Page 1

OBIETTIVI di SVILUPPO del MILLENNIO

A cura di prof. Laura Giovanardi


“Il mondo ha la possibilità di sconfiggere

la povertà estrema, le malattie, l'inquinamento ambientale ed innalzare la qualità della vita di ogni essere umano che abita il pianeta”.


“La civiltà globalizzata del terzo millennio possiede la ricchezza, la conoscenza e i mezzi per coronare il sogno di un'umanità affrancata dalla miseria e dalla mancanza dei bisogni di base”.


Questa è la filosofia che spinse i Capi di Stato e di governo di tutti gli Stati membri dell'ONU, riuniti dal 6 all'8 settembre 2000 a New York nel "Vertice del Millennio", a porre la propria firma in calce alla "Dichiarazione del Millennio" (United Nations Millennium Declaration).


In quell'occasione i leader mondiali affermarono la loro responsabilitĂ non soltanto nei confronti dei rispettivi popoli, ma verso l'intera specie umana, definendo una serie di ambiziosi propositi da conseguire entro il 2015. Presero cosĂŹ corpo gli otto Obiettivi di Sviluppo del Millennio (OSM)


Obiettivi di Sviluppo del Millennio Obiettivo

Azioni concrete

OSM 1

Eliminare fame e povertà estrema

Dimezzare il numero delle persone che soffrono la fame e vivono con meno di 1 dollaro al giorno

OSM 2

Istruzione primaria per tutti

Fare in modo che tutti i bambini e le bambine completino il ciclo scolastico primario

OSM 3

Pari opportunità fra i sessi

Eliminare le disparità di genere nella scuola primaria e secondaria

OSM 4

Ridurre la mortalità infantile

Ridurre di 2/3 il tasso di mortalità infantile rispetto al livello del 1990

OSM 5

Migliorare la salute materna

Ridurre di 3/4 il tasso di mortalità materna rispetto al livello del 1990

OSM 6

Combattere HIV/AIDS e malaria

Arrestare e iniziare a ridurre la diffusione di HIV/AIDS, malaria e altre gravi malattie infettive

OSM 7

Assicurare la sostenibilità ambientale

Dimezzare il numero di persone che non hanno accesso all'acqua potabile e ai servizi igienici

OSM 8

Sviluppare un'alleanza globale per lo sviluppo

Favorire la cooperazione allo sviluppo Nord-Sud, la riduzione del debito, l'accesso ai farmaci


Per il miliardo di esseri umani che vivono al di sotto della soglia di povertĂ , senza accesso all'acqua potabile o ai servizi sanitari, e per i bambini che di questa schiera costituiscono la fragile maggioranza, l'unica speranza per un futuro migliore risiede nella capacitĂ  dei leader mondiali di essere fedeli alla promessa fatta nel 2000.


ACQUA vuol dire VITA


Questa affermazione è scontata, ma oggi oltre un miliardo di persone in tutto il mondo sono costrette ad utilizzare acqua proveniente da fonti idriche non sicure ed oltre due miliardi non hanno accesso a servizi igienico-sanitari di base.


L'importanza di acqua e igiene per il benessere dei bambini


Milioni di bambini nei Paesi a basso reddito soffrono e muoiono ogni anno a causa della scarsitĂ di igiene e di acqua potabile.


Tutte le malattie veicolate dall'acqua infetta e dalla mancanza di latrine e fognature potrebbero essere prevenute, come da tempo accade in Occidente, se soltanto la comunitĂ internazionale accettasse di estendere a tutti gli abitanti del pianeta l'elementare diritto all'acqua e all'igiene, e di investire a tal fine i fondi necessari.


I bambini, a causa della fragilitĂ dell'organismo in fase di sviluppo e delle imperfette difese immunitarie, sono di gran lunga i soggetti piĂš vulnerabili di fronte al nemico invisibile rappresentato da virus e batteri.


La sola diarrea - un banale disagio transitorio, per chi ha facile accesso ai farmaci e alle cure pediatriche - uccide ogni anno 1,8 milioni di bambini nel Sud del mondo.


Nelle realtĂ meno sviluppate, un bambino ha in media 4-5 episodi di dissenteria l'anno, che in mancanza di cure tempestive possono condurre a una disidratazione letale, ma che lasciano comunque tracce a volte indelebili nel fisico.


Ad esempio, ricorrenti crisi diarroiche indeboliscono il sistema immunitario del bambino, esponendolo a un elevato rischio di mortalitĂ per malattie "opportunistiche", come le infezioni dell'apparato respiratorio.


L'acqua infetta e stagnante è anche un mezzo di trasmissione di altre malattie mortali, come il colera, la malaria (in quanto favorisce la proliferazione della zanzara anofele) e infezioni intestinali di origine parassitaria come la schistosomiasi, il tracoma o il verme di Guinea, che affliggono 400 milioni di bambini in età scolare ogni anno.


I parassiti intestinali sottraggono nutrimento all'organismo, aggravando lo stato latente di malnutrizione e rallentando lo sviluppo e le capacitĂ di apprendimento del bambino


Ancora piÚ grave è il pericolo di infezioni che si cela nei luoghi in cui tutta la popolazione di una comunità si reca per defecare o gettare rifiuti organici, quando mancano infrastrutture come gabinetti, fognature e discariche.


Ai danni provocati dagli agenti patogeni naturali si aggiungono, sempre pi첫 numerosi, quelli legati all'inquinamento delle sorgenti e dei bacini acquiferi per mano dell'uomo.


Soprattutto in Cina e nel subcontinente indiano, il tumultuoso processo di industrializzazione sta producendo un rapido degrado nella qualitĂ dell'acqua e dell'aria, senza che siano stati predisposti efficaci meccanismi di tutela ambientale.


CERCATORI D’ACQUA


La mancanza di acqua potabile comporta un’ingente perdita di giorni di scolarità , un maggior costo della vita, un enorme dispendio di tempo ed energia da parte delle donne, costrette a percorrere chilometri per trasportare alcune tinozze di acqua, tempo che sarebbe altrimenti impiegato per la famiglia e il lavoro.


Molti Paesi africani devono affrontare quotidianamente problemi legati all’acqua sia durante la stagione secca, che durante quella delle piogge.


In Tanzania durante la stagione secca, a causa della scarsitĂ di acqua, gli abitanti dei villaggi devono spesso camminare per chilometri e chilometri per ottenere acqua spesso scarsamente potabile.


L'acqua potabile viene generalmente portata nel villaggio a bordo di biciclette o carrelli e venduta ai suoi abitanti.


Quelli pi첫 poveri, tuttavia, non possono comprarla regolarmente: devono ridurne il consumo al minimo, oppure scambiarla col cibo; i loro bambini devono sospendere la scuola per aiutare i genitori nella ricerca di qualcosa da bere.


L'acqua a cui le popolazioni dei villaggi hanno accesso durante la stagione piovosa, pur essendo abbondante, è invece generalmente sporca e poco salubre.


Infatti in quel periodo dell'anno le comunitĂ attingono l'acqua da torrenti o da pozzi scavati a mano che contengono risorse idriche spesso molto inquinate.


GIOCHI D’ACQUA


QUANTO SPENDIAMO Stima delle spese sul fabbisogno mondiale 9 MILIARDI DI EURO Cifra necessaria per garantire acqua potabile e impianti sanitari in tutto il mondo


11 MILIARDI DI EURO Cifra spesa in Europa nel mercato del gelato


13 MILIARDI DI EURO Cifra necessaria per garantire condizioni di salute e alimentazione in tutto il mondo


17 MILIARDI DI EURO Cifra spesa in Europa e Stati Uniti per gli animali domestici


OLTRE 120 MILIONI Bambini ai quali è negato il fondamentale diritto all'istruzione di base (oltre metà dei casi si tratta di bambine).


Avere accesso alla scuola primaria è molto più che imparare a leggere, scrivere e far di conto. In un paese a basso reddito e con alti tassi di incremento demografico, le nuove generazioni rappresentano la ricchezza più importante e la migliore speranza di spezzare la catena che collega ignoranza, povertà, sfruttamento e sottosviluppo.


Garantire a tutti i bambini e a tutte le bambine la possibilità di frequentare per intero almeno il ciclo dell'istruzione primaria e di ricevere insegnamenti di qualità è il modo più efficace per conseguire anche gli altri traguardi del terzo millennio, quali l'eliminazione della fame, della povertà e degli ostacoli che frenano uno sviluppo umano sostenibile per tutti gli abitanti del pianeta, inclusa la pandemia da HIV/AIDS.


We Are The World USA for Africa

There comes a time when we need a certain call When the world must come together as one There are people dying Oh, and it's time to lend a hand to life The greatest gift of all We can't go on pretending day by day That someone, somehow will soon make a change We're all a part of God's great big family And the truth - you know love is all we need


We are the world, we are the children We are the ones who make a brighter day so let's start giving There's a choice we're making We're saving our own lives It's true we'll make a better day Just you and me


Well, send'em you your heart So they know that someone cares And their lives will be stronger and free As God has shown us By turning stone to bread And so we all must lend a helping hand


When you're down and out There seems no hope at all But if you just believe There's no way we can fall Well, well, well, let's realize That one change can only come When we stand together as one


Siamo Il Mondo Arriva un momento in cui abbiamo bisogno di una chiamata, quando il mondo deve tornare unito C’è gente che muore ed è tempo di aiutare la vita, il più grande regalo del mondo. Non possiamo andare avanti fingendo di giorno in giorno che qualcuno, da qualche parte, presto cambi le cose. Tutti noi siamo parte della grande famiglia di Dio e, lo sai, in verità l’amore e tutto quello di cui abbiamo bisogno.


Noi siamo il mondo, noi siamo i bambini noi siamo quelli che un giorno porteranno la luce, quindi cominciamo a donare. E’ una scelta che stiamo facendo, stiamo salvando le nostre stesse vite, davvero costruiremo giorni migliori, tu ed io


Manda loro il tuo cuore così sapranno che qualcuno vuol loro bene e le loro vite saranno più forti e libere. come Dio ci mostrò, mutando la pietra in pane, così tutti noi dovremmo dare una mano soccorritrice. Quando sei triste e stanco, sembra non ci sia alcuna speranza, ma, se tu hai fiducia, non possiamo essere sconfitti. Rendiamoci conto che le cose potranno cambiare solo quando saremo uniti come una cosa sola.

Obiettivi di sviluppo del millennio  

sostenibilità

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you