Page 32

32

Sport

Venerdì 20 Gennaio 2012

gara benefica

Vince la solidarietà Raccolti 6650 euro

Frattini e Comizzoli vincono al Palabosco BOCCE Nella regionale organizzata da Claudio e Sabrina battuti in finale Pedrignani-Minerva

U

2° TROFEO PALABOSCO

di Massimo Malfatto

Franco Stabilini presidente del comitato cremasco

Ancora una volta il binomio bocce-solidarietà ha funzionato. Ben 192 coppie hanno partecipato alla gara benefica organizzata da Franco Bosi con il supporto del comitato tecnico. L’intero ricavato della manifestazione e della lotteria, 6650 euro, è stato devoluto in beneficenza: al progetto Bosnia per il mantenimento agli studi di tre ragazzi bosniaci, alla Fondazione Benefattori Cremaschi, alla cooperativa Ergoterapeutica, all’Anffas cremasca e alla parrocchia Sacro Cuore Crema Nuova. Venendo al lato agonistico successo di Ermanno Carniti e Mario Ferrari che in finale hanno superato Gabriele Nichetti e Pietro Cattaneo. Terzo posto per Pietrobelli e Scorsetti e quarto per la famiglia Visconti. In contemporanea la finale con coppie formate da un atleta normodotato e uno diversamente abile ha visto la vittoria di Francesco Lanzi ed Omar Sangiovanni, secondo posto per Alessandro Chiappa e Flavio Porchera e terzi Maris Fasoli e Rosaria Pietta. Alle finali presente l’assessore Gianni Rossoni; il presidente Franco Stabilini ha ringraziato Bosi ed ha sottolineato la grande generosità ed attaccamento dei cremaschi sempre pronti a rispondere presente in queste occasioni.

nanimi consensi ed apprezzamenti ha riscosso la gara regionale ben organizzata dai dinamici ed efficienti Sabrina e Claudio, gestori del barpizzeria Palabosco, in collaborazione con la bocciofila Cral Aziende Sanitarie Cremonesi. Ben 160 le coppie partecipanti, numero tale e quale allo scorso anno (e questo è già un successo!), buona la presenza degli spettatori sia durante le due settimane dei gironi ed anche nella serata della finale, nonostante la temperatura gelida. Dai risultati delle batterie c’era da attendersi un netto predominio della canottieri Bissolati (ben tre formazioni di big in finale!), ma è arrivata la “Delma” a guastare la festa alla bocciofila rivierasca. Infatti sul gradino più alto del podio è salita l’inedita (e casuale!) formazione formata da Gianpietro Frattini (al suo secondo successo stagionale dopo quello di Crema) e Pierantonio Comizzoli; un cammino iniziale molto sofferto con due partite concluse al fotofinish, ma alla fine una vittoria meritata. Dopo aver superato sul filo di lana Vitaloni-Daguati, i portacolori della bocciofila di Genivolta s’imponevano nei quarti di finale, sempre per 12-11, sui cremaschi BettinelliPietrobelli mentre in semifinale eliminavano i beniamini di casa Cassetta-Gilberti con il punteggio di 12-7. Approdavano in finale anche Alberto Pedrignani ed Antonio Minerva che negli ottavi di finale si sbarazzavano di PollastriDalmiani e successivamente avevano la meglio su Barbieri-Dusi (12-5) e su Folzini-Bergamaschi per 12-9. I “soresinesi” erano stati protagonisti nei quarti di finale dove avevano eliminato i blasonati Pettinari e Visconti per 12-5. Finale a senso unico e senza storia: giocano bene e con grande continuità Frattini e Comizzoli al contrario dei bissolatini che sembrano storditi, si scompongono, sbagliano molto e subisco-

CLASSIFICA GENERALE

Le coppie finaliste con il direttore di gara e gli arbitri

(fotoservizio Ivano Frittoli)

1) Frattini-Comizzoli 2) Pedrignani-Minerva 3) Cassetta-Gilberti 4) Folzini-Bergamaschi 5) Bettinelli-Pietrobelli 6) Barbieri-Dusi 7) Ghirardi-Molardi 8) Pettinari-Visconti 9) Vitaloni-Daguati 10) Pollastri-Dalmiani 11) Monteverdi-Vignaroli 12) Stringhini-Tessadri 13) Ziglioli-Desenzani 14) Pasini-Miini 15) Busseti-Luccini 16) Corbari-Pedretti

(Delma) (Can. Bissolati) (Casc) (Tranquillo) (Arci Ombriano) (Can. Baldesio) (Can. Bissolati) (Can. Bissolati) (Borgo Loreto) (Can. Flora) (Verola Bocce) (Ferroviario) (Signorini) (Astra) (Can. Flora) (Astra)

Frattini e Comizzoli premiari dalla signora Sabrina, organizzatrice insieme a Claudio della manifestazione

no una lezione davvero imbarazzante. Eloquente il punteggio finale di 12-2! Ha diretto la gara Franco Bassetti, arbitri di finale Giancarlo Bongiorni e Carlo

Spadafora. Gli onori di casa sono stati fatti dal responsabile settore-bocce del “Casc” Enzo Ferrari, raggiante per aver conquistato la sera precedente (con

Danilo Pagliari!) un prestigioso secondo posto (ma poteva essere un primo!) nella gara regionale di S. Nicolò battuti in finale per 12-11.

Italiani per società: eliminate Tranquillo e Flora

Le Querce passano, sabato a Carlazze Campionato italiano di società 2012 RISULTATI INCONTRI DI RITORNO 3ª CATEGORIA

Le Querce – Renese (VA) 2-1 (qualificata Le Querce) Carlazzese (CO) – Flora 1-0 (qualificata Carlazzese) Beigiurnà (VA)– Tranquillo 1-2 (qualificata Beigiurnà)

La formazione delle Querce, vincitrice a Laveno Mombello

Gli incontri di ritorno del campionato italiano per società hanno fatto vittime. Tre le formazioni cremonesi impegnate: sorride “Le Querce” mentre si conclude il cammino della “Tranquillo” e della canottieri Flora. LE QUERCE – Sulle corsie del bocciodromo di Laveno Mombello suona una dolce sinfonia la bocciofila griffata “pasticceria Betti” che compie un’impresa boccistica. Inizia male il match per i cremonesi: nell’individuale ko Penotti, viene sostituito da Bellardi, ma i risultati non migliorano. Ci pensa la terna Modica-Cinquetti-Bastoni a riportare in equilibrio l’incontro. Emozioni nella seconda fase dove un Modica mai domo, in svantaggio 0-7, riesce a vincere e la stessa situazione si verifica sull’altra corsia con la coppia Cinquetti-Bastoni che s’aggiudicano il set sul filo di lana dopo essersi trovato in svantaggio 5-7! Orgogliosa e con la voglia di crederci la coppia domina anche il secondo set (8-2) e si può festeggiare la qualificazione.

Sabato 21-01-2012 Carlazzese – Le Querce (bocciodromo di Carlazze) Non c’è tempo di esultare perché sabato la formazione di Franzini sarà impegnata contro la “Carlazzese” che ha strapazzato il Flora. Trasferta ostica, ma ci sono parecchi dubbi sulla veridicità della categoria dei giocatori comaschi che militano in questa bocciofila: da anni giocano insieme, hanno vinto il titolo lo scorso anno, disputano e vincono gare in Svizzera (vedasi Selva!) e rimangono sempre in categoria C? Perché non contano i punti che si fanno in terra elvetica? Forse qualche “illuminato” della Federazione o della Fib Lombardia farebbe meglio a fare chiarezza su questa strana situazione che altera la manifestazione. TRANQUILLO – Essere eliminati in casa ai “pallini” è una di quelle beffe atroci che questa volta è toccato alla bocciofila soresinese. Bene gli individualisti Bigoni e Mametti, male la terna formata da Folzini-Fontana-Bigoni e poi la maledetta roulette dei “pallini” a decretare l’amara eliminazione. MM

Il Piccolo Giornale del Cremasco  
Il Piccolo Giornale del Cremasco  

20 gennaio 2012

Advertisement