Page 1


Sommario

Utile di Asm e del gruppo sempre in aumento Daniele Bruno - Amministratore Unico ASM

Differenziata, a Giugno raggiunto il 66% Piero Mognaschi - Direttore Generale ASM

Mognaschi: Raccolta Differenziata, superata quota 66% Pag. 3

Bruno: L’utile della nostra Azienda è ancora da record

P

Pag. 3

L’Asienda MAGAZINE

La notizia del mese FARMACIE, UTILI E SERVIZI SEMPRE IN AUMENTO Pagg. 8-9

Editore: Asm Voghera Spa, Via Pozzoni 2, 27058 - Voghera (PV) Autorizzazione Tribunale: n. 2/2014 del 21.07.2014 Direttore Responsabile: Piero Mognaschi Responsabile di Redazione: Rosanna Martinotti Redazione: Andrea Pestoni Progetto grafico e impaginazione: Ufficio Stampa Asm Voghera Spa Ha collaborato: Lella Carlino.

Pag. 2

er il Gruppo ASM Voghera il 2018 si chiude con l’utile record di 6,3 milioni di euro, in miglioramento rispetto a 5,9 milioni dell’esercizio precedente, che già aveva fatto registrare il miglior risultato nella storia del Gruppo. L’esercizio 2018 ha registrato un incremento del fatturato da 60,2 a 62,3 milioni di euro a seguito del quale il risultato ante imposte si è attestato a 7,6 milioni (7,3 milioni nell’esercizio 2017).

P

er la prima volta da quando è stato adottato il nuovo metodo di raccolta differenziata dei rifiuti, nello scorso mese di giugno la percentuale raccolta si è attestata al 66%, ovvero un punto percentuale in più rispetto alla soglia prevista dall’Unione Europea. Si tratta di un risultato molto importante, che è stato raggiunto con largo anticipo rispetto alla tempistica che era stata preventivata all’inizio di questo nuovo e ambizioso progetto.

Per quanto riguarda la nostra Asm, il bilancio d’esercizio ha visto un risultato netto di 1,8 milioni ed ha registrato un significativo miglioramento della Posizione Finanziaria Netta di 4,6 milioni nonostante 1,1 milioni di dividendi pagati ai soci.

Il raggiungimento di questo traguardo è per noi un grande motivo di orgoglio, non tanto per una nostra soddisfazione personale, ma perché a beneficiarne è tutta la Città di Voghera.

Il miglioramento di tutti i conti della nostra Azienda, oltre a quelli della Società del gruppo, induce a pensare che anche nel 2019 Asm Voghera S.p.A., proseguirà con successo la propria attività nel settore dei Servizi Pubblici Locali, mantenendo e rafforzando il proprio ruolo di Azienda leader del territorio e cercando di espandere sempre di più il proprio mercato anche nelle regioni limitrofe, come già sta avvenendo in Piemonte.

Mi auguro che d’ora in poi questa percentuale, anche grazie alla collaborazione di tutti i Cittadini, venga ulteriormente incrementata per migliorare ancora di più i servizi che vengono forniti alla collettività. Un ringraziamento sentito va a tutti i componenti del settore Igiene Urbana, che ogni giorno lavorano non solo per tenere pulita la nostra Città, ma anche per aiutare i Cittadini a svolgere una corretta raccolta differenziata. Pag. 3


E’ positivo il bilancio 2018 di Asm, sia quello consolidato del gruppo sia quello della Holding. Si tratta del primo bilancio approvato dopo la nascita della Società Reti Di. Voghera Srl ed è questa la principale novità del documento finanziario 2018. Il bilancio consolidato del gruppo Asm (composto, oltre che dalla S.p.A., anche dalle Società partecipate Asm Vendita e Servizi Srl, Fabbrica Energia Srl, Asmt Tortona Spa e Reti Di. Voghera Srl) è stato chiuso al 31 dicembre 2018 con un risultato positivo ante imposte di Euro 7.615.835 ed un utile netto consolidato pari ad Euro 5.726.140 dopo le imposte che incidono sul risultato per Euro 1.320.295. Il risultato netto di gruppo è in aumento rispetto al precedente esercizio, in cui ammontava ad Euro 5.554.095. L’utile netto del gruppo aumenta quindi, rispetto al consolidato 2017, di 172.045 euro grazie all’effetto combinato dell’aumento di Asmt Tortona e dell’utile della società Reti Di. Voghera Srl, mentre va registrato un calo dell’utile netto della società Asm Vendita e Servizi. Come detto, per la prima volta, il bilancio consolidato del gruppo comprende i risultati della società Reti Di. Voghera Srl. Anche per quanto riguarda Asm Voghera S.p.A. Holding, il bilancio 2018 è il primo successivo alla nascita della Newco Reti Di. Voghera Srl, società creata per ottemperare agli obblighi di separazione funzionale, che opera dei settori della distribuzione del gas e dell’energia elettrica. Per effetto del conferimento dei suddetti rami d’azienda, il valore della produzione è complessivamente in diminuzione non risulPag. 4

tando più presenti i ricavi della distribuzione energia elettrica e gas a partire dal mese di luglio. Risultano pertanto presenti soli sei mesi di ricavi da tale attività. L’ammontare dei ricavi venuti meno è pari a circa Euro 4 milioni. Complessivamente il fatturato è in diminuzione rispetto allo scorso esercizio di Euro 2.039.697 (pari a circa il 6%), mentre i costi operativi risultano in aumento, principalmente riconducibile

UTILE DA RECORD

per Asm e le Società del Gruppo

all’aumento dei costi per materie, per Euro 679.162 comportando una diminuzione del margine operativo lordo di Euro 2.597.517 (pari a circa il 42%). Gli ammortamenti, risultano in calo di Euro 1.594.532, a seguito del conferimento dei rami energia elettrica e gas. Gli altri ricavi risultano in aumento di Euro 302.237 a fronte di maggiori sopravvenienze attive registrate nell’esercizio. “Il bilancio consolidato del Gruppo Asm ed il bilancio di Asm

Voghera S.p.A. relativi all’esercizio finanziario 2018 sono in miglioramento rispetto agli esercizi precedenti – commenta l’Amministratore Unico di Asm Voghera S.p.A., Daniele Bruno – Diversamente dagli anni scorsi cambia il bilancio della Holding, perché bisogna tenere conto della nascita della Società Reti Di. Voghera Srl, che a partire dal mese di luglio del 2018 ha preso in carico la gestione delle reti di distribuzione del gas e dell’energia elettrica”. Pag. 5


Asm, nel mese di giugno ha raggiunto il risultato prefissato per il 2020: in tale mese la percentuale di raccolta differenziata nel territorio comunale di Voghera è arrivata al 66% (l’ultima rilevazione di maggio era pari al 58,5%), superando così per la prima volta la soglia del 65%. L’aumento di diversi punti percentuali registrato in un solo mese (maggio-giugno 2019) è dovuto in buona parte alle sanzioni che sono state elevate dagli ispettori ambientali nei confronti di coloro che non effettuavano una raccolta differenziata corretta. Pur in presenza di un importante miglioramento rispetto al passato che aveva visto gli ultimi mesi stabili con percentuali di differenziata intorno al 5759%, ciò che rendeva difficile il salto di qualità era lo smaltimento del rifiuto non conforme soprattutto nei contenitori riservati al verde, a volte troppo contaminato per essere smaltito correttamente. Attraverso l’utilizzo delle “foto-trappole” e grazie all’impegno degli ausiliari dell’ambiente, molti utenti che in modo reiterato continuavano a conferire l’indifferenzia-

Pag. 6

RACCOLTA DIFFERENZIATA risultato record al 66%

to nei cassonetti sbagliati, sono stati individuati e sanzionati, consentendo così una migliore qualità del rifiuto. L’aumento di diversi punti della percentuale di raccolta differenziata, infatti, è da imputarsi ad un miglioramento proprio del Verde, oltre che dell’Umido raccolti, arrivati a giugno al 18% ed al 17% rispettivamente. “Questo risultato è davvero soddisfacente, io stesso sono rimasto favorevolmente sorpreso da un incremento così consistente in un solo mese. – commenta Daniele Bruno, Amministratore Unico di Asm Voghera S.p.A. – Non posso che rinnovare i miei ringraziamenti ai nostri dipendenti del settore Igiene Urbana che con professionalità e impegno monitorano e segnalano costantemente le eventuali problematiche riscontrate. Ovviamente i controlli proseguiranno anche in futuro per rispetto alla maggioranza di cittadini che con rispetto per la collettività e per l’ambiente hanno imparato a differenziare correttamente i propri rifiuti”.

Pag. 7


Dopo il bilancio 2018 di Asm e l’utile record del gruppo, anche per le ex Farmacie Comunali è arrivato il momento di tirare le somme. Da una prima analisi dei conti e dell’attività del primo semestre 2019, emerge che questo servizio ha risentito positivamente della nuova gestione targata Asm, complici anche alcune strategie di marketing e di organizzazione del servizio che sono state avviate quest’anno. La nuova gestione di Asm ha portato anzitutto all’apertura, anche al sabato, delle tre farmacie ed all’applicazione di uno sconto minimo del 10% sui prodotti esposti a tutti i clienti. Prodotti che sono stati anche rinnovati e integrati da una linea con lo storico brand della nostra Azienda, proprio a suggellare questa nuova gestione. Una strategia di marketing che, secondo i primi dati raccolti, ha prodotto i suoi frutti, con un aumento, in alcuni casi anche notevole, delle vendite e del fatturato delle Farmacie. Comparando i conti delle tre ex Farmacie Comunali (il raffronto è fra i semestri gennaio-giugno 2018 e gennaio-giugno 2019), si registra un incremento complessivo medio del fatturato superiore al 12%, che al netto degli sconti effettuati significa crescite delle vendite superiori al 20%. In particolare le farmacie 2 e

Pag. 8

FARMACIE AL TOP

fatturato record e nuovi servizi

3 hanno visto una crescita compresa tra il 30 ed il 40% mentre la farmacia 1, storicamente caratterizzata da volumi maggiori, ha registrato un fatturato sostanzialmente stabile.

“Innanzitutto ringrazio la farmaciste e tutti i dipendenti delle farmacie per l’impegno e la professionalità sempre dimostrate. I primi risultati sono davvero soddisfacenti e sono la testimonianza concreta che la nuova gestione di Asm sta dando nuovo impulso alle ex Farmacie Comunali, sia in termini di servizi, sia per quanto riguarda i risultati - sottolinea Daniele Bruno, Amministratore Unico di Asm Voghera S.p.A. – Numeri positivi fanno sempre piacere, ma ciò

che più mi preme è rendere il servizio sempre più in linea con l’esigenza di nostri clienti che, ricordo, sono anche i nostri soci. Per questo motivo abbiamo deciso di aprire le farmacie anche al sabato e di applicare uno sconto, al momento del 10% ma che se i risultati saranno confermati spero di poter presto incrementare

ulteriormente, a tutti i nostri clienti. Su tali pilastri proseguiremo questa opera di rilancio, perché le Farmacie ex Comunali sono un patrimonio di tutti i Vogheresi e di tutti gli abitanti dei comuni soci, che devono essere orgogliosi del successo delle loro Farmacie”.

Pag. 9


VENDUTE LE QUOTE di Fabbrica Energia Mercoledì scorso, con atto notarile, Asm Voghera S.p.A. ha formalizzato la cessione della Società Fabbrica Energia Srl alla Società Engie Servizi Spa di Roma, che ha formulato la miglior offerta nell’ambito della gara indetta per l’alienazione della medesima. La Società è stata ceduta al prezzo di 717 mila euro: Asm Voghera S.p.A., titolare del 50% delle quote societarie, ha incassato 358 mila e 500 euro, con un impatto positivo a conto economico superiore ai 300

mila euro. La dismissione della società Fabbrica Energia, che era stata creata da Asm insieme ad ASTA Spa, Società del Gruppo Gavio di Tortona per operare nel settore del fotovoltaico, rientra nel piano di razionalizzazione e taglio delle partecipazioni azionarie considerate non strategiche, per adeguarsi alla legge Madia di riforma della pubblica amministrazione.

I Comuni soci

Dismessa la Società che opera nel settore fotovoltaico per ottemperare ai dettami delle legge Madia

Voghera - Ecco la carta

di identità per gli alberi cittadini Un nuovo censimento del verde geolocalizzato su cartografia informatica. Nasce la “carta d’identità elettronica” degli alberi vogheresi. Il Comune di Voghera e Asm Voghera, braccio operativo dell’amministrazione, stanno creando un programma informatico all’interno del quale verrà inserito il censimento di tutte le essenze arboree specificando le caratteristiche botaniche e geolocalizzandole singolarmente. Attualmente a Voghera ci sono cinque mila piante. Tra le specie presenti bagolari, tigli, pini, lagerstroemie, abeti, larici, aceri, betulle, cipressi, querce. Con questo nuovo metodo sarà possibile controllare a computer le caratteristiche specifiche di ogni albero migliorando la gestione del verde con effetti benefici sulla programmazione. Il progetto, senza investi-

menti aggiuntivi rispetto al costo di contratto di servizio con Asm, parte nei prossimi giorni e durerà due anni. Il nuovo sistema consentirà una gestione precisa che permetterà il miglioramento della salute delle piante. «Rendiamo migliore l’operatività relativa al verde pubblico attraverso un monitoraggio costante che ci consentirà una pianificazione e programmazione degli interventi - commenta il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Daniele Salerno - L’attività inizierà entro breve e si concluderà in due anni. Soltanto nel 2019 abbiamo messo a dimora circa trecento piante in sostituzione di essenze che erano ammalate con la collaborazione delle scuole e dei cittadini, a sottolineare quanto sia primario l’aspetto del verde per la città».

IL SUPER QUIZ c’è una vincitrice! E’ la collega Mirella Sgorbini la vincitrice del concorso che abbiamo pubblicato sull’House Organ del mese di Giugno. Si trattava di indovinare i nostri tre colleghi ritratti nella foto, che sono Gioachino Insalaco, Fulvio Marchese, Aldo Pecoriello e Fabio Merlini. A Mirella andrà un simpatico omaggio da parte della redazione de “L’Asienda”. Pag. 10

Pag. 11


Il Cral Pag. 12

Prevista anche una tappa lungo l’affascinante cammino di Santiago di Compostela con arrivo al Santuario

Un tour in Portogallo

Pag. 13


Posti da sogno Il magazine Cosmopolitan ha stilato una classifica, o meglio ha fatto un elenco, dei principali posti al mondo che, secondo il giornale, sarebbero da visitare almeno una volta nella vita.

SPECIALE VACANZE il reportage del magazine Cosmopolitan

L’articolo è firmato da Valentina Ciannamea, giornalista e “cosmogirl” (come si definisce lei), che per realizzare questo articolo ha visitato gran parte di questi posti, per poi realizzare un reportage fotografico per conto di Cosmopolitan. Il risultato sono alcune vacanze da sogno, che almeno una volta nella vita bisognerebbe davvero fare.

SEYCHELLES

BORA BORA

NAMIBIA BAHAMAS

ROUTE 66 Pag. 14

Pag. 15


Al Bar dell’Asienda AREA 51, è tutto pronto per la grande invasione! Cosa si nasconde nella segretissima Area 51? Ci siamo chiesti tutti, almeno una volta nella vita, cosa succede nella base situata nel deserto del Nevada dove si dice il governo degli Stati Uniti nasconda le prove dell’esistenza degli alieni e alcuni resti di ufo precipitati negli anni sulla Terra. Pare che adesso oltre un milione di persone abbia intenzione di scoprirlo, marciando il prossimo 20 settembre verso la meta. La “missione” è stata battezzata “Storm Area 51” e vanta anche un gruppo su Facebook, con oltre 55 mila interazioni tra gli utenti, e un sito web. Nel regolamento l’intenzione è chiara: “Ci incontreremo all’attrazione turistica Area 51 Alien Centre e coordineremo la nostra entrata”, con tanto di indirizzo del meeting. Per sfuggire agli eventuali interventi della sicurezza, gli organizzatori propongono di avanzare attraverso il deserto utilizzando la famosa “posizione Naruto”, una modalità di corsa con cui l’omonimo eroe Manga evita tutti i suoi nemici in combattimento. Il post si conclude con un convinto: “Vediamoli questi alieni!” L’idea è partita da uno scherzo e ha poi assunto proporzioni enormi e ad oggi conta 1,3 milioni di parteci-

panti. L’inventore si chiama Jackson Barnes e il piano lo ha organizzato nei minimi particolari. Sul gruppo ha condiviso una foto satellitare dell’area e ha diviso l’immaginario “esercito” di quel giorno in tre diverse truppe, pronte ad attaccare al momento opportuno, tra cui appunto i “Naruto runners” e i “lanciatori di rocce”. Dopo qualche giorno però, l’evento era diventato così grande che Barnes ha ritenuto opportuno rassicurare il governo degli Stati Uniti di non avere intenzione di portare a termine davvero il suo piano. “Non sono io il responsabile - scrive su Facebook - se poi alcune persone decideranno veramente di occupare l’Area 51”. Tuttavia il consenso non si ferma e sul sito “Storm Area 51” sono già pronte le magliette per il giorno dopo l’invasione, che dicono “I survived Area 51”. Sull’argomento ha ritenuto opportuno esprimersi Laura McAndrews, portavoce dell’aeronautica militare statunitense. “L’areonatica proteggerà sempre l’America - dice in un’intervista rilasciata al Washington Post - e questo comprende anche la base aerea di Edwards, di cui l’Area 51 è una zona molto sorvegliata in quanto campo di addestramento dell’aviazione, il che dovrebbe scoraggiare chi stia pensando di avvicinarsi a un’area protetta”. La McAndrews, nel suo messaggio, sottolinea anche la vera funzione dell’Area 51, ovvero quella di base di addestramento. Non resta che attendere il 20 settembre per scoprire chi si farà vivo ad Amargosa Valley per la “grande spedizione”.

Pag. 17

Profile for ASM Voghera

Magazine Aziendale Luglio Agosto 2019  

Magazine Aziendale Luglio Agosto 2019  

Advertisement