Page 1

VolleyNews#8 Anno 5 - 15 gennaio 2017

Ca m p io nato Pa llavo lo M a s ch ile Ser ie A2 Bergamo 15/01/17 - Ore 18:00 Caloni Agnelli Bergamo Videx Grottazzolina

UnipolSai 2016-17

Pag. 3 GUARDIA ALTISSIMA

Pag. 8 Il personaggio NICOLA GAMBA ALL’INTERNO IL POSTER

Sponsor MATCH


Io ho scelto Pentole Agnelli. Le trovi nello show room di Lallio. Francesco Gotti

Cucina come uno chef professionista, tutta la gamma Pentole Agnelli ti aspetta nello show room di Lallio.

Da lunedĂŹ a venerdĂŹ: 08.00 - 12.00 : 14.00 - 18.00 - Sabato: 08.30 - 12.30 Via Madonna, 20 - 24040 Lallio (BG) - Tel. 035 204 759 - www.pentoleagnelli.it


Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

Guardia altissima di Federico Errante Pericolo euforia? No, grazie. La splendida affermazione di Cantù (il terzo 3-0 stagionale dopo quello rifilato proprio alla Libertas nel match di andata unito a quello su Materdomini a Castellana Grotte), ha messo in mostra una delle migliori versioni della Caloni Agnelli consegnando la possibilità d’essere ancor più artefici del proprio destino. Proprio quando la strada sembra mettersi quell’attimo in discesa però, è la guardia che va tenuta altissima. Quarto posto (26 punti come Brescia, ma 9 vittorie contro 8), a - 1 dal terzo (Reggio Emilia) ma anche + 1 dal sesto (Civita Castellana), con due scontri interni di fila contro Videx Grottazzolina (sempre fanalino a quota 12, ma fresca d’aggancio a Castellana Grotte dopo averla sconfitta 3-1 nell’ultimo scontro diretto) e Montecchio. Impegni non proibitivi in linea teorica, da temere anche più di un match contro una battistrada come insegna il doppio k.o. al tie-break rimediato lontano da Bergamo. Quattro punti che gridano ancora vendetta, quattro dei più sanguinosi persi per strada dalla matricola che deve prima ricordarsi d’essere rimasta scottata e poi affrontare il

tandem con l’analogo impatto mentale evidenziato domenica scorsa al PalaParini. Solo cosi l’obiettivo top 5 diverrebbe ben più di una serie ipoteca con una sola partita (la trasferta di Brescia) ancora da giocare. Top 5 sinonimo di salvezza garantita ad inizio febbraio, top 5 sinonimo di seconda fase da affrontare con la forza dei nervi distesi e, chissà, la voglia di stupire, top 5 lasciapassare per apporre già i primi mattoncini per la costruzione del futuro prossimo. Ma questi sono solo e soltanto alcuni dei motivi che rendono oltremodo basilare l’importanza di 10 giorni, poiché con Sol Lucernari si giocherà in posticipo mercoledì 25 alle 20,30. E intanto si può ballare ancora sui numeri: tutto in 10 giorni per le prime cinque posizioni e consci del fatto che inanellando la quarta e la quinta vittoria consecutiva, a maggior ragione con tanto di bottino pieno si possono attendere con discreta tranquillità i verdetti degli scontri diretti tra le “altre”. In questo turno, infatti, MondovìCivita e Spoleto-Reggio Emilia potrebbero già fornire spunti pesanti, se non decisivi. Per stare alla finestra a godersi lo spettacolo però occorre prima fare il proprio dovere. 3


spiwebitalia.com

Methodo per lo sport, il punto di riferiMento totale per la tua salute. CERTIFICATO NON AGONISTICO Gli esami prevedono: • Visita medica completa • Raccolta anamnesi + Esame obiettivo + Misurazione pressione arteriosa • Elettrocardiogramma (ECG) a riposo • Elettrocardiogramma (ECG) sotto sforzo • Spirometria durata annuale CERTIFICATO AGONISTICO

Il Centro Medico Methodo propone alle società sportive, agli atleti, professionisti e non, ai semplici appassionati una gamma di servizi funzionale e completa. Methodo si avvale di medici specialisti, dedicati a sport, esercizio fisico e patologie ad essi correlate, anche a livello preventivo, offre prestazioni cliniche, diagnostiche e terapeutiche, fornendo le indicazioni più corrette per praticare serenamente l’attività sportiva.

Gli esami prevedono: • Raccolta anamnesi + Esame obiettivo • Visita Medica completa + Misurazione pressione arteriosa • Elettrocardiogramma (ECG) - Monitoraggio ECG sotto sforzo • Tracciato ECG di recupero a fine sforzo • Spirometria con tracciati respiratori • Esame urine durata annuale

Direttore Sanitario Dott. Gianluca Cotroneo Centro Specialistico non convenzionato con S.S.N.

METHODO Medical Center - Via San Giorgio, 6N - 24122 Bergamo - Tel. 035 090 0096 - info@methodomedicalcenter.it

www. methodomedicalcenter.it


Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

L’ultimo turno CANTù-BERGAMO 0-3 (21-25 24-26 21-25) Libertas: Gerosa 1, Riva 10, Alborghetti 9, Caio 7, Richards 13, Monguzzi 10, Butti (L). Non entrati: Cominetti, Laneri, Olivati, Boffi, Mazza e Cordano. All. Della Rosa

Caloni Agnelli: Cavuto 8, Erati 4, Jovanovic 6, Pierotti 7, Luppi 11, Hoogendoorn 17, De Angelis (L), Franzoni (L), Innocenti, Marsili 1. Non entrati: Carminati, Cioffi e Gamba. All. Graziosi

Le voci dal campo GIANLUCA GRAZIOSI

ORESTE LUPPI

“Una bella partita vinta 3-0 che però sarebbe potuta finire in qualsiasi altro modo visto quanto è stata combattuta. Per Cantù si trattava dell’ultima spiaggia per rientrare in gioco ai piani alti, dunque sapevamo che portare la sfida ai testa a testa in ogni parziale avrebbe portato l’inevitabile pressione sui nostri avversari, aspetto che siamo stati bravi a sfruttare. Non so se faremo la Poule Promozione, ma è fondamentale mantenere questo livello di gioco perché cosi facendo, anche dovessimo vedercela nella Poule Salvezza, avremmo grosse possibilità di restare in A2”

“Sapevamo che con Cantù al gran completo sarebbe stata durissima. A maggior ragione l’ultimo loro successo a Reggio Emilia pareva lasciarci poche speranze e invece siamo riusciti a prevalere senza neppure ricorrere al tie-break. Siamo contenti, ma adesso dobbiamo proseguire con questo passo fino al termine della prima fase”

5


VolleyNews // Anno 5 - 15 gennaio 2017

Vox populi Lo spazio che dà voce ai cuori rossoblu

Sara Barzizza Seguo l’Olimpia dalla scorsa stagione e quest’anno non mi sono persa nemmeno una partita casalinga. Vedo una squadra determinata e in continua crescita dal punto di vista del gioco ma soprattutto dal punto di vista caratteriale. Si vede che il gruppo è unito e lotta per un obiettivo comune, sempre più consapevole delle proprie capacità. Questo è secondo me ciò che i ragazzi di Graziosi non devono dimenticarsi. Sono in serie A2 perché se lo meritano e hanno tutte le carte in regola Credo che per rimanerci. Penso che l’obiettivo top 5 la strada sia assolutamente raggiungibile, le dirette imboccata avversarie non sono così lontane e niente è ancora deciso. dal mister sia Il gruppo è sicuramente giovane, questo può quella giusta, essere un punto a sfavore per l’inesperienza continuando ma può diventare soprattutto un punto a lavorare e di forza, perché la spregiudicatezza e la rimanendo uniti spensieratezza di una compagine giovane spesso possono supere la compostezza e si possono l’ordine di un gruppo più navigato. Credo che raggiungere la strada imboccata dal mister sia quella ottimi traguardi. giusta, continuando a lavorare e rimanendo uniti si possono raggiungere ottimi traguardi. Ovviamente noi, come tifosi, non dobbiamo mai far mancare il nostro supporto che penso sia un valore aggiunto fondamentale per la squadra.

6

Irene Emanuele Reputo la Caloni Agnelli un team di ragazzi che mettono in gioco tutti loro stessi pur di vincere, sono molto uniti e questo fa si che ci sia un ottimo feeling che è facilmente percepibile anche dalle Complimenti tribune. Mi piace la anche alla grinta che mettono in società che campo (Hoogendoorn cerca in tutti in primis) cosi come la i modi di capacità di coinvolgere il pubblico punto dopo coinvolgere punto. A parer mio, con sempre più un potenziale simile, persone il futuro è roseo e non con diverse vanno posti limiti. iniziative ed Complimenti anche alla società che cerca in tutti eventi. i modi di coinvolgere sempre più persone con diverse iniziative ed eventi. Un aspetto che reputo particolarmente importante dato che la pallavolo permette di crescere sia in campo sia fuori e aiuta nella vita di tutti i giorni.


Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

A prescindere dal salto di categoria e dal profondo rinnovamento che ha fisiologicamente subito la squadra, la reputo decisamente in linea per obiettivi importanti. Mattia Locatelli

Roberto Melis

Da quando ho conosciuto Luca Innocenti, sono La Caloni migliorato molto, perché Agnelli è un quest’estate, al Camp di ottima squadra, Edolo, mi ha dato una carica che nessuno mi perché è unita e nonostante le ha dato prima. La Caloni Agnelli è un ottima difficoltà, riesce squadra, perché è unita e ad alzarsi. nonostante le difficoltà, riesce ad alzarsi. Questo è un bene, perché io sono stato in una squadra dove le persone non erano unite, mentre nella squadra in cui sono ora, lo siamo, ma possiamo anche esserlo di più. Secondo me si può arrivare nella Top 5 perché in classifica sono messi in una buona posizione. Forza ragazzi!

Ho visto la squadra sia lo scorso anno che in questa stagione. A prescindere dal salto di categoria e dal profondo rinnovamento che ha fisiologicamente subito la squadra, la reputo decisamente in linea per obiettivi importanti. Tuttavia bisogna restare sempre “sul pezzo” senza quei cali di tensione che, soprattutto nella fase iniziale, erano costati qualche punto di troppo. Appunti non ne muovo perché il roster è davvero completo e ha in Hoogendoorn la sua punta di diamante: trascina sia i compagni che il pubblico e oltretutto è un ragazzo disponibilissimo con i tifosi, sempre con il sorriso. La crescita di questa fase ha in lui il principale artefice anche se mi sono piaciuti molto sia Jovanovic che Erati. Ritengo che la strada sia quella giusta a patto che si prosegua con quel mordente ammirato di recente e che ha consentito un bel filotto di vittorie interrotto soltanto dalla sconfitta contro la capolista Spoleto.

7


VolleyNews // Anno 5 - 15 gennaio 2017

Il personaggio

Anima esterofila NICOLA GAMBA

Prima volta in serie A con la squadra della sua città, primo da matricola nell’iter universitario. Nicola Gamba, 20 anni compiuti il 10 gennaio, è il più giovane del roster a disposizione di coach Gianluca Graziosi e sta vivendo un periodo più che mai assimilabile al classico sogno ad occhi aperti. Notevole dimestichezza con lo spagnolo, strizza l’occhio agli Stati Uniti indicando Polonia e Turchia come campionati pallavolisticamente stuzzicanti in Europa, lui che il continente - in senso ampio - se lo sente cucito addosso. Prima il dovere e poi il piacere. Il rapporto tra Nicola Gamba e i libri? Dopo cinque anni di liceo linguistico ho scelto la facoltà di Turismo Culturale in Città Alta. Ci tenevo a restare nell’ambito togliendo la letteratura a favore di materie maggiormente attinenti al mondo del lavoro come turismo ed economia. 8

Uno stimolo pazzesco per crescere e credere fermamente in un gruppo come il nostro. Che è in ascesa costante, ma sono convito che possiamo fare ancora meglio.

La lingua “preferita”? Spagnolo mi è sempre piaciuto e me la cavo anche piuttosto bene anche se la prima esperienza di studio all’estero, con la scuola, è stata in Francia. La pallavolo però è Italia, o meglio Bergamo, la tua città... Impossibile chiedere di meglio. Tornare e poter approdare in serie A. Allenarsi quotidianamente con chi vanta un ottimo curriculum a questi livelli ritengo sia la palestra ideale per la mia crescita. Penso in particolare a Luppi o ad Hoogendoorn, grandi giocatori e sempre preziosissimi con i loro consigli oltre a motivarmi sempre a dare il massimo. Quanto contano punti di riferimento del genere? Tantissimo. Mi stanno aiutando ad accrescere un bagaglio prezioso per il mio futuro agonistico.

E la serie A vissuta dal campo? Uno stimolo pazzesco per crescere e credere fermamente in un gruppo come il nostro. Che è in ascesa costante, ma sono convito che possiamo fare ancora meglio. La squadra per la quale fai il tifo e un giocatore al quale ti ispiri? Da sempre Macerata. Fin dal V-Day del 2012 vinto al tiebreak su Trento con un super


Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

Omrcen. Poi chiaro che cerchi di carpire tanti segreti a diversi giocatori, ad esempio qualche colpo di Lanza con particolare attenzione alle palle dietro al muro, alle coperture e alle difese. Fuori dal rettangolo di gioco la “spina volley” resta attaccata? Sempre, la pallavolo è parte integrante della mia vita. Anche se non sono impegnato

in prima persona seguo molte partite, che siano in tv o dal vivo. Data la tua passione per la musica, scegli la colonna sonora del 2016 e quella del 2017... Per l’anno passato ne scelgo due, “Closer” dei Chainsmokers e “This is what you came for” di Rihanna. Per quello appena cominciato “Rockabye” dei Clean Bandit. 9


VolleyNews // Anno 5 - 15 gennaio 2017

... la pallavolo è parte integrante della mia vita. Anche se non sono impegnato in prima persona seguo molte partite, che siano in tv o dal vivo.

Cosa ti aspetti dal 2017? Una bella progressione sia nello sport che nello studio, essendo un doppio inizio voglio guardare sempre avanti con fiducia e impegno in entrambe le situazioni. Ma niente “radici” in Italia... Direi di no, l’estero mi affascina soprattutto Spagna e Stati Uniti. Ho diversi amici che, fortuna loro, stanno frequentando il college americano e talvolta si divertono nei vari tornei di volley. 10

Mire a stelle e strisce a parte, dove ti piacerebbe giocare fuori dal nostro paese? In Europa senza ombra di dubbio. Ritengo quelli di Polonia e Turchia due campionati dal livello elevatissimo. Sarebbe bello misurarsi in contesti simili, a patto che la situazione politica sia più tranquilla rispetto a quella attuale.


VolleyNews // Anno 5 - 15 gennaio 2017

sponsor match

Cancro Primo Aiuto “Siamo solo uomini che aiutano altri uomini”. E’ questo il motto della Onlus Cancro Primo Aiuto, nata nel 1995 in memoria del senatore Walter Fontana. L’Associazione non ha scopo di lucro e propone iniziative nel campo dell’assistenza socio-sanitaria a favore degli ammalati di cancro e dei loro familiari. Cancro Primo Aiuto estende la sua azione nell’ambito territoriale della Lombardia, in particolare nelle oltre 50 strutture ospedaliero-sanitarie in cui si è consolidata una collaborazione. Diverse le iniziative portate avanti per aiutare i malati di cancro. Dall’acquisto di macchinari al trasporto dei malati, passando per il sostegno psicologico fino a servizi quasi unici. Come il Progetto Parrucche che consente, alle donne costrette a sottoporsi a dei cicli di chemioterapia, di ricevere gratuitamente una parrucca di ottima fattura: ad oggi ne sono state distribuite oltre cinquemila. O la “dietista on line”, il servizio che permette ai malati, andando sul sito 12

dell’associazione (www. cpaonlus.org), di avere le indicazioni su quale dieta sia meglio seguire durante il periodo di cura. O ancora la realizzazione di “Non arrendersi. Mai!”, un libro per aiutare i malati di cancro e i loro familiari ad affrontare la malattia, soprattutto sotto l’aspetto psicologico. Per realizzare queste iniziative Cancro Primo Aiuto si avvale del sostegno di un centinaio di sponsor, tra enti pubblici, associazioni imprenditoriali e soprattutto aziende private e dei fondi raccolti con numerose manifestazioni, in particolare sportive, come il Memorial Walter Fontana di sci (a livello internazionale), Santiago in rosa (alcune donne che a piedi o in bicicletta fanno un percorso) e la manifestazione sciistica “Insieme per vincere”. I progetti “acceleratori lineari” Vista la presenza in molti ospedali lombardi di acceleratori lineari per la radioterapia piuttosto obsoleti, negli ultimi tre anni l’azione di Cancro Primo Aiuto si è focalizzata su

specifiche raccolte fondi per avere le risorse per acquistarne di nuovi. L’operazione si è già completata a Sondrio, dove nel mese di aprile 2016 è stato inaugurato il nuovo macchinario dell’Ospedale cittadino dopo che, nell’anno precedente, erano stati raccolti 300 mila euro tra i valtellinesi. La raccolta si è conclusa anche a Lecco e, nei mesi scorsi, è stato consegnato un assegno di 250 mila euro alla direzione dell’Ospedale Manzoni. Simili operazioni sono state avviate anche all’Ospedale Niguarda di Milano e all’Ospedale San Gerardo di Monza mentre l’ultima riguarda l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Cancro Primo Aiuto Monza - via Ambrosini, 1 tel. 039.4989041 info@cpaonlus.org www.cpaonlus.org


Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

Il progetto IORT per l’Ospedale di Bergamo Un acceleratore lineare per la cura del tumore al seno con la radioterapia intra-operatoria IORT per l’ospedale di Bergamo è un progetto di raccolta fondi per consentire l’aggiornamento tecnologico dell’acceleratore lineare utilizzato per la radioterapia intraoperatoria (IORT) all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo nella cura del tumore al seno. L’iniziativa è promossa da Cancro Primo Aiuto Onlus, in collaborazione con l’Associazione Oncologica Bergamasca Onlus e l’Associazione Cure Palliative Onlus, sulla scorta di un protocollo di intesa siglato il 9 giugno 2016 tra ASST Papa Giovanni XXIII e CPA Onlus. Il cancro alla mammella rappresenta il 28% dei tumori che colpiscono le donne nella provincia di Bergamo, con oltre 800 nuovi casi ogni anno. Circa 500 vengono operati dall’équipe della Chirurgia 2 Senologica dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, guidata da Privato Fenaroli, prima struttura per casi trattati in provincia di Bergamo (il 48% del totale) e quarta in Regione dopo IEO, Istituto nazionale dei Tumori e Humanitas. Il Papa Giovanni XXIII è quindi la struttura pubblica non a carattere scientifico che esegue più interventi in Lombardia. La raccolta fondi coinvolge enti, fondazioni, associazioni, imprese, cittadini e media del territorio bergamasco perché è solo con la collaborazione di tutti che si raggiungono gli obiettivi. Che cos’è la radioterapia intraoperatoria La IORT (Intra-Operative Radio Therapy) consiste nella somministrazione di una dose elevata di radiazioni nella sede del tumore, esposta chirurgicamente al momento dell’intervento chirurgico, con lo scopo di distruggere eventuali microscopici residui tumorali nella mammella. La procedura viene eseguita grazie ad apparecchiature

che emettono elettroni di alta energia chiamate acceleratori o raggi x di bassa energia. All’Ospedale Papa Giovanni XXIII è disponibile un acceleratore di elettroni portatile che può essere posizionato in sala operatoria. La IORT è utilizzata all’Ospedale di Bergamo dal 2006 per trattare il tumore mammario delle donne in menopausa, adeguatamente selezionate secondo protocollo. Dal 2012, grazie a un nuovo protocollo, l’utilizzo è stato esteso anche a donne di età inferiore a 48 anni. I vantaggi della radioterapia intraoperatoria • L’eliminazione del tempo di attesa tra chirurgia e inizio della radioterapia consente di contrastare lo sviluppo e la nuova crescita di cellule tumorali • La precisa localizzazione topografica, grazie al diretto controllo visivo della zona da irradiare • Una migliore integrazione della radioterapia con i farmaci adiuvanti, senza la necessità di posporre la radioterapia a fasci esterni dopo la chemioterapia • La possibilità da parte della donna di evitare completamente o in parte il trattamento radiante a fasci esterni dopo l’intervento, riducendo il numero di accessi ambulatoriali in ospedale e lo stress degli appuntamenti quotidiani • L’abbreviazione o l’eliminazione del ciclo di radioterapia adiuvante standard ha un impatto positivo sui costi e sul carico di lavoro del centro di radioterapia, liberando tempomacchina per gli altri trattamenti a fasci esterni. Perché una nuova IORT Il centro di Radioterapia, di cui è responsabile Luigi Franco

Cazzaniga, tratta annualmente poco meno di 400 donne con tumore della mammella, delle quali circa 100 con la IORT. L’attuale apparecchiatura utilizzata per la IORT è stata acquisita nel febbraio 2006 ed è stata costantemente utilizzata nel corso degli anni. Il servizio di Fisica Sanitaria, diretto da Stefano Andreoli, garantisce le prove di stabilità e costanza di rendimento. Tuttavia è inevitabile che le componenti elettroniche, radiologiche e meccaniche subiscano un’usura dopo 10 anni di attività. Perché gli interventi all’Ospedale Papa Giovanni XXIII possano continuare con l’attuale efficacia si deve prevedere o l’acquisto di una nuova macchina oppure l’aggiornamento della tecnologia di quella in uso. Tra le due opzioni, la seconda ha un costo nettamente inferiore, pari a circa 500 mila euro, e consentirebbe di migliorare la performance attualmente raggiunta e di trattare con maggiore efficacia i bersagli più profondi. Non si esclude la possibilità che la metodica sia sperimentata anche in altre forme tumorali oltre che alla mammella. I primi sostenitori… IORT per l’Ospedale di Bergamo ha il patrocinio del Comune di Bergamo e nella fase di avvio ha già raccolto il sostegno di importanti realtà come Fondazione Credito Bergamasco, Fondazione Banca Popolare di Bergamo, Confindustria Bergamo, Confimi Apindustria Bergamo e l’aiuto di Caloni Agnelli, Volley Bergamo Foppapedretti al fianco di Atalanta e al Club Amici dell’Atalanta. Altri ancora si uniranno alla cordata per raggiungere l’obiettivo. Per la raccolta fondi sono stati aperti due conti correnti: • Banco Popolare (IBAN IT32Z0503411121000000008872) sede di Bergamo • UBI Banca (IBAN: IT23E0542811101000000058540) sede di Bergamo 13


sevencom.it

acceleriamo insieme o m a g r e B

L’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo ha bisogno di un aiuto per aggiornare l’acceleratore lineare IORT usato nella cura del tumore al seno.

Fai anche tu la tua parte e dona quello che puoi. PER IL PROGETTO IORT PER L’OSPEDALE DI BERGAMO SONO STATI APERTI DUE CONTI DEDICATI:

UBI - Banca Popolare di Bergamo, sede di Bergamo IBAN: IT23E0542811101000000058540 Credito Bergamasco Gruppo Banco Popolare, sede di Bergamo IBAN: IT32Z0503411121000000008872 Oppure è possibile donare online sulla piattafarma

210x265 IORT.indd 1

10/01/17 10:57


sevencom.it

Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

I Roster

Caloni Agnelli Bergamo 1

Oreste LUPPI

Centrale

2

Luca INNOCENTI

Schiacciatore

3

Sebastiano MARSILI

Palleggiatore

4

Marco PIEROTTI

Schiacciatore

5

Oreste CAVUTO

Schiacciatore

6

Massimiliano CIOFFI

Centrale

7

Andrea FRANZONI

Libero

8

Carlo DE ANGELIS

Libero

9

Ludovico CARMINATI

Schiacciatore

10

Sjoerd HOOGENDOORN

Schiacciatore

11

Alex ERATI

Centrale

13

Nicola GAMBA

Schiacciatore

14

Igor JOVANOVIC

Palleggiatore

1° Allenatore Gianluca GRAZIOSI 2° Allenatore Leonel CARMELINO

VIDEX GROTTAZZOLINA 1

Francesco PISON

Palleggiatore

2

Davide CESTER

Schiacciatore

3

Nicolò BRANDI

Schiacciatore

4

RiccardoVECCHI

Schiacciatore

5

Simone GABBANELLI

Libero

6

Luca GIROLAMI

Centrale

7

Nicola CECATO

Palleggiatore

8

Daniele TOMASSETTI

Centrale

9

Federico MORETTI

Schiacciatore

10

Claudio PARIS

Schiacciatore

12

Federico FIORI

Centrale

13

Hiosvany SALGADO

Centrale

14

Francesco SIDERI

Schiacciatore

17

Jacopo BRANDI

Libero

1° Allenatore Massimiliano ORTENZI 2° Allenatore Michele CRUCIANI

15

10:57


Cam pion ato Pa l l avo l o M a sc h i l e S e r i e A2 U n i p o l Sa i 2 0 1 6 - 1 7

Nicola Gamba


VolleyNews // Anno 5 - 15 gennaio 2017

C ALEN D ARIO U F F I C IALE PARTITE C a m p i o n at o Pa l l av o l o M a s c h i l e S e r i e A 2 U n i p o l S a i 2 0 1 6 - 1 7 - A n d ata 1 9/10/2016

18:00

Caloni Agnelli Bergamo

Ceramica Globo Civita Castellana

2-3

Bergamo

2 16/10/2016

19:30

Conad Reggio Emilia

Caloni Agnelli Bergamo

2-3

Reggio nell’Emilia

3 23/10/2016

18:00

Caloni Agnelli Bergamo

Monini Spoleto

0-3

Bergamo

4 29/10/2016

20:30

Caloni Agnelli Bergamo

VBC Mondovì

2-3

Bergamo

5 6/11/2016

16:00

Materdominivolley.it Castellana Grotte Caloni Agnelli Bergamo

0-3

Castellana Grotte (BA)

6 13/11/2016

12:00

Caloni Agnelli Bergamo

Pool Libertas Cantù

3-0

Bergamo

7 20/11/2016

12:00

Videx Grottazzolina

Caloni Agnelli Bergamo

3-2

Grottazzolina (FM)

8 26/11/2016

20:30

Sol Lucernari Montecchio Maggiore

Caloni Agnelli Bergamo

3-2

Brendola (VI)

9 3/12/2016

20:30

Caloni Agnelli Bergamo

Centrale del Latte McDonald's Brescia

3-1

Bergamo

C ALEN D ARIO U F F I C IALE PARTITE C a m p i o n at o Pa l l av o l o M a s c h i l e S e r i e A 2 U n i p o l S a i 2 0 1 6 - 1 7 - r i t o r n o 1 8/12/2016

18:00

Ceramica Globo Civita Castellana

Caloni Agnelli Bergamo

2-3

Montefiascone (VT)

2 11/12/2016

19:30

Caloni Agnelli Bergamo

Conad Reggio Emilia

3-2

Bergamo

3 18/12/2016

18:00

Monini Spoleto

Caloni Agnelli Bergamo

3-1

Spoleto (PG)

4 26/12/2016

16:30

VBC Mondovì

Caloni Agnelli Bergamo

2-3

Mondovì (CN)

5 5/1/2017

20:30

Caloni Agnelli Bergamo

Materdominivolley.it Castellana Grotte

3-2

Bergamo

6 8/1/2017

12:00

Pool Libertas Cantù

Caloni Agnelli Bergamo

0-3

Cantù (CO)

7 15/1/2017

18:00

Caloni Agnelli Bergamo

Videx Grottazzolina

0-0

Bergamo

8 25/1/2017

20:30

Caloni Agnelli Bergamo

Sol Lucernari Montecchio Maggiore

0-0

Bergamo

9 5/2/2017

18:00

Centrale del Latte McDonald's Brescia Caloni Agnelli Bergamo

0-0

Brescia

Partite

Classifica

Tipo di risultato

Punti

Vinte

Perse

3·0

3·1

3·2

2·3

1·3

0·3

1 MONINI SPOLETO

34

11

4

6

4

1

2

1

1

2 VBC MONDOVÌ

30

10

5

3

5

2

2

2

1

3 CONAD REGGIO EMILIA

27

8

7

5

3

0

3

3

1

4 CALONI AGNELLI BERGAMO

26

9

6

3

1

5

4

1

1

5 CENTRALE DEL LATTE MCDONALD'S BRESCIA

26

8

7

4

4

0

2

1

4

6 CERAMICA GLOBO CIVITA CASTELLANA

25

9

6

2

4

3

1

4

1

7 POOL LIBERTAS CANTÙ

19

7

8

2

2

3

1

3

4

8 SOL LUCERNARI MONTECCHIO MAGGIORE

14

5

10

0

2

3

2

3

5

9 VIDEX GROTTAZZOLINA

12

4

11

1

1

2

2

7

2

12

4

11

0

2

2

2

3

6

10 MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE

18


VolleyNews // Anno 5 - 15 gennaio 2017

CON NOI AL PALASPORT

Volley Albano L’associazione Polisportiva Oratorio Volley Albano nasce nel 2013 dalla passione di un gruppo di persone che da sempre avevano nel cuore la pallavolo. Ancora oggi la Volley Albano si basa sull’impegno volontario di persone che animate dall’interesse comune verso lo sport ed i suoi valori educativi riconoscono nella pallavolo una occasione di crescita e di sviluppo umano e sportivo di ragazzi e ragazze.

20


Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

Oggi sono complessivamente coinvolti nell’attività circa 100 atleti suddivisi nelle varie categorie dei campionati CSI: Libere, Allieve, mini Allieve, Giovanissime, Esordienti e mini volley. Con i seguenti obiettivi: • Insegnare uno Sport • Divertirsi e stare bene • Crescere umanamente in armonia con le famiglie e le istituzioni Direttivo Stefano Murgia - Presidente: Nadia Calvi - Vice Presidente Barbara Rota - Segretario Sabrina Biava - Tesoriere Tiziano Bezzi - Consigliere Giampaolo Belotti - Consigliere Matteo Carrara - Consigliere spirituale Staff Tecnico Riccardo Valoti - Categoria Libere Marco Baldi - Categoria Allieve e Mini allieve Angelo Basurini - Categoria Giovanissime Giulio Pietta - Categoria Esordienti Rosa Gagni - Categoria Mini Volley 21


VolleyNews // Anno 5 - 15 gennaio 2017

CON NOI AL PALASPORT

U.S. Virtus Oratorio Petosino La U.S. Virtus Oratorio Petosino nasce nel 2007, ripartendo come prosecuzione di un’attività ultra decennale, con il proposito di riproporsi come punto di riferimento sul proprio territorio per la formazione sportiva e socio-educativa. La sportiva si basa su alcuni principi inderogabili dettati dall’essere Oratorio, tra cui il diritto di

ognuno di praticare sport. Due le discipline, calcio e pallavolo e molteplici le figure coinvolte. Partita con pochi elementi e senza particolare esperienza in materia sportiva, la società, in pochi anni, è arrivata ad avere nove squadre di pallavolo e altrettante di calcio, coinvolgendo più di cinquanta persone tra allenatori,

FIPAV III divisione

CSI Allieve

CSI Miniallieve 2002

22


Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

CSI Miniallieve 2003

CSI Esordienti rosse

aiuto allenatori, segna punti/ guarda linee, accompagnatori. E il ringraziamento va ad ognuno di loro per il fantastico lavoro che svolgono all’interno della comunità. A partire dalla scuola calcio ed il mini-volley a salire si annoverano squadre per tutte le fasce di età : da quella dell’infanzia a quella preadolescenziale e adolescenziale fino a quelle composte ormai da giovani adulti. Il tutto seguito e coordinato da un folto gruppo di volontari che dedicano il loro tempo e la loro passione alla formazione sportiva dei ragazzi con una particolare attenzione alla loro crescita come futuri

CSI Esordienti blu

CSI Minivolley

uomini e donne ovvero come individui che comporranno e guideranno la futura società civile. Tutte le persone “addette ai lavori”, dai dirigenti agli allenatori, lo fanno in modo assolutamente gratuito, nessuno percepisce niente a livello economico, ma solo gratificazioni a livello umano, garanzia questa della passione e dell’impegno che ogni membro ci mette. L’obiettivo principale non è il risultato fine a se stesso, ma un miglioramento del livello di partenza attraverso la squadra, che è il risultato del contributo di ogni singolo componente con le

proprie qualità e diversità. Negli ultimi anni sono stati avviati vari progetti formativi sia sul piano educativo (incontri con professionisti psicologi), sia sul piano tecnico (collaborazione con altre società e professionisti), sia in materia di sicurezza (primo soccorso e utilizzo del defibrillatore) volti a migliorare il servizio offerto agli atleti. Collaborazione, competenza, attenzione verso i ragazzi (non solo dal punto di vista tecnico ma anche sul piano personale e relazionale), impegno, passione e divertimento... un mix vincente firmato U.S. Virtus Oratorio Petosino. 23


VolleyNews // Anno 5 - 15 gennaio 2017

CON NOI AL PALASPORT

U.S.V.S Grumellina La sezione Pallavolo Grumellina, nata solo nel 2014, é l’ultima sezione creata in seno alla UNIONE SPORTIVA VILLAGGIO SPOSI (U.S.V.S.), associazione sportiva dilettantistica costituitasi nel 1999 composta da più di 700 soci di cui oltre 260 minori e guidata dal presidente Fabio Rota. L’associazione vanta molte sezioni che coprono tante discipline sportive e non, quali basket, pallavolo, calcio, calcetto, judo, ciclismo, tennis, electronic-games, Sci/ Gam amici della montagna e dello sci e non ultima la sezione NonSoloParole per l’inclusione dei ragazzi disabili nel contesto quotidiano delle attività del quartiere e comunali. Pur essendo così giovane, le origini della sezione

24

pallavolo possono essere identificate alla fine degli anni 70 quando si sono organizzati i primi corsi di ginnastica mista, una vera novità per quei tempi, a cui sono seguiti a breve i corsi di avviamento allo sport della Pallavolo. Il massimo risultato raggiunto quale “sezione Pallavolo” è la vittoria ai Campionati Italiani U.I.S.P. Maschili a Firenze nel 1989. Il presidente di sezione è sempre il “mitico” Claudio Fortin, già fondatore della vecchia associazione Gruppo Polisportivo Grumellina. La finalità principale che guida la sezione è da sempre “aiutare tutti a crescere bene nello sport e nella vita”. L’associazione si prende carico dell’organizzazione dell’attività sportiva vera e propria oltre

Giovanissime

Minivolley


Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

Libere A e B

Liberi

Miniallieve

che ludica e ricreativa per giovani e meno giovani e partecipa ai campionati di Pallavolo organizzati dal C.S.I. di Bergamo. Anche quest’anno la sezione pallavolo ha squadre iscritte in tutte le categorie del campionato provinciale CSI di livello amatoriale-dilettantistico, ben 8 dalle esordienti ai liberi e al misto amatoriale. Oltre alle squadre ufficiali si aggiungono più di 20 piccole atlete iscritte al corso di minivolley che prepara le atlete di domani. Si organizzano annualmente corsi di ginnastica, ginnastica della 2a età, yoga, pilates, brucia e rassoda - corsi frequentati con soddisfazione dalla

popolazione del Villaggio e dintorni. La sezione Pallavolo dell’ U.S.V.S. organizza un’avventura che continua da oltre 27 anni “le Miniolimpiadi del 1° Maggio” di grande successo in ambito territoriale. Una giornata intera di attività sportive che vede come protagonisti i bambini delle scuole materna, elementare e media del quartiere grazie alla collaborazione dei genitori e dei volontari. Alcuni numeri che, per una realtà di quartiere riempiono di soddisfazione: la sezione annovera ben 250 iscritti di cui oltre 110 partecipanti ai campionati Pallavolo di cui 75 minori. Da anni il numero

si mantiene costante e se ci sono soci che preferiscono abbandonare le nostre attività ce ne sono sempre altrettanti che si iscrivono per la prima volta. Questi numeri spingono a proseguire nel metodo di lavoro serio ma anche sereno, premiati dalla fedeltà di molti iscritti. Un grazie va rivolto a tutti gli atleti che frequentano con entusiasmo i corsi di oggi, agli atleti di ieri che oggi sono persone cresciute, al presidente Claudio Fortina, a tutti i genitori accompagnatori e segnapunti, ai dirigenti, agli istruttori e a tutti i volontari che quotidianamente si prodigano per la buona riuscita di tutte le attività. 25


VolleyNews // Anno 5 - 15 gennaio 2017

Union Café la pausa di qualità

U

nion Café S.p.A offre ai clienti il migliore servizio di ristoro automatico e vuole trasformare le pause caffè in pause di piacere. Per questo propone alle aziende (dalle grandi industrie ai piccoli uffici) una vasta gamma di distributori di bevande calde e fredde, snack dolci e salati. Il tutto per rispondere a ogni esigenza: da un singolo distributore fino ad allestire aree break complete per grandi strutture. L’offerta è estremamente ricca e adattabile alle diverse esigenze alimentari: dai prodotti tradizionali a quelli per celiaci, per diabetici, per chi ha intolleranze alimentari. Unendo e valorizzando le competenze e la professionalità degli operatori per offrire servizi di avanguardia. Attualmente gestisce 6.000 distributori automatici, servendo 2.500 clienti ogni giorno. 130 addetti in 4 sedi lavorano costantemente per rispondere alle esigenze

26


Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

dei clienti. Anche di sabato. E la qualità non si limita al servizio. Ogni prodotto che è disponibile nei distributori viene accuratamente selezionato tra tutti i prodotti disponibili sul mercato e ciascun distributore viene sottoposto a controlli estremamente rigidi per assicurare il perfetto funzionamento applicando, allo stesso tempo, in maniera rigorosa tutte le normative in materia di igiene. Per questo Union Café S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001, TQS. Per innovare è sempre il momento giusto L’impegno è innovare e migliorare costantemente il servizio che si offre ai clienti tanto che è stato studiato un sofisticato sistema di gestione di informazioni capace di monitorare in tempo reale i consumi e il funzionamento dei distributori automatici. Inoltre è stata creata una sala regia per raccogliere queste informazioni e attivare nel modo più rapido possibile gli interventi di rifornimento, di assistenza e manutenzione.

Da segnalare infine che Union Cafè ha ricevuto il riconoscimento TQS VENDING: la certificazione specifica per il settore del vending che certifica l’impegno ad offrire un servizio migliore e garantisce il rispetto di una serie di parametri igienico-sanitari a tutela dei clienti

Como - Milano - Varese Tel. +39 031 360160 - www.unioncafe.it

27


st a

mp a

dig it a

mp a

mp a

st a

st a

pre

le

SOLUZIONI AVANZATE PER LA COMUNICAZIONE ED IL MARKETING

offs et

lup sv i

p

rc me m -co oe

we

ign b des

e

& cm

s

etichet te adesive

ds grafica stan

rea lt à

stic

c ar ds

n me au

c pa

g gin ka

pl a

tat a

tradizione e innovazione

www.cpzgroup.com

Da oltre trent’anni CPZ SPA è impegnata ai massimi livelli nel mondo della comunicazione, esprimendo il proprio valore nelle tecniche di stampa con creatività, qualità, competenza e precisione. Una sfida interessante per chi è oggi chiamato alla responsabilità di tutelare un’esperienza importante e profonda, la cui salvaguardia è possibile solamente con un costante impegno volto al miglioramento. Le più moderne tecnologie digitali affiancate ed integrate alla produzione tradizionale mirate ad ottenere flussi sempre più flessibili e dinamici, sono a garanzia di un’elevata capacità produttiva di massima qualità. La particolare attenzione ai costi, completa la nostra offerta qualità/prezzo.

C P Z s p a • v i a l a n d r i , 3 7/ 3 9 • 24 0 6 0 c o s t a d i m e z z a t e ( b g ) • t + 3 9 0 3 5 6 8 13 2 2 • f + 3 9 0 3 5 6 8 3 5 5 5 • i n f o @ c p z g r o u p . c o m


Anno 5 - 15 gennaio 2017 // VolleyNews

One Team Volley, che brividi nel Tempio MODENA Oltre 800 partite disputate in tre giorni, sei titoli in palio, 189 squadre al via, 3000 atleti presenti, 10 comuni coinvolti,oltre 60 impianti utilizzati, 70 arbitri e più di 4500 persone presenti alle finali disputate al PalaPanini di Modena, il Tempio della pallavolo. E One Team Volley con la sua Under 16 allenata da Sergio Vitaglione ha fatto la voce grossa in una location nella quale si può respirare a pieni polmoni la storia di questo sport. L’ottava edizione della Moma Winter Cup, infatti, ha visto i giovani rossoblu splendidi

protagonisti di risultato da mettere in copertina, specie se si considera che è maturato dopo 6 partite di elevatissimo livello. Il bilancio? 5 vittorie e 1 sola sconfitta maturata peraltro contro i vincitori, la Bre Banca 29


VolleyNews // Anno 5 - 15 gennaio 2017

Mercatò Cuneo che si è imposta al tie-break sui vicentini del Volley Castelli. Bronzo, sempre al tie-break, per i Diavoli Rosa di Brugherio che hanno superato i tedeschi del Wurttemberg. “Ogni tassello del puzzle - ha sottolineato un entusiasta Sergio Vitaglione - è andato ad incastrarsi perfettamente con gli altri. A partire dalla sinergia tra Caloni Agnelli e Azzano, abili a mettere a frutto i propri punti di forza, poi i dirigenti con l’infaticabile Mirco Marcassoli su tutti nonché l’eccezionale disponibilità dei genitori. Il plauso più sentito naturalmente però va ai ragazzi perché ognuno ha dato il meglio per fornire un contributo alla causa. Confrontarsi con le eccellenze giovanili italiane rappresenta un’esperienza formativa senza pari, a maggior ragione se fatta in una cornice da brividi come il PalaPanini”

il roster Marco AUSTONI

Opposto

Luca BORALI

Schiacciatore

Michele CAROBBIO

Schiacciatore

Federico DE DURO

Schiacciatore

Lorenzo FESTA

Centrale

Cristian FORNESI

Libero

Simone GABRIELLI

Schiacciatore

Angelo GAVOCI

Opposto

Alessandro MANGILI

Centrale

Manuel MARZORATI

Centrale

Alessandro PISONI

Libero

Nicola RONDI

Palleggiatore

Fabio SERIGHELLI

Palleggiatore

Allenatore Sergio Vitaglione 30


Platinum Sponsor

Gold Sponsor

Silver Sponsor

Official Sponsor

Vettore Ufficiale

Fornitore Ufficiale

Sponsor tecnico


Volleynews #8  

Anno 5 | 15 gennaio 2017