Issuu on Google+

Sara Passerini LE NOTTURNE


Sara Passerini / LE NOTTURNE novembre 2007 Un giorno un amico mi disse che il momento in cui ciò che è mistero si rivela pienamente è quello in cui si spoglia dei veli che lo proteggono ed appare nella sua nuda verità. Le notturne parlano così. Raccontano percorsi e soste, incontri e congedi, presenze inaspettate che si rivelano decise e vivide per perdere consistenza allo sfumare di un flash, possibili destini che appaiono per fare il verso a ciò che è presente e reale. C’è un giaciglio che accoglie e protegge, trasparente e ingannevole, luogo di non incontro, passaggio rarefatto, casa. Al suo interno dei personaggi. Ci sono immagini che emergono dal buio, violate dall’invadenza di una luce intensa e improvvisa, ci sono invisibilità svelate, ci sono realtà nitide e impenetrabili. Le notturne oscillano tra il velare e il rivelare. Il buio solo è certezza.


9 ottobre 2007 Caro Amedeo, ti mando tre o quattro foto tra quelle scelte per la mostra e un breve testo. Sto lavorando a un libricino che racchiuda queste immagini, vorrei enfatizzare i personaggi che si muovono nella tenda, quasi fossero protagonisti di un gioco in cui ci si cerca e ci si perde in continuazione, creare relazioni effimere e in un certo senso forzate tra questi, come le pedine di un gioco in scatola. La tenda diventa una sorta di casella/buco nero in cui si perde la strada. Ancora devo definire il tutto e risolverlo graficamente, ho in testa una sorta di gioco dell’oca. A presto Sara


Sara Passerini. Le notturne Stampato nel novembre 2007 in occasione della mostra presso a+mbookstore a cura di Giancarlo Norese a+mbookstore contemporary art books via Tadino 30 20124 Milano +39 0229527729 info@artecontemporanea.com sarasidhe@hotmail.com



Le notturne