__MAIN_TEXT__

Page 1

DISTRIBUITO GRATUITAMENTE A: Airasca, Caramagna P.te, Carignano, Carmagnola, Casalgrasso, Castagnole, Cercenasco, Faule, Lombriasco, Moretta, Murello, None, Osasio, Pancalieri, Piobesi T.se, Polonghera, Racconigi, Scalenghe, Scarnafigi, Torre S. Giorgio, Vigone, Villafranca, Villastellone, Vinovo, Virle.

ancalera

La

VENDITA E ASSISTENZA MULTIMARCHE

CENTRO REVISIONI AUTO E MOTO Via C. Luda, 6/8 CARMAGNOLA (TO) Tel. 011.9773153/4 - Fax 011.9715548 segreteria@sapinoauto.191.it

Anno XV, n. 12 - Dicembre 2020

delegazione di

MORETTA Via Locatelli 1/A Moretta (CN) Tel. 017294274 - 3402632498

Mensile di cultura ed eventi

Registrazione Tribunale di Asti n. 3/06 del 21/07/2006 EDITORE: la Pancalera - via Murina 38 - Carmagnola (TO) DIRETTORE RESPONSABILE: Irene Canova STAMPA: Industrie Tipografiche Sarnub - Cavaglià (BI) ROC n. 14564 REDAZIONE: via Murina 38 - Carmagnola (TO) - Tel. 011/9710470 - www.lapancalera.it - redazione@lapancalera.it PUBBLICITÀ: Piercarlo NICOLA Tel. 393/5860396 - lapancalera@lapancalera.it. ISSN 2039-8719

Unico rivenditore ufficiale per la zona

VENDITA • ASSISTENZA • RICAMBI Via Chieri 139 - Carmagnola (TO) - www.varca.it info@varca.it - Tel. 011.9721430 - Fax 011.9721192 Dal 1989

• PRIVATI • RISTORAZIONE • AZIENDE • EVENTI

www.acquahydra.it

• VENDITA • NOLEGGIO • ASSISTENZA • ADEGUAMENTO HACCP All’interno l’inserto

ambiente, cibo e territorio

Piemonte zona arancione. Cosa cambia?

F.LLI DE MASI

IMPIANTI GAS AUTO

IMPIANTI GPL A PARTIRE DA

590 €

IMPIANTI GPL

SEQUENZIALE FASATO

890 €

A SOLI (FINO A 90 KW)

ESENZIONE BOLLO - AUTO SOSTITUTIVA GANCI TRAINO - REVISIONE BOMBOLE METANO

Via Torino, 31/5 - 10045 PIOSSASCO (TO) - Tel. 011.9065830 - 393.9719210 - 393.9102776

Da domenica 29 novembre il Piemonte è passato in zona arancione. «Una notizia positiva - ha affermato il presidente della Regione Alberto Cirio - che è il frutto di tanti sacrifici dei piemontesi e del grande lavoro del nostro sistema sanitario». Ecco quali sono i restringimenti in vigore in Piemonte. SPOSTAMENTI. Dalle 5 alle 22 è consentito spostarsi esclusivamente all’interno del proprio Comune senza necessità di motivare lo spostamento; dalle 22 alle 5 sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli motivati da comprovate (con autocertificazione) esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Sono vietati, 24 ore su 24, gli spostamenti verso altri Comuni e verso altre Regioni, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di studio o di salute o per svolgere attività o usufruire di servizi non disponibili nel proprio Comune (es. andare all’ufficio postale o a fare la spesa, se non ci sono tali uffici o punti vendita nel proprio Comune).

Onoranze e Trasporti Funebri

Rista

s.a.s.

vità di ristorazione, compresi bar, pasticcerie e gelaterie, sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto dalle 5 alle 22 e per la consegna a domicilio senza limiti di orario. ATTIVITÀ COMMERCIALI. Non sono previste limitazioni alle categorie di beni vendibili. Nei festivi e prefestivi chiusi gli esercizi all’interno dei centri commerciali (ad eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabaccai ed edicole) e dei mercati al chiuso, mentre sono permessi i mercati all’aperto. ISTRUZIONE. Lezioni in presenza nelle scuole dell’infanzia, materne e nella prima classe delle medie. Per la seconda e terza media e le superiori è confermata la didattica a distanza. Nelle Università le attività formative e curriculari si svolgono a distanza, fatta eccezione per quelle del primo anno dei corsi di studio e dei laboratori. MOSTRE E MUSEI. Sono sospese le mostre e chiusi al pubblico i musei, teatri, cinema, piscine, palestre, sale scommesse, bingo, slot machine (anche nelle tabaccherie).

Perché compri un pistone nuovo NOVITÀ

Servizio 24 ore su 24 ovunque

Ufficio PANCALIERI - Via Principe Amedeo 16/20 Tel. e fax 011.9734549 - Cell. 335.7520406

Consentiti gli spostamenti verso qualsiasi area se strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza, quando prevista. È sempre consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza. È possibile, solo in caso di estrema necessità, spostarsi per accompagnare i propri figli dai nonni o per andarli a riprendere all’inizio o al termine della giornata di lavoro. Dalle 5 alle 22 è consentito fare una passeggiata o attività motoria. È possibile utilizzare la bicicletta per tutti gli spostamenti consentiti, mantenendo la distanza di almeno un metro dalle altre persone, e dalle 5 alle 22 per svolgere attività motoria all’aperto, nel rispetto del distanziamento di almeno un metro, e per svolgere attività sportiva, nel qual caso il distanziamento deve essere di 2 metri. RISTORAZIONE. I ristoranti e le altre atti-

servizio stampa 3D

INVECE DI FARLO RIPARARE? Tel. 011 9861854 | www.omas-to.it

|

SCALENGHE (TO)

VENDITA E ASSISTENZA PNEUMATICI Via Cristoforo Allisio, 9 VIGONE Tel. 011.9804035 - Cell. 392.6132768


Poliambulatorio

Natale solidale! Quest'anno regala salute e bellezza e sostieni con noi l' Associazione Fidas di Pancalieri

SP AD

PANCALIERI DONATORI DI SANGUE

Il Centro Santa Monica e il Centro Medico di riabilitazione dentale, ti offrono la possibilità di poter confezionare un buono regalo per te o per una persona cara scegliendo tra: Detartrasi • Detartrasi e sbiancamento con perossido d 'idrogeno Detartrasi e brillantino • Detartrasi e trattamento di radiofrequenza (ogni buono è personalizzabile a seconda delle proprie preferenze) Centro medico di riabilitazione dentale - Tel: 011.973.49.15 - Direttore Sanitario: Patrizia Ronco Centro Santa Monica Poliambulatorio - Tel: 011.973.42.87 - Direttore Sanitario: Carlo Grillo Via Piave, 2 - Pancalieri (TO)


dicembre 2020

La

3

PANCALIERI

ancalera

Due Maestri del Gusto nel paese della menta Svelati a fine novembre i nomi dei 215 artigiani della provincia di Torino selezionati da Camera di Commercio e Slow Food e Laboratorio Chimico camerale PANCALIERI Svelati il 19 novembre, dopo lunga attesa, i nomi dei 215 Maestri del Gusto 2021-2022, selezionati da Camera di commercio, Slow Food e Laboratorio Chimico camerale per rappresentare al meglio la tradizione e il futuro dell’enogastronomia torinese. Sono 190 le aziende riconfermate dalla precedente selezione, tutte realtà che, una volta entrate nel progetto, hanno proseguito nel cammino di miglioramento e crescita proposto, confermando costantemente o addirittura migliorando i livelli di qualità già raggiunti. Citiamo la Pasticceria Di Claudio e C’era una volta… una ricetta, entrambi di Carmagnola. Ci sono poi Varvello l’Aceto Reale di La Loggia, Aurelio Ceresa di None, ChialvaMenta di Pancalieri, il

Birrificio Pinerolese, la Mimosa di Pinerolo. I Maestri da sempre Sono 107, invece, i “Maestri da sempre”, ovvero i premiati da almeno 5 edizioni consecutive, e 14 le aziende presenti nel progetto dalla prima edizione del 2002. Tra loro l’Antica Torrefazione del Centro di Carmagnola, il Consorzio del Peperone di Carmagnola, la Pasticceria Molineris di Carmagnola, la macelleria Silvio Brarda di Luca Gandione di Cavour, Essenzialmenta di Pancalieri, la Gofreria di Pinerolo, Beccaria Il Fornaio del Borgo di Pinerolo, la macelleria Gramaglia di Piobesi Torinese; l’Agrigelateria San pè, l’azienda agricola Cascina Rubine a la panetteria Fabaro di Poirino, la macelleria Crivello di Santena.

La cultura non si ferma Dalla biblioteca comunale i libri vengono affidati ai negozi per la consegna agli utenti

PANCALIERI Biblioteca chiusa, ma la voglia di leggere non manca. Così le volontarie Chiara, Katia, Nicole, Rosalba e Sara hanno pensato di tenere vivo il legame con i lettori mettendo comunque a disposizione i libri che sono stati donati alla biblioteca. La distribuzione avviene grazie alla disponibilità dei commercianti del paese che tengono i libri per gli utenti che li richiedono. I libri sono stati sanificati, ci sono titoli per adulti e per bambini. Dopo averli letti possono essere restituiti nell’apposito box in piazza delle erbe oppure conservati tra le proprie letture a casa. Questo l’elenco dei negozi che hanno aderito all’iniziativa: Acconciature Tesio Roberta, Cartoleria Senestro Marilena, Essenzialmenta, Inglese Enrico Hair Designer, Luisa Fiori, Macelleria Gastronomia Donato, Macelleria Nicola Walter, Merceria Graffione Valentina, Nc Parrucchieri Di Bertello Nicoletta e Palomba Chiara, Nuova Edile Di Varino Elvio, Ok Market Pancalieri, Punto Casa Di Ferrero Domenico, Rivendita Pane Gajon, Sema Mario Parrucchiere, Tabaccheria Leontino Daniele.

E sono ben 25, inoltre, i nuovi Maestri, che entrano oggi a far parte della famiglia, dopo aver superato una rigorosa selezione che partiva da 61 candidature. Tra questi, ad esempio, si trova la pasticcera che produce salatini minuscoli e piccole paste elaborate del peso non superiore ai 4 grammi, il panettiere specializzato in grissini colorati, il macellaio che propone salumi aromatizzati al gin, l’apicoltore che fa viaggiare le api in tour dalla pianura all’alta montagna per ottenere un miele dai mille sapori, la giovane specializzata nella produzione di sciroppo d’ambra, ottenuto attraverso la macerazione dei fiori in acqua e zucchero. Nuovi Maestri a Pinerolo sono l’Antica Pasticceria Castino e la panetteria Il Piccolo Forno.

Covid. 40 casi in una RSA PANCALIERI Innalzamento dei contagi da Covid-19 a Pancalieri, in base all’aggiornamento del 20 novembre scorso. Sono 71 le persone positive in paese, con un cluster in una storica RSA: qui sono stati riscontrati 40 casi tra ospiti (i cui parenti sono stati avvisati) e personale. La comunicazione è stata data dal sindaco Luca Pochettino, che ha rassicurato comunque sul fatto che l’Asl sta seguendo la situazione e al momento non ci sono casi particolarmente gravi. Nell’altra RSA è stato registrato al momento un solo caso di positività. «A loro - dice il Sindaco - siamo vicini con i notri pensieri e auguriamo una pronta guarigione». In totale a Pancalieri le persone affette da coronavirus sono 71, sempre in base all’aggiornamento al 21 novembre.

È mancato Domenico Capello, volontario CRI PANCALIERI Lunedì 9 novembre è improvvisamente mancato Domenico Capello di 71 anni. Era volontario nella Croce Rossa del paese dal 2004 e marito di un’altra volontaria. Scomparso prematuramente, è ricordato dai colleghi della Croce Rossa e dal sindaco Luca Pochettino che ha evidenziato come Domenico abbia «dato il suo tempo e la sua preziosa attività alla comunità in modo disinteressato».

EL L E MAC

RIA - PASTA FRESCA

produzione propria

- GASTRONOMIA

Da DONATO

Per i nostri prodotti utilizziamo solo UOVA FRESCHE!

Chiuso Mercoledì pomeriggio

Via Principe Amedeo, 2/4 - PANCALIERI Tel. 011.9734123 - Cell. 333.4721870

MACELLERIA • Carni bovine di razza piemontese • Vasta gamma di salumi e salsicce di nostra produzione PASTA FRESCA • Agnolotti , cappelletti, lasagne e tagliolini prodotti da noi solo con uova fresche! GASTRONOMIA • Insalata di mare • Anguille in carpione • Insalata russa • Vitello tonnato • Insalata di pollo

sti ri antipa tese!! lt a i lt o mon ... e m ione pie iz d a r t della

APERTURE STRAORDINARIE

Domenica 20/12 Mattino 8.00 -12.00 Pomeriggio CHIUSO Venerdì 25/12 Mattino 7.00 12.00 Pomeriggio CHIUSO SABATO 26 E DOMENICA 27 CHIUSO

Buone Feste! Perché compri un pistone nuovo NOVITÀ

servizio stampa 3D

INVECE DI FARLO RIPARARE? Tel. 011 9861854 | www.omas-to.it

|

SCALENGHE (TO)


4

PANCALIERI

Cosa dice il DPCM? Comune e Carabinieri a supporto dei cittadini PANCALIERI Per venire incontro alla popolazione in questo nuovo lockdow e rispondere ai dubbi in merito al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 novembre scorso, si è resa disponibile l’Amministrazione comunale di Pancalieri con un nuovo servizio. Si tratta di un supporto alla cittadinanza sull’interpretazione e applicabilità delle norme contenute nel DPCM. Viene fornito telefonicamente contattando lo 011.9734102. E’ il numero del Comune di Pancalieri, a cui un addetto risponde tutte le mattine. Anche i Carabinieri della Stazione di Pancalieri si sono resi disponibili: dalle 10 alle 17 rispondono telefonicamente al numero 011.9734101. L’occasione è stata colta dal sindaco Luca Pochettino «per rinnovare i ringraziamenti ai Carabinieri del territorio per la disponibilità, abnegazione e piena collaborazione dimostrata».

Sostenere la Croce Rossa senza essere volontario si può, come socio sostenitore PANCALIERI La Croce Rossa Italiana delegazione di Pancalieri ha aperto il tesseramento per l’anno 2021. Per supportare il gruppo infatti, anche se non si è volontari è possibile aderire quale socio sostenitore. Il contributo richiesto è di 50 euro e dà diritto ad avere, in caso di necessità, due trasporti gratuiti in ambulanza presso strutture ed ospedali della Regione Piemonte. Per sottoscrivere la tessera è sufficiente recarsi nella sede della Croce Rossa del paese in via Vittorio veneto 4 dall’1 dicembre 2020 al 28 febbraio 2021 o telefonare ai numeri 011.9734204 - 370.3373150.

La

ancalera

dicembre 2020

Le Suore Missionarie del Regina Elena a 125 anni dalla nascita del fondatore Mons. Stefano Ferrando nacque vicino ad Acqui Terme il 28 settembre 1895 PANCALERI In conclusione di questo 2020, da ricordare non ci sono soltanto fatti legati al covid, ma è bello poter manzionare anche anniversari e ricorrenze. A Pancalieri le Suore Missionarie di Maria Aiuto dei Cristiani che sono presenti nel pensionato “Regina Elena” hanno festeggiato, seppur senza celebrazioni pubbliche per via delle restrizioni anticovid, il 125esimo anniversario della nascita del loro fondatore Mons. Stefano Ferrando. Le suore attualmente presenti nella casa pancalierese sono due. La storia che lega il fondatore alle suore del Regina Elena è molto interessante quanto importante, essendo la congregazione parte della Famiglia Salesiana. Mons. Stefano Ferrando nacque il 28 settembre 1895 a Rossiglione in provincia di Genova ma sotto la diocesi di Acqui. Frequentò le scuole salesiane a Fossano e successivamente a Torino lasciandosi affascinare dalla figura di don Bosco. Durante la pri-

ma guerra mondiale dovette interrompere gli studi per essere arruolato come ufficiale, arrivando anche a ricevere una medaglia d'argento. Subito dopo l’ordinazione sacerdotale, nel 1923, partì per le missioni salesiane del Nord Est dell’India. Lì divenne uno dei grandi pionieri dell’epopea missionaria salesiana. Nel 1934 venne nominato vescovo della diocesi di Krishnagar dal Papa Pio XI e dopo un anno venne trasferito alla sede di Shillong che per 35 anni fu il centro di tutta la sua feconda azione apostolica ed evangelizzatrice. Il suo carattere umile, semplice e l’amore per i poveri convinsero molte persone a convertirsi ed a battezzarsi. Mons. Ferrando fece ricostruire la grande Cattedrale ed il complesso missionario. Da un gruppo di catechiste indiane fondò poi le Suore Missionarie di Maria Aiuto dei Cristiani. La congregazione venne aggregata alla Famiglia Salesiana il 27 giugno 1986.

Tornando alla vita del fondatore, Mons. Stefano Ferrando morì il 20 giugno 1978 nella casa salesiana di Quarto (Genova) dove dal 1969 si era ritirato in conclusione di anni di missione e di dedizione ai più poveri. Le Suore Missionarie di Maria Aiuto dei Cristiani amano parlare del loro fondatore così: «Era una persona che ha sperimentato l’immenso amore con tutti, specialmente con i poveri e bisognosi, la maggior parte dei quali erano donne, ragazze e bambini trascurati a cui mancavano beni di prima necessità». Parlando del suo carattere, le sue suore ricordano: «Era uomo dal carattere forte che non si scoraggiava di fronte alle innumerevoli difficoltà, che affrontava con il sorriso e la mitezza. La perseveranza

di fronte agli ostacoli era una delle sue caratteristiche principali. - continuano le suore missionarie - Cercò di unire il messaggio evangelico alla cultura locale nella quale esso andava inserito. Fu intrepido nelle visite pastorali, che compì nei luoghi più sperduti della diocesi, pur di recuperare l'ultima pecorella smarrita». Ivan Quattrocchio

Per ordini e consegne a domicilio contattateci al 351 9187009

Quest’anno a Natale io compro locale!

Via Valobra, 118 - Carmagnola (TO) Tel. 011.9723473


dicembre 2020

La

CARMAGNOLA

ancalera

Dopo i lavori in centro, il progetto per la riqualificazione di via Torino Prevista messa in sicurezza di attraversamenti pedonali, riorganizzazione di parcheggi e tracciatura pista ciclabile CARMAGNOLA «Via Torino è la principale porta di ingresso di Carmagnola con un tessuto commerciale importante e diversificato; questo intervento, sia pur di modesta entità, contribuirà ad attrarre e potenziare una fruizione pedonale della via». È così che il sindaco Ivana Gaveglio e l’assessore al commercio Gian Luigi Surra hanno presentato il progetto di riqualificazione di via Torino che è stato approvato dalla Giunta comunale venerdì 13 novembre scorso. Il progetto è stato redatto dall’ingegner Tagliasacchi della Fondazione Contrada Torino, lo stesso professionista che ha redatto il progetto di riqualificazione di largo Vittorio Veneto e Borgo Vecchio. Prevede la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali, la piantumazione degli alberi mancanti, la sostituzione delle poche rose ormai rimaste nelle aiuole con una siepe di sempreverde an-

tinquinamento, la riorganizzazione dei parcheggi anche nelle vie laterali, e la tracciatura della pista ciclabile. È di 70 mila euro l’importo per i lavori, che saranno affidati nelle prossime settimane e, meteo permettendo, potranno essere realizzati nei prossimi mesi. «Il progetto - hanno dichiarato il sindaco Gaveglio e l’assessore Surra - è il frutto delle consultazioni con i commercianti di via Torino, condotte all’interno dell’iter per l’utilizzo degli oneri di mitigazione dell’insediamento commerciale di via Sommariva». L’intervento di via Torino va ad aggiungersi a quelli già realizzati in Borgo Vecchio e largo Vittorio Veneto e agli interventi di riqualificazione delle aree mercatali che inizieranno a gennaio. I progetti hanno beneficiato anche di linee di finanziamento legate a bandi regionali per la riqualificazione commerciale urbana.

I lavori di riqualificazione di largo Vittorio Veneto (a destra) secondo il progetto dell’ingegner Tagliasacchi. Il professionista redige anche quello per via Torino

Restaurato l’obelisco che ricorda il lazzaretto di Santa Rita CARMAGNOLA È stato restaurato il monumento eretto nel 1872 in via della Piramide a Carmagnola in borgo Santa Rita. L’obelisco era stato voluto quale ricordo delle vittime causate dalla peste negli anni 1522 e 1630, nel luogo in cui era posto l’ingresso dell’antico lazzaretto, in seguito divenuto cimitero centrale in funzione fino al 1858. Il suo risanamento assume un alto valore simbolico in questo periodo storico in cui la comunità sta lottando contro una nuova malattia infettiva: «Questa è un’importante occasione – ha dichiarato il sindaco Ivana Gaveglio – per mantenere vivo il ricordo di periodi difficili della storia di Carmagnola, segnati da sofferenze, epidemie e lutti». Per evitare assembramenti la cerimonia non è stata annunciata alla cittadinanza e si è svolta in forma ristretta, alla presenza del sindaco Ivana Gaveglio, del vicesindaco e assessore Vincenzo Inglese e di Don Dante Ginestrone arciprete della Parrocchia Collegiata di Carmagnola, in ottemperanza alle disposizioni del Governo. BREVE STORIA DEL LAZZARETTO Dal carteggio di un fascicolo conservato nell’Archivio Storico Comunale, si evince che il

monumento posto nell’antico sito del Cimitero di Città, venne realizzato nel 1872 dall’artista carmagnolese Antonio Tortone. Nella deliberazione del Consiglio dell’11 agosto 1872 è riportato che, essendo “desiderio universale della Cittadinanza che nel sito ove per il corso di 70 anni, cioè fino al 1858 fu il cimitero centrale, ove prima ancora eravi pubblico lazzaretto per i colpiti dalla terribile peste del 1522 e che pur accolse tante vittime del morbo stesso nel 1630, venga eretto un monumento che rammenti un luogo su cui si accumularo-

no tante sventure e tanti affetti dei nostri maggiori”. Inoltre, il verbale riporta che il Comune, pur alienando il sito (29 giugno 1868) nel quale sorgeva l’antico lazzaretto-cimitero, ne mantenne circa 10 metri quadrati, proprio per avere la possibilità di potervi ubicare una scultura commemorativa a forma di colonna o di piramide. Nel novembre del 1872 la “piramide” (tale forma, infatti, fu scelta per la scultura) fu posta in loco, grazie a uno stanziamento di 1.000 lire da parte del Consiglio. LE EPIGRAFI SULLA STELE Sui quattro lati della “stele” furono scolpite delle epigrafi: “Pio ricordo. Municipio di Carmagnola. Novembre 1872″; 2Cimitero per la parrocchia di Città dal 1787 al 1857” (di fronte); “Lazzaretto pei colpiti da peste nel 1522 e 1630 (a sinistra); “Le ossa qui raccolte riposano nel Cimitero Centrale dal 1° novembre 1863” (a destra); “Fu qui per tre secoli Capella (così nel testo) devota a S. Rocco” (a tergo). Don Dante Ginestrone, ha recitato una preghiera in ricordo di tutti i defunti seppelliti in passato in quel luogo e per le persone decedute in questi mesi a causa del Covid-19.

5

Reinserimento sociale per gli ospiti del dormitorio di via Bobba CARMAGNOLA Sono due le persone attualmente ospitate nel dormitorio pubblico comunale di Carmagnola allestito in via Bobba seguito dall’Assessorato alle Politiche Sociali. L’ospitalità notturna è possibile grazie alla presenza dei volontari del Centro di Ascolto “Il Samaritano”, che si occupano di gestire le aperture della struttura e i pasti quotidiani. Dal mese scorso i due ospiti carmagnolesi del dormitorio sono coinvolti in attività di pubblica utilità: piccoli interventi di pulizia e semplici manutenzioni, che non richiedono specifiche competenze o l’utilizzo di strumentazioni particolari. Il percorso in cui sono coinvolti si inserisce anche in un’ottica di reinserimento sociale. Commenta il sindaco, Ivana Gaveglio: «Siamo orgogliosi del percorso che questi cittadini stanno compiendo. Il recupero della propria autostima passa attraverso l’appartenenza ad una comunità che non giudica, ma aiuta, in tante forme, chi deve essere sostenuto».


6

CARMAGNOLA

La

ancalera

dicembre 2020

NATALE CON I TUOI Sostegno del Comune a famiglie e commercianti L’Amministrazione cittadina ha predisposto 165mila euro in buoni spesa da utilizzare sul territorio

Luminarie e musica in filodiffusione CARMAGNOLA Per creare la solita bella e sognante atmosfera natalizia, il Comune non rinuncia a “Tracce di Luce”, luminarie ed installazioni per le vie e le piazze della città, finanziando questa volta l’intera spesa per gli allestimenti, senza chiedere i consueti contributi economici ai commercianti,

sostenendoli anche in questa maniera a superare il difficile momento. Saranno posizionate 35 tesate luminose in via Valobra, nel Borgo Vecchio e in via Gardezzana, sarà allestito il grande albero in piazza Sant’Agostino e saranno illuminate le due rotonde di via Torino, il palazzo della Biblioteca Civica, Palazzo Lomellini, Casa Cavassa, la tettoia di piazza Martiri, gli Ufficio stampa Gestione media archi di ingresso del Comune e della Gestione mail e Polizia Locale in piazza Manzoni. agenda personale Verranno inoltre allestiti un arco luCorsi ed eventi minoso in via Valobra, tesate con auGrafica e stampa guri di buone feste e 60 stelle lumiServizi fotografici e FOUREYES nose nei borghi, un’installazione con Ufficio stampa - CARMAGNOLA (TO) video albero nella piazza della stazione, Format tv e ufficiostampa.foureyes@gmail.com una con grande pacco regalo presso programmi televisivi www.foureyesufficiostampa.com il padiglione fieristico di piazza Italia e fari che proietteranno l’immagine dell’Immacolata sulla Chiesa di Sant’Agostino e immagini natalizie sulla torre del Castello e sulla parete di un palazzo al fondo di via Torino. Si sta inoltre predisponendo la trasmissione di musica e di altri contenuti audio in filodiffusione nella centrale via Valobra.

Punto Alzheimer, sostegno telefonico

Effettuiamo anche vendita di oggetti in oro e argento

Piazza Martiri, 5 Carmagnola - Tel. 011.2079616 Corso Piemonte, 92 Saluzzo - Tel. 328.9658981

CARMAGNOLA Il Punto Alzheimer dell’AMA di Carmagnola, sospese le attività per il lockdown, prosegue con delle videochiamate gli incontri con la psicoterapeuta: anche se ridotto, continua così il supporto fornito alle persone più in difficoltà. Il gruppo di prevenzione, come il gruppo di sostegno psicologico ai familiari, sarà riattivato appena le norme lo consentiranno. Chi desidera iscriversi può comunque farlo, così come si può contattare telefonicamente l’associazione al 392.2914471.

CARMAGNOLA Per il Natale di questo difficilissimo 2020, l’Amministrazione Comunale di Carmagnola lancia il nuovo progetto “Natale con i tuoi”. Natale con i tuoi parenti, con i tuoi affetti, i tuoi commercianti, i tuoi artigiani, i tuoi ristoranti, le tue tradizioni e le tue luci di natale ma, soprattutto, con la solidarietà per le persone che ne hanno più bisogno. Il Comune infatti mette sotto l’albero un grande regalo: 150.000 euro da distribuire ad oltre 500 nuclei famigliari in difficoltà. Ogni famiglia potrà spendere l’importo ricevuto per acquisti di prodotti e servizi da effettuarsi esclusivamente presso le attività di Carmagnola. I beneficiari saranno individuati dal Comune tra le famiglie che hanno già usufruito del buono spesa per l’emergenza Covid nei mesi antecedenti l’estate e riceveranno una comunicazione, nel mese di dicembre, contenente le indicazioni sulle modalità di utilizzo del buono. Non occorre pertanto presentare alcuna richiesta agli uffici comunali. Verrà inoltre elargita la cifra di 15.000 euro per buoni spesa da 50 euro l’uno da destinare a ragazzi e ragazze con diciottesimo anno di età compiuto nel 2020, sempre da spendere esclusivamente a Carmagnola. Un’iniziativa importante che si pone quale obiettivo principale quello di dare un sostegno concreto ai propri cittadini e ai propri commercianti. Dichiarano il sindaco Ivana Gaveglio, l’assessore alle manifestazioni Vincenzo Inglese e l’assessore al commercio Gian Luigi Surra, che hanno delineato le iniziative con tutta l’Amministrazione: «Mai come quest’anno il Santo Natale conferma il suo significato di solidarietà e speranza. Ci auguriamo che le iniziative messe in campo in collaborazione con l’Ascom possano costituire un concreto aiuto alle famiglie in difficoltà e un contributo alle attività commerciali messe a dura prova in questo 2020. Rinnoviamo

quindi l’invito ai cittadini ad acquistare presso i negozi carmagnolesi». In questo periodo di restrizioni da “zona rossa”, i commercianti di Carmagnola hanno dimostrato una grande unione e una grande solidarietà reciproca con l’iniziativa “La mia vetrina è la tua”. I negozi che possono rimanere aperti accolgono ed espongono nelle loro vetrine alcuni prodotti di esercizi commerciali chiusi in osservanza del Dpcm del 3 novembre scorso. Al 25 novembre sono 54 gli esercizi commerciali aperti con vetrine che accolgono prodotti di 36 esercizi chiusi, spinti dall’intenzione di rimanere uniti e sensibilizzare i cittadini a comprare locale. Agli avventori interessati ai prodotti “ospiti”, i negozianti forniscono i riferimenti diretti dei colleghi, che così possono essere contattati per acquisti attraverso le autorizzate consegne a domicilio. Il Comune di Carmagnola sostiene anche “A Natale io compro locale”, iniziativa che sostiene le attività commerciali, artigianali e culturali del territorio, proposta dalla testata Il Carmagnolese, in partnership con la Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura, l’Ascom di Torino e Provincia e l’Ascom di Carmagnola. L’iniziativa prevede la distribuzione di voucher per sconti del 10% in molti esercizi aderenti, con il fine di incentivare gli acquisti natalizi nei negozi di vicinato di Carmagnola, anche in quelle attività che oggi sono costrette a rimanere chiuse per decreto ma che possono garantire le consegne a domicilio. Conclude l’Amministrazione: «Siamo certi che le risorse messe a disposizione dal Comune, con il sostegno alle iniziative promosse dall’Ascom, e l’illuminazione natalizia della città, contribuiranno a creare, almeno in parte, un’atmosfera natalizia serena, con l’auspicio di un 2021 più prospero per la nostra comunità e dell’Italia intera».

Ospedale San Lorenzo

Riprende lo screening mammografico per la prevenzione dei tumori al seno CARMAGNOLA È ripresa all’ospedale di Carmagnola l’attività di screening mammografico per la prevenzione dei tumori al seno, sospesa a novembre a causa dell’emergenza Covid-19. Del problema si erano occupati anche i Comitati Italia Viva della zona, che avevano coinvolto i sindaci afferenti all’area dell’Asl To5. Lo screening viene eseguito su appuntamento due giorni a settimana con una ripresa parziale degli appuntamenti: con il personale ridotto al minimo non è infatti possibile una ripresa a pieno regime. «Il percorso di accesso non è cambiato rispetto a prima - spiega il comitato Italia Viva - ma è stata isolata l’area della radiologia interessata al passaggio e allo stazionamento dei malati Covid. Questa semplice

soluzione - sostengono - poteva essere adottata fin da subito senza interrompere il servizio e annullare gli appuntamenti presi a novembre». Un grazie va al personale che ogni giorno lotta per superare problemi, ostacoli ed inefficienze organizzative. Rimangono ancora purtroppo aperte alcune problematiche come il blocco dei servizi ambulatoriali e dei prelievi, e soprattutto la soppressione del Pronto Soccorso di Carmagnola segnalati da Italia Viva: «Speriamo riprendano al più presto tutti i servizi di prevenzione e cura che sono stati disattivati a causa dell’emergenza sanitaria. Perché possa essere garantita sempre la cura e l’assistenza di tutti i malati».


dicembre 2020

La

CARMAGNOLA

ancalera

Tornano a suonare contro il Covid le campane di tutta Carmagnola Alle ore 19 un suono di speranza che si diffonde nella città e nei borghi, dicono i parroci don Giovanni Manella, don Dante Ginestrone e don Iosif Patrascan «per chiamare a raccolta la popolazione contro questo nuovo ritorno della pandemia». CARMAGNOLA Tornata alta l’emergenza coronavirus, le parrocchie di Carmagnola hanno ricominciato a suonare le campane tutte insieme, la sera alle ore 19. In piena seconda ondata di coronavirus e in vista della solennità cittadina dell’Immacolata Concezione, i parroci carmagnolesi hanno voluto rinnovare l’invito a intensificare la preghiera e lo hanno fatto, come già a marzo, suonando in contemporanea la sera alle 19 le campane delle chiese di tutta la città. «Le campane di tutte le parrocchie di Carmagnola suoneranno a distesa ogni sera alle ore 19, il suono dell’Ave Maria per la preghiera dell’Angelus, per chiamare a raccolta la popolazione contro questo nuovo ritorno della pandemia. Un suono di speranza che si

diffonde nella città per i vicoli del centro e per le stradine dei borghi. È un messaggio universale, anche per chi religioso non è» spiegano i parroci don Giovanni Manella, don Dante Ginestrone e don Iosif Patrascan. Proseguono: «Ogni persona, ogni famiglia, ascoltando le campane si può raccogliere un attimo insieme in preghiera con un’Ave Maria, con la preghiera dell’Angelus, con una preghiera personale, con un momento di silenzio per chi non crede o con una propria preghiera per chi è di un’altra religione». Già durante la prima ondata di Covid le parrocchie si erano impegnate a ricordare a tutti di intensificare le proprie preghiere per i malati, per le persone che li curano e «per chiedere al Signore di aiutarci in questo momento difficile».

Era stato rinnovato il Voto all’Immacolata. A borgo Salsasio la parrocchia a settembre aveva anche proclamato un particolare affidamento alla propria Patrona, la Madonna della Mercede. Anche l’Arcivescovo di Torino Mons. Cesare Nosiglia aveva inviato una lettera con cui aveva indetto per sabato 7 novembre la recita in tutto il Piemonte del santo Rosario prima della Messa vespertina per pregare uniti, ognuno dalla propria parrocchia o dalla propria casa, a tutta la diocesi e la regione in questo momento di piena pandemia. «Chiedo di promuovere questa preghiera secondo lo schema

offerto dall’Ufficio Liturgico diocesano, che comprenda dunque la recita del santo Rosario con la conclusione della recita della preghiera che abbiamo a suo tempo indicato come diocesana, e la santa Messa, in modo da unire insieme in una catena la nostra supplica al Signore, ai Santi patroni delle nostre comunità e a Maria santissima in particolare. Per impetrare la grazia di liberarci da questa pandemia, dare forza e speranza ai malati di questo virus, sostegno alle loro famiglie, aiuto agli operatori sanitari e ai cappellani degli ospedali e case di riposo». Questo l’invito dell’arcivescovo metropolita Nosiglia.

Frutta e verdura di stagione di nostra produzione

ne o u B

CASCINA MOLINASSO via Pochettino, 23 CARMAGNOLA (TO) TEL. 331.4537513 SITO:: www.agripiemonte.it SITO E-MAIL -MAIL:: info@agripiemonte.it ORARIO: Giovedì e Venerdì 8-12.30 e 15-19 - Sabato 8-18

7

INPS. Incremento delle pensioni di invalidità Quando va presentata la domanda? Con il Messaggio 3960 del 28 ottobre l’INPS conferma (l’aveva già scritto nella recentissima circolare n. 107/2020) che la maggiorazione agli invalidi civili totali, ciechi assoluti e sordi titolari di pensione è riconosciuta d’ufficio. Non è quindi necessaria alcuna domanda da parte degli interessati. INPS precisa che «l’aumento per gli aventi diritto sarà corrisposto con le mensilità di novembre e dicembre 2020, con le quali saranno messe in pagamento anche le competenze arretrate dovute dal 20 luglio 2020». L’Istituto poi entra nel merito di varie situazioni segnalate in questi giorni e riguarda la “domanda di ricostituzione” cioè quella procedura che va attivata nel caso in cui la maggiorazione non sia stata erogata nonostante si ritenga di averne diritto e di averne i requisiti. Avverte INPS che «se i redditi (...) hanno subito una variazione nel corso del 2020, che incide sul diritto alla maggiorazione, ovvero non sono stati comunicati all’INPS attraverso le previste modalità [Modello RED, N.d.R], non

sarà possibile procedere d’ufficio al riconoscimento della maggiorazione». Che fare in questi casi? Va presentata una domanda amministrativa di ricostituzione reddituale sul sito INPS, utilizzando il servizio online, magari con l’assistenza di un patronato o rivolgendosi all’INPS territorialmente competente. Una volta effettuata la ricostituzione reddituale la Struttura territoriale INPS procederà alla verifica del diritto alla maggiorazione e, in presenza dei prescritti requisiti, al riconoscimento del beneficio. Nel suo messaggio INPS ricorda che, ai sensi della normativa vigente, le pensioni di importo superiore ai mille euro devono essere accreditate esclusivamente su conto corrente postale o bancario, su libretto postale o su carta prepagata abilitata. Niente contanti, quindi. Fonte: Handylex.org Sportello Informahandicap infohandicap@comune. carmagnola.to.it www.handicarmagnola.it

VENDITA DIRETTA dal produttore al consumatore CARNI BOVINE DI RAZZA PIEMONTESE e VERDURE DELL’ORTO

e! t s e F

a U ov

di nostra produzion

e

galo natali e r i o zie zi e f con

Formaggi Salumi Vini Riso nocciole Verdura Miele bio PER VOI! Le

conserve e salse e r t nos


8

CARMAGNOLA

La

ancalera

dicembre 2020

La Concordia possibile set per Film Commission Torino SERRAMENTI IN LEGNO CON COVER ESTERNA IN ALLUMINIO ODUZIONE!! 100% DI NOSTRA PR

FINANZIAMENTI A TASSO 0 50%

AREA GIOCHI DI 600 MQ RIVOLTO AI BAMBINI DAI 3 AI 12 ANNI • BABY AREA PER I PIÙ PICCOLI • Compleanni • Playgrounds • Gonfiabili Feste private • Laboratori

CARMAGNOLA Il centro d’incontro La Concordia di Salsasio è entrato a far parte della Location Guide della Film Commission Torino Piemonte. Un possibile set cinematografico che va ad aggiungersi al centro sportivo comunale “Giorgio Demichelis” di Borgo Salsasio. Il cerchio delle location cinematografiche si allarga così comprendendo tutto il complesso “I Salici” di Salsasio,

offrendo alle produzioni cinematografiche, fotografiche e televisive la possibilità di utilizzo dei luoghi, vetrina sia per il borgo che per la città. Nella guida sono presenti tutti i luoghi, le strutture ed i monumenti del Piemonte che sono disponibili a diventare location cinematografiche per progetti quali film, programmi tv o eventi e set fotografici che vogliono realizzare registi, fotografi, autori nella

nostra regione. Il referente di Salsasio è Ivan Quattrocchio. Il Circolo La Concordia ospita 8 campi da bocce esterni e 4 interni coperti, un ampio salone, zona bar e giochi da tavola, un’area relax e tv e, grazie all’attivo interessamento e lavoro del presidente del circolo Giacomo Bergia, è stata da poco ultimata una sala giochi con carambola, calciobalilla, ping pong, freccette e play station.

Orientamento virtuale per i nuovi alunni al Baldessano Roccati

VIA SOMMARIVA 123 - CARMAGNOLA - A FIANCO DELLA “PREALPINA”

CARMAGNOLA Anche quest’anno è arrivato il tempo dell’orientamento per studenti e famiglie che devono affrontare la delicata scelta dell’indirizzo di studi per la Scuola Secondaria di II grado, le cosiddette “Superiori”. E l’IIS Baldessano-Roccati, con i suoi nove indirizzi diversi di studio, non si è fatto aspettare. Appurato di non poter accogliere studenti e genitori in presenza, ha tempestivamente organizzato un orientamento virtuale. «Si è trattato di reinventare le attività di accoglienza, ormai consolidate da anni – spiega il professor Fabio Cesare Bellon – e adattarle alle esigenze del periodo. Prontamente la Commissione Orientamento in Ingresso della scuola lo ha fatto». Il professor Enrico Olivero, docente di Storia e Filosofia presso il Liceo Classico, che segue il progetto KarmaMovie.8, ha coinvolto un suo ex studente e regista emergente, Niccolò Fumero, nella ripresa e nell’allestimento di alcuni video illustrativi dei vari indirizzi di studio e degli spazi laboratoriali dell’Istituto. «Lavoro non di poco conto – continua il professor Bellon – in quanto le riprese si sono svolte nei pomeriggi scolastici, quando le lezioni erano già state avviate in presenza, e hanno coinvolto molti professori e studenti che si sono messi in gioco con simpatia e professionalità». Tra un ciak e l’altro, con alcuni “Ok, però la ripetiamo”, tra uno spostamento e l’altro fra i locali della scuola, e sempre attenti alle norme anti-covid elementari (igienizzante, mascherina, distanziamento…), il lavoro si è rivelato impegnativo ma entusiasmante per tutte le componenti coinvolte.

Saranno disponibili affinché le famiglie possano, per quest’anno solo virtualmente, visitare l’Istituto e ricevere le informazioni necessarie alla scelta. I tradizionali incontri di “Porte Aperte” che riempivano tre sabati nei mesi di novembre, dicembre e gennaio verranno tenuti da remoto, attraverso la piattaforma GoogleMeet. Genitori e studenti potranno colloquiare da casa con docenti e studenti dell’Istituto. Potranno dialogare, come tradizionalmente viene fatto da anni durante questi incontri, chiarendo dubbi e perplessità in merito alla scelta da effettuare per il loro futuro. «L’Istituto Baldessano-Roccati non si è tirato indietro di fronte a questa nuova sfida e si è coraggiosamente rimesso in gioco offrendo, ancora una volta, il meglio delle proprie risorse come punto di riferimento solido per i giovani della sua città e dei dintorni» chiude il professor Bellon. I tour virtuali online saranno il 12 dicembre 2020 e il 16 gennaio 2021.

Eduscopio, licei in vetta alle classifiche della provincia L’IIS Baldessano Roccati di Carmagnola si conferma in vetta alle classifiche di Eduscopio, il progetto della Fondazione Giovanni Agnelli che, ogni anno, valuta gli esiti della formazione secondaria – i risultati universitari e lavorativi dei diplomati – per trarne delle indicazioni di qualità sull’offerta formativa delle scuole da cui essi provengono. Per i risultati universitari, il primo posto tra i Licei classici e i Licei scientifici tradizionali della provincia spetta proprio ai due indirizzi del Baldessano Roccati; si posiziona tra i primi dieci anche il Liceo Scientifico delle Scienze Applicate e si conferma al secondo posto l’istituto Tecnico Finanza e Marketing. Ottimi risultati anche per quanto riguarda l’indice di occupazione dei diplomati: il tecnico Finanza e Marketing si aggiudica il terzo posto nella provincia e i Professionali restano nella rosa dei primi dieci.


dicembre 2020

La

CARMAGNOLA

ancalera

Immacolata 2020: verrà esposta la statua alla città ma salta la processione

Gli orari della novena. La Messa dell’8 dicembre sarà trasmessa in tv e su maxi-schermo in varie zone della città CARMAGNOLA Una tradizione, quella della devozione all’Immacolata Concezione, che a Carmagnola è iniziata con una grande epidemia di Peste nel cinquecento e che ora a distanza di oltre mezzo secolo, si trova costretta a doversi adattare a restrizioni che intendono contenere il contagio di un’altra pandemia, quella di coronavirus. La festa in onore dell’Immacolata, patrona della città, quest’anno non vedrà la secolare processione per le strade cittadine e neanche le celebrazioni serali delle 20.45 con la partecipazione delle parrocchie dei borghi. Sono però molti i vescovi ed i sacerdoti che presiederanno le Messe della novena e della festa. A partire dal 29 novembre, giorno in cui inizierà la novena, le Messe verranno celebrate alle 8.30, alle 9.30 ed alle 18 in Collegiata, mentre alla domenica le SS. Messe nel duomo cittadino saranno alle 8.30 – 10 – 11.15 e alle 18. Ad aprire la Novena, con la celebrazione della Messa alle 18 domenica 29, è stato il moderatore dell’Unitá pastorale delle parrocchie di Carmagnola don Giovanni Manella. Le Messe delle 18 sono quelle che ospitano a presiedere le celebrazioni il cappellano dell’ospedale di Moncalieri don Filippo Raimondi lunedì 30, don Roberto

Zoccalli in passato vice parroco della Collegiata martedì 1 dicembre. Mercoledì 2 dicembre presiederà la Messa delle ore 9,30 don Iosif Patrascan parroco di Salsasio, Casanova, Tuninetti, Tetti Grandi e Vallongo, mentre la S. Messa delle 18 sarà presieduta dal carmagnolese don Mario Aversano. Giovedì 3 sarà il salesiano don Danilo Allasia a celebrare la Messa delle 18. Il vescovo emerito di Acqui Terme Mons. Pier Giorgio Micchiardi presiederà la S. Messa delle 18 di venerdì 4 dicembre. Sabato 5 alle 18 guiderà la celebrazione l’arciprete don Dante Ginestrone, mentre il parroco emerito Mons. Giancarlo Avataneo sarà presente domenica 6 dicembre alla Messa delle 18. In occasione della Messa di vigilia della festa e di ricordo dei Voti all’Immacolata lunedì 7 dicembre sarà anche occasione della celebrazione della prima Messa del carmagnolese Fratel Emanuele Borsotti, attualmente monaco a Bose. Martedì 8 dicembre sarà il giorno della grande festa per tutta la città. Una festa che negli anni scorsi attirava sempre moltissimi fedeli anche da fuori porta. Le Messe saranno alle 8.30 e alle 18, mentre alle 10.30 si terrà la S. Messa solenne presieduta da Mons. Marco

Prastaro, attuale vescovo di Asti. Alla Messa delle 10.30 parteciperanno in chiesa solo i rappresentanti dell’Amministrazione comunale, delle Parrocchie (i Consigli Pastorali), dei portatori e della città che saranno muniti di pass per l’accesso. L’Amministrazione comunale garantisce però la celebrazione in streaming su maxi-schermo nella chiesa di san Filippo e agli Antichi Bastioni, con ingresso contingentato e nel rispetto delle norme anti-covid. Come detto, è sospesa la processione, ma al termine della S. Messa solenne la statua dell’Immacolata verrà portata al fondo della chiesa, sul sagrato di piazza Verdi, per accogliere la Supplica di tutta la città da parte del celebrante. L’avvenimento ricorderà un po’ ciò che è stato celebrato a Salsasio in occasione della festa patronale della Madonna della Mercede. La statua di Maria Immacolata resterà sul sagrato fino alle 16,30 per la visita e la preghiera personale di quanti lo desidereranno. Tutta la celebrazione delle 10.30 verrà inoltre trasmessa in diretta su Telecupole al canale 15 del digitale terrestre. Le parrocchie dei borghi svolgeranno nelle proprie comunità la novena dell’Immacolata. A Salsasio, borgo molto legato alla Vergine per via del Voto proclamato

in occasione dell’incendio del borgo durante la seconda guerra mondiale, la novena si terrà con la S. Messa delle 18 in settimana nella chiesa nuova, con quella delle 9 nella chiesa antica e alle 11 in quella nuova alla domenica. Don Dante Ginestrone, parroco della Collegiata, ci tiene a portare il suo ringraziamento: «Ringrazio fin da adesso tutte le persone che si sono messe in gioco e collaboreranno per affrontare serenamente questo tempo, per far vivere a tutta la città un forte momento di fede nel Signore e nella Vergine Immacolata. Sia Lei a guidarci per mano, oggi e sempre, verso il suo Figlio Gesù». Ivan Quattrocchio

NormalMENTE Crowdfunding per dare supporto ai disabili nel lockdown CARMAGNOLA È iniziata lo scorso 2 novembre la campagna di crowdfunding per sostenere il progetto NormalMENTE nato grazie alla Fondazione di Comunità di Carmagnola per supportare le persone con disabilità e le loro famiglie durante il lockdown, attraverso attività ludico-ricreative e formative online. L’obiettivo della campagna è raccogliere 12.000 € per consentire a un maggior numero di persone di usufruire del servizio e contribuire alla preparazione e alla formazione dei volontari e degli operatori. Ad oggi il progetto coinvolge 50 persone con disabilità, le loro famiglie e 18 volontari. Il sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio: «NormalMENTE è un bel progetto che permette di mantenere quel senso di comunità, tanto necessario in questo periodo. Il Comune di Carmagnola ha deciso di sponsorizzalo e per farlo devolverà una parte del 5×1000 che i cittadini hanno destinato alla Città». Per donare: http://sostieni. link/26427.

L’agenzia Allianz di Pioli Gazzera Gianotti snc si è trasferita nei nuovi locali di Viale Garibaldi 16 Carmagnola.

! e d e s Nuova

PIOLI GAZZERA GIANOTTI snc Viale Garibaldi 16 10022 Carmagnola To

Tel.: 011 9778695 011 9720778 Fax: 011 9722114

carmagnola1@ageallianz.it ALLIANZ- AGENZIA CARMAGNOLA VIALE GARIBALDI

9

ORARIO UFFICIO dal lun. al giov. 08.30 -12.30 15.00 -18.00 ven. 8.30 -12.30 pom. CHIUSO


Aut. san. n° 60bis (dir. san. dr. Mario R. Cappellin, odontoiatra Albo TO 2272)

yellostudio.it

Quest’anno, piu che mai, diamo valore a ogni

sorriso

Miriam, receptionist

Aperti durante le ferie natalizie per urgenze e appuntamenti Via Bogliette, 3C- 10064 Pinerolo (TO) 0121.099100 | 0121.928051

www.clinicacappellin.it


dicembre 2020

La

VIGONE - CERCENASCO

ancalera

Scambio di lettere per festeggiare i 25 anni di gemellaggio con Canada Rosquìn

Fidas, le donazioni domenica 6 dicembre

VIGONE «È necessario, oltre alla cura dei pazienti Covid, fare in modo che non vengano a mancare il sangue e gli altri emocomponenti per quelle persone che ne hanno bisogno». È l’appello della Fidas di Vigone, per invitare alla donazione anche e soprattutto in relazione all’emergenza Covid-19. «Con la diffusione del virus, si rischia la diminuzione delle donazioni, occorre reagire con tempestività a tale emergenza - spiegano - La donazione è sicura perché ogni dispositivo utilizzato è sterile e monouso». Nonostante i divieti agli spostamenti imposti dal Dpcm del 3 novembre scorso, è possibile andare a donare. Le donazioni di sangue ed emocomponenti rientrano, infatti, tra le attività comprese nei livelli essenziali di assistenza (LEA) e quindi incluse nelle “situazioni di necessità” contemplata dal Dpcm. Possono donare il sangue tutte le persone adulte sane, dai 18 ai 60 anni, con un peso corporeo superiore ai 50 kg. La Fidas di Vigone sarà aperta in via Vittorio Veneto 10/b domenica 6 dicembre, ore 8-11.30.

Il sindaco Luciano Abate ha ricevuto l’invito dagli amici argentini, ma il viaggio non si può fare VIGONE Il 26 novembre scorso è stato un giorno importante per Vigone, che ha festeggiato i 25 anni dalla firma del gemellaggio con la città di Canada Rosquìn. Il sindaco di Vigone ha ricevuto la lettera di invito dal presidente comunale Ulises KJose Puntonet per celebrare la ricorrenza in Argentina. Il Patto di Gemellaggio era stato infatti siglato il 26 novembre 1995 in Argentina dagli allora sindaco Giovanni Truccone e assessori Luigina Mottigliengo e Luciano Abate accompagnati da 17 vigonesi.«Avremmo desiderato festeggiare insieme questo importante traguardo -

ha affermato Luciano Abate, sindaco di Vigone, che era stato uno dei primi sottoscrittori del Patto - ma a causa dell’epidemia Covid-19 che ha colpito il mondo intero, siamo costretti ad annullare il viaggio programmato per la ricorrenza». Il viaggio in Argentina dovrebbe essere solo rimandato: «Ci è molto caro il ricordo del calore e della cordialità con la quale fummo accolti in occasione della firma del gemellaggio». Queste parole il sindaco Abate le ha scritte al presidente comunale Ulises KJose Puntonet di Canda Rosquin: «In questo tempo abbiamo imparato a conoscere le nostre reciproche

La spesa sospesa VIGONE E’ ripartita a Vigone l’iniziativa “Spesa sospesa” portata avanti dall’Amministrazione comunale con l’Associazione San

terre, le caratteristiche del territorio, la storia che ha plasmato i caratteri e le attività delle nostre comunità. Sono nate delle profonde amicizie, che sono un bene prezioso che va coltivato con costanza e sincero affetto. Venticinque anni sono un tempo che ha il suo peso nella vita di ognuno di noi, il processo di crescita non è stato solo quello evidente del passare del tempo ma è cresciuta dentro di noi la conoscenza e la stima tra la nostra gente; si è sviluppata e rafforzata la consapevolezza di essere cittadini del mondo, di poter idealmente fare parte di un’unica comunità, nella quale le differenze diventano ogget-

Vincenzo e la Croce Rossa del paese per dare una mano alle persone in difficoltà per questa seconda ondata di Covid-19. I cittadini, facendo la propria spesa, possono anche acquistare dei prodotti alimentari a lunga conservazione che lasceranno nei contenitori a disposizione nei punti vendita aderenti e destinati al

11

to di costruttivo confronto. Il nostro gemellaggio ha seguito questa evoluzione ed ha contribuito a raggiungere l’obiettivo di rafforzare le relazioni anche proponendo viaggi/scambi tra le due realtà». Il discorso del sindaco Abate si conclude con un segno di speranza per le nuove generazioni: «Sono certo che buoni frutti nasceranno dalle iniziative sviluppate in questi anni passati e ci auguriamo che i giovani che ci seguono vogliano rafforzare i vincoli di amicizia anche con il supporto di mezzi tecnologici che abbreviano le distanze e aumentano le possibilità di conoscenza».

Termometri per la scuola

sostegno di altri concittadini. Gli alimenti verranno raccolti ogni giorno dalla Croce Rossa di Vigone che li farà pervenire all’Associazione San Vincenzo per la consegna alle famiglie in difficoltà. I negozi aderenti sono Boretto Alimentari, Compro Qui, In’s, Il Mio Gigante, Pampiù Supermercato.

VIGONE Sono stati utilizzati per l’acquisto di dieci termometri ad infrarossi i fondi ricavati dalla colletta promossa a Vigone all’inizio dell’emergenza sanitaria Covid-19. Sono stati raccolti 3 mila euro, i termometri acquistati sono stati donati all’Istituto Comprensivo di Vigone che ha ringraziato tramite le parole del Dirigente Scolastico.

Tricolore sul Municipio e nuova illuminazione per i monumenti VIGONE Sono stati eseguiti a Vigone i lavori di efficientamento dell’illuminazione pubblica. Con l’occasione, è stata ripristinata e potenziata l’illuminazione di alcuni monumenti del paese, tra cui il Municipio e il Duomo. Vedere il tricolore che illu-

di Daniele Orsina VASTA SCELTA DI BULBI E FIORI AUTUNNALI DISPONIBILI INOLTRE ABETI E STELLE DI NATALE

Semenze orto e prato professionali Consulenza tecnica su tra�amen� an�parassitari

Piazza C. Boetto 1 - 10067 VIGONE (TO) - Tel. 011/9809371

• AGOPUNTURA • ANDROLOGIA • ANGIOLOGIA • CARDIOLOGIA • CHIRURGIA GENERALE • CHIRURGIA DERMATOLOGICA ED ESTETICA • DIABETOLOGIA

• DIETOLOGIA • ENDOCRINOLOGIA E MALATTIA DEL RICAMBIO • FISIATRIA • FLEBOLOGIA • GERIATRIA • GINECOLOGIA E OSTETRICIA • INTERNISTICA

VIGONE (TO) - Via Pancalieri, 25/A - Tel. 393.9916063 - 011.0714441

• LOGOPEDIA • MEDICINA DEL LAVORO • NEUROLOGIA • OCULISTICA • OMEOPATIA • ORTOPEDIA • ODONTOIATRIA

• OTORINOLARINGOIATRA • PNEUMOLOGIA • PROCTOLOGIA • PSICOLOGIA E PSICOTERAPIA • RINNOVO PATENTI • UROLOGIA

Effettuiamo tampone rapido COVID • MEDICINA DELLO SPORT Via Sillano, 7 - 10067 Vigone (TO) • Tel. 011.9801230 342.0506188 Mail: r.equilibrio@tiscali.it • Web: www.r-equilibriomedical.it

mina il Palazzo Comunale infonde un sentimento di comunità: l’Amministrazione comunale sottolinea che «In questo momento siamo tutti chiamati ad un grande sacrificio, a tenere chiuse molte attività, a limitare il più possibile i contatti, anche quelli con i

C.M.D.

nostri cari, a rivedere continuamente il nostro modo abituale di vivere e di lavorare. Dobbiamo superare questa “seconda ondata”, contenere i contagi, con la fiducia che presto sarà bello tornare a passeggiare con i nostri amici per le vie e le piazze di Vigone».

Centro Medico Dentistico s.a.s. Direttore Sanitario Dott. Guido Recrosio

Via Umberto I, 47 POLONGHERA - Tel.011.974630

* Odontoiatria * Protesi dentaria * Ortodonzia invisibile * Sbiancamento dentale * Panoramiche dentali * Chirurgia orale * Chirurgia maxillo-facciale

* Implantologia a carico immediato * Sedazione assistita * Trattamenti indolore * Riparazione protesi * Visite gratuite * Pagamenti personalizzati


12

CASTAGNOLE - NONE

70°

Consegnati 18 pc all’Istituto Comprensivo di None

La

NONE Grazie al progetto Community in Action, la scuola di None ha ricevuto 18 computer portatili per la didattica a distanza integrata. I dispositivi verranno messi a disposizione delle famiglie che non dispongono di un

computer per poter permettere a tutti i bambini e ragazzi di seguire le lezioni con la DAD in questi mesi di emergenza sanitaria. L’Istituto Comprensivo di None utilizzerà i pc anche per arricchire le dotazioni scolastiche per lo svolgimento

di attività di didattica multimediale, attività sperimentali riferite agli ambiti scientifico, tecnologico e matematico (STEM). Per i bambini della scuola primaria le attività vedono un approccio ludico con giochi ed esperimenti. Per i ragazzi della secondaria

ancalera

dicembre 2020

di primo grado viene invece proposto un rinforzo delle competenze curriculari per aiutare a comprendere meglio i concetti e recuperare lacune di apprendimento anche in questo caso utilizzando contenuti multimediali per laboratori interattivi.

Aumentano i controlli sul maltrattamento dei cani PAESI Continuano i controlli delle guardie ecozoofile nelle aziende agricole della provincia di Torino per verificare lo stato del benessere degli animali da affezione. I ricoveri dei cani, in particolare devono rispettare delle norme ben precise.

Se il cane è legato, la catena deve essere lunga almeno 5 metri

Sospese temporaneamente le prestazioni infermieristiche

Le recinzioni devono avere un’area minima di 8 metri quadrati per esemplare ed essere fatte con materiale non pericoloso per l’animale (chiodi sporgenti, pericolo che rimanga impigliato). La ciotola dell’acqua deve essere sempre piena, se l’animale è legato la catena deve essere di almeno 5 metri su

una fune scorrevole. Se queste indicazioni non vengono rispettate, le guardie zoofile possono elevare delle sanzioni ai proprietari degli animali, nel rispetto delle leggi per il benessere animale. Nei casi più gravi può scattare anche una denuncia per maltrattamento.

Il 4 novembre di None, con le parole del sindaco Brussino, il difficile paragone con i morti di Covid: «È ancora vivo il dolore di quanti non hanno potuto dare un ultimo saluto ai propri cari, morti in solitudine, come succede in guerra»

NONE Sospese temporaneamente a Candiolo, Vinovo e None le prestazioni infermieristiche dell’Asl To5. L’avviso è stato dato ieri, 10 novembre, dal Direttore del Distretto Asl To5: prelievi, medicazioni e terapie iniettive verranno effettuate da lunedì 16 novembre al Distretto di Nichelino, in via Debouchè 8. La decisione è stata presa, specifica l’Asl, «a causa della pandemia che ci obbliga a traferire il personale infermieristico sulle attività dedicate ai pazienti affetti da Covid 19».

Premio per la ginnastica ritmica CASTAGNOLE P.TE La castagnolese Virginia Cuttini ha vinto con l’Eurogymnica Torino il titolo interregionale ZT1 Gold di ginnastica ritmica. La gara è stata disputata a Cantalupa.

Test sierologici alla Farmacia degli Angeli CASTAGNOLE P.TE Dallo scorso 23 novembre alla Farmacia degli Angeli di Castagnole Piemonte è possibile effettuare i test sierologici con la determinazione qualitativa degli anticorpi IgM e IgG anti-Covid-19 nel sangue umano. I test vengono eseguiti su appuntamento, da richiedere telefonando allo 011.9862673.

Farmaci a domicilio grazie alla Croce Rossa CASTAGNOLE P.TE Anche quest’anno sono a disposizione i calendari della Croce Rossa di Castagnole Piemonte, per sostenere l’ente ed i suoi volontari. La Croce Rossa, con la seconda ondata della pandemia Covid-19, continua ad effettuare in paese la consegna dei farmaci a domicilio. Possono usufruire del servizio le persone anziane, prive di rete famigliare, fragili e in quarantena. I medicinali devono essere richiesti alla Farmacia degli Angeli che provvederà a farli avere ai volontari della Croce Rossa per la consegna a domicilio.

NONE Un 4 novembre, Giornata delle forze armate e Festa dell’unità nazionale, senza cortei, concerto e manifestazioni, ma con la sola deposizione delle corone di alloro. Così è stato l’8 novembre, a None, come in tutti i comuni in questo 2020 di lockdown. Nonostante sia già passato un po’ di tempo dalla commemorazione, merita ricordare le parole del sindaco Loredana Brussino, espresse durante la cerimonia per questi giorni così inusuali per la nostra società. «Viviamo un momento storico difficile, incerto e di profonda sofferenza. La poesia di Ungaretti che quest’anno abbiamo scelto per il manifesto del 4 Novembre non è scelta a caso: “Si sta come d’autunno sugli alberi le fo-

glie”. Anche se scritta nel luglio del 1918, verso la fine della grande guerra, rimanda con poche parole allo stato d’animo del momento attuale. In molte famiglie si fa strada la paura per la crescente precarietà dei posti di lavoro. Non c’è settore dell’economia che non si senta minacciato dai contraccolpi di una crisi sempre più grave. Da mesi stiamo combattendo contro un nemico invisibile che non sappiamo dietro o meglio dentro chi può nascondersi. Non abbiamo al momento armi che possano sconfiggerlo. L’unica arma che abbiamo a nostra disposizione è quella di rispettare le regole che ci vengono fornite». «Abbiamo ancora negli occhi scene come quelle di Bergamo- continua Brussi-

no – dove l’esercito portava fuori città le bare che il tempio crematorio non riusciva più ad accogliere. È ancora vivo il dolore di quanti non hanno potuto dare un ultimo saluto ai propri cari, morti in solitudine, come succede in guerra. Incredibilmente, c’è chi nonostante tutto continua a negare, senza capire che così facendo mette a repentaglio la propria vita e quella dei propri cari. È il momento, questo, dell’intelligenza, di fare un passo indietro per noi stessi, per chi amiamo, per chi è più debole, per chi sta combattendo questo nemico, per le persone che sono in prima linea ogni giorno, come le nostre Forze dell’Ordine, i Sanitari, la Protezione Civile, le Associazioni di Volontariato, che in questi mesi non hanno mai smesso

on-line c’è di più: LAPANCALERA.IT il giornale del territorio

La

di adoperarsi pur sapendo il rischio che correvano… e tra loro contiamo tanti morti». Conclude il sindaco Loredana Brussino: «Dobbiamo adoperarci tutti rispettando le regole, ma anche tendendo la mano al vicino di casa e all’amico che sappiamo in difficoltà perché solo e malato, senza nessuno che lo raggiunga con la sincerità di qualche parola di conforto. Tutti in prima persona abbiamo una grande responsabilità. Dobbiamo mettere al centro del nostro agire il bene comune perché questo nemico possiamo batterlo solo con i nostri comportamenti quotidiani. Da questo dipende il futuro di questa nostra Patria. Questo rispetto meritano quanti in questa battaglia contro il Covid19 hanno perso la vita».

ancalera


dicembre 2020

La

CASTAGNOLE P.TE

ancalera

Alzate le mani solo per una carezza

È la frase che Castagnole ha preso a simbolo della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Per l’occasione sono state esposte opere pittoriche in municipio e allo Studio Favero CASTAGNOLE P.TE “Alzate le mani solo per una carezza”. È la frase scelta per la locandina della giornata contro la violenza sulle donne del 25 novembre scorso, grazie a Flavia Curti presidente dell’Associazione la Città delle Donne e delle sue collaboratrici. La frase ha ispirato l’artista Angela Policastro nella ideazione del manifesto: ha scelto di rappresentare Asterope, una delle sette sorelle delle Pleiadi, non a caso. Asterope è rappresentata nella mitologia greca come la più debole. Lei e le sue sorelle per poter sfuggire agli assillanti assalti amorosi di un cacciatore vengono trasformate da Zeus in colombe e liberate in cielo. Angela Policastro e la pittrice Daniela Ferrier hanno esposto alcune delle loro opere al femminile nel Municipio di Castagnole Piemonte e nei nuovi locali dello Studio Favero. Alcune foto sono state pubblicate sui social e per dare la giusta im-

portanza ad una ricorrenza che, causa contesto pandemico, continuerà a correre in rete con l’obiettivo di contrastare un male ancora fortemente presente nella vita di tutti i giorni. In parallelo, sono stati esposti alcuni banner di sensibilizzazione sulla balconata del Municipio, una sorta di messaggio per tutti coloro che avranno la capacità di alzare la testa ed affrontare un argomento che ha sempre più bisogno di sostegno ed informazione. Il 25 novembre sono stati pubblicati sui canali di comunicazione castagnolesi alcune importanti testimonianze video elaborate per l’occasione da chi con “mano” è stato “toccato” direttamente ed indirettamente nel profondo dell’animo da un’ingiusta violenza. Il loro gesto a testimonianza della bellezza della donna, che va rispettata e tutelata contro ogni forma di malvagità. m.c.d.m.

Opera di Angela Policastro scelta a rappresentare la ricorrenza del 25 novembre

13

Il calendario 2021 di Valeria Tron sostiene la casa d’accoglienza di Candiolo CASTAGNOLE P.TE Anche quest’anno il calendario firmato Valeria Tron, in arte Leria, va in aiuto alla Casa d’Accoglienza La Madonnina onlus di via Pio V a Candiolo. Il calendario 2021“Raccontami una storia” presenta dodici tavole per raccontare storie con colori e parole d’autore: la personalità è il cuore di questo nuovo lavoro grafico e pittorico. Ogni mese un racconto illustrato e un pensiero scritto ci seguiranno nel corso dell’anno: dal mistero di Batafurai, all’intrigante realtà di Miss Spora, passando per il coraggioso ago d’oro del petit Tailleur, la delicatezza fragrante di Balancoire, la gentilezza di Gens, l’intensità di Meizoun con un caleidoscopio di personalità. Come sempre l’arte di Valeria Tron tende la mano alla socialità. Anche quest’anno, i proventi verranno destinati alla Casa d’Accoglienza La Madonnina onlus di Candiolo, che ospita le famiglie dei pazienti ricoverati all’Istituto di Candiolo. «Con questa casa - spiegano volontari e benefattori - vogliamo rispondere ai bisogni di chi, arrivando da lontano o da vicino, non conosce nessuno e desidera essere vicino al proprio caro durante le cure. Non intendiamo lasciare da soli quanti vivono la terribile lotta contro il cancro, ma non hanno disponibilità economica per pagare, per lungo tempo, le spese di soggiorno in un alber-

go. Il problema va ben oltre la ricerca di un letto. Le persone che arrivano hanno bisogno anche di altro. Ogni giorno siamo coinvolti nell’offrire aiuto ai parenti degli ammalati ricoverati nel vicino ospedale». I calendari di Vlaeria Tron sono prenotabili al 347.0049275 o via mail a info@ilchisolino.it ed in vendita al costo di euro 13 all’interno delle seguenti attività commerciali: Castagnole Piemonte, Farmacia degli Angeli della Dr.ssa Silvia Boggiatto di piazza Vittorio Emanuele II n° 4 – Tel. 011.9862673; Vinovo, Varrone Premiazioni & Incisioni@Varrone Premiazioni & Incisioni di viale Francia n° 112 – 011.9651498; Candiolo, casa di accoglienza la Madonnina di via Pio V n° 30 – Tel. 011.9622419.


16

VINOVO - CANDIOLO

Concorso “Presepe sotto il tetto” con le Parrocchie VINOVO La Famija Vinoveisa insieme alle due Parroccchie di Vinovo, San Bartolomeo e San Domenico Savio, ed all’associazione Insieme in Famiglia, ha organizzato un concorso di presepi per le feste natalizie dal titolo “Presepe sotto il tetto”. Non potendo allestire i tradizionali presepi nella Chiesa di Santa Croce, ma nello stesso tempo non volendo lasciar cadere la tradizione, gli organizzatori hanno scelto un modo virtuale per promuovere un concorso. I partecipanti dovranno realizzare i presepi nelle proprie abitazioni (ecco perché il nome del concorso “sotto il tetto”) e presentare alla giuria documentazione fotografica o video di massimo 30 secondi sul proprio allestimento. Bambini, ragazzi e adulti possono partecipare al concorso, inviando la documentazione richiesta entro il 20 dicembre all’indirizzo mail presepi@famijavinoveisa.it. c.g.

Direttivo Soms Vinovo, Borri confermato presidente VINOVO Si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione della Società Operaia di Mutuo Soccorso sede di via Marconi. È questa, con la Filarmonica, la più vecchia associazione vinovese in quanto fondata nel 1851, tra le prime del Piemonte. Il sodalizio ogni quattro anni rinnova la dirigenza. Per il 20202024 i soci hanno votato e quindi Gianfranco Borri sono risultati eletti Gianfranco Borri confermato alla carica di presidente, Vanni Guerra alla vicepresidenza, Renato Gallo al quale è stata affidata la tesoreria. Seguono i consiglieri Francesco Clerico, Silvio Anghilante, Aurelio Marengo, Secondo Griffa e Emilio Borga. E poi Riccardo Binatti, Giovanni Marconetti e Clara Mellano (con il coordinamento di Vanni Guerra) per la parte della T.E.S.A. (Telefona E Sarai Aiutato) e cioè la bella ed importante iniziativa del servizio autotrasporto di persone alle strutture pubbliche ed assistenziali, di grande rilevanza sociale per tutta la cittadinanza. g.c.

Spesa sospesa VINOVO È ripartito il progetto “Spesa sospesa” per supportare i cittadini in difficoltà a causa della crisi provocata dalla pandemia. Chi lo desidera, può lasciare dei prodotti alimentari e di prima necessità nell’apposito contenitore all’ingresso degli esercizi commerciali che partecipano all’iniziativa, oppure lasciare una somma ai commercianti a disposizione per la spesa. Della consegna di quanto raccolto si occuperanno i volontari della Protezione Civile.

Un albero per ricordare le vittime del coronavirus VINOVO Un albero per le vittime di coronavirus. È l’iniziativa del Comune di Vinovo di sabato 21 novembre scorso, Giornata dell’Albero. La pianta, che verrà piantumata nell’area di Corona Verde, vuole essere un simbolo di rinascita.

Lavori al giardino pubblico di via Carignano VINOVO È stato riqualificato il giardino pubblico di via Carignano. Ora ci sono nuovi giochi per bambini, una piastra polivalente per il gioco del calcio e del basket, un’area cani. Sono stati realizzati anche nuovi parcheggi.

La

ancalera

dicembre 2020

Il Mio Gigante ha aperto a Vinovo Clienti in attesa per l’inaugurazione

VINOVO Ha aperto giovedì 12 novembre il nuovo supermercato Il Mio Gigante in via Cottolengo 76 a Vinovo, nel pieno centro del paese. L’apertura era attesa dai cittadini, che puntuali alle ore 9 si trovavano davanti all’ingresso per riuscire ad approfittare delle offerte del punto vendita. I nuovi clienti erano disposti ordinatamente lungo la

strada, rispettando distanziamento ed indossando le mascherine, attendendo il proprio turno per accedere all’area vendita del Mio Gigante. Il supermercato offre generi alimentari freschi e confezionati, un ampio reparto ortofrutta, gastronomia e panetteria. E’ il quinto supermercato alimentare gestito da Pampiù srl di Vigone. La nuova apertu-

ra di Vinovo vanta un locale completamente ripristinato, con adeguata impiantistica ed attrezzatura. Il personale è del posto, vi lavoreranno fino a otto dipendenti. La scelta della merce in vendita, per quanto riguarda ortofrutta e gastronomia, propone una selezione prodotti di km0 e articoli di produttori locali. «Vogliamo dare il nostro contributo per far crescere

i.p.

l’economia locale» spiega il titolare Oscar Pampiglione, sottolineando inoltre come tra il personale vi siano anche giovani, affiancati da personale esperto affinchè imparino il lavoro: «Siamo orgogliosi, anche in un momento così delicato, di credere in un futuro positivo per il nostri figli». i.c.

In Parrocchia tornano i santini merlettati

Rappresentano le effigi di San Bartolomeo, San Martino e San Rocco VINOVO In queste settimane di lockdown, dove le iniziative per le raccolte fondi come cene, tombole, serate di gala, opere teatrali, concerti, ecc., non possono essere organizzate per i divieti da D.P.C.M., nella chiesa Parrocchiale di San Bartolomeo a Vinovo sarà proposta una situazione che potrà fare la funzione di quelle cancellate. Don Enrico Perucca metterà a disposizione, nei giorni prima del Santo Natale, una serie di santini dall’aria un po’ vintage, merlettati come quelli del XVIII secolo: i Carnivet. Le immagini, stampate in numero limitato, avranno anche le preghiere nel verso, e saranno di San Bartolomeo, di San Martino e di San Rocco. Questi tre santi sono molto importanti: San Bartolomeo perché patrono di Vinovo, San Rocco per essere invocato contro le pandemie, San Martino che simboleggia la generosità con l’offerta di parte di ciò che si possiede. I santini sono offerti in cambio di una piccola offerta libera, anche minima, la cui raccolta potrà aiutare le famiglie biso-

gnose nel giorno di Natale, fornendo alimenti o pagando una bolletta o altro secondo le richieste di aiuto più drammatiche. m.a.

CANDIOLO. Chiusa l’area bocce di via Roma, troppi assembramenti CANDIOLO Il sindaco di Candiolo Stefano Boccardo ha sottolineato come i dati dei casi positivi sul territorio siano «in costante aumento come nel resto della Regione e di tutto il territorio nazionale (attualmente intorno alle 80 unità). Numeri importanti che stanno giorno dopo giorno saturando le strutture ospedaliere mettendo tra le altre cose in seria difficoltà anche le cure e terapie extra-covid». Il Sindaco ha quindi provveduto a far chiudere l’area gioco bocce nel parco giochi di via Roma a causa dei continui assembramenti di anziani che si verificavano, nonostante abbia ricevuto critiche: «Preferisco la consapevolezza di aver fatto tutto il possibile per tutelare la salute dei nostri anziani e dei candiolesi piuttosto che il rimorso di non aver fatto abbastanza».


dicembre 2020

La

POLONGHERA

ancalera

Test sierologici nella farmacia di Polonghera Vengono eseguiti su prenotazione il martedì e giovedì pomeriggio e sabato mattina. Il costo è di 30 euro POLONGHERA Le dottoresse Lorenza Borretta e Paola Prat, dallo scorso mese, hanno attivato presso la farmacia Borretta la piattaforma per il test sierologico: l’obiettivo del test è l’individuazione di anticorpi contro il virus o l’eventuale avvenuta esposizione al Sarscov-2. L’esame viene eseguito il martedì ed il giovedì dalle 14.30 alle 19 ed il sabato dalle 8.30 alle 12.30: gli utenti devono telefonare in farmacia allo 011.974164 per la prenotazione, concordando data e ora di esecuzione. Puntualizza la dottoressa Paola

Prat: «Il test, nel rispetto della privacy e per maggior sicurezza, viene svolto in un locale adiacente la farmacia: l’esame viene eseguito previa misurazione della temperatura che non dovrà essere superiore ai 37,5°. Si accederà alla sala, indossando correttamente la mascherina chirurgica e igienizzandosi le mani all’ingresso: è raccomandata la massima puntualità per evitare l’accavallamento di prestazioni. Il costo è di 30 € a persona e

citata dalle sorelle e dai loro mariti. A salvarsi fu solo l’ultima sorella, Bélgica Adela, che, morta nel 2014, durante la sua vita ha fatto conoscere l’impegno delle sue tre sorelle che sono divenute così un simbolo della libertà e del rifuito della violenza. Accanto e sulla panchina davanti all’ala comunale sono così state disposte, proprio per ricordare la violenza contro le donne in modo altamente simbolico, alcune paia di scarpe rosse. Un paio di scarpe rosse vuote, trasmette infatti, con un’immagine facilmente percepibile, tutta quella che è la violenza, nelle sue diverse forme, contro le donne. La panchina davanti all’ala comu-

l’esito viene rilasciato dopo 15 minuti». L’esame è suggerito a tutti coloro che negli ultimi 15 giorni abbiano avuto contatti con persone poi risultate positive o che vogliano sapere se possano essere, o meno, asintomatici. m.v.

nale è stata scelta appositamente dato che è collocata nel punto di maggior passaggio in paese. L’iniziativa è stata organizzata dalle consigliere comunali Danila Audisio, Agnese Tuninetti e Stefania Gili. p.g.

Istituito un nuovo divieto di sosta in via Marconi POLONGHERA L’Amministrazione comunale, con apposita ordinanza sindacale, ha istituito un nuovo divieto di sosta permanente in paese. La strada comunale interessata dall’intervento è via Marconi nel tratto compreso tra via Roma e via Umberto I. Data la larghezza ridotta della carreggiata nel tratto interessato dal divieto, che risulta poi essere ulteriormente ridotta dal passaggio pedonale, evidenziato dalle apposite strisce bianche, che conduce all’ingresso della scuola dell’infanzia “L’Oasi dei bimbi”, si è quindi reso necessario assumere tale provvedimento. Il divieto di sosta così istituito risulta infatti finalizzato ad agevolare sia il transito dei veicoli che la sicurezza degli altri utenti della via come di quelli della scuola dell’infanzia e del vicino ambulatorio del medico di medicina generale. Il divieto di sosta permanente è stato istituito, nel tratto interessato, solo sulla corsia in direzione da via

Consiglieri rinunciano ai gettoni di presenza POLONGHERA In modo unanime gli otto consiglieri comunali, in forma autonoma, hanno espresso la loro volontà di rinunciare, per il 2020, a percepire i gettoni di presenza che spettano ad ognuno di essi. I gettoni, in base a quanto deliberato dal consiglio comunale del 19 dicembre 2020, spettano infatti, ad ogni consigliere, per la partecipazione alle sedute consiliari che si tengono nel corso dell’anno. p.g.

Scarpe rosse a Polonghera POLONGHERA Seppur in presenza di una situazione che non permette di fare manifestazioni, l’Amministrazione comunale, con la collaborazione delle polongheresi ha ricordato, nella mattinata di mercoledì 25 novembre 2020, la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. La data del 25 novembre, scelta nel 1999 dall’Assemblea della Nazioni Unite, è quella in cui, nel 1960, vennero uccise, nella Repubblica Dominicana, le tre giovani sorelle Mirabal: Patria, Minerva e Maria Teresa. L’omicidio maturò in seguito all’attività di opposizione alla dittatura eser-

17

Roma a via Umberto I. L’Amministrazione comunale ha anche provveduto a sistemare un nuovo specchio per traffico stradale, in sostituzione del precedente, nel concentrico della regione Ghigo. Il nuovo specchio stradale consente infatti di aumentare la sicurezza in un tratto, con scarsa visibilità, della strada che conduce poi alla regione Pasco di Moretta. Un altro intervento relativo alla viabilità sul territorio ha invece interessato il sottopasso della strada provinciale presente in prossimità del semaforo. Nato negli anni ‘70 per il transito del bestiame, il sottopasso, non più accessibile alle automobili, necessitava infatti di manutenzione e sistemazione. Si è quindi provveduto alla ritinteggiatura compresa quella del mancorrente che delimita il passaggio pedonale. Quest’ultimo, ormai danneggiato dal tempo, è stato anche messo in sicurezza. p.g.

Chiesa parrocchiale contributo straordinario del Comune per i lavori POLONGHERA L’Amministrazione comunale ha deliberato di assegnare un contributo straordinario mirato agli interventi di rifacimento del tetto della chiesa parrocchiale di San Pietro in Vincoli. Il contributo è stato erogato in considerazione del fatto che è ritenuta di prioritaria importanza la manutenzione, conservazione ed il restauro degli edifici di culto in quanto essi sono parte fondamentale del patrimonio storico, architettonico, artistico e culturale locale anche per le opere d’arte pittoriche e scultoree, risalenti a diversi periodi storici, che ne costituiscono parte integrante. Allo stesso tempo, risulta importante conservare intatta la funzione di centro di aggregazione sociale rappresentata dalla chiesa parrocchiale date le diverse attività pastorali ed aggregative che, in favore della comunità polongherese, vi si svolgono regolarmente. Il progetto di recupero della chiesa parrocchiale di San Pietro in Vincoli, avviato quest’anno, proseguirà poi l’anno prossimo: «In primavera – come spiega l’architetto Roberto Gili che segue i lavori – dovrebbe essere avviato il secondo lotto relativo al restauro della facciata già definito con la Soprintendenza competente essendo già stati fatti, grazie al ponteggio utilizzato per la copertura, i rilievi tecnici ed i saggi stratigrafici. Per quanto riguarda invece l’interno si è provveduto alla messa a norma dell’impianto elettrico ed alla revisione di quello di riscaldamento». Il parroco, don Gianluigi, ringrazia tutti per i contributi fin qui raccolti che hanno permesso di arrivare a quest’importante punto. Come ricorda ancora il parroco dell’unità interparrocchiale di Moretta, Polonghera e Faule quanto fatto fino ad oggi è infatti molto importante per assicurare sia la sicurezza dell’edificio che l’incolumità dei fedeli. Ricordiamo infine che, dopo quasi nove mesi di assenza, la messa domenicale delle ore 10 è quindi tornata ad essere celebrata, a partire da domenica 29 novembre 2020, nella chiesa parrocchiale di San Pietro in Vincoli. p.g.

Donatori di sangue, rinviata l’elezione del nuovo Direttivo POLONGHERA Ultimato il ciclo delle sessioni di prelievo collettivo di sangue, l’anno sociale prevedeva ancora due importanti appuntamenti per il DSA di Polonghera: l’elezione del consiglio Direttivo in scadenza a dicembre e la consueta festa sociale “Natale del Donatore”. PurAREA SOTTOPOSTA A VIDEOSORVEGLIANZA

2 ANNI DI GARANZIA

troppo l’emergenza sanitaria ha scompaginato i programmi, persuadendo il presidente Riccardo Scalerandi e la segretaria Maria Vittoria Rostagno ad annullare definitivamente l’appuntamento con la festa natalizia, mentre per quanto concerne l’elezione del nuovo consiglio direttivo, verrà ripropo-

► PREVENTIVO RIPARAZIONE GRATUITO ► RIPARAZIONI A PARTIRE DA 20€ ► ASSISTENZA PC e NOTEBOOK ► ASSISTENZA a DOMICILIO ► VIDEOSORVEGLIANZA E ANTIFURTI ► CONVERSIONE VIDEO DA VHS IN DIGITALE ► VENDITA NOTEBOOK e CELLULARI USATI ► VENDITA PC e NOTEBOOK NUOVI ► VENDITA ACCESSORI E PERIFERICHE: Tastiere, mouse, monitor, stampanti con cartucce originali o compatibili, alimentatori, cavi hdmi, borse, cuffie, chiavette, memorie, modem

sto appena i tempi e le modalità lo permetteranno. Ci relaziona il presidente Scalerandi: «Al momento rimane confermato per il mese di maggio 2021 l’importante ritrovo che coinciderà con la festa del donatore, avvenimento biennale nel quale si festeggerà il 58° anniversario

SOSTITUZIONE VETRI E BATTERIE CELLULARI!

dalla nascita del primo gruppo di donatori ed il 32° anniversario di fondazione della locale sezione D.S.A. di Polonghera. Chiudo elogiando tutti i donatori polongheresi che nel corso del 2020, nonostante le difficoltà, hanno sempre fatto sentire la loro presenza». m.v.

Computer Telefono IT & Sicurezza Consulenza ASSISTANCE Vendita & Assistenza RECUPERO DATI DA PC E CELLULARI GUASTI

NEGOZIO APERTO DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ 9:30 - 12:30 / 15:00 - 19:30 SABATO CONTINUATO 9:00 - 15:00

CONTATTI: Tel. +39 011 974371 - +39 366 2422781 - e-mail: reg@fattura.pro - Via Casalgrasso 7/D - 12030 POLONGHERA (CN)


ARMAGNOLA

NO

18

PAESI

EDUSCOPIO L’Istituto Agrario di Lombriasco primeggia tra le scuole della provincia LOMBRIASCO Soddisfazione per le Scuole Salesiane di Lombriasco, che anche quest’anno compaiono ai vertici della classifica Eduscopio della Fondazione Giovanni Agnelli. Il progetto eduscopio.it valuta gli esiti successivi alla formazione secondaria, ovvero i risultati universitari e lavorativi dei diplomati. Ne vengono ricavate indicazioni sulla qualità dell’offerta formativa delle scuole da cui i ragazzi presi in esame provengono. In questo ambito, l’Istituto Agrario di Lombriasco si è classificato prima scuola nella Provincia di Torino. «Una tradizione che continua da oltre 80 anni per formare tecnici dell’agricoltura presente e futura» ha commentato la Scuola. Per conoscere le proposte formative dell’Istituto, è programmata una giornata porte aperte sabato 12 dicembre. Alle ore 15 ci sarà la presentazione della scuola media, alle ore 16 si parlerà dell’Istituto Tecnico Agrario. Le famiglie con i ragazzi sono attese dalle 14.30 alle 18. Gli accessi avverranno nel rispetto delle norme sanitarie con misurazione della temperatura e registrazione degli accessi. Un’altra iniziativa della scuola di Lombriasco permette ai giovani di prestare servizio civile presso l’opera Salesiana. Gli interessati possono contattare direttamente la Scuola per informazioni; il servizio dovrebbe iniziare ad aprile 2021.

Stesa ghiaia su strade di campagna a Virle VIRLE P.TE Risistemate le strade di campagna non asfaltate a Virle Piemonte. I lavori sono stati seguiti dall’assessore all’Agricoltura, Lavori Pubblici e Patrimonio Roberto Gili. La ghiaia è stata stesa in via Podi, strada detta “della Cappelletta”, via Cavour sino a regione Boschetto e tratto di Cascina Benna, strada vecchia di Virle.

La

Un confronto in video-conferenza tra Comune, Regione, Soprintendenza e Ministero VIRLE P.TE Prima conferenza di co-pianificazione per la terza variante al Piano Regolatore generale di Virle Piemonte. La riunione è stata convocata in video-conferenza dal sindaco Mattia Robasto giovedì 5 novembre, invitati la Regione Piemonte la Città Metropolitana, la Soprintendenza ed il Ministero per i Beni e le Attività culturali. L’Amministrazione di Virle Piemonte ha elencato i motivi alla base della variante. Il Piano Regolatore si adeguerà al Piano Paesaggistico Regionale e, soprat-

tutto, saranno previsti incentivi per il recupero del patrimonio edilizio esistente per prevenire il consumo di suolo agricolo di pregio. Alla video-conferenza hanno partecipato anche il locale Consorzio Irriguo, i rappresentanti delle associazioni dei coltivatori e i rappresentanti dell’associazione Istituto San Vincenzo de’ Paoli. Adesso l’Amministrazione comunale rimane in attesa del parere di Regione, Città Metropolitana, Ministero e Soprintendenza per arrivare al progetto preliminare di variante.

Una panchina rossa a Faule FAULE In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne è stata allestita nella piazza del Comune la panchina rossa: in questa sentita ricorrenza l’Amministrazione Comunale e la Biblioteca di Faule, hanno voluto scendere in strada ricordando ed abbracciando tutte le donne.

Oftal Bra Lombriasco in cammino verso Natale LOMBRIASCO «Nessuno di noi sa come sarà questo Natale, sicuramente differente... non potremmo non soffermarci, il 24 sera, a pensare all’ultimo anno e ammettere

ARMAGNOLA

• ASSISTENZA 24 H • SERVIZIO DI RISTORAZIONE INTERNO • AMPIO PARCO FRUIBILE DA OSPITI E VISITATORI

come ci ha cambiati e cosa ci ha insegnato»: L’Oftal Bra-Lombriasco ha pensato di rendere digitale l’avvento e propone degli appuntamenti sui social. Tutti i lunedì sul gruppo WhatsApp e

Facebook verrà pubblicata una riflessione di un parroco amico del gruppo: lunedì 7 dicembre Don Alessandro Borsello, lunedì 14 dicembre Don Paolo Tomatis, lunedì 21 dicembre Don Silvano Oni.

La bagna cauda di Faule ha aiutato l’associazione Famiglie e Volontari per l’Handicap CARMAGNOLA - FAULE Le attività dell’o.v.d. Famiglie e Volontari per l’HAndicap (FA. VOL.HA) sono ripartite dalla fine del lockdown della scorsa primavera grazie al solo sostegno dei soci, senza aver potuto usufruire dei contributi finanziari che annualmente l’associazione riceveva da enti e banche. Gradita sorpresa è stato il sostegno arrivato da Faule: la Pro Loco di Faule ha infatti messo a disposizione un centinaio di vasetti della famosa bagna cauda

prodotta in occasione della tradizionale sagra locale. La bagna cauda è andata a ruba e ha fruttato quasi mille euro in favore dell’associazione. Dovendo rispettare le norme di distanziamento sociale, le attività dell’associazione FA.VOL. HA sono state ripensate. Anziché in un unico appuntamento settimanale, come avveniva in passato nella sede presso l’istituto Cavalli, i soci si ritrovavano a piccoli gruppi per laboratori pomeridiani di disegno, di

Via del Porto, 60 - CARMAGNOLA direzione@casariposoumbertoprimo.it www.casariposoumbertoprimo.it

dicembre 2020

Incontro sul piano regolatore di Virle

RESIDENZA PER ANZIANI CASA DI RIPOSO UMBERTO I - CARMAGNOLA

Tel. 011 9722611

ancalera

ANCHE A DOMICILIO!

Via Cesare Ponte, 31 - LOMBRIASCO Tel. 011.9790628 Cell. 327.8638128

cucina e attività creative. C’è stata la massiccia adesione da parte dei “ragazzi”, che abitualmente frequentava l’associazione, ma anche l’arrivo di nuovi giovani amici che si sono inseriti perfettamente nel gruppo già esistente. Il mercoledì sera continuano gli incontri virtuali sulla piattaforma zoom grazie all’opera dei volontari dell’associazione, utilizzando il prezioso progetto NormalMENTE della Consulta Giovanile di Carmagnola con le sue interessanti iniziative ludico-creative on line. Ad agosto la pausa estiva è trascorsa a Marina di Pietrasanta in Toscana, in una struttura dell’Oami. A settembre sono riprese le passeggiate al parco della Vigna e, grazie al ricercatore Gianni Delmastro, i ragazzi hanno potuto visitare il Museo di Storia Naturale di Carmagnola.


Ambiente Cibo Territorio N. 2 - Dicembre 2020 ✓Pane artigianale ✓Pani speciali ✓Pizze e focacce ✓Cariton ✓Dolci e prelibatezze varie ✓Angolo di prodotti di nicchia:

VENDITA DIRETTA dal produttore al consumatore

CARNI BOVINE DI RAZZA PIEMONTESE PRODOTTI TIPICI LOCALI

olio, tisane, birra artigianale, latte, confetture...

NUOVA APERTURA!! LOMBRIASCO - Via Carmagnola, 13 Tel. 339.7788751 - 338.37747677

CASCINA MOLINASSO via Pochettino, 23 CARMAGNOLA Tel. 331.4537513 - 347.8990730 - www.agripiemonte.it

Il Real Cappone di Racconigi Dalla tradizione alla biodiversità con la nascita del Consorzio RACCONIGI Il Real Cappone di Racconigi ha il suo Consorzio di valorizzazione e dal 1° dicembre sarà in vendita con il fiocco rosso alla zampa sinistra distintivo del nuovo marchio. E’ infatti nato, proprio nel periodo in cui il cappone è ricercato perchè legato alle feste natalizie nella Granda, il nuovo Consorzio di valorizzazione del Real Cappone di Racconigi. Ad annunciarlo è Coldiretti Cuneo, che ne ha accompagnato la nascita seguendo da vicino la stesura dello Statuto e del disciplinare di produzione. «Il Real Cappone, storicamente allevato nella città in cui hanno dimorato i reali di Casa Savoia e già prodotto a denominazione De.Co., ora può contare sull’azione di tutela e valorizzazione del Consorzio che abbiamo costituito ufficialmente lo scorso 12 ottobre» spiegano Ines Ghigo e Teresio Spertino, allevatori di Racconigi che guidano il Consorzio nelle vesti rispettivamente di Presidente e di Vicepresidente: «Lavoreremo per migliorare le tecniche di produzione e incrementare il commercio del Real Cappone di Racconigi che sarà identificato in etichetta dal nuovo marchio accompagnato dall’indicazione dell’azienda produttrice per una completa tracciabilità». «Nell’imminente stagione di vendite, che apriremo ufficialmente il 1° dicembre e concluderemo il 31 gennaio, stimiamo la

CARMAGNOLA Via F.lli Vercelli, 15 Tel. 011.9907921 cevinoevino2@gmail.com c’è vino e vino

vendita di un migliaio di capi a marchio Real Cappone di Racconigi» spiega Daniele Caffaro, Responsabile di Coldiretti per la Zona di Savigliano, che sottolinea: «Questo prodotto, esempio straordinario di biodiversità in un territorio di intensa produzione agricola con grandi allevamenti e coltivazioni di cereali, ha alle spalle una lunghissima tradizione, anche se meno praticata negli ultimi decenni. Oggi il rinnovato interesse degli allevatori per questo pregiato capo avicolo, l’impegno dell’Amministrazione comunale e l’attenzione sempre maggiore dei consumatori per i prodotti agroalimentari a Km zero, sani e genuini, hanno contribuito al rilancio del Real Cappone, di cui celebriamo la nascita del Consorzio di valorizzazione». Fanno parte del Consorzio, di cui è socio onorario l’Amministrazione comunale, da sempre in prima linea per la promozione dei prodotti agroalimentari locali, gli imprenditori agricoli interessati a rendere questo tipo di allevamento un’importante fonte di reddito.

Per le occasioni speciali, la regalistica aziendale o i regali di Natale, abbiamo selezionato una vasta scelta di vini e sprits con soluzioni per ogni esigenza. Affrettati e potrai scegliere anche su catalogo.

Spreco alimentare Multinazionali e filiera corta, la responsabilità del consumatore A tutti noi è stato insegnato che sprecare il cibo è sbagliato, ci è stato insegnato ad essere contenti di avere un piatto pieno tutti i giorni siccome al mondo tante persone soffrono la fame. Dobbiamo anche considerare che buttare via cibo andato a male perché mal conservato o addirittura ancora buono non è solo un atto poco etico, ma ha anche un impatto ambientale ed economico decisamente negativo. Lo spreco generato dal settore alimentare infatti, gioca un ruolo molto importante nell’impatto che abbiamo sull’ambiente, e questo impatto si genera dal momento dalla produzione, fino al trasporto e allo smaltimento degli imballaggi. Un rapporto della FAO (Food and Agriculture Organization), l’organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa di aumentare i livelli di nutrizione e di produttività agricola in tutto il mondo, fa notare che più avanti lungo la catena alimentare un prodotto va perduto, maggiori sono le conseguenze ambientali, dal momento che i costi ambientali sostenuti durante la lavorazione, il trasporto, lo stoccaggio ed il consumo devono essere aggiunti ai costi di produzione iniziali. Precisamente la FAO stima che circa il 40% di frutta e ortaggi, il 35% del pesce e il 20% di carne e prodotti caseari venga disperso lungo l’intera filiera. Sempre secondo la FAO il cibo sprecato causa la perdita di un volume di acqua pari al flusso annuo di un fiume come il Volga; utilizza 1,4 miliardi di ettari di terreno, cioè quasi il 30 per cento della superficie agricola mondiale, ed è responsabile della produzione di 3,3 miliardi di tonnellate di gas serra. Questo fenomeno rappresenta, come se non se bastasse, anche una perdita economica: secondo una recente ricerca dell’osservatorio Waste Watcher, lo spreco alimentare domestico in Italia varrebbe oltre 13 miliardi di euro, circa l’1% del Pil nazionale. Anche al momento della distribuzione si creano ulteriori sprechi: ogni anno secondo Slow Food in Europa vengono scartate circa 50 milioni di tonnellate di prodotti per il solo fatto di non essere conformi a determinati standard estetici imposti dai distributori. È molto importante però sottolineare che sono soprattutto le multinazionali e la grande distribuzione a creare questi

problemi: l’impatto di produzioni locali e a filiera corta infatti è molto minore, e se un commercio di questo tipo fosse più diffuso a livello globale l’intero settore risulterebbe meno dannoso per l’ambiente. In Piemonte perciò siamo fortunati sia sul fronte della produzione che sul fronte dello spreco alimentare: sul nostro territorio vi sono parecchie piccole aziende a filiera corta che producono cibi sani in modo responsabile e sostenibile, e vi è anche una solida cultura anti-spreco: tutti noi siamo stati cresciuti da una generazione che ha dovuto patire la fame, e che ha imparato tutti i trucchi per non sprecare nemmeno una briciola. Perciò possiamo fare molto sostenendo le produzioni locali e cercando di non sprecare nulla. Anche i consumatori infatti hanno le loro responsabilità: la FAO, stima che ogni anno in tutto il globo circa un terzo del cibo che arriva sulle nostre tavole venga buttato via, mentre secondo Slow Food il 43% dello spreco alimentare totale è responsabilità del consumatore, dunque noi consumatori possiamo fare davvero molto per migliorare la situazione. Che cosa ci porta però a sprecare tutto questo cibo? Di solito si tratta di una mancata pianificazione della spesa: tendiamo ad acquistare molto più cibo di quello che riusciamo a consumare, le promozioni possono infatti indurci ad acquistare più del necessario, oppure non prestiamo attenzione alla data di scadenza e non riusciamo a consumare il cibo prima che vada a male. Cambiare le nostre abitudini farà sicuramente la differenza, ma ricordiamoci che dal 2016 in Italia esiste anche una legge meravigliosa contro lo spreco alimentare: questa legge stabilisce che le Onlus e gli enti pubblici e privati «con finalità civiche e solidaristiche» possono distribuire cibo gratuito a fini di beneficenza. Inoltre la cessione di eccedenze alimentari è consentita oltre il termine minimo di conservazione, a patto che siano garantite l’integrità degli imballaggi e le condizioni di conservazione, quindi anche gli scarti dei supermercati possono essere messi a disposizione dei soggetti autorizzati o reimpiegati come mangime animale, lo stesso vale anche per alimenti confiscati. Perciò compriamo meno e mangiamo meglio. Laura Nicola


2

IMBALLAGGI Cosa possiamo fare per essere più green? CARMAGNOLA L’ecosistema sta dando sempre più evidenti segnali di cedimento. Sembra ormai tardi intraprendere le azioni necessarie per fronteggiare ciò che è stato distrutto. In realtà, una speranza c’è ancora ma dobbiamo fare in fretta. Proviamo ad analizzare due posizioni: quella di noi privati cittadini e quella delle aziende. Le aziende dell’agroalimentare piemontese oltre ad essere delle eccellenze riconosciute in tutto il mondo che dedicano moltissime energie per la produzione di prodotti unici, di altissima qualità e prestigio, sono legate indissolubilmente all’utilizzo di materiali di imballaggio. La scelta del materiale di imballaggio non è così semplice perché, ricordiamolo, oltre ad essere una scelta obbligata e oltre a permette di vendere secondo norme igieniche di legge il prodotto, in realtà non è una vera e propria scelta. L’Unione Europea, nel 2018 a Strasburgo nella comunicazione al parlamento europeo ha stilato una strategia europea per la plastica nell’economia circolare. Ha sottolineato in quella sede l’importanza e, nello stesso tempo, la forte presenza della plastica nella nostra economia e nella nostra vita quotidiana. Le molteplici

funzioni della plastica permettono di affrontare una serie di sfide cui è confrontata la nostra società. Materiali leggeri e innovativi trasportati nelle automobili o negli aerei consentono di risparmiare carburante e ridurre le emissioni di CO2. Materiali di isolamento ad alto rendimento ci aiutano a risparmiare sulle bollette energetiche. Gli imballaggi di plastica garantiscono la sicurezza degli alimenti e riducono i rifiuti alimentari. Addirittura in un articolo di Focus che riprende la domanda “è meglio la plastica o il vetro?” posta dall’autore di un articolo pubblicato su The Conversation, si evidenzia come la plastica sarebbe meno dannosa per l’ambiente rispetto al vetro. Il vetro risulta “perdente” sia a causa del suo maggior peso specifico, sia per l’energia consumata durante il suo ciclo di vita. A chi obietta che le bottiglie di vetro possono essere riutilizzate, risponde uno studio pubblicato su The International Journal of Life Cycle Assessment, che afferma che riutilizzare una bottiglia di vetro tre volte abbassa la sua impronta di carbonio al livello di quella di una bottiglia di plastica usa-e-getta. Il problema principale della plastica, in conclusione, non è tanto il suo ciclo di vita, quanto quello “di morte”:

in Europa, se ne ricicla solamente il 30%; il restante 70% viene incenerito (39%) o smaltito in discarica (31%), liberando sostanze tossiche nell’aria e nella terra. Anche per questo l’UE sta lavorando a una nuova strategia che propone di rendere tutti gli imballaggi di plastica riciclabili o riutilizzabili entro il 2030. Quindi, di fatto si evidenzia come gli imballaggi in plastica siano ad oggi, nelle maggior parte dei casi, la “scelta”. Se spostiamo l’attenzione su di noi come privati citta-

dini allora la risposta, dopo queste premesse, sembra facile: riciclare! Partecipare in modo attivo allo sviluppo di un’economia circolare è l’unica risposta che oggi il pianeta ci chiede di dare. Pur rimanendo in attesa di nuove soluzioni più innovative dobbiamo impegnarci tutti e aiutarci vicendevolmente per migliorare le nostre conoscenze e le nostre attenzioni su questo tema perché separando, selezionando, dividendo in maniera responsabile i rifiuti si può fare la differenza.

Pasta Berruto sceglie la carta per le nuove Berruto Pasta Cup “Dopo un’attenta analisi del target di riferimento e per confermare sempre di più l’attenzione a tutte le tematiche green, abbiamo scelto di utilizzare una cup di carta certificata. E’ bene che ognuno, per quanto possibile, faccia il proprio passo: per noi infatti questa è una Cup 2.0. Stiamo facendo le nostre prove di confezionamento per una nuova cup di carta, più sostenibile, più green! Abbiamo ridotto su questo prodotto l’utilizzo di plastica del 95%”. Le nuove Berruto Pasta Cup saranno disponibili una volta ultimati tutti i test di confezionamento.

Azienda Agricola Luca Grella Primo anno del punto vendita

FAULE Credere nel valore della produzione secondo principi naturali: la scelta attuata da Luca Grella e Maura Vaschetto, è il principio fondamentale che ha influenzato la continuità nell’allevamento degli esemplari di “Tiroler Grauvieh”, meglio conosciuta come Grigio Alpina. L’allevamento, segue da sempre un’alimentazione naturale, senza utilizzo di insilato o mangimi composti: da novembre 2019, questa giovane coppia ha deciso di aprire il punto vendita presso il proprio allevamento, con l’obiettivo di distribuire direttamente il formaggio prodotto, puntando esclusivamente sulla qualità. «In questo primo anno – ci racconta Luca – abbiamo incontrato le note difficoltà derivate dall’emergenza Covid: noi però continuiamo a lavorare puntando ad offrire una qualità che nasce da un’alimentazione natu-

Pellice

Pancalieri, Villafranca, Cavour e Vigone hanno firmato il contratto per la riqualificazione del bacino

È stato sottoscritto il Contratto di Fiume del bacino fluviale del torrente Pellice per ottimizzare risorse e interventi per la riqualificazione delle risorse idriche. Hanno firmato il documento i sindaci di Bobbio Pellice, Bricherasio, Campiglione Fenile, Cavour, Garzigliana, Luserna S. Giovanni, Lusernetta, Osasco, Pancalieri, San Secondo di Pinerolo, Torre Pellice, Villar Pellice, Villafranca Piemonte, Vigone. La firma è stata apposta anche da Regione Piemonte, Unione Montana del Pinerolese, SMAT, Provincia CIA Agricoltori delle Alpi, Coldiretti Torino, Confagricoltura Torino, Politecnico di Torino, Studio Rosso Ingegneri Associati s.r.l. e ATAAI – Associazione Tutela Ambienti Acquatici e Ittiofauna. Si tratta ora di valutare quali siano le azioni da intraprendere, legate al rischio idrogeologico alla riqualificazione fluviale evidenziando la stretta connessione fra le due tematiche. «Con la firma dell’intero contratto – ha sostenuto l’assessore all’Ambiente della Regione Piemonte Matteo Marnati – si completa la fase operativa del progetto e si avvia dunque a definizione un piano che comprende azioni e impegni da parte di tutti i sottoscrittori per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, tra cui la riduzione dei rischi idraulici e la riqualificazione fluviale. Il raggiungimento degli obiettivi, in difesa del territorio che, alla luce degli evidenti cambiamenti climatici che portano ad eventi eccezionali, i cui effetti sono sotto gli occhi di tutti, appare oggi più che mai importante. I nostri corsi d’acqua hanno bisogno di misure strutturali pianificate, concordate e corali, e non di interventi emergenziali e il “contratto di fiume” è lo strumento che permetterà il raggiungimento di questi obiettivi». Ad oggi la Regione Piemonte ha approvato la domanda di finanziamento per il progetto “Riconnessione e riqualificazione di risorgive afferenti al Torrente Pellice” presentata dalla Città metropolitana di Torino con i comuni di Luserna San Giovanni, Torre Pellice e Villar Pellice.

Premio Ambientalista dell’Anno alla Famiglia Bertolino di Vinovo

rale, controllata e soprattutto priva di qualunque integratore, a cui segue la produzione di formaggi direttamente da latte a crudo, senza l’utilizzo di conservanti.» L’azienda Agricola

Luca Grella, la potete trovare a Faule in via Moretta 36: il punto vendita è aperto dal venerdì alla domenica, con orario continuato dalle 9 alle 19. m.v.

VINOVO La Famiglia Bertolino di Vinovo è finalista al Premio Luisa Minazzi - Ambientalista dell’Anno, insieme ad altre sette aziende italiane. Il Premio è dedicato a Luisa Minazzi, direttrice didattica della scuola primaria di Casale Monferrato che oggi porta il suo nome, attivista, assessore all’ecologia della sua città, che si è battuta in prima persona per i diritti delle persone esposte all’amianto, prima di cadere vittima del mesotelioma a soli 57 anni. La Famiglia Bertolino ha fondato Ri-generation, azienda che ricicla e rigenera elettrodomestici altrimenti destinati al macero ed esempio d’imprenditoria sociale.


3

Elicicoltura Un nuovo progetto didattico a Lombriasco Elicicoltura al tempo del covid19. In collaborazione con l’istituto internazionale di elicicoltura di Cherasco parte presso la scuola agraria salesiana di Lombriasco un progetto didattico con due recinti per l’allevamento delle chiocciole con il metodo naturale Cherasco. L’attività era stata già “imbastita” a febbraio, prima dello scoppio della pandemia, attraverso un’idea partita con la partecipazione ad una giornata formativa a Cherasco, il contatto con il direttore del centro internazionale, l’impegno a sostenere il progetto della scuola agraria salesiana e l’invito ad essere presenti come istituto alla fiera internazionale di ottobre a Lombriasco. Un incontro a Cherasco aveva avviato nella prospettiva di coinvolgere anche alcuni allievi direttamente nell’attività. Dall’incontro fra presidente Sampò, direttore e preside della scuola agraria accompagnati da un tecnico della scuola stessa il desiderio prende concretezza: due recinti, l’assistenza per l’impianto, la sponsorizzazione dell’ini-

ziativa che ha scopo didattico per presentare un settore di interesse oggi in espansione come l’allevamento delle chiocciole (Helix aspersa maxima). Chiocciole sì perché a Cherasco le chiamano così, non lumache; hanno studiato e brevettato un metodo naturale di allevamento, forniscono i riproduttori, seguono gli allevatori nella gestione degli impianti di allevamento, acquistano il prodotto e più in generale promuovono questa attività interessante, vecchia e nuova allo stesso tempo. Poi l’arrivo della pandemia che ha rallentato, ma non fermato il progetto e la collaborazione continuata con l’offerta anche di due giornate formative gratuite da parte del centro di Cherasco per formatori della scuola agraria salesiana. Il progetto prevede due recinti di allevamento e così infatti sono stati realizzati dando avvio all’allevamento con l’immissione dei riproduttori che si stanno ambientando. Le lumache, anzi le chiocciole, sono arrivate a Lombriasco

presso la scuola agraria salesiana: benvenute! La formazione nell’ambito agrario passa anche attraverso l’attenzione al mondo dell’innovazione, alle nuove possibilità di lavoro nel settore e certamente non può tralasciare un campo in espansione come quello dell’elicicoltura. L’intento è quello di far conoscere quindi agli allievi anche questo settore per molti aspetti decisamente particolare intensificando la collaborazione con l’istituto di Elicicoltura di Cherasco. L’invito è quello di venire allora nella nostra scuola a scoprire il settore dell’elicicoltura. Il sogno nel cassetto è anche quello di curare l’aspetto didattico avvicinando a questo mondo i bambini con la proposta di qualche percorso nella forma del laboratorio. Speriamo di poter presto tornare a fare questo tipo di attività divulgativa che da anni caratterizza la scuola salesiana a Lombriasco con l’ospitalità di scuole dell’infanzia o di ragazzini di scuole primarie. DOMMI

Aumentano le vendite di veicoli elettrici Petronas: progredire verso un futuro più sostenibile grazie allo sviluppo di fluidi per batterie con prestazioni più efficaci SANTENA Mentre la domanda di automobili è precipitata a causa della pandemia COVID-19, il mercato automobilistico ha visto un costante aumento delle vendite di veicoli elettrici, veicoli elettrici a batteria (BEV) e veicoli elettrici plug-in-ibridi (PHEV), a riprova che la tendenza all’elettrificazione dei beni e dei mezzi di trasporto è destinata ad acquisire sempre più importanza nel corso degli anni. Con l’obiettivo di proporsi con un ruolo proattivo in questa dinamica di crescita del settore dei veicoli elettrici, PETRONAS Lubricants International (PLI) di Santena ha fornito ancora una volta una piattaforma utile a stimolare il confronto sul progresso della tecnologia dei fluidi in questo ambito, al fine di favorire un futuro più verde e sostenibile. Ha organizzato un webinar di 90 minuti a cui hanno aderito 150 partecipanti tra esperti leader del settore, partner OEM, università e fornitori di livello globale. Ha affermato Giuseppe D’Arrigo, PLI Managing Director e Group Chief Executive Officer: «La recente pandemia di COVID-19 ha modificato le economie e le imprese in tutto il pianeta e operare in questo nuovo ambiente è stato ed è tuttora difficile. Sebbene il cambiamento possa essere una sfida, noi di PLI crediamo nel nostro impegno e

lo vediamo come un’opportunità per continuare a proporre nuove soluzioni e superare i limiti. L’innovazione dei nostri prodotti è guidata da un comune denominatore: la sostenibilità, e questo ci spinge a continuare a sfruttare le nostre esclusive Fluid Technology Solutions™ per far crescere il settore della mobilità elettrica in funzione di un domani più pulito e sostenibile». Durante il webinar sono stati condivisi i risultati che dimostrano quanto i fluidi sviluppati su misura siano fondamentali per fornire prestazioni di raffreddamento efficaci alle batterie e alle Electric Drive Units (EDUs). In assenza di standard di settore, con FEV e Imperial College sono stati messi a punto banchi di prova e metodi per sviluppare fluidi che possono essere adattati al design e all’applicazione di qualsiasi cliente. Sulla proiezione del settore dei veicoli elettrici per il 2021, è intervenuta Elizabeta Žalac della croata Rimac Automobili: «Sebbene le case automobilistiche accelerino i piani di lancio dei veicoli elettrici in base a obiettivi legislativi sulle emissioni rigorosi e molto impegnativi, la pandemia di COVID-19 sta certamente causando ritardi nello sviluppo dell’elettrificazione, della mobilità condivisa e della guida autonoma e avrà un impatto anche nel 2021. Si prevede

un calo delle vendite di veicoli prima di assistere a un nuovo aumento nel 2022, quando il mercato raggiungerà probabilmente un punto di svolta grazie alle prestazioni delle batterie in continuo miglioramento e, cosa più importante, alle infrastrutture di ricarica che divengono man mano disponibili». «Il futuro della mobilità elettrica è davvero entusiasmante» continua Žalac. «L’EV Fluids Webinar aiuta le case automobilistiche a mettersi al passo con le pratiche e la tecnologia all’avanguardia nel settore dei veicoli elettrici, in particolare in termini di pacchi batteria e raffreddamento dell’inverter, aspetti che hanno un’importanza vitale nel progresso dello sviluppo dei veicoli elettrici e quindi nell’avanzamento della e-mobility». «Riconosciamo l’urgente necessità di rispondere alla richiesta di azione in favore

del clima e di lavorare in questa direzione facendo leva sulla tecnologia per far progredire la mobilità elettrica. Il Webinar sugli EV Fluids ha l’obiettivo di espandere le nostre collaborazioni con partner che la pensano allo stesso modo e di rispondere alle sfide che l’industria automobilistica si trova ad affrontare. Desideriamo continuare questa cooperazione con partner OEM, fornitori di primo livello e membri del mondo accademico per creare un ecosistema di innovazione e condivisione delle conoscenze, per progredire insieme verso un futuro più sostenibile», ha concluso D’Arrigo.


4

I panettoni Albertengo

Nuovo liceo linguistico artistico ed enogastronomico TORINO Partirà nell’anno scolastico 2021-2022 il nuovo Liceo Linguistico Artistico ed Enogastronomico presso il Liceo Madre Mazzarello di Torino. Il progetto viene realizzato con Fondazione Torino Musei e Slow Food. Oltre allo studio delle lingue, saranno affrontati temi specifici. Ad esempio la tutela e il restauro del patrimonio artistico, la cura delle collezioni permanenti, delle mostre temporanee e delle attività didattiche e il management di un’istituzione culturale, ma anche la storia e la cultura del cibo, con focus su Torino e il Piemonte, l’educazione sensoriale, il binomio cibo e salute, la tutela della biodiversità e la valorizzazione dei prodotti di qualità.

Qualità dell’aria, Italia ha violato norma europea. Male Torino e il Piemonte

Innovazione e materie prime di alta qualità Da azienda artigianale a industria proiettata sui mercati nazionali e internazionali. E’ questo il cammino dell’Albertengo Panettoni e Colombe. Una realtà posta a Torre San Giorgio che i fratelli Livia e Massimo Albertengo, con la mamma Caterina, guidano e che, dal 1905, porta il nome di famiglia. L’hanno ereditata da papà Domenico che, a sua volta, ha raccolto la tradizione del nonno Michele e del bisnonno Giovanni Battista, tutti artigiani dell’arte bianca. L’approdo dell’Albertengo nel mondo dei panettoni ha alle spalle il lavoro e le intuizioni di Domenico, scomparso il 5 dicembre 1999, che, appreso il mestiere di famiglia, seppe però intuire la grande trasformazione in corso, in Italia, nel Secondo dopoguerra. Il “miracolo economico italiano” portò infatti alla ribalta nazionale anche un dolce della tradizione locale: il panettone. Ritornando quindi agli anni centrali del Novecento ritroviamo gli Albertengo impegnati ad arricchire la produzione della loro panetteria con dolci da forno della tradizione: dapprima torcetti e savoiardi. Questi ultimi venivano poi caricati, al mattino presto, sulla Giardinetta di Domenico per essere venduti ai negozi vicini. Intanto, l’insegna del negozio di Torre San Giorgio cambiò divenendo: “Panetteria – Pasticceria di Domenico Albertengo”. Insieme a Domenico, all’epoca giovanissimo, c’era la moglie Caterina, che lo affiancava e credeva in lui e nei suoi progetti. Ancora oggi, da presidente,

Caterina segue con occhio attento le scelte, la crescita dell’azienda e dei nipoti Giorgia e Amedeo, figli di Massimo e futuri eredi dell’Albertengo. Nell’autunno del 1950, in vista del Natale, Domenico iniziò a impastare, costruendosi una macchina apposita per farlo, i primi panettoni per complessivi 300 chili. Fu l’inizio della sua intensa avventura imprenditoriale che, caratterizzata dalla costante attenzione all’evoluzione del mercato di un settore in continua ascesa, approdò, nel 1988, alla scelta della specializzazione nella produzione di panettoni. Si trattò di una visione imprenditoriale che fece dell’Albertengo un’azienda monoprodotto. La filosofia aziendale, da allora ad oggi, si basa sul rispetto e sulla costanza della qualità artigianale con il mantenimento della lavorazione secondo le linee guida della lievitazione naturale nella “camera bianca”, dei tempi necessari di lievitazione e di cottura: in tutti questi anni la produzione si è affinata e modernizzata, ma molte fasi avvengono ancora oggi manualmente, per mantenere un controllo costante del ciclo produttivo. Altro punto di forza sono i fornitori delle materie prime indispensabili per assicurare l’altissima qualità del prodotto: dall’aspetto al profumo, alla sofficità e al sapore. Essi sono stati perciò selezionati negli anni e, molto raramente, cambiano: farine, uova, burro, uvette, canditi, altra frutta. Da questi rapporti di lunga data nasce quindi il “protocollo Albertengo”

che consente un minuzioso controllo di tutta la filiera, una tracciabilità documentata ed una eccezionale stabilità dei prodotti. Nel campo dell’innovazione del prodotto, l’Albertengo non manca di scrivere delle pagine importanti. A partire dalla fine degli anni ‘80, sollecitati da clienti e amici, inizia infatti l’utilizzo del vino come ingrediente del panettone. Interessante è anche la scelta di dar vita ai grandi formati dei panettoni, da 5, 10 e 20 chili, quest’ultimo sfornato per la prima volta nel 2018. Al 2012 risale invece l’avvio del noccioleto in Alta Langa, nella Tenuta San Giorgio Pian delle Violette a Levice, entrato in produzione con la prima raccolta datata agosto 2019. Per produrre la glassa e decorare con nocciole intere il panettone Albertengo si utilizzano infatti solo le nocciole dell’Alta Langa dell’azienda di famiglia. La macinatura della glassa avviene ancora oggi con la lavorazione a pietra. E proprio alle eccellenze piemontesi guardano i tre panettoni della Selezione Piemonte, Gran Moscato, Classico glassato e Classico, proposti per il Natale 2020 accanto agli altri, dai “classici” agli “incontri” ai “frutti delle feste”, presenti in una linea ormai consolidata. Gli Albertengo sono una famiglia di imprenditorI fortemente legati a Torre San Giorgio che si sono sempre adoperati per far crescere l’azienda e per contribuire così allo sviluppo economico del territorio.

Uno stambecco bianco in val di Susa

foto di Alberto Casse

A 3000 metri sul monte Palon, nel Comune di Mompantero (val di Susa), è stata segnalata la presenza di uno stambecco bianco. L’esemplare è stato identificato dagli agenti della Città Metropolitana e dal professor Luca Rossi della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Torino. Il maestoso esemplare è un maschio adulto dal mantello bianco e senza corna. Il professor Rossi lo ha definito affetto da leucismo (dal greco

“leucos”, cioè bianco), un’anomalia genetica che a differenza dell’albinismo, lascia le pupille degli occhi pigmentate. Un mantello bianco rappresenta un problema per gli animali selvatici: li rende più individuabili dai predatori ed espone anche il branco a rischi maggiori. Generalmente gli animali leucisti vengono allontanati dal gruppo. In questo caso non è avvenuto, anzi, l’animale manifesta atteggiamenti da leader.

L’Italia ha violato il diritto dell’Unione europea sulla qualità dell’aria. I valori limite applicabili alle concentrazioni di particelle PM10 sono stati infatti superati in maniera sistematica e continuata tra il 2008 e il 2017 e l’Italia non ha manifestamente adottato, in tempo utile, le misure imposte. Lo ha stabilito martedì, con una sentenza, la Corte di giustizia dell’Unione europea, chiamata a pronunciarsi sulla procedura d’infrazione contro l’Italia per inquinamento atmosferico. Nel 2014, con una lettera di messa in mora, Bruxelles ha constatato il continuo superamento dei limiti giornalieri (di 50 ¼g/m³) ed annuali (di 40 ¼g/m³) di concentrazione di PM10. A fine 2018 la Commissione europea ha infatti presentato un ricorso per inadempimento alla Corte per far constatare che l’Italia è venuta meno in maniera “sistematica e continuata” agli obblighi provenienti dalla direttiva 2008/50/CE, sulla qualità dell’aria. «Quello che più ci spaventa - ha dichiarato Giorgio Prino, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta - è l’impatto sanitario di tali inadempienze: centinaia di morti premature all’anno nella nostra regione (sono circa 900 nel solo capoluogo). Si investa con decisione sulla mobilità sostenibile e pubblica. Torino completi la linea 1 della metropolitana (inaugurata nel 2006 ma ancora incompleta) e realizzi in tempi ragionevoli la linea 2; investa corposamente in un miglioramento del trasporto pubblico di superficie; continui con decisione e coerenza sul percorso intrapreso relativamente alla mobilità leggera, alla ciclabilità, alla micromobilità elettrica. La Regione riattivi immediatamente le ferrovie sospese, operazione che permetterebbe di togliere dalle strade migliaia di pendolari (e dunque di auto) ogni giorno». Ma non è la mobilità il solo imputato per l’aumento delle polveri sottili in atmosfera: per tutti i settori che producono direttamente PM10 (traffico, combustione di biomasse per riscaldamento ed energia, abbruciamenti) sono necessarie significative riduzioni delle emissioni. «Le Amministrazioni Comunali - prosegue Giorgio Prino - corrono il rischio di andare ben oltre le proprie competenze legali autorizzando gli abbruciamenti in un periodo critico per la qualità dell’aria e riducendo quindi gravemente l’efficacia di provvedimenti ambientali e di salute pubblica di competenza regionale e nazionale».

SOCCORSO ANIMALI SELVATICI Per segnalare la presenza di fauna selvatica in difficoltà nell’area metropolitana di Torino contattare il 349.4163385


dicembre 2020

La

PAESI

ancalera

23

Lions, donazione di libri e sostegno ai paesi colpiti dall’alluvione SCARNAFIGI Seppur abbia già da tempo sospeso gli incontri in presenza, l’attività del Lions Club “Scarnafigi-Piana del Varaita”, come conferma il presidente Piersandro Mina, prosegue con una serie di iniziative destinate al territorio di competenza del Club. L’associazione di servizio scarnafigese ha infatti donato diversi volumi, di Beppe Fenoglio e Cesare Pavese, alla residenza Anni Azzurri - Villa San Vincenzo di Scarnafigi contribuendo così, con le opere di due noti autori del territorio piemontese ad ampliare i libri a disposizio-

ne degli ospiti. In secondo luogo, il Club partecipa al service interclub, nel quale sono coinvolti diversi Lions della Granda, riguardante il sostegno ad una serie di interventi che saranno attuati nei paesi della provincia di Cuneo colpiti dalla recente alluvione di inizio ottobre. «Il nostro club – spiega il presidente Piersandro Mina (a destra in una foto d’archivio con il past presidente Adelina Asselle) – partecipa a quest’iniziativa con un consistente contributo finalizzato a realizzare quanto programmato per alcune realtà territoriali colpi-

te dall’alluvione nelle valli Gesso e Tanaro». È poi stata destinata una somma per partecipare ad un service comune a tutto il distretto lionistico che consiste nel donare ad una scuola primaria del materiale didattico acquistato da esercizi individuati in loco. La somma messa a disposizione dalla Fondazione dei Lions Clubs International (LCIF) è stata quindi destinata alla scuola primaria di Verzuolo che, escludendo Saluzzo e Savigliano, è il plesso più grande della zona dove opera il Lions scarnafigese.

Nuove casette dell’acqua a Casalgrasso, Polonghera e Faule POSIZIONATORI DI SALDATURA E MANIPOLATORI Sollevare, ruotare, inclinare e capovolgere particolari di elevato peso e dimensioni, per eseguire operazioni di saldatura o montaggio nella migliore posizione di lavoro ed in completa sicurezza.

HERCULES 2.5 POSIZIONATORE MANIPOLATORE A 3 ASSI

TITAN TWIN SINCRO M PAESI Tre nuove “casette dell'acqua” sono state installate, in sostituzione delle precedenti, a Casalgrasso, Polonghera e Faule. I tre nuovi moderni impianti sono stati realizzati su iniziativa dell’Acda (Azienda Cuneese dell'Acqua) ed affidati, per la gestione, alla Cryos di Peveragno specializzata in soluzioni criogeniche. Le nuove casette in legno ospitano l‘erogatore dell’acqua pubblica consentendo così agli utenti di usufruire del servizio in maniera comoda e sicura dati i controlli effettuati regolarmente sui sistemi di erogazione. Dal 1° gennaio 2019 sono infatti stati trasferiti gli impianti del servizio idrico all’Acda, mentre, in precedenza, era stato gestito dalla società “Comuni Riuniti della Piana del Varaita srl”, costituitasi il 4 aprile 2OO7, di cui erano soci i comuni di Casalgrasso, Polonghera e Faule quest’ultimo anche sede legale della Società. Le casette che erogano “l’acqua a Km 0 naturale e frizzante” funzionano sia con monete che con apposite tessere per il prelievo che sono disponibili da: Tre C tabacchi e ferramenta “Il chiodo fisso”, per quanto riguarda Casalgrasso; nella tabaccheria/alimentari di Floriana Prochietto, per Polonghera e Faule. Tutte le tre casette sono corredate di istruzioni dettagliate utili sia per procedere all’erogazione dell’acqua che per il rispetto della normativa in materia di prevenzione del contagio Covid-19. p.g.

POSIZIONATORE MANIPOLATORE A DOPPIA COLONNA

PORTATA

2.5 t

PORTATA

10 t

Via Racconigi, 6 - 12030 Murello (CN) - Italy - Tel. +39 0172 920120 E-mail info@boman.it - www.boman.it


26

CASALGRASSO - FAULE

Biblioteca, libri a domicilio FAULE Considerata l’emergenza sanitaria in atto, la biblioteca di Faule resterà chiusa sino alle nuove disposizioni del Governo. Peraltro i volontari del servizio librario resteranno a disposizione della comunità, supportando l’iniziativa “Libri a domicilio”, alla quale si potrà accedere attraverso l’indirizzo e-mail biblioteca.faule@libero.it, sul quale si potranno effettuare le eventuali richieste di informazioni. m.v.

La

ancalera

dicembre 2020

Sul treno della solidarietà le farine del Molino Chiavazza di Casalgrasso Aiuti dal cuneese agli abitanti della vicina Valle Roya in Francia, ancora isolati dopo l’alluvione provocata dalla Tempesta Alex ad inizio ottobre scorso

Il IV Novembre nei paesi FAULE Il capo gruppo della sezione Alpini, Marco Boniforte, ed il sindaco Giuseppe Scarafia, hanno commemorato, seppur in forma ridotta, la ricorrenza del IV Novembre: a nome di tutti i Faulesi, è stato reso il doveroso onore alla memoria dei Caduti di tutte le guerre, deponendo fiori e corona d’alloro ai piedi del monumento eretto in loro memoria. La decisione di ridimensionare la consueta cerimonia, è stata presa valutando il delicato momento dovuto all’emergenza sanitaria. m.v.

CASALGRASSO Deposizione della corona d’alloro a Casalgrasso per la ricorrenza del 4 novembre a Casalgrasso. La cerimonia si è tenuta ieri, domenica 8 novembre, davanti al Monumento ai Caduti, alla presenza del sindaco Egidio Vanzetti e del gruppo Alpini. I presenti hanno anche partecipato alla Messa celebrata nella Parrocchia di S. Giovanni Battista in suffragio ai caduti di tutte le guerre.

CASALGRASSO Farine e preparati per dolci del Molino Chiavazza di Casalgrasso sono stati consegnati Tenda e a La Brigue, paesi al di là del colle di Tenda che si sono trovati in difficoltà dopo l’alluvione di inizio ottobre. L’iniziativa è stata del Consigliere di Amministrazione dell’ATL del Cuneese Gabriella Giordano. Coinvolte anche altre aziende del cuneese che hanno offerto i propri prodotti: burro e formaggi donati da Fattorie Fiandino di Villafalletto, salumi offerti da Salumificio Benese di Benevagienna, prodotti dolciari forniti da Ferrero SpA, hamburger di bovino forniti da Compral Carni Cuneo, frutta e verdura offerti da

Confagricoltura Cuneo e Porri Cervere forniti dal Consorzio per la Valorizzazione e la Tutela del Porro Cervere. Promotore delle spedizioni di derrate alimentari è stato il Consorzio Turistico Conitours. Presente sul convoglio del 17 novembre scorso Gabriella Giordano in rappresentanza dell’ATL del Cuneese, il Presidente e il Direttore del Consorzio Conitours Beppe Carlevaris e Armando Erbì. «Con questo viaggio – afferma Gabriella Giordano – abbiamo toccato con mano le tante difficoltà del territorio francese causate dalla terribile alluvione. Siamo stati accolti con un grande affetto e una grande riconoscenza che voglio trasmettere a tutte le aziende e le

Octavia cresce

realtà cuneesi che con generosità hanno offerto prodotti e viveri di prima necessità. Noi da sempre consideriamo questa una macroregione: non abbiamo mai inteso i confini politici come una divisione tra Italia e Francia, bensì come una cerniera di unione tra Piemonte, Liguria e Costa Azzurra, tra montagna e mare. Da anni come ATL del Cuneese, insieme al Consorzio Conitours e ai Sindaci della Valle Roya, promuoviamo i percorsi intervallivi e le proposte outdoor che svalicano al di là della frontiera. A queste importanti iniziative si aggiunge anche l’aiuto concreto rivolto a chi, oggi, ha più necessità».

Intesa con il comune valdostano per la promozione di attività culturali e di ricerca Giuseppe Scarafia al Forte di Bard Via Braida 10 - Casalgrasso

TENNIS - LEZIONI PER TUTTI con istruttori nazionali F.I.T.

STAGIONE ESTIVA 2020 TENNIS INFO E ISCRIZIONI CALCIO A 5 Tel. 328.0084289 CALCIO A 7 E-mail: atd.casalgrasso@gmail.com BOCCE www.asd-casalgrasso.it PILATES

AFFITTO LOCALE CON CUCINAPER EVENTI GIOVEDÌ, VENERDÌ, SABATO, DOMENICA, FESTIVI E PREFESTIVI

PIZZA! ANCHE DA ASPORTO E A DOMICILIO

FAULE E’ stato firmato a fine ottobre, il protocollo di intesa tra il Forte di Bard e l’Associazione Octavia – Terre di Mezzo, consorzio di cui fanno parte al momento 15 comuni della pianura del Cuneese, paesi che condividono una tradizione storico-culturale ed un profilo economico-produttivo. La firma del protocollo, si è svolta nel Forte Valdostano, per mano del presidente dell’associazione Octavia Riccardo Ghigo e della Presiden-

te dell’Associazione Forte di Bard, Ornella Badery: presenti alla firma tutti i sindaci dei comuni aderenti ad Octavia, fra cui Giuseppe Scarafia primo cittadino di Faule. L’obiettivo del protocollo è di fornire un reciproco supporto nella promozione di iniziative culturali e turistiche, sostenere la collaborazione nell’avvio di attività di studio e ricerca, favorendo la conservazione del patrimonio attraverso la realizzazione di eventi e mostre. m.v.


dicembre 2020

La

RACCONIGI

ancalera

Il cinema a Racconigi

Celebrato il IV Novembre

È partita la campagna di crowdfunding di Progetto Cantoregi per dotare la Soms di Racconigi di un proiettore da cinema e poter così organizzare cineforum e serate RACCONIGI “Riporta il cinema a Racconigi! Abbiamo l’audio. Ora aiutaci a dotarci di un proiettore e insieme dovremo solo spegnere le luci e goderci il fascino del cinema”. È il claim che accompagna il progetto di crowfunding di Progetto Cantoregi per dotare la Soms di Racconigi di un proiettore da cinema. Tale strumentazione permetterà di contare su proiezioni per organizzare serate cinematografiche e cineforum, in una città che è orfana del cinema, e proporre immagini di buona qualità durante incontri, convegni, spettacoli teatrali e di danza, concerti che si svolgono alla Soms. A Racconigi manca infatti una sala cinematografica e la Soms di via Costa, con l’ampio Salone Gamna dalla platea a gradinata che ospita 110 posti, è adatta a rendere concreto il sogno di Progetto Cantoregi di poter realizzare iniziative e

rassegne filmiche, dedicate di volta in volta a un tema, a un paese, a un periodo storico, a un regista o a un movimento cinematografico, oppure di poter proiettare pellicole per bambini e famiglie. La campagna di crowdfunding “Riporta il cinema a Racconigi!” di Progetto Cantoregi è partita venerdì 6 novembre attraverso Facebook, Instagram e Whatsapp di Progetto Cantoregi, sul sito www.progettocantoregi.it e sul sito www. retedeldono.it. I cittadini avranno tempo fino al 31 gennaio 2021 per la loro donazione, da 10 euro in su, e contribuire così all’acquisto del proiettore da cinema. Ai donatori saranno riconosciuti “premi” speciali di ringraziamento per il loro sostegno, come ingressi gratuiti alle proiezioni e un posto in prima fila alla serata inaugurale della prima stagione cinematografica e la borsa di tela con il logo della Soms e di Progetto Cantoregi.

MURELLO Il Gruppo Alpini, l’Amministrazione Comunale e la scuola Primaria di Murello si sono ritrovati per celebrare e mantenere vivo il ricordo del IV novembre, “Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”. Dopo la deposizione della corona d’alloro al cimitero e alla lapide affissa presso il palazzo Comunale, il capo gruppo degli Alpini, Giuseppe Delpopolo ed il sindaco Fabrizio Milla, hanno reso onore al monumento dei caduti, cerimonia alla quale hanno partecipato attivamente, e mantenendo il richiesto distanziamento, i bambini della scuola primaria, a cui vanno i ringraziamenti di tutta la comunità Murellese.

Positivo Don Maurilio

Rinviate le cresime

«Riportare il cinema a Racconigi – spiega il sindaco di Racconigi Valerio Oderda – riportarlo all’interno del salone Soms emoziona tutti noi, tornare a proiettare nei locali in cui il cinema ha vissuto per molti anni è un sogno che si realizza per i tanti racconigesi che ne hanno un nitido ricordo e per i giovani che pur non avendo memoria diretta ne hanno sentito parlare, un altro

passo in avanti nella crescita culturale grazie a Progetto Cantoregi e a chi vorrà sostenere con una donazione l’iniziativa.» La campagna Progetto Cantoregi è realizzata nell’ambito del progetto “Crowdfunding 2020. Nuove risorse per dare fiducia al Terzo Settore” promosso dalla Fondazione CRC in collaborazione con Rete del Dono.

Servizio civile in Croce Rossa, le domande entro gennaio RACCONIGI I giovani tra i 18 e i 28 anni possono scegliere di prestare servizio civile in Croce Rossa a Racconigi. Il progetto dura 12 mesi, è necessario dare una disponibilità di 25 ore settimanali e si avrà un rimborso di euro 439,50 al mese. La partecipazione al servizio civile universale dà diritto a crediti formativi e aumenterà il punteggio in caso di futuri con-

27

corsi pubblici. Per partecipare è necessario compilare la domanda di iscrizione entro il 5 gennaio 2021 nella sede della Croce Rossa in via Giovanni Priotti 45 a Racconigi (da lunedì a venerdì, dalle ore 14 alle 18) o presentarla online. Per informazioni telefonare allo 0172.84644 o scrivere a racconigi@cri.it.

MURELLO I ragazzi delle comunità parrocchiali di Murello, Racconigi e del Foresto dovranno ancora attendere, prima di ricevere il sacramento della cresima: la celebrazione, in programma sabato 14 novembre, è stata infatti rinviata. Don Maurilio, Parroco di Murello: «Gentili famiglie, fino all’ultimo abbiamo sperato e lavorato per poter mantenere fede all’impegno di poter celebrare il 14 novembre il sacramento della confermazione. Ovviamente, in fase di preparazione, nessuno poteva immaginare un ulteriore aggravio della situazione sanitaria, ed é in questo senso che sono stato obbligato a considerare il rinvio della celebrazione stessa. Purtroppo, nel prendere questa sofferta decisione non siamo ancora in grado di individuare modalità e tempi di recupero: in osservanza delle nuove disposizioni anticontagio, ci faremo comunque carico di predisporre un adeguato cammino di fede per i ragazzi e per le famiglie». Segnaliamo inoltre che, proprio nei giorni scorsi, Don Maurilio è risultato positivo al Covid: rassicurando i fedeli sulle sue condizioni, auguriamo al Parroco una pronta guarigione, in modo da rivederlo presto nella nostra Parrocchia. m.v

Compleanno per la biblioteca di Murello MURELLO Compleanno senza festeggiamenti per la biblioteca “La Bufera” che, in questo infelice periodo di chiusura, tocca l’importante traguardo dei 5 anni di vita: inaugurata nel novembre 2015, la biblioteca è chiaramente dedicata all’opera letteraria più nota di Edoardo Calandra. Gestita dai volontari che compongono l’associazione “Amici della Biblioteca di Murello”, questo organismo

PRONTI, PRIMAVERA E VIA BENTORNATO

INVERNO FINO A

I TUOI PNEUMATICI... LI ACQUISTI A RATE!

100€

RICHIEDI SUBITO IL TUO BUONO VIA TELEFONO OPPURE VIA EMAIL

Inoltre eseguiamo piccoli trasporti e montaggi

SUL TUO

*Entro il 31 maggio 2020 per l’acquisto diNUOVO 4 pneumatici SET GoodyearDI

DI SCONTO

SCOPRI IL NUOVO

zio Milla, gli appassionati potranno ammirare una ricca collezione di reperti geologici e manufatti preistorici, messi a disposizione dal CAI di Giaveno. Chiudiamo con il doveroso ringraziamento a tutte le persone, che in questi 5 anni, si sono alternate e impegnate a mantenere efficiente questo servizio di grande interesse per tutta la comunità. m.v.

**Annuncio pubblicitario con finalità promozionale. Esempio rappresentativo di finanziamento: pneumatici per auto. Prezzo €500, anticipo €0,00; importo totale del credito € 500 da restituire in 10 rate mensili ognuna di € 50 importo totale dovuto dal consumatore € 500. TAN 0,00% (tasso fisso) – TAEG 0,00% (tasso fisso). Spese comprese nel costo totale del credito: interessi € 0,00, istruttoria €0, incasso rata € 0 (SDD), produzione e invio lettera conferma contratto € 0, comunicazione periodica annuale € 0 cad.; imposta di bollo: € 0. Offerta valida dal 01/09/2020 al 30/11/2020. Condizioni contrattuali ed economiche nelle “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” sul sito www.santanderconsumer.it, sez. Trasparenza. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank.

FINO A 100€ DI SCONTO*

SUL TUO NUOVO SET DI PNEUMATICI

si è occupato negli anni di garantire il buon funzionamento del servizio. La biblioteca si è giovata dell’impegno dei volontari che con grande responsabilità hanno curato la gestione dei volumi, che al momento sfiorano quota 5.000. Evidenziamo infine il sostegno fornito dall’Amministrazione Comunale che, nell’ultimo mese, si è concretizzato con la sostituzione dei serramenti dell’intero edificio: inoltre, grazie all’impegno del sindaco Fabri-

*

PNEUMATICI

Vieni sul punto vendita, ritira il tuo buono sconto e goditi l’inverno senza pensieri. PERCORRI IL 50% DI CHILOMETRI

IN PIÙ CON I TUOI PNEUMATICI GOODYEAR**

Entro il 15 dicembre 2020 per l’acquisto di 4 pneumatici

* ** Test interni. Rispetto al predecessore EfficientGrip Performance. Misura testata: 205/55R16 91V; Goodyear auto usata nel test: VW Golf 7; località: strade aperte di Lussemburgo e Francia

Strada Molino Nuovo 4 - 12035 Racconigi (CN) Tel. 0172 85674 - 340 8679930 - 347 7938092 verra.gomme@libero.it

www.craveroservizi.it Corso Giacomo Matteotti, 26 • CARMAGNOLA (TO) • craveroservizi@gmail.com

Tel. 324 0472826 • 348 8820935


28

CARIGNANO - VILLASTELLONE

Nuovi indirizzi di studio alle superiori di Carignano e Pinerolo CARIGNANO La Conferenza Metropolitana ha approvato l’attivazione di nuovi indirizzi di studio presso alcune scuole superiori della provincia di Torino per il prossimo anno scolastico 20212022. Nella nostra zona è previsto l’indirizzo Sistema moda - Opzione tessile abbigliamento e moda (Istituto tecnico - settore tecnologico) all’Alberti Ignazio Porro di Pinerolo e il Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate al Bobbio di Carignano. È ora atteso il sì definitivo della Regione Piemonte.

Ascom: a Natale compriamo nei nostri negozi CARIGNANO Anche i commercianti di Carignano sono coinvolti dall’iniziativa Ascom “A Natale compra locale” che invita i cittadini ad effettuare i propri acquisti nei negozi del paese. L’emergenza sanitaria ha infatti messo a dura prova i negozianti, anche chi non è stato costretto a chiudere temporaneamente per rispettare le indicazioni del DPCM del 3 novembre scorso. Molte attività fanno anche consegne a domicilio (l’elenco si può trovare anche sui canali social), un incentivo in più per non rivolgersi ai grandi del web per i propri acquisti.

La Florida di Marina

lafloridadimarina

Via Salotto, 33 - Carignano Cell.- 333 7627441 Erboristeria da 33 anni

La naturopata ti aiuta, con sensibilità ed esperienza, a risolvere i tuoi problemi di salute e non...

TE SEMPRE PRESEN NCALIERI! AL VIVERBE A PA

Si confezionano pacchi natalizi con sconto!! Erboristeria

❧ Si eseguono test kinesiologici gratuiti. Per altre consulenze chiedere informazioni

❧ Riflessologia ❧ Pranoterapia ❧ Reiki ❧ Massaggi

Via Salotto, 29 - Carignano (TO) - Tel. 011.9699296 / 338.7027388

La

ancalera

dicembre 2020

Dopo lo sgomento, le proposte del gruppo consiliare La Città che Cresce

Femminicidio. Cosa può fare una città?

“Insegnare il rispetto, a riconoscere e gestire i conflitti” CARIGNANO Di fronte al femminicidio avvenuto ad inizio novembre a Ceretto, in cui una donna con i suoi due figli è stata uccisa dal marito che poi si è tolto la vita, cercando di superare il dolore, lo stupore, la rabbia, dopo il lutto cittadino i carignanesi reagiscono. In particolare il gruppo consiliare La Città che Cresce ha provato a dare una risposta al fatto di cronaca che ha colpito Carignano: «Come consiglieri comunali ci sentiamo investiti di una responsabilità in più: quella di pensare al presente e al futuro della nostra convivenza civile. Non vogliamo che fatti del genere si possano ripetere». Cosa può fare una città per evitarlo? Un primo campo di intervento può essere quello educativo: «Proponiamo di dare vita sul nostro territorio a un patto educativo condiviso, che metta in azione insieme, in maniera concertata, ciascuno secondo la sua specificità, tutti i soggetti che si occupano – professionalmente o nel volontariato – di educazione, con l’obiettivo di far

crescere nei bambini, nei ragazzi, negli adolescenti e nei giovani la consapevolezza su due fronti. Il primo riguarda il fondamentale rispetto dell’altro, il riconoscimento della sua diversità, la sua valorizzazione, la parità tra i sessi riguardo le scelte e le opportunità, lo sviluppo di una vita affettiva equilibrata in cui i partner abbiano uguale dignità. Il secondo riguarda le modalità della relazione interpersonale, il riconoscimento del conflitto come una delle modalità relazionali nella vita e la sua corretta gestione, che preveda in ogni situazione il rifiuto della violenza come metodo e strumento, anche quando i conflitti avvengono in famiglia». L’altra proposta avanzata dai consiglieri Roberto Falciola, Maria Vittoria Piola, Alberto Tamietti è quella, già circolata sui canali social, di realizzare una o più panchine rosse, come già hanno fatto altri comuni, come simbolo di rifiuto della violenza nei confronti delle donne. Le panchine dovrebbero essere «posizionate in luoghi frequentati, di pas-

saggio o di sosta, e che riportino il numero di telefono nazionale antiviolenza 1522». «Ci sembra opportuno - specifica il gruppo consiliare che le panchine rosse siano realizzate con il concorso di tutte le cittadine e i cittadini che vogliano partecipare, come singoli e come associazioni, e auspichiamo che l’Amministrazione comunale si faccia carico del coordinamento, così che si possano individuare celermente i luoghi e le modalità».

Dall’artista Giusi Maglione: “Un pensiero per le donne vittime di violenza”

LA LETTERA DI ALCUNI CARIGNANESI Un gruppo di Carignanesi, con una lettera inviata alla redazione, ha sottolineato la necessità di «chiamare questo grave episodio di violenza “femminicidio” e “infanticidio”». Si legge infatti nella lettera: «Così come è vero che i femminicidi non sono fatti episodici o casuali, è altrettanto vero che non sarà un vaccino a porre fine a queste morti, ma un cambiamento di una mentalità, un diverso modo di concepire i rapporti familiari e quelli fra uomini e

donne. Chiediamoci, per noi e per i nostri figli, e per realizzare anche per i nostri figli una forma di educazione sentimentale, perché di questo si tratta: cosa possiamo fare perché cresca la capacità di rispettare l’autonomia della persona umana, perché la violenza non sia la prima risposta alle difficoltà della vita? Chiamare le cose con il loro nome potrebbe essere un primo passo perché la sequenza di vittime innocenti non resti solo qualcosa di episodico e inspiegabile».

La biblioteca porta i libri a casa degli utenti VILLASTELLONE Chiusa al pubblico, la biblioteca di Villastellone non ferma il servizio. Da lunedì 16 di novembre infatti il prestito dei libri è gestito tramite il sistema bibliotecario Erasmo. Sfogliando il catalogo Erasmo è possibile verificare la disponibilità del libro a Villastellone. Può quindi essere prenotato sempre tramite Erasmo oppure inviando una mail alla biblioteca all’indirizzo bibliotecavillastellone@gmail.com specificando il proprio numero di tessera e l’indirizzo a cui si vuole ricevere il libro. Si può anche telefonare in biblitoeca allo 011.9619099 il mercoledì o il venerdì dalle 16 alle 18. Il libro verrà consegnato a casa dell’utente il lunedì dalle 16 alle 18. Allo stesso modo, il personale incaricato dalla biblioteca passerà poi a riprendere il libro da restituire nel medesimo orario. Il servizio è attivo solo nel comune di Villastellone. i.c.

La Croce Verde consegna farmaci agli anziani VILLASTELLONE È partito a Villastellone il servizio Pronto Farmaco per la consegna dei farmaci a domicilio agli ultra sessantacinquenni del paese. Grazie ai Volontari della Croce Verde, può essere richiesto di ricevere a domicilio i farmaci qualora ci si trovi a casa perchè positivi al coronavirus o tenuti alla quarantena fiduciaria. La richiesta può essere inoltrata nel caso in cui non ci sia una famiglia a supporto. I farmaci vengono consegnati il martedì e giovedì.

Fondazione Agnelli premia il Bobbio di Carignano Liceo Linguistico e IPSSEOA tra le prime dieci in Torino e Provincia

6 e 13

CARIGNANO Eduscopio.it è il sito della Fondazione Agnelli che si occupa di valutare, e pertanto, individuare le migliori scuole superiori su tutto il territorio italiano. La valutazione avviene attraverso l’analisi dei percorsi universitari al primo anno di Università tenendo in considerazione il numero di esami superati e la media conseguita. Entrando nel portale di Eduscopio, le famiglie e gli studenti che sono al terzo anno della Scuola Superio-

re di Primo Grado e desiderano iscriversi alle Superiori di Secondo Grado, hanno la possibilità di verificare quali sono le scuole migliori della propria zona. Il Liceo Linguistico del Bobbio ha guadagnato un posto rispetto all’anno scorso si è classificato sesto su un raggio di 20 Km da Carignano. L’IPPSEOA è sul podio e questo si deve al fatto che l’indice di occupazione dei diplomati è del 65%. Un eccellente risultato per la sezio-

ne professionale! «È un bel successo – ci confida la D.S. Prof.ssa Claudia TORTA – il Bobbio non è nuovo a questi risultati. Il Linguistico può considerarsi il “fiore all’occhiello” della sezione liceale. Si distingue per l’alto numero di studenti che conseguono le certificazioni linguistiche di livello B2 e C1, per i progetti che sviluppa in ambito nazionale come il Campionato Nazionale delle Lingue, i concorsi di traduzione, i soggiorni lin-

guistici all’estero. Insomma, la preparazione che fornisce la nostra scuola li porta a raggiungere risultati sempre più rilevanti. Vorrei, però, aggiungere che anche il Liceo Scientifico e il Liceo delle Scienze Umane ottengono risultati molto buoni. Anche in questo momento di emergenza sanitaria, desidero sottolineare che continueremo a lavorare con entusiasmo e con la consapevolezza di preparare al meglio i nostri studenti».


dicembre 2020

La

PAESI

ancalera

Addio Mimmo Maniaci

Come amministratore comunale si era dedicato per anni al commercio e all’artigianato VILLAFRANCA Si è spento all’ospedale di Pinerolo Domenico Maniaci, 79 anni, per tutti semplicemente “Mimmo”. Assessore del Comune di Villafranca dal 2004 al 2014, è stato tra i promotori della rinascita dell’associazione commercianti, ferma da diversi anni, oltre che un punto di riferimento per gli anziani del paese. «Una grande perdita - sottolinea il sindaco Agostino Bottano, suo grande amico prima che compagno di numerose avventure - sia dal punto di vista amministrativo e professionale che da quello umano. Come amministratore si è dedicato per dieci anni al commercio e all’artigianato locale, cercando di amalgamare tutte le realtà economiche villafranchesi sotto un’associazione, al fine di coinvolgere tutti gli operatori del settore e con loro superare la crisi economica inerente il loro settore,

per contrastare la concorrenza della grande distribuzione». «Mimmo – spiega Bottano - è stato l’ideatore del “mercatino del cambio e scambio” che negli anni ha raggiunto un centinaio di espositori e dato la possibilità agli appassionati di antiquariato e di merce usata, di poter partecipare mensilmente al baratto, promuovendo allo stesso tempo il nostro Comune. Grande appassionato di informatica, per dieci anni, a titolo gratuito, ha fornito la propria assistenza, in primis al sistema bibliotecario e quasi quotidianamente agli uffici comunali. Lo ricordo ancora per il servizio prestato alle politiche sociali e alla terza età: un amico, una persona cordiale, disponibile e generoso. Grazie Mimmo». Il funerale è stato celebrato al cimitero di Villafranca, secondo le norme anti-contagio, nel pomeriggio di sabato 28 novembre, salutato dalla

moglie Nella Allasia, storica commerciante del paese e i nipoti Francesco, Danilo e Sonia. e.c.

Villafranca, consegna spesa e medicinali

29

Il Delivery dell’Amicizia

Nuova iniziativa di Torre San Giorgio per l’8 dicembre: “Ti porto il fritto” TORRE SAN GIORGIO Per nessun motivo Torre San Giorgio vuole rinunciare al tradizionale Pranzo dell’Amicizia con gli anziani del paese. Così, ben consci delle norme dettate dal DPCM, gli organizzatori hanno adottato una soluzione ad hoc. Sempre nel rispetto di tutte le normative di prevenzione dal contagio, il Comune e il Comitato Festeggiamenti propongono per martedì 8 dicembre la prima edizione di “Ti porto il fritto - Il Delivery dell’Amicizia”. Tradizionalmente l’Amministrazione comunale organizzava l’8 dicembre un ricco banchetto, oggi però impensabile. Così nasce questa nuova iniziativa “TI porto il fritto”, pensata innanzitutto per gli ultra 70enni. Il servizio deve essere prenotato e si estenderà, anche grazie alla disponibilità dei volontari, a tutti i residenti per un’inedita versione invernale (e a domicilio) della celebre sagra dedicata al piatto principe della tradizione piemontese. Il piatto è gratuito per i nati prima del 1950 (bisogna comunque prenotare); per tutti gli altri il costo è di 17 euro. Le prenotazioni vengono raccolte via mail a info@comune.torresangiorgio.cn.it. o via telefono in Comune allo 017296012 entro le 12 di giovedì 3 dicembre. La consegna sarà effettuata da amministratori comunali, Comitato Festeggiamenti, Volontari Civici e il pagamento avverrà alla consegna.

Concorso di presepi Mia ca l’è duverta Si svolgerà anche quest’anno il concorso di presepi “Casa mia è aperta - Mia ca l’è duverta” rivolto a tutti i comuni di Octavia. I presepi dovranno essere realizzati all’aperto o in luoghi visibili nel rispetto delle norme di distanziamento sociale. Qualora fossero allestiti in locali al chiuso, è possibile partecipare inviando delle foto. I presepi dovranno essere pronti per il 15 dicembre e rimanere visibili al pubblico fi no al 6 gennaio. I comuni facenti parte dell’associazione Octavia sono Cardè, Casalgrasso, Cavallerleone, Faule, Manta, Moretta, Murello, Polonghera, Revello, Ruffi a, Scarnafi gi, Torre San Giorgio, Villafalletto, Villanova Solaro e Vottignasco. Per informazioni: associazioneoctavia@gmail.com.

VILLAFRANCA È attivo, in collaborazione con i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile di Villafranca, il servizio gratuito per la consegna di spesa e medicinali a domicilio ai soggetti in quarantena o in isolamento fiduciario, così come tutte le persone che non abbiano la possibilità di chiedere aiuto ad altre persone. Per info e prenotazioni contattare il messo notificatore Livio 331-5064108.

Asti-Cuneo e valico Colle di Tenda, priorità per la viabilità Incontro sul prosieguo dei lavori tra il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli. Presenti anche l’assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi e i rappresentanti istituzionali dei territori interessati Le infrastrutture piemontesi sono state al centro di un vertice in videoconferenza il 2 novembre tra il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, l’assessore regionale ai Trasporti e Opere Pubbliche Marco Gabusi e i rappresentanti istituzionali dei territori. Tra le questioni sul tavolo, il completamento dell’Autostrada Asti-Cuneo e il ripristino della viabilità del Colle di Tenda devastato dall’alluvione del 2 e 3 ottobre. Per quanto riguarda l’Asti-Cuneo «per completare tutta la parte autorizzativa per l’apertura del cantiere – ha confermato il ministro De Micheli - ho firmato il decreto interministeriale, che sarà controfirmato dal Ministro dell’Economia. Sottolineo la richiesta molto forte da parte dei parlamentari di poter seguire i tempi autorizzativi delle opere connesse alla realizzazione dell’autostrada.

Per questo abbiamo previsto per la definizione più puntuale, sia delle opere connesse alla realizzazione dell’autostrada, sia dei tempi del cantiere, una metodologia già utilizzata: chiederemo ai Prefetti di convocare dei tavoli alla presenza del concessionario, delle istituzioni regionali e comunali per poter valutare l’impatto delle attività». Nel corso dell’incontro è emersa la richiesta del territorio per l’accesso gratuito agli ospedali di Alba e Bra dall’autostrada. «Su questo – ha specificato il ministro De Micheli - occorre fare ancora un approfondimento quando avremo definito i dettagli di pedaggiamento e avviare il dialogo con il concessionario con l’obiettivo di rispondere positivamente alla richiesta». «I disagi per l’apertura dei cantieri dell’Asti-Cuneo il territorio li sopporterà volentieri, perché da 30 anni soffriamo quelli dovuti alla mancanza della strada e nei decenni passati non si è visto

aprire nessun cantiere», ha commentato il presidente Cirio, rassicurando il Ministro sulla reazione del territorio all’apertura dei lavori. «Sono convinto - ha aggiunto il Presidente - che quando i cittadini li vedranno partire avranno un’iniezione di fiducia. L’accordo con la società Asti-Cuneo garantisce, inoltre, che non si pagherà il pedaggio per raggiungere il nuovo ospedale di Verduno, principio fondamentale per tutto il territorio di Alba, Bra, Langhe e Roero. Rimane aperto il tema delle opere di accompagnamento. La conferenza dei servizi che definirà il secondo lotto dovrà pronunciarsi sull’attualità di interventi definiti una decina di anni fa, e magari rimodularli in base alle esigenze che si sono nel frattempo manifestate». L’altro tema oggetto dell’incontro è stato il futuro del Colle di Tenda, devastato dall’ultima alluvione del 2 e 3 ottobre, sul quale insisto-

no esigenze di dialogo con la parte francese. Il Ministro ha sottolineato come siano emersi due elementi importanti: il primo la valutazione dell’itinerario già proposto in passato di un ‘Tenda bis’: «Dovremo essere pronti - ha specificato - con la valutazione e la verifica della seconda canna per fine novembre, quando faremo la proposta all’incontro intergovernativo con la Francia». Il secondo elemento riguarda il commissariamento dell’opera: «La richiesta della nomina di un commissario per il Tenda – ha sottolineato il governatore Cirio - deriva dal fatto che il ripristino del collegamento è una questione talmente delicata e complicata che necessita di una figura che possa interfacciarsi con la Francia a nome del Governo italiano. Soltanto una figura commissariale potrà garantire, anche alla luce di questa nuova ipotesi progettuale, tempi rapidi e certezza di realizzazione di un’opera fonda-

mentale». Il ministro De Micheli ha confermato l’inserimento dell’opera nell’elenco dei commissari inviato alla Presidenza del Consiglio: «È questione di pochi giorni, faremo il passaggio dell’intesa con il Ministero dell’Economia, dell’acquisizione del parere del Parlamento e successivamente il Presidente del Consiglio potrà nominare il Commissario». Aggiornamento importante anche per il ripristino della ferrovia Cuneo-Ventimiglia-Nizza. «Oggi - ha sot-

tolineato il Ministro - sono attivi due treni sul fronte ferroviario. Il ripristino della ferrovia è previsto per il mese di febbraio. Stiamo cercando di accelerare l’intervento, ma il cantiere in una stagione invernale procederà in maniera meno rapida. Anche per il rafforzamento del servizio rivolto ai lavoratori pendolari e ai turisti ci sono più ipotesi che stiamo valutando con RFI e che proporremo agli amministratori locali nel 2021. Dovrà essere un investimento però condiviso con la Francia».


30

MORETTA - VILLAFRANCA - SCARNAFIGI

Niente letture in biblioteca. E i bambini portano un disegno

MORETTA Sabato 31 ottobre, la biblioteca Millone di Moretta è stata letteralmente presa d’assalto dai disegni dei bambini. Centinaia di disegni, inerenti la festa di origine celtica di Halloween, colorati dai piccoli frequentatori della biblioteca che hanno accolto con entusiasmo e tanto arancione l’invito della consigliera Manuela Millone di rimanere uniti, in tempo di Covid, alla tradizionale lettura in biblioteca. «Sinceramente non mi aspettavo così tante visualizzazioni per ascoltare la lettura che ho registrato e inviato ai cari piccoli lettori on-line - racconta entusiasta Manuela - E poi, che dire… sono rimasta senza parole quando sabato pomeriggio sono passata davanti alla biblioteca: centinaia di bambini e bambine avevano accettato la mia proposta di attaccare un disegno alla vetrata della biblioteca. I disegni erano così tanti che sono arrivati

fino alla fine del portico antistante l'entrata». Non è stato possibile fare la lettura ad alta voce in presenza, rispettando le misure anticovid, ma la voglia di leggere e di condividere questa passione non ha fermato i piccoli lettori. «La lettura on line è piaciuta - spiegano alcune mamme - perchè riportava alla tematica dell'amicizia: Mortina, una bambina assai speciale e un po’ spaventosa, grazie alla festa di Halloween viene accettata, per come è, da un gruppo di bambini e inizia una bella amicizia con tutta la sua diversità. L'importante è divertirsi e condividere i bei momenti». «Grazie a tutti, bambine e bambini - conclude Manuela Millone - piccoli lettori che hanno già capito che un libro è un pretesto per condividere con altri il piacere di viaggiare con la fantasia in nuovi mondi e avventure». e.c.

La

ancalera

dicembre 2020

A Scarnafigi e Lagnasco i medici di famiglia effettuano i tamponi rapidi

Il test è gratuito per i pazienti, viene eseguito nella tenda riscaldata SCARNAFIGI Lagnasco e Scarnafigi sono i primi comuni del Distretto di Saluzzo in cui i medici di famiglia si sono resi disponibili, sulla base di un progetto approvato dalla Regione Piemonte, a effettuare i tamponi rapidi. Spiega il direttore del Distretto Gabriele Ghigo, che è anche responsabile del servizio Usca di Saluzzo: «Il sistema proposto e testato in settimana è quello ormai consolidato del Drive, con l’ausilio della protezione civile locale (che non avrà alcun contatto con i pazienti) al fine di gestire e direzionare i veicoli in attesa di tampone». I Comuni hanno messo a disposizione la struttura per il Drive, una tenda riscaldata, i collegamenti, i percorsi esterni e il supporto della protezione civile locale. I medici di medicina generale provvederanno a eseguire i tamponi rapidi, validare gli esiti, consegnare agli assistiti il certificato relativo all’esito, caricare gli esiti sulla piattaforma. L’Asl CN1 fornirà sia i dispositivi di protezione individuale sia i tamponi.

Destinatari del progetto sono gli assistiti dei medici di medicina generale rientranti nelle categorie aventi diritto (per anticipo di diagnosi, chiusura di quarantena…), cui il medico stesso effettuerà gratuitamente i tamponi. Sono previste sessioni di unadue ore, ogni medico potrà effettuare indi-

cativamente da 10 a 20 tamponi a seduta. È prevista a breve l’inizio dell’attività anche a Verzuolo e Revello; altri paesi potranno seguire successivamente, in base alla disponibilità dei medici di famiglia e delle amministrazioni locali.

Il ricordo dei mesi Covid nella scatola del tempo Chiusa con tre lucchetti, verrà riaperta nel 2040 MORETTA Moretta non dimenticherà questi mesi trascorsi a combattere la pandemia Covid-19. I ricordi di questi giorni sono infatti custoditi da venerdì scorso, 6 novembre, in una “scatola del tempo” sigillata e collocata nell’ingresso del Comune. La “scatola del tempo” contiene lettere, foto e i disegni realizzati dagli studenti delle scuole del paese sul tema “Covid, mi hai cambiato la vita” indetto dalla biblioteca comunale B. Millone (avevano partecipato 165 studenti dai 3 ai 13 anni). Alla chiusura della scatola erano presenti il sindaco di Moretta Giovanni Gatti, la consigliera alla biblioteca Manuela Millone, il presidente della Croce Rossa di Moretta Angelo Paganotto e il presidente della Protezione Civile Ignazio Nocilla con Ciano Trucco. La scatola è stata realizzata dalla Boita del Ghet della famiglia Chiavazza, è decorata con gli stemmi del Comune di Moretta, della Croce Rossa Italiana e della Protezione Civile. La pietra su cui è posata è stata fornita dalla ditta Vittone. Scatola e pietra sono state donate al Comune. Tre lucchetti

chiudono la “scatola del tempo”. Le chiavi sono e saranno custodite dal Sindaco in carica, dalla Protezione Civile e dalla Croce Rossa. Verrà riaperta soltanto nel 2040.

Covid, test rapido gratuito per i residenti a Villafranca P.te Bottano: «Obiettivo è reperire il maggior numero di contatti, per registrare ipotetici contagiati e frenare l’avanzata del virus se non arrestarla» VILLAFRANCA P.TE Test sierologici rapidi e gratuiti a cura dell’Amministrazione comunale di Villafranca. «A differenza del tampone, ovvero l’esame di laboratorio utilizzato per individuare la presenza del coronavirus all’interno delle mucose respiratorie, fornendo un’istantanea sull’infezione - spiegano dalla farmacia di Villafranca - i test sierologici servono a individuare i soggetti che sono entrati in contatto con il virus, costituendo, dunque, uno strumento di estrema importanza nella pianificazione, per allentare progressivamente le misure restrittive. I test

sierologici vanno alla ricerca degli anticorpi o immunoglobuline IgM e IgG, che indicano la situazione della persona rispetto all’infezione. Se vengono rilevate le IgM l’infezione è recente ed in corso, visto che si tratta di anticorpi che si manifestano entro sette giorni dai primi sintomi. Nel secondo caso, gli anticorpi IgC compaiono dopo circa 14 giorni e permangono a lungo anche quando il paziente è guarito. Inoltre, anche se non confermano la positività, permettono di ricostruire la catena dei contagi, effettuare una statistica tramite i dati sugli individui che hanno gli anti-

corpi, valutando l’età media, il lavoro e l’impiego». «Lo sforzo sia in termini economici che di risorse umane che l’Amministrazione comunale ha messo in atto per contrastare il diffondersi del contagio, tramite questo progetto sperimentale, non è indifferente – sottolinea il sindaco Agostino Bottano e solo con la collaborazione di tutta la popolazione potrà ottenere dei risultati dei quali potrà beneficiarne tutta la comunità. I dati raccolti verranno trattati rispettando la normativa sulla privacy e custoditi in una cartella di dati sensibili, a cui il sindaco,

in qualità di Autorità sanitaria locale può accedere. Fatta questa premessa, voglio però precisare e sottolineare, che i soggetti eventualmente positivi non dovranno soffrire dell’“accusa di untore”, ma al contrario essere portavoce di solidarietà reciproca, sensibilizzando il prossimo a osservare le prescrizioni del protocollo sanitario Covid e del medico di base, al quale dovrà essere data comunicazione immediatamente a seguito della positività al test rapido, che indicherà i provvedimenti successivi da intraprendere». Ai soggetti risultati positivi

al test, il Comune richiederà i “contatti stretti” degli ultimi giorni, al fine di ricostruire quella famosa catena dei contagi e limitare il più possibile il dilagare ed il diffondersi del virus. «La speranza e l’obiettivo del progetto è quello di reperire il maggior numero di contatti, al fine di registrare ipotetici contagiati e “futuri possibili portatori di infezione” e frenare l’avanzata del virus se non arrestarla». Il test non verrà eseguito “a tappeto” a tutta la cittadinanza: verranno contattate solo le persone che in base a un protocollo sanitario risulteranno “statisticamente” importanti

e utili alla rilevazione dell’esito. Resta comunque inteso che chiunque ha la facoltà di sottoporsi volontariamente al test presso la farmacia. «Per ultimo - ci tiene a sottolineare il sindaco Bottano - il test ha anche un valore psicologico e sociale sulle famiglie, confortando e rassicurando i genitori dei bambini e ragazzi che frequentano una stessa classe, gli educatori scolastici o chi è in prima linea per poter continuare a erogare servizi essenziali piuttosto che tutelare le fasce più deboli e fragili, quali anziani e diversamente abili». Elio Cogno


32

TORRE SAN GIORGIO - SCARNAFIGI

L’ultimo saluto a Michele Sereno TORRE SAN GIORGIO A 75 anni, Michele Sereno se n’è andato lasciando la moglie Marilena e i figli Paolo e Luigi. Residente a Torre San Giorgio, era molto conosciuto in paese. Falegname specializzato nei serramenti, Sereno era l’“aggiustatutto” del paese, sempre disponibile con una professionalità indiscussa. Era una persona molto socievole, con i clienti si fermava anche oltre il lavoro per una chiacchierata o una merenda. Ha condotto l’azienda di famiglia con il fratello Mario, scomparso qualche anno fa. Ora sono i figli a gestire la falegnameria, che si è ampliata nella storica sede di vicolo Pianca. Sereno è stato per anni presidente della Pro loco, adoperandosi per organizzare a Torre San Giorgio intrattenimenti e spettacoli. Negli ultimi 15 anni ha collaborato con l’Amministrazione comunale per la distribuzione dei pacchi-dono agli ultraottantenni del paese. «Con una fidata schiera di amici, e con la sua spiccata sensibilità, si prendeva ogni anno in carico questa sentita occorrenza e, casa per casa e nelle residenze per anziani, consegnava l’omaggio del Comune» racconta l’ex sindaco Mario Monge. Era Juventino sfegatato. Arbitrava le partite organizzate in paese, dagli “Scapoli contro ammogliati” a “Don Camillo contro Peppone”. Dieci anni fa fu l’arbitro ufficiale del torneo organizzato per inaugurare il campo di calcio a 5 del paese. Era inoltre un grande appassionato di bocce. Ha animato per anni il circolo boccistico, distinguendosi anche come giocare di tutto rispetto. Il sindaco Daniele Arnolfo lo ricorda con affetto: «Michele non si è mai risparmiato, ha dato tanto a Torre San Giorgio. Riguardando le vecchie foto del paese, la sua è una presenza costante. Una generosità sincera. Ci stringiamo nel dolore alla famiglia». Il funerale si è tenuto giovedì 12 novembre in forma strettamente privata; una cerimonia di suffragio sarà organizzata non appena le condizioni sanitarie lo permetteranno.

L’impegno del Gruppo Alpini per il IV Novembre e per il paese

TORRE SAN GIORGIO Grazie all’impegno del Gruppo alpini, di cui è capogruppo Valter Pennicino, sono stati ripuliti i cippi in pietra posti nel parco della Rimembranza antistante il cimitero comunale. I cippi riportano ognuno il nome di un caduto di Torre San Giorgio in guerra. Essi vennero posti nell’area adibita al ricordo il 13 novembre 2005. La sistemazione dei cippi, avvenuta in occasione della ricorrenza del IV novembre, è stata quindi fatta a distanza di quindici anni da quando furono inaugurati. Domenica 8 novembre 2020, il gruppo alpini è poi stato impegnato, come tutti gli anni, nel ricordo della Giornata dell’Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate che coincide con la ricorrenza del IV novembre. La celebrazione si è svolta in forma essenziale, senza assembramenti e senza pubblico. Accanto agli alpini gli amministratori comunali e i rappresentanti delle associazioni del paese. Gli alpini sono poi costantemente impegnati, per le varie necessità del paese, come volontari civici. p.g.

La

ancalera

dicembre 2020

Centrale termica per il Palatorre Ora è pronto per ospitare eventi al termine del lockdown TORRE SAN GIORGIO Conclusa l’installazione della centrale termica al Palatorre di piazza Cravero a Torre San Giorgio. L’impianto di riscaldamento permetterà al Palazzetto dello Sport, inaugurato due anni fa, di avere ora anche un’autonomia termica. Una volta terminato il lockdown, sarà quindi fruibile per eventi quali manifestazioni sportive, culturali e gastronomiche anche nelle stagioni più fredde. Contestualmente, è stato terminato il marciapiede perimetrale dell’edificio che affaccia sulla piazza centrale del paese. Il sindaco Daniele Arnolfo: «Scaldiamo i motori per un 2021 che ci auguriamo libero da questo virus

maledetto. Sogniamo di riportare a Torre tante iniziative e progetti che abbiamo in testa, a partire dalla nostra Sagra primaverile». Per il Palatorre sono in progetto ancora alcuni interventi: locali tecnici di servizio (spogliatoi), cappotto per l’isolamento termico e alcune rifiniture interne. Ancora il Sindaco: «Proprio per connaturare la doppia anima del palazzetto, sportiva e sede di eventi, stiamo pensando ad una pavimentazione con copertura mobile che possa contemplare ambedue le tipologie di attività. Abbiamo riscontrato che la centralità del Palatorre e la presenza di numerosi parcheggi lo rende funzionale a

diversi impieghi. Le richieste di utilizzo sono tante, ora è nostro compito renderlo un

luogo accogliente, pronto per le esigenze delle realtà del territorio».

Viale delle Panchine Rosse

Due intitolazioni nella ricorrenza del 25 novembre: a Rossella Angelico e Barbara Gargano SCARNAFIGI «Abbiamo voluto creare questo viale, di congiunzione tra le scuole elementari e medie, per sensibilizzare i giovani. Ogni violenza sul nostro pianeta deve essere combattuta». Con queste parole, il sindaco Riccardo Ghigo inaugurava, domenica 24 novembre 2019, il “Viale delle Panchine Rosse” dedicato da Scarnafigi a contrastare la violenza sulle donne. Ogni panchina del viale, creato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni Fidapa e Mai+ Sole, è stata infatti contrassegnata con una targa riportante il nome di una donna uccisa in modo violento. Domenica 22 novembre 2020, in occasione della giornata mondiale contro la Violenza sulle Donne di mercoledì 25 novembre, l’Amministrazione comunale ha deciso di dedicare, naturalmente in forma ristretta e nel

rispetto della normativa anti Covid, altre due panchine del viale a Rossella Angelico e Barbara Gargano, vittime della violenza di genere. La prima, di Latina, venne uccisa, a diciassette anni, nella notte tra il 9 e il 10 novembre del 1985, come conseguenza di un tentativo di violenza. Barbara Gargano, invece, è la giovane mamma di Ceretto, frazione di Carignano, uccisa dal marito, con i due figli piccoli, Barbara e Aurora, il 9 novembre 2020. A spiegare l’iniziativa è uno dei suoi promotori, l’assessore Francesco Hellmann: «Insieme al sindaco Riccardo Ghigo, abbiamo deciso di dare continuità al progetto intrapreso lo scorso anno. Purtroppo, la cronaca recente continua a riferire di numerosi episodi di violenza contro le donne, e questo piccolo gesto vuole rappresentare un segnale di solidarietà verso le vittime e le loro famiglie,

L’intitolazione con il sindaco Ghigo, le rappresentanti Fidapa Barbara Orusa e Sandra Ghione, l’insegnante Silvia Gastaldi e la rappresentante dei genitori Silvia Slanzi oltre a un monito per non abbassare mai la guardia». L’inaugurazione ha anche fornito l'occasione di presentare «il bellissimo lavoro - come riferisce ancora Hellmann, - svolto dalla classe quinta della scuola primaria di Scarnafigi dal titolo Noi: futuri cittadini di un mondo

migliore, contenente una serie di riflessioni degli alunni sul tema della violenza di genere e sul rispetto per il prossimo. Voglio ancora ringraziare – conclude l’Assessore - per il prezioso aiuto le associazioni Mai+Sole e Fidapa Saluzzo».

A sostegno della Croce Verde di Saluzzo TORRE SAN GIORGIO Sono diverse le offerte raccolte, grazie all’alta adesione, attraverso l’iniziativa proposta dai gruppi alpini di Cervignasco-Via dei Romani e Torre San Giorgio. L’iniziativa è stata finalizzata a sostenere la Croce verde di Saluzzo che è costantemente impegnata nella ricerca di materiale sanitario di prima necessità indispensabile, date le problematiche presenti a causa del Covid-19, negli ospedali e nelle case di risposo del territorio. Il ricavato dell’iniziativa sostenuta dagli alpini e dai loro amici è poi stato consegnato ai volontari della Croce Verde di Saluzzo.

on-line c’è di più: LAPANCALERA.IT il giornale del territorio

La

ancalera


dicembre 2020

La

CULTURA

ancalera

In libreria il libro del carmagnolese Luca Molinero “Lorenzo l’astronauta” L’idea è nata dall’amicizia con Lorenzo, 13 anni, affetto da SMA dalla nascita. È scritto in liuguaggio CAA, adatto a chi ha difficoltà nella lettura

Johanna Finocchiaro racconta il suo libro Clic CARIGNANO È uscito il libro di poesie della carignaJohanna nese Johanna Finocchiaro, Clic. Finocchiaro 30 anni, Studia e insegna lingue: ama Nasce a Torino il 7 settembre 1990. La come ponti da uomo a uomo. Si famiglia hapensarle origini siciliane, un’impronta che porta nel cuore, ma lei e il fratello maggiore crescono in Piemonte, terra adottivaeterna curiosa. Adora leggere, defi nisce a cui è molto legata. La sua è una sensazione di doppiaviaggiare, ricchezza; ne è fiera e grata. la musica e l’arte. Pochi amiStudia e insegna lingue: ama pensarle come ponti da uomo a uomo. Eterna Ho un mondo. Il piú delle volte, le volte buone. ci, curiosa, adora leggere,vivace, viaggiare, la musica felicemente zia, terribilmente e l’arte. Pochi amici, vivace, felicemente insicura, leale, sensibile, caparbia. Innazia, terribilmente insicura, leale, sensibile, caparbia. Innamorata. Si dedica damorata: sempre alla scrittura: la Poesia si dedica da sempre alla scrittura la sceglie e la rappresenta. Un mondo d’infiniti significati nascosti, che vuole scoprire la sceglie e la rappresenta. e la Poesia e offrire dal suo personale punto d’osserJOHANNA FINOCCHIARO vazione, al lettore. Cosa vuol Riceve alcuni riconoscimenti nazionali, dire essere una poetessa oggi? partecipa a una raccolta lirica corale e pub«Essere giovane poetessa, oggi, blica un e-book. Fa parte della corrente let-una teraria dei “Poeti Emozionali”, nata a Torino nel giugno 2020. un’esordiente che decide di “spogliarsi” www.lerudita.com Un viaggio interiore. e condividere con l’esterno la propria L’animo messo a nudo. Il riflesso delle emozioni. ’ interiorità, sembra essere una maledizione. Troppe le porte sbattute in faccia; il mondo dell’editoria italiana ha cambiato la sua essenza: non si tratta più di credere in un talento ed investirvi. Il solito ed unico scopo sembra essere guadagnare; per mia esperienza, chiunque sia disposto a pagare riceve udienza». Poi cosa è cambiato? «La passione, se è vera, non può essere fermata. E il Servizio Civile all’interno di una biblioteca civica non ha fatto che accelerare il processo interiore. Ho trovato una Casa Editrice giovane e dinamica, L’Erudita, che ha scommesso su di me, lasciandomi carta bianca e sostenendo i costi per la pubblicazione del libro. Non sono semplicemente felice. Sono soddisfatta: c’è di meglio?». Cos’è, per te, la poesia? «È il linguaggio dell’anima, costa tanto tirarlo fuori e senz’anima non si vive. Si sopravvive, al più. La poesia va difesa, pubblicizzata, amata! Leggere poesia non è difficile, bensì intimo e dolce. Non c’è niente che vada capito; solo sentito».

Copertina Clic_L'Erudita 01/07/2020 10:35 Pagina 1

CLIC

PSICOLOGIA

LA POESIA, IL LINGUAGGIO DELL’ANIMA

JOHANNA FINOCCHIARO

CARMAGNOLA Nella vita è un impiegato tecnico di Carmagnola alla soglia dei 60 anni, ma nel weekend e nel tempo libero si trasforma nel Folletto Piluca’x al servizio del divertimento dei bambini. Ritratto conciso ma efficace di Luca Molinero, da 30 anni impegnato in spettacoli di magia e di musica finalizzati a portare gioia e serenità ai bambini disabili o malati. Dall’amicizia con un bambino di 13 anni, Lorenzo Negro, affetto da SMA dalla nascita, è nato il libro Lorenzo l’Astronauta, edito da ArabAFenice. «C’è un silenzio profondo che unisce, una dimensione in cui la parola diventa superflua, un silenzio che coinvolge gli individui, li pone in muta sintonia. C’è un silenzio interiore, quello che non comunichi agli altri perché non puoi, non riesci a renderlo vivo». Questo è il silenzio di Lorenzo, dei tanti Lorenzo rinchiusi nella dimensione della malattia: la SMA (Atrofia Muscolare spinale), che blocca il corpo e spegne la parola; allora il silenzio avvolge davvero ogni cosa e ogni

33

clic

ISBN 978-88-6770-562-7

euro **,**

9 788867 705627

possibilità, è un silenzio che urla dentro e che accompagna il giorno. Da qui la necessità di esprimere la voce di Lorenzo e la volontà di renderlo finalmente protagonista di un’ avventura straordinaria tra cielo e terra, che trova completamento nel libro e nel CD musicale: racconti e canzoni di “Lorenzo l’astronauta”. Il libro, scritto in linguaggio CAA, è adatto anche ai bambini più piccoli e a coloro che hanno difficoltà nella lettura e si compone di quattro

racconti scritti insieme a Lorenzo, il protagonista. Racconti semplici, fantastici, illustrati da Sara Benincasa. Il CD propone, in chiave fantastica, il dialogo tra Lorenzo l’astronauta e la base spaziale, la connessione difficile, la voce che si spezza, la realtà e la fantasia che si mescolano in un viaggio che non è per tutti, ma soltanto per chi sa ascoltare la musica non con le orecchie ma con il cuore!

L ERUDITA

a cura della dottoressa Silvia Senestro

Istruzioni per rendersi infelici Rubo il titolo di una celebre opera di Paul Watzlawick per queste mie riflessioni. Lungi dal conoscere il segreto per raggiungere la felicità e per sostarvi, dopo anni di professione posso almeno affermare di aver esplorato in lungo ed in largo le strade che portano all’infelicità. Esse possono essere di vario tipo: discese larghe e asfaltate, così a portata di mano che viene da imboccarle al volo; strade trafficate e piene di rumore perché scelte dalla maggioranza delle persone; mulattiere scomode, impervie e nascoste, che uno si deve proprio andare a cercare con il lanternino. A volte ci pensa la vita a prenderci a scappellotti o anche a calci sui denti; altre volte invece l’ infelicità ce la coltiviamo da soli, di nostra iniziativa ed anche con una certa profusione di energie: ne scegliamo con cura il seme, lo piantiamo e lo innaffiamo con dedizione, coccoliamo la giovane piantina, le parliamo addirittura, fino a ritrovarci strangolati da un’infelicità rampicante, sempreverde, carnivora ed alta come una casa. Ma veniamo al sodo: ecco qui le istruzioni per rendersi infelici, frutto della mia esperienza di psicologa di campagna: 1. Usare solo la testa e mai la pancia. Essere iper-razionali, ponderare a lungo, stilare l’elenco dei pro e dei contro prima di prendere qualsiasi decisione, anche la più irrilevante. Non fidarsi del proprio istinto. Pensare che esso porti solo a fare sciocchezze, relegarlo in fondo all’anima, censurarlo, zittirlo. 2. Negare i propri limiti e difetti. Nascondere, sempre e ad ogni costo. Mentire.

3.

4.

Coprire. Quata tut. La colpa è degli altri. È stato il nipotino, è stato il gatto, sono loro che non hanno capito. Io non sbaglio mai, io sono perfetto. Ammettere di essere imperfetto, di non aver capito o di essere caduto in fallo una volta, può avere un effetto estremamente benefico, rilassante, addirittura catartico: negatevelo sempre e vi assicurerete l’infelicità perenne. Dire bugie. I mentitori professionisti ricorrono alla menzogna d’abitudine, anche nei casi in cui il guadagno da essa ricavabile è di modesta entità. La tentazione di scegliere la bugia appare loro come luccicante ed irresistibile, come l’ultimo Mon Chéri della scatola o le scarpe dei sogni in super saldo. Ma sono infelici. Perché a furia di raccontar frottole hanno eretto muri comunicativi altissimi e soprattutto perché le bugie hanno le gambe corte: chi mente, è riconosciuto come un mentitore ed è circondato da persone che fingono di credere alle sue cucche. Fare paragoni. Sua figlia ha i voti più alti. Lei è più magra. Lui ha più soldi. Lui piace di più alle donne. I paragoni hanno il solo esito di renderci frustrati. A volte ci vengono spontanei perché li abbiamo subìti da piccoli. Abbiamo avuto tutti una compagna più bella, più ubbidiente e più intelligente ed una mamma che ce la portava ad esempio ogni santo giorno. Se non riusciamo a mettere in atto un’operazione di riconoscimento dell’automatismo del paragone, ad isolarlo e a debellarlo, infelicità assicurata.

5.

6.

7.

8.

Piangere sul latte versato. Avrei dovuto! Non ho avuto il coraggio! Potevo! I miei pazienti si prendono una sberla (quasi sempre metaforica, solo in alcuni casi reale) quando indugiano troppo a lungo sui rimpianti. Trattenete i rimpianti, negatevi l’assoluzione dai vostri sbagli, rimuginatevi su, non lasciateli mai andare, ed avrete l’infelicità garantita. Commettere sempre lo stesso errore. C’è chi si fidanza ripetutamente con delinquenti, chi si fa sfruttare tutta la vita, chi cade e ricade nello stesso tipo di ingenuità. La coazione a ripetere è un meccanismo diabolico che ci riguarda tutti, un dispensatore democratico di infelicità. Dire sempre di no. Io questo non lo mangio. Io lì non ci vado. Io questa chance non gliela do. Io di questo non mi fido. Io faccio così perché ho sempre fatto così e perché mi hanno educato a fare così. Alcune persone, una volta individuata la loro zona di comfort, ci si ficcano dentro e tirano giù la serranda, rimanendone prigionieri. Sono al sicuro, ma sono infelici perché la vita e tutte le cose interessanti accadono al di fuori di essa. Infelicità a catinelle. Dire sempre di sì. C’è chi, di contro, ha il terrore di deludere le aspettative degli altri e si ritrova a dire sempre di sì, che si tratti di accollarsi il turno di lavoro peggiore, di frequentare persone non desiderate o di calarsi l’ecstasy. Chi non mette paletti, chi aderisce in toto alle richieste ed ai desideri altrui, finisce per tradire

9.

se stesso, e rischia di essere profondamente infelice. Bugia nen. Mi ritrovo a pensarlo spesso: noi piemontesi abbiamo un pass speciale per l’infelicità perché siamo dei bugia nen. Lo siamo per davvero! E non mi importa se in realtà questa espressione aveva originariamente una connotazione positiva. Io la intendo, invece, nella sua accezione più negativa, e cioè quella legata all’immobilismo, al ristagno delle idee, alla fatica che facciamo ad abbandonare le credenze, gli usi ed i costumi di mamma e papà e ad inventarci i nostri, ad individuarci. Alla fatica che facciamo a fidarci, ad aprirci, a parlare, ad esprimere le nostre emozioni. Al nostro inutile pudore. Al fatto che pensiamo che la cosa più importante sia travajè, e che chi travaja stia bene. Che tutto il resto sia un optional.

Eccole qui, le regole per mantenersi infelici. E per essere felici, invece? Basta fare il contrario? No, per la felicità serve quella farina segreta che nessuno psicologo vi potrà mai vendere. È poco più di un pizzico, ed è fatta di un po’ di questo e un po’ di quello: è fatta di pancia, di armi abbassate, di sincerità, di autonomia di pensiero, di capacità di apprendere dall’esperienza e di guardare al futuro, di qualche no e di qualche sì. Soprattutto, è fatta della capacità di cambiare idea, di essere flessibili e di rendersi modificabili, perché la felicità nessuno sa dove sia, ma quel che è certo è che è altrove, e allora per trovarla bisogna bugé.

Una silloge lirica intensa, disarmata mante, onesta; attraversa ogni m della vita e delle esperienze vissute e smette, specchiate e riflesse dall’an l’autrice a quella del lettore. Le parole si mescolano alle immag viaggio multisensoriale che porta n ne delle emozioni e delle suggestio Impossibile descrivere la magia del gio poetico, l’unico sentiero perco quello di lasciarvisi trascinare dent cammino sapientemente tracciato


34

STORIE

La

Le meraviglie della val Chisone

L’occhio del fotografo può trasformare i nostri paesaggi in magia. Questo ha fatto Claudio Bonifazio con il suo calendario 2021 NONE Si intitola “Roure e le sue meraviglie” il calendario 2021 del fotografo nonese Claudio Bonifazio. «Dopo tanti anni di frequentazione della montagna, soprattutto nella Valchisone ed in particolare tutto il territorio che va da Roure a Fenestrelle, tante sono le immagini che ho scattato e che mi sono rimaste impresse, che mi hanno emozionato e continuano tuttora a farlo». Così Claudio racconta l’idea che ha dato vita al calendario, legato a questa zona delle Alpi Cozie per lui molto importante, a cui è legato fino dall’infanzia: «I miei primi passi e ricordi delle montagne, nelle ferie d’agosto sono del Malvisin e dei prati che da Mentoulles scendono al ponte sul Chisone. Sono molto contento di poter condividere con chi è appassionato di questi luoghi un calendario su Roure ed alcuni dei suoi dintorni». Il calendario non vuole solo trasmettere la conoscenza, la bellezza ed il rispetto per lo straordinario patrimonio montano che circonda la valle, ma soprattutto dar vita concreta ai valori di questo angolo delle Alpi, che alimentano da sempre la storia di questi luoghi. «Penso che attraverso la fotografia si possa far venire “l’appetito” di far conoscere

ancalera

dicembre 2020

“Adotta un artista” con I Polifonici del Marchesato

Concerto virtuale per due giovani talenti della Granda Saranno trasmessi domenica 13 e sabato 26 dicembre sui canali social

nuovi posti o vederli in maniera differente - racconta Claudio Bonifazio - Osservando l’ambiente, riusciamo a stimolare uno sguardo consapevole ed è proprio questa la differenza dell’osservare rispetto al guardare, favorendo così la traduzione in immagini della propria fantasia e visio-

ne creativa». Le immagini del calendario raffigurano luoghi facilmente raggiungibili, che sono nel cuore di tutti coloro che frequentano questo angolo delle Alpi: «Spero possano far scattare qualche scintilla per far visitare queste zone a chi ancora non le conosce».

LA BANDA IN PILLOLE: conosciamola meglio

Gli strumenti a fiato: i legni CARMAGNOLA In questo periodo in cui la pandemia continua ad attanagliarci, la Società Filarmonica di Carmagnola ha dovuto sospendere le attività, sia le prove sia i concerti, rinunciando alla tradizionale festa di Santa Cecilia. Unica uscita pubblica è stata quella di domenica 8 novembre: in tale occasione una piccola delegazione ha preso parte alle celebrazioni per la festa del IV novembre. Inoltre anche per il corso bandistico le lezioni in presenza sono momentaneamente sospese: in attesa di riprendere dal vivo sono stati riavviati però gli incontri online. «Visto l’impossibilità di invitarvi agli eventi, abbiamo pensato di tenervi comunque compagnia facendovi conoscere più da vicino com’è fatta la nostra Filarmonica. Iniziamo quindi a raccontarvi l’organico». Inizia così il racconto del gruppo carmagnolese. «Nella nostra banda e, in generale, nelle orchestre ci sono tre grandi famiglie: i legni, gli ottoni e le percussioni. Iniziamo parlando dei legni che, insieme agli ottoni, sono tradizionalmente detti “fiati”. Nei legni il suono viene prodotto attraverso un foro d’imboccatura (ad esempio il flauto traverso) o un’imboccatura ad ancia (ad esempio i clarinetti ed i sax), ed una colonna d’aria, le cui proporzioni varia-

no attraverso l’apertura di fori controllati dalle dita dello strumentista. L’ancia è una sottile lamella di canna opportunamente stagionata e tagliata che, sollecitata dallo strumentista attraverso la pressione delle labbra e il soffiare controllato, mette in vibrazione la colonna d’aria dello strumento producendone il suono. L’altezza della nota prodotta dipende dalla lunghezza della colonna d’aria che vibra». In origine il corpo di questi strumenti era realizzato in legno ma anche in osso o in avorio; oggi rientrano in questa famiglia anche quelli in metallo. I legni occupano un settore che comprende il flauto, l’oboe, l’ottavino, il clarinetto e la famiglia dei sassofoni. Questi ultimi sono strumenti a fiato, ad ancia semplice, con tubo conico, fabbricato in vari tipi ed estensioni (soprano, contralto, tenore, baritono e basso), molto usati nelle orchestre jazz. «Nella nostra banda i legni sono numerosi e sono così rappresentati: 5 flauti, 1 clarinetto piccolo, 10 clarinetti, 1 clarinetto basso, 1 sax soprano, 2 sax contralti, 2 sax tenori e 1 sax baritono. Questo insieme di strumenti copre sia i registri più acuti (come clarinetto piccolo e flauti) sia i registri più gravi (quali clarinetto basso e sax baritono)».

In questo momento in cui teatri e sale da concerto sono chiusi, I Polifonici del Marchesato hanno deciso di offrire la possibilità di un concerto, pur virtuale, ad alcuni giovani artisti con l’iniziativa “Adotta un artista”. In accordo e in stretta collaborazione con il Conservatorio Ghedini di Cuneo, i Polifonici del Marchesato ospiteranno infatti due concerti, attraverso una diretta che verrà trasmessa sulla pagina facebook e instagram del festival Suoni dal Monviso e sul canale youtube dei Polifonici del Marchesato: «Saranno protagonisti dei giovani musicisti della Granda, neo laureati e laureandi, che rappresentano le eccellenze artistiche del conservatorio cuneese, e questo vuole essere un segno tangibile dell’attenzione che si vuole dare alle nuove generazioni e alla cultura. Penso che serva a poco lamentarsi, ma occorra rimboccarsi le maniche e provare a fare qualcosa per ripartire concretamente» ha detto il direttore artistico Enrico Miolano. Domenica 13 dicembre sarà protagonista il pianista Giorgio Paolo Nicita, mentre sabato 26 dicembre toccherà al quartetto d’archi “Tetrada Quartet”. Entrambi i concerti sono previsti alle 17.30. I Polifonici del Marchesato hanno voluto coinvolgere anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, da sem-

pre attenta e vicina al mondo della cultura, che ospiterà uno dei due eventi (l’altro verrà trasmesso direttamente dalla sala concerti del Conservatorio di Cuneo), che arriverà nelle case degli spettatori direttamente dall’incantevole Chiesa di Santa Maria della Stella, inaugurata proprio un anno fa come nuova sede della Fondazione. «Il messaggio che il Conservatorio di Cuneo, insieme a ‘Suoni dal Monviso’, vuole inviare al maggior numero possibile di persone – ha detto il direttore del Conservatorio, il professor Alberto Borello - è quello della valorizzazione del talento degli esecutori e della bellezza della musica, certo, ma senza dimenticare che l’esperienza dell’esecuzione dal vivo è irrinunciabile. Al di là di ogni successo e degli indiscutibili meriti della tecnologia, senza musica dal vivo non c’è vita, per la musica». E al pubblico cosa chiedete? «La cosa più importante, la presenza al concerto. Sarà sufficiente stare seduti comodamente a casa e godersi un momento di musica, in forma assolutamente gratuita, magari regalando un like che andrà a sostituire il tradizionale applauso, una presenza che avrà un significato profondo, perché testimonierà la vicinanza a questi giovani e al mondo della cultura».

Assegnata l’onorificenza carmagnolese

Amalia Panetto e Andrea Agasso riceveranno il Delfino d’Oro CARMAGNOLA L’onorificenza carmagnolese “Delfino d’Oro” viene attribuita per l’anno 2020 ad Amalia Panetto e Andrea Agasso, selezionati tra dodici candidati apprezzati per il proprio contributo alla città nei settori sociale, del lavoro e della cultura. La decisione è stata presa dalla Commissione Delfino d’Oro riunitasi il 24 novembre, dopo aver valutato le proposte di candidatura pervenute dalle associazioni carmagnolesi e dai singoli cittadini. A giudizio della Commis-

sione designatrice, ambedue i cittadini si sono contraddistinti per meriti particolari, dimostrati nel corso di una lunga carriera all’insegna dell’impegno in ambito sociale. Amalia Panetto è attiva nel campo del volontariato e della solidarietà. Ha iniziato insieme al marito, Giovanni Gallo, nel 1995 mettendo in campo un progetto per la nascita di una comunità famiglia per supportare donne, bambini e ragazze madri. Le attività della onlus si sono oggi ampliate e includono

anche un servizio di aiuto compiti e la distribuzione di pasti ai bisognosi coinvolgendo un gran numero di volontari. Andrea Agasso, conosciuto come Adriano, fin da giovane si è interessato alla vita di borgo San Bernardo. È stato tra i fondatori e a lungo dirigente dell’Us San Bernardo e del Comitato Festeggiamenti Sanbernardesi. Per molti anni è stato Presidente e poi Presidente Emerito dell’Asilo Novaresio, nonché componente del direttivo del circolo l’Edera.


dicembre 2020

La

LIBRI

ancalera

L’intensa vita di Giovanni Battista Balbis tra scienza medica e botanica Ne parla l’ultimo libro di Paolo Gerbaldo: “Un gentiluomo di provincia al tramonto del Grand Tour. Il viaggio in Italia del medico e botanico Giovanni Battista Balbis da Moretta” POLONGHERA Fu un viaggio nell’Italia delle riforme e degli uomini di scienza quello che, tra il 1792 e il 1793, intraprese il medico e botanico piemontese Giovanni Battista Balbis, nato a Moretta il 17 novembre 1765 e morto a Torino il 13 febbraio 1831. Di quanto accaduto in quei mesi trascorsi nell’Italia colta al crepuscolo del secolo dei Lumi, rimasto, fino ad oggi, sconosciuto nell’ambito dell’intensa vita del Balbis, annoverato tra i maggiori botanici italiani ed europei del periodo, dà ora conto il volume di Paolo Gerbaldo: Un gentiluomo di provincia al tramonto del Grand Tour. Il viaggio in Italia del medico e botanico Giovanni Battista Balbis da Moretta pubblicato, grazie anche al contributo del Lions Club “Scarnafigi – Piana del Varaita”, dall’editore Morlacchi di Perugia (pp. 451, euro 20). Scorrendo le dense pagine del libro arricchite da un notevole apparato di note, che permettono di conoscere i tanti uomini noti, come Lazzaro Spallanzani o Vittorio Alfieri, incontrati da Giovanni Battista, risulta centrale l’intreccio tra scienza me-

dica e botanica, arte e viaggio materiale. Quest’intreccio costituisce infatti la base sulla quale sono concatenate le sequenze narrative del resoconto di viaggio del medico di Moretta citate. L’attento sguardo lanciato dal Balbis sulla realtà italiana dell’ultimo scorcio del Settecento si traduce così, nelle pagine del volume, in un caleidoscopio di osservazioni argute, a tratti anche ironiche, e di idee raccolte tra: Pavia, Parma, Modena, Bologna, Roma, Napoli, Firenze, Livorno, Pisa, Mantova e Milano.

Paolo Gerbaldo, nell’ambito della sua attività di ricerca, si è occupato dell’evoluzione dello Stato nel periodo napoleonico, con particolare attenzione alla modernizzazione del Piemonte, unitamente alle accademie piemontesi del Settecento ed alla storia del viaggio e dell’ospitalità in età moderna. È autore dei seguenti volumi: Prima del Risorgimento Carlo Matteo Capelli nel Piemonte da Napoleone a Carlo Alberto: storia, società, economia, Morlacchi, Perugia, 2012; Alla ricerca dell’utile economico e sociale. Giovanni Vincenzo Virginio: un agronomo e filantropo dal Piemonte alla Dalmazia, Associazione Culturale “Antonella Salvatico”, La Morra, 2010; L’ospitalità nel viaggio moderno. Evoluzione, sociabilità, risorsa, Morlacchi, Perugia, 2006; Tra Arcadia e riforme. Storia dell’Accademia di Fossano nel Settecento, Cortina, Torino, 1998.

IL POTERE DEI LIBRI NEL FANTASY DI ANDREA BORGIA. OPERA PRIMA APPREZZATA DAI LETTORI Charlie ha 20 anni e sogna di fare il giornalista. In famiglia Charlie ci sta stretto; l’unico modo che ha per evadere dalla realtà sono i suoi amati libri fantasy che consuma giorno e notte nella solitudine della sua stanza… sì, i libri hanno il potere di mettere le ali e trascinare in posti magici, dove tutto è possibile. Charlie lo sa, ma non immagina quanto questo possa concretizzarsi in un’avventura reale. Il rinvenimento di un misterioso tomo nello sgabuzzino della sua abitazione segnerà l’inizio di un viaggio straordinario; lui, il libro, sarà compagno, guida e consigliere di una missione il cui senso si chiarisce tappa dopo tappa, attraverso una serie di incontri fatali…

Welcome to Windertoch è pura magia e, insieme, un percorso di crescita interiore. Una lettura adatta a giovani e giovanissimi, capace di infondere forza e coraggio a quanti, come Charlie, vivono nell’ombra, desiderosi di emergere dal buio e liberare la loro anima. L’autore, Andrea Borgia, 26enne originario della Sicilia, vive ed insegna a Carmagnola.

Tra fantasy e fantascienza

Paolo Bainotti: Mayuchi città dei desideri Paolo Bainotti, è un giovane scrittore che vive e lavora a Cuneo: dopo il percorso di studio che lo spinge a viaggiare in diversi paesi, si appassiona al collezionismo di animazione giapponese, che lo porta a fare nuove conoscenze indirizzate alla letteratura. Inizia a scrivere storie e poesie di diversa natura, a cui segue l’ispirazione che lo porta a scrivere il suo primo romanzo: Mayuchi città dei desideri. Mayuchi è la città di nascita di Seij, il protagonista di questo libro: il ragazzo, spinto dal desiderio di conoscere al meglio se stesso, vivrà un’avventura speciale tra le mura di questa metropoli. Seij conoscerà nuovi “esseri” e imparerà a condividere le sue idee con gli altri: una profonda amicizia ed una particolare realtà lo aspettano tra le strade e le piazze di questa grande città, in una storia che custodisce un grande segreto.

Affascinante, coraggiosa e ironica, forte e indipendente: Agatha Christie Ciao, sono Manuela e mi trovate su Instragram come “Il Rifugio del Fantasy”. Una pagina creata per esprimere il mio amore per i libri, non solo Fantasy, ma anche Romance, Gialli e Regency... Un Rifugio permeato di colori e calore che mi ha permesso di incontrare altre tre ragazze con le quali ho aperto un Blog “The Serendipity Books and Tea” dove da lettrici incallite quali siamo, vi deliziamo con recensioni di qualsiasi genere! Vi aspetto! Manuela

100 anni di AGATHA!! Quest’anno si festeggia il centenario dalla prima pubblicazione da parte della Regina del Giallo, Agatha Christie e quale modo migliore per onorarla in chiusura d’anno, se non conoscendola non come

Un intreccio tra il fantasy e la fantascienza, che unisce sentimenti ed emozioni, assolutamente reali, creando un’avventura che eredita scenari e situazioni dai videogiochi, dove l’autore si preoccupa di narrare la particolare esperienza di Seij. Il libro, pp. 332 € 16, è edito da Primalpe: troverete ad aspettarvi una storia fantastica, piena di emozioni da scoprire, dove potrete liberare la mente e vivere questo racconto in armonia con il protagonista. m.v.

Illustrazione di Daniel Cuello per il manifesto di Letti di Notte 2021

Il Rifugio del Fantasy

scrittrice ma come donna? Ebbene, è proprio quello che succede a Lucy Stewart in Un tè con Agatha di Seconda Carta edito Literary Romance, la quale, lettrice incallita di gialli, aggirandosi tra i cottage della campagna inglese, arriva a bussare alla porta della scrittrice di fama mondiale, Lady Agatha Christie. Spinte da un’alchimia quasi magica le due donne iniziano immediatamente a chiacchierare, come se si conoscessero da una vita, come un fiume in piena, le parole si susseguono una dietro l’altra, il tutto sorseggiando un buon tè. Tante le confidenze: Lucy scoprirà, con grande stupore, il motivo per il quale la scrittrice nell’ultimo romanzo

35

giallo “Sipario” lasciò morire il grande investigatore Hercule Poirot o addirittura potrà fare la conoscenza di Miss Marple in persona. Numerosi i dettagli sulla vita privata: la conoscenza di preparati chimici e veleni durante il periodo in cui prestò servizio come crocerossina presso il dispensario di Torquay durante la Prima Guerra Mondiale, il primo matrimonio con l’affascinante aviatore Colonnello Archibald Christie della Royal Flying Corps, il divorzio straziante e doloroso e poi l’avventura più bella della sua vita sull’Orient Express dove Agatha conobbe il suo adorato marito Max Mallowan. La Literary Romance con la

sua autrice Seconda Carta ci ha regalato una vera chicca, un Romanzo che per gli amanti della Regina indiscussa delle investigazioni è un piccolo scrigno che ci fa conoscere non la scrittrice ma la DONNA: una donna piena di vita, affascinante, coraggiosa e ironica, spiritosa, forte e indipendente ma anche testarda e con le sue debolezze. Pensieri tanto veri quanto attuali, precorritrice dell’emancipazione femminile. Vi lascio con questo pensiero di Agatha: “Un archeologo è il miglior marito che una donna possa desiderare: più lei invecchia, più lui s’interessa a lei! La stimerà, preziosa come un pezzo da museo...”. Manuela

CARMAGNOLA Sarà Daniel Cuello, con il suo ineguagliabile talento, a disegnare la locandina di Letti di Notte 2021, il festival letterario di Carmagnola che di anno in anno riscuote sempre più consensi. Soddisfatto per questa soluzione il Gruppo di Lettura Carmagnola, promotore dell’iniziativa, che anno dopo anno affida il manifesto del festival ad artisti di fama nazionale ed internazionale. Daniel Cuello, come tutti, ha iniziato a disegnare da bambino. Solo che lui non ha mai smesso. Nato a Córdoba (Argentina), vive in Italia da parecchi anni. Ha pubblicato con Bao Publishing (la casa editrice di Zerocalcare) Mercedes (2019), candidato come Miglior fumetto italiano al Napoli Comicon 2020, Residenza Arcadia (2017) e Guardati dal beluga magico (2018). Ha illustrato i tre Dizionari delle delle serie tv cult (Becco Giallo, 2016, 2017 e 2019), ha pubblicato il libro-gioco Indovina che Tiberio viene a cena (Baldini & Castoldi, 2015) e collabora con numerose case editrici, riviste, testate e aziende. L’illustrazione sarà mostrata durante il primo Aperilibro del 2021.


NUMERI UTILI della

36

La

ancalera

dicembre 2020

Elenco delle attività commerciali e artigianali

NUMERO UNICO PER LE EMERGENZE

112 ● AGENZIE IMMOBILIARI • IMMOBILIARE LA PIAZZA di Chiaudano Mauro e Giovanni Via Cesare Ponte 31 - Lombriasco (TO) Tel. 339.1381040 - 360.652560 • TECNOCASA AFFILIATO STUDIO VIGONE sas Via Oggero Bessone 4 - Vigone Tel. 011.9801758

• AUTOSCUOLA 2000 TORINO di Brusa L. Via Roma 91 - None Tel. 011.9864183 www.autoscuola2000.it mail: agenziaauto2000@tiscali.it • SCUOLA GUIDA VEGA Via Umberto I, 19 - Carignano Tel. 011.9699677 E-mail: scuolaguidavega@gmail.com

● AGENZIE VIAGGI

● AZIENDE AGRICOLE

• KALIKA VIAGGI Via Silvio Pellico 29 - Carignano Tel. 011.9690061 - kalikaviaggi@tiscali.it www.vacanzeclic.com

● ALIMENTARI • BORETTO ALIMENTARI Piazza C. Boetto 1 - Vigone Tel. 011.9809371

● ANTENNISTI • DRUETTA ELETTRONICA Assistenza antenne e antifurti Vicolo Congregazione, 2 Lombriasco Cell. 338.3522222

● APICOLTURA • AZ. AGR. DIONE ENRICO - MIELANDIA Miele, prodotti dell’alveare e derivati Via Angiale, 7 - 10040 Osasio (TO) tel. 328 5435400 - 331 8623461 www.mielandia.com

● ASILI NIDO • I PAPEROTTI SNC Via Breme 11 - Osasio Cell. 3381497351 - 3383637959 Siamo aperti tutto l’anno, mensa fresca con cucina interna • L’AEREOPLANIDO Via Valobra 200 - Carmagnola Mensa fresca con cuoca interna Cell. 340.8987347 E-mail simona-elisa@libero.it www.laereoplanido.com • BABY PARKING ARCOBALENO Via Umberto I° n.53 Carignano (TO) Tel. 334/2718743 Orario flessibile dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 19 locale disponibile per feste

● ASSICURAZIONI • REALE MUTUA SUB. AGENZIA DI OSASIO Via Peschiere 8 – Osasio SUB. AGENZIA DI PANCALIERI Via Principe Amedeo 25/D Tel. 348.7267417 – 349.0822098 • UNIPOL SAI - SEDE DI NONE Via ROMA, 24 - 10060 None (TO) Tel. 011.9904608 e-mail: sai.none@sainichelino.it

● AUTORIPARAZIONI CARROZZERIE • CARROZZERIA JOLLY C.S.A. s.n.c. Sostituzione e riparazione cristalli Tel. 011.975980 - 349.3925221 Via Torino 89 - Casalgrasso Soccorso 24 ore su 24

● AUTORICAMBI • AUTOPIÙ Via Roma 118 – None Tel. 011.9865471 Via val Pellice, 73 S. Secondo di Pinerolo Tel. 0121.502527 Chiuso sabato pomeriggio

● AUTOSCUOLE • AUTOSCUOLA DRUETTA Via santuario 42 - Moretta Tel. 0172.93472 - Franca 347.2666464 Cristian 393.8694719

• AGRIPIEMONTE MACELLERIA Cascina Molinasso - Via Pochettino 23 Carmagnola - Tel. 011.9713519

● BED & BREAKFAST • B&B CASCINA TETTASSI Fraz. Foresto 25 12030 Cavallermaggiore CN Tel.3388893439 - 3333585505 sito: www.cascinatettassi.it e-mail: infocascinatettassi@gmail.com

● CARTOLERIE • CARTOLERIA LO SCARABOCCHIO Fotocopie, fax, scuola, ufficio, idee regalo, oggettistica. Via Roma, 18 Piobesi T.se Tel. e fax 011.9650069 e-mail: dada.ax@libero.it • CARTOLIBRERIA 2000 Libri, cancelleria, giocattoli, modulistica Via S. Francesco 26 - Villafranca P.te Tel. 011.9800698 • LA CARTOMODULISTICA Cartoleria scuola e ufficio C.so C. Battisti 22 - Carignano Tel. 011.6470397 www.cartomodulistica.com

Ospedale Ospedale Ospedale Ospedale

S. Lorenzo di Carmagnola Civile di Saluzzo E. Agnelli di Pinerolo S. Luigi Gonzaga di Orbassano

● IDRAULICI CALDAIE ● LEGNO LEGNAMI

• FARMACIA BORRETTA Via Umberto I, 86 - Polonghera Tel. 011.974164 E-mail: farmaciaborretta@gmail.com • FARMACIA DELLA BOSSOLA Via Racconigi 213 Carmagnola Tel. 0119721180 farmacia.bossola@gmail.com www.farmaciadellabossola.it orario continuato 8.30/19.15 dal lunedì al sabato - sabato sempre aperti -ampio parcheggio interno consulenza nutrizionale gratuita • FARMACIA DEGLI ANGELI P.zza Vittorio Emanuele II, 4 - Castagnole P.te Tel. 011.9862673 - Chiuso il sabato pom. Shop on line: www.farmaciadegliangelicustodi.it • FARMACIA LANZOTTI Via S. Giovanni Bosco 5 - Lombriasco 011.9790330 - Chiuso giovedì pomeriggio e sabato pomeriggio • FARMACIA MORETTO CHIMICA Via Roma 65 - None Tel. 011.9864166 – Fax 011.9903693 www.farmaciamorettochimica.it • FARMACIA DR. PUGNETTI Via Principe Amedeo 22 - Pancalieri Tel. 011.9734441 E-mail: farmaciapugnetti@bbradio.it Chiuso il mercoledì e sabato pomeriggio • FARMACIA PIUMATTI Via Carlo Alberto, 24 - Virle Piemonte Tel. e fax 011.9739013 e-mail: farmaciapiumatti@gmail.com Omeopatia - Veterinaria - Fitoterapia Orari: lun-ven 8,00 - 12,30 / 15,30 - 19 sabato 8,00 - 12,30

• ENZO VAIRA Installazione e riparazione impianti idraulici, termici, solari, gas. Climatizzazione Cercenasco - Tel. 347.8852796 • F.P. IMPIANTI di Franco Pautasso Assistenza caldaie, impianti idrotermosanitari gas e lattoneria. Via Umberto I, 20 - Vigone Cell. 329.3508138 e-mail: info@fpimpiantivigone.it • MUSSO FRANCESCO CARLO Riparazioni in genere Via Vittorio Veneto 7 - Vigone Tel. 329.2265664 • PINARDI S.n.c. di Pinardi Dario e Davide Impianti termici a pavimento, sanitari, solare termico, analisi fumi, bollino verde Via Garibaldi, 20 - Castagnole P.te. Tel. 011.9862624 - Cell. 333.2549487

● FALEGNAMERIE • CEAGLIO LUCIANO Falegnameria su misura Via Boito 5 - Vigone Tel. 011.9809215-335.5729377

● IMBIANCHINI • LEONARDO DECORAZIONI di Ramello Piero - tinteggiature, smaltature, cartongesso, isolamenti Finanziamenti personalizzati Tel. 347.8296796 www.leonardodecorazioni.it

● IMPRESE EDILI • CHIAUDANO F.LLI Impresa costruzione edile di Mauro e Giovanni Chiaudano Viale Monviso 5 – Lombriasco Tel. 339.1381040 – 360.652560 • EDILGIORDANO Ristrutturazioni - Smaltimento amianto - Coperture - Lattonerie Cartongesso - Guaine Via V. Sola, 31 - Carmagnola Tel. 335.6981039 - www.edilgiordano.com

● INTERNET POINT

• TTR Targhe & Timbri, Rilegature & Plastificazioni, Stampe da file, Scritte VENDITA e ASSISTENZA Adesive, Fotocopie e tanti altri servizi. Orario: lun-ven 8.30–12.30 / 14.30–19 VENDITA e ASSISTENZA VIA GALIMBERTI, 18-20 Via Salotto 11 - Carignano TORINESE VIA GALIMBERTI,PIOBESI 18-20 VENDITA e ASSISTENZA Tel. 011.9690014 TEL. 011.96.57.633 FAX 011.96.50.026 PIOBESI TORINESE VENDITA e ASSISTENZA VIA GALIMBERTI, 18-20 E-mail: ttr@cometacom.it TEL. 011.96.57.633 FAX 011.96.50.026 PIOBESI VIA GALIMBERTI, 18-20 TORINESE ttrsnc@libero.it

VENDITA e ASSISTENZA VIA GALIMBERTI, 18-20 PIOBESI TORINESE

011.96.57.633 - FAX 011.96.50.026 PIOBESITEL.TORINESE ● CILINDRI IDRAULICI

TEL. 011.96.57.633 - FAX 011.96.50.026 TEL. 011.96.57.633 - FAX 011.96.50.026

• OMAS Regione Infermera 15 - Scalenghe Tel. 011.9861854 - www.omas-to.it omas@omas-to.it

● COMMERCIALISTI Consulenti del lavoro • CONSULENTE DEL LAVORO DOTT. GIAN MARCO BORASI P.zza Clemente Corte 22 - Vigone C.so Savona 10 - Moncalieri E-mail: borasi.gianmarco@gmail.com Orario: dal lunedì al venerdì 9-13 / 14-18 Vigone – Tel./Fax 011.9809987 Moncalieri Tel. 011.6485075 -011.6406134 Fax 011.6423929

● COMPRO ORO COMPRO ORO

Piazza Martiri, 5 Carmagnola Tel. 011.2079616

● ESTETICA & SOLARIUM • LA DOLCE VITA Via Cesare Ponte 31 - Lombriasco Tel. 011.9790628

011.9719111 0175.215111 0121.2331 011.90261

● FARMACIE

● CENTRO REVISIONI ● FERRAMENTA • AUTO SERVICE Di Granata Michelangelo & figlio Via Murello, 9 - Polonghera Tel. 011.974451 e-mail: autoservicem@libero.it • CENTRO REVISIONI M.B.E. Revisioni autovetture Via Galimberti 43 – Piobesi T.se Tel. 011.9650256 - 377.5534248 e-mail: centrorevisioni.mbe@gmail.com

Tel. Tel. Tel. Tel.

● FIORAI •ANTONELLA FIORI Via Torino 3 - Moretta Tel. 347.8529713 Servizio a domicilio - Chiuso il lunedì

● FIORI & ANIMALI • PROGETTO VERDE Via Pancalieri 25/A - Vigone Tel. 393.9916063 - 011.0714441 Chiusura settimanale: lunedì mattina

● FOTOGRAFI • EMOZIONI STUDIO FOTOGRAFICO DI VIOLI PAOLA Piazza Cavour, 4 None - tel.011.9905718 www.vpphotographer.it orari: da lun. a sab. 9-13/15-19, gio. 9-13

● GASTRONOMIE • GASTRONOMIA DEL BORGO Pasta fresca, laboratorio artigianale, servizio catering P.zza C. Boetto 6 - Vigone Tel. 011.9809311 Orari: lun, mar, gio, ven, sab: 8,3013,30/16-19,30 mercoledì 8.30-13.30 domenica 10-12,30. gastronomia.cordero@gmail.com Mail: info@officinaambiente.it Tel: 347 31 28 363

● INFORMATICA • IT ASSISTANCE

Assistenza e vendita PC, e-commerce, antifurti e videosorveglianza Via Casalgrasso 7 - Polonghera Tel. 011.974371 - 366.2422781 e-mail:reg@fattura.pro web: www.begiea.it

• NASI FRANCO & C. s.n.c. Abbattimento commercio legnami e legna da ardere. Via Cavour 3 - Vigone Tel./Fax 011.9809756 - 335.5342610

● MACELLERIE • MACELLERIA GRAMAGLIA Produzione propria prosciutto e salumi Via Magenta 3 - Piobesi T.se Tel. 011.9657920

● MATERASSAI TAPPEZZIERI • RENATO E FRANCA GAMBINO Via Carignano 24/1A - Vinovo Via Cottolengo, 38 - Vinovo Tel. 011.9931059 - 346.3726746

● MERCERIE • TE LE RICAMO Via Marconi, 43 - Vinovo Tel. 011.7607498 - 327.1299791 e-mail: telericamo@outlook.it Chiuso il mercoledì pomeriggio

●OFFICINE

● LAVANDERIE • LAVANDERIA LOVERA Via S. Francesco d’Assisi 42 Villafranca P.te orario: lun - ven 7.30 - 12.30 / 15.30 - 19.30 sab 7.30 - 12.30 / pom chiuso Tel. 011.9800140 • MARGHERITA LA LAVANDERIA P.zza C. Corte 30/31 - Vigone Cell. 339.8425251 Nei mesi invernali chiuso il giovedì pomeriggio e il sabato pomeriggio

• UN SOGNO SU MISURA di Barbetta Erica Via Santuario, 16 Moretta Tel. 388.3204415

● SERRAMENTI • FALEGNAMERIA AVATANEO Via Vittorio veneto, 18 Castagnole Tel. 335.8236954 - 011.9862113 www.avataneofalegnameria.it Serramenti in legno, legno/alluminio e pvc, persiane, avvolgibili, blindati, porte interne. Concessionario Bertolotto porte • FALEGNAMERIA CEAGLIO LUCIANO Serramenti in legno CE, persiane in legno, porte interne blindate Via Boito 5 - Vigone Cell. 335.5729377

● SGOMBERO LOCALI • PAPÀ BERGOGLIO Sgombero tutto, anche gratis!! Tel. 339.1251312

● SOSTITUZIONE VETRI AUTO

• F.LLI DE MASI Impianti gas auto, esenzione bollo, auto sostitutiva, ganci traino, revisione bombole metano. Via Torino, 31/5 Piossasco (TO) Tel. 011.9065830 - 3939719210

• CENTRO DEL VETRO Sostituzioni e riparazioni parabrezza Via Cuneo 13 - Moretta Tel. 0172.911208 www.centrodelvetro.com centrodelvetro@gmail.com liquidazione diretta assicurazioni

● OREFICERIE

● STAZIONI di SERVIZIO

• GIOIELLERIA DEMATTEIS Viale Garibaldi 14/B - Carmagnola Tel. 011.5501149

● OTTICI • EVOLUZIONE OTTICA Via Umberto I, 23 - Carignano Tel. 011.9690723 E-mail: evoluzioneottica@libero.it giovedì pomeriggio

● PANETTERIE • AGRIPANETTERIA ALTE FARINE CERCENASCHESI Pane multicereali, prodotti da forno, farine macinate a pietra. Via Martiri della Libertà 10, Cercenasco Tel. 320.6035885 - www.altefarine.it Dal mer. al sab. 8,30-13 / 15,30-19

● INTRATTENIMENTI ● PIASTRELLISTI MUSICALI • DIREZIONE SOUND di Antonio Lannocca Tel. 380.4343512 www.direzionesound.com FB: Direzione sound

● SARTORIA

• DITTA VIOLI FRANCESCO Posa in opera di piastrelle e ceramiche, ristrutturazioni in genere e sottofondi. Cell. 3382898916 - None

● PETTINATRICI BARBIERI • PARRUCCHIERE MATTEO BARBER SHOP Orario: mar-ven 8/12:15 -14:30/19:30 sab 7.30/18 - lun chiuso Via Torino 38 - Casalgrasso Tel. 392.1669482

● PITTORI • GIUSI MAGLIONE Pittrice ritrattista, esegue ritratti ad olio, acquerello e carboncino. Vasta esposizione presso il proprio studio di quadri ad olio, acrilico ed acquerello. Tel. 339.5710401

• STAZIONE DI SERVIZIO IP S.S. per Saluzzo n. 88 - Casalgrasso Tel. 011.975752 - 392.3700988

● STUDI MEDICI • CENTRO MEDICO DENTISTICO Via Umberto I, 47 - Polonghera Tel. 011.974630 • CENTRO MEDICO DI RIABILITAZIONE DENTALE Via Piave, 2 - Pancalieri Tel. 011.9734915 • STUDIO MEDICO IPPOCRATE Odontoiatria - Medicina Estetica Polispecialistica Piazza Palazzo Civico 14 - Vigone Tel. 011.9804154

● STUDI PROFESSIONALI • Geom. Roberto Parizia Piazza Roma, 33 Buriasco Tel. 331.5982890 e-mail: roberto.parizia@gmail.com • PEIRETTI FRANCESCO GEOMETRA Fraz. Balbo 33 - Osasio Tel. 366.3095162 • STUDIO TECNICO GEOM. ARDUSSO ALESSANDRO Via Peschiere 8 - Osasio Tel. 011.9793078 - 348.7267417 aleardusso@libero.it • STUDIO TECNICO GEOM. MARCO TAVERNA C.so Castello 18 - None Tel. 011.9905186 marcotaverna@tiscali.it

La

ancalera


NUMERI UTILI della

dicembre 2020

● TABACCHERIE

● VETERINARI

• LEONTINO DANIELE Merceria - Tabaccheria - Ricevitoria Via P. Amedeo 57/D - Pancalieri Tel. 011.9710899

• AMBULATORIO VETERINARIO VIRANO DOTT.SSA CLAUDIA Orario: dal lunedì al mercoledì 16-19, giovedì 16-18, venerdì e sabato 10-12 Via Santuario 27 i - Moretta (CN) Tel. 0172.93250 - 339.7849188 Visite domiciliari • BOSIO DR. ANDREA VETERINARIO Corso Cesare Battisti, 62 - Carignano Tel. 011. 9693272 - 347.6358968 Lun-ven 16-19.30 mar-gio-sab 10.30-12.30

● TELEFONIA • TELEFONIA CONN@CTIV Via Salotto 5 - Carignano Tel. 011.9690022 Chiuso il mercoledì pomeriggio www.connactiv.it - info@connactiv.it

BACHECA DEL

LAVORO CERCO

LAVORO

MACELLAIO offresi nel tempo libero come disossatore e altri lavori medesimo settore (macelleria). Tel. 3358173149 SIGNORA piemontese offresi assistenza anziani part-time, automunita. Tel. 3349394143 AUTOMUNITO, senza problemi di

orari e giorni, cerco lavoro, con esperienza nel campo dell’ippica, presso maneggi e cascine, ma adattamento a qualsiasi altro tipo di lavoro. Tel. 3489035055 Roberto SIGNORA Piemontese non automunita cerca lavoro assistenza anziani domiciliare, pulizie, part-time... zona Vinovo, La loggia , Carignano. Tel. 3481036494 RAGAZZO 33 anni cerca lavoro come saldatore a filo continuo lavoro

CASE AFFITTO

AFFITTASI a Finale Ligure ampio monolocale, piano terra, 4 posti letto, vicino al mare, alla stazione, no animali. Tel. ore pasti 3478766188 VIGONE in centro paese affittasi in casa d’epoca alloggio al piano terreno di circa 50 mq composto da cucina, servizi , camera, salot-

OSASIO - In centro paese rustico libero su 3 lati di ampia metratura con tettoia con box auto e giardino di 400 mq circa. DA RISTRUTTURARE! € 78.000,00 c.e. d i.p.e. 674,3145 kwhm2

VIGONE - A 2 km dal centro paese alloggio in trifamiliare con ingresso indipendente di ampia metratura (120 mq circa) di cucina/soggiorno 3 camere e doppi servizi. Tettoia e terreno privato di 1250 mq circa. RISTRUTTURATO! € 119.000,00 c.e. F i.p.e. 270,27 kwh/m2

tino, ripostiglio. Riscaldamento autonomo, cortile in comunione, nessuna spesa condominiale. Non sono ammessi cani. Tel. 3347914332 COSTA Azzurra Juan les Pins affitto appartamento 4 posti letto grande terrazza vistamare, dotato di lavatrice, TV satellitare, locale biciclette, prestigioso residence con parco piscina tennis vicino mare e negozi. Info tel. 3381336695

VIGONE - In centro paese VILLA indipendente su 4 lati di ampia metratura (600 mq circa) composta da 2 alloggi di 200 mq cadauno, piano seminterrato e piano mansardato. Giardino circostante di 1000 mq circa. Già abitabile. € 320.000,00 c.e. D i.p.e. 684,33 kwh/m2

VIGONE - A 1,5 km circa dal centro paese AMPIO CASCINALE di circa 240 mq con tettoia di 240 mq, magazzino di 150 mq con soppalco e terreno di 2000 mq circa. Possibilità di bifamiliare. Già abitabile. € 129.000,00 c.e. NC i.p.e. 651,0211 kwh/m2

• DR. FATTORE MAURIZIO Via Torino 47 - Carmagnola Tel. 333.8361191 Dal lunedì al venerdì dalle 17,00 alle 19,30. Il sabato dalle 10 alle 12,30. Anche visite a domicilio • DOTT. GIORGIO MONASTEROLO Studio Veterinario, anche visite domiciliari Via G. Quaranta 7 - Carignano Tel. 337.214962 • DOTT. SIMONA MENGOZZI Via Roma 46 - Villafranca P.te Tel. 011.9808069 - 347.1034878 Ambulatorio aperto lunedì, martedì, mercoledì, venerdì ore 16.00 – 19.00 Si effettuano visite domiciliari

di campagna o qualsiasi altro lavoro. Tel. 3273251775 ITALIANO buone capacità manuali, persona di fiducia per azienda e villa, lunga esperienza, amante motori, bambini, cani, difesa del patrimonio, referenze non indifferenti. Tel. 3398243293 SIGNORA 44enne referenziata con esperienza decennale assistenza anziani cerca lavoro come badante diurna. Tel. 3470551924 SIGNORE 53enne italiano volenteroso, amante animali, cerca lavoro come addetto pulizia stalle, anche in alpeggio, con possibilità di vitto e alloggio. Tel. dalle 20 alle 21 al 3478059496

VENDITA VENDO casale arredato a privato a Osasio riscaldamento autonomo 130 mq abitabile + 130 mq ristrutturabile giardino portico 2 bagni salone cucina 2 camere letto studio lavanderia balcone tavernetta. Tel. 3383147791 CASALGRASSO. Vendesi porzione di fabbricato da ristrutturare in centro paese, disposto su

SCALENGHE - In frazione, ma comoda alla Tangenziale, casa libera su 3 lati di ampia metratura con 3 campate di tettoia box auto e 1500 mq circa di terreno. Possibilità di ulteriore terreno. Già abitabile. € 139.000,00 c.e. F i.p.e. 283,9984 kwh/m2

SCALENGHE - In centro paese casa libera su 3 lati composta da PT di cucina, soggiorno e bagno; al P1 2 camere e bagno. Ampio terrazzo e box auto. RISTRUTTURATA! € 115.000,00 c.e. G i.p.e. 731,7 kwh/m2

• DR.SSA VINCIGUERRA ANNAMARIA Medico veterinario. Visite su appuntamento. Via Roma, 76 - Airasca. Tel. 011.9908463 - Cell. 335.5239621

● VETRERIE • VETRERIA RONCHIETTI Via Roma 26/28 - Airasca Tel./Fax 011.9909427 Cell. 338.2611334 Preventivi gratuiti Vetreria.ronchietti@gmail.com

OFFRO

LAVORO

PER signora anziana non autosufficiente, risiedente in una borgata di Carignano ricerchiamo una badante, con esperienza ed automunita, per tutta la giornata (dal mattino presto al tardo pomeriggio). Per informazioni e presentarsi chiamare il 3397987536 SIGNORA cerca giardiniere a Carignano per la cura del proprio giardino. Tel. 3356090268

due piani 70 mq. l’uno, giardino indipendente, comodo al trasporto pubblico, ai negozi e ai servizi, varie soluzioni. Tel. 3402697373 ore pasti PRIVATO vende appartamento finemente arredato di m2 58 vicino al mare con relativo ampio box a Marina di Lesina, Gargano. Per informazioni tel. 3387061834 VENDO a Carignano Fraz. Ceretto casa di 110 mq su 2 livelli con giardino e tettoia. 100.000 € trattabili. Tel. 3389250932 no agenzie VENDO causa inutilizzo fabbricato rustico altitudine metri 900 zona Valera Caraglio (Cuneo) la casa è fornita di energia elettrica e impianto idrico con pompa di

VIGONE - In frazione RUSTICO libero su 4 lati composto da 6 locali con adiacente 3 ampie tettoie, cantina, legnaia, locali deposito e 1500 mq circa di terreno circostante. Possibilità di ulteriore terreno. DA RISTRUTTURARE! € 44.000,00 c.e. G i.p.e. 421,84 kwh/m2

VILLAFRANCA PIEMONTE - In centro, casa indipendente di soggiorno/ cucina e bagno al PT; tre camere e bagno al P1. Nel seminterrato ampia cantina con volte a botte. Cortiletto privato. € 49.000,00 c.e. D i.p.e. 268,4381 kwh/m2

Ogni agenzia ha un proprio titolare ed è autonoma

37

ancalera

La

● VIVAI • RICCA SEBASTIANO Az. Agricola Vivaistica Borgata Ceretto 92/b - Carignano Tel. 011.9693743 - Fax 011.9693762 Cell. 335.6230420 www.vivairicca.it Email: vivai.ricca@bbradio.it

La

ancalera

PAPÀ BERGOGLIO SGOMBERA TUTTO

ANCHE GRATIS!! Tel. 339.1251312

VUOI ESSERCI ANCHE TU? LA TUA ATTIVITÀ nella rubrica “NUMERI UTILI” a soli 30 EURO ’ANNO! Info: 011.9710470 393.5860396

PIERIN

IMBIANCHIN PIEMUNTEIS

da 35 anni al vostro servizio TINTEGGIATURE INTERNE ED ESTERNE - VERNICIATURA RIPRISTINO FACCIATE VERNICIATURA SERRAMENTI E INFERRIATE PROFESSIONALITÀ E SERIETÀ A PREZZI IMBATTIBILI PREVENTIVI GRATUITI

TEL. 340.7751772

piemonteco

SPURGHI

PULIZIA E DISOTTURAZIONI FOGNATURE - VIDEOISPEZIONI TUBAZIONI CARMAGNOLA - Via Casalgrasso, 39 - Tel. 011.9722198 SALUZZO - Tel. 0175.567620 - www.piemonteco.it tiraggio la casa è costituita da piano terreno suddiviso da soggiorno con caminetto cucinino antibagno e bagno piano superiore ambiente unico zona notte con Balcone e terrazzo vista panoramica ampia zona verde tettoia adibita a legnaia e frutteto e barbecue. Oltre alla casa e aerea verde abbiamo bosco di con tanti ettari se fosse interessati inoltre faccio presente che non è praticabile se nevica x info contattare al Cell. 3711761978

RICERCA REFERENZIATO cerca casa bifamiliare ristrutturata con terreno coltivabile preferibilmente Moretta Vigone in affitto o eventualmente in acquisto. Tel. 3383919493

La

ancalera

VIGONE - A 3 km dal centro paese RUSTICO indipendente di ampia metratura con stalla, fienile, cantina e 6 campate di tettoia. Terreno recintato di 2000 mq circa. DA RISTRUTTURARE! € 79.000,00 c.e. G i.p.e. 367,49 kwh/m2

VIGONE - In frazione casa indipendente su 4 lati composta da PT di soggiorno, cucina, cantina, dispensa e stalla con le volte a botte di circa 80 mq; al P1 troviamo 4 camere, bagno e fienile di 80 mq. circa. Tettoia di 3 campate e terreno di 1000 mq circa. € 85.000,00 c.e. G i.p.e. 444,33 kwh/m2

VIRLE PIEMONTE - In centro paese, in villa bifamiliare, alloggio al P1 di 4 locali con 2 balconi, un ampio terrazzo (25 mq circa), una mansarda alta grezza, giardino privato e posti auto. Termoautonomo. € 85.000,00 c.e. D i.p.e. 416,615 kwh/m2

VIRLE - Centralissima al paese, casa bifamiliare con ingressi indipendenti. Ogni alloggio è composto da 4 locali e bagno. Magazzino di ampia metratura e giardino di 300 mq circa. Già abitabile. € 178.000,00 c.e. E i.p.e. 263,17 kwh/m2

Varie opportunità di vendita con modalità “AFFITTO A RISCATTO” a Vigone Cercenasco Scalenghe Virle e Osasio. INFO IN AGENZIA. Seguici anche su FACEBOOK (Agenzia Tecnocasa Vigone).


38

ANNUNCI

La

MATRIMONIALI e AMICIZIE

Gli annunci personali sono gestiti dall’agenzia “Anna&Anna” di Carmagnola. Tel. 011.9626940

È una ragazza particolarmente bella, ma quello che incanta di più è il suo sorriso dolce, 29enne, lavora in campagna, le piace andare in bicicletta, e ascoltare buona musica, vive sola, si ritiene fortunata perchè la vita le ha dato molto, tanti amici, e tanto affetto dalla famiglia, non ha ancora incontrato, però, l’uomo giusto, non importa l’età, ma quello di cui innamorarsi davvero. Telefonare solo pomeriggio 338 4953600 ITALIANA, 35enne, fisico lon-

sempre gonna e tacchi, poco trucco, 40enne, ha un dottorato, ma vive una vita molto semplice, nel tempo libero si occupa di volontariato con bambini disadattati, divorziata da tempo, vive sola, vorrebbe incontrare un uomo, anche più grande, ma sereno, con cui stare bene. Tutti hanno diritto a coccole e affetto e lei lo merita davvero! 347 3531318

gilineo, capelli lunghi neri, due bellissimi occhi verdi, impiegata in un’azienda, ha un grande sogno nel cassetto, trovare un uomo sincero, possibilmente credente, cristiano, con cui sposarsi, o convivere, e formare una famiglia, perchè secondo lei, in coppia, è più facile superare questi momenti terribili... 340 3848047 BELLA donna, formosa nei punti giusti, bionda, attraente, profondi occhi castani, molto femminile nell’abbigliamento,

È sempre allegra, positiva, di quelle donne che si alzano al mattino con un sorrisone, e af-

frontano la giornata ridendoci su, bruna, fisico snello, grandi occhi azzurri, 45enne, operaia, coltiva fiori, ha un piccolo orticello, ha un figlio, ormai grande, che si e’ trasferito all’estero, vorrebbe incontrare un brav’uomo, non importa l’età, che le voglia bene, la rispetti, e con cui condividere la sua vita. 338 2121774 SPLENDIDA 50enne, castana, occhi celesti, viso che ispira fiducia e tranquillità, ha modi gentili, educati, apicoltrice, ama preparare il pane e la pasta fatta in casa, vorrebbe accanto a sè un uomo affidabile, onesto, anche più maturo, ha casa propria ma sarebbe disponibile a trasferirsi, perchè e’ vedova, ha figli grandi, vive da sola, e non le piace proprio. 346 4782069

ACCESSORI MOTO VENDESI pantaloni moto Speedi taglia M con protezioni. Pantaloni moto Speedi taglia SX con protezioni. Pantaloni moto OJ taglia M con protezioni. Prezzo da concordare. Tel. 3478450758 CERCO una vecchia vespa 50 con 3 marce anni 60 con colore

originale oppure altro modello 125 Primavera o una 200 anche ferma da tanti anni solamente da unico proprietario anziano. Tel. 3474679291 ACQUISTO vespe piaggio, lambrette e ciclomotori con o senza documenti anche in pessime condizioni e ricambi per queste. Max serietà. Tel. 3294941836 ACQUISTO Vespa, Lambretta moto d’epoca in qualunque stato anche rottami per uso ricambi.

Ritiro e pagamento immediato. Tel. 3425758002 CERCO una vecchia vespa 125 et3 primavera con colore originale oppure altro modello 150 o 200 anche ferma da tanti anni solamente da unico proprietari oanziano. Tel. 3474679291 CERCO Piaggio vespa 50/125/150/200 e moto d’epoca da restaurare. Pagamento immediato. Andrea 3470196953

PNEUMATICI invernali con cerchi per furgone Vito Mercedes modello 2010 vendo per inutilizzo. Tel. 3334700933 VENDESI catene da neve mai usate misura 75/205/55/16 Konig serie magic listino 150 € a 50 € compresa scatola e istruzioni di montaggio. Tel. 3358122155

AUTO VENDO Fiat Panda hobby anno

COME PUBBLICARE UN ANNUNCIO SU PRIVATI:

COSTO:

inviare o consegnare (entro il giorno 28 del mese) il testo dell’annuncio COMPLETO DI NUMERO DI TELEFONO con le seguenti modalità: in redazione: presso Libreria Mondadori, via Gardezzana 14 - Carmagnola sms: 327.9495807 e-mail: annunci@lapancalera.it posta: la Pancalera, via Gardezzana 14 - 10022 Carmagnola (TO) (utilizzando l’apposito modulo riportato qui sotto) on-line: sul sito www.lapancalera.it sezione “annunci on-line” L’annuncio deve essere composto di MASSIMO 180 CARATTERI. il privato può inviare GRATIS TRE ANNUNCI ogni mese. Ogni annuncio successivo può essere pubblicato al costo di euro 6,10. Annuncio neretto riquadrato: euro 18,30 Annuncio con foto riquadrato: euro 30,50 Pagamento a mezzo bonifico bancario o in redazione.

ATTIVITÀ, AZIENDE, PARTITE IVA, AG. IMMOBILIARI COSTO:

LUI è proprio un uomo speciale, si è sempre dedicato alla famiglia, ha un’azienda, 50 anni, e’ dinamico, intelligente, spiritoso, un bell’uomo a detta di tutti, purtroppo è vedovo da tanto tempo, e ora che la figlia si è sposata, vive solo, il suo sogno e quello di stare insieme ad una donna che lo ami, e lo renda felice, lui sarebbe disposto a regalarle il suo cuore.

2002, km. 70.000 circa, bianca, compresa di 4 ruote invernali su cerchi. Tel. 3331515265 CERCO in acquisto Fiat 500 L o altra vettura simile ben tenuta. Tel. 3334700933 ore pasti PRIVATO vende Volkswagen Tiguan sport & style 2.0 Td 4 motion, sensori di parcheggio e park assist anno 2008 km. 96000 Colore nero. Macchina in ottimo stato. Pneumatici: estivi nuovi, invernali montati su cerchi in lega in buono stato. Bauletto con barre portatutto. Tel. 348/4523539 Ore serali VENDO multipla elx diesel perfettamente funzionante revisione, olio filtri fatta a marzo 2020

La

Annuncio neretto riquadrato: euro 15 + iva Annuncio con foto riquadrato: euro 25 + iva Pagamento a mezzo bonifico bancario o in redazione.

DATI DELL’INSERZIONISTA (non verranno pubblicati): NOME E COGNOME INDIRIZZO L’inserzionista dichiara che i dati sono completi e corretti. FIRMA

dicembre 2020

338 2121767 GALANTE, uomo d’altri tempi, medico, 60enne, vive solo, molto attraente, giovanile, alto, brizzolato, bellissimi occhi grigio-verde, distinto, suona il pianoforte, è alla ricerca di una donna che apprezzi le cose semplici della vita, come una buona musica, una poesia, una coccola, e che come lui pensi che la vita offre sempre una seconda opportunità, basta coglierla. 345 5881082

km 270.000 unico proprietario anno 2001prezzo trattabile. Tel. 3386950720 Pierpaolo VENDO Fiat Doblò passo lungo Km 100000 diesel euro 5. Tel. 3381206676 CERCO auto anni ‘50, ‘60, ‘70 d’epoca, cabrio, spider, berline, coupè oltre a moto e scooter. No mezzi senza documenti. Tel. 3703683087 Michele. Massima serietà CERCO in acquisto autovettura km /0 o come nuova recente con pochi km da privato purché sia garantita. Tel. 3402468667 ore pasti

ancalera

inviare o consegnare (entro il giorno 28 del mese) il testo dell’annuncio completo di numero di telefono con le seguenti modalità: in redazione: presso Libreria Mondadori via Gardezzana 14 - Carmagnola e-mail: annunci@lapancalera.it L’annuncio deve essere composto di massimo 180 caratteri.

GLI ANNUNCI CHE NON RISPONDONO ALLE CARATTERISTICHE INDICATE INFO SOPRA:NON SARANNO PUBBLICATI 011.9710470

MODULO PUBBLICAZIONE ANNUNCI

ARRIVATI a un’età diversamente giovane... si tende a cercare qualcuno con cui invecchiare insieme, mentre invece per essere veramente felici bisognerebbe trovare qualcuno con cui restare bambini, lei ha 59 anni, è una bella signora, bionda, occhi celesti, fisico minuto, è vedova, italiana, e vorrebbe tanto incontrare un uomo che la pensi come lei.. 345 2535391

ancalera

NECROLOGIE e AUGURI:

Euro 30,50 con foto Euro 18,30 senza foto

PUBBLICITÀ:

per gli spazi pubblicitari rivolgersi all’ufficio commerciale: tel. 011.9710470

e-mail: lapancalera@lapancalera.it Resp. commerciale: Piercarlo Nicola 393.5860396

NON SI ACCETTANO ANNUNCI DETTATI AL TELEFONO INDICAZIONI PER GLI INSERZIONISTI

TESTO ANNUNCIO completo di numero di telefono (una lettera per casella): SONO GRATUITI SOLO GLI ANNUNCI DI COMPRAVENDITA FRA PRIVATI. SONO A PAGAMENTO GLI ANNUNCI DI “RIPETIZIONI” E “SGOMBERO” Gli annunci della categoria IMMOBILI AFFITTO E VENDITA devono contenere nel testo l’indicazione della classe energetica. Gli annunci della categoria LAVORO OFFERTA devono contenere l’indicazione della persona, ditta o ente che ricerca personale e sono a pagamento. Non si pubblicano annunci PERSONALI E MATRIMONIALI di privati. L’Editore non risponde dei contenuti degli annunci. T

E

L

.

VERRANNO PUBBLICATI SOLO GLI ANNUNCI COMPILATI CORRETTAMENTE E IN MODO LEGGIBILE

In osservanza alle disposizioni in materia di tutela dei dati personali (Legge Privacy), i dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per la pubblicazione di annunci e/o inserzioni pubblicitarie sul giornale “la Pancalera” e per la tenuta delle scritture contabili. Informativa integrale sul sito www.lapancalera.it.


dicembre 2020

La

VENDO e COMPRO

VENDO box, girello e seggiolone per bimbi. Tutto a 100 € acquistabili anche singolarmente, ritirabili dall'acquirente a Carmagnola. Tel. 3286391436 COMPRO vecchie insegne in metallo oppure targhe agip e eni. Tel. 3384284285 COMPRO vecchie biciclette da corsa. Sono un appassionato di ciclismo. Tel. 3384284285 VENDO letto a castello, attaccapanni con specchio, mobile tinello specchiera, vetrinetta, mobile sala, 7 porte interne. Tel. ore pasti 3356709020 Piccolo STOCK di berretti invernali a 1,50 il pezzo posso inviare foto. Tel. 3202655938 FUMETTI Tex, Zagor, Il piccolo ranger ecc a 1,00 cadauno solo prendendoli tutti. Tel. 3202655938 VENDO bicicletta bianca da donna della Caudano. Tel. 3396987031 PLAFONIERA per caldaia a gas con bombola. Tel. 3396987031 SEDIA per ufficio con schienale alto in pelle. Tel. 3396987031 VENDO stufa a legna ventilata con telecomando e con forno rivestimento in maiolica interno in ghisa completamente nuovo potenza riscaldamento kw 11 prezzo € 800. Tel. 3283512977 VENDESI macchina da cucire marca CASER anni '60 a bobina centrale tendifilo articolato comprensiva di mobile per alloggiamento. Prezzo da concordare. Tel. 3337638154 VENDESI Bambole da collezione Bisquit in porcellana originali

con vestiti artigianali realizzati a mano. Prezzo da concordare. Tel. 3478450758 VENDO al miglior offerente, un centinaio di cassette WHS. La gran parte originali film anche rari e alcune registrate molto bene. Solo se veramente interessati, contattare Elio 3403154537 oppure inviare (se numero non risponde) mail a damabianca17@ gmail.com CERCO una vecchia macchina da caffè di osteria anni 50 tutta in acciaio con pistoni esterni che funzionava anche a gas, anche rotta. Tel. 3474679291 CERCO una vecchia affettatrice rossa a volano di marca berkel anche ferma da tanti anni solamente da unico proprietario. Tel. 3474679291 ACQUISTO bici vecchie anche in cattivo stato di conservazione e ricambi anche fondi di magazzino. Max serietà. Tel. 3294941836 BICI da donna bianca della Caudano. Tel. 3396987031 SEDIA da ufficio in pelle con schienale alto. Tel. 3396987031 PLAFONIERA a gas con bombola e caldaia. Tel. 3396987031 VENDO legna da ardere per stufe e caminetti. Consegno anche piccole quantità. Legna piemontese di gaggia e rovere. Tel. 3291563036 VENDO fumetti-manga in stock ogni serie. Il valore del singolo manga è a prezzo affare. Se interessati all'acquisto di tutti i titoli, chiedere informazioni. Tel. 3452795822 anche Whatsapp

VENDO lavatrice Indesit IWC1252 7 kg A++. € 110. Vigone Tel. 3284179629 VENDO divano 3 posti in tessuto sfoderabile. Costo 180 euro. Per informazioni o foto tel. 3497409839 VENDO casco per capelli da tavolo Girmi di colore bianco ottimo pari al nuovo molto pratico a euro 40. Tel. 3341074834 VENDO 3 tappeti persiani fatti a mano di ottima fattura e in perfette condizioni. Tel. 3493126909 ore serali VENDO lettino Foppapedretti praticamente nuovo per mancato utilizzo. La barra laterale si abbassa a metà e fino in fondo. È dotato inoltre di un cassetto. Compreso nel prezzo vi è anche il materasso, il cuscino, il piumone Picci e le apine che vedete in foto. Può essere ritirato montato o smontato, consegna presso il nostro domicilio. Tel. 3339882038 RIMORCHIETTO agricolo ribaltabile robusto nuovo larghezza cm 96 x 120 altezza cm 65 con sponde portata q. 5, ideale motocoltivatore, trattore vendo euro 800. Tel. 366.4570550 ore pasti GANCIO di ferro lunghezza mt 2.15 diametro mm 22 con cavalletto a snodo cm 66 per fissaggio cancelli passi carrai vendo euro 20. Tel. 366.4570550 ore pasti TAVOLO da pranzo nuovo legno massello largh. cm 118x74,3, spessore mm 23, senza gambe, vendo euro 50. Tel. 366.4570550 ore pasti MATERASSO pura lana vergi-

no, pompa elettrica, turbina neve per motocoltivatore Goldoni, botti per vino. Tel. 3385851799 VENDESI per sgombero tettoia carro agricolo "cartun" e calesse d'epoca, ben tenuti e funzionanti, prezzi da concordare in privato. Tel. ore pasti 0119862012 VENDO motosega Tanaka. Tel. 3343193730 VENDO motofalciatrice tipo BCS motore Lombardini funzionante benzina. Tel. 3385074570 VENDO motoagricola tipo Randi motore Lombardini avviamento strappo funzionante. Tel. 3385074570 FIAT la Piccola trattore anni 60 perfetta e funzionante ideale per amatori privato vende. Tel. 3337353446 CERCO abbeveratoio in pietra

per animali (mucche) "arbe id pera". Tel. 3395288907 LEGNA da ardere tagliata spaccata per stufe e caminetti privato vende. Tel. 3470551924 VENDESI calesse per pony ci-

ne di pecora nuovo artigianale ad 1 piazza cm 186x83x11 circa vendo modico prezzo. Tel. 366.4570550 ore pasti CARRELLO manuale per termosifone e sacchi, nuovo! artigianale cm 100x50 vendo euro 100. Tel. 3664570550 ore pasti AFFARONE vendo saldatrice statica come nuova compatibile con eletrodi da 0 a 3.25 saldatura continua a tratti mm4 la saldatrice portatile comprende selettore per saldatura vari eletrodi pinze maschera per saldare se interessati. Tel. 0119801240 visibile a Vigone CERCO bottiglie vino Barolo e Barbaresco vecchie annate e recenti, ricerco anche whisky e altri vini importanti. Prezzo ragionevole, max serietà. Tel. 3357311627 CERCO in regalo freezer a pozzetto non più funzionante di dimensioni grande. Tel. 3402468667 BANDE con piantane come nuove estensione 2 metri vendo per inutilizzo. Tel. 3497825532 VENDO letto castello, attaccapanni con specchio, mobile tinello, specchiera, vetrinetta, cassettiera, porte interne n. 7. Tel. 3356709020

sterne plastica 1000 litri botti per vino 400 litri in vetroresina. Tel. 3472637093

REDAZIONE: CARMAGNOLA (TO) - Via Murina 38 Si riceve su appuntamento. Tel. 011.9710470 E-mail: redazione@lapancalera.it ANNUNCI ECONOMICI: Le modalità a pagina 30 NECROLOGIE e AUGURI: euro 30,50 con foto; euro 18,30 senza foto PUBBLICITÀ: Tel. 011.9710470 - lapancalera@lapancalera.it Piercarlo Nicola, responsabile commerciale: 393.5860396 Il giornale non gode dei finanziamenti pubblici, è sostenuto interamente dagli inserzionisti

La redazione non è responsabile della veridicità dei contenuti delle inserzioni pubblicitarie a pagamento pubblicate sul giornale e non necessariamente ne condivide il contenuto. Informativa per trattamento di dati ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13, D.Lgs 30/06/2003 n.196 sul sito www.lapancalera.it

Chi siamo

Il direttore responsabile Irene Canova

Elio Cogno

Il responsabile commerciale Piercarlo Nicola Paolo Gerbaldo

Mario Vendramini Ivan Quattrocchio

Per segnalare notizie Potete segnalare EVENTI e NOTIZIE, inviare COMUNICATI STAMPA e AVVISI a redazione@lapancalera.it tel.: 011.9710470

ANIMALI VENDESI capretti maschi incroci americani, taglia medio piccola. 3/4 mesi d'età. Prezzo 40 €. Per info 3471080914 GOLDEN retriver cuccioli di bella e buona qualità vendo. Tel. 3337353446 ore serali CUCCIOLI di pastore tedesco bravi da compagnia e da guardia di razza pura vendesi. Tel. 3319051628 ore pasti

ancalera

La

La redazione informazioni e contatti

AGRICOLTURA - GIARDINAGGIO OLIO extravergine d'oliva Siciliano a 9 euro il litro compresa la spedizione minimo 10 litri. Tel. 3202655938 VENDO archi per serra con larghezza mt. 4,20 e luce libera interna pari a mt. 2,50. Disponibili anche diverse bobine di teli di nylon a modico prezzo. Tel. 3491733849 CERCO in acquisto, lotti di essenze miste quali pioppo, noce, ciliegio, rovere e acacia. Tel. 3491733849 VENDO fieno in rotoballe 1° e 2° taglio. Tel. 3381206676 VENDO motosega Husquarna come nuova. Tel. 3381206676 VENDO bruciatore per caldaia riscaldamento a gasolio marca Riello nuovo. Tel. 3381206676 VENDO tubi vari per stufa a legna colore marrone, aratro volti-

39

ANNUNCI

ancalera

LE NOSTRE NOTIZIE ONLINE

Per ricevere il giornale nel tuo negozio RICHIEDILO AL 393.5860396 - 011.9710470

Devi STAMPARE i tuoi VOLANTINI e non sai come fare? Ci pensiamo noi! ancalera si occupa di grafica e stampa materiale pubblicitario. La

Chiama per un preventivo: 011.9710470 - 393.5860396


AL VIAGGIATORE: Mondo. Guida per viaggiatori lonely planet

LA LIBRERIA IN CARMAGNOLA

“LA TORRE DI BABELE” Via Gardezzana 14 - CARMAGNOLA e-mail: mondadoricarmagnola@gmail.com - Tel. 011.9715622

Profile for la Pancalera

la Pancalera dicembre 2020  

la Pancalera, edizione dicembre 2020

la Pancalera dicembre 2020  

la Pancalera, edizione dicembre 2020

Advertisement