Page 1

Edizione 2012 La forza economica dell’Organizzazione Raiffeisen dell’Alto Adige I dati più significativi, esposti in forma tabellare, in conformità con i principi di un bilancio sociale


Gentili Signore e Signori,

il presente depliant sulla forza economica dell’Organizzazione Raiffeisen in Alto Adige rappresenta, in maniera organica, esemplare e in forma tabellare, il valore aggiunto lordo prodotto dall’Organizzazione Raiffeisen che, nel 2010, ammonta a 571 milioni di Euro. Ciò significa, che l’Organizzazione Raiffeisen genera un valore aggiunto lordo che raggiunge quasi i 2.800 Euro per ogni singolo nucleo familiare in Alto Adige. I dati esposti sono stati estrapolati dai singoli bilanci e la procedura adottata per determinarne il valore aggiunto lordo è conforme alle linee guida dell’ISTAT. L’importo complessivo liquidato ai soci delle cooperative agricole dei comparti frutta, vino e latte, a fronte del conferimento di merce, si quantifica in 633 milioni di Euro. Gli investimenti lordi delle cooperative agricole dei comparti citati hanno raggiunto quasi i 120 milioni di Euro. I costi per il personale riferiti all’intera Organizzazione Raiffeisen ammontavano a 335 milioni di Euro. Al 31/12/2010, alla Raiffeisenverband Südtirol aderivano 340 cooperative con quasi 120.000 soci individuali e 26 enti senz’obbligo di revisione, pari al 37% di tutte le cooperative altoatesine. Questi numeri evidenziano il significato socio-economico e politico dell’Organizzazione Raiffeisen in Alto Adige. La Raiffeisenverband Südtirol

L’Organizzazione Raiffeisen dell’Alto Adige 1 Casse Raiffeisen

2 Cooperative ortofrutticole e produttori sementi

Supporto (RK Leasing, Run, RVD)*

5

Raiffeisenverband Südtirol (RVS) 3

Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige e altri soci

Cantine sociali

4 Latterie sociali

Aggiornamento: 2010 * RK Leasing (socio RVS), RK Leasing 2 e RK Leasing 3 – Raising Unified Network (RUN) – Raiffeisen Servizi Assicurativi (RVD)


Numero (31/12/2010) Categoria

11

Casse Raiffeisen

22

Soci

Collaboratori

53.850

1.746

Cooperative ortofrutticole e produttori sementi

7.342

2.123

23

Cantine sociali

3.624

335

44

Latterie sociali

5.859

854

55

Cassa Centrale Raiffeisen dell’A.A. e altri soci

48.888

1.850

Supporto

RK Leasing (3 società), RUN, RVD

RVS

Raiffeisenverband Südtirol

92

Totali

366**

267

119.929

7.267

** cooperative/enti di primo livello e di 2° grado Le differenti modalità di determinazione dei dati esposti nella tabella possono causare scostamenti rispetto ai dati presenti all’interno della relazione annuale di bilancio della Raiffeisenverband Südtirol.

Importi in mio di € (al 31/12/2010 – con eccezioni: vedasi sotto) Categoria

11

Valore aggiunto lordo (a)

Casse Raiffeisen

Costi del personale

Totale di bilancio (b)

Patrimonio netto (c)

221

119

10.271

1.540

109

63

852

345

22

(d) Cooperative ortofrutticole e produttori sementi

33

(d) Cantine sociali

26

16

139

61

44

Latterie sociali

48

35

339

150

133

76

2.771

424

55

(e) Cassa Centrale Raiffeisen dell’A.A. e altri soci - Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige

22

12

1.989

197

- Cooperative energetiche

33

4

289

110

- Federazioni di cooperative

26

18

201

43

Supporto (f) RK Leasing (3 società), RUN, RVD RVS Totali

Raiffeisenverband Südtirol

8

6

226

15

26

21

84

48

571

335

14.682

2.583

(a) metodo di determinazione economico-aziendale (dai bilanci) - (b) totale di bilancio aggregato - (c) patrimonio netto aggregato - (d) bilanci riferiti all’esercizio 2010/2011 - (e) tra cui bilanci riferiti all’esercizio 2010/2011 - (f) valore aggiunto lordo limitato a RUN e RVD

Gli importi indicati nella tabella sono stati ricavati dai bilanci dei soci e delle società ausiliarie. I dati di bilancio sono stati raggruppati per categoria e aggregati in forma tabellare. Non è stato effettuato alcun consolidamento, comportando così qualche scostamento rispetto alla rappresentazione degli indici e dei dati di bilancio, riferiti alle latterie sociali, nella relazione annuale di bilancio della Raiffeisenverband Südtirol. Gli importi indicati sulle pagine interne, che riguardano periodi antecedenti l’anno 2009, sono stati rivalutati con i coefficienti dell’Istat e attualizzati a fine 2010, neutralizzando gli effetti della svalutazione monetaria nel tempo. I dati riferiti all’andamento delle cooperative frutticoltori, sulla pagina interna, riflettono solo quelli contemplati dalla statistica frutticola Raiffeisen. Le realtà escluse costituiscono, tuttavia, una modesta quota sul volume complessivo. Le stesse considerazioni valgono, seppure in misura meno significativa, anche per le cantine sociali. I grafici riportati sulle pagine interne sono riferiti esclusivamente ai gruppi di soci di Casse Raiffeisen e Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige, cooperative frutticole, vinicole, lattiero-casearie, elettriche e edilizie nonché alla Raiffeisen Servizi Assicurativi.


Casse Raiffeisen (Cassa Centrale compresa) Registrazioni contabili effettuate sui conti correnti della propria clientela (anno 2010) 100,0 mrd di €

40,0 mio 38,2

75,0 mrd di €

30,0 mio

71,8 27,6

50,0 mrd di €

20,0 mio

36,0

35,8

10,7

25,0 mrd di €

0,0 mrd di €

10,0 mio

Accrediti sui conti correnti

Addebiti sui conti correnti

Ammontare

Tutte le registrazioni di conto

0,0 mio

I dati sono impressionanti. Nel 2010 gli accrediti sui conti correnti hanno raggiunto i 36,0 miliardi di Euro. Considerando che il numero delle relative registrazioni era pari a 10,7 milioni, l’importo medio per singola registrazione ha raggiunto i 3.377 Euro. Gli addebiti ammontavano a 35,8 miliardi di Euro e il numero delle relative registrazioni contabili ha toccato i 27,6 milioni. Il valore medio per registrazione si è attestato a 1.300 Euro. Il volume complessivo di tutte le registrazioni di conto, se rapportato alla popolazione dell’Alto Adige, produce un valore pro capite pari a 141.456 Euro. Tale valore corrisponde quasi esattamente alla media stimata della ricchezza netta di ciascun‘altoatesina, ciascun altoatesino, che nel 2010 ha raggiunto i 142.479 Euro.

Numero registrazioni (in mio)

Fonti: Sistema Informativo Raiffeisen (RIS), Banca d’Italia e Istituto Provinciale di Statistica (ASTAT)

Andamento degli ordini di bonifico disposti dalla propria clientela 6,0 mio

52,0 % 51,0

50,0 % 4,0 mio 3,3

48,2

3,3

3,1

2,8

2,0 mio

3,3

3,2

48,0 %

45,8 46,0 %

0,0 mio

6,1 mio di registrazioni = 16,6 mrd di €

6,4 mio di registrazioni = 17,7 mrd di €

6,5 mio di registrazioni = 18,7 mrd di €

2009

2010

2011

Ordini di bonifico manuali (numero) Quota ordini di bonifico automatizzati (in %) Fonte: Sistema Informativo Raiffeisen (RIS)

44,0 %

Negli anni 2009 e 2010 gli ordini di bonifico sono stati ancora prevalentemente evasi attraverso l’impiego di mezzi manuali. Per contro nell’anno 2011 la quota degli ordini di bonifico evasi mediante l’utilizzo di mezzi automatizzati è stata innalzata al 51%. I 3,3 milioni di bonifici sono stati inoltrati ai rispettivi beneficiari in larga misura senza alcuna necessità d’intervento manuale da parte dei collaboratori delle banche. Complessivamente il numero degli ordini di bonifico ha raggiunto i 6,5 milioni. Sui 201.632 conti correnti Raiffeisen, intrattenuti in data 31/12/2011, sono stati eseguiti mediamente 32 ordini di bonifico, mentre il volume medio degli ordini di bonifico per singolo conto ha raggiunto quasi i 93 mila Euro.

Ordini di bonifico automatizzati (numero)


Cooperative frutticoltori Andamento della produzione di frutta con nocciolo e delle quote di mercato 1.500mila t

20.000 ha 16.607

16.716

15.000 ha

14.158

1.066 978

1.000mila t 12.564

857 769

765 610 500mila t

quota: 91,8 %

10.000 ha

quota: 89,7 %

489 quota: 79,8 %

5.000 ha

321

quota: 65,611 %

0mila t

1980

1990

2000

0 ha

2010

Produzione di frutta con nocciolo in Alto Adige Superficie coltivata Raiffeisen (ha)

Se nel 1980 le cooperative frutticoltori detenevano una quota del 65,6% sulla produzione altoatesina di frutta con nocciolo, nel 2010 la percentuale è cresciuta al 91,8%. La quantità di frutta con nocciolo prodotta dalle cooperative, nel lasso di tempo considerato, è aumentata da 321mila a 978mila tonnellate (+ 205%). Il totale delle liquidazioni ai soci è stato incrementato in termini reali del 191%. Quindi l’incremento della quantità è stato solo leggermente superiore a quello del totale delle liquidazioni ai soci, poiché il livello dei prezzi, nello stesso lasso di tempo, è rimasto pressochè invariato.

Produzione di frutta con nocciolo Raiffeisen e quota (in %)

Totale delle liquidazioni ai soci 1980 (vedasi testo a destra del grafico) rivalutato al 31.12.2010 con il coefficiente dell’ISTAT Fonti: relazioni annuali di bilancio della Raiffeisenverband Südtirol, statistiche frutticole Raiffeisen

Cantine sociali Andamento della produzione vinicola e delle quote di mercato 1.000mila hl

4.000 ha

3.147 750mila hl

3.202

3.200 3.000 ha

2.803 600

500mila hl

2.000 ha

477 406 314

305 272

250mila hl

221 quota: 50,8 %

0mila hl

283

1985

quota: 57,1 %

1990

Produzione vinicola in Alto Adige

quota: 69,6 %

2000

1.000 ha

Dai conferimenti d’uva nel 2010 alle cantine sociali sono stati prodotti circa 221mila ettolitri di vino, pari al 70,2% del totale altoatesino. Nell’anno 1985 la quota era attestata al 50,8%, mentre allora la produzione complessiva ammontava a 600mila ettolitri. I numerosi riconoscimenti tributati ai vini altoatesini negli ultimi anni confermano che l’attenzione dei produttori si è spostata sempre di più dalla quantità alla qualità. Durante l’ultimo decennio la superficie coltivata dei soci è rimasta pressochè invariata.

quota: 70,2 %

2010*

0 ha

Produzione vinicola Raiffeisen e quota (in %)

Superficie coltivata Raiffeisen (ha) * Il dato relativo a Raiffeisen, nel 2010, comprende anche il vino prodotto con conferimenti provenienti dalle Cantine di Salorno e Bressanone-Novacella. Fonti: statistiche vinicole Raiffeisen, Ripartizione Agricoltura della Provincia Autonoma di Bolzano, Camera di Commercio di Bolzano


Latterie sociali Andamento della produzione lattiera 600mila t

30mila € 28,4

23,7 19,3

400mila t

20mila €

380 350

287 11,0 200mila t

10mila €

La quasi totalità dell’industria lattiera è organizzata in forma cooperativa. Nell’arco di 30 anni, la produzione delle latterie sociali è aumentata del 250%, mentre il prezzo medio liquidato per socio, in termini reali, è stato innalzato del 160%. L’incremento della quantità è stato superiore a quello del totale delle liquidazioni ai soci, poichè il livello dei prezzi, nello stesso lasso di tempo, è calato. Da diversi anni, il numero dei soci è in calo e, a fine 2010, si attestava a 5.859 unità, contro le 7.245 registrate nel 1980.

109

0mila t

1980

1990

2000

2010

0mila €

Importo medio liquidato per socio (in migliaia di Euro)

Quantitativi di latte

Importi antecedenti l’anno 2010 rivalutati al 31.12.2010 con il coefficiente dell’ISTAT Fonte: relazioni annuali di bilancio della Raiffeisenverband Südtirol

Cooperative elettriche Andamento della produzione di energia elettrica 300 GWh

30 coop. 28

23

23

226

200 GWh 17

17

20 coop.

18

138 117 100 GWh

10 coop.

67 39 26 0 GWh

1986

1990

1995

Produzione di energia elettrica (GWh)*

2000

2005

2010

Numero cooperative elettriche

*GWh = gigawattora ossia 1.000.000 di chilowattore (kWh) Fonti: relazioni annuali di bilancio della Raiffeisenverband Südtirol, Istituto Provinciale di Statistica (ASTAT)

0 coop.

Nel 1986 la produzione di energia elettrica delle 17 cooperative aderenti alla Raiffeisenverband Südtirol ammontava a 26 GWh. Nel periodo considerato la produzione delle cooperative federate, che frattanto sono salite a 28 unità, si è quasi nonuplicata, raggiungendo le 226 GWh nell’anno 2010. In base al consumo medio di energia elettrica, il quale in Alto Adige nell’anno 2010 si è attestato a 4.735 kWh per nucleo familiare composto da quattro persone, la produzione dell’anno 1986 ha coperto il fabbisogno di energia elettrica di 5.575 nuclei familiari composti da quattro persone mentre la produzione dell’anno 2010 è stata sufficiente a coprire il fabbisogno di energia elettrica di 47.725 nuclei familiari.


Cooperative edilizie Andamento del numero dei permessi di costruzione a fini abitativi e del numero dei soci 6.000

40,0% 34,1

5.115

30,0% 4.000 3.268

3.137

3.066

22,2

20,0% 2.497

19,9

2.000 11,5

10,0%

1.136

6,4

852

0

650

353

201

1995

2000

2005

2008

Numero permessi di costruzione a fini abitativi Quota soci CE Raiffeisen (in %)

0,0%

2010

Nel periodo in rassegna il rapporto fra il numero dei permessi di costruzione a fini abitativi ritirati presso i comuni e il numero dei soci è stato accresciuto in via continuativa, passando dal 6,4% nell’anno 1995 al 34,1% nell’anno 2008. La tendenza si è però interrotta nell’anno 2010, cosicchè la quota percentuale si è sensibilmente ridotta. Verosimilmente ciò è direttamente riconducibile alla crisi finanziaria e economica, in quanto in tempi di crisi le persone sono meno propense a unirsi in gruppi al fine di affrontare in collettivo investimenti di costo elevato. Dal grafico si evince inoltre, che nel periodo intercorso tra il 2005 e il 2008 il numero dei permessi di costruzione a fini abitativi è effettivamente crollato.

Soci cooperative edilizie (CE) Raiffeisen

Fonti: Istituto Provinciale di Statistica (ASTAT), relazioni annuali di bilancio della Raiffeisenverband Südtirol

Affari assicurativi Raiffeisen Andamento dei proventi da contributi assicurativi 150 mio di €

600,0 % 537,8

130

100 mio di €

400,0 % 86

84 67

50 mio di €

311,4 232,1 48

47

44

200,0 %

35 20

20 10

0 mio di €

Nel periodo intercorso fra gli anni 1995 e 2010 i proventi da contributi assicurativi rivalutati della Raiffeisen Servizi Assicurativi nonché dell’Organizzazione bancaria Raiffeisen (Casse Raiffeisen dell’Alto Adige e Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige) sono stati incrementati del 538%. Quindi tali proventi sono stati più che sestuplicati, raggiungendo i 130 milioni di Euro nell’anno 2010. Nel grafico sono inoltre riprodotti gli sviluppi dei proventi da contributi assicurativi dei rami vita e danni nel periodo in rassegna.

10

1995

2000

2005

Proventi da contributi assicurativi (PCA) Proventi da contributi assicurativi del ramo danni Importi antecedenti l’anno 2010 rivalutati al 31.12.2010 con il coefficiente dell’ISTAT Fonte: Raiffeisen Servizi Assicurativi

2010

0,0 %

Proventi da contributi assicurativi del ramo vita Variazione PCA rispetto all’anno 1995 (in %)


„Le cooperative ricordano alla comunità internazionale che è possibile abbinare la reditività economica con la responsabilità sociale.“ Ban Ki-Moon Segretario generale delle Nazioni Unite

Cooperative Raiffeisen Sviluppo del numero complessivo dei soci 150.000

125,0 %

119.563

100,0 %

107.148 96,4

98.870

100.000 81.435

62,4

69.038 60.872

75,0 %

76,0

Dal 1980, il numero complessivo dei soci delle Cooperative Raiffeisen è quasi raddoppiato e, alla fine del 2010, ammontava a 119.563 unità. È opportuno tenere presente che tale dato non corrisponde ad altrettante persone fisiche, poiché uno stesso soggetto può aver aderito a più cooperative.

62.655 50,0 %

50.000 33,8 25,0 % 13,4 2,9 0

1980

1985

1990

1995

Numero dei soci individuali Fonte: relazioni annuali di bilancio della Raiffeisenverband Südtirol

2000

2005

2010

0,0 %

Variazione rispetto all’anno 1980 (in %)

La forza economica dell'organizzazione raiffeisen dell'alto adige 2012  

La forza economica dell'Organizzazione Raiffeisen dell'Alto Adige 2012, dati 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you