Issuu on Google+

ANNO XV - N. 10 OTTOBRE 2007 - MENSILE DI TURISMO E CULTURA - Via Nazionale, 204 - 00184 Roma, Tel. 06/4871721 - Fax 06/4871618 - Aut. Trib. Roma 469/92 - 31/7/92 - Tariffa R.O.C.-Poste Italiane S.p.A.- Sped. in Abb.Postale - D.L. 353/2003 (conv. In.L.27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1, DCB Roma - prezzo a copia € 3,25 - filiale di Roma

www. travellinginterline.it

EDITORIALE

Un po’ per sorridere, un po’ per riflettere

I controsensi dei regolatori europei

uesta volta non vi parlerò dei problemi della categoria, mi sento particolarmente ‘buona’ e in vena di sorridere e di farvi sorridere. A settembre ho ricevuto via email questa specie di ‘poema’. Me lo ha inviato un tour operator che conosco da…troppi anni. No so chi lo abbia scritto e, molto probabilmente, molti agenti di viaggio già ne conoscono il testo. Mi è sembrato, però, molto divertente in quanto rispecchia pienamente ciò che avviene ogni giorno nelle agenzie di viaggio. Il titolo è “Sono un Tour Operator”, ma potrebbe anche essere modificato in…” Sono un agente di viaggio”. Le problematiche esposte nel testo, infatti, appartengono anche al detta-

Si multano le compagnie che con le loro politiche tariffarie “danneggiano” il consumatore, e allo stesso tempo si frappongono ostacoli e divieti a chi invece vuole facilitare il consumatore

Liliana Comandè

Antonio Bordoni

Q

Varig sta a Distal come San Paolo sta a Roma irmato l’accordo che sancisce la nomina di Distal in qualità di rappresentante vendite e promotore Varig per l’Italia. VRG Linhas Aéreas S.A., che opera con il marchio VARIG, ha inaugurato la sua nuova rotta tra Roma e San Paolo. Il volo parte tutti i giorni da Roma Fiumicino alle 20.50 e arriva a San Paolo Guarulhos alle 6.50 del giorno successivo, dopo uno scalo intermedio a Parigi Charles de Gaulle.

F

iovono multe sui vettori aerei, anzi diluvia. Lo abbiamo detto e scritto più volte: se c’è un settore ultraderegolato con una miriade di tariffe applicate e con ampia possibilità di scelta per l’utente, è proprio il settore del trasporto aereo. E’ risaputo che a bordo dello stesso volo ben pochi hanno pagato la stessa tariffa, co-

me è risaputo che se invece di imbarcarsi su quel volo si fosse scelta un’altra compagnia, la tariffa sarebbe stata differente: niente più cartelli quindi, e scelta a volontà. Eppure, malgrado questa situazione di ampia disponibi-

a pag. 8

a pag. 12

a pag. 20

da pag. 28 a pag. 31

Alitalia: dallo spezzatinoalbollito

Reportage Libia

Novitàpositive per le agenzie del Lazio

Viaggi e Offerte Interline

Continua a pag. 2

P

Chinasia: risultati superiori alle aspettative La millenaria Cina continua ad essere meta preferita dagli italiani uando nel 1978 la Cina decise di riaprire le frontiere al turismo, per Chinasia T.O. inizia l’avventura che l’ha “incoronato” specialista sul mercato italiano per la destinazione Cina. E ripercorrendo la via della seta, Chinasia offre una selezio-

Q

Giancarlo Monaco

ne di strutture cercando la migliore combinazione tra lusso, comfort, prezzo e ubicazione. Da Pechino a Shangai, da Guilin a Nanchino, da Suzhou a Hong Kong e Xi’an, Chinasia è presente con la sua vasta offerta alberghiera. Inoltre tutti i programmi di viaggi in Cina sono stati realizzati in collaborazione tra la Chinasia Tour Operator e l’Associazione Italia/Cina, vantaggio di non trascurabile rilievo, potendosi avvalere d’esperti accompagnatori che conoscono a fondo la Cina e i cinesi e, che molto spesso parlano anche cinese. Grazie all’organizzaAntonella Pino d’Astore

Continua a pag. 23

Continua a pag. 4

Franco Pecci Continua a pag. 6


Segue da pag. 1 gliante – che è poi l’interfaccia del T.O. – e che in prima battuta deve rispondere al suo cliente. Chiaramente, tra le righe si intuisce che oltre a sorridere c’è di che piangere. Alzi la mano chi non ha mai dovuto essere il ‘tuttologo’ della situazione rispondendo in maniera seria e faceta a domande veramente (e sottolineo…veramente) assurde e ridicole che a volte vengono poste dai clienti. Sorridiamoci su…

EDITORIALE

Un po’ per sorridere, un po’ per riflettere

Sono un tour operator... ho un master in vendita, contabilità, relazioni pubbliche, marketing, amministrazione d’impresa, ingegneria, meteorologia, informatica, geografia, psicologia, direzione e parlo 8 lingue. Sono un tour operator... ovvio che ricordo il numero di conferma della prenotazione che mi hai fatto 6 anni fa, anche se la cliente non ricorda se è stata fatta a suo nome o a nome del suo primo marito. Sono un tour operator... non c’è nessun problema a trovare 7 suite comunicanti con vista mare in zona non fumatori di cui 3 con 2 letti separati e 4 con letti matrimoniali di dimensioni di quelli italiani e sono completamente d’accordo che è colpa mia che l’hotel non abbia un’area per l’atterraggio dell’elicottero e una piscina privata per ogni suite. Sono un tour operator... ovvio che mi è chiaro che quando mi inoltrano una richiesta impegnativa per il venerdì in realtà il cliente la voleva per il sabato. Sono un tour operator... ovvio che sto mentendo quando dico che non ci sono più posti alla tariffa più

Abbonati a

c/c postale n°89133003

Liliana Comandè

economica e che non ci sono più camere a Rio per il carnevale prenotando con BEN 3 giorni di anticipo. Sono un tour operator... no, non c’è nessun problema per noi nel costruire qualche camera in più nell’hotel preferito e, già che ci siamo, in questa occasione non ci scorderemo di creare l’area di atterraggio per elicotteri. Sono un tour operator... so controllare la tariffa aerea per tre persone, fare sei prenotazioni e rispondere a 15 chiamate tutto nello stesso tempo. Sono un tour operator... ovvio che so quanto dista un negozio di pelletteria dall’hotel del cliente a San Pietroburgo e che clima ci sarà tra 3 settimane a Virgin Gorda. Sono un tour operator... su richiesta posso raccimolare un po’ di sabbia e inventare una NUOVA isola con uno splendido resort, visto che per il cliente l’Egitto è troppo caldo, non vuole fare più di tre ore di volo ma il mediterraneo l’ha gia visto tutto, alle Canarie c’è vento e il mare è freddo, l’Italia è troppo costosa, la costa spagnola ha il mare brutto e...i mussulmani gli stanno sulle scatole...

Lettere al Direttore

Italia fanalino di coda? L’ Italia è il paese che possiede il 70% del patrimonio artistico mondiale e, nonostante questo, continua a perdere terreno nella classifica dei paesi più visitati al mondo. Il turismo è una delle maggiori industrie del paese, con forte incidenza sul Pil, ma il governo sembra non accorgersene. Mentre gli altri paesi europei, Francia e Spagna in testa, hanno introdotto un sistema fiscale più morbido per le imprese del settore del turismo, l’Italia resta il paese europeo con l’Iva più alta, il doppio della media europea. Se a questo aggiungiamo la drammatica situazione in cui versano i trasporti di Alitalia, ormai sull orlo del fallimento(a proposito: è scandalosa la decisione del cda della compagnia di penalizzare l’hub di Malpensa, vuol dire

2

penalizzare tutto il traffico legato alla piccola e media industria, cioè l’Italia che produce) a Trenitalia e Tirrenia e le varie problematiche legate alla viabilità e alle infrastrutture, ecco che il turismo invece che una risorsa, con grandi potenzialità e opportunità di lavoro, diventa una palla al piede. E su tutto questo il governo colpevolmente tace. Cordiali saluti Dr Rino Siconolfi Presidente Tubiviaggi Tour Operator Ferrara Consigliere Nazionale Gruppo Giovani Imprenditori Confcommercio

Gentile Dott. Siconolfi, lei conosce molto bene il mio pensiero riguardo alle problematiche che espone. E’ ormai nel Dna dei governi che si avvicendano alla guida del

Sono un tour operator... è ovvio che sono io responsabile per il pessimo pranzo in aereo, per l’eccesso di traffico aereo e i conseguenti disagi, per gli scioperi, per l’esplosione della macchina noleggiata, per l’overbooking, perché dovevo immaginare che il cliente si aspettava una camera più grande, per la pulizia della camera, per la maleducazione dell’addetto alla reception dell’albergo, perchè doveva essere operato e non aveva assicurazione medica e non si ricorda che gliel’avevo proposta e sono responsabile anche per l’uragano che ha fatto danni sulla Riviera Maya. Sono un tour operator... come vi viene in mente che mi dispiaccia se, dopo che ho passato più di 10 ore a preparare un itinerario di viaggio mi si dica: «alla fine l’ho prenotato da solo in internet e ho risparmiato più della metà!»?! Ed è ovvio che non me la prendo quando ricevo una chiamata sul cellulare a mezzanotte per sentirmi dire che il biglietto comprato in internet era in overbooking e che adesso che il cliente è sperso «in mezzo al nulla» e non sa cosa fare visto che gli hanno cancellato la prenotazione e non può chiamare nessun fornitore internet per una riprotezione su un altro volo. Sono un tour operator... mi fa piacere quando la gente mi si avvicina nel mezzo di una festa o in spiaggia e si aspetta che io sappia a memoria la tariffa di un volo Madrid /Katmandu e la frequenza dei voli Dusseldorf/Dublino. Sono un tour operator... mi delizia sapere che tutti sono convinti che viaggio ovunque gratis e che conosco anche i paesini più sperduti del mondo intero. Io sorrido, simpatizzo, empatizzo, somatizzo, consolo, ascolto, subisco, assisto, rispondo al telefono, prenoto, modifico, stampo i biglietti, controllo i documenti, faccio gli incassi, sbrigo le pratiche con l’assicurazione, mi occupo dei contenziosi e dei rimborsi, lotto con gli agenti di viaggio, combatto con le compagnie aeree, sorrido ancora, faccio l’archivio, batto a macchina, faccio copie e aggiusto la stampante. Sono un tour operator... Grazie per avere fiducia in me.

nostro paese, che il turismo sia considerato un comparto di poca importanza. E’ vero che l’Italia potrebbe vivere di turismo, ma la mancanza – da sempre, però, e non da oggi - di una reale politica a sostegno di questa importante industria, non le permette di essere al primo posto – come meriterebbe – nel gradimento degli stranieri . Abbiamo tutto: città d’arte senza eguali, mare stupendo, montagne per tutti i gusti, laghi, stabilimenti termali – riconvertiti in beauty centre – mostre pittoriche, festival musicali,itinerari enogastronomici ecc…ma la viabilità è quella che è e gli investimenti in infrastrutture sono fermi da anni. Fino a quando gli attori di questo settore, che potenzialmente potrebbe offrire veramente tanti nuovi posti di lavoro, non faranno sentire la propria voce, ho la vaga impressione che tutto rimarrà come è oggi. E lo dico con grande dispiacere. Continua a pag. 24

SOMMARIO I CONTROSENSI DEI REGOLATORI EUROPEI CHINASIA VARIG, DISTAL LETTERE AL DIRETTORE ETHIOPIAN AIRLINES, QANTAS BRASILE, SKYEUROPE ALITALIA VERATOUR, IL NUOVO LIBRO DI BORDONI REPORTAGE: LIBIA EMIRATES, AIR TRANSAT, TURCHIA THAI AIRWAYS, AIR EUROPA REPUBBLICA DOMINICANA, SWEET ISLAND DREAMTOUR, CHINA AIRLINES FIAVET LAZIO, YEMEN, ONEWORLD AIR AUSTRAL, INTERVIEW EDEN VIAGGI FINNAIR, MSC CROCIERE CHINASIA, KARISMA TRAVELNET CONFTURISMO, COSTA CROCIERE ETHIAD AIRWAYS, TAM, TAP ED È SUBITO…VIAGGI SALENTO, VARIG TOASSOCIATI, AIR ONE VIAGGI E OFFERTE INTERLINE

1,4 1,23 1,6 2,24 4 6 8,10 10 12,14,15 16 16 18 18 20 20 21 22 23 24 25 25 26 27 28-31

PAG.

” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ” ”

www.travellinginterline.it redazione@travellinginterline.it

Editore e Direttore Responsabile

Liliana Comandè l.comande@travellinginterline.it

hanno collaborato: Antonio Bordoni, Cecilia Emiliozzi, Eva Forte, Pino Magnani, Antonella Pino d’Astore, Oriana Schembari, Angelo Sessa Corrispondenti regionali: Lombardia: Eleonora Boggio, Giuseppe Curti, Roberta Folatti, Alberto Lentini, L. Francesca Rebonato Campania: Katiuscia Laneri Emilia Romagna: Biancamaria Rossi, Paolo Ferrari Liguria: Virgilio Zanolla Puglia: Domenico Matarrese Toscana: Valerio S. Provvedi Triveneto: Davide Pavanello Responsabile Relazioni Esterne Marco Comandè m.comande@travellinginterline.it

Editrice Interline International Club Via Nazionale, 204 - 00184 Roma Tel. 06/4871721 - Fax 06/4871618 E-mail: redazione@travellinginterline.it Progetto grafico e impaginazione Format Roma s.r.l. Stampa SEC - Roma Spedizione in abb. postale Gruppo 45% - Roma Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


I controsensi dei regolatori europei Segue da pag. 1 lità a favore dell’utenza, le autorità antitrust continuano ad occuparsi in modo maniacale delle compagnie aeree e delle tariffe da loro applicate. Nel mese di agosto la British Airways è stata multata di 256 milioni di dollari dall’OFT britannico (Office of Fair Trading) e di 300 milioni dal dipartimento di giustizia statunitense. Causa del contendere la politica del vettore Union Jack sulle sovrattasse carburante, denunciata dal suo diretto concorrente sulle rotte atlantiche, Virgin Atlantic. Gli investigatori hanno appurato che nel periodo da loro esaminato, dall’agosto 2004 al gennaio 2006, la sovrattassa carburante è aumentata dai 10 dollari iniziali a circa 120, malgrado il prezzo del carburante non avesse riscontrato altrettanto lineare andamento. Purtroppo questa politica è stata inizialmente condotta con contatti diretti avuti con l’altro operatore britannico, per l’appunto il vettore Virgin Atlantic. Quest’ultimo però, dopo un periodo iniziale di apparente accordo, ha preferito prendere le distanze dalla politica adottata dalla British Airways ed ha presentato denuncia all’autorità antitrust. Ovviamente se due vettori che operano sulla stessa rotta mostrano differenti fuel surcharge il particolare desta immediati sospetti da parte dei passeggeri e delle autorità, da cui la necessità di mettersi d’accordo per applicare aumenti omogenei. Questi accordi sottobanco, se provati, dimostrerebbero la volontà di distorcere il mercato e come tali vengono sanzionati. Certamente il trucco di mantenere la fuel surcharge alta anche quando il prezzo del carburante scende è da biasimare; siamo certi però che se agli europei fosse chiesto se essi vorrebbero che gli sforzi delle autorità antitrust fossero indirizzati verso le compagnie aeree o verso le compagnie petrolifere, che sono quelle che garantiscono la distribuzione del carburante ai distributori di benzina per le nostre auto, la risposta che si otterrebbe propenderebbe decisamente per la seconda ipotesi. La notizia delle sanzioni è stata diffusa in apertura del mese di agosto 2007. Pochi mesi prima, il 15 marzo 2007, nuova sentenza e nuova condanna della UE contro la British Airways. Nella fattispecie, sempre la Virgin Atlantic aveva portato in giudizio la BA per presunto abuso di posizione dominante in quanto il vettore avrebbe messo in atto politiche di incentivazione a favore degli agenti di viaggio del Regno Unito non permesse dai regolamenti

UE. Questo processo era iniziato negli anni ’90; la multa è stata di 6,8 milioni di euro. Così, mentre una Ryanair è stata condannata da Bruxelles per aver ricevuto sussidi dagli aeroporti, la British Airways è stata condannata per aver dato incentivi agli agenti di viaggio. Decisamente il margine di manovra in cui le compagnie aeree possono muoversi da quando è intervenuta Bruxelles, ci sembra che anziché allargarsi venga sempre più restringendosi. Comunque, a prescindere dal caso degli incentivi concessi con troppa generosità agli agenti di viaggio più produttivi, prassi fra l’altro seguita in tutti i paesi del mondo, vogliamo invece soffermarci sulla questione delle sovrattasse carburanti. L’argomento non è affatto nuovo. Nell’agosto del 2002, in Italia, l’Antitrust locale emise una sentenza di condanna congiuntamente nei confronti di Alitalia, Alpi Eagles, Meridiana, Air Europe, Volare e Air One in quanto nel periodo compreso fra il Giugno del 2000 e l’Aprile del 2001 “had colluded to simultaneously apply an identical fare surcharge”. Quindi come si vede nulla di nuovo sotto il sole. Ancora, nell’anno 2007 il dipartimento di giustizia statunitense ha condannato Korean Airlines in quanto anch’essa avrebbe applicato fuel surcharges troppo alte sulle spedizioni cargo, nonché si sarebbe accordata con i suoi concorrenti per assicurare l’applicazione di determinate tariffe passeggeri per i voli tra gli Usa e la Corea. In tutti i casi, esaminati il fattore comune che ha fatto scattare la sanzione è l’accordo. Recita in merito al caso KAL il testo del Dipartimento di giustizia Usa: “The department also charged that Korean Airlines reached an agreement with its rival to fix certain passenger fares for flights from the United States to Korea”. Va quindi evidenziato che allorché sul mercato italiano, a seguito delle recenti multe comminate alla British Airways, si è registrata una evidente agitazione con il rincorrersi di voci su presunti rischi e pericoli cui le aerolinee incorrerebbero nell’appurare le tariffe applicate dal concorrente, ciò deve ritenersi assolutamente privo di senso. Infatti, il rischio della sanzione diventa concreto se la ricerca delle tariffe fosse fatta con l’intento di adottare una politica tariffaria concordata con il concorrente che opera sulla stessa rotta, ossia che vi sia una evidente politica di collusione. Ma se l’obiettivo della ricerca è quello, come solitamente accade, di conoscere la tariffa del concorrente per abbassare la propria e quindi catturare traffico, ciò non rientra affatto in uno schema san-

zionabile, tutt’altro. In merito alla vicenda delle sovrattasse carburante va fatta una ulteriore precisazione. Tutti i problemi esposti, multe comprese, sono derivati dall’ennesimo errore tattico fatto dalle aerolinee nella loro totalità, di voler creare ammennicoli alla tariffa, anziché adeguare direttamente quest’ultima. Abbiamo più volte evidenziato come l’industria aerea sia forse l’unica che al variare dei costi di produzione del suo prodotto, e il carburante è uno di questi, anziché adeguare il prezzo di vendita ha preferito puntare su importi addizionali. Dal momento che sul biglietto il fuel surcharge viene specificatamente indicato con la codifica “YQ” ciò ha reso estremamente facile l’effettuazione di controlli, da parte delle autorità, per appurare se al variare dei prezzi del carburante ricorrevano analoghi re-adjustments delleYQ applicate. Questi controlli non sarebbero mai potuti avvenire se le aerolinee, anziché creare apposite voci aggiuntive, avessero invece optato per un normale adeguamento della tariffa-base così come avviene in qualsivoglia altro comparto commerciale.

I Il regolamento 868/2004 Se si analizzano le motivazioni che accompagnano la multa comminata ad Alitalia ed altri nell’agosto 2002 da parte delle Autorità antitrust italiane, si può leggere quanto segue: “la complessa politica di collusione messa in atto congiuntamente da Alitalia, Meridiana, Alpi Eagles, Air One, Volare Airlines e Air Europe atta a coordinare la loro strategia tariffaria può essere considerata una dei più seri impedimenti alla concorrenza, impedendo la possibilità di garantire efficienza e di riuscire a tenere bassi i livelli di tariffe per quanto possibile”. Scopo primario delle indagini condotte dalle Autorità è quello di garantire una bassa tariffa al passeggero; nella sentenza Korean Air – British Airways del primo agosto 2007 si troverà la presente precisazione: le decisioni prese oggi dimostrano che la Divisione Antitrust investigherà e perseguirà ogni attività di cartello illegale – negli Usa e all’estero onde assicurare che i consumatori americani e il relativo business non vengano danneggiati da attività di cartello illegale”. Traspare evidente la scopo primario di dare la possibilità al passeggero di scelta di tariffe, le più convenienti, senza il peso dei cartelli. Ma se questa è la situazione dobbiamo allora annotare che il Regolamento Comunitario 868/2004 varato nell’aprile del 2004 rappresenta un palese controsenso rispetto alla politica di salvaguardia dell’utente euro-

peo così caparbiamente condotta dalle autorità UE. Con questo regolamento si è inteso proteggere la posizione concorrenziale dei vettori aerei comunitari nella prestazione dei servizi di trasporto aereo, allorché la stessa potrebbe venir compromessa da quelle che il legislatore comunitario chiama - assai poco opportunamente - “ pratiche sleali e discriminatorie poste in essere da vettori aerei non comunitari che prestano servizi simili di trasporto aereo”. Che significa tutto ciò è presto detto. Il vettore non comunitario, quale potrebbe essere un vettore asiatico o del medio oriente o di altri continenti, che effettua servizi negli scali UE, non deve adottare pratiche sleali da compromettere le attività dei vettori europei. Sapete, secondo le autorità comunitarie, quelle stesse che hanno multato una British Airways in quanto avrebbe danneggiato il consumatore europeo, sapete - dicevamo - quali sono le pratiche sleali? Lo spiega l’articolo 5 del Regolamento allorché precisa, che esse fra l’altro si concretizzano allorché i “vettori aerei non comunitari beneficiano di vantaggi non commerciali e praticano tariffe sufficientemente inferiori a quelle offerte dai vettori comunitari concorrenti da causare un pregiudizio”. Detto in termini pratici, se un vettore asiatico nei suoi collegamenti fra le capitali europee e la sua base di armamento applica tariffe più basse rispetto alle tariffe vendute sulla stessa rotta dal vettore UE concorrente, ciò potrebbe costituire una pratica sleale e discriminatoria! Con l’adozione della 868/2004 la protezione del consumatore passa evidentemente in second’ordine, e tutte le compagnie aeree dei rimanenti continenti nell’applicare le loro tariffe debbono tener conto delle tariffe praticate dai vettori UE le quali, volenti o nolenti, diventano tariffe di riferimento e quindi di cartello! Così l’Europa il cui vanto principale, almeno a parole, è quello della sua liberalizzazione, vede in realtà i suoi attori godere di sempre meno libertà di movimento, mentre per quanto riguarda gli “ospiti esterni”, essi dovrebbero basare le loro politiche su quello che viene deciso nel centro dell’universo, leggasi Bruxelles. A questo punto occorrerebbe un novello Copernico per far capire agli euroburocrati che forse stanno sbagliando tutto nel voler considerare la UE il centro del pianeta Terra, con gli altri continenti che vi ruotano attorno. Antonio Bordoni

Informazione per Agenti di Viaggio

Nuovo Regional Director per Ethiopian Airlines Italia Si insedia dal primo ottobre il nuovo Regional Director Italy & Southern Europe, responsabile per l’Italia e per l’area Sud Europa e Mediterraneo, al posto del Dott. Gobena Mikael. Forte di un BA in Economia e un Master in Scienze dell’Informazione, il Dott. Henock Woubishet viene dagli Head Quarters di Addis Abeba dove occupava il ruolo di Director Marketing Information Systems & Project dal Dicembre 2002, essendo stato in precedenza il Dept. Manager Marketing Systems Support & Training.

4

Qantas comunica… antas rammenta di non avere diritti di traffico sul settore ROMA-HONG KONG-ROMA, e quindi il volo venduto come Qantas su questi settori può essere usato solo se in transito verso l’Australia. Nel caso di stopover in Hong-Kong, il volo va sempre venduto come Cathay Pacific. Con effetto 22 ottobre, verrà attivato un sistema automatico che in caso di prenotazione del settore ROM-HKGROM come QF con stopover in HKG, provvederà a trasfomare in HX i settori HONG KONG-AUSTRALIA-HONG KONG. Sarà quindi cura dell’Agente ri-

Q

prenotare il settore come transito e non sarà in alcun modo possibile ottenere un re-instate sulle tratte cancellate.Dal 22 ottobre, nel caso di violazione dei Diritti di traffico, l’Agente riceverà un avviso nel Pnr simile a questo: SROTHSZZ-QF030/27JAN/HKGMEL CANCELLED BY QANTAS AS QF3860/25JAN/ SROTHSZZ-FCOHKG ONLINE CONNECTING TRAFFIC ONLY-24HRS SROTHSZZ-REMOVE HX OR RISK ADM CHARGE BY QANTAS. Se il Pnr non verrà modificato nel rispetto della regola, in automatico Sydney invierà un ADM pari ad Aud. 400.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Varig sta a Distal come San Paolo sta a Roma Segue da pag. 1

del Cile, da attivare entro la fine dell’anno corrente. VARIG ha stipulato un accordo Il nuovo collegamento è effettuato con interline con GOL Transportes Aéreos. I aerei Boeing 767-300 configurati con clienti VARIG possono raggiungere le 50 due classi di servizio, Business ed Ecodestinazioni GOL, transitando ai gateway nomica. In occasione dell’inaugurainternazionali di Rio de Janeiro (Tom Jozione della rotta Roma- San Paolo, lo bim) e San Paolo Guarulhos utilizzanscorso 24 settembre, Lincoln Amano, do un biglietto unico. Da una parte offriaDirettore Commerciale Varig ha detto: mo la convenienza con il concetto “Roma è una destinazione d’importanza low cost, dall’altra assicuriamo un strategica per Varig, e data la profonda coservizio adeguato al lungo raggio. noscenza del mercato italiano e delle esiGrazie ad accordi in code share con genze delle compagnie aeree internazionacompagnie aeree europee, come Alili e dei loro clienti, siamo lieti di comunitalia, Lufthansa, Air One, saremo care il conferimento delcapaci di offrire i serl’incarico a Distal. vizi migliori con Una flotta di venti aeun’alta produttività rei opera con 120 voli che arriva fino ad giornalieri verso 13 aeun’operatività di 16 roporti in Brasile, e ore il giorno. Un inventi voli giornalieri vestimento pari a 20 verso sei destinazioni milioni di dollari ci permetinternazionali, di cui tre terà di aumentare e potenin Sud America e tre in ziare i voli per il Sud AmeEuropa. Varig ha atrica. Abbiamo chiesto alla tuato un piano per rinBoeing di sviluppare una Francesco Veneziano novare gradualmente la versione di 737 adatti a piflotta e i servizi. Offriste più corte”. Varig, un remo nuove destinazioni in Europa, Nord network che cresce e attrae sempre più e Sud America a prezzi accessibili e, nei più clienti, ha scelto un valido rappresenimportanti aeroporti del Brasile, mettiamo tante in Italia: Distal & Itr Group. Ecco a disposizione dei nostri clienti il comfort quanto ha dichiarato Franco Pecci, Predi sale riservate con standard d’alto livelsidente Distal: “ Siamo fiduciosi di poter lo”. VRG Linhas Aereas S.A. è stata accontribuire fattivamente allo sviluppo del quisita lo scorso aprile da Gol Linhas traffico tra l’Italia e il Brasile affiancando Aereas Inteligentes S.A. (GLAI), società che controlla Gol Transportes Aereos S.A. (GOL). La compagnia brasiliana ha adottato il modello di gestione di GOL, che comprende una “piattaforma” a basso costo. A tal proposito Constantino De kyEurope Airlines ha trasportato Oliveira Junior, Presidente e Ammiun totale di 349,736 passeggeri a nistratore Delegato GOL Linhas Aereas settembre 2007, un aumento del Inteligentes ha spiegato: “ GOL e Varig 18.9% a confronto con lo stesso mese deloperano indipendentemente, rivolgendosi lo scorso anno. SkyEurope ha ulteriora mercati diversi. GOL, il cui brand in pomente migliorato il load factor, riporchi anni è diventato fra i più noti, è conotando un aumento di 5.4 punti percensciuta per l’efficienza, le basse tariffe, i sertuali e raggiungendo l’ 86.1%. Questo vizi innovativi, nonché per un servizio di aumento è avvenuto grazie ad un mibordo semplificato. I nostri clienti avranglior utilizzo dei nuovi e più capienti no accesso ad una maggiore scelta di deBoeing 737-700NG, nonostante il minor stinazioni e servizi grazie al piano d’enumero di aeromobili presenti nella flotspansione da completare a metà del 2008. ta rispetto allo stesso mese del 2006. Nei Il piano d’espansione comprende, inoltre, 12 mesi finiti a Settembre 2007, la Comnuovi voli fra il Brasile e Madrid, Londra, pagnia ha trasportato 3,312,443 passegCittà del Messico, Montevideo e Santiago

Roberto Scalzitti nel team Distal con l’incarico di responsabile del prodotto Varig Distal & Itr Group ha rafforzato la sua struttura con l’entrata nel proprio team di Roberto Scalzitti, con l’incarico di responsabile del prodotto Varig. Scalzitti seguirà il nuovo prodotto a tutto tondo: dai rapporti con il vettore al coordinamento e sviluppo delle attività di biglietteria, prenotazione e vendita, al marketing e assistenza aeroportuale, utilizzando la struttura Distal che si è mobilitata e sta producendo il massimo impegno, per la promozione dei nuovi voli della compagnia brasi-

una compagnia importante e dinamica come Varig, in un momento di crescenti rapporti economici e di turismo fra i due paesi e tutto il Sud America”. E Francesco Veneziano, vice Presidente Commerciale Distal, ha aggiunto: “Distal & Itr Group è onorata di essere stata scelta da Varig quale rappresentante di vendita e promozione per l’Italia. Garantiremo al vettore brasiliano servizi a tutto tondo, da un team dedicato per prenotazione e bigliette-

liana che dal 21 di settembre collega nuovamente Roma con San Paolo. Roberto Scalzitti è stato in forza alla Varig dal 1977 fino al 2002, come capo contabile, Sales Manager per il Medio Oriente e per dieci anni come assistente del Direttore Generale. Inoltre, in Varig ha ricoperto anche l’incarico di rappresentante per marketing e comunicazione della compagnia all’interno di Star Alliance. Nel settore dal 1967, in Pan American, Scalzitti dopo la lunga esperienza in Varig, nel 2002 è approdato al gruppo Volare, come Direttore Generale del vettore prima in Portogallo e poi in Spagna. Prima di approdare a Distal & Itr Group Scalzitti è stato anche responsabile del prodotto Afriqiyah Airways.

ria, effettuabile anche on line e attraverso call center, all’assistenza aeroportuale e biglietteria nell’aeroporto di Fiumicino. Non mancheranno interessanti opportunità per i T.O., con le tariffe speciali e le commissioni che saranno dell’1%. Intanto anticipiamo una novità: all’inizio dell’anno 2008 sarà operativo il volo diretto Roma-San Paolo”. Antonella Pino d’Astore

SkyEurope ha raggiunto a settembre un load factor record di 86.1%

S

Rio de Janeiro… e non solo l rapporto stretto tra l’Italia e il Brasile è ormai una realtà consolidata, come dimostrano la fortuna nel nostro paese di veline e calciatori, ma anche i numeri sempre crescenti del flusso turistico di italiani che si recano in Brasile attratti dalle bellezze del paesaggio, dalle affinità caratteriali e culturali e dalla simpatia del suo popolo. In tutto questo Rio de Janeiro recita una parte sicuramente di primissimo piano: sono infatti circa 250.000 i turisti italiani che in media la città carioca ogni anno. Ma la Città “Meravigliosa vuole aumentare ancora questi pur significativi numeri, facendo conoscere al pubblico italiano non solo le bellezze della città ma anche l’offerta diversificata dell’intero Stato di Rio de Janeiro, che vanta la Costa del Sol e le sue spiagge incantevoli, la Costa Verde, terra ideale per passeggiate, scalate e im-

I

6

mersioni, la Serra Verde Imperiale e la città di Petropolis, la Valle del Caffé, la regione della Agulhas Negras e tanto altro ancora. Con questo obiettivo è venuto in Italia l’assessore di Stato al Turismo di Rio de Janeiro, Eduardo Paes, che ha incontrato stampa e operatori presso l’Ambasciata di Piazza Navona a Roma. “Voglio presentare attrazioni e opportunità turistiche di investimento dello Stato di Rio –ha spiegato l’assessore Paes – e capire, in primo luogo, eventuali problemi da risolvere per

geri, un aumento del 29.4% a confronto con lo stesso periodo dello scorso anno. Il load factor negli ultimi 12 mesi è aumentato di 7.2 punti percentuali raggiungendo l’ 82.8%. Anche il sito web di SkyEurope ha raggiunto un record con ben 149,000 visite, a solo due settimane dal lancio del nuovo sito web. SkyEurope, inoltre, si è avvicinata ai suoi clienti d’affari e a quelli che preferiscono mantere un contatto personale durante la scelta di destinazioni e voli. In cooperazione con GTS International, SkyEurope ha aperto il 15 Settembre 2007 una biglietteria nel cen-

tro di Praga, a seguito del successo ottenuto dall’ufficio situato nel centro di Vienna. SkyEurope è la più grande compagnia aerea low cost low fare dell’Europa Centrale e Orientale e offre collegamenti per i maggiori aeroporti europei La flotta è composta da 14 nuovissimi Boeing B737700 Next Generation; nel corso degli ultimi 12 mesi SkyEurope ha trasportato più di 3 milioni di passeggeri. Entro il 2011 entreranno nella flotta nuovi aeromobili B737-700NG per un totale di 32 aerei. SkyEurope è quotata alla Borsa di Vienna e Varsavia dal 27 settembre 2005.

(Costa del Sol e Buzios) in costruzione incrementare i flussi dall’Italia. Sono consaa capitale nazionale ed europeo e il pripevole che sia di primaria importanza creamo ottobre sarà inaugurato il nuovo aere maggiori sinergie e comunicazione con il roporto di Cabo Frio trade, e a questo scopo nella Costa del Sol. stiamo organizzando enQuello dei collegamentro marzo 2008 un inti aerei è uno dei punti contro ad hoc denominachiave per rendere posto “Rio è vostro”. Quesibile un aumento dei sto evento si svolgerà a flussi dal nostro Paese: Roma e avrà lo scopo di “Uno dei problemi che freriunire autorità ed opena i flussi turistici Italia ratori intorno a un tavoRio de Janeiro è rapprelo per parlare e trovare sentato anche dalla manidee comuni”. L’assescanza di un volo diretto – sore ha inoltre presenha sottolineato l’assestato i punti chiave delEduardo Paes sore Paes -. Il fatto che un l’offerta di Rio – mare, turista romano per venire cultura, ecoturismo, a Rio debba fare scalo a Milano e a San Paoavventura, calore e ospitalità – e ha raslo è un grosso limite. Per trovare una solusicurato sui problemi di sicurezza relazione ho avuto contatti con il direttore di Alitivi alla Metropoli “ridotti dall’impegno talia per cominciare a pensare ad un volo diforte del Governo tanto che l’incidenza di retto e in questa direzione vorrei sensibilizviolenza di Rio è oggi pari a una qualsiasi zare anche la nuova Varig e la Tam”. grande città europea”. Paes ha anche annunciato nuove opere che vanno a vantaggio del turismo come tre nuovi resort Angelo Sessa

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Alitalia: dallo spezzatino al bollito o spezzatino era una delle ultime trovate per cercare di riprendere quota; tutto quello che ruotava intorno ai voli passava ad Alitalia Fly, il settore dei servizi veniva trasferito ad Alitalia Service. La Commissione Europea lo aveva preso sul serio tanto da approvare il prestito di 400 milioni di euro e la ricapitalizzazione a un miliardo. Ma la ricetta non ha avuto successo forse perché, come qualcuno annotava, il problema oltre che essere finanziario era anche di carattere industriale. Con un capitale la cui maggioranza è in mano al governo per il 49,9% e a fondi speculativi (Walter Capital al 9,9%) mancava un management che avesse una visione industriale a mediolungo termine. Poi è arrivata la fase della privatizzazione e decisamente se prima le traversie di Alitalia venivano appellate con il termine di spezzatino oggi, vedendo come si è conclusa la fase della vendita, dobbiamo dire che Alitalia è ormai un bollito misto. In questi mesi, i lettori lo avranno notato, abbiamo evitato di parlare di Alitalia: la frequenza mensile di uscita della testata e l’evolversi quotidiano delle vicende relative alla privatizzazione rendevano praticamente impossibile commentare qualsiasi notizia in quanto essa sarebbe stata decisamente superata e obsoleta al momento della lettura. Ma ora, a un anno dall’annunciata privatizzazione, il silenzio può essere rotto e un qualche commento di carattere “generale” lo possiamo senz’altro avanzare.

profitti delle operazioni nel più breve tempo possibile.

L

I Il momento sbagliato Per decenni i responsabili che si sono susseguiti ai vertici della ex compagnia di bandiera avevano sempre dichiarato che prima di effettuare qualsiasi operazione di vendita, Alitalia avrebbe dovuto essere risanata. Il motivo era talmente ovvio e scontato che non merita di venir approfondito. Ebbene, quando in chiusura dello scorso anno il governo annunciò, decisamente a sorpresa, l’avvio della privatizzazione, Alitalia attraversava uno dei suoi peggiori momenti finanziari. Addirittura poche settimane prima dell’annuncio della privatizzazione il premier Romano Prodi aveva dichiarato “L’Alitalia vive il momento più difficile della sua storia. La situazione è completamente fuori controllo e non vedo paracadute” era l’11 ottobre 2006, e il primo dicembre il governo condotto dallo stesso Prodi decideva di mettere in vendita Alitalia. Quindi non solo il momento sbagliato in quanto l’Alitalia era in condizioni economiche disastrate, ma anche esternazioni di dichiarazioni delle quali si sarebbe potuto fare a meno, soprattutto se si sapeva cosa bolliva in pentola.

I “Privatizzazione” Sapete quale dovrebbe essere il primo significato di “privatizzazione”? Fuori la politica dalla conduzione del vettore. L’interferenza del mondo politico, una delle grandi piaghe che ha accompagnato l’agonia di Alitalia, avrebbe dovuto cessare, era questa la grande opportunità che si sarebbe potuta offrire al possibile acquirente. Ora si comparino questi propositi di principio con quanto si poteva leggere sui giornali nei mesi che hanno accompagnato la presentazione delle offerte: “il signifi-

8

I Le agitazioni

Mentre la “privatizzazione” si chiudeva con un fiasco totale, continuava lo scontro: a Roma si festeggiava il nuovo volo con Washington, Milano veniva scelta dalla Etihad…e, fra uno sciopero e l’altro del personale Alitalia, le compagnie straniere ringraziano cato dell’eventuale intervento di Mps, roccaforte della finanza rossa, andrebbe oltre l’aspetto tecnico. Potrebbe essere letto come un avallo politico dai Ds alla cordata di Toto. L’imprenditore di Chieti è accreditato da mesi dell’appoggio di Massimo D’Alema, ministro degli esteri” (Il Sole 24 Ore 10 maggio 2007). O ancora : “l’elenco degli ammessi si chiude con l’Unicredit di Alessandro Profumo, banchiere vicino all’esecutivo (Ds e Romano Prodi) il quale è quindi in competizione con il suo concorrente Corrado Passera, a.d. di Intesa, vicino insieme al presidente Giovanni Bartoli soprattutto al premier Romano Prodi. Passera finanzia il piano Toto, ben visto anche dai Ds. Gode di ottime relazioni nel centro-sinistra anche Carlo De Benedetti, vicino soprattutto al sindaco diessino di Roma Walter Veltroni e al vicepresidente Francesco Rutelli” (Il Sole-24 Ore 14 febbraio 2007). Per dirla alla Totò: alla faccia della privatizzazione…

I La delusione Chi ha seguito le vicissitudini di Alitalia non potrà che concordare. Negli anni passati quando si iniziava a ventilare la possibilità di una privatizzazione, puntuale si riproponeva il teorema secondo il quale Alitalia faceva gola a molti concorrenti stranieri, e una sua vendita avrebbe senz’altro acceso gli appetiti di tanti pretendenti. Ebbene, da questo punto di vista non si può non parlare di fiasco totale e completa delusione, tanto che il governo aveva deciso di prorogare il termine con la speranza di nuove offerte. Ora, di fronte ai risultati della gara, tutte le voci che negli anni passati parlavano di manovre occulte per svendere la compagnia allo straniero, in particolare tenendo conto della mancanza di offerte, improvvisamente tacciono. La gara è durata fin troppo tempo e non è certo motivo di vanto essere arrivati alla vigilia della prima scadenza con due candidati in lizza uno di nazionalità russa, l’altro un vettore italiano rimasto sempre, insieme a Meridiana, all’ombra di Alitalia. Alla proroga del 12 luglio poi, uscita Aeroflot, erano rimaste Air One e il fondo Usa Matlin Patterson che prima aveva abbandonato, e poi è rientrato. Poi, ancora a sorpresa, si è riparlato di un rinnovato interesse da parte del fondo TPG, guidato dal texano David Bonderman, il quale è anche presidente di Ryanair. Ma alla fine anche Air One, il 17 luglio, ha gettato la spugna.

I Air One “Se dovesse vincere credo che Toto correrà molti rischi nel gestire un progetto così vasto” (Il Sole 24 Ore 15 maggio 2007) co-

sì si è espresso Wolfgang Maryhuber amministratore delegato di Lufthansa che pure è partner della compagnia diretta da Carlo Toto. I timori di Maryhuber non sono una eccezione. Sarebbe stata l’Air One che avrebbe assorbito Alitalia o quest’ultima con la copertura della compagnia di Toto si assicurava il suo futuro? Air One ha dimensioni molto più modeste dell’obiettivo a cui puntava, è una compagnia dedicata essenzialmente al corto raggio, quando tutti concordano sul fatto che il rilancio di Alitalia dovrebbe basarsi invece sul lungo raggio. Se fosse andata in porto, l’unico vantaggio nell’operazione sarebbe stato costituito dalla nazionalità di Air One la quale avrebbe risolto i problemi che potevano sorgere con una eventuale acquisizione straniera, non ultimi quelli dei diritti di traffico. Paradossali poi gli ultimi sviluppi sul caso “Volare” in quanto l’acquisizione di quest’ultima da parte di Alitalia è stata bloccata da un ricorso presentato proprio da Air One. Il Consiglio di Stato, confermando il Tar, ha stabilito che la gara per la cessione andava annullata. Stante però gli sviluppi sulla privatizzazione AZ e il ruolo di Air One, quest’ultima in caso di vittoria, si sarebbe trovata ad acquisire due vettori con un sol colpo. E a questo punto si sarebbero riproposti i soliti dilemmi dell’Antitrust. Circa i precedenti di compagnie “ultime arrivate” che assorbono vettori di maggiori dimensioni vi è da ricordare il caso della brasiliana GOL che, a marzo di quest’anno, ha acquisito il vettore di bandiera Varig e i suoi 45 milioni di dollari di debito, per il prezzo di 275 milioni di dollari. Il bilancio consolidato di Alitalia ha chiuso il 2006 con 626 milioni di euro di perdite, pari a circa 780 milioni di dollari. Coincidenza degna di venir sottolineata, dietro l’acquisizione di Varig da parte di GOL vi è stato il fondo di investimento Matlin Patterson, lo stesso fondo che era in lizza appunto per Alitalia. Nel 2005 quando la Varig era entrata sotto la protezione dell’amministrazione controllata era stata venduta alla sua compagnia sussidiaria merci, la quale era controllata appunto dal fondo Matlin. Quindi nel caso di questo precedente il fondo Usa ha funzionato da “mordi e fuggi” . Se questo fondo fosse riuscito a spuntarla nell’assegnazione della gara, avremmo assistito anche qui ad una rivendita lampo dopo poco tempo? Le clausole di protezione imposte dal Ministero vietavano una simile possibilità, ma è noto che scopo primario dei fondi in generale, è quello di cercare di massimizzare i

Mentre la privatizzazione-story si protraeva e i colpi di scena si susseguivano, i dipendenti Alitalia, forse perché residenti su altre galassie, continuavano imperterriti a dichiarare scioperi. Certo è difficile, se non impossibile, dimostrare l’esatta correlazione fra gli scioperi e la crisi economica in cui Alitalia versa da tempo, ma forse a dirimere i dubbi, basterebbe la voce di popolo che circola sulla bocca di tutti: “ma come fanno questi a scioperare anche quando l’azienda sta per chiudere?”. Chi avesse tempo di leggere le relazioni dei bilanci di Alitalia, troverà sempre immancabilmente frasi come questa che accompagnano il bilancio 2006: “il clima delle relazioni industriali nel corso del 2006 è venuto a connotarsi, relativamente ad alcune organizzazioni, per accenti di pesante negatività, concretizzatisi in una prolungata ed articolata serie di azioni conflittuali…nel corso del 2006 sono stati complessivamente proclamati ben 35 scioperi, dei quali 17 dichiarati illegittimi e 10 effettuati, per 152 ore complessive.” I conflitti sindacali trovano sempre, immancabile posto nei bilanci Alitalia, ma poiché quest’ultimo è preparato dal consiglio di amministrazione, esso è visto sempre come un documento sospetto,“di parte”. Di certo è che fare scioperi anche durante una fase come quella della privatizzazione ove l’azienda è sotto scrutinio da parte di potenziali acquirenti, è una politica masochista con la quale, per dirla all’americana, si mette il “nail in the coffin” ossia si batte il chiodo che chiude la bara, l’equivalente del nostro motto “scavarsi la fossa da soli”.

I Roma-Milano Mentre la privatizzazione di Alitalia procedeva, il sistema aviazione Italia si dibatteva fra i suoi irrisolti problemi fra cui primeggiava sempre quello dell’antagonismo fra Fiumicino-Malpensa, su cui anche l’Alitalia di Berardino Libonati non ha preso decisioni risolutive, mentre sembra che Maurizio Prato sia deciso ad intervenire. Quanto sta accadendo, da anni ormai, nel nostro paese nel settore del trasporto aereo commerciale costituisce un chiaro esempio di autolesionismo. E’ la dimostrazione provata che non vi è alcuno, né a livello governativo, né a livello industriale - leggasi vertici compagnie aeree - in grado di prendere decisioni risolutive le quali, se pur non facili nel momento della scelta, a lungo andare non possono che apportare benefici al Paese. E’ paradossale constatare come in una epoca maniacalmente proiettata al domani, alle previsioni sul futuro, al trend e al forecast, nel settore del trasporto aereo per il timore reverenziale di ciò che potrebbe accadere oggi se si prendesse una certa decisione, si compromette il futuro di un comparto essenziale della Nazione. I principali nodi permangono irrisolti, mentre si continua ad attuare una politica di proliferazione dei campi aeroportuali aperti al traffico civile, la quale politica -a parte il favorire appetiti Continua a pag. 10

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Segue da pag. 8 locali - non risponde ad alcun sistema pianificato di mobilità. Visto che ormai siamo a livelli da tifo calcistico, più che dire Fiumicino-Malpensa tanta vale rifarci ai due relativi football club. “Ora con il Roma-Washington di United Airlines, circa 150 mila passeggeri, ogni anno, potranno raggiungere la capitale degli Stati Uniti senza scali intermedi” : a pronunciare queste parole, in occasione dell’avvio del collegamento avvenuto il 2 aprile 2007, non è il direttore della compagnia aerea, bensì il Sindaco di Roma Walter Veltroni. Negli stessi giorni a Milano il vertice della Regione Lombardia, guidato da Roberto Formigoni, incontrava il sindaco di Milano, Letizia Moratti, auspicando che Malpensa restasse un hub. E non sono poche le compagnie extra UE che decidono di puntare su Milano invece di Roma, ultima in ordine di tempo la nuova compagnia degli Emirati Arabi Uniti, la Etihad che ha deciso di lanciare da settembre tre voli settimanali fra Malpensa e Abu Dhabi. Il tutto mentre l’Alitalia “nicchia” e ufficialmente ancora suddivide la sua scarna rete intercontinentale sui due maggiori poli italiani, di fatto scontentando entrambi i contendenti. “Secondo il protocollo d’intesa tra Adr, Alitalia e Campidoglio, la compagnia aerea doveva rifocalizzarsi sull’Aeroporto di Fiumcino, ma nonostante gli sforzi di Adr questo obiettivo non è stato seguito da fatti concreti”; a esternare le doglianze è Maurizio Basile in occasione dell’annuncio dei risultati dell’anno 2006 sullo scalo di Fiumicino, risultati che indicano come i passeggeri Alitalia siano scesi di 450 mila unità rispetto all’anno prima. Ma malgrado ciò, a Milano non si dormono ancora sonni tranquilli se è vero che appena il 19 aprile scorso il “Comitato Malpensa” di cui fanno parte le camere di commercio di Milano, Novara e Varese auspicava che “nell’analisi di piani e strategie dei nuovi acquirenti, e non solo nel prezzo, occorre che si tenga in debito conto il ruolo decisivo che Malpensa ha per l’intero sistema Italia”. Ecco, leggendo l’ininterrotto susseguirsi di queste dichiarazioni, si potrebbe avere l’impressione che i due contendenti in questione non risiedano in un unico

Stato, bensì appartengano a due differenti nazioni in contrasto tra loro: ad altra conclusione non si può non pervenire tenendo conto dei tempi biblici che contraddistinguono la vicenda, alla polemica che è venuta crescendo, e alla vivacità dei toni usati. LA SUDDISIONE DEI VOLI LUNGO RAGGIO/MEDITERRANEO DELL’ALITALIA FRA ROMA E MILANO ACCRA ALGERI BANGKOK BEIRUT BOSTON BUENOS AIRES CAIRO CARACAS CASABLANCA CHICAGO DAKAR DAMASCO DELHI DUBAI ISTANBUL KIEV LAGOS MIAMI MINSK MOSCA MUMBAI NEW YORK OSAKA SAN PAOLO SAN PIETROBURGO SHANGAI TEHERAN TEL AVIV TOKYO TORONTO TRIPOLI TUNISI

Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano Milano

Roma Roma Roma Roma Roma Roma Roma

Roma

Roma Roma

Roma

Roma Roma Roma Roma Roma

menti. Ebbene, la tabella pubblicata mostra senza possibilità di equivoci che tutti i voli intercontinentali, eccettuato il collegamento per Bangkok, fanno capolinea a Milano. Ma il particolare inquietante è che su sei di essi un volo aggiuntivo, per la stessa destinazione, parte anche da Roma; quindi uno sdoppiamento di servizi per non scontentare i contendenti; stesso appunto per i voli internazionali. In realtà i collegamenti multifrequenza di cui l’Alitalia dispone sulla tratta Roma-Milano permetterebbero di operare tutti i voli intercontinentali da un unico hub, istituendo servizi in coincidenza per lo scalo-capolinea, dall’altro aeroporto. La diatriba quindi continua, ed è destinata a contrassegnare gli ultimi giorni di vita dell’interessata. Infatti mentre i due contendenti si accapigliano fra loro, le condizioni di Alitalia continuano a peggiorare sempre più tanto che Vito Riggio, presidente Enac, è arrivato a definire l’Alitalia “clinicamente morta”. Tutto sommato poi le rotte che Fiumicino e Malpensa si contendono non sono certo così tante, almeno se teniamo conto che stiamo parlando di quello che una volta era uno dei principali vettori aerei a livello mondiale. La lista da noi elaborata, nella quale abbiamo evitato di includere quelle destinazioni le quali, se pur riportate nell’orario Alitalia, non sono però servite da aerei Alitalia bensì da altri vettori in code sharing, mostra chiaramente il perdurare dell’ambiguità sulla politica adottata dal nostro principale vettore. Per non scontentare nessuno, qualche collegamento su uno, un poco

sull’altro. Inutile dire che l’indecisionismo favorisce i vettori stranieri, quegli stessi stranieri che nei momenti delle privatizzazioni tutti vorrebbero tenere alla larga, ma che di fatto poi ,con le nostre politiche sbagliate, finiamo per favorire al massimo. Se ora Maurizio Prato vorrà finalmente prendere una decisione in merito, prepariamoci all’armageddon finale, perché malgrado le condizioni in cui versa l’Alitalia, il contendente scartato non perderà occasione per fare fiamme e fuoco contro la scelta.

I E ora? Spenti i riflettori sulla gara voluta dal Ministero del Tesoro, azionista di maggioranza di Alitalia, con relativo dimissionamento di Libonati che avrebbe dovuto fungere da notaio nella fase di cessione, quali le possibili vie che si prospettano ora al nuovo presidente Maurizio Prato? Qui entriamo nelle notizie dell’ultimo momento le quali rischiano appunto di essere già superate nel giro di pochi minuti. Limitiamoci quindi a dire che Prato sta puntando verso una ristrutturazione per l’occasione denominata “efficientamento della struttura”, con l’intento di trovare un partner-acquirente. L’unico punto fermo dell’intera vicenda è per il momento la volontà di vendere Alitalia, la quale pertanto verrà ceduta nel momento peggiore, senza che alcuno dei numerosi comandanti che si sono succeduti sia riuscito a rimetterla in condizioni appetibili. Antonio Bordoni

Il nuovo libro di Antonio Bordoni Fonte: Orario Ufficiale Alitalia estate 2007 Circa la questione dei voli a lungo raggio, val la pena approfondire l’analisi. L’Alitalia, secondo quanto pubblicato sul suo orario estivo 2007, vola con propri aerei su 18 destinazioni definite intercontinentali (riportate in neretto nella nostra tabella): una rete decisamente modesta. A queste 18 destinazioni abbiamo voluto aggiungere anche le rotte internazionali extra UE e abbiamo voluto esaminare da quale dei due scali in questione originassero i collega-

“Dagli imperi dei cieli agli imperi degli scali” C’era una volta l’impero delle compagnie aeree, quello dei cieli, ma ormai un nuovo impero lo ha soppiantato: quello degli scali. Attraverso la lettura di questo libro si può ripercorrere la trasformazione epocale che ha interessato gli aeroporti, divenuti oggi vere e proprie imprese industriali; si potranno ripercorrere le vicissitudini che hanno segnato il crollo dell’impero delle compagnie aeree, con la contemporanea nascita e l’espandersi del nuovo impero degli scali aeroportuali.

Se volete conoscere i retroscena delle innumerevoli tasse che accompagnano l’emissione del biglietto aereo, questo libro risponderà ai vostri dubbi, svelandovi gli enormi interessi economici che gravitano intorno a quello che una volta era semplicemente l’aerodromo… Forse “il sistema aviazione civile è rimasto vittima dei problemi causati dalla sua inarrestabile crescita”. “Dagli imperi dei cieli agli imperi degli scali” Autore: Antonio Bordoni Pagg. 376 Acquistabile presso

www.travelfactory.it

Per Veratour ottimi i risultati dell’advance booking Presentati i primi dati di vendita per la stagione autunno/inverno 2007/2008

“A

d una settimana dalla presentazione e diffusione del nuovo listino prezzi per il prossimo anno, le vendite Veratour sono decollate e per Natale 2007 e Capodanno 2008 hanno già raggiunto un +30% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”. Luigi Martini, Direttore Vendite Veratour, commenta così il felice avvio della stagione appena iniziata. “Sono molto soddisfatto di questo ottimo risultato, segno che lo strumento della prenotazione anticipata ed il perseverare della nostra formula Veratrasparenza sono sempre maggiormente apprezzati dagli agenti di viaggio. Possiamo inoltre già sve-

10

meglio le vendite dei lare che il nuovo cataloprodotti Veratour. Prigo annuale Villaggi Vemo strumento fra tutti raclub - continua MarONE che, per questa tini - sarà arricchito per seconda edizione questa nuova edizione da 2007/2008, sarà ancoun’importante novità rira più ricco di informavolta agli agenti di viagzioni e contenuti. One gio e legata alla formula è il primo dvd studiato della Veratrasparenza. e creato su misura per Questi importanti obietle Agenzie di Viaggio; tivi di vendita sono staLuigi Martini è uno strumento creati raggiunti grazie a tuttivo ed interattivo che ti quegli strumenti che, si potrà guardare, studiare, stampare, legin maniera sempre più solida e costante, gere, ascoltare e personalizzare”. mettiamo a disposizione degli agenti di “In una forma accattivante e multimediaviaggio per permettere loro di affrontare al

le - afferma invece Silvio Mitis, ideatore del progetto e responsabile Veratour per il trade marketing – abbiamo voluto creare un “contenitore” con tutte le principali informazioni sul nostro Tour Operator e sui nostri prodotti, lo definirei quasi una sorta di Kit Veratour per agenti di viaggio”. “Con One, i corsi di formazione ed aggiornamento alle agenzie di viaggio e l’ulteriore implementazione del nostro sistema di teleprenotazione sono sicuro che continueremo a sostenere il trend positivo delle vendite già così evidente ad inizio stagione” conclude con soddisfazione Luigi Martini.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


picchio d’Africa strettamente legato a doppio filo all’Italia, alla sua storia ed alla sua cultura. Dall’antichità a tempi recenti queste due nazioni hanno intrecciato glorie, splendori, progresso e miserie. In alterne vicende nei secoli si sono confrontate, fuse e separate, per regalarci oggi un libro di conoscenza da sfogliare ed assaporare in tutte le sue sfaccettature, dalle testimonianze archeologiche dell’antico Impero Romano, alla più recente architettura coloniale, ma il tutto intessuto in un telaio di vita e cultura tradizionale che esalta e caratterizza profondamente questo territorio arso e desertico, ma ricco di una propria impronta etnica e naturale. Un territorio vasto più di 5 volte l’Italia, ma per il 90 per cento occupato dal deserto che ha portato la popolazione a vivere prevalentemente sulla lunga fascia costiera che gode del più mite clima mediterraneo, con un invitante e pescoso mare dalle mille tonalità di verde e azzurro e con ricche e assortite colture che riempiono delle più svariate mercanzie gli animati mercati con pesci freschissimi sistemati su banconi di marmo, frutti, verdure, legumi e spezie come l’harissa, una sorta di salsa al peperoncino veramente stimolante, che creano vivaci policromie attirando lo sguardo dei

Reportage

S

passanti e stuzzicandone il palato. Gusti prevalentemente speziati che intrigano e invogliano a provare le pietanze libiche, che hanno come piatto principe il famoso e particolare couscous che non si può fare a meno di assaggiare e riassaporare nelle sue varianti di carne o pesce. I dolci poi sono squisiti ed originali nei loro impasti di miele, sesamo, nocciole e mandorle, mentre gli energetici datteri sono presenti sulle tavole sin dalla prima colazione nei numerosissimi tipi che ne diversificano il sapore. Ed alla fine di ogni pasto non può mancare il buonissimo shay, tè aromatizzato alla menta, più scuro e denso del tipico anglosassone, offerto ritualmente in appositi bicchierini come vuole l’antichissima tradizione dei Tuareg. Quegli affascinanti e misteriosi Tuareg celati dietro il tipico turbante blu che lascia intravedere solo gli intensi e sapienti occhi dai quali trapela atavica conoscenza e profonda esperienza per affrontare la difficile vita nell’ostico ambiente desertico, nel quale si muovono in pittoresche carovane accompagnati dagli inseparabili ed indispensabili dromedari, non per niente soprannominati “navi del deserto”. Quel deserto che man mano che ci si allontana dalla ridente e verde costa mostra i suoi più diversificati aspetti: si trasforma da roccioso (hamadah) a ciottoloso (sarir) e infine sabbioso (erg), regalando paesaggi sempre nuovi ed

12

Libia

miraggio di antichi splendori accattivanti, dai mutevoli colori e dalle affascinanti atmosfere. Fin dove resiste qualche cespuglio d’erba i nomadi accompagnano il bestiame al pascolo; greggi di comuni ovini si contrappongono ad inconsuete, per noi europei, mandrie di dromedari. Sono quadri originali punteggiati da strane sagome dalle brune tonalità che sfumano fino al bianco del mantello di più rari esemplari che pascolano pacifici col loro buffo ruminare, insieme alle graziose miniature dei piccoli. Perdersi in queste distese sconfinate regala un senso di libertà e scoperte inaspettate, come trovarsi dinanzi all’improvviso, come un miraggio, due piccoli laghi salati dove potersi tuffare per un bagno rigenerante, gemme verdi incastonate in una corona di cespugli in un mare di sabbia infinito, prodigio della natura! Quando poi la sabbia prende definitivamente il sopravvento sulla residua vegetazione, cominciano a comparire le ondulate dune che si muovono sinuose sotto l’azione costante dei venti che ne ridisegnano i contorni dai taglienti profili; mentre i raggi del sole fanno brillare come diamanti i singoli granelli che luccicano su un mantello dorato che, via via che il sole si va a nascondere dietro l’ultima duna tingendo il cielo di rosso, degrada in una tavolozza di sfumature. E tu, che hai faticosamente scalato a piedi nudi quei declivi sabbiosi, ora, dopo esserti appagato assistendo ammirato al quotidiano miracolo del tramonto, non puoi resistere alla puerile attrazione di rotolarti giù a scapicollo riempiendoti di sabbia fin sopra i capelli! Quel deserto che regala emozioni e custodisce gioielli della natura e del lavoro umano, che insieme sanno forgiare armoniose meraviglie. Come il Grande Fiume, una delle più mastodontiche ed ambiziose opere ingegneristiche dell’uomo che ha saputo sfruttare gli enormi bacini di acqua fossile custoditi nelle profondità del deserto e che oggi permettono a milioni di persone di usufruire d’acqua dolce e potabile. Ma più sorprendenti e fia-

besche ci appaiono le oasi: reali miraggi di un porto sicuro in un mare ostile e selvaggio, che offrono riparo a quelle “navi del deserto” ed ai loro carovanieri tenaci e coraggiosi. Capolavori di ingegneria idraulica che hanno permesso nei secoli di rubare piccoli fazzoletti di terra fertile all’arido e sconfinato Sahara. Opere industriose e di immensa portata sociale che hanno creato le condizioni per permettere a piccole comunità di vivere anche in un ambiente così avverso, come l’oasi di Ghadames. Chiamata dagli arabi “perla del deserto” e dichiarata per la sua importanza storico-artistica patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, è posta all’incrocio di antiche vie carovaniere e incuneata in un angolo del Paese al confine tra Algeria e Tunisia. La città vecchia è un dedalo intricato di viuzze coperte, abbellite da archi, archetti, cupole, scalette, colonne tortili e ricami a bassorilievo, tutto sapientemente riparato dalla calura esterna con architetture rigorosamente imbiancate a calce per riflettere i raggi del cocente sole africano, che riescono a favorire un benefico refrigerio, e con rifinitu-

re color terra per armonizzarsi all’ambiente circostante. Si apre poi in cortili, piazzette e nella più vasta piazza con la vasca di raccolta della preziosa acqua smeraldina, la fonte di Ain al-Faras “fonte della cavalla” dove, secondo la tradizione, sgorgò l’acqua dell’oasi proprio sotto lo scalpitio degli zoccoli della cavalla del conquistatore arabo Ocba Ben Nafa nel VII sec. e che ancora oggi rappresenta la principale risorsa idrica della città, e poi

di nuovo buie stradine coperte con di tanto in tanto una presa d’aria da dove filtra la luce e occhieggia uno squarcio d’azzurro, il tutto circondato in un verde abbraccio dal rigoglioso palmeto che la ombreggia e dà un tocco di colore al bicromatismo delle case. Case che internamente invece stupiscono per l’esubero di colori e decorazioni, tappezzate come sono di stoviglie ramate, specchi, coprivivande di paglia intrecciata e colorata, porte, porticine e stipetti multicolori incorniciati da un insieme di linee capricciose, bizzarre e intrecciate a mo’ di arabeschi prevalentemente rossi scaturiti dalla fantasia femminile, e tappeti variopinti un po’ ovunque, dove poter camminare scalzi e accomodarsi in terra per conversare, consumare i pasti o riposare su abbondanti e morbidi cuscini. Ma, al di fuori della sala comune, gli ambienti sono separati per gli uomini e le donne e anzi, con queste strutture così fatte abitate da popolazioni stanziali berbere, l’oasi era ripartita in più piani, dove nella parte bassa si muoveva la “città degli uomini” e sulle terrazze sapientemente collegate si sviluppava la “città delle donne”. Anche l’ultimo nuovo splendido albergo nato ai margini dell’abitato richiama lo stile costruttivo della vecchia Ghadames, ricalcandone le forme in muratura, dai letti alle nicchie, alla grande cisterna al centro del giardino su cui si affacciano a verandina le deliziose stanze. Ma più stupefacenti ed antiche architetture sono custodite nell’arido deserto, sul percorso che separa Tripoli da Ghadames. Affiorano tra i ruderi di antichi insediamenti: sono gli originali qasr, granai fortificati sorti in posizione elevata per essere meglio protetti dagli attacchi dei predoni, con una struttura circolare aperta all’interno da un alveare di celle disposte su più livelli, accessibili attraverso pioli infissi nelle pareti o scale in legno o argilla, che conservavano in panciuti orci le preziose granaglie per il sostentamento delle popolazioni berbere di questi caratteristici villaggi.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Reportage

In un territorio con rilevanti escursioni termiche infatti, questi singolari granai realizzati in roccia, gesso e fango garantiscono tuttora una temperatura costante per il buon mantenimento dei raccolti. Cuore della comunità, erano circondati da diverse abitazioni, luoghi di culto e logicamente spazi per la macina dei cereali e frantoi, che lasciano facilmente immaginare come poteva svolgersi la vita nel periodo di massima attività per questi paesi, come quello spettacolare di Kabaw, tra i più caratteristici e meglio conservati, o quello di Yafran dall’originale pianta ovale, o di Nalut, situato a 600 m. di altitudine e posto al culmine del borgo, singolare esempio della perfezione costruttiva raggiunta circa mille anni fa, con lunghe e strette stradine a spirale affiancate da alte pareti traforate da circa 300 preziosi ripostigli disposti su cinque o sei livelli sovrapposti, ordinato groviglio di misteriosi antri che ti calano in un sistema di vita ancestrale e ti invitano a perderti in questo labirinto intriso di storia ed affascinanti atmosfere. Come ti calano nella storia le imponenti rovine delle antiche città romane, qui così ben conservate a testimonianza del grandioso Impero, di passati fasti e leggibile specchio delle architetture e della vita di una Roma ormai distante dal-

14

l’odierna, lontana da sistemi ed abitudini rimasti però impressi nelle indelebili vestigia che ci ha lasciato in eredità. Da Sabratha a Leptis Magna si può fare un viaggio a ritroso nel tempo e riscoprire quelle strutture che la città di Roma ha ormai inglobato nel suo tessuto urbico, mentre in questi importanti siti archeologici sono rimaste a documento degli antichi splendori di un Impero agli apici del suo sviluppo economico e culturale, dando una perfetta e reale idea di come poteva presentarsi la “città eterna” a quei tempi, entrando quindi a pieno merito nel patrimonio mondiale dell’umanità riconosciuti dall’UNESCO. Sabratha ad ovest e Leptis Magna ad est di Tripoli, sono sorte entrambe lungo il litorale, in prossimità di approdi sicuri per le imbarcazioni utilizzate prevalentemente per gli scambi commerciali col resto del Mediterraneo e le zone più interne dell’Africa sahariana. Il cardo romano introduce allo splendore di queste città e conduce attraverso i principali raffinati monumenti, fra cui il foro che rappresenta il loro cuore pulsante. Uno dei principali simboli, che rimangono maggiormente impressi al visitatore, è per Sabratha il Mausoleo di Bes, ben visibile con i suoi 24 m. di altezza e ben riconoscibile per la sua particolare forma che culmina con una piramide.Dedicato al dio Bes che, per essere divenuto la divinità protettrice del-

la navigazione, ma diciamolo, ancor più per il suo aspetto che non rispecchiava per nulla i canoni della bellezza, veniva effigiato come polena sulla prua delle navi, fungendo così da spauracchio per scacciare il male e fermare le tempeste. Mentre il teatro incanta semplicemente presentandosi ai visitatori come un superbo spettacolo di una magnifica ricostruzione che ha ridonato un fronte scena a tre loggiati, che con i suoi circa 25 m. d’altezza innalza una stupenda quinta scenografica che prospetta sul blu del cielo e il turchese del mare; il pulpito poi ricama finemente la scena con deliziose decorazioni a rilievo chiuse da due splendidi delfini. Il simbolo massimo invece della più vasta Leptis Magna è sicuramente l’imponente Arco di Settimio Severo, eretto per l’Imperatore dal quale prese il nome, dato che qui nacque e qui volle costruire opere grandiose e lasciare ai posteri i più maestosi monumenti, rendendo la sua città veramente “Magna”. Posto in posizione strategica all’incrocio del cardo col decumano introduce alla scoperta delle meraviglie di questo impero in miniatura, una “Roma delle sabbie” che scintillava già da lontano come un miraggio con i suoi sfolgoranti edifici dagli splendidi marmi bianchi. Così fusti di colonne dalle pregiate venature disegnano le piante dei templi, del mercato, di importanti edifici pubblici e del nuovo foro Severiano ornato da pregevoli teste di gorgoni; absidi incorniciate da pilastri magistralmente lavorati a basso ed alto rilievo con scene mitologiche, decori a volute di tralci e pampini e figure di animali, rendono l’idea di immense basiliche riccamente decorate; vasche dai ricchi rivestimenti, condutture in terracotta ancor oggi leggibili e splendidi pavimenti a mosaico danno l’impressione di vedere di lì a poco antichi romani rilassarsi nelle fastose terme per la cura del proprio benessere fisico, e poi, perché no, pubbliche latrine, luoghi di conversazione e scambi di idee, dove prendere anche decisioni importanti. Mentre la magnificenza assoluta si contempla nell’imponente teatro, scena di mille rappresentazioni che riecheggiano ancora con i loro antichi versi e canti acclamati dal festante pubblico. Quel pubblico ancor più infervorato dai giochi disputati nel grandioso e sorprendente anfiteatro costruito non in elevazione, ma incavato nel terreno e collegato da corridoi sotterranei, dove far passare le feroci fiere, all’attiguo circo a ridosso del mare, secondo per grandezza solo al Circo Massimo di Roma, dove ancora si possono immaginare le bighe disputarsi la corsa avvolte in nuvole di polvere. E considerato il risaputo senso estetico dei romani, il tutto non poteva che essere posizionato in siti paesaggistici altamente suggestivi, con un attento studio dell’orientamento che permet-

teva al sole di illuminare con diverse tinte durante l’arco della giornata i preziosi marmi, le arenarie ed i graniti utilizzati per la costruzione delle loro città, a ridosso della costa e dello splendido mare che fa da naturale fondale scenico a queste creazioni dell’ingegno e dell’arte umana che in questi luoghi è stata espressa veramente nelle forme più alte. Ma qui a Leptis Magna proprio errori ingegneristici hanno decretato la decadenza di questa insigne città che, costruita intorno a quel porto che ne segnò l’ascesa portandole nei secoli ricchezza e gloria, ha visto insabbiare quel bacino, naturale approdo facile e sicuro, per errati interventi di ampliamento fino al suo totale inutilizzo. Quella sabbia amica e nemica che dona e nega, che copre e svela. Dopo secoli infatti che queste città erano ormai credute perse, sono pian piano riemerse da quelle sabbie che inesorabilmente le avevano invase e nascoste conservandole nel tempo e restituendole oggi, dopo annosi e minuziosi scavi, alla gioia dei nostri occhi, alla conoscenza storica e all’arricchimento culturale di ognuno di noi. Porto invece ancora nel pieno delle sue attività commerciali e turistiche è quello della fiorente capitale Tripoli; dalle tre anime: la medina, la città italiana e quella moderna, tre fasce urbane cresciute una a ridosso dell’altra che permettono di visitarle passando in rassegna la storia della città. La medina, il vecchio quartiere arabo che sorge sul sito dell’insediamento romano, ne abbraccia il bacino più interno, al di fuori di essa si estende a ventaglio la città coloniale con ancora notevoli tracce dell’impronta architettonica italiana, dagli originali tratti stilistici rielaborati da reminescenze romane, il tutto circondato dalla moderna metropoli che si è sviluppata con nuovissimi simboli che caratterizzano in modo inconfondibile il profilo urbico. Lunghe strade corse da portici e aperte su ampie gallerie permettono di godere dell’ombra nelle giornate più torride e di rilassarsi nei bar all’aperto che offrono da bere tè e da fumare l’immancabile narghilè in nuvole di fumo che emana aromi di mela, fragola e mille altri sentori, immergendo in un’atmosfera rilassata d’altri tempi. Quell’atmosfera autentica, tutta mediorientale, che si respira soprattutto nei suq, i caratteristici mercati della medina in cui è piacevole percorrere le viuzze accedendo ai numerosi piccoli empori assiepati di mille oggetti, dove è apprezzabile fare schopping in tutta tranquillità, dettata dalla dignitosa riservatezza dei bottegai, ed ammirare al lavoro i pittoreschi cesellatori o i battirame, custodi di antichi mestieri, che con arte millenaria fanno risuonare nei vicoli il rimbombo costante e preciso del martello creando meravigliosi manufatti artigianali come le caratteristiche mezzelune dorate islamiche, evo-

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


cando realmente atmosfere che travalicano il tempo. Mentre altre stradine rivelano usi e costumi della Tripolitania mettendo in mostra i folkloristici abiti sia femminili che maschili usati principalmente per le cerimonie, ricchi di ricami e lustrini e di particolari accessori lontani dall’uso comune, come i ricchi ornamenti in pietre e metalli preziosi, l’oro è infatti il materiale principe della ritualità matrimoniale, che brillano dalle vetrine ben fornite ed allineate in sequenza a seconda della varietà degli articoli esposti. Articoli apprezzati quindi non solo dai turisti, che vi trovano soprattutto l’originalità, ma anche e prevalentemente dai locali che rivelano il loro spirito di attaccamento alle tradizioni. Tradizioni che si palesano maggiormente durante il Ramadan in cui i musulmani rispettano con tutta la loro devozione le più tipiche usanze e pratiche del periodo. È un mese, il nono del calendario musulmano, in cui si mettono fra parentesi le normali attività giornaliere e ci si dedica più all’introspezione nel riserbo delle proprie consuetudini soprattutto religiose, nelle case come nelle oltre 30 moschee, veri capolavori d’arte islamica che caratterizzano l’an-

tico cuore di Tripoli. Rimane quindi più difficile poter immortalare immagini di belle donne velate e anziani nei loro tipici costumi, ma si ha l’opportunità di vivere un’esperienza culturalmente interessante interagendo rispettosamente con gli usi ed i riti musulmani, comprendendo quindi meglio questa tradizione religiosa che si respira veramente nell’aria, con i ritmi lenti della giornata che si trasforma in festa all’apparire della prima stella quando la gente può riprendere tutte le normali attività quotidiane, fino all’Id as-Saghir, festa culminante di tre giorni celebrata in allegria che decreta la fine del mese del digiuno rituale. Tutta la città si anima e si adorna di luminarie che esaltano ancor più i suoi monumenti più simbolici, come l’Arco di Marco Aurelio, altra pregevole testimonianza dell’antica Roma e unica grande vestigia di Oea, la colonia romana che sarebbe divenuta Tripoli, o il Castello Rosso, poderosa struttura che affrontò nei secoli grandi scontri, assedi e battaglie cruente, e che oggi invece ospita un idilliaco quanto interessante museo storico, il Museo della Jamahiriya, allestito con la consulenza dell’UNESCO per la ricchezza e la raffinatezza dei suoi reperti, soprattutto

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

greco-romani, ma che ripercorrono tutta la storia della Libia dalle origini ai giorni nostri, affascinando il visitatore che riesce a cogliere i diversi stili e le diverse atmosfere che costituiscono l’essenza stessa della fortezza. Fortezza dai massicci bastioni contrapposti agli snelli ed eleganti archi che lasciano intravedere il verde delle palme dei suoi cortili a giardino abbelliti da piastrelle policrome a decorazioni floreali o geometriche e da fontanelle e colonne sormontate da istoriati capitelli. Il Castello di Tripoli, che una volta si protendeva nel mare basso e sabbioso, ora si specchia in un laghetto artificiale, conseguenza della costruzione della nuova litoranea che ha spostato in avanti la linea costiera, stravolgendo il vecchio lungomare disegnato da urbanisti che l’abbellirono con splendidi filari di palme ed eleganti ville immerse nei palmeti progettate per avere direttamente l’accesso dal mare, perdendo di conseguenza molto del loro fascino. Quel fascino che invece è rimasto intatto nei resti delle lussuose residenze romane che anticamente ri-

splendevano di magnificenze architettoniche e stilistiche, lambite dal mare, sul quale si affacciavano contornate da lunghi arenili per facili approdi. Una tra le più interessanti è sicuramente Qabilah (Villa) Silin, sita tra Tripoli e Leptis Magna in un bellissimo contesto costiero. Sorprende con i suoi raffinati mosaici policromi pavimentali di eccelsa fattura, con motivi geometrici, floreali e figurati di rara intensità espressiva che si estendono al di fuori ed all’interno dei numerosi locali della villa che ruota attorno ad un grande peristilio aperto sul mare e circondato su tre lati da colonne; alle pareti si possono ancora ammirare sbiaditi ma efficaci affreschi, deliziosi quelli, pieni di grazia, della stanza dei bambini. Nei diversi ambienti si possono ancora riconoscere il tempietto privato e le terme private, abbelliti da rivestimenti in splendidi marmi pregiati. Per decine di chilometri lungo la costa vennero disegnate su quasi ogni promontorio queste sontuose ville della borghesia mercantile leptiana che si costruiva rifugi di lusso e rese grande la vicina Leptis Magna portandola al suo massimo splendore. Uno splendore fermo nel tempo, che se prima viveva delle importanti attività dell’Impero Romano, ora vive delle glorie passate e dell’immagine che oggi regala a chi può sognare i remoti fasti e portarli con sé come icona di una parte di storia che ci appartiene. Testi di Paola Mussoni e foto di Liliana Comandè

15


Emirates lancia le sue novità d’autunno Il vettore espande il suo network e concentra la sua attenzione sul comfort del passeggero n inverno di novità per la compagnia aerea di Dubai su diversi fronti. A partire dalla crescita del suo network di collegamenti, all’introduzione di nuovi servizi per facilitare i suoi passeggeri, fino al miglioramento della flotta. Una strategia che non lesina neanche in campo promozionale in Europa e in Italia. La rete di collegamenti cresce, dunque: per l’inizio della stagione invernale 2007 Emirates prevede una crescita delle sue tratte in India. Aumentano le frequenze giornaliere e settimanali verso le più grandi città del Paese, già collegate dal vettore arabo, e s’inaugura la nuova rotta DubaiAmhedabad, il sesto centro più importante di tutta l’India. A partire dal 28 ottobre il nuovo collegamento sarà operato direttamente con sei voli settimanali, effettuati con i moderni A330-200 e i Boeing 777-200 nella configurazione a due e tre classi. Il volo, dalla durata di circa tre ore, trasporterà 1.500 passeggeri e 100 tonnellate di capacità cargo a settimana. L’EK538 partirà da Dubai alle 22.55 e atterrerà ad Ahmedabad alle 3.10 del giorno successivo, per poi ripartire alle 4.25 e giungere a Dubai alle 6.10 dello stesso giorno (EK539) tutti i giorni tranne il martedì. La compagnia ha inoltre deciso di rafforzare la propria presenza in India, anche

U

attraverso l’introduzione di nuovi voli verso le altre città: sempre dal prossimo 28 ottobre saliranno a 21 i collegamenti settimanali per Bombay e Chennai, con una frequenza di tre volte al giorno. Tre ulteriori voli verso Cochin e Hyderabad saranno aggiunti durante l’inverno, aumentando così la capacità del vettore dagli attuali 71 ad 85 voli passeggeri a settimana verso gli otto scali indiani. Nella strategia di allargamento del network Emirates lancia anche il secondo volo giornaliero per Shanghai, che sarà effettuato con Airbus A340-300 con una capacità di 267 posti a sedere, divisi in tre classi, offrendo una capacità cargo di 13 tonnellate. Il nuovo volo partirà alle 10.35 e arriverà a Shanghai alle 22.25, mentre il rientro sarà effettuato la mattina alle 6.15 con arrivo a Dubai alle 12.50. Emirates espande, inoltre, il servizio di check-in on line, introdotto nel 2005, fortemente richiesto da parte del pubblico Attraverso il sito www.emirates.com sarà possibile effettuare l’operazione di assegnazione dei posti direttamente da casa o dall’ufficio fino alle 2 ore precedenti la partenza. Arrivati in aeroporto i clienti potranno accedere a un banco dedicato per l’accettazione del bagaglio e l’emissione della carta d’imbarco, mentre chi ha il bagaglio a mano potrà accedere di-

Air Transat introduce il biglietto elettronico perivolidall’ItaliaedaNizza ir Transat, compagnia aerea canadese, introduce il biglietto elettronico su tutte le rotte che collegano Nizza e Roma al Canada. La misura i applica a tutti i passeggeri che viaggiano tra Nizza e Roma verso il Canada e le cui prenotazioni sono effettuate tramite i GDS (Amadeus, Sabre, etc). Con questo provvedimento, Air Transat mira ad anticipare la scadenza, fissata dalla IATA, che concer-

A

ne l’adozione del biglietto elettronico da parte delle compagnie aeree. Air Transat è il più importante vettore aereo canadese specializzato nei viaggi vacanze. Ogni anno, la compagnia trasporta più di 2 milioni e mezzo di passeggeri verso circa 60 destinazioni differenti. La flotta di Air Transat comprende 16 aeromobili Airbus A330 e A310. La società ha circa 2000 dipendenti. Air Transat è una filiale di Transat A.T. inc., un tour operator internazionale integrato che distribuisce prodotti in più di 50 paesi.

Thai Airways nel 2007 ha raggiunto ottimi risultati sul mercato italiano ccellente è il riscontro che sta registrando Thai Airways Italia – ha affermato Wit Kitchathorn, nuovo General Manager Italy & North-West Africa - Segniamo un cabin factor superiore al 90% nel periodo ottobre–dicembre 2007, merito anche dell’introduzione del 4° volo da Milano che al Nord ha innalzato al tetto record del 100% il cabin factor sul solo mese di ottobre. Buono anche l’incremento di fatturato da gennaio ad agosto 2007, che nel segno del +16,23% supera i 47 milioni di euro. In conseguenza di questi ottimi risultati e di un ampliamento di flotta che contiamo di completare nel 2008, possiamo puntare ad un incremento di voli dall’Italia per la prossima primavera”. Tra le novità in cantiere, infatti, l’espansione di flotta già avviata che porterà la compagnia a contare su 8 Airbus A330-300 e 6 Boeing 777-300/ER in più entro la fine del prossimo anno, parallelamente all’obiettivo di aumentare lo share di vendite sull’intero network della compagnia. È in progetto anche il consolidamento e l’espansione del segmento business travel, che già registra cabin factor

“E

16

da record nelle cabine di prima e business, con apposite tariffe dedicate in classe economica, nonché una serie di novità sul pricing delle tariffe economy. Insieme al tariffario invernale, Thai Airways annuncia l’armonizzazione di tutti i voli in partenza dall’Italia per Bangkok: i 4 voli settimanali da Roma e i 4 da Milano, infatti, si allineano per partire tutto allo stesso orario alla volta della capitale tailandese, alle 13:50. Thai Airways, compagnia di bandiera thailandese fondata nel 1960, vola non-stop dall’Italia alla Thailandia tutti i giorni da Roma o Milano, con proseguimenti e coincidenze per oltre 70 destinazioni in partenza dal più moderno e funzionale Hub dell’Asia, il nuovo Bangkok Suvarnabhumi Airport: la compagnia opera collegamenti in Cina (7 destinazioni), Birmania, Vietnam (2 destinazioni), Malesia (2 destinazioni), India (6 destinazioni), Indonesia (2 destinazioni), Giappone, Australia (4 destinazioni), Nuova Zelanda, Europa e Nord America.

rettamente alle macchine di Self check-in solo per ottenere quest’ultima. Questa modalità è in uso per il 75% della rete Emirates - tutti i paesi serviti da Emirates in Europa, Nord America, Africa, Medio Oriente e Australasia - e può essere applicata anche ai voli combinati con altri vettori, purché il primo dei collegamenti sia del vettore arabo. Inoltre ha esteso la possibilità di scegliere il posto preferito al momento della prenotazione, per chi acquista il biglietto on line. Questo vantaggio era prima riservato solo ai clienti di First e Business Class, mentre ora il servizio è fruibile da tutti i passeggeri che acquistano i propri biglietti tramite Internet. Tra i servizi esclusivi offerti da Emirates, anche il trasporto limousine gratuito da Lugano a Milano-Malpensa per i passeggeri della First e Business Class. Si va ad aggiungere a quello già attivo a Venezia, di water limousine, e da settembre lo stesso servizio è fruibile anche a New Castle. La flotta di Emirates cresce con nuovi Boeing in arrivo, dotati di un equipaggiamento specifico voluto appositamente dalla compagnia di Dubai: il Boeing 777-200 LR presenta otto lussuose suite private in First Class, 42 poltrone lie-flat in Business class e 216 comodi posti in Economy, ed ha a disposizione numerosi canali tv e game, dalla qualità migliore rispetto a quelli precedenti. Il primo di questi aerei è stato inaugurato sulla tratta Dubai - San Paolo, operativa dal 1° ottobre 2007, come primo collegamento no-stop tra Medio Oriente e l’America Latina. Questo stes-

so modello di Boeing opererà anche sulla rotta Dubai-Houston, operativa dal 3 dicembre 2007.

I Emirates, non solo aerei… Il piano di espansione di Emirates non riguarda solo il settore aereo, ma anche l’ambito dell’ospitalità alberghiera. La Premier Inn, joint-venture tra Emirates Group e la Whitbread Plc, gruppo leader nel Regno Unito per gli hotel, costruirà il suo quarto hotel negli Emirati Arabi Uniti proprio nel centro di Abu Dhabi. Sarà una struttura di 250 camere in una posizione strategica della città, di fronte al polo fieristico “Abu Dhabi National Exhibition Centre”, per fornire massimo comfort e servizi ad espositori e visitatori. Entro i primi mesi del prossimo anno sarà completato il primo Hotel Premier Inn a Dubai. Altre strutture sorgeranno a breve a Garhoud, nelle immediate vicinanze dell’aeroporto di Dubai, e nella Dubai Silicon Oasis. Entro i prossimi 18 mesi la società offrirà oltre 830 nuove camere, che diventeranno 5.000 in tutti i paesi del Golfo entro i prossimi 5 anni, per rispondere alla richiesta sempre crescente di hotel di alta qualità e comfort negli Emirati Arabi Uniti. Nell’ambito della promozione e pubblicità, il vettore arabo non sbaglia di certo ad unire il suo nome allo sport più amato in Europa. Dopo essere stato sponsor ufficiale della FIFA per la Coppa del Mondo sarà partner per tutti gli eventi FIFA dal 2007 al 2014 e in Italia a partire da quest’anno sarà sponsor del Milan per i prossimi tre anni. Oriana Schembari

Air Europa conferma il trend di crescita in Italia ir Europa, compagnia aerea spagnola privata e principale vettore di riferimento per Spagna, Caraibi e America Latina presenta le sue novità al TTG di Rimini. “Anche quest’anno partecipiamo all’ appuntamento di Rimini ed è un’occasione importante per presentare ufficialmente la recentissima entrata nell’alleanza Sky Team - commenta Arianna Ballerini, Direttore Air Europa in Italia - illustreremo anche la nostra nuova pagina web in italiano e presenteremo gli operativi dei voli lungo raggio per la prossima stagione invernale che collegano l’Italia all’America Latina. Riteniamo che l’appuntamento di Rimini sia per ricordare l’apertura dal 1º giugno 2007 della nuovissima sede centrale Air Europa di Milano con la nostra presenza diretta sul mercato italiano. Inoltre annunceremo l’apertura ufficiale, nel prossimo mese di novembre, dell’ufficio di Roma per completare in questo modo il per-

A

corso di crescita di Air Europa in Italia”. L’andamento dell’estate, infatti, è stato molto soddisfacente. I dati Air Europa rilevano una crescita del 20% rispetto all’estate 2006 e infine, per quanto riguarda il fatturato, si segnala un incremento del 30% rispetto all’anno precedente. Air Europa, compagnia aerea privata spagnola fondata nel 1986, appartiene al gruppo turistico Globalia Corporaciòn. Attualmente la sua flotta è composta da 34 Boeing di recente generazione, con età media di 3 anni, 4 AirBus A330-200 ed entro il 2010 sarà ampliata con l’acquisizione di 10 nuovi Air Bus A 350. Air Europa opera voli di linea coprendo 30 Paesi con 92 destinazioni. La compagnia collega l’Italia a Spagna, Caraibi, America Latina e Africa; da Roma e Milano opera collegamenti giornalieri per Madrid, con coincidenze per le tutte le altre destinazioni Air Europa. Nel 2007 la compagnia è entrata nell’alleanza SkyTeam.

La Turchia si conferma meta turistica amata dagli italiani flussi turistici verso il paese, definito la Porta d’Oriente, hanno registrato un costante aumento negli ultimi anni. Infatti, il turismo in Turchia ha superato di gran lunga i trend mondiali, mentre gli spostamenti legati al turismo, tra il 1980 ed il 2006, sono triplicati a livello mondiale, il numero di viaggi con destinazione Turchia è aumentato fino a 16,5 volte. I dati del periodo Gennaio-Agosto 2007 sono stati poi particolarmente soddisfacenti: sono 16.194.605 i turisti che hanno visitato la Turchia, facendo registrare un incremento di arrivi pari al 16,58% rispetto allo stesso periodo

I

dello scorso anno. Eccezionalmente positivi sono anche i dati relativi all’afflusso in Turchia di turisti italiani sempre nei primi 8 mesi del 2007. In questo periodo, infatti, sono stati 348.836 gli Italiani che hanno visitato questo Paese, con un incremento del 27,71% rispetto allo stesso periodo del 2006. Tali risultati confermano la scelta vincente della Turchia che propone agli operatori del settore e al pubblico specialmente italiano un turismo culturale, balneare, sportivo, congressuale, termale, religioso e anche gastronomico, con un ottimo rapporto qualità – prezzo.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Nella Repubblica Dominicana in costante crescita la presenza dei turisti italiani

I

l termometro di luglio e agosto se0,03%. Ma se si osserva nel dettaglio, si gna arrivi quasi stazionari per la Renota come, a fronte di un rallentamenpubblica Dominicana, ad eccezione to generalizzato, sono invece eccellendi un andamento positivo da parte di ti i risultati ottenuti dal Canada, che Canada e Italia che continuano a crepresenta un incremento del 13,13% riscere e regalano alla destinazione ottispetto agli stessi mesi del 2006, e delmi risultati. La stagiol’Italia che cresce del ne estiva non è abitual4,26%, con rispettivamente percepita come mente 48.351 e 3.805 occasione per vacanze turisti in più. a lungo raggio. I CaraiIl mese di agosto si bi, in particolare, sono discosta leggermente mete decisamente più da questo andamento gettonate durante il peal ribasso segnalando riodo invernale quando una leggera ripresa: la voglia di caldo, sole gli arrivi da gennaio e mare spinge ad allonad agosto, rispetto altanarsi dalle città. La lo stesso periodo delNeyda Garcia Repubblica Dominicalo scorso anno auna non fa eccezione e mentano di 7.163 registra, durante i mesi di luglio e agounità, pari a un incremento dello 0,29%. sto, un andamento quasi stazionario riOttimi anche questo mese i risultati di spetto allo stesso periodo dello scorso Canada e Italia che, in questi primi 8 anno. mesi segnalano un totale arrivi di Nei primi sette mesi dell’anno, gli arri434.569 unità (il Canada) e 106.784 (l’Ivi crescono complessivamente dello talia) con un incremento rispettivo del

13,34% e del 3,37%. I dati evidenziano come Canada e Italia segnalino ormai una crescita continua e costante, seppure su base relativa. Tale dato può essere interpretato come un mutamento di preferenze da parte di questi Paesi che vedono la Repubblica Dominicana come destinazione ambita in qualunque mese dell’anno, anche in quelli tradizionalmente meno gettonati. Questo mutamento di prospettiva affonda probabilmente le sue origini in una strategia di medio periodo che i rispettivi enti del turismo hanno attuato sulla base delle indicazioni fornite dal Ministero, come illustra Neyda Garcia, Direttrice dell’Ente del Turismo della Repubblica Dominicana in Italia: “L’offerta turistica della repubblica Dominicana punta a un miglioramen-

Per Dreamtour un ufficio in Libia e la new entry Grecia opo la stagione estiva, Dreamtour presenta la sua ricca programmazione sulla Libia, l’apertura della nuova sede di Tripoli “Dreamtour Libia”, e in anteprima il nuovo Grecia” ed infine le particolari proposte dedicate al Madagascar. L’autunno Dreamtour è sempre di più all’insegna della Libia, spiega Lucia Vincenti, infatti abbiamo aperto un nuovo ufficio di Tripoli. Le novità che saranno presentate al TTG di Rimini saranno focalizzate al momento specialmente sul prodotto Libia. Verranno infatti lanciate le offerte di Capodanno, i nuovi programmi dedicati al trekking e al diving; Ma anche il Madagascar non sarà da meno, infatti sono in preparazione pacchetti speciali dedicate all’Isola Verde sempre per Capodanno tra l’isola di Nosy be e St. Marie. Confi-

D

diamo molto anche sulla novità del prodotto Grecia, in vista della prossima stagione di cu presentiamo l’anteprima. L’andamento della stagione passata è stato abbastanza stabile e in linea con l’anno scorso - prosegue Vincenti- La Libia richiama sempre l’attenzione ma è cambiato il tipo di richiesta, pur mantenendo una parte di target di gruppi precostituiti, è cresciuta la clientela individuale anche alla ricerca del mare, oltre alla cultura e al deserto. Per quanto riguarda il Madagascar abbiamo mantenuto la crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno rilevando dall’inizio dell’anno il 50% in

Il “made in Mauritius” by Tropicalissimo di Sweet Island

D

avide Personelli, Amministratore Unico Sweet Island commenta la presentazione dei nuovi cataloghi per l’autunno-inverno: “Con il nuovo catalogo cartaceo Made in Mauritius proseguiamo la nostra strategia di specializzazione sul prodotto rafforzando il marchio on line Tropicalissimo con una brochure che, sulla scia delle precedenti, propone guesthouse e sistemazioni semplici a budget contenuti. La nuova pubblicazione, frutto dell’attento lavoro della responsabile del prodotto Tropicalissimo Barbara Bonadies, coniuga l’immediatezza della consultazione con la cura per i dettagli. Ci manteniamo fedeli alla politica avviata con il catalogo Made in Seychelles, anche se l’unica brochure a sviluppare la linea del dinamic packaging resta il Made in Antille, che consente di costruire il proprio pacchetto

18

più di produzione”.Dreamtour lancerà le proposte di viaggio raccolte nei cataloghi “Libia” e “Madagascar”, validi fino a dicembre. Inoltre, sarà dedicato ampio spazio alle offerte speciali confezionate per le stagioni autunno/inverno, tra cui quella ad hoc per il trekking in Libia alla scoperta dell’ Akakus e le partenze per il Capodanno sia nel paese del Nord Africa sia in Madagascar. Un’altra novità sarà l’anticipazione della futura destinazione Grecia, nuova meta programmata da Dreamtour e che racchiuderà proposte di viaggio particolari alla scoperta delle isole meno conosciute.

zione della sua Isola degli Agenti: “Dopo lo straordinario successo dello scorso anno in Martinica” – commenta Personelli – riproponiamo la speciale formula di educational nelle isole di Mauritius e Reunion, convinti che la nostra filosofia delle “Isole da vivere” cominci proprio dagli agenti di di viaggio in kit adattandolo alle proprie esiviaggio. I partecipanti si formeranno una genze. La stessa filosofia è applicata su tutvisione a 360° delle nostre isole grazie al te le destinazioni del marchio on line nel sinostro innovativo educto Tropicalissimo.it alla voce tour che coniuga il dipreventivi on line”. vertimento all’approfonI nuovi cataloghi invernadimento sulla destinali vantano l’ingresso di zione”. prestigiose strutture alIl tour operator genoberghiere, come il St Barth vese guarda dunque Ile de France a St Barth, il all’inverno con diverTamassa ed i lussuosi Inse novità e progetti, dian Resort e Plantation dopo un’estate che ha Resort della catena Apasegnato un incremenvou a Mauritius. Davide Personelli to del 10% sui passegL’operatore annuncia angeri trasportati, riconche le anteprime di Capofermando il trend positivo dei suoi prodanno dedicate a Guadalupa, Martinidotti di punta, Antille Francesi, e la deca, Mauritius, selezionate tra le migliocisa crescita delle destinazioni Mauriri proposte Sweet Island, e coglierà l’octius e Seychelles. casione per presentare la seconda edi-

to costante, attraverso importanti investimenti pubblici e privati sia nel settore delle opere pubbliche (in particolare dei collegamenti) sia in quello delle strutture ricettive. Da parte nostra” ha proseguito Garcia “In qualità di Ente del Turismo Dominicano in Italia supportiamo l’attività del Ministero del turismo attraverso un’importante piano di comunicazione che offre visibilità al Paese durante tutto l’arco dell’anno e ci impegniamo attivamente per creare e rinforzare i contatti con i vari operatori, in modo da essere presenti sul mercato italiano con un’offerta il più possibile ampia e variegata. Si tratta di una scelta vincente, anche alla luce delle prossime aperture che puntano molto su un turismo che esce dalla concezione di massa e vira sempre più verso il tailor made”.

China Airlines Cresce in maniera esponenziale. Bangkok rimane la sua destinazione di punta dall’Italia andamento del traffico China Airlines Italia nel 2007 registra dati di crescita in forte aumento. I primi 6 mesi dell’anno avevano già evidenziato per il servizio da Roma un load factor che andava oltre l’80%, con un incremento del 2% rispetto al 2006. Grazie ad un’attenta politica di promozione volta a mantenere, rafforzare ed intensificare i rapporti con Agenzie di Viaggio e Tour Operator - che per la Compagnia risultano essere uno strumento di base imprescindibile con cui guadagnarsi il favore e la fiducia dei passeggeri dal mese di giugno la compagnia registra tassi di crescita mensili del 30%. In questo senso, gli accordi siglati di recente con alcuni nuovi operatori hanno contribuito sensibilmente al brillante risultato del +70% registrato nel solo mese di settembre. Bangkok, con volo diretto non-stop da Roma, resta il prodotto di punta del vettore, che nei primi 9 mesi dell’anno dall’Italia ha trasportato 6000 passeggeri in economy. Ma anche per il traffico business la crescita mensile di passeggeri si attesta su una media del 23%. China Airlines è sul mercato italiano da 12 anni e si distingue per cortesia, attenzione al dettaglio e costante miglioramento degli standard qualitativi offerti. Prima Compagnia aerea di Taiwan, costituisce l’unico collegamento diretto tra l’Italia e Taipei, da cui si possono raggiungere, con un ricchissimo network, tutte le più importanti destinazioni del SudEst Asiatico, l’Australia e la Nuova Zelanda. China Airlines vanta una flotta di 67 aeromobili di ultimissima generazione, la cui età media è di 5,1 anni. Da Roma offre 3 voli a settimana, operati con nuovissimi Airbus A340.

L’

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Novità positive per le agenzie del Lazio

dalla proposta dell’Associazione laziale dell’istituzione di un bollino blu per la certificazione della professionalità delle adv; • l’abolizione della necessità di svolgimento della attività di T.O. in lo• l’introduzione dell’obbligo per le cali uso ufficio e di svolgimento delvendite on line (e-commerce) di inl’attività intermediazione nei locali dicare ed evidenziare nel sito on liuso commerciale, con la liberalizzane gli estremi dell’autorizzazione zione nell’utilizzo di locali per l’eserprovinciale rilasciata: la disposiziocizio delle differenti attività di organe è in linea con le azioni anche di nanizzazione e intermediazione neltura giudiziaria intraprese negli anni l’ambito del settore turistico; scorsi da Fiavet Lazio per • il riconoscimento della contrastare l’abusivismo facoltà di cessione delle aziende delle Agenzie di nel vasto mercato della Viaggio, che semplifica la vendita turistica on line; normativa riguardante la • il mantenimento della ficessione di Aziende e di gura professionale del Diramo di Azienda manterettore Tecnico dell’Agennendo le necessarie gazia di Viaggi: inizialmente soppressa nella bozza apranzie di affidabilità dei provata dalla Giunta Resoggetti che subentrano gionale, questa figura è stanell’impresa. Dopo la Cinzia Renzi ta reintegrata grazie all’inpubblicazione del testo tervento della Fiavet Lazio Unico della legge sul Bolche la indicava come importante garanlettino Ufficiale della Regione Lazio zia della qualificazione professionale e n.22 del 10 agosto 2007 (Supplemenstrutturale dell’azienda; to Ordinario n.5), il comparto turisti• l’istituzione dell’elenco Regionale co attende ora il varo del regolamendelle Agenzie sicure, già previsto dalto attuativo, previsto entro 120 giorni l’art. 37 della L.R. 13/2007, che nasce dalla pubblicazione.

Fiavet Lazio: “Accolte le nostre richieste nella nuova normativa regionale per le adv” oddisfazione della Fiavet Lazio de di stesura della legge su alcuni degli per il testo della nuova normativa aspetti principali legati all’attività delle agenregionale per le adv avvenuta ad zie di viaggio, e molte delle nostre richieste un mese dalla pubblisono state accolte e integracazione ufficiale della te nella versione finale del Nel testo della nuova Legge RegionaTesto Unico: tra queste,l’inuova Legge regionale stituzione di un Elenco rele che regolerà l’Orgaper il Turismo recepite gionale delle Agenzie sicunizzazione del sistema turistico laziale (L.R. 6 re, l’obbligo per le vendite on le principali richieste agosto 2007 n.13), l’Asline di indicare sempre nel dell’Associazione sociazione ha visto insito gli estremi dell’autorizlaziale in materia fatti accolte le principazazione provinciale ed il di Agenzie di Viaggi li richieste sottoposte al mantenimento della figura Tavolo Tecnico per la del Direttore Tecnico, tutte predisposizione del nuovo testo legisladisposizioni volte ad aumentare le garanzie tivo in materia di Agenzie di Viaggi e di affidabilità e professionalità delle agenzie Turismo. e migliorare la tutela dei consumatori.” “Non possiamo che esprimere soddisfazioLa nuova legge regionale “Organizzane per il varo di questa nuova legge, che colzione del sistema turistico laziale. Moma finalmente il vuoto normativo di cui fidifiche alla legge regionale 6 agosto nora ha sofferto il comparto turistico regio1999, n.14 e successive modifiche.” ha nale, e per il supporto dato dalla Fiavet Laindicato importanti cambiamenti per le zio alla sua realizzazione – commenta Cinattività delle agenzie di viaggi laziali, zia Renzi, Presidente Fiavet Lazio – Il con modifiche alla precedente normatinuovo testo è frutto infatti anche del lavoro va introdotte a seguito degli emendae degli emendamenti da noi proposti in sementi Fiavet Lazio tra cui:

S

Lo Yemen sceglie Interview per parlare all’Italia A novembre, a Milano, la presentazione del Paese della Regina di Saba l termine di una consultazione internazionale, è stata vinta da Interview PR & Press Relations di Milano la gara del Ministero del Turismo della Repubblica dello Yemen, per la scelta dell’agenzia di comunicazione sul mercato italiano. Sarà dunque l’agenzia PR di Go Up Communication Group a sviluppare un’immagine positiva e affascinante di un Paese dalle indiscusse potenzialità per diventare, a breve, una nuova destinazione di punta per le vacanze del turista italiano. La ricchezza del patrimonio storico e architettonico dello Yemen, con tre grandi città

A

dichiarate dall’Unesco patrimoni dell’umanità (Sana’a, Shiban e Zabid), la varietà del suo territorio, le emozioni dei paesaggi, le attrattive naturalistiche e le possibilità di vacanze avventura, saranno valorizzate attraverso attività di ufficio stampa e media relations. A tutto ciò Interview affiancherà una serie di azioni mirate al trade e ai tour operator: prima fra queste un evento di presentazione della destinazione Yemen, in programma a novembre a Milano, al quale interverrà anche il Ministro del Turismo dello Yemen. “L’esperienza nella comunicazione e nel posizionamento di destinazioni turistiche sul mercato italiano non ci manca - commenta in proposito Gloria Peccini, direttore clienti Interview - e siamo molto contenti di poter mettere al servizio del Ministero del Turismo dello Yemen tutto il nostro know how. valorizzato dal fatto che potremo sviluppare interventi sinergici e strategici con altri mercati europei”. Anche in Francia e Germania, infatti, le attività PR dello Yemen saranno gestite dalle agenzie di Tourism Trademark, il primo global network di agenzie indipendenti di comunicazione e marketing specializzato nel turismo, di cui Go Up Communication Group è l’affiliata in esclusiva per l’Italia.

Con Air Austral tutti i giorni Italia - Réunion Grazie alla collaborazione con Alitalia in partenza da Milano e Roma via Parigi Charles de Gaulle, è possibile volare tutti i giorni a bordo dei comodi Boeing 777. Nessun cambio d’aeroporto, voli di notte sia in andata che al ritorno.

20

Air Austral è rappresentata in Italia da SPAZIO Via S.Antonio,4 - 20122 Milano,Tel :02 58301538, Fax 02 58300416, email : airaustral@spazio.aero. In partenza da Réunion , Air Austral serve anche: Mauritius, Madagascar, Mayotte, Le Comore, Le Seychelles, la Thailandia, il Sud Africa.

Anche Oneworld si affida a Interview PR neworld“, la principale alleanza mondiale di compagnie aeree, ha scelto l’agenzia di pubbliche relazioni Interview PR per il mercato italiano. Ad Interview è stato affidato il mandato di rappresentare l’Alleanza, di gestire le attività di media relations e di contribuire, in accordo con le diverse compagnie aeree e i loro uffici stampa, alla definizione delle strategie di marketing e di comunicazione in Italia. oneworld riunisce 10 tra le compagnie aeree più importanti al mondo e 20 vettori affiliati che insieme, offrono una vasta gamma di servizi, vantaggi e opportunità che nessuna compagnia potrebbe offrire singolarmente. Otto dei membri oneworld sono operativi in Italia (American Airlines, British Airways, Cathay Pacific, Finnair, Iberia, Japan Airlines, Malév Hungarian Airlines e Royal Jordanian ) servendo complessivamente 14 aeroporti (Roma Fiumicino, Milano Linate, Milano Malpensa, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Pisa, Napoli, Olbia, Palermo, Torino, Venezia e Verona). Un’offerta che dal territorio nazionale si estende in tutto il mondo: 1.100 voli settimanali da e per l’Italia, 15 destinazioni raggiunte tra Europa, Americhe, Asia e Medio Oriente, e circa 700 connessioni in 150 paesi. Lo scorso anno 9 milioni di persone hanno viaggiato da e per l’Italia sugli aerei dell’Alleanza. “Vogliamo sviluppare con maggiore forza l’immagine di oneworld in Italia, dove il

O

network delle nostre compagnie aeree si configura oggi come la soluzione ideale per chi intende viaggiare verso ogni parte del mondo – ha commentato Michael Blunt, oneworld Vice-President Corporate Communications. In questa direzione, l’accordo con Interview PR ci consentirà una maggiore penetrazione su un mercato per noi assolutamente importante e strategico come quello italiano”.

I Cos’è oneworld oneworld riunisce le 10 più importanti compagnie aeree del mondo - American Airlines, British Airways, Cathay Pacific, Finnair, Iberia, LAN, Qantas, Japan Airlines, Malév Hungarian Airlines and Royal Jordanian, oltre che 20 affiliati. L’alleanza permette ai singoli membri di offrire ai propri clienti servizi e benefits che non potrebbero offrire singolarmente: un’ampia offerta di destinazioni e collegamenti, l’opportunità di guadagnare miglia e punti sul proprio programma frequent flyer volando anche con le altre compagnie del network, oltre che l’accesso ad oltre 5.000 lounge negli aeroporti di tutto il mondo. oneworld è la sola alleanza davvero globale, essendo l’unica con membri in America del Sud, Australia e Medio Oriente. Inoltre oneworld si distingue anche per la capacità di offrire ai passeggeri l’opportunità di utilizzare il biglietto elettronico, anche utilizzando più compagnie aeree.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


A Tabarka il progetto Tunisia di Eden Viaggi arzo 2008: al Mehari Beach le Eden Viaggi. “ La Tunisia è una destiGolf & Spa di Tabarka si connazione sempre più a portata di mano per il cretizza il progetto Tunisia d’Emercato italiano. Paese laico, stabile e sicuden Viaggi. Tutto comincia con l’acquiro, rappresenta la meta ideale per chi cerca sizione del villaggio El Borj, a Mahdia, un ambiente esotico a poco più di un’ora di sulla costo orientale della Tunisia, che volo dall’Italia, con una lunga stagionalità. rispecchia in pieno la filosofia Eden La Tunisia ha spiagge bellissime e sicure, Viaggi: controllo al 100% della qualità ideali per famiglie con bambini, mare cridei servizi offerti. Un progetto che constallino, meravigliosi paesaggi sahariani, tinua a svilupparsi con Beach Tabarka campi da golf e centri benessere all’avanGolf & Spa, lungo la sorprendente e inguardia. Eden Viaggi ha selezionato le strutsolita costa nord tunisina. Il villaggio è ture migliori per sviluppare un progetto in immerso nella natura generosa, tra paecrescita da tre quattro anni. La crescita è saggi montuosi e verdeggianti, sul Megratificante ma pur sempre faticosa; per il diterraneo, al confine con l’Algeria, lun2008 vogliamo consolidare i risultati posigo la còte du Cotivi. Sono rail, rinomata per due gli elela pesca e per la menti prinlavorazione del cipali che corallo. Sulla luncaratterizghissima spiaggia zano la nostra filosofia dorata si estende aziendale: il corpo centrale la condividel Mehari Beach sione dei Tabarka Golf & Nardo Filippetti e Angelo Cartelli progetti da Spa con 200 cameparte di tutre eleganti e to lo staff Eden Viaggi e il presidio massimo confortevoli. Nella macchia mediterradel territorio per attivare una crescita conneo, nella pace della pineta, sorge “Le trollata”. Dal 1983 Eden Viaggi propoResidenze Eden”, 60 unità abitative, di ne tre modi di fare vacanza: Eden Gold, cui 3 Royal Villas, 21 Cottages, 36 StuEden Village, Eden Special. Gli “ Spedios. Distaccato dal villaggio, c’è un macialisti in Emozioni” vogliono posiziognifico campo da golf con 18 buche, di narsi in tre punti chiave della Tunisia: cui sette vista mare. Per il benessere e il al nord, al centro e al sud. Il T.O. si sta relax completo, c’è il Centro Talassotemuovendo anche a Jerba e nel 2008 rapico: piano giardino con 14 cabine più aprirà Rym Beach, un Eden Gold. Sothamman e sauna; piano rialzato con tolinea Nardo Filippetti, Titolare Eden area trattamenti e massaggi e piscina seViaggi: “Il mercato italiano è estremamenmicoperta con acqua di mare. “Un tocte importante per la Tunisia. I dati ci portaco d’italianità al Progetto Tunisia” spiega no dal terzo al secondo posto, dopo i franceAngelo Cartelli Direttore Commercia-

M

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

si e prima dei tedeschi e degli inglesi. La Tunisia vede in Eden Viaggi un T.O. molto dinamico, su cui puntare. Siamo dunque i leader del turismo tunisino. Stiamo cercando però di crescere anche in Italia, nonostante il momento poco favorevole per il settore turistico. Per l’estate 2008 apriranno Sikania resort & Spa in Sicilia e La Caletta in Sardegna. Offriamo 500 camere nell’area tra Brindisi e il Salento, e ancora 500 camere a Rimini. In Italia dovremmo avere il primato dell’ospitalità, ma il settore del turismo annaspa, non ha valore aggiunto. Credo che debba,prima di tutto,cambiare la mentalità degli operatori. Ad esempio, il compito delle agenzie non è più quello di aspettare la gente, ma di cercarla. La gente vuole maggiori attenzioni, contatti, amicizia. An-

che noi, come T.O. studiamo strategie per migliorare il rapporto tra le agenzie e i clienti finali. Abbiamo sviluppato un software utile per chi non ha tempo e si rivolge ad internet per le proprie vacanze: con la navigazione si blocca la prenotazione, ma poi il cliente viene indirizzato alla più vicina agenzia per l’acquisto, direttamente dall’agente”. Tornando alla terra nordafricana che si affaccia sul Mediterraneo, si continua a lavorare per perfezionare il Mehari Beach Tabarka Golf & Spa per l’apertura di marzo 2008. Nel resto del mondo, altre “emozioni a portata di mare”: a dicembre 2007 apre l’Eden Village d’Amman Kendwa a Zanzibar. Antonella Pino d’Astore

Ricordati di rinnovare l’abbonamento per il 2007 e il 2008 c/c postale n°89133003

21


Con Finnair si raggiunge l’Asia più velocemente La compagnia, nata il 1 novembre del 1923, è una delle compagnie aeree più longeve del mercato mondiale molto comodo viaggiare in Oriente passando per Helsinki. La posizione geografica estremamente favorevole, unita ai servizi di alta qualità che offre, rende infatti l’aeroporto di Helsinki adatto ad uno stop over piacevole e rilassante. Finnair vola via Helsinki dalle 42 maggiori città europee verso le 10 principali città asiatiche, ma nell’estate del 2008 le destinazioni diventeranno 11 allorquando i voli della compagnia di bandiera finlandese atterreranno anche a Seoul. Per conoscere tutti vantaggi del passaggio in Asia tramite l’aeroporto finlandese è bene consultare l’interessante ed esaustivo sito www.viahelsinki.com, realizzato da Finnair in collaborazione con Finavia la società che gestisce lo scalo. Sul sito è possibile comparare le distanze tra le principali città europee e le destinazioni asiatiche servite da Finnair e gli utenti possono anche esplorare un mappa del globo con le rotte aeree più comuni. Ma con Finnair è bene fermarsi anche nel paese nordico. La Finlandia d’inverno, infatti, è tutta da scoprire. Sia che si tratti di un week-end nella capitale Helsinki, sia di una visita a Rovaniemi, la città di Babbo Natale o di una settimana bianca immersi nell’incon-

È

22

taminata natura della Lapponia o della regione dei laghi, la Finlandia regalerà comunque ricordi indelebili e soggiorni all’insegna del massimo comfort. Finnair, grazie ai suoi collegamenti no-stop da Milano Malpensa e Roma Fiumicino per Helsinki, e da qui per altre 15 destinazioni interne, è la scelta più naturale e conveniente per raggiungerla. Da Helsinki, inoltre, la compagnia finlandese offre anche frequenti collegamenti per i paesi baltici: Tallinn, Riga e Vilnius e per la Russia: Mosca e San Pietroburgo. Finnair è la compagnia di bandiera finlandese. Nata il 1 novembre del 1923, è una delle compagnie aeree più longeve del mercato mondiale. Nel corso del 2006 ha trasportato più di 8,8 milioni di passeggeri, di cui oltre 5 milioni su rotte internazionali. Oltre al trasporto aereo di passeggeri business e

leisure, il Gruppo Finnair offre servizi di movimentazione merci, catering, nonché come agenzia viaggi e centro di informazione e prenotazione. Il Gruppo Finnair conta a oggi circa 9.700 dipendenti. Ha come azionista di maggioranza il Governo Finlandese, a cui

appartiene il 56,3% della holding. Finnair copre attualmente circa 50 destinazioni in tutto il mondo, tra cui: Canton, Hong Kong, Pechino e Shangai in Cina, Nagoya, Osaka, Tokyo in Giappone, Bangkok, Delhi e Mumbai dal prossimo giugno in India, e New York in Nord America. Oltre ai regolari voli di linea, Finnair opera voli charter per oltre 60 destinazioni. La flotta comprende 67 aerei: Boeing MD-11 per le tratte più lunghe, Airbus A321, A320 e A319, così come Embraer 170 per le tratte domestiche ed europee, ATR 72 anche per quelle verso il Baltico e Boeing 757 per operazioni leisure. Nel 1999 Finnair è entrata a far parte dell’Alleanza Oneworld insieme ad American Airlines, British Airways, Cathay Pacific, Iberia, LAN, Qantas, JAL, Malev e Royal Jordanian.

MSC Crociere procede con il vento in poppa Il nuovo catalogo che guida fino al 2009, nuove navi e impegno ambientale SC Crociere presenta il nuovo catalogo relativo alla stagione invernale del 2007, primavera ed estate 2008, con un’anteprima della stagione invernale 2009. Facile e chiaro, blu pantone, colore simbolo della compagna crocieristica, si presenta come lo strumento più utile per conoscere il mondo di MSC che annuncia, insieme alla consueta ricchezza di offerte, alcune importanti novità. Prima fra tutte, il previsto allargamento della flotta con il varo ad aprile 2008 di MSC Poesia, gemella dell’attuale Ammiraglia MSC Orchestra e MSC Musica, in attesa dell’arrivo in autunno di MSC Fantasia, la più grande nave mai realizzata per un armatore europeo che si preannuncia come la nave più bella del mondo. Alla presentazione delle nuove navi segue la descrizione dei vantaggi offerti ai clienti dalle varie formule di vendita; vengono poi illustrati i numerosi pacchetti, con lo speciale dedicato alle cerimonie da festeggiare a bordo o in una delle località di approdo, e tutte le caratteristiche dell’ospitalità offerta sulle navi MSC, all’insegna del gusto, dell’eleganza e del divertimento per tutta la clientela. Sono, inoltre, presentate le particolari crociere a tema, come quella dedicata del Sapor Bio con Marco Columbro e a quella del Golf con Chuck Cook. Le crociere proposte sono suddivise in Oceaniche, Natale & Capodanno, Caraibi, Sud America e Mediterraneo. La seconda parte è dedicata a Primavera Estate - Autunno 2008 nel Mediterraneo e nel Nord Europa, con gli itinerari della futura ammiraglia MSC Poesia. L’anteprima della stagione invernale 20082009 vedrà MSC Orchestra posizionata ai Caraibi, ed MSC Musica, MSC Opera, MSC Sinfonia ed MSC Armonia muoversi tra Brasile e Argentina. Per il Natale e il Capodanno 2007, la compagnia propone sei itinerari: per il periodo natalizio MSC Orchestra partirà il 17 dicembre per una crociera di 12 giorni nel Mediterraneo occidentale, alla

M

volta di Spagna, Marocco, Canarie ed MSC Musica salperà, invece, il 18 verso la sponda orientale del mare nostrum, sostando in Egitto, Libia, Grecia, ma anche Malta e Corsica. MSC Lirica compirà il suo itinerario dal 21 dicembre in poi per le isole dei Caraibi, 8 giorni e 7 notti in Florida, Porto Rico, St. Thomas, Samanà, Bahamas, mentre MSC Opera e MSC Sinfonia viaggeranno tra Brasile, Argentina e Uruguay ed MSC Armonia in Brasile. Nel percorso di Capodanno gli itinerari cambieranno un po’, anche se le navi rimarranno nelle stesse aree, ad eccezione di Opera e Armonia che invertiranno i loro percorsi. Il momento di espansione della MSC e del mercato crocieristico in generale è particolarmente soddisfacente, tanto che Domenico Pellegrino, Direttore Generale MSC Crociere, ha dichiarato che “Le aree di sviluppo potenziale sono ancora molto ampie e la consapevolezza dei processi rappresenta un’opportunità eccellente”. E il lavoro della compagnia crocieristica non può prescindere da una grande sfida del nostro tempo, che investe tutti a vario titolo, e in particolare modo gli operatori della grande industria, del commercio e, quindi, del turismo: la sfida ambientale. Per il suo impegno nella salvaguardia dell’ambiente MSC Crociere ha ricevuto dal Sindaco di Venezia Massimo Cacciari il Venice Blue Flag. L’accordo per ridurre le emissioni di fumi delle navi che transitano nella laguna è stato firmato lo scorso 27 aprile, ma già prima di allora la compagnia aveva deciso di usare carburanti meno inquinanti proprio durante le soste nella laguna. Il rapporto con la città dei Dogi, iniziato con l’adesione al Club Amici di Venezia, si consolida, pertanto, ancora di più. Oriana Schembari

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Chinasia: risultati superiori alle aspettative Segue da pag. 1

del fatturato, i risultati hanno superato le aspettative e previsioni d’inizio stagione, zione, all’esperienza e alla professioin controtendenza rispetto alla situazione nalità di Chinasia, i viaggiatori italiani economica generale in Italia. La Cisono accolti in Cina con particolare cuna è una destinazione molto richiera e gradimento. Il perfetto connubio sta, un’esperienze di viaggio molto dei due paesi, attraverso la collaboraparticolare, i nostri clienti apparzione efficace dell’Associazione, pertengono alla fascia medio/alta: la mette a Chinasia di offrire al viaggiarealtà totale del numero dei nostri tore italiano esperienze indimenticabiclienti non rientra nelle statistiche li. Non solo itinerari tra famose ricpiù recenti che hanno descritto chezze storiche, culturali e naturali di l’andamento degli ultimi mesi del quell’immenso paese d’antichissima cimercato nel settore turistico. Su viltà, ma anche tutta una serie d’atti60.000 turisti che quest’anno vità turistiche e culturali, come festival hanno chiesto il visto per la Cid’arte e popolari, mostre di rarità stona all’ambasciata cinese, 20.000 erano costituiti da turisti in parrico-culturali, feste tradizionali e potenza con viaggi organizzati. Chinasia è polari delle varie e pittoresche naziospecializzata in viaggi ornalità, giornate della cuganizzati, per quali la scelcina cinese, concorsi per ta d’itinerari è veramente i turisti e altre numerovasta, con l’assistenza d’acse iniziative. Anche compagnatori esperti e quest’anno Chinasia profondi conoscitori della Tour Operator e l’Assocultura e del popolo cinese. ciazione Italia/Cina Le proposte sul catalogo sohanno preparato con no d’altissimo livello, i colcura la gestione del prolegamenti aerei con le migramma, sia per quangliori compagnie di linea, to riguarda il contenida Air China, vettore di mento dei costi sia per Anna Pincelli bandiera cinese, a Cathay quanto riguarda la scelPacific e, da quest’anno, ta degli itinerari e degli Lufthansa e Swiss”. Gli itinerari Chinaalberghi, a garanzia della sicurezza, sia sono un “Universo di Colori” per della tranquillità e della convenienza la grande varietà d’attrazioni storiche, di chi sceglie un viaggio Chinasia. È culturali e ambientali: tre capitali come questa la chiave del successo di ChiChang’an (Xi’an) l’antica capitale, nasia? Giancarlo Monaco, AmminiNanjing (Nanchino) la vecchia capitastratore unico Chinasia T.O., ha rispole, Beijing (Pechino) la capitale attuale, sto: “La stagione estiva si è conclusa posiuna celebrata metropoli, Shanghai, e tivamente, con un andamento stabile del poi Suzhou, la Venezia dell’Oriente, 10% circa delle vendite. Con l’incremento

città di meravigliosi giardini cinesi e dei ricami di seta. Sulle orme di Marco Polo, s’incontrano due grandi capitali che racchiudono tutta la storia della Cina millenaria: Beijing (Pechino) la capitale attuale e Chang’an (Xi’an) l’antica capitale. Si giunge poi Shanghai, in un viaggio che in dieci giorni riesce a far rivivere al viaggiatore le gesta di grande Marco Polo. Dopo un’estate soddisfacente per Chinasia, quali le aspettative e le novità per la nuova stagione? Risponde Giancarlo Monaco: “La ristampa del catalogo con un’edizione speciale sarà nelle agenzie per la stagione invernale, dopo le tante richieste da parte degli agenti di viaggio. È aumentato il numero delle partenze, e stiamo studiando altre novità, ma è prematuro parlarne ora. Auspichiamo il “Prenota Prima”, anche perché per andare in Cina occorre il visto e il viaggio va organizzato per tempo. Non possiamo accettare un last minute per una destinazione così particolare: il viaggiatore dell’ultimo momento rischia di non avere in tempo il visto. Nel mese d’ottobre, ab-

biamo festeggiato l’ingresso della nuova collaboratrice Anna Pincelli, nominata Responsabile Planning and Operation. Da sempre Chinasia si avvale della collaborazione di persone di grande esperienza e provata professionalità. Anna Pincelli integrerà il nostro team di lavoro, mettendo a frutto le sue capacità organizzative e la sua conoscenza del mercato per ricoprire al meglio il nuovo ruolo all’interno dell’azienda, legato al coordinamento e la supervisione del reparto booking”. Nella strategia di consolidamento del rapporto con la rete agenziale e della promozione mirata alla programmazione Cina, Anna Pincelli ha così commentato: “Metterò alla prova la mia esperienza e la mia conoscenza di realtà turistiche peculiari come quella della Cina per confrontarmi con un prodotto unico quale quello firmato da Chinasia. L’obiettivo è quello di potenziare l’assistenza ed il supporto, garantiti dall’operatore, al lavoro degli agenti di viaggio, esclusivo canale di vendita del prodotto Chinasia, ottimizzando i tempi e le risorse umane del nostro ufficio”. Antonella Pino d’Astore

Karisma Travelnet compie 10 anni e presenta nuove iniziative can Airlines, dell’Iberia e dell’Air Euoperatore romano per festegropa, verso Antigua, Cayman, Turks& giare i 10 anni di attività, preCaicos, Barbados, Grenada, Saint Lusenta dei nuovi cataloghi dalla cia, Isole Vergini Britanniche e Ameririnnovata veste grafica e con il logo celebrativo dell’anniversario. “Il 2008 sarà cane, Antille francesi e olandesi, St. infatti ricco di iniziative per festeggiare l’eBarths, Anguilla, Bahamas, Trinidad & vento – anticipa il titolaTobago, Bermuda. Non re di Karisma TravelNet, mancano le estensioni Luca Manchi - e coinvolnegli Stati Uniti e solugeremo soprattutto gli zioni speciali per i viagagenti di viaggi”. A sotgi di nozze. tolineare l’importanza Ma l’autunno vede andel “prodotto” Carabi che la pubblicazione l’operatore presenta per della terza edizione del la prima volta ben due catalogo Messico e cataloghi: il primo racAmerica Latina sempre coglie tutta l’offerta più ricco nell’offerta di Luca Manchi charter e i relativi pactour e soggiorni. Anche chetti su Santo Dominsul fronte internet non go, Cuba, Giamaica, Cancun e Riviera mancano le novità con i siti dedicati Maya; il secondo raccoglie le soluzioall’Australia e a Cuba e accessibili dalni di viaggio con i voli di linea dell’indirizzo Travelnet.it. Entrambi si afl’Alitalia, dell’Air France, dell’Amerifiancano ai collaudati Carabi, America Latina, Polinesia e Stati Uniti. “I siti sono un supporto fondamentale al catalogo cartaceo - spiega Manchi - poiché consentono di avere informazioni sempre aggiornate, offerte dell’ultimo minuto, un’ampia galleria fotografica su alberghi e luoghi”. Altra novità riguarda le agenzie di viaggi: “a sottolineare l’importanza dell’intermediazione – annuncia Manchi - riconosciamo una commissione del 20% sulla programmazione Stati Uniti sulle vendite da sito internet e da catalogo”.

L’

Abbonati a

c/c postale n°89133003

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

23


Lettere al Direttore

L’impotenza degli agenti di viaggio… Con la presente desidero mettere al corrente organi di informazione di settore, colleghi e tutti coloro che si occupano di viaggi circa il comportamento della My Air. Queste sono le mail indirizzate a loro, nessuna risposta al riguardo, un atteggiamento prepotente e scorretto che occorre portare a conoscenza di tutti coloro i quali operano nel turismo. Non farlo significa darla vinta a chi penalizza clienti, agenti di viaggio ed altre compagnie molto più corrette al riguardo, insomma la parte sana e trasparente del settore. Chi lavora « di m…” è giusto che si becchi ciò che sparge. Saluti Davide Musarra From: Davide Don Chisciotte Viaggi To: info@myair.com Sent: Wednesday, September 05, 2007 12:50 PM Subject: Fw: CANCELLAZIONE VOLO Con la presente sono a sollecitare una risposta essendo passati più di 30 giorni e, soprattutto, avendo Voi ricevuto le somme relative a tale pratica. Sarà mia cura, in caso di ingiustificato ed inspiegabile silenzio, informare come Membro di Giunta Nazionale Assoviaggi, colleghi ed organi di stampa del Vostro comportamento. Davide Musarra Sent: Friday, July 27, 2007 4:12 PM Subject: CANCELLAZIONE VOLO

info@myair.com C.A. MyAir Ref. Pnr YBKEDX / XBM9AM Madrid 15 – 20 agosto. In riferimento al cambiamento di data sul volo di ritorno ho comunicato che i passeggeri, non potendo tornare il 20, non possono neanche partire...essendo impossibilitati a rimanere all’estero sino al 24 agosto; giorno da voi proposto. Chiedo pertanto la restituzione integrale della somma così come specificato ai sensi dell’art 4 del Decreto Legislativo 27 gennaio 2006. Quando parlo di somma mi riferisco alla transazione avvenuta con Carta di Credito relativa ad una andata e ritorno. Distinti saluti Forlì, 27 luglio 2007 Caro Davide, eccoti accontentato. Se non erro, la trasmissione televisiva “Mi manda RaiTre” si è occupata di questa cosa che ci esponi. Comunque è giusto che se accade qualcosa che va contro gli interessi degli utenti e della categoria venga portato a conoscenza di chi opera nel settore. L.C.

Avviso ai nostri lettori... Preghiamo gli agenti di viaggio, che scrivono alla nostra redazione, di inviarci lettere più corte, in modo da poter essere pubblicate e, soprattutto, contenenti argomenti di carattere generale e non troppo personali.

Perso mezzo miliardo di euro Estate 2007 bilancio negativo per Confturismo iù stranieri e pochi italiani. La stamici della situazione italiana: la mancanza gione estiva appena trascorsa podi collegamenti e infrastrutture, ereditata trebbe condensarsi con questa batda una pessima gestione dei mezzi di tratuta, e di questo risultato, per il presidensporto aereo e ferroviario, la crisi dell’’Alite di Confturismo Bernabò Bocca, nestalia, una vera operatività dell’Agenzia del suno può dirsi soddisfatto. Le previsioni Turismo, che stenta a lavorare in sinergia negative annunciate all’inizio dell’estate con le regioni e non in grado di attuare ansono state in parte riequilibrate dalla buocora un’adeguata campagna promozionale na risposta dei mercati sia all’interno che all’estranieri e dalle contromisterno del Paese. sure che i gestori italiani A questo scopo, occorrehanno preso per “fare chiarebbero, sostiene il presirezza sui presunti e indente Bocca, rilevazioni giustificati aumenti dei statistiche simili sia in Itaprezzi”. “Gli stranieri lia che nei Paesi europei spiega il Presidente di anche per quanto riguarda Confturismo - hanno la trasparenza e il paragomantenuto la propria quone tra i prezzi delle attività ta di mercato, confermanturistiche. Al governo Prodo il rapporto competitivo di, inoltre, sollecita altre Bernabò Bocca qualità-prezzo del nostro particolari misure chiave sistema, suggellato dal daper tutto il comparto: dai to dell’Istat che da gennaio ad agosto ha vi“buoni vacanze” che dovrebbero accomsto i prezzi degli alberghi, ad esempio, crepagnare la proposta del vicepremier Rutelscere dell’1,6% assolutamente in linea con li di aumentare i periodi di ferie per favoriil tasso di inflazione”. re la destagionalizzazione; alla riconsideMa tutto ciò non è bastato a portare ad un razione delle aliquote IVA per le aziende tubilancio positivo una stagione che, secondo ristiche per adeguarsi alla normativa degli le stime della confederazione che raggrupaltri paesi europei; all’equiparazione del lapa la stragrande maggioranza delle imprevoro stagionale a quello a tempo indeterse del turismo, avrebbe invece fatto perdeminato in materia di sgravi ed incentivi; il re circa mezzo miliardo di euro, con 300 micredito d’imposta per le aziende che allunla pernottamenti alberghieri in meno tra gano la stagione; la risoluzione delle proitaliani e stranieri e una contrazione di 300 blematiche ancora aperte in materia di camilioni di euro per ristoranti, bar, locali di noni demaniali marittimi; per concludere, intrattenimento, stabilimenti balneari e rila rivalutazione dei beni immobili con defugi alpini, risultati che raggiungono punstinazione turistica. te estremamente negative nel sud Italia. Un pacchetto di provvedimenti corposo, L’appello che Bocca rivolge al governo, che ma che il rappresentante di Confturismo ha in corso di preparazione la Finanziaria considera assolutamente prioritario per le 2008, è di tenere conto delle esigenze del necessità del turismo italiano. settore, adottando specifici provvedimenti. Oriana Schembari Il dito indice è puntato contro i mali ende-

P

Costa Crociere ha festeggiato il milionesimo passeggero 2007 ercoledì 3 ottobre, nella fastosa cornice del bellissimo Palazzo Ducale di Genova, Costa Crociere ha festeggiato il milionesimo passeggero della sua flotta. Un momento importante della serata è stata la presentazione e premiazione del cliente che il 17 luglio ha effettuato la milionesima prenotazione di una crociera: il bresciano Luca Signori e l’agente presso il quale ha prenotato la crociera, il titolare della Brixia Viaggi di Brescia. La famiglia Signori ha ricevuto in premio una crociera di 7 giorni in Grecia, Turchia e Croazia a bordo di Costa Serena, la nuova ammiraglia della compagnia, nel mese di agosto 2008. Nella circostanza, hanno parlato il Presidente e Amministratore Delegato di Costa Crociere Pier Luigi Foschi, il Direttore Generale Gianni Onorato e il Senior Vice President Sales & Marketing Mario Martini. Per la compagnia genovese, che si appresta a festeggiare i suoi 60 anni di attività, “il milionesimo cliente è un traguardo storico - ha detto Foschi, ricordando come nel 2003 quest’obiettivo fosse stato fissato per il 2010; ed ha aggiunto: “la festa di questa sera è per noi una gioia tutta particolare dato che la milionesima prenotazione dall’inizio dell’anno è un record assoluto mai

M

24

raggiunto da nessun’altra società crocieristica europea. A questo punto, contando molto sui nuovi progetti che contribuiranno a rendere la nostra azienda ancora più grande e affermata nel settore delle crociere a livello mondiale, e con l’inserimento dell’offerta derivante dalle tre navi in ordine, il traguardo che ci prefissiamo per il 2010 è il raggiungimento del milione e mezzo di passeggeri”. Va detto che questo traguardo non è l’unico ottenuto da Costa Crociere, la compagnia leader ormai da decenni in Europa e Sud America. Perché, a ulteriore conferma del suo successo, nei mesi di giugno, luglio e agosto, si è registrata una crescita degli ospiti del 26% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Resta da dire che dal 13 agosto alla metà di ottobre Costa Serena si è prestata come set cinematografico del nuovo film natalizio prodotto per la Filmauro da Luigi e Aurelio De Laurentis, Natale in crociera: che diretto da Neri Parenti e interpretato da Christian De Sica, Michelle Hunziker, Fabio De Luigi, Aida Yespica, Alessandro Siani e Nancy Brilli, sarà nelle sale cinematografiche italiane a metà dicembre. Virgilio Zanolla

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


n tour operator che ha il suo punto di forza nelle “Terre d’Italia”, nell’incentivazione del “prenota prima”, nella scoperta di nuovi itinerari del mondo. Ed è subito… Viaggi sembra non aver accusato il colpo di un’estate difficile. Tanto basta per approntare con entusiasmo ed ottimismo la programmazione invernale, tenendo sempre d’occhio le incognite del mercato. Già, proprio quel mercato che ha fatto tanto impazzire gli operatori del settore turistico nei mesi estivi. E chissà se valorizzando le destinazioni nostrane, si può auspicare il rilancio del turismo in Italia, visto la fuga verso altri mercati emergenti del Mediterraneo? Ma per l’analisi dei risultati, per la programmazione e le conferme, le strategie e le novità, abbiamo intervistato Stefania Picari, Direttore Ed è Subito…Viaggi. Qual è il bilancio della stagione estiva?

U

Terre d’Italia? Ed è subito…Viaggi

Ma non è solo l’Italia il prodotto del T.O. “Considerando il momento particolare attraversato dal mercato, il bilancio della stagione estiva può certamente considerarsi positivo: oltre alla conferma degli standard di vendita per le località marine, registriamo un incremento sia nel settore incoming sia nelle prenotazioni estive nelle strutture del nostro catalogo “Terre d’Italia”. Questi dati indicano chiaramente la tendenza verso vacanze più brevi ma allo stesso tempo più ricercate e collegate ad itinerari culturali. Per quanto concerne le vendite nel settore gruppi, un ruolo rilevante nelle vendite è stato giocato dai soggiorni studio per ragazzi in Inghilterra. Restando all’estero,

Etihad pianifica un piano di espansione per il 2008 Accordo di codeshare con RAM tihad Airways, la compagnia nazionale degli Emirati Arabi Uniti, ha inaugurato il 2 settembre il suo primo volo per Milano e l’8 settembre a Milano si è festeggiato il nuovo volo con un ricevimento, organizzato da quattro delle maggiori società di Abu Dhabi, Etihad, Aldar, Mubadala e Abu Dhabi Tourism, presso il Castello Sforzesco di Milano, la sera prima del Gran Premio di Formula Uno di Monza. Una collaborazione con la Formula Uno, già avviata con il progetto del parco Ferrari Experience costruito da Aldar su 2.500 acri nell’isola di Al Yas, che sarà inaugurato a maggio del 2009: sarà un parco tematico high tech e disporrà di simulatori di guida, montagne russe, un museo interattivo, una pista da corsa e un teatro in cui verranno rappresentate opere italiane. Il vettore arabo ha raggiunto nei primi sei mesi del 2007 una crescita del 111%, trasportando 1,9 milioni di viaggiatori. Un numero record di passeggeri per molte delle sue rotte,

E

i genitori riservando ai bambini un mini club appositamente studiato per loro”.. Quali le novità per la prossima stagione?. “Innanzitutto puntare al consolidamento dei nostri settori di forza rinnovandoli dall’interno: mi rifein questa stagione si risco in particolar modo al nostro catalogo conferma la crescita del trend su alcune caTerre d’Italia che il prossimo anno giungerà pitali europee tra cui Budapest ed Istanbul, alla sua quarta edizione. Per il 2008 abbiapossibile grazie a consolidate collaboraziomo progettato una nuova veste grafica ed ni con i corrispondenti locali che garantiun sistema di vendita che incrementi il rapscono l’alta qualità dei servizi a prezzi deporto qualità/prezzo: l’inserimento di paccisamente competitivi”. chetti “charme” accoglierà le esigenze di un I risultati raggiunti sono altarget alla ricerca di servizi l’altezza degli obiettivi preesclusivi ma allo stesso tempo fissati ad inizio stagione?. accessibili. Volgendo lo sguar“Certamente risultati all’aldo al di là dei confini naziotezza degli obiettivi, ma attennali, i progetti non mancano: zione a non dimenticare gli per citare un esempio, molto ampi margini di miglioraprobabilmente punteremo almento: un attento lavoro di la scoperta di nuovi itinerari programmazione invernale, in Egitto attraverso percorsi che tenga conto delle innumesuggestivi che il mercato del Stefania Picari revoli incognite del mercato, è turismo non ha ancora svila solida base su cui costruire luppato a pieno”. progetti a lungo termine. Obiettivi realizzati Quali le strategie per contrastare il quindi, non solo per le vendite individuali ma momento di crisi (per le tasche degli anche nella gestione dei viaggi di gruppo e dei italiani, soprattutto...)? soggiorni climatici dei gruppi della terza età”. “Lavorare attentamente per proporre prezIl «prenota prima» ha funzionato e zi competitivi, formule ad hoc per i diverquanto in percentuale sul totale delsi target di riferimento della nostra offerle vendite? ta. Attenzione però a non semplificare il “La formula “prenota prima” funziona, antutto a un puro discorso di cifre: contrache se con modalità diverse rispetto agli anstare la crisi del settore significa anche rini scorsi: decidendo le proprie vacanze con cercare prodotti di nicchia, scoprire nuovi qualche settimana d’anticipo, molti degli trend del mercato. Un tour operator ha l’ealberghi presenti sui nostri cataloghi offrosigenza di tradurre i continui aggiornano vantaggiose offerte secondo i periodi di menti provenienti dal mercato in nuove strategie, basti pensare ad un incoming prosoggiorno, con un occhio particolare di rigettato su tour culturali che rappresentiguardo per le famiglie con bambini, dal mono vere e proprie proposte di “itinerari namento che molte strutture ricettive offrono scosti”…”. il servizio d’animazione per intrattenere i Antonella Pino d’Astore clienti durante la vacanza o per alleggerire

sia in classe Economy, che First Class, e per le destinazioni più diverse, quali Toronto, Manila, Damasco e la new entry Sydney. Il piano di espansione della compagnia prevede per il prossimo inverno un incremento della frequenza dei suoi voli del 21%. In Europa, i voli Etihad cresceranno significativamente sia per Francoforte e Londra Heatrow, che per Ginevra e Dublino. Anche nell’area del Golfo aumenterà il traffico con la consegna del primo A320 narrow body della compagnia, mentre nel primo quadrimestre del 2008 sono attesi sei Airbus A320. In Africa Etihad Airways ha sottoscritto un prezioso accordo di codeshare con la compagnia di bandiera marocchina, la Royal Air Maroc, con la quale i suoi passeggeri potranno raggiungere la Guinea, la Costa d’Avorio, il Mali e la Mauritania, partendo da Abu Dhabi e passando per Casablanca. O. S.

TAM e TAP Codeshare tra Brasile e Portogallo AM Linee Aeree Brasiliane (Bovespa: TAMM4 e NYSE: TAM) e TAP Portogallo, membro della Star Alliance, da settembre operano voli in codeshare. La partnership offre diverse opzioni per voli diretti tra Brasile e Portogallo, che sono già in vendita nel sistema di prenotazione TAM sotto il codice JJ*. L’accordo unisce il programma “Fidelidade” di TAM al Programma “Victory” di TAP permettendo ai clienti delle due Compagnie di accumulare e utilizzare punti per qualunque volo di entrambe. Attraverso l’accordo, i passeggeri di TAM possono acquistare biglietti per voli TAP tra il Brasile e il Portogallo in partenza da Rio de Janeiro, Brasilia e San Paolo per Lisbona e Porto, con la possibilità di connessioni per le città portoghesi di Faro, Funchal e Porto Santo. I banchi check-in dell’aeroporto di entrambe le Compagnie hanno già iniziato ad accettare biglietti elettronici (Interline Electronic Ticket – IET)

T

emessi dalle due Compagnie offrendo ai passeggeri la convenienza di un solo biglietto per ciascuna parte del viaggio. Il sistema fornisce inoltre maggiore sicurezza ai passeggeri, i quali dovranno mostrare al checkin soltanto un documento di identità e il loro numero di biglietto per ricevere la carta di imbarco per tutte le tappe del viaggio. Per assicurare connessioni più convenienti in Brasile e in Portogallo attraverso la sinergia delle due Compagnie, l’alleanza tra TAM e TAP offre inoltre servizi particolari come transfer diretto dei bagagli alla destinazione finale e posti prenotati in anticipo. I clienti del programma “Fidelidade” di TAM delle categorie blu e rossa hanno accesso alla VIP lounge di TAP in Portogallo e hanno anche diritto a un bagaglio extra (o a 20 chili in più in termini di peso). Anche i passeggeri TAM che volano in Business Class possono visitare le VIP lounge quando prendono voli JJ* operati da TAP.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

25


C’è un’Italia misconosciuta e bellissima. Quasi una realtà parallela rispetto a quella più famosa e frequentata. Ma che non ha proprio niente da invidiarle…

L’altra Italia: il Salento uando si pensa alle città d’arte italiane, i primi nomi che vengono in mente sono di solito Firenze, Venezia, Roma, Napoli. Riflettendo meglio, qualcuno – ma già il campo si restringe parecchio - potrebbe aggiungere Bologna e Palermo. Ma quanti farebbero il nome di Ferrara, ad esempio, o Siracusa, veri e propri gioielli di famiglia pressoché sconosciuti? Chissà perché ci sono luoghi nel nostro strano paese così ingiustamente fuori dai circuiti turistici “tradizionali”, o comunque da quelli più battuti. Ingiustamente fuori, sì, perché sono spesso posti ricchi di bellezze incredibili, che prima di tutti noi italiani, notoriamente distratti nei confronti delle cose di casa nostra, ignoriamo completamente. Oppure, con un atteggiamento altrettanto poco attento, tendiamo a generalizzare, perdendo tante sfumature: la Sardegna è solo mare, il Tirolo è la montagna. Questo genere di considerazioni a proposito di una zona - fatta di città, cittadine, paesini, campagne, coste splendide - che è il Salento, bello anche d’inverno perché non può essere ridotto a località di vacanze balneari, pieno di testimonianze artistiche di pregio, interessantissimo per storia e cultura dalle origini antiche che spesso si intrecciano misteriosamente con l’Oriente.

Q

I Lecce La prima sorpresa che ci coglie è la visita di Lecce, città d’arte a buon diritto. Fu lo storico tedesco Ferdinand

Gregorovius – uno straniero, sarà un caso? - ad innamorarsene nel XIX secolo, definendola la “Firenze del barocco”. Un’esplosione in stile di stucchi, statue, balaustre, colonne, decorazioni che sembrano merletti. Palazzi immensi, facciate sontuose, ori e argenti. La pietra di qui, bianca, porosa ed estremamente malleabile, ha reso possibili i più fini ceselli e questo barocco salentino è davvero trionfale, ed abbacinante sotto la luce del sole. Camminare nel borgo è rivivere quell’epoca: l’incalzare della Controriforma imponeva di valorizzare i simboli della fede, rendendoli il più possibile imponenti e spettacolari. Le Chiese diventano teatri, con una ricchezza che testimonia il potere della religione, finché l’influenza degli spagnoli aggiunge un tocco di paganesimo: i decori si fanno più gioiosi ed esuberanti e sulle facciate degli edifici, accanto alle solenni immagini bibliche, compaiono ghirlande di fiori, vasi di frutta, creature mitologiche. Bella la piazza di S. Oronzo, protettore della città, la cui statua svetta a 29 metri d’altezza sulla colonna che ricorda uno scampato pericolo ad un’epidemia di peste. Qui gli stili si intrecciano, o meglio si stratificano: sotto il livello della pavimentazione l’anfiteatro romano - di epoca adrianea - con i rilievi, in parte sparsi nell’arena, in parte conservati nel museo cittadino, che raffigurano le lotte fra uomini e fiere. Ancora più in basso, sotto l’anfiteatro, una necropoli messapica. Completano il quadro la

chiesa di S. Maria delle Grazie, dalla facciata classicheggiante, ed il Sedile, piccola costruzione cinquecentesca rigorosa e completamente rivestita a vetrate, per rendere visibile dall’esterno l’operato del governo cittadino che lì deliberava. Il nucleo antico di Lecce è circondato da mura di protezione, interrotte da tre monumentali porte d’accesso conservatesi fino ad oggi. E parlano di una storia comune a tante località costiere, soprattutto del nostro sud: l’esigenza di difendersi dalle minacce di conquista che si sono susseguite nei secoli; terre di frontiera, alle quali il mare ha portato dominatori sempre nuovi, ma anche tanta ricchezza in termini di cultura.

I I dintorni Uscendo dalla città, coltivazioni immense di ulivi: alberi secolari, molti, dai piedi contorti che affondano in una terra generosissima. La Puglia è la più grande produttrice di olio in Italia, e si vede anche a tavola: questo prezioso alimento condisce abbondantemente i piatti ma è stato anche, un tempo, la base della conservazione dei cibi. Oggi, di quella che prima era una necessità, resta la tradizione, ed ovunque si mangiano meravigliose verdure e pomodori sott’olio. Qua e là nelle campagne, soprattutto avvicinandosi ad Alberobello, i famosi trulli. Costruzioni dalle origini che si perdono nel tempo, fatte con mura a secco, operazione di ingegneria non indifferente. La destinazione d’uso abitativo però è certa, e risale al XVII° secolo, quando un tal Giangirolamo Acquaviva, conte di Conversano, invitò i propri sudditi a trasferirvisi. Perché? Una storia, pare, di evasione fiscale, una storia italiana ante litteram: il conte avrebbe vo-

luto crearsi un feudo indipendente dall’allora dominante corte di Napoli, senza pagare l’imposta che l’editto regio reclamava su ogni abitazione. Nell’editto si parlava di abitazioni costruite con la malta ed i trulli, essendo costruzioni a secco, non ci sarebbero rientrati. Fatta la legge, trovato l’inganno, ed il conte di Conversano ebbe il suo bel feudo senza tasse. Oggi Alberobello ne conta ancora più di mille, tanto che il suo centro storico è stato dichiarato monumento nazionale ed inserito dall’UNESCO nella lista delle bellezze “Patrimonio dell’Umanità”. Anche qui domina il bianco della pietra locale, nelle viuzze lastricate, negli edifici, nelle pareti coniche dei trulli. Qualcuno ospita oggi dei negozi, pur conservando la struttura originaria che prevedeva, tra l’altro, una coabitazione con gli animali di proprietà. Pochi vani, mura a calce, ma una sensazione di calore e solidità. Martina Franca ha invece un sapore ancora barocco, come Lecce, seppure il rinnovamento urbano che caratterizzò il ‘700 ha lasciato delle tracce. Cittadina di fondazione trecentesca, conobbe la massiccia presenza francese – da cui il nome - perché fu feudo angioino, aragonese e solo più tardi della famiglia Caracciolo. I complessi intrecci dinastici cinquecenteschi fecero sì che anche gli Svevi occupassero queste terre e tanti sono i castelli e le fortezze che si trovano in zona. Primo fra tutti il gigantesco castello di Brindisi – città che di solito si sfiora appena, diretti verso i traghetti- che fece costruire Federico II utilizzando tanto materiale di risulta di antichi palazzi romani. Non ci si pensa, ma qui nacque tanta nostra letteratura, e qui si fecero tanti passi della nostra storia: Ottaviano e Marco Antonio stipularono una pace che segnò per l’Impero Romano un lungo periodo di tranquillità, qui Virgilio compose i suoi ultimi versi, qui stazionavano per poi partire i Crociati, che avrebbero modificato le sorti del mondo, qui si segnò la tregua con Costantinopoli, quando Ruggero d’Altavilla ne sposò la figlia dell’Imperatore. E poi ancora Otranto “la bianca”, sopravvissuta ai feroci attacchi dei turchi, S.Maria di Leuca, Gallipoli, Ostuni… mare meraviglioso, anche vicino ai porti. Ma, per favore, non solo quello.

Cecilia Emiliozzi

Con VARIG si vola ogni giorno da Roma a Parigi RG Linhas Aéreas S.A., che opera con il marchio VARIG, offre da Roma oltre al collegamento con San Paolo anche quello con Parigi. Il volo parte tutti i giorni da Roma Fiumicino alle 20.50 e permette di sfruttare l’intera giornata a Roma, prima di partire per la capitale della Francia. Il volo di ritorno da Parigi parte alla 17.30 e arriva a Fiumicino alle 19.15, un orario comodo che permette di sfruttare una buona parte della giornata a Parigi. Molto interessanti anche le tariffe che partono da uro 168,11 a/r comprese le tasse aeroportuali. Il volo da diritto al cumulo di miglia in Smiles, il

V

26

programma frequent flyer di VARIG. “Credo che l’orario del volo sarà particolarmente comodo sia per chi va a Parigi per affari che per turismo, in quanto evita di spezzare la giornata, sia all’andata che al ritorno” ha commentato Guilherme Fussi, route manager per Italia e Francia di VARIG, “Oltre al fitto network di destinazioni in sud America di VARIG e della sua controllante GOL, siamo lieti di poter proporre una delle città attraenti di Europa” ha osservato Francesco Veneziano, Vice Presidente di Distal-ITR Group, rappresentanti per la vendita e la promozione di VARIG in Italia.

VARIG opera oltre 120 voli giornalieri che servono 13 aeroporti brasiliani: Belo Horizonte, Brasilia, Curitiba, Fernando de Noronha, Florianopolis, Manaus, Porto Alegre, Recife, Rio de Janeiro (Santos Dumont e Tom Jobim), Salvador de Bahia e San Paolo (Con-

gonhas e Guarulhos). VARIG opera anche 20 voli quotidiani verso sei destinazioni internazionali, tre in Sud America (Buenos Aires, Bogotà e Caracas) e tre in Europa (Roma, Parigi e Francoforte). Per maggiori informazioni sulle tariffe e gli orari dei voli VARIG si può visitate il sito varig.com.br oppure contattare la Distal: tel 0648771352, varig@distal.it, a disposizione anche per l’emissione di biglietti. Per i clienti Smiles, invece, è a disposizione il sito smiles.com.br o il numero telefonico italiano 02-385 912 11, attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 20.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


TOAssociati chiude i primi 8 mesi dell’anno con + 28,16% Un sito rinnovato, nuove mete in programma e prodotti altamente selettivi e tailor made celte vincenti e la volontà di non cedere ai compromessi, sforzandosi di portare sul mercato prodotti sempre innovativi, ricercati, sensibili alle attese di una fascia di clientela esigente, soprattutto dal punto di vista dei contenuti e dei servizi a terra. TOAssociati di Roma, chiude in maniera decisamente positiva i primi otto mesi del 2007 con un + 28,16% rispetto al 2006 e si appresta ad affrontare l’inverno con idee chiare. “India e Indocina sono stati i motori trainanti della stagione che si sta chiudendo. L’Oriente in generale, ci ha dato molta soddisfazione, soprattutto i pacchetti che abbinavano tour culturali ad estensioni in beauty lodge, i soggiorni mare nei bei resort selezionati alle Filippine e la meta recentemente entrata in programmazione, la Malesia, decisamente apprezzata dal nostro pubblico – conferma Fabio Urtatelli. Lasciato ormai da tempo “il cartaceo”, per intraprendere la sola strada dell’online, TOAssociati si contraddistingue da sempre, sul panorama turistico italiano, per la ricchezza e la qualità dei

S

programmi proposti, ampiamente illustrati nel sito di recente rinnovato, www.toassociati.it, facile e immediato strumento di lavoro per migliaia di agenti di viaggio italiani, da cui è possibile scaricare, in formato PDF, ricchi e dettagliati itinerari, immagini e di oltre 200 video sulle mete raggiunte. Una scelta, se vogliamo, coraggiosa e ambiziosa, ma che si è rivelata vincente unitamente alla volontà di proporre una programmazione sempre più selettiva, che NON prevede charter, NON vuole massificazione e NON intende venire meno alla politica di gestione di un operatore che, per le proprie offerte, cerca sempre il miglior equilibrio tra natura, cultura e antropologia perché il viaggio sia anche esperienza di vita e arricchimento personale. “E’ vero che il nostro è un prodotto particolare ma del resto abbiamo dovuto e voluto fare una scelta di base – spiega Annamaria Petrosillo – il gap tra chi può viaggiare ad un certo livello e quanti, invece, cercano soluzioni decisamente più semplici e low cost sta

Ad Agadir, a gennaio, la finale del Valtur Golf fine settembre si è concluso in Lombardia l’Edizione 2007 del “Valtur Golf Tour – Seggio Fiorito”, partito con la gara inaugurale del 20 aprile sul green di Tabarka, in Tunisia, e poi approdato in Italia per le sue 23 tappe nei più prestigiosi circoli golfistici della penisola. Nella settimana dall’11 al 18 gennaio 2008 il tour si trasferirà in Marocco per la Finale Internazionale. Da anni, infatti, è tradizione che sui campi del Golf du Soleil, nella città di Agadir, si incontrino tutti i vincitori delle precedenti tappe italiane.

A

aumentando sempre più, come sta sempre più evidenziandosi la differenza tra prodotti più commerciali e prodotti tailor made, rivolti ad un target medio-alto. La scelta di TOA, quindi – sottolinea ancora Annamaria – proprio per le nostre dimensioni, per la storia che abbiamo alle spalle, per il nostro stesso modo di essere, è quella di porci quale punto di riferimento per quanti il mondo intendono viverlo e scoprirlo ad un certo livello”. Ma attenzione, TOA non si riferisce solo al lusso:“noi stessi in prima persona viaggiamo nei paesi che proponiamo, cerchiamo, perlustriamo, curiosiamo e portiamo in Italia il frutto della nostra esperienza, dando vita ad itinerari ricercati, particolari, autentici, mai scontati”. Ecco allora il rapporto con gli agenti, che si fa forte e costruttivo anche attraverso un sito user friendly, ricchissimo di informazioni e strumenti atti a facilitare la vendita, e la recente apertura di una seconda sede TOA a Bologna: “per essere ancora più vicini con i nostri partner commerciali del nord Italia, da dove proviene più della metà della nostra clientela”.

Intanto per il prossimo inverno TOAssociati ha già scelto le carte da giocarsi: continua l’offerta del Borneo Malese, con Lankayan e Mataking, le due isole su cui sono state selezionati lodge piacevoli e ricercati fintanto che la stagione sarà favorevole e la splendida ed incontaminata isola di Palawan nelle Filippine e Bangaram nelle Laccadive. Quindi India, Nepal e Tibet, per viaggi intimi e intensi, fino a raggiungere la Siria e il Medi Oriente, area in cui TOAssociati vanta oltre 25 anni di esperienza a conoscenza. “Siamo pronti – chiude Urtatelli – a continuare con serietà il nostro cammino, convinti che in un periodo come questo, in cui si sta assistendo, sul mercato turistico italiano, ad una netta inversione verso la commercializzazione di prodotti di massa, operatori piccoli come il nostro possono vivere e vincere solo se in grado di imporsi e proporsi quali alternative per la qualità, l’affidabilità e la conoscenza approfondita e aggiornata delle mete raggiunte. Riconfermiamo la volontà di essere ‘artigiani’ del viaggio”.

AIR ONE installa motori ecologici di ultima generazione ir One è la prima compagnia aerea al mondo ad utilizzare sui propri Airbus il motore CFM56-5B6/3 che abbatte sensibilmente le emissioni dannose per l’ambiente. Il nuovo motore consente di ridurre sia i consumi di carburante e quindi di anidride carbonica (CO2), che le emissioni nocive di ossidi di azoto (NOx). I motori saranno installati sui 90 Airbus A320 che entreranno in flotta entro il 2012 e che sono già in consegna ad Air One: il nono Airbus A320, disponibile dal 27 settembre, è il primo ad esserne dotato. I motori dei precedenti 8 Airbus, già presenti in flotta, saranno progressivamente modificati per garantire le stesse prestazioni. “La scelta di Air One di investire in motori “ecologici” ad alto contenuto tecnologico rientra in una più ampia strategia della Compagnia volta a creare valore attraverso un servizio di massima qualità. E per qualità si intende anche l’impegno per il rispetto ambientale, una flotta rinnovata e competitiva, una continua attenzione per il cliente, una maggiore efficienza nella gestione” ha spiegato Lino Bergonzi, Direttore Generale di Air One. Il nuovo CFM56-5B6/3 abbatte le emissioni di ossidi di azoto (NOx) prodotto dalla combustione del carburante del 40% rispetto ai parametri consentiti dalle regolamentazioni internazionali vigenti (standard CAEP/4 stabilito dall’ICAO, l’agenzia delle Nazioni Unite competente in materia).

A

Le emissioni inquinanti di questi motori sono ben al di sotto dei limiti ancora più rigorosi imposti dagli standard CAEP/6 che entreranno in vigore nel gennaio 2008 e dovrebbero rispettare, inoltre, anche i parametri CAEP/8 che saranno adottati a partire dal 2014. In questo modo i motori assicurano, nel medio-lungo termine, una piena eco- sostenibilità alla flotta di Air One. Il nuovissimo motore consente di ridurre del’1% i consumi di carburante, con conseguenti minori emissioni di CO2: ciascun aeromobile ogni anno emetterà 230.000 kg in meno di anidride carbonica. Nel 2012, quando Air One avrà in flotta tutti i 90 A320, la riduzione complessiva delle emissioni di anidride carbonica degli aerei sarà pari a circa 21 milioni di kg all’anno. I nuovi CFM56 consentiranno anche livelli di inquinamento acustico più bassi di quelli previsti dalla normativa ICAO e processi più efficienti di manutenzione, con una riduzione dei relativi costi di circa il 12% in 15 anni.

Abbonati a

c/c postale n°89133003

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

27


NB. Nelle quote dei viaggi pubblicati non sono state inserite le quote di apertura pratiche, assicurazione, adeguamento carburante ed eventuale supplemento accompagnatore da richiedere alla segreteria del CLUB

LEGENDA ABBREVIAZIONI A.I. All Inclusive - B/B- pernottamento e prima colazione - HTL hotel ABF american breakfast - H/B mezza pensione F/B pensione completa - SGL camera singola - DBL camera doppia TPL camera tripla - A/R andata e ritorno - APT aeroporto Over 50 apensionati di comp. aerea

A causa dell’elevato numero di offerte di viaggio non è possibile inserle tutte nella rivista. Vi preghiamo di consultare il nostro sito www.interlinegroup.it aggiornato quotidianamente con viaggi in Italia, all’estero, crociere, tour, vacanze benessere, ecc…

SEYCHELLES Le offerte sono valide fino al 1/5 al 20/7/07 e dal 19/8 al 20/12/07. Stand by a 14 giorni dalla partenza. NB in caso di overbooking la compagnia aerea si riserva il diritto di non imbarcare i passeggeri con tariffa interline. Programma riservato ai dipendenti di compagnie aeree con Reso Iata 788, Soc. aeroportuali (Sea, ADR, Save, Gesac ecc…), agenti di viaggio (con reso Iata 880) e spedizionieri internazionali IATA (queste due ultime categorie hanno un supplemento di € 110) + coniuge o convivente riconosciuto con supplemento di € 100. Part. da Roma il sabato e il martedì . Viaggio base di 6nts/8gg con possibilità di estensioni sulla base dell’operativo della compagnia aerea, comprensivo di trasf. aeroporto-hotel-aeroporto e assicurazione medico-bagaglio.

PRASLIN

Hotel-Periodo

Quota a pax Quota a pax Quota a pax in DBL in SGL in TPL

BERJAYA PRASLIN BEACH BB 725 HB 950

Notte in SGL

Notte Quota CHD in TPL in 3° letto

1.020

BERJAYA MAHÈ BEACH BB 676 HB 8740 BERJAYA BEAU VALLON BAY BB 770 HB 960

920 1.196

775 980

42 80

74 121

51 85

510 610

15 46

1.355

965

95

148

82

638

38

874 1. 072

670 867

54 93

91 130

52 90

499 604

26 46

1.070 1.265

740 945

66 103

115 155

60 99

415 515

26 46

MAHÈ

PRASLIN

SISTEMAZIONE IN GUEST HOUSES BEACH VILLA GUEST HOUSE BB

730

860

705

45

66

40

58

22

BB HB

685 808

850 980

620 750

50 72

80 99

40 62

505 565

25 33

BB

717

865

—-

57

82

—-

—-

940

750

54

79

47

546

19

1.120

——-

77

107

——-

575

24

Valido fino al 30/3/08.Prenotazioni solo sui voli CI68/CI67. Blackout dal 21/12/07 al 31/12/08 e periodi di embargo stabiliti dalla compagnia (anche senza preavviso) Riservato agli agenti di viaggio, T.O., dip. compagnie aeree, Soc. aerop. (Adr, Sea, Save, Gesac, Sacbo ecc…) Polizia Aerop., Enav, Enac, Dogana aerop., Cargo Agents solo aerop. rent a car + 1 accompagnatore solo VOLO A/R da ROMA per BANGKOK € 274 - TAIPEI - KAOHSIUNG - HONG KONG € 384 - SEOUL € 406 - KUALA LUMPUR SINGAPORE -MANILA - SAIGON - HANOI € 406 - JAKARTA € DEMPASAR € 450 - SYDNEY - BRISBANE € 472 SUPPLEMENTO DYNASTY CLASS: Solo andata € 275 - Andata e ritorno € 550 Tasse aeroportuali e fuel surcharge da quantificare. Spesa apertura pratica € 50

DANIELLA’S BUNGALOW

BB

LADIGUE

www.interlinegroup.it

Notte CHD

ACAJOU HB

MAHÈ

Notte in DBL

A causa delle numerosissime proposte di viaggio e delle offerte last minute che ogni giorno arrivano nella ns sede, vi invitiamo a consultare quotidianamente il ns sito

LAZARE PICAULT BERNIQUE GUEST HOUSE BB

791

TOURNESOL GUEST HOUSE HB

930

PENSION MICHEL GUEST HOUSE HB

860

1.050

850

65

96

61

690

39

915 1.025

1.140 1.250

——-

79 98

120 139

——-

——-

——-

CHATEAU ST CLOUD BB HB

COMBINAZIONI DI 2 ISOLE MAHE’ + PRASLIN Sistemazione in htl (con possibilità di farlo anche con le guest houses). Le quote comprendono i voli - anche interni - i doppi trasf. aptoporti-hotels-aptoporti, assicurazione medico-bagaglio, 6nts/8gg base con possibilità di estensioni (anche a La Digue). 3 NTS AL BEAU VALLON BAY + 3 NTS AL PRASLIN BEACH Quota a pax in DBL in BB € 885, in HB € 1.080 3 NTS AL BEAU VALLON BAY + 3 NTS ALL’ACAJOU Quota a pax in DBL in HB € 1.120

COMBINAZIONI DI 3 ISOLE MAHE’ + PRASLIN + LA DIGUE Le quote comprendono i voli - anche interni + barca veloce e i trasf. apt.-htl-apt., ass. medico-bagaglio , 6nts/8gg base con possibilità di estensioni. 3 NTS BEAU VALLON BAY+ 3NTS PRASLIN BEACH + 3NTS CHATEAU ST. CLOUDE Quota Dip. in DBL HB € 1.415 3 NTS BEAU VALLON BAY+ 3NTS ACAJOU + 3NTS CHATEAU ST. CLOUDE Quota Dip. in DBL: in HB € 1.415 3 NTS DANIELLA’S BUNGALOW MAHE’ + 3 NTS LAURIER GUEST HOUSE PRASLIN + 3 NTS TOURNESOL GUEST HOUSE LA DIGUE Quota Dip. In DBL in BB € 1.075, in HB € 1.250

28

Solo volo A/R fino al 31/12/07 salvo periodi embargo. Stand by 30gg. Part. da Mxp, Rm, Vce e Pisa solo periodo estivo. N. max di viaggi l’anno 1 Tkt medio raggio e 1 Tkt lungo raggio. Quota ADV: Helsinki € 60; 1 accomp. € 120, CHD 2/12anni € 60, inf. € 12 Rovaniemi € 130; 1 accomp. € 190, CHD 2/12anni € 130, inf. € 19 Tallin € 90; 1 accomp. € 150, CHD 2/12anni € 90, inf. € 15 Vilnius, Riga € 130; 1 accomp. € 190, CHD 2/12anni € 130, inf. € 19 Stoccolma € 100; 1 accomp. € 200, CHD 2/12anni € 100, inf. € 20 Bangkok-Singapore-Hong Kong, Pechino-Shanghai, Canton € 200; coniuge, convivente e figli € 300 TokyoOsaka-Nagoya € 250; coniuge, convivente e figli € 350 New York € 200; coniuge, convivente e figli € 300.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Solo volo A/R fino al 31/3/08 escluso dal 16/12/07 al 15/1/08. Solo per ADV e T.O., dip. comp. Aeree, Spedi. Intern. (dip. 1) , Soc. aerop., Enac, Enav, Rent a car, vigili del fuoco aerop. (dip. 2). AFRICA: -Addis Abeba (Ethiopia) e Hargeisa (Somalia): (B) per dip. 1 € 379, per dip. 2 € 531; (M) dip. 1 € 404, dip. 2 € 566. Abijan (Senegal), Accra (Ghana), Bamako (Mali), Brazeville (Congo), Dakar (Costa D’Avorio), Duala (Cameroon), Laos (Nigeria), Lome (Togo): (B) per dip. 1 € 404, dip. 2 € 566; (M) dip. 1 € 429, dip. 2 € 600. Bujumbura (Burundi), Dar Es Salam (Tanzania), Djibuti, Entebbe (Uganda), Harare (Zimbabwe), Kartoum (Sudan), Kilimanjaro (Tanzania), Juba (Sudan) (B) dip. 1 € 354, dip. 2 € 496; (M) dip. 1 € 379, dip. 2 € 531. Johannesburg (Sud Africa), Nairobi (Kenya) (B) dip. 1 € 304, dip.2 € 426; (M) dip. 1 € 329, dip. 2 € 461. Kigali (Ruanda), Kinshasa (Congo), Lilongwe (Malawi), Luanda (Angola), Lusaka (Zambia), Ndjamena (Chad): (B) dip. 1 € 379, dip.2 € 530 (M) dip. 1 € 429, dip. 2 € 600. ASIA Bombay (India), Delhi (India): (B) dip. 1 € 404, dip. 2 € 566; (M) dip. 1 € 429, dip. 2 € 600 Bangkok (Thailandia), Pechino (Cina), Guangzhou (Cina), Hong Kong (Cina) (B) dip. 1 € 504, dip. 2 € 706; (M) dip. 1 € 529, dip. 2 € 741. NB 1 accomp. paga la quota del dip. 2

no al 31/12/07 Volo + trasf., 8gg/5nts + htl 3 e 4* in BB + visita alle cascate. Quota dip. in DBL € 1.304. Cod. 255 fino al 6/12 Volo + trasf. + htl in BB + visite + esc. Quota Dip. in DBL (min.2pax) 11gg da € 1.867; 10gg da € 1.682 Cod. 108 Argentina e Cile fino al 31/11/07 Voli + trasf. + 3nts Htl 4* a Santiago in BB + 4nts Htl 4* a Bue in BB + visite delle città + esc. a Viña del Mar + cena show di tango a Bue. Quota dip. in DBL € 1.710

Australia Cod. 010 Tour ind. Volo + trasf., Htl ed esc. con guida in italiano. Quota Dip. In DBL. SydneyAyers Rock 5nts da € 2.213. Sydney-Cairns 5nts da € 1.975. Sydney-Darwin-Kakadu 6nts da € 2.205. Sydney-Ayers Rock-Cairns 9nts da € 2.845. Sydney-Ayers Rock-CairnsDarwin-Kakadu 12nts da € 3.519. Cod. 178 fino al 31/3/08 Tour ind. Australia in Style 17gg/14nts: Perth-Melbourne-Sydney-Ayer Rock-Palm Cove-Cairns da € 2.831 Romantic Australia 15gg/11nts: Sydney-Kangaroo IslandAdelaide-Ayers Rock-Port Douglas-Cairns da € 3.496 Cod. 140 Volo da Rm (suppl. altri apt € 78) + trasf.,3nts Sydney + 2nts Ayers Rock + 4nts Cairns + 3nts Green Island Resort + FD di Sydney con pranzo + HD di Uluru e monti Olgas + FD a Kuranda con pranzo + guide in ital.

Solo per agenti di viaggio fino al 30/11/07 (ultimo rientro 17/12/07) Volo da Bologna e Mil. per Havana, Cayo Largo, Holguin, Santiago de Cuba e da Mil. per Roatan. Quota agente € 279, 1 acc. € 379. tax aerop. da quantificare. Service charge € 25, spese apertura pratica € 20.

DAKAR

Brasile

Solo volo A/R in std by 14gg dalla part. Valido max 21gg. Riservato agli ADV e TO. Part. da Mxp il merc., ven., dom..quota ADV € 200, 1 accomp. € 250. Le quote sono da riconfermare

YEMEN Week end a Sana’a fino al 10/12/07 Viaggio Interline riservato agli ADV e T.O., dip. Comp. aeree, Soc. aeroportuali, Enav, Enac, Dogana aerop., Polizia aerop. Part. il sabato e rit. il mar. Volo con Yemen Airways (classe H) da Rm + 2nts c/o Htl Burj Al Salam 4* locali in BB. Quota dip.in DBL € 249, accomp.€ 399. Htl deve essere pagato direttamente a Sana’a. Le quote sono soggette a variazioni del cambio in dollari

Solo volo A/R fino al 30/11/07. Part. dall’Italia e da Londra e Francoforte. Riservato agli ADV e T.O. + 1 accomp.. Destinazioni: Adelaide, Brisbaine, Melbourne, Perth, Syudney. Quota a pax da Rm € 625; da Francoforte € 600; da Londra € 640. Emissione entro 14gg dalla part. Consentiti 3 stop in Australia con supp. di € 90 a fermata

Argentina Cod. 108 Buenos Aires + Cascate di Iguazu fi-

Caraibi Anguilla - Antigua - Aruba - Bahamas - Barbados - Bonaire - Curacao - Cayman - Tortola - Virgin Gorda - St Croix - St. Thomas - Trinidad & Tobago - Turk & Caicos - St. Barth St. Lucia Quotazioni c/o la sede dell’ IIC e sul sito internet. Cod. 257 Volo da Rm e Mxp + trasf.,combinazioni tra più isole (5nts + 5nts. Quota dip. in DBL. ANTIGUA + GRENADA in solo bed da € 1.134. CAYMAN + BAHAMAS in BB da € 1.444. ISOLE VERGINI (Vingin Gorda e St. John) in solo bed da € 3.015. ST. LUCIA + BARBADOS in AI da € 2.043. ST. MARTIN + ST. BARTHELEMY in solo bed da € 1.422.

Cod. 368 fino al 14/12 Volo da Mxp + trasf. + sogg. 7nts/9gg c/o Dbeach Resort 4* in FB. Quota a pax Dip. in DBL (min.2pax) in STD BY 5gg dalla part. da€ 695; Per ADV da € 500 Cod. 255 fino al 6/12 volo + trasf. + tour in BB di 13gg da € 2.563; 11gg da € 1.394; 9gg da € 1.682 Cod. 179 Volo da Rm e Mxp + trasf. + tour 3gg/11nts. Quota dip. in DBL € 2.798 Itinerario: Italia-San Paolo-Campo Grande (Via Brasilia)-Pantanal-Bonito-Campogrande-Salvador-Todos Santos- Salvador-Italia

Capo Verde Cod. 102 Volo a/r, trasf. apt-htl-apt, 7nts/8gg soggiorno c/o Hotel Crioula 5* in All Inclve . Partenza dal 5 al 24 Ottobre 07 da Mil., Roma e Verona ADV e Dip. € 499, 1 accompagnatore € 599.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

minus Beach da € 890; Barcelo Bavaro Golf e Casinò 4* da € 1.050 Cod. 143 Volo da Rm, Mxp e Blq + trasf., 7nts in AI. Qutoa dip. in DBL. Viva Bahia Estela/Samanà 4* da € 750; Roulette 4* a Samanà da € 699; Viva Dominicus Beach 4* da € 840, in residence da € 790

Cina Part. Natale e Capodanno Pechino-Xian Shanghai 10gg/7nts da part. 22 e 29/12/07 ADV € 1.349, altri dip. € 1.399.

Costa Rica Cod. 110 Tour da Rm,. Vce, Mxp + trasf. + visite ed esc. in lingua spagnola/inglese. Quota Dip. In DBL (mi. 2pax). Pura Vida 9gg/7nts (San Josè, Tortuguero, Arenal & Manuel Antonio O Tamarindo) da € 1.479. Tico Tour (San Josè, Puerto Viejo, Tortuguero,Arenal,Monteverde & Manuel Antonio O Tamarindo) 13gg/11nts da € 1.737. Grantour Della Costa Rica (San Josè, Tortuguero, Arenal, Monteverde, Manuel Antonio, Guanacaste) 15/gg13nts da € 2.434. Costa Rica Relax (San Josè & Playa Tambor) 9gg/7nts da € 1.539

Crociere Sconti particolari ai ns soci sulle crociere MSC e Costa Crociere. Chiedere alla ns segreteria o consultare il nostro sito Cod. 311 Polinesia e Isole Marchesi con voli da Mxp e Rom con 2nts a Lax + 2 Papeete + 10 crociera 28/10 da € 2.647, 17/11 e 7/12 da € 2.532. Molte altre offerte di crociere negli USA + Carabi, Antartide

Bali Cod. 370 Volo da Mxp e Rm + trasf., 5nts in BB. Quota Dip.in DBL. Htl 3* sup € 594; Htl 4* € 643; Htl 5* € 684. Estens. Bali(base 2 pax): mini tour Bali Classico (4nts/5gg) € 404; tour Paesaggi di Bali Classico (1nts/2gg) € 164; tour Paesaggi di Bali – Adventure (2nts/3gg) € 226. Estens. a Lombok 3nts in BB: htl 4* € 197, htl 5* € 249. Estens. a Gili da Lombok con trasf. in barca, 3nts in BB: Villa Ombak Resort € 160, Vila Almarik € 163. Cod. 140 Volo + trasf + 2nts Hong Kong + 11nts Bali in BB. Quota Dip. € 1.415. Dal 15/7 al 19/8 per 13nts/16gg C/o htl Tur. Sup. in ABF da € 894. Progr. Con 10nts a Bali in HB + 3nts a Lombok in HB da € 1.251.

Solo volo CUBA e ROATAN

Suppl. part. da Roma e Verona € 50. Part. di Natale e Capodanno quote a par. da € 936.

MARTINICA Volo + 14gg/12nts c/o Htl LA Pagerie 3* in solo bed. Quota Dip. in DBL € 885 ARUBA Volo + trasf. 7nts/9gg in solo bed. Quota dip. in DBL. Htl 3* sup. € 1.108, Htl 4* € 1.167, htl 5* € 1.251 htl 5* in BB € 1.294 TRINIDAD & TOBAGO fino a dic. Volo 9 trasf., 7nts in BB. Qutoa dip. in DBl. Htl Coco Reef Resort 4* da € 1.315, Htl Grafton Beach Resort 4* cam. Vista giradino € 1.579 Cod. 178 In barca a vela alle Grenadine e Isole Vergini fino al 16/8 Volo + trasf., 7nts di crociera in barca a vela con skipper e hostess. Quota Dip. in DBL da € 1.071 CUBA Cod. 143 fino al 25/10 volo da Blq, Mxp e Rm + trasf., 7nts in AI. Quota dip. in DBL. Varadero Barcelo Solymar 5* in bungalow da € 750 in cam. Standard da € 970; Cuatro Palamas 4* da € 890; Brisas del Caribe 4* da € 920 Holguin Playa Costa Verde 4* da € 750 Havana Htl Commodoro 4* in BB da € 750; Htl Sevilla 4* da € 970. Diversi Tour di Cuba volo da Mxp + trasf. + tour in FB da € 1260 JAMAICA Cod. 110 Volo da Mxp + trasf., 7nts. Quota dip. in dBL. Htl Negril Garden 3* in AI € 1.084; Bahia Principe 5* in AI € 1.065, in std by 3gg ADV € 840; Exploracafè Jamaica Merril’s 3* € 1.045. Cod. 154 fino al 9/12/07 in AI da quota €990 MESSICO Cod 176 Barcelo Maya Beach 5* in AI da € 1.095. Cod. 110 Volo + trasf., 7nts. Quota dip. in DBL. Htl Quinto Sol 3* in solo bed € 925; Htl Viva Wyndahm Maya 4* € 1.12; Grand Coco Bay 4* in AI € 1.200; Exploracafè Real Playa del Carmen 3* sup. € 1.035; Gran Bahia Principe 5* in AI € 939, std by 3gg ADV € 754 Cod. 249 Volo + trasf., 7nts in AI. Qutoa dip. in DBL: Sandos Caracol Beach Resort 5* da € 1.170; Viva Whindahm Maya Eden Club in AI da € 1.145 Cod. 143 Volo Mxp, Blq e Rm + trasf.,7nts c/o Viva Windham Maya 4* in AI. Quota Dip. in DBL da € 970. Tour 3nts Yucatan + 4nts mare da € 1.170. Tour 3ntsChapas + 4nts mare da € 1.560 Cod. 154 fino all’8/12 Volo daMxp + trasf., 7nts c/o Relclub Capacabana Royal Tulum 5* in AI da € 1.020 Cod. 249 Volo + trasf., 7nts in AI. Club Viva Do-

Dubai Cod. 219 Volo + trasf., 7nts c/o I Grandi Viaggi Al Hamra Fort Dubai in FB+1soft drink. Quota Dip da € 785. Cod 140 3nts htl Sheraton in BB da € 787, 5nts htl lusso da € 859. Cod. 157 Dubai 3nts Htl in BB + Maldive 7nts Htl Palm Beach Resort 5* in FBB. Quota Dip. In DBL da € 1.845. Cod 451 Dubai + Mauritius part. da Roma 3 + 7nts quote a part. da € 2.375 Altre Offerte sul sito www.interlinegroup.it

Egitto Classico Cod. 484 fino al 31/12/07 Volo da Rm e Mxp + trasf. + guida in italiano in FB per crociera sul Nilo 7nts in tipiche barche a vela “le Dahabeya” con 2alberi e 5 cabine. Quota Dip. min. 4 pax: advance booking 45gg da € 1.441,altrimenti da € 1.505. Cod 186 CROCIERA CLASSICA a lug. 4nts crociera su M/N 5* + Abu Simbel + 3nts Cairo htl 5* in FB da € €570. Cod 176 Capodanno in Egitto part. 29/12/07 da Roma e Mil. 10gg/9nts. Il Cairo + Crociera sul Nilo + Mare ad Ain Soukna in FB + cenone incluso da € 1.315.

El Alamein

Cod. 186 Volo da Mxp + trasf., 7nts c/o Alba Club El Alamein 5* in FBB. Quota Dip. in DBL da € 305. Tour delle Oasi di Siwa € 850. Combinazione tour + mare c/o Alba Club El Alamein. Quota dip. in DBL. 2nts siwa + 5nts Alba Club da € 390; 3nts Siwa + 4nts Alba Club o 4nts Siwa + 3nts Alba Club da € 730

SERVIZI A TERRA Per prenotare i soli servizi htleri potete farlo direttamente on-line entrando nel nostro sito

www.interlinegroup.it Nella home page troverete questo simpatico logo

attraverso il quale trovare l’albergo preferito è veramente facile…

29


Europa

Italia

Maldive

Tutte le capitali Europee sul sito www.interlinegroup.it e presso segreteria IIC con quote a partire da € 75 per volo + 2 nts in BB .

Cod. 300 VALTUR Std by 5gg. Settimane Bianche Piemonte-Sestriere da € 521, Valle D’Aosta-Pila da € 537, Trentino-Marilleva da € 537SCONTO DEL 40% per il Dip. per villaggi montagna: Cod. 219 I GRANDI VIAGGI Settimane bianche in Std by 5/7gg villaggi in montagna. Trentino-Relais Des Alpes in FB da € 384. Valle D’Aosta- La Trinità in FB da € 348. Sconti particolari per conferme immediate. Attenzione: per Soggiorni nelle città d’arte, agriturismo, vacanze benessere, week end a Ischia, Ponti, Natale e Capodanno nel ns sito www.interlinegroup.it sono riportate numerose offerte.

Cod 300 Valtur villaggio Mahureva in FB da € 1.150, Kihaad da € 1.290. Cod. 154 fino al 4/12 volo + trasf., 7nts in FB. Quota Dip. In DBL. Paradise Island e Holiday Island 4*sup. da € 1.099; Royal Island 5* in cam. Garden da € 1.720. Part. di Natale e Capodanno da € 1.750. Cod. 176 Volo da Mxp e Rm + trasf., 9gg/7nts c/o Giravaru Island Resort 3*sup. in FB. Quota dip. in DBL altri periodi da €599. Part. Natale 20/12 €1.250, Capodanno ed Epifania 10nts/12gg € 2.190. Natale da Mxp 9nts/11gg € 1.390. Cod. 249 fino al 2/11 Volo + trasf., 9gg/7nts in FBB. Quota Dip. in DBL. White Sand Resort da € 890; Ranveli Village da € 1.070 Moltissime altre strutture sul sito internet www.interlinegroup.it

Giordania Part. da Roma Tour di 7nts/8gg in HB con guida in italiano. Quota dip. a pax in DBL € da €918.

Hawaii Cod 178 2nts S. Francisco + 3nts Honolulu + 5nts Maui fino al 31/3/08 escl. Ponti, Natale e Capodanno € 1.846 Cod. 179 Voli da Rm e MXP + trasf., 6nts/9gg c/o Royal Lahaina Resort 3* HB. Quota Dip. in DBL: ADV € 1.615, altri Dip. € 827. Tour delle Hawaii 14gg/11nts in solo bed: 5nts Honolulu + 5nts Kauai + 6gg di auto in BB. Quota Dip. in DBL: ADV €1.870, altri dip. € 2.112. Hawaiian Splendor 13gg/10nts in solo bed: 5nts Honolulu + 5nts Big Island + auto in BB: Quota Dip. In DBL ADV € 1.955, altri Dip. € 2.208. Le quote sono da riconfermare

Honduras-Roatan

Cod. 175 Part. da Mxp villaggio Henry Morgan Swan Club 4* in AI da € 999. Cod 110 Part. da Mxp + villaggio 4* in A.I. da € 890. Cod 143 Part. da Mxp villaggio 4* da € 980. India Cod. 102 fino al 31/10/07. Min. 2 pax Volo Qatar via Doha + trasf. + tour come da programma in Htl 4* in BB + visita a dorso d’elefante a Jaipur + guida inglese . TOUR INDIA DEL NORD 7nts in HB: Delhi –Agra-Fatehpur Sikri-Jaipur- JodhpurRanakpur. Quota dip. in DBL € 1.240. TOUR RAJASTAN 9nts in HB: Delhi -Mandawa-BikanerJaisalmer-Jodhpur-Udaipur. Quota dip. in DBL € da 1.609. Cod. 156 Volo + trasf. + tour in FB. Quota Dip. In DBL: 3nts Minitour Kerala + 4nts Travancore Heritage 7nts € 1.338; Tour Rajastan 9nts in HB € 1.598; Tour India del Nord 7nts in HB € 1.598

Irlanda Cod. 147 fino a sett. Volo + nolo auto per 7gg su Irlanda del Sud. Quota Dip.: base 2pax da € 278, base 3pax da € 242, base 4pax da € 223

Kenya Cod. 176 Htl Karibuni Villas 4* in AI in stand by a 5gg € 440. Cod. 219 fino al 30/11 Volo + trasf., 9gg/7nts c/o I Grandi Viaggi Blue Bay in FB. Quota Dip. in DBL da € 725. Std by 7gg SCONTO del 40% da catalogo per il Dip. Cod. 154 fino al 14/12 Volo + trafs. 9gg/7nts in AI soft. Quota Dip. in DBL. RelClub Angel’s Bay 3* sup. e Stephanie Sea House 3* da € 490 . Part. Natale, Capodanno, Epifania da € 925 Cod.176 fino al 25/3/08 Volo + trasf.,7nts. Quote dip. in DBL. Htl Karibuni Villas 4* in AI da € 692; Htl Kenyan Golf House Guest House in FB da € 761; Htl African House Guest House 5* in FB da € 727 Cod. 249 fino a nov. 07 Volo + trasf., 7nts c/o Acquarius Beach Resort 4* con Eden Viaggi in FB. Quota Dip. in DBL da € 750 Cod. 143 Volo + trasf., 7nts in AI .Quota dip. in DBL. Htl Jacaranda Beach Resort 4* da € 890; Htl Coral Key 4* cam. sup. da € 1.090; Htl Lawford’s 4* da € 900. Safari + mare: 1nte Tsavo Est + 6nts Malindi da € 1.140; 3nts Amboseli Special + 4nts Malindi da € 1.390; 6nts Jambo Safari + 1nte Malindi da € 2.010.

Cod 104 KUALA LUMPUR+MARE fino al 15/12/07 e dal 31/12/07 al 31/3/08 Volo a/r da Roma + trasf. da/per aerop.+ sogg.combinazione prescelta in ABF. Quota dip. a pax in DBL: LANGKAWI + KOTAKINABALU 13gg/10nts 5 nts Htl Mutiara Burau Bay + voli int. e 5nts Htl Nexus Karambunai 1.440. KUALA LUMPUR + LANGKAWI 11gg/8nts 3nts a Kuala Htl Crowne Princess + 5 nts c/o Htl Mutiara Burau Bay € 1.198 . KUALA LUMPUR + TOUR SABAH + LANGKAWI 14gg/11nts 3nts a Kuala in Htl Crowne Princess + 3nts/4gg Tour del Sabah in lingua it. + 5 nts c/o Htl Mutiara Burau Bay € 1.585 . LANGKAWI + TOUR SABAH + KOTAKINABALU 16gg/13nts 5 nts Htl Mutiara Burau Bay + 3nts/4gg Tour del Sabah + 5nts c/o Htl Nexus Karambunai € 1.830.

Malta

Cod 186 in soft All Incl. Stephanie Sea House da € 750 per 7nts a 1.600 per 14nts. Cod 168 Flamingo Villa’S e Aquarius Beach fino al 15/12 quote a partire da €755. Safari + Mare quote a partire da € 1.045. Cod 175 Dorado Cottage Swan Club in AI da € 957.

Isole Canarie & Baleari

Madagascar

Cod 137 Tenerife e Fuerteventura quote a partire da € 430, Cod. 176 Fuerteventura htl Club Elba Castello Antigua e Suite in FBB in stand by a 5gg quote a partire da €249, conf. immed. da € 390.

Cod. 186 fino al 31/3/08 Volo da Mil. e Roma+ trasf., 7nts/9gg a Nosy Be. Quota dip. in DBL. Htl Nosy Bè 3* in AI da € 880; Htl Madiro 3* in FB da € 710; Htl Corali Noir 3* in AI da € 880. Solo volo da € 510.

l’Interline International Club è solo in Via Nazionale, 204 - 00184 Roma Tel 06/4871721 Fax 06/4871618 E-mail: booking@interlinegroup.it interline@adv.it 30

Malesia

Cod. 255 Volo + htl 3nts/4gg in BB. Quota Dip. in DBL. Isola di Gozo htl 3* da € 224 Isola di Comino htl 4* da € 197 Isola di Malta htl 3* da € 125, htl 4* da € 224, htl 5* da € 296. Anche vacanze studio.

Marocco Cod. 255 Tour delle Città Imperiali per 7nts/8gg con trasf. FB e guida in ital. In htl 4* da € 725, htl 5* da € 850

Mar Rosso

EL QUSEIR Cod. 186 Volo + trasf., 8gg/7nts. Quota Dip. in DBL. Htl Movenpick 5* in FBB da € 455; Htl Helioland 4* in AI da € 390 HURGHADA Cod. 186 Volo + trasf., 8gg/7nts. Quota Dip. in DBL. Melia Pharaoh 5* in HB da € 350;

Invitiamo i nostri lettori a consultare il nostro sito

www.interlinegroup.it aggiornato quotidianamente con le ultime offerte di viaggi

Htl Desert Rose 5* in AI da € 485 Cod 175 STD by 3gg dalla part. Volo + trasf., 7nts c/o Lillyaland Swan Club 4* in AI. Quota dip. in DBL € 290, accomp. € 350 Cod. 249 fino al 30/11 Volo + trasf., 7nts in AI. Quota dip. in DBL. Eden Gold Coral Beach Hurghada da € 475; Eden Gold Carols Makadi da € 489 MARSA ALAM Cod. 176 fino al 5/1/08 Volo + trasf., 7nts/8gg in AI. Quota dip. in DBL: Htl Cinderella 3* da € 324; Htl Utopia Royal 4* da € 384. Cod. 175 STD by 3gg dalla part. Volo + trasf., 8gg/7nts in AI. Quota dip. in DBL c/o Htl Kahramana Swan Club 5* € 399, accomp. € 499. Poss.tà di conf immediata quote c/o IIC. Cod. 186 fino al 30/10 Volo + trasf., 8gg/7nts c/o Alba Club Shams Alam 4* in AI. Quota Dip. in DBL da € 560 Cod. 249 Volo + trasf., 8gg/7nts. Quota Dip. in DBL. Eden Blue Reef da € 480 SHARM EL SHEIKH COD 300 VALTUR a lug. in FB da € 585. Cod 176 olo + trasf., 7nts in AI. Quota Dip. in DBL. Maxi Village Sinai Garden da € 390 in conf. imm. E d € 299 in stand by a 5gg; htl Aida 4* da € 341. Cod 322 quote a partire da € 180. Cod. 154 Volo + trasf., 7nts in AI c/o Relclub Sun Rise Resort. Quota Dip. in DBL da € 350 Cod. 409 fino al 25/10 Volo + trasf., 7nts in AI. Qutoa dip. in DBL. Mariclub Aloha 4* da € 480 Cod. 186 Volo + trasf., 8gg/7nts. Quota Dip. in DBL. Club Sol Sharm 4* in FBB da € 305; Htl Albaclub Sol Cyrene 4* in AI da € 390; Htl Horizon 4* in HB da € 420 Cod. 175 STD y 3gg dalla part. fino a dic. Volo + trasf., 7nts in AI. Quota Dip. in DBL c/o Laguna Vista Swan Club 5* dip. € 399, accomp. € 499. Numerose altre offerte c/o il sito www.interlinegroup.it o IIC.

Mauritius Cod. 176 Da Mxp e Rom c/o Htl Le Plamiste 3* in HB € 879, In formula stand by a 5gg dalla part. € 440. c/o Heritage Golf & Spa Resort in HB € 1.219.. Cod 295 da MIL. e ROM, trasf. apt-htl-apt, 9gg/7nts Coralia Club Mont Choisy in DB + Bev. Quote dip. a pax in DBL € 862 Cod. 182 Volo + trasf., 7nts. Quota Dip. In DBL. Htl 2*sup. € 697 in BB, € 715 in HB; Htl 3* in HB € 783; Htl 3* in AI € 697; Htl 4* sup. in FB € 1.147 Cod. 249 Volo da rm e Mxp + trasf., 7nts c/o Eden Village Villas Caroline in FBB. Quota Dip. in DBL da € 970 Cod. 143 Volo da Mxp e Rm + trasf., 7nts c/o Blue Lagoon 3*sup AI. Quota dip. in DBL da € 999 Cod. 154 fino al 16/12. Volo da Mxp e Rm + trasf., 9gg/7nts in AI. Quota Dip. in DBL: Htl Le Grand Bleau 3* da € 595; Htl RelClub Calodyne Sur Mer 3* da 1.020; Htl Le Preskil Beach Resort 4* in AI da € 1.190. Cod 246 Htl da 3* sup. a 5* lusso. Quote da € 1.091 a € 2.303. Numerose altre offerte nel sito www.interlinegroup.it anche con offerte per Natale e Capodanno.

Oman Cod. 156 Volo da Mxp e Rm + trasf., 7nts. c/o Htl Shangri-là Barr Al Jissah in BB Quota dip. da € 1.071 e in FB c/ Al Sawadi da € 1.251.

Polinesia Cod 179 Speciale part. Fakarava il 2/12/07 9nts/12gg – 1nte a Lax + 1 a Tahiti + 7nts a Fakatava in FB con bev. + attività ed escursioni. Quota dip. € 2.359. Part. con AF. Volo a/r + trasf. apt-htl-apt, voli interni, 1 notte a Tahiti htl Tiare 2* in BB + 9 nts in FB c/o l’isola prescelta. Quota dip. a pax in DBL. MOOREA Kaveka Village in FBB €da 1.985. BORA BORA Htl Club Le Maitai Polynesia 3* € da 2.720. FAKARAVA Htl Club Le Maitai Dream 3* €da 2.675. RANGIROA Novotel Rangiroa Beach resort 3*€ da 2.746.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Numerose altre offerte con varie combinazioni di isole, Stati Uniti + Polinesia, Giri del Mondo, Viaggi di nozze c/o il ns sito www.interlinegroup.it

Portogallo

Cod. 255 Portogallo in Fly & Drive da € 395 Tour del Portogallo in HB in htl 3* e 4* + visite e ingressi da € 875 Week-end Lisbona e Oporto 3gg/2nts in BB: htl 3* da € 194, htl 4* da € 212. Madeira e Algarve 8gg/7nts in BB: htl 3* da€322, htl 4* da € 408, htl 5* da € 565. Azzorre-Tour 3 isole per 7nts + visite ed esc. in htl 3 e 4* in BB da € 993

Russia Cod. 128 Tour Mosca e S. Pietroburgo. Chiedere alla segreteria IIC.

Kruger da € 2.115. South Africa Dream 10gg: Cape Town-Stellenbosch-Riserva Privata Kruger da € 2.178 Il Meglio Del Sud Africa 10gg: Cape Town-Mpumalanga-Riserva Privata Kruger da € 2.241 Sudafrica Coloniale 8gg: Cape TownRiserva Privata Kruger da€ 2.250. La Stella Del Sud 13gg: Cape Town-Mpumalanga-Riserva Privata Kruger-Victoria Falls da € 2.682 Savana e Oceani 10gg: Port Elizabeth-Riserva Malaria FreePlettenberg Bay-Cape Town da €2.790 Gemme D’africa 15gg: Cape Town-Mpumalanga-Riserva Privata Kruger-Mauritius da € 3.060 Città E MARE 14gg: Cape Town-Riserva Privata KrugerPraslin da € 4.257 Namibia Panoramica 10gg: Deserto del Namib-Walvie Bay-Twyfelfonteln-Parco Etosha-Omaruru da € 2.205. Cod 189 FLY & DRIVE per 6, 9 e 12nts quote da € 1.292 a € 1.746.

Thailandia

Seychelles Cod. 219 fino al 26/11 Volo + trasf., 8gg/6nts c/o Club Vacanze Cote D’Or in FBB. Quota Dip. in DBL: ott € 1.245; nov. € 1743. Cod. 154 Volo + trasf., 7nts/9gg in HB. Quota Dip. in DBL. Berjaya Mahè Beach 33/Mahè da € 1.190; Htl Berjaya Praslin Beach 3*/Praslin da € 1.195

Siria

BANGKOK + PHUKET 13gg/10nts Voli Thai da Rom e Mil. o China Airlines da Roma + trsf apthtl-apt , 3 nts Htl Twins Tower in ABF+ voli interni e 7nts Hotel Andaman Sea View in ABF. Quota dip a pax in DBL fino al 10/12/07 € 1.081. BANGKOK + KOH SAMUI 13gg/10nts 3 nts Htl Twins Tower ABF + voli interni e 7nts Hotel Coral Cove Chalet in ABF. Quota dip a pax in DBL fino al 10/12/07 € 1.081, BANGKOK + TOUR CHIANG MAI E CHIANG RAI + PHUKET 16gg/13nts 3 nts Htl Twins Tower ABF+voli int.+ 3nts/4gg Tour del Nord in FB+voli interni e 7nts Hotel Andaman Sea View in ABF. Quota dip a pax in DBL fino al 10/12/07 € 1.430. BANGKOK +TOUR CHIANG MAI E CHIANG RAI + KOH SAMUI 16gg/13nts 3 nts Htl Twins Tower ABF+ voli interni e 3nts/4gg Tour del Nord in FB+voli interni +7nts Hotel Coral Cove Chalet in ABF. Quota dip a pax in DBL fino al 10/12/07 € 1.360, notte extra a Koh Samui € 34.

Tunisia

Cod 300 Valtur Tabarka ed El Kebir da € 350. altre offerte sul ns sito internet e c/o la ns sede

PER GLI AGENTI DI VIAGGIO nel nostro sito

www.interlinegroup.it sono pubblicte numerose offerte riservate solo alla loro categoria.

Turchia ISTANBUL: offerte week end a partire da € 150. Offerte part. Natale e Capodanno sul ns sito.

Venezuela Cod. 186 Volo da Mxp + trasf., 7nts. Quota dip. in DBL. Playa El Agua 3* in AI /Porlamar 3* in BB da € 860. Offerte per Los Roques da € 930. Offerte sul sito www.interlinegroup.it

Viaggi combinati & Giri del mondo

Cod. 110 Volo + 3nts New York o 3nts Miami + 7nts Gran Bahama in AI. New York + Bahamas.€ Miami + Bahamas. New York o Miami. New York + Jamaica. Miami + Jamaica. New York + Roatan. Miami + Roatan. New York 3nts + Orlando 2nts + Bahamas 5nts. New York 3nts + Orlando 2nts + Messico 5nts. New York 3nts + Miami 2nts + Bermuda 5nts. New York 3nts + Miami 2nts + Isole Cayman. New York 3nts + Miami 2nts + Santo DomINGO . New York 3nts + Santo Domingo. New York 3nts + Bermuda 7nts. New York 3nts + Jamaica 7nts. New York 3nts + Barbados 7nts. Cod. 179 Volo + trasf. + sogg. come da progr. (dettagli c/o la sede dell’ IIC) Hawai e Polinesia 17gg/13nts € 3.087. Tokyo-MicronesiaHawai 15gg/12nts € 3.563. Cile-Isola di Pa-

squa-Polinesia-Australia 19gg/15nts € 4.158. New York-Australia-Polinesia 22gg/18nts € 3.733. Bangkok-Australia-Fiji-Polinesia 22gg/18nts € 4.370. Polinesia e Nuova Caledonia 17gg/13nts € 3.447. Cod 157 Brasile, Messico, Usa + Carabi.

Vietnam Cod. 128 Volo + trasf. + sogg. 10gg/8nts in Htl 4/5* in FB. Quota dip. in DBL da € 3.300 Cod. 140 Tour Volo da Rm (suppl. da altri apt € 101)+ trasf., 15gg/12nts in Htl in BB + guida + 1 cena Quota dip. in DBL. da € 1.864 Numerose offerte sul sito www.interlinegroup.it

Zanzibar Cod. 219 Volo + trasf., 9gg/7nts c/o Dongwe Club di Club Vacanze in AI. Quota Dip. in DBL da 795. Std by 7gg dalla part. SCONTO del 40% da catalogo per il dip. Cod. 176 fino al 25/3/08 Volo da Mxp e Rm + trasf., 9gg/7nts c/o La Villa Beach Resort in AI. Quote Dip. in DBL da € 967, in stand by a 5gg da € 640. Cod. 249 fino al 30/11 Volo + trasf., 9gg/7nts c/o Eden Village Makunduchi Beach in AI. Quota dip. in DBL da € 1.155 Cod. 137 fino all’11/12 Volo da Mxp + trasf., 9gg/7nts in FB. Quota dip. In DBL Htl Coral Reef Resort 3*sup. da € 840; Zanzibar Safari Club da € 1205. Altre offerte nel ns sito www.interlinegroup.it

Aggiornamenti e part. c/o segreteria IIC o sito.

Spagna Cod. 115 fino al 30/10 Volo + 3nts in BB a Madrid + 3nts minitour in htl 4* in HB. TOUR DELLA SPAGNA valido sino al 30/10/07. Itinerario: Madrid, Cordoba, Siviglia, Granada, Toledo. Quota dip. in DBL € 750. Suppl. alta stagione: 01/9-31/10 € 27 Tour Andalusia Classica part. da Rom, Mil (S Class), i trasf. + sogg. 7nts in htl in BB + pasti indicati Itinerario: Costa Del Sol-Malaga-NerjaGranada-Cordoba-Carmona-Siviglia-Jerez-Ronda-Gibilterra-Marbella. Quota dip. in DBL: € 967 Numerose altre offerte anche Fly & Drive c/o ns sito www.interlinegroup.it

Sri Lanka Cod. 102 Tour Sri Lanka. Volo da Fco e Mxp + trasf. + tour 5 o 7nts. Colombo-AnaradhapuraSigiriya o Giritale o Habarana-Kandy. Quota Dip. in DBL. 5nts da € 1.140, 7nts da € 1.298. Estens. mare Sri Lanka da € 450 Cod. 156 Volo + trasf., 6nts tour in FB con guida in ital.+ 5nts Maldive c/o Kuramathi Village in FB. Quota Dip. in DBL da € 1.758. Cod 154 Sri Lanka + Maldive in FB part. da Mxp da € 1.225.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2007 Per ricevere la rivista di cultura e turismo Travelling Interline è necessario presentare una lettera di appartenenza dell’azienda presso la quale si lavora, nella quale andrà specificata la mansione svolta. La lettera dovrà essere firmata da un responsabile dell’azienda. La quota annuale di € 39. (valida fino al 31/12/2007) dà diritto ad essere iscritti al nostro club e a partecipare alle attività sociali. Facsimile scheda di iscrizione da spedire assieme alla lettera di appartenenza e alla quota annuale a Interline International Club, Via Nazionale, 204 - 00184 Roma. Preferibilmente, compilate un bollettino di

c/c postale n° 89133003 intestato a Interline International Club ricordandovi di inviarci tutti i vostri dati.

Gli enti: ADV, compagnie aeree, ecc. possono richiedere la fattura.

Cognome ........................................................... Nome.......................................................... Nato a ........................................................ il..............................Codice Fiscale ................................................................ Domicilio Privato ................................................................

Stati Uniti

C.A.P..................................................................... Città..........................................................Tel...............................................................

Cod. 219 Vari Tour di 7, 9, 12, 13, 15 nts con part. a date fisse con quote a partire da € 918. Cod 249 part. ago 07 tour di 7, 9 10, 14, 18nts con quote a part. da € 2.024. programmi dettagliati sul ns sito www.interlinegroup.it e numerose offerte per Natale e Capodanno.

società di appartenenza e indirizzo ............................................................................................................................................................

Sudafrica

GARANZIA DI RISERVATEZZA Interline International Club garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dai soci. Le informazioni custodite nel nostro archivio elettronico verranno utilizzate al solo scopo di inviare comunicazioni di servizio. In conformità alla legge 675/96 sulla tutela dei dati personali.

Cod. 219 Volo + tour. Welcome To South Africa 10gg: Cape Town-Mpumalanga-Riserva Privata

Tel...........................................................................Fax..........................................................E-mail ......................................................... Firma .................................................................................

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

31



Travelling Interline Ottobre 2007