Page 1


DOCUMENTI E STUDI DI SyNaxIS 10 RICERChE pER la STORIa DEllE DIOCESI DI SICIlIa 1


DOCUMENTI E STUDI DI SyNaxIS

pubblicazioni dello Studio Teologico S. paolo - Catania


SalvaTORE DI lORENzO

Laureati e BacceLLieri deLL’università di catania

I Il fONDO TuTT’ATTi DEll’aRChIvIO STORICO DIOCESaNO (1449-1570)

Introduzione di adolfo longhitano

Giunti firenze 2005


INTRODUzIONE 1. Gli «acta graduum academicorum» come fonte storica l’importanza dei registri delle matricole e degli elenchi dei graduati come fonte non solo per la storia delle università, ma della cultura e della società stessa è nota e non ha bisogno di ulteriori dimostrazioni1. Gli aridi elenchi di studenti, di docenti, di discipline e di date ci permettono di entrare in un mondo variegato fatto di persone provenienti da regioni e da culture diverse, che vogliono confrontarsi per acquisire la scienza e i titoli necessari al ruolo di protagonisti che sperano di svolgere nelle istituzioni, nelle libere professioni e nella cultura. Si pensi al gran numero di studenti di tutte le regioni d’Europa che si sono succeduti nelle più antiche università italiane di Bologna, padova, firenze, Siena, pisa, Roma, Napoli per capire quale ricchezza di notizie può attingere lo storico per ricostruire la storia di un pensiero che nasce in una scuola, si arricchisce con l’apporto di personaggi diversi, si trasferisce altrove per diventare a sua volta seme fecondo per altri incontri e confronti. Nella consapevolezza della particolare rilevanza di queste fonti, la loro pubblicazione è stata avviata fin dal secolo xvII2; ma è soprattutto in tempi a noi più vicini che si è pensato a predisporre edizioni sistematiche dei registri delle varie università con l’intento di offrire agli studiosi un quadro il più completo possibile e permettere di seguire nei loro molteplici spostamenti i protagonisti della vita culturale italiana3. In molti casi solo 1 S. STEllING-MIChaUD, Storia delle università nel medioevo e nel rinascimento: stato degli studi e prospettive di ricerca, in Le origini dell’università, a cura di G. arnaldi, Bologna 1974, 153-217; Studenti e dottori nelle università italiane, origini-20 secolo, atti del convegno di studi, Bologna, 25-27 novembre 1999, a cura di G.p. Brizzi e a. Romano, Bologna 2000. 2 G.N. alIDOSI paSqUalI, Li dottori bolognesi di legge canonica e civile dal principio di essi per tutto l’anno 1619 [...], Bologna 1620; ID., i dottori bolognesi di teologia, filosofia, medicina e d’arti liberali dall’anno 1000 per tutto il marzo del 1623, Bologna 1623. 3 a titolo esemplificativo si vedano: la matricola di Bologna (1573-1602; 1707-1727), pubblicata nel 1999, a cura di M.l. accorsi; l’elenco dei laureati dell’università di ferrara nei secoli xv-xvI pubblicati nel 1901, a cura di G. pardi; gli Acta Graduum Academicorum dell’università di padova, pubblicati dal 1922 al 1992, a cura di C. zonta – G. Brotto, E. Martellozzo forin, E. Dalla francesca – E. veronese; gli Acta Graduum Academiae Pisanae pubblicati nel 1980, a cura di R. Del Gratta. per gli stretti rapporti con lo Studium


un’accurata ricostruzione dei vari passaggi da una università all’altra e del confronto con le diverse scuole di pensiero può consentire allo storico di delineare la dottrina e la personalità di uomini di cultura o di governo, o di professionisti che hanno segnato con la loro presenza la vita di un’epoca o di una regione. l’importanza di queste fonti varia con l’importanza e il ruolo esercitato da una determinata università. Nessuno penserà di stabilire un paragone plausibile fra il Gymnasium di Bologna e il Siculorum Gymnasium di Catania. questo rilievo, tuttavia, non fa venir meno l’utilità di offrire agli studiosi anche gli elenchi dei laureati dello Studium di Catania. l’assoluta prevalenza in esso di studenti di origine siciliana non permette il confronto fra persone di provenienza e cultura diverse; ma offre sempre spunti interessanti per approfondire la naturale dialettica culturale e sociale fra personaggi, ceti sociali, scuole di pensiero della società siciliana in età moderna. Come illustra nella premessa l’autore di questa ricerca, già in passato altri studiosi avevano iniziato a pubblicare alcuni elenchi di laureati nello Studium di Catania. Tuttavia non si era mai giunti ad un’indagine sistematica ed esaustiva delle fonti esistenti. In questo primo volume sono pubblicati i nomi reperiti nella fonte più antica dei Tutt’Atti vescovili (1449-1570). la ricerca prosegue al fine di pubblicare anche i nomi contenuti nei Registri di laurea, dove dal 1571 e fino al 1779 sono trascritti i documenti attinenti agli esami di baccellierato e di laurea4.

di Catania ha un particolare rilievo il volume di D. NOvaRESE, Studenti e laureati nel Seicento a Messina. i «libri matricularum» del «Messanense Studium Generale» del decennio 16341643, Milano 1996. Si vedano inoltre i saggi di N. RODOlICO, Siciliani nello Studio di Bologna nel medioevo, in Archivio Storico Siciliano 20 (1895) 89-228 ed E. BOaGa, Presenza dei religiosi siciliani nelle università medioevali fuori Sicilia: il caso dei carmelitani, in Chiesa e società in Sicilia. i secoli xii-xvi, a cura di G. zito, Torino 1995, 137-175. 4 Gli atti relativi al conferimento dei gradi accademici erano trascritti nei registri della curia vescovile per il particolare ruolo che l’ordinamento della res publica christiana riconosceva al vescovo/cancelliere di uno Studium.

6


2. Lo Studium catanese nella società e nella cultura rinascimentali siciliane Con il placet di alfonso d’aragona (1434) e la bolla di Eugenio Iv (1444), Catania riuscì ad ottenere l’istituzione del Siculorum Gymnasium e ad avere dal re l’esclusiva prerogativa di rilasciare titoli accademici per il Regno di Sicilia, superando l’agguerrita concorrenza di palermo e Messina5. questo privilegio, tanto avversato dalle altre città quanto difeso da Catania, non durò a lungo perché nel 1548 Messina, con l’appoggio determinante dei gesuiti, ottenne dal papa paolo III la bolla di erezione di un altro Studium generale per la Sicilia6. I ricorsi delle magistrature catanesi per impedire l’attuazione di questo progetto servirono solamente a ritardare fino al 1597 l’inizio regolare delle lezioni nella nuova istituzione universitaria, che rimase in attività fino al 1678, quando fu soppressa dagli spagnoli in pena della rivoluzione filo francese promossa dalla città di Messina7. pertanto il dualismo di due Studi generali nel Regno di Sicilia durò meno di un secolo. Bisognerà attendere il 1805 per vedere istituita a palermo la Regia accademia degli Studi con il grado di università e il 1838 per la reintegrazione nella città di Messina dell’università soppressa nel 1678. Se dal punto di vista formale risulta abbastanza facile delineare il quadro degli istituti universitari nel Regno di Sicilia, pone qualche problema individuare nelle diverse città le istituzioni culturali nelle quali si impartivano corsi regolari di studio che avevano un certo riconoscimento. Gli studenti che avessero frequentato questi corsi avrebbero potuto conseguire a Catania, Messina o in qualsiasi altro Studium generale il titolo accademico superando solamente l’esame finale. Molti di questi centri erano costituiti dagli Studia degli ordini religiosi, che potevano essere 5 M. CaTalaNO, L’università di Catania nel rinascimento, in Storia della università di Catania dalle origini ai giorni nostri, Catania 1934, 1-98; D. NOvaRESE, istituzioni politiche e studi di diritto fra Cinque e Seicento. il «Messanense Studium Generale» tra politica gesuitica e istanze egemoniche cittadine, Milano 1994, 23-28. 6 ibid., 60-142. la bolla di erezione è riportata da R. pIRRI, Sicilia Sacra, I, panormi 3 1733 , 427-429. 7 I. CESINO fOGlIETTa, Pragmaticarum Regni Siciliae […], III, panormi 1700, tit. 26, prag. 1, 264-268 e v. COCO, Leges omni consilio et munificentia latae a Ferdinando iii, utriusque Siciliae Rege ad augendum, firmandum, et exornandum Siculorum Gymnasium, Catinae in urbe clarissima [...], Catanae 1780, fol. 29r-30v; D. NOvaRESE, istituzioni politiche, cit., 305-351.

7


frequentati anche da laici, dove si tenevano prevalentemente corsi di filosofia e di teologia. C’era inoltre la fitta rete dei collegi fondati dalla Compagnia di Gesù nelle principali città siciliane, alcuni dei quali erano stati abilitati a tenere corsi universitari nelle diverse discipline: filosofia, teologia, diritto canonico e civile, arti e medicina8. Non va infine dimenticato che la presenza in Sicilia dello Studium di Catania prima, e di quello di Messina dopo, non fece venir meno l’esodo dei siciliani verso le più antiche e prestigiose università delle regioni continentali italiane9. Un quadro così vario di istituti culturali e di studiosi, che avevano frequentato corsi universitari o avevano conseguito titoli, ha comunque un necessario legame con gli Studi generali di Sicilia o delle regioni continentali. Da ciò la necessità per lo storico di attingere alle specifiche fonti storiche delle università per ricostruire l’ambiente culturale siciliano, la personalità degli uomini di governo o la fitta trama delle professioni. 3. Ordinamento degli studi, esami e titoli accademici del Siculorum Gymnasium Nelle fonti edite dello Studium di Catania non troviamo uno statuto che delinei l’ordinamento generale con l’indicazione delle magistrature

8 Il primo collegio fondato dai gesuiti in Sicilia fu quello di Messina (1548); altri ne sorsero a palermo (1550), Monreale (1553), Siracusa (1554), Bivona (1555), Catania (1556), Caltagirone (1570), Trapani (1580), Mineo (1588), Caltanissetta (1588), Marsala (1592), piazza armerina (1602), Sciacca (1607), Noto (1608), Modica (1610), Naro (1619), Enna (1619), Termini Imerese (1620), Scicli (1631), vizzini (1634), Salemi (1642), alcamo (1656), Mazara (1671), polizzi (1681), Mazzarino (1694). Sulla presenza dei gesuiti in Sicilia e sui criteri seguiti nella fondazione dei collegi vedi: f. RENDa, Bernardo Tanucci e i beni dei gesuiti in Sicilia, Roma 1974, 72-76. le vicende del collegio di Catania sono esposte da M. CaTalaNO, La fondazione e le prime vicende del collegio dei gesuiti in Catania (15561574), in Archivio Storico per la Sicilia Orientale 13 (1916) 34-80; 14 (1917) 145-186. l’evoluzione del collegio di Caltagirone è analizzata da G. paCE, il governo dei gentiluomini. Ceti dirigenti e magistrature a Caltagirone tra medioevo ed età moderna, Roma 1996. 9 la presenza dei siciliani nelle università delle regioni continentali italiane è documentata nelle matricole e negli Acta graduum. anche dopo l’istituzione degli Studi di Catania e di Messina, le città continuarono a concedere ai cittadini più meritevoli un sussidio per sostenere le spese necessarie al viaggio, alla permanenza e alle tasse previste per il conseguimento del dottorato nelle antiche università italiane. Si veda il caso degli studenti di Caltagirone: G. paCE, il governo dei gentiluomini, cit., 253-298.

8


interne, degli uffici e delle loro competenze, dei diritti/doveri degli studenti, dell’organizzazione degli studi e degli esami. C’è un’espressione contenuta nella bolla di erezione di Eugenio Iv che rinvia al modello bolognese: «ad instar Studii Bononiae», e che solo in modo generico ed approssimato poteva indicare ruoli e competenze, materie di insegnamento e modalità di designazione dei docenti, patrimoni e rendite necessarie per il funzionamento del nuovo istituto. Data la notevole differenza esistente fra Catania e Bologna, doveva risultare arduo il tentativo di importare il modello bolognese per adattarlo al nascente Studium siciliano10. Nel primo statuto redatto il 21 novembre 1449, a due giorni dal conferimento della prima laurea in diritto civile al siracusano antonio Mantello, sono contenute le indicazioni riguardanti la seduta di laurea11. In altri statuti, redatti dai collegi dei dottori presieduti dal cancelliere (il vescovo) o dal vice cancelliere (il vicario generale), troviamo norme specifiche per risolvere casi particolari o per dare una risposta ai nuovi problemi che man mano si presentano12. È possibile ricavare un quadro più organico dell’ordinamento dello Studium di Catania dalle diverse riforme predisposte dai viceré a partire dal 148513.

10 fa notare Stelling-Michaud: «l’adozione quasi integrale di alcune norme statutarie bolognesi da parte della maggioranza delle università italiane e da un certo numero di università straniere [...] sta a dimostrare il carattere spesso artificioso degli statuti che venivano applicati a Studia dove non esistevano le condizioni iniziali che li avevano ispirati» (S. STEllING-MIChaUD, Storia delle università, cit., 179). 11 Si veda l’analisi di questo documento fatta da M. BEllOMO, Modelli di università in trasformazione: lo «Studium Siciliae Generale» di Catania tra medioevo ed età moderna, in Chiesa e società in Sicilia. i secoli xii-xvi, a cura di G. zito, Torino 1995, 115-118. 12 alcuni di questi statuti sono stati pubblicati da a. lONGhITaNO, La facoltà di medicina e l’università di Catania, firenze 2000, 89-100; G. NICOlOSI GRaSSI – a. lONGhITaNO, Catania e la sua università nei secoli xv-xvii. il Codice «Studiorum constitutiones ac privilegia» del capitolo cattedrale, Roma 20022, 268-295. 13 le principali riforme sono quelle di Raimondo di Santapau nel 1485, del Conte di acugna nel 1494, del Conte di Monteleone nel 1522, di ferrante Gonzaga nel 1541, di Marcantonio Colonna nel 1579, del Duca di feria (1606), del Conte di Santo Stefano nel 1679, del Conte di Sastago nel 1729, di ferdinando III nel 1779. Sul tema delle riforme dello Studio si veda il saggio di G. NICOlOSI GRaSSI, Per rinnovare lo «Studium» di Catania: le «riforme» del Monteoleone (1522), in Studi in memoria di Mario Condorelli, Milano 1988, Iv, 215-246.

9


al tempo della fondazione dello Studium o negli anni immediatamente successivi furono attivati i corsi di laurea di filosofia, teologia, diritto civile, diritto canonico, medicina, chirurgia14. per iscriversi ai corsi di laurea non era richiesto alcun titolo di studio. questa situazione si spiega con la mancanza di scuole superiori regolarmente funzionanti e accessibili nelle diverse città. Tuttavia ciò che non era stabilito per norma era osservato di fatto, perché nessuno aveva interesse a iscriversi a un corso universitario, che comportava un onere economico non indifferente, senza possedere le nozioni necessarie per trarre profitto dalle lezioni dei docenti. l’istruzione primaria e secondaria nella maggior parte dei casi era impartita negli Studia degli ordini religiosi, nei collegi o da persone private autorizzate dal vescovo. a partire dalla seconda metà del ’500 un ruolo fondamentale nell’istruzione dei giovani fu svolto dai seminari e dai collegi dei gesuiti, presenti nelle maggiori città siciliane15. a questi istituti bisogna aggiungere quelli di altre congregazioni religiose che fiorirono nel periodo della controriforma: barnabiti, scolopi, teatini… la durata dei corsi di laurea è stata varia nel tempo: inizialmente il dottorato in arti e medicina richiedeva otto anni di frequenza, mentre nelle altre discipline erano sufficienti da quattro a cinque anni16. la riforma del viceré Marcantonio Colonna (1579) uniformò a cinque anni la durata del corso di studi per conseguire il dottorato nelle diverse discipline17. Gli studenti avevano l’obbligo della frequenza; spettava ai docenti certificare che avevano seguito regolarmente le lezioni. Non erano previsti esami per materia; la valutazione avveniva alla fine degli studi. Nel corso di laurea in arti e medicina erano previsti due esami finali: uno privato e l’altro pubblico. Nel primo lo studente era esaminato da due docenti di medicina e di filosofia con il ricorso ai puncta assegnati il giorno prima, 14 Si veda la lettera del viceré lope ximen D’Urrea con la quale, il 30 agosto 1445, sollecitava le magistrature cittadine di Catania a dare inizio alle lezioni nel nuovo Studium e nominava i primi lettori nelle diverse facoltà: R. SaBBaDINI, Storia documentata della r. università di Catania. Parte prima. L’università di Catania nel secolo xv, Catania 1898, doc. 62, 68; v. COCO, Leges omni consilio, cit., xIv. 15 vedi supra, nota 8. 16 Si tenga presente che era possibile conseguire la laurea solo in arti (filosofia), in diritto canonico o civile, in chirurgia. per questi diplomi di laurea il corso di studio poteva avere una durata minore. 17 Con la riforma del Conte di Santo Stefano (1679) era possibile conseguire la laurea anche con un corso di studi di tre anni.

10


per dimostrare di conoscere i contenuti delle discipline studiate negli anni e di essere idoneo a sostenere l’esame pubblico finale. questo esame privato, in un documento del 1588, era pure chiamato «licentiatura» e non conferiva un grado accademico18. Dalla documentazione edita sembra che solo nella facoltà di arti e medicina l’esame pubblico fosse preceduto dall’esame privato. l’esame pubblico avveniva dopo alcuni giorni: allo studente erano assegnati i puncta da discutere pubblicamente il giorno successivo, dinanzi alla commissione presieduta dal cancelliere o dal vice cancelliere e formata dai dottori del collegio e dai due promotori19. l’assegnazione dei puncta nello Studium di Catania avvenne con prassi diverse. È probabile che la più antica fosse quella seguita negli Studia medievali: si apriva il volume e lo studente era obbligato a commentare il testo che la commissione sceglieva nelle pagine a vista o negli otto fogli che precedevano o seguivano. In un secondo periodo si preferì estrarre a sorte i biglietti contenenti una serie di brani predefiniti, ricorrere alle indicazioni dei docenti o ad un sistema misto20. Non si può affermare che l’esame pubblico finale fosse una formalità, perché i dottori erano chiamati ad esprimere il loro voto, il quale non sempre era unanime e poteva comportare la bocciatura, che tuttavia sarà stata molto rara21. per la valutazione degli esaminati si sono seguiti criteri diversi. Inizialmente sembra che i riferimenti fossero due: il numero dei dottori che approvavano il candidato e il giudizio espresso con le formule classiche: cum laude, magna cum laude, summa cum laude. In un secondo momento, per indicare la valutazione massima, si incominciò ad usare l’espressione «vivae vocis oraculo approbatus». Col tempo, però, scomparve ogni diversità e tutti ricevettero la stessa valutazione. Nel diploma di laurea troviamo descritto il conferimento delle “insegne” dottorali al neolaureato: la simbolica consegna dei libri delle diverse discipline prima chiusi e poi aperti per indicare l’idoneità all’insegnamento, il berretto dei dottori, l’anello d’oro e il bacio accademico; il G. NICOlOSI GRaSSI – a. lONGhITaNO, Catania e la sua università, cit., doc. 15, 84. M. CaTalaNO, L’università di Catania nel rinascimento, cit., 35-37. 20 M. BEllOMO, Saggio sull’università, cit., 238; M. GaUDIOSO, L’università, cit., 162-163. 21 a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti dell’archivio arcivescovile di Catania, in insegnamenti e professioni. L’università di Catania e le città di Sicilia, a cura di G. zito, Catania 1990, 64. 18

19

11


cancelliere, da parte sua, non faceva mancare la sua benedizione. Chiusa la cerimonia ufficiale aveva inizio la festa privata che prevedeva, tra l’altro, l’accompagnamento del neo dottore a casa con la banda cittadina22. I titoli accademici conferiti dallo Studium di Catania non erano uguali per tutti i corsi di laurea. In teologia venivano rilasciati il baccellierato e il magistero (che equivaleva alla laurea); in medicina il baccellierato e la laurea; nelle discipline giuridiche solamente la laurea. la prassi seguita nello Studium di Catania, e in genere nelle antiche università, per il rilascio dei diplomi di baccellierato e di laurea, più che obbedire ad un ordinamento formulato in modo unitario e organico, rispondeva alle concrete esigenze che poneva l’esercizio delle diverse professioni: per le materie giuridiche non venivano rilasciati baccellierati, perché l’accesso alle funzioni giudiziarie o amministrative minori non richiedeva un titolo di studio e l’abilitazione alla professione di notaio era di competenza del principe; per l’esercizio della medicina considerata minore (tagli, salassi, estirpazione di denti, interventi in caso di distorsioni o fratture, preparazione e vendita di medicine...) erano previste determinate autorizzazioni e licenze che dovevano accertare il possesso di particolari cognizioni teorico-pratiche; anche per la teologia si avevano determinate esigenze pratiche, quali ad esempio l’abilitazione alla predicazione o all’insegnamento negli studentati religiosi e successivamente nei seminari. Si spiega, pertanto, la diversa prassi seguita dallo Studium di Catania nel rilascio dei diplomi nelle varie discipline: per le materie giuridiche veniva conferita solo la laurea, che abilitava all’insegnamento universitario e all’esercizio delle più alte funzioni giudiziarie e amministrative; per la medicina erano previsti il rilascio del baccellierato e quello della laurea, che abilitavano all’esercizio della medicina e della chirurgia e all’insegnamento universitario; per la teologia si avevano i due titoli di studio del baccellierato e della laurea23. Un discorso a parte va fatto per il rilascio delle licenze all’esercizio della cosiddetta medicina minore, che troviamo trascritte anche nei Tutt’Atti vescovili e nei Registri di laurea. Gli storici dell’università a torto le hanno considerate titoli accademici24; in realtà erano atti amministrativi dell’ufficio sanitario (del protomedico) e non dello Studium25. a Catania esercitava 22 23 24 25

12

ibid., 61-62. ibid., 58-60. M. CaTalaNO, L’università, cit., 35-45. a. lONGhITaNO, Saggi, cit., 68-72.


quest’ufficio il titolare della cattedra di medicina de mane e questa casuale coincidenza di competenze diverse nella stessa persona creava una certa confusione, non rara nella mentalità del tempo. le licenze, di solito, erano rilasciate dal protomedico; ma a volte il cancelliere dello Studium riteneva di poter firmare la licenza, come firmava i diplomi di laurea, e il documento era trascritto nei Tutt’Atti e nei Registri di laurea26. a conclusione di questa introduzione penso che non sia superflua un’osservazione per coloro che vogliono conoscere l’ordinamento dello Studium di Catania. la mancanza di statuti organici e la prassi del ricorso alla consuetudine non ci permettono di avere un quadro esauriente dell’organizzazione iniziale e della sua evoluzione nel corso dei secoli. pertanto, in attesa della pubblicazione dei tre volumi manoscritti degli Statuta et privilegia almae universitatis Catanae, trascritti da G. vurzì nel secolo xvIII, bisogna essere molto cauti nel generalizzare una norma o un’indicazione documentata in un determinato periodo storico. Adolfo Longhitano

26 G. NICOlOSI GRaSSI – a. lONGhITaNO, Catania e la sua università, cit., doc. 13-14, 40-54 dell’appendice.

13


pREMESSa questo lavoro, annunciato qualche tempo fa e adesso condotto a termine1, vuol essere una risposta, parziale ma esauriente nell’ambito della pertinenza, a quanto auspicato dagli studiosi riguardo all’incremento generale delle conoscenze sull’università di Catania delle origini: solo una ricerca «sistematica ed attenta» delle fonti, osservava adolfo longhitano a chiusura di un suo saggio del 1990, potrà consentire alla fine di pervenire a conclusioni «documentate e sicure» intorno a questa tematica2. l’ambito ristretto che mi sono prescritto riguarda un’indagine, non nuova a dire il vero ma qui condotta, si spera, con esauriente compiutezza e metodo personale, intorno ai diplomi di laurea e di baccellierato: unici titoli di studio della nostra università sicuramente rivestenti valore accademico3. la fonte presa in esame è quella dei Tutt’Atti dell’archivio Storico Diocesano della nostra città: qui, com’è noto, nel contesto di una messe di documenti di varia natura cancelleresca, vennero registrati i diplomi universitari e quanto concernesse l’iter del loro conseguimento (presentazione, puncta, nulla osta, ecc.) nell’arco di tempo intercorso tra il 1449 — anno in cui è registrato il primo diploma4 — e il 1570, col quale si esaurisce la funzione della fonte stessa5. 1 G. NICOlOSI GRaSSI – a. lONGhITaNO, Catania e la sua università nei secoli xv-xvii, introduzione alla seconda edizione, Roma 2002. 2 a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti dell’Archivio Arcivescovile di Catania, in insegnamenti e professioni - L’università di Catania e le città di Sicilia, a cura di Gaetano zito con introduzione di M. Bellomo, II/1, Catania 1990, 75-76. l’auspicio di un continuo ampliamento e completamento delle ricerche, attraverso lo “spoglio” di sempre nuove fonti, è ribadito dall’autore a conclusione del saggio La facoltà «artium et medicinae», in a. COCO - a. lONGhITaNO - S. RaffaElE, La facoltà di medicina e l’università di Catania, a cura di antonio Coco, firenze 2000, 47-86. 3 a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 58-60 e passim. 4 Cioè dopo quattro anni dall’inaugurazione del primo anno accademico, avvenuta il 18 ottobre 1445 (vedi, per la documentazione riguardante la fondazione dello Studium, G. NICOlOSI GRaSSI – a. lONGhITaNO, Catania e la sua università, cit., 12 e 28 ). 5 l’ultimo diploma dei Tutt’Atti, infatti, porta la data del 14 agosto 1570, xIII ind. ed appartiene al vol. Ta 1569-70, mentre risulta irreperibile il 1570-71 dei Registri di laurea (= Rdl). Di quest’ultimo volume, tuttavia, esistono dei fogli interpolati in seno ai Rdl 157374 (f. 39r-42r) e facenti riferimento ad una laurea in artibus et medicina del 29 aprile 1571, xIv ind. Il primo diploma ufficiale dei Registri di laurea porta la data del 25 ottobre 1571, xv ind. ed appartiene ai Rdl 1571-73.


Tutto quanto si riferisca alla documentazione degli anni seguenti — anche questo è già noto — è riportato nel fondo dei Registri di laurea, attivi in proposito dal 1571 al 1779, termine dopo il quale ogni atto di registrazione diviene di pertinenza dello Studio universitario di Catania6. Un esame accurato dei Registri di laurea, sui quali nel frattempo ho iniziato le mie indagini, potrà essere oggetto, se il tempo e le circostanze lo consentiranno, di un lavoro successivo7. 1. i contributi antecedenti Ritornando al materiale dei Tutt’Atti è opportuno, oltre che doveroso, far riferimento alle ricerche ed agli esiti di chi, in precedenza, ha lavorato su questi volumi. fondamentali al riguardo all’inizio del Novecento, epoca di grande fervore di studi intorno all’argomento, sono i contributi del Catalano Tirrito, del Sabbadini e del Della Marra: i due ultimi poi, in epoca recente, sono stati perfezionati ed integrati dall’opera efficace di Gaetano zito8. Si tratta di ricerche talora circoscritte nell’arco cronologico e nell’ampiezza dell’indagine, il cui merito consiste, tuttavia, nell’avere gli studiosi risposto ad esigenze concrete: render cioè disponibile del materiale sparso in tanti fogli e perciò non facilmente fruibile.

6 per dettagliate informazioni sui registri e i documenti sullo Studio universitario catanese conservati presso l’archivio Storico diocesano di Catania, cfr il saggio di G. zITO, Per la storia dell’università di Catania: l’Archivio Arcivescovile e il Padre Luigi Della Marra, in insegnamenti e professioni, cit., al § 1: Il «fondo Università degli Studi», 11-14. 7 Una prima, fondamentale indagine sui laureati dei Rdl, ricca di documentazione, pur se limitata ai diplomi di scienza medica e discipline ad essa connesse, è già stata condotta a termine da a. longhitano, che ha steso un elenco completo su questa materia e l’ha pubblicato in appendice alla parte I del volume di a. COCO - a. lONGhITaNO - S. RaffaElE, La facoltà di medicina, cit., 87-150. l’elenco delle successive lauree conseguite nelle stesse discipline dal 1779 al 1842, elaborato da Silvana Raffaele e pubblicato alle pp. 159-283 del libro, riguarda invece materia del fondo dell’archivio storico dell’università di Catania ed esula, quindi, dall’ambito di interesse che si è prescelto in questo lavoro. 8 Cfr, sull’argomento, i saggi seguenti: M. CaTalaNO TIRRITO, L’università di Catania nel secolo xv, appendice alla parte prima della Storia documentata della r. università di Catania di R. Sabbadini, Catania, 1913; M. CaTalaNO TIRRITO, L’università di Catania nel rinascimento, in Storia della università di Catania dalle origini ai giorni nostri, Catania 1934, specie alle pp. 41-51; G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit., con annesse tre appendici di cui vedi, in particolare, la II e la III.

16


a) I resoconti del Catalano Tirrito Ricche di contenuti sono le pagine del Catalano Tirrito il quale, anche fruendo delle acquisizioni del Sabbadini, di cui prosegue l’opera esplorativa correggendone o integrandone gli elementi imperfetti9, fornisce spesso resoconti efficaci intorno alla materia trattata. Il nucleo di essi per noi più interessante è costituito dall’elenco riportato nel cap.vII bis della sua «appendice»10 e comprendente un arco cronologico di cinquant’anni a partire dal 1449, ove però sono inseriti, oltre che diplomi di varia natura e disciplina, anche delle “licenze” (in chirurgia)11, che l’autore considera ancora nell’ambito dei “titoli dottorali”12. l’elenco del Catalano Tirrito, adeguatamente corredato da documenti (riassunti o trascritti e commentati alla fine del libro)13, è nel complesso apprezzabile per la ricchezza dei dati disponibili, utili alla conoscenza della storia dell’università degli anni indagati e comodamente consultabili grazie allo schema entro il quale sono raccolti: qui spiccano, oltre alla data, il nome, il cognome, la patria e la materia, anche le indicazioni dei promotori che accompagnano all’esame il candidato (e, delle volte, quella di qualche prelato presente al rito). b) Il materiale del Sabbadini – Della Marra e gli interventi di Gaetano zito Degna di rilievo è pure la messe di documenti che — raccolti e pubblicati originariamente a cura del Sabbadini — sono in realtà in buona parte frutto delle ricerche del padre luigi Della Marra, dei cui meriti di M. CaTalaNO TIRRITO, Storia documentata, cit., 15. ibid., 40-41 (Lauree, licenze e baccellierati). È quanto realizzato del progetto originario dell’autore, il quale ipotizzava per la sua ricerca, solo per il Cinquecento, il ritrovamento di ben «mille e più laureati»: numero che alla verifica dei fatti, nelle condizioni attuali del materiale disponibile (almeno in riferimento ai soli Tutt’Atti), non è risultato conforme a quello supposto (vedi, per questa informazione, la nota 1 del saggio di a. lONGhITaNO, Lo «Studium Siciliae Generale», in a. COCO - a. lONGhITaNO S. RaffaElE, La facoltà di medicina, cit., 19). 11 Ben 12 dei 45 titoli riportati. 12 Si rimanda ancora, per questa problematica, al testo di a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., specie al § 1. 13 vedi alle pp. 52-fine. la numerazione dei documenti cui egli rimanda nell’elenco rende il materiale facilmente accessibile, ad utile integrazione di quanto già comunicato in sintesi. 9

10

17


studioso e della cui importanza sul piano delle nostre ricerche Gaetano zito delinea un profilo incisivo nel suo saggio sull’archivio Storico Diocesano di Catania, di cui è direttore14. Dall’esame dei contributi del Della Marra, inoltre, lo zito prende le mosse per un’indagine tendente ad accrescere il numero dei 55 titoli accademici “segnalati” dal predecessore fino a portarlo a 10915, pur operando nel medesimo arco cronologico percorso da quello, «ampliato di un solo anno» (quindi dal 1508 al 1533, invece che al 1532). l’elenco dello zito16 si rivela decisamente più ricco rispetto a quello del Catalano, pur essendo maggiormente limitato il numero degli anni esplorati: ma è noto che più si procede verso secoli ed anni recenti, più le carte pervengono numerose e generose di informazioni (mentre, nel contempo, cresce il numero di coloro che frequentano uno Studio universitario e conseguono un diploma). l’inventario dello studioso, inoltre, si distingue per l’apprezzabile sistematicità, sebbene la tendenza criticamente selettiva riguardo al genere dei titoli non conduca ancora all’eliminazione di tutti quelli che non abbiano diretta attinenza con l’ambito dei “diplomi” veri e propri: non vengono quindi escluse le “licenze”, in realtà documenti non valutabili come titoli accademici17. Gli elementi che rendono apprezzabile la catalogazione dello zito sono i seguenti: l’indicazione, pur se solo a titolo “esemplificativo”, dei promotori; l’emendamento dalle “sviste” del testo del Della Marra; la presenza sistematica della «citazione archivistica esatta» assente in quest’ultimo, cioè le coordinate che, rinviando con chiarezza ai testi, li rendono facilmente accessibili18. 2. Prospettive e propositi del presente lavoro la presente ricerca, che pur si collega all’opera degli studiosi precitati, intende differenziarsene per sue precipue caratteristiche, sia riguardo all’ambito dell’indagine, sia rispetto al metodo ed ai contenuti.

G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit., 14-16. Non 108, come indicato nell’op. cit. a p.16, forse per una svista. 16 G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit., appendice III (Atti relativi alla vita dello Studio e titoli accademici conseguiti dal 1508 al 1533), 46-52. 17 Di ciò, comunque, lo zito è consapevole (cfr saggio cit., 18). 18 ibid., passim, 16-17. 14 15

18


a) ambito d’indagine tematico e cronologico Il settore tematico e cronologico entro il quale il mio lavoro si svolge indica di per sé il proposito di effettuare un’opera circoscritta sul piano degli interessi (attenzione rivolta esclusivamente ai diplomi di laurea e di baccellierato)19, ma ampia ed esauriente riguardo all’arco cronologico (il lasso di tempo intercorso tra il 1449 e il 1570). Riguardo alla prima scelta, è stato più volte ribadito quale valenza accademica debba riconoscersi ai due titoli in esame. per quanto poi concerne la cronologia, va considerato che trattasi di un periodo di ben 121 anni, sebbene non tutto il materiale che lo riguarda sia stato integralmente esaminato, vuoi per la lacunosità o frammentarietà delle fonti, vuoi per il disordine o irregolarità delle trascrizioni che talora si riscontra nei registri disponibili20. Un elenco completo dei volumi consultati (in numero complessivo di 63), si trova in calce a questa premessa, con puntuali indicazioni riguardo alle annate disponibili, alle mancanti ed a quella attualmente non consultabile perché il volume è in restauro. In conseguenza di quanto si è detto, i 375 nomi riportati in questa raccolta (non pochi dei quali già noti agli studiosi, ma qui raggruppati in un elenco unitario e completo), non rappresentano affatto tutti coloro che in seno allo Studium di Catania hanno conseguito un diploma nel periodo indicato, bensì solo una parte, non ben sappiamo quanto estesa21. Mancano ad esempio nella mia catalogazione, com’è comprensibile, i diplomi di 19 «[...] i diplomi relativi ai gradi accademici che lo Studio di Catania rilasciava» (a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 60. vedi anche, ibid., quanto vien detto intorno alla tipologia di questi due tipi di documenti alle pp. 60-66). 20 Cfr, a tal proposito, quanto lo zito annota ancora in Per la storia dell’università di Catania, cit., 16-17, riguardo al periodo da lui esplorato. Ma il discorso, ovviamente, vale anche per gli altri periodi. C’è anche da segnalare che in alcuni volumi consultati, specie i più antichi (1450-55, 1467-70, 1475-76, 1481-82, 1487-89, 1513, 1519-20), non risulta trascritto alcun diploma; in altri (1449-50, 1468-71, 1470-74, 1478-80, 1521-22) ne compare appena uno per fascicolo (dimenticanza od altro?). 21 alla discrepanza numerica tra presunti diplomati e diplomi rinvenuti fanno cenno il Catalano e lo zito in due loro testi cit. (L’università di Catania nel rinascimento, 44 e Per la storia dell’università di Catania, 17). volendo procedere ad una sommaria ripartizione numerica dei dati disponibili otteniamo lo schema seguente: numero diplomi complessivi 375, di cui 4 in artibus, 31 in artibus et medicina, 4 in chirurgia, 10 in medicina, 10 in iure canonico, 122 in iure civili, 113 in utroque iure ed 81 in teologia; numero lauree 342, di cui 4 in artibus, 25 in artibus et medicina, 3 in chirurgia, 7 in medicina, 10 in iure canonico, 122

19


coloro i cui nominativi apparivano sulle carte perdute o per noi non più fruibili22; sono stati, invece, recuperati quegli studenti di cui le carte rivelano l’atto di presentazione dinanzi al cancelliere (o al vice cancelliere), sovente anche i puncta loro assegnati in sede di preesame23 e talvolta la nota sintetica dell’avvenuto esame conclusivo, mentre è assolutamente ignoto ogni documento che testimoni la laurea o il baccellierato conseguiti24. Talune volte poi (è il caso, ad esempio, degli studenti di teologia), il nominativo del candidato appare in elenco in due occasioni: la prima allorché la persona consegue il baccellierato e l’altra quando la medesima (dopo due, ma anche quattro anni) si presenta agli esami per ottenere la laurea25.

in iure civili, 113 in utroque iure e 58 in teologia; numero baccellierati 33, di cui 6 in artibus et medicina, 1 in chirurgia, 3 in medicina e 23 in teologia. 22 È il caso qui di evidenziare alcuni esempi, fra i più rilevanti, di nomi di diplomati citati dagli studiosi ma non rinvenuti sui registri: Giovanni paternò, «che ebbe il priorato del convento di assoro nel 1469, e poi diventò vescovo di Malta e arcivescovo di palermo» (M. CaTalaNO TIRRITO, L’università di Catania nel rinascimento, cit., 43); paolo Caggio da palermo, “addottoratosi” nel secondo quarto del Cinquecento (ibid., 44); antonio Ragusa da Ragusa, il cui nominativo, «unico che non [gli] è stato possibile ritrovare», il Catalano dichiara di aver ricavato dalle carte del Della Marra. Si sarebbe laureato in diritto civile il 6 febbraio 1499 (ID., L’università di Catania nel secolo xv, cit., doc. 166, 100); leone lo presti “giudeo”, il cui «privilegio per esercizio di medicina e chirurgia» sarebbe stato rilasciato il 2 aprile 1498 (G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit., appendice II (Corrispondenza intercorsa fra p. Della Marra e l’università di Catania - Lettera del Della Marra del febbraio 1497), 32; antonio Mattia del Donato da Castrogiovanni, laureatosi in medicina il 5 maggio 1496 (ibid., 33). 23 Si rimanda, anche riguardo a questa tematica, a quanto annotato da a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 66-68. 24 ho supposto che l’esame sia stato sostenuto in ogni caso dallo studente nel giorno (o nei giorni) susseguenti a quelli della presentazione e dell’assegnazione dei puncta, e che quindi sia stato da lui ottenuto il relativo diploma in una data ipotetica compresa in questo lasso di tempo, cui ho abbinato un asterisco. Colgo a questo proposito l’occasione per specificare il significato assunto nel mio lavoro da tale segno distintivo, di cui ho fatto uso tutte le volte che un elemento non espresso fosse facilmente desumibile, o per esprimere l’esito della correzione di un presunto errore. 25 abbiamo, così, le seguenti coppie di diplomi: ambrogio da Catania (consegue il baccellierato l’11* giugno 1529, II ind. e la laurea il 21* maggio 1533, vI ind.); Tommaso Castania (baccellierato l’8* settembre 1539, xIII ind., laurea il 30 maggio 1543, I ind.); Girolamo fazello (baccellierato il 25* maggio 1549, vII ind., laurea l’11 aprile 1553, xI ind.); pietro Grisafi (baccellierato il 24 maggio 1549, vII ind., laurea il 10 aprile 1553, xI ind.); Cosma lamedica (baccellierato il 5 maggio 1531, Iv ind., laurea il 22 maggio 1533, vI ind.); Giovanni la Rosa (baccellierato il 18 dicembre 1555, xIv ind., laurea il 27 febbraio

20


b) Riflessioni sul metodo seguito Come fornire una valutazione dei dati pienamente attendibile, in una situazione del tipo sopra descritto? per tentar di affrontare la questione e fornire una risposta soddisfacente al quesito, mi sembra opportuno trasferire la riflessione all’ambito del metodo di lavoro qui seguito. Esso prescinde, alla luce delle considerazioni su esposte, dalla necessità (od opportunità) di effettuare elaborazioni statistiche che tendano a generalizzare contenuti del tipo dei nostri interpretandoli, considerata la loro natura estremamente relativa. Tentativi in proposito non sono mancati, ne fan fede anche le pagine degli studiosi che costituiscono punto di riferimento della presente indagine (e lo stesso schema numerico riportato in nota a queste pagine e il grafico alla fine): ma lo zito e il longhitano ad esempio, che in settori diversi (i volumi dei Tutt’Atti l’uno, i Registri di laurea il secondo) espongono dati numerici interessanti, mettono in risalto i limiti insiti in tale operazione26. la conclusione che se ne ricava è allora la seguente: potrà riuscire utile conoscere, delle lauree e dei baccellierati presenti nei nostri registri, oltre agli elementi statistici fondamentali, altre nozioni ugualmente importanti, purché i calcoli non esulino dal piano della pura informazione documentale. Ogni tentativo di esplicazione di questi elementi infatti, considerata la disorganicità della fonte considerata, potrebbe suonare come una forzatura, a meno che l’operazione non venga supportata da riflessioni approfondite sull’argomento. Mi sembra invece preferibile, se si vuole rispecchiare più fedelmente la “topografia” delle fonti disponibili, accettare appieno la loro estrema frammentarietà, conferendo semmai 1558, II ind.); Tommaso polistina (baccellierato il 10* febbraio 1540, xIv ind., laurea il 25 ottobre 1542, I ind.); Damiano Tabuso (baccellierato il 12 agosto 1531, Iv ind., laurea il 23* maggio 1533, vI ind.). 26 G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit., 16-18 (Note all’appendice III). a. lONGhITaNO, Lo «Studium Siciliae Generale», cit. Sebbene in un ambito differente di ricerca pure il longhitano, affrontando l’argomento nel § 1.3 del suo saggio («facoltà attivate, distribuzione dei laureati nelle diverse facoltà, numero degli alunni», 33-42), effettua un tentativo di elaborazione statistica. Infatti, a modo di premessa al suo elenco dei diplomati in medicina dei Registri di laurea, avvalendosi di quelle del Catalano sui laureati dei Tutt’Atti elabora le sue “congetture”, favorito nell’impresa da una più ampia disponibilità di elementi fornitigli dalla sua fonte, ma consapevole del fatto che gli esiti complessivi rimangono pur sempre approssimativi.

21


maggior peso a quegli elementi che saranno ritenuti più significativi (localizzazione del diplomato27, distribuzione geografica delle discipline ecc.)28. Il modo e le forme in cui sono stati elaborati gli elenchi complementari riportati in appendice (prospettiva alfabetica, geografica, disciplinare), potranno favorire letture incrociate ed esegesi varie, secondo l’interesse di ciascuno. È ancora nell’ambito di discussione intorno al metodo seguito in questo lavoro che ritengo opportuno esporre qualche riflessione riguardo al rapporto con i modelli da me considerati: gli elenchi, cioè, del Catalano e dello zito, che a loro volta tesaurizzano le precedenti esperienze del Sabbadini e del Della Marra. l’accurata consultazione dei loro dati, ovviamente, è stata effettuata parallelamente ad un’indagine sulle fonti autonomamente condotta, senza condizionamenti derivanti dalle acquisizioni altrui. È solo alla fine che ho messo a confronto testi ed opinioni, ricavandone utili suggerimenti ma con libertà di intervento per rettifiche o precisazioni. allorché, quindi, le divergenze eran palesi e risultava necessaria qualche correzione, questo è avvenuto in modo consequenziale; se, invece, la discordanza di nozioni o interpretazioni risultava incolmabile, ho registrato le mie deduzioni, riportando in nota le altrui. Tale atteggiamento critico nel fruire di dati utili alla mia indagine, ma acquisiti dalla fatica altrui, ho fatto valere anche in altri casi: quando, ad esempio, si faceva richiamo a nomi di diplomati di cui non risulta traccia a un’attuale verifica29, o nel caso delle notizie sui rettori e vice rettori, per i quali il Catalano ha elaborato un elenco30, riuscitomi utile quando l’indicazione di questi titoli non appariva sui documenti a me noti.

Una significativa indagine orientata in tal senso, pur se condotta con sue specifiche finalità, diverse da quelle del presente lavoro, è stata condotta da G. paCE, «La cità ornata di homini docti et litterati» – Studenti e «doctores» di Caltagirone dal sec. xiv agli inizi del sec. xvii, in insegnamenti e professioni, cit., II, 2, 223-266. In questa sede il lavoro interessa per le informazioni fornite su alcuni studenti risultati laureati presso lo Studio universitario catanese, ed a tal uopo si è fatto rimando al testo in margine alle loro schede, al fine di renderne più ricca la documentazione. 28 Sono stato confortato in queste mie opinioni e scelte anche dagli utili consigli e suggerimenti del prof. Giuseppe Giarrizzo, che qui cordialmente ringrazio. 29 Si rimanda a quanto detto nelle note 20 e 22. 30 M. CaTalaNO TIRRITO, L’università di Catania nel rinascimento, cit., cap. xI sul rettore (in particolare alle pp. 49-51). 27

22


3. i contenuti esposti Un’ultima riflessione va fatta riguardo al materiale raccolto in quest’opera. Come è avvenuto nell’ambito più generale concernente l’arco tematico e cronologico, così nell’elaborazione delle schede informative sui singoli diplomati ho ritenuto opportuno operare delle scelte, che tendessero tuttavia a privilegiare, fra i tanti che affioravano dai documenti esaminati, gli elementi considerati più idonei a fornire un’informazione agile ma esauriente. la raccolta si presenta più ricca ed omogenea rispetto a quelle dei modelli sopra considerati, grazie all’aggiunta di componenti31 che non si rinvengono sempre in esse, o per lo meno non in modo uniforme. Così, all’indicazione del nome e cognome del candidato e della sua terra di provenienza, della facoltà e della data di conferimento del diploma, ho aggiunto in modo sistematico, in rapporto alla disponibilità, la segnalazione degli elementi seguenti: i dati del rito di presentazione e di quello dell’assegnazione dei puncta32; il nome del promotore (o dei promotori) e quello del cancelliere o del vice cancelliere33; i «nulla osta» ed altri attestati ad essi connessi (riguardanti gli studenti di teologia)34; le incorporationes, gli statuta Studii e la formula della professio fidei35. Tutti i dati rinvenuti nel corso della ricerca, poi, sono stati registrati con precisione di coordinate, in modo che se ne renda immediato il riscontro. Un’analisi più dettagliata dei contenuti qui enunciati sarà utile a fornirci più ampie e precise dilucidazioni. C’è tuttavia da osservare, a chiusura di questa premessa, che non tutti i diplomi segnalati risultano facilmente intelligibili oppure completi degli elementi necessari, date le condizioni lacunose dei documenti pervenutici, la varietà dei contesti 31 Nel testo di a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 62-63, sono elencati «altri elementi» che val la pena considerare ad una «lettura più attenta» delle fonti. 32 ibid., 66-68. 33 Od anche, in caso di sede vacante, i vicari capitolari (cfr ibid., 62). Su tale alternativa sono state fornite opportune segnalazioni, in seno ai profili od in nota, tutte le volte che essa veniva rilevata. Così nel profilo sul candidato D’angelo (de angelo) Girolamo n. 40, Giovanni Coco viene indicato come «vice Cancelliere sost.» (cioè sostituto, «loco pasquasii de ansano»). 34 ibid., 65-66. 35 ibid., 63 e 68.

23


operativi degli amanuensi riguardo all’opera di trascrizione dei testi o il lavoro d’impaginazione eseguito sui medesimi36; considerata, infine, la possibilità di sviste o dimenticanze da parte di chi ha condotto questa ricerca. Elementi compresi nei profili a) Cognome e nome del candidato. Non è sempre facile, com’è noto, riportare il nome di un personaggio del passato in forme consone all’originale. Nell’affrontare tale problema sono rimasto il più possibile fedele alle fonti, prendendomi una certa libertà solo quand’era opportuno. allorché, quindi, la voce non veniva riportata in forme univoche, ho operato una collazione su quel che i documenti mi offrivano37, scegliendo alla fine l’interpretazione giudicata più plausibile e ponendo tra parentesi la forma alternativa38. quando, poi, risultavano discordanze con la lettura di altri studiosi, ho evidenziato tali divergenze39. Caso particolare costituiscono i religiosi, registrati talvolta col solo nome identificativo assunto con la professione nell’ordine di

36 Così, a causa delle precarie condizioni delle carte, disponiamo sul viro Signorolo homodeis n. 301 di una presentazione lacunosa (che presumibilmente lo riguarda) in Ta 1561-62, f. 422v-423r, cui si collegano brandelli identificativi del diploma rinvenuti in Ta 1561-62, f. 446r-448r (pagine molto corrose e di ardua lettura). Invece, per disordine di registrazione, dello studente Carrera de Rosa Giacomo n. 73, troviamo dapprima il diploma in Ta 1516-17, f. 121r-122v e dopo la presentazione, in Ta 1516-17, f. 130r. Infine, per l’erronea interpolazione di alcuni fogli in un contesto estraneo, il diploma del candidato vita (de vita) Guglielmo n. 170, laureatosi il 2 giugno 1542, xv ind. (manca l’atto di presentazione), è inserito nel registro di Ta 1538-39, f. 293r-v; 295r-v. 37 Due o tre volte appare, in genere, il cognome nei manoscritti: una prima nel documento di presentazione; una seconda in seno al diploma ed una terza, quando ciò accade, in margine a quest’ultimo, a modo di postilla illustrativa vergata da mano probabilmente settecentesca. per la verifica del nome del candidato, quando questo risulta illeggibile, si hanno maggiori opportunità di riscontro. 38 l’alternativa può esser determinata o dal proposito di evidenziare la forma più antica e coesistente nei manoscritti (Galanzone [Galanzuni] Mariano n. 284; liante [lo liante] Giuseppe n. 358); o dalla coesistenza di due forme interpretative (Scirpitanio [Scirquitanio?] Matteo n. 138; Nutisco [lurisco?] Giovanni antonino n. 44). 39 Sono considerate così, in nota alle forme di Nutisco [lurisco?] di cui sopra (n. 44), quelle di Tutisco nella lezione di Della Marra-zito e di Munfro in Catalano; e abbiamo ancora: viparano paolo n. 34, forma condivisa dal Della Marra, ma viperano per il Catalano. Di utile ausilio mi sono risultati, al fine di una più corretta individuazione dei nomi e dei cognomi dei diplomati, l’indice dei nomi riportato in calce all’opera insegnamenti e professioni, cit. ed, in parte almeno, l’«Indice dei nomi di persona» della Storia della università di Catania, cit. (più adeguato a fornire nozioni riguardanti i docenti).

24


appartenenza: questo soltanto, perciò, è stato inserito nel nostro elenco assieme agli altri cognomi. ancora un’osservazione riguardo ai titoli che sulle carte accompagnano cognome e nome dei candidati: quasi obbligatori quando si tratta di religiosi (vescovo, reverendo, frate con ordine di appartenenza); opportuni quando si vogliono evidenziare o una condizione più o meno prestigiosa (baccelliere, dottore in artibus o in medicina, rettore almi Studii) o situazioni familiari distintive40. ho riportato tutte queste informazioni affinché riuscisse completo il curriculum dello studente. b) Luogo di provenienza. Solo in un numero limitato di casi esso non viene riferito dalle carte e non è, quindi, riportato nel profilo; quando è presente, costituisce un importante elemento identificativo. ho trascritto le segnalazioni toponomastiche nelle forme attuali, solo in qualche caso rispettando la versione originaria, purché il riferimento alla moderna denominazione fosse immediato41; quando, poi, comparivano indicazioni inconsuete, esse sono state riportate così come si presentavano, e se si manifestavano divergenze nell’interpretazione del luogo, esse sono state evidenziate con adeguato confronto42. Riguardo, infine, all’indicazione di appartenenza più diffusa, quella alla città di Catania, va osservato che sono stati inglobati in tale località sia coloro accanto al cui nome essa viene esplicitamente individuata, sia quelli di cui è detto, genericamente, trattarsi di studenti «di questa città». Una lettura dell’elenco dei diplomati, ordinati secondo la toponomastica, fornirà la dimensione quantitativa del fenomeno considerato. c) Disciplina. Su questo elemento fondamentale possono valere le osservazioni qui sopra fatte, sia riguardo alla via seguita dinanzi ai problemi interpretativi sia sulla possibilità, offerta al lettore, di fruire di

40 Così, a fianco di Barbuto antonino (medico) n. 151 si legge: «medicine dottoris dottorandi in artibus»; di lanza vincenzo (rev.) n. 308 si dice che fu «filium legitimum et naturalem spett. Domini don Baldassaris lanze Baronis Terre longis», ecc. 41 ad es. Castrogiovanni invece di Enna, Terranova al posto di Gela (ma, anche, di Eraclea). 42 Così di antonio landu (laudu?) n. 22 è indicata la “Campania” come terra di provenienza ed i frati Nicola Romeo Maida n. 210 e Tommaso polistina nn. 165 e 171 risultano originari della «provincia di Calabria». Riguardo alle divergenze interpretative abbiamo il caso del binomio Sada/pada, sul quale si rimanda alla nota in calce al nome riportato in elenco (pietro petri n. 3).

25


nozioni appropriate sulle scelte di facoltà operate, tramite un apposito elenco formulato per disciplina. d) La presentazione e l’assegnazione dei puncta. Tali documenti non sono reperibili con regolarità e in forma compiuta, ed anche quando ciò accada essi non sempre sono trascritti l’uno al seguito dell’altro, essendo l’assegnazione avvenuta in data diversa43. In ogni caso, quando i documenti sono disponibili, dalla loro lettura si ricavano informazioni utili in sé (vedi ad esempio i puncta), ma anche come tramite per operare confronti nell’ambito interno alla fonte. Se, poi, non si dispone del riscontro della copia del diploma, la presentazione e l’assegnazione dei puncta assolvono una funzione ancor più preziosa, fornendoci in sintesi i principali elementi occorrenti all’elaborazione del profilo del candidato44. È proprio per l’importanza che tali documenti rivestono che la loro ricerca è stata effettuata con la massima accuratezza. e) indicazione delle date. ho riportato gli elementi cronologici così com’erano segnalati sui documenti, ove si rispetta il sistema dell’indizione45 ed ho aggiunto, a fianco di ciascuna data e in parentesi quadra, l’indicazione dell’anno secondo l’attuale cronologia quand’essa è discordante

43 Non esiste, contrariamente a quanto supponibile sulla base di un numero limitato di elementi considerati (a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 64), piena regolarità nei rapporti fra data di presentazione, assegnazione dei puncta e diploma. Così, solo negli ultimi decenni del periodo considerato è registrabile certa uniformità nelle procedure, che si svolgono in genere entro l’arco di due giorni (polistina Tommaso n. 171: presentazione + puncta il 24 e 25 ottobre 1542, I ind., diploma il 25; Conti (lo Conti) Giuseppe n. 352: presentazione + puncta il 31 marzo 1569, xII ind., diploma il 1° aprile). Invece in altri momenti, specie i decenni più antichi rinveniamo, assieme a rapporti cronologici regolari (Summa Giacomo n. 103: presentazione il 19 aprile 1529, II ind., puncta + diploma il 20) anche, in casi non infrequenti, datazioni di questo tipo: Rizari Giovanni Benedetto n. 76: presentazione il 4 maggio 1521, Ix ind., puncta il 5, diploma il 6; o addirittura, caso estremo: Oriolis Giovanni pietro n. 47: presentazione il 9 marzo 1508, xII ind., puncta l’11 marzo, diploma il 4 aprile! 44 va anche considerata, infine, la postilla che talora si rinviene in calce a questi documenti, utile perché riassume dati sull’andamento finale dell’esame (a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 68). Si registra la presenza di tale nota in seno a non poche presentazioni: vedi ad es. quelle su antonino Cutelli da Catania n. 134; Tommaso asmundo da Catania n. 153; luigi Tropia da Catania n. 155. In quest’ultimo caso la presenza della nota risulta indispensabile: infatti, non disponendosi del documento di diploma, essa comunica dati certi sull’avvenuto esame, sulle modalità del suo svolgimento e sull’esito finale. 45 G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit., 17.

26


da quella antica46. Se, poi, si verificavano incoerenze interne agli stessi documenti per errore dell’amanuense, ho scelto di indicare il dato più attendibile. l’aggiunta di un asterisco, infine, suggerisce che l’operazione è stata condotta per congettura quando mancavano dati espliciti47. f) Promotori, cancellieri e vice cancellieri. Sull’importanza di questo tipo di segnalazioni non credo vi siano dubbi. Infatti i nomi e cognomi di tali personaggi, molti già noti agli studiosi ma qui raccolti organicamente, offrono l’opportunità di elaborare elenchi interessanti. Tale operazione mi sembra proficua sia per quel che riguarda i promotori, i cui nomi possono fornire ancora, inseriti nel nostro contesto, illuminanti rivelazioni intorno alla vita accademica del periodo esaminato48; sia per le figure istituzionali più alte dell’università, quelle di cancelliere e di vice cancelliere, i cui ruoli coincidono con quelli di vescovo e, quasi sempre, di vicario generale49. poiché già si possiede una completa conoscenza dei vescovi catanesi50, credo che una puntuale menzione dei vice cancellieri 46 valido ausilio per la rettifica cronologica viene dalla consultazione del manuale di a. CappEllI, Cronologia, cronografia e calendario perpetuo, Milano, 1930, versione anastatica del 1960 (vedi, per la parte che ci riguarda, le pp. 271-276). 47 Così per Giangreco (Iangreco) Raffaele n. 351, presentato il 27 marzo 1569, xII ind., risulta per la laurea la data palesemente erronea del 27 febbraio 1568, xII ind., che va corretta con quella presumibile del 28 marzo* 1569*. Si suppone, ancora, che per Campo Sigismondo n. 209, presentato il 23 e 24 aprile 1550, vIII ind., la data di laurea del 25 maggio vada corretta in 25 aprile*, e che Riera Giovanni n. 69 (di cui non possediamo il documento del diploma), essendo stato presentato il 26 gennaio 1515, Iv ind. [=1516], si sia laureato il giorno seguente, cioè il 27*. 48 per l’acquisizione di utili conoscenze sui docenti si rimanda agli elenchi del Catalano Tirrito, in ispecie al cap. vII della sua Storia documentata, cit., 32-39 (notizie sui “professori”) ed al suo «Indice dei nomi di persona». vanno segnalati ancora, riguardo al periodo che ci interessa, gli «Elenchi dei docenti e dei laureati» in artibus et medicina riportati in appendice alla parte I dell’opera di a. COCO – a. lONGhITaNO – S. RaffaElE, La facoltà di medicina, cit., 101-111, e quelli stesi in seno a certi statuta (fra cui risaltano i tre rinvenuti nei volumi e sui fogli qui di seguito indicati: Ta 1551-52, f. 328v-331v; Ta 155253, f. 71r-72r e Ta 1563-64, f. 162v-163v). 49 la funzione di vice cancelliere è svolta in genere dal vicario generale, a meno che al suo posto non sia stato nominato un sostituto (locum tenens), e in questo caso ciò è stato indicato in nota. per quel che concerne il ruolo dei cancellieri e dei vice cancellieri cfr G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit., 11-12 ed a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 62. 50 Un elenco dei vescovi di Catania di utile consultazione troviamo nel volume Archivio Storico Diocesano di Catania – inventario, a cura di G. zito, Catania 1999, 19-27 (22-24 per la parte che ci riguarda).

27


possa riuscire utile a fornire informazioni per avviare un’indagine sistematica intorno ai vicari. Un’ultima osservazione riguarda la funzione e le caratteristiche degli elenchi riassuntivi che dei promotori, cancellieri e vice cancellieri sono stati riportati in appendice al presente lavoro. Essendo stati i nomi di costoro raccolti per arricchire la documentazione sugli studenti, al fianco di ogni nome di promotore, cancelliere o vice cancelliere vengono indicati i codici numerici facenti riferimento ai diplomati nei cui certificati essi appaiono51. g) «Nulla osta» ed altri attestati connessi. Tali attestati, com’è noto, sono allegati all’atto di presentazione di un religioso. Infatti questa non può prescindere né dall’autorizzazione emessa dal superiore dell’ordine, né dalla certificazione attinente al compimento degli studi al di fuori dell’ambito universitario52. la natura molteplice dei documenti, sovente trascritti in modi e forme disordinate, non ne facilita una rigorosa schedatura, che pure è stata tentata nell’ambito e nei limiti della mia pertinenza. Ne vengono, quindi, segnalata la presenza ed indicate le coordinate, nella convinzione di offrire un utile contributo a quanti dovessero eseguire indagini su tale materia. h) Le incorporationes e gli statuta. Non è del tutto inedita una conoscenza di questi documenti, il secondo dei quali certo più interessante. le incorporationes, infatti, riguardano semplici questioni interne all’ambito didattico, trattandosi di delibere con cui si sancisce l’immissione dei diplomati nel collegio dei dottori delle diverse discipline. Gli statuta, invece, contemplano questioni giuridiche di volta in volta dibattute in varie occasioni, sovente scaturite dalla circostanza di un esame. ho ritenuto opportuno segnalare la presenza di tali documenti53 e di collocarli in seno al profilo dello studente cui le tematiche si riferiscono. 51 per far degli esempi: «pasquale augusta (promotore), 296, 299, 300, 305, 358, 364, 372»; «Guglielmo Bellomo (vescovo cancelliere), 3, 4, 10»; «Bartolomeo Munsone (vice cancelliere), 125, 127, 128, 129, 149». 52 a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 65-66. 53 Segnalazioni di Statuta, oltre che da parte mia, provengono dagli studiosi all’uopo consultati. È il caso qui di citare alcune fonti: le indicazioni del padre Della Marra (Lettera del Della Marra del 30 giugno 1897, in G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit., 35-36), di cui fa tesoro, per i testi reperibili, lo stesso zito, che li pubblica alle pp. 43-46; quelle del Catalano Tirrito (Storia documentata, cit., Documenti) e degli studiosi G. Nicolosi Grassi - a. longhitano (Catania e la sua università, cit., in appendice).

28


Un elenco degli statuta recuperati è stato riportato in appendice con due indicazioni a fianco: un numero che fa riferimento, quando possibile, al diplomando nel cui profilo il documento è citato, ed una sigla che richiama (qualora il testo fosse già noto) allo studioso che ne ha curata la trascrizione ed eseguita l’analisi54. i) La «professio fidei». Nell’ambito dei profili sui singoli studenti ho indicato anche questo tipo di certificazione i cui contenuti, d’altronde, rinveniamo spesso in seno al diploma. la segnalazione della professio fidei, oltre che arricchire la scheda del diplomando, vuol essere un contributo alla documentazione su un’epoca ed un costume conformati alle direttive del Concilio di Trento55: infatti i suoi influssi si ripercuotono anche su un’esperienza, quella accademica che, pur nei suoi aspetti laici, non può prescindere dai rigorosi dettami dell’istituzione religiosa. Conclusione volendo considerare gli esiti complessivi di questa ricerca, dobbiamo ribadire che essa, per quanto accurata, non poteva aver la pretesa di risultare esaustiva: sia per quel che concerne l’opera di acquisizione dei dati, ove l’errore o la dimenticanza sono sempre possibili, sia riguardo alla scelta dei contenuti. Infatti, essendo svariati gli spunti offerti dalla lettura di un documento, era inevitabile che, nell’economia di un lavoro di sintesi quale questo voleva essere, si dovessero privilegiare degli argomenti con esclusione di altri non ritenuti indispensabili. Così, in seno ai profili dei diplomati qui raccolti in elenco, che pure spesso si presentano generosi di informazioni, non vengono inseriti degli elementi che potrebbero, altresì, riuscire utili al vaglio di un’indagine più approfondita sull’argomento. In detti profili, ad esempio, non è stato indicato il nome dell’autorità regia, cosa ritenuta superflua in quanto esso permane identico nei documenti di un ampio margine temporale (e può essere, quindi, facilmente rintracciabile), e similmente non vengono riferite 54 Così ad es. si ha: «Ta 1542-43, f. 88r (Statutum) (173) (NG-l)». la cifra fa riferimento al numero del diplomato, la sigla al libro di G. NICOlOSI GRaSSI – a. lONGhITaNO, cit. 55 vedi sull’argomento a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 63, specie alla nota.

29


informazioni di secondaria utilità come i nomi dei testimoni indicati in calce al diploma nella postilla del notaio, o i luoghi in cui si svolgono il rito della presentazione dello studente e quello della prova per il conseguimento del diploma. Non sono stati infine segnalati i ragguagli sull’esito dell’esame, ricavabili dalla lettura dei documenti stessi, oppure le note di laurea o di baccellierato talvolta poste in calce alla presentazione (i cui contenuti, tuttavia, vanno tenuti presenti quand’è necessario sopperire alla carenza di altre testimonianze). Il fine del lavoro era quello di mettere a disposizione, in modo ordinato ed esauriente, del materiale rilevante per la storia del nostro ateneo nel periodo delle sue origini e in un momento per esso essenziale: quello dell’emanazione dei titoli di studio. Credo che tale fine sia stato raggiunto, anche per merito di coloro che mi hanno prestato collaborazione in tale fatica. Ringrazio quindi innanzi tutto adolfo longhitano, studioso autorevole che ha ideato quest’impresa e l’ha seguita con vivo interesse, fornendomi aiuto prezioso ed utili suggerimenti; ringrazio Gaetano zito, direttore dell’archivio Storico Diocesano presso cui ho condotto le mie ricerche, e insieme con lui Grazia Spampinato e paolo Isaia suoi collaboratori, per aver messi a mia disposizione, con squisita cordialità, volumi cartacei, tecniche e conoscenze. Ringrazio, infine, livio Di lorenzo per le accurate elaborazioni informatiche, che costituiscono l’impianto strutturale in seno al quale si sviluppa quest’opera. Salvatore Di Lorenzo (maggio 2004)

30


NOTa SUlla fONTE

a)

volumi consultati: n. 63, dal 1449 al 1570 [1449-50; 1450-55; 1457-68; 1467-70; 1468-71; 1470-74; 1475-76; 1478-80; 1481-82; 1487-89; 148991; 1491-92; 1492-95; 1495-96; 1497-99; 1507-08; 1508-11; 1511-12; 1513 (vol. di soli 6 fogli); 1513-14; 1514-15; 1515-16; 1516-17; 1519-20; 152021; 1521-22; 1522-24 (trattasi, in realtà, di 2 annate con numerazione distinta: 1522-23 e 1523-24); 1524-25; 1527-28; 1528-29; 1530-31; 153132; 1532-33; 1533-34; 1534-35 (di ardua consultazione, per le precarie condizioni dei fogli); 1535-36; 1356-37; 1537-38; 1538-39 (con interpolazione di parte del 1541-42 ai f. 276-fine); 1539-40;1540-41; 1542-43; 154445; 1546-47; 1547-48; 1548-49; 1549-50; 1551-52; 1552-53; 1553-54; 1555-56; 1556-57; 1557-58; 1558-59; 1559-60; 1560-61; 1561-62 (assai consunti i f. 360-fine; non visionati i fogli dal 450 in poi, pressoché deleti); 1563-64; 1564-65; 1565-66; 1566-67; 1568-69; 1569-70].

B)

Annate mancanti: 1455-57; 1474-75; 1476-78; 1480-81; 1482-87; 1496-97; 1499-1507 (con rari frammenti del periodo 1502-04); 1517-19; 1525-27; 1529-30; 1541-42 (ma parte dell’annata è inserita in Ta 1538-39, f. 276rfine); 1543-44; 1545-46; 1550-51; 1554-55; 1562-63; 1567-68.

C)

volume non disponibile attualmente perché in restauro: 1534-35.


SIMBOlI ED aBBREvIazIONI

* (es. 9*)

1. elemento non espresso nel testo ma facilmente intuibile; 2. esito della rettifica di presunto errore. [=1558] rettifica dell’anno secondo l’attuale cronologia. [...] 1. esplicazione sintetica dei contenuti di un testo; 2. definizione delle sue caratteristiche. [?] elementi irreperibili, oppure illeggibili e non facilmente desumibili. (?); (...?); [...?] letture incerte, con persistenza del dubbio. [leggasi:...] chiarimenti o rettifiche di errori palesi. bacc. baccellierato. can. canonico. canc. cancelliere. certificaz. certificazione/i. d.; doc.; docum. documento. f. foglio (r/v: retto/verso). ord. ordine religioso Rdl Registri di laurea. rev. reverendo. sede vac. sede vacante. sost. sostituto (di vicario o vice cancelliere). Ta Tutt’Atti. v. vedi. vic. gen. vicario generale. v. canc. vice cancelliere. vv. cancc. vice cancellieri. vesc. canc. vescovo cancelliere.


DIplOMI DI laUREa E DI BaCCEllIERaTO DEl fONDO TuTT’ATTi


1. Mantello antonio da Siracusa; presentato in iure civili da Blasco Santangelo a Onofrio de flore vic. gen.1; laureato in data 23 novembre 1449, xIII ind. (Ta 1449-50, f. 49r-50r)2. 2. Ognibene (de Omni Bono) Blasco (frate baccelliere dell’ord. francescano) da Messina; presentato in teologia da Giacomo Saronolla a Matteo de Grandis v. canc.; laureato in data 28 gennaio 1458, vII ind. [=1459] (Ta 1457-68, f. 49v-50v)3. 3. petri pietro da Sada4; presentato in iure civili da Girolamo ansalone a Guglielmo Bellomo vesc. canc.; laureato in data 26 febbraio 1458, vII ind. [=1459] (Ta 1457-68, f. 51v-53r). 4. arena Guglielmo da Caltagirone5; presentato in iure civili in data 16 e 17 luglio 1460, vIII ind., da Giovanni Rizari e Benedetto paternò a Guglielmo Bellomo vesc. canc. (Ta 1457-68, f. 77r); laureato in data 17 luglio 1460, vIII ind. (Ta 1457-68, f. 78r-79v). 1 È l’unico caso evidente in cui venga indicato il ruolo di vicario generale e non di vice cancelliere, titolo non ancora da quello «spiegato in quei primi anni... e che assunse in seguito». È quanto viene annotato dal padre Della Marra nella lettera del febbraio1897 (cfr appendice II del saggio di G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit., 31-32. Il Miritello cui egli fa riferimento sarebbe il Mantello di questo elenco). Riguardo al promotore Blasco Santangelo, il Sabbadini annota che «questa è l’ultima volta che i nostri documenti [ce lo] presentano», giacchè «forse poco dopo morì» (vedi in R. SaBBaDINI, Storia documentata della regia università di Catania. Parte prima: l’università di Catania nel sec. xv, Catania 1898, doc. 84). 2 Intorno a questo diploma cfr quanto è scritto in a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 60-61, ove si rimanda al testo di M. CaTalaNO TIRRITO, L’università di Catania nel rinascimento, cit., 39-43 (ma già prima quest’ultimo autore si era occupato della tematica: vedi infatti, nella Storia documentata, cit., la sua prima trascrizione del diploma nel doc. 20, corredato di note e rettifiche delle imperfezioni del Sabbadini). 3 la trascrizione del diploma è riportata dal Catalano nel doc. 30 della Storia documentata, cit., giacché «la dizione del testo differisce da tutti gli altri, che sono simili al primo». Riguardo alla struttura tipologica dei diplomi cfr a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 61-62. 4 per il Catalano «pada in Navarra» («partium Regni Navarre») (doc. 31). Ma nessuna località con tale nome è indicata sulle mappe, mentre ci è nota quella di Sada, che si trova in Galizia. Il diploma è stato segnalato per la prima volta dal padre Della Marra, che tuttavia lo indica in modo impreciso («pietro de pada, della Navarra», lettera del febbraio 1897, cit., 32). 5 per altre informazioni su questo candidato, vedi G. paCE, La cità ornata, cit., 232.

35


5. Basilico (Baxilico) Nicola (dottore in artibus) da Messina; presentato in medicina in data 18 marzo 1460, Ix ind. [=1461], da Enrico Campixano a Giovanni Scarfillito v. canc. (Ta 1457-68, f. 91v); laureato in data 22 marzo 1460, Ix ind. [=1461] (Ta 145768, f. 92v-94r). 6. Dunzelli antonino da Noto; presentato in teologia in data 12 dicembre 1461, x ind., da antonio Bannuchio a filippo Barberio v. canc. (Ta 1457-68, f. 100r); dichiarato baccelliere in data 13* dicembre 1461, x ind. 7. Iacco francesco da Catania; presentato in iure canonico da Nicola penna a Matteo de Grandis v. canc.; laureato in data 27 maggio 1463, xI ind. (Ta 1457-68, f. 130r-131v). 8. Basilico (Baxilico) Salvo da Messina; presentato in iure civili da Giovanni Rizari e Giovanni Matteo Mulia a Matteo de Grandis v. canc.; laureato in data 21 novembre 1465, xIv ind. (Ta 1457-68, f. 196v-197v). 9. penna6 Nicola da Siracusa; presentato in iure civili da Giovanni Rizari a Matteo de Grandis v. canc.; laureato in data 11 settembre 1466, xv ind. (Ta 1457-68, f. 211r-212v). 10. Caldarono Giacomo da Tortorici; presentato in medicina da [?]7 a Guglielmo Bellomo vesc. canc.; laureato in data 17 novembre 1468, I ind. (Ta 1468-70, f. 13r-v). 11. fede (fide) Giovanni da Scicli; presentato in chirurgia da pietro Salerno a Jaimo paternò v. canc.; dichiarato baccelliere in data 18 settembre 1473, vII ind. (Ta 1470-74, f. 163r-v). legge il padre Della Marra: «de penne» (cfr lettera del febbraio 1897, cit., 32). Nel doc. 77 il Catalano trascrive le uniche informazioni forniteci dal testo («Testes... magister d.nus Nicolaus de Dato arcium et medicine doctor de terra Noti, nobilis Thomeus de Campulo alias porterius et honesti domini ant. de Sollacio de terra Randacii et presbiter franciscus de lumbardo»), ma conclude in nota: «Non sono espressi i nomi dei promotori». 6 7

36


12. Sciarbato (xarbato) Giovanni da Tortorici; presentato in artibus et medicina da pietro Salerno ad andrea Stizzia v. canc.; dichiarato baccelliere in data 14 aprile 1478, xI ind. (Ta 1478-80, f. 1r-v)8. 13. Carruba federico da Tortorici; presentato in artibus et medicina da pietro Salerno a francesco Iacco v. canc.; dichiarato baccelliere in data 16 marzo 1479, xIII ind. [=1480] (Ta 1478-80, f. 139v-140r). 14. ventura Nicola da Tortorici; presentato in artibus da pietro Salerno a Bernardo Margarito vesc. canc.; laureato in data 12 aprile 1480, xIII ind. (Ta 1478-80, f. 148v-149v). 15. Campo Nicola filippo da Mistretta; presentato in iure canonico in data 2 giugno 1490, vIII ind. da pietro Rizari e francesco Iacco a pietro protopapa v. canc. (Ta 1489-91, f. 64v); laureato in data 3 giugno 1490, vIII ind. (Ta 1489-91, f. 64v-65v). 16. Oriolis Simeone da Castiglione9; presentato in utroque iure da pietro Rizari e pietro pitrolo a Girolamo larosa v. canc.; laureato in data 9 settembre 1490, Ix ind. (Ta 1489-91, f. 97r-98v). 17. Daniele pietro da Siracusa; presentato in iure civili in data 6 e 12 novembre 1491, x ind. da Gaspare Richuli e pietro Rizari a pietro protopapa v. canc. (Ta 1491-92, f. 8r); laureato in data 12 novembre 1491, x ind. (Ta 1491-92, f. 11r-13r). 18. la Mudica Battista da alcamo; presentato in artibus et medicina da pietro Salerno e Tommaso Cucuzza a Girolamo larosa v. canc.; dichiarato baccelliere in data 24 maggio 1493, xI ind. (Ta 1492-95, f. 71v-72r).

la trascrizione del diploma compare nel doc. 75 del Catalano ove si legge, in nota, che esso è «riportato integralmente come il più antico pervenutoci» e che «la dizione degli altri baccellierati differisce pochissimo da esso». lo studioso inoltre, per il diplomato, fa riferimento «a un Giovanni aggarbato» citato nel doc. 198 del Sabbadini. 9 È inserito dal Catalano nell’elenco dei rettori (cfr, per questo e per gli altri casi, L’università di Catania nel rinascimento, cit., 49-51; nell’ultima di queste pagine, inoltre, sono segnalati alcuni nomi di vice rettori). 8

37


19. Bonaccolta (Bonacolta) amato da Sciacca; presentato in iure civili in data 21 giugno 1493, xI ind. da Gaspare Richuli, pietro pitrolo, paolo Guirrerio e antonino lanza a Girolamo larosa v. canc. (Ta 1492-95, f. 80r); laureato in data 10 agosto 1493, xI ind. (Ta 149295, f. 87v-89r). 20. Scalisio francesco (ord. francescano); presentato in teologia da andrea Scalisio a pietro protopapa v. canc.; laureato in data 12 settembre 1493, xII ind. (Ta 1492-95, f. 97r-98v). 21. asmari Benedetto (ord. benedettino) da Catania; presentato in teologia da andrea Scalisio a pietro protopapa v. canc.; laureato in data 13 settembre 1493, xII ind. (Ta 1492-95, f. 99r-100v). 22. landu (laudu?) antonio dalla Campania10; presentato in artibus et medicina da Giovanni Scammacca e pietro Salerno a Girolamo larosa v. canc.; laureato in data 24 ottobre 1493, xII ind. (Ta 149295, 117r-118v). 23. lanza Blasco da Catania; presentato in iure civili in data 9 e 10 febbraio 1493, xII ind. [=1494] da Gaspare Richuli e Giovanni Guirrerio a Girolamo larosa v. canc. (Ta 1492-95, f. 155r; 159r [statutum]); laureato in data 11 febbraio 1493, xII ind. [=1494] (Ta 1492-95, f. 156r-157v). 24. Ramundetta antonino da Catania11; presentato in iure civili in data 10 febbraio 1493, xII ind. [=1494] da Gaspare Richuli e Giovanni Guirrerio a Girolamo larosa v. canc. (Ta 1492-95, f. 155r; 159r [statutum]); laureato in data 12* febbraio 1493, xII ind. [=1494]. 25. Iuveni antonino da Catania; presentato in iure civili in data 12 febbraio 1493, xII ind. [=1494] da pietro pitrolo, Gaspare Richuli e Giovanni Guirrerio a Girolamo larosa v. canc. (Ta 1492-95, f. 156r; 159r [statutum]); laureato in data 13 febbraio 1493, xII ind. [=1494] (Ta 1492-95, f. 176r-177r). 10 11

38

Il Catalano scrive (doc. 131): da Capania (sic). la segnalazione del diploma non compare nell’elenco del Catalano.


26. Riera Gaspare da Catania; presentato in iure civili in data 6 aprile 1494, xII ind. da pietro pitrolo, Simone vivicito e Gaspare Richuli a Girolamo larosa v. canc. (Ta 1492-95, f. 173v); laureato in data 7 aprile 1494, xII ind. (Ta 1492-95, f. 174r-175v). 27. pulici (pulicio) pietro e paolo; presentato in iure civili in data 13 settembre 1494, xIII ind. da pietro pitrolo e Gaspare Richuli a Girolamo larosa v. canc. (Ta 1492-95, f. 219r-v); laureato in data 14* settembre 1494, xIII ind. 28. Rizari vito12; presentato in iure civili in data 4 aprile 1495, xIII ind. da pietro Rizari a Girolamo larosa v. canc. (Ta 1492-95, f. 295v); laureato in data 5* aprile 1495, xIII ind. 29. Caldarari (de Caldarariis) Benedetto da Tortorici; presentato in iure civili in data 8 aprile 1496, xIv ind. da pietro pitrolo, Giovanni Guirrerio [e Simone vivicito] a Girolamo larosa v. canc. (Ta 149596, f. 94v); laureato in data 15 aprile 1496, xIv ind. (Ta 1495-96, f. 98r-100r). 30. Sperimaldi (Sprumaldi?) petrucchio13; presentato in iure civili in data 19 maggio 1496, xIv ind., da pietro Rizari, antonino lanza e antonino Ramundetta a Girolamo larosa v. canc. (Ta 1495-96, f. 109v); laureato in data 20* maggio 1496, xIv ind. 31. Grassia filippo (rettore almi Studii) da Regalbuto; presentato in artibus in data 16 settembre 1497, I ind., da Giovanni Scammacca a Matteo Iuveni v. canc.14 (Ta 1497-99, f. 4r; 4v [statutum]); laureato in data 31 ottobre 1497, I ind. (Ta 1497-99, f. 27r-28v). 32. Caiula antonino da Ragusa; presentato in iure civili in data 6 febbraio 1497, I ind. [=1498], da pietro pitrolo e Simone vivicito

12 13 14

idem. idem. Ăˆ aggiunto nel testo: ÂŤunus ex vicariisÂť.

39


a Matteo Iuveni e Girolamo larosa vv. cancc. (Ta 1497-99, f. 54r); laureato in data 7* febbraio 1497, I ind. [=1498] (Ta 1497-99, f. 56r-57r). 33. Matteo (Mateo) lodovico da Castroreale; presentato in medicina da Melchione Riera a Matteo Iuveni e Girolamo larosa vv. cancc.; dichiarato baccelliere in data 22 marzo 1497, I ind. [=1498] (Ta 1497-99, f. 72v-73v). 34. viparano paolo da palermo15; presentato in iure civili in data 22 ottobre 1498, II ind., da Giovanni Tommaso paternò, pietro pitrolo, antonino Ramundetta e Blasco alfonso a Matteo Iuveni e Girolamo larosa vv. cancc. (Ta 1497-99, f. 130r; 130v-131r [statutum]); laureato in data 23 ottobre 1498, II ind. (Ta 1497-99, f. 130r bis-130v ter). 35. agnono Giacomo da lentini; presentato in artibus et medicina da Melchione Riera a Matteo Iuveni e Girolamo larosa vv. cancc.; dichiarato baccelliere in data 11 dicembre 1498, II ind. (Ta 1497-99, f. 151r-v). 36. panicaldo francesco da Castrogiovanni; presentato in iure civili da Giovanni Tommaso paternò, pietro pitrolo e antonino lanza a pasquale ansano v. canc.; laureato in data 30 aprile 1505, vIII ind. (Ta 1507-08, f. 70v-71v). 37. pichesto Ercole da Catania; presentato in utroque iure da pietro Rizari e antonino lanza a Giovanni Coco v. canc., sost.; laureato in data 15 settembre 1507, xI ind. (Ta 1507-08, f. 50r-v). 38. Miroldo leonardo da polizzi; presentato in iure civili in data 15 e 16 aprile 1508, xI ind., da pietro Rizari e antonino lanza a Giovanni Coco v. canc., sost. (Ta 1507-08, f. 79v); laureato in data 17 aprile 1508, xI ind. (Ta 1507-08, f. 80r-81r). 15 Il Catalano legge «viperano» (cfr elenco dei rettori, nel quale il candidato è inserito), mentre «viparano» è interpretazione del padre Della Marra (vedi, nell’opera dello zito, cit., l’appendice II a p. 33).

40


39. Galluppi Sebastiano da Napoli; presentato in utroque iure in data 11 e 12 agosto 1508, xI ind., da pietro Rizari e Giovanni paolo16 Guirrerio a Bartolomeo penna v. canc. (Ta 1507-08, f. 121r); laureato in data 14 agosto 1508, xI ind. (Ta 1507-08, f. 122v-124r). 40. D’angelo (de angelo) Girolamo da paternò; presentato in artibus et medicina da Melchione Riera a Giovanni Coco v. canc., sost.17; dichiarato baccelliere in data 2 ottobre 1508, xII ind. (Ta 1508-11, f. 19r-v). 41. pulino antonio da Troina; presentato in iure civili in data 30 gennaio 1508, xII ind. [=1509], da pietro Rizari e antonino lanza a pietro Intrigliolo, placido Rizari e Giovanni Iuveni vv. cancc. (Ta 1508-11, f. 53v; 54r [nota su infermità docenti]); laureato in data 6 febbraio 1508, xII ind. [=1509] (Ta 1508-11, f. 59v-61r). 42. Girolamo da Montepulciano (ord. dei predicatori); presentato in teologia da ludovico Silvaggi a pietro Intrigliolo, placido Rizari e Giovanni Iuveni vv. cancc.; dichiarato baccelliere in data 7 febbraio 1508, xII ind. [=1509] (Ta 1508-11, f. 56r-v [dichiarazione]; 57v-58r). 43. Intrigliolo Giovanni (?) Bernardo (frate) da Castrogiovanni; presentato in iure canonico in data 13 febbraio 1508, xII ind. [=1509], da pietro Rizari e antonino lanza a pietro Intrigliolo, placido Rizari e Giovanni Iuveni vv. cancc. (Ta 1508-11, f. 58v [nulla osta]; 61v [con renuntiatio]); laureato in data 14 febbraio 1508, xII ind. [=1509] (Ta 1508-11, f. 64v-65r; 86r-87r)18. 16

Rettifica del nome «petrus» che compare nello scritto, presunto errore dell’ama-

nuense. leggesi nel testo: «loco pasquasii de ansano». a causa dell’esposizione confusa e di certe anomalie nella documentazione, riesce estremamente laborioso decifrare questo diploma (come d’altronde quello di cui al n. 45, i cui dati in buona parte con esso si intrecciano). Si è agito per congettura anche riguardo all’identificazione del candidato il cui cognome, scomparso dalle carte del documento ufficiale, che si presenta a brandelli, viene interpretato dubbiosamente anche da Della Marra-zito, che lo individuano come «de Mancinis». È invece presumibile trattarsi dello Intrigliolo della presentazione: nel diploma, infatti, si legge il nome di Bernardo (vedi, nell’opera dello zito, cit., l’appendice III). 17 18

41


44. Nutisco (lurisco?)19 Giovanni antonino da Castiglione; presentato in iure civili in data 10 e 11 febbraio 1508, xII ind. [=1509], da pietro Rizari e antonino lanza a pietro Intrigliolo, placido Rizari e Giovanni Iuveni vv. canc. (Ta 1508-11, f. 59r); laureato in data 16 febbraio 1508, xII ind. [=1509] (Ta 1508-11, f. 62v-64r). 45. protopapa pietro (presbitero)20; presentato in iure canonico in data 8 febbraio 1508, xII ind. [=1509], da pietro Rizari, antonino lanza ed Ercole Gilestri a pietro Intrigliolo, placido Rizari e Giovanni Iuveni vv. cancc. (Ta 1508-11, f. 58v [nulla osta]; 62v [varie]); laureato in data 16 febbraio 1508, xII ind. [=1509] (Ta 1508-11, f. 64v-65r). 46. Gran Coiro Mariano da Ragusa21; presentato in iure civili in data 13 e 15 febbraio 1508, xII ind. [=1509], da pietro Rizari e antonino lanza a pietro Intrigliolo, placido Rizari e Giovanni Iuveni vv. cancc. (Ta 1508-11, f. 61r; 62r); laureato in data 19 febbraio 1508, xII ind. [=1509] (Ta 1508-11, f. 65r-66r). 47. Oriolis Giovanni pietro da Catania; presentato in iure civili in data 9 e 11 marzo 1508, xII ind. [=1509], da pietro Rizari, antonino lanza e paolo Guirrerio a pietro Intrigliolo, placido Rizari e Giovanni Iuveni vv. cancc. (Ta 1508-11, f. 70r); laureato in data 4 aprile 1509, xII ind. (Ta 1508-11, f. 74v-75v). 48. Girasco22 pietro antonio da Como; presentato in iure civili in data 13 e 14 aprile 1509*, xII ind. da pietro Rizari e antonino lanza a pietro Intrigliolo e Giovanni Iuveni vv. cancc. (Ta 1508-11, f. 76v); laureato in data 17 aprile 1509, xII ind. (Ta 1508-11, f. 78r-79v).

19 Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «Tutisco» e viene indicata la facoltà «in utroque iure»; il Catalano, poi, legge addirittura «Munfro» (cfr elenco dei rettori). 20 la segnalazione del diploma non compare nell’elenco di Della Marra-zito. Riguardo alla problematica su di esso vedi, in parte, quanto è stato scritto a proposito del diploma n. 43. 21 Il titolo di “rettore almi Studii” è segnalato in calce al doc. di Ta 1508-11, f. 61v (presentazione al diploma n. 43). 22 Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «de quatro».

42


49. Mancino (Manzino) Bernardino (frate)23; presentato in iure canonico in data 28 e 29 gennaio 1509, xIII ind. [=1510] da pietro Rizari e antonino lanza a pasquale ansano v. canc. (Ta 1508-11, f. 168r-v); laureato in data 29* gennaio 1509, xIII ind. [=1510]. 50. lanza Giovanni Matteo da San Marco d’alunzio; presentato in iure civili in data 30 gennaio e 1 febbraio 1509, xIII ind. [=1510], da pietro Rizari e antonino lanza a pasquale ansano v. canc. (Ta 150811, f. 168v-169r); laureato in data 1 febbraio 1509, xIII ind. [=1510] (Ta 1508-11, f. 170r-171v). 51. petrarsa (pitrarsa)24 Giovanni Bernardo da Mineo; presentato in iure civili in data 6 e 7 febbraio 1509, xIII ind. [=1510], da pietro Rizari, antonino lanza e vito Rizari a pasquale ansano v. canc. (Ta 150811, f. 171v-172r); laureato in data 9 febbraio 1509, xIII ind. [=1510] (Ta 1508-11, f. 174v-176r). 52. Gallina Tommaso da Gangi; presentato in iure civili da vito Rizari e Gaspare Riera a Tommaso Tuscano v. canc.; laureato in data 14 aprile 1511, xIv ind. (Ta 1508-11, f. 273v-275v). 53. lamonica Maciotta25 da Castrogiovanni; presentato in artibus et medicina in data 15 novembre 1511, xv ind., da Tommaso Cucuzza a Tommaso Tuscano v. canc. (Ta 1511-12, f. 31v-32r); laureato in data 17 novembre 1511, xv ind. (Ta 1511-12, f. 33r-35r; 36r [incorporatio]). 54. pasturi antonino da Catania; presentato in iure civili da pietro Rizari, antonino lanza e vito Rizari a Tommaso Tuscano v. canc.; laureato in data 14 aprile 1512*, xv ind. (Ta 1511-12, f. 73v-74v). 55. Sanchetta Giovanni da pettineo; presentato in utroque iure in data 23 aprile 1512*, xv ind., da pietro e vito Rizari a Tommaso Tuscano

23 24 25

la segnalazione del diploma non compare nell’elenco di Della Marra-zito. Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «petrata». Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «Mariotta».

43


v. canc. (Ta 1511-12, f. 83r); laureato in data 31 luglio 1512, xv ind. (Ta 1511-12, f. 104r-106r). 56. De Stefano Biagio da Galati; presentato in iure civili da pietro e vito Rizari a Giovanni Sanches v. canc.; laureato in data 17 marzo 1513, II ind. [=1514] (Ta 1513-14, f. 8r-10v). 57. Salafia Giasone da Ragusa; presentato in iure civili26 da [?] a Giovanni Sanches v. canc.; laureato in data 21 marzo 1513, II ind. [=1514] (Ta 1513-14, f. 13r-v; 15r-v [statutum]). 58. Bonasira antonino da Catania; presentato in iure civili da pietro e vito Rizari a Giovanni Sanches v. canc.; laureato in data 25 marzo 1514, II ind. (Ta 1514-15, f. 137v-139v). 59. lanuhara (lanohara) Tommaso da Catania; presentato in iure civili da pietro e vito Rizari a Matteo Inguanti v. canc., sost.27; laureato in data 9 giugno 1514, II ind. (Ta 1513-14, f. 34v-35v). 60. lupiscopo (lupiscupo) Nicola da Regalbuto; presentato in iure civili28 in data 8 agosto 1514, II ind., da pietro e vito Rizari a Matteo Inguanti v. canc., sost.29 (Ta 1513-14, f. 59v-60r); laureato in data 11 agosto 1514, II ind. (Ta 1513-14, f. 60r-61r). 61. Barbagallo (varvagallo)30 andrea da Catania; presentato in iure civili in data 12 dicembre 1514, III ind., da pietro Rizari e paolo Guirrerio a Matteo Inguanti v. canc., sost.31 (Ta 1514-15, f. 45v-46r); laureato in data 13 dicembre 1514, III ind. (Ta 1514-15, f. 89v-91r). 62. Ugolino (hugolino) Giovanni filippo da piazza armerina; presentato in iure civili in data 16* marzo 1514, III ind. [=1515] da Nell’elenco di Della Marra-zito è indicata la facoltà «in utroque iure». la decifrazione, comunque, non è chiara. 27 leggesi nel testo: «loco Iohannis Sanches». 28 Nell’elenco di Della Marra-zito è indicata la facoltà «in utroque iure». 29 leggesi nel testo: «loco Iohannis Sanches». 30 Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «varnagallo». 31 leggesi nel testo: «loco Benedicti asmari». 26

44


pietro e vito Rizari a Benedetto asmari v. canc. (Ta 1514-15, f. 94v95r; 95r-v [incorporatio]); laureato in data 17 marzo 1514, III ind. [=1515] (Ta 1514-15, f. 99v-101r). 63. assaro (asaro) vincenzo (frate); presentato in teologia da Geronimo pou e Tommaso Tuscano a Benedetto asmari v. canc.; dichiarato baccelliere in data 19 luglio 1515, III ind. (Ta 1514-15, f. 126r-v). 64. paternò Giovanni filippo da paternò32; presentato in iure civili da paolo Inguanti e Girolamo asmundo a Benedetto asmari v. canc.; laureato in data 21 luglio 1515, III ind. (Ta 1514-15, f. 129r-130v). 65. De francesco (de francisco) Giovanni (rev.) da Mistretta; presentato in utroque iure da pietro Rizari e paolo Inguanti a Benedetto asmari v. canc.; laureato in data 7 settembre 1515, Iv ind. (Ta 1515-16, f. 3v [nota]; 12r-13v). 66. Guffari Michele da San Marco d’alunzio; presentato in iure civili in data 20 ottobre 1515, Iv ind., da pietro Rizari e paolo Inguanti a Benedetto asmari v. canc. (Ta 1515-16, f. 19r); laureato in data 22 ottobre 1515, Iv ind. (Ta 1515-16, f. 19v-20v). 67. Centorbi (de Centumorbis) Giovanni33 (rev.) da Centuripe34; presentato in iure canonico in data 28 novembre 1515, Iv ind., da Girolamo asmundo e pietro Rizari a Benedetto asmari v. canc. (Ta 1515-16, f. 29r); laureato in data 29 novembre 1515, Iv ind. (Ta 1515-16, f. 36r-37r). 68. Calcerano Santoro da Catania; presentato in iure civili in data 12 dicembre 1515, Iv ind., da pietro Rizari e Gaspare Riera a Benedetto asmari v. canc. (Ta 1515-16, f. 32v); laureato in data 13 dicembre 1515, Iv ind. (Ta 1515-16, f. 38v-39v).

32 33 34

leggesi nel testo: «Siculum de ditta civitate». Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «pietro da Centuripe». leggesi nel testo: «civem eius civitatis».

45


69. Riera Giovanni35; presentato in medicina in data 26 gennaio 1515, Iv ind. [=1516], da Melchione Riera e Tommaso Cucuzza a Benedetto asmari v. canc. (Ta 1515-16, f. 46v); laureato in data 27* gennaio 1515, Iv ind. [=1516]. 70. Medico (de Medico) Enrico; presentato in iure civili in data 8 marzo 1515, Iv ind. [=1516], da pietro Rizari e paolo Inguanti a Benedetto asmari v. canc. (Ta 1515-16, f. 60r); laureato in data 15 marzo 1515, Iv ind. [=1516] (Ta 1515-16, f. 117r-119r). 71. algaria36 francesco da Noto; presentato in iure civili in data 18 aprile 1516, Iv ind. da paolo Guirrerio a Benedetto asmari v. canc. (Ta 1515-16, f. 64v); laureato in data 21 aprile 1516, Iv ind. (Ta 1515-16, f. 69v-70v). 72. Taranto Girolamo da Catania; presentato in utroque iure in data 13 dicembre 1516, v ind., da pietro Rizari e Girolamo asmundo a Gaspare pou vesc. canc. (Ta 1516-17, f. 52v; 53v-54r [statuta]); laureato in data 25 febbraio 1516, v ind. [=1517] (Ta 1516-17, f. 86r-87v). 73. Carrera de Rosa Giacomo da lentini 37; presentato in artibus et medicina in data 6 giugno 1517, v ind., da Melchione Riera e Tommaso Cucuzza a Giovanni Sanches v. canc. ( Ta 1516-17, f. 130r); laureato in data 7 giugno 1517, v ind. ( Ta 1516-17, f. 121r-122v). 74. ferrante valore da San Marco d’alunzio; presentato in iure civili in data 25 luglio 1517, v ind., da pietro Rizari e Girolamo fimia a Gaspare pou vesc. canc. (Ta 1516-17, f. 134r); laureato in data 27 luglio 1517, v ind. (Ta 1516-17, f. 134v-136r).

35 36 37

46

la segnalazione del diploma non compare nell’elenco di Della Marra-zito. Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «alfano». È inserito dal Catalano nell’elenco dei rettori.


75. D’angelo (de angelo) Girolamo da Catania; presentato in iure civili da paolo Inguanti e vito Rizari a Giovanni Iuveni v. canc., sede vac.; laureato in data 2 dicembre 1520, Ix ind. (Ta 1520-21, f. 57v-59v). 76. Rizari Giovanni Benedetto da Catania; presentato in utroque iure in data 4 e 5 maggio 1521, Ix ind., da Girolamo asmundo e paolo Inguanti a pietro Gebuiler v. canc. (Ta 1520-21, f. 146r; 146v); laureato in data 6 maggio 1521, Ix ind. (Ta 1520-21, f. 149r-151v). 77. Bonello antonello da Malta; presentato in iure civili in data 1 luglio 1521, Ix ind., da paolo Inguanti e vito Rizari a pietro Gebuiler v. canc. (Ta 1520-21, f. 168r); laureato in data 9 luglio 1521, Ix ind. (Ta 1520-21, f. 176v-179r). 78. Inguanti antonino da Catania38; presentato in utroque iure in data 16 e 17 luglio 1522, x ind. da Michele Mililli, paolo Inguanti ed Enrico de Medico a Bernardino Mancino v. canc. (Ta 1521-22, f. 135 r-v); laureato in data 1 agosto 1522, x ind. (Ta 1521-22, f. 146r-148v). 79. papardo pietro da Messina; presentato in iure civili da vincenzo Merculanio e Guglielmo pantano; laureato in data 8 agosto 1522, x ind. (Ta 1523-24, in 1522-24, f. 113v-115v [laurea a perugia]; 115v116r [incorporatio]). 80. Burrello francesco da piazza armerina; presentato in artibus et medicina da Giovanni palazzo a Giovanni Iuveni, Guglielmo Bonaiuto e placido Rizari vv. cancc.; laureato in data 30 gennaio 1522, xI ind. [=1523] (Ta 1522-23, in 1522-24, f. 92v-93v). 81. Milana Giacomo da Catania; presentato in iure civili in data 19 e 20 dicembre 1523, xII ind., da Giovanni filippo paternò e Girolamo asmundo a Giovanni Iuveni e Guglielmo Bonaiuto vv. cancc. (Ta 1523-24, in 1522-24, f. 46v-47r); laureato in data 20 dicembre 1523*, xII ind. (Ta 1524-25, f. 23v-24v).

38

leggesi inoltre nel testo: «filium m. d. pauli de Inguantis u. i. d.»

47


82. Caruso Nicola da Catania; presentato in iure civili da vito Rizari, paolo Inguanti e Giovanni filippo paternò a Giovanni Iuveni e Bernardino Mancino vv. cancc.; laureato in data 12 marzo 1523, xII ind. [=1524] (Ta 1523-24, in 1522-24, f. 60v-62r). 83. la Rocca antonino da Catania; presentato in iure civili da Girolamo asmundo e paolo Inguanti a Giovanni Iuveni e placido Rizari vv. cancc.; laureato in data 27 giugno 1524, xII ind. (Ta 1523-24, in 1522-24, f. 98v-100v). 84. Nicastro Mariano da vizzini; presentato in medicina in data 27 e 28 agosto 1524, xII ind., da Giovanni palazzo a Giovanni Iuveni v. canc. (Ta 1523-24, in 1522-24, f. 132r-v [+statutum]); dichiarato baccelliere in data 28* agosto 1524, xII ind. 85. Butera (vutera)39 Nicola da Terranova40; presentato in iure civili in data 16 e 17 ottobre 1524, xIII ind., da Giovanni filippo paternò e Corrado Castelli a Jaimo paternò v. canc. (Ta 1524-25, f. 22v); laureato in data 21 ottobre 1524, xIII ind. (Ta 1530-31, f. 53r-54v). 86. Cavallario francesco da Randazzo41; presentato in artibus et medicina da Giovanni palazzo a Bernardino Mancino v. canc.; dichiarato baccelliere in data 18 marzo 1524, xIII ind. [=1525] (Ta 1524-25, f. 72 bis I-Iv). 87. Catania antonino da Catania; presentato in medicina in data 5 e 6 giugno 1525, xIII ind., da Giovanni palazzo a Bernardino Mancino v. canc. (Ta 1524-25, f. 127r); laureato in data 6 giugno 1525, xIII ind. (Ta 1524-25, f. 172r-173v). 88. Meliore Giovanni antonio da Catania; presentato in iure civili in data 19 e 20 luglio 1525, xIII ind., da antonio Cuvello, Girolamo 39 Il Catalano legge «Butera» (cfr elenco dei rettori, nel quale il candidato è inserito), ma nell’elenco di Della Marra-zito troviamo «vutera». 40 Sulle carte sta scritto «Eraclea» («terra heraclie»), che al pari di «Terranova» indicava in antico l’odierna località di Gela. 41 la segnalazione del diploma non compare nell’elenco di Della Marra-zito.

48


asmundo, paolo Inguanti e Corrado Castelli a Bernardino Mancino v. canc. (Ta 1524-25, f. 157r-v; 157v-158r e 159v-160r [statuta]); laureato in data 20 luglio 1525, xIII ind. (Ta 1524-25, f. 174v-175v). 89. zacco antonino da Caltagirone42; presentato in iure civili in data 1 e 2 agosto 1525, xIII ind., da paolo Inguanti e Corrado Castelli a Bernardino Mancino v. canc. (Ta 1524-25, f. 162r); laureato in data 4 agosto 1525, xIII ind. (Ta 1524-25, f. 162v-164v). 90. Caldarono Nicola da Catania43; presentato in iure civili in data 11 e 12 agosto 1525, xIII ind., da paolo Inguanti e [?]44 a Bernardino Mancino v. canc. (Ta 1524-25, f. 167r); laureato in data 18 agosto 1525, xIII ind. (Ta 1524-25, f. 176r-177r). 91. prochita45 Giovanni antonio da Catania; presentato in iure civili da Giovanni filippo paternò e paolo Inguanti a Scipione Caracciolo vesc. canc.; laureato in data 12 agosto 1527, xv ind. (Ta 1527-28, f. 111v-112v). 92. Cardonetto (de Cardonecto) antonino (rettore almi Studii) da Catania; presentato in iure civili da paolo Inguanti e Giovanni filippo paternò a Scipione Caracciolo vesc. canc.; laureato in data 16 settembre 1527, I ind. (Ta 1527-28, f. 19r-20v). 93. Scibecca (xibecca) Girolamo da Bivona; presentato in artibus et medicina in data 24 e 25 settembre 1527, I ind., da Giovanni palazzo a Bernardino Mancino v. canc. (Ta 1527-28, f. 12r); laureato in data 25 settembre 1527, I ind. (Ta 1527-28, f. 13v-15r). 94. Cortisi (Curtisi)46 pietro (ord. dei predicatori) da Noto; presentato in teologia in data 21 settembre 1527, I ind., da luigi Silvaggi a leggesi inoltre nel testo: «filium legitimum et naturalem m.ci d.ni Stefani zacchi». È inserito dal Catalano nell’elenco dei rettori (per altre informazioni su questo candidato, vedi G. paCE, La cità ornata, cit., 265). 43 È segnalato dal Catalano fra i vice rettori. 44 È scritto nel testo: «rev.rum dominorum promotorum» e nient’altro. 45 Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «pronia». 46 Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «Cortili». 42

49


Bernardino Mancino v. canc. (Ta 1527-28, f. 11v); dichiarato baccelliere in data 26 settembre 1527, I ind. (Ta 1527-28, f. 23v-24r). 95. Bellissimo vincenzo; presentato in teologia da luigi Silvaggi a Bernardino Mancino v. canc.; laureato in data 24 gennaio 1527, I ind. [=1528] (Ta 1527-28, f. 95v-96v). 96. leone vincenzo (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da palermo; presentato in teologia da luigi Silvaggi a Scipione Caracciolo vesc. canc.; laureato in data 24 gennaio 1527, I ind. [=1528] (Ta 1527-28, f. 98r-99r). 97. Cassareni47 pietro da Malta; presentato in iure civili da paolo Inguanti e Giovanni filippo paternò a Scipione Caracciolo vesc. canc.; laureato in data 28* maggio 1528, I ind. (Ta 1527-28, f. 183v-185r). 98. palaxino Giovanni pietro da Messina; presentato in iure civili da Biagio lanza e paolo Inguanti a pietro protopapa v. canc.; laureato in data 27 giugno 1528, I ind. (Ta 1527-28, f. 166r-167v). 99. D’aquino (de aquino) antonino da palermo; presentato in utroque iure in data 12 e 14 gennaio 1528, II ind. [=1529] da paolo Inguanti e Girolamo asmundo a Scipione Caracciolo vesc. canc. (Ta 1528-29, f. 52v-53r); laureato in data 17 gennaio 1528, II ind. [=1529] (Ta 1528-29, f. 59r-60v). 100. provenzale (provinzali) francesco da Catania; presentato in iure civili in data 13 e 14 febbraio 1528, II ind. [=1529], da paolo Inguanti e Giovanni filippo paternò a Scipione Caracciolo vesc. canc. (Ta 1528-29, f. 77r; 79r [puncta]); laureato in data 18 febbraio 1528, II ind. [=1529] (Ta 1528-29, f. 83v-85r). 101. pittinio antonino da pettineo; presentato in iure civili in data 19 e 20 marzo 1528, II ind. [=1529], da paolo Inguanti e Corrado Castelli a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1528-29, f. 97v-98r); laureato in data 23 marzo 1528, II ind. [=1529] (Ta 1528-29, f. 98v-100r). 47

50

Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «Cassaro».


102. Scrigno andrea da Trapani48; presentato in iure civili in data 8* e 9 aprile 1529, II ind., da paolo Inguanti, andrea Barbagallo e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1528-29, f. 105v-106r); laureato in data 9 aprile 1529, II ind. (Ta 1528-29, f. 108v-109v). 103. Summa Giacomo da Trapani; presentato in iure civili in data 19 e 20 aprile 1529, II ind., da paolo Inguanti, Corrado Castelli e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1528-29, f. 111v); laureato in data 20 aprile 1529, II ind. (Ta 1528-29, f. 114r-115r). 104. Iacchetto49 vincenzo (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da Naro50; presentato in teologia in data 11 e 12 maggio 1529, II ind., da antonio Iarratana a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1528-29, f. 116r; 117v [puncta]); laureato in data 12 maggio 1529, II ind. (Ta 1528-29, f. 117v-118v). 105. Traina (Trayna) paolo (frate)51; presentato in teologia in data 11 e 12 maggio 1529, II ind., da antonio Iarratana a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1528-29, f. 116r; 117v [puncta]); dichiarato baccelliere in data 12 maggio 1529, II ind. (Ta 1528-29, f. 156r-v). 106. Gambis (de Gambis) Giovanni Tommaso da Mazzarino; presentato in utroque iure in data 16 e 17 maggio 1529, II ind., da paolo Inguanti, Corrado Castelli e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1528-29, f. 119r-v); laureato in data 17 maggio 1529, II ind. (Ta 1528-29, f. 122r-123v). 107. Caputo Barnaba da Sinagra; presentato in iure civili in data 25 e 26 maggio 1529, II ind., da paolo Inguanti e Corrado Castelli a Girolamo asmundo* v. canc. (Ta 1528-29, f. 124r); laureato in data 26*maggio 1529, II ind.

48 49 50 51

È inserito dal Catalano nell’elenco dei rettori. Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «Sacchetto». Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «Noto». Trattasi del frate «paolo da Troina» di cui in Della Marra-zito.

51


108. Romano antonino da Nicosia; presentato in iure civili in data 31 maggio e 1 giugno 1529, II ind., da paolo Inguanti, Corrado Castelli e antonino larocca a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1528-29, f. 126r-v); laureato in data 1 giugno 1529, II ind. (Ta 1528-29, f. 127v-129r). 109. ambrogio da Catania (ord. dei predicatori)52; presentato in teologia in data 10 giugno 1529, II ind., da antonio Iarratana a Bernardino Mancino v. canc. (Ta 1528-29, f. 131r; 131v-132r [certificaz. varie]); dichiarato baccelliere in data 11* giugno 1529, II ind. (Ta 1528-29, f. 132r-v). 110. Nicola pietro da Messina (ord. degli Eremiti); presentato in teologia in data 13 giugno 1529, II ind., da antonio Iarratana a Bernardino Mancino v. canc. (Ta 1528-29, f. 134r; 134v-135r e 136r-v [certificaz. varie]); laureato in data 15 giugno 1529, II ind., (Ta 152829, f. 137r-v). 111. Savuto Guglielmo da paternò; presentato in iure civili in data 3* e 4* aprile 1529, II ind., da paolo e antonino Inguanti a pietro protopapa v. canc. (Ta 1528-29, f. 101r-v); laureato in data 24 luglio 1529, II ind. (Ta 1528-29, f. 151v-153r). 112. Catania ambrogio da piazza armerina; presentato in iure civili in data 26 e 27 luglio 1529, II ind., da paolo Inguanti e Giovanni filippo paternò a pietro protopapa v. canc. (Ta 1528-29, f. 153v); laureato in data 27 luglio 1529, II ind. (Ta 1528-29, f. 165r-166v). 113. Torrentino antonino da Siracusa; presentato in utroque iure da paolo Inguanti, antonino larocca e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc.; laureato in data 30 agosto 1530, III ind. (Ta 153031, f. 2r-3v). 114. Sanginisi Giovanni Battista da Catania; presentato in iure civili in data 3 e 4 settembre 1530, Iv ind., da antonino larocca a Girolamo 52

52

per il diploma di laurea vedi in Ta 1532-33, f. 125v-126r; 126v-127v; 134v (n. 125).


asmundo v. canc. (Ta 1530-31, f. 5v); laureato in data 4 settembre 1530, Iv ind. (Ta 1530-31, f. 13r-14r). 115. Bologna (Bulogna) Giovanni Tommaso da palermo; presentato in iure civili in data 15 e 16 aprile 1531, Iv ind., da Girolamo fimia e antonino Cuvello a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1530-31, f. 98v-99r); laureato in data 16 aprile 1531, Iv ind. (Ta 1530-31, f. 101r-102r). 116. lamedica Cosma (ord. dei predicatori*)53; presentato in teologia in data 4* e 5 maggio 1531, Iv ind., da Stefano Bolano a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1530-31, f. 103v-104r [puncta e giuramento]); dichiarato baccelliere in data 5 maggio 1531, Iv ind. (Ta 1530-31, f. 104v-105r). 117. Cortisio (Curtisio) Giovanni pietro (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da Noto; presentato in teologia in data 7 e 9 giugno 1531, Iv ind., da Stefano Bolano a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1530-31, f. 123r); laureato in data 9 giugno 1531, Iv ind. (Ta 153031, f. 124r-v). 118. Tabuso Damiano (ord. dei predicatori) da Catania54; presentato in teologia in data 11* e 12 agosto 1531, Iv ind., da Stefano Bolano a pietro protopapa v. canc. (Ta 1530-31, f. 154r; 154r-v [nulla osta e puncta]); dichiarato baccelliere in data 12 agosto 1531, Iv ind. (Ta 1530-31, f. 162r-v). 119. Milana francesco da vizzini55; presentato in medicina in data 18* dicembre 1531, v ind., da Giovanni palazzo a Marsilio pusco v. canc. (Ta 1531-32, f. 43r); dichiarato baccelliere in data 19 dicembre 1531, v ind. (Ta 1531-32, f. 43r-v).

Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «lo Medico». per il diploma di laurea vedi in Ta 1532-33, f. 127v-128r; 128r-v; 136r-137v (n. 126). 54 per il diploma di laurea vedi in Ta 1532-33, f. 128v; 129r-v; 137v (n. 127). 55 per il diploma di laurea vedi in Ta 1532-33, f. 98v; 100r-v; 107r-108v (n. 124). 53

53


120. Cartia Matteo da Scicli; presentato in iure civili in data 24 e 25 febbraio 1530, Iv ind. [=1531], da antonino larocca e federico Campixano a Marsilio pusco v. canc. (Ta 1530-31, f. 70r-v; 73v-74r [statutum]; 74r-v [non doctore]); laureato in data 9 marzo 1531, v ind. [=1532] (Ta 1531-32, f. 80v-81r [nota insigniorum]; 82r-83v)56. 121. farfaglia Sigismondo da Catania57; presentato in utroque iure in data 12 e 13 aprile 1532, v ind., da paolo Inguanti e [?] a Marsilio pusco v. canc. (Ta 1531-32, f. 102r); laureato in data 14 aprile 1532, v ind. (Ta 1531-32, f. 102v-103v). 122. Seminara (Siminara) Giovanni Battista da Catania; presentato in iure civili in data 21 e 22 agosto 1529, II ind. da Girolamo asmundo e antonino larocca a vincenzo alexandro v. canc. (Ta 1528-29, f. 161v); laureato in data 1 ottobre 1532, vI ind. (Ta 153233, f. 90v-92r). 123. Callusio58 Giuseppe da Malta; presentato in artibus et medicina in data 31 dicembre e 1 gennaio 1532, vI ind. [=1533], da Giovanni palazzo a Marsilio pusco v. canc. (Ta 1532-33, f. 66r); laureato in data 1 gennaio 1532, vI ind. [=1533] (Ta 1532-33, f. 70v-71v). 124. Milana francesco da vizzini59; presentato in artibus et medicina in data 2 e 4 marzo 1532, vI ind. [=1533], da Giovanni palazzo a Marsilio pusco v. canc. (Ta 1532-33, f. 98v; 100r-v [statutum]); laureato in data 4 marzo 1532, vI ind. [=1533] (Ta 1532-33, f. 107r-108v). 125. ambrogio da Catania (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori)60; presentato in teologia in data 19, 20 e 21maggio 1533, vI ind., da

per la problematica legata alla vicenda di questo diploma vedere le note di a. lONGhITaNO, Saggi di ricerca su fonti, cit., 64 e di G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit., 17. 57 leggesi inoltre nel testo: «vicarius generalis; vice Cancellarius almi Studii C.». 58 Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «Collusio». 59 per il diploma di baccellierato vedi in Ta 1531-32, f. 43r; 43r-v (n. 119). 60 Trattasi in verità di questa persona e non di tale Cartia, come suggerito da 56

54


Stefano Bolano a Bartolomeo Munsone v. canc. (Ta 1532-33, f. 125v126r; 126v-127v [nulla osta e certificaz. varie]); laureato in data 21* maggio 1533, vI ind. (Ta 1532-33, f. 134v [sola intestazione]). 126. lamedica Cosma (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori)61; presentato in teologia in data 21 e 22 maggio 1533, vI ind., da Stefano Bolano a Bartolomeo Munsone v. canc. (Ta 1532-33, f. 127v-128r; 128r-v [nulla osta]); laureato in data 22 maggio 1533, vI ind. (Ta 1532-33, f. 136r-137v). 127. Tabuso (Tabusio) Damiano (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da Catania62; presentato in teologia in data 22 e 23 maggio 1533, vI ind., da Stefano Bolano a Bartolomeo Munsone v. canc. (Ta 1532-33, f. 128v; 129r-v [nulla osta e certificaz. varie]); laureato in data 23* maggio 1533, vI ind. (Ta 1532-33, f. 137v [sola intestazione]). 128. Maniglia pietro (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da Trapani; presentato in teologia in data 23 e 24 maggio 1533, vI ind., da Stefano Bolano a Bartolomeo Munsone v. canc. (Ta 1532-33, f. 129v; 130r-132r [nulla osta, puncta e certificaz. varie]); laureato in data 24 maggio 1533, vI ind. (Ta 1532-33, f. 132v-133v). 129. Tropia Marco (ord. dei predicatori)63; presentato in teologia in data 8 e 9 agosto 1533, vI ind., da Stefano Bolano a Marsilio pusco* v. canc. (Ta 1532-33, f. 181v); dichiarato baccelliere in data 9* agosto 1533, vI ind. 130. Mirto64 Michele (frate baccelliere); presentato in teologia in data 10 e 11 agosto 1533, vI ind., da Stefano Bolano a Marsilio pusco

Della Marra-zito. per il diploma di baccellierato vedi in Ta 1528-29, f. 131r; 131v132r; 132r-v (n. 109). 61 Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «lo Medico». per il diploma di baccellierato vedi in Ta 1530-31, f. 103v-104r; 104v-105r (n. 116). 62 per il diploma di baccellierato vedi in Ta 1530-31, f. 154r; 154r-v; 162r-v (n. 118). 63 la segnalazione del diploma non compare nell’elenco di Della Marra-zito. 64 Nell’elenco di Della Marra-zito si legge «vurno».

55


v. canc. (Ta 1532-33, f. 185v; 186r, 187v e 190r [certificaz. varie]); laureato in data 11 agosto 1533, vI ind. (Ta 1532-33, f. 188v-189v). 131. Simili Giovanni Battista (frate baccelliere) da Castelvetrano65; presentato in teologia in data 11 e 12 agosto 1533, vI ind., da Stefano Bolano a Marsilio pusco v. canc. (Ta 1532-33, f. 186v; 188r-v e 190r [certificazioni varie]); laureato in data 12 agosto 1533, vI ind. (Ta 1532-33, f. 190r-191r). 132. lombardia (de lombardia) Bartolo da Catania; presentato in iure civili in data 25 e 26 giugno 1532, v ind., da Enrico de Medico e [?] a Marsilio pusco v. canc. (Ta 1531-32, f. 127v-128r; 128v-129r [statutum]); laureato in data 16 agosto 1533, vI ind. (Ta 1532-33, f. 208v-209v). 133. Cannizzo (Cannizu) Giovanni antonio da Chiaramonte Gulfi; presentato in iure civili in data 24 e 25 agosto 1533, vI ind., da paolo Inguanti e Giovanni filippo paternò a Marsilio pusco v. canc. (Ta 1532-33, f. 203v); laureato in data 25 agosto 1533, vI ind. (Ta 153233, f. 204r-205r). 134. Cutelli antonino da Catania; presentato in iure civili in data 26 e 28 ottobre 1533, vII ind., da paolo Inguanti e Giovanni filippo paternò a Guglielmo Bonaiuto v. canc. (Ta 1533-34, f. 44r); laureato in data 28 ottobre 1533, vII ind. (Ta 1533-34, f. 190r-193r). 135. lo Gricuzo antonio da Catania; presentato in iure civili in data 28 e 29 ottobre 1533, vII ind., da Giovanni filippo paternò a Guglielmo Bonaiuto v. canc. (Ta 1533-34, f. 44v); laureato in data 29* ottobre 1533, vII ind. 136. pitrusio Giovanni (Giovannello) da Catania; presentato in iure civili in data 30 novembre ed 1 dicembre 1533, vII ind., da Giovanni filippo paternò e antonino Inguanti a Guglielmo Monsecato e

65

56

Trattasi del frate «Giovanni Battista di Castelvetrano», di cui in Della Marra-zito.


Guglielmo Bonaiuto vv. cancc. (Ta 1533-34, f. 66v-67r); laureato in data 1 dicembre 1533, vII ind. (Ta 1533-34, f. 68v-70v). 137. Monaco (lo Monaco) pietro (ord. dei predicatori); presentato in teologia in data 20* e 21 maggio 1534, vII ind. da Stefano Bolano a Girolamo Tornabeni v. canc. (Ta 1533-34, f. 152v [nulla osta e puncta]); dichiarato baccelliere in data 21 maggio 1534, vII ind. (Ta 1533-34, f. 153r-v). 138. Scirpitanio (Scirquitanio?) Matteo da Gratteri; presentato in iure civili da antonino Inguanti e Girolamo asmundo a [?]; laureato in data 17 febbraio 1534, vIII ind. [=1535] (Ta 1534-35, f. 2r-3r)66. 139. Minia Mario da Nicosia; presentato in iure civili in data 20 e 21 febbraio 1534, vIII ind. [=1535], da antonino Inguanti e Girolamo asmundo a [?] (Ta 1534-35, f. 4r); laureato in data 21 febbraio 1534, vIII ind. [=1535] (Ta 1534-35, f. 4v-5v)67. 140. Scammacca antonino Giacomo da Catania; presentato in iure civili in data 26 e 28 febbraio 1534, vIII ind. [=1535], da antonino Inguanti e Girolamo asmundo a Guglielmo Bonaiuto v. canc. (Ta 1534-35, f. 8r); laureato in data 28 febbraio 1534, vIII ind. [=1535] (Ta 153536, f. 5v-6v). 141. Intrigliolo Nicola da Catania; presentato in iure civili in data 21 e 22 aprile 1535, vIII ind., da antonino larocca e antonino Inguanti a Marsilio puteo v. canc. (Ta 1534-35, f. 28r; 29v-30r [statutum]); laureato in data 22 aprile 1535, vIII ind. (Ta 1535-36, f. 190r-191v). 142. Cuvello Blandano da Catania; presentato in iure civili in data 13 e 14 agosto 1535, vIII ind. da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Guglielmo Bonaiuto v. canc. (Ta 1534-35, f. 59r); laureato in data 14 agosto 1535, vIII ind. (Ta 1535-36, f. 3r-4r).

66 67

Il documento risulta di ardua lettura per le precarie condizioni del volume. idem.

57


143. Cardella vincenzo (rettore almi Studii) da Nicosia; presentato in iure civili in data 17 e 18 dicembre 1535, Ix ind., da Giovanni filippo paternò, Enrico de Medico e antonino Inguanti a Guglielmo Bonaiuto v. canc. (Ta 1535-36, f. 56v-57r; 57v); laureato in data 18 dicembre 1535, Ix ind. (Ta 1535-36, f. 58v-59v). 144. aliberto francesco da Nicosia; presentato in iure civili in data 21 e 22 dicembre 1535, Ix ind., da Giovanni filippo paternò, Enrico de Medico e antonino Inguanti a Guglielmo Bonaiuto v. canc. (Ta 1535-36, f. 57v-58r); laureato in data 22 dicembre 1535, Ix ind. (Ta 1535-36, f. 60r-61r). 145. Marchisio ferdinando da adrano68; presentato in iure civili in data 6 e 7 febbraio 1535, Ix ind. [=1536], da Giovanni filippo paternò, Enrico de Medico e antonino Inguanti a Marsilio puteo v. canc. (Ta 1535-36, f. 82r); laureato in data 7 febbraio 1535, Ix ind. [=1536] (Ta 1535-36, f. 92v-93v). 146. Oro (de Oro) antonino da Catania; presentato in iure civili in data 7 e 8 aprile 1536, Ix ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Marsilio puteo v. canc. (Ta 1535-36, f. 119v; 120r-v [puncta e incorporatio]); laureato in data 8 aprile 1536, Ix ind. (Ta 1535-36, f. 187r-188v). 147. augusta filippo da Catania; presentato in iure civili in data 12 e 13 maggio 1536, Ix ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Guglielmo Bonaiuto* v. canc. (Ta 1535-36, f. 138r e 139r [puncta]); laureato in data 13* maggio 1536, Ix ind. 148. Guglielmino (Gugliermino) Girolamo da Siracusa; presentato in iure civili in data 6 e 7 giugno 1536, Ix ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Donato Curiale v. canc. (Ta 1535-36, f. 150r; 150v [altra certificazione]); laureato in data 7* giugno 1536, Ix ind. (Ta 1535-36, f. 152v-153v).

68 leggesi nel diploma: «de terra adernionis», ma nella presentazione risulta originario di paternò.

58


149. Cariola luciano (frate baccelliere dell’ord. dei francescani) da Randazzo; presentato in teologia in data 10 ed 11 ottobre 1536, x ind., da Nicola pietro da Messina a Bartolomeo Munsone e francesco lombardo vv. cancc. (Ta 1536-37, f. 19r-v); laureato in data 11 ottobre 1536, x ind. (Ta 1536-37, f. 33r-34r). 150. D’andrea (de andrea) Giovanni da Noto; presentato in utroque iure in data 3 e 4 novembre 1536, x ind., da antonino Inguanti e Girolamo asmundo a francesco lombardo v. canc. (Ta 1536-37, f. 50r; 50v-51r; 51r-v); laureato in data 4 novembre 1536, x ind. (Ta 1536-37, f. 54r-55v). 151. Barbuto antonino (medico)69; presentato in artibus in data 20 e 21 dicembre 1536, x ind., da Giovanni Riera a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1536-37, f. 85v-86r; 87r-v [controversia]); laureato in data 21 dicembre 1536, x ind. (Ta 1536-37, f. 192r-193r). 152. Martino (de Martino) antonino da Catania; presentato in iure civili in data 22 e 23 dicembre 1536, x ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1536-37, f. 86rv; 86v [puncta]); laureato in data 23 dicembre 1536, x ind. (Ta 153637, f. 95v-97v). 153. asmundo Tommaso da Catania; presentato in iure civili in data 5 e 6 novembre 1537, xI ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1537-38, f. 55r-v); laureato in data 6 novembre 1537, xI ind. (Ta 1537-38, f. 59v-61r). 154. De francesco (de francisco) Giacomo da Catania; presentato in medicina in data 5 e 6 gennaio 1537, xI ind. [=1538], da antonino Barbuto a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1537-38, f. 81r); laureato in data 6 gennaio 1537, xI ind. [=1538] (Ta 1537-38, f. 212v-213v). 155. Tropia luigi da Catania; presentato in medicina in data 21 e 22 aprile 1538, xI ind., da antonino Barbuto a Girolamo asmundo* v. canc. (Ta 1537-38, f. 136r); laureato in data 22* aprile 1538, xI ind. 69

È specificato nel testo: «medicine dottoris dottorandi in artibus».

59


156. Munebria Michele da Catania; presentato in iure civili in data 17 e 18 luglio 1538, xI ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1537-38, f. 176r; 178v-179r [statutum]); laureato in data 18 luglio 1538, xI ind. (Ta 1537-38, f. 209r-210v). 157. aversa francesco da Catania; presentato in iure civili in data 27 e 28 luglio 1538, xI ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo* v. canc. (Ta 1537-38, f. 180v; 185r [statutum]); laureato in data 28* luglio 1538, xI ind. 158. Corrales antonino da Catania; presentato in iure civili in data 17* e 18 novembre 1538, xII ind., da Enrico de Medico e [?] a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1538-39, f. 50r); laureato in data 18 novembre 1538, xII ind. (Ta 1538-39, f. 73r-74v). 159. Cuzzularo70 Teodoro da Catania; presentato in iure civili in data 19 e 20 novembre 1538, xII ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo* v. canc. (Ta 1538-39, f. 50v-51r); laureato in data 20* novembre 1538, xII ind. 160. Taranto andrea da Catania; presentato in iure civili in data 18 e 19 dicembre 1538, xII ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1538-39, f. 78v); laureato in data 19 dicembre 1538, xII ind. (Ta 1538-39, f. 82r-83v). 161. Colle (Collo) francesco da Catania; presentato in iure civili in data 4 e 5 luglio 1539, xII ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1538-39, f. 208r-v); laureato in data 5 luglio 1539, xII ind. (Ta 1538-39, f. 236r-238r). 162. Castania Tommaso (ord. dei predicatori)71; presentato in teologia in data 7 e 8 settembre 1539, xIII ind., da Stefano Bolano a Giacomo

70 altri leggono «Cuzzulario» (ad es. il Catalano, nel suo «Indice dei nomi di persona» della Storia della università di Catania, cit.). 71 per il diploma di laurea vedi in Ta 1542-43, f. 184v; 185v-186r; 186v-187v (n. 179).

60


Celano* v. canc. (Ta 1539-40, f. 7r); dichiarato baccelliere in data 8* settembre 1539, xIII ind. 163. pittinicchio (pittinichio) antonuccio da adrano; presentato in artibus et medicina in data 29 e 30 marzo 1540, xIII ind., da antonino Barbuto a Giacomo Celano* v. canc. (Ta 1539-40, f. 125r); laureato in data 30* marzo 1540, xIII ind. 164. Benfatto placido da Catania; presentato in iure civili in data 30 e 31 gennaio 1540, xIv ind. [=1541], da Giovanni filippo paternò ed Enrico de Medico a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 154041, f. 77r-v); laureato in data 31 gennaio 1540*, xIv ind. [=1541] (Ta 1540-41, f. 217v-219v). 165. polistina Tommaso (ord. dei predicatori) dalla provincia di Calabria72; presentato in teologia in data 9 febbraio 1540, xIv ind. [=1541], da Stefano Bolano a Giacomo Celano* v. canc. (Ta 154041, f. 82v; 82v-83r [nulla osta]); dichiarato baccelliere in data 10* febbraio 1540, xIv ind. [=1541]. 166. Blasco Sebastiano (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da Sciacca; presentato in teologia in data 3 e 4 maggio 1541, xIv ind. da Stefano Bolano a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1540-41, f. 150r; 150v; 152r); laureato in data 5 maggio 1541, xIv ind. (Ta 1540-41, f. 152v-153v). 167. Gioeni (de Iuenio) Giovanni Tommaso da Catania; presentato in utroque iure in data 14 e 15 maggio 1541, xIv ind. da Giovanni filippo paternò e antonino Inguanti a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1540-41, f. 155v-156r; 157v-158r [statutum]); laureato in data 15 maggio 1541, xIv ind. (Ta 1540-41, f. 159v-161r). 168. procida (prochida) Giovanni Nicola da Catania; presentato in iure civili in data 28 e 29 maggio 1541, xIv ind., da Giovanni filippo paternò e antonino Inguanti a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1540-41, 72 Si intenda: provincia religiosa. per il diploma di laurea vedi in Ta 1542-43, f. 42r; 43v-44v (n. 171).

61


f. 166r-v); laureato in data 29 maggio 1541, f. 215v-217r).

xIv

ind. (Ta 1540-41,

169. Giovanni Battista (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da Trapani; presentato in teologia in data 27 e 28 agosto 1541, xIv ind., da Stefano Bolano a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1540-41, f. 209v-210r [con nulla osta]); laureato in data 28 agosto 1541, xIv ind. (Ta 154041, f. 210v-211v). 170. vita (de vita) Guglielmo da Catania; presentato in iure civili da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Giacomo Celano v. canc.; laureato in data 2 giugno 1542, xv ind. (Ta 1538-39, f. 293r-v; 295r-v)73. 171. polistina Tommaso (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) dalla provincia di Calabria74; presentato in teologia in data 24 e 25 ottobre 1542, I ind., da Stefano Bolano ad antonino lombardo v. canc. (Ta 1542-43, f. 42r); laureato in data 25 ottobre 1542, I ind. (Ta 1542-43, f. 43v-44v). 172. Iudice Girolamo da Catania; presentato in iure civili in data 17 e 18 gennaio 1542, I ind. [=1543], da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1542-43, f. 84r-85r); laureato in data 18 gennaio 1542, I ind. [=1543] (Ta 1542-43, f. 118r119v [con nota laurea di lorenzo de Dio n. 173]). 173. De Dio lorenzo da Catania; presentato in iure civili in data 17 e 19 gennaio 1542, I ind. [=1543], da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1542-43, f. 84r-85r; 88r [statutum]); laureato in data 19 gennaio 1542, I ind. [=1543] (Ta 1542-43, f. 119v [in calce a laurea di Girolamo Iudice n. 172]).

Nei f. 276-fine sono interpolate le uniche pagine reperibili dell’annata 1541-42, xv ind., nelle quali è compreso questo diploma. 74 Si intenda: provincia religiosa. per il diploma di baccellierato vedi in Ta 1540-41, f. 82v; 82v-83r (n. 165). 73

62


174. platamone Giovanni da Catania; presentato in iure civili in data 16 e 17 marzo 1542, I ind. [=1543], da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Giacomo Celano* v. canc. (Ta 1542-43, f. 123r-v); laureato in data 17* marzo 1542, I ind. [=1543] (Ta 1542-43, f. 131v [sola intestazione]). 175. picholo (pichulo) alfio (rettore almi Studii) da lentini; presentato in utroque iure75 in data 3 aprile 1543, I ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1542-43, f. 131r; 134v [statutum]); laureato in data 4 aprile 1543, I ind. (Ta 1542-43, f. 135r-136v). 176. Raniolo vincenzo (frate) da Ragusa; presentato in teologia in data 24 aprile 1543, I ind., da Stefano Bolano a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1542-43, f. 149v-r); laureato in data 25 aprile 1543, I ind. (Ta 154243, f. 150r-v). 177. Romano Tommaso (frate) da agrigento; presentato in teologia in data 25 aprile 1543, I ind., da Stefano Bolano a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1542-43, f. 151r [puncta]); dichiarato baccelliere in data 26 aprile 1543, I ind. (Ta 1542-43, f. 151r-v). 178. Costantino Giovanni Tommaso da Militello; presentato in iure civili in data 29 e 30 aprile 1543, I ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1542-43, f. 154r); laureato in data 30 aprile 1543, I ind. (Ta 1542-43, f. 169r-170r). 179. Castania Tommaso (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori*) da patti76; presentato in teologia in data 30 maggio 1543, I ind., da Geronimo de franco a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1542-43, f. 184v; 185v-186r [puncta e nulla osta]); laureato in data 30 maggio, 1543, I ind. (Ta 1542-43, f. 186v-187v). 180. Cottanigra antonino da Randazzo; presentato in artibus et medicina in data 30 giugno e 1 luglio 1543, I ind., da Giovanni Battista 75 76

Nel suo elenco dei rettori il Catalano lo dice laureato ÂŤin diritto civileÂť. per il diploma di baccellierato vedi in Ta 1539-40, f. 7r (n. 162).

63


pandolfo a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1542-43, f. 205v); laureato in data 1 luglio 1543, I ind. (Ta 1542-43, f. 213r-214r). 181. Cuzzularo77 Mario (Mariano) da Catania; presentato in artibus et medicina in data 3 e 4 luglio 1543, I ind., da Giovanni Battista pandolfo ad antonino lombardo v. canc. (Ta 1542-43, f. 206r); laureato in data 4 luglio 1543, I ind. (Ta 1542-43, f. 224v-225v). 182. Naro antonino (ord. dei predicatori); presentato in teologia in data 26 e 27 novembre 1544, III ind., da Geronimo de franco a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1544-45, f. 39v; 40r [puncta]); dichiarato baccelliere in data 27 novembre 1544, III ind. (Ta 154445, f. 41r-42r). 183. Sicco (lu Siccu) Scipione (ord. dei predicatori) da Catania; presentato in teologia in data 11 e 12 dicembre 1544, III ind., da Geronimo de franco a Giacomo Celano v. canc. (Ta 1544-45, f. 56r-v [certificaz. varie]; 56v-57r); dichiarato baccelliere in data 12 dicembre 1544, III ind. (Ta 1544-45, f. 63r-64r). 184. la petra Giovanni armenio da palermo; presentato in utroque iure in data 7 e 8 aprile 1545, III ind., da Girolamo asmundo e antonino Inguanti ad antonino lombardo v. canc. (Ta 1544-45, f. 173r-v; 173v [statutum]); laureato in data 8 aprile 1545, III ind. (Ta 1544-45, f. 174r-175v). 185. Trigona Giovanni francesco da piazza armerina; presentato in utroque iure in data 11 aprile 1545, III ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1544-45, f. 176r); laureato in data 12* aprile 1545, III ind. (Ta 1544-45, f. 178v-180v). 186. Bombittino (Bombitino) alessandro da palermo; presentato in utroque iure in data 17 aprile 1545, III ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1544-45, 77

64

altri leggono ÂŤCuzzularioÂť (vedi nota 70).


f. 184r); laureato in data 18 aprile 1545, f. 189r-191r).

III

ind. (Ta 1544-45,

187. Odo Giovanni Bartolo da polizzi; presentato in iure canonico in data 22 e 23 aprile 1545, III ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1544-45, f. 193r); laureato in data 23 aprile 1545, III ind. (Ta 1544-45, f. 195v-197v). 188. zupo aurelio (frate) da Bisignano; presentato in teologia in data 7 maggio 1545, III ind., da Geronimo de franco a Girolamo asmundo* v. canc. (Ta 1544-45, f. 213r); laureato in data 8* maggio 1545, III ind. (Ta 1544-45, f. 214v-216r). 189. Benfari antonio da palermo; presentato in utroque iure in data 11 giugno 1545, III ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo* v. canc. (Ta 1544-45, f. 243r); laureato in data 12 giugno 1545, III ind. (Ta 1544-45, f. 248v-250v). 190. perniciario vincenzo da Sciacca; presentato in artibus et medicina in data 3 e 4 luglio 1545, III ind., da Giovanni Battista pandolfo a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1544-45, f. 291v); laureato in data 4* agosto 1545, III ind. (Ta 1544-45, f. 292r-293v). 191. Monaco Giacomo (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da palermo; presentato in teologia in data 19 ottobre 1546, v ind., da Geronimo de franco a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1546-47, f. 39v); laureato in data 20 ottobre 1546, v ind. (Ta 1546-47, f. 43v-44v). 192. Spuches (Blance Spuches) pancrazio da Taormina; presentato in iure civili in data 21 e 22 marzo 1546, v ind. [=1547], da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 154647, f. 150v); laureato in data 22 marzo 1546, v ind. [=1547] (Ta 1546-47, f. 157v-159r). 193. Signorini Giovanni Battista da Messina; presentato in iure civili in data 22 e 23 marzo 1546, v ind. [=1547], da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Girolamo asmundo v. canc. (Ta 1546-47, 65


f. 157r-v); laureato in data 23 marzo 1546, v ind. [=1547] (Ta 154647, f. 170r-172r). 194. Calafato vincenzo da augusta; presentato in utroque iure in data 1 e 2 giugno 1547, v ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1546-47, f. 208v-209r); laureato in data 2 giugno 1547, v ind. (Ta 1546-47, f. 211v-212v). 195. alferio Simone da pettineo; presentato in utroque iure in data 4 e 5 luglio 1547, v ind., da Enrico de Medico e antonino Inguanti a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1546-47, f. 231v); laureato in data 5 luglio 1547, v ind. (Ta 1546-47, f. 232r-234r). 196. Russo Iacopo da Catania; presentato in iure civili in data 25 e 26 gennaio 1547, vI ind. [=1548], da Enrico de Medico* e antonino Inguanti* a Guglielmo Monsecato* v. canc. (Ta 1547-48, f. 105v); laureato in data 26 gennaio 1547, vI ind. [=1548] (Ta 1547-48, f. 157r-158r). 197. Simone [?] (ord. dei predicatori); presentato in teologia in data 13 e 14 maggio 1548, vI ind., da ambrogio da Catania a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1547-48, f. 176v); dichiarato baccelliere in data 14* maggio 1548, vI ind. (Ta 1547-48, f. 176v-177v [docum. lacunoso]). 198. Caldarono Raimondo da Catania; presentato in iure civili in data 18 e 19 maggio 1548, vI ind., da antonino Inguanti e Girolamo fimia a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1547-48, f. 180v-181r); laureato in data 19 maggio 1548, vI ind. (Ta 1547-48, f. 247v-249v). 199. failla Giliberto da Catania; presentato in iure civili in data 29 e 30 luglio 1548, vI ind., da antonino Inguanti e antonio pastore a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1547-48, f. 221r); laureato in data 30 luglio 1548, vI ind. (Ta 1547-48, f. 242v-243v). 200. provenzale (provinzali) Baldassare da Catania; presentato in iure civili in data 18 e 19 gennaio 1548, vII ind. [=1549], da antonino Inguanti e francesco provinzali a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 66


1548-49, f. 65r); laureato in data 19 gennaio 1548, vII ind. [=1549] (Ta 1548-49, f. 77v-78r). 201. lo vecchio vito (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da palermo; presentato in teologia in data 9* e 10 maggio 1549, vII ind., da Geronimo de franco a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 154849, f. 156v; 157v [nulla osta]; 158r [puncta]); laureato in data 10 maggio 1549, vII ind. (Ta 1548-49, f. 158r-v). 202. Desiderio da palermo (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da palermo; presentato in teologia in data 9* e 11 maggio 1549, vII ind., da Geronimo de franco a Guglielmo Monsecato* v. canc. (Ta 154849, f. 156v; 157r [nulla osta]; 158r [puncta]); laureato in data 11* maggio 1549, vII ind. 203. Grisafi pietro (ord. dei predicatori) da Sciacca78; presentato in teologia in data 23* e 24 maggio 1549, vII ind., da Geronimo de franco a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1548-49, f. 168r-v [nulla osta e nota su Girolamo fazello n. 204]); dichiarato baccelliere in data 24 maggio 1549, vII ind. (Ta 1548-49, f. 169v-171r). 204. fazello Girolamo (ord. dei predicatori) da palermo79; presentato in teologia in data 23 e 25 maggio 1549, vII ind., da Geronimo de franco a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1548-49. f. 168r-v [in calce]; 169r-v [nulla osta e puncta]); dichiarato baccelliere in data 25* maggio 1549, vII ind. 205. Chiara (Chara) Giovanni francesco (frate baccelliere dell’ord. dei conventuali); presentato in teologia in data 12 e 13 ottobre 1549, vIII ind., da Geronimo de franco a Guglielmo Monsecato* v. canc. (Ta 1549-50, f. 47v); laureato in data 14 ottobre 1549, vIII ind. (Ta 154950, f. 147v-149v).

per il diploma di laurea vedi in Ta 1552-53, f. 64r; 64v-65v (n. 221). per il diploma di laurea vedi in Ta 1552-53, f. 64r; 66v; 67v-68v (n. 222). In tale documento viene indicata Sciacca come terra d’origine. 78 79

67


206. Scrigno Egidio (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da Trapani; presentato in teologia in data 27 e 28 ottobre 1549, vIII ind., da Geronimo de franco a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1549-50, f. 67v; 68v [puncta]; 72r [nulla osta]; 75r-76r [statutum]); laureato in data 29 ottobre 1549, vIII ind. (Ta 1549-50, f. 72v-73v). 207. Ianguzzo (Ioangucio) leonardo (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da palermo; presentato in teologia in data 24 e 25 febbraio 1549, vIII ind. [=1550], da Geronimo de franco a Guglielmo Monsecato v. canc. ( Ta 1549-50, f. 118v-119r); laureato in data 25 febbraio 1549, vIII ind. [=1550] (Ta 1549-50, f. 126r-127v). 208. aparo Ercole da Catania; presentato in artibus et medicina in data 13 e 14 aprile 1550, vIII ind., da antonino finochiaro a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1549-50, f. 185r-v); laureato in data 14* aprile 1550, vIII ind. 209. Campo Sigismondo da Catania; presentato in iure civili in data 23 e 24 aprile 1550, vIII ind., da antonino Inguanti e antonino Cutelli ad antonino lombardo v. canc. (Ta 1549-50, f. 192r); laureato in data 25 aprile* 1550, vIII ind. (Ta 1549-50, f. 200v-202r). 210. Maida Nicola Romeo (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) dalla provincia di Calabria80; presentato in teologia in data 27 e 28 aprile 1550, vIII ind., da ambrogio da Catania ad antonino lombardo v. canc. (Ta 1549-50, f. 193v; 195v-197r [nulla osta]); laureato in data 28 aprile 1550, vIII ind. (Ta 1549-50, f. 194r-195v). 211. Musco francesco; presentato in artibus et medicina in data 3 e 4 maggio 1550, vIII ind., da Giovanni Battista pandolfo ad antonino lombardo v. canc. (Ta 1549-50, f. 198r; 198v [statutum]); laureato in data 4 maggio 1550, vIII ind. (Ta 1549-50, f. 334v-335v). 212. Ruisio alberto (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da Trapani; presentato in teologia in data 24 e 26 maggio 1550, vIII ind., da 80

68

Si intenda: provincia religiosa.


Geronimo de franco a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1549-50, f. 205v; 206r [nulla osta]); laureato in data 26 maggio 1550, vIII ind. (Ta 1549-50, f. 214v-216r). 213. Noto (de Noto) Girolamo da Catania; presentato in iure civili in data 9 e 10 giugno 1550, vIII ind., da antonino Inguanti e Girolamo Sanginisi a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1549-50, f. 224r); laureato in data 10* giugno 1550, vIII ind. (Ta 1549-50, f. 328r-v [docum. incompleto]). 214. Russo Girolamo da Catania; presentato in artibus et medicina in data 22 e 23 giugno 1550, vIII ind., da Giovanni Battista pandolfo a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1549-50, f. 239r-v); laureato in data 23 giugno 1550, vIII ind. (Ta 1549-50, f. 319v-320v). 215. Tuscano Giovanni (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da ferla81; presentato in teologia in data 2 e 3 luglio 1550, vIII ind., da Geronimo de franco a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1549-50, f. 254r-v; 257r-258r [nulla osta]); laureato in data 3 luglio 1550, vIII ind. (Ta 1549-50, f. 258r-259v). 216. fischetto francesco da Catania; presentato in medicina in data 26 e 28* settembre 1551, x ind., da antonino Barbuto a Guglielmo Monsecato v. canc. (Ta 1551-52, f. 19r e 20r); laureato in data 28 settembre 1551, x ind. (Ta 1551-52, f. 82r-84r). 217. Rizari pietro da Castrogiovanni; presentato in utroque iure da pietro Micaele, Giovanni Tommaso Gioeni e antonino Cutelli ad antonino lombardo v. canc.; laureato in data 1 gennaio 1551, x ind. [=1552] (Ta 1551-52, f. 125r-126v). 218. Cicerello Nicola da Salemi; presentato in teologia in data 1 e 2 luglio 1552, x ind., da Geronimo de franco a Guglielmo ansalone* v. canc. ( Ta 1551-52, f. 327v-328r; 328v-330v

81

leggesi nel testo: ÂŤde terra verle, nostre provincie TrinacrieÂť.

69


[statutum]); laureato in data 2* luglio 1552, f. 331r-332v [sola intestazione]82).

x

ind. (Ta 1551-52,

219. Baldo Marco da Nicosia; presentato in utroque iure in data 5 luglio 1552, x ind., da Girolamo Sanginisi, francesco provinzali e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1551-52, f. 334v-335r); laureato in data 8 luglio 1552, x ind. (Ta 1551-52, f. 335v-336v). 220. Carrera vincenzo da Militello; presentato in utroque iure in data 14 marzo 1552, xI ind. [=1553], da antonino Inguanti e francesco provinzali a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1552-53, f. 31v); laureato in data 15 marzo 1552, xI ind. [=1553] (Ta 1552-53, f. 36r-37v). 221. Grisafi pietro (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da Sciacca83; presentato in teologia in data 9 o 10 aprile 1553, xI ind., da Geronimo de franco a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 155253, f. 64r); laureato in data 10 aprile 1553, xI ind. (Ta 1552-53, f. 64v-65v). 222. fazello Girolamo (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da Sciacca84; presentato in teologia in data 9 e 11 aprile 1553, xI ind., da Geronimo de franco a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1552-53, f. 64r; 66v [puncta]); laureato in data 11 aprile 1553, xI ind. (Ta 1552-53, f. 67v-68v). 223. lanza Girolamo da Randazzo; presentato in utroque iure in data 14 aprile 1553, xI ind., da antonino Cutelli, antonino Inguanti e francesco provinzali a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1552-53, f. 70r; 71r-72r [statutum]); laureato in data 15 aprile 1553, xI ind. (Ta 1552-53, f. 74v-75v).

Seguono dei fogli in bianco. per il diploma di baccellierato vedi in Ta 1548-49, f. 168r-v; f. 169v-171r (n. 203). 84 per il diploma di baccellierato vedi in Ta 1548-49, f. 168r-v; f. 169r-v (n. 204). In tale documento viene indicata palermo come terra d’origine. 82 83

70


224. Santangelo Michele da piazza armerina; presentato in utroque iure in data 20 aprile 1553, xI ind., da antonino Cutelli, francesco provinzali, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1552-53, f. 77r); laureato in data 21 aprile 1553, xI ind. (Ta 1552-53, f. 80v-82r). 225. platamone Galeotto da Catania; presentato in iure civili in data 12 maggio 1553, xI ind., da antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1552-53, f. 91r); laureato in data 13 maggio 1553, xI ind. (Ta 1552-53, f. 103r-104v). 226. Cardella Giovanni antonio da petralia Soprana; presentato in utroque iure in data 6 giugno 1553, xI ind., da antonino Inguanti e francesco provinzali a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1552-53, f. 109r); laureato in data 7 giugno 1553, xI ind. (Ta 1552-53, f. 111r-113r). 227. Torregiano (Torrisiano) attanasio (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da firenze; presentato in teologia in data 23 e 24 giugno 1553, xI ind., da Geronimo de franco a Benedetto Riera v. canc. (Ta 1552-53, f. 129v-130r); laureato in data 24 giugno 1553, xI ind. (Ta 1552-53, f. 130r-132r). 228. Mirtò Girolamo (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori); presentato in teologia in data 23 e 25 giugno 1553, xI ind., da Geronimo de franco a Benedetto Riera v. canc. (Ta 1552-53, f. 129v130r e 132v [puncta]); laureato in data 25 giugno 1553, xI ind. (Ta 1552-53, f. 133r-135r). 229. purtuso ximenio da Catania; presentato in artibus et medicina in data 17 e 18 dicembre 1553, xII ind., da antonino finochiaro a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1553-54, f. 96v; 124r-v [privilegium medicandi]); laureato in data 18 dicembre 1553, xII ind. (Ta 1553-54, f. 155r-156v). 230. Cathano leonardo (frate baccelliere dell’ord. dei conventuali); presentato in teologia in data 1 e 2 febbraio 1553, xII ind. [=1554], da Geronimo de franco a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1553-54, 71


f. 150r-v; 151r e 154r [puncta]); laureato in data 2 febbraio 1553, xII ind. [=1554] (Ta 1553-54, f. 152r-154r). 231. farrugio Giovanni da Siracusa; presentato in utroque iure in data 23 febbraio 1553, xII ind. [=1554], da francesco provinzali e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1553-54, f. 172r); laureato in data 24 febbraio 1553, xII ind. [=1554] (Ta 1553-54, f. 178v-179v). 232. Renda francesco da Caltagirone85; presentato in utroque iure in data 2 marzo 1553, xII ind. [=1554], da francesco provinzali e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1553-54, f. 180r); laureato in data 3 marzo 1553, xII ind. [=1554] (Ta 1553-54, f. 192v-194r). 233. Musicheri francesco da pietraperzia; presentato in utroque iure in data 6 aprile 1554, xII ind. da antonino Cutelli, francesco provinzali e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1553-54, f. 208r); laureato in data 7* aprile 1554, xII ind. (Ta 1553-54, f. 208v [sola intestazione]). 234. pitrolo antonino da Scicli; presentato in utroque iure in data 16 aprile 1554, xII ind., da antonino Cutelli, francesco provinzali e Giovanni Cantuni a Benedetto Riera v. canc. (Ta 1553-54, f. 214v215r); laureato in data 17 aprile 1554, xII ind. (Ta 1553-54, f. 218v-220v). 235. Casalaimo Eugenio (ord. dei predicatori) da Messina; presentato in teologia in data 27 e 28 aprile 1554, xII ind., da Geronimo de franco a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1553-54, f. 223v-224r; 225r [puncta]); dichiarato baccelliere in data 28 aprile 1554, xII ind. (Ta 1553-54, f. 225r-226r). 236. Mirtò Giulio (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori); presentato in teologia in data 30 aprile 1554, xII ind., da Geronimo de franco a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1553-54, f. 227v-228v [nulla osta]; 85

72

per altre informazioni su questo candidato, vedi G. paCE, La citĂ ornata, cit., 258.


229r); laureato in data 1 maggio 1554, f. 229v-231r).

xII

ind. (Ta 1553-54,

237. aparo Ercole da Catania; presentato in artibus et medicina da antonino finochiaro a pietro Cuzzularo v. canc.; laureato in data 18 agosto 1554, xII ind. (Ta 1553-54, f. 362r-363r). 238. la Rosa (larosa) Giovanni da Mineo86; presentato in teologia in data 17 e 18 dicembre 1555, xIv ind., da Geronimo de franco a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1555-56, f. 126r-v); dichiarato baccelliere in data 18 dicembre 1555, xIv ind. (Ta 1555-56, f. 129r-130r). 239. Barbaro Girolamo da patti; presentato in utroque iure in data 30 marzo 1556, xIv ind., da francesco provinzali, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 155556, f. 237v; 238r-v [statutum]); laureato in data 31 marzo 1556, xIv ind. (Ta 1555-56, f. 251v-253v). 240. Testananti Domenico (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da Siracusa; presentato in teologia in data 29 aprile 1556, xIv ind. da Geronimo de franco a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1555-56, f. 282v-283r); laureato in data 30 aprile 1556, xIv ind. (Ta 1555-56, f. 285v-287r). 241. Crapara (la Crapara) Giacomo da paternò; presentato in artibus et medicina in data 3 e 4 maggio 1556, xIv ind., da Giovanni Battista pandolfo e antonino Barbuto a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 155556, f. 288r; 293r [statutum]); laureato in data 4 maggio 1556, xIv ind. (Ta 1555-56, f. 306r-307v). 242. Maida antonino (ord. dei predicatori); presentato in teologia in data 19 e 20 giugno 1556, xIv ind., da Geronimo de franco a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1555-56, f. 350v); dichiarato baccelliere in data 20 giugno 1556, xIv ind. (Ta 1555-56, f. 351r-352r). 86 per il diploma di laurea vedi in Ta 1558-59, f. 254r-v; 267v-269v (n. 268). In tale documento viene indicata Siracusa come terra d’origine.

73


243. peluso (piluso) paolo (ord. carmelitano) da Sciacca; presentato in teologia in data 25 giugno 1556, xIv ind., da Geronimo de franco a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1555-56, f. 354r-v; 356r [nulla osta]); laureato in data 27 giugno 1556, xIv ind. (Ta 1555-56, f. 361v-362v [con nota in calce su luca Cumeo n. 244]). 244. Cumeo luca (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da Mazara del vallo; presentato in teologia in data 28 e 29 giugno 1556, xIv ind., da Geronimo de franco a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1555-56, f. 358v-359r); laureato in data 29 giugno 1556, xIv ind. (Ta 1555-56, f. 362v [in calce a docum. su paolo piluso n. 243]). 245. Gallo paolo (ord. dei predicatori) da palermo; presentato in teologia in data 3 e 4 luglio 1556, xIv ind., da Geronimo de franco a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1555-56, f. 360v-361r; 363r-v [nulla osta]); laureato in data 4* luglio 1556, xIv ind. (Ta 1555-56, f. 364r-v [docum. incompleto]). 246. fimia vincenzo da Catania; presentato in iure civili da antonino Cutelli e antonino Gaitano a pietro Cuzzularo v. canc.; laureato in data 3 settembre 1556, xv ind. (Ta 1556-57, f. 116r-117v). 247. Cultraro francesco da Catania; presentato in artibus et medicina da antonino Barbuto e Giovanni Battista pandolfo a pietro Cuzzularo v. canc.; laureato in data 10 marzo 1556, xv ind. [=1557] (Ta 155657, f. 21v-23r). 248. villapinta Nicola antonino da patti; presentato in utroque iure in data 24 marzo 1556, xv ind. [=1557], da antonino Cutelli e antonino Gaitano a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1556-57, f. 4r); laureato in data 25 marzo 1557, xv ind. (Ta 1556-57, f. 9r-10v). 249. lauro Bella vincenzo da Siracusa; presentato in utroque iure in data 26 marzo 1557, xv ind., da antonino Cutelli e antonino Gaitano a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1556-57, f. 5r); laureato in data 27 marzo 1557, xv ind. (Ta 1556-57, f. 15r-16v). 250. procida (prochita) vincenzo da Catania; presentato in utroque iure 74


da [?] a pietro Cuzzularo v. canc.; laureato in data 29 o 31 marzo 1557, xv ind. (Ta 1556-57, f. 17v-18r [docum. incompleto]). 251. Cuniglio Giovanni Battista da Taormina; presentato in utroque iure in data 29 marzo 1557, xv ind., da antonino Cutelli e antonino Gaitano a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1556-57, f. 12v); laureato in data 30* marzo 1557, xv ind. (Ta 1556-57, f. 13r [sola intestazione]). 252. Bonello antonio da Malta; presentato in utroque iure da antonino Cutelli e antonino Gaitano a pietro Cuzzularo v. canc.; laureato in data 4 aprile 1557, xv ind. (Ta 1556-57, f. 69v-71r). 253. Burella antonio da Malta; presentato in utroque iure in data 9 aprile 1557, xv ind., da antonino Cutelli e antonino Gaitano a pietro Cuzzularo* v. canc. (Ta 1556-57, f. 30r); laureato in data 10* aprile 1557, xv ind. 254. Bonanno Narciso da Troina; presentato in artibus et medicina in data 25 maggio 1557, xv ind., da antonino Barbuto e antonino finochiaro a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1556-57, f. 61v-62r); laureato in data 26* maggio 1557, xv ind. (Ta 1556-57, f. 63r-65r). 255. lo vecchio Giovanni francesco da palermo87; presentato in utroque iure in data 6 luglio 1557, xv ind., da antonino Cutelli e antonino Gaitano a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1556-57, f. 83v); laureato in data 7 luglio 1557, xv ind. (Ta 1556-57, f. 88r-90r). 256. portuesio pietro da Catania; presentato in iure civili in data 6* luglio 1557, xv ind., da antonino Cutelli e antonino Gaitano a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1556-57, f. 90v); laureato in data 7 luglio 1557, xv ind. (Ta 1556-57, f. 99r-100v). 257. Martineo Giovanni vito da Naso; presentato in utroque iure in data 27 luglio 1557, xv ind., da antonino Cutelli e antonino Gaitano a 87

leggesi inoltre nel testo: «filium Domini Magnifici antonini lo vecchio».

75


pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1556-57, f. 110r); laureato in data 28 luglio 1557, xv ind. (Ta 1556-57, f. 111v-113v). 258. la Guardia alfio da Catania; presentato in iure civili da Giovanni Battista Seminara, antonino Cutelli e Giovanni Cantuni a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc.; laureato in data 1 settembre 1557, I ind. (Ta 1557-58, f. 154r-155v). 259. Sciuchino (xuchino) Giovanni Nicola da San filippo di agira; presentato in utroque iure in data 2 settembre 1557, I ind., da Giovanni Battista Seminara, antonino Cutelli e Giovanni Cantuni a pietro Cuzzularo* v. canc. (Ta 1557-58, f. 2r); laureato in data 3* settembre 1557, I ind. 260. Maglia antonino; presentato in iure civili in data 21 gennaio 1557, I ind. [=1558], da antonino Cutelli e Giovanni Cantuni a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1557-58, f. 201v); laureato in data 22* gennaio 1557, I ind. [=1558]. 261. pisa Girolamo da Caltagirone88; presentato in utroque iure in data 28 gennaio 1557, I ind. [=1558], da antonino Cutelli e Giovanni Cantuni a pietro Cuzzularo v. canc. (Ta 1557-58, f. 207v-208r); laureato in data 29* gennaio 1557, I ind. [=1558]. 262. liu Bernardo da Chiaramonte Gulfi; presentato in utroque iure in data 29 gennaio 1557, I ind. [=1558], da antonino Cutelli e Giovanni Cantuni a pietro Cuzzularo* v. canc. (Ta 1557-58, f. 208v-209r); laureato in data 30* gennaio 1557, I ind. [=1558]. 263. Munda antonino da Caltagirone89; presentato in utroque iure in data 10 febbraio 1557, I ind. [=1558], da antonino Cutelli e Giovanni Cantuni a pietro Cuzzularo* v. canc. (Ta 1557-58, f. 222v-223r); laureato in data 11* febbraio 1557, I ind. [=1558].

88 89

76

per altre informazioni su questo candidato, vedi G. paCE, La citĂ ornata, cit., 256. per altre informazioni su questo candidato, vedi G. paCE, La citĂ  ornata, cit., 252.


264. albana albanico da Terranova90; presentato in utroque iure da antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc.; laureato in data 21 marzo 1557, I ind. [=1558] (Ta 1557-58, f. 236r-237v). 265. Gurrea Stefano da lentini; presentato in utroque iure in data 18 aprile 1558, I ind., da francesco provinzali, antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1557-58, f. 245r-v); laureato in data 19 aprile 1558, I ind. (Ta 1557-58, f. 246r-247v). 266. laboratore Matteo (frate baccelliere dell’ord. carmelitano); presentato in teologia in data 12 maggio 1558, I ind., da Geronimo de franco a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1557-58, f. 265v [baccellierato]; 266r [puncta]); laureato in data 13 maggio 1558, I ind. (Ta 1557-58, f. 290r-291r). 267. Boeriis Benedetto da leni; presentato in chirurgia in data 19 novembre 1558, II ind., da antonino Barbuto e Giovanni Battista pandolfo a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1558-59, f. 69rv e 89r-v); laureato in data 20 novembre 1558, II ind. (Ta 1558-59, f. 92r-94r). 268. la Rosa (larosa) Giovanni (canonico baccelliere) da Siracusa91; presentato in teologia in data 26 e 27 febbraio 1558, II ind. [=1559], da ambrogio da Catania a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1558-59, f. 254r-v); laureato in data 27 febbraio 1558, II ind. [=1559] (Ta 1558-59, f. 267v-269v). 269. Crisipulli antonio Giacomo da Taormina; presentato in utroque iure in data 15 aprile 1559, II ind., da Giovanni Battista Seminara, antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni antonio Cantuni a

Sulle carte sta scritto «Eraclea», che al pari di «Terranova» indicava in antico l’odierna località di Gela. 91 per il diploma di baccellierato vedi in Ta 1555-56, f. 126r-v; 129r-130r (n. 238). In tale documento viene indicata Mineo come terra d’origine. 90

77


Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1558-59, f. 369r-v); laureato in data 16 aprile 1559, II ind. (Ta 1558-59, f. 373r-375r). 270. valle e Seminara Giovanni filippo da San filippo di agira; presentato in utroque iure in data 28 aprile 1559, II ind., da Giovanni Battista Seminara, antonino Cutelli, federico Campixano e Giovanni antonio Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 155859, f. 406v-407r); laureato in data 29 aprile 1559, II ind. (Ta 155859, f. 416r-418v). 271. Gianbruno (Ianbruno) Giovanni Matteo da Raccuia; presentato in utroque iure in data 30 giugno 1559, II ind., da antonino Cutelli e Giovanni antonio Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1558-59, f. 469r-v); laureato in data 1 luglio 1559, II ind. (Ta 155859, f. 479r-481r). 272. Radiis Marco antonino da Taormina; presentato in utroque iure in data 30 luglio 1559, II ind., da antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1558-59, f. 508r-v); laureato in data 31 luglio 1559, II ind. (Ta 1559-60, f. 66v-69r). 273. Marotta Gaspare da Catania; presentato in iure civili in data 25 febbraio 1559, III ind. [=1560], da Giovanni Battista Seminara, antonino Inguanti, antonino Cutelli e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1559-60, f. 269r-v); laureato in data 26 febbraio 1559, III ind. [=1560] (Ta 1559-60, f. 341v-343r). 274. Carrunchio antonino da lentini; presentato in utroque iure in data 26 febbraio 1559, III ind. [=1560], da Giovanni Battista Seminara, antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1559-60, f. 271r); laureato in data 27 febbraio 1559, III ind. [=1560] (Ta 1559-60, f. 288r-289v). 275. vita (de vita) Onofrio da lentini; presentato in utroque iure in data 7 maggio 1560, III ind., da antonino Cutelli e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1559-60, f. 370r-v); laureato in data 9 maggio 1560, III ind. (Ta 1559-60, f. 382r-384r). 78


276. perricono pietro vincenzo da Castrogiovanni; presentato in utroque iure in data 9 maggio 1560, III ind., da antonino Cutelli e Giovanni Cantuni a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 155960, f. 374v-375r); laureato in data 10 maggio 1560, III ind. (Ta 1559-60, f. 559v-561r). 277. accardo antonino da vizzini; presentato in utroque iure in data 29 maggio 1560, III ind., da antonino Cutelli e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1559-60, f. 401v-402r); laureato in data 30 maggio 1560, III ind. (Ta 1559-60, f. 405r-407r). 278. pecoraro Giacomo da prizzi; presentato in utroque iure in data 27 giugno 1560, III ind., da antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1559-60, f. 455v); laureato in data 28 giugno 1560, III ind. (Ta 1559-60, f. 481r-483r). 279. Melvino Giulio da San Marco d’alunzio; presentato in artibus et medicina in data 23 luglio 1560, III ind., da antonino finochiaro ed Eustachio liperni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1559-60, f. 500r-v); laureato in data 24 luglio 1560, III ind. (Ta 1559-60, f. 512r-514r). 280. vitale francesco; presentato in artibus et medicina da antonino finochiaro a Guglielmo ansalone v. canc.; laureato in data 8 settembre 1560, Iv ind. (Ta 1560-61, f. 224v-226r). 281. fiore (de flore) antonino da Militello; presentato in utroque iure in data 22 settembre 1560, Iv ind., da antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1560-61, f. 15v-16r); laureato in data 23 settembre 1560, Iv ind. (Ta 1560-61, f. 21r-22v). 282. horosco de arze Giovanni (rev. baccelliere) da ascalona92; presentato in utroque iure in data 25 ottobre 1560, Iv ind., da 92

leggesi nel testo: ÂŤde partibus Scalone, Regni ToletiÂť.

79


francesco aversa, antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1560-61, f. 56v; 62r-v [baccellierato]); laureato in data 26 ottobre 1560, Iv ind. (Ta 1560-61, f. 63r-64v). 283. porcu (de porco)93 Scipione da Catania; presentato in artibus in data 4 gennaio 1560, Iv ind. [=1561], da Giovanni Battista pandolfo e antonino finochiaro a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1560-61, f. 148r-v); laureato in data 5 gennaio 1560, Iv ind. [=1561] (Ta 156061, f. 175r-176v). 284. Galanzoni (Galanzuni) Mariano da Taormina; presentato in utroque iure in data 8 gennaio 1560, Iv ind. [=1561], da antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1560-61, f. 152r-v); laureato in data 9 gennaio 1560, Iv ind. [=1561] (Ta 1560-61, f. 158r-159v). 285. Soldano Ingutterra da Mineo; presentato in iure civili in data 20 gennaio 1560, Iv ind. [=1561], da antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1560-61, f. 171v-172r); laureato in data 21 gennaio 1560, Iv ind. [=1561] (Ta 1560-61, f. 217v-219r). 286. Maniscalco armenio da Gagliano; presentato in utroque iure in data 19 aprile 1561, Iv ind., da Giovanni Battista Seminara, antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1560-61, f. 285v-286r); laureato in data 20 aprile 1561, Iv ind. ( Ta 1560-61, f. 378v-379v). 287. ladonzella94 antonino da Terranova95; presentato in utroque iure in data 9 maggio 1561, Iv ind., da Giovanni Battista Seminara, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Nicola Maria Caracciolo 93 Il Catalano lo identifica così: «Scipione porco o porzio (1561), filosofo illustre» (cfr L’università di Catania nel rinascimento, cit., 44). 94 Il Catalano legge «la Donzella» (cfr «Elenco dei rettori», nel quale il candidato è inserito). 95 Sulle carte sono indicati i due siti di «Eraclea» («terra heraclie») e «Terranova», nomi con cui, anticamente, veniva intesa l’odierna località di Gela.

80


vesc. canc. (Ta 1560-61, f. 315r-v); laureato in data 10 maggio 1561, Iv ind. (Ta 1560-61, f. 399v-401r). 288. perricono Giacomo da Castrogiovanni; presentato in utroque iure in data 13 maggio 1561, Iv ind., da Giovanni Battista Seminara, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1560-61, f. 320v); laureato in data 14* maggio 1561, Iv ind. 289. faraci (farachi) Domenico da Catania; presentato in chirurgia in data 16 o 17 giugno 1561, Iv ind., da Giovanni Battista pandolfo e antonino finochiaro a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1560-61, f. 373r); laureato in data 18 giugno 1561, Iv ind. (Ta 1560-61, f. 396v-399r). 290. Mercurio Giovanni da Catania; presentato in artibus et medicina in data 16 giugno 1561, Iv ind., da antonino finochiaro ed Eustachio liperni a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1560-61, f. 372v); laureato in data 27 giugno 1561, Iv ind. ( Ta 1560-61, f. 448v-450v). 291. Gullotta Nicolò (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da palermo; presentato in teologia in data 8 settembre 1561, v ind., da Geronimo de franco a Guglielmo ansalone e vincenzo Senese vv. cancc. (Ta 1561-62, f. 12v; 13r-v; 15v-16r); laureato in data 10 settembre 1561, v ind. (Ta 1561-62, f. 20v-22r). 292. la Mora (lamora) agostino da Catania; presentato in teologia in data 10 ed 11 settembre 1561, v ind., da Geronimo de franco a Guglielmo ansalone e vincenzo Senese vv. cancc. (Ta 1561-62, f. 15r-v; 17r); dichiarato baccelliere in data 12 settembre 1561, v ind. (Ta 1561-62, f. 29r-30r). 293. Carfallotto Giovanni Crisostomo (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da lentini; presentato in teologia in data 17 e 20 settembre 1561, v ind., da Geronimo de franco a Guglielmo ansalone e vincenzo Senese vv. cancc. (Ta 1561-62, f. 33r-v [nulla osta]; 33v-34r); laureato in data 20* settembre 1561, v ind. (Ta 156162, f. 52r [docum. incompleto]). 81


294. Cuvello Giovanni Nicolò da Catania; presentato in iure civili in data 24 ottobre 1561, v ind., da antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Guglielmo ansalone e vincenzo Senese vv. cancc. (Ta 1561-62, f. 82r-v); laureato in data 25* ottobre 1561, v ind. 295. zappulla andrea da Bivona; presentato in utroque iure in data 28 novembre 1561, v ind., da Giovanni Cantuni e Girolamo Sanginisi a Guglielmo ansalone e vincenzo Senese vv. cancc. (Ta 1561-62, f. 143r); laureato in data 29 novembre 1561, v ind. (Ta 1561-62, f. 153r-155r). 296. Riera Bernardo (rev.) da Trapani; presentato in teologia in data 7 dicembre 1561, v ind., da pasquale augusta a Guglielmo ansalone e vincenzo Senese vv. cancc. (Ta 15601-62, f. 152v-153r); laureato in data 8 dicembre 1561, v ind. (Ta 1561-62, f. 167r-168v). 297. Mancuso (Mancusio) francesco da adrano96; presentato in utroque iure in data 9 maggio 1562, v ind., da antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni antonino Cantuni a Tommaso Silivestro v. canc. (Ta 1561-62, f. 307v [sola intestazione]); laureato in data 10* maggio97 1562, v ind. (Ta 1561-62, f. 324v-326v). 298. Silvestro (de Silivestro) Giovanni Battista da Catania; presentato in iure civili in data 19 maggio 1562, v ind., da antonino Cutelli, antonino Inguanti e Giovanni Cantuni a Tommaso Silivestro v. canc. (Ta 1561-62, f. 317v-318r); laureato in data 20* maggio 1562, v ind. 299. Massinis (de Massinis) leonardo (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da Trapani; presentato in teologia in data 20 maggio 1562, v ind., da pasquale augusta a Tommaso Silivestro v. canc. (Ta 1561-62, f. 318v [nulla osta]; 319r); laureato in data 21 maggio 1562, v ind. (Ta 1561-62, f. 322r-323v). È inserito dal Catalano nell’elenco dei rettori. È stata preferita tale indicazione, essendo palese nei testi la discordanza fra il dato della presentazione (9 maggio) e quello del diploma (octavo idus...). 96 97

82


300. andrea (frate baccelliere dell’ord. degli eremiti) da Catania; presentato in teologia in data 19 giugno 1562, v ind., da pasquale augusta a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1561-62, f. 350r-v [nulla osta]; 350v-351r); laureato in data 20* giugno 1562, v ind. 301. homodeis Signorolo da vizzini; presentato in chirurgia98 in data 16 o 17 agosto 1562, v ind., da Giovanni Battista pandolfo e antonino finochiaro a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1561-62, f. 422v423r); laureato in data 17 o 18 agosto 1562, v ind. (Ta 1561-62, f. 446r-448r [docum. frammentario]). 302. Bono (de Bono) Giovanni da polizzi; presentato in utroque iure in data 17 e 18 gennaio 1563, vII ind. [=1564], da Giovanni Battista Seminara e Girolamo Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1563-64, f. 166r); laureato in data 18 gennaio 1563, vII ind. [=1564] (Ta 1563-64, f. 166v-168r). 303. Bonaccolta Giovanni francesco da piazza armerina; presentato in utroque iure da Giovanni Battista Seminara e Girolamo Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1563-64, f. 162v-163v [statutum]); laureato in data 15 febbraio 1563, vII ind. [=1564] (Ta 1563-64, f. 164r-165v). 304. Cancelliere antonino; presentato in teologia in data 7 aprile 1564, vII ind., da agostino lamora a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 156364, f. 293r-294r); laureato in data 8* aprile 1564, vII ind. (Ta 156364, f. 294r-296r). 305. Coves Salvatore (ord. dei predicatori) da palermo; presentato in teologia in data 8 aprile 1564, vII ind., da pasquale augusta a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1563-64, f. 296v-297r [nulla osta]; 297r-v); dichiarato baccelliere in data 9 aprile 1564, vII ind. (Ta 1563-64, f. 297v-298v).

98 Ăˆ una presentazione lacunosa ed incompleta (certamente della data qui indicata), priva di indizi fondamentali (nome e cognome; disciplina), tuttavia facilmente desumibili. Risaltano però i puncta assignata, che fanno riferimento a scienza medica.

83


306. Butticella leonardo (frate baccelliere dell’ord. dei predicatori) da Malta; presentato in teologia in data 7 maggio 1564, vII ind., da agostino lamora a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1563-64, f. 331r; 331v-332r [nulla osta]; 332r-v); laureato in data 8 maggio 1564, vII ind. (Ta 1563-64, f. 333r-334r). 307. Testaì Giovanni filippo da Regalbuto; presentato in utroque iure in data 13 maggio 1564, vII ind., da Giovanni Battista Sanginisi e antonino Cutelli a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1563-64, f. 335r); laureato in data 14 maggio 1564, vII ind. (Ta 1563-64, f. 335v-337r). 308. lanza vincenzo (rev.) da Messina99; presentato in iure canonico in data 9 giugno 1564, vII ind., da Giovanni Battista Sanginisi, antonio Giacomo Scammacca e Nicola Intrigliolo a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1563-64, f. 371r-372v); laureato in data 10* giugno 1564, vII ind. (Ta 1563-64, f. 372r-v [docum. incompleto]). 309. Rizari francesco da Caltagirone100; presentato in utroque iure in data 14 ottobre 1564, vIII ind., da Girolamo Sanginisi e Giovanni Battista Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1564-65, f. 38v); laureato in data 15 ottobre 1564, vIII ind. (Ta 1564-65, f. 40r-42r). 310. Buccheri (Bucherio) Menelao da Caltagirone101; presentato in utroque iure in data 7 novembre 1564, vIII ind., da Girolamo Sanginisi e Giovanni Battista Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1564-65, f. 56v); laureato in data 8 novembre 1564, vIII ind. (Ta 1564-65, f. 57v-59v). 311. ardizzone francesco (canonico) da Catania; presentato in iure civili in data 21 febbraio 1564, vIII ind. [=1565], da Girolamo 99 leggesi inoltre nel testo: «filium legitimum et naturalem spett. Domini don Baldassaris lanze baronis terre longis». 100 per altre informazioni su questo candidato (segnalato come «Rizzari»), vedi G. paCE., La cità ornata, cit., 259. 101 per altre informazioni su questo candidato, vedi G. pace, La cità ornata, cit., 237.

84


Sanginisi e Giovanni Battista Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1564-65, f. 129v-130r); laureato in data 22* febbraio 1564, vIII ind. [=1565]. 312. prospero pietro paolo da lentini; presentato in utroque iure in data 3 marzo 1564, vIII ind. [=1565], da Girolamo Sanginisi e Giovanni Battista Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1564-65, f. 151r); laureato in data 4 marzo 1564, vIII ind. [=1565] (Ta 156465, f. 160v-162r). 313. Spatafora Bartolomeo da Messina; presentato in utroque iure in data 6 aprile 1565, vIII ind., da Girolamo Sanginisi e Giovanni Battista Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1564-65, f. 214r-v); laureato in data 7 aprile 1565, vIII ind. (Ta 1564-65, f. 215r-216v). 314. Speraindio Giacomo da Catania; presentato in iure civili102 in data 8 aprile 1565, vIII ind., da Girolamo Sanginisi e Giovanni Battista Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1564-65, f. 219v); laureato in data 9 aprile 1565, vIII ind. (Ta 1564-65, f. 220r-221v). 315. Guccione Giovanni Battista da Terranova103; presentato in utroque iure in data 13 aprile 1565, vIII ind., da Girolamo Sanginisi e Giovanni Battista Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 156465, f. 228v); laureato in data 14 aprile 1565, vIII ind. (Ta 1564-65, f. 229r-230v). 316. Statella Mattia da lentini; presentato in utroque iure in data 17 maggio 1565, vIII ind., da Girolamo Sanginisi e Giovanni Battista Sanginisi a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1564-65, f. 270v); laureato in data 18 maggio 1565, vIII ind. (Ta 1564-65, f. 271r-272v).

102 al rigo 4 del f. 221r si legge «iuris peritus in civili sapientia», nonostante nella presentazione e nella postilla in margine al diploma sia scritto «in utroque iure». l’attribuzione dei puncta su materie di diritto civile conforta la mia ipotesi interpretativa. 103 Sulle carte sono indicati i due siti di «Eraclea» e «Terranova», nomi con cui, anticamente, veniva intesa l’odierna località di Gela.

85


317. Roccatagliata pietro da Catania104; presentato in utroque iure in data 25 ottobre 1565, Ix ind., da antonino Cutelli e Raimondo Ramundetta a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1565-66, f. 14v-15r); laureato in data 26 ottobre 1565, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 33v-34v). 318. la Dulcetta (ladulcetta) paolo da Catania; presentato in iure civili in data 25 e 26 ottobre 1565, Ix ind., da antonino Cutelli e Raimondo Ramundetta a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1565-66, f. 14v-15r; 17r [puncta]); laureato in data 27 ottobre 1565, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 32r-33r). 319. Onorato pietro (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da Catania; presentato in teologia in data 26 ottobre 1565, Ix ind., da agostino lamora a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1565-66, f. 18v-19r [nulla osta]; 19r-v); laureato in data 27 ottobre 1565, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 29r-30v). 320. Mangia Basilio da arcara li fusi; presentato in utroque iure in data 27 ottobre 1565, Ix ind., da antonino Cutelli e Raimondo Ramundetta a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1565-66, f. 20v-21r); laureato in data 28 ottobre 1565, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 26v-28r). 321. Savuto Maciotta da paternò; presentato in utroque iure in data 1 dicembre 1565, Ix ind., da Girolamo Sanginisi e antonino Cutelli a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1565-66, f. 108v-109r); laureato in data 2 dicembre 1565, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 110r-111v). 322. Barone Giovanni Cosma (rettore almi Studii) da Nicosia; presentato in utroque iure105 in data 16 marzo 1565, Ix ind. [=1566], da antonino Cutelli e francesco Colle a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1565-66, f. 303v-304r; 305r-306r [professio fidei]); Segnalato dal Catalano fra i vice rettori, è anche indicato come canonico della cattedrale (1561). 105 Ma nell’elenco dei rettori, in cui lo inserisce, il Catalano indica la facoltà di diritto civile. 104

86


laureato in data 17 marzo 1565, f. 306v-309r).

Ix

ind. [=1566] (Ta 1565-66,

323. Barone ascanio da Nicosia; presentato in utroque iure in data 17 marzo 1565, Ix ind. [=1566], da antonino Cutelli e francesco Colle a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1565-66, f. 304r-v; 305r306r [professio fidei]); laureato in data 18 marzo 1565, Ix ind. [=1566] (Ta 1565-66, f. 309r-312r). 324. lombardo antonio da San piero patti; presentato in utroque iure in data 18 marzo 1565, Ix ind. [=1566], da antonino Cutelli e francesco Colle a Nicola Maria Caracciolo vesc. canc. (Ta 1565-66, f. 317v; 318r-319r [professio fidei]); laureato in data 19 marzo 1565, Ix ind. [=1566] (Ta 1565-66, f. 319r-322r). 325. Buccheri (Bucherio) pietro da Catania; presentato in utroque iure in data 3 aprile 1566, Ix ind., da Girolamo Sanginisi e antonio Giacomo Scammacca a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1565-66, f. 345r-v; 346r-347r [professio fidei]); laureato in data 4 aprile 1566, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 347v-349v). 326. Minardo Giovanni Giacomo da Caltagirone106; presentato in utroque iure in data 3 aprile 1566, Ix ind., da Girolamo Sanginisi e andrea Taranto a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1565-66, f. 345r-v; 351r352v [professio fidei]); laureato in data 5 aprile 1566, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 352v-355v). 327. la vitrana (vitrana) filippo da Catania; presentato in iure civili in data 5 aprile 1566, Ix ind., da Girolamo Sanginisi e antonio Giacomo Scammacca a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1565-66, f. 361v-362r); laureato in data 6 aprile 1566, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 362v-366v). 328. Russello Melchione da Castrogiovanni; presentato in utroque iure in data 26 aprile 1566, Ix ind., da Raimondo Ramundetta e antonino 106 per altre informazioni su questo candidato (segnalato come ÂŤMaynardiÂť), vedi G. paCE, La citĂ ornata, cit., 249.

87


Cutelli a Guglielmo ansalone* v. canc. (Ta 1565-66, f. 395v-396r; 396r-397r [professio fidei]); laureato in data 27* aprile 1566, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 397r-400v [docum. incompleto]). 329. ambel Giovanni (rev. baccelliere) da Teruel107; presentato in teologia in data 4 maggio 1566, Ix ind., da agostino lamora a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1565-66, f. 407r-v); laureato in data 5 maggio 1566, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 408v-410v). 330. Giulio (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da Mazzarino; presentato in teologia in data 3 giugno 1566, Ix ind., da agostino lamora a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1565-66, f. 452r [nulla osta]; 452v); laureato in data 4 giugno 1566, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 453r-455v). 331. provenzano (provinzano) Salvatore (frate baccelliere dell’ord. carmelitano) da Sutera; presentato in teologia in data 25 giugno 1566, Ix ind., da agostino lamora a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1565-66, f. 478r-v [nulla osta]; 479r); laureato in data 26 giugno 1566, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 479v-482v). 332. Scarpello patrizio da Nicosia; presentato in utroque iure in data 10 luglio 1566, Ix ind., da Girolamo Sanginisi e antonio Giacomo Scammacca a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1565-66, f. 492r-v); laureato in data 11 luglio 1566, Ix ind. (Ta 1565-66, f. 492v-496v). 333. Intrigliolo Erasmo da Catania; presentato in utroque iure in data 4 ottobre 1566, x ind., da francesco Colle e Girolamo Sanginisi a vincenzo Senese v. canc. (Ta 1566-67, f. 17v-18r); laureato in data 5 ottobre 1566, x ind. 334. Dionisio Crispino da ferla; presentato in utroque iure in data 4 ottobre 1566, x ind., da francesco Colle e Girolamo Sanginisi a

107 leggesi inoltre nel testo: «Diocesis Cesaraugustanensis Civitatis Turolii vicarii Generalis in spiritualibus civitatis pattarum Sacrae Theologiae professoris». Turolium odierna Teruel, nella diocesi di Saragozza.

88


vincenzo Senese v. canc. (Ta 1566-67, f. 17v-18r); laureato in data 6 ottobre 1566, x ind. (Ta 1566-67, f. 20v-23v). 335. alessio Giovanni lorenzo da Castrogiovanni; presentato in utroque iure in data 11 ottobre 1566, x ind., da francesco Colle e Girolamo Sanginisi a vincenzo Senese v. canc. (Ta 1566-67, f. 26r); laureato in data 12 ottobre 1566, x ind. (Ta 1566-67, f. 29r-32r). 336. Enrigo (henrigo) francesco da Trapani; presentato in utroque iure in data 15 novembre 1566, x ind., da Girolamo Sanginisi e Nicola Intrigliolo a vincenzo Senese v. canc. (Ta 1566-67, f. 72v-73r); laureato in data 16 novembre 1566, x ind. (Ta 1566-67, f. 77r-80v). 337. aretino antonino da arcara li fusi; presentato in utroque iure in data 15 novembre 1566, x ind., da Girolamo Sanginisi e Nicola Intrigliolo a vincenzo Senese* v. canc. (Ta 1566-67, f. 72v-73r); laureato in data 17 novembre 1566, x ind. (Ta 1566-67, f. 94r-97v). 338. fiorenza (florenza) Erasmo da adrano; presentato in utroque iure in data 4 dicembre 1566, x ind., da Girolamo Sanginisi e andrea Taranto* a vincenzo Senese* v. canc. (Ta 1566-67, f. 104v); laureato in data 5 dicembre 1566, x ind. (Ta 1566-67, f. 105r-107v). 339. Boeto Giuseppe da piazza armerina; presentato in utroque iure in data 13 aprile 1567, x ind., da francesco Colle e Girolamo Sanginisi a vincenzo Senese v. canc. (Ta 1566-67, f. 330r-v); laureato in data 14 aprile 1567, x ind. (Ta 1566-67, f. 335r-338r). 340. Ciccio Michele da piazza armerina; presentato in utroque iure in data 20 aprile 1567, x ind., da francesco Colle* e Girolamo Sanginisi a vincenzo Senese v. canc. (Ta 1566-67, f. 345r); laureato in data 21 aprile 1567, x ind. (Ta 1566-67, f. 345v-347v [docum. incompleto]). 341. lo Scaduto Giovanni Matteo da Mistretta; presentato in utroque iure in data 30 maggio 1567, x ind., da francesco Colle e Girolamo Sanginisi a vincenzo Senese v. canc. (Ta 1566-67, f. 399v); laureato in data 31 maggio 1567, x ind. (Ta 1566-67, f. 406r-408r). 89


342. Calaciura Giovanni Simone da Catania; presentato in iure civili in data 7 giugno 1567, x ind., da francesco Colle, Girolamo Sanginisi e antonino Cutelli a vincenzo Senese v. canc. (Ta 1566-67, f. 409r); laureato in data 8 giugno 1567, x ind. (Ta 1566-67, f. 409v-410r [docum. incompleto]). 343. la via vincenzo da palermo; presentato in utroque iure in data 22 giugno 1567, x ind., da francesco Colle e antonino Cutelli a vincenzo Senese v. canc. (Ta 1566-67, f. 424v-425v); laureato in data 23 giugno 1567, x ind. (Ta 1566-67, f. 425v-426v [docum. incompleto]). 344. Baldo Giovanni Cristoforo da Nicosia; presentato in utroque iure in data 22 giugno 1567, x ind., da antonino Cutelli, francesco Colle e Girolamo Sanginisi a vincenzo Senese v. canc. (Ta 156667, f. 424v-425v); laureato in data 24 giugno 1567, x ind. (Ta 156667, f. 427r-429v). 345. Senese vincenzo (rev., u.i.d., prevosto della collegiata) da Catania; presentato in teologia in data 4 luglio 1567, x ind., da agostino lamora a Guglielmo*108 ansalone v. canc. (Ta 1566-67, f. 437v-438r); laureato in data 5 luglio 1567, x ind. (Ta 1566-67, f. 438v-440v). 346. Sebastiano Bartolomeo (vescovo) da patti; presentato in iure canonico in data 18 agosto 1567, x ind., da francesco Colle e Girolamo Sanginisi a vincenzo Senese v. canc. (Ta 1566-67, f. 489v490r); laureato in data 19* agosto 1567, x ind. (Ta 1566-67, f. 490r493r [docum. incompleto]). 347. Gilestri (Celesti) Giovanni Battista da Catania; presentato in utroque iure in data 15 novembre 1568, xII ind., da Raimondo Ramundetta e Girolamo Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1568-69, f. 75r-v); laureato in data 16 novembre 1568, xII ind. (Ta 1568-69, f. 81r-84v). 108

90

RettiďŹ ca di ÂŤRaimondoÂť, probabile errore di trascrizione.


348. Sanbasilio Nicola Maria (monaco e canonico cattedrale) da Catania; presentato in utroque iure in data 17 novembre 1568, xII ind. da Raimondo Ramundetta e Girolamo Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1568-69, f. 80r-v); laureato in data 18 novembre 1568, xII ind. (Ta 1568-69, f. 84v-86v). 349. auriti Giovanni francesco da arcara li fusi; presentato in utroque iure in data 26 novembre 1568, xII ind., da Raimondo Ramundetta e Girolamo Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1568-69, f. 80v); laureato in data 27 novembre 1568, xII ind. (Ta 1568-69, f. 87r-88v). 350. abbati antonino da Siracusa; presentato in utroque iure in data 9 febbraio 1568, xII ind. [=1569], da Raimondo Ramundetta e Girolamo Sanginisi a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1568-69, f. 179r); laureato in data 10 febbraio 1568, xII ind. [=1569] (Ta 156869, f. 179v-182v). 351. Giangreco (Iangreco) Raffaele da Messina; presentato in utroque iure in data 27 marzo 1569, xII ind., da Girolamo Sanginisi e Nicola Intrigliolo a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1568-69, f. 196v); laureato in data 28 marzo* 1569*, xII ind. (Ta 1568-69, f. 213r-215v). 352. Conti (lo Conti) Giuseppe da Scicli; presentato in artibus et medicina in data 31 marzo 1569, xII ind., da antonino Barbuto e antonino finochiaro a Guglielmo ansalone v. canc. (Ta 1568-69, f. 206v-207r); laureato in data 1 aprile 1569, xII ind. (Ta 1568-69, f. 216r-218v). 353. San Costantino Giovanni da San Marco d’alunzio; presentato in artibus et medicina in data 2 giugno 1569, xII ind., da antonino Barbuto e antonino finochiaro ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1568-69, f. 277r-v); laureato in data 3 giugno 1569, xII ind. (Ta 156869, f. 314r-316v). 354. Scammacca Michele da lentini; presentato in utroque iure in data 24 giugno 1569, xII ind., da Girolamo Sanginisi e Nicola Intrigliolo ad 91


antonio faraone vesc. canc. (Ta 1568-69, f. 349r); laureato in data 25 giugno 1569, xII ind. (Ta 1568-69, f. 349v-351v). 355. Siracusa Erasmo (rev.) da Catania; presentato in utroque iure in data 29 luglio 1569, xII ind., da Girolamo Sanginisi e Nicola Intrigliolo ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1568-69, f. 414v-415r); laureato in data 30 luglio 1569, xII ind.109. 356. Nepita Cosma da Catania; presentato in utroque iure in data 29 e 30 luglio 1569, xII ind., da Girolamo Sanginisi e Nicola Intrigliolo ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1568-69, f. 414v-415r); laureato in data 31 luglio 1569, xII ind.110. 357. Barone (de Baronibus) arduino da Nicosia; presentato in utroque iure in data 31 luglio 1569, xII ind., da Girolamo Sanginisi e Nicola Intrigliolo ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1568-69, f. 418r); laureato in data 1 agosto 1569, xII ind. (Ta 1568-69, f. 418v-419v [docum. incompleto]). 358. liante (lo liante) Giuseppe da Messina; presentato in teologia in data 26 ottobre 1569, xIII ind., da pasquale augusta ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 97r-v); laureato in data 27 Ottobre 1569, xIII ind. (Ta 1569-70, f. 100r-v [docum. incompleto]). 359. pacifico Simone (abate di San Nicola); presentato in iure canonico in data 29 ottobre 1569, xIII ind., da Giovanni Nicola procita, Giovanni filippo Gullo e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 111r-v); laureato in data 30 ottobre 1569, xIII ind. (Ta 1569-70, f. 112r-114r). 360. Gerardo pietro da Regalbuto; presentato in utroque iure in data 19 dicembre 1569, xIII ind., da Giovanni Nicola procita e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 195v-

109 110

92

la data di laurea è indicata in calce al documento di presentazione. idem.


196r); laureato in data 20 dicembre 1569, f. 196r-198r).

xIII

ind. (Ta 1569-70,

361. villapinta Jaimo (rev.) da patti; presentato in utroque iure in data 21 dicembre 1569, xIII ind., da Giovanni Nicola procita e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 201v202r); laureato in data 22 dicembre 1569, xIII ind. (Ta 1569-70, f. 202r-205r). 362. Minolfo antonino da Caltagirone111; presentato in utroque iure in data 14 gennaio 1569, xIII ind. [=1570], da Giovanni Nicola procita, Giovanni filippo Gullo e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 232v-233r); laureato in data 15 gennaio 1569, xIII ind. [=1570] (Ta 1569-70, f. 233r-236v). 363. Occhipinti Giovanni francesco da Modica; presentato in utroque iure in data 17 gennaio*112 1569, xIII ind. [=1570], da Giovanni Nicola procita, Giovanni filippo Gullo e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 239r-v); laureato in data 18 gennaio 1569, xIII ind. [=1570] (Ta 1569-70, f. 240r-242r). 364. D’angelo (de angelo) Giuseppe (rev.) da Castrogiovanni; presentato in teologia in data 24 gennaio 1569, xIII ind. [=1570], da pasquale augusta ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 245v-246r); laureato in data 25 gennaio 1569, xIII ind. [=1570] (Ta 1569-70, f. 246r-248r). 365. Ranzulla Giovanni da Calascibetta; presentato in utroque iure in data 24 gennaio 1569, xIII ind. [=1570], da Giovanni Nicola procita, Giovanni filippo Gullo e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 249r); laureato in data 25 gennaio 1569, xIII ind. [=1570] (Ta 1569-70, f. 249v-250v [docum. incompleto]).

111 per altre informazioni su questo candidato (segnalato come «Mainolfo»), vedi G. paCE, La cità ornata, cit., 250. 112 Nel documento è scritto «dicembre», probabile errore di trascrizione.

93


366. Onolfo Calzerano (Calczerano) da licata; presentato in utroque iure in data 30 gennaio 1569, xIII ind. [=1570], da Giovanni Nicola procita e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 256r-v); laureato in data 31 gennaio 1569, xIII ind. [=1570] (Ta 1569-70, f. 256v-258v). 367. Basilio Giuseppe (rettore almi Studii) da Castrogiovanni113; presentato in utroque iure in data 20 febbraio 1569, xIII ind. [=1570], da Raimondo Seminara, Girolamo Sanginisi e andrea Taranto ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 283r-v); laureato in data 21 febbraio 1569, xIII ind. [=1570] (Ta 1569-70, f. 284r-285v). 368. ficarra pietro da Randazzo; presentato in utroque iure in data 22 febbraio 1569, xIII ind. [=1570], da Raimondo Seminara, Girolamo Sanginisi e andrea Taranto ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 156970, f. 291v-292r); laureato in data 23 febbraio 1569, xIII ind. [=1570] (Ta 1569-70, f. 292r-293r [docum. incompleto]). 369. Iuvinetto (Juvinetto) Bartolo da Catania; presentato in iure civili in data 17 marzo 1569, xIII ind. [=1570], da Raimondo Seminara e Girolamo Sanginisi a vincenzo Senese v. canc. (Ta 1569-70, f. 316r); laureato in data 18* marzo 1569, xIII ind. [=1570] (Ta 1569-70, f. 316v-317v [docum. incompleto]). 370. Rizzari lodovico da Catania; presentato in utroque iure in data 5 maggio 1570, xIII ind., da Giovanni Nicola procita, Giovanni filippo Gullo e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 356v-357r); laureato in data 6 maggio 1570, xIII ind. (Ta 1569-70, f. 359v-360v [docum. incompleto]). 371. alessio Mercurio da Nicosia; presentato in utroque iure in data 5 maggio 1570, xIII ind., da Giovanni Nicola procita, Giovanni filippo Gullo e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 356v-357r); laureato in data 7 maggio 1570, xIII ind. (Ta 1569-70, f. 357v-359v [docum. incompleto]). 113

94

Ăˆ segnalato dal Catalano anche fra i vice rettori (1567).


372. De Maria filippo (ord. carmelitano) da Marsala; presentato in teologia in data 10 maggio 1570, xIII ind., da pasquale augusta ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 366v-367r); laureato in data 11 maggio 1570, xIII ind. (Ta 1569-70, f. 367r-369v). 373. Castronovo francesco da Catania; presentato in artibus et medicina in data 2 giugno 1570, xIII ind., da Eustachio liperni e francesco Cultraro ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 392v-393r); laureato in data 3 giugno 1570, xIII ind. (Ta 1569-70, f. 393r-v [docum. incompleto]). 374. Intrigliolo Giovanni Tommaso da Catania; presentato in iure civili in data 3 luglio 1570, xIII ind., da Giovanni Nicola procita, Giovanni filippo Gullo e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 429r-v); laureato in data 4 luglio 1570, xIII ind. (Ta 1569-70, f. 430r-431v [docum. incompleto]). 375. ferrara francesco da Messina; presentato in utroque iure in data 13 agosto 1570, xIII ind., da Giovanni Nicola procita, Giovanni filippo Gullo e Girolamo Sanginisi ad antonio faraone vesc. canc. (Ta 1569-70, f. 462r-v); laureato in data 14 agosto 1570, xIII ind. (Ta 1569-70, f. 463r [sola intestazione]).

95


1. ElENCO DIplOMaTI pER ORDINE alfaBETICO

N. B. – l’elaborazione di questa tabella (al pari delle altre due che seguono) è stata condotta con riferimento alla nomenclatura dei profili sopra esposti. Tuttavia cognomi e nomi sono stati riportati in forma semplificata. Sono stati eliminati, infatti, sia titoli o appellativi, sia l’eventuale duplicità interpretativa, tranne quando la segnalazione di quest’ultima era indispensabile per l’identificazione. I due nominativi allora, contraddistinti dal comune codice numerico, sono stati trascritti in indice con due voci differenti, di cui la seconda in rimando alla prima (es.: «327 la vitrana filippo...» e «327 vitrana (v. la vitrana)...»).


350 277 035 264 335 371 195 071 144 329 109 125 300 208 237 311 004 337 021 153 063 147 349 157 344 219 061 239 151 357 323 322 005 008 367

cognome e nome

Patria

disciplina

abbati antonino accardo antonino agnono Giacomo albana albanico alessio Giov. lorenzo alessio Mercurio alferio Simone algaria francesco aliberto francesco ambel Giovanni ambrogio da Catania ambrogio da Catania andrea (frate) aparo Ercole aparo Ercole ardizzone francesco arena Guglielmo aretino antonino asmari Benedetto asmundo Tommaso assaro vincenzo augusta filippo auriti Giov. francesco aversa francesco Baldo Giov. Cristoforo Baldo Marco Barbagallo andrea Barbaro Girolamo Barbuto antonino Barone arduino Barone ascanio Barone Giov. Cosma Basilico Nicola Basilico Salvo Basilio Giuseppe

Siracusa vizzini lentini Terranova Castrogiovanni Nicosia pettineo Noto Nicosia Teruel —————— —————— Catania Catania Catania Catania Caltagirone arcara li fusi Catania Catania —————— Catania arcara li fusi Catania Nicosia Nicosia Catania patti —————— Nicosia Nicosia Nicosia Messina Messina Castrogiovanni

utroque iure utroque iure arti e medicina utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure iure civili iure civili Teologia Teologia Teologia Teologia arti e medicina arti e medicina iure civili iure civili utroque iure Teologia iure civili Teologia iure civili utroque iure iure civili utroque iure utroque iure iure civili utroque iure arti utroque iure utroque iure utroque iure Medicina iure civili utroque iure 99


095 Bellissimo vincenzo cognome e nome

—————— Patria

Teologia disciplina

189 164 192 166 267 339 115 186 019 303 254 058 077 252 302 310 325 310 325 253 080 085 306 032 342 194 068 029 010 090 198 123 015 209

palermo Catania Taormina Sciacca leni piazza armerina palermo palermo Sciacca piazza armerina Troina Catania Malta Malta polizzi Caltagirone Catania Caltagirone Catania Malta piazza armerina Terranova Malta Ragusa Catania augusta Catania Tortorici Tortorici Catania Catania Malta Mistretta Catania

utroque iure iure civili iure civili Teologia Chirurgia utroque iure iure civili utroque iure iure civili utroque iure arti e medicina iure civili iure civili utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure arti e medicina iure civili Teologia iure civili iure civili utroque iure iure civili iure civili Medicina iure civili iure civili arti e medicina iure canonico iure civili

100

Benfari antonio Benfatto placido Blance Sp. (v. Spuches) Blasco Sebastiano Boeriis Benedetto Boeto Giuseppe Bologna Giov. Tommaso Bombittino alessandro Bonaccolta amato Bonaccolta Giov. francesco Bonanno Narciso Bonasira antonino Bonello antonello Bonello antonio Bono Giovanni Buccheri Menelao Buccheri pietro Bucherio (v. Buccheri) Bucherio (v. Buccheri) Burella antonio Burrello francesco Butera Nicola Butticella leonardo Caiula antonino Calaciura Giov. Simone Calafato vincenzo Calcerano Santoro Caldarari Benedetto Caldarono Giacomo Caldarono Nicola Caldarono Raimondo Callusio Giuseppe Campo Nicola filippo Campo Sigismondo


304 Cancelliere antonino 133 Cannizzo Giov. antonio cognome e nome

———————— Teologia Chiaramonte Gulfi iure civili Patria disciplina

107 226 143 092 293 149 073 220 013 274 120 082 235 097 162 179 373 112 087 230 086 347 067 205 340 218 161 352 158 094 117 178 180

Sinagra petralia Soprana Nicosia Catania lentini Randazzo lentini Militello Tortorici lentini Scicli Catania Messina Malta patti ———————— Catania piazza armerina Catania ———————— Randazzo Catania Centuripe ———————— piazza armerina Salemi Catania Scicli Catania Noto Noto Militello Randazzo

Caputo Barnaba Cardella Giov. antonio Cardella vincenzo Cardonetto antonino Carfallotto Giov. Crisostomo Cariola luciano Carrera de Rosa Giacomo Carrera vincenzo Carruba federico Carrunchio antonino Cartia Matteo Caruso Nicola Casalaimo Eugenio Cassareni pietro Castania Tommaso Castania Tommaso Castronovo francesco Catania ambrogio Catania antonino Cathano leonardo Cavallario francesco Celesti (v. Gilestri) Centorbi Giovanni Chiara Giov. francesco Ciccio Michele Cicerello Nicola Colle francesco Conti Giuseppe Corrales antonino Cortisi pietro Cortisio Giov. pietro Costantino Giov. Tommaso Cottanigra antonino

iure civili utroque iure iure civili iure civili Teologia Teologia arti e medicina utroque iure arti e medicina utroque iure iure civili iure civili Teologia iure civili Teologia Teologia arti e medicina iure civili Medicina Teologia arti e medicina utroque iure iure canonico Teologia utroque iure Teologia iure civili arti e medicina iure civili Teologia Teologia iure civili arti e medicina 101


305 Coves Salvatore 241 Crapara Giacomo 269 Crisipulli antonio Giacomo cognome e nome

palermo paternò Taormina Patria

Teologia arti e medicina utroque iure disciplina

247 244 251 134 142 294 181 159 150 075 040 364 017 099 302 173 154 065 372 152 213 202 056 170 275 334 006 336 199 289 121 231

Catania Mazara del vallo Taormina Catania Catania Catania Catania Catania Noto Catania paternò Castrogiovanni Siracusa palermo polizzi Catania Catania Mistretta Marsala Catania Catania palermo Galati Catania lentini ferla Noto Trapani Catania Catania Catania Siracusa

arti e medicina Teologia utroque iure iure civili iure civili iure civili arti e medicina iure civili utroque iure iure civili arti e medicina Teologia iure civili utroque iure utroque iure iure civili Medicina utroque iure Teologia iure civili iure civili Teologia iure civili iure civili utroque iure utroque iure Teologia utroque iure iure civili Chirurgia utroque iure utroque iure

102

Cultraro francesco Cumeo luca Cuniglio Giov. Battista Cutelli antonino Cuvello Blandano Cuvello Giov. Nicolò Cuzzularo Mario Cuzzularo Teodoro D’andrea Giovanni D’angelo Girolamo D’angelo Girolamo D’angelo Giuseppe Daniele pietro D’aquino antonino De Bono (v. Bono) De Dio lorenzo De francesco Giacomo De francesco Giovanni De Maria filippo De Martino (v. Martino) De Noto (v. Noto) Desiderio da palermo De Stefano Biagio De vita (v. vita) De vita (v. vita) Dionisio Crispino Dunzelli antonino Enrigo francesco failla Giliberto faraci Domenico farfaglia Sigismondo farrugio Giovanni


204 222 011 074

fazello Girolamo fazello Girolamo fede Giovanni ferrante valore cognome e nome

Sciacca palermo Scicli S. Marco d’alunzio Patria

Teologia Teologia Chirurgia iure civili disciplina

375 368 246 281 338 216 284 052 245 039 106 360 271 351 347 167 169 048 042 330 046 031 203 221 315 066 148 291 265 301 282

ferrara francesco ficarra pietro fimia vincenzo fiore antonino fiorenza Erasmo fischetto francesco Galanzoni Mariano Gallina Tommaso Gallo paolo Galluppi Sebastiano Gambis Giov. Tommaso Gerardo pietro Gianbruno Giov. Matteo Giangreco Raffaele Gilestri Giov. Battista Gioeni Giov. Tommaso Giov. Battista (frate) Girasco pietro antonio Girolamo da Montepulciano Giulio (frate) Gran Coyro Mariano Grassia filippo Grisafi pietro Grisafi pietro Guccione Giov. Battista Guffari Michele Guglielmino Girolamo Gullotta Nicolò Gurrea Stefano homodeis Signorolo horosco de arze Giovanni

Messina Randazzo Catania Militello adrano Catania Taormina Gangi palermo Napoli Mazzarino Regalbuto Raccuia Messina Catania Catania Trapani Como ———————— Mazzarino Ragusa Regalbuto Sciacca Sciacca Terranova S. Marco d’alunzio Siracusa palermo lentini vizzini ascalona

utroque iure utroque iure iure civili utroque iure utroque iure Medicina utroque iure iure civili Teologia utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure Teologia iure civili Teologia Teologia iure civili arti Teologia Teologia utroque iure iure civili iure civili Teologia utroque iure Chirurgia utroque iure 103


104 007 207 078 333

Iacchetto vincenzo Iacco francesco Ianguzzo leonardo Inguanti antonino Intrigliolo Erasmo cognome e nome

Naro Catania palermo Catania Catania Patria

Teologia iure canonico Teologia utroque iure utroque iure disciplina

043 374 141 172 025 369 266 241 287 318 258 116 126 053 292 018 022 059 023 050 223 308 184 083 238 268 249 343 327 096

Intrigliolo Giov. Bernardo Intrigliolo Giov. Tommaso Intrigliolo Nicola Iudice Girolamo Iuveni antonino Iuvinetto Bartolo laboratore Matteo la Crapara (v. Crapara) ladonzella antonino la Dulcetta paolo la Guardia alfio lamedica Cosma lamedica Cosma lamonica Maciotta la Mora agostino la Mudica Battista landu antonio lanuhara Tommaso lanza Blasco lanza Giov. Matteo lanza Girolamo lanza vincenzo la petra Giov. armenio la Rocca antonino la Rosa Giovanni la Rosa Giovanni lauro Bella vincenzo la via vincenzo la vitrana filippo leone vincenzo

Castrogiovanni Catania Catania Catania Catania Catania ———————— paternò Terranova Catania Catania ———————— ———————— Castrogiovanni Catania alcamo Campania Catania Catania S. Marco d’alunzio Randazzo Messina palermo Catania Mineo Siracusa Siracusa palermo Catania palermo

iure canonico iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili Teologia arti e medicina utroque iure iure civili iure civili Teologia Teologia arti e medicina Teologia arti e medicina arti e medicina iure civili iure civili iure civili utroque iure iure canonico utroque iure iure civili Teologia Teologia utroque iure utroque iure iure civili Teologia

104


358 262 352 135 358 132

liante Giuseppe liu Bernardo lo Conti (v. Conti) lo Gricuzo antonio lo liante (v. liante) lombardia Bartolo cognome e nome

Messina Chiaramonte Gulfi Scicli Catania Messina Catania Patria

Teologia utroque iure arti e medicina iure civili Teologia iure civili disciplina

324 137 341 255 201 060 044 183 260 242 210 049 297 320 128 286 001 145 273 257 152 299 033 070 088 279 290 119 124

lombardo antonio lo Monaco (v. Monaco) lo Scaduto Giov. Matteo lo vecchio Giov. francesco lo vecchio vito lupiscopo Nicola lurisco (v. Nutisco) lu Siccu (v. Sicco) Maglia antonino Maida antonino Maida Nicola Romeo Mancino Bernardino Mancuso francesco Mangia Basilio Maniglia pietro Maniscalco armenio Mantello antonio Marchisio ferdinando Marotta Gaspare Martineo Giov. vito Martino antonino Massinis leonardo Matteo lodovico Medico Enrico Meliore Giov. antonio Melvino Giulio Mercurio Giovanni Milana francesco Milana francesco

S. piero patti ———————— Mistretta palermo palermo Regalbuto Castiglione Catania ———————— ———————— prov. di Calabria ———————— adrano arcara li fusi Trapani Gagliano Siracusa adrano Catania Naso Catania Trapani Castroreale ———————— Catania S. Marco d’alunzio Catania vizzini vizzini

utroque iure Teologia utroque iure utroque iure Teologia iure civili iure civili Teologia iure civili Teologia Teologia iure canonico utroque iure utroque iure Teologia utroque iure iure civili iure civili iure civili utroque iure iure civili Teologia Medicina iure civili iure civili arti e medicina arti e medicina Medicina arti e medicina 105


081 326 139 362 038 228 236

Milana Giacomo Minardo Giov. Giacomo Minia Mario Minolfo antonino Miroldo leonardo Mirtò Girolamo Mirtò Giulio cognome e nome

Catania Caltagirone Nicosia Caltagirone polizzi ———————— ———————— Patria

iure civili utroque iure iure civili utroque iure iure civili Teologia Teologia disciplina

130 191 137 263 156 211 233 182 356 084 110 213 044 363 187 002 366 319 047 016 146 359 098 036 079 054 064 278

Mirto Michele Monaco Giacomo Monaco pietro Munda antonino Munebria Michele Musco francesco Musicheri francesco Naro antonino Nepita Cosma Nicastro Mariano Nicola pietro da Messina Noto Girolamo Nutisco Giov. antonino Occhipinti Giov. francesco Odo Giov. Bartolo Ognibene Blasco Onolfo Calzerano Onorato pietro Oriolis Giov. pietro Oriolis Simeone Oro antonino pacifico Simone palaxino Giov. pietro panicaldo francesco papardo pietro pasturi antonino paternò Giov. filippo pecoraro Giacomo

———————— palermo ———————— Caltagirone Catania ———————— pietraperzia ———————— Catania vizzini ———————— Catania Castiglione Modica polizzi Messina licata Catania Catania Castiglione Catania ———————— Messina Castrogiovanni Messina Catania paternò prizzi

Teologia Teologia Teologia utroque iure iure civili arti e medicina utroque iure Teologia utroque iure Medicina Teologia iure civili iure civili utroque iure iure canonico Teologia utroque iure Teologia iure civili utroque iure iure civili iure canonico iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili utroque iure

106


243 009 190 288 276 051 003 037

peluso paolo penna Nicola perniciario vincenzo perricono Giacomo perricono pietro vincenzo petrarsa Giov. Bernardo petri pietro pichesto Ercole cognome e nome

Sciacca Siracusa Sciacca Castrogiovanni Castrogiovanni Mineo Sada Catania Patria

Teologia iure civili arti e medicina utroque iure utroque iure iure civili iure civili utroque iure disciplina

175 261 234 136 163 101 225 174 165 171 283 256 091 168 250 312 045 200 100 331 027 041 229 272 024 176 365

picholo alfio pisa Girolamo pitrolo antonino pitrusio Giovanni pittinicchio antonuccio pittinio antonino platamone Galeotto platamone Giovanni polistina Tommaso polistina Tommaso porcu Scipione portuesio pietro prochita Giov. antonio procida Giov. Nicola procida vincenzo prospero pietro paolo protopapa pietro provenzale Baldassare provenzale francesco provenzano Salvatore pulici pietro e paolo pulino antonio purtuso ximenio Radiis Marco antonino Ramundetta antonino Raniolo vincenzo Ranzulla Giovanni

lentini Caltagirone Scicli Catania adrano pettineo Catania Catania prov. di Calabria prov. di Calabria Catania Catania Catania Catania Catania lentini ———————— Catania Catania Sutera ———————— Troina Catania Taormina Catania Ragusa Calascibetta

utroque iure utroque iure utroque iure iure civili arti e medicina iure civili iure civili iure civili Teologia Teologia arti iure civili iure civili iure civili utroque iure utroque iure iure canonico iure civili iure civili Teologia iure civili iure civili arti e medicina utroque iure iure civili Teologia utroque iure 107


232 296 026 069 309 076 217 028 370

Renda francesco Riera Bernardo Riera Gaspare Riera Giovanni Rizari francesco Rizari Giov. Benedetto Rizari pietro Rizari vito Rizzari lodovico cognome e nome

Caltagirone Trapani Catania ———————— Caltagirone Catania Castrogiovanni ———————— Catania Patria

utroque iure Teologia iure civili Medicina utroque iure utroque iure utroque iure iure civili utroque iure disciplina

317 108 177 212 328 214 196 057 348 055 353 114 224 111 321 020 140 354 332 012 093 138 138 259 102 206

Roccatagliata pietro Romano antonino Romano Tommaso Ruisio alberto Russello Melchione Russo Girolamo Russo Iacopo Salafia Giasone Sanbasilio Nicola Maria Sanchetta Giovanni San Costantino Giovanni Sanginisi Giov. Battista Santangelo Michele Savuto Guglielmo Savuto Maciotta Scalisio francesco Scammacca antonino Giacomo Scammacca Michele Scarpello patrizio Sciarbato Giovanni Scibecca Girolamo Scirpitanio Matteo Scirquitanio (v. Scirpitanio) Sciuchino Giov. Nicola Scrigno andrea Scrigno Egidio

Catania Nicosia agrigento Trapani Castrogiovanni Catania Catania Ragusa Catania pettineo S. Marco d’alunzio Catania piazza armerina paternò paternò ———————— Catania lentini Nicosia Tortorici Bivona Gratteri Gratteri S. filippo di agira Trapani Trapani

utroque iure iure civili Teologia Teologia utroque iure arti e medicina iure civili iure civili utroque iure utroque iure arti e medicina iure civili utroque iure iure civili utroque iure Teologia iure civili utroque iure utroque iure arti e medicina arti e medicina iure civili iure civili utroque iure iure civili Teologia

108


346 122 345 183 193 298 131 197 355 285

Sebastiano Bartolomeo Seminara Giov. Battista Senese vincenzo Sicco Scipione Signorini Giov. Battista Silvestro Giov. Battista Simili Giov. Battista Simone [?] (frate) Siracusa Erasmo Soldano Ingutterra cognome e nome

patti Catania Catania Catania Messina Catania Castelvetrano ———————— Catania Mineo Patria

iure canonico iure civili Teologia Teologia iure civili iure civili Teologia Teologia utroque iure iure civili disciplina

313 314 030 030 192 316 103 118 127 160 072 307 240 227 113 105 185 155 129 215 062 270 061 014 361

Spatafora Bartolomeo Speraindio Giacomo Sperimaldi petrucchio Sprumaldi (v. Sperimaldi) Spuches pancrazio Statella Mattia Summa Giacomo Tabuso Damiano Tabuso Damiano Taranto andrea Taranto Girolamo Testaì Giov. filippo Testananti Domenico Torregiano attanasio Torrentino antonino Traina paolo Trigona Giov. francesco Tropia luigi Tropia Marco Tuscano Giovanni Ugolino Giov. filippo valle Seminara Giov. filippo varvagallo (v. Barbagallo) ventura Nicola villapinta Jaimo

Messina Catania ———————— ———————— Taormina lentini Trapani Catania Catania Catania Catania Regalbuto Siracusa firenze Siracusa ———————— piazza armerina Catania ———————— ferla piazza armerina S. filippo di agira Catania Tortorici patti

utroque iure iure civili iure civili iure civili iure civili utroque iure iure civili Teologia Teologia iure civili utroque iure utroque iure Teologia Teologia utroque iure Teologia utroque iure Medicina Teologia Teologia iure civili utroque iure iure civili arti utroque iure 109


248 034 170 275 280 327 085 012 093 259 089

villapinta Nicola antonino viparano paolo vita Guglielmo vita Onofrio vitale francesco vitrana (v. la vitrana) vutera (v. Butera) xarbato (v. Sciarbato) xibecca (v. Scibecca) xuchino (v. Sciuchino) zacco antonino cognome e nome

295 zappulla andrea 188 zupo aurelio

patti palermo Catania lentini ———————— Catania Terranova Tortorici Bivona S.filippo di agira Caltagirone Patria

utroque iure iure civili iure civili utroque iure arti e medicina iure civili iure civili arti e medicina arti e medicina utroque iure iure civili disciplina

Bivona Bisignano

utroque iure Teologia


2. ElENCO DIplOMaTI pER lUOGO D’ORIGINE


109 125 063 151 095 304 162 230 205 042 266 116 126 137 260 242 049 070 228 236 130 137 211 182 110 359 045 027 069 028 020 197 030 030 105

Patria

cognome e nome

disciplina

———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ———————— ————————

ambrogio da Catania ambrogio da Catania assaro vincenzo Barbuto antonino Bellissimo vincenzo Cancelliere antonino Castania Tommaso Cathano leonardo Chiara Giov. francesco Girolamo da Montepulciano laboratore Matteo lamedica Cosma lamedica Cosma lo Monaco (v. Monaco) Maglia antonino Maida antonino Mancino Bernardino Medico Enrico Mirtò Girolamo Mirtò Giulio Mirto Michele Monaco pietro Musco francesco Naro antonino Nicola pietro da Messina pacifico Simone protopapa pietro pulici pietro e paolo Riera Giovanni Rizari vito Scalisio francesco Simone [?] (frate) Sperimaldi petrucchio Sprumaldi (v. Sperimaldi) Traina paolo

Teologia Teologia Teologia arti Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia iure civili Teologia iure canonico iure civili Teologia Teologia Teologia Teologia arti e medicina Teologia Teologia iure canonico iure canonico iure civili Medicina iure civili Teologia Teologia iure civili iure civili Teologia 113


129 ———————— Tropia Marco Patria cognome e nome

Teologia disciplina

280 338 297 145 163 177 018 337 349 320 282 194 188 093 093 295 365 004 310 310 326 362 263 261 232 309 089 022 131 044 044 016 335 367

arti e medicina utroque iure utroque iure iure civili arti e medicina Teologia arti e medicina utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure Teologia arti e medicina arti e medicina utroque iure utroque iure iure civili utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure iure civili arti e medicina Teologia iure civili iure civili utroque iure utroque iure utroque iure

114

———————— adrano adrano adrano adrano agrigento alcamo arcara li fusi arcara li fusi arcara li fusi ascalona augusta Bisignano Bivona Bivona Bivona Calascibetta Caltagirone Caltagirone Caltagirone Caltagirone Caltagirone Caltagirone Caltagirone Caltagirone Caltagirone Caltagirone Campania Castelvetrano Castiglione Castiglione Castiglione Castrogiovanni Castrogiovanni

vitale francesco fiorenza Erasmo Mancuso francesco Marchisio ferdinando pittinicchio antonuccio Romano Tommaso la Mudica Battista aretino antonino auriti Giov. francesco Mangia Basilio horosco de arze Giovanni Calafato vincenzo zupo aurelio Scibecca Girolamo xibecca (v. Scibecca) zappulla andrea Ranzulla Giovanni arena Guglielmo Buccheri Menelao Bucherio (v. Buccheri) Minardo Giov. Giacomo Minolfo antonino Munda antonino pisa Girolamo Renda francesco Rizari francesco zacco antonino landu antonio Simili Giov. Battista lurisco (v. Nutisco) Nutisco Giov. antonino Oriolis Simeone alessio Giov. lorenzo Basilio Giuseppe


364 Castrogiovanni 043 Castrogiovanni Patria

D’angelo Giuseppe Intrigliolo Giov. Bernardo cognome e nome

Teologia iure canonico disciplina

053 036 288 276 217 328 033 300 208 237 311 021 153 147 157 061 164 058 325 325 342 068 010 198 209 092 082 373 087 347 161 158 247

lamonica Maciotta panicaldo francesco perricono Giacomo perricono pietro vincenzo Rizari pietro Russello Melchione Matteo lodovico andrea (frate) aparo Ercole aparo Ercole ardizzone francesco asmari Benedetto asmundo Tommaso augusta filippo aversa francesco Barbagallo andrea Benfatto placido Bonasira antonino Buccheri pietro Bucherio (v. Buccheri) Calaciura Giov. Simone Calcerano Santoro Caldarono Nicola Caldarono Raimondo Campo Sigismondo Cardonetto antonino Caruso Nicola Castronovo francesco Catania antonino Celesti (v. Gilestri) Colle francesco Corrales antonino Cultraro francesco

arti e medicina iure civili utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure Medicina Teologia arti e medicina arti e medicina iure civili Teologia iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili utroque iure utroque iure iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili arti e medicina Medicina utroque iure iure civili iure civili arti e medicina

Castrogiovanni Castrogiovanni Castrogiovanni Castrogiovanni Castrogiovanni Castrogiovanni Castroreale Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania

115


134 Catania 142 Catania 294 Catania Patria

Cutelli antonino Cuvello Blandano Cuvello Giov. Nicolò cognome e nome

iure civili iure civili iure civili disciplina

181 159 075 173 154 152 213 170 199 289 121 246 216 347 167 007 078 233 374 141 172 025 369 318 258 292 059 023 083 327 135 132

Cuzzularo Mario Cuzzularo Teodoro D’angelo Girolamo De Dio lorenzo De francesco Giacomo De Martino (v. Martino) De Noto (v. Noto) De vita (v. vita) failla Giliberto faraci Domenico farfaglia Sigismondo fimia vincenzo fischetto francesco Gilestri Giov. Battista Gioeni Giov. Tommaso Iacco francesco Inguanti antonino Intrigliolo Erasmo Intrigliolo Giov. Tommaso Intrigliolo Nicola Iudice Girolamo Iuveni antonino Iuvinetto Bartolo la Dulcetta paolo la Guardia alfio la Mora agostino lanuhara Tommaso lanza Blasco la Rocca antonino la vitrana filippo lo Gricuzo antonio lombardia Bartolo

arti e medicina iure civili iure civili iure civili Medicina iure civili iure civili iure civili iure civili Chirurgia utroque iure iure civili Medicina utroque iure utroque iure iure canonico utroque iure utroque iure iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili Teologia iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

116

Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania


183 273 152 088

Catania Catania Catania Catania Patria

lu Siccu (v. Sicco) Marotta Gaspare Martino antonino Meliore Giov. antonio cognome e nome

Teologia iure civili iure civili iure civili disciplina

290 081 156 356 213 319 047 146 054 037 136 225 174 283 256 091 168 250 200 100 229 024 026 076 370 317 214 196 348 114 140

Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania

Mercurio Giovanni Milana Giacomo Munebria Michele Nepita Cosma Noto Girolamo Onorato pietro Oriolis Giov. pietro Oro antonino pasturi antonino pichesto Ercole pitrusio Giovanni platamone Galeotto platamone Giovanni porcu Scipione portuesio pietro prochita Giov. antonio procida Giov. Nicola procida vincenzo provenzale Baldassare provenzale francesco purtuso ximenio Ramundetta antonino Riera Gaspare Rizari Giov. Benedetto Rizzari lodovico Roccatagliata pietro Russo Girolamo Russo Iacopo Sanbasilio Nicola Maria Sanginisi Giov. Battista Scammacca antonino Giacomo

arti e medicina iure civili iure civili utroque iure iure civili Teologia iure civili iure civili iure civili utroque iure iure civili iure civili iure civili arti iure civili iure civili iure civili utroque iure iure civili iure civili arti e medicina iure civili iure civili utroque iure utroque iure utroque iure arti e medicina iure civili utroque iure iure civili iure civili 117


122 345 183 298 355

Catania Catania Catania Catania Catania Patria

Seminara Giov. Battista Senese vincenzo Sicco Scipione Silvestro Giov. Battista Siracusa Erasmo cognome e nome

iure civili Teologia Teologia iure civili utroque iure disciplina

314 118 127 160 072 155 061 170 327 067 133 262 048 334 215 227 286 056 052 138 138 267 035 293 073 274 275 265 175 312

Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania Centuripe Chiaramonte Gulfi Chiaramonte Gulfi Como ferla ferla firenze Gagliano Galati Gangi Gratteri Gratteri leni lentini lentini lentini lentini lentini lentini lentini lentini

Speraindio Giacomo Tabuso Damiano Tabuso Damiano Taranto andrea Taranto Girolamo Tropia luigi varvagallo (v. Barbagallo) vita Guglielmo vitrana (v. la vitrana) Centorbi Giovanni Cannizzo Giov. antonio liu Bernardo Girasco pietro antonio Dionisio Crispino Tuscano Giovanni Torregiano attanasio Maniscalco armenio De Stefano Biagio Gallina Tommaso Scirpitanio Matteo Scirquitanio (v. Scirpitanio) Boeriis Benedetto agnono Giacomo Carfallotto Giov. Crisostomo Carrera de Rosa Giacomo Carrunchio antonino De vita (v. vita) Gurrea Stefano picholo alfio prospero pietro paolo

iure civili Teologia Teologia iure civili utroque iure Medicina iure civili iure civili iure civili iure canonico iure civili utroque iure iure civili utroque iure Teologia Teologia utroque iure iure civili iure civili iure civili iure civili Chirurgia arti e medicina Teologia arti e medicina utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

118


354 316 275 366 077 252

lentini lentini lentini licata Malta Malta Patria

Scammacca Michele Statella Mattia vita Onofrio Onolfo Calzerano Bonello antonello Bonello antonio cognome e nome

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure iure civili utroque iure disciplina

253 306 123 097 372 244 106 330 005 008 235 375 351 308 358 358 002 098 079 193 313 220 178 281 238 051 285 015 065

Malta Malta Malta Malta Marsala Mazara del vallo Mazzarino Mazzarino Messina Messina Messina Messina Messina Messina Messina Messina Messina Messina Messina Messina Messina Militello Militello Militello Mineo Mineo Mineo Mistretta Mistretta

Burella antonio Butticella leonardo Callusio Giuseppe Cassareni pietro De Maria filippo Cumeo luca Gambis Giov. Tommaso Giulio (frate) Basilico Nicola Basilico Salvo Casalaimo Eugenio ferrara francesco Giangreco Raffaele lanza vincenzo liante Giuseppe lo liante (v. liante) Ognibene Blasco palaxino Giov. pietro papardo pietro Signorini Giov. Battista Spatafora Bartolomeo Carrera vincenzo Costantino Giov. Tommaso fiore antonino la Rosa Giovanni petrarsa Giov. Bernardo Soldano Ingutterra Campo Nicola filippo De francesco Giovanni

utroque iure Teologia arti e medicina iure civili Teologia Teologia utroque iure Teologia Medicina iure civili Teologia utroque iure utroque iure iure canonico Teologia Teologia Teologia iure civili iure civili iure civili utroque iure utroque iure iure civili utroque iure Teologia iure civili iure civili iure canonico utroque iure 119


341 363 039 104 257 371 144

Mistretta Modica Napoli Naro Naso Nicosia Nicosia Patria

lo Scaduto Giov. Matteo Occhipinti Giov. francesco Galluppi Sebastiano Iacchetto vincenzo Martineo Giov. vito alessio Mercurio aliberto francesco cognome e nome

utroque iure utroque iure utroque iure Teologia utroque iure utroque iure iure civili disciplina

344 219 357 323 322 143 139 108 332 071 094 117 150 006 189 115 186 305 099 202 204 245 291 207 184 343 096 255

Nicosia Nicosia Nicosia Nicosia Nicosia Nicosia Nicosia Nicosia Nicosia Noto Noto Noto Noto Noto palermo palermo palermo palermo palermo palermo palermo palermo palermo palermo palermo palermo palermo palermo

Baldo Giov. Cristoforo Baldo Marco Barone arduino Barone ascanio Barone Giov. Cosma Cardella vincenzo Minia Mario Romano antonino Scarpello patrizio algaria francesco Cortisi pietro Cortisio Giov. pietro D’andrea Giovanni Dunzelli antonino Benfari antonio Bologna Giov. Tommaso Bombittino alessandro Coves Salvatore D’aquino antonino Desiderio da palermo fazello Girolamo Gallo paolo Gullotta Nicolò Ianguzzo leonardo la petra Giov. armenio la via vincenzo leone vincenzo lo vecchio Giov. francesco

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure iure civili iure civili iure civili utroque iure iure civili Teologia Teologia utroque iure Teologia utroque iure iure civili utroque iure Teologia utroque iure Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia utroque iure utroque iure Teologia utroque iure

120


201 191 034 241 040 241 064 111

palermo palermo palermo paternò paternò paternò paternò paternò Patria

lo vecchio vito Monaco Giacomo viparano paolo Crapara Giacomo D’angelo Girolamo la Crapara (v. Crapara) paternò Giov. filippo Savuto Guglielmo cognome e nome

Teologia Teologia iure civili arti e medicina arti e medicina arti e medicina iure civili iure civili disciplina

321 239 179 346 361 248 226 195 101 055 339 303 080 112 340 224 185 062 233 302 302 038 187 278 210 165 171

paternò patti patti patti patti patti petralia Soprana pettineo pettineo pettineo piazza armerina piazza armerina piazza armerina piazza armerina piazza armerina piazza armerina piazza armerina piazza armerina pietraperzia polizzi polizzi polizzi polizzi prizzi prov. di Calabria prov. di Calabria prov. di Calabria

Savuto Maciotta Barbaro Girolamo Castania Tommaso Sebastiano Bartolomeo villapinta Jaimo villapinta Nicola antonino Cardella Giov. antonio alferio Simone pittinio antonino Sanchetta Giovanni Boeto Giuseppe Bonaccolta Giov. francesco Burrello francesco Catania ambrogio Ciccio Michele Santangelo Michele Trigona Giov. francesco Ugolino Giov. filippo Musicheri francesco Bono Giovanni De Bono (v. Bono) Miroldo leonardo Odo Giov. Bartolo pecoraro Giacomo Maida Nicola Romeo polistina Tommaso polistina Tommaso

utroque iure utroque iure Teologia iure canonico utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure iure civili utroque iure utroque iure utroque iure arti e medicina iure civili utroque iure utroque iure utroque iure iure civili utroque iure utroque iure utroque iure iure civili iure canonico utroque iure Teologia Teologia Teologia 121


271 032 046 176 057 149 086 180 368

Raccuia Ragusa Ragusa Ragusa Ragusa Randazzo Randazzo Randazzo Randazzo Patria

Gianbruno Giov. Matteo Caiula antonino Gran Coyro Mariano Raniolo vincenzo Salafia Giasone Cariola luciano Cavallario francesco Cottanigra antonino ficarra pietro cognome e nome

utroque iure iure civili iure civili Teologia iure civili Teologia arti e medicina arti e medicina utroque iure disciplina

223 360 031 060 307 003 218 259 270 259 074 066 050 279 353 324 166 019 222 203 221 243 190 120 352 011

Randazzo Regalbuto Regalbuto Regalbuto Regalbuto Sada Salemi S. filippo di agira S. filippo di agira S. filippo di agira S. Marco d’alunzio S. Marco d’alunzio S. Marco d’alunzio S. Marco d’alunzio S. Marco d’alunzio S. piero patti Sciacca Sciacca Sciacca Sciacca Sciacca Sciacca Sciacca Scicli Scicli Scicli

lanza Girolamo Gerardo pietro Grassia filippo lupiscopo Nicola Testaì Giov. filippo petri pietro Cicerello Nicola Sciuchino Giov. Nicola valle Seminara Giov. filippo xuchino (v. Sciuchino) ferrante valore Guffari Michele lanza Giov. Matteo Melvino Giulio San Costantino Giovanni lombardo antonio Blasco Sebastiano Bonaccolta amato fazello Girolamo Grisafi pietro Grisafi pietro peluso paolo perniciario vincenzo Cartia Matteo Conti Giuseppe fede Giovanni

utroque iure utroque iure arti iure civili utroque iure iure civili Teologia utroque iure utroque iure utroque iure iure civili iure civili iure civili arti e medicina arti e medicina utroque iure Teologia iure civili Teologia Teologia Teologia Teologia arti e medicina iure civili arti e medicina Chirurgia

122


352 234 107 350 017 231 148 268 249 001

Scicli Scicli Sinagra Siracusa Siracusa Siracusa Siracusa Siracusa Siracusa Siracusa Patria

lo Conti (v. Conti) pitrolo antonino Caputo Barnaba abbati antonino Daniele pietro farrugio Giovanni Guglielmino Girolamo la Rosa Giovanni lauro Bella vincenzo Mantello antonio cognome e nome

arti e medicina utroque iure iure civili utroque iure iure civili utroque iure iure civili Teologia utroque iure iure civili disciplina

009 240 113 331 192 269 251 284 272 192 264 085 315 287 085 329 029 010 013 012 014 012 336 169 128

Siracusa Siracusa Siracusa Sutera Taormina Taormina Taormina Taormina Taormina Taormina Terranova Terranova Terranova Terranova Terranova Teruel Tortorici Tortorici Tortorici Tortorici Tortorici Tortorici Trapani Trapani Trapani

penna Nicola Testananti Domenico Torrentino antonino provenzano Salvatore Blance Sp. (v. Spuches) Crisipulli antonio Giacomo Cuniglio Giov. Battista Galanzoni Mariano Radiis Marco antonino Spuches pancrazio albana albanico Butera Nicola Guccione Giov. Battista ladonzella antonino vutera (v. Butera) ambel Giovanni Caldarari Benedetto Caldarono Giacomo Carruba federico Sciarbato Giovanni ventura Nicola xarbato (v. Sciarbato) Enrigo francesco Giov. Battista (frate) Maniglia pietro

iure civili Teologia utroque iure Teologia iure civili utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure iure civili utroque iure iure civili utroque iure utroque iure iure civili Teologia iure civili Medicina arti e medicina arti e medicina arti arti e medicina utroque iure Teologia Teologia 123


299 296 212 102 206 103 254 041 277 301 119

Trapani Trapani Trapani Trapani Trapani Trapani Troina Troina vizzini vizzini vizzini Patria

124 vizzini 084 vizzini

Massinis leonardo Riera Bernardo Ruisio alberto Scrigno andrea Scrigno Egidio Summa Giacomo Bonanno Narciso pulino antonio accardo antonino homodeis Signorolo Milana francesco cognome e nome

Teologia Teologia Teologia iure civili Teologia iure civili arti e medicina iure civili utroque iure Chirurgia Medicina disciplina

Milana francesco Nicastro Mariano

arti e medicina Medicina


3. ElENCO DIplOMaTI pER DISCIplINa


disciplina

cognome e nome

Patria

151 arti

Barbuto antonino

————————

031 283 014 035 208 237 254 080

arti arti arti arti et medicina arti et medicina arti et medicina arti et medicina arti et medicina

Grassia filippo porcu Scipione ventura Nicola agnono Giacomo aparo Ercole aparo Ercole Bonanno Narciso Burrello francesco

Regalbuto Catania Tortorici lentini Catania Catania Troina piazza armerina

123 073 013 373 086 352 180 241 247 181 040 241 053

arti et medicina arti et medicina arti et medicina arti et medicina arti et medicina arti et medicina arti et medicina arti et medicina arti et medicina arti e medicina arti e medicina arti et medicina arti e medicina

Callusio Giuseppe Carrera de Rosa Giacomo Carruba federico Castronovo francesco Cavallario francesco Conti Giuseppe Cottanigra antonino Crapara Giacomo Cultraro francesco Cuzzularo Mario D’angelo Girolamo la Crapara (v. Crapara) lamonica Maciotta

Malta lentini Tortorici Catania Randazzo Scicli Randazzo paternò Catania Catania paternò paternò Castrogiovanni

018 022 352 279

arti e medicina arti e medicina arti et medicina arti e medicina

la Mudica Battista landu antonio lo Conti (v. Conti) Melvino Giulio

alcamo Campania Scicli S. Marco d’alunzio

290 arti e medicina 124 arti e medicina 211 arti e medicina

Mercurio Giovanni Milana francesco Musco francesco

Catania vizzini ————————

190 arti e medicina 163 arti e medicina

perniciario vincenzo pittinicchio antonuccio

Sciacca adrano 127


229 arti e medicina 214 arti e medicina 353 arti e medicina

purtuso ximenio Russo Girolamo San Costantino Giovanni

Catania Catania S. Marco d’alunzio

012 arti e medicina 093 arti e medicina disciplina

Sciarbato Giovanni Scibecca Girolamo cognome e nome

Tortorici Bivona Patria

280 arti e medicina

vitale francesco

————————

012 093 267 289 011 301 015 067 007 043

xarbato (v. Sciarbato) xibecca (v. Scibecca) Boeriis Benedetto faraci Domenico fede Giovanni homodeis Signorolo Campo Nicola filippo Centorbi Giovanni Iacco francesco Intrigliolo Giov. Bernardo

Tortorici Bivona leni Catania Scicli vizzini Mistretta Centuripe Catania Castrogiovanni

308 iure canonico 049 iure canonico

lanza vincenzo Mancino Bernardino

Messina ————————

187 iure canonico 359 iure canonico

Odo Giov. Bartolo pacifico Simone

polizzi ————————

045 iure canonico

protopapa pietro

————————

346 071 144 311 004 153 147 157 061

Sebastiano Bartolomeo algaria francesco aliberto francesco ardizzone francesco arena Guglielmo asmundo Tommaso augusta filippo aversa francesco Barbagallo andrea

patti Noto Nicosia Catania Caltagirone Catania Catania Catania Catania

128

arti e medicina arti e medicina Chirurgia Chirurgia Chirurgia Chirurgia iure canonico iure canonico iure canonico iure canonico

iure canonico iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili


008 164 192 115 019 058 077 085 032 342 068

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili disciplina

Basilico Salvo Benfatto placido Blance Sp. (v. Spuches) Bologna Giov. Tommaso Bonaccolta amato Bonasira antonino Bonello antonello Butera Nicola Caiula antonino Calaciura Giov. Simone Calcerano Santoro cognome e nome

Messina Catania Taormina palermo Sciacca Catania Malta Terranova Ragusa Catania Catania Patria

029 090 198 209 133

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

Caldarari Benedetto Caldarono Nicola Caldarono Raimondo Campo Sigismondo Cannizzo Giov. antonio

Tortorici Catania Catania Catania Chiaramonte Gulfi

107 143 092 120 082 097 112

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

Caputo Barnaba Cardella vincenzo Cardonetto antonino Cartia Matteo Caruso Nicola Cassareni pietro Catania ambrogio

Sinagra Nicosia Catania Scicli Catania Malta piazza armerina

161 158 178 134 142 294 159 075 017 173 152

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

Colle francesco Corrales antonino Costantino Giov. Tommaso Cutelli antonino Cuvello Blandano Cuvello Giov. Nicolò Cuzzularo Teodoro D’angelo Girolamo Daniele pietro De Dio lorenzo De Martino (v. Martino)

Catania Catania Militello Catania Catania Catania Catania Catania Siracusa Catania Catania 129


213 056 170 199 074

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

De Noto (v. Noto) De Stefano Biagio De vita (v. vita) failla Giliberto ferrante valore

Catania Galati Catania Catania S. Marco d’alunzio

246 052 048 046 066

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

fimia vincenzo Gallina Tommaso Girasco pietro antonio Gran Coyro Mariano Guffari Michele

Catania Gangi Como Ragusa S. Marco d’alunzio

148 iure civili 374 iure civili 141 iure civili disciplina

Guglielmino Girolamo Intrigliolo Giov. Tommaso Intrigliolo Nicola cognome e nome

Siracusa Catania Catania Patria

172 025 369 318 258 059 023 050

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

Iudice Girolamo Iuveni antonino Iuvinetto Bartolo la Dulcetta paolo la Guardia alfio lanuhara Tommaso lanza Blasco lanza Giov. Matteo

Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania S. Marco d’alunzio

083 327 135 132 060 044 260

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

la Rocca antonino la vitrana filippo lo Gricuzo antonio lombardia Bartolo lupiscopo Nicola lurisco (v. Nutisco) Maglia antonino

Catania Catania Catania Catania Regalbuto Castiglione ————————

001 145 273 152

iure civili iure civili iure civili iure civili

Mantello antonio Marchisio ferdinando Marotta Gaspare Martino antonino

Siracusa adrano Catania Catania

130


070 iure civili

Medico Enrico

————————

088 081 139 038 156 213 044 047 146 098 036

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

Meliore Giov. antonio Milana Giacomo Minia Mario Miroldo leonardo Munebria Michele Noto Girolamo Nutisco Giov. antonino Oriolis Giov. pietro Oro antonino palaxino Giov. pietro panicaldo francesco

Catania Catania Nicosia polizzi Catania Catania Castiglione Catania Catania Messina Castrogiovanni

079 054 064 009 051

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili disciplina

papardo pietro pasturi antonino paternò Giov. filippo penna Nicola petrarsa Giov. Bernardo cognome e nome

Messina Catania paternò Siracusa Mineo Patria

003 136 101 225 174 256 091 168 200 100 027

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

petri pietro pitrusio Giovanni pittinio antonino platamone Galeotto platamone Giovanni portuesio pietro prochita Giov. antonio procida Giov. Nicola provenzale Baldassare provenzale francesco pulici pietro e paolo

Sada Catania pettineo Catania Catania Catania Catania Catania Catania Catania ————————

041 024 026 028

iure civili iure civili iure civili iure civili

pulino antonio Ramundetta antonino Riera Gaspare Rizari vito

Troina Catania Catania ————————

131


108 196 057 114 111 140 138 138 102 122 193 298 285 314 030

Romano antonino Russo Iacopo Salafia Giasone Sanginisi Giov. Battista Savuto Guglielmo Scammacca antonino Giacomo Scirpitanio Matteo Scirquitanio (v. Scirpitanio) Scrigno andrea Seminara Giov. Battista Signorini Giov. Battista Silvestro Giov. Battista Soldano Ingutterra Speraindio Giacomo Sperimaldi petrucchio

Nicosia Catania Ragusa Catania paternò Catania Gratteri Gratteri Trapani Catania Messina Catania Mineo Catania ————————

030 iure civili

Sprumaldi (v. Sperimaldi)

————————

192 103 160 062

Spuches pancrazio Summa Giacomo Taranto andrea Ugolino Giov. filippo

Taormina Trapani Catania piazza armerina

061 iure civili disciplina

varvagallo (v. Barbagallo) cognome e nome

Catania Patria

034 170 327 085 089 005 010 087 154 216 033 119

viparano paolo vita Guglielmo vitrana (v. la vitrana) vutera (v. Butera) zacco antonino Basilico Nicola Caldarono Giacomo Catania antonino De francesco Giacomo fischetto francesco Matteo lodovico Milana francesco

palermo Catania Catania Terranova Caltagirone Messina Tortorici Catania Catania Catania Castroreale vizzini

132

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili

iure civili iure civili iure civili iure civili

iure civili iure civili iure civili iure civili iure civili Medicina Medicina Medicina Medicina Medicina Medicina Medicina


084 Medicina 069 Medicina

Nicastro Mariano Riera Giovanni

vizzini ————————

155 Medicina 329 Teologia 109 Teologia

Tropia luigi ambel Giovanni ambrogio da Catania

Catania Teruel ————————

125 Teologia

ambrogio da Catania

————————

300 Teologia 021 Teologia 063 Teologia

andrea (frate) asmari Benedetto assaro vincenzo

Catania Catania ————————

095 Teologia

Bellissimo vincenzo

————————

166 Teologia 306 Teologia 304 Teologia

Blasco Sebastiano Butticella leonardo Cancelliere antonino

Sciacca Malta ————————

293 149 235 162 179

Carfallotto Giov. Crisostomo Cariola luciano Casalaimo Eugenio Castania Tommaso Castania Tommaso

lentini Randazzo Messina patti ————————

230 Teologia

Cathano leonardo

————————

205 Teologia

Chiara Giov. francesco

————————

218 094 117 305

Cicerello Nicola Cortisi pietro Cortisio Giov. pietro Coves Salvatore cognome e nome

Salemi Noto Noto palermo Patria

Cumeo luca

Mazara del vallo

Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia

Teologia Teologia Teologia Teologia disciplina

244 Teologia

133


364 Teologia

D’angelo Giuseppe

Castrogiovanni

372 202 006 204 222 245 169 042

Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia

De Maria filippo Desiderio da palermo Dunzelli antonino fazello Girolamo fazello Girolamo Gallo paolo Giov. Battista (frate) Girolamo da Montepulciano

Marsala palermo Noto Sciacca palermo palermo Trapani ————————

330 203 221 291 104 207 266

Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia

Giulio (frate) Grisafi pietro Grisafi pietro Gullotta Nicolò Iacchetto vincenzo Ianguzzo leonardo laboratore Matteo

Mazzarino Sciacca Sciacca palermo Naro palermo ————————

116 Teologia

lamedica Cosma

————————

126 Teologia

lamedica Cosma

————————

292 238 268 096 358 358 137

la Mora agostino la Rosa Giovanni la Rosa Giovanni leone vincenzo liante Giuseppe lo liante (v. liante) lo Monaco (v. Monaco)

Catania Mineo Siracusa palermo Messina Messina ————————

201 Teologia 183 Teologia 242 Teologia

lo vecchio vito lu Siccu (v. Sicco) Maida antonino

palermo Catania ————————

210 Teologia

Maida Nicola Romeo

prov. di Calabria

128 Teologia

Maniglia pietro

Trapani

134

Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia


299 Teologia 228 Teologia

Massinis leonardo Mirtò Girolamo

Trapani ————————

236 Teologia

Mirtò Giulio

————————

130 Teologia

Mirto Michele

————————

191 Teologia disciplina

Monaco Giacomo cognome e nome

palermo Patria

137 Teologia

Monaco pietro

————————

182 Teologia

Naro antonino

————————

110 Teologia

Nicola pietro da Messina

————————

002 319 243 165

Teologia Teologia Teologia Teologia

Ognibene Blasco Onorato pietro peluso paolo polistina Tommaso

Messina Catania Sciacca prov. di Calabria

171 Teologia

polistina Tommaso

prov. di Calabria

331 176 296 177 212 020

Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia Teologia

provenzano Salvatore Raniolo vincenzo Riera Bernardo Romano Tommaso Ruisio alberto Scalisio francesco

Sutera Ragusa Trapani agrigento Trapani ————————

206 345 183 131

Teologia Teologia Teologia Teologia

Scrigno Egidio Senese vincenzo Sicco Scipione Simili Giov. Battista

Trapani Catania Catania Castelvetrano

197 Teologia

Simone [?] (frate)

————————

118 Teologia

Tabuso Damiano

Catania 135


127 240 227 105

Tabuso Damiano Testananti Domenico Torregiano attanasio Traina paolo

Catania Siracusa firenze ————————

129 Teologia

Tropia Marco

————————

215 188 350 277 264 335

Tuscano Giovanni zupo aurelio abbati antonino accardo antonino albana albanico alessio Giov. lorenzo

ferla Bisignano Siracusa vizzini Terranova Castrogiovanni

371 utroque iure 195 utroque iure 337 utroque iure

alessio Mercurio alferio Simone aretino antonino

Nicosia pettineo arcara li fusi

349 utroque iure

auriti Giov. francesco

arcara li fusi

344 utroque iure disciplina

Baldo Giov. Cristoforo cognome e nome

Nicosia Patria

219 239 357 323 322 367

Baldo Marco Barbaro Girolamo Barone arduino Barone ascanio Barone Giov. Cosma Basilio Giuseppe

Nicosia patti Nicosia Nicosia Nicosia Castrogiovanni

189 utroque iure 339 utroque iure

Benfari antonio Boeto Giuseppe

palermo piazza armerina

186 utroque iure 303 utroque iure

Bombittino alessandro Bonaccolta Giov. francesco

palermo piazza armerina

252 utroque iure 302 utroque iure

Bonello antonio Bono Giovanni

Malta polizzi

136

Teologia Teologia Teologia Teologia

Teologia Teologia utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure


310 325 310 325 253 194 226

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

Buccheri Menelao Buccheri pietro Bucherio (v. Buccheri) Bucherio (v. Buccheri) Burella antonio Calafato vincenzo Cardella Giov. antonio

Caltagirone Catania Caltagirone Catania Malta augusta petralia Soprana

220 274 347 340

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

Carrera vincenzo Carrunchio antonino Celesti (v. Gilestri) Ciccio Michele

Militello lentini Catania piazza armerina

269 251 150 099 302 065 275 334 336 121 231 375 368

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure disciplina

Crisipulli antonio Giacomo Cuniglio Giov. Battista D’andrea Giovanni D’aquino antonino De Bono (v. Bono) De francesco Giovanni De vita (v. vita) Dionisio Crispino Enrigo francesco farfaglia Sigismondo farrugio Giovanni ferrara francesco ficarra pietro cognome e nome

Taormina Taormina Noto palermo polizzi Mistretta lentini ferla Trapani Catania Siracusa Messina Randazzo Patria

281 338 284 039 106 360 271 351 347 167

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

fiore antonino fiorenza Erasmo Galanzoni Mariano Galluppi Sebastiano Gambis Giov. Tommaso Gerardo pietro Gianbruno Giov. Matteo Giangreco Raffaele Gilestri Giov. Battista Gioeni Giov. Tommaso

Militello adrano Taormina Napoli Mazzarino Regalbuto Raccuia Messina Catania Catania 137


315 265 282 078 333 287 223 184 249 343 262

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

Guccione Giov. Battista Gurrea Stefano horosco de arze Giovanni Inguanti antonino Intrigliolo Erasmo ladonzella antonino lanza Girolamo la petra Giov. armenio lauro Bella vincenzo la via vincenzo liu Bernardo

Terranova lentini ascalona Catania Catania Terranova Randazzo palermo Siracusa palermo Chiaramonte Gulfi

324 utroque iure

lombardo antonio

S. piero patti

341 255 297 320

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

lo Scaduto Giov. Matteo lo vecchio Giov. francesco Mancuso francesco Mangia Basilio

Mistretta palermo adrano arcara li fusi

286 257 326 362 263 233

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

Maniscalco armenio Martineo Giov. vito Minardo Giov. Giacomo Minolfo antonino Munda antonino Musicheri francesco

Gagliano Naso Caltagirone Caltagirone Caltagirone pietraperzia

356 363 366 016

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure disciplina

Nepita Cosma Occhipinti Giov. francesco Onolfo Calzerano Oriolis Simeone cognome e nome

Catania Modica licata Castiglione Patria

278 utroque iure 288 utroque iure

pecoraro Giacomo perricono Giacomo

prizzi Castrogiovanni

276 utroque iure

perricono pietro vincenzo

Castrogiovanni


037 175 261 234 250 312 272 365

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

pichesto Ercole picholo alfio pisa Girolamo pitrolo antonino procida vincenzo prospero pietro paolo Radiis Marco antonino Ranzulla Giovanni

Catania lentini Caltagirone Scicli Catania lentini Taormina Calascibetta

232 309 076 217

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

Renda francesco Rizari francesco Rizari Giov. Benedetto Rizari pietro

Caltagirone Caltagirone Catania Castrogiovanni

370 utroque iure 317 utroque iure 328 utroque iure

Rizzari lodovico Roccatagliata pietro Russello Melchione

Catania Catania Castrogiovanni

348 utroque iure 055 utroque iure 224 utroque iure

Sanbasilio Nicola Maria Sanchetta Giovanni Santangelo Michele

Catania pettineo piazza armerina

321 354 332 259

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

Savuto Maciotta Scammacca Michele Scarpello patrizio Sciuchino Giov. Nicola

paternò lentini Nicosia S. filippo di agira

355 313 316 072 307 113 185 270

utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure utroque iure

Siracusa Erasmo Spatafora Bartolomeo Statella Mattia Taranto Girolamo TestaĂŹ Giov. filippo Torrentino antonino Trigona Giov. francesco valle Seminara Giov. filippo

Catania Messina lentini Catania Regalbuto Siracusa piazza armerina S. filippo di agira

villapinta Jaimo

patti

361 utroque iure


248 utroque iure 275 utroque iure disciplina

villapinta Nicola antonino vita Onofrio cognome e nome

patti lentini Patria

259 utroque iure 295 utroque iure

xuchino (v. Sciuchino) zappulla andrea

S. filippo di agira Bivona


4. DOCENTI pROMOTORI

1 «asmundo» è lettura del Catalano (vedi elenchi in calce ai suoi volumi citati). Tale forma è stata da me preferita alle altre due («Sismundo»; «Sigismundo»), che pure ricorrono frequentemente nei documenti. 2 Catalano legge, anche: «aburnuchio». 3 Si preferisce la forma «Giovanni antonio» rispetto alle altre rinvenute.

141


4 Compare la forma «antonio» nel primo dei due diplomi, quella di «antonino» nell’altro: trattasi della stessa persona? 5 È stata effettuata rettifica sul termine «pietro», probabile errore di trascrizione del nome «paolo». Trattasi di persona diversa dagli altri due «Guirrerio» di questo elenco: «Giovanni» e «paolo»?

142


cognome e nome 1 alfonso (de alfonso) Blasco 2 ambrogio da Catania 3 ansalone Girolamo 4 asmundo1 (Sismundo; Sigismundo) Girolamo 5 augusta pasquale 6 aversa francesco 7 Bannuchio2 antonio 8 Barbagallo andrea 9 Barbuto antonino 10 Bolano Stefano 11 Campixano Enrico 12 Campixano federico 13 Cantuni Giovanni antonio3 (Giovanni; antonino) 14 Castelli (Castello) Corrado 15 Colle francesco 16 Cucuzza (Cucuza) Tommaso 17 Cultraro francesco 18 Cutelli antonino cognome e nome

diplomi di riferimento 34 197, 210, 268 3 64, 67, 72, 76, 81, 83, 88, 99, 122, 138, 139, 140, 150, 184 296, 299, 300, 305, 358, 364, 372 282 6 102 154, 155, 163, 216, 241, 247, 254, 267, 352, 353 116, 117, 118, 125, 126, 127, 128, 129, 130, 131, 132, 162, 165, 166, 169, 171, 176, 177 5 120, 270 219, 225, 231, 232, 233, 234, 239, 258, 259, 260, 261, 262, 263, 264, 265, 269, 271, 272, 273, 274, 275, 276, 277, 278, 281, 282, 284, 285, 286, 287, 288, 294, 295, 297, 298 85, 88, 89, 101, 103, 106, 107, 108 322, 323, 324, 333, 334, 335, 339, 340*, 341, 342, 343, 344, 346 18, 53, 69, 73 373 209, 217, 223, 224, 233, 234, 246, 248, diplomi di riferimento 249, 252, 253, 255, 256, 257, 258, 259,

6

Catalano legge ÂŤMirilliÂť.

143


19 Cuvello antonio (antonino?)4 20 fimia Girolamo 21 finochiaro antonino 22 franco (de franco) Geronimo 23 Gaitano antonino 24 Gilestri Ercole 25 Gioeni Giovanni Tommaso 26 Guirrerio Giovanni 27 Guirrerio Giovanni paolo5 28 Guirrerio paolo 29 Gullo Giovanni filippo 30 Iacco francesco 31 Iarratana antonio 32 Inguanti antonino

cognome e nome

33 Inguanti paolo

144

260, 261, 262, 263, 264, 265, 269, 270, 271, 272, 273, 274, 275, 276, 277, 278, 281, 282, 284, 285, 286, 294, 297, 298, 307, 317, 318, 320, 321, 322, 323, 324, 328, 342, 343, 344 88, 115 74, 115, 198 208, 229, 237, 254, 279, 280, 283, 289, 290, 301, 352, 353 179, 182, 183, 188, 191, 201, 202, 203, 204, 205, 206, 207, 212, 215, 218, 221, 222, 227, 228, 230, 235, 236, 238, 240, 242, 243, 244, 245, 266, 291, 292, 293 246, 248, 249, 252, 253, 255, 256, 257 45 217 23, 24, 25, 29 39 19, 47, 61, 71 359, 362, 363, 365, 370, 371, 374, 375 15 104, 105, 109, 110 102, 103, 106, 111, 113, 137, 138, 139, 140, 141, 142, 143, 144, 145, 146, 147, 148, 150, 152, 153, 156, 157, 159, 160, 161, 167, 168, 170, 172, 173, 174, 175, diplomi di riferimento 178, 184, 185, 186, 187, 189, 192, 193, 194, 195, 196*, 198, 199, 200, 209, 213, 220, 223, 224, 225, 226, 239, 264, 265, 269, 272, 273, 274, 278, 281, 282, 284, 285, 286, 287, 288, 294, 297, 298 64, 65, 66, 70, 75, 76, 77, 78, 82, 83, 88, 89, 90, 91, 92, 97, 98, 99, 100, 101, 102,


34 35 36 37 38 39 40 41

42 43 44 45 46 47 48 49 50

103, 106, 107, 108, 111, 112, 113, 121, 134, 135 Intrigliolo Bernardo 45 Intrigliolo Nicola 308, 336, 337, 351, 354, 355, 356, 357 lamora agostino 304, 306, 319, 329, 330, 331, 345 lanza antonino 19, 30, 36, 37, 38, 41, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 54 lanza Biagio 98 larocca antonino 108, 113, 114, 120, 122, 141 liperni Eustachio 279, 290, 373 Medico (de Medico) 78, 132, 142, 143, 144, 145, 146, 147, Enrico 148, 152, 153, 156, 157, 158, 159, 160, 161, 164, 170, 172, 173, 174, 175, 178, 185, 186, 187, 189, 192, 193, 194, 195, 196* Merculanio vincenzo 79 Micaele pietro (frate) 217 78 Mililli6 Michele Mulia Giovanni Matteo 8 Nicola pietro da Messina 149 (frate) palazzo Giovanni 80, 84, 86, 87, 93, 119, 123, 124 pandolfo Giovanni 180, 181, 190, 211, 214, 241, 247, 267, Battista 283, 289, 301 pantano Guglielmo 79 pastore antonio 199 cognome e nome diplomi di riferimento

51 paternò Benedetto 4 52 paternò Giovanni filippo 81, 82, 85, 91, 92, 97, 100, 112, 134, 135, 136, 137, 143, 144, 145, 164, 167, 168 53 paternò Giovanni 34, 36 Tommaso 54 penna Nicola 7

7 8

Si è preferita la forma «Seminara» rispetto alle altre rinvenute al posto di essa. «Selvaggi» è lettura del Catalano (vedi, in proposito, la nota su «asmundo»).

145


55 pitrolo pietro 56 pou Geronimo 57 procita Giovanni Nicola 58 provinzali francesco 59 60 61 62 63 64 65 66

Ramundetta antonino Ramundetta Raimondo Richuli Gaspare Riera Gaspare Riera Giovanni Riera Melchione Rizari Giovanni Rizari pietro

67 Rizari vito 68 Salerno pietro 69 Sanginisi Giovanni Battista 70 Sanginisi Girolamo

71 Santangelo Blasco 72 Saronolla Giacomo cognome e nome 73 Scalisio andrea 74 Scammacca antonio Giacomo 75 Scammacca Giovanni 76 Seminara7 (Siminara;

16, 19, 25, 26, 27, 29, 32, 34, 36 63 359, 360, 361, 362, 363, 365, 366, 370, 371, 374, 375 200, 219, 220, 223, 224, 226, 231, 232, 233, 234, 239, 265 30, 34 317, 318, 320, 328, 347, 348, 349, 350 17, 19, 23, 24, 25, 26, 27 52, 68 151 33, 35, 40, 69, 73 4, 8, 9 15, 16, 17, 28, 30, 37, 38, 39, 41, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 54, 55, 56, 58, 59, 60, 61, 62, 65, 66, 67, 68, 70, 72, 74 51, 52, 54, 55, 56, 58, 59, 60, 62, 75, 77, 82 11, 12, 13, 14, 18, 22 307, 308, 309, 310, 311, 312, 313, 314, 315, 316 213, 219, 295, 302, 303, 309, 310, 311, 312, 313, 314, 315, 316, 321, 325, 326, 327, 332, 333, 334, 335, 336, 337, 338, 339, 340, 341, 342, 344, 346, 347, 348, 349, 350, 351, 354, 355, 356, 357, 359, 360, 361, 362, 363, 365, 366, 367, 368, 369, 370, 371, 374, 375 1 2 diplomi di riferimento 20, 21 308, 325, 327, 332 22, 31 258, 259, 269, 270, 273, 274, 286, 287,


Semenara) Giovanni Battista 288, 302, 303 77 Seminara Raimondo 367, 368, 369 42, 94, 95, 96 78 Silvaggi8 (Salvayo; Salvagio) luigi (ludovico) 79 Taranto andrea 326, 338*, 367, 368 80 Tuscano Tommaso 63 81 vivicito Simone 26, 29, 32


5. CaNCEllIERI E vICE CaNCEllIERI

149


1 Dalla lettura del documento di riferimento non si evince esplicitamente che a tale titolo sia da abbinare quello di vice cancelliere (vedi anche, sull’argomento, la nota sul diploma n.1).

150


cognome e nome 1 alexandro vincenzo v. canc. 2 ansalone Guglielmo v. canc.

3 ansano pasquale v. canc. 4 asmari Benedetto v. canc. 5 asmundo Girolamo v. canc.

6 Barberio (Barberis) filippo v. canc. 7 Bellomo Guglielmo vesc. canc. 8 Bonaiuto Guglielmo v. canc. 9 Caracciolo Nicola Maria vesc. canc. 10 Caracciolo Scipione vesc. canc. 11 Celano Giacomo v. canc. 12 Coco Giovanni v. canc.

diplomi di riferimento 122 218*, 219, 220, 221, 222, 223, 224, 225, 226, 229, 230, 231, 232, 233, 264, 265, 266, 268, 269, 270, 271, 272, 273, 275, 277, 278, 279, 280, 281, 283, 284, 285, 289, 290, 291, 293, 294, 295, 296, 300, 301, 302, 303, 304, 305, 306, 307, 308, 309, 310, 311, 312, 314, 315, 319, 321, 325, 326, 327, 328*, 329, 330, 331, 332, 345*, 347, 348, 349, 350, 351, 352 36, 49, 50, 51 62, 63, 64, 65, 66, 67, 68, 69, 70, 71 101, 102, 103, 104, 105, 106, 107*, 108, 113, 114, 115, 116, 117, 151, 152, 153, 154, 155*, 156, 157*, 158, 159*, 160, 185, 186, 187, 188*, 189*, 190, 191, 192, 193 6 3, 4, 10 80, 81, 135, 136, 137, 140, 142, 143, 144, 147* 164, 239, 255, 258, 260, 267, 274, 276, 282, 286, 287, 288, 313, 316, 317, 318, 320, 322, 323, 324 91, 92, 96, 97, 99, 100 161, 162*, 163*, 165*, 168, 169, 170, 172, 173, 174*, 175, 176, 177, 178, 179, 180, 182, 183 37, 38, 40

151


13 Curiale Donato v. canc. cognome e nome

148 diplomi di riferimento

14 Cuzzularo pietro v. canc. 235, 236, 237, 238, 240, 241, 242, 243, 244, 245, 246, 247, 248, 249, 250, 251, 252, 253*, 254, 256, 257, 259*, 261, 262*, 263* 15 faraone antonio 353, 354, 355, 356, 357, 358, 359, 360, vesc. canc. 361, 362, 363, 364, 365, 366, 367, 368, 370, 371, 372, 373, 374, 375 16 flore (de flore) Onofrio 1 vic. gen.1 17 Gebuiler pietro v. canc. 76, 77 18 Grandis (de Grandis) 2, 7, 8, 9 Matteo v. canc. 19 Iacco francesco v. canc. 13 20 Inguanti Matteo v. canc. 59, 60, 61 21 Intrigliolo pietro v. canc. 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48 22 Iuveni Giovanni v. canc. 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 75, 80, 81, 82, 83, 84 23 Iuveni Matteo v. canc. 31, 32, 33, 34, 35 24 larosa Girolamo v. canc. 16, 18, 19, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30*, 32, 33, 34, 35? 25 lombardo antonino 171, 181, 184, 209, 210, 211, 217 v. canc. 26 lombardo francesco 149, 150 v. canc. 27 Mancino Bernardino 78, 82, 86, 87, 88, 89, 90, 93, 94, 95, 109, v. canc. 110 28 Margarito Bernardo 14 v. canc. 29 Monsecato Guglielmo 137, 166, 137, 194, 195, 196*, 197, 198, v. canc. 199, 200, 201, 202*, 203, 204, 205*, 206, 207, 208, 212, 213, 214, 215, 216 30 Munsone Bartolomeo 125, 127, 128, 129, 149 v. canc. cognome e nome diplomi di riferimento


31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45

paternò Jaimo v. canc. 11, 85 penna Bartolomeo v. canc. 39 pou Gaspare vesc. canc. 72, 74 protopapa pietro v. canc. 15, 17, 20, 21, 98, 111, 112, 118 pusco Marsilio v. canc. 119, 120, 121, 123, 124, 130*, 131, 132, 133, 134 puteo Marsilio v. canc. 141, 145, 146 Riera Benedetto v. canc. 227, 228, 234 Rizari placido v. canc. 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 80, 83 Sanches Giovanni v. canc. 56, 57, 58, 73 Scarfillito Giovanni 5 v. canc. Senese vincenzo v. canc. 291, 292, 293, 294, 295, 296, 233, 234, 235, 336, 337*, 338*, 339, 340, 341, 342, 343, 344, 346, 369 Silivestro Tommaso 297, 298, 299 v. canc. Stizzia andrea v. canc. 12 Tornabeni Girolamo 126 v. canc. Tuscano Tommaso 52, 53, 54, 55 v. canc.


6. STATuTA RINvENUTI NEI TuTT’ATTi

1 le cifre numeriche fra parentesi fanno riferimento, quando ciò è reso possibile, ai diplomi col cui contesto il documento ha attinenza, le sigle in lettere indicano gli autori nelle cui opere esso è stato trascritto o segnalato. le sigle qui utilizzate sono le seguenti: Cat.= CaTalaNO TIRRITO, L’università di Catania nel secolo xv, cit. (docc. 158 e 163; in quest’ultimo si fa solamente riferimento al 286 del Sabbadini, a cui si apportano delle correzioni); NG-l= G. NICOlOSI GRaSSI – a. lONGhITaNO, Catania e la sua università, cit. (docc. 1, 3, 4*, 5, 6*, 7, 8*, 9, 10*, 11, 14*, 12*, 13); zito= G. zITO, Per la storia dell’università di Catania, cit. (appendice III, 43-46). va fatta una doverosa menzione della lettera del padre Della Marra (30 giugno 1897), nella quale lo studioso “presenta” ed illustra al rettore dell’università di Catania, con informazioni essenziali, «nove documenti... su per giù, Statuti». la maggior parte di questi documenti viene citata nel presente elenco, ma di qualcuno di essi non è riuscita chiara l’identificazione (cfr., per la lettera del Della Marra, l’appendice II del saggio di G. zito, cit., 35-36).

155


156


Statuta1 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25

1492-95, f. 159r (Statutum del 13 febbraio 1493, xII ind.) (23) Ta 1497-99, f. 4v (Statutum) (31) (Cat.) Ta 1497-99, f. 130v-131r (Statutum in dottorando rectore Studii) (34) (Cat.) Ta 1513-14, f. 15r-v (Statutum del 26 marzo 1514, II ind.) (57) (zito) Ta 1514-15, f. 95r (Statutum del 17 marzo 1514) (zito) Ta 1516-17, f. 53v-54r (Statuta Studii) (72) Ta 1523-24 (in 1522-24), f. 132v (Statutum per dottorarsi o laurearsi li bacilleri) (84) Ta 1524-25, f. 157v-158r (Statutum) (88) Ta 1524-25, f. 159v-160r (Statutum del 26 luglio 1525, xIII ind.) (88) (zito) Ta 1530-31, f. 73v-74r (Statutum) (120) (NG-l) Ta 1530-31, f. 135r-137r (Statutum) Ta 1531-32, f. 128v-129r (Statutum) (133) (zito) Ta 1532-33, f. 100r-v (Statutum) (124) Ta 1534-35, f. 29v-30r (Statutum) (141) Ta 1536-37, f. 143r (Statutum dell’11 maggio 1537, x ind.) Ta 1537-38, f. 178v-179r (Statutum del 24 luglio 1538, xI ind.) (156) Ta 1537-38, f. 185r (Statutum del 28 luglio 1538, xI ind.) (157) Ta 1540-41, f. 157v-158r (Statutum) (167) (NG-l) Ta 1540-41, f. 158r (Notizie sul collegio dei dottori) (167) (NG-l) Ta 1542-43, f. 88r (Statutum) (173) (NG-l) Ta 1542-43, f. 134v (Statutum) (175) (NG-l) Statuta1 Ta

1544-45, f. 173v (Statutum) (184) (NG-l) 1547-48, f. 138r (Statutum?) Ta 1549-50, f. 75r-76r (Statutum) (206) (NG-l) Ta 1549-50, f. 198v (Statutum circa dationem insigniorum) (211) (NG-l) 26 Ta 1551-52, f. 328v-330v (Statutum con elenco dei dottori) (218) (NG-l) 27 Ta 1552-53, f. 71v-72r (Statutum con elenco dei dottori) (223) (NG-l) 28 Ta 1555-56, f. 238r-v (Statutum) (239) Ta Ta


29 30 31 32

1555-56, f. 393r (Statutum) (241) 1563-64, f. 162v-163v (Statutum) (303) (NG-l) Ta 1576-77, f. 161r-v (Pragmatica dottorandorum) (NG-l) Ta 1576-77, f. 161v-163v (instructioni secreta) (NG-l) Ta Ta


7. GRafICO

159


GRaDUaTI pER DISCIplINa

arti Artibus et medicina Medicina Chirurgia iure civili iure canonico utroque iure Teologia Totale

4 31 10 4 122 10 113 81 375


BIBlIOGRafIa CappEllI a., Cronologia, cronografia e calendario perpetuo, hoepli, Milano 1930, versione anastatica del 1960. CaTalaNO TIRRITO M., Storia documentata della regia università di Catania. Parte prima: L’università di Catania nel secolo xv – Appendice, Di Mattei & C., Catania 1913. ID., L’università di Catania nel rinascimento, in Storia della università di Catania dalle origini ai giorni nostri, Catania 1934. COCO a.- lONGhITaNO a.- RaffaElE S., La facoltà di medicina e l’università di Catania, a cura di antonio Coco, Giunti, firenze 2000. lONGhITaNO a., Saggi di ricerca su fonti dell’Archivio Arcivescovile di Catania, in insegnamenti e professioni – L’università di Catania e le città di Sicilia, a cura di Gaetano zito con introduzione di Manlio Bellomo, II/1, Tringale Editore, Catania 1990, 55-103. NICOlOSI G.- lONGhITaNO a., Catania e la sua università nei secoli xv-xvii, seconda edizione ampliata con documenti inediti, Il Cigno Edizioni, Roma 2002. paCE G., «La cità ornata di homini docti et litterati» – Studenti e «doctores» di Caltagirone dal sec. xiv agli inizi del sec. xvii, in insegnamenti e professioni – L’università di Catania e le città di Sicilia, a cura di Gaetano zito, con introduzione di Manlio Bellomo, II/2, Tringale Editore, Catania 1990, 223-266. SaBBaDINI R., Storia documentata della regia università di Catania. Parte prima: L’università di Catania nel sec. xv, Catania 1898. zITO G., Archivio Storico Diocesano di Catania – inventario a cura dello stesso, Edizione aRCa s.r.l., Catania 1999. ID., Per la storia dell’università di Catania: l’Archivio Arcivescovile e il padre Luigi Della Marra, con tre appendici, in insegnamenti e Professioni – L’università di Catania e le città di Sicilia, a cura di Gaetano zito con introduzione di Manlio Bellomo, II/1, Tringale Editore, Catania 1990, 9-54 (appendice I: Saggio documentario sul Fondo università dell’Archivio Arcivescovile, 19-27; appendice II: Corrispondenza intercorsa fra p. Della Marra e l’università di Catania, 29-40; appendice III: Atti relativi alla vita dello Studio e titoli conseguiti dal 1508 al 1533, 41-54).


INDICE

INTRODUzIONE . . . . . . . 1. Gli «acta graduum academicorum» come fonte storica 2. Lo Studium catanese nella società e nella cultura rinascimentale siciliana . . . . 3. Ordinamento degli studi, esami e titoli accademici del Siculorum Gymnasium . . . . . . . . . pREMESSa . 1. i contributi antecedenti . . 2. Prospettive e propositi del presente lavoro 3. i contenuti esposti . . . Conclusione . . . .

. . . . .

NOTa SUlla fONTE

.

. .

. .

5 5

.

.

7

.

.

8

. . . . .

. . . . .

. . . . .

15 16 18 23 29

.

.

.

.

.

.

.

31

.

.

.

.

.

.

.

32

DIplOMI DI laUREa E DI BaCCEllIERaTO DEl fONDO TuTT’ATTi .

.

.

33

1. ElENCO DIplOMaTI pER ORDINE alfaBETICO .

.

.

.

.

97

2. ElENCO DIplOMaTI pER lUOGO D’ORIGINE

.

.

.

.

.

111

SIMBOlI ED aBBREvIazIONI

3. ElENCO DIplOMaTI pER DISCIplINa

.

.

.

.

.

.

125

4. DOCENTI pROMOTORI

.

.

.

.

.

.

139

5. CaNCEllIERI E vICE CaNCEllIERI

.

.

.

.

.

.

147

6. STaTUTa RINvENUTI NEI TuTT’ATTi

.

.

.

.

.

.

153

. . . 7. GRafICO Graduati per disciplina

. .

. .

. .

. .

. .

. .

157 159

BIBlIOGRafIa .

.

.

.

.

.

.

161

.

.

.


«DOCUMENTI E STUDI DI SyNaxIS»

G. zITO, La cura pastorale a Catania negli anni dell’episcopato Dusmet (1867-1894), Galatea Editrice, acireale 1987, pp. 596 a. GaNGEMI, i racconti post-pasquali nel vangelo di S. Giovanni. I. Gesù si manifesta a Maria Maddalena (Gv 20,1-18), Galatea Editrice, acireale 1989, pp. 288 p. SapIENza, Rosmini e la crisi delle ideologie utopistiche. per una lettura etico-politica, Galatea Editrice, acireale 1990, pp. 158 a. G aNGEMI , i racconti post-pasquali nel vangelo di S. Giovanni. II. Gesù appare ai discepoli (Gv 20,1931), Galatea Editrice, acireale 1990, pp. 294 a. GaNGEMI, i racconti post-pasquali nel vangelo di S. Giovanni. III. Gesù si manifesta presso il lago (Gv 21,1-14), Galatea Editrice, acireale 1993, pp. 524 G. SChIllaCI, Relazione senza relazione. Il ritrarsi e il darsi di Dio come itinerario metafisico nel pensiero di lévinas, Galatea Editrice, acireale 1996, pp. 418 a. GaNGEMI, Signore, Tu a me lavi i piedi? pietro e il mistero dell’amore di Gesù. Studio esegetico teologico di Gv 13,6-11, Galatea Editrice, acireale 1999, pp. 244


a. GaNGEMI, i racconti post-pasquali nel vangelo di S. Giovanni. Iv. pietro il pastore (Gv 21,15-19) G. MaMMINO, Gregorio Magno e la Chiesa in Sicilia. analisi del Registrum Epistularum, Edizioni arca, Catania 2004, pp. 240

Documenti e studi 10  

Ricerche per la storia delle diocesi di Sicilia - 1

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you