Page 1

summer


PLOUM divano. Design: Ronan & Erwan Bouroullec. www.ligne-roset.com


THE SILK ROAD TOUR DES VOYAGES COLLECTION

misha handmadewallpaper MILANO - SHANGHAI - MOSCA - ISTANBUL - PARIGI - LONDRA - MADRID - TAIPEI

www.mishawallpaper.com


Apple and the Apple logo are trademarks of Apple Inc., registered in the U.S. and other countries. App Store is a service mark of Apple Inc., registered in the U.S. and other countries. Google Play and the Google Play logo are trademarks of Google Inc.


UNDER THE HIGH PATRONAGE OFOF HIS HIGHNESS ALBERT II OF MONACO UNDER THE HIGH PATRONAGE HIS HIGHNESS ALBERT II OF MONACO

House Houseof of Fine FineYachting Yachting 2277 >> 3300 SSEEPPTTEEMMBBEERR 22001 177

MONACOYACHTSHOW.COM MONACOYACHTSHOW.COM

OFFICIAL SPONSOR OFFICIAL SPONSOR


summer

editorial

Eccoci di nuovo, l’estate è tornata e Cortina sfoggia la sua migliore veste. “Le 4 stagioni della Regina”. Potrebbe essere il titolo di un film che si proietta tutto l’anno e ha come unica protagonista Cortina d’Ampezzo. Magnifica in ogni stagione, trasforma il suo paesaggio ai ritmi del sole e si appropria di mille colori: il verde tenue della primavera diventa smeraldo in estate e l’oro e il rosso d’autunno, d’inverno cedono il passo a un candore abbagliante. La vera sinfonia della natura si ode qui, tra le cime più belle del mondo. Che durante la bella stagione diventano teatro di eventi mondani e sportivi e di appuntamenti imperdibili: con l’arte, la cultura e l’enogastronomia. We’re back! It’s summer once again and Cortina’s putting on her finest clothes. “The 4 Seasons of the Queen” could be the title of a film shown all year round with just one star - Cortina d’Ampezzo. Magnificent no matter what the season, its landscapes transform to the rhythm of the sun, taking on a thousand colours - the pale green of spring becomes emerald in summer, and then land welcomes the reds and golds of autumn, giving way in winter to a dazzling white. Nature’s symphony can be experienced here in all its glory, among the world’s most beautiful mountain peaks. In summer they are transformed into a backdrop for unmissable sports and social events, as the city stages encounters with the arts, culture and fine food and wine.


11

contents

26

11

SUMMER 2017

rubriche 9

Editorial

14

Events

22 24

Top beauty

44

Accessories

46

Trend

34 22

Jewels

servizi

26 Landscapes Le 4 stagioni della Regina 34

44

46

Interiors Ex novo

54 Shuj La storia che nasce da un viaggio 56 Estate tra libri e delizie 58 Food Cucine tra le nuvole 66 Sport La Cortina che pedala

24


12

contents SUMMER 2017

54

72 Sport Benessere di alto livello 76

Patagonia Store Cortina Lo sport in una stanza

78 Interview L’estate di Kristian Ghedina 80

Parchi e laghi regali

86 Interiors Omaggio alla natura

66

58

72

80


14

events Appuntamenti, news, eventi a Cortina nella stagione estiva 18° Cortina Dobbiaco Run

Migliaia di atleti si sono dati appuntamento per la storica competizione, quest’anno alla 18esima edizione, dedicata ai top runner e ai meno esperti. La gara ripercorre il tracciato dell’antica ferrovia delle Dolomiti, con partenza dal campanile di Cortina in Corso Italia e arrivo nel cuore di Dobbiaco. Lungo 30 chilometri immersi in paesaggi eccezionali, tra gallerie e ponti sospesi, con scorci mozzafiato sulla Croda Rossa, sul Cristallo e sulle Tre Cime di Lavaredo. www.cortina-dobbiacorun.it Thousands of athletes gather for this historic event, this year in its 18th edition, for top runners and the less expert alike. The race follows the path of the old Dolomites railway, starting from the Cortina belltower in Corso Italia and finishing in the heart of Dobbiaco, a 30-kilometre run among beautiful landscapes.

4 giugno

10 .- 11 giugno Rally Dolomiti Historic

Anche quest’estate Cortina diventa lo scenario ideale per ospitare i motori del Rally Dolomiti Historic – Dolomiti Revival, con la sua doppia formula rally storico e regolarità sport. www.dolomitimotors.com This summer Cortina also becomes the ideal setting for the cars in the Rally Dolomiti Historic – Dolomiti Revival, with its dual formula of classic rally and endurance event. www.dolomitimotors.com

52° Torneo Internazionale Estivo di Curling 48 squadre provenienti da Danimarca, Finlandia, Germania, Inghilterra, Olanda, Repubblica Ceca, Russia, Scozia, Svizzera, Ungheria, USA e Italia si sono incontrate allo Stadio Olimpico del Ghiaccio per sfidarsi stone dopo stone. 200 curlers alternerati nei vari turni di gioco e, come sempre, ai momenti di sport di alto livello in calendario anche una serie di eventi dedicati al pubblico. www.curlingcortina.it Forty-eight teams from Denmark, Finland, Germany, England, Holland, the Czech Republic, Russia, Scotland, Switzerland, Hungary, the USA and Italy meet in the Olympic Ice Stadium to wish each other a good game and compete stone by stone. Two hundred curlers will play in the various legs, and as always during high level sports competitions there will be series of events for the general public.

15 .- 18 giugno


RTCURIAL

PRESTIGIOUS AUCTIONS IN MONACO July 2017 - January 2018 Important Watches msanna@artcurial.com Jewellery jvalade@artcurial.com

Monaco office 6 avenue des Citronniers 98000 Monaco +377 97 77 51 99 monaco@artcurial.com

Hermès Summer Collection pblanckaert@artcurial.com Pierre Hardy, 2017. Created for Artcurial


16

events The North Face® Lavaredo Ultra Trail Oltre 1.000 atleti provenienti da tutto il mondo hanno affronato un percorso di 119 km con 5.850 metri di dislivello positivo della famosa competizione di trail running. La straordinaria corsa abbraccia i luoghi più spettacolari delle Dolomiti e vede impegnati grandi campioni, capaci di tagliare il traguardo in 12 ore, accanto ai “semplici appassionati”, che hanno aviuto 30 ore a disposizione per compiere l’impresa. In programma altre due tipologie di gare: giovedì 22 giugno per Cortina Skyrace e sabato 24 per Cortina Trail. www.utratrail.it Over 1,000 athletes from all over the world compete on a 119km route with a total ascent of 5,850 metres in this famous trail running event. The extraordinary course takes in the most spectacular sights of the Dolomites. Two races are scheduled - on 22 June it’s the Cortina Skyrace, with the Cortina Trail on Saturday 24 June.

22 .- 24 giugno

Vino Vip Torna Vino Vip, la biennale del vino italiano che celebra i suoi vent’anni con il top della produzione enologica italiana: aziende vitivinicole eccellenti, nuove etichette e boutique wineries e piccole cantine. Una due giorni di seminari, masterclass e degustazioni ad alta quota firmata Civiltà del bere. www.civiltadelbere.com

9 .- 10 luglio

The Vino VIP is back! This biennial Italian wine event celebrates its twentieth anniversary with the best of Italy’s wine production. Two days of high-level seminars, masterclasses and tasting sessions under the Civiltà del bere banner.

Cortina Trophy Competizione internazionale che porta nel cuore di Cortina migliaia di appassionati MTB per una marathon off-road con due percorsi: uno di 70 km e 2.900 metri di dislivello e uno granfondo di 50 km e 1.400 metri di dislivello. Non solo una gara ma un weekend di iniziative: downhill e bike cross, slackline, yoga, bmx. E un piccolo villaggio sportivo nel centro di Cortina, eletto cuore pulsante della manifestazione, per ospitare musica e gastronomia. www.cortinatrophy.com An international competition that brings thousands of passionate MTB riders to the heart of Cortina for an off-road marathon with two routes - one covering 70 km with a total 2,900 metre climb and a 50 km Gran Fondo with a 1,400 metre ascent. Not just a race, but also a weekend of events - downhill, cyclo-cross, slackline, yoga and BMX. A small sports village in the centre of Cortina will be the heart of the event, which will also feature of plenty of music, food and wine.

15 .- 16 luglio


18

events 20 .- 23 luglio

Coppa d'Oro delle Dolomiti Una competizione leggendaria che vede protagonisti motori, paesaggi incantati ed esclusività. Un appuntamento con la storia delle quattro ruote a Cortina, che sabato 22 luglio prevede l’arrivo e la sfilata dei bolidi in Corso Italia e domenica 23 la cerimonia di premiazione in Piazza Angelo Dibona. www.coppadorodelledolomiti.it A legendary competition with cars, enchanting landscapes and a pleasing air of exclusivity. It’s an appointment with Cortina’s automobile history, where Saturday 22 July will witness the entrants’ arrival and subsequent parade along Corso Italia, with the prize-giving ceremony on Sunday 23 in the Piazza Angelo Dibona.

Best of the Alps Golf Cup driven by BMW xDrive Un evento che riunisce i tornei sulle 18 buche per dilettanti sui dieci più affascinanti e impegnativi campi da golf delle Alpi europee. Cortina, unica località italiana tra le 12 destinazioni, ospita una tappa del torneo. www.cortinadolomiti.eu

22 luglio

A golfing event for enthusiasts taking place in ten of the most breathtaking, demanding courses the European Alps have to offer. Cortina, the only Italian venue among the twelve tourist destinations, is hosting one leg of the tournament.

Internazionali di Tennis ATP Challenger Tour Evento del Circuito Mondiale ATP, gli Internazionali di tennis sono la massima espressione del professionismo con la racchetta. Quella del 2017 è la quarta edizione del Challenger ATP di Cortina. Attesi come sempre grandi campioni per una sfida sui campi in terra battuta del Tennis Country Club nel corso di un’emozionante settimana che, tra match ed eventi collaterali, coinvolge l’intera località. www.tenniscortina.it An event in the ATP World Circuit, the Tennis Internationals are the highest expression of the professional game. The 2017 edition will be the fourth Challenger ATP in Cortina. The event will enjoy the presence of a number of great champions, all fighting for the trophy on the clay courts of the Tennis Country Club over the course of an exciting week of matches and events taking place across the town.

22 .- 30 luglio


Sicily at its best

MASSERIA DELLA VOLPE NOTO | SICILY +39 0931 856055 info@masseriadellavolpe.it

www.masseriadellavolpe.com


20

events

2 luglio .- 20 agosto

Sagra d'Ampezzo La Sagra d’Ampezzo, il 2 luglio, apre la stagione delle feste campestri e l’estate dei sestieri. Tanti eventi che scandiscono i weekend estivi per vivere lo spirito genuino di Cortina con le sue tradizioni, le ricette tipiche e tanto divertimento. Si apre con il concerto del Corpo Musicale al quale seguirà il Palio delle Contrade con minipalio, palio, taglio del ceppo e tiro alla fune. E per continuare a vivere la magia delle Regina delle Dolomiti, imperdibili le feste campestri dei sestieri. The Sagra d’Ampezzo on 2 July opens the season of rural festivals and the summer of the town districts. A packed calendar of events animate the summer weekends, offering a taste of the real Cortina and its traditions, typical dishes and lots of fun. It all kicks off with the concert by the Corpo Musicale, followed by the Palio delle Contrade with minipalio, palio, log cutting and tug-of-war.

20 .- 27 agosto

Fèsta de ra Bàndes Oltre 25 bande e gruppi folkloristici animeranno il centro storico con concerti, sfilate, caroselli e tradizione popolare a suon di musica. Due i momenti clou: il concerto di apertura della Fèsta de ra Bàndes (domenica 20 agosto alle 20.45 in Piazza Angelo Dibona) e la scenografica sfilata delle bande (domenica 27 agosto). Over 25 bands and folk groups provide musical accompaniment to a historic centre filled with concerts, parades, carousels and popular traditions. Two key moments - the opening concert of the Festa de ra Bàndes (Sunday 20 August at 20.45 in Piazza Angelo Dibona) and the spectacular parade of the bands (Sunday 27 August).

“Alberi Inquieti” Cortina d’Ampezzo sarà popolata dalle sculture di Valentino Moro, artista trevigiano del ferro. Una mostra diffusa nel cuore della località e in alta quota: lungo Corso Italia, in prossimità di rifugi e immersa nella cornice delle bellissime Dolomiti. Accanto all’esposizione sono in programma diversi appuntamenti collaterali nel corso dell’estate, dedicati al tema del riuso, all’arte, alla cultura e alla natura.

luglio .- settembre

Cortina d’Ampezzo will be populated by the sculptures of Valentino Moro, a Treviso-born sculptor in iron. An exhibition spread across locations throughout the town and at high altitude - along Corso Italia, near the refuges and framed in the setting of the lovely Dolomites. As well as the exhibition, several other events are planned for the summer on the theme of reuse, art, culture and nature.

ulteriori info www.hotels-cortina.com - tel ( +39) 0436 860750 - for more information www.hotels-cortina.com - tel ( +39) 0436 860750


22

top beauty

by Beatrice Galbiati

Detossinare e riparare Sempre, in alta quota più del solito e sotto le creme solari soprattutto: per ottimizzare in ogni momento, giorno e notte, il rinnovamento della pelle e la riduzione del danno ossidativo

È un’emulsione fluida, fresca e dal profumo aromatico, Botanical D-Tox, che agisce di notte nel momento propizio per la detossinazione cellulare: incarnato rinfrescato già dal risveglio, con un’impareggiabile sensazione di relax e benessere. SISLEY PARIS

Sono 3 i potenti principi attivi di Lactobionic, tra cui l’acido lattobionico per combattere il tempo e ridurre il danno ossidativo a cui si è maggiormente esposti d’estate in montagna. Da usare mattino, sotto la protezione solare e alla sera. BAKEL

Booster Repair è l’acceleratore di bellezza per pelle fragile alla Mimosa Tenuiflora, da aggiungere in poche gocce alla crema abituale. Perfetto in alta quota per combattere le aggressioni esterne. CLARINS

Lavora giorno e notte Line Interception Power Duo, l’ultima innovazione per un intervento globale di 24-ore, della durata di 14 giorni: filtro SPF 30 per il giorno e ottimizzazione del rinnovamento della pelle per la notte. L A PRAIRIE

Vinoperfect Sérum Eclat Anti-taches è il siero d’immediato assorbimento, alla Viniferina, una molecola naturale per prevenire e correggere le macchie. Da utilizzare prima della crema solare, per un colorito più omogeneo e duraturo. CAUDALIE


Live the Diamonds Lifestyle!

www.diamondsresorts.com


24

• •

jewels

by Beatrice Galbiati

Una montagna di preziosi Anche le sportive per eccellenza amano indossare gioielli. Il segreto? Buon gusto, eleganza e semplicità Puro dinamismo per lo storico anello Tourbillon, nella nuova versione in oro bianco con sottile bordo in brillanti, VHERNIER

Collezione Sultana per il pendente in oro bianco, oro natural, rodio nero e brillanti, ANNAMARIA CAMMILLI

Le collezioni dei brand selezionati sono disponibili presso la Boutique Bartorelli Gioiellerie di Cortina d’Ampezzo, Piazza Silvestro Franceschi 13 www.bartorelli.it

Oro rosa e quarzo lemon per gli anelli Nudo, POMELLATO

Appartiene alla Collezione Serpenti l’orologio in oro rosa con quadrante laccato verde, finiture guilloché soleil e cinturino a doppio giro in karung, BULGARI


25

Il quadrante dell’orologio della Collezione Haiku, è la fotografia di un paesaggio estivo, PALMIERO GIOIELLI

Accompagnati da una chiave e un messaggio scritto a mano, i charms in oro rappresentano i lucchetti divenuti simbolo degli innamorati, PONTE VECCHIO GIOIELLI

Un vero e proprio bouquet per l’anello della Collezione Secret Garden, in oro rosa, tsavoriti, e diamanti, LABOR AND CO

Collezione Boule per il bracciale in oro bianco con tsavoriti, boule turchese e goccia di ametista DE GRISOGONO Collezione Happy Hearts, per gli orecchini con cuore in malachite e diamanti, CHOPARD


26

landscapes by Valeria Rastrelli

Le 4 stagioni della Regina. Potrebbe essere il titolo di un film che si proietta tutto l’anno e ha come unica protagonista Cortina d’Ampezzo. Magnifica in ogni stagione, trasforma il suo paesaggio ai ritmi del sole e si appropria di mille colori: il verde tenue della primavera diventa smeraldo in estate e l’oro e il rosso d’autunno, d’inverno cedono il passo a un candore abbagliante. La vera sinfonia della natura si ode qui, tra le cime più belle del mondo The Four Seasons of the Queen. It could be the title of a film screened all year round, starring the city of Cortina d’Ampezzo . Magnificent in every season, its landscapes are transformed with the rhythm of the sun, taking on a thousand colours the soft green of spring turns into the emerald of summer and the reds and golds of autumn, while in winter the woods and mountains are cloaked in a dazzling white. It is nature’s symphony that can be heard here, among the world’s most beautiful mountain peaks


28

landscapes


30

landscapes


32

landscapes


34


35

interiors by Ambra Piccin - photos Diego Gaspari Bandion

EX NOVO Un grande attico all’ultimo piano di un’antica e tradizionale dimora ampezzana trasformato in una residenza di charme

L

e più antiche case ampezzane vennero costruite secondo le necessità pratiche di vita quotidiana: costruzioni rurali a due o più piani con tetti a due falde poco spioventi. La parte anteriore, rivolta verso la valle e chiamata ciàsa, era in muratura e destinata alla vita di più nuclei familiari. La parte posteriore, rivolta alle montagne e chiamata tuolà, era in legno e destinata a ricoverare gli animali a piano terra e a conservare il fieno ai piani superiori. La scelta è stata quella di occupare con la zona giorno, tutto il fronte principale, cioè quello più luminoso e orientato verso sud, e d’impiegare lo spazio rimanente per le camere da letto. L’idea ispiratrice di tutto l’arredo dell’abitazione deriva dalle antiche travi che sono state restaurate e quasi tutte recuperate: ogni trave è stata spazzolata e trattata e rifinita con cera d’api. Mentre avanzavano i lavori di recupero emergeva il colore dorato originale e tipico dell’abete antico e in accordo con la proprietà, ho scelto di declinare questo colore in tutte le altre strutture e parti d’arredo e di sottolineare la storica presenza della travatura non levigata con una boiserie dalla linea contemporanea con alcune lesene con capitello


36

L’idea ispiratrice di tutto l’arredo dell’abitazione è derivata dalle antiche travi che sono state restaurate e quasi tutte recuperate

e ornature geometriche. Punto di forza della zona giorno è l’affaccio sulla conca che entra nell’abitazione e circonda la zona living, prolungata all’esterno, sulle terrazze attrezzate. Gli abbaini sono stati riproposti nella forma originaria delle case ampezzane. I pavimenti in legno d’abete antico in prima patina a doghe larghe e sfalsate, sono in ogni stanza della casa compresi i bagni, accostati alla pietra che riveste le pareti, in listelli di Marmo Botticino come il piatto doccia e il top del lavabo. Per la zona cottura, una cucina moderna e pratica, ho scelto il Marmo Giallo Reale levigato, di una tonalità più intensa per la presenza di striature marroni, sia per il pavimento che per l’alzata. Il progetto di lighting ha compreso la rivisitazione e l’utilizzo di tutte le tecniche light disponibili sul mercato attuale, con ampio uso

Inspiration for the furnishing concept was provided by the ancient beams, now almost all restored. Only a few decaying sections have been replaced

Renewal A spacious loft on the top floor of an old, traditional Ampezzo residence transformed into a charming house

T

he oldest houses in the Ampezzo region were not built according to architectural plans - their layout was a logical response to the requirements of simple everyday life, resulting in large rural buildings with two or more floors and gently-sloping pitched roofs. The front section, facing the valley and the belltower, called the ciàsa, was usually brick-built, and was home to several nuclear families. The back part, looking out onto the mountains and called the tuolà, was made of wood, and was intended to house livestock on the ground floor, with hay stored on the upper floors. It was decided extend the day area across the entire main south-facing front section, the brightest part of the house, and to use the remaining space for bedrooms. This adventurous restructuring required in-depth engineering research that enabled the architect to lighten the central pillar, converting the interior into a roomy, airy succession of attractive spaces. Inspiration for the furnishing concept was provided by the ancient beams, now almost all restored. Only a few decaying sections have


37


38


39


40


41

Gli abbaini sono stati riproposti nella forma originaria delle case ampezzane. I pavimenti in legno d’abete antico in prima patina, originali e recuperati da vecchi masi demoliti del Trentino, a doghe larghe e sfalsate, sono presenti in ogni stanza della casa compresi i bagni The attic rooms are once again present in the original local style. The spruce flooring with its original patina was recovered from demolished Trentino farmhouses. It comprises large, offset slats, and is present in every room of the house, including the bathrooms

di led applicati seguendo i criteri della domotica piÚ avanzata. Importanza fondamentale nella realizzazione di questa abitazione, sono il giusto dosaggio e l’equilibro tra le componenti d’arredo in legno e le pareti rifinite a intonaco, di colore bianco, eseguito manualmente con finitura ondulata, ottenuta grazie alla malta applicata a cazzuola rovescia e poi spugnata.


been replaced. Every beam was brushed and treated using a traditional restoration process involving soda, and then simple, natural beeswax was applied to create an attractive finish. As work progressed the signatures and incised marks used by each family to identify ownership of their timber began to appear, along with the typical gold colour of the spruce wood. In agreement with the owner, I chose to use this colour in all the other parts of the structure and some of the furnishings, and to highlight the rough beams with contemporary woodwork that confidently asserts its presence, paying homage to tradition through pilaster strips with capital and geometric decoration. The most striking element of the lounge area is the view of the Conca Ampezzana, which can also be enjoyed outside from terraces equipped with all the necessary accoutrements. The attic rooms are once again present in the original local style. The spruce flooring with its original patina was recovered from demolished Trentino farmhouses. It comprises large, offset slats, and is present in every room of the

house, including the bathrooms. Here it creates a striking effect, coordinated with the delicate ivory colour of the small Botticino marble wall tiles to give the interiors an evocative atmosphere. The modern, practical kitchen features polished Giallo Reale marble for the floor and top. The precise, detailed lighting design makes use of all the techniques currently available, with many LED units installed in line with the most cutting edge domotics. A crucial element in the interior concept was that of achieving a pleasing balance between the warmth of the wood furniture and the white of the plastered walls. The plaster was applied manually, with an undulating finish created by applying the mortar on the back of the trowel and then sponging it.


43


44

accessories

by Beatrice Galbiati

Eleganti ma con filtro Occhiali: splendido accessorio, in alcuni casi quasi un gioiello. Sportivo, elegante, eccentrico o classico, purchè le lenti abbiano filtri adeguati alla luminosità solare 1.

1. Appartiene alla Collezione Mambo l’occhiale colorato e sfavillante di DOLCE & GABBANA 2. Tonalità miele sia per le lenti sia per la classica e intramontabile montatura, DORIANI

3.

2.

3. Struttura in nylon trasparente tra lente e montatura in metallo per il modello Phantos di GIORGIO ARMANI 4. Tinta miele per l’occhiale ispirato all’iconico motivo Check Burberry stampato su pelle avvolta attorno alla sottile asta in metallo di BURBERRY

4.


45

5.

5. Con leggerissima montatura in acciaio inossidabile è perfetto per stili di vita super sportivi, è Holbrook Metal di OAKLEY 6. Stile senza tempo firmato dall’inconfondibile Freccia, dettaglio funzionale e fregio estetico dello storico brand PERSOL

6.

8.

7.

7. Ricerca tecnologica e design per un appeal sportivo e informale, PRADA LINEA ROSSA 8. Linee pulite e minimali e montatura leggerissima per RAY-BAN


46

trend Suggerimenti di stile Style Suggestions by Beatrice Galbiati

G9 Harrington jacket, un classico senza tempo, di BARACUTA

Abito fantasia in seta stampata, COACH 1941

Passamaneria e fantasia floreale con ricami multicolor per la borsa di ETRO


47

È in lana Check con Rever, il simpatico panciotto doppiopetto di ELEVENTY

Un mix di eleganza e sportività per il total look dalle tonalità muschio di BRUNELLO CUCINELLI

È in tessuto Rubelli con motivo di riccioli e volute color oro su fondo viola, lo stivale a tubo di SANTONI


48

trend Suggerimenti di stile Style Suggestions by Beatrice Galbiati

Cerniere a vista e bottoni in metallo per il giubbotto in denim di COLMAR Mostrine e martingala dall’allure militare per l’elegante soprabito lievemente svasato, ERMANNO SCERVINO

Sneakers in glitter argento con stella e stringhe dorate, GOLDEN GOOSE


49

Stivale con bordi ricamati multicolor, corpo in pelle e tessuto a righe in feltro con nastri di seta dĂŠcor, ETRO

Piumino rigorosamente animal-friendly per SAVE THE DUCK

Sembra creato per la montagna d’estate il total look con piccola fantasia floreale, MONCLER


50

trend Suggerimenti di stile Style Suggestions by Beatrice Galbiati

Righe e frase multicolor per il pull di ETRO

Ăˆ in panno di lana il Trench Audry con maxi tasche e cintura in pelle staccabile, GOLDEN GOOSE

Perfetto per le passeggiate piĂš chic lo zaino in pelle color rubino, SALVATORE FERRAGAMO


51

Fibbia oversize in cristallo per gli zoccoli vagamente retrò, nella versione con glitter, in pelle liscia e senza glitter in velluto, COACH 1941

Sofisticato il connubio tra casual e sartorialitĂ nel total look di KITON

Bomber in pelle con stampe di ispirazione vintage e bande in lurex, MR & MRS ITALY


52

trend Suggerimenti di stile Style Suggestions by Beatrice Galbiati

Appartiene alla collezione Moves, il look per la super sportiva che non rinuncia ai dettagli glam, di ELISABETTA FRANCHI

Fa molto West America il Poncho in lana a scacchi nero e rosso, WOOLRICH

Nei classici colori del brand, il praticissimo gilet a collo alto e il maglione con logo in primo piano, ROSSIGNOL


AD - Linda Pilar Zanolla_MARCOVIOLASTUDIO

exhibits

SPIN-OFF Giuseppe Veneziano

July 12 to October 31, 2017 Tue through Sat 9.30 - 18


54

• bedcare by Teresa Crespi

la storia che nasce da un viaggio Shuj

Centinaia di strati di seta purissima lavorati a mano, frutto di una millenaria tradizione cinese, per un piumino unico. Una volta destinato all’Imperatore e che ora veste i nostri letti

T

utto nasce dalla passione per la cultura cinese di Marta Marin, sinologa. La cina è un Paese che conosce e frequenta da oltre vent’anni e proprio durante uno dei suoi viaggi “incontra” per caso un prodotto antico e unico: un piumino imbottito di centinaia di strati di seta purissima lavorati a mano e frutto di una tradizione millenaria che si tramanda di madre in figlia che rischia di andare perduta. Questo prezioso manufatto fonda le sue radici nell’antica storia cinese e nel profondo e delicato legame che essa ha, da secoli, con la seta. La tecnica di lavorazione utilizzata dai monaci Buddisti risale al I secolo d.C. e, nell’antichità, veniva usata persino per realizzare i capi destinati all’Imperatore. Da qui l’idea di recuperatre un’antica eccellenza che non produce più nessuno e la spinta a creare un progetto di marchio di

lifestyle carico di valori: materiali puri, eccellenza di antiche tradizioni artigianali, la semplicità e la raffinatezza del saper fare italiano. Il risultato è una collezione innovativa e contemporane di piumini da letto imbottiti di purissima seta con echi di un Paese lontano abbinati alla linea di lenzuola, copripiumini e federe in preziose mischi mischie di cotone, lino, seta e bambù dal sapore e dalla mano squisitamente italiani. Completano l’opera speciali tecniche di tintura e trattamenti che danno unicità alla collezione caratterizzata da una palette di colori raffinati e ricercati. Successivamente, per dare continuità al progetto, nasce la linea loungewear in mischie di seta e cashmere dai colori naturali che è il risultato dello stile italiano unito a preziose materie prime che arrivano dalla lontana Mongolia. E si concretizzano in una serie di capi dal design pulito ed elegante. shuj.it


55

Shuj a story inspired by a journey Hundreds of layers of the purest hand-worked silk, the fruit of a centuries-old Chinese tradition, create a unique duvet. Once fit for an Emperor, it now clothes our beds

T

he inspiration is sinologist Marta Marin’s intense passion for Chinese culture. She has an intimate knowledge of the country, which she has been visiting for over twenty years, and it was during one of her visits that she had a chance encounter with an ancient, unique product - a duvet padded with hundreds of layers of the purest hand-worked silk, the fruit of a an age-old tradition handed down from mother to daughter, but now in danger of disappearing. This precious product is rooted in ancient Chinese history and the time-honoured yet delicate links that bind China and its silk. The production techniques employed by the Buddhist monks date back to the first century CE, and were once used to make garments for the Emperor. This inspired the idea of rediscovering a sumptuous ancient product that is no longer produced and creating a lifestyle brand project embodying a series of values - pure materials, the excellence of ancient artisanal traditions and the simplicity and refinement of Italian expertise. The result is an innovative, contemporary collection of duvets filled with the purest silk creating echoes of a faraway land, complemented by a line of sheets, covers and pillowcases in select blends of cotton, linen, silk and bamboo with an exquisitely Italian flair and hand. The project is completed by special dyeing and treatment methods that give a unique character to a collection with a palette of elegant, refined colours. Continuity was then provided by the creation of a loungewear collection in silk and cashmere blends and natural colours, a combination of Italian style and precious raw materials from distant Mongolia. All this is brought together in a series of garments with a clean, elegant design. shuj.it


56

Estate tra libri e delizie Appuntamenti da non perdere tra luglio e settembre per gli amanti della letteraura, lo sport e la buona tavola by Teresa Crespi


57

D

a luglio a settembre torna l’appuntamento con “Una Montagna di Libri”, rassegna organizzata da Francesco Chiamulera, che porterà a Cortina alcuni dei più importanti protagonisti della letteratura, del giornalismo e dell’arte. Si stimano oltre 40 incontri nelle sale del centro - Palazzo delle Poste, Alexander Girardi Hall, Miramonti, Cinema Eden e Cristallo - e in alcuni scenografici luoghi all’aperto: sui prati, nei boschi e in riva ai laghi. Per far vivere la letteratura attraverso la bellezza incomparabile del paesaggio delle Dolomiti (ww.unamontagnadilibri.it). In coda alla rassegna letteraria invece, dal 22 al 24 settembre, andrà in scena “Delicious Festival”, manifestazione che unisce sport, cultura e gastronomia. Si inizia il 22 con l’apertura del Pala Delicious a Pocol (punto di partenza e arrivo delle competizioni) con Evento Amici del Delicious Festival con i ristoratori più appassionati, e la presentazione della prima edizione del Delicious Climbing Dolomiti con le Guide Alpine di Cortina. Sabato 23 i Delicious Trail Dolomiti e Short Trail Dolomiti tra i luoghi più belli e ricchi di storia delle Dolomiti d’Ampezzo. La doppia versione, 35 e 19 km, assicura il divertimeto di atleti allenati e appassionati della disciplina, ma anche di tutti quelli che amano vivere la montagna e provare a cimentarsi nel trail running. Nei punti di ristoro e alla festa finale che si terrà al Pala Delicious, si potranno gustare le specialità degli chef dei ristoranti e dei rifugi coinvolti. Nella zona partenza e arrivo sarà in funzione un servizio dedicato ai più piccoli e il Mini Delicious Trail Dolomiti che, attraverso laboratori specializzati curati da Fair Play asd, potranno realizzare i loro pettorali di gara, tracciare il percorso con i più grandi, correre un “mini Trail” e arrampicare con le Guide Alpine Cortina. Domenica 24 invece la prima edizione del Delicious Climbing Dolomiti, una scalata in cordata (a coppie) lungo vie selezionate delle 5 Torri, mentre gli chef dei ristoranti e dei rifugi coinvolti prepareranno dei piatti speciali. www.delicioustrail.it

Books and Other Delights

T

he weeks between July and September see the return of “Una Montagna di Libri” (“A Mountain of Books”), organised by Francesco Chiamulera. The festival will attract some important celebrities to Cortina from the worlds of literature, journalism and art. Over forty events will take place in the city centre venues and in some picturesque outdoor locations in the meadows and woods, and on the shores of the region’s lakes. In other words, literature is brought to life through the incomparable beauty of the Dolomite mountain landscape (ww.unamontagnadilibri.it). This literary fair will be followed, from 22 to 24 September, by the “Delicious Festival”, a festival combining sport, culture and gastronomy. It opens on 22 September in Pocol (the start and finish point of the competitions) with the Evento Amici del Delicious Festival, featuring the most

passionate restaurateurs, and the presentation of the first ever Delicious Climbing Dolomiti with Cortina’s Mountain Guides. On Saturday 23 it’s time for the Delicious Trail Dolomiti and Short Trail Dolomiti. The combined version of 35 km plus 19 km will keep trained, passionate athletes in the discipline challenged and entertained, while also appealing to all those who love the mountain experience and seek to test themselves in this trail running event. At the break areas and the final celebration in the Pala Delicious participants can sample specialities prepared by chefs from the restaurants and refuges involved. On Sunday 24 it’s the first Delicious Climbing Dolomiti, a roped ascent in pairs along selected routes on the 5 Torre, while chefs from the restaurants and refuges involved prepare special dishes. www.delicioustrail.it


58


food

CUCINE TRA LE NUVOLE oco fuori o appena sopra Cortina ci sono una serie di tavole degne di nota. Sono baite e rifugi dove si va per respirare appieno lo spirito della montagna e ritrovare i piatti più autentici della tradizione. Magnifici d’inverno circondati dai monti innevati e speciali d’estate, quando l’aria è frizzante e i prati in fiore. Abbiamo scelto per voi tre eccellenze un po’ fuori porta e ora ve le raccontiamo. Si apre con il ristorante Baita Piè Tofana, un “locale particolare” alle pendici della Tofana, raggiungibile anche dalle piste da sci, che ha l’aspetto di una caratteristica e romantica baita e propone piatti assai contemporanei che spaziano tra terra e mare. Si continua con l’agriturismo El Brite de Larieto, che

by Antonella Euli

fa parte della rete “Agriturismo Veneto Terranostra” . Qui si allevano vacche, cavalli, capre, maiali, galline e cani. Immerso in un suggestivo bosco di larici, merita una visita per il contesto ma soprattutto per le sue proposte culinarie. La lavorazione dei prodotti viene realizzata nel caseificio Piccolo Brite, in zona Alverà, dove è possibile anche acquistare formaggi e latticini. Il nostro viaggio tra la cucina in quota termina allo chalet Lago Antorno, sulle rive del Lago di Misurina. 10 stanze affacciate sul lago, la tipica stube, un caminetto per cene romantiche e la terrazza e la veranda sul lago fanno da contorno, insieme a un panorama indimenticabile sotto le Tre Cime di Lavaredo, a piatti ricchi di sapori e profumi.

COOKING IN THE CLOUDS Just outside and slightly above Cortina visitors can find a series of noteworthy restaurants. These lodges and refuges are places where it’s possible to experience the true spirit of the mountains, and find the most authentic examples of local culinary traditions. Magnificent in winter when surrounded by snow-blanketed mountains, special in summer when the air sparkles and the meadows are in blossom. We have chosen three of the finest for you, a little outside the town. The first is the Baita Piè Tofana, a restaurant with a distinctive character on the slopes of the Tofana mountain that can also be reached along the ski pistes. It has the charming look of a typical romantic lodge, and serves contemporary dishes that range from sea to field. Next is the El Brite de Larieto agriturismo restaurant, part of the Agriturismo Veneto Terranostra chain. Cattle, horses, goats, pigs, chickens and dogs are all raised here. Nestling in evocative larch woodland, it’s well worth a visit for its setting alone, but it also offers a superb menu. Its products are made in the Piccolo Brite dairy in the Alverà area, where it’s also possible to buy cheeses and other specialities. Our journey in search of high-altitude cooking ends at the Lago Antorno chalet on the shores of Lake Misurina. Here, ten rooms overlook the lake, while a typical stube, fireplace for romantic dinners, terrace and veranda form the backdrop for an unforgettable panorama beneath the Tre Cime di Lavaredo, accompanied by dishes full of tempting aromas and flavour.

59


60

Lo chef conquista gli ospiti con piatti raffinati e una lista vini con oltre trecento etichette internazionali. Un’esperienza enogastronomica sopra le righe anche per i palati più esigenti

The chef tempts guests with sophisticated dishes and a wine list with over three hundred international labels. The gastronomic experience will leave even the most hard-to-please diners with a smile on their face.

Baita Piè Tofana Il celebre locale ai piedi di una delle piste da sci più famose al mondo, è una delle tavole più mondane di Cortina firmata, Eddy Calzà. Tecnologia e ricerca di materie prime della migliore qualità, rendono la sua cucina un’irresistibile tentazione


61

food Run by Eddy Calzà, the famous venue at the foot of a world-famous ski slope, is one of Cortina’s most refined restaurants. Technology and top-quality ingredients make the food served here simply irresistible

Un luogo - in località Rumerlo - che mantiene intatto da anni quel sapore autentico fatto di legno e fuoco nel camino, accoglienza e cura nei particolari che spesso hanno portato la Baita a essere utilizzata come set cinematografico. Eddy conquista i suoi ospiti con la tartara di cervo con cappucci marinati e il sorbetto alla senape e burro al ginepro, la scaloppa di foie gras con ananas caramellato e arance, la terrina di fegato d’anatra e anguilla, i tortelli di brasato di coda di bue, le costate di manzo del Nebraska, la spalla d’agnello dei Pirenei cotta a bassa temperatura e le proposte di pesce che variano in base alla stagione. Imperdibili i dolci: crème brulé alla lavanda, gratin di pesche alla crema, fonduta di cioccolato con frutta fresca e secca. Impressionante la lista dei vini curata dalla signora Wolly, che propone più di 300 etichette. www.baitapietofana.it

A destination in Rumerlo that offers an authentic experience created by a wood-burning fireplace, a warm welcome and attention to detail that have often led the Baita to be used as a film location. Eddy seduces guests with venison tartare, marinated cappuccio cabbage, mustard sorbet and juniper butter, escalope of foie gras with caramelised pineapple and oranges, duck liver and eel terrine, oxtail tortelli, Nebraska rib of beef, shoulder of Pyrenees lamb cooked at low temperature and a selection of fish chosen according to the season. The desserts are unforgettable, with delicious offerings like crème brulé alla lavanda, peach gratin with cream and chocolate fondue with fresh and dried fruit. The impressive wine list is curated by Ms Wolly, and includes over three hundred labels.


62

Un vero paradiso di gusto e charme per onorare la tradizione ampezzana con una cucina gourmet che usa i prodotti naturali che provengono dall’adiacente azienda agricola

A paradise of flavours and charm that honours the tradition of the Ampezzo region with gourmet cuisine based on natural products from the adjoining farm

El Brite de Larieto È a soli cinque km da Cortina ed è incastonato nel lariceto più esteso d’Europa a1664 metri d’altezza. Il piccolo agriturismo merita una visita per il contesto che lo circonda ma soprattutto per le sue proposte culinarie


63

food Only five kilometres from Cortina, on the road leading to the Tre Croci pass, it is surrounded by Europe’s most extensive larch forest and lies at a height of 1,664 metres. This small agriturismo restaurant is well worth a visit for its breathtaking surroundings and wonderful food

L’atmosfera bucolica è enfatizzata da mucche e caprette che d’estate pascolano libere vicino all’agriturismo. Ludovica e Riccardo, i titolari, sono ospiti squisiti e chef Riccardo reinterpreta i prodotti tipici della zona con grande creatività. Ludovica invece gestisce il caseificio Piccolo Brite, in zona Alverà, la prima boutique del formaggio a Cortina, dove si possono acquistare i prodotti dell’azienda agricola. In stagione si pranza sulla terrazza esterna e si gustano tartare di speck stagionato al gelato di burro salato con crema di cetrioli e rafano grattugiato o canederli rosa fatti con la rapa rossa. Anche i dolci omaggiano la tradizione come la Cecilia Tenerina, torta di cioccolato con zabaione e il Bombardino, il gelato al Vov fatto in casa con latte di mandorle e crema al caffè. La carta dei vini è impostata su quelli biodinamici e birre artigianali. www.elbritedelarieto.it

The bucolic atmosphere is emphasised by the cows and goats that spend the summer grazing freely in the nearby fields. Owners Ludovica and Riccardo are excellent hosts, and chef Riccardo reinterprets typical local products like speck and cheese with creative flair. Ludovica manages the Piccolo Brite dairy, in the Alverà area, Cortina’s top cheese shop - here visitors can purchase products from the farm. Guests dine on the terrace in summer, enjoying speck tartare, salted butter ice cream, creamed cucumber, grated horseradish and pink beetroot knödeln. The desserts are a homage to tradition, with a menu that includes Cecilia Tenerina, chocolate cake with zabaglione and Bombardino, the homemade Vov liqueur-based ice cream with almond milk and coffee cream. The wine list emphasises biodynamic products and artisanal beers.


64

Una sosta in questo ristorante dal panorama indimenticabile, sotto le Tre Cime di Lavaredo, per immergersi nei sapori e nei profumi dei migliori piatti della tradizione dolomitica

A visit this restaurant with an unforgettable view beneath the Tre Cime di Lavaredo is to be immersed in the tastes and aromas of the finest traditional dishes of the Dolomite region

Lago Antorno Un minuscolo chalet di sole 10 stanze poco distate da Cortina, dove rivive intatta l’atmosfera dei rifugi di montagna, caldi ed accoglienti, con il profumo del legno e vista sul lago. Con un ristorante adatto ai gourmet


65

food A tiny chalet with only ten rooms a short distance from Cortina, evoking the warm, welcoming atmosphere of a mountain refuge with the aroma of wood and a wonderful lake view, plus a restaurant run with gourmets in mind

Situato sulle rive del Lago di Misurina sulle montagne del gruppo delle Tre Cime di Lavaredo, il ristorante dello chalet è la location ideale per romantici tête à tête, perché la stube e il caminetto creano un’atmosfera calda e rilassante che ricorda i tipici rifugi di montagna. Servizio accurato e cucina impeccabile grazie all’abile chef che nel tempo ha rivisitato e selezionato i migliori piatti della tradizione, trasformandoli in vere specialità grazie all’abbinamento di profumi e sapori dei frutti di bosco e delle erbe alpine. Tra le specialità la classica polenta con capriolo, gli gnocchi, i Canederli, lo strudel e la torta Sacher accompagnati da un’accurata selezione di etichette. Pranzo, cena, ma non solo: da provare le abbondanti merende o le degustazione di vini accompagnate da sfiziosi stuzzichini. www.lagoantorno.it

Located on the shores of Lake Misurina in the mountains of the Tre Cime di Lavaredo group, the chalet restaurant is the ideal venue for a romantic têteà-tête dinner, as the stube and fireplace create a warm, relaxing atmosphere that evokes a typical mountain refuge. Attentive service complements flawless cooking by the skilful chef, who has selected the finest traditional dishes and transformed them into seductive specialities by combining the tastes and aromas of woodland fruit with alpine herbs. Specialities include the classic polenta with capriolo, gnocchi, knödel dumplings, strudel and Sachertorte, accompanied by a carefully selected wine list. Lunch and dinner are served, but the restaurant also offers generous snacks and wine tastings with mouthwatering delicacies.


66

LA CORTINA CHE PEDALA

by Teresa Crespi

by Enrico Maria Corno


67

Cortina in the Saddle It should come as no surprise that Cortina and the entire Ampezzo region are among the favourite destinations for cycling fans arriving from all over Europe and beyond

Non è un caso se Cortina e tutto l’Ampezzano sono tra le mete favorite degli appassionati di pedali che arrivano qui da tutta Europa e oltre


68

C

osa serve ad una destinazione alpina per essere al top nel mondo della bicicletta? Servono panorami fuori dal comune, tante strade spettacolari e ben tenute, tanti sentieri attrezzati e segnalati da poter percorrere nel pieno rispetto della natura. E tutto questo non basta: sono necessari anche servizi di prim’ordine, dai noleggi forniti di attrezzatura all’avanguardia agli shuttle che portano le bici in vetta, fino ai bike hotel e ai rifugi in quota specializzati. Cortina e tutto l’Ampezzano sono tra le mete favorite degli appassionati di pedali che arrivano qui da tutta Europa e oltre. Del resto, il Passo Giau e il Falzarego mettono insieme alcuni dei tornanti più storici del Giro d’Italia ma questa zona propone anche il Passo Tre Croci con il Lago di Misurina e la discesa fino ad Auronzo di Cadore, le salite al Campolongo e al Pordoi sul percorso della Maratona dles Dolomites e moltissimi altri itinerari asfaltati. Le possibilità di trovare percorsi nuovi e alternativi sono pressochè infinite. L’assortimento di tracciati sterrati non è da meno: il più famoso è di certo quello lungo la vecchia

ferrovia che arriva fino a Dobbiaco sfiorando le Tre Cime di Lavaredo, un vero tempio per chi ama la mountainbike a cui si possono aggiungere i percorsi attorno all’Averau, il freeride Cinque Torri, il Cason del Macaron e non solo: in totale a Cortina si sommano ben 500 km di percorsi per le ruote grasse, molti dei quali serviti dagli impianti di risalita attrezzati per il trasporto delle bici. In questo caso (e anche a chi frequenta il Cortina Bike Park con tre percorsi per chi ama il downhill) diventa funzionale la scelta del Bike Pass, un’unica tessera a punti per sfruttare seggiovie e telecabine, acquistabile anche nella forma più ampia del Dolomiti SuperSummer. A Cortina esistono gli “skill park” per piccoli bikers, scuole con maestri di MB per principianti e guide per accompagnare gli ospiti ma soprattutto ci sono le e-bike da noleggiare. Queste mountainbike a pedalata assistita non sono motorini ma vere biciclette che danno la possibilità di arrivare in cima alle montagne. La e-bike a Cortina è una grande opportunità da non lasciarsi sfuggire perchè è in grado di regalare emozioni sorprendenti!


W

hat does an Alpine destination need in order to gain a place at the summit of the biking world? Exceptional views, lots of spectacular, well-maintained roads, and an extensive network of well-signposted trails that can be ridden with full respect for nature. But that’s not all - the list also includes top-class services, from cutting-edge rental bikes to shuttles taking the bikes to hill and mountain tops, bike hotels and specialist high-altitude refuges. So it should come as no surprise that Cortina and the entire Ampezzo region are among the favourite destinations for cycling fans arriving from all over Europe and beyond. What’s more, the Passo Giau and Falzarego provide some of the Giro d’Italia’s most historic hairpin turns, but this area also includes the Passo Tre Croci with Lake Misurina and the descent to Auronzo di Cadore, the climbs at Campolongo and Pordoi during the Marathon of the Dolomites, and many other road routes. There is an almost infinite number of opportunities to find new itineraries. The unpaved trails are equally


70

rewarding - the most famous is the long trail along the old railway track to Dobbiaco via the Tre Cime di Lavaredo, an obligatory destination for MTB enthusiasts, as well as the trails around the Averau, the Cinque Torri freeride, the Cason del Macaron and many more. Cortina offers a total of 500 km of offroad routes, many served by ascent facilities equipped to carry bikes. In this case, and also for those enjoying the Cortina Bike Park, with three courses for downhill fans, the points-based Bike Pass is a good

idea. This pass can used for chairlifts and cable cars, and can also be purchased in the more extensive Dolomiti SuperSummer version. Cortina also offers “skill parks” for youngsters wanting to hone their skills, schools with MTB teachers and guides to accompany guests. Plus, of course, electric bikes for hire. These pedal-assist mountainbikes aren’t mopeds to putter round on in comfort - they are real bikes that give “normal” men and women the chance to reach the mountain tops!


Your network for ground handling assistance

THE ALL IN ONE SOLUTION FOR YOUR GENERAL AVIATION SERVICES Sky Services FBOs are located in: Milan-Linate, Milan-Malpensa, Milan-Bresso, Venice, Verona, Treviso, Siena, Rome-Ciampino, Naples, Salerno, Bari and Brindisi. Own equipment, staff and facilities with elegant VIP lounges. Supervision & Permits at all Italian airports / Fuel / SKY CUISINE inflight catering. Credit facilities and VAT exemption available. Airport Company of Siena Airport LIQS/SAY (Tuscany region): full handling, long stay parking, hangars. Aircraft Management - Maintenance/AOC/CAMO. Flight Academy Milan / Capua / Brindisi. Courses from 0 to ATPL.

FBO | FUEL | SUPV & PERMITS | SKY CUISINE APT COMPANY | AIRCRAFT MANAGEMENT MAINTENANCE | FLIGHT ACADEMY info@skyservices.it - www.skyservices.it


72

BENESSERE DI

ALTO LIVELLO by Enrico Maria Corno

A Cortina la montagna ha due volti: uno active e l’altro slow. Entrambi affascinanti comunque e che rendono una vacanza da queste parti un’esperinza memorabile


L

a versione “lenta” di Cortina rilassa l’ospite con brevi passeggiate nei boschi, con lo shopping per le vie del centro, con eventi culturali quotidiani, con il piacere di sedersi a una tavola raffinata e, ovviamente, con il benessere propriamento detto. Moltissimi alberghi hanno un centro benessere che ha nel menu massaggi, trattamenti di ogni tipo e vasche idromassaggio panoramiche e molti di questi, anche i più esclusivi, (l’elenco è sul sito ufficiale www.cortinadolomiti.eu) aprono le porte anche ai clienti esterni. E anche in alta quota ci sono vere sorprese. Sulla terrazza del Rifugio Scoiattoli a 2255 metri, per esempio, c’è una vasca idromassaggio riscaldata all’aperto dove ci si può rilassare con gli amici sorseggiando champagne proprio davanti alle Cinque Torri. Il modo migliore per riposarsi dopo un’arrampiacata e prima di una cena a base di pasta ai mirtilli e speck in crosta (www.rifugioscoiattoli. it). Il Rifugio Croda da Lago invece, a 2046 metri di altitudine, ha collocato una sauna in mezzo ai pascoli, con grandi vetrate con vista mozzafiato sulle cime. Qui viene praticata l’antica arte dell’aufguss, un rituale di purificazione del corpo praticato da un esperto maestro di cerimonia che sa quando e come gettare acqua e oli essenziali sulle pietre roventi, in modo da produrre una improvvisa ma benefica sferzata di calore (www. crodadalago.it) Il non plus ultra viene raggiunto però appena fuori dal caratteristico Rifugio Lagazuoi dove si trova la sauna più alta delle Dolomiti, aggrappata a uno sperone roccioso che dà su uno dei panorami più suggestivi di Cortina. La capienza della sauna raggiunge le otto persone e ovviamente accappatoio e doccia finale vengono forniti dal rifugio (www.rifugiolagazuoi.com).


74

Da vera “Regina delle Dolomiti”, Cortina propone un’offerta wellness unica, eccezionale, fuori dall’ordinario. Anche ad alta quota

The slow version of Cortina allows visitors to relax whit short walks snd shopping not forgetting, of course, sheer wellbeing

There are two kinds of mountain holidays - active and slow. Two sides of the same coin that make a break in this region such a memorable experience

High-Altitude Wellbeing


T

he slow version of Cortina allows visitors to relax with short walks, shopping in the town centre’s pedestrian precincts or enjoying fine foods and new flavours. Not forgetting, of course, sheer wellbeing. Many of Cortina’s hotels have a wellbeing centre offering massages, all types of treatment and panoramic hydromassage pools where visitors who are not guests at the hotel are also welcome. This experience can also be found in three high-altitude refuges - the terrace of the Rifugio Scoiattoli at a height of 2,255 metres hosts a heated, open-air hydromassage pool where guests can relax with friends while sipping Champagne in front of

the Cinque Torri. (www.rifugioscoiattoli.it). The Rifugio Croda da Lago stands at a height of 2,046 by the Lago di Fedèra and its distinctive feature is a sauna in the middle of the meadows where guests can practise the ancient art of Aufguss, a bodily purification ritual carried out by an expert master of ceremonies (www.crodadalago.it). In terms of altitude, the peak experience can be enjoyed just outside the picturesque Rifugio Lagazuoi, the location of the highest sauna in the Dolomites. The sauna can host eight people, and of course the refuge provides a bathrobe and post-sauna shower (www.rifugiolagazuoi.com).


76

Per parlare di sport e poi uscire in passeggiata in compagnia di una guida, ci si incontra al Patagonia Store Cortina

To talk about sport and then go on a guided walk, meet at the Patagonia Store Cortina

Lo sport

in una stanza

by Teresa Crespi

A Cortina capita proprio di tutto! Accade così che uno store si trasformi in una palestra virtuale dove si racconta di sport, natura e ambiente

I

l Patagonia Store Cortina di via Cesare Battisti è uno spazio un po’ speciale dove si va tutto l’anno per acquistare ma anche per partecipare a una serie di eventi dedicati a sport, natura e ambiente. Può capitare quindi una serata dove si incontra un ambassador che racconta di imprese legate all’ambiente o fa da supporto a gruppi o associazioni ambientaliste oppure ascoltare un tecnico del centro meteo di Arabba, che spiega come e perché si forma una valanga mentre insegna ai partecipanti a leggere un bollettino prima di avventurarsi nello sci fuoripista. Capita invece che a volte lo store si trasformi in cinema per la proiezione di film a tema ambientale o in una palestra dove praticare yoga. E quando finisce la teoria inizia la pratica… Come nel caso delle giornate dedicate al Nordic Walking: basta l’iscrizione anticipata

e gratuita in negozio e il gioco è quasi fatto. Ritrovo la mattina davanti allo store per la consegna dei bastoncini e poi, chi con mezzi propri chi con la guida, in pochi minuti di auto si arriva a una zona boschiva (un percorso facile adatto a tutti) per una bella camminata, previa spiegazione sull’uso corretto dei bastoncini e le regole per una corretta andatura. È un’esperienza molto apprezzata dai clienti che quasi certamente verrà ripetuta quest’estate probabilmente insieme a una uscita in mountain bike. Per il prossimo inverno invece, neve premettendo, sono in programma le uscite con le ciaspole. Quindi per fare e parlare di sport la meta consigliata a Cortina è lo store Patagonia che con queste iniziative, oltre a fidelizzare la clientela, anima la città in ogni stagione. eu.patagonia.com/it


77

T

Sport in a Room Anything can happen in Cortina! Even a store that turns into a virtual gym that’s all about sport, nature and the environment

he Patagonia Store Cortina on via Cesare Battisti is a rather special place - people go there all year round not only to make their purchases, but also to take part in a series of events dedicated to sport, nature and the environment. There could be an event with an ambassador talking about environmental initiatives or speaking in support of environmental groups and associations, or a technician from the Arabba meteorological station explaining how an avalanche occurs, and telling the audience why it’s important to look at the weather reports before venturing off-piste. Sometimes the store is transformed into a cinema to screen films on an environmental subject, or becomes a space for yoga sessions. And when the theory is over, it’s time for the practise - like Nordic Walking days. Simply enrol in the shop in advance (it’s free!) and that’s it. Meet the rest of the group in front of the store to pick up your poles then take the short car journey to a wooded area for a lovely walk along an easy trail that’s suitable for everyone, preceded by an explanation of the correct use of the poles and how to walk properly. Clients love the experience, one that will almost certainly be repeated this summer, probably together with a mountain bike ride. Snowshoe outings are planned for next winter, snow conditions permitting. So for talking about and practising sport, the best destination in Cortina is the Patagonia store, with a range of initiatives that build client loyalty and liven up the city in all seasons.


78


L’ESTATE DI KRISTIAN GHEDINA Il più grande discesista della storia dello sport italiano, ritiratosi dalle competizioni oltre una decina di anni fa, è ancora oggi il personaggio più noto di Cortina. Della sua estate nell’Ampezzano e di quella degli ospiti che stanno arrivando ci dice che...

13

vittorie in Coppa del Mondo, altri venti podi, tre medaglie ai Mondiali nelle discipline veloci dello sci alpino e l’immagine della spaccata in volo a 130 km/h sul salto finale di Kitzbuehel, davanti a oltre 100.000 spettatori, che è passata alla storia. Kristian Ghedina è ancora nel cuore di tutti gli appassionati di sci e il suo nome viene inevitabilmente e piacevolmente affiancato a quello di Cortina. “È vero. Ogni volta che incontro qualcuno in Italia o all’estero mi chiede di Cortina e dei prossimi Mondiali di sci del 2021”, ci racconta Kristian. Tutto questo, peraltro, accade molto spesso, dato che il nostro trascorre parte della bella stagione in giro per il mondo seguendo gli impegni

dei suoi sponsor - da Colmar a Fischer, da Audi a Dainese - e della Fondazione Cortina 2021 di cui è ambasciatore. “Amo molto Cortina in estate e sono ben felice di condividerla con gli ospiti che arrivano qui. Nella bella stagione ha da offrire molto più che in inverno perchè regala la possibilità di godere appieno della natura. In questa conca fantastica non c’è solo lo sci ma ci si può divertire e rilassare impiegando il tempo in moltissimi modi diversi: anche a me capita di accompagnare in giro i turisti con M’Over (www.moversport. it), la mia scuola di sci che organizza anche tante attività tra luglio e settembre, dal parco giochi per i bambini alle grigliate e alle pedalate”. C’è un segreto

by Enrico Maria Corno

dell’Ampezzano che possiamo raccontare ai nostri lettori? “Venite anche in autunno perchè in pieno ottobre ci sono spesso temperature miti e il fascino della montagna, con i colori che cambiano e con poca gente sui sentieri, è incomparabile”.

KRISTIAN GHEDINA’S SUMMER

T

hirteen World Championship victories and twenty placings, three Winter Olympic medals in the fast ski events and an image that’s now passed into history - doing the splits in mid-air at 130 km/h at the final jump in Kitzbuehel in front of more than 100,000 spectators. Kristian Ghedina still has a place in the heart of all ski enthusiasts, and his name is irrevocably linked by bonds of affection with that of Cortina. “It’s true. Every time I meet someone in Italy or abroad they ask me about Cortina and the upcoming ski World Championships in 2021”, says Kristian. This happens very often, in fact, as he spends part of the high season travelling round the world, representing his sponsors - Colmar, Fischer, Audi and Dainese - and the Cortina 2021 Foundation, of which he is ambassador. “I love Cortina in summer and I like sharing it with the guests who come here.

It has a lot to offer in summer, because it provides the opportunity to enjoy nature to the full. This lovely region isn’t just great for skiing - there’s lots of different ways to relax and have fun. I sometimes accompany tourists with M’Over (www.moversport. it), my ski school. We also organise a whole series of activities between July and September, from a play park for kids to BBQs and cycle treks”. Does the Ampezzo region hold a secret we can reveal to our readers? “Come in autumn, too. Even in mid-October the weather is often mild and the mountains look fantastic in their constantly shifting autumn colours. There aren’t many people about on the trails, and all in all, there’s nowhere else like it!”

79


80

Una bellezza che esplode d’estate quando i colori dominanti sono i blu, del cielo e delle acque, e i verdi dei boschi e dei prati

A beauty that explodes in summer, dominated by the blue of the sky and water and the green of the woods and meadows

PARCHI & LAGHI

REGALI

Cortina è “regina” di molti regni. Primo fra tutti quello della natura, con i suoi parchi e le sue valli, le vette e i laghi di incomparabile bellezza by Valeria Rastrelli

U

na passeggiata nel Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo è un percorso di scoperta, un’avventura sempre sorprendente. Nato con il consenso dell’Assemblea generale dei Regolieri, il Parco è stato affidato in gestione dalla regione alla Comunanza delle Regole d’Ampezzo “in virtù della specificità delle forme antiche di gestione del patrimonio naturale ampezzano, da esse conservato e tutelato per centinaia di anni”. Nei suoi territori non esistono insediamenti abitativi e attrezzature per lo

sci alpino ma solo malghe, boschi ed aree a riserva naturale tra cui nove integrali e undici riserve orientate, che coprono il 25% dell’area protetta. Le vie di accesso e attraversamento sono numerose e differenziate, e dalle strade di grande comunicazione che conducono ai valichi di Falzarego, Cimabanche e Tre Croci, iniziano decine di piste forestali e sentieri che si sviluppano per per circa 300 km. Tra i percorsi turistici ci sono anche otto vie ferrate e sei sentieri attrezzati, alcuni dei quali sono ciò che rimane dei grandi camminamenti della Grande Guerra, mentre i rifugi alpini


81

Royal Parks and Lakes Cortina is the Queen of many realms. The greatest of these is nature itself, with her parks and valleys, peaks and lakes of incomparable beauty

A

ramble through the Dolomiti d’Ampezzo Nature Reserve is a journey of discovery, an adventure that’s always surprising. Created with the agreement of the Assemblea generale dei Regolieri, the regional authorities then handed over management of the park to the Comunanza delle Regole d’Ampezzo, “...by virtue of the specific nature of the ancient forms of management of the natural heritage of the Ampezzo region, preserved and protected by them for hundreds of years”. In the park there are no settlements or ski facilities, just mountain cottages, woods and nature reserves, nine “integrali” (fully protected) and eleven “orientate” (less strictly controlled) which cover 25% of the protected area. There are many access


82

sono undici. Sui massicci del Lagazuoi, della Tofana e del Cristallo sono in funzione anche in estate impianti di risalita che consentono buoni avvicinamenti in quota, mentre sulla strada di accesso a Malga ra Stua, nel gruppo della Croda Rossa, è attivo un servizio di trasporto pubblico di navetta. Poi ci sono i laghi e sono davvero tantissimi e disseminati sull’intero territorio ampezzano. Tra i più suggestivi quello del Sorapiss dal colore incredibile e con tanto di spiaggia; il Lagazuoi, dove si riflettono la Torre del Lago e la parete Scotoni, e i laghetti di Bain de Dones e di Limides: il primo, alla partenza della seggiovia delle Cinque Torri, è interessante per la vegetazone particolare, il secondo invece è un laghetto glaciale che scompare nel periodo estivo.

Vorremmo citare anche il lago di Federa, o Lago da Lago, apprezzata meta estiva e invernale, immerso nella pace e nel silenzio proprio a fianco del rifugio Croda da Lago: in estate, nelle ore più calde si può fare il bagno. Infine il Lago Ghedina, sulla strada verso il Passo Falzarego e le Sorgenti e Laghi di Rufiedo sulla Croda Rossa, famosi per la forza impetuosa del torrente che si getta nelle acque.


Paesaggi incantevoli che si snodano lungo sentieri piÚ o meno tortuosi, costeggiati da boschi e laghi dove è piacevole sostare. E dopo la camminata ci si ferma a fare merenda in uno dei rifugi alpini che popolano il Parco Enchanting landscapes unfolds along an extensive network of trails flanked by woods and lakes offering pleasant locations for a restful pause. And after the walk, why not enjoy a snack in one of the alpine refuges scattered throughout the Park


84

Laghi alpini dalle acque ghiacciate e trasparenti, dove si riflettono le maestose cime, e prati smeraldini a perdita d’occhio colmi di fiori muticolori Mountain lakes with clear, ice-cold waters reflecting majestic peaks and emerald-green meadows full of vivid blooms that stretch as far as the eye can see

and through roads, as well as a 300 km network of dozens of rural trails and paths branching off from the main roads leading to the Falzarego, Cimabanche and Tre Croci passes. The list of tourist trails also includes eight vie ferrate and six sentieri attrezzati (expert trails), some of which follow the great trails carved out in the First World War. There are eleven alpine refuges. Lifts operate on the the Lagazuoi, Tofana and Cristallo massifs in summer, too, taking tourists high up the mountains, while a public shuttle service runs on the access road to Malga ra Stua in the Croda Rossa group. The landscape of the entire Ampezzo region is studded with lakes large and small. Among the most beautiful are the Sorapiss, with its wonderful colour and long stretches of beach, the Lagazuoi, its surface reflecting the Torre del Lago and the Scotoni cliffs, and the small lakes of Bain de Dones and Limides. The lake of Bain de Dones, near the bottom of the Cinque Torri chairlift, has an interesting natural setting, while Limides is a small glacial lake that disappears in summer. We’d also like to mention the lake of Federa, a popular summer and wintertime destination nestling in peace and silence beside the Croda da Lago refuge.


PLATINUM PARTNER


86

OMAGGIO ALLA NATURA


87

interiors by Ambra Piccin - photos Diego Gaspari Bandion

Il bianco dell’abete esaltato da cere antiche, è lo scenario in cui si muovono flora e fauna alpina, protagoniste assolute di una casa nel cuore delle Dolomiti che omaggia la natura

U

na casa, questa, posta a Cortina d’Ampezzo, nel cuore delle Dolomiti e realizzata tutta in legno di abete piallato a mano e rifinito solo con patine e cere antiche, per un effetto bianco naturale che rappresenta la scelta di dedicare ogni locale a un elemento del bosco alpino, quasi a raccontarne la storia racchiusa tra le mura di una abitazione. Così la stanza padronale racconta con delicatezza il tema della stella alpina, che viene proposto negli intagli del soffitto, nei decori delle porte, nelle abat-jour e nelle applique in ferro battuto lavorate a mano e perfino nelle antine del mobile bagno, con un insieme armonico e divertente, ma profondamente radicato nella cultura locale, dove le leggi della natura condizionano le esistenze degli uomini. Con leggerezza ho voluto riprendere forme, colori e temi della tradizione alpina e dolomitica in particolare, per caratterizzare

questo interno all’insegna della natura, seppur con materiali di altissimo livello. La camera degli ospiti parla del bucaneve, fiore che annuncia la primavera, proponendolo su preziose lampade in ferro battuto lavorato a mano, o sui dipinti, sempre fatti a mano, dell’armadio e della porta. L’area living, fortemente dedicata ai temi del design alpino, si caratterizza per le essenze pregiate degli eleborati intarsi eseguiti a mano sui rivestimenti in legno di abete del controsoffitto della zona divani e dell’area occupata dal pranzo dove, accanto al prezioso tavolo con sedie pirografate a mano dall’artigiano artistico Bruno Palatini, un imponente porta-bastoni da passeggio a forma di albero con orsi, continua solitario il racconto della storia del bosco. Per lo studio il tema scelto è il cervo, che viene proposto nei decori delle porte, nelle applique in ferro battuto e perfino

A Homage to Nature The white spruce wood enhanced by traditional waxes forms a setting for the Alpine flora and fauna occupying centre stage in a house in the heart of the Dolomites that offers a heartfelt homage to nature

A

house in Cortina d’Ampezzo, in the heart of the Dolomites, made entirely of hand-planed spruce treated with antique patinas and waxes, for a natural white effect that reflects a choice to dedicate every space to an element of the Alpine woodland, as if telling its story within these four walls. The master bedroom is a delicate narration on the theme of the edelweiss, presented in the ceiling inlays, door decorations, lampshades, hand-worked wrought iron wall lamps and even the doors of the bathroom units, creating a fun, harmonious effect that’s deeply-rooted in local culture, where the laws of nature determine the way of life. I wanted to take shapes, colours and themes of the Alpine tradition, the Dolomite region in particular, and handle them with a light touch that would set the stage for these interiors where nature takes the dominant role, although expressed through high-end materials. The guest room speaks of snowdrops, flowers that herald the coming of spring, presenting them on precious


89


90

Forme, colori e temi della tradizione alpina e dolomitica ripresi con leggerezza per caratterizzare una casa all’insegna della natura, anche se i materiali impiegati sono pregiati e ricercati

The traditional shapes, colours and themes of the Alps and Dolomites combine with pleasing lightness for a house where nature reigns, built using select, refined materials

nelle antine e negli accessori del vicino bagno, coordinato come gli altri al tema della stanza di riferimento. Solo la cucina parla il linguaggio non di un tema, ma “del” tema della montagna, con uno splendido skyline sulle Dolomiti Ampezzane, realizzato sempre a mano sull’alzata del piano lavoro. Insieme a me ha lavorato il team di Cortina Style, una società che ho voluto per proporre l’eccellenza a Cortina e nel mondo per garantire ai clienti i migliori materiali e le migliori professionalità.

hand-worked, wrought iron lamps, or the handpainted decoration on the wardrobe and door. The lounge, strongly dedicated to Alpine design themes, features the prized woods of elaborate handmade inlays on the spruce ceiling of the divan space and the dining area. Here, next to the precious table with hand-pyrographed chairs by artist/artisan Bruno Palatini, an imposing walking-stick rack in the form of a tree with bears takes up the story of the woods. The theme chosen for the study is deer, seen in the decorations on the doors and the wrought iron wall lamps. The kitchen does not reflect an individual theme, but rather the overall idea of the mountains, with a magnificent handmade depiction of the Ampezzo Dolomites skyline on the worktop back panel. I worked alongside a team from Cortina Style, a company I wanted to bring in to highlight the excellence offered by Cortina and the world, providing my clients with the finest materials and skills.


91


92

Una casa in abete piallato a mano e rifinito con patine e cere antiche per un effetto bianco naturale che rappresenta la scelta di dedicare ogni locale a un elemento del bosco alpino, quasi a raccontarne la storia racchiusa tra quattro mura

A house in hand-planed spruce treated with antique patinas and waxes for a natural white effect that reflects a choice to dedicate every space to an element of the Alpine woodland, as if telling its story within these four walls


93


94

Stelle alpine, bucaneve, cervi e orsi animano i dècor di tutta la casa e raccontano una storia infinita che parla di immensi boschi incantati, popolati da creature magnifiche, ed esprime un grande e incondizionato amore per la natura Edelweiss, snowdrops, deer and bears populate the decor throughout the house, telling a timeless story of vast, enchanted woods inhabited by magnificent creatures, and expressing a deep, unconditional love of nature


WONDER CORTINA SYSTEM 96

MAGAZINE - EVENTS TELEVISION

winter

Suplemento di Wonder

Cortina winter 20117

summer

summ

er

summer

winter

summer

CHANNEL

IL MODO PIÙ

glamour DI VIVERE CORTINA


97

Via Passione, 3 - 20122 Milano Tel. +39 02 36683420 r.a. - www.platinummedialab.com


98 summer

summer

PARTNERS

Director Barbara Del Duca barbaradelduca@platinummedialab.com Managing Editor Antonella Euli antonellaeuli@platinummedialab.com

Publisher Veronica De Andreis veronicadeandreis@platinummedialab.com Foto di Copertina: Diego Gaspari Bandion PARTNERS

Regole d’Ampezzo Tel. +39 0436 2206

FONDA ZIONE DOLOMITI UNESCO www.dolomitiunesco.info

GUIDE ALPINE CORTINA Tel. +39 0436 868505

Art Director Laura Larese de Santo lauralarese@platinummedialab.com Contributors Beatrice Galbiati (Fashion, Jewels, Beauty) beatricegalbiati@platinummedialab.com Enrico Maria Corno, Teresa Crespi, Ambra Piccin, Valeria Rastrelli Photos Diego Gaspari Bandion, Fotolia, iStock Translations Chris Thompson Advertising Veronica De Andreis veronicadeandreis@platinummedialab.com Annalisa Gemmari annalisagemmari@platinummedialab.com Distribution Modesto Speranza modestosperanza@libero.it tel 338 4286758 - 0436 890635 Print

SCI CLUB CORTINA Tel +39 0436 4740

Via dell’Aspo, 1 - 63100 Ascoli Piceno, Italy IN COLLABORAZIONE CON

SCI CLUB DRUSCE’ Tel +39 0436 877059

Via Roma, 91/b- 32043 Cortina d’Ampezzo (BL) tel. 0436 860750 - fax 0436 4311 E mail: info@hotels-cortina.com - www.hotels-cortina.com Editore

SCUOL A SCI CORTINA TEL +39 0436 2911

DOLOMITI SKIROCK GUIDE info@dolomitiskirock.com

l Via Passione, 3 - 20122 - Milano Tel. + 39 02 36683420 + 39 02 36683421 info@platinummedialab.com - www.platinummedialab.com

All right reserved for Italy and abroad Wonder Cortina, registrazione del Tribunale di Milano n. 156 del 30/04/2014

Wonder Cortina #7  

Wonder Cortina Summer 2017

Wonder Cortina #7  

Wonder Cortina Summer 2017