Page 1

ANNO XVI - N. 4 APRILE 2008 - MENSILE DI TURISMO E CULTURA - Via Nazionale, 204 - 00184 Roma, Tel. 06/4871721 - Fax 06/4871618 - Aut. Trib. Roma 469/92 - 31/7/92 - Tariffa R.O.C.-Poste Italiane S.p.A.- Sped. in Abb.Postale - D.L. 353/2003 (conv. In.L.27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1, DCB Roma - prezzo a copia € 3,25 - filiale di Roma

www. travellinginterline.it

Vendita Alitalia Fuochi d’artificio fino all’ultimo Se gli italiani fossero un popolo unico anziché un collage di regioni, si sarebbe dovuta esprimere soddisfazione per il fatto che alla fine almeno uno dei due aeroporti nazionali intercontinentali veniva prescelto e rilanciato dall’acquirente

I

casi Swissair e Sabena, per rimanere in Europa tralasciando Pan American, hanno dimostrato all’opinione pubblica mondiale che una compagnia aerea, anche se blasonata, può scomparire nel giro di ventiquattrore. Poiché i due fallimenti succitati hanno riguardato compagnie di Paesi molto vicini all’Italia e ben conosciute nel nostro mercato, vi erano non poche ragioni per ritenere che quegli eventi fossero rimasti impressi alla nostra opinione pubblica. Niente di più sbagliato. A giudicare dalle polemiche e dalle litanie che hanno accompa-

L’individuazione delle responsabilità nell’odierno contratto di trasporto aereo

Il fenomeno è in espansione, ma fra gli ADV c’è chi preferisce continuare da solo...

I

l fenomeno dell’associazione delle agenzie turistiche in network (o franchising) è in forte espansione, sotto la spinta del mercato. Le attuali dimensioni del fenomeno aggregativi si avvi-

In caso di incidente ad un servizio di linea gestito con le caratteristiche del code-sharing, assume la responsabilità – e quindi risponde degli eventuali danni– il vettore che opera materialmente quel volo, o la consorella (o consorelle) partner che hanno venduto loro titoli di viaggio su quel servizio?

C

ode sharing, franchising, leasing (wet & dry), ACMI….sono solo alcune delle forme che possono distinguere l’odierno modo di operare un volo. Sono modalità le quali hanno in comune l’entrata in scena di un nuovo soggetto oltre ai due che hanno da sempre distinto il classico contratto di

trasporto, e cioè passeggero e vettore. Nulla di particolare se il volo si svolge senza problemi, ma le cose sono destinate a complicarsi terribilmente in caso di disguidi o di incidenti. E poiché

a pag. 4

a pag. 10

a pag. 20

da pag. 24 a pag. 27

SPECIALE

SPECIALE

Il treno all’attacco dellaRoma-Milano

Viaggi e Offerte Interline

A. B.

Continua a pag. 2

Crociere

Villaggi

Tour Operator: via alle danze per la stagione estiva

I

INCHIESTA NETWORK

l rafforzamento dell’euro spinge da una parte, la ripresa ritardata frena dall’altra: inizia così il balletto delle cifre, delle previsioni, delle congetture. Non dotati di sfera di cristallo,

come ogni anno, con la stagione estiva dietro l’angolo, ci si interroga sull’andamento del mercato turistico. Con la figura del turista profondamente cambiata negli ultimi anni, s’impone la necessità di adottare un marketing turistico ad orientamento sociale. Lo scenario è complesso ed articolato: i T.O. sono sempre più impegnati ad elaborare soluzioni d’offerta personalizzate e differenziate; gli agenti di viaggio necessitano di ricostruire l’interazione face to face. Chi punta ad una corretta politica dei prezzi, chi sul mantenere attivo il mercato con prenotazioni anticipate, chi spera nel ritroAntonella Pino d’Astore

Continua a pag. 16

Antonio Bordoni

Angelo Sessa

Continua a pag. 8

Continua a pag. 19


Vendita Alitalia Fuochi d’artificio fino all’ultimo Segue da pag. 1 gnato l’acquisizione del nostro vettore nell’orbita franco-olandese, dobbiamo invece annotare come evidentemente tutti avevano già dimenticato l’ipotesi di fallimento che più volte era stata paventata nei confronti di Alitalia; sull’argomento tutti hanno dimostrato di avere la memoria corta. Chi pensava che con l’offerta del primo gruppo mondiale nel campo dell’aviazione commerciale, la story di Alitalia fosse finalmente giunta al suo epilogo, aveva peccato di ottimismo. L’agonia della compagnia doveva riservare sorprese fino all’ultimo istante, complice il periodo di vuoto governativo, una prima proposta troppo rigida avanzata da AF-KL e i tentativi di sfruttarla dal punto di vista elettorale. Momento peggiore non poteva essere scelto. Precisato quanto sopra soffermiamoci a meglio analizzare l’approccio del gruppo franco-olandese all’AZ. Se si analizzano con obiettività le cronache che hanno accompagnato il declino del nostro vettore di bandiera, si potrà riscontrare come molti avessero affermato che Alitalia non si vende se prima non viene risanata. Avrebbe dovuto essere noto infatti che una compagnia disastrata non si sarebbe potuta vendere, ma semplicemente svendere, e la differenza fra i due termini non è di poco conto. Il fatto è, e anche questo particolare in molti hanno fatto finta di dimenticare, che i personaggi che si sono succeduti ai vertici della compagnia, personaggi nominati dall’azionista di maggioranza ossia il Ministero del Tesoro, non sono stati in grado di portare avanti e concretizzare la tanto auspicata opera di risanamento. In poche parole abbiamo fatto tutto da soli: decadimento e annichilimento; e in questa opera di disfacimento non possiamo dare la colpa a nessun “cattivo straniero”. Ora, trascurando questi non certo insignificanti precedenti, con chi se la sono presa giornali, radio e televisione ? Semplice a dirsi: basta creare la figura dell’acquirente furbetto; in questo caso anziché ricorrere al termine più volte usato del furbetto del quartiere, siamo in presenza dei furbetti dell’aria. Di coloro che acquistano un tesoro facendo elemosina. Un tale rimescolamento delle carte in tavola, il fingere di ignorare come e perché si è giunti alle condizioni di coma, lascia davvero esterrefatti. E questa sarebbe informazione? La verità è che a meno che non si voleva davvero farla fallire, bisognava essere perlomeno soddisfatti del fatto che si era trovato qualcuno disposto a acquisire Alitalia nelle condizioni in cui essa era ridotta. Tutto il resto è aria fritta o polveroni privi di logica dal momento che era risaputo che se una società è in odore di fallimento le modalità di acquisizione non possono certo essere delle migliori. E di polveroni ne sono stati creati non pochi, fino a far apparire una proposta indecente quella presentata dal gruppo francoolandese. In realtà non bisognava soltanto raccontare che Alitalia veniva acquistata per una elemosina corrispondente a 138 milioni di euro, ma anche che essa aveva debiti per 1 miliardo 400 milioni di euro (tale cifra secondo alcuni oscil-

2

lava fino a 1.7) e necessitava di una ricapitalizzazione di circa un altro miliardo di euro; ciò significava che chi l’acquistava, a prescindere dal prezzo di vendita, si accollava un debito che eccedeva i 2 miliardi di euro. Eventualmente se proprio si volevano fare due conti, chi tanto si indignava verso la proposta indecente avrebbe dovuto pure ricordare, per amor di correttezza, che in vent’anni di ricapitalizzazioni, Alitalia ha mandato in fumo circa 15 miliardi di euro per la maggior parte proveniente dalle tasche dei contribuenti italiani. Di certo si può dire che la vendita di Alitalia al gruppo franco-olandese sarebbe stata commentata con ben altri toni se si fosse tenuto fuori il dossier Malpensa dalla vicenda; i due problemi andavano tenuti distinti. È scontato e lapalissiano che la crisi di un vettore di bandiera abbia riflessi negativi con uno o più degli scali nazionali ove quel vettore si appoggiava. Se gli italiani fossero un popolo unico anziché un collage di regioni, anche in questo caso si sarebbe dovuta esprimere soddisfazione per il fatto che alla fine almeno uno dei due aeroporti nazionali intercontinentali veniva prescelto e rilanciato dall’acquirente: dopotutto non ci risulta che Roma sia in Francia. E ancora, cosa avrebbe impedito agli industriali del nord, che tanto anelavano a mantenere i voli a lungo raggio su MXP, a mettersi d’accordo e formare una cordata italiana da presentare come concorrente all’acquirente straniero ? Ma una tale offerta avrebbe dovuto esternarsi prima che AF-KL fosse rimastase l’unica alternativa, e non a posteriori in piena campagna elettorale per assicurarsi i voti dei pro-Alitalia/italiana e dei pro-Malpensa. Una sacrosanta verità a tal proposito è stata esternata dal Senatore Bossi il quale ha ricordato come gli industriali si buttino ove c’è da fare profitto e non certo in una industria come quella aerea. È inoltre inopportuno che durante una fase così delicata vi sia stato chi è ricorso alle vie giudiziarie per rientrare in gioco o per reclamare danni per l’abbandono di Alitalia da Malpensa. È in questo scenario di guerra che ha visto gli italiani essere tutti contro tutto che i vertici franco-olandesi devono aver maturato la convinzione che fosse opportuno inserire nel testo dell’accordo alcune clausole, da talune fonti nostrane definite “umilianti e paternalistiche”, onde tutelarsi da future, eventuali sorprese. Gli strascichi giudiziari che hanno fatto seguito al fallimento dell’accordo KLM-AZ del 1999 hanno rappresentato una salutare lezione che qualcuno evidentemente voleva evitare di ripetere. Così come pure, conoscendo l’indecisionismo che contraddistingue la nostra politica, era stata inizialmente fissata la data inderogabile del 31 marzo per chiudere il caso. Tutto ciò è stato visto come un diktat, come un prendere o lasciare, ma in realtà chi ha seguito le vicissitudini di Alitalia negli ultimi vent’anni è nelle condizioni di meglio comprendere il perché di queste drastiche prese di posizione. È inutile nasconderlo: il mercato italiano è

un mercato ricco, di tutto rispetto che fa gola alle compagnie aeree. Un mercato che era nostro compito sfruttare, e che invece la nostra compagnia Alitalia ha lasciato alla mercè degli stranieri; anche di questo si deve tener conto nelle valutazioni complessive dell’operazione della vendita. Ma al tavolo dei negoziati che ha visto confrontarsi sindacati italiani e vertici franco-olandesi questo punto non poteva venir sfruttato quale strumento di negoziazione per il semplice fatto che così come oggi sono regolati i collegamenti comunitari, una compagnia come l’Air France può aprire quanti voli vuole da un nostro scalo verso Parigi e da quest’ultimo punto portare i nostri passeggeri in giro per il mondo. Il problema è di trovare slot liberi sui principali aeroporti ed è proprio questo il maggior appeal di una acquisizione come quella di Alitalia. In altre parole, in caso di acquisto, Air France e Klm all’improvviso si troverebbero nelle condizioni di disporre di nuovi slot sullo scalo di Fiumicino. Infatti, nel momento in cui i velivoli AZ entrerebbero a far parte del gruppo, un volo Alitalia in uscita da Fiumicino diventa un volo AZ-AF-KL con il relativo revenue che entra nelle casse del gruppo. (questo articolo è stato chiuso il 29 marzo 2008) Poiché la domanda di voli c’è, ma la nostra compagnia di bandiera era rimasta con una manciata di pochissime destinazioni a lungo raggio, appare evidente che il gruppo puntava a catturare tutta questa potenzialità. Questo aspetto è ciò a cui l’acquirente era interessato, ed è un qualcosa che – inutile negarlo- ha un notevole valore, per questo Spinetta era certo di rimettere la compagnia in utile nel giro di poco tempo. Un aspetto sul quale invece non ci troviamo affatto in sintonia con il CEO d’oltralpe, è il settore cargo ove appare più che chiara la volontà dei franco-olandesi di tirare al massimo la corda dalla loro parte. Il settore cargo Alitalia con i suoi cinque MD11 doveva rimanere a Malpensa, a prescindere dalle moratorie. Il piano di Spinetta di riempire le stive degli aerei passeggeri con la merce, significherà veder aumentare la mole del camionato che si muoverà lungo le già intasate autostrade italiane ed europee. E la compagnia che ne trarrà vantaggio sarà la Lufthansa che, al contrario di quanto affermato da Spinetta secondo il quale gli MD11 sui voli oltre le 9 ore non sono economici, con i suoi 16 MD11 tutto-cargo continua a macinare ottimi risultati. Il piano presentava luci ed ombre, è indubbio, ma l’accoglienza verso chi era disposto a comprare una compagnia disastrata, piena di debiti, con una flotta obsoleta avrebbe dovuto essere di altro tono, specialmente considerando che le critiche venivano da quegli stessi che avevano contribuito non poco a ridurla in condizioni pietose. Ma gli italiani invece di far tirare fuori due miliardi di euro al gruppo franco-olandese per il rilancio della loro compagnia, opportunamente nella loro ottica miope e incoerente, hanno addirittura rimesso in ballo Pantalone, ossia la possibilità che a pagare altri prestiti-ponte, oltre ai tanti miliardi già concessi al nostro vettore per farlo sopravvivere, fossero ancora i cittadini italiani. Magari per rimettere su una nuova Alitalia che nascesse esattamente con gli stessi problemi che l’hanno distrutta ma che –udite, udite- almeno così rimaneva italiana. Una semplice curiosità: perché ci si ricorda di essere italiani quando si tratta di decidere sull’acquirente dell’Alitalia, e si dimentica di essere italiani quando Fiumicino viene scelto al posto di Malpensa?

SOMMARIO L’INDIVIDUAZIONE

1,8

DELLE RESPONSABILITÀ…

PAG.

VENDITA ALITALIA INCHIESTA NETWORK TOUR OPERATOR: VIA ALLE… SPECIALE CROCIERE MSC CROCIERE, COSTA CROCIERE DI VIAGGIO IN VIAGGIO SPECIALE VILLAGGI VERATOUR, FUTURA VACANZE OTA VIAGGI, BLU-EXPRESS.COM VIAGGI DEL MAPPAMONDO, 4WINDS, VERATOUR CONDOR, SETTEMARI, CABO VERDE TIME KIKLOS, CHINASIA, AUSTRIA IL TRENO ALL’ATTACCO..., BINI VIAGGI ALPITOUR, FRANCOROSSO, ED È SUBITO VIAGGI, PASSEPARTOUT AEROFLOT, TUNISAIR, THAI AIRWAYS SOGLIA GROUP, BUDGET, VAMOS INTERNATIONAL POLYCASTRUM VIAGGI, TACA, ALI LATINE VIAGGI E OFFERTE INTERLINE

“ 1,2 “ 1,19 “ 1,16-18 “ 4 “ 4,6 “ 8 “ 10 “ 12 “ 14 “

16

“ “ “ “

17 18 19 20

“ “

21 22

23

“ ”

23 24-27

www.travellinginterline.it redazione@travellinginterline.it

Editore e Direttore Responsabile

Liliana Comandè l.comande@travellinginterline.it

hanno collaborato: Antonio Bordoni, Cecilia Emiliozzi, Pino Magnani, Antonella Pino d’Astore, Oriana Schembari, Angelo Sessa Corrispondenti regionali: Lombardia: Eleonora Boggio, Giuseppe Curti, Roberta Folatti, Alberto Lentini, L. Francesca Rebonato Campania: Katiuscia Laneri Emilia Romagna: Biancamaria Rossi, Paolo Ferrari Liguria: Virgilio Zanolla Puglia: Domenico Matarrese Toscana: Valerio S. Provvedi Triveneto: Davide Pavanello Responsabile Relazioni Esterne Marco Comandè m.comande@travellinginterline.it

Editrice Interline International Club Via Nazionale, 204 - 00184 Roma Tel. 06/4871721 - Fax 06/4871618 E-mail: redazione@travellinginterline.it Progetto grafico e impaginazione Format Roma s.r.l. Stampa SEA - Roma Spedizione in abb. postale Gruppo 45% - Roma Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

Antonio Bordoni

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


di Oriana Schembari

SPECIALE

P

resentati al Seatrade di Miami, i dati Cemar confermano l’incremento del mercato crocieristico anche per il 2008. Il comparto turistico dove si registra la maggiore crescita esponenziale vede l’Italia raggiungere ottimi livelli. Secondo i dati presentati da Sergio Senesi, Presidente della Cemar, Civitavecchia sarà il primo porto del Mediterraneo, con 1.800.000 croceristi previsti, superando così anche Barcellona. L’aumento dei passeggeri movimentati è pari all’11% rispetto al 2007 e quest’anno saranno in totale 68 i porti toccati dalle 148 navi delle diverse compagnie che operano in Italia. I numeri parlano chiaro: nel 2008 nel nostro paese sono attesi circa 8.550.000 di croceristi e saranno 4.720 (+8,5%) le toccate nave. Diminuiscono il numero di scali, invece, segno di una diversa strategia delle compagnie che tendono a costruire navi sempre più capienti e lussuose; entro il 2010, inoltre, più di 20 unità saranno pronte, segno di una prospettiva di crescita che si nutre anche del processo di “destagionalizzazione” in atto, il numero dei croceristi invernali è infatti raddoppiato negli ultimi quattro anni. I grandi Gruppi americani sono fortemente presenti nel Mediterraneo: il Gruppo Carnival e il Gruppo RCC coprono ben il 66,8% del traffico nei porti italiani: nel dettaglio il Gruppo Carnival, di cui fa parte anche Costa Crociere, movimenterà 3.660.000 passeggeri in Italia, mentre il Gruppo RCC arriverà a 2.055.000 passeggeri. Ai due colossi si aggiunge anche l’europea MSC Crociere, che arriverà a 1.365.000 passeggeri. I porti italiani più favoriti dal mercato

Crociere Dai dati Cemar l’Italia al primo posto nel mercato crocieristico 2008 Civitavecchia, primo porto nel Mediterraneo crocieristico saranno in ordine: Civitavecchia, Venezia, Napoli, Livorno, Savona, Genova, Palermo, Bari, e Messina. Sergio Senesi ha commentato “L’Italia, grazie alla sua posizione predominante e alle forti attrattive turistiche, è toccata in media 2,8 volte per ogni crociera nel Mediterraneo. Questa crescita rappresenta una grande occasione per i porti italiani, per dimostrare di aver raggiunto una maturità tecnica e operativa, ma allo stesso tempo una difficile prova”. Il presidente della Cemar infatti sottolinea che non

tutti i porti italiani coinvolti sono in grado di “gestire e supportare in maniera efficace un movimento di passeggeri di così ampia portata”, con il conseguente rischio di un forte disagio e danno d’immagine. Nel 2007 sono stati diversi i casi in cui le navi non hanno trovato posto nei porti già designati, costringendole così a sostare in rada con migliaia di passeggeri a bordo. Urgono quindi interventi seri e tempestivi, basati sulle reali possibilità dei porti e su un’organizzazione più attenta e affi-

dabile Risultati positivi si registrano anche nel mercato delle crociere sui fiumi. I paesi europei coinvolti in questi itinerari sono almeno 12 e la crociera sui fiumi presenta una molteplicità d’attrattive, che vanno dall’ambito culturale e paesaggistico a quello eno-gastronomico. Inoltre, anche qui il rapporto qualitàprezzo è estremamente favorevole, tanto che sempre più italiani dimostrano di apprezzare questa scelta. Sono oltre 180 le navi impegnate in questo settore e circa 1.250.000 i passeggeri che ogni anno scelgono di navigare sui principali corsi d’acqua europei. Le compagnie leader sono CroisiEurope, con 32 navi, seguita da Viking River Cruises, che ha a disposizione 23 navi, e Peter Deilmann, la cui flotta è composta da 11 unità.

MSC Crociere punta a conquistare nuovi spazi e la flotta aumenterà di 4 unità entro il 2010, raggiungendo il milione di posti letto. Nasce la nuova ammiraglia MSC. Il 5 aprile il varo di MSC Poesia

T

utto è pronto per l’inaugurazione della nuova ammiraglia di MSC Crociere. MSC Poesia prenderà per la prima volta il largo il prossimo 5 aprile da Dover. Per l’occasione si svolgerà una festa con ospiti internazionali tra i più rappresentativi dell’italianità del mondo, Sofia Loren e Andrea Bocelli, e alcuni personaggi dello star system e della musica, la cantautrice folk Kt Tunstall, la promessa della musica jazz Peter Grant, che per l’occasione sarà accompagnato dalla The Ronnie Scott’s Orchestra e la nota dj della BBC Fearne Cotton. La più grande nave della flotta misurerà 89.600 tonnellate, 294 metri di lunghezza, 50 metri di altezza e 32 di larghezza. Disporrà di 1.275 cabine di cui l’80% esterne e il 65% con balcone

4

e 16 ponti di cui 13 di pubblico accesso. A questi si aggiungono 22.000 mq di aree pubbliche, 7 poli spettacolo tematici, 2 piscine e 4 vasche idromassaggio e l’area benessere - AUREA SPA - di 1500 mq.

Grandi numeri pensati, però, nel rispetto dell’ambiente e costruiti in modo tale da causare il minor danno ecologico possibile. Per la prima volta in una nave da crociera la carena è stata rivestita con un’innovativa pittura ecologica a base di silicone, che non rilascia in mare alcuna sostanza inqui-

nante. Inoltre i suoi motori consentono un notevole risparmio di carburante ed emissioni di gas. Particolare attenzione sarà data su Msc Poesia, così come nelle altre gemelle Orchestra e Musica, alla gastronomia. 4 ristoranti, Le Fontane, Il Palladio, La Cafeteria Villa Pompeiana e l’Obelisco, Ristorante à la Carte, 10 Bar, due dei quali esterni, e il Kaito Sushi Bar, come sulla gemella MSC Musica, con atmosfere giapponesi, giardino zen e opere d’arte a tema. Una varietà di scelte che incontrerà il gusto degli ospiti che potranno scegliere fra ben 71 menu settimanali, 280 portate diverse e un’offerta di oltre 200 vini pregiati, prodotti e selezionati da esperti italiani ed internazionali. Si potranno gustare le autentiche specialità italiane, dalla pizza doc, ai veri tortellini emiliani e il gelato artigianale preparato direttamente a bordo, così come le altre pietanze cucinate da chef professionisti. Per la prima volta una nave MSC viene inaugurata fuori dal territorio italiano. Non è Continua a pag. 6

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Segue da pag. 4 una scelta causale, sottolinea il CEO Pierfrancesco Vago, “Il mercato inglese delle crociere è in continua crescita e costituisce un’interessante area dove consolidare il nostro brand all’insegna del viaggiare italiano. Sempre più inglesi verranno in Italia per partire sulle nostre navi”. Il giorno dopo l’inaugurazione, MSC Poesia partirà per la sua prima crociera di14 giorni, con scali a Cork, Lisbona, Barcellona, Civitavecchia, Napoli, Messina, Dubrovnik ed arrivo a Venezia. Qui resterà posizionata nella stagione estiva 2008 per crociere di 7 notti nel Mediterraneo Orientale. Da ricordare che a Dover sarà di passaggio proprio nei giorni successivi una nave crociera che ha scelto un tema particolare per il suo itinerario. Dedicata agli appassionati dei giochi da tavolo, ma anche ai dilettanti che potranno usufruire di appositi corsi, MSC Lirica proporrà la Crociera del Bridge, in partenza il 29 marzo da Fort Lauderdale alla volta di San Juan, St. John,

SPECIALE CROCIERE

Fort de France, Funchal, Vigo, Le Havre, Dover e arrivo ad Amsterdam il 16 aprile 2008. Tornei, giochi, quiz si affiancheranno ai tradizionali divertimenti offerti da MSC Lirica, con quote a partire da 1550 Euro a persona con tariffa PrimaPremia. Ma la famiglia MSC non smette di crescere. Già il 18 dicembre prossimo sarà pronta MSC Fantasia, che insieme alla gemella Splendida, costituirà una nave di nuova generazione, all’insegna di più alti livelli di lusso ed eleganza. Ci sarà un’area Vip dedicata, MSC Ya-

cht Club, con 99 suite molto spaziose, spazi riservati quali bar, solarium, 2 vasche idromassaggio, 1 piscina skydome, l’observation lunge, e la particolarità che contraddistingue questa nave: un “Butler Service” 24 ore su 24 di, la presenza di un maggiordomo dedicato ogni 5 cabine. Ed è proprio la figura del Butler ad accogliere nel sito dedicato www.mscfantasia.com i visitatori che vorranno esplorare virtualmente la nuova nave. Dopo le tante novità che la compagnia propone ogni anno a ritmi così eleva-

ti, non sorprende la necessità di un nuovo assetto interno, con una riorganizzazione della Direzione commerciale in particolare. Si è deciso di creare infatti tre aree distinte: Europa Latina (Italia, Spagna e Portogallo), Mercati Internazionali e Mercati Emergenti. Per la direzione di questa ultima nuova area è stato scelto Alfredo Spadon. Un scelta strategica per una società che punta a conquistare nuovi spazi e la cui flotta entro il 2010 si accrescerà di 4 unità, raggiungendo il milione di posti letto.

Costa Crociere: secondoE.C.C. è la prima compagnia in Europa La forte crescita ha indotto la compagnia italiana a investire già da diversi anni nel settore della formazione

I

l rapporto European Cruises Contribution 2007 rende noti i numeri del mercato crocieristico in Europa. Un settore che, come è noto, vive un periodo di grande crescita: aumentano le somme investite dalle compagnie, la loro capacità di creare ricchezza e posti di lavoro e la loro incidenza complessiva nel turismo europeo. A livello mondiale l’Europa, infatti, è leader per la progettazione e la costruzione navale: secondo il rapporto, l’industria delle crociere nel suo complesso ha investito nel 2006 oltre 4,1 miliardi di euro per la costruzione e la manutenzione di navi da crociera in Europa; alla fine del 2006 i cantieri europei avevano ordini per 36 nuove navi per un valore complessivo di 14,9 miliardi di euro. La compagnia Costa ottiene, secondo i dati ECC, il primato nel settore con 1.100.000 ospiti totali nel 2007, 12 navi in servizio, altre 5 nuove navi ordinate per un valore di 2,4 miliardi di euro che entreranno in funzione entro il 2012. La flotta Costa sarà composta così da 17 navi per una capacità di 46.400 ospiti totali, consolidando la sua posizione di leadership in Europa. Nel 2006 la compagnia italiana ha portato in vacanza a bordo delle sue navi 880.000 ospiti totali che nel 2007 sono saliti a 1.100.000, stabilendo un vero e proprio record in Europa. Costa Crociere prevede in soli 3 anni un incremento di quasi il 50% degli ospiti totali, che nel 2010 dovrebbero raggiungere quota 1,5

6

milioni. Nel 2006 il giro d’affari totale del gruppo Costa Crociere S.p.A. (che comprende oltre al marchio Costa Crociere anche Aida Cruises e Iberocruceros) è stato di 1,658 miliardi di euro, saliti nell’anno appena concluso a oltre 2 miliardi nel 2007. Intanto comincia la stagione primavera estate e Costa rafforza la propria partnership con la città di Napoli, alla quale è legata da una fortissima presenza, oltre che dalla partecipazione al terminal del porto partenopeo e dalla sponsorizzazione della squadra di calcio. Ad aprile su Costa Magica saranno girate alcune nuove puntate della soap “Un posto al sole”, prodotta a Napoli, durante alcuni giorni di sosta nel porto della città. Per il 2009 sono diverse le novità e anche Napoli, secondo le stime, godrà di fortissimi benefici. Complessivamente gli scali Costa nella città nel 2009 saranno 56, per un totale di circa 180.000 ospiti movimentati, cifra sostanzialmente in linea con il numero di ospiti previsti già per quest’anno. L’indotto economico

stimato da Costa Crociere a Napoli e in Campania raggiunge circa 23 milioni di euro, che comprendono 12 milioni di euro di spesa media prevista dagli ospiti Costa durante gli scali nel porto partenopeo nel 2008, e 11 milioni circa di acquisti, spese per servizi portuali ed escursioni da parte della Compagnia. Nel corso degli ultimi dieci anni la presenza di Costa Crociere a Napoli si è fortemente consolidata. Gli ospiti Costa provenienti da Napoli e provincia sono più che triplicati, passando dagli 11.000 del 1997 ai 35.000 del 2007 Il nuovo catalogo 2009 prevede la sostituzione di Costa Magica da parte di Costa Concordia per le crociere nel Mediterraneo con l’itinerario Napoli, Palermo, Tunisi, Palma, Barcellona, Marsiglia, Savona. La nuova nave ha una stazza di 114.500 tonnellate di stazza e può ospitare 3.780 passeggeri in totale. Nel 2009 saranno confermate anche le crociere di 11 giorni di Costa Europa, dirette in Egitto, Grecia, Cipro e Mar Nero, e in autunno arriverà anche Costa Mediterranea, in grado di ospitare in totale 2.680 passeggeri nelle sue cabine ispirate ai pa-

lazzi nobiliari italiani, per le crociere nel Mediterraneo orientale. Novità assoluta del 2009 sarà l’inserimento della bellissima Capri. Complessivamente l’offerta di Costa Crociere per il 2009 aumenterà del 12% rispetto a quest’anno, grazie all’entrata in servizio, in aprile e in maggio, delle 2 nuove ammiraglie Costa Luminosa, che ha una capacità massima di 2.828 ospiti, e Costa Pacifica, per una ospitalità di 3.780 passeggeri. La flotta Costa salirà così a un totale di 14 navi, per una capacità complessiva di circa 36.000 ospiti totali, confermandosi come la più grande d’Europa. La forte crescita ha indotto la compagnia italiana a investire già da diversi anni nel settore della formazione, al fine di istruire personale altamente qualificato da impiegare a bordo delle sue navi. Recentemente è stata inaugurata a Giacarta, in Indonesia, una nuova scuola di formazione dedicata al personale alberghiero di bordo. Si tratta della sesta scuola aperta da Costa nel mondo: 5 formano solo personale di bordo, e sono gestite direttamente dalla compagnia italiana o in joint venture con prestigiose università locali; 4 di queste, che si trovano nelle Filippine, in Indonesia, in India e in Brasile, formano il personale alberghiero che rappresenta circa l’80% del personale di bordo, mentre un’altra scuola nelle Filippine è dedicata alla formazione del personale di coperta e macchina. Inoltre dal 2008 al 2012 Costa Crociere stima di effettuare un totale di ben 12.000 nuove assunzioni.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


L’individuazione delle responsabilità nell’odierno contratto di trasporto aereo Segue da pag. 1 queste tipologie una volta costituivano le eccezioni ma oggi sono divenute la regola imperante, non sarà male cercare di capire qualcosa di più su di esse. I viaggiatori abituali, così come pure gli agenti di viaggio, devono quotidianamente convivere con le innovazioni prepotentemente entrate nel mondo dei viaggi. Sui tabelloni degli aeroporti, sugli schermi dei CRS un volo, lo stesso volo, appare sdoppiato, triplicato, quadruplicato con sigle e numero di volo differenti: in realtà si tratta di un unico operativo che in base agli accordi di codesharing viene venduto da differenti vettori, ognuno dei quali lo pubblicizza come proprio, avvalendosi di singoli codici, differenti da quelli proposti dagli altri vettori. E’ un modo di immettere sul mercato un prodotto nel peggiore dei modi. Quel volo in realtà viene operato da UN vettore e da UN equipaggio di condotta ben individuabile per gli addetti ai lavori, ma non altrettanto si può dire se spostiamo il punto di osservazione da parte dell’utente. Quest’ultimo in pratica, ammesso che capisca che quel volo che appare sul video aeroportuale è condiviso fra più vettori, si ritroverà ad aver acquistato un servizio che molte volte potrebbe non coincidere con la compagnia che ha emesso il biglietto e con la quale lui pensava di volare. Alla fine, dopo non pochi casi di contenzioso, si è finalmente giunti alla conclusione che le compagnie hanno l’obbligo di comunicare al passeggero quale sarà il vettore che realmente lo trasporterà alla destina-

zione da lui prescelta, ma certamente nella mente dell’utente rimarrà sempre la domanda: ma per quale motivo un volo operato nel concreto dal vettore “A” deve venir venduto anche dai vettori “B”, “C” e “D” come se fosse un proprio loro volo? La domanda non è affatto insensata se pensiamo che nel passato esempi di cooperazione fra vettori nello svolgimento di un volo, venivano proposti al pubblico in maniera molto più logica. Se Lufthansa e Alitalia operavano un servizio in cooperazione (joint), quel volo veniva venduto da entrambi i vettori come “LH/AZ” identificato da un UNICO numero di volo, dove la prima delle due sigle chiariva chi era la compagnia che operava il volo e comunque, val la pena ripeterlo, il numero del volo rimaneva uno. Oggi con la pratica del code sharing lo stesso volo viene proposto da ogni compagnia con la sua sigla identificativa avvalendosi di un differente numero di volo. Tutto ciò riguarda in modo esplicito il carattere commerciale, marketing del prodotto, mentre in realtà, come avverte lo stesso titolo del servizio, ciò che vorremmo approfondire in questa sede è l’aspetto della individuazione delle responsabilità in caso di incidente ad un servizio svolto in codesharing. Ed anche su questo fronte le complicazioni non mancano. In merito, la domanda che ci si deve porre è la seguente: facendo tutti gli scongiuri di rito, in caso di incidente ad un servizio di linea gestito con le caratteristiche del code-sharing, assume la responsabilità – e quindi risponde degli eventuali danni- il vettore che opera materialmente quel volo, o la consorella (o

Di Viaggio in Viaggio… ...verso l’Africa e non solo

D

i Viaggio in Viaggio è un T.O. nato nel 2006 dalla collaborazione di Claudio Corso e Stefano Febbrari, amici con esperienza nel mondo del turismo e con una grande passione in comune: l’Africa e i Tropici. Lo stile è accurato e meticoloso e nulla è mai lasciato al caso. Ogni viaggio è perciò organizzato all’insegna dei dettagli, con una grande attenzione a mete non banali e troppo turistiche. Per accorgersene basta sfogliare i cataloghi 2008 “La Tua Africa” e “I Tuoi Tropici”, distribuiti in oltre 6000 agenzie in tutta Italia, dove si trovano vere e proprie “chicche” che nulla hanno a che vedere con il turismo di massa. Fra le proposte di questo periodo, la splendida e non frequentatissima isola di Boavista, nell’arcipelago di Capo Verde, approfittando del nuovo volo che la collega all’Italia due volte a settimana: da Milano il martedì e da Verona il mercoledì. Le strutture ricettive sono tutte gestite da personale italiano ma conservano

8

intatto il fascino locale. Particolarmente suggestivo è il resort Parque Das Dunas, di fronte alla spiaggia di Chaves dove, a seconda della stagione, si possono vedere le tartarughe marine o il passaggio delle balene. Ogni soggiorno può essere prenotato come mezza pensione o con formula “solo hotel” per lasciare a ciascuno la massima libertà nel pianificare la propria vacanza. Altra proposta interessante è il Gambia, meta recentemente “scoperta” da turisti che rimangono senza fiato. Spiagge da sogno, la lussureggiante vegetazione africana e il fascino degli animali, a solo 6 ore di volo dall’Italia, con il nuovo volo charter diretto su Banjul con partenza settimanale da Milano Malpensa. E poi ancora safari, giardini tropicali, folklore: tutta la bellezza di un continente antico che sfida il futuro del mercato turistico. Cecilia Emiliozzi

consorelle) partner che hanno venduto loro titoli di viaggio su quel servizio ? Chiariamo subito che nel testo dell’accordo di code sharing agreement siglato fra due vettori, non si troverà alcuna indicazione circa questo specifico aspetto. Come abbiamo sopra precisato, in queste tipologie di contratti, ai soggetti tradizionali si aggiunge un terzo soggetto. Abbiamo infatti: I l’utente o passeggero che acquista il biglietto, ovvero stipula il contratto di trasporto; I il vettore contrattuale che è colui il quale emette e vende il documento di trasporto; I il vettore operativo che è colui che effettua materialmente il volo. Nello schema surriportato appare chiara la complicazione che può sorgere a causa della contemporanea presenza di due vettori, i quali sotto diversi aspetti sono entrambi partecipi del volo in questione. Non solo, ma molte volte – nello stesso volo - i vettori interessati sono anche più di due. Quindi, tornando alla nostra questione, in caso di incidente chi ne risponde in sede giudiziaria? Una prima teoria sostanzialmente basata sulla “Common law” anglosassone sosteneva la tesi che l’operatore che causava l’incidente doveva ritenersi il responsabile, in quanto spetta a lui mettere in atto tutte quelle azioni tendenti ad assicurare il rispetto dell’integrità delle persone e cose a lui affidate. Questa teoria fu accettata e messa in pratica soprattutto nell’immediato dopoguerra, nei tempi dei voli charter e a noleggio. Ben differente era però l’approccio per quei paesi in cui vigeva quella che in gergo viene denominata “Civil law”. Per questi, parliamo essenzialmente di Europa continentale, ciò che ha valore è il modo in cui il contratto viene ufficializzato, cioè il momento di stipula del contratto. Se l’utente acquista un biglietto dal vettore “A” (vettore contrattuale) è questo che viene ad assumere la figura determinante, anche se il volo viene di fatto operato dal vettore “B”. In base alla Civil law infatti è sul vettore contrattuale che viene a gravare il cosiddetto “rischio d’impresa” mentre l’aerolinea che materialmente effettua il volo diviene una semplice “incaricata” del vettore contrattuale. Vettore contrattuale o vettore di fatto? Come si vede le due teorie navigano su due versanti decisamente opposti pur poggiando entrambe su elementi del tutto condivisibili. La prima teoria (Common law) prende di mira il soggetto che materialmente opera il volo; la seconda (Civil law) pone l’attenzione sul contratto che si va a instaurare tra il passeggero e il vettore che gli vende il biglietto. Con la Convenzione di Guadalajara del 1961 si prese una soluzione alquanto discutibile. Ai passeggeri coinvolti (o loro eredi) veniva data facoltà di procedere legalmente – a loro discrezione - verso il vettore di fatto e/o il vettore contrattuale. Poiché la Convenzione non è stata firmata da tutti gli Stati può accadere che in taluni casi, laddove inapplicabile Guadalajara, bisognerà rifarsi alla legislazione nazionale tenendo presente quanto

precisato circa le differenze fra Common e Civil law. CODESHARING = E’ la pratica con la quale un vettore permette a un secondo (o più) vettori di usare il designator code (del secondo) su un determinato collegamento operato dal primo. Il Doc 9626 dell’ICAO definisce il codesharing come ”the use of the flight designator code of one air carrier on a service performed by a second carrier, which service is usually also identified (and may be required to be identified) as a service of, and being performed by, the second air carrier”. FRANCHISING = Collegamenti effettuati dal vettore “B” con proprio equipaggio ed aeromobile, avvalendosi di marchio, logo e nominativo concessi dal vettore “A” WET LEASE = Noleggio dell’aeromobile con relativo equipaggio JOINT VENTURE = Un volo JV è solitamente quello in cui un vettore principale divide il suo codice con un vettore minore, solitamente una aerolinea a carattere regional/commuter/feeder, la quale potrebbe essere, ma non obbligatoriamente, una controllata del vettore principale. ACMI (Aircraft, Crew, Maintenance & Insurance) = Il lessor (noleggiatore) provvede all’aeromobile, uno o più equipaggi (inclusi engineers) e loro remunerazioni, manutenzione e assicurazione. L’addebito al noleggiato avviene solitamente per block-hour (from choc off to choc on) Ora per rendere più chiara la situazione facciamo un esempio pratico. Ipotizziamo che in Italia avvenga un incidente aeronautico che vede implicato l’operatore “A” quale vettore di fatto, e un operatore “B” che vendeva quel collegamento quale vettore contrattuale. Avremo pertanto una situazione ove il vettore “A” non appare nel documento di trasporto nel quale apparirà invece il vettore “B”. Per poter però meglio delineare i possibili scenari dobbiamo anche ipotizzare due ipotesi e cioè se si tratta di un volo domestico italiano, o di un volo a carattere internazionale. Volo Nazionale. Lo Stato italiano è fra quelli rientranti sotto la Civil Law. Il Codice della Navigazione, non dice alcunché di specifico sull’argomento limitandosi esclusivamente a delineare la figura dell’esercente in senso lato. Ebbene, facendo riferimento al solo Codice Civile e ai suoi principi di carattere generale, la responsabilità dell’incidente nazionale andrebbe imputata alla sola aerolinea contrattuale, ma se il volo fosse stato effettuato in regime di codesharing con l’intervento di altro vettore si potrebbe pure ritenere di adottare la Convenzione di Guadalajara, ovvero lasciare liberi gli interessati di rivolgere le richieste all’uno o all’altro. Volo internazionale. Nella ipotesi che l’incidente riguardi un collegamento fra più Stati, troverebbe applicazione la Convenzione di Varsavia e sue successive varianti e pertanto rientreremmo nel regime di coinvolgimento solidale previsto da Guadalajara con i danneggiati che nuovamente possono rivolgersi sia al vettore di fatto come a quello contrattuale. In conclusione possiamo affermare che queste nuove tipologie contrattuali hanno senz’altro significato una razionalizzazione delle risorse dei vettori con relativi risparmi ma, allo stesso tempo, hanno complicato la vita sia dei passeggeri, come degli esperti di diritto. Antonio Bordoni

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


SPECIALE

Villaggi Ilsuccesso dei villaggi? Comodità, divertimento, sport, intrattenimento, compagnia di Oriana Schembari

F

orse non risponderà al canone tradizionale del viaggio, caratterizzato dall’avventura e dall’imprevisto, ma di certo la formula del villaggio vacanza ha da tempo preso il posto d’onore nei sogni del turista. Una

10

struttura dove si può trovare di tutto, senza bisogno di uscire e cercare: comodità, divertimento, sport, intrattenimento, compagnia. Tutto questo a ridosso del mare, in luoghi fantastici, dove godersi un bel tramonto e stare sulla sedia a sdraio a poltrire sono quasi un obbligo. Chi di noi non ha sognato,

almeno per una volta, di immergersi in una vacanza all’insegna del puro relax? Ebbene, tutto questo è realizzato dal cosiddetto villaggio turistico, una formula talmente vincente da essere in un certo modo replicata anche da quell’altra forma di vacanza che un tempo era immaginata in modo molto diverso, la crociera. Non più itinerario alla scoperta di nuovi luoghi, viaggiando di notte attraverso il mare, ma sempre più villaggio galleggiante, immerso nel divertimento e nel lusso. Il villaggio vacanza riprende in forma allargata e complessa quella che un tempo veniva considerata la formula di ospitalità spiccatamente italiana, quella di alberghi e ristoranti dove godersi un tempo lento e rilassante. Nel decennio 1991-2001 in Italia i villaggi vacanza sono quasi raddoppiati, passando da 385 a 690, soprattutto nelle regioni del sud, Puglia, Calabria, Campania, Sicilia, Sardegna. Qui gli operatori hanno saputo sfruttare sapientemente risorse naturali e paesaggistiche straordinarie, in un contesto non troppo sviluppato, dove probabilmente terreni e manodopera non avevano costi esorbitanti. Un modello che si è replicato in altre zone del mondo, dove clima, cultura, paesaggio erano tali da attirare turisti di ogni dove. Per gli operatori questa scelta rappresenta una modalità di investimento sicuro, di portata consistente, ma in gra-

do di fruttare bene negli anni, con formule ben collaudate e lavori di manutenzione dalle spese non troppo elevate. Inoltre, concentrando la clientela in punti unici, anziché disperderla in vari alberghi, diventa più facile e vantaggiosa la cura dell’organizzazione, l’accoglienza, i trasporti. Tutti elementi da non trascurare, dato che è sempre più difficile tenere a bada i costi e anche accontentare i turisti, sempre più esigenti e preparati nel rivendicare i loro diritti. Da parte sua, il turista, specie se in famiglia, abbiente o un po’ più in là con l’età, può avere forti garanzie del luogo e delle caratteristiche del soggiorno. I più giovani possono trovare una compagnia della stessa età negli animatori e nel personale di assistenza, vero punto di forza di queste strutture, che garantiscono quella dose di divertimento richiesta. Certo, c’è sempre il rischio che il turista si senta, dopo due giorni trascorsi in questo paradiso in terra, rinchiuso in una gabbia dorata e avverta impellente la voglia di fuggire lontano dalla vacanza più meravigliosa che si possa immaginare. Ma, per carità, questa è tutta un’altra storia…

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


SPECIALE VILLAGGI Veratour: quando l’“Atmosfera”diventa benessere Per il T.O. 26 villaggi situati nei luoghi più gettonati dagli italiani

T

ra gli operatori italiani specializzati nel segmento villaggi, Veratour occupa un posto di rilievo. Un’azienda nata nel 1990 che ha scelto di fare dei soggiorni all’insegna del relax e del benessere la propria cifra distintiva nell’offerta turistica italiana. Sono 26 i Villaggi Veraclub posizionati nei luoghi più esclusivi e meravigliosi del mondo. Luoghi fantastici dove l’ambiente naturale unico si sposa con un’ospitalità all’insegna del comfort e del divertimento, caratterizzata da un’animazione qualificata e allegra, ma mai invadente. I villaggi Veratour sono dislocati in Italia, in Sardegna e in Sicilia; in Europa, Grecia, isole Baleari e Canarie; ma anche nel Mediterraneo, Egitto e Tunisia; ai Caraibi, con Santo Domingo, Cuba e Messico; in Madagascar, Kenya, Zanzibar; e non potevano mancare le isole per eccellenza, sogno di ogni vacanziere, Mauritius e Maldive. Un sicuro successo, basato sulla soddisfazione del cliente, quasi esclusivamente italiano, che può trovare un’accoglienza calorosa ed efficiente in ognuno dei villaggi del circuito Veratour. Non a caso il 30% degli ospiti torna in una delle sue strutture nell’arco dei 18 mesi successivi al primo soggiorno. L’anno 2007 si è chiuso con risultati molto soddisfacenti che hanno premiato in particolar modo il Mediterraneo e l’Italia, ma soprattutto ha visto una crescita del 34% della desti-

nazione Egitto e Mar Rosso. Tra le proposte i Beauty & Healty, tre centri benessere dove gli ospiti potranno godere di trattamenti altamente specializzati nei resort in Sardegna, Zanzibar e Marsa Alam. Ma la recente novità che Veraclub propone è una linea particolare di villaggi denominati “Atmosphera Resort”, che si distinguono dagli altri per la loro posizione privilegiata, perfettamente incastonata nell’ambiente naturale e paesaggistico che li circonda e per una particolare attenzione all’ospitalità che renderà ancora più piacevole il soggiorno. Facendo una rapida ricognizione di questo nuovo circuito, troviamo il Costa Rei di Piscina Rei in Sardegna. La sua architettura riprende le linee di un piccolo borgo sardo; è inserito tra la spiaggia bianca e la splendida macchia mediterranea che lo lambisce. Nella riviera Maya, il luogo più bello e suggestivo del Messico, sorge il Veraclub Grand Oasis, direttamente sulla spiag-

gia che si affaccia nel limpido mar dei Caraibi. Sei bar, sei ristoranti, un centro benessere e molti altri comfort per gli ospiti che arrivano da tutto il mondo. Il villaggio Veraclub Orangea, nella località di Nosy Be in Madagascar, è costruito seguendo l’architettura locale con edifici in legno e tetti di makuti, con la piscina, il ristorante e gli spazi per l’intrattenimento che formano un unicum con la spiaggia adiacente e la rigogliosa vegetazione circostante. Il villaggio Veraclub Zanzibar Village è situato lungo la spiaggia di Kiwengwa, una delle più belle dell’isola. Costruito in stile locale, è costituito da una serie di bungalow in pietra e tetto di in makuti, l’ambiente è rilassante e tranquillo.

Il Veraclub Le Grand Sable è situato nella parte est dell’isola di Mauritius, a 45 chilometri dalla capitale Port Louis, è un luogo particolarmente accogliente, le cui dimensioni ridotte conferiscono all’atmosfera un benefico senso di raccoglimento. A disposizione degli ospiti 2 ristoranti, bar, piscina panoramica fronte mare, boutique, palestra, sala per gli spettacoli serali. Il Veraclub Crystal Bay in Kenya è adagiato nel cuore nel Parco marino e riserva naturale di Watamu. È costituito da due aree integrate in un unico complesso: nella prima una serie di ville si affacciano direttamente sul mare insieme a un corpo di aree comuni, con bar e ristoranti. La parte più nuova, costruita alla fine del 2006, è costituita da 36 appartamenti. La difficile situazione politica del Paese è tornata ora alla normalità e il villaggio, chiuso per il riposo stagionale, è già pronto per riprendere la consueta attività. Per promuovere la destinazione il tour operator ha deciso di proporre una speciale offerta, uno sconto di 250 euro a persona, per tutti coloro che prenoteranno entro la fine di Aprile soggiorni anche di due settimane, in tutto il periodo estivo, dal 16 Luglio al 31 Ottobre 2008. Veraclub offre formule All inclusive e Formula Club che garantiscono il massimo di comodità agli ospiti, con vantaggi speciali per i più piccoli, e forme di pagamento agevolato.

Con Futura Vacanze una vacanza davvero speciale

L

a selezione di Futura Vacanze, per l’estate 2008, comprende villaggi, hotel e resort, anche esclusivi. La sua offerta è particolarmente ricca e va incontro alle più diverse esigenze. Il T.O:, attivo dal 1995, offre una consolidata esperienza che ha saputo negli anni realizzare ambiziosi obiettivi, riuscendo ad anticipare tendenze importanti del mercato. Nel 2003, nel pieno boom del last-minute, lancia il Nice-price l’offerta che privilegia al contrario chi prenota presto, con sconti anche del 50 per cento. Una formula che ha riscosso successo e, come sappiamo è tutt’oggi applicata da molti operatori. L’offerta mare del tour operator guidato da Mario e Stefano Brunetti punta sul mantenimento di un ottimo rapporto qualità-prezzo e per questo propone una vasta scelta di strutture che presentano caratteristiche diverse, tra le quali il cliente e l’operatore dell’agenzia possono orientarsi facilmente, grazie anche alla categorizzazione in diversi segmenti. Futura Vacanze propone, infatti, i FV Special, situati in rinomate località turistiche che si caratterizzano per un sapiente equilibrio tra divertimento e relax, tra servizi offerti e prezzi; sono contemplate in questa categoria, ad esempio, strutture posizionate nel polo turistico pugliese di Nova Yardinia, in Sardegna a Orosei, o il quattro stelle

12

Hotel Villane Suvaki nell’isola di Pantelleria. Nella categoria FV Super, hotel, villaggi e residence a tre e quattro stelle consigliati dall’operatore offrono un soggiorno completo e divertente a portata di tutte le tasche. Infine i FV Web, strutture che possono essere scelte solo sul sito dell’operatore e che non sono presenti in catalogo, tre stelle e residence vantaggiosi e che allargano la possibilità di scelta. Attraverso quest’unico canale è possibile prenotare la propria vacanza in Corsica. Futura vacanze offre nel proprio catalogo mare 2008 non solo le regioni del Sud e le isole, ma anche quelle del centro e del nord, come Abruzzo, Marche, Toscana, Emilia Romagna, Isola d’Elba, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Veneto. Futura Vacanze è riuscita a combinare una serie di offerte conveniente sulle stesse strutture. Ad

esempio, l’Arborea Eco Lodge suite è un Fv Special a cinque stelle, situato a Castellaneta Marina nel polo turistico di Nova Yardinia; è un complesso a cinque stelle costituito da 124 Eco Lodge in legno, ognuno dei quali ha una spaziosa veranda arredata, incastonati in 16 ettari di pineta naturale e collegati tra loro da percorsi che consentono di fare piacevoli passeggiate. È una struttura Nice Price, ossia con vantaggiosi sconti per chi prenota prima, ed è contrassegnata dai simboli Futura Plus, che prevede particolari benefit per i clienti Futura, e infine dall’offerta a posti limitati per l’aereo gratis. Tra i consigliati Fv Super contrassegnati dal Nice Price e compreso tra i Futura Plus, il Minerva Resort Hotel, a Paestum, un albergo quattro stelle di recentissima costruzione che combina la comodità dell’albergo ai servizi del resort. Situato a duecento metri dalla spiaggia, da qui è possibile visitare la vicina zona archeologica, la costiera amalfitana e il

parco nazionale del Cilento. Per far trascorrere ai suoi clienti vacanze serene, l’operatore garantisce una serie di misure che potranno “scortare” i propri assistiti dall’inizio alla fine del viaggio: a partire dalla eliminazione di ogni penale, fino a 21 giorni prima della partenza, alla copertura assicurativa che garantisce interventi in caso di problemi medici, alle auto o ai bagagli; la possibilità di rivolgersi al personale di assistenza in alcune strutture o agli operatori in sede grazie ad un numero telefonico dedicato. Futura Vacanze si presenta come un operatore serio e qualificato che può puntare sull’esperienza e su un consolidato favore da parte della clientela che ha fatto registrare nelle passate stagioni un andamento decisamente positivo per tutti i suoi cataloghi, anche quelli Montagna, Neve, Benessere e Natura. Oriana Schembari

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


SPECIALE VILLAGGI

I

l tour operator Ota Viaggi presenta un apposito catalogo per la sua ricca programmazione di villaggi turistici per l’estate 2008. Le regioni più belle d’Italia, con i loro angoli più suggestivi e indimenticabili, fanno parte dell’offerta dell’operatore: in primo luogo il Sud, con Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia e Basilicata e Campania, ma anche Abruzzo, Toscana, Marche, e inoltre la riconferma della novità dello scorso anno, la Grecia. Per il 2008 Ota propone una speciale selezione fra le sue migliori strutture, scelte in base a criteri di comodità, divertimento e convenienza; sono villaggi che si contraddistinguono per un’animazione professionale, per la loro posizione, direttamente sul mare o nelle sue prossimità, e per tariffe particolarmente vantaggiose alle quali si aggiunge un’ulteriore offerta: in caso di annullamento, fino a 30 giorni prima della data di partenza, non verrà applicata nessuna penale, ad esclusione dei gruppi. Sono ben 19 i villaggi presenti nel catalogo in Sardegna, di cui sette selezionate per gli “Speciali Ota Viaggi”. Le proposte, qui, sono abbinate alla possibilità di traghettare con l’auto con le compagnie Snav, Tirrenia, Sardinia Ferries, Moby, con tariffe tutto compreso per un periodo minimo di dieci-undici notti. In Sicilia gli “Speciali” propongono il

Gli “Speciali” di Ota Viaggi

villaggio di Sciaccamare, per il quale sono previste particolari prezzi per il traghettamento con le navi Snav. In Calabria sono tre i villaggi selezionati: l’Itaca di Rossano Calabro, situato nella suggestiva e ricca di storia piana di Sibari, insieme all’EuroVillage Nausicaa, e il Geranio di Zambrone Marina, vicino ai meravigliosi punti della costa calabrese, Capo Vaticano e Tropea. Il primo è un complesso quattro stelle moderno ed elegante, dove si potrà gustare la nuova formula di ristorazione per i più golosi che prevede diversi e appetitosi appuntamenti culinari durante la giornata. In Basilicata si trova il villaggio Ti Blu di Marina di Pisticci. Particolarmente adatto alle famiglie con bambini molto piccoli, presenta una serie di facilitazioni, come

la “sala pappa”, per permettere la preparazione del cibo da parte dei genitori; vi è inoltre un’innovativa formula miniclub, il “Birbaworld 2008”,

che quest’anno sarà dedicato ai giochi di carta. In Puglia sono quattro i villaggi “speciali”, scelti da Ota: Calanè e Il Valentino a Nova Yardinia, il Blu Salento a S. Isidoro e Porto Giardino a Monopoli. Nova Yardinia è un Polo Turistico integrato, composto da un’ampia e varia offerta ricettiva, terme marine e centri benessere, impianti sportivi e una spiaggia riservata lunga 5 km, ristoranti, strutture dedicate al divertimento familiare e al mondo della notte. Infine non si può non ricordare il bellissimo villaggio di Ermioni, in Grecia, nella località di Porto Heli. Situato direttamente sul mare, sulla costa est del Peloponneso, nell’Argolide, è l’albergo più grande del Peloponneso.

fine speciale villaggi

Blu-express.com collega Roma e Torino, città dell’arte e del gusto

D

seicentesca dimora sabauda, progettata a Roma Fiumicino a Torino Canel 1658 da Amedeo di Castellamonte e selle finalmente si può volare dedicata a Diana, dea della caccia, inlow cost grazie ai nuovi voli di sieme alla Galleria di Diana, alla CitroBlu-express.com inaugurati il 30 marzo niera, alle Scuderie e alla Cappella di scorso che, con tre frequenze giornalieSant’Uberto, celebri creazioni di Juvarre dal lunedì al venerdì, permetteranno ra, formano la cosiddetta “Versailles” todi muoversi tra Torino e il nord-ovest e rinese. Sempre nell’ambito turistico, va la capitale a tariffe estremamente consottolineata la vicinanza di Torino alle venienti, con migliaia di posti venduti montagne della Val di Susa (Sestriere, a 29 euro a tratta tasse incluse. I voli soSalice, etc) con il comprensorio della “Via no operati con i nuovi Boeing 737-300, Lattea”, paradiso degli sciatori. Tornandotati di 148 posti tutti in classe econodo a Blu-express.com, il mica. L’inizio è stato inpresidente Franco Pecci coraggiante con buoni inspiega i motivi e le prodici di riempimento degli spettive del nuovo inveaeromobili sui primi vostimento della compagnia: li, grazie anche alla scelta “Il nostro obiettivo è quello delle fasce orarie. Blu-express.com, infatti, copre di sviluppare questa rotta con i suoi nuovi voli tutcreando nuovo traffico, sento l’arco della giornata, za fare concorrenza agli altri con un collegamento la operatori ma raccogliendo mattina presto, uno nel consensi tra chi ora sceglie alprimo pomeriggio e l’ultri mezzi di trasporto come Franco Pecci timo la sera, riuscendo auto o treno. Nel nostro procosì a porsi come riferigetto di sviluppo sarà quindi mento sia per il traffico business, forteimportante creare sinergie con tutti gli opemente radicato sulla tratta Torino-Roratori del settore, dai gestori dello scalo toma, che per quello turistico. Torino, inrinese, agli amministratori locali ai tour opefatti, può raccontare secoli di storia, racrator, per aumentare l’incoming verso una chiusi nei suoi palazzi, nelle regge e dicittà che ha molto da offrire. Questa di Torimore sabaude, nelle piazze e nelle chieno rappresenta una nuova tappa nella crese, nei suoi oltre 40 musei e nei tanti siscita di Blu-express.com e siamo soddisfatti ti industriali ora riconvertiti in luoghi dell’accoglienza che abbiamo finora avuto”. di esposizione e incontro. È, ad esem“Come low cost – sottolinea George Mipio, il caso di Eataly, una struttura sorchalopoulos, direttore commerciale di ta negli ex stabilimenti della Carpano, Blu-express.com – oltre che con il prezzo, azienda produttrice del vermut, nel cuoabbiamo deciso di differenziarci dalla conre della città, vicino al centro commercorrenza aumentando la qualità dell’offerciale del Lingotto. Qui si possono trota, offrendo ai nostri passeggeri quei piccovare a prezzi sostenibili, in una vasta lo gesti di attenzione e cortesia che sappiaarea espositiva, tutti i prodotti enogamo essere molto apprezzati”. stronomici rigorosamente targati “made in Italy”, da acquistare o consumare An. Ses. nelle “isole” dedicate. Raro esempio di unione tra arte classica e nuove muse il Museo del Cinema situato dal 2000 all’interno della Mole Antonelliana, con uno spettacolare allestimento dell’architetto Confino, che ha trasformato il monumento simbolo della città in un museo allestito in verticale unico al mondo che offre ai visitatori la possibilità di scoprire le origini e la storia del cinema. Appena fuori la città si può visitare la splendida Reggia di Venaria Reale. La

c/c postale n°89133003

14

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Tour Operator: via alle danze per la stagione estiva ogni anno puntualmente le previsioni fatte vengono smentite. Questa volta dunque: niente previsioni. La partecipazione a manifestazioni quali GLOBE, BIT o BMT è sempre positiva: si tratta di grandi vetrine che ti fanno conoscere e ricordare. Credo invece sia errato aspettarsi altro”.

Segue da pag. 1 vato potere d’acquisto degli italiani. Per qualcuno sarebbe opportuna una contrazione dell’offerta per aumentare la capacità di fare marginalità. In alcuni casi è determinante la scelta dei partner seri e affidabili, capaci di dare le risposte giuste anche nelle situazioni difficili. Tirata d’orecchie alle compagnie aeree che hanno “anestetizzato” il mercato low-cost: finito l’effetto anestesia, al risveglio si contano i milioni di euro di fatturato persi. Diffusa, poi, é la sfiducia e lo sconforto nei confronti della situazione politica italiana: con i nostri attori politici impegnati in telenovelas, il turismo rimane la Ceneretola dell’economia nazionale. Con i dati non sempre allineati, tra tendenze e punti di vista variegati, Travelling Interline ha provato a tracciare un quadro del possibile scenario dei prossimi mesi. Alcuni tra più rappresentativi Tour Operator del settore hanno risposto alle nostre domande: 1) Programmazione per i prossimi mesi 2) Novità ed iniziative particolari per consolidare, potenziare, rilanciare il prodotto 3) Sinergie e strategie per contrastare la recessione internazionale che ha colpito anche il settore turistico 4) Aspettative e preoccupazioni per l’andamento del mercato nei prossimi mesi 5) Quale potrebbe essere il volano economico? Quale prodotto avrà un ruolo preminente sulla scena turistica? 6) L’importanza di una vetrina come Globe08

VIAGGI DEL MAPPAMONDO

Andrea Mele Amministratore Delegato

Compagnie aeree poco flessibili “Abbiamo innumerevoli novità in programmazione, che sono state ufficialmente presentate all’ edizione di Globe08. Tra i nostri cataloghi, senza dubbio il più rinnovato è il “Fantastico Oriente”, proprio uno dei nostri prodotti di punta, che nell’insieme è stato rinfrescato e potenziato. Oltre ad un restyling grafico completo, con una rivisitazione di testi e immagini e l’introduzione all’interno della brochure dell’inserto prezzi, abbiamo numerose new entry su quasi tutte le aree in programmazione: nuovi hotel in Thailandia (nello specifico a Koh Tao, isola inserita lo scorso anno e da subito molto apprezzata) e a Bali, molto validi sia come servizio, sia come offerta balneare; nuovi tour su Laos, Vietnam e Cambogia, area sulla quale abbiamo

16

VERATOUR

lavorato molto, con partenze garantite e guida in italiano; abbiamo ampliato l’offerta di tour sul Giappone, che ora sono saliti a due, e duplicato lo spazio sulle Filippine, destinazione in decisa crescita, con nuovi resort al mare. Tra i nuovi tour d’insieme dell’Oriente, spicca in particolare quello di Giava con estensione mare a Bali e guida in italiano. New entry anche per il catalogo “Fantastica Malesia”, dove spicca un VIP tour in minivan e hostess a bordo, con guida in italiano e partenze tutto l’anno, che si svolgerà tra Malesia Peninsulare e Borneo con un ristretto gruppo di partecipanti (al massimo 6). Tra le iniziative in programma la più importante è senza dubbio il nostro roadshow “Mappamondo around Italy”, una forma innovativa di workshop che abbiamo lanciato per mettere a contatto gli agenti di viaggio e i nostri storici partner nel Sud Est asiatico. Incontrando una selezione rappresentativa di compagnie aeree, resort, enti del turismo e corrispondenti locali, gli agenti hanno la possibilità di approfondire la conoscenza del prodotto Oriente e toccare con mano la qualità delle nostre proposte. Per quanto ci riguarda, essendo un tour operator specializzato in itinerari di lungo raggio destinati ad una fascia medio-alta, non possiamo dire di risentire del momento di crisi che sta penalizzando il mercato. Stiamo al contrario avendo un ottimo andamento e al tempo stesso miriamo a mantenere sempre attivo il mercato puntando sulla prenotazione anticipata e una vasta scontistica che tenga alto il nostro livello di competitività. Le nostre difficoltà sono semmai legate ad altro, ad alcune partnership: mi riferisco alle compagnie aeree che dovrebbero essere molto più flessibili e rapide nell’adattarsi al cambiamento del mercato per poter attuare delle sinergie efficaci. È difficoltoso lavorare quando, mentre spingiamo i nostri sforzi nella promozione dell’advance booking, non siamo poi in grado di fornire quotazione di pacchetti ai nostri clienti che ne facciano richiesta perché i vettori per primi non hanno tariffe disponibili con l’anticipo dovuto. Notiamo che mentre si sta incrinando il boom del villaggio All inclusive, la tendenza che si va affermando in parallelo è la preminenza di viaggi individuali. Il turista si sta evolvendo in viaggiatore che preferisce dedicarsi alla scoperta di qualità piuttosto che chiudersi in un villaggio. In quanto T.O. che ha un forte bacino di utenza su Roma e Lazio, riceviamo da Globe un’imperdibile opportunità per approfondire i contatti con questa fetta di mercato. La fiera capitolina rappresenta allo stesso tempo un ottimo palcoscenico per

dare ulteriori impulsi alla nostra Divisione Incoming, di grande importanza per noi. Globe ha inoltre dalla sua la stagionalità, che insieme a TTG incontri la rende per noi un appuntamento strategico, in quanto le due fiere coincidono con l’uscita delle edizioni estive e invernali dei nostri cataloghi due volte l’anno. Roma costituisce di per sé un forte polo di attrazione turistica, e la sua visibilità gioca naturalmente a favore di Globe, che beneficia così del suo potere di richiamo. Siamo convinti che Globe si affermerà sempre più, diventando uno dei punti di riferimento nel panorama fieristico italiano”.

4WINDS

Marco Fenili Direttore Commerciale

Cura ed economicità del prodotto “La nostra programmazione è stata finalmente completata: tutti gli opuscoli sono pronti sul web a disposizione delle Agenzie di Viaggio. Vorrei ricordare brevemente le destinazioni toccate: Spagna - Portogallo - Perù - Ecuador - Bolivia Cipro Nord e Cipro Sud - Giordania Siria - Turchia - Egitto -Yemen - Libia. I nostri sforzi per il consolidamento del prodotto sono tutti rivolti al nostro sito che è stato in gran parte rinnovato e potenziato. Crediamo che le cose più semplici e forse banali quali l’estrema cura del prodotto, ma anche la su economicità (ma mai a scapito della qualità), siano le uniche strategie utili per combattere questi momenti difficili. Molte delle nostre destinazioni sono in aree turbolente o politicamente instabili ( vedi Medio Oriente, Cipro ecc...) Le nostre aspettative e speranze sono basate quindi sulla stabilità politica che in primis certamente gioverebbe ai Paesi che noi proponiamo, e che ci agevolerebbe nella vendita delle destinazioni Ogni anno all’inizio della stagione ci viene chiesto quale sarà il prodotto preminente, ed

Maurizio Facchin Responsabile Prodotto e Programmazione

Politica dei prezzi corretta “La programmazione estiva del 2008 tenderà a consolidare il prodotto del 2007. Non ci sono sostanziali novità nell’offerta, ad eccezione del Veraclub Orangea Village in Madagascar (inaugurato nel Natale scorso) ed il Veraclub Menorca nelle Baleari che «aprirà le porte» dal 18/05/2008. E’ chiaro che il prezzo rappresenta ancora molto. In questo senso, puntiamo ad una politica prezzi corretta, mettendo in evidenza i grandi vantaggi della nostra Prenotazione anticipata e Super Prenotazione Anticipata che vogliono muovere per tempo il mercato e con un po’ di presunzione educarlo a prenotare per tempo. Non mancano anche importanti promozioni «Bambini Gratis» in certi periodi. Oltre al prezzo è chiaro che il nostro obiettivo è quello di fornire un servizio sempre di qualità, nell’intento di fidelizzare il cliente (cosa fondamentale per noi). E questo passa solo attraverso il prodotto. Non siamo affatto aiutati da una politica (economica e no) che ha saputo rilanciare i consumi e gli investimenti. Ciò ha creato una certa sfiducia nei consumatori ed un potere d’acquisto piuttosto deprimente. Rimane il fatto che un’offerta di prezzo giusta e corretta così come la qualità del prodotto e dei servizi sono le due chiavi per rilanciare il tutto. Può sembrare scontato ma è in questo senso che si deve insistere. Rimaniamo fiduciosi, convinti del nostro prodotto e delle nostre offerte. Spero che l’utenza apprezzerà i nostri sforzi. Difficile trovare una regina del mercato. Certo il Mar Rosso (Sharm e Marsa Alam) rimane un prodotto fondamentale per l’Italia e dopo le vicissitudini degli ultimi anni sta riprendendo bene. Rimangono buone aspettative di consolidamento per tutti i prodotti. Per il lungo raggio bene i Caraibi (solo Cuba continua a soffrire e sembra ancora difficile una ripresa vigorosa in tempi brevi). Bene l’Oceano Indiano (con l’unico neo del Kenya, travolto dai recenti eventi politici e per il quale ci auguriamo una ripresa a luglio, nel momento della riapertura prodotto). Il Mediterraneo con Italia, Grecia, Spagna e Tunisia dovrebbe mantenere un trend positivo. Abbiamo disertato Globe perché reputiamo eccessivi certi investimenti che oggi probabilmente non hanno quel «ritorno» di alcuni anni fa. Abbiamo una politica di promozione e marketing più mirata ad eventi ad hoc,pubblicità su radio-tv, quotidiani e testate di prestigio, fam trip e occasioni da condividere con la nostra rete di agenzie di viaggio”.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


CONDOR

Corrado Munarin General Manager

Si contrae l’offerta, aumenta la marginalità “La programmazione ESTATE 2008 è già in distribuzione dalla recente BIT con un catalogo innovativo (anteprima) che sarà seguito nelle prossime due settimane dalla stesura definitiva con alcune modifiche e innovazioni. In quanto a destinazioni, la grande NOVITA’ Condor per l’Estate 2008 è l’introduzione del prodotto SARDEGNA con voli speciali dal Nord Italia. Il comparto turistico vive una sua profonda crisi ormai già da un paio d’anni, solo che nessuno la voleva vedere… Contrastarla oggi è ancora più difficile a causa della pessima situazione congiunturale economica italiana e mondiale… (petrolio a 100 e passa dollari e la forza dell’Euro non contrasta a sufficienza questo peso…,ma non solo e non c’è bisogno di guardare oltre oceano per trovare motivi di sconforto, guardiamo alla nostra politica interna…). Sarebbe opportuna una contrazione dell’offerta per aumentare la capacità di fare marginalità…speriamo che gli attori del settore la smettano di sban-

dierare aumenti di fatturato per poi accorgersi dopo 5 anni che hanno perso milioni di euro e nel frattempo hanno «drogato» il mercato, low cost comprese (Vueling un esempio per tutti). Le aspettative poche, le preoccupazioni molte…speriamo che la virtuosità che sempre ci ha contraddistinto (almeno negli ultimi 6 anni) finalmente paghi e che il consumatore e l’agenzia dettagliante riescano a scegliere e selezionare meglio i partner seri e affidabili, quelli che nelle situazioni difficili (vedi Kenya gennaio 2008) hanno dato le risposte giuste anche a costo di perdere importanti fette di fatturato e non solo. Abbiamo partecipato a Globe (per la prima volta) perché vogliamo capire che risposte può dare questa ennesima Fiera del settore, incastrata in un periodo dove le Fiere Internazionali si sovrappongono una all’altra (ITB, prima, MIT poi, altre minori in contemporanea o quasi)”.

SETTEMARI Guido Ostana Direttore Commerciale

Aumentare il potere d’acquisto “Con la BIT abbiamo aperto le vendite e la nuova programmazione con una novità assoluta : un unico catalogo con i nostri 17 Mariclub. Le novità, oltre all’unico catalogo Mariclub, saranno il nuovo logo, le nuove divise per gli animatori, la nuova vestizione dei villaggi. Inoltre, restyling di tutti i cataloghi e nuove copertine in anteprima alla fiera di Milano. Abbiamo rafforzato la prenotazione anticipata con Super risparmio e Prenota Prima dando maggior fruibilità eliminando la data di scadenza ma lasciando vendibilità fino ad esaurimento posti dedicati. Possibilità di finanziamenti con Agos.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

ziare, rilanciare il prodotto é una parola d’ordine di tutti gli anni…non esiste fermarsi. Ogni anno dobbiamo cercare di rinnovarci, sia come struttura in Italia sia con le strutture a Capo Verde. Le strategie sono ben poche se pensiamo al problema economico presente in Italia in questo momento. Prezzi bassi? Non lo so se questa é la ricetta vincente, a lungo termine diventa troppo pericolosa per un’azienda, soprattutto come la nostra che vende solo una destinazione.

Le aspettative per il futuro sono indirizzate ad una vendita dei Mariclub e speriamo che con il nuovo governo ci sarà un aumento del potere d’acquisto degli italiani. Il volano economico dovrebbe dunque essere il maggior potere d’acquisto grazie ad una detassazione degli stipendi, in modo da favorire e aumentare il potere d’acquisto. L’Egitto sarà il prodotto che occuperà la gran parte delle vendite grazie al buon rapporto qualità/prezzo. Abbiamo partecipato a Globe08 con il marchio «Amo l’Oriente» al fine di consolidare la nostra presenza nell’area Centro Italia-Lazio”.

CABO VERDE TIME Gianni Masu Direttore Commerciale

La gente deve ricominciare a viaggiare “La programmazione per la prossima stagione punterà sulla nuova struttura che abbiamo aperto nell’isola di Santo Antao, il “Santo Antao Art Resort” 4 stelle situato a Porto Novo. Una nuova struttura indicata per i turisti che amano fare delle passeggiate in montagna e nello stesso tempo mare. Per noi consolidare, poten-

A livello internazionale il termometro sulla destinazione é alto, essendo una nuova meta ed avendo tutte le carte in regola. Le preoccupazioni sono poche, siamo abbastanza fiduciosi e speriamo che si riprenda al più presto. Dobbiamo aspettare che la gente riprenda fiducia e ricominci a viaggiare. In generale, e sentendo i colleghi dei vati T.O., siamo tutti sulla stessa barca. In merito al prodotto che avrà importanza nel futuro, ritengo che Capo Verde possa essere uno di quelli. Il perché? Semplice: sei ore di volo dall’Italia, ottime condizioni sociali e politiche vista l’assenza di criminalità, conflitti sociali e corruzione, paese cattolico dove vige una Repubblica Democratica stabile. Non abbiamo partecipato a Globe08 in quanto saremo presenti alla BMT e MIIT di Mosca”.

17


KIKLOS T.O.

richieste dei segmenti vitality e arte. Il prodotto deluxe non é considerato solo come offerta alberghiera, ma comprende anche ville private nelle isole, con piscine privata e ogni tipo di comfort. La vacanza é completa con l’offerta di barche a vela e caicchi. Alla fine del 2007 abbiamo aperto due nuove agenzie ad Atene; il nostro personale é metà italiano e metà Greco. Puntiamo molto sulla chiarezza della comunicazione, ed in linea con ciò, l’anno scorso abbiamo fatto pubblicità sia al trade che al pubblico”.

CHINASIA Roberto Biasiotti Direttore Commerciale

Nuova chiave di lettura “Per il nostro monoprodotto Grecia abbiamo diversificato il catalogo. A Globe08 ci siamo presentati con il restyling del logo, con una nuova chiave di lettura per il catalogo. Più che un catalogo, é una guida che si rivolge al consumatore finale, alla scoperta di 50 destinazioni. Ogni richiesta, ogni curiosità dei nostri clienti é per noi una novità, un nuova chiave di lettura. Kiklos in Greco significa chiave e il nostro slogan è: take your key to travel. Il prodotto si diversifica quindi in K-arte, K-business, K-deluxe, K-vitality, K-young. Il posizionamento sul mercato é legato a queste “chiavi”. Siamo un T.O. fuori dai circuiti di massa, per cui, sotto il profilo commerciale, non adottiamo il prenota prima. Offriamo ai clienti alloggi che possono proiettare il viaggiatore nella realtà locale. Indicativamente, guardando ai risultati degli anni passati, prevediamo una grossa richiesta per il target family e per quello young. Si prevedono anche crescite nelle

Giancarlo Monaco Amministratore Unico

Nel segno del topo “La nuova edizione del nostro catalogo “CINA”, da anni il più premiato tra le pubblicazioni dedicate all’Estremo Oriente, è stata presentata ufficialmente alla BIT ed entrerà in distribuzione presso le migliori agenzie di viaggio italiane in contemporanea. Il nuovo catalogo racchiude la programmazione valida dal 1° aprile 2008 al 31 marzo 2009, e ripropone tutti i tour della ricchissima programmazione Chinasia, con 16 itinerari dai 9 ai 21 giorni

di viaggio per proposte che vanno dai circuiti più “classici” tra le grandi capitali a quelli che si spingono fino alle regioni più lontane e meno conosciute, più una ricca sezione di viaggi individuali, e collegamenti aerei con le migliori compagnie di linea. Da quest’anno sulla copertina del catalogo comparirà anche il simbolo del segno dello zodiaco cinese associato all’anno di riferimento: il primo protagonista sarà il segno del Topo, che secondo l’oroscopo del Paese caratterizzerà il 2008. Per quanto riguarda le prossime iniziative in calendario, a maggio è prevista la premiazione del miglior partecipante al nostro primo corso di formazione on line, “Specialisti sulla Cina”, ad un anno dal suo lancio sul web: tra gli agenti che avranno superato il corso (11 sessioni dedicate a tutto quello che bisogna sapere sulla Cina come destinazione turistica e sulla programmazione Chinasia) quello che avrà totalizzato il massimo del punteggio nel minor tempo vincerà un viaggio premio di formazione in Cina a bordo dei nuovi aeromobili Air China. Il corso sta avendo un successo oltre le previsioni, ad oggi ha registrato più di 600 iscritti e circa 450 agenti di viaggio “diplomati”. Riceviamo costantemente i complimenti e i ringraziamenti da parte degli adv che si sono cimentati in questa “ avventura formativa”, che sta contribuendo a diffondere non solo la conoscenza del nostro prodotto in agenzia ma anche ad aumentare la confidenza con il nostro marchio, con un obiettivo ambizioso: insegnare alle adv a pensare “Chinasia” ogni volta che devono prenotare una vacanza in Cina. Come operatore specializzato sulla Cina da oltre quindici anni, siamo sul mercato con proposte di viaggio di alto livello indirizzate principalmente ad una fascia di clientela medio-alta, per cui non siamo interessati dal momento di crisi che probabilmente penalizza di più altre fasce di di mercato. Per quanto riguarda nello specifico la Cina, invece, questo sarà sicuramente un anno particolare per il nostro lavoro proprio a causa delle Olimpiadi di Pechino. Al contrario di quanto si possa immaginare, infatti, se da un lato sarà uno strumento di promozione indiretta dell’immagine della Cina nel mondo, dall’altro la presenza dei giochi olimpici penalizzerà il turismo verso il Paese, che proprio nel periodo di alta stagione (dal 20 luglio al 10 settembre) potrà garantire disponibilità molto ridotte negli alberghi, a detta degli organizzatori già molto pieni.

Per ora non ne stiamo risentendo in termini di vendite, aspettiamo di vedere nei prossimi mesi quante delle prenotazioni già fatte per i giochi olimpici saranno effettivamente confermate per valutare lo spazio che avremo in estate per i nostri viaggiatori. Siamo sempre stati convinti che, come grande capitale, Roma dovesse avere una sua fiera di turismo, un appuntamento annuale di riferimento di forte richiamo e valenza istituzionale al pari di quelli già esistenti a Milano, Rimini e Napoli, e crediamo che Globe abbia le carte in regola per diventare, insieme alla Bit, il principale gateway italiano per il mondo turistico. Come tour operator romano, non abbiamo rinunciato all’appuntamento: dopo il “rodaggio” della prima edizione, ci aspettiamo un buon riscontro in termini di visibilità e di incontri con il pubblico e soprattutto con la rete agenziale del Centro e Sud Italia, da sempre un mercato dinamico e dalle grandi potenzialità. A livello logistico, inoltre, la location di Roma è senza dubbio ideale per una fiera di turismo: facilmente raggiungibile da tutta Italia, senza problemi di collegamenti e in posizione strategica per raccogliere l’interesse e la partecipazione delle realtà turistiche di tutta Italia e del mondo. Nel 2007 abbiamo registrato un trend di crescita costante, chiudendo il bilancio con un incremento del 10% sul nostro fatturato e circa 5.000 turisti movimentati. Per quest’anno aspettiamo a fare previsioni: sicuramente il 2008 sarà un anno particolare per il turismo in Cina, con una stagione estiva “anomala” caratterizzata da un evento eccezionale come le Olimpiadi di Pechino, per cui aspettiamo di vedere come andranno le prenotazioni nei prossimi mesi e che disponibilità ci sarà per i nostri viaggiatori nel periodo di alta stagione”. Antonella Pino d’Astore

c/c postale n°89133003

INTERLINERS IN CAMBOGIA

La foto ritrae una parte del numeroso gruppo di Interliners che hanno partecipato al viaggio in Vietnam e Cambogia. La foto è stata scattata nello splendido sito di Angkor Wat

18

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


L’Austria lancia la sua nuova immagine

“M

a certo è L’Austria” è lo slogan che l’Ente Nazionale Austriaco per il Turismo sta utilizzando in questo 2008 per lanciare la nuova immagine della propria offerta basata sulla natura incontaminata, lo stile di vita, la cultura e l’armonico integrarsi delle tradizioni antiche con le sfide della modernità. Le immagini scelte per la nuova campagna evocano tematiche strettamente legate ai valori e alle caratteristiche tipiche del turismo in Austria: l’escursionismo in montagna, le acque pure e trasparenti, la tradizione musicale e la ricchezza culturale delle città. Una promozione che in Italia ha il compito di contribuire ad invertire la tendenza dell’ultimo anno che si è chiuso con un calo dei pernottamenti degli italiani in località austriache del 3,2 percento. Un dato, tuttavia, in controtendenza rispetto all’andamento generale del turismo austriaco che nel 2007 ha fatto registrare un record con 31,1 milioni di arrivi e un aumento del

liana ha scelto proprio una località austriaca come alloggio, la cittadina di Baden, nota località termale a sud di Vienna, nella regione della Bassa Austria, ricca di montagne boscose e di colline coltivate a vite e attraversata dal Danubio che accarezza località che parlano di storia, con scavi romani e castelli medievali. La regione è pronta ad Brigitte Wilhelmer e Fritz Bauer, rispettivamente Market Manager Italia e Direttore Ente Nazionale accogliere i nostri connaAustriaco per il Turismo per il Sud Europa zionali che approfitteranno dell’occasione sportiva per 3,3 percento rispetto al 2006. Gli opegodere delle bellezze della Bassa Auratori si aspettano un’ulteriore crescistria, ma anche delle altre città storita grazie allo svolgimento dal 7 al 29 che come Salisburgo, Innsbruck e sogiugno 2008 proprio nel paese alpino prattutto della vicinissima Vienna. e in Svizzera dei prossimi campionaGuardando più avanti anche il 2009 ofti europei di calcio. In Austria saranfrirà due grandi eventi che porteranno quattro le città che ospiteranno le no l’Austria all’attenzione europea e partite del torneo: Vienna (città dove mondiale. Linz, terza città del Paese e si svolgerà la finale), Salisburgo, Inncapoluogo della Regione Alta Austria sbruck e Klagenfurt. La nazionale itaè stata, infatti, nominata Capitale Eu-

ropea della Cultura 2009. Un riconoscimento alla città che si è sviluppata negli ultimi decenni in un centro dinamico di vita, a ponte tra est e ovest. Inoltre, in diverse località si ricorderà con numerose manifestazioni il duecentesimo anniversario della morte del grande compositore Joseph Hayden, considerato il “padre” della sinfonia e del quartetto d’archi come forme di espressione musicale. Angelo Sessa

Network: il fenomeno è in espansione, ma fra gli ADV c’è chi preferisce continuare da solo… Segue da pag. 1 cina al 40% delle agenzie, con prevalenza nel nord Italia. Il successo è da ricercare principalmente nell’esigenza di incrementare i profitti attraverso l’erogazione di servizi a valore aggiunto, migliorare i rapporti con i fornitori, creare economie di scala e realizzare iniziative di marketing congiunto. Ma come si trovano le agenzie associate ai network? Sono contente della scelta fatta? E Perché molte altre continuano ad “andare da sole”? Per cercare di trovare una risposta a queste semplici domande abbiamo realizzato un piccolo sondaggio contattando venti agenzie di viaggi del centro-nord dell’Italia, selezionate a caso dall’annuario del turismo. Ovviamente il numero limitato non può costituire un campione rappresentativo, ma può esser comunque interessante e fornire perlomeno delle indicazioni. La prima domanda è stata se l’agenzia fosse affiliata ad un network/franchising. Tredici adv hanno risposto di sì, mentre sette hanno dichiarato di essere “indipendenti” (ricordiamo che il campione è di 20 agenzie). Alle sette agenzie non associate abbiamo chiesto come mai hanno deciso di continuare ad operare singolarmente sul mercato. “I network se da una parte offrono vantaggi soprattutto sulle commissione, sotto altri aspetti tolgono qualcosa. È una questione di scelte, ogni adv deve valutare i pro e i contro in base alle proprie necessità” è la risposta di un’agenzia di Genova. “Per quello che mi hanno riferito colleghi associati incontrati in vari workshop non penso bene dei network – dichiara un’agenzia di Como. Ovviamente dipende dai network, ognuno è diverso, ma gli associati spesso si lamentano della quota d’ingresso molto alta, per una serie di vincoli (anche economici) che arrivano a prevedere penali onerose in caso di inadempienze”. Da questo punto in poi l’inchiesta è andata avanti solo sulle 13 agenzie affiliate, alle quali abbiamo chiesto il no-

me del network di appartenenza. Questo è stato il risultato: 3 Welcome Travel, 3 G 40, 2 Marsupio, 2 Robintour, 1 a testa per I Viaggi del Turchese, Travel Company e Giramondo. Alla domanda successiva, se sono contenti della scelta fatta tutti hanno risposto di sì, differenziandosi solo sulla sul grado di soddisfazione. Infatti sette hanno risposto “sì molto” e le altre sei “sì abbastanza”. Un questione di sfumature. Al tempo stesso tutte le 13 adv hanno affermato che la scelta si è rivelata economicamente propizia e di essere soddisfatti dei risultati raggiunti grazie al network. “Sì, siamo contenti della decisione presa. Oggi è difficile operare da soli, e poi noi abbiamo scelto la Welcome Viaggi un gruppo di primo piano” spiega un adv di Albenga. “Il franchising – dice un agente di Roma - ormai è l’unica soluzione efficace ai problemi di un mercato della distribuzione turistica sempre più competitivo”. Una adv di Belluno ci risponde che è affiliata da poco tempo per poter esprimere un giudizio. Abbiamo allora chiesto nel concreto in cosa consistono i benefici provenienti dall’affiliazione. “Commissioni più alte e tariffe agevolate” è la risposta comune. Un’agenzia di Agrate Brianza e un’altra di Firenze aggiungono le ottime condizioni di lavoro e una di Fossano il miglior potere contrattuale con i fornitori. A questo punto dopo tutte queste virtù, abbiamo chiesto se c’erano anche dei punti deboli da migliorare e quali. “Tante cose, come sempre e in ogni settore – ammette un agente di Ferrara - il network dovrebbe fare delle precise scelte di campo, mirando ai propri obiettivi, senza disperdere energie. Meno contratti, quindi, ma rapporto più stretti con chi si sceglie”. “Andrebbe sviluppato maggiormente l’aspetto tecnologico – aggiunge l’agente di Fossano – ponendo maggiore attenzione all’innovazione”. “Dal network ci aspettiamo più aiuto nella gestione dei rapporti – ci dice l’adv di

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

Alberga – e la promozione di iniziative speciali dedicate agli associati”. L’adv di Padova chiede al network “di essere più presente e vicino agli affiliati e di tenere in maggiore considerazione i consigli dati”. Per tutti gli altri i franchising non presentano punti deboli. In-

fine, tutte le adv consultate si dichiarano entusiaste del sistema di prenotazione online, evidenziando come oramai non si possa più fare a meno di internet e degli strumenti che la rete telematica offre agli operatori. A. S.

19


Il treno all’attacco della Roma-Milano

A

fine febbraio è stata la volta dell’Ave, il treno ad alta velocità spagnolo che per la prima volta ha attivato il collegamento Madrid-Barcellona: 800 kilometri coperti in 2 ore e 38 minuti con soste a Saragozza e Lleida. Per il momento 17 frequenze al giorno a fronte dei quaranta voli offerti ogni 15 minuti, nelle ore di punta, dalla compagnia Iberia. Prezzi? La tariffa ferroviaria, andata e ritorno, costa 270 euro che si abbassa notevolmente (intorno a 40 euro per tratta) se la prenotazione viene fatta almeno 15 giorni prima. Con l’aereo la tariffa supera i 350 euro, anche in questo caso con notevoli sconti se l’acquisto viene fatto via Internet e con anticipo. E così dopo la Parigi-Lione che ha sottratto il 50 per cento del traffico ad Air France ora è la volta della rotta d’oro Madrid-Barcellona, mentre alla fine del prossimo anno, a dicembre 2009, dovrebbe toccare alla Roma-Milano. Indubbiamente il vantaggio del ridotto tempo di percorrenza del volo va vanificandosi a causa del continuo allungarsi dei tempi che precedono la partenza, nonché dell’arrivo, mentre invece da parte ferroviaria, ferme restando procedure e tempi che precedono l’inizio del viaggio, primo fra tutti il vantaggio di presentarsi anche un minuto prima dell’orario di partenza alla stazione e riuscire a “imbarcarsi”, i progressi sulla tecnologia dell’alta velocità, stanno portando ad un recupero che sulle tratte medie-corte si tradurrà certamente in un sorpasso, tanti sono i vantaggi del treno sull’aereo nei collegamenti short-haul.

Il confronto fra mezzo ferroviario e quello aereo è destinato, sulle brevi-medie distanze, a divenire sempre più acceso LE PRIME 3 TRATTE AEREE NAZIONALI ITALIANE (anno 2006) Numero passeggeri trasportati Roma Fiumicino-Milano Linate Milano Linate-Roma Fiumicino Catania Fontanarossa - Fiumicino Fiumicino-Catania Fontanarossa Roma Fiumicino- Palermo P. Raisi Palermo P.Raisi- Fiumicino Dunque a dicembre 2009 sarà possibile muoversi fra Roma e Milano nell’arco delle tre ore di percorrenza. Non solo ma durante le ore di picco che per questa tratta sono comprese tra le 6.30/9.00 del mattino e tra le 17.00/22.30 della sera, è stato previsto un treno ogni 15 minuti. Inoltre ogni due convogli in partenza, uno effettuerà il collegamento no-stop con Milano, l’altro fermerà come di consueto a Firenze e Bologna. Chi comprerà Alitalia non potrà non tenere conto dei cambiamenti che bollono in pentola su quella che è una delle rotte di maggior revenue del vettore; è indubbio che la rotta d’oro italiana dovrà vedersela con l’alta velocità ferroviaria ed anche se molti ritengono che il mezzo aereo, specie dopo la “vaccinazione”con il fenomeno low cost, saprà adeguatamente reagire in termini tariffari, non si possono prendere sottogamba gli handicap strutturali che presenta il collegamento aereo rispetto a quello via

1.196.064 1.193.525 685.814 684.234 587.725 586.870 terra. Aeroporto localizzato al di fuori della fascia urbana con notevoli perdite di tempo alla partenza e all’arrivo; controlli di sicurezza che non sono presenti sul lato ferroviario e che sono ormai una costante nelle procedure predecollo. L’unico punto, oltre a quello tariffario, dove le compagnie aeree possono senz’altro intervenire è quello relativo al self check-in che si va facendo sempre più snello e meno complicato, ma che di certo non basterà a fermare l’emorragia di traffico sulla rotta da parte dei viaggiatori. Inoltre non va dimenticato che mentre il mezzo ferroviario continua ad offrire la configurazione in doppia classe, per l’aereo questa possibilità è venuta da tempo a decadere. In Francia secondo una “ipotesi di lavoro” elaborata da Air

France, la compagnia – a causa della concorrenza TGV- potrebbe vedersi costretta a cancellare molti collegamenti domestici fra i quali figurerebbero Orly-Rennes, Orly-Avignone, Orly-Lione, nonché riduzioni di frequenze sulla Orly-Marsiglia. Nel settore domestico la battaglia è impari specialmente dopo i costi e i tempi per la sicurezza a carico dei vettori; già nel 2004 vi era stato uno “scontro” tra Jean-Cyril Spinetta presidente di Air France e la SNCF, la società ferroviaria che gestisce il TGV in Francia: “non vedo perché le ferrovie possono ricevere sovvenzioni e le compagnie aeree no” aveva detto in sostanza il presidente di Air France che vedeva il traffico domestico scemare. E quello delle sovvenzioni eventualmente concesse dai governi agli enti ferroviari è un problema che riguarderà in pratica la maggior pare dei Paesi europei. (vedi tabella) Le FS stanno affilando i piani: ben sessanta convogli del tipo ETR500 sono stati completamente rinnovati; da luglio di quest’anno entreranno in linea dodici nuovi ETR600, mentre per la tipologia “Cisalpino” ai quattordici già in servizio, si aggiungeranno a breve altrettanti convogli. Tra qualche mese inoltre è previsto l’avvio della gara per i nuovi treni AV che dovranno essere messi in linea a partire dall’anno 2011. Non è difficile prevedere, tenendo conto dei punti suesposti, che il mezzo aereo è destinato a perdere punti sui collegamenti a breve-medio raggio su quelle tratte ove il suo concorrente ferroviario diminuirà i tempi di percorrenza. Antonio Bordoni

Bini Viaggi: dopo l’Italia, il T.O. apre al Brasile

B

ini Viaggi è un tour operator dedicato a chi predilige le vacanze in Italia, soprattutto al mare o sulle splendide colline della Toscana e dell’Umbria. Dallo scorso autunno l’operatore livornese ha cominciato a guardare anche all’estero, grazie al catalogo Brasile, che propone la destinazione Bahia. Al Globe abbiamo incontrato Alfonso De Pietro, responsabile della programmazione. Può fare un bilancio del 2007? “Il 2007 è stato brillante e se anche quest’anno, nonostante una contrazione del mercato per una crisi che non ci lascia respirare, confermassimo i numeri dello scorso anno saremmo più che soddisfatti”. E le previsioni per il 2008? “Puntiamo a consolidarci sul mercato. In più abbiamo ottimi segnali di crescita per il segmento enogastronomico. Quest’anno siamo riusciti ad anticipare la pubblicazione del catalogo che era presente in agenzia già nei primi giorni di gennaio. Un vantaggio offerto a tutti coloro che preferiscono prenotare con largo anticipo beneficiando anche delle promozioni. L’operazione ha ottenuto i riscontri positivi che speravamo”. Novità per l’anno in corso? “Oltre ai nostri cataloghi classici Mare Ita-

20

lia e Toscana Golosa, a breve saremo in grado di presentare il nuovissimo prodotto Brasile, con una specializzazione iniziale sulla destinazione Bahia, in previsione poi di una futura estensione su altre località. Tornando ai nostri cataloghi storici, le novità riguardano anche la riqualificazione del “Toscana Golosa e Umbria 2008”, che sta raccogliendo un successo sempre maggiore. Anche quest’anno lo sforzo è stato concentrato sulla qualità dell’offerta destinata sempre più ad un target medio-alto. Grazie a questa politica di qualità, a fronte di una riduzione del 50 percento delle strutture, abbiamo ottenuto un raddoppio del fatturato su questo prodotto. Per il mare Italia la nostra offerta riguarda sempre la Sardegna, la Toscana e l’Isola d’Elba, con le nostre strutture a gestione diretta, dove abbiamo migliorato i servizi, soprattutto per venire meglio incontro alle esigenze delle famiglie”. Un giudizio sul Globe 2008? “Quest’anno abbiamo scelto di venire al Globe perché crediamo nell’organizzazione. Siamo ancora nella fase di osservazione, ma ovviamente questa fiera ha bisogno di un po’ di rodaggio”. Angelo Sessa

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Alpitour e Francorosso

Passepartout: unsolograndeamore

La strategia delle 3 C: convenienza, certezza, chiarezza

L’

estate di Alpitour si presenta ricca di novità, a cominciare dalla più importante: l’intera offerta è stata oggetto di un’operazione di riposizionamento che presenta le proposte del T.O. in maniera interessante sia dal punto di vista del prezzo che della qualità. L’intera operazione potrebbe essere sintetizzata dalla formula usata da Alpitour: la strategia delle tre ‘C’: convenienza, certezza, chiarezza. Quest’anno Alpitour ha puntato sulla distinzione netta tra due linee in cui si dividono le 39 strutture internazionali degli iClub: Casual, ideali per chi è alla ricerca di una vacanza informale, in un ambiente familiare, e Comfort per i più attenti alla cura dei dettagli e alla qualità dei servizi. Cinque le novità iClub nell’area del Mediterraneo. Si parte da una nuova destinazione, quella del Club Royal Olympian a Skafidia, nel Peloponneso. Sempre in Grecia, diventa iClub il Portobello Beach di Kos. Spostandoci dalla Grecia alla Turchia, troviamo sulla costa di Antalya il Club Pine Beach, un cinque stelle all’inclusive. Due nuove proposte anche in Tunisia, la prima a Djerba, il Sangho Zarzis che si presenta sul mercato con un’offerta molto aggressiva e a Madia il Fatimi, struttura ideale per le famiglie. Da segnalare anche il Barcelò Punta Umbria Resort, un’importante con-

ferma rispetto all’anno scorso. È un iClub particolarmente favorito dalla sua posizione, in Andalusia, al confine tra Spagna e Portogallo. Rilevante anche il ritorno del catalogo Vacanze in Famiglia, che raccoglie tutta l’offerta di Alpitour in questo particolare segmento, composta da una selezione di hotel in Italia e lungo le coste del Mediterraneo. Il 2008 sarà un anno di consolidamento per i Villaggi Bravo, che puntano al costante miglioramento della qualità e all’innovazione della formula villaggio, che sarà caratterizzata da due concept: sport e wellness. Oltre al Madagascar, il gruppo punta su altre otto destinazioni, a partire dall’Italia per poi spaziare nel Mediterraneo, dalle isole Baleari alla Grecia fino alla Tunisia. Egitto, Capo Verde, Maldive e Zanzibar completano la rosa. Per quanto riguarda Francorosso, saranno nove i SeaClub che verranno inaugurati da maggio a luglio 2008, tutti in esclusiva per il mercato italiano: il Barcelò Mediterranean Saidia in Marocco, il Gorgonia Beach a Marsa Alam, il Intercontinental Abu Soma ad Hurghada, il Fiesta Beach e il Diana Rimel a Djerba in Tunisia, il Royal Zanzibar Beach Resort, il Sandos Playacar a Playa del Carmen in Messico, il Blau Punta Reina Resort a Maiorca e, infine, il Costa Linda a Rodi. A. S.

D

al 1974 Passepartout è fedele al ficando e decongestionando le alte stagioni. primo e solo grande amore: il Il nostro rapporto con le Adv segue l’evoContinente Australasiatico. Il luzione dei sistemi informatici ed audioviT.O. di Orbetello organizza viaggi di si; ritengo che il futuro dei T.O. sia on-line nozze a Bali, Singapore, Bangkok, Sri e per questo il nostro sito sarà sempre più Lanka, Maldive, Hong Kong, Koh Saprivilegiato al materiale informativo cartamui, Polinesia. Alle destinazioni per i ceo”. Le mete classiche e quelle alternovelli sposini di Passepartout, si agnative tutte da scoprire del Continente giungono le destinazioni da sogno di Australasiatico, le abbiamo viste attraLombok, Thailandia, Laos, Vietnam, verso gli occhi di Passepartout alla fieCambogia, India, fino alla ra romana di Globe08. ricerca geografica del punAbbiamo sognato la città tino che segnali l’ultimo vecchia di Chiang Saen paradiso terrestre sino ad sul Maekhong, il Triangoora sconosciuto. La prolo d’oro tra Thailandia, grammazione PasseparLaos e Myanmar; abbiatout può essere essenziale mo immaginato una cena o dettagliata, di turismo o con le tribù delle colline d’affari, per diletto o per ridel Northen Thai KanAlessandro Bartoli poso, di gruppo o persotoke. Eppure per Alesnale. La clientela Passesandro Bartoli molti sogni partout, dalle circa 2000 Agenzie Viagsono stati frenati: “La crisi che ha colpito gio ai clienti diretti, gode servizi d’alta tutti i settori dell’economia ha determinaqualità selezionati nel tempo. Attitudito un freno psicologico nella gente. Abbiane, dedizione e lunga esperienza sono mo notato che le vendite hanno subito un indispensabili per il T.O. toscano, come rallentamento non proprio per una quespiega Alessandro Bartoli, Responsastione di soldi ma più per una stratificabile Commerciale Passepartout: “Negli zione della paura, dell’incertezza nei conanni ’80 abbiamo continuato a crescere avfronti di un periodo economico e politico invalendoci di valorosi collaboratori e preziostabile. L’advance booking non ha dati molsi partners come Singapore Airlines, Mati risultati per noi, essendo un T.O. di niclaysian Airlines e Qatar Airways. La nochia. Preferiamo proporre piuttosto valide stra esperienza ci permette di gestire nel mialternative nelle destinazioni all’interno glior modo possibile anche i periodi non dell’area Oriente. Globe08 rappresenta un tranquilli a causa di vicende intercontimomento d’incontro, l’opportunità di far nentali. La serietà e la qualità del servizio conoscere tutta la gamma delle nostre ofofferto è fonte di soddisfazione per il clienferte classiche e alternative. Aspettiamo per te. Piuttosto che guardare ad altri contivedere quali riscontri otterremo da questa nenti, preferiamo specializzare la nostra provetrina che si affaccia sul centro Italia”. grammazione sulla vasta area dell’OrienAntonella Pino d’Astore te, alla scoperta di nuovi paradisi, diversi-

Ed è Subito…Viaggi Con ‘Terre d’Italia’ un incoming di alto pregio

E

d è Subito…Viaggi è un tour operator che opera sul territorio nazionale da oltre 15 anni, con l’obiettivo di fornire soluzioni diversificate, con una molteplicità di prodotti su misura: viaggi individuali o di gruppo, proposte outgoing e incoming. La punta di diamante dell’operatore è senza dubbio il bellissimo e curato catalogo “Terre d’Italia”, giunto alla sua quarta edizione. Il catalogo presenta relais affascinanti, castelli suggestivi, ville e dimore storiche di alto pregio nei luoghi più interessanti del nostro Paese. Il marchio “Terre d’Italia” garantisce un prodotto di qualità, grazie all’unicità delle singole strutture e alla varietà delle proposte adatte a soddisfare anche le richieste più sofisticate: dal week-end benessere al tour più ricercato. “Terre d’Italia dona relax e svago in luoghi particolarmente suggestivi, presso strutture che offrono un’accoglienza assolutamente unica, irripetibile, diversa in ogni luogo”- spiega Luca Agnusdei, responsabile della programmazione gruppi. Nelle nostre strutture i sensi si risvegliano, seguendo le strade del vino, per non perdere quello che resta del popo-

lo etrusco, per rivivere la magia dei riti cavallereschi e dei luoghi medievali. Oasi spettacolari nascoste rispetto alle grandi vie, dove il profumo del mare si mescola ai sapori della terra. Itinerari per allietare la vista e il palato, a spasso per campagne, colline e piccoli borghi”. Ed è Subito…Viaggi offre anche altri prodotti. Il “Roma su misura”, per una visita nella città eterna avendo tutto a portata di mano: soluzioni facili per le vacanze nella città che racchiude il fascino del passato e la suggestione di percorrere e di scoprire le vestigia di millenni di storia. Il prodotto “MareMonti” propone località marine in regioni ricche di fascino e di tradizioni e luoghi di villeggiatura in montagna, soggiorni non dispendiosi per chi non vuole rinunciare all’alta qualità del servizio. Nel “Tour per tutti” i punti di forza, capaci di conquistare il cliente più esigente, sono l’accurata selezione delle strutture ricettive e la ricerca di itinerari su misura. La scoperta di luoghi, usi e costumi di un passato può sorprendere anche il viaggiatore più attento e offrire emozioni sempre rinnovate. A. S.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

21


Aeroflot festeggia alla grande 85 anni di attività

A

lla fine di dicembre u.s., il Consiglio di Amministrazione della Compagnia ha varato un piano produttivo e finanziario per il 2008. Innanzitutto vi è un aumento della flotta, sono in arrivo infatti 11 Airbus con l’obiettivo di trasportare 9,4 milioni di passeggeri che, rispetto al 2007 produrrebbe un aumento di circa il 16%. L’Aeroflot, al fine di fronteggiare in modo adeguato questo straordinario traffico, sta costruendo un terzo terminal all’Aeroporto di Sherametyevo di Mosca la cui inaugurazione è prevista entro il 2009. In questo modo la compagnia potrà adeguatamente festeggiare gli 85 anni di vita, esattamente il 9 febbraio 2008. Grazie ad una formula tecnico-qualitativa adottata nei i vari decenni, l’Aeroflot, può competere con la massima autorevolezza, con tutte le compagnie aeree presenti sul mercato. Negli ultimi anni, il vettore ufficiale russo ha registrato un’intensa attività innovativa acquisendo una notevole immagine di competitività. L’Aeroflot, quest’anno, si presenta forte di esperienza, competenza e nuova immagine, per divenire sempre più un riferimento del mercato aereo mondiale. D’altra parte i numeri parlano chiaro: nel 2007 Aeroflot ha trasportato 8,2 milioni di passeggeri e la sua sfida è vincente perché aiutata da più di 14mila dipendenti nella totalità dell’organico professionalmente attenta e vigile per una resa ottimale. Eccellente la professionalità dei piloti facenti parte – per tradizione – dell’elite mondiale. Vincente per la sua enorme flotta aerea, che si compone di vari esemplari-gioielli dell’aeronautica, e per la qualità dei voli nazionali ed internazionali. Aeroflot collega 31 località all’interno della Russia con velivoli nazionali, mentre, per il lungo e medio raggio, per giungere in 47 Paesi e 93 destina-

zioni, vengono utilizzati velivoli di ultima generazione quali Boeing 767, A321, 320, 319, II96 per un totale di ben 302 voli giornalieri. Dal 2006 Aeroflot fa parte dell’alleanza globale Sky Team posizionandosi come leader dei cicli internazionali, integrandosi in una rete mondiale di 841 destinazioni di 162 Paesi. “Cicli internazionali”, intesi non solo come voli, ma anche come servizi. Nell’aeroporto di Sheremetyevo di Mosca, che è la base dell’Aeroflot, riceve aerei di oltre 70 compagnie straniere. Moltissime di queste compagnie “ospi-

ti” si riforniscono poi al catering della Aeromar (gestito da una joint-venture di cui fa parte, naturalmente, anche la stessa compagnia di bandiera). Infine nel comprensorio dello stesso aeroporto di Mosca (scaturito da un’altra importante joint-venture), è nato l’albergo Novotel. La Rappresentanza per l’Italia di Aeroflot, attraverso le 3 sedi di Roma, Milano e Venezia, ha contribuito all’eccezionale risultato economico della Compagnia. L’incredibile incremento delle partenze,

infatti, ha fatto registrare un aumento medio del 130,67% - rispetto al 2006 - il cui fatturato complessivo del comparto Italia ha decretato un più 134,33%.

Dall’Italia, Aeroflot raggiunge la Russia con 32 voli settimanali: I 13 voli Roma – Mosca I 14 voli Milano – Mosca I 7 voli Venezia – Mosca I 1 volo Roma – Mosca – Tokio I e vari collegamenti via Mosca da

Milano, Roma e Venezia con numerosi Paesi terzi. I + voli code sharing con ALITALIA da Roma, Milano, Venezia per Mosca I + voli code sharing con AEROFLOT DON Roma - Rostov U.S.

Tunisair raddoppia i voli pomeridiani

T

unisair vola ad ali spiegate: dopo il boom del 2004, la compagnia aerea tunisina ha conosciuto solo una leggerissima flessione intorno al 3%, per poi aumentare nuovamente fino a raggiungere l’8%. Sui 22 scali italiani e sui 5 scali in Tunisia operano, per l’80% dell’attività, voli charter. Inoltre, dal 30 marzo al 30 ottobre raddoppieranno i voli pomeridiani Roma-Tunisi A/R, con tariffe a partire da 171 euro, tasse incluse. Il rinnovato entusiasmo si legge attraverso le parole di Nadim Ounali, Marketing Supervisor Tunisair: “Continuiamo a registrare risultati positivi legati al fatto che la Tunisia non smette di attrarre e sedurre gli italiani. L’Italia e la Tunisia, come Roma e Cartagine, hanno 3000 anni di storia. L’aria di millenni di storia si respira nei siti archeologici della Tunisia,

e Tunisair avvicina i viaggiatori alla storia. La Tunisia è una destinazione che si presta bene a molteplici tipologie di vacanza e soddisfa soprattutto le richieste delle famiglie. In Tunisia si va per l’indimenticabile esperienza del deserto, per il mare, per il clima, per le tentazioni della cucina, per l’affascinante cultura. Ma Tunisair vola oltre la Tunisia e allarga l’orizzonte sull’Africa e sul Medio Oriente. Dakar- Abidjan- BamakoNouakchott si raggiungono a partire da 466 euro, tasse incluse. E cresce anche la flotta: per il 2008 abbiamo acquisito 2 nuovi aeromobili Air Bus A 319 ER”. Malgrado la crisi internazionale, Tunisair non ha cessato d’investire e, con l’acquisizione di nuovi aeromobili, si avvale della migliore tecnologia aeronautica sul mercato mondiale. Con una capacità che varia dai 125 ai 269 posti, tutti gli aeromobili utilizzati

per i voli di linea sono gli stessi utilizzati per i charter. Ciò consente di offrire ai passeggeri di un Nadim Ounali volo charter gli stessi standard di sicurezza, comfort e garanzia di manutenzione continua di un volo di linea. Il successo di Tunisair è racchiuso nella formula “manutenzione continua” su aeromobili con un’età media di circa sei anni, una delle più basse del settore. Un successo che proprio quest’anno arriva a festeggia il 60° anno di attività, regalandosi un nuovo ufficio a Roma, nella centralissima via del Tritone. Antonella Pino d’Astore

Thai Airways collega anche Koh Samui, si congeda dal suo storico GSA TravelThai e riposiziona gli uffici in Italia

I

mportante espansione per il network Thai Airways. La compagnia di bandiera tailandese, infatti, collega Bangkok a Koh Samui, destinazione servita fino ad ora solo da Bangkok Airways. Grande soddisfazione da parte di Pandit Chanapai, Thai Airways International Executive Vice President, Commercial Department a Bangkok, dove ha sede l’headoffice della compagnia aerea, che ha commentato: “Si tratta di una tappa di importanza fondamentale nell’ottica di espansione del network Thai Airways. Il lancio della nuova rotta risponde pienamente alla nostra strategia di consolidamento del turismo interno in Thailandia, soprattutto tenendo conto del fatto che Koh Samui è tra le mete di punta del Paese. Il nuovo collegamento risulterà congeniale in particolar modo a tutti i passeggeri Thai Airways provenienti dall’Europa in arrivo al Bangkok Suvarnabhumi Airport, che potranno ora godere della classe e della convenienza Thai Airways per proseguire verso l’isola con ottime connessioni”. Anche la Direzione Commerciale italiana ha sottolineato positivamente la

22

novità: “La perla del Golfo di Thailandia la compagnia di bandiera, di cui 4 nelè l’ultima delle molte rotte aperte ultimala Thailandia del Sud. Thai Airways mente dalla compagnia - dichiarano SteItalia, ha annunciato, inoltre, la cessafano Vurchio, Direttore Commerciale zione della collaborazione con la soNord Italia, e Armando Muccifora, Dicietà di Gianfranco Mainardi, Travel rettore Commerciale Centro – Sud ItaThai, durata oltre 20 anni. lia, “Ci aspettiamo un’ulteriore ascesa di “Dopo anni di intenso sodalizio, ci congeKoh Samui come diamo dalla partmeta privilegiata nership con Traper la prossima velThai – hanno estate anche in virtù dichiarato i Diretdel potenziamento tori Commerciali di collegamenti reso Thai Airways Itapossibile da Thai lia Stefano VurAirways, che metchio (Nord Italia) te a disposizione e Armando Mucun’offerta sempre cifora (CentroSud Italia) – Un più completa sulla rapporto di amicizia Thailandia”. e intensa collaboraIl collegamento Stefano Vurchio e Armando Muccifora zione professionale sarà operato due che è stato parte involte al giorno tegrante del posizionamento e dell’operacon Boeing 737- 400 configurato con tività ottenuti sul mercato italiano dalla 137 posti in Economy Class e 12 in nostra azienda. In seguito al raggiungiRoyal Silk Class. Con l’introduzione di mento degli obiettivi prefissati, desideriaSamui tra gli aeroporti serviti nel Paemo ringraziare Mainardi ed il suo staff per se dei Sorrisi da Thai Airways, salgono a 12 le rotte domestiche operate dali proficui risultati che ci hanno consentito

di ottenere. Thai Airways sarà ora presente direttamente sul territorio, continuando a garantire alle agenzie di viaggi il massimo supporto e l’assistenza che ci hanno contraddistinto da sempre”. A seguito di questa riorganizzazione, la stessa struttura operativa Thai Airways vedrà un riassetto sul territorio italiano: le regioni che fino ad oggi si rivolgevano agli uffici di Torino e Padova faranno riferimento alla sede Thai Airways presente a Milano, mentre l’area che faceva capo a Bologna e Firenze avrà come referente la divisione Thai Airways di Roma. Restano invariati i contatti per i due uffici della Compagnia dell’Orchidea in Italia: lo staff di Roma risponde ai numeri 06/47813304 (prenotazioni) e 06/47813329 (biglietteria), l’ufficio di Milano allo 02/8900351. A disposizione delle agenzie anche i nuovi contatti e-mail per facilitare la comunicazione in tempi rapidi, rispettivamente helpdesk-rom@thaiair.it e helpdesk-mil@thaiair.it U. S.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Soglia Group: con l’acquisizione della CIT il gruppo ha conquistato un valore aggiunto

N

el 2007 il Gruppo Soglia, grazie all’acquisto lo scorso settembre della CIT (Compagnia Italiana del Turismo), ha ampliato la sua offerta nel settore villaggi per soddisfare sempre di più ogni esigenza di viaggio, di vacanza e di lavoro. Quali sono le caratteristiche dei vostri villaggi? “I nostri villaggi sono pensati per soddisfare le esigenze della famiglia e di quanti amano essere coinvolti in vacanze piacevoli e dinamiche, i Soglia Village sono posizionati nelle più rinomate località turistiche italiane. Lunghe spiagge e acque limpide o paesaggi di montagna mozzafiato, sempre in prima linea sul mare o direttamente sulle piste da sci. Armoniosamente inseriti in splendidi contesti ambientali le nostre strutture si contraddistinguono per la qualità e la molteplicità dei servizi offerti”. L’acquisizione della Cit è una grossa novità, ma tutto ciò ha avuto un riscontro commerciale? “Con CIT abbiamo conquistato un valore aggiunto. Il nostro impegno è quello di rilanciare nel panorama del turismo una rigenerata realtà di successo. Si è trattato di uno sforzo economico importante da parte della nostra società, che faranno sicuramente salire i nostri numeri in termini di presenze e di fatturato, anche se ancora la misura non è quantificabile. Per quanto riguarda l’anno appena concluso, rispetto al 2006, abbiamo registrato una crescita del 12 percento in termini di presenze, principalmente stranieri con russi e inglesi in testa”.

to bene la montagna in Trentino e Valle d’Aosta e le località di mare in tutte le regioni del sud: Calabria, Sicilia, Basilicata, Puglia e Sardegna dove abbiamo villaggi di nostra gestione”. Quali sono le novità presenti nel catalogo villaggi? “Per i Villaggi al mare le novità più importanti riguardano i villaggi Torre del Faro e Portogreco a Scanzano Jonico, il Santa Sabina in Puglia, il villaggio Cala dei Normanni a Giardini Naxos, il Cala Az-

zurra in Calabria e il Villaggio Badesi in Sardegna”. E per la montagna? “La novità per l’offerta di villaggi in montagna riguarda la recente apertura del Soglia Village Solaria a Marilleva, anche questo arrivato nel gruppo grazie all’acquisizione della Cit”. Un giudizio sul Globe 2008? “Il Globe è una manifestazione ancora giovane ed è presto per fare un bilancio, ma sembra che quest’anno sia già meglio della prima edizione, con più presenze in fiera e più contatti”.

Budget Autonoleggio si affida al Gda Vamos International

ne permetterà all’agente di acquisire subito la sua commissione sulla transazione, calcolata sull’importo totale del noleggio, comprendente le assicurazioni di base e l’IVA, mentre il cliente riceverà tramite e-mail l’avviso del completamento della procedura e l’indicazione della somma complessiva da corrispondere. L’adesione al programma è gratuita. Un programma facile ed efficiente che renderà estremamente vantaggioso, anche economicamente, il lavoro dell’agente che potrà usufruire di una rete di 3400 uffici in 128 paesi. Budget International è parte del gruppo Avis Budget, leader nella maggior parte dei mercati. In Italia è presente dal 2005.

Quali sono stati nel 2007 le destinazioni di maggior successo? “Nel 2007 abbiamo commercializzato mol-

B

udget Autonoleggio sigla un accordo di collaborazione con Vamos International. Il GDA si occuperà della gestione delle vendite con i travel agent, sparsi in tutto il mondo, rendendo più semplici e funzionali i rapporti commerciali. “Budget conta molto sulla professionalità e sulla competenza di Vamos per entrare in un mercato strategico come quello dei travel agent - ha dichiarato il direttore del business di Budget Marco Calzavara. Roberto Zanone, General Manager di Vamos International gli fa eco “Siamo mol-

Con Polycastrum Viaggi vacanze a rate e a tasso zero. Per chi prenota entro il 30 maggio gratis una vacanza aggiuntiva della stessa durata in bassa stagione

P

olycastrum è un tour operator specializzato nel settore mare Italia, caratterizzato dalla particolare attenzione alla qualità del prodotto. “Tutte le proposte contenute nel catalogo – conferma Gioacchino Nappi,Titolare del T.O. - sono frutto di un’accurata selezione, in grado di rispondere alle diverse esigenze della nostra clientela”. Come si è chiuso il 2007 per la vostra società? “Il 2007 è andato bene, siamo riusciti a confermare il positivo fatturato del 2006. Andando ad analizzare gli andamenti mesi per mese scopriamo che si è trattato di un anno molto nervoso, caratterizzato da un mercato vivace fino ad aprile, per poi calare con un andamento molto altalenante, che ha riguardato soprattutto quel periodo di passaggio tra le prenotazioni in anticipo e il “last minute”. E dei primi mesi del 2008 cosa può dirci? “I primo mesi di quest’anno hanno confermato le cautele del mercato, dovute soprattutto alla difficile situazione economica generale. Ciononostante manteniamo i trend di prenotazioni dello stesso periodo del 2007”. Cosa state facendo per reagire a questa situazione? “Proprio perché ci siamo resi conto delle difficoltà degli italiani, noi come azienda abbiamo preso la decisione di aumentare gli

stipendi del 10 percento a tutti i nostri dipendenti, andando oltre quanto previsto dal contratto nazionale di lavoro. È il segnale che vogliamo dare al settore, anche in un anno non facile. Speriamo che anche gli altri imprenditori seguano il nostro esempio, un passo necessario a ridare linfa al mercato consolidando il potere d’acquisto dei lavoratori”. E sul lato commerciale? “Le nostre “battaglie” si possono sintetizzare in quattro punti: primo, chi prenota entro il 30 maggio ha diritto ad una vacanza aggiuntiva della stessa durata in bassa stagione. Secondo, annullamento gratuito, senza penale, per chi cancella il proprio viaggio fino a 21 giorni prima della partenza. Su tutti i nostri cataloghi, poi, si può iniziare a pagare la vacanza a partire dal mese successivo al rientro, in sei rate a tasso zero e senza spese aggiuntive. Infine, per chi sceglie la Sardegna la nave la offriamo noi. Un’altra operazione, alla quale teniamo molto, riguarda le agenzie che sono sempre le nostre partner privilegiate: a queste , oltre alle commissioni, diamo 20 euro in più per le prenotazioni online”. Un giudizio sul Globe 2008? “Il Globe è ancora in fase di assestamento, dobbiamo dargli fiducia, senza porlo in concorrenza con le altre fiere del settore”. Angelo Sessa

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

to contenti per la scelta operata da Budget Italia e riteniamo che il mercato delle agenzie di viaggi risponderà in maniera estremamente positiva a questa nuova proposta”. La prima novità, infatti, è già in arrivo con 1-2-3 Budget, un programma operativo che consente l’accesso alle informazioni su tutto il network della società di autonoleggio per verificare in tempo reale la disponibilità dei mezzi in tutto il mondo; dal sito generale, si potrà accedere a due aree differenti, dedicate al mercato italiano e a quello estero; il sistema di prenotazione on li-

A. S.

Oriana Schembari

Taca vola con le Ali Latine

P

rendi un agente di vendita esclusivo per l’Italia, prendi la compagnia di bandiera dell’Honduras, prendi una linea aerea messicana, e avrai unito le tre Americhe. Ali Latine, in quanto GSA Taca Airlines e Aviacsa, promette più America in meno tempo. Fin dal 1989 Aviateca, Lacsa e Nica si fondano nel Gruppo Taca, un’allenza strategica che significa un’efficiente sistema di trasporti in Latinoamerica. Il rinnovamento della flotta inizia nel 1998 con l’ordine di acquisto di Airbus A319 e A320. La storia più recente la racconta Maurizio Berioli, General Manager Ali Latine: “ Nel 2001 Taca, attraverso l’integrazione di Taca Perù, incorpora Lima come terzo hub, oltre a quelli in Centroamerica di San José de Costarica e San Salvador. Adesso il Gruppo Taca offre una rete integrale di rotte sul Continente Americano. Il servizio sicuro, efficiente e cordiale è assicurato da una flotta molto giovane con una vita media di 3,5 anni, composta da Airbus A319, A320, A321. Taca opera su più di 35 città, con voli giornalieri su 9 tra le le più importanti città negli USA, collegamenti e connessioni sulle più importanti destinazioni turistiche e d’affari del Centro e Sudamerica e Caraibi. Ed inoltre, voli giornalieri su due città in Messico, voli giornalieri su Torontola. Fiore all’occhiello della compagnia è sicuramente Aeroman Taca, il centro di revisione e mantenimento della flotta Taca, che presta i suoi servizi certificati FAA (Stati Uniti) e EASA (Europa) anche a numerose altre aerolinee”. Dall’alma della terra, con Taca si raggiunge il Guatemala e El Salvador, al-

la scoperta dell’eredità dei Maya. Si vola sul Caribe mai visto, nella cultura e nella bellezza dell’Honduras, nell’esperienza ecologista di Costa Rica, tra gli spettacolari vulcani, i meravigliosi fiumi e i magici pueblos coloniali del Nicaragua. E da febbraio, Taca vola anche su un paradiso circondato da lussureggianti palmeti: Panama. Aggiunge Maurizio Berioli: “A partire dal 18 febbraio 2008, è operativo il volo da David in Panama a San José de Costa Rica con collegamenti a New York, Los Angeles, Miami, Washington, San Francisco, Città del Messico, El Salvador e Città del Guatemala. Dal 15 marzo 2008 è disponibile il collegamento tra El Salvador e Miami. Taca mette a disposizione, insieme a United Airlines, nuovi voli Washigton/New York. Bisogna aggiungere che il fatturato della compagnia nel 2007 è cresciuto del 22% rispetto al 2006 e continua a registrare ancora un leggero aumento. Entro il 2008 Taca acquisterà nuovi vettori e aumenterà le destinazioni, potenziando e consolidando la sua presenza sul mercato latinoamericano, e contemporaneamente estendendo gli accordi con altre compagnie del Sud America. Oltre al proficuo piano convenzionale con le Adv, Taca può vantare molti punti di forza, tra cui puntualità, con una media del 92% di arrivi in orario, capillarità, efficienza americana e calore latino. Ed è per questo che il motto di Taca è: unimos las tres Americas!”. Antonella Pino d’Astore

23


NB. Nelle quote dei viaggi pubblicati non sono state inserite le quote di apertura pratiche, assicurazione, adeguamento carburante ed eventuale supplemento accompagnatore da richiedere alla segreteria del CLUB

LEGENDA ABBREVIAZIONI A.I. All Inclusive - B/B- pernottamento e prima colazione - HTL hotel ABF american breakfast - H/B mezza pensione F/B pensione completa - SGL camera singola - DBL camera doppia TPL camera tripla - A/R andata e ritorno - APT aeroporto Over 50 apensionati di comp. aerea

A causa dell’elevato numero di offerte di viaggio non è possibile inserle tutte nella rivista. Vi preghiamo di consultare il nostro sito www.interlinegroup.it aggiornato quotidianamente con viaggi in Italia, all’estero, crociere, tour, vacanze benessere, ecc…

A causa delle numerosissime proposte di viaggio e delle offerte last minute che ogni giorno arrivano nella ns sede, vi invitiamo a consultare quotidianamente il ns sito

www.interlinegroup.it

SEYCHELLES Viaggio base di 6nts/8gg CON PARTENZA E RIENTRO DI MERCOLEDI’ + trasf. apt/hotel/apt. Per partenze e rientri sabato supplemento € 120.

LADIGUE

MAHÈ

PRASLIN

Hotel-Periodo

Quota a pax Quota a pax Quota a pax in DBL in SGL in TPL

BERJAYA PRASLIN BEACH BB 1.007 HB 1.240 ACAJOU - PRASLIN HB 1.339 BEACH VILLA GUEST HOUSE HB 1.023

Notte in DBL

Notte in SGL

Notte Quota CHD in TPL in 3° letto

Notte CHD

1.252 1.494

1.068 1.270

42 81

75 123

51 86

725 835

12 29

1.692

1.258

98

158

85

772

40

1.155

996

46

66

40

666

22

61 95

515 625

12 29

41 63

589 644

25 33

BERJAYA BEAU VALLON BAY BEACH RESORT & CASINO BB 1.055 1.350 1.020 66 116 HB 1.248 1.558 1.226 99 150 DANIELLA’S BUNGALOW GUEST HOUSE BB 892 1.070 834 51 73 HB 1.030 1.204 968 73 103 LAZARE PICAULT GUEST HOUSE BB 1.007 1.155 59 84 BERNIQUE GUEST HOUSE BB 1.153

1.303

1.105

55

TOURNESOL GUEST HOUSE BB 996 HB 1.110

1.125 1.235

29 48

50 69

PENSION MICHEL GUEST HOUSE HB 860 1.050

850

65

CHATEAU ST CLOUD GUEST HOUSE BB 1.275 1.502

76

114

81

47

693

20

96

61

690

39

POSSIBILITÀ DI ESTENDERE IL SOGGIORNO IN TUTTE LE ISOLE IN BASE ALL’OPERATIVO DEI VOLI.

COMBINAZIONI DI 2 ISOLE PART. E RIT. MERCOLEDÌ

In DBL In SGL In TPL 3 NTS AL BEAU VALLON BAY/ Mahè + 3 NTS AL PRASLIN BEACH/ Praslin BB 1.181 1.440 1.110 HB 1.375 1.664 1.345

3 nts AL BEAU VALLON BAY /Mahè + 3 nts HOTEL ACAJOU /Praslin HB 1.425 1.758 1.398

Quota CHD

Valido fino al 30/10/08.Prenotazioni solo 30gg prima della part.. Blackout 16/7-31/8 e periodi stabiliti dalla compagnia anche senza preavviso) Riservato agli agenti di viaggio, T.O., dip. comp. aeree, Soc. aerop.,Polizia Aerop., Enav, Enac + 1 accompagnatore. Altri Dip. su richiesta. VOLO A/R da ROMA per BANGKOK _ 288 TAIPEI - KAOHSIUNG - HONG KONG € 384 - SEOUL € 406 - KUALA LUMPUR - SINGAPORE - MANILA - SAIGON - HANOI € 406 JAKARTA € DEMPASAR € 450 - SYDNEY - BRISBANE € 472 SUPPLEMENTO DYNASTY CLASS € 275 solo sui voli CI 68 e CI 67 Tax e fuel da quantificare

Solo volo A/R per ADV e T.O., dip. comp. Aeree, Spedi. Intern. (dip. 1) , Soc. aerop., Enac, Enav, Rent a car, vigili del fuoco aerop. (dip. 2). AFRICA: -Addis Abeba (Ethiopia) e Hargeisa (Somalia): (B) per dip. 1 € 419, per dip. 2 € 587; Accra (Ghana), Bamako (Mali), Brazeville, Kinshasa (Congo), Dakar (Costa D’Avorio), Duala (Cameroon), Laos (Nigeria), Lome (Togo), Abidijan (Costa D’Avorio), Luanda (Angola): (B) per dip. 1 € 444, dip. 2 € 622. Dar Es Salam (Tanzania), Djibuti, Entebbe (Uganda), Harare (Zimbabwe), Kartoum (Sudan), Kilimanjaro (Tanzania), Juba (Sudan), Sanaa(Yemen)dip. 1 € 394, dip. 2 € 552. Johannesburg (Sud Africa), Nairobi (Kenya) dip. 1 € 344, dip.2 € 482. Kigali (Ruanda), Kinshasa (Congo), Lilongwe (Malawi), Lusaka (Zambia), Ndjamena (Chad), Libreville (Gabon), Bujumbura (Burundi)dip. 1 € 419, dip.2 € 587. ASIA Bombay (India), Delhi (India):dip. 1 € 444, dip. 2 € 622. Bangkok (Thailandia), Pechino (Cina), Guangzhou (Cina), Hong Kong (Cina)dip. 1 € 544, dip. 2 € 762. NB 1 accomp. paga la quota del dip. 2. Tariffe da rifonfermare

Argentina

725 895 870

COMBINAZIONI DI 3 ISOLE PART. E RIT. MERCOLEDÌ

2 NTS AL BEAU VALLON BAY/ Mahè + 2 NTS AL PRASLIN BEACH/ Praslin + 2 NTS CHATEAU ST CLOUDE/ La Digue BB 1.276 1.639 2 NTS AL BEAU VALLON BAY/ Mahè + 2 NTS hotel ACAJOU/ Praslin + 2 NTS PENSION MICHEL/ La Digue HB 1.415 1.840 1.365

-

865

2 NTS ST LAZARE GUEST HOUSE/ Mahè + 2 NTS BEACH VILLA GUEST HOUSE/ Praslin + 2 NTS CHATEAU ST CLOUDE/La Digue BB 1.255 1.425 Spese apertura pratica € 60, tasse aeroportuali e fuel surcharge da quantificare - Supplemento volo partenza e rientro MERCOLEDI’ dal 9/2/08 al 31/3/08 € 110

24

Cod. 108 Buenos Aires + Cascate di Iguazu Volo + trasf., 8gg/5nts + htl 3 e 4* in BB + visita alle cascate. Quota dip. in DBL da € 1.304. Argentina e Cile Voli + trasf. + 3nts Htl 4* a Santiago in BB + 4nts Htl 4* a Bue in BB + visite delle città + esc. a Viña del Mar + cena

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


show di tango a Bue. Quota dip. in DBL da € 1.710 Cod. 255 fino al 30/4/08 Tour Patagonia 14gg/11nts in BB in htl cat. Budget. Buenos Aires– Puerto Madryn – Ushuaia – El Calafate – Buenos Aires – Iguazù – Buenos Aires – Italia. Quota a pax Dip. in DBL da € 1.947 Cod. 255 fino al 30/8/08 Volo a/r + trasf., in B&B + visite + escursioni + ingressi con guide multilingua.Italia–Buenos Aires–Puerto Madryn–Ushuaia–El Calafate–Buenos Aires–Iguazù–Buenos Aires – Italia. Quota a pax dip. in DBL. Cat. budget € 2.392; turistica € 2.537; superior € 2.874

Australia

Cod. 010 Tour ind. Volo + trasf., Htl ed esc. con guida in italiano. Quota Dip. In DBL. Sydney-Ayers Rock 5nts da € 2.213. Sydney-Cairns 5nts da € 1.975. Sydney-Darwin-Kakadu 6nts da € 2.205. Sydney-Ayers Rock-Cairns 9nts da € 2.845. Sydney-Ayers Rock-Cairns-Darwin-Kakadu 12nts da € 3.519. Cod. 178 fino al 31/3/08 Tour ind. Australia in Style 17gg/14nts: Perth-Melbourne-Sydney-Ayer Rock-Palm Cove-Cairns da € 2.831 Romantic Australia 15gg/11nts: Sydney-Kangaroo Island-Adelaide-Ayers Rock-Port Douglas-Cairns da € 3.496

Bali Cod. 370 Volo da Mxp e Rm + trasf.,10gg/7nts in BB c/o Htl White Rose o htl Parigata o htl Inna Kuta o htl Putri Bali. Quota a pax Dip. € 845. Possib. di estensione a: Ubud 3nts Htl Tjamphuan € 190 O A Gili Trawangan 3nts c/o Vila Ombak € 320 Cod. 140 Volo + trasf + 2nts Hong Kong + 11nts Bali in BB. Quota Dip. € 1.415. Progr. Con 10nts a Bali in HB + 3nts a Lombok in HB da € 1.251. Cod. 368Fino al 30/6/08 e dal 17/8 al 31/10/08 da Fco e Mxp (suppl.da altri apt da € 155) + trasf.,10gg/7nts in HB + escursioni. Quota a pax:Htl Grand Mirage Resort & Spa 1° cat. sup.da € 1.023; Htl Bali Hyatt o Nusa Dua Beach & SPA 5* da €1.114. suppl. volo tra il 17/8 e 31/10 € 140

Brasile Cod. 368 Volo da Mxp il giov. + trasf., 7nts/9gg c/o D Beach Resort 4* in FBB. Quota A= std by 4gg. B= conf. immed. Quota a dip.(minimo 2 pax): A da € 625, B da € 999. Offerta per ADV in std by a 14gg €600. Cod. 179 Tour Volo da Rm e Mxp + trasf. + tour 3gg/11nts. Quota dip. in DBL € 2.798

Capo Verde Cod. 102 Volo da Bgy, Mxp, Vrn, Rm, Blq + trasf., 7nts c/o Crioula Club Hotel & Resort 5* in AI. Quota dip. in DBL: dal 2 al 9/5 ADV € 290, altri Dip. € 390; altre part. di maggio ADV € 449, altri Dip. € 499

Caraibi Anguilla - Antigua - Aruba - Bahamas - Barbados - Bonaire - Curacao - Cayman - Tortola - Virgin

Gorda - St Croix - St. Thomas - Trinidad & Tobago - Turk & Caicos - St. Barth - St. Lucia e combinazioni di + isole c/o la sede dell’ IIC e sul sito internet. BAHAMAS Cod. 143 dal 24/7 al 4/9/08 Volo da Mxp + trasf., 7nts c/o club Viva Fortuna 3* in AI. Quota a pax Dip. da € 690 CUBA Cod. 143 volo da Blq, Mxp e Rm + trasf., 7nts in AI. Quota dip. in DBL. Varadero Barcelo Solymar 5* da € 920; Cuatro Palmas 4* da € 690; Brisas del Caribe 4* da € 830 Holguin Playa Costa Verde 4* da € 750 Havana Htl Cubanacan Comodoro 4* in BB per 2nts + resto libero da € 970. Diversi Tour di Cuba volo da Mxp + trasf. + tour in FB da € 1260 Cod. 175 std by solo per ADV e TO, comp. Apt + sped. Interna. IATA. Volo + trasf., 7nts c/o Swan Club Amigo Varadero 4* in AI € 590, accomp. € 690Cod. 249 fino al 4/9/08 Volo + trasf., 7nts in AI. Quota Dip in DBL. Varadero Eden Gold Playa Alameda 5* da € 889; Coralia Club Playa de Oro da € 868; std by 5gg fino a maggio solo per ADV € 300. Cayo Largo Eden Village Cayo Largo da € 697;Sol Cayo Largo o Barcelo Cayo Largo 4* da € 1.042;std by 5gg fino a mag. solo ADV € 250 JAMAICA cod. 154 Fino al 10/8 volo da Mxp + trasf., 7nts c/o Fun Holiday Beach Resort 3* in AI. Quota a pax Dip.: mag e giu € 890, lug. € 950,ago. €1.190 MESSICO Cod 176 volo + trasf., 7nts c/o Barcelo Maya Beach 5* in AI da € 953 Cod. 249 std by 5gg dalla part. solo per ADV Volo + trasf., 7nts c/o Sandos Caracol 5* in AI. Quota € 300 Cod. 137 Volo + trasf., 7nts in AI. Quota dip. in DBL: Htl Carmen Inn 3* in BB da € 910;Sandos Caracol Beach & Resort 5* da € 1.045;Gran Bahia Principe Akumal 5* e Barcelo Maya Beach 5* da € 1.175; Cod. 143 Volo Mxp, Blq e Rm + trasf.,7nts c/o Viva Windham Maya 4* in AI da € 790. Tour 3nts Yucatan + 4nts mare da € 1.090. Tour Chapas e Yucatan da € 1.850 Cod. 175 std by solo per ADV e TO, comp. Apt + sped. Interna. IATA.Volo + trasf., 7nts in AI c/o Catatonia Yucatan Beach Swan Club Dip. € 750, accomp. € 850 Cod. 469 Volo + trasf., 7nts c/o Gran Porto Real 5* in AI. Quota da € 891 SANTO DOMINGO Cod. 143 da Rm, Mxp e Blq + trasf., 7nts in AI. Quota dip. in DBL. Viva Dominicus Beach 4* da € 690, in residence da € 710; Htl Oasis Canoa 4* da € 970; Grand Paradise Bavaro 4* € 970 Cod. 249 Volo + trasf., 7nts in AI. Quota Dip. in DBL.Club Viva Dominus Beach da € 748; Barcelo Bavaro Golf & Casino da € 806, std by 5gg fino a maggio solo per ADV € 300 Cod. 219 STD BY 5gg dalla part.Volo + trasf., 7nts c/o Gran Bahia Principe Bavaro con I Grandi Viaggi. Sconto del 40% per il Dip.

Colombia-Cartagena Cod 368. Stand-By 4GG Min. 2Pax Volo a/r da Mxp + trasf., 9gg/7nts. Quota dip. a pax in DBL: Hilton Cartagena BB da € 769. Sofitel Santa Clara BB da € 895. Decameron Cartagena AI da € 719. Quota ADV in stdby a 14gg €600. Possibilità di conf. immediata.

Cina Cod. 125 Volo + trasf.,tour 12gg in Htl 4* in BB: Shanghai – Guilin – Xian – Pechino. Quota a pax da € 1.782 (min 10pax).Possibile estensione a Honk Kong. Pechino solo soggiorno senza volo: 5 nts in hotel 4* + trasf. + visite guidate Grande Muraglia, Via Sacra,Tombe Ming, Città proibita, Piazza Tian an Men, Tempio del cielo, Palazzo d’Estate. Quota dip. a pax in DBL € 1.260. a Tour indiv. e di gruppo su richiesta.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

Crociere

Europa

Sconti particolari ai ns soci sulle crociere MSC e Costa Crociere. Chiedere alla ns segreteria o consultare il nostro sito Cod. 227 Offerte Speciali per i Dipendenti con pert. da gen. a set. 08 Scontate del 20% (sulla sola parte nave da applicare alla tariffa Prenota Subito o alla tariffa disponibile) + ns sconto: C. Classica 1/6/08 GRECIA; Costa Marina 24/9/08 MALTA-TUNISIA. Cod. 227 Costa Crociere:Costa Concordia 3-45/5 interna € 390, esterna€ 440, con balcone € 540;15/5 interna € 390, esterna € 490, con balcone € 590. Costa Magica 4-5-6/5 interna € 390, esterna € 440, con balcone € 540. Cod. 161 Crociere MSC a maggio: MSC Musica, MSC Poesia, MSC Orchestra: interna € 490, esterna € 590, con valcone € 690. MSC Melody e Raphsody: interna € 490, esterna € 590

Dubai Cod. 219 fino al 25/11/08 Volo + trasf., 7nts c/o IGV Al Hamra Fort Dubai in FB. Quota Dip da € 1.272. Offerte + combinati Dubai + Mauritius o + Maldive su richiesta Cod. 140 Dubai + Yemen volo + trasf., 8gg/7nts in FB + visite ed escursioni + guida in italiano. Quota a pax € 1.641

Egitto Classico

Tutte le capitali Europee sul sito www.interlinegroup.it con quote a partire da € 85 per volo + 2 nts in BB .

Grecia Cod. 156 fino al 30/9.Volo + trasf. + crociera + mare. 1nte Crtea + 3nts crociera (Cantorini-Pireo-Mykonos-Kusadasi/Turchia) in FB + 2nts Creta in HB. Quota a pax: mag, giu, sett. € 875, lug. e ago € 960, 30/7-6 e 13/8 € 1.251 Cod. 409 Tour Grecia classica in Fb + Atene in HB per 7nts/8gg con volo da Mxp . Quota a pax dip. da € 850. Offerte per le varie isole sul sito internet www.interlinegroup.it e c/o la ns sede.

Honduras-Roatan Cod. 175 STD BY 5gg solo per ADV e TO, comp. Apt + sped. Interna. IATA. Volo da Mxp + trasf., 7nts c/o Henry Morgan Swan Club 4* in AI soft. Quota dip. € 799, accomp. € 899 Cod 143 Volo da Mxp + trasf., 7nts c/o Htl Las Sirenas 4* in AI da € 880. Tour Volo a/r + voli interni in hotels 4*(programma dettaglio c/o la sede dell’IIC).Itinerario: Italia - Roatan/La Ceiba-Pico Bonito-Cayo Cochinos-Laguna del Cacao–Copan-San Pedro Sula/Roatan. Quota Dip. da € 1.850

Cod. 186 Volo da Mxp e Rm + trasf., 4nts crociera su M/N 5* + 3nts Cairo + Abu Simbel. Quota a pax Dip. da € 850 Cod. 175 L’OASI DEGLI DEI M/n Royal Princess 5* extra lusso Swan Club 4nts crociera in FB + 3nts Cairo Htl 5*lusso in HB + Abu Simbel da € 1.110. IL SOLE DEI FARAONI M/n Royal Princess 5* Swan Club 4nts crociera in FB + 3nts Cairo Htl 5* lusso + 7nts SSH Laguna Vista Swan Club 5* in Al + Abu Simbel in aereo inclusa da € 1.591. RICCHEZZE DEL NILO 7nts Crociera sul Nilo (escursione incluse) + estensione di una settimana a Sharm Laguna Vista da € 860 Cod. 176 dal 5/5 al 14/7/08 Volo da Mxp e Rm + trasf., 4nts crociera su M/N 5* + 3nts Cairo in Htl 5* in FB (con acqua ai pasti) + 6nts mare a Sharm El Sheikh c/o Maxi Village Sinai Garden 4* in AI. Quota a pax € 1.277

India Cod. 102 fino al 30/9/08. Volo da Rm + trasf., tour in htl 4* in BB + guida + entrata ai musei + 1 acqua al giorno. Tour Triangolo d’Oro 7nts: Delhi – Jaipur – Agra – Delhi. Quota a pax € 885. Tour Rajastan 13nts: Delhi-Agra-Jaipur-Pushkar-Mandawa-Gajner-Jailsalmer-Jodpur-Udaipur-Delhi. Quota a pax € 1.618. Suppl. volo 21/7-14/8/08 € 330

Isole Canarie & Baleari Cod. 249 fino al 24/10 volo + trasf., 7nts in AI. Quota a pax: Eden village Cala Mandia Sur/Pal-

SERVIZI A TERRA

El Alamein Cod. 186 fino al 28/10/08 Volo da Mxp + trasf., 7nts c/o Alba Club El Alamein 5* in FBB. Quota Dip. in DBL da € 299. Tour delle Oasi di Siwa da € 850. Combinazione 2nts tour + 5nts mare c/o Alba Club El Alamein. Quota dip. in DBL. Da € 560 Cod. 175 fino a giu. Volo + trasf., 7nts c/o Porto Marina Resort & Spa 5* in FBB. Quota a pax € 489

Per prenotare i soli servizi htleri potete farlo direttamente on-line entrando nel nostro sito

www.interlinegroup.it Nella home page troverete questo simpatico logo

attraverso il quale trovare l’albergo preferito è veramente facile…

25


ma de Majorca da € 445; Eden Village Cala’n Blanes/Minorca da € 496 Furteventura, Formentera, Ibiza, Palma, Tenerife, Maiorca, Minorca, Gran Canaria, Lanzatore c/o la ns sede e sul sito internet Cod. 186 fino al 30/9 volo + trasf., 7nts. Maiorca Albaclub Canyamel Park 3* in FB da € 425; Htl 2* in HB da € 310; Htl Florida 3*/Htl Ipanema Belgravia 3* da € 395 Cod. 409 finoal 2/10 Volo + trasf., 7nts in FBB. Quota a pax. Tenerife Club Fanale Costa Sur 4* da € 634; Iberostar Torviscas Playa a € 706. Minorca Htl Sol Falco 3* in HB da € 422;/Club Cala’n Bosch 3* da € 530. Ibiza Club Sirenis Carabelas 4* in FBB da € 515; Club Le Blond Playa Grande La Noria 3* in AI da € 560; Club Invisa Cala Verde 3*sup. in FBB da € 599. Fuerteventura Sunrise club Paradiso Playa 4* in AI da € 697. App.ti Oasis Village 4* da € 611.

Italia

30% in conf. Immediata e del 50% in std by a 5gg. Cod. 146 Sulle strutture Viloraclub Italia sconto fino al 35%. Le quote sono sul ns sito internet e c/o la ns sede. Altre numerose offerte sul ns sito internet.

Kenya Cod. 219 Volo + trasf., 9gg/7nts c/o IGV Blue Bay in FB. Quota Dip. in DBL da € 981. Std by 7gg SCONTO del 40% da catalogo per il Dip. Cod. 154 dal 4/7 al 237/12 Volo + trasf. 9gg/7nts in AI soft. Quota a pax: RelClub Angel’s Bay 3* sup. da € 950; Relclub Stephanie Sea House 3* da € 899 Cod. 249 fino al 30/10/08 Volo + trasf., 7nts in AI c/o Lily Palm Aquarius 4* e Jacaranda 4*. Quota a pax dip. da € 756 Cod. 143 fino al 18/12/08 Volo + trasf., 7nts c/o Marine Holiday House in FB. Quota a pax dip. da € 690. Combinato 1nte safari + mare da € 1.150€

Madagascar Cod. 186 fino al 30/10/08 Volo da Mil. e Rm + trasf., 7nts/9gg a Nosy Be. Quota dip.: Htl Coral Noir Jardin 3* in FB da €880; Htl Corali Noir 3* in AI da € 970. Tour 7nts in FB: Nosy Be-Antananarivo –Ambatolampy-Antisirabe-Fianaransoa-Ambalavao-Ranohira-Parco Nazionale dell’Isalo-Tulear da € 2.055

Maldive

Cod. 300 VALTUR Std by 5gg SCONTO DEL 40% per il Dip. per villaggi estate in Sardegna, Sicilia, Calabria, Puglia. Quote interline su Nicotera, Capo Rizzuto, Baia di Conte, Colonna Beach, Santo Stefano, Favignana da € 425. Bambini gratis 0-16 anni in camera con due adulti per tutta la stagione nei villaggi family. Cod. 219 I GRANDI VIAGGI: Sardegna (Santa Clara e Santa Giusta); Sicilia (Baia Samuele e Marispica), Calabria (Le Castella) in Std by 5 gg SCONTO DEL 40% per il Dip.; in conf. immediata fino al 20% Cod. 257 Soggiorno di 7nts o 10-11nts con combinati nave e aereo. Riduzioni fino al 30% su: Altura Residence Hotel Club, appart.menti San Teodoro, Porto Pino, Zona Mare, Costa Rei, Il Poggio, Isola Rossa, Le Ginestre e gli Oleandri, Le Residenze di Padule, Residence Sol Alinos, Santa Teresa, Sa Ventana, Cala ginepro Hotel Club, Capo Cerado Resort Club, Corte Cala dei Pini Hotel, Costa Paradiso, Costa Rei Free Beach Club, Eurovillage, Laconia Hotel, Le Onde Residence Club, Rocca Dorada Hotel Club, Roccaruja Hotel Club, shardan Hotel, Sporting Ottiolu consultabili sul catalogo Top Sardina. Cod. 290 Polycastrum Viaggi SCONTO DEL 20% sui Polycastrum Club. Cod. 173 Su tutte le strutture Orovacanze Club sconto per il Dipendente da catalogo dal 18% al

Cod. 300 Volo + trasf., 7nts c/o Villaggio Valtur in FBB. Quota a pax: Valtur Mahureva ADV € 545 a mag, altri Dip. € 1.225; Valtur Kihaad ADV € 895, altri Dip. € 1.556. Cod. 219 fino al 24/10 Volo + trasf., 7nts c/o IGV Palm Beach in FB. Quota a pax Dip. in DBL da € 1.915. Cod. 175 STD BY solo per ADV e TO, comp. Apt + sped. Interna. IATA Volo + trasf., 7nts. Quota dip. in DBL. Giravaru Island Swan Enjoy Club/Male in FB + barca veloce € DIP. € 799, accomp. € 899 Cod. 154 Volo + trasf., 7nts in FB. Quota Dip. in DBL. Holiday Island 4*sup. da € 1.350; Royal Island 5* in cam. Beach villa € 1.675 Cod. 186 fino al 31/10 Volo da Mxp e Fco + trasf., 7nts in FB: Sun Island Resort 5* da € 1.280; Paradise Island Resort 5* da € 1.420 Cod. 249 Solo per ADV in std by 5gg. Volo trasf., 7nts c/o Ranveli Village 4* in FB. Quota € 600; in conf. Immediata da € 1.285 Moltissime altre strutture sul sito internet www.interlinegroup.it

Malesia Cod. 104 agosto Part. a date fisse + trasf., 12nts/15gg in ABF. Quota a pax Dip.Kuala Lumpur + Taman Negara + Kota kinabalu € 1.823. Kuala Lumpur + Taman Negara + Redang €1.745. Kuala Lumpur + Taman Negara + Mataking € 1.745 Cod. 140 Volo da Rm e Mxp + trasf.+ sogg. In BB. Quota a pax: 2nts Kuala Lumpur + 5nts Langawi o 5nts Kota Kinabalu € 999 . Tour: Kuala Lumpur – Cameron – Highlands – Penang – Langawi da € 1.323 Cod. 104 volo + trasf.,per 5nts Langawi + 3nts Tour Sabah + 5nts Kotakinabalu in ABF. Quota a pax Dip. € 1.565

l’Interline International Club è solo in Via Nazionale, 204 - 00184 Roma Tel 06/4871721 Fax 06/4871618 E-mail: booking@interlinegroup.it interline@adv.it 26

Marocco

Cod. 255 Tour delle Città Imperiali per 7nts/8gg con trasf. FB e guida in ital. in htl 4* da € 655, htl 5* da € 850. Cod. 274 fino all’1/9. Volo + trasf. + tour come da programma scelto. Quota a pax dip. Tor 14gg/13nts: Italia-Marrakech –Zagora-Oumjeran-Tanout Hemida-Meharche-Bouricha-Ifri De Alabou-Oued Elarar-Merzouga-Ouarzazate-Marrakech da € 1.375. Programma dettagliato, altri tour, week-end Fesh, Marrakesh e fly & drive sul sito www.interlinegroup.it

Mar Rosso EL QUSEIR Cod. 186 Volo + trasf., 8gg/7nts. Quota Dip. in DBL. Htl Movenpick 5* in FBB da € 480; Htl Helioland 4* in AI da € 390. HURGHADA Cod. 186 Volo + trasf., 8gg/7nts. Quota Dip. in DBL. Melia Pharaoh 5* in HB da € 350; Htl Desert Rose 5* in AI da € 485 Cod 175 STD by 3gg dalla part. Volo + trasf., 7nts c/o Lillyland Swan Club 4* in AI. Quota dip. in DBL € 299 Cod. 295 fino al 30/6 Volo + trasf., 7nts C/o Al Cabila Grand Makadi 5* in AI. Quota a pax: fino al 16/5 € 518, 17/5-20/6 € 492, 21-30/6 € 570 MARSA ALAM Cod. 175 STD by solo per ADV e TO, comp. Apt + sped. Interna. IATA Volo + trasf., 8gg/7nts in AI. Quota dip. in DBL c/o Htl Amaraya Swan Enjoy 4* o Royal Swan Club 4* in AI € 330, accomp. €390 Cod. 409 Volo + trasf., 7nts in AI. Quota Dip. Mariclub Village Blue Lagoon 4* da € 390; Mariclub Village Dream Lagoon 5* da € 390 Cod. 186 Volo + trasf., 8gg/7nts c/o Alba Club Shams Alam 4* in AI. Quota Dip. in DBL da € 345 Cod. 249 Volo + trasf., 7nts c/o Eden Village Abo Nawas o Eden Village Habiba Beach in AI. Quota a pax da € 645; std by 5gg solo per ADV € 200 Cod. 176 Volo + trasf., 7nts c/o Badawia Resort 4* in AI da € 436 Cod. 295 fino al 30/6 Volo + trasf., 7nts in AI c/ Holiday Beach Resort 4* fino al 16/5 e dal 21 al 30/6 € 518, 17/5-20/6 € 478. SHARM EL SHEIKH Cod 176 Volo + trasf., 7nts in AI c/o Maxi Village Sinai Garden in da € 470 Cod. 409 Volo + trasf., 7nts in AI. Quota dip. in

Invitiamo i nostri lettori a consultare il nostro sito

www.interlinegroup.it aggiornato quotidianamente con le ultime offerte di viaggi

DBL. Mariclub Golden Sharm 4* da € 560; Mariclub Aloha 4* da € 630 Cod. 186 Volo + trasf., 8gg/7nts. Quota Dip. in DBL. Htl Horizon 4* in HB da € 420; Htl Club Sol Sharm 4* in FBB da € 560; Htl Albaclub Sol Cyrene 4* in AI da € 595; Htl Melia Sinai 5* in FB da € 690 Cod. 175 STD by solo per ADV e TO, comp. Apt + sped. Interna. IATA volo + trasf., 7nts in AI c/o Laguna Vista Garden Swanclub Dip. € 330, accomp. € 390 Cod. 249 Volo + trasf., 7nts in AI. Eden Village Amphoras da € 521; Eden Village Tamra Beach da € 618; std by 5gg solo per ADV € 200 Cod. 295 Volo + trasf., 7nts/8gg in AI. Quota a pax Dip. in DBL: Tropicana Grand Oasis Resort 5* o Tropicana Grand Azure Resort 5* da € 605; La Vita Resort & Spa 5* da € 645 Cod. 300 fino al 30/6/08 Volo + trasf., 7nts in FBB c/o Villaggio Valtur Siani Grand Resort. Quota dip.: in village € 621, Grand Village da € 711 Cod. 219 finoal 28/11/08 Volo + trasf., 7nts c/o I Grandi Viaggi New Helnan Marina in FB. Quota a pax da € 760; std by 5gg da € 570. Numerose altre offerte c/o il sito www.interlinegroup.it o IIC.

Namibia Cod. 178 tour di gruppo. Volo + trasf., + tour di gruppo. Volo di linea a/r, trasf. apt-htl-apt + 15gg/12nts in tenda e hotel 3* + escursioni e pasti come da programma:Windhoek-Namib DesertDune di Sossuvlei-Sesriem Canyon-Namib Naukluft Park-Swakopmund-Walwis Bay e Sandwich Harbour-Swakopmund-Cape Cross-Skeleton Coast-Uhab River-Damaraland-Twyfelfontein/Damaraland-Kaokoland/ Villaggi Himba-MarienfussRed Drum-Epupa Falls-Opuwo-Etosha National Park-Windhoek. Quota a pax Dip. da € 2.788

Siria Cod. 102 fino a dic. 08 Volo da Rm e Mxp + trasf., 7nts/8gg in HB + 1cena tipica con spettacolo con tratt. come da programma. Itinerario: Roma-Damasco-Palmira-Crack des Chevaliers-Hama-Aleppo-S.Simeone-Ebla-Apamea-Castello del Saladino-Damasco-ItaliaQuota a pax Dip.: € 788 (6-7pax), € 815 (4-5pax), € 985 (2-3pax)

Mauritius

Cod. 300 dal 6/7 al 26/10 Volo + trasf., 7nts c/o Villaggio Valtur Le Flamboyant in FBB. Quota: lug., set., ott. € 1.270, ago € 1.370 Cod. 249 volo + trasf., 7nts c/o Eden Villages Carolina in formula club da € 1.067 Cod. 154 volo + trasf., 7nts. Quota a pax c/o Relclub Calodyne Sur Mer 4* in AI da € 990. Cod. 186 Volo da Rm e Mil + trasf., 7nts/9gg. Quota Dip. Htl Le Choisy 3* in HB da € 765; Htl Le Sourcuf 3* in HB da € 850; Alba Club Emeraude 3* in AI da € 935, Htl Le Meridien 4* sup. in HB da € 1.280 Cod. 176 Volo da Fco e Mxp + trasf., 7nts c/o

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


MaxiVillage Mauritius in AI. Quota a pax da € 815 Cod. 219 Volo + trasf., 7nts c/o I Grandi Viaggi The Sands in FB. Quota a pax con SCONTO fino al 20% per il Dip. Cod. 182 fino al 29/6 volo + trasf., 7nts c/o Htl Oasis Beach 2*sup. € 895 Numerose altre offerte nel sito www.interlinegroup.it

Oman Cod. 156 fino a giu. volo da Mxp e Rm + trasf., 7nts/10gg c/o Shangri-là-Al Waha in BB. Quota a pax € 981.

Panama Cod. 368 Std by 5gg dalla part. Volo da Mxp + trasf., 7nts/9gg. Quota a pax dip. in DBL. 2nts Radisson Decapolis 5* in BB + 5nts Decameron Costa Blanca 4* in AI da € 770. 7nts Decameron Costa Blanca 4* in AI da € 745. Solo per ADV € 600. Possibilità di conf. Immediata – quote sul ns sito internet

Polinesia

Stati Uniti

PER GLI AGENTI DI VIAGGIO

Cod. 179 Viaggi di nozze fino al 30/6/08 Volo + trasf., 14gg/11nts. Itinerario: NYC–San Francisco–Hawai–Los Angeles. Quota Lei € 2.295, quota lui € 2.879 Cod. 219 Vari Tour di 7, 9, 12, 13, 15 nts con part. a date fisse con quote a partire da € 918. Cod. 509 ad aprile. Volo da Rm e Mxp + 5nts in Htl 3* in solo bed. Quota a pax € 414

Thailandia Cod. 104 fino al 14/7/08. Volo + trasf., 7nts/10gg c/o Coral Cove chalet in BB. Quota a pax € 940 Cod. 368 fino al 24/4/08 da Mxp + trasf., 7nts. Quota Dip. (min. 2 pax): Htl 5* in HBB fino al 20/3 € 845, dal 27/3 al 24/4 € 795. Htl Movenpick Resort in HB dal 3/1 al 20/3/08 € 1.085, dal 27/3 al 24/4 € 985. Htl Banthai Beach Resort € 745. Baan Sukhotahi & Spa € 795. Solo ADV e T.O. in formula roulette € 600 Cod. 178 Koh Samui fino a giu. Volo da Fco e Mxp + trasf.,sogg. c/o Chaba Samui Resort: 6nts € 879, 8nts € 910, 9nts € 925. Phuket: 2nts Bangkok + 7nts Phuket htl Tropical Garden Resort in BB. Quota a pax € 830. tour della Thailandia 14gg/11nts (1nte Bangkok + 3 nts chiang Mai + 6nts Phuket + 1nte Bangkok) € 988. Cod. 140 Volo + tour da Rm, Mil + trasf. in FB + visite. Quota Dip. Bankok – Chiang Rai – Chiang Mai – Phuket da € 1.928. Bangkok – Chiang Mai – Chiang Rai – Sukhothai – Ayutthaya – Krabi da € 2.024. Solo Krabi fino al 15/4 9gg/6nts: Htl 1° cat. In HB € 998; cat. Lux in BB € 1.089

Tunisia

Numerose offerte con varie combinazioni di isole, Stati Uniti + Polinesia, Giri del Mondo, Viaggi c/o la sede dell’IIC

Portogallo Cod. 255 Portogallo in Fly & Drive da € 395 Tour del Portogallo in HB in htl 3* e 4* + visite e ingressi da € 875 Week-end Lisbona e Oporto 3gg/2nts in BB: htl 3* da € 194, htl 4* da € 212. Madeira e Algarve 8gg/7nts in BB: htl 3* da €322, htl 4* da € 408, htl 5* da € 565. Azzorre-Tour 3 isole per 7nts + visite ed esc. in htl 3 e 4* in BB da € 993

Seychelles Cod. 219 fino al 30/10/08 Volo + trasf., 8gg/6nts c/o Club Vacanze Cote D’Or e Chauve Souris Relais in FB con sconti finoo al 20% Cod. 186 fino al 31/10/08 Volo da Mxp + trasf., 7nts in BB. Quota a pax: Htl Berjaya Praslin Beach 3* da € 1.160; Htl Coco de Mer 4* da € 1.575

Spagna Numerose altre offerte anche Fly & Drive c/o ns sito www.interlinegroup.it

Sri Lanka Cod. 102 Tour Sri Lanka. Volo da Fco e Mxp + trasf. + tour 5 o 7nts. Quota Dip. in DBL. 5nts da € 1.140, 7nts da € 1.298. Estens. mare Sri Lanka da € 450 Cod. 154 Volo da Mxp + trasf., 7nts c/o Amaya Reef 4*/Hikkaduwa in AI. Quota a pax € 790. Tour 7* in FBB in Htl 4* da € 990; tour + estensione mare a Hikkaduwa da € 1.230;alle Maldive da € 1.775

Cod 409 fino al 30/10 Volo + trasf., 7nts c/o Mariclub e Maristyle. Djerba: Maristyle Club Menix 3* sup. in AI; Maristyle Penelope Beach 4* in FBB; Maristyle Castille 4* in AI. Monastir Mariclub village Serail Skanes 4* in FBB. Port El Kantaoui Maristyle Seabel Alhambra 4* in FBB. Hammamet Maristyle Mediterranee Thalasso Golf 3* sup. In FBB. Quota Dip. da € 299 Cod. 300 Valtur El Kebir fino al 12/9 Volo + trasf., 7nts in FBB da € 408. Poss.lità di stand by a 5gg con sconto fino al 40%. Villaggio Family Tabarka

nel nostro sito

www.interlinegroup.it sono pubblicate numerose offerte riservate solo alla loro categoria. solo per ADV a maggio € 270 Numerose altre offerte nel sito www.interlinegroup.it

Programma dettagliato sul ns sito www.interlinegroup.it

Zanzibar

Turchia Cod. 186 fino al 30/9. Volo + trasf., 7nts. Quota a pax. Antalya Htl Turkiz 5* in FBB da € 595; Htl Sheraton Voyager 5* in FBB da € 650. Kemer Htl Selim Han 3* in AI da € 560; Htl Mirada del Mar5* in AI da € 770. Tour Cappadocia da € 730; crociera in caicco da € 690, possibilità di estensione mare da € 1.290.

Venezuela Cod. 257 Gran tour Venezuela: Italia-CaracasPuerto Ordaz-Chivaton-Gran Sabana-Santa Elena-Canaima-Ciudad Bolivar-Puerto Ordaz-Los Roques-Caracas-Italia. Volo + trasf. + visite + guida. Quota a pax Dip da € 2.074

Viaggi combinati & Giri del mondo Cod. 179 Volo + trasf. + sogg. come da progr. (dettagli c/o IIC) Hawai e Polinesia 17gg/13nts € 3.321. Tokyo – Nuova Caledonia-Sydney 12nts/16gg € 3.349. New York-Australia-TahitiMoorea 18nts/22gg € 4.005 in formula economica, € 4.949 in formula superior. Bangkok-Australia-Fiji-Polinesia-Los Angeles 17nts/21gg € 4.680. Cile-Isola di Pasqua-Polinesia-Australia 19gg/15nts € 4.482. Audtralia-Fiji 11nts/14gg € 3.105 New York- Borar Bora –Los Angeles 11nts/14gg € 3.141

Vietnam Tour con auto privata e guida in italiano da Rm e Mil + trasf. + visite e pasti come da programma scelto. Quota Dip.da € 1.949.

Cod. 219 Volo + trasf., 9gg/7nts c/o Dongwe Club IGV in AI. Quota Dip. in std by 5gg dalla part. SCONTO del 40% e in conf. Immedita fino al 20% Cod. 249 Volo da Rm e Mxp + trasf., 7ntas c/o Eden village Makunduchi Beach e Eden village Amman Kendwa in AI. Quota a pax: solo ADV in std by a 5gg € 500, altri Dip. in conf. immed. da € 880 Cod. 176 Volo da Mxp e Rm + trasf., 9gg/7nts c/o La Villa Beach Resort in AI da €1.327. Cod. 137 Volo da Mxp, Vrn , Rm + trasf., 9gg/7nts in FB. Quota dip. In DBL Htl Coral Reef Resort 3*sup. o Waikiki Zanzibar Resort in FB da € 935 Altre offerte nel ns sito www.interlinegroup.it

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2008 Per ricevere la rivista di cultura e turismo Travelling Interline è necessario presentare una lettera di appartenenza dell’azienda presso la quale si lavora, nella quale andrà specificata la mansione svolta. La lettera dovrà essere firmata da un responsabile dell’azienda. La quota annuale rimarrà di € 39 anche per il 2008 (valida fino al 31/12/2008) e dà diritto ad essere iscritti al nostro club e a partecipare alle attività sociali. Facsimile scheda di iscrizione da spedire assieme alla lettera di appartenenza e alla quota annuale a Interline International Club, Via Nazionale, 204 - 00184 Roma. Preferibilmente, compilate un bollettino di

c/c postale n° 89133003 intestato a Interline International Club ricordandovi di inviarci tutti i vostri dati. Gli enti: ADV, compagnie aeree, ecc. possono richiedere la fattura. Cognome.......................................... Nome.............................................. Nato a ............................................ il ..................Codice Fiscale................................................... Domicilio Privato................................................ C.A.P................................................... Città..............................................Tel ................................................... società di appartenenza e indirizzo................................................................................................................... Tel .........................................................Fax..............................................E-mail ............................................. Firma .............................................................. GARANZIA DI RISERVATEZZA Interline International Club garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dai soci. Le informazioni custodite nel nostro archivio elettronico verranno utilizzate al solo scopo di inviare comunicazioni di servizio. In conformità alla legge 675/96 sulla tutela dei dati personali.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

27


TRAVELLING INTERLINE 4 08  

SPECIALE SPECIALE Il treno all’attacco dellaRoma-Milano INCHIESTA NETWORK In caso di incidente ad un servizio di linea gestito con le caratt...