Page 1

Amerigo Vespucci

Nasce a Firenze il 9 Marzo 1454


Lavorò presso i Medici

occupandosi dei commerci con la Spagna dove ebbe le prime notizie delle scoperte colombiane e dove probabilmente conobbe lo stesso Colombo.


Un giorno

improvvisamente qualcosa scattò nella mente di Amerigo Vespucci : l'entusiamo dei viaggi di esplorazione lo contagiarono, il bisogno dell'uomo di conoscere, scoprire, esplorare si fece forte e l'abile mercante si fece esploratore .


Lo scopo di Vespucci non

era quello di cercare nuove terre, ma di soddisfare la sua curiosità scientifica ed apprendere l’arte della navigazione : egli desiderava mettere in pratica i suoi studi teorici. Grandi erano inoltre le sue capacità nell'utilizzo degli strumenti necessari per orientarsi in oceano aperto.

l'a stro la b io

il q u a d ra n te

la b u sso la

il co m p a sso p e r il ca lco lo


Anche il suo metodo di

calcolo della longitudine fu innovativo ed ingegnoso; utilizzò il cosiddetto sistema delle distanze lunari: Vespucci infatti calcolava la longitudine basandosi sulla differenza di ora in cui si osservava, nel luogo in cui si trovava e in Europa, l'allineamento della Luna e di Marte.


Discordanti sono le opinioni sui

viaggi compiuti da Amerigo Vespucci: alcuni sostengono che i viaggi da lui compiuti furono quattro, altri sostengono invece che furono soltanto due. ll viaggio dal quale però deriva la sua fama fu sicuramente quello intrapreso nel maggio 1501. Nel corso di questo viaggio Vespucci navigò in prossimità dello stretto scoperto successivamente da Ferdinando Magellano. Questo viaggio fu il più ricco di conseguenze e rivelò a Vespucci l'inaspettata esistenza di un Nuovo Mondo.


Durante questo viaggio, egli aveva

costeggiato la terraferma a una latitudine cosĂŹ meridionale senza incontrare nessuno degli indizi conosciuti che avrebbero dovuto indicare il raggiungimento dell'Asia da ricavare dalla sua esperienza e dalla sua conoscenza l'intuizione rivoluzionaria della scoperta di un nuovo continente : IL NUOVO MONDO .... Amerigo Vespucci non fu il primo

Europeo a raggiungere il Nuovo

Mondo ma fu sicuramente il primo a rendersi conto della vera scoperta e fu per questo motivo che nel 1507 l'umanista e cartografo Martin Waldseemuller propose di chiamare, in suo onore, le nuove terre:


L'impulso a viaggiare fa parte della natura umana, la ricerca della conoscenza, l'esplorazione dell'ignoto sono parte di noi: in antichitĂ l'uomo eplorava la Terra, adesso eplora lo Spazio!! Ed ĂŠ sempre viaggiare ed ĂŠ sempre scoprire ed ĂŠ sempre conoscere!


Fine


Autori: Jacopo Mechi

Luca Di Francesco Giulia Lunghi Scuola Secondaria di I grado Barsanti Classe II C

Profile for Portale Ragazzi

2 amerigo vespucci (gruppo mechi lunghi di francesco)  

2 amerigo vespucci (gruppo mechi lunghi di francesco)  

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded