Issuu on Google+

Anno 1 - numero 5 - agosto 2010 - periodico a distribuzione gratuita www.ischianews.com

Non solo mare: l’isola di terra


1

20

Sommario 8

27 In copertina: Monte Epomeo foto di Enzo Rando

14

EDITORIALE Non solo mare: l’isola della terra Ischia è soprattutto un’isola di terra grazie alla sua rigogliosa vegetazione

TRADIZIONI La festa di Sant’Alessandro Tradizione, fede, cultura, folklore

Ischia: tradizioni arti e mestieri Artigianato sull’isola d’Ischia

PERSONAGGIO Maria Senese 6

11

e lo storico bar Internazionale

NATURA L’Epomeo e l’Eremo 8 di San Nicola

14

Il Dio fumoso o il Viaggio nella Terra Cava

23 Passeggiata ecologica 17 Alla scoperta della natura del bosco della Falanga


11

44 Direttore responsabile: Enrico Deuringer

Redazione:

Rossella Guarracino Federica Iacono Nino Masiello Francesca Novelli Maria Grazia Orlacchio Massimo Pilato Riccardo M. Strada

23

Hanno collaborato: Anna Parlato Dmitri Tereshchenko

Grafica:

Katia Serio

Impaginazione

Mariasilvia Patalano

Foto

37

Enzo Rando Malvarosa edizioni Oceanomare Delphis M.D.C Archivio Regno di Nettuno Album Maria Senese

Editore:

Ischia News S.r.l. www.ischianews.com

Registrazione Tribunale di Napoli R.G. 8733/09 Printed in: Tipografia Monti - (LT) Copyright Ischia News S.r.L 2010 Tutti i diritti riservati. E’ vietata la riproduzione dell’uso anche parziale di testi, illustrazioni e foto.

17 CULTURA La Colombaia, il fascino e il mistero 20 La dimora estiva di Luchino Visconti

MARE Il Regno di Nettuno

27

TERME Parco termale Castiglione

44

L’Area Marina Protetta di Ischia e Procida

Parco Termale - Ristorante - Giardino

RUBRICHE Calendario eventi Cucina Prodotti tipici Luoghi di interesse Noleggi Parchi termali Ristoranti Orari autobus Numeri utili Orari marittimi

32 37 42 49 51 52 55 58 60 62


NON SOLO MARE: L’ISOLA DI TERRA

Q

uando si pensa all’isola d’Ischia, la mente corre veloce al suo mare, oggi area marina protetta e alle straordinarie qualità delle sue acque termali, dimenticandosi troppo spesso che Ischia è soprattutto un’isola di terra grazie alla sua rigogliosa vegetazione che le ha guadagnato l’appellativo di isola verde. Il Monte Epomeo, la cui vetta raggiunge i 789 metri, rappresenta, al centro dell’Isola, una specie di Pandizucchero ischitano, alle cui pendici i contadini continuano a scambiarsi le altrettanto umili e sapienti notizie della conduzione della terra e del maturare dei vini nei cellai, scavati nel tufo della montagna. Un’isola diversa ma altrettanto interessante. I suoi orti disseminati su tutto il territorio e gli oltre 400 ettari di vigneti, per la produzione del vino d’Ischia, uno dei primi vini in Italia ad avere la denominazione di origine controllata, coltivati sui rari terreni pianeggianti come sui rilievi, fino a dove la pianta resiste, confermano le tradizioni contadine di tanti isolani che ancor oggi in oltre 5000 risultano iscritti alla Coldiretti e subito hanno sottoscritto l’appello lanciato dai protagonisti della cultura rurale ed enogastronomica italiana all’incontro dello scorso ottobre, promosso sull’isola da Riccardo D’Ambra, fiduciario Slow Food d’Ischia e Procida, per fermare la cementificazione e per

6

di Enrico Deuringer

difendere l’agricoltura e l’ambiente isolano, non sacrificando più nemmeno un metro quadro di territorio agricolo alla dissennata devastazione della natura. Così personaggi del calibro di Corrado Barberis, Beppe Bigazzi, Roberto Burdese, Mons. Notarangelo, Gianfranco Vissani hanno incontrato gli abitanti dell’isola più popolosa del golfo di Napoli per ribadire il ruolo fondamentale dell’agricoltura di prossimità che, nel rispetto della biodiversità, rappresenta una risorsa economica fondamentale della popolazione non solo ischitana ma dell’intera penisola italiana. Ischia, da sempre conosciuta come l’isola verde, ha uno straordinario patrimonio naturalistico da difendere per le sue tipicità soprattutto agricole. Un’identità che gli amministratori dell’isola, della Provincia e della Regione devono tutelare, concentrando sforzi e risorse, anche quelle comunitarie, per lo sviluppo sostenibile di un’agricoltura che di per sé può essere un incredibile volano di rilancio per il turismo. Ischia era un orto. Bisogna ricordare alla sua gente di tornare a seminare. Bisogna riscoprire l’antica saggezza contadina. Nella casa dei nostri nonni i rifiuti non esistevano. Tutto veniva riutilizzato, riciclato o compostato in casa. Bisogna recuperare quella tradizione adeguandola ai giorni nostri.


7 E’ come se avessimo buttato via il bambino con l’acqua sporca, abbiamo dimenticato quei saperi che in tanti anni ci hanno guidato, pensando che la tecnologia potesse avere una risposta per tutto e dimenticandoci che il turista o in un cinque stelle o in un agriturismo o in un bed and breakfast cerca il prodotto tipico che Ischia assolutamente deve continuare ad offrire.

Ancora una volta, così, l’isola di terra verrà in soccorso con le sue straordinarie eccellenze paesaggistiche, con il suo ambiente incontaminato, e la qualità dei sapori dei suoi prodotti agricoli a un’industria turistica boccheggiante, incapace di ritrovare la sua identità per un’offerta di grande qualità.


La festa di S. Alessandro Tradizione, fede, cultura, folklore.

di Francesca Novelli


9

T

antissimi sono gli eventi e le feste che, soprattutto nella stagione estiva, vivacizzano le serate ischitane donando luci, colori, specialità gastronomiche, folklore ed emozioni, ore piacevoli da trascorrere all’insegna della cultura e della tradizione. La festa di Sant’Alessandro, venerato durante il mese di Agosto, prevede una sfilata di ricchissimi costumi d’epoca, la partenza è dal Castello Aragonese che, anche in quest’occasione fa da sfondo, scenario unico ad una bellissima e sentita festa popolare; il corteo infatti parte dal Castello per poi raggiungere le strade principali del comune di Ischia, la meta è la collina di Sant’Alessandro a pochi passi dal porto di Ischia. Sono ormai 27 anni che il corteo riproduce non un singolo avvenimento storico,

bensì l’intera storia dell’isola stessa, dalla fondazione di Ptekoussai sul Monte Vico, alla dinastia dei Borbone, nel mezzo l’epoca angioina e aragonese, il Rinascimento di Vittoria Colonna e del cenacolo culturale dalla poetessa presieduto nel palazzo del Castello, l’età vicereale e il Settecento di Carlo III. La storica sfilata, nata per iniziativa di un gruppo di cittadini residenti nel borgo di Sant’Alessandro, è accompagnata da abili sbandieratori invitati per l’occasione ogni anno e provenienti dai comuni di terraferma. Raggiunta la chiesetta di Sant’Alessandro, viene celebrata la messa in onore del Santo e grazie alla sentita partecipazione dei cittadini viene allestito un rustico e tradizionale rinfresco a conclusione di una delle tante bellissime e suggestive feste ischitane.


Maria Senese Eravamo cento amici al bar di Nino Masiello


12

B

ruschette al pomodoro, caprese, gelati di «produzione propria», pubblicizzati all'esterno, in tedesco. Di Maria Senese detta «Zibacchiello», la Maria dei poeti e dei pittori, dei cineasti e dei giramondo, con e senza sangue blu, c'è traccia nel nome sull'insegna ovoidale all'esterno del bar e nel soffitto interamente «decorato» dai manifesti che gli artisti, alcuni illustri tanti semisconosciuti, vi sistemarono personalmente. Avveniva agli inizi degli anni Cinquanta. Per gli artistiattacchini era un modo per partecipare ai lavori di rinnovazione del locale decisi dalla foriana tutto pepe che aveva ispirato il personaggio di «Baba la turca» ai poeti Wystan Hugh Auden e Chester Kallmann, autori del libretto d'opera musicato da Igor Strawinskji, «La carriera di un libertino». A metà del corso principale di Forio, alle spalle dell'orrenda fontana, al «Bar Maria», la cortesia del servizio è inappuntabile e i tavolini

all'esterno, a tutte le ore, occupati. Anche quello sulla destra uscendo che per circa dieci anni è stato il tavolino del «professore» e del suo inseparabile amico Chester, vale a dire del più grande poeta inglese del Novecento, l'Auden quasi riscoperto negli ultimi anni. Né i molti quadri che tappezzano la bella sala interna, alcuni di ottima fattura, possono purtroppo dire di una memoria antica e perduta, rispetto a quelli che i grandi, devoti amici di «Maria 'e Zibacchiello» appendevano personalmente, omaggio sincero alla simpatia della padrona di casa, la «cara Maria la caffettiera», come in una sua poesia, la definì Elsa Morante: fra le isole belle una più bella, fra le piazzette amate tra i caffè più ospitali il più ospitale: Caffè Internazionale di Forio. E alla cara Maria fra tutte belle e amata, ospitale e galante, resti qui da stasera questo mio ricordo. Era il 9 ottobre del 1958, Auden e Kallmann stavano per sloggiare, il cenacolo di Maria Senese

Maria Senese con i suoi innumerevoli ospiti tra i quali si distinguono E.Taylor ,W.H. Auden ed il principe E. d’Assia.


13 era ancora molto ricco di presenze partecipi che da aprile a ottobre, tenevano viva una tradizione culturale della quale si sono perdute le tracce. Per fortuna la memoria di Maria è ancora un legittimo vanto di pochi foriani che ebbero la fortuna di vivere gli anni d'oro del bar della piazza, quella sorta di «magistero» nato con Maria al timone del locale dal 1940, quando Vito Maltese, che lo gestiva dal 1932, andò soldato. Basta sentire un signor pittore come Gino Coppa, o l'allora giovanissimo e già colto Gennaro Zivelli, che quasi strappò a un tavolo del bar una solenne promessa al «caro Eduardo» Bargheer, foriano d'adozione prima ancora di Auden. E il pittore già celebre realizzò la scenografia di un «Aspettando Godot» che meriterebbe di essere riproposto in chiave documentaria. Provare a chiedere di Maria, ancora, al generoso custode di tanta storia non soltanto locale, l'avvocatoscrittore Nino d'Ambra, anima faticante di

un generoso «Centro Studi». O andare sulle pagine stupende raccolte, intorno a «Maria e il bar Internazionale» da Massimo e Rosa Ielasi dell'omonima benemerita galleria, con gli scritti di Tonino Della Vecchia, Pietro Paolo Zivelli. O, ancora, ai ricordi di Thekla Clark, la «pettona», che a Forio conobbe Auden e Kallmann e li racconta in «Mio due, mio doppio» (Adelphi, 1999). Maria era squadrata, di corpo e di faccia, e aveva i capelli come lucido da scarpe, tagliati corti con la riga al centro. Il suo caffè era una grande stanza senza finestre con due porte, di cui una dava su un vicolo laterale e l'altra, enorme si apriva sulla piazza in cui erano sistemati i tavoli. Maria serviva il vino locale in caraffe di vetro. Su quelle per i suoi favoriti erano riproduzioni di Vittorio Emanuele e della Regina Elena. Nata nel 1898, Maria dei poeti e degli artisti se ne andò al creatore nel 1977 ma fino al giorno dello sfratto esecutivo, nel 1989, i suoi nipoti ne continuavano l'opera, gelosi custodi di quel salotto della arti creato dalla popolare zia che Auden immortalò in una poesia consegnandola al mondo. Il 16 settembre 1989 la giunta municipale di Forio, deliberò la richiesta alla Regione di un contributo di un miliardo per «l'esproprio del Bar Maria e l'acquisto dei quadri ivi esistenti». Tanto, perché non si perdesse la memoria storica di un locale che negli anni '50 «grazie alla popolare "cafettera", accentrò l'interesse di nomi famosi rendendolo il cenacolo di artisti e letterati: Auden, Kallmann, Eliot, Spender, Bargheer, Montale, Moravia, Morante, Gilles, Guttuso e tanti altri. La richiesta non ebbe seguito.

Il Bar Internazionale Com’è allegro e sereni esser seduti Attorno a un tavolo sotto le stelle estive Ridere e chiacchierare sul vino o sugli [Strega Che ci ha portato Vito Ma, quando la bellezza passa, ricorda, [forestiero, In un angolo qui, inevitabili Come la morte o le tasse, a notare il tuo [contegno, gli occhi di Gisella Yankee, Limey, Kraut, Foriano, Romano, Signore, Signori e il terzo Sesso, [imitatemi, sollevate i bicchieri, bevete alla nostra [Ostessa Gridando «Viva Maria!» All’amica Maria con amore W.H. Auden 17-9-1953


L’Epomeo e l’Eremo di San Nicola “Corri a Ischia lontano dal frastuono della vita, là troverai quella pace che da tempo ti è sfuggita via” Re Ludwig I di Baviera

di Francesca Novelli


15

I

schia ha un fascino particolare,una natura incantevole e rigogliosa, spiagge lunghissime e angoli pittoreschi che danno la possibilità di vivere momenti di pace lontano dai ritmi frenetici metropolitani. Una varietà di paesaggio che consente emozioni diverse che vanno vissute direttamente. Le più belle parole non saprebbero mai descrivere lo scenario che si apre dalla strada del Cretaio venendo giù verso Fiaiano; il Vesuvio domina sull’isola di Procida e Vivara, in profondità la costa campana, Miseno e i Campi Fregrei, intorno un mare meraviglioso e un incontro di colori e sfumature mediterranee. Come descrivere l’imponente Castello Aragonese,centenario bacino culturale per l’intera isola, “spiato” da Cartaromana… Da una lunga catena di catastrofi naturali sono derivate tutte queste bellezze che ci

incantano e ci emozionano e l’isola stessa ,con il suo potere curativo è come se volesse farsi perdonare per tutti i mali e le sofferenze che ha arrecato ai suoi abitanti. E lui ,Il Monte Epomeo, non affatto un cratere spento , ma il prodotto di una forza tettonica, è il massiccio centrale dell’isola. Dal punto di vista geologico, il monte Epomeo è uno horst vulcano tettonico inserito al centro di un complesso sistema di faglie attive e il cui processo di sollevamento è iniziato circa 33 000 anni fa. Anche la mitologia fa del Monte Epomeo un luogo magico. Infatti è ritenuto essere uno dei punti di accesso al mitico mondo sotterrano di Agarti, insieme al Polo Nord, il Polo Sud, le Piramidi di Gizia in Egitto e il Deserto del Gobi in Mongolia, come descritto dallo scrittore George Emerson (1856 - 1918) nel suo classico “Il Dio


16 fumoso o il Viaggio nella Terra Cava” Un escursione che, con scarpe comode va assolutamente organizzata, una di quelle esperienze indescrivibili per le quali vale la pena dedicare una giornata, qui i rumori svaniscono gradatamente lasciando il posto ai suoni della natura. E qui, la chiesa di San Nicola, monumento della natura , si offre al turista-pellegrino in tutta la sua sconfinata semplicità, un tempio di pietra scavato interamente nel tufo,un tempo rifugio degli abitanti del posto durante le violentissime invasioni saracene. La chiesa risulta esistente già nel 1459, le cellette del convento furono costruite invece nel 1587,in questo piccolo eremo, lontano dalle folle vocianti, già dalla metà del 1600, si alternarono diversi eremiti, tra i tanti merita ricordo particolare il d’Argout che ivi morì nel 1778 non più da capitano del Castello d’Ischia, ma da eremita devoto e in “concetto” di santità. Il picco di San Nicola su in cima al Monte Epomeo offre un panorama a 360 gradi. Qui in vetta nulla può sfuggire al misero

occhio umano… La Martine scriveva, a proposito del monte Epomeo: “luogo paradisiaco dove l’anima si innalza a Dio e dal quale l’occhio beato si espande in un panorama incantevole e meraviglioso che nessuna penna potrà riprodurre, dove vive l’aria di un altro mondo”. Il Monte Epomeo è raggiungibile da Fontana ,frazione del comune di Serrara Fontana, dove nei pressi della piazzetta una stradina asfaltata conduce a soli 40 minuti di cammino dalla vetta. Dapprima si entra in una zona boscosa, un castagneto ceduo. Da qui il sentiero si restringe progressivamente man mano che si procede nella salita, dapprima divenendo una mulattiera infossata fra pareti terrose, poi restringendosi ulteriormente fino a prendere la forma di una stretta canaletta scavata direttamente nella roccia tufacea, al termine della quale si affaccia la terrazza della chiesa di San Nicola dalla quale è ancora possibile, in pochi minuti raggiungere la vetta più alta.


La passeggiata ecologica nei boschi della Falanga Appuntamento il 15 agosto alle 7:30

di Francesca Novelli


18

L

’appuntamento è per il 15 agosto alle 7:30 al parcheggio del ristorante “Il Bracconiere” a Serrara Fontana, l’invito è rivolto a tutti coloro che vogliono concedersi, nel bel mezzo dell’estate, una pausa e condividere con amici, conoscenti e non, una giornata all’insegna della natura, dell’amicizia, e dello stare bene insieme, lontano dalle spiagge assolate e affollate e dal caotico traffico che purtroppo attanaglia le strade della nostra bell’isola, che in questo giorno più che mai viene goduta a pieno come incantevole “Isola Verde”. L’impegno è di decine di persone che vogliono con grande cuore e amore valorizzare il nostro territorio promuovendo iniziative che non possono essere descritte, ma vanno semplicemente vissute! Così il nostro caro sindaco-contadino di Serrara Fontana Cesare Mattera insieme con Franco Iacono si rendono promotori di una bellissima avventura che ha come protagonista assoluta la natura australe; luoghi affascinanti che il bosco nasconde e che sono il frutto di millenni di storia,

risanare corpo e spirito a contatto con una vegetazione rigogliosa, è facile incontrare conigli selvatici e uccelli meravigliosi, imbattersi nelle famose “case di pietra” scavate interamente nella roccia tufacea o ammirare le fosse della neve, un tempo utilizzate per conservare, seppure in piccole quantità, la neve che cadeva ogni anno nei punti più alti dell’isola, questa pressata e coperta da fogliame disseccato si manteneva sino al periodo caldo. L’ aria pura è rarefatta e la lunga camminata richiedono una pausa per la “merenda” è qui che Franco Iacono e Cesare Mattera si sfidano nella preparazione delle famose“insalate”, le ricette sono diverse, ma sempre nel rigoroso rispetto della tradizione contadina. Tra un applauso e un fischio, una risata e un bicchiere di vino e l’immancabile fetta di anguria, la mattinata volge al termine, l’appuntamento è all’anno prossimo sempre in amicizia e serenità, è ora di tornare... il resto del mondo ci attende!


La Colombaia‌.il fascino e il mistero di Maria Grazia Orlacchio


21

S

ituata all’estremità della costa compresa tra Punta Cornacchia e di Punta Caruso, La Colombaia è la storica residenza estiva del grande regista Luchino Visconti. Costruita a cavallo tra la fine del 1800 e i primi del 1900 nelle vicinanze di una vecchia torre cinquecentesca è appartata , senza vicini ma vicino al mare il cui panorama senza confini è fatto di acqua luce e cielo; la Colombaia era a quei tempi la costruzione più spettacolare dell’Isola, che all’inizio del novecento aveva ospitato alcuni dei personaggi più noti della belle epoque,come pure Giosuè Carducci. Solo negli anni ’60, il regista Luchino Visconti riuscì a comprarla dal barone Fassini.

oggi la sede di una Fondazione  che poggia su quattro pilastri istituzionali: il Comune di Forio, la Provincia di Napoli , la Regione Campania e l'Università degli Studi di Parma.

La villa, tutta bianca, è contornata da due depandances dello stesso stile e colore, è singolare per il suo eclettismo che associa lo stile neorinascimentale e il moresco a un neogotico tipicamente mediterraneo. Il viale che porta alla villa è circondato da un vasto parco di lecci, di eucalipti, di pini che si elevano su cespugli di mirto, di corbezzoli, di lentisco e di altre essenze mediterranee e sugli ammassi di rocce vulcaniche erose dal tempo. Un parco dall’aspetto selvaggio quasi inaccessibile ed ostile. Sottostante la Colombaia, un ampio giardino disposto come il loggiato di un teatro, che si distende agli scogli di pietra lavica e poi al mare ricco di ricci, anemoni e gorgonie. (cfr. A Ischia cercando Visconti di Giorgio Balestrieri) .

Un’ala della Villa è consacrata stabilmente alla memoria di Luchino Visconti. La mostra fotografica,è stata  inaugurata nel mese di gennaio del 2004 e custodisce immagini, cimeli, documenti per tenere viva l’opera e la figura di uno dei personaggi che ha contribuito a scrivere la storia della cinematografia mondiale e del teatro.

La residenza è stata acquisita al patrimonio pubblico dopo anni di battaglie ed è

La Fondazione “La Colombaia di Luchino Visconti”, centro di eccellenza per il cinema, promuove attività di formazione e alta specializzazione per le arti e lo spettacolo. Realizza proprie produzioni, organizza eventi culturali, interviene a sostegno di progetti di valorizzazione della cultura. Le ceneri del Maestro, le cui opere rivivono nelle oltre 300 immagini del primo nucleo del Museo, sono custodite nel parco della Villa.

La Colombaia è anche sede dell’Alleanza mondiale del cinema di cui è presidente Citto Maselli per l’Italia e di una Scuola internazionale di Cinema e di Teatro, un polo di formazione e specializzazione che fonde in percorsi didattici riconosciuti ai più alti livelli istituzionali il contributo di attori, registi, sceneggiatori, direttori di fotografia e operatori delle varie branche dello spettacolo e dell'arte con la capacità di innovare e sperimentare nuove idee.


22 La villa è rimasta chiusa per circa 3 anni e dopo alcuni mesi di restauro finalmente aprirà al pubblico nel prossimo mese di agosto. Il restauro è stato fortemente voluto dall’attuale Comitato Direttivo e dal suo presidente Massimo Bottiglieri, il quale dichiara “la Fondazione la Colombaia di Luchino Visconti è nata in seguito all’acquisizione da parte del comune di Forio della villa che fu del Maestro e noi abbiamo ritenuto di primaria importanza restaurare l’intero complesso che era in uno stato di completo abbandono,non aveva certificazioni, e con l’aiuto anche di partner privati cercheremo di restituire alla villa la splendida vetrata in vetro di murano in stile liberty che circonda l’ascensore,disegnata e voluta fortemente dallo stesso Visconti.

Novità della nuova gestione è la realizzazione di un bar letterario, dove sarà possibile gustare un caffè leggendo un libro, guardare un film, ascoltare musica in un ambiente nuovo con arredamenti in stile retrò, così come era una volta la villa.

interamente con i resti delle maioliche antiche che erano originariamente i pavimenti della villa, maioliche che Visconti aveva comprato durante le riprese dei film in Sicilia,e andati distrutti durante il restauro di circa 10 anni fa.

Il nuovo bancone del bar, disegnato dall’architetto G.De Angelis sarà la memoria storica della villa,infatti è stato realizzato nella parte superiore

La parte inferiore del bancone, è stata invece realizzata con i resti della vetrata dell’ascensore che negli scorsi decenni è stata vandalizzata e distrutta”.

La Colombaia si trova in via F. Calise, 130, nella località di Zaro, a Forio d’Ischia. Si raggiunge in autobus dal centro di Forio con la linea CD, 1 e 2, scendendo a Cavallaro e proseguendo a piedi verso il bosco di Zaro o la linea n. 24 che porta fino al belvedere, da Ischia e Casamicciola con la linea CS, 1 e 2, scendendo a Cavallaro.


Ischia: tradizioni, arti e mestieri di Federica Iacono


N

el susseguirsi delle generazioni: le tradizioni popolari, arti e mestieri del passato si tramandano costituendo la memoria storica del luogo. Una memoria storica che interessante ed affascinante ripercorrere. Molteplici e variegate sono le produzioni autoctone sia nell’ambito dell’artigianato che nell’ambito delle produzioni enogastronomiche. La sfera dell’artigianato locale affonda le sue origini nel passato. La lavorazione della ceramica, per esempio, è un dono degli antichi greci, che nell’età ellenistica la diffusero sul territorio. Ciò è testimoniato dalla presenza di alcune fornaci ceramiche sotto la chiesa di S.Restituta di Lacco Ameno o dalla famosa Coppa di Nestore, custodita nel Museo Archeologico di Pithecusae, situato nel complesso di Villa Arbusto di Lacco Ameno. La ceramica è una materia che oggi viene mirabilmente lavorata da aziende artigianali locali, alcune delle quali vantano una storia di cinquecento anni. Un’ affascinante tradizione che invece ha i suoi natali a Ischia è la lavorazione della paglia e della rafia. Quest’ultima è una fibra vegetale che viene intrecciata per l’ottenimento di cestini, cappelli e borse particolari. Tale tradizione artigianale risale alla prima metà dell’ottocento ed ha conosciuto un’evoluzione nella lavorazione grazie al ricamo: oggi le botteghe, che

24

sul territorio lavorano la paglia e la rafia, non si limitano ad intrecciarla ma effettuano dei veri e propri ricami, rendendo le opere dei capolavori incomparabili. La creazione di oggetti in paglia e rafia è sempre stata sin dalle origini una prerogativa delle donne: erano le donne a lavorare le fibre ed erano le nonne a tramandarle alle figlie ed alle nipoti, di generazione in generazione. Un’altra lavorazione artigianale peculiarmente femminile è il ricamo. Molte sono le signore del territorio isolano che svolgono la professione di ricamatrice. L’arte del ricamo è una vera e propria arte della decorazione che viene applicata, con creatività, su ogni tipo di complemento d’arredo della casa. Un’altra pagina fascinosa dell’artigianato locale è la lavorazione del ferro battuto. Si tratta di un’arte che si tramanda da secoli e che mostra come le macchine non possano sostituire una lavorazione artigianale che rende ogni pezzo unico del suo genere. Le botteghe che sul territorio si dedicano alla lavorazione del ferro lo fanno con l’aiuto parziale delle macchine di ultima generazione e cercano di prediligere il lavoro manuale, il ‘fatto a mano’. Visitare una bottega significa trovarsi infatti in uno spazio dove le immagini dominanti sono il fabbro che fonde il ferro, un aiutante che lo modella, un


25 altro ancora che utilizza macchinari antichi che prevedono principalmente l’uso delle mani. Insomma è la creatività ad essere protagonista in queste botteghe: nessun cancello è uguale all’altro. Volgendo lo sguardo all’ambito delle produzioni eno-gastronomiche locali, Ischia vanta la presenza di diverse aziende di categoria specializzate nel produrre i prodotti tipici gastronomici con elementi delle campagne isolane: sottolio, sottaceti, concentrati di pomodori, prodotti sotto sale, marmellate, miele, limoncello e vino. Alcune aziende locali di categoria provvedono anche della valorizzazione delle antiche modalità di allevamento, come il coniglio di fossa allevato in cunicoli sotterranei delle campagne

isolane. Altre aziende promuovono anche la conoscenza delle ricette locali, che da generazioni in generazione si tramandano prima fra tutte la ricetta per cucinare Il coniglio all’Ischitana, che costituisce il fiore all’occhiello della tradizione gastronomica isolana. Molte aziende si occupano della produzione di pregiati vini dalla coltivazione dei vigneti all’imbottigliamento. È possibile entrare in contatto con queste realtà tipiche del territorio e seguire i processi di lavorazione di un prodotto attraverso la partecipazione ad una serie di itinerari guidati nelle aziende locali. Questa possibilità è garantita anche per le botteghe artigianali di ceramica, lavorazione del ferro e della paglia. La memoria storica ed artigianale


26 del territorio è esplorabile anche in modalità diverse. Diversi ad esempio sono gli eventi culturali che consentono agli appassionati ed ai turisti di entrare in contatto con la sfera dell’artigianato locale. Artischia è uno dei principali eventi, oramai consolidato nel panorama delle manifestazioni culturali e degli eventi che periodicamente si susseguono sull’Isola. Artischia è una mostra di artigianato locale, che consente la conoscenza degli antichi mestieri isolani come il pescatore costruttore di nasse, la ricama-

trice, il costruttore di cestini ed altri ancora. La mostra consente di mantenere vive le tradizioni locali attraverso la costruzione di “un museo a cielo aperto”: l’esposizione di artigiani a lavoro con le materie povere autoctone come l’argilla, la rafia, la pietra lavica, il ferro ed il legno. Artischia costituisce un incubatore di tradizioni locali in termini di mestieri ed arti antiche e per questa ragione è possibile considerarla una manifestazione culturale che esprime e valorizza il patrimonio dei beni culturali.


Il Regno di Nettuno di Riccardo M. Strada


28 l Regno di Nettuno è quel luogo dove si può navigare a vela in compagnia dei delfini, avere un incontro con un giovane capodoglio di nove metri, immergersi in grotte marine abitate,ventimila anni fa dai nostri antenati e sprofondate dalla forza di un vulcano che ancora ci regala le sue acque curative. E cenare a lume di candela di fronte ad un tramonto che illumina il Vesuvio; nella coppa un biancolella d’Ischia DOC. Ma tutto questo non è una dote immutabile ed infinita, non è qualcosa che possiamo usare e di cui abusare come se fosse una miniera inesauribile di ricchezza e benessere. È un capitale naturale che va difeso e messo a frutto, con pazienza e dedizione. È una pianta le cui radici rischiano di essere soffocate dall’inquinamento, dall’eccesso di imbarcazioni, dagli strumenti della pesca industriale usati indiscriminatamente, dalla plastica.

Ed il tempo sta infatti lasciando solchi e tagli su questa pianta che è ancora vigorosa, ma sta perdendo energia, sopraffatta dai mille egoismi di chi non vuole regole e controlli. È per questo che nasce l’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno”; per fornire uno strumento che permetta la programmazione della salvezza di questo incredibile mare. L’Area Marina Protetta Regno di Nettuno da alle amministrazioni comunali che si sono consorziate per gestirla uno strumento incredibile per gestire un territorio sul quale prima non potevano niente: il mare. Per la prima volta chi solca il mare sa che vi sono regole, per il vivere civile, che vi sono protezioni, per quelle straordinarie praterie di Posidonia oceanica, per i delfini ed il capodoglio.

Archivio Oceanomare-Delphis m.d.c. Onlus

I


Archivio Oceanomare-Delphis m.d.c. Onlus

E mentre a Capri festeggiano la promessa di istituire la loro Area Marina Protetta, Ischia rientra nel gruppo dei luoghi mitici del Mediterraneo, in compagnia con le Cinque Terre, Portofino, Villasimius, Alghero, Siracusa, Diramare, le Isole Egadi.

La strada è lunga, dalla periferia di una metropoli di cinque milioni di abitanti al ritorno ai fasti dei mitici anni sessanta è necessario imporre regole e convincere Ischia, i turisti e gli ischitani a non pensare ogni volta che


“bisognava, prima, disinquinare, regolare la pesca, la nautica ecc..” perché nessuno pretenderebbe che si stringa il bullone prima di fabbricare la chiave inglese. Abbiamo; perché l’abbiamo tutti, nel nostro piccolo, residenti e turisti, un gioiello tra le mani, che chiede solo il rispetto che avremmo se fossimo dentro casa nostra. Ognuno di noi, che abbia casa o dorma in albergo, non butterebbe mai un bicchiere di plastica per terra, così come le lattine, o le bucce di anguria. E lo stesso dobbiamo chiedere a noi stessi se vorremo che gli altri dopo di noi, e noi dopo gli altri non ritroviamo quel bicchiere, quella lattina, sullo stesso fondale, anno dopo anno, secolo dopo secolo.

E tutto il resto, la sorveglianza contro la pesca abusiva, contro i pirati del mare che rendono una domenica in barca un rischio continuo, le regole, le autorizzazioni, qualche piccolo divieto, tutto questo acquisterà un sapore nuovo. Il sapore della conquista del nostro mare, nostro, dei nostri figli e dei nostri nipoti; ed anche dei turisti che verranno da lontano e quelli che torneranno, perché vivere un’avventura alla ricerca dei delfini, incontrare un giovane capodoglio o nuotare a pochi metri da un porto miceneo di 3700 anni fa; oppure godersi il Vesuvio illuminato dal tramonto sorseggiando un biancolella d’Ischia, beh… sono cose che vale la pena di difendere.


Nell’Area Marina Protetta e’ proibita ogni forma di scarico idrico che non sia in linea con i più restrittivi patrametri ambientali, ogni forma di alterazione dell’ambiente, lo scarico in mare di sostanze o rifiuti. La pesca subacquea e la pesca da parte di pescatori dilettanti con attrezzi diversi dalla lenza. Vi sono quattro zone dove è proibito entrare, le due zone A di riserva integrale e le due zone B.n.t. dedicate esclusivamente all’immersione subacquea sportiva. Per le altre zone, B, C e D esistono regolamentazioni particolari per la nautica, la pesca e le attività acquatiche. Tutte queste attività sono regolamentate, anche se non presenti nello schema, e per praticarle è necessaria una autorizzazione. Maggiori dettagli sono sul sito. Le autorizzazioni possono essere settimanali, mensili od annuali, e per averle è necessario rivolgersi all’Ente Gestore, telefonicamente od attraverso posta elettronica.

Area Marina Protetta “Regno di Nettuno” Piazza Municipio 9 80075 Forio (NA)

Per avere informazioni: info@nettunoamp.it Per contattare direttamente il Direttore: direttore@nettunoamp.it Per contatti relativi al volontariato: volontari@nettunoamp.it Contatti telefonici per informazioni: tel 081 3332941 – fax 081 3332941 Per contatti organizzativi ed il gruppo di volontariato: 366 6627583 – signora Caterina Iacono

31


Calendario eventi agosto Per tutto il mese Dal 5 al 30 agosto Ischia – Palazzetto dello sport F. Tagliatela 20° Expo Ischia - Fiera dell’Europa Mediterranea: tutte le sere dalle 19:00 alle 24:00 – ingresso € 4,00 Fino al 16 agosto Forio - Galleria Del Monte. Mostra di Renzo Meschis. Tutti i giorni feriali dalle Ore 10 alle 12 e dalle Ore 17 alle 20 Fino al 26 settembre Ischia - Castello Aragonese L’amicizia della pittura. Gabriele Mattera / Leonardo Cremonini. Terzo appuntamento del ciclo L’amicizia della pittura che affianca l’opera di Gabriele Mattera a quella di artisti con cui ha avuto un rapporto di amicizia e di condivisione artistica. Dalle 09:00 alle 19:30 Fino al 30 settembre: Ischia - Torre di Guevara - Ore 21:30

Per visualizzare il calendario degli eventi aggiornato in tempo reale su qualsiasi applicazione-calendario che supporti il formato iCal (es.i-Phone, laptops, PC etc.) digita il seguente indirizzo:

http://www.ischianews.com/calendarioeventi in “Donne sotto il Sole”. Cena buffet €30,00 – pren. obbl. Tel 081 907232 - cell 348 5805692

Ore 21:30 Forio - P.zza S. Gaetano Ndrezzata 2010: spettacolo del gruppo bavarese Jugend Blaskapelle Zuckering (Ingolstadt)

Ore 22:00 Lacco Ameno – Villa Arbusto I te vurria vasà!...: Concerto Classico Napoletano a cura dell’ Ass. “La Ghironda” – 3281227945

Giovedì 5 agosto Ore 19:00 Serrara Fontana Sagra del vino e della salsicciaOrmai un appuntamento fisso dell’estate ischitana. Ospiti illustri, musica dal vivo, e tanto buon vino!

Ore 21:00 Forio – Teatro Greco dei giardini La Mortella Resonant Percussion Ensemble con Simone Rubino

Venerdì 6 agosto Ore 21:30 Barano - P.zza Buonopane

Antologica del M° Elio Marchegiani: Da oltre 50 anni assoluto protagonista dell’arte contemporanea.

Ndrezzata 2010: Spettacolo del gruppo bavarese Jugend Blaskapelle Zuckering (Ingolstadt)

Domenica 1° Agosto

Ore 21:00 Forio - Piazzale Soccorso

Ore 21:00 Barano - P.zza S. Rocco (app. anche il giorno 8 e 14 agosto)

Spettacolo musicale napoletano

Ischia’s got talent: Tre serate all’insegna dello spettacolo amatoriale alla ricerca di talenti artistici.

Martedì 3 agosto Ore 22:00 Ischia - Stabilimento Balneo Termale Militare di Ischia I concerti della Reggia a cura dell’ Ass. “La Ghironda” – 3281227945

Mercoledì 4 Agosto Ore 21:00 Forio - Cantine Pietratorcia I Mercoledì di Pietratorcia: Lucianna De Falco

Ore 21:00 – Forio Piazza San Leonardo (loc. Panza) Panza Festival (dal 6 all’8 agosto)

Sabato 7 agosto Ore 21:30 Casamicciola - Anfiteatro Pio Monte della Misericordia Pinocchio: musical del celebre cartone animato

Lacco Ameno – Negombo Negombo Summer Festival 2010: Luigi Snichelotto “Ars Musica Ensemble” in “Sindrome Popmantica” tel. 081.98.63.90 081.98.61.52


33 Forio - XI edizione “Sagra del Vino” (7 e 8 agosto) Giochi, tornei e due serate musicali con grigliate e vino locale.

Giovedì 12 agosto >Lacco Ameno – Negombo

Domenica 8 agosto

Negombo Summer Festival 2010: Simone Schettino in “Se tocco il fondo...sfondo” tel. 081.98.63.90 - 081.98.61.52

Ore 19:30 Serrara Fontana Belvedere di Serrara

Ore 21:00 Forio – Teatro greco dei Giardini La Mortella

Il Festival delle cose Buone - Live music Lisa, ospite della serata il cabaret di Rosario Toscano alias Gigino Don Perignon

Orchestra da Camera “Concertante” dell’ Universita di Nis (Serbia)

Ore 22.00 Casamicciola - Piazza Marina “LA CANZOLATA… la Tombola Cantata raccontando Napoli” Ideata, condotta e cantata da Gaetano Maschio con la partecipazione del Soprano Filomena Piro. Premi, sorprese e divertimento con le più belle canzoni napoletane.

Lunedì 9 agosto Ore 21.30 Ischia - Sagrato Chiesa di S. Ciro “LA CANZOLATA… la Tombola Cantata raccontando Napoli”

Ore 22:00 Forio - Chiostro di S. Francesco I te vurria vasà!... Concerto Classico Napoletano a cura dell’ Ass. “La Ghironda” – 3281227945

Martedì 10 agosto Ore 21.00 Lacco Ameno - Villa Arbusto Lina Sastri in “La casa di Ninetta”: Monologo tratto dal libro omonimo di e con Lina Sastri

Mercoledì 11 agosto Ore 21.00 Forio - Cantine Pietratorcia I Mercoledì di Pietratorcia - Mimmo Maglionico Trio: Musica popolare e ritmo delle tammorre contadine. Cena buffet €30,00 – pren. obbl. Tel 081 907232 cell 348 5805692

Venerdì 13 agosto >Lacco Ameno – Negombo Negombo Summer Festival 2010: Franco Ricciardi in concerto tel. 081.98.63.90 081.98.61.52

Sabato 14 agosto >Lacco Ameno – Negombo Negombo Summer Festival 2010: Arturo Brachetti in “Brachetti & friends” tel. 081.98.63.90 - 081.98.61.52

Ore 21:30 Barano - P.zza Buonopane Ndrezzata 2010: Esibizione della scuola folklore nell’ ambito della manifestazione Karaoke

Ore 22.00 Lacco Ameno - Piazza Rosario Festa dell’Assunta – Per la prima volta “ LA CANZOLATA… dei Nonni” con Gaetano Maschio e Filomena Piro. Al Piano il M° Peppino Iacono. La Smorfia sarà affidata al sapere di arzilli Nonnini. Premi, sorprese e divertimento con le più belle canzoni napoletane.

Domenica 15 agosto Ore 07:30 - Serrara Fontana Appuntamento al ristorante il Bracconiere per la passeggiata ecologica nel bosco della Falanga.

Lacco Ameno - Piazza Rosario Festa dell’Assunta Solennità dell’Assunzione di Maria al cielo. Spettacolo pirotecnico sul mare a mezzanotte.


34 Lunedì 16 agosto >Barano – Chiesa di San Rocco Festa di San Rocco, Santo patrono del comune di Barano.

>Lacco Ameno – Negombo Negombo Summer Festival 2010: Biagio Izzo in “Un te per tre” tel. 081.98.63.90 081.98.61.52

Martedì 17 agosto >Lacco Ameno – Negombo Negombo Summer Festival 2010: Gigi Finizio in concerto tel. 081.98.63.90 081.98.61.52

Mercoledì 18 agosto Ore 19:30 Serrara Fontana - Borgo S. Angelo Festa del pesce spada

>Lacco Ameno – Negombo Negombo Summer Festival 2010: Mario Biondi in concerto tel. 081.98.63.90 081.98.61.52

Ore 21.00 Forio - Cantine Pietratorcia I Mercoledì di Pietratorcia - Artista a sorpresa. Cena buffet €30,00 – pren. obbl. Tel 081 907232 - cell 348 5805692

Ore 21:30 Ischia - Arena Pineta Mirtina III edizione “Premio Nazionale d’ Autore Domenico Modugno”

Giovedì 19 agosto Ore 21.00 Lacco Ameno - Villa Arbusto Un’ isola nel Mediterraneo: Nello Mascia in “Cose grandi”. Con la voce di Lalla Esposito e il piano di Mariano Bellopede

Venerdì 20 agosto Ore 22.00 Casamicciola - Piazza Marina “LA CANZOLATA… la Tombola Cantata raccontando Napoli”

Sabato 21 agosto > Lacco Ameno – Negombo

Negombo Summer Festival 2010: Gigi d’Alessio in concerto tel. 081.98.63.90 081.98.61.52

Ore 21.30 Ischia - Festa di S. Alessandro - XXX edizione del Costume Ischitano nelle sue varie epoche. Sul sagrato della chiesetta di S. Alesssandro “Serata Lirica” in omaggio a Giorgio Buchner, scopritore di Pithecusa.

Martedì 24 agosto >Lacco Ameno – Negombo Negombo Summer Festival 2010: Sal Da Vinci in concerto tel. 081.98.63.90 081.98.61.52

Ore 21.30 Lacco Ameno - Festa di S. Alessandro: culla della colonia greca. In omaggio a Giorgio Buchner si esibiranno i gruppi ospiti “Momouthones” della Sardegna e gli Scozzesi di Aberdeen.

Mercoledì 25 agosto Ore 21.00 Forio - Cantine Pietratorcia I Mercoledì di Pietratorcia - Nello Mascia in “Amici miei”: antologia di brani di poeti contemporanei. Cena buffet €30,00 – pren. obbl. Tel 081 907232 - cell 348 5805692

Ore 21:30 Lacco Ameno- Villa Arbusto Piano e Jazz 2010: Chick Corea, Stefano Bollani, Roy Haynes, Miroslav Vitous. Dal 25 al 28 agosto. Ing. 25€ - abb. 3 serate 60€

Ore 21.30 Ischia – Festa di S. Alessandro: Dal borgo di S.Alessandro partiranno i gruppi storici: Val Gardena, Scozia-Saardegna, Manino con il trionfo di Marco Antonio accompagnati dalla “Ndrezzata” di Barano d’Ischia e giunti nella Pineta Nenzi Bozzi si esibiranno con spettacoli.

Giovedì 26 agosto Ore 18:00 Ischia – Castello Aragonese Festa di S. Alessandro: giorno di S. Alessandro. Dal Castello Aragonese si svolgerà la sfilata del costume ischitano nelle sue varie epoche che unitamente ai gruppi storici percorreranno le vie del


35 centro storico per raggiungere il Borgo di S. Alessandro ove si degusteranno specialità del borgo.

Sabato 28 agosto > Lacco Ameno – Negombo Negombo Summer Festival 2010: Valentina Stella in concerto tel. 081.98.63.90 - 081.98.61.52

Domenica 29 agosto Ore 21.00 Lacco Ameno - P.zza Santa Restituta Un’ isola nel Mediterraneo: la canzone classica napoletana, excursus con Pino De Maio e la sua chitarra

Giovedì 2 Settembre Ore 09.00 Santa Messa e intronizzazione del Simulacro ligneo (1790) di San Giovan Giuseppe della Croce Ore 20.30 Apertura dei solenni festeggiamenti con sfilata nel borgo antico della Banda “Aurora” Città di Panza Ore 21.00 Gran concerto: “Canto a

Maria e al più bel fiore d’Enaria” della corale “Gesù Buon Pastore” diretta dal Mᴼ Gianfranco Manfra (in Santuario)

Ore 22.00 Gran Concerto Musicale

Sinfonico della Banda “Aurora” Città di Panza diretta dal Mᴼ Gioacchino Migliaccio(Largo Giovanni da Procida)

Città di Panza diretta dal Mᴼ Gioacchino Migliaccio(Largo Giovanni da Procida)

Sabato 4 settembre Ore 10.30 Marcia della Fanfara dei Bersaglieri Sez. “Mario Fascetti” Guidonia - Monte Celio (Roma), per l’antico Borgo di Celsa Ore 11.30 Matinèe musicale della Fanfara dei Bersaglieri Ore 17.30 Marcia della Fanfara dei Bersaglieri per l’antico Borgo di Celsa Ore 18.00 Benedizione dei bambini e omaggio floreale alla Madonna Ore 20.30 Emergenza Educativa: Famiglia, Giovani e il metodo educativo di S. Giovan Giuseppe (Largo Convento) Ore 21.30 Gran concerto musicale della Fanfara dei Bersaglieri diretta dal capofanfara Michele Lugaresi (Largo Giovanni da Procida)

Domenica 5 settembre Ore 9.00 Marcia della Fanfara dei Bersaglieri per l’antico Borgo di Celsa Ore 9.30 S. Messa Pontificale Ore 10.30 Giro del paese della Banda “Eurythmia” Città di Barano Ore 12.00 Matinèe musicale della Banda “Eurythmia” Città di Barano

Ore 24.00 Spettacolo pirotecnico della Ditta Ischia Pirica

Ore 18.30 S. Messa (Piazzale delle Alghe)

Venerdì 3 Settembre

Ore 21.30 Gran concerto musicale della Banda “Eurythmia” Città di Barano diretta dal Mᴼ Raffaele Ungaro (Largo Giovanni da Procida)

Ore 10.00 Arciconfraternita di S. Maria di Costantinopoli: S. Messa presieduta da Mons. Luciano Alimandi e Processione della Statua dell’Incoronata di Costantinopoli. Ore 11.15 Giro per il Borgo della Banda “Città d’Ischia” Ore 20.45 Premio internazionale San

Giovan Giuseppe della Croce, VIII Edizione - Consegna delle borse di studio ai ragazzi di Ischia e discendenti emigrati in Usa e Argentina (Largo Convento)

Ore 22.00 Gran Concerto Musicale Lirico-Sinfonico della Banda “Aurora”

Processione per le strade cittadine

Apertura Stand Gastronomico: Grigliata di salsicce e pesce spada con vino di Ischia

Lunedì 6 settembre Ore 11.00 Matinèe musicale della Banda “Città d’Ischia” Ore 12.00 Sfilata via mare in barca della Banda Musicale dalla spiaggia Miramare verso S. Pietro e lungo la spiaggia del Lido Ore 18.30 Tradizionale e solenne processione primaria via mare, allo sparo


36 di una fragorosa diana, dal pontile di Ischia Ponte al Porto d’Ischia e rientro

Ore 21.30 Nell’Arciconfraternita, al rientro della Statua dell’Incoronata, saluto del parroco, Canto del “Te Deum” e Benedizione Eucaristica Ore 22.30 Gran Concerto Bandistico “Città d’Ischia” diretto dal Mᴼ Vincenzo Buono (Largo Giovanni da Procida)

Apertura Stand Gastronomico: Grigliata di salsicce e pesce spada con vino di Ischia

Ore 24.00 Grande spettacolo di fuochi pirotecnici dal mare, antistante il Castello Aragonese – lato Vivara, della premiata ditta F.lli Schiattarella da Mugnano (Na)

Martedì 7 settembre Ore 9.00 S. Messa e reposizione della statua del Santo patrono.


Cucina C ucina estiva estiva d dii carattere carattere di Rossella Guarracino


Fiori di zucca ripieni

INGREDIENTI (per 4 persone)

+ 8 fiori di zucca + 300 g di ricotta + 50 g di pecorino + 2 spicchi d’aglio + la scorza di 1 limone + prezzemolo + pangrattato q.b. + 1 dl di olio evo + sale, pepe

Potete preparare questi fiori di zucca con largo anticipo. Li metterete in forno appena pronti per andare in tavola: pochi minuti di cottura e avrete pronto un antipasto davvero strepitoso In questa stagione, quando il clima si fa rovente, il cibo deve essere genuino, fresco, sano e semplicemente delizioso. Preparazioni facili che non portino via troppo tempo alla tanto sospirata vacanza, un condimento leggero e, naturalmente, un tocco di fantasia sono gli ingredienti essenziali per rendere più invitanti piatti umili che celebrano il trionfo del gusto, dall’antipasto al dolce. I legumi freschi da sgranare, le patate e la ricotta sono il cuore di queste delizie gastronomiche, ideali per una cena informale in compagnia degli amici o dei propri familiari. Mettete a tavola anche una bella brocca di vino rosso fresco, insaporito con una pesca gialla tagliata a pezzetti e il pranzo sarà davvero perfetto.

PROCEDIMENTO: • Lavate i fiori di zucca e privateli del pistillo interno. Poi metteteli su un canovaccio e fateli asciugare un pochino. • In una terrina stemperate la ricotta con il formaggio pecorino grattugiato, un pizzico di sale e di pepe, abbondante prezzemolo tritato fine e la scorza del limone grattugiata. Amalgamate il composto fino a renderlo liscio e cremoso. • Trasferite la crema di ricotta in una tasca da pasticciere e farcite i fiori di zucca. Via via sistemateli in una teglia da forno leggermente oliata. Infine, irrorate con un filo d’olio e cospargete con un velo di pangrattato. • Mettete in forno preriscaldato a 200° e lasciate gratinare per 7-8 minuti. Sfornate e servite subito.


Insalata contadina

A me piace gustarla anche come piatto unico. Ne preparo una porzione più abbondante e la servo quando ho voglia di mettere in tavola un sapore robusto e genuino

INGREDIENTI (per 4 persone)

+ 600 g di patate + 500 g di pomodori + 250 g di fagioli + cannellini lessati + 2 cipolle bianche + 100 g di olive bianche + 50 g di olive nere + 1 spicchio d’aglio + 1 ciuffo di prezzemolo + 1 rametto di origano + 1 peperoncino + 1 dl di olio evo + sale

PROCEDIMENTO: • Lavate i fiori di zucca e privateli del pistillo interno. Poi metteteli su un canovaccio e fateli asciugare un pochino. • In una terrina stemperate la ricotta con il formaggio pecorino grattugiato, un pizzico di sale e di pepe, abbondante prezzemolo tritato fine e la scorza del limone

grattugiata. Amalgamate il composto fino a renderlo liscio e cremoso. • Trasferite la crema di ricotta in una tasca da pasticciere e farcite i fiori di zucca. Via via sistemateli in una teglia da forno leggermente oliata. Infine, irrorate con un filo d’olio e cospargete con un velo di

pangrattato. • Mettete in forno preriscaldato a 200° e lasciate gratinare per 7-8 minuti. Sfornate e servite subito.


Zuppa di spollichini Potete accompagnare questa splendida zuppa estiva con deliziosi crostini profumati al timo. Tagliate 4 fette di pane a dadini, metteteli in una padella con un filo d’olio, uno spicchio d’aglio intero e qualche rametto di timo, poi lasciate dorare a fiamma vivace

INGREDIENTI (per 4 persone)

+ 1 kg di fagioli spollichini + 2 pomodori San Marzano + 1 spicchio d’aglio + 1 peperoncino

+ origano + basilico + 1 dl di olio evo + sale

PROCEDIMENTO: • Sgranate i fagioli, sciacquateli sotto l’acqua corrente e lasciateli sgocciolare. • Tritate finemente l’aglio, il peperoncino e qualche rametto di basilico senza le foglie; mettete tutto in un tegame di coccio con l’olio e lasciate dorare a fuoco lento. Unite i pomodori tagliati a metà e cuocete per 5 minuti mescolando di tanto in tanto. Aggiungete i fagioli e fateli insaporire a fiamma vivace, coprite con un litro d’acqua calda, moderate il calore e lasciate andare per circa 40 minuti. • Togliete dal fuoco, profumate generosamente con origano fresco e lasciate riposare per qualche minuto, quindi servite in tavola.


Torta di ricotta e amarene

Perfetta per l’estate, questa torta si presta come splendido fine pasto ma anche come delicata merenda pomeridiana. Provate ad assaggiarla ben fredda, di ritorno dal mare, accompagnata da una macedonia di frutta

INGREDIENTI (per 8 persone)

+ 450 g di pasta frolla + 300 g di ricotta + 250 g di amarene visciole + 100 g di zucchero + 2 tuorli

+ la buccia grattugiata di 1 arancia + 1 stecca di vaniglia + zucchero a velo

PROCEDIMENTO: • Setacciate la ricotta in una terrina e lavoratela a crema con lo zucchero, poi, unite i tuorli, la vaniglia e la buccia d’arancia grattugiata. Continuate a mescolare il composto. • Dividete in due la pasta frolla e, col mattarello, ricavate due sfoglie sottili. Con una, foderate il fondo e i bordi di una teglia di 20 cm di diametro. • Versate il ripieno alla ricotta sul fondo di pasta frolla e lievellatelo con una spatola, poi copritelo con le amarene visciole. • Chiudete la torta con l’altro disco di pasta, ritagliando l’eccedenza e mettetela in forno caldo a 180° per 55-60 minuti. • Togliete dal forno, lasciate raffreddare, poi sformate. Spolverizzate con lo zucchero a velo e servite fredda.


Prodotti tipici

Arte, artigianato e sapori dell’isola d’Ischia

Keramos Ceramiche

Casamicciola Via D’Aloisio, 89 Tel. +39 081 3330142 keramos-ischia@libero.it http://www.keramosischia.it La bottega dell’arte “Keramos d’Ischia” nasce dall’incontro di due maestri ischitani della terracotta. Essi hanno messo insieme conoscenze profonde dell’antica tradizione, fantasia e capacità creativa, raggiungendo risultati di alta qualità ed originalità. Nell’impasto della creta plasmano sapientemente con le loro mani, come solo gli artigiani di una volta sapevano fare, gli elementi primordiali che danno vita alle cose: l’acqua, la terra, l’aria. Il fuoco poi contribuisce a produrre oggetti che sembrano immortali e che lasciano estasiati per le stupende decorazioni che richiamano i colori caldi ed ineguagliabili del mare, della terra, e del cielo di Ischia.

Ischia Salumi

Via Angelo Migliaccio, 46 (a 150 mt. dalla Sorgente Nitrodi) - Barano d’Ischia Tel. +39 081 906011 www.ischiasalumi.it Chi ha detto che la tradizione gastronomica dell’Isola d’Ischia è fatta solo di ottimo pesce fresco, frutti di mare, crostacei e vino d.o.c.? Ischia Salumi, è una piccola azienda a conduzione familiare, i suoi prodotti, genuini, sono rispettosi della più antica tradizione contadina ischitana. Tutto passa per le nostre mani, che rappresentano la terza e la quarta generazione di una famiglia da sempre dedita a questa attività un po’ insolita per un “posto di mare”. Quale garanzia migliore sulla Vostra tavola?

Dolci Capricci

Via Provinciale Lacco, 20 loc. Fango - Lacco Ameno Tel: +39 081 3330116 Chiudete gli occhi e lasciate che sia il gusto a guidare i Vostri sensi, già dal primo gesto Vi accorgerete che c’è qualcosa di diverso, sarà la leggerezza a sorprendervi, contemporaneamente, l’olfatto sarà inebriato da un aroma intenso ed equilibrato. Ma è nel palato che ci sarà un’esplosione di sapori, la fragranza della sfoglia, la dolcezza del babba’, la freschezza della crema pasticciera, le fragoline innamorate della panna fresca, mmhh … che bontà! Claudio e Silvana, Vi aspettano per allietarvi con l’antica tradizione pasticciera Napoletana.

42


Parco Termale Castiglione

Un giardino ed una sorgente termale prodigiosa

di Massimo Pilato


45

U

n anfiteatro naturale di un verde lussureggiante, tra i comuni d’Ischia e Casamicciola Terme, rimasto praticamente lo stesso di cui s’innamorò la Baronessa Maria Ursula von Stohrer nel lontano 1934. Attorno alla villa in puro stile mediterraneo, che fu completata nel 1943, vi sono ancora terreni coltivati a vigneti e frutteti, contornati da “parracine” (muri a secco realizzati con la pietra vulcanica locale: la trachite) che scendono fino alle scogliere della Baia. Anche l’intervento volto a valorizzare le prodigiose virtù dell’acqua termale (già note ai tempi dei Romani e citate nei “De Rimedi Naturali” di Giulio Iasolino) iniziato dalla Baronessa e terminato negli anni ‘70 dal figlio Berthold è stato profondamente rispettoso dell’ambiente, evidenziando come si possa fare “sviluppo sostenibile” permettendo ad una clientela sempre più affezionata ed a sempre nuovi amici di fruire dei doni della Natura. Il Parco termale Castiglione non è solo uno splendido complesso idrotermale, ma è una vera e propria esperienza sensoriale:

a cominciare dalla piccola funicolare che collega l’ingresso con i reparti termali e le piscine; ai suggestivi e secolari alberi di pino che emanano un intenso profumo di resina e che contrastano una selvaggia vegetazione mediterranea sovrastata da castagni e lecci, fino a perdersi nella tonalità dominante dell’azzurro del mare, mentre una moltitudine di uccelli ci allieta col suo canto. Un soggiorno ad Ischia non può dirsi completo senza una visita in questo paradiso terrestre, dove le acque termali e quelle marine esercitano una mirabile sinergia per il nostro benessere. Oltre alla consolidata tradizione termale, il reparto cure riesce a soddisfare qualunque richiesta che gravita attorno al mondo dell’idrologia, dell’estetica, della dietetica e della riabilitazione post-traumatica. Grazie all’ausilio di moderne terapie antistress e di riassetto psico-somatico, di un’ampia offerta di massaggi, di corsi di acqua-gym, il reparto ha prolungato il periodo di apertura offrendo un salutare diversivo anche nei mesi più freddi.


46 Il Parco Termale Castiglione è un isola di pace e di serenità, ricca di fiori e di alberi fioriti subtropicali di ogni genere, che la Baronessa personalmente faceva venire da ogni parte del mondo. Nelle sue piscine offre ai visitatori l’“Acqua Termale Castiglione” con i suoi molteplici effetti benefici per la salute umana, facilitando la ricreazione del corpo e dello spirito.

MARIA URSULA von STOHRER Nasce a Wannsee (Berlino) l’8 marzo 1902, figlia di Franz von Günther, ufficiale di cavalleria e di lise von Koch. Trascorre l’infanzia tra Berlino e la campagna di suo nonno materno Rudolph von Koch (membro fondatore della Deutsche Bank dì cui fu presidente ed amministratore delegato fino alla sua morte nel 1921). Nel 1925 sposa Eberhard von Stohrer, allora direttore generale al Ministero degli Affari Esteri della Germania e Capo del personale. Nel 1926 segue il marito, nominato Ministro Plenipotenziario della Germania presso il Governo egiziano, con sede al Cairo, dove la coppia di diplomatici rimane per 10 anni fino al 1936. Durante questo periodo molteplici viaggi via nave dall’Europa in Egitto e viceversa con frequenti brevi soggiorni a Napoli.

Nel corso di questi anni nasce il desiderio di costruirsi una casa di villeggiatura sul mare nelle vicinanze di Napoli, zona prediletta dei coniugi von Stohrer. Nel 1936, dopo lunghe ricerche la scelta cade sull’Isola d’Ischia e sulla proprietà Castiglione per via delle acque termali ivi presenti, in quanto l’Ambasciatore von Stohrer era un patito di acque termali. Nel 1940 iniziò la costruzione della seconda dimora sull’isola d’Ischia, a Casamicciola, che sarà completata nel 1942. Il primo ad occupare la villa sarà l’Ammiraglio Cunningham, capo delle forze armate inglesi, dopo lo sbarco a Salerno nel 1944. Dopo la guerra, la Baronessa von Stohrer torna ad Ischia nel 1946, che diventerà la sua dimora fissa fino alla sua morte nel 1988.


47 Il complesso dispone di 10 piscine di acqua termale a temperatura variabile tra i 30° e i 40° C (alimentate da sorgenti ipertermali), una piscina olimpionica alimentata con acqua di mare, 2 saune naturali, una palestra, un moderno centro per fango-balneoterapia (convenzionato con il S.S.N.), 2 ristoranti, una boutique, una piccola spiaggia privata e un pontile attrezzato per soddisfare esigenze di un pubblico molto diversificato.

Negli anni successivi, dopo la morte dell’Ambasciatore von Stohrer nel 1953, la Baronessa Maria Ursula si occupava della proprietà ad Ischia e nacque il desiderio di dare nuova vita alle antiche terme alimentate dalla sorgente Castiglione, famosa nei secoli e già menzionata da Plinio il Giovane nella sua “Geografia dell’Impero Romano”. Usufruisce della consulenza del Dr. Gernot Walde, ideatore e primo proprietario del Parco Termale Poseidon e con l’aiuto del figlio Berthold tornato da impegni di lavoro in India ed in Estremo Oriente, realizzò a metà degli anni settanta il parco Termale Castiglione, mettendo così all’opera il suo concetto che la proprietà privata non può essere fine a se stessa, ma va vista piuttosto nella responsabilità del proprietario pro tempore di averne cura e di svilupparla nel

migliore dei modi, nel pieno rispetto della natura e con riguardo all’interesse anche della comunità locale. Il pieno rispetto della natura fu un criterio imprescindibile per la Baronessa von Stohrer ed effettivamente, guardando il Parco Termale Castiglione dal mare o dall’alto, è difficile scoprire le costruzioni che sono perfettamente nascoste nel verde che le circonda. Proseguendo la sua vocazione ed esperienza diplomatica, la Baronessa von Stohrer fece della sua casa ad Ischia un focolare di ospitalità dove accolse amici e personalità dell’élite internazionale che visitarono l’isola e che spesso venivano proprio per fare visita alla padrona di casa, famosa nel mondo della cultura e della società internazionale. Fra gli ospiti di casa Stohrer ad Ischia si


48 annoverarono scienziati come i Professori Albert Sabin e Christiaan Barnard, politici come Henry Spaak e Amintore Fanfani, artisti come Robin Maugham, Enrico d’Assia, Hermann Hentze, Sir William Walton che fra l’altro era suo coetaneo, Herbert von Karajan, Ken Russell, Vincenzo

Parco Termale Castiglione Via Castiglione, 62 - 80074 Casamicciola Terme Tel: +39 081982551 Fax +39 081982747 www.termecastiglione.it info@termecastiglione.it Aperto tutti i giorni dal 25 /04/2010 al 24/10/2010

Colucci, Coco Chanel e tanti altri. Sembra quindi appropriato ricordare questa Gran Dama del XX secolo, e il suo capolavoro, cioè il Parco Termale Castiglione che senza di lei non avrebbe preso vita.


Luoghi di interesse

Le principali attrattive turistiche dell’isola

CASTELLO ARAGONESE Ischia Ponte Apertura: tutto l’anno tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30 Botteghino Casello Aragonese tel.: 081 992834 Ingresso ordinario: euro 10,00 Linee bus: >> 15 - 7 Il Castello Aragonese è per molti versi l’emblema dell’isola d’Ischia. Visitarlo è senz’altro un obbligo ed un vero piacere. E’ un luogo di incantevole bellezza, lontano dalle strade affollate e dai rumori del centro abitato. Tra monumenti, ruderi e terrazze dalla vista mozzafiato, sembrerà di essere tornati indietro nel tempo, immersi nella bellezza della natura selvatica e nel fascino della storia. Sorge su un isolotto di roccia trachitica collegato al versante orientale dell’isola d’Ischia da un ponte in muratura lungo 220 mt. La base rocciosa è geologicamente definita “cupola di ristagno” ed equivale ad una bolla di magma consolidatasi nel corso di fenomeni eruttivi di più vasta portata. Raggiunge un’altezza di 113 mt. s.l.m. e presenta una superficie di circa 56.000 mq

GIARDINI RAVINO S.S. 270 (loc. Citara) Tel.+ 39 3294983923 www.ravino.it Apertura: Dal 1° marzo al 30 novembre, lunedì, mercoledì, venerdì sabato e domenica dalle ore 9:00 al tramonto. Ingresso ordinario: euro 8,00 Linee bus: >> 1 - 9 - CD - CS Nessuno può sfuggire alla seduzione di questo originale angolo di verde. Estesi su una superficie di 6,000 mq, nel versante sud-ovest dell’isola d’Ischia, i “Giardini Ravino”, accessibili ai disabili, offrono una straordinaria varietà di piante esotiche e mediterranee. Gli esemplari cactacei, vere e proprie sculture viventi, sono il frutto di una collezione privata quarantennale che l’appassionato non può assolutamente perdere. I giochi d’acqua, l’armonia delle sculture naturali, l’atmosfera del lounge caffè, le alchimie dell’innovativo laboratorio floreale, completano questo angolo di paradiso, ove natura e benessere si fondono in un connubio indimenticabile.

49


LA MORTELLA Via Francesco Calise, 39 Forio tel. 081986220 - fax 081986237 Apertura: Martedì Giovedì Sabato e Domenica dalle 9.00 alle 19.00 Ingesso: euro 12,00 www.lamortella.it e-mail: info@lamortella.org Linee bus: >> 1-14-2-CD-CS Il giardino di Lady Walton Nella primavera del 1990 a Forio si aprì al pubblico il meraviglioso giardino della Villa “La Mortella”, ricco di varietà di piante tropicali e mediterranee, disegnato nel 1956 dall’architetto inglese Russell Page. Nella Villa visse per circa trent’anni e fino alla morte avvenuta l’8 marzo del 1983, Sir William Walton, uno dei più grandi compositori inglesi contemporanei le cui ceneri, per sua volontà, riposano qui, in un masso trachitico su di un promontorio a circa 120 metri dal livello del mare. Il giardino, che si estende su di una superficie di circa ventimila metri quadrati, e la casa museo dove il maestro componeva le sue opere. E’ aperto al pubblico dalla William Walton Charitable Trust (di cui il presidente d’onore S.A.R il principe di Galles) l’ente morale italo-britannico costituito dalla vedova di Sir William, per perpetuare il ricordo del marito. La Fondazione William Walton ha come scopi istituzionali quelli di fare della Mortella un centro di studio per giovani musicisti di talento sotto la direzione dei più importanti maestri del mondo e di aprire al pubblico il giardino con la casa-museo.

VILLA ARBUSTO Corso Angelo Rizzoli, 194 80076 - Lacco Ameno Orari d’apertura: 9.30 -13.00 ; 15.00 -19.00 Giorno di chiusura: giovedì Telefono: 081900356 - Fax: 081900183 Ingresso: euro 5,00 (studenti e residenti dell’isola euro 1,00 - >65 3,00 euro) www.pithecusae.it Linee bus: >> linea CD, linea CS, linea 1, linea 2 Villa Arbusto, così detta dal toponimo della località documentato fin dal ‘600, è situata in un’incantevole posizione panoramica sull’altura prospiciente la piazza S. Restituta, di fronte al promontorio di Monte di Vico, il sito dell’acropoli di Pithecusae, mentre a pochi passi a ridosso del parco si trova il quartiere metallurgico dell’VIII sec. a.C. in località Mazzola. La masseria dell’Arbusto fu acquistata nel 1785 da Don Carlo Aquaviva, Duca di Atri, di antica famiglia nobile abruzzese, che vi costruì un Casino di campagna, l’attuale villa con un grande giardino retrostante in cui erano situati, e sono tuttora esistenti, un fabbricato minore per gli ospiti, una cappella, una “stufa” per l’uso terapeutico delle fumarole calde che vi sorgono, una grande cisterna per la raccolta dell’acqua piovana, il “piscinale” che, oltre a provvedere al rifornimento idrico del complesso, alimenta la vasca di una fontana. Il museo contiene reperti archeologici e culturali di rara bellezza ed importanza come la ormai famosissima Coppa di Nestore.


Noleggi

Auto, moto, bici e imbarcazioni a noleggio Autonoleggio Fratelli Del Franco

Ischia Via Alfredo De Luca,133 Tel: 081 991334 - 3392055370 www.noleggiodelfranco.it Vendita, Noleggio e Assistenza di Scooter, Bici e Auto. Scooter 50, 125, e 150 c.c. sempre nuovi delle più prestigiose marche, monomarcia, facili da guidare, corredati di casco e accessori. Ampia scelta nel nuovissimo parco auto, di piccole e medie cilindrate ideali per le strade della nostra isola; dalle classiche utilitarie Fiat Panda alle più nuove e spiritose Smart nonchè le sempre attuali e fresche Mini Moke. E per i più sportivi ed amanti del diretto contatto con la natura, vasto assortimento di Mountain Bike con proposte di itinerari interni da percorrere. Simpatia, cortesia e consegna a domicilio o al porto per fare della tua solita vacanza, qualcosa di speciale. Offerte per tutto l’anno, sconti del 30%, 20%, 10% in base al periodo.

Autonoleggio Ischia-RENTACAR.IT Casamicciola Terme Via T. Morgera 11/13 Tel: 081995222 www.ischia-rentacar.it

L’autonoleggio Ischia-Rentacar.it è situata all’uscita del porto turistico di Casamicciola Terme, sulla strada statale di fronte alla spiaggia. La nostra ditta è aperta tutto l’anno e si occupa esclusivamente di noleggio Auto, Scooter 125 ed ATV/Quad dal 1976. Offerte settimanali personalizzate (escluso Agosto).

Charter Giosymar

Info: +39/3382052475 (Giuseppe) info@ischiacharter.it www.ischiacharter.it Giosymar offre un servizio di noleggio di comodi e veloci motoscafi per i clienti più esigenti che amano godere dal mare del fascino del Golfo di Napoli e delle sue isole. Si organizzano escursioni giornaliere e serali personalizzate e transfer veloci 24/24 da/per Ischia, Capri, Procida, Amalfi, Positano e isole Pontine.

51


Parchi Termali Dolci giardini incantati, dove godere degli effetti benefici delle fonti dell’eterna giovinezza 1. Parco Termale Giardini Poseidon Via Giovanni Mazzella, Citara - Forio Tel: +39 0819087111 www.giardiniposeidonterme.com Aperto dal 3 Aprile al 31 Ottobre - dalle 09.00 alle 19.00

Oggi, in quasi cinquant’anni, i Giardini Termali Poseidon sono diventati il caposaldo del Termalismo made in Ischia, il parco  è situato nella bellissima baia di Citara, ove sono state costruite, secondo i più moderni dettami della medicina e della tecnica, 22 piscine termali curative. Ogni Piscina ha una propria temperatura costante da 20° C a 40° C e, data l’abbondanza, l’acqua viene costantemente rinnovata, cosa effettivamente unica. Completano l’offerta una Grande Spiaggia Privata attrezzata con sdraio, ombrelloni e lettini prendisole, sauna, massaggi subacquei, gruppi Kneipp, percorso circolatorio giapponese e ristoranti vari di cui uno ubicato in una bellissima grotta di tufo locale, boutique ecc.

2. Parco Termale Negombo Baia di S. Montano - Lacco Ameno Tel: +39 081986152 www.negombo.it Aperto dal 23/04 al 17/10 dalle 08:30 alle 19:00

Una spiaggia finissima, quattordici piscine tra marine, termali e terapeutiche dove nuotare o rilassarsi accarezzati dagli idromassaggi.Un Reparto Termale con bagno turco, piscina coperta e i più moderni trattamenti estetici-curativi.Bar e ristoranti davanti al mare. Giardini panoramici dove, secondo le stagioni, ammirare fioriture copiosissime, odorare fragranze mediterranee, cogliere frutti di stagione. Uno shop per piacevoli acquisti. E soprattutto la possibilità per ogni cliente di appropriarsi di un angolo riservato dove sentirsi l’ospite privilegiato di un giardino delle meraviglie.

3. Parco Termale Castiglione Casamicciola Terme Via Castiglione, 62 Tel: +39 081982551 www.termecastiglione.it Aperto dal 25 aprile al 24 ottobre - dalle 09.00 alle 19.00


53

Situato in una verdeggiante conca naturale che degrada verso il mare e circondato da una vasta macchia di vegetazione mediterranea che crea una gradevole atmosfera di quiete e tranquillità. Il Parco Termale Castiglione dispone di 10 piscine di cui 8 termali con una gradazione dell’acqua, continuamente filtrata dai moderni impianti automatici, che va dai 30° - 40° C, oltre alla piscina olimpica (mt. 25 x mt. 14) alimentata da acqua di mare e di una spiaggia privata. Parco e piscine. Il Parco dispone anche di piscine Kneipp, sauna naturale, idromassaggi ed un reparto per cure termali dove è possibile praticare fangobalneoterapia, cure inalatorie e massoterapia con l’assistenza di terapisti qualificati e medici specialisti.

ed una olimpionica adatta ad una clientela attiva e sportiva, ne sono un meraviglioso esempio. La sensazione di benessere che le acque di queste sorgenti lasciano sulla pelle è indimenticabile. Non solo... le immersioni hanno un effetto benefico e salutare dovuto alla particolare composizione dell’acqua definita salso-bromo-iodica.

5. Parco Termale il Giardino Eden Via Nuova Cartaromana, 68 - Ischia Tel: +39 081985015 www.ilgiardinoeden.it Aperto dal 01/05 al 02/10 dalle 09,00 alle 19,00

4. Giardini Termali Aphrodite Apollon S. Angelo d’Ischia - Serrara Fontana Tel: +39 081999219 www.aphrodite.it Aperto dal 1° aprile al 31 ottobre - dalle 08.00 alle 18.00

Qui la natura rigogliosa, profumata ed accogliente armoniosamente si integra con “l’elemento acqua”. Le calde acque termali dell’Aphrodite Apollon, nell’incantevole ed esclusiva cornice di S.Angelo, utilizzate per alimentare la cascata di acqua termale, le 12 piscine a diverse temperature (da 20° a 42°), i piacevoli idromassaggi, una piscina coperta

Una rigogliosa e lussureggiante vegetazione mediterranea, in maggior parte formata da palme di varie specie, ospita le quattro piscine del “Giardino Eden”. Le ampie dimensioni rendono due di esse idonee per nuotare mentre nelle altre due è bello godersi un rilassante idromassaggio; le diverse temperature rendono piacevole l’alternare. Ci si puo stendere su uno dei tanti lettini presenti sugli ampi spazi intorno, ma se, invece, preferite fare un bagno in mare, pochi passi vi consentono di arrivare sul pontile che circonda uno degli Scogli di Sant’Anna che vi invita a tuffarvi in acqua per poi asciugarvi al sole su un comodo materassino prendisole. Se poi per pigrizia o per scelta non volete


54 fare nulla di tutto ciò, ordinate un drink al bar; stesi su di un lettino e nascosti dietro un buon libro, sicuramente troverete la pace che avete sempre sognato. Ma se siete in barca e gradite trascorrerre piacevolmente nel parco o magari volete semplicemente mangiare qualcosa, il comodo attracco privato rende il Giardino Eden facilmente raggiungibile.

7. Parco termale Tropical Via Comandante Maddalena, 15 Sant’Angelo Tel. (+39)081999242 www.lapalmatropical.it Aperto dal 01/04 al 31/10 dalle ore 08.30 alle 18.00

6. Fonte delle Ninfe Nitrodi Via Pendio Nitrodi - Barano www.fonteninfenitrodi.com Aperto dal 01/05 al 31/10 dalle ore 09.00 alle 19.00

Alla Fonte di Nitrodi già i greci e i romani erano di casa. Le acque erano considerate sacre e, venivano usate sotto la protezione di Apollo e delle Ninfe Nitrodi. Come mostrano le numerose raffigurazoni votive trovate sul posto e ora conservate al museo nazionale di Napoli. Oggi si può godere della tranquillità del luogo, ci si può bagnare sotto le bocche di erogazione, perché così l’acqua dà il meglio di sé. E dopo essersi asciugati al sole sentire sulla pelle un magico benessere. L’acqua è classificata:minerale naturale ipotermale solfata. Proprietà terapeutiche riconosciute dal Ministero della Salute con decreto 3509 del 9 ottobre 2003.

Il complesso termale Tropical, un incantevole parco stracolmo di fiori e piante esotiche e tropicali d’ogni specie, da cui si può ammirare uno dei panorami tra i più famosi di Ischia, sorge nella meravigliosa Baia S.Angelo a breve distanza dall’incantevole spiaggia di “Cava Grado”. Il parco comprende nove piscine di cui una con acqua di mare, una con idromassaggio termale, una coperta termale, con temperature che vanno da 26° a 40°. Il parco termale Tropical dispone di un centro di cure termali sotto controllo medico, fango e cure inalative, con convenzione con il S.S.N, cure fisioterapiche, ginnastica correttiva, cure estetiche, curative e di bellezza, saune naturali, grotte romane e discesa diretta sulla spiaggia. 2

3

5 6

1 7 4


Ristoranti

Ingredienti unici e genuini elaborati da abili chef nel rispetto dell’antica tradizione isolana

1. La Casereccia Ristorante Pizzeria Via Baiola, 193 - Forio Tel: +39 081987756 www.lacasereccia.com Prezzo indicativo Carta: 20€ / 50€

2 1

3

Coccolati dall’aria ischitana vi lascerete tentare dalle specialità che “Mamma - Tina” preparerà ogni giorno per voi, con la possibilità di menù personalizzati per ogni vostra esigenza. Il Ristorante offre il meglio della cucina tipica “Ischitana”, ed in particolare quella tipica “Foriana”. I prodotti scelti con cura quotidianamente si uniscono a quelli prodotti direttamente come vino, olio, pane, frutta, verdure e quant’altro la natura benevola di quest’isola riesce a donarci.

2. Ristorante Zì Carmela

Via Mons. Filippo Schioppa, 27 - Forio +39 081998423 www.zicarmela.com Carta: 28€ / 60€

Il ristorante Zi Carmela nasce nel 1954 dalla passione per la cucina di nonna Carmela; ancora oggi le pietanze si ispirano alle sue ricette. un gustoso percorso gastronomico vi aiuterà a scoprire le delizie e i segreti di autentici capolavori dell’arte culinaria. L’isola nasconde sui fondali e nelle insenature prodotti che solo Ischia può offrirti. Questa realtà gastronomica in crescita consente maggiore creatività, nuove valorizzazioni e inusuali

accostamenti che esaltano con leggerezza e capacità professionale, la splendida materia prima che i pescatori ischitani portano sulle tavole imbandite del ristorante Zi Carmela. Conoscere l’isola è anche sedersi a tavola e lasciarsi andare, la sinfonia dei piatti comincia; non ritardate. Scegliendo tra una proposta di menù “tutto pesce” a partire da 28 euro; inoltre per i cultori del pesce c’è la possibilità di trovare su prenotazione pesce crudo rigorosamente fresco, secondo la moda ischitana.

3. Pizzeria Da Luca Panza Centro - Forio Tel.: +39 081907846

Se avete voglia di mangiare pizza a volontà, pagando sempre lo stesso prezzo, allora dovete assolutamente andare a mangiare al Ristorante Pizzeria Luca, uno dei luoghi di culto, per la pizza, presenti sull’Isola d’Ischia. Due ampie sale, una dedicata completamente ai giovani, il “TUTTO PIZZA SHOW”, con buona musica, e tutta la pizza che vuoi pagando sempre 10,00€


56 4. La Rondinella Bar Tavola Calda

6. Ristorante Bar da Nicola

Incastonata in una delle più belle e suggestive baie dell’isola d’Ischia, La Rondinella offre ai suoi clienti i profumi e i sapori tipici della cucina ischitana sulle dolci note del Mediterraneo e sui suoi tramonti infiniti. Da Anna troverai sempre freschezza e qualità, ma soprattutto una calorosa e familiare ospitalità. Aperto tutti i giorni sia a pranzo che a cena fino a tarda notte! Ideale per assaporare ottimi piatti, a base di pesce, ma anche per un caffè in riva al mare o un semplice gelato.

Affacciato sulla bellissima spiaggia di San Francesco, dove con un suggestivo ed unico panorama potrete trascorrere momenti unici ed indimenticabili in pieno relax. La Pizza cotta nel tradizionale forno a legna è protagonista della nostra cucina con possibilità di acquistarla e portarla via, anche a pranzo. Non mancano specialità caserecce a base di carne e pesce, una buona scelta di primi piatti ed antipasti di mare, tutto accompagnato da un’ottima cantina di vini. Facile da raggiungere in auto, dispone di un parcheggio a pagamento.

Via Tommaso Cigliano, 106 Tel.: +39 081987788

5. Bar Ristorante il Fortino

Via Fortino, 37 - Forio Tel.: +39 0815078003 www.ristoranteilfortino.it Carta: 20€ / 60€

Nel punto più bello e suggestivo nella zona nord-ovest della splendida isola d’Ischia. Con terrazza sul mare dalla quale lo sguardo si apre, a destra, sulla baia di San Francesco e, a sinistra, sulla storica e particolare cittadina di Forio col suo porto, il Torrione, la chiesa del Soccorso, i suoi spettacolari tramonti rossi e il misterioso raggio verde. Dalla terrazza ci si può specchiare nel mare cristallino o, di sera, osservare il fondo illuminato delle acque e riposarsi nella fresca brezza marina. Una visita al FORTINO, è d’obbligo per completare la vacanza ad Ischia.

Via Tommaso Cigliano, 133 - Forio Tel: +39 081987280

7. Ristorante il Delfino

Corso Angelo Rizzoli, 116 - Lacco Ameno Tel.: +39 081 900252 www.ildelfino.eu

Uno dei locali storici di Lacco Ameno, fondato nel 1920, da Giuseppe Ballirano, il cosidetto Don Peppino. Oggi il ristorante viene gestito dal figlio Mimì ma è già pronta la terza generazione ad inserirsi e a far continuare l’attività ristorativa creata da Don Peppino. Il ristorante è di carattere familiare e da sempre vengono usati prodotti freschi e genuini, dal pesce fresco di giornata di mare alle verdure che offre l’isola. La nostra cucina usa come base olio extra vergine di oliva delle migliori marche e i famosi pomodorini freschi detti ‘ceraselle’.


57 8. Ristorante Montecorvo

Via Montecorvo, 33 Tel. 081998029 www.montecorvo.it

Ambiente rustico ed elegante a solo 1 km dalla frazione di Panza, comune di Forio. Un accogliente ristorante immerso tra le campagne ischitane con pochi tavoli. D’estate è possibile usufruire della romantica terrazza-giardino, tra piante esotiche e giochi d’acqua. La cucina è la tipica isolana e le nostre specialità sono il coniglio in tegame di terracotta la carne e in estate il pesce fresco.

9. Ristorante da Coco’

Piazzale Aragonese Ischia Ponte Tel.: +39 081981823

10. Ristorante Bellavista

Via Montecorvo, 75 - Forio Tel: +39 081997221 www.bellavistaischia.it

Una bella terrazza sulle colline sovrastanti la baia di Citara, dove rilassarsi a guardare il bel panorama ed i fantastici tramonti, sotto un pergolato di glicine e vite e la simpatia di Francesco. Molto accogliente anche la sala interna, ricca di sculture ed attrezzi della tradizione contadina isolana. La cucina riprende tradizioni e antichi sapori, arricchita solo negli ultimi decenni dalla ricerca minuziosa di prodotti biologici e locali. Ottima la produzione di vino bianco e rosso dalla vigna Bellavista. Buoni gli antipasti a base di verdure di stagione e la pasta fresca fatta in casa.

6 5

7 4 9

Non esiste un signor Cocò, ma un Salvatore Di Meglio che faceva, il pescatore. Da un po’ ha smesso, ma è importante che continui a conoscere i pescatori. Capelli a spazzola, faccia grintosa da lottatore bulgaro, ha inaugurato il ristorante nel ‘63, in uno degli scorci più belli dell’isola, proprio ai piedi del castello Aragonese. Il locale è composto da una sala a vetrate su tre lati ed una terrazza, con vista sul mare e sul castello Aragonese. Facciamo le cose che fanno, un po’ tutti sull’isola. Spaghetti con le vongole, con le cozze, pesce all’acquapazza, frittura di paranza, e questa è proprio buona.

10

8

Per un elenco completo dei ristoranti, bar, pub e pizzerie consigliamo di consultare il sito web www.visitischia.com


Autobus ad Ischia

EAV bus

LINEA CS - circolare sinistra : ISCHIA PORTO - CASAMICCIOLA - LACCO AMENO - FORIO - C.GRADO - SERRARA-FONTANA - BARANO VARIANTE ESTERNA - ISCHIA PORTO Partenze da Ischia porto dalle 04.20 alle 03.30 ogni 30 minuti LINEA CD - circolare destra : ISCHIA PORTO VARIANTE ESTERNA - BARANO - FONTANA - SERRARA - CAVA GRADO - FORIO - LACCO AMENO - CASAMICCIOLA - ISCHIA PORTO Partenze da Ischia porto dalle 04.20 alle 03.30 ogni 30 minuti LINEA 1: ISCHIA PORTO - CASAMICCIOLA LACCO AMENO - FORIO - C.GRADO (S.ANGELO) Partenze da Ischia porto dalle 05.10 alle 04.45 ogni 30/15 minuti LINEA 1: CAVA GRADO(S.ANGELO) - FORIO - LACCO AMENO - CASAMICCIOLA - ISCHIA PORTO Partenze da S.Angelo dalle 06.00 alle 05.45 ogni 30/15 minuti LINEA 2: ISCHIA PORTO - CASAMICCIOLA LACCO AMENO - FORIO - CITARA (Giardini Poseidon) Partenze da Ischia porto dalle 08.10 alle 20.10 ogni 30/15 minuti LINEA 2: CITARA (Giardini Poseidon)- FORIO LACCO - CASAMICCIOLA - ISCHIA PORTO Partenze da Citara dalle 08.52 alle 20.52 ogni 30/15 minuti

LINEA 7: ISCHIA PORTO - ISCHIA PONTE ISCHIA PORTO Partenze da Ischia porto dalle 06.30 alle 00.15 ogni 30/15 minuti LINEA 8: ISCHIA PORTO - VIA DELLE TERME P.EROI - PALAZZETTO - S.MICHELE - S.ANTUONO - CAMPAGNANO e viceversa Partenze da Ischia porto dalle 07.00 alle 18.00 ogni 60 minuti LINEA 15: PORTO - PALAZZETTO - ISCHA PONTE - VIA PONTANO - PALAZZETTO SANT’ANTUONO - PILASTRI - PORTO - VIA QUERCIA - PORTO Partenze da Ischia Porto dalle 05.50 alle 22.40 ogni 60/80 minuti LINEA CI2: PORTO - P.EROI - CARTAROMANA - S.MICHELE - CAMPAGNANO - S.ANTUONO PILASTRI - PORTO Partenze da Ischia Porto dalle 07.10 alle 01.00 ogni 50/60 minuti LINEA C13: PORTO - VIA DELLE TERME PILASTRI - S.ANTUONO - CAMPAGNANO S.MICHELE - CARTAROMANA - P.EROI - PORTO Partenze da Ischia Porto dalle 05.45 alle 00.10 ogni 50/60 minuti LINEA 21: CITARA - CIMITERO - MONTERONE FANGO - MONTERONE - FORIO PORTO - CITARA Partenze da Citara dalle 07.40 alle 23.30 ogni 50 minuti LINEA 22: CITARA - FORIO PORTO - MONTERONE - FANGO - MONTERONE - FORIO PORTO - CITARA Partenze da Citara dalle 08.00 alle 23.50 ogni 50 minuti LINEA 23: CITARA - PANZA - CITARA SOCCORSO - FORIO PORTO - CITARA Partenze da Citara dalle 08.55 alle 15.10 ogni 30 minuti LINEA 24: CITARA - CIMITERO - SOCCORSO FORIO PORTO - S.FRANCESCO - FORIO PORTO CITARA - PANZA - CITARA Partenze da Citara dalle 09.10 alle 20.10 ogni 50 minuti


LINEA 3: ISCHIA PORTO - P.ZZA MARINA P.ZZA BAGNI - LA RITA - P.ZZA MAIO - FANGO e viceversa Partenze da Ischia porto dalle 05.25 alle 00.35 ogni 60/70 minuti LINEA 4 : PIAZZA MARINA - PIAZZA BAGNI - LA RITA - PIAZZA MAIO - VIA PRINCIPESSA MARGHERITA - PIAZZA MARINA Partenze da Piazza Marina dalle 06.45 alle 01.15 ogni 35 minuti LINEA 5: ISCHIA PORTO - PILASTRI PIEDIMONTE - TESTACCIO - MARONTI e viceversa Partenze da Ischia porto dalle 05.45 alle 01.00 ogni 30/10 minuti LINEA 6: ISCHIA PORTO - PILASTRI PIEDIMONTE - FIAIANO E VICEVERSA Partenze da Ischia porto dalle 05.50 alle 00.15 ogni 30/60 minuti LINEA 14: P.MARINA - PIAZZA BAGNI - LA RITA - PIAZZA MAIO - FANGO - FORIO - CITARA - FORIO - FANGO - PIAZZA MAIO - PIAZZA MARINA Partenze da Piazza Marina dalle 06.55 alle 20.45 ogni 20/80 minuti LINEA 16: PIAZZA MARINA - PIAZZA S.PASQUALE - CRETAIO - PIAZZA BAGNI - VIA PRINC. MARGHERITA - PIAZZA MARINA LACCO AMENO - 167 - FANGO - 167 - LACCO AMENO - PIAZZA MARINA Partenze da Piazza Marina dalle 07.20 alle 00.40 ogni 30/70 minuti

LINEA 9: CITARA (Giardini Poseidon)- PANZA SERRARA - FONTANA Si effettua dal 16/6 al 5/9 Partenze da Citara dalle 09.50 alle 19.00 ogni 50/60 minuti LINEA 10: FIAIANO - PIEDIMONTE - TESTACCIO MARONTI E VICEVERSA Si effettua dal 16/6 al 5/9 Partenze da Fiaiano dalle 08.15 alle 19.55 ogni 30/55 minuti LINEA 11: SERRARA - FONTANA - BUONOPANE - BARANO - TESTACCIO - MARONTI E VICEVERSA Si effettua dal 16/6 al 5/9 Partenze da Serrara dalle 08.30 alle 18.45 ogni 15/70 minuti

TITOLO DI VIAGGIO - UNICO Tariffe per residenti e pendolari Biglietto valido 60 minuti euro 1,00 Biglietto valido dalle 00.00 alle 24.00 euro 3,00 Biglietto intera rete valido 14 giorni (*) euro 18,00 Abbonamento mensile intera rete euro 31,00 Tariffe per turisti ed altri

Biglietto valido 90 minuti euro 1,30 Biglietto valido dalle 6.00 alle 6.00 euro 4,20 Biglietto valido 2 giorni euro 6,50 Biglietto valido 3 giorni euro 8,50 Biglietto valido 7 giorni (*) euro 17,00 Abbonamento mensile intera rete (**) euro 40,00 Biglietto di corsa semplice (acquisto su bus) euro 1,50 (*) con documento di riconoscimento

(**) con tessera rilasciata dalla SEPSA Orari Agosto 2010 in vigore dal 01/08/2010 al 31/08/2010


Numeri Utili  TAXI >>Ischia Porto Piazza Antica Reggia tel. 081984998 Via De Luca Alfredo tel. 081992493 Piazza degli Eroi tel. 081992550 Via Mirabella tel. 081991067 Piazzetta S.Girolamo tel. 081993720 >>Forio Via Porto tel. 081997482 >>Casamicciola Terme Piazza Marina tel. 081900369 >>Lacco Ameno Piazza Girardi tel. 081995183 Piazza Pontile tel. 081994310 >>Serrara Fontana Piazzetta S.Angelo tel. 081999899 OSPEDALI Ricordate che per chiamare un’ambulanza bisogna comporre il numero 118. L’unica struttura ospedaliera pubblica a Ischia si trova a Lacco Ameno in via Fundera, 2. Centralino: 0815079111 GUARDIA MEDICA Di seguito sono riportati i numeri della Guardia Medica dei rispettivi comuni: >>Barano / Ischia Porto / Serrara Tel. 081 983292 >>Casamicciola / Forio /Lacco Ameno Tel. 081998655 - 081998855 CLINICHE Centro emodialisi via A.de Luca, 20 Tel. 081983164 Guardia Medica Assistenza anziani via prov.le Panza, 68 Tel. 0813332013

Guardia medica turistica via prov.le Panza, 68 Tel 081998989 FARMACIE >>Ischia Porto Sant’Anna.Via M. Mazzella -Tel 081991624 - 081985089 Internazionale. Corso Vittoria Colonna, 179 - Tel. 0813331275 Mirabella Via M. Mazzella. Tel. 081991237 Dott.ssa Tiziana Costabile. Via Acquedotto, 83 - Tel. 081902634 >>Casamicciola De Luisa Piazza Marina, 1 - Tel. 081994060 >>Lacco Ameno Cantone Corso Angelo Rizzoli, 77 -Tel. 081900224 >>Forio Migliaccio Corso Regine Francesco, 61 Tel. 081989355 Dr. Lobosco Michele Via G. Castellaccio, 53 Monterone -Tel 0815071489 - 0815071577 S.Leonard Via Prov. Panza, 1 -Tel. 081907064 >>Serrara Fontana Della Fonte Dr. Castagliuolo Giuseppina, Piazza Pp. Iacono, 8 - Tel. 081999320 Sant’Angelo Di Mario Foroni, Via Chiaia Delle Rose, 10 Tel. 081999973 >>Barano Garofalo, Piazza S.Rocco, 15 -Tel. 081990012 Isola Verde, Via di Meglio, 8 -Tel. 081906516 cell. 3476535608 AZIENDA SANITARIA LOCALE >>Ischia Azienda Sanitaria Locale Via De Luca Antonio, 20 Tel. 800.284270 Assistenza Integrata Di Psichiatria Via Fondo Bosso, 20 Tel. 081.985156 Centro Di Salute Mentale Via Mazzella Michele, 11 Tel. 0815070711


61 >>Casamicciola Terme Azienda Sanitaria Locale Via De Gasperi, 23 Tel. 081980292

Carabinieri Via Casciaro, 22 -Tel 081991065 - 081991001 - 081981062 - 081992145

Ufficio Sanitario Rione De Gasperi, 23 Tel 081980204

Pronto intervento 112 Polizia di Stato Via delle terme, 80 Tel 0815074711 - 0817941111 0817941729 Polizia di stato soccorso pubblico 113 Guardia di Finanza Comando di Tenenza Centralino Via L Mazzella - tel 081991109 Capitaneria di Porto Ufficio Circondariale Marittimo Via Iasolino, 10 Tel 081991417 - 081982845 Casa del cane Via acquedotto Tel. 081901140

>>Lacco Ameno Laboratorio Analisi Primario Via Fundera, 2 Tel. 081980439 >>Forio Medicina Legale Via provinciale Panza, 68 Tel. 081997730 >>Barano d’Ischia Dist.57 Ass.pscichiatrica Via Corrado Buono, 39 Tel. 081906392

AMBULATORI VETERINARI >>Ischia Porto Dott. Maio Mariani via Quercia, tel 081982529

>>Casamicciola Terme Municipio, Vicolo Paradisiello, 1 - tel 0815072511 Carabinieri Via Pozzillo, 1 - tel 081994480 Corpo Forestale Corso Garibaldi,95 - tel 081995117 Approdo Turistico Cala degli Aragonesi - Tel 081980686 Approdo Turistico Marina di Casamicciola -Tel 3338887975

>>Forio Dott.ssa Lucia Cigliano Strada Statale 270 Forio Panza, 11 - Tel. 081 988249 Dott. Alessandro Impagliazzo Via Statale, 278 - Tel. 081909057

>>Lacco Ameno Comune p.zza S. Restituta tel 0813330811 Comando VV. UU. - tel 081900185 Ospedale Anna M. Rizzoli centralino - tel. 0815079111

>>Barano Dott. Pasquale Sbrogna, via Starza, 22 Tel. 081905193

>>Forio Municipio P.za Municipio Tel 0813332911 N° verde 800258151 Comando VV. UU. tel 081997542 Giardini “La Mortella” tel 081986220

Ufficio Sanitario Via Corrado Buono, 1 Tel. 081905781

NUMERI UTILI >>Isola d’Ischia Soccorso stradale (A.C.I.) -Tel 081984038 Eliporto - Tel. 0815072545 SEPSA Servizio autobus. Via M. Mazzella tel 081991808 >>Ischia Comune d’Ischia centralino. Via Iasolino,1. - Tel. 0813333111 U.R.P. (Ufficio Relazioni con il Pubblico) Via De Luca, 153 - Tel 081983335 Protezione Civile. Via De Luca, 50 tel 081982397

>>Serrara Fontana Municipio Via Roma - Tel. 081999626 Comando VV. UU. Via Roma 1 Tel 081999136 >>Barano Municipio Via Corrado Buono, 1 081906711 Polizia Municipale Via Corrado Buono,10 - tel. 081905764 Stazione Carabinieri Salita Municipio, 1 - Tel 081906463


Dalla terraferma verso l'Isola d'Ischia Partenza Arrivo Imbarco Scalo Destinazione Compagnia Mezzo Nota 04:10 05:20 POZ PRO ISC Medmar TR REG 05:50 06:50 POZ ISC Medmar TR FER 06:25 08:00 NPM PRO ISC Caremar TR 06:40 07:40 POZ ISC Medmar TR FER 07:10 07:50 NAM ISC Alilauro AL FER 07:30 08:00 PRO ISC Caremar TR 07:35 08:25 NAB ISC Alilauro AL 07:50 08:35 NAB ISC Caremar AL 08:00 09:00 NAB FOR Alilauro AL FER 08:00 09:00 NAM CAS Snav AL VSD 08:20 09:20 NAB PRO CAS Snav AL 08:25 09:35 POZ CAS Medmar TR 08:40 10:00 NPM ISC Medmar TR 08:55 10:30 NPM PRO ISC Caremar TR 09:00 09:15 PRO CAS Snav AL 09:10 09:50 NAM ISC Alilauro AL 09:30 10:15 SOR ISC Alilauro AL 09:30 10:30 NAM CAS Snav AL 09:35 10:25 NAB ISC Alilauro AL 09:35 10:35 POZ ISC Medmar TR 09:35 10:45 NAB ISC FOR Alilauro AL MG 09:40 10:40 NAB FOR Alilauro AL VL 09:55 10:50 NAB PRO ISC Caremar AL 09:55 11:00 POZ PRO CAS Caremar TR 10:00 10:30 PRO ISC Caremar TR 10:05 11:25 NPM ISC Medmar TR 10:30 11:05 PRO CAS Caremar TR 10:30 11:20 NAB ISC Alilauro AL 10:30 11:40 NAB ISC FOR Alilauro AL 10:35 10:50 PRO ISC Caremar AL 10:40 12:15 NPM PRO ISC Caremar TR 11:00 11:40 NAM ISC Alilauro AL 11:15 13:05 PON VEN CAS Snav AL SNV 11:30 12:30 NAM CAS Snav AL 11:45 12:55 POZ CAS Medmar TR 12:05 13:05 NAB FOR Alilauro AL 12:10 13:10 NAB NAM ISC Alilauro AL 12:15 13:15 VEN CAS Snav AL SNV 12:30 13:05 NAM ISC Alilauro AL 12:30 13:30 NAB PRO CAS Snav AL 12:50 13:40 NAB ISC Alilauro AL 13:10 13:25 PRO CAS Snav AL 13:10 14:10 NAB PRO ISC Caremar AL 13:30 14:30 NAM CAS Snav AL 13:30 14:40 POZ ISC Medmar TR 13:45 14:00 PRO ISC Caremar AL 13:50 14:50 POZ PRO ISC Caremar TR 13:55 15:15 NPM ISC Medmar TR 14:25 15:05 PRO ISC Caremar TR 14:30 15:15 NAB ISC Alilauro AL 14:30 15:40 NAB ISC FOR Alilauro AL 14:30 16:05 NPM PRO ISC Caremar TR 15:00 16:10 POZ CAS Medmar TR 15:00 16:15 NAM PRO CAS Snav AL 15:10 16:10 NAB PRO ISC Caremar AL 15:30 16:20 NAB ISC Alilauro AL 15:35 16:05 PRO ISC Caremar TR 15:40 17:10 NPM PRO ISC Caremar TR ISC Caremar AL 15:45 16:00 PRO 16:15 16:50 NAM ISC Alilauro AL 16:20 17:20 NAB PRO CAS Snav AL 16:30 17:30 POZ ISC Medmar TR 16:45 17:05 PRO ISC Caremar TV 16:50 18:10 NPM ISC Medmar TR 16:55 17:45 NAB ISC Alilauro AL 16:55 17:55 NAB ISC FOR Alilauro AL GD 17:00 17:15 PRO CAS Snav AL 17:20 18:20 NAM CAS Snav AL 17:30 19:05 NPM PRO ISC Caremar TR 17:35 18:35 NAB FOR Alilauro AL 17:50 18:05 PRO CAS Snav AL 17:50 18:50 NAB NAM ISC Alilauro AL 18:10 18:50 NAM ISC Alilauro AL 18:15 19:00 NAB ISC Caremar AL 18:15 20:05 PON VEN ISC Snav AL SNV 18:30 19:40 POZ CAS Medmar TR 18:35 19:05 PRO ISC Caremar TR 18:45 19:40 NAB PRO CAS Snav AL 18:55 19:55 POZ PRO ISC Caremar TR 19:00 20:15 NPM ISC Medmar TR 19:15 20:15 VEN CAS Snav AL SNV 19:20 20:55 NPM PRO ISC Caremar TR 19:30 19:50 PRO ISC Caremar TV 19:35 20:35 NAB FOR Alilauro AL VSD 20:10 21:25 NAB NAM ISC Alilauro AL 20:25 21:05 PRO ISC Caremar TR 20:25 21:05 NAM ISC Alilauro AL 20:30 21:30 NAB PRO ISC Caremar AL 20:30 21:30 POZ PRO ISC Medmar TR REG 21:30 22:50 NPM ISC Medmar TR 21:55 23:25 NPM PRO ISC Caremar TR 22:00 23:00 POZ CAS Medmar TR res 23:00 23:20 PRO ISC Caremar TV 00:15 01:25 NPM PRO ISC Medmar TR 01:10 01:30 PRO ISC Medmar TR

Tabella

marittimi Legenda imbarcazioni Sigla Mezzo AL Aliscafo TR Traghetto TV Traghetto Veloce Legenda note SiglaNota GD Da Giovedì a Domenica LV Da Lunedì a Venerdì MG Da Martedì a Giovedì VL Da Venerdì a Lunedì EST Dal 15/06 Al 15/09 M/N Dal 16/06 15/09 N.Traghetto PON Dal 21/06 al 07/09 SNA Dal 25/07 al 31/08 M/N Dal 26/06 al 06/09 SNV Dal 26/06 al 31/08 CAS Domenica da-per Casamicciola EL Escluso lunedì ESA Escluso Sabato ESF Escluso Sabato e festivi FER Feriale FRN Feriale con Servizio Navetta FES Festivo FNV Festivo con Servizio Navetta PAS Pasquale REG Regionale res Residuale Festivo SD Sabato e Festivi SN Servizio Navetta MGF Solo il Mar. Gio. Sab. Dom. LMS Solo Lun. Mer. Sab. LUN Solo Lunedì MGV Solo Mart. - Giov. - Ven. SAB Solo Sabato VEN Solo Venerdì VSD Venerdì, Sabato e Festivi

Ultimo aggiornamento: 28-07-2010


Orari Legenda porti SiglaPorto ANZ Anzio NPM Calata Porta Massa CAP Capri CAS Casamicciola FIU Fiumicino FOR Forio FOM Formia ISC Ischia NAB Napoli Beverello NAM Napoli Mergellina PON Ponza POZ Pozzuoli PRO Procida SAL Salerno SOR Sorrento VEN Ventotene

Legenda biglietterie Alilauro Ischia Ischia 081991888 info@alilauro.it Alilauro Forio Forio 0815071345 info@alilauro.it Alilauro Beverello Napoli Beverello 0815513236 info@alilauro.it Alilauro Mergellina Napoli Mergellina 0817614909 info@alilauro.it Medmar Beverello Ischia 0813334411 info@medmarnavi.it Snav Casamicciola Casamicciola 3487013471 info@snav.it Snav Beverello Napoli Beverello 0814285555 0814285259 info@snav.it Caremar Traghetti Ischia 081984818 081991953 travholi@tin.it Caremar Beverello Napoli Beverello 0815513882 0815522011 travholi@tin.it Caremar prenotazioni Napoli Beverello 892 123 0810171998 Caremar Pozzuoli Pozzuoli 0815262711 0815261335 punzo.a@virgilio.it

Dall'Isola d'Ischia verso la terraferma Partenza Arrivo Imbarco Scalo Destinazione Compagnia Mezzo Nota 02:30 03:40 ISC PRO POZ Medmar TR REG 04:30 05:30 ISC POZ Medmar TR FER 06:30 07:40 CAS POZ Medmar TR 06:35 07:25 ISC NAB Alilauro AL 06:40 08:00 ISC NPM Medmar TR 06:45 07:15 ISC PRO Caremar TR 06:45 08:15 ISC PRO NPM Caremar TR 06:50 07:35 ISC NAB Caremar AL 07:00 08:00 FOR NAB Alilauro AL FER 07:10 07:25 CAS PRO Snav AL 07:10 08:15 CAS PRO NAB Snav AL 07:30 08:40 ISC PRO POZ Medmar TR FER 07:45 09:05 ISC NPM Medmar TR 08:00 08:40 ISC NAM Alilauro AL FER 08:10 09:10 ISC POZ Medmar TR 08:25 09:25 FOR NAB Alilauro AL VL 08:30 09:00 ISC PRO Caremar TR 08:30 09:30 ISC PRO POZ Caremar TR 08:35 09:25 ISC NAB Alilauro AL 08:45 10:10 ISC NPM Caremar TR 08:50 09:35 ISC NAB Caremar AL 09:00 10:00 CAS VEN Snav AL SNV 09:00 10:20 FOR ISC NAB Alilauro AL 09:00 10:55 CAS VEN PON Snav AL SNV 09:20 10:15 ISC NAB Alilauro AL 09:40 09:55 CAS PRO Snav AL 09:40 10:35 CAS PRO NAB Snav AL 10:00 10:40 ISC NAM Alilauro AL 10:10 11:20 CAS POZ Medmar TR 10:30 11:30 CAS NAM Snav AL 10:30 11:50 ISC NPM Medmar TR 10:40 11:40 ISC NAB Alilauro AL 11:00 12:00 FOR NAB Alilauro AL 11:10 12:20 ISC POZ Medmar TR 11:20 12:00 ISC PRO Caremar TR 11:20 12:20 ISC PRO POZ Caremar TR 11:45 12:05 ISC NAB Alilauro AL 12:00 12:15 ISC PRO Caremar AL 12:00 13:00 ISC PRO NAB Caremar AL 12:30 13:05 CAS PRO Caremar TR 12:30 13:30 CAS NAM Snav AL 12:30 14:00 CAS PRO NPM Caremar TR 13:00 14:10 FOR ISC NAB Alilauro AL 13:15 14:05 ISC NAB Alilauro AL 13:15 14:15 CAS NAM Snav AL VSD 13:30 14:40 CAS POZ Medmar TR 13:45 14:00 CAS PRO Snav AL 13:45 14:35 CAS PRO NAB Snav AL 13:50 15:10 ISC NPM Caremar TR 14:00 14:40 ISC NAM Alilauro AL 14:00 15:05 ISC NAM NAB Alilauro AL 14:15 14:30 ISC PRO Caremar AL 14:15 15:05 ISC PRO NAB Caremar AL 14:30 15:50 ISC NPM Medmar TR 15:00 15:35 ISC NAM Alilauro AL 15:05 16:15 ISC POZ Medmar TR 15:15 16:15 CAS NAM Snav AL 15:20 15:50 ISC PRO Caremar TR 15:20 16:50 ISC PRO NPM Caremar TR 15:30 16:35 FOR ISC NAB Alilauro AL 15:50 16:25 ISC NAM Alilauro AL 15:50 16:40 ISC NAB Alilauro AL 16:00 17:00 CAS VEN Snav AL SNV 16:00 17:50 CAS VEN PON Snav AL SNV 16:15 16:30 ISC PRO Caremar AL 16:15 17:15 ISC PRO NAB Caremar AL 16:30 17:30 FOR NAB Alilauro AL 16:40 17:30 ISC NAB Alilauro AL 17:00 17:40 ISC NAM Alilauro AL 17:00 18:10 CAS POZ Medmar TR 17:00 18:20 ISC NPM Medmar TR 17:15 16:45 ISC PRO Caremar TR 17:15 18:50 ISC PRO NPM Caremar TR 17:20 18:05 ISC SOR Alilauro AL 17:35 18:00 ISC PRO Caremar TR 17:35 18:45 ISC PRO POZ Caremar TR 17:40 17:55 CAS PRO Snav AL 17:40 18:35 CAS PRO NAB Snav AL 18:30 19:30 CAS NAM Snav AL 18:30 19:30 FOR NAB Alilauro AL VSD 18:50 19:30 ISC NAM Alilauro AL 18:50 20:00 ISC NAM NAB Alilauro AL 18:50 20:10 ISC NPM Medmar TR 19:00 20:05 ISC POZ Medmar TR REG 19:20 19:35 ISC PRO Caremar AL 19:20 20:10 ISC PRO NAB Caremar AL 19:30 20:00 ISC PRO Caremar TR 19:30 21:00 ISC PRO NPM Caremar TR 20:10 21:35 ISC NPM Caremar TR 20:15 21:30 CAS PRO NAM Snav AL VSD 20:30 21:30 CAS POZ Medmar TR res 22:15 00:00 ISC PRO Medmar TR 22:15 23:50 ISC PRO NPM Medmar TR REG



Ischia News ed Eventi - Agosto non solo mare: l'isola di terra