__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

dello Sferisterio

ENIGMISTICA, GIOCHI E CURIOSITA' PER PICCOLI E GRANDI MELOMANI

NEWSLETTER N.1

·aMiCi·

150 ANNI DAL DEBUTTO 1871-2021 100 ANNI DALLA PRIMA VOLTA ALLO SFERISTERIO 1921-2021

AIDA FESTEGGIA DUE VOLTE

CONOSCI IL CIGNO DI BUSSETO?

GIOCA CON L'OPERA

150 + 100 Il debutto al Cairo e allo Sferisterio | 2

Giuseppe Verdi Aneddoti e curiosità | 3

Riuscirà Radamés a raggiungere la sua amata? | 4


Indice

Compleanno x2

02 Compleanno x 2

Aida, la storia della principessa etiope è una delle opere più conosciute di Giuseppe Verdi. Noi la festeggiamo due volte: sono trascorsi infatti 150 anni dal debutto al Teatro Reale del Cairo nel 1871 e, in più, quest'anno spegne 100 candeline sul palco dello Sferisterio di Macerata dove andò in scena per la prima volta nel 1921. In quell'occasione l'arena maceratese si trasformò e, da stadio per il gioco della palla al bracciale, divenne uno spazio per ospitare l'opera con il palcoscenico all'aperto più grande d'Europa. Grazie al Conte Pier Alberto Conti, un appassionato melomane e mecenate, Aida debuttava allo Sferisterio il 23 luglio 1921. Diciassette serate di enorme successo. Aveva inizio una lunga storia e anche quel percorso che oggi si chiama Macerata Opera Festival. Gioca con AIDA e con lei scoprirai la magia dell'opera.

02 Amici Kids & Young 03 Protagonisti: Giuseppe Verdi 04 Celeste Aida : il labirinto 05 Cruciverba lirico 05 La storia di Aida 06 Ritaglia e colora 06 Trucco e parrucco 07 Auguste Mariette 08 Costumi di scena 09 Ombre nella Piramide 10 Curiosità egizie 11 Chi lo sa? 12 Test: In che opera ti riconosci?

RINGRAZIAMENTI

Ideazione e testi Ana Bermejillo, Lucia Rosa Disegni Giulia Clerici, Ilaria Palpacelli

aMiCi | 02

Amici Kids & Young Chi siamo

Facciamo...

Partecipa!

L'associazione Amici dello Sferisterio nasce nel 2016 . Nel 2020 crea una sezione che vuole far scoprire a bambini e ragazzi l'opera lirica. A Macerata abbiamo un teatro unico al mondo, lo Sferisterio, il più grande all'aperto dedicato al melodramma. Scopri con noi questo luogo e vivilo insime alla tua famiglia !

C’erano una volta Violetta, Figaro, la Principessa Turandot e tantissimi altri personaggi: sognatori, audaci, simpatici, impavidi e valorosi. Eh sì, nelle opere liriche ce n’è davvero per tutti i gusti! Con questa newsletter ti invitiamo a scoprirli con noi. Altre info sulla nostra pagina FB e sul sito!

Colora, ritaglia, impara, scopri, emozionati. Raccontaci le tue scoperte e le tue emozioni. Vuoi partecipare alle visite? Ti interessano i nostri incontri? Vuoi ricevere questo giornalino a casa? Scrivici! amicidellosferisterio@gmail.com Ti aspettiamo anche su Facebook /Amicisferisteriokidsyoung


PROTAGONISTI aMiCi | 03

Chi è il compositore di Aida Giuseppe Fortunino Francesco Verdi nasce il 10 ottobre 1813 a Roncole di Busseto, un paese vicino Parma, da una famiglia modesta. Fin da bambino manifesta attitudini musicali e prende lezioni dall'organista del paese, imparando a suonare sull'organo della chiesa delle Roncole per poi continuare a Busseto con il Maestro Provesi. Grazie alla generosità di Antonio Barezzi, mecenate e protettore del compositore sin dall'adolescenza, riuscirà a portare a compimento i suoi studi a Milano. Nel 1836 ne sposa la figlia Margherita; nei due anni successivi nascono Virginia e Icilio e vince il concorso per maestro di musica a Busseto. La sua vena compositiva lo spingerà a tornare Milano dove nel 1839 esordisce alla Scala. A seguito dell'insuccesso della sua seconda opera e colpito da gravi lutti familiari, Verdi pensa di abbandonare per sempre la musica. Due anni più tardi, nel 1842, il suo "Nabucco" ottiene alla Scala un incredibile successo che lo renderà famosissimo. Da qual momento non smetterà più di scrivere: Rigoletto, Traviata, Trovatore, Aida, Falstaff solo per citare alcuni titoli. Comporrà in tutto 27 opere. Muore a Milano il 27 gennaio del 1901 e ancora oggi è il compositore italiano più famoso al mondo. SCOPRI DI PIÙ SULLA NOSTRA PAGINA FB


IL LABIRINTO CELESTE AIDA

Riuscirà il giovane guerriero Radamés a raggiungere la principessa Aida che lo aspetta in cima alla Piramide? Aiutalo a trovare il percorso giusto. Attenzione ai fiori di loto avvelenati. Non farlo finire tra le braccia di Amneris, la figlia del Faraone!

Divertiti a scrivere con i geroglifici come gli Egizi. Questi li abbiamo inventati noi! Se vuoi scoprire altre curiosità e info sugli Egizi vai pag. 10!

aMiCi | 04

MESSAGGI IN CODICE A

F

K

P

U

B

G

L

Q

V

C

H

M

R

X

D

I

N

S

Y

E

J

O

T

Z

Rappresentava il sole del mattino e, di norma, era raffigurato come uno scarabeo stercorario

Padre di Aida, re di Etiopia


CRUCIVERBA LIRICO

ORIZZONTALI 2. Il fiume dell'Egitto 4. Il Dio Sole 7. L'alfabeto degli Egizi 8.Verdi è nato nel mese di... 9. Un animale sacro 10 E' innamorato di Aida 12. La prima moglie di Verdi 14. Il padre di Amneris 16. Li effettua l'archeologo VERTICALI 1.La capitale dell'Egitto 3. Figura mitologica ai piedi delle Piramidi 5.Opera Lirica 6. La principessa Etiope 11.Annunciano il Trionfo di Radames 13. E' nata in Egitto 15. Un'isola verde nel deserto

aMiCi | 05

Crea la tua Aida e inviaci il tuo disegno via email! (amicidellosferisterio@gmail.com) Lo pubblicheremo!

LA STORIA DI AIDA All'epoca della potenza dei Faraoni, il giovane Radamés era appena stato nominato generale per guidare l'esecito egiziano nella battaglia contro gli Etiopi in marcia verso l'Egitto. Se fosse tornato vincitore, il Faraone gli avrebbe concesso la mano di sua figlia Amneris innamorata di lui. Radamés però amava, riamato, Aida, una giovane etiope prigioniera alla corte di Amneris. Nessuno sapeva che lei era una principessa, figlia del re Amonasro. Radamés vince la battaglia e porta in Egitto diversi prigionieri, tra i quali Aida riconosce il padre e per l'incolumità di entrambi, non svela che quello è il re etiope.

Grazie a Radamés, padre e figlia potranno restare a vivere insieme alla corte del Faraone. Amneris intanto ha capito che Radamés è innamorato di Aida ed è gelosa. Amonasro chiede alla figlia di scoprire un importante segreto militare e Aida, combattuta tra l'amore per il padre e quello per Radamés, gli obbedisce. Il giovane generale le racconta i particolari della battaglia ma viene scoperto e accusato di tradimento. Processato, viene condannato a essere sepolto vivo. Aida penetra furtivamente nella tomba e i due innamorati muoiono insieme.


RITAGLIA E COLORA

Ecco la maschera di Amneris, la figlia del Faraone. Colora il disegno e prima di ritagliarlo incollalo su un cartoncino (chiedi aiuto a mamma o papà ). Cerca un elastico e indossa la maschera. Condividi una tua foto sulla nostra pagina FB

aMiCi | 06

TRUCCO E PARRUCCO Gli Egizi nutrivano una grande passione per le pratiche cosmetiche e davano al trucco un profondo significato religioso. Nelle piramidi, gli archeologi hanno trovato cofanetti e scrigni contenenti creme, rossetti, ombretti. Bes era la divinità che, con le sue smorfie, veniva rappresentata sui vasi per cosmetici. Ogni donna possedeva anche un piccolo mortaio dove preparava il khol, il famoso pigmento nero col quale usavano truccare gli occhi e le sopracciglia.


IL PERSONAGGIO aMiCi | 07

AUGUSTE MARIETTE L'archeologo che "inventò" Aida era un egittologo francese e fondatore del Museo Egizio del Cairo. SCRITTO DA: LUCIA ROSA

CHI ERA IL KEDIVÉ? Era il titolo che designava il viceré d'Egitto. Il termine è passato poi a significare sultano e infine re.

Quando parliamo di Aida pensiamo subito a Verdi. Molto spesso le storie utilizzate dai compositori per le loro opere sono tratte da racconti scritti da autori famosi oppure da opere teatrali adattate per il melodramma. Il papà di Aida si chiamava Auguste Mariette, un archeologo che fu nominato egittologo dal Museo del Louvre nel 1848. Partecipò a diversi scavi e contribuì a scoprire tombe e templi: grazie al suo lavoro fu nominato responsabile degli scavi dal Kedivé d'Egitto. Fu il primo curatore del Museo del Cairo.

Nel tempo libero, tra uno scavo e l'altro, si dilettava a scrivere e dalla sua penna uscì la novella a sfondo egizio intitolata Aida. L'archeologo la propose al Kedivè suggerendo che poteva essere il soggetto per un'opera lirica da commissionare per l'inaugurazione del Canale di Suez. Il Kedivè fu entusista della proposta e autorizzò Mariette a cercare un compositore e fare tutto il necessario per la messa in scena. Così la storia finì sul tavolo di Giuseppe Verdi. Aida debuttò al Teatro Reale del Cairo il 24 dicembre 1871 e poi a Milano nel febbraio del 1872.


aMiCi | 08

COSTUMI DI SCENA

LE SARTE DEL NOSTRO TEATRO HANNO PREPARATO I VESTITI PER RADAMÉS. SE VUOI AIUTARCI CON LE PROVE COSTUME COLORA GLI ABITI, RITAGLIALI E VESTI IL PERSONAGGIO. CONDIVIDI UNA FOTO DEL TUO RADAMES SULLA NOSTRA PAGINA FB!


OMBRE NELLA PIRAMIDE aMiCi | 09 AIDA, RADAMÉS, IL FARAONE, UN CAMMELLO PER VIAGGIARE NEL DESERTO, UN GATTO MAGICO? COSTRUISCI LA TUA PIRAMIDE 3D E PROVA A RACCONTARE QUESTA STORIA UTILIZZANDO LE FIGURE!


Gli Egizi e la musica

A tavola con gli Egizi...

Anche nell'antico Egitto si faceva musica! Era considerata un dono del cielo ed era fonte di letizia e serenità. Il suo nome era, infatti “Hy” che significa gioia, beatitudine. Secondo la mitologia degli Egizi, l’inventore della musica fu Thoth, il dio dalla testa di Ibis). Sappiamo con certezza che utilizzarono anche complessi strumentali composti da tanti elementi. Essi erano guidati da un direttore (o maestro) che batteva un bastone o faceva ampi movimenti delle mani per dare il ritmo.

Pentagramma

Gli Egizi, come tutti i popoli antichi, non avevano inventato un modo per scrivere la musica. Solo nel Medioevo ciò fu possibile grazie a Guido d'Arezzo, un monaco che diede forma e nome alla scrittura musicale. Così i musicisti oggi utilizzano le note e le scrivono su dei quaderni chiamati spartiti

con

delle

righe

speciali

chiamate

pentagrammi. Conosci il nome delle note? Riusciresti a disegnarle al posto giusto sul pentagramma qui sotto?

È passato tanto tempo e ovviamente non sono giunti a noi dei ricettari scritti dagli Egizi che possano esser utili per metterci a pasticciare in cucina. Però, attraverso i geroglifici, i reperti archeologici trovati nelle tombe, la geografia e la storia, gli studiosi sono riusciti a capire cosa c'era sulla tavola egiziana. Innanzi tutto, grazie al Nilo, l'Egitto era molto fertile e venivano coltivati furmento e cereali: orzo, farro, grano, lenticchie e tante verdure come i piselli, le cipolle e i cetrioli. C'era molta frutta: i fichi, i datteri, i melograni, il melone e l'uva. Per dolcificare utilizzavano il miele. Il pane veniva prodotto con la farina macinata e lievitava naturalmente. Non avevano capito la magia della lievitazione! Con l'orzo, oltre a zuppe e alla farina, gli Egizi producevano la birra. Bollivano in acqua l'orzo germogliato e facevano fermentare il liquido ottenuto. Anche l'uva veniva spermuta e ne ricavavano il vino. Il suo utilizzo non era così comune. Veniva conservato in anfore sigillate. Caccia e pesca, oltre all'allevamento di capre, pecore e mucche fornivano il necessario per arricchire la tavola con la carne.

DO: se do qualcosa a te RE: è il re che c'era un dì MI: è mi per dire a me FA: la nota dopo il MI SOL: il sol di fronte a me LA: se proprio non è qua SI: se non ti dico no E così ritorno al DO! aMiCi | 10

CERCA E IMPARA QUESTA CANZONCINA TRATTA DAL FILM "TUTTI INSIEME APPASSIONATAMEN TE" E VEDRAI CHE NON LE DIMENTICHERAI PIÙ!


CHI LO SA? aMiCi | 11

Sei un melomane?

collega ogni titolo alla sua trama

1.Don Giovanni

A.Non puoi avere una figlia troppo bella se lavori per il Duca di Mantova

2.Turandot

B. Grazie a questo oggetto, Tamino, con l'aiuto del suo fedele amico Papageno, supererà le prove e sposerà Pamina, la figlia della Regina della Notte.

3.Pagliacci

C. Le promesse da marinaio alle giovani geishe non valgono niente.

4.Rigoletto

D. Alfredo ama Violetta e Violetta ama Alfredo. Però le cose non sono mai facili nel melodramma.

5.Madama Butterfly

E.Tre streghe che predicono il futuro, una moglie che brama il potere, un bosco che cammina e qualche fantasma...

6.L'italiana in Algeri

F.Mustafà cerca una nuova moglie ma l'italiana Isabella gli farà ripensare il suo programma amoroso

7.Carmen

G. Anche la principessa cinese più spietata e crudele alla fine si innamora.

8. La Traviata

H.Nedda ha troppi spasimanti e la gente di circo può diventare gelosa.

9.Il Flauto Magico

I. Zingare, toreri e sergenti... la passione morde. Non ci sarà lieto fine

10.Macbeth

J. L'uomo che ama tutte le donne e vuole sfidare la morte PER APPROFONDIRE

Libri fantastici e dove trovarli Ci sono tanti libri per delle arie verdiane. 6 storie approfondire la vita e le che raccontano la grande opere di Giuseppe Verdi. opera frutto del genio. Questi i nostri suggerimenti: Prefazione di B. Venezi. Acquistabile: www.panini.it IL CIGNO DI BUSSETO Cristina Bersanelli. 2020 GIUSEPPE VERDI E LE Un libro per bambini da 5 a FORMICHE DI F.VETTORI 10 anni e corredato da tre Claudia Lapolla. illustrazioni da colorare. Armelin Musica. 2013 Acquistabile online. Un libro molto divertente www.teatroregioparma.it per scoprire la produzione e la biografia del maestro di SCOPRI LA MUSICA LIRICA Busseto, insieme alle INSIEME A TOPOLINO. simpatiche formiche di Fabio Panini. 2021 Vettori. Arriva in edicola un topolibro Età di lettura, dai 7 anni.


Giuseppe Verdi ha composto 27 opere, 40 Gioachino Rossini, oltre 50 Gaetano Donizetti. Solo per citarne alcuni. Ma il catalogo è immenso. Prova a scoprire in che opera potresti riconoscerti rispondendo a questo test!

Secondo te, quale sarebbe l'ingrediente che non può mancare per essere felice? A. La libertà B. Il potere C. L'amore D. Il successo E. La passione Il /la tu* compagn* ideale? A. Un* che non mi lascerà sol* alla prima difficoltà B. Dovrebbe ambire, come me, a essere bravissim* C. Ancora non saprei... D. Un eroe E. L'amore è ribelle. Se mi vuoi bene, probabilmente io non lo farò. Cosa ti spaventa di più? A. La malattia B. I boschi. Soprattutto se camminano pure C. La possibilità di essere scambiato per un altro D. La schiavitù E. La corrida non mi piace per niente

Una persona o una cosa che proprio non sopporti A. Qualcuno che vuole decidere per me B. Le persone che giudicano sempre quel che faccio C. Quando mi prendono in giro o prendono in giro un mi* compagn*. D. Le ingiustizie E. Non sopporto coppie gelose, o amiche/amici che mi vogliono solo per loro Una città o un paesaggio che ti ispirano particolarmente A. Parigi è fantastica. La tour Eiffel, la Senna e gli Champs Elysés B. La Scozia, con i suoi boschi, i suoi castelli e i suoi misteri C. La Lombardia è favolosa e Mantova è particolarmente bella D. Una crociera sul Nilo è un viaggio perfetto E. Niente è come la Spagna! Siviglia è il mio sogno Ora conta le lettere delle risposte e scopri che opera sei!

Quanti gatti sei riuscito a trovare tra le pagine di questa newsletter? I gatti erano considerati sacri nella società egizia: uccidevano i serpenti cobra, proteggevano la casa ed erano simbolo di grazia. Anche loro venivano mummificati dopo morti.

In che opera ti riconosci?

Ora che sei arrivato alla fine è il momento di un po' di musica! Chiedi a mamma e papà di ascoltare insieme qualche brano dell'Aida di Verdi!

A: Traviata B: Macbeth C:Rigoletto D:Aida

E:Carmen

Vuoi trovare le risposte al cruciverba e l'uscita del labirinto? Cerca sulla nostra pagina Facebook. https://www.facebook.com/amicisferisteriokidsyoung Nel prossimo numero della newsletter aMiCi, conosceremo Violetta, Alfredo e Parigi!

Profile for amicidellosferisterio

1-Newsletter Amici dello Sferisterio KIDS - Tanti auguri, Aida!  

Enigmistica, giochi e curiosità per piccoli e grandi melomani. Un newsletter dell' Associazione Amici dello Sferisterio. Macerata (Italia)....

1-Newsletter Amici dello Sferisterio KIDS - Tanti auguri, Aida!  

Enigmistica, giochi e curiosità per piccoli e grandi melomani. Un newsletter dell' Associazione Amici dello Sferisterio. Macerata (Italia)....

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded