Tutta la verità sulla punzonatura della bicicletta

Page 1

Tutta la veritĂ sulla micropunzonatura

1


In cosa consiste la punzonatura della bicicletta? • Attraverso una apparecchiatura meccanica, dotata di punzoni in acciaio e alimentata elettricamente viene marcato un codice univoco sul telaio della bicicletta • Diverse sono le soluzioni presenti sul mercato a seconda del tipo di punzonatrice utilizzata e del tipo di codice da punzonare • Le prima sperimentazione in Italia risale al 2004 promossa dalla città di Ferrara (successivamente abbandonata) 2


Alcuni tipi di punzonatrice

3


Vantaggi • Rappresenta un valido sistema per identificare la bici in modo univoco • Presenta una buona resistenza a tentativi di abrasione/cancellazione del codice ad opera del ladro/ricettatore

4


Svantaggi Il codice marcato si può eliminare con acido nitrico reperibile liberamente nei negozi specializzati • Laddove venga utilizzato quale codice di identificazione della bici il codice fiscale del primo proprietario, si impedisce il corretto passaggio di proprietà • Focalizza l’attenzione sul sistema di marcatura della bici che è solo una componente e nemmeno la più importante nel contrasto del furto • Per oltre il 90 % delle biciclette risulta inutile avendo queste già marcato a fuoco dal costruttore un numero di telaio, assai più resistente all’abrasione che non la punzonatura

5


Ma i veri grandi svantaggi sono: • Richiede la creazione di un’organizzazione tecnica, con personale, apparecchiature, locali dedicati, ecc. • Ciò impone al gestore ed al cittadino di sostenere dei costi che sono esageratamente elevati (vedi di seguito il «conto economico della punzonatura») 6


Facciamo il conto alla «punzonatura» • Quando si elabora un conto economico, BISOGNA CONSIDERARE TUTTI (TUTTI!) I COSTI DA SOSTENERE. • Non considerare alcuni costi, spesso i più importanti, perché si dispone di locali vuoti, di energia elettrica, illuminazione, riscaldamento già pagati da altri centri di costo, di personale non utilizzato o utilizzabile altrimenti, ecc., NON SIGNIFICA CHE TALI COSTI NON ESISTANO E CHE QUINDI NON VADANO CONSIDERATI! 7


Il conto economico della punzonatura • Il tempo lavorato da personale tecnico

– Serve almeno 1 risorsa (normalmente 2), impegnata su due turni settimanali, della durata di almeno 3 ore ciascuno. – I tempi medi di lavorazione sono: • Circa 10 minuti per la sola punzonatura • Circa 10 minuti per il disbrigo delle pratiche

• Il tempo impiegato dal cittadino

– Circa 40 minuti (20 andata + 20 ritorno) per andare e tornare con la bici dal centro di marcatura – Circa 20 minuti per aspettare il completamento dell’operazione – Circa 10 minuti di attesa media (anche in presenza di prenotazione, normalmente richiesta)

Nell’ipotesi di disporre di due risorse tecniche e che il costo orario del tecnico e del cittadino sia pari circa € 20, si ottiene un, per un massimo di 1.800 bici/anno 8

solo costo orario per singola bici punzonata pari a circa: €29,00


Gli investimenti in apparecchiature Il sistema di punzonatura 1

4

1

Scrittore di badge

2

Stampante di ticket

3

Punzonatore € 14.000

4 2 3

5

5

Personal computer: € 800 Realizzazione registro online: € 2.000

Totale: € 16.800 Totale, con IVA: € 20.496 9

Ipotizzando un ammortamento su tre anni, per un massimo di 1.800 bici/anno: investimento per ogni singola bici punzonata: circa € 4,00


Le spese annue di gestione apparati Il sistema di punzonatura 7

6

Adesivo per la bici

7

Documento da compilare

8 7

€ 1,00

8

Badge fronte/retro € 3,00

6 9

10

Spese di gestione annue per ogni singola bici: € 4,60 Spese per 1.800 bici/anno: circa € 8.200,00

9

Gestione registro online € 1.000,00/anno € 0,6 bici

Ipotizziamo, per semplicità anche se è rischioso, di non attivare contratti di manutenzione apparati


Le spese annue di gestione locali Per il laboratorio sono richiesti almeno 30 MQ, coperti, riscaldati e dotati di illuminazione ed energia elettrica

10 Affitto annuo laboratorio

€ 4.800 € 2,70/bici

11 Spese annue per energia

elettrica e riscaldamento € 2.400 € 1,40/bici € 7.200/anno € 4,10/bici

11

Spese di gestione annue locali per ogni singola bici: € 4,10


Conto economico finale della punzonatura Investimenti iniziali

Spese correnti annuali Apparati € 8.200,00

€ 20.496,00

Locali

Personale tecn.

€ 7.200,00

Costi logistici a carico del singolo ciclista 1 h e 10 min. di tempo pari ad un costo di € 22,00 per punzonatura

€ 12.000,00

€ 27.400,00

Costo complessivo per ogni bici punzonata Massimo annuo di 1.800 bici punzonate Costo ciclista: Costo personale tecnico: Quota apparati: Quota gest. apparati: Quota locali: 12

Costo a bici punzonata

€ 22,00 € 7,00 € 4,00 € 4,60 € 4,10

€ 41,70

Numero medio annuo di 1.000 bici € € € € €

22,00 12,60 7,20 8,20 7,30

€ 57,30


Osservazioni finali Micropunzonatura NUMERO DI BICI REGISTRABILI CON 50 EURO

13

1

BiciSicura

10


Osservazioni finali •

Come si è potuto notare, la punzonatura, pur rappresentando un sistema di identificazione sicuramente valido, presenta dei costi operativi e di struttura esorbitanti se confrontati, per esempio, al sistema BiciSicura-Registro Italiano Bici che ha un costo complessivo di circa 8-10 volte inferiore e pari a circa € 5,00 a bici E’ questo il motivo per cui, anche nei paesi europei (soprattutto Francia) dove la punzonatura è partita prima, incontra enormi difficoltà di diffusione, a differenza invece di altri sistemi basati su targa adesiva speciale, quali quelli presenti in Germania, Olanda, Inghilterra, o in Italia con BiciSicura-Registro Italiano Bici. Se poi viene osservato che: – – – – –

I locali già ci sono, compreso energia elettrica, illuminazione e riscaldamento, e li paga qualcun altro Il personale tecnico lo si prende dal volontariato (gratis, ma non potrebbe fare altro?) Il tempo del ciclista non costa nulla Le apparecchiature non si guastano mai E altro ancora…

In tal caso BiciSicura-Registro Italiano Bici può offrirvi, se assolutamente richiesto, anche un sistema di micro-punzonatura. 14