Page 1

Calcio Polesine News - Progetto ideato e ralizzato da Digital Ink srl - via Giovanni Miani, 62 - 45100 Rovigo

supplemento a RovigoOggi.it Aut. Trib. Rovigo n° 06/08 Reg. Stampa del 07/08/2008 - direttore responsabile Irene Lissandrin

n.1 - 29 settembre 2011

CALCIO Polesine

News

Il fenomeno del Delta “A

nche oggi soldi ben spesi” era questo il coro dei tifosi deltini al Bettinazzi di Adria alla fine del match vintro 3 a 0 contro un coriaceo Belluno. In effetti come dargli torto, il Delta Porto Tolle di mister Zuccarin vince sempre, è in vetta alla classifica con quattro vittorie su altrettante partite disputate, gioco spumeggiante e gol da antologia di un fenomeno nato e cresciuto in Bassopolesine. Diciannove anni, classe cristallina, un fiuto del gol da fuoriclasse e un attaccamento alla maglia della sua città che solo i grandi campioni hanno, vi presentiamo Giacomo Marangon.


Pag. 2

I

tifosi del Delta possono tirare un sospiro di sollievo, la loro squadra del cuore avrà una casa degna per Natale. “I lavori di adeguamento sono già stati consegnati alla ditta incaricata - parole di Angelo Zanellato presidente di Consvipo - Cercheremo, in accordo con la Islem di Sant’Anna di Chioggia (che comunque collaborerà anche con altre imprese della città, ndr), di avere tutto pronto per il mese di dicembre, il contratto prevede la consegna entro fine anno ma faremo di tutto affinché sia finito nel più breve tempo possibile”. Del progetto e della realizzazione dell’adeguamento dello stadio di Porto Tolle era stato incaricato proprio dal Comune il Consorzio per lo sviluppo del Polesine per

Angelo Zanellato presidente Consvipo

velocizzare qualsiasi problematica burocratica, una mossa vincente che ridarà slancio al vecchio impianto con interventi atti a poterlo omologare la prossima stagione anche per la Lega Pro.

Partiti i lavori per lo stadio di Porto Tolle

Calcio Polesine News - n 1 Saranno 362 mila euro spesi bene dunque: nuovi spogliatoi per gli arbitri con sala antidoping per gli atleti (obbligatoria tra i professionisti), nuova recinzione intorno al campo, adeguamento dell’illuminazione (per la serie D, ndr), un parcheggio interno per giocatori ed addetti,interventi sulla tribuna esistente per permettere la divisione delle due tifoserie e soprattutto la creazione di una piastra ove apporre una seconda tribuna per gli ospiti che in caso di promozione in Lega Pro sarebbe completata in estate. Una voce di spesa importante in caso di salto di categoria sarà anche l’illuminazione del campo, le norme impongono l’installazione dei fari all’esterno della recinzione del campo di gioco, un lavoro comunque fattibile in poco tempo, avendo le risorse disponibili ovviamente. Lavori importanti realizzati

L’intervento affidato da Consvipo all’impresa Islem terminerà a dicembre con adeguamenti importanti che saranno fondamentali per disputare anche il campionato di Lega Pro

Anche la tribuna dello stadio Comunale avrà bisogno di alcuni interventi

pensando al futuro, interventi assolutamente necessari per permettere alla squadra principe del Delta di giocare tra le mura amiche e di contare sull’apporto dei suoi fantastici tifosi e chissà se l’anno prossimo il Polesine avrà ancora una squadra tra i professionisti, noi ce lo auguriamo.


Calcio Polesine News - n 1

4

SERIE D L’elisir del Delta Porto Tolle SERIE D Giacomo Marangon l’artista

8

6

IL FILM di Delta Porto Tolle vs Belluno

10

IL POSTER Loreo vs Scardovari

12

ECCELLENZA Le difficoltà del Lapecer

14

PROMOZIONE Il riscatto granata

16

PRIMA CATEGORIA L’Altopolesine in vetta

18

SECONDA CATEGORIA Il Costa capolista l’Arquà a ruota

Digital Ink è lieta di presentare ai lettori del proprio quotidiano RovigoOggi. it il nuovo supplemento interamente dedicato al calcio della provincia di Rovigo. Il format dell’e-Magazine, già sperimentato con successo con l’antesignano RugbyRovigoNews, è interamente sostenuto dagli inserzionisti pubblicitari a cui va il nostro più sincero ringraziamento per aver creduto nell’iniziativa capace di offrire in termini di visibilità un ritorno ben maggiore rispetto ad una versione stampata. La geografia del Polesine infatti e la distribuzione delle formazioni, che quest’anno ha visto la perdita del Rovigo Calcio e la nascita del fenomeno Delta Porto Tolle, ospite fino a dicembre ad Adria, avrebbe creato non pochi problemi per la suddivisione delle copie. Internet è la risposta alle richieste dei nostri lettori: un giornale ricco di contenuti di qualità, una visione a 360° sul mondo del calcio giocato in Polesine, immagini capaci di raccontare azioni, passione, gioie e delusioni, fruibile sempre e comunque, 24 ore al giorno e per sempre, sfogliabile e scaricabile per la lettura off-line. Buon divertimento info: redazione@rovigooggi.it

Pag. 3


Pag. 4

Calcio Polesine News - n 1

SERIE D

L’elisir del Delta

La squadra di Zuccarin è in vetta alla classifica. Numeri da far girare la testa! “Sir” Maurizio Zuccarin dopo oltre un decennio al Delta si gode questo momento magico

S

ono numeri da manicomio, quelli che accompagnano il primo campionato della storia del Delta Porto Tolle in Serie D. Quattro vittorie in quattro partite: 14 gol fatti e solo 2 subiti. Il capocannoniere (Giacomo Marangon) fenomenale con 7 gol. Anche il Falco Gherardi ha la media di un gol a partita. L’esordio in categoria con un roboante 5-0 al Sarego. Al Bettinazzi due partite, 8 reti e 0 gol subiti. Che perle! Ma la vera forza del Delta è che in campo, chiunque vada, schiera 14 giocatori super ogni domenica. Da sottolineare due cose: la bravura degli under e l’abilità di Zuccarin nei cambi. Casini, Dall’Ara, Lazzari e Maran-

Nazzareno Vendemmiati

gon sono under solo sulla carta ma, nonostante l’età, sembrano dei veterani. Così come Chiarion (titolare ma out per infortunio contro il Belluno) e Boldrin (impiegato nel corso della ripresa nell’ultima partita). L’allenatore Fabrizio Zuccarin

sa leggere bene le partite, anche questa volta ha azzeccato i cambi, Roma e Costantini si sono subito dimostrati decisivi. Così come lo è stato Vendemmiati nell’ultima trasferta, entra e segna il gol decisivo. Gira tutto a meraviglia, la gente viene allo stadio e si innamora di questo Delta Porto Tolle. E poi c’è il grande pubblico, una cornice che fa diventare i tifosi il vero dodicesimo uomo in campo. Tanto che l’impianto di Adria sta diventando troppo piccolo per la formazione bassopolesana, nell’ultima partita si è dovuti arrivare ad aprire l’altra tribuna perché i mille spettatori non potevano stare allo stadio. Il Delta Porto Tolle ha restituito il sorriso al Polesine nei campionati nazionali dopo l’addio del Rovigo Calcio.


Calcio Polesine News - n 1 SERIE D gir C 4 giornata 25/09/11 Delta Porto Tolle-Belluno Giorgione-Sanvitese Legnago-Montecchio Mezzocorona-Concordia Sarego-Gradisca Pordenone-U.Quinto San Donà-St. Georgen Tamai-Sacilese Venezia-Montebelluna

3-0 3-2 0-0 1-1 1-1 0-1 2-0 2-1 1-1

PROSSIMO TURNO 5 giornata 02/10/11 Belluno-Sarego Montebelluna-San Donà Città di Concordia-Delta Porto Tolle Gradisca-Giorgione Montecchio-Venezia Sacilese-Pordenone Sanvitese-Tamai St.Georgen-Mezzocorona U.Quinto-Legnago

SERIE D gir C Classifica Delta P. Tolle Tamai Venezia San Donà Legnago St. Georgen Mezzocorona Montebelluna Giorgione

12 12 10 10 8 6 5 5 5

U.Quinto Concordia Belluno Gradisca Sarego Sanvitese Montecchio Pordenone Sacilese

Manuel Lazzari giovane promessa e realtà del Delta Porto Tolle

4 4 4 4 4 2 2 1 0

Porto Tolle in vetta con il Tamai Venezia a due lunghezze. La Sacilese di Carmine Parlato è ultima a zero punti.

I

n classifica, dopo quattro giornate, il club del presidente Visentini guida a punteggio pieno con il Tamai. A 10 punti ci sono Venezia e San Donà. I lagunari sono i veri rivali del Delta Porto Tolle per la promozione diretta in Lega Pro. Tre successi e un pareggio (interno contro il Montebelluna, ma i lagunari hanno presentato ricorso e risultato potrebbe mutare in un successo) per i neroverdi che possono contare sull’esperto attaccante Emil Zubin. Altra formazione interessante è il San Donà Jesolo, che già lo scorso anno ha sfiorato i professionisti. Da segnalare gli 8 punti del neopromosso Legnago, con il cannoniere Corezzola sugli scudi (ex Adriese). Il St. Georgen, dopo la scoppola di Adria nella prima giornata (5-0 per il Delta) si è ripreso con gli interessi nel suo campo sintetico, collezionando due vittorie casalinghe che l’hanno incredibilmente lanciato nei quartieri alti. In classifica preoccupa la posizione della Sacilese, una delle formazioni partite con il pronostico di “zona play-off” si ritrova a 0 punti. Il club di Sacile ha anche cambiato tecnico, il subentrato è Carmine

Il best 11 dopo 4 giornate di campionato

Pag. 5

MARANGON 9 GHERARDI 7,5 COSTANTINI 7

LAZZARI 7,5 CAVALLARI 7,5

GARBINI 7 GIOLO 7,5

BOSCOLO PAPO 7

STOCCO 7 CHIARION 7

CASINI 7

La formazione titolare scesa in campo contro il Belluno domenica scorsa

Parlato (una vita al Rovigo). Nel prossimo turno i leoni di Porto Tolle andranno ad affrontare fuori casa il Città di Concordia, già affrontato in Coppa Italia (1-1 ad Adria e passaggio del turno ai rigori, ma mancava l’asso Marangon). Il Tamai, l’altra capolista,

se la vedrà in esterna con la Sanvitese. Fuori casa anche il Venezia (a Montecchio), così come il San Donà (a Montebelluna). Tutte sfide affascinanti dove le formazioni di casa cercheranno di contenere la voglia di primato degli ospiti. Simone Chiarion


Pag. 6

Calcio Polesine News - n 1

L’INTERVISTA

Il diciannovenne calciatore polesano, il più forte della serie D, confessa i piani per il suo futuro e quelli dei “deltini”

Q

uando vedi giocare Giacomo Marangon vedi lo spettacolo del calcio. Il fenomeno polesano, 19 anni, capocannoniere con 7 reti in 4 partite e miglior giocatore della Serie D si racconta nel primo numero del nostro magazine. Nato e cresciuto a Porto Tolle, con il Delta nel cuore, ha portato questa squadra al vertice della classifica, alla prima esperienza in un campionato nazionale. “Questo

Giacomo Marangon

l’artista

mi fa piacere – dice Giacomo -, ancor di più pensando di essere giovane, essendo nato nel 1992. Ma la nostra è una squadra dove siamo tutti forti e questo mi rende felice. Vorrei portare il Delta più in alto possibile, speriamo di continuare così”. Marangon si gode il successo. “Dall’anno scorso a quest’anno è cambiato tanto, giochi in mezzo a tanta gente e l’atmosfera è diversa, è molto più bello”. Come mai non lascia Porto Tolle per andare in qualche club di Serie A

o Serie B? “Se dovessi giocare in serie B con 20.000 persone sarebbe ancora più bello. Offerte ne ho sempre, mi vengono a vedere in tanti. Quest’anno voglio rimanere qui, finire l’anno con il Delta Porto Tolle, dopo valuterò le proposte. Se voglio andare al Padova o in un’altra società posso andarci, ma intanto voglio finire bene quest’anno, prima di tutto viene la formazione di Porto Tolle, ribadisco di volerla portare il più in alto possibile”. Ma Marangon credeva di trovare subito quattro suc-

cessi in altrettante partite in Serie D? “Sì, dico la verità. Dall’inizio vedevo che il gruppo andava bene, la squadra c’era, siamo sempre andati in crescendo sin dall’estate. Ci sono squadre forti e fai fatica, così ci dicevano, ma io avevo subito capito che eravamo all’altezza”. Anche i nuovi hanno trovato subito l’amalgama con chi c’era già. “Si sono subito integrati bene, poi il nostro è un gruppo dove si sta bene, ci divertiamo, siamo tanto amici, tutti quanti. Si lavora bene”. Un pensiero per il suo


Calcio Polesine News - n 1

mentore. “Mister Zuccarin è il meglio che si possa avere come allenatore. E’ bravo. Sa leggere bene le partite, azzecca sempre i cambi, chi entra dà il passo in più per i gol”. Tornando a Marangon, il cartellino può valere un milione di euro? “Il mio cartellino non so quanto possa valere, non mi sono mai informato su una cifra esatta. Non so se un milione di euro, non ho mai chiesto in società”. Si sente pronto per un’esperienza in un grande palcoscenico del calcio italiano? “Questo non lo so, mi sento maturo per fare un’esperienza in Serie B. Mi sento anche fisicamente pronto”. Ma come mai, quando ha avuto l’opportunità con grandi club come l’Inter, non ha mai lasciato casa? “Io volevo crescere con il Delta e portarlo nei professionisti. Ora finisco l’anno qui e se saremo in Lega Pro sarò contento, se non saremo promossi deciderò cosa fare”.

Gli osservatori delle squadre di mezza Italia lo tengono d’occhio da tempo, sarà il nuovo Messi?

Possiamo dire che Marangon è il Messi della D? “No, Messi è tutt’altra cosa. Un giocatore che mi assomiglia molto è El Shaarawy, come stile di gioco e cavalcata, ha la mia tecnica. Mi piace molto anche Milito come giocatore, anche se è differente da me”. Marangon in B o in A, poi a 19 anni può sempre esser selezionato per qualche Under azzurra.. “Mi hanno chiamato anche per altre giovanili, però vorrei esser tranquillo qui a casa con il Delta. Poi ho tempo e ci penserò nei prossimi anni”. Giacomo Marangon, orgoglio polesano. Simone Chiarion

“Se voglio andare al Padova o in un’altra società posso farlo, ma prima di tutto viene la formazione di Porto Tolle” Il giocatore del Milan

El Shaarawy gli assomiglia molto, non solo in campo

Pag. 7

FOCUS

LA SCHEDA Nome: Giacomo Cognome: Marangon Anno di nascita: 1992 Ruolo: attaccante, trequartista Altezza: 178cm Peso: 69 kg Hobby: solo il calcio Curiosità: 3 tatuaggi Idoli: Messi e Milito

“Delta in alto con me, poi vado in serie B”


Pag. 8

Il frizzante Boscolo Papo

DELTA PORTO TOLLE BELLUNO

Calcio Polesine News - n 1

Oscar Cavallari, faro del centrocampo

3 0

IL TABELLINO DELTA PORTO TOLLE (4-4-2): Casini; Dall’Ara (dal 33’st Boldrin), Crivellari, Garbini, Giolo; Vendemmiati (dal 15’st Costantini), Boscolo Papo, Cavallari, Lazzari; Marangon, Gherardi. All. Zuccarin (a disp: Passarella, Marchetti, Benazzi, Nonnato). BELLUNO (4-4-2): Niero; Lovato, Brustolon, Cresta (dal 9’st Reolon),Garzon; Borotto, Furlan (dal 37’pt Rosso), Bono, Brotto; Wisner Rojas (dal 21’st Masoch), Mosca. All. Raschi (a disp: Baù, Galli, Zamichelli, Rexahu). ARBITRO: Pagliardini di Arezzo (assistenti De Blasio e Corcione di Pisa). MARCATORI: Gherardi al 21’st, Marangon al 42’st, Costantini al 44’st. ESPULSI: Lovato al 17’st per doppia ammonizione AMMONITI: Mosca, Boscolo Papo, Borotto Note: spettatori 1.000 circa. Angoli: 1-2. Recuperi: 2’pt, 4’st.

Occasione per Marangon nel primo tempo

il film

I tifosi sognano, la squadra li ripaga

Gherardi sfiora il gol, questione di minuti

Una tribuna non basta per il super Delta

Tutto esaurito al Bettinazzi di Adria

Gol sfiorato per Vendemmiati


Calcio Polesine News - n 1

Capitan Giolo, un leone in difesa

Il giovane Lazzari, bella promessa

Gherardi “timbra” anche contro il Belluno, 1-0

Marangon, il genio illumina il Bettinazzi

Eurogol di Giacomo: 2-0. Il portiere può solo osservare

Gioia personale per Costantini: 3-0.

Pag. 9

Che spettacolo quando gioca il Delta!

LA CRONACA Prima azione della partita degli ospiti al 2’, Mosca sulla sinistra crossa dentro l’area, si coordina Furlan che colpisce di destro, fuori. Dopo un quarto d’ora soporifero al 19’ Marangon infiamma la platea; numero del fuoriclasse, doppio passo, ingresso in area e tiro tagliente (a lato). Al 22’ Lazzari si accentra e fa partire un siluro dal vertice dell’area, fuori di poco. Al 24’ Vendemmiati da rimessa laterale serve Marangon che, dopo aver superato due avversari, impegna Niero. Poco dopo la mezzora (32’) annullato un gol per fuorigioco (esatta segnalazione dell’assistente) a Waisner Rojas. Al 39’ caparbia azione di Cavallari, servito Vendemmiati che prova un diagonale, respinge il portiere del Belluno. Al 40’Pagliardini sanziona un fallo di Boscolo Papo (dubbio) su Brotto al limite dell’area. Calcia Brotto, respinge la barriera. Il primo tempo, avaro di emozioni, si chiude con un colpo di testa di Garbini, su punizione di Vendiammati, a lato. La ripresa si apre con gli stessi effettivi che hanno chiuso la prima frazione. Al 5’ Casini si supera sugli avanti avversari, così come Giolo che protegge la porta in scivolata sventando il vantaggio ospite. Al 7’Vendemmiati su punizione, Niero blocca a terra. Un minuto dopo Marangon serve Lazzari, diagonale dell’esterno mancino fuori di poco. La gara si accende. Sessanta secondi più tardi accelera Vendemmiati sulla destra, assist per Marangon, alto di poco. Un’occasione ogni minuto per il Delta, corre ai ripari Raschi che inserisce Reolon. Al 17’ cambia la partita, il Belluno resta in dieci. Espulso Lovato per doppia ammonizione (fallo venale a metà campo).Al 20’ Boscolo Papo imbecca Gherardi, alta. Cambi a metà campo per Zuccarin, dopo Costantini dentro anche Roma. E proprio a Roma al 22’, ben servito da Cavallari, offre a Gherardi la palla gol. Il falco non attende e insacca l’1-0 dentro l’area piccola. Al 26’ Gherardi sfiora la doppietta, colpo di testa di pochissimo alto sopra la traversa. Discutibile decisione dell’arbitro che al 39’, con Marangon lanciato a rete, assegna una punizione al Belluno e non viceversa (con l’attaccante di casa visibilmente trattenuto). Al 42’ arriva il 2-0 con una perla di Marangon (tiro a giro all’angolino). E sono 7 gol in campionato! Media pazzesca per il fenomeno polesano. A fine partita l’apoteosi. Costantini fa 3-0, dopo una corsa di oltre metà campo, solo contro il portiere, insacca. Un Delta cresciuto nella ripresa, agevolato dalla superiorità numerica, trova la quarta vittoria in altrettante partite. Chapeau.


Pag. 10

Marco Masiero centrocampista del Loreo ex Adriese in serie D e Berretti Rovigo Calcio tra i professionisti

Digitalink 2011

LOREO-SCARDOVARI 0-0

Pareggio a reti inviolate fra Loreo e Scardovari. Silvano Tumiatti, allenatore del Loreo, commenta così: “Siamo stati sfortunati perché l’arbitro non ha espulso un uomo della formazione avversari”. Kristian Maistrello, allenatore dello Scardovari, realista sulla prestazione: “Abbiamo giocato malissimo, è andata bene così. Un punto che ci va bene, guardiamo il bicchiere mezzo pieno”.

Calcio Polesine News - n 1


Calcio Polesine News - n 1

Pag. 11


Pag. 12

ECCELLENZA Dopo il trasloco allo stadio Gabrielli l’esordio del Lapecer con maglia biancazzurra. Ma è solo un caso e una necessità, gli ospiti avevano le casacche troppo simili al granata di Ceregnano

La squadra ancora non ha segnato un gol in campionato, ma c’è un miglioramento

Le difficoltà del Ceregnano F atica a calarsi nella realtà di Eccellenza il Lapecer dell’allenatoregiocatore Diego Grassi. Dopo una prima partita giocata in dieci per oltre settanta minuti (espulsione ingenua dell’esperto e valido Gregnanin poco dopo il quarto d’ora di gioco) sono arrivati tre punti a tavolino. Un bel regalo, più che altro un pasticcio del Santa Lucia (che ha inserito un over per un under, giocando di fatto con ben 10 giocatori “vecchi”, contro regolamento), dopo lo 0-1 sul campo subito al novantesimo. I tre punti conquistati con il ricorso sono comunque arrivati dopo la scialba trasferta con il Real Vicenza: 2-0 per i vicentini, favoriti del campionato. Il Lapecer ha però espresso un calcio migliori all’esordio al Gabrielli, nello 0-0 contro l’Ambrosiana è mancato solamente il gol. Dopo un primo tempo dove si faticava ad ingranare, nella ripresa il club del presidente Luca Pavarin, ha provato e trovato qualche occasione da rete che, però, non è riuscita a sfruttare. Tre partite e zero reti, bisognerà lavorare su questo, anche se il giocatoreallenatore Diego Grassi non si dice preoccupato, visto che la squadra è in miglioramento e crea oppurtunità

Thomas Rossi

da rete. Prima o poi Marzola, Beccati e company si sbloccheranno sottoporta. Da considerare che, in queste prime partite, il Lape Ceregnano ha avuto a disposizione a mezzo servizio (sostituito nelle prime due e non in campo nella terza) il pupillo dei tifosi e colpo grosso del calciomercato Vito Antonelli (ex Rovigo). Simone Chiarion Nel tondo Marcello Vecchiatini (foto Digital Discount)

Bomber Marzola ancora a secco, i suoi gol saranno fondamentali per la stagione

Calcio Polesine News - n 1


Calcio Polesine News - n 1 Michele Pezzolato

I voti delle prime tre partite di campionato del Lapecer

BECCATI 5

Pag. 13

MARZOLA 5,5

T. ROSSI 6 ANTONELLI 6,5 PEZZOLATO 6

BERGO 6

VECCHIATTINI 6,5 GREGNANIN 5 ZACCONELLA 6

LAZZARIN 6

S. ROSSI 6

ECCELLENZA gir A 3 giornata 25/09/11 Caldiero-Marano Monselice-Abano Lapecer-Ambrosiana Piovese-Pozzonovo Somma-Real Vicenza Trissino-Santa Lucia Vigasio-Castelnovo S. Vigontina-Rivoli

Il punto I

PROSSIMO TURNO 4 giornata 2/10/11 Abano-Vigasio Ambrosiana-Caldiero Castelnovo-Somma Marano-Vigontina Pozzonovo-Lapecer RealVicenza-Trissino Rivoli-Monselice S.Lucia-Piovese

ECCELLENZA gir A Classifica Castelnovo 7 Pozzonovo Vigasio 7 Lapecer Real Vicenza 6 Piovese Ambrosiana 5 Abano Monselice 5 Rivoli Somma 5 Santa Lucia Cagnina, Da Ros e Gambino, tutte Trissino 4 Caldiero punte da Serie D). Il Lapecer veleggia Marano 4 Vigontina

sul campionato n classifica la squadra polesana che gioca al Gabrielli naviga a 4 punti (una vittoria a tavolino, 3-0 sul Santa Lucia, e un pareggio a reti bianche contro l’Ambrosiana). In vetta ci sono due realtà con 7, il Castelnuovo Sandrà e il Vigasio, ma gli occhi di tutti sono puntati sul Real Vicenza. I vicentini hanno allestito una squadra mostruosa per la categoria, con un trittico d’attacco importantissimo (La

0-4 1-1 0-0 1-0 1-0 1-1 0-0 0-0

a metà classifica con 4 punti, assieme al Trissino, al Pozzonovo (prossimo avversario) e al Marano. E proprio a Pozzonovo iniziò l’avventura stagionale del Lapecer in Coppa (sconfitta con rimonta dei locali, rete decisiva di Santaterra, ex Delta). La formazione di Grassi sarà ancora priva del difensore esterno Zacconella (squalificato), mentre ritroverà Gregnanin (reduce da due turni di squalifica) e probabilmen

OVER 35 Supercoppa biancazzurra!

Il Rovigo trionfa ancora. Vittoria dei biancazzurri nella prima ufficiale stagionale, 4-2 al Final di Rero.

Copparo (Fe) – Nella sfida di Supercoppa di giovedì sera a Copparo vittoria, anzi trionfo, del Calcio Rovigo Over 35. Dopo aver conquistato a suon di vittorie il campionato della scorsa stagione i biancazzurri esordiscono nel migliore dei modi nell’avventura della seconda annata. I protagonisti non cambiano, guidati da un magistrale David Sesa i biancazzurri hanno travolto con un bel 4-2 il Final di Rero.

4 4 3 2 2 2 1 1

te anche Antonelli (rientrante dopo una giornata di stop per infortunio). Nella quarta giornata il Real Vicenza cercherà di riscattare l’imprevista sconfitta di Somma facendo un sol boccone del Trissino, avversario comunque di tutto rispetto. Le capoliste: il Vigasio andrà ad Abano, mentre il Castelnovo Sandrà ospiterà il Somma.

Partita a senso unico. Già nel primo tempo 4-0 per il Rovigo. Doppiette di Polo e di Pedriali e successo in cassaforte. Si esalta David Sesa, il migliore in campo. Nella ripresa è accademia biancazzurra. Il Rovigo non infierisce e il Final di Rero trova due reti, una su un rigore contestato. FORMAZIONE CALCIO ROVIGO OVER 35: Targa; Fortunati, Reale, Rossetti, Magro (1’st Spada), Zambon; Astolfi, Passarella, Sesa, Pedriali, Polo (1’st Rossi). MARCATORI ROVIGO: Polo, Polo, Pedriali, Pedriali (tutti nel primo tempo). E come se non bastasse alla prima di campionato di lunedì 26 settembre i biancazzurri hanno ancora vinto contro gli stessi avversari rifilando un poker vincente (4-1, ndr).


Pag. 14

Calcio Polesine News - n 1

PROMOZIONE Mister Pregnolato ha il potenziale per riportare l’Adriese alla categoria che merita ci vuole solo pazienza

Granata in netta ripresa con la coppia Sabatini-Cazzadore

N

el campionato di Promozione, dopo tre giornate, come da pronostico il Polesine punta sull’Adriese. La rinnovata compagine granata, affidata quest’anno a Beppe Pregnolato (ex centrocampista in B di Spal e Ravenna) dopo una partenza sofferta (sconfitta a Abano contro il Thermal) ha superato il Calvi Noale e il Torre, grazie anche alla coppia di attaccanti della quale dispone: Sabatini-Cazzadore. Se l’Adriese, con 6 punti, è la migliore delle polesane, da segnalare anche l’Union At. La formazione di Veneziani, dopo un inizio difficile, ha guadagnato 4 punti (vittoria in casa e pari fuori a Villafranca) ringraziando il bomber Guccione (quattro gol in tre match, sempre a segno). Lo stesso Guccione è affiancato da altri due attaccanti esperti: Dervishi e Cestaro. Il Porto Viro di mister Di Girolamo festeggia in casa (gol-partita di Padoan contro la Camponogarese) ma perde entrambe le trasferte, subendo ben 7 reti. Lo Scardovari neopromosso guidato dal riconfermato (l’unico fra le polesane in Promozione) Kristian Maistrello non ha ancora vinto ma ha guadagnato 2 punti (da sottolineare il pari interno per 2-2 contro il temibile Thermal). Fatica il Loreo del tecnico Silvano Tumiati, un punticino solo, casalingo, contro i “cugini” di Scardovari.

Nel tondo Alessandro Sabatini A destra Fabio Cazzadore

PROMOZIONE gir C 3 giornata 25/09/11 Loreo-Scardovari 0-0 Torre-Adriese 0-3 Calvi Noale-Porto Viro 3-2 Virtus Villafranca - Union At 2-2 Saonara-Graticolato 0-1 Camponogarese-Vigodarzere 0-0 Solesinese-Casalserugo 0-2 Thermal-Laguna 2-0 PROSSIMO TURNO 4 giornata 2/10/11 Adriese-Villafranca Casalserugo-Loreo Graticolato-Camponogarese Laguna-Calvi Noale Porto Viro-Saonara Scardovari-Torre Union At-Thermal Vigodarzere-Solesinese PROMOZIONE gir C Classifica Thermal Casalserugo Adriese Calvi Noale Graticolato Vigodarzere V. Villafranca Union At

7 7 6 6 6 5 5 4

Saonara Laguna Porto Viro Solesinese Scardovari Camponogar. Torre Loreo

4 3 3 3 2 2 1 1


Calcio Polesine News - n 1

I best 11 del campionato di Promozione

SABATINI 7,5 (ADRIESE)

Pag. 15

GUCCIONE 8

FIG 6,5

(UNION AT)

(ADRIESE)

ANDREELLO 6,5 DOMENEGHETTI 6

(SCARDOVARI)

DAL COL 6,5

(PORTO VIRO)

NORDIO 6

(PORTO VIRO)

SUSTO 6

(ADRIESE)

RAGONE 6

(SCARDOVARI)

GUARNIERI 6,5

(UNION AT)

CARRETTA 6,5

(ADRIESE)

(ADRIESE)

Silvano Tumiatti tecnico del Loreo

Guccione guida l’Union At. Porto Viro casalingo. Scardovari neopromosso mette in difficoltà il Thermal. Il Loreo fatica

Il punto

La formazione dello Scardovari

sul campionato

I

n classifica guida l’accoppiata padovana formata dal Thermal Abano e dal Casalserugo con 7 punti dopo tre giornata. L’Adriese di Pregnolato è a quota 6, staccata di un solo punto, assieme al temibile Calvi Noale e al sorprendente Graticolato. 4 punti e metà classifica per l’Union At (assieme al Saonara). Il Porto Viro ha raccolto solo 3 punti (così come Laguna e Solesinese) Penultimo lo Scardovari (2 punti) con la Camponogarese. Ultimo il Loreo, in compagnia del Torre, a 1 punto solo.

Nel prossimo turno l’Adriese ospita il Virtus Villafranca che, nell’ultimo match, ha pareggiato 2-2 in casa contro l’Union At. E proprio l’Union azzurra Trecenta torna a giocare fra le mura amiche, ospitando la favoritissima Thermal Abano, vera antagonista dell’Adriese per la vittoria del campionato. In casa anche il Porto Viro e lo Scardovari: i primi contro il Saonara Villatora, i secondi contro il Torre. Unica polesana fuori casa è il Loreo, impegnata sul campo della capolista Casalserugo in quello che è il testacoda del torneo di Promozione. Simone Chiarion

Christian Veneziani tecnico dell’Union At

Il Porto Viro di mister Di Girolamo festeggia in casa (gol-partita di Padoan contro la Camponogarese) ma perde entrambe le trasferte


Pag. 16

PRIMA CATEGORIA

PRIMA CATEGORIA 3 giornata 25/09/11 Altopolesine-Atheste 4-2 Boara Pisani-Maserà 3-0 Conselve-Stientese 2-1 Crespino-La Rocca Monselice 0-4 Ponte S.Nicolò-Villanovese 1-0 Pontecorr-Cavarzere 3-1 San Vigilio-Arzergrande 2-1 Tagliolese-Legnarese 2-3 PROSSIMO TURNO 4 giornata 2/10/11 Arzergrande-Pontecorr Atheste-S.Vigilio Cavarzere-Crespino La Rocca-Boara Pisani Legnarese-Conselve Maserà-P.S.Nicolò Stientese-Altopolesine Villanovese-Tagliolese

Michele Agostini attaccante dell’Altopolesine

Tre vittorie in tre partite, quattro gol rifilati anche all’Atheste, dopo il poker servito a Taglio di Po

Altopolesine schiacciasassi P

ochi sorrisi e molte amarezze per le formazioni polesane nell’ultima giornata di Prima Categoria. Ma ci si consola con la capolista Altopolesine. Tre vittorie in tre partite, quattro gol rifilati anche all’Atheste, dopo il poker servito a Taglio di Po. L’arrivo di Michele Agostini ha anche portato esperienza, l’Altopolesine punta dritta al salto in Promozione e può riuscirci direttamente, come ha dimostrato in queste prime giornate. Prima vittoria in categoria anche per il San Vigilio che in casa supera l’Arzergrande per 2-1. La formazione di Casilli sale così a quota 4, festeggiando il successo a Borgo Dolomiti

Calcio Polesine News - n 1

dopo un avvio timoroso. Dopo due successi ci sono le note dolenti. Di misura sono sconfitte la Stientese neopromossa nel campo del Conselve, così come la Villanovese a Ponte San Nicolò. Ma le due formazioni paiono comunque essere in salute Marca male invece la Tagliolese. Seconda sconfitta consecutiva in casa. Dopo quattro gol presi dall’Altopolesine la formazione di Sandro Tessarin ne subisce tre dalla Legnarese e termina 2-3 l’incontro. Bruttissimo passo indietro del Crespino, la difesa torna a far acqua (come in Coppa Veneto) e subisce 4 reti in casa dal La Rocca Monselice.

PRIMA CATEGORIA Classifica Altopolesine 9 Stientese Ponte S.Nicolò 7 Villanovese Boara Pisani 7 Conselve Pontecorr 7 Crespino La Rocca 5 Maserà San Vigilio 4 Tagliolese Arzergrande 4 Atheste Legnarese 4 Cavarzere

4 4 4 3 2 1 0 0


Calcio Polesine News - n 1

I best 11 del campionato di Prima categoria

AGOSTINI 8

(ALTOPOLESINE)

TROMBIN 6,5

DESIDERATI 6,5

(TAGLIOLESE)

(STIENTESE)

DONAGGIO 6,5 (S. VIGILIO)

CABERLETTI 7 BALLARIN 6,5 (S. VIGILIO)

VIARO 7,5

(ALTOPOLESINE)

(ALTOPOLESINE)

ANTICO 7

(ALTOPOLESINE)

BANZI 7

ROMA 6,5

(ALTOPOLESINE)

(VILLANOVESE)

BANZATO 6,5

Buon inizio di torneo per Matteo Desiderati attaccante della Stientese

(STIENTESE)

Il punto

sul campionato

n Prima Categoria troneggia l’Altopolesine. La formazione, con Banzi in difesa, Viario a centrocampo e Agostini in attacco, veleggia a punteggio pieno: 9 punti in tre partite. Nel terzetto che insegue a 7 non ci sono polesane, ma c’è la “vicina di casa” Boara Pisani, con Vigorelli farò della metà campo.

Il San Vigilio di mister Casillidopo una brutta partenza si è prontamente rialzato

Nel prossimo turno due derby di sicuro interesse Stientese-Altopolesine e Villanovese-Tagliolese

La Tagliolese di mister Tessarin dopo il magro bottino di 1 un punto in tre partite deve rimboccarsi le maniche per scalare la classifica

I

Pag. 17

San Vigilio, Stientese e Villanovese dimostrano di poter stare benissimo in categoria con 4 punti. Il Crespino ha tre punti ma non può esser fiero delle voragini difensive. Difficoltà impreviste per la Tagliolese, solo un punto e due sconfitte che bruciano casalinghe. Nel prossimo turno spicca il derby polesano da primato: Stientese-Altopolesine, con la neopromossa pronta

In basso la formazione di Borgo Dolomiti

Mattia Banzi

a tarpare le ali allo squadrone capolista. Altro derby polesano è quello fra Villanovese e Tagliolese. La formazione ospite deve assolutamente trovare un successo, il penultimo posto non è consono alla rosa di Sandro Tessarin. Il San Vigilio è impegnato fuori casa, contro l’Atheste, così come il Crespino, a Cavarzere. Simone Chiarion


Pag. 18

SECONDA CATEGORIA

Super Costa a punteggio pieno, insegue l’Arquà. A Lendinara le cose vanno male: un punto con due formazioni.

Cristian Avram a segno contro il Gaiba Il San Marco Arquà seconda forza del campionato cercherà di agguantare la vetta già domenica ospitando il San Pio

Alessandro Zamarco tecnico del Boara Polesine

Calcio Polesine News - n 1 SECONDA CAT. 3 giornata 25/09/11 Athesis-Boara Polesine Badia Polesine-Papozze Blucerchiati-Pettorazza Canaro-Fiessese Bottrighe-Arquà Costa-Gaiba Eridano-Frassinelle San Pio-Lendinarese

PROSSIMO TURNO 4 giornata 2/10/11 Gaiba-Pettorazza Boara Polesine-Badia Polesine Canaro-Athesis Fiessese-Eridano Frassinelle-Bottrighe Lendinarese-Blucerchiati Papozze-Costa Arquà-San Pio SECONDA CAT. Classifica Costa 9 Arquà 7 Blucerchiati 6 Boara Pol 6 Bottrighe 6 Papozze 6 Fiessese 6 Frassinelle 5

Badia Pol 4 San Pio 4 Canaro 3 Eridano 2 Gaiba 1 Pettorazza 1 Athesis 1 Lendinarese 0

Primi verdetti e qualche sorpresa I n Seconda Categoria, dopo tre giornate di campionato, splende la luce del Costa, la capolista a punteggio pieno. Nell’ultima partita i centro-polesani hanno sconfitto, anzi liquidato, il Gaiba con un perentorio 4-0. Il Bottrighe, così come il Papozze, avevano ben impressionato nei primi due turni di campionato, per lasciare poi la vetta alla terza giornata, liquefatte dalle avversarie di turno. Il Badia ha fatto marcia inversa, perdendo male alla prima, ma rifacendosi con gli interessi alla terza (poker all’Athesis). Al secondo posto, così, c’è l’Arquà con i suoi 7 punti. Ormai una costante averla in zona play-off. Per le noti dolenti da segnalare le due compagini di Lendinara. La Lendinarese va malissimo, tre sconfitte in altrettante partite e ultimissimo

0-4 4-1 1-0 0-2 0-4 4-0 1-1 5-0

posto. Rischia la Terza Categoria la gloriosa società che ha anche militato in Serie D. Non va meglio l’Athesis. Attesissima al varco, dopo il campo di denominazione e velleità

di Prima Categoria, non va oltre il penultimo posto con un solo punticino e un’umiliante sconfitta alla terza giornata, in casa col “vicino” Badia Polesine.


Calcio Polesine News - n 1

Pag. 19

Il punto

sul campionato

G

uida la classifica, a testa alta, il Costa: 9 punti. Bottino pieno con successo ampio al Gaiba nell’ultima domenica. La terza giornata segna anche il sorpasso dell’Arquà nei confronti di Bottrighe e Papozze. Il San Marco, infatti, si piazza a 7 punti, unica inseguitrice della capolista. Manipolo di formazioni a 6: Blucerchiati, Boara Polesine, Bottrighe, Papozze, Fiessese 6. Segue a 5 il Frassinelle. Centroclassifica con 4 punti Badia Polesine e San Pio. Il Canaro, dopo la sconfitta nel derby con la Fiessese, soffre a 3 punti. Chiudono la graduatoria: Eridano 2; Gaiba, Pettorazza e Athesis 1 punto; Lendinarese 0. Nel prossimo turno il Costa va a giocare a Papozze nel big-match. Interessanti incontri anche: Arquà-San Pio X; Boara Polesine-Badia Polesine e FrassinelleBottrighe. Simone Chiarion

La formazione del Boara Polesine

Poker del Costa al Gaiba

La formazione di mister Marini è a punteggio pieno

TERZA CAT. 3 giornata 25/09/11 Ca Emo-Buso Due Torri-Grignano Duomo-Polesella La Vittoriosa-Pontecchio Rosolina-Roverdicrè Salara-Guarda V. San Martino-Zona Marina Turchese-Ficarolo TERZA CAT. Classifica San Martino 9 La Vittoriosa 7 Salara 7 Polesella 6 Guarda V 6 Rosolina 6 Zona Marina 6 Grignano 5

0-0 0-1 0-5 1-1 3-0 3-0 2-1 0-0

Ficarolo Pontecchio Ca Emo Turchese Buso Roverdicrè Due Torri Duomo

4 4 2 2 1 1 0 0


FOR FOOTBALL

Jessica Verza

Calcio Polesine News  

Calcio Polesine News il primo magazine sfogliabile della provincia di Rovigo