Mini Vademecum Ospitalità Sicura

Page 1

RIPARTIAMO. UNITI. PIU’ FORTI. PIU’ SICURI. PRONTI. H O T E L M A N A G E M E N T

Sanificazione Antibatterica

ALBERGHI LINEE GUIDA PER RIPARTIRE

#OSPITALITASICURA

Best Practices e Certificazione

STAFF & OSPITI IN SICUREZZA

CERTIFICATO SPENDIBILE


Premessa Il viaggiatore del post emergenza Covid-­‐19 non si accontenterà di sentirsi dire che “viaggiare o soggiornare in una struttura ricettiva è sicuro”, ma vorrà vedere attuati cambiamenti “fisici e ben visibili” che rendano davvero viaggiare più sicuro. Questo è quanto ha dichiarato Adam Blake, professore di economia e capo delle ricerche del dipartimento del turismo alla Bournemouth University in Inghilterra. In primo luogo, il presente documento si muove nella logica della precauzione per tutelare i lavoratori e gli ospiti da un rischio biologico generico (eguale per tutta la popolazione), per cui le indicazioni di riferimento sono quelle cautelari indicate dalle Autorità sanitarie. Oltre all’esigenze di rispondere alle richieste di rassicurazione del viaggiatore, infatti, ci sono delle esigenze reali di tutela della salute che questa emergenza ci ha dimostrato essere fondamentali. Molte strutture ricettive, anche case vacanze, inizieranno a porre maggiore attenzione ad una corretta pulizia e sanificazione dei locali. A tal proposito devono cambiare le modalità di monitoraggio e pulizia degli stessi. In secondo luogo, il documento contiene linee guida per agevolare gli albergatori nell’adozione di protocolli di sicurezza anti-­‐contagio: dunque gli alberghi dovranno trarre da questo documento gli elementi per elaborare propri specifici protocolli di sicurezza. In terzo luogo, proprio perché si tratta di certificazione, gli alberghi dovranno dare evidenza delle azioni adottate per tutelare la salute delle persone presenti all’interno dell’azienda e garantire la salubrità dell’ambiente di lavoro. Secondo Jan Freitag, vicepresidente di Lodging Insights, società di analisi dell’ospitalità, ritiene che sarà necessario mostrare come e quanto le strutture vengono pulite. Che questo possa significare disinfettanti per le mani ovunque o disinfettare regolarmente le superfici, sarà necessario comunicare apertamente ai clienti “ecco cosa stiamo facendo per tenerti al sicuro”. Chi sta scrivendo il presente documento auspica che, rispetto al passato, si inverta la tendenza di molte strutture ricettive a voler risparmiare sui costi di pulizia degli ambienti visto che con questa emergenza abbiamo compreso come non si tratti solo di una questione di igiene e pulizia delle camere ma di poter garantire appieno la salute propria e dei propri ospiti.


Norme di riferimento La Circolare del Ministero della Salute n. 5443 22/02/2020 stabilisce i prodotti da utilizzare e le procedure rispettare nel processo di decontaminazione degli ambienti da Covid-­‐19: Pulizia di ambienti non sanitari In stanze, uffici pubblici, mezzi di trasporto, scuole e altri ambienti non sanitari dove abbiano soggiornato casi confermati di COVID-­‐19 prima di essere stati ospedalizzati verranno applicate le misure di pulizia di seguito riportate. A causa della possibile sopravvivenza del virus nell’ambiente per diverso tempo, i luoghi e le aree potenzialmente contaminati da SARS-­‐CoV-­‐2 devono essere sottoposti a completa pulizia con acqua e detergenti comuni prima di essere nuovamente utilizzati. Per la decontaminazione, si raccomanda l’uso di ipoclorito di sodio 0,1% dopo pulizia. Per le superfici che possono essere danneggiate dall’ipoclorito di sodio, utilizzare etanolo al 70% dopo pulizia con un detergente neutro. Durante le operazioni di pulizia con prodotti chimici, assicurare la ventilazione degli ambienti. Tutte le operazioni di pulizia devono essere condotte da personale che indossa DPI (filtrante respiratorio FFP2 o FFP3, protezione facciale, guanti monouso, camice monouso impermeabile a maniche lunghe, e seguire le misure indicate per la rimozione in sicurezza dei DPI (svestizione). Dopo l’uso, i DPI monouso vanno smaltiti come materiale potenzialmente infetto. Vanno pulite con particolare attenzione tutte le superfici toccate di frequente, quali superfici di muri, porte e finestre, superfici dei servizi igienici e sanitari. La biancheria da letto, le tende e altri materiali di tessuto devono essere sottoposti a un ciclo di lavaggio con acqua calda a 90°C e detergente. Qualora non sia possibile il lavaggio a 90°C per le caratteristiche del tessuto, addizionare il ciclo di lavaggio con candeggina o prodotti a base di ipoclorito di sodio).


LA CAMERA D’ALBERGO Invitare gli ospiti a conservare i prodotti nel proprio beauty case.

Attenzionare durante la pulizia tutte le superfici della camera e del bagno, compresi il telecomando e la manopola di areazione utilizzando prodotti come Ipoclorito di sodio 0.1% o per le superfici che possono essere danneggiate dal sodio, Etanolo al 70% o perossido di idrogeno.

Eliminare elementi decorativi superflui o provvedere al lavaggio degli stessi a 90° ad ogni partenza.


LE AREE COMUNI

ü Hall e Reception; ü Sala Colazioni; ü Sala Ristorante; ü Centro Benessere; ü SPA e Piscine; ü Sala Fitness; ü Sale meeting.

Ø Sanificazione costante 24/7 dei sistemi di condizionamento (altamente consigliato); Ø Accessi contingentati e previa misurazione temperatura corporea; Ø Messa a disposizione di kit costituito da mascherina, guanti e soluzione disinfettante per le mani; Ø Posizionamento di erogatori di disinfettanti per le mani; Ø Posizionamento kleenex per evitare contatto diretto con pulsantiere, maniglie, microfoni, cancelleria; Ø Presenza di personale in ausilio, formato sulle buone pratiche di contenimento del rischio da diffusione coronavirus.


I LOCALI ACCESSORI

ü Corridoi e Ascensori; ü Cucina; ü Offices e Guardaroba; ü Lavanderia; ü Parcheggio.

Ø Tutto il personale in turno dispone di mascherina e guanti monouso ed è formato alla gestione del contenimento rischi; Ø Sanificazione più volte al giorno o in ogni evenienza, con ipoclorito di sodio o soluzione etilica al 70% di: • corrimano; • pulsantiere e spazi ascensori; • locali cucina e sala; • arredi sala ad ogni servizio; • locali lavanderia (almeno una volta al giorno); • office (almeno una volta al giorno); • guardaroba (almeno una volta al giorno); • spogliatoi: ogni fruitore sanifica il proprio armadietto almeno una volta al dì. Ø Parcheggio: il personale addetto al parcheggio dispone, a portata di mano, di soluzioni disinfettanti, da fornire per uso immediato da parte dell’ospite in arrivo in struttura. NOTA: la trasmissione del COVID può avvenire anche con le calzature. E’ quindi buona norma utilizzarne di facilmente lavabili, anche sulla suola. E’ consigliabile o il cambio in entrata in azienda o la loro sanificazione con alcol etilico.


LO STAFF E I FORNITORI Misurare quotidiana la temperatura a tutto lo staff nel rispetto della normativa sulla privacy, ovvero non registrando o divulgando a terzi il risultato. Dotare lo staff di DPI (mascherina chirurgica, guanti monouso e gel) e prevedere incontri formativi sulla prevenzione del contagio.

Comunicare ai fornitori ed eventuali ditte appaltatrici le regole previste dall’hotel per l’ingresso in struttura. Estendere loro le regole previste per il proprio staff chiedendo l’uso di DPI.


INTERAZIONE CON GLI OSPITI Il personale, soprattutto quando deve interagire con gli ospiti, deve essere dotato di DPI e detergere le mani o i guanti monouso indossati con gel alcolici. Importante pulire le superfici o gli oggetti (penne, POS di pagamento, etc..) con cui i clienti sono entrati in contatto. Mantenere, sempre, ove possibile, la distanza di almeno un metro tra staff e ospiti. Prevedere l’accesso limitato e cadenzato degli ospiti ai locali comuni.


PRODOTTI E ATTREZZATURE DA USARE

Abbinare ai comuni detergenti, dei prodotti per la sanificazione* quali: Ipoclorito di sodio 0.1% o Etanolo al 70% o perossido di idrogeno.

Sanificare costantemente le attrezzature, come i carrelli, e coprire le dotazioni su essi presenti.

Alla riapertura dell’hotel prevedere Nebulizzazione ambienti interni e Irrorazione ambienti esterni con i prodotti indicati alla sanificazione*.


www.sondershotels.com

Sonders Hotels Management è un brand

© Le informazioni e le illustrazioni presenti in questo documento sono coperte da copyright.


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.