Issuu on Google+

Unione Europea

COMPETENZE PERLO SVILUPPO( FSE)

MIUR

ISTITUTO COMPRENSIVO R.G. “R. GUARINI” MIRABELLA ECLANO

“R. GUARINI”

MIRABELLA ECLANO Piazza Manzoni - 83036 Mirabella Eclano (AV)

Con l’Europa investiamo nel vostro futuro!


Introduzione Il quadro strategico nazionale per la politica regionale di sviluppo ha individuato nel rafforzamento delle politiche per l’istruzione e la formazione uno degli elementi chiave per lo sviluppo del capitale umano e dunque per la crescita economica e sociale del nostro Paese. Gli interventi PON-FSE sono un’occasione di arricchimento per la scuola, un’opportunità di miglioramento delle situazioni di apprendimento degli studenti che, soprattutto se vivono in ambienti sociali e culturali poco stimolanti, hanno bisogno di una scuola che accolga e faccia crescere le loro curiosità, favorisca lo sviluppo originale delle personalità e delle attitudini, di strumenti di comprensione e di interazione positiva con la realtà. La proposta formativa del nostro Istituto Comprensivo di Mirabella Eclano ha avuto, nell’anno scolastico 2013-2014, un importante arricchimento formativo con i progetti PON-FSE, progettando e realizzando ben 10 moduli formativi, in diverse discipline, realizzati tra marzo 2014 e maggio 2014, coinvolgendo 250 alunni della scuola primaria e secondaria.


Fare, sperimentare per apprendere Docente Tutor: prof. Fiorito Gennaro Docente Esperto: prof.ssa Lanza Diana Il progetto ha avuto inizio il 3 marzo 2014 e si è concluso il 05 maggio 2014. I fruitori del progetto sono stati 24 alunni delle classi terze e seconde della Scuola Secondaria di 1° grado. I risultati raggiunti a livello cognitivo, relazionale, didattico e di stimolo al superamento delle lacune sono stati positivi. Le lezioni teorico-pratiche sulle scienze, hanno focalizzato l’attenzione su importanti temi della biologia, della chimica, della fisica e delle scienze della terra. Attraverso semplici esperimenti in laboratorio, utilizzando materiali facilmente reperibili, i ragazzi hanno compreso come le scienze siano parte integrante della vita quotidiana. E’ stata un’esperienza positiva che ha rinvigorito i rapporti interpersonali tra le varie parti e dato sostegno agli alunni in difficoltà di apprendimento nel loro lungo percorso didattico, grazie al supporto degli strumenti multimediali messi a loro disposizione ( lavagna interattiva e pc) e al laboratorio di scienze.


Valutazione in ingresso Essa ha mirato sia a determinare le migliori condizioni per la realizzazione di un progetto sia a fornire una possibilità di riprogettazione più efficace, attraverso la messa in evidenza dei punti di forza e di debolezza che emergono dal gruppo. È servita a stabilire quali erano le conoscenze, le abilità e le competenze dei discenti che si accingevano a frequentare il modulo. Valutazione intermedia Si è applicata continuamente durante l’attuazione del percorso e, utilizzando le varie forme di verifiche previste, è servita per controllare le conoscenze, le abilità e le competenze che gli alunni avevano acquisito sino a quel momento, ma anche se la progettazione fosse idonea rispetto agli obiettivi prefissati o se necessitava di modifiche e/o integrazioni. Valutazione finale Dalle verifiche effettuate per riscontrare le conoscenze, le abilità e le competenze che gli alunni hanno acquisito alla fine del modulo, dalla costanza e dall’entusiasmo mostrati dagli alunni, dai risultati della verifica finale, si evince che il modulo “FARE, SPERIMENTARE PER APPRENDERE” ha raggiunto risultati soddisfacenti anche se le criticità emerse sono soprattutto legate alla contemporanea presenza nel modulo di alunni provenienti da classi diverse e quindi con programmazioni svolte al momento un po’ diverse.


Io ....in Europa Docente Tutor: prof.ssa Tozzi Carmela Docente Esperto: prof.ssa Imbriano Floriana “Io in Europa” un modulo di 30 ore dedicato alla comunicazione in lingua inglese. Il modulo rivolto a 18 alunni delle classi quarta e quinta della scuola primaria di Bonito si è svolto a partire dal 3 marzo 2014 proseguendo con cadenza settimanale fino al 31 maggio. Il gruppo di apprendimento è risultato, dall’entry test, molto eterogeneo per conoscenze, competenze, interessi ed esperienze di contatto con la lingua. Pertanto il corso ha potuto sviluppare obiettivi di consolidamento nonché potenziamento delle conoscenze, delle competenze e delle abilità in lingua inglese, ha spesso operato azioni di recupero delle strutture morfo-sintattiche e comunicative lì dove se ne avvertiva la necessità. Il tutor insegnante curriculare d’inglese ha avuto il compito di collaborare attivamente con la docente esperta, coadiuvare la procedura di utilizzo dei materiali multimediali con l’ausilio del PC e della lavagna multimediale. Le metodologie usate hanno visto l’alternanza di: simulazione/role playing e peer education (educazione tra pari), cooperative learning. I materiali utilizzati sono stati vari e calibrati sull’età, interessi e competenze medie del gruppo: dialoghi, testi scritti di tipologie differenti, video, materiali autentici, files musicali e materiali strutturati come cloze (testi bucati). In seguito alla valutazione intermedia, le attività di produzione orale e scritta si sono susseguite, tuttavia il raggio d’azione degli obiettivi prefis-


sati nella programmazione si è sviluppato prevalentemente sul piano della comunicazione (speaking) per far apprezzare e far crescere il desiderio, nonché bisogno essenziale dell’essere umano, di comunicare sempre ed ovunque nell’ immenso “villaggio globale” del nostro tempo. Gli alunni coinvolti nel progetto hanno frequentato le lezioni con assiduità, partecipando con impegno ed entusiasmo.

Do you speak english? Docente Tutor: prof.ssa Marchesini Rita Docente Esperto: prof.ssa Coronato Patrizia “Do You Speak English?”, modulo di 30 ore dedicato alla comunicazione in lingua inglese. Il modulo, dedicato agli alunni della scuola secondaria di 1° grado, si è svolto dal 03 marzo 2014 al 05 maggio 2014. Durante il percorso, 4 degli studenti inizialmente iscritti hanno abbandonato la frequenza al corso. Gli alunni frequentanti alla fine del corso, quindi, erano in tutto 19. Il gruppo di apprendimento è risultato, in base all’entry test svolto in occasione della prima lezione, piuttosto eterogeneo per conoscenze e competenze. Gli obiettivi e le metodologie sono stati definiti in base ai contenuti e alle funzioni comunicative oggetto dell’esame finale (GESE Trinity grade 3-4), nonché delle lacune rilevate fra gli studenti.


Durante le lezioni sono state adottate metodologie di diverso tipo, tra cui: lezione frontale, discussione, cooperative learning e role-playing. Le attività svolte sono state mirate al consolidamento e al potenziamento delle quattro abilità (listening, reading, speaking, writing), con una particolare attenzione alla dimensione orale, in vista dell’esame GESE Trinity. Per quanto riguarda il piano delle relazioni interpersonali, gli studenti, pur provenendo da classi diverse, si sono integrati perfettamente, mostrando un’ottima capacità di relazionarsi e cooperare con i compagni, costruendo coscienza di sé, costruendo insieme un sapere critico e sviluppando capacità di problem solving. Anche l’atteggiamento nei confronti del docente esperto e del tutor è stato molto positivo. La valutazione degli apprendimenti, effettuata tramite un test a risposta multipla somministrato alla fine del modulo, ha rilevato dei risultati soddisfacenti: tutti gli alunni hanno dimostrato un ampliamento delle proprie conoscenze linguistiche e un miglioramento delle proprie competenze. Gli obiettivi formativi prefissati nelle fasi programmatiche del progetto sono stati dunque raggiunti.

Un gruppo di studenti del IC R. Guarini con l’esminatrice Trinity Diane Huges


Let’s start Docente Tutor: prof.ssa Cappuccio Giuseppina Docente Esperto: prof.ssa Spagnoletti Silvia I fruitori del progetto sono stati 25 alunni provenienti dalle classi quarte della scuola primaria del Capoluogo, di Passo e di Pianopantano. I dieci incontri si sono tenuti durante le ore pomeridiane dalle ore 15,00 alle ore 18,00. Tutti gli alunni sempre più motivati e interessati hanno partecipato con spirito collaborativo ed entusiasmo sempre crescenti a tutte le attività proposte e a tutte le strategie attivate. Su 27 iscritti, solamente 2 si sono ritirati per motivi personali. La frequenza da parte degli altri alunni, invece, è stata costante e puntuale. Quasi tutti gli alunni hanno risposto in modo positivo agli stimoli offerti , facendo rilevare una motivazione e un interesse progressivi, partecipando con spirito collaborativo alle attività formative proposte. Tutte le strategie attivate sono state molto apprezzate dagli alunni e hanno prodotto risultati globalmente significativi, così come si registra dalla prova di verifica finale realizzata. Gli obiettivi previsti dal corso sono stati sostanzialmente perseguiti in modo apprezzabile per cui il livello di efficienza e di efficacia del percorso formativo è da ritenersi soddisfacente. Il corso si è concluso con l’esame per la certificazione Trinity, per il GRADE 2, un importante impegno che i bambini hanno affrontato con senso di responsabilità.


Osservo, sperimento...... apprendo Docente esperto: prof.ssa Floriana Flamma Docente tutor: prof.ssa Caterina Roberta Il corso PON “Osservo, sperimento……apprendo”, rivolto a studen-

ti della Scuola Secondaria di I grado, è stato suddiviso nei seguenti 3 moduli: “il metodo sperimentale”, “chimica e fisica: le scienze di base”, “biologia e geologia per la salvaguardia del mondo”. Il progetto è stato finalizzato al consolidamento delle conoscenze degli alunni nell’ambito scientifico e il suo scopo ultimo è stato quello di accostare ciascuno studente alla metodologia scientifico-sperimentale. Agli alunni è stato chiesto non tanto di acquisire una serie di nozioni, quanto piuttosto di acquistare dimestichezza con l’approccio laboratoriale concretizzato, in ciascuna fase del corso, attraverso l’esperienza pratica e l’attività manuale. In quest’ottica, sono stati privilegiati i contenuti più facili da sperimentare, più vicini alla realtà quotidiana degli studenti e, comunque, descrivibili con il minor numero di variabili. Nell’ambito dei suddetti moduli sono stati attuati i seguenti metodi di lavoro: ricerca sperimentale, ricerca-azione, cooperative-learning, didattica laboratoriale, lezione frontale interattiva, discussione-dibattito e brainstorming. A supporto didattico, sono stati utilizzati alcuni degli strumenti e materiali disponibili in laboratorio, gli argomenti proposti sono stati schematizzati in presentazioni Power-Point, proiettate in aula con utilizzo della LIM.


Il progetto ha avuto inizio il 3 marzo 2014 e si è concluso il 12 maggio 2014. La partecipazione è risultata assidua per l’intera durata del corso e il livello di interesse si è mantenuto su livelli abbastanza alti, soprattutto da parte degli alunni delle classi prima e seconda. Il gruppo ha manifestato curiosità e attenzione durante lo svolgimento degli esperimenti, favorendo l’instaurarsi di un clima d’aula generalmente positivo. Le fasi sperimentali e le osservazioni effettuate sono state documentate attraverso la realizzazione di numerose fotografie. La situazione degli alunni in uscita appare soddisfacente poiché la maggior parte di essi ha complessivamente conseguito gli obiettivi programmati riportando risultati più che positivi nelle verifiche somministrate.

Parlo con il Mondo

Docente Tutor: prof.ssa Camarro Eleonora Docente Esperto: prof.ssa Del Grosso Maria Antonietta Il progetto si è svolto in un arco temporale di 30 ore extra scolastiche che ha avuto inizio il 03/03/2014 ed è terminato il 27/05/2014. Gli obiettivi disciplinari previsti nel piano di lavoro possono così riassumersi: 1) Acquisizione della capacità di esprimersi con semplici frasi 2) Acquisizione della capacità di collegare la lingua inglese con la realtà quotidiana 3) Consolidamento delle forme grammaticali già acquisite Il programma preventivato è stato integralmente svolto: gli obietti-


vi generali sono stati perseguiti giungendo a risultati soddisfacenti nella maggior parte dei casi, in relazione anche ai diversi livelli di partenza e alle capacità individuali. Contenuti, mezzi e metodi sono apparsi adeguati alle caratteristiche ed alle possibilità degli alunni; per gli allievi che hanno manifestato difficoltà personali sono stati proposti obiettivi più limitati. In generale il comportamento è andato evolvendosi verso un grado maggiore di maturità e responsabilità e la frequenza al corso è stata regolare. Gli argomenti e le attività proposte sono stati organizzati in unità di apprendimento; l’approccio linguistico è stato di tipo comunicativo: la parte orale si è basata su esercizi di comprensione di materiale di vario genere e di ascolto dalla voce dell’insegnante e attraverso l’utilizzo del laboratorio linguistico e della rete. Per la parte scritta, le esercitazioni e le verifiche hanno riguardato esclusivamente risposte ad argomenti oggetto di studio del corso. Quanto alla specifica valutazione degli allievi, la maggior parte di essi ha mostrato interesse per la disciplina e ha partecipato alle attività didattiche con particolare attenzione e solo pochi di loro hanno avuto maggiori difficoltà, rivelando lacune nella produzione orale e una limitata conoscenza delle strutture. Durante la verifica finale, che consisteva in una simulazione dell’esame per il conseguimento della certificazione Trinity, si è distinto un piccolo gruppo di allievi che ha raggiunto un discreto livello di competenza linguistica, mostrando buone capacità di comprensione e di rielaborazione ed evidenziando un comportamento maturo e responsabile.


To be or not to be Docente Tutor: prof. Del Grosso Mario Docente Esperto: prof.ssa Maniero Simona Il progetto è nato dall’esigenza di migliorare e potenziare le conoscenze e le competenze in lingua inglese degli alunni della scuola secondaria di primo grado di Bonito. Ha avuto inizio il 10 marzo e si è concluso il 15 maggio, per la durata complessiva di 30 ore. La classe era composta da 22 alunni di cui 3 si sono ritirati dal corso per motivi personali. Il gruppo si è presentato molto eterogeneo da un punto di vista della preparazione di base, in quanto raggruppava 10 allievi della classe prima, 5 della classe seconda e 4 della classe terza, con un notevole dislivello di conoscenze basilari. Si è resa necessaria, pertanto, la suddivisione in due gruppi e la realizzazione di due programmi diversi per il conseguimento di due certificazioni differenti , l’una di livello 3 del Trinity, per i ragazzi della classe prima, l’altra di livello 4, per i ragazzi di seconda e terza. Sono state svolte tre prove: un test d’ingresso , una prova in itinere ed una finale, per valutare soprattutto la comprensione e produzione orale, la comprensione e produzione scritta e l’interazione. Dalla prova d’ingresso, effettuata per stabilire i prerequisiti dei discenti, sono emerse delle lievi lacune che, durante i 10 incontri, sono state colmate totalmente, anche perché gli alunni hanno mostrato ampio interesse ed hanno frequentato le lezioni con assiduità, raggiungendo gli obiettivi previsti in modo alquanto soddisfacente. Fondamentale è stato l’ausilio dei mezzi audiovisivi (LIM) messi a disposizione, ma che, a volte, si sono rivelati inefficienti per il cattivo funzionamento.


La mia lingua Docente Tutor : ins. La Torre Maria Francesca Docente Esperto: Prof.ssa Grieci Maria Felice TEMPI DI REALIZZAZIONE: Dal 03/04/2014 al 16/05/2014, per complessive 50 ORE CLASSI INTERESSATE: Classi II e III scuola primaria plesso di Bonito dell’ Istituto Comprensivo “R. Guarini” di Mirabella Eclano TOTALE ALUNNI: 20 VALUTAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO REALIZZATO Gli alunni, provenienti da classi e anni di corso diversi, hanno fatto registrare sin dall’ingresso abilità e competenze eterogenee. La frequenza è stata regolare così come si può rilevare dalla sezione registrazione assenze della piattaforma e gli alunni hanno partecipato volentieri al corso. Gli orari e i tempi dell’attività sono stati puntualmente rispettati. Le relazioni interpersonali tra la tutor e l’esperta del corso sono stati improntati alla massima stima, condivisione, collaborazione e cooperazione nell’azione formativa. Il livello delle conoscenze, competenze ed abilità, acquisite dagli allievi, è stato monitorato attraverso prove somministrate all’inizio del corso, a metà e alla fine. Gli esiti della prova finale hanno evidenziato il rafforzamento delle abilità e il conseguimento dei saperi e competenze previsti. CONSIDERAZIONI • Gli alunni hanno partecipato con entusiasmo a tutte le attività; • L’interesse e l’impegno sono stati costanti; • Gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti; • Fattiva è stata la collaborazione del personale ATA.


English?Yes We Can Docente Tutor: prof. Tordiglione Sonia Docente Esperto: prof.ssa Caterina Donatella Il progetto è stato realizzato per migliorare e potenziare le competenze della lingua inglese degli alunni delle classi quarta e quinta della scuola primaria del plesso di Calore. Il modulo di trenta ore ha coinvolto 23 alunni di cui solo due, non hanno completato il percorso. La frequenza è stata molto assidua, anche perché l’ espletamento delle lezioni nel loro stesso plesso, ha facilitato il compito dei genitori che di volta in volta hanno accompagnato i bambini. L’ Entry Test ha evidenziato la presenza di un gruppo alquanto eterogeneo, nelle conoscenze e nelle competenze e nell’approccio stesso della lingua inglese. Pertanto il corso ha avuto obiettivi di consolidamento nonché potenziamento delle conoscenze, delle competenze e delle abilità, ma, spesso, ha operato azioni di recupero comunicative lì dove se ne avvertiva la necessità. Pur non essendo finalizzato alla certificazione Trinity, le metodologie utilizzate durante il corso hanno puntato agli obiettivi e standars europei, in termini di competenze linguistiche, privilegiando la conversazione e l’interazione. L’ approccio partecipativo e dinamico, nonchè l’utilizzo del laboratorio informatico e della LIM, alternato a momenti ludici e competitivi, tutto pianificato ad arte dalla docente esperta, hanno mantenuto sempre alto il livello di attenzione e partecipazione, fino all’ultimo minuto. Le valutazioni intermedie e finali hanno evidenziato il pieno raggiungimento degli obiettivi prefissati. I genitori, inoltre, hanno apprezzato moltissimo il lavoro svolto, e chiesto esplicitamente che esso possa essere continuato nel prossimo anno, soprattutto nell’ ottica della certificazione Trinity .


Matematicare Docente Tutor: ins. Petrillo Maria Rosaria Docente Esperto: prof. Di Rienzo Armando Il modulo “Matematicare” è stato proposte agli alunni frequentanti la classe quarta (n.14 ) e la classe III^ (n.7) della Scuola Primaria di Bonito, nel periodo 03 marzo – 09 maggio 2014, per un totale di 30 ore. La situazione iniziale è stata rilevata attraverso la somministrazione di un test d’ingresso, strutturato sugli argomenti della programmazione (I numeri e le operazioni aritmetiche; Logica, probabilità e statistica; Spazio, figure e problemi) al fine di poter modulare il percorso didattico. Le attività giornaliere calibrate in relazione alle conoscenze e alle competenze del gruppo classe hanno consentito la partecipazione attiva di tutti. Si è dato ampio spazio, laddove si è ritenuto necessario, alla diversificazione e alla personalizzazione dei percorsi valorizzando anche didattiche innovative. Al termine del primo modulo è stato somministrato un test in itinere (valutazione intermedia) sulle attività svolte con risultati più che soddisfacenti . Nella seconda fase delle attività , sono stati proposti contenuti specifici anche attraverso attività di gruppo e giochi a squadre, per consentire una lavoro cooperativo e un confronto tra pari. La quasi totalità dei partecipanti ha risposto in maniera positiva agli stimoli offerti facendo rilevare una forte motivazione ed un interesse ad approfondire gli argomenti proposti. Grazie alla collaborazione attiva della tutor non sono emerse particolari difficoltà per la presenza contemporanea di alunni di classi diverse. Il comportamento , ad eccezione di qualche corsista, è stato sempre corretto, attivo e partecipativo. Alla fine del percorso è stata effettuata una verifica finale relativa alle tematiche svolte i cui risultati sono stati molto positivi . In conclusione, si può affermare che il percorso formativo è risultato molto gradito dagli alunni e gli obiettivi individuati in fase progettuale sono stati pienamente raggiunti, in relazione alla situazione di partenza.


ISTITUTO COMPRENSIVO

“R. GUARINI”

MIRABELLA ECLANO Fondi Strutturali Europei 2007-2013 PON-FSE-2007 IT 1610007 “Competenze per lo sviluppo Codice nazionale C-1-FSE-2013-927

avic87000c@istruzione.it AVIC87000C@PEC.istruzione.it C.M.: AVIC87000C C.F.90014710645 www.mediaeclanum.it


Istituto Comprensivo "R. Guarini" - Mirabella Eclano