Issuu on Google+

2011

Aprendo i nostri spazi a mondi inconsueti alla comunicazione aziendale ma paralleli nel percorso di ricerca e innovazione, allarghiamo i nostri orizzonti verso nuove opportunitĂ  di linguaggi artistici e culturali.

Massimo Sansavini NEVERLAND

Dal 10 al 20 febbraio 2011 Spazio PwC Experience Via Monte Rosa, 91 - Milano

Massimo Sansavini

NEVERLAND di Simona Clementoni

Neverland, l’ideale regione immaginaria, è il suggestivo titolo di un importante progetto culturale curato dal Ministero degli Esteri che ha portato l’opera di Massimo Sansavini, uno dei maggiori esponenti della figurazione italiana contemporanea, in esposizione nelle più importanti città della Germania. Neverland, percorso d’arte itinerante inaugurato ad Amburgo nel maggio del 2006, ha affascinato un vasto pubblico di appassionati, riscuotendo consensi ben oltre le aspettative: un lusinghiero riconoscimento per il quarantottenne artista di Forlì che continua a trovare plausi e conferme oltre i confini nazionali. Forte di esposizioni in numerose città italiane, in Brasile e ad Helsinki, nel 2004 Massimo Sansavini ha allestito le scenografie negli studi televisivi di Rai Due per i programmi “Piazza Grande” e “In Famiglia”, diretti da Michele Guardì. Con Enrico Coveri Maison, inoltre, l’artista ha concordato un disegno in esclusiva per la realizzazione di un tessuto per la collezione Primavera/Estate 2009, presentato lo scorso autunno nell’ambito delle collezioni del Pap a Milano.

Con sapiente perizia artigianale, Sansavini ritaglia tessere di legno, le leviga, le colora di sgargianti e fluorescenti cromie sostenute dai colori primari e, dopo averle incollate una ad una su una base di alluminio, le lucida con vernici industriali trasparenti, resine e lacche, che conferiscono all’opera una brillantezza tale da enfatizzarne i volumi, la qualità tattile e la capacità riflettente. Ogni opera rappresenta solo una tappa di un percorso più complesso in cui “ricordi e sensazioni … affiorano in un nuovo e diverso ordine logico” (Giuseppe Bonini).

Inaugurazione

Giovedì 10 febbraio ore 18.30 Seguirà cocktail

Aprendo i nostri spazi a mondi inconsueti alla comunicazione aziendale ma paralleli nel percorso di ricerca e innovazione, allarghiamo i nostri orizzonti verso nuove opportunitĂ  di linguaggi artistici e culturali.

Chiara

Dendena

Dal 12 al 30 aprile 2011 Spazio PwC Experience Via Monte Rosa, 91 - Milano

Lo Sport è una fucina di emozioni che hanno inizio nell'intimo dell'Atleta, nel suo sogno di bimbo, nella sua ricerca individuale di miglioramento, nella dedizione estenuante che permette di sopportare fatica, scoramento e delusione senza mai perdere la volontà ferrea di proseguire nel proprio percorso espressivo. Questa forza, così pulita e così degna da poter essere considerata un'Etica, è ciò che Chiara Dendena va cercando nel dettaglio dello sforzo e della concentrazione, nel corpo piegato ed educato a dare vita ad un gesto sempre unico e sempre migliore.

Chiara Dendena (1977), dopo una vita in viaggio ed una laurea in Filosofia, si avvicina alla Fotografia negli Stati Uniti, dove espone per la prima volta. Tornata in Europa, da tre anni si dedica completamente alla Fotografia Sportiva, affrontando discipline diverse, dall'Ultra-Triathlon all'Equitazione, dal Canottaggio alla Thai-Boxe ed infine il Rugby. Questa mostra propone uno sguardo trasversale, nel tentativo di raccontare un aspetto comune ad ogni propensione agonistica: la poesia che si lascia intuire, nascosta fra le pieghe di vittorie e sconfitte.

Ed è proprio quel gesto, carico di straordinaria eleganza, che permette infine anche a noi di provare emozione. Noi, spettatori non solo di una disciplina, ma di un vero Racconto Epico Contemporaneo.

Inaugurazione

12 aprile ore 18.30 Seguirà cocktail

Estonian Embassy in Italy ItalianItalian HonoraryEmbassy Consulate of of the the Republic of Estoniaof Republic

Aprendo i nostri spazi a mondi inconsueti alla comunicazione aziendale ma paralleli nel percorso di ricerca e innovazione, allarghiamo i nostri orizzonti verso nuove opportunità di linguaggi artistici e culturali.

Estonia, Italian Honorary Consulate of the Republic of Estonia

ESTONIA IL FUTURO É GIOVANE Patrocinio di Regione Lombardia e Comune di Milano

Estonian Tour

Mostra fotografica fotografie di Donata Zanotti testi di Alessandra Gesuelli Con il Patronato di Sponsor

Estonian Tourist Board è l’ente ufficiale di promozione turistica dell’Estonia, finalizzato all’incremento dell’offerta turistica e dei viaggi, allo sviluppo economico e alla diffusione dell’immagine positiva dell’Estonia nel mondo. L’Estonian Tourist Board è a Milano, tel. 02 43458328 e-mail: estonia.italy@aviareps.com

Con il patrocinio di

Dal 12 al 22 maggio 2011 Spazio PwC Experience Via Monte Rosa, 91 | Milano MM Lotto Orario continuato

12 maggio 2011

Inaugurazione ore 11.00 Si ringrazia

Apertura al pubblico ore 18.30 Seguirà cocktail Per info: estonia.italy@aviareps.com www.visitestonia.com/en/estoniailfuturoegiovane

ESTONIA IL FUTURO É GIOVANE Il 2011 è un anno importante per l’Estonia: il Paese ha fatto il suo ingresso nell’Euro e quest’anno la città di Tallinn è Capitale Europea della Cultura. Questa mostra è un viaggio per immagini attraverso i luoghi e le persone dell’Estonia di ieri e di oggi. Accompagnato dal racconto di Alessandra Gesuelli, questo viaggio si sviluppa lungo due direzioni. Una pubblica e istituzionale: l’immagine ufficiale di un paese che cambia. L’altra più intima: i protagonisti della sua storia e del suo futuro colti nel quotidiano.

Dal 12 al 22 maggio 2011 Spazio PwC Experience Via Monte Rosa, 91 | Milano MM Lotto

Lo sguardo fotografico di Donata Zanotti decifra, misura e comprende. Nel senso di con-prendere, portare con sé, raccogliere con gli occhi il reale e l’immaginario che ci circonda.

Orario continuato

Inaugurazione ore 11.00 Apertura al pubblico ore 18.30 Seguirà cocktail Per info: estonia.italy@aviareps.com www.visitestonia.com/en/estoniailfuturoegiovane

Donata Zanotti

Per Info: www.visitestonia.com/en/estoniailfuturoegiovane

Nata a Bologna nel 1973, vive e lavora a Milano. È fotografa freelance. Nel 2006 frequenta il corso di Photojournalism alla London School of Photography e nel 2008 l’International Center of Photography di New York. Collabora, in Italia e all'estero, a progetti di reportage sulla socialità e sul territorio. www.donatazanotti.com

Alessandra Gesuelli Nata a Roma nel 1976, adottata da Milano, ha il cuore a zonzo sul Freccia Rossa. Curiosa e appassionata di luoghi e persone, Alessandra Gesuelli ha viaggiato in oltre 70 paesi nel mondo. Dalla Grande Muraglia alle foreste del Borneo per un tè con gli ex cacciatori di teste, le sue esperienze di viaggio sono pubblicate su portali, quotidiani e riviste nazionali.

Aprendo i nostri spazi a mondi inconsueti alla comunicazione aziendale ma paralleli nel percorso di ricerca e innovazione, allarghiamo i nostri orizzonti verso nuove opportunitĂ  di linguaggi artistici e culturali.

Iukari L’INCONTRO Stefania Malka Hepeisen • Roberto Morreale

Dal 24 maggio al 12 giugno 2011 Spazio PwC Experience Via Monte Rosa, 91 - Milano

“VORREMMO RACCONTARE LA STORIA DI UN

Stefania Malka Hepeisen e Roberto Morreale, agli

INCONTRO: UN INCONTRO DIFFICILE, A PRIMA

antipodi per stile e metodo, realista lei ed astratto

VISTA IMPOSSIBILE, EPPURE RICERCATO E VOLUTO CON QUELL’ENERGIA DELL’ANIMO CHE LO HA

lui, pittrice lei e fotografo lui, hanno ricercato con tenacia un punto di incontro, un elemento che appartenga a ciascuno dei due.

RESO, INFINE, ACCESSIBILE”. Ne nascono opere dove pittura e fotografia si

“VORREMMO CHE IL NOSTRO LAVORO, SOTTESO DA RAGIONAMENTI NEI QUALI CIASCUNO HA DECISO LIBERAMENTE DI RINUNCIARE AD UN

integrano: la pittura si fonde con il ghiaccio della fotografia, ne sfrutta le deformazioni, le luci, le trasparenze, fino alla perdita di una linea di confine.

PEZZETTO DELLA PROPRIA IDENTITÀ NELLA

Stefania, maestra del vedere, riesce ad entrare nel

RICERCA DI UN NUOVO LINGUAGGIO ARTISTICO,

ghiaccio fotografato da Roberto e a lavorarlo

ESPRIMESSE LA POSSIBILITÀ DI FUSIONE CON IL

proprio dal dentro, dove il dentro è il vero punto

DIVERSO DA SE”.

d’incontro.

Inaugurazione martedì 24 maggio Ore 18.30 Seguirà cocktail

liberaMente ONLUS L'Associazione liberaMente si occupa di disagio emotivo nell'adolescenza ed è convenzionata con l'Ospedale Fatebenefratelli di Milano con il quale collabora a titolo gratuito. Il ricavato di questo evento sarà devoluto all'Ambulatorio Multidisciplinare attivo presso la Divisione di Pediatria dell'Ospedale Fatebenefratelli. L'Ambulatorio, primo in Italia, è attivo dal 2008 e accoglie ragazzi affetti da disagio adolescenziale in tutte le sue forme : ansia e depressione, isolamento dai pari, aggressività, bullismo,condotte auto-lesive ecc.

YAYA Frigerio Anna Francesca Gutris Roberto Panzeri per

www.liberamente-milano.org Ambulatorio Multidisciplinare Tel.02.63632903

YAYA Frigerio

Laura Frigerio,soprannominata YAYA in famiglia,vive da subito il richiamo dell'Arte grazie alla mamma pittrice. Dopo aver lavorato nell'editoria e nella fotografia si occupa di pubblicità finchè riconosce nella scultura la propria espressione artistica e la sua vera identità: YAYA in arte. Frequenta vari Studi tra cui quello di Frido e della Maestra d'Arte A.Ferrari,riuscendo a mettere in pratica una magistrale tecnica che esalta la forza emozionale delle sue opere in terracotta e bronzo. Lavora tra Milano e la Toscana. E’ stata inserita tra gli artisti scelti da OMEOART (associazione culturale Boiron). Tra i critici che hanno avuto modo di apprezzare le sue opere possiamo citare Nicola Miceli, Costantino Paolicchi, Manuela Clerici, Antonino del Bono ed Enio Francesconi. www.yayaarte.it

Con la partecipazione di: Dott. Giovanni Michiara, Direttore Generale, Prof. Luca Bernardo Direttore Dipartimento

Anna Francesca Gutris

Pittrice figurativa si diploma all’Accademia di Arti Applicate di Milano ottenendo la medaglia d’argento di merito. La sua pittura si contraddistingue per il realismo che caratterizza le sue opere eseguite con colori ad olio misti ad encausto stesi a spatola. Mostre significative Personali e Collettive l’ hanno imposta all’attenzione del pubblico e della critica. Vincitrice di prestigiosi premi tra i quali a Milano “Premio delle Arti 2004” per la Pittura, presieduto da una Giuria Internazionale, a Palermo Premio "Boè" 2009, a Bruxelles Premio “Avanguardie Artistiche 2010”. Del suo nome si sono interessati molti critici, tra i quali Paolo Levi e Carlo Franza. Il suo lavoro è testimoniato nei più importanti annuari d’arte quali, Giorgio Mondadori e Avanguardie Artistiche. www.annafrancescagutris.it

Roberto Panzeri

La realtà quotidiana, la materia prima vengono accarezzate dalle aspirazioni romantiche di Roberto Panzeri e diventano tele di emozionante amore per la vita. L’uso del colore, il gioco delle forme sottolineano l’intensità e la forza vibrante della materia prima. Lo sguardo ironico di Roberto Panzeri fruga nella realtà di tutti i giorni e ne racconta la vita. Fiammiferi, frammenti di foto, stuzzicadenti, diventano materiali nobili capaci di emozionare e trasportarci in mondi lontani.

Materno-Infantile, Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano

Inaugurazione 15 giugno 2011 - ore 18.30 Seguirà cocktail Spazio PwC Experience Via Monte Rosa 91 - Milano La mostra è aperta dalle ore 9.00 alle ore 22.00, dal 15 al 22 giugno Le opere in mostra contribuiscono a sostenere le attività di liberaMente

Anna Francesca Gutris

Roberto Panzeri

YAYA Frigerio

Aprendo i nostri spazi a mondi inconsueti alla comunicazione aziendale ma paralleli nel percorso di ricerca e innovazione, allarghiamo i nostri orizzonti verso nuove opportunitĂ  di linguaggi artistici e culturali.

Delilah Gutman Lisa Calabrese e Manuel Devenuti Thomas Radigk interpretano

DIMITRIS GALIATSATOS A cura di Francesca Maresca

Inaugurazione martedĂŹ 28 giugno 2011 Spazio PwC Experience Via Monte Rosa, 91 - Milano

Dal 28 giugno al 24 luglio 2011

Il 28 giugno 2011, presso lo spazio “PwC Experience” riprende il “confronto” tra l’artista greco Dimitris Galiatsatos e l’Italia, divenuta dal 1988 spazio inquieto di sperimentazione e fratture. Evocazione mitica, fluttuazioni di luce, inserti materici eterogenei, tracciano un percorso diacronico di opere su cui si intesse un’operazione culturale più complessa, di marcata valenza interculturale: la riflessione sull’elemento plurimo e stratificato dell’opera di Dimitris coinvolge qui, come protagonisti e spettatori, due artisti multimediali Lisa Calabrese e Manuel Devenuti che presentano un lavoro di video editing delle sue opere; il cortometraggio “Sono un frammento d’aria nell’aria” di Thomas Radigk, propone invece la sua poetica nella sostanza più spirituale e dissimulata.

L’intrinseca sinfonia dei materiali e dei colori percorre la performance vocale di Delilah Gutman, che inaugura l’evento, attingendo alla sfera emozionale più segreta dell’arte di Dimitris. La mostra è un capitolo significativo di un iter espositivo iniziato a Taormina nel 2009 e che si concluderà a Venezia nel 2012.

Delilah Gutman

interpreta canti per sola voce Proiezione dei video di

Lisa Calabrese e Manuel Devenuti Cortometraggio di

Thomas Radigk

Inaugurazione Martedì

28 giugno ore 18.30 Seguirà cocktail

125 Years of celebrating women

Celebriamo 125 anni di impareggiabile esperienza, grande know how ed eccellenza nello stile con Triumph

Se nel 1886 avessero detto al mercante Michael Braun e al creatore di corsetti Johann Gottfried Spiesshofer che la piccola fabbrica che avevano appena costruito nel sud della Germania sarebbe un giorno diventata la più grande produttrice al mondo di lingerie e intimo, certamente non ci avrebbero creduto. 125 anni dopo, l’attività iniziata con solo sei macchine da cucire e sei dipendenti si è sviluppata in un unico player globale, con 37.500 dipendenti che operano in più di 120 paesi. Conosciuta come Triumph International ancora nelle mani della famiglia dei fondatori, l’azienda sviluppa, produce e vende lingerie, shapewear, intimo, moda mare, abbigliamento giorno e notte contraddistinti da vari brand molto noti come Triumph, Sloggi, Valisère e HOM. Perfezione, innovazione e una costante ricerca verso un’eccellente qualità, comfort e un design all’avanguardia sono al centro della filosofia dell’azienda. Inaugurazione

3 novembre 2011 | Ore 18.30 Dal 3 al 18 novembre Spazio PwC Experience Via Monte Rosa, 91 | Milano

Questo impegno trasferisce una grande forza e un potere seduttivo in tutte le collezioni Triumph: ogni pezzo accarezza il corpo, attrae i sensi e esprime moda e consapevolezza del proprio corpo. Altamente performante e dal design contemporaneo Triumph è unica nel proporre collezioni e brands così desiderabili. Nel 2011 si celebrano i 125 anni di questa azienda e il brand Triumph sarà al centro delle grandi celebrazioni con collezioni sempre nuove e attuali come Shape Sensation e la suggestiva collezione Vintage Collection.

Aprendo i nostri spazi a mondi inconsueti alla comunicazione aziendale ma paralleli nel percorso di ricerca e innovazione, allarghiamo i nostri orizzonti verso nuove opportunità di linguaggi artistici e culturali.

CARLO D’ORTA | DANILO SUSI | ALBANO PAOLINELLI

REALISMO ASTRATTO a cura di Valerio Dehò

Inaugurazione

20 settembre 2011 | Ore 18.30 Dal 20 settembre al 9 ottobre

Spazio PwC Experience Via Monte Rosa, 91 | Milano

CARLO D’ORTA | DANILO SUSI | ALBANO PAOLINELLI

REALISMO ASTRATTO Il termine “Realismo Astratto” sottintende una forma di conciliazione degli opposti. E’ un vero e proprio ossimoro, cioè una figura retorica in cui due termini opposti convivono. Ma si sa che l’arte è proprio la realizzazione dell’impossibile, visione di qualcosa che nel mondo ancora deve esistere. Per questo i tre artisti che provengono da percorsi e formazioni diverse, utilizzando la fotografia (D’Orta, Susi) e la pittura (Paolinelli), si sono messi insieme attorno ad un progetto comune. Si tratta di una scelta teorica che ha la sua ragion d’essere all’interno delle reciproche poetiche e della prassi dell’operare artistico. Ma si tratta anche della volontà di costituire un gruppo di ricerca, di mettere insieme delle affinità elettive che diventano originalità e ricerca di novità nell’arte. “Realismo Astratto” è quindi un modo per guardare intensamente la realtà con un procedimento di analisi attento. Si tratta di far convivere con successo la volontà di osservare con quella di saper cogliere dei dettagli, dei segni, che sono estratti dalla realtà stessa e che quindi sono degli elementi costitutivi della realtà stessa. Analisi e sintesi coincidono, così come la visione poetica con quella dell’indagine che fa affiorare il particolare. Inoltre il lavoro complessivo assume importanza perché gli artisti sentono come proprio e fondante il rapporto con la realtà. Questa però viene restituita attraverso la creazione artistica come un sogno, come una visione, come un elemento non di rappresentazione quanto di interpretazione. L’astrazione purifica le immagini, ci sottrae al “rumore” di una realtà ipercodificata, satura di immagini. Il “Realismo Astratto” diventa una visione del mondo partecipata, profonda ma anche distaccata e sottilmente onirica. Una prospettiva che crea un contatto con qualcosa di ulteriore che l’arte può svelare attraverso il suo potere di approfondire i costituenti della realtà, la sua struttura molecolare, senza rinunciare alla poesia e all’emozione. Valerio Dehò

D’Orta | Milano-Duomo # 15

Carlo D’Orta (1955) realizza opere fotografiche di

ispirazione astratta e surrealista. Selezionato dalle giurie del Premio “Mondatori” 2009 e del Premio “B.Cascella” 2011, ha vinto nel 2010 il voto on line nel premio internazionale “Celeste Prize”, esponendo alla mostra finale di New York. Ha inoltre vinto, nel 2011, il Premio “Il Segno-Man Ray”, bandito dalla galleria Zamenhof di Milano, con l’opera “Astrattismo Parallelo x16 Ocra” realizzata insieme a Danilo Susi. Nel biennio 2010/2011 la sua mostra itinerante “Ritmi Architettonici” ha fatto tappe a Monaco di Baviera, Stoccarda e Francoforte e sarà in autunno a Colonia e Berlino. Nel 2011 ha inoltre esposto a Pescara (Aurum), Roma (Galleria Tondinelli) e Milano (Spazio Oberdan). www.carlodortaarte.it

Paolinelli | Angolo di città

Albano Paolinelli (1943) è scenografo, curatore

di allestimenti scenici per teatro, cinema e varie testate televisive, nonché docente di discipline pittoriche. Dal 1960 ha partecipato a numerose mostre nazionali e internazionali, è stato presente in diversi premi “Michetti” e “Alternative attuali” nonché alla rassegna internazionale sul cinema d’avanguardia “Videor” (2004, Modena) e ha fatto parte della Galleria “Convergenze-laboratorio comune d’arte” di Pescara. In questi ultimi anni ha tenuto personali a Pescara (2003), a Boston (Usa, 2004), a Charleroi (Belgio, 2004) e a Milano (Spazio Oberdan, 2011). Ha inoltre partecipa a diverse collettive tra cui “Premio Vasto”, 2007; ”Premio Sulmona”, 2008; “Abitare Oggi” Lanciano 2010/2011. www.albanopaolinelli.it

Susi | Acquastratta

Danilo Susi (1949) ricerca il colore nei riflessi

dell’acqua secondo l’impressionismo di Claude Monet. Nasce così il progetto fotografico “Acquastratta”, marchio depositato. E’ autore di otto libri fotografici. Ha vinto, nel 2011, il Premio “Il Segno-Man Ray”, bandito dalla galleria Zamenhof di Milano, con l’opera “Astrattismo Parallelo x16 Ocra” realizzata insieme a Carlo D’Orta. Mostre recenti: 2007: Galleria civica “G.Sciortino”, Monreale (Pa); 2008: Museo d’arte moderna “Colonna”, Pescara; 2009: Galleria Luxardo e Lavatorio Contumaciale, Roma; 2011: Aurum, Pescara; Spazio Oberdan, Milano. Nel 2011 ha organizzato per il Comune di Termoli la mostra itinerante “Italia150”, che sarà esposta anche a New York ad ottobre. www.danilosusi.com


Art@PwC 2011