Page 1

anno

87 - n .37 -

mercoledi

COPI OMA A GGIO

16 ottobre 2013

ni  Decorazio re  Imbiancatu re tu ia g g te  Tin re tu ia ic  Vern

Motori Per Passione Via Di Carraia, 24 - Firenze (FI)

Niccolai alessaNdro

Tel. 055 374249 www.autostorefirenze.it

Tel. 338 8412517 al.vintage52@gmail.com

Settimanale di critica e attualità sportiva

Fondato nel 1927

Appunti di Viaggio

L'Esclusiva

Aspettando il campionato. Senza filtri, anche con la Vecchia Signora

Giancarlo Antognoni: “Nazionale violazzurra? Un vanto per Firenze”

Battaglia di squadra ma anche campioni allo specchio

a pagina 2

a pagina 4

da pagina 8

Aspettando la Juve

Qualcuno dovrà pur fermarla...

L’editoriale UN TRAMPOLINO PER TORNARE A VOLARE: SERVE SOLO LA SPINTA. di Alessandro Rialti

A

Da qui non si passa Traversi Romano di Traversi Giuseppe

FAST CAR

estigiose Noleggio auto pr

ousine Noleggio Lim libur Noleggio Exca i ar Noleggio Ferr

quilani salva la Nazionale contro lo Danimarca, Pepito torna in azzurro e Prandelli tira un sospiro di sollievo legato com’era a doppio filo agli umori di Balotelli e a quelli di Osvaldo. A sinistra il ct torna a guardare con grande interesse a Pasqual considerato che Balzaretti (scartato quando era in viola) in Nazionale recentemente è parso un po’ in difficoltà. Non solo, ora ci sono Totti e il Napoli che aspettano sperando che Montella comunque fermi la Juve al Franchi. Insomma la Fiorentina protagonista, da grande, anche se l’assenza prolungata di Gomez (che comunque sta piano piano recuperando e fra qualche settimana sarà di nuovo al proprio posto), il rendimento alterno del suo centrocampo e alcune incertezze difensive, l’hanno leggermente attardata.

Segue in ultima

VENDITA ALL’INgRoSSo

Ufficio 0572 68046 Alessio 328 6469102

I nostri servizi: Ritiro materiali con mezzi propri Fornitura container gratuita Raccolta e stoccaggio rottami metallici e ferrosi Commercio rottami • Servizio container

WWW.LIMOUSINETOSCANA.COM

Noleggio auto di lusso

dal 1929

Limousine, Excalibur, Ferrari

Nuova Ferrari California per il Vostro Matrimonio

Via Dante Alighieri, 21 Calenzano (Fi) - Tel./Fax 055 882327 www.traversiromano.com - traversiromano@alice.it

ORTO F RU T TA

Noleggio Limousine Excalibur unica in Italia

Noleggio Limousine Toscana

Info: Ufficio 0572 68046 - Alessio 328 6469102 - www.limousinetoscana.com

VENDITA AL DETTAgLIo: martedì - giovedì - venerdì dalle 11.30 alle 14.30 Via Il Prato, 63r Firenze - tel. e fax 055 280822 www.contiortofrutta.it


2

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

DIRETTORE RESPONSABILE Mario Tenerani direttore@brividosportivo.it REDAZIONE redazione@brividosportivo.it CONSULENTE EDITORIALE Alessandro Rialti

GRAFICA E IMPAGINAZIONE Chiara Reggiani - Alexandra Barbieri grafica@brividosportivo.it STAMPA Galeati Industrie Grafiche srl (Imola) DISTRIBUZIONE distribuzione@salvinieditore.it

HANNO COLLABORATO Francesca Bandinelli, Giulia Bonci, Giancarlo Carmagnini, Andrea Giannattasio, Alessandro Latini, Duccio Magnelli, Tommaso Mattei, Ruben Lopes Pegna, Cristiano Puccetti, Ubaldo Scanagatta, Giampiero Tosi. FOTO Massimo Sestini

Firenze va in controtendenza: stadio pieno e barriere abbattute. La Viola diventa un monito per l’Italia

APPUNTI DI VIAGGIO di MARIO TENERANI

G

EDITORE E PUBBLICITà Salvini Editore srl Via S. Quirico 167 50013 Campi B.zio (Fi) tel. 055.9334666 - Fax 055.9334667 info@salvinieditore.it

li stadi si svuotano, in Italia. Il Franchi si riempie. Firenze è in controtendenza rispetto all’Italia, quantomeno da un anno e mezzo. Da quando la Fiorentina è stata rivoltata come un guanto dando vita ad un nuovo corso, ricco di idee e soddisfazioni. Già lo scorso anno, grazie al gioco spumeggiante di Montella, il Franchi aveva ricominciato ad essere frequentato dai fiorentini, dopo gli anni bui di Mihajlovic e Rossi. Sembrava di essere a teatro a quei tempi, neppure un fruscìo... I gradoni erano deserti, la tribuna spoglia. Che tristezza. Poi la lenta, ma decisa rinascita. E quest’anno, veramente, si respira un’aria diversa. Complice anche la ristrutturazione della tribuna e soprattutto l’abbattimento delle barriere. Segnale di civiltà e di avvicinamento ai più moderni e qualificati standard europei. Una scelta di maturità, figlia anche della civiltà di una città ormai davanti anni luce rispetto ad altre realtà italiane, dove le guerriglie metropolitane sono ancora all’ordine del giorno. E’ bello vedere la partita a pochi centimetri dal campo, ascoltare i rumori della sfida, captare le vibrazioni

VERSO FIORENTINA-JUVE.

SENZA FILTRI

La nuova tribuna del Franchi. Le barriere sono state abbattute: si tratta del primo stadio all'inglese in Italia

della gara. Privilegio che capita ai parterre di Tribuna e Maratona. Ma è l’aspetto generale a colpire: uno stadio senza barriere ha una prospettiva migliore.

Adesso ci sarà la prova generale con la Juventus, quella che non può essere catalogata come una partita normale. Rivalità alta, da sempre, e anche tensioni. Quest’ultimo,

sia ben chiaro a tutti, da confinare in un ambito di sana divisione, senza derive violente. Solo che senza ostacoli potrebbe diventare ancora più facile per qualche tifoso agitato

lanciare un oggetto... Il rischio c’è, ma la Fiorentina vuole correrlo perché sa di avere a che fare, ormai, con una tifoseria molto matura. Lo sfottò a distanza ravvicinata c’è

Ristorante Self Service - Pizzeria & Birreria serale

Ristorante Ristorante curato in ogni dettaglio, con un ambiente raccolto e rilassante

Via Lucchese 62, Osmannoro - Sesto Fiorentino - tel. 055 315462

sempre stato, soprattutto nei campi di provincia, quindi non sarà certamente quello un problema. La società viola ha fatto bene a fare questo ragionamento e dopo questo incontro ne siamo certi - e mai vorremmo essere smentiti - la Firenze del calcio continuerà a crescere nella considerazione generale.  Il Franchi stadio aperto e pieno, questa è la sintesi del momento. Saranno 40mila con la Juve, ma probabilmente anche col Napoli. In Europa League non saranno raggiunte queste cifre, ma comunque i tifosi non mancheranno.  Il vecchio Franchi è tornato ad essere il valore aggiunto che ha sempre accompagnato le imprese della Fiorentina. Dietro c’è una città che spinge e che respira con un solo cuore, quello viola.  In attesa di avere uno stadio nuovo, siamo sempre a parlare di quello attuale. I fiorentini lo amano con la forza della tradizione. Sarà bello vedere Fiorentina-Juve senza filtri... Da dentro... 


3

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

Tabaccheria Raffaello

Firenze

Ricariche telefoniche e Lotto

Prandelli lo vede in coppia con Balotelli: potenzialmente sono devastanti

Via Gordigiani, 66 tel 055 36 75 03

TRA SOGNO E REALTà

A grandi passi verso Rio.

ROSSI SI RIPRENDE TUTTO di ALESSANDRO LATINI

U

n incubo lungo due anni, che adesso si è trasformato in un sogno. Il ritorno di Giuseppe Rossi in Nazionale è una vittoria per il giocatore e per la Fiorentina, che ha creduto fortemente in lui lo scorso gennaio ed ha deciso di investire una bella manciata di milioni (circa nove) per riportarlo nel calcio italiano. Inutile dire che la maglia azzurra era il sogno di Pepito. Tornare a respirare l’aria di Coverciano lo ha persino emozionato, chi lo conosce bene giura che sia così.

Aveva talmente tanta voglia di tornarci che nessuno ha osato alzare un dito per oppors. La voglia di Giuseppe di indossare la maglia della Nazionale era troppo forte, sarebbe stato disposto a tutto pur di percorrere quei pochi metri che separano il Centro Sportivo viola dal Centro Tecnico Federale. Questione di motivazioni, perché lui di quella Nazionale era uno dei più carismatici, sicuramente il primo chiamato a raccogliere il testimone dei campioni del mondo di Berlino 2006. Prima Lippi e poi Prandelli si sono fidati del suo talento, lo hanno schierato titolare e sono stati ripagati a suon di gol. AZZURRO TRAVAGLIATO. Il suo nome dalla lista dei convocati mancava dall’ottobre del 2011, quando giocò contro la Serbia (1-1 il risultato finale) la sua ultima partita in Nazionale. Non poteva certo immaginarselo, ma di lì a poco il suo ginocchio avrebbe fatto crack per la prima volta. Due anni esatti di agonia, di attesa mista a speranza. Non ha mai pensato che la sua carriera fosse finita, neanche quando il ginocchio ha ceduto per la seconda volta. Anche in quel caso la maledizione azzurra

Giuseppe Rossi fuori dagli spogliatoi di Coverciano. L'italo-americano non aspettava altro che la convocazione. Due anni dopo l'ultima volta.

ci ha messo lo zampino. Aveva promesso a se stesso ed a Prandelli che avrebbe fatto di tutto per tornare a disposizione in vista degli Europei del 2012. Una corsa contro il tempo, disperata e a tratti drammatica. Quando sembrava avercela fatta il destino si è messo di traverso. Si è parlato di una prima operazione non eseguita correttamente e di tappe bruciate troppo in fretta, sta di fatto che gli Europei il nostro Pepito se li è guardati dalla televisione. Una beffa, perché per essere lì a giocare al fianco di Balotelli avrebbe dato qualsiasi cosa. Ma che il suo rapporto con la Nazionale sarebbe stato travagliato Giuseppe lo sapeva già. Marcello Lippi lo aveva fatto esordire nel 2008 (l’11 ottobre, stessa data del match contro la Danimarca che ha visto il suo ritorno in gruppo) e lo convocò per disputare la Conferations Cup nel 2009, competizione nella quale l’Italia è tornata a casa subito, nonostante i due gol di Pepito contro gli Stati Uniti. Prima esperienza di un certo tipo da dimenticare. Lippi se lo portò al Sestriere per il pre-ritiro Mondiale, ma sul più bello lo escluse dalla lista dei 23. Altra mazzata, anche se poi l’ex Commissario Tecnico ammetterà di aver commesso un grosso errore. Da lì in avanti il suo rapporto con la Nazionale ve lo abbia-

Giuseppe Rossi nella sala stampa del Centro Tecnico Federale. Gli occhi sono stati tutti puntati sul suo ritorno in azzurro.

mo raccontato, anche se prima dell’infortunio ha avuto il privilegio di indossare la fascia di capitano in un match contro la Romania sotto la gestione Prandelli. CONTO APERTO CON IL DESTINO. Adesso è tempo di guardare al futuro e di riprendere il discorso dove si è interrotto due anni fa. Rossi sogna il Mondiale e sull’aereo che porta in Brasile ci vuole salire a tutti i costi. In fondo, il biglietto deve solo... ritirarlo. A quella coppia (sulla carta fortissima) con Balotelli, Prandelli non vuole proprio rinunciare e l’ha confermato pure pochi giorni fa. Al resto ha pensato Pepito. «Conosciamo bene le qualità di Mario - ha detto - e sappiamo che è

un grande giocatore. In Nazionale mi trovo bene con tutti, com’è sempre stato nella mia carriera. Se avrò la possibilità di giocare con lui faremo sicuramente bene». Un filo di emozione lo ha forse tradito, ma la consapevolezza di essere tornato finalmente dove devono stare i giocatori con il suo talento è stata più forte di ogni cosa: «Mi sento proprio come se fossi a casa. E’ un onore essere tornato a far parte di questo gruppo, l’ho ritrovato più maturo e con un’idea di gioco ben precisa: spero solo che questo sia il punto di partenza». Eh già, un punto di partenza. L’arrivo è in Brasile, per formare finalmente quella coppia da sogno e per riprendersi quello che il destino gli ha tolto.

Centro Ginnastica Firenze A.S.D. bre 2013 m e tt e s 2 l a d E T R E P A ISCRIZIONI Via Isonzo, 26/A Firenze Tel. e fax 055 6531930

centroginnastica.firenze@virgilio.it


4

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

ti ut t o i a ertgiorn cen p A i zo e n pra

no

etta

cc Si a

et

tick

...Qui la pizza più buona che ci sia!

Via della Pace Mondiale 30/32 Scandicci (Fi) - tel.: 333 4939240

€ 5,00

Pizze da asporto anche a pranzo Panini vari, piadine, maxy-toast, porchetta, peposo e lampredotto (anche da asporto)

Il capitano e la bandiera della Fiorentina commenta il ritorno in massa di Viola a Coverciano.

L'esclusiva

Antognoni: «Una nazionale violazzurra?

E’ un vanto per Firenze, QUI CI SONO CAMPIONI».

Giancarlo Antognoni in una figurina del Mondiale spagnolo dell'82.

di FRANCESCA BANDINELLI

I

n Nazionale ha giocato settantatre partite segnando sette gol. In Spagna, nel 1982, ha toccato il punto più alto della sua carriera in azzurro: campione del Mondo. Il resto, Giancarlo Antognoni, lo ha fatto a Firenze. Non ha vinto nessuno scudetto: tra gli Anni Settanta e gli Anni Ottanta è stato il capitano oltre che la bandiera della Fiorentina. Ha sollevato una Coppa Italia e una Coppa di Lega Italoinglese, ma il gol più bello lo ha segnato nel cuore della gente. Ha detto di no a tutte le possibili pretendenti al suo cartellino. Per chiudere la carriera, decise addirittura di volare in Svizzera, a Losanna, pur

di non mancare di rispetto ad una città che lo aveva accolto, giovanissimo, come un piccolo principe e che lo aveva visto diventare re ai suoi piedi. A Coverciano, lui, accompagnatore delle Nazionali giovanili c’è di casa, pochi chilometri più in là dell’angolo di città in cui ha deciso ormai da sempre di vivere, eppure tre viola vestiti d’azzurro erano anni che non li vedeva nemmeno lui. «Deve essere motivo d’orgoglio per la Fiorentina. In un calcio che parla sempre più lingue straniere, avere tre rappresentanti della propria squadra in azzurro è un traguardo straordinario». Al diavolo tutto, dalla rabbia della tifoseria nei confronti della Federazione, fino alla poca considerazione riservata fino ad oggi ai giocatori della squadra viola da parte dei selezionatori. Peccato solo che nel mezzo ci siano state diverse sessioni di mercato. Perché questa Italia di Prandelli fino a qualche anno fa era in gran parte

una squadra di club e vestiva la maglia viola, da Balzaretti fino ad Osvaldo. Strani scherzi del destino. Giancarlo Antognoni, che effetto le fa vedere Rossi, Aquilani e Pasqual vestiti d’azzurro? «E’ una bella sensazione, oltre che una soddisfazione personale impagabile per i giocatori. Hanno tre storie molto diverse alle spalle, eppure sono riusciti a tagliare lo stesso traguardo nello stesso momento. Ciò significa due cose: che il valore tecnico dei singoli è indiscutibile e pure che il lavoro fatto dalla società che prima li ha scelti e poi gli ha permesso di sfruttare il palcoscenico viola per mettere in mostra le proprie qualità è stato decisivo». Giocare in Nazionale, per un atleta, è un vantaggio o uno svantaggio? «E’ sempre un vantaggio, perché permette di mettere insieme esperienze necessariamente diverse rispetto a quelle che si vivono ogni giorno con una squadra di club. Certo, questo significa giocare qualche gara in più, ma gli svantaggi nella vita sportiva di un giocatore sono altri». Domenica, però, si gioca Fiorentina-Juventus, e ieri si è giocata la sfida di Napoli contro l’Armenia.... «La Nazionale regala motivazioni, entusiasmo, voglia di dimostrare a chiunque il proprio valore. La stanchezza, eventualmente, sarebbe comunque reciproca. Pure la Juventus ha diversi giocatori impegnati con le Antognoni e Cesare Prandelli, attuale CT della Nazionale italiana in una partita di golf.

Giancarlo Antognoni, ex capitano e bandiera della Fiorentina. Qui il saluto ai tifosi viola al Franchi

rispettive Nazionali. Attenzione, poi, perché uno come Aquilani, in gol con la Danimarca, avrà una fame di successo persino maggiore. E’ vero che la rete è arrivata in modo fortuito, ma l’essersi saputo trovare al posto giusto nel momento giusto la dice lunga su questo giocatore». Tra l’altro Alberto è il numero 10 viola. Un’eredità, la sua, raccolta nella maniera giusta? «Aquilani è il prototipo del centrocampista ideale per la Fiorentina. Quel dieci sulle spalle è il giusto premio che gli si doveva tributare. In viola potrà fare grandi cose». Il ritorno di Giuseppe Rossi in Azzurro che cosa significa? «E’ la bella faccia del cal-

cio. Dopo tanta sofferenza, finalmente un sorriso. Già il fatto di averlo visto nuovamente vestito d’azzurro è qualcosa di straordinario: Giuseppe lo sognava. Siamo stati tutti testimoni di come la tenacia nel calcio come nella vita sia la medicina più efficace». A Rio si aspetta una Nazionale così tanto viola? «Mi auguro che in Brasile

possano arrivarci tutti e tre, Pasqual, Rossi e Aquilani. Sarebbe di straordinaria importanza per l’Italia e diventerebbe pure un vanto per la Fiorentina. Prima però c’è il campionato e pure l’Europa League. Sì, perché andare a vincere una Coppa allo Juventus Stadium non avrebbe prezzo. I giocatori sono avvisati, anche quelli violazzurri».

Tappezzeria Maggini Tende da sole

Tende tecniche:

a rullo, oscuranti, veneziane, plissé, verticali, zanzariere

Materassi

a molle artigianali Rivestimenti

divani e poltrone

mastro mo.sa. PRESTO E BENE, DA NOI VANNO INSIEME!!

Tende da interni

Via Pistoiese, 13/d - S. Piero a Ponti, Signa (FI) tel. 055 8999867 - tappezzeriamaggini@virgilio.it

da Vitolo

SI EffETTuANO

lavori di pulizia in Uffici, Condomini, Appartamenti, Negozi Magazzini, Piazzali, ...etc

PANE, PIZZA ...e PAZIENZA

i nostri prova r un mese pe servizi

zo

à prez a meT

€6zic,5hè0€/o1r3a) (an

pane

Prodotti da forno:

pane di tutti i tipi, focacce, pizza, prodotti dolci e salati, con ingredienti freschi, genuini e di ottima qualità!!

Via Telemaco Signorini 8/C - Sesto Fiorentino

055 5391734 - 377 9886546

Via indicatorio 54c Signa (fi)

pizza


5

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

Lavaggio

0

9,0 INVECE DI €

€4,50

Auto

ESTERNO

offertA vALidA fino AL 22 ottobre

Stazione di Servizio

Il Gallone Viale Guidoni, 50 - Firenze (zona Mercato Ortofrutticolo) Tel. 055 432127 - www.ilgallone.it

presentAndo iL coupon

Viaggio nel passato, quando i giocatori della Fiorentina sono diventati ambasciatori dell’Italia di RUBEN LOPES PEGNA

è

l’anno che porta al mondiale in Brasile con la qualificazione già raggiunta da oltre un mese. E finalmente si rivedono 3 giocatori viola in azzurro. La speranza è che Pasqual, Aquilani e Rossi facciano parte anche della spedizione che nel giugno prossimo volerà in Sudamerica. Allora ricordiamo in ordine cronologico i 17 giocatori della Fiorentina che hanno giocato almeno una partita dei mondiali nelle file dell’Italia, quando erano tesserati del club viola. MARIO PIZZIOLO. E’ stato il primo giocatore della Fiorentina a disputare una partita ai mondiali, quelli del 1934 svoltisi in Italia. Giocò due incontri, quello vinto dagli azzurri per 7-1 con gli Stati Uniti e la gara dei quarti di finale con la Spagna a Firenze finita 1-1 e ripetuta il giorno dopo con il successo della squadra di Pozzo. Pizziolo però nel primo match con le “furie rosse” si ruppe i legamenti del ginocchio sinistro. Rimane l’unico giocatore gigliato ad avere disputato con gli azzurri una partita del mondiale nel proprio stadio. Al suo attivo complessivamente 12 presenze con l’Italia. AUGUSTO MAGLI. Il centrocampista viola scese in campo nella prima gara del mondiale del 1950 in Brasile, persa dall’Italia con la Svezia per 3-2. Esordì in azzurro in quel match e poi non giocò più. EGISTO PANDOLFINI. E’ stato il primo giocatore toscano della Fiorentina a disputare una partita del mondiale, quello del 1950. La mezzala gigliata giocò con il Paraguay – e fu il suo debutto in Nazionale – nel match vinto dagli azzurri per 2-0, grazie anche a un suo gol. Fu il primo viola a segnare al mondiale. Al suo attivo 7 presenze da giocatore viola e 4 gol.

AMARCORD

QUANDO LA NAZIONALE DIVENTA VIOLAZZURRA. ARDICO MAGNINI. Disputò 2 partite al mondiale del 1954 in Svizzera. Il terzino viola giocò quella con il Belgio vinta dall’Italia per 4-1 e quella con la Svizzera persa con il medesimo punteggio. Al suo attivo 20 presenze. ARMANDO SEGATO. Ottimo mediano, giocò la partita con la Svizzera insieme a Magnini. Fu la prima volta che due giocatori della Fiorentina scesero in campo insieme in una gara del mondiale. Al suo attivo 20 presenze. ENZO ROBOTTI. Il terzino disputò tutte e tre le gare del mondiale del 1962 in Cile, con la Germania (0-0), il Cile (sconfitta azzurra per 2-0) e con la Svizzera (successo italiano per 3-0). Al suo attivo 15 presenze.

ENRICO ALBERTOSI. Disputò tutte e tre gli incontri del mondiale in Inghilterra del 1966, quando gli azzurri batterono il

VIOLA! PATTINIAMO INSIEME ALLA

!!

Cile per 2-0 ma poi persero 1-0 sia con l’Urss che con la Corea del Nord. Albertosi fu il primo portiere viola a disputare un mondiale. Al suo attivo 18 presenze da giocatore viola. GIANCARLO DE SISTI. Mezzala e capitano della Fiorentina, fu uno dei giocatori inamovibili del centrocampo azzurro ai mondiali in Messico del 1970. Giocò tutte e 6 le partite, compresa quella mitica con la Germania vinta per 4-3. Al suo attivo 29 presenze con 4 gol. GIANCARLO ANTOGNONI. Vanta il record di presenze in azzurro, 73 con 7 gol. E’ poi è l’unico ad avere disputato due mondiali da giocatore viola: nel 1978 in Argentina e nel 1982 in Spagna quando l’Italia trionfò, anche se per un infortunio saltò la finale. FRANCESCO GRAZIANI. “Ciccio” disputò tutti e 7 gli incontri di quel mondiale ma nella vittoriosa finale con la Germania uscì dopo 7 minuti per infortunio. Al suo attivo da giocatore viola 17 presenze con 3 gol. GIOVANNI GALLI. Fu titolare nel 1986 in Messico. Era stato venduto al Milan alla fine del campionato 1985/86 ma quel mondiale lo disputò da tesserato della Fiorentina. Al suo attivo da portiere viola 19 presenze. ROBERTO BAGGIO. Giocò il mondiale di Italia ’90 da tesserato della Fiorentina, anche se era stato ceduto alla Juve. Fu il primo gigliato a segnare 2 gol al mondiale e l’unico ad averle segnate in 2 gare diverse. Al suo

attivo da giocatore viola 13 presenze con 5 gol. ANGELO DI LIVIO. Giocò due partite al mondiale di Corea del Sud e Giappone del 2002, dopo la retrocessione della Fiorentina in serie B. Al suo attivo da giocatore viola 13 presenze.

37 presenze da giocatore viola e 1 gol. Più partite di lui le ha disputate solo Antognoni. ALBERTO GILARDINO. Ha disputato da tesserato della Fiorentina il mondiale in Sudafrica. Al suo attivo da giocatore viola 22 presenze e 7 gol come Antognoni. Ricordiamo poi altri giocatori viola, protagonisti in azzurro: SERGIO CERVATO con 25 presenze da viola con 3 gol, GIUSEPPE CHIAPPELLA (17), MIGUEL MONTUORI (12 e 2 reti) e GUIDO GRATTON (11 e 3 gol).

LUCA TONI. E’ stato uno degli eroi del mondiale di Berlino del 2006. E’ l’unico giocatore della Fiorentina ad aver siglato una doppietta al mondiale. Al suo attivo da viola 17 presenze e 10 gol. Detiene il record di segnature per un giocatore della Fiorentina. Ha siglato una tripletta in Bielorussia. Prima di lui non c’era riuscito nessuno. RICCARDO MONTOLIVO. Ha disputato il mondiale in Sudafrica del 2010, dove è stato uno dei pochi a salvarsi. Al suo attivo

Ristorante!Gastronomia!Enoteca

La Botteghina DiMorello

offerta

RIVENDITORE JOMA Za ini Astucci Accendini Portachiavi Oggettistica

via Maragliano Firenze, via Bellini 17/R angolo la.it ovio attin w.p Tel. 055/361096 - ww

Alla Botteghina di Morello festeggia il tuo compleanno, battesimo, matrimonio piu' bello!!!

Palloni Maglie gara Pantaloncini e calzini Felpe Maglie tempo libero

BAMBINO € 10 A TESTA ADULTO € 20 A TESTA Fino al 22 Ottobre! Grande selezione di salumi, formaggi e specialità del posto

PRIMI A SCELTA e VINO A VOLONTà Veranda e ampio giardino a disposizione per grandi e piccini GLI ANIMALI SON BEN ACCETTI!!!

Prenota la tua offerta!!!!!

ritaglia il coupon del Brivido Sportivo e consegnalo alla cassa. Via di Gualdo 1, SESTO F.NO Tel. 338/5013653


6

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

L'ATTESA DI FIRENZE

La città si veste a festa per la sfida contro i bianconeri. Sarà la prima volta di uno stadio senza barriere contro la nemica di sempre

Franchi esaurito, città in fibrillazione. PERCHE’ LA JUVE è SEMPRE LA JUVE di GIULIA BONCI

D

opo la lunga pausa per le nazionali finalmente torna il campionato e lo fa in grande stile perché a Firenze si gioca la madre delle partite: Fiorentina-Juventus. Una gara che, nonostante la gente si sforzi di dire che è come le altre, non lo è affatto. Il Franchi vestito a festa e con il nuovo restyling si prepara al tutto esaurito. I biglietti, al di là dell’importante costo, sottolineato dagli stessi tifosi non abbonati, sono finiti esauriti in un attimo. Ci saranno poco meno di quarantamila persone - anche in virtù delle zone cuscinetto che verranno lasciate vuote per motivi di sicurezza - pronte

ad incitare la squadra nella grande impresa, quasi quarantamila cuori che sperano di vedere Rossi e compagni battere, magari al novantesimo, l’odiata vecchia signora. In questi giorni in città si respira un aria adrenalinica e tutti, anche i più insospettabilii, iniziano a fare i propri riti scaramantici con la speranza che almeno quest’anno funzionino. Sono quindici anni che Firenze aspetta una vittoria, al Franchi, i tempi, in teoria, sarebbero... maturi. Tra i più in fibrillazione ci sono il presidente Andrea Della Valle ma anche il sindaco di Firenze Matteo Renzi sempre in prima fila quando si tratta di tifare per la viola. Incerta invece è ancora la presenza di Diego della Val-

La Curva Fiesole in festa, un anno fa per la gara contro la Juventus.

le che, a causa delle mille impegni, fino all’ultimo non potrà avere la certezza di esserci anche se, i bene informati, fanno sapere che farà il possibile. Quanto a Conte, non ci saranno...le parrucche come due anni fa e senza le barriere i tifosi saranno a stretto contatto con l’allenatore della Juve. Un test importante per dimostrare quanto Firenze sia cresciuta, un modo per far vedere all’Italia che differenza c’è tra goliardia e violenza un modo per far capire che in riva all’Arno, allo stadio si va solo per tifare la Fiorentina.

Giacchetta nera

Una Firenze in miniatura riprodotta allo stadio: l'Italia intera rimase a bocca aperta di fronte ad una simile opera d'arte.

Le previsioni del Brivido:

DOMENICA CI SARà DAMATO

di Giancarlo carmagnini

A

ntonio DAMATO di Barletta per Fiorentina – Juventus. Seguendo il “modus operandi” del designatore Stefano Braschi e conoscendo le dinamiche delle designazioni con relative alternanze domenicali, quasi certamente sarà l’arbitro dell’hinterland barese a dirigere l’attesissimo incontro dell’ottava giornata fra “viola” e “bianconeri”. Rocchi è ai mondiali “Under 17” in Arabia Saudita  a conquistarsi il “pass” per Brasile 2014 ed  essendo poi di Firenze non sarebbe stato comunque designabile,

mentre Rizzoli di Bologna al 99% dirigerà Roma–Napoli l’altro big-match di giornata che si disputerà venerdì sera alle 20,45. Damato, 113 in “A” ed internazionale di 2° fascia dal 2010, quest’anno ha già diretto 3 partite tutte con risultato positivo per gli ospiti Catania-Inter 0-3 alla 2° giornata, Atalanta-Fiorentina 0-2 alla 4° e Genoa-Napoli 0-2 alla 6° … speriamo, se come crediamo sarà lui a fare Fiorentina-Juve come credo (lo scopriremo domani…), che non continui con il trend negativo per le squadre di casa tutte perdenti senza nemmeno un gol all’attivo.


7

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

zz

di MICHELA LANZA

D

oma

zz

18 E 19 OTTObRE:

ASHA bLISS

RISTORANTE EROTICO LAP DANCE e SEXY SHOW

CON 50 SEXY GIRLS dal martedì alla domenica

RISTORANTE EROTICO

Cena con tutte le bevande incluse Menù PIZZA € 25 - Menù CARNE € 35 - Menù PESCE € 45

Per il festeggiato è tutto gRAtIS

Via Pistoiese n° 185, Loc. S. Donnino-Campi B. (FI) Info e Prenotazioni - 329 13.33.483

www.sexydiscoexcelsior.it

Facebook Official Fan Page: www.facebook.com/DiscoExcelsior


8

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

BlOlivuzzo

Pensa alla tua salute mangiando Biologico!! Dal 2011 a Firenze nel quartiere di Soffiano, in via dell’Olivuzzo 79, c’è un negozio fatto su misura per chi crede in una sana alimentazione di derivazione Biologica, per chi ama sentirsi bene e prendersi cura del proprio organismo, rispettando l’’ambiente che lo circonda. Oltre ad una vasta gamma di prodotti alimentari: Pasta, riso, legumi, cereali, biscotti, prodotti senza glutine, assortimento di tè e tisane, spezie, e altro, da noi potete anche trovare detergenti e detersivi biologici “alla spina” con un sistema innovativo di ricarica eco-sostenibile, che riduce sensibilmente i contenitori di plastica, una delle prime forme di inquinamento del nostro pianeta.

Bottega ecosostenibile

Via dell’Olivuzzo 79, Firenze - Tel. 055 5123119

Come un anno fa il Franchi sarà un’arena viola.

ASPETTANDO LA JUVENTUS:

LE SFIDE

di TOMMASO MATTEI

F

iorentina – Juventus, la sfida delle sfide, si diceva fino a qualche tempo fa. Poi le cose sono cambiate, i tifosi sono cresciuti e la gara con i bianconeri ha preso sempre più

GONZALO VS CHIELLINI RODRIGUEZ

un maggior valore tecnico, vuoi anche per la crescita della viola, rispetto alla rivalità sportiva. Sicuramente la passione resta immutata, ma le battaglie tra i singoli, oltre che quella... collettiva, hanno sempre più fascino.

Davanti a Buffon e Neto, le sorti difensive della grande sfida vedranno altri due grandi protagonisti: Gonzalo Rodriguez per il giglio, Giorgio Chiellini per la zebra. La musica, dell’argentino, contro la playstation, dello juventino. La leadership appartiene al loro bagaglio, giocatore elegante il primo, più grintoso il secondo. Dall’argentino partono tutte le azioni della Fiorentina, il regista arretrato di Montella con il Franchi che spesso applaude ai suoi lanci millimetrici. Il nazionale azzurro, più marcatore che altro, vive di adrenalina e di grandi galoppate palla al piede facendo leva sullo strapotere fisico che lo contraddistingue. Entrambi sanno essere micidiali nelle proiezioni offensive soprattutto su palla inattiva con una netta superiorità per Gonzalo che, in questa stagione, ha già messo a segno 3 gol fra campionato e Europa League contro una sola rete di Chiellini. Fortissimo di testa, Gonzalo Rodriguez, sembra partito forse meglio rispetto alla scorsa stagione chiusa con un bottino di 6 segnature mentre Giorgio Chiellini nella stagione 2012-2013 siglò gol e basta. Al Franchi si troveranno di fronte clienti molto scomodi, come Tevez e Rossi, e chissà se il rock avrà la meglio sul joypad.

NETO VS BUFFON Si cominci, quest’anno, da quella fra Buffon e Neto: Davide contro Golia, il capitano della nazionale italiana contro un giovane brasiliano che non arriva nemmeno a 20 partite in serie A. Sulla carta la sfida più impari di tutta la gara con il giovane portiere carioca alle prese, tra le altre cose, con un inizio di stagione piuttosto difficile. Per la verità anche lo stesso Buffon ha sofferto una partenza complicata, complice anche una difesa che è apparsa un po’ più appannata rispetto allo scorso campionato, ma in ogni caso ha suonato la sveglia e sta tornando ai suoi livelli. Campione del mondo il bianconero, un tempo nel giro della nazionale verde-oro il viola e oggi dimenticato, la sicurezza di Conte il primo, la scommessa di Montella il secondo. Al Franchi passerà molto dalle loro mani sperando che finisca come il racconto biblico: ovvero che il più piccolo abbia la meglio sul più forte.

amici del nuoto firenze Scuola di Nuoto Federale

CIMELI APPARTENUTI CENTRO DOCUMENTAZIONE

Corso di acquaticità (bambini 1 – 4 anni) Corsi nuoto per bambini e adulti Corsi di Aquagym acqua alta Corsi di Aquastep e Acquabike Corsi di Aquascombat Corsi di Aqualatina Corsi di ginnastica in acqua per gestanti CORSI DI NUOTO Corso di nuoto liberoCORSI DI NUOTO Corso di Preagonismo FIN e UISP Corso Nuoto Master Corsi di nuoto privati (bambini e adulti)

AI GRANDI DEL CALCIO ITALIANO

STORICA E CULTURALE DEL GIUOCO CALCIO

EUROPEO E MONDIALE DAL 1898 AD OGGI

BAMBINI ( da 4 a 14 anni )

LUNEDI – GIOVEDI MARTEDI – VENERDI MERCOLEDI' - SABATO

BAMBINI ( da 4 a 14 anni )

....dal 1975

LUNEDI – GIOVEDI Orari dei corsi: (16.00)16.30-17.00-17.30-18.00 L'orario viene stabilito in base al livello del corso. MARTEDI – VENERDI MERCOLEDI' - SABATO

SCUOLA NUOTO FIN

....dal 1975

Corso di acquaticità ( bambini 1 – 4 anni) SCUOLA NUOTO FIN

I bambini vengono divisi per età e per livello; coloro che non hanno precedentemente seguito un corso presso la nostra piscina dovranno effettuare una prova di valutazione senza appuntamento dal lunedì al sabato dalle ore 16.30 alle 17.30; I bambini vengono divisi per età e per livello; coloro chehanno non hanno precedentemente Le lezioni la durata di 45' ( 15’ ginnastica di riscaldamento e 30’ nuoto);

Orari dei corsi:

(16.00)16.30-17.00-17.30-18.00 L'orario viene stabilito ilin livello base alpresentandosi livello del corso. per stabilire anche

Corsi nuoto per bambini e adulti

Corso di acquaticità ( bambini 1 Corsi – 4 anni) di Aquagym e Hydrobike

seguito un corso presso la nostra piscina dovranno effettuare una prova di valutazione Corsi nuoto per bambiniCorsi e adulti per stabilire il livello presentandosi anche senza appuntamento dal(da lunedì al sabato di ginnastica in acqua per ACQUATICITA' 1 a 4 anni) dalle ore 16.30 alle 17.30; Le lezioni hanno la durata di 45' ( 15’ ginnastica di riscaldamento e 30’ nuoto); Corsi di Aquagym e Hydrobike Corso di nuoto libero SABATO ore 11,30 (la lezione dura 45', con istruttore e un genitore in acqua)

ACQUATICITA'

(da 1 a 4 anni)

LUNEDI – GIOVEDI MARTEDI – VENERDI

Corso Nuoto Master

Corsi tradizionali con ginnastica di riscaldamento Corso e corsi "TOP": 45 minuti in acqua!

Via del Romito 38/b Firenze - tel 055483951 LUNEDI – GIOVEDI Corso Nuoto Master MARTEDI – VENERDI Corsi-tradizionali con ginnastica di riscaldamento Via del Romito 38/b 50134 Firenze – tel 055483951 info@amicidelnuotofirenze.it www.amicidelnuotofirenze.it e corsi "TOP": 45 minuti in acqua! Orari dei corsi: 18.30-19.00-19.30-20.00-20.30 L'orario esatto è stabilito in base al livello del corso scelto.

Mercoledì e Venerdì MATTINA - corso di nuoto per adulti ore 9,00 corso di perfezionamento – ore 9,30 corso per principianti anche solo una volta alla settimana a partire da 35 € al mese! Orari dei corsi: 18.30-19.00-19.30-20.00-20.30 L'orario esatto è stabilito in base al livello del corso scelto.

...a 5 minuti dal centro, linee ATAF 2 e 14 – fermata “bonaini”

PREZZI www.amicidelnuotofirenze.it Via €del SETTEMBRE : € 70,00 (corso “top” 85) Romito 38/b 50134 Firenze – tel 055483951 Mercoledì e Venerdì MATTINA - corso di nuoto per adulti email: info@amicidelnuotofirenze.it OTTOBRE–NOVEMBRE–DICEMBRE : € 200,00 (corso “top” € 230) ore 9,00 corso di perfezionamento – ore 9,30 corso per principianti GENNAIO–FEBBRAIO–10 MARZO (circa) : € 160,00 (corso “top” € 180) anche solo una volta alla settimana a partire da 35 € al mese! ...a: €5200,00 minuti dal centro, 10 MARZO-APRILE–MAGGIO–PRIMI DI GIUGNO (corso “top” € 230) linee ATAF 2 e 14 – fermata “bonaini” GIUGNO : € 70,00 ( corso “top” € 85) LUGLIO : € 70,00 ( corso “top” € 85)

PREZZI

ORARIO SEGRETERIA: dal lunedì al venerdì dalle 10,30 alle 21,30 sabato dalle 9,15 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,00 domenica dalle 10,00 alle 12,00

www.amicidelnuotofirenze.it

SETTEMBRE : € 70,00 (corso “top” € 85) Acquaticità 2 mesi info@amicidelnuotofirenze.it OTTOBRE–NOVEMBRE–DICEMBRE : € 200,00 (corso “top” € 230): € 70,00 6 ingressi con validità max email: Gestanti: GENNAIO–FEBBRAIO–10 MARZO (circa) : € 160,00 (corso “top” €60,00 180)€ / 120,00 4/8 ingressi in 4 settimane note:_______________________________________________ n.41 gen 2013 10 MARZO-APRILE–MAGGIO–PRIMI DI GIUGNO : € 200,00 (corso “top” € 230) ORARIO SEGRETERIA: dal lunedì al venerdì dalle 10,30 alle 21,30 GIUGNO : € 70,00 ( corso “top” € 85) sabato dalle 9,15 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,00 LUGLIO : € 70,00 ( corso “top” € 85) domenica dalle 10,00 alle 12,00 Acquaticità : € 70,00 6 ingressi con validità max 2 mesi Gestanti: 60,00 € / 120,00 4/8 ingressi in 4 settimane

note:_______________________________________________ n.41 gen 2013

STORI DEL G

CIMEL AI G CALC EUROPE DAL 1

FONDAZIONE MUSEO DEL FONDAZIONE MUSEO DEL CALCIO - Centro FONDAZIONE MUSEO DEL FONDAZIONE CALCIO - Centro documentazione storica e CALCIO culturale del Giuoco Calciodocumentazione MUSEO DEL CALCIO - Centro documentazione storica e culturale del Corso di nuoto libero di Preagonismo FIN e Aldo UISP Centro documentazione storica e culturale del Giuoco Calcio Viale Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) - tel. 055 6 Viale Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) tel. 055 600526 info@museodelcalcio.it Viale Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) - tel. 055 600526 - info@museodelc

Corsi di ginnastica in acqua perCorso gestanti di Preagonismo FIN e UISP

ADULTI

SABATO ore 11,30 (la lezione dura 45', con istruttore e un genitore in acqua)

ADULTI

gestanti

CIMELI APPARTENUTI AI GRANDI DEL CALCIO ITALIANO, EUROPEO E MONDIALE DAL 1898 AD OGGI

CENTRO

Viale Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) tel. 055 600526 - info@museodelcalcio.it


9

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

Il migldioortto lampre nze di Fire

Aurelio

‘i R e di L a m pR e d ot to

A Firenze P.zza Tanucci tel. 338 7652990

www.lampredottoaurelio.it

In campo, però, la battaglia è anche tra i singoli

STORIE DI CAMPIONI ALLO SPECCHIO BORJA VALERO VS PIRLO Per tutti Fiorentina e Juventus hanno gran parte della forza nel proprio centrocampo. Tecnico e spagnoleggiante quello della Fiorentina, dinamico e geometrico quello della Juve. I nomi sono da top team europeo da una parte e dall’altra, giocatori che tutti invidiano alle due società e che hanno fatto la fortuna di Montella e Conte. Borja Valero e Andrea Pirlo due tra gli interpreti più affascinanti di questa sfida. Due degli uomini più continui, giocatori che oltre alle indubbie qualità tecniche abbinano una grandissima intelligenza tattica. Il “todocampista” venuto dal Villareal è entrato sin da subito nei cuori dei tifosi viola grazie alle sue magie in campo, alla sua corsa inesauribile e al suo essere padre come tanti. Indimenticabile, per molti, l’immagine del piccolo Alvaro Valero che canta l’inno di Narciso Parigi con la maglia del papà indosso. Il regista bianconero rappresenta ancora il più grosso rammarico del Milan degli ultimi anni, scaricato come un pensionato ha riportato la Juve allo scudetto disputando uno dei suoi migliori campionati di sempre. Il palmares è tutto dalla parte di Andrea Pirlo ma in questo caso non c’è nulla da invidiare per uno che resta fuori dalla Nazionale spagnola solo perché lì giocano i migliori del mondo.

ROSSI VS TEVEZ Il Pepito contro l’Apache, Giuseppe Rossi contro Carlitos Tevez. Sono loro le due stelle di Fiorentina- Juventus, i due top player sui quali saranno puntati gli occhi di mezzo mondo (specie con Gomez ancora ai box). Tra i due corrono tre anni di differenza a favore del viola e qualche trofeo in più per il bianconero ma i valori tecnici si equivalgono. Più goleador l’ex City, più giocatore di classe l’italo-americano. Sarà la sfida nelle sfide, quella da mettergli due telecamere personalizzate per ammirare i colpi di due fenomeni veri. Il diavolo contro l’acqua santa, quello con la patente ritirata e quello che con la macchina porta a giro la sorella per le strade di Firenze. Sono partiti forte entrambi con Giuseppe Rossi più decisivo di Tevez, 6 gol in 10 partite per il viola fra tutte le competizioni a fronte di 4 reti per l’argentino nello stesso numero di partite fra serie A e Champions League. L’esultanza un altro marchio di fabbrica con Rossi che alza le braccia al cielo per dedicare il gol al padre scomparso e con Tevez che spesso ricorda i sobborghi più poveri di Buenos Aires. Vincenzo Montella sa bene che Giuseppe Rossi è capace di segnare ma allo stesso tempo riesce ad essere uomo assist, Antonio Conte invece vuole Tevez sopratutto vicino alla porta. Al Franchi Fiorentina-Juventus sarà anche Pepito vs Tevez.

festa dei prodotti tipici della

Germania dal 18 al 20

ottobre dalle ore 19.00 Neuruppiner Kochakademie

cuochi dalla Germania accademia cuochi neuruppin Sesta edizione - Certaldo La festa si svolgerà tutte le sere presso il Centro Polivalente di viale Matteotti a Certaldo zona piscine. Per informazioni e prenotazioni Tel. 331.1530668

in collaborazione con l’Associazione Scambi Interculturali di Certaldo organizza questo evento che associa le tradizioni culinarie e culturali delle 2 città gemellate

Wurstel, insalata di patate, stinco di maiale con purè e crauti e i caratteristici dolci alle prugne I prodotti provengono direttamente dalle loro fattorie e saranno accompagnati da birra chiara o scura e liquori alle erbe caratteristici della zona.


10

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

SABA

ediliziA

MATERIALI DA COSTRUZIONI EDILI PAVIMENTI RIVESTIMENTI Caminetti • barbecue • forni per pizze

Saba - Via Tosca fiesoli, 91 - Campi Bisenzio (Fi) - 055 8960737 - saba.edilizia@tin.it

grandea offert

anzichè 1.200€

CIAO fORNO ZA IZ ALfA P

solo 990€

RIVOGLIO LA MI VIOLA!

i'nonno pilade

Senza gli e’ come sta senza i’ vino

R

idaemi la viola! Una settimana senza gli è quasi come un’ora senza vino, e un la reggo. Tu ha’ voglia di dammi l’annacquato della na-

zionale, pe’ piacere e voglio i’viola, l’azzurro pallido e un mi fa nemmen vento, anche se gli ha marcao Aquila Reale! A proposito tutti que’ gobbi (arcuni anche di casa nostra) che gli hanno detto che gli ha marcao pe’ caso e gli andrebben mandati a fare una girata ‘ndo gli è scuro! Se l’avea fatto quarcuno strisciato che un diho qui’ gol, e gli era un capolavoro d’opportunismo e di senso di’ tempo nella deviazio-

ne, e l’ha fatto un viola e gli è culo! Ma perché e ci si dee confondere con questi papaeri? Poi e c’è quelli della discriminazione territoriale, ora se allo stadio e mi scappa un “maremma maiala” e mi squalifihano i’campo perché ho offeso tutto i’sudde della Toscana! Ma che andae a favvi dare una regolata alle rotelle!Ora e un mi squalificheranno miha anche la cantina? Perché io di diesilla e ne mando a

iosa o un vu mi vorree miha mettere un cerotto ‘n bocca? E se un si bercia, se un s’impreha, se un ci s’incazza un po’ o icche le si guardano a fa’ le partie? Domeniha e c’è e gobbi! T’immagini ‘n curva Fiesole a dire: “che bel passaggio, che bel tiro, o che azione entusiasmante” e a batte’ le manine, tutti a sedere, composti come se si fosse ni’ teatrino della palestra dell’Orsoline? Ma che siamo briahi? (io magari sì, spesso, ma

si fa pe’ dire). Poi se a Roma e tiran le bombe carta, quello va bene, quello e possano, a loro e un gli si po’ di’ nulla se no e vanno a tiralle ‘n via Allegri! Ma torniamo a noi, dopo questa parentesi pallosa e c’è i’ bigghe mecce, e vien loro, cioè Lei. Che sarà la vorta bona che gni si fa i’ servizio? I’nonno e gli ha di già i’ palletiho a pensacci. Speriamo che ci rientrin tutti sani dagli ‘mpegni ‘nternazionali, meno

male che qualificazioni e le son finie! Che sian tutti riposati pe’ benino, che magari e giochi anche lo sloveno che per ora e s’è visto poco e di sguincio e che finarmente e tre punti e tocchino a noi. E se n’è regalai quattro tra Cagliari e Parma, ma se se ne piglia tre a’ gobbi e mi contento, e fo pari e gni do anche la giunta. Con questa speranza ni’core e vo’ ‘n estasi (co’ i’ solito aiutino) Forza Violaaaaaaaaaaaaaaa!

Il pungiglione

DISCRIMINAZIONE TERRITORIALE. Giusto, ma le bombe carta e i coltelli di Roma?

I

l pasticciaccio brutto delle discriminazioni territoriali ha tenuto campo in settimana e non può non essere oggetto della spedizione punitiva delle nostre api. Ce ne vorranno tante perché di gente da pungere ce n’è parecchia, in FIGC, negli organi giudicanti, nel solito simpaticissimo Galliani, ma non son certo le api che ci mancano. Dunque, ci si sveglia all’improvviso e dopo aver passato sotto silenzio le venti bombe carta di Roma si decide il pugno di ferro per dei cori, certo non di buon gusto, ma non molto di più, di Milano. Discriminazione territoriale, offese alle origini. Dare di terrone a qualcuno può non essere il massimo dell’educazione e del rispetto civile, evitarlo sarebbe

senza dubbio da gente da bene, ma confondere il clima da stadio, che c’è sempre stato e che fa parte del “pathos” dell’evento sportivo con tutte le sue cariche adrenaliniche anche nel tifoso, con quello di un salotto bene, fa realmente cascar le braccia. “Voi comaschi noi con le femmine” recitava uno dei più simpatici striscioni del tifo viola a Como, qualche anno fa. Era un segnale omofobico? Era discriminazione territoriale per tutto il popolo del Lario? Via non scherziamo e stiamo attenti a colpire e ad eliminare quello che c’è da colpire, e cioè la violenza vera, le bombe, le aggressioni, i vandalismi. Un coro o uno striscione non han mai lasciato lividi a nessuno e allo stadio si va anche

per perculeggiare il prossimo, è nelle regole del gioco. Quindi non inventiamo mode che si presterebbero poi ad altre discriminazioni, di giudizio questa volta, e gli stadi chiudiamoli per problemi seri che, purtroppo, delle volte ci sono anche. Chi si diverte a dare il sapore al sale, come nell’occasione, rendendo persino giustificate le proteste di Galliani (che ragione non ce l’ha mai per postulato, ma questa volta…), subirà la punizione della puncicatura, compreso il presidente Abete che sta sempre sul muro rischiando di cadere una volta da una parte e una dall’altra.

Villa Saulina Carne alla brace pizze forno a legna Cerimonie meeting feste private Estivo all’apErto

Bordo piscina e terrazza panoramica invErno

Gazebo a vetri panoramico riscaldato Privè ristorante nelle vecchie cantine della villa

Via Maremmana 10, Malmantile Ginestra Fiorentina - Lastra A Signa (Fi) per informazioni e prenotazioni: ROSSANO 335-361467 RECEPTION 055-8729485 - 055-8729485

sChErmo gigantE pEr partitE di sEriE a E sEriE b

Champions Leaugue - Europa Leaugue ....e altri avvenimenti sportivi con Sky N.B. : Priorità: Partite Serie A Fiorentina, Serie B Empoli, Europa Leaugue Fiorentina


11

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

Natale Mercatini di

itcaMp travel vi invita a sperimentare qualcosa di nuovo!

rovereto Merano e bre 2013

7e 8 Dicem

Via di Prato 10/b - 50041 - Calenzano Tel: 055/8826244 - www.itcamp.it

€ 120

Mercatini di

Natale

bre 2013

14 e 15 Dicem

Contro l’immobilismo in lega,

val la pena viaggiare a braccetto. Anche con la Juve di CRISTIANO PUCCETTI

P

olitica calcistica: un’associazione di concetti poco eccitante, quasi un ossimoro, un tema che può risultare anche noioso o poco interessante. Ma è troppo centrale da trascurare, troppo fondamentale occuparsene per chi aspira a diventare grande. Andrea Agnelli, presidente-patron della Juventus, nell’ultima relazione finanziaria annuale, ha indirizzato una lettera agli azionisti che è il preludio ad una feroce battaglia: “Mentre i campionati dei paesi più evoluti evidenziano incrementi di ricavi, collettivi ed individu-

UBI MAIOR di Ubaldo Scanagatta

Il problema è serio e non vale neppure la pena strumentalizzare il fatto che Agnelli lo abbia affrontato di petto dopo i due umilianti pareggi della Juventus in Champions con Copenaghen e Galatasaray, due avversari che il Real Madrid ha seppellito con un punteggio globale di 10 gol a 1. Il calcio italiano, assoluto protagonista negli anni ‘90 in Coppa dei Campioni, Coppa delle Coppe e Coppa Uefa, sta per essere cancellato a livello europeo. L’Italia ha perso la terza posizione del ranking a vantaggio della Germania e di conseguenza un posto in Champions League, un privilegio che potrebbe anche non recupererà mai. Comunque, sicuramente non prima di un triennio. La Lega Calcio, così come

CORRI LA VITA - E’ certo una cosa… che va se è capace di radunare 30.000 persone per l’11ma maratona corsa benefica. Quasi mezzo milione di euro raccolti per i progetti noprofit che aiutano le donne malate di tumore al seno: bravi tutti. BORJA VALERO - Dimostra 33 anni, ne ha 28, corre come uno di 23 e non è sardo ma madrileno. Quando gira lui, e gira quasi sempre, gira tutta la squadra. Ci fosse stato

Via Meucci, n°16 Empoli (Fi) tel. 0571/1960011

mostruosamente concepita, dovrebbe essere l’organismo propulsivo degli interessi del calcio italiano. Resta invece un centro di potere al servizio di pochi. Non sa rinnovarsi, non sa trovare un leader. La Lega di Serie B, presieduta da Abodi, si è staccata e sta varando innovazioni coraggiose e produttive. Abodi è un manager molto capace e lungimirante, che infatti... non ha trovato sostenitori quando si è candidato alla guida della Lega di Serie A. Un’alleanza è una aggregazione di forze concepita per un obiettivo che prima di tutto è individuale, in secondo luogo collettivo. Quando c’è da raggiungere un traguardo molto spesso non è importante il modo in cui ci si arriva. I Della Valle, in questo senso, non possono prescindere da una

€ 120

...l’agenzia dei tifosi viola!!

BASTIAn CONTRARIO alleanza con la Juventus, lo ha ribadito non troppo tempo fa pure l’amministratore delegato viola Sandro Mencucci. Una società come la Fiorentina con i bilanci a posto, in regola col Fair Play finanziario (anche se faticherà, per certe squadre, ad essere regolarmente applicato) e vogliosa di una dimensione europea e mondiale, non può farsi stritolare dall’immobilismo tipico italiano. Deve tendere la mano a chi, in questo caso Agnelli, ha imbracciato il piede di porco e vuole far saltare il banco, scrivere nuove regole e promuovere manager competenti. Ognuno poi farà il proprio interesse, questo lo dice la storia, ma intanto se adesso ci sono dei punti in comune, val la pena viaggiare a braccetto.

COSA NON VA

COSA VA

FIORENTINA - 12 punti in 7 partite sono 1 più di un anno fa. Vero che le squadre delle prime 7 giornate un anno fa erano state più toste, ma quattro cinque gare senza Gomez , Cuadrado, un centravanti di riserva e un portiere (ho detto per 4 o 5 giornate, non tutte e 7)…e considerando anche l’Europa League, suvvia, è andata fin troppo bene.

ali, nonché di competitività sportiva, la Lega Calcio rimane immobile in una terra di mezzo che rischia di essere spazzata via dalla polarizzazione in atto”. Poi, a proposito delle riforme necessarie per consentire al calcio italiano di recuperare il ruolo di leader a livello europeo, Agnelli sostiene: “Il nostro paese, in questi ultimi dodici mesi non ha compiuto alcun passo avanti in tal senso. La Lega di Serie A deve conquistare un ruolo più attivo commercializzando all’estero i diritti collettivi con maggiore visione e programmazione strategica”. Per la cronaca: la Premier League inglese, dopo essere stata per molti anni in visione gratuita in Cina, è passata in pay per view raccogliendo 80 milioni di abbonati. Numeri pazzeschi, l’Italia è inerme.

ne

bressano vipiteno, e levico

Niels Liedholm l’avrebbe messo mezz’ora al giorno a tirare in porta. Insostituibile. VINCENZO MONTELLAFinora, anche se i viola giocano un calcio meno brillante di un anno fa, tutti ce lo invidiano. Mi piace il fatto che non dia troppa confidenza a nessuno, calciatori, giornalisti e tifosi compresi. A tenere un po’ le distanze non si sbaglia mai.

FIORENTINA - La classifica. Almeno 4 punti buttati dai viola. FERRARI - Perché a Maranello non provano a mettere un po’ di Red Bull al posto della benzina nei serbatoi delle Rosse? Vettel vince sempre, Alonso quando va bene si accontenta di salire sul podio, Massa è in cassa integrazione e quindi desaparecido.

CESARE PRANDELLI - Due pesi e due misure nel cosiddetto codice etico. Balotelli sì e gli altri no. Real politik? E’ forse il solo, Cesare, a non avere capito che SuperMario non cambierà mai. ROGER FEDER - Non vince più nemmeno a spingerlo. Lui come Valentino Rossi. Non sarebbe stato meglio finire in bellezza?

IVAYLO PETEV - I tifosi della sua nuova squadra, il Levsky, l’hanno fatto spogliare della tuta sociale per aver simpatizzato in passato per il CSKA. Se questo è l’andazzo i tifosi viola potrebbero allora voler spogliare l’ex milanista Ambrosini (o non ci ha “rubato” la Champions?) Mah, non è meglio la Ferilli o... la Blasi signora Totti, se proprio la Roma dovesse vincere lo scudetto?

NEW

STRIPTEASE

SEXY SHOP glia o v a u t a Per l ci!! r a v o r t a i n ie .v .. , di trasgressione

%

 Dvd con le sexy star del momento  Abbigliamento fetish e glamour  Gadget per feste futuri sposi ....

Tutto per la coppia moderna

buono sconto a chi presenta questo coupon


12

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

Empoli

di ANDREA GIANNATTASIO

è

una trasferta davvero amara quella di Reggio Calabria per l’Empoli di Sarri. Per la seconda volta consecutiva lontano dal Castellani, gli azzurri devono cedere il passo alla Reggina del traballante Atzori, perdendo per 2-1 al termine di una gara molto sofferta condita anche (e soprattutto) da un paio di clamorosi gialli arbitrali. Il vero protagonista (in negativo) della sfida è infatti il signor Candussio di Palmanova, che nel corso del primo tempo - grazie anche alla complicità dell’assistente Di Iorio non assegna un evidente

Manuel Pucciarelli, autore del gol alla Reggina. Si tratta del secondo centro consecutivo dopo la rete al Modena.

Gli azzurri finiscono al tappeto per la seconda volta lontano dalle mura amiche. Atzori si salva

QUANDO A REMARE CONTRO ci si mettono pure i fischietti. EMPOLI KO. gol alla Reggina per un pallone sbattuto sulla traversa e rimbalzato al di là della linea di porta (rete non assegnata a Gerardi, che si rifarà nella ripresa) poi, a tempo quasi scaduto, convalida agli amaranto il gol del 2-1 siglato da Foglio partito in palese posizione irregolare. Alla fine dei conti, però, il risultato è forse troppo penalizzanti per i ragazzi di Sarri, an-

che perché gli azzurri, dopo aver reagito al gol dell’1-0 trovando il pari al 64’ con Pucciarelli (al secondo gol consecutivo dopo la bella rete al Modena), hanno tentato in più di una circostanza di vincere la partita, scoprendosi in maniera forse avventata alla ricerca di un gol che sarebbe stato meritato. Invano, però. La sete di vittorie calabrese e la pesante assenza in difesa di Accardi poco hanno potuto contro il forcing finale dei padroni di casa, che sono riusciti a conquistare una vittoria di carattere che per il momento mettono al sicuro la panchina del loro tecnico. ‘’Siamo venuti qui nel momento sbagliato, nel momento di loro maggior determinazione’’ ha commentato il tecnico Sarri a fine gara. ‘’La Reggina ha perso partite in maniera sfortunata ma oggi è stata ripagata. Abbiamo sofferto le loro marcature a uomo e le ripartenze, poi siamo venuti fuori abbastanza bene. Dispiace per il risultato, ma la squadra è viva e dalla panchina non ho avuto sensazioni negative.

ELETTRAUTO

Sappiamo di avere dei limiti: dobbiamo fare un campionato di umiltà’’. Intanto, adesso, anche il secondo posto traballa. Con la vittoria del Cesena contro la Juve Stabia, anche i romagnoli ora si trovano a quota 17 punti, a pari merito con i toscani. Sabato al Castellani sarà la volta del Vare-

Maurizio Sarri, tecnico dell'Empoli. Sabato al Castellani arriva il Varese: servono i tre punti per continuare a rincorrere il sogno promozione.

se, squadra rivelazione che come l’Empoli fin da inizio stagione si sta giocando un posto per le zone nobili della classifica di Serie B. Per i lombardi non ci sarà Angelo Rea, espulso domenica pomeriggio nella gara

interna contro il Trapani e titolare inamovibile della linea arretrata di Sottili. Un motivo in più per tentare il forcing fin da subito e ritrovare quanto prima il sorriso per il tandem Maccarone-Tavano.

ELETTRAUTO

SPAGNESISERVICE DA OLTRE 30 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO

DA OLTRE 30 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO

HI-FI DELLE MIGLIORI MARCHE CLIMATIZZATORI ANTIFURTI E LOCALIZZATORI SATELLITARI HI-FI DELLE MIGLIORI MARCHE ■ CLIMATIZZATORI DIAGNOSI ■ ANTIFURTI ELETTRONICA E LOCALIZZATORI SATELLITARI ■ ACCESSORI AUTO E■MOTO DIAGNOSI ELETTRONICA ACCESSORI AUTO E MOTO

Collezionismo accessori per numismatica e filatelia

acquisto

monete - medaglie banconote - cartoline - oggettistica Via C. Ridolfi 24 50053 Empoli FI Tel. 0571 710424 - cell. 3381090239 numisempoli@gmail.com www.numismaticaempolese.it

SpagnesiService SpagnesiService - Via Galcianese, 75/b - 59100 via Galcianese 75/B, Prato - Tel. e Fax 0574 27903 Prato

Tel. e fax 0574 27903- www.elettrautospagnesi.it - E-mail: spagnesi@infinito.it spagnesit@infinito.it

www.elettrautospagnesi.com


13

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

Centro Ginnastica Firenze A.S.D. Via Isonzo, 26/A Firenze Tel. e fax 055 6531930

centroginnastica.firenze@virgilio.it

GINNASTICA

PERTE A I N O I Z I ISCR 2013 E R B M E TT DAL 2 SE

Importanti esordi e ottimi risultati sia in campo maschile che femminile

PICCOLI ALLIEVI CRESCONO

Quattro medaglie in Categoria maschile, serie C femminile ad un passo dal podio

Gaia Buglioni in entrata alla trave

La premiazione del primo livello di Categoria allievi maschile I ginnasti di Categoria con i tecnici Paoli e Alterini di Maria Consiglia grieCo

L’

anno sportivo è ormai entrato nel vivo, e così le domeniche del Centro Ginnastica Firenze cominciano a registrare importanti impegni su più fronti. Lo scorso weekend, precisamente il 13 ottobre, esordio casalingo per la squadra femminile di serie C di artistica femminile, con la prima prova regionale di campionato, ospitata proprio nella

La squadra di serie C femminile con le allenatrici Poggiali e Galli

palestra di Sorgane. Sedici formazioni in gara, tre ginnaste per attrezzo, e un bel quarto posto – con lo score totale di 186.075 – per le allieve gigliate, oltre all’ottimo esordio della piccola Gaia Buglioni, otto anni compiuti solo a maggio (l’età minima per partecipare alle competizioni ufficiali del calendario agonistico) ma già grinta e determinazione da vendere, al pari delle atlete più grandi e avvezze all’atmosfera

della competizione. E’ toccato proprio a lei, e alle più esperte compagne di squadra Anita Bartolozzi (2001) e Ginevra Gai (2002), sostenere le prove su tutti e quattro gli attrezzi – volteggio, parallele asimmetriche, trave, corpo libero – mentre per questo primo appuntamento Giorgia Banchi e Saramay La Rocca giocano in panchina, come si dice in gergo calcistico, accanto alla collega Elena Gensini, infortunata in via di guarigione. Tutto questo in attesa di ritentare l’assalto al podio, nel secondo ed ultimo appuntamento regionale, in programma già il prossimo 27 ottobre. E’ l’accademia federale di Montevarchi, invece, il teatro della prima prova regionale del campionato di categoria allievi; gara individuale, questa, ed anche sul fronte ma-

• PORTICATI E PERGOLE • CASE E CASETTE • MOBILI DA GIARDINO • GAZEBO • TENDE • LAMPADE • PISCINE • ACCESSORI • VERANDE

www.svitavvita.it - svitavvita@svitavvita.it

capottina in aLLuminio e poLicarBonato Mensole con riccioli. Gronda con scarichi laterali ESEMPIO: 240x130 cm, colore a scelta

€ 1.900,00 Anticipo: € 0,00 + 18 Rate da € 113,00 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

tende in aLLuminio e criStaL traSparente a Scorrimento VerticaLe per chiudere d’inverno ed aprire d’estate ESEMPIO: 300x225 cm, colore a scelta. Copertura garantita alla pioggia ed al vento

€ 890,00 Anticipo: € 90,00 + 12 Rate da € 70,00 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

taVoLo aLungaBiLe +8 poLtrone

“La tua StanZa deL SoLe” motoriZZata con teLecomando. per vivere in giardino i tuoi momenti più belli

Alluminio e Resina, perfetto connubio tra resistenza e eleganza

ESEMPIO: 400x350 cm € 4.350,00 Anticipo: € 350,00 + 24 Rate da € 181,00 (1° rata a 3 mesi)

Struttura in Legno prediSpoSta per chiuSure LateraLi a scelta ESEMPIO: 540x300 cm Verniciata con Impregnante color Castagno, completa di Timpani e Tamponi in Legno

€ 2.400,00 Anticipo: € 400,00 + 24 Rate da € 90,50 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

caSetta con incaStro BLockBau, spessore 28 mm

ESEMPIO: Tavolo 144/210x100 cm + 8 Poltrone

ESEMPIO: 300x200 cm. Verniciata con Impregnante color Castagno, 1 Porta a singolo battente, 1 Finestra con scuretti. Copertura con Guaina Ardesiata

€ 1.089,00 Anticipo € 89,00 +12 rate da € 87,50

€ 1.990,00 Anticipo: € 90,00 + 18 Rate da € 113,00 (1° rata a 3 mesi)

porticato con copertura in teLo pVc ignifugo per Bar, Ristoranti e non solo....ESEMPIO: 750x450 cm. Legno Lamellare e Telo PVC ignifugo, con colore a scelta € 3.870,00 Anticipo: € 370,00 + 24 Rate da € 158,50 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

porticato in Legno,

SoftuB

LaSciati cuLLare daLLe doLci acque di una SoftuB! PREZZO PROMOZIONALE soltanto fino al 30 novembre 2013 € 6.700,00 Diametro 200 cm 24 RATE DA € 294,16 con prima rata a 3 mesi

con copertura omBreggiante in canniccio

ESEMPIO: 380x296 cm

€ 968,00 Anticipo: € 68,00 + 12 Rate da € 79,00 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

schile è tempo di esordi: nel primo livello si cimentano per la prima volta su sei specialità (corpo libero, volteggio, sbarra, fungo, anelli, parallele pari) Elia Awad – medaglia d’argento – Matteo Casella e Lorenzo Giani, rispettivamente quarto e sesto classificato. E se le nuove leve cominciano alla grande, tra i ginnasti più navigati si riconferma il netto dominio del CGF, con la medaglia d’oro di Niccolò Vannucchi nel secondo livello e la perentoria doppietta nel terzo livello, con Nicola Poeta primo classificato e Daniele Bedini alle sue spalle. Appuntamento con la seconda prova di campionato il prossimo 3 novembre, quando dovrebbero tornare in pedana anche gli “specialisti” della sezione maschile, mentre domenica 20 ottobre sono attesi all’esordio stagionale i ginnasti del Torneo allievi.

800-989967 I prezzi sono iva inclusa

copriporta in Legno, con menSoLe cuViLinee.

copertura in perLinato e tegoLe canadeSi

ESEMPIO: 350x125 cm, colore a scelta € 890,00 Anticipo: € 90,00 + 12 Rate da € 70,00 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

caSetta con ViSta mare o montagna!

ESEMPIO: 600x400 cm. Struttura in Legno ad incastro Blockbau, spessore 43 mm, con n° 2 vetrate scorrevoli in Alluminio e vetro antinfortunistico, 220x110 cm e n° 1 Porta con vetro antinfortunistico, 80x190 cm. Copertura Guaina Ardesiata € 9.900,00 Anticipo: € 1.900,00 + 48 Rate da € 193,50 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure


14

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

NEW SEASON FEMMINILE:

MIDLAND

sgt sul gradino piu alto

di MARCO CICALI

partono forte le ragazze in maglia nero-arancione e prendono il largo dopo pochi minuti, mettendo a referto 4 reti, che sembrano chiudere la contesa anticipatamente. Il match prosegue con continui capovolgimenti di fronte, ottime giocate individuali e di squadra.

Le Breack Balls non ci stanno e iniziano a recuperare raggiungendo il pareggio sul 6 a 6. A pochi minuti dal termine le SGT trovano la forza di segnare l’ultima rete con Carrai, che chiude definitivamente il match sul 7 a 6. Primo posto per le new entry del torneo,

secondo posto per le Breack Balls ed ennesimo titolo di capocannoniere per Rizzo, autrice di 10 goal in due gare. TORNA IL TOTOMIDLAND Da Sabato 19 tornerà la schedina del Totomidland sulla nostra pagina Facebook (Midland

Sport). Con l’inizio dei campionati, previsto per la prossima settimana, ripartiremo con il gioco che ha coinvolto più di 70 persone alla fine della stagione precedente. Ogni sabato verranno proposte 9 partite della settimana successiva. Giocare è semplice: sarà

sufficiente commentare la foto sulla pagina Facebook inserendo il pronostico (o 1 o X o 2), rispettando l’ordine delle partite. Per coloro che indovineranno tutti i risultati finali è già pronto un bel premio targato Midland. Provare non costa niente!

SGT

Great Five

da Vali rta tobre oFFeal 22 ot fino

A.C. CLO

Breack Balls

mmino re in ca DiVino!!! e t t e ti m on s a Non bocca n a se l

OTTIMO ROSSO DI SAN GIMIGNANO

bag in box 5 l. invece di € 21,8

bag in box 10 l. invece di € 40,7

Solo

€18

Solo

€ 32

oltre al Vino anche

il caVataPPi ProFeSSionale ed. limitata Per Firenze

a Soli € 9,99!!!

M

artedì 8 Ottobre si è concluso il breve precampionato femminile che ha visto impegnate quattro squadre. L’epilogo sul campo di Pian del Mugnone ha consegnato il primo posto alla squadra delle SGT, dopo un match rocambolesco e pieno di occasioni contro le Breack Balls. Procediamo con ordine: la serata è iniziata con la gara tra A.C. Clo e Great Five, entrambe perdenti nelle precedenti due giornate, pronte al riscatto in questo ultimo test prima della regular season. Con un rotondo 5 a 0 hanno vinto le ragazze capitanate da Paolini, autrice di una doppietta, accompagnata dai centri di Giacalone, Salvadei e da una sfortunata autorete. Terzo posto, quindi, per le A.C. Clo, che con 7 goal subiti nella manifestazione, portano a casa anche la coppa di miglior difesa. Nella partita decisiva tra SGT e Breack Balls

Affrettati e PRENOTA una delle offerte... RITAGLIA IL COUPON del Brivido Sportivo e CONSEGNALO alla cassa!

DIVINO - Via Taddea, 6r – Firenze Tel. 055/2670508 Divino Taddeaseirosso

di

PANE

Biscotti di Prato Pasticceria produzione propria Guanciale lievitazione naturale Bozza pratese - Pane integrale - Prime macine

AUTOFFICINA AUTORIZZATA FORD

Un si frigge mica con l’acqua!!

Super offerta

cambio olio motore + filtro 4 litri olio motore

AUTORIMESSA LAVAGGIO A MANO SOSTITUZIONE PNEUMATICI REVISIONI

Grassina

€ 42,90 anzichè 66,50

Specifiche olio ACEA - A3/B3/B4 10w40 prenota subito il tuo cambio olio consegna il coupon in officina

VALIDO FINO AL 22 ottobre 2013

FIOR

GARAGE DELFINO

+ filtro olio in omaggio

Piazza Cardinale Elia Dalla Costa (zona Viale Giannotti) - Firenze Tel. 055 689307

Via Costa al Rosso 28/32

055 640480 VIA NOVELLI 17 FIRENZE - TEL 0556541076 - info@garagedelfino.it

www.AUTOFFICINAMAURO.COM


15

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 16 Ottobre 2013

SETTIMANA DECISIVA nei gironi eliminatori dei tornei pre-campionato

calcio toscana

di STETO

A

d una giornata dal termine dei gironi, sono 7 le squadre già qualificate per gli ottavi di finale nel Pre-Campionato C5, mentre solamente una formazione è già certa di accedere alla Fase Finale A nel calcio a 7.

Pre-Campionato C5 maschile FC Devastanti, Pes United, Final Blow, Atletico Ragnaia, Cosmos All Stars FC, St. Donato Park Rangers (SPR) e Real Cerveza: sono le 7 squadre che andranno a giocarsi la vittoria del Torneo Pre-Campionato, in attesa di conoscere i nomi delle altre nove formazioni che contenderanno loro il titolo. Nel girone A lo scontro diretto fra FC De-

vastanti e Pes United varrà probabilmente il primo posto del raggruppamento: in corsa per il primato anche l’AB Ceres che potrebbe d’altro canto rischiare pure l’eliminazione in caso di sconfitta contro il Team Zeus. Nel gruppo B chiuderanno al comando i Final Blow, mentre l’Atletico Ragnaia per mantenere il secondo posto non dovrà perdere con il Twentisix: a questi ultimi serve un punto per essere certi di accedere alla Fase Finale A, per la quale lotta anche il DC Tullosai. Nel girone C i Cosmos All Stars FC sono irraggiungibili al vertice, mentre il St. Donato Park

Rangers (SPR) potrebbe nella peggiore delle ipotesi terminare terzo; per l’ultimo posto valevole gli ottavi di finale lottano Pepito Team, D.L. Firenze C5 e Fort Knox. Il Real Cerveza chiude a punteggio pieno (15 punti) il girone D: la capolista sarà spettatrice nell’ultimo turno che vedrà ben cinque formazioni (Panzer 8, Atletico Casentino VF, Team Statuto, Polis Multietnic C5 e FC I Sorelli) contendersi i due posti utili per continuare la rincorsa al titolo. Il girone E resta quello più incerto: ancora nessuna squadra ha ottenuto l’accesso alla Fase Finale A e molti sono

AC CLUB 1989

REAL CERVEZA

Pre-Campionato C7 Solamente il L.A. Valona ha ottenuto con un turno d’anticipo l’accesso ai quarti di finale: la forma-

l Fino a ! bre o t t O 22

INIZIA A SCALDARTI!!!!

SUAPREER !!*

AFF

ulle tue s a p m a St

nte di pende o (925)

argent

e divlicS etto

90

9,

€ i 20 € invece d

da ca

logo umero, n  , e m loncini no e panta a li g a su m

ai e consegn Prenota l’oferta

e solo

or a giocat

a Stemmze n e r i di F

! on!!! l coup

Firenze via della Torretta 12 r tel 055.6236308 copisteriazenden@gmail.com www.copisteriazenden.it

*offerta valida fino al 1/12/2013

PRONTO PER IL CAMPIONATO?!

23

zione capolista (9 punti) del girone A sarà adesso arbitro della lotta per gli altri due posti. Se da una parte la sfida fra FC Breccia (8 punti) e Gallo Nero (5 punti) rappresenta un incrocio molto importante per la classifica finale, dall’altra il L.A. Valona affronterà il Real Marrakech (5 punti ma con una gara da recuperare) che ha quindi una doppia occasione per centrare l’accesso alla Fase Finale A. Nel girone B sono ben 5 le formazioni ancora agganciate al treno dei primi tre posti: il ko dell’Aperitivo La Coruna (9 punti) contro i Florence Patriots

€ 24 o sol € 49 o

sol

NTE PENDE lo picco M.G. Gioie e argenti Firenze Via Borgo Ognissanti 72/r Tel. 055/268264 www.mari-y-foglia.com Coupon valido per l’acquisto di 1 pendente

NTE PENDE de gran

di €48 invece

di €98 invece

ato Certific Argento enze 1857 Fir

(7 punti) ha reso ancor più incerto questo gruppo, ed ora le tre compagini (Milf FC, FC Montalunga e Borussia Sgorbions) appaiate a 6 punti hanno maggiori speranze di raggiungere i quarti di finale. Anche nel girone C non vi è niente di definito: la capolista Blues (7 punti) osserverà il turno di riposo, la vice capolista AC Djiglio (6 punti) sarà impegnata col fanalino di coda AC Club 1989, mentre l’unica cosa certa della sfida fra Gli Spartani e Dagnene Secche (appaiate a 4 punti) è che un pareggio escluderebbe entrambe dalla Fase Finale A.

gli scenari che si possono delineare. Ad eccezione del Deportivo La Carogna, possono ancora nutrire ambizioni di successo GS Tedalda, Club 70, Futsal All Stars, Corte Dei Conti e Gavinana Drink Team. Nel gruppo F infine lotta a due fra AC Giglio C5 (12 punti) ed Atletico Poco (10 punti) per la conquista dell’unico posto che permette di accedere agli ottavi di finale.

oi

a i tu r e b i L !!! sogni

12 LEZIONI  di un’ora ciascuna

PER TUTTE LE ETà

invece di

€ 240

soLo

€ 120

LEZIONI DI: CHITARRA CLASSICA / ELETTRICA PRENOTA la tua offerta!!! PIANOFORTE / TASTIERE RITAGLIA IL COUPON del Brivido Sportivo VIOLINO e CONSEGNALO alla scuola

Via G. Pascoli, 5 - SCANDICCI (a 50 metri dalla fermata Resistenza della Tramvia)

TEL. 347/3960298 www.offmusical.it


Segue dalla prima

rghi u p s lo o s n ...no PIATTAFORME Nuovo servizio di noleggio piattaforme aeree fino a 35 mt.

VIDEOISPEZIONI Tubazioni e fognature con video localizzatore e rilascio USb CARD

izio v er

24 /

e

4 2 h

s

Ma arriva proprio la Juve, pericolosa e avvelenata ma che comunque potrebbe trasformarsi nel più clamoroso dei trampolini elastici. Per tornare a volare. Certo è anche vero che contro gli uomini di Conte i viola rischiano doppio. Una sconfitta in casa avrebbe effetti difficili da digerire e pure il Franchi aperto e senza barriere potrebbe essere messo a serio rischio con la possibilità di una pessima figura. Ma se non si rischia non si può provare a tornare a correre con le prime della classe. Dalla Nazionale comunque i viola possono tornare confortati, sicuri di avere di nuovo una centralità, protagonisti di una nuova stagione. Certo che dall’altra parte c’è davvero il rischio di perdere il treno principale. Ma a questo punto che cos’ha da rischiare Montella? Inizia con la Juve un ciclo duro, di quelli che ti possono riportare lassù oppure sotterrarti, ma è il bello di chi si sente di poter giocare un ruolo da protagonisti. La Juve funziona sempre così, è un formidabile e inarrivabile amplificatore. Di cose buone laddove riesci a prendere la strada giusta, di sofferenza infinita quando invece l’affronti storta e finisci in un “cul de sac”. Ma perché fasciarsi la testa prima? La Partita delle Partite resta sempre l’appuntamento da palati forti. Ti mobilita, ti promette, ti impegna e impegna con te tutta la squadra. Montella sa benissimo cos’è un derby. Eccolo: il suo derby dalla panchina viola è proprio questo. Vincerlo e tornare ai vertici sarebbe una cosa sola. Cosa c’è di meglio che prepararsi a una partita così?  

r 24 o

800 300 301 numero verde gratuito

vuotatura pozzi neri STASATURA ALTA PRESSIONE MEZZI CON LARGHEZZA DI MT. 1,60 PER VICOLI

APERTI TUTTO L’ANNO COMPRESO I FESTIVI

Siamo presenti in: Prato e provincia Firenze e provincia Pistoia e provincia

Alessandro Rialti

FUORIGIOCO di DUCCIO MAGNELLI

I

l minimo è chiedersi perché. Dopo aver tollerato per decenni quasi tutto, improvvisamente i gendarmi del calcio italiano − il cui compito è vigilare sul corretto comportamento dei tifosi sulle tribune degli stadi − hanno deciso: tolleranza zero. Senza nessun preavviso quella che prima per molti era solo “dialettica da stadio”, adesso è diventata reato spor-

LA FACCIA NASCOSTA DEL CALCIO ITALIANO tivo. Da punire con chiusure di curve e impianti. Che, in caso di reiterazione, potrebbero trasformarsi in partite perse e penalizzazioni in classifica. Si dice che in questo modo si sono recepite le indicazioni della Uefa. Il problema è che quando è stato chiesto a Platini, presidente della stessa, qualcosa sulla discriminazione territoriale, lui è sembrato piuttosto evasivo. Come dire: “Questa

ve la siete inventata voi”. Michel, nonostante sia un ex juventino, stavolta ha ragione. I gendarmi sono andati oltre decidendo di punire severamente quello che, oggettivamente, non è così facile da individuare come “reato”. Anche perché il confine tra sfotto’ e discriminazione territoriale è materia da letterati, più che da operatori del pallone. E dirimere la questione assumendo dei lin-

guisti in Federazione è certo l’ultimo pensiero dei dirigenti calcistici nazionali. Allora, tornando alla domanda iniziale, c’è da chiedersi perché il calcio italiano abbia deciso di mostrare la faccia finora nascosta. Quella cioè dell’inflessibilità e del rigore. Qualche “estremista” ha avanzato l’ipotesi che dietro tutto questo ci sia la lunga mano delle televisioni. Al grido di “svuotiamo

gli stadi e riempiamo i salotti”, i dirigenti delle TV sarebbero certo i primi a gioire della chiusura delle tribune. L’ipotesi però sembra piuttosto remota, anche perché il rischio sarebbe quello di ritrovarsi con tifosi arrabbiati, stadi vuoti e televisori spenti. Quindi, probabile che qualcuno dei gendarmi, in preda a una specie di esaltazione inquisitoria, abbia deciso che questa era la direzio-

ne giusta da prendere. Punto e basta. Senza una giustificazione. Altrimenti non si capisce perché la giornata di chiusura dello stadio comminata al Milan sia stata sospesa in attesa di nuovi (misteriosi) riscontri. Oppure, come sembra più probabile, in attesa dell’imminente Consiglio Federale che emanerà nuovi regolamenti. Mah, in attesa di… certezze, buon Fiorentina-Juventus a tutti.

Brivido n37 del 16 ottobre 2013  
Advertisement