Issuu on Google+

GABRIELE CUPAIOLO

ImPIAntI ELEttRICI

Prato - Pistoia - Firenze | gabripn@gmail.com | cell. 338.8956806 anno

88 - n .01 -

giovedì

09

gennaio

ESENTE IVA

22%

Antenne - Allarmi - Domotica Automazione cancelli

COPI OMA A GGIO

2013

Servizi Ecologici Sede di Firenze

Via B. Ramazzini, 50 Tel 055 669290 | Cell 335 6002924

Motori Per Passione

Sede di Pontassieve

Loc. Molin del Piano - Via di Serravalle, 16/18 Tel. 055 8364413 - Fax 055 8364439

800 904 969

Via Di Carraia, 24 - Firenze (FI)

Tel. 055 374249 www.autostorefirenze.it

numero verde gratuito

Settimanale di critica e attualità sportiva

Appunti di Viaggio

info@lospurgo.com www.lospurgo.com

Fondato nel 1927

L'Esclusiva

Aspettando Mario

SENZA PEPITO, ECCO LA NUOVA VIOLA

SALA: “FIORENTINA E TORINO, DI CORSA SULLE FASCE”

CONTO ALLA ROVESCIA PER IL TEDESCO: CI SIAMO

a pagina 2

a pagina 4

a pagina 5

Manchi solo tu,

torna presto!

UNA GRANDE FAMIGLIA. ANCHE SUL MERCATO.

L’editoriale di alessandro rialti

D

ue a zero al Chievo, una valanga di applausi sotto gli occhi soddisfatti anche di

Mr Tod’s, Diego Della Valle. Poche parole le sue, al termine della gara, ma significative: «Siamo una grande famiglia, aspetteremo i nostri campioni».

Adesso, con un quarto di finale alle porte - si giocherà il 23 gennaio prossimo con la vincente tra Catania e Siena -, con il sogno di vincere un trofeo ancor

o o l l l l e e t t s s A C CA AUTO - FURGONI - CAMPER - CAMION SERVIZI RAPIDI CON OPERATORE CENTRO LAVAGGIO E SMACCHIATURA SEDILI ASPIRAPOLVERE SELF SERVICE

onto Buono sc0 € 1,0 ice

re self serv

aspirapolve

Segue in ultima

CREAZIONE

DI

NET SITI INTER

oo g giiio g gg A Ag v vA A Av oolllA t to u A ut A Au

candidati sono stati passati ai raggi X. Abel Hernandez del Palermo è un giocatore interessante, ma i siciliani non trattano sulla base di

Bar

Via R. Giuliani 554 ANGOLO VIA DI BELLAGIO Firenze tel. 055.451729

RAPIDO LAVAGGIO AUTO O ESTERN

più a portata di mano, sbagliare è più che mai vietato. Vincenzo Montella è stato chiaro: per restare a questi livelli bisognerà intervenire sul mercato. I possibili

ONI

E REALIZZAZI

Primo e di vino + Bicchier + caffè

VENDITA ON-LINE

ACCESSORI AUTO E MOTO

a soli

5,50€

OLTRE 15.000 ARTICOLI ipiu.it www.firenzetuttod

Buono sconto da presentare al pagamento del servizio, valido esclusivamente per un lavaggio carrozzeria auto con aspirazione self service. Non cumulabile, non scalabile su altri servizi. SCADE 31/12/14

Da noi pranzi veloci e casalinghi!

Giovedì

Lampredotto

PER ALTRE PROMOZIONI SEGUICI SU

www.autolavaggiocastello.com

Via Pisana 207/R - Firenze - tel. 055.710.004

E GRAFICH PO DI OGNI TI

stampe a colori e b/n rilegatura tesi rilegature termiche e metalliche volantini - brochure biglietti da vista buste adesivi matrimoni catologhi menù - poster - locandine manifesti mouse pad puzzle - spille - t-shirt completi per calcetto personalizzazione di vetrine e auto

Firenze via della Torretta 12 r - tel 055.6236308 copisteriazenden@gmail.com - www.copisteriazenden.it


2

APPUNTI DI VIAGGIO

Senza Giuseppe Rossi fuori per infortunio, tocca agli uomini mercato e a Montella ridisegnare il percorso

VIOLA, STRATEGIA D’EMERGENZA di MARIO TENERANI

S

iamo ancora scossi, l’infortunio di Pepito ci ha colpiti come due sberle ben assestate in pieno volto. Non resta che attendere il responso del professor Staedman in Colorado. Testerà lui l’entità di questo trauma distorsivo al ginocchio con lesione di secondo grado al legamento collaterale. Sarà il chirurgo americano a dettare l’agenda del recupero di Giuseppe Rossi. Perché fu Staedman a rimediare al primo errore degli spagnoli,

intervenendo con una nuova operazione e un’altra di rifinitura. Sapremo, dunque, quali saranno i tempi di recupero dell’attaccante viola. Nel frattempo ci affideremo a due soluzioni: una prevede l’intervento immediato sul mercato da parte di Pradè e Macia per l’acquisto di una punta. La seconda investe direttamente Montella: il tecnico viola dovrà pensare ad una soluzione tattica che aiuti la squadra a sopperire all’assenza di Rossi e contestualmente ad attendere il ritorno di Mario Gomez, che

per adesso è ancora ai box. Il tedesco potrebbe essere a disposizione il 19 gennaio a Catania, non prima. Quindi per Torino ancora niente da fare. Dopo, però, Montella che ha nel mazzo alcuni esterni, potrebbe puntare su un 4-3-3 con Gomez terminale offensivo e ai lati frecce come Cuadrado, Joaquin, Vargas e Matos. L’alternativa come centravanti sarebbe il giovane e ancora acerbo Rebic.  Certo, per il futuro, non sarebbe male comprare un centravanti più tosto e pron-

Ante Rebic è arrivato a Firenze grazie alla liquidità portata nelle casse viola dalla cessione di Ljajic alla Roma

to del croato, ma intanto Montella potrebbe provare a battere questo sentiero. Altrimenti spazio al 3-5-2, modulo tanto caro all’allenatore della Fiorentina. Gomez prima punta e al suo fianco Ilicic. Questa parrebbe una coppia bene assortita oppure avanti con Joaquin, Cuadrado e Mati Fernandez. Ma in questo caso, Ilicic a parte, si imporrebbe davvero la necessità di trovare sul mercato una spalla attenta ed efficace in zona gol per Gomez.  In questo periodo non è semplice bussare alle porte dei club: chi è in corsa per un obiettivo decisivo per la propria sopravvivenza, dalla salvezza ad una coppa piuttosto che uno scudetto, difficilmente è disposto a privarsi di un pezzo pregiato dell’argenteria di casa. Potrebbe anche farlo, ma a quale prezzo? Ecco perché è una vera impresa per Pradè e Macia puntare un obiettivo concreto in attacco per la Fiorentina, quantomeno in questa finestra di mercato. Servono intuito ed esperienza, soprattutto conoscenza del mercato globale e queste doti ai dioscuri del mercato viola non mancano. Detto tutto questo, ci resta solo una considerazione.  La Fiorentina fino ad oggi ha effettuato un cammino virtuoso: ha già un punto in più rispetto alla fine del girone di andata dell’anno scorso (e manca ancora una partita al giro di boa) e in Europa ha marciato speditamente. Tutto è ancora in gioco e la

Ryder Matos. Complice lo stop di Mario Gomez è diventato il Re di Coppe

possibilità di vincere qualcosa è nelle corde di questa società: i dirigenti, per altro, in estate hanno lavorato benissimo per consegnare a Montella un gruppo molto competitivo. E allora, avrebbe un senso ora, a metà percorso, arrendersi per colpa degli infortuni di Gomez e

Rossi? Perché sprecare una cartuccia simile? Quando ricapiterà un’annata con le milanesi così in crisi? Questi pensieri dovrebbe indurre la dirigenza viola ad investire sul mercato. Un altro piccolo sforzo potrebbe diventare propedeutico di un grande successo  

EBSITE

NNIS W

CANAG

OS UBALD

CIMELI APPARTENUTI CENTRO DOCUMENTAZIONE

STORICA E CULTURALE AI GRANDI DEL CALCIO ITALIANO DEL

GIUOCO CALCIO

EUROPEO E MONDIALE DAL 1898 AD OGGI

CIMELI APPARTENUTI AI GRANDI DEL CALCIO ITALIANO, EUROPEO E MONDIALE DAL 1898 AD OGGI

L TE TIONA TERNA

ATTA IN

IL TENNIS. LE SUE INDISCREzIONI. DIETRO LE qUINTE. giornalisti internazionali, CENTRO DOCUMENTAZIONE CENTRO DOCUMENTAZIONENoti tennisti, allenatori, fans dialogano STORICA E CULTURALE DEL GIUOCO CALCIO

STORICA E CULTURALE DEL GIUOCO CALCIO

CIMELI APPARTENUTI CIMELI APPARTENUTI AI GRANDI DEL AI GRANDI DEL CALCIO ITALIANO, CALCIO ITALIANO, EUROPEO E MONDIALE EUROPEO E MONDIALE DAL 1898 AD OGGI DAL 1898 AD OGGI

FONDAZIONE MUSEO DEL FONDAZIONE MUSEO DEL CALCIO - Centro storicaCalcio e culturale del Giuoco Calcio NE MUSEO DEL FONDAZIONE CALCIO - Centro documentazione storica e CALCIO culturale del Giuoco Calciodocumentazione MUSEO DEL CALCIO - Centro documentazione storica e culturale del Giuoco Centro documentazione storica e culturale del Giuoco Calcio Viale Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) tel. 055 600526 info@museodelcalcio.it e Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) tel. 055 600526 info@museodelcalcio.it Viale Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) - tel. 055 600526 - info@museodelcalcio.it Viale Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) tel. 055 600526 - info@museodelcalcio.it

ogni minuto sull’attualità e le piccole grandi storie del circuito mondiale e sulle scelte tecniche da compiere per i figli.


3

carrozzeria tirincanti dal 1903

Sconto del

Riparazioni di autocarrozzeria in genere Restauro Auto storiche Auto sostitutiva e assistenza legale

20%

sul preventivo per i tifosi viola lettori del Brivido sportivo!

Via Madonna delle Querce, 17/r Firenze - Tel. 055/57.64.07

stagione viola

Nonostante la batosta figlia dell’infortunio di Giuseppe Rossi, la Fiorentina trova il secondo successo consecutivo del 2014. Sempre al Franchi.

VIOLA, IN COPPA ITALIA BUONA LA PRIMA Fiorentina in finale 9 volte

di Michela lanza

L

a Fiorentina 201314 ha iniziato la sua avventura in Coppa Italia, ovvero la terza competizione stagionale, dove desidera fare bella figura. Dove desidera arrivare più lontano possibile, in virtù di un sogno chiamato triplete  (3° posto, Coppa Italia ed Europa League). E l’ha fatto battendo agli ottavi di finale il Chievo Verona per 2-0, grazie alle reti di Joaquin e Rebic (primo gol in maglia viola per il croato).  La competizione nazionale, seppur snobbata da molti, è un obiettivo della squadra di Montella che, adesso, se la dovrà vedere ai quarti di finale con la vincente tra Catania e Siena. Insomma, la strada verso la doppia semifinale in programma a febbraio non dovrebbe essere molto tortuosa, ammesso che la si percorra con la dovuta concentrazione. REGINA DI COPPA. La cosa certa è che la società viola, per tradizione, per storia, per abitudine, è una delle regine assolute del trofeo nazionale e quindi Borja Valero & Co. non possono (e non devono) assolutamente ignorare la corsa alla vittoria finale della Coppa Italia. Lo testimoniano i numeri, visto che la Fiorentina è arrivata in finale ben 9 volte. E per 6 volte ha primeggiato, alzando il trofeo al cielo sus-

Joaquin in versione torero: è l’unico viola ad aver segnato in tutte le competizioni citando la gioia sfrenata e incontenibile dei suoi innumerevoli tifosi. È successo la prima volta nel lontano 193940 (allenatore Giuseppe Galluzzi), poi nel 1960-61 (alla guida, il tecnico Nándor Hidegkuti), e ancora nel 196566 (in panchina l’amatissimo e indimenticato Beppe Chiappella), e poi nel 1974-75 (allenatore Nereo Rocco per la fase a gironi, Mario Mazzoni per la finale), nel 199596 (tecnico Claudio Ranieri e trascinatore indiscusso della Coppa con 8 gol in 8 partite, Gabriel Batistuta) e,

infine, nel 2000-01 (col turco Fatih Terim fino alla doppia semifinale – compresa – e Roberto Mancini per la doppia finale). 13 ANNI DI DIGIUNO. Da quel 13 giugno 2001, giorno in cui capitan Manuel Rui Costa alzò al cielo l’ultimo trofeo vinto dalla Fiorentina (c’era ancora Vittorio Cecchi Gori a capo della società) sono passati ben 13 anni: la squadra, poi, non ha più vinto niente. Neanche una Coppa Italia, premio di consolazione per top club delusi, ma non certo per la

società viola che, nella propria bacheca, una ‘Coppetta’ nazionale la metterebbe volentieri. Anche perché, da quando sono arrivati i Della Valle a Firenze riportando la squadra viola nella massima serie (primo campionato di serie A, 2004-05), l’unica compagine a non aver vinto niente delle nuove ‘sette sorelle’ (Juventus, Milan, Inter, Roma, Lazio, Napoli e Fiorentina) è stata proprio la Fiorentina. La Juventus ha vinto 4 trofei (2 scudetti e 2 Supercoppe italiane), il Milan 6 (1 scudetto, 2 Super-

Fiorentina 1939-40

1° posto, vittoria viola

Fiorentina 1958

2° posto, vittoria della Lazio

Fiorentina 1959-60

2° posto, vittoria della Juve

Fiorentina 1960-61

1° posto, vittoria viola

Fiorentina 1965-66

1° posto, vittoria viola

Fiorentina 1974-75

1° posto, vittoria viola

Fiorentina 1995-96

1° posto, vittoria viola

Fiorentina 1998-99

2° posto, vittoria del Parma

Fiorentina 2000-01

1° posto, vittoria viola

coppe italiane, 1 Champions League, 1 Supercoppa europea, 1 Mondiale per Club), l’Inter 15 (5 scudetti, 4 Coppe Italia, 4 Supercoppe italiane, 1 Champions League, 1 Mondiale per Club), la Roma e la Lazio 3 (2 Coppe Italia e 1 Supercoppa italiana ciascuna), e il Napoli 1 Coppa Italia. Manca solo la Fiorentina, che pure c’era andata vicina a fare suo un trofeo importante come la Coppa Uefa nella stagione 2007-08 e la Coppa Italia nel 2009-10. E che se lo meriterebbe eccome di alzare una coppa. TEMPI MATURI. Insomma, restando alla Coppa Italia, dopo lo sconforto del 2010, quando la Fiorentina di Prandelli fu eliminata in semifi-

Domenica 12 Gennaio ore 21.00 su canale 1e8!! n io is v le te a ll a ti n a v a d tutti

presenta Cristiano Puccetti

ospiti in studio Furio Valcareggi - Stefano Cecchi Lorenzo Amoruso - Niccolò Ceccarini

e presentano

nale dall’Inter di Mourinho, e la ancor più cocente delusione dell’anno scorso quando, il 16 gennaio, dopo una partita all’insegna del catenaccio, la Roma di Zeman si impose al Franchi per 1-0 dopo (gol di Destro al 6’ minuto del primo tempo supplementare), eliminando un’ottima e sfortunata Fiorentina, è arrivato il momento di rifarsi. Sono maturi i tempi per ricominciare a mettere qualcosa in bacheca. Pepito Rossi o non Pepito Rossi. Mario Gomez  o non Mario Gomez. Perché alla fine, una grande squadra nelle difficoltà non si abbatte, si fortifica. E perché Firenze e i fratelli Tod’s si meritano un trofeo. Che sia una Coppa Italia o altro… 


4

OffrE

UBITENNIS.COM

1 impiego superstimolante part-time 1 full-time di co- direzione-commerciale

giovane sito giornalistico leader nazionale di settore (sede Firenze- Settignano) in costante ascesa, 7 milioni di visite, 18 milioni di pagine visualizzate

in stretta collaborazione con l’A.D., a giovani laureandi/laureati in economia con capacità/aspirazioni imprenditoriali-manageriali.

Requisiti: reali cognizioni di marketing e comunicazione, conoscenze informatiche (Office, Excell, web, e-commerce), social network (twitterfacebook), lingue: inglese e/o spagnolo. Obiettivi: sviluppo parallelo di visite a Ubitennis.com, fatturato pubblicitario, followers&friends, giocatori del Fanta-Tennis.

Strumenti: contatti, proposte commerciali per campagne pubblicitarie (banner) creative e personalizzate, indirizzate a centrimedia, aziende nazionali e internazionali già selezionate. Coordinamento organizzativo venditori, p.r, coordinamento promo-redazionali, sviluppo prodotti editoriali esterni al sito, apps, TennisVirtual Tour, gioco-fantatennis a premi legato a pronostici.

inviaRe cuRRiculum a: direttaubitennis@gmail.com

Parla una delle bandiere granata che Radice spostò nel ruolo di ala destra: vinse lo scudetto e fu soprannominato il “Poeta del gol”

l'esclusiva

SALA: «CERCI-CUADRADO,

SFIDA D’ALTRI TEMPI» assenze. Mancheranno le due stelle più luminose ma, come già detto, nessuno in casa viola vuole piangersi addosso. Per parlare della sfida contro i granata, Il Brivido Sportivo ha intervistato in esclusiva Claudio Sala. Undici stagioni al Toro lo hanno issato al quarto posto nella speciale classifica degli uomini granata con più presenze in assoluto.  Sala, partiamo dal Torino. Sorpreso dal rendimento della squadra di Ventura? «Era l’ora che il Torino avesse un pò di fortuna per stazionare nella parte sinistra della classifica. La cosa importante è che Cairo abbia finalmente capito che deve dare continuità all’allenatore, Ventura è il primo tecnico che è rimasto in panchina per

di ALESSANDRO LATINI

L

o shock per quello che è successo a Giuseppe Rossi è ancora negli occhi di tutti, ma la Fiorentina guarda avanti. Il Torino è all’orizzonte ed i viola troveranno una squadra ferita dopo la sconfitta di Parma. Cerci e compagni vorranno riprendere l’ottima marcia che li ha visti protagonisti in campionato. Mai come quest’anno il Torino gioca bene, diverte ed occupa una buona posizione di classifica (settimo a quota 25 punti). I tifosi granata sognano qualcosa in più di una semplice salvezza ed il match con gli amici viola dirà molto sul reale valore della squadra di Ventura. Montella, invece, si troverà a fare i conti con un attacco falcidiato dalle

diversi anni consecutivi. Da qui parte il successo di questa stagione, anche perché i giocatori che sono arrivati li ha scelti direttamente lui e non qualcun altro come è accaduto in passato».  Domenica il Torino sfida la Fiorentina, quarta in classifica che ha le prime tre nel mirino… «La Fiorentina è una buonissima squadra, con grande qualità soprattutto in attacco. L’infortunio di Rossi è un vero peccato, perché stava facendo bene ed è il capocannoniere del campionato. Poi è mancato anche Gomez, che sulla carta forma con Rossi una coppia pazzesca. Uno è alto e grosso fisica-

mente, l’altro rapido e sgusciante. Quando entrambi avranno superato i loro infortuni la Fiorentina si ritroverà una grande coppia gol. Poi c’è anche Cuadrado, che fa la differenza. E’ una squadra costruita bene in estate, poi è stato bravo l’allenatore a mettere insieme i giocatori. Peccato per qualche passo falso di troppo, i punti in classifica potevano essere anche di più».  Fiorentina senza Rossi e Gomez, ma con Cuadrado. Dall’altra parte ci sarà l’ex Cerci. Saranno loro gli uomini chiave della partita? «Sicuramente. Sono i due giocatori che fanno la differenza. Quando la palla passa dai piedi di Cerci succede sempre qualcosa, anche se il Toro ha avuto la fortuna di trovare un attaccante come Immobile, che ha sempre messo in difficoltà le difese avversarie e adesso ha trovato anche continuità sotto porta. Consiglio alla Fi o r e n t i n a di tenere d’occhio anche lui, non s o l o Cerci».  Cerci e Cuadrado le ricordano le vecchie ali di una volta? «Un po’ si, anche se Cerci a volte fa anche l’attaccante. Cuadrado somiglia di più alle vecchie ali, alla Bruno Conti per intendersi. E’ molto veloce, se prende campo è dilagante perché ha dribbling e passo. Cerci segna di più e secondo me è più veloce anche di Cuadrado: se Juan Cuadrado festeggia un gol. Il colombiano dovrà fare la differenza, per supplire la mancanza dei due titolari d’attacco

FIOR

di

PANE

Biscotti di Prato Pasticceria produzione propria Guanciale lievitazione naturale Bozza pratese - Pane integrale - Prime macine

GARAGE DELFINO AUTOFFICINA AUTORIZZATA FORD

AUTORIMESSA LAVAGGIO A MANO SOSTITUZIONE PNEUMATICI REVISIONI

Grassina

Via Costa al Rosso 28/32

055 640480 VIA NOVELLI 17 FIRENZE - TEL 0556541076 - info@garagedelfino.it

Claudio Sala in occasione della festa dei cento anni del club granata

una difesa non è ben posizionata contro di lui va sempre in crisi».  Fra gli allenatori emergenti Montella è ritenuto uno dei più bravi. Lo pensa anche lei? «Non c’è dubbio. Sta facendo molto bene già dall’anno scorso, quando arrivò senza conoscere i giocatori e nonostante che non abbia fatto una grande gavetta. Ha la fortuna di poter contare su una società che gli costruisce una squadra sempre più forte anno dopo anno».  Parliamo degli obiettivi della Fiorentina. Secondo lei può puntare alla zona Champions? «Io credo che Juventus, Napoli e Roma abbiano qualcosa in più della Fiorentina. Il Napoli ha qualche problema in difesa, ma in linea

di massima queste tre squadre dovrebbero classificarsi ai primi tre posti. Nel calcio però non c’è mai niente di scontato, quindi la Fiorentina fa bene a sperare di poter andare in Champions League».  Chiudiamo con una pillola di mercato. Danilo D’Ambrosio potrebbe lasciare il Torino e piace anche alla Fiorentina. Secondo lei è pronto per fare il salto di qualità? «E’ cresciuto molto, ha curato tanto la fase offensiva. Ultimamente ha fatto bene, quindi le grandi squadre si sono interessate a lui. Il Torino non è riuscito a fargli un nuovo contratto, adesso sta a lui trovare la soluzione migliore per la sua carriera. Qualunque squadra lo prenda farà un buon investimento».

Tappezzeria Maggini Tende da sole

Tende tecniche:

a rullo, oscuranti, veneziane, plissé, verticali, zanzariere

Materassi

a molle artigianali Rivestimenti

divani e poltrone

Tende da interni

Via Pistoiese, 13/d - S. Piero a Ponti, Signa (FI) tel. 055 8999867 - tappezzeriamaggini@virgilio.it


5

essegi

impianti civili - industriali elettrici condizionamento

Via della Bifonica, 24 - Impruneta (FI) tel. 055 2373263 - cell 338 934240

L’attaccante tedesco ancora ai box dopo l’infortunio al ginocchio: ma l’uscita dal tunnel appare vicina

l'attesa

ASPETTANDO MARIO GOMEZ:

E’ COMINCIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA di ANDREA GIANNATTASIO

G

omez è finalmente ad un passo dal rientro. No, stavolta non è la solita frase di circostanza per fare il punto della situazione attorno allo stato fisico del tedesco. Questa volta ci siamo davvero. Il calvario dell’ex Bayern sta per concludersi quattro mesi dopo il crack contro il Cagliari che ha complicato maledettamente i piani di Montella e della Fiorentina. In mezzo una sfilza di report medici, tabelle di recupero più o meno rispettate ed una cortina di voci sulla situazione fisica del giocatore: lesione, guarigione fino all’immancabile jella dell’infiammazione alla zampa d’oca. Per Gomez un tunnel senza fine, per Montella ed i tifosi un’ansia costante in attesa di buone notizie. Che finalmente stanno arrivando giorno dopo giorno. Non è ancora il momento di cantar vittoria ma i test fisici che super Mario sta conducendo fin da dopo la sosta natalizia raccontano di un ginocchio che finalmente ha iniziato a soffrire molto meno rispetto alle ultime settimane di dicembre, un segnale di

grande ottimismo che prelude ad un imminente reinserimento in gruppo del bomber. Attenzione, però, a non volare troppo sulle ali dell’entusiasmo: Vincenzo Montella e tutto lo staff medico viola sanno perfettamente che prima di poter rivedere in campo Gomez in uno stato di forma fisica

accettabile non sarà sufficiente una manciata di allenamenti con tutto il gruppo, ma si renderà necessario un capillare (e massiccio) lavoro di recupero assieme a tutta la squadra della durata variabile, a seconda cioè di come risponderà il fisico del tedesco ai nuovi carichi di lavoro. Tanto per

dare un’idea, Gomez prima di poter tornare ad indossare la maglia viola dovrà allenarsi col resto della squadra per almeno due settimane saltando, inevitabilmente, altrettanti turni di campionato. Ecco perché, ancora oggi, è impossibile fare previsioni certe su quando i tifosi potranno rivedere il nu-

mero 33 in campo: il countdown, per quanto vicino, non può ancora ufficialmente partire. Meglio proiettarci, a questo punto, su quale Fiorentina sarà quella che dopo un intero girone potrà riabbracciare il suo mister 21 milioni. Una Viola che, di fatto, metterà a segno il colpo di mercato di gennaio

Era il 15 settembre scorso, Fiorentina-Cagliari: Gomez resta a terra, infortunato al ginocchio destro. Da allora aspetta ancora il rientro in campo

più importante di tutti e che ‘’si regalerà’’ in attacco un mastino d’area di rigore che, solo nel Bayern, ha messo a segno la bellezza di 113 reti in quattro anni. Mica male. Un ulteriore motivo di speranza arriva direttamente dalla storia di Mario Gomez, che già un anno e mezzo fa si trovò alle prese con un lungo infortunio: nella stagione 2012/2013, l’ultima in Baviera, il bomber si infortunò all’articolazione del piede a ridosso della prima gara di campionato e fu costretto a rimanere ai box per addirittura 12 turni (da metà agosto al 17 novembre). Il ritorno in campo per super Mario dopo l’estenuante calvario, però, fu a dir poco devastante: in un’Allianz Arena gremita per la gara del Bayern contro l’Hannover del 24 novembre, Jupp Heynckes decise di gettare nella mischia Gomez al 66’ sul punteggio di 4-0 e dopo nemmeno 180’’ il centravanti scaraventò in rete il gol del definitivo 5-0, scacciando in un sol colpo tutti i fantasmi del suo crack estivo. In quella stagione, tra l’altro, Gomez realizzò 11 reti in 884 minuti totali giocati: una media pazzesca di un gol ogni 80’.

B.T. CAR

Centro Assistenza Nissan

offiCinA - gommisTA - eleTTRAuTo

offRe

A tutti gli abbonati Viola sconto del 15%!! cHecK-UP InVeRnAle

25 contRollI

A 20€ oFFeRtIssIMA GoMMe InVeRnAlI tAGlIAndo In 1 oRA e...RIPARtI!

www.bt-cAr.it

b.t. cAr autofficina autorizzata NiSSAN Via Pisana, 557/a | Scandicci | tel 055721072 | info@bt-car.it


6

Con un pensiero a Julinho, protagonista del primo scudetto viola, ma con la testa sulla corsa Champions. Anche senza Rossi.

AMARCORD di Ruben Lopes Pegna

C

i si avvicina alla prima partita in trasferta del 2014 e il pensiero non può comunque che andare al mitico Julinho, di cui ricorre sabato 11 l’undicesimo anniversario della scomparsa. L’ala destra brasiliana, un autentico fuoriclasse, fu uno dei protagonisti della Fiorentina di Fulvio Bernardini che nel 1955/56 conquistò il primo scudetto. Julinho rimase a Firenze tre stagioni, durante le quali la squadra viola ottenne anche due secondi posti in campionato e disputò la finale di Coppa dei Campioni a Madrid con il Real. Il brasiliano affrontò il Torino in 5 occasioni dal 1955/56 al 1957/58: 3 volte a Firenze e due all’ombra della Mole. Vinse 4 partite e ne perse una e segnò solo una rete, nel 1956/57 in riva all’Arno nel match vinto dalla Fiorentina per 1-0. Quando pensi comunque alle sfide con il Torino allo stadio Olimpico, quello inaugurato per le Olimpiadi invernali del 2006 (che poi è il vecchio Comunale coperto) ti viene in mente subito la partita del 18 maggio 2008, valida per la trentottesima e ultima giornata di campionato. E’ una di quelle partite entrate di diritto nella storia della Fiorentina. Quel giorno, infatti, vincendo all’ombra della Mole la squadra viola sarebbe tornata in Champions League a distanza di nove lunghissimi anni, dopo il purgatorio della serie C2 e della B. La formazione di Cesare Prandelli si presenta all’appuntamento con il Toro di Gianni De Biasi, ormai salvo, con due lunghezze di vantaggio sul Milan che affronta a San Siro l’Udinese settimo e ormai ammesso alla Coppa Uefa.

QUANDO A TORINO ARRIVò LA CHAMPIONS LEAGUE. Se la Fiorentina batte i granata è matematicamente ai preliminari di Champions a prescindere dal risultato di San Siro. Se pareggia tutto è molto complicato. Ci va solo a patto che i rossoneri perdano o pareggino. Se vincono, infatti, viene superata dalla formazione di Ancelotti, in vantaggio negli scontri diretti. Insomma non bisogna fare calcoli né ascoltare le notizie che vengono dalla radio. All’Olimpico di Torino, dove ci sono cinquemila supporter gigliati, Prandelli manda in campo la seguente formazione schierata con il 4-3-3: Frey; Jorgensen, Gamberini, Ujfalusi, Gobbi; Kuzmanovic (Semioli dal 56’), Liverani (Pasqual dal 68’), Montolivo; Santana, Pazzini, Osvaldo (Potenza dal 77’). C’è solo Pasqual, peraltro quel giorno partito dalla panchina, nella rosa attuale della Fiorentina. I viola, dopo due minuti, sfiorano il vantaggio. Montolivo inventa un assist per Santana che a tu per tu con il portiere Sereni si

(IN ROVESCIATA)

Quando una rovesciata vale la Champions. Il gol di Osvaldo a Torino permise ai viola di sorpassare il Milan in classifica

fa, però, anticipare. Sereni poi si supera all’11’ e al 14’ su due conclusioni di testa rispettivamente di Santana e Pazzini. Il Toro, dal canto suo, si rende pericoloso solo al 18’ con un Una mitragliata tiro di Rosina che Frey deper festeggiare, via in angolo. La gara è un proprio come il monologo della Fiorentina. connazionale più famoso, Batistuta Così protagonista è ancora Sereni che in otto minuti, tra il 25’ e il 33’, compie tre interventi prodigiosi su punizione di Liverani, su colpo di testa di Gamberini e su una forte conclusione di Montolivo. I granata, dal canto loro, alla mezzora impegnano severamente Frey con Stellone. Intanto a Milano al 32’ l’Udinese passa in vantaggio con un gol di Mesto. Con questi risultati la Fiorentina sarebbe in Champions. Nella ripresa dopo tre minuti i rossone-

ri pareggiano con Pato. I viola sono ancora nell’Europa che conta ma cercano a tutti i costi la vittoria. Al 6’ Santana spreca una buona occasione, calciando da buona posizione sopra la traversa. E due minuti dopo Sereni si oppone a una conclusione ravvicinata di Osvaldo. Intanto a San Siro al 14’ Inzaghi porta in vantaggio il Milan, che in questo momento è in Champions. All’Olimpico la Fiorentina rischia il patatrac. Al 15’ segna Diana in fuorigioco. E l’arbitro Farina giustamente annulla il gol. Un minuto dopo Frey compie un autentico miracolo su un tiro fortissimo dello stesso Diana. Prandelli manda in campo forze fresche. Inserisce Semioli al posto di Kuzmanovic, arretrando Santana a centrocampo, e poi Pasqual, facendo uscire

Liverani con Gobbi spostato in mediana. Finalmente al 31’ arriva il gol del vantaggio gigliato. Su cross dalla sinistra Osvaldo, che pochi mesi prima a Torino nel finale aveva regalato la rete della vittoria con la Juve, con una splendida rovesciata batte Sereni, il migliore dei suoi. E’ un gol di rara bellezza. I giocatori viola e Prandelli festeggiano. Sugli spalti i tifosi gigliati impazziscono di gioia. Due minuti dopo esce Osvaldo, a cui spetta una meritata standing ovation, ed entra il difensore Potenza per proteggere il vantaggio. Ci sono da giocare ancora 720 secondi che sembrano non finire mai. La Fiorentina fa girare il pallone. Il Toro, dal canto suo, non ha più la forza per reagire. Intanto a San Siro il Milan dilaga e segna ancora con Cafu e Seedorf. Finisce quattro a uno per i rossoneri. A Torino, intanto, la squadra di Prandelli controlla la partita agevolmente. Alla fine è il trionfo. La Fiorentina torna in Champions dopo nove anni. Ma la festa non è finita con il tripudio all’Olimpico. Anzi il bello deve ancora cominciare. Quando la squadra in aereo arriva a Firenze intorno alle ventidue trova una città letteralmente impazzita di gioia. Al Franchi ci sono oltre trentamila tifosi per accogliere i giocatori, Prandelli e i dirigenti. E quando entrano sul terreno di gioco per un saluto l’entusiasmo cresce alle stelle. Firenze è tutta lì per tributare il dovuto omaggio ai suoi campioni.

Se sei amante della Pizza... devi provare le nostre!! il CoUPon a n G e s n o C iCeverai r e a s s a alla C

e z z i p 3 i ogn

o i g g a m o 1 in

Consegna a domicilio nel Comune di Bagno a Ripoli

Ritaglia

sfrutta la la pubblicità e

erta grande off

Piazza Umberto i, 44 Grassina - Fi tel. 055 641911


7

Lavaggio

Accessori

Auto

Auto

Vendita i t n A r u b r cA

Stazione di Servizio

Il Gallone Viale Guidoni, 50 - Firenze (zona Mercato Ortofrutticolo) Tel. 055 432127 - www.ilgallone.it

MATURITà E CINISMO. MA ANCHE UNA GRAN JELLA COSA VA

UBI MAIOR di Ubaldo Scanagatta

COSA NON VA Tra i protagonisti del derby c’è stato Neto: salvato da una traversa, ha salvato la vittoria.

La Viola ad una giornata dalla fine del girone di andata ha un punto più dello scorso anno. Fosse anche un solo punticino, a Torino, non lo snobberei, senza Gomez e senza Rossi. Da 347 minuti la difesa non prende gol e Neto si sta riscattandosi alla grande. Mettiamoci d’accordo adesso: lui sta vincendo la sua sfida. Se prima o poi farà una papera dovremo ricordarci di essere un tantino più indulgenti.

La jella. Sì perché per la prima volta nella sua storia - di sempre eh - la Fiorentina ha acquistato nello stesso anno, il 2013, tre giocatori da 44 milioni, Gomez,Rossi e Ilicic. Ma chi prima, chi dopo, si sono rotti tutti. O ce li hanno rotti. Un cero a San Giuseppe (santo di Pepito) forse non basta. Ci vuole una benedizione Super. Rinaudo. Forse non ha torto quando dice che se un fallo così lo avesse fatto nei confronti di un qualsiasi altro giocatore non sarebbe successo tanto casino. Però Rinaudo sapeva benissimo che Rossi era stato fermo due anni e aveva rischiato di smettere di giocare. Lo vedi a terra, disperato e urlante. Non ti fermi nemmeno un attimo, non vai nemmeno a dargli un buffetto di incoraggiamento. Ma che uomo sei Rinaudo? Non ti vergogni nemmeno un po’? Forse il fallo non è intenzionale come pure hanno detto Montella e Pradè, due che di calcio dovrebbero capire. Ma la tua colpa è un’altra, e lo sai. E’ come ti sei comportato dopo il fallo. Un comportamento che mi ispira una sola parola: vergogna.

Contro Sassuolo e Livorno la quadra non ha entusiasmato. Montella dice: “Così vincono le grandi squadre”. Maturità, cinismo. Forse luoghi comuni. Come ama dire sempre Giorgio Micheletti: Nel calcio il risultato non è qualcosa... è tutto”.

Occhi puntati sul rettangolo verde in Italia e fuori. Certo che 450 milioni per Messi...

UNA CALZA PIENA DI… di DUCCIO MAGNELLI

P

assata l’Epifania, ripartiti i Re Magi e ormai smantellati anche gli alberi di Natale, vediamo come sono stati distribuiti carbone e dolci dalla vecchietta con la scopa. Carbone a palate per Gilardino, Amauri e Toni che, in una giornata in

on da n

cui la Fiorentina si ritrova senza attaccanti titolari, da ex viola il festival del gol potevano anche risparmiarselo. Dolci invece per un altro ex viola, Ljajic, che a differenza dei suoi colleghi partecipa al “lutto” sportivo di casa Fiorentina tirando alle stelle, a Torino, una di quelle punizioni che facevano andare in brodo di giuggiole i

nostri tifosi. Grazie di cuore Adam. Carbone anche per De Rossi che, dopo aver pensato di battere la Juventus, dimostra con un fallaccio finale che saper perdere non è una virtù da tutti. Idem carbone per i detrattori del portiere viola Neto. Magari non sarà un fenomeno alla Buffon, ma visti i suoi

eventuali sostituti − leggi per esempio il portiere dell’Udinese − sarà bene tenerselo stretto. Le parate sue con il Livorno sono di quelle salvarisultato. Fuori d’Italia, invece, carbone per i dirigenti del PSG. Sembra che i padroni della squadra francese stiano pensando di portarsi a casa addirittura Messi “la pulce”. L’investimento

!

ere!!

perd

rl 1200

09, nno 20 unge, a anno lo 0 0 2 1 0, 00 1 fiat 5 nal, km 3600 tio full op ia nz di gara

ben-

rip cu 1 anno lt clio 2000, renau o 2009, km6 n n zina, a ia nz di gara

ic, dynam i a 1200 000, 1 anno d d n a p fiat 06, km 100 0 2 o ann ia garanz

ABG CAr

Centro Ginnastica Firenze A.S.D. Via Isonzo, 26/A Firenze Tel. e fax 055 6531930 centroginnastica.firenze@virgilio.it

mo aCquistsiaate u o t au e incidentate macchin e volture Pagamento te immedia

Via dell’Olmo 65 Campi Bisenzio (FI)

055 892464 - 3290151865

Via indicatorio 54c Signa (fi)

pizza

noto presentatore non ci sia l’ubiquità, è doveroso pensare che la trasmissione sia registrata. Quando non si sa. Magari le puntate natalizie sono state registrate a ottobre. Quindi il carbone andrebbe dato alla Rai. Oppure a chi invita Carlo Conti alla partita. Dolci invece alle ragazze che in trasmissione, vestite di rosso, giocavano a fare Babbo Natale. Ed erano anche “costrette” a fare gli auguri. Proprio mentre fuori (chissà!) si giocavano ancora i primi turni di Europa League. E Gomez non c’era. Ma Giuseppe Rossi sì. Dolci a tutti e due, naturalmente. Carbone a chi pensa di poterne fare a meno.

19 € 40 ferta

menù of

Prodotti da forno:

pane di tutti i tipi, focacce, pizza, prodotti dolci e salati, con ingredienti freschi, genuini e di ottima qualità!!

l'indiscreto

aRmia Ritaglia il coupon e Risp pranzo o cena per 2 anzichè a soli

PANE, PIZZA ...e PAZIENZA

pane

sarebbe di 450 milioni di euro. Naturalmente il carbone va a chi in società non ha pensato all’allenatore, che si ritroverebbe costretto a mettere insieme Cavani, Ibra, Messi, Lavezzi, Menez. Al povero Laurent Blanc va tutta la nostra comprensione. E una calza piena di dolci… Infine, tornando qui da noi, un po’ di carbone non può mancare nelle case di coloro che ingenuamente pensavano che “L’Eredità” − il programma della Rai in onda tutte le sere alle 18,45 − fosse in diretta. Infatti alla stessa ora, domenica scorsa, Carlo Conti era in tribuna a vedere la partita FiorentinaLivorno. Pensando che tra le molte qualità del

da Vitolo

prepano 89, 13, an v, perfetto 4 j s i suzuk tore 1600, 16 o rato m

Compravendita usato

A testa: tini misti  Antipasto cros l menù da a elt sc a  Pizza ra  1 lattina o bir one  1 sorbetto al lim rto pe co e ffè Ca inclusi nel prezzo

:

lido coupon vaon e

 per 2 pers e max 4 person  per gruppi 2014 1/ /0  fino al 15 26/12/13 (compresi il 14) e il 01/01/20

Ritaglia il coupon cassa e consegnalo alla via Ponte alle Mosse 127/r - Fi

tel. 055 5386263 www.pizzabike.it


8  Riparazione moto, auto e scooter

 Lucidatura compresa nella riparazione

 Riparazione carene

 Restauro moto d’epoca

 lavori in giornata su appuntamento

 personalizzazione carene e caschi

aUTo Di CoRTeSia GRaTUiTa

Via Giordano Bruno 118 Sesto Fiorentino - Tel. 055.486318 Fax. 055.4631769 - carrozzeriasgallo@virgilio.it

RiGeneRa zione

CHI BEN COMINCIA… MA LA PERFEZIONE E’ LONTANA di GIANCARLO CARMAGNINI

U

n’altra giornata positiva per le nostre giacchette nere che continuano anche nell’anno nuovo il trend con cui avevano finito il 2013. Ci sono state, ma è fisiologico, alcune sbavature, ma niente di particolarmente grave. Le note positive vengono da Geno-

bastian contrario di cristiano puccetti

P

iace da impazzire la centralità della società Fiorentina, imposta con prepotenza e autorevolezza dai Della Valle. La Fiorentina è la squadra di Giuseppe Rossi, Mario Gomez, Juan Cuadrado e Vincenzo Montella: può bastare? A chi non sta bene può tranquillamente andarsene con la quasi certezza di peggiorare la propria condizione. Chissà cosa succederà con Pizarro, giocatore stratosferico la scorsa stagione e desaparecido in questa. Buba da diversi mesi, prima attraverso quell’apprendista stregone del suo procuratore, poi ripudiato, ora sommes-

va dove Rocchi non sbaglia praticamente nulla, ed episodi ce ne sono stati in abbondanza; da Torino, dove Rizzoli in odore di Mondiale fornisce nel big match Juve-Roma, una prestazione degna della sua fama e da Udine dove, aldilà di una prestazione sufficiente di Cervellera, che rimescola momentaneamente il discorso promozione dalla

“B”, il guardalinee Meli fornisce una esatta interpretazione della nuova regola del fuorigioco convalidando il gol Pereyra, che al momento dell’assist di Herteaux era in netto offside ma  viene rimesso in gioco da un maldestro colpo di testa di Moras. Bravo ed attento l’addizionale di porta Pinzani nel doppio palo di Pozzi in Napoli-

Samp. Più di un dubbio per Banti per un contatto Armero-Regini in area partenopea (sul punteggio di 1–0) e per un giallo clamoroso non comminato a Dzemaili. Clamoroso abbaglio dell’assistente Giallatini che convalida il 1° gol del Catania di Bergessio, con lo stesso attaccante ed altri quattro compagni

FaRi

Giacchetta nera in fuorigioco e prestazione abbastanza scadente di Tagliavento nel derby Fiorentina-Livorno, che riesce ad inasprire una partita che era partita sotto l’egida del fair-play e soprattutto per non aver espulso Rinaudo, ma non per il fallo commesso su Rossi, ma per la sceneggiata che mette in atto subito dopo, con inadeguate, inutili e reiterate proteste.

JOVETIC CHI? In fondo basta saper cercare… samente alternando sorrisi a bronci e facendo scocciare chi – come i vertici della Fiorentina – viaggia spedito verso la costruzione di una squadra sempre migliore. E’ finita l’era dei ricatti dei calciatori. Eppure, come avverrà presto per Borja Valero, quando c’è da premiare il merito attraverso un rinnovo contrattuale + adeguamento, la dirigenza viola, molto cresciuta, non sbaglia più un colpo. La Fiorentina dunque non è avara, è semplicemente una società che cerca di gratificare chi le dimostra vero e disinteressato attaccamento. Spiace invece dover par-

lare ancora di Jovetic. Per i tabloid inglesi e per i tifosi del City è diventato una barzelletta e tutti sghignazzano sui social network per le sue reiterate ed imbarazzanti assenze, per la sua fantozziana serie di infortuni, quasi paradigmatica, che lo ha costretto a giocare solo 186 minuti nelle 30 partite disputate finora dal City (di cui solo 87 in Premier e 0 in Champions, la competizione per cui - si diceva - avesse abbandonato la Fiorentina). Su Twitter ha riscosso un successo pazzesco l’hashtag “WheresJovetic” (dov’è Jovetic?): con dei fotomontaggi i tifosi in-

In Piazza da

&

Ortofrutta - gastronomia - alimentari Pane fresco a lievitazione naturale e cotto a legna Latte fresco, latticini e formaggi selezionati Generi alimentari Piatti pronti dal lun. al sab 07.00/13.30 - 16.00/20.00

glesi ipotizzano che JoJo sia diventato un wrestler o che sia entrato nel cast di Pulp Fiction o che abbia intrapreso la carriera musicale nella band degli Oasis. Tutto molto spassoso all’apparenza, ma lo sceicco proprietario del club,

Frutta e verdura di produzione locale, bio e convenzionale Selezione di salumi Organizzazione catering

io

Brunch a domicil

Mansour Bin Zayed, è furente con chi ha suggerito l’acquisto di Jovetic per 30 milioni, ha comprensibilmente pochissima voglia di ironizzare sull’argomento e minaccia di tagliare delle teste all’interno della società. Non mostra ne-

anche troppo entusiasmo quando vede o sente parlare il feroce manager del calciatore. Per mutuare una battuta al vetriolo di Renzi, che ha fatto saltare Fassina, verrebbe voglia di dire: Ramadani chi? Jovetic chi? Chi cerca, trova...

Macelleria Villani Carni bovine, suine e pollame di allevamenti locali Salsicce di produzione propria Salse e alimenti surgelati Salumi provenienti direttamente dalle zone di produzione

a o i z i v r Se icilio dom

Sbarbacipolla - Via Cilea, 21 - Calenzano - tel. 055 88.26.499

Macelleria Villani - Via Cilea, 19 - Calenzano - tel. 055 88.78.234

sbarbacipolla00@gmail.com - info@brunchadomicilio.it - www.sbarbacipolla.it

macelleriavillani@gmail.com - www.sbarbacipolla.it


speciale Mugello • Valdisieve • Chianti

Cresciuto nel Dicomano e nella Fortis Juventus, è diventato grande a Empoli. La squadra che ha affossato nel Boxing Day

Calcio

CORALLI TENTA L’IMPRESA: SALVARE IL CITTADELLA

di FABRIZIO PAOLI

L

a stagione 2013/2014 è quella del rilancio per uno dei giocatori più in vista del calcio mugellano, Claudio Coralli. L’attaccante gioca con il Cittadella in Serie B e proprio a Santo Stefano, nel “boxing day” del campionato cadetto, è stato protagonista della preziosa vittoria dei veneti sul campo dell’Empoli, segnando il gol del successo contro la squadra in cui si è affacciato al professionismo. Coralli è nato a Borgo San Lorenzo il 1°

9

marzo del 1983 e milita ormai da un decennio nel calcio professionistico. Ha toccato anche la Serie A, con la maglia dell’Empoli, militando per il resto con continuità in B, C/1 e C/2. Il giocatore borghigiano ha mosso i primi passi in Mugello con Fortis Juventus e Alleanza Giovanile Dicomano per poi proseguire nel quotato settore

giovanile dell’Empoli. La carriera di Claudio Coralli si era sviluppata all’inizio nelle categorie inferiori, dove la società azzurra l’aveva mandato in prestito per completare la maturazione. Tra l’estate del 2002 ed il gennaio del 2007 l’attaccante mugellano ha vestito le maglie di Tivoli, Meda, Pizzighettone e Lucchese prima in

Serie C/2 e poi in C/1. Nella seconda parte del torneo 2006/2007 un breve ritorno ad Empoli gli ha consentito di debuttare in Serie A sul campo del Siena e di totalizzare tre presenze, le uniche della carriera nella massima serie. La stagione 2008/2009, giocata con il Cittadella in C/1, l’ha lanciato nel calcio di vertice, grazie

Claudio Coralli ha già realizzato, in questa stagione, quattro gol col Cittadella

a 20 reti realizzate in 33 partite tra campionato e play-off che sono valse la promozione in Serie B. A questo punto l’Empoli ha deciso di promuoverlo in prima squadra: sono stati tre anni e mezzo intensi, con due stagioni di grande livello precedute e seguite da problemi fisici che ne hanno limitato l’impiego. Da ricordare i campionati 2009/2010 e 2010/2011, con un totale di 33 reti segnate in B. A

gennaio 2012 il passaggio alla Cremonese nella Prima Divisione della Lega Pro, con un Coralli penalizzato ancora una volta dagli infortuni. Non è andata meglio la stagione passata, con una sola presenza (e sei minuti giocati) nell’Empoli a causa dell’ennesimo stop fisico. L’annata in corso sembra invece aver dato nuovo slancio alla carriera del bomber mugellano, che è tornato al Cittadella dopo qualche incertezza estiva ed ha trovato continuità sul campo oltre a qualche rete: nel complesso, alla fine del girone d’andata, Claudio Coralli ha un bilancio di 16 presenze e di quattro gol.

Coralli con la maglia dell’Empoli. Il suo gol è costato ai toscani la vetta della classifica

Tradizione

La Toscana è in ogni piatto che prepariamo e in ogni parola che lo descrive. Diamo la priorità alla filiera corta nella selezione delle materie prime, ma “non ci si perita” a pescare oltre confine, se l’incontro tra i nostri sapori ed esperienze lontane ci sembra esaltare entrambe le cose...

innovazione

Crediamo che l’innovazione sia la chiave per capire e vivere al meglio il presente. In cucina e in sala, così come nella vita, cerchiamo di fare in modo che la tecnologia e le novità si inseriscano felicemente in ciò che facciamo.

Via Dalmazia 159D San Miniato (PI) Prenotazione Tavoli Telefono: 0571409422 Cellulare: 3477295133 Email: info@papaveriepaolo.com Orario Aperto tutte le sere tranne il mercoledì. Aperto la domenica a pranzo.


10

Mattia Bani in azione: dal Mugello e dalla Valdisieve ha spiccato il volo verso il calcio professionistico

% Santini CONFEZIONI

Vasto assortimento

abbIGLIaMENTO uOMO-dONNa

APERTURE DOMENICALI E FESTIVI DEL MESE DI GENNAIO 2014

EMPOLI ......................... 12 (solo pomeriggio) FIRENZE ........................ 12 (solo pomeriggio) SESTO FIORENTINO ....... 12 (solo pomeriggio)

PRaTO .......................... 12 − 26 (tutto il giorno)

.. . con prezzi all’ingrosso

daL 4 GENNaIO 2014

SALDI DI FINE STAGIONE I nostri punti vendita

FIRENzE Via Alamanni Luigi 35/R - Tel 055 293132 - EMPOLI Via Giuntini 58 - Tel. 0571 591251 PRATO Via Delle Pleiadi 35 - Tel 0574 630987 - SESTO FIORENTINO Viale Della Repubblica 2/4/6B - Tel. 055 4489246


speciale Mugello • Valdisieve • Chianti DIRETTORE RESPONSABILE Mario Tenerani direttore@brividosportivo.it REDAZIONE redazione@brividosportivo.it CONSULENTE EDITORIALE Alessandro Rialti

EDITORE E PUBBLICITà Salvini Editore srl Via S. Quirico 167 50013 Campi B.zio (Fi) tel. 055.9334666 - Fax 055.9334667 info@salvinieditore.it

11

HANNO COLLABORATO Francesca Bandinelli, Giancarlo Carmagnini, Andrea Giannattasio, Duccio Magnelli, Alessandro Latini Michela Lanza, Fabrizio Paoli, Ruben Lopes Pegna, Cristiano Puccetti, Ubaldo Scanagatta.

GRAFICA E IMPAGINAZIONE Chiara Reggiani - Alexandra Barbieri grafica@brividosportivo.it STAMPA Galeati Industrie Grafiche srl (Imola) DISTRIBUZIONE distribuzione@salvinieditore.it

FOTO Massimo Sestini

Calcio, ma anche ciclismo e pallavolo: emozioni racchiuse in un libro nato per ricordare e fare beneficenza

CALCIO & CO.

POLISPORTIVA SAN PIERO A SIEVE, MEZZO SECOLO NELLO SPORT di FABRIZIO PAOLI

I

l 2013 è stato l’anno del cinquantenario per la Polisportiva San Piero a Sieve. La società mugellana è stata fondata nel 1963 e nel corso dell’anno da poco concluso ha celebrato questo importante appuntamento. L’ultimo atto dei festeggiamenti si è svolto pochi giorni prima di Natale con la cena che ha fatto registrare le partecipazione dei protagonisti attuali, ma anche di soci fondatori, presidenti e dirigenti del passato, e delle amministrazioni locali e delle istituzioni calcistiche. Una lunga storia quella del sodalizio attualmente diretto dal presidente Alessio Azzini, che nel corso degli anni ha raggiunto come massimo traguardo la partecipazione al campionato di Eccellenza, disputando in un’occasione anche i play-off per accedere alla Serie D. Attualmente la polisportiva mugellana, oltre

a praticare il ciclismo a livello amatoriale, può contare su un nutrito settore calcistico, con la prima squadra che milita nel campionato di Prima Categoria e numerose squadre giovanili, e su un settore della pallavolo che è forte di una prima squadra iscritta al campionato di Terza Divisione, oltre ad alcune formazioni giovanili. Per la ricorrenza è stato edito anche un volume, presentato nell’ottobre scorso a San Piero a Sieve. L’opera di Fabrizio Berti intitolata “Memorie di sport e di paese - Eventi sportivi e mondani di San Piero a Sieve” riguarda gli anni che vanno dal 1963 al 1983 nel paese mugellano ed è suddivisa in varie sezioni: il paese, lo sport, le manifestazioni. Per il calcio è presente una ricostruzione dettagliata di un ventennio della società sampierina con le partite, i risultati, le classifiche e tanto altro materiale. Ma è riservato ampio spazio anche al ciclismo ed alla pallavolo,

La Polisportiva San Piero a Sieve festeggia i 50 anni di attività: qui la squadra di calcio

che sono entrate a far parte della società in un secondo tempo: a San Piero a Sieve la polisportiva è stata istituita a partire dal 1973, mentre dieci anni prima era nata una società sportiva dedicata solo al

calcio. Sono stati utilizzati articoli, appunti e bozze dell’archivio di Paolo Berti, padre di Fabrizio, per oltre venti anni corrispondente sportivo del quotidiano La Nazione dal Mugello e cronista di Radio

Mugello, la principale emittente locale. Un lavoro imponente corredato da circa 200 fotografie. L’intero ricavato sarà devoluto all’associazione «Ciemmeesse - Girotondo per il Meyer ONLUS».

• PORTICATI E PERGOLE • CASE E CASETTE • MOBILI DA GIARDINO • GAZEBO • TENDE • LAMPADE • PISCINE • ACCESSORI • VERANDE

800-989967

www.svitavvita.it - svitavvita@svitavvita.it

caPottina in aLLuminio e PoLicarBonato Mensole con riccioli. Gronda con scarichi laterali!

PranZo in Giardino Ferro con doppia zincatura e verniciatura a Polveri epossidiche, colore a scelta!

ESEMPIO: 180x100 cm, colore a scelta

ESEMPIO: Tavolo autolivellante 200x80 cm + 6 Sedie

€ 990,00

€ 990,00

Anticipo: € 90,00 + 12 Rate da € 78,91 (1° rata a 3 mesi) - Tutte le misure

coPriPorta in LeGno, con mensoLe diaGonaLi Copertura in Perlinato e Tegole Canadesi! ESEMPIO: 350x125 cm, colore a scelta

€ 880,00

Anticipo: € 80,00 + 12 Rate da € 70,36 (1° rata a 3 mesi) - Tutte le misure

Anticipo: € 0,00 + 12 Rate da € 87,06 (1° rata a 3 mesi)

“La tua stanZa in oGni staGione” Motorizzata con telecomando. Per vivere in giardino i tuoi momenti più belli! ESEMPIO: 400x350 cm

€ 4.350,00

Anticipo: € 350,00 + 24 Rate da € 180,93 (1° rata a 3 mesi)

PROMO

ESEMPIO: Ø 200 cm (in regalo cuscini poggiatesta)

€ 6.990,00 Anticipo: € 990,00 + 36 Rate da € 186,92 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

ESEMPIO: 250x230 cm, colore a scelta Protezione dalla pioggia e dal vento

€ 6.990,00 + 36 Rate da € 186,92 (1° rata a 3 mesi)

ESEMPIO: 500x400 cm

tende in aLLuminio e cristaL trasParente a scorrimento verticaLe per chiudere d’inverno ed aprire d’estate !

Lasciati cuLLare daLLe doLci acque di una soFtuB !

Anticipo: € 990,00

casetta con incastro BLockBau, spessore 44 mm !

RDINO ARTISTI DEL TUO GIA

€ 890,00

Anticipo: € 90,00 + 12 Rate da € 70,36 (1° rata a 3 mesi) - Tutte le misure

I prezzi sono iva inclusa

Porticato in LeGno LameLLare, con Guaina Ardesiata! ESEMPIO: 650x250 cm

€ 2.490,00 Anticipo: € 490,00 + 18 Rate da € 118,82 (1° rata a 3 mesi)

Piscina di Forma ovaLe in acciaio! ESEMPIO: 800x400 cm, altezza 150 cm

€ 6.500,00

Anticipo: € 0,00 + 36 Rate da € 202,59 (1° rata a 3 mesi)


12

speciale Mugello • Valdisieve • Chianti

OffrE

UBITENNIS.COM

Requisiti: reali cognizioni di marketing e comunicazione, conoscenze informatiche (Office, Excell, web, e-commerce), social network (twitterfacebook), lingue: inglese e/o spagnolo.

1 impiego superstimolante part-time 1 full-time di co- direzione-commerciale

giovane sito giornalistico leader nazionale di settore (sede Firenze- Settignano) in costante ascesa, 7 milioni di visite, 18 milioni di pagine visualizzate

Obiettivi: sviluppo parallelo di visite a Ubitennis.com, fatturato pubblicitario, followers&friends, giocatori del Fanta-Tennis.

in stretta collaborazione con l’A.D., a giovani laureandi/laureati in economia con capacità/aspirazioni imprenditoriali-manageriali.

Strumenti: contatti, proposte commerciali per campagne pubblicitarie (banner) creative e personalizzate, indirizzate a centrimedia, aziende nazionali e internazionali già selezionate. Coordinamento organizzativo venditori, p.r, coordinamento promo-redazionali, sviluppo prodotti editoriali esterni al sito, apps, TennisVirtual Tour, gioco-fantatennis a premi legato a pronostici.

inviaRe cuRRiculum a: direttaubitennis@gmail.com

Diciassettesima edizione della manifestazione. Plausi anche alla Fiorentina per il progetto fair play

premio le velo

MUGELLO IN FESTA PER LO SPORT,

di FABRIZIO PAOLI

I

n Mugello il 2013 dello sport si è concluso come da tradizione con la diciassettesima edizione del Premio Internazionale “Le Vélo - L’Europa per lo sport”, che si è tenuto alla Fattoria Il Palagio di Scarperia. La serata è iniziata con la presentazione del progetto Bikemood, un modo di valorizzare il territorio mugellano attraverso la mountain bike; sono stati poi premiati i vincitori del concorso fotografico “Scatti”: la pisana Francesca Nocchi, prima classificata, e Gaetano Catalano. Il contributo legato alla solidarietà è andato al Progetto Frate Jacopa. Poi spazio ai premi veri e propri, ai quali era assente la nuotatrice Diletta Carli. L’A.C.F. Fiorentina, con il suo Stadium Manager Maurizio Francini, ha spiegato l’impegno alla diffusione del fair-play ed il progetto di stadio senza barriere, testa di ponte a livello nazionale per quella che dovrà essere una nuova immagine del calcio. Il Basket Le Mura Lucca, con il suo presidente Rodolfo Cavallo, ha spiegato l’importanza di una programmazione

PREMIO ANCHE AI VIOLA

Nella serata alla “Fattoria il Palagio” premiata anche la Fiorentina, rappresentata da Maurizio Francini per il progetto Fair Play

un’esponenziale crescita nel settore giovanile. Simone Ciulli ha raccontato il suo passaggio da atleta normodotato all’esperienza paralimpica, che lo ha

e gestione oculata, alla base della rapida ascesa ai vertici del basket femminile italiano da parte della società lucchese, che ha avuto soprattutto

elevato ai vertici europei. Camila Giorgi ha ricordato il suo costante impegno, fatto di sette ore giornaliere di allenamento per arrivare ai vertici del

tennis mondiale. Angelo Zomegnan e Francesco Pancani, ognuno dal proprio punto di vista, di organizzatore e di cronista, hanno raccontato come il

ciclismo si sia trasformato. «Ancora una volta - ha detto l’ideatore del premio, il senatore Riccardo Nencini - la giuria ha scelto atleti ma soprattutto uomini di grande valore, che vanno ad arricchire un albo d’oro già ricchissimo. Non è difficile far partire un premio, ma farlo proseguire negli anni, farlo marciare con le proprie gambe, rinnovarlo nei contenuti. Senza dimenticare la solidarietà, che anche quest’anno assorbe quasi completamente le sponsorizzazioni del premio e che permette di ben sottolineare l’aspetto positivo dello sport, che nei confronti dei più bisognosi deve dimostrare il proprio vero spirito di squadra. Per aiutare quel lavoro, oscuro, di tanti volontari che operano ogni giorno, lontani dai riflettori, come tante storie di sport che purtroppo non emergono mai abbastanza e che con questo riconoscimento cerchiamo ogni anno di elevare”.

Flyer 21x10_Quality-Rate_front.ai 1 10/10/2013 17.49.39 Flyer 21x10_Quality-Rate_front.ai 1 10/10/2013 17.49.39

Flyer 21x10_Quality-Rate_front.ai 1 10/10/2013 17.49.39

POLIZZA RCAUTO: PAGALA MENO, POLIZZA RCAUTO: PAGALA MENO, PAGALA A RATE.PAGALA A RATE.

POLIZZA RCAUTO: PAGALA MENO, PAGALA A RATE.

NON HAI AVUTO SINISTRI NEGLI ULTIMI 5 ANNI? HAI AVUTO SINISTRI ULTIMI NEGLI 5 ANNI?ULTIMI 5 ANNI? NON SEINON ANCORA NOSTRO CLIENTE?NEGLI NON HAI AVUTO SINISTRI CHE NONNOSTRO ABBIAMO TEMONO CONFRONTI. NONPREZZI SEI ANCORA CLIENTE?

ANCORA NOSTRO CLIENTE? NON SEI ABBIAMO CONFRONTI. PREZZI CHE NON TEMONO San Casciano Val di Pesa

B ar k c a Sn

Ristorante - Pizzeria - Bi

rreria

CHIAMACI Agenzia Generale ABBIAMO PREZZI CONFRONTI. CHE NON TEMONO San Casciano Val di Pesa Zannoni, 21 CHIAMACIPiazza Agenzia Generale 393 3 93 670 8574 Tel. 055 8202752

Piazza Zannoni,San 21 Casciano Val di Pesa Fax 055 820852 393 93 670 8574 3 CHIAMACI Tel. 055 8202752 Agenzia Generale sancascianoinva.0238@agenzie.fondiaria.it

393 3 93 670 8574

Fax 055 820852

Piazza Zannoni, 21 Tel. 055 8202752 Fax 055 820852

sancascianoinva.0238@agenzie.fondiaria.it Scandicci Subagenzia Piazza Marconi 19 Tel. 055 752530 Fax. 055 2590826

Scandicci

Subagenzia

sancascianoinva.0238@agenzie.fondiaria.it Piazza Marconi 19 Tel. 055 752530 Fax. 055 2590826

Flyer 21x10_Quality-Rate_retro.ai 1 09/10/2013 13.17.12

Flyer 21x10_Quality-Rate_retro.ai 1 09/10/2013 ate_retro.ai Flyer 1 09/10/2013 13.17.12 21x10_Quality-Rate_retro.ai 1 09/10/2013 13.17.12

Scandicci

Subagenzia Piazza Marconi 19 Tel. 055 752530 Fax. 055 2590826

13.17.12

Prima della sottoscrizione della polizza leggere il Fascicolo Informativo pubblicato sul sito www.fondiaria-sai.it e disponibile presso le Agenzie Fondiaria-Sai. NUOVA 1a GLOBAL è un prodotto di FONDIARIA-SAI S.P.A. Corso G. Galilei 12 - 10126 TORINO Prima della sottoscrizione della polizza leggere il Fascicolo Informativo pubblicato sul sito www.fondiaria-sai.it e disponibile presso le Agenzie Fondiaria-Sai.

INVIA UN SMS 393 670UN 8574 INVIA SMS 393 670 8574

NUOVA 1a GLOBAL è un prodotto di FONDIARIA-SAI S.P.A. Corso G. Galilei 12 - 10126 TORINO

INVIA UN SMS

dellaleggere sottoscrizione della polizza leggere il Fascicolosul Informativo pubblicato sul sitoe www.fondiaria-sai.it presso le Agenzie Fondiaria-Sai. ellaPrima polizza il Fascicolo Informativo pubblicato sito www.fondiaria-sai.it disponibile pressoeledisponibile Agenzie Fondiaria-Sai. a GLOBAL è un prodotto di FONDIARIA-SAI S.P.A. Corso G. Galilei 12 - 10126 TORINO NUOVAdi1FONDIARIA-SAI rodotto S.P.A. Corso G. Flyer Galilei 12 - 10126 TORINO 21x10_Quality-Rate_retro.ai 1 09/10/2013 13.17.12

INVIA UN SMS PER UN PREVENTIVO O CHIAMACI

Prima della sottoscrizione della polizza leggere il Fascicolo Informativo pubblicato sul sito www.fondiaria-sai.it e disponibile presso le Agenzie Fondiaria-Sai. NUOVA 1a GLOBAL è un prodotto di FONDIARIA-SAI S.P.A. Corso G. Galilei 12 - 10126 TORINO Flyer 21x10_Quality-Rate_retro.ai 1 09/10/2013 13.17.12

O CHIAMACI 3938574 670 8574 INVIA UN SMSPER UN PREVENTIVO 393 670

O CHIAMACI UN 8574 PREVENTIVO 393PER 670

Non anticipi soldi al Ti protegge -20% su RCA sul sitoUna pausa? Congeli la tua Prima della sottoscrizione della polizza leggere il Fascicolo Informativo pubblicato www.fondiaria-sai.it e disponibile presso le Agenzie Fondiaria-Sai. carrozziere quando quando sei e fino a -65% Sospendi la polizza classe di merito 12 - 10126fino TORINO NUOVA 1a GLOBAL è un prodotto di FONDIARIA-SAI S.P.A. Corso G.suGalilei hai ragione. alla guida. a 18 mesi. Incendio/furto. in caso di sinistro.

O CHIAMACI PER UN PREVENTIVO INVIA UN SMS -20% su RCA e fino a -65% su Incendio/furto.

O CHIAMACI PER UN PREVENTIVO Una pausa? Sospendi la polizza fino a 18 mesi.

Non anticipi soldi al carrozziere quando hai ragione.

* La rateizzazione potrà essere effettuata tramite un finanziamento di Finitalia S.p.A., società del Gruppo Unipol, a tasso zero (TAN 0,00%, TAEG 0,00%). Esempio di polizza per nuovo contraente: importo totale del credito € 500,00 – TAN 0,00% – Commissioni di acquisto 0,00% - importo totale dovuto dal consumatore € 500,00 in 10 rate mensili da € 50; 5 rate per semestre. Il Cliente non subirà alcun costo aggiuntivo, fino alla prima scadenza annuale di polizza, in quanto tutti gli oneri saranno a carico di Fondiaria-Sai. La concessione del finanziamento è subordinata all’approvazione della finanziaria. L’offerta scade il 31 Dicembre 2013. Prima di aderire all’iniziativa leggere la documentazione prevista per legge da richiedere in agenzia e consultabile sul sito www.finitaliaspa.it - “sezione Trasparenza”.

393 670 8574

Ti protegge quando sei alla guida.

Congeli la tua classe di merito in caso di sinistro.

Non anticipi soldi al zero (TAN Ti protegge -20%tramite su RCA Unadipausa? Congeli la tua * La rateizzazione potrà essere effettuata un finanziamento Finitalia S.p.A., società del Gruppo Unipol, a tasso 0,00%, TAEG 0,00%). Esempio di polizza per nuovo contraente: € 500,00 – TAN 0,00% –carrozziere Commissioni quando di acquisto 0,00%quando - importo sei totale dovuto dal consumatore € 500,00 e fino aimporto -65%totale del credito Sospendi la polizza di merito classe in 10 -20% rate mensili da € 50; 5 rate per semestre. Il Cliente non subirà alcun costo aggiuntivo, fino alla prima scadenza annuale di polizza, in quanto tutti gli a anticipi soldi alpausa? Ti protegge hai ragione. su RCA pausa? Congeli laTitua alla guida. suUna Incendio/furto. fino-20% 18 su mesi. a Non in oneri casosaranno di sinistro. Non anticipi soldi al protegge RCA Una Congeli la tua carico di Fondiaria-Sai. La concessione del finanziamento è subordinata all’approvazione della finanziaria. L’offerta scade il 31 Dicembre 2013. carrozziere quando sei quando e fino a -65% Sospendi la polizza di merito classe carrozziere quando quando sei e fino a -65% Sospendi la polizza classe di merito Prima di aderire all’iniziativa leggere la documentazione prevista per legge da richiedere in agenzia e consultabile sul sito www.finitaliaspa.it - “sezione Trasparenza”.

O CHIAMACI PER UN PREVENTIVO

su Incendio/furto.

fino a 18 mesi.

su Incendio/furto. hai ragione.

hai ragione. guida. alla guida. in caso dialla sinistro.

fino a 18 mesi.

in caso di sinistro.

* La rateizzazione potrà essere effettuata tramite un finanziamento di Finitalia S.p.A., società del Gruppo Unipol, a tasso zero (TAN 0,00%, TAEG 0,00%). Esempio di polizza per nuovo contraente: importo totale del credito € 500,00 – TAN 0,00% – Commissioni di acquisto 0,00% - importo totale dovuto dal consumatore € 500,00 * La rateizzazione potrà essere effettuata tramite un finanziamento di Finitalia S.p.A., società del Gruppo Unipol, a tasso zero (TAN 0,00%, TAEG 0,00%). in 10 rate mensili da € 50; 5 rate per semestre. Il Cliente non subirà alcun costo aggiuntivo, fino alla prima scadenza annuale di polizza, in quanto tutti gli oneri saranno a Esempio di polizza per nuovo contraente: importo totale del credito € 500,00 – TAN 0,00% – Commissioni di acquisto 0,00% - importo totale dovuto dal consumatore € 500,00 erecarico effettuata tramite unLa finanziamento dirate Finitalia S.p.A., società del all’approvazione Gruppo a tasso zero (TAN 0,00%, TAEG 0,00%). di Fondiaria-Sai. concessione del finanziamento è subordinata finanziaria. scade il 31 Dicembre 2013. Non anticipi soldi al protegge -20% suUnipol, RCAnondella Una pausa? la tua a in 10 mensili da € 50; 5 rate per semestre. Il Cliente subirà alcun costoL’offerta aggiuntivo, fino alla prima scadenza annuale diTi polizza, in quanto tutti Congeli gli oneri saranno o Prima contraente: importo totale del credito €di500,00 – TAN 0,00% –per Commissioni di acquisto 0,00% importo totale dovuto dal consumatore € 500,00 di aderire all’iniziativa leggere la documentazione legge richiedere in agenzia e-la consultabile sul sito www.finitaliaspa.it - “sezione Trasparenza”. carrozziere quando quando sei a -65% Sospendi polizzadella efinanziamento finoda classe di merito carico Fondiaria-Sai. Laprevista concessione del è subordinata all’approvazione finanziaria. L’offerta scade il 31 Dicembre 2013. Primaalcun di aderire all’iniziativa leggere documentazione previstaannuale per dapolizza, richiedere in agenzia e consultabile sul sito www.finitaliaspa.it - in “sezione hai ragione. alla rate per semestre. Il Cliente non subirà costo aggiuntivo, finola alla prima scadenza in quanto tutti gli oneri saranno aguida. finolegge su Incendio/furto. a 18dimesi. caso diTrasparenza”. sinistro.

Organizziamo su prenotazione le vostre feste e cerimonie

Da noi puoi guardare GRATIS tutte le partite dI Campionato e Champions Ap e r t i ì a l s a b at o d e n lu a d o a pra n z a d ome n ic a ll a ì d r e n e v a ce n a da l

oncessione del finanziamento è subordinata all’approvazione della finanziaria. L’offerta scade il 31 Dicembre 2013. a leggere la documentazione prevista per legge da richiedere in agenzia e consultabile sul sito www.finitaliaspa.it - “sezione Trasparenza”.

Saneffettuata Casciano di Pesadi Finitalia S.p.A., società del Gruppo Unipol, Scandicci * La rateizzazione potrà essere tramite unVal finanziamento a tasso zero (TAN 0,00%, TAEG 0,00%). Esempio di polizza per nuovo contraente: importo totale del creditoZannoni, € 500,00 – TAN di acquisto 0,00% - importo totale dovuto19 dal consumatore € 500,00 Agenzia Generale - Piazza 21 0,00% – CommissioniSubagenzia - Piazza Marconi in 10 rate mensili da € 50; 5 rate per semestre. Il Cliente non subirà alcun costo aggiuntivo, fino alla prima scadenza annuale di polizza, in quanto tutti gli oneri saranno a Tel. 055 820272 - Faxè subordinata 055 820852 055 752530 - Fax. 055 2590826 carico di Fondiaria-Sai. La concessione del finanziamento all’approvazione della finanziaria.Tel. L’offerta scade il 31 Dicembre 2013. Prima di aderire all’iniziativa leggere la documentazione prevista per legge da richiedere in agenzia e consultabile sul sito www.finitaliaspa.it - “sezione Trasparenza”. sancascianoinva.0238@agenzie.fondiaria.it

Via di Rosano 17 - Pontassieve tel 0559753972 - cell 3494257528

AAM-PAPPABONA


speciale Mugello • Valdisieve • Chianti

13

GINNASTICA ARTISTICA

L’atleta dell’A.S.D. Valdisieve, sedici anni, ha conquistato il podio alla seconda partecipazione della sua società ad una competizione nazionale

VENTURINI, SECONDO POSTO ITALIANO! di Fabrizio Paoli

L’

A.S.D. Valdisieve ha ottenuto un grande risultato nel Campionato Italiano di Ginnastica Artistica organizzato dall’A.I.C.S. Un’atleta della società di San Francesco di Pelago, la 16enne Giulia Venturini, ha conquistato la seconda posizione assoluta a livello nazionale e quindi la medaglia d’argento nella manifestazione che si è svolta a metà dicembre a Torino nella categoria Senior di pri-

MARATONe nel mondo

mo grado. Un traguardo ancora più significativo se si considera che per la società biancoverde si trattava della seconda partecipazione all’evento tricolore, al quale hanno preso parte la bellezza di 719 atleti. Il gruppo degli allenatori della sezione ginnastica (la Valdisieve è una polisportiva) è guidato dalla direttrice tecnica Antonella Cuffaro, che è stata affiancata dalle istruttrici Noemi Pantiferi e Silvia Di Tullio. Al Campionato Italiano

di Ginnastica Artistica di Torino l’A.S.D. Valdisieve ha partecipato con numerose atlete, ben 14. Nella Senior 2, oltre a Giulia Venturini, era presente Sara Menicalli; nella Junior 2 in gara Elisa Bulli, Alice Cesari, Bianca Ceseri, Alessia Fabbrini, Irene Foschi, Arianna Megli, Sofia Pacini e Laura Pane; nella C2 Irene Biscetti, Cinzia Lucera e Camilla Servino; nelle Pulcine Liuba Battaglia, Sophie Battaglia, Martina Cafissi e Asia Innocenti.

Val di Sieve sul podio a Nosy Be:

TRIONFA MANDOLA di cristiano puccetti

M

aurizio Mandola, atleta del Gruppo Sportivo “Il Bisonte” di Pontassieve, ha ottenuto il terzo posto alla Maratona di Nosy Be, in Madagascar. L’atleta della società della Valdisieve ha affrontato in carriera oltre cento maratone, di cui 35 sono state concluse con un

“I SOGNI SON DESIDERI” Laboratorio esperienziaie di Gestalt sui sogni e il loro significato

mERcOlEDì 5 GENNaIO 2014 dalle 20 alle 22.30

costo del laboratorio 20 euro necessaria la prenoTazione

“Ti auguro una vita di meraviglie, che tutti i tuoi sogni diventino realtà, e ancor di più... perchè la realtà sia più bella del sogno!” (Stephen Littleword) Dr.ssa elena Marotta Psicologa

La Venturini durante l'esibizione

Giacomo ciani Counselor professionista

Matteo lucii Counselor professionista

centro Discipline Bionaturali cambio rotta - Via F.lli cervi, 68 - campi Bisenzio informazioni e prenotazioni: tel. 055 8985645 - info@cambiorotta.com Tessera soci annuale euro 10,00

tempo sotto le tre ore. L’esperienza del podista di Paterno (Pelago) è stata fondamentale per riportare un risultato di questo livello nella manifestazione disputata sull’isola africana, che va ad aggiungersi alla vittoria nella Maratona del Sahara nel 2011, al terzo posto alla 100 km. del Sahara nel 2012, e ad altri piazzamenti come il secondo

posto assoluto alla Maratona del Senegal e alla Maratona del Lago Salato in Tunisia. I 42 km e 195 metri del percorso della Maratona di Nosy Be iniziano dalla spiaggia e proseguono immersi nella giungla per terminare di nuovo in prossimità del mare. Nosy Be ha una temperatura costante tra i 28 e i 40 gradi con un’umidità che durante l’anno

arriva al 100%. Una gara massacrante per la quale, oltre ad una grande preparazione, è necessario impostare bene la strategia. La gara di Mandola è iniziata con un ritmo molto lento, ma negli ultimi 7 km. l’atleta ha rimontato dall’ottava alla terza posizione, che gli è valsa anche il primo posto nella categoria veterani ed il secondo tra gli italiani.


14 Pasticceria Bar

Marino Piazza Nazario Sauro, 19/r - Firenze tel. 055 212651

Produzione propria Specialità siciliane e napoletane Torte per eventi (comunioni, compleanni, matrimoni) Intervista al pugile emergente fiorentino, tifoso viola che sogna di espugnare lo Juventus Stadium

pugilato di michela lanza

è

il pugile emergente della boxe fiorentina, ha soli 20 anni ed una vita davanti a sé. Si chiama Fabio Turchi, è un peso massimo, figlio d’arte (il padre Leonardo è stato 7 volte Campione Italiano dei mediomassimi ed ha lottato per il Titolo Europeo) ed è un fiorentino doc, oltre ad essere un grande tifoso viola. Nonostante sia così giovane, ha già collezionato ben 95 incontri da dilettante (dei quali, più di 30 a livello internazionale), vincendone 85 e perdendone solo 5. Tra le sue imprese, da ricordare la medaglia di bronzo ai Mondiali Juniores, l’argento nel 2010 alle Olimpiadi Giovanili a Singapore,  la vittoria dei Campionati Italiani Assoluti nel 2012 (bissata nel dicembre del 2013) e la gioia più bella: la medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo in Turchia (sempre nel 2013). Insomma, un ragazzo che sa il fatto suo, che si allena con passione e serietà guidato dal padre nella Palestra del Boxing Club a Firenze, e che è partito per Assisi martedì scorso per il primo stage di allenamento 2014 della Nazionale Elite. La città di Firenze ha un nuovo campione da amare, da seguire, da osannare. Perché se il buongiorno si vede dal mattino, il giovane Turchi porterà i colori del giglio lontano. Molto lontano…  Turchi, in questi anni c’è stato (e c’è) Bundu ad indossare i panni del simbolo del pugilato nostrano (professionista dei pesi Welter, Campione Europeo da oltre 2 anni). Ma ora tocca a lei, si sente pronto? «Fin da piccolo il mio sogno era quello di diventare un grande pugile quindi, adesso che sono a buon punto, mi sento pronto per prendere il testimone, per essere il dopoBundu a Firenze, e per diventare qualcuno anche a livello mondiale».

FABIO TURCHI: “Pronto per il dopo-Bundu e

consacrarmi a livello mondiale

È superfluo chiederle come si è scatenata in lei la passione per la boxe, vista la carriera di suo padre? «Esatto, nasce da mio padre Leonardo che è stato un ottimo professionista. Per me è stato naturale andare in palestra a vedere i suoi allenamenti e ammirare la passione che metteva nel pugilato. E ora eccomi qua…». E oggi è proprio Leonardo che veste i panni del padre-allenatore.  Ma questo è un vantaggio o no? «Per me lui (indica il padre, presente alla nostra intervista) non è un semplice babbo. È molto giovane (ha 40 anni) ed è anche un amico. Il nostro non è il semplice rapporto che ci può essere tra padre e figlio. Abbiamo condiviso e condividiamo tantissime esperienze insieme. Arrivando alla tua domanda specifica, ti dico: dipende. Ci sono alcuni pugili, figli d’arte, che non sono mai andati d’accordo col padre, magari è subentrata la gelosia nei loro rapporti… Io e lui, invece, siamo una cosa unica: quando sono sul ring io, lui è sul ring con me e riesce a darmi una marcia in più».  Quali le sue doti e quali i suoi difetti sul ring? (domanda alla quale ha risposto il padre) «Fabio è molto talentuoso, gli spieghi una cosa e già la fa. Credimi: ogni mese, si nota un miglioramento. Non dimentichiamo che ha 20 anni e i pesi massimi, di solito, maturano intorno ai 26-27 anni… In questo momento, le sue qualità migliori sono il pugno (considera che da dilettante conta più di 35 vittorie prima del limite) e il fatto di essere abile tecnicamente (è un pugile che sa boxare). Una sua pecca? A volte è troppo generoso e capita che, invece di

affrontare un match dove può vincere boxando, si ostina ad andare a fare il match duro. E si sa, nei pesi massimi questo è rischioso perché puoi incappare in un colpaccio che ti fa perdere l’incontro. Poi non ha ancora capito appieno il suo potenziale: quando capirà veramente la sua forza, pochi riusciranno a batterlo».

essendo al secondo anno da Elite (e primo a livello internazionale), di trovare maggiori difficoltà, invece fin da subito sono entrato nel vivo». E cosa si aspetta dal 2014, che inizia per lei con lo stage di allenamento della Nazionale Elite ad Assisi? «Ora inizia questo stage che precede un torneo in Ungheria che si

Turchi sul podio ai Giochi del Mediterraneo in Turchia

svolgerà a febbraio e al quale ho già partecipato un anno fa perdendo di un solo punto col Campione d’Europa, il russo Aleksey Egorov (14 a 13). È un torneo molto impegnativo al quale tengo molto. Spero di arrivarci in ottima forma». Quali sono i suoi prossimi obiettivi? «Tra gli obiettivi ‘immediati’, oltre a far bene in Ungheria, ci sono a maggio i Campionati Mondiali Militari (sono Caporal Maggiore nell’Esercito) e nel mese di luglio i Campionati dell’Unione Europea. Poi si vedrà». E diventare professionista? «Prima, il mio pensiero, è di arrivare alle Olimpiadi di Rio nel 2016. Dopo, se ci sarà un tornaconto economico che mi

È un vantaggio essere un mancino? «Fino a un po’ di tempo fa, i mancini non erano visti bene. Adesso, invece, si tende ad impostare anche i guardia normale in mancini. Io da piccolo ero destro e mio padre mi ha impostato mancino, perché pensava che i sinistri fossero i migliori». Può fare un bilancio del suo 2013?  «È stato positivo, perché ho reagito molto bene ad una sconfitta subita in Germania, vincendo subito i Giochi del Mediterraneo. Poi ho vinto due tornei internazionali e mi sono riconfermato Campione Italiano. Pensavo,

permetterà di fare il professionista, mi piacerebbe fare questo salto. Del resto, sono cresciuto nel mito di mio padre che ho sempre visto da professionista». Perché, secondo lei, pugili del calibro di Russo e Cammarelle non hanno mai fatto questo passo? «Da dilettante hai il gruppo sportivo che a fine carriera ti permette di avere un lavoro dignitoso, sei tutelato dalla Nazionale che ti mette a disposizione fisioterapisti e dottori, e poi credo siano anche minori i sacrifici. Un dilettante quando sale sul ring fa 3 round e la preparazione di un professionista (impegnato in 12 round) richiede più tempo». Cosa si potrebbe fare per dare maggiore visibilità alla boxe?  «Sono gli sponsor e le televisioni che danno o no visibilità. Di recente, Mediaset ha mandato in onda il match tra Bundu e Purdy e allora mi viene spontaneo pensare: se si riuscisse a trovare un accordo con Mediaset per dare visibilità alla boxe, sarebbe tanta roba. Purtroppo, però, senza sponsor non si attirano le televisioni e di conseguenza… è un gatto che si morde la coda. Però mi vengono in mente le World Series of Boxing su Sky, si tratta di semi-professionismo: tra gli sponsor compare Dolce & Gabbana, uno sponsor vero». Ma vi sentite un po’ sminuiti, voi pugili, davanti alla grande visibilità (e ai grandi guadagni) di alcuni sport? «Un po’ si. Però la passione che ci lega a questo sport fa dimenticare tutto il resto».  Lei è tra i 12 sportivi in lizza per il Pegaso per lo Sport: è felice?  «Tanto. Sono molto legato alla Toscana e a Firenze in

SANFREDIANO VENDItA

VIA DI RIpOLI terratetto nuova costruzione di due vani oltre mansarda utilizzabile finestrata,superficie mq 40, soggiorno con angolo cottura, camera, bagno finestrato. terrazzino.cappotto termico.tutto nuovo.classe energetica in attesa di fine lavori. Classe Energetica: NC Numero vani: 2 RIF: BV435 pREZZO: euro 145.000 VENDItA

. .un pò novità

. .un pò eccesso

Abbigliamento

. .un pò vintage uomo/donna/bam

bino

VIA PIAN DI GRASSINA 1/3 - 50012 Firenze - 055 644199

MILtON in villino inizi ‘900, elegante appartamento, ampio salone con camino con affacci sul giardino di 150 mq con piante a fioritura continua, vasca pesci, serra e gazebo, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, doppi servizi, condizionato, armadi a muro, filodiffusione, impianto allarme, impianti tecnologia avanzata Classe f. Classe Energetica: G IPE: 200, 00 (>=) Numero vani: 5 RIF: BV412 pREZZO: euro 680.000

particolare. Mi farebbe molto piacere essere nominato ‘atleta dell’anno’ e spero di conseguire questo premio». Sa che tra i candidati c’è anche Montella? «Ritengo che la sua nomination sia ovvia, visto che allena la Fiorentina e a livello mediatico fa molto rumore. Al tempo stesso penso che il Pegaso se lo meriterebbe un atleta (che non devo essere per forza io) di uno sport ‘minore’, che fa tanti sacrifici durante l’anno. Questo lo dico con tutto il rispetto che ho nei confronti dell’allenatore viola che sta facendo un grandissimo lavoro con la nostra squadra del cuore». A proposito: qual è il suo auspicio, da tifoso, per il 2014 viola? «Non ho dubbi: mi piacerebbe vincere l’Europa League nello stadio della Juventus». Qual è il suo idolo nella boxe e quale, invece, tra gli sportivi fiorentini? «Tra gli sportivi fiorentini dico Leonardo Sottani. Siamo molto amici, so che ha parlato sempre molto bene di me e ci tengo a ricambiare, dimostrandogli stima e affetto. Tra i pugili, dico Cammarelle, con cui mi alleno in Nazionale, e Fragomeni: mi piace il suo stile di combattimento e per come ha saputo riprendersi, grazie al pugilato, da una vita un po’ particolare». Vorrebbe aggiungere qualcosa? «Quando combatto, mi piacerebbe vedere più gente presente. Su facebook  mi seguono tanti tifosi: se ad ogni match ci fossero tutti coloro che mi dimostrano stima sul social network, riempirei il Mandela Forum. In realtà non sempre vedo tanta gente. Quindi, sì, vorrei fare un appello affinché i tifosi mi stiano più vicino».

IMMOBILIARE VENDItA

SOLFERINO pressi in palazzo decoroso ampio e luminoso 4 vani, sala doppia affrescata con camino, due camere, cucinotto, oltre mezzanino uso studio. terrazzino di servizio. termosingolo. Classe Energetica: G ipe>200 Numero vani: 4 RIF: BV437 pREZZO: euro 345.000

VENDItA

pORtA ROMANA fuori le mura in contesto residenziale ampio e luminoso appartamento composto da salone doppio con affacci nel verde, cucina abitabile, balcone, al piano superiore due camere e bagno.garage doppio e cantina. Piano secondo con ascensore. Luminoso. Classe g. Classe Energetica: G IPE: 200,00 (>=) Numero vani: 5 RIF: BV413 pREZZO: euro 395.000

SANFREDIANO IMMOBILIARE - www.sanfredianoimmobiliare.it Borgo San Frediano 159/R tel. 055221161/4 - 393 9356433


15

Mercoledì 18 dicembre 2013

Il pungiglione

L’INCIDENTE CI STA,

ma il fair play non si improvvisa

D

opo l’intervento di Rinaudo su Pepito, mentre da una parte si è scatenata la giusta protesta dei tifosi viola, dall’altra si è diffusa anche una campagna giustificative che realmente non tiene conto degli avvenimenti in maniera corretta. Che in un contrasto, anche se scorretto e pericoloso (tanto che il pur balbettante Ta-

gliavento lo ha sanzionato con cartellino giallo) ci possa scappare l’infortunio per chi lo subisce, ci sta. Che se l’infortunato è quel Pepito Rossi che, per le storie di gravi infortuni precedenti e per il suo spessore tecnico, nonché per il miracolo del recupero di quest’anno, il fatto assuma rilevanza quasi mondiale, quindi venga enfatizzato, è innegabile.

Quello però che Rinaudo, nella sua giustificazione postuma, vuole dimenticare e nascondere, lui ed i suoi difensori, è il comportamento, assolutamente inaccettabile che ha tenuto dopo il suo colpevole intervento. Lungi da lui qualunque interessamento per l’infortunato, al contrario, rivendicazioni del gesto e proteste, quasi che ne avesse avuto dirit-

to. Diritto per un fallo non fischiato in precedenza di rischiare di troncare la carriera ad uno dei più forti giocatori italiani in attività che tante già ne ha passate e che ha uno spessore umano di fronte al quale Rinaudo, per come si è comportato domenica, dovrebbe stare sugli attenti. Questo ha fatto imbestialire tutto lo stadio più ancora dell’in-

tervento che pure è stato brutto, inutile e volontario. Un allenatore con un minimo di sensibilità lo avrebbe tolto, risparmiandogli tutte quelle offese e cori ad ogni tocco di palla e magari stemperando un po’ gli animi. Invece nelle dichiarazioni del post-partita gli animi li ha accesi ancora di più schierandosi col proprio giocatore senza “se” e senza “ma”.

UN CI si POLE GODE’

nemmeno le vittorie! Poerannoi!

e

finisce le feste, e finiscan gli attentati a’ trigriceridi e alla gricesemprepiùmia (magari la fosse d’un antro!), e ritornano e’ viola. I’nonno gli era tutto contento, e gli avea sopportao anche un’ora d’anticarcio che i’catenaccio degli anni cinquanta e parea roba da Guardiola, e gli avea sopportao i’ solito sicario

in maglia gialla che dava alle turme labroniche la licenza d’uccidere. D’artra parte uno che si chiama Tagliavento o che vo’ che sia una cosa normale? E si taglia i’panettone, i’ burro, i’ rosbiffe, ma i’ vento, e bisogna esse’ citrulli! Gli avea sopportao tutto, tanto Gonzalo alla fine e gli avea scardinao i’ fort Apasce con la solita capata e s’era a trentasei, uno più di quell’artr’anno co’ una partia da fare e ripreso i’Napoli. E si potea

stappare la sciampagna (l’urtima rimasta, che la gricemia l’andasse a fassi benedire), quando, stonfa, la mazzaa ni’ capo che la ti mette a pehora! E pareggiano? Magari, avre’ preso anche di perdere piuttosto che di vede’ rompe’ Pepito da qui’lungagnone di scuola gobba che ce lo stronca e poi fa anche lo strafottente! Figlio’ d’un cane lui e quell’ impunito ‘n giallo che lo tiene anche ‘n campo e i’ su’ allenatore che fa uguale! E ci

spezzan Pepito, apposta, ‘nvece di scusassi e anda’ a vedere armeno icche gli aveva fatto e bercia che gni pa’ d’ave’ ragione. E bocia “E prima!” prima icche o ‘nsurto di’ gioho di’ carcio? Se un t’hanno fischiao un fallo prima e tu hai i’ diritto di spezza’ i’ meglio giocatore di’ campionato e una persona che te tu dovresti guarda’ sempre con gli occhi bassi e ‘n ginocchioni? E qui’ tentativo d’allenatore che un ti lea, nonostante

che tu abbia, giustamente, uno stadio contro che ti buba a ogni palla che tu tocchi e anzi, dopo, e ti scusa e piglia le tu’ parti co’ una dichiarazione da ‘nterdizione da’ pubblici uffici? Allora e vu see tutti d’accordo? Tutti allineati e coperti? E allora andae tutti ‘nsieme, prima possibile, nella serie che vi compete, i’ nonno e gli ha belle trovao pe’ chi tifa’ pe’ la serie B quest’anno, e pensa’ che un vu m’eri nemmen tanto antipati-

Meglio sorvolare sui commenti della stampa livornese, un pagelli sta addirittura da “7” a Rinaudo elogiandolo perché se ne è strafregato di tutto. No comment, si liberino le api con i pungiglioni roventi e che possano fare molto male.

i'nonno pilade ci, prima.Tornando a noi, i’nonno e un po’passa’ sotto silenzio un’antra prova decisiva di su’ nipotino che ci ha sarvao capra e cavoli ni’ finale, pe’ du’ vorte. Chi un gli vo’ bene (sempre meno) e li metta ‘n conto questi du’ punti che ci ha portao lui, visto che gli è così rapido a ‘nventassi quelli che ci arebbe fatto perdere. Co’ i’ core stretto, i’nonno e saluta co’ i’ solito, immancabile, sincero, profondo Forza Violaaaaaa!

Miglior locale di Lap Dance in Italia

FIRENZE

CENA

CON TUTTE LE BEVANDE INCLUSE

50 SEXY GIRLS APERTO DA MARTEDI A DOMENICA

MENU PIZZA € 25 - MENU CARNE € 35 - MENU PESCE € 45

IL FESTEGGIATO NON PAGA

INFO E PRENOTAZIONI 329 13 33 483 Via Pistoiese, 185 - Loc. San Donnino - Campi B. (Fi) www.sexydiscoexcelsior.it - www.facebook.com/DiscoExcelsior

VENERDI 10 SABATO 11 SABATO 18

GENNAIO GENNAIO SHAYANNA SOFIA CUCCI


16

UBITENNIS.COM giovane sito giornalistico leader nazionale di settore (sede Firenze- Settignano) in costante ascesa, 7 milioni di visite, 18 milioni di pagine visualizzate

OffrE

1 impiego superstimolante part-time 1 full-time di co- direzione-commerciale in stretta collaborazione con l’A.D., a giovani laureandi/laureati in economia con capacità/aspirazioni imprenditoriali-manageriali.

Requisiti: reali cognizioni di marketing e comunicazione, conoscenze informatiche (Office, Excell, web, e-commerce), social network (twitterfacebook), lingue: inglese e/o spagnolo. Obiettivi: sviluppo parallelo di visite a Ubitennis.com, fatturato pubblicitario, followers&friends, giocatori del Fanta-Tennis.

Strumenti: contatti, proposte commerciali per campagne pubblicitarie (banner) creative e personalizzate, indirizzate a centrimedia, aziende nazionali e internazionali già selezionate. Coordinamento organizzativo venditori, p.r, coordinamento promo-redazionali, sviluppo prodotti editoriali esterni al sito, apps, TennisVirtual Tour, gioco-fantatennis a premi legato a pronostici.

inviaRe cuRRiculum a: direttaubitennis@gmail.com

Il ds fa un bilancio della prima parte di stagione: azzurri secondi ad un punto dalla capolista

EMPOLI

CARLI: CON L’EMPOLI VOLIAMO ALTI MA SEMPRE CON IL SORRISO di ANDREA GIANNATTASIO

U

na prima parte di stagione da protagonisti. Oltre le più rosee previsioni. L’Empoli saluta il 2013 con 39 punti,

un secondo posto in classifica ad una sola lunghezza dal Palermo capolista ma con la consapevolezza di essere la squadra più bella, divertente e ‘’pazza’’ di tutta la cadetteria. Un giusto

mix di giovani esplosivi e di ‘’vecchi’’ dal piede ancora caldo: la ricetta giusta per sognare anche per quest’anno qualcosa in più della semplice salvezza. Per fare il punto su questa

Dopo essere riuscito a valorizzare tante promesse, Carli è passato ad occuparsi della prima squadra

prima parte del campionato azzurro, Il Brivido Sportivo ha contattato il direttore sportivo dell’Empoli Marcello Carli a poche ore dalla bellissima vittoria sul difficile campo di Pescara. Direttore, una stagione praticamente da 10 e lode per il suo Empoli. «Non ci sono parole per descrivere il lavoro che è stato fatto sin qui dai giocatori e dallo staff tecnico: siamo più che soddisfatti di questa prima parte di stagione anche perché sono convinto che in pochi si aspettassero i nostri risultati. Tutti conoscono la nostra filosofia, impostata sulla valorizzazione dei giovani, e questa posizione in classifica è il giusto premio per il lavoro svolto. Non ci dimentichiamo che in estate l’Empoli ha dovuto salutare due giocatori importanti come Regini e Saponara rimpiazzandoli in parte con giocatori del nostro settore giovanile». Qual è il giovane che l’ha stupita di più? «Il primo nome che mi viene in mente è quello di

Rugani, è fin troppo semplice. Daniele è un giocatore che fino all’anno scorso giocava in Primavera e non aveva mai disputato gare tra i professionisti. Quest’anno ha avuto l’importante chance della prima squadra e si è inserito alla grande, con un impatto devastante. Ha dimostrato di avere tutte le stimmate per diventare un grande giocatore: nel giro di due anni credo che potrà giocare in Serie A». Il Presidente Corsi spesso ripete che l’obiettivo è solo la salvezza: è d’accordo con lui dopo questo girone d’andata? «Parlare ancora solo di salvezza quando la squadra è seconda a 39 punti vorrebbe dire prendere in giro i tifosi. Sarebbe stupido dire che pensiamo solo alla salvezza, a questo punto. Occhio però a non volare troppo alti: siamo felici di essere secondi ma vogliamo continuare a stare in questa posizione divertendoci, non con la pressione di dover a tutti i costi raggiungere un risultato. Non abbiamo una spada di Da-

mocle sulla testa come altri club, vogliamo restare in alto il più possibile ma col sorriso sulle labbra». I tifosi dal mercato si devono aspettare qualcosa di importante? «Il nostro primo obiettivo è quello di recuperare il nostro capitano Moro, che dovrebbe tornare a disposizione dai primi di febbraio. Ad oggi non abbiamo intenzione di fare acquisti nella sessione di gennaio ma se ci sarà la possibilità di migliorare la squadra con qualche occasione ci faremo trovare pronti. Vedremo strada facendo». Un’ultima battuta sulla coppia d’oro MaccaroneTavano, 20 gol in due.. «Big-Mac e Ciccio sono due giocatori che a dispetto della carta di identità sono ancora giovani dentro e dimostrano in ogni gara di essere il vero valore aggiunto a tutta la squadra dentro e fuori dal campo. Ce li teniamo stretti e ce li coccoliamo non appena prendono un raffreddore perché senza di loro si fa un po’ più dura».

SALA SLOT

SCOMMESSE SPORTIVE SU TUTTI GLI SPORT vuotatura pozzi neri Stasatura alta pressione Pulitura pozzetti/acquai

LOCALE CLIMATIZZATO CON ZONA FUMATORI

Disinfezione gratuita - Garanzia trimestrale

SALA RELAX - SALA TV SKY

Lungarno Cesare Battisti, 45 50053 Sovigliana - Empoli (Firenze) Tel. 0571.500408 - Cell. 349 8610989 - Email: info@eurospurghi.com

VIA ALFIERI, 26/28 EMPOLI (FI) tel. 0571/76989


17 Centro Ginnastica Firenze A.S.D.

Via Isonzo, 26/A Firenze Tel/fax 055 6531930 centroginnastica.firenze@virgilio.it

Si avvicina l’apertura del campionato italiano 2014 al Nelson Mandela Forum

GINNASTICA

SOLO UN MESE A FIRENZE SERIE A 2014

di Maria Consiglia grieCo

S

e è vero che l’Epifania porta via tutte le feste, è anche vero che apre ufficialmente l’annata del cinquantesimo anniversario dalla fondazione del Centro Ginnastica Firenze. Una ricorrenza richiamata già durante la festa di Natale dello scorso 19 dicembre,

quando la società ha aperto i festeggiamenti facendo gli auguri ai ginnasti piccoli e grandi e alle loro famiglie in compagnia dei suoi atleti e atlete di

punta, le sue “stelle” di Natale. Uno spettacolo inframezzato dalle preziose esibizioni delle ginnaste dell’ A.S.D. Il Gabbiano, società di ginnastica ritmica

fondata da Patrizia Iovine, già allenatrice dello staff di Sorgane, tornata nella palestra di via Isonzo per l’occasione. Il rientro dalla pausa natalizia coincide stavolta per il CGF con il primo importante conto alla rovescia dell’anno del cinquantenario. Tra un mese esatto, infatti, si al-

zerà il sipario sulla gara d’apertura del campionato nazionale di serie A1/ A2 di ginnastica artistica maschile e femminile, organizzata dalla società gigliata presso il Nelson Mandela Forum il prossimo 8 febbraio 2014. Le stelle della ginnastica italiana faranno tappa a Firenze per il quinto anno

consecutivo – dopo il sold out dello scorso anno – per un campionato che da questa stagione prevede tre sole prove, e dove quindi ogni singola gara diventa ancora più importante per la conquista del tricolore o di un posto nella massima serie. Ancora aperte le vendite dei biglietti presso il circuito BoxOffice, raggiungibile anche online attraverso i link disponibili su www. centroginnasticafirenze. it, dove è possibile consultare anche il programma della giornata di gare.

Le ginnaste della sezione ritmica

Le ginnaste junior della sezione GpT

Un momento della festa di Natale 2013

L’apertura della festa di Natale 2013

A AL SOL LI 25 O F DO ge INO nn ai o

Pioggia, ghiaccio, neve?

V

LASCIA PERDERE LE CATENE…

4

PNEUMATICI INVERNALI

PER LE MISURE:

175/65 R14 .......SOLO 185/60 R15 .......SOLO 205/55 R16 .......SOLO 225/45 R17 .......SOLO

€ 235 € 260 € 340 € 410

Una ginnasta dell'ASD Il Gabbiano

TUTTO COMPRESO montaggio equilibraturato e smaltimen usato

Affrettati e CHIAMA PER PRENOTARE le tue gomme termiche.. poi RITAGLIA IL COUPON del Brivido Sportivo e CONSEGNALO alla cassa!

Le tue gomme estive le teniamo al caldo noi con il servizio DEPOSITO!!!

Le tue gomme estive le teniamo al caldo noi con il servizio DEPOSITO!!! TEL. 339.6848371 Presso GARAGE TANUCCI P.ZA B. TANUCCI, 18 FIRENZE garagetanucci@virgilio.it

Le ginnaste senior della sezione GpT

Un momento dell'esibizione di Acrosport


18

Amore per il calcio e voglia di divertimento. Così nasce l’avventura delle ragazze trascinate dall’americana Tiernan Cutler

MIDLAND

FLORIA 2000: A TU PER TU CON VITTORIA SACCOMANI di Federico Gennarelli

L

a prima intervista del 2014 ce l’ha concessa una delle giocatrici della Floria 2000, squadra nuova nel panorama Midland. Siete al primo anno in

Midland, vorremmo conoscervi meglio: come nasce il progetto Floria 2000? «Il progetto Floria 2000 nasce, casualmente, tre anni fa, quando un rappresentante della società, vedendoci giocare

in un torneo di calcio a sette, ci propose di tentare un’esperienza anche nel calcetto. Rimase molto colpito dal nostro spirito di squadra e noi dalla sua proposta. Così abbiamo deciso di buttarci nonostante

nessuna di noi avesse mai frequentato scuola calcistica alcuna. Il motivo principale che ci ha spinto e che ci spinge a giocare a calcio è il puro divertimento e il piacere di stare insieme. È chiaro che da tre anni a

questa parte il progetto è più serio: se prima eravamo completamente allo sbando, prive di una guida e di un percorso di preparazione, oggi siamo seguite da un allenatore che lavora per migliorare la forma fisica e il livello tecnico di ognuna di noi». Dopo esservi ben comportate in altri tornei, l’impatto con il campionato è stato buono, con la momentanea zona alta: qual è l’obiettivo per la stagione? «L’obiettivo principale per la stagione è sicuramente quello di restare nella zona alta della classifica cercando di rosicchiare, con le partite di ritorno, qualche punto alle squadre che attualmente ci superano in classifica. Vogliamo sicuramente fare bella figura e giocare al meglio le nostre carte». Siete una squadra compatta e che mostra ottime qualità, ma c’è qualche elemento trainante nella formazione, la vera top player irrinunciabile? «Sì, c’è un elemento

trainante nella formazione ed è Tiernan Cutler. Tiernan è una ragazza americana che gioca con noi da due anni. È una vera forza della natura dotata di tecnica, controllo, potenza e resistenza. La sua presenza è molto importante per la squadra soprattutto perché quando c’è infonde molta sicurezza». Chi vedete come favorita per la vittoria finale? «Secondo noi, allo stato attuale, sono due le squadre favorite per la vittoria finale: Golden Gaya e Quinto Alto. Detto questo, crediamo che i giochi siano ancora aperti e che il campionato possa regalare dei colpi di scena». Il momento o i momenti più belli vissuto da lei e dalle sue compagne ? «I momenti più belli sono quelli in cui otteniamo risultati inaspettati: pareggi o vittorie con squadre difficili che, sulla carta, sono più forti di noi. Più concretamente il secondo posto nel torneo estivo calcio toscana 2013».

PER SEMPRE AMARSI Agenzia Per Single

Le ragazze della Floria 2000

Non ti mettere in cammino se la bocca non sa

DiVino! Vino sfuso di produzione locale, vini toscani, delle campagne del Chianti e della Maremma, vini italiani.

ENOTECA DIVINO - Via Taddea, 6r – Firenze Tel. 055/2670508 Divino Taddeaseirosso

Offmusical

nno Un nuovo am re un nuovo a o Affidati a noi con fiducia sarà come entrare in una grande famiglia, fatta di persone serie, motivate e intenzionate a creare qualcosa di importante nella vita sentimentale, proprio come te.

Corsi di canto, danza e recitazione indirizzati verso il musical

Corsi di strumento: chitarra, pianoforte, violoncello Via G. Pascoli, 5 - SCANDICCI (a 50 metri dalla fermata Resistenza della Tramvia) TEL. 347/3960298 - www.offmusical.it

o quest i con everai t a t n prese ndo e ric taglia oste

op 3 pr er te p

Via Borgognissanti, 49 - 50123- Firenze tel. 055-2399079 fax.055.2399079 - cell. 392-2160908 firenze@amarsipersempre.it - www.amarsipersempre.it


19

Solo l’FC Breccia è a punteggio pieno, ma ben sette sono le imbattute del campionato

calcio toscana

AL FLAMURTARI IL TORNEO DEL PANETTONE DI CALCIO A 7 di steto

C

ome di consueto, durante lo stop dei Campionati Calcio Toscana - MSP in occasione delle festività natalizie, si sta svolgendo la X^ Edizione del Torneo del Panettone: sia nel calcio a 5 che nel calcio a 7 è variata la formula rispetto alle stagioni precedenti. Quest’anno infatti le squadre partecipanti (tre nel calcio a 5 e quattro nel calcio

a 7) si sfidano in un girone unico all’italiana con gare di andata e ritorno. Nel calcio a 7 si aggiudica il Torneo - con un turno di anticipo - il Flamurtari che ha vinto tutte e cinque le gare giocate: un successo che arriva con pieno merito per la formazione che ha segnato più di tutti (33 reti) ed incassato meno (12 gol al passivo) nel girone. Niente ha potuto il FC Boca 04 C7, secondo classificato

(9 punti in cinque gare) e sconfitto in entrambe le sfide dai neo-campioni che si sono imposti 8-5 nella gara del 23 dicembre e 4-0 nel match del 2 gennaio (gara che ha sancito aritmeticamente il loro primo posto). Terza posizione per il Juicy (4 punti) che, anche in caso di arrivo a parità con I Tre Ragnoni (1 punto), ha gli scontri diretti a proprio favore (4-0 all’andata e pareggio per 1-1 nel match di ritorno).

Nel calcio a 5 è invece ancora tutto incerto per quanto riguarda l’assegnazione del titolo: la vittoria del 2 gennaio per 7-2 sul FC Devastanti, ha permesso a La Bombonera di raggiungere in classifica (6 punti) i campioni in carica. Adesso arbitro della situazione sarà il GS Tedalda che, fermo a 0 punti, se la vedrà prima col FC Devastanti e quindi con La Bombonera: in caso di arrivo a pari punti fra le

due squadre al vertice, sarà La Bombonera a festeggiare. Infatti, se la vittoria (nella gara d’esordio) per 6-4 a favore della formazione di Riccardo Poli pareva avviare il FC Devastanti verso il secondo successo consecutivo al Torneo del Panettone, il 7-2 de La Bombonera nel match di ritorno ribaltava completamente la situazione, permettendo a questi ultimi di usufruire del vantaggio negli scontri

diretti in virtù di una migliore differenza reti. La Bombonera al momento vanta anche il miglior reparto offensivo (22 reti all’attivo) e la miglior difesa (12 reti incassate) del raggruppamento: il GS Tedalda è stato sconfitto 11-4 nella gara d’andata, e se la vittoria sarà bissata anche nel match di ritorno, La Bombonera succederà al FC Devastanti nell’albo d’oro della Manifestazione.

FC DEVASTANTI

Flamurtari

VIOLA! PATTINIAMO INSIEME ALLA

!!

PELLET VALDELSA legna da ardere

rivenditore autorizzato

Tipica cucina

peruviana!

Pio Chicken - Via Ponte alle Mosse 117/r Firenze tel. 055 9331226 - cell. 380 1918002 - cell. 327 7063678

RIVENDITORE JOMA Palloni Maglie gara Pantaloncini e calzini Felpe Maglie tempo libero

Za ini Astucci Accendini Portachiavi Oggettistica

via Maragliano Firenze, via Bellini 17/R angolo a.it viol tino Tel. 055/361096 - www.pat

consegna a domicilio fino a bordo proprietà cassette di legna da ardere sfusa per stufe e camini sacchi di pellet per stufe e caldaie

....riscaldati risparmiando pellet Valdelsa Via comiti, 14/15 - montaione (Fi) tel. 348 3790503 − 0571 69396

segUici sU FB


Segue dalla prima

prestiti e caratterialmente non è il prototipo di calciatore che ben si inserirebbe all’interno dello spogliatoio viola. E Papu Gomez? Il giocatore, che ha fatto registrare la propria apertura ad un trasferimento piace, ma questa potrebbe diventare solo un’operazione last minute. Qualcosa si dovrà fare, anche se Rebic ha dimostrato di avere fiuto per il gol ed ha subito marcato visita. L’identikit del prototipo di giocatore che intriga porta a nord dell’Italia, nella Torino bianconera. E qui, lo sappiamo, le difficoltà sono di doppia natura: economica e, per certi versi, etica, perché la Fiorentina di fare affari con Marotta non pare avere intenzione. Eppure Vucinic piace. Al pari di Muriel dell’Udinese. Il colombiano stuzzica forse di più, rapido come una scheggia e colorato come le sue organi. Si riformerebbe poi il tandem offensivo con Cuadrado, 10 gol in due col Lecce poi retrocesso. Montella, poi, un po’ come fece Spalletti alla Roma, con le sue idee, avrebbe la possibilità di confermarsi tecnico all’avanguardia. In difesa, si lavora su Vidic per giugno mentre a centrocampo si impone all’attenzione Adam Lallana, 25 anni del Southampton, 20 gare in Premier, quattro gol e sei assist. Tutto, mentre in Olanda, gli occhi restano puntati su Clasie del Feyenoord e dalla Spagna continuano le voci su Banega, in rotta di collisione col Valencia (ma anche alle prese con un infortunio alla caviglia). I viola sono pronti. Con una porta in più aperta verso i successi. Alessandro Rialti

FUORIGIOCO di DUCCIO MAGNELLI

B

isogna ammetterlo: gli Inglesi lo fanno meglio. Naturalmente stiamo parlando del calcio. Durante le feste natalizie, molti tifosi orfani della serie A televisiva hanno avuto due opzioni per dare sfogo alla propria ansia da mancanza di palla: le partite della nostra serie B e il calcio inglese. I veri appassionati hanno dato prima uno sguardo alla tristissima serie cadetta

Studio Immagine organizzazione di

eventi, mercati, artigianato e antiquariato

StudioStudio Immagine: Corso Valdarno Firenze Immagine: ViaMazzini del TiglioFigline 131 Calcinaia - Pisa info: Walter Valleri - 555Valleri: 66 29 - 347 www.studioimmaginevalleri.it info 347 Walter - 555 66 29

ALL ENGLAND FOOTBALL CLUB (stadi vuoti e campi da tregenda…). Poi si sono riversati in massa sulle frequenze della Premier League, che durante le festività ha addirittura intensificato gli appuntamenti, giocando il 26 dicembre − il boxing day, così chiamato perché è il giorno in cui i ricchi inscatolano gli avanzi natalizi per i poveri − e anche il primo dell’anno. Partite di cartello con le migliori squadre che si sono date battaglia in

un campionato per adesso incertissimo come non mai. Ritmi di gioco altissimi, arbitri che intervengono poco (all’inglese, appunto), giocatori che non pascolano in terra se appena toccati (non lo fanno nemmeno quelli di origine latina!). E, logicamente, stadi strapieni, secondo il concetto che, se il calcio è uno spettacolo, va offerto proprio nei giorni che qui da noi sono riservati a spettacoli di

tutt’altro genere, tipo cinema o circo. Insomma, i dirigenti dell’England Football hanno capito come funziona il meccanismo e i giocatori si sono rapidamente adeguati non lagnandosi per le vacanze perdute. Ma soprattutto oltre Manica hanno fatto tesoro di esperienze tragiche come quelle dell’Heysel o dello Sheffield Stadium (dove nel 1989, per un terribile scherzo del destino, morirono schiac-

ciati dalla folla 96 tifosi del Liverpool), hanno rimesso a nuovo gli impianti e quasi debellato la piaga hooligans. Con questi ritmi forsennati forse non vinceranno più il mondiale per nazioni, ma probabilmente si sono messi l’animo in pace e hanno deciso che è più importante attirare capitali stranieri e far divertire i tifosi. Proprio quello che qui, in Italia, non siamo riusciti a fare. Almeno calcisticamente

parlando. Pensando poi a quelli come Osvaldo, Lamela e Jovetic, che da noi erano perle insostituibili e lì fanno panchina (e spesso… tribuna), viene un po’ di complesso d’inferiorità. L’unica (parziale) consolazione è che li hanno pagati come se fossero fenomeni. Sembra però che stiano provando a inscatolarli per rimandarceli. Magari il prossimo 26 dicembre. Sempre che non scadano prima, naturalmente.


Il Brivido Sportivo n 01 del 09 Gennaio 2014