Issuu on Google+


sistema delle acque del Po e del territorio rurale nella fascia delle Il

aree protette fluviali del torinese: una opportunitĂ  per l'acquacoltura biologica? Dr. Ippolito Ostellino


Sul Po parliamo di un sistema fluviale caratterizzato da diversi ambiti e ancora segnato da numerosi momenti di interruzione della continuitĂ .


LA TRAVERSA CASALGRASSO


LA TRAVERSA LA LOGGIA


LA TRAVERSA DIGA MICHELOTTI A TORINO


LA TRAVERSA STURA DI LANZO DEL PASCOLO


L'IMMISSIONE DEPURATORE SMAT CASTIGLIONE T.SE


LA TRAVERSA ENEL CIMENA DI SAN MAURO T.SE


LA TRAVERSA CANALE CAVOUR DI CHIVASSO


Fra i laghi sono presenti diverse realtĂ  che la gestione ittica di prossimo aggiornamento, con la pianificazione ittica regionale e provinciale, dovrebbe orientare dal punto di vista della gestione con maggiore coordinamento.


IL BANNA


IL CHISOLA OITANA


LO STELLONE


IL MELETTA


I CANALI


Fra i laghi esiste la grande realtĂ  dei laghi oggi oggetto di attivitĂ  estrattive e che hanno il valore aggiunto di essere anche progetti di recupero del paesaggio e della biodiversitĂ  e che sono convenzionati con il parco.


Il Piano d'Area: lo strumento regolativo per inserire le attivitĂ  estrattive in questo disegno di governo del territorio. I progetti di riordino delle attivitĂ  pregresse organizzati nelle schede progettuali. L'analisi dei progetti: l'anticipazione progettuale. Il procedimento della modifica sostanziale e non sostanziale La Convenzione quadro La cessione delle aree recuperate a patrimonio pubblico La Commissione di controllo La gestione concertata con i Settori regionali e con le Amministrazioni comunali Le risorse finanziarie connesse ai comuni ed ai parchi


IL FIUME PO A SUD DI TORINO IL PO DEI LAGHI

N


CAVA CERETTO E CAVA GERMAIREMONVISO – CARMAGNOLA E CARIGNANO

N


CAVA PROVANA E GARETTINO – CARIGNANO E CARMAGNOLA

N


IL PO MORTO -CARIGNANO

N


MADONNA DEGLI OLMI ESCOSA E LANCA SANTA MARTA CAVE MUSSO – CARIGNANO LA LOGGIA

N


CAVA CASCINA LANCA ZUCCA E PASAT E SMAT – LA LOGGIA

N


IL MOLINELLO MONCALIERI

N


Questo tema lo proponiamo come parte di un piĂš vasto progetto di territorio che il nostro ente ha sviluppato con due assi: 1. una pianificazione socioeconomica delle aree protette in collaborazione con i territori circostanti nella quale trovare le forme di dialogo con le attivitĂ  economiche compatibili. 2. il progetto di promozione con il marchio poconfluenze ovest alleato nel progetto collinapo.it come strumento di marketing territoriale.

nord


Un progetto di marchio territoriale appoggiati anche ad una griglia territoriale di sviluppo e progettualitĂ  definita per MASTERPLAN



Acquacoltura e Parco del Po torinese