Page 1


dicembre

sommario

(06)

(08)

COVER mariano bruno

COVER pigroman ah cett cett mucca di caserta

(12) ATTUALITÀ campo minato

(21) (14)

(17.19)

(21)

LETTO ATTUALITÀ PER VOI roma ladrona Splendore Margaret Mazzantini

RUMORS new

CULTURA

(32)

(29)

(24)

(22)

OBIETTIVO SEI chiara bianchino

LA SOFFITA sonic highways

IL POSTER DI SEI mariano bruno

FOCUS.IT pillole dal web

(36)

(38)

(40)

(43)

SORRISI & SALUTE i 3 moschettieri del sorriso

ARCA DI NOÈ un coniglietto sotto l’albero

CONDOMINIO i vostri quesiti

GUSTO lardiata con cavolfiori e provolone del monaco dop

(46)

(45)

OROSCOPO lo zodiaco

RELAX ora d’aria

#Dedicato alla vita La felicità è una scelta, ho scelto di non scivolare più sulle mie lacrime!

Sei Periodico

3


32

Sei Periodico


Direttore Responsabile CARMINE CASCONE

redazione.seiperiodico

@seiperiodico

Caporedattore PINA LONGOBARDI redazione@seiagenzia.it ✆ 3473250831 Edito da SEI AGENZIA S.A.S. Progetto Grafico GIANCARLO CORBO grafica@seiagenzia.it Direttore Commerciale LELLO CAPRIGLIONE commerciale@seiagenzia.it ✆ 3341979221 Contributo redazionale di: BRIGITTE ESPOSITO GEOM. LANFRANCO LONGOBARDI MINA GIULIANO NICO CLEMENTE DOTT. ORESTE DILETTO ORNELLA GRATO DOTT.SSA SABRINA CONTE Pubblicazione Mensile A Diffusione Gratuita Anno 4 • N. 41 • Dicenbre 2014 Aut. Tribunale di Torre Annunziata Num. Reg. 952/2011 - Num. Reg. Stampa 11 del 03/11/2011 Chiuso in Redazione il 9/12/2014 Stampato da Fenice Print Qualsiasi collaborazione grafica o redazionale s'intendono opere intellettuali cedute dagli autori a titolo gratuito e che con gli stessi non vi é alcun rapporto di lavoro subordinato e continuativo. © Tutti i contenuti, anche parziali, presenti su seiperiodico non possono essere riprodotti senza autorizzazione.

PARTNERS:

Outlet Pastore angri | sa

photographer

c.mare di stabia

nico clemente

ph.

...a Natale Le strade illuminate e gli abeti decorati nelle case ci ricordano che è festa, che tu sia cattolico o agnostico o di qualsiasi altro credo, come suggeriva un vecchio spot di tanti anni fa, “Il Natale…quando arriva, arriva”. In un Italia che affanna e che arranca dietro una crisi che sembra lontana dalla fine, le feste anche quest’anno son tornate a rallegrarci, ma di cosa? Davanti a tutto quello che accade quotidianamente, tra crisi di valori, identità ed economica, riusciamo ancora a rallegrarci per esse? Nel Natale che vorrei, ideale e idilliaco, le cose starebbero messe diversamente ma il mistero della vita è che essa talvolta ci sorprende con atrocità e le nostre storie sono spesso abitate da ostacoli e mostri così reali da sembrare inverosimili. Come sopravvivere? A parte i buonismi, che a Natale si sprecano a iosa, credo che l’amore universale non è vivere felici e contenti come nelle favole e che, nonostante tutti i drammi, le difficoltà e le miserie, a prescindere da qualsiasi fede e non a cui siamo legati,

nella vita basta amare per essere amati e sentirsi ogni giorno un pò a Natale! Auguri!.

Un augurio speciale va a tutta la Redazione di Sei Periodico. A partire da Carmine Cascone che si assicura sempre che facciamo un buon lavoro, a Mina: i suoi articoli sono sempre raffinati, eleganti, una penna eccellente e precisissima, grazie! Bryosamente, anche se assente questo mese per altri impegni lavorativi, ha portato in Redazione tanta allegria, che dire a Brigitte se non: ti amiamo per quello che sei per SEI. Un grazie ad Ornella che ci regala sempre nuovi spunti di cultura a Nico che ci segue nelle rocambolesche avventure fotografiche, a Marco che ci regala scatti eleganti e raffinati, a Noella e i suoi trucchi, a Lello che è il nostro ponte con gli sponsor, a Giancarlo con cui, quando chiudiamo il giornale in Redazione, a suon di idee, telefonate e notti di lavoro, mettiamo insieme immagini e parole per regalarvi:

il mensile gratuito che fa la differenza!

Noella Rossi MAKE UP ARTIST

338.7255585

www.seiagenzia.it

5

Sei Periodico


Pina Longobardi

Ph: Nico Clemente MUA: Francesca Castellano Location: Hotel Stabia

MARIANO

redazione@seiagenzia.it

©

BRUNO

Cover

LA CORNICE DEL SET FOTOGRAFICO È QUELLA DELL’HOTEL STABIA, E TRA UN “PRONTO PIGROMEN?” E UN “AH CETT’ CETT!” ABBIAMO SCOPERTO LA MATEMATICA DELLA COMICITÀ. CHIUDIAMO IL 2014 CON IL BRAVISSIMO MARIANO BRUNO!

Ciao Mariano, che bello conoscerti! Come hai cominciato la carriera di cabarettista? La mia carriera, se cosi la si può definire. Inizia nel ‘99, io ed alcuni amici intraprendemmo il percorso dei concorsi comici. Funziona cosi: scrivi un pezzo comico di 7 min. e ti presenti nei vari concorsi di cabaret: città, teatri, associazioni ecc. Così facendo ho conosciuto Nando Mormone, produttore di Made in Sud, che nel 2006 iniziò la trasmissione e mi inserì nel cast.

Quanto conta la preparazione di base e quanto il talento nella costruzione di una battuta? Il talento è la base per ottenere dei risultati. Con la preparazione insieme alla conoscenza si da vita a personaggi di successo.

Secondo te la comicità si può applicare a qualsiasi cosa nella vita? Si, la maggior parte dei miei spunti nascono proprio dalla strada. Osservare serve molto in questo lavoro. Sei Periodico


Stare insieme a tavola per me conta molto

IDENTIKIT:

Nome: Mariano Cognome: Bruno Nato a: Napoli Il: 12 maggio 1979 Segno zodiacale: Toro Pregio: Ci devo pensare abbastanza non abbiamo tanto tempo! Difetto: Molto impulsivo A cena con: Le persone a cui voglio pi첫 bene.

7

Sei Periodico


La comicità nasce nel quotidiano ed è un binomio tra talento e preparazione.

Tu sei un comico sempre alla ricerca di nuovi personaggi, come li partorisci? Mi vengono di getto. Poi dopo tante prove, quella del nove è presentarli in tv. Dei tanti personaggi da te creati ce n’è uno che ti rappresenta maggiormente e perché? Mi rappresenta molto. “Ah cert cert” perché è un personaggio che non si prende mai sul serio. Viviamo con la paura del fallimento ma che succede se un comico non fa ridere? Penso che se non fai ridere serva un solo spettacolo per farti capire che devi cambiare strada! Il pubblico è molto esigente. Essere simpatico tra gli amici non è come stare sul palco. Soddisfare appieno il pubblico che hai di fronte è come una formula matematica, se sbagli un passaggio il risultato non esce.

siano apprezzati dal grande pubblico a questo punto. Un regalo che ti aspetti per Natale?

Ti è capitato di floppare o avere un pubblico distratto? Si. E più di una volta! Niente, provi a riprendere la situazione ma, se non ci riesci, incassi e porti a casa. Anche questo è fare il comico. Spesso capita di lavorare in posti dove il cabaret non andrebbe fatto. A quel punto metti da parte l’arte e pensi ai guadagno. Ma è vero che hai talento per la pittura? Mi diverto, presto se ci riesco farò una mostra. Vedremo se è talento pittorico. Però mi preoccupo, di solito i pittori vengono apprezzati dopo la morte meglio che i miei quadri non

Spero che questo Natale riporti la speranza di credere nelle proprie forze soprattutto ai giovani che non credono più nel futuro e non riescono a lavorare. La domanda di Brigitte Esposito che non ha potuto raggiungerti: SEI BRYOSO? Dipende da com’è la giornata. La mia briosità vai a pari passo con il meteo. Se è una bella giornata lo sono. Se è una pessima giornata NO, sono un tipo metereopatico insomma!

Sei Periodico


...tre personaggi per un solo autore! Ah cett cett: Pronto Laura? Ma quando arrivi? Redazione: Scusate ragazzi ma non avevamo detto per le 11,30? Ah cett cett: Tutta colpa di Pigromen che ha guidato come un fulmine. Pigromen: come un fulmine? Come un fulmine, io? Noooo! E questo ci si sa! Mucca di Caserta: Hmmmm!! REDAZIONE: Eccomi qua! Che ne dite di fare quattro chiacchiere? Per prima cosa che pensate di Mariano Bruno? PIGROMEN: troppo pigro e questo ci si sa... AH CETT CETT: Tutta colpa di Pigromen che ha guidato come un fulmine. MUCCA DI CASERTA: una persona sensibile, premurosa, pignola. mmmmmmmmh. REDAZIONE: Siete contenti di farvi intervistare da Sei Periodico? PIGROMEN: e questo ci si vede. AH CETT CETT: ipocondriaco... aahh cett cett... MUCCA DI CASERTA: hmmmm mò ci penso...!! REDAZIONE: Ma che risposte sono? Comunque Pigroman, considerato che sei un Supereroe e che ti trovi qui a Castellammare, puoi dare una mano ai nostri amministratori a sistemare le cose con i tuoi superpoteri? PIGROMEN: nooooo... vai dagli assessori, fatti annunciare, quelli non si fanno trovare... allora vai dal Sindaco, peggio, sicuro non c’è... nooooo Laura non ti posso aiutare... come perché? perchè se pure li trovo dicono che ci stanno pensando... oooo Io so pigro ma nun so’ scemmm!!!. Sei Periodico

9


REDAZIONE: ma secondo voi due Pigroman riuscirà mai a risolvere la sua pigrizia e a fare finalmente il supereroe? AH CETT CETT: nooooooo... vedi mi ha contagiato pure a me... MUCCA DI CASERTA: mmmmh ( dubbioso) non credo. REDAZIONE: Pigroman, in confidenza, ma tu a letto che supereroe SEI? PIGROMEN: assassinnn... Lungimirante... Te ppiace o superpotere eeeee!!!!. REDAZIONE: ho sempre sognato che un Supereroe mi rapisse e mi portasse in volo sul Golfo di Napoli per andare a cena a Marechiaro, che dici andiamo? PIGROMEN: NOOOO... Sali sulla barca, prenditi la pilloletta se no ti vengono gli sforzi di vomito... e questo ci si sa... Nooooo... Laura... vabbe si , ci vengo, come fai a rinunciare a quel paradiso. Patrimonio dell’Unesco? REDAZIONE: Renzi ha sostenuto che il 2015 è l’anno della ripresa per tutti gli italiani, ognuno dica la sua. AH CETT CETT: l’unica ripresa che vedo in giro? È mia mamma dopo una settimana d’influenza. MUCCA DI CASERTA: mmmmmme sto sentendo male co sta domanda. Perché rovinarci lo stomaco. PIGROMEN: nooo Renzi e la

10

politica tutta. Noooooooooooo!!!!! REDAZIONE: ragazzi siate seri se no vi caccio e parlo solo con Mariano! Ma che ci fanno una mucca, uno svampito e un supereroe pigro nella camera dell’Hotel Stabia? AH CETT CETT: ero venuto a prendere il rotolo della carta igienica. Sono entrato in politica, devo fare na’ riunione di gabinetto... ah cett cett MUCCA DI CASERTA: mmmmmmh riposo un pò... PIGROMEN: devo fare un intervista ma fa freddissimo. Nooooo apri la tutina, caccia la prima gamba, caccia la seconda gamba, caccia la ter... REDAZIONE: nooooo pigromen leggono pure i bambini Pigroman e questo ci si sa e ci si vede. REDAZIONE: Chi è il più affascinante tra voi? AH CETT CETT: i capelli lunghi mi attribuiscono un fascino mediterraneo. Ahhhhh cett cett MUCCA DI CASERTA: i mmmh miei capelli sono naturali mmmmmmmh!!! PIGROMEN: senza dubbio io. Lo dimostra il fatto che le donne mi chiamano anche in diretta. REDAZIONE: Il più vanitoso? AH CETT CETT: io.. con la mia messa in piega. MUCCA DI CASERTA: io….i miei zoccoli fanno la differenza! PIGROMEN: per portare la

Sei Periodico

tutina ci vuole un bel fisico. Ed io ce l’ho e questo ci si vede. REDAZIONE: ma qual’é il vostro ideale di donna e, per corteggiarla, dove la portereste a cena? AH CETT CETT: non avevamo detto Marechiaro? MUCCA DI CASERTA: sicuro a Casertaaaa. PIGROMEN: come con la macchina miaaaa... nooooo io devo ancora finire di pagare le rate. Anche i supereroi sono in crisi e questo ci si sa! nooo. Vediamoci a casa tua. REDAZIONE: come trascorrerete questo Natale? AH CETT CETT: dal parrucchiere con il prete. Devo fare la messa in piega MUCCA DI CASERTA: mmmmmmo vediamo chi c’invita PIGROMEN: spengo il telefono mi spoglio, me mett o pigiam, mi siedo a tavola, dopo apro i regali e poi tombolellaaaaaa.. e se arriva qualcuno lo accogliamo. Perché noi non rifiutiamo. Vieni ti aspettiamo! REDAZIONE: Redazione: e comunque, prima di chiudere, io non mi chiamo Laura? AH CETT CETT: Ahhhhh cett cett MUCCA DI CASERTA: mmmmmmhh PIGROMEN: e questo ci si sa!


11

AUGURIII

luana, michela, lino, antonella aniello, simona A cena mangi e‌ tutti non solo verdure? La carne ci vanno fa male? Può sembrare un paradosso ma se dico che fa bene, mi uccidono... mmmmmmh

Sei Periodico


CAMPO

ATTUALITÀ giulianomina@gmail.com

LUCI DI FESTA O FESTA SENZA LUCI? L’altra faccia del Natale anche quest’anno busserà alla porta di chi non ha sorrisi nemmeno per il giorno più festoso dell’anno.

Il Natale è già nell’aria che respiriamo, nei pensieri più gioiosi e nell’entusiastico sguardo di un bambino che saltella dinanzi ad un albero gigante da decorare! Ci si specchia col sorriso nella trasparenza di una vecchia pallina, si trova un posto di ristoro anche all’ultimo pastore rimasto nella scatola, si accoglie con gioia lo sconosciuto viandante e la sua “amica” zampogna e ci si addormenta sereni con l’orecchio sul cuore di chi si ama. La festa più attesa, a breve, busserà alle nostre porte e gli usci delle case magicamente si coloreranno di rosso, tra camini fumanti e profumini

12

invitanti di biscotti appena sfornati. Tintinnii allegretti per le strade, lunghi e calorosi abbracci rassicuranti, sorprese incredibili, e sorrisi da distribuire senza esitazione: questa il volto lieto e rinfrancante del bianco Natale che regala doni, diffonde messaggi affettuosi e invita l’animo a brillare di più, magari proprio come una di quelle luci che, sospesa nell’aria, sembra una stella che cammina nello spazio senza fine. A Natale…

puoi? Si può? Davvero tutto è sempre possibile?

Alcuni potranno godere del consueto “Merry Christmas” familiare, con tanto di letterine, panettone e tombolate; per altri solo una festa artificiale,

Sei Periodico

senza nessuna calda e sognante atmosfera, che preannuncia l’atteso happy ending... solo malinconia e luci che, spesso, riaccendono ricordi dolorosi. È proprio allora che questa ricorrenza tanto attesa rischia di alienare e non coinvolgere, di spegnere e non ravvivare... trasformandosi in una festa senza luci, senza sorrisi, perché manca sempre qualcosa o qualcuno per renderla davvero speciale. Sguardi distratti alle vetrine, solitudine tra la gente e speranza ormai disseminata sotto una fitta coltre di delusione... è già Natale ma qualcuno non prova più nemmeno ad aspettare che una qualsiasi candela accesa possa rischiare il proprio domani!


13

È davvero Natale per chi resta solo tra quattro bianche mura? È davvero Natale per lo sconosciuto fratello” che non ha nemmeno una coperta per scaldarsi e un pezzo di pane? È davvero Natale per chi guarderà una sedia a dondolo rimasta per sempre vuota?

Il tempo non conta soprattutto per un cuore che si domanda continuamente perché sia stato abbandonato senza nemmeno un saluto di addio…! Con quale “strenuo coraggio” si augura candidamente “buon Natale” al popolo che inferocito protesta o che annientato soccombe? Poi, come consuetudine, ci si esibisce anche nei recitativi della sterile litania di fine anno, dimenticando che si è stati capaci di calpestare, senza ritegno, la dignità e il diritto al lavoro degli uomini. La miseria, l’angoscia e la disperazione conducono a scelte scellerate e drammatiche: spesso si arriva a rinunciare volutamente ad una vita che non conosce il significato della parola ricompensa, dopo innumerevoli sacrifici, e che tutto toglie, senza remore. Si guarda con indifferenza al dolore di chi si ritrova senza affetti e senza speranza perché, oggi, non c’è posto per tutti nella “società dei magnaccioni” che, sulla sua tavola (ricca e “nataliziamente” imbandita), sacrifica vittime e lancia solo briciole di presunta generosità a chi sopravvive, o tenta di farlo, accontentandosi dei suoi avanzi.

32

Sei Periodico

Sei Periodico


ATTUALITÀ

ROMA LADRONA! ©

IL TERMINE

Pina Longobardi

“MONDO DI MEZZO”

PUÒ FAR CREDERE AD UNA SORTA DI PARANORMALE

IN CUI I VIVI

S’INCONTRANO CON

I MORTI E INVECE SONO TUTTI VIVI:

IL POLITICO, IL MAFIOSO, L’IMPRENDITORE , IL VIP, IL CALCIATORE, LA SOUBRETTE

E SOTTO LA POVERA GENTE

CHE PAGA LE TASSE

E NON VIVE PIÙ.

L’hanno definita Mafia Capitale ed in pochi giorni ha messo sotto sopra la città eterna. Uno tsunami che ribalterà le sorti politiche della Capitale che ha investito l’ex sindaco Gianni Alemanno in testa e che, elaborata come la tela di un ragno, ha svelato rapporti di corruzione in grado di pilotare i maggiori appalti che partivano dalla Capitale. In oltre un quinquennio, è stata in grado di tessere

14

le trame infinitamente, attorno ad ogni cambio di dirigenza. La mafia si organizza e si riorganizza, ceppi “autoctoni” nascono fuori dai confini del sud non diramandosi da esso, per gestire capitali da investire all’estero, sfruttando politici collusi e pubblici ufficiali corrotti e arriva sino al mondo dello spettacolo. Scatta una inchiesta lo scorso 2 dicembre e i Ros del generale Mario Parente

Sei Periodico

fermano l’organizzazione criminale di Massimo Carminati, il “bandito ricco”, talmente ricco, che non sapeva dove nascondere i suoi soldi, alla faccia di chi tira a campare e non sa come arrivare a fine mese in questa Italia di burocrati, politicanti, imprenditori corrotti e mafiosi che dal Campidoglio entra nella cupola capitolina di Roma Ladrona e discute a cena i patti illeciti del malaffare di chi si è


ingegnato a rubare i nostri soldi, a calpestare le nostre dignità. E mentre seduti in auto, fermi al semaforo rosso, il marocchino di turno vi insozza il parabrezza di acqua anch’essa putrida, nell’attesa di una moneta, sappiate che egli è stato fino ad oggi l’affare più lucroso della mafia dall’accento romanesco. Un grazie ancora una volta alla politica che ha elargito gli appalti milionari, tra cui quelli interminabili alla metropolitana e quelli della “monnezza romana”. E mentre vi ingegnate a come rilanciare la vostra impresa e per accedere ad un fondo dovreste prima laurearvi con la lode alla Bocconi in Scienze Economiche, il giro lucroso della “mondo di mezzo” mangia a sbafo

“in un mondo in cui tutti s’incontrano. Ci sono i vivi sopra e i morti sotto e noi in mezzo. Il mondo di mezzo è quello dove è anche possibile che io mi trovi a cena con un politico...".

Un mondo in cui tutto si mischia! Dice il boss Carminati al suo braccio destro imprenditoriale Salvatore Buzzi.

Giustizia sia fatta! Fuori le mele marce!

Scatta l’inchiesta del procuratore Giuseppe Pignatone che avvia le indagini e le intercettazioni dei Ros scoperchiano la fogna maleodorante e putrida di affari vecchi che già nel dicembre del 2012 venivano denunciati in un’inchiesta giornalistica de “L’Espresso”, in cui il boss Carminati spavaldo e sicuro di se si vantava delle sue capacità di gestione del malaffare romano. Trema il mondo politico ben sapendo che dalla fogna usciranno altri nomi. Proprio nel semestre europeo che vede la presidenza italiana, proprio alla vigilia delle riforme istituzionali e avanti ad un quadro di crescita debole, preoccupante a detta di Mario Draghi, la 2ª figuraccia e mondiale dopo malaffare dell’Expò 2015 e il cliché dell’Italia pizza, mafia e mandolino resta duro da cancellare agli occhi del mondo.

15

15

Sei Periodico


rumors NEW

Monica Bellucci nel cast di James Bond.

La Bellucci che interpreterà Lucia Sciarra e con la Seydoux nei panni di Madeleine Swan sarà la protagonista femminile della pellicola. Gli altri attori che partecipano al nuovo capitolo della fortunata serie cinematografica sono Christoph Waltz nel ruolo del cattivo, Ben Whishaw, Andrew Scott e Naomie Harris. Nel corso dell'ev-

ento ai Pinewood Studios è stata rivelata anche un'altra grande protagonista del film: è la nuova Aston Martin DB10, che Bond guiderà in inseguimenti mozzafiato e spericolati. Fra i luoghi scelti per i set, oltre ai Pinewood Studios, il Messico, Tangeri e le alpi austriache, c'è Roma, con una serie di scene spettacolari tra palazzi e monumenti millenari.

Lady Gaga si confessa: "Sono stata violentata a 19 anni"

Natalie Portman «Imagine»: le celebrità «cantano» nel film su Steve Jobs. con John Lennon

C'è uno stupro subito dietro la canzone “Swine” (Porco) che Lady Gaga ha scritto e pubblicato nel suo terzo album, “Artpop”. La popstar 28enne ha raccontato del dramma vissuto e della terapia intensa che è seguita al programma radiofonico “The Howard Stern Show”. “Ho passato cose orribili di cui oggi posso ridere, avevo 19 anni ed ero un’ingenua. Non ne ho mai parlato con nessuno” Al conduttore ha rivelato

Cantanti e attori da tutto il mondo tra cui Hugh Jackman, Katy Perry, David Arquette, Yoko Ono e Courteney Cox hanno lanciato una nuova versione di Imagine di John Lennon, hanno partecipato al singolo

che il suo stupratore aveva 20 anni più di lei: “Una volta lo vidi in un negozio e rimasi paralizzata dalla paura. Perché è stato solo anni dopo che mi sono resa conto di quello che mi era capitato”.

lanciato dall'UNICEF in occasione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite al fine di aumentare la consapevolezza sui "diritti dei bambini". Tutti coloro che vogliono donare alla causa, possono cantare la loro versione formando il più grande coro del mondo. Anche il Segretario generale USA Ban Ki-moon canterà accompagnato da un coro di bambini. Nel video del brano anche il suo autore, John Lennon.

17 Sei Periodico

Comporre il cast del nuovo film su Steve Jobs sembra sempre più difficile. Il biopic, sulla biografia del co-fondatore di Apple scomparso il 5 ottobre 2011 scritta da Walter Isaacson, di cui inizialmente Sony aveva acquisito i diritti, sarà realizzato invece dalla Universal. Alla sceneggiatura sarebbe confermato Aaron Sorkin, già autore di The Social Network, così come alla regia Danny Boyle. Nel cast, inoltre, potrebbe esserci

spazio anche per Natalie Portman chiamata per vestire i panni di Lisa Brennan, figlia di Steve, che a detta dello stesso Sorkin avrà un ruolo “fondamentale”, quello di “eroina del film”.


rumors NEW

Blakey Lively aspetta Dayane Mello nuda per il calendario un figlio da Ryan For Men. Reynold La star di "Gossip Girl" Blake Lively, 27 anni, aspetta un figlio dal marito Ryan Reynolds. Bellissima e mondana anche con il pancione, Blake Lively, durante L'Oreal Paris 2014 Women of Worth Celebration, lo scorso 2 dicembre, ha raccontato come intende crescere il bimbo che porta in grembo. La giovane

attrice non teme che la maternità possa in qualche modo frenare la sua carriera a Hollywood, anzi, è decisa a conciliare al meglio gli impegni di lavoro con la famiglia: "Mia madre - ha spiegato era impegnata con la sua carriera, eppure ha tirato su cinque figli. Una super donna, che non sarebbe mai stata felice di fare una cosa sola".

Asia Argento soffre U2, biglietti già esauriti per Torino. di fibromialgia

Naturale, disinibita, ammaliante, una nuova icona di bellezza italiana pur avendo radici brasiliane. Ecco Dayane Mello in posa per i dodici bollenti mesi del calendario For Men. La 25enne carioca dalla sensualità esplosiva ha scelto di vivere in Italia ed è stata scelta per rappresentare il 2015 del mensile diretto da Andrea Biavardi.Curve perfette, fisico sinuoso, intrigante e sexy, la Mello posa senza veli per il calendario mostrando tutta la sua carica erotica

e la sua sensualità.Il maxicalendario di For Men Magazine, scattato da Federico Canzi, è un appuntamento fisso che accompagna i lettori fin dal 2003.

I due concerti che gli U2 terranno a Torino a settembre 2015 sono già esauriti, lo conferma il Palalpitour. Erano 30 mila e, un quarto d’ora dopo, erano zero. Così i biglietti del doppio concerto degli U2 a Torino del 4 e 5 settembre 2015, uniche date italiane della band irlandese, si sono trasformati in una beffa. Perché a dare l’assalto ai biglietti non c’erano solo appassionati di musica. ma professionisti del

cosiddetto “mercato secondario”, legioni di specialisti del bagarinaggio online che acquistano e rivendono i biglietti a prezzi gonfiati. Biglietti in vendita sul web anche a 195 euro. Ma per gli U2 è comunque già sold out.

19 Sei Periodico

Asia Argento soffre di fibromialgia. L'attrice, che è partita per Berlino, in Germania, posta sul suo profilo Instagram una sua foto mentre tiene in mano un libro sull'argomento e racconta che, durante il breve viaggio, questo disturbo è si fatto sentire, nonostante il

tragitto sia stato piuttosto breve. La fibromialgia è una sindrome caratterizzata da dolore muscolare cronico diffuso, associato a rigidità. Diagnosticarla non è semplice e anche le possibili cure sono oggetto di studi continui. Oltre al dolore cronico, può portare disturbi dell'umore e del sonno, ma anche astenia e affaticamento cronico. Il dolore non si attenua con dei comuni antidolorifici.


Questo mese inauguriamo una nuova rubrica, miei cari lettori, che spero possa dare nuova linfa alle vostre curiosità letterarie. Lo facciamo attraverso le parole di un autore turco dello scorso secolo, Nazim Hikmet, nato a Salonicco nel 1902 e morto a Mosca nel 1963, che ci ha regalato versi di straordinario spessore.

gratoornella@gmail.com

lla Vita

La vita non è uno scherzo. Prendila sul serio come fa lo scoiattolo, ad esempio, senza aspettarti nulla dal di fuori o nell'aldilà. Non avrai altro da fare che vivere. La vita non è uno scherzo. Prendila sul serio ma sul serio a tal punto che messo contro il muro, ad esempio, le mani legate o dentro un laboratorio col camice bianco e grandi occhiali, tu muoia affinché vivano gli altri uomini gli uomini di cui non conoscerai la faccia, e morrai sapendo che nulla è più bello, più povero della vita. Prendila sul serio ma sul serio a tal punto che a settant'anni, ad esempio, pianterai degli ulivi non perché restino ai tuoi figli ma perché non crederai alla morte, pur temendola, e la vita peserà di più sulla bilancia.

21

(Nazim Hikmet) Autore . Hikmet Nazim Titolo . Poesie d'amore . Editore . Mondadori . Collana . Oscar classici moderni

parafrasi La poesia scelta si intitola "Alla vita", tratta dalla raccolta "Poesie d'amore", un inno alla bellezza, alla grandezza di un dono da non sprecare, da vivere con intensità e consapevolezza per non lasciare dietro di sé una scia di mediocrità. Nazim Hikmet ha il grande pregio di aver introdotto il verso sciolto nella poesia turca, liberandola, così, dalle catene delle rigide convenzioni ottomane e rendendola più comprensibile, fruibile, più utile. Perché, secondo Hikmet, la poesia doveva raggiungere tutti, colpire il cuore e la mente anche delle persone comuni e non solo della classe colta. Dunque questi versi non hanno bisogno di essere decifrati né tantomeno commentati in alcun modo. Sono parole che però colpiscono per la loro stessa semplicità, un inno autentico alla vita, un'esortazione universale al rispetto e alla fiducia nel domani.


Focus.it Perché si dice “Mangiare la foglia”?

Perché non si può vendere vino fragolino?

Il motivo per cui si dice “mangiare la foglia” risale all’Odissea, all’episodio di Ulisse prigioniero sull’isola della maga Circe. L’eroe greco si rende conto del trucco della maga per trasformare gli uomini in bestie e per essere immune mangia una foglia donatagli dal dio Ermes che lo protegge dalla magia. Non è solo questa però la spiegazione, altri infatti dicono che il detto si riferisca all’abitudine dei bachi da seta di assaggiare le foglie per verificarne la commestibilità; La locuzione "mangiare la foglia" si usa molto quando si desidera sottolineare quanto una persona sia abile nel carpire il significato piùrecondito di una frase, o di un discorso, ovveroleggere tra le righe e arrivare a capire anche quello che non viene detto.

Il fragolino, un vino rosso prodotto dall’uva fragola, non può essere venduto in Europa per via di un divieto legislativo che risale al 1931. L’uva fragola, che nasce dall’incrocio di uva americana ed europea, è infatti molto resistente alle malattie, sopporta bene il freddo, ma dà vini poco pregiati. Il divieto è scattato per evitare il rischio di veder soccombere la vite europea a vantaggio di quella americana e salvaguardare i nostri vini migliori.

Crescono la popolazione e la richiesta di cibo. Dove troveremo le risorse per tutti?

In quale città è più facile prendere una multa?

Entro il 2050 saremo più di 9 miliardi sulla Terra, dove troveremo il necessario per nutrire tutti? Dal Politecnico della Virginia arriva una risposta: gli alberi. Secondo uno studio pubblicato su Pnas, infatti, è stato elaborato un procedimento per trasformare la cellulosa (indigeribile) in amido (digeribile), utilizzando un enzima sintetico. Nessuna parte della cellulosa viene sprecata: nella trasformazione in amido viene prodotto anche glucosio che, fatto fermentare, può essere usato come biocombustibile. Sempre secondo gli autori, per il 2050 si potranno produrre in questo modo circa il 30% degli alimenti necessari a sfamare la popolazione della Terra.

Le formiche di New York smaltiscono la spazzatura Che le formiche fossero instancabili divoratrici di briciole era cosa nota. Ma che si sobbarcassero, da sole, una parte impressionante della pulizia di Manhattan è una notizia curiosa: gli eserciti di questi minuscoli insetti e di altri artropodi che vivono a Broadway e nelle sue perpendicolari consumano, ogni anno, una quantità di spazzatura pari al peso di 60 mila hot dog e 600 mila patatine fritte. Studi precedenti hanno dimostrato che a Manhattan vivono 42 diverse specie di formiche, 18 delle quali abitano esclusivamente negli spartitraffico. In un solo giorno, le formiche hanno smaltito il 59% dei residui di cibo; quelle presenti sugli spartitraffico si sono dimostrate da due a tre volte più voraci rispetto alle cugine residenti nei parchi. Sei Periodico

Essere multati per aver mangiato uno snack in metropolitana o per non avere azionato lo sciacquone di una toilette: può capitare a Singapore, la metropoli delle multe dove, infatti, sono in vigore infiniti divieti, fra cui alcuni molto curiosi. Violarli può costare caro: circa 300 euro di multa per chi attraversa la strada fuori dalle strisce pedonali, ma anche per chi dà cibo ai piccioni. Si paga il doppio se si importano chewing gum (la cui vendita nel Paese è vietata dal 1992). E conviene utilizzare un internet café invece che connettersi abusivamente a un wi-fi privato: la multa può superare i 3.000 euro. Chi butta rifiuti per strada paga sanzioni a partire da 620 euro, ma in caso di recidività sono previste ore di servizio civile. Anche fare graffiti è vietato: uno svizzero sorpreso a taggare un treno è stato condannato a cinque mesi di prigione e tre frustate sulle gambe.

Perché il respiro durante l’orgasmo cambia? Rispetto ad altre attività fisiche, il sesso comporta un’attività più intensa del sistema nervoso, soprattutto per quanto riguarda la percezione sensoriale e l’emotività. I movimenti della respirazione possono essere controllati volontariamente e vengono regolati da impulsi inconsci che partono dai centri respiratori, che si trovano nel midollo allungato che a sua volta riceve stimoli da altre zone cerebrali, incluse quelle relative alla percezione sensoriale e all’emotività. Le particolari condizioni psicologiche e fisiche influenzano quindi in modo specifico i centri del midollo allungato, che rispondono attivando lo “schema” respiratorio caratteristico dello orgasmo, e diverso da quello di un normale sforzo fisico.

Chi dorme non piglia... freddo L'autunno è arrivato e gli animali che non sono migrati in un luogo più caldo si preparano ad affrontare i rigori invernali che porteranno freddo e carenza di cibo. Per molti di loro sta per iniziare il letargo, un lungo sonno più o meno profondo durante il quale l'animale entra in uno stato di quiescenza: le funzioni vitali si riducono al minimo, la pressione del sangue cala drasticamente, il battito cardiaco diminuisce fino a pochi battiti al minuto, il respiro diventa lento e irregolare, il metabolismo si riduce e la temperatura corporea si abbassa fino quasi al congelamento (può arrivare anche a 5°C). Il letargo rappresenta una strategia di sopravvivenza a condizioni ambientali difficili (molto freddo ma anche molto caldo), l'unica possibile per diversi mammiferi, rettili, anfibi, insetti e perfino qualche uccello.

Il Kinder sopresa è vietato. Secondo una legge del 1938 (Federal Food, Drug and Cosmetic Act) mescolare un prodotto alimentare (il cioccolato) con un prodotto non alimentare (la sorpresa) crea un “chocking hazard”, ossia mette i pargoli a rischio di soffocamento. Il sito della agenzia delle dogane Usa descrive minuziosamente i letali ovetti come “uova vuote di cioccolato al latte dalle dimensioni di un uovo di gallina, avvolte in carta stagnola colorata, contenenti un giocattolino in una capsula di plastica ovoidale”.

Le lampadine a incandescenza l’11 settembre 2012 l'Unione Europe è uscita definitivamente dal mercato delle lampadine a incandescenza inventate da Thomas Edison, e lo ha fatto per motivi di ordine economico e ambientale. Negli Usa la rinuncia invece è più faticosa: basti pensare che la California, uno degli stati più sensibili alle tematiche ambientali, smetterà di usarli solo nel 2018.

22


32

Sei Periodico


Sei Periodico


soffitta

l’angolo della ©

Nico Clemente

Sonic highways Trovo riparo da questo caldo fuori stagione, in un pomeriggio già buio di fine novembre, nell'angolo della soffitta degli artisti e tra le mani l'ottavo lavoro degli americani Foo Fighters. Questa non è la solita musica della band statunitense ma un lavoro particolare, 8 canzoni, ognuna registrata in una città diversa, ogni pezzo s’ispira alla storia musicale di ognuna e ospita un musicista del posto, ognuna soggetto di una puntata di un documentario diretto dallo stesso Dave Grohl. “Sonic highways” uno dei dischi più attesi di questa stagione. Scorrendo le tracce si parte con "Something from nothing” (Chicago, Rick Nielsen dei Cheap Trick), una galoppata con ben quattro chitarre elettriche, che parte lenta e poi gioca con la struttura musicale della canzone. Poi si passa a "The feast and the famine” (Washington, Pete Stahl Skeeter Thompson degli Scream), un riff secco con un controtempo marcato che sfocia poi in un foofighterspop, anche se sarebbe meglio definirlo un pawerpop, “Congregation” (Nashville, Zac Brown della Zac Brown Band), con chitarre a parte un pò alla REM, il ritornello non lo dimenticherete facilmente! La quarta traccia ha due titoli e una fine accen-

29

nata a metà brano che riparte con grande forza, "What did i do?/God as my witness” (Austin, Gary Clark Jr.). Il pezzo comincia lento, solo piano e voce, poi esplode anche questa in una cavalcata elettrica. Siamo poi al giro di basso del quinto brano “Outside" (Los Angeles. Joe Walsh degli Eagles). La parte migliore del brano è il break che arriva a metà canzone, qui le chitarre che si intrecciano in una jam californiana, sostenute dal ritmo del basso. La raccolta prosegue con "In the clear” (New Orleans, Preservation Hall Jazz Band), i fiati in sottofondo lo gridano a gran voce, ma la voce e la chitarra isolata ti riportano a gran forza nel mondo dei Foo Fighters e alla musica del posto. Le ultime due canzoni sembrano formare una successione finale di 13 minuti. C'è prima “Subterranean" (Seattle, Ben Gibbard dei Death Cab for Cutie) dove arriviamo a casa di Grohl. Stranamente ha poco a che vedere con il solito grunge. Il pezzo è una ballata atmosferica che si apre su tastiere e chitarre acustiche. Si chiude con "I am a river” (New York, Joan Jett), si completa il ponte che va dalla costa ovest alla costa est. Un brano evocativo, un brano giusto per il finale con una fine in crescendo con armonici archi e tanta passione.

Sei Periodico


Ph: Marco Minello MUA: Noella Rossi Make Up Model: Chiara Bianchino

©

Pina Longobardi

Si è diplomata con il massimo dei voti al Liceo classico Augusto e attualmente è una studentessa all'università di Roma Tre, facoltà DAMS (Dipartimento Arti e Scienze dello spettacolo) sogna di diventare giornalista o critica per il cinema. Bella, intrigante e intelligente. Sotto l’obiettivo di Sei questo mese Chiara Bianchino.

32

Sei Periodico


Ciao Chiara grazie per questa intervista, cominciamo col raccontare ai nostri lettori chi SEI? Sono Chiara Bianchino, ho 20 anni e abito a Roma. Sono una modella e fotomodella in eventi fotografici e di moda, collaboro con diversi fotografi per numerosi progetti e con un’agenzia di Roma, la Fluo Agency. Nel tempo libero impartisco ripetizioni di latino e greco ai ragazzi del liceo, studio inglese presso il British Council e gioco a pallavolo, sport che pratico da molti anni.

Che rapporto hai con la tua famiglia? Ottimo. Loro mi hanno sempre seguita e sostenuta in tutte le scelte importanti e, nonostante la vita frenetica e gli impegni di tutti i giorni, cerchiamo sempre di ritagliarci dei momenti da passare insieme.

Quando hai cominciato ad accostarti alla professione di modella? Circa un anno e mezzo fa, grazie a Massimo Valentini, un fotografo che mi notò per la prima volta al supermercato presso il quale

Amo il mondo del cinema e del teatro e in futuro sogno di andare a vivere a Londra.

g

obiettivosei


egli lavorava, proponendomi di iniziare con lui dei progetti in Tf, lui mi ha dato le basi e da quel momento ho iniziato a collaborare con altri fotografi realizzando progetti destinati alla pubblicazione in varie riviste ed editoriali e ho partecipato a workshops e sfilate.

La bellezza è uno stereotipo abusato dai media o dipende da chi la indossa? La bellezza è soggettiva e non può racchiudersi in dei canoni specifici.

Il tuo futuro sarà affermarti come modella? No, sto studiando sodo con l’obiettivo di lavorare nel mondo del cinema come giornalista o critica ma mi piacerebbe posare per nomi o riviste importanti.

Chiara ama o è amata? Spero entrambe le cose! So di essere stata sempre molto amata e spero di contraccambiare questo amore verso le persone che fanno parte della mia vita: la mia famiglia, il mio fidanzato, i miei amici.

3

Il sesso nell’amore o l’amore nel sesso? Il sesso nell’amore, componente fondamentale in ogni rapporto amoroso, tentativo utopico di restaurare la “perduta unità” (Bataille) nella fusione con l’altro.

Come deve essere il tuo uomo ideale? Sensibile, profondo e appassionato. Certo se poi è anche affascinante non guasta. (Concordo in pieno con Chiara!).

Poseresti mai per un calendario sexy? Accetterei di posare per un calendario glamour o se fosse un nudo artistico, solo scatti volti a celebrare la sensualità e l’eleganze del corpo femminile, senza scadere nella volgarità, e realizzati da un fotografo professionista.

Cosa rende un nudo artistico e non volgare? La buona orchestrazione delle luci sul set da parte del fotografo e l’espressività della modella, la quale deve essere in grado di apparire non

Sei Periodico

soltanto sensuale, ma anche malinconica, oppure elegante, o assorta, a seconda di cosa lo scatto richieda, senza mai perdere la consapevolezza del proprio corpo come strumento attraverso il quale realizzare la propria arte.

Natale è alle porte dove lo trascorrerai? Penso a Roma, per studiare in vista della sessione di esami che mi aspetta a gennaio e febbraio, e per realizzare diversi progetti fotografici che ho in programma da parecchio tempo. Chi si ferma è perduto!

Un pensiero positivo per l’anno che verrà? Spero fortemente in una rivalutazione del settore della cultura e dell’istruzione nel nostro Paese,e in particolare mi auguro che siano messi a disposizione maggiori fondi per iniziare un restauro dell’industria cinematografica italiana, e che siano sostenuti i progetti dei giovani cineasti esordienti, mediante l’abolizione del “reference system”, introdotto dal decreto Urbani.


IDENTIKIT

5

Nome: Chiara Cognome: Bianchino Data di nascita: 4/11/1994 Segno zodiacale: Scoprpione Un pregio: determinata Un difetto: orgogliosa

g

obiettivosei


Dott.ssa Sabrina Conte ©

Dopo avervi illustrato nella precedente rubrica le malattie che possono minacciare il nostro sorriso, questo mese vi insegneremo invece come averne cura quotidianamente.

I 3 MOSCHETTIERI del SORRISO Per sfoggiare un sorriso invidiabile e denti sani e forti è importante dedicare a casa, più volte al giorno, alcuni minuti del proprio tempo all'igiene orale Utilizzando i tre moschettieri del sorriso: spazzolino, dentifricio, filo interdentale e colluttorio! IL DENTIFRICIO Il dentifricio è un prodotto finalizzato alla pulizia, alla manutenzione dell’estetica e della salute dei denti. Grazie ad esso si può rimuovere la placca batterica, i residui di cibo dai denti, evitare o perlome-

38

no mascherare l' alitosi. L’uso costante di un buon dentifricio serve a prevenire le malattie gengivali e dentali se. Occhio ai principi attivi però, esso deve contenere: fluoro xilitolo e clorexidina. A vostro piacere poi scegliere se acquistarlo in pasta o gel. LO SPAZZOLINO Protagonista indiscusso dell' igiene orale casalinga insieme al dentifricio, filo interdentale e collutorio. Dovrebbe essere utilizzato quotidianamente, subito dopo i pasti almeno tre volte al giorno. Lo spazzolino è lo strumento ideale Sei Periodico

per pulire denti, bocca e gengiva, pochi lo usano correttamente. Come utilizzarlo? Spazzolino alla mano, posizionatelo sulla superficie esterna dei denti. Le sue setole devono pulire i denti con movimenti che vanno dall' alto verso il basso sulla arcata superiore, viceversa per l' arcata inferiore bisogna spazzolare dal basso verso l'alto. Lo spazzolamento deve essere deciso, ma non eccessivamente energico per evitare lesioni alle gengive. È preferibile iniziare lo spazzolamento a partire dagli incisivi e spostarsi lentamente


37

spostarsi lentamente verso i molari fino ai denti del giudizio. Importante dividere la bocca in quattro quadrati per essere sicuri di aver spazzolato tutti i denti. Mentre il posizionamento dello spazzolino sulla superficie interna dei denti va eseguito con un movimento rettilineo che va dall' interno verso l' esterno della bocca, sempre dalla gengiva verso il dente. Fate attenzione alla pulizia delle pareti interne dei denti, perché tralasciare questa zona significa formazione di tartaro. Non trascurate di passare le setole direttamente sulla superficie masticatoria dei denti, e muovendo lo spazzolino avanti e indietro. (Prestare attenzione alle zone di intercuspidazione dei molari, cioè le quattro punte dei molari, essendo simili ad avvallamenti, costituiscono un'area dove si deposita la placca. Ricordatevi anche di passare lo spazzolino sul dorso linguale: poiché anche la lingua richiede un' accurata spazzolatura. Si può utilizzare il puliscilingua oppure uno spazzolino a setole morbide. Il movimento dovrebbe essere circolare, è importante la rimozione della placca dalla lingua perché conferisce un alito più fresco e soprattutto allontana i batteri nascosti sulla superficie. IL FILO INTERDENTALE E' il terzo moschettiere da utilizzare nella battaglia contro l' infezione di denti e gengive. Va utilizzato una volta al giorno. Dopo aver spazzolato i denti Come utilizzarlo: - tagliare un segmento di filo interdentale avvolgetelo intorno al dito medio e tesatelo con i pollici e gli indici. Strofinate delicatamente il filo nelle fessure dei denti tenendolo teso arrivando sino ai molari.Dopo aver pulito i denti con filo interdentale, si suggerisce di sciacquare abbondantemente la bocca con collutorio, meglio se arricchito in fluoro, o in presenza di gengiviti con clorexidina. Il collutorio oltre a rinfrescare la bocca, migliora l'alito, rinforza lo smalto dentale, favorisce l' eliminazione dei frammenti di placca o cibo rimossi con spazzolino e filo interdentale.

Ricordatevi denti mal spazzolati e denti non curatifonte d’infezione!!


di ©

38 NATALE SI AVVICINA ED È TEMPO DI REGALI PER I NOSTRI BAMBINI,

perché allora non far trovare sotto l’albero un tenero coniglietto? ECCOVI UNA GUIDA ESSENZIALE PER PRENDERVENE CURA E PER UNA FELICE CONVIVENZA COL NUOVO PICCOLO AMICO.

Sei Periodico

Dott. Oreste Diletto

Un Coniglio sotto l’Albero Tra gli animali domestici più popolari il coniglio oggi occupa il 3° posto dopo il gatto e il cane e sta rapidamente diventando l'animale domestico per eccellenza del 21° secolo. Donarne uno per Natale significa regalare una responsabilità (com’è del resto per ogni animale), che comporta ovviamente un cambiamento delle vostre abitudini giornaliere. Essi hanno bisogno di cure costanti e minuziose, ma in cambio vi regaleranno tanto, tanto affetto.

GESTIONE DOMESTICA Il coniglio non deve essere costantemente rinchiuso in una gabbia perché ha bisogno di stimolazione fisica, giocare ed interagire con i padroni per almeno qualche ora al giorno. In particolare bisognerebbe modificare l’ambiente in cui l’animale viene liberato in modo da evitargli di far danni rodendo, scavando e marcando con feci ed urine.


3 9

L’ideale sarebbe fornirgli qualche modo per giocare quali palline, scatole collegate tra di loro, tunnel di carta, legnetti e oggetti di vimini non trattati con colle o vernici, in modo da fornire qualcosa da rosicchiare. Ancor meglio sarebbe concedergli uno spazio recintato all’aperto prevedendo zone fresche, in quanto nei mesi estivi molto frequenti sono i colpi di calore spesso letali. Nelle gabbie usate una lettiera con trucioli di legno ricoperti da fieno ed evitare ghiaino per gatti, stoffa o carta in quanto potrebbe essere ingerito, e non di secondaria importanza è la qualità della gabbia stessa, che non deve essere rivestita da vernici o materiali plastici che potrebbero essere rosicchiate e di conseguenza intossicare l’animale.

COSA MANGIANO? Il coniglio è un erbivoro che si nutre principalmente di erba e piante erbacee, utili a mantenere la flora batterica non patogena, per il corretto consumo dei denti e per la formazione di un “ciecotrofo” con le corrette caratteristiche fisiche. Quest’ultimo è il prodotto di una prima digestione degli alimenti, che viene mangiato e ridigerito in modo da estrarre tutti i nutrienti dai pasti. Quindi procurategli erba e fieno a volontà, integrando con verdure molto: radicchio, cicoria, carota e sedano. I prodotti in pellet, disponibili in commercio, vanno dati in associazione agli alimenti sopra elencati ma non in sostituzione, Divieto assoluto invece di miscele di semi, fiocchi, snack vari e prodotti a base di carboidrati (pane, biscotti, dolci) in quanto causa di gravi problemi dentali, disturbi intestinali ed obesità. PROFILASSI Anche i conigli necessitano di vaccini contro le più importanti patologie infettive, anche se vivono in casa lontani da altri soggetti. Il veterinario procederà alla profilassi di base e convivere in casa con un animale immune da malattie. Quindi se per questo Natale adotterete un coniglietto spiegate ai vostri bambini che non è un giocattolo e insegnategli come interagire con esso senza fargli o farsi del male. La convivenza con questi piccoli animali domestici, che può vivere anche 10 anni, svilupperà nei bambini il rispetto per la vita altrui in modo divertente e responsabile. Sei Periodico


lanfrancolongobardi@libero.it

condominio

I VOSTRI QUESITI LA VITA COMUNITARIA ALL'INTERNO DEL CONDOMINIO PUÒ STARE STRETTA. I PROBLEMI CONDOMINIALI SONO SVARIATI E DI SVARIATA NATURA E, A VOLTE, RISOLVERLI PROBLEMI SEMBRA IMPOSSIBILE. ANCHE QUESTO MESE VOGLIO RISPONDERE A DUE QUESITI CHE MI SONO STATI RIVOLTI DAI LETTORI CHE SEGUONO LA MIA RUBRICA Nel fabbricato dove abito si devono eseguire dei lavori. Come posso essere sicuro che tutti i condomini paghino? La nuova riforma del condominio prevede l’istituzione di un piano di accumulo per l’intero importo o, per cifre importanti, per singoli pagamenti corrispondenti allo stato avanzamento lavori. Il che vuol dire che, conosciuto l’importo totale dei lavori, verrà fatto un piano di riparto anche per venire incontro alle possibilità dei condomini e

si procederà ad accumulare gli importi sul conto corrente condominiale (obbligatorio per legge). Accumulato l’importo dei lavori si potrà procedere al pagamento all’impresa secondo il contratto stipulato. Premesso questo, è facoltà del condomino e suo diritto richiedere all’amministratore lo stato dei pagamenti durante la fase di accumulo. Secondo la normativa l’amministratore deve obbligatoriamente dar seguito alla delibera ed attivare procedure legali contro i morosi. Qualora

40 0 Sei Periodico

non lo facesse gli potrebbe essere revocato l’incarico. Il che vuol dire anche che si procederà legalmente contro il condomino moroso prima che i lavori inizino per evitare quelle situazioni imbarazzanti in cui i ponteggi sono già montati, l’impresa va a batter cassa dal condominio per il pagamento del pattuito, nelle casse del condominio mancano tutte le quote per la presenza di uno o più condomini morosi e quindi gli altri condomini devono scegliere se arrivare ad un contenzioso con l’impresa o


o anticipare e poi rivalersi legalmente contro chi non ha pagato. La soluzione che veniva adottata prima della riforma era quella inserire come clausola nel contratto tra impresa e condominio “la rinuncia al vincolo di solidarietà condominiale” ossia l’impresa nel caso di mancato pagamento di una parte del dovuto non doveva perseguire l’intero condominio ma procedere direttamente contro i singoli condomini morosi segnalati dall’amministratore. La nuova riforma del condominio ha invece ribadito l’esistenza del vincolo di solidarietà introducendo però la necessità di un piano di accumulo che mette al sicuro i soldi dei singoli condomini prima ancora che i lavori inizino. La nuova normativa richiede quindi maggiore trasparenza ma soprattutto una programmazione competente e responsabile da parte dell’amministratore per non rimandare le spese necessarie per la conservazione e l’efficienza delle parti comuni e quindi non sovrapporre i piani di accumulo creando disagi ai condomini che potrebbero comportare anche morosità. Il mio amministratore emette di rado bollette straordinarie inserendo tutte le spese non previste nel bilancio ordinario alla voce manutenzione; è una pratica legale? La normativa vigente non specifica di quanto si possa sforare il bilancio preventivato ad inizio anno riservato alla manutenzione ordinaria. Se il suo amministratore lo fa o perché può usufruire di un fondo cassa o perché anticipa tali spese che poi recupera con un conguaglio finale. E’ una procedura lecita ma al dire il vero un po’ anomala che potrebbe essere giustificata se il bilancio preventivato venga di poco sforato e sempre a condizione che si documenti non solo in fase di approvazione di bilancio (la normativa prevederebbe anche l’apertura di un sito internet con il quale i singoli condomini possano informarsi sullo stato dei pagamenti e delle spese) la necessità e l’entità delle spese. Altrimenti l’assemblea potrebbe anche non approvare il bilancio consuntivo e relativo conguaglio. Anche in questo caso la normativa spinge verso la trasparenza.

41 1

Sei Periodico


ai t a r

i d fio e

l lon r o a v o

L Caprov co a n n o c e mo P l O e d D INGREDIENTI PER 6 PERSONE: Preparazione: 60 minuti Difficoltà: Bassa Costo: Medio

43

• 500g Mezzi Rigatoni di Gragnano IGP • 500g di cavolfiore • 200g di lardo o guanciale • 50g di pomodori secchi non sgocciolati • 150g di Provolone del Monaco DOP a scaglie • 2 spicchi di aglio • Prezzemolo Q.b. • Olio extravergine di oliva • Sale

P

©

PREPARAZIONE - Pulire i cavolfiori riducendoli a ciuffetti, cuocere in acqua bollente senza sale fino a metà cottura. Scolare i cavolfiori e conservare l’acqua per poi cuocervi la pasta. Tagliare il guanciale a tocchetti piccoli, i pomodori secchi a julienne e tritare l’aglio. Mettere il tutto in una padella e lasciar soffriggere con olio extravergine di oliva, aggiungendo il cavolfiore cotto in precedenza. Lasciar cuocere per circa 10min e salare qb. aggiungendo un pò di acqua di cottura. Riprendere l’acqua di cottura dei cavolfiori, aggiungere il sale e portare ad ebollizione. Cuocervi la pasta e scolarla al dente. Ripassare il tutto in padella a fiamma viva per qualche minuto. Servire e completare il piatto aggiungendo le scaglie di Provolone del Monaco DOP e il prezzemolo tritato.

la Bettola del Gusto Sei Periodico


45relax Fate il vostro gioco...

Sudoku SUDOKU

COME SI GIOCA A SUDOKU Le regole sono molto semplici: alcune caselle sono già fissate, le altre vanno riempite con numeri dall'1 al 9 la tavola è suddivisa in 9 quadranti di 3x3 caselle su ogni quadrante devono essere messi tutti e 9 i numeri, senza ripetizioni inoltre, ogni riga orizzontale e ogni riga verticale dell'intera tavola non deve contenere ripetizioni di numeri.

3

3 5

8 7 2 9 1

2 4 6

5 1 7 3

9

8

2

1 7 2 8 4

8

2 9

4

3 8 7

2

6

5 9 6 1 4

2 7

6

4 3 1 6

5

8

9 5

SUDOKINO

Sudoku 9x9? Se non avete tempo a disposizione, risolvete un Sudokino! La griglia è ridotta alla dimensione di 4x4 e i numeri utilizzati sono solo dall'uno al quattro. Buon Divertimento

4

1

3

3

1

3

2

4

2

1

3

3

1

Sei Periodico

1 3

4

3 2

2

3

4

1 3

2


ARIETE (21 Marzo - 20 Aprile)

Dicembre potrebbe essere un periodo molto favorevole, a patto di saper gestire bene le forze in gioco. Il mese potrebbe essere caratterizzato da una grande passionalità. E dal desiderio di svoltare, di ottenere gratificazioni, di appagare i tuoi bisogni.

TORO (21 Aprile - 20 Maggio)

Buone notizie in arrivo e anche se dovrai aspettare le feste ma le stelle si faranno perdonare regalandoti un Natale ricco di gioia e serenità. Periodo denso di contraddizioni, di nervosismo ma anche di amore.

GEMELLI (21 Maggio - 21 Giugno)

Un pizzico di inquietudine inaugura il mese in amore. Insoddisfazioni, dubbi o semplicemente preoccupazioni potrebbero farti pensare ad altro, invece che all’amore. Chiuderai dicembre con i fuochi d’artificio… dell’eros più caldo!

CANCRO (22 Giugno - 22 Luglio)

Questo mese potresti essere un pò più nervoso del solito. In amore mon permettere alle tensioni affettive e alle insoddisfazioni di rovinarti dicembre!

LEONE (23 Luglio - 23 Agosto)

I tuoi progetti personali andranno a gonfie vele, accompagnati da comunicativa e simpatia! L’amore sarà dapprima dolce e incantevole poi nervoso e agitato dalle tempeste della gelosia e da imprevisti impedimenti.

VERGINE (24 Agosto - 23 Settembre)

ORO SCO PO DICE

Qualche imprevisto potrebbe inaugurare l’apertura del mese. Dicembre inizierà tra qualche contraddizione, ma si tratterà di pochissimi giorni, incastonati in un periodo favorevole e molto passionale. Dovrai solo fare attenzione a separare i doveri dai piaceri.

CAPRICORNO

(22 Dicembre - 20 Gennaio)

Mese indaffarato! Dovrai affrontare situazioni, imprevisti, belle notizie, partenze e regali inaspettati da parte del destino. Venere sarà nel tuo segno nei primi giorni del mese e darà un tocco delicato, venato di dolcezza ed emozioni coinvolgenti, alle tue vicende affettive. Avrai voglia di certezze, di soddisfazioni, e sarai in cerca di felicità. Il pianeta dell’amore ti promette proprio questo: una stagione del cuore più soddisfacente e legata ai tuoi bisogni emotivi.

MBRE

BILANCIA (24 Settembre - 23 Ottobre)

Tra speranze, fiducia nel futuro e un gran sorriso: ecco come potrebbe partire per te questo interessante dicembre. Avrai a tua disposizione dolcezza, fascino e anche un pizzico di tensione, che però si esaurirà entro le primissime giornate del mese.

SCORPIONE (24 Ottobre - 22 Novembre)

Mese denso di impegni, e forse anche di qualche tensione. Quante emozioni ribolliranno nel pentolone del tuo cuore! Dolci e affettuose, ma anche sfumate di rancore o di gelosia, di timori per il futuro, o di indifferenza... Insomma, ce ne sarà per tutti i gusti, tutti i formati e tutti gli stili.

SAGITTARIO (23 Novembre - 21 Dicembre)

Dicembre parte con una grande soddisfazione. Un progetto personale si realizza, una situazione complicata che si risolve, o la pace che torna a regnare nel tuo cuore. Transiti bene auguranti anche per l’amore!

ACQUARIO (21 Gennaio - 21 Febbraio)

Dolcezza, passione, grinta, tenacia e romanticismo. Bellissimo periodo per l’amore: ti aspetta un mese carico di sorprese piacevoli e di momenti da ricordare. Per dolcezza e coccole, la prima parte del mese sarà fantastica; per erotismo o per vincere ritrosia e timidezza invece l’intero dicembre appare favorevole.

PESCI (22 Febbraio - 20 Marzo)

Un pò di nervosismo serpeggia per questo strano mese. Sarai felice di festeggiare, e di stare con la tua famiglia, di ricevere alcune belle sorprese. Il nervosismo sarà concentrato soprattutto nella prima parte di dicembre e le cose per te miglioreranno proprio alle soglie delle feste, da metà dicembre.

46

Sei Periodico


32

Sei Periodico


32

Sei Periodico

41 sei periodico dicembre  

Il Periodico gratuito di chi fa la differenza.

41 sei periodico dicembre  

Il Periodico gratuito di chi fa la differenza.

Advertisement