Issuu on Google+

ANNO XXV - N. 2-3 25-30 GENNAIO 2013

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

L’Estremo Oriente di 4Winds

4Winds punta sull’Estremo Oriente ampliando la programmazione. Ne parlano Franco e Andrea Fenili. A PAGINA 6

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

Marriott: progetti di crescita in Europa

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Marriott punta alle 80 mila camere in Europa entro il 2015. A Londra il primo hotel a marchio Edition. A PAGINA 8

Si apre una stagione molto intensa. Il bilancio del 2012 è entusiasmante

Un anno di Open Day L’unica fiera che consente di dare continuità al prodotto MILANO - Gli Stati generale del marketing territoriale lombardo sono stati l’ennesima occasione buttata al vento. Niente concretezza, niente progettualità, solo una selva di dichiarazioni d’intenti e di note stonate, che rivelano il vero vizio del coté politico del nostro settore: la verbosità, che molto spesso tracima in logorrea. Parole fumose anche sull’Expo 2015. A PAGINA 2

MILANO - Il Travel Open Day riapre i battenti con un 2013 molto ricco. Saranno 22 le tappe previste in calendario per la fiera itinerante di Travel Quotidiano. Ma prima di affrontare l’anno appena iniziato abbiamo ritenuto opportuno fare un bilancio della stagione passata affidandola alla diretta voce dei protagonisti: gli espositori. Ne esce un ritratto straordinario, al di là anche delle aspettative. Travel Open Day è una realtà del nostro mercato, anche perché consente all’operatore di dare continuità al proprio prodotto. DA PAG. 13 A PAG. 23

Fs: Porta Susa diventa hub per l’Alta Velocità

Piani di sviluppo dal nostro Paese per Turkish Airlines

TORINO - Con una cerimonia in grande, alla presenza del presidente del consiglio Mario Monti, è stata inaugurata la stazione Torino Porta Susa nella sua nuova veste di hub internazionale Alta Velocità. A PAGINA 3

MILANO – Temel Kotil, ceo di Turkish Airlines, rivela i progetti di sviluppo sul mercato italiano: dall’avvio del terzo giornaliero sulla Bologna-Istanbul alla possibile apertura di nuovi scali. A PAGINA 7

Marketing lombardo

Luca Battifora guida Hotelplan Italia

MILANO - Luca Battifora è il nuovo direttore generale di Hotelplan Italia. Fabio Introna e Barbara Paganoni avranno il ruolo di tour operator manager, mentre il responsabile vendite sarà Roberto Franchi. Una squadra forte che avrà il compito di rilanciare l’operatore.

COMMA

1, CNS/AC-ROMA

Amo et odi Bernabò Bocca si presenta alle prossime elezioni politiche. Vediamo con quale motivazione: «Ho deciso di impegnarmi in politica perché amo il mio Paese». Figuriamoci se l’odiava!

Club Med inaugura Pragelato MILANO – Club Med inaugura la struttura di Pragelato e definisce le prossime tappe di sviluppo. E’ lo stesso ceo, Henri Giscard d’Estaing, a commentare la strategia del “nuovo” Med, improntata alla ricerca della felicità per gli ospiti. «Attualmente lavoriamo con mille 500 agenzie di viaggio italiane - aggiunge il direttore generale Italia, Gino Andreetta - ma vorremmo intensificare la collaborazione con circa 300 punti vendita che condividano la nostra filosofia». A PAGINA 4

Temel Kotil

1


Quotidiano

25-30 gennaio 2013

www.travelquotidiano.com

In primo piano La solita parata di dichiarazioni piu o meno prevedibili con note che sono apparse francamente stonate

Parole vuote

Babbi: cancelliamo il binomio Enit - carrozzone

24 mln I visitatori previsti

«Meno peggio di come me l'avessero dipinto». È il neo direttore generale dell'Enit, Andrea Babbi, a descrivere in questo modo, a margine degli Stati generali, l'ente che è stato recentemente chiamato a gestire: «Pieno di persone brave, competenti, motivate e con un'ottima professionalità». Comprensibilmente ancora poco propenso a fornire dettagli sui prossimi progetti, Babbi ha parlato però della necessità di cancellare dal sentire comune il poco lusinghiero binomio «Enit – carrozzone». Per il nuovo dg, inoltre, c'è bisogno di una forte collaborazione con le regioni per la promo-commercializzazione del prodotto Italia sui mercati internazionali, nonché di un rafforzamento della cabina di regia, a guida dicastero degli Esteri, per l'integrazione delle attività dell'Enit con quelle dei ministeri competenti e delle camere di commercio. «Se faremo bene, poi, arriveranno anche i finanziamenti». Sul tema Expo, infine, Babbi ha provato, con un intervento decisamente energico, a dare una sveglia a un consesso che lui stesso ha definito timoroso. Per parte sua, in particolare, l'Enit avrebbe già stanziato 600 mila euro dedicati alla promozione dell'evento, ma presto un'intera sezione dell'ente dovrebbe essere dedicata all'Esposizione universale.

testi di MASSIMILIANO SARTI

MILANO - Rete, sistema, sinergia. La logica del fare prima di quella delle parole. Le elezioni si avvicinano e il valzer delle buone intenzioni comincia a suonare il consueto refrain. Sempre ammesso che questa volta, con l'approssimarsi dell'Expo, l'orchestra non si trasformi in quella del Titanic. Già, perché i primi Stati generali del marketing territoriale lombardo, nome pomposo con cui l'assessorato regionale al commercio, al turismo e ai servizi ha chiamato l'incontro tra istituzioni, associazioni d'impresa e territorio, per discutere insieme di politiche promozionali in vista dell'Esposizione universale, si sono sostanzialmente risolti nella tradizionale parata di dichiarazioni programmatiche: molto fumo e poco arrosto, insomma; almeno nella parte istituzionale. Tra le rare note concrete risuonate nell'auditorium di Palazzo Lombardia, la maggior parte è poi apparsa decisamente stonata: «Mi sono trovato in un mare di problematiche», ha infatti esordito Andrea Gilardoni, che a fine ottobre ha sostituito Raffaele Cattaneo alla guida dell'assessorato lom-

Stati generali del marketing lombardo: un’altra occasione buttata al vento

Quotidiano

Aumentate le presenze neve in Lombardia a Natale Coinvolgimento partecipativo di imprese e cittadini in una sinergia pubblico-privata. È questo il credo dell'assessore lombardo al commercio, turismo e servizi, Giovanni Bozzetti, anche lui, come Gilardoni, entrato in corsa nella giunta regionale. Interpellato, sempre a margine dell'incontro a Palazzo Lombardia, sulle iniziative intraprese in tema di promozione e marketing del territorio, Bozzetti ha citato, oltre agli stessi Stati generali, il Tavolo del turismo, che mira a riunire tutti gli stakeholder lombardi interessati ai viaggi. Un progetto che avrebbe già portato i propri frutti durante le festività natalizie, quando si sarebbe registrata una crescita delle presenze neve in regione, passate in un anno da 8 a 10 milioni. Interrogato sui motivi dei ritardi accumulati dalla regione per la promozione Expo, Bozzetti se l'è infine cavata citando l'atavica tendenza del nostro paese, che renderebbe l'Italia, a sua detta, incapace di fare rete.

Direttore responsabile GIUSEPPE ALOE Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

www.travelquotidiano.com

TRAVEL AGENT BOOK S.r.l.

2

a Expo 2015

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

“Il Cipe ha un comportamento sbalorditivo

Andrea Gilardoni

bardo alle infrastrutture e alla mobilità come tecnico independente. Il riferimento è alle opere che dovrebbero garantire l'accessibilità adeguata ai 24 milioni di visitatori previsti per l'Expo 2015. I lavori, è vero, stanno an-

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

dando avanti, ha infatti sostenuto Gilardoni, ma ci sono delle criticità: prima di tutto le metropolitane milanesi, che non procedono con la speditezza dovuta, anche a causa dei continui rinvii in sede Cipe, il cui comportamento è stato definito dallo stesso assessore «sbalorditivo». Seguono a ruota le opere di viabilità che, finalmente si scopre, non saranno ultimate, in via definitiva, in tempo per l'Expo. Gilardoni assicura però che le tratte utili dei collegamenti principali si faranno: ma se la per la Brebemi, l'arteria che serve a decongestionare il corridoio Milano Bergamo – Brescia, non dovrebbero esserci problemi, la non lontana Pedemontana dovrebbe invece fermarsi a Lomazzo, sostanzialmente prevedendo così il solo completamento della tratta che unisce le autostrade A8 e A9; per la Tem (Tangenziali esterne Milano), invece, si parlerebbe unicamente del percorso rilevante per il collegamento con la Brebemi.

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

“Il problema è la mancanza di collegamenti aerei

Antonio Colombo

Altra nota dolente da risolvere al più presto, ha rincarato quindi Gilardoni, è quella di Trenord, alle prese con gli strascichi della famosa settimana nera di dicembre, quando il mancato test del sistema automatizzato di

Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193 Direttore commerciale: Marco Ferri marco.ferri@travelquotidiano.com 334.6288424

gestione dei turni del personale generò una serie record di ritardi e soppressioni di treni. «Nei giorni scorsi, tuttavia – ha concluso l'assessore – è stato aperto il terzo satellite di Malpensa». Un modo, certo, per permettere l'accoglienza dei grandi jet di ultima generazione, nonché per aumentare la capacità ricettiva dello scalo varesino di 10 milioni di passeggeri all'anno. Il problema vero, però, come ha sottolineato nel suo intervento il direttore generale di Assolombarda, Antonio Colombo, è che l'area metropolitana milanese è quella «con il minor numero di collegamenti aerei al mondo». Forse è proprio vero, allora, quello che ha sostenuto agli Stati generali Basilio Rizzo: il marketing territoriale può sì fungere da moltiplicatore positivo, ma non può certo sostituirsi alla qualità del prodotto di base. Il presidente del consiglio comunale meneghino però, si sa, è un Expo scettico. www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com Seguici anche su


Quotidiano www.travelquotidiano.com

25-30 gennaio 2013

Notizie La stazione di Porta Susa del capoluogo piemontese diventa un nuovo hub internazionale per l’AV

L’Alta Velocità fa sosta a Torino di ALESSANDRO DE CILLIS

TORINO - Una inaugurazione in grande. Di quelle che si vedono a Roma. Con un Mario Monti, ora presidente del consiglio uscente, che ricorda quando da giovane docente universitario, per raggiungere l’Università di Torino, transitava proprio da lì. Quella che sino a pochi anni fa era un antico manufatto, ora la stazione Torino Porta Susa è un nuovo hub internazionale Alta Velocità. «Intorno a noi c’è una grande opera dell’uomo. – elogia Mario Monti – Un successo per una città che si apre a nuove prospettive. Questo straordinario progetto è l’incontro dell’Italia con l’Europa, dimostrazione per l’intera Nazione di essere un Paese che avanza. Che è aperto. La nostra modernità comincia con la strada ferrata, da uomini e donne che seppero immaginare un Paese pulito e diverso». Sono in tanti a presenziare. Piero Fassino, sindaco di Torino, Roberto Cota, governatore della regione Piemonte, i vertici di Fs con il presidente Lamberto Cardia e l’a.d. Mauro Moretti, ma

I numeri del progetto

79 mln € Costo

La “casa”

385 metri 30 metri 37.000 mq

lunghezza larghezza superficie

15.000 mq 680.000 KWh

del progetto non mancano Elsa Fornero, Michele Vietti, Francesco Profumo e Renato Balduzzi, per citarne alcuni. Fassino e Cota, si alternano il microfono. Elogia il primo la soddisfazione per il raggiungimento di

“si Una città che apre a nuove prospettive ” Mario Monti

un grande obiettivo. Sottolinea l’altro la necessità di politiche economiche premianti per le aziende. «Benzina – dice Cota – per le imprese che rischiano di fermarsi come macchine senza carburante». Rammenta Monti

ai futuri governi di non concedersi sperperi, che costringano poi a manovre dolorose per la Nazione. Per fortuna la nuova stazione di Porta Susa accoglie treni, per la cui locomozione è necessaria la corrente elettrica. Il progetto Alta Velocità trova così una nuova casa costata 79 milioni di euro. Una galleria di vetro e acciaio lunga 385 metri, quanto un treno Freccia Rossa, e larga 30. Una finestra sul cielo che copre una superficie di 37 mila metri quadrati, 15 mila dei quali coperti di cellule fotovoltaiche in grado di produrre 680 mila KWh l’anno, necessari a riscaldare la stazione d’inverno e rinfrescarla d’estate. Un gigante che si spiega nel cuore della città di Torino e che rimpiazza buona parte dell’antico passante ferroviario, che

coperti di cellule fotovoltaiche energia annua prodotta

un tempo fendeva la città dividendola in due. Una ferita rimarginata, la cui cicatrice ora è un vanto mondiale e nel cui atrio Monti e Fassino hanno scoperto a due mani la stele dedicata allo Statuto Albertino. «Nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia – commenta Monti – questo monumento rappresenta l’amore per la nostra storia. Utile a raccontare a tutti coloro che passeranno da qui l’importanza del grande passo che la nostra storia ha compiuto verso la democrazia». Ora, che un grande passo è stato compiuto, non rimane che collegare la rete ferroviaria con l’aeroporto di Caselle. Le autorità alzano i calici di vino bianco frizzante per brindare al progetto portato a termine dalla francese Arep. Non è dato a sapere se fosse champagne.

3


Quotidiano

25-30 gennaio 2013

www.travelquotidiano.com

Operatori Prossime tappe a Belek in Turchia e a Guilin in Cina. Al decollo la nuova campagna promozionale dedicata alla “felicità” testi e foto di MASSIMO TERRACINA

MILANO - Lo stato maggiore di Club Med, guidato dal ceo, Henry Giscard d’Estaing, di fronte a una platea di oltre 200 giornalisti, ospiti e investitori provenienti da tutto il mondo ha presentato non solo il nuovo resort invernale di Pragelato ma anche la campagna 2013. «L’emozione, l’esperienza di un soggiorno al Med, la voluta differenza rispetto agli altri - spiega d’Estaing - sono al centro del nostro modo di fare villaggio. Oggi rivediamo nuovamente il tema di “felicità” per consegnarlo nelle mani dei nostri clienti. A questo proposito, abbiamo creato una campagna pubblicitaria che partirà nel 2013 basata proprio su questo concetto, che da sempre perseguiamo seguendo varie modalità». La campagna incentrata sul valore “felicità” inizia in gennaio; sarà declinata a livello mondiale, in 22 differenti lingue e toccherà 47 paesi. Aprirà la Francia, con diversi paesi europei, poi da marzo sarà la volta di Brasile, Asia e resto del mondo. Gino Andreetta (nella foto insieme a Henri Giscard d’Estaing), direttore generale Italia di Club Med, ha quindi evidenziato la strate-

1.500

300

Adv con le quali Obiettivo punti vendita preferenziali Club Med collabora

400 km

Estensione piste sci Via Lattea

Club Med inaugura il 2013 con Pragelato

“rilanciare Abbiamo creato una campagna per il concetto di “felicità” ” Henri Giscard d’Estaing

gia diretta al trade per il prossimo futuro. «Attualmente lavoriamo con circa mille 500 agenzie di viaggio, ma quello che vorremmo soprattutto far capire al mercato è cosa sia oggi Club Med spiega il manager -. Non è più il tempo dell’assenza di commissioni, dell’essere un Club spartano. Oggi vorremmo intensificare la nostra collaborazione con circa 300 agenzie specializzate, con una forte propensione al nostro prodotto. Si tratta sicuramente di una nicchia, ma che può dare enormi soddisfazioni. Abbiamo sempre seguito una strategia che sul lungo periodo

Un 4 Tridenti sulla Via Lattea PRAGELATO - Pragelato è un resort testimone della dinamicità del Club Med. Nato da uno dei villaggi olimpici di “Torino 2010” si trova nel comprensorio sciistico della Via Lattea, (Sestriere, San Sicario, Sauze d’Oulx ), che vanta oltre 400 chilometri di piste di ogni livello nel cuore del Piemonte, a 1.600 metri di altitudine. Classificato 4 Tridenti, a 90 chilometri da Torino, propone differenti tipologie di alloggio, dalle camere Club alle suite organizzate in chalet, collegati al cuore del resort da sentieri illuminati e raggiungibili a piedi o mediante shuttle elettrico. La formula “Premium all inclusive by Club Med” spazia dai corsi collettivi di sci alpino o snowboard anche per bambini, alle passeggiate a piedi o con le ciaspole; dal nordic walking, allo sci da fondo. Nel forfait è incluso anche lo skipass. Per i non sciatori attività come parapendio, scooter da neve, pattinaggio, motoslitta, equitazione o percorsi su slitte trainate da cani. si sta rivelando vincente e per questo proseguiamo con il nostro modello, rivedendolo e attualizzandolo quando necessario». Pragelato ne è un esempio, come lo sarà il nuovo resort di Belek, in Turchia (45 chilometri a est di Antalya), situato su una spiaggia di 2,5 chilometri di lunghezza. Il resort 4 Tridenti si avvarrà di un green censito fra i 100 migliori al mondo nel 2012, con un’appendice di lussuose ville e una serie di attività sportive consone alle aspettative dei clienti, nell’ottica della “filosofia della felicità”. L’apertura è prevista per aprile. Stesso leit motiv per Gui-

Un catalogo monografico in aggiunta alla consolidata programmazione su Giappone, Polinesia e India

Australia e Nuova Zelanda, new entry di Prestige di PAOLA CAMERA

ROMA - Un nuovo monografico per inaugurare il 2013. Così Prestige inizia l’anno all’insegna della crescita, presentando per la prima volta un catalogo dedicato ad Australia e Nuova Zelanda, che andrà ad aggiungersi alle nuove edizioni dei già consolidati cataloghi Giappone, Polinesia e India. «Organizziamo viaggi in Australia già da due anni - racconta Michela Massari, amministratore di Prestige - ma quest’anno per la prima volta abbiamo deciso di uscire con un catalogo, che conterrà sia fly & drive, sia tour organizzati. In-

sieme all’Australia ci sarà la Nuova Zelanda, dove in base alla nostra conoscenza diretta della destinazione proporremo viaggi per chi predilige gli sport estremi o gli aspetti naturalistici: dal punto di vista paesaggistico è una nazione ricca e la popolazione mahori è molto ospitale». Per quanto riguarda invece gli altri cataloghi, che usciranno verso febbraio-marzo, il tour operator punta più che altro a un consolidamento dell’offerta e dei risultati, positivi su ogni fronte. «Il Giappone è andato bene nel 2012, ha ripreso anche se siamo ancora lontani dai numeri del pre-tsunami. Il prodotto che ri-

scuote maggior successo è il Free Plan, il viaggio da 8-10 giorni dove noi diamo l’hotel, l’abbonamento del treno e l’itinerario e formiamo il cliente affinché si gestisca da solo. Dal Giappone si sviluppano diverse estensioni mare con volo diretto, dalle Hawaii a Polinesia, Nuova Caledonia, Okinawa. Abbiamo

“Puntiamo a consolidare i risultati, che nel 2012 sono stati positivi ” Michela Massari Workshop e formazione a tutto campo

Ed è Subito... Viaggi al fianco delle adv

4

ROMA - (p.c.) Ed è Subito... Viaggi si schiera al fianco delle agenzie di viaggio per superare il momento economico complicato del turismo e lancia i workshop specifici in agenzia. «Veniamo fuori da una stagione difficile, molte agenzie di viaggio chiudono e l’economia soffre – dichiara Stefania Picari, direttore di Ed è Subito... Viaggi -. E’ importante cominciare a considerare la situazione in modo diverso e puntare sulla formazione come la maggior parte delle aziende in questo periodo. Bisogna essere dei professionisti preparati; non si può più parlare di turismo di massa standardizzato; oggi vendere turismo vuol dire vendere dei valori, vendere cultura e non una semplice merce. Ecco perché siamo pronti a investire con le agenzie di viaggio in tutti i sensi, andando da loro per incontrare insieme i clienti attraverso workshop specifici che appro-

aggiunto il combinato Giappone e Cambogia. Abbiamo già delle prenotazioni confermate per il 2013». Ci saranno poi la Polinesia, a cui si aggiungeranno le isole Cook e l’India, lanciata quest’anno per la prima volta con risultati soddisfacenti. «La peculiarità della nostra programmazione Polinesia è la proposta di soggiorni in pensione, in piccole strutture gestite dai polinesiani, il più delle volte bungalow sul mare. Queste sono le destinazioni con una programmazione strutturata, ma programmiamo e vendiamo anche altre mete come Cina, Malesia, Stati Uniti». Per approfondire le destinazioni e la programmazione, Prestige organizza anche formazione diretta in agenzia di viaggio, e all’inizio del 2013 sono in programma due educational per adv, in India e in Polinesia.

fondiscano le destinazioni e i prodotti». Il tour operator si rende quindi disponibile per incontri presso le agenzie di viaggio o anche presso la propria sede, durante i quali spiegare il prodotto direttamente al cliente dell’agenzia, ferma restando la gestione totale del cliente da parte dell’adv. «Ci siamo resi conto delle difficoltà che hanno le agenzie di viaggio a presentare prodotti più complessi, per questo vogliamo effettuare con loro un lavoro di squadra – ha continuato Stefania Picari . Attualmente le destinazioni che ci danno maggiore soddisfazione sono Tunisia, Turchia e Marocco, anche se in questo caso ci sono delle difficoltà dovute ai pochi collegamenti aerei . Bene anche i prodotti del nostro catalogo Terre d’Italia. Siamo soddisfatti anche per i risultati ottenuti dall’Argentina in questo primo anno di programmazione».

lin, pronto dall’estate, nel sud-est della Cina a un’ora di viaggio da Hong Kong. Anch’essa struttura a 4 Tridenti, offrirà un’esperienza culturale e emozionale cui si potranno aggiungere cinque diversi tour della Cina. E’ il secondo resort realizzato in Cina dopo l’apertura nel 2010 di Yabuli. Il veliero Club Med 2 si arricchirà invece di tre itinerari nell’Europa del Nord, programmati per la prossima estate. Nel 2015 dovrebbe riaprire il leggendario Club Med di Cefalù, struttura a 5 Tridenti, a ulteriore testimonianza dell’importanza rivestita dal mercato italiano.

Proposte

Entour dalla Russia all’Oriente ROMA - Sono in distribuzione i nuovi cataloghi di Entour t.o., che sarà presente anche alla Bit. Si comincia con Russia Scandinavia Repubbliche Baltiche 2013, per proseguire con Turchia 2013 e Partenze Garantite nel mondo 2013. Oltre alle classiche destinazioni come Russia e Turchia e alle Partenze garantite (quest’anno l’offerta è ancora più ampia con nuovi tour specie sul lungo raggio), le novità, le partenze ad hoc e speciali, altri itinerari e tour di prossima programmazione sono disponibili sul catalogo online Viaggi 2013, con una predilezione speciale verso “mete d’Oriente” (Birmania,Nepal,India), che tanto successo hanno riscosso nella programmazione t.o. della scorsa stagione. La direzione commerciale del to è inoltre a disposizione per ogni approfondimento o richiesta più specifica per gruppi ad hoc .


Quotidiano

25-30 gennaio 2013

www.travelquotidiano.com

Operatori Il turismo di nicchia più forte della crisi

Merion: la cultura continua ad attrarre clienti di MARIA CARNIGLIA

GENOVA - Bilancio positivo per Merion European Cultural Tours. Il turismo culturale ad alto livello rappresenta una nicchia in tenuta e con prospettive di crescita. «Le richieste dall’estero sono numerose, sia da individuali sia da piccoli gruppi - spiega Francesca Gatti, direttore tecnico del to -, come anche le prenotazioni di viaggiatori italiani interessati a seguire concerti, eventi o mostre all’estero». Merion è l’operatore di riferimento per t.o. stranieri specializzati. «Per il 70% la clientela di Merion è composta da stranieri che si recano in Italia per concerti ed eventi artistici. Spesso il tour richiesto include anche la visita a mostre, musei e tour enogastronomici». I programmi 2013 puntano sui principali eventi del settore. Quest’anno ricorre infatti il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi e di Richard Wagner, compositori entrambi profondamente legati a Venezia, e la fondazione Teatro La Fenice ha lanciato un corposo programma. Grazie a una lunga collaborazione con il Teatro La Fenice di Venezia, Merion ha presentato in anteprima la

stagione 2012-2013. «I biglietti per le opere liriche sono molto richiesti; Merion è in grado di proporre le migliori combinazioni sia con i teatri lirici sia con le città, dal Nord al Sud Italia. Abbiamo opportunità speciali per associazioni, gruppi e singoli». L’operatore genovese punterà anche sulla Scala e su altri teatri, come il Nuovo Comunale di Firenze. «Molte le richieste del pubblico italiano, che punta sugli eventi e i concerti all’estero -. Nel 2012 abbiamo lavorato con Mosca per la riapertura del teatro Bolshoi, ma anche per i 150 anni di Klimt». Oltre alle destinazioni tradizionali, Merion registra un incremento di richieste anche su nuove destinazioni come Israele e Oman, grazie alla riapertura della Royal Opera House circa un anno fa. «Nel 2013 non sono previste nuove aperture, ma prevediamo anche un forte incremento della Germania sulla scia di Wagner». Merion punta da anni sulla promozione della città di Genova, una destinazione che, insieme ad altre città italiane, incuriosisce molto. I tour di Genova includono anche visite a palazzi e dimore fuori dai circuiti tradizionali.

Un ciclo di incontri riservato agli agenti di viaggio per presentare la programmazione del to verso i Caraibi testi di FRANCESCO DOLFO

MILANO - Press Tours ha archiviato alla fine del 2012 la serie di sei appuntamenti con le adv organizzata insieme all’ente del turismo della Repubblica Dominicana. Gli incontri si sono svolti a Sanremo, Mogliano Veneto (Tv), Rimini, Lugano, Pescara e Rezzato (Bs). Per Press Tours la collaborazione con l’ente del turismo dominicano è stata un’occasione per riconfermare, davanti agli addetti ai lavori, l’affidabilità di una delle proprie destinazioni di punta. «Il numero di passeggeri trasportati in Repubblica Dominicana nel 2011 si è attestato intorno alle 11 mila unità - ha affermato Moreno Ro-

Repubblica Dominicana “alleata” di Press Tours gnoni, responsabile promozione & relazioni media d e l t o mil a nese . Anc h e n e l 2012,

sulla base delle partenze e delle prenotazioni fino a dicembre, abbiamo totalizzato circa la stessa cifra, con un aumento del fatturato prodotto, dovuto sia agli incrementi legati a variazioni euro/dollaro e carburante, sia a una maggiore vendita di servizi a terra (pacchetti lusso; vendite “combinate” con Stati Uniti e voli di linea)». Sempre più determinante,

secondo Rognoni, è la capacità di gestire il volato charter «sviluppando la capacità di proporre, anche online in tempo reale, preventivi di viaggio con voli di linea, con l’opzione di abbinare la Repubblica Dominicana alle altre mete dei Caraibi e del Centro America». Se Press Tours è sicuro di potere ripetere i numeri registrati nel 2011, l’ente del turismo invece ri-

“clienti Nel 2012 dovremmo ripetere gli 11 mila totalizzati nel 2011 ” Moreno Rognoni

Varietà e qualità dell’offerta al centro delle attività future del tour operator

4Winds investe sull’Estremo Oriente di PAOLA CAMERA

ROMA - 4Winds punta sull’Estremo Oriente e amplia la programmazione con nuove mete di lungo raggio: India, Thailandia, Cambogia, Birmania, Sri Lanka e Maldive, Dubai. Una grande novità per il tour operator romano, che in un momento difficile del turismo scommette sul settore e rilancia, puntando su varietà dell’offerta e qualità. «Per mantenere il mercato oggi è importante tenere alto il livello di qualità e offrire prodotti differenti - spiega Franco Fenili (nella foto), fondatore e titolare di 4Winds -. Se guardiamo ad esempio il Medio Oriente, nostra destinazione consolidata, il momento non è facile, ma in compenso abbiamo riscontrato una grande richiesta di viaggi in Nord Europa. E’ quindi fondamentale offrire varie alternative e soprattutto non rinunciare alla qualità in nome di un prezzo più basso». 4Winds propone in queste nuove destinazioni viaggi di target medio alto, che si contraddistinguono per l’attenzione alla cultura e all’ambiente. «La programmazione sull’Estremo Oriente che realizzeremo in 4Winds

6

Thailandia

Fra le mete di punta in programmazione

Nord Europa

In ripresa nel 2012

sarà differente - racconta Marco Pitorri, responsabile per il prodotto Estremo Oriente di 4Winds -. Secondo la strategia più tradizionale del t.o. offriremo principalmente tour individuali con guida in italiano e vacanze attente all’aspetto culturale, artistico e ambientale delle destinazioni. Ma a questi affiancheremo anche delle partenze di gruppo, molto richieste dal mercato. Non ci tiriamo quindi indietro e proponiamo ad esempio il tour del Triangolo d’Oro in India con partenza di gruppo per il prossimo 24 febbraio. Il viaggio prevede un itinerario di sei notti in hotel 4 stelle, pensione completa a partire da 980 euro». In attesa di approfondire ulteriormente la nuova programmazione, l’operatore prosegue anche con l’offerta più classica. «Grazie all’offerta consolidata, non abbiamo registrato forti flessioni per il Capodanno - dice Andrea Fenili -. La Giordania sta andando bene e in Turchia puntiamo su tour di gruppo e long week-end a Istanbul. Abbiamo poi rielaborato e riproposto degli itinerari culturali in Egitto. Abbiamo inoltre registrato una fortissima richiesta verso le mete del Nord Europa».

scontra una flessione dell’incoming italiano. «Nel 2011 l’andamento è stato molto positivo, con 99 mila 822 arrivi dall’Italia - ha dichiarato Neyda Garcia, direttore dell’ente del turismo in Italia -. Nel 2012 però gli arrivi sono in lieve diminuzione, anche se il dato resta comunque positivo con 68 mila 415 arrivi registrati da gennaio a settembre 2012. Attendiamo comunque i risultati definitivi che comprendano l’intero anno, quindi anche i periodi di Natale e Capodanno, da sempre periodi caldi per viaggi e vacanze a lungo raggio».

Gli eventi promozionali del 2013 SANTO DOMINGO L’ente del turismo della Repubblica Dominicana annuncia altri incontri promozionali dedicati agli agenti di viaggio nel corso del 2013. I tour operator coinvolti saranno Press Tours ed Eden Viaggi. «E’ una nostra priorità far in modo che gli agenti di viaggio possano conoscere dettagliatamente il nostro Paese. Per questa ragione abbiamo creato anche un corso di e-learning, accessibile dal nostro sito ufficiale (www.godominicanrepublic.com)» ha detto la direttrice dell’ente dominicano in Italia, Neyda Garcia.

Prenotazioni online anche di itinerari à la carte

Kuoni lancia il sistema G@te24 MILANO - Kuoni Italia continua ad investire nello sviluppo di strumenti tecnologici a favore della rete agenziale. Da febbraio 2013, sarà attivo il nuovo sistema di prenotazioni online “G@te24”. Il principale punto di forza di G@te24 risiede nella possibilità, tramite pochi e rapidi click, di realizzare preventivi e di effettuare prenotazioni per viaggi à la carte completamente su misura: un sistema che permette di selezionare non solo i servizi alberghieri e i pacchetti di viaggio più semplici, ma anche di costruire itinerari personalizzati che includono escursioni, trasferimenti, tour, noleggi auto e voli di linea anche multipoint. Anche Best Tours beneficerà, nel corso del 2013, di tutte le ulteriori evoluzioni tecnologiche di questo strumento. «G@te24 è un ‘tool’ che ha richiesto un notevole impegno da parte del team dedicato di Kuoni Italia - commenta Stefano Cerrato (nella foto), chief operating officer -. Intendiamo offrire alle nostre agenzie un’ampia gamma di destinazioni e prodotti attentamente pre-selezionati e in linea con il mercato italiano».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

25-30 gennaio 2013

Trasporti Il ceo della compagnia svela i piani di sviluppo sul Belpaese, dal terzo giornaliero sul Marconi all’apertura di altre destinazioni testi di MASSIMO TERRACINA

MILANO - Temel Kotil, ceo di Turkish Airlines, rinsalda i rapporti con il mercato italiano: prima a Bologna per presentare un progetto “Esplora Bologna” che avrà il capoluogo emiliano come epicentro per la promozione del territorio in Turchia, (parte di un progetto europeo a più ampio respiro); poi a Milano all’Università Bocconi per una lezione sul tema “Prospetti e prospettive dell’industria aeronautica: il caso Turkish”. «L’Italia è per noi una destinazione strategica e abbiamo piani di ampliamento molto a breve: ad esempio dalla prossima stagione estiva Bologna potrà contare sul terzo collegamento giornaliero e siamo orientati ad aprire altri scali, magari per raggiungere, dagli attuali sette che muovono 85 collegamenti la settimana, il numero di 11, che a noi piace e porta fortuna». Turkish, che ha appena messo in servizio l’aeromobile numero 201 prosegue nel mietere successi come compagnia e movimenta ol-

Notizie

In 10 righe - American Airlines

American Airlines lancia un nuovo logo e una nuova livrea per i suoi velivoli, compreso il nuovo B777-300er che è stato appena consegnato ed inizierà ad operare dal 31 gennaio. L’iniziativa fa parte del progetto di rilancio di American Airlines, nell’ambito del processo di ristrutturazione finanziaria e degli investimenti mirati alla soddisfazione dei passeggeri.

- Singapore Airlines

Singapore Airlines è diventata partner di ViaMilano. Così i passeggeri potranno godere gratuitamente dei servizi di riservati a chi fa scalo a Malpensa combinando voli di compagnie differenti, fra i quali il fast track per velocizzare i controlli di sicurezza, l’accesso gratuito per 60 minuti alla rete wifi.

- Iberia

Iberia incrementa di due voli settimanali il collegamento da Madrid a Santiago del Cile, che fino al 25 febbraio conta quindi un totale di nove voli settimanali, con un aumento dell’offerta posti di quasi l’11%. I voli addizionali partono di lunedì e venerdì con un A340-300. Nel 2012 Iberia ha trasportato tra Madrid e Santiago quasi 200 mila passeggeri.

40 mln

Pax internazionali all’anno

Sette

Scali italiani serviti dal vettore

11

Obiettivo aeroporti serviti in Italia

Turkish Airlines: Italia ancora più strategica Nuovo station manager sullo scalo emiliano BOLOGNA - Con il nuovo anno lo scalo di Bologna ha un nuovo station manager Turkish Airlines, Serhat Gok proveniente da Chicago subentra infetti a Tarkan Ince, che aveva lanciato il collegamento Bologna-Istanbul, e che si trasferisce, con lo stesso ruolo, presso lo scalo intercontinentale di Toronto.

tre 40 milioni di passeggeri internazionali l’anno. Interessante anche il tema fusione con Lufthansa, sul quale il ceo di Turkish non si sbilancia: «Facciamo ambedue parte di Star Alliance e abbiamo anche interessi in comune (50%) in SunExpress, collaboriamo in maniera fattiva e concreta. A questo punto la palla è in mano ai rispettivi governi, livello in cui le discussioni, per l’eventuale fusione, quindi per

un’interazione ad un livello ulteriore, stanno procedendo». Tu r k i s h ha 80 anni e ogni anno migliora il servizio, i l

Accordo con il Comune di Bologna BOLOGNA - Il motivo fondamentale della visita a Bologna di Temel Kotil è stato quello di sancire l’accordo con il Comune “Esplora Bologna”. Un’intesa in cui Turkish, attraverso diverse azioni promozionali, investirà un milione di euro nell’intento di far conoscere Bologna al mercato turco. Ciò avverrà tramite tre azioni: social media free trip, destinati agli utilizzatori della rete; educational “explore Bologna” che a marzo ospiterà in accordo con Bologna Welcome to e giornalisti per veicolare le eccellenze del territorio al paese; Unesco creative city network, dedicato a cinque blogger provenienti da altre città creative Unesco che si uniranno alle delegazioni in visita per uno scambio di visibilità e tutte collegate dal network Turkish. traffico, la propria operatività. «Abbiamo ricevuto diversi premi - prosegue Kotil - fra cui l’ultimo Skytrax come miglior compagnia d’Europa e la situazione finanziaria è tendente all’utile per cui cosa si può desiderare di più? Il mercato aereo è in espansione, Iata prevede per il 2016, 3,6 miliardi di passeggeri e noi cerchiamo di gua-

“raggiungere Potremmo gli 11 scali in Italia

Temel Kotil dagnare la nostra fetta». E in tema di governo, in Turchia dove la legge proibisce di restare al potere per più di tre mandati, potrebbe essere il momento di un tecnico per trasporti e aviazione… cosa ne pensa il ceo di Turkish? «Prospettiva interessante, ma non al momento percorribile, credo».

Il vettore alza il sipario sull’organizzazione dei servizi a terra a Fiumicino. Obiettivo: garantire l’eccellenza

Qatar Airways, la customer satisfaction inizia all’aeroporto ROMA - Qatar Airways investe sulla soddisfazione del cliente. La compagnia, da molti anni “Five Star Airline” e per il secondo anno consecutivo, nel 2012, “migliore compagnia aerea al mondo” secondo il sondaggio Skytrax - sa che questa soddisfazione dipende anche da tutto ciò che avviene dietro le quinte e questo vale soprattutto per i servizi a terra. A Roma Fiumicino, uno dei tre scali italiani dove Qatar vola tutti i giorni (oltre a Milano Malpensa e Venezia), vengono assistiti clienti molto diversi fra loro per nazionalità, età, condizioni di salute, esigenze dietetiche e ovviamente preferenze e desideri per il viaggio. Ciò si concretizza affrontando con grande serietà gli impegni e per farlo si avvale di un team di ben 17 persone a Fiumicino. «I passeggeri possono contare sul nostro personale, in divisa Qatar Airways, in ogni fase della loro presenza in aeroporto - spiega Roberto Giuntoli, capo scalo Qatar Airways a Fiumicino -: non solo al nostro banco biglietteria, al check-in e all’uscita d’imbarco, ma anche al loro arrivo a Roma. Accogliamo i passeggeri sin dal loro sbarco dall’aeromobile e siamo presenti al nastro bagagli, pronti ad aiutare il passeggero in difficoltà. Può capitare, ad esempio, che in quel mo-

35 Voli settimanali Italia-Qatar

250 Aeromobili in ordine

17 Team Qatar Airways a Fiumicino, servizi a terra

mento il viaggiatore si accorga di aver dimenticato a bordo una borsa, gli occhiali, il libro. Ebbene, basta una parola al nostro addetto per avvisare subito il collega sottobordo dell’aereo e recuperare il prezioso oggetto per ri-

consegnarlo al passeggero prima che lasci l’aeroporto. Per noi è questo il modo corretto di lavorare». In una giornata tipo all’aeroporto di Fiumicino, due team distinti operano in diverse fasce orarie per gestire al meglio l’assistenza ai due voli giornalieri di Qatar Airways. Appena si entra in servizio, vengono raccolte tutte le informazioni inerenti le particolarità che contraddistinguono il volo sia in arrivo che in partenza. Il team prepara un apposito “Flight File”, il documento di riferimento per gestire la fase operativa, e si riunisce per un briefing al quale partecipa anche un addetto dell’handler, che assume la funzione di “lead agent” del proprio gruppo e assicura che i due gruppi lavorino in sinergia e pienamente consapevoli delle peculiarità del volo, per fornire alla clientela ec-

cellenza anche nei servizi aeroportuali. I membri del team hanno sia la formazione che l’esperienza necessaria per svolgere i loro ruoli, e tranne per tre neo-assunti, lavorano per la compagnia con un contratto a tempo indeterminato. «Subito dopo l’assunzione il nuovo entrato viene inviato a Doha per il corso “Five Stars on the Ground”, per apprendere e assimilare la nostra filosofia di servizio» spiega Giuntoli. La formazione del personale prosegue nel tempo con la partecipazione a successivi corsi propedeutici per la loro specifica formazione tecnica e personale. In sintesi, la filosofia è semplice e si basa sul principio “mettiti nei panni nel cliente”. I clienti sono da rispettare come tali e i problemi vanno risolti. Questo necessita non soltanto di formazione e motivazione ma anche di

procedure efficaci. Ad esempio, i bagagli vanno caricati nella stiva in modo da facilitare la rapida riconsegna ai passeggeri di business class e per consentire transiti rapidi all’hub di Doha. Per motivi di sicurezza, infatti, se un passeggero che ha fatto il check in e ha consegnato il bagaglio non si presenta all’imbarco, occorre scaricare il suo bagaglio. Poiché la puntualità è un fattore importante le nostre procedure ci consentono di identificare in breve tempo tale bagaglio e risolvere il problema, assicurando la partenza in orario. Oltre ad assicurare al suo personale una buona formazione, Qatar Airways è pronta a motivare il suo team a dare di più e a fare sempre meglio e ne riconosce i meriti e i successi. Questo aspetto è parte della cultura aziendale della compagnia aerea, sempre nell’ottica di “mettersi nei panni del passeggero”. «Tutto ciò, oltre a fidelizzare il cliente, è fonte di reciproca soddisfazione. Il cliente sa che il personale Qatar Airways si prenderà cura di lui/lei durante la sua permanenza in aeroporto; lo stesso personale, sentendosi riconosciuto e richiesto dal cliente, viene motivato ad offrire sempre il meglio, fornendo il servizio 5 stelle che contraddistingue la nostra compagnia» ha concluso Giuntoli.

7


Quotidiano

25-30 gennaio 2013

www.travelquotidiano.com

Alberghi

Notizie

In 10 righe

- Sun Resorts

- Steigenberger Hotel Group

- Choice Hotels International

Steigenberger Hotel Group, rappresentato in Italia da Discover The World Marketing, ha inaugurato lo Steigenberger Grandhotel Bruxelles. L’hotel è situato in un edificio storico nel complesso Wiltcher della Avenue Louise ed offre 269 camere, incluse 40 suite e una Royal Suite. A disposizione dei clienti il Cafè Wiltcher’s, un ristorante e la lounge Loui Lounge. L’hotel dispone inoltre di 13 sale conferenza con capienza fino a 600 persone, una ball room di 550 metri quadri, una palestra di 3.200 metri quadri ed una spa. Lo Steigenberger Hotel è situato nelle vicinanze del Palazzo Reale, della Grand Place, del Parlamento Europeo e del centro congressi.

Choice Hotels International annuncia l’arrivo di 46 nuovi hotel negli Stati Uniti in seguito all’accordo siglato con gli affiliati di Colony Capital, Llc, che comprende Colony Financial, Inc. e la società di gestione alberghiera Aimbridge Hospitality. Le strutture alberghiere, in precedenza note come Jameson Inns, entreranno a far parte del gruppo sotto l’insegna dei marchi in franchising Quality Inn, Comfort Inn ed Econo Lodge. Tutti i nuovi alberghi sono ubicati negli Stati Uniti e precisamente in Alabama, Florida, Georgia, Illinois, Indiana, Kentucky, Louisiana, Mississippi, North Carolina, South Carolina, Tennessee e Virginia.

Ambre, la nuova proprietà di Sun Resorts a Mauritius, ha riaperto i battenti dopo approfonditi lavori di restyling costati 10 milioni di dollari. «La nostra è una clientela internazionale – spiega Alessandro Schenone, general manager del resort -, con un 50% di sudafricani, ma puntiamo a far tornare gli italiani, che hanno conosciuto questa struttura molto bene negli anni passati soprattutto per la sua magnifica spiaggia, sulla costa est dell'isola». Per Schenone, si tratta di un hotel adatto a tutti: «Ai giovani per la presenza di una discoteca molto frequentata il venerdì e al sabato, ma anche alle famiglie per la presenza di un Kids Club che conta uno staff di 14 persone».

Aprirà in primavera a Londra il primo albergo a marchio Edition, mentre prosegue lo sviluppo di Autograph e JW Marriott

di PAOLA CAMERA

ROMA - Marriott International conferma il trend di crescita e punta all’espansione in Europa. Presente nel Vecchio Continente con 280 hotel in 25 paesi, per un totale attuale di oltre 52 mila camere, il gruppo ha dichiarato l’obiettivo di arrivare entro il 2015 a 80 mila camere in Europa. Qui, anzi più precisamente a Londra, nella primavera del 2013 debutterà il nuovo marchio del guppo: Edition, dedicato a hotel di design, lusso e alto livello di servizio, di stile contemporaneo e tutti diversi l’uno dall’altro, come dei veri e propri boutique hotel. «Non prevediamo per ora alcuna apertura di Edition in Italia, anche se diverse città si presterebbero – ha detto Michel Miserez, area vice president Western Europe –. L’Italia è per noi un mercato strategico, sia per l’apertura di alberghi, sia perché è un grande generatore di clienti. Per quanto

Notizie

In 10 righe - Space Hotels

L’Hotel dei Cavalieri La Reggia, centralissimo 4 stelle a pochi metri dalla Reggia di Caserta e a due passi dalle vie dello shopping ha scelto di affiliarsi a Space Hotels. L’hotel offre 90 camere, due sale meeting da 100 e da 25 posti dotate di attrezzature tecnologiche, un American bar e un ristorante.

- Châteaux & Hôtels Collection Xavier Alberti è stato nominato direttore generale di Châteaux & Hôtels Collection. Per Alain Ducasse e Laurent Plantier, presidente e direttore generale della Alain Ducasse Entreprise, «l’arrivo di Xavier Alberti rappresenta la volontà di far entrare Châteaux & Hôtels Collection in una nuova fase molto ambiziosa di strutturazione e crescita».

8

L’espansione europea di Marriott International riguarda lo sviluppo della rete alberghiera, il brand su cui puntiamo maggiormente è sicuramente Autograpgh, perché l’Italia è piena di hotel indipendenti e caratteristici, le peculiarità ideali per aderire a questo marchio». In attesa di un nuovo hotel nel Belpaese, Marriott aprirà in Europa con il brand Autograph tre alberghi in Portogallo e Francia a Lisbona, Rouen e Lille, arrivando così a un totale di 12 strutture in Europa e 40 a livello globale.

“di più In Italia il brand su cui puntiamo per lo sviluppo è Autograph ” Michel Miserez

Al centro dello sviluppo del gruppo dell’hotellerie anche il brand JW Marriott, sempre di livello luxury, dedicato a viaggiatori sofisticati e presente in location d’eccezione. L’ultimo ad essere stato aperto con questo brand è stato l’hotel di Cannes, situato nell’ex palazzo del Festival del Cinema, che conta 261 camere. «Lo sviluppo europeo è davvero molto importante per noi – ha continuato Miserez - . Nel 2010 abbiamo ristrutturato completamente il ramo europeo dell’azienda, partendo da 40 mila camere. Ora siamo a quota 62 mila e l’obiettivo è di arrivare a 80 mila per il 2015». Per numero di camere l’Italia è il quarto mercato dopo Regno Unito, Francia e

Spagna. «I motori che spingono la nostra crescita sono la continua apertura di nuovi (o riconvertiti) alberghi, le opportunità date dai nuovi brand, come ad esempio Autograph, e le possibilità offerte dalle grandi partnership – ha concluso Miserez -. Ad esempio l’accordo stretto con AC Hotels sta dando un forte contributo e in Francia stiamo per aprire tre nuovi alberghi con questo marchio, a Juan Les Pins, Nizza e Parigi». Tornando al mercato italiano, un altro aspetto che il gruppo sta approfondendo molto è quello tecnologico. Dopo aver lanciato a luglio il sito web in italiano, grazie a cui è riuscito a catturare un nuovo target di clientela oltre ai visita-

280

Strutture in Europa

52.000

Offerta camere attuale Europa

80.000

Obiettivo camere entro il 2015

12

Hotel europei brand Autograph tori abituali del .com, Marriott sta per lanciare un’applicazione mobile in italiano.

Il 4 stelle da 70 camere che si affaccia sul lago di Silvaplana propone pacchetti speciali validi fino al 28 aprile

Nira Alpina, soggiorno eco-chic sulle nevi dell’Engadina di ALBERTO CASPANI

SAINT MORITZ – Nira Alpina, ovvero l’Engadina in camera. Il nuovo 4 stelle di Silvaplana anticipa la nuova tendenza della stagione invernale 20122013: s o g giornare in hotel vicini a località d i prestig i o quali l’intramonta-

bile St. Moritz, il cui solo bacino vanta circa 12 mila posti letto, ma direttamente connessi a piste da sci (17 rosse, 12 chilometri di nera), con possibilità di godere di skipass e noleggio attrezzatura direttamente nella tariffa alberghiera. Un’offerta sottoscritta da 100 albergatori locali, ma valida al Nira Alpina ininterrottamente sino al prossimo 28 aprile: 7 notti per due persone in trattamento b&b (a partire da 2.650 euro a coppia), inclusive di 5 cene fruibili nei due ristoranti dell’hotel, skipass settimanale valido per l’area “Engadine St. Moritz”, oltre alla libera connessione Wlan e a un completo accesso ai per-

Crescono le richieste di location originali e di stile per i matrimoni

Stephanie Fischer

corsi benessere della Nira Spa. «Con la contrazione dei viaggi di lungo raggio per via della congiuntura economica europea – spiega Stephanie Fischer, marketing manager presso il Nira Alpina (www.niraalpina.com) – anche la clientela italiana del segmento lusso sta riadattando il proprio modo di viaggiare, prediligendo ad esempio i cosiddetti “matrimoni in bianco”: dal momento che St. Moritz e l’Engadina restano un bacino popolare fra i vip, specie per le attività sulla neve (con circa 2 milioni 300 mila pernottamenti invernali, il 57% dei quali ascrivibili a clienti stranieri), si sceglie di sposarsi in loco anziché su un’isola del Pacifico, trasformando la “vecchia” settimana bianca in un evento unico. Per questo crescono le richieste di location architettonicamente originali, di stile, ma al tempo stesso in

grado di garantire spazi e programmi in linea con la classica vacanza sulla neve». D’altra parte il territorio attorno a St. Moritz non difetta certo di romanticismo: basti pensare solo al successo delle escursioni in carrozza nella valle Fax Cresta o alla chance di raggiungere in elicottero la vetta del monte Corvatsch (3.303 metri) per un rinfresco esclusivo, dopo aver provato magari la discesa di

coppia in bob, o ancora l’emozione di sciare sul più lungo circuito illuminato della Svizzera (aperto sino all’1.40 di notte). Opportunità sempre più ambite anche dagli italiani, grazie anche al lancio del programma “Dimmi di sì” promosso da Nira Alpina, le cui 70 camere si affacciano sul lago di Silvaplana, conformandosi in maniera suggestiva alla pendenza stessa della montagna.


Il Travel Open Day a Bologna Parte la stagione 2013 della fiera itinerante di Travel Quotidiano DI NUOVO Bologna Sheraton Hotel IN PISTA & Conference Center

Gli alberghi SHERATON HOTEL

di GIUSEPPE ALOE

Bologna è la prima tappa del calendario 2013 del Travel Open Day. A Bolgona seguiranno immediatamente Torino e Milano. Poi la fiera si sposterà verso il centro ed il sud, per poi risalire. C’è molta attesa per questi eventi, e infatti basta dare un’occhiata all’elevato numero di agenzie di viaggio che hanno già confermato la propria adesione, per rendersi conto che il Tod è diventanto uno degli appuntamenti fissi e irrinunciabili del mercato turistico italiano. Quest’anno il Tod si presente ancora più arricchito rispetto all’anno passato, perché propoine anche un’offerta formativa gratuita per gli agenti e gli operatoiri. Il calendario della manifestazione si compone di 22 tappe che si svolgeranno in 20 città italiane e arriveranno anche in Sicilia e Sardegna.

& CONFERENCE CENTER Via dell’Aeroporto, 34/36 In splendida posizione tra il centro città e l’autostrada del Sole lo Sheraton Bologna Hotel & Conference Center vi accoglie con il suo stile incofondibile. Un ambiente raffinato e moderno, la qualità del servizio e l’eleganza delle camere, rendono ricco di prestigio e di comfort qualsiasi soggiorno di business o relax SERVIZIO NAVETTA Gratuita e disponibile in orari prefissati da e per il centro città, per la stazione ferroviaria e l’aeroporto

L’albergo dispone di 14 sale meeting con una capienza da 4 a 350 persone. Sistema wi-fi a pagamento nelle aree comuni, nelle camere e nelle sale meeting

Gli espositori a Bologna REIMATOURS TURISTAL KARISMA HOTELPLAN TURISANDA MISHA TRAVEL GRUPPO ALPITOUR WORLD I VIAGGI DEL TURCHESE ALBATRAVEL EURODISNEY TRANSHOTEL ADRASTEA VIAGGI FERROVIA RETICA PARCO TORRE CHIA GORGONIA BEACH TURBAN ITALIA 4 WINDS ELLADE VIAGGI EXPEDIA

FESPIT ITALCAMEL BOSCOLO CORSICA FERRIES TRAVELSHARM IN VIAGGI EUROP ASSISTANCE JOLLY ROGER ALLIANZ VISIT MALTA JETWINGS LARP GIOCO VIAGGI AURATOURS INCENTIVE SYSTEM GROTTE DI FRASASSI BEACHCOMBER BAJA HOTELS

I partecipanti al Travel Open Day di Bologna, Milano e Torino

11


Seconda tappa a Milano La fiera itinerante di Travel il 30 gennaio allo Starhotels Business Palace L’albergo STARHOTELS BUSINESS PALACE Via Gaggia, 3 (adiacente metro Porto di Mare)

Starhotel Business Palace

Lo Starhotels Business Palace è una struttura imponente con una caratteristica torre di 11 piani con vista sulla città. Dallo stile rigoroso, ma caldo e accogliente, questo hotel 4 stelle è perfetto per chi viaggia per lavoro. Si trova nel quartiere business di Milano Est, a sole sei fermate di metropolitana dal centro e a pochi minuti dall'autostrada e dall'aeroporto di Linate. Lo Starhotels Business Palace è un edificio industriale dei primi del '900 convertito in albergo. A disposizione 247 camere e suite, il Ristorante Borromeo, il Bar La Corte, 11 sale riunioni di grandi dimensioni con una capacità di 340 persone in un'unica sala, tanto da risultare tra le più grandi della città e una stupenda sala fitness con vista panoramica su Milano.

Gli operatori a Milano REIMATOURS TURISTAL AEROPORTO DI MILANO KARISMA HOTEL PLAN TURISANDA GRUPPO ALPITOUR WORLD ITALCAMEL I VIAGGI DEL TURCHESE ALBATRAVEL OLYMPIA ADRASTEA VIAGGI FERROVIA RETICA ELLADE VIAGGI IN VIAGGI FESPIT MARITIM HOTELS BOSCOLO

CORSICA FERRIES TURBANITALIA TRAVERLSHARM MERIDIANO ENTE BRITANNICO VISIT MALTA ATITUR JOLLY ROGER TOUR LARP BEACHCOMBER MTPA BAJA HOTELS EASY MARKET GIOCO VIAGGI AIR DOLOMITI EDEN VIAGGI ERV

L’Open Day arriva a Torino Nel capoluogo piemontese il 31 gennaio presso lo Starhotels Majestic Gli operatori a Torino REIMATOURS DUE RUOTE NEL VENTO KARISMA HOTELPLAN TURISANDA MISHATRAVEL ALPITOUR BOSCOLO I VIAGGI DEL TURCHESE GROTTE DI FRASASSI ALBATRAVEL OLYMPIA ADRASTEA VIAGGI FERROVIA RETICA MARITIM HOTELS TURI TURI 4 WINDS ITALCAMEL PARCO TORRE CHIA GORGONIA BEACH

12

IN VIAGGI FESPIT TURBAN ITALIA TRAVELGOOD VISIT MALTA AVIS ATITUR CORSICA FERRIES JOLLY ROGER TOUR MTPA BEACHCOMBER ISOLE IN VIAGGIO JETWING TODRA’ GIOCO VIAGGI HAHN AIR EASY MARKET AURATOURS LARP

L’albergo Starhotels Majestic

STARHOTELS MAJESTIC Corso Vittorio Emanuele II, 54 (vicino stazione) Lo Starhotels Majestic è un albergo 4 stelle nel cuore di Torino. L'edificio del 1800, rievoca i fasti della città, prima sede dei Savoia e poi capitale d'Italia. Situato di fronte alla stazione di Porta Nuova, vicino al centro città e ai monumenti principali, l'albergo è il luogo ideale dove fermarsi per una vacanza o per un viaggio d'affari. L'hotel 4 stelle è la perfetta sintesi di comfort e tradizione. Un magnifico lucernario liberty e uno splendido lampadario di cristallo nel ristorante Le Regine illuminano gli spazi, tra mobili in stile e tessuti pregiati. Lo Starhotels Majestic offre 161 camere e suite, una sala fitness e 10 sale riunioni con capacità totale di 1.150 persone che rendono l'albergo il più grande business hotel nel centro della città.


1500

a cura della redazione

SPECIALE

25-30 gennaio 2013

Gli agenti di viaggio che hanno partecipato

4700

I chilometri percorsi

75 Gli espositori in fiera

15

Le tappe del tour nel 2012

Un anno di Si ricomincia. Ma prima di parlare del nuovo percorso del Travel Open Day, ci è semrbato naturale fare un bilancio della passata stagione. Allora, senza citarci addosso, abbiamo intervistato tutti gli espositori che hanno partecipato alla fiera itinerante durante il 2012. La fotografia che ne emerge è entusiasmante. Gli operatori hanno dato giudizi eccezionaìlmente positivi, alternando i punti di forza della nostra manifestazione. Andiamoli a vedere questi punti di forza. Travel Open Day è la prima fiera itinerante del settore. Una sorta di tour che ha percorso la nostra penisola da Nord a Sud. In secondo luogo Travel Open Day è l’unica manifestazione che, grazie alla propria formula, riesce a dare continuità al prodotto dell’operatore. Non si tratta di un mordi e fuggi, di una presentazione unica, ma di una modalità che consente di riproporre le programmazioni ad ogni tappa. Allungando in questo modo la vita del prodotto e rafforzandone la conoscenza e la vendita. Bisogna poi aprire il capitolo delle agenzie di viaggio, che durante il 2012 hanno fatto registrare una partecipazione che è andata al di là delle nostre previsioni. Travel Open Day è la fiera che arriva in casa delle agenzie. Che sosta nelle loro città, che, in modo figurato, s’inchina al territorio e lo sostiene. Per il 2013 il calendario è ancora più serrato, con l’introduzione di tre tappe anche nelle isole. Buon lavoro a tutti.

Il calendario 2013

Bologna Milano Torino Napoli Roma Palermo Catania Viareggio Genova Padova Trieste Bari Lecce

29 30 31 5 6 26 27 6 7 11 12 20 21

gennaio gennaio gennaio febbraio febbraio febbraio febbraio marzo marzo marzo marzo marzo marzo

Pescara Cagliari Napoli Torino Varese Bari Lecce Brescia Verona

27 10 3 6 7 13 14 20 21

marzo aprile ottobre novembre novembre novembre novembre novembre novembre

Travel Open Village BIT 14-16 febbraio 2013 T r a v e l C a m p i o n a r i a P a d o v a 11-19 maggio 2013

13


Quotidiano

25-30 gennaio 2013

www.travelquotidiano.com

Speciale un anno di Travel Open Day GLI OPERATORI RACCONTANO... La partecipazione ai Tod 2012: il bilancio. Le novità che saranno presentate all’edizione 2013

stanno diventando, a loro volta, un solido e serio riferimento per il nostro mondo professionale. Proprio per la caratteristica dell’iniziativa è possibile, di volta in volta, presentare le novità del prodotto, a secondo del periodo e della stagionalità. Inizieremo quest’anno con la programmazione aggiornata delle destinazioni sul medio raggio, che vede in testa il monografico sulla Giordania, il Marocco, l’Estremo Oriente e le nuove overcommission card».

Luca Manchi

«La partecipazione ai Travel Open Day è diventato un appuntamento irrinunciabile – afferma Luca Manchi, titolare di Karisma TravelNet -. Il motivo è semplice: si tratta di una perfetta formula che ci permette di incontrare numerosi agenti di viaggio nelle proprie città e dialogare con loro in un ambiente privilegiato. Grazie all’ottima e attenta organizzazione, abbiamo anche potuto riscontrare il piacere espresso dagli agenti di viaggio nei confronti di queste manifestazioni che

14

Michele Matone

Anche per i grossi gruppi la partecipazione ai Travel Open Day può rivelarsi una mossa strategicamente utile. E’ questo il parere di Michele Matone, brand manager di Karambola, marchio appartenente al gruppo Alpitour. «Durante le tappe dei Travel

Open Day alle quali abbiamo preso parte abbiamo messo in palio soggiorni gratuiti, che si sono rivelati un ulteriore incentivo per far meglio conoscere il brand Karambola e focalizzare l’attenzione degli agenti di viaggio sulla specificità della nostra programmazione. Alcune tappe si sono rivelate particolarmente soddisfacenti e ci hanno permesso di stringere con gli agenti di viaggio rapporti più stretti e informali. L’affluenza agli incontri è stata positiva e gli agenti hanno premiato la possibilità offerta dai Tod di fare focus su tematiche mirate, fugando eventuali dubbi e confrontandosi con il tour operator stesso. Il gruppo Alpitour prenderà ancora parte ai Travel Open Day. La scelta è stata positiva, soprattutto nell’ottica della necessità di ascoltare con sempre maggiore attenzione il mercato. Se c’è qualcosa da migliorare nei Travel Open Day, posso dire che è solo la divulgazione degli stessi, in quanto è necessario incrementare la promozione di un’opportunità estremamente utile sia per i tour operator sia per le agenzie di viaggio che vi prendono parte».

Graziano Binaghi

La formula della condivisione dell’evento con altri operatori è, per Graziano Binaghi, direttore operativo di Turbanitalia, vincente: «Questa struttura consente di coinvolgere in maniera più ampia le agenzie di viaggio che, in un unico momento, possono aggiornarsi sulle novità dei diversi operatori presenti senza essere costrette a partecipare ad una serie di singoli eventi. Per gli operatori più piccoli come il nostro, inoltre, si possono così ottimizzare risorse e tempi e ottenere il massimo del risultato possibile con uno sforzo organizzativo minimo, visto il grande supporto garantito dall’organizzazione di Travel Quotidiano. Questi sono i motivi che ci hanno convinto a ripetere l’esperienza. Ragionando su eventuali elementi da migliorare, potrebbe essere

utile ipotizzare maggiori spazi per i workshop formativi, due-tre nel pomeriggio, magari consecutivi e della durata di 40-45 minuti al massimo. La nostra prossima partecipazione sarà focalizzata sulla presentazione delle nuova programmazione estiva Turchia, che proporrà alcune novità sugli itinerari dei tour e sulle crociere. La struttura del catalogo resterà comunque in linea con quella proposta nell’edizione 2012. Inoltre, lanceremo novità riguardanti Armenia, Georgia, Emirati Arabi, Oman ed Egitto».

mondo delle agenzie siano sempre utili. Inoltre tutta l’organizzazione dei Travel Open Day è stata davvero ottima, dal pre al post evento; un aspetto da migliorare è che questi incontri dovrebbero essere più focalizzati e meno dispersivi, inoltre alcune tappe erano posizionate troppo a ridosso di altri eventi o fiere di settore».

Giulio Scognamiglio

Tiziana Della Serra

«Nel 2012 abbiamo partecipato alle tappe di Roma e Padova – ricorda Tiziana Della Serra, sales & marketing director Air Transat Italia - e riteniamo che tutte le iniziative finalizzate ad incontrare il

«Nel 2013 ho deciso di non partecipare ad alcuna manifestazione né fiera – afferma l’amministratore unico di Viola, Giulio Scognamiglio -. Preferisco infatti non delegare ad altri soggetti la possibilità di intercettare e incontrare la nostra clientela. Poiché sono stato anche formatore per grandi aziende, ho deciso di creare piccole “pillole” del mio corso di orientamento al cliente da erogare direttamente in


Quotidiano www.travelquotidiano.com

25-30 gennaio 2013

Speciale un anno di Travel Open Day GLI OPERATORI RACCONTANO... luoghi e momenti che devo ancora valutare. Oggi le agenzie non riescono a intercettare flussi di clientela anche perché non abbiamo mai spiegato loro come farlo. Non abbiamo mai parlato di strumenti, di controllo del territorio, di database clienti. Li abbiamo sempre assecondati convincendoli solo che il nostro villaggio fosse migliore di quello del concorrente. Ho deciso di cambiare rotta, intraprendendo una strada diversa. Questo nel massimo rispetto dell’organizzazione che cura i Travel Open Day, che mi ha sempre trattato benissimo e all’interno della quale ho rapporti da molto tempo».

Alessandra Pecci

Blue Panorama Airlines è stata presente in tutte le tappe dei Travel Open Day: «La partecipazione ci ha permesso di sviluppare nuovi contatti - spiega Alessandra Pecci, marketing & Pr manager Blue Panorama Airlines - che hanno consentito di individuare nuove possibilità di collaborazioni con partner conosciuti in loco. Tra i punti di forza del Travel Open Day spicca senz’altro il format in grado di garantire una buona visibilità e possibilità di contatto di tutti gli espositori con i visitatori. Altro punto di forza è il numero di adesioni da parte delle agenzie di viaggio, che però talvolta non è stato supportato da un tasso di presenza effettiva equivalente. Tra i motivi che hanno portato Blue Panorama a ripetere l’esperienza nel 2013 c’è sicuramente quello di credere nella speranza della ripresa del settore turistico, migliorando qualità e quantità delle relazioni anche attraverso il canale agenziale, che essendo a contatto diretto con il cliente finale, ha il vero polso del mercato. Grande, quindi, la fiducia in questa iniziativa di cui ci piace ricordare, per miglior risultato a livello di numero di presenze, la tappa di Napoli. Ci presenteremo ai prossimi appuntamenti di quest’anno proponendo i collegamenti della stagione estiva, già disponibili su tutti i gds con le novità assolute dei voli operati per la Grecia, il primo volo low cost che, da aprile, collegherà Roma a Mosca».

Federico Scibilia

«Bilancio più che positivo – dichiara Federico Scibilia, responsabile marketing Condor -: infatti prevediamo di fare altre quattro tappe durante la primavera 2013. Apprezziamo i costi contenuti e il buon numero di agenzie di viaggio partecipanti. Preferiremmo evitare di unire i cral o le associazioni agli agenti di viaggio, al fine di evitare di far partecipare dei “non addetti ai lavori”. Abbiamo partecipato nel passato ai Travel Open Day di Roma, Bologna, Torino, Brescia e Verona e tra queste Torino e Roma mi sono sembrate le tappe più riuscite, sia in termini di presenze che di contatti proficui. La modalità dell’organizzazione degli incontri è ottima e le città fuori dai circuiti ufficiali fieristici ci hanno portato a scegliere di rinnovare la fiducia nel progetto. Quest’anno presenteremo i prodotti relativi alle destinazioni che ci contraddistinguono maggiormente (ovvero Kenya, Zanzibar, Palma e Caraibi), le nostre strategie di vendita e il nostro catalogo dedicato all’estate 2013.

Alessandro Biasi

«La formula delle “minifiere” si è rivelata per noi estremamente interessante - commenta il marketing manager di Hotelplan Italia, Alessandro Biasi -. Nel 2012 la partecipazione ai Travel Open Day insieme a Beachcomber ed ente turismo di Mautirius ci ha consentito di rilanciare il “nuovo” Turisanda prima e il charter su Mauritius poi. L’efficacia della formula Tod è dimostrata dal fatto che è stata già copiata dalla concorrenza. Il vero atout di questa manifestazione ritengo sia la parte commerciale, in quanto pone gli operatori in condizione di intercettare un gran numero di agenzie anche su piazze minori. Impossibile infatti ottenere un così elevato numero di adesioni muovendosi da soli! Inoltre, da sottolineare l’ottimo rapporto fra qualità del servizio offerto e prezzo richiesto per partecipare. Il passo successivo dovrebbe essere quello di rendere “istituzionali” e ancora più professionali questi incontri, tramite la partecipazione di agenti di viaggio sempre più qualificati. Saremo sicuramente presenti anche nel 2013, magari coinvolgendo alcuni nostri partner. Sicuramente focalizzeremo l’attenzione sui nostri prodotti “forti”, come ad esempio gli Stati Uniti».

preme evidenziare è a questo proposito il consiglio di prevedere una più incisiva partecipazione anche di agenzie di viaggio di maggiori dimensioni, che trasmettano la loro programmazione ad ampio raggio. Siamo pronti a presentare con maggiore forza e intensità il valore delle nostre strutture, programmando e lanciando sempre nuovi prodotti e pacchetti estremamente interessanti per le agenzie di viaggio, che hanno così modo di ampliare il raggio d’azione e magari entrare in contatto con nuovi target di clientela».

le adv della zona, a loro volta realmente interessate a prendervi parte - spiega Domenico Scordo titolare Malan Viaggi -. Per quanto ci rigurada, è andata molto bene la tappa di Padova, bene anche Roma, mentre deludente quella di Torino. «Quest’anno presentiamo il nuovo sito, www.malanviaggi.it, in cui le adv possono compiere varie operazioni fino alla prenotazioni del viaggio e lanciamo il catalogo gennaio –aprile 2013, con una nuova sezione per le info sulla destinazione».

Ermanno Sereni Domenico Scordo

«La formula funziona e avvalla sempre più la teoria per cui è proficuo partecipare ad eventi di questo tipo, calati in una dimensione tale da poter interagire direttamente con

Ermanno Sereni, responsabile commerciale nord Italia di Corsica Sardinia Ferries pone indiscutibilmente l’accento sui numerosi contatti professionali, con interlocutori interessati e vivaci. «Come prime esperienze sono molto soddisfatto del lavoro

svolto dagli organizzatori. Ma un po’ di critica costruttiva può giovare a migliorare: penso perciò di suggerire la scelta di location con un’acustica migliore, per concentrarsi sulla conversazione, senza il “brusio di sottofondo” che tanto disturba e alla lunga fa perdere concentrazione. In termini di “feed back” posso dire che le tappe meglio riuscite si sono rivelate quelle che si sono svolte in città più grandi ma, tutto sommato, ogni episodio ha avuto successo, per cui promuovo a pieni voti l’iniziativa, dando per scontato che scegliamo di ripresentarci. La buona organizzazione e il buon rapporto tra qualità dell’evento, costo dello stesso e riscontri, sono motivi determinanti. Nel 2013 saremo una volta di più presenti: abbiamo già pensato a come muoverci presentando la programmazione per le nostre tre destinazioni: Corsica, Sardegna e Isola d’Elba, il cui calendario è già confermato per l’estate in arrivo, così come daremo visibilità a tutte le proposte che vanno...“oltre il traghetto”». CONTINUA A PAG 16

Antenore Vicari

Antenore Vicari, titolare di Due Ruote nel Vento, commenta l’andamento della tappa di Torino, l’unica a cui ha partecipato. «L’esperienza è stata positiva, i contatti avuti si sono dimostrati interessati. Il nostro è un prodotto un po’ particolare perché non si rivolge a tutti ma a un pubblico attento alla natura, e a persone che amano fare sport. La nostra presenza ai Tod vuole colmare la mancanza di informazione che hanno le adv verso questa tipologia di viaggi. A fine gennaio proporremo le novità 2013: la formula bici e benessere, i viaggi itineranti e quelli che fanno parte della rete ciclabile nazionale “Bicitalia” e i nuovi viaggi in Europa. E ricordare che organizziamo anche trekking in Italia e all’estero, escursioni con ciaspole e sci di fondo».

Gaetano Ruoppo

«Posso esprimere la mia opinione riguardo alla nostra partecipazione al Travel Open Day 2012 con un giudizio positivo per quanto attiene all’accoglienza riservataci dallo staff e alla buona organizzazione dell’intero programma svoltosi durante la giornata - spiega Gaetano Ruoppo, business manager di Acampora Travel -. Come sempre, avere nuovi contatti è stato positivo, seppure è altrettanto vero che speravamo nella partecipazione di enti e visitatori talvolta di maggior spessore. Un punto che mi

15


Quotidiano

25-30 gennaio 2013

www.travelquotidiano.com

Speciale un anno di Travel Open Day GLI OPERATORI RACCONTANO... Rodolfo Amendola

«L’esperienza della nostra partecipazione alla prima edizione di Travel Open Day è stata del tutto positiva - spiega Rodolfo Amendola, responsabile commerciale Italia di Usabound -, in quanto permette all’operatore di avere un contatto diretto con l’agenzia in forma professionale, focalizzando l’attenzione sull’offerta specifica. E’ sicuramente uno strumento di aggiornamento rapido da parte del to per informare il canale di distribuzione sulle novità. Credo fermamente che la forma itinerante, cosi come proposta, sia vantaggiosa in termini di razionalizzazione del tempo. Migliorerei leggermente il format: laddove ci fossero riunioni o presentazioni da parte dei to dovrebbero essere fatte alla fine dei lavori, per evitare che (come successo ad

esempio alla tappa di Bologna), gran parte degli adv abbiano disertato il pomeriggio. Per quel che attiene le location eviterei sale piccole che in certi casi hanno causato un effetto di confusione. «Nel 2013 continueremo presentando la promozione delle strutture nel nostro portafoglio come gli appartamenti a New York e il San Anselmo Inn, oltre a promuovere in modo più accentuato i viaggi tematici che già da alcuni hanno abbiamo messo sul mercato, ma che adesso iniziano ad avere un appeal indiscusso grazie alla forte personalizzazione e specificità del prodotto».

Negri, direttore commerciale de I Viaggi dell’Airone -. Inoltre, in determinate regioni, è importante essere presenti con iniziative dedicate e partenze speciali con quote promozionali riservate all’evento, come abbiamo fatto quest’anno. Questo ci ha permesso di aumentare il fatturato in Puglia proprio in seguito ai Travel Open Day 2012».

tutto la possibilità concreta di poter “misurare” concretamente il risultato che si ottiene. Volendo trovare un dettaglio da migliorare, ma capisco che non è affatto semplice, direi che servirebbe un’ulteriore scrematura della tipologia di agenzie di viaggio selezionate. Ma, ripeto, a livello generale, i contatti sono stati molto buoni. «Quest’anno parteciperemo a cinque tappe durante le quali contiamo di presentare agli agenti di viaggio diverse proposte e pacchetti che i nostri alberghi hanno selezionato per i mesi a venire».

«Sicuramente il Travel Open Day è stata un’iniziativa positiva, che ci ha permesso di raggiungere molte agenzie in pochi giorni – spiega Marco de

«L’esperienza è stata positiva per i contatti avuti, sia in termini di quantità che di qualità – dichiara Emanuele Crosa, sales manager Italy di Maritim Hotels -. Ottimo il riscontro dal punto di vista organizzativo, per le tempistiche dell’evento (orari di apertura e chiusura) e per la raggiungibilità delle sedi scelte per gli incontri. Non ultimo anche i costi, ancora ragionevoli, e soprat-

“unica L’iniziativa, nel suo genere, ha diversi punti di forza

Isabella Candelori

Paolo Mazzola

Paolo Mazzola, titolare di Incentive System e presidente Fiavet Emilia Romagna, approva l’iniziativa: «Semmai, il problema è che in un momento così particolare della vita economica e sociale del Paese

Paolo Mazzola

16

gli agenti di viaggio che finora hanno partecipato in maniera massiccia. «Per quel che ci riguarda non pensiamo a particolari cambiamenti, il format funziona così e lo sfrutteremo per quello che propone. Siamo soddisfatti, per cui perché cambiare la strada vecchia per la nuova?».

Isabella Candelori Emanuele Crosa

Marco de Negri

non c’è motivazione a partecipare agli eventi: questa iniziativa è di certo interessante e può aiutare molto a creare un volano di interesse. «Quest’anno presentiamo i nostri cavalli di battaglia, Turchia, Portogallo e Russia: in particolare la Turchia è il più importante dei prodotti, soprattutto sulla parte cipriota, che merita di essere pià conosciuta dal mercato italiano».

Per Isabella Candelori, direttore commerciale di InViaggi, la partecipazione ai Travel Open Day è positiva «tanto che partecipiamo anche quest’anno. La manifestazione, prima e finora unica nel suo genere, ha diversi punti di forza: l’organizzazione precisa e puntuale, aderente alle aspettative, la scelta oculata delle location e il clima informale che agevola il contatto con

«La nostra partecipazione si è limitata all’appuntamento di Firenze del 19 aprile scorso, dove c’è stata scarsa affluenza da parte delle agenzie di viaggio e concentrata soltanto nell’arco della mattinata – afferma Stefania Bochicchio, reparto prenotazioni Shangrilà Vacanze di Top Sardinia Srl -. La buona location e l’ottima organizzazione non hanno avuto, tuttavia, il riscontro sperato da parte delle adv. Ciò ha comportato la decisione di non partecipare agli appuntamenti previsti per l’anno 2013».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

25-30 gennaio 2013

Speciale un anno di Travel Open Day GLI OPERATORI RACCONTANO...

Vittorino Capobianco

«Riteniamo molto positiva l’esperienza avuta nel 2012 con Travel Open Day – spiega Vittorino Capobianco, responsabile business innovation Sea - in quanto i workshop ci hanno permesso di venire in contatto con piccole e medie agenzie locali (normalmente difficili da raggiungere) e presentare a queste il prodotto ViaMilano in un contesto più riservato e meno dispersivo delle tradizionali fiere di settore. La possibilità di intrattenere un rapporto diretto con gli agenti è certamente il driver principale che ci motiva a partecipare nuovamente anche nel 2013. La tappa del Sud Italia che è stata a nostro avviso più soddisfacente in termini di affluenza e interesse da parte delle agenzie, è quella di Bari. Al fine di non perdere di efficacia nel rapporto diretto

con le agenzie sarebbe auspicabile (anche se per ovvie ragioni molto complicato) riuscire a diluire le visite degli adv nell’intera giornata, piuttosto che averle concentrate in determinate fasce di orario. «Il Tod 2013 sarà per noi un’occasione per conoscere nuove agenzie, per presentare le ultime novità di prodotto, i risultati di successo ottenuti nel 2012 e per approfondire quegli aspetti del servizio che dovessero essere poco chiari».

biamo potuto scambiare due chiacchiere solo con coloro che sembravano realmente interessati. Potrebbe essere interessante dividere gli ingressi in orari differenti e, a inizio mattina e pomeriggio, fare una breve presentazione dei fornitori presenti. «Per il 2013 faremo sempre una breve presentazione di chi siamo e come lavoriamo, visto che siamo un’azienda giovane e ancora poco conosciuta sul territorio nazionale».

quali abbiamo partecipato: Torino,Verona e Padova. Buono anche il periodo, ideale per poter informare gli agenti di viaggio sulle novità programmate per Natale-Capodanno. Un miglioramento suggerito è quello di fare iniziare un’ora prima la manifestazione, per avere più tempo da dedicare ai colloqui. «E’ ancora presto per raccontare cosa presenteremo nel 2013, ma di sicuro spingeremo sulla segmentazione e sulla specializzazione dei diversi prodotti. Ad esempio, punteremo su Montagne nel mondo, Immersione nel mondo, Religioni nel mondo…».

e di presentare e promuovere il turismo nella nostra terra. Amiel Tours, Incoming tour operator in Israele è stata creata come impresa famigliare più di trent’anni fa per opera di mio padre, Chuzi Amiel, e negli anni è diventato la compagnia fornitrice di servizi turistici più importante del Paese. «Siamo felici di incontrare altri adv nei prossimi workshop, in cui presenteremo nuovi itinerari e attività uniche quali: “Shabbat of a lifetime”, un nuovo itinerario gastronomico nel Machne Yehuda Market di Gerusalemme, un nuovo tour a Gerusalemme e alcuni eventi molto speciali che si terranno in Israele».

Angelo Cantarello Susy De Maria

«In generale ho solo complimenti da farvi per l’organizzazione e per la professionalità – dice Susy De Maria, product manager Yara Tours -. Abbiamo preso nuovi contatti e a differenza delle fiere dove c’è tanto via vai ma non si riesce mai a capire quali saranno i riscontri, ab-

«Il Travel Open Day 2012 è stato un’esperienza positiva - afferma Angelo Cantarello, sales manager del pool 5to -, sicuramente da ripetere se non aumenteranno i costi. I Tod si posizionano in un periodo strategico e consentono di catturare l’attenzione degli agenti di viaggio, che sono stati presenti e numerosi. Buone tutte le tappe alle

Oni Amiel

«È stato un vero piacere partecipare al Tod 2012 – dice Oni Amiel, ceo & president di Amiel Tours -: l’evento ha rappresentato una fantastica opportunità di incontrare direttamente gli agenti di viaggio locali

Marina Cipriano

«Abbiamo apprezzato la possibilità di incontrare personalmente le agenzie di viaggio e di spiegare le offerte per i clienti e per gli agenti stessi, fruibili tramite il nostro portale di

formazione Disneystars dedicato agli adv - spiega Marina Cipriano, responsabile dell’ufficio italiano di Disneyland Paris -. Inoltre, abbiamo potuto presentare gli strumenti promozionali creati ad hoc per gli adv. Molto interessante è stata la possibilità di essere presenti nel territorio, vista la vasta scelta di città in cui si sono svolti i Tod. Uno dei punti di forza ritengo sia stata la possibilità di dedicare maggior tempo a ogni singola agenzia. Abbiamo riscontrato un notevole interesse da parte delle adv, che hanno manifestato curiosità verso il prodotto e verso gli strumenti b2b a loro disposizione, come il programma di formazione presente in Disneystars. Le tappe più riuscite sono state quelle di Napoli e Torino. Come elementi da migliorare cito la possibilità di poter fissare degli appuntamenti in anticipo con le agenzie e di dare la possibilità ai partner di organizzare una mini presentazione del prodotto per tutti i partecipanti. «Nel 2013 Focalizzeremo l’attenzione sulla celebrazione annuale e sulle offerte, di cui a breve daremo qualche anticipazione». CONTINUA A PAG 18

17


Quotidiano

25-30 gennaio 2013

www.travelquotidiano.com

Speciale un anno di Travel Open Day GLI OPERATORI RACCONTANO...

Franco Fenili

«L’idea di mettere in contatto le agenzie dettaglianti con gli operatori in un breve lasso di tempo e tutte nel medesimo giorno è ottima perché fa risparmiare tempo e denaro spiega Franco Fenili, titolare 4Winds -. E’ comprensibile che alcune tappe siano risultate più o meno riuscite, in particolar modo a causa del numero delle agenzie dettaglianti che si sono prenotate e presentate. A tale proposito suggerirei di stabilire un numero minimo di partecipanti entro il quale la manifestazione possa essere confermata o meno, al fine di evitare quanto è successo a Firenze, dove il numero degli operatori è stato superiore a quello dei visitatori. Invece, per quanto riguarda le tappe meglio riuscite, certamente per noi è stata Torino.

Quest’anno presenteremo la nostra nuova programmazione sull’Estremo Oriente: India, Maldive, Sri Lanka e Thailandia, oltre alla tradizionale programmazione che va dall’America Latina all’Europa. Di nuovo ci sono le due iniziative per i ponti di primavera (25 aprile e 1°maggio) con volo diretto da Roma per l’Islanda ad un prezzo speciale che non va oltre i 660 euro a persona; pacchetto volo + hotel 4 giorni a Pasqua a Istanbul da 420 euro».

momenti di lavoro a momenti di analisi del mercato e della clientela. Il Gruppo Amatori proponendo come mete l’area dei Balcani, Croazia, Montenegro e Slovenia ha puntato molto sulle tappe di Bari e Lecce, che hanno ottenuto buoni dati di partecipazione così come gli eventi di Roma e Napoli. Queste piazze hanno dato il maggior riscontro a livello di contatti e di prenotazioni. Per il 2013 abbiamo deciso di focalizzare l’attenzione su Novalija, nell’Isola di Pag, la nuova Ibiza dell’Adriatico, sul Montenegro, senza ovviamente dimenticare la Croazia».

c’è la possibilità di incontrare nuovi agenti di viaggio, specie in quelle piazze dove siamo meno presenti. Al momento le tappe più riuscite sono state Torino, Padova, Roma e Bari. Ci è piaciuta l’idea del Tod di Verona, dove gli adv sono stati incentivati a visitare tutti gli espositori raccogliendo i timbri su una scheda “presenze” che dava diritto a partecipare all’estrazione di alcuni premi. «Nel 2013 saremo presenti a Roma, Bologna, Milano, Torino, Bari, Trieste, Cagliari e Genova: presenteremo il catalogo 2013-14 con novità su Usa, Canada, Messico e Caraibi».

Lorenzo Cimino

«Il gruppo Amatori Traghetti & Vacanze ha da subito aderito al Travel Open Day – racconta Lorenzo Cimino, sales promoter Amatori -. Nel 2012 ho presenziato a diverse tappe del Tod e ho notato un grande interesse da parte degli operatori a questi eventi, che conciliano

Luca Cesaretti

«Abbiamo partecipato a diverse tappe del Travel Open Day, il cui bilancio è sicuramente positivo – spiega Luca Cesaretti, product manager di Reimatours -. Tra i punti di forza

Quirino Falessi

«La nostra partecipazione è stata molto interessante e stimolante - sostiene Quirino Falessi, direttore commerciale de I Viaggi del Turchese -. L’organizzazione dei vari appuntamenti, molto curata e attenta, ha offerto la possibilità di conoscere le varie criticità presenti nel mercato in un anno, il 2012, particolarmente delicato. Il successo degli appuntamenti è stato confermato dall’alto numero delle adv partecipanti e dall’interesse da loro mostrato. Inoltre, segnaliamo come punto di forza l’ottima organizzazione logistica di ciascun evento. «Quest’anno aumenteremo il numero degli appuntamenti a cui parteciperemo. Presenteremo la nostra intera programmazione riguardante Egitto, Medio Oriente e Mediterraneo. Tra le novità avremo nuovi aeroporti di partenza per il mar Rosso: FiumicinoSharm el Sheikh e Fiumicino-Hurghada; RiminiSharm el Sheikh e RiminiMarsa Alam, oltre al Cuneo-Sharm el Sheikh. Inoltre, illustreremo le novità della nostra struttura a Marsa Alam, il Paradise Club Shoni Bay Resort».

Angelo Espinosa

«Bilancio estremamente positivo sui Tod per noi di Travelgood – spiega Angelo Espinosa, tourism director di Travelgood -. La

18

formula, di per sé classica, dell’incontro diretto e della concentrazione di domanda e offerta, si è realizzata in modo efficace come raramente accade. Per motivi vari, Tod riesce ad attirare adv realmente interessati e aperti all’incontro e alle novità. A questo si aggiunge la continua assistenza e il supporto che i partecipanti ricevono dallo staff di Travel Quotidiano, che probabilmente crea un ideale clima di fattiva collaborazione. «Forti dell’esperienza 2012, confermiamo la partecipazione ai Tod 2013 a Torino, Palermo, Padova, e Napoli. Da nord a sud, quindi, per incontrare gli agenti di viaggio di territori dove siamo un po’ meno conosciuti e che rappresentano le zone di sviluppo strategico per il 2013. Gli obiettivi restano quelli di far conoscere le due grandi opportunità che Travelgood è in grado di offrire agli adv: l’offerta del provider di servizi e il programma dei consulenti di viaggio. Inoltre, presentiamo la neonata attività di organizzatore di prodotto Taylor Made per le adv».

Anna Rossi

«I commerciali Rail Europe, che hanno partecipato alle tappe di Roma e di Torino, hanno apprezzato l’organizzazione – spiega Anna Rossi, responsabile commerciale di Rail Europe - sia dal punto di vista di gestione del timing che da quello quantitativo e qualitativo delle agenzie partecipanti (buon numero di adv e ben selezionate). Per noi la partecipazione è molto interessante in quanto ci consente di ottimizzare ed incontrare molte adv in una stessa giornata, incontrando clienti e prospects. Nel 2013 pensiamo di replicare la partecipazione specie in località in cui siamo meno presenti. Un aspetto da migliorare è quello dell’estrazione dei premi per le agenzie, fatta durante il roadshow, che senza una vera “pausa”, rende difficile la presentazione del prodotto al cliente seduto al tavolo nello stesso momento. «Dal primo trimestre 2013 sul sito internet b2b www.raileurope.eu è disponibile e prenotabile l’intera offerta Db, mentre dal secondo trimestre dell’anno è previsto il collegamento diretto di Rail Europe con l’offerta Ntv; inoltre, sono poi previste anche evoluzioni del sito b2b www.raileurope.eu».

Pietro Deledda

«Il bilancio della nostra partecipazione è stato decisamente positivo - dice Pietro Deledda, ceo di Olympia Viaggi -. In ogni tappa abbiamo avuto l’opportunità di incontrare agenzie con cui collaboriamo da anni e di entrare in contatto con nuove realtà. Olympia Viaggi non dispone di una rete commerciale sul territorio, anche per questo motivo, la partecipazione ai Travel Open Day è un momento che ci aiuta a consolidare le relazioni commerciali. Il dialogo diretto con gli adv ci aiuta a capire quale sia il loro punto di vista, il loro approccio al mercato. «Considerati i risultati positivi ottenuti lo scorso anno siamo dunque decisi a ripetere l’esperienza anche nel 2013, partecipando a otto delle tappe in programma, che ci vedranno impegnati da Nord a Sud. Durante le date prescelte illustreremo il nostro prodotto e i nostri sistemi di prenotazione online (www.olympia.it e www.olympiatravel.biz) che includono: hotel in tutto il mondo, pacchetti volo + hotel, itinerari, noleggio auto, escursioni, pacchetti in partenza da tutti gli aeroporti italiani per le destinazioni servite dalle compagnie low cost, prodotto Disney, tour guidati».

Gabriele Mannucci

«TravelOpen Day si è rivelato un valido momento di incontro con le agenzie di viaggio – dice Gabriele Mannucci, responsabile Travel Trade per Allianz Global Assistance -. La partecipazione forte e di qualità ci ha permesso di realizzare diversi contatti utili con nuove agenzie e di consolidare i legami già in essere: particolarmente apprezzata è stata la possibilità di avere sufficiente tempo a disposizione per dialogare con l’agenzia. Riteniamo utile e funzionale la formula, ottima l’organizzazione e fondamentale la presenza dei più importanti operatori del settore. Le tappe più riu-


Quotidiano www.travelquotidiano.com

25-30 gennaio 2013

Speciale un anno di Travel Open Day GLI OPERATORI RACCONTANO... scite sono state sicuramente le due pugliesi (Bari e Lecce), con un’affluenza di agenzie di viaggio particolarmente elevata e riscontri molto interessanti, sia durante le manifestazioni che successivamente. «La nostra adesione per il 2013 è declinata su tappe in diversi momenti dell’anno. Di volta in volta verranno presi in considerazione temi, prodotti e promozioni legati alle singole stagionalità. In evidenza sarà sempre e comunque il nostro prodotto di punta Globy, arricchito di nuove proposte e funzionalità».

Marco Ganzetti

«Per noi è sempre positivo e molto importante partecipare a questi eventi spiega Pierpaolo Ciccolini, direttore vendite di Idee per Viaggiare - e lo è stato anche nel caso dei Tod, occasione di incontro e di scambio professionale con i colleghi adv. L’esperienza è stata soddisfacente specialmente in Puglia e in Piemonte: su quest’ultima area abbiamo una nuova risorsa commerciale, Marco Ganzetti, che sta facendo un ottimo lavoro. La presenza in Puglia ha rappresentato un’ottima opportunità per accostarci a bacini per noi interessanti e in crescita. Se dovessimo muovere una critica, suggeriremmo di ampliare leggermente gli spazi, potenziando ulteriormente i momenti di interscambio con gli adv. «La grande novità per il 2013, o almeno la prima novità in ordine di tempo, è l’elegante cofanetto “Nozze in viaggio”, una raccolta completa di schede tecniche per sposarsi all’estero, con suggerimenti, immagini, informazioni e dettagli pratici».

Marianna Cosani

«Il Tod 2012 è stata un’esperienza positiva per due motivi essenziali – dice Marianna Cosani, director global account management di Hahn Air -: numero di agenzie presenti, mediamente buono, con punte ottime; imposta-

zione dell’iniziativa, che ha permesso confronto e scambio effettivi e reciprocamente utili. Gli incontri individuali hanno permesso di creare uno spazio di ascolto delle esigenze degli adv e di condivisione delle dinamiche tecniche correlate ai nostri servizi. E’ stato molto apprezzato il fatto che siano i player insieme a proporsi agli agenti, direttamente “a casa loro”. Pensiamo che la formula Travel Open Day possa essere vincente, soprattutto se considerata come iniziativa nel suo complesso, concentrata nell’arco temporale di qualche mese, specie nella fase di ripresa delle attività a inizio anno. «Tre i filoni di attività focalizzati sugli adv nel 2013: favorire una maggiore conoscenza dei vantaggi, in termini di business, che possono scaturire dal ricorso ad Hahn Air; valorizzare le attività del rinnovato reparto gruppi e rendere nota e accessibile la nostra politica Admfree, alla quale possono accedere le adv che si registrano sul nostro sito www.hahnair.com».

Gigi Torre

«Il richiamo che Travel Quotidiano ha sugli agenti di viaggio aiuta ad accrescere il volume delle partecipazioni, quindi i Tod si sono rivelati interessanti occasioni di business per instaurare contatti duraturi – spiaga Gigi Torre, responsabile Gioco Viaggi -. Limitatamente alla nostra esperienza, fra gli aspetti da migliorare segnaliamo una maggiore organizzazione logistica, magari istituendo dei transfer per consentire a tutti di raggiungere le location, o in alternativa la scelta di sedi più centrali. «Presenteremo ai Tod tutte le novità relative alle compagnie che rappresentiamo in Italia, cominciando dalle due new entry in flotta di Royal Princess, in consegna il 16 giugno e Carnival Sunshine. Novità anche sul fronte dei posizionamenti, con Carnival Legend che navigherà in Mediterraneo e Nord Europa. Riconfermati i pacchetti Gioco Viaggi. Non sono da meno Holland America con 6 unità schierate, e la prestigiosa Seabourn. Altra destinazione di punta le crociere in Alaska, mentre fra le luxury cruises si segnalano le crociere Compagnie du Ponant in Groenlandia e Antartide».

Silvio Rebula

«L’alto numero delle presenze di agenti di viaggio è stato più che soddisfacente - spiega Silvio Rebula, chief operating officier di Cast, il consorzio che raggruppa fra gli altri Meridiano to -, la lista dei contatti si è quindi arricchita ed è stata onorata come da premesse. La velocità di gestione di tutta la giornata dei lavori è stata consona alle aspettative. La nostra partecipazione ha visto tappe soddisfacenti: unici due punti non del tutto positivi, forse, Bologna, prima tappa e quindi in via di rodaggio, e Napoli per oggettivi problemi del food&beverage (problema dell’hotel non dell’organizzazione). Credo che al momento questo sistema di meeting “one2one”, quasi uno “speed date” funziona meglio di alcuni altri eventi di settore, fiere comprese. «Il 2013 vedrà nuovamente Meridiano partecipare alle tappe del Travel Open Day: presenteremo le novità della nostra nuova destinazione Oriente e diverse altre novità estive su Stati Uniti, Australia, Polinesia, Colombia e viaggi di nozze».

vità di prodotto. Bella l’idea dell’estrazione di premi, che però cercherei di ottimizzare a favore degli espositori. Tramite schede sintetiche, elencherei il nome e le destinazioni dei singoli operatori presenti, invogliando gli invitati a far sì che contattino tutti. «Quest’anno oltre a presentare le novità, incentiveremo l’organizzazzione di gruppi ad hoc presso le adv. In quelle occasioni, che esporremo durante i Tod, presenteremo il viaggio tramite foto, video e slide e daremo il giusto valore all’adv, rispondendo a tutte le domande».

domanda: la giusta dimensione in cui lavorare sia con le agenzie conosciute, sia con quelle nuove. Si è dimostrata premiante la scelta di organizzare il Tod in zone dove normalmente non ci sono fiere di settore: così è stato possibile essere presenti su mercati in espansione. Il contatto diretto con le adv è importante, nonostante l’era digitale aiuti nel lavoro, il rapporto umano resta sempre vincente. «Per l’estate 2013 stiamo preparando il catalogo Mare Italia e i nostri “speciali alberghi” in contratto di esclusiva nel Cilento, oltre ad altre strutture in altre regioni. Abbiamo aperto l’anno con speciali tour guidati in pullman da Roma e altre città: itinerari creati sempre su misura».

“modo Tod è un nuovo Letizia Palombini

«E’ sicuramente un modo nuovo e professionale per approcciare il mercato agenziale dell’area in cui si svolge l’incontro – dice Letizia Palombini, responsabile settore commerciale Dirotta da Noi -. Un binomio vincente tra offerta e

e professionale di approcciare il mercato

Letizia Palombini «Travel Open Day è stato una buona opportunità di networking e di ampliamento della nostra rete di

contatti con i buyer – dichiara Irene Marchigiano, events & sales manager Hotel Parco Torre Chia senza contare gli ottimi rapporti che si sono instaurati e rafforzati con gli stessi espositori con i quali si sono create delle bellissime cooperazioni. L’organizzazione è sempre stata molto efficiente e puntuale. Dei contatti presi nel corso delle tappe a cui abbiamo partecipato alcuni si sono poi concretizzati con diverse richieste, e speriamo che il 2013 porti ad ulteriori successi. «Se il 2012 è stato per noi l’anno del lancio sul mercato, nel 2013 l’obiettivo è consolidare il buon lavoro fatto con speciali offerte dedicate ai repeter e ampliare il bacino di utenza, sempre con il massimo rispetto degli standard elevati e della qualità dei servizi che hanno caratterizzato il 2012. La nostra presenza ai Tod sarà caratterizzata dalla distribuzione della nuova brochure e da simpatici gadget. Tra le novità 2013, il rinnovo della reception, un nuovo ristorante etnico, l’ampliamento del miniclub anche con nuove attività, nuove convenzioni con le spiagge della zona, raggiungibili con servizio shuttle gratuito. CONTINUA A PAG 20

Osvaldo Besati

«Abbiamo partecipato a tutte le tappe 2012 – commenta Osvaldo Besati, responsabile commerciale & marketing di Misha Travel - e siamo contenti di aver contribuito alla buona riuscita degli eventi. Il punto di forza dei roadshow è l’essere riusciti a mettere a confronto importanti operatori turistici con gli intermediari, gli agenti di viaggio. I Tod sono quindi una manifestazione di grande utilità, il tutto nel massimo comfort garantito dalla struttura alberghiera ospitante. Facciamo i complimenti a Travel Quotidiano per l’ottima organizzazione, la scelta delle location e l’accoglienza. Grazie a questi roadshow, Misha Travel ha registrato una crescita di contatti. Alle adv è stato suggerito di registrarsi sul sito per essere codificate e dare a loro la possibilità di ricevere aggiornamenti e no-

19


Quotidiano

25-30 gennaio 2013

www.travelquotidiano.com

Speciale un anno di Travel Open Day GLI OPERATORI RACCONTANO...

Donatella Del Nero

Donatella Del Nero, sales and trade account manager di Turistal.it, nel confermare la «totale positività dell’esperienza e del risultato» aggiunge: «Ci soddisfa avere l’opportunità di poter utilizzare un servizio di livello, organizzato da un partner affidabile, professionale e apprezzato, sia in virtù della propria attività nell’ambito del giornalismo trade, sia del confiance rating che il mercato dimostra di aver sviluppato nei suoi confronti. I punti di forza comprendono la visibilità che si ottiene nel comparto, le location selezionate e dai requisiti adatti agli incontri e la tranquillità di avere sempre un numero garantito di partecipanti. Gli operatori possono concentrarsi sul proprio core business, senza doversi preoccupare di tutti gli aspetti organizzativi. Daniela Battaglioni e il suo staff sono capaci di far sentire gli addetti ai lavori una grande famiglia, quella del turismo, che, solo se coltivata, esiste ancora».

Andrea Candellero

Andrea Candellero, operation manager di Kuda Travel to, si ritiene soddisfatto dell’esperienza, soprattutto per la possibilità di incontrare “face to face” le adv, presentando l’azienda e il prodotto attraverso l’esperienza diretta di chi disegna e propone la programmazione. «La possibilità di attirare l’attenzione su un marchio giovane con una buona visibilità - spiega Candellero - entrando in mercati per noi ancora quasi inesplorati è importante. Siamo stati anche soddisfatti per la selezione delle location, apprezzando la scelta di quelle più accoglienti e con più spazio vivibile a disposizione, che hanno consentito una migliore gestione del contatto (Genova e Bari in particolare). Se posso muovere una critica, o meglio, un suggerimento, auspicherei più tempo a disposizione per la singola adv». Un altro aspetto che ha riscosso l’apprezzamento di Kuda è stata la decisione degli

20

organizzatori di scegliere piazze quali Viareggio o Trieste, che normalmente non vengono inserite in eventi di questo tipo e presuppongono la presenza di una forte rete commerciale per farsi conoscere. «Gli appuntamenti del 2013 saranno l’occasione per promuovere il nostro nuovo prodotto “Oceano Pacifico”».

Fabio Giangrande

«Gli eventi dell’edizione 2012 ci sono sembrati ben organizzati - commenta Fabio Giangrande, direttore commerciale di Albatravel Group -. La cospicua adesione da parte delle adv agli incontri ha avuto come unico problema quello di non rendere sempre possibile il contatto con ognuna di esse e in alcune occasioni lo spazio dedicato agli espositori era un po’ troppo limitato. Durante qualche tappa il termine dei lavori è arrivato troppo presto per ultimare tutti gli incontri in agenda. «Tra i nostri focus 2013 ci sarà il prodotto Stati Uniti, con la presentazione della nuova sede americana e il potenziamento del nostro potere di acquisto negli Usa, che ci consentirà di avere una politica tariffaria più aggressiva per New York, ma anche per le altre città americane. Particolare attenzione sarà data ai tour Usa in italiano presenti sulla nostra piattaforma, anche perché la vendita di questi nel 2012 ha registrato un’ottima performance. Un altro prodotto sul quale continueremo a concentrarci è Frecciando, l’offerta di pacchetti dinamici treno + hotel a prezzi incredibili realizzati in collaborazione con Trenitalia. Sono davvero tante le novità previste; tra queste il lavoro di potenziamento delle proposte della piattaforma Albatravel, che verrà esposto durante i nostri incontri di formazione sul territorio, che saranno numerosi».

Antonio Vivo

«Il bilancio del Travel Open Day 2012 è senza dubbio positivo - esordisce Antonio Vivo, sales manager di Maritalia Hotel

Group -. Per noi albergatori avere un contatto diretto con gli agenti di viaggio è utile a far conoscere meglio il prodotto che proponiamo. Inoltre, ci consente di instaurare un rapporto umano e non solo virtuale con ognuno di loro. Consolidare questo tipo di rapporti ci permette di ottimizzare il lavoro, velocizzando le prenotazioni e personalizzando i servizi per i clienti più esigenti, segnalati dalle stesse agenzie. Dopo aver partecipato alla tappa di Bari, quest’anno cercheremo il contatto con altri agenti, campani e laziali. «Le novità che presenteremo in occasione dei prossimi Tod sono diverse, dalle tariffe promozionali super scontate che offriamo presso le nostre strutture, alla possibilità di pagare il proprio soggiorno al rientro dalle vacanze».

Ezio Biagioli

«Ho partecipato solo alla tappa di Firenze con grande soddisfazione dice Ezio Biagioli, titolare di Eastland -. Forse l’unico neo era la location, troppo decentrata. La partecipazione è stata soddisfacente considerando la data, la piazza e la location. Non avendo partecipato nelle altre città posso dire solo che sceglierei sempre posti centrali e facilmente raggiungibili per tutti. «Nel 2013 proporremo sempre i nostri Paesi dell’Est Europa, con particolare attenzione a viaggi il più possibile originali e poco conosciuti: in modo particolare in Romania, in Albania, in Serbia e in Montenegro. Oltre ai Viaggi nelle Storia e alle Partenze Garantite, che sono i prodotti più venduti in questi ultimi tempi di crisi».

Gianluca Sposito

Gianluca Sposito, general manager di Konrad Travel, si dichiara soddisfatto della partecipazione ai Tod. «Sono stati certamente appuntamenti interessanti, sia nelle aree in cui siamo presenti commercialmente sia in quelle in cui non siamo attivi. Le tappe che hanno riscosso maggior successo sono state Padova, Genova e Roma. Per il 2013 abbiamo pensato di aderire nuovamente, selezionando aree in cui abbiamo intenzione di sviluppare più business, come Toscana e Puglia, in cui ci concentreremo anche con nostri roadshow in collaborazione con partner come Usa, Messico e America Latina. «Ai Tod 2013 presenteremo la nostra programmazione completa sul continente americano, dal Canada all’Argentina, contenuta nel nostro catalogo online su www.konradtravel.it. Manteniamo tutti i “classici” tour in Nord America e Sud America, offrendo per la stragrande maggioranza delle mete due opzioni: partenze garantite a data fissa, oppure partenza individuale a data libera, sempre garantita anche con soli due passeggeri. Questa opzione è molto apprezzata dalle adv e fa parte del dna di Konrad, improntato sulla massima flessibilità. Su Messico e Guatemala rinnoviamo la proposta di partenze individuali a data libera, ideali ad esempio per i viaggi di nozze».

Maika Gonzàlez

«La nostra esperienza è assolutamente positiva - racconta Maika González, country manager Transhotel Italia -; la forza di questi eventi sta nel format: la giusta durata, stretto contatto con l’agenzia, ottima visibilità, equilibrato numero delle città selezionate e buona scelta delle location. I Travel Open Day ci danno modo di contattare molte agenzie in poco tempo e gettare le basi per sviluppi futuri. «Durante il 2013, Transhotel punterà sull’innovazione tecnologica. Per questo motivo, i suoi esperti stanno lavorando per introdurre nuove funzionalità e ottimizzare l’uso del Tor System Advanced e delle integrazioni xml per migliorare il lavoro degli agenti di viaggio. Tor System Advanced ha duplicato in soli due anni la media giornaliera di richieste di disponibilità da parte delle 78 mila 800 agenzie di viaggio affiliate in tutto il mondo, fino ad arrivare a 3,4 milioni. Inoltre, più di 15 mila clienti stanno utilizzando il sistema xml (ossia il 30% delle prenotazioni totali)».

Francesca Marino

«I Travel Open Day 2012 si sono rivelati un’esperienza positiva - dichiara Francesca Marino, responsabile passeggeri di Grimaldi Lines -. Il punto di forza è stata la partecipazione di numerosi agenti di viaggio: in questo modo è stato possibile individuare più di un potenziale partner nel giro di poche ore, ottimizzando al massimo i tempi. Abbiamo riscontrato questo plus in particolare durante la tappa di Bari, dove la partecipazione degli adv è stata davvero cospicua. Potrebbe, eventualmente, essere utile arricchire gli incontri con una breve presentazione di tutti gli espositori a cura degli organizzatori, da programmare in apertura di giornata. «Le novità 2013 riguardano tutti i collegamenti marittimi e i prodotti che offriamo. Particolare attenzione viene posta nella politica tariffaria, che come sempre va incontro alle esigenze dei viaggiatori, con offerte speciali per le famiglie, per i gruppi di amici e per il trasporto di auto, moto o camper al seguito. Inoltre, presenteremo alcuni eventi on board del 2013: la minicrociera di Carnevale, dal 9 al 12 febbraio; “Ballando verso Barcellona” dal 30 marzo al 2 aprile. Dal 20 al 25 aprile tornerà, invece, la minicrociera letteraria “Una nave di libri per Barcellona”, interamente dedicata a incontri con scrittori e presentazione di libri».

Marta Zago

Per Dreams Hotel hanno partecipato Marta Zago e Aurora Benetello alle tappe di Bologna e Napoli. «La manifestazione ha certamente dei punti di forza apprezzabili: ad esempio la buona organizzazione dei trasporti, così come la capillare e ampia pubblicizzazione dell’evento nelle settimane precedenti - commentano all’unisono Marta Zago e Aurora Benetello -, con una buona

affluenza di pubblico a Napoli. Un altro aspetto importante è stato l’alto numero di partner presenti, cosa del tutto funzionale ad attrarre le agenzie di viaggio, motivo principale della nostra partecipazione. In più la scelta delle location è stata di livello». Qualche suggerimento per migliorare l’evento? «Possiamo dire che la giornata dei lavori era stata specificamente pensata per permettere agli agenti di intervenire a proprio piacimento, ma questo ha significato, purtroppo, che non si riuscisse a parlare con tutti i partecipanti e che non ci si potesse assentare dal tavolo, vista l’affluenza costante. Per finire, purtroppo, al momento della consegna dei premi delle estrazioni, a fine giornata, molti agenti avevano lasciato la sala. «Il motivo per cui abbiamo scelto di partecipare? La nomea di Travel Quotidiano, che ha una solida reputazione, autorevolezza e diffusione. Per il 2013 vedremo come evolveranno le condizioni di mercato».

Claudio Di Mare

Per Caronte & Tourist, Claudio Di Mare, sales & marketing manager del passenger department, traccia un «bilancio senza ombra di dubbio positivo. Tanti i punti di forza, ma uno su tutti emerge: l’opportunità di incontrare davvero la parte del trade cui realmente interessa il nostro business, sia dal lato della domanda (le adv/operatori), sia dalla parte dell’offerta (vettori e to). Difficile individuare le migliori tappe, ma per quanto riguarda il nostro segmento di interesse, sicuramente possiamo citare Roma e Napoli. Questa formula, aiuta l’incontro e la produzione e soppianterà nel tempo quelle manifestazioni settoriali ormai obsolete, macchinose e costose, da tempo avviate sul viale del tramonto e in attesa di essere davvero rimpiazzate. Anche Caronte & Tourist parteciperà all’edizione 2013, durante la quale saranno presentate le novità di prodotto relativamente alle linee operate e al pricing applicato. Sarà presentata la nuova linea di collegamenti marittimi fra Civitavecchia e Termini Imerese (Palermo), che sarà operata in collaborazione con un altro prestigioso vettore marittimo».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

25-30 gennaio 2013

Speciale un anno di Travel Open Day GLI OPERATORI RACCONTANO...

Valentina Gazzola

Bermuda Tourism Italia, con Destinations, ha preso parte ai Tod del 2012. Valentina Gazzola ha stilato «un bilancio così positivo da averci convinto a partecipare ad alcune tappe nel 2013. Siamo rimasti soddisfatti del numero di adesioni e del supporto fornito dall’organizzazione. In particolare, siamo rimasti stupiti dalla quantità e “qualità” degli agenti intervenuti a Verona, una città spesso …“timida”. La formula ha due punti di forza: la libertà di movimento degli agenti e l’assenza di una limitazione temporale alle presentazioni degli espositori. Ciò fa sì che la comunicazione sia più fluida ed efficace. Apprezziamo anche l’elevato numero di espositori e la loro eterogeneità: la possibilità di incontrare tante realtà in un giorno solo rappresenta un forte stimolo a partecipare per

gli agenti, che possono decidere di intervenire agli orari a loro più congeniali. «Ai Tod 2013 presenteremo molte novità che mostreranno come Bermuda sia “so much more”: molto più di una vacanza da sogno, molto più di un paradiso del golf e delle attività all’aria aperta, molto più di una meta ideale per diving e snorkeling, molto più di uno dei luoghi più romantici per un viaggio di nozze. Il 2013 sarà un anno ricco di offerte speciali».

Simona Gagliazzo

«Il bilancio è stato sicuramente positivo - dichiara Simona Gagliazzo, e-business sales manager Italcamel -. La formula di fiera itinerante si è dimostrata innovativa e interessante; ci ha permesso un incontro mirato sul territorio con un investimento di tempo e di risorse contenuto. Tutte le tappe per noi sono state

positive, ci hanno dato modo di incontrare in poche ore anche quelle agenzie che facciamo più fatica a visitare perché fuori dai grandi centri. La tappa con un maggior riscontro è stata Napoli. Per gli organizzatori sarà fondamentale continuare a differenziarsi, in modo da rendere ancora più interessante la manifestazione. «Abbiamo deciso di partecipare anche nel 2013 per rafforzare il rapporto con i nostri clienti. Essere presenti sul territorio è fondamentale e questi momenti sono un valido strumento. Italcamel presenterà gli short break primaverili e la programmazione estiva mare, con un’attenzione particolare al Mare Italia. Inoltre, alle adv che interverranno proporremo una promozione per premiare le prenotazioni effettuate entro un mese dalla partecipazione al Tod».

“ Buona gestione e organizzazione dell’evento oltre alla capacità di attrarre agenti di viaggio profilati

Maurizio Casabianca

Maurizio Casabianca

«E’ stata sicuramente un’esperienza positiva commenta Maurizio Casabianca, direttore commerciale di Naar Tour Operator -. Il modello del roadshow non è certo una novità, ma la differenza tra un’iniziativa riuscita e una non, nasce da una buona organizzazione e gestione dell’evento e dalla capacità di attrarre fornitori d'interesse e agenti di viaggio profilati. Avendo trovato queste caratteristiche, seguiremo Travel Open Day anche nel 2013, per far conoscere al mercato le nuove funzionalità del booking online, che settimana dopo settimana si arricchisce di disponibilità e tariffe scaricate in diretta dai principali fornitori su un numero sempre crescente di soluzioni e destinazioni. «Oltre a presentare le nuove funzionalità del

booking online per le agenzie, ai Tod proporremo le novità di prodotto di Naar Tour Operator, con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente il nostro posizionamento su specifiche destinazioni e di spingere alcune rinnovate programmazioni come l’India, la Thailandia, la Cina e il Giappone».

Vito Delorenzo

«Il bilancio dei Travel Open Day 2012 è stato senz’altro positivo - dice Vito Delorenzo, responsabile commerciale di Fespit Turismo -. In sintesi l’ambiente “raccolto” e non dispersivo ha consentito un dialogo più efficace. Il poter conoscere prima le agenzie che parteciperanno ci permette invii e telefonate mirate preventivi. La messa in palio dei premi da parte di Travel Quotidiano è ugualmente un elemento che garantisce

maggior possibilità di contatto on site. Le tappe cui abbiamo partecipato possono dirsi equivalenti sotto il profilo dell'efficacia della formula. Tra gli elementi da migliorare, a mio parere, c'è l'orario un po' troppo corto con inizio alle 11. Bisogna correre per "sfruttare" appieno il tempo a disposizione in relazione alle adv partecipanti. Ciò che ci ha indotto a ripresentarci è stata la formula itinerante che ci consente, a costi contenuti, di incontrare diverse agenzie in modo tale da incrementare il rapporto di collaborazione e attivare nuovi contratti. «La novità, che poi ormai non è più una novità ma che va comunque sempre più promossa, è il sistema di prenotazione voli semplificato Simple, che rappresenta un vero passo avanti per semplicità d'uso, efficacia e versatilità, offrendo la possibilità di opzionare i voli come un crs professionale classico. Nel settore Networking di Fespit Turismo verranno presentati alcuni servizi e collaborazioni in corso di definizione per affrontare al meglio l’imminente alta stagione». CONTINUA A PAG 22

21


Quotidiano

25-30 gennaio 2013

www.travelquotidiano.com

Speciale un anno di Travel Open Day GLI OPERATORI RACCONTANO...

Bruno Alegi

Todrà Tour Operator ha partecipato con successo, secondo le parole del titolare Bruno Alegi, ad alcune tappe di Travel Open day 2012. «Ho trovato l’evento molto interessante nella tappa di Bergamo; a Bari e a Lecce ho avuto un’ancor migliore impressione...i risultati tardano a venire anche per la difficoltà degli avvicinamenti su Fiumicino e su altri aeroporti italiani, ma sono sicuro che per la prossima primavera i viaggiatori si “risveglieranno”. Todrà Tour Operator è sempre andato controcorrente rispetto ai competitor e oggi ha ridotto ancor di più i fattori di rischio che potrebbero mettere in difficoltà soprattutto i clienti, e quindi le agenzie, che scelgono i suoi servizi. In Marocco abbiamo inserito un nuovo circuito Città Imperiali di categoria 3 stelle superiore, che avvicina

quanti dispongono di budget limitati alla destinazione; “Tesori imperiali + deserto”, un tour di 10 giorni molto particolare, con partenze di gruppo garantite ogni sabato per minimo due persone; nuovi circuiti in Uganda, Senegal e Tanzania». Una peculiarità del to è quella di offrire viaggi tutti rigorosamente tailor made, cuciti sulle esigenze del cliente.

sposta degli agenti non è stata altrettanto positiva in termini di affluenza. «Nel 2013 avremo un inventory più ricco. Abbiamo ampliato il nostro già cospicuo range di destinazioni, includendo 170 nuovi hotel in 12 paesi africani. Tra gli altri, il Sofitel Algier Hamma Garden e il Peermont Metcourt (Botswana), il Radisson Blu ad Addis Abeba, l’Afrin Prestige Hotel a Maputo (Mozambico) e molti altri ancora. Fino a marzo 2013 proseguirà poi la nostra campagna di promozione per le destinazioni asiatiche, che ha riscontrato un notevole successo durante il 2012. In programma sconti fino al 50% e tante altre offerte».

Roberta Volpi

«Il bilancio della nostra partecipazione ai Tod è stato nel complesso soddisfacente - conferma il sales manager Italy di Gta & Travelcube, Roberta Volpi -. Le tappe più riuscite sono state sicuramente quelle di Bari e Lecce, sia per il numero di agenzie che vi hanno partecipato, sia per la location degli hotel prescelti. Abbiamo partecipato ad altre due tappe, Genova e Firenze, ma la ri-

è diffusa l’ottima reputazione dell’offerta turistica slovena - spiega Lea O. Stegne, commercialista reparto vendite e marketing Terme Olimia -. Tuttavia risulta poco conosciuto il nostro specifico prodotto, quindi la formula del Tod è vincente: ci permette di penetrare aree in cui le adv non ci conoscono e di organizzare contemporaneamente differenti appuntamenti. Inoltre, le tappe a cui abbiamo partecipato, Bergamo, Brescia e Verona, ci hanno anche offerto la possibilità di parlare direttamente con alcuni to con cui progettare delle collaborazioni: questo grazie alla dimensione “intima” delle manifestazioni. Invece, nelle fiere tradizionali non è possibile perchè si tratta di contesti molto dispersivi. «Nel 2013 punteremo soprattutto sui pacchetti “selfness”: si tratta di proposte dedicate al cliente, cui vengono mostrate tecniche di benessere. Un esempio è “Un viaggio verso voi stessi”, pacchetto di 5 giorni e 4 notti».

«Il bilancio dei Tod è sicuramente positivo. Il turismo wellness sta prendendo sempre più piede tra la cliente italiana, del resto

Antonio Capolongo

«La sensazione è sicuramente positiva - dichiara Antonio Capolongo, responsabile marketing per l’Italia del Thermal Spa & Welness di Rogaska -. Abbiamo partecipato a una sola tappa nel 2012 che, tuttavia, ci ha permesso di tastare la formula: poter incontrare direttamente le agenzie di viaggio, soprattutto in piazze che solitamente non raggiungiamo in modo diretto, ci ha consentito di contattare nuovi agenti e spiegare le peculiarità del nostro prodotto. Abbiamo utilizzato questo momento per rendere “operativi” gli appuntamenti con le adv, mostrando attraverso il sito la nostra offerta turistica e puntando in particolar modo sulla facilità della prenotazione. «Consideriamo il web uno strumento “promoformativo”: riteniamo le tappe a cui parteciperemo come dei “momenti di formazione” immediata e diretta in cui passare agli agenti le informazioni essenziali per far conoscere la località, le strutture del centro termale, i plus, i percorsi benessere. Il tutto sempre attraverso il nostro sito. Il nostro obiettivo è quello di fidelizzare 50 adv».

22

Nino Ciaccio

«Mi considero un decano e un supporter della prima ora dei Tod - dichiara Nino Ciaccio, direttore commerciale di Gorgonia Beach Resort -. Nel 2012 ho partecipato ad alcune tappe e per il 2013 saremo presenti a gran parte del calendario. La formula è vincente perché semplice nella sua concezione: andare direttamente a casa degli agenti con una struttura easy, senza troppe pretese ma molto concreta. Poi c’è l’aspetto “umano” dell’organizzazione: un rapporto diretto con gli organizzatori, sempre disponibili, gentili e flessibili. Il nostro bilancio è dunque positivo, moltissimi contatti, alcuni interessanti, altri meno ma comunque preziosi perché l’obiettivo del partecipare non è solo strettamente commerciale ma anche promozionale. Saremo presenti anche nel 2013 perché accanto ad alcune tappe in città “obbligatorie” sono state inserite tappe in città che riteniamo importanti proprio perché spesso meno “battute” (Genova, Trieste, Varese). «Nel 2013 illustreremo le migliorie apportate alla struttura e alcune novità di tipo organizzativo. In particolare: la copertura totale della terrazza del Main restaurant, che consentirà alla quasi totalità degli ospiti di mangiare all’esterno ma al coperto; il rinnovo delle sdraio in spiaggia; la creazione di aree attrezzate all’interno dei giardini; l’organizzazione di un jogging ring di circa 2000 metri che corre intorno al villaggio». Laura Grassi

«Consideriamo i Travel Open Day un evento senz’altro positivo - racconta Laura Grassi, amministratore unico di Chinasia -, anche se devono ancora decollare, nel senso che la partecipazione delle agenzie di viaggio non è ancora quella che dovrebbe e potrebbe essere. Troviamo eccezionali le ubicazioni degli hotel e la scelta delle date, anche se a volte (poche in realtà), è successo

che ci fosse in concomitanza qualche evento sportivo o politico che ha influito sulle adesioni. Abbiamo notato una maggiore partecipazione nelle città “medie” quali Bologna, Padova, Brescia. Trovo accattivante il fatto di offrire omaggi. Per quanto ci riguarda, abbiamo la fortuna di lavorare con le agenzie storiche, che conosciamo da tantissimo tempo e che quando sanno che ci siamo ci vengono a trovare. Però i Tod sono stati un’occasione anche per entrare in contatto con alcune nuove adv. «Sicuramente parteciperemo anche nel 2013, a partire dalla tappa di Roma. Presenteremo la nostra programmazione tradizionale con proposte di viaggio dal 1° aprile 2013. Quest’anno puntiamo sul miglioramento dei servizi, che già sono di ottima qualità».

Claudio Martinolli

Claudio Martinolli, direzione sales marketing b2b channel department di Boscolo Tours, commenta: «La nostra partecipazione al Tod 2012 è stata abbastanza limitata, abbiamo aderito a sole tre tappe, pertanto mi risulta difficile fare un valutazione sulle più riuscite in assoluto o sugli aspetti da migliorare. Eventi di questo tipo sono sempre iniziative felici perchè l’incontro e il dialogo con le agenzie sono alcuni degli elementi di forza di un tour operator. Posso dire che il numero di agenzie intervenute agli appuntamenti cui abbiamo presenziato è stato positivo e soddisfacente. Esserci significa avere la grande occasione di conoscere realtà che non sono sempre raggiungibili attraverso la rete commerciale e rafforzare i rapporti con chi già lavora con noi» aggiunge Martinolli. «Nei Travel Open Day 2013, cui parteciperemo conclude Martinolli - presenteremo oltre alla programmazione consolidata, le nostre grandi novità relative ai Viaggi di Boscolo: due nuovi cataloghi, uno Europa e uno Mondo. Il nuovo catalogo Mondo proporrà 80 nuovi viaggi con partenze garantite per un minimo di due partecipanti».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

25-30 gennaio 2013

Speciale un anno di Travel Open Day GLI OPERATORI RACCONTANO...

Daniele Consolo

Daniele Consolo, ceo di Viaggi Consolo Hotels rappresentanze alberghiere, traccia un profilo positivo della manifestazione. «La nostra dimensione non è tale da poter partecipare alle fiere di settore con stand e quant’altro, ma questa formula ci ha convinti per la duttilità, modularità e facilità di accesso. L’organizzazione ha mantenuto le promesse mettendoci di fronte a un’occasione di lavoro comoda e fruttuosa, per cui l’idea è decisamente promossa». Il 2013 vedrà Viaggi Consolo Hotels ancora presente su alcune tappe, che coprono aree sulle quali farebbe fatica ad arrivare. «Lo scorso anno abbiamo avuto un incredibile e inaspettato feedback da Roma e Napoli, che ancor oggi perdura e che ci ha procurato moltissimi contatti utili e fruttuosi, soprattutto perché chi si avvicina lo fa perché davvero interessato. Arriva da una doppia scrematura: la prima perché si iscrive per partecipare, la seconda perché una volta giunto sceglie con chi interagire. Stiamo valutando se e dove partecipare per incrementare il contatto con le agenzie».

trare. La formula è vincente: un “open space” diverso dai contesti delle tradizionali fiere di settore. Il fatto che non ci sia un tema particolare, o la suddivisione in padiglioni, rende la situazione dal nostro punto di vista molto favorevole, consentendo di “creare network”. Tuttavia, in un discorso di bilancio non tralasciamo l’aspetto economico: infatti, abbiamo notato che i costi di partecipazione alle tappe del Tod iniziano a comportare un impegno importante. «Le eventuali novità che presenteremo riguarderanno il secondo semestre 2013; stiamo valutando la possibilità di essere presenti a un paio di date del ciclo autunnale dei Tod, come Varese e Brescia. In quell’occasione presenteremo le news che peraltro avremo lanciato anche a NoFrills e Ttg».

Federica Tombari

«Tutti gli incontri ai quali Datagest ha avuto il piacere di partecipare sono stati positivi e utili - spiega Federica Tombari, responsabile marketing di Datagest -. Come azienda, ci riteniamo soddisfatti dei risultati ottenuti durante i Tod nelle diverse città. Gli incontri sono stati utili perchè hanno permesso di farci conoscere, non tanto come brand ma personalmente, avendo così modo di toccare da vicino il sistema gestionale Aves e le sue potenzialità, rafforzando inoltre i rapporti con i clienti già acquisiti».

tivo appuntamento - spiega Libero Muntoni, direttore comunicazione e marketing di Delphina Hotels & Resorts -. Lo scenario attuale vede una perdita di appeal della Bit e ci vogliono anche delle alternative alle tradizionali fiere di settore. E’ sempre molto importante per noi incontrare direttamente gli agenti di viaggio e riuscire a presentare la nostra vasta offerta nel Nord Sardegna e questi incontri sono una buona occasione. Sicuramente tra i punti di forza c’è l’incontro diretto con l’agenzia e soprattutto il fatto che sia un incontro mirato: l’attenzione rimane perciò sui prodotti e sugli aspetti legati alla loro commercializzazione. Crediamo, per questi motivi, di ripresentarci a qualcuna delle prossime edizioni. «Tra le grandi novità di Delphina quest’anno sicuramente spicca l’imminente apertura della nuovissima area Licciola all’interno del resort Valle dell’Erica, uno dei più importanti resort 5 stelle del Mediterraneo. La concezione della nuova area, che di fatto è un lussuoso hotel per famiglie, con una nuova reception, nuove piscine, bar e bellissime camere soprattutto di tipologia familiare, è stata ispirata da una natura e uno scenario veramente unici. Si affaccia direttamente sull’omonima spiaggia di sabbia bianca proprio di fronte all’arcipelago di La Maddalena e alle falesie di Bonifacio. Da ogni punto della struttura si scorge un panorama mozzafiato». Massimiliano Renzi

Enrico Mallone

«Le considerazioni circa la nostra partecipazione ad alcune tappe degli Open Day 2012 sono sicuramente positive - afferma Enrico Mallone, responsabile marketing di Axa Assistance -. Si tratta di un’iniziativa che ci ha permesso di essere presenti su piazze importanti, entrando direttamente in contatto con agenti di viaggio che altrimenti non avremmo potuto incon-

Libero Muntoni

«Dopo aver partecipato ad alcune tappe dei Tod 2012 possiamo ritenerle un posi-

«Abbiamo scelto di partecipare ai Travel Open Day perché pensare di organizzare individualmente un evento simile da parte nostra richiederebbe un notevole dispendio di tempo ed energie - dichiara Massimiliano Renzi, direttore commerciale di Easymarket -. Inoltre, è stata l’occasione per incontrare agenzie di viaggio che nor-

malmente non potremmo raggiungere. Un altro punto di forza della formula è la comunicazione che viene fatta sul mercato. Un paio di aree di miglioramento riguardano il catering e la connessione wifi, per noi indispensabile. Le tappe che hanno riscosso maggior gradimento, per quanto ci riguarda, sono state Napoli e Torino. «Parteciperemo ai Travel Open Day anche nel 2013, presentando il miglioramento del motore di prenotazione hotel e l’ampliamento della inventory relativa agli hotel».

Marco Benincasa

«Siamo molto soddisfatti della nostra partecipazione agli Open Day 2012, che ci ha dato la possibilità di incontrare molti agenti di viaggio anche in zone dove non abbiamo un ufficio o una presenza diretta spiega Marco Benincasa, country director di Sabre Italia -. I Tod ci hanno consentito di avere un momento di confronto importante per ascoltare le preoccupazioni degli agenti di viaggio nel difficile momento che stanno vivendo, cercando di condividere con loro la nostra visione di innovazione e la nostra voglia di raccogliere le sfide che si proporranno nel prossimo futuro. «Il nostro prodotto di punta per il 2013 sarà Sabre Vacations, la nuova piattaforma web-based che permette alle agenzie di cercare, prenotare e confrontare le offerte vacanza dei maggiori tour operator italiani. L’applicazione fornisce agli agenti semplici opzioni di ricerca, permettendo loro di confrontare le destinazioni e i prezzi offerti dai fornitori concorrenti su un unico schermo, invece di dover confrontare più fonti. Uno strumento davvero fondamentale per aiutare gli agenti di viaggio e i loro clienti a effettuare scelte più consapevoli per mettere a punto la loro vacanza ideale».

“incontrato Abbiamo molti adv, anche dove non abbiamo un nostro ufficio Marco Benincasa

«Il bilancio di Marevero è positivo - spiega Marco Pirolo, responsabile commerciale di Marevero -. Abbiamo partecipato a tre tappe, due delle quali - Napoli e Roma - particolarmente riuscite. Volendo stilare una classifica, il successo maggiore è stato ottenuto dall’incontro con gli agenti di viaggio napoletani. Ottima sia la scelta delle location degli eventi - tutte molto centrali -, sia la presenza e assistenza costanti da parte dello staff dei Travel Open Day. Nel 2013 abbiamo deciso di non partecipare alla manifestazione per motivi aziendali di carattere generale, anche se non ho alcun punto critico da evidenziare in merito ai Tod».

Mohamed Abd El Gabbar

«La nostra esperienza sviluppata durante i Travel Open Day 2012 - commenta Mohamed Abd El Gabbar, delegato per l’Italia dell’ente del turismo egiziano - è senz’altro positiva. Si tratta infatti di una piccola fiera itinerante, che ci ha consentito di avere incontri mirati con agenzie di viaggio per noi particolarmente interessanti. Il programma degli incontri si è rivelato equilibrato, rendendo la partecipazione degli espositori e degli agenti molto gradevole e ben organizzata. Siamo davvero contenti di aver potuto sperimentare questa nuova e profittevole iniziativa».

Per informazioni e prenotazioni: E-mail: eventi@travelquotidiano.com - Tel: 06.70476418 - Fax: 06.77200983

Larp: nuova linea di borse e porta documenti

«La formula dei Tod è indubbiamente efficace, permettendo di incontrare il cliente a “casa propria”. Si tratta di un servizio che chiaramente altre fiere non offrono - dichiara Antonio Pasuto, titolare di Larp (nella foto) -. L’agente di viaggio che si iscrive è chiaramente interessato a incontrare gli espositori presenti, quindi è di fatto già predisposto al contatto diretto e al dialogo: il contesto quindi è positivo da entrambi i punti di vista, consentendo, peraltro, una presentazione più efficace del prodotto. Per quanto concerne la nostra azienda, che si occupa di articoli promozionali per le agenzie di viaggio, questo risulta essere l’arma vincente. Tra gli aspetti che andrebbero migliorati, noi crediamo che la collocazione degli alberghi dovrebbe essere più vicina ai caselli autostradali e fuori dal centro città per una migliore mobilità e comodità di parcheggio. «Quello che ci porta a ripresentarci nel 2013 sono proprio le peculiarità della manifestazione, senza trascurare l’ottima organizzazione da parte dello staff. Quest’anno presenteremo la nuova linea di borse, zaini e porta documenti che sarà una novità assoluta nel settore».

23


PUBBLI Open Day BIT 1 17-1

24-01-2013

18:01

Pagina 1

14-15-16 febbraio

AGENTE DI VIAGGIO!

VIENI ANCHE TU A TROVARCI NELL’AREA RISERVATA AL PAD. 02 STAND P19 S26

invito gratuito per la Bit iscriviti qui Agenzia ___________________________________________ Fax _______________________________________________ Città

___________________________________PR______ E-Mail 1___________________________________________

Nominativo 1_______________________________________ E-Mail 2___________________________________________ Nominativo 2_______________________________________ Cellulare___________________________________________ Telefono _________________________________________ Per informazioni e prenotazioni: E-mail: eventi@travelquotidiano.com - Tel: 06.70476418 - Fax: 06.77200983


Travel Quotidiano 25-30/01/2013