Issuu on Google+


Direttore Generale

Fondazione Orchestra Regionale Toscana

Marco Parri

Responsabile Servizi Musicali

Paolo Frassinelli

Responsabile Comunicazione Consiglio di Amministrazione Claudio Martini Presidente Daniela Misul Vicepresidente Marco Bertini Marta Blasi Stefanelli Ricciotti Corradini Rita Cucè Alda Giannetti Giancarlo Nutini Giulio Cesare Ricci Adriano Tintori Riccardo Zucconi Collegio dei Revisori dei Conti Roberto Giacinti Presidente Rino Cacciamani Paolo Formichi

Riccardo Basile

Ufficio Sviluppo e Fundraising

Elisa Bonini

Amministrazione

Simone Grifagni, Cristina Ottanelli Ufficio del Personale

Patrizia Brogioni, Andrea Gianfaldoni Segreteria

Stefania Tombelli, Tiziana Goretti Ambra Greco, Simona Capristo Servizi Tecnici Orchestra

Francesco Vensi, Angelo Del Rosso Ospitalità e Sala Teatro Verdi

In ottemperanza alla Legge 122/2010 ex art.6, comma 2, i Consiglieri di Amministrazione non percepiscono alcun emolumento fatto salvo un gettone di € 30,00 lordi per le riunioni a cui i Consiglieri partecipano oltre all’eventuale rimborso delle spese di viaggio per coloro che risiedono fuori sede.

Fulvio Palmieri, Paolo Malvini Palcoscenico Teatro Verdi

Alfredo Ridi, Walter Sica, Carmelo Meli Sandro Russo, Alessandro Goretti


X X X III STAGION E C ONC E RT I ST IC A ot tobre 2 0 1 3 – m ag g i o 2 0 1 4 direttore artistico Giorgio Battistelli


XXXIII STAGIONE CONCERTISTICA

30

ottOBRE

mercoledì

2013-14

I concerti iniziano tutti alle ore 21:00 se non diversamente indicato. Il concerto di Natale inizia alle ore 17:00. Il programma potrebbe subire variazioni indipendenti dalla nostra volontà. Tutti gli aggiornamenti vengono pubblicati su www.orchestradellatoscana.it

I concerti con il logo saranno trasmessi in differita su Rai Radio 3 Suite.

Concerto di Inaugurazione

DANIELE RUSTIONI direttore

Antonio Corianò tenore

ROSSINI Guglielmo Tell, ouverture VERDI-BERIO Otto romanze per tenore e orchestra WAGNER Olandese volante, ouverture MENDELSSOHN Sinfonia n.5 in re maggiore op. 107 “della Riforma” A 31 anni Daniele Rustioni è il musicista del momento. Da due anni il giovane milanese (debutto nel 2012 alla Scala con la Bohème di Puccini e ritornato da poco con Un ballo in maschera) è il direttore ospite principale dell’ORT e da pochi mesi guida pure il Petruzzelli di Bari. Questa stagione lo vedrà impegnato in un progetto belcantistico alla Welsh National Opera e di nuovo sul podio del Covent Garden dopo l’esordio nel 2011 con Aida. Con un pizzico d’opera Rustioni apre la 33° Stagione con Rossini, Wagner, e un Verdi da camera riletto da Berio; niente a che vedere con il teatro, in chiusura la Sinfonia di Mendelssohn che celebra la riforma luterana. Giovedì 31 Ottobre

I concerti con il logo saranno trasmessi in differita su Rete Toscana Classica.

Figline Valdarno, Teatro Garibaldi ore 21.15 Domenica 3 Novembre

L’Aquila, Auditorium della Guardia di Finanza ore 18.00


7

novembre

giovedì

Ospitalità

ORCHESTRA DA CAMERA DI MANTOVA Carlo Fabiano

concertatore e violino

TRIO DI PARMA

Ivan Rabaglia violino Enrico Bronzi violoncello Alberto Miodini pianoforte WAGNER Idillio di Sigfrido VERDI Quartetto in mi minore per archi BEETHOVEN Triplo Concerto in do maggiore op. 56 Un’orchestra e un trio non si ascoltano quasi mai insieme. Una delle poche volte è quando in programma si trova il Triplo Concerto op.56, scritto da Beethoven tra il 1803 e il 1804, qui eseguito dal Trio di Parma e dall’Orchestra da Camera di Mantova. Il Trio è uno dei più pregiati gruppi cameristici italiani, lanciato al principio degli anni ‘90 dal Concorso “Gui” di Firenze. L’orchestra, oltre 30 anni di attività, risiede nel settecentesco Teatro Scientifico realizzato dall’architetto Antonio Bibbiena, la cui acustica ne modella il suono degli strumentisti capitanati da Carlo Fabiano.

30

novembre

sabato

WATER, PAPER, EARTH CONCERTO TAN DUN direttore

TAN DUN Water concerto, for water percussion and orchestra Paper concerto, for paper percussion and orchestra Earth concerto, for stone, ceramic percussion and orchestra Nella musica di Tan Dun confluiscono la cultura sciamanica della sua gente e il gigantismo hollywoodiano, che l’ha premiato con l’Oscar per la colonna sonora del film La tigre e il dragone. Sapienza arcaica e multimediale si miscelano nelle sue opere teatrali e nelle pagine strumentali (musiche della cerimonia di premiazione alle Olimpiadi di Pechino 2008 e la Internet Symphony «Eroica» commissionata da Google e YouTube per il debutto di un’orchestra on line). Water Concerto (1998), Paper Concerto (2003) e Earth Concerto (2009 prima italiana) seguono un ideale di musica organica, nella quale elementi naturali come acqua, carta, e pietre interagiscono con i tradizionali strumenti orchestrali. Lunedì 2 Dicembre

Modena, Teatro Comunale Mercoledì 4 Dicembre

Bologna, Teatro Manzoni ore 20.30 (Musica Insieme)


24

dicembre

Concerto di Natale (ore 17.00)

DANIELE RUSTIONI direttore

martedì

7

gennaio

martedì

GLINKA Ruslan e Ludmila, ouverture ČAJKOVSKIJ Suite da ‘Lo Schiaccianoci’ PONCHIELLI Can can da La Danza delle Ore da ‘Gioconda’ PROKOF’EV Suite da ‘Romeo e Giulietta’ Natale da fiaba e a passo di danza. Ruslan e Ludmilla di Glinka è infatti l’opera che dà inizio al filone fiabesco nel teatro musicale russo: ambientata nel medioevo, racconta di una principessa rapita da un mago durante un banchetto; il suo amato, dopo aver superato diverse prove, riuscirà a riportarla a casa e sposarla. Poi lo Schiaccianoci di Čajkovskij, ambientato proprio la vigilia di Natale. Altro capolavoro con il Romeo e Giulietta di Prokof’ev, versione coreografica novecentesca della tragedia shakespeariana, e infine musica da ballo frizzante, scalmanata (e italiana) con il ‘Can can’ dall’opera Gioconda. Sul podio Daniele Rustioni.

DANIEL KAWKA direttore

Gloria Campaner pianoforte

SCHUBERT-WEBERN Deutsche Tänze vom Oktober (1824) SCHUMANN Concerto in la minore per pianoforte e orchestra op.54 SCHUBERT Sinfonia n.5 in si bemolle maggiore D.485

Venerdì 20 Dicembre

Occasione per ascoltare una giovane promessa italiana, Gloria Campaner. Veneziana, 27 anni, studi al Conservatorio di Udine, a Pescara, e a Karlsruhe in Germania. Debutti e tournée in Europa, Asia e America, portandosi appresso l’identikit del suo pubblico ideale, preso più dalla musica che dal silenzio imposto e dall’applauso misurato. Con la ‘piena’ di emozioni poetiche che si riversa dal Concerto di Schumann sarà facile per lei catturare gli ascoltatori dell’ORT. Sul podio Daniel Kawka che condurrà l’Orchestra nella Quinta di Schubert e nelle Danze tedesche riviste dal radicale Anton Webern.

Sabato 21 Dicembre

Mercoledì 8 Gennaio

Giovedì 19 Dicembre

Piombino, Teatro Metropolitan Figline Valdarno, Teatro Garibaldi ore 21.15 Castelfiorentino, Teatro del Popolo ore 21.15 Lunedì 23 Dicembre

Poggibonsi, Teatro Politeama

Arezzo, Auditorium Fiere e Congressi ore 21.15 Giovedì 9 Gennaio

Piombino, Teatro Metropolitan


22

gennaio

mercoledì

DANIELE RUSTIONI direttore

Narek Hakhnazaryan violoncello

DALLAPICCOLA Piccola musica notturna (1954) SCHUMANN Concerto in la minore per violoncello e orchestra op.129 MARTUCCI Notturno n.1 op.70 MENDELSSOHN Sinfonia n.1 in do minore op.11

30

gennaio

giovedì

PATRICIA KOPATCHINSKAJA direttore e violino

BEETHOVEN Romanza n.1 in sol maggiore per violino e orchestra op.40 MOZART Concerto n.4 in re maggiore per violino e orchestra K.218 MANSURJAN Romance per violino e orchestra BEETHOVEN Sinfonia n.3 in mi bemolle maggiore op.55 ‘Eroica’

È stato Rostropovič a siglare il passaporto per la celebrità di Narek Hakhnazaryan, armeno, classe 1988. Medaglia d’oro al concorso Čajkovskij di Mosca nel 2011, il giovane talento si è formato dapprima in patria, poi al Conservatorio di Mosca, dall’età di dodici anni, e a Boston. Insieme all’ORT propone il Concerto op.129 di Schumann, caposaldo romantico del repertorio violoncellistico, incorniciato da un programma che declina la notte in chiave ottocentesca (Martucci) e novecentesca (Dallapiccola). A chiudere la Sinfonia di un Mendelssohn adolescente.

Talento comunicativo, fantasia, solidità tecnica, e indipendenza di pensiero le rendono facile muoversi in vasti ambiti musicali, spaziando dal barocco alla musica d’oggi. Questo fa di Patricia Kopatchinskaja, la “violinista scalza”, una musicista speciale, che con l’ORT si presenta nella doppia veste di solista e direttore con la Romanza op.40 di Beethoven, il Concerto K.218 di un giovane Mozart, e con la Romanza dell’armeno Tigran Mansurjan, classe 1939, al quale Patricia ha dedicato una registrazione per Ecm. In questo concerto la ragazza decide anche di affrontare con determinazione l’impegnativa Eroica.

Venerdì 17 Gennaio

Martedì 28 Gennaio

Sabato 18 Gennaio

Mercoledì 29 Gennaio

Martedì 21 Gennaio

Venerdì 31 Gennaio

Siena, Teatro dei Rozzi

Arezzo, Auditorium Fiere e Congressi ore 21.15 Pisa, Teatro Verdi

Poggibonsi, Teatro Politeama Figline Valdarno, Teatro Garibaldi ore 21.15 Livorno, Teatro Goldoni


5

febbraio

mercoledì

MICHELE CAMPANELLA concertatore e pianoforte

MOZART Concerto n.27 in si bemolle maggiore per pianoforte e orchestra K.595 BRAHMS Concerto n.2 in si bemolle maggiore per pianoforte e orchestra op.83 Intellettuale della tastiera, uscito dalla scuola del leggendario Vincenzo Vitale, Campanella è considerato il più rilevante interprete di Liszt (Il mio Liszt: quanto di meglio sia mai uscito in Italia sul compositore ungherese, 2011). Oltre il repertorio lisztiano al pianista napoletano appartengono anche pagine di Clementi, Weber, Rossini, Busoni, e negli ultimi anni, la sua versatilità si è manifestata pure nel dirigere suonando. Con l’ORT ritorna nel duplice ruolo con il Concerto op.83 di Brahms (sfida ardua per la densità della parte sinfonica del direttore) e con il Concerto K.595, l’ultimo scritto da Mozart per il piano, che invece presume il pianista ‘sul podio’. Giovedì 6 Febbraio

20

febbraio

giovedì

ASHER FISCH

direttore e pianoforte

MOZART Concerto n.20 in re minore per pianoforte e orchestra K.466 SCHÖNBERG Kammersymphonie n.1 in mi maggiore op.9 MAHLER Adagio dalla ‘Sinfonia n.10’ L’israeliano che non teme Wagner, costruendo su di esso la sua carriera internazionale. Asher Fisch (Scuola di Daniel Barenboim alla Staatsoper di Berlino) ha diretto il repertorio wagneriano nel mondo, dall’Europa agli States, in Australia e in patria, nonostante i tabù imposti. Inoltre accede al teatro dell’autore tedesco per un’indagine sulle nevrosi collettive che la musica vi registra attraverso un linguaggio sconquassato, in dissoluzione, tragico. Come nella Kammersymphonie di Schönberg e nell’Adagio di Mahler, unico movimento della Sinfonia n.10 sospesa a causa della morte. In apertura Fisch direttore e solista nel Concerto per pianoforte K.466 di Mozart.

Empoli, Palazzo delle Esposizioni Venerdì 7 Febbraio

Piombino, Teatro Metropolitan Sabato 8 Febbraio

Venerdì 21 Febbraio

Lunedì 13 Febbraio

Sabato 22 Febbraio

Mantova, Teatro Sociale ore 20.45 Pisa, Teatro Verdi

Livorno, Teatro Goldoni

Figline Valdarno, Teatro Garibaldi ore 21.15


4

marzo

martedì

Concerto di Carnevale

Maria Cassi attrice

Leonardo Cantelli regia

musiche di MENDELSSOHN, MOZART, ROSSINI, BIZET, BEETHOVEN, RODRIGO, DE ANDRé, BERNSTEIN, J.STRAUSS È in corso di scrittura il nuovo concertospettacolo che l’attrice Maria Cassi ha pensato per l’Orchestra della Toscana e che sotto le festività del Carnevale toccherà diverse località toscane. Si tratta di un one-woman show che prosegue nella tradizione di collaborazioni tra ORT e attori toscani, dopo Paolo Poli, Bustric, Alessandro Benvenuti. Le musiche e l’ispirazione di questa gioiosa performance spaziano tra autori e generi molto diversi uniti dall’inconfondibile stile dell’autrice e interprete.

8

aprile

martedì

PAOLO CARIGNANI direttore

Laura Polverelli mezzosoprano

BEETHOVEN Le creature di Prometeo op.43, ouverture BERIO Folksongs per mezzosoprano e orchestra SCHUBERT Sinfonia n.4 in do minore D.417 ‘Tragica’

Sabato 1 Marzo

Paolo Carignani è uno di quei direttori d’orchestra italiani che hanno fatto fortuna all’estero e di cui in patria ci si ricorda di rado. Ospite nei teatri di Vienna, Monaco, Berlino, Parigi, Londra, Barcellona, Zurigo, New York, Tokyo, dal 1999 al 2008 è stato direttore principale all’Opera di Francoforte. Infatti il suo repertorio di elezione è quello lirico, nonostante la vasta esperienza sinfonica. Carignani ritorna all’ORT con l’ouverture al balletto Le creature di Promoteo di Beethoven e la Tragica di Schubert. E accompagnerà il canto di Laura Polverelli nei Folksongs di Berio, riscrittura di melodie popolari composta nel 1964 per Cathy Berberian.

Lunedì 3 Marzo

Venerdì 4 Aprile

Giovedì 27 Febbraio

Empoli, Palazzo delle Esposizioni Venerdì 28 Febbraio

Cortona, Teatro Signorelli ore 21.15 Arezzo, Teatro Mecenate ore 21.15 Poggibonsi, Teatro Politeama Mercoledì 5 Marzo

Figline Valdarno, Teatro Garibaldi ore 21.15

Siena, Teatro dei Rozzi Lunedì 7 Aprile

Poggibonsi, Teatro Politeama


16

aprile

mercoledì

Concerto di Pasqua

DANIEL SMITH direttore

Chloë Hanslip violino

BEETHOVEN Romanza n.2 in fa maggiore per violino e orchestra op.50 ADAMS Concerto per violino e orchestra IVES The Unanswered Question da ‘Two contemplations’ BEETHOVEN Sinfonia n.7 in la maggiore op.92 Stagione propizia per Daniel Smith: ha debuttato la scorsa estate al Rossini Opera Festival con Il viaggio a Reims e ha diretto al Mariinskij di San Pietroburgo, Porgy and Bess. Quasi una consacrazione per il giovane direttore australiano, in origine flautista, che vive tra Sidney e Roma. Formatosi alla scuola dello scandinavo Jorma Panula, all’Ort si misura con Beethoven e due autori statunitensi, accompagnandosi alla giovane violinista Chloë Hanslip, uscita dalla fucina di talenti del russo Zakhar Bron. Lunedì 14 Aprile

Piombino, Teatro Metropolitan Martedì 15 Aprile

Pisa, Teatro Verdi

8

maggio

giovedì

TITO CECCHERINI direttore

Floraleda Sacchi arpa

Fabio Fabbrizzi flauto

CASTELNUOVO TEDESCO Concertino per arpa e orchestra da camera MOZART Concerto in do maggiore per flauto, arpa e orchestra K.299 SCHUBERT Sinfonia n.8 in do maggiore D.944 ‘La grande’ Tito Ceccherini è un direttore d’orchestra che si è dedicato molto al repertorio contemporaneo, soprattutto Sciarrino, Dufourt e Fedele. E proprio con l’ORT e in compagnia dell’arpista Floraleda Sacchi affronterà il Concertino per flauto e arpa di Mario Castelnuovo-Tedesco, scritto poco prima che le legge razziali spingessero il compositore fiorentino a rifugiarsi negli Stati Uniti, per proseguire con il Settecento, il Concerto per flauto e arpa di Mozart, assieme al primo flauto dell’ORT Fabio Fabbrizzi. A chiudere la serata la Sinfonia Grande, opera di uno Schubert con il cuore a Vienna.

Giovedì 17 Aprile

Venerdì 9 Maggio

Venerdì 18 Aprile

Sabato 10 Maggio

Livorno, Teatro Goldoni Figline Valdarno, Teatro Garibaldi ore 21.15

Empoli, Palazzo delle Esposizioni Arezzo, Auditorium Fiere e Congressi ore 21.15


16

maggio

venerdì

DANIEL KAWKA direttore

Isabelle Faust violino

Umberto Codecà fagotto

MALIPIERO Sinfonia n.11 ‘Delle cornamuse’ (1969) BARTÓK Concerto n.2 per violino e orchestra op.112 ELGAR Romance per fagotto e orchestra SIBELIUS Suite da ‘King Christian II’ op.27 Perle rare per il programma quasi tutto novecentesco di Daniel Kawka, direttore principale dell’ORT. Il brano più remoto è la Suite dal Re Cristiano II (1898) in cui Sibelius raccoglie le musiche che accompagnano la messinscena, del dramma cinquecentesco, dell’amico Adolf Paul. La piccola Romanza per fagotto di Elgar (1911), è eseguita dal primo fagotto dell’ORT Umberto Codecà; del 1937-38 è il Concerto n.2 per violino di Bartók, da cui emergono richiami evidenti alla sua Ungheria: solista Isabelle Faust, prediletta da Abbado. Il più recente (1969), la Sinfonia Delle cornamuse dell’innovatore Malipiero, ispirato dall’avanguardia europea.

28

maggio

mercoledì

THOMAS DAUSGAARD direttore

Alban Gerhardt violoncello

PROKOF’EV Sinfonia concertante op.125 ČAJKOVSKIJ Sinfonia n.4 in fa maggiore op.35 Thomas Dausgaard, direttore principale dell’Orchestra da Camera Svedese e onorario della Sinfonica Danese, è interprete appassionato di autori nordici suoi conterranei. Ospite frequente delle sale di registrazione, (vi ha inciso più di 50 cd), Dausgaard è uno che ama anche l’avventura: agricoltore volontario in Cina, ha soggiornato poi con tribù di cacciatori e in un’isola remota del Pacifico. Ospite saltuario all’ORT, stavolta esegue il repertorio russo: la Quarta di Čajkovskij e la Sinfonia concertante di Prokof’ev, pagina che fa tremare le vene e i polsi al solista, qui il violoncellista Alban Gerhardt, abituato fin da piccolo a respirare musica con suo padre, violinista dei Berliner.

Giovedì 15 Maggio

Pisa, Teatro Verdi

Sabato 17 Maggio

Cortona, Teatro Signorelli ore 21.15

Lunedì 26 Maggio

Poggibonsi, Teatro Metropolitan


L’Orchestra della Toscana si è formata a Firenze nel 1980 per iniziativa della Regione Toscana, della Provincia e del Comune di Firenze. Nel 1983, durante la direzione artistica di Luciano Berio, è diventata Istituzione Concertistica Orchestrale per riconoscimento del Ministero del Turismo e dello Spettacolo.

Composta da 44 musicisti, che si suddividono anche in agili formazioni cameristiche, l’Orchestra realizza le prove e i concerti, distribuiti poi in tutta la Toscana, nello storico Teatro Verdi. Le esecuzioni fiorentine sono trasmesse su territorio nazionale da Radiorai Tre e da Rete Toscana Classica.


LE VIE DELLA MUSICA nona edizione

L’iniziativa ha dimostrato tutta la sua efficacia raggiungendo nella Stagione passata 1920 presenze. Stiamo lavorando per amplificare la rete dei percorsi che già toccano le zone del Mugello, Pontassieve e Greve in Chianti. Da quest’anno la Fondazione offre nell’abbonamento un ulteriore concerto, incentivando così la partecipazione dei cittadini dell’area metropolitana agli appuntamenti in programma al Teatro Verdi di Firenze. Sei concerti, invece che cinque al prezzo di 85,00 euro, comprensivo di trasporto andata/ritorno in pullman granturismo.

Giovedì 7 novembre

Orchestra da Camera di Mantova Trio di Parma Mercoledì 22 gennaio

Daniele Rustioni direttore e Narek Hakhanazaryan violoncello Mercoledì 5 febbraio

Michele Campanella concertatore e solista al pianoforte Martedì 4 marzo

Concerto di Carnevale con Maria Cassi

Mercoledì 16 aprile

Concerto di Pasqua con Daniel Smith direttore e Cloë Hanslip violino Venerdì 16 maggio

Daniel Kawka direttore e Isabelle Faust violino Sopra: Alto sui pedali direttore Gabriele Bonolis voce recitante Alessandro Benvenuti Orchestra della Toscana 26 settembre 2013 | Firenze, Teatro Verdi


Abbonamenti e Biglietti

I diversi modi per abbonarsi 15 concerti dell’intero ciclo

S tagione C oncertistica (+€ 2,00 diritto di prevendita) Biglietteria del Teatro Verdi Via Ghibellina 97 - Firenze tel. (+39) 055.212320 dal lunedì al sabato ore 10.00-13.00 / 16.00-19.00 (domenica chiuso) Box Office Via delle Vecchie Carceri 1, complesso ex Murate - Firenze tel. (+39) 055.210804 dal lunedì al venerdì ore 9.30-19.00 (sabato ore 9.30-14.00)

Prevendita

platea numerata

intero €200,00

ridotto €175,00

8 concerti

platea numerata intero €120,00 ridotto €100,00 mercoledì 30 ottobre – sabato 30 novembre – martedì 7 gennaio – giovedì 30 gennaio – giovedì 20 febbraio – martedì 8 aprile – giovedì 8 maggio – mercoledì 28 maggio 5 concerti o più (Fai da te)

Platea numerata intero €15,00 ridotto €13,00 Il costo del biglietto è comprensivo del diritto di prevendita È escluso dal Fai da Te il concerto Tan Dun (30 novembre)

B iglietti

(+ € 2,00 diritto di prevendita) tel. (+39) 055.212320 fax. (+39) 055.288417 info@teatroverdionline.it La prenotazione è valida fino a 30 minuti prima dell’inizio del concerto

Stagione Concertistica

On Line

Concerto Tan Dun (30 novembre) intero

Prenotazione

carta di credito (Visa, Mastercard) www.teatroverdionline.it Abbonamento

È possibile confermare e/o prenotare l’abbonamento per telefono, fax e posta elettronica senza spese aggiuntive.

intero ridotto I settore platea, I ordine di palchi €16,00 €14,00 II settore galleria, II, III ordine di palchi €13,00 €11,00

ridotto

I settore platea, I ordine di palchi €20,00 €17,00 II settore galleria, II, III ordine di palchi €16,00 €14,00 Le riduzioni sono valide per i giovani sotto i 26 anni, gli anziani oltre i 65 e per enti e associazioni convenzionate. Per informazioni riguardo l’acquisto e la disponibilità di biglietti per i concerti fuori Firenze si consiglia di mettersi in contatto con il Teatro che ospita il concerto.


TEATRO RAGAZZI 2013/2014 scuole dell’ infanzia e scuole primarie

TUTTI AL TEATRO VERDI!

26

ottobre

ore 16.30

CONCERTI PER LE SCUOLE

23 24 25

ottobre

ROMEO E GIULIETTA di William Shakespeare

Compagnia PER POC di Barcellona musiche di Sergej Prokof’ev adattamento drammatico Albert Plans burattinai Santi Arnal, Anna Fernández, Mònica Glaenzel, Nueus Moyolas disegno e costruzione marionette Santi Arnal, Anna Fernández, Martina Tosticarelli costumi Susana Garcia Montes scenografia Martina Tosticarelli disegno luci Cristina Rodríguez coreografia Cesc Gelabert produzione Anna Fernández regia Santi Arnal voce recitante Annamaria Guerrini direttore Francesc Bonnín Socías Orchestra della Toscana Il lavoro di ricerca della Compagnia PER POC di Barcellona su questo lavoro è durato ben 8 anni ed ha ‘dato alla luce’ marionette enormi ma leggere; le tessiture e i colori prevalgono sulle espressioni facciali; a volte, si tratta di prodotti di un sogno, a volte, di un incubo, e, soprattutto, sono straordinariamente dinamiche e quindi in grado di trasmettere il ritmo e la tensione degli eventi che portano poi alla tragedia finale.

TUTTI AL TEATRO VERDI!

14

dicembre

ore 16.30

Gli spettacoli del Sabato pomeriggio per bambini, ragazzi e famiglie (posto unico € 5.00)

CONCERTI PER LE SCUOLE

11 12 13

dicembre

ore 9.15 e 10.30

AIDA

di Giuseppe Verdi

versione con orchestra ridotta di Alberto Colla progetto di Daniele Bacci regia Manu Lalli in collaborazione con Venti Lucenti soprano Taisiya Ermolaeva tenore Giorgio Trucco mezzosoprano Lorena Scarlata Rizzo baritono Alessandro Paliaga direttore Carlomoreno Volpini Orchestra della Toscana Un’opera famosissima messa in scena da una compagine d’eccezione. Un’opera vera, anche se in versione ridotta, con la quale rinnovare un più vasto disegno di formazione culturale e musicale per il pubblico più giovane. La riduzione musicale ha come obiettivi sia quello di riproporre le arie più famose dell’opera sia quello di sottolineare i momenti narrativi e spettacolari della storia di Aida, una storia di amore, di coraggio, ma anche di guerra e di prevaricazione, ingredienti questi da sempre appassionanti. Un progetto che intende ribadire la centralità per il nostro paese della cultura musicale. Lo spettaclo ci introduce all’avvincente storia della schiava Aida. età dai 4 ai 12 anni – durata 50 minuti circa


TUTTI AL TEATRO VERDI!

15

febbraio

ore 16.30

Gli spettacoli del Sabato pomeriggio per bambini, ragazzi e famiglie (posto unico € 5.00)

CONCERTI PER LE SCUOLE

12 13 14

febbraio

ore 9.15 e 10.30

Le Straordinarie Avventure della piccola Alice liberamente ispirato al romanzo di Lewis Carrol musiche di Rossini, Čajkovskij, Rota testo e regia Manu Lalli coreografie Daniele Bacci in collaborazione con Venti Lucenti attori Niccolò Franchi, Chiara Casalbuoni, Michele Monasta, Cecilia Russo direttore da definire Orchestra della Toscana Una lettura del romanzo di Lewis Carroll che ne esalta i caratteri visionari e onirici e che trova una naturale cornice nella musica eseguita dal vivo dall’Orchestra della Toscana. Uno spettacolo che intende coinvolgere il giovane pubblico in un viaggio da sogno che prende le mosse da quel pomeriggio nel quale il geniale scrittore inventò per la sua giovane musa ispiratrice i personaggi dello Stregatto, del Cappellaio Matto, della Lepre Marzolina…e che si conclude con il racconto delle vicende del manoscritto del romanzo che nel breve volgere di qualche anno diventerà un successo planetario. Un percorso che intende guidare il pubblico oltre lo specchio, nella fantasia. età dai 4 ai 12 anni – durata 50 minuti circa

24

novembre

ore 10.45

Pierino e il lupo di Sergej Prokof’ev

versione per quintetto a fiato e voce recitante voce recitante Riccardo Massai Quintetto a fiato dell’ORT Firenze Marathon e Orchestra della Toscana insieme per unire le famiglie nel nome dello sport e della musica. Prima collaborazione in occasione della Ginky Family Run, corsa su percorso breve per bambini, ragazzi e famiglie che si tiene ogni anno in contemporanea con la Firenze Marathon, in programma quest’anno il 24 novembre. Per l’edizione del trentennale è infatti possibile effettuare le iscrizioni alla Ginky Family Run direttamente presso la biglietteria del Teatro Verdi. Il ricavato delle registrazioni effettuate al Teatro Verdi sarà destinato al progetto che l’Orchestra della Toscana dedica alle scuole e alla formazione di bambini e ragazzi. Quest’anno poi i partecipanti alla Ginky Family Run, dopo la corsa, potranno trasferirsi al Teatro Verdi e assistere gratuitamente al concerto “Pierino e il lupo”. Per coloro che non avranno preso parte alla Ginky Family Run il costo del biglietto sarà di 5 euro. in collaborazione con


PROVE D’ORCHESTRA

3 gli incontri in Teatro per ascoltare l’Orchestra in prova con direttori e solisti. La conduzione di “Prove d’Orchestra” è affidata a Marco Mangani, musicologo, docente all’Università di Ferrara, e guida carismatica soprattutto per i giovani studenti. Gli incontri, che hanno luogo al Teatro Verdi di Firenze dalle 9.15, prevedono un primo tempo di introduzione e a seguire l’ascolto di parte della prova generale.

Q uarta E D I Z IO N E Per gli studenti della Scuola Media Inferiore preferibilmente a indirizzo musicale o orientate all’insegnamento di uno strumento musicale.

È possibile aderire ad uno (€ 5.00) o a tutti gli appuntamenti (abbonamento € 10.00) Il numero delle adesioni non potrà superare i 200 partecipanti compresi i docenti per ogni singolo appuntamento Per PRENOTARE

• chiamare al tel. 055.2340710 – 055.2342722 • inviare un fax 055.2008035 • o scrivere a ortstampa@orchestradellatoscana.it indicando nome, indirizzo e telefono della Scuola, la classe, l’età e il numero degli alunni, e infine i recapiti del docente di riferimento ACQUISTARE E RITIRARE

Biglietteria del Teatro Verdi Via Ghibellina, 97 – Firenze dal lunedì al sabato 10.00-13.00 e 16.00-19.00 Inoltre i partecipanti a ‘Prove d’Orchestra’ potranno, dietro esplicita richiesta e con un anticipo di almeno 15 giorni rispetto al concerto prescelto, accedere agli appuntamenti serali della 33esima Stagione Concertistica con un costo di 6 euro per ogni singolo allievo e la gratuità per l’insegnante che li accompagna.

18

dicembre

mercoledì ore 9.15

4

febbraio

martedì ore 9.15

3

aprile

giovedì ore 9.15

Concerto di Natale

Daniele Rustioni direttore

musiche di Glinka, Čajkovskij, Ponchielli, Prokof’ev

MICHELE CAMPANELLA concertatore e solista al pianoforte

musiche di Mozart, Brahms

PAOLO CARIGNANI direttore

Laura Polverelli mezzosoprano

musiche di Beethoven, Berio, Schubert


INVITO ALLA MUSICA a cura di Marco Mangani

Per gli studenti delle Scuole Superiori di II grado.

L’Iniziativa che contribuisce a formare gli ascoltatori di domani. Realizzata dall’Orchestra della Toscana è rivolta alle scuole secondarie di secondo grado del territorio fiorentino e si propone di fornire, a tutti i docenti interessati, gli strumenti fondamentali per poter parlare della musica, della sua storia e del suo repertorio in relazione al programma scolastico svolto. L’intenzione è quella di favorire l’apertura di alcune finestre sul ruolo fondamentale svolto dall’arte musicale nel contesto della civiltà occidentale, contesto che costituisce l’oggetto privilegiato delle discipline storiche, letterarie e filosofiche che i giovani studenti sono chiamati ad apprendere. Il consueto abbonamento speciale per gli studenti delle scuole superiori, come già è avvenuto nella passata edizione, è accompagnato, all’inizio del primo semestre, da alcuni incontri con i docenti delle classi che aderiscono all’iniziativa. In occasione degli incontri sono illustrati gli approcci più consoni ai programmi dell’ultimo triennio, nonché gli strumenti bibliografici e metodologici ai quali possono fare facilmente ricorso anche quanti non siano in possesso di specifiche competenze nel campo della storia e delle tecniche della musica; è inoltre fornito del materiale illustrativo su supporto informatico che può essere impiegato dai docenti all’interno delle classi. Nella seconda parte dell’anno scolastico ‘Invito alla musica’ torna nelle classi, secondo una formula già sperimentata, con lezioni specifiche su alcuni aspetti del programma della stagione concertistica.


L’ORT E LE STAGIONI D’OPERA

CARMEN

Intensa e qualificata la produzione operistica dell’Orchestra della Toscana che nella sua storia ormai trentennale è stata protagonista di un ampio catalogo di opere liriche. Dal 1981 al 1993 ha collaborato alla realizzazione delle stagioni d’opera del Teatro Verdi di Pisa, alcune produzioni con il CEL di Livorno e successivamente anche con il Teatro del Giglio di Lucca. Dal 1995 al 1999 è stata l’Orchestra del Rossini Opera Festival, dal 2000 al 2001 è stata ospite allo Sferisterio Opera Festival e dal 2004 è protagonista di opere in prima esecuzione progettate dall’Accademia Musicale Chigiana di Siena. A partire dalla Stagione 20120/2011 per iniziativa della Regione Toscana, l’ORT è presente nei cartelloni dei teatri di Livorno, Lucca e Pisa, talvolta insieme al Coro della Toscana.

opéra-comique in quattro atti libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, dalla novella omonima di Prosper Mérimée direttore Carlo Goldstein regia Francesco Esposito scene Nicola Bruschi costumi del Teatro Alighieri di Ravenna costumista Alessandro Lai Orchestra della Toscana Coro della Toscana maestro del coro Marco Bargagna Coro Voci Bianche della Fondazione Teatro Goldoni maestro del coro Marisol Carballo nuovo allestimento del Teatro Goldoni di Livorno coproduzione Teatro Goldoni di Livorno, Teatro di Pisa, Teatro del Giglio di Lucca in collaborazione con Teatro della Fortuna di Fano

di Georges Bizet

Giovedì 14 e venerdì 15 Novembre

Livorno, Teatro Goldoni ore 20.30

Sabato 23 e domenica 24 Novembre

LA FORZA DEL DESTINO di Giuseppe Verdi

dramma in quattro atti libretto di Francesco Maria Piave dal dramma Don Alvaro o La fuerza del sino di Angel Perez de Saavedra direttore Valerio Galli regia Renato Bonajuto scene e costumi Elena Bianchini, Maria Rossi Franchi disegnatore luci Michele Della Mea Orchestra della Toscana Coro Lirico Conca d’Oro maestro del coro Domenico Guzzardo produzione del Teatro di Pisa Venerdì 11 e domenica 13 Ottobre

Pisa, Teatro Verdi ore 20.30 e ore 16.00

Lucca, Teatro del Giglio ore 20.30 e ore 16.00

Sabato 11 e domenica 12 Gennaio 2014

Pisa, Teatro Verdi ore 20.30 e ore 16.00

TOSCA

di Giacomo Puccini

opera in tre atti libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica tratto dal dramma omonimo di Victorien Sardou direttore e cast da definire Orchestra della Toscana Coro della Toscana maestro del coro Marco Bargagna produzione del Teatro Goldoni di Livorno mercoledì 21 e giovedì 22 maggio 2014

Livorno, Teatro Goldoni ore 20,30


RASSEGNA DANZA E BALLETTO 2013/2014 al Teatro Verdi di Firenze ore 20.45 Fondazione ORT e Antico Teatro Pagliano

nona edizione Rassegna Danza e Balletto

Biglietti da € 37 a € 15

Il costo è comprensivo del diritto di prevendita Sono previste condizioni speciale per i gruppi di allievi delle scuole di danza Prevendita

Biglietteria del Teatro Verdi Via Ghibellina 97 - Firenze tel. (+39) 055.212320 dal lunedì al sabato ore 10.00-13.00 / 16.00-19.00 (domenica chiuso) Box Office Via delle Vecchie Carceri 1, complesso ex Murate - Firenze tel. (+39) 055.210804 - dal lunedì al venerdì ore 9.30-19.00 (sabato ore 9.30-14.00) È possibile acquistare i biglietti in tutta la Toscana presso gli oltre 100 punti vendita del Circuito Regionale Box Office. La vendita on-line si effettua all’indirizzo www.teatroverdionline.it Box Office vende telefonicamente i biglietti con carta di credito (commissione sul servizio) chiamando il numero 055-21.08.04 in orario 10.30 – 18.00. Per tutte le altre informazioni consultare il sito: www.teatroverdionline.it e scrivere a stagioneteatrale@teatroverdionline.it

giovedì 19 dicembre

Il Lago Dei Cigni balletto in quattro atti musiche Pëtr II’ič Čajkovskij Balletto di Kiev coreografie Marius Petipa e Valery Kovtun mercoledì 8 gennaio

LO SCHIACCIANOCI balletto in due atti musiche Pëtr II’ič Čajkovskij Balletto di mosca La Classique coreografie Marius Petipa riviste da Valery Kovtun lunedì 20 gennaio

CARMEN ispirato alla novella di Prosper Merimée Ballet Flamenco de Madrid sabato 1 febbraio

DON CHISCIOTTE balletto in un prologo e due atti musiche Ludwig Minkus Russian National Ballet coreografie Marius Petipa e Alexander Gorsky da martedì 11 a domenica 16 febbraio

MOMIX ALCHEMY uno spettacolo creato e diretto da Moses Pendleton Momix Planeta Momix Duetto 2000 martedì 1 aprile

Mauro Giannelli presenta IL CIGNO NERO Gran Galà a cura di Daniele Cipriani coreografie Michel Fokine, Maurice Bejart, Marius Petipa, Ben Stevenson


Direttore Principale

Daniel Kawka Direttore Ospite Principale

Daniele Rustioni

VIOLINI

VIOLONCELLI

CORNI

Andrea Tacchi primo violino solista Daniele Giorgi primo violino

Luca Provenzani * Stefano Battistini Giovanni Simeone

Andrea Albori * Paolo Faggi *

Chiara Morandi * Paolo Gaiani ** Angela Asioli Patrizia Bettotti Stefano Bianchi Gabriella Colombo Marcello D’Angelo Francesco Di Cuonzo Marian Elleman Chiara Foletto Alessandro Giani Susanna Pasquariello Marco Pistelli VIOLE

Stefano Zanobini* Caterina Cioli Alessandro Franconi Pierpaolo Ricci

TROMBE CONTRABBASSI

Gianpietro Zampella * Amerigo Bernardi * Luigi Giannoni **

Donato De Sena * TIMPANI

Morgan M. Tortelli *

FLAUTI

Fabio Fabbrizzi * Michele Marasco * OBOE

Ispettore d’Orchestra e Archivista

Alfredo Vignoli

Alessio Galiazzo * Flavio Giuliani * CLARINETTI

Marco Ortolani * FAGOTTI

Paolo Carlini * Umberto Codecà *

* prime parti ** concertino


Tra barocco e musica d’oggi

Interprete duttile di un ampio repertorio che dalla musica barocca arriva fino ai compositori contemporanei, l’Orchestra riserva ampio spazio a Haydn, Mozart, tutto il Beethoven sinfonico, larga parte del barocco strumentale, con una particolare attenzione alla letteratura meno eseguita. Accanto ai grandi capolavori sinfonico-corali si aggiungono i Lieder di Mahler, le pagine corali di Brahms, parte del sinfonismo dell’Ottocento con una posizione di privilegio per Rossini. Una precisa vocazione per il Novecento storico, insieme a una singolare sensibilità per la musica d’oggi, caratterizzano la formazione toscana nel panorama musicale italiano. Ospite delle più importanti Società di Concerti italiane, si è esibita con grande successo al Teatro alla Scala di Milano, al Maggio Musicale Fiorentino, al Comunale di Bologna, al Carlo Felice di Genova, all’Auditorium “G. Agnelli” del Lingotto di Torino, all’Accademia di S. Cecilia di Roma, alla Settimana Musicale Senese, al Ravenna Festival, al Rossini Opera Festival e alla Biennale di Venezia. Tra i prestigiosi musicisti che hanno collaborato con l’Ort citiamo

Roberto Abbado, Salvatore Accardo, Martha Argerich, Rudolf Barshai, Bruno Bartoletti, Yuri Bashmet, George Benjamin, Luciano Berio, Frans Brüggen, Mario Brunello, Sylvain Cambreling, Kyung Wha Chung, Myung-Whun Chung, Alicia De Larrocha, Enrico Dindo, Gabriele Ferro, Eliot Fisk, Rafael

Frübech De Burgos, Gianandrea Gavazzeni, Gianluigi Gelmetti, Irena Grafenauer, Natalia Gutman, Daniel Harding, Heinz Holliger, Eliahu Inbal, Kim Kashkashian, Ton Koopman, Gidon Kremer, Yo-Yo Ma, Gustav Kuhn, Alexander Lonquich, Andrea Lucchesini, Peter Maag, Eduardo Mata, Peter Maxwell Davies, Mischa Maisky, Sabine Meyer, Midori, Shlomo Mintz, Viktoria Mullova, Roger Norrington, David Robertson, Esa Pekka Salonen, Heinrich Schiff, Jeffrey Tate, Jean-Yves Thibaudet, Vladimir Spivakov, Uto Ughi, Maxim Vengerov, Radovan Vlatkovich. Discografia

Musiche di Schubert e di Cherubini con Donato Renzetti (Europa Musica), Pierino e il lupo e L’Histoire de Babar con Paolo Poli e Alessandro Pinzauti (Caroman), Cavalleria rusticana con Bruno Bartoletti (Foné), Il Barbiere di Siviglia con Gianluigi Gelmetti (EMI Classics), Omaggio a Mina e Orfeo cantando tolse di Adriano Guarnieri con Pietro Borgonovo (Ricordi) e lo Stabat Mater di Rossini con Gianluigi Gelmetti (Agorà), Tancredi con Gianluigi Gelmetti (Foné), Holy Sea con Butch Morris (Splasc-h), Richard Galliano e I Solisti dell’Ort (Dreyfus), Le Congiurate di Schubert con Gérard Korsten per la regia di Denis Krief, Concertone con Stefano Bollani (Blue Label), Omaggio a Puccini con Fiorenza Cedolins per Bongiovanni, il Requiem di Mozart con Gianluigi Gelmetti. Le sette ultime parole del nostro Redentore in croce di Haydn, concertatore Andrea Tacchi, Play It! con musiche di Sylvano Bussotti, Carla Rebora, Riccardo Panfili (VDM Records).


Costruito nella Firenze granducale sul luogo del trecentesco carcere delle Stinche, il Teatro Pagliano, che prende il nome di Teatro Verdi nel 1901, è l’unico tra i numerosi teatri edificati nella Firenze capitale dell’800, ad arrivare ai giorni nostri in piena attività.

Così si susseguono le stagioni, arrivano gli spettacoli del Maggio Musicale Fiorentino, le rassegne cinematografiche, i balletti e insieme arrivano anche i problemi: l’alluvione del 1966 e i necessari lavori di adeguamento alle norme di sicurezza.

Sogno realizzato da Girolamo Pagliano, ex baritono e fortunato farmacista inventore di un elisir di lunga vita, il teatro, che apparve da subito imponente (era tra i sette più grandi d’Italia) inaugurò il 10 settembre del 1854 con Il Viscardello, primo titolo del Rigoletto verdiano. La prevalente vocazione lirica, con opere di repertorio e nuovi titoli, caratterizzò per un lungo periodo le felici stagioni dirette da Pagliano. Arrivarono poi gli anni delle manifestazioni patriottiche e umanitarie, i primi memorabili allestimenti teatrali con igrandi interpreti dell’800 e spettatori d’eccezione come Vittorio Emanuele II.

Nel gennaio del 1998 il Teatro passa alla Fondazione Orchestra Regionale Toscana, diventando dunque la sede di prove e concerti dell’ORT e allo stesso tempo mantenendo la singolare eterogeneità delle proposte teatrali, l’immagine di uno spazio culturale aperto, vivace nelle proposte e attento alle esigenze del suo variegato pubblico. Per la festa dei 150 anni del Teatro Verdi (ottobre 2004) la Fondazione ORT ha realizzato una serie di interventi mirati a migliorarne l’acustica, l’estetica e l’accoglienza del pubblico: la pavimentazione della platea e della galleria è stata completamente rifatta in legno e le nuove poltroncine, rigorosamente rosse, sono state studiate e realizzate appositamente da Poltrona Frau.

Nel 1865 il Teatro rischiò di sparire in un incendio, passò poi di mano da un proprietario all’altro; dopo la prima guerra mondiale apre all’operetta popolare e con la proprietà Castellani arrivano i più grandi attori del Novecento. Il primo serio restauro a cura di Nello Baroni e Maurizio Tempestini risale al 1950. Con i favolosi anni ‘60 il teatro ospita le star internazionali della musica leggera, jazz, pop e rock e le celebrità del teatro leggero e della rivista.

Il 15 ottobre 2005 con il concerto dell’Orchestra della Toscana diretta da Salvatore Accardo si inaugura il nuovo sipario del Teatro Verdi, realizzato con il disegno dei fregi ed i colori uguali a quelli del precedente che era stato montato all’inizio degli anni ’50. L’intervento è stato possibile grazie al contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e dell’Assessorato alla Cultura della Regione Toscana.


teatri in toscana Arezzo

Teatro Mecenate Auditorium Fiere e Congressi Assessorato alla Cultura Arezzo tel. 0575 377852 Castelfiorentino (FI)

Teatro del Popolo tel. 0571 633482 www.teatrocastelfiorentino.it Cortona (AR)

Teatro Signorelli tel/fax 0575 601882 www.teatrosignorelli.com Empoli (FI)

Centro “Ferruccio Busoni” tel. 0571 711122 www.centrobusoni.org Palazzo delle Esposizioni tel. 0571 537122 Figline Valdarno (FI)

Teatro Garibaldi tel. 055 952433 www.comune.figline-valdarno.fi.it Livorno

Teatro Goldoni tel. 0586 204211 www.goldoniteatro.it

altre città Lucca

Bologna

Piombino (LI)

L’Aquila

Teatro del Giglio tel. 0583 465320 www.teatrodelgiglio.it Associazione Musicale Lucchese tel. 0583 469960 www.associazionemusicalelucchese.it Teatro Metropolitan tel. 0565 30385 www.comune.piombino.li.it Pisa

Teatro Verdi tel. 050 941111 www.teatrodipisa.pi.it Scuola Normale Superiore tel. 050 509111 www.sns.it/attivitaculturali/concerti/ Poggibonsi (SI)

Teatro Politeama tel. 0577 985697 www.politeama.info Siena

Accademia Musicale Chigiana tel. 0577 22091 www.chigiana.it Teatro dei Rozzi tel. 0577 292111

Fondazione Musica Insiema tel. 051 271932 www.musicainsiemebologna.it Teatro Manzoni tel. 051 6569672 www.auditoriumanzoni.it Società Aquilana dei Concerti ‘B.Baratelli’ tel. 0862 24262 / 414161 www.baratelli.it Auditorium della Guardia di Finanza tel. 0862 341111 Mantova

Orchestra da Camera di Mantova tel. 0376 368618 www.ocmantova.com Teatro Sociale tel. 0376 224599 www.teatrosocialemantova.it Modena

Teatro Comunale Luciano Pavarotti tel. 059 2033010 www.teatrocomunalemodena.it


SOSTENENDO L’ORT SARà TUTTA UN’ALTRA MUSICA Crediamo che la cultura rappresenti un volano di sviluppo del territorio, arricchisca la società e assicuri la crescita consapevole delle nuove generazioni. Siamo convinti che la musica possa nutrire lo spirito e il corpo, che contribuisca a far crescere le nuove generazioni attraverso un ascolto consapevole dell’affascinante mondo musicale in cui viviamo, un mondo in continua trasformazione. La nostra proposta musicale è rivolta a tutti e suggerisce una libertà di ascolto che spazia nel tempo, dal passato al presente. Lavoriamo con impegno e passione perchè siamo convinti che con una musica intelligente e bella si possa vivere meglio. Cerchiamo amici disposti a condividere il nostro lavoro, affiancandoci nel percorso e sostenendoci nella nostra visione di una città più armoniosa. Il tuo contributo potrà arricchire l’attività e i progetti di formazione e di educazione all’ascolto rivolti ai più giovani.

Scegli il tuo sostegno all’ORT! MY ORT

€ 50,00

SOSTENITORE

€ 100,00

AMICO € 250,00 ELITE € 500,00

Sul nostro sito www.orchestradellatoscana.it è possibile scoprire tutti i vantaggi riservati ai nostri sostenitori. Il proprio contributo può essere comodamente donato con bonifico bancario sul conto corrente IBAN IT 75 S061 6002 8001 0000 0010 505.

E anche per le aziende che vorranno essere partner dell’ORT, saremo lieti di costruire le opportunità migliori. Inoltre destinando il 5 per Mille all’Orchestra della Toscana si potrà contribuire ai progetti didattici, alle iniziative scolastiche e provinciali organizzate dall’ORT: basta mettere la propria firma nell’apposito spazio della dichiarazione dei redditi riservato e riportare il codice fiscale della nostra fondazione, C.F. 01774620486. Ufficio sviluppo sviluppo@orchestradellatoscana.it


Teniamo alto il profilo della Toscana nel mondo.

L’ Aeroporto Galileo Galilei è centro vitale e propulsivo dell’economia e della cultura di una regione che da sempre guarda lontano. Pisa, protesa verso il mondo fin da quando era Repubblica Marinara, è servita oggi da 15 compagnie aeree che trasportano ogni giorno una media di 15.000 passeggeri con 60 voli di linea. Una vitalità che fa del Galilei il primo aeroporto della Toscana, in una felice collocazione geografica che gli permette un grande rispetto per l’ambiente e per chi ci vive. Per SAT quello che davvero conta sono le persone e si vede anche dalla qualità del servizio e delle infrastrutture. Quell’armonia per cui la Toscana è famosa nel mondo, la si trova già in aeroporto.

Pisa International Airport. Un aeroporto a regola d’arte. www.pisa-airport.com


FUORI ABBONAMENTO

21

novembre

giovedì ore 21.00 teatro verdi

Gran Galà Lirico per Oxfam Italia soprano Laura Giordano, Alessandra Rezza mezzosoprano Annalisa Stroppa tenore Filippo Adami, Antonio Poli baritono Mario Cassi, Vittorio Vitelli basso Paolo Pecchioli con la straordinaria partecipazione della mezzosoprano Luciana D’Intino direttore Massimiliano Stefanelli Orchestra della Toscana

13

dicembre

venerdì ore 21.00 teatro verdi

Walt Whitman And Soul Children Of Chicago Toscana Gospel Festival - XVIII Edizione Officine della Cultura

Appuntamento con la solidarietà per l’ORT che appoggia e sostiene le attività di Oxfam Italia ospitando un importante galà lirico. Un grande concerto con alcune fra le più belle arie tratte dalle opere di Verdi, Rossini, Puccini, Donizetti, Cilea e molti altri e che vedrà esibirsi una delle più grandi mezzosoprano al mondo, Luciana D’Intino. I fondi raccolti saranno devoluti ad Oxfam Italia (www.oxfamitalia.org). Oxfam è una delle più importanti confederazioni internazionali nel mondo specializzata in aiuto umanitario e progetti di sviluppo, composta da 17 organizzazioni impegnate in oltre 90 paesi per individuare soluzioni durature alla povertà e all’ingiustizia.

Immancabile nella programmazione di dicembre del Teatro Verdi uno straordinario concerto gospel, quest’anno con una giovane compagnia che arriva direttamente dagli Stati Uniti. Fondato nell’ottobre del 1981, questo gruppo è nato come un’alternativa da offrire ai giovani afro americani a rischio. Attraverso la musica si dà loro la possibilità di esprimere loro stessi, la loro creatività e la loro esuberante energia. Nel corso degli ultimi 25 anni, ha utilizzato la musica come strumento per sviluppare le menti, sensibilizzare i cuori e le anime di oltre 1000 bambini. Ha all’attivo collaborazioni discografiche con Roberta Kelly (World’s Greatest), Century Men, Cherie Keggy, Neil Diamond (Christmas Album) e Mother Theresa (Tribute Album). Il coro si è esibito con Harry Belafonte, Neil Diamond, Gladys Knight, Celine Dion, Stevie Wonder, Whitney Houston, Mariah Carey, Yolanda Adams e Garth Brooks.

Prezzi a partire da € 15,00. Per informazioni 055 212320

Ingresso: € 16,00 - ridotto € 13,00 Per informazioni 055 212320


25 aprile in concerto - The General

direttore Timothy Brock | Orchestra della Toscana 25 aprile 2013 | Firenze, Teatro Verdi


Concerto Moretti

direttore Luigi Lombardi d’Aquino | pianoforte Nicola Piovani | voce recitante Nanni Moretti | Orchestra della Toscana 28 febbraio 2013 - Firenze, Teatro Verdi


progetti

In questi anni la Fondazione ORT si è distinta per numerose e qualificate produzioni esclusive. Non solo commissioni dunque, ma veri e propri progetti intorno a delle idee originali. I Concerti del 25 aprile sono diventati una irrinunciabile tradizione raggiungendo quest’anno il traguardo delle dieci edizioni. L’alta qualità delle scelte artistiche ha determinato per questo appuntamento un grande e costante successo di pubblico. Il Festival Play It! ha valorizzato in questi anni numerosi compositori di varie estrazioni ed età e si è ormai affermato come un vero e proprio punto di riferimento nel panorama contemporaneo italiano ed internazionale. Soundsport è l’ultima nata ed è partita quest’anno in occasione dei Campionati Mondiali Uci di ciclismo su strada “Toscana 2013”. Ha in preparazione altri contatti con diverse discipline sportive, non ultima un’opera sulla Fiorentina. Dal 2012 l’ORT è socio fondatore del CORTONA MIX FESTIVAL insieme al Comune di Cortona e Feltrinelli Editore. L’ORT è ideatore artistico della programmazione musicale di cui ricordiamo la realizzazione la scorsa estate di “Aida” in una versione ridotta che ha visto la partecipazione di centinaia di bambini e adulti cortonesi nelle vesti di coristi e figuranti.

25 APRILE IN CONCERTO La Fondazione ORT collabora dal 2004 con l’Assessorato alla Cultura della Regione Toscana alla realizzazione di questo appuntamento che ha visto alternarsi sul palco del Verdi proposte molto diverse nel genere, ma tutte di alta qualità. Tra queste Ofanìm di Luciano Berio, la colonna sonora del film Metropolis di Fritz Lang, Sinfonia da Experimentum Mundi di Giorgio Battistelli; ha ospitato artisti come Stefano Bollani, Franco Battiato, Noa, Mauro Pagani, Ludovico Einaudi. Ultimo appuntamento nel 2013 con la proiezione del capolavoro The General di Buster Keaton con le musiche e la direzione d’orchestra di Tymothy Brock. grafica Elisa Del Lungo


PLAY IT!

SoundSpORT

L’obiettivo della rassegna consiste nel dare spazio, visibilità e ascolto alle realtà musicali attuali più interessanti della musica contemporanea d’arte in Italia, sia da un punto di vista compositivo che interpretativo. Un osservatorio sui migliori giovani talenti ma anche sui grandi protagonisti di oggi e del recente passato, capace di legare più generazioni di interpreti e compositori. La terza edizione si svolgerà il 27, 28, 29 marzo 2014 ed ha già avuto un’importante anteprima il 17 ottobre al Teatro Verdi con un concerto dedicato a Luciano Berio (Ofanìm e Rendering nel programma).

Il “suono sportivo” nel nome dell’ORT è un progetto teso a coniugare il mondo dello sport con la musica classica contemporanea, sul campo da gioco di Firenze. Obiettivo primario è offrire un’emozionante rappresentazione visivo-musicale, dove la partitura interpreti in senso drammaturgico le dinamiche emotive, tecniche e fisiche del gesto atletico. Alto sui pedali è stata la tappa d’esordio, una produzione esclusiva, andata in scena per la prima volta giovedì 26 settembre 2013 al Teatro Verdi di Firenze. Un omaggio bello, originale e di grande impatto emotivo, all’altezza dell’importante competizione mondiale ospitata dalla nostra regione in quei giorni.

la musica fORTe dell’Italia

grafica Mattia Bianchi

grafica Mattia Bianchi


CONTATTI

ORT Programma Stagione 2013_14

Fondazione Orchestra Regionale Toscana

Progetto editoriale

Via Verdi, 5 - 50122 Firenze tel.1 (+39) 055 2342722 tel.2 (+39) 055 2340710 fax (+39) 055 2008035 www.orchestradellatoscana.it

Ufficio Comunicazione ORT Riccardo Basile - Ambra Greco

Segreteria info@orchestradellatoscana.it Direzione Generale direzionegenerale@orchestradellatoscana.it Direzione Artistica direzioneartistica@orchestradellatoscana.it Area Comunicazione ortstampa@orchestradellatoscana.it Ufficio del Personale ufficiopersonale@orchestradellatoscana.it Amministrazione direzioneamministrativa@orchestradellatoscana.it Servizi Tecnici ufficiotecnico@orchestradellatoscana.it Segreteria Play It! playit@orchestradellatoscana.it

illustrazione di copertina Diego Gabriele

Progetto grafico

Marco Innocenti - Luca Parenti [kidstudio]

Stampa

Nuova Grafica Fiorentina (Firenze) Foto

Marco Borrelli

Teatro Verdi

Via Ghibellina, 99 - 50122 Firenze Biglietteria Via Ghibellina 97 - 50122 Firenze orari dal lun al sab 10-13 e 16-19 festivi chiuso tel. (+39) 055 212320 fax. (+39) 055 288417 www.teatroverdionline.it info@teatroverdionline.it

Firenze vista dalla graticcia del teatro Verdi


c on i l c ontri bu to di

partne r te c ni ci

me dia partne r

pro get ti formativ i


LA MUSICA FORTE DELL’ITALIA FESTIVAL

III E DIZION E

27-28-29 MARZO 2014 FIRENZE

TEATRO VERDI

www.orchestradellatoscana.it


Programma Stagione 2013/14