Page 1

1


2 Angel cake ................................................................................................................................................. 3 Aragostine .................................................................................................................................................. 4   Brownies ai frutti di bosco .......................................................................................................................... 7   Carrot cupcakes ......................................................................................................................................... 7   Cestini di pesche ........................................................................................................................................ 8   Cheesecake alle pesche ............................................................................................................................ 8   Chiffon cake alla liquirizia di Tuki ............................................................................................................... 9   Choco-lemon layer cake .......................................................................................................................... 10   Chocolate-Pumpkin pie ............................................................................................................................ 12   Cioccolatini ripieni di cioccolato bianco al profumo di clementine ............................................................ 13   Couques ................................................................................................................................................... 14   Crostata-flan alle prugne .......................................................................................................................... 15   Crostata ripiena di pere e cioccolato ........................................................................................................ 16   La torta per non sbagliare ........................................................................................................................ 17   Crostatine ai frutti di bosco e crema di cioccolato .................................................................................... 18   Crumble di prugne .................................................................................................................................... 19   I Crustoli di Natale .................................................................................................................................... 20   Cupcakes ................................................................................................................................................. 21   Le Cuzzupe .............................................................................................................................................. 22   Fichi crocette ............................................................................................................................................ 23   Gènoise con crema all'arancia e bavarese al cioccolato bianco e liquirizia ............................................. 24   Meringata rustica alle arance ................................................................................................................... 25   Mono-mini-light-chessecake .................................................................................................................... 26   Muffin al cocco ......................................................................................................................................... 27   Muffin allo yogurt ...................................................................................................................................... 27   Pancakes di Nigella .................................................................................................................................. 28   Paris-brest con crema al limone e frutti di bosco ..................................................................................... 29   Rotolo ripieno di marmellata di pesche alla vaniglia e pesche sciroppate ............................................... 30   Pasta frolla – Crostata con la marmellata ................................................................................................ 31   Plumcake alle ciliegie ............................................................................................................................... 31   Quadrotti al (Mars) latte condensato e cioccolato .................................................................................... 33   Sachertorte ............................................................................................................................................... 34   Scorze d'arancia candite al cioccolato ..................................................................................................... 35   Spuma di tiramisù .................................................................................................................................... 36   Lo strudel mele e cioccolato ..................................................................................................................... 37   Susumelle ................................................................................................................................................ 38   Tartufi al cioccolato e amaretti ................................................................................................................. 39   Tarte tatin al kiwi ...................................................................................................................................... 39   Tenerina con fragole essiccate ................................................................................................................ 40   Torta ai mandarini .................................................................................................................................... 41   Torta alla panna ...................................................................................................................................... 42   Torta al cioccolato e amarene ricoperto di MMF ...................................................................................... 43   Torta di mele ............................................................................................................................................ 45   Torta di pesche alla fiorentina .................................................................................................................. 46   Tortine al limone, blueberries&ribes ......................................................................................................... 47   Tortine al mascarpone e nutella con scaglie di cioccolato bianco ........................................................... 49   Torta soffice all'arancia ............................................................................................................................ 49   Il tronchetto di Natale ............................................................................................................................... 50   La Viennetta al panettone ........................................................................................................................ 51   Vol-au-vent di macedonia ........................................................................................................................ 52   Le Zeppole di San Giuseppe.................................................................................................................... 53   Lo zuccotto panna e fragole ..................................................................................................................... 54  


3

Angel cake Ingredienti: 360 g di albume 200 g di zucchero semolato 5 g di cremor tartaro 150 g di farina 180 W 150 g di zucchero semolato 10 g di amaretto di Saronno 2 g di scorza di limone 2 g di sale 1 bacca di vaniglia. Facoltativo: frutti di bosco Procedimento: Montate l'albume con una parte dello zucchero. Miscelate la farina con lo zucchero restante, il cremor tartaro, il sale, la scorza di limone quindi unite la meringa amalgamando delicatamente dal basso verso l’alto; in ultimo unite l’amaretto. Con l’aiuto di una sac a poche riempite la teglia, in modo da ottenere una alveolatura uniforme e fine. Io ho omesso questo passaggio e come potete vedere dalla foto l'alveolatura è più spessa. Ho versato metà composto in teglia, poi ho cosparso di frutti di bosco e ho concluso con il restate impasto. Fate cuocere in forno caldo a 170° per 30-40 minuti (prova stecchino per verificare la cottura).


4

Aragostine Ingredienti: 500gr di farina manitoba 200gr acqua 20gr di miele 5 gr di sale 200gr di strutto (proverei a sostituire anche con il burro per un risultato più delicato) Per la pasta choux (di Paoletta) 125gr farina 00 125gr acqua 100gr burro 4 uova (peso totale con il guscio 225gr) 1 pizzico di sale 1 pizzico di zucchero

Per la crema chantilly: 3 tuorli d'uolo 300gr di latte 100gr di zucchero Mezza bacca di vaniglia 200gr di panna

Procedimento: Per la pasta e per il montaggio: Lavorare nell'impastatrice la farina, il miele, il sale sciolto nell’acqua, si otterra’ un agglomerato di briciole Riunire sul piano di lavoro la pasta, lavorarla un po’ fino a che l'impasto diventa liscio e compatto. L'impasto rimarrà ben duro. Stendere la sfoglia prima con il mattarello e poi continuare con la sfogliatrice fino ad arrivare al livello più sottile. Verrà fuori una sfoglia lunga diversi metri, per praticità conviene stenderne un pezzo, porci sopra uno strofinaccio pulito, poi stendere ancora un pezzo e coprire con un altro strofinaccio... questo semplifica di molto il lavoro! Una volta stesa tutta, sciogliere lo strutto e spennellare un lato della sfoglia con lo strutto fuso per tutta la lunghezza. Arrotolare la sfoglia su se stessa in maniera serrata, senza lasciare spazi. Una volta arrotolata tutta, pareggiare i bordi e porre in frigo x 24 ore.


5

Dopo le 24 ore riprendere il rotolo e tagliarlo a fette di 1 cm. Appiattire ogni fetta con la punta delle dita formando man mano una conchiglia.

Per fare la coda dell’aragostina, riempire il fondo della conchiglia (più o meno fino a metà) di pasta choux servendosi della sac a poche. Premere leggermente sui bordi per sigillare: la conchiglia dovrà essere chiusa. Sistemare sulla teglia rivestita con carta forno e infornare a 200° per 30 minuti. Nel frattempo preparare la crema pasticcera e a parte montare la panna. Quando la crema è fredda unirla alla panna per fare la chantilly.


6

Farcire le aragostine ormai fredde con la crema servendosi di una sac a poche. Per farlo bisognerà bucare il guscio di sfoglia in un angolo (si può fare con l'aiuto del beccuccio della sac a poche). Spolverare di zucchero a velo. Per la pasta choux: Unire l'acqua con il burro, il sale e lo zucchero e portare ad ebollizione, versare la farina tutta insieme e mescolare finchè il composto non soffrigge leggermente. Spegnere e aggiungere le uova una alla volta, mescolando con una frusta elettrica a velocità bassa fino ad ottenere un composto liscio e denso. Per la crema chantilly: Ho fatto la crema pasticcera sempre con il metodo Montersino. Unire in una pentola il latte, la panna e la bacca di vaniglia tagliata per il lungo e portare ad ebolizzione. A parte montare i tuorli d'uovo con lo zucchero e, infine, aggiungere la farina. Versare il composto nel latte e continuare la cottura senza mescolare. L'impasto di uova, zucchero e farina galleggierà sopra il latte. Quando il latte bucherà l'uovo (dopo 30 secondi/ 1 minuto), iniziare a mescolare con la frusta finchè non avrà raggiunto la consistenza desiderata (per me un minuto è sufficiente) e spegnere. Quando la crema è fredda, montare la panna ben ferma e amalgamare delicatamente alla crema. Note: Per praticità, ho diviso così le preparazioni: Giorno 1: - Impasto delle aragostine, sfoglia e formatura del rotolo - Preparazione della crema pasticcera - Preparazione pasta choux Giorno 2: - Formatura e cottura delle aragostine - Ho montato la panna e fatto la chantilly Altro appunto: se come me non amate l'odore e il sapore di uovo nelle preparazioni, basta eliminare la pellicola intorno al tuorlo e otterrete creme, basi di dolci e qualsiasi altra preparazione senza alcun sentore di uovo. Provate, è un trucchetto molto molto utile!


7

Brownies ai frutti di bosco Ingredienti: Farina 180g Cioccolato fondente 180g Zucchero 120g Burro 100g 2 uova Lievito per dolci, una punta 1 tazza di frutti di bosco misti Procedimento Far sciogliere il burro e il cioccolato in microonde. Versare la farina in una ciotola, aggiungere lo zucchero, il lievito, un pizzico di sale e mescolare. Unire il cioccolato fuso con il burro e le uova e mescolare con un cucchiaio fino a ottenere un composto uniforme. Versare il tutto in una teglia quadrata o rettangolare (Sigrid una teglia quadrata da 24 cm, io rettagolare un po' più lunga e stretta). Disporre i frutti di bosco sul dolce e farli affondare nell'impasto. Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 30 minuti o finché la superficie non sarà dorata. Lasciar raffreddare completamente e tagliare a quadrettini prima di servire.

Carrot cupcakes Ingredienti (per 12 cupcakes medi o 20 piccoli): 100 g di uova a temperatura ambiente (circa 2) 100 g di zucchero di canna 75 g di olio di semi 100 g di farina "00" 10 g di lievito per dolci 100 g di carote grattugiate 50 g di cocco disidratato 50 g di noci tritate (facoltativo) (Omesse) un cucchiaino raso di cannella (Omessa) un pizzico di sale Per il frosting: 100 g di Philadelphia a temperatura ambiente 50 g di burro morbido 25 g di zucchero a velo Procedimento: Mescolare assieme la farina setacciata con il lievito, il cocco e la cannella e tenere da parte. Montare le uova con lo zucchero, l'olio e il sale fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporare la farina con l'aiuto di una spatola ed unire le carote e le noci. Versare l'impasto nei pirottini riempiendoli a 3/4 e cuocere in forno preriscaldato a 170°C per circa 20 minuti o fino a quando l’interno risulterà asciutto. Nel frattempo preparare la crema lavorando il burro con lo zucchero, quando il composto risulta cremoso e montato unire il philadelphia, continuando a lavorare. Versare la crema in una sac a poche ed utilizzare per decorare le tortine raffreddate e spolverare con cocco disidratato o noci tritate. Una volta farciti si conservano in frigorifero per due giorni.


8

Cestini di pesche Ingredienti (x 2 cestini): 2 quadrati di sfoglia sufficienti a rivestire una cocottina 1 pesca 3 cucchiai di zucchero di canna Procedimento: Rivestire le cocottine con carta forno prima bagnata e strizzata e poi con la sfoglia. Pelare la pesca, tagliarla a cubetti e riempire i cestini. Cospargere con lo zucchero di canna e porre in forno a 190° per 15 minuti. Et voilà!!

Cheesecake alle pesche Ingredienti (per una tortiera da 22-24cm) 200gr di biscotti tipo digestive (se volete un fondo bello spesso, anche 250gr) 80gr di burro 250gr di ricotta di bufala 200gr di panna da montare 100 gr di zucchero 3 fogli di colla di pesce mezzo bicchiere di latte 4 pesche il succo di un limone un altro cucchiaio di zucchero Procedimento: Frullare i biscotti fino a ridurli in polvere e mescolarli al burro morbido (ma non fuso). Una volta amalgamato il tutto, versarli sul fondo di uno stampo a cerniera e formare il fondo compattando per bene i biscotti. Porre in frigo e nel frattempo preparare la crema. Mettere in acqua 2 fogli di colla di pesce. Mescolare la ricotta con lo zucchero frullando per bene fino ad ottenere una crema. In un pentolino scaldare il latte con la colla di pesce in modo da farla sciogliere e, una volta raffreddato, aggiungerlo al composto di ricotta e amalgamare. A parte montare la panna. Mescolare la panna e la ricotta. Io ho sbucciato 2 pesche, tagliate a fettine e poste sopra la base di biscotti, ma è una scelta facoltativa. Versare il composto di formaggio nella teglia, livellare e porre in frigo. Dopo un'oretta preparare la crema di pesche frullando 2 pesche con il succo di un limone e un cucchiaio di zucchero. Porre il composto in un pentolino, aggiungere un foglio di colla di pesce e scaldare a fuoco basso fino a che quest'ultima non si è completamente sciolta. Far raffreddare e versare sopra la crema di formaggio che ormai si sarà solidificata. Tenere in frigo fino al momento di servire.


9

Chiffon cake alla liquirizia di Tuki

Ingredienti (per una teglia da 18 cm) 4 tuorli grandi 20 gr di zucchero 60 gr di acqua 60 gr di olio di semi 60 gr di farina 00 1 cucchiaio di estratto di vaniglia 30 gr di liquirizia in polvere 1/2 cucchiaino di lievito in polvere (facoltativo) 4 albumi grandi 90 gr di zucchero 8 gr di maizena Per la copertura Cioccolato bianco 150 gr 50 gr di burro Procedimento (riportato dal post di Tuki): "Lavorare i tuorli con lo zucchero, aggiungere l'acqua, l'olio, la polvere di liquirizia, l'estratto di vaniglia e la farina setacciata ed amalgamare bene il tutto, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Montare gli albumi con le fruste, quando incominciano a diventare spumosi unire lo zucchero con la maizena, un po’per volta, e continuare a montare fino a quando la meringa non risulterà lucida e soda. Unire 1/3 di meringa al primo impasto, incorporarla delicatamente con movimenti circolari dal basso verso l'alto, incorporare allo stesso modo la meringa rimasta. Versare l 'impasto in uno stampo per chiffon/angel food cake (oppure una ciambella non antiaderente) da 18 cm, senza imburrare (fondamentale per poter capovolgere il dolce, una volta cotto, senza che si stacchi dallo stampo), e cuocere a 150°C per circa 50 minuti (senza aprire lo sportello del forno, per nessuna ragione). Quando il dolce è cotto, toglierlo dal forno e capovolgerlo immediatamente, sistemandolo sul collo di una bottiglia oppure sui piedini dell’apposito stampo, in modo tale che il vapore possa fuoriuscire liberamente dal dolce. Questo passaggio impedisce al ciambellone di collassare e aiuta a mantenere un’alveolatura aperta e regolare e, di conseguenza una leggerezza ed una consistenza soffice ed elastica. Lasciarlo raffreddare del tutto e sformarlo aiutandosi con una spatola o con un coltello a lama liscia." Sciogliere il cioccolato bianco e unire un pezzetto per volta il burro. All'inizio il cioccolato vi sembrerà collassare, ma è normale. Continuare ad aggiungere burro finché non tornerà leggermente cremosa. Stendere sul dolce.


10

Choco-lemon layer cake

Ingredienti: Per il pan di spagna: 100 g di farina 45 g di maizena 30 g di cacao amaro 175 gr di zucchero 5 uova 1 pizzico di sale Per la crema chantilly al limone (di Montersino, ricetta presa da I dolci di Pinella) 110gr di latte intero 10 gr burro 37gr di tuorli 37gr di zucchero 8,5 gr di maizena Scorza di un limone Mezzo bicchierino di limoncello 250gr di panna Per la ganache: 250 gr di panna 300 gr di cioccolato fondente 40 g di glucosio 30 gr di burro Per la bagna: Limoncello Sciroppo di acqua e zucchero Procedimento: Per il pan di spagna: Montare le uova con lo zucchero e il sale a velocità più elevata per i primi minuti, e poi media per il seguente tempo fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso e, sollevando la frusta e lasciando cadere l'impasto, questo "scrive", cioè rimane impresso per qualche secondo il segno dell'impasto caduto. Ci vorranno una ventina di minuti per montarlo bene. Se non vi piace il tipico sapore di uovo, basterà eliminare la pellicola che avvolge il tuorlo e non sentirete più questo sgradevole odore. Unire la farina, la maizena e il cacao setacciati in più volte, mescolando delicatamente con una paletta dal basso verso l'alto, in modo da non smontare il composto. Versare in una teglia da 22 cm precedentemente imburrata e porre in forno caldo a 170-180° per 40 minuti. Una volta pronto, spegnete il forno e attendete 10 minuti prima di tirar fuori la torta. Dopodichè aprite una fessura del forno e attendete ancora qualche minuto. Infine lasciar riposare a testa in giù fino all'utilizzo (meglio aspettare un giorno). Per la crema chantilly al limone


11

Far prendere il bollore al latte con la panna. Unire la scorza del limone e lasciare in infusione per almeno 15 minuti. Montare i tuorli con lo zucchero, incorporare l’amido e versare il liquido caldo . Far cuocere fino ad addensarsi. Unire la gelatina idratata e tamponata e passare al setaccio.Unire il limoncello. Quando la crema ha perso buona parte del calore unire la panna semimontata. Per la ganache: Portare quasi a bollore la panna con il glucosio. Quando pronto unire il cioccolato e il burro e far fondere. Amalgamare bene e far raffreddare il composto rapidamente ponendolo a bagno in una ciotola con acqua e ghiaccio. Quando il composto è freddo, montare con le fruste fino ad ottenere un composto spumoso. Ora la ganache è pronta da utilizzare. Il glucosio serve per rendere la glassa più lucida (scoperto da Nanni), ma è un trucco imparato al corso sui macarons. Per la composizione: Tagliare il pan di spagna in 3 dischi, eliminando la calotta superiore. Inumidire il primo disco con la bagna al limoncello, spalmare un primo strato di crema chantilly, ricoprire con un altro strato di pan di spagna. Cospargerlo con altra bagna al limoncello, stendere la chantilly e coprire con l'ultimo disco di pan di spagna. A questo punto rivestire la torta con la ganache, realizzando le decorazioni che preferite.


12

Chocolate-Pumpkin pie Ingredienti: Per la frolla: 115 g farina 00 50 gr di cacao amaro 100 g zucchero semolato 75 gr di burro 50 gr di uova (1 uovo intero medio) Scorza grattugiata di un limone

Per il ripieno: 300 gr di polpa di zucca cotta al vapore e frullata 1 uovo 80 gr di zucchero di canna Mezzo cucchiaino di spezie miste tra cannella, cumino, cardamomo, coriandolo, noce moscata, anice stellato e finocchietto (io ho utilizzato un misto di spezie delle Maldive) Gocce di cioccolato Procedimento:

Per la frolla: Nella planetaria munita di foglia, montate l’uovo con lo zucchero; aggiungete il burro morbido e gli aromi e in ultimo la farina setacciata. Far amalgamare velocemente il tutto, trasferire su una spianatoia infarinata e formare un panetto. Coprire con pellicola e far riposare in frigo per almeno 1h. Trascorso questo tempo, stendere la frolla e rivestire una teglia da 22 cm di diametro. Per il ripieno: Sbattere le uova, unire la purea di zucca e tutti gli altri ingredienti, mescolando rapidamente. Versate metà composto nel guscio di frolla steso precedentemente, distribuirvi sopra le gocce di cioccolato, versare l'altra metà del composto sopra le gocce di cioccolato e cuocere per 45/50 minuti in forno, fino a quando la superficie diventa dorata e la frolla è cotta. Ho assaggiato la torta tiepida, dopo poche ore e il giorno dopo: vi consiglio di lasciarla riposare almeno 12 ore, il risultato è stupendo a partire dal giorno dopo!


13

Cioccolatini ripieni di cioccolato bianco al profumo di clementine

Ingredienti: Cioccolato fondente da copertura per il guscio Cioccolato bianco Polvere di clementine Occorrente: Stampo per cioccolatini Termometro Aggiungo in rosso, dopo le mie cancellature tutte le indicazioni di Nanni che gentilmente mi ha detto che cosa corregere e come procedere. Così potete capire in che cosa ho sbagliato e quale sarebbe il percorso giusto. Procedimento: Fondere il cioccolato fondente a bagno maria portandolo ad una temperatura di 40-45° 45° e non oltre i 50°, spostare il contenitore con il ciocccolato in una ciotola di acqua fredda e portare la temperatura del cioccolato a 28°, mescolando continuamente. La precristallizzazione a 28° in ciotola raffreddata non è il massimo ma per piccoli quantitativi può funzionare, per rialzare alla temperatura di tempera per il fondente va bene

anche

spingersi

fino

a

32°,

non

oltre.

Ora va riportato nel bagnomaria caldo e sempre mescolando, portare la temperatura a 31°. Versare il cioccolato negli stampi per cioccolatini e fare in modo che il cioccolato rivesta ogni lato. Rovesciare lo stampo su un piano che vi consenta di recuperarlo ed eliminare l'eccesso di cioccolato. Ripulire la superficie dello stampo servendosi di un raschetto o di una paletta per eliminare il cioccolato sparso. Lasciar asciugare i gusci. Se necessario porli per una decina di minuti in frigorifero. Per il ripieno: Fondere il cioccolato bianco e aggiungere la polvere di clementine. Mescolare, lasciar freddare leggermente e versare nei gusci di cioccolato fondente (magari con una sac a poche) riempendoli per i 3/4 (io ho esagerato e infatti il fondo non mi è venuto molto bene!). Sbattere un po' lo stampo in modo da far assestare il ripieno. Lasciar rapprendere il ripieno ponendo il tutto in frigorifero. Una volta asciutto il ripieno, chiudere il tutto con il cioccolato fondente precedentemente temperato. Con una paletta eliminare l'eccesso di cioccolato e lasciar solidificare il tutto. Nota di Nanni: Importante: nella misurazione della temperatura tieni la massa sempre in movimento.

Per quanto riguarda l'opacità del cioccolatino Nanni mi ha spiegato il motivo per cui accade questo:"imbianchimento da zucchero" dovuto ad una probabile umidità dello stampo.ù Potete trovare tutte le indicazioni per ottenere il temperaggio perfetto sul suo blog , ad esempio qui


14

Couques Ingredienti: Pasta sfoglia Zucchero di canna (nell'originale zucchero a velo o semolato, ma a me l'aroma dello zucchero di canna con la sfoglia piace tantissimo) Procedimento: Stendere la sfoglia fino ad ottenere un diametro di mezzo centimetro e ritagliare tanti cerchietti del diametro di 3 cm. In una teglia o piatto ampio fare uno strato di zucchero di un centimetro e adagiarci sopra i cerchietti. Stendere leggermente i cerchietti in un ovale (l'ideale sarebbe avere un mattarellino piccolo, quelli da 10-15cm), premendo sullo zucchero, fino ad ottenere uno spessore di 2-3 mm. Bagnare una teglia con acqua fredda, disporre sopra i couques e far riposare in frigorifero per 30 minuti. Dopodichè cuocere in forno a 180° per i primi 5 minuti, poi portare la temperatura a 150° e finire la cottura (ci vorranno piÚ o meno altri 4-5 minuti). Far raffreddare su una gratella.


15

Crostata-flan alle prugne Per la frolla: 165 g farina 00 100 g zucchero semolato 75 gr di burro 50 gr di uova (1 uovo intero medio) Scorza grattugiata di un limone Per il flan del ripieno: 2 pugni di prugne (io sia bianche che rosse) 2 uova 100 gr di mascarpone 80 gr di zucchero 2 cucchiai di farina Per la frolla: (Copio il procedimento da Gaia) -Nella planetaria munita di foglia, montate l’uovo con lo zucchero; aggiungete il burro morbido e gli aromi e in ultimo la farina setacciata; -Fate amalgamare velocemente il tutto, trasferite su una spianatoia infarinata e formate un panetto; coprite con pellicola e fate riposare in frigo per almeno 1h. Per il flan e la cottura finale: Tagliare in 2 le prugne ed eliminare il nocciolo. In una ciotola montare il mascarpone con le uova, aggiungere lo zucchero e infine la farina. Stendere la frolla e rivestire una teglia da crostata. Disporre le prugne sulla base di frolla e versare il composto al mascarpone sulla frutta arrivando quasi a filo della pasta frolla. Il flan gonfia in cottura ma si appiana fuori dal forno. Io ho fatto una crostata da 20 cm, ma le dosi sono piÚ che sufficienti per una tortiera da 23-24 cm. Altrimenti, con gli avanzi, potete fare delle cocottine come ho fatto io. Cuocere in forno caldo a 180° per 45 minuti.


16

Crostata ripiena di pere e cioccolato

Ingredienti per una teglia da 20cm: 300 gr di farina 150gr di zucchero 150gr di burro 3 tuorli d'uovo Scorza di limone grattugiato 1 punta di cucchiaino di lievito Per il ripieno: 3 pere 100gr di cioccolato fondente (o comunque secondo i gusti) Qualche fiocchetto di burro Per la superficie: 1-2 cucchiai di zucchero di canna Procedimento: Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea. Dividere l'impasto in 2 parti, una un po' più grande dell'altra, e stendere la parte più grande sul fondo di una teglia di 20 cm ed estendendola sui bordi. Pulire e tagliare le pere in pezzi, porle dentro la tortiera rivestita di pasta, aggiungere il cioccolato in pezzi, mescolandolo un po' alle pere e qualche fiocchetto di burro in modo che, una volta cotta la torta, la cioccolata non torni solida. Stendere l'altra pasta e poggiarla delicatamente sul ripieno. Sistemarla senza premere troppo in modo da chiudere i bordi. Per darle un tocco ancora più rustico ed aromatico ho spolverato la superficie con dello zucchero di canna. Cuocere in forno a 180° per 45-50 minuti. Rispetto ad una normale crostata impiega qualche minuto in più a completare la cottura.


17

La torta per non sbagliare Ingredienti: Per il fondo: 150gr di zucchero 100gr di farina 00 3 uova 100gr di burro 100gr di cioccolato fondente Per la crema: 30gr di burro 100gr di cioccolato fondente 100 gr di cioccolato al latte 200 ml di panna. Preparazione: Iniziare preparando il fondo. Mescolare lo zucchero, la farina e le uova. A parte far sciogliere il burro e il cioccolato e poi unire al composto precedente. Imburrare e infarinare una teglia e versarvi il contenuto. Cuocere in forno a 180° per 20/30 minuti. Ecco il fondo:

Quando il fondo è pronto preparare la crema fondendo a bagno maria tutto il cioccolato con il burro. Una volta sciolto il tutto aggiungere la panna e mescolare. Versare il composto all'interno della base e riporre in frigo per 3-4 ore prima di servire.


18

Crostatine ai frutti di bosco e crema di cioccolato Pasta frolla: 165 g farina 00 100 g zucchero semolato 75 gr di burro 50 gr di uova (1 uovo intero medio) Scorza grattugiata di un limone Per il ripieno: Crema di cioccolato o nutella Frutti di bosco

Per la frolla: (Copio il procedimento da Gaia) -Nella planetaria munita di foglia, montate l’uovo con lo zucchero; aggiungete il burro morbido e gli aromi e in ultimo la farina setacciata; -Fate amalgamare velocemente il tutto, trasferite su una spianatoia infarinata e formate un panetto; coprite con pellicola e fate riposare in frigo per almeno 1h. Per completare: Stendere la pasta e rivestire gli stampini da crostatina. Porre all'interno i frutti di bosco in modo da riempire quasi completamente e versarvi sopra la crema di cioccolato. Io ho usato una crema di cioccolato fondente e ho "decorato" con una crema di cioccolato bianco. Cuocere in forno a 190° per 20-25 minuti.


19

Crumble di prugne

Ricetta di Imma, qui. Ingredienti: 80gr di farina 80gr di zucchero (la prossima volta farei 60gr) 80gr di burro (anche di questo 60gr) una manciata di pinoli (nell'originale mandorle) 7-8 prugne Procedimento: Tagliare le prugne (o altra frutta) a metà eliminando il nocciolo. Mescolare brevemente farina, zucchero e burro fino ad ottenere una sabbia. Disporre le prugne in una teglietta (diciamo diametro di 12-14 cm) o in 4 cocottine singole. Coprire con la "sabbia" e porre in forno a 180° per 35 minuti. PS. Nonostante l'amore profondo, per questione di digeribilità, oltre che per la preferenza per i sapori non troppo dolci, la prossima volta proverò a diminuire le dosi di burro e zucchero.


20

I Crustoli di Natale

Ingredienti: 1 kg di semola di grano duro 1 tazza di vino rosso 1 tazza di acqua 2 tazze di olio 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere 1 cucchiaino di cannella in polvere 1 pizzico di sale Olio per friggere Miele o vino cotto in abbondanza per la copertura Procedimento: In una ciotola unire la semola, le spezie e il sale. In una pentola scaldare i liquidi insieme finché non diventano "grumosi" (non devono arrivare ad ebollizione). Unire i liquidi alla farina ed impastare. L'impasto deve risultare sodo, ma morbido. A questo punto formare degli gnocchi, formando prima dei serpentelli di pasta, tagliandola a pezzetti e poi passando la pasta sul rigagnocchi. Scaldare abbondante olio per friggere e, quando l'olio è pronto, cuocere i crustoli finché non diventano rossi. Scolarli e porli in una ciotola senza carta assorbente. Lasciarli raffreddare completamente. Quando freddi, scaldare abbondante miele o vino cotto in una pentola e versarvi un po' alla volta i crustoli, ricoprirle bene di miele o di vino cotto, a seconda di ciò che preferite. Et voilà! I crustoli in questo modo si conservano per moltissimo tempo.


21

Cupcakes Ingredienti: 80gr di burro 175 gr di zucchero 1 uovo 1/3 di baccello di vaniglia 7 gr di lievito 190 gr di farina 1 pizzico di sale 150 gr di latte intero Procedimento: In una ciotola impastare zucchero e burro fino ad ottenere un impasto spumoso. Unire, poco alla volta, l'uovo e la vaniglia. In una ciotola a parte unire la farina, il lievito e il sale. Al primo impasto aggiungere poco alla volta il composto di farina alternandolo con il latte. Continuare fino a chÊ non si ottiene un impasto omogeneo e spumoso. Porre i pirottini di carta all'interno di una teglia da muffin e riempirli per 2/3 con l'impasto. Cuocere in forno caldo a 175° per circa 20 minuti. Attendere il completo raffreddamento prima di decorare con la pasta di zucchero, la ghiaccia reale o la crema al burro (una crema di burro e zucchero a velo in pari peso, montato fino ad ottenere un composto spumoso). In questo caso per decorare ho usato semplicemente una crema di cioccolato spalmabile: se non ne avete, sciogliete del cioccolato e allungatelo con del burro o olio di semi in modo che non si solidifichi.


22

Le Cuzzupe Ingredienti: 1kg di farina 250 gr di burro, gradina e strutto (un po' di ognuno) 200 gr di zucchero 7 uova (4 tuorli e 3 uova intere) 2 bustine di lievito Scorza grattugiata di un limone Per la glassa reale: 2 albumi 250 gr di zucchero circa (bisogna andare un po' ad occhio) 15-20 gocce di limone (un po' più della classica glassa reale) Per decorare: Uova sode Codette colorate Procedimento: Impastare tutti gli ingredienti (armatevi di braccia o di impastatrici perchè è una fatica!) fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. A questo punto formare dei salsicciotti di 5-7 cm di spessore a seconda della dimensione della cuzzupa che volete ottenere. Date la forma che preferite, (cerchio o treccia a 2 sono le più diffuse), eventualmente incastratevi qualche uovo per decorare, e disponetele ad una certa distanza l'una dall'altra su una teglia ricoperta da carta forno e cuocere in forno a 200° per 5 minuti, poi abbassare a 180° per altri 15-20 minuti. Fate la prova stecchino e se asciutto, sono pronte. Attenzione, se le cuocete troppo rischiate di farle diventare troppo dure. Io ho fatto delle cuzzupe molto piccole, mi piaceva l'idea di averle mignon, ma solitamente sono piuttosto grandi, circa 20 cm di diametro per quelle tonde. Per la glassa: Quando le cuzzupe sono in forno iniziare a preparare la glassa. Con una frusta elettrica iniziare a montare gli albumi e aggiungere un paio di cucchiai di zucchero per volta. Quando la glassa sarà bella lucida e ben soda, aggiungere il limone. Montare ancora per qualche minuto e poi decorare le cuzzupe, ormai pronte. Attenzione, la glassa si indurisce facilmente, per cui dovrete usarla entro una quindicina di minuti. Per decorare: Ricoprire con la glassa le cuzzupe e spargervi le codette colorate. Lasciare asciugare per diverse ore, finchè la glassa non sia completamente asciutta.


23

Fichi crocette Premessa: Io ho utilizzato le crocette già pronte, ma se non le aveste potete procedere così. Ingredienti (non metto dosi perchè ho fatto tutto a sentimento): Fichi secchi noci o mandorle Cioccolato fondente Liquore (limoncello, arancino, anice), mosto (ho fatto una ricerca e ho notato che ognuno usa il liquore che preferisce o il mosto) Zucchero e cannella, una spolverata Procedimento: Prendere i fichi secchi e aprirli in 2. Pulire le noci cercando di tenere i gherigli integri. Porre metà gheriglio o una mandorla come ripieno di ogni fico. Porli su carta forno e cuocere a 180° per una decina di minuti, finchè non diventano dorati. A questo punto passarli nel mosto o nel liquore e poi spolverarli di zucchero e un pizzico di cannella. Far asciugare bene e poi potrete mangiarli così o passarli nel cioccolato. Se decidete di passarli nel cioccolato fondente sarà necessario temperarlo come qui. Basta quindi temperare il cioccolato fondente e tuffarci dentro i fichi. Porli su carta forno ad asciugare ed è fatta!


24

Gènoise con crema all'arancia e bavarese al cioccolato bianco e liquirizia Per la gènoise (x una teglia da 28 cm da crostata o 1 da 20 cm se si vuole dare la tipica forma del pan di spagna) Ingredienti: 95gr di farina 00 95 gr di zucchero 95 gr di burro 3 uova medie un pizzico di sale 1 bacca di vaniglia Procedimento: Sciogliere il burro senza farlo friggere. Porre le uova in una pentola di acciaio che possa essere messa a bagnomaria insieme allo zucchero e il sale. Amalgamare rapidamente gli ingredienti senza montare. In un'altra pentola più ampia mettere a scaldare l'acqua fino a portarla quasi a bollore. Spegnere il fuoco e porvi dentro il tegame con le uova. Montare le uova e lo zucchero per una decina di minuti fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso e che "scriva", cioè, facendo cadere la crema nella ciotola, questa lasci impresso il suo segno per qualche secondo. A questo punto togliere la pentola dall'acqua calda e porlo in un'altra ciotola con acqua fredda e continuare a montare la crema, ma con movimenti dal basso verso l'alto, fino a che non sia completamente fredda. Incorporare la farina setacciata con movimenti dal basso verso l'alto molto delicati in modo da non sgonfiare l'impasto e in ultimo il burro fuso, sempre mescolando delicatamente. Versare l'impasto in una teglia (come questa che ho utilizzato per questa torta) imburrata e infarinata e cuocere in forno a 160° per 30 minuti. Crema pasticcera all'arancia Ingredienti: 3 tuorli 300 ml di latte 3 cucchiai di zucchero 1 cucchiaio di farina La buccia grattugiata di un'arancia Procedimento: Ho preparato la crema pasticcera sempre con il metodo Montersino. Unire in una pentola il latte, la panna e la bacca di vaniglia tagliata per il lungo e portare ad ebolizzione. A parte montare i tuorli d'uovo con lo zucchero e, infine, aggiungere la farina. Versare il composto nel latte e continuare la cottura senza mescolare. L'impasto di uova, zucchero e farina galleggierà sopra il latte. Quando il latte bucherà l'uovo (dopo 30 secondi/40 secondi), iniziare a mescolare con la frusta finchè non avrà raggiunto la consistenza desiderata (per me un minuto è sufficiente) e spegnere. Raffreddata la gènoise, rigirare la base in un piatto e riempire con la crema all'arancia. Porre in frigo a far solidificare per mezz'ora.Intanto preparare la bavarese.


25

Bavarese al cioccolato bianco e liquirizia Per la base: 120gr di latte 1 tuorlo 40gr di zucchero 1 bacca di vaniglia 1 cucchiaino di amido di mais Per completare: Mezzo foglio di colla di pesce 1 dl di panna da montare 50gr di cioccolato bianco 1 cucchiaino da thé di liquirizia Per la base preparare una normale crema come spiegato precedentemente per la crema pasticcera. Una volta pronta la base, mettere a mollo in acqua mezzo foglio di colla di pesce. Far sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria e montare la panna. Riprendere la crema base e aggiungere il cioccolato fuso e la colla di pesce. Mescolare bene il tutto e far sciogliere bene la colla di pesce, se necessario rimettere sul fuoco per un minuto. Far raffreddare ponendo il contenitore in acqua fredda e aggiungere la panna montata incorporando delicatamente. Infine aggiungere la liquirizia ed amalgamare. Prima di versarla sulla torta io l'ho scaldata leggermente in modo che diventasse + liquida e si livellasse facilmente sulla torta. Quindi, per praticità, scaldare leggermente e versare sulla crema all'arancia. Livellare e porre in frigo a solidificare.

Meringata rustica alle arance Ingredienti: Per la frolla (x 2 crostate da 24 cm): 200 gr di farina 00 100 gr di farina di mais 100 gr di farina di grano saraceno 200 gr di burro 200gr di zucchero 4 tuorli d'uovo Mezza bustina di lievito Per la meringa (in realtà glassa reale): 1 albume Zucchero a velo qb, all'incirca 125 gr 3-4 gocce di limone Marmellata d'arance, per finire Procedimento: Per la frolla: Impastare tutti gli ingredienti insieme, con burro a temperatura ambiente-freddo, fino ad ottenere un composto omogeneo. Mettere in frigo a riposare per un'oretta. Dopo il riposo stendere l'impasto, imburrare una teglia e rivestirla con la frolla. Stendere la marmellata d'arance e cuocere in forno a 200° per 35-40 minuti circa. Per la glassa: Con una frusta elettrica iniziare a montare gli albumi e aggiungere un paio di cucchiai di zucchero per volta. Quando la glassa sarà bella lucida e ben soda, aggiungere il limone. Montare ancora per qualche minuto e a questo punto la glassa sarà pronta. Attenzione, la glassa si indurisce facilmente, per cui dovrete usarla entro una quindicina di minuti. Spargere la meringa sulla torta e con una forchetta creare le "onde". Con il cannello o con il grill del forno caramellare la superficie della meringa e servire.


26

Mono-mini-light-chessecake Ingredienti (x 2 mini-cheesecake, dose abbondante): 250 gr di philadelphia light 125 gr di ricotta (non avevo guardato bene al supermercato, e pure questa era light!) 70 gr di zucchero 5 gr di agar agar 1 dito d'acqua 2 amarene Cioccolato fondente per decorare Per la base: Fiocchi d'avena Corn flakes (all'incirca 2 cucchiai di ognuno) 1 noce di burro Per la formatura: 2 stampini tipo coppapasta di 8-10 cm di diametro Ingredienti: Per la base: Frullare i cereali fino ad ottenere una consistenza sabbiosa (un po' polvere e qualcosa ancora in pezzetti). In una ciotola amalgamare il burro a pomata con i cereali. Dividere questo composto nei 2 coppapasta di circa 8 cm e schiacciare con un cucchiaio in modo da ottenere uno strato compatto. Per la crema: Amalgamare la philadelphia e la ricotta e unire lo zucchero. In un pentolino sciogliere l'agar agar in un dito d'acqua (3-4 cucchiai) e far bollire per un minuto. Spegnere e aggiungere l'agar agar sciolto in acqua al composto di formaggi. Amalgamare e dividere il composto nei 2 stampini arrivando a metĂ altezza. Porre al centro della cheesecake una amarena sciroppata lasciando un po' del suo sciroppo e chiudere con altra crema. Livellare e porre nel congelatore per un paio d'ore. Trascorso questo tempo fondere il cioccolato fondente e utilizzare per decorare la superficie delle cheesecake a piacere. Far riposare in frigo fino al momento di servire. Con l'aiuto del cannello, sformare i dolci (altrimenti con un semplice coltello) e portare in tavola.


27

Muffin al cocco Ingredienti: Ingredienti secchi: 290 gr di farina (220gr farina 00, 220g farina 0 e 50gr di farina di cocco. Altrimenti metà 00 e metà 0) 150 gr di zucchero (in origine 170 gr, ma essendoci il cocco già dolce ho ridotto la dose) 2 cucchiaini e 1/2 di lievito 1/4 di cucchiaino di bicarbonato 1/4 di cucchiaino di sale Ingredienti umidi: 65 gr di olio (o di burro) 1 uovo 100 ml di latte 120 ml latte di cocco (nell'originale 220gr di latte) Preparazione: In una ciotola unire gli ingredienti secchi e in un'altra gli ingredienti umidi. Per questi ultimi, sbattere prima leggermente l'uovo, poi aggiungere il latte, il latte di cocco e poi l'olio. Versare gli ingredienti umidi su quelli secchi (se volete aggiungere ingredienti in pezzi, aggiungerli ora) e poi mescolare rapidamente. L'impasto deve rimanere grumoso. Dividere l'impasto in 14-16 pirottini e porre in forno a 190° in forno statico o 170° in forno ventilato per 20-25 minuti (testati entrambi i sistemi e sono perfetti!). Spolverare con farina di cocco

Muffin allo yogurt Ingredienti: Ingredienti secchi: 290 gr di farina (metà 00 e metà 0) 150 gr di zucchero 2 cucchiaini e 1/2 di lievito e 1/4 di cucchiaino di bicarbonato (l'ultima ho utilizzato il cremor tartaro, nient'altro che lievito e bicarbonato appunto, risultato ottimo come al solito) 1/4 di cucchiaino di sale Ingredienti "umidi": 65 gr di olio o burro (per renderli più golosi consiglio il burro, ma per rapidità preparazione e non utilizzare i fornelli e rischio di scottature per i bimbi, meglio l'olio) 1 uovo 170 ml di latte 1 vasetto di yogurt (io ho usato quello ai frutti di bosco) Procedimento: Allora bimbi... prendete 2 ciotole. La mamma e il papà magari nel frattempo pesano tutti gli ingredienti.

volta

di


28

Tutto pronto? In una ciotola mettete tutti gli ingredienti secchi, cioè la farina, lo zucchero, il lievito, il bicarbonato (la mamma sa cos'è! :-) ) e il sale. Nell'altra ciotola, aprite l'uovo, sbattete veloce come per fare una frittatina,poi il latte, lo yogurt del gusto che vi piace di più, l'olio (o il burro che hanno sciolto la mamma e il papà!). Adesso inizia il divertimento.... versate tutti gli ingredienti umidi sopra quelli secchi e poi, mestolo alle mani! Pronti??? Viaaaa!! Mescolate un minutino così si formerà una crema un po' grumosa. Fatto? Ecco, adesso potete mettere tutto dentro le formine! Una volta fatto... Mamma e papà, tutto in forno per 25 minuti a 170° in forno ventilato o 190° statico.

Pancakes di Nigella Ingredienti: 250gr di ricotta 125 ml di latte 2 uova (tuorli e albumi separati) 100 gr di farina 00 1 cucchiaino di lievito per dolci 1 pizzico di sale Condimento: classico sciroppo d'acero, ma anche cioccolato, frutta fresca, marmellata, crema.... insomma, lasciate spazio alla fantasia! Procedimento: In una terrina lavorare la ricotta con i tuorli e il latte. Quando amalgamati aggiungere la farina e il lievito precedentemente setacciati e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Montare a neve gli albumi ed incorporarli delicatamente con una paletta. Scaldare una padella antiaderente e versare una cucchiaiata di impasto. Quando inizierà a fare delle bollicine in superficie, sarà il momento di girare il pancakes. Un paio di minuti e il pancake sarà pronto. Impilare i pancakes su un piatto per mantenerli caldi. In un'ampia padella potrete cuocerne anche 4 per volta distanziandoli di 3 cm l'uno dall'altro. Infine, potete cospargere la montagnetta di sciroppo d'acero oppure lasciare che ognuno li condisca come si preferisce.


29

Paris-brest con crema al limone e frutti di bosco Ingredienti: Per la pasta choux (ho utilizzato la ricetta di Paoletta che trovate anche qui) 125gr farina 00 125gr acqua 100gr burro 4 uova (peso totale con il guscio 225gr) 1 pizzico di sale 1 pizzico di zucchero Per la crema al limone: (ho utilizzato una ricetta trovata su Gennarino, che ormai faccio e rifaccio da anni con soddisfazione) 300gr di acqua 200 gr di zucchero (io 180gr) 1 limone 1 uovo e 1 tuorlo 25 gr di maizena Per decorare: Frutti di bosco Zucchero a velo Procedimento: Iniziare con la pasta choux.Unire l'acqua con il burro, il sale e lo zucchero e portare ad ebollizione, versare la farina tutta insieme e mescolare finchè il composto non soffrigge leggermente. Spegnere e aggiungere le uova una alla volta, mescolando con una frusta elettrica a velocità bassa. Una volta ottenuto un composto liscio e denso, mettere nella sac a poche e, servendosi del beccuccio largo un centimetro (con le zigrinature per fare le righette sulla pasta), formare una spirale all'interno di una teglia coperta di carta forno. Io ho utilizzato una teglia di 20 cm di diametro. Una volta formata la spirale formare i bignè su una leccarda coperta di carta forno. Per formarli basta lasciare un ciuffo abbondante di pasta choux. Scaldare il forno a 200° e infornare. Cuocere per 20 minuti a forno chiuso e altri 15 minuti a forno socchiuso portando la temperatura a 180°. Per il disco più grande io ho allungato la cottura di qualche minuto. Per la crema: In una ciotola unire l'acqua, lo zucchero, la buccia di un limone e tutto il suo succo. In una pentola mescolare le uova con la maizena e poi aggiungere i liquidi. Porre su fuoco moderato e mescolare fino a che non si sarà addensato. Una volta raffreddata la crema, riempire i bignè e tenerli da parte. Porre il disco di pasta choux in un piatto da portata e coprire con la crema, lasciando 1-2 cm liberi sui bordi. Sistemare i bignè sopra la crema, sui bordi del disco di pasta choux. Aggiungere al centro un misto di frutti di bosco. Decorare con zucchero a velo. Tenere in frigo fino a pochi minuti prima di servire.


30

Rotolo ripieno di marmellata di pesche alla vaniglia e pesche sciroppate

Ingredienti: Per la pasta: 4 uova 80gr di farina 20 gr di fecola 100gr di zucchero Scorza di limone grattugiata o vaniglia Per la confettura: 1 kg di pesche 400 gr di zucchero (le pesche erano già dolcissime) 1 bacca di vaniglia Per le pesche sciroppate: Pesche ben sode 1litro di acqua 400gr di zucchero Per la pasta biscotto: Montare gli albumi con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. A parte montare i tuorli con un pizzico di sale. Unire metà dei tuorli agli albumi e poi, alternandoli, un po' di albumi e un po' di farina e fecola fino al termine degli ingredienti. Incorporare il tutto delicatamente, possibilmente con una spatola invece che con il frullatore in modo da non smontare il composto. Coprire con la carta forno una teglia di 25x30 e versarvi il composto senza agitare troppo l'impasto, altrimenti si corre il rischio di montare l'impasto. Cuocere in forno a 180° per 10 minuti. Preparare uno strofinaccio umido e, una volta pronta la pasta biscotto, spostare l'impasto con la faccia libera sopra lo strofinaccio e delicatamente eliminare la carta forno. Arrottolare per bene l'impasto con lo strofinaccio (rimane il rotolo "farcito" con lo strofinaccio) e lasciarlo così fino a che non si sarà raffreddato. Per la marmellata di pesche: Pelare e tagliare in pezzi le pesche. In una pentola unire le pesche con lo zucchero e la vaniglia e far cuocere finché non si addensi la marmellata. Io non amo usare la pectina, ma se volete fare più in fretta risolve il problema! Per le pesche sciroppate: Preparare uno sciroppo con l'acqua e lo zucchero. Pelare le pesche ancora ben sode, tagliarle in pezzi e porle in vasetti sterilizzati. Coprire con lo sciroppo, chiudere i vasi e farli bollire per 30 minuti in una pentola con un panno in modo da non far sbattere i barattoli, e coperti d'acqua. Lasciar riposare per un mese prima di utilizzarli. Montaggio: Riaprire il rotolo, togliendo lo strofinaccio. Tagliare le pesche sciroppate a fettine sottili e versare qualche cucchiaio di confettura fino a coprire il rotolo, lasciando i bordi senza ripieno. Distribuire le fettine di pesche sciroppate e chiudere il rotolo. Se desiderate spolverare di zucchero a velo, tagliarlo a fette e servire. Questa volta l'ho riempito così, ma volendo si può farcire con qualsiasi crema vogliate. Provate con la panna e le fragole! :) Volendo si può anche inumidire con qualche bagna come si fa di solito per il pan di spagna.


31

Pasta frolla – Crostata con la marmellata Ingredienti: 300 gr di farina 00 150 gr di burro a temperatura ambiente 150 gr di zucchero 3 tuorli d'uovo scorza grattugiata di un limone o una bustina di vaniglina un cucchiano e 1/2 di lievito per dolci Un vasetto di marmellata a piacere Preparazione: Unire tutti gli ingredienti e impastare a mano finchè non si ottiene un composto liscio e malleabile. Imburrare una teglia e stendere la pasta con le dita direttamente nella teglia, lasciando un pò di impasto da parte per formare le decorazione. Una volta stesa, coprire con la marmellata e decorare con delle striscioline di sfoglia o come più preferite. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.

Plumcake alle ciliegie La ricetta presa qui. Ingredienti: (le tazzine intendono quelle da caffè) 2 uova 2 tazzine di zucchero 2 tazzine di olio (però per il gusto sicuramente molto meglio il burro!) 2 tazzine di latte 6 tazzine di farina 1 cucchiaino di lievito Scorza di limone 1 pizzico di sale 1 pugno di ciliegie snocciolate Procedimento: Fondere il burro e aggiungere la scorza di limone e, quando freddo togliere la scorza di limone. Montare le uova con lo zucchero, poi aggiungere il burro, il latte e la farina setacciata con il lievito. Snocciolare le ciliegie e alcune tagliarle a metà da mettere sulla superficie dei plum cake per decorare. Riempire gli stampini o uno stampo da plum cake imburrato e far cuocere in forno a 180° per 20 minuti.


32

Pralina Figs & Choc di Simone De Castro

Ingredienti: 100gr di fichi secchi 100gr di passito 100 gr di panna 400 gr di cioccolato al latte Procedimento: Unire la panna e i fichi secchi e frullare fino ad ottenere un composto omogeneo, leggermente granuloso. Di seguito unire il passito un po' per volta ed amalgamare bene. Porre il composto in frigo e passare alla lavorazione del cioccolato. Temperare il cioccolato: sciogliere il cioccolato portandolo a 49-50°. Poi versarne i 2/3 su un piano, possibilmente di marmo e lavorarlo con una spatola, raccogliendolo e allargandolo, finché non raggiunge la temperatura di 26°. Unire il cioccolato alla restante parte, verificare che abbia una temperatura di 30° (se più alto, riversarne una parte sul marmo e spatolare ancora) e versarlo in una sac a poche. Riempire uno stampo per cioccolatini in policarbonato con il cioccolato, arrivando quasi fino al bordo. Lasciarlo così un minuto e poi capovolgere per far scendere il cioccolato in eccesso e così formare i gusci. Far raffreddare in frigorifero per 10 minuti e riempire con la ganache aiutandosi con una sac a poche. Porre ancora 10 minuti in frigo e poi coprire con il cioccolato al latte. Versare abbondante cioccolato e poi levare l'eccesso aiutandosi con una spatola rigida. Far raffreddare completamente e poi sformare i cioccolatini dando un colpo secco allo stampo. Per il croccante alle mandorle di accompagnamento: Farina di mandorle 100 gr Zucchero 100 gr Acqua 50 gr Procedimento: Mescolare gli ingredienti e spalmare uno strato finissimo su un foglio di carta da forno poi cuocere in microonde al massimo della temperatura fino a che non caramellizza.


33

Quadrotti al (Mars) latte condensato e cioccolato

Ingredienti: 2 tazze di riso soffiato al cioccolato 1 cucchiaio di burro 1 vasetto di latte condensato (mi sembra siano 290gr) 200gr di cioccolato fondente oppure 2 tazze di riso soffiato al cioccolato 1 cucchiaino di burro 2 barrette di Mars 50gr di cioccolato fondente Procedimento 1: Versare il latte condensato in un pentolino (non troppo piccolo perchè poi andrà aggiunto il riso soffiato) e farlo cuocere a fuoco dolce per 3-4 minuti mescolando continuamente. Una volta trascorso questo tempo, far sciogliere il burro e il cioccolato. Quando la crema è ben amalgamata aggiungere il riso soffiato e mescolare per bene. Se il cioccolato vi sembra ancora sia tanto rispetto ai cereali, aggiungere ancora riso soffiato fino a raggiungere la consistenza desiderata. Preparare una teglia rettangolare o quadrata, rivestirla di carta forno e versarvi il composto. Livellare il tutto e porre in frigo. Una volta freddo tagliarlo a quadrotti e servire. Procedimento2: Sciogliere il Mars con il burro e il cioccolato. Amalgamare bene il tutto e aggiungere il riso soffiato. Mescolare bene. Se il cioccolato vi sembra ancora sia tanto rispetto ai cereali, aggiungere ancora riso soffiato fino a raggiungere la consistenza desiderata. Preparare una teglia rettangolare o quadrata, rivestirla di carta forno e versarvi il composto. Livellare il tutto e porre in frigo. Una volta freddo tagliarlo a quadrotti e servire.


34

Sachertorte Ingredienti (per una teglia da 20 cm): 150 gr di farina 00 150 gr di zucchero (o magari, shhhh.... 120gr di zucchero + 30 gr di zucchero invertito o miele) 5 uova 150 gr di burro 150 gr di cioccolato fondente Per la farcia: Marmellata di albicocche Per la copertura: Marmellata di albicocche 100 gr di latte 200 gr di cioccolato fondente Zucchero (Nella ricetta della Giunti: 100 gr di cioccolato fondente, 70 gr di zucchero, 1 bicchiere d'acqua) Procedimento: Lavorare il burro morbido con metà dello zucchero, unirvi il cioccolato fuso a bagnomaria e, mescolando, incorporare i tuorli. A parte montare a neve fermissima gli albumi, unire il resto dello zucchero e aggiungere un terzo degli albumi al composto di uova. Poi, un terzo per volta, incorporare gli albumi all'altro composto, alternando con la farina mescolando delicatamente con una spatola. Versare il composto in uno stampo imburrato e infarinato e cuocere a 180° per circa un'ora. Lasciare raffreddare e poi tagliare a metà il dolce. Farcire con la marmellata di albicocca e richiudere la torta. (Io ho fatto 3 dischi invece di 2) Ricoprite anche la superficie con la marmellata e preparate la copertura. Per la copertura: Fate bollire latte e zucchero e, quando raggiunge il bollore, spegnere e aggiungere il cioccolato tagliato in piccoli pezzi. Mescolare fino a completo scioglimento del cioccolato. Far raffreddare per qualche minuto, e versare la copertura sulla torta in modo omogeneo, fino a rivestirla completamente. Decorare a piacere.


35

Scorze d'arancia candite al cioccolato Ingredienti: Scorze d'arancia Acqua Zucchero Cioccolato fondente Procedimento: Tagliare la scorza d'arancia a striscioline, porle in una pentola con acqua fredda e portare a bollore. Spegnere, buttare l'acqua calda, rimettere di nuovo in acqua fredda e portare ancora a bollore. Questo processo serve per eliminare l'amaro della buccia. Pesare le bucce e metterle in una pentola insieme allo stesso peso di acqua e lo stesso peso di zucchero. Quindi, se le bucce pesano 100gr, dovrete aggiungere 100gr di acqua e 100gr di zucchero. Far cuocere fino a che il liquido non sia stato completamente assorbito dalle scorze. Quando il liquido è quasi ormai asciutto fare attenzione che lo zucchero non diventi caramello. Disporre le scorze su carta da forno e lasciare asciugare almeno per 12 ore. Trascorse le 12 ore potrete decidere di passarle nel cioccolato oppure nello zucchero. Nel caso del cioccolato vi consiglio di temperarlo. Questa ricetta purtroppo non ricordo più dove il sito da cui l'avevo presa, ma è una versione molto più rapida della classica.


36

Spuma di tiramisù Ingredienti: 2 tuorli d'uovo 50 gr di zucchero 1 caffè espresso 150 gr di mascarpone 2 cucchiai di rum *Se l'avete, anche un cucchiaino di lecitina di soia che aiuta ad emulsionare. Biscotti secchi (io biscotti al cioccolato) Procedimento: Mescolare le uova con lo zucchero e porle in un bagno maria tiepido in modo che le uova si pastorizzino e lo zucchero di sciolga. Unire il mascarpone e il rum e amalgamare bene. Sciogliere la lecitina nel caffè caldo e unire alla crema al mascarpone. Mescolare bene facendo attenzione a non ottenere grumi e versare tutto nel sifone filtrando la crema con un colino a maglie strette. Chiudere il sifone, aggiungere 2 cariche e far riposare in frigorifero per 3-4 ore prima di utilizzare. Per il montaggio: Sbriciolare i biscotti o anche dei cereali sul fondo di un bicchiere, montarvi sopra un ciuffo si crema al mascarpone e decorare con chicchi di caffè e volendo del cacao amaro.


37

Lo strudel mele e cioccolato Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia 2 mele cioccolato fondente (indicativamente 100gr, vado un pò ad occhio) 2 cucchiai di zucchero pinoli una punta di cucchiaino di spezie maldiviane (o semplicemente un misto di cannella, zenzero, cumino, finocchietto e cardamomo) Preparazione: Aprire il rotolo di sfoglia su una teglia. Sbucciare le mele, tagliarle a pezzetti e spargerle al centro del rotolo formando una striscia (lasciare 3-4cm alle estremità più corte). Spargere il cioccolato a pezzi, i pinoli, lo zucchero e le spezie sopra le mele. Chiudere formando un fagotto stretto e lungo. Se desiderate fate dei taglietti sulla superficie per decorare. Infornare a 190° per 25-30 minuti.


38

Susumelle Ingredienti: 1 kg di farina 500 g di zucchero 150 gr di cacao amaro (2 confezioni) 100 g di mandorle frullate (né tostate né sbucciate) 100 g di uvetta sultanina 100 g di canditi 2 bustine di lievito Cannella e chiodi di garofano in polvero, mezzo cucchiaino Latte qb 500 g cioccolato fondente per la copertura Procedimento: Impastare tutti gli ingredienti, aggiungendo latte quanto basta per ottenere un composto sodo, come per dei biscotti. Formare delle polpette ovali, un po' appiattite e cuocere in forno caldo a 180° per 12-14 minuti. Far raffreddare i biscotti e, quando freddi, fondere il cioccolato. Io consiglio di temperarlo, ma nella tradizione popolare non si tempera mai, per cui potete decidere anche di non farlo :) Per temperarlo: Fondere il cioccolato fondente a bagno maria portandolo ad una temperatura di 45° e non oltre i 50°, versare 2/3 del cioccolato su un piano di marmo e spatolare allargando il cioccolato e raccogliendolo con una spatola finchè non raggiunge i 28°. Aggiungere il cioccolato al terzo tenuto in caldo e controllare di aver raggiunto 31-32°. Se così non fosse, versare ancora un po' di cioccolato sul marmo e continuare a spatolare per qualche secondo. Raggiunta la temperatura potrete utilizzare il cioccolato. In questo caso, prendere i biscotti dai bordi e affondarli con la parte alta nel cioccolato. Porli su una gratella in modo che cada il cioccolato in eccesso e il resto si asciughi.


39

Tartufi al cioccolato e amaretti Ingredienti: 200 gr di cioccolato fondente 100 gr panna fresca 10-12 amaretti sbriciolati 3 cucchiai di rum Cacao amaro Procedimento: Sciogliere il cioccolato, aggiungere la panna fresca, il rum e amalgamare. Tritare gli amaretti e aggiungerli al composto di cioccolato. Mescolare il tutto e lasciar rapprendere. Prima che si solidifichino completamente formare tante palline e passarle nel cacao in polvere. Far indurire et voilà! Pronte!

Tarte tatin al kiwi Ingredienti: Pasta brisèè: 250gr di farina 125 gr di burro (oppure 100gr burro e 25gr strutto) 65gr di acqua 1 cucchiaino di sale 5 kiwi 60-70gr di cioccolato fondente Zucchero di canna, qualche cucchiaio Procedimento: Per la brisè: Tagliare il burro a tocchetti. Aggiungere la farina e con la dita sbriciolare il burro fino ad ottenere una sabbia. Aggiungere il sale, l'acqua e impastare fino ad ottenere un composto liscio. Porre l'impasto in frigo a riposare per un'ora. Trascorso questo tempo stendere l'impasto. Rivestire una teglia da crostata di carta forno, spolverare con dello zucchero di canna e disporre i kiwi tagliati a fettine, poi il cioccolato in pezzetti e infine chiudere con la sfoglia di brisè. Cuocere in forno a 200° per mezz'oretta circa, finchè la pasta non sarà dorata e, quando cotta, rovesciare subito la torta su un piatto da portata in modo da avere il ripieno di kiwi in alto. Dare un'altra spolverata di zucchero di canna e lasciare intiepidire prima di servire.


40

Tenerina con fragole essiccate Ingredienti: 250gr di cioccolato fondente 50 gr di latte 3 uova (tuorli e albumi divisi) 100gr di burro 100gr di zucchero 100gr di farina un pugno di fragole essiccate

Procedimento: Sciogliere il cioccolato a bagnomaria insieme al latte e lasciarlo raffreddare. Sciogliere il burro e mescolarlo con lo zucchero, aggiungere i tuorli e infine la farina. A parte montare gli albumi a neve con un pizzico di sale. Quando il cioccolato si è raffreddato, aggiungerlo al composto e amalgamare. Infine incorporare delicatamente gli albumi montati a neve. Tagliare le fragole in pezzettini e mescolarli al composto. Versare in uno stampo a cerniera di 28cm, rivestito di carta forno e cuocere in forno caldo a 170° per 23-25 minuti. La torta deve rimanere umida. Quando sarà il momento di sformare fate molta attenzione perchÊ si rompe facilmente. Meglio spostarla sul piatto da portata senza capovolgerla. Spolverare di zucchero a velo e servire.


41

Torta ai mandarini Ingredienti per una torta di 22 centimetri: 3 mandarini non trattati 2 uova 150 gr di zucchero 8o gr di olio di semi 200 gr di farina una bustina di lievito Procedimento: Preriscaldare il forno a 180° Lavati i mandarini, dividerli in piccoli pezzi per eliminare tutti i semi e trasferire tutto nel boccale di un frullatore, per ottener una purea. Montare uova e zucchero fino ad avere un composto gonfio e spumoso prima di aggiungere l’olio, che dovrà essere incorporato fino al completo assorbimento. Passare ad aggiungere la farina con il lievito setacciato e la purea di mandarini. Dovrà venir fuori un composto omogeneo e abbastanza fluido. Trasferire in una tortiera (io 22×22). Cuocere a 180° per 45 minuti (forno ventilato).


42

Torta alla panna Ingredienti: 2dl di panna 150 gr di cioccolato bianco 2 uova 6 cucchiai di zucchero (per me si può scendere a 5) 9 cucchiai di farina Mezza bustina di lievito Mezzo bicchiere di latte Per il ripieno: Marmellata di frutti di bosco Limoncello per la bagna Per la decorazione: Cioccolato bianco Zucchero a velo Procedimento: Montare leggermente la panna, unire il cioccolato fuso. Aggiungere tutti gli altri ingredienti e amalgamare il tutto con l'aiuto di una frusta elettrica. Infine unire il lievito sciolto nel latte e, quando l'impasto è ben omogeneo trasferire in una teglia del diametro di 20 cm e cuocere in forno a 180 gr x 40 minuti. Quando la torta sarà fredda, tagliarla in 2 dischi, bagnare entrambi i dischi con il limoncello e farcire il fondo con un velo di marmellata ai frutti di bosco (o quella che piÚ preferite). Chiudere con il secondo disco di pasta e decorare con il cioccolato bianco.


43

Torta al cioccolato e amarene ricoperto di MMF Ingredienti: Per il pan di spagna (per una teglia da 20 cm) 3 uova 105 gr di farina 00 (oppure metà 00 e metà maizena. Ho usato 35gr di farina x ogni uovo. Di solito si usano 25-30 gr per uovo, ma dovendolo farcire ho utilizzato 35gr) 105 gr di zucchero un pizzico di sale Per la ganache al cioccolato fondente: 150gr di panna 150gr di cioccolato fondente Per la bagna: Sciroppo di amarene (delle classiche amarene sciroppate) 2 cucchiai di rum qualche cucchiaio di acqua Per il marsh mallow fondant: 150gr di marsh mallow 225 gr di zucchero a velo 75 gr di cacao amaro 2 cucchiai di acqua Per la composizione: Amarene sciroppate Procedimento: Giorno 1: Fare il pan di spagna e il marsh mellow fondant. Per il pan di spagna: Montare le uova con lo zucchero e il sale a velocità più elevata per i primi minuti, e poi media per il seguente tempo fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso e, sollevando la frusta e lasciando candere l'impasto, questo "scrive", cioè rimane impresso per qualche secondo il segno dell'impasto caduto. Ci vorranno una ventina di minuti per montarlo bene Se non vi piace il tipico sapore di uovo, basterà eliminare la pellicola che avvolge il tuorlo e non sentirete più questo sgradevole sentore! Unire la farina setacciata in più volte, mescolando delicatamente con una paletta dal basso verso l'alto, in modo da non smontare il composto. Versare in una teglia precedentemente imburrata e porre in forno caldo a 170-180° per 40 minuti. Una volta pronto spegnete il forno e attendete 10 minuti prima di tirar fuori la torta. Dopodichè aprite una fessura del forno e attendete ancora qualche minuto. Infine lasciar riposare a testa in giù fino all'utilizzo. Per il marsh mallow fondat: Sciogliere i marshmallow a bagnomaria insieme a 2 cucchiai di acqua. Dopo 10 minuti dovrebbero essere completamente fusi. Spegnere il fuoco e aggiugnere immediatamente il cacao amaro e 50 gr di zucchero a velo. Sul piano di lavoro fare uno strato di zucchero con tutto il restante zucchero a velo e versarci sopra i marsh mallow fusi. Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Conservare coperto da pellicola in frigorifero per 24 ore prima di utilizzarlo.


44

Giorno 2: preparare la crema e montare il dolce Per la crema ganache: Scaldare la panna a bagnomaria fino quasi al bollore. Spegnere il fuoco, aggiungere il cioccolato e far sciogliere completamente. Porre il contenitore in acqua fredda e montare con le fruste elettriche per una decina di minuti, finchĂŠ non si monta . Lasciar raffreddare completamente prima di utilizzare. Per la bagna: Unire qualche cucchiaio di sciroppo di amarene con il rum e l'acqua. Montaggio: Tagliare il pan di spagna in due e bagnare ogni lato con la bagna, servendosi di un pennello da cucina. Versare la crema ganache su un disco di pan di spagna, lasciandone qualche cucchiaio da parte. Tagliare diverse amarene a metĂ e distribuitene un po' sulla ganache. Chiudere con l'altro disco di pan di spagna e rivestire la torta con il resto della ganache. Stendere il marsh mallow fondant in una sfoglia sottile un paio di millimetri e, aiutandosi con il mattarello, spostare sulla torta, rivestire accuratamente ed eliminare gli eccessi. Se desiderate, potete creare delle decorazioni per abbellire la torta.


45

Torta di mele Ingredienti (x una teglia da 26 cm di diametro): 150gr di zucchero (+ 1 cucchiaio per le mele) 250gr di farina 70 gr di burro 1 bicchiere di latte 1 uovo e 1 tuorlo 1 bustina di lievito 3 mele renette 1 limone 3 rametti di rosmarino Procedimento: Pelare le mele e tagliarle a spicchi sottili. Bagnarle con il succo del limone e aggiungere lo zucchero. Lasciare macerare e nel frattempo preparare la base del dolce. Mescolare le uova con lo zucchero, una volta montate aggiungere il burro fuso e poi man mano la farina. Aggiungere man mano anche il latte per ottenere una consistenza cremosa, lasciandone un dito da parte per scioglierci il lievito. Terminata la farina, aggiungere il lievito, appunto sciolto nel latte. Infine, unire qualche cucchiaio del succo di macerazione delle mele. Imburrare una teglia e versarci il composto. Disporre sopra le fettine di mele inserendole verticalmente nell'impasto. In qualche punto sparso inserire i rametti di rosmarino. Cuocere in forno a 180° per 45-50 minuti. PS. La ricetta originale è senza rosmarino


46

Torta di pesche alla fiorentina Ingredienti: Farina 150gr Zucchero 180gr (la ricetta originale 250gr) Burro 100gr 3 uova piccole Mezzo bicchiere di latte 1 bustina di lievito Scorza grattugiata di un limone 3 pesche grosse (la ricetta orgininale ne prevede 5) Procedimento: Montare il burro con lo zucchero, unire le uova una per volta e di seguito la farina con il lievito, il latte e la scorza di limone. Sbucciare le pesche e tagliarle a fettine sottili. Imburrare una teglia da 28 cm e versarvi il composto. Disporre le fettine di pesca e infornare a 180째 per 40-45 minuti. Con questo caldo conviene conservarla in frigo, altrimenti va a male facilmente.


47

Tortine al limone, blueberries&ribes Prima della ricetta segnalo alcune modifiche effettuate rispetto all'originale: 1. Non ho fatto 2 cake differenti, ma ho utilizzato solo la base al limone, realizzando 4 tortine con i frutti di bosco e 2 senza nulla. Io ho fatto solo 2 tortine da 3 strati, ma la dose consente di realizzare 9 mini cake e quindi 3 tortine complete (anche le creme sono sufficienti per 3). 2. Ho sostituito il lemon curd di Martha Stewart, con una versione leggermente più light trovata su Menù Turistico. 3. Ho ridotto le dosi per fare 3 tortine con 3 strati di cake da 11 cm di diametro invece che una sola torta con 3 strati da 20 cm. Ingredienti: Per il cake (Lemon-Blueberry-Ribes layer cake. Dosi ridotte rispetto all'originale): 175 gr di farina + 4 cucchiai 1 cucchiaino e mezzo di lievito Mezzo cucchiaino di sale 1 confezione di mirtilli e metà di ribes 75 gr di panna acida 85 gr di latte intero 1 cucchiaino di estratto di vaniglia 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiato 150gr di burro 200gr di zucchero 3 uova piccole (Sweetpolita aggiunge anche l'estratto di limone, ma io l'ho omesso) *Tutti gli ingredienti dovranno essere a temperatura ambiente. Procedimento: Imburrare le teglie da 10 cm. Ne servirebbero 9, io ne avevo meno e ho fatto 2 giri di cottura. Setacciare gli ingredienti secchi, tranne lo zucchero. Porre i frutti di bosco in una terrina e aggiungere un cucchiaio di farina presa dagli ingredienti secchi e mescolare delicatamente. In un'ampia ciotola unire il latte, la panna acida, la vaniglia e le bucce di limone. A parte mescolare burro e zucchero fino ad ottenere un composto spumoso (ci vorranno circa 5 minuti). Al burro unire le uova una per volta finché non sono ben amalgamate. Unire gli ingredienti secchi alternandoli al composto di latte fino al completamento di tutti gli ingredienti. Scaldare il forno a 175°. Versare l'impasto in 3 tegliette riempendole per i 2/3. Al restante impasto aggiungere delicatamente i mirtilli e i ribes. Mescolare e dividere il composto nelle altre teglie. Cuocere in forno per circa 25 minuti, finché non saranno dorate e asciutte (prova stecchino). Una volta cotte lasciar raffreddare su una gratella.


48

Per il Lemon Curd: Il succo e la scorza grattugiata di 2 limoni 1 uovo e 1 tuorlo 1 cucchiaio di maizena 100 gr di zucchero 1 noce di burro (nell'originale, un cucchiaio di olio di oliva) Procedimento: In un pentolino unire tutti gli ingredienti tranne il burro, amalgamare bene e porre sul fuoco a fiamma mediobassa. Portare ad ebollizione, abbassare la fiamma a minimo e continuare la cottura per un paio di minuti. Filtrare tutto in un colino a maglie strette e porre in un contenitore sigillato per evitare che formi una pellicola in superficie. Far raffreddare e porre in frigorifero per mezz'oretta prima di usarlo. Per il frosting al burro e zucchero a velo: 150gr di burro 1 cucchiaino di zeste di limone 250gr di zucchero a velo (nell'originale era più del doppio, ma confrontando con altre ricette del web ho abbassato la dose. La consistenza è perfetta e il sapore rimane stucchevole allo stesso modo!) 1 cucchiaio di succo di limone 3 cucchiai di panna da montare 1 cucchiaio di acqua 1 pizzico di sale Qualche goccia di colorante giallo (Sweetpolita aggiunge anche qui l'estratto di limone, io l'ho omesso) Procedimento: Lavorare il burro morbido con le zeste di limone con un frullino fino ad ottenere un composto soffice. Aggiungere un po' per volta lo zucchero a velo a velocità bassa, impastando per circa 2 minuti. Aggiungere i restanti ingredienti e mescolare a velocità medio alta per 3-4 minuti fino a che non diventa ben spumoso. A questo punto aggiungere il colorante e mescolare per far uniformare il colore.

Assemblaggio: Posizionare il primo strato di cake con i frutti di bosco e rivestire i bordi di un sottile strato di frosting. Ora spalmare la superficie della tortina con il lemon curd. Il frosting sui lati serve per non far colare il curd. Porre sopra la crema uno strato di cake senza mirtilli e ripetere l'operazione: prima il frosting sui lati e poi il curd sulla superficie. Infine chiudere con il terzo strato di cake ai frutti di bosco, posizionandolo a testa in giù. Rivestire anche questo di un sottile strato di frosting sia sui lati che in alto e porre nel congelatore per 30 minuti. Una volta freddo, tirarlo fuori e spalmare un abbondante strato di frosting aiutandosi con una paletta lunga per dolci. Decorare a piacere.


49

Tortine al mascarpone e nutella con scaglie di cioccolato bianco Ingredienti per 3 tortine 3 fondi di pan di spagna del diametro di 10 cm (questa volta ho voluto provare la ricetta di Tuki) 250gr di mascarpone 3-4 cucchiai di nutella 2 cucchiai di rum Procedimento: Preparare il pan di spagna e lasciarlo raffreddare. Una volta freddo ricavare 3 cerchi di 10-12 cm di diametro (ho usato i cerchi senza fondo, tipo coppapasta) e alti 1 cm. Fare la crema mescolando il mascarpone, la nutella e il rum. Porre ogni disco di pan di spagna dentro un cerchio senza fondo. Coprire con la crema e livellare. Far riposare in frigo per qualche ora. Deve diventare ben freddo per poter sformare le tortine. Una volta solidificato è possibile sformarle. Io ho usato il cannello, passando la fiamma intorno al cerchio, cosÏ vengon fuori in un attimo! Per decorare e completare il piatto ho grattuggiato su del cioccolato bianco.

Torta soffice all'arancia Ingredienti: 250gr di farina 1 uovo ed 1 tuorlo 150 gr di zucchero 70 gr di burro 1 bustina di lievito 2 dita di latte il succo e le zeste di un'arancia Un'arancia per decorare la superficie Mezza bustina di torta gel Procedimento: Montare le uova con lo zucchero. Aggiungere il burro fuso, le zeste grattugiate dell'arancia e mescolare. Unire la farina setacciata un po' per volta e quanto terminata, il lievito sciolto nel latte. Infine aggiungere il succo dell'arancia e mescolare fino ad ottenere un composto spumoso. Versare in una teglia imburrata da 20-22 cm e cuocere in forno già caldo a 170° per circa 35 minuti. Far raffreddare e intanto tagliare l'arancia a fettine sottilissime. Posizionare le sfoglie di arancia sulla superficie della torta. In un pentolino preparate il tortagel seguendo le istruzioni della confezione e versarlo sulle arance in modo uniforme.


50

Il tronchetto di Natale Per la pasta biscotto (già vista qui): Ingredienti: 4 uova (albumi e tuorli separati) 80gr di farina 20 gr di fecola 100gr di zucchero Vaniglia Procedimento: Montare gli albumi con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. A parte montare i tuorli con un pizzico di sale. Unire metà dei tuorli agli albumi e poi, alternandoli, un po' di albumi e un po' di farina e fecola fino al termine degli ingredienti. Incorporare il tutto delicatamente, possibilmente con una spatola invece che con il frullatore in modo da non smontare il composto. Coprire con la carta forno una teglia di 25x30 e versarvi il composto senza agitare troppo l'impasto, altrimenti si corre il rischio di smontare l'impasto. Cuocere in forno a 180° per 10 minuti. Preparare uno strofinaccio umido e, una volta pronta la pasta biscotto, spostare l'impasto con la faccia libera sopra lo strofinaccio e delicatamente eliminare la carta forno. Arrottolare per bene l'impasto con lo strofinaccio (rimane il rotolo "farcito" con lo strofinaccio) e lasciarlo così fino a che non si sarà raffreddato. Per la crema pasticcera: 2 tuorli d'uovo 2dl di latte 60gr di zucchero 1 cucchiaio di maizena 1 bacca di vaniglia 1 cucchiaio di cacao amaro 70 gr di cioccolato fondente Procedimento: Come al solito seguo le indicazioni di Luca Montersino. Unire in una pentola il latte, la vaniglia tagliata per il lungo e portare ad ebolizzione. A parte montare i tuorli d'uovo con lo zucchero e, infine, aggiungere la farina e il cacao. Versare il composto nel latte e continuare la cottura senza mescolare. L'impasto di uova, zucchero e farina galleggierà sopra il latte. Dopo qualche secondo (una trentina di secondi al massimo di solito) dall'ebollizione, quando il latte "bucherà" il composto di uova iniziare a mescolare con la frusta finché non avrà raggiunto la consistenza desiderata e spegnere. Aggiungere il cioccolato fondente in scaglie, mescolare finché non è completamente fuso. Per la ganache al cioccolato per la decorazione: 2 dl di panna 200gr di cioccolato fondente Procedimento: Scaldare la panna portandola quasi ad ebollizione. Spegnere e aggiungere il cioccolato fondente ridotto a


51

scaglie. Una volta fuso completamente, porre il contenitore in un bagnomaria freddo con del ghiaccio e iniziare a montare con delle fruste elettriche finchè il composto non si monta. Se non riuscite ponete il contenitore per un paio di minuti nel congelatore e poi ripetete l'operazione. Una volta montato si potrà iniziare con la decorazione. Montaggio: Farcire il rotolo con la crema pasticcera, riavvolgerlo e lasciar riposare in frigo per un paio d'ore prima di decorare. Intanto preparare la ganache e, una volta pronta potrete decorare il tronchetto. Riprendere il rotolo dal frigorifero, pareggiare entrambi i bordi esterni e tagliare all'estremità 2 tagli obliqui in modo da ricavarne due pezzi che formeranno i rami. Spalmare di ganache la parte su cui si appoggerano i rami e posizionare quest'ultimi, uno sul laterale e uno sulla parte alta. Non farete fatica, rimangono subito fermi. Ricoprire bene di ganache l'intero tronchetto lasciando scoperte le sezioni dei tronchi, cioè dove si vede il ripieno. Una volta coperto tutto e livellata la crema, servendosi di un pennello di silicone o di una forchetta decorare il tronco in modo da definire la corteccia. Ed ecco qui, il tronchetto è pronto! Potete deciderlo di decorarlo a piacere o lasciarlo così. Se lo consumate dopo poche ore, lasciate il tronchetto a temperatura ambiente, nel caso in cui trascorre molto tempo, riporlo in frigorifero e levarlo qualche ora prima di servirlo.

La Viennetta al panettone Ingredienti per uno stampo da plumcake (per circa 8 persone): 700 gr di panna 1 albume 1 bustina di pannafix 150 g di zucchero I semi di una bacca di vaniglia 100 g di cioccolato fondente per le sfoglie + cioccolato fondente grattugiato per decorare 2 fette di panettone spesse un cm.

Procedimento: Montare la panna montata aggiungendo lo zucchero e il pannafix. Unire i semi di vaniglia. A parte montare l'albume e, di seguito, amalgamare i due composti insieme. Fondere il cioccolato e stenderlo in uno strato sottile su un fondo di carta forno. Lasciarlo asciugare e tagliarlo, con l'aiuto di un coltello a cui avrete scaldato la fiamma, in 3 rettangoli delle dimensioni dello stampo. Tagliare il panettone in rettangoli in modo da coprire la dimensione dello stampo. Rivestire lo stampo di pellicola e versarvi dentro un quarto del composto di panna. Livellare il composto e porvi sopra un foglio di cioccolato. Versare ancora un altro quarto di panna, un'altro foglio di cioccolato e, di seguito, ancora un quarto del composto di panna e il cioccolato. Aggiungere la restante panna e posizionarvi sopra il panettone in modo da rivestire la superficie dello stampo. Porre il tutto nel congelatore per qualche ora prima di servire.


52

Vol-au-vent di macedonia Ingredienti: 1 mela 1 pera 1 grappolo di uva nera 2-3 cucchiai di aceto balsamico 2 cucchiai di zucchero 1 cucchiaino di cannella Vol-au-vent (circa 10) - Non ce l'ho fatta a farli io, ma se avete il tempo sarebbe ancora meglio! Procedimento: Lavare e sgranare l'uva. Tenerne da parte una ventina di acini per la decorazione e il resto metterla in un mortaio e pestarla in modo da farne uscire il succo. Filtrare il succo e metterlo in un pentolino insieme all'aceto balsamico e allo zucchero. Far sciogliere lo zucchero e addensare leggermente. Pelare la mela, la pera e tagliatele a pezzetti molto piccoli. Riempite i vol-au-vent della frutta, spolverare con la cannella, versare un cucchiaino della crema di uva e aceto e completare con qualche acino d'uva. Continuare per tutti i vol-au-vent e servire.


53

Le Zeppole di San Giuseppe Ingredienti: Per la pasta choux di Paoletta: 125gr farina 00 125gr acqua 100gr burro 4 uova (peso totale con il guscio 225gr) 1 pizzico di sale 1 pizzico di zucchero Per la crema pasticcera: 150gr di panna 200 ml di latte intero 3 tuorli d'uovo 150gr di zucchero 50gr di maizena una bacca di vaniglia Per decorazione: Amarene sciroppate Zucchero a velo (facoltativo) Preparazione Pasta choux di Paoletta: Unire l'acqua con il burro, il sale e lo zucchero e portare ad ebollizione, versare la farina tutta insieme e mescolare finchè il composto non soffrigge leggermente. Spegnere e aggiungere le uova una alla volta, mescolando con una frusta elettrica a velocità bassa. Una volta ottenuto un composto liscio e denso, mettere nella sac a poche e, servendosi del beccuccio largo un centimetro (con le zigrinature per fare le righette sulla pasta), formare tante ciambelline larghe 4/5 cm e con un piccolo buco al centro. Scaldare il forno a 200° e infornare. Cuocere per 20 minuti a forno chiuso e altri 15 minuti a forno socchiuso portando la temperatura a 180°. Alla fine io le ho fatte solo al forno, ma per farli fritti Anice e Cannella consiglia di sostituire il burro con 35gr di strutto. Iniziare la cottura al forno per pochi minuti e poi friggere. Crema Pasticcera: Questa volta ho provato a cambiare la modalità di preparazione della crema seguendo le indicazioni diLuca Montersino. Per le dosi ho mescolato la mia ricetta classica e la crema pasticcera alla panna di Anice e Cannella. Unire in una pentola il latte, la panna e la bacca di vaniglia tagliata per il lungo e portare ad ebolizzione. A parte montare i tuorli d'uovo con lo zucchero e, infine, aggiungere la farina. Versare il composto nel latte e continuare la cottura senza mescolare. L'impasto di uova, zucchero e farina galleggierà sopra il latte. Quando il latte bucherà il composto di uova iniziare a mescolare con la frusta finchè non avrà raggiunto la consistenza desiderata (per me un minuto è stato più che sufficiente) e spegnere. Il risultato era ottimo, niente grumi e cremosissima! Per decorare, posizionare al centro di ogni ciambellina un cucchiaino abbondante di crema e posizionarvi sopra una amarena... e lasciate pure cadere un pò del loro sciroppo! Spolverare di zucchero a velo ed eccoli pronti da gustare!


54

Lo zuccotto panna e fragole Per la torta: 100gr di farina 150gr di zucchero semolato un uovo un dl di latte mezzo limone mezzo cucchiaino di bicarbonato 25gr di burro Per il ripieno e la decorazione: 400g di fragole mezzo litro di panna fresca 30gr di zucchero a velo Preparazione: Per la torta: Spremere il limone e filtrarlo. Versarlo in una ciotola insieme al latte. A parte setacciare la farina con il bicarbonato, aggiungere lo zucchero e l'uovo. Aggiungere gradualmente il latte e il burro fuso. Una volta amalgamato il tutto versare in uno stampo da 20 cm e cuocere in forno a 180° per 40 minuti. Quando la torta è pronta, sformarla, lasciarla raffreddare e tagliarla a striscioline di un cm di diametro. Rivestire uno stampo da zuccotto (io uso una semplice ciotola, più o meno di 20 cm di diametro) con della pellicola, facendo in modo di lasciarne un po' fuori per dai bordi per facilitare l'estrazione dello zuccotto dalla ciotola. Dopodiché rivestire con le strisce di torta in modo da non lasciare buchi.

Dolcificare 3dl di panna con lo zucchero a velo e montarla. Ora è il momento di riempire lo zuccotto: amalgamare la panna con le fragole e versare dentro lo zuccotto. Una volta pieno, livellare e chiudere con le striscioline di torta restanti. Porre sopra un peso e far riposare lo zuccotto in frigo per 12 ore. Trascorso questo tempo, montare la restante parte di panna, sformare lo zuccotto e decorarlo a piacere.


55

Questo è lo zuccotto prima della decorazione.

Dolci  

Le ricette dei primi due anni di blog