Issuu on Google+

RA_COP_3-12.pdf

1

09/07/12

14.56

RU ACF T  M Tariffa R.O.C.: Poste Italiane spa - Spedizione in abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art.1, comma 1, DCB Milano TAXE PERCUE (tassa riscossa) Uff. Milano CMP/2 Roserio - ISSN 1827-4102

CIALE SPE

C

3 _

2012

RU ACF T  M

CIALE SPE

novità e panorama dei fornitori di macchine, impianti, prodotti e attrezzature per l’industria alimentare

GRANDE FLESSIBILITÀ ALTA PROFESSIONALITÀ

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

macchinari per la lavorazione del pomodoro; della frutta; di marmellate; di verdure, funghi, sottolio, sottaceto; pastorizzatori – raffreddatori a tunnel per ogni tipo di contenitore e prodotto; pastorizzatori – raffreddatori birra e bevande; sterilizzatori statici per qualsiasi tipo di contenitore e prodotto; evaporatori a batch; bacinelle di cottura

tecninox di Aldo Namaziano & C. Snc Via Sebastiano Galeotti, 6 - 43038 Sala Baganza, Parma - Italy tel. 0521 831911 - Fax 0521 836919 - tecninox@miaposta.it


The Pack 301 LD with Long Dwell sealing system For hermetically sealed packages

Pack 301 LD The Pack 301 LD with its long dwell sealing system is ideal for handling fresh, perishable goods and also offers a good solution for packaging products in thicker films. This highly flexible machine produces hermetically sealed packages which results in pillow packs that provide optimal product protection and longer shelf life. Numerous options are available including gusseting, gas flushing (Modified Atmosphere Packaging), and other features.

info.packaging-sdm@bosch.com | www.boschpackaging.com


Pavi m e nti e r ivesti m e nti pe r l’i n dustr ia ali m e ntar e DAL 1962 24043 CARAVAGGIO (BG) ITALY via Leonardo da Vinci, 88 Tel.0363 50449/049 Fax 0363 350714 www.mombrini.it info@mombrini.it


SOMMARIO Rassegna Alimentare Novità e panorama dei fornitori di macchine, impianti, prodotti e attrezzature per l’industria alimentare­­ anno XXXII - n.3 - giugno 2012

speciale MACFRUT

1-36

Direttore Responsabile Enrico Maffizzoni ­ oordinamento Redazione C S.V. Maffizzoni Redazione Sonia Bennati

NEWS

37-48

Contabilità Elena Costanzo Progetto grafico Dario Ficarazzi Grafica e Impaginazione ZEUS Agency Tipografia www.graficadueprint.com Rassegna Alimentare (fascicolo singolo/bimestrale): 20 € (Europa) 27 US$ (fuori Europa). Abbonamento annuale (sei fascicoli): 110 € (Europa) 160 ­­US$ (fuori Europa) Il pagamento degli abbonamenti può essere eseguito a mezzo vaglia o assegno intestato a EDITRICE ZEUS SAS

CONFEZIONAMENTO 49-64

PASTA 65-75

Rassegna Alimentare panorama dei fornitori di macchine impianti, prodotti e attrezzature per l’industria alimentare. Periodicità: bimestrale. Autorizzazione del tribunale di Milano, n°25 del 24/1/1981. Tariffa R.O.C.: “Poste Italiane Spa Spedizione in abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv. In L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano

AUTOMAZIONE

ISSN 1827-4102

FIERE

Vietata la riproduzione anche parziale di articoli o fotografie (articoli e fotografie non vengono restituite dalla redazione). La redazione non si assume nessuna responsabilità su eventuali errori di fotocomposizione relativa ad articoli pubblicati su riviste della EDITRICE ZEUS SAS

76-98

100-127

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com *SOMMARIO RA 2-12.indd 2

09/07/12 14.25


AGRAQUEST 8/11 Prodotti a basso impatto per l’agricoltura integrata

redazione, sede legale e amministrazione: Viale Lunigiana, 14 20125 MILANO - I Tel. +39 02 67100605 (r.a.) +39 02 67479618 Fax +39 02 67100621 Fax Amm. +39 02 66716133 web site: www.editricezeus.com e-mail: redazione@editricezeus.com portale: www.itfoodonline.com e-mail: marketing@itfoodonline.com skypeTM: editricezeus

TECAM 48 Essiccatori a basso consumo per il trattamento delle soluzioni saline dell’industria alimentare

GENERAL SYSTEM

cerca su:

itfoodonline.com l’unico portale in 10 lingue, le tecnologie per il food & beverage

49 La migliore tecnologia per il confezionamento dei formaggi in atmosfera controllata

INTERVISTA DEL MESE NATIONAL STARCH 67 National Starch Food Innovation

AB Energy gli impianti AB Energy sono la soluzione, non solo per la grande industria ma anche per la media e la piccola

WATSON MARLOW 78/79 WATSON-MARLOW lancia la rivoluzionaria serie “QDOS”, alla conquista del mercato delle pompe dosatrici

parteciperemo a...

HOSP & FOOD 102/104 A Brescia il nuovo evento fieristico dedicato all’ospitalità professionale: contract&wellness, food e food equipment

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com *SOMMARIO RA 2-12.indd 3

19/07/12 12.10


SPECIALE COOPERATIVA SPERANZA DI CANDIOLO (TORINO) RADDOPPIA IL SUO IMPIANTO DI COGENERAZIONE ALIMENTATO A BIOGAS

A

nche il secondo impianto è stato progettato e

La decisione scaturisce prima di tutto dall’aver rileva-

realizzato da AB Energy, azienda leader in Ita-

to come il primo impianto ha già dimostrato nel corso

lia nel settore: permetterà alla Cooperativa di

dell’esercizio di questi anni eccellenti potenzialità di

disporre di nuova energia elettrica e fornire, tramite

produzione cogenerativa e massima affidabilità. In tal senso ha dichiarato Carlo Vanzetti, socio della Cooperativa Speranza e Presidente della locale sezione di Coldiretti: “Avevamo a disposizione la biomassa per un secondo cogeneratore, anche perché facciamo da riferimento per diverse imprese agricole e zootecniche della zona. Certo, l’investimento è importante e non siamo sicuramente in un periodo così favorevole come nel 2008. Abbiamo però fatto attentamente i nostri calcoli e siamo convinti che il secondo impianto sia una risorsa ottima per la nostra Cooperativa.

Scheda tecnica impianto ECOMAX® 10 BIO teleriscaldamento, acqua calda e calore al vicino Istituto di ricerca sui tumori di Candiolo. Un significativo esempio di come i vantaggi di produrre e vendere energia elettrica si uniscono a finalità di relazione positiva con il territorio. La Cooperativa Speranza di Candiolo, sita in provincia di Torino, sta per fare entrare in attività un secondo impianto alimentato a biogas, che si affianca al primo realizzato nel 2008. Anche in questo caso si tratta di un impianto ECOMAX® 10 BIO, progettato e realizzato da AB Energy di Orzinuovi (Brescia), azienda che fa parte del Gruppo AB, leader in Italia e una delle prime in Europa nel settore.

Quantita` di Gas 546 Nm3/h Potenza introdotta 2459 kW Potenza Elettrica 998 kW Efficienza elettrica 40,6% Potenza termica 995 kW: 588 kW dal blocco motore 406 kW dai gas di scarico Energia introdotta da biogas 19.672.000 kWh Produzione annua di energia elettrica 7.825.120 kWh Produzione annua di energia termica 7.960.000 kWh Emissioni di CO2 evitate 4.790 t/a 8.030.000 kW all’anno di energia termica ceduta 570.000 m3 di gas metano risparmiati

*

continua a pagina 6

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com AB ENERGY RA 3-12.indd 1

06/07/12 10.03


Il Gruppo AB al servizio dell’industria per ottimizzare la spesa energetica

COGENERAZIONE PER L’INDUSTRIA: Più efficienza, meno costi. Il più importante Gruppo italiano nel settore degli impianti di cogenerazione mette a disposizione soluzioni mirate per ogni settore industriale al fine di migliorare l’efficienza ed abbattere i costi. Ora più che mai un’opportunità strategica per la competitività delle aziende.

L

’efficienza energetica costituisce una voce fondamentale nelle politiche industriali, soprattutto oggi che è necessario confrontarsi con una situazione economica difficile e mercati sempre più competitivi. In molteplici settori industriali, quelli più energivori e che richiedono un uso intenso e coordinato di elettricità e calore, la cogenerazione è la scelta più efficace per ottenere una riduzione dei costi fino al 30%. Benefici oggettivi e misurabili. A ciò si affianca il significativo contenimento delle emissioni di CO2, che ha portato la Comunità Europea ad indicare questa tecnologia come una delle più affidabili per la realiz-

zazione dell’impegno ambientale di tutta l’Unione.

I

l Gruppo AB di Orzinuovi (Brescia), la più importante realtà italiana nel settore della cogenerazione e una delle maggiori in Europa, mette a disposizione dell’industria la soluzione Ecomax®. Un prodotto industriale per la cogenerazione, basato sui principi della versatilità, della modularità e della compattezza, capace di unire queste caratteristiche distintive ad elevate performance energetiche. Un’idea concepita e sviluppata interamente in AB, evoluta nella gamma e nelle possibilità applicative fino a diventare il principale riferimento tec-

nologico e di mercato della cogenerazione moderna. La linea Ecomax® assicura livelli di rendimento con vette del 98% di disponibilità di esercizio dell’impianto che permettono di rientrare dall’investimento in tempi certi.

C

on la consulenza degli specialisti AB si può individuare la taglia idonea dell’impianto in ragione delle proprie concrete esigenze energetiche, avvalendosi di una proposta “chiavi in mano”, dal supporto pratiche autorizzative fino all’assistenza di un service dedicato (AB Service).

La soluzione modulare Ecomax® NGS per la cogenerazione a gas metano.

www.gruppoab.it | tel. +39 030 9400100


SPECIALE

*

segue da pagina 4

Vi è poi da sottolineare il fatto di come impieghia-

Ciò consente ad AB di accumulare un know- how

mo l’energia termica: il 30% è destinata al riscalda-

che non ha eguali, di conoscere perfettamente ogni

mento dei biodigestori, mentre il restante 70% viene

peculiarità del prodotto e di garantire la qualità e

convogliata tramite rete di teleriscaldamento al vicino

l’efficacia delle attività di assistenza post vendita.

Istituto di ricerca nella lotta contro i tumori. L’apposito

Il successo di AB - che ha già progettato e realizzato più di 500 impianti - deriva dai continui investimenti in tecnologie evolute, dalla formazione e specializzazione professionale costante di ogni addetto e dallo sviluppo di una sezione engineering assolutamente unica: un’equipe di oltre 100 tecnici impegnati a far evolvere il settore verso impianti massimamente affidabili e dalle performance sempre più elevate. Gli impianti di cogenerazione AB si caratterizzano per la modularità, la compattezza e la facilità di trasporto e soddisfano le esigenze energetiche di differenti aziende. Leader assoluto in Italia, il Gruppo AB si sta espandendo anche in Europa: in Spagna con

accordo che abbiamo sottoscritto con l’Istituto, della

filiali a Barcellona e Madrid, in Romania a Bucarest,

durata di 5 anni e rinnovabile, prevede la fornitura di

in Polonia con l’acquisizione della quota di maggio-

calore a condizioni di mercato molto vantaggiose per

ranza di KWE Technika Energetyczna Sp.zo.o, di-

questa meritoria struttura scientifica e sanitaria della

stributore locale e service partner per i motori GE

nostra provincia. Siamo orgogliosi di questa collabo-

Jenbacher, e ancora con l’apertura di filiali in Croa-

razione, anche perché evidenzia che il settore agro

zia e Serbia.

zootecnico può e deve essere attento a ciò che caratterizza l’ambiente e il tessuto socio-economico nel quale vive e opera”. Il Gruppo Industriale AB Il Gruppo Industriale AB opera da oltre 30 anni nel settore della cogenerazione e della valorizzazione energetica di fonti rinnovabili. Conta attualmente 13 società operative e più di 450 dipendenti ed è l’unica realtà in grado di gestire in proprio tutto il ciclo di realizzazione di un impianto di cogenerazione: consulenza, progettazione, produzione, installazione e avviamento con un servizio a 360°.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com AB ENERGY RA 3-12.indd 3

19/07/12 09.39


SPECIALE

SLICE 30 DI EILLERT: L’ULTIMA FRONTIERA NELLE TAGLIERINE PER IL SETTORE DELLA QUARTA GAMMA

R

isale al 1929 la prima taglierina a marchio Eil-

SLICE 30 rappresenta l’ultimo grado di evoluzione

lert: si può dunque dire che Eillert abbia accom-

nel campo delle taglierine, grazie a:

pagnato la nascita e lo sviluppo del mercato del-

Un esclusivo brevetto, che consente di utilizzare

la quarta gamma, diventando

il nastro di alimentazione nella

oggi uno dei principali player

posizione a V, oppure piatto,

mondiali del settore, fornitore

per soddisfare le esigenze di

di tutte le principali aziende del

qualsiasi produttore e consen-

comparto, incluse le grandi ca-

tire la lavorazione di prodotti

tene di catering e ristorazione.

“lunghi” senza necessita di

Eillert possiede una profonda conoscenza delle esi-

particolari attrezzature.

genze degli operatori e le traduce in realtà attraver-

Larghezza del nastro – il più largo tra tutte le ta-

so una tecnica progettuale e costruttiva di altissima

glierine a nastro presenti sul mercato – aumenta le

qualità, in continuo aggiornamento.

possibilità di carico all’alimentazione, con una produttività sino a 4 ton/ora Un grande assortimento di coltelli (tutti in acciaio trattato, per garantirne la lunga durata), con una tecnica che consente un taglio perfetto e una conseguente prolungata shelf-life del prodotto. Una lama speciale (brevetto esclusivo) per il taglio quadrotto, senza che ci sia bisogno di apportare nessuna modifica alla macchina base. Tutte le funzioni sono regolabili tramite touch-screen (con PLC). Facilità di manutenzione giornaliera, lamiere di protezione e nastri rimovibili in pochi secondi. Qualità e servizio, il motto Eillert, garantito da una capillare rete di vendita ed assistenza in tutti i paesi europei ed extraeuropei.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com EILLERT RA 3-12.indd 1

28/06/12 12.43


SPECIALE

PRODOTTI A BASSO IMPATTO PER L’AGRICOLTURA INTEGRATA a cura dell’agronomo Dr. Carlo Angeletti

I

l settore agricolo si troverà nei prossimi anni ad af-

vazione e nella capacità di elaborare metodi sempre

frontare alcune sfide fondamentali, da cui dipende-

nuovi per tenere il passo con le future sfide del settore

rà il benessere di molte persone. I produttori dovran-

agricolo. Oltre il 25% della forza lavoro di Agraquest

no trovare il modo di sfamare 9 miliardi di persone,

è infatti costituita da personale altamente qualificato,

avendo sempre meno terre coltivabili a disposizione.

addetto alla ricerca e allo sviluppo dei prodotti. Il loro

Allo stesso tempo dovranno ridurre le immissioni di

compito è quello di guardare al mondo naturale, ca-

agenti inquinanti nell’ambiente, e soddisfare le richieste

pirne il funzionamento, e ricavarne prodotti biofungicidi

dei consumatori, sempre più esigenti nei riguardi della

e bioinsetticidi a basso impatto e interamente naturali,

salubrità dei prodotti alimentari.

che permettano di ridurre significativamente la presenza di residui e gli input di sostanze di sintesi in agricoltura. La costante attenzione per la ricerca e gli sforzi per consolidare la posizione di leader nell’innovazione nel settore agricolo, sono stati riconosciuti dall’associazione Californiana Grow California, che ha assegnato il premio ad Agraquest per la “Sustainable Ag Technology Innovation” nel 2011. I biofungicidi e bioinsetticidi Agraquest, basandosi su

Agraquest affronta queste sfide con successo da ormai

meccanismi di controllo degli insetti dannosi e delle crit-

diciassette anni, ponendosi oggi come azienda all’a-

togame, completamente naturali, permettono di ridurre

vanguardia, leader nella produzione e commercializza-

drasticamente l’impatto ambientale sull’ecosistema, e

zione di prodotti a basso impatto per l’agricoltura inte-

la presenza di residui chimici, e permette di fornire al

grata. La forza di quest’azienda, con sede in California,

consumatore prodotti sani e rispettosi dell’ambiente. L’a-

risiede nell’attenzione che pone verso la ricerca, l’inno-

dozione di metodi naturali contrasta inoltre l’insorgere

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com AGRAQUEST RA 3-12.indd 1

19/07/12 10.16


SPECIALE

Nel giro di due anni saranno commercializzati in Europa, grazie ad accordi che Agraquest sta sviluppando con le principali aziende europee, altri tre prodotti già noti sul mercato americano: il Sonata®, un biofungicida basato sul B. pumilus ceppo QST 2.088, attivo contro oidi e fitoftore, sia negli ortaggi che nei fruttiferi; il Requiem®, un bio-insetticida basato sugli dei fenomeni di resistenza, indotti spesso da prodotti di

estratti di Chenopodium ambrosoides, attivo nella lotta

sintesi chimica

ad acari, afidi, mosca bianca e tripidi, e allo stesso

Il Biofungicida Serenade® si basa sull’azione del bat-

tempo molto selettivo nei confronti degli insetti utili; il Se-

terio Bacillus subtilis ceppo QST 713, e viene commer-

renade Soil®, un fungicida basato su B. subtilis ceppo

cializzato in Europa da BASF asf, e negli Stati Uniti

QST 713 che agisce contro le crittogame a livello del

dalla stessa Agraquest.

suolo e i principali marciumi radicali.

Serenade ® permette di controllare efficacemente le botriti di pomodoro, lattuga, fragola, uve da tavola

In ambito agricolo una del-

e da vino. E’ efficace inoltre contro la moniliosi delle

le sfide fondamentali che ci

drupacee, e contro la maggior parte delle batterio-

aspettano è la possibilità di

si nei fruttiferi e nei vegetali. E’ quindi un fungicida

nutrire nove miliardi di perso-

e battericida ad ampio spettro d’azione, con azione

ne; per farlo la produzione

battericida, completamente naturale. Inserito opportu-

dovrà raddoppiare, tenen-

namente in un programma di lotta integrata, permet-

do conto allo stesso tempo

te all’agricoltore di ridurre l’intervallo di sicurezza fra

dell’impatto sull’ambiente.

l’ultimo trattamento e la raccolta, fornendo maggiore flessibilità all’azienda. I vantaggi che Serenade® of-

Senior Vice President, Marketing – AgraQuest Ashish Malik

In questo numero intervistiamo Ashish Malik, vicepresidente di Agraquest, per il

quale una delle risposte a questa sfida sta nello sviluppo di biopesticidi da applicare anche all’agricoltura convenzionale. Signor Malik, quali sono le attività di Agraquest? fre all’agricoltore sono quindi molteplici: ampio spettro

Agraquest è un’azienda californiana specializzata

d’azione, maggiore flessibilità nella programmazione

nella ricerca, nello sviluppo e nella vendita di biopesti-

degli interventi, abbattimento dei residui e contrasto dei

cidi. Da quindici anni produciamo biopesticidi deriva-

fenomeni di resistenza.

ti naturalmente da batteri; da dieci anni li vendiamo in

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com AGRAQUEST RA 3-12.indd 3

28/06/12 12.29


SPECIALE

venticinque paesi nel mondo, inclusa l’Italia. I biope-

seconda sfida sarà farlo in modo responsabile nei

sticidi sono una grande opportunità per i coltivatori.

confronti del pianeta, evitando l’utilizzo di sostanze chimiche, cosa tanto più importante in quanto i consumatori stanno diventando sempre più coscienti ed evitano prodotti trattati con prodotti di sintesi. La risposta a queste sfide sono i biopesticidi. Questi prodotti sono ottenuti dalla fermentazione di microrganismi e non derivati dal petrolio, infatti possono essere utilizzati anche in agricoltura biologica; ci proponiamo che vengano utilizzati in agricoltura convenzionale, inserendoli in programmi in grado di integrarli con prodotti convenzionali o usandoli da soli. È questo quello che intendete con Green revolution?

In che senso i biopesticidi sono una grande

Green revolution è soprattutto

opportunità?

low chemical, meno chimica.

Consideriamo le dinamiche mondiali e le sfide dei

In un raccolto in Italia, per

prossimi anni. La prima sfida sarà nutrire nove miliar-

esempio di uva, tipicamente

di di persone con meno terra dedicata all’agricoltu-

vengono effettuate

ra, per cui dovremo aumentare la produttività; e la

dieci applicazioni; noi prendiamo

in

considerazione

queste dieci applicazioni e

Technical Manager Europe, Africa, MiddleEast Region Manuele Ricci

cerchiamo di capire, con i nostri tecnici e con ricercatori delle università, quali possaono essere sostituite con biopesticidi. Questo è il nostro approccio, e in questa maniera il profilo della coltivazione aumenta nettamente di livello: vengono eliminati i residui, il coltivatore ha più profitto perché ha più flessibilità e si ha un migliore gestione della resistenza. Quest’ultimo aspetto è molto importante e infatti, grazie al nostro fungicida Serenade, si include un nuovo modo d’azione che riduce la probabilità che i funghi patogeni possano divenire resistenti ai fungicidi chimici.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com AGRAQUEST RA 3-12.indd 5

19/07/12 10.17


SPECIALE

È importante oggi investire nel settore dell’a-

piuttosto deve essere volto a utilizzare i benefici del

gricoltura biologica integrata?

biologico e trasferirli nell’agricoltura convenzionale;

M Il biologico ha dei vantaggi: i consumatori e gli

come appunto integrare i biopesticidi nei programmi

agricoltori assumono meno sostanze chimiche e l’am-

di controllo delle malattie e dei parassiti.

biente viene rispettato maggiormente.

Certamente c’è spazio per il biologico, ma visto che

Ma ci sono molti limiti:

dobbiamo tenere in conto nove miliardi di persone,

storicamente è un meto-

è più importante investire per trovare il modo di fare

do più costoso e meno

un’agricoltura convenzionale migliore e ridurre l’im-

produttivo.

patto ambientale.

L’investimento

da

fare

Per leggere tutta l’intervista visitate Itfoodonlineblog.com o cliccate sul codice QR

Quindi un’agricoltura convenzionale a basso impatto ecologico? Sì, questa è una delle sfide di Agraquest.

1540 Drew Ave., Davis, CA 95618 www.agraquest.com | +1 (530) 750-0150

Biopesticides to drive the next

Green Ag Revolution

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com AGRAQUEST RA 3-12.indd 7

28/06/12 12.29


SPECIALE

FARE AFFARI IN MANIERA OSPITALE IN POLONIA

C

he cosa hanno in comune il Phu retro polacco e la Sormac? Le aziende si trovano entrambe in una zona importante vicino al confine con un grande

mercato davanti alla propria porta. Phu retro, operato-

re nella trasformazione di patate nella Woiwodschap West Pommeren polacca, si trova nella zona di confine a nordovest con la Germania e ha un solo obiettivo molto chiaro: la pelatura delle patate per poi commercializzarle sul mercato ortofrutticolo soprattutto di Polonia e Germania. alla base della prima collaborazione tra Phu retro e la Sormac c‘è una parola chiave: ospitalità! I proprietari Agnieszka en Zbyszek Rychliµska ricordano

coltelli, dal tavolo per ispezione a rulli alla macchina

volentieri la piacevole collaborazione avuta con la

separatrice fino alla pesatrice automatica ha contribuito

Sormac. Il primo incontro tra le due aziende di confine

in maniera sostanziale al nostro successo. Nel frattempo

avvenne tramite la Schaap Holland B.V. da Flevoland

abbiamo firmato un contratto di collaborazione con la

(Paesi Bassi) durante la fiera Fruit Logistica a Berlino nel

Makro Cash&Carry avente trenta sedi distribuite in tutta

2008.

la Polonia. Nella nostra missione la conservazione, la

Zbyszek Rychliµska: “Lì hanno avuto luogo i primi collo-

freschezza e l’aspetto sano sono scritte a lettere maiu-

qui che poi avrebbero portato all‘acquisto di una linea

scole. Grazie anche alla collaborazione intensiva con

di pelatura per patate che dal luglio 2011 è in fun-

la Sormac adesso siamo in grado di fornire giornalmen-

zione nella polacca Glazów nei pressi di My∂libórz. I

te i nostri prodotti di qualità ai tanti consumatori tedeschi

rapporti che abbiamo instaurato con il Manager dell‘a-

e polacchi.” Quello che era iniziato come una timida

rea vendita della Sormac Jean Paul Arends sono stati

azienda ortofrutticola per i clienti regionali adesso si è

buoni sin dal primo momento e per quanto ci riguarda,

espansa fino ad un‘azienda internazionale per la lavo-

insieme all‘alta qualità e il servizio rapido della Sormac,

razione delle patate con contatti di collaborazione im-

sono stati decisivi per la nostra de-

pressionanti con, tra gli

cisione finale”.

altri, Makro cash&carry e la Schaap Holland. E

Racconto di un successo

soprattutto con una li-

La linea per le patate che la Sor-

nea di pelatura per pa-

mac ha consegnato, dalla spie-

tate di altissima qualità

tatrice a coclea alla pelatrice a

della Sormac.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com SORMAC RA 3-12.indd 1

19/07/12 09.41


SPECIALE

TUNNEL DI ASCIUGATURA PER LATTUGA compatto consegnato in Malesia coltivazione di lattuga ad alto livello

C

hi in Malesia parla di Genting Highlands, pensa

immediatamente che questa era la soluzione per il suo

automaticamente al famoso Casino, l‘unico posto

problema. L‘asciugatura tramite aria secca con una

nel paese dove è concesso scommettere.

temperatura bassa assicura, anche in caso di varietà a

Ma Genting Highlands può offrire anche altro: a

foglia sottile, una percentuale di umidità inferiore rispet-

4.000piedi di altezza e ad appena 400km dall‘equa-

to a quelle ottenibili con un‘asciugatura meccanica. Il

tore, lo spirito pionieristico, l‘ingegno, ma soprattutto la

danneggiamento come quello che può avvenire nell‘a-

perseveranza hanno messo in piedi qualcosa di spe-

sciugatura meccanica viene evitato e la foglia ha un

ciale. L‘azienda Genting Garden, sotto la conduzione

aspetto fresco e non avvizzito come avviene nel caso di

animatrice di Julian Roe, originario dell‘Inghilterra, dal

asciugatura tramite calore.

1994 ha iniziato qui lo sviluppo di una coltivazione

Così Julian Roe: “Genting Garden fornisce lattuga che

di diverse varietà di lattuga in condizioni molto par-

viene servita in prima classe nelle principali compagnie

ticolari. La coltivazione su substrati in serra in condi-

aeree asiatiche. Per quanto riguarda la qualità non è

zioni atmosferiche tropicali non è cosa di tutti i giorni.

ammesso alcun compromesso!” Ma ci sono anche del-

Parallelamente alla coltivazione di lattuga la Genting

le complicazioni. I tunnel di asciugatura sono grandi,

Garden ha dedicato molta attenzione anche alla sua

mentre le vie di comunicazione particolari verso gli al-

lavorazione.

topiani della Malesia pongono dei limiti alla larghezza

Le lattughe che sono coltivate qui hanno un alto livello

del tunnel. Per questo motivo è stato richiesto alla Sor-

qualitativo ma sono più delicate rispetto a quelle coltivate nelle altre parti del mondo. Sia il lavaggio che l‘asciugatura

mac di limitare la larghezza del tunnel ad un massimo di 2,40metri. Per i costruttori della Sormac questa non è stata una ri-

di queste lattughe delicate deve dunque avvenire con la massima attenzione. L‘asciugatura meccanica tramite centrifuga non è dunque la scelta migliore.Basso contenuto di umidità e pochi danneggiamentiDurante una visita presso un addetto alla lavorazione di lattuga nella sua patria, Julian Roe vide un tunnel di asciugatura per lattuga della Sormac. Si convinse

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com SORMAC RA 3-12.indd 3

28/06/12 12.38


SPECIALE

chiesta semplice ma sono

so è stata una decisione

riusciti comunque a costruire

corretta. Un mercato in

un tunnel compatto con la lar-

sviluppo come il settore

ghezza richiesta mantenendo

fresh convenience può

un facile accesso al tunnel.

essere convinto soltanto

Inoltre la parte superiore e in-

con la qualità miglio-

feriore possono essere sepa-

re ed è per questo che

rati l‘uno dall‘altro in modo da

continueremo su questa

poter effettuare il trasporto in

strada.”

container di 40piedi.

Con queste parole con-

realizzazioneNel

vincenti Julian Roe salutò

settembre

del 2011 il tunnel con una ca- tunnel di asciugatura Genting Garden

all‘aeroporto di Kuala

pacità di 1.000kg/h insieme

Lumpur,

Roy

Lemmen

ad una nuova lavatrice modello Pulstar100 e una serie

Manager dell‘area vendite della Sormac. come fun-

di nastri trasportatori sono stati installati da un tecnico

ziona un tunnel di asciugatura?Il prodotto viene prima

della Sormac.

lasciato sgrondare su un nastro di sgrondatura.

L‘impianto di raffreddamento necessario è stato fornito

In seguito, il prodotto viene convogliato nel tunnel di

da un‘azienda locale. Dopo alcune modifiche al sof-

asciugatura dove, fluttuando tra due nastri trasportatori

tware di comando la linea è entrata in funzione. Le atte-

a rete, viene attraversato da una corrente d’aria diretta

se riguardanti un basso contenuto di umidità sono state

dal basso verso l’alto. Un condizionatore estrae l‘umidi-

soddisfatte sin dall‘inizio. Anche

tà dal flusso d‘aria. In un secon-

in presenza di varietà di lattuga

do scambiatore di calore l‘aria

leggera come la romana e la ru-

viene riscaldata leggermente in

cola i valori di umidità misurata

modo da poter assorbire umidi-

sono stati sotto 1%. Ma ancora

tà al passaggio della lattuga.

più importante: la lattuga conti-

Grazie all‘evaporazione dell‘u-

nua ad avere un aspetto fresco e

midità presente sulla superficie

attraente.

della foglia la lattuga si riscalda

“Per noi questo risultato è la base

a malapena. Nell‘ultimo tratto

per poter espandere la nostra

la lattuga viene raffreddata

politica di marketing, vale a dire

ancora una volta lasciando il

fornire un prodotto di alto valore

tunnel ad una temperatura di

qualitativo a clienti molto esigenti. Le prime reazioni dal mercato sono state entusiaste e confermano he questo passo pur se rischio-

aria calda secca aria calda umida aria fredda secca acqua di condensa

circa 3ºC. Una pompa di calore esterna assicura il raffreddamento

e il riscaldamento

dell‘aria.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com SORMAC RA 3-12.indd 5

28/06/12 12.38


SPECIALE

I

l giornalista free-lance Gianni della Terra ha recente-

nari di qualità, divenute tali grazie ad un’intensa R&S. La

mente avuto un lungo colloquio con i tre Aarts (padre e

qualità costa al momento dell’acquisto della macchina

due figli) della Unimex International Marketing, in par-

ma fa risparmiare (o guadagnare) attraverso una durata

ticolare riferendosi alla partecipazione al CibusTec 2011

superiore e una grande affidabilità delle macchine. FAM,

di Parma. L’intervista, sotto forma di domanda e risposta,

produttrice belga di tagliatrici industriali e sua sorella, Stu-

viene riportata globalmente qui di seguito.

mabo International, produttrice di coltelli e lame di preci-

GdT Lo slogan “tagliare bene è un’Arte” attirava l’attenzione in molti punti nei vostri due stand. Non solo lì ma anche negli opuscoli e negli articoli e pubblicità nelle riviste di settore. Avete addirittura alle-

sione, sono entrambe leader di mercato. Due ditte conosciute in tutto il mondo che rientrano nel nostro concetto di qualità e con cui entriamo volentieri sul mercato. C’è una concorrenza crescente. Io credo che non ci sia nessun altro paese come l’Italia che

stito una piccola “Galleria d’Arte” in uno

abbia così tanti fabbricanti di tagliatrici.

dei due stand, probabilmente per porre

Non abbiamo paura di nessuno ma

un accento in più sull’arte del taglio.

poiché chiaramente ci sono grandi dif-

Cosa c’è di così straordinario nella ridu-

ferenze nella qualità di taglio di queste

zione o nel taglio di prodotti provenienti dalla terra o dalla pesca?

Joop Aarts Come Unimex abbiamo sempre cercato rappresentanze straniere in grado di fornire macchi-

macchine abbiamo creato il suddetto slogan per fissare l’attenzione sull’arte del buon taglio. Molte strade conducono a Roma e con questo slogan ne percorriamo una.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FAM RA 3-12.indd 1

09/07/12 11.59


SPECIALE

ci sono prodotti per i quali suggeriamo di portare la temperatura a -3°C per esempio, per conseguire il miglior risultato. A seconda della temperatura ideale di taglio, tra le altre, proponiamo la tagliatrice più adatta. Il terzo punto è il taglio desiderato. In linea di massima possiamo realizzare fette, strisce e cubetti. Ma per ogni forma esistono decine di varianti. Per esempio, la forma finale può essere liscia oppure ondulata. Per quanto concerne le fette possono essere le cosiddette “rondelle” ma ci sono pure prodotti che devono essere tagliati nella loro totale lunghezza, pensate alle melanzane o alle zucchine grigliate, che a loro volta

GdT Cosa c’è di così eccezionale nella produzione di cubetti, fette o strisce?

Joris Aarts Troppo per poterlo riassumere qui in

possono essere lisce oppure ondulate. Parlando di strisce, possiamo stabilire che vanno dal fine julienne 1,6x1,6 mm fino alle patate fritte di 10x10 o 14x14 mm di lato. Ma anche il taglio julienne può avere

breve. Nomino di fatto un paio di aspetti. Innanzitutto

a sua volta forme diverse, ovale o squadrata o a V.

occorre verificare che il prodotto che il cliente desidera

Ci sono cubetti da 3x3x3 mm ma anche da 20x20x20

tagliare possa effettivamente essere tagliato. Ciò suona

mm, tutti belli squadrati. Al tempo stesso c’è anche la

molto logico ma ci gioca molto più di quello che si pensi

richiesta di cubetti cosiddetti “tagliati a mano” con le mi-

e vi do un esempio che parla da sé. Abbiamo un nu-

sure irregolari di per esempio 8x10x16 mm.

mero elevato di clienti che tagliano mozzarella ma noi

Ho parlato di tre aspetti ma ce ne sono molti altri.

non forniamo una tagliatrice FAM se prima non abbiamo sottoposto il prodotto alle prove necessarie. Esistono mozzarelle di varie qualità che non possono essere tagliate e se il cliente desidera tagliarle comunque, deve adattarne la composizione. Il grado di maturazione del prodotto da tagliare costituisce in questo caso un fattore molto importante. Ciò non vale solo per le mozzarelle ma per tutti i prodotti da ridurre. Secondariamente bisogna verificare la temperatura a cui si deve tagliare il prodotto. La corretta temperatura è determinante per la qualità di taglio, un fattore troppo spesso sottovalutato. Vengono proposti prodotti congelati che in quanto tali non possono essere tagliati. Per contro

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FAM RA 3-12.indd 3

09/07/12 11.59


SPECIALE

o pretesa qualità FAM si presenta volentieri. Il concepimento di una macchina come FAM Hymaks porta esperienza che può essere sfruttata anche per altre tagliatrici.

GdT Ascoltando il vostro racconto ho l’impressione che le qualità meccaniche siano effettivamente importanti ma che al tempo stesso siano emerse esigenze che le superano.

Joop Aarts Questo è vero. La “meccanica” è ol-

tremodo importante ma esigenze riguardanti per esempio la sicurezza degli alimenti e del personale, l’igiene, l’ambiente, il risparmio energetico e i costi di manutenzione

GdT

(i più bassi possibile) giocano un ruolo non meno imporFinora abbiamo parlato di aspetti meccanici,

tante nello sviluppo e nella produzione di tagliatrici. Un

ma cosa si può dire dell’igiene e della sicurezza degli

fattore costo per il produttore che troppo spesso non viene

alimenti e del personale?

valutato in modo appropriato.

Annette Aarts Questi sono problemi la cui soluzione è a priori in mano al produttore di macchine. Bisogna cercare di attuare o talvolta documentare il rispetto di molte leggi e normative emesse da parte di autorità, grandi multinazionali o associazioni. Le prescrizioni non sono sempre semplici ma FAM cerca di fare esattamente come prescritto e laddove possibile di realizzare proprie idee migliorative. Il mercato nordamericano cercava una tagliatrice “ideale” per tagliare grandi quantità di carne e formaggio. I clienti interessati chiedevano anche la certificazione USDA, probabilmente la normativa più difficile ed esigente che ci sia. FAM ha costituito un gruppo di lavoro di 10 tecnici specializzati che hanno avuto biso-

GdT

gno di 4 anni per realizzare una macchina come quella

ma richiede nel contempo una grande specializzazione,

desiderata. Le centinaia di componenti della tagliatrice

FAM produce da sé anche certi coltelli?

Se il coltello è a quanto pare così importante

sono state per lo più ridisegnate, sviluppate, provate e suc-

Annette Aarts

cessivamente prodotte. Un’impresa che ha chiesto tempo

gruppo multinazionale belga Hifferman; a questo gruppo,

ed impegno ma FAM ha ottenuto la certificazione USDA e

come detto precedentemente, appartiene anche la cono-

la macchina in questione, FAM Hymaks, ha iniziato il suo

sciuta ditta Stumabo International, specializzata nella pro-

giro trionfale per il Nord America. Laddove viene richiesta

duzione di lame di precisione per alimenti. Essa è attiva

FAM appartiene dal 1997 al

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FAM RA 3-12.indd 5

09/07/12 12.00


SPECIALE

da oltre 60 anni nel loro sviluppo e produzione. In questo

coltelli eccezionali ma il cliente deve provvedere alla loro

arco di tempo Stumabo ha sviluppato oltre 10.000 col-

corretta manutenzione, vale a dire ad affilarli per tem-

telli e lame di cui 4000 ancora commerciati. Quindi tutti

po e a sostituirli con nuovi quando non è più giustificata

i coltelli per la FAM vengono dalla consociata. FAM e

un’affilatura.

Stumabo sono attive in un centinaio di paesi di cui 75 usano sia le machine che i coltelli. Tra parentesi, Stuma-

GdT

bo non fornisce solo a FAM, ma anche ad utilizzatori di

ed attività. Cosa fanno per sfruttare al meglio tutte le op-

tagliatrici, sgrappolatrici, spuntatrici e pelatrici a coltelli

portunità? Il marketing deve sforzarsi al massimo per non

di altre marche. C’è un grosso input di informazioni del

restare indietro e portare continuamente il suo corretto

mercato ed un’enorme domanda verso nuove o migliori

messaggio.

Ciò che io vedo sono due ditte in piena salute

applicazioni. La sinergia tra le attività di FAM e Stumabo

Joop Aarts FAM e Stumabo hanno un’ottima rete

offre il grosso vantaggio di trovare velocemente e soprat-

di distributori e partner in tutto il mondo ma partecipano

tutto migliori soluzioni.

anche a molte fiere ed altre attività commerciali per portare e mantenere i propri prodotti all’attenzione di tutti gli interessati. Grazie alle organizzazioni di vendita ramificate e ad una presenza ampia e di lunga durata su molti mercati, la pubblicità tramite “passaparola” è diventata una splendida collaboratrice. Ma viene fatto di più. FAM dispone di 9 laboratori in tutto il mondo, di cui il più

Il taglio a regola d’arte

GdT

grande è in Belgio e presto verrà ulteriormente ampliato e modernizzato. Questi centri-prove stimolano, attraverso

È chiaro che ci sono molte cose da esamina-

il progetto “SMART Design”, i clienti a cercare insieme a

re prima che una nuova tagliatrice FAM possa essere

FAM e Stumabo nuovi prodotti o miglioramenti. Un pro-

lanciata. Per quanto riguarda l’aspetto meccanico, FAM

getto di successo. SMART Design è un progetto con cui,

quale fattore ritiene sia il più importante?

in stretta collaborazione con il cliente, cerchiamo di svi-

Joris Aarts

Indubbiamente la sezione di taglio

luppare novità o migliorare i prodotti esistenti. Insieme a

della macchina. Per ottenere i migliori risultati occorre

lui si fanno tutte le prove necessarie nel laboratorio FAM

esaminare e calcolare le velocità ideali delle varie parti

ove sono disponibili una ventina di macchine di base ed

in movimento. L’angolo e la tensione sotto cui montare i

una quantità infinita di coltelli, portacoltelli, pettini, man-

coltelli vanno determinati con accuratezza e l’insieme va

drini ed altre parti ed accessori mentre si può sfruttare un

composto in modo tale che lo scarto di taglio sia conte-

data-base di oltre 1000 prove di applicazione.

nuto al minimo. Oltre a ciò il coltello in sé gioca un ruolo primario. La qualità del coltello viene determinata dal materiale che lo compone, dalla sua forma, dalla sua finitura e affilatura. Un coltello non ben affilato dà un risultato di taglio scadente. La morale della favola è che FAM monta

Tagliare bene è un’arte.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FAM RA 3-12.indd 7

09/07/12 12.00


Tagliare bene è un’Arte - Good cutting is an Art

Venite in Belgio:

Come to Belgium:

Facciamo le cose insieme per risultati migliori e tagliatrici su misura

Let us do things together for better results and tailormade cutters

prova prima di investire

test before you invest

The planned long lasting care to increase value of the FAM cutter, its

per incrementare il valore della taglia,

MACFRUT 2012

26 – 27 – 28 Settembre 2012 - Pievesestina di Cesena (FC)

Visitateci al /Visit us at: Pad. B Stand 241

Partner per l’Italia: Unimex International Marketing Srl Via S. Bernardino, 145 24126 Bergamo Tel.: 035-316831 Fax: 035-316950 e-mail: unimex@unimexonline.it www.unimexonline.it

&

Tagliatrici industriali & Coltelli di precisione Industrial cutters & Precision knives www.fam.be – www.stumabo.com


SPECIALE

DAL 1910 GENERATORI DI VAPORE la forza ha origini antiche

GENERATORE DI VAPORE MOD. ECO Il generatore di vapore mod. ECO nasce dall’esigenza di

modelli della vasta gamma Mazzi, viene fornito posizio-

utilizzare anche nei processi produttivi quei combustibili

nato su pedana di appoggio in acciaio inox, completo

alternativi che fino ad oggi erano destinati esclusivamente

di tutti gli accessori necessari al suo funzionamento: ru-

al riscaldamento, così da ottenere un enorme abbattimen-

binetteria, elettropompa, controllo di

to dei costi di gestione rispetto ai combustibili tradizionali

livello a sonde, quadro elettronico

quali gas o gasolio. La ditta ARTURO MAZZI & F., pre-

di comando e controllo munito

sente ed attiva da oltre un secolo, ma sempre all’avan-

di microprocessore, vasca di

guardia ed alla ricerca di nuove nicchie di mercato e di

alimento e recupero conden-

nuove tecnologie, ha quindi intrapreso questo nuovo pro-

se in acciaio inox. Inoltre sulla

getto realizzando, dopo un lungo periodo di verifiche, un

pedana sono collocate anche la

generatore di vapore affidabile, economico, sicuro e so-

tramoggia per il contenimento del

prattutto ad un prezzo molto competitivo. Il generatore di

combustibile, le due coclee con

vapore mod. ECO ha potenzialità pari a 97000 Kcal/h

motore monofase e carter di pro-

(150 kg/h) e può essere alimentato a pellet o nocciolino

tezione ed il ventilatore per l’aria

di sansa. Si sviluppa verticalmente e, come tutti gli altri

comburente.

GENERATORI DI VAPORE MOD. A E A.B. I generatori di vapore prodotti dalla ditta ARTURO MAZ-

rendimento termico molto elevato, fino al 93/94%. Su

ZI & F. sono tutti esenti dall’obbligo del fuochista patenta-

richiesta è possibile acquistare per ogni modello il bru-

to e vengono forniti già assemblati su pedana in acciaio

ciatore idoneo, l’addolcitore di acqua a scambio ionico

inox, corredati di ogni accessorio necessario

ed anche vari optionals che possono ottimizzare

al loro funzionamento automatico. La

l’uso del generatore e garantire un miglior

gamma di potenzialità spazia dai 50 ai

rendimento ed una maggiore durata nel

1200 kg/h di vapore, con pressioni di 5

tempo. La ditta ARTURO MAZZI & F. si

bar (per i modelli fino ai 350 kg/h) e 12

avvale di una vasta rete di collaboratori e

bar per i modelli più grandi. Le caratteristi-

distributori in tutta Italia ed in diversi paesi

che costruttive fanno dei generatori di vapo-

esteri, che possono offrire alla clientela,

re MAZZI degli apparecchi molto affidabili,

oltre che un ottimo servizio commerciale,

estremamente semplici da gestire e molto

anche un accurato Servizio di Assistenza

economici nei consumi, in quanto hanno un

Tecnica e di magazzino ricambi.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com MAZZI.indd 1

09/07/12 11.40


SPECIALE

UN NUOVO MODELLO DI CERTIFICAZIONE PER IL CALCOLO DEGLI IMPATTI AMBIENTALI NELLE FILIERE AGROALIMENTARI ED AGROENERGETICHE

C

CPB srl presenta un nuovo servizio di certifi-

ting, per promuovere determinati marchi e segmen-

cazione degli impatti ambientali dedicato ai

tare l’offerta, ma soprattutto uno strumento di moni-

prodotti agroalimentari, fornendo alle aziende

toraggio e valutazione dei processi produttivi, e di

indicazioni precise su come ottimizzare i processi

conseguenza del loro snodarsi lungo le filiere, attra-

produttivi ed ai consumatori un nuovo criterio di

verso un sistema di analisi univoco e condiviso che

scelta per l’acquisto dei prodotti. La

si fonda sulla metodologia LCA (Ciclo di

sostenibilità è sempre più un

Vita del Prodotto).

elemento di valutazione della

“Attualmente non esiste un mo-

bontà di prodotti e processi;

dello di certificazione specifi-

salvaguardia delle risorse

co e universalmente ricono-

ambientali,

necessità

di

sciuto per il calcolo degli

ridurre il cambiamento cli-

impatti ambientali dei pro-

matico e garantire la per-

dotti del comparto agroali-

petuazione

processi

mentare – osserva Fabrizio

produttivi per le generazioni

Piva, Amministratore Dele-

future sono gli elementi che

gato di CCPB srl – Quando

dei

hanno condotto la società ci-

parliamo di impatti intendiamo

vile, e in questo l’UE si è distinta

10 categorie fra le quali le emis-

nel panorama internazionale, a fissare obiettivi di politica economica che tengano in

sioni in gas serra, il consumo idrico, l’uso del suolo, il potenziale acidfificante ed

considerazione la riduzione dei gas serra, il rispar-

eutrofizzante dell’acqua e l’incidenza della quota di

mio energetico e la disponibilità di fonti energetiche

energia da fonti rinnovabili sul totale dell’energia uti-

rinnovabili.

lizzata.

A tal fine CCPB srl, organismo di controllo e certifi-

Per questo intendiamo offrire una metodologia con-

cazione, propone, insieme ai suoi partner tecnico-

divisa che si pone l’obiettivo da un lato di fornire

scientifici, un innovativo modello di valutazione e

alle aziende indicazioni precise su come ottimizzare

certificazione incentrato su due disciplinari tecnici

i processi produttivi, dall’altro di giungere al consu-

che fissano requisiti e criteri per il calcolo degli im-

matore finale con una comunicazione chiara e tra-

patti ambientali dei prodotti delle filiere agroalimen-

sparente”.

tari ed agroenergetiche. Un servizio di valutazione studiato con l’intento di

La metodologia LCA è universalmente riconosciu-

fornire non solo un’opportunità in termini di marke-

ta e la sua applicazione si fonda su norme ISO

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com CCPB.indd 1

19/07/12 10.11


SPECIALE

(ISO 14025:2006, ISO 14040:2006 ed ISO

intervenire al fine di ottimizzare i processi produttivi,

14044:2006); la valutazione dei processi produt-

riducendo i sprechi, le inefficienze ed in ultima anali-

tivi e la correttezza delle imputazioni in termini di

si i costi a favore di una gestione ispirata alla soste-

input e di consumi energetici si basa sull’esperienza

nibilità ambientale e ad una maggiore competitività

di CCPB e sul rispetto della Norma UNI CEI EN

affrontando così anche la sostenibilità economica.

45011 (ISO 65 in ambito internazionale).

A beneficiare di questa proposta saranno anche i

Attraverso l’esame puntuale dei processi produttivi è

consumatori finali, così maggiormente tutelati sulla

possibile prendere in esame l’ef-

qualità dei prodotti e sulla salva-

fettivo utilizzo dei vari input e di

guardia del patrimonio ambien-

conseguenza il consumo ener-

tale. “Sempre più, accanto alle

getico, non sottovalutando tutti

informazioni circa l’origine, le

gli elementi di variabilità agro-

caratteristiche funzio-

climatica insiti nella produzione

nali, i valori nutrizio-

primaria ed in taluni metodi,

nali ed il prezzo, il

alternativi a questo, non corret-

cittadino-consumatore

tamente valutati.

e le strutture della so-

Questo metodo garantisce mas-

cietà civile vorranno

sima trasparenza nell’approccio

conoscere il livello de-

e nel calcolo partendo da dati

gli impatti ambientali

reali emersi dal processo pro-

generato dai prodotti

duttivo e da ogni soggetto che

e dai loro processi – spiega Piva.

vi è intervenuto lungo la filiera,

Obiettivo finale di questo nuovo

ovvero l’esecuzione del calcolo

servizio di certificazione, quindi,

LCA da parte di istituzioni scien-

consiste nel riorientare i processi

tifiche riconosciute a livello nazionale ed internazio-

produttivi tramite il coinvolgimento del mercato e

nale quali Land Lab – Istituto di Scienze della Vita

dei consumatori, fornendo quelle informazioni che

della Scuola S. Anna di Pisa e LCA Lab, spin-off di

consentono di comprendere se il prodotto si colloca

ENEA.

al di sotto di una determinata soglia di impatto e

A trarre vantaggio da questa nuova proposta di cer-

contribuisce a rispettare gli equilibri ambientali che

tificazione saranno in primo luogo le aziende del set-

consentono la “capitalizzazione” futura delle risorse

tore agroalimentare, ed in particolare anche quelle

ambientali a sostegno dei cicli produttivi futuri.

del settore primario che potranno beneficiare di uno

Questo apre nuovi scenari nel settore agroalimenta-

strumento più abbordabile, meno costoso e più ri-

re ed un maggior coinvolgimento dei grandi player,

spettoso delle condizioni di variabilità agroclimatica

sia in ambito agroindustriale che nella GDO. Tutte

rispetto ad altri metodi maggiormente “eteroguidati”

le recenti ricerche, infatti, dimostrano come il consu-

e fondati maggiormente su dati di bibliografia.

matore sia sempre più sensibile alle tematiche della

Il ricorso a questo metodo consentirà in primis di indi-

sostenibilità e questa caratteristica è sempre più de-

viduare i punti deboli dei processi e della filiera per

terminante nella scelta finale di acquisto”.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com CCPB.indd 3

06/07/12 10.07


SPECIALE ESPERIENZA, RICERCA E SVILUPPO PIGO può orgogliosamente dire che le sue macchine raggiungono caratteristiche operative eccellenti, efficienza energetica e facilità d’uso

L’

azienda PIGO Srl è uno dei produttori leader al mondo di attrezzature per il congelamento e fornitore di macchinari di processo per la lavo-

razione di frutta e verdura con una vasta esperienza sia nel congelamento sia nella lavorazione di prodotti ortofrutticoli. Assieme ai propri partners, PIGO ha installato le sue macchine, congelatori a spirale e a letto fluido, in tutto il mondo. I suoi sistemi sono forniti ad aziende in USA, Europa, Africa, Australia e Asia dall’azienda

di esperti PIGO nella sede del cliente.

stessa e dai suoi partner industriali.

Easy Freeze e Easy Freeze Spyro sono il risultato di

PIGO Srl si è specializzata nelle costruzione di con-

molti anni di esperienza, ricerca e sviluppo. PIGO

gelatori a letto fluido, Easy Freeze, i più indicati per

può orgogliosamente dire che le sue macchine rag-

congelare una varietà di frutta, verdura e numerosi

giungono caratteristiche operative eccellenti, effi-

prodotti ittici, carne e formaggi. I congelatori PIGO

cienza energetica e facilità d’uso, che si traducono

sono costruiti in maniera modulare e tutti i componen-

poi in molti vantaggi e privilegi per l’acquirente.

ti sono totalmente costruiti in acciaio inox, capaci di

Oltre a Easy Freeze e Easy Freeze Spyro, una delle

fornire un perfetto prodotto IQF anche con lavorazio-

macchine di punta di Pigo è la denocciolatrice auto-

ni di prodotti delicati, come riso cotto, lamponi, ecc.

matica PG 103. Grazie al suo sistema di distribuzio-

Tutte le unità sono totalmente assemblate e testate

ne, per un riempimento quasi totale di piastre molto

negli stabilimenti aziendali prima della spedizione al

grandi (con frutta), la denocciolatrice PG 103 ha

cliente. Dopodiché vengono assemblate da un team

una capacità 50-100% maggiore di ogni altra denocciolatrice nel mercato, per una capacità ottimale di 60 cicli al minuto. L’esperienza dei clienti PIGO conferma l’adeguata qualità e preparazione della frutta (pulita, calibrata e con il giusto grado di maturazione) con 0,00% di noccioli rimasti. I siti www.pigo.biz e www.pigo.it aiutano ad avere un’idea migliore della produzione, brevi video sulle macchine Pigo in funzione sono visibili su www.youtube.com, sotto il nome PIGOsrl.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com PIGO RA 3-12.indd 1

28/06/12 12.32


PI GOs r l T e l :+ 3 904449 05 70 9 Vi aPo n t a r o n3 0 , F a x :+ 3 904449 09 77 8 3 6 0 3 0Ca l d o g n o( VI ) , I t a l i a e ma i l : i nf o@p i go . b i z

www. pi go. bi z

EASYFr eez e

EASYFr eez e SPYRO

TheAr tof

Fr eez i ng&Pr oc essi ng

Compl et es ol ut i ons f orFr ui t&Veget abl e Pr oc es s i ng

Deaer at i on &Fr ui tPr oc es s i ng Sol ut i ons


SPECIALE

PROTEC QUALITÀ NELLA SELEZIONE DI POMODORI, FRUTTA E VERDURA

P

rotec nasce nel 1990, grazie alla passione ed

di frutta e patate (nelle più svariate forme).

all’esperienza già ultra ventennale di un profes-

Ecco quindi che un semplice gesto quotidiano come

sionista lungimirante ed unico

acquistare un barattolo di piselli

nel settore agro-industriale: Luigi

o pomodoro racchiude uno sfor-

Sandei.

zo tecnologico mirato alla quali-

Già primo costruttore europeo

tà assoluta.

delle raccoglitrici semoventi per

Sforzo tecnologico che nelle

pomodori marca “Sandei” e dal momento che co-

nostre macchine si traduce in una sofisticata visione

nosceva l’importanza delle selezionatrici, dotate di

artificiale in continuo sviluppo per adeguarsi alle più

sensori ottici, grazie alle quali si riduceva il lavoro

svariate linee di produzione.

nel raccolto dei campi, decide di trasferire la propria esperienza nella costruzione delle prime selezionatrici

Impegno tecnologico volto alla qualità totale

ottiche “made in italy” applicate alle proprie racco-

La politica manageriale è volta a creare un team di

glitrici e di seguito all’industria della lavorazione del

professionisti il cui obiettivo principale è offrire ai pro-

pomodoro.

pri clienti risposte sicure, accurate ed efficienti

Da allora lo sviluppo non si è mai arrestato. Anzi, ogni anno, forti di questo “importante bagaglio di

Protec ha sempre investito in idee e risorse e gli oltre

esperienza” si continua ad investire in idee e risorse,

3000 impianti installati in tutto il mondo sono prova

che confermano tuttora i traguardi ottenuti da Protec,

di un’attenta e mirata politica manageriale volta a cre-

che vanta oltre 3000 impianti installati in tutto il mon-

are un team di profes­sionisti il cui obietti-

do, oltre ad una attenta e mirata politica ma-

vo principale è offrire ai propri

nageriale, volta a creare un team di pro-

clienti risposte sicure, accurate

fessionisti coeso e concentrato verso

ed efficienti.

l’obiettivo principe di Protec: offrire

Lo sforzo tecnologico dell’a-

ai propri clienti sicure, accurate

zienda si traduce in una

ed efficienti risposte alle più sva-

macchina

riate esigenze.

vantaggi. Duett, prima sele-

dai

molteplici

Oltre al pomodoro è così possibile selezionare frutti interi, polpe di

ASPIRX: Selezionatrice ad as-

pomodoro e frutta, estrusi, puree,

pirazione con 1 o 4 sistemi di

marmellate, vegetali in foglia (fre-

visione per polpe, cubeti, estrui,

schi o disidratati), legumi, cubettati

composte di frutta

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com PROTEC RA 3-12.indd 1

19/07/12 12.11


SPECIALE

zionatrice ottica a doppia visione per insalate fresche,

acquistare un barattolo di piselli o pomodoro, racchiu-

proposta da Protec permette di ispezionare il prodot-

de uno sforzo tecnolo­gico mirato alla qualità assoluta,

to su entrambi i lati delle foglie, evidenziando difetti

la qualità che Protec si prefigge ogni giorno.

o corpi estranei; inoltre, le telecamere e l’esclusivo sistema di visione ed illuminazione per fluorescenza

Selezionatrici

permettono di individuare la presenza di clorofilla,

Questa serie di macchine seleziona, tramite un sistema

normalmente presente in tutti i vegetali.

elettronico di elevata precisione, i pomodori, frutti o

Contaminanti, come pezzi di plastica, carta, cartone o anche insetti possono essere facil­mente separati. La particolare configurazione del sistema di trasporto a nastro inclinato permetto di separare con getti d’aria il prodotto non conforme. La velocità del sistema di visione utilizza le più avanzate tecnologie elettroniche e software esclusivi di elaborazione delle immagini. Duett più essere facilmente inserita nelle linee di lavorazione grazie alle sue caratteristiche di tenuta all’acqua e ai detergenti usati per la sanificazione industriale. Da sempre Protec pone l’accento sull’inno­vazione tecnologica e gli investimenti degli ultimi anni sono stati valorizzati da un team di ingegneri e progettisti che hanno saputo mettere a punto questa nuova tecnologia presso uno dei più importanti produttori europei di prodotti di IV gamma. A tal proposito, è importante sottolineare che Protec oltre che essere un’azienda leader di mercato è anche leader nella selezione del pomodoro e negli ultimi anni ha sviluppato un’elevata tecnologia per i settori di 4 gamma (insalate pronte, mais, piselli, ecc.). Quindi oltre al pomodoro è anche possibile selezionare frutti interi, polpe di pomodoro e frutta, estrusi, puree, marmellate, vegetali in foglia (freschi o disidratati), legumi, cubettati di frutta e patate (nelle più svariate forme). Ecco quindi che un semplice gesto quoti­diano, come

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com PROTEC RA 3-12.indd 2

06/07/12 10.14


SPECIALE

vegetali nella tonalità del colore voluto e consente,

acquisire la necessaria esperienza per mantenere le

a seconda delle applicazioni, di scartare il prodotto

macchine Protec al passo con le esigenze del mondo

del colore indesiderato o eventuali corpi estranei dal

industriale.

flusso di prodotto.
 Le applicazioni sono le più svariate e vanno dal pomodoro, al pelato, al peperoncino. La famiglia di selezionatrici comprende sia sistemi a singola visione, che esaminano il prodotto superiormente, sia sistemi a doppia visione che ispezionano il prodotto anche dal lato inferiore. Ciascuna unità di visione è provvista di un sistema di pulizia a spazzola che ciclicamente deterge la parte ottica. Il collaudato sistema di trasporto a nastro, oltre a convogliare il flusso di prodotto verso i sistemi ottici di ispezione, direziona il prodotto verso l’unità di espulsione. L’esclusivo sistema di espulsione elettropneumatica a palette, si è dimostrato essere il più efficace per prodotti di medie dimensioni. Per prodotti di dimensioni inferiori l’espulsione consiste in un potente e preciso getto d’aria.
L’interfaccia operatore semplice e funzionale consente di intervenire e modificare tutti i parametri della selezionatrice.
Le funzionalità dell’apparato sono personalizzabili meccanicamente ed elettronicamente per incontrare le esigenze della clientela.
 La portata di prodotto varia con le dimensioni dell’apparato:
sono disponibili macchine di larghezza differente a 20, 30, 40, 60 canali. Le macchine Protec sono orientate a minimizzare la manutenzione; in particolare le unità di visione sono indipendenti, per aumentarne l’affidabilità, inoltre sono comprese funzioni di autodiagnostica che avvisano l’operatore all’insorgere di problemi. L’elevato numero di installazioni nel mondo ci ha permesso di

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com PROTEC RA 3-12.indd 3

06/07/12 10.14


SPECIALE

RESITALIA PRESENTA DUE NUOVI RIVESTIMENTI PERMANENTEMENTE IGIENICI E ANTIBATTERICI

S

uperfici uniche e igieniche a 360° grazie al si-

Tra i principali microbi e batteri su cui l’argento è sta-

stema per pavimenti RESYSTEM SI e a quello per

to testata ricordiamo: MRSA, Escherichia Coli, Legio-

pareti STERICOAT SI che applicano la nuova tec-

nella, Pseudomomas, Salmonella, Listeria, Campylo-

®

®

nologia a base di ioni d’argento.

bacter Stafilococco aureus, Aspergillus niger.

Resitalia, leader nei settore dei pavimenti in resina da

La superficie unica e igienica a 360° è composta da

più di vent’anni, è orgogliosa di presentare una nuo-

un pavimento in resina con sguscia realizzato con il si-

va tipologia di rivestimenti antimicrobici e antibatterici

stema Resystem®SI e da una parete verticale ricoperta

permanenti che riducono la popolazione batterica pre-

da STERICOAT®SI .

sente su di esso fino al 99%; applica una tecnologia a

I rivestimenti creati da Resitalia rispettano tutte le nor-

base di ioni di argento.

mative europee in materia di igiene e sicurezza per le

L’argento è, infatti, un antimicrobico naturale, comple-

aree adibite ai processi di lavorazione e imballaggio

tamente atossico, che riduce in modo permanente la

dei prodotti alimentari.

carica di batteri, funghi e muffe; la protezione antimi-

L’attenzione ad una elevato livello di igiene è indispen-

crobica rimane attiva per tutta la durata di vita del rive-

sabile per le industrie di produzione di cibi e bevande,

stimento. Gli ioni d’argento inibiscono la produzione

in particolare presso le aree di lavorazione della carne

dei microbi in tre modi:

e del pesce, i caseifici, i forni e le cucine industriali.

1) Penetrano attraverso le pareti della cellula;

Ampie referenze possono testimoniare come i rive-

2) Inibiscono la respirazione del microbo;

stimenti di Resitalia siano la giusta soluzione per la

3) Attaccano il DNA del microbo per impedirne la

qualità e il prezzo. Il passaparola è da sempre il suo

riproduzione delle cellule.

strumento di crescita per acquisire nuovi clienti.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com RESITALIA RA 3/12 .indd 1

28/06/12 12.40


SPECIALE

di Aldo Namaziano & C. Snc

D

al 1975 tecninox di Aldo Namaziano & C.

del cliente. Alla base del lavoro di tecninox di Aldo

SNC costruisce macchine

per l’industria ali-

Namaziano & C. SNC c’è senz’altro la grande fles-

mentare e delle bevande, ed è disponibile a

sibilità della produzione unita ad un alto grado di

esaminare le necessità del cliente per preventivi ed

professionalità.

eventuali forniture.

Gli impianti sono realizzati con l’utilizzo delle più moderne tecnologie di produzione e possono essere

La forza dell’azienda è nel trattamento

impiegati per le seguenti lavorazioni:

termico.

macchinari per la lavorazione del pomodoro.

Tecninox di Aldo Namaziano & C. SNC produce

per la lavorazione della frutta.

singole macchine e anche linee complete per la tra-

per la produzione di marmellate.

sformazione della frutta e dei prodotti agricoli.

per la lavorazione di verdure, funghi, sottolio, sot-

Le macchine sono completamente costruite in acciaio inox e vengono realizzate a seconda delle esigenze

taceto. pastorizzatori – raffreddatori a tunnel per ogni tipo di contenitore e prodotto. pastorizzatori – raffreddatori birra e bevande. sterilizzatori statici per qualsiasi tipo di contenitore e prodotto. evaporatori a batch. bacinelle di cottura. autoclavi. cutter. pentola di cottura a pressione fino a 115°C.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com TECNINOX RA 3-12.indd 1

19/07/12 09.51


SPECIALE PET RELIFE®: IL PRIMO PET-BARRIERA PER IMBALLAGGI IN ATM MONOCOMPONENTE E RICICLABILE AL 100%

C

ome coniugare l’efficacia dei materiali barriera uti-

Il materiale PET Relife® prodotto e presentato da Aliplast

lizzati nell’imballaggio in atmosfera modificata con

è un PET monocomponente la cui funzione barriera viene

le esigenze di ridotto impatto ambientale del packa-

svolta da opportuni addittivi che non ne precludono la

ging? ALIPLAST S.p.A. ha presentato alla recente edi-

riciclabilità a fine vita. In tal modo gli imballaggi prodotti

zione di Ipack-IMA una nuova gamma di materiali PET

con PET Relife® possono essere riciclati all’interno del flus-

Relife® totalmente riciclabili, con alta barriera ai gas per

so di riciclo del PET, che rappresenta quantitativamente il

il confezionamento di alimenti in atmosfera protettiva. Gli

principale flusso di riciclo tra le materie plastiche raccol-

attuali imballaggi in ATM sono realizzati utilizzando ma-

te. A parità di prestazioni in

teriali poliaccoppiati tradizionali la cui composizione è

termini di shelf-life rispetto ai

data da diversi strati di diversi materiali (PET-PE-EVOH,

film poliaccoppiati tradiziona-

PET-PE-PA, etc.), ognuno dei quali ha una specifica funzio-

li, i principali vantaggi di PET

ne. Questa struttura, efficace dal punto di vista del man-

Relife® per il produttore di ali-

tenimento della composizione del mix di gas dell’ATM,

menti e/o il copacker sono:

porta però con sé l’aspetto negativo dell’impossibilità di un riciclo efficiente dell’intero imballaggio, poiché la pre-

grado di trasparenza notevolmente maggiore rispetto ai tradizionali film poliaccoppiati;

senza di più materiali non separabili produrrebbe quale

duplice vantaggio economico:

risultato del riciclo un materiale di valore inferiore al co-

essendo un materiale al 100% riciclabile, l’azienda

sto del riciclo stesso. Per questo motivo le destinazioni

che lo utilizza può trasformare gli scarti/rifili di pro-

tipiche a fine vita di tali materiali sono la discarica o la

duzione da un costo di smaltimento ad un ricavo di

termovalorizzazione. Considerato che oggi nell’Unione

vendita;

Europea circa i 2/3 dei rifiuti plastici sono composti da

il fatto di includere all’interno del PET la barriera con-

imballaggi, un utilizzo responsabile delle risorse impone

sente di ridurre gli spessori di PE/EVOH o PE/PA utiliz-

alla filiera produttiva di considerare l’aspetto del fine vita

zati nei film tradizionali;

del packaging. Solo in questo modo si potrà beneficiare

un prezzo competitivo rispetto ai tradizionali film poliac-

degli indubbi e innumerevoli vantaggi della plastica sen-

coppiati barriera.

za far pesarne le conseguenze sull’ambiente.

Imballaggi realizzati con PET Relife® sono già presenti

Per dare sostenibilità alla plastica è necessario utilizzare

da mesi sul mercato italiano. Le principali applicazio-

materiali che siano riciclabili, il più possibile monocompo-

ni quali vaschette per affettati, formaggi, pasta ripiena,

nente e possano essere raccolti, riciclati e reimpiegati con

pizza e carni prevedono l’utilizzo di uno specifico top

facilità. Solo in questo modo il ciclo di vita del materiale

film di chiusura – fornito dalla consociata Rei Pack srl

continua riducendo concretamente l’impatto ambientale

che non altera le caratteristiche di riciclabilità dell’imbal-

dell’imballaggio.

laggio.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com ALIPLAST RA 3-12.indd 1

28/06/12 12.41


30-12-2009

10:24

Pagina 1

© 2010 Costacurta S.p.A.-VICO

AD: www.graficadueprint.com

Pagina 03 italiano

DAL 1921... E ANCORA CI APPASSIONIAMO Da oltre ottant'anni, in Costacurta, ci dedichiamo con immutato impegno e passione allo sviluppo ed alla produzione di speciali componenti in filo e lamiera di acciaio, utilizzati in numerosi processi industriali. Ogni giorno, in Costacurta, lavoriamo per migliorare la qualità dei prodotti e dei servizi e la sicurezza di tutti i collaboratori prestando una crescente attenzione alla salvaguardia dell'ambiente. All'interno della vasta gamma dei prodotti Costacurta vi sono anche le LAMIERE PUNZONATE, TRAPANATE E FRESATE e i “WEDGE WIRE SCREENS”, alcuni dei quali sono specificatamente utilizzati nel settore del trattamento dei rifiuti quali elementi filtranti in presse per la rimozione dei liquidi. Per maggiori informazioni potete visitare il nostro sito o contattare la divisione 'A' elementi filtranti e manufatti derivati all'indirizzo tca@costacurta.it. Lamiere punzonate, trapanate, fresate e ‘wedge wire screens’

Costacurta S.p.A.-VICO via Grazioli, 30 20161 Milano, Italy tel. +39 02.66.20.20.66 fax: +39 02.66.20.20.99

Management systems certified by LRQA: ISO 9001:2008 ISO 14001:2004 OHSAS 18001:2007

www.costacurta.it


SPECIALE

NUOVA MACCHINA! TAGLIERINA E TRANSLICER, APPENA PROGETTATA PER LE ESIGENZE DELL’INDUSTRIA ALIMENTARE ODIERNA

L

a macchina accetta prodotti solidi con un diametro

Il quadro elettrico integrato, di semplice utilizzo, è dotato

fino a 4 in (101,6 mm) e prodotti comprimibili con un

di interruttori di sicurezza al posto di fusibili e di un pulsante

diametro fino a 6 in (152,4 mm).

per il motore autofrenante che rilascia il freno per facilitare

Struttura in acciaio inossidabile: le dimensioni della mac-

china sono studiate per un suo agevole inserimento nelle linee di produzione esistenti. Il gruppo di sostegno/montaggio della ruota di taglio di recente progettazione consente di effettuare facilmente il cambio della ruota. I pannelli d’accesso incernierati/scorrevoli permettono di accedere a tutte le aree importanti e semplificano le

le operazioni di manutenzione. I cavi elettrici sono sollevati rispetto al quadro per semplificare i lavaggi e ridurre il rischio che vi rimangano incastrate particelle di alimenti. Gli indicatori luminosi sul pannello elettrico e sui sigilli si illuminano quando i sigilli sono azionati correttamente. Disponibile con motorino di avviamento DOL o con controllo a frequenza variabile (VFD).

operazioni di lavaggio e manutenzione. Le superfici inclinate, compreso un telaio autodrenante, facilitano le operazioni di pulizia.

Applicazioni Dopo aver festeggiato i 100 anni di attività (1910-2010),

Struttura igienica: tutti i componenti meccanici sono

Urschel dà ulteriore risalto alla sua ricerca dell’eccellenza

completamente separati dalla zona di lavorazione degli

nella progettazione, presentando la nuova taglierina E Tran-

alimenti.

Slicer®. Studiata per produrre tagli di precisione costanti con una notevole attenzione per gli elementi chiave, questa macchina entra a far parte della collaudata serie TranSlicer della gamma Urschel. La taglierina E TranSlicer è ideale per i prodotti di forma allungata: verdure, frutti e carne cotta. La macchina accetta prodotti solidi con un diametro fino a 4 in (101,6 mm) e prodotti a foglia, più comprimibili, con un diametro fino a 6 in (152,4 mm). Sono disponibili diversi tipi di ruote da taglio intercambiabili in acciaio inossidabile che assicurano un’estrema versatilità: ruote da affettatura, ruote ¥brevettate MicroSlice® e ruote per taglio Julienne. La macchina è

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com URSCHEL RA 3-12.indd 1

19/07/12 12.05


SPECIALE

caratterizzata dal funzionamento continuo che permette di evitare interruzioni di produzione.

Tipi di taglio Ruote da taglio: Fette lisce e ondulate: da 1/32

Gli elementi relativi al design comprendono:

a 3 in (da 0,8 a 76,2 mm). Le fette ondulate hanno

Struttura in acciaio inossidabile; le dimensioni della mac-

4-2/3 onde per pollice e una profondità dell’ondu-

china sono studiate per un suo agevole inserimento nelle

lazione di 1/16 in (1,6 mm). È possibile adattare

linee di produzione esistenti.

le ruote da taglio per l’esecuzione di tagli ondulati

Il gruppo di sostegno/montaggio della ruota di taglio

sostituendo le lame diritte con lame ondulate e utiliz-

di recente progettazione consente di effettuare facilmente il

zando un taglio a forbici diverso.

cambio della ruota.

Fette lisce: da 0,020 a 0,240 in (da 0,5 a 6 mm)

I pannelli d’accesso incernierati/scorrevoli permettono di

Fette ondulate: spessore di 0,069 in (1,8 mm)

accedere a tutte le aree importanti e semplificano le opera-

con 3-1/3 onde per pollice e una profondità dell’on-

zioni di lavaggio e manutenzione.

dulazione di 0,080 in (2,0 mm).

Le superfici inclinate, compreso un telaio autodrenante, facilitano le operazioni di pulizia. Struttura igienica: tutti i componenti meccanici sono

Filettature con profilo ovale: questo taglio ha una sezione trasversale con profilo ovale spessa circa 0,125 in (3,2 mm) e larga 0,250 in (6,4 mm).

completamente separati dalla zona di lavorazione degli

Strisce Julienne: è possibile ottenere un’ampia

alimenti.

varietà di strisce Julienne da prodotti solidi. Per mag-

Il quadro elettrico integrato, di semplice utilizzo, è dotato

giori informazioni contattare il rappresentante Urschel

di interruttori di sicurezza al posto di fusibili e di un pulsante

più vicino.

per il motore autofrenante che rilascia il freno per facilitare

Tagli Julienne: i tagli Julienne, di dimensio-

le operazioni di manutenzione.

ni da 1/2 x 1/2 in (12,7x12,7 mm) a 2 x 2 in

I cavi elettrici sono sollevati rispetto al quadro per semplificare i lavaggi e ridurre il rischio che vi rimangano inca-

(50,8x50,8 mm) si ottengono utilizzando lame per tagli Julienne sulla ruota da taglio.

strate particelle di alimenti. Gli indicatori luminosi sul pannello elettrico e sui sigilli si illuminano quando i sigilli sono azionati correttamente. Disponibile con motorino di avviamento DOL o con controllo a frequenza variabile (VFD).

Cipollotti

Polpa di pollo cotto

Sedano

Zucchine

Peperoni senza semi

Cipollotti

Peperoncini verdi

Peperoncini dolci

Fette d’arancia

Sigilli e sensori resistenti in acciaio inossidabile. Tavolo di preparazione opzionale per assistere l’operatore. Pulsante opzionale di arresto a distanza da parte dell’operatore. Lo scivolo di scarico incernierato è dotato di pendenza interna a superficie lucida, per un’uscita dei tagli senza intoppi. È possibile regolare lo scivolo per raccogliere tutto il prodotto o per separare i residui fini.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com URSCHEL RA 3-12.indd 3

19/07/12 12.05


SPECIALE SPECIALE

DICING - PROGRAMMA MACCHINE

T

agliando gli alimenti a cubetti e a strisce o grattu-

provengano da un’unica fonte. TREIF ha riconosciuto e si

giandoli, sono iniziati la storia e il successo di TREIF.

è adattata a queste necessità e può offrire soluzioni indivi-

Su questa base gli specialisti dell’Unità di Compe-

duali, adattate perfettamente a quanto desidera il cliente.

tenza per il DICING hanno individuato nello sviluppo e produzione delle macchine delle priorità irrinunciabili:

Il modello standard come un extra

la potenza, la qualità del taglio di prima classe, un uso

Gli specialisti TREIF adattano le macchine ai desideri dei

semplice e leggero per il cliente e proprietà igieniche

clienti. La combinazione del nostro know-how e la lunga

che convincono chiunque s’intenda di cubettatrici.

esperienza dei nostri impiegati ci permette di trovare la

soluzione adeguata per ogni clien-

Ecco tutti i vantaggi

te, ovunque essi siano nel mondo.

Sempre perfetta qualità del ta-

E abbiamo anche un’estesa gam-

glio con il sistema AVS e l’ottimiz-

ma in offerta. TREIF può realizzare

zazione dei resti

ogni desiderio del cliente da pic-

Risparmio sui tempi nella puli-

cole modifiche, come ad esempio

zia e sostituzione della lama con

l’adattare una camera di taglio o

il sistema rapido “Steck&Weg”

progetti speciali per tramogge di

Riduzione dei costi successivi

carico fino a complete installazio-

grazie alle condizioni ideali per

ni con piattaforme, scale, ecc. In

l’igiene, ad es. pareti laterali estraibili della griglia di

questo modo TREIF può fornirvi una macchina fatta su

affettatura

misura per voi.

Precisione: taglio a cubetti e a strisce esatti (preimpostazione dell’unità della confezione in base al peso)

I nostri extra sono speciali, perché i nostri standard hanno classe.

Tutto da un’unica fonte

L’alta qualità del programma standard TREIF fornisce la

I nostri clienti spesso hanno richieste specifiche sulle tecni-

base perfetta per i progetti speciali della vostra azienda.

che di taglio e di lavorazione che impiegano e sul modo

TREIF lavora insieme al cliente sulla base delle sue richie-

in cui le macchine sono integrate nel loro processo produt-

ste per compilare una lista precisa di requisiti. Il cliente

tivo. I compiti individuali spesso richiedono un alto grado

specifica i suoi requisiti e TREIF lavora sulla soluzione più

di flessibilità, quando si arriva alla configurazione della

economica. Caratteristiche speciali per uscita/entrata,

“corretta” soluzione di macchina a seconda del livello

dispositivi di carico, carico a mezzo nastri o dispositivi

di automazione. I clienti tendono anche a preferire che

speciali per rimuovere le lame sono solo alcuni esempi

sia la macchina che i requisiti speciali che ci si aspetta

delle applicazioni speciali TREIF.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com TREIF RA 3-12.indd 1

28/06/12 12.45


NEWS

notizie in breve

GAT: SOLUZIONI UNICHE E PERFORMANTI PER GLI IMPIANTI DI IMBOTTIGLIAMENTO

G

li impianti di imbottigliamento sono costruzioni

di gamma, la GAT mbh è per ora l’unico costruttore

complesse formati da diversi tipi di macchinari

in grado di proporre al mercato sia i giunti rotanti per

ognuno con caratteristiche e funzioni diverse, ac-

liquidi, gas o aria che collettori elettrici per trasmissioni

cumunati dalla necessità di trasferire liquidi, aria, gas o

di potenza e dati combinandoli tra loro in funzione del-

segnali elettrici da una parte fissa ad una in rotazione.

le esigenze del cliente finale.

Il nostro paese vanta una grande tradizione in questo

Da oltre 30 anni GAT è un partner esperto nei sistemi

settore tanto che la maggior parte dei costruttori mon-

di tenuta. La grande reputazione acquisita è basata su

diali è dislocato tra il Piemonte e la via Emilia, la co-

una sofisticata tecnologia e su progetti specifici per i

stante ricerca e l’aumento delle prestazioni richiesto

vari clienti affrontati con soluzioni innovative ed uniche.

dal mercato ha obbligato sempre più i vari costruttori a

Con più di 150 dipendenti, sviluppa, produce e com-

ricercare partner qualitativamente e tecnologicamente

mercializza una vasta gamma di giunti rotanti e collet-

all’avanguardia, in questa ottica la tedesca GAT mbh,

tori elettrici , grazie ai 18 uffici di vendita sparsi per il

società con sede a Geisenheim , lungo il fiume Reno è

mondo è in grado di essere sempre vicino ai clienti con

la scelta vincente .

una consulenza competente ed un sostegno diretto.

Rappresentata in Italia da Ridix Spa, società commer-

La scelta strategica di concentrarsi su soluzioni persona-

ciale con sede a Grugliasco (To) con oltre 40 anni di

lizzate per i vari clienti comporta una ricerca costante

esperienza nell’importazione e distribuzione su tutto il

e continua di nuove soluzioni ,questo ha portato la so-

territorio nazionale di prodotti qualitativamente al top

cietà a sviluppare nuove tecnologie innovative proposte nella migliore configurazione in base alle varie esigenze , un team di ricercatori, ingegneri e consulenti tecnico commerciali sono a disposizione dei clienti per ogni necessità . Per garantire l’assoluta affidabilità tutti i prodotti sono individuati da un numero di matricola specifico e testati al 100% alle condizioni di utilizzo richieste dai clienti, copia del report di controllo viene archiviato per eventuali verifiche o in caso di contestazioni.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com RIDIX RA 3-12.indd 1

18/06/12 12.54


NEWS

notizie in breve

Nelle linee di imbottigliamento, come preannunciato, ci sono diverse macchine che necessitano di giunti o collettori elettrici rotanti, le principali sono: Le Soffiatrici che necessitano di giunti per acqua , aria e per segnali elettrici e digitali Le Riempitrici che necessitano di giunti per liquidi e per segnali elettrici e digitali Le Tappatrici che necessitano principalmente di collettori elettrici Analizziamone nel dettaglio gli scopi e le funzioni ed individuiamo le soluzioni proposte da GAT per ognuna di loro.

dispenser di acqua presenti ormai in tutti gli uffici. Per queste macchine sono necessari diversi tipi di giunti

Le Soffiatrici

rotanti, il più imponente, montato lungo l’asse di rota-

Queste macchine sono presenti in tutti gli impianti che

zione della macchina è un giunto multicanale con tan-

utilizzano contenitori in PET, la loro funzione consiste

te mandate e ritorni per ogni canale tante quante sono

nel ricevere la provetta di PET preformata, introdurla nei

le stazioni presenti sulla macchina, usato per trasferire

semigusci di uno stampo e mediante una giostra rotati-

soluzioni acquose con diverse caratteristiche chimico

va multi stazione, normalmente il numero varia da 12

fisiche all’interno degli stampi di formatura. Per questo

a 24 posizioni, condurla nell’area di soffiaggio dove

utilizzo la soluzione proposta da GAT consiste in un

un getto di aria ad alta pressione, 40-45 bar, forma

giunto con tenute idrostatiche a drenaggio controllato,

la bottiglia con la figura impressa nello stampo. I tagli

denominato ROTOSTAT; l’assenza di tenute a striscia-

prodotti vanno dal classico 0,5 l sino ai 20 l usati nei

mento conferisce a questa tipologia di giunto una vita estremamente lunga con performance notevoli ,praticamente esente da manutenzione. Un altro giunto presente nelle soffiatrici ha il compito di inviare l’aria nella parte rotante della stessa, normalmente sono presenti due o più canali di cui almeno una ad alta pressione, dai 40 ai 45 bar, usato per la formatura della bottiglia mediante un getto singolo ed altri con pressioni minori, sino a 20 bar .Anche in questo caso l’utilizzo di un giunto della famiglia ROTOSTAT è la soluzione più idonea .Per la parte elettrica è necessario un collettore ad alte prestazioni, infatti, oltre ai canali per la trasmissione della corrente di potenza per i motori ed i canali dedicati ai semplici segnali digitali è necessario avere dei canali dedicati ad un encoder per rilevare il posizionamento della giostra e, soprattutto, delle linee

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com RIDIX RA 3-12.indd 3

18/06/12 12.54


NEWS

notizie in breve

dedicate alla trasmissione di segnali di campo BUS,

su ogni unità. i progressi tecnologici hanno permesso

quali can bus, profi bus o protocolli di trasmissione

di sostituire una realizzazione meccanica complessa

Ethernet. I collettori elettrici della GAT combinano al

ed ingombrante con una serie di servomotori assiali

loro interno diverse tecnologie , dai contatti in oro su

montati su ogni unità in grado di garantire la neces-

oro ad un sistema esclusivo brevettato contact less in

saria coppia utile a realizzare la perfetta chiusura del

grado di trasmettere in modo bidirezionale segnali fino

tappo. In questo caso è necessario provvedere a mon-

a 2,5 Gbit/s sino alle fibre ottiche di nuova generazio-

tare un collettore elettrico che invii i segnali di potenza

ne in grado di veicolare segnali con 16 piste diverse

e gestisca i canali per i dati.

per ogni fibra ottica in modo bidirezionale sino a 40

Come si è potuto notare in ognuna di queste macchi-

Gbit /s .Essendo l’unico costruttore in grado di offrire

ne che compongono il cuore di una linea di imbotti-

tutte queste soluzioni e la vocazione di GAT per seguire

gliamento i giunti ed i collettori rotanti sono una parte

le specifiche del cliente portano spesso a unire il giunto

fondamentale, con una criticità elevata, infatti, special-

aria ed il collettore elettrico in un unico corpo ottimiz-

mente per la parte elettrica, se il giunto si rompe o

zando dimensioni e spazi a vantaggio della vita utile

non funziona le macchine si fermano causando con-

dei giunti stessi.

seguentemente l’arresto di tutta la linea , ecco perché è fondamentale scegliere il partner giusto in grado di

Le Riempitrici

garantire versatilità, affidabilità e sicurezza con solu-

Queste macchine hanno il compito di inserire il prodotto

zioni performanti e specifiche.

nelle bottiglie precedentemente formate nelle soffiatrici

La ricerca costante di nuove soluzioni, il know out ac-

o in altri tipi di involucri a secondo del prodotto trattato.

quisito in anni di esperienza, la cura del dettaglio e la

In questo tipo di macchine sono presenti giunti elettrici

predisposizione naturale di GAT nel realizzare soluzio-

per gestire le potenze ed i segnali analogamente alle

ni specifiche per i clienti unita alla sinergia creatasi tra

soffiatrici unitamente a dei giunti per aria, gas e liquidi.

GAT e Ridix sono in grado di garantire tutto ciò, questo

Anche in questo caso i giunti idonei appartengono alla

ci ha permesso di diventare fornitori di aziende leader

famiglia ROTOSTAT per la parte fluidi e ROTOFLUX

nel packaging e nell’imbottigliamento quali KHS, KRO-

per la parte elettrica, le pressioni in gioco sono decisa-

NES, SIDEL e molte altre.

mente più basse e, normalmente, nella parte elettrica sono preponderanti i segnali di tipo digitale mentre non tutti adottano soluzioni con segnali Bus o Ethernet, in ogni caso le soluzioni devono garantire affidabilità e prestazioni. Le Tappatrici Queste macchine hanno il compito di chiudere la bottiglia con un tappo a vite, in passato questa operazione era realizzata con un motore in asse alla giostra che, tramite una cascata di ingranaggi portava il moto rotatorio e la forza necessaria alla riuscita dell’operazione

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com RIDIX RA 3-12.indd 5

18/06/12 12.55


NEWS

notizie in breve

SECONDO TEST CRUCIALE DEL PROGETTO AD ENERGIA SOLARE MISSION ANTARCTICA 2048 SPONSORIZZATO DA CAT® LIFT TRUCKS

C

GM, Compagnia Generale Macchine, presenta

nel 2010 con la richiesta fatta dagli esploratori Wilco

il progetto Mission Antarctica 2048 che riguar-

van Rooijen e Fokke van Velzen all’Università di Scien-

da un viaggio di 2300 km con un veicolo ad

ze Applicate di Utrecht, nei Paesi Bassi, di progettare

energia solare fino al Polo Sud e ritorno che verrà

e costruire l’auto per questa loro missione.

effettuato da due esploratori olandesi.

Attualmente, sei studenti della ‘Hogeschool Utrecht’ ed

Questo progetto ha l’obiettivo di evidenziare le fonti

uno studente della ‘Avans aiutati da sei studenti della

di energia alternative e i sistemi di vita sostenibili, e

‘ROC van Amsterdam’, hanno portato il progetto alla

vorrebbe innanzitutto ispirare i giovani ad impegnarsi

fase successiva culminata in questo secondo collaudo.

maggiormente in queste tematiche.

Un gruppo di cinque studenti ha effettivamente realiz-

La squadra che si occupa di questo progetto è già sta-

zato il collaudo in Finlandia focalizzandosi sulla resi-

ta sponsorizzata da Cat Lift Trucks nel 2011 quando è

stenza della nuova elettronica e delle ruote.

stato necessario fare il primo collaudo del veicolo da

Una delle sfide che hanno affrontato è stata anche

utilizzare nelle vicinanze della fabbrica in Finlandia.

trovare la corretta (efficace) pressione delle gomme.

La squadra del progetto Antarctica ha chiesto ed otte-

Il collaudo precedente aveva evidenziato che era ne-

nuto nuovamente la sponsorizzazione di Cat Lift Trucks

cessario effettuare dell’ulteriore lavoro sullo sterzo e

quando ha dovuto effettuare un secondo e definitivo

sulle sospensioni, così in questa fase sono stati collau-

collaudo nella fredda città di Järvenpää durante l’ulti-

dati anche questi componenti adattati.

ma settimana di febbraio 2012.

Oltre a collaudare tutti questi componenti, gli studen-

Il progetto Mission Antarctica 2048 è stato avviato

ti hanno semplicemente percorso delle distanze per

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com CGM RA 3-12.indd 1

20/06/12 15.46


NEWS

notizie in breve

analizzare come questo veicolo avrebbe affrontato il freddo e nevoso ambiente finlandese. Durante la settimana, gli studenti hanno ricevuto la visita dei due esploratori che guideranno il veicolo durante l’impresa, Wilco e Fokke, che questa volta hanno potuto provare personalmente il veicolo. Gli ideatori del progetto Antarctica sono rimasti soddisfatti. “Dopo tutto il lavoro tecnico e i preparativi effettuati, pensiamo che questo

pianeta promuovendo modalità d’impiego sostenibili

collaudo nella fredda Finlandia sia stato essenziale

delle risorse energetiche.

per poter procedere. Adesso possiamo affermare con sicurezza che questo

Cat Lift Trucks ha di nuovo offerto il suo supporto or-

collaudo ci permetterà di andare avanti con la prepa-

ganizzando la spedizione a Järvenpää, in Finlandia,

razione della prossima fase; un ultimo test di resisten-

dove possiede uno stabilimento di produzione di mac-

za che consisterà nel guidare per almeno 100 km su

chine da magazzino.

una spiaggia entro la fine di aprile!” ci ha detto Wilco

Procurando anche l’appoggio in loco con servizi di

van Rooijen. Poiché il loro motto è “Sognate, condivi-

carico e scarico e la fornitura di energia elettrica. Cat

dete, osate e FATE!” (Dream, Share, Dare & DO!), i

Lift Trucks è orgogliosa di aiutare a realizzare questa

nostri esploratori non vedono l’ora di affrontare il viag-

avventura, sopratutto considerando l’obiettivo del pro-

gio vero e proprio, che è previsto per il periodo da

getto complessivo.

dicembre 2012 al gennaio 2013. Oltre al collaudo

Il settore Sviluppo dei prodotti di Cat Lift Trucks è alla

sulla spiaggia, Wilco e Fokke cercheranno di con-

continua ricerca di fonti energetiche alternative per i

quistare il maggior numero possibile di sponsor che

carrelli elevatori in modo da ridurre al minimo le emis-

vorranno condividere il loro obiettivo di proteggere il

sioni nocive. La possibilità di sponsorizzare ulteriormente la Mission Antarctica 2048 era un’opportunità da non perdere. Nei precedenti numeri della rivista sulla movimentazione dei materiali ‘eureka’, al progetto (allora chiamato Antarctica 2.0) era stata data moltissima attenzione. Nel caso vi sia sfuggito, andate sul sito www.eurekapub.eu e scaricate il numero 14. Naturalmente sarà possibile trovare ulteriori articoli su questo fantastico progetto anche nelle future pubblicazioni della rivista man mano che si avvicinerà il Grande Viaggio.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com CGM RA 3-12.indd 3

20/06/12 15.46


NEWS

notizie in breve

BASI MOBILI COMPATTA DI ICAM, LA SOLUZIONE IDEALE PER LO STOCCAGGIO REFRIGERATO DEI PRODOTTI ITTICI

N

ell’ambito dei prodotti ittici surgelati, la logistica

queste logiche. L’azienda Royal Fish ne ha compreso

gioca un ruolo fondamentale.

da subito i vantaggi e ha deciso di acquistarle per la

Le normative del settore impongono alla catena

nuova gestione logistica.

del freddo elevati standard qualitativi in termini di cura

Destinate in cella frigo a -25°C, le basi mobili com-

specifica della merce e di servizio al cliente: la traccia-

pattabili portapallet con comando a movimentazione

bilità/identificazione è fondamentale per garantire al

elettromeccanica, stivano pallet di prodotti ittici, delle

contempo la consegna del prodotto giusto, ottime condizioni di conservazione delle qualità del prodotto ed elevate prestazioni operative in termini di throughput. Il contesto competitivo, d’altra parte, rende necessaria l’ottimizzazione degli aspetti gestionali per minimizzare i costi e valorizzare il prodotto. Ottimizzazione dello spazio di stoccaggio, riduzione dei tempi di allestimento delle consegne e riduzione dei consumi energetici costituiscono in questa direzione importanti leve strategiche. Una gestione organizzativa perfetta diventa indispensabile e trova il suo punto di forza in una logistica di magazzino efficiente. Per questo, l’azienda Royal Fish srl, specializzata nella distribuzione all’ingrosso di prodotti ittici congelati, aprirà entro breve tempo la nuova sede operativa nel Comune di Campagna Lupia (Venezia), a ridosso della statale 309, Romea. Lo stabilimento nasce dallo sviluppo di un progetto che presta massima attenzione all’efficienza logistica, all’ottimizzazione dello spazio di stoccaggio, alla valorizzazione delle risorse umane e alla riduzione dei costi energetici. Le basi mobili COMPATTA di ICAM attrezzabili con scaffalature di diverso tipo e portata per lo stoccaggio di materiali aventi peso e dimensione di ogni tipo, rappresentano la soluzione automatizzata di immagazzinamento e movimentazione merce che più si adatta a

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com ICAM RA 3-12.indd 1

26/06/12 13.14


NEWS

notizie in breve

dimensioni di 800x1200mm/1000x1200mm e dal

mio energetico totale dell’impianto: il freddo generato

peso massimo di 1100 e 1200 kg.

viene distribuito a più pallet immagazzinati con relativa

L’impianto si compone complessivamente di 9 basi mo-

diminuzione del costo per pallet. Inoltre, grazie al si-

bili bifronti di metri 18x2,5x3h, portata di 158.400

stema RELAX le scaffalature possono essere distanziate

kg, ognuna composta da 5 campate di scaffalatura

uniformemente tra loro in modo da far circolare meglio

portapallet di lunghezza 2,7m e 3,6m.

l’aria nella cella frigorifera.

Un impianto che grazie alla sue caratteristiche tecnico

I radiocomandi per l’apertura a distanza, il software di

strutturali ha permesso la riduzione di un gran numero

movimentazione del magazzino con gestione barcode

di corridoi e il massimo sfruttamento dello spazio di-

e i terminali a radiofrequenza assicurano la massima

sponibile. Le basi mobili, grazie ad un meccanismo di

produttività dell’impianto.

motorizzazione, consentono di volta in volta l’accesso

L’avvio e l’arresto graduale della scaffalatura sono con-

al materiale depositato mediante l’apertura del solo cor-

trollati da inverter digitali che evitano bruschi e pericolo-

ridoio interessato rendendo operativa una sola corsia di

si contraccolpi a causa del carico elevato.

lavoro che si apre quando necessario.

La logica di controllo dell’intero impianto, basata su una

Rispetto al sistema tradizionale a scaffalature statiche, a

innovativa trasmissione dati su bus di campo COMPO-

parità di spazio impegnato, le basi mobili COMPATTA,

BUS, permette di movimentare le basi mobili singolar-

permettono di incrementare la capacità di stoccaggio

mente anche in situazione di emergenza, a mezzo di

di oltre l’80%.

una procedura di by-pass emergenze, oltre ad imple-

Grazie alla notevole capacità di ottimizzazione dello

mentare successivamente altre funzioni diagnostiche,

spazio i magazzini compattabili sostituiscono qualun-

gestionali e di controllo remoto dell’impianto.

que soluzione di immagazzinamento per prodotti sur-

L’elettronica garantisce il controllo e la sicurezza in ogni

gelati e garantiscono una riduzione della cella a parità

condizione; COMPATTA è gestito da un quadro elettri-

di capacità, o a parità di cella un aumento della capa-

co generale esterno alla cella che permette di segna-

cità, sino al doppio. La concentrazione di merce e la

lare in tempo reale l’intervento di fotocellule, barriere

conseguente riduzione di spazi vuoti preserva la tempe-

fotoelettriche di protezione e l’azione dei pulsanti di

ratura minimizzando il consumo di energia.

emergenza. Si tratta di apparecchiature di comando

La massimizzazione della capacità della cella garanti-

e controllo che consentono accesso sicuro e controllato

sce oltre ad un ottimo ritorno dell’investimento, il rispar-

alla merce stoccata da parte dell’operatore.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com ICAM RA 3-12.indd 3

26/06/12 13.14


NEWS

notizie in breve

UNILEVER E CHEP CONCLUDONO IN SPAGNA UN PROGRAMMA PILOTA PER PALLET A EMISSIONI ZERO DI CO2

C

HEP, leader mondiale nella fornitura di soluzioni

investendo in programmi a carattere sociale. In Tanza-

di pooling di pallet e contenitori, annuncia oggi

nia abbiamo reperito un progetto di riforestazione e

di aver portato a termine in Spagna, insieme al

acquistato crediti di emissione certificati. La compensa-

partner Unilever, un programma pilota per azzerare le

zione è considerata l’ultima risorsa dopo l’ottimizzazio-

emissioni di anidride carbonica dei propri pallet.

ne e il miglioramento dell’efficienza”.

Attraverso questo programma, Unilever diventa la pri-

Attraverso il sistema di pooling CHEP, le aziende che

ma azienda al mondo a utilizzare pallet a emissioni

utilizzano pallet e contenitori sono in grado di riutiliz-

zero di CO2 all’interno della propria supply chain,

zare gli asset su base continua riducendo in questo

un risultato che va ad aggiungersi agli altri

modo il consumo e lo spreco di materie prime,

vantaggi ambientali ottenuti da Unilever

mentre la rete ottimizzata di CHEP miglio-

a livello mondiale grazie all’uso dei si-

ra l’efficienza e riduce le emissioni as-

stemi di pooling di pallet riutilizzabili

sociate al trasporto. Il programma Car-

CHEP.

bon Neutral si basa sulle iniziative di

Il programma Carbon Neutral sup-

sostenibilità ambientale di CHEP e con-

porta inoltre il Sustainable Living Plan

sente l’acquisto di crediti di emissione a

di Unilever, attraverso il quale l’azienda si è posta come obiettivo di dimez-

p r o d u ct

supporto di progetti finanziari di respiro internazionale legati alla riduzione

zare l’impatto ambientale dei suoi

delle emissioni. Per CHEP, questo è

prodotti entro il 2020.

un modo immediato ed efficace dal

“Siamo fortemente impegnati sul fronte della sostenibili-

punto di vista dei costi di supportare i propri clienti nel

tà e questo progetto rappresenta per noi un’opportunità

raggiungere i propri obiettivi di riduzionedelle emissio-

straordinaria che ci consentirà di raggiungere gli obiet-

ni di CO2.

tivi che ci siamo prefissati” commenta Josu Lesaka, Uni-

CHEP ha sviluppato il programma Carbon Neutral al

lever Spain Distribution Manager. “Attraverso questo

termine della valutazione del ciclo di vita dei propri

programma condiviso con CHEP, Unilever ha potuto

prodotti e servizi sul territorio europeo. Lo studio, con-

compensare le emissioni annue di anidride carbonica

dotto secondo lo standard ISO 14044 che gestisce

generata dalla movimentazione dei pallet CHEP sul ter-

gli studi di valutazione del ciclo di vita, ha analizzato

ritorio spagnolo, mediamente stimata in oltre 370.000

l’intero percorso di un pallet di legno CHEP e il suo im-

movimentazioni/anno.

patto ambientale, dall’approvvigionamento del legna-

Questo ci ha permesso di scegliere dove investire i

me alle operazioni di manutenzione e trasporto fino

nostri crediti di emissione. Abbiamo scelto l’Africa, in

al riciclo finale. In ambito di sostenibilità ambientale,

particolare Kenya e Tanzania, dove stiamo attualmente

CHEP vanta anche le certificazioni di approvvigiona-

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com UNILEVER E CHEP RA 3-12.indd 1

19/06/12 15.58


NEWS

notizie in breve

mento sostenibile delle risorse lignee rilasciate dal Fo-

“Quando si tratta di ridurre le emissioni di anidride car-

rest Stewardship Council (FSC) e dal Programme for the

bonica, le aziende del calibro di Unilever guardano

Endorsement of Forest Certification (PEFC).

alle potenzialità delle proprie supply chain” dichiara

Il programma pilota Carbon Neutral ha coinvol-

Laura Nador, Country General Manager diCHEP Ibe-

to CHEP Europe agevolando l’acquisto di credi-

ria. “Il programma pilota Carbon Neutral è una gran-

ti di emissione da parte di Unilever attraverso The

de dimostrazione dei vantaggi ambientali garantiti dal

CarbonNeutral®Company, carbon offset retailer con

nostro modello di business. Speriamo di poter condi-

uffici a Londra e New York.

videre al più presto questa soluzione con altri clienti

I crediti di emissione, certificati da The Verified Carbon

che hanno lo stesso approccio di Unilever alle questioni

Standard and The Climate, Community & Biodiversity

ambientali e che stanno cercando un modo per miglio-

Alliance, compensano le emissioni di gas effetto serra

rare la sostenibilità delle proprie supply chain. Il piano

che Unilever e CHEP hanno quantificato, verificato e

prevede l’implementazione del programma da qui a

acquistato in equivalenti tonnellate metriche di anidride

18 mesi anche per gli altri clienti chiave di CHEP della

carbonica.

regione EMEA”

SIMEI FESTEGGIA I SUOI PRIMI 50 ANNI 12-16 novembre 2013 a Fiera Milano – Rho: queste

Anche nell’ultima edizione è infatti riuscita a mantenere

le date dell’edizione n° 25 di Simei, con cui il Salone

questo ruolo: oltre 700 aziende espositrici (25 i paesi

Internazionale Macchine per l’Enologia e l’Imbottiglia-

di provenienza) su una superficie di 80.000 mq2, oltre

mento celebrerà i suoi cinquant’anni di attività.

48.000 visitatori qualificati di cui ben 9.400 stranieri

Era infatti il 10 novembre 1963 quando nei Padiglioni

(90 i paesi di provenienza). Per festeggiare il suo cin-

31 e 33 di Fiera Milano veniva inaugurata la prima

quantenario, Simei si sta già preparando. Confermata

edizione della manifestazione che negli anni è

la presenza nei padiglioni 9-11-13-15 del polo

diventata punto di riferimento per l’evoluzione

espositivo di Rho di Fiera Milano, verrà ripropo-

tecnologica di macchine, attrezzature, prodotti e

sto il “Premio all’Innovazione Tecnologica”, che

servizi per la produzione, l’imbottigliamento e il

ha debuttato nel 2011, ma con alcune novità.

confezionamento del vino e delle bevande più in

Innanzitutto sarà allargato anche al comparto

generale.170 gli espositori di quella “prima”, di

dell’imbottigliamento e del confezionamento

cui 144 italiani e 26 esteri, su una superficie di 12.000

delle bevande in genere, per premiare anche in questi

metri quadrati. E il bilancio fu altrettanto lusinghiero -

settori l’eccellenza nella ricerca applicata, partner re-

11.000 visitatori, di cui 600 esteri provenienti da 27

ale e concreto dell’evoluzione qualitativa della filiera.

nazioni – e diede il via a una lunga serie di edizioni di

Confermando la vocazione di questa manifestazione a

successo, qualificando sempre di più la manifestazione

essere vetrina per l’articolato mondo beverage. Simei è

come protagonista nel panorama degli eventi fieristici

stata infatti la prima fiera a livello europeo specializzata

internazionali da non perdere, capace di reggere an-

nell’imbottigliamento. Altre iniziative sono poi in corso di

che ai contraccolpi delle crisi economiche e finanziare.

definizione e verranno comunicate prossimamente.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com UNILEVER E CHEP RA 3-12.indd 3

19/06/12 15.58


NEWS

notizie in breve

CREA I TUOI CATALOGHI RICAMBIO CON COMPONENTS ENGINE

È

opinione diffusa ritenere che il prodotto sia il mo-

con l’analisi delle problematiche specifiche del settore

tore dello sviluppo e il principale fattore di suc-

e la fornitura di soluzioni ad hoc, sia post vendita, con

cesso delle aziende. In realtà nei mercati evoluti,

i corsi in azienda e online e le videoconferenze, che

i prodotti ricoprono un ruolo importante ma non più

permettono di intervenire in tempo reale sul progetto

decisivo. In molti settori ormai, l’acquisto del prodotto

del cliente per risolvere il problema.

è subordinato alla valutazione dei servizi: il servizio non è più solo un elemento di soddisfazione e fideliz-

Come funziona

zazione ma è l’argomento principale per la scelta del

Con Components Engine è possibile creare delle aree

prodotto. Una gestione della ricambistica ottimale, in

interattive sui disegni tecnici e collegarle automatica-

grado di far risparmiare tempo e denaro generando

mente ai dati della distinta. In questo modo, quando

profitti, è un passaggio fondamentale delle strategie di

un utente seleziona l’area interattiva dal catalogo pub-

potenziamento del post vendita.

blicato online o su supporto digita-

Garantire in tempi brevi i ricambi

le, può consultare le informazioni

ai propri clienti vuol dire diminuire

inerenti al codice selezionato e

i tempi di fermo macchina degli

aggiungerlo al carrello. Una vol-

stessi, che trarranno perciò un beneficio tangibile e

ta completato, l’ordine può essere inviato tramite fax

concreto da queste strategie.

o email e processato secondo le regole del sistema

Components Engine, software per la creazione e ge-

gestionale aziendale. Components Engine permette di

stione di cataloghi per parti di ricambio interattivi e

spostare il centro di costo dall’azienda al cliente, dato

cartacei, è uno strumento pensato per le aziende che

che è quest’ultimo che si fa carico di tutte le opera-

mirano ad aumentare la propria competitività grazie

zioni di individuazione del codice di ricambio. All’a-

ad un adeguato servizio post vendita.

Components

zienda arriva un ordine corretto e comprensivo di tutte

Engine è sul mercato dal 2001 e attualmente è utiliz-

le informazioni necessarie per spedire, nel più breve

zato da oltre 300 aziende, appartenenti a settori pro-

tempo possibile, i ricambi richiesti. Components En-

duttivi diversi e sparse in tutto il mondo. Grazie all’e-

gine è dotato di un Editor professionale che permette

sperienza maturata in questi anni, Components Engine

di gestire i più diffusi formati di disegno sia vettoriali

è dotato di tutte le funzionalità essenziali per la crea-

sia raster. L’Editor inoltre permette di intervenire diretta-

zione di cataloghi ricambi. Essendo il team di svilup-

mente sul disegno, eliminando o aggiungendo forme

po interno, è possibile, all’occorrenza, implementare

e testi, creando gruppi di elementi, colorando delle

funzionalità personalizzate a seconda delle esigenze

aree, ecc... Anche a livello di creazione della distinta

del cliente. Components Engine è inoltre in grado di

base i vantaggi offerti da Components Engine sono

offrire un’assistenza tecnica a 360°, sia pre vendita,

notevoli. I dati possono essere importati attraverso file

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com RA 3/12 COMPONENTS ENGINE.indd 1

05/06/12 16.01


NEWS

notizie in breve

di interscambio o tramite

collegamento

con

il gestionale ed è possibile gestire qualsiasi tipo di campo come, ad esempio, il codice, la descrizione, il prezzo, la quantità, i kit, gli sconti, l’IVA, ecc… Inoltre, grazie alle procedure di controllo di Components Engine, è possibile verificare (ed eventualmente

correg-

gere) la corrispondenza tra i dati della distinta e i riferimenti del disegno. Components Engine permette

È possibile allegare al catalogo ricambi qualsiasi tipo

inoltre di gestire fino a 22 traduzioni diverse, compre-

di documento, come ad esempio, filmati, manuali uso

se le lingue con font diverso da quello latino, come il

& manutenzione, brochure, ecc… È inoltre possibile

cirillico, il giapponese, l’arabo, ecc..

allegare dei documenti anche in distinta, in corrispon-

Oltre al formato interattivo, Components Engine per-

denza di singoli codici di ricambio.

mette anche di generare infiniti layout per la stampa cartacea del catalogo ricambi. Essendo la fonte dati

Come trasformare un Problema

unica, i cataloghi realizzati con Components Engine,

in un Vantaggio

e pubblicati in formato interattivo e in formato carta-

Con Components Engine la problematica della gestio-

ceo, sono perfettamente allineati tra di loro. In questo

ne dei ricambi diventa un vantaggio. In effetti, a pa-

modo, il cliente può avere a disposizione il catalogo ri-

rità di efficacia con prodotti concorrenti, Components

cambi aggiornato sul supporto che più gradisce. Com-

Engine offre notevoli vantaggi in termini di efficienza,

ponents Engine può essere utilizzato come raccoglitore

dato che permette di raggiungere lo stesso risultato

di documentazione, nel senso che è possibile allegare

(cataloghi per parti di ricambio interattivi) in minor tem-

al catalogo ricambi interattivo tutta la documentazione

po e con l’impiego di minori risorse (economiche e

a corredo di un prodotto (funzionalità multi-catalogo).

umane).

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com RA 3/12 COMPONENTS ENGINE.indd 3

05/06/12 16.01


NEWS

notizie in breve

ESSICCATORI A BASSO CONSUMO PER IL TRATTAMENTO DELLE SOLUZIONI SALINE DELL’INDUSTRIA ALIMENTARE

N

ell’industria alimentare il largo impiego del sale

sua nuova gamma di essiccatori, che grazie all’u-

come sostanza conservante dei cibi determina

tilizzo della tecnologia di evaporazione sottovuoto

la produzione di acque reflue caratterizzate da

riescono ad ottenere l’ebollizione dell’acqua reflua

un’elevata concentrazione salina.

ad una temperatura inferiore a quella necessaria in

La tecnologia che trova più efficace applicazione

condizioni di normale pressione atmosferica.

per il trattamento di questi reflui al fine dell’ottenimen-

Nel caso delle soluzioni saline dell’industria alimen-

to di un’acqua trattata riciclabile nel processo produt-

tare, le rese di un essiccatore arrivano fino al 70-

tivo o scaricabile in acque superficiali nel rispetto dei

90% di acqua distillata e al 30-10% di concentrato.

limiti imposti dalla normativa è l’evaporazione, che

I bassi consumi energetici dell’impianto – determinati

permette di concentrare la soluzione salina separan-

dall’utilizzo della tecnologia sottovuoto e da un in-

dola dall’acqua.

novativo ciclo frigorifero – e la riduzione dei costi di

Per il trattamento delle soluzioni saline dell’industria

smaltimento delle sostanze inquinanti grazie alla loro

alimentare, TECAM, società operante nel settore del

concentrazione, permettono di abbassare i costi di

trattamento delle acque reflue industriali, propone la

gestione, velocizzando il Return On Investment.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com TECAM RA 3-12.indd 1

19/07/12 10.01


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura LABELX®: LA PIÙ AMPIA E COMPLETA GAMMA DI SOLUZIONI PER L’ETICHETTATURA AUTOMATICA

L

abelx® world è il risultato di 20 anni di lavoro spesi

lontano 1992 con la rea-

attorno ad un’idea sviluppata da un team di perso-

lizzazione dei primi siste-

ne dotate di fantasia, competenza e concretezza

mi stampa & applica con

che hanno voluto portare qualcosa di veramente inno-

integrazione di stampanti

vativo nel mercato dell’etichettatura automatica.

a trasferimento termico. Le

La famiglia dei prodotti rappresenta

soluzioni stampa & applica

la

serie PandA® sono svilup-

più completa gamma di

pate sulla base di un con-

soluzioni per l’etichettatura

cetto di modularità che con-

automatica che comprende

sente di integrare differenti

etichettatrici

sistemi di applicazione: a

LABELX

®

automatiche

per alta, media e bassa ve-

contatto, a getto d’aria, per pallet, per applicazioni a

locità, capaci di applicare

90° e per integrazione su macchine confezionatrici. La

etichette fino a 350 mm di

stampa dei dati variabili è affidata alle integrazioni di

larghezza.

LABELX e LA-

moduli di stampa prodotti da DATAMAX, SATO,ZEBRA,

BELX JR sono il cuore dei sistemi di etichettatura integrati

AVERY, CARL VALENTIN, CAB che rappresentano la

serie MODULAR e COMPACT realizzati per affrontare

migliore tecnologie disponibile sul mercato mondia-

con soluzioni ergonomiche, affidabili e di semplice

le. La gestione elettronica

utilizzo le applicazioni nei settori: alimentare, cosme-

della nuova serie PandA®

tico, chimico e farmaceutico. Tutti i sistemi della serie

è affidata ad un PLC con

Modular sono caratterizza-

interfaccia operatore Touch

ti dalla struttura a balcone

Screen a colori.

“open frame”, dal quadro

X-STICKER® è la novità as-

di comando con interfaccia

soluta, presentata in occa-

Touch Screen dotato di PLC

sione di Ipack-ima 2012,

per la gestione di tutte le

che rovescia i concetti co-

funzioni nonché per la me-

struttivi di una etichettatrice

morizzazione dei formati e

automatica. X-STICKER® unisce una vera tecnologia

la sincronizzazione auto-

low-cost ad un design accattivante con soluzioni tec-

matica delle velocità.

niche adatte ad affrontare le richieste di soluzioni per

PandA rappresenta la nuova generazione di sistemi

l’applicazione di etichette dove non sono richieste par-

stampa e applica nata dall’esperienza iniziata nel

ticolari prestazioni.

®

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com LABELPACK RA 3-12.indd 1

07/06/12 12.30


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura

I dettagli... ...FANNO LA DIFFERENZA Etichettatrici Stampa & Applica Sistemi di etichettatura 20092 Cinisello Balsamo (MI) - ITALY Tel. +39 02 6125495 - Fax: +39 02 6600919 - www.labelpack.it - e-mail: info@labelpack.it

NUOVO SISTEMA A RAGGI-X AD ALTA VELOCITÀ IDEALE PER I PRODUTTORI DI HAMBURGER E CIBI PRONTI Il nuovo sistema InspireX R40LF-800 di Mettler-Toledo Safeline oltre a rivelare i corpi estranei consente ai produttori di cibi pronti di individuare irregolarità nella forma degli alimenti lavorati. Sviluppato per automatizzare l’ispezione di alimenti sfusi (hamburger, crocchette di pollo, prodotti da forno e così via), il nuovo sistema a raggi-X ad alta velocità permette di rivelare corpi estranei indesiderati, quali ossa, vetro e metallo, e il controllo qualità relativo a difetti di forma e di massa. A differenza dei sistemi a raggi-X tradizionali per prodotti sfusi, l’InspireX R40LF-800 è progettato appositamente per ispezionare gli alimenti pronti e valutare parametri qualitativi come la forma rotonda degli hamburger e le irregolarità causate da formatura difettosa. Inoltre il sistema è in grado di individuare pezzi di carne sulle superfici, che possono influire negativamente sui tempi di cottura e causare hamburger poco cotti, mettendo a rischio la salute del consumatore e compromettendo l’integrità del marchio. Il software del sistema InspireX R40LF-800 consente di monitorare e tracciare tutti

gli hamburger o le crocchette che passano nel sistema, assicurando la corretta identificazione dei prodotti non rispondenti agli standard. Mettendo a confronto i prodotti che passano attraverso il sistema a raggi-X con un’immagine del prodotto alimentare “ideale” il sistema è in grado di individuare variazioni nelle dimensioni anche di un solo mm. Grazie al software intuitivo il sistema può essere controllato da un ‘HMI (Human Machine Interface) con touch screen a colori ed è in grado di scansionare l’intera larghezza del nastro trasportatore, ispezionando fino a sei corsie di prodotti contemporaneamente. Quando vengono individuati prodotti difettosi, gli ugelli ad aria lungo il trasportatore spingono automaticamente i prodotti nel contenitore per gli scarti che si trova sotto l’unità. I prodotti scartati risultano quindi separati dagli altri ed è possibile rilavorarli per correggerne i difetti (come ad esempio le irregolarità di forma), riducendo al minimo gli sprechi, risparmiando e aumentando la produttività, poiché i prodotti contaminanti vengono scartati prima di aggiungere ulteriore valore. È possibile cambiare rapidamente i prodotti grazie al regolatore che altera la dimensione dell’apertura di scarto in base alla misura del prodotto alimentare, migliorando così la flessibilità e l’efficienza produttiva.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com LABELPACK RA 3-12.indd 3

07/06/12 12.30


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura LA DIVISIONE MEAT DI CHIMAB AD EUROCARNE 2012 CON SOLUZIONI INGREDIENTISTICHE VOLTE A MIGLIORARE FUNZIONALITÀ, SICUREZZA E RESA NEI PRODOTTI A BASE DI CARNE

S

i è conclusa a Verona la 25°

che conferma il vivo interesse per

edizione del salone internazio-

le nostre proposte e per i progetti

nale dedicato all’industria delle

di Ricerca e Sviluppo. Intercettiamo

carni, nella quale la divisione Meat

le esigenze del mercato italiano ed

di Chimab ha presentato una gamma completa e per-

internazionale e dei nostri clienti, e le trasformiamo in

sonalizzata e tante novità di prodotto dedicate ad ogni

soluzioni ingredientistiche funzionali e personalizzate.

esigenza applicativa.

L’attuale momento economico influenza le decisioni

Particolare focus su quattro prodotti di nuova genera-

d’acquisto, privilegiando soluzioni ad hoc che puntano

zione:

da un lato sulla qualità, con soluzioni ingredientistiche

NATUROXI: preparazione aromatica a base di estratti

naturali, iposodiche, allergen & gluten free, e dall’altro

vegetali con principi attivi antiossidanti

su prodotti saving”.

CARNIFLAVOUR JUICE: soluzione aromatica naturale

“Abbiamo chiuso il nostro intervento alla fiera con un

per la sostituzione dei numeri E

buon bilancio – afferma Giorgio Agostini, Amministra-

CARNIFLAVOUR SAFE: soluzione funzionale aromatica

tore Delegato di Chimab Spa – le visite e l’interesse di-

naturale, con azione antimicrobica.

mostrato premiano i nostri continui investimenti in R&D

CARNILIFE LS1: sistema funzionale di estratti vegeta-

e nella ricerca di soluzioni d’eccellenza”. Dal 1985

li concentrati e sali di potassio per prodotti iposodici;

Chimab è partner dell’industria alimentare italiana ed

oltre alle numerose soluzioni personalizzate sviluppate

internazionale attraverso la fornitura soluzioni ingre-

per migliorare specifiche caratteristiche dei prodotti fi-

dientistiche funzionali che spaziano dalla distribuzione

niti, quali:

di ingredienti alla produzione di semilavorati funziona-

Miglioramento della struttura

li, unite a servizi di consulenza e assistenza applicativa

Miglioramento del sapore (rafforzando la parte aro-

dedicati ai clienti. Forte di un profondo know-how tec-

matica) Pulizia dell’ etichetta con eliminazione parziale o totale di numeri E

nico e scientifico, da anni Chimab studia e sviluppa sistemi funzionali innovativi per soddisfare specifiche esigenze di prodotto e di processo. Le divisioni aziendali

Riduzione o eliminazione di allergeni

dedicate ad ogni settore alimentare supportano ogni

Riduzione di sale, zuccheri e grassi

comparto del food attraverso un approccio tecnico-

Ottimizzazione della resa e contenimento dei costi

commerciale e di R&D specializzato. La divisione Meat

Prolungamento della shelf-life

si rivolge ai produttori di carni trasformate, piatti pronti e gastronomia industriale offrendo un’ampia gamma

“Una partecipazione molto positiva – afferma Franco

di semilavorati funzionali, colture starter, preparazioni

Franzoni, Business Manager della divisione Meat –

aromatiche, spezie e materie prime.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com CHIMAB RA 3-12.indd 1

05/07/12 17.17


FRANCIA

19 > 22 Nov. 2012

* Tutto ciò che dovete conoscere.

SALONE INTERNAZIONALE DELL’IMBALLAGGIO – PARIGI

INNOVATIONS & SOLUTIONS

Ever y thing you need to KNOW !*

I l v o s t r o p a s s s u w w w. e m b a l l a g e w e b . c o m

Codice: P22057

CON

ULTERIORI INFORMAZIONI?

Saloni Internazionali Francesi S.r.l. – Tel.: 02/43 43 53 26 – Fax: 02/46 99 745 – e-mail: mtajroldi@salonifrancesi.it

EMB12FOO_RassegnaAlim_P22057_210x297.indd 1

16/05/12 12:27


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura FREEBOXTM: LA RI-EVOLUZIONE DEL MONDO PRODUTTIVO TRA LOGISTICA E PACKAGING

È

stato presentato in anteprima mondiale a Ipack-

La costruzione del pack di cartone, in ogni sua

Ima 2012 l’ultimo sistema d’avanguardia ide-

parte compresa la stampa della grafica in mono o

ato dalla divisione Packaging di System SpA.

quadricromia, viene gestita direttamente in azien-

Freebox™ parte da cartone neutro piano e crea

da in modo veloce, autonomo, economico, eco-

scatole su misura, in tempo reale, per ogni tipo

logico perché realizzata dentro Freebox™: dalla

di prodotto, senza scarto di materia prima e tutto

produzione della merce al suo imballaggio per il

presso in pochi metri quadrati.

trasporto.

È un eco-sistema di confezionamento che rivolu-

Freebox™ forma scatole su misura con l’utilizzo di

ziona l’intera filiera produttiva che coinvolge logistica e packaging: argina l’impatto ambientale, riduce i costi di realizzazione oltre il 70%, risparmia il oltre il 30% di materia prima. Il mondo del packaging non sarà più lo stesso dopo l’arrivo di Freebox. Il rivoluzionario sistema di confezionamento firmato System SpA costruisce scatole su misura, in tempo reale, senza alcuno scarto di materia prima. Un progetto, realizzato dalla Divisione Packaging

cartone piano di 1.200X1.200 mm, di colore ava-

dell’azienda modenese guidata dall’ingegner Fran-

na oppure bianco, in arrivo dalla cartiera senza

co Stefani, Fondatore e Presidente di System SpA

transiti intermedi e depositati nei due magazzini

che ri-evoluziona la filiera produttiva. Freebox™ è

interni alla macchina.

trasversale ai comparti di logistica e di packaging,

L’azienda che installa Freebox™ vede scomparire

utilizzabile in tutti i settori merceologici laddove sia

subito il magazzino-scatole: spazio convertito ad

necessario un packaging secondario del prodot-

altri usi con immediato recupero in termini di effi-

to su misura e utile soprattutto alle aziende con

cienza produttiva complessiva.

ampia gamma di produzione come l’e-commerce.

I nuovi poli logistici saranno progettati con un mi-

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FREEBOX RA 3-12.indd 1

12/06/12 14.12


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura

nore impatto economico e ambientale: Freebox™ porta in 28 metri quadrati un ecosistema di confezionamento. Numerosi passaggi, costosi per l’azienda e per l’ambiente, sono soppressi. Niente più scatole americane pre-assemblate e attrezzature a esse associale (cliché, tagliatrici, troncatrici, stampanti), sparisce il passaggio produttivo allo scatolificio. Il contenitore destinato alla distribuzione delle merci è realizzato nella Freebox™.

scatola sulle misure del prodotto si riflette sulla lo-

La macchina riceve l’input delle dimensioni deside-

gistica delle spedizioni: pack dell’articolo costruito

rate da un’interfaccia touchscreen Copilot (System

della giusta proporzione contenuto significa otti-

Electronics) o da sistemi automatici di riconoscimen-

mizzazione dei trasporti e un’importante premessa

to dimensionale visivo del prodotto o dal database

a beneficio dell’ambiente.

gestionale aziendale e in tempo reale calcola la

L’uso della materia prima diminuisce fino al 36%,

giusta dimensione del pack, che restituisce in pochi

le scatole vengono create senza sfridi, a misura di

minuti personalizzato e pronto per essere riempito

prodotto e nella quantità necessaria.

con i prodotti. L’uso di Freebox™ aumenta la percentuale di saving a favore dell’ambiente perché rivoluziona la logistica: i trasporti su gomma sono ridimensionati grazie all’annullamento di passaggi obbligati come le richieste allo scatolificio di scatole di diverse dimensioni, il transito dal flessografo e dallo stampatore, il trasporto di scatole, lo stoccaggio. Il

dimensionamento

della

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FREEBOX RA 3-12.indd 1

12/06/12 14.12


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura IL GRUPPO GEROSA DI INVERIGO IN NOMINATION NELLA CATEGORIA “ECOSOSTENIBILITA’” AL BEST TO BRIANZA AWARDS 2012

G

razie al suocontinuo impegno a favore dell’ambiente,

euro e 650 dipendenti, il Gruppo Gerosa è oggi il part-

dettato da oltre 75 anni di attività e successi, il Grup-

ner più affidabile nel converting di imballaggi flessibili; un

po Gerosa è tra le prime 10 aziende nominate.Le

mix vincente di capacità individuali e collettive in grado di

premiazioni si terranno il prossimo 7 giugno 2012 all’Auto-

rispondere puntualmente alla tempistica e alle esigenze del

dromo di Monza. Il Gruppo Gerosa, leader a livello inter-

mercato per fornire prodotti e servizi al top di gamma e

nazionale nel converting di imballaggi

ad alto valore ambientale. Nata come

flessibili, è entrato in Nomination nella

azienda specializzata nella stampa

categoria “Ecosostenibilità” al Best to

d’imballaggio flessibile, l’azienda cre-

Brianza Awards 2012, il premio de-

sce negli anni e diventa un gruppo di

dicato alle eccellenze dell’imprendi-

dimensioni europee con un’organizza-

toria brianzola arrivato alla sua terza

zione internazionale, posizionandosi

edizione. Alla cerimonia di ufficializ-

quale leader del settore e precursore

zazione delle Nomination tenutasi presso il Saint George

del packaging per prodotti alimentari. Il suo punto di forza

Premier di Monza sono intervenuti Fabrizio Gerosa (Key

è la qualità del servizio, fondato sull’elasticità e velocità di

Account Manager) nonché numerosi esponenti del mondo

risposta alle richieste dei clienti e sulla massima garanzia in

delle istituzioni, dei media e dell’imprenditoria brianzola. A

termini di mezzi, controlli e standard produttivi.

solo un mese di distanza dai festeggiamenti da parte del

Oggi il Gruppo Gerosa è in grado di offrire quanto di me-

Gruppo Gerosa per i primi tre anni di vita di Green Soul

glio sia disponibile sul mercato a livello di ricerca esviluppo,

System, la filosofia aziendale nata con l’obiettivo di creare

preparazione fotografica, incisione elettronica e laser dei

prodotti e servizi all’avanguardia, riducendo l’impatto am-

cilindri, macchine da stampa e accoppiamento. L’organiz-

bientale, Fabrizio Gerosa ha dichiarato di ritenersi molto

zazione dispone di macchine da stampa e accoppiamento

soddisfatto della Nomination ottenuta: ”E’ una Nomination

dell’ultima generazione, che garantiscono un elevato stan-

molto importante per la nostra azienda che annovera oltre

dard qualitativo delle componenti grafiche, chimico fisiche,

75 anni di esperienza nel settore del converting di imbal-

dimensionali dei prodotti.

laggi flessibili e che, grazie al Best to Brianza Awards, vie-

La propensione alla generazione di relazioni co-operative

ne riconosciuta tra le prime 10 attività che operano nel loro

con gli attori istituzionali, economici e sociali dei contesti

settore con un occhio di riguardo alla sostenibilità ambienta-

in cui opera e la scelta della pluricertificazione permette al

le. Il nostro Gruppo è da sempre attivo nella ricerca e nello

Gruppo di puntare all’eccellenza e di ricercare un miglio-

sviluppo di prodotti e servizi all’avanguardia e nel completo

ramento continuo della qualità. Ad oggi l’organizzazione

rispetto dell’ambiente e per noi è stato un immenso piacere

vanta le seguenti certificazioni: UNI EN ISO 9001:2008,

essere entrati a far parte delle Nomination nella categoria

UNI EN ISO 14001:2004, UNI EN ISO 22000:2005

“Ecosostenibilità”. Con un fatturato di oltre 160 milioni di

e BRC/IoP issue3.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com GEROSA RA 3-12.indd 1

20/06/12 16.00


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura QUEST’ANNO LITA FESTEGGIA 50 ANNI DI ATTIVITÀ PREGIANDOSI QUINDI DI UN ULTERIORE SIGNIFICATIVO VALORE

I

l raggiungimento di questa importante tappa dimo-

zionamento al fine di migliorare il prodotto, prestando

stra la validità della politica industriale impostata e

comunque sempre attenzione a mantenere il prezzo di

conferisce altresì soddisfazione per tutti i Clienti che

vendita competitivo. La gamma di sistemi di palettizza-

hanno scelto LITA in tutti questi anni. La qualità di ese-

zione e depalettizzazione offerti da LITA copre le esi-

cuzione dei macchinari, la cura con cui vengono pro-

genze dei più disparati settori industriali di produzione

gettati e soprattutto la loro affidabilità sono un’ottima

e le relative necessità di automazione. Grazie ai 18

garanzia per chi deve fare un importante investimen-

modelli di macchine disponibili ed alla loro estrema

to. Per esempio LITA può vantare un cospicuo numero

flessibilità di configurazione, la giusta soluzione è sem-

di macchine installate oltre 30 anni fa ed ancora operative in modo soddisfacente. Il personale impiegato da LITA per le fasi di progettazione ed esecuzione è altamente qualificato e costantemente impegnato ad applicare le più moderne tecnologie, alla ricerca di soluzioni innovative mirate a rendere gli impianti più efficienti e duraturi nel tempo. La struttura snella con cui è organizzato il sistema produttivo permette all’Azienda di mantenere un’elevata flessibilità per poter facilmente adeguare i propri modelli

pre a portata di mano. I campi di applicazione delle

alle particolari esigenze del Cliente. È indiscusso che

macchine LITA sono molto vasti. I principali sono i settori

il mercato dei prodotti consumabili diventa sempre di

delle bevande ed alimentari, ma anche chimico, co-

più esigente e di conseguenza gli impianti di produ-

smetico e farmaceutico. In produzione ci sono modelli

zione devono potersi adeguare velocemente, anche

idonei per linee a bassa cadenza, generalmente utiliz-

e soprattutto in caso di installazioni già realizzate. La

zati per prodotti ad alto valore aggiunto, ed altri che

progettazione di ogni singolo modello è interamente

soddisfano le elevate capacità produttive dei prodotti

sviluppata con applicativi CAD di ultima generazione

a largo consumo. Ritroviamo impianti LITA installati e

in ambiente 3D ed è in costante evoluzione e perfe-

funzionanti presso Clienti di fama internazionale in tutto

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com LITA RA 2-12.indd 1

03/05/12 17.47


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura

di trasportatori in alimentazione su 2 livelli. È inoltre previsto un dispositivo di centratura del box per assicurarne il preciso posizionamento durante le fasi di riempimento. Robot Palettizzatore Jolly Il robot di palettizzazione modello JOLLY è un portale ad assi cartesiani con 4 gradi di liberil mondo, sebbene il continente Europeo sia il territorio

tà. La meccanica completamente in alluminio, abbina-

con più presenze. Attualmente quasi l’80% del fatturato

ta a scorrimenti su guide lineari di precisione, rendono

è destinato al mercato estero. In particolare nel Regno

il sistema estremamente agile, veloce e preciso. L’asta

Unito ed in Francia si trovano le maggiori referenze.

verticale è costruita con gruppo di scorrimento telescopico, che consente di effettuare corse notevoli mante-

Pasta In Pallet-Box

nendo limitato l’ingombro in altezza. Il sistema rimane

In termini di innovazione LITA si esprime sempre ai

rigido anche con estensione totale, garantendo un’otti-

massimi livelli e la particolare attenzione nel ricercare

ma precisione di posizionamento. Nella versione base

soluzioni mirate che soddisfino le specifiche esigenze

le movimentazioni sono azionate da motori asincroni

dei Clienti è ancora una volta dimostrata con la rea-

comandati tramite inverters vettoriali, con assi control-

lizzazione di un sistema di palettizzazione per sacchi

lati ed encoders di posizionamento. Sono disponibili

di pasta in pallet-box. L’impianto installato presso un

diversi dispositivi di presa, sia con aspirazione che con

importante produttore torinese è stato specificatamente

pinza meccanica, eventualmente attrezzati anche per

progettato per trattare sacchi di pasta da 5 kg, princi-

la presa di interfalde e palette vuote. Interfaccia ope-

palmente destinati alla ristorazione ed alle comunità, in

ratore grafica ed intuitiva, con la segnalazione delle

diversi formati alla cadenza produttiva di 25 sacchi/

anomalie e visualizzazione delle funzioni di macchina.

minuto utilizzando un robot antropomorfo.

Possibilità di programmare semplicemente nuovi forma-

Per garantire un’adeguata protezione nel trasporto,

ti dal pannello in dotazione. Le regolazioni al cambio

questo tipo di prodotto viene normalmente inserito in

formato sono automatiche.

pallet-box, cioè in un grande vassoio con sponde di

Configurazioni di macchina eseguibili secondo esi-

altezza 700mm. poggiato su pallet. Al fine di poter

genza, per servizio su linea singola o con posti pallet

inserire le confezioni all’interno del contenitore alla ca-

multipli. Velocità di produzione fino a 10 cicli/minuto,

denza richiesta è stata progettato un particolare siste-

con la possibilità di effettuare prese multiple in funzione

ma di presa per manipolare 2 sacchi sovrapposti per

del formato in lavorazione. Nella versione più perfor-

ciclo. Per ottenere questa disposizione dei prodotti al

mante, realizzata con motori sincroni brushless gestiti

punto di presa l’impianto è equipaggiato di un sistema

da azionamenti digitali, raggiunge i 15 cicli/minuto.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com LITA RA 2-12.indd 1

03/05/12 17.47


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura DOSINGDIADE,  PER UN DOSAGGIO  SICURO  E PRECISO software per la pesatura ed il dosaggio manuale multicomponente

I

l Software DOSINGDIADE permette di effettuare

utente sia su quello della gestione dei dati

dosaggi multicomponente, guidando l’operatore

- Semplifica le attività produttive e di dosaggio

nelle varie operazioni in base a ricette preimpo-

- Riduce i costi di gestione

state o inviate da PC mediante rete ethernet.

- Consente una facile interazione dell’impianto

Per consentire una maggiore precisione per determi-

di pesatura con il sistema gestionale esistente

nati ingredienti, il dosaggio può avvenire su una o su due bilance.

DD1050 inox terminale di pesatura touch screen

I dati del dosaggio possono essere inviati ad una

serie DIADE, mille dati con un dito

stampante che registra tutti i cicli del dosaggio op-

DIADE in matematica indica la combinazione di

pure memorizzati su un file che potrà essere letto dal

due elementi per raggiungere l’eccellenza. Allo stes-

PC. DOSINGDIADE trova

so modo i terminali delle serie DIADE coniugano

applicazione in tutti i set-

la potenza e la flessibilità di programmazione di

tori del confezionamento

un computer con le caratteristiche metrologiche di

e della lavorazione di più

uno strumento di pesatura. La serie DIADE è una

componenti: carni, polveri,

rivoluzionaria gamma di terminali di pesatura com-

spezie, sia in linee di pro-

pletamente programmabili; oltre ad essere strumenti

duzione complesse sia in

di pesatura ad elevate prestazioni, questi terminali

singoli tavoli di lavorazio-

offrono innovative e sorprendenti capacità di per-

ne. Il sistema è ottimizzato

sonalizzazione. Oltre alla disponibilità di software

per la piattaforma hardwa-

dedicati a specifiche attività, grazie al potente e

re DD1050i, il terminale

modulare software SCALECORE e attraverso l’uti-

elettronico in acciaio Inox

lizzo del tool di sviluppo SCALEWIZARD, la serie

prodotto da Coop Bilanciai con elevate caratteri-

DIADE può essere programmata in autonomia per

stiche di flessibilità ed affidabilità particolarmente

assolvere appieno alle diverse esigenze di applica-

indicato per ambienti alimentari.

zione in ambiente industriale. Nello stesso sistema

Dosingdiade è:

convivono infatti la possibilità di programmazione

- Totalmente progettato, prodotto e garantito da

con linguaggi evoluti per la gestione di applicazioni

Coop Bilanciai

complesse e un versatile software RTL (Real Time Lin-

- È stato pensato e progettato “su misura” per age-

guaggio semplificato) per una più facile gestione dei

volare l’operatore durante le fasi di pesatura

processi. È un terminale concepito per applicazioni

- Consente il funzionamento sia autonomo sia in rete

industriali fornito di serie con il software metrologico

- Rappresenta una qualificata risposta sia sul fronte

di gestione della pesatura. A completamento del ter-

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com BILANCIAI RA 3-12.indd 1

21/06/12 09.59


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura

minale sono disponibili diversi

SQL arricchito con servizi di

software specifici per diverse

connettività remota e struttura

applicazioni di pesatura;

flessibile degli archivi, offre la

la

sua innata ecletticità è rafforzata dalla disponibilità

possibilità di una gestione mirata dei dati ed una

del software SCALECORE

e del tool di sviluppo

loro facile esportazione verso i data base aziendali.

SCALEWIZARD che in ambiente WINDOWS CE

Gestione attraverso personal computer: SCALEWI-

consentono la programmazione del sistema in com-

ZARD è il software per PC che consente di gestire

pleta autonomia. Robusto e versatile: concepito per

il terminale permettendo la personalizzazione del

applicazioni industriali; corpo e frontale in acciaio

display, delle stampe e degli archivi.

Inox IP68. Disponibile in versione da tavolo o per montaggio a parete.

Applicazioni

Immediato e semplice da utilizzare: grazie al di-

Il robusto cofano in acciaio Inox con grado di pro-

splay a colori “touch screen” da 10,4” ed alla pos-

tezione IP68,

sibilità di personalizzare il lay out dello schermo

gli ambienti della pesatura industriale nei quali è

anche attraverso icone grafiche di facile interpre-

richiesta una garanzia di igiene I terminali di pe-

tazione per l’utente. Massima flessibilità d’applica-

satura della famiglia DIADE infatti rappresentano la

zione: i terminali della serie DIADE sono forniti con

soluzione ideale per molti controlli di processo e

il software metrologico di gestione della pesatura.

consentono una notevole riduzione dei componenti

Software applicativi opzionali consentono al clien-

utilizzati con i conseguenti vantaggi di:

te di disporre di personalizzazioni funzionali e di

- riduzione della complessità dei collegamenti e

grafiche specifiche per la propria attività. Un’ulte-

quindi dei costi d’installazione

riore conferma dell’estrema flessibilità di utilizzo è

- riduzione dei costi dei componenti dell’impianto

la possibilità di collegare fino a 4 bilance con celle

- semplificazione dell’attività di manutenzione/assi-

digitali o analogiche. Programmabilità totale: il set

stenza.

di componenti software SCALECORE permette di

I terminali della serie DIADE sono forniti con il sof-

sviluppare in autonomia applicazioni nell’ambito

tware metrologico di pesatura. E’ possibile inoltre

della pesatura industriale creando la modularità del-

implementare lo strumento con software pensati per

la struttura, personalizzando la grafica e gestendo

innumerevoli applicazioni. Si possono infatti avere

a piacimento i dati e la comunicazione/gestione

pacchetti per la gestione di dosaggi manuali e auto-

di dispositivi connessi. “Comunicazione” di rete:

matici direttamente collegabili ai vari sistemi gestio-

grazie alle predisposizioni dell’hardware ed alla

nali per esportazione/importazione dati. Sono di-

potenza di programmazione il terminale DD 1050

sponibili software di dosaggio su più bilance per la

può essere connesso alla rete del cliente senza al-

gestione di cicli, formule, silos, prodotti, statistiche,

cuna difficoltà; la possibilità di installare driver di

estrazione veloce e lenta più correzione automatica

accessori periferici diversi, (es.stampanti) permette

del volo per i processi di lavorazione nelle industrie

la gestione direttamente dal terminale.

alimentari e per condizioni di lavoro particolarmen-

Gestione dati: l’uso di un data base relazionale

te gravose.

ne permette l’applicazione in tutti

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com BILANCIAI RA 3-12.indd 3

21/06/12 09.59


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura COMBI PREDIS FMA AD ALTA CADENZA: COSÌ SIDEL AIUTA I SUOI CLIENTI A RAGGIUNGERE L’ECCELLENZA DEI PRODOTTI SENSIBILI IN PET

N

el 2012, Sidel rafforzerà ulteriormente la sua gran-

l’operazione di risciacquo delle bottiglie è sostituita dalla

de esperienza nelle tecnologie di riempimento dei

decontaminazione a secco delle preforme con l’utilizzo di

prodotti sensibili grazie all’ultima generazione del

perossido di idrogeno. La “soluzione a secco” Predis™

Combi Predis FMa ad alta cadenza, dedicata alle botti-

non necessita di acqua e non produce reflui.

glie single-serve. Ancora più veloce, questa nuova versio-

Ciò significa che, rispetto a una tradizionale linea di im-

ne consentirà a Sidel di rispondere alle attese dei produt-

bottigliamento asettica, consente un risparmio quotidia-

tori di bevande sensibili, assicurando una riduzione dei

no di 250 m3 di acqua e di 200 litri di agenti chimici.

costi operativi e migliorando la sostenibilità ambientale.

Nel contempo, se la si paragona al classico sistema di

Sidel ha perfezionato la tecnologia asettica del Combi

decontaminazione a secco della bottiglia, la decontami-

Predis FMa per rispondere alla crescente domanda di so-

nazione a secco delle preforme riduce i costi operativi

luzioni per il riempimento in asettico di tè, succhi, nettari

annuali del 30%.

e bevande isotoniche. La nuova versione ad alta velocità

Disponibile in diverse configurazioni, il sistema può ste-

potrà raggiungere un output di 48.000 bph per i picco-

rilizzare ogni tipo di preforma (Predis™) e di tappo

li contenitori fino a 700 ml, utilizzati principalmente per

(Capdis™). Dato che le bottiglie sono soffiate a partire da

il consumo itinerante. Il nuovo Combi Predis FMa high-

preforme decontaminate, le bottiglie vuote non vengono

speed è la soluzione ideale per i mercati che richiedono

sottoposte a stress termici e possono essere pertanto pro-

elevate velocità produttive e per quei paesi in cui l’acqua

gettate in piena libertà di forme e di design.

è risorsa rara e preziosa. Predis™ stato progettato per l’imbottigliamento in asettico

Economico, ecologico e flessibile

di qualsiasi tipo di bevanda, sia a basso che ad alto

Il Combi Predis™ riunisce in un unico sistema le funzioni

contenuto di acidità: succhi di frutta, tè, bevande isotoni-

di soffiaggio, riempimento e tappatura. Con questa tecno-

che, bevande gassate senza conservanti, prodotti a base

logia si raggiungono alti standard di igiene, in quanto la

latte e latte UHT. Con la tecnologia Combi Predis FMa,

decontaminazione a secco garantisce una sterilizzazione

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com SIDEL RA 3-12.indd 1

06/07/12 11.03


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura

al 100% senza che si debba passare attraverso la fase del risciacquo, come invece avviene nei classici metodi di riempimento. Oltre a essere più conveniente e ad assicurare un elevato livello qualitativo del prodotto, questo processo offre vantaggi anche in termini ambientali, grazie al risparmio idrico e alla bassissima quantità di agenti chimici utilizzata. E non è tutto: tra gli altri vantaggi vi sono anche il risparmio energetico, una ridotta impronta ecologica e la possi-

fatto la sua comparsa a livello mondiale nel 2006. A

bilità di alleggerire il peso della bottiglia. Inoltre, il sistema

tutt’oggi, sono stati venduti oltre sessanta sistemi di de-

si presta a cambi formato e a cambi prodotto semplici e

contaminazione a secco delle preforme, il che significa

veloci e a una produzione non-stop di 120 ore.

che, con Predis™, nel mondo sono già stati prodotti oltre

La tecnologia Predis™ per il riempimento in asettico ha

cinque miliardi di bottiglie.

ASM AMPLIA LA PROPRIA SERIE MAGNETOSTRITTIVA POSICHRON® CON IL SENSORE IN PROFILO A STELO PER APPLICAZIONI SUBACQUE, IL PCST27 ASM, specialista in sensori, amplia la propria gamma di successo di sensori di posizione magnetostrittivi POSICHRON® con la nuova serie PCST27. I robusti sensori a stelo consentono un preciso rilevamento della posizione del cilindro idraulico o della misura di livello. I modelli della serie PCST27 convincono per affidabilità, anche dopo anni di utilizzo nelle condizioni d’uso più estreme. I sensori di posizione magnetostrittivi della linea di prodotti POSICHRON® sono molto resistenti e pertanto indicati nei casi in cui gli altri principi di misura falliscono. I modelli PCST27 presentati da ASM sono stati concepiti in special modo per l’integrazione in grandi cilindri idraulici in uso in condizioni dificili, come le applicazioni offshore o l’industria marittima. Grazie alla loro forma a stelo, possono essere facilmente installati nei cilindri e sono in grado di rilevare le posizioni con elevata precisione anche nelle condizioni più difficili. Come tutti i modelli della serie POSICHRON®, i sensori PCST27 sono costituiti da una guida d’onda magnetostrittiva e un magnete di posizione scorrevole senza contatto. Questo principio di misura, basato sulle onde di

densità generate magneticamente e la misura di impulsi temporizzati, è ideale per i casi di applicazione in cui è necessaria la massima precisione, ripetibilità e resistenza agli influssi ambientali come vibrazioni, umidità o urti. La durata di esercizio è naturalmente garantita dal fatto che tali sensori funzionano senza contatto e quindi senza usura. I sensori PCST27 con profilo a stelo sono disponibili con classe di protezione fino a IP68 e sono resistenti alla pressione fino a 15 bar. La misura avviene in modo assoluto e la linearità superiore allo 0,02% garantisce un’elevata precisione. Sono disponibili corse da 100 fino a 5750 mm. Per consentire un’integrazione senza problemi in sistemi diversi sono disponibili uscite analogiche (0,5-10V o 4-20mA), digitali CANOP o SSI. La tenuta longitudinale all’acqua è una novità di questi sensori.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com SIDEL RA 3-12.indd 3

06/07/12 11.03


CONFEZIONAMENTO etichettatura . pesatura MAI SOTTOVALUTARE L’IMPORTANZA DEL PACKAGING a colloquio con Dario Ficarazzi Martini, brand strategist e product creator

A

ttualmente le imprese non possono trascurare alcun

più aspra, soprattutto in ambito nazionale e per quanto

elemento, anche il minimo, che possa influire in sen-

riguarda i mercati esteri, pur essendo sempre alta la ri-

so positivo sulle vendite o che contribuisca a facilita-

chiesta di prodotti Italiani, la concorrenza dei falsi prodotti

re l’approccio a nuovi mercati. Disporre di un brand forte,

“italiani” è agguerrita. La soluzione? Realizzare dei brand

d’impatto ed efficace, che stimoli il consumatore allettato

forti, riconoscibili e dalle chiare identità e credibilità, cre-

e colpito dalla giusta confezione, ad acquistare, incre-

are cioè una filosofia aziendale e soprattutto comunicarla

menta indiscutibilmente le vendite di un prodotto. Dario

nel modo giusto. Stile e grafica del packaging dovranno

Ficarazzi Martini, designer e brand strategist, con all’at-

corrispondere alla creatività e al gusto italiano e trasmet-

tivo una carriera ventennale ed una vasta esperienza nel

tere al consumatore la garanzia di un prodotto di qualità.

mondo del marketing e della comunicazione, ci illustra il

Lei ha parlato di rivitalizzare con poche risorse economi-

proprio punto di vista relativamente alla

che. Come è possibile?

forza espressiva e commerciale di una

È possibile creando un restyling del brand e del prodotto,

confezione ben progettata.

riposizionarlo, fare dei piccoli ma interessanti cambia-

Sig. Martini, cosa suggerisce alle

menti ad un costo assolutamente sostenibile, soprattutto

aziende per tentare di superare lo stal-

per le piccole e medie imprese. Un prodotto ben con-

lo dei consumi, su cosa e in che misura dovrebbero inve-

fezionato induce il consumatore ad avvicinarsi e a pren-

stire cercando di stimolare il consumatore ad acquistare?

dere in mano la confezione. Lo convince poi con una

Evidentemente la contrazione delle vendite è una situa-

descrizione chiara, gratificazione e garanzie. Una copia

zione condivisa da parecchi mercati, Italia compresa e

è pur sempre una copia certo, ma costa meno, quindi è

non c’è una formula magica che garantisca l’incremen-

fondamentale differenziarsi, inserire elementi di coinvolgi-

to delle vendite, tuttavia il mio consiglio è non trascurare

mento e di comunicazione, soprattutto per i prodotti “non

alcun elemento che contribuisca ad aumentare l’appeal

necessari”. E’ strategico ridurre gli articoli proposti, per

del prodotto, a cominciare dalla confezione. Spesso è

concentrarsi su quelli che portano un vantaggio non solo

sufficiente rivitalizzare il proprio prodotto, proponendolo

economico, ma anche d’immagine o che contribuiscono

in maniera diversa, in modo più convincente, attraverso

ad una presenza in reti e canali strategici per il futuro. E’

una comunicazione più efficace e d’impatto, per dare

importante che l’azienda dia alla rete commerciale l’op-

un nuovo impulso alle vendite. È inoltre utile e necessario

portunità di avere sempre una motivazione e delle argo-

cercare nuovi target ed ampliare gli scenari di mercato.

mentazioni da “giocarsi” con i buyer per dare dinamicità

L’export del “made in Italy” nel food ha visto un incremento

ai prodotti,dimostrandosi così attenta ai cambiamenti dei

del 10% ed è importante sottolineare che si stimano circa

gusti e degli stili.

200 mln. di nuovi possibili acquirenti nei paesi emergenti. Tuttavia la lotta con la concorrenza sul prezzo è sempre

Nelle foto prodotti progettati e creati da Dario Ficarazzi Martini (www.brand-target.com), brand design, confezioni, etichettature.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com DARIO RA 3-12 (1pag).indd 1

06/06/12 16.12


pagina trofie_ITA_OK:Layout 1

17-07-2009

9:34

Pagina 1


PASTA

panificazione . pasticceria

LIMBALLAGGIOSECONDOCARPI.BLOGSPOT.IT: IL NUOVO BLOG DEDICATO AL RICICLO DELLA PLASTICA IN ITALIA Un nuovo spazio per informarsi, discutere, confrontarsi e fare proposte sui temi del riciclo della plastica

L

imballaggiosecondocarpi.blogspot.it è il

sempre promuove per sensibiliz-

nuovo blog di informazione promos-

zare i consumatori sui temi del

so dal Consorzio CARPI (Consorzio

riciclo e del recupero dei ma-

Autonomo Riciclo Plastica Italia) per

teriali di imballaggio, che da

condividere notizie ed esperienze sul

problema possono diventare im-

mondo del riciclo della plastica in Italia. News

portante risorsa per la produzione

sul tema, analisi e dati di mercato, focus sulle tematiche

di nuovi manufatti.

di attualità, commenti e approfondimenti normativi, con

Le attività del Consorzio CARPI sono infatti finalizzate a

l’obiettivo di generare conoscenza, cultura e dibattito sia

ridurre l’impatto ambientale dei rifiuti in plastica su tutto il

tra gli addetti ai lavori sia tra i cittadini, e di far compren-

territorio nazionale, principalmente attraverso il riciclo de-

dere le responsabilità e il ruolo di ognuno nel processo di

gli imballaggi in plastica terziari, e a sostenere l’obiettivo

riciclo delle materie plastiche.

di passare dal concetto dell’usa e getta a quello dell’usa

Il nuovo blog nasce in perfetta sintonia con le attività di

e recupera, minimizzando e differenziando nel tempo il

comunicazione e formazione che il Consorzio CARPI da

momento dello smaltimento finale.

VOI INVENTATE LA MACCHINA.

NOI LA MOSTRIAMO IN 3D. Promuoviamo il prodotto Illustriamo le caratteristiche Presentiamo i vantaggi

www.editricezeus.com Magazines and more www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com CONSORZIO CARPI RA 1-12.indd 1

19/07/12 12.03


Per scoprire come possiamo aggiungere valore al tuo processo di sviluppo dei prodotti, contattaci oggi: Tel: +49 (0) 40 23 91 54-0 Info.food@nstarch.com www.foodinnovation.com Culinology è un marchio registrato di Chefs Research Association

NSFI IT A4.indd 1

08/06/2012 11:41


PASTA

panificazione . pasticceria

MACCHINE PER IL CONFEZIONAMENTO ALIMENTARE E PER RIEMPIMENTO LASAGNE

L

a B.S. snc opera nel mercato dal 1980, man-

nello operatore, agevolano in modo considerevole e

tenendo negli anni inalterata la conformazione

riducono notevolmente i tempi di fermo macchine per

della società. Con il tempo la nostra ditta si è

cambio di produzione.

trasformata e sviluppata notevolmente, realizza e offre al mercato del food le più svariate tipologie di macchine per il confezionamento dei prodotti alimentari, tra cui le nuove linee complete rotative, lineari, automatiche e semiautomatiche per la farcitura di lasagne in vaschette di diversi formato e materiale con una produttività minima di 10pz/min e una massima di oltre 50 pz/min. La caratteristica principale della linea più performante è il fatto che può essere completamente automatica tramite robot. Tutti i tipi di linea possono essere composti da più

In parallelo a questo, se necessario, si posiziona il

macchine al fine di soddisfare appieno le esigenze

nastro per l’avanzamento della pasta da inserire nelle

del cliente.

vaschette, che ha un tappeto smontabile rapidamen-

I cambi formato, gestiti direttamente da unico pan-

te, anche se di lunghezza superiore ai 10 mt. Direttamente sulla struttura dei nastri sono posizionati uno o più dosatori programmabili per besciamella o ragù, che disporranno il prodotto sempre omogeneo e a peso costante all’interno della vaschetta. Al termine di queste strutture è predisposto un particolare dispositivo con la funzione di pulire in continuo i lembi superiori delle vaschette, con materiale assorbente e con svolgimento e riavvolgimento in automatico della bobina, assicurando così una migliore ed efficace sigillatura. Tra

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com BS RA 2-12.indd 1

21/06/12 09.35


PASTA

panificazione . pasticceria

i vantaggi che questa linea presenta è certamente

nella tramoggia di carco tramite nastro elevatore o

rimarchevole che i dosatori DM100 per maionese,

coclea, entrambi azionati da motori indipendenti

salse e prodotti caldi (ragù, besciamella…appunto)

La potenzialità massima della macchina è di circa

e DB100 per burro o similari, progettati e realizzati

45 pezzi al minuto, con la possibilità di ottenere

con metodologie innovative e mirate, che la B.S. of-

qualsiasi tipo di grammatura e formato, in modo da

fre, sono indipendenti e hanno la possibilità di essere

poter distribuire al meglio il prodotto all’interno della

adattati ad altre macchine per farcitura di tramezzini,

vaschetta o contenitore che si deve riempire. Volen-

panini…

do si può realizzare anche una macchina a doppia

Questi dosatori possono essere ancorati direttamente

testa in modo da poter dosare alternativamente due

al nastro lineare di produzione BS, oppure montati

vaschette affiancate.

su appositi supporti mobili. Altro importante privilegio

Il DVS50 è di dimensioni contenute, consentendone

è quello di poter regolare le caratteristiche delle do-

una facile movimentazione e permettendo di utilizza-

sate tramite un pannello con la funzione di archiviare

re la macchina su differenti linee, oppure sincroniz-

le ricette, che potranno essere richiamate in futuro per

zarla con una macchina chiuditrice.

il riutilizzo. Nel dosatore DB100 il prodotto viene

La ditta B.S. tiene sempre in considerazione il profilo

mantenuto sempre molto fluido attraverso riscaldato-

dell’igiene e per questo tutte le macchine che offre sul

ri e agitatori specifici, presentando così una doppia

mercato sono provviste anche di un innovativo siste-

camera dove poter far circolare acqua e un agitatore

ma di sanificazione rapida, efficace e completa tale

nella tramoggia che mescola il prodotto.

che, senza l’ausilio di chiavi, si possano smontare

Per incrementare le varie tipologie delle nostre mac-

tutte le componenti a contatto con il prodotto.

chine e offrire così al cliente una gamma più ampia e dettagliata, all’interno della nostra ditta è stato realizzato il nuovo dosatore volumetrico sottovuoto DVS50 per il dosaggio di piatti pronti (verdure, insalata di riso, insalata di pasta, paella, etc…). Il dosatore possiede una caratteristica particolare, che è quella di poter essere alimentato in modo manuale o automatico: quello di tipo manuale verrà alimentato da un operatore attraverso una tramoggia a vassoio posta nella parte superiore del gruppo dosante; mentre il modello automatico prevede una tramoggia con capacità di 100lt in modo da garantire autonomia di lavoro. Il prodotto arriverà

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com BS RA 2-12.indd 1

21/06/12 09.35


PASTA

panificazione . pasticceria

Dai piatti pronti alle paste tipiche regionali Macchine per cappelletti, ravioli, gnocchi, garganelli, orecchiette. Ma anche bollitori, essiccatori, pastorizzatori e presse: per Dominioni la tecnica di trasformazione della pasta non ha segreti

D

a quarant’anni presente sul mer-

delle macchine accompagnata da una

cato internazionale, Dominioni

tecnologia innovativa.

Punto&Pasta è specializzata nella

La gamma comprende oltre 100 di-

costruzione e nell’installazione di mac-

verse tipologie di macchinari, con pro-

chine e impianti per paste alimentari

duzioni che variano dai 20 kg/h ai

fresche o secche, in particolare per le

1000-2000 kg/h degli impianti più

seguenti tipologie di prodotti: paste

grandi. Molto vasta è anche la tipo-

ripiene come tortellini, cappelletti, ra-

logia dei formati delle paste prodotte:

violi, fagottini o saccottini; , gnocchi,

che comprende anche paste speciali

paste laminate come tagliatelle, pa-

tipiche delle produzioni regionali. At-

ste lunghe e corte sia fresche sia da

tualmente, l’azienda esporta la propria

essiccare,cannelloni, lasagne e paste

tecnologia in tutto il mondo, in qual-

precotte. La sede centrale è a Lurate

siasi settore delle produzioni alimentari

Caccivio (Co), con una filiale a Seni-

ma in particolare nelle seguenti cate-

gallia (An) e centri operativi nel mon-

gorie: industrie alimentari, laboratori

do. Il marchio è già conosciuto nei paesi della CEE,

e negozi artigianali, ristoranti, panifici, gastronomie,

Canada, Argentina, Stati Uniti, Brasile, Australia e Rus-

mense, supermercati e ipermercati.

sia oltre che per la qualità delle macchine anche per il servizio di assistenza tecnica.

Linee per cannelloni e lasagne

“Il nostro scopo principale è fornire ai clienti un servizio

Oltre a un’ampia gamma standard, l’azienda è in gra-

globale di consulenza”, conferma il titolare Pietro Do-

do di realizzare impianti industriali su misura costruito

minioni, “affiancandoli passo dopo passo nelle varie

su specifiche del cliente. Le linee nascono per soddi-

fasi del progetto, partendo dall’elaborazione dell’idea

sfare le esigenze di tutti i clienti anche dei pastifici più

iniziale fino alla fornitura finale degli impianti. Una delle caratteristiche

fon-

damentali dell’installazione

piccoli, e comprendono tutte le fasi di impasto, cottura e confezionamento. Si tratta di

linee

polivalenti, che possono

è

essere utilizzate sia per

rappresentata

la produzione di lasa-

dai

materiali

gne e cannelloni sia

di qualità usati

per la cottura di paste

nella costruzione

corte e ripiene.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com DOMINIONI RA 1-11.indd 1

23-03-2011 11:12:24


DOMINIONI_pagina_Piattipronti_OK:Layout 1

16-07-2009

10:32

Pagina 1

LINEE DI PRODUZIONE PER PIATTI PRONTI

www.dominioni.it

Via Repubblica 8/A - 22075 Lurate Caccivio (CO) ITALIA Tel. +39 031 490.457 - Fax: +39 031 390.231 390.110 info@dominioni-puntoepasta.com


PASTA

panificazione . pasticceria

ERREPAN: ATTREZZATURA IN METALLO PER LA COTTURA DI PRODOTTI DA FORNO 25 I ANttN ività di a

F

ondata nel 1987, Errepan opera, con passione

• le nuove teglie con stampi a “orsetto” per colati,

e competenza da oltre 25 anni, nel settore delle

• la serie di stampi per mini toast e mini fette biscottate

attrezzature per l’industria dolciaria e della panifi-

(sezione dello stampo 40x40mm)

cazione.

• le teglie per plum-cakes rettangolari e quadrati con

L’utilizzo di materiali garantiti e di macchinari tecnolo-

pirottino in carta, adatte per prototipi e disponibili per

gicamente avanzati permette all’azienda di offrire una

qualsiasi dimensione di carta (non necessariamente

vasta gamma di prodotti che siano in grado di soddi-

presso-stampate),

sfare qualsiasi tipo di richiesta specifica da parte della

• la possibilità di realizzare su richiesta prodotti con

sua clientela.

marchi registrati specifici.

Oltre ai prodotti classici (quali le teglie per croissants, plum cakes, merendine, la serie di stampi per il pan-

Il processo di produzione della Errepan s.r.l. possiede

carrè, ecc.), Errepan propone attualmente alcune novi-

la certificazione UNI EN ISO 9001:2008 High Qua-

tà significative:

lity System.

I prodotti

Teglia per pizze e focacce Caratteristiche

tecniche:

Serie di stampi per pan-carrè

Telaio portante con angoli

Caratteristiche tecniche: Tela-

arrotondati e privi di salda-

io portante con angoli arroton-

ture, realizzato in lamiera con risvolto antitaglio, in

dati e privi di saldature, realizzato

piatto trafilato oppure in tubolare. Stampi a striscia

in lamiera oppure in tubulare. Eventuali fori s u l

in lamiera alluminata o acciaio inox. Dimensioni

fondo e/o sul telaio per una distribuzione più uni-

dello stampo singolo da 140mm fino a 500mm;

forme del calore.

dimensioni degli stampi a striscia da 65mm fino a 200mm.

Stampi per hamburgers Caratteristiche

Teglia per croissants

tecni-

che: Telaio portante

Caratteristiche tecniche: Te-

con

laio portante con angoli arrotondati

angoli

arroton-

dati e privi di saldature, realizzato

e

in

privi di saldature, realizzato in lamiera con risvolto an-

lamiera con risvolto antitaglio oppure in piatto trafi-

titaglio, in piatto oppure in tubolare. Forme a striscia o

lato. Stampi cannellati a striscia in lamiera di allumi-

singole in acciaio inox oppure in lamiera alluminata.

nio o in acciaio inox.

Disponibile per linee di produzione automatiche.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com RA 3/12 - ERREPAN.indd 1

21/06/12 09.41


pag_D250_540_TECNO

13-07-2009

10:28

Pagina 1

La PRIMA macchina formatrice per prodotti ripieni a stampi intercambiabili senza l’utilizzo delle aste porzionatrici

MOD.

D250/D540 - TECNO

La macchina consente la lavorazione di ripieni particolarmente morbidi o cremosi. Caratteristiche tecniche: - Possibilità applicazione stampi di qualsiasi tipo - Produzione oraria: min. 45 kg – max 150 kg - Larghezza sfoglia: 250/540 mm - Macchina completamente lavabile

Via Repubblica 8/A - 22075 Lurate Caccivio (CO) ITALIA Tel. +39 031 490.457 - Fax: +39 031 390.231 390.110 info@dominioni-puntoepasta.com

www.dominioni.it


PASTA

panificazione . pasticceria

LINPAC PACKAGING CONTRIBUISCE A PRESERVARE LA FRESCHEZZA DEI DOLCI!

L

INPAC Packaging, azienda leader in Europa nella pro-

una ciambella secca e stantia; ecco

duzione di imballaggi multimateriale, ha sviluppato una

perché le tecnologie e l’innovazione

nuova gamma di contenitori per prodotti da forno, in

che abbiamo profuso nello sviluppo di questa

partnership con i suoi clienti, con l’obiettivo di preservare

linea di contenitori sono mirati a evitare questi problemi,

più a lungo tutta la freschezza e la morbidezza dei dolci.

preservando la freschezza dei prodotti per molti giorni in

L’azienda, specializzata nella produzione di imballaggi ali-

più rispetto ai tradizionali contenitori per dolci, aiutando tutti

mentari, ha raccolto la sfida di sviluppare un prodotto in gra-

i coloro che operano in seno alla catena alimentare a ridur-

do di minimizzare la perdita di umidità, incrementando la

re deterioramento e sprechi alimentari”. Megan Ashcroft ha

durata di conservazione dei dolci a base di pan di Spagna,

inoltre aggiunto: “La nostra strategia Fresh Thinking si esten-

paste e pasticcini, senza dover ricorrere all’uso di conser-

de a tutte le attività dell’azienda, a partire dal momento in

vanti aggiuntivi. I contenitori per dolci e ciambelle attualmen-

cui l’idea viene generata, fino allo sviluppo di soluzioni di

te utilizzati lasciano fuoriuscire l’umidità presente nella con-

imballaggio e confezionamento innovative e di alta qualità,

fezione, causando il deterioramento qualitativo del prodotto

utilizzando le quantità minime di materie prime necessarie a

in pochi giorni. Con la sua nuova linea di contenitori per

realizzare prodotti in grado di garantire il livello di protezio-

dolci tondi e rettangolari con coperchio integrato, LINPAC

ne, conservazione e presentazione dei prodotti richiesto”.

Packaging spera di attirare l’interesse di forni, pasticcerie e

LINPAC Packaging sta inoltre effettuando ingenti investimen-

confettieri. Questi contenitori sono stati sviluppati pensando

ti nella ricerca e nello sviluppo di imballaggi “attivi” per il

alle esigenze specifiche dei clienti, e pertanto consentono

settore dei prodotti da forno, con l’obiettivo di estendere la

di preservare intatta la freschezza di dolci e ciambelle per

durata di conservazione dei prodotti attraverso l’uso di spe-

un periodo notevolmente più lungo rispetto ai contenitori tra-

ciali rivestimenti antimicotici innocui per gli alimenti.

dizionali. Megan Ashcroft, Responsabile per l’Europa del-

Come i nuovi contenitori con coperchio integrato, il rivesti-

la divisione Marketing Contenitori per Prodotti da Forno di

mento antimicotico contribuirà a preservare più a lungo la

LINPAC ha dichiarato: “La nostra partnership con i clienti

freschezza dei prodotti da forno. Tra gli altri prodotti di LIN-

rispecchia l’essenza della nostra filosofia “Fresh Thinking”,

PAC Packaging destinati ai prodotti da forno figura anche

che promuove la massima chiarezza di comunicazione con

una linea di contenitori da trasporto riciclabili in PET, con-

i nostri clienti, dando risposte reali ai loro problemi e alle

cepiti per prevenire il danneggiamento dei delicati prodotti

esigenze che essi ci comunicano, collaborando assieme al

da forno durante il trasporto; inoltre, lo SmartBox offre una

fine di dare vita a soluzioni concrete.

soluzione di imballaggio e confezionamento esclusiva, in

“La qualità e la presentazione dei prodotti da forno, nonché

grado di offrire un impatto minimo in termini di presentabilità

l’esigenza di garantire l’arrivo a destinazione di tali prodot-

del prodotto, oltre a eccellenti opportunità di branding della

ti in condizioni eccellenti, sono fattori di vitale importanza

confezione, senza alcun compromesso in termini di prote-

per i nostri clienti. A nessuno piace consumare un dolce o

zione del prodotto e attenzione all’ambiente.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com LIMPAC RA 3-12.indd 1

20/06/12 16.48


pag_RV160_250_300_540

13-07-2009

10:30

Pagina 1

Macchina automatica modulabile per la lavorazione di prodotti a base di paste alimentari con ripieni da chiudere manualmente

MOD.

RV160/250/300/540

Macchina automatica modulabile per la lavorazione di prodotti a base di paste alimentari con ripieni semilavorati da chiudere o definire manualmente. La macchina può essere realizzata e studiata a seconda delle singole esigenze del cliente, in funzione del prodotto finito da ottenere. Nella versione standard sono previsti calibratori a spessore regolabile, sistema di taglio della sfoglia regolabile, secondo l’esigenza del formato da ottenere, sincronizzato al sistema di dosaggio automatico del ripieno perfettamente centrato rispetto alla sfoglia.

Via Repubblica 8/A - 22075 Lurate Caccivio (CO) ITALIA Tel. +39 031 490.457 - Fax: +39 031 390.231 390.110 info@dominioni-puntoepasta.com

www.dominioni.it


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

LE NUOVE AODD “ASTRAFOOD” DI ARGAL: MADE IN ITALY

L

a gamma di pompe pneumatiche a doppia

Queste pompe, sono in grado di movimentare fluidi

membrana denominata ASTRAFOOD può essere

con viscosità molto elevate e temperature che posso-

utilizzata per la movimentazione e il pompaggio

no raggiungere i 95°C.

di prodotti destinati all’industria alimentare, cosmeti-

Tutti i modelli di pompa possono essere dotati di una

ca, farmaceutica, degli additivi chimici per alimenti,

Valvola di Distribuzione con “Regolatore di Presta-

delle bevande, dei caseifici, delle biotecnologie,

zione”, costituito da registro regolabile su diverse

delle applicazioni mediche, delle vernici e in tutte le

posizioni, che assegna un limite prestazionale alla

funzioni che richiedono attacchi rapidi con clamp.

pompa stessa. Questo Regolatore è molto importante

Generalmente sono adibite al trasferimento dei pro-

perché, sia in fase d’installazione sia in seguito, è

dotti ai serbatoi di miscelazione, al loro svuotamen-

possibile assegnare alla pompa un campo di lavoro

to, movimentazione dei concentrati dalle vasche di

adeguato all’impiego specifico con estrema facilità,

conservazione, operazioni d’imbottigliamento e con-

ottenendo un perfetto bilanciamento prestazionale

fezionamento.

soprattutto verso fluidi difficili (alta viscosità e con-

Le pompe a membrana ASTRAFOOD, sono realiz-

tenuto di solidi in sospensione) con conseguente ab-

zate con materiali costruttivi conformi FDA, con le

battimento di consumi di aria, significativo risparmio

e parti a contatto del fluido esclusivamente in AISI

energetico e incremento prestazionale. 13,2 26,4 39,8 52,8 66 79,2 92,4 105,6

316 elettro lucidato con finitura 125 Ra (rugosità media 2,7 μm) e PTFE, entrambi certificati per utilizzo

70

alimentare. Coprono un campo di prestazioni fino

60 70

a 680 lt/min con attacchi

50 60

clamp da 1” a

40 50

21/2”. Le ASTRA-

30 40

FOOD sono tutte

20 30

conformi alla nor-

10 20 0 10

2, per uso in at-

0

mente

esplosive

e, con la variante delle

esecuzioni

conduttive, per l’ ATEX Zona 1.

39,8

52,8

66

79,2

92,4

105,6

132

118,8

132

230

2800

1500

197 230

6 7

2800

164 197

5 6

mativa ATEX, Zona mosfere potenzial-

1500 26,4 13,2 7

118,8

4 5 3 4

4000

131,2 164

4000

98,4 131,2 65.6 98,4

2 3

32,8 65.6

2 50

100

150

200

250

300

350

400

450

50

100

150

200

250

300

350

400

450

Technical Data Max. capacity Technical Data Max. head Max. capacity Air Inlet Max. head Suction Lift Air Inlet Max. Solids Suction Weight Lift Max. Solids solids(positive suction) Weight Max. solids(positive suction)

500 500 27 table

0 32,8 0

500 l/mintable 27 70 m 500 l/min 3/4” BSP 70mm 6 3/4” BSP 8,5 mm 6 58mKg 8,5 mmcP 40.000 58 Kg 40.000 cP

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com ARGAL RA 3-12.indd 1

07/06/12 17.08


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

WATSON-MARLOW LANCIA LA RIVOLUZIONARIA SERIE ‘QDOS’, ALLA CONQUISTA DEL MERCATO DELLE POMPE DOSATRICI

W

atson-Marlow Pumps Group lancerà oggi la

prestazioni di flusso accurate, lineari e ripetibili da

sua “rivoluzione senza valvole nel mondo del-

0,1 a 500 ml/min a 7 bar, persino nel dosaggio di

le pompe dosatrici” nel corso di un’importante

fluidi difficili in presenza di variazioni di pressione,

conferenza stampa presso fiera Achema.

viscosità e contenuto di solidi. Nel percorso del flus-

A fare il proprio debutto internazionale alla manife-

so non sono presenti guarnizioni o valvole che nelle

stazione è la rivoluzionaria gamma di pompe Qdos

pompe tradizionali sono causa di ostruzioni, perdite

30. Sviluppata per rispondere all’esigenza di un

e corrosione.

pompa dosatrice dalle migliori performance mani-

Questo significa che i fluidi caustici, abrasivi, visco-

festata dai clienti del settore industriale, Qdos 30

si, sensibili al taglio, gassosi o contenenti solidi in so-

elimina completamente gli accessori complementari

spensione possono essere gestiti in totale sicurezza.

delle pompe tradizionali, aumentando la produttività

Le funzioni di comando avanzate comprendono il

attraverso un dosaggio di maggiore precisione.

monitoraggio del livello del prodotto nel serbatoio, il

La linearità e ripetibilità di dosaggio della nuova

recupero del fluido invertendo il senso di dosaggio,

Qdos 30 in qualsiasi condizione rispetto alle pom-

l’adescamento anche a grandi altezze senza proble-

pe dosatrici a membrana elettromagnetiche o passo

mi e la facile e intuitiva calibrazione della portata

passo, risultano notevolmente migliorate.

della pompa.

La pompa Qdos 30 ha una portata ineguagliabile con un controllo della portata che va da 0,1 e 500

Innovazione nella progettazione

ml/min a 7 bar (rapporto di riduzione 5.000:1),

Sviluppate per rispondere ai bisogni largamente ma-

ed è di facile integrabilità attraverso le opzioni di

nifestati dai clienti, le pompe Qdos 30 sono dotate

comando manuale, analogico e PROFIBUS. Il gra-

di teste pompanti dall’innovativa tecnologia ReNu. La

do di protezione contro polveri e

rapida e intuitiva rimozione e sostitu-

liquidi è IP66. La nuova Qdos 30

zione riduce al minimo l’inattività di

è dotata di testa a tecnologia bre-

processo e non richiede utensili, ad-

vettata ReNu, Qdos 30 e ha una

destramento o tecnici specializzati.

tenuta totale per garantire una ma-

La testa può essere configurata a

nutenzione sicura senza l’impiego

destra o sinistra della pompa, il che

di utensili.

la rende ideale per l’installazione in

Presso lo Stand D51, Hall 8.0, i

ambienti ristretti o su slitte, mentre la

visitatori potranno scoprire come le

configurazione a tenuta e il recupero

pompe Qdos 30 migliorano l’effi-

del fluido eliminano gli scarti e ga-

cienza di processo fornendo delle

rantiscono la sicurezza dell’operato-

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com WATSON MARLOW RA 3-12.indd 1

09/07/12 14.11


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

re. L’utilizzo risulta intuitivo grazie ad un’interfaccia a

applicazioni per le pompe Qdos 30 comprendono,

menù con un display TFT a colori da 3,5”, che offre

fra le altre: trattamento acque, potabilizzazione, di-

un’elevata visibilità e l’indicazione di stato della pom-

sinfezione, regolazione del pH, trattamento acque di

pa. La tastiera e il display sono di facile accesso, così

processo industriali, flocculazione e dosaggio prodotti

come i collegamenti per i segnali di ingresso e uscita.

per torri di raffreddamento.

Il modello di punta della nuova gamma è la Qdos 30

La configurazione versatile e la varietà di modelli fan-

Universal+.

no sì che i clienti possano scegliere la pompa che

Questa pompa straordinaria offre delle caratteristiche

risponde ai requisiti specifici delle applicazioni.

e funzionalità che la distinguono ai prodotti concor-

In un utilizzo tipico, gli intervalli nella manutenzione

renti. Per esempio, la risposta al segnale di ingresso di

arrivano fino all’incredibile periodo di 6 mesi, dimi-

4-20mA è totalmente configurabile, ed è disponibile

nuendo così l’impatto dell’inattività di processo e ri-

un’uscita da 4-20mA e un’uscita d’allarme.

ducendo sensibilmente i costi di mano d’opera della manutenzione.

Potenzialità applicative

Oltre alla pompa Qdos 30 Universal+, sono disponi-

Con hardware e software completamente nuovi, le

bili altre quattro varianti.

MIDEST 2012 AL CENTRO DELLE SFIDE DELL’INDUSTRIA La 42° edizione di MIDEST, il salone n°1 al mondo della subfornitura industriale, si svolgerà dal 6 al 9 novembre 2012 presso il Quartiere delle Esposizioni di Paris Nord Villepinte - Francia. In un contesto di morosità economica generale, MIDEST 2012 diventa un formidabile strumento per rilevare le sfide della ristrutturazione industriale in Francia richieste a gran voce da tutti gli operatori economici e politici. Non è possibile accendere la radio o la TV senza sentir parlare di stagnazione del PIL, di debito, di crisi, di deindustrializzazione, d’impennata dei prezzi delle materie prime …le stesse “Cassandre” ci ripetono all’infinito la necessaria reindustrializzazione del paese e le sfide per i subfornitori francesi che devono cogliere questa sfida. Le ultime sessioni di MIDEST hanno testimoniato la capacità dei subfornitori francesi di gestire le crisi cicliche, di innovare e diversificare sia in materia di prodotti che di settore e mercati. Nella continuità dell’ottima edizione 2011 del salone, confermano nuovamente la loro presenza :

al 29 maggio il tasso di prenotazione degli stand risulta identico a quello dello stesso periodo del 2011 con il 70% della superficie confermata. Per accompagnarli nei cambiamenti in corso, MIDEST farà tutto quanto sarà possibile per sostenere e rispondere alle loro aspettative. Tra le novità 2012, il salone sviluppa due nuovi Villaggi – Compositi e Informatica industriale – e mette al posto d’onore il settore automobilistico. Dal punto di vista internazionale, il Piemonte beneficerà di un focus specifico : « regione invitata d’onore ». Durante MIDEST 2012 sarà organizzata, per la prima volta, una conferenza internazionale del network delle Borse della Subfornitura e Collaborazioni tenuta dall’ONUDI, Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale. Infine, il salone prosegue i suoi investimenti per la promozione dei visitatori internazionali organizzando nuovamente la piattaforma d’appuntamenti d’affari animata da b2fair e una maggiore presenza sui social network.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com WATSON MARLOW RA 3-12.indd 3

09/07/12 14.11


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

Forte interesse per i robot leggeri e flessibili

UNIVERSAL ROBOTS TRIONFA AD AUTOMATICA 2012

U

niversal Robots, produttore danese di bracci ro-

a due bracci combinato con un software che sarà

botici flessibili per uso industriale, ha ottenuto

disponibile da agosto.

nuovi e interessanti contatti ad AUTOMATICA

Grazie al protocollo di comunicazione Modbus e

2012. La novità presentata dall’azienda è una com-

alla potenza regolabile, i due robot leggeri sono in

binazione a due bracci del robot leggero UR5 con

grado di sollevare e deporre oggetti senza pinze

una nuova soluzione software.

aggiuntive.

Il momento più importante è stato la vincita dell’ot-

“Siamo molto soddisfatti del successo di AUTOMA-

tavo premio internazionale IERA per la tecnologia

TICA 2012, che per noi è la fiera più importante

robotica d’avanguardia, assegnato durante l’espo-

dell’anno“, osserva Thomas Visti, CCO e Vice Presi-

sizione. Il successo di AUTOMATICA conferma la

dente di Universal Robots.

strategia di crescita di Universal Robots - in autunno

“All’interno del settore siamo percepiti come fornitori

è previsto, infatti, il debutto negli USA con la parteci-

consolidati di robot industriali facili da usare, sicuri

pazione alla fiera IMTS di Chicago.

e flessibili. Abbiamo avuto l’opportuni-

Universal Robots ha partecipato

tà di spiegare a numerosi visitatori

ad AUTOMATICA 2012, svolta-

l’uso intuitivo dei nostri robot e di

si la scorsa settimana a Monaco

presentare la nostra azien-da a

di Baviera, con 13 rappresentan-

un pubblico internazionale. Inol-

ti dalla Danimarca. Nei quattro

giorni

tre, hanno suscitato grande

dell’e-

inte-resse la flessibilità di

sposizione il pubblico

impiego dei nostri pro-

specializzato ha potuto

dotti e la sicurezza di fun-

assistere alla dimostrazione

zionamento in prossimità delle

delle molteplici possibilità

persone”.

d’uso dei robot leggeri UR5,

Premio IERA per la tecnica

UR10 e del software di proces-

robotica innovativa

so, che aumenta ulteriormente

Il momento più importante per

queste possibilità. La novità

Universal Robots è stato la vincita

presentata da Universal

dell’ottavo premio interna-

Robots alla manifesta-

zionale IERA per la tec-

zione è una combi-

nologia robotica d’a-

nazione di due UR5

vanguardia,

sotto for-ma di un robot

conferito

durante l’esposizione.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com UNIVERSAL ROBOT + VIPA RA 3-12.indd 1

20/06/12 17.33


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

Le associazioni di set-tore International Federation of

giro di pochi anni Universal Robots è riuscita a co-

Robotics (IFR) e IEEE Robotics and Automation So-

struire una rete di distribuzione internazionale con

ciety hanno riconosciuto il primo posto allo sviluppo

circa 80 partner in 35 Paesi.

innovativo e all’efficace commercializzazione del ro-

“Siamo molto felici del premio IERA, che non rico-

bot a braccio sno-dato UR5. L’azienda si è imposta

nosce solo il nostro prodotto ma anche la nostra stra-

sugli altri finalisti al premio IERA provenienti da Giap-

tegia di crescita internazionale. Oggi siamo attivi

pone, USA, Germania e Inghilterra.

in quattro continenti e ogni mese assumiamo nuovi

Il premio è stato assegnato da una giuria di esper-

collaboratori affinché Universal Robots continui a cre-

ti composta di rap-presentanti dell’industria e delle

scere”, dichiara Thomas Visti.

associazioni alla conclusione di una cena di gala:

AUTOMATICA non è stata l’ultimo appuntamento

“Universal Robots è l’esempio illustre di un’opera

fieristico del 2012: a settembre Universal Robots

pionie-ristica innovativa nel campo della robotica

parteciperà per la prima volta all’IMTS di Chicago,

avanzata, che oggi il mer-cato utilizza con gran-

USA. Partecipare a una delle principali fiere norda-

de successo commerciale”, spiega John Dulchi-nos,

mericane dedicate alle tecnologie di produzione

membro della giuria e del consiglio di IFR.

sarà il trampolino di lancio per un ulteriore sviluppo

Anche il prezzo ripaga la rapida crescita dell’azien-

dell’azienda danese. Il robot dovrà stabilirsi an-che

da dal lancio sul mercato del robot nel 2008. Nel

sul mercato americano.

NUOVE CPU PROFINET IO CON TECNOLOGIA SPEED7 VIPA presenta le nuove CPU PROFINET IO con tec-

flessibilità dipende dal fatto che è possibile utilizza-

nologia Speed7, che uniscono alla velocità

re nella stessa CPU diverse interfacce: PROFINET

della tecnologia SPEED7 una maggiore flessibilità nella co-

IO, Profibus DP, Ethernet PG/OP, Ethernet TCP, MPI e seriali 485.

municazione

Le nuove CPU PROFINET IO sono dispo-

San Zeno Naviglio, 29 mag-

nibili nei modelli 315 e 317. Nella CPU

gio 2012 - VIPA Italia, azienda

317 è possibile anche sfruttare l’IO pa-

con sede a San Zeno Naviglio

rallelo per l’utilizzo di specifiche schede

(BS) che produce e commercia-

SPEEDbus veloci. La CPU 315 offre 1 MB

lizza sistemi e componenti di

di memoria, espandibile fino 2 MB, mentre

automazione industriale, pre-

la CPU 317 dispone di 2 MB di memoria

senta le nuove CPU PROFINET

espandibile fino a 8 MB. Inoltre, la CPU

IO con tecnologia Speed7, che

315 e la CPU 317 offrono un

uniscono alla velocità della tecnolo-

numero massimo devices PROFI-

gia SPEED7 una maggiore flessi-

NET IO rispettivamente di 32

bilità nella comunicazione. Tale

e 128.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com UNIVERSAL ROBOT + VIPA RA 3-12.indd 3

19/07/12 10.06


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

GEA GROUP. TECNOLOGIA E SOLUZIONI INNOVATIVE PER L’INDUSTRIA ALIMENTARE NEL MONDO

I

nnovazione, affidabilità e tecnologia sono gli ingredienti del successo degli impianti di processo GEA per l’industria alimentare.

Le nuove tecnologie applicate agli impianti di processo sono alla base della qualità dei prodotti dell’industria alimentare odierna. Tra le realtà internazionali che si sono maggiormente distinte per affidabilità e tecnologia, con oltre 600 impianti installati ed operativi solo in italia, GEAProcess Engineering SPA rappresenta una storia di successo emblematica, che fa della costante spinta verso l’innovazione la propria forza trainante. GEA Process Engineering SPA è parte di GEA Group, un Gruppo Internazionale che conta oltre

Evaporatore film cadente con ricompressione termica vapori (TVR)

23.000 dipendenti distribuiti in più di 250 società

per lo sviluppo di tecnologie proprietarie e di brevet-

in 50 Paesi ed è riconosciuto nel mondo per le sue

ti poi divenuti punti di riferimento per l’intero mercato

eccellenti tecnologie e per la sua capacità di fornire

mondiale.

ai clienti soluzioni ad hoc per diversi settori indu-

Nel settore alimentare, in particolare, l’azienda è

striali: alimentare, ambiente, chimica, farmaceutica,

detentrice di brevetti che hanno rivoluzionato le ap-

cosmetica, energia.

plicazioni industriali nel corso dei decenni. Brevet-

In un campo ad altissima specializzazione, GEA si è

ti depositati da più di 70 anni relativi al processo

guadagnata una posizione di rilievo grazie alla lon-

di produzione di polveri attraverso atomizzazione,

gevità dei suoi impianti, alcuni perfettamente opera-

come pure i brevetti relativi alla prima valvola deno-

tivi a distanza di oltre 45 anni

minata Mixproof ed al primo scambiatore di calore

dall’installazione, nonché

a piastre. Da allora sono state sviluppate soluzioni specifiche per ogni settore d’applicazione per garantire le migliori performance. GEA Process Engineering SPA, con sede operativa a Milano, è in particolare specializzata nella progettazione e nello sviluppo di soluzioni di processo per l’industria lattiero-casearia, della birra, alimentare, farmaceutica, chimica e dell’abbattimento

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com GEA RA 3-12.indd 1

03/07/12 16.52


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

delle emissioni. E’ inoltre leader

I Centri d’Eccellenza GEA, svi-

in una serie di tecnologie fon-

luppano soluzioni specifiche per

damentali nel food processing:

ogni esigenza di mercato, fles-

trattamento termico dei liquidi,

sibili e adattabili nel tempo ad

filtrazione, concentrazione, cri-

ogni possibile modifica richiesta

stallizzazione,

essiccazione,

dai futuri scenari, con la possibi-

trattamento e movimentazione

lità per il Cliente di progettare,

polveri, dosaggio di solidi e

ingegnerizzare e testare, anche

liquidi.

su scala industriale, tutti i prodot-

La spinta costante verso l’inno-

ti richiesti da un mercato sempre

vazione e il miglioramento personale, ad ogni livello, è uno

più esigente. Impianto ultrafiltrazione per siero

dei principali ingredienti di quel

Gli impianti GEA si distinguono anche per le innovative soluzio-

mix di tecnologia, intraprendenza e creatività che ha

ni in materia di impatto ambientale, che significa in-

portato il Gruppo GEA ad essere oggi sinonimo di

nanzitutto riduzione dei consumi e delle emissioni,

innovazione e affidabilità nel mondo.

ma soprattutto contenimento dei costi di esercizio.

Uno spirito positivo che si riverbera nel rapporto quo-

Riduzione dei consumi elettrici e di vapore, corretto

tidiano con i clienti. Operando al loro fianco, GEA li

dimensionamento dell’impianto, controllo dei proces-

aiuta a raggiungere o a rafforzare una posizione di

si ad elevata automazione, recupero termico delle

leadership, creando un ambiente favorevole alla cre-

emissioni gassose del vapore, sono tutte misure che

atività, basato su valori condivisi e unificanti come la

fanno parte di un’attenta progettazione. GEA, inol-

fiducia, la correttezza e il rispetto.

tre, pone una particolare attenzione ai consumi ed ai

Attraverso il network del Gruppo, GEA Process Engi-

recuperi, applicando specifiche tecnologie nei vari

neering SPA è in grado di fornire ai diversi settori del

processi di produzione.

mercato alimentare soluzioni ad hoc, che vanno dal

La squadra di ingegneri e tecnici di GEA Process

singolo componente sino a linee complete di produ-

Engineering SPA è al servizio di clienti nazionali e

zione e impianti “chiavi in mano”, il tutto nell’ottica

internazionali, ai quali offre un servizio completo che

della costanza della qualità del prodotto e con il

comprende il supporto preliminare alla progettazio-

miglior rapporto di costo/beneficio .

ne, lo sviluppo del processo dedicato alle specifiche

Pompe sanitarie

del prodotto, la gestione del progetto, l’ingegnerizzazione, l’automazione, i servizi di assistenza postvendita. La lunga esperienza maturata nei mercati internazionali nelle varie applicazioni alimentari, dal latte ai suoi derivati, dalle bevande alla birra, dai succhi di frutta all’ingredientistica, consente a GEA di offrire la migliore soluzione di processo per soddisfare ogni esigenza produttiva.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com GEA RA 3-12.indd 3

03/07/12 16.52


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

SOLUZIONI PER LA CONVERSIONE E IL TRATTAMENTO DEI SEGNALI E PER LA COMUNICAZIONE INDUSTRIALE

P

resente in Italia dal 1997, Phoenix Contact SPA

presente con la sede principale a Cusano Milanino

è la filiale italiana di Phoenix Contact, multina-

(MI) ed occupa circa 90 persone.

zionale tedesca leader nel settore della tecnica

Da sempre caratterizzata da una forte relazione

di connessione elettrica ed elettronica, nelle soluzioni

con il canale distributivo, Phoenix Contact Spa ha

per la conversione e il trattamento dei segnali e nella

adottato una nuova organizzazione basata su tre

comunicazione industriale. Fondata nel 1923, Phoe-

segmenti commerciali (Device Connectors, Industrial

nix Contact si è evoluta fino a diventare un soggetto

Components and Electronics e Control and Industry

globale, con una rete produttiva da 9 centri attivi in

Solutions), destinati ad attuare in modo mirato le stra-

3 continenti, 11.000 collaboratori, 47 filiali commer-

tegie di sviluppo necessarie in ciascun mercato di

ciali e circa 30 rappresentanze. In Italia, l’azienda è

riferimento.

CONNETTORI IBRIDI PER IL COLLEGAMENTO DEL MOTORE Phoenix Contact ha sviluppato un connettore rettan-

industriali. Il circuito stella-triangolo viene realizza-

golare per motori elettrici. La piastra porta morsetti e

to direttamente sul connettore. Il ponticello per la

la morsettiera vengono spostati nel connettore ester-

configurazione della modalità di funzionamento

no del motore. Il motore diventa, quindi, un modulo

viene impostato, ed il collegamento è concluso. Il

standard nel quale non c’è più bisogno di interveni-

tutto senza istruzioni di montaggio: un cablaggio

re durante le operazioni di inserzione

errato è impossibile! Sul campo, il mo-

ed estrazione.

tore deve solamente essere montato

Il connettore ibrido permette di colle-

meccanicamente ed eventualmente co-

gare contemporaneamente segnali e

dificato. Il collegamento elettrico e la

potenza parallelamente in un’unica

configurazione della sua modalità di

custodia. Entrambe le linee vengono

funzionamento avvengono direttamen-

collegate con la tecnica di connessio-

te tramite questo connettore. Nel caso

ne Push-In senza l’ausilio di utensili. I

di interventi di manutenzione, il con-

morsetti a molla accolgono sezioni di

nettore viene semplicemente disinserito

filo fino a 2,5 mm2, e le terminazioni spelate dei

dal motore, mentre l’impianto continua a lavorare.

fili, inserite nel relativo foro del corpo isolante con o

Ciò si traduce in un cospicuo risparmio economico

senza anello passacavo, sono saldamente bloccate

rispetto ad una connessione ad innesto con le clas-

conformemente ai requisiti vigenti nelle applicazioni

siche morsettiere per motori.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com PHOENIX + TOPFLIGHT RA 3-12.indd 1

06/06/12 16.51


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

BOX-PC EMBEDDED COMPATTO CON RANGE DI TEMPERATURA ESTESO Phoenix Contact offre ora una nuova serie di Box-PC

sua esecuzione compatta ne permette il montaggio

embedded per ambienti industriali critici. Il Box-PC

diretto su guida DIN e la combinazione con altri com-

Valueline BPC Mini, particolarmente indicato per le

ponenti della gamma di prodotti Phoenix Contact per

applicazioni in ambienti industriali gra-

creare una soluzione completa.

vosi, in sistemi embedded outdoor e nel-

Il PC, senza ventole e con memoria di

la costruzione di macchine e impianti,

massa CompactFlash™, è dotato del

offre un range di temperatura esteso da

processore industrial temperature grade

-40°C a +70°C e una tensione d’in-

Intel® Atom™ Z510PT (1,1 GHz) e di-

gresso da +9V a +36V. Progettato per

spone di un’ampia gamma di interfac-

sistemi operativi embedded, come Win-

ce, di cui sei USB 2.0, una VGA e una

dows embedded Standard, Windows

COM (RS232 / 422 / 485). Sono

CE o Linux, il Box-PC utilizza componenti affidabili,

inoltre disponibili due interfacce Gigabit Ethernet,

che consentono inoltre all’utente una facile messa in

uno slot per scheda Secure Dgital (SD) e I/O digitali.

servizio. Con una dissipazione di soli 4,5 W ga-

La RAM può essere ampliata con una scheda DDR2

rantisce inoltre un’elevata efficienza energetica. La

SO-DIMM da 1 a 2 GB.

TASTIERE A MEMBRANA TOPFLIGHT Le tastiere a membrana Topflight rappresentano la più avanzata applicazione dei materiali autoadesivi. Esse sono costruite da diversi tipi di film, stampati singolarmente, fustellati ed accoppiati tra di loro in modo da formare un unico pannello a basso spessore. Questa loro particolare struttura le rende molto affidabili ed adatte ad essere usate nelle condizioni più difficili, in quanto i circuiti ed i contatti sono completamente sigillati ed inattaccabili da umidità, ossidazione, polvere, aggressivi chimici ed agenti esterni.Essendo le tastiere a membrana prodotti “custom”, realizzati quindi esclusivamente in base alle richieste del cliente, lasciano ampio spazio alla fantasia dei designers per la realizzazione di qualsiasi forma, dimensione, grafica e colore. La stampa della mascherina estetica viene effettuata sotto la superficie del materiale, garantendo quindi una ottima resistenza all’usura ed al graffio. Sono svariate le caratteristiche estetiche e tecniche che si possono introdurre sulla tastiera. La termoformatura del materiale permette di realizzare particolari in rilievo. La possibilità di cre-

are zone trasparenti permette di ottenere finestre colorate, con filtri per display antiriflesso, antigraffio mediante il trattamento di texturing. Si possono produrre, inoltre, tastiere con led incorporati, inseriti direttamente sul circuito. La sensazione tattile dei tasti, un’altra caratteristica realizzabile nelle tastiera, può essere a bolla, ottenuta mediante la termoformatura del materiale ed a capsula metallica inserita nel circuito. La Topflight è stata in grado di inserire due esclusive innovazioni nelle sue tastiere a membrana: i tasti a resistenza variabile ed il battery tester che permette di controllare visivamente, tramite scala graduata, il livello di carica della batteria di alimentazione di uno strumento. Grazie all’elevata qualità ed affidabilità, le tastiere a membrana Topflight possono essere costruite a norma militare e sono le uniche in Italia ad essere omologate UL. Esse sono costruite con materiali prodotti internamente e ciò le permette di garantire la massima qualità ed affidabilità del suo prodotto.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com PHOENIX + TOPFLIGHT RA 3-12.indd 3

06/06/12 16.51


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

ARMADI PER QUADRI DI COMANDO

R

ittal S.p.A. (www.rittal.it) è la filiale italiana del

così come quelli del mercato IT e delle telecomunica-

Gruppo Internazionale tedesco Rittal, leader mon-

zioni, possono avvalersi delle soluzioni di sistema Rittal.

diale nel settore degli armadi per quadri di coman-

Fondata nel 1961 Rittal è presente nel mondo con 12

do, della loro climatizzazione e dei componenti per la

impianti produttivi, 63 filiali, 40 divisioni internazionali.

distribuzione di corrente elettrica. L’ ampia gamma di

Con circa 9.000 collaboratori in tutto il mondo è la più

prodotti offre anche soluzioni complete per Data Center

grande azienda del Friedhelm Loh Group che ha sede a

ad alta efficienza energetica. I clienti di tutti i settori in-

Haiger in Germania. In Italia Rittal è presente a Vignate

dustriali, dalle macchine utensili agli impianti produttivi,

(Milano) e impiega circa 100 collaboratori.

RITTAL - THE SYSTEM. FASTER - BETTER - WORLDWIDE. L’INTEGRAZIONE POTENZIA I VANTAGGI. “Rittal - The System. Faster - better - worldwide,” – con

a questo: Rittal supporta infatti i propri clienti in tutte

questo motto Rittal offre un programma infinito di so-

le fasi di vita dei loro progetti – dall’engineering allo

luzioni che si traduce in una perfetta sintesi di prodot-

sviluppo, fino alla messa in funzione e alla manuten-

ti, service ed engineering-tool. L’azienda concretizza

zione. La rete mondiale Rittal consta infatti di oltre 60

la sua totale competenza in un sistema composto da

aree service, 250 partner service globali e 1.000 tec-

quadri di comando, sistemi per automazione, soluzio-

nici service. Inoltre l’azienda fornisce soluzioni idonee

ni di climatizzazione e infrastrutture IT per garantire

ai diversi mercati, in grado di sostenere i più elevati

una efficienza ottimale fin dalla prima fase di progetta-

standard qualitativi e normativi in tutto il mondo; ciò è

zione. Questo concetto permette all’utente di ottenere

garantito anche attraverso il mirato programma di cer-

notevoli vantaggi in termini di flessibilità, rapidità di

tificazioni e conformità dei prodotti. Infine l’azienda

montaggio, disponibilità internazionale e qualità testa-

ha attuato nel tempo programmi commerciali in grado

ta. Un ‘efficiente programma di software si affianca

di canalizzare in modo adeguato le proprie soluzio-

all’offerta di prodotti: per quasi tutti i prodotti sono

ni, sia attraverso un’organizzazione di vendita diretta

infatti disponibili software-tool di configurazione, per

che mediante la collaborazione con i propri partner

una rapida elaborazione dei dati meccanici, elettri-

distributivi. L’integrazione di tutti questi fattori costitui-

ci e di climatizzazione,

sce “Rittal - The System. Fa-

con conseguente riduzio-

ster - better - worldwide.”,

ne dei costi. Ma il valore

dove rapidità, eccellenza e

aggiunto offerto dal nuovo

capillarità rappresentano il

programma non si limita

cuore del servizio.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com RITTAL + B&R A PLAST RA 3-12.indd 1

06/06/12 17.34


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

NANO PARTICELLE PER GRANDI RISULTATI L’efficienza degli impianti è influenzata tanto dai

RiNano ingloba nanoparticelle ceramiche in grado

macroelementi quanto da fattori meno visibili ma

di disporsi da sole in modo intelligente durante l’ap-

egualmente importanti. Consapevole di ciò, Rittal ha

plicazione creando una superficie particolarmente

dotato i propri armadi e condizionatori

densa, un rivestimento ultrasottile simile

per automazione dell’innovativo rivesti-

al vetro che si lega in modo perfetta-

mento RiNano, in grado di prolungare

mente omogeneo con il prodotto, assi-

le prestazioni dei prodotti e fornire una

curandone la durata e proteggendolo

migliore protezione delle superfici con-

da aggressioni ambientali. L’assenza

tro l’aggressione di agenti esterni gra-

di porosità fa sì infatti che sporco ade-

zie all’utilizzo di nanotecnologie.

risca molto difficilmente e sia facilmen-

Le performance di un tale apparato di

te asportabile dalla superficie.

condizionamento tendono a peggiora-

Riducendo lo sporco sulle alette di raf-

re nel corso del tempo, specialmente

freddamento degli scambiatori di ca-

se esso è collocato in un ambiente di

lore, Rinano consente il mantenimento

lavoro gravoso, dove polveri secche

a lungo termine delle prestazioni del

e/o aria oleosa possono imbrattare gli scambiatori

condizionatore, allungando anche l’intervallo di tem-

di calore, riducendo la potenza frigorifera degli ap-

po tra ciascun intervento di manutenzione ordinaria

parecchi anche del 30 - 50%. Questo comporta non

e straordinaria. Da ultimo, RiNano può prolungare la

solo la necessità di effettuare periodicamente onerosi

durata di utilizzo dei filtri in presenza di aria oleosa

interventi di pulizia e manutenzione, ma anche una

o, addirittura, renderli superflui in una gran parte del-

costante diminuzione dell’efficienza energetica nel

le applicazioni situate in ambienti con polveri secche

tempo che intercorre tra le sessioni di pulizia.

nell’aria.

B&R A PLAST 2012 Grande partecipazione e interesse dei visitatori di PLAST 2012 per lo stand B&R, dove sono state presentate tutte le novità di prodotto per l’automazione di macchina. Ben visibili e presenti anche su numerose macchine all’interno di vari stand della fiera, le soluzioni B&R dimostrano, oggi più che mai, la loro validità per il mondo delle materie plastiche. In tale ambito, infatti, la multinazionale austriaca vanta una grande esperienza ed è in grado di offrire, oltre alla qualità e alle funzioni evolute dei suoi prodotti, anche un supporto tecnico e applicativo d’eccellenza. Tra le novità presentate a PLAST troviamo: Smart Engineering - Automation Studio 4, tutte le funzioni

di automazione in un unico ambiente di sviluppo modulare, aperto e completamente integrato. Smart Safe Reaction - Sistemi di sicurezza certificati per un’alta reattività della macchina e l’ottimizzazione della produzione in ogni situazione. Advanced Panel Solutions - Interfacce operatore di ultima generazione. Efficient Automation Maggiore affidabilità delle macchine grazie alle funzioni di Condition Monitoring. Just POWERLINK - Record mondiale con 724 assi sincronizzati in 400µs.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com RITTAL + B&R A PLAST RA 3-12.indd 3

06/06/12 17.34


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

L’ECCELLENZA DI SUBFORNITURA PER IL SETTORE ALIMENTARE

S

.E.F.A. ACCIAI è fortemente presente con i suoi

Inoltre alcuni di questi acciai sono certificati dall’ente

acciai in tutto il territorio dell’Emilia Romagna,

scandinavo NORMPACK che ne attesta la confor-

e rappresenta l’eccellenza di sub-fornitura, per i

mità per l’utilizzo in parti macchine che vengono a

settori: alimentare – farmaceutico – medicale/chirur-

contatto con il prodotto (alimentare/farmaceutico/

gico marcatamente presenti in questo territorio.

chirurgico). Nello specifico i materiali UHB RAMAX

Gli acciai convenzionali, ESR o da POLVERI, prodotti

– UHB CORRAX e UHB MIRRAX e UHB STAVAX han-

dalla UDDEHOLM svedese, di cui siamo rivenditori

no superato i test di migrazione, pertanto possono

esclusivisti in Emilia Romagna - Toscana – Umbria

essere utilizzati in tutte le parti attive.

– Lazio, sono la massima espressione di una tecno-

S.E.F.A. ACCIAI presenta un’ampia disponibilità di

logia impegnata nella ricerca di soluzioni innova-

prodotti a stock con possibilità di fornitura barre inte-

tive per l’industria dello Stampaggio Plastico, nelle

re o tagliate a misura mediante taglio meccanico o,

applicazioni HPS (alberi, viti, organi meccanici in

per sagomature più complesse, con tecnologia

genere ecc…), nelle Lavorazioni a Freddo (coltelli,

WATER-JET.

lame punzoni, coniature ecc…) e nella Lavorazio-

Grazie alle sinergie con la TIG-Titanium Int’Group

ni a Caldo. Inoltre è disponibile una linea di leghe

Srl, azienda integrata nella S.E.F.A. HOLDING

d’ALLUMINIO per applicazioni particolari con PET.

GROUP , di cui anche S.E.F.A. ACCIAI fa parte,

COMPONENT BUSINNES

possiamo inoltre fornire Titanio e Leghe di Nichel.

Nella gamma dei prodotti UDDEHOLM, troviamo i

Grazie alla decennale partnership con il produttore

materiali dello STAINLESS CONCEPT linea d’acciai

Thyssen KRUPP VDM Gmbh, di cui TIG è stockista/

inox bilanciati metallurgicamente e resisten-

distributore, siamo in grado di offrire materiali quali-

ti alla corrosione. Questi materiali presen-

tativamente superiori, per i settori medicale, alimen-

tano una combinazione esclusiva di ca-

tare/macchine automatiche, meccanica di precisio-

ratteristiche meccaniche, resistenza alla

ne/racing, aeronautico/difesa.

corrosione ed all’usura.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com SEFA RA 3-12.indd 1

11/06/12 12.56


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

POWER FAMILY: I CONTROLLORI ALL IN ONE NATI PER SORPRENDERVI!

L

a Tex Computer ha da sempre adottato il motto

hardware di Tex Computer, tutte equipaggiate con un

CONCRETEZZA avendo come obiettivo la realiz-

potente processore RISC a 32 bit nato per il settore

zazione di un’innovativa famiglia di controllori All

“automotive”, copre le esigenze di ogni possibile con-

In One (PLC+HMI +CNC) non basati su tecnologia di

figurazione di macchine equipaggiate con fino ad un

derivazione PC.

massimo di 16 assi interpolati.

Infatti l’azienda è fermamente convinta che non servo-

L’interfacciamento verso il mondo PC è assicurato dalla

no Gigabyte di memoria da dare in pasto ad un Si-

presenza di almeno 1 porta ethernet con supporto dei

stema Operativo nato per tutt’altri scopi per governare

protocolli TCP/IP, FTP e ModbusTCP e dalla disponibi-

bene una macchina o un impianto.

lità gratuita delle funzioni OPC e WEB Server.

Per Tex Computer il PC è un valido strumento da utiliz-

Lo scambio di file può avvenire anche fisicamente gra-

zare soprattutto in ufficio grazie alla sua ecletticità che

zie all’adozione dei supporti di memoria removibili

però lo espone a rischi operativi (virus informatici) e di

Compact Flash e PenDrive che vengono gestiti con la

rapida obsolescenza che non lo rendono certamente

FAT a 32 bit. L’interfacciamento verso il campo è as-

il “motore” più adatto alle esigenze dell’ambiente in-

sicurato dal pieno supporto dei fieldbus Modbus RTU,

dustriale.

CANopen, EtherCAT e Mechatrolink-II.

Tex Computer propone una soluzione basata su un un

La gamma dei display LCD supportati, tutti a colori e

Sistema Operativo real time multitasking proprietario

con touch screen, spazia dal compatto 5,7” VGA al

nato per il Motion Control ma in grado di gestire effi-

panoramico 15” XGA.

cacemente sia la logica PLC che l’interfacciamento HMI supportato da grafica di ottima qualità. Non mancano sofisticate funzioni diagnostiche e di debug, editor testuali ed il compilatore “on board” per permettere di modificare ed aggiornare il programma applicativo senza necessariamente ricorrere all’uso di ambienti di sviluppo esterni al controllo. La modularità delle piattaforme

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com TEXCOMPUTER RA 3-12.indd 1

19/07/12 10.08


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

TSUBAKI INTRODUCE LA NUOVA CATENA AUTOLUBRIFICANTE LAMBDA SECONDO NORME BS/DIN

T

SUBAKI, il più grande e tecnologicamente avanzato produttore di catena al mondo, ha rilasciato la 5° generazione di catene autolubrificanti Lambda se-

condo norme BS/DIN. La nuova generazione di catene esenti da lubrificazione racchiude diversi sviluppi dal punto di vista produttivo e dei materiali; tutto ciò si traduce in un aumento del

Maglia di giunzione “Ring coin” – Incremento

50% della vita della catena. Le boccole dalla catena

della capacità trasmissiva

Tsubaki Lambda sono state aggiornate con la migliore

Il brevetto del giunto Ring Coin assicura la totalità della

composizione di materiali sinterizzati. Le specifiche del

capacità trasmissiva; generalmente una maglia di giun-

lubrificante e il metodo di impregnamento dell’olio sono

zione ad inserimento manuale risulterebbe più debole di

stati rivisti e ulteriormente migliorati.

circa il 25%. Tsubaki ha superato questo problema.

Inoltre sono stati migliorati i trattamenti termici e la geometria della boccola per assicurare la miglior perfor-

25% di riduzione dell’allungamento iniziale

mance. I pori delle boccole sinterizzate sono riempite

Per applicazioni di trasporto vengono ridotte le manuten-

sottovuoto con lubrificante ad alta performance. Il nuovo

zioni post installazione (aggiustamenti catena / ingranag-

design della boccola porta ad un incremento del 50%

gio) e la vita della catena stessa risulta maggiore.

della vita utile. Stabilità dell’allungamento Perno con speciale trattamento

Il grafico dell’allungamento della catena Tsubaki Lambda

Lo speciale trattamento della superficie del perno incremen-

è ora estremamente stabile. Questo minimizza l’esigenza

ta la durata della lubrificazione interna e di conseguenza

di aggiustamenti durante il funzionamento della stessa.

la resistenza all’usura. Questo si traduce in una estensione della durata e in una riduzione della manutenzione.

Ambiente Il gruppo Tsubaki sta lavorando per proteggere l’ambiente

Ribaditura “Easy cutting” per facile disas-

e ridurre l’impatto dei suoi processi migliorando l’efficien-

semblaggio

za delle attività produttive. Per questo motivo Tsubaki ha

La speciale ribaditura offre un facile disassemblaggio e

stabilito degli standard per valutare l’impatto dei suoi pro-

i segni sulla testa del perno permettono di identificare

dotti. Solo quelli che incontrano queste linee guida sono

un’eventuale rotazione dello stesso a testimonianza di un

riconosciuti come eco-prodotti e certificati con il logo Tsu-

sovraccarico che rende necessaria la sostituzione della

baki Eco Link. La catena Tsubaki Lambda soddisfa questi

catena.

standard ed è certificata con il logo Eco Link.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com TSUBAKI RA 3-12.indd 1

12/06/12 12.44


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

VARVEL, RIDUTTORI PER TUTTI GLI IMPIEGHI la gamma RN-RO-RV ispirata alla modularità

S

ei grandezze – realizzate in pressofusione in allumino e in ghisa grigia - con 30 rapporti di riduzione (in due o tre stadi) e coppie di uscita

da 180 a 3200 Nm; ingranaggi cementati, temprati e rasati o rettificati per la miglior finitura superficiale; modularità come concetto portante di ogni singolo prodotto: sono queste le caratteristiche principali dei riduttori RN-RO-RV (pendolari, ortogonali orizzontali e verticali, n.d.r.) di VARVEL: applicabili a qualsiasi motore, si montano con semplici e rapide operazioni. Dal punto di vista tecnico una delle peculiarità di questi riduttori consiste nel comune modulo uscita che permette, variando il modulo entrata, di ottenere il riduttore desiderato.

cospicuo la perdita di potenza resa. Infatti mentre un

Lanciati sul mercato da pochi anni e distribuiti in 65

prodotto a vite senza fine equivalente comporta una

Paesi, i riduttori RN-RO-RV rappresentano la produ-

perdita di rendimento che può arrivare fino al 50%, i

zione strategica di VARVEL: oggetto di continua ri-

riduttori RN-RO-RV si assestano all’8%.

cerca e sviluppo, sono studiati per trasmettere elevati

Accanto ai riduttori va segnalato poi un altro pro-

momenti torcenti e, al contempo, limitare in modo

dotto, associabile – secondo le esigenze – ai primi: il Giunto ‘G’ sostituisce il tradizionale accoppiamento ‘linguetta/cava’, viene posizionato tra riduttore e motore e rende la rotazione flessibile e regolare. Un accorgimento che non determina alcun aumento nell’ingombro e nel peso complessivo del moto-riduttore, aumentandone la vita operativa ed assicurando prestazioni di miglior livello. Ideale per applicazioni fisse di piccola e media potenza, il giunto ‘G’ rappresenta l’evoluzione della strategia aziendale di VARVEL.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com VARVEL RA 3-12.indd 1

11/06/12 13.47


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

SENSORI PER L’INDUSTRIA ALIMENTARE

N

ell’industria di processo, l’uso di sensori per

teristiche igieniche, sono disponibili sensori con cor-

monitorare lo stato della produzione è sempre

po in acciaio inox AISI316L e grado di protezione

più diffuso per determinare la posizione aper-

IP69K. Tali prodotti sono stati testati con i più comuni

to/chiuso di valvole a stelo e a farfalla, nonché la

agenti pulenti e igienizzanti di Ecolab e Diversy.

presenza e il posizionamento di prodotto.

Inoltre per le applicazioni in cui si raggiungono tem-

M.D. Micro Detectors, azienda che dal 1971 pro-

perature elevate, come per esempio in prossimità di

getta e realizza sensori induttivi, ultrasonici, fotoe-

essicatoi, sono disponibili modelli con temperatura

lettrici di area e sicurezza per l’automazione indu-

di lavoro fino a 110°C.

striale, offre una gamma completa di prodotti per

M.D. rende, inoltre, disponibili sensori fotoelettrici

soddisfare le problematiche applicative nei settori

sia rettangolari che cilindrici (anche con certificazio-

alimentare, chimico, farmaceutico, petrolifero, del

ne ATEX 3GD), per permettere il rilevamento della

trattamento acque e del riciclaggio rifiuti, anche per

presenza del prodotto durante le sue fasi di produ-

siti dove sono richiesti sensori con certificazioni ATEX

zione.

cat.3.

Anche i sensori fotoelettrici sono disponibili per ap-

I sensori induttivi, dal diametro Ø3mm al diametro

plicazioni igieniche (farmaceutiche e alimentari) con

M30, possono essere utilizzati per rilevare la posi-

corpo in acciaio inox AISI316L e grado di protezio-

zione aperto e chiuso di valvole a ghigliottina, uti-

ne IP69K.

lizzate sia per controllare fluidi viscosi che granulati

Per rilevare i livelli di liquidi negli impianti di tratta-

solidi.

mento e di granulati all’interno di silos, M.D. pro-

I sensori induttivi, dal diametro Ø6,5mm al diame-

pone i sensori ad ultrasuoni caratterizzati da lunghe

tro M30, sono inoltre disponibili con certificazione

portate di rilevamento ed elevata precisione.

ATEX 3GD per zone 2/22.

Per quelle applicazioni in cui sono

Per le applicazioni in ambienti far-

possibili la formazione di atmosfere

maceutici e produzione alimenta-

potenzialmente esplosive, sono di-

re, dove sono richiesti

sponibili modelli con certificazione

materiali con carat-

ATEX 3GD.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com MICRODETECTORS RA 3-12.indd 1

08/06/12 16.01


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

MITSUBISHI ELECTRIC PRESENTE AD SPS 2012 CON LE PROPRIE SOLUZIONI INTEGRATE PER I MERCATI FOOD&BEVERAGE, CPG, LIFE SCIENCE E TRATTAMENTO ACQUE

M

itsubishi Electric ha dato rilievo, durante la seconda edizione della fiera SPS, alle proprie soluzioni in-

tegrate per i settori del Food&Beverage e CPG (Consumer Packaged Goods), del Life Science e del Trattamento Acque, sfruttando i concetti innovativi di e&ecoF@ctory ed il nuovo tool di ingegnerizza-

zione e di supervisione MAPS. Mitsubishi Electric arricchisce così le proprie piattaforme di controllo industriale (tra le più affidabili sul mercato) con strumenti in grado di dare risposte alle richieste che arrivano dai diversi attori operanti nei mercati di riferimento.

dell’efficienza produttiva. I dati di consumo (elettri-

Il Food&Beverage è uno dei settori trainanti dell’in-

cità, acqua, aria, gas) sono raccolti dai PLC che,

dustria italiana, a tutti i livelli della supply chain:

in tempo reale, li forniscono al sistema informativo

dalle materie prime (con eccellenze produttive

gestionale; allo stesso modo per gli indicatori stra-

nell’agricoltura e nell’allevamento), alle macchine

tegici di efficienza (OEE), necessari al controllo e

e linee di processo e confezionamento, fino al pro-

miglioramento dei sistemi produttivi tipo Lean, 6

dotto finito. La competizione globale non risparmia

Sigma o TPM. I controllori Mitsubishi Electric si oc-

tuttavia neppure questo segmento.

cupano non solo dell’automazione ma diventano

I produttori devono fronteggiare la contrazione dei

strumenti di alimentazione automatica del sistema

margini (volatilità dei prezzi delle materie prime,

gestionale, eliminando in un sol colpo possibili ri-

carenze infrastrutturali ed energetiche del sistema

tardi nell’aggiornamento dei dati, tempo dedicato

paese, bassa produttività), andando ad agire sul

dagli operatori di linea per raccolta ed inserimento

contenimento dei costi ma anche sull’innovazione

manuale di dati in PC soggetti a problemi di affi-

di prodotto, di processo, di packaging.

dabilità, sicurezza informatica, obsolescenza dei

Dal lato del contenimento dei costi, Mitsubishi

sistemi operativi.

Electric ritiene che l’accorciamento del flusso di

Le soluzioni di automazione e processo di Mitsubi-

informazioni sia strategico per costruire un siste-

shi Electric consentono inoltre di affrontare un altro

ma efficace di Energy management e di controllo

driver trascinante del settore, che è quello della

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com MITSUBISHI RA 3-12.indd 1

11/06/12 13.45


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

varietà dei prodotti e la sicurezza dei prodotti.

dati così effettuata, anche con tempi di campiona-

Grazie a sistemi di controllo batch basati su piatta-

mento estremamente bassi, non necessita dunque

forma industriale PLC, è possibile gestire lotti diver-

di ulteriori dispositivi da integrare in linea, sempli-

sificati di prodotto abbattendo i tempi di setup e di

ficando le procedure per ottenere la conformità a

ricettazione. L’esecuzione automatica di

standard restrittivi quali quelli richiesti,

più ricette, l’allocazione migliore delle

ad esempio, dalla FDA. In quest’otti-

materie prime per i diversi lotti ed i tempi

ca di semplificazione e di immediato

ciclo significativamente ridotti rispetto a

ritorno dell’investimento si collocano

soluzioni PC portano inoltre all’ottimizza-

anche le proposte che l’azienda rivol-

zione dell’impiego delle materie prime

ge, tramite i propri strumenti hardware

e del processo. Inoltre grazie all’utiliz-

e software di controllo dell’impianto,

zo di una piattaforma industriale sono

alle esigenze di accesso e registra-

scongiurati i rischi connessi ad attacchi

zione

di Hackers che potrebbero minare la

dagli operatori di linea, secondo le

qualità dei prodotti.

linee fornite dallo standard CFR21-

Un altro punto importante e che spesso

parte11.

risulta essere il collo di bottiglia di intere

Un secondo driver tecnologico, che

delle

operazioni

effettuate

aziende, è la precisione e velocità dei processi di

investe diverse tipologie di prodotto in questo set-

confezionamento. L’offerta di Mitsubishi Electric si

tore di mercato, riguarda la riproducibilità, la ripe-

compone di una vasta gamma di controllori Motion

tibilità e l’estrema precisione richiesta nelle movi-

garantendo tempi di risposta estremamente veloci

mentazioni.

e la massima flessibilità nei profili eseguibili.

Queste richieste si associano spesso anche agli

Si ottengono in tal modo significativi incrementi di

ambienti sterili o asettici in cui avviene la produzio-

produttività e l’abbattimento dei tempi di cambio

ne. Si giustifica in questo modo la presenza impor-

formato.

tante, ad SPS 2012, dei robot Mitsubishi Electric,

Le soluzioni integrate di Mitsubishi Electric si con-

modelli che sono divenuti dei benchmark per preci-

frontano anche con il mercato del Life Science, un

sione e rapidità.

mercato che comprende i settori della farmaceutica,

La possibilità di liberare la risorsa uomo per com-

delle biotecnologie e quello dei dispositivi medici,

piti a più alto valore aggiunto e, contemporanea-

garantendo la qualità e l’affidabilità necessarie in

mente, di ottenere costi operativi inferiori (pochi

ambienti particolarmente sensibili a questi aspetti.

centesimi di euro/ora) ed estrema costanza ed

La conformità alle normative (soprattutto inerenti la

uniformità nei livelli qualitativi del prodotto finale,

tracciabilità) e la manipolazione dei prodotti sono

costituiscono dei fattori ormai imprescindibili nelle

due dei punti più critici per questo settore.

decisioni di investimento delle aziende del settore.

Mitsubishi Electric ha incluso potenti funzioni di

Nell’ambito del Trattamento Acque, Mitsubishi

data logging all’interno dei controllori programma-

Electric offre soluzioni che non solo garantiscono

bili e delle interfacce uomo-macchina. La raccolta

l’approvvigionamento idrico, la depurazione e la

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com MITSUBISHI RA 3-12.indd 1

11/06/12 13.45


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

mio, a livello nazionale, di 450 GWh/anno introducendo controllo elettronico di velocità sulle sole stazioni di pompaggio (fonte www.confindustria. it). Mitsubishi Electric è leader mondiale nella fornitura di tali componenti, caratterizzati inoltre da elevati MTBF (alta affidabilità) e compatibilità tra le diverse generazioni di prodotto. Questa peculiarità, peraltro riscontrabile anche nei sistemi di controllo e telecontrollo dei processi, è potabilizzazione, ma difendono anche l’ambiente

fondamentale in un contesto in cui le municipali-

in accordo alle politiche seguite dall’azienda du-

tà non possono permettersi la costituzione di uno

rante l’intero ciclo di vita dei propri prodotti.

stock di ricambi ed il rinnovo degli impianti avvie-

Nel campo della gestione delle risorse idriche

ne su periodi a volte superiori ai 15-20 anni.

Mitsubishi Electric vanta un’esperienza di oltre 20

In conclusione, l’informazione come driver di com-

anni, grazie alla collaborazione con le più impor-

petitività ed innovazione è alla base dei concetti

tanti aziende del settore acqua e alla gestione

e&eco-F@ctory e di MAPS, una potente suite softwa-

dell’automazione di alcuni fra i più grandi impianti

re che integra tool di ingegnerizzazione, SCADA e

di trattamento della acque reflue in tutta Europa.

funzionalità di creazione automatica di codice PLC

Oggi, gli impianti di depurazione sono spesso

e di gestione completa della documentazione del

le strutture più

progetto. Mitsu-

energivore all’in-

bishi

terno di un terri-

sottolineerà

torio (in media il

SPS la potenza

20% dei fabbi-

e la versatilità di

sogni energetici

MAPS,attraverso

di una municipa-

una

lizzazione).

demo

Inoltre, i sistemi

dicate ai settori

di

verticali,

trattamento

del refluo e di

della

Electric ad

serie

di

live

defocus

strategia

potabilizzazione sono intimamente connessi con

dell’azienda nei prossimi anni. L’integrazione di

la salute dei cittadini e la necessità di continuità

MAPS con la generazione di controllori industriali

assoluta di esercizio.

iQ_Platform consente di ridurre drasticamente i tem-

Queste tipologie di impianto fanno uso di pompe

pi di progettazione e di messa in servizio, offrendo

per la movimentazione dell’acqua e di sistemi di

a tutti i protagonisti di un determinato settore (studi

ventilazione per l’aerazione aerobica. Uno studio

di progettazione, System Integrators, OEM ed End-

di Confindustria stima la possibilità di un rispar-

User) benefici in termini di costi e di time-to-market.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com MITSUBISHI RA 3-12.indd 1

11/06/12 13.45


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

CILINDRI PNEUMATICI INNOVATIVI PER ELEVATI STANDARD IGIENICI

I

cilindri Parker P1D sono disponibili anche in ver-

Innovazione totale

sione Clean per soddisfare le esigenze dell’indu-

Tutte le versioni della nuova famiglia Parker P1D a

stria alimentare di cilindri igienici più economici

norma ISO/VDMA sono realizzate in plastica ad

dei cilindri inox grazie ad una serie di nuove soluzio-

alta qualità con robusto design esterno in allumi-

ni tecnologiche. Lo sviluppo è stato svolto in stretta

nio anodizzato.Il materiale di tenuta è rappresen-

collaborazione con produttori di macchine ed opera-

tato sempre da poliuretano per la migliore durata.

tori del settore alimentare.

La nuova serie di cilindri presenta uno smorzamento

Fra le altre cose,è stato scelto un design partico-

migliore e più facile da regolare. I materiali utilizzati

larmente preciso dell’esterno del cilindro per evita-

contribuiscono tutti a garantire peso ridotto,battuta

re sacche ed avvallamenti in cui si accumulerebbe

morbida e funzionamento silenzioso.

sporcizia. Versioni speciali Con uno spurgo efficiente si evita l ’accu-

Parker P1D Clean è disponibile nelle dimensioni 32-

mulo di sporcizia

125 mm e può essere fornito anche con collegamen-

Il cilindro P1D Clean presenta tra l ’altro solamente

ti su una sola testata per ambienti ristretti nonché un

geometrie positive,cioè tutte le superfici sono conves-

sistema speciale con raschiaolio e tenuta dello stelo

se per uno spurgo efficiente indipendentemente dalla

del pistone progettati appositamente per il funziona-

posizione di installazione del cilindro.Quanto detto

mento con stelo del pistone a secco.

vale anche per i particolari come viti di regolazione

Possono essere inoltre forniti completi di staffe ed ac-

dello smorzamento e tappi protettivi per le viti dei

cessori installati in fabbrica.

montanti. Fino a quattro sensori integrati I sensori standard scorrono in scanalature di forma speciale sotto un listello trasparente all’interno del profilo della camicia del cilindro e possono essere facilmente regolati lungo l ’intera corsa.Possono essere utilizzati fino a quattro sensori contemporaneamente.La nuova tecnologia utilizzata per i sensori garantisce un design esterno particolarmente pulito.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com PARKER RA 3-12.indd 1

08/06/12 10.17


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

EMERSON RIDUCE LA COMPLESSITÀ DI INSTALLAZIONE E DI UTILIZZO DEI SISTEMI DI SICUREZZA Il Marshalling Elettronico è disponibile anche per i sistemi di sicurezza DeltaV™ SIS

E

merson Process Management ha trasformato

DeltaV SIS™ permette di realizzare in corso d’ope-

il concetto dei sistemi di sicurezza grazie alla

ra le modifiche richieste dai clienti, che vogliono il

combinazione delle elevate performance ed affi-

meglio, ovvero le caratteristiche di integrazione del

dabilità del sistema di sicurezza DeltaV™ Safety In-

DeltaV SIS, ma con funzioni di sicurezza separate, e

strumented System (SIS) con la flessibilità e riduzione

la conformità con gli standard IEC e la diagnostica

dello spazio resa possibile dalla tecnologia tecnolo-

di campo, ma con le potenzialità della tecnologia

gia del Marshalling Elettronico.

CHARM I/O.

Questa nuova offerta in materia di SIS semplifica il

Il risultato è un sistema più flessibile, facile da instal-

design, l’installazione, il cablaggio ed il commissio-

lare e di elevata capacità. Ulteriormente, il sistema

ning dei progetti SIS, aumentandone al tempo stes-

richiede meno spazio di qualsiasi altra soluzione di

so le capacità e riducendo la necessità di spazio.

sicurezza presente sul mercato”.

Basata su un concetto di design “Human Centered”

Il sistema può essere implementato sia come sola

(HCD), la nuova architettura dei logic solver utilizza

soluzione SIS, sia come parte integrata e nativa di

il Marshalling Elettronico e la tecnologia dei CHARM

un’installazione DeltaV, oppure connesso con qual-

I/O per eliminare il marshalling tradizionale, una

siasi altro DCS: un approccio logico per ridurre la

grande semplificazione sia nell’installazione sia nelle

complessità del design e dell’im-

fasi di commissioning.

plementazione dei sistemi di si-

Keith Bellville, product manager della soluzione Del-

curezza. La tecnologia CHARM

taV SIS, ha dichiarato: “Questa nuova architettura

ha ridotto notevolmente il numero dei passi necessari per il design completo, l’installazione e l’utilizzo di queste soluzioni.

CHARM Smart Logic Solver

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com EMERSON RA 3-12.indd 1

28/06/12 11.01


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

Barry Young, Principal Analyst di ARC Advisory

logic solver preesistenti SLS 1508 e sono configu-

Group, ha dichiarato: “Abbiamo monitorato da vici-

rabili con la stessa applicazione Control Studio. La

no lo sviluppo sia di DeltaV SIS sia della tecnologia

configurazione degli esistenti SLS 1508 può essere

CHARM di Emerson fin dalle prime applicazioni e

scaricata direttamente nei nuovi CSLS. Dal momen-

siamo sicuri che si tratta di un approccio che può

to che tutta la logica di sicurezza è realizzata nei

fornire un notevole valore aggiunto per gli utenti. Le

CSLS, gli input provenienti dai sistemi di sicurezza

aziende di processo che hanno intenzione di implementare o di estendere i loro sistemi di sicurezza dovrebbero sempre valutare questa nuova offerta di Emerson per comprendere i reali vantaggi.” L’architettura del nuovo DeltaV SIS include i CHARM Smart Logic Solver (CSLS) che eseguono le logiche di sicurezza ed i nuovi condizionatori di segnale CHARMS I/O che sostituiscono le connessioni I/O al terminal block del logic solver. Ulteriormente sono previsti un Local Safety Network (LSN) che comunica con 16 CSLC ed il controllore SZ che comunica tra LSN e la rete di controllo di processo (BPCS). I nuovi CSLS realizzano le stesse funzionalità del logic solver SLS 1508 ma estendono i precedenti limiti di 16 I/O per logic solver a 96 I/O per CHARM. Base di connessione dei CHARM con un mix di Input e Output possono essere integrati con i controlli di processo BPCS attraverso il controllore SZ, in modo da poter realizzare ulteriori azioni di controllo di processo e di comunicazione sempre con il BPCS. Sono disponibili i protocolli DeltaV Highway e TCP/IP per comunicaEsempi di Input

re con il controllore SZ, permettendo al nuovo DeltaV

(CHARM lungo)

SIS di integrarsi facilmente con qualsiasi DCS.

e Output (CHARM corto)

La nuova tecnologia CSLS è realizzata con un nuovo set di CHARM ideati per l’utilizzo specifico nei

Tutti gli input sono assegnabili via software a qualsi-

sistemi DeltaV SIS e basati sulla tecnologia CHARM

asi logic solver od al LSN, aumentanto notevolmente

pregressa. La prima versione del nuovo DeltaV SIS

la flessibilità di configurazione e le possibilità di ca-

includerà i CHARM per una vasta gamma di tipo-

blaggio. La logica è realizzata nel network con un

logie di I/O. Per il futuro sono in fase di sviluppo

tempo di esecuzione di 50 millisecondi.

ulteriori tipologie di I/O, inclusi CHARM a sicurezza

I CSLS utilizzano la stessa logica di esecuzione dei

intrinseca per CSLS.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com EMERSON RA 3-12.indd 3

28/06/12 11.01


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

CERNIERA CON INTERRUTTORE MULTIPLO DI SICUREZZA INTEGRATO

L

a nuova cerniera CFSW. con interruttore multiplo di

di facile installazione sui più diffusi profili in alluminio

sicurezza integrato (brevetto ELESA) è un dispositivo

(larghezza minima 30 mm). L’interruttore di sicurezza

di sicurezza che, in caso di apertura accidentale di

multiplo è integrato in un corpo unico con la cerniera

porte, carter e portelli di protezione, attiva l’interruzione

garantendo la massima facilità e semplicità di installa-

del circuito di alimentazione di macchinari o di linee

zione. È questo un grande vantaggio rispetto a certi

di produzione. La cerniera CFSW., insieme alla cernie-

sistemi tradizionali che richiedono di installare sepa-

ra complementare CFMW. avente funzione puramente

ratamente una cerniera e un interruttore di sicurezza

meccanica, rappresenta un sistema completo che com-

collegati da un perno speciale che deve sostituire il

bina sicurezza e design.

perno standard della cerniera.

Grazie al grado di protezione IP67 e all’utilizzo di

Utilizzando un sistema ridondante la cerniera CFSW.

particolari in acciaio INOX per la chiusura del corpo

consente di avere un’architettura di sistema fino a SIL3

cerniera, essa può essere sottoposta a lavaggi frequen-

o PLe in accordo con la norma EN ISO 13849-1.

ti e utilizzata in ogni situazione o ambiente dove sia ri-

La cerniera CFSW. è stata sottoposta a severi test di

chiesta una particolare attenzione alla pulizia e igiene.

resistenza e le caratteristiche elettriche e meccaniche

Le dimensioni contenute e le diverse opzioni di mon-

sono approvate da IMQ (per la descrizione delle ca-

taggio e di uscita cavo/connettore rendono il prodotto

ratteristiche omologate da IMQ.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com ELESA RA 3-12.indd 1

06/06/12 11.19


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

BRAMMER CONSIGLIA UN NUOVO CUSCINETTO A RULLO SFERICO AD ALTE PRESTAZIONI PROGETTATO APPOSITAMENTE PER CONDIZIONI DI LAVORO PARTICOLARMENTE GRAVOSE

I

l nuovo cuscinetto prodotto da

Alessandro Lonardo, Amministrarore De-

Timken garantisce un aumento del

legato di Brammer Italia, ha espresso il

18% nella capacità di carico e un

seguente commento a riguardo: “Il nuovo

miglioramento del 75% della durata.

design del cuscinetto a rullo sferico ad

Gli stabilimenti di produzione parti-

alta prestazione prodotto da Timken è

colarmente duri e logoranti sono molto

stato ideato con l’obiettivo di potenziarne

nocivi per i cuscinetti convenzionali che

la durata e di impedirne un surriscaldamento,

si surriscaldano velocemente, limitandone

in modo tale da prolungare il suo ciclo vitale”.

così i fattori di carico e aumentandone l’u-

E ha aggiunto: “ Questo cuscinetto assicura

sura.

una minore necessità di manutenzione e pre-

Brammer, leader europeo nella distribuzio-

stazioni migliori, da cui risulta un significativo

ne di prodotti e servizi di MRO (manutenzio-

abbassamento dei costi”.

ne, riparazione e revisione), ha dimostrato come un nuovo e innovativo cuscinetto prodotto da Timken, progettato appositamente per essere utilizzato in tali condizioni, sia molto più efficiente rispetto alle soluzioni convenzionali, misurandone un aumento del 18% nella capacità di carico e un miglioramento del 75% della durata. Il design e i vantaggi di questo speciale cuscinetto sono oggetto dell’ultima dimostrazione documentata in un video della serie Brammer’s ‘Quick Tips’; consigli e dimostrazioni realizzati da specialisti di prodotto ed esperti del settore, per dare dimostrazioni e pratici consigli su come affrontare problemi frequenti e di una certa serietà che si presentano per molti clienti. L’ultimo video della serie Quick Tips riguardante il cuscinetto a rullo sferico ad alta prestazione è ora online al sito www.brammertips.com.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com BRAMMER RA 3-12.indd 1

12/06/12 09.38


AUTOMAZIONE

componentistica . elettronica industriale

IL NUOVO SISTEMA DI CONTROLLO E MONITORAGGIO CENTRALIZZATO ES 16 DI ATLAS COPCO AIUTA A RISPARMIARE IL 10% DELL’ENERGIA CONSUMATA NELLE SALE COMPRESSORI

A

tlas Copco ha lanciato il suo ultimo sistema di

i compressori turbo. Il dispositivo ES 16 offre l’ulteriore

controllo e monitoraggio ES 16 , che può esse-

possibilità di incrementare il controllo e il monitoraggio

re collegato fino a 16 compressori. Il dispositivo

della sala di compressione anche di altre apparecchia-

offre un punto di controllo centrale per l’intera rete di

ture come pompe, valvole ecc. Aggiungendo l’opzione

aria compressa, acquisisce ed elabora le informazioni

del misuratore del punto di rugiada e quello della porta-

provenienti dai compressori, dagli essiccatori e dalle

ta, gli utenti avranno la garanzia che l’aria compressa

altre apparecchiature di misurazione. Il risultato è una

venga prodotta nella giusta qualità e quantità, ad un

rete affidabile ed efficiente, che permette di risparmiare

alto livello di efficienza e di affidabilità.

mediamente il 10% di energia. Migliori prestazioni Dati memorizzati fino ad una settimana

“I Clienti vogliono costantemente ridurre i loro costi di

I compressori ed essiccatori possono essere connessi al

produzione senza penalizzare la disponibilità di aria

sistema di controllo ES 16 mediante la rete CAN. Il di-

compressa. Inoltre, il rispetto per l’ambiente richiede

spositivo memorizza tutti i dati calcolati e misurati dalle

alle industrie di limitare l’emissione di CO2 riducendo

macchine fino ad una settimana. Gli utenti potranno

i consumi energetici,” afferma Tamas Bakos, Product

così visualizzare i grafici ed analizzare gli andamenti

Marketing Manager, della divisione Oil-free Air, “anche

sull’interfaccia utente dell’ ES o, per periodi più lunghi è

le macchine più efficienti possono offrire prestazioni mi-

disponibile l’opzione che permetterà loro di consultare i

gliori grazie all’impiego dei sistemi di controllo centra-

dati tramite Internet.

lizzati ES.” Oltre all’ES 16, Atlas Copco offre un’ampia gamma di dispositivi di controllo centralizzati : dall’ ES

Risparmio medio di energia del 10%

4, che connette 4 compressori, fino all’ES 360 che con-

Con la modalità Gestione Ottimizzata, il dispositivo ES

nette 30 compressori e 30 essiccatori aria.

16 regola la pressione della rete aria avviando/arrestando i diversi tipo di macchine e selezionando i loro punti di funzionamento ottimali. Inoltre, aiuta a mantenere la pressione della rete di aria richiesta al più basso livello consentito, ottenendo così un ulteriore risparmio energetico. Un esempio: abbassando la pressione della rete di aria di 1 bar non solo si riducono i consumi energetici del 7% ma anche le perdite del 13%. I tecnici di Atlas Copco hanno calcolato un risparmio medio del 10 % per i compressori a velocità variabile (VSD) e per

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com ATLAS COPCO RA 3-12.indd 1

20/06/12 15.22


FIERE

appuntamenti . convegni

A BRESCIA IL NUOVO EVENTO FIERISTICO DEDICATO ALL’OSPITALITÀ PROFESSIONALE: CONTRACT&WELLNESS, FOOD E FOOD EQUIPMENT

S

i svolgerà a Brescia la prima edizione di

co. HOSP&FOOD nasce con l’obiettivo di ridare vi-

HOSP&FOOD, la rassegna fieristica dedicata

sibilità ad un settore che seppur rappresentando, nel

all’ospitalità professionale con soluzioni, prodotti

caso specifico delle apparecchiature professionali, il

e attrezzature per il circuito HORECA (Hotel, Risto-

secondo maggior settore manifatturiero in Italia, non

ranti e Bar/Caffè). Dal

riceve la giusta ricono-

21 al 24 ottobre, 3 giorni

scibilità.

di business professionale

L’Italia subisce pesante-

dell’ospitalità e una gior-

mente la presenza, sui

nata, quella di domenica

mercati esteri, di pae-

21, anche per il grande pubblico. Un nuovo evento

si concorrenti con un bassissimo costo della mano

pensato ed organizzato dalla PricipeADV, la newco

d’opera con effetti devastanti su alcune categorie di

bresciana già conosciuta in ambito fieristico per aver

prodotto.

creato, all’interno di Brescia Casa 2012, il salone

Ciò nonostante la nostra imprenditoria continua ad

del design di alta gamma: dentro CASA design, che

investire in ricerca e sviluppo, garantendo una co-

ha incontrato il favore di aziende espositrici di alto

stante crescita sotto l’aspetto della qualità e dell’ in-

profilo e riscosso un grandissimo successo di pubbli-

novazione.

*

continua a pagina 104

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com HOSP&FOOD RA 3-12.indd 1

19/07/12 10.34


HOSP_FOOD_RAS_ALIMENTARE.pdf

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

2

04/07/12

15.05


FIERE

appuntamenti . convegni

*

segue da pagina 102

Da questa analisi, approfondita successivamente con

Da qui si giungerà all’area FOOD, di cui l’Italia è

le rappresentanze associative di categoria, si è con-

il primo “brand” mondiale, dedicata alle tipicità di

cretizzato HOSP&FOOD. L’evento ospiterà aziende

alta gamma e alle eccellenze vitivinicole per la ri-

rivenditrici e anche alcune produttrici appartenenti

storazione di qualità. Tutto ciò che riguarda pane,

alle svariate categorie merceologiche riconducibili ai

pizza, pasta, insaccati, caffetterie, pasticcerie, gela-

tre macro settori: CONTRACT&WELLNESS, FOOD e

terie e prodotti BIO e gluten free.

FOOD EQUIPMENT. Lo spazio CONTRACT & WELLNESS si rivolge agli operatori che vogliono cre-

A completamento dello spazio espositori, sono previsti numerosi appuntamenti che intratterranno il pubblico e gli opera-

are o rinnovare gli arredi interni ed

tori: convegni, concorsi, prove e

esterni di strutture alberghiere, SPA e

corsi formativi.

tutto ciò che è inerente all’area well-

“Crediamo sì che guardare oltre-

ness, ristoranti e bar, allestimenti ed

confine sia un’ottima opportunità di

accessori con le proposte top di gam-

business, ma siamo convinti che le

ma per la tavola e le sue preparazioni. A seguire ripercorrendo l’ordine espositivo,

aziende debbano consolidarsi sul territorio, debbano ripartire da qui – dichia-

l’operatore incontrerà l’area FOOD EQUIPMENT

ra Gianpaolo Natali, CEO PrincipeADV – la nostra

che comprende impianti, attrezzature ed accessori

strategia è quella di fare sistema tra aziende, as-

per la ristorazione, apparecchiature per la trasfor-

sociazioni ed istituzioni del luogo, tutti allineati per

mazione e la conservazione dei prodotti alimenta-

rispondere alla crisi.

ri, macchine per food service, ristoranti, pizzerie,

La fiera è un’ottima piattaforma business – continua

mense aziendali, self-service, take-away, salumerie,

Natali - ma credo sia soprattutto occasione di visibi-

gastronomie, macellerie, ortofrutta, GDO e piccola

lità, d’informazione, di conoscenza.

distribuzione.

Ciò che contraddistingue la nostra organizzazione, da quanti fanno da anni questo mestiere, è l’essere prima di tutto imprenditori, quindi vicini alle problematiche delle aziende e secondariamente è l’aver investito nella qualità degli eventi proponendo allestimenti eleganti e percorsi espositivi innovativi, capaci di emozionare il nostro visitatore”. In cantiere per la PrincipeADV altri importanti progetti che verranno realizzati nel 2013 con lo stesso obiettivo di valorizzazione produttiva del territorio.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com HOSP&FOOD RA 3-12.indd 3

19/07/12 10.34


29th International Exhibition of the fruit and vegetable industry


FIERE

appuntamenti . convegni

: DISIMBALLARE IN TUTTA FACILITÀ

C

irca 1.400 espositori rendono più interessante

lampo o di tavole rotonde sull’intero spettro dell’offerta

che mai il FachPack 2012 al Centro Esposizioni

della FachPack. In concreto, nella PackBox si tratteranno

di Norimberga. Dal 25 al 27 settembre invita ben

per esempio trend e sviluppi relativi a tecnica dell’imbal-

oltre 35.000 esperti dell’imballaggio di tutta Europa a

laggio, stampa su imballaggi come stimolo alla creati-

compiere un viaggio nel mondo dell’imballaggio. Sa-

vità, design di imballaggi per determinati gruppi target,

ranno loro servite le innovazioni e gli sviluppi dei settori

“Embedded Packaging”, soluzioni di confezionamento

imballaggio, tecnica, finitura e logistica. Decisamente

eccellenti oltre che sulla questione se produttori tedeschi

densi di informazioni freschissime ed esposti in maniera

di confezionatrici debbano essere presenti in Cina o

accattivante, i lampi di genio presentati nella PackBox

sull’evoluzione degli imballaggi nell’ambito della logisti-

invitano all’ascolto mentre mostre speciali fuori del co-

ca verde. Per chi desidera soffermarsi, allacciare rela-

mune inducono a soffermarsi.

zioni o scambiare idee con i relatori ci sono il caffè e l’area lounge.

Con Ispirazione – Innovazione – Informazio-

Il Forum del Cartone Ondulato si dedica intensamente

ne la PackBox attira l’attenzione

all’imballaggio ecologico, durante la seconda giornata

Ma cos’è la PackBox? In una “confezione” dall’aspetto

della fiera. Nel mezzo dell’attività fieristica un cortome-

accattivante, sette partner del settore offrono nel padi-

traggio speciale informa sul polistirolo come materiale

glione 4 informazioni attuali sotto forma di conferenze

da imballaggio. Un ospite fisso è il Deutscher Verpa-

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FACHPACK RA 3-12.indd 1

05/06/12 15.44


FIERE

appuntamenti . convegni

ckungspreis, il Premio tedesco dell’imballaggio, con la premiazione e la presentazione dei vincitori. Come gli sviluppi sociali mutino gli imballaggi, lo illustra in maniera appassionante la mostra straordinaria del Deutsches Verpackungsmuseum, ovvero il Museo tedesco dell’imballaggio, esponendo pezzi della vita quotidiana e della storia della cultura e dell’arte. Alla FachPack del 2012 c’è anche una première: il parco tematico sul “Packaging nella tecnologia medica”.

Il prodotto qui e ora: senza attrezzi, senza

Nell’ambito medico-farmaceutico le confezioni sono

aiuto altrui

molto più di una semplice protezione del prodotto. Aiu-

Esperti della facoltà di Scienza del lavoro della Techni-

tano a dosare e ad applicare principi attivi, ad impedire

sche Universität di Chemnitz hanno esaminato la facilità

la contraffazione di prodotti e devono essere al tempo

d’uso delle confezioni più disparate. Probandi di età

stesso a prova di bambino ma adatte alle persone an-

compresa fra i 57 e i 77 anni avevano il compito di

ziane. Come si possano superare queste sfide, lo dimo-

aprirle. Solo un imballaggio su tre è stato aperto da tutti

strano i produttori che espongono su una superficie di

i partecipanti. Sette confezioni hanno rappresentato un

circa 600 m² nel padiglione 9. Che si tratti di scatoloni,

problema insolubile per un terzo delle persone. In me-

bottiglie, lattine, buste o blister, molte confezioni non si

dia tutti i probandi hanno impiegato più di 30 secondi

possono aprire senza usare un attrezzo. “Disimballare

per disimballare i prodotti, nel caso di alcuni prodotti

in tutta facilità” è quindi il motto su circa 1.000 m² nel

persino 90 secondi.

padiglione 4.

Un esempio classico è la confezione del latte. Se la

Come si possa risolvere il dilemma di conciliare perfetta-

chiusura è dotata anche di una linguetta da tirare, nella

mente la protezione del prodotto e la facilità di utilizzo,

maggior parte dei casi un po’ di liquido viene versato

sia per l’industria che per i consumatori finali, è illustrato

perché con una mano bisogna tenere ferma la confezio-

da una grande quantità di soluzioni riuscite: scatoloni

ne e quindi, involontariamente, la si comprime. Eppure

di cartone ondulato con elementi integrati che facilitano

esistono da tempo buste per bevande con tappi a vite

l’apertura o punti di rottura pre-

che fanno a meno di tale linguetta supplementare. I

vista, tappi a vite che, grazie

produttori dovrebbero scegliere semplicemente di in-

ad un nuovo procedimento, si

trodurre il sistema più comodo. Oltre agli imballaggi

possono svitare senza proble-

alimentari, racchiusi in confezioni saldate così solida-

mi, scatolette per il pesce in

mente che non è di aiuto neanche l’angolo non saldato

materiale sintetico dai coperchi

previsto proprio a tale scopo, anche piccoli compo-

sigillati che all’apertura non

nenti elettronici, come le schede di memoria, confezio-

mandano schizzi, una mac-

nati in blister indistruttibili, e i CD, chiusi in film saldati,

china per confezioni industriali

procurano le arrabbiature più frequenti quando si tratta

che taglia il cartone in un batter

di aprire la confezione. Sebbene i fogli dei CD siano

d’occhio e ancora molto di più.

spesso dotati di fili per l’apertura a strappo, tali fili non

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FACHPACK RA 3-12.indd 3

05/06/12 15.44


FIERE

appuntamenti . convegni

sono visibili o si spezzano subito. Ma i ricercatori di

bra del tutto normale. Ma in realtà è composto da due

Chemnitz hanno trovato anche in negozi discount dei

parti: un coperchio interno rotondo, che chiude erme-

prodotti, per esempio inscatolati con apertura ad anello

ticamente il contenitore di vetro, e un anello metallico

a strappo, che erano molto più facili da aprire di pro-

esterno che è avvitato sul bordo di vetro. Questo anello

dotti di marca dalla confezione simile ma molto più cari.

esterno si può girare con poca forza e intanto, mentre

Quindi il prezzo non è il fattore decisivo. I produttori

lo si svita, si allenta delicatamente anche la chiusura

e i confezionatori dovrebbero dimostrare più sensibilità

ermetica. Richiudere la confezione è poi facilissimo.

per un handling che renda la vita facile ai consumatori. Questo è va a loro vantaggio anche sotto l’aspetto del

Anche commercio e industria preferiscono

marketing, perché ciò che si apre facilmente si vende

confezioni facili da aprire

anche meglio. Per la maggior parte delle confezioni

Soprattutto i produttori di confezioni in cartone ondulato

vale il vecchio principio: i sistemi facili per le persone

sono già pronti a fornirle. L’Istituto europeo per il com-

più anziane vengono apprezzati anche dai gruppi tar-

mercio (EHI Retail Institute) ed il GS1 Germany (Global

get più giovani. I consumatori anziani puniscono errori

Standards One), entrambi con sede a Colonia, hanno

nella configurazione della confezione rifiutandosi di ac-

emesso direttive per il Shelf Ready Packaging ovvero per

quistare il prodotto ancora una

soluzioni di packaging pronte

volta. Le esigenze del gruppo

per essere caricate sullo scaffa-

sempre più folto di consuma-

le. Le unità da scaffale devono

tori anziani sono uno dei temi

presentare caratteristiche spe-

di ricerca principali dell’Istituto

ciali per quanto concerne la

Meyer-Hentschel

Saarbrü-

manipolazione e il design, in

cken. Insieme alla Feierabend

modo da essere possibilmente

Online Dienste für Senioren AG

già pronte per la vendita. Due

di

di Francoforte, nel 2011 questo istituto ha indetto per

aspetti sono per esempio l’apertura facile della scatola

la terza volta il concorso sugli imballaggi “SilverPack”

esterna e l’effetto di esposizione nello scaffale. Sono

che va a confezioni che soddisfano in modo partico-

ottimali i supporti sistemabili nello scaffale compiendo

lare i desideri e le esigenze del numero crescente di

pochi movimenti. In tal modo si evitano spazi vuoti nello

clienti anziani. I punti di partenza sono il meccanismo

scaffale e si aumentano quindi le vendite. Un’alternativa

di apertura, la comodità nell’estrarre il prodotto, la pos-

alla variante supporto-coperchio è un sistema di apertu-

sibilità di richiuderlo, il formato della confezione, ausili

ra per la scatola di cartone ondulato che assume poi la

per la manipolazione e il trasporto e infine il design

funzione di supporto nello scaffale. Eventuali perforazio-

della confezione. Uno dei premi è andato ad un tappo

ni non devono intaccare la resistenza alla pressione da

a vite facile da svitare che poi, nel novembre 2011, è

impilamento della scatola e devono essere conforma-

stato premiato ancora una volta alla Brau Beviale, sa-

te in modo che successivamente i bordi non feriscano

lone per l’industria delle bevande di Norimberga, con

persone. La perforazione per apertura a strappo degli

il Deutscher Verpackungspreis ovvero il Premio tedesco

imballaggi per la spedizione di libri e di supporti di dati

dell’imballaggio. A prima vista questo tappo a vite sem-

è la variante più nota.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FACHPACK RA 3-12.indd 5

05/06/12 15.44


210x297_I_RassegnaAlimen_VP.indd 1

31.05.12 08:20


FIERE

appuntamenti . convegni

BRAU BEVIALE 2012: CONVINCENTE E AFFASCINANTE La Brau Beviale convince con una proposta a 360°

N

el 2011 dal lato espositori erano presenti ben 49

bevande analcoliche. L’alto livello di saturazione vigen-

nazioni, prime tra tutte le aziende dalla Germa-

te, in particolare nei mercati delle bevande dell’Europa

nia, l’Italia, la Gran Bretagna, l’Austria, i Paesi

occidentale, rende creativi: l’area merceologica dedi-

Bassi, la Repubblica Ceca, la Svizzera, il Belgio e la

cata al marketing propone un gran numero di soluzioni

Francia. Fulcro della proposta merceologica è, da sem-

e idee di commercializzazione nuove per la pubblicità

pre, la tecnologia nel suo complesso, con macchine e

e la promozione delle vendite.

impianti per la produzione, l’imbottigliamento e il con-

Nel segmento della logistica eminenti produttori europei

fezionamento delle bevande, attrezzature tecniche per

di veicoli industriali presentano sistemi per il trasporto e

aziende e laboratori, nonché impianti energetici.

la distribuzione delle bevande adeguati al fabbisogno.

Circa la metà degli espositori è da annoverarsi tra que-

Nel 2011 il 92% degli espositori ha valutato positi-

sti comparti. Le materie prime per la produzione di be-

vamente il successo generale della propria presenza

vande costituiscono un altro segmento importante della

riuscendo ad allacciare nuove relazioni d’affari, mentre

Brau Beviale.

il 90% contava su una vivace attività post fiera. In ragio-

Gli espositori sono case commerciali specializzate nella

ne di ciò, per l’85% degli operatori era chiaro già alla

vendita del luppolo, con raggio d’azione internaziona-

conclu¬sione del salone che parteciperanno di nuovo

le, così come produttori di materie prime ed essenze per

alla Brau Beviale 2012.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com BRAU RA 3-12.indd 1

05/06/12 13.02


FIERE

appuntamenti . convegni

Mostre speciali con plusvalore tecnico Al centro del pavillon tematico “Energia & acqua”, allestito insieme al Competence Pool Weihenstephan dell’Università tecnica di Monaco, saran¬no le energie rinnovabili, la conversione razionale dell’energia, le centrali di cogenerazione, il contracting e la disinfezione, nonché l’estrazione, l’analisi e il trattamento dell’acqua. Il pavillon tematico “Future Beverage Industry 20XX” azzarderà uno sguardo al futuro dell’industria delle bevande. Com’è possibile ridurre i costi? Quali tecnologie aumentano la produzione? Come si fa a migliorare il

2004 su iniziativa congiunta dell’ente promotore del sa-

management della qualità? Le aziende presenteranno

lone “Private Brauereien Bayern” (Associazione dei birri-

le loro visioni e le loro idee creative insieme al VLB di

fici privati della Baviera), della federazione di categoria

Berlino.

tedesca e di quella europea. Com’è consuetudine, il

Nel 2011 quasi 100 esperti di 26 paesi hanno valuta-

primo giorno di fiera i visitatori potranno assaggiare i

to le 1.113 birre iscritte all’European Beer Star Award

vincitori insigniti della medaglia d’oro ed eleggere la

in 49 categorie e provenienti da tutti i continenti. An-

propria birra preferita: la Consumers’ Favourite in oro,

che nel 2012 esprimeranno il loro giudizio basandosi

argento e bronzo.

su criteri decisivi per i consumatori: che aspetto ha la

Nel 2012 la felice cooperazione nel comparto PET at-

schiuma? Che sensazione dà in bocca? Che gusto ha?

tuata dai due saloni leader dell’industria delle bevande,

Soddisfa i criteri tipici della varietà di appartenenza? Il

la drinktec di Monaco e la Brau Beviale, arriverà alla

maggior concorso europeo della birra è stato istituito nel

sua seconda edizione. L’input tecnico che sta alle spalle

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com BRAU RA 3-12.indd 3

05/06/12 13.02


FIERE

appuntamenti . convegni

è dato dal ciclo innovativo estrema-

che producono bevande analcoli-

mente rapido in questo campo. Per

che, tecnici di caseifici, viticoltori e

tale ragione dal 2011 il PETpoint,

fornitori dell’industria birraria e delle

il segmento PET della drinktec, è

bevande in genere.

presente anche alla Brau Beviale

I fornitori di materie prime per be-

di Norimberga: con materie prime,

vande, tecnologie, prodotti di mar-

stampaggio di preforme, impianti

keting e logistica, di cui il 44% inter-

di formatura per soffiaggio e stiro-

nazionali, hanno visto con estremo

soffiaggio, impianti di riempimento,

piacere l’interesse decisamente vivo

produzione di tappi, etichettatura,

dimostrato dai visitatori altamente

riciclaggio e accessori.

qualificati, di cui l’87% era coinvolto nelle decisioni inerenti gli investi-

Il pubblico: pronto a investire,

menti della propria azienda.

internazionale, altamente

Il 28% del pubblico apparteneva ai

qualificato

vertici amministrativi, direzionali e

I ben 31.000 visitatori professionali della Brau Beviale

tecnici, pari percentuale alla produzione e al controllo

appartengono al management tecnico e commerciale

qualità, il 14% alle vendite, quasi il 10% alla ricerca e

dell’industria europea delle bevande. All’ultima edizio-

lo sviluppo, seguiti da manutenzione, acquisti e marke-

ne del salone circa il 36% è arrivato dall’estero, soprat-

ting.

tutto dai Paesi Bassi, dalla Svizzera, dal Belgio, dall’Ita-

Nel 2011 più di un operatore su due aveva raggiunto

lia, dalla Repubblica Ceca, dall’Austria, dalla Francia,

Norimberga per informarsi sulle novità e quasi il 64%

dalla Russia, dalla Spagna, dalla Gran Bretagna e da

si riproponeva di impiegarle nella propria azienda.

altri paesi dell’Europa orientale e centro-orientale.

Particolarmente importanti per il pubblico sono risultati

Anche nel 2011 si è dichiarato soddisfatto della pro-

la cura delle relazioni commerciali esistenti e l’allaccia-

posta merceologica un incredibile 98% degli operatori

mento di nuovi contatti, lo scambio di esperienze, l’ag-

provenienti da birrifici e maltifici, specialisti di aziende

giornamento professionale, l’orientamento sul mercato, la preparazione di decisioni riguardanti gli investimenti e la conclusione diretta di affari. Nuova decorrenza per la Brau Beviale in futuro: da martedì a giovedì Su richiesta degli espositori e del pubblico, in futuro la decorrenza della Brau Beviale sarà anticipata di un giorno. Il prossimo incontro dell’industria europea delle bevande avrà luogo dal 13 al 15 novembre 2012 (da martedì a giovedì) al Centro Esposizioni Norimberga.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com BRAU RA 3-12.indd 5

05/06/12 13.02


210x297_I_RassegnaAliment_1.indd 1

01.06.12 10:19


FIERE

appuntamenti . convegni

SIGEP 2013: IN TUTTO IL MONDO ANTICIPA LE TENDENZE, MOLTIPLICA IL BUSINESS a Rimini Fiera dal 19 al 23 gennaio con la novità A. B. TECH EXPO

È

il “capodanno” del

the world, che dal

settore, la manife-

gennaio di quest’anno

stazione che più

e fino all’avvio della

di altre pone sotto i ri-

prossima edizione ha

flettori internazionalità

portato e porterà il te-

e business. E’ SIGEP, il

amdella kermesse in

Salone

Internazionale

ogni angolo del globo

della Gelateria, Pastic-

con la partecipazione

ceria e Panificazione

a fiere di settore, l’or-

Artigianali, che dal 19

ganizzazione di confe-

al 23 gennaio prossimi

renze stampa, visite ad

terrà a Rimini Fiera la

opinion leader, road

sua 34esima edizione.

show di presentazione, gare internazionali, tappe di

“Un’edizione – anticipa Patrizia Cecchi, direttore Busi-

eventi rivolti algrande pubblico… e tante altre inizia-

ness Unit a Rimini Fiera – che si preannuncia nel segno

tive. Dove? In Germania come in Francia, negli Emi-

dell’eccellenza. Abbiamo lanciato una strategia multi-

rati Arabi come a Singapore, in Cina, Brasile, Russia,

canale che ci consentirà di affiancare le imprese nella

Stati Uniti, Argentina, Australia. Tutta la manifestazione

presentazione in anteprima delle tendenze, permetten-

avrà quindi una visione globale: trend e innovazione

do loro di testare i prodotti e quindi di lanciarli sul mer-

moltiplicheranno gli affari, complice anche la grande

cato. SIGEP dunque come osservatorio, un laboratorio

novità espositiva: A. B. TECH EXPO, il 3° Salone Inter-

di quel “made in Italy” che è oggi uno dei primi tre

nazionale delle tecnologie e Prodotti per Panificazione,

marchi più noti al mondo. A SIGEPsaranno presenti tutti

Pasticceria e Dolciario acquisito da Rimini Fiera che va

i professionisti del mercato, con un ampliamento del-

a completare e a rafforzare la filiera dell’arte bianca.

fronte estero che massimizzerà la partecipazione delle aziende presenti”. A Rimini Fiera brilleranno settori unici

LE OLIMPIADI DEL DOLCIARIO ARTIGIANALE

come gelateria e caffè; il meglio del dolciario e della

Il ricco calendario dei grandi eventi internazionali con-

panificazione.

sacra la manifestazione di Rimini Fiera vetrina delle ec-

L’appuntamento 2013 sarà un grande melting pot, un

cellenze e dell’innovazione di settore. Un’esperienza

evento di assoluto spessore internazionale, già confer-

unica e ineguagliabile.

mato dal grande successo dell’ultima edizione (+21%

I professionisti del dolciario artigianale si sono ap-

di visitatori stranieri), ma che mira a nuovi e importan-

puntati in agenda l’appuntamento col 34° SIGEP, il

ti traguardi. Come? Tramite il progetto SIGEP around

Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e

*

continua a pagina 116

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com SIGEP RA 3-12.indd 1

05/07/12 16.33


QUALE PROFESSIONISTA LO PERDEREBBE ? Un’offerta mondiale unica nel 2012 Assistete ad una presentazione esauriente delle attrezzature, prodotti e servizi irrinunciabili delle filiere viti-vinicola e vivaismo-orticoltura.

Gli operatori internazionali delle due filiere Contattate i grandi marchi e decision maker mondiali del vostro mercato. E grazie alla convenzione d’affari internazionale, identificate e prendete appuntamento fin da oggi con gli espositori che vi interessano (informazione e iscrizione su www.vinitech-sifel.com).

Il panorama dell’innovazione Scoprite in anteprima le realizzazioni più innovative delle due filiere, valorizzate al centro del salone. Per ulteriori informazioni : Saloni Internazionali Francesi S.r.l. Tel.: 02/43 43 53 26 – Fax: 02/46 99 745 e-mail: mtajroldi@salonifrancesi.it

www.vinitech-sifel.com

Un mondo di scambi in un mondo che cambia Parco delle Esposizioni Bordeaux 027026-cEM-AP-TecniAlimBever-A4.indd 1

14/05/12 16:00


FIERE

appuntamenti . convegni

do presenteranno le loro sculture sul tema ‘The clown girl’. GOLDEN BREAD CUP: le cinque nazionali vincitrici delle precedenti edizioni) Italia, Germania,Israele, Stati Uniti ed Ungheria) della competizione si presenteranno con le loro performance e le loro ricette tradizionali per rappresentare un affascinante viaggio nella tradizione del pane in tutto il mondo. A quelli di caratura internazionale si affiancheranno altri eventi quali i Campionati Italiani di Pasticceria Juniores e Seniores, il Campionato Italiano di Cioccolateria valevole per il World Chocolate Master, iniziative per Panificazione Artigianali che a Rimini Fiera attende ol-

la valorizzazione del gelato come prodotto salutistico

tre 122mila operatori. Alla sempre imbattibile sezione

e tutti i concorsi per individuare ed esaltare i gusti di

espositiva, si affiancherà una ricca batteria di eventi

tendenza. Sarà riproposto un evento legato al Cake

di caratura mondiale, tutti incentrati sull’arte dolciaria e sull’arte bianca, che consentiranno ai Maestri del settore di sfidarsi in competizioni di alto livello. Sarà una vera e propria olimpiade del gusto, occasione per incrociare stili internazionali, favorire la declinazione delle conoscenze, produrre eccellenza ed innovazione. SIGEP, quindi, ancora una volta come esperienza unica ed ineguagliabile per i maestri artigiani di tutti i continenti. In sintesi, ecco i grandi eventi internazionali già in calendario. SIGEP GELATO D’ORO: la competizione punta a selezionare fra i migliori professionisti italiani i componenti della squadra italiana che parteciperà alla Cop-

Design, con la formula che coniugherà una prima vo-

pa del Mondo della Gelateria che si terrà a SIGEP nel

tazione via web e la fase finale dell’esposizione di

2014. Le selezioni riguarderanno il ruolo di gelatiere,

torte di tendenza direttamente a SIGEP.

pasticcere, scultore del ghiaccio e chef.

Inoltre, eventi collegati all’area espositiva dedicata

CAMPIONATO MONDIALE PASTICCERIA JUNIORES:

al mondo del caffè con i Campionati Italiani Baristi

si misureranno giovani pasticceri provenienti da cinque

valevoli per le finali mondiali WBC (World Barista

continenti, in una ribalta che i nuovi talenti dell’arte bi-

Championship), WLA (World Latte Art Championship)

anca mondiale alle prese col tema ‘Il Circo del futuro’.

e WCS (World Coffee in Good Spirit Championship).

THE STAR OF SUGAR: un concorso internazionale nel

A.B. TECH EXPO proporrà un calendario di mani-

quale artisti dello zucchero provenienti da tutto il mon-

festazioni all’interno dei ‘Bakery Events’.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com SIGEP RA 3-12.indd 1

05/07/12 16.33


FIERE

appuntamenti . convegni

SAVE 2012: L’APPUNTAMENTO VERTICALE DA METTERE IN AGENDA

S

AVE 2012, l’evento verticale di riferimento per le

ottimi risultati della scorsa edizione (+13% di visitatori

Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione,

specializzati rispetto al 2010) ritorna nel 2012 sempre

Strumentazione, Sensori, organizzato da EIOM,

con il format sviluppato sulle esigenze delle aziende e

Ente Italiano Organizzazione Mostre, torna a Verona il

degli operatori e basato su business, verticalità, forma-

24 e 25 ottobre 2012 per la sua sesta edizione, unico

zione su misura, approfondimenti e aggiornamenti pro-

appuntamento italiano di settore dedicato alle soluzioni

fessionali.

verticali per l’industria di processo, e fruttuosa vetrina per i contatti dei differenti mercati industriali.

Molte le tematiche di grande interesse che saranno analizzate all’interno dei numerosi convegni, seminari,

La mostra, riferimento per tutti gli operatori specializzati,

approfondimenti e workshop dal taglio tecnico applica-

quali progettisti, responsabili tecnici,

tivo, organizzati con il contributo dei

ingegneri, impiantisti e responsabili

massimi esperti di settore e il suppor-

di stabilimento, responsabili di produ-

to delle principali associazioni, quali

zione e manutenzione, manager, stru-

GISI (Associazione Imprese Italiane

mentisti, e molti altri ancora, dopo gli

di Strumentazione), ANIPLA (Associa-

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com SAVE 3-12.indd 1

31/05/12 17.35


FIERE

appuntamenti . convegni

zione Nazionale Italiana per

zioni per i Sistemi di Visione

l’Automazione), AIS / ISA

Artificiale e i Sistemi di Identifi-

Italy Section (Associazione Ita-

cazione, sempre più importan-

liana Strumentisti), PLC Forum

ti nei processi industriali (e in

(la principale Associazione

programma il 24 ottobre).

Italiana online per la promozione dell’Automazione), ISPE

A SAVE si parlerà anche (25

Italy (International Society for

ottobre) di “Tecnologie per

Pharmaceutical Engineering),

l’Alimentare”, sull’onda della

TeSEM (l’Osservatorio Tec-

positiva esperienza delle gior-

nologie e Servizi per la Ma-

nate mcT Alimentare, in un ap-

nutenzione della School of

puntamento per avvicinare le

Management del Politecnico

più avanzate soluzioni appli-

Milano), AIAS (Associazione

cative, comprendere il merca-

Professionale

Am-

to e le novità dell’industria ali-

biente e Sicurezza), Lab#ID

mentare, offrire aggiornamenti

(Università Carlo Cattaneo

e sviluppare nuove opportunità

- LIUC), A.I.MAN. (Associa-

di business.

Italiana

zione Italiana Manutenzione) e molte altre ancora.

SAVE si svolgerà Veronafiere il 24 e 25 ottobre 2012 in concomitanza ad altri importanti appuntamenti siner-

C’è già grande attenzione da parte delle aziende e del

gici in programma nelle stesse date, quali MCM (Ma-

settore per gli appuntamenti che si andranno a svilup-

nutenzione Industriale), ACQUARIA (Tecnologie Acqua

pare a Verona: SAVE è un momento di incontro esclu-

e Aria), HOME & BUILDING (Automazione dell’edificio)

sivo per tutti i professionisti che vogliono aggiornarsi,

e VPC (Valvole Pompe Componenti).

conoscere e condividere le migliori strategie, soluzioni e applicazioni specifiche per mercati industriali quali Energia, Ambiente, Food & Beverage, Farmaceutica e Cosmetica, Automotive, Chimica e Petrolchimica, Gomma e Plastica, Carta e Legno, Cemento e altro ancora, oltre che sviluppare business. La struttura verticale della manifestazione consente di ospitare, in parallelo con l’offerta formativa di associazioni ed aziende, approfondimenti mirati su tematiche specifiche Tra queste senz’altro vogliamo porre l’accento sulle “Tecnologie per Visione & Identificazione”, una giornata verticale dedicata appunto alle migliori solu-

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com SAVE 3-12.indd 3

31/05/12 17.35


www.exposave.com Fiera Verona 24­25 ottobre 2012

L’evento verticale di riferimento Tecnologie, Soluzioni Applicate, Formazione !" Sistemi di Controllo (DCS,  PLC, PC Industriali) !" Strumentazione Industriale  di Misura e Controllo !" Interfacciamento HMI !" Sensoristica !" Quadri e Regolatori !" Software per l’Industria !" SCADA, Telecontrollo e  Reti Tecnologiche !" Strumentazione da  Laboratorio !" Valvole e Attuatori !" #$%"&'()*+"#)(,-(.'&+ !" Motion Control !" Fieldbus e      Comunicazione

pporto a r   r o i l Il mig o  ­ prezz à t i l a u q allestiti e r P   d n !"Sta Tecnici   p o h s !"Work rticali e V   i r t n !"Inco


FIERE

appuntamenti . convegni

PANNELLI, ALFEI, RICCI: TRE NOMI D’ECCELLENZA AD ENOLIEXPO PER L’INCONTRO DI FORMAZIONE SULLA GESTIONE AGRONOMICA DELL’OLIVETO

G

iorgio Pannelli, Barbara Al-

zarsi per l’alto contenuto innovativo

fei ed Antonio Ricci sono gli

di una “tre giorni” che sarà molto di

esperti tecnico-scientifici pre-

più di una pur importante rassegna

scelti dall’Agenzia Servizi Settore

fieristica.

Agroalimentare delle Marche (As-

Giorgio Pannelli, già primo ricerca-

sam) per organizzare, all’interno

tore Cra-Oli, Spoleto, vanta un’e-

di EnoliExpo Adriatica di Fermo,

sperienza maturata durante 34 anni

l’incontro pubblico di formazione

di attività alla ricerca di ogni pos-

e aggiornamento su gestione agro-

sibile soluzione per incrementare la

nomica dell’oliveto, tecniche di po-

produzione di olive, ridurre i costi,

tatura e di raccolta.

migliorare la qualità dell’olio e valo-

Autorevolissimi esponenti del settore - componenti dei

rizzare il prodotto.

comitati scientifici del campionato nazionale di potatu-

Barbara Alfei è capo panel e responsabile del settore

ra e della rassegna degli oli monovarietali - i tre tecnici

olivicolo dell’Assam. Antonio Ricci è direttore scientifico

con la loro adesione arricchiscono di prestigio l’appun-

della rivista Olive e Olio del gruppo 24 Ore ed autore,

tamento dedicato alle filiere del vino e dell’olio a con-

insieme agli stessi Pannelli e Alfei, di numerose pubbli-

ferma dell’impegno di EnoliExpo Adriatica di caratteriz-

cazioni dedicate.

MOVIMENTAZIONE SCAFFALE A RIPIANI ESTRAIBILI PICK UP: SISTEMA 3P Rulli Rulmeca propone il nuovo sistema 3P (Push-Pull-

sono compatibili con tutti i tipi di scaffalatura. Questa

Picking), semplice, rapido e razionale.

facilità di fissaggio permette di realizzare, senza al-

Lo stoccaggio su ripiani estraibili è un concetto che ra-

cuna difficoltà, un’installa-

zionalizza lo stoccaggio, il monitoraggio ed il prelievo

zione di ripiani estraibili o

dei prodotti. Riduce la fatica e migliora la produttivi-

di trasformare uno scaffa-

tà degli operatori. L’operatore estrae autonomamente

le statico esistente in uno

il prodotto da prelevare, senza assistenza, effettua il

scaffale a ripiani estraibili.

picking e richiude il ripiano estraibile.

Lo scaffale può essere con

I ripiani estraibili sono semplicemente in appoggio sui

ripiano estraibile su scaf-

correnti della struttura e sono fissati posteriormente per

fale e con ripiano estraibi-

mezzo di staffaggi adattati alla sezione dei correnti e

le a pavimento.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com ENOLIEXPO + RULMECA RA 3-12.indd 1

12/06/12 14.09


FIERE

appuntamenti . convegni

IPA, IL SALONE INTERNAZIONALE DEL PROCESS E DEL CONFEZIONAMENTO ALIMENTARE

I

nnovazione, Performance e Sfide Ambientali sono i punti forti del Salone Internazionale del Process e del

Il Concorso IPA dell’Innovazione dedicherà un premio all’« eco-progettazione ».

Confezionamento Alimentare che si svolgerà congiun-

Infine, in esclusiva quest’anno, il salone IPA presenterà

tamente al Salone Internazionale dell’Alimentazione (SIAL)

su un’area di oltre 200 mq un concept di eco-industria

dal 21 al 25 Ottobre 2012 presso il Quartiere Espositivo

agroalimentare che tiene conto di tutti gli aspetti dello

di Paris Nord Villepinte. IPA propone un’offerta esaustiva

sviluppo sostenibile.

di macchine, attrezzature, soluzioni e tecnologie per la trasformazione e l’imballaggio alimentare.

Il salone dove si svela l’industria agroalimentare di domani!

Un’offerta esaustiva e internazionale

L’eco-progettazione è la direzione seguita dagli industriali

IPA è nel 2012 L’appuntamento europeo degli industriali

preoccupati di rispondere alle evoluzioni della propria at-

dell’agroalimentare alla ricerca di attrezzature innovative

tività dal punto di vista del rispetto delle normative nonché

e performanti. Grazie alla partecipazione di 600 espo-

degli aspetti legati all’ecologia e al sociale. Per risponde-

sitori - di cui il 45 % di provenienza internazionale - l’of-

re a queste riflessioni, IPA presenterà, per la prima volta al

ferta d’attrezzature e tecnologie presenti all’interno di IPA

centro del salone, una eco-industria agroalimentare pilota

è dedicata all’insieme della filiera agroalimentare e dei

che si proporrà come esempio d’investimento nell’ambi-

servizi connessi. Autentica vetrina dell’ingegneria dei pro-

to delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica.

cedimenti agroalimentari, IPA propone risposte concrete

L’insieme delle tecnologie verdi adattate all’universo delle

alle necessità d’investimento delle industrie agroalimenta-

industrie agroalimentari sarà presentato ai visitatori d’IPA

ri. Nel 2010, l’82 % dei visitatori venuti con un progetto

e SIAL.

d’acquisto di attrezzature o di macchine ha proseguito lo

La protezione dell’ambiente è una sfida primordiale che

sviluppo del proprio progetto o lo ha concretizzato grazie

spinge gli industriali a conciliare la riduzione dei costi

al salone.

e l’impatto sull’ambiente. La presentazione di tematiche

IPA 2012, rotta sullo sviluppo sostenibile Per la prossima edizione, IPA valorizzerà la produzione responsabile e l’eco-progettazione, e si collocherà sotto il segno della ricerca e dell’innovazione grazie a diversi eventi collaterali di elevata qualità : All’interno del Forum Innovazione Ricerca, un programma specifico di conferenze sarà dedicato all’integrazione dello sviluppo sostenibile nella produzione agroalimentare.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com IPA RA 3-12.indd 1

06/06/12 12.13


FIERE

appuntamenti . convegni

inerenti l’energia, l’acqua e i rifiuti consentirà ai visitatori

domani. Tre saloni, un evento agroalimentare interna-

di essere più sensibili ai nuovi approcci che si imporranno

zionale : IPA, il Salone Internazionale del Process e del

nei prossimi 10 anni. Saranno abbordate tematiche prio-

Confezionamento Alimentare, SIAL, il Salone Internazio-

ritarie per le industrie agroalimentari :

nale dell’Alimentazione e e In-Food, dedicato ai Prodotti

Gestione dell’efficienza energetica: ottimizzazione

Alimentari Intermedi, agli ingredienti e alla subfornitura

dell’illuminazione naturale, illuminazione LED per gli ac-

industriale.

cessi esterni, ottimizzazione del funzionamento dei gruppi

L’obiettivo di questo svolgimento congiunto è quello di

del freddo grazie alla Gestione Tecnica Centralizzata del

presentare agli operatori del settore un’offerta coerente

Freddo (GTC)…

e completa, dove saranno rappresentate tutte le tappe

Integrazione di sistemi energetici da fonti rinnovabili:

della filiera agroalimentare da monte a valle e di riunire

energia solare, scalda acqua solari, caldaie miste gas /

tutte le professioni dell’industria agroalimentare all’interno

biomassa…

di un unico evento.

Ottimizzazione della qualità ambientale degli edifici: in-

A fianco del SIAL, «The Global Food Marketplace», IPA

tegrazione paesaggistica grazie a una parete vegetale,

diventa «The Global Food Factory», luogo dove sono

struttura di cemento rivestita in legno per migliorare l’iso-

presentate le macchine, le attrezzature e le soluzioni che

lamento, sistema di ventilazione naturale dei sottotetti…

contribuiranno alla creazione dei prodotti alimentari di

Il salone IPA svelerà inoltre altre tecniche avanzate in gra-

domani.

do di trasformare i vincoli normativi in vantaggi in termini

Nel 2012, lo svolgimento congiunto IPA – SIAL passerà

di concorrenza.

inoltre attraverso l’organizzazione di conferenze comuni ai due saloni e in particolar modo sul tema dell’innova-

IPA, SIAL e In-FOOD, l’evento principe dell’a-

zione del prodotto e dell’eco-progettazione dei prodotti

groalimentare nel 2012

alimentari che permetteranno di fare luce sull’integrazio-

Dal 2010, IPA si svolge congiuntamente ai saloni SIAL e

ne della dimensione ambientale nella progettazione del

In-Food. A fianco del SIAL, «The Global Food Marketpla-

prodotto.

ce», IPA diventa «The Global Food Factory», luogo dove

Questa sinergia è stata accolta con entusiasmo dagli

sono presentate macchine, attrezzature e soluzioni che

espositori e dai visitatori di IPA ed ha permesso di richia-

contribuiranno alla creazione dei prodotti alimentari di

mare ancora più visitatori.

L’eco-industria agroalimentare, realizzata da Agropole per la società Le Sojami, ha ispirato gli organizzatori d’IPA. Questa fabbrica è stata realizzata nell’ambito del « programma sviluppo sostenibile » della tecnopoli e tiene conto delle criticità economiche e tecniche specifiche di Le Sojami, fabbricante di prodotti a base di soia bio lattofermentata, in coerenza con i principi dello sviluppo sostenibile.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com IPA RA 3-12.indd 3

06/06/12 12.13


Il salone internazionale del process e del confezionamento alimentare

21-25 OTT. 2012 paris-nord villepinte - FRANCIA

Scoprite la fabbrica di domani

Richiedete il vostro pass d’ingresso a tariffa preferenziale su www.ipa-web.com

210-297 IT V2.indd 1

Saloni Internazionali Francesi S.r.l. Tel : 02 43 43 53 26 e-mail: mtajroldi@salonifrancesi.it

In sinergia con

Leggete il codice QR

an event by

04/06/12 12:38


ex

ifere • Выставки china

h i b i ti

meeting • events • fairs

middle east • asia

семинары • china • asia • middle east

s EUS

Z 21-25/01/2012 RIMINI Salone Internazionale gelateria, pasticceria e panificazione artigianali International exhibition for the artisan production of ice-cream, pastry, confectionery and bakery

BIAS

congressi

russia

east europe

on

SIGEP

east europe

EUS

Z 8-11/05/2012 MILANO Convegno Mostra Internazionale dell’Automazione, Strumentazione e Microelettronica Conference International Exhibition of Automation, Instrumentation and Microelectronics

IBA

EUS

Z 16-21/09/2012 MONACO Salone Internazionale per l’ind. della panificazione e della pasticceria International Fair for the Bakery and Confectionery Industry

INTERMOPRO

US

ZEUS 29/01-01/02/2012 COLONIA Salone internazionale della subfornitura per l’industria dolciaria The international supplier fair for the confectionery industry

Z 14-18/05/2012 BARCELLONA Manifestazione Internazionale su Macchine, Impianti e Tecnologia per il Packaging International Packaging Exhibition

ZE 23-25/09/2012 DÜSSELDORF Fiere internazionali per i prodotti lattiero-caseari, alimenti surgelati, gelati, tecnologia, carne e salsiccia International Trade Fairs for Dairy Products, Frozen Food, Ice Cream, Technology, Meat and Sausage

IPACK-IMA

BTA

FACHPACK

15-18/05/2012 ZEUS BARCELLONA Salone per le tecnologie, i macchinari, le materie prime per l’industria alimentare, delle bevande e del packaging Fair for Technologies and Machines for the Food, Beverage and Packaging Industry

25-27/09/2012 NORIMBERGA Salone Internazionale su soluzioni e tecnologie per il confezionamento International Exhibition of technologies and solutions for the packaging

SPS/IPC/DRIVES/ ITALIA

ZEU 26-28/09/2012 CESENA Mostra Intenazionale di macchinari e impianti per l’industria ortofrutticola International Exhibition of Machinery and equipment for the Fruit and Vegetable processing

PROSWEET

HISPACK

ZEUS

28/02-03/03/2012 MILANO Mostra Internazionale per l’industria del confezionamento International Exhibition for the Packaging Industry

EUROPAIN

ZEUS

03-07/03/2012 PARIGI Salone Internazionale sulla tecnologia per la panificazione e la pasticceria International Show for the Bakery and Confectionery Industry

ANUGA FOODTEC

D STA0N A 0L8L HA CF BO

27-30/03/2012 COLONIA Salone Internazionale delle tecnologie alimentari e delle bevande International Food and Beverage Technology Exhibition

EUS

US

ZE 22-24/05/2012 PARMA Salone delle Tecnologie per l’Automazione Industriale Trade fair for manufacturers and suppliers in the industrial automation sector

EUROCARNE 24-27/05/2012 VERONA Manifestazione Internazionale sulle tecnologie per l’industria della carne International Trade Fair for the meatprocessing industry

MACFRUT

ZEUS

S

IPA 21-25/10/2012 PARIGI Salone internazionale dei processi alimentari International exhibition for food processing

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FIERE EU- RA_1-11.indd 1

12/06/12 17.18


east europe

middle east • asia

russia

ex

ifere • Выставки china

h i b i ti

meeting • events • fairs семинары • china • asia • middle east

s ZEUS

east europe

on

SAVE

ENOMAQ

congressi

PACKOLOGY

ZEUS

24-25/10/2012 VERONA Mostra Convegno delle Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione, Strumentazione, Sensori International exhibition for food processing

12-15/02/2013 ZARAGOZA Salone Internazionale del Macchinario ed Attrezzature per Cantine e Imbottigliamento International Exhibition of Machinery and Equipment Winery and Bottling

BRAU BEVIALE

INTERVITIS INTERFRUCTA

ZEUS

13-15/11/2012 NORIMBERGA Fiera delle Materie Prime Tecnologie, Logistica e Vendita per la produzione e commercializzazione di birra e bevande Fair of Raw Materials, Technologies, Logistics and Marketing for production and sales of beer and soft drinks

EMBALLAGE 19-22/11/2012 PARIS NORD VILLEPINTE Salone Internazionale dell’imballaggio Exhibition for Packaging

VINITECH

ZEUS

ZEUS

27-29/11/2012 BORDEAUX Fiera internazionale sulla filiera vitivinicola International exhibition for vinegrowing and wine-producing sector

SIGEP

24-27/04/2013 STOCCARDA Fiera internazionale delle tecnologie per vino, frutta e succhi di frutta Technology fair for wine, fruit and fruit juices

PULIRE

ZEUS

21-23/05/2013 VERONA Mostra internazionale delle produzioni e delle tecnologie per le attività dell’igiene ambientale International exhibition of products and technologies for environmental hygiene

SIAB 25-29/05/2012 VERONA Salone Internazionale per l’ind. della panificazione e della pasticceria International Fair for the Bakery and Confectionery Industry

DRINKTEC INTERBRAU

• re

21-25/01/2013 RIMINI Salone Internazionale gelateria, fie pasticceria e panificazione artigianali italy • europe International exhibition for the meeting • events • fairs artisan production of ice-cream, usa • south america italy • europe • pastry, confectionery and bakery

ZEUS

16-21/09/2013 MONACO Salone Internazionale della tecnologia per l’industria delle bevande International Show for the Beverage Industry Technologies

HOST

ZEUS

18-22/10/2013 MILANO Salone tecnologico per la panificazione e la produzione di pasta e pizza Show for Bakery and Fresh Pasta and Pizza Industry

SIMEI 12-16/11/2013 MILANO Fiera internazionale sulla filiera vitivinicola e sulle tecnologie per l’industria dell’imbottigliamento International exhibition for vine-growing,wine-producing and bottling industry

IFFA

ZEUS

ZEUS

11-14/06/2013 RIMINI Salone delle tecnologie per il packaging e il processing Exhibition of Technology for Packaging and Processing

ZEUS

4-9/05/2013 FRANCOFORTE Manifestazione Internazionale sulle tecnologie per l’industria della carne International Trade Fair for the meatprocessing industry

ex h i b

congressi

t io

i

usa • south america

ns

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FIERE EU- RA_1-11.indd 3

12/06/12 17.18


FIERE

appuntamenti . convegni

FIERE DI PARMA PROMUOVE L’AGROINDUSTRIA E LA TECNOLOGIA ‘MADE IN ITALY’ IN BRASILE: INTENSA ATTIVITÀ PROMOZIONALE PER CIBUS E CIBUS TEC

“O

n the road to Cibus Tec 2014” è il programma di road show ed attività di promozione internazionale che guida ed assiste gli espositori

di Cibus Tec nell’approccio a nuovi mercati. In questo ambito, Cibus Tec - in collaborazione con la Regione Emilia Romagna -

ha coordinato la presenza a Fispal

Tecnologia, tenutasi a San Paolo del Brasile dal 12 al 15 giugno scorso, di undici aziende di tecnologia alimentare italiana alla ricerca di contatti utili per entrare nel mercato brasiliano. Giunta alla 28ma edizione, Fispal Tecnologia è il principale evento per i settori del Food Packaging, Processing e Logistica per l’Industria Food &

iniziative su mercati ad alto potenziale per le aziende

Beverage brasiliana, con 638 Espositori ed oltre 60.000

italiane di tecnologia alimentare.

Visitatori del comparto alimentare.

Di grande interesse il mercato brasiliano anche per le

Le imprese che hanno partecipato all’iniziativa - Acram,

aziende alimentari, Fiere di Parma sarà infatti nuovamen-

Asepsystems, Bett Sistemi, CFT Group, CTI Foodtech,

te presente a San Paolo dal 25 al 28 giugno in occasio-

FMT, Goglio, Ing. A. Rossi, Newtec Labelling, Michelan-

ne di Sial Brasil. In uno stand di 170 mq. sarà ospitata

gelo Pietribiasi, Sordi Impianti - hanno inoltre potuto ap-

una collettiva di 16 aziende emiliano-romagnole proietta-

profondire le tematiche relative all’approccio al “Mercato

te a sviluppare l’export dei propri prodotti verso il mercato

Brasile”, sviluppate il 13 giugno durante la presentazione

brasiliano. Oltre all’esposizione di prodotti, ai buyers ed

curata dal Responsabile del Desk Promos, della Camera

operatori presenti saranno proposte ‘tasting session’ in

di Commercio italo brasiliana di San Paolo, Dott. Bruno

uno specifico spazio degustazione dove sarà possibile

Aloi. Protagonisti dell’incontro, anche i responsabili di

apprezzare l’eccellenza del Food Made In Italy.

Goglio e CFT, che hanno illustrato ai partecipanti la loro

La parola chiave della partecipazione alla fiera Sial

esperienza su questo mercato.

Brasil sarà sinergia. Per la prima volta saranno coinvolti

Gli espositori Cibus Tec che hanno aderito al progetto

nello stesso progetto la maggior parte dei soggetti che

hanno dichiarato la propria soddisfazione per l’iniziativa

in Emilia-Romagna fanno attività di promozione per il

che ha fornito l’opportunità di avviare contatti preliminari

food&wine: Fiere di Parma in accordo con l’Assessorato

con potenziali clienti e partner per lo sviluppo del proprio

regionale alle Attività produttive, le Camere di Commer-

business nell’area.

cio ed Unioncamere Emilia-Romagna con l’Assessorato

“On the road to Cibus Tec 2014” proporrà una seconda

Regionale all’Agricoltura, Enoteca, Consorzi di Tutela,

tappa, sempre in Brasile, il prossimo anno oltre ad altre

Consorzi Export e ICE.

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com CIBUS & CIBUS TEc RA 3-12.indd 1

28/06/12 10.05


ex

ifere • Выставки china

h i b i ti

meeting • events • fairs

middle east • asia

семинары • china • asia • middle east

s 24-27/01/2012 MOSCA Salone Internazionale delle macchine per imballaggio International Packaging Machinery Exhibition

SINO-PACK/CHINA DRINKTEC 07-09/03/2012 GUANGZHOU Fiera internazionale per il confezionamento, l’imballaggio e le bevande International fair for packaging, packing machines and beverage technology

INTERFOOD 03-05/04/2012 S. PIETROBURGO Salone Internazionale di prodotti alimentari, di bevande e ingredienti International Exhibition for food beverages and ingredients

CHINAPLAS

congressi

russia

east europe

on

UPAKOVKA UPAK ITALIA

east europe

MODERN BAKERY 13-15/06/2012 MOSCA Salone internazionale delle attrezzature per la panetteria e degli ingredienti alimentari International trade fair for bakery equipment and food ingredients ZEUS

ROSUPAK 18-22/06/2012 MOSCA Saloni internazionali per l’imballaggio alimentare ed industriale International Food and Industry Packaging Exhibition

PROPACK China 18-20/07/2012 SHANGAI Mostra internazionale delle tecnologie per l’industria alimentare e per il confezionamento International exhibition for the food industry and for packaging technologies

BEVTEK & BREWTEK China

WORLD FOOD MOSCOW 17-20/09/2012 MOSCA Salone Internazionale dei prodotti alimentarie delle bevande International Exhibition for Food and Drink products

AGROPRODMASH 08-12/10/2012 MOSCA Salone Intern. dei macchinari e delle attrezzature per il settore agroindustriale International Trade Exhibition of Machinery and Equipment for Agroindustrial industry

WORLD FOOD UKRAINE 31/10-02/11/2012 KIEV Salone Internazionale dei prodotti alimentarie delle bevande International Exhibition for Food and Drink products

FOODSIB&SIB PACK

18-21/04/2012 GUANGZHOU Mostra internazionale sull’industria delle materie plastiche International Exhibition on plastic and rubber industries

18-20/07/2012 SHANGAI Salone Internazionale della produzione di bevande e della tecnologia per l’imbottigliamento International Exhibithion for the beverage production and bottling technology

BAKERY CHINA

INPRODMASH

UPAKOVKA UPAK ITALIA

10-12/05/2012 SHANGHAI Fiera internazionale della panificazione e dell’industria dolciaria in Cina International Trade Fair for the Bakery and Confectionery Trades in China

11-14/09/2012 MOSCA Fiera Internazionale sulle tecnologie per l’industria alimentare International Specialized Trade Fair of Equipment and Technologies for Food Processing Industry

06-09/11/2012 NOVOSIBIRSK Salone Internazionale sulle tecnologie per l’industria alimentare e del packaging International Food Industry Exhibition

29/01/2013- 01/02/2013 MOSCA Salone Internazionale delle macchine per imballaggio International Packaging Machinery Exhibition

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com FIERE RU-12.indd 1

10/05/12 16.03


a

sp o o it

bbia m inserzionisti

elenco

indice

a to

AB ENERGY SPA 4/6 Via Gabriele D’Annunzio, 16 25034 Orzinuovi - Brescia AGRAQUEST 8-11 1540 Drew Ave. CA 95618 - Davis ALIPLAST SPA 32 Via Fornaci, 14 31036 Ospedaleto istrana - Treviso ANSELMO SRL IMPIANTI E MACCHIE PER PASTIFICI 72 Via Fossano, 33 12041, Bene Vagienna Cuneo ARGAL SRL 76 Via Labirinto, 159 25125 - BRESCIA ATLAS COPCO ITALIA SPA 101 Via Fratelli Gracchi 39 20092, Cinisello Balsamo - MI BOSCH II COP Stuttgarter Strasse 130 71301, Waibligen BRAMMER ITALIA SRL 100 via Pasubio, 106 63074, San Benedetto del Tronto - fraz. Porto D’Ascoli Ascoli Piceno BRAU 110/113 NürnbergMesse GmbH Messezentrum 90471 Nürnberg

COMPONENTS ENGINE 48 Via Calcinaro, 2085/9 47023 - Cesena COSTACURTA SPA 31 Via Grazioli 30 20161 Milano DOMINIONI PUNTO & PASTA SAS 70/75 Via della Repubblica, 8/A 22075 Lurate Caccivio Como EILLERT 70 P.O. BOX 117 7070 AC - ULFT ELESA 99 Via Pompei, 29 20052, Monza - MI EMERSON PROCESSING MANAGEMENT 97/98 Via Montello, 71/73 20038 Seregno - Monza Brianza ELESA 99 Via Pompei, 29 20052, Monza ENOLIEXPO 120 Fermo Forum 63900 - Fermo

BS 68-69 Via Minozzi, 3/A 43100 Parma

ERREPAN 66 Via Terracini, 4 24047, Treviglio - BG

CCPB 22/23 Via J. Barozzi 8, 40126 - Bologna

ETIPACK 53 Via Aquileia, 55-61 20092, Cinisello Balsamo - Mi

CGM 40/41 Via Lazio, 1, 40069, Zola Predosa - Bologna

FACHPACK 106/109 Messezentrum 90471 Nürnberg

CHIMAB SPA 52 Via Cristoforo Colombo, 34 35011, Campodarsego Padova

UNIMEX 15/19 Via S. Bernardino ,145 24126, Bergamo

CIBUS & CIBUS TEC 126 Viale delle Esposizioni 393A 43126 - Parma

FREEBOX 54/55 Via Ghiarola Vecchia, 73,41042 Fiorano (Mo)

aziende contatti SIDEL 62/63 Via la Spezia 241/A 43100, Parma - Parma

niro GEA PROCESS ENGINEERING ITALIA III COP 82/83 Centro Direzionale Milano 20090, Segrate - MI

MOMBRINI SRL 1 Via Giovanni XXIII, 218 24043 Caravaggio - Bergamo

CELLOGRAFICA GEROSA SPA 56 Via Al Gigante, 23 22044, Inverigo - Como

NATIONAL STARCH 67 Via Roma 29 20050, Mezzago - MI

GSP - GENERAL SYSTEM PACK 49 Via Lago di Albano, 82 36015, Schio - Vicenza HOSP & FOOD 103/105 Via Volturno, 31 Brescia ICAM 42/43 S.P. 237 delle Grotte 70017, Putignano (BA) IPA 121/123 70, avenue du Général de Gaulle, 92058 - Paris LABELPACK SRL 50/51 Via Ciaikovsky, 29 20092 Cinisello Balsamo Milano LINPAC PLASTICS VERONA SRL 74 Via Monte Pastello, 40 37057, San Giovanni Lupatoto - Verona LITA SRL 57/59 Str. Provinciale Chieri, 19/3 10046 Poirino - Torino MAZZI 20/21 Via della Torricella, 45/D 50011, Antella - FI METTER TOLEDO 51 Via Vialba 42, 20026 Novate Milanese MI MICRODETECTORS 92 Strada S. Caterina, 235 41122 Modena MITSUBISHI ELECTRIC 93-95 Centro Dir.le Colleoni Pal. Sirio V.le Colleoni, 7 20864 Agrate Brianza Milano

OM STILL 46 V.le De Gasperi 7 20020 Lainate (MI) FRATELLI PAGANI SPA IV COP via Ennio, 20 20137, MI

SIGEP 114-116 Riminifiera SOCIETÀ COOPERATIVA BILANCIAI 60-61 via Ferrari, 16 41011, Campogalliano Modena SORMAC 13-14 B.V. Huiskensstraat 68 5916 PN Venlo The Netherlands TECAM 47 Via Cavallotti, 24 33170, Pordenone

PARKER HANNIFIN SPA 96 Via Privata Archimede, 1 20094, Corsico - MI

TECNINOX I COP -31 Via Sebastiano Galeotti, 6 43038, Sala Baganza Parma

PHOENIX CONTACT SRL 84/85 Via Bellini, 39/41 20010, Cusano Milanini - Mi

TEXCOMPUTER 89 Via S. Mercadante, 35 47841, CATTOLICA (RN)

PIGO 24/25 Via Pontaron, 30 36030, Caldogno - Vicenza

TREIF 36 Villalaan 21 B-9320 Aalst

TOPFLIGHT 84/85 Via C. Colombo, 5 27018, Vidigulfo - Pavia

TSUBAKI 90 301 E Marquardt Dr. 60090, Wheeling - IL

PROTEC 26/29 Via Nazionale Est, 19 43044, Collecchio - Parma

UNILEVEL E CHEP 44/45 XXXXX XXXX

RESITALIA 30 Via Celso Miglietti, 61 10070, Germagnano - Torino

UNIVERSAL ROBOT 80/81 Sivlandvænget 1 DK-5260 Odense S

RIDIX 30 Via Indipendenza, 9/f 10095, Grugliasco - TO

URSCHEL 34/35 2503 Calumet Avenue 46384, Valparaiso - Indiana

RITTAL 86/87 Strda prov.le Rivoltana, 14 Km 9,5, 20060, VIGNATE - MI

VARVEL 91 Via 2 Agosto 1980, 9 40056, Crespellano - BO

SAVE 117/119 Viale Premuda, 2 20129 - Milano

VINITECH 115 Parc des Expositions de Bordeaux - B.P. 55 33030, bordeaux lac cedex

SEFA 88 Via Stelloni 39/A 40010 Sala Bolognese (BO)

VIPA 81 Via Lorenzo Bernini, 4 25010, Brescia - Brescia

SIAL IPA 102 70 avenue du Général de Gaulle 92058 PARIS

WATSON MARLOW SRL 80-81 Via Padana Superiore, 74/D 25080 Mazzano - Brescia

www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com www.itfoodonline.com **INDICE RA 2-12.indd 1

09/07/12 17.22


dal 1909


RASSEGNA ALIMENTARE - 2012 - 3