Page 1

Alla scoperta di un nuovo mondo‌


Amerigo Vespucci nasce a Firenze il 18 Marzo 1454. Nel 1489 si trasferisce a Siviglia su incarico del banchiere Lorenzo di Pierfrancesco de’ Medici. Vespucci fu tra i primi sostenitori dell'idea che Cristoforo Colombo avesse scoperto un nuovo continente e non una rotta occidentale per raggiungere l’ Oriente per mare. Egli fece complessivamente 4 viaggi verso le Americhe Amerigo Vespucci fu nominato, nel 1508, "Piloto Mayor de Castilla", dal re Ferdinando II di Aragona. Egli era responsabile di organizzare le spedizioni nelle nuove terre e di formare piloti e cartografi. Vespucci morì nel 1512 a Siviglia. Non ebbe figli, ma lasciò i suoi beni alla moglie, l'andalusa Maria Cerezo.


IL PRIMO VIAGGIO: Vespucci compie il primo viaggio tra il 1497 e il 1498. La spedizione è voluta dal re Ferdinando I d’Aragona. Le navi attraccano nell'attuale Colombia; dopodiché la spedizione si dirige verso la laguna di Maracaibo, che ricorda (a Vespucci) Venezia: proprio per questo motivo, dà a quella terra il nome di Venezuela. Amerigo e gli altri uomini ritornano in Europa dopo aver costeggiato le coste del Centro America.


IL SECONDO VIAGGIO: Nel biennio 1499 – 1500 Amerigo partecipò a una spedizione verso il nuovo continente. Dopo aver toccato terra in corrispondenza dell'odierna Guyana. Amerigo continuò verso sud fino a toccare la foce del Rio delle Amazzoni. Di questo viaggio, Amerigo lascia in eredità numerose descrizioni relative alla fauna incontrata (a stupirlo è soprattutto la bellezza dei pappagalli) e alle popolazioni locali. Non solo: durante questo viaggio, egli individua le stelle che in seguito verranno denominate "La Croce del Sud", che appunto segnalano la direzione sud.


IL TERZO VIAGGIO: Tra il 1501 – 1502, Amerigo Vespucci intraprende un terzo viaggio al servizio del Portogallo dove si ferma nelle isole di Capo Verde nell'arcipelago africano. Comparando ciò che egli aveva osservato nei suoi viaggi precedenti con le informazioni ricevute sull’India, scopre che non ha visitato paesi asiatici. Giunge nei pressi delle coste del Brasile, e il primo giorno dell'anno 1502 raggiunge una baia, ribattezzata Rio de Janeiro. Il viaggio continua verso sud per poi proseguire fino allo stretto che scoprirà il portoghese Ferdinando Magellano diciotto anni dopo.

IL QUARTO VIAGGIO: Nel 1503 – 1504 compie il suo quarto viaggio, Vespucci individuò un'isola situata in mezzo dell'oceano che fu battezzata Fernando de Noronha, in onore di uno dei componenti dell'equipaggio. La spedizione continuò verso le coste dell'attuale Brasile, ma non ci furono importanti scoperte.


BIANCHI ADELE CACIOLLI DANIELE GIANNINI DIEGO LAZZERI FILIPPO MUSACCO


FINE Classe II C – Scuola secondaria Barsanti

3 amerigo vespucci 1 (gruppo giannini musacco lazzeri caciolli bianchi)  
Advertisement