Page 1

VIE DEL GUSTO | ANNO XIII | N. 11 | MENSILE | Poste Italiane SpA | Spedizione in abbonamento postale | D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1, Roma Aut. N. 109/2009 | Belgio Euro 9,30 | Canton Ticino Ch.Fr. 11,50 | Costa Azzurra Euro 11.90 | Stati Uniti

euro 4,50

Novembre 2010

Patrimonio del mondo Inchiesta: l’Unesco premia la dieta mediterranea

Mandorle d’Avola

La Sardegna di Giuseppe Pulina

Associazione civici consumatori al servizio dei lettori VdG

Vie del Gusto Store apre a Verona


viaggi&benessere

Dai nuraghi con amore La Sardegna è pronta a lambirvi non solo col suo mare cristallino ma anche con le preziose acque termali che hanno conquistato nel passato l’astronomo Tolomeo di Francesca Negri

86 viedelgusto.it


Sardara Terme, poco distante da Cagliari, conserva tracce storiche antichissime: la presenza di un nuraghe e di un pozzo nuragico sacro nel parco delle terme attestano l’esistenza di insediamenti protosardi risalenti al 1600 a.C.. Ma furono i Romani, insediatisi nella zona, che costruirono qui le terme chiamandole Neapolitanae, di cui ancora oggi sono visibili le tracce.Tradizioni, leggende e ipotesi ruotano intorno alla chiesa di San Gregorio e cinquemila anni di storia sono racchiusi nel Museo archeologico di Villa Abbas, mentre stradine in selciato si aprono nel grazioso centro storico punteggiato di tipici portali e archi in pietra, ma soprattutto bagnato da ben cinque fonti dalle acque minerali-bicarbonato-alcaline ipertermali. Acque e fango, naturale ed argil-

loso, hanno uno spiccato effetto eudermico, stimolano il microcircolo ed il metabolismo cutaneo: insomma, sono perfetti per curare cellulite, acne ed invecchiamento. Qui, però, si curano anche malattie cardiovascolari, digestive, delle vie respiratorie ed otorinolaringoiatriche. Facciamo un salto a Sassari, dove in prossimità di un altro ed imponente sito nuragico, vicino al fiume Tirso, si trovano le Terme Aurora, descritte già dall’astronomo Tolomeo nel II secolo d.C. per una singolarità: sembra che le acque sgorgassero da 110 sorgenti e accanto ad ognuna vi fosse una lastra in pietra che descriveva la malattia da curare. Storicamente, la prima relazione scientifica sulle acque di San Saturnino risale al 1611, ma è solo nel Novecento che avviene il loro sfruttamen-

In apertura, l’isolotto con la Torre aragonese della Pelosa che dà il nome alla spettacolare spiaggia di Stintino, in provincia di Sassari. Qui, nella piana di San Saturnino, sorgono le Terme Aurora, sfruttate per usi terapeutici fin dal secolo scorso

87


viaggi&benessere

In questa pagina, l’Hotel Antiche Terme di Sardara fa parte di un vasto complesso con Centro Benessere e Stabilimento Termale dove, grazie all’alta mineralizzazione e termalità delle acque, vengono curati inestetismi della pelle e numerose patologie

to razionale per usi terapeutici. Situate nella piana di San Saturnino, circondata da un vasto parco alberato, le Terme Aurora contano su un’acqua sulfurea-salso-bromo-iodica radioattiva che sgorga ad una temperatura di 40 gradi centigradi e che viene utilizzata per fanghi e bagni (per la cura di malattie reumatiche, articolari, artriti, artrosi, fibrositi, mialgie, postumi di fratture, distorsioni, sciatica, gotta, malattie dermatologiche), aerosol, inalazioni, docce nasali micronizzate (per le malattie delle vie respiratorie e dell’orecchio), insufflazioni (per la cura di sordità rinogena, otiti catarrali, catarro tubarico), massaggi manuali, idromassaggi. Le cure vengono praticate all’ Hotel Terme Aurora, dove è garantita per 24 ore al giorno la presenza di personale medico e la collaborazione di specialisti in reumatologia e otorinolaringoiatria e di fisioterapisti. Anche la splendida Gallura ha le sue terme a Tempio Pausania, piccola cittadina incastonata tra boschi di sughere, di castagni e

Da fare e da vedere Tempio Pausania Nel centro storico merita una visita la Cattedrale costruita su un preesistente edificio del 1400.
Nelle vicinanze numerosi i siti d’interesse naturalistico Parco del Limbara, Valle della Luna e tutta la zona costiera compresa tra Castelsardo e la Costa Smeralda - e archeologico, come il Nuraghe Majori e i Dolmen di Luras. Benutti e dintorni Zona fra le più ricche di testimonianze preistoriche con una rassegna completa di monumenti megalitici - nuraghi, dolmen, domus de janas, tombe di giganti - ambientati in uno scenario d’arcaica bellezza. Fordongianus Di notevole interesse la Casa Aragonese, un’elegante abitazione seicentesca costruita e decorata in stile gotico-catalano con la trachite rossa. Da segnalare proprio la presenza di numerose cave di trachite e i laboratori in cui si lavora questa pietra pregiata.

88 viedelgusto.it


Fu l’imperatore Traiano a scoprire i benefici effetti delle sorgenti di Fordongianus, che nel loro percorso in profondità si arricchiscono di sali minerali, prima di sgorgare, calde, attraverso le fratture nelle rocce paleozoiche A destra, uno scorcio di Fordongianus, circondato da una natura selvaggia che conserva imponenti resti della civiltà romana. Le acque termali di questa zona, ideali per bagni e inalazioni, sono impiegate in moltissimi trattamenti

lecci. Tra le numerosi fonti della località, la più importante è sicuramente quella di Rinagghju, con le acque idrominerali diuretiche, indicate particolarmente per le patologie dell’apparato urinario, e che favoriscono la circolazione sanguigna. Infine, eccoci nella millenaria Fordongianus, Sardegna centrale in provincia di Oristano, circondata da una natura ancora selvaggia che conserva gelosamente imponenti resti della civiltà romana. Fu proprio l’imperatore Traiano, duemila anni fa, a scoprire i benefici effetti delle sorgenti termali di Fordongianus, che nel loro percorso in profondità si arricchiscono di sali minerali, prima di sgorgare, calde, attraverso le fratture nelle rocce paleozoiche. Sono acque in grado di curare dalla gastrite all’obesità, dalle allergie alle malattie della pelle. Si bevono, ma sono anche ideali per bagni e per inalazioni, impiegate in trattamenti quali idroterapia, fanghi, grotte termali, linfodrenaggio, massoterapia, aerosol, docce nasali. Oggi, a fianco delle antiche rovine traiane, sorge il Sardegna Grand Hotel Terme, affiancato da un moderno centro termale. Qui si fondono l’antica tradizione con le nuove tecnologie per l’impiego di questo tesoro naturale.

Scelti per voi dove mangiare

dove dormire

Da Severino “Il Vecchio” Via Kennedy 1, Ortacesus (Ca) Tel. 0709804197 Tempio del pesce, anche se non mancano i piatti di carne in questo ristorante dall’atmosfera calda e famigliare. Prezzo medio: 40 euro vini esclusi.

Hotel Marinedda Thalasso & Spa Corso Trinita 18, Marinedda (Ss) Tel. 079694185 L’Hotel Marinedda è una struttura elegante e raffinata sita a 300 metri dalla splendida spiaggia omonima ed è tra i più prestigiosi centri thalasso & spa del Mediterraneo. Prezzi a partire da 115 euro a camera.

Sa Corte Via Nuoro 143, Oliena (Nu) Tel. 07841876131 Squisite carni ed ottimi pasti in un locale rustico dove gustare il meglio della cucina tipica nuorese. Prezzo medio: 40 euro, vini esclusi. Il Cormorano Via Colombo 5, Castelsardo (Ss) Tel. 079470628 Fantasiosa cucina di pesce, in un incantevole borgo medievale. Prezzo medio: 50 euro, vini esclusi.

Sardegna Grand Hotel Terme Via Ipsitani, Fordongianus (Or) Tel. 0783605016 L’hotel si trova di fronte alle rovine di antiche terme romane ed offre due piscine termali, una grotta di vapore naturale, e trattamenti realizzati utilizzando fanghi terapeutici, ottenuti da almeno sei mesi di maturazione al sole sardo. Prezzi a partire da 55 euro a camera. Hotel Antiche Terme di Sardara Localita Santa Maria Aquas, Sardara (Vs) Tel. 0709387025 Comodo e confortevole 4 stelle dalla cucina curata, con centro termale attrezzatissimo. Prezzi a partire da 68 euro a camera.

89

prova 1  

food

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you