Page 1

Quotidiano www.travelquotidiano.com ANNO XXXI - N. 61-62-63 30 OTTOBRE - 6-8 NOVEMBRE 2019

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

Moby: Unicredit blocca la vendita di due navi. La situazione preoccupa

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Mondo

Malta: il mercato italiano è strategico VALLETTA – Mercato italiano sempre più strategico per Malta, «è il nostro secondo più importante e i turisti provenienti dall’Italia sono quelli che spendono di più» spiega Claude Zammit. L’Isola dei Cavalieri è ancora una volta protagonista del progetto Eden - European Destinations of Excellence - firmato dall’Ue. A PAGINA 8

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

COMMA

1, C1-TR-0143

COR (RO) SIVO

Sempre più Ah! L’Italia. Non c’è niente da fare: quando si parla della compagnia aerea, per qualche motivo a tutti sconosciuto, le acque diventano torbide. Non si riesce a capire cosa stia succedendo. Intanto secondo i calcoli del Sole24Ore il vettore perde 900 mila euro al giorno. A questo punto i commissari siano più chiari sulla gestione dell’azienda.

TOVE: LA TERZA EDIZIONE a Milano il 9 e 10 febbraio MILANO - Si svolgerà al Meliá di Milano la terza edizione del Travel Open Day Evolution. Le date sono quelle del 9 e 10 febbraio. Già molti operatori del settore hanno aderito. Molte le novità che verranno presentate nel corso della manifestazione.

Anche in questa edizione i

convegni avranno un ruolo primario. Verranno portate all’attenzione delle agenzie di viaggio e degli operatori in generale, le tematiche più impellenti del mercato e le criticità che si sono evidenziate in questo ultimo anno. A PAGINA 2

World Routes 2020: una vetrina per gli scali milanesi

Moby Aki e Moby Wonder non saranno cedute alla compagnia danese Dfds. La vendita è stata bloccata da Unicredit che non ha dato il consenso alla liberazione delle ipoteche che gravano sulle navi. Vincenzo Onorato ha parlato di «Vicenda incredibile e ingiustificabile da parte di Unicredit». La banca ha risposto a stretto giro confutando le tesi di Onorato e ribaltando la responsabilità della mancata vendita. Ora le cose per Moby si fanno preoccupanti.

Operatori

Idee per Viaggiare: un 2019 positivo VENEZIA – Idee per Viaggiare si appresta a chiudere l’anno con un volume d’affari complessivo superiore ai 90 milioni di euro, pari al 14% in più rispetto all’esercizio precedente. E l’asticella per il 2020 è posta ancora più in alto, a quota 100 milioni. A PAGINA 3

MILANO – Una vera e propria «vetrina per Milano e i suoi aeroporti, oltre che per l’intero territorio lombardo». Vittorino Capobianco, aviation business services & destination di Sea, presenta così World Routes 2020, l’evento che riunirà proprio a

Alberghi

Franchising flessibile per il Gruppo Una MILANO – Il Gruppo Una rilancia con il franchising grazie a uno schema di affiliazione modulabile sulla base delle esigenze delle singole strutture: tre formule differenti, di cui le prime due decisamente light; da soft brand si direbbe oggi. A PAGINA 7

Vittorino Capobianco

Milano - dal 5 all’8 settembre 2020 – i leader dell’industria del trasporto aereo mondiale. Attesi nei padiglioni di Rho Fiera oltre 3 mila delegati in rappresentanza di compagnie aeree, aeroporti ed enti del turismo. A PAGINA 6

Operatori

NATALE E CAPODANNO

Da pagina 9 a pagina 12

Going: ambizioni di crescita Nuovi cataloghi e sito rinnovato MILANO – Ci sono i nuovi cataloghi, ma anche il portale Going4You rinnovato, un’inedita partnership con Israele e l’idea di ampliare la quota di offerta distribuita attraverso le agenzie di viaggio terze. Dopo due anni di rodaggio della nuova

gestione, Going, il to di casa Bluvacanze, annuncia piani di sviluppo ambiziosi, che passano tra l’altro attraverso un rafforzamento deciso del prodotto linea, già cresciuto del 40% nei primi nove mesi dell’anno. A PAGINA 4


Quotidiano

In primo piano

2

30 ottobre - 6-8 novembre 2019

LA MANIFESTAZIONE È ALLA TERZA EDIZIONE

IL TOVE A MILANO dal 9 al 10 febbraio 2020

L’evento si svolgerà, come sempre, al Meliá di Milano. Molte le adesioni già arrivate da parte degli operatori del settore. La convegnistica avrà come al solito un ruolo fondamentale

MILANO - La divisione Eventi del gruppo Travel si sta muovendo in anticipo per il prossimo Travel Open Village Evolution, che si svolgerà al Meliá di Milano il 9 e il 10 febbraio 2020. La manifestazione, nata fra lo scetticismo dei più, è giunta alla sua terza edizione e ha suscitato un costante e accresciuto interesse. Lo dimostrano le molte adesioni degli operatori del settore che sono già arrivate. I giudizi degli espositori della scorsa edizione sono stati in gran parte positivi, specialmente per l’idea di uno spazio concentrato nel quale incontrare le agenzie, ma anche colleghi con i quali scambiare opinioni sugli andamenti di mercato. La manifestazione targata Travel, quindi si ripresenta in grande forma, con una veste tutta votata

Quotidiano www.travelquotidiano.com

Editore: Travel Open Day srl Proprietà: Network & Comunication srl

Puntiamo ad un approccio al mercato sempre più tecnico

Daniela Battaglioni

direttore responsabile GIUSEPPE ALOE

direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

Autorizzazione del Tribunale di Milano numero 793 del 30/11/91 Iscrizione a R.o.c. numero 13242 del 26.03.2005 Spedizione in abb.postale (pubblicità al 45%)

all’operatività e al business, all’incontro fra agenzie e operatori. Il mercato in questo momento ha bisogno di consolidare le performance, di rafforzare una tendenza che negli ultimi tempi è tornata a crescere, dopo anni di discesa. Anche in questa ottica il Travel Open Village Evolution è uno dei momenti topici dell’anno in cui fare il punto della situazione e proiettarsi verso la prossima stagione.

AMMINISTRAZIONE, ABBONAMENTI REDAZIONE ROMA Via Aosta, 30 - 00182 ROMA tel. +39 06 890 17 577

«Il Tove è stata una scommessa vinta - ha affermato Daniela Battaglioni, dg del gruppo Travel -, ci credevano in pochi ma la nostra organizzazione è riuscita ad imporre un modello, una formula che è stata apprezzata sia dagli espositori che dalle agenzie di viaggio. Quest’anno ripeteremo l’evento con due anni di esperienza alle spalle, il che significa che moduleremo in modo ancora più performante la for-

REDAZIONE Via Montepulciano, 5 20124 MILANO tel. +39 02 395 24 922

Stampa: Tipolitografia Federici s.r.l. - Via Adda, 3 - 05100 Terni

mula, puntando ad un approccio sempre più tecnico. Cercheremo, infine, di essere sempre più professionali e precisi, sia riguardo al workshop vero e proprio, sia per i convegni, che già lo scorso anno hanno riscosso notevole interesse». Anche in questa edizione i convegni avranno un ruolo primario. Verranno portate all’attenzione delle agenzie di viaggio e degli operatori in generale, le tematiche più impellenti del mercato, le criticità che si sono evidenziate in questo ultimo anno, dando la parola agli esperti della materia.

Concessionaria di pubblicità Network & Comunication srl Via Aosta, 30 - 00182 Roma Tel. +39 06 890 17 577 Fax +39 06 933 80 433 UFFICIO MILANO tel.: +39 02 395 24 922

Hotel Meliá Milano Via Masaccio,19 l

Domenica 9 Lunedì 10 febbraio 2020 l

l

Metro Linea 1 e linea 5 fermata Lotto

www.travelquotidiano.com CONTATTI E MAIL redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com seguici anche su


Operatori

Quotidiano

Idee per Viaggiare fa rotta verso quota 100 milioni di fatturato

3

30 ottobre - 6-8 novembre 2019

IMPORTANTE IL CONTRIBUTO PROVENIENTE DALLE ATTIVITÀ DI CONSOLIDATORE di MASSIMILIANO SARTI

VENEZIA – Prosegue il trend positivo di Idee per Viaggiare: «Un momento davvero sereno per l’azienda», come l’ha definito il ceo Danilo Curzi a Venezia, in occasione della Unconvention del to. L’operatore capitolino si appresta in effetti a chiudere l’anno fiscale con un volume d’affari complessivo superiore ai 90 milioni di euro, pari al 14% in più rispetto all’esercizio precedente. Ma non finisce qui, perché per il 2020 l’asticella è posta ancora più in alto, con l’obiettivo di raggiungere la soglia dei 100 milioni. «I numeri sono solamente la conseguenza di quanto facciamo quotidianamente», ci ha tenuto però a precisare ancora Curzi. Traguardi importanti, insomma, frutto anche delle strategie di lungo periodo messe in campo da un management ben consapevole dei cambiamenti in atto, soprattutto di quelli tecnologici. «Abbiamo modellato il prodotto sulle nuove esigenze di mercato, tanto che oggi la nostra offerta occupa anche altri spazi», ha proseguito il ceo. Attualmente le attività di to classiche rappre-

sentano infatti il 60% del fatturato totale, con il 37% che proviene invece dal ruolo di consolidatore e il restante 3% dai progetti speciali. Un’espansione, quella di Idee per Viaggiare, che è stata accompagnata da ingenti investimenti lato risorse umane, tanto che il tour operator ha visto aumentare il numero dei propri dipendenti da circa 80 a 135 collaboratori in appena quattro anni. «Abbiamo potenziato soprattutto il dipartimento sales e quello It – ha aggiunto Curzi -. Quest’ultimo oggi vanta un team di una decina di professionisti impegnati non solo sulle attività to, ma anche sulla nostra piattaforma di dynamic packaging Archimede e sul progetto boarding card: un semplificato a disposizione delle adv prive di conoscenza specifica dei vari crs. Al momento lavoriamo con un migliaio di agenzie non Iata, a cui offriamo una struttura commerciale specificamente dedicata alla attività da consolidatore». Per quanto riguarda le performance più strettamente legate al tour opera-

135

Il numero di collaboratori che lavorano oggi in Idee per Viaggiare. Erano 80 appena quattro anni fa

25%

Il peso della piattaforma Archimede sulle pratiche totali del tour operator capitolino

Da sinistra, Roberto Maccari e Danilo Curzi

I numeri sono solamente la conseguenza di quanto facciamo quotidianamente

Danilo Curzi

ting, da segnalare sono tre destinazioni in particolare: il Giappone, un fenomeno che lo stesso Curzi ha definito «impensabile nelle dimensioni non più tardi di quattro-cinque anni fa»; gli Emirati, su tutti Dubai, «che sta diventando la New York del Medio Oriente»; e infine le Maldive, «i cui volumi sono cresciuti del 40% in due anni, per un totale di circa 3 mila passeggeri movimentati point to point. Una destinazione che offriamo spesso anche in combinata con stop-over a Dubai e Doha, nonché speriamo presto con lo Sri Lanka», sottolinea sempre il

ceo. Ma cresce bene anche la piattaforma Archimede, il cui contributo è aumentato considerevolmente negli ultimi otto mesi, tanto che oggi pesa quasi per il 25% delle pratiche totali. «La nuova grafica ha aiutato molto, così come i nostri sforzi formativi che si traducono in una serie di webinar e appuntamenti one-to-one con gli adv», ha rivelato il cofondatore del to, Roberto Maccari. Prossimo step del to è quindi l’apertura di una sede a Milano. «L’avevamo già annunciata a inizio anno – ha concluso Curzi -. Siamo leggermente in ritardo rispetto a quanto avevamo dichiarato allora, ma per i primi mesi del 2020 la inaugureremo senz’altro. Anche perché dobbiamo presidiare un’area importante come la Lombardia e il Veneto, che insieme al Lazio rappresentano i bacini di business più importanti per noi, tanto da pesare quasi per il 50% del nostro giro d’affari complessivo (15%-18% Lombardia e Lazio, pochi punti percentuali in meno il Veneto)».


Le strategie

Ampliare sensibilmente la quota di offerta distribuita attraverso le agenzie di viaggio terze.

l

Rafforzare il prodotto di linea, soprattutto nell’ambito delle proposte tailor made, continuando al contempo a puntare sulla villaggistica che oggi rappresenta il 60%-70% del giro d’affari del to.

l

l Potenziare la piattaforma Going4You che si è già arricchita di diverse novità, tra cui il volato aereo

Operatori

Going: il rodaggio è finito, ora si fa sul serio 30 ottobre - 6-8 novembre 2019

Quotidiano

4

Il to DI casa Bluvacanze annuncIa pIanI DI crescIta amBIzIosI, che sI muovono tra DIstrIBuzIone, monDo DIgItale e novItà DI proDotto di MASSIMILIANO SARTI

mIlano – nuovi cataloghi, il portale going4You rinnovato, un’inedita partnership con Israele e l’idea di ampliare sensibilmente la quota di offerta distribuita attraverso le agenzie di viaggio terze. Dopo due anni di rodaggio della nuova gestione, going, il to di casa Bluvacanze, annuncia piani di crescita ambiziosi, che passano anche attraverso un rafforzamento deciso del prodotto linea. «non è che prima non vendessimo al di fuori del network – ci tiene a precisare claudio Busca, della direzione generale leisure del gruppo -. È semplicemente che ora ci possiamo permettere di farlo con più decisione, grazie anche alla crescita costante della nostra proposta». l’obiettivo, sfidante, è quello di raggiungere un equilibrio nella distribuzione tra agenzie terze e adv del network. Il tutto rivolgendosi a un target trasversale, visto che «la nostra programmazione parte dalle guesthouse per arrivare fino ai 5 stelle», sottolinea il brand manager going, emmer guerra. un prodotto, quello del to, che si sta evolvendo costantemente: «In termini di fat-

Da sinistra, Emmer Guerra e Claudio Busca

Non è che prima non vendessimo al di fuori del network. È semplicemente che ora ci possiamo permettere di farlo con più decisione, grazie anche alla crescita costante della nostra proposta

Emmer Guerra

40%

La crescita del prodotto di linea nei primi nove mesi dell’anno

turato la villaggistica è ancora predominante – aggiunge sempre guerra –. rappresenta circa il 60% - 70% del nostro giro d’affari complessivo, se si esclude il nostro canale online b2b. l’idea è perciò quella di continuare a puntare in questa direzione, rafforzando però al contempo l’offerta di linea, soprattutto nell’ambito delle proposte tailor made». e proprio in questo contesto si inserisce la partnership strategica tra going e l’ufficio nazionale israeliano del turismo. «si tratta di una destinazione in grande ascesa sul mercato italiano, che contribuirà a rafforzare proprio il segmento linea: un prodotto cresciuto del 40% nei soli primi nove mesi dell’anno», sottolinea infatti il brand manager. Il monografico che il to dedica a Israele, con validità fino a dicembre 2020, propone quindi tour di gruppo, itinerari individuali e city break. un’offerta che l’operatore spiegherà nel dettaglio, nel corso di un roadshow in quattro tappe partito già in questo mese di novembre. sempre sul fronte prodotto, sono in distribuzione i nuovi cataloghi elixir de voyage: sei i volumi pubblicati, dedicati rispettivamente all’oriente, al giappone, all’oceano Indiano, ad australia & pacifico, all’africa e a nord america & caraibi, a cui si aggiunge la brochure goresort. un’offerta ampia e variegata, che sta già riscontrando un buon successo in termini di early booking, «tanto che sul 2020 abbiamo già in casa il doppio di quanto fatto segnare l’anno scorso nel medesimo periodo – riprende guerra -. stanno an-

dando bene soprattutto i viaggi di nozze, i gruppi e il nostro nuovo villaggio abo nawas di marsa alam. In tema di destinazioni va forte il vietnam e crediamo molto nell’africa. Qualche dubbio, nonostante abbiamo mantenuto il monografico dedicato, c’è sul giappone, per via delle olimpiadi. le richieste per la verità arrivano. manca però qualche disponibilità e i prezzi sono a volte poco competitivi». lato tecnologia, infine, la priorità come si diceva è sul potenziamento di going4You. la piattaforma si è arricchita di diverse novità, soprattutto per il volato aereo: oltre ai prodotti già disponibili via gds è infatti ora possibile prenotare oltre 220 compagnie low cost, a seguito della partnership con l’aggregatore travelfusion. going4You ha inoltre integrato il prodotto ndc del gruppo lufthansa, grazie alla certificazione ottenuta da cisalpina tours (la divisione business travel di Bluvacanze). Da segnalare anche la disponibilità di auto a noleggio, con oltre 25 fornitori presenti in database. cambia infine l’interfaccia grafica con varie funzionalità nuove, tra cui il “modifica ordine”, che consente di andare ad aggiungere servizi a pratiche già̀ chiuse e confermate nel carrello. «going4You è ormai un ambiente evoluto di prenotazione, in grado di supportare l’agente di viaggio nella creazione di un pacchetto dinamico complesso – conclude guerra –. abbiamo oltre 500 codici attivi all’interno di un sistema che, dall’inizio dell’anno, ha registrato un aumento di fatturato vicino al 25%».

Dalle guest-house ai resort esclusive e alle ville per accontentare tutte le tipologie di clientela

L’offerta trasversale di Seyvillas

di FABIOLA FACCHINETTI

MILANO - Molteplici modalità di soggiorno e un ottimo rapporto qualità prezzo. È la ricetta di Seyvillas, to fondato nel 2011 a Berlino e specializzato nella destinazione Seychelles. L’operatore, che ha da poco avviato anche un programma dedicato a Mauritius, abbraccia un target davvero ampio di clientela: «Il contatto autentico delle guest-house gestite dai locali è per esempio preferito soprattutto dai giovani, ma non solo - spiega Gioia Traquandi, pr content & product manager di Seyvillas . Le infinite possibilità di procurarsi pasti take away e i numerosi supermercati consentono inoltre di godersi la vacanza in un paradiso terrestre a prezzi abbordabili. Non mancano tuttavia i resort esclusivi e le ville, anche per i grandi gruppi, per i quali offriamo in più il servizio di organizzazione matrimoni». I dati complessivi del 2018

La grande sfida è convincere gli italiani a prenotare in anticipo

Gioia Traquandi

parlano di un incremento del 6% rispetto all’anno precedente, grazie a 6.245 prenotazioni e 14.814 clienti inviati nel Paese, per un totale 70.519 di pernottamenti. Per quanto riguarda il mercato italiano, la Penisola rimane stabile al secondo posto dopo la Germania, con la previsione di un leggero incremento per l’anno in corso. «La grande sfida è convincere gli italiani a prenotare in anticipo - aggiunge Gioia Traquandi -. Altrimenti si hanno prezzi più alti e minore disponibilità di alloggi. Un’altra questione aperta riguarda inoltre i voli da Roma, Milano e Venezia che non sono diretti. Ci auguriamo però che le compagnie possano reintrodurli presto». Parlando di obiettivi futuri, Gioia Traquandi conclude infine segnalando l’intenzione di «perfezionare gli strumenti online, arricchire i contenuti multimediali e continuare a offrire esperienze autentiche nel rispetto di natura e cultura».


Quotidiano

Trasporti

6

Due anni di preparazione in vista del settembre 2020 quando l’evento che riunisce top manager di aeroporti, vettori, enti del turismo farà tappa a Milano 30 ottobre - 6-8 novembre 2019

oltre 3.000

INTERVISTA di MARIELLA CATTANEO

MILANO – Una vera e propria «vetrina per la città di Milano e i suoi aeroporti, oltre che per l’intero territorio lombardo». Vittorino Capobianco, aviation business services & destination di Sea, mette in evidenza le potenzialità di World Routes 2020 che andrà in scena proprio a Milano, dal 5 all’8 settembre.

Un evento a dir poco significativo non solo per gli scali milanesi ma per l’intero territorio… «Certo, si tratta più importante evento dell’industria dell’aviazione, organizzato da Ubm, che ogni anno riunisce aeroporti, compagnie aeree e i principali tourism bureau del mondo. L’assegnazione del World Routes 2020, che si svolgerà all’interno dei padiglioni di Fiera Milano a Rho, è il risultato di un processo di selezione molto competitivo che Sea ha affrontato in partnership con la Regione Lombardia, il Comune di Milano e altri attori del territorio. E rappresenta una grande opportunità per presentare ai leader dell’aviation industry la città di Milano e di utilizzare i suoi aeroporti che rappresentano uno dei dieci principali sistemi aeroportuali d’Europa».

oltre 200

I delegati attesi all’evento

Gli espositori previsti

700

Gli aeroporti partecipanti, di 110 Paesi

Una scommessa dal nome World Routes

Dalla promozione alle cene di gala Ecco alcune delle attività di promozione e degli eventi in programma in vista del settembre 2020. Partecipazione e presentazione del WR2020 al Routes Americas 2020 (Indianapolis, 4-6 febbraio 2020); partecipazione alla Bit di Milano (9-11 febbraio); al Routes Asia 2020 (Chiang Mai, Thailandia , 8-10 marzo 2020; Partecipazione e presentazione del WR2020 Routes Europe 2020 che si svolgerà a Bergen, Norvegia (27-29 aprile 2020). Durante la kermesse - che sarà ospitata all’interno di due padiglioni di Rho Fiera - sono previsti degli eventi off-site in città e sul territorio.Tra questi il Ceo’s Programme and Journalist Programme (3 giorni dedicati a circa 30 ceo e 15 giornalisti selezionati che partecipano a WR2020). Una cena di gala dedicata agli ospiti vip (circa 100 persone) il giorno prima dell’apertura della fiera; un welcoming dinner che si svolgerà a piazza Lombardia (Palazzo della Regione); il Networking dinner al Castello Sforzesco, per tutti i delegati.

Abbiamo superato un processo di selezione molto competitivo

Quali sono le aspettative di Sea in termini di ricaduta concreta dell’evento sullo scalo e sul network? «L’evento metterà in luce la città di Milano e il territorio della Lombardia, permettendoci di evidenziare le enormi opportunità turistiche e commerciali necessarie per sviluppare nuovi collegamenti diretti con il mondo e in particolare verso l’Asia e le

Etihad Airways rilancia sull’Italia

IL BOEING 787-9 E’ OPERATIVO SULLA MILANO-ABU DHABI

MILANO (ma.c.) Etihad Airways accende i riflettori sulla strategicità del mercato italiano grazie al Boeing 787-9 Dreamliner, che dallo scorso settembre è in servizio sulla rotta da Milano Malpensa ad Abu Dhabi. «L’introduzione sulla tratta MalpensaAbu Dhabi del Dreamliner - afferma Mohammad Al Bulooki, chief operating officer di Etihad Aviation Group - sottolinea quanto il mercato italiano sia importante per la compagnia e risponde alla domanda di un’esperienza di viaggio sempre più personalizzata. Abbiamo iniziato a volare su questa rotta nel 2007 e da allora abbiamo trasportato oltre un milione 400 mila passeggeri. E oggi la domanda da parte di viaggiatori sia business sia leisure continua ad essere forte». «Noi - come del resto gli altri vettori mediorientiali - operiamo con aeromobili di primo livello, offriamo un ottimo servizio e l’ospitalità di Abu Dhabi è rinomata nel mondo. Ora, cosa possiamo dare in più ai nostri ospiti? Sicuramente l’attenzione al gusto. E l’Italia è il luogo dove tutti vengono per trovare “buon gusto” e la qualità». Ecco quindi la rinnovata collaborazione con il brand Acqua di Parma (la partnership esclusiva ha debuttato nel 2014) con i nuovi amenity kit di first e business class. E le firme di Cipriani Food e di Monte Vibiano. Il network globale di Etihad Airways da e per Abu Dhabi vedrà l’introduzione di altri 787 Dreamliner su destinazioni ritenute strategiche, via via che la compagnia prenderà in consegna altri velivoli di questo modello. La cabina del 787-9 è configurata con 28 Business Studio e 271 poltrone Economy Smart; presto questi Dreamliner saranno tra i primi a disporre delle nuove poltrone Economy Space.

Nella foto, al centro, Vittorino Capobianco e Andrea Tucci. Con loro, gli altri stakeholder della delegazione italiana: l’ambasciatrice Francesca Tardioli, il presidente Enit Giorgio Palmucci, Luca Martinazzoli (Comune Milano), Alan Rizzi (Regione Lombardia), Giacomo Cattaneo (Aeroporto di Bergamo)

Americhe».

Quante e quali aziende saranno indicativamente coinvolte? «L’evento, che attrae i responsabili dello sviluppo del network aereo di tutto il mondo, rappresenta una grande opportunità di visibilità per il territorio, per Milano e per gli aeroporti di Milano. In particolare,

Vittorino Capobianco

gli scali milanesi faranno da collettore per il resto del sistema aeroportuale italiano. All’evento sono attesi oltre 3 mila delegati, 130 enti del turismo, 300 compagnie aeree, 700 aeroporti di 110 paesi, oltre 200 espositori». Quali attività sono previste nel corso del prossimo

anno per promuovere l’evento? «L’assegnazione del World Routes 2020 a Milano ha comportato anche la partecipazione al WR2019 ad Adelaide in Australia con una cerimonia per il passaggio del testimone. Naturalmente le attività di preparazione all’evento che si svolgeranno nei prossimi mesi sono numerose, dalla partecipazione alle tappe in America e in Asia passando dalla Bit di Milano. Durante le quattro giornate di settembre sono state poi programmate diverse occasioni speciali dedicate ai partecipanti e di grande appeal: una su tutte la cena al Castello Sforzesco per tutti i delegati».

EasyJet rinsalda l’impegno sull’hub di Malpensa

IL VETTORE APRE IL PRIMO TRAINING CENTRE PER PILOTI CIVILI FUORI DAI CONFINI BRITANNICI MILANO – (c.a.) Lo scalo milanese ospiterà il primo training centre per piloti civili fuori dai confini britannici, frutto di una joint venture tra easyJet e Cae (Civil Aviation Training Solution). Si tratta del terzo centro europeo dopo quelli di Londra Gatwick e Manchester. Nella struttura d’avanguardia si formeranno oltre 2 mila piloti l’anno. «Riponiamo piena fiducia nel Cae e vogliamo che il centro di Malpensa diventi importante quanto gli altri - ha sottolineato il ceo di easyJet Johan Lundgren -. Sono già disponibili tre nuovissimi simulatori per Airbus A320 “full flight” e presto ne verrà consegnato un quarto, dell’ultima generazione di Cae 6000XR A320, con sistema visivo collimato. EasyJet ha una reputazione di leader nell’addestramento di piloti, per trasportare in totale sicurezza 100 milioni di passeggeri ogni anno su mille rotte, in 35 paesi in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. In Italia siamo la terza maggiore compagnia aerea per numero di passeggeri e tra

Sono già disponibili tre nuovi simulatori per Airbus A320 “full flight” e presto ne verrà consegnato un quarto

piloti e membri dell’equipaggio impieghiamo più di mille 400 persone». Per easyJet l’Italia rappresenta un mercato importantissimo e Milano Malpensa è una delle basi principali in Europa. «Negli ultimi 10 anni abbiamo investito costantemente in Italia - ha concluso il ceo e il nostro obiettivo è quello di diventare la compagnia preferita degli italiani, soprattutto per le destinazioni a breve e medio raggio». Reyes Jardi, operations leader area South Europe del Cae, ha ricordato gli oltre 25 anni di collaborazione con easyJet e l’attuale impegno per 10

anni a venire. «Durante la sua storia il Cae ha perseguito il nobile proposito di rendere il mondo un posto più sicuro, grazie ad accurati sistemi di addestramento. Il Cae, che opera già a Roma e a Sesto Calende, a Milano sta investendo più di 20 milioni di euro per supportare l’accordo con easyJet. Stimiano che, nei prossimi 10 anni, nel mondo saranno necessari circa 300 mila piloti civili, il 50% dei quali deve ancora cominciare il proprio percorso di formazione; abbiamo anche creato un portale per gli aspiranti piloti e ha aperto un account su FB e

Johan Lundgren

Instagram». La Jardi conclude con una nota importante: «Oggi solo il 5% dei piloti è donna, quindi ha preso il via l’iniziativa “Cae Women in Flight” con delle Borse di studio in partnership con 5 compagnie aeree, tra cui easyJet, per avere il 20% di piloti donna entro il 2020». Grande la soddisfazione anche per le autorità italiane, dall’assessore regionale alle infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi, a quelle canadesi e del Quebec, oltre che per i responsabili di easyJet, con il country manager Lorenzo Lagorio.


Quotidiano

Alberghi

Lusinghieri i numeri dei primi otto mesi dell’anno, durante i quali la compagnia ha visto il revpar crescere del 5%

7

30 ottobre - 6-8 novembre 2019

Al via una sezione del sito proprietario dedicata alle adv testi di MASSIMILIANO SARTI

MILANO – Crescere attraverso un’articolata strategia di sviluppo incardinata sul franchising. In Italia ci hanno provato molte catene alberghiere. E non sempre con grande successo, tanto che il modello dell’affiliazione commerciale non può dirsi aver effettivamente attecchito nella Penisola. L’idea del Gruppo Una si presenta però con un approccio inedito, dalle potenzialità ancora tutte da scoprire. «La chiave sta nella flessibilità, nella convenienza e nella nostra profonda conoscenza del mercato tricolore – racconta Nicola Accurso, head of sales & marketing, brand, communication, revenue and distrbution della compagnia . In pratica proponiamo un modello di affiliazione modulabile sulla base delle esigenze delle singole strutture, con tre formule differenti, di cui le prime due decisamente light: da soft brand si direbbe oggi». La partnership poggia su una triade di livelli progressivi, che vanno da uno a tre scudi, differenziati per entità dell’impegno, costi e servizi.

Ricavi medi per camera disponibile (revpar) in aumento del 5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, fino a quota 72,8 euro. Sono i numeri lusinghieri dei primi otto mesi del Gruppo Una. «Ottime performance, che siamo riusciti a ottenere grazie a un armonico incremento di tariffe e tassi di occupazione», sottolinea sempre Nicola Accurso. E per il futuro ci sarà grande spazio anche per le adv: «Stiamo infatti per lanciare un’area del sito proprietario dedicata alle agenzie per il primo trimestre del 2020 – conclude Accurso -. Questo, insieme

al nostro programma di espansione incardinato sul modello franchising, ci dovrebbe aiutare a diventare un punto di riferimento importante dell’hôtellerie per il mondo agenziale». Da segnalare infine la prossima inaugurazione del nuovo flagship hotel della compagnia: il Milano Verticale Una Esperienze sarà inaugurato nella seconda metà del 2020 nella zona di Porta Nuova e offrirà 173 camere e suite, nonché un’ampia proposta food&beverage, una terrazza per eventi, servizi fitness, spa e un centro congressi.

GRUPPO UNA: LA SCOMMESSA franchising si vince con la flessibilità Gli scudi

A ognuno dei tre modelli di affiliazione corrisponde un numero di scudi differente: da uno, per la partnership più light, a tre per le affiliazioni di stampo più tradizionale

«Al primo step – rivela sempre Accurso – chiediamo una entry fee proporzionale al numero di camere dell’a7lbergo, a partire da un minimo di 5 mila euro, a cui si aggiungono le commissioni per le prenotazioni che giungono tramite i nostri canali. Ai due scudi, a cui garantiamo oltre alla presenza sul nostro sito corporate anche le nostre tariffe convenzionate con i fornitori e la commercializzazione attiva dell’albergo tramite i nostri sales, chiediamo invece un canone annuale dai 7 mila euro in su. Il tre scudi diventa invece un modello di affiliazione più tradizionale, a condizioni economiche variabili e personalizzate. La formula prevede la sostituzione delle insegne dell’hotel (al posto della targa identificativa dei primi

due step, ndr), l’adozione delle divise del gruppo e soprattutto l’implementazione del pms della compagnia, per poter beneficiare pienamente della gestione centralizzata del pricing, della distribuzione, nonché delle campagne web e social». In tutti e tre i casi ogni albergo

“di affiliazione In pratica proponiamo un modello modulabile sulla base delle esigenze delle singole strutture ”

Nicola Accurso

Nh apre ai Fori Imperiali

avrà comunque la possibilità di mantenere il proprio sito proprietario, «nonché di trovare la propria giusta collocazione all’interno della nostra struttura a tre brand – conclude Accurso -: Una Esperienze per il segmento upper upscale, Unahotels per l’upscale e Unaway per il midscale. Così ha fatto per esempio la nostra prima new entry: il toscano Relais Villa Grazianella Una Esperienze, che dall’inizio di novembre è andato ad affiancarsi agli altri cinque hotel in franchising ereditati dalla precedente gestione Una, dei 39 totali del nostro portfolio».

Nh Collection Roma Fori Imperiali è il nuovo boutique hotel a 5 stelle di Nh Hotel Group. Si tratta della sesta struttura del gruppo in città, la quinta sotto l’insegna Nh Collection, brand upper upscale della compagnia. L’hotel dispone di 42 camere, di cui nove suite, alcune delle con vista panoramica su una delle aree archeologiche più maestose di tutta Roma. L’offerta enogastronomica è aperta anche agli ospiti esterni della struttura.

La novità è frutto dell’acquisizione di Caesars Entertainment da parte di Eldorado Resorts

Nasce il nuovo colosso del gambling a stelle e strisce

LA CHIUSURA DELL’ACCORDO È PREVISTA NEL 2020

di MASSIMO TERRACINA

LAS VEGAS - Risale a giugno scorso la notizia che Eldorado Resorts e Caesars Entertainment si sono associati per dare vita a una società che nel gambling può competere con Mgm Resorts e Wynn Resorts. Ovviamente il teatro di questa operazione è il Nevada, dove Eldorado ha acquistato Caesars con un esborso di circa 17,3 miliardi di dollari più l’assun-

zione del passivo. La compagnia che ne è scaturita si chiama Caesars, è basata a Reno ed è quotata in Borsa. Un’operazione che ha creato il più grande polo di proprietà e gestione di asset dedicati al gioco d’azzardo negli Usa. Caesars Entertainment ha chiuso quindi l’anno scorso con un giro d’affari complessivo di 8,39 miliardi di dollari, mentre Eldorado ha registrato un fatturato di 2,06 miliardi. La chiusura

definitiva dell’accordo è attesa per la prima metà del 2020, proprio quando Las Vegas ospiterà il prossimo International Pow Wow, per cui si attendono investimenti per oltre 6 miliardi di dollari. Ma nel 2020 a Las Vegas

sarà svelata anche un’altra serie di attrazioni di livello mondiale, tra cui strutture dedicate a convention e meeting, impianti sportivi (Raiders della Nfl) e realtà dedicate alla ristorazione di alto livello. Uno dei protagonisti del-

l’Ipw sarà tra l’altro proprio il Caesars Forum, location prescelta per l’evento inaugurale, il 30 maggio, che mostrerà al gotha del settore turistico per gli Usa la nuova aggiunta alla famiglia Caesars: un’opera del costo di 375 milioni di dol-

lari, con spazi flessibili e modulabili, le due più ampie ballroom open space e un outdoor plaza di 9.300 metri quadrati. Il tutto con accesso diretto a più di 8.500 camere, situate nelle immediate vicinanze. Las Vegas è una destinazione chiave per i viaggiatori internazionali, che rappresentano un quinto degli arrivi nella città del Nevada e portano circa un quarto di quanto viene speso dagli ospiti. Caesars Entertainment ha dato fondo a un’opera di rinnovamento per 3 mila 735 camere nel 2018. Dal 2014, la catena ha rinnovato 15 mila 500 camere, pari al 67% del totale inventario per quel che attiene la sola Las Vegas (circa 23.150 camere in totale).


Malta si riscopre terra di “eccellenze” Intanto il mercato italiano consolida la sua valenza tra quelli strategici per la crescita turistica

Mondo

30 ottobre - 6-8 novembre 2019

testi di CHIARA AMBROSIONI

L’Italia rappresenta il nostro secondo mercato più importante. E il turista italiano è quello che spende di più

Claude Zammit

VALLETTA - Malta: “You came as friend but you leave as family”: è il motto di un arcipelago che è al centro della storia e accoglie l’ospite con un’offerta composita ideale per numerosi target di turisti, in cerca di storia, arte, tradizione, percorsi spirituali oppure di mare, sport acquatici, immersioni, corsi di inglese, trekking, gastronomia. E, non da ultimo, di grande appeal anche per i fan di Game of Thrones, curiosi di vedere le location dove è stata girata la prima stagione della famosa serie. Il suo nome ricorda la parola fenicia “rifugio”, Mlt, e quella greca usata per indicare il “miele”, Melita. Incastonata al centro del Mediterraneo con la vicina isola sorella Gozo rappresenta da

DAI TEMPLI MEGALITICI ALL’ORDINE DEI CAVALIERI

Un viaggio attraverso secoli di storia «Ecco la Brussels dei bruxellois»

PIÙ 14% GLI ARRIVI DAL NOSTRO PAESE

MILANO – (va.b.) La Capitale delle Capitali, Brussels, a dispetto del suo ruolo istituzionale, ha anche un animo underground e festaiolo. È questo il messaggio che ha voluto trasmettere Visit Brussels, in occasione di una serata evento a cui hanno preso parte agenti di viaggio, to e altri partner della filiera come Brussels Airlines e Brasserie de la Senne. La location prescelta, in una Milano postindustriale, si è rivelata azzeccatissima per svelare una Brussels che non è nota ai più, fatta di quartieri fortemente caratterizzati, da vivere e assaporare, dove la street art trasforma

15,1%

Il market share dell’Italia sugli arrivi totali

I riconoscimenti

Eden Destinations

35%

L’incidenza del turismo sul Pil sempre un ponte tra Europa e Nord Africa e per questo ha subito, nel corso del tempo, le dominazioni di tanti popoli diversi. Oggi Malta, colorata e festosa, accoglie i visitatori a braccia aperte: il turismo produce oltre il 35% del Pil locale. Il direttore della Malta Tourism Authority Claude Zammit

Trevisan è particolarmente soddisfatto dei dati raccolti da gennaio ad agosto di quest’anno. «I turisti italiani in visita al nostro arcipelago sono stati 278 mila 800. Il 15,1% del numero totale; per questo per noi l’Italia è il secondo mercato più importante. I dati del 2018 e 2019 sono per-

Forse arrivarono dalla Sicilia i costruttori degli stupefacenti templi megalitici dedicati alla Madre Terra che sorgono in diversi punti dell’isola, che rivelano l’alfabeto di una lingua unica: il maltese. Passarono di qui i mercanti fenici, seguiti dai cartaginesi e poi dai romani. Data 60d.C. il naufragio di San Paolo e San Luca, diretti a Roma, sulla spiaggia oggi nota come St.Paul’s Bay. A ricordo di questa visita sorsero diverse chiese e la presenza di santuari mariani ricchi di leggende, come Ta’ Pina a Gozo e Nostra Signora a Mellieha. La storia ha dato anche un colore all’arcipelago, la calda sfumatura ocra-dorata della pietra locale usata per costruire case e chiese: la globigerina. Le dominazioni successive di arabi e normanni hanno lasciato tracce nella tradizione, nelle feste, nella lin-

Brussels in una galleriamuseo a cielo aperto. In merito alla vivibilità della città, Ursula Jone Gandini, responsabile Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles, ha affermato: «La mission di Visit Brussel è quella di presentare la “Brussels dei bruxellois”, cioè la Brussels di tutti i giorni, fatta di piazze e serate, una città frizzante. Organizzeremo fam trip e roadshow per addetti ai lavori perché solo vivendo in prima persona lo spirito di una città ci si può rendere conto di quante opportunità può offrire». Visit Brussels, a soli due anni dall’apertura della sede di Milano, registra tassi di crescita a doppia cifra. In continuo aumento il numero di turisti italiani che decidono di visitare la capitale belga. Nello specifico i dati relativi al segmento leisure nei primi mesi del 2019 segnano un incremento del 14% degli arrivi e un più 16% di pernottamenti: dati che collocano l’Italia al quarto posto nel mondo per tasso di crescita, preceduta da Giappone, Stati Uniti e Russia.

Quotidiano

8

“L.A. INSIDER”

fettamente equivalenti e questo è un trend molto positivo: indica una crescita zero, ma costante. Inoltre il turista italiano è quello che spende di più. Negli ultimi sei anni abbiamo avuto una crescita costante ed era tempo di cosolidare questo dato. Per quanto riguarda lo scenario internazionale,

tra gennaio e agosto, registriamo un 4% di crescita, abbiamo accolto 400 mila visitatori britannici (23,2% di market share). I mercati per noi tradizionali – Italia, Germania e Inghilterra – sono stabili, mentre segnano un trend in crescita Francia, Spagna, Polonia, Ungheria e anche l’Australia».

gua e nella cucina, ma risale al 1531 l’evento che cambiò la storia di Malta e ne fece il gioiello barocco che si può visitare oggi: l’ordine ospedaliero dei Cavalieri, espulso da Rodi, trovò ricovero sull’isola e, grazie alle sue ricchezze, dapprima rafforzò le fortificazioni esistenti delle tre città, poi costruirono numerose torri d’avvistamento e forti che punteggiano la costa. Portarono a Malta molti artisti, tra i quali Caravaggio. Dopo i Cavalieri fu la volta di Napoleone, ma i francesi avversavano il potere della Chiesa e derubarono le chiese dei maltesi che insorsero e li scacciarono con l’aiuto degli inglesi, che ottennero le isole nel 1814. Nella Seconda Guerra Mondiale l’isola fu devastata per la sua posizione strategica, ma nel 1943 Malta ospitò Churchill ed Eisenhower che firmarono l’armistizio lungo che precisava le condizioni della resa.

La bellezza di Malta e la varietà della sua proposta la rendono protagonista del progetto Eden (European Destinations of Excellence), promosso nel 2006 dalla Commissione europea che riconosce determinate località per tradizione, preservazione, archeologia, gastronomia, turismo acquatico e wellness. Nel 2010 Isla è entrata nel progetto Eden per il suo Aquatic Tourism. Nella parte meridionale dell’Isola si trova Qrendi, che nel 2016 è stata Eden Destination per il suo Tangible Cultural Heritage. Mellieha, nel nord dell’isola, nel 2009 ha ottenuto l’Eden come Protected Areas. A Gozo - Nadur è stata nel 2007 Best Emerging European Rural Destinations. Si visita poi Xagra, che ha vinto l’Eden nel 2015 nella categoria Tourism and Local Gastronomy. Xaghra ospita un patrimonio unico, targato Unesco: il complesso templare neolitico di Ggantija, eretto nel 3600 a.C.. Il villaggio di Santa Lucija in Kercem ha vinto nel 2008 nella categoria Tourism and Local Intangible Heritage. Gharb, infine, ha ottenuto nel 2011 il riconoscimento nella categoria Tourism and Regeneration of physical sites.

Los Angeles investe sul trade: formazione e fam trip

di ANNA MORRONE

MILANO - Los Angeles, la città dalle infinite possibilità, iconica meta di viaggio che guarda con interesse all’Italia. Sulla scia di numeri in costante crescita per i flussi provenienti dall’Italia, l’Ente del turismo mette in campo per il trade un programma di formazione per approfondire la conoscenza sulla destinazione e trovare nuovi spunti interessanti. Il percorso si sviluppa in tre punti: formazione diretta per tour operator e agenti di viaggio, un programma di training online chiamato “L.A. Insider” e famtrip in collaborazione con le compagnie aeree. Sul sito insider.discoverlosangeles.com è disponibile l’iscri-

zione al programma di formazione online. Uno strumento interattivo per un apprendimento rapido e divertente che, al completamento del programma, rilascia il certificato di L.A. Insider. Si spazia da itinerari alla scoperta della città, al biking sulla spiaggia, hiking, apertura di nuovi hotel, luoghi per gli incentive, informazioni sui quartieri, nuove attrazioni, come muoversi per la città, i mezzi pubblici, l’efficiente metropolitana, l’hopon hop-off, il diffusissimo Uber per il point-to-point, le visite guidate e gli itinerari a tema. «Tour

guidati alla ricerca di nuove esperienze come il foot tour per immergersi nel melting-pot della città e la possibilità di creare un’offerta tailor-made. Sconti e offerte speciali, consigli pratici e videoclip in un programma di training, utile strumento di supporto vendite, che a fine percorso qualifica per i famtrip» spiega

Il programma di training rappresenta un utile supporto alle vendite

Francine Sheridan

Francine Sheridan, responsabile per il mercato europeo del Los Angeles Tourism and Convention Board. Nel 2018 la grande Los Angeles registra una crescita a doppia cifra di visitatori italiani, con un incremento dell’11% rispetto all’anno precedente. E se quest’anno sono previsti 97 mila arrivi l’obiettivo 2020 è di superare i 100 mila. «I dati sono previsti ancora in crescita per i prossimi anni – afferma Francine Sheridan - merito di una

destinazione a 360 gradi». Con i collegamenti diretti dall’Italia (8 voli settimanali da Roma e 4 da Milano) «l’area italiana dimostra il suo potenziale di mercato in espansione verso la città - spiega Kathy Smits, vicepresidente del turismo internazionale, che promette di intensificare gli sforzi - anche grazie alla rappresentanza di Aviareps - per accogliere sempre più visitatori italiani. «La permanenza dei visitatori italiani a Los Angeles è in media di 3 giorni, in un soggiorno legato ad itinerari che vede la città di passaggio (tour degli Usa o viaggio di nozze). Il nostro obiettivo è di andare oltre, verso una permanenza di 7 giorni poiché l’offerta è davvero ricca» chiude Kathy Smits.


Quotidiano

SPECIALE Natale e Capodanno

9

30 ottobre - 6-8 novembre 2019

Bernina Express: la magia dell’inverno

L’ebbrezza di un viaggio con le carrozze panoramiche (che durante la stagione invernale vengono aggiunte al classico Trenino Rosso) nell’incantesimo del paesaggio alpino innevato. Da Tirano a St.Moritz, ammirando il paesaggio fiabesco dalle enormi vetrate delle carrozze panoramiche. Una autentica emozione! Informazioni e prenotazioni: railservice@rhb.ch

L’abbinata Trenino Rosso + slitta

Speciale

natale e capodanno Interrail «Nuova vita per l’Interrail, non più solo un’avventura per maturandi che zaino in spalla partivano per scoprire l’Europa – racconta Silvia Festa, market manager Interrail . Dagli anni ’70 ad oggi il Pass ferroviario è diventato adulto, si è evoluto e oggi diventa flessibile e conveniente a tutte le età, da soli o in famiglia. Negli ultimi 13 anni, le vendite di Interrail sono triplicate: dai quasi 100 mila passaggi venduti nel 2005 a oltre 300 mila nel 2018. Con un solo Pass, i viaggiatori di ogni età possono visitare fino a 31 Paesi europei diversi, oltre ad accedere a numerosi sconti e vantaggi. Anche i viaggiatori che visitano l’Europa scegliendo itinerari più brevi possono usufruire della semplicità e della convenienza di un Pass Interrail. La validità dei Pass può infatti variare da tre giorni a tre mesi, per gli itinerari più lunghi. I Pass Interrail possono essere acquistati fino a 11 mesi prima di partire. Tariffe scontate per senior e per giovani under 28. Inoltre, fino a due bambini under 12 per ogni adulto pagante viaggiano gratuitamente».

IL PLUS

Ciò che Interrail continua a offrire è quell'aura romantica del viaggio in treno che ci porta a godere appieno del tempo trascorso in viaggio. Si tratta di un’esperienza che permette di scoprire in completa comodità, e in modo ecologico, tanti nuovi luoghi.

CONTATTO PER ADV: trenitalia.com/interrail

Inverno

Periodo fantastico per scoprire l’Europa con Interrail. Oltre ad ammirare alcuni dei più suggestivi paesaggi innevati dal finestrino, ci si può anche immergere nell’atmosfera natalizia che pervade tutte le città.

Spettacolare proposta per gli amanti degli sport invernali. Il Trenino Rosso abbinato ad una discesa in slitta di quasi 7 chilometri. Divertimento e adrenalina assicurati per grandi e piccini. Da Tirano a Preda (subito dopo St.Moritz) con il Trenino Rosso. Meravigliosa esperienza in slitta (possibile anche il noleggio) fino a Bergün e rientro a Tirano sempre con il Trenino Rosso. Informazioni e prenotazioni: tirano@rhb.ch


30 ottobre - 6-8 novembre 2019

Viva Resorts

IL PLUS

Con la nuova partnership tra Viva Resorts e Settemari, a partire dal prossimo 20 dicembre, grazie al format esclusivo Balance Club del tour operator dedicato al benessere e all’armonia interiore, gli ospiti del resort avranno a disposizione due nuove figure italiane specialiste del benessere. Un plus importante per la clientela italiana alla ricerca del benessere e del relax, in un contesto davvero di alto livello.

Due

I brindisi per Capodanno in Rep. Dominicana: uno all’ora italiana l’altro secondo l’ora locale

«I Viva Resorts, dislocati tra Repubblica Dominicana, Messico e Bahamas, offrono una vacanza all inclusive sulle spiagge caraibiche più belle e rinomate, con un servizio realmente tutto incluso – dal cibo ad ogni ora, alle attività sportive fino agli spettacoli di intrattenimento – racconta Giuliana Carniel, direttore sales & marketing Europa, Viva Wyndham Resorts -. I Viva Resorts sono ideali per famiglie, gruppi di amici e coppie. Trascorrere il Capodanno in un Viva Resorts, che sia in Messico o in Repubblica Dominicana, è sempre un momento di felicità e divertimento. Per Capodanno sono previsti spettacoli a tema studiati per festeggiare in grande spolvero il nuovo anno. La particolarità è che si festeggia due volte in Repubblica Dominicana, un brindisi allo scoccare della mezzanotte italiana e un secondo seguendo l’ora locale».

Maritim Hotels

CONTATTO PER ADV: 02 67020129

«A livello globale, l’andamento delle vendite si conferma più che positivo – racconta la sales assistant Italy, Loredana Usala -. L’Italia, in particolare, sta confermando quest’anno la crescita dell’anno passato con un incremento del 19% nei volumi rispetto al 2018. Molto bene sia il segmento business travel - Mice, sia il comparto leisure. Oltre all’ottimo andamento di Berlino, Monaco, Colonia e della foresta nera, stanno performando molto bene anche le destinazioni più business come Francoforte, Düsseldorf, Hannover, Stoccarda e Ulm. Quest’anno poi festeggiamo il nostro cinquantesimo anniversario. Tutti i nostri hotel dispongono perciò di offerte speciali per gruppi e individuali, tra cui un pacchetto weekend ad hoc prenotabile online per i nostri indirizzi tedeschi. Anche per quanto riguarda il Natale non mancano naturalmente proposte esclusive, come per esempio il “Romantico Mercatino di Natale nel castello”, a Bad Homburg, quando la città risplende di luci festose».

CONTATTO PER ADV: ventas@vivaresorts.com

L’ OFFERTA

+19%

L’incremento dei volumi dall’Italia nel 2019

«Il “Romantico Mercatino di Natale nel castello” comprende due notti con colazione, un punch di benvenuto, due pasti completi, ingressi gratuiti al casinò e al castello di Bad Homburg, visita individuale ai mercatini di Natale, wifi e piscina free. Prezzi a partire da 171 euro»

Quotidiano

SPECIALE Natale e Capodanno

10


Quotidiano

SPECIALE Natale e Capodanno

11

30 ottobre - 6-8 novembre 2019

TraghettiLines «TraghettiGds è il ferry distribution system dedicato alle agenzie di viaggio e concepito con l’obiettivo di rendere più efficiente la gestione della biglietteria marittima – spiega il direttore generale di Traghettilines, Silvia Cioni -. Grazie a una navigazione semplice e intuitiva, gli adv sono così in grado di proporre ai viaggiatori migliaia di soluzioni, interfacciandosi velocemente con circa 50 compagnie di navigazione differenti. La nostra missione è quella di rendere più snello il comparto della biglietteria marittima, e la fiducia che ci viene riposta da migliaia di agenzie di viaggio conferma l’ottimo lavoro che negli anni abbiamo svolto».

CALL CENTER

«A supporto della migliore tecnologia, il nostro call center è a completa disposizione delle agenzie di viaggio sette giorni su sette. Oltre 60 operatori booking altamente specializzati assistono gli adv per qualsiasi necessità».

I Grandi Viaggi Booking: 02 29046200

«Indocina, Birmania, Africa Australe, Brasile, Nord Europa e Stati Uniti sono le mete più vendute per il periodo tra il 23 dicembre 2019 e l’8 gennaio 2020 – afferma Marco Peci, direttore commerciale -. La media di crescita di queste destinazioni è del 6%. Una rivelazione è stata invece la Tasmania che, forse grazie ad alcune promozioni, ha registrato un incremento notevole di richieste e vendite. Complessivamente, i primi nove mesi dell’anno sono andati molto bene in termini di vendite e prenotazioni».

PER INFORMAZIONI: 0565 912391

oltre 7000

Le agenzie di viaggio che utilizzano TraghettiGds come partner per la biglietteria marittima

«Per Natale avremo un nuovo catalogo Caraibi e, dopo diversi anni, riproporremo l’Egitto con le sue crociere – spiega il direttore vendite Ciro La Rocca -. La nostra programmazione non è mai stata così ricca dato che torneremo a proporre Doha con lo Sharq Village e Mauritius con una nuova struttura, The Ravenala Attitude. In esclusiva avremo poi il tour Best in Vietnam e per le festività offriremo la possibilità di volare a New York con Emirates. La nostra grande forza è la passione per ciò che facciamo, mettendo l’ospite sempre al centro».

Tour 2000 AmericaLatina Booking: 071 2803752

Quality Group Booking: 011 2293111

«Di recente abbiamo creato nuove proposte per visitare la Repubblica Dominicana: ecotour e itinerari per scoprire la vera anima dell’isola del Sorriso, perfetti per le vacanze di Natale e Capodanno – sottolinea il general manager, Marino Pagni -. Immancabili poi i nostri Viaggi Imperdibili: partenze a date fisse a conferma immediata con minimo due partecipanti, per tour alla scoperta delle bellezze di Cuba, dell’Argentina, della Colombia e del Perù». Nostro punto di forza rimane la forte specializzazione sulle mete proposte».


Profile for TravelQuotidiano.com

travel-quotidiano-30-ottobre-6-8-novembre-2019  

travel-quotidiano-30-ottobre-6-8-novembre-2019