Issuu on Google+


Giovanni Gut

Senza mai fermarsi

SocietĂ 

Editrice Fiorentina


© 2010 Società Editrice Fiorentina via Aretina, 298 - 50136 Firenze tel. 055 5532924 info@sefeditrice.it www.sefeditrice.it blog www.seflog.net/blog facebook account www.facebook.com/sefeditrice twitter account www.twitter.com/sefeditrice isbn 978-88-6032-133-6 Proprietà letteraria riservata Riproduzione, in qualsiasi forma, intera o parziale, vietata


Alla mia famiglia, a cui debbo la vita e il suo significato. E la mia gioia.


Per la sopportazione e l’incoraggiamento nella stesura del libro, e ancor di più per l’affetto che non mi fanno mai mancare: mia madre, mio padre, mio fratello, Alessandra Gerolin, Alberto Russo, Anna Alivernini, Annalisa Strecker, Antonella Pericolini, Bruno Diamante, Caroline Juliette Lund, Chiara Barchielli, Chiara Bizzarro, Chiara Piro, Daniela Ciocci, Davide Patitucci, Eliana Bellezza, Emanuele Foschi, Fabiana Spani, Fiammetta Sagliocca, Filippo Musca, Giampaolo Cerri, Giancamillo Palmerini, Gianni De Luca, Letizia Bardazzi, Marco Boleo, Maria Stoffella, Myrrina Fendros, Olga Rymkevitch, Pamela Fabiano, Piergiorgio Sciacqua, Pietro Foschi, Roberto Massini, Sabrina Bruno, Stefano Costalli, Vilija Blažytė, Walter Ventura. Alle persone incontrate e mai dimenticate. Che queste pagine siano per loro il mio imperfetto grazie.

7


Introduzione

(Scrivere per gratitudine) Scrivere per gratitudine, la gratitudine dell’infermo, per il dono di ogni nuovo respiro. Scrivere per stupore, lo stupore della vita, che risorge dalle ceneri dell’abbandono. Scrivere per raccontare, raccontare una strada, in cui nessun volto passa invano. Scrivere per sorridere, sorridere alla gioia, della bellezza che si rivela.

9


senza mai fermarsi


Spirito libero Come il mare, accarezza le spiagge, a nessuno appartiene, e non conosce confini. Come il vento, spira possente e fiero, instancabile viaggio, senza dimora. Come il deserto, sempre cangiante, nuove forme, di una immutabile essenza. Come una cometa, attraversa i cieli, bagliore improvviso, promessa di un lontano ritorno. Come un uomo, segue il suo destino, indomita ricerca, di uno spirito libero.

13


9

Indice Introduzione (Scrivere per gratitudine)

Senza mai fermarsi

13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 27 28

Spirito libero Ti prendi cura di me Oceano Musa portoguesa (Musa portoghese) Il mattino tra le rocche Tramonto in un quadro La passione che brucia Al cielo carico di pioggia di Oporto Orizzonte cieco Turbinio del tempo La mia Parigi Donne di Puglia Poesia incompiuta La forma del desiderio Gli occhi di una sconosciuta (in autobus)


29 30 31 32 33 34 35 36 38 39 40 42 44 46 48 49 50 52 54 55 56 57 59 60 62 63 65 67 69 70

Un’emozione dimenticata Una notte sincera La fredda luce in un mattino oscuro Racconti diversi Misterioso legame Purezza greca Greca senza nome Dal nord delle tue terre Dagli occhi alle labbra (le tue prime rughe) Le penne colorate di Alessandra Gerolin Il fruscio dei tuoi capelli castani La tenerezza che vince chi ti guarda L’irruzione dell’alba I miei occhi stanno guardando quello che i tuoi guardano Un amore così profondo Le mie parole sono per le tue labbra Sono il sole e la terra Ancora con noi Io mi dimentico di te Mia signora Al mio più grande amore (assieme al Milan) Un passo incerto L’odore della paura In queste notti vuote e stanche Una camicia sgualcita Trittico del convegno Ispirazione Veglia Arte Senza mai fermarsi


Senza mai fermarsi