Page 1

CGS Sementi SpA

Per un frumento duro di qualitĂ Progetto pilota SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTERATTIVA (Programma webweb-assistance) assistance)


Obiettivi del progetto =

PRODURRE QUANTITÁ QUANTITÁ e QUALITÁ QUALITÁ COSTANTI NEL TEMPO


LE RAGIONI DEL PROGETTO


Le ragioni del progetto 1. Il produttore è ll’anello anello debole della filiera e non riesce quasi mai a produrre quantità e qualità costanti nel tempo 2. Dopo il 2013 l’agricoltore riceverà sostegni finanziari dalla PAC solo se dimostrerà di partecipare a filiere di produzione 3. Le filiere, per funzionare, hanno bisogno del monitoraggio della produzione, PRIMA ANCORA DEGLI STOCCAGGI DIFFERENZIATI e delle ASSOCIAZIONI DI PRODOTTO (OP) 4. Gli agricoltori hanno bisogno di certezze del raccolto, tanto e buono, e realizzare una produzione economicamente sostenibile (rapporto costi/benefici) 5. Informare preventivamente sulle scelte tecniche (concimazioni, t tt trattamenti, ti ecc…))


Le ragioni del progetto 6. L’industria L industria deve acquisire il prodotto sì in funzione del prezzo di mercato, ma soprattutto in funzione della qualità che gli serve e con costi di trasporto minimi 7 “Tamponare” le avversità climatiche (vedi micotossine) 7. 8. Non è possibile attendere i tempi e le decisioni della politica e neppure le iniziative delle associazioni di categoria 9. Non è possibile elemosinare sussidi esterni e benefici di leggi e decreti per il trasferimento dell’innovazione (vedi seme certificato)


Elemento fondamentale per rinforzare l’intero settore

= AFFERMARE LA CENTRALITÁ CENTRALITÁ TECNICA E PRODUTIVA DELL’AGRICOLTORE • NO aiuti economici estemporanei (anche se importanti) • Sì AD UN PROGETTO DI ASSISTENZA TECNICA INTERATTIVA CHE CONSENTA DI SUPERARE QUESTE DEBOLEZZE • Sì AD UN PROGETTO DI SISTEMA CHE PONGA GLI AGRICOLTORI ITALIANI ALLO STESSO LIVELLO DEI LORO COLLEGHI MONDIALI

PRODURRE QUANTITA QUANTITA’ e QUALITA QUALITA’ COSTANTI NEL TEMPO

Certezza di collocare tutto il proprio prodotto


Come produrre quantità e qualità costanti negli anni?

9 superare l’aleatorietà dei fattori esterni imprevedibili

e incontrollabili, soprattutto climatici

9 favorire il trasferimento dell’innovazione DARE CERTEZZA SCIENTIFICA A TUTTI I FATTORI CHE INFLUENZANO LA PRODUZIONE COLTIVARE IL FRUMENTO DURO COME “SCIENZA ESATTA”


LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO CONSENTIRA’ DI

• Monitorare la produzione di ampie zone • Concentrare ll’offerta offerta • Vendere il prodotto p ¾ per stock e qualità ben definiti ¾ ffrazionati i ti nell tempo t - da d quii ruolo l fondamentale delle OP ¾ al miglior acquirente CGS/PSB coprono circa il 30% del mercato italiano del frumento duro


COLTIVARE IL GRANO DURO COME UNA SCIENZA ESATTA?

FORSE! Ci stiamo provando e siamo sulla strada giusta TRASFERIAMO CONCRETAMENTE L’INNOVAZIONE: dalla genetica all’assistenza tecnica al mercato


SVILUPPO DEL PROGETTO •

Programma “tarato” sulle nostre varietà: 2008/9 LATINUR e LEVANTE

Aziende pilota p

Analisi dei terreni

Densità di semina

Piano concimazioni azotate

Difesa fitosanitaria

Controllo infestanti (attivo dal 2009/2010)

Valutazione costi/benefici rispetto ad una “normale” coltivazione (in progress))

Divulgazione


AZIENDE PILOTA 2008/9

Veronella (VR) 2 Az

Alfianello (BS)

Gussola (CR)

Cologna (VR) Ospedaletto Euganeo (PD)

Crespino (RO)

Bovolone (VR)

Soragna (PR)

Bondanello (MN)

Codigoro (FE) S Agostino S. A ti (FE)

Minerbio (BO)

Stazione

Cà Venier (RO)

Berra (FE)

Paullo (PC)

Terreno

Meolo (TV)

Torre della Fossa (FE) Cà Bosco (RA)

San Clemente (RN)


La rete meteo


PARCELLA SPIA


N-TESTER DENTRO E FUORI PARCELLA SPIA


SPETTRORADIOMETRO DI MASSA DENTRO E FUORI PARCELLA SPIA


Azienda pilota di Ferrara A sx Levante Levante, a dx Latinur


La sperimentazione alla base del progetto pilota


PROVE SPERIMENTALI AGRONOMICHE ALLA BASE DEL PROGETTO


Fonte dati: TERREMERSE


LEVANTE Fonte dati: TERREMERSE


Fonte dati: TERREMERSE


LEVANTE

Fonte dati: TERREMERSE


Varietà

PRODUZIO NE q/ha

Umidità granella % (c/o GAC)

Peso ettolitrico

Peso 1000

kg/hl (c/o GAC)

semi (g)

Proteina

Proteina

(XDS)

(XDS)

Cariossidi Ceneri Cariossidi granella % granella % bianconate granella % volpate % su t. t qu. qu su ss (XDS) %

LEVANTE (tesi 3 Horta) 350 s/m2

74,1

12,8

82,8

49

2

8

13,3

15,1

1,70

2 LEVANTE (tesi 5-storia) 5 storia) 350 s/m

77 5 77,5

12 1 12,1

82 5 82,5

42

4

5

14 0 14,0

15 7 15,7

1 79 1,79

LEVANTE (tesi 6-storia) 250 s/m2

86,5

12,1

82,5

53

2

7

12,2

13,7

1,60


PARCELLONI DURO PSB IESI 2008/2009 Varietà (*)

Concimazion e azotata di copertura N kg/ha (1)

Aureo (repl 1) Aureo (repl 2) Grecale Ionio Iride Levante Maestrale Meridiano Normanno Saragolla Svevo media duri Aureo (repl 1) Aureo (repl 2) Grecale Ionio Iride Levante Maestrale Meridiano Normanno Saragolla Svevo media duri

Spigatura

Allettamento a raccolta

A A A A A A A A A A A A

30 29 29 32 31 34 28 30 30 27 26 30

7 9 0 3 9 5 7 0 2 5 5 5

32,5

B B B B B B B B B B B B

30 29 29 32 31 34 28 30 30 27 26 30

9 9 5 4 9 9 6 8 7 7 7 7

30,0

Peso kg

33,3 26,9 39,8 39,9 40,2 35,6 38,3 37,9 38,6 33,0

30,1 32,3 37,6 36,9 35,9 35,8 39,1 40,3 38,6 36,2

Umidità raccolta (%) al 1/7/09

PRODUZION E t/ha (13% umidità)

Peso ettolitrico (kg/hl)

Proteina % su s.s. (INFRATEC)

10,4 10,0 11,2 11,1 10,1 11,6 11,9 12,1 12,3 12,1 12,5 11,4

6,60 7,03 5,60 8,02 8,41 8,34 7,36 7,90 7,80 7,96 6,77 7,44

76,3 76,9 75,9 77,8 76,0 77,4 78,6 78,4 78,2 77,1 79,6 77,5

17,7 17,9 15,8 16,0 14,3 15,0 14,0 14,6 14,0 13,0 15,3 15,2

9,2 9,7 11,3 11,4 10,1 9,9 11,9 11,8 12,0 11,5 12,5 11,0

6,18 6,38 6,72 7,56 7,78 7,59 7,40 8,09 8,32 8,01 7,43 7,40

75,6 74,4 75,9 76,7 74,1 74,1 77,7 78,2 78,4 78,1 79,0 76,6

18,8 19,0 17,3 16,5 15,2 16,7 15,1 15,3 15,6 14,5 17,4 16,5


CAMPO VETRINA PSB FRUMENTO DURO IESI AN - PRODUZIONE 8 50 8,50

8,00 7 50 7,50 7,00 6,50 Produzione t/ha 6,00

A B

5,50 5,00 4,50

m

ed

ia

o Sv ev

ia no No rm an Sa n o ra go lla

er id

M

M

ae

st ra

le

te va n

Le

de Iri

o ni Io

e

re ca l

2)

G

re o Au

Au

re o

( re

( re

pl

pl

1)

4,00


CONTENUTO PROTEICO % 19,0

18,8

AZOTO 137 kg/ha

19,0

AZOTO 164 KG/HA 18,0

17,9

17,7

17 4 17,4

17,3

17,0

16,7

16,5

16,0

16,5

16,0

15 8 15,8

15,6 15,2

15,0

15,0

15,1

15,3

15,3

14,6

14,5

14,3 14 0 14,0

14,0

15,2

14 0 14,0 13,0

13,0 12,0 11,0

ed ia m

te ae st ra le M er id ia no No rm an no Sa ra go lla Sv ev o M

Le va n

I ri de

ni o Io

le re ca

2)

G

ep l (r

eo Au r

Au r

eo

(r

ep l

1)

10,0


DATO AZIENDALE PRODUZIONE t/ha (13% um)

Normanno Levante Saragolla Iride Meridiano Ionio Grecale media duri

65,6 63 6 63,6 75,5 64 7 64,7 68,0 58,8 , 56,2 64,6

DATI RILEVATI SU PRODOTTO VENTILATO PESO ETTOLITRI PROTEINE CENERI % UMIDITA' CO %ss tqu

13,9 13 6 13,6 13,3 13 2 13,2 13,1 13,8 , 12,8 13,4

75,6 77 6 77,6 75,8 77 2 77,2 74,8 78,3 , 77,2 76,6

12,79 13 85 13,85 13,93 12 77 12,77 12,39 , 12,56 12,61 13,0

1,84 1 82 1,82 1,96 1 94 1,94 1,91 1,88 , 1,83 1,9


80 0 80,0 70 0 65,6 70,0

75,5 63,6

64,7

68 0 68,0

64,6 58,8

60,0

56 2 56,2

50,0 40,0 30,0 Normanno

Saragolla

Meridiano

Grecale

media duri


14

13,85

13,93

13,5 13

12,79

13 0 13,0

12,77 12,39

12,5

12,56 12,61

12 11,5 11 10,5 10 N Normanno

S Saragolla ll

M idi Meridiano

G Grecale l

media di duri


Come funziona il sistema


Esempio di calcolo l l della d ll concimazion e azotata


SPORULAZIONE

INFEZIONE

INFEZIONE CUMULATA


RISCHIO DI INFEZIONE ALLARME INTERVENTO


RISULTATI 20 AZIENDE PILOTA 2009

DATO AZIENDALE

V i tà Varietà

DATI c/o CGS (su campione pre-ventilato) - CAMPIONE FORNITO DALL'AZIENDA

PPeso P t i Proteina Proteina P ti Umidità Cariossidi Ceneri Cariossidi granella % granella % PRODUZIO ettolitrico Peso 1000 granella % bianconate granella % NE q/ha kg/hl (c/o semi (g) volpate % su t.t qu. qu su ss (c/o GAC) % (XDS) GAC) (XDS) (XDS)

media LEVANTE

62,3

12,5

81,4

44,5

7,1

9,3

13,2

14,9

1,7

minimo Levante

48,0

10,9

78,4

38,0

0,0

3,0

11,6

12,9

1,6

massimo Levante

86 86,5

14 9 14,9

83 0 83,0

53,0 30

39 0 39,0

30 0 30,0

1 9 15,9

1 8 17,8

19 1,9

media LATINUR

57,5

13,7

81,0

48,3

22,8

7,7

12,4

14,3

1,7

minimo Latinur

31 2 31,2

11 6 11,6

74 0 74,0

42 0 42,0

00 0,0

00 0,0

10 9 10,9

12 5 12,5

16 1,6

massimo Latinur

75,4

17,2

83,9

55,0

52,0

22,0

14,1

16,2

1,9

Monsanto CGS Sementi - Per un frumento duro di qualità  

Dossier Monsanto elaborato dalla società CGS Sementi di 41 pagine che spiega la scienza delle coltivazioni intensive. Il motto co...

Advertisement