Issuu on Google+

STADIO. Work in progress

CULTURA. Le biblioteche aperte

ZANZARE. Guerra dichiarata 899434

AFFIDA LA TUA CASA A MANI SICURE 055 0515231

AFFILIATO FI - Campo di Marte

Affiliato

Periodico d’informazione locale. Anno II n. 30 del 1 luglio 2008. N° reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10

Il nostro compleanno

PRIMO PIANO

MONDI NASCOSTI

LUGLIO 2008

Marco Agnoletti

E QUANDO L’ARTE VIVE SOTTOTERRA Murales, musica e poesia: la galleria PAG.5 di piazza delle Cure.

“Città nella città”: la vita di San Salvi

PAG. XX

IL RECUPERO Nell’ex fabbrica Fila nati nuovi spazi per bambini e ragazzi: dalla ludoteca a un auditorium

Quanto costa fare un figlio

PAG. 2

di Giulia Righi e Benedetta Strappi

SPORT

S

e i neobabbi e le neomamme si dovessero far abbattere dalle difficoltà, un figlio non lo farebbero più. Invece c’è chi ci riesce senza pensarsi troppo, come Alessandra, laurenda in psicologia, felicemente mamma da tre mesi. Il Reporter è andato a parlare con lei e ne ha approfittato per fare capolino tra le “3 P” - pappe, poppa-

te e pannolini - ed ha scoperto che mantenere un bambino piccolo non è affatto semplice, soprattutto per i giovani con il portafoglio sgonfio. Mille euro sono il minimo indispensabile per chi intende accogliere il bebè nel migliore dei modi con culla, vestitini, pannolini e tutto ciò che occorre per prendersene cura. PAGG.14-15

GILARDINO SI PRESENTA L’ex attaccante del Milan impaziente di iniziare l’avventura in viola. “E’ la mia scommessa”. PAG.38

PAG.3

SONDAGGIO Sempre più persone aprono un prestito per andare in vacanza. TU LO FARESTI? PAG.13

bbene sì, è già passato un anno. Nel giugno scorso siamo entrati per la prima volta nelle case di quasi 180mila famiglie fiorentine. Lo abbiamo fatto con discrezione, quasi in punta di piedi. Eppure, le lettere, le segnalazioni e le e-mail, ma anche semplicemente l’attenzione e i suggerimenti che ognuno di noi che firma articoli su questo giornale riceve praticamente ogni giorno, ci hanno fatto capire quanto interesse si sia ormai radicato attorno a Il Reporter. E di tutto questo non possiamo che ringraziarvi. In questi mesi la nostra redazione – un gruppo di giovani che lavora con passione ma anche riuscendo a divertirsi – ha potenziato gli sforzi per offrire un giornale sempre più ricco. E la nostra esperienza è mano mano cresciuta: abbiamo aperto, a marzo, l’edizione di Fiesole e anche il portale su internet (www.ilreporter.it) per dare più spazio alle nostre inchieste ma anche ai vostri commenti. L’attenzione al nostro lavoro non è mai mancata: abbiamo ricevuto tanti complimenti ma anche critiche: tutte le vostre opinioni saranno sempre benvenute, anche quando vorrete criticare le nostre. Ma, in questi mesi, un contributo fondamentale per noi è stato rappresentato soprattutto dalle vostre segnalazioni, utilissime per poter trattare molti degli argomenti che abbiamo affrontato. Continuate a farlo, vogliamo che il nostro giornale sia sempre in costante dialogo con voi lettori. m.agnoletti@ilreporter.it

ESTATE. Escamotage per far fronte al caldo. Anche con il mare lontano

Per un corpo a prova di canicola

O

ssessione estate. Rimanere in città viaggiando con la fantasia. Per rendere il miraggio un po’ più realistico, i passaggi obbligati sono due: un’ “abbronzatura atomica” come cantava un vecchio ritornello anni Ottanta – e un po’ d’acqua all’orizzonte. Allora via libera a lampade abbronzanti e piscine. Per i solarium, cautela ed attenzione. Sono molti i centri estetici che forniscono questo tipo di servizio, ma spesso sono le stesse proprietarie a sconsigliarne un uso prolungato e troppo intenso. E’ ormai noto che i raggi ultravioletti, che donano alla carnagione quel colorito da vacanza un po’ artificiale, a lungo andare invecchiano la pelle e possono

risultare dannosi. Per avere l’illusione di essere a pochi passi dal bagnasciuga o con l’acqua che lambisce le caviglie, ecco proliferare le piscine cittadine, che in estate aprono al sol leone. La Costoli al Campo di Marte e la piscina di Bellariva sono tra le più conosciute della città, anche perché offrono un buon servizio a prezzi ragionevoli. Stesso discorso vale per le Pavoniere, bella piscina immersa nel verde del parco delle Cascine, che ha da poco aperto i battenti dopo essere stata quasi completamente ristrutturata. Grande seguito anche per le vasche messe a disposizione dalle palestre. Per una vacanza cittadina, ma per lo meno attrezzata. PAGG.18,28-29

EDIZIONE DEL QUARTIERE 2 • 41.973 COPIE DISTRIBUITE DA

899435

DEVI VENDERE O AFFITTARE IL TUO IMMOBILE ? contatta il nostro ufficio allo 055.0515231 lo valuteremo gratuitamente e senza impegno AFFILIATO FI - Campo di Marte -

055 0515231

Affiliato Pirelli RE Agency. Ogni affiliato è imprenditore indipendente ed autonomo.

Affiliato


2

luglio 2008

CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

PRIMO PIANO

L’INAUGURAZIONE. Il vecchio stabilimento della Fila lascia il posto a un centro per bambini e ragazzi

Spazio ai giovani nell’ex fabbrica di matite

Lo stabile dell’ex-Fila

VIA CENTOSTELLE Diverse le attività che si svolgeranno nella struttura, nella zona del Gignoro: al piano terra un centro gioco educativo, una ludoteca e lo “spazio libro” del servizio asili nido; al primo piano largo ai più grandi con spazi per l’associazionismo e la musica, ma anche una radio Giulia Brestolani

F

orse non tutti sanno che, dietro al ben co- questa struttura – sottolinea Gianluca Paolucci, prenosciuto centro commerciale del Gignoro, sidente del Q2 – e abbiamo deciso di destinarla ai c’è una palazzina che dallo scorso 29 mag- servizi per l’infanzia, per aumentarne l’offerta in gio - data dell’inaugurazione - ospita nuovi una zona dove ce ne sono pochi, ma anche alle attispazi rivolti a giovani e bambini, per promuovere il vità di laboratorio e di socializzazione per gli adogioco, la creatività, gli incontri, la cultura e la mu- lescenti”. E infatti l’ex Fila si articola su due livelli: sica a Firenze. Siamo in via Monsignor Leto Casini il piano terra è dedicato ai bambini con un centro 11, e la palazzina in questione è la vecchia fabbrica gioco educativo, una ludoteca e lo “spazio libro” di matite Fila, ora trasformata in “Ex Fila connes- del servizio asili nido del Comune; il primo piano sioni metropolitane”: sul finire degli anni ‘90, infat- è invece pensato espressamente per i giovani, con ti, la Fabbrica Italiana Lapis e Affini (Fila) trasferì aree dedicate all’associazionismo e alla progettual’intero stabilimento alla Rufina, consegnando la lità Arci, la nuova sede dei 101.5 Fm di Novaradio palazzina al Comune di FirenCittàFutura (la radio dell’Arci di ze che, insieme al Quartiere 2, Firenze), l’esperienza trentenL’edificio era nato l’ha adesso restituita all’intecome casa di campagna nale della scuola di musica del ra cittadinanza. “La struttura è Cam - il Centro attività musicali e poi trasformato stata recuperata dopo una lunga Andrea del Sarto – e i laboratori in cereria e fabbrica ristrutturazione, eseguita a tutedel suono. Completano il quala del patrimonio artistico deldro una cappellina dove nascerà l’originaria villa rinascimentale – spiega l’assessore un internet point, il futuro bar, il cortile e il loggiato, alla pubblica istruzione Daniela Lastri –. Si tratta l’auditorium da 99 posti interamente cablato dove di un bel recupero che ha fatto riemergere alcuni si terranno concerti che potranno essere trasmessi affreschi, ma soprattutto di uno spazio dedicato ai in diretta radio. Infine, all’esterno, funzionerà un più giovani e alle famiglie, che arricchisce il tessuto punto noleggio biciclette per bambini e per adulti. sociale e culturale di Firenze, sostenendo la creati- “Sempre al primo piano, il quartiere si è riservato vità giovanile e il diritto al gioco dei bambini. La alcuni spazi per iniziative culturali o di socializza‘Ex Fila connessioni metropolitane’ fa parte della zione”, aggiunge il presidente Paolucci. Insomma, rete di servizi della nostra città e si candida a essere la palazzina “Ex Fila connessioni metropolitane” un nuovo polo d’attrazione”. Per la gestione della – che nacque a fine ‘400 come dimora di campagna, palazzina, l’assessorato alle politiche giovanili ha ma che poi con l’arrivo della linea ferroviaria Firenindetto un bando che è stato vinto da Arci Firenze e ze–Roma, nella seconda metà dell’800, perse la sua Consorzio Metropoli - organizzazione che riunisce funzione residenziale e si trasformò in cereria, e che una ventina di cooperative sociali attive nell’area nel 1920 venne rilevata dalla Fila per la produzione metropolitana - attraverso la costituzione di una Ati di matite e colori – si avvia adesso a diventare un (associazione temporanea d’impresa). “C’è stato un nuovo centro educativo e di socializzazione per il lungo dibattito per capire come utilizzare al meglio quartiere 2 e per tutta la città.

Alla scoperta del “Campo di Marte”

Da viola club a biblioteca Le mille anime di un circolo

È

un cancelletto “insospet- lo riporta”. E questo è un po’ tabile” al numero 19 di lo stile della vita del circolo: via Centostelle quello da cui informale, ma estremamente si accede al circolo Campo vivace. Ci sono frequentatori di Marte, che si apre in una di tutte le età, a seconda delspecie di nicchia protetta, un le fasce orarie: sia i classici angolo di città dove sembra giocatori di carte (presenti in che il tempo si sia fermato. ogni circolo che si rispetti) Un circolo affiliato Aics, con- durante il pomeriggio, sia ratraddistinto dal fatto di essere gazzi che trascorrono le serate proprio “a misura di quartie- al fresco, sorseggiando birra. re”. Da anni, infatti, è il punto E, soprattutto, è costantemendi riferimento della zona: non te aperto a tutte le diversità: molto grande, ha un giardinet- è frequentato da immigrati e to alberato arredato con tavo- da fiorentini, ospita un viola linetti e sedie, e una stanza al club, un gruppo podistico e uno di biprimo pialiardo. Al no adibita, Al suo interno a seconda spazio a sport e cultura. suo interno fervono le delle necesE a settembre torna sità, a sala iniziative una mostra fotografi ca da carte o a proposte spazio per dal “Gruple cene; un piccolo bar a prez- po cultura e solidarietà”, che zi modici e un atrio dove sono lavora organizzando mostre e disposti alcuni videogiochi. Al incontri su temi culturali e di piano inferiore si aprono altri attualità. Tra queste, da ricorspazi, una grande sala a di- dare le ultime due esposizioni sposizione per feste e partite allestite nell’area esterna del e, del tutto a sorpresa, una bi- circolo Campo Marte: “Imblioteca. Leonardo – l’anima magini e storia del Campo sempre presente del circolo di Marte” e “Vele e Mari”, il – spiega che la biblioteca non cui ricavato è stato devoluto funziona a tessera come tutte a Emergency e all’ospedale le altre, e che non appartiene pediatrico Meyer. La mostra al circuito di quelle comunali, fotografica sulla storia di ma “ci sono circa seimila vo- Campo di Marte, visto il suo lumi: uno viene, sceglie il li- successo, sarà riproposta anbro e noi si segna il nome, poi che a settembre. /A.D.


CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

PRIMO PIANO

3

luglio 2008

L’INCHIESTA. Varcato il cancello dell’enorme area si apre un mondo popolato da realtà diverse

Viaggio a San Salvi, la città nascosta L’impressione di un

LA SCHEDA

giardino ben curato lascia

più disparati. In attesa

Auditorium e alloggi Ecco come sarà

di un futuro diverso

P

presto spazio agli scenari

resentato nel 2004, il progetto di riqualificazione di San Salvi è stato approvato a febbraio 2007, riveduto e corretto per accogliere alcune proposte avanzate dagli abitanti del quartiere, costituitisi in comitato “ad hoc” sulla questione. Il progetto prevede il mantenimento delle funzioni della Asl all’interno dell’area, con il restauro dei padiglioni in uso e la costruzione di un nuovo edificio polifunzionale dotato di un auditorium da 500 posti, che andrà a riempire la parte nord del parco, confinante con il polo scolastico. Nei padiglioni della zona est saranno invece realizzate abitazioni private, oltre ad una residenza per studenti. E’ prevista inoltre la nascita di una nuova stazione ferroviaria metropolitana. Il progetto definitivo prevede una riduzione dei parcheggi in superficie e dell’area destinata a case private, ovvero le due questioni che avevano provocato maggiori polemiche tra i cittadini.

Francesca Puliti

L

a sensazione è quella di vagare per una nave fantasma, abbandonata in fretta e furia dalla ciurma e lasciata a decadere, ma spontaneamente ripopolatasi negli anni. San Salvi è una città dentro la città, dove convivono, più o meno pacificamente, realtà diverse. Chi varca il cancello non immagina neanche quante cose trovino spazio nello sconfinato parco, tanto che è possibile perdere l’orientamento. Entrando dall’ingresso principale di via Andrea del Sarto, si ha l’impressione di un giardino ben curato, una specie di isola felice e silenziosa tenuta al riparo dalla caotica città grazie al muro di cinta. Ma, addentrandosi più in profondità, la sensazione cambia, e lascia spazio alla desolazione e al senso di abbandono. Da anni si sente parlare di un progetto polo scolastico di via di recupero dell’area, del Mezzetta, in alcuni per farla rivivere e Accanto al prato tratti del tutto divelta. aprirla alla città. Ma, a della casa per anziani L’impressione è che San più di un anno dall’apsventolano bandiere nere Salvi sia stato lasciato in provazione in giunta col simbolo della morte un limbo in questi anni, comunale del progetto, tra la presentazione e qui continuano a convivere realtà contrastanti. Così, dietro a una l’approvazione del progetto di riqualificaziopalazzina riverniciata di fresco, con tanto di ne. “Ci troviamo in una situazione kafkiana – cartelli che indicano che l’area è videosorve- dice Claudio Ascoli, responsabile della comgliata, è possibile trovare dei relitti di auto pagnia Chille de la Balanza, radicata a San bruciate e firmate con lo spray da qualche graffitaro di passaggio. Il tutto a pochi metri IL FOCUS dal bar Ulisse, frequentato giorno e sera, soprattutto d’estate, quando San Salvi si apre al pubblico della compagnia teatrale Chille Abbandonato il progetto che de la Balanza. La residenza per anziani distende il suo pratino verde e curato in fondo al parco, mentre pochi passi più in là gli occupanti della palazzina detta “Villa Paniessun albergo, né tantomeno abitazioni. co” distendono bandiere nere con il simbolo Nel vecchio Meyer sono invece in arrivo della morte. Lì accanto una famiglia, inveuffici e direzioni della Regione. Il progetto vence, stende i panni fuori da un altro edificio tilato lo scorso dicembre, al momento del traoccupato, reso più accogliente dalle tendine sferimento dell’ospedale pediatrico nella nuova alle finestre, anche se manca qualche vetro. sede di Careggi, è stato completamente abbanSe da un lato del vialetto fervono i lavori in donato. Non ci saranno dunque abbattimenti quella che dovrà diventare una residenza per di edifici o grandi opere di ristrutturazione, né studenti, dall’altro lato si accumulano rifiuti, sarà realizzata un’area verde come inizialmencarcasse di motorini e divani sventrati. Ma il te ipotizzato, ma basterà qualche intervento di fenomeno risulta difficile da contrastare, viadattamento e manutenzione. Il protocollo d’insto che il cancello a est del parco non esiste tesa firmato dalla giunta regionale, dall’azienda più e la porta è sempre aperta. D’altra parte ospedaliera Careggi e dall’azienda Meyer, che a poco servirebbe chiuderlo, dato lo stato di salute della cancellata che confina con il

Salvi da più di dieci anni – il nostro destino è sospeso a causa di un problema burocratico. Tre anni fa, quando fu presentato il piano di riqualifica, fu stabilito che il centro culturale si sarebbe trasferito nell’ex cinema, situato anch’esso all’interno del parco. Così firmammo un comodato di tre anni che ci permetteva di rimanere nell’attuale struttura fino alla fine del restauro del cinema. Ma in tre anni non sono neanche iniziati i lavori. L’edificio è di proprietà dell’Asl, per cui affinché si possa

dare il via ai lavori è necessario che l’Asl firmi il passaggio di proprietà in favore del Comune. Cosa che ancora non è stata fatta”. Per fortuna il comodato prevedeva il rinnovo automatico, ma il mancato trasferimento del centro culturale impedisce l’apertura del cantiere nella zona est del parco: “La Tinaia infatti dovrebbe essere spostata al nostro posto – continua Ascoli – Non si sa bene quale sarà l’evoluzione delle cose, ma diamo per scontato che sarà positiva”.

prevedeva grandi interventi al posto dell’ex ospedale

Né case né albergo, uffici della Regione al vecchio Meyer

N

Il Reporter di Campo di Marte, Cure, Coverciano raggiunge 41.973 famiglie nel quartiere 2 di Firenze.

Copia in abbonamento postale Il Reporter è un periodico di 6 edizioni che mensilmente viene distribuito da in 183mila copie

Editore e Concessionaria Pubblicitaria: Web&Press Edizioni s.r.l. Direzione ed amministrazione: via Kassel 17- 50126 Firenze tel. 848.80.88.68 Direttore Responsabile: Marco Agnoletti Service editoriale e grafico: Tabloid soc.coop., Firenze (FI) scrivimi@ilreporter.it

è proprietaria del complesso, prevede un comodato gratuito per la Regione della durata di 5 anni. Alla scadenza del contratto, la giunta potrà decidere se rilevare gli immobili o restituirli al Meyer, che provvederà a metterli sul mercato. Il prezzo è già stato stabilito in 21,5 milioni di euro. Come contropartita il nuovo Meyer potrà usufruire in comodato gratuito per 5 anni del così detto “villino”, il complesso di Villa Pepi, di proprietà di Careggi. A trasferirsi per prime nell’ex ospedale di via Giordano saranno le direzioni delle politiche formative e del lavoro, che attualmente si trovano in piazza della Li-

Stampato da Rotopress International, Loreto (AN) Chiuso in redazione il 1 luglio 2008 Periodico d’informazione locale. Anno II n. 30 del 1 luglio 2008. N° reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di Firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10€

Associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

bertà e in via Farini, mentre l’anno prossimo traslocherà anche la direzione generale della sanità, ora situata in via Alderotti. L’operazione rientra in un più ampio piano della Regione finalizzato ad abbandonare le sedi in affitto e a concentrare gli uffici, in modo da risparmiare risorse e razionalizzare gli spostamenti, sia dei cittadini che dei dipendenti. La soluzione del comodato gratuito consente di non gravare sul bilancio e non precludere altre alternative, in vista del trasferimento complessivo di tutti gli uffici nella futura, gigantesca sede di prossima costruzione nell’area di Castello. /F.P.

Dati non raccolti presso l’interessato Si informa che, ai sensi dell’art. 24, comma 1, lett. C, del D.Lgs 196/2003 (codice in materia di protezione dei dati personali), il consenso per il trattamento dei dati personali, non è richiesto in quanto i dati sono provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque. Nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali (art.13 del d.lg 196/2003). La informiamo che i suoi dati personali, non sensibili, sono raccolti e trattati da Web&Press s.r.l., al solo fine dell’invio presso la Sua residenza del periodico gratuito “il Reporter”. Il responsabile del trattamento è Web&Press s.r.l. Potrà in ogni caso richiedere l’eliminazione dei Suoi dati e in contemporanea la sospensione dell’invio della sua copia esercitando l’art. 7 scrivendo a Web&Press via Kassel 17 50126 Firenze.


4

CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

luglio 2008

FATTI E PERSONE

NATURA & CULTURA. Cinque chilometri tra luoghi e personaggi celebri della circoscrizione

La storia del quartiere in una passeggiata Dalla villa in cui Buonarroti trascorse l’infanzia a quella in cui D’Annunzio viveva circondato da cavalli e levrieri: il passato rivive lungo l’itinerario

CULTURA. Esiste da anni, ma non smette di affascinare

Il “carrettino” dei libri usati

Alberto Ottanelli

É

A

nche se quest’anno si è fatta attendere più del solito, finalmente la bella stagione è arrivata. E per chi ancora non è in vacanza, esiste una passeggiata sulle colline fiorentine, alla scoperta delle bellezze che abbiamo a due passi da casa e dei personaggi che hanno fatto la storia del quartiere, dove sono unite cultura e natura. Il percorso parte da Ponte a Mensola, piccolo abitato ai confini tra i Comuni di Firenze e Fiesole. Per percorrere questo itinerario, di circa 5 km e adatto a tutti, sono necessarie circa due ore e mezza. A Ponte a Mensola, superato il ponte, si prende sulla sinistra via di Vincigliata, che dopo La strada verso Corbignano pochi metri incrocia via di Corbignano. La strada, salendo fra siepi, alberi e campi ben coltivati, porta vissuto e soggiornato. Da piazza a Corbignano. In questo borgo di Niccolò Tommaseo, a sinistra della epoca romana, al numero 10, si sede della Misericordia, inizia una trova la casa in cui Boccaccio visse ripida discesa che porta in via della fino a 23 anni. Continuando sulla Capponcina dove, all’altezza di via strada principale, dopo un breve Buonarroti Simoni, si trova “Villa Michelantratto in salita, gelo”, nella si giunge alIl percorso parte quale il picl’oratorio del da Ponte a Mensola. colo Buonar“ Va n n e l l a ” , Per percorrerlo tutto roti fu tenuto ombreggiato servono 2 ore e mezza a balia dalla da 30 cipressi, in ricordo moglie di uno dei trenta membri dell’omonima scalpellino. Poco distante, la quatconfraternita. Proseguendo il per- trocentesca villa della Capponcina corso, fra muretti a secco e panora- deve la sua fama a Gabriele D’Anmi su Firenze, superato il cimitero nunzio, che vi abitò dal 1898 al che accoglie le spoglie di Niccolò 1910, insieme a servitori, cuochi, Tommaseo e Aldo Palazzeschi, si una decina di cavalli e trentasetarriva a Settignano. Nel cuore del te levrieri. In questa villa scrisse paese, lapidi, monumenti, vie e alcune delle sue opere più famopiazze ricordano gli innumerevoli se ispirato dall’amore dell’attrice personaggi e artisti che vi hanno Eleonora Duse, che visse per alcu-

LA TUA AUTO??? LA COMPRIAMO NOI!!! 861265

AUTO INCIDENTATE, USATE DI TUTTE LE MARCHE ANCHE CON MOTORE FUSO, FUORISTRADA

PAGAMENTO IN CONTANTI

AUTOBAZAR MASSIMA SERIETA’ MANUEL

392.9030036

ni periodi di riposo al numero 32 della stessa strada, alla villa “La Porziuncola”. Proseguendo per una ripida discesa fino alla traversa di via Madonna delle Grazie, si trova, dopo un breve tratto, villa “Il Quercione”, che nel 1500 appartenne ai Corsi e nel 1600 ai marchesi Incontri. Dopo pochi metri inizia una siepe di cipressi e statue raffiguranti le quattro stagioni, collocate a cinta del giardino di villa “Il Querceto”, che aveva il suo ingresso principale su via della Torre, attraverso uno spettacolare viale alberato. La villa è appartenuta per sei secoli alla nobile famiglia degli Strozzi di Firenze e Mantova. Proseguendo la strada, si incontrano ancora antiche coloniche e campi coltivati, fino al termine del percorso, in via Gabriele d’Annunzio, all’altezza di Ponte a Mensola.

una storia particolare quella che accompagna il carrettino dei libri usati del quartiere 2, sistemato da anni in viale Don Minzoni, proprio all’angolo con piazza della Libertà. Ormai da sette stagioni, la proprietaria dell’attività è la signora Antonietta, dopo una gestione da parte del proprietario precedente di ben 40 anni. Lei, ex casalinga, racconta della passione per i libri che da sempre accompagna lei e suo marito, che pur avendo già un impiego, dopo aver fatto amicizia con il precedente proprietario (ormai prossimo alla pensione) ha iniziato a contrattare per il passaggio di te- no Firenze in particolare e tutto il stimone. Qui entra in gioco Anto- territorio della Toscana più in genietta: conclude l’acquisto e inizia nerale, tra arte, storia e quant’altro. a gestire quello che rappresenta la Sicuramente sfavorito dalla stagiorealizzazione di un sogno comune. ne piovosa dell’ultimo periodo, nei “Il banchino è come un negozio pochi momenti di sole il carrettino vero e proprio – spiega - ha il per- ritorna subito affollato di acquirenmesso per il suolo pubblico e an- ti, “ma i clienti stanno cambiando che la licenza per essere itineran- - dice la proprietaria - si percepite”. Infatti, carico dei suoi tomi e sce un qualcosa di diverso. La gendel suo sapere è spesso in trasferta te adesso va sempre di fretta, ed è tra le fiere di libri usati, come “Li- come se il libro richiedesse troppo bro in piazza” di Santa Croce o la tempo. Di giovani poi se ne vedono mostra di Fiesempre meno, sole. Vende vofatta eccezioTra i suoi volumi lumi acquistati ne per qualche si può trovare di tutto, direttamente studente che ma la “specialità” da privati che acquista libri sono i testi su Firenze se ne vogliono di architettura liberare: chi o simili. Il fuvuol farlo, si presenta al banco con metto non va praticamente più”. i libri di cui desidera disfarsi, che Ma c’è sempre una piccola folla vengono guardati e selezionati. Poi variopinta di curiosi e di estimatosi contratta sul prezzo. Antonietta ri attorno a quel delizioso carretto rivela che suo marito ha un talen- di legno - già di per sé splendido to particolare nel saper scegliere da vedere - in tutto il suo orario quello che potrebbe interessare di apertura, “fisso” proprio come maggiormente al pubblico, ma quello di un negozio: dalle 9 alle che la loro specialità sono i libri 14 tutti i giorni. Esclusa la domeni/A.D. “locali”, cioè quelli che riguarda- ca, naturalmente.

856316


CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

FATTI E PERSONE

5

luglio 2008

PIAZZA DELLE CURE. Suoni e colori caratterizzano un luogo spesso considerato solo “di passaggio”

Sottopasso? No, galleria “d’arte” Il tunnel è diventato uno spazio di espressione artistica, ma non solo. Al suo interno sono organizzati anche eventi musicali e mostre. Con un obiettivo: combattere il degrado Paola Ferri

C’

è uno spazio nel quartiere in cui riconosciuta come tale, tanto che ultimamente la prospettiva si ribalta, dove le pene per i writers sono state inasprite. Ma basta scendere qualche scalino questa è un’oasi protetta: il sottopasso delle e quello che nella maggior par- Cure è una delle poche zone franche della citte delle strade è considerato degrado e vandali- tà, messa a disposizione dei giovani graffitari smo si trasforma in “street art”. È il sottopasso da parte dell’amministrazione comunale per delle Cure, luogo di passaggio per molti, spazio cercare di limitare il dilagare del fenomeno in di espressione artistica per alcuni, e addirittura altri luoghi. Ma, qua sotto, fa capolino anche la dimora per qualcun altro. La galleria, che colle- poesia, sotto forma di fogli scritti al computer ga due lati della piazza e le e attaccati ai muri. E infidue sponde della ferrovia, Un mondo sotterraneo ne c’è lui, Salvatore, con vede incrociarsi centinaia fatto di storie e persone. la sua armonica, o con la di persone al giorno, ma sua radio accesa, a fornire E c’è chi ci vive anche tendenze artistiche, un sottofondo musicale. da più di 10 anni musica e poesia. SalvatoLo scorso ottobre, poi, la re, che laggiù ci vive da musica è stata la prota13 anni, vorrebbe farne una sorta di centro di gonista assoluta nel sottopasso: l’associazione aggregazione culturale, un polo di attrazione culturale “Tango per cambiare” ha organizzato per giovani artisti emergenti. E in effetti pare proprio al suo interno una sessione di ballo arche l’arte abbia preso casa qui, a cominciare da gentino, portando tutto il necessario per ricreaquella figurativa, rappresentata dai coloratissi- re una milonga, dal tradizionale bandeon alla mi graffiti che ricoprono interamente le pareti. ben più tecnologica attrezzatura digitale. Per il Certo, si tratta di un’arte moderna e non sempre resto ci pensa lo stesso Salvatore ad organiz-

zare feste o mostre, utilizzando l’ampio spazio della galleria per esporre fotografie e disegni. Gli autori sono suoi amici e conoscenti, poeti, pittori, artisti più o meno incompresi nel mondo in superficie, che trovano uno spazio qui sotto. L’ultima mostra, intitolata “Una giornata sotto terra”, risale allo scorso aprile. Tramite iniziative come queste il sottopasso delle Cure si è fatto un nome e un’anima: poteva rimanere un anonimo luogo di transito, e invece invita a soffermarsi. E’ come se l’arte avesse costruito

spontaneamente un argine contro il degrado e la sporcizia. Anche se non è del tutto immune da episodi di criminalità e violenza, il sottopassaggio pare non arrendersi a questo destino e tenta invece di trasformarsi in galleria d’arte, se pur arte metropolitana, non tradizionale, non classificabile in rigidi schemi. E dopo tanto lavoro, Salvatore vorrebbe ora una vacanza (“C’è tanto da fare per tenere pulito questo posto e farne qualcosa di decente”) e qualcuno che lo aiutasse in questa impresa.

L’INTERVISTA

La parola ai writer: “I vandali? Chi imbratta le chiese”

C

ominciamo con un po’ di vocabolario. La tag è la firma del writer, il nome d’arte del graffitaro, che viene scritto ovunque, come un logo. Crossare significa dipingere sul graffito di qualcun altro, cosa che non si può fare senza il permesso del predecessore, se non si vuole andare incontro a ripercussioni dello stesso tipo. Se si innesca la sfida, la crew a cui hai fatto lo sgarro ti ripagherà della stessa moneta. La crew, a proposito, è il gruppo di writer che si muovono e agiscono insieme, mentre alcuni taggano, gli altri guardano loro le spalle, funzione particolarmente importante in caso si dipinga su treni o pullman, in luoghi dove magari c’è sorveglianza. Il mondo dei graffiti ha le

sue regole e il suo linguaggio, è un mondo underground che difficilmente si lascia penetrare a chi non lo vive in prima persona. Il Reporter ha incontrato alcuni writer per capirne di più. Pensate che sia una misura efficace quella di mettere disposizione spazi dove dipingere legalmente? “Sicuramente è un bel gesto, alla fine perché disegnare di notte e sbattersi se si hanno posti legali dove farlo di giorno? È giusto che la città lasci degli spazi, come è anche giusto che i writer evitino di taggare sulle case. Onestamente facciamo sia cose legali che illegali, ma quelle illegali comunque devono abbellire la città, non devono solo essere un modo per marcare il

ISTITUTO

823630

territorio”. Non è dello stesso avviso un altro ragazzo. “Il writing è nato come cosa illegale, è proprio questo che piace, l’illegalità ma soprattutto la trasgressione delle regole. Penso che sia per questo che non serviranno tutti i muri del mondo per far smettere i writer di taggare ovunque, poi molti dipingono sui treni, cosa che non ha niente a che fare con i graffiti sui muri”. Ci sono delle regole tra di voi? “Non proprio, ma c’è una specie di etica. Chi dipinge sulle chiese o sugli edifici storici, ad esempio, è un vandalo anche per noi”. /P.F.

E’ l’occasione giusta…

Il Sabato mattina fai colazione con RPM

PARITARIO ESAMI DI STATO NELLA TUA CITTA’

LICEO LINGUISTICO Istituto Tecnico Industriale per:

Vieni a scoprire le

ECCEZIONALI OFFERTE sull’ abbigliamento sportivo

INFORMATICA

ELETTRONICA

Istituto Tecnico E Industriale per: TELECOMUNICAZIONI

Vai Ghibelllina, 77 Firenze 055

2469139 - 055 2479964

RPM / RIPARAZIONE/ PREPARAZIONE / MANUTENZIONE

Via Aretina 37/r (zona piazza Alberti) Tel. 055 3830181 www.rpmmoto.it

900400


6

luglio 2008

CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

MARE

ESTATE. Partenze in bassa stagione e villeggiature più corte, ma in pochi rinunciano alle ferie

Tutti in vacanza, nonostante il caro-vita Paola Ferri

I

n Italia o all���estero, in casa o in hotel, basta che sia mare. Estate, per i fiorentini, significa spiaggia e relax, indipendentemente dalla loro età e dal loro reddito. Variano le destinazioni, ma il litorale toscano rimane sempre in cima alla lista delle preferenze. Secondo un’indagine statistica svolta lo scorso anno dal Comune di Firenze, sul 71% degli intervistati che avevano intenzione di andare in vacanza al mare, il 34% dimostrava di preferire le spiagge toscane. Al secondo posto le località marine di altre regioni italiane. La Sardegna resta una delle mete più richieste, seguita dall’Isola d’Elba, mentre il sud d’Italia non appare altrettanto attrattivo per i fiorentini. Nel frattempo cresce il numero di coloro che scelgono i lidi stranieri, soprattutto per una questione di costi. Spesso Mediterraneo, prime tra tutte Spaandare all’estero è più conveniente gna e Grecia, ma anche Tunisia e che restare in patria, specialmen- Marocco. Molti tour operator offrote se si punta su località low cost, no pacchetti a prezzi stracciati e la possibilità di come Croazia o Sharm elUna settimana in Croazia far viaggiare gratis i bamSheikh, dove e a Sharm el-Sheikh, bini. Un tipo una settimana in bassa stagione, di offerta parin pensione costa 500 euro a testa ticolarmencompleta in te attraente bassa o media stagione non costa più di 500 euro per le famiglie, per le quali risulta a testa. Le mete principali riman- più oneroso allontanarsi da casa. gono quelle che si affacciano sul Anche di fronte all’aumento dei

prezzi e alla crisi economica, infatti, le famiglie non sembrano essere disposte a rinunciare alle ferie. Cambia però il modo di viaggiare: molti preferiscono partire in bassa stagione e optare per destinazioni meno costose, aumentano dunque le prenotazioni in giugno, luglio e settembre, mentre agosto rimane un periodo da “vip”, riservato soprattutto alle giovani coppie. Se cresce il numero di persone che fanno le valigie, si accorcia il periodo della villeggiatura. La vacanza all’estero

LA VOSTRA VOSTRA CASA CASA LA CHIAVI CHIAVI IN IN MANO MANO a soli 25€/ora

riparazioni senza diritto di chiamata per interventi di tipo edile - idrauliche -

Promozioni estate...non solo bagno

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO a partire da soli Euro 400 IMPIANTI ELETTRICI a partire da Euro 680

INSTALLAZIONE CALDAIA a soli Euro 1900

Euro 1.600

PAVIMENTAZIONI a partire da Euro 26/mq IMBIANCATURE INTERNI a partire da Euro 4/mq

PROMOZIONE DEL MESE: Mobile bagno completo di • Base sottolavabo 3 cassetti + 2 ante L96 cm • Pensile a giorno formato da 3 mensole in cristallo L 24cm x h100 cm • Specchiera con lampada alogena L 72 cm x h 100 cm • Top in cristallo nero L 96 cm x P36 cm • Lavabo in ceramica semincasso

Euro 1680,00 -30%

EURO 1.176,00

907928

SUPER OFFERTA BAGNO COMPLETO a soli Euro 6400

Euro 5.800!!! CHIAVI IN MANO L’OFFERTA COMPRENDE: -Lavori di smontaggio sanitari - Demolizione rivestimento - Impianto idraulico completo - Rifacimenti intonaci e sottofondo - Forniture e posa in opera del rivestimento e pavimento - Montaggio dei nuovi sanitari (Top lavabo - Bidet Vaso con cassetta ad incasso - Piatto doccia o vasca) - Mix per lavabo, bidet, doccia o vasca e asta sali-scendi

CHIAMA ORA PER UN SOPRALLUOGO E UN PREVENTIVO GRATUITO DA PARTE DEL NOSTRO PERSONALE QUALIFICATO Via Lungo l’Affrico, 102/a - (FI) info@arredailbagno.it

Tel 055 660793

in genere non dura più di una settimana e viene integrata da qualche weekend al mare o in campagna, spesso e volentieri da trascorrere nella seconda casa di famiglia. Chi si rivolge all’agenzia preferisce il viaggio organizzato, comprensivo di spostamenti, albergo e pasti, una soluzione di tutto riposo fin dalla prenotazione. Ma sono sempre di più coloro che, soprattutto tra i giovani, si programmano le vacanze da soli, via internet. La rete permette di cucirsi il viaggio su misura, in

base ai propri gusti e alle possibilità economiche. Il boom dei voli a basso costo, prenotabili via web, e il proliferare di agenzie online (come e-Dreams, Lastminute, Expedia e molte altre) consentono di risparmiare molto e di contentarsi ancora di più. La scelta è davvero ampia, basta avere un po’ di tempo da dedicare al confronto delle tariffe e alla lettura dei giudizi su alberghi e resort. Tempo, e anche fiducia per mettere in gioco la propria carta di credito.

INTERVISTA Il responsabile del Centro turistico studentesco

“I giovani scelgono l’Asia” S

ono i giovani gli irriducibili delle vacanze. Alle risorse limitate gli studenti fanno fronte con una giusta dose di spirito di adattamento e un po’ di ingegno. Per saperne di più abbiamo parlato con Stefano Pastore, responsabile del Cts, il Centro turistico studentesco di Firenze. Quali sono le mete più richieste? “Grecia e Spagna rimangono costantemente ai primi posti, soprattutto nella fascia dei giovanissimi alla loro prima vacanza da soli. Per quanto riguarda gli universitari e in genere i giovani fino a 30 anni, quest’anno piace molto l’Asia, in particolare la Thailandia. Inoltre il dollaro debole ha fatto lievitare le prenotazioni per gli Stati Uniti” E per quel che riguarda le città d’arte? “Le capitali europee attraggono soprattutto le coppie e le città preferite in questo periodo dell’anno sono Barcellona, Madrid e Londra. Ma anche Vienna, Praga e Amsterdam sono

oggetto di un flusso costante di turisti durante tutto l’anno”. I ragazzi preferiscono acquistare pacchetti all inclusive oppure organizzare la vacanza a loro piacimento? “I pacchetti vanno moltissimo, soprattutto per quel che riguarda le destinazioni lontane, come Asia, Stati Uniti e Centro America. Restando in Europa è più facile “comporre” la vacanza a seconda delle esigenze del cliente. Molti vengono da noi anche per prenotare soltanto l’albergo o solamente il volo e per il resto si organizzano da soli tramite internet”. Come agenzia avete risentito dell’aumento di prenotazioni online? “Un calo di prenotazioni c’è stato, a partire dal 2001, soprattutto a causa dell’esplosione dei voli low cost. Ma possiamo dire che adesso la situazione si è stabilizzata. Ora anche le agenzie possono vendere i voli a basso costo, facendo pagare una piccola tassa e sono molti i ragazzi che si rivolgono a noi per questo tipo di servizio”. /P.F.


INFORMAZIONEACURA DELCONSIGLIODIQUARTIERE 2 COMUNE DI FIRENZE

Villa Arrivabene, piazza Alberti 1/a Tel.0552767831 - fax 0552767838 e-mail q2@comune.fi.it NEGLI ULTIMI ANNI CAMPO DI MARTE È DIVENTATO PIÙ TRASPARENTE

Fiat lux, un quartiere illuminato Progettato e realizzato da Silfi Spa, il piano di interventi per aumentare e potenziare l’illuminazione pubblica del nostro territorio ha interessato vie, piazze, aree verdi, impianti sportivi. E non è ancora finita

E

venne la luce. Nessun richiamo biblico, ma solo una semplice annotazione: oggi Campo di Marte, nelle sue strade, piazze, parchi, giardini, impianti sportivi, ecc., è un po’ più illuminato e continuerà ad esserlo, in una specie di work in progress, lento magari, ma costante e incisivo. Non è che prima il quartiere fosse al buio, però gli interventi del biennio 2006-2007, quelli di quest’anno e altri in calendario prossimamente, hanno dato e danno il segnale di un’attenzione sempre più marcata da parte del Quartiere 2, di Palazzo Vecchio e, ovviamente, di Silfi spa, l’azienda che realizza e gestisce l’illuminazione pubblica fiorentina, nei confronti di un aspetto del vivere quotidiano che tocca anche nervi scoperti collettivi (anche troppo) come la sicurezza, ad esempio. Ma non è una novità, comunque. I luoghi più ricchi di luce sono anche quelli più sicuri, e non solo per percezione. Vediamo quindi i momenti più significativi di un’azione che ha migliorato assai la visibilità di questa porzione del territorio cittadino. Le cifre, innanzitutto. Nel corso del 2007 i nuovi punti luce sono stati 240 e hanno interessato trentatré luoghi di Campo di Marte. Fra questi i più rilevanti nel giardino di viale Malta (35), in lungarno dalla Chiesa (24), in via Andrea del Sarto (20), in via Enrico Toti e nel giardino De Nicola alla Casaccia (14 ciascuno). Da ricordare anche i 5 che rendono più transitabile il sottopasso pedonale fra le vie Loggetta e Aretina. Un intervento particolarmente riuscito e poi apprezzato dai frequentatori si è rivelato quello nei giardini di viale Malta. Inaugurata nel novembre scorso, la nuova illuminazione è passata dai precedenti 18 apparecchi illuminanti agli attuali 61, le cui caratteristiche sono da un lato l’elevato rendimento di flusso luminoso a luce bianca che permette un’alta prestazione visiva e dall’altro la notevole riduzione dei con-

Chi intende trascorrere l’estate in un luogo fresco e gradevole, può farlo al parco Pettini Burresi, in via Faentina 145, che anche quest’anno ripropone la tradizionale manifestazione “E-statefreschi”, organizzata dalla commissione politiche giovanili del Quartiere 2. L’iniziativa è rivolta al mondo dei giovani, e sono tanti i concerti che si svolgeranno in questo polmone verde. Prosegue infatti il programma di luglio che prevede per giovedì 10, alle 18, “C.u.r.e. LabFest”, (un corto circuito di concerti rock), con gli “Mfc” che si incontrano con il gruppo ospite del progetto musica di Cagliari e del gran circuito M.e.i. (Meeting delle etichette indipendenti), venerdì 11, alle 19, “Serata di recycling style e concerto Funky jazz”, sabato 12, alle 21, “Passeggiata sonora-sensibilizzazione all’ascolto del paesaggio sonoro del Parco” a cura di Massimo Liverani, Officine C.r.o.m.a. (è consigliabile la prenotazione allo 0552767840) e domenica 13, alle 21, Festa di chiusura con la “Birra dei Folli” in concerto, Original Folk rock e cover Bandabardò e McRamblers”. Le serate sono a ingresso libero. Info, 055 5522816.

CORTI E DOCUMENTARI, ARRIVA UN CONCORSO

I NUOVI LAMPIONI NEI GIARDINI DI VIALE MALTA

sumi energetici. Nell’occasione, anche in buona parte delle strade comprese fra lo stesso viale Malta e via Campo D’Arrigo, si è provveduto al potenziamento e all’incremento dei punti luce, passati a 62. Sempre durante il biennio 2006/007 anche le zone del Salviatino, di S.Gervasio, di viale Righi e di Bellariva si sono trovate con una illuminazione migliorata, così come i giardini riqualificati di via Pasquali, dove era addirittura inesistente. Anche la pista ciclabile nell’area di Campo di Marte è stata dotata - finalmente, è il caso di dire - di una illuminazione ex novo e lo stesso è accaduto per piazza Alberti. Più recentemente, e siamo già nel 2008, è toccato a viale De Amicis, nel tratto via Toretta - via Pier Fortunato Calvi, salutare i suoi 29 punti luce nuovi

di zecca, mentre in via del Guarlone sono in corso lavori che prevedono l’installazione di ben 48 lampioni, in pratica il rinnovo totale dell’illuminazione della strada. Per quanto riguarda il programma di interventi prossimo venturo, che dovrebbero cioè concludersi quest’anno, si possono ricordare i nuovi 11 punti luce in un tratto di via Ferdinando Martini e i ben 73 in via della Piazzuola. Infine una nota per l’ultimo arrivato, il giardino De Andrè di fronte al Saschall, servito da 13 proiettori a led della potenza di 60 watt e un proiettore con lampada ad alogenuri da 100 watt. È il primo giardino a Firenze che utilizza questo sistema di illuminazione che consente di risparmiare il 30 per cento in meno rispetto ad ogni fonte luminosa a parità di luce.

È ESTATE E ANCHE I SERVIZI AL PUBBLICO DEL QUARTIERE CAMBIANO GLI ORARI

Avviso all’utente, ecco la mappa delle aperture

T

LUGLIO AL PARCO BURRESI CON “E-STATEFRESCHI”

empo d’estate e quindi anche tempo di ferie e periodo in cui molti servizi pubblici ridisegnano l’orario di apertura e il funzionamento sulla base sia di un ridotto numero di utenti che sulle normali e sacrosante esigenze di riposo e di vacanza del personale. Anche gli uffici al pubblico del Quartiere adeguano le loro aperture a questa mutata situazione. I punti anagrafici, innanzitutto. A Campo di Marte sono due, uno al Parterre in piazza della Libertà e l’altro a Villa Arrivabene in piazza Alberti 1a. Il primo resterà completamente chiuso a luglio e agosto, mentre il secondo osserverà invece il normale orario di apertura per entrambi i mesi, 8,30 -13,30, dal lunedì al sabato. Poi Il Siast 2 (Servizio integrato di assistenza sociale territoriale) che manterrà in funzione il servizio di segretariato-primo accesso nelle due sedi di via D’Annunzio 29 (lunedì e mercoledì 9-12,30 e telefonicamente al n. 055 6269907, stessi giorni 12,30-

13,30) e via Mannelli 119 (venerdì 9-12,30, per telefono al n. 055 2624860, stesso giorno 12,30-13,30). Le biblioteche Libero Beghi di Villa Arrivabene e Dino Pieraccioni di via Nicolodi 2 saranno invece aperte con modalità orarie diverse. La Beghi fino al 6 settembre funzionerà il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8,45 alle 13,45, il martedì e giovedì dalle 8,45 alle 18,45, il sabato chiusura completa. Ad agosto la biblio sarà chiusa dall’11 al 16. La Pieraccioni a luglio e a settembre sarà aperta solo la mattina dalle 8,30 alle 13; ad agosto, aperta la mattina 8,30-13, chiusura totale il 4 e dall’11 al 16. Infine la Rete di solidarietà, che risponde al n. telefonico 055 667707, funzionerà normalmente di luglio, cioè dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19 e venerdì dalle 9 alle 13, sabato chiuso; in agosto dal 1 all’ 8 l’orario sarà 9-13, dal 9 al 24 chiusura totale, dal 25 al 31 aperta dalle 9 alle 13.

Torna anche quest’anno il concorso “Festival del Corto e Mediamix Contrasti”, giunto alla sua seconda edizione e promosso dal Quartiere 2 insieme dall’Associazione Dea (Didattica-EspressioneAmbiente) con la collaborazione di associazioni di promozione sociale. Il progetto consiste in una rassegna internazionale per cortometraggi articolata in due sezioni: la prima, quella relativa al mondo dei giovani, soprattutto quello universitario, intende offrire un momento di confronto internazionale per la produzione di cortometraggi, mentre la seconda sezione è riservata ai documentari ed è aperta a tutti. Per quanto riguarda la sezione studenti, sono ammessi i cortometraggi prodotti da studenti di università italiane e straniere o iscritti ai corsi di specializzazione post lauream, in italiano e/o inglese. L’altra sezione prevede invece documentari in lingua italiana o sottotitolati in italiano o inglese. Le opere, realizzate e ancora inedite, di una durata massima di 15 minuti, dovranno essere inviate alla sede Dea, Borgo Pinti 42/r, entro il 5 settembre 2008. Sul sito www.deapress.com sarà reso noto l’elenco dei finalisti, le cui opere verranno proiettate nelle giornate del Festival, che si svolgerà il 27 settembre 2008. Ci saranno due giurie composte da registi, professori universitari, critici cinematografici, esperti della materia, membri dell’associazione e rappresentanti del Quartiere 2. I premi verranno assegnati durante la giornata del concorso. Per informazioni, 055 2342238 oppure 055 2767822-28.

SPORT E GINNASTICA ALL’APERTO, RITORNO A SETTEMBRE

Dopo la pausa agostana, riprende da lunedì 1 settembre con l’animazione e da martedì 2 con la ginnastica all’aria aperta, “L’Estate al 2”, la manifestazione sportiva d’estate del Quartiere 2, in calendario dal lunedì al venerdì. L’animazione sportiva con tanti giochi e tanto divertimento, rivolta a ragazzi e bambini e condotta da operatori specializzati, con orario 17-18,30, ha come sedi i giardini di Bellariva, di Campo di Marte in viale Fanti, di via Salvi Cristiani, il parco di Villa Favard in via Rocca Tedalda 511 e il parco Pettini Burresi in via Faentina 145. A Villa Favard dalle 9 alle 10, ai giardini del Cenacolo in via di S. Salvi dalle 9,30 alle 10,30, al parco Pettini Burresi dalle dalle 9 alle 10 e dalle 17 alle 18, è invece possibile per gli adulti seguire i corsi di ginnastica in un ambiente sano e rilassato, curati da insegnanti del settore. La partecipazione è gratuita. Per informazioni più dettagliate: ufficio sport, 055 2767816/7836.

CORSI DI BRIDGE CON FIRENZE MARATHON

Una vecchia e conosciuta società del quartiere, l’Atletica Firenze Marathon ha dato vita da poche settimane alla sezione sportiva “Bridge”, che svolge la sua attività nella struttura di viale Malta 10, dotata di un ampio parcheggio. I tornei di bridge si tengono di regola il lunedì e il venerdì, mentre il giovedì è dedicato a quello di burraco. Per entrambi l’inizio è fissato alle 21,15. Per venire incontro alle numerose richieste, la società ha messo in cantiere sino dal prossimo settembre corsi di bridge tenuti da istruttori federali a costi veramente interessanti. Chi vuol saperne di più, può telefonare al 349 2879345.


8

luglio 2008

SERATE DANZANTI Balli per tutte le età ■ Per gli appassionati di ballo, il Quartiere 2 organizza, in occasione dell’estate 2008, alcune serate di musica e balli per tutte le età. L’appuntamento è alle 21 ai giardini di Campo di Marte, in viale Manfredo Fanti (zona stadio). Il 15 luglio si esibirà la scuola di ballo “Dance Performance School”; il 18 luglio la serata prevede il ballo liscio con il Quartetto Samarcanda; il 19 l’appuntamento è con la rassegna di musica e balli popolari per grandi e piccini. A concludere il 22 luglio, è in programma l’esibizione della scuola di ballo “Fantasia Accademia Danza”. L’ingresso è aperto a tutti. Informazioni più dettagliate al numero 055/2767828.

NUOVE TECNICHE Ridere tutti insieme ■ Continuano gli appuntamenti con lo “Yoga della risata”, la disciplina che prevede la cosiddetta tecnica della risata di gruppo, sviluppata dal dottor Madan Kataria e insegnata nell’occasione da Simonetta Marchionni. Gli incontri sono organizzati dal Quartiere 2 in collaborazione con l’associazione “FormAzione”. I prossimi appuntamenti sono in programma il 16 luglio e il 6 agosto, alle 18, a Villa Favard, in via Areti-

CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO PILLOLE DI QUARTIERE

na 511. Seguirà l’incontro del 17 settembre, alle 17, a Villa il Ventaglio, in via Aldini 12, e quello del 24 settembre, alle 18, a Villa Favard. Gli incontri sono aperti a tutti. Per informazioni contattare il numero 055/2767828.

FILM “Gialli” al cinema ■ Per tutti gli appassionati dei thriller, il Quartiere 2, in collaborazione con l’associazione “Il Gigante”, organizza la visione di venti film, dal 16 luglio al 30 agosto, tutti di lunedì, mercoledì e sabato, al giardino del Cenacolo di via San Salvi 14. Il programma prevede per luglio, sempre alle 21,30: il 16, “Il corvo” (1943) di H. G. Clouzot; il 19, “I diabolici” (1955) di H. G. Clouzot; il 21, “L’infernale Quinlan” (1958) di Orson Welles; il 23 “L’occhio che uccide” (1960) di M. Powell; il 26, “Che fine ha fatto Baby Jane?” (1962) di Robert Aldrich; il 28, “Marnie” (1964) di A. Hitchkock; il 30, “Frankenstein junior” (1974) di M. Brooks. Ad agosto, invece, le proiezioni sono in programma alle 21: il 2, “Chinatown” (1974) di R. Polanski; il 4, “La casa dalle finestre che ridono” (1976) di P. Avati; il 6, “L’amico americano” (1977) di W. Wenders; il 9, “Vestito per uccidere” (1980) di B. De Palma; l’11, “Frantic” (1988) di R. Polanskij; il 13, “Misterioso omicidio a Manhattan” (1993)

di W. Allen; il 16, “Il buio nella mente” (1995) di C. Chabrol; il 18, “La maledizione dello scorpione di giada” (2001) di W. Allen; il 20, “L’uomo che non c’era” (2001) di J ed E Cohen; il 23, “L’avversario” (2002) di N. Garcia; il 25, ”Quo vadis baby?” (2005) di G. Salvatores; il 27, “Quale amore” (2006) di M. Sciarra e il 30, “Notturno bus” (2007) di D. Marengo. L’ingresso sarà possibile con la tessera dell’associazione, il cui costo è di 8 euro, che può essere ritirata a Villa Arrivabene, in piazza Alberti 1/a. Per informazioni: 055/2767828.

BAMBINI “Teatrino in giardino” ■ Ultimo appuntamento con la rassegna di spettacoli, giochi e laboratori per bambini, intitolata “Teatrino in giardino”, organizzata dal Quartiere 2 nell’ambito dell’iniziativa “Serestate 2008”. Il 19 luglio, alle 21, ai giardini Campo di Marte, in viale Fanti, è in programma lo spettacolo di giovani circensi “Il ristorante immaginario”. L’ingresso per assistere all’iniziativa è libero. Per informazioni, è possibile telefonare al numero 055/2767828.

DUE RUOTE A zonzo in bici per Firenze ■ Continua il successo di “Firenzeinbici Onlus” che, con le

sue passeggiate in bicicletta alla scoperta di una città priva di traffico e di rumori, ha finora attirato moltissimi partecipanti, curiosi di ammirare la città da una prospettiva diversa. Allo scopo di riscoprire il piacere e l’utilità di questo strumento di mobilità, e cioè la bicicletta, il Quartiere 2 e l’associazione “Firenzeinbici” hanno organizzato una nuova pedalata di gruppo, che si svolgerà mercoledì 6 agosto, alle 18, con ritrovo ai giardini Caponnetto, in lungarno del Tempio (all’altezza di ponte San Niccolò). Chiunque lo desideri, e voglia mettersi alla prova, potrà partecipare alla pedalata, anche senza essere particolarmente allenato, e scoprire così come si vede Firenze dalle due ruote. Informazioni sull’iniziativa e prenotazioni al numero 328.5348548.

TRADIZIONE La festa della Rificolona ■ La festa della Rificolona rappresenta una tradizione popolare fiorentina di antico folklore, risalente alla metà del Seicento in onore della natività della Madonna. Si tratta di portare in giro lampioncini di carta colorata, modellati nelle forme più varie e bizzarre, con tanto di lumicino all’interno, appesi in cima a una canna. Il 3, il 4 e il 5 settembre, dalle 15.30 alle 19, alla scuola Diaz in via D’Annunzio 163, è

in programma un laboratorio gratuito per adulti e bambini di Rificolone e del fantoccio, realizzati con materiale fornito dall’associazione “La Mensola”. Il 6 settembre alle 21.15, in via Madonna delle Grazie, tutti in strada in compagnia di musiche e giochi tradizionali, per poi terminare il giorno successivo, 7 settembre, sempre alle 2115 e sempre in via Madonna delle Grazie, con la sfilata e la premiazione delle Rificolone più belle e il corteo con il fantoccio (rificola più grossa). Per concludere, è previsto un piccolo spettacolo pirotecnico sul fiume Mensola. L’invito è rivolto a tutti. Per informazioni contattare il numero 055/2767828.

BIBLIOTECA Orario estivo della Pieraccioni ■ La biblioteca Pieraccioni, in via Nicolodi 2, cambia orario per l’estate. Durante i mesi di luglio e agosto, la biblioteca sarà aperta al pubblico soltanto la mattina, dalle 8.30 alle 13. Lunedì 4 agosto, e nel periodo comprese tra l’11 e il 16 agosto, la Pieraccioni resterà invece sempre chiusa. Nuovo cambiamento di orario a settembre, quando la biblioteca sarà aperta il lunedì dalle 14 alle 18.45, martedì-venerdì dalle 8.30 alle 18.45, e il sabato dalle 8.30 alle 12.30. Poi la struttura di via Nicolodi tornerà a essere aperta con l’orario consueto.

Oralift®: la testimonianza di chi l’ha provato

È un apparecchio per denti che consente di tonificare muscoli, ossa e pelle del volto senza ricorrere alla chirurgia Nessun intervento chirurgico, nessun trattamento doloroso: adesso per migliorare l’aspetto della pelle del viso c’è una ricetta nuova. Si chiama Oralift® ed è un metodo innovativo, completamente indolore, Dr.ssa Daniela Soave che consente di rinforzare i muscoli facciali e rinvigorire le ossa del volto grazie ad un semplice apparecchio da posizionare in bocca. Si tratta di una terapia odontoiatrica scoperta dopo 20 anni di ricerche dall’inglese Nick Mohindra e importata a Firenze dalla dottoressa Daniela Soave. L’apparecchio è invisibile, discreto, va portato in media 2 o 3 ore al giorno: possono portarlo tutti, giovani e anziani e il risultato è garantito, perché i pazienti che usano Oralift® sono seguiti attentamente dalla dottoressa Soave con una terapia personalizzata, studiata in base alla fisionomia e alle esigenze estetiche individuali. Proprio per questo si comincia con una visita preliminare, che valuta

attentamente l’articolazione temporo mandibolare del paziente: successivamente il monitoraggio prosegue e il paziente viene fotografato ad ogni incontro, per valutare i progressi. E i risultati si vedono: già dalla prima settimana il viso appare più radioso, e dopo circa tre mesi le rughe appaiono ridotte, come pure le borse sotto gli occhi. Può sembrare incredibile, è vero. Ma per superare lo scetticismo, basta ascoltare la testimonianza di chi ha scelto di provarlo. “Questo trattamento mi ha ridonato l’aspetto della mia giovinezza e donato luminosità al mio volto”

PRIMA DEL TRATTAMENTO

Daniela ha quarant’anni: è una donna sportiva, molto impegnata col lavoro, che tiene alla sua immagine ma che non sopportava assolutamente l’idea di sottoporsi ad interventi chirurgici per correggere le prime rughe. Chiacchierando con un’amica ha scoperto l’esistenza, a Firenze, dello studio della dottoressa Soave e si è detta: “Perché no, proviamo”. “Certo, all’inizio ero abbastanza scettica- ammette- ma dopo pochi giorni ho iniziato a notare i primi cambiamenti”. Le rughe, racconta la signora Daniela, apparivano appiattite già dopo le prime settimane: “Il miglioramento davvero è visibile subito- racconta- e oltre alla pelle ho notato che è migliorata molto la mia postura, ho iniziato a camminare con la testa più alta e le spalle allineate meglio. E pensare che ho iniziato la terapia solo da un mese!”. Dunque, provare per credere: per un appuntamento gratuito, si può chiamare lo studio dentistico della dottoressa Soave allo 055 7321144.

DOPO IL TRATTAMENTO

Studio Odontoiatrico Dr.ssa Daniela Soave Via de’Tommasi 4 - Firenze - Tel. 055 7321144


CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

SOCIETÀ

9

luglio 2008

MATRIMONIO. Dopo il fatidico “sì”, i portafogli degli sposi sono molto più leggeri

Nozze d’oro: quanto costa sposarsi Francesca Puliti

chi ha un seguito numeroso, il rischio è quello dell’effetto “arrembaggio”. Meglio mettere tutti a tavola, con un costo che oscilla tra i 40 e i 100 euro a testa per il pranzo o la cena (con menu tipico toscano). La torta è un capitolo a parte e sopratutto un costo a sé stante compreso tra i 3 e i 5 euro a porzione. La novità in questo campo è quella di far diventare lo stesso dolce un vero e proprio spettacolo, assemblandolo in diretta sotto gli occhi degli invitati, persi tra pan di spagna e ciotole di crema chantilly. Ma prima di arrivare al grande giorno la strada è lunga e passa attraverso altre mille scelte, tra cui quella dell’abito, senz’altro la più sentita da parte delle quasi-spose, ma anche dai loro quasi-mariti. Il classico abito a meringa, composto da strati e strati di stoffa spumeggiante, può costare fino a 5mila euro, e anche di più se porta la firma di un famoso stilista. Contrariamente a quanto si pensa, il vestito su misura rappresenta la soluzione più economica sia per lui che per lei. “Con un decimo della spesa si può acquistare un abito vintage, unico e mai banale, basta sapere dove andare a cercare”, rivela Cristina Ferro, organizzatrice di eventi e cerimonie. Affinché sia tutto perfetto bisogna poi aggiungere il costo di parrucchiere ed estetista per la sposa (e spesso anche per la mamma) e del bouquet, che, sommati, solitamente non superano i 150-200 euro. Un’altra voce di spesa consistente è rappresentata dal fotografo: due ore di servizio equivalgono a circa 300 euro, cifra che sale se si richiede l’intera giornata o il filmato. Ma in fondo si tratta di un investimento a lungo termine, un ricordo che dura per tutta la vita: e allora spazio a due o più operatori o addirittura al braccio meccanico per le riprese dall’alto. A conti fatti una cerimonia minimalista si può organizzare con un costo relativamente contenuto, 10mila euro circa.

Il giorno più bello per una coppia, ma anche il più caro. Tra abito, fotografo e ricevimento si spende anche più di 10mila euro

I

l giorno più bello della vita? Spesso significa grandi sacrifici durante il resto dell’anno, per riuscire a far quadrare i conti. Sposarsi è sempre stato molto costoso, ma quando si hanno le idee chiare si può riuscire a risparmiare qualcosa. Di fronte alle interminabili voci di spesa, meglio partire dal budget a disposizione e cominciare a fare due calcoli. La spesa più ingente è rappresentata senz’altro dal ricevimento, per cui si può sborsare fino a 10mila euro: dipende tutto dalla location designata e dal numero degli invitati. Chi sceglie il matrimonio in villa o castello, magari con vista sulla città, dovrà mettere in conto come mimino un affitto giornaliero attorno ai 4mila euro, a cui sommare il catering, gli addobbi floreali o eventuali scenografie particolari. “Ma si può risparmiare molto se si ha un bel giardino o un ampio terrazzo dove organizzare il ricevimento”, spiega Silvia Bargagni, di professione wedding planner, che di trucchi per tagliare il budget ne conosce a bizzeffe. Il buffet è sconsigliato per

INTERVISTA Parla Simone, marito da un anno

“Mesi e mesi di preparativi” D

alle bomboniere al bouquet, passando per la scelta del menu, l’organizzazione di un matrimonio richiede tempo e pazienza. Tre o quattro mesi sono il minimo, sei sono già stretti, un anno sarebbe meglio: progettare una cerimonia tradizionale può essere molto impegnativo (oltre che costoso), come testimonia Simone, convolato a nozze con Lucia lo scorso luglio. Avete pensato a tutto da soli o vi siete affidati a qualcuno che organizza cerimonie di professione? “Abbiamo programmato tutto per conto nostro, con l’aiuto dei parenti ovviamente. Ci siamo sposati in Puglia, nel paese di origine di mia moglie, perciò sono state soprattutto sua madre e le sue sorelle a darci una mano nei preparativi”. Pranzo, cena o buffet? “La nostra scelta è ricaduta sulla cena, contrariamente alle tipiche usanze del Sud d’Italia. In Puglia di solito si

preferisce il pranzo, e il ricevimento va avanti da mezzogiorno a tarda sera tra canti e balli. Volevamo evitare una simile maratona, ma comunque gli ultimi invitati sono andati a casa alle 3 di notte”. Il prezzo complessivo? “Per la cena abbiamo speso 95 euro per ogni invitato, in totale il matrimonio ci è costato circa 15mila euro. A cui vanno sommati però il costo dei fiori, 2mila euro per l’abito, l’offerta alla chiesa e altre mille spese che vengono fuori durante l’organizzazione”. Quanto tempo sono durati i preparativi? “Alcuni mesi, poi tra aprile e luglio si sono fatti più intensi. In genere si associa il matrimonio soltanto al ricevimento o alla scelta dell’abito, ma in realtà strada facendo emergono molte altre questioni da risolvere. Certo la scelta del vestito è indubbiamente una delle più complesse, specialmente per la sposa. Lucia ha fatto diverse prove, io invece /F.P. l’ho scelto subito”.

PROTEGGITI DAL SOLE CON QUESTE OFFERTE!! IERE

ZANZAR

NOVITA’!

- a plissé - a molla - a scorrimento Un esempio? 120 cm x 160 cm

Euro

TENDE DA SOLE RISOLVI IL PROBLEMA

delle persiane e porte ad apertura esterna tende da sole a bracci - su misura - vasta scelta di tessuti e colori A motorizzazione installabili anche su gia esistenti Esempio: 360 cm x 200 cm

93

-25%

PER I LETTORI DE IL REPORTER

€70

-30%

PER I LETTORI DE IL REPORTER

€650

- legno/alluminio

CANCELLETTI ESTENSIBILI

- su misura

acciaio zincato verniciatosu misura a norma di sicurezza polizze assicurative Esempio: 120 cm x 160 cm

Euro

-10%

180

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

€160

912

Euro

- vari colori - da interno/esterno

A NEZIAN ALLA VE TENDE Esempio:150 cm x 300 cm

Euro

145

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

-15%

- su misura- da esterno - antivento grazie allo scorrimento su guida- comandi ad arganello o motoriduttore

TENDE A RULLO oscuranti

Euro

165

-25%

€125 AVVOLGIBILI

DISPONIBILI ANCHE DIPINTE A MANO!

-10%

FRANGISOLE BORDATE

PER I LETTORI DE IL REPORTER

€130

- a motorizzazione installabili anche su gia esistenti - in pvc/alluminio e acciaio/legno e su misura 120 cm x 160 cm

Euro 65 €50

Via Rocca Tedalda, 33 A - 50136 Firenze Tel.

055.6504680 Fax 055.6506105

918073


10

L’INCHIESTA

luglio 2008

STADIO/1. Gli interventi sono necessari per adeguarsi alla normativa Uefa, in vista della Champions

Il “vecchio” Franchi si rifà il look Dopo l’ok da parte della Soprintendenza, via libera ai lavori di ristrutturazione dell’impianto di Campo di Marte. In tribuna salette per dirigenti Figc, Uefa e sponsor, un’area ospitalità per i vip, nuovi bar e servizi igienici. La Fiorentina investirà 4,6 milioni di euro Roberta Salvucci

domeniche calcistiche. Dal lato curva ferrovia ci sarà la nuova tribuna stampa con 175 postazioni, e dal lato della curva Fiesole Artemio Franchi si prepa- saranno realizzate nuove sale Gos (videora al restyling. Per rimettersi sorveglianza e stampa). Sul parterre della un po’ a nuovo, ma soprattut- stessa tribuna sorgerà l’area ospitalità, una to per affrontare la sfida della struttura che potrà essere utilizzata prima Champions League. Così mentre sembrano della partita e nell’intervallo da dirigenti e diventare concrete le prospettive per la rea- vip. E toglierà oltre 2000 posti esistenti. Ci lizzazione del nuovo stadio della città, sono sarà anche uno spazio coperto riservato intepronti i progetti che dalla prossima stagione ramente ai portatori di handicap. Gli otto bar calcistica cambieranno il volto del “vecchio” esistenti saranno ristrutturati e ne saranno impianto ideato da Nervi. E i ritocchi, pro- costruiti altri nuovi, mentre i servizi saranno gettati e a carico dalla Fiorentina, hanno già raddoppiati. Tutto il campo di gioco si muoincassato il via libera della Soprintendenza verà verso la Maratona: un intervento necesper la parte che riguarda il vincolo archi- sario per rispettare la distanza minima tra la tettonico. Vediamo linea laterale del nel dettaglio cosa Il vicepresidente viola Cognini: campo e le panchisuccederà al FranLo stadio deve diventare un posto ne delle squadre. chi. Cominciamo “Dopo due anni di dove vivono anche altre attività proprio dall’inincontri – spiega gresso alla Tribuna la soprintendente coperta, che sarà coperto da una grande ve- Paola Grifoni – abbiamo prodotto un progettrata. Ed è proprio questa tribuna che vedrà to compatibile con l’edificio monumentale la maggior parte dei cambiamenti. Sotto la che è un grande esempio di architettura”. pensilina nasceranno gli “sky box”, ventitré È la normativa Uefa a richiedere gran parsalette separate dal resto della tribuna con te degli interventi, e non ci si può sottrardelle vetrate. Potranno ospitare 8-10 perso- re. Guardando alle norme, all’esterno dello ne: ci sarà quella riservata alla federazione stadio deve esserci un’area di almeno mille calcio, quella per i rappresentanti della Uefa metri quadrati per il parcheggio dei camion. e le altre saranno affittate a sponsor che L’area che esiste oggi, a lato della tribuna potranno utilizzarli anche al di fuori delle centrale, è di appena 400 metri. L’idea che

L’

prevale è di spostare alcuni mezzi dietro la Maratona dove è più semplice recuperare spazio. Dovranno poi essere trovati circa 20 posti macchina in più che mancano. Anche l’area ospitalità deve seguire la metratura imposta dalla normativa: sono richiesti 800 metri quadri, oggi ce ne sono 350 e per di più ricavati all’interno di strutture precarie. Centro metri quadri dovranno essere trovati invece per il fondo Uefa, per depositare tutte le attrezzature. Questi interventi costeranno, in soldoni, 4 milioni e 600 mila euro, tutti a carico della società viola. Ma i lavori non finiscono qui. Accanto al Franchi saranno ristrutturati anche “i campini”. Mister Prandelli lo chiedeva da tempo e così, per l’intervento, saranno investiti due milioni di euro. Perché oltre ai campi da gioco sarà realizzata anche una nuova palazzina che ospiterà la mensa dei giocatori, una palestra per l’allenamento e una per la fisioterapia. “Queste sono le opere che ci accingiamo a fare – dice il vicepresidente della Fiorentina, Mario Cognigni – ma nel corso degli anni ne abbiamo realizzate anche altre, per un totale di investimento di circa 3 milioni di euro. È normale investire. E se vogliamo permetterci di affrontare nuove sfide dobbiamo far diventare lo stadio un luogo globale dove vivono anche altre attività”. Come? Con la gestione di tutti gli eventi extrasportivi ospitati al Franchi.

916760

TROVAR A I N VIE

nde centro in Italia di veicoli elettrici di tutte le categorie... CI ! Elektrocar e’ il piu’ gra

RITORNANO gli incentivi comunali di

€200

VA S T O A S S O RT I M E N T O D I

OCCASIONE DA NON PERDERE!!

BICI ELETTRICHE

OFFERTISSIMA

Aixam scoutydiesel bellissima colore arancio, ottobre 06, seminuova, solo 900 km percorsi, garantita

DI ALTO LIVELLO

Euro

(produzione italiana, americana e belga)

9.980

40-100 Km di autonomia

FINALMENTE A FIRENZE

Golf car senza obbligo del casco!! 2 posti + baule oppure 4 posti

INCENTIVI COMUNALI

FURGONI ELETTRICI PER OGNI ESIGENZA

fino a 3.000 Euro, TAGLI SULLE SPESE DI GESTIONE oltre 1600 Euro l’anno, 85 KM DI AUTONOMIA con meno di 1euro !!!

MALAGUTI CIAK elettrico ULTIME DISPONIBILITA’ batterie al piombo gel, accesso ztl, e zone pedonali. Sconto del 50% su assicurazione, esente da tassa di circolazione per 5 anni, solo Euro 0,50 per 40 km INCENTIVO COMUNALE DI EURO 750

€3.100 €2.900

GRANDE SUCCESSO ESCLUSIVA ELEKTROCAR

FAVOLOSA

PAGAMENTI RATEALI

MINIAUTO elettrica 4 posti Mega City Plus Lunghezza: 2,89 m

VIENI A SCOPRIRE TUTTE LE ALTRE MARCHE, MODELLI E OCCASIONI ALL’INTERNO DEL NOSTRO SHOW-ROOM TUTTE LE MARCHE E MODELLI DI MINIAUTO DIESEL GUIDA DAI 14 ANNI

SHOW-ROOM VIA MACCARI, 119 (zona Isolotto) TEL. 055 78.74.980 - ekpoint@elektrocar.it

L’INTERVISTA Parla l’assessore fiorentino allo sport, Eugenio Giani

“Per il nuovo impianto serviranno almeno 10 anni” E

’ la volta buona per il nuovo sta- Per quanto riguarda la localizzadio. L’assessore allo Sport Eu- zione si parla soprattutto di Cagenio Giani non lo dice con queste stello. parole, ma non nasconde la fiducia “Vediamo, discutiamo, confrontiache stavolta il sogno possa diventa- moci. Rimanendo ben coscienti che re realtà. “Il consiglio comunale si c’è una grande novità rispetto al è espresso unanimemente a favore passato. Prima, quando si parlava e c’è un’apertura autentica da parte del nuovo stadio, si pensava a indella dirigenza viola – dice –. Poi è genti finanziamenti pubblici. Ora, in chiaro che i tempi non saranno bre- tutta Europa, è il privato ad investire vissimi, perché nessuno di noi ha la e alla parte pubblica spetta il compibacchetta magica”. to di stimolare. Nel nostro caso, poi, Che tempi immail privato si chiama gina per il nuovo L’iter è complesso, Fiorentina…” stadio? ma sono fiducioso. Annunciando la presentazione di “Io ho detto il 2017, Si è creato un idillio un progetto per il per le Universiatra città e società nuovo impianto, di. Comunque non Andrea Della Valci vorranno meno di 10 anni, perché l’iter sarà molto le ha detto che sarà interessante complesso. Solo per la localizzazio- vedere la reazione della città, in ne urbanistica serviranno 2 anni, tra particolare delle Istituzioni e della scelta del luogo e varianti ai piani politica. Che ne pensa? urbanistici. Poi dovrà essere costitui- “Andrea Della Valle ha ragione. to il soggetto giuridico che realizze- Dobbiamo dimostrarci tutti all’alrà l’impianto… Insomma ci saranno tezza di questa sfida. Si è creato un tanti atti da fare, ma questi 10 anni idillio tra la città e la società, e se non saranno di attesa o di rinvii. Sa- vogliamo che continui dobbiamo impegnarci con i fatti, gli atti”. ranno anni molto pieni”.


L’INCHIESTA

11

luglio 2008

STADIO/2. Il progetto (affidato a Fuksas?) prevederebbe la costruzione di un mini-quartiere sportivo

Una nuova casa per la Fiorentina Si fa strada l’ipotesi di costruire il nuovo stadio a Castello, nell’area di proprietà della Fondiaria. La società viola: “Noi ci siamo, aspettiamo una reazione dalla politica”. E le Istituzioni dicono sì Federica Sanna

dal consiglio comunale. Il destino del nuovo stadio si potrebbe poi incrociare con quello dell’allungamento della pista di Peretola, sempre su quell’area. Ma lo stadio non tadio nuovo sì, ma dove? Ritorna in ballo l’ipotesi sarà un semplice impianto dove la Fiorentina giocherà le di una nuova “casa” per la squadra viola. Dopo sue partite. Almeno non è questo il solo intento dei Della anni di discussione e polemiche, stavolta le voci Valle. L’idea è quella di creare una sorta di “mini-quartiere a favore del nuovo impianto sono un concerto. In stadio”, una cittadella in cui ci sarà sì il campo da gioco, primis, quella dei Della Valle che hanno dato la loro dispo- ma anche negozi e spazi per altre attività. “Sarà una cosa nibilità a realizzare un nuovo stadio, ma hanno anche rilan- diversa - anticipa, ma non troppo, il vicepresidente della ciato la palla: “Ora aspettiamo di vedere la reazione della società viola Mario Cognigni –. Il nostro intervento non politica fiorentina”. E nel mondo della politica fiorentina vuole mirare soltanto agli eventi sportivi ma a tutta la citsi incassano i consensi (da Palazzo Vecchio, dalla Regione tà di Firenze e alla sua vivibilità”. Il progetto è già nelle e dalla Provincia), ma la partita resta non semplice. È la mani di un segretissimo e famosissimo studio di architetti localizzazione dell’impianto a tenere banco. Soprattutto se (il nome che circola, fra i più accreditati, è quello di Fukl’area per il momento più accreditata ad ospitarlo rimane sas). Ma, insieme al progetto dello stadio, avanza anche la quella di Castello. Centosessanta ettari di terreno che si richiesta di guardare più in là di Castello: nell’area metrosviluppano su viale XI agosto, politana. E’ in particolare Sinidi cui 80 sono destinati a parco. Sinistra democratica frena: stra Democratica a chiederlo: La proprietà è la Fondiaria Sai, Guardiamo anche ad altre aree, “Significherebbe spostare il di Salvatore Ligresti, che ha problema da Campo di Marte come Osmannoro 2000 già fatto percepire la disponia Castello, mentre sarebbe opbilità a rivedere i piani firmati portuno guardare in tutta l’area nel 2005 con il Comune per collocare il nuovo impianto. metropolitana”, dice il coordinatore metropolitano DanieUna scelta che potrebbe portare all’aumento del valore de- le Baruzzi. Per esempio, gettando lo sguardo sull’area di gli immobili previsti nell’area. Il risiko degli spazi resta Osmannoro 2000. Il sindaco di Sesto Fiorentino Gianni comunque un’incognita. Il futuro dell’area, dopo 25 anni Gianassi non è contrario all’ipotesi, con un solo “ma”: “sta di pianificazione, è già scritto nera su bianco nelle carte: alla proprietà dei terreni (il gruppo Fratini, ndr) decidere”. sorgeranno residenze, le sedi della Provincia e della Regione, un campus scolastico, la Scuola dei Carabinieri. E Commenta questa inchiesta su dulcis in fundo, un parco. Se lo stadio dovesse occupare una parte dell’area prevista a verde, sarebbe necessaria una variante urbanistica che dovrebbe passare necessariamente

S

Veniamo allo stadio di oggi, l’Artemio Franchi. I lavori che saranno realizzati durante l’estate nascono solo dalla necessità di adeguarsi alle normative Uefa o rispondono anche ad altre esigenze? “Entrambe le cose. C’è l’esigenza dell’adeguamento alle norme Uefa, ad esempio sui servizi igienici che oggi come oggi sono troppo pochi, ma anche un’esigenza funzionale, direi di decoro. Insieme agli skybox per gli sponsor, voglio dire, verranno rifatti gli ascensori e le scale della tribuna”. Alcuni tifosi si sono lamentati del fatto che gli interventi riguardano soltanto la tribuna, i posti vip. “Questo è un ragionamento da approfondire per bene. Oggi le entrate delle società non sono più legate agli introiti dei biglietti, ovunque c’è un rapporto privilegiato con gli sponsor e un’attenzione particolare al merchandising. Ma ciò non significa che si dimentica o peggio si penalizza il tifoso, anzi: grazie ai soldi incassati dagli sponsor e dai tifosi vip, una società può permettersi di non far salire alle stelle i prezzi di abbonamenti e biglietti. Così almeno succederà per la Fiorentina, che quest’anno giocherà in Champions League ma aumenterà solo relativamente i prezzi. Gli introiti garantiti dai vip, insomma, serviranno anche a non

950494

Si guida dai 14 anni Eugenio Giani

chiedere di più ai tifosi ‘normali’”. Intanto gli abitanti di Campo di Marte continuano a vivere disagi oggettivi. La situazione non è migliorabile? “Capisco i disagi, ma la presenza di strutture sportive ha avuto e ha anche aspetti qualificanti. Penso allo stadio di atletica: quando decidemmo di realizzarlo, i comitati dicevano che sarebbe diventato una cattedrale nel deserto. Ora è frequentato da 700-800 ragazzini, non mi sembra poco. Comunque la mia idea è sempre la stessa: il Franchi deve essere uno stadio aperto alla città, in continuo rapporto con ciò che gli sta /P.C. intorno”.

NOVITÀ! L’auto L’auto per per il il centro centro città città con i vantaggi del ciclomotore ciclomotore 538 cc

Powered by

VENDITA • RICAMBI • ASSISTENZA Via B. Bandinelli,94/A - Firenze - Tel 055 704027 www.cerbaicar.it e-mail:cerbaicar@cerbaicar.it


12

ESTATE

luglio 2008

PUNTURE. La Asl, il Comune e Quadrifoglio lavorano insieme alla disinfestazione delle larve

Arrivano le zanzare, come difendersi L’incubo dell’estate è sempre lo stesso:

Francesca Puliti

questi insetti ronzanti e alla ricerca del nostro sangue.

A

rriva l’estate e con lei, puntuali, i consigli su come difendersi dalle zanzare. Eppure ogni notte va a finire che ci ritroviamo di fronte a due alternative: dormire in una stanza impestata di insetticida, o condannarci ad una lotta all’ultima ciabattata sul muro. In realtà la guerra ai fastidiosi insetti comincia sempre prima. Quest’anno la disinfestazione delle larve è partita il 5 maggio, con un’operazione coordinata tra Asl, Comune di Firenze e Quadrifoglio. Il trattamento consiste nell’immissione di una compressa larvicida nei pozzetti stradali, potenziali luoghi di riproduzione delle zanzare. La disinfestazione durerà per tutta la stagione e si concluderà con il mese di ottobre. Durante questo periodo sono previsti sei cicli, per un totale di 360mila compresse “seminate”. Le aree pubbliche saranno tenute regolarmente sotto controllo e, qualora si riscontrasse un’alta presenza di larve o esemplari adulti, Quadrifoglio effettuerà un trattamento mirato utilizzando la pompa irroratrice. Ma è necessario che ognuno faccia la sua parte. Un recente studio dell’Istituto Superiore della Sanità ha dimostrato che il 90% dei focolai hanno origine in orti e giardini privati. E allora è bene ricordare ancora una volta gli accorgimenti da mettere in pratica per non vanificare il lavoro delle strutture pubbliche. Innanzitutto evitare che si for-

Qualche suggerimento per evitare di essere invasi

mino ristagni d’acqua, anche di piccola entità, svuotare sempre annaffiatoi, abbeveratoi e sottovasi, o in alternativa coprire i recipienti con zanzariere o teli di plastica. Le fontane e le vasche ornamentali possono invece essere d’aiuto nella lotta ai fastidiosi insetti, a patto di allevarci dentro pesci che si cibano di larve, come i pesci rossi e le gambuse. Inoltre, in farmacia, è possibile acquistare prodotti antilarvali biologici e non tossici da usare nelle proprietà private. Ma c’è un’alternativa ancora più naturale: il “batbox”. Si tratta di un piccolo rifugio per pipistrelli da appendere in giardino o sotto la grondaia, una sorta di casetta in legno ideata dagli zoologi del Museo di Storia naturale di Firenze. Al di là della pessima reputazione di cui godono, i pipistrelli sono infatti da considerare dei preziosi alleati dell’uomo: basti pensare che un solo esemplare riesce a mangiare fino a 2-3000 zanzare in una notte. Non ci resta che rivalutare questi piccoli predatori notturni e imparare a conviverci. I batbox si stanno sperimentando già in diversi comuni della Toscana, come ad esempio Fiesole. Infine è necessario ricordarsi di proteggere anche i nostri amici a quattro zampe, per i quali gli insetti possono rivelarsi addirittura letali. A rischio sono soprattutto i cani, esposti a malattie mortali come la filaria, trasmessa dalla zanzara comune. In questo caso è necessario agire per tempo, facendo masticare al cane delle apposite “pasticchine”.

L’avvocato Aldo Fittante risponde ai lettori de il Reporter

Con conto energia l’impianto fotovoltaico è gratuito Vorrei avere maggiori informazioni sul conto energia, meccanismo d’incentivazione previsto in Italia per la produzione di energia solare grazie ai pannelli solari fotovoltaici. In particolare vorrei sapere quali sono i vantaggi del meccanismo di incentivazione e i soggetti che ne possono beneficiare. Gentile lettore, in qualità di titolare dello Studio legale Fittante all’interno del quale è stato attivato un dipartimento specializzato nel settore delle energie rinnovabili, con piacere provvedo ad illustrarLe gli aspetti caratterizzanti del meccanismo di incentivazione denominato “conto energia”. Il conto energia (feed-in tariff) è una tariffa agevolata stabilita a livello statale con cui viene pagata l’elettricità prodotta da fonti rinnovabili per un periodo garantito, di solito intorno ai venti anni. Dunque con l’espressione “conto energia” viene indicato un meccanismo di incentivazione che remunera l’energia elettrica prodotta da un impianto fotovoltaico per un certo numero di anni. Con il conto energia il contributo non è assegnato all’installazione dell’impianto, bensì all’energia prodotta dai pannelli solari; questa viene poi venduta dai proprietari dei pannelli solari alla rete elettrica nazionale. Gli incentivi in conto energia sono stati introdotti in Italia con il Decreto del Ministero delle Attività produttive del 28 luglio 2005 che ha attuato la Direttiva Europea 77 del 2001 sulla promozione dell’energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell’elettricità. Successivamente il Legislatore per risolvere alcuni punti critici ha deciso di intervenire ulteriormente in materia in particolare con il decreto interministeriale del 6 febbraio 2006 che ha riconosciuto le tariffe incentivanti ventennali fino al raggiungimento di 500 MW di potenza cumulativa, a fronte dei precedenti 100 MW, con un limite totale annuale di 85 MW dal 2006 al 2012 (60 MW per impianti con potenza inferiore a 50 kWp e 25 MW per impianti con potenza superiore a 50 kWp). Recentemente poi è stato adottato un ulteriore Decreto (Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 19 febbraio 2007) che ha introdotto importanti novità relativamente al Conto Energia in Italia quale l’individuazione di tariffe maggiori o minori a seconda della maggio-

re o minore integrazione del sistema fotovoltaico nel contesto ambientale o dell’edificio che ospita i pannelli. Possono beneficiare delle tariffe incentivanti le persone fisiche, le persone giuridiche, i soggetti pubblici, i condomini di unità abitative e/o di edifici. Le persone fisiche e giuridiche, nonché i soggetti pubblici e i condomini di unità abitative e/o di edifici che siano interessati all’incentivazione del fotovoltaico, individuati come soggetti responsabili nel DM 19 febbraio 2007, devono far pervenire al GSE (Gestore dei Servizi Elettrici – GSE s.p.a.) - entro 60 giorni dalla data di entrata in esercizio dell’impianto, pena la decadenza dall’ammissibilità alle tariffe incentivanti – l’apposita richiesta di concessione della tariffa pertinente. In particolare per richiedere l’incentivazione, è possibile utilizzare l’apposita applicazione informatica sul sito del GSE previa registrazione (https://fotovoltaico.gsel.it/). Le richieste per l’incentivazione, stampate e corredate dell’apposita documentazione di supporto, dovranno essere inoltrate all’indirizzo di posta indicato nella sezione del sito del GSE. Il GSE, entro 60 giorni dalla data di ricevimento della richiesta di accesso alla tariffa incentivante e verificato il rispetto delle disposizioni del decreto, comunica al soggetto richiedente la tariffa riconosciuta. Il meccanismo di incentivazione sopra descritto consente così alle aziende ma anche soprattutto ai privati di ammortizzare gli investimenti iniziali e di ottenere un beneficio economico attraverso la remunerazione garantita con il conto energia. La direzione intrapresa con le nuove leggi è quella già in atto in altri paesi comunitari ovvero remunerare in modo molto conveniente l’energia prodotta (circa 3 volte il valore di mercato) con grande beneficio per i possessori di questi impianti. E’ questo il conto energia. Per maggiori informazioni tecniche si segnala la Empower Energy Group S.r.l., E.S.C.O. (Energy Service Companies) operante su Firenze – indirizzo e-mail: info@empowerenergygroup.it. Avv. Prof. Aldo Fittante

STUDIO LEGALE FITTANTE• VIA MICHELE DI LANDO, 6 TEL. +39 055 2337651 • FAX +39 055 2306552 E.MAIL: FITTANTE@FOL.IT • WWW.STUDIOLEGALEFITTANTE.IT


Sono sempre di più gli italiani che chiedono un finanziamento per andare in vacanza

TU LO FARESTI? Sì, è l’unico modo per fare le ferie Si, ma deve rimanere un’eccezione No, non mi piace indebitarmi

PARTECIPA AL SONDAGGIO SUL SITO www.ilreporter.it OPPURE INVIACI UNA MAIL A dicolamia@ilreporter.it O TELEFONA AL NUMERO 840.70.74.74

I risultati saranno pubblicati sul prossimo numero

I RISULTATI DEL SONDAGGIO DI GIUGNO

COME GIUDICHI IL PROLIFERARE DEI MULTISALA? 64,9% Male, bisogna salvaguardare le sale storiche in centro città ed i film di valore 15,6% Bene, a patto che facciano anche una programmazione di qualità

LA LEGGE 194 CHE REGOLAMENTA L’ABORTO DEVE ESSERE CANCELLATA?

19,5% Bene, sono facilmente raggiungibili, hanno grandi parcheggi e molta scelta di titoli Il sondaggio è stato effettuato tramite il sito internet www.ilreporter.it, una linea telefonica dedicata e l’indirizzo email dicolamia@ilreporter.it. Totale votanti: 1013; Risposte: Male, bisogna salvaguardare le sale storiche in centro città ed i film di valore: 657 (64,9%) - Bene, sono facilmente raggiungibili, hanno grandi parcheggi e molta scelta di titoli: 197 (19,5%) - Bene, a patto che facciano anche una programmazione di qualità: 159 (15,6%); Sondaggio tramite www.ilreporter.it: Totale votanti: 791; Risposte: Male, bisogna salvaguardare le sale storiche in centro città ed i film di valore: 513 (64,85%) - Bene, sono facilmente raggiungibili, hanno grandi parcheggi e molta scelta di titoli: 154 (19,46%) - Bene, a patto che facciano anche una programmazione di qualità: 124 (15,67%); Sondaggio tramite linea telefonica dedicata: totale votanti: 222; Risposte: Male, bisogna salvaguardare le sale storiche in centro città ed i film di valore: 144 (64,86%) - Bene, sono facilmente raggiungibili, hanno grandi parcheggi e molta scelta di titoli: 43 (19,36%) - Bene, a patto che facciano anche una programmazione di qualità: 35 (15,76%); Sondaggio tramite dicolamia@ilreporter.it: totale votanti n.p. - Risposte: E’ giusto, non era così grave: n.p. Risposte: : Male, bisogna salvaguardare le sale storiche in centro città ed i film di valore: n.p. - Bene, sono facilmente raggiungibili, hanno grandi parcheggi e molta scelta di titoli: n.p. - Bene, a patto che facciano anche una programmazione di qualità: n.p. AVVERTENZA: I “sondaggi on line” non sono sondaggi rappresentativi ai sensi delle direttive dell’Autorità garante delle comunicazioni: essi non hanno valore statistico. I risultati che forniscono non hanno, cioè, la pretesa di rappresentare l’opinione di gruppi di persone. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente, che hanno l’unico scopo di permettere agli utenti che lo desiderano di esprimere la propria personale opinione.


14

FAMIGLIA

luglio 2008

CARO-BEBÈ/1. Il racconto di una giovane madre: “Se dovrò fare rinunce, le farò”

Laureanda, ventiquattro anni e neo-mamma Alessandra ha un bambino di 3 mesi e a settembre diventerà dottoressa in filosofia. Storia di una ragazza normale, anzi no: “Sono una privilegiata” Giulia Righi

V

entiquattro anni sono pochini, di questi tempi. Sono ancora quelli in cui chiedi agli amici “a che ora ci si becca stasera?”, quelli in cui un contratto fisso è un’immagine sfuocata, a volte quelli in cui sei in mezzo ai libri e ti prepari per il prossimo appello. Oppure ventiquattro anni possono essere questo. Che un’estate vai in Grecia con gli amici, la sera esci e non rinunci al cocktail, poi torni a casa e scopri che sei incinta. Da-dan. In quel momento le lancette dell’orologio si inchiodano cinque minuti, in pochi istanti cambia tutto e loro (le lancette) iniziano a girare in un’altra maniera. Al ritmo delle poppate, dei pannolini, delle ninne nanne, del profumo di borotalco. È la storia di Alessandra, della sua età si è detto, neomamma fiorentina assolutamente atipica. Intanto è una quasi-filosofa, nel senso che fra pochi mesi prenderà la laurea specialistica in filosofia. Nel frattempo però Socrate e Platone li ha momentaneamente congedati, e fra le braccia ha un bimbo formato mignon, di soli con la vita. E così è stato. Quando hanno sco3 mesi. E alla laurea ci si pensa a settembre, perto di essere incinti, Alessandra e Francesco, il suo fidanzato, non quando si finisce di alsi sono scandalizzati lattarlo. Io e Francesco siamo una Atipica, si diceva. Percoppia affiatata. E poi i miei troppo. Valige baracca e burattini, e sono ché – e lo riconosce lei genitori mi aiutano anche andati a convivere. per prima – è una donna economicamente La casa c’era già, per “privilegiata”, a cui la fortuna, e ancora per cicogna ha fatto visita senza imporre dilemmi esistenziali: sono incin- fortuna c’erano nonni premurosi che hanno ta? Ok. Ho la fortuna di avere una famiglia alle pensato al resto, passeggino lettino fasciatoio spalle e una casa tutta mia dove stare, avanti eccetera eccetera. “I miei genitori mi aiutano

ancora economicamente – racconta Alessandra – e riconosco di essere fortunata”. Il suo fidanzato – o compagno, come si dice di questi tempi – è laureando anche lui: studia psicologia, fa lavori saltuari come operatore a fianco di ragazzi disabili, e arrotonda giocando a calcio in attesa di diventare psicologo a tutti gli effetti. È una coppia particolare, lo sappiamo, e non se la prenda chi per fare il genitore ha dovuto invece pagare un prezzo altissimo. Sono genitori giovani, rispetto alla media, e meno preoccupati del futuro di quanto lo siano

tanti loro “colleghi” che alle spalle non hanno una famiglia che garantisce anche il sostegno economico. “Chiaramente abbiamo iniziato a stare più attenti ai soldi che escono – spiega la neomamma – che per ora non sono particolarmente tanti, se non per la spesa dei pannolini, circa quindici euro a settimana. Più avanti ci arrangeremo, io inizierò a lavorare”. Del resto, Alessandra fa notare una cosa: “Siamo felici, affiatati, stavamo insieme già da cinque anni: questo bambino lo volevamo. Vorrà dire che faremo qualche rinuncia, se ci sarà da farne”.

FIESOLE COLLINE

PRESIDIO MEDIEVALE. In poggio di avvistamento. Vari contesti abitativi. Ambiente colonico risalente al 1600 su due livelli. Libero in tre lati. Soggiorni, camere, servizi, garage. Superfici mq 280 oltre terrazzo e giardino. Tipicità, tradizione, esclusività. Garanzie, prezzo e ristrutturazione qualitativamente irripetibili.

Tel.

055.24.79.922 orario: 09,00/13,00

912293

863348


FAMIGLIA

luglio 2008

15

CARO-BEBÈ/2. La culla, il passeggino, le rate dell’asilo: quanto costa fare un figlio

Bimbo mio, quanto mi costi. Mille euro e più Quattrocento euro per la carrozzina, novanta per il seggiolone auto, sessanta per i pannolini. E si tratta di prezzi medi. Quello che serve al neonato grava, e non poco, sul bilancio familiare Benedetta Strappi

P

iccini son piccini. Ma quando arrivano, i fardelli delle cicogne, si fanno sentire. Perché insieme ai bambini formato tascabile, arrivano anche le spese. Quelle di tutti giorni, quelle una tantum, quelle impreviste, quelle di rito: pannolini, biberon, carrozzine, asili nido, pappe e chi più ne ha più ne metta. Nel carrello della spesa per un neonato, trovano spazio un sacco di necessità, che a fine mese appesantiscono il bilancio familiare. E non di poco. Proviamo a fare il gioco della spesa per il bebè. Quello che i futuri babbi e mamme si trovano di fronte è uno scontrino bello fitto, che inizia ad allungarsi già prima che in casa approdi il nuovo inquilino. Uno dei primi investimenti dei futuri genitori sono gli arredi e gli accessori. Nel gergo del marketing per l’infanzia, c’è un particolare congegno che si chiama “Trio”: ovvero una sorta di carrozzina smontabile, che all’occorrenza diventa passeggino più culla o seggiolino per auto. Per questo tipo di “mezzo di trasporto” il prezzo medio, in un negozio di Firenze, si aggira intorno ai 500 euro per le grandi marche, sui 300 per quelle meno patinate. Una carrozzina classica, quelle vecchio stile, quattro ruote, coperta in alto, e via andare, costa invece mediamente 400 euro, ai quali a quel punto vanno aggiunti altri soldini per il passeggino per quando il neonato cresce (mediamente un centinaio d’euro se ci si accontenta di modelli non troppo elaborati) e un altro piccolo (?) budget per il seggiolone auto, attestato intorno ai 90 euro. Salvo imbattersi in offerte particolari, che qualche volta si trovano. Non siamo ancora nati, eppure abbiamo già speso – mediamente – una cifra che supera

i mille euro, ai quali ne vanno aggiunti mediamente altri 250-300 per una culla. Poi arriva la cicogna, ma si scorda di lasciare il carico di pannolini per il neonato, e dunque i genitori si sobbarcano una spesa mensile intorno ai 60 euro. Poi ancora il bebè viene svezzato (nell’ipotesi fortunata che la mamma non abbia avuto bisogno di allattarlo artificialmente, e in quel caso la spesa comincia prima) e si apre la stagione delle pappe: una confezione di omogeneizzati costa mediamente 2 euro e qualcosa. A queste spese vanno aggiunte quelle per il vestiario del bambino, difficili per la verità da calcolare: ma basta pensare che, chi non ha la fortuna di avere già bimbi più grandicelli e di riciclare i vestiti, per una tutina (che dura quel che dura perché i bebè crescono veloci) spende sui 12 euro in un negozio di abbigliamento della grande distribuzione. A tutto questo, che rappresenta solo un campione, e al quale si potrebbero aggiungere un’infinità di accessori (dallo sterilizzatore all’altoparlante per sentire se il bambino piange, al cuscino antisoffocamento e via dicendo), per i primi anni di vita di un bambino bisogna mettere in conto anche la spesa per l’asilo. A Firenze, nel 2007-2008, per tenere un bimbo da 0 a 3 anni all’asilo comunale con orario normale (7.30/16.30) una famiglia ha speso dai 63 ai 353 euro al mese, a seconda della fascia di reddito.

Commenta questa inchiesta su

COSÌ SI RISPARMIA, PAROLA DI MAMMA UN BLOG E UN’ASSOCIAZIONE C’è chi, dopo aver fatto i conti con l’arrivo di un bebè, ha deciso di raccogliere la sua costosa esperienza e di metterla al servizio degli altri. Si chiama Linda Grilli, è una giornalista freelance toscana esperta di consumi: su internet ha aperto un blog dedicato proprio al caro-bebè (http:// carobebe.wordpress.com/) e adesso sta collaborando alla nascita di Baby Consumers, la prima associazione italiana dedicata ai diritti di bambini e genitori consumatori.

IL DECALOGO DEL RISPARMIO Una delle sezioni del sito ospita una guida al risparmio per i genitori di bimbi fino a sei mesi: carrozzina e lettino possono sostituire la culla, meglio optare per passeggini componibili, e accertarsi, prima di comprarli, che entrino dentro l’ ascensore di casa e nel bagagliaio. Il fasciatoio poi – si legge ancora nel sito – può essere sostituito da una traversa impermeabile, mentre per pesare i piccoli meglio rivolgersi al pediatra o al consultorio.

PANNOLINO: LAVABILE È MEGLIO L’unica alternativa economica (ed ecologica) per quanto riguarda i pannolini, scrive l’esperta, è rappresentata da quelli di stoffa, lavabili e riutilizzabili, meno pratici di quelli usa getta, ma potenzialmente utili quando i bimbi soffrono di irritazioni. “In questo caso il costo scende a 20-30 euro per una confezione da 6 pezzi”, contro una spesa media che l’autrice individua tra i 360 e i 451 euro per sei mesi.

LATTE DI MAMMA CONTRO TUTTI L’autrice del blog ricorda come la maggior parte delle donne potrebbe allattare al seno i propri figli, e per questo suggerisce alle mamme di mettersi in contatto con lo sportello Sos Mamma per avere tutte le informazioni. Con l’allattamento al seno, scrive, il risparmio va dai 165 ai 474 euro, e se il latte non c’è “in commercio sono disponibili latti artificiali a prezzi europei, altrettanto validi dal punto di vista nutrizionale rispetto alle marche ‘griffate’.


ADESSO E’ IL MOMENTO DI VALORIZZARE LA TUA CASA

900887

RISPARMIA il 55% con gli incentivi statali su infissi in alluminio, alluminio/legno e PVC

PROMOZIONE VETRI

INFISSO in pvc doppia anta con ribalta-vetri isolanti termici ed acustici su misura, varie colorazioni, solo

PORTA FINESTRA 2 ANTA

€ 310 AL MQ

A partire da €

ANTI-SFONDAMENTO

260 al mq

PAGABILI ANCHE A RATE

• POSA IN OPERA • VISARM SPESSORE 10MM/11MM CON NUOVI RIPORTI REGOLI IN LEGNO

PERSIANA in alluminio stecca fissa (o orientabile) in colori base su misura € 280 AL MQ

€ 230 mq

A partire da PAGAMENTO A RATE

ZANZARIERA A CATENELLA cassone colore legno •in alluminio ance colore legno a partire da soli €83 al mq (escluso mano d’opera)

ZANZARIERA A MOLLA

ZANZARIERA SCORREVOLE cassoni colore ral • in alluminio anche colore legno • solo 3cm di spessore a partire da €90 al mq

cassoni colori ral •in alluminio anche colore legno •solo 3 cm di spessore a partire da soli € 60 al mq

Solo €120 al MQ NOVITA’ da oggi eseguiamo lavori di ristrutturazione interne complete di opere murarie idrauliche elettriche e imbiancatura

PAVIMENTAZIONE E PIASTRELLATURA e sistemi di sicurezza allarmi e videosorveglianza sopralluoghi

e preventivi gratuiti PORTONCINI E PORTE BLINDATE - CON CILINDRO EUROPEO - ANTISCASSO - ANTI TRAPANAMENTO - A 5 PUNTI DI CHIUSURA

€ 1.200

FINESTRE E PORTE FINESTRE IN ALLUMINIO 1 ANTA

€ 900

1 ANTA MONOLAMIERA ANCHE CON FINANZIAMENTO 24 MESI INTERESSI ZERO 37,50 € AL MESE

2 ANTE ASSIMMETRICHE BILAMIERA

• TAGLIO TERMICO A partire da €

€ 300 AL MQ

270 al mq

1 ANTA LISCIA • ANTA SINGOLA DOPPIA CON RIBALTA

€ 1.850

€ 1.600

ANCHE CON FINANZIAMENTO 24 MESI INTERESSI ZERO 66,67 € AL MESE

• COLORE BASE E LEGNO • SU MISURA • TAGLIO FREDDO € 280 AL MQ A partire da €

220 al mq

TRASPORTO E MONTAGGIO COMPRESO

Show-room: Via F. Martini, 10/R Tel. 055 6121802 vedi tutte le nostre offerte e servizi su www.ilreporter.it


LA RICERCA

17

luglio 2008

SESSO GIOVANE. Rapporti precoci e poca prevenzione: uno su tre non usa mai il preservativo

La prima volta? Ora arriva a 12 anni Lo svela un’indagine della Società della Salute: il 33% degli adolescenti fiorentini fa sesso per la prima volta tra i 12 e i 13 anni, solo il 35% usa il profilattico Benedetta Strappi

I

o non ne so nulla. Al limite cietà della Salute in collaborazioqualche bacino. Sesso? Sì, ne con il dipartimento di Urologia un mio amico lo ha fatto, io dell’Università di Firenze, che ha ancora no. Preservativo? Sì, è fotografato le “zone d’ombra” nelquello che serve per non rimanere la sessualità di 1500 ragazzi delle incinta. È un popolo che diven- scuole fiorentine. Ne è emerso ta rosso, quello degli adolescenti che il 65 per cento dei diciottenni fiorentini, se gli nomini quello che maschi ha già avuto un rapporto succede sotto le lenzuola. Si con- sessuale completo, ma che solo il fessa malvolentieri, ammette con 35 per cento di loro usa sempre il le guance rubizze di non essere profilattico, mentre il 27 per cento illibato. Eppure è un esercito de- ha dichiarato di non usarlo mai, e cisamente svezzato, pare: per il 33 si salvi chi può. L’indagine ha perper cento dei ragazzi fiorentini la messo anche di evidenziare l’idea prima volta avviene tra i 12 e i 13 che i giovani hanno di questo tipo anni. Sì sì, letto di contraccetbene. Gli adoUno su tre ha patologie tivo: è qualcolescenti di casa andrologiche e per uno sa che serve nostra fanno i a prevenire le su dieci è necessaria conti con l’algravidanze per un’operazione tro sesso molto il 90 per cento presto, nell’età degli intervitradizionalmente segnata dai bru- stati, mentre meno del 7 per cento foli, da una voce ancora impro- di loro si ricorda che è anche esbabile, dalle goffe prove generali senziale per prevenire le malattie di innamoramento. Lo racconta sessualmente trasmissibili. Ma dalun’indagine realizzata dalla So- la fotografia della Società della Sa-

lute è emerso anche un altro dato, che la dice lunga sull’importanza della prevenzione medica. Un ragazzo su tre presenta infatti patologie andrologiche, quelle che fino al 2005 venivano scovate con la visita di leva, e che in questo caso sono state rilevate con visite volontarie. Ai ragazzi protagonisti del progetto infatti, dopo una serie di

incontri informativi, è stato proposto di sottoporsi a un controllo andrologico gratuito. Quattro su dieci hanno scelto di farsi visitare, e per il 10 per cento di loro si è rivelato necessario un piccolo intervento chirurgico, non urgente, per curare malattie come il varicocele, l’ernia inguinale, l’idrocele, la fimosi, il frenulo corto. Per la stessa percen-

tuale è emersa la presenza di una patologia, il pene curvo congenito, che doveva essere curata con un intervento, non eseguito per possibili conseguenze sulla sfera sessuale. L’uno per cento degli intervistati, infine, è stato invitato a sottoporsi ad esami più approfonditi perché presentava dimensioni dei testicoli estremamente ridotte.

INTERVISTA

950452

Parla Zuccati del Centro malattie sessualmente trasmesse

“Ma usate il preservativo” S

enza le precauzioni non si rischia solo di mettere al mondo un bambino, ma si inciampa anche nel rischio, serio, di essere contagiati da malattie sessualmente trasmissibili. Non solo la temuta Aids, ma anche la sifilide, la gonorrea, la clamidia, l’herpes genitale, il virus hpv. Che sembrano tutti nomi strani, lontani, e invece sono patologie “riemergenti”, che colpiscono specialmente la popolazione in fascia di età 3035 anni, quella statisticamente a più alta “densità di partner”. Il professor Giuliano Zuccati è responsabile del Centro Malattie Sessualmente Trasmesse di Santa Maria Nuova, in via della Pergola. Ogni anno da questo centro transitano 12mila persone, e anche se solo circa un decimo di queste è effettivamente malata, il professore avvisa: stanno tornando malattie che sembravano scomparse, e il preservativo è un’arma irrinunciabile. Sorride il professore: “Sappiamo che tante ragazze se lo portano in borsetta: dunque usano la razionalità, e allora

perché non tirarlo fuori al momento del bisogno? Basta allungare una mano”. Professore, quali sono le patologie sessualmente trasmissibili “riemergenti”? “Ci sono diverse malattie, ritenute scomparse, che si stanno ripresentando, spesso con varietà cliniche nuove: tra queste c’è la sifilide, la gonorrea, il linfogranuloma venereo, ed è in crescita anche l’herpes genitale. E poi ci sono i virus Hpv: il 50-80% della popolazione si infetta, e nel 30-40% dei casi possono portare allo sviluppo, nella donna, del carcinoma della cervice uterina. Per questo usare il preservativo è davvero fondamentale”. La prevenzione: le ragazze hanno i consultori, ma i ragazzi a chi possono rivolgersi? “Il nostro centro è aperto a tutti, tutte le mattine (dalle 8 alle 13), senza appuntamento, né richiesta del medico, anche se purtroppo va pagato un ticket di 18 euro. Chi arriva da noi viene visitato immediatamente e può fare tutte le analisi del /G.R. caso”.

FESTEGGIAMOLO INSIEME VI ASPETTIAMO NEL NOSTRO NEGOZIO

A TUTTI I PRESENTI VERRÀ RICONOSCIUTO

UNO SCONTO DAL 15% AL 20% SU TUTTI GLI ARTICOLI ESPOSTI

VIA MADONNA DELLE QUERCE, 15r TEL. 055.580994 www.enzobonanno.it


18

MARE

luglio 2008

UN ALTRO “SOLE”. Prezzi, rischi e qualche consiglio per chi ricorre all’abbronzatura artificiale

Tintarella di… lampada Tintarella color nero (troppo?) Giuditta Boeti

L

ampade abbronzanti o quindici ai trenta euro. Talvolta raggi solari? È un rincor- il costo è differente in base alla rersi di notizie e smenti- durata del trattamento. “La doccia te, tra chi sostiene che i – spiega Simona, estetista di un solarium facciano bene alla pelle istituto in centro – si fa in un box e chi li ritiene dannosi. In realtà, chiuso e si sta in piedi, non camle ricerche più recenti consigliano bia nulla rispetto a fare la lampada di utilizzare questo tipo di abbron- sul lettino, ma è sconsigliata per zatura artificiale con prudenza e chi soffre di claustrofobia essenparsimonia. Un consiglio che si do uno spazio caldo, piccolo e al fa presto a dimenticare in nome di chiuso. Da estetista – continua un diffuso desiderio di sfoggiare – non suggerisco ai miei clienti un colorito da spiaggia, per la- di sottoporsi frequentemente ai sciarsi alle spalle uggiose giornate raggi delle lampade, perché alla trascorse in ufficio. Ed ecco allora lunga possono diventare dannosi, che il popolo dei “lampadati” di meglio prendere il sole al mare”. tutte le età si sottopone ai raggi Per chi invece non vuole rinunciaultravioletti delle macchine ab- re ad avere un’abbronzatura tutto bronzanti, sedute rapide o inten- l’anno, Simona invece raccomanse che siano, da sempre l’importante è Una doccia abbronzante l’uso di creme avere la pelle costa intorno ai 10 euro, specifiche per nera ad ogni la protezione un “lettino” dai 15 ai 30 costo. Desidella pelle e derio comune soprattutto del è quello di non apparire troppo viso che è una parte altamente a pallidi al primo appuntamento rischio arrossamento. “Occorre ricon il mare. Per una seduta faccia- parare soprattutto gli occhi – dice le si spendono dai sei ai quindici – che potrebbero infiammarsi se euro. La doccia abbronzante costa vi è un’esposizione errata ai ragintorno ai dieci euro, mentre per gi”. Ma la moda impazza anche il classico lettino occorrono dai tra le quattordicenni in coda nei

centri estetici che, in attesa di una tintarella a prova di sabato sera, sono pronte a comprare anche gli acceleratori dell’abbronzatura, che non sono altro che coloranti dello strato corneo dell’epidermide e non sono dannosi per il corpo. “La loro capacità pigmentante – spiega la responsabile di un

istituto estetico – è dovuta a uno zucchero che si lega alla cheratina (una proteina dell’epidermide) e nel giro di qualche giorno, visto il ricambio continuo tipico delle cellule superficiali della pelle, l’effetto bruno scompare”. Ma attenzione – raccomandano gli esperti - perché gli autoabbronzanti non

proteggono dalle scottature e dagli eritemi, a meno che non siano addizionati da filtri. Dunque, non bisogna confondere le creme che proteggono dai raggi ultravioletti da quelle che semplicemente “colorano” la pelle a chi non ha la fortuna di rilassarsi sotto i raggi del sole e abbronzarsi naturalmente.

L’INTERVISTA 907460

Parla il dermatologo Luca De Mattei

“Ci vuole molta prudenza” Con la CARD personalizzata puoi accedere al CENTRO WASH DOG 24H SU 24 inclusi i giorni festivi. Nel negozio troverai le attrezzature appositamente studiate per il lavaggio e l’asciugatura del tuo cane con prodotti naturali e anallergici adatti ad ogni tipo di manto. SERVIZIO DI TOELETTATURA CON PERSONALE SPECIALIZZATO SU PRENOTAZIONE

CON UNA RICARICA INIZIALE DI €25 LA CARD SARA’ GRATUITA

GALLUZZO - FIRENZE Via Senese, 213/r Tel. 055 0517235 Cell. 349 4422884 www.washdog.it

Le lampade abbronzanti causano danni alla pelle? “La discussione medica, e il confronto fra studi diversi che evidenziano rischi e vantaggi delle lampade, sono ancora aperti. Al momento il consiglio che come dermatologo mi sento di dare è quello di limitare il più possibile tutti i trattamenti estetici che utilizzano radiazioni Uv. In ogni caso andrebbero preferite le lampade che emettono uno spettro simile a quello del sole, quindi non solo raggi Uva ma anche Uvb (lampade UV fluorescenti)”. Ci sono soggetti più a rischio nell’uso di lampade abbronzanti? ”La fotosensibilità degli individui è molto variabile. La ricerca sperimentale ha confermato che i soggetti di pelle chiara, biondi o rossi di capelli e con occhi azzurri, sono più fotosensibili degli individui dall’aspetto mediterraneo (pelle scura, occhi e capelli castani o neri)”. Cosa comporta un’esposizione elevata ad un solarium? “I rischi per chi utilizza ecces-

sivamente i trattamenti abbronzanti artificiali si manifestano sulla pelle e sugli occhi non protetti e sono l’arrossamento della pelle (eritema), l’infiammazione della cornea e della congiuntiva. A concorrere alla qualità del trattamento sono vari fattori: dalle caratteristiche tecniche al grado di efficienza delle apparecchiature radianti, dalla fotosensibilità individuale, al livello di conoscenza e professionalità degli operatori degli esercizi commerciali”. Chi deve evitare l’abbronzatura artificiale? “Le persone con la pelle molto chiara, i ragazzi con meno di diciotto anni (perché hanno ancora un organismo in crescita e potrebbero creare danni alla pelle), chi ha molti nei o lentiggini, le persone con familiari che soffrono di malattie serie della pelle, chi usa farmaci fotosensibilizzanti. E ancora chi soffre di invecchiamento precoce, le donne in gravidanza e tutti coloro che soffrono di cattiva circolazione e sbalzi di pressio/G.B. ne”.


20

TRAFFICO

luglio 2008

MOBILITÀ. Piazza Alberti e Porta al Prato gli ultimi spazi aperti da Firenze Parcheggi

Parcheggi, soluzioni per tutti i gusti Il posto auto rimane uno dei problemi più sentiti dai fiorentini. Compresi i tifosi della Fiorentina, che però da settembre potranno contare su “Viola Vai”, un progetto che prevede

“Agevolazioni e anche convenzioni su misura” “L

posteggi gratuiti per chi va allo stadio in autobus Sara Fazzi

“A

Solo

costa 0,50 l’ora e dalle 4 alle 8 un euro. I costi, tengono a spiegare da Firenze Parcheggi, sono stati adeguati secondo i dati Istat dell’inflazione registrata a partire dal 1° dicembre 2004. Tra le novità più rilevanti dell’ultima ora il progetto “Viola Vai”, un accordo tra Ataf, Firenze Parcheggi e Fiorentina dedicato ai tifosi viola. Chi infatti prenderà il mezzo pubblico per andare a vedere la partita viaggerà gratis e potrà usufruire gratuitamente di alcuni parcheggi di struttura. Il biglietto Ataf e quello del parcheggio saranno compresi nel biglietto o nell’abbonamento per lo stadio. Uno degli obiettivi principali del progetto “Viola Vai” è decongestionare il traffico nelle aree adiacenti allo stadio Artemio Franchi. L’azienda di trasporto riorganizzerà il servizio da

2€ al giorno

e per lo stadio potenziando le linee 52, 53 e 54 e istituendo nuove corse: tre navette speciali da e per Campi Bisenzio, Scandicci e Bagno a Ripoli, e sei navette circolari sulla tratta Stazione Santa Maria Novella-Parterre-AlbertiStadio. Contemporaneamente, Firenze Parcheggi metterà a disposizione dei parcheggi gratuiti nelle zone che saranno individuate come più frequentate. Il progetto sarà pronto all’inizio della prossima stagione sportiva, ma verrà già sperimentato per la partita del 30 luglio tra Fiorentina e Barcellona. E tra i suoi obiettivi anche quello di migliorare la qualità dell’aria riducendo lo smog. Per tutte le informazioni dettagliate sui costi e orari dei parcheggi consultare il sito www.firenzeparcheggi.it o chiamare lo 055.50302209.

a maggiore diffidenza degli automobilisti fiorentini riguarda le tariffe”. Anche il presidente della Firenze Parcheggi, Alessandro Lo Presti, se ne rende conto ed è per questo che spiega come la sua società stia mettendo a punto tariffe agevolate e convenzioni mirate. “Tre le novità più importanti – sottolinea Lo Presti – è da registrare l’adeguamento delle nostre tariffe agli orari della ztl notturna. Da quest’anno, per tutta la durata del provvedimento, le tariffe di parcheggio notturno sono state drasticamente ridotte”. Dalle 20 alle 23 parcheggiare costa infatti un euro l’ora e dalle 23 alle 4 0,50 euro. “La prima agevolazione – spiega ancora il presidente di FiPark – è stata pensata soprattutto per gli esercizi commerciali e i ristoranti del centro, mentre con la seconda tariffazione intendiamo andare incontro ai più giovani che vivono soprattutto la notte”. L’idea, per il momento, sembra avere effetti positivi. “Visto che gli introiti della società non sono pressoché cambiati, deduco che gli utenti sono quasi raddoppiati. Se questi dati verranno confermati direi che è stato un successo”. E per quanto riguarda il problema del parcheggio di piazza Alberti (spesso vuoto), Lo Presti propone una soluzione: “una tariffa promozionale

Alessandro Lo Presti

veramente vantaggiosa da 0,50 euro per la prima ora e un euro dalla seconda in poi”. Al vaglio della società anche una serie di agevolazioni per i commercianti: un tariffa speciale dalle 19 alle 24 con biglietti prepagati da 3 euro, acquistabili direttamente dagli esercenti, e la possibilità di acquistare tessere a scalare per chi lavora nel commercio. Sul problema sicurezza Lo Presti spiega che la centrale di controllo del Parterre è dotata di “un sistema di telecamere a circuito chiuso che monitora tutti i nostri parcheggi 24 ore su 24, permettendo ai nostri uomini di vigilare costantemente sulle varie zone di sosta”. Una ronda di vigilanti opera direttamente in loco, assicurando la massima sicurezza dei parcheggi. /S.C.

928675

vanti, dotto’… Indietro, dotto’…”. Sono ormai passati i tempi dei parcheggiatori pittoreschi con giaccone blu e basco in testa, ma i rimpianti di oggi riguardano più che altro i posti auto liberi, vero incubo dei fiorentini. Negli anni la mobilità della nostra città è molto cambiata, e la vera sfida di oggi è tentare di coniugare una viabilità “moderna” con la sostenibilità ambientale. E possibilmente anche con le esigenze economiche dei cittadini, con il sistema delle tariffe orarie. La rivoluzione delle tariffe ha portato a una diversificazione importante che cerca di andare in contro il più possibile alle diverse necessità degli automobilisti. Così, nei cosiddetti parcheggi “di struttura”, ci sono ormai tariffe per tutti i gusti: abbonamenti giornalieri, settimanali, mensili, notturni, diurni, per le moto e chi più ne ha più ne metta. Tra gli ultimi spazi realizzati in casa Firenze Parcheggi, ci sono quelli di piazza Alberti e di Porta al Prato. Per il parcheggio di piazza Alberti sono previsti diversi tipi di abbonamenti: il giornaliero costa 18 euro, il settimanale 65, il notturno residenti (dalle 20 alle 8) 40 euro, il quattro notti pulizia della strada (dalle 17.30 alle 9) 10 euro, mentre l’abbonamento mensile per moto viene 30 euro. Il posteggio di Porta al Prato, pensato anche in funzione della realizzazione della tramvia e del nuovo treno regionale che collegherà Firenze a Empoli, costa 1 euro la prima ora dalle 8 alle 23 e 1,50 euro dalla seconda. Di notte, dalle 23 alle 4,

L’INTERVISTA Alessandro Lo Presti, presidente di Firenze Parcheggi

IL TUO SPAZIO PER USO TEMPORANEO O PERMANENTE Un ripostiglio per la casa o per l’ufficio

Uomo - Donna

CENTRO COMMERCIALE GAVINANA

Uno spazio temporaneo per un trasloco o per la tua attivita’ Un archivio o uno spazio protetto

BOX RIPOSTIGLI DEPOSITI DI VARIE DIMENSIONI IN USO ESCLUSIVO Ci trovi in Via TOSELLI, 151 orario 13.00-19.00 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CHIAMA 328.0564141 o visita il sito www.ilreporter.it PER PREVENTIVI GRATUITI E SERVIZI AGGIUNTIVI

857913

Orario continuato dal Lunedì al Sabato 8 - 21. Aperto l’ultima Domenica del mese 8.30-20.30

LISTINO PREZZI VALIDO SOLO PER IL NEGOZIO DI VIA ERBOSA

Via Erbosa, 68 FIRENZE Tel. 055 6801064 Inoltre: Piazza S. Jacopino, 1r FIRENZE Tel. 055 362451


POLITICA

21

luglio 2008

PERETOLA. Si riapre il dibattito sul futuro dello scalo fiorentino, legato a doppio filo a quello della città

Aeroporto: nuova pista sì, no, forse Paolo Ceccarelli

A

volerla buttare sulla poesia, si potrebbe dire che la questione è dove vuole volare Firenze. E un po’ è vero, perché la discussione sull’aeroporto è spesso lo spunto per parlare del futuro della città, di cosa vuole o non vuole diventare. Così è stato anche quando, qualche settimana fa, il presidente della Provincia Matteo Renzi ha rilanciato la proposta di una nuova pista, parallela all’autostrada (oggi è perpendicolare). Secondo Renzi, Peretola deve arrivare a 8 milioni di passeggeri l’anno, cioè il quadruplo di quelli attuali, entro il 2015. L’idea del presidente della Provincia ha subito scatenato reazioni a catena, favorevoli e contrarie. Aeroporto di Firenze, la società che gestisce lo scalo, ha subito sposato la proposta. O meglio, i suoi vertici hanno ricordato che questa è l’ipotesi a cui Adf pensa da anni. “Una pista parallela all’autostrada non sfiorerebbe nessuna abitazione”, ha detto il presidente della società Michele Legnaioli, sottolineando che il nuovo orientamento della pista risolverebbe la questione dei venti (oggi possono disturbare gli aerei sia in fase di decollo che di atterraggio) e anche quella del rumore che assorda gli abitanti di Peretola, Quaracchi e Brozzi. Favorevole alla pista parallela anche il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli, e con lui tutto il centrodestra fiorentino e toscano. Un no deciso è stata invece la risposta di Gianni Gianassi, sindaco di Sesto Fiorentino, la città che proprio a Peretola ha uno dei suoi confini con Firenze. Il primo cittadino sestese ha però avanzato una controproposta: una pista con lo stesso orientamento di quella attuale, ma spostata di una decina di gradi e un po’ più lunga. “Ma non più lunga di 2 chilometri”, ha detto l’assessore regionale ai Trasporti Riccardo Conti intervenendo nel dibattito che infuria sui giornali. Un dibattito che sembra lontana dal concludersi.

886320

ANGELO POLLINA, CONSIGLIERE REGIONALE FI-PDL

MICHELE MORROCCHI, CONSIGLIERE COMUNALE DEL PD

“Progetto non più rinviabile dobbiamo fare in fretta”

“Ma 8 milioni di passeggeri sarebbero una follia”

U

I

na nuova pista si può fare, e anche in fretta. Il consigliere regionale di Forza Italia Angelo Pollina non usa l’espressione cara a Walter Veltroni, ma il senso del suo ragionamento sul futuro di Peretola si può riassumere con quella formula. “Oggi non vedo ostacoli al potenziamento dello scalo. Basta che ci sia la volontà politica”, dice Pollina, primo firmatario di una mozione che chiede alla Regione di sostenere il rafforzamento dello scalo e di sottoporre a Adf “un piano di prescrizioni precise in merito, al fine di procedere ad una rapida predisposizione del Angelo Pollina progetto”. Il dibattito sull’aeroporto ha subito un’accelerata, in queste ultime settimane. Voi, come Forza Italia, chiedete di accelerare ulteriormente. Non ha paura che la fretta sia cattiva consigliera? Il tema è molto delicato… “Sono necessarie rapidità e concretezza, perché Firenze corre un rischio serio. Se l’ “Amerigo Vespucci” non sarà potenziato, quando sarà pronta l’Alta velocità l’aeroporto principe dell’Italia centrale diventerà quello di Bologna. Il capoluogo toscano resterebbe tagliato fuori, e questo non è accettabile”. Ma lei come lo vorrebbe il Vespucci del futuro?

“Non un mega-aeroporto, non una pista doppia. Se si stabilisce una volta per tutte che la pista non può superare i 2200 metri di lunghezza, per Firenze va bene. Peretola non è Pisa, che ha puntato molto sui voli low cost. Peretola ha la vocazione dello scalo per voli business, con arrivi e delle partenze legate alle attività fieristiche e agli eventi di moda”. Vicino all’aeroporto, a Castello, potrebbe nascere il nuovo stadio. Secondo lei queste due funzioni possono stare insieme? “Sì. Anzi, si integrerebbero anche molto bene. E lo stesso discorso vale per il parco della Piana, che si può fare anche nel caso in cui si realizzi una pista aeroportuale parallela all’autostrada. Lo spazio c’è”. Il sindaco di Sesto Fiorentino sostiene di no: la pista parallela entra in contrasto con i piani urbanistici che prevedono la realizzazione del parco. “Nella nostra mozione chiediamo alla Regione anche di attivarsi con il Comune di Sesto per una modifica del Piano urbanistico comunale. Il parco potrebbe nascere in uno spazio oggi occupato dalla pista attuale, che resterebbe inutilizzata una volta realizzata quella nuova”. /P.C.

l problema non è la pista paralle- “Mah, ci sono diversi amici di dila o quella obliqua. Il problema, versi futuri della città… C’è chi secondo il consigliere comunale vorrebbe che fossimo invasi da 8 del Pd Michele Morrocchi, “è cosa milioni di turisti, ma basta andavogliamo far diventare l’Amerigo re in centro in questo periodo per Vespucci: uno scalo da 8 milioni rendersi conto che non lo potremmo di passeggeri l’anno o un city-air- sopportare. E poi non ci sto a miport?”. Morrocchi non ha dubbi in surare il grado di riformismo con il merito: Firenze non può permettersi goniometro”. Adf sostiene che un mega-aerocon la pista paralporto. lela diminuirebAllora Peretola bero i disagi per deve restare così gli abitanti delle com’è? zone circostanti. “No. L’attuale Questo non è un aerostazione va buon motivo per rimessa a posto dire sì? per farla diventare un vero city“Non sono un airport. Si può ingegnere, quindi discutere anche non entro nel medi un ri-orientarito. Credo però mento della piche Adf farebbe sta, ma con due bene a presentare paletti: non più Michele Morrocchi uno studio di fatlunga di 2 chilotibilità, perché almetri e pensata trimenti i discorsi anche in funzione di attenuare i restano tutti un po’ a mezz’aria. E, disagi che oggi vivono i cittadini di prima ancora di questo studio, Adf Quaracchi, Brozzi e Peretola”. dovrebbe togliere dal tavolo delle Ma lei è favorevole o contrario al- ipotesi la proposta di una pista lunl’aumento dei voli? ga 3,3 chilometri, pensata per voli “Si può anche incrementare il nu- intercontinentali. E’ un’idea che gemero ma, ripeto, certo non farlo nera solo confusione”. diventare un aeroporto intercon- A Castello potrebbe nascere il tinentale. Peretola può reggere al nuovo stadio della Fiorentina. massimo 3 o 4 milioni di passeggeri Secondo lei, l’impianto, l’aerol’anno, cioè il doppio di quelli at- porto e gli altri progetti sull’area tuali”. si possono integrare o bisogna La questione aeroporto sembra un scegliere? po’ lo specchio su cui tanti vedono “Bisogna vedere che tipo d’impianriflesso il futuro di Firenze. Con to sarà. Comunque bisognerà vaqueste posizioni, non teme di pas- lutare bene e mi pare evidente che sare per un “nemico” dello svilup- tutto tutto, in quella zona, non ci potrà stare”. po della città, un conservatore? /P.C.

FARMACIA FEDEMA dei dott.ri Staiano Gaetano e Flora s.n.c.

Firenze V.le Gramsci, 63 CONSEGNE A DOMICILIO DERMOCOSMESI PREPARAZIONI GALENICHEA OMEOPATIA VASTO ASSORTIMENTO FARMACI VETERINARI

PRODOTTI SPECIFICI SU RICHIESTA REPERIBILI IN 4 ORE

APERTI ANCHE TUTTO IL MESE DI AGOSTO PRENOTA SUBITO LA TUA VISITA GRATUITA al

055 243103 - 055 2477288

OFFERTA DEL MESE: 30% SU TUTTA LA LINEA SOLARI Ti abbronzi prima e in tutta sicurezza sabato 19 luglio e domenica 20 luglio 09:00 - 20:00 sabato 26 luglio 09:00 - 13:00 16:00 - 20:00 ORARIO CONTINUATO dal lunedi al venerdi 09:00 - 20:00

930080


22

GIOVANI

luglio 2008

MODE PERICOLOSE. Vendute soprattutto su internet, hanno effetti collaterali come disturbi del sonno e ansia

Smart drugs, il “doping” degli studenti Una ragazza fiorentina racconta la sua prima esperienza con le sostanze – un mix di vitamine, farmaci, efedrina e caffè – che sono sempre più diffuse tra gli universitari e i liceali Giuditta Boeti

S

tudenti dopati, studenti preparati. I liceali e gli universitari, fino a poco tempo fa, preparavano delle vere “bombe” di caffeina che aiutavano a rimanere svegli la notte prima degli esami. Oggi c’è un cambio di rotta. Addio alla vecchia moka, anche a Firenze arrivano le smart drugs, letteralmente “droghe furbe” (o “intelligenti”, a seconda – diciamo – dei punti di vista). Con questo termine si intendono una serie di composti che contengono vitamine, farmaci, estratti vegetali, efedrina, caffè e altre sostanze. Queste droghe promettono di aumentare le potenzialità cerebrali di chi le assume. Infatti, secondo il racconto di chi le ha provate, dovrebbero aumentare l’intelligenza

base o nativa, intesa come capacità di pensare, migliorare la capacità di apprendimento e la memoria, rallentare o addirittura prevenire l’invecchiamento del cervello e conseguentemente delle sue funzioni vitali. Si tratta di medicinali che sono comunemente utilizzati nella cura di malattie come il morbo di Alzheimer o di altre patologie che provocano deficit di attenzione o problemi degenerativi al cervello. In teoria la maggior parte di questi farmaci andrebbero somministrati sotto prescrizione medica o comunque dopo aver consultato un dottore. Ma nella pratica il limite è facilmente superabile tramite il potente business presente su internet. “Io le ho provate – confessa Federica, studentessa

La Scheda

È TEMPO DI SMART DRUGS Sono diventate di moda anche tra gli studenti fiorentini le droghe di origine vegetale svincolate da divieti e controlli perché non contemplate fra quelle al bando. Si tratta di una serie di composti che contengono vitamine, farmaci, estratti vegetali, efedrina, caffè e altre sostanze.

IL BUSINESS IMPAZZA SU INTERNET Basta navigare in rete per verificare che esiste un vero e proprio universo parallelo in cui i cibernauti si scambiano informazioni sulle varie sostanze, erbe, semi, su come e dove reperirli, sulle modalità di preparazione degli stessi. Il costo per una confezione si aggira sui trenta euro.

“È ETICAMENTE SCORRETTO” Secondo alcuni ricercatori inglesi dell’Accademia di Scienze Mediche, l’uso delle smart drugs è eticamente scorretto e viene paragonato al doping nello sport. Proprio come l’atleta dopato – dicono - assumere farmaci dà di fatto un vantaggio sleale negli esami e nelle prove di ammissione.

950121

GELATERIA ARTIGIANALE

...PRIMA IL GELATO SI GUSTAVA COSI’

LE PARIGINE la storia dice che prima del cono c’erano le parigine il gelato tra due cialde, ed ecco che nasce ad aprile la gelateria artigianale le parigine che oggi come 100 anni fa, le ripropone con i gusti forti e genuini del passato. Solo ingredienti di altissima qualità e tanta passione sono i segreti per creare un gelato che “dicono” essere veramente speciale. Una gelateria speciale dotata di un bancone in rovere lungo 4 metri con 16 carapine, pozzetti chiusi con dei coperchi, che conservano in maniera ottimale le proprietà e i sapori del gelaLa vera tradizione della to, vecchie panchine in ghisa, foto gelateria artigianale italiana artistiche della città e un laboratorio vetrato ove si può vedere come si crea il gelato come si lavora e quello che si usa. Un ambiente un po’ retrò dove ottone legno e colori creano un atmosfera calda ed elegante. La scelta dei gusti si divide tra i 4 classici, i 4 particolari, i 4 alla frutta fresca e le 4 tradizionali granite mantecate.

... e comunque gli unici con le parigine.

via dei servi 41R - Firenze Tel. 055 2398470 - www.gelaterieartigianali.com

universitaria alla facoltà di Medicina dell’ateneo sostanze, erbe, semi, su come e dove reperirli, fiorentino – per riuscire a preparare l’esame di sulle modalità di preparazione degli stessi (quaAnatomia Umana. Mi sono state di grande aiuto li i dosaggi migliori e più efficaci, i modi ed i per sopportare lo stress durante il periodo in cui tempi di assunzione). Il vero problema, secondo ho preparato la materia, mi davano concentra- un’analisi condotta dall’Istituto Superiore della zione, forza e non mi facevano avvertire il senso Sanità, è che sempre più ragazzi abusano di quedi stanchezza. Però mi sono accorta – continua ste sostanze (magari solo per migliorare le loro – che le erbe avevano anche effetti collaterali: capacità intellettive e per rimanere svegli tutta la ho avuto disturbi del sonno, battiti cardiaci acce- notte alla vigilia degli esami universitari o delle lerati e un forte senso di interrogazioni scolastipanico”. Su internet pro- Federica: che). Deve essere chiaro liferano i siti web dove – dicono gli esperti – che Mi sono accorta è possibile acquistare le ci troviamo di fronte a che questi stimolanti smart drugs senza alcun consumatori moderni che provocano accelerazioni utilizzano i principi attivi controllo: “può essere del battito cardiaco utilizzata senza problemi delle medicine tradizio- si legge su un sito - da nali per scopi “voluttuapersone desiderose di accrescere le loro perfor- ri”. Sulle “droghe furbe” si sono espressi anche mance intellettuali, le loro empatie, e forse an- dei ricercatori inglesi dell’Accademia di Scienche di più per la loro libido e le loro predisposi- ze Mediche affermando che l’uso è eticamente zioni amorose….”. E con 29 euro il gioco è fatto. scorretto, perché viene paragonato al doping nelBasta navigare in rete per verificare che esiste lo sport. Proprio come l’atleta dopato – dicono un vero e proprio universo parallelo in cui i ci- assumere farmaci dà di fatto un vantaggio sleale bernauti si scambiano informazioni sulle varie negli esami e nelle prove di ammissione.

CONTRO LA CELLULITE E CON RISULTATI VISIBILI IL

74% DELLE DONNE

UTILIZZATRICI DEI FANGHI D’ALGA dichiarano di aver ottenuto risultati visibili gia’ dalle prime applicazioni come: • RIDUZIONE INESTETISMI CELLULITE • SODEZZA E ELASTICITA’ DELLA CUTE • CALO DEL GIROCOSCIA

Solo per il mese di Luglio invito a una PROVA GRATUITA vieni a ritirare una campionatura assortita dei prodotti Via Gioberti, 52/r - Firenze

tel. 055

6550810

CHIUSI DALL’11 AGOSTO AL 23 AGOSTO

Punto Vendita Qualificato

L’ERBOLARIO 894521


SPECIALE SALUTE

23

luglio 2008

Ultrashape, un sistema rivoluzionario per eliminare il grasso superfluo Si avvicina a grandi passi l’appuntamento con la prova costume: finita la stagione di golf e cappotti, è arrivato il tempo di fare i conti con la linea. E allora, per chi durante l’inverno si fosse trascurato un po’, c’è un rimedio veloce, indolore e sicuro per mettersi in pace con il proprio fisico, disponibile nei nuovi ambulatori dell’Istituto Quisisana Medica, in Viale Spartaco Lavagnini. Si tratta di Ultrashape, un trattamento rivoluzionario che attraverso gli ultrasuoni consente di eliminare il grasso superfluo, senza ricorrere al bisturi: una sola seduta può bastare per perdere una taglia. Il professor Torello Lotti, direttore dell’Unità Operativa di Dermatologia complessa all’Università, ospitata dalla Casa di Cura Santa Chiara, ci aiuta a capire come funziona questo straordinario macchinario. “Si inizia con una visita completa di medicina estetica, durante la quale il nostro staff medico valuta attentamente la situazione del paziente”. Effettuata la visita, se il problema del paziente è il grasso localizzato

e lo spessore di adipe sottocutaneo è di almeno due centimetri, i medici possono consigliare Ultrashape: “Si concorda insieme al paziente il tipo di cura più idonea, anche in base ai suoi tempi e alle sue esigenze di spesa”. E dunque il paziente può ripresentarsi negli ambulatori Quisisana Medica,

e procedere alla prima seduta: “Le sedute durano circa un’ora e mezzaspiega il professore- Il paziente si sdraia sul lettino, e accanto a lui c’è un medico che esegue il trattamento, assolutamente indolore”. Terminata la seduta, chi si sottopone al trattamento può tranquillamente tornare alle sue attività: “I risultati sono apprezzabili immediatamente, e l’unico accorgimento successivo è quello di seguire per circa 20 giorni una dieta povera di grassi”. Non servono anestesie, nessuna crema miracolosa, non rimangono cicatrici. Spesso una seduta basta a risolvere i problemi di grasso localizzato su addome, pancia, cosce, e fianchi. Funziona sulle donne, tanto quanto sugli uomini. È un trattamento affidabile e sicuro, effettuato dalle mani esperte di medici. E non è assolutamente dannoso, perché il fascio di ultrasuoni selettivi emessi dal macchinario disgrega le membrane delle cellule di grasso, senza intaccare i tessuti circostanti, le terminazioni nervose e i vasi sanguigni.

“Una nuova dimensione per la protesi dell’anca” L’impianto di artroprotesi totale di anca è ormai uno degli interventi più comuni per trattare alcune patologie quali la coxartrosi, l’osteonecrosi, i postumi di frattura o di disturbi congeniti e le malattie reumatologiche (artrite reumatoide, spondilartrite ankilosante). Nella Casa di Cura Santa Chiara, in collaborazione con la società svizzera Symbios, da 4 anni un team di medici ha sviluppato un software che consente di pianificare in 3 dimensioni questo tipo di interventi, e di ridurre considerevolmente le possibili complicazioni per il paziente. “Questo software, ormai operativo- spiegano i dottori Bernard Gassend e Jean Yves Arlaud- ci consente di programmare con estrema precisione gli interventi di artroprotesi di anca su qualsiasi patologia”. Il procedimento, continuano i dottori, è semplice: il paziente si sottopone ad una Tac con un protocollo specifico presso la clinica e i risultati vengono trasferiti su un computer. Di qui si parte per impostare la pianificazione che, determinando con esattezza eventuali differenze di lunghezza o disturbi di rotazione del femore,

e-mail info.ulivellaeglicini@giomi.com

consente una precisa scelta degli impianti per correggere la patologia in tutte le sue variabili e garantire un risultato ottimale. “Nei casi estremamente complessi (postumi congeniti)- aggiungono i dottori- si può decidere, dopo la pianificazione, di ricorrere ad uno stelo su misura”. Grazie a questa modernissima tecnica preoperatoria, l’operazione risulta molto più sicura, perché il chirurgo è preparato ad ogni difficoltà evidenziata dallo studio della Tac. E a guadagnarne è naturalmente il paziente, che, tra l’altro, può assistere alla simulazione dell’operazione sul computer ed avere tutte le spiegazioni del caso per arrivare all’intervento informato e privo dei dubbi che sempre accompagnano le operazioni chirurgiche.

Prof. Torello Lotti

info@istitutoquisisana.it

Un robot aiuta il paziente nella riabilitazione dopo l’ictus Un robot, che dialoga con un computer e attraverso uno schermo aiuta il paziente nella riabilitazione dopo l’ictus, rieducandolo a compiere movimenti corretti. Non è fantascienza, ma l’ultima frontiera delle applicazioni della robotica nell’assistenza al movimento, che il gruppo Giomi- presente a Firenze con le Case di Cura Ulivella e Glicini e Santa Chiara- offre nelle sue strutture. Grazie ad una convenzione tra Giomi, la Scuola Superiore di Sant’Anna di Pisa ed il dottor Alberto Baroni, il Centro di Riabilitazione di Ulivella e Glicini, diretto dal dottor Federico Mayer, ha aperto i suoi servizi alle nuove tecnologie di riabilitazione sensoriale-motoria dell’arto superiore mediante l’impiego di nuove tecnologie cognitive e dispositivi robotizzati. In pratica, il paziente che deve fare riabilitazione dopo un ictus, grazie all’assistenza di questo dispositivo, esegue esercizi seguendo un compito motorio virtuale sullo schermo di un computer, che in tempo reale registra le deviazioni dalla traiettoria dell’arto interessato e, applicando una forza esterna sullo strumento guida il paziente a “riapprendere” un percorso corretto. “I pazienti colpiti da ictus- spiega infatti il dottor Mayer - Hanno un grande potenziale di recupero, ai massimi livelli che la gravità della lesione comporta, se viene offerta loro l’opportunità di eseguire una riabilitazione di qualità”. “La ricerca biomedica- conclude il professore- ha messo in evidenza che l’attività ripetitiva, intensa, orientata a compiti specifici e funzionali ha effetto sulla plasticità neuronale, cioè sulla riorganizzazione delle aree cerebrali dopo l’ictus e la letteratura mostra un effetto positivo che spesso va oltre le procedure classiche di rieducazione”

e-mail info.santachiara@giomi.com

CALL CENTER CASE DI CURA +39 055 5038500

a cura del Gruppo Giomi


24

862525

SPECIALE SALUTE

luglio 2008

ASCOLTA, COMUNICA, GODITI LA VITA A PIENO.

Da oltre 20 anni il nostro Centro aiuta i fiorentini a migliorare il proprio udito trovando insieme la soluzione più adatta alle singole esigenze

E’ ORA DI SENTIRE BENE SoundFlowPremium analizza continuamente i suoni che ci circondano e decide automaticamente, ma silenziosamente, quali sono quelli da amplificare e quali da ridurre: chiarezza e confort sempre. VoiceZoom mette a fuoco la conversazione che si vuole sentire e riduce i rumori di fondo. Grazie ad una miriade di nuove funzioni tec- Exelia è in grado di connettersi facilmente a nologicamente avanzate, Exelia di phonax telefoni cellulari, riproduttori mp3, dispositivi sarà in grado di venire in contro alle tue bluetooth televisori e sistemi necessità di ascolto. FM: ascolto semplice e soddisfacente

Applicazione protesi acustiche delle migliori marche in PROVA GRATUITA Assistenza MISURAZIONE, PROVE GRATUITE al Tuo domicilio Assistenza GRATUITA al Tuo domicilio SEMPRE Fornitura protesi acustiche agli invalidi civili/del lavoro a carico del Servizio Sanitario Nazionale/Inail Pagamenti rateali (rate piccolissime perché tutti hanno diritto a sentire meglio) I.V.A. agevolata (4%) - Recupero fiscale del 19% Insieme al paziente 24 ore su 24 grazie alle nuove protesi che monitorizzano tutto ciò che accade durante l’uso e avvertono vocalmente quando è necessario effettuare le visite di controllo.

CONTROLLI GRATUITI DELL’UDITO CHIAMA IL n° 055 212447 per fissare la tua visita GRATUITA al Tuo domicilio

DOTT. ALESSANDRO CABONI Chirurgo Maxillo- Facciale

CENTRO ACUSTICO RICASOLI - v. Ricasoli 24-26/R - FIRENZE Tel. 055 212447 - 055 215259 www.audioprotesisti.com

Attualita’ in tema di trattamenti soft per il ringiovanimento facciale con tossina botulinica Chi l’ha detto che è una cosa riservata solo al gentil sesso? Se la tua fiamma può vantare un sorriso senza rughe, una fronte liscia come la seta, e occhi senza ragnatele, tu puoi fare altrettanto. Le iniezioni di botulino sono, infatti, adatte tanto agli uomini quanto alle donne. Cosa aspetti?

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano e Specializzato nello stesso ateneo in Chirurgia Maxillo-Facciale. Ha seguito numerosi corsi e stage in ENTRO IL 30 GIUGNO Italia e all’estero, esercita la libera SCONTO DEL 30% SUL TRATTAMENTO professione a Milano. Chiama subito per la tua consulenza

DOTT. ALESSANDRO CABONI riceve presso Clinica Bufalini via Gino Capponi 26

TEL. 055.244950 CEL. 335 6937286 OPPURE CONTATTA IL MEDICO ONLINE alessandro.caboni@fastwebnet.it

CONTRO UN TIPO DI RUGHE

FASE PER FASE

• La tossina botulinica è molto utilizzata in campo estetico: aiuta a migliorare le rughe di espressione. Le rughe del viso, infatti, sono il risultato delle prolungate contratture muscolari del volto, che finiscono per spaccare le fibre elastiche cutanee. Iniettando la tossina, il muscolo contratto viene paralizzato e, in questo modo, la ruga si spiana. Così si attenuano le rughe già esistenti e, modulando la contrazione dei muscoli facciali, si evita la formazione di altre rughe. L’iniezione della tossina botulinica blocca la contrazione di questi muscoli, aiutando a risolvere il problema (l’azione varia in base alla dose del prodotto).

Vediamo come si svolge una seduta. 1. La tossina botulina è contenuta in un piccolo recipiente ed è liofilizzata. 2. Il medico aggiunge alla boccetta una soluzione di fisiologica. Alcuni medici aggiungono anche un po’ di adrenalina: questa sostanza ha un effetto vasocostrittore. I vasi, quindi, si restringono e la tossina botulinica, una volta iniettata non riesce a migrare in altre zone. 3. L’ideale è far stendere la persona in posizione supina: in questo modo non si rischia che l’effetto della forza di gravità sposti il prodotto in altre zone (al limite lo può spostare nella zona frontale, dove, però, non provoca nessun danno).

PER QUATTRO MESI •Gli effetti di un’iniezione di tossina botulinica sono reversibili perché, dopo un certo periodo (in genere 4 mesi), il sistema nervoso sviluppa nuove sinapsi attorno a quella bloccata dalla tossina. Di conseguenza si ripristina la situazione precedente: il muscolo può, quindi, rilasciare nuovamente l’acetilcolina. Questo, da un lato, offre un notevole vantaggio: qualsiasi possibile effetto collaterale si risolve in poche settimane, a meno che la tossina non venga nuovamente inoculata in tempi ravvicinati. Ma dall’altro rappresenta uno svantaggio: è necessario ripetere il trattamento a distanza di alcuni mesi e per un tempo indefinito (e variabile da caso a caso) per arrivare a una risoluzione, comunque non definitiva, del problema.

917658

4. A questo punto la sostanza è pronta: il medico la aspira tramite una siringa e la inietta nella zona che vuole trattare. Non serve anestesia perché la tossina non provoca bruciore o dolore. 5. Alla fine delle iniezioni sarebbe bene invitare la persona a rimanere ancora qualche minuto nella stessa posizione, così non si corre nessun pericolo di spostamento del botulino. 6. Dopo una settimana si possono apprezzare i risultati. 7. L’effetto dura circa quattro mesi e dopo tre mesi è possibile trattare nuovamente la stessa area. 8. Il trattamento delle rughe glabellari costa circa 300 euro.

PRIMA E DOPO

900542


SPECIALE SALUTE

luglio 2008

25

NUOVO CENTRO POLISPECIALISTICO LO SPECIALISTA DEL MESE: Dr. ssa Francesca Poggiali: Psicologa e Psicoterapeuta L’ANORESSIA NERVOSA è un disturbo alimentare le cui manifestazioni principali sono il rifiuto di mantenere il peso corporeo al di sopra del peso minimo normale per l’età e la statura con perdita di peso rilevante, un’intensa paura di acquistare peso anche quando si è sottopeso,

DIRETTORE SANITARIO: Dr. Pasquale Bacco RESP. BLOCCO OPERATORIO: Dr. Alessandro Pellegrini RESP. ORTOPEDIA E RIABILITAZIONE: Dr. Mirco Pietri

alterazione del modo in cui si vive il peso, la taglia e le forme corporee, amenorrea. L’intensa paura di ingrassare non è mitigata dal calo ponderale, anzi, in molti casi essa aumenta parallelamente alla perdita di peso. La persona affetta da questo disturbo perde la capacità di percepire correttamente il proprio corpo e il fenomeno della dispercezione corporea contribuisce a far sì che si continui a desiderare il dimagrimento, pur essendo già sottopeso. La valutazione di sé passa quasi esclusivamente attraverso il peso: perderlo equivale ad una straordinaria conquista, quale segno di ferrea autodisciplina, mentre líaumento di peso è ritenuto inaccetta-

SPECIALISTI IN: Angiologia Cardiologia Chirurgia plastico-estetica Dietologia Ecografia Endoscopia digestiva e urologica Geriatria e Fisiatria Ginecologia ostetrica Logopedia

Medicina perinatale Oculistica Oncologia Ortopedia Psichiatria Psicologia Urologia Psicoterapia

SCANDICCI - LOC. LE BAGNESE Via F. Gioli, 5/11 TEL 055 5270230

bile e sinonimo di perdita di controllo. Soprattutto in presenza di un forte sottopeso, le persone con Anoressia Nervosa possono presentare sintomi depressivi, come umore depresso, ritiro sociale, irritabilità, insonnia e diminuito interesse sessuale, così come sintomi ossessivi. Sono inoltre frequenti il disagio nel mangiare in pubblico, sentimenti di inadeguatezza, bisogno di tenere sotto controllo líambiente circostante, ridotta spontaneità nei rapporti interpersonali. Fra le cause dello sviluppo del disturbo si possono rintracciare variabili individuali (scarsa autostima, perfezionismo, pensiero dicotomico, conflitti di autonomia, intolleranza alle emozioni, difficoltà interpersonali, storia di diete, obesità infantile), variabili socio-culturali (ambiente che associa la magrezza alla bellezza e al valore personale, stile educativo critico-giudicante e/o iperprotettivo, amore condizionato dalla prestazione, bullismo su aspetto fisico e forme corporee, sport agonistici) ed eventi stressanti (esperienze di perdita, di fallimento, di abuso fisico e/o sessuale e/o emotivo, cambiamenti importanti in ambito lavorativo, cambio di città o paese, malattia propria o di una persona cara).

ORARIO DI APERTURA, TUTTI I GIORNI DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE 08,30 ALLE 19,30 IL POLIMEDICO È FORNITO DI PARCHEGGIO PRIVATO, AD USO ESCLUSIVO DEI CLIENTI.

909559

POLIMEDICO SCANDICCI


950991

NON AFFIDARTI al CASO!!! Noi parliamo la tua stessa lingua e valorizziamo con il nostro lavoro gli antichi principi dell’arte muraria fiorentina del restauro. Professionisti del settore quali muratori - idraulici - elettricisti - stucchinai piastrellisti - carton gessisti - imbianchini falegnami lavorano in sinergia garantendo idee originali e soluzioni innovative al servizio delle vostre idee. Chiamaci per una consulenza GRATUITA un nostro esperto è gia’ a tua disposizione.

Tel. 055 2342118 Cell. 338 4080810 - 320 8893285 www.eurekasrl.it - eureka-costruzioni@hotmail.it

IMPRESA EDILE FIORENTINA via dei Pepi 32/r Firenze


PROVINCIA

27

luglio 2008

BUROCRAZIA E RIFORME. Il progetto riguarda Firenze e altri otto capoluoghi italiani

Addio Provincia? Il governo vuole abolirla L’esecutivo è intenzionato a creare la “città metropolitana”. Il presidente fiorentino, Matteo Renzi, non dice di no: “Ma ci vuole una vera semplificazione amministrativa, non un cambio di nomi” Paolo Ceccarelli

V

ia le Province e al loro posto le “Città metropolitane”, un nuovo organo di coordinamento tra Comuni della stessa area. E’ un progetto di riordinamento delle autonomie locali che risale a 18 anni fa, ma non è mai stato applicato fino in fondo. Ora però il governo di Silvio Berlusconi sembra intenzionato a metterlo in pratica: a settembre Enti locali ed esecutivo si siederanno attorno ad un tavolo per discuterne. Tra le amministrazioni provinciali che dovrebbero essere abolite c’è quella di Firenze, una delle nove aree metropolitane individuate dalla legge 142 del ’90. Il presidente in carica, Matteo Renzi, non si scompone davanti a questa eventualità e lancia una sfida al governo: “se vogliono procedere ad una semplificazione, lo facciano. Ma che sia una semplificazione vera”.

Al contrario di alcuni suoi colleghi, lei non si è detto contrario all’eliminazione delle Province. Perché? “Oggi, in Italia, ci sono troppi livelli di governo. E se a questo aggiungiamo la burocrazia lenta e invasiva, la frittata è fatta. Per migliorare la situazione occorrerebbero tante cose, e sinceramente non sono convintissimo che si debba partire proprio dall’abolizione delle Province. Ma sono anche contrario al solito modo di ragionare della politica italiana, quello che fa dire ‘viva il cambiamento, ma non cominciamo cambiando l’Istituzione in cui siedo io’”. Quindi? “Quindi io non ho problemi, metto a disposizione la mia poltrona. Però, ecco, mi auguro che lo slancio riformista decantato da questo governo non si esaurisca nel

IERI

cambiare il nome alle Istituzioni, da ‘Province’ a ‘città metropolitane’”. L’idea della città metropolitana non la convince? “Vorrei capire cosa saranno. Se avranno gli stessi poteri delle amministrazioni provinciali, cosa cambierà rispetto ad oggi? Nulla. Se si vuole davvero cambiare, la prima cosa da fare è trasferire i poteri delle Province al Comune capoluogo”. Nell’area fiorentina sarà dura, con tutte le storiche tensioni tra Firenze e i Comuni della cintura… “Bisogna finirla con questi campanilismi sterili. Anche perché quest’area vince se rimane attaccata al ‘marchio Firenze’, che ci ha fatto e ci fa conoscere in tutto il mondo”. Il suo mandato scade tra un

Matteo Renzi

anno. Il progetto di abolizione delle Province potrebbe accelerare la sua corsa per Palazzo Vecchio. O no? “Ho un anno di lavoro davanti e voglio farlo bene, come abbiamo fatto bene questi quattro anni. Poi basta con questo fantacalcio dei

OGGI

Le province sono state create nel 1865. A Firenze il consiglio provinciale si riunisce per la prima volta il 5 ottobre di quell’anno: sui banchi siedono politici di rilievo nazionale, come ad esempio Bettino Ricasoli (già presidente del consiglio dei ministri). L’amministrazione si trasferisce in quella che è anche oggi la sua sede, palazzo Medici Riccardi, nel 1874: l’acquisto del palazzo costò 500mila lire. La Provincia di Firenze riunisce 44 Comuni e governa un territorio su cui vivono oltre 930mila persone.

DOMANI

Le province italiane sono attualmente 104. Nel 2004 il Parlamento ha approvato l’istituzione di altre tre (Monza e Brianza , Fermo e BarlettaAndria-Trani), che secondo la legge dovrebbero diventare operative nel 2009. Il nuovo governo Berlusconi, però, sta pensando di bloccarne la formazione nell’ambito del piano dei tagli alle spese e semplificazione politica. Intanto l’Upi, l’associazione che riunisce tutte le amministrazioni provinciali italiane, ha compiuto 100 anni proprio nel corso del 2008.

COMPRO ORO E ARGENTO ANCHE MONETE D’ORO VALUTIAMO INTERE EREDITA’ PAGAMENTO IN CONTANTI ALLE MASSIME VALUTAZIONI

Vetri Maurizio

candidati, alla gente non gliene frega nulla. Io lo vedo ogni giorno dalle email e i messaggi che arrivano al mio sito, www.matteorenzi.it: i cittadini vogliono sentire e vedere cose concrete. E in questo Paese delle chiacchiere, è davvero difficile dare loro torto”.

SOLO 1 MESE PER RIMETTERTI IN FORMA ti garantiamo perdita di centimetri in eccesso e tonicita’ soddisfatti o rimborsati ...e solo per il mese di luglio di SCONTO sul pacchetto completo

925582

A Firenze in Via Rattazzi, 4/d tel. 055 676888 - lun./ven. 9.00-13.00/15.00-19.30 sab. 9.00-13.00 e in Via Scipione Ammirato, 22r tel. 055 663526 - lun./ven. 9.00-13.00 solo mattina

Il governo ha anche intenzione di abolire le province delle nove grandi città italiane: Roma, Milano, Napoli, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Bari e Venezia. L’idea sarebbe quella di trasferire le loro competenze ai Comuni capoluogo e di dar vita alle “città metropolitane”, la cui istituzione è già prevista in una legge del 1990. A metà giugno sembrava che l’esecutivo fosse deciso ad abolire le nove province al termine degli attuali mandati (quella di Firenze nel 2009, quindi), ma alla fine si è deciso di rinviare la discussione a settembre.

20%

CONSULENZA PROFESSIONALE GRATUITA + TEST INTOLLERANZE ALIMENTARI SEGUITA DA UN PROF. DEL SETTORE 868145

prenota ora allo

tel. 055 6802119 Via Gianpaolo Orsini, 6/a Firenze


28

TEMPO LIBERO

luglio 2008

ESTATE IN CITTÀ/1. I lavori di ammodernamento sono costati quasi 2 milioni di euro

Le nuove Pavoniere, tutte nuoto e balli La piscina delle Cascine non dà solo l’opportunità di fare “due bracciate”. La sera diventa un luogo di ritrovo con ristorante e musica Sara Curradi

T

ra i paradisi del refrigerio estivo, un ruolo di primo piano lo occupa sicuramente la piscina delle Pavoniere nell’oasi verde delle Cascine. Lo storico complesso fiorentino si è presentato al via della nuova stagione con una veste completamente rinnovata, grazie agli interventi di ristrutturazione realizzati dal comitato Uisp di Firenze, gestore della struttura, che ha investito un milione e 900 mila euro per i lavori. Così, oltre agli spazi interni del pianterreno e dell’interrato della palazzina, sono stati riqualificati anche il piano vasca, gli spogliatoi, i servizi, la zona bar e ristorante, con l’impianto natatorio che è stato completamente risistemato e suddiviso in due vasche: una di altezza variabile 120-250 cm e una di un metro. La rinnovata piscina delle Pavoniere rimarrà aperta alla balneazione tutti i giorni fino a settembre, dalle 10 alle 18. Attivi per tutto il periodo di apertura anche i corsi di aquaria e nuoto libero gestiti dalla Lega Nuoto Uisp. Ma ciò che rende veramente esclusiva questa oasi in mezzo al verde è la programmazione notturna. Di sera, all’ombra dei freschi alberi secolari, le Pavoniere si trasformano in un esclusivo luogo d’incontro, dove poter trascorrere serate tra amici, mangiare all’aperto o sorseggiare un aperitivo. Tutti i giorni, a partire dalle 19, al via l’aperitivo e dalle 20 è possibile fare un tuffo in piscina sotto le stelle (il sabato e la domenica già dalle 18). Al ristorante-pizzeria (prenotazioni al 333.1297725) si può inoltre scegliere una vasta selezione di antipasti, primi e pizze

(con un menù che spazia nella gastronomia ligure e costiera), sempre secondo una logica di contenimento dei prezzi. Il ristorante è aperto tutte le sere anche in caso di pioggia. Ma le vera novità rispetto alle passate edizioni sono l’ampliamento dello spazio intorno alle vasche con l’inserimento di un piccolo palco, teatro di spettacoli acustici anche in orario cena, e l’installazione di due maxischermi utilizzati per video-proiezioni e trasmissioni di eventi sportivi. Inoltre, al fine di promuovere tra i fiorentini sia un maggior consumo di acqua del nostro acquedotto (quella di Firenze è in testa alle classifiche di purezza in Italia), sia un meno acquisti di bottiglie di plastica, c’è l’opportunità di scegliere tra l’acqua in bottiglia e la cosiddetta “acqua del rubinetto”. Quest’ultima è servita a prezzi bassissimi, permettendo un’ulteriore riduzione del conto. Per quanto riguarda il profilo artistico, per tutto il periodo di apertura, sono in calendario dj session, live perfor-

mance, serate di moda, show case ed esposizioni di artisti fiorentini (e non) legate alle creatività emergenti. Tutto ad ingresso libero. Dal ricchissimo cartellone spicca l’appuntamento fisso del martedì sera “Vivi Firenze a passo di tango”, realizzato in collaborazione con le associazioni “Contango” e “Tango 46 shoes”. La serata parte dall’aperitivo con lezioni di tango per principianti e prosegue con una cena con esibizione annessa, per finire dopocena con milonga e musica dal vivo. La settimana prevede, il mercoledì, l’appuntamento fisso con proiezioni cinematografiche artistiche, il giovedì all’insegna della musica chill out e downtempo, mentre ogni primo e terzo venerdì del mese spazio alla deep house e all’elettro funky. Gli altri due venerdì viene suonato il meglio del paradise garage e dell’underground, mentre il sabato spazio alla house con il progetto Golden bundle. La domenica infine aperitivo swing con musica dal vivo.

Il villaggio fitness “Virgin active”

La Klab Marignolle

Ti abboni a Firenze e vai in tutto il mondo

E dopo lo stile libero, sauna e idromassaggio

L’

ettere in relazione lo spazio mentale direttamente con lo spazio fisico è la filosofia della Klab, il centro fitness dotato di attrezzature e servizi improntati ai più alti standard qualitativi. Ed è per questo che la Klab pone un limite nel numero di soci frequentatori, proprio per non far abbassare gli elevati standard qualitativo-prestazionali. La sede di Marignolle, sulle colline di Firenze, offre uno spazio aperto con piscine e completamente immerso nel verde, ideale per chi cerca un po’ di relax lontano dalla frenesia della quotidianità e dallo smog della città. All’interno della struttura è possibile godersi anche i benefici di un termarium dotato di sauna, bagno turco e idromassaggio.

acqua è un elemento fondamentale per la filosofia di allenamento Virgin Active, il villaggio del fitness a Firenze sud. Qui è possibile praticare il nuoto libero in completa autonomia e indipendenza. Per tutti i soci della Virgin l’accesso alle piscine esterne e alla zona solarium è incluso nella quota mensile. Unico servizio extra le lezioni individuali di nuoto. Tra le peculiarità della Virgin ci sono le speciali formule di abbonamento che consentono ai soci l’accesso in tutti i club del mondo, l’ideale per chi si sposta molto per lavoro.

M

950500


TEMPO LIBERO

luglio 2008

29

ESTATE IN CITTÀ/2. Tariffe, orari e offerte degli specchi d’acqua fiorentini. E non solo

Piscine, tanti “mari” dietro l’angolo Dalle “storiche” Costoli e Bellariva alle vasche nel Chianti e del Valdarno. Chi passerà le vacanze a Firenze avrà comunque la possibilità di scacciare la nostalgia di spiaggia e ombrelloni Sara Fazzi

F

L’Hidron di Campi Bisenzio

Quando una nuotata vuol dire benessere

A

ll’Hidron di Campi Bisenzio piscina fa rima con “wellness”, benessere. Per chi vuole veramente rilassarsi è infatti possibile fare un percorso benessere, scegliendo tra sauna finlandese, sauna mediterranea, bagno turco e biosauna. Il percorso prosegue poi con l’idromassaggio, le docce emozionali, la vasca di reazione per poi terminare con la sala relax. Il servizio comprende anche l’accesso giornaliero alle piscine ed è possibile regalare le varie formule accompagnate da massaggi e trattamenti estetici. In estate, inoltre, tutte le domeniche il parco acquatico esterno si trasforma in un villaggio vacanze in città: la mattina lezioni di acquagym nella vasca esterna, il pomeriggio animazione e giochi multimediali per i più piccoli, e per gli adulti prove di abilità coordinate dallo staff della piscina.

inora il tempo di questo inizio estate non ha certo invogliato i fiorentini ad andare in piscina. Ma tutti noi sappiamo quanto può diventare afosa Firenze quando il caldo si deciderà ad arrivare. E già lo sta diventando. A quel punto, per chi resterà in città sarà fondamentale trovare un angolo di refrigerio: una piscina. Ma quante ce ne sono a Firenze? La nostra città offre un’ampia gamma di soluzioni per tutti i gusti e per tutte le tasche: da chi vuole semplicemente farsi un bel bagno a chi non rinuncia allo sport neanche con il caldo. Tra le strutture più note ai fiorentini ci sono senz’altro la Costoli a Campo di Marte (info allo 055.6236027) e la Bellariva sul lungarno Aldo Moro (055.677521), due piscine comunali storiche che offrono un’ampia gamma di servizi a prezzi accessibili. Aperte alla balneazione estiva fino al 31 agosto, entrambe le piscine osservano pressoché lo stesso orario: 10-18 dal lunedì alla domenica (il lunedì la Costoli rimane aperta solo dalle 14 alle 18). In più Bellariva offre la possibilità di fare un tuffo in notturna il martedì e il giovedì dalle 20.30 alle 23. Anche per quanto riguarda le tariffe, siamo sulla stessa lunghezza d’onda: 6 euro e 50 il biglietto intero e 4,50 il ridotto, con tutta una serie di agevolazioni per bambini e anziani. Entrambe offrono la possibilità di svolgere corsi di acquagym, e a Bellariva si può anche fare nuoto libero. Unica differenza, la quota d’iscrizione: la gestione delle attività sportive a Bellariva è infatti affidata alla Fiorentina Nuoto, pertanto è necessario tesserarsi (quota annuale da 20 euro). Per quanto riguarda gli abbonamenti estivi, la Costoli offre 10 ingressi (solo feriali) a 50 euro mentre Bellariva propone un abbonamento stagionale (fino al 30 agosto) a 195 euro (più 20 euro di quota di iscrizione). Ma la scelta dei bagnanti fiorentini non si esaurisce qui. Per tutta l’estate sarà possibile fare un tuffo (anche per chi non è socio) alla piscina Flog del Poggetto in via dei Mercati (055.48445) nei seguenti orari: il sabato e la domenica (e festivi) a luglio, dalle 10 alle 18,30, e tutti i giorni dal 2 al 31 agosto con lo stesso orario. I biglietti per chi non è socio costano 7 euro quello intero e 5 i ridotti, mentre 60 euro è il costo dell’abbonamento per 10 ingressi. Oltre ai corsi di nuoto libero e di acquafitness, la piscina offre anche la possibilità di fare idrobike e corsi per gestanti. Chi invece preferisce fare un tuffo fuori porta, approfit-

tando della bella stagione facendo una passeggiata magari nel Chianti, a pochi metri del centro di Greve c’è una piscina comunale immersa in un prato verde, dove si riesce a respirare aria pulita lontano dalla città (per informazioni 055.8546024). Sempre da quelle parti, a Tavarnuzze, c’è il centro sportivo Zodiac che, oltre a proporre numerose attività sportive, rimane aperto per la balneazione estiva. Cambiando zona, a San Giovanni Valdarno si può fare un tuffo nella piscine “Las Vegas” e ancora in quella comunale di Pontassieve, alle Sorgenti a Vicchio o a quella di Marradi, tutte aperte per la bella stagione. Per i più attivi e per i ragazzi ci sono poi numerose società che anche nel periodo estivo, pur non avendo un impianto all’aperto, continuano le regolari attività sportive. Da oltre 100 anni sulla cresta dell’onda fiorentina c’è la società sportiva Rarinantes, che gestisce i corsi di nuoto in due piscine della città: quella nelle sede storica della società sul lungarno Ferrucci (055.6812141/ 680979) e la piscina comunale Franchi (055.5002225). Gli impianti sono dedicati alla consueta attività didattica per l’insegnamento del nuoto e ginnastica in acqua ed agli allenamenti di nuoto del settore agonistico, ma per la balneazione estiva i soci possono usufruire anche della piscina climatizzata sul lungarno. Anche la storica Fiorentina Nuoto, oltre a gestire Bellariva, mette a disposizione dei propri associati la piscina climatizzata di via di Ripoli (055.687758/ 6580033), aperta tutto il giorno con orario libero, oltre alla prosecuzione estiva dei numerosi corsi di nuovo e acquagym a San Marcellino (055.653000/1). Gli Amici del nuoto in via del Romito (055.483951), oltre alle classiche attività di acquagym e nuoto libero, propongono anche corsi di acquasculpt, acquastep, acquabike e acquakickboxing. Sul sito nuotoclubfirenze.it, che promuove le attività della piscina di via Bandinelli (chiusa ad agosto) all’Isolotto, si possono anche prenotare i corsi direttamente online. Anche la Uisp di Firenze (055.6583501) offre tante opportunità: oltre alle Pavoniere, alle Cascine, recentemente ristrutturata e aperta per la balneazione estiva, si possono seguire vari corsi alla piscina del liceo “Leonardo da Vinci” in via dei Marignolli e alla piscina delle Bagnese a Scandicci. In estate poi i corsi si trasferiscono anche fuori porta: alla piscina comunale di Reggello e a quella di Castelfiorentino.

950990

Non perdere l’OCCASIONE di...

Presentati come lettore de o presenta questo coupon per avere

2 mesi omaggio in qualsiasi abbonamento anche trimestrale e su tutti i nostri servizi

CHIEDICI COME E QUALI SONO

055 672565 ✁

o contattaci

benefitclub@libero.it

IL DISTURBO D’ANSIA

I

l disturbo d’ansia è altamente diffuso, anche se spesso viene confuso con l’ansia “buona”, intesa come condizione fisiologica e funzionale, non patologica, utile in molti momenti della vita per proteggere dai rischi, migliorare le prestazioni, mantenere lo stato di allerta, selezionare gli stimoli con maggiore attenzione e rendere le emozioni più intense e suggestive. Difatti l’ansia è un particolare stato fisico e mentale che sopravviene nel momento in cui la persona viene sollecitata da una situazione sconosciuta o di pericolo o di incertezza. Ma, se individuata e analizzata, può diventare un utilissimo strumento di analisi di se stessi ed essere quindi utilizzata come risorsa. L’ansia diventa un Elisabetta Romeo limite nel momento in cui si manifesta con modalità eccessive e troppo frequentemente, fino al momento in cui la persona non riesce più a gestire e controllare la preoccupazione e prova un senso di irrequietezza, difficoltà a concentrarsi o vuoti di memoria, facile affaticabilità, eccessiva irritabilità, tensione muscolare e difficoltà ad addormentarsi o a dormire in modo soddisfacente. Può essere accompagnata da sensazioni fisiche come palpitazioni, nausea, tremori o respiro corto. Tale disagio, se prolungato nel tempo, può provocare diversi inconvenienti, sia rispetto alle relazioni sociali, sia in campo lavorativo. L’ansia può essere associata ad un problema medico oppure ad altri disturbi psicologici. Oggigiorno il disturbo d’ansia è piuttosto diffuso anche a causa dell’odierno tenore di vita, contraddistinto da alti livelli di stress. Infatti siamo costretti, nell’arco della giornata, ad affrontare eventi ed attività che comportano orari affaticanti, tensione fisica e nervosismo. Per affrontare questo disturbo sarebbe fondamentale, con il supporto di uno specialista, orientarsi alla risoluzione delle cause che provocano l’ansia, o perlomeno individuarle ed analizzarle, per imparare a gestire la propria preoccupazione in altro modo, fino a farla 903362 divenire una risorsa.

ELISABETTA ROMEO Psicologa (Ordine degli Psicologi della Toscana. Iscrizione all’Albo n° 4123) Cell. 389 9909033 E-mail: romeoelisabetta@virgilio.it


30

TREND

luglio 2008

LA NUOVA MODA. Un esempio di come lo svago può diventare vero e proprio business. Da prendere sul serio

Guarda là che Situation divertente Il fenomeno che sta animando i weekend dei giovani ha un nome inglese, ma la sua origine è tutta fiorentina. È una piccola azienda che organizza eventi e feste, il suo marchio è diventato un tormentone Caterina Gentileschi

«R

agazzi, allora? Dov’è la situation cipa. Ma la storia del successo non nasce e cresce con stasera?». Nasce così, per gioco. l’immediatezza di chi la scopre quando si è già fatta Come tante cose. Un modo di dire un nome. I signori Situation cominciano dal basso, per identificare il posto o l’occasio- imparando a fare i barman in alcuni locali fiorentini e ne giusta per passare una serata piacevole. Un gruppo alla festa dell’Unità alla Fortezza. Dallo stare dietro il di amici si incontra per fare festa nelle nottate fiorenti- bancone si passa ad organizzare feste private per amici ne, per fare “banda”, così si dice da queste parti. Esce, e conoscenti. Il brand viene registrato nel 2003 – il si diverte. Va alla ricerca dei locali giusti per passare quinto compleanno è stato festeggiato con un party a il tempo insieme. E da weekend di ordinaria ammini- fine maggio – ed oggi sono una squadra che organizza strazione si trasformano in weekend di ordinaria fol- non solo feste ma anche eventi esclusivi, inaugurazioni lia. Nasce una piccola azienda che organizza eventi in dei negozi più fashion, party a tema e tutto quello che città, il passaparola fa il resto. In pochissimo tempo crea la “situazione” giusta. Un po’ alla volta il brand il popolo della notte ha sulla bocca una sola parola: si sta espandendo e sta ampliando il raggio. Le t-shirt, “situation”. Un logo azzeccato – il profilo delle Char- che all’inizio servivano per identificare il personale lie’s angels con in mano e catalizzare l’attenzione strumenti da barman – ed sull’immagine del marchio Una nuova forma di party il gioco è fatto. Qualche che è già arrivata anche in Versilia durante gli eventi, hanno riscosso via via un succesadesivo lasciato qua e là, e sulla riviera romagnola so tale da convincere Fabio nel locale o nel negozio di Pagani, mentore di Situaqualche amico, una strategia di marketing semplice e forse involontaria. I ragaz- tion, a realizzare una piccola collezione di magliette, zini cominciano ad attaccare gli stickers col logo sui felpe e cappellini che vengono vendute in un paio di caschi dei motorini, sui pali della luce, in ogni angolo negozi della città. Il prossimo step è la creazione di un della città. Sono in pochi a sapere chi c’è veramente cocktail marchiato Situation, e poi «se ci fosse la posdietro, a quali volti corrisponde il brand che spopola sibilità di lavorare anche altrove – spiega Fabio Pagani nei sabato sera fiorentini. Ma poco importa, la certezza – noi ci andremmo volentieri. Abbiamo già fatto qualè una sola: se la festa la organizza Situation, il diverti- che apparizione in Versilia e sulla riviera romagnola». mento è assicurato. Funziona il gioco di mantenere un Sarebbe una buona occasione per farsi conoscere fuori po’ l’anonimato, l’importante è farsi conoscere da chi dai confini del granducato ed esportare il “manuale” promuove le serate, non necessariamente da chi parte- del divertimento made in Florence.

UN GIRO IN CITTÀ Pochi fiorentini sanno cosa è Situation

“E’ uno stilista?”. Non proprio… “N

el bene o nel male, purché se ne parli”, sostiene qualcuno. Va bene parlarne, ma sarebbe importante che il concetto fosse chiaro. Il Reporter è andato tra la gente - giovani, giovanissimi e adulti - per capire se conoscono Situation. Qualcuno sa, qualcun altro intuisce. Pochi sono a conoscenza del fenomeno imprenditoriale che si cela dietro il logo delle Charlie’s angels fiorentine. Marco, al primo anno di università, quando vede l’adesivo con il marchio dice: «Ah si, certo. Mi è capitato spesso di trovarlo in giro e poi l’ho visto ad una festa. Penso sia una specie di sponsor». Risposta sbagliata. Tentativo numero due: Giulia, qualche anno di più, fiorentina doc «So cos’è. Sono un gruppo di ragazzi che organizzano feste particolari in giro per la città. Ho partecipato a diversi dei loro eventi. Sono molto bravi e mi sono sempre divertita». Meno convincente un altro ragazzo che spiega con sicurezza: «E’ un marchio di

moda. Sono dei giovani stilisti fiorentini emergenti». Sono tante le persone che hanno partecipato almeno ad un party targato Situation ma non tutti hanno le idee molto chiare. C’è chi racconta di aver visto il logo in un locale, in una location particolare, attaccato da qualche parte, addosso ad un barman o in un negozio. Se si domanda a persone con qualche anno in più, la risposta diventa ancora più nebulosa: «Situation? – domanda una signora sulla quarantina – Mai sentito rammentare. Per quel che mi riguarda potrebbe essere qualsiasi cosa». Ma se ci si sposta verso l’universo dei nottambuli cambia tutto. Basta porre la stessa domanda verso l’ora dell’aperitivo e le risposte sono tutte decise e convinte. Spiegano di cosa si tratta e qualcuno dice anche di conoscere i titolari. «Non li conosco – si rammarica una studentessa americana da qualche mese a Firenze – ma se si tratta di feste sono sempre pronta a partecipare». /L.V.Z


TREND

31

luglio 2008

PASSIONI SEMPREVERDI. Valzer, mazurca, polca e tango spopolano in città e provincia

Danze over 50, ma non chiamatele balere Viaggio nei dancing di Firenze, dove il popolo delle tempie grigie si scatena nei weekend. I locali che ospitano il ballo da sala sono sempre di più, così come gli appassionati Ludovica V. Zarrilli

U

n, due, tre. Un, due, tre. questi luoghi preferisce non chiaIl ritmo è scandito dal- marle “balere”. Troppo datato come la voce di un’orchestra termine, oggi si chiamano “danche suona i tre tempi cing”. A Firenze ce ne sono molti di un giro di valzer. Si muovono al e anche molto frequentati. Con la passo delle migliori danze vienne- stagione estiva ormai iniziata, la si – declinate per l’occasione nelle maggior parte dei provetti ballerivarianti romagnole più variopinte ni si trasferisce al mare in cerca di - o anche di mazurca, di polca, tan- frescura e di conseguenza le sale go e fox-trot. E non sono nemmeno cittadine ne approfittano per chiutroppo impacciati, anzi si destreg- dere qualche mese e rifarsi un po’ il look. La più giano con molta più Anche in estate chi rimane f r e q u e n t a ta, nel resto disinvoltura in città sa dove trovare dell’anno, è di un venil posto per soddisfare la “Beautiful tenne. Chi la voglia di ballare dance” delpensa che la la casa del notte sia popolata solo da giovani e adolescenti popolo di San Bartolo a Cintola. vagabondi, alla perenne ricerca di Duecentocinquanta presenze fisse svago, si sbaglia di grosso. Non tut- nel fine settimana, un’orchestra che ti gli adulti e, soprattutto, non tutti suona dal vivo e coppie di affeziogli anziani, si lasciano abbindola- nati danzatori che la frequentano re dalle promesse di banali serate da decenni. «Ci sono anche coppie trascorse davanti alla tv. C’è chi si di ultraottantenni», racconta Roorganizza, riempie un borsone con berto Bignoni dello staff. «Anch’io scarpe tirate a lucido e va incontro all’inizio non sapevo ballare, poi alla notte fiorentina. Chi frequenta ho fatto un corso e ora mi diver-

L’INTERVISTA Francesca Bartolini, ballerina dilettante

“Un’ottima terapia di coppia” I

l popolo dei ballerini fiorentini la palestra è servita senza accornon si stanca mai. Si muovono gersene. Una disciplina “unisex”, a ritmo aspettando con ansia che se così può essere definita, perché arrivi il giorno in cui possono sca- contamina nella stessa misura dontenarsi. Francesca Bartolini, 45 ne e uomini, coinvolgendoli nella anni, è una di quelle persone che febbre del ballo. «Anche mio maproprio non può fare a meno del- rito si è appassionato – continua la la danza. Da quando ha iniziato a signora Bartolini -. All’inizio ero io frequentare una scuola di ballo con a coinvolgerlo, ora invece capitano suo marito, due anni fa, non si è serate in cui vorrei restare a casa più fermata. «Mi è sempre piaciuto ed è lui a spronarmi e a invogliarballare, adesso ancora di più – rac- mi ad uscire». A chi sostiene che liconta –. Avevo cominciato a pren- scio, tango, fox-trot e mazurca siano riservati dere lezioni agli over 60, prima di È una disciplina che rimanere inunisce e aiuta a sviluppare Fra n c e s c a risponde: cinta, poi ho complicità tra i partner «Molte persmesso. Ora sone pensasono molto felice di aver ricominciato». Una no che i balli a due siano riservati passione che non si fa influenzare solo a persone da una certa età in da impegni lavorativi, anzi serve su. Invece no, tutti possono divera scaricare la tensione e a tenersi tirsi e soprattutto è un’ottima terain allenamento. «Il martedì siamo pia di coppia. E’ una disciplina che a lezione fino alle 11 e poi il saba- unisce e aiuta a sviluppare complito si balla fino alle 3 del mattino. cità tra i partners. Talvolta si litiga E’ un ottimo modo per rimanere anche in pista, ma fa parte del gioin forma». Chi lavora rinuncia a co. Sbaglio io, sbaglia lui. I battiballare la domenica per non ar- becchi sono all’ordine del giorno. rivare stanco in ufficio. Ma il fine E a parte questi piccoli screzi, la settimana la gente si diverte, ride, danza contribuisce ad avvicinare si muove a passo di musica e voilà, le persone». /L.V.Z.

to molto». Niente paura, anche in estate chi rimane in città sa dove e come trovare il posto adatto per soddisfare la voglia di scatenarsi. Le più organizzate sono sempre le Case del Popolo, che mettono a disposizione piste all’aperto attrezzate per dimenarsi al ritmo di liscio, musica revival anni Sessanta e Settanta e, sempre più spesso, balli latino-americani. Programmi non-stop per tutta la stagione sono offerti dal dancing “La Zambra” di Sesto Fiorentino, dove il venerdì 889911

sera a partire dalle 21.30 ci si lancia in appassionate session di liscio e revival. Non ci sono limiti di età. Generalmente gli appassionati del genere vanno dai 40 ai 90 anni e bisogna essere rigorosamente in due. Coppie affiatate che non si stancano di danzare guancia a guancia. Altro locale che mette a disposizione una pista all’aperto è “El pueblo”, alla Casa del popolo di Calenzano, qui le occasioni si moltiplicano. Si balla il mercoledì, il venerdì, il sabato e la domenica. Uomini e donne im-

pettiti che volteggiano lanciandosi in piroette da competizione. E’ essenziale essere affiatati e amanti del genere. «Se si viene da soli in questo tipo di locali, si rischia di non ballare», avverte un organizzatore. Tra i dancing muniti di piste all’aperto ci sono anche le Case del popolo di Settimello, Chiesa Nuova, Pozzolatico, Varlungo, Osteria Nuova, insieme a quelle estemporanee organizzate in occasione di sagre e feste di paese. E allora… che inizino le danze.

LA VISTA E’ IMPORTANTE!

PROTEGGILA AFFIDANDOTI A DEI VERI PROFESSIONISTI LA NUOVA NUOVA COLLEZIONE COLLEZIONE LA

SUNGLASSES SUNGLASSES

Lenti fotocromatiche proteggi la tua vista in qualsiasi condizione di luce Bassa luminosità

optometria

Media luminosità

contattologia

ottica

ortottica

Alta luminosità

ortocheratologia

Via Pisana 150 r (piazza pier vettori) Tel.

055.2336585


MUSICA. Quattro chiacchiere con Leonardo Giacomelli, giovane “imprenditore” della musica

I conti in tasca al “concertone” Dalla sagra di paese allo show da stadio. Sembra un gioco da ragazzi, invece organizzare un concerto è un lavoro complesso che coinvolge decine di persone, ognuna con un suo ruolo ben preciso. Un’equipe completa che permette al pubblico di godere di spettacoli memorabili o di serate da archiviare Caterina Gentileschi

A

ccendini danzanti e coretti strappalacrime. Urla contro il cielo e movimenti sincopati. La “concerto mania” accomuna tutti. Dagli appassionati di pop ai rockettari. Dal jazz, al gospel. Dal blues al punk. Vedere una band suonare dal vivo ha un sapore tutto speciale. Si paga – spesso si conquista – il biglietto, si prende posto, si consuma e si gode dello spettacolo ignari che dietro le quinte lavori un nugolo di persone. Organizzare un concerto non è cosa molto semplice, né automatica. Lo show in sé è solo l’ultimo tassello di una trafila durata settimane, molto più spesso mesi interi. Ed è anche molto costoso impacchettare ad hoc una performance dignitosa. Le variabili in gioco sono tantissime e cambiano a seconda del luogo, della durata dell’evento e, non da ultimo, da chi intona melodie dal palcoscenico. Leonardo Giacomelli, che di professione fa l’organizzatore di eventi, ha spiegato a Il Reporter quali sono i tasselli necessari a mettere in piedi uno show di qualità. Quanto costa organizzare un evento? Le variabili in gioco sono troppe per generalizzare. Dipende molto dalla location e dall’artista. Ci sono posti totalmente impreparati ad accogliere eventi di qualsiasi genere, in quei casi bisogna spendere per portarci tutto. A partire dalle cose più banali: dall’elettricità alle toilette. Un esempio? Per Firenze un esempio può essere il parco delle Cascine. Per organizzare un concerto su un prato c’è bisogno di molti soldi, anche se l’evento non è dei più prestigiosi. Basti pensare alla necessità di costruire un palco dove non c’è, di attrezzare l’area per le piccole urgenze, dal bagno al ristoro per il pubblico fino ai camerini e il catering per il gruppo che si esibisce. E poi c’è l’elettricità, il service audio-video, la messa in sicurezza del luogo, il

facchinaggio, le pulizie. Da che cifre si parte? Da 0 a cifre esorbitanti. Ma per organizzare un evento di medie dimensioni c’è bisogno almeno di 10-15mila euro. Non c’è un modo di ammortizzare le spese? No, però obiettivamente si ammortizzano sulla durata. Ad esempio un festival che dura qualche giorno costa meno di un concerto da una sola data. Un’altra cosa da tenere in considerazione è il palco. Il prezzo lievita se il palco-

scenico è coperto. Anche perché ha bisogno di un’attrezzatura tutta particolare. Se uno stage di medie dimensioni costa 4 o 5mila euro, lo stesso oggetto coperto può superare i 10mila. Allora i classici “concertoni” da stadio costano una follia. Quello che costa di più in questi casi - oltre al palco - è la copertura per l’erba. Un’operazione che necessita investimenti molto onerosi. D’altronde hanno il vantaggio di essere allestiti in luoghi attrezzati. Vale lo stesso discorso per tutti gli show organizzati all’interno di

strutture sportive. Come i palasport. Ma dal punto di vista dell’attrezzatura la toscana non è messa molto bene. In Emilia Romagna sono più organizzate. E poi non bisogna dimenticare un altro capitolo essenziale. Quale? La messa a norma. Per completare le pratiche c’è bisogno di un ingegnere che abitualmente viene pagato non meno di mille euro. Sono tantissimi i tasselli che vanno incastrati per permettere ad un evento di riuscire nel modo migliore possibile.

898359

OFFERTE SU TUTTA LA NOSTRA GAMMA DI CONDIZIONAMENTO CALDO/FREDDO PER TUTTO IL MESE DI GIUGNO!!!

STUFE E CAMINETTI A PELLET E A LEGNA -doppia combustione -rivestimenti in ceramica -max rendimento -max sicurezza -timer regolabili

FINO AL

36%

Servizio GAS a domicilio

DI DETRAZIONE FISCALE

• Fornitura PETROLIO • Fornitura LEGNA

20L €38,90 - CARBONE

PA G A M E N T I P E R S O N A L I Z Z AT I R AT E A L I

CUCINE A LEGNA E A GAS CON FORNO ELETTRICO complete di accessori FORNI A LEGNA DA INCASSO E DA ESTERNI A partire da €1.000 FORNITURA COMBUSTIBILE PELLET ALTO RENDIMENTO

CAT. A

• 15 kg

• 1350 kg

€3,80

€320

SCONTI AGGIUNTIVI PER I LETTORI DE

PER TUTTE LE ALTRE OFFERTE VAI SUL SITO WWW.ILREPORTER.IT

Vieni a scoprire tutti gli altri prodotti ed offerte nel nostro show-room in

Viuzzo di porto 11 loc. Olmo (Scandicci) tel.055 721540 cell.340 1534053 APERTI tutti i giorni CHIUSO il sabato pomeriggio


CULTURA

luglio 2008

33

CINEMA. E’ cominciata la programmazione dell’Arena di Marte. Tra nuovi successi e vecchie glorie

Pop corn e coca-cola all’arena Caterina Gentileschi

P

ochi euro per godersi il cinema al fresco delle sere estive. Il Nelson Mandela Forum presenta per l’estate 2008 la sedicesima stagione del suo cinema sotto le stelle. Una programmazione di qualità che proseguirà fino al 31 agosto con una scelta di due titoli e due orari diversi in tutti i giorni della settimana: nell’Arena Grande l’inizio della proiezione sarà alle 21.15 e nell’Arena Piccola alle 21,45. Nei giorni di domenica e lunedì solo nell’Arena Grande, verrà replicata la stessa pellicola. Sono sempre meno gli eventi culturali a basso costo in città e le arene estive del Mandela Forum rispondono a questa esigenza: contrariamente all’andamento generale, il costo del biglietto rimane invariato rispetto alle edizioni precedenti: 5 euro l’intero, oppure 4 euro il ridotto per i possessori della tessera Carta Cinema. L’ingresso e le biglietterie saranno aperte già dalle ore 20.00, per poter permettere agli spettatori di usufruire anche del bar e del ristorante. Il cartellone di questa sedicesima stagione è stato curato da Stefano Stefani con titoli per tutti i gusti, scelti tra le ultime novità del 2007 e del 2008. Per l’importanza che questa data rappresenta per la location, è bene ricordare l’appuntamento

del 18 luglio, ovvero il 90esimo compleanno di Mr. Mandela, che sarà ricordato con la proiezione del film “Il colore della libertà”, tratto dalle memorie del carceriere di Mandela ed ambientato nel Sudafrica del 1968. Le Arene di Marte fermeranno la programmazione solo in due occasioni: nei giorni dal 7 al 9 luglio per la coincidenza con lo spettacolo della Fura dels Baus ed il 30 luglio. La programmazione del cinema all’aperto proseguirà poi ininterrottamente per tutta l’estate. La stagione 2007, conclusa il 2 settembre scorso, ha dimostrato con le sue 14.239 presenze, che il pubblico continua a rispondere con entusiasmo alla proposta del cinema all’aperto; con questa spinta, il Mandela Forum si è impegnato anche per quest’anno nel garantire continuità a questa iniziativa. Il bilancio delle Arene di Marte è incoraggiante poiché lo sforzo da parte del Nelson Mandela Forum per dare continuità alla programmazione nel 2007 è stato maggiore rispetto all’anno passato, data la totale assenza di sponsor. “Con 5 euro oggi non si compra nemmeno una pizza” dichiara il direttore Giuseppe Malgeri “noi siamo stati capaci di dare a quasi 15.000 persone la possibilità di godere di una programmazione cul-

turale di qualità, nel fresco dell’Arena”. Data l’importanza di un’attività così radicata nel territorio fiorentino ed apprezzata dai cittadini, il presidente del Forum Massimo Gramigni chiama all’appello gli sponsor per il prossimo

anno: “chiunque sia disposto a fornirci nuove risorse per l’estate 2008 si faccia avanti!”. Il programma è consultabile sul sito www.mandelaforum.it., per informazioni telefonare allo 055678841.

LA CURIOSITÀ. Un percorso attraverso i luoghi vissuti dallo scrittore. Tra Sesto, Novoli e Castello

Nel quartiere 5, sulle tracce di Pinocchio

T

re itinerari fra suggestione e fantasia che conducono il turista attento, sulle orme del burattino più famoso del mondo. Firenze non è ricca di storie e personaggi celebri solo nel centro città. Basta spostarsi in quella periferia spesso ignorata, per scoprire una città meno nota, ma altrettanto affascinante. Fra questi borghi fuori mano, Carlo Lorenzini, a tutti più noto con lo pseudonimo di Collodi (dal borgo pistoiese in cui era nata la madre) trasse ispirazione per la sua celeberrima fiaba che è, ancor oggi, uno dei libri più famosi al mondo. Quel burattino di legno che ha fatto sognare generazioni di bambini, racconta personaggi e

vicende della periferia fiorentina ottocentesca facendo recuperare così al turismo una zona a torto considerata marginale. Un percorso non solo per bimbi - del resto sarebbe riduttivo considerare Pinocchio un libro per l’infanzia - ma un percorso che ci rimanda a scoprire luoghi facendoci trascinare, perchè no, dalle suggestioni. La guida, semplice e ben fatta, ripercorrere la fiaba snodandosi fra tre percorsi che partono tutti da “Villa Il Bel Riposo” dove Carlo Lorenzini soggiornò a lungo, ospite del fratello Paolo, direttore dell’Antica Manifattura Ginori di Doccia e che da aprile dello scorso anno è contrassegnato da una targa. Proprio dalla tor-

retta di questa villa, Collodi avrebbe visto la “Grande Quercia”, il fiume Arno che per i fiorentini del secolo scorso era il “Grande Mare”, la bambina bionda che, nel suo immaginario, è diventata la Fata Turchina e che aveva un nome ed un cognome: Giovanna Ragionieri, vissuta fino a 94 anni a Castello e scomparsa da alcuni anni. Le 12 tappe dei tre diversi itinerari che si snodano fra Castello, Peretola e Sesto Fiorentino, sono contrassegnate da altrettanti cartelli che propongono suggestivi scenari con le storie di Pinocchio e molte notizie tra memoria storica e memoria popolare oltre ad una mappa /Nadia Fondelli particolareggiata.


34

CULTURA

luglio 2008

BIBLIOTECHE/1. Piccoli eventi e happening organizzati in città per gli inguaribili lettori

BIBLIOTECHE/2

Le Oblate investono su personale e servizi

Un’estate all’ombra di un libro Planning per chi ha intenzione di trascorrere le giornate estive con i libri. Al fresco degli scaffali. Tra letture e appuntamenti

Biblioteca delle Oblate

S

i legge, si naviga su internet, si sfoglia un giornale. E perchè no, si fanno anche quattro chiacchiere, sottovoce ovviamente. La biblioteche in città non sono più soltanto un luogo da “topi” che divorano libri, ma dei veri e propri luoghi di incontro e socializzazione. Quale posto migliore per spendere il proprio tempo mentre la città si svuota. Quest’estate rimarranno aperte, salvo le chiusure della settimana di ferragosto, non solo per concedere le vacanze ai propri lavoratori, ma anche per spolverare un po’ di libri. E alcune (anche se poche) hanno pronti i loro calendari per scacciare la noia. L’elenco delle biblioteche è lungo, anche perchè Firenze pullula di luoghi del sapere. Alcuni tutti riservati a studenti e studiosi, in cui i libri stanno dietro i banconi e si richiedono. Altri in cui basta scegliere l’argomento e avvicinarsi allo scaffale: sfogliare e “leggiucchiare”. La biblioteca delle Oblate, che ha da poco compiuto un anno dall’apertura con la sua nuova veste, punta per questa bella stagione sui giovani, bambini soprattutto, e la preistoria. Con laboratori e letture animate. Gli appuntamenti sono di sabato. Il 5 luglio, dalle 9.30 alle 12.30, con la sezione dedicata agli strumenti musicali nella preistoria. Il 30 agosto sarà poi la volta delle maschere, per poi finire con la ceramica, il 30 di settembre. E tutti i giorni, da non dimenticare, si potranno vedere dalla sua terrazza i

S.R.L - IMPRESA SOCIALE

Tel. 848/812221

Dr. Giuseppe Barbati Dr. Francesca Gonnelli Dr. Carmela Cozza

Dr. Luca Salimbeni Dr. Cristina Lucin

Dalle 09.00 alle 12.00

Giovedì

Dalle 17.15 alle 18.30

Mercoledì Martedì Martedì

Dalle 16.00 alle 18.00 Dalle 11.30 alle 13.30 Dalle 16.30 alle 19.00

Lunedì Martedì Mercoledì Venerdì Lunedì Martedì Mercoledì Mercoledì Giovedì Sabato Giovedì Lunedì

Dalle 15.00 alle 15.40 Dalle 10.00 alle 13.30 Dalle 15.00 alle 16.30 Dalle 15.00 alle 18.30 Dalle 16.00 alle 16.40 Dalle 18.00 alle 19.00 Dalle 10.30 alle 13.30 Dalle 17.00 alle 18.40 Dalle 14.00 alle 16.30 Dalle 08.30 alle 10.00 Dalle 09.30 alle 12.15 Dalle 12.30 alle 14.30

Endocrinologia – Dietologia Dr. Olga Bartolini Lunedì Dalle 08.30 alle 13.00 Gastroenterologia Dr. Ilaria Giangrandi Mercoledì Dalle 17.30 alle 18.30 Geriatria Dr. Federico Mayer Giovedì Dalle 18.30 alle 19.45 Ginecologia Dr. Laura Falchi Lunedì Dalle 17.00 alle 19.00 Venerdì Dalle 10.30 alle 13.30 Dr. Anna Didona Martedì Dalle 14.00 alle 16.30 Dr. Ida Cristina Pieraccini Giovedì Dalle 17.30 alle 19.30 Dr. Valentina Pontello Sabato Dalle 10.30 alle 12.30 Medicina Genetica Prof. Renato Guazzelli Mercoledì Dalle 10.00 alle 12.00 Neurologia Dr. Paola Ragghianti Martedì Dalle 08.30 alle 10.00 Oculistica Dr. Saverio Matteini Giovedì Dalle 14.00 alle 18.45 Dr. Dario Di Salvo Lunedì Dalle 12.00 alle 15.00 Dr. M.Antonietta De Giovanni Lunedì Dalle 09.30 alle 11.45 Martedì Dalle 08.30 alle 11.00 Venerdì Dalle 15.00 alle 19.00

tetti di Firenze, a 20 metri dal Duomo. Dentro Palazzo Medici Riccardi c’è la biblioteca Riccardiana. È possibile trascorrere ore soltanto a guardare i maestosi affreschi di Luca Giordano. Fino al 31 ottobre si può visitare la mostra delle legature riccardiane. Si tratta di un percorso espositivo che mostra ben 70 esemplari, per documentare le diverse tipologie, la struttura e la decorazione della legatura nel corso dei secoli e nei diversi paesi del mondo. Quando si arriva al Palazzo guai a dimenticare di passare dalla Sala Bianca. Dopo un lungo periodo di restauro è di nuovo aperta al pubblico. Tutta messa a nuovo, riapre alla città la biblioteca del Palagio di Parte Guelfa: 125 i posti di lettura e oltre 35 mila volumi a disposizione degli utenti. Dal 5 di luglio fino al 30 nella sala dei consoli rimarrà aperta al pubblico la mostra “Un ciclismo d’altri tempi”: un percorso nella storia del ciclismo d’epoca attraverso le copertine de “La domenica del Corriere” (i disegni erano di Achille Beltrame e di Walter Molino), de “Lo sport Illustrato”, del settimanale “Il campione” e della “Gazzetta dello sport”. E accanto ci saranno anche le figurine e alcuni libri illustrati che ripercorrono soprattutto le grandi imprese di due campioni come Fausto Coppi e Gino Bartali. Ci sono poi le biblioteche di quartiere, tutte aperte la mattina. Molte però approfitteranno della pausa per rinnovarsi un po’.

DIRETTORE SANITARIO: DR. VINCENZO MARRAS ORARIO DI APERTURA:

Tutti i giorni feriali dalle 8.30 alle ore 19.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30 Il servizio infermieristico di iniezioni intramuscolari si effettua dal lunedì al sabato dalle ore 08.00 alle ore 10.00 PER TUTTE LE SPECIALISTICHE OCCORRE PRENOTARE LA VISITA GLI APPUNTAMENTI VERRANNO DATI PER ILGIORNO RICHIESTO DISPONIBILE IN ORDINE PROGRESSIVO RISPETTO ALL’ORARIO DI INIZIO DELLA SEDUTA

Viale dei Mille n. 32 • FIRENZE

Venerdì

na biblioteca, quella delle Oblate, che soltanto nei primi 6 mesi di quest’anno, ha contato 40 mila prestiti, 13 mila iscritti e 40 mila ore di accesso a internet. La sua direttrice è Grazia Asta, 28 anni di carriera, prima dentro la biblioteca comunale dell’Isolotto e poi dallo scorso dicembre nel nuovo covo di libri del centro storico. I numeri delle Oblate poco fanno pensare a una crisi della lettura, ma esiste veramente? “Ogni anno arrivano i rapporti delle agenzie di misurazione: sono sempre disarmanti, si vede che la qualità di certe fruizioni se non appartengono ai fenomeni di massa vanno in diminuzione. Nella mia esperienza, all’interno dell’istituzione, si è sempre provato a creare fidelizzazione con gli utenti e la risposta è stata positiva: rispetto a dieci anni fa i numeri si sono moltiplicati”. Cosa ha determinato questo aumento? “C’è stato un forte investimento. Sia nel personale che si schiera dalla parte della positività della funzione della biblioteca pubblica quale stimolatore della lettura, che significa anche costruire delle persone che poi vanno a diventare utenti anche delle librerie. Poi ci sono i servizi che di volta in volta cercano di crescere adeguatamente alla domanda sommersa”. Restando in tema di nuovi servizi, quanta importanza ha adattarsi alla multimedialità? “Una biblioteca pubblica più di un’altra deve adattarsi ai veicoli del linguaggio. Non si può più pensare alla biblioteca come una teca di libri ma un luogo dove si riunisce l’informazione e il passare bene /F.S. il tempo libero”.

Federica Sanna

AMBULATORI DELLA MISERICORDIA DI FIRENZE

Agopuntura Dr. Rosa Di Lernia Allergologia Dr. Stefano Turchini Cardiologia Dr. Daria Brogi Dr. Renzo Lamberti Dr. Camilla Alderighi Chirurgia Dr. Riccardo Gattai Dermatologia Dr. Cesare Filippeschi

U

Dr. Maria Ilaria Legnaioli Dr. Luigi Vitale Dr. Elena Desideri Dr. Francesco De Saint Pierre Dr. Laura Bardi Dr. Claudia Ponchietti Dr. Giacomo Bacci Ortopedia Dr. Filippo Poccianti

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Mercoledì Sabato

Lunedì Giovedì Dr. Leonardo Sacchi Giovedì Dr. Paolo Donati Venerdì Dr. Francesco Menotti Sabato Otorinolaringoiatria Dr. Ferriero Gennaro Lunedì Sabato Dr. Chiara Cavicchi Lunedì Martedì Venerdì Dr. Giuseppe Gorini Mercoledì Dr. Geri Toccafondi Martedì Dr. Tommaso Savino Venerdì

Dalle 15.30 alle 18.00 Dalle 15.00 alle 18.00 Dalle 08.30 alle 12.30 Dalle 08.30 alle 12.30 Dalle 09.15 alle 12.00 Dalle 15.00 alle 17.15 Dalle 09.00 alle 12.15 Dalle 13.00 alle 14.15 Dalle 13.30 alle 14.30 Dalle 08.30 alle 11.00 Dalle 12.00 alle 14.00 Dalle 10.30 alle 12.30 Dalle 17.30 alle 19.00 Dalle 08.30 alle 10.00 Dalle 11.00 alle 13.00 Dalle 14.30 alle16.00 Dalle 16.30 alle 19.00 Dalle 14.30 alle 16.00 Dalle 10.00 alle 11.15 Dalle 14.00 alle 15.30

Dr Alonzo Attilio

Mercoledì

Dalle 08.30 alle 10.00

Giovedì

Dalle 12.00 alle 13.30

Dr. Marco Lazzeri

Mercoledì

Dalle 18.00 alle 18.45

Dr. Pontone Filippo

Giovedì

Dalle 15.00 alle 16.45

Pediatria e chirurgia pediatrica Dr. Giovanni Grisolia

Lunedì

Dalle 15.00 alle 16.00

Giovedì

Dalle 11.00 alle 12.00

Martedì

Dalle 09.00 alle 10.00

Pneumologia Dr. Alessandro Romeo

Psicologia - Psicoterapia Dr. Claudia Bricci

Mercoledì

Dalle 09.00 alle 10.30

Dr. Lisa Alessandri

Martedì

Dalle 12.30 alle 15.00

Venerdì

Dalle 09.00 alle 10.00

Martedì

Dalle 18.00 alle 19.00

Reumatologia Dr. Maria Letizia Conforti Urologia Dr. Pierluigi Sangiovanni Altre Prestazioni Iniezioni intramuscolari Dal lunedì al Sabato

Dalle 08.00 alle 10.00


921832

NOVITA’ ASSOLUTA SUL TRATTAMENTO DELLA CELLULITE

e z n e r i F n i i t s i v i s u Escl

•Slim Wave Plus Riossigena Riossigena ilil tessuto tessuto interno interno eliminando eliminando la la cellulite cellulite ed ed ilil grasso grasso localizzato localizzato

INVITO ALLA PROVA SOLO PER IL MESE DI LUGLIO ...

1 PROVA OMAGGIO ED INIZI A PAGARE DA SETTEMBRE!! SE TI PRESENTI COME LETTORE DE SOLO FINO AL 30 LUGLIO SU TUTTI I TRATTAMENTI DIMAGRIMENTO

SCONTO EURO 100 + 5 TRATTAMENTI DIMAGRIMENTO OMAGGIO CHIAMA ORA PER PRENOTARE LA TUA CONSULENZA GRATUITA!

V.LE MORGAGNI, 7R - FIRENZE Perinformazioni:

TEL 055 432904

o visita il sito

www.ilreporter.it


36

CULTURA

luglio 2008

L’INIZIATIVA. La soprintendenza archeologica apre i laboratori di restauro alle visite. Per amanti e curiosi

A spasso tra tesori e reperti romani Caterina Gentileschi

T

esori nascosti alla periferia di Firenze. E’ un galeone sepolto, una villa medicea, un antico forziere? Non esattamente. Si tratta dei laboratori di restauro della soprintendenza archeologica della Toscana. Fino alla fine di settembre la struttura – situata in largo del boschetto al numero 3 - sarà visitabile gratuitamente e su appuntamento ogni martedì, per entrare a contatto con una dimensione nascosta e affascinante. A fare da guida all’interno della labirintica palazzina, i professionisti del centro. Un geologo, un chimico, un antropologo, un fotografo e un’equipe di restauratori specializzati e un po’ tuttofare. Una famiglia allargata che si prende cura di “malati” fragili ma longevi, provenienti da epoche antiche. Il centro rappresenta il fiore all’occhiello dei laboratori toscani. E’ qui che arrivano i reperti più urgenti e delicati dall’intero territorio regionale, dai musei specializzati quando hanno bisogno di un restyling e talvolta anche da luoghi più lontani. Nel corso della visita si procede a tappe, attraversando le numerose sale e seguendo il percorso che farebbe uno qualsiasi degli oggetti “degenti”. L’obiettivo di chi lavora in questo luogo non è solo riavvicinare il materiale il più possibile alla bellezza originale, ma soprattutto scoprire un po’ della sua storia. In una prima fase si cerca di datarlo e studiarne la composizione, per capire qualcosa in più sulle abitudini di chi lo ha realizzato. Successivamente se ne analizza la fattura, la provenienza, gli eventuali danni e le cause. Oggetti come pezzetti di puzzle che portano incisi nel dna frammenti di storia che, tassello dopo tassello, riescono a far luce sugli aspetti più ombrosi e

meno conosciuti del passato. Curiosi, questa è la prima caratteristica che balza agli occhi. Ognuno dei 25 dipendenti della struttura, ognuno in modo diverso, parla ai visitatori con lo sguardo vivace di chi cerca una verità nascosta, anche nel frammento più piccolo. Una curiosità sana, che ha qualcosa di genuino ed infantile. Tra i reperti in cura si possono vedere i resti di “Polluce”, una nave tardo ottocentesca naufragata al largo dell’isola d’Elba che portava a bordo un enorme tesoro, un grande fregio in terracotta, un’importante scultura romana raffigurante Minerva e una lunga serie di anfore, spade e suppellettili di uso quotidiano. Un viaggio nel presente del passato. Per chi ha voglia di rovistare in abitudini antiche e scoprire la bellezza di un lavoro fatto con passione. Prenotazioni allo 055.700953 oppure 055. 7131879.

ARTE. La penultima tappa delle celebrazioni per il centenario della scomparsa del pittore toscano

Con Fattori, alla scoperta dei luoghi della “Macchia”

I

l 30 agosto del 1908 Giovanni Fattori crolla a terra in un’aula dell’Accademia di belle arti, colto da un malore improvviso. Un luogo di vita e infine di morte, nel quale il pittore passò gli ultimi sei decenni della sua vita, prima come studente e poi come insegnate. A distanza di un secolo esatto, l’Accademia rende omaggio ad

uno dei più brillanti artisti dell’Ottocento toscano, macchiaiolo per antonomasia. Comincia il 17 luglio la mostra “I luoghi di Fattori”, interamente dedicata alle attività didattiche e culturali del periodo – dal 1846 al 1908 - che l’artista trascorse frequentando la prestigiosa scuola fiorentina. I “luoghi” del titolo non sono solo gli spazi fisici (le aule

in cui il pittore studiò, insegnò e produsse), ma anche i luoghi concettuali della sua ricerca artistica, soprattutto in relazione agli orientamenti del corpo accademico dell’epoca. In mostra dipinti, acqueforti, disegni e la ricostruzione dello studio del pittore, eseguita seguendo le antiche fotografie scattate durante le lezioni del maestro. /C.G.

ACQUISTI ORA...INIZI A PAGARE A SETTEMBRE IN PICCOLE RATE DA SOLE € 30 AL MESE con schienale reclinabile 288x166 vari colori

L 67x77 h 50 POUFF LETTO chiuso aperto 190x75

PELLE SOFT Euro 3.773

€ 3.373

POPPER

composto da un massello di puro lattice 100% a 7 zone di portanza differenziata mono-alveolato per ottenere un corretto e rigenerante riposo

Componibile in tutte le misure Singolo 80x190

Euro 480

Euro 1.020

€2.462

€1.630

MATERASSO Extreme Form 3400 MATERASSO No Gravity

€ 390 € 780

materiale viscoelastico Water -Foam Rivestimento in Lempur

Singolo 80x190

Euro 1320

• Totalmente sfoderabile • Imbottitura di pura lana e puro cotone • Rivestimento “soft effect” • Ortopedico

Matrimoniale 160x190

€ 2.742

€ 1.965

€465

€ 2.392 TERMOSAN

in tessuto vari colori

254x202 Eco E vari colori

€ 525

ECO E Euro 2.692

DELIA

materasso in poliuterano h12cm vari colori

€ 1.080 NUOVISSIMA struttura micromolleggio insacchettato a 3400 micromolle a zone di densità differenziata IMBOTTITURA in viscoelastica termosensibile a cellula aperta COMPLETAMENTE SFODERABILE traspirabilità ed igiene ai massimi livelli

singolo 80x190

Euro 740

Matrimoniale 160x190

€ 616

Euro 2.660

€ 2.160

Matrimoniale (160x190)

Euro 1480

€ 1.220

VASTO ASSORTIMENTO DI MATERASSI ANCHE SU MISURA A PARTIRE DA €200 E RETI ORTOPEDICHE DA €85 CI TROVI NEGLI SHOW ROOM

IN VIA PISANA, 128 - SCANDICCI Tel. 055 7356884

E VIA DELLE NAZIONI UNITE, 15 CASELLINA - SCANDICCI

898360

PLAZA

Valido solo per i tessuti in promozione

DAL 1° LUGLIO SAREMO PRESENTI ANCHE ALL’INTERNO DELLA NUOVA PRATILIA ARREDA VIA GALGIANESE, 61 - PRATO (sopra l’OBI MARKET)

clicka su www.ilreporter.it per tutte le altre incredibili offerte ed occasioni sui nostri prodotti


segnalazioni a redazione@ilreporter.it

CONCERTI Liguabue 9 luglio Stadio Artemio Franchi

Dopo l’uscita del greatest hits di Luciano Ligabue, eccolo finalmente affrontare la platea fiorentina dal prato dell’Artemio Franchi. Solo una data in città, per catalizzare l’attenzione di tutti i suon fans. Una tappa, prima di migrare verso Bari, Roma e Palermo per concludere le date italiane del suo tour ‘’Elle Elle Stadi 2008’’ . Sigur Ros 11 luglio Prato delle Colonne Giardino di Boboli

A distanza di due anni dal loro ultimo concerto italiano i Sigur Ros annunciano 3 straordinari concerti in luoghi ricchi di fascino e di storia, l’Arena Civica a Milano (nell’ambito della seconda edizione del Milano Jazzin Festival, promosso dall’Assessore al Tempo Libero del Comune di Milano Giovanni Terzi), il Giardino di Boboli a Firenze (nell’ambito di FIRENZESTATE 2008) e la Cavea dell’Auditorium di Roma (per la rassegna Luglio Suona Bene 2008):

situazioni ideali per ospitare la musica evocativa della band islandese. Momix 14 e 15 luglio Prato delle Colonne Giardino di Boboli

Una delle compagnie più originali del mondo della danza, i Momix, da venticinque anni portano sulla scena coreografie uniche in cui la loro abilità di danzatori si fonde con quella di illusionisti. “The best of Momix 2008” è l’ omaggio che il geniale coreografo Moses Pendleton dedica alla propria compagnia, un essay di oltre venti anni di indiscussi successi e trionfi mondiali. Pezzi di alcune delle loro performances più incredibili come “Opus Cactus”, “Passion”, “Sun flower Moon”, “Momix in orbit” saranno riproposti in un avvincente spettacolo nella cornice unica del Giardino di Boboli a Firenze. Fiorella Mannoia 22 luglio Prato delle Colonne Giardino di Boboli

Uscito lo scorso 9 novembre, “Canzoni nel tempo” è un doppio greatest hits che contiene anche due brani inediti, uno dei quali è la cover di “Dio è morto”, che i Nomadi portarono al successo nel 1965. E’ stato questo il primo singolo estratto che ha anticipato l’uscita del cofanetto. “Non l’avevo mai cantata”, ha dichiarato la Mannoia, “mi sembrava però arrivato il momento giusto per farlo. E’ una grande canzone, sembra incredibile che sia stata scritta 40 anni fa”. Il secondo brano inedito è “Io che amo solo te” di Sergio Endrigo: entrambe le cover sono state arrangiate e prodotte da Piero Fabrizi. Carmina Burana e Bolero 24 luglio Parco delle Colonne Giardino di Boboli Operafestival propone i Carmina Burana di Carl Orff Cantata per soli, coro, coro di voci bianche e orchestra composta da Carl Orff nel 1937, si tratta di musica del Novecento, appoggiata su testi medievali in parte modificati e alla ricerca di una reminiscenza sonora medievale, dall’effetto strabiliante e coinvolgente e il Bolero di Maurice Ravel per orchestra composto nel 1928 è sicuramente il bolero più popolare mai composto. Nato come musica per balletto oggi viene eseguito principalmente come pezzo concertistico. Puccini e Verdi a Parigi 5 agosto Giardino di Boboli

Un concerto sulle orme dei due grandi compositori italiani. Suona l’Orchestra della Toscana diretta dal maestro Marco Baldieri. DANZA Crossroads Incroci di danza Dal 10 al 13 luglio Limonaia di Villa Strozzi Kaos – Balletto di Firenze: coreografie di Roberto Sartori, Enrico Morelli ed Elisa Davoli

confessa al pubblico la natura del pedaggio che si paga alla vita per poter essere quello che il caso lo ha destinato ad essere. Le canzoni rappresentano un viaggio nel tempo. LE MOSTRE Presenze Paesaggi Italiani Fotografie di George Tadge Dal 14 luglio al 28 settembre Villa Bardini

Crossroads Incroci di danza 13 luglio Limonaia di Villa Strozzi Performance dell’Opus ballet. Di e con Gaia Scuderi e Stefano Maurizi al pianoforte, concerto acustico e danze orientali. Florence dance festival Dal 16 al 24 luglio Parco di Villa Solaria Sesto Fiorentino Un festival di danza molto atteso, che esplora i confini delle discipline artistiche legate al movimento del corpo. TEATRO Alessandro Benvenuti in Capodiavolo 27 luglio Teatro Romano di Fiesole Non un normale concerto, ma il racconto di vita di un artista in tournée che attraverso le parti recitate, ora in forma di monologo, ora attraverso il dialogo con i suoi amici musicisti,

a un pittore “straniero”, Giovanni da Milano, che fu protagonista della scena fiorentina toscana alla metà del Trecento, negli anni caratterizzati tristemente dalla terribile peste nera del 1348.

Immagini dell’Italia, dall’Alto Adige alla Sicilia, di una terra satura di rimandi mitologici, storici e religiosi. Non immagini che documentano, ma immagini usate come metafore, come pagine di un libro di poesie che raccontano, una per una, storie, frammenti, sensazioni, nel rigore del bianco e nero. Immagini che non proclamano verità, ma che pongono quesiti sull’uomo e sulla sua presenza su questa terra. Giovanni da Milano Capolavori del gotico fra Lombardia e Toscana Fino al 2 Novembre Galleria dell’Accademia La Galleria dell’Accademia di Firenze rende omaggio

L’eredità di Giotto L’arte a Firenze tra il 1340 e il 1375 Fino al 2 Novembre Galleria degli Uffizi Gli studiosi dei nostri giorni concordano nell’assegnare al grande patriarca dell’arte fiorentina un ruolo di assoluta preminenza nell’orientare i caratteri fondamentali della pittura in quello che il grande storico dell’arte Roberto Longhi definì “il più gran secolo dell’arte italiana”. Firenze e gli antichi Paesi Bassi Dialoghi artistici, 1430 – 1530 Fino al 26 ottobre Galleria Palatina La mostra si propone di offrire una panoramica delle opere olandesi presenti a Firenze nel periodo 1430-1530, attraverso una scelta mirata di capolavori dei grandi maestri da Jan van Eyck a Luca di Leida, commissionati e acquistati dai banchieri e mercanti fiorentini impegnati per i loro affari a Bruges. Quelle opere spesso di piccolo formato, soggetti sacri o ritratti legati a formare dittici e trittici dipinti anche sul verso, divennero modelli di tecnica pittorica e di soluzioni iconografiche per la produzione dei maestri fiorentini e delle loro botteghe.


FIORENTINA. Alberto Gilardino a Firenze con tanta voglia di riscattarsi. Anche in chiave azzurra

Arriva il bomber dalla faccia pulita Pur di tornare ad alti livelli, l’attaccante proveniente dal Milan

Francesca Bandinelli

ha accettato un ridimensionamento dell’ingaggio, convinto anche che il progetto dei Della Valle sia serio e ambizioso. “Dopo aver sofferto così come è accaduto negli ultimi tempi, quando spesso sono rimasto in panchina, i soldi sono davvero l’ultima cosa che vai a guardare. Non dimentichiamo che ho solo 25 anni”. A Firenze, dove vestirà la maglia numero 11, arriva carico di voglia di far bene, e con diversi obiettivi in testa: “Sogno di fare tanti gol e di suonare il violino. Per puntare diritto verso il Sudafrica”

Alberto Gilardino

H

a detto che i soldi nella vita non sono poi tutto, che pur di ritrovare la felicità, quella vera, sarebbe stato disposto a qualsiasi cosa. Pure a rifiutare quasi un milione di euro all’anno. Alberto Gilardino, l’attaccante dalla faccia pulita, la “brava persona”, come lo ha definito Pantaleo Corvino, il responsabile dell’area tecnica viola, non ci ha pensato due volte. Ha firmato un contratto quinquennale con il club dei fratelli Della Valle, rinunciando così a quasi il 50 per cento delle entrate che percepiva al Milan. E tutto senza neppure un attimo di esitazione. “Vengo a Firenze per cominciare una vita nuova. Sarei arrivato anche se i viola non avessero conquistato la Champions League. Forse era davvero questa la mia strada, visto che a 14 anni feci un provino proprio qui. Adesso voglio riconquistare quella continuità che mi è mancata al Milan, dimostrare a questa tifoseria il mio valore, ma soprattutto ritrovare la maglia azzurra, magari proprio per i prossimi Mondiali in Sudafrica. Come mi sento? Questo mi sembra un matrimonio ben riuscito fin dai primi giorni”. Gilardino, come è nato questo feeling tra lei e la Fiorentina? “E’ successo tutto in fretta, subito dopo la fine del campionato. Mi sono sentito con Prandelli e con il direttore, e trovare un accordo è stato facilissimo. Volevamo tutti la stessa cosa, non dovevamo limare alcun dettaglio. Inizio finalmente una nuova vita professionale”. Come si fa a dire di no a una fetta consistente di ingaggio come quella a cui lei ha rinunciato? “Dopo aver sofferto così come è accaduto negli ultimi tempi, i soldi sono davvero l’ultima cosa che vai a guardare. Nell’ultimo mese e mezzo di campionato sono rimasto sempre in panchina e per otto o nove parti-

te non ho mai visto il campo. E poi (ride, ndr), non dimenticate che ho solo 25 anni. Se riuscirò a dimostrare di poter vincere questa scommessa chiamata Fiorentina, questi soldi li recupererò molto presto”. Da Milano, però, in molti hanno rimpianto il suo addio… “Nelle tre stagioni vissute in rossonero ho ricevuto tanto affetto, anche se, come spesso accade, una parte della tifoseria, con il passare del tempo, ha finito con il cambiare idea nei miei riguardi. Il messaggio apparso sul sito della società? Credo che sia la logica conseguenza di chi, come me, ha cercato di farsi volere bene, e ha apprezzato l’affetto ricevuto in cambio”. Quanto ha contribuito Prandelli a questo “matrimonio”? “Prandelli è un uomo speciale e un tecnico che stimo. Con lui a Parma sono cresciuto, anche se il primo anno avevo davanti a me Adriano e Mutu. Ci lega un rapporto particolare, schietto e sincero”. E la voglia di rigiocare la Champions League? “Lì ci dobbiamo ancora arrivare. Le due partite dei preliminari sono fondamentali, intorno a queste ruoterà gran parte della prossima stagione. So quanto sia difficile, perchè lo scorso anno, con il Milan, ho affrontato la Stella Rossa. Ma la Fiorentina non può sbagliare”. Di Pazzini, invece, che cosa ci dice? “Che dovremo giocare tantissime partite e che ci sarà spazio per tutti”. Che numero vorrebbe vedere sulle sue spalle? “L’undici. E poi sogno di fare gol. Tanti gol. E pure di suonare il violino. Anche perché soltanto dimostrando di essere tornato il giocatore di sempre potrò tentare di ritrovare l’azzurro. Sono sereno: so quanto valgo e sono qui per dimostrarlo. E per puntare dritto verso il Sudafrica”.

950095

APERIRELAX L’APERITIVO RILASSANTE CONSUMAZIONE BUFFET NO LIMIT CON PIATTI FREDDI E CALDI ESPRESSI

€ 7,00

MASSAGGIO GRATUITO E DJ OR LIVE MUSIC!

TUTTI I GIOVEDÌ DALLE ORE 19:00

Via Gemignani, 4/9 - Firenze - infoline: +39 335. 7653625 - info@toscanagolosa.it - www.tghcomforbar.com PARCHEGGIO PRIVATO GRATUITO


SPORT

luglio 2008

39

L’INTERVISTA. Silvia Croatto chiude la carriera dopo l’ultima esperienza nel “Bisonte Azzurra”

Una vita per la pallavolo (e per Firenze) Ivana Vita

L’atleta fiorentina dà il suo addio allo sport giocato dopo l’ultimo

S

ilvia Croatto dà l’addio alla pallavolo. Fiorentina classe 1973, esordisce in serie A a soli 17 anni, e nel 1989 il Ct Polidori la convoca nella Nazionale Juniores. Dal’91 al ’95 è nella Nazionale Maggiore del Ct Motta. Le soddisfazioni in azzurro arrivano però con Marco Bonitta, che la richiama in Nazionale e con cui, nel 2001, vince un argento ai Campionati Europei e l’oro ai Giochi del Mediterraneo. Ha giocato in altre città d’Italia (Ravenna, Modena), e all’estero (Spagna), ma ha chiuso la sua carriera nel “Bisonte Azzurra” di Firenze, perché il suo cuore è sempre stato viola. Perché ha deciso di smettere proprio adesso? “Perché purtroppo le ginocchia non ce la facevano più. Ho giocato ad alti livelli per più di 20anni, e il mio fisico cominciava a “scricchiolare”. Quindi meglio smettere, prima di fare danni più seri”. E adesso cosa farà? Rimarrà nel mondo della pallavolo? “Per ora sto facendo una pausa, valuterò con calma nei prossimi mesi e deciderò cosa sia meglio fare. Magari potrei allenare qualche squadra del settore giovanile, rimanere nell’ambito della pallavolo mi piacerebbe molto, ma non ho ancora fatto una scelta definitiva in merito”. Ora avrà più tempo libero: nella vita quotidiana c’è qualcosa a cui vorrebbe dedicarsi? “No, niente in particolare. Diciamo che potrò dedicare più tempo alla mia famiglia. E poi andrò al mare e, per la prima volta, farò delle vacanze lunghe: prima non potevo permettermelo per via dei ritiri con la squadra”. La sua carriera è partita da Firenze, poi ha giocato in altre squadre d’Italia e infine ha scelto di ritornare a casa: qual è il ricordo più bello legato alla sua città? “Sicuramente i ricordi più belli sono legati agli inizi della carriera, quando ottenni una promozione dalla B in A2. Ero molto giovane ed è stata un’esperienza indimenticabile, grazie alla quale fui anche chiamata in Nazionale. Purtroppo, a Firenze non ho vinto molto, nonostante mi sia impegnata per

ritorno “a casa”. “Questa è una città in cui si concentra molta attenzione sul calcio. Il volley sbaglia perché punta poco sul settore giovanile. Rimpianti? Non ne ho”

Silvia Croatto

riuscirci: le mie esperienze fiorentine, prima con la Romanelli e poi con la Figurella, non sono andate come avrei voluto”. In una carriera così lunga ci sono state tante vittorie importanti: quale la più bella? “La medaglia d’argento ai Campionati Europei. Con le altre ragazze si era creato un gruppo molto unito, per me dopo anni di infortuni e incomprensioni con i tecnici era anche un ritorno alla maglia azzurra, quindi un’esperienza completamente positiva”. Dopo gli Europei ha mancato i Mondiali del 2002 che l’Italia vinse: cos’era successo? “Ero nel gruppo azzurro fino a 15 giorni prima dell’inizio dei Mondiali. Purtroppo ebbi qualche problema al ginocchio che mi tenne fuori”. Un po’ di sfortuna c’è stata nella sua carriera… “Comunque devo dire più fortuna. Gli infortuni che ho avuto, e che a volte mi hanno tenuto fuori per periodi molto lunghi, sono stati sempre rimediabili. Ho potuto continuare, quindi non mi sento di dover attribuire particolari colpe alla sfortuna. Il bilancio è più che positivo. Mi sono tolta tante soddisfazioni e ho raggiunto tutti gli obiettivi che mi ero prefissata. Rifarei tutto dall’inizio, ogni scelta, anche sulle città in cui ho giocato. Nessun rimpianto, insomma”. La pallavolo a Firenze non si esprime ai massimi livelli da anni: quale potrebbe essere la motivazione? “Io ho provato a tornare a Firenze per vedere di far bene, e avrei voluto regalare la promozione al Bisonte. Questa è una città in cui si concentra molta attenzione sul calcio. Di fatto, a Firenze, ci sono molte squadre di pallavolo sia maschili sia femminili, ma rispetto al periodo in cui cominciai a giocare si punta meno sul settore giovanile. Secondo me bisognerebbe fare dei passi indietro, e ricominciare proprio dai vivai”. Qual è il valore più grande che questo sport le ha trasmesso? “Quello dello stare in gruppo e del condividere gioie e dolori legati a vittorie e sconfitte. Devi confrontarti continuamente con gli altri perché, in uno sport di squadra, per vincere conta molto l’unione del gruppo. Questo mi ha aiutato a crescere anche caratterialmente, perché all’inizio ero molto timida”. 926010


40

SPORT

luglio 2008

PALLACANESTRO/1. A metà giugno le dimissioni dell’intero staff della società

Firenze basket, un momento difficile Francesco Tozzi

commercianti e artigiani: sarà dunque un periodo movimentato e ricco di apprensione quello che la realtà cestistica fiorentina si appresta a vivere, un periodo in cui ognuno dovrà remare dalla stessa parte, cercando di risollevare una situazione che, al momento, sembra piuttosto difficile. Nel caso in cui non si trovasse nessuno disposto a subentrare, il titolo della società sarà venduto, e il ricavato sarà destinato interamente allo sviluppo del settore giovanile. Un settore giovanile che in questa stagione è riuscito a mettersi in mostra a livello nazionale, cosa che invece non è riuscita alla prima squadra. Ci sarà bisogno dunque del sostegno di tutti, dai tifosi fino all’amministrazione comunale: un sostegno che possa regalare a Firenze il basket che merita, il grande basket.

M

omento difficile per la pallacanestro fiorentina. Giovedì 17 giugno, un po’ inaspettatamente, sono arrivate le dimissioni dell’assemblea dei soci della AS Pool Basket Firenze. Dimissioni girate direttamente nelle mani di Eugenio Giani, assessore allo sport del Comune fiorentino. Una decisione drastica, che complica ancora di più il futuro della squadra di basket del capoluogo toscano. Nei mesi scorsi si era addirittura parlato di una possibile acquisizione del titolo di Legadue di Fabriano, ed era stato consegnato in Commissione sport del comune di Firenze un progetto nel quale si indicava il costo lordo per una squadra di Legadue di livello medio-buono, e dove si annunciava un possibile coinvolgimento di Firenze nell’ospitare i campionati del mondo di basket del 2014. Insomma, uno scenario completamente diverso da quello che sta invece vivendo oggi il basket fiorentino. Adesso la situazione si è complicata notevolmente. Le dimissioni dell’intero staff giungono al termine di una stagione piuttosto travagliata, conclusasi con il raggiungimento della salvezza solamente nel finale della stagione. I tifosi si aspettavano un segnale importante da parte della società, un segnale che è stato tutt’altro che positivo. Importante, a questo punto, sarà anche il ruolo dell’amministrazione comunale, che dovrà trovare persone in grado di poter gestire la squadra, e sponsor disposti a investire in maniera consistente per garantire un basket di buon livello alla città. La strategia intrapresa da Giani è quella di incontrare le varie associazioni fiorentine di industriali,

PALLACANESTRO/2. L’intervento dell’assessore sulle prospettive della squadra cittadina

Giani: “Ottimista sul futuro di questo sport”

D

opo le dimissioni dell’intero staff della AS Pool Basket Firenze, il compito di trovare qualcuno che possa risollevare le sorti della squadra fiorentina passa nelle mani dell’assessore Eugenio Giani che, da amante del basket, cercherà di trovare la miglior soluzione a questa vicenda.“Sono state contattate già alcune realtà fiorentine che possano subentrare – spiega Giani - ma fino a quando non ci saranno garanzie di un impegno certo, è inutile farne i nomi. In questi momenti la miglior cosa è parla-

re poco, altrimenti si andrebbe contro Bastagli, che per quattro anni ne è stagli interessi della città. Si rischiereb- to il presidente. “Ho già vissuto situabe solamente di allontanare i possibili zioni di questo tipo – continua Giani - in cui tutto deve interessati”. Parlare Ho già vissuto situazioni filare liscio. Spero con i fatti, quindi. che questa situazioE’ questa la strada di questo tipo, intrapresa dall’asin cui tutto deve filare liscio. ne possa concludersi nel migliore dei sessore. Un’intera L’importante in questi casi modi, e mi sento città è in apprenè parlare con i fatti sione per il futuro tendenzialmente della sua squadra, e ottimista. Ripeto, spera nel successo del “disperato tenta- l’importante in questi casi è parlare tivo” di coinvolgere nuovi imprenditori poco fino a quando non si arriva a una interessati a subentrare ad Alessandro conclusione”. /F.T.

VOLLEY. A Firenze i campionati del mondo

Tappa “Mondiale” in città

N

onostante la difficoltà nell’allestire una società, e una squadra da serie A, il volley continua a essere protagonista a Firenze. La World League prima, con il match tra Italia e Russia, e soprattutto i Campionati del Mondo di pallavolo che, dopo oltre trent’anni, torneranno nel 2010 a disputarsi in Italia: e tra le 10 città sedi degli incontri (Milano, Torino, Verona, Trieste, Modena, Ancona, Catania, Reggio Calabria e Roma, che ospiterà semifinali e finale) spunta anche il nome di Firenze. Il Mandela Forum ospiterà, quasi sicuramente, uno dei gironi di qualificazione, e la speranza è quella di veder riconosciuta la sportività del capoluogo toscano magari anche con un incontro dei quarti di finale. Il presidente della Fipav Toscana, Elio Sità, ha lavorato a lungo perchè Firenze rientrasse tra le dieci città che ospiteranno il mondiale. E il primo traguardo è stato raggiunto. “Quella dei mondiali è una nuova, importante occasione per Firenze – sottolinea Elio Sità – visto che il capoluogo toscano ha mostrato un vero attaccamento a questo sport e che, ogni anno, registriamo un aumento di giovani tesserati che

Elio Sità

vogliono giocare a pallavolo”. E Firenze potrebbe anche essere la sede della cerimonia d’apertura. “Il Comitato internazionale ha preso in seria considerazione questa ipotesi – chiosa Sità – e stiamo lavorando per realizzarla”. Con il concorso delle istituzioni e degli enti locali, si dovrà lavorare per rendere il tutto efficiente, e all’altezza di un evento di particolare richiamo. Firenze, anche se senza una squadra militante in serie A, ha comunque un’importante tradizione, e tante realtà maschili e femminili che si stanno mettendo in evidenza. Soprattutto nel settore giovanile. /Sim.Spa.


SPORT

41

luglio 2008

OLIMPIADI/1. L’ambasciatore della Toscana in Cina si racconta

OLIMPIADI/2. Gli atleti che rappresenteranno la città

Benelli, un viola “doc” a Pechino La carica dei fiorentini in Cina

Il campione di tiro al volo non

S

potrà portare, per regolamento, la bandiera della Fiorentina. “Ma ce l’ho nel cuore” Ivana Vita

A

ndrea Benelli, tiratore scelto con un’incredibile carriera agonistica alle spalle - e un agriturismo sulle colline toscane - si appresta a partecipare alle prossime Olimpiadi di Pechino. Questa è la sua sesta Olimpiade. Un record per un tiratore: prova ancora emozione? “Si prova sempre. Se non avessi provato emozione non sarei nemmeno arrivato a Pechino. L’Olimpiade è una gara importantissima, in cui il batticuore si comincia a sentire già due anni prima”. Qual è il risultato che si auspica? “Spero di fare bene tanto da permettermi di essere in lotta fino alla fine. La mia gara si disputa in due giorni, e quindi sarà molto importante raggiungere la finale. Poi si vedrà”. Con la sua grande esperienza, cosa si sente di dire agli altri atleti fiorentini? “Mi auguro che possano rendere al

Andrea Benelli

massimo e che arrivino a Pechino con la convinzione giusta. Sono tutti atleti molto bravi, preparati nelle proprie discipline, sono sicuro che terranno alto il nome della città di Firenze”. E’ stato eletto “Ambasciatore della Toscana in Cina”: cosa significa per lei? “Mi fa onore, perché sono molto attaccato alla mia terra. Rappresento la mia regione a Pechino e sono orgoglioso che questa carica sia stata affidata a me, ma sono affiancato da molti atleti altrettanto meritevoli”. La passione per il tiro a volo le è stata trasmessa da suo padre: pensa di fare altrettanto con i suoi figli? “Non credo, perché i miei figli ormai sono grandi e, se avessero voluto, avrebbero già iniziato. Forse, a questo punto,

potrei trasmetterla ai nipoti” Ha un agriturismo sulle colline a Petrognano: crede che la buona tavola e la vita all’aria aperta siano i segreti per diventare un campione? “Per essere un campione, ma prima ancora per fare sport, ci vuole uno stile di vita sano e un’alimentazione corretta. Sono due cose fondamentali per chi vuole riuscire bene nello sport”. Ad Atene si rammaricò di non avere festeggiato sul podio con la bandiera viola: questa volta ricorderà di portarla a Pechino? “Purtroppo il Coni, in questa occasione, ha dato agli atleti direttive precise: non sarà ammessa alcuna bandiera che non sia quella italiana. Ma per me non è un problema, perchè la bandiera viola la porto sempre nel cuore”.

ono sei gli atleti che rappresenteranno Firenze alle Olimpiadi di Pechino. Si parte dal campione olimpico di tiro a volo di Atene 2004 Andrea Benelli: il 48enne fiorentino gareggerà nella specialità dello Skeet, in cui, dal lontano 1981, ha collezionato un bronzo alle Olimpiadi di Atlanta nel ‘96, otto ori mondiali, 2 nell’individuale e 6 a squadre, oltre a due bronzi. Agli Europei altri 6 ori, 1 nell’individuale e 5 a squadre, e un bronzo. Altro alfiere del gruppo è il canottiere Lorenzo Carboncini, empolese, alla sua terza partecipazione olimpica, 32 anni e una medaglia d’argento alle Olimpiadi di Sidney 2000 nel 4 senza. Anche per lui numeri da record: ai mondiali un oro, cinque argenti e tre bronzi. A Pechino, Carboncini sarà nell’equipaggio del 4 senza con buone probabilità di arrivare a medaglia. Sempre dalla provincia, ancora da Empoli, partirà la promettente Elena Gigli. A soli 23 anni, il portiere della Fiorentina Waterpolo, a Pechino sarà titolare, contrariamente a quanto avvenuto ad Atene, dove vinse la medaglia d’oro. Per lei anche un secondo posto in Coppa del mondo nel 2006. Sempre dalla pallanuoto, da Figline Valdarno, l’attaccante 33enne Leonardo Sottani, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atlanta, oro agli Europei di Vienna

Elena Gigli

nel 1995 e argento a Budapest nel 2001. Alla sua prima partecipazione olimpica la canoista Stefania Cicali, che sarà protagonista nelle imbarcazioni del K2 e K4 500m. Per questa 21enne di Bagno a Ripoli, già un bronzo ai Mondiali di Szeged 2005 nel K1 1000m e due bronzi agli Europei nel K1 1000m nel 2005 e nel K2 500m nel 2007. Altra prima partecipazione olimpica per il talento fiorentino, classe ’87, Niccolò Campriani: nel tiro a segno vanta 2 medaglie d’argento europee nella categoria juniores, di cui una nella carabina 3 posizioni e l’altra nella carabina 50 metri a terra. In carriera anche una medaglia di bronzo alle Universiadi di Bangkok nel 2007, nella specialità C10. dunque, dita incrociate per loro, in attesa che si concludano le gare di qualificazione per ogni sport e che le singole federazioni emettano le ultime convocazioni che potrebbero interessare anche /I.V. altri atleti fiorentini.

COMPRA OGGI E PAGHI A GENNAIO 2009 A INTERESSI 0!

RISPARMIO 85% SU FINESTRE PVC (30%SCONTO + 55% DETRAZIONE FISCALE) PRODUZIONE SCALE FINESTRA PORTE SU MISURA DAL 1988 LEGNO INTERNE ALLUMINIO PVC

Sconti dal 20% al 30%

misura standard a partire da

OGNI LAVORO VIENE IDEATO E PRODOTTO VALUTANDO LE ESIGENZE DEL CLIENTE

€190

€690

• GRATE SU DISEGNO • CANCELLETTI ESTENSIBILI

PORTA BLINDATA serratura cilindro europeo due ante

€990

SOPPALCHI AUTOPORTANTI SENZA PERMESSI

PREZZI IMBATTIBILI

Viale Redi, 63/d Firenze

055 333041

www.areascale.it - areascale@virgilio.it

ESCLUSO MONTAGGIO ED IVA

PORTA BLINDATA serratura cilindro europeo un anta a partire da


42

luglio 2008

INFORMAZIONE A CURA DEL CONSIGLIO DELLA REGIONE TOSCANA

L’INIZIATIVA. Nata nel 2004, la kermesse dedicata a sapere e ricerca attira ogni anno un pubblico più numeroso

Pianeta Galileo, “incontro” con la scienza

Il presidente del Consiglio Regionale Riccardo Nencini illustra l’iniziativa

O

ltre un mese di convegni, incontri, spettacoli e lezioni aperte con i protagonisti della vita scientifica italiana e internazionale. Un mese dedicato agli studenti delle scuole e delle università, ma anche agli addetti ai lavori, ai docenti, agli appassionati e ai curiosi. Tutto questo è Pianeta Galileo, l’iniziativa promossa dal Consiglio regionale della Toscana per puntare i riflettori su scienza, ricerca e divulgazione delle conoscenze. Una formula “vincente”, grazie a cui il successo della kermesse cresce di anno in anno. Il segreto? Puntare tutto sulla diffusione del pensiero scientifico, senza però che la divulgazione scada nella semplificazione e nella banalità, ed evitando, al tempo stesso, una “spettacolarizzazione” che privilegi la facciata senza badare troppo ai contenuti. La sfida è proprio questa: serietà e contenuti da un lato, apertura e diffusione dall’altro. Un linguaggio, insomma, che si sappia mantenere semplice e comprensibile senza mai diventare semplicistico. Non è facile far quadrare il cerchio, anche perché gli interlocutori ai quali si rivolge Pianeta Galileo sono molteplici. E per ciascuno di loro devono essere pensate iniziative mirate. Ecco allora che, ad esempio, agli studenti delle scuole superiori viene dedicato un corposo ciclo di lezioni aperte e “incontri ravvicinati” con i protagonisti del mondo della fisica, dell’astronomia, della filosofia e della biologia, per un contatto diretto con l’attività di ricerca; gli insegnanti sono coinvolti in seminari di approfondimento e di aggiornamento sulla didattica scientifica; studenti e professori universitari trova-

no convegni e incontri di alto livello, per perfezionare le loro conoscenze confrontandosi con diverse prospettive di ricerca, e gli addetti ai lavori e i rappresentanti istituzionali hanno modo di approfondire gli aspetti legati al loro lavoro: in che modo le istituzioni possono contribuire alla divulgazione del sapere scientifico? Quali contributi è in grado di dare la scienza all’innovazione tecnologica e, in definitiva, alla crescita anche economica dei nostri territori? Il confronto si sposta così anche sul piano politico, ed è qui che entra in gioco il Consiglio regionale della Toscana, con il suo impegno e il suo costante sguardo rivolto alla diffusione della cultura e delle conoscenze. Non mancano, poi, le iniziative rivolte agli

I dati delle presenze dell’ultima edizione

appassionati, ai semplici curiosi e alla cittadinanza in generale, con spettacoli, rappresentazioni teatrali, visite guidate e mostre su tutto il territorio. Ed è proprio il coinvolgimento dei diversi territori, in costante crescita, a colpire maggiormente, come evidenziato dai dati delle presenze. La prima edizione di Pianeta Galileo è datata novembre 2004: iniziativa sperimentale, è partita con una settimana di eventi e incontri che hanno interessato, oltre a Firenze, anche Lucca, Siena, Pisa e Carrara. Ogni provincia si era specializzata su un tema, ritrovando nelle naturali vocazioni dei territori la propria ispirazione primaria: a Pisa l’argomento centrale era stata la divulgazione scientifica, a Carrara il marmo italiano, a Lucca le riviste

scientifiche, a Siena l’archeologia, a Firenze l’educazione scientifica assieme alla storia e alla filosofia della scienza. Già dall’anno successivo, la “kermesse scientifica” si è estesa per abbracciare tutte e dieci le province. E ogni anno si sono svolti alcuni eventi-clou che hanno attratto particolarmente il pubblico. Da ricordare, ad esempio, nel 2005, l’inaugurazione che si è tenuta in coincidenza con l’eclisse di sole all’Osservatorio di Arcetri, oltre alla presentazione dei dati sui laureati nelle materie scientifiche e sulla “fuga dei cervelli” con Alma Laurea e Irpet. Nel 2006, l’attivazione di un sito web gestito dagli studenti del master per l’informazione scientifica e biomedica, e l’avvio del progetto “Il cielo sopra la Cina”, con il coinvolgimento delle scuole e dei bambini stranieri, per un confronto sui miti e sulle costellazioni delle diverse parti del mondo. Notevoli anche le iniziative dell’anno scorso, due su tutte: la prima edizione del Premio “Giulio Preti” per il dialogo fra scienza e democrazia, con l’assegnazione del riconoscimento a due studiosi di fama internazionale come George Lakoff ed Enrico Bellone, e la prima edizione del bando per il miglior “giocattolo scientifico”, rivolto a scuole, artigiani, università e hobbisti, per la realizzazione di oggetti che sappiano stimolare la creatività e il ragionamento. Con i migliori manufatti, poi, sarà allestita una mostra nel corso di Pianeta Galileo 2008. Dal 2005 al 2007, il numero di presenze registrate nelle diverse iniziative - approssimato per difetto - ha fatto segnare ovunque significativi aumenti, con picchi particolarmente elevati a Firenze e Pisa. Nel capoluogo toscano le presenze sono passate da 1.651 a 4.463, a Pisa da 1.385 a 3.138, a Pistoia da 9.95 a 2.167, a Massa Carrara da 1.280 a 1.779, a Prato da 806 a 1.299. E ancora: Livorno è passata da 650 a 1.156 presenze, Lucca da 883 a 1.105, Siena da 815 a 948, Grosseto da 331 a 802, Arezzo da 671 a 780. Oltre 17mila, in totale, le presenze nel 2007: numeri che fanno ben sperare anche per il futuro.


INFORMAZIONE A CURA DEL CONSIGLIO DELLA REGIONE TOSCANA

luglio 2008

43

IL CARTELLONE. Pianeta Galileo torna dal 10 ottobre al 15 novembre. Alcune anticipazioni sul programma

Eventi, convegni e teatro: ecco l’edizione 2008 L’edizione 2008 di Pianeta Galileo scalda i motori. La kermesse, infatti, tornerà dal 10 ottobre al 15 novembre: anche quest’anno, oltre un mese di eventi, incontri e spettacoli sparsi per tutta la Toscana, per una rassegna che punta a consolidare e a estendere la partecipazione del pubblico. Per farlo, potrà contare anche su un cartellone teatrale - ancora in corso di definizione grazie alla collaborazione con la Fondazione Toscana Spettacolo. Dal punto di vista organizzativo, il Comitato scientifico si arricchirà con il coinvolgimento diretto dell’Università di Firenze e del Gabinetto Viesseux. Tra le varie novità, si annunciano due iniziative che meritano particolare attenzione. La prima, dal titolo “Chierici vacanti”, prevede un ciclo di incontri in tutte le province tra i ricercatori toscani che lavorano all’estero e gli studenti dei territori di origine. Un modo per fare il punto sulle opportunità, sui problemi e sulle esigenze di chi si appresta a fare della ricerca scientifica la sua scelta di vita. La seconda novità è invece costituita dal premio “Primo incontro con la scienza”, dedicato alla promozione della lettura di opere di divulgazione scientifica. Gli studenti delle scuole superio-

ri e i più giovani frequentatori (16-22 anni) delle strutture del sistema bibliotecario regionale potranno leggere i libri proposti dal premio, e votare quello che giudicano il migliore per qualità espositiva, contenuti e approccio con il lettore: un modo per mettere a confronto il punto di

vista di chi legge con quello di che scrive. Ma queste non sono solo che due delle tante iniziative del ricchissimo programma della kermesse, ancora in fase di definizione. Un’ultima segnalazione riguarda due mostre che saranno allestite nell’ambito del Festival della Creatività: “Mini

Darwin alle Galapagos” e “Il giocattolo scientifico”, in continuità con gli eventi promossi nel 2007. Le due mostre inaugureranno una significativa sinergia tra il Festival della Creatività e Pianeta Galileo, appuntamenti che stanno diventando due “classici” dell’autunno fiorentino.

L’INTERVISTA. Parla il professor Alberto Peruzzi, uno degli organizzatori della manifestazione

“La scienza è cultura. E molto piacevole”

“I

l nostro obiettivo è quello di far percepire che la scienza è cultura, e non qualcosa di noioso, ma di piacevole”. Parola del professor Alberto Peruzzi, uno dei membri del comitato scientifico di Pianeta Galileo, impegnato, al pari dei suoi colleghi, nell’organizzazione della prossima edizione della kermesse, che si terrà dal 10 ottobre al 15 novembre, ma già orientato anche verso la manifestazione in programma nel 2009. Professore, quali sono gli aspetti che caratterizzano Pianeta Galileo? “Per prima cosa, è un’iniziativa che si svolge su tutto il territorio regionale, e questa è una cosa insolita, soprattutto se prendiamo in considerazioni altri festival del genere. L’anno scorso, in tutta la Toscana, si sono svolti nell’ambito della kermesse oltre 200 eventi” A chi si rivolge questa iniziativa? “Non si tratta solo di un evento divulgativo rivolto a un pubblico generico, ma anche di una manifestazione che ha l’obiettivo di raccordarsi con le scuole, di tutti i livelli. Fin dall’inizio, abbiano organizzato iniziative pensate per gli studenti delle superiori, poi ci siamo allargati alle medie inferiori e, da due anni, anche ai ra-

gazzi più piccoli, coinvolgendoli con giochi e con il teatro, e realizzando appuntamenti pensati su misura per loro. Una delle nostre motivazioni iniziali, che stiamo portando avanti, era quella di creare un collegamento tra scuole superiori e università, perché questo, spesso, è un passaggio difficile per i giovani” Anno dopo anno, Pianeta Galileo sta riscuotendo un sempre maggior successo. Qual è il suo obiettivo di fondo? “Far capire che la scienza è cultura, e che non è una cosa noiosa ma, al contrario, piacevole e creativa. Questo è un messaggio importante: nella scienza c’è tanta creatività” E anche voi dovete usarne molta, di creatività, per organizzare ogni anno iniziative sempre diverse… “Sì, e stiamo già pensando non solo alla prossima edizione, ma anche a quella del 2009, che dovrà essere particolarmente ricca di eventi e appuntamenti, perché il 2009 sarà l’anno delle celebrazioni galileiane, con iniziative e incontri che si terranno in tutta Italia, e in particolar modo nelle tre città di Galileo, ovvero Firenze, Pisa e Padova” Come giudica, fin qui, il cammino percorso da Pia-

neta Galileo? “Sono molto soddisfatto, perché abbiamo raggiunto obiettivi difficili da conseguire. Non è facile cambiare la mentalità diffusa secondo cui la scienza sarebbe faticosa e un qualcosa di non necessario, ma ce la stiamo facendo: lo vedo dalle risposte che riceviamo sia dalle istituzioni, con cui abbiamo rapporti sempre più consolidati, che dal pubblico, tanto da quello che partecipa alle nostre iniziative che da coloro che visitano i siti internet collegati alla kermesse, che sono sempre più numerosi” Insomma, la gente si sta appassionando al vostro lavoro… “Sembra proprio che stiamo riuscendo a coinvolgere un numero crescente di persone. Abbiamo un rapporto sempre più stretto con il territorio, e una partecipazione sempre maggiore degli studenti e dei loro insegnanti. Sì, sembra proprio che ce la stiamo facendo” C’è un messaggio che vuole mandare a chi ancora non conosce Pianeta Galileo? “Partecipate alle tante iniziative in programma nella prossima edizione della manifestazione. Per scoprire che scienza vuol dire, soprattutto, creatività”.


44

LETTERE

luglio 2008

Inviaci le tue lettere a

scrivimi@ilreporter.it Lettere e segnalazioni: tutto su www.ilreporter.it Lettere, segnalazioni, proposte, ma anche veri e propri articoli scritti dai lettori. Tutto questo ed altro ancora sul portale www.ilreporter.it. Tutte le lettere che non trovano spazio in queste pagine saranno pubblicate sul sito. E poi spazio ai commenti e alle vostre opinioni. Visita www.ilreporter.it SOTTOATTRAVERSAMENTO, LA QUESTIONE DEI “TESTIMONIALI” PER LE CASE E UNA RISPOSTA DELL’ASSESSORE BIAGI Il Comune di Firenze suggerisce ai cittadini interessati di trasmettere tempestivamente, tramite tecnici all’uopo incaricati, i “testimoniali di stato del patrimonio immobiliare privato in relazione ai lavori di realizzazione del sottoattraversamento alta velocità di Firenze”. Siccome ho la casa adiacente alla ferrovia nella zona di piazza Alberti, mi sono recato al consiglio di Quartiere e ho chiesto all’usciere dove poter esaminare il tracciato planimetrico di tale sottoattraversamento. Questi ha pazientemente telefonato, di volta in volta, ai diversi indirizzi di “Autorità Competenti” indicatigli da computer (tanti, anzi troppi). Dal cortese interlocutore parso finalmente interessato, passatomi dal premuroso usciere, ho appreso che dovevo rivolgermi all’assessore all’Urbanistica. Ho invitato il cortese interlocutore a riferire al signor assessore l’opportunità di trasmettere a tutti i consigli di Quartiere un esemplare del tracciato planimetrico del sottoattraversamento dell’alta velocità per la consultazione della cittadinanza. Il problema non è di scarsa rilevanza e ritengo che “Il Reporter” dovrebbe fornirne opportuna divulgazione. Ringrazio per l’attenzione, Enio Fantini Caro Signor Fantini, abbiamo girato la sua richiesta all’assessore all’urbanistica Gianni Biagi che ci ha cortesemente fatto avere la risposta che qui pubblichiamo sperando di aver risposto alla sua esigenza. (m.a.) Il percorso in sotterraneo dell’alta velocità nel comune di Firenze è riportato nelle tavole del PRG (Piano regolatore generale) che sono consultabili sia tramite internet (all’interno del sito del comune di Firenze www.comune.fi.it – l’indirizzo diretto è http://sit.comune.fi.it/ pianoregolatore/), sia presso gli uffici dell’assessorato all’urba-

nistica. Comunque, per quanto poi più precisamente chiede il signor Fantini, posso dire che l’area di Piazza Alberti non è interessata alla realizzazione dell’opera in sotterraneo poiché la galleria inizia all’altezza della stazione di Campo di Marte e termina in prossimità della stazione di Castello. Un caro saluto a tutti i lettori de Il Reporter e grazie per avermi offerto l’opportunità di chiarire questa vicenda. Gianni Biagi, assessore all’urbanistica del Comune di Firenze. CARO-MARE, “BASTA FARSI PRENDERE IN GIRO” Gentile redazione, leggo con interesse il vostro articolo sul caro-mare apparso sull’ultimo numero (pag. 30) e resto stupito da chi, a causa dell’aumento incontrollato dei costi, accorcia le vacanze. Ma stiamo scherzando? Con il costo mensile di un ombrellone con sdraio si vola nel mar Rosso dove si alberga in ottimi villaggi all-inclusive e si gode di un mare senza uguali. Con pochi euro ci si imbarca per la Croazia dove si trova uno splendido mare, appartamenti a costi più che ragionevoli, si cena a base di pesce con 15 euro e si trovano splendide bellezze naturali. Con poche decine di euro si vola da Pisa a Barcellona dove si viene accolti da una città meravigliosa, si è vicini al mare e si vive con cifre molto inferiori a quelle di una modesta località balneare italiana. Magari ci racconteranno che è aumentato il costo delle materie prime degli ombrelloni, o magari della sabbia… ma veramente c’è ancora qualcuno disposto a farsi prendere in giro in Italia? Impareremo mai ad essere un po’ più furbi e a non assecondare speculatori d’ogni tipo? Fernando Biagi Caro signor Biagi, condivido molti spunti della sua riflessione. Una cosa è certa: credo che il turismo internazionale, grazie soprattutto ai voli low-cost, negli ultimi anni abbia di gran lunga ridotto i propri costi. Partendo da Firenze, raggiungere Roma in Eurostar (per non par-

lare di Napoli) costa pressappoco quanto raggiungere in aereo Londra o Parigi. Basta saper scegliere e prenotare magari con qualche settimana d’anticipo. Sempre con un po’ di voglia e di tempo per poter “navigare” sulla rete si possono trovare tante altre offerte: dall’Olanda a Praga, da Barcellona, come suggerisce lei (io ci sono stato – con volo low-cost - proprio la scorsa estate e condivido le sue affermazioni) a Madrid sino a Dublino, solo per fare qualche esempio. Credo, tra l’altro, che visitare paesi anche diversi dal nostro possa essere prima di tutto un arricchimento: confrontarci con altri cittadini, con altre tradizioni e culture non può che farci bene anche se nel nostro paese restano luoghi incantevoli da visitare. Marco Agnoletti EDIFICI ABBANDONATI, IL CASO DELLE EX OFFICINE GALILEO Riguardo al vostro articolo sugli edifici abbandonati, vi siete dimenticati di parlare di quelli dell’ex officine Galileo, che da più di venti anni fanno bella mostra di sé davanti agli uffici della Finanza e che sono diventati un rifugio per piccioni, topi e quant’altro. Molto probabilmente appena le elezioni amministrative saranno prossime si aprirà un nuovo cantiere, sarà issata un’altra gru e in pompa magna verranno riaperti i cancelli di questa area, naturalmente per richiuderli il giorno dopo, come successo negli anni passati. Mi sorge un dubbio, forse il vicesindaco Matulli ha ragione a dire che i fiorentini sono bischeri. Distinti saluti, Anna Pergola ZONA STADIO, RESIDENTI ARRABBIATI. “CI HANNO ABBANDONATO” Tante volte ci avete supportato con i vostri articoli per portare i nostri problemi nelle case di tanti cittadini. Vi ringraziamo e vogliamo anche chiedervi di non abbandonarci anche voi come hanno fatto i nostri vari assessori Giani, Cioni, vicesindaco Matulli e sindaco Domenici. Si vede che siamo proprio cittadini di serie B! Ci ignorano e lo stanno facendo da due anni perché abbiamo chiesto che la zona stadio venga regolamentata per cercare di diminuire i disagi di tanti residenti (siamo circa 120.000...). Viviamo perennemente in un caos, senza regole, assediati dalle partite, dai concerti, dai Bus Turistici, dai meetings, eccetera. Per noi poveri residenti molte volte è un “problema” vivere normalmente, andare a lavorare, rientrare a casa come fanno tutti. Spero solo che dopo due anni di immobilismo, di promesse non mantenute, di risposte non date, i nostri amministratori, alle prossime votazioni nel 2009, vengano mandati a casa dai fiorentini e magari

in qualche bell’appartamento in zona stadio. Grazie, Paola Fanfani

aiuterebbero molto chi ci vive e chi ci lavora. Cordiali saluti, Sergio Di Prete

“I PROBLEMI DI CHI HA AVUTO L’AUTO DANNEGGIATA DA UN BUS” Gentile direttore, sono uno dei tanti, che una mattina è andato a prendere la propria auto parcheggiata di fronte all’ hotel Albion, trovandola con la fiancata destra completamente danneggiata. Sotto il tergicristallo un pezzetto di giornale, per fortuna non pioveva, con scritto un numero di targa. Dal colore della vernice, lasciata sulla carrozzeria, ho pensato subito ad un autobus dell’Ataf, quindi sono andato a chiedere informazioni al gruppetto di controllori che stazionano, tutto il giorno, in via il Prato (capolinea rotonda Barbetti) ma nessuno sapeva niente. L’unica cosa che mi hanno consigliato era di telefonare all’ufficio sinistri dell’azienda per sapere se un autista aveva fatto rapporto. L’ufficio sinistri mi ha subito detto di richiamare dopo tre giorni, per aspettare l’ eventuale rapporto, e che comunque dovevo procurarmi due testimoni per il risarcimento. Fortunatamente, dopo due ore dall’ incidente e per pura fortuna, ho trovato due persone oneste che si sono rese disponibili a testimoniare e dal loro racconto ho saputo che i suddetti controllori (che si sono comportati come le tre scimmiette: non vedo, non sento e non parlo) non solo sapevano, ma sono accorsi annotandosi il numero di targa del mio veicolo. Ora domando: è possibile che un’azienda come l’Ataf, dopo che un suo mezzo ha provocato un incidente – qui alla rotonda succedono spesso visto i mezzi di 18 metri che vi fanno girare – non dia ai propri autisti o ai propri controllori almeno un modulo prestampato da riempire per lasciarlo sotto il tergicristallo del malcapitato? Che cosa sarebbe successo se non avessi trovato i due testimoni? Oltre al danno anche la beffa? Un altro problema è “la qualità della vita” che in questa zona è completamente scomparsa. Ho le finestre del mio appartamento che si affacciano su via S. Lucia e via Palazzuolo ed è diventato un posto invivibile per il continuo passaggio di autobus e mezzi a sirene spiegate a qualunque ora del giorno e della notte. Se in casa vogliamo parlare dobbiamo stare con le finestre chiuse. Molto spesso, a causa di auto o furgoni parcheggiati male, gli autisti dei bus si attaccano al clacson e continuano fino a quando la strada non si libera. Dove sono i vigili urbani? Capisco i disagi per i lavori della tramvia, ma due vigili (non quelli che passano ogni tanto quando il traffico si blocca e poi spariscono) che controllino quest’area permanentemente

“VIA CAMMORI VA RIMESSA A POSTO, COSI’ E’ PERICOLOSA” Via di Cammori, Quaracchi, Firenze. Strada strettissima con curve, transito vietato ai mezzi con larghezza superiore a 1,80 metri. Limite velocità 30. Ma purtroppo la normativa non è rispettata e vediamo transitare di tutto (Tir, pullman), le auto e i motorini viaggiano a velocità elevata, i furgoni saltano su tutte le buche presenti sulla strada. I pedoni rischiano continuamente di essere investiti. Abbiamo fatto raccolte di firme, mille telefonate all’ufficio dell’assessore Cioni, sono stati fatti sopralluoghi che hanno accertato la pericolosità della strada, ma purtroppo solo tante promesse. Ed ora vediamo lo stanziamento di fondi per riparare le strade e anche stavolta via di Cammori ne è esclusa. Dobbiamo davvero aspettare il caso grave? Oppure la morte di qualcuno? Con quale criterio si scelgono le strade da riparare? Cordiali saluti, Loredana Giuliani “UN GRIDO DI DOLORE” DA PIAZZA DALLA PICCOLA Risiedo in via Doni, quartiere 1, e segnalo come in questa zona con la nuova piazza Dalla Piccola sia aumentato il degrado. Nella piazza non c’è alcuna possibilità di sostare perché mancano le panchine e, anche se sono visibili cartelli di regole per l’utilizzo della piazza, gruppi giocano al pallone, entrano motorini e la sera anche vetture con stereo. Molti usano le rampe del parcheggio sotterraneo come bagni a cielo aperto (dovevano essere chiuse). Si parla tanto di ambiente e sicurezza ma sembra che questa piazza sia sconosciuta. Grazie, Domenico ERBACCE E BICI ABBANDONATE SONO UN SEGNO DI DEGRADO È con vero piacere che ho letto, giorni fa, sul Reporter l’articolo riguardante le bici abbandonate lungo i marciapiedi nel quartiere di Campo di Marte e non solo. “I ruderi” malconci e arrugginiti di decine di velocipedi di un tempo non solo costituiscono un pericolo per disabili, anziani e persino bambini che le toccano col rischio di farsi male, ma sono soprattutto un grave segno di degrado e inciviltà inconcepibili per Firenze. Oltretutto sotto questi cumuli di catene, raggi e manubri, crescono erbacce e ortiche. Per fortuna che fra poco incomincerà la mietitura. Esempi clamorosi di questa situazione sono via B. Latini, via Buffalmacco, via D. Compagni. S. R.


ANNUNCI IMMOBILARI

45

luglio 2008

un aiuto prezioso a casa tua le migliori offerte immobiliari: residenziali, commerciali, stagionali FIRENZE A FIRENZE disponiamo a campo marte statuto novoli e oltrarno di varie tipologie immobiliari in fase di ultimazione con ottime rifiniture a partire da  178.000 055 0515231

RIFREDI in bel palazzo monolocale composto da zona cottura separata da zona notte oltre servizio e balcone di mq. 6 completamente e finemente ristrutturato EURO 160.000 RIF.RA1/75

947201

 055 250.000 RIFREDI ampio delizioso monolocale con balcone, perfettamente ristrutturato e ben rifinito, aria condizionata, piano alto luminosissimo.  175,000 rif.V8063 abitandoimmobiliare@hotmail.it 055 3289988 ADIACENZE GELSOMINO strada tranquilla grazioso appartamento ristrutturato. Piccola palazzina. Soggiorno, camera matr., cucinotto muratura, bagno con finestra, ripostiglio. Travi a vista, cotto d’epoca. Posto auto. Completo mobilia ed elettrodomestici di marca. RICHIESTA EURO 230.000. RIF. A201.

 055 5537135 - 055 5537142

SAN JACOPINO (pressi) adiacenze polo universitario ottimo investimento luminosissimo bilocale piano alto luminoso con balcone, affacci gradevoli, accuratamente ristrutturato e rifinito, ideale per investimento ad altissima redditività.  170,000 rif.V8048 abitandoimmobiliare@hotmail.it 055 3289988

VALDARNO TERRANUOVA B.NI Frazione, ristrutturato, mq. 40, cucina, camera, bagno, ripostiglio e giardino mq. 40, 110.000 interamente pagabili con rate di mutuo da 583,00 mensili. 055 940882

3 VANI CAMPO MARTE disponiamo in zona di vari bivani in fase di ristrutturazione capitolato di lusso composti da ampio soggiorno con cottura camera matrimoniale servizio terrazza termosingoli climatizzati possibilità di acquisto di box auto EURO 210.000 899643

 055 0515231

CERNAIA PRESSI ultimo piano ristrutturato ampio bivani composto da ampio soggiorno con cottura camera matrimoniale servizio climatizzato  185.000 055 0515231 - 338 9402688 CIRCONDARIA bilocale di oltre mq. 50 accatastato c2 con ingresso indipendente parzialmente seminterrato luminosissimo adatto vari usi completamente ristrutturato e arredato. ottimo investimento. RIF.RA2/26  125.000 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 GELSOMINO Adiacenze strada tranquilla grazioso appartamento ristrutturato. Piccola palazzina. Soggiorno, camera matr., cucinotto muratura, bagno con finestra, ripostiglio. Travi a vista, cotto d’epoca. Posto auto. Completo mobilia ed elettrodomestici di marca. Richiesta  230.000. Rif. A201. 055 5537135 - 055 5537142 ISOLOTTO Via Ciseri strada tranquilla bel condominio libero subito bilocale mq 45 luminoso cucina-tinello completamente attrezzata camera matrimoniale grande terrazzo bagno ripostiglio buone condizioni  185.000 Ottimo investimento Belmomte Immobiliare Belmonte Immobiliare 055 6820637 - 335 325037 MONTEOLIVETO Pressi Bilocale 40mq circa ristrutturato bagno con finestra e cantina rif.92 c...come casa  190.000 trattabili 055 315507 - 333 6470467 P.ZA SIGNORIA delizioso bilocale in bel palazzo su p.za signoria, composto da angolo cottura, salottino, camera matrimoniale bagno. 335 7678437 PUCCINI interno appartamento di nuova realizzazione composto da soggiorno con angolo cottura, camera con cabina armadio, servizio. RIF.RA2/70  169.000 Dimensione Immobiliare Group 055 250000

FIRENZE BAGNO A RIPOLI (candeli) appartamento al piano terreno composto da ingresso/soggiorno, cucinotto, due camere, servizio finestrato, ripostiglio, termosingolo, ottime condizioni interne, zona tranquilla richiesta  195.000 rif.r1/183 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 BORGO PINTI PRESSI In Palazzina Storica signorile appartamento piano alto panoramicissimo finemente ristrutturato con climatizzazione insonorizzazione filodiffusione materiali di pregio rif.93 c...come casa  410.000 055 315507 - 333 6470467 BROZZI Interno Tranquillo in bifamiliare appartamento in fase di ristrutturazione soggiorno angolo cottura camera camerina bagno ripostiglio posto auto privato resede esclusivo ristrutturazione con isolamento termoacustico risparmio energetico travi a vista possibile vendita a grezzo rif.180 c...come casa  245.000 333 6470467 - 393 9958454 CASTELLO appartamento in terratetto con ingresso indipendente, composto da cucina abitabile, due camere, doppi servizi, oltre terrazza di circa 30 mq. Panoramica, termosingolo, possibilità parcheggio a modica cifra, richiesta  280.000 rif.r1/184 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 CORSICA appartamento al secondo piano ed ultimo di piccola palazzina, composto da ingresso, soggiorno, 1 matrimoniale, servizio, ripostiglio e balcone, termosingolo, buone condizioni, affacci tranquilli e panoramici, richiesta  210.000 rif.r1/192 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 EUROPA (PARADISO) in antico contesto, piacevole e rifinitissimo appartamento così composto: ingresso-soggiorno, cucina, bagno, camera in soppalco con finestra e secondo servizio. Ampi spazi verdi condomoniali. Condizioni perfette. Ampio garage. rif. 311 055 686523 - 320 1557482 GRASSINA appartamento con ingresso indipendente al primo piano ed ultimo composto da soggiorno con angolo cottura, 1 camera matrimoniale, 1 studio, oltre servizio e ripostiglio, ottime condizioni, cotto e travi a vista, zona tranquilla, richiesta  260.000 rif.r1/58 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533

GRASSINA nella collinetta del paese a due passi dai servizi ottimo 3 vani piano terreno, in piccolissimo condominio, composto da: ingresso, cucinotto/tinello pranzo con accesso a terrazzo pranzabile, 1 matrimoniale, soggiorno, 1servizio, ripostiglio, oltre p.auto e posto motorino in resede recintata, termosingolo, ottime condizioni, richiesta  260.000 rif.r1/163 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 055 6560386 NOVOLI splendido appartamento composto da soggiorno con cucinotto camera matrimoniale con cabina armadio camerina servizio con finestra completamente ristrutturato con ottime finiture aria condizionata possibilità acquisto posto auto coperto  269.000 RIF.RA3/79 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 PERETOLA in piccola palazzina caratteristico e luminoso appartamento completamente ristrutturato composto da ampio soggiorno con zona cottura, due camere, servizio e ripostiglio. travi a vista. RIF.RA3/63  230.000 tratt. Dimensione Immobiliare Group 055 250000 PERETOLA piccola palazzina ampio appartamento composto da ingresso cucina soggiorno camera matrimoniale servizio ripostiglio terrazza possibilita’ seconda camera completo di posto auto di proprieta’ e cantina mq. 10 buone condizioni  235.000 RIF.RA3/72 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 PIAZZA DALMAZIA Zona ottimo stato appartamento molto luminoso 3 grandi vani con terrazza. Piano sesto (ultimo) con ascensore. Aria condizionata. Ottimo investimento  250.000 trattabili. Rif. A306. 055 5537135 - 055 5537142

VIALE FOGGINI Adiacenze, nuovo completamente dotato di ogni comfort, termo singolo, aria condizionata, ingresso-soggiorno-angolo cottura, disimpegno, 2 camere, bagno con cabina doccia e finestra, grande terrazzo abitabile di oltre 35 mq. Garage con accesso interno anche con ascensore. Libero. Rich.  280.000 trt A.R. Studio di Monica Romani 335 5418180 VIALE GIANNOTTI strada interna tranquilla libero ampio appartamento di tre vani (72 mq.) piano alto con ascensore e termosingolo. Buone condizioni. Balcone. Luminoso. rif.307  275.000 tratta055 686523 - 320 1557482 bili

VALDARNO FAELLA centro, ristrutturato, piano terreno, ingresso singolo mq. 58, cucina, camera, camerina, bagno, ripostiglio e giardino mq. 45, 134.000 mutuabili 100% 055 940882

4 VANI FIRENZE

PUCCINI INTERNO appartamento di nuova realizzazione composto da ingresso soggiorno zona cottura camera matrimoniale camerina servizio terrazza abitabile di circa mq. 20 possibilità acquisto garage. RIF.RA3/57 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 PUCCINI in contrada adiacente, ampio appartamento composto da 3 vani oltre disimpegno, servizio con finestra, ripostiglio e balcone (non proviene da frazionamento).  240,000 rif.V8074 abitandoimmobiliare@hotmail.it 055 3289988 S.FREDIANO Appartamento 50mq Circa in palazzina storica secondo piano panoramico ingresso cucina abitabile due camere bagno finestrato da ristrutturare rif.96 c...come casa  190.000 055 315507 - 333 6470467 SALVIATINO in stabile signorile con affacci nel verde silenzioso e luminoso ampio trivani composto da ingresso sala camera amatrimoniale cucina abitabile servizo possibilità di creare soppalchi d’arredo  279.000 055 0515231 SCANDICCI zona centrale piano alto ascensore vendesi ampio 3 vani suddiviso in ingresso cucina soggiorno camera bagno ripostiglio e terrazzo occupato contratto 4+4 anni rif. L2124  210.000 055 355752 SETTESANTI in piccolo condominio doppia esposizione ristrutturato arredato ingresso soggiorno con cottura due camere servizo finestrato piccola soffitta termosingolo  285.000 trattabili 055 0515231 VALLINA appartamento piano terreno, composto da:ingresso, cucina abitabile con camino, 2 camere 1 matrimoniale con soppalco 1 singola, 2 servizi, 2 ripostigli, soffitti a volte termosingolo, buone condizioni generali, richiesta  230.000 rif.r1/187 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 VIA BARACCA Adiacenze, silenziosissimo, nuovo bel palazzo, luminosissimo arioso, dotato di ogni comfort, ascensore, cantina e garage, ingresso, soggiornoangolo cottura con balcone, divisione giorno-notte, bagno con finestra con vasca e doccia, 2 camere di cui 1 con terrazzo aria condizionata, perfetto, libero rich.  245.000 A.R. Studio di Monica Romani 335 5418180 VIA GALLIANO Adiacenze in bel palazzotto d’epoca, piccolo condominio, occupato appartamento composto da ingresso, bagno, cucina con balcone, camera, salotto, ripostiglio con finestra cantina, ottimo investimento. Rich  190.000 A.R. Studio di Monica Romani 335 5418180

20 KM. DA FIRENZE SUD appartamento in bella colonica ristrutturata nel verde. Soggiorno, cucina, camera matr., camera singola, ripostiglio, bagno. Ottime rifiniture, giardino privato mq. 200, piscina, 2 posti auto. EURO 233.000. RIF. A401. 947203

 055 5537135 - 055 5537142 20 KM. DA FIRENZE SUD appartamento in bella colonica ristrutturata nel verde. Soggiorno, cucina, camera matr., camera singola, ripostiglio, bagno. Ottime rifiniture, giardino privato mq. 200, piscina, 2 posti auto.  233.000. Rif. A401. 055 5537135 - 055 5537142 BOLOGNESE-MONTORSOLI Panoramico Appartamento In villa ottima ristrutturazione ingresso ampia zona giorno luminosa due camere doppi servizi terrazzina oltre terrazzo panoramico abitabile giardino200mq circa posto auto rif.99  550.000 trattabili 055 315507 - 333 6470467 BORGO PINTI Palazzina Storica Signorile appartamento 78mq circa piano attico panoramicissimo ristrutturazione di pregio con insonorizzazione climatizzazione filodiffusione ingresso sala cucina camera camerina bagno ripostiglio terrazzo panoramico abitabile rif.95 c...come casa  650.000 055 315507 - 333 6470467 CAMPO MARTE in strada tranquilla e silenziosa con affacci nel verde piano alto ampia metratura appartamento composto da ingresso sala due camere matrimoniali cucina abitabile servizio ripostiglio veranda climatizzato cantinato  380.000 trattabili 055 0515231 CAMPO MARTE in strada tranquilla e silenziosa ottima ristrutturato doppia esposizione sala due camere cucina abitabile servizio depandance ampia terrazze  289.000 trattabili 055 0515231 CANOVA V.LE al secondo piano di bel palazzo,con ascensore, luminoso e silenzioso appartamento composto da cucina abitabile, salone doppio, 2 camere(possibilità 3a camera), bagno, ripostiglio, balconi, cantina e posto auto.perfette 335 7678437 condizioni

928984

COSTRUTTORE VENDE Appartamenti in fase di realizzazione in antico palazzo storico nel centro di Firenze Varie metrature con ascensore, giardino di proprietà e garage. Finiture di pregio.

 055 688520 - 333 9339792 COVERCIANO (rondinella) in buon condominio, libero appartamento di quattro vani al terzo piano con termosingolo. Balconi. Tutto ristrutturato. Aria condizionata. Luminoso. Rif. 425  290.000 055 686523 - 320 1557482 CURE in piccola palazzina posizione tranquilla appartamento 80mq. Ingresso cucina soggiorno camera cameretta bagno ampio ripostiglio balcone termosingolo libero subito rif. L2122  365.000 055 355752 DUPRE’ PRESSI in stabile dei primi del 900 piano alto panoramico su fiesole divisibile composto da sala due camere cucina abitabile servizio ripostiglio concluda la propietà una terrazza abitabile  319.000 055 0515231 EUROPA disponiamo di appartamento al secondo piano, da restaurare, di quattro ampi vani, oltre ripostiglio e balcone, libero subito. Rif. H18  295.000 055 689051 FIRENZE SUD, P. A EMA , in zona silenziosa, luminoso appartamento 95 mq composto da grande ingresso, cucina abitabile, sala, 2 camere, bagno,ripostiglio con finestra (possib secondo bagno), terrazza abitabile di circa 80 mq 335 7678437 posto auto.  360.000 GAVINANA in piccolo terratetto ultima disponibilitèà splendido bilivelli rifinito appartamento composto da soggiorno con cottura due camere studiolo doppi servizi termosingolo cliamtizzato  295.000 trattabili 055 0515231 - 338 9402688 GRASSINA a 3 km. Appartamento in recente costruzione al primo piano composto da ingresso/soggiorno con camino, cucina abitabile in muratura, due camere, doppi servizi, oltre giardino, cantina e garage doppio, termosingolo, ascensore, richiesta  420.000 rif.r1/158 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 GRASSINA appartamento al primo piano composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere, ampio servizio, ripostiglio, buone condizioni generali con termosingolo, travi a vista, zona tranquilla semicentrale richiesta  295.000 rif.r1/6 il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 GRASSINA in posizione tranquilla, piccola palazzina, ottimo appartamento di 4 vani oltre ripostiglio, cantina e giardino privato. Rif.h530  335.000 055 689051 ISOLOTTO appartamento al secondo piano, quattro vani 85 mq, termo centrale, ripostiglio oltre garage. Rif. H480  320.000 055 689051 ISOLOTTO San Bartolo A Cintoia in posizione tranquillissima appartamento composto da grande soggiorno mq 31 cucina abitabile 2 camere possibilità terza camera doppi servizi ampia terrazza oltre garage e posto auto termosingolo aria condizionata  340.000 RIF.RA4/22 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 948601

948600

1-2 VANI

LUNGARNO SANTA ROSA PRESSI appartamento in piccola palazzina composto da ingresso soggiorno ampio cucina abitabile 2 camere matrimoniali servizio balcone buone condizioni EURO 330.000 RIF.RA4/84

 055 250.000


46

ANNUNCI IMMOBILARI

luglio 2008

OBERDAN (s.ammirato) appartamento al primo piano di un piccolo condominio composto da ampio ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere, servizio, ripostiglio, balcone e terrazza abitabile di circa 35 mq., posto auto in uso, termosingolo, ascensore, posizione interna, richiesta  440.000 rif.r1/77 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008

5 VANI FIRENZE 826049

PERETOLA Centro Storico Bellissimo quadrivani 90mq primo ultimo piano ottima ristrutturazione stile rustico cotto travi ingresso sala con camino cucina soggiorno due camere doppi servizi di lusso vasca idromassaggio ripostiglio posto auto privato 325.000 rif.136 c...come casa 333 6470467  325.000 333 6470467 - 393 9958454

EMPOLI

RIFREDI pressi stazione appartamento al secondo piano composto da ingresso, soggiorno, cucina, 2 camere, buone condizioni.  280.000 RIF.RA4/16 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 S.GERVASIO in piccola palazzina al 2º piano ampio ingresso, sala, cucina con balcone, 2 camere.da rimodernare,  290.000 trattabili 335 7678437

 055 3289988 - 338 4279491 BORGO SAN FREDIANO appartamento occupato, su due livelli, di circa 95 mq oltre corte e giardino esclusivi, completamente da restaurare. Rif. H297  300.000 055 689051 CALATAFIMI in palazzina signorile piano alto doppia esposizione appartamento composto da ampio ingresso salone doppio due camere cucina abitabile doppi servizi ripostiglio balconato  440.000 055 0515231

ANTELLA (via di picille) in colonia porzione, doppi ingressi indipendenti, loggiato e terrazzo abitabile, per complessivi 180 mq in parte ristrutturati, oltre fienile da ristrutturare di 50 mq, giardino esclusivo di 750 mq, possibilità di frazionare in due unità oltre fienile, panoramica posizione immersa nel verde, affare, richiesta  690.000 rif.r3/22 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobi055 6560386 - 335 8169008 liare.it ATTICO ,zona Via Masaccio di 10 vani, 200mq oltre terrazzo panoramico su firenze oltre garage.volendo divisibile  950.000 trattabili 335 7678437

948604

COVERCIANO strada tranquilla bell’appartamento mq. 120. Balcone, posto auto e cantina. Ottimo stato. Affacci sui giardini. Richiesta EURO 460.000. RIF. A602.

 055 5537135 - 055 5537142

TORREGALLI PRESSI tipologia duplex di nuova realizzazione composto da ampio soggiorno cucina servizio e terrazza al piano primo camera matrimoniale camera singola servizio e terrazza abitabile al piano secondo consegna giugno 2008 EURO 350.000 RIF.RA4/31 948602

 055 250.000 VIESSEUX pressi in posizione tranquillissima ampio e luminoso quattro vani composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere matrimoniali, servizio, ripostiglio e balcone. RIF.RA4/52  300.000 tratt. Dimensione Immobiliare Group 055 250000 ZANDONAI (piazza Puccini) piano alto, quattro vani 105 mq, composto da: salone 30 mq, cucina abitabile, due camere matrimoniali, doppi servizi, due terrazzi. Finemente ristrutturato. Aria condizionata. Termo, ascensore. Posto auto. rif.502  450.000 055 686523 - 320 1557482

COVERCIANO al secondo piano con ascensore, ottimo appartamento composto da: ingresso, doppio soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimonili, doppi servizi, 2 balconi, oltre ripostiglio, termosingolo, cantina carrabile per biciclette, luminoso, nostra esclusiva richiesta  495.000 rif.r1/74 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 COVERCIANO strada interna e tranquilla in palazzina trifamiliare al primo ed ultimo piano, appartamento 5 vani composto da ingresso, cucina abitabile, soggiorno con termo camino, 3 camere 2 matrimoniali, 1singola, 1servizio, oltre due terrazzi uno uso lavanderia l’altro abitabile di circa 20 mq, termosingolo, buone condizioni generali, richiesta  375.000 rif.r1/73 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 COVERCIANO strada tranquilla bell’appartamento mq. 120. Balcone, posto auto e cantina. Ottimo stato. Affacci sui giardini. Richiesta  460.000. Rif. A602. 055 5537135 - 055 5537142

TERRANUOVA B.NI Periferia, Tsm, mq. 70, cucina, soggiorno, camera, camerina, terrazza, 2 cantine, + orto mq. 155, abitabile, bagno da rifare, 92.000 interamente pagabili con rate di mutuo da 559,00 mensili. 055 940882 TERRANUOVA B.NI Tasso,terra-tetto mq. 85, buono stato, composto da 4 vani oltre accessori, tra cui 2 fondi di mq. 40 e ampio garage e terreno mq. 200 a 30 m. Da casa, 125.000 mutuabili 100% 055 940882

CAMPORA PRESSI in splendida posizione villetta a schiera di nuova ristrutturazione mq. 150 su due livelli oltre giardino esclusivo di mq. 200 cantina garave e taverna ottime finiture consegna due anni RIF.RV/7

 055 250.000 EUROPA INTERNI Ampio appartamento sito al primo piano, palazzo signorile, in zona residenziale verde e tranquilla. Composto da;ingresso, soggiorno, cucina abitabile, quattro camere, due bagni con finestra, due balconi. Rif 609  465.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482 FIESOLE (CALDINE COLLINE) in villa storica del 1700 bell’appartamento al primo piano di sei vani (120mq.)composto da: salone doppio con caminetto,ampia cucina, studio, due camere, doppi servizi. Due posti auto. Splendido parco condominiale. Rifiniture di alto livello; termosingolo; aria condizionata. Rif. 608 055 686523 - 320 1557482 PIAZZA OBERDAN Adiacenze appartamento da rimodernare piano alto con ascensore. Soggiorno doppio, 3 camere matrimoniali, cucina, doppi servizi, guardaroba, 2 terrazze. Molto luminoso.  570.000 trattabili. Rif. A604. 055 5537135 - 055 5537142

VALDARNO

LUNGARNO FERRUCCI ADIACENZE splendido appartamento in piccola palazzina composto da soggiorno doppio piccola cucina 2 camere doppi servizi ripostiglio completo di ampio giardino perfette condizioni possibilita’ garage RIF.RA5/13 EURO 398.000 948603  055 250.000

VILLE

E

VILLETTE FIRENZE

11 KM DA V.LE EUROPA ,collinare massima riservatezza, spettacolare villa di 500 mq oltre fienile, terreno e piscina; restauro conservativo di grande pregio, volendo divisibile in più unità; possibilità di eventuale permuta 335 7678437 ANTELLA collinare vista Firenze bella villetta immersa nel verde mq 145 libera su 4 lati grande giardino e terreno mq 4000 recente ristrutturazione perfette condizioni  690.000 Belmomte Immobiliare Belmonte Immobiliare 055 6820637 - 335 325037 BAGNO A RIPOLI, collinare, splendida villa su due livelli ottima esposizione circondata da parco; composta da grande salone con camino, sala pranzo, cucina abitabile, 3 camere, 2 bagni. Grande taverna con cucina, sala camino, 4a camera e 3ºbagno.completano la proprietà deliziosa depandance di circa 80 mq.ideale per due nuclei familiari.tratt.riservata 335 7678437 BAGNO A RIPOLI , colline , 3 km da v.le europa, in splendido contesto, porzione di villa storica con parco vista firenze, composta da grande cucina, salone doppio, 4 camere, 3 servizi, cantina .trattativa 335 7678437 riservata

IMPRUNETA FERRONE Nel Verde Terratetto 135mq circa ottimo stato ingresso sala cucina due camere doppi servizi taverna garage terrazza e giardino rif.182 c...come casa  360.000 055 315507 - 333 6470467

CAMPO DI MARTE (strada interna) in tranquilla posizione, porzione di villino con affreschi, complessivi 160 mq su due livelli piano terreno e seminterrato con giardino esclusivo di 130 mq oltre piccolo vano lavanderia, possibilità divisione (familiare) termosingolo, da rimodernare internamente, nostra esclusiva richiesta  590.000 trattabili rif.r1/111 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008

TAVARNUZZE bella posizione, ampio appartamento in palazzina quadrifamiliare, quattro vani (87mq), molto luminoso. Secondo piano, ascensore. Termosingolo. Balconi. Cantina. Bel garage. Rif.408  320.000 055 686523 - 320 1557482

BAGNO A RIPOLI , collinare, terratetto su due livelli con ingresso indipendente, giardino e posti auto.piano terra: cucina, soggiorno, ripostiglio, bagno,camera; 1ºpiano: camera matrimoniale, bagno, vano guardaroba e terrazza abitabile vista firenze.perfette condizioni.  420.000 trattabili 335 7678437

CAMPO MARTE/ S.gervasio, in villino d’epoca al piano terra su due livelli, splendido appartamento con giardino all’italiana di 200 mq, compostoda grande ingresso, cucina, sala pranzo, salone, 4 camere, 3 bagni.trattativa riservata 335 7678437

 055 3289988 - 338 4279491

FIRENZE

055 6820637 - 335 325037

TERRATETTI

BARTOLOMEO SCALA terratetto di nuova costruzione su tre livelli consegna giugno 2008 composto da soggiorno due camere cucina doppi servizi patio e ampie terrazze abitabili termosingolo  385.000 055 0515231

S.QUIRICO/MONTESPERTOLI splendido contesto di Borgo Medievale privato, elegante appartamento, struttura architettonica caratteristica con soppalchi (studio e ulteriore zona notte) cucina, salone/caminetto, cucina, 2 camere, doppi servizi, pregiatissima ristrutturazione, pietra e travi a vista, giardino ed ampio terreno, vista collinare panoramicissima EURO 470.000 RIF.V7250 abitandoimmobiliare@hotmail.it

OLTRE 5 VANI

CERTOSA collinare posizione dominante contesto signorile splendido appartamento nuova costruzione mq 140 su due livelli, grande zona giorno, 3 camere, cucina, ripostiglio, doppi servizi, 3 terrazze, grande garage.

VOLTA adiacenze in palazzina di prestigio. Ottimi affacci. Piano nobile elegante appartamento. Soggiorno doppio, due camere matr., cucina, bagno, ripostiglio, due balconi, studio/ terza camera con bagno in torretta. No condominio, termosingolo e aria condizionata. Trattativa in agenzia. Rif. A603. 055 5537135 - 055 5537142

FIRENZE

843290

829336

QUINTO alle pendici delle colline in bel palazzo signorile, luminoso, piano alto con ascensore, garage, 4 stanze, composto da ingresso, sala con balcone, ripostiglio, cucina con balcone, 2 camere matrimoniali con balcone, bagno con finestra, da rivedere leggermente, libero. Rich.  285.000 trt A.R. Studio di Monica 335 5418180 Romani

SESTO FIORENTINO zona tranquilla ottimo appartamento 5 vani mq. 120 suddiviso in ampio ingresso cucina abitabile sala doppia due camere ripostiglio doppi servizi oltre soffitta abitabile 60 mq. Terrazza mq. 20 garage rif. L2088  440.000 055 355752

ALLE PENDICI DI FIESOLE (Cure alte) in contesto esclusivo e tranquillissimo, deliziosa palazzina signorile, ottimo appartamento (libero su 4 lati) composto da ingresso ampio soggiorno cucina abitabile 2 camere matrimoniali studio/cameretta doppi servizi finestrati, 2 balconi affacci silenziosi sul verde, ambiente luminosissimo con divisione zona giorno/notte, perfetta ristrutturazione, cantina di proprietà Euro 720.000 rif.V7218 abitandoimmobiliare@hotmail.it

PIAZZA SIGNORIA Panoramicissimo Sui Monumenti ultimo piano appartamento 90mq circa ingresso sala cucina camera camerina bagno rif.99 c...come casa  480.000 055 315507 - 333 6470467 POZZOLATICO ottimo appartamento completamente e finemente ristrutturato, composto da ingresso, ampio soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali con guardaroba in muratura, piccolo vano finestrato uso ripostiglio/studiolo, 1 servizio con parquet, cotto in tutta la casa, travi a vista, termosingolo, richiesta  295.000 rif.r1/83 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008

SAN FREDIANO (p.zza Tasso pressi)appartamento cinque vani secondo ultimo piano di piccola palazzina trifamiliare. Balcone; buono stato; luminoso.termosingolo. Rif. 511  390.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482

VIALE EUROPA ultimo piano panoramico bell’appartamento di sei vani 130 mq. Composto da: ingresso, salone doppio, cucina abitabile, tre camere, doppi servizi, ripostiglio. Divisione giorno-notte. Termo ed ascensore. Aria condizionata; balconi circostanti. Silenzioso. Rif. 610  490.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482

909381

CERTOSA vendiamo nuova costruzione villa terratetto libera su tre lati, luminosa, accessoriata, disposta su tre lati luminosa, superaccessoriata disposta su 4 livelli grande zona giorno, cucina, sala pranzo, 4 camere, 4 bagni, taverna, garage, cantina. Posto auto privato bel giardino.

055 6820637 - 335 325037 MERCADANTE splendido terratetto doppia esposizione su tre livelli finemente ristrutturato composto da salone con camino sala pranzo tre camere cucina abitabile tripli servizi taverna concludono la proprietà un giardino e una terrazza termosingolo climatizzato EURO 820.000,00

 055 0515231 SAN BARTOLO A CINTOIA in posizione tranquilla terratetto composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere matrimoniali, servizi, ripostiglio oltre resede, terrazza abitabile ed annesso esterno. RIF.RV/10  370.000 tratt. Dimensione Immobiliare Group 055 250000 SOFFIANO nel verde, bel appartamento con giardino composto da cucina abitabile, sala, 3 camere, 3 bagni oltre taverna, lavanderia, garage,cantina, studio, posto 335 7678437 auto. STRADA IN CHIANTI recente costruzione terratetto, 150 mq complessivi su tre livelli , composto da:ingresso indipendente con giardino, soggiorno con camino, 1 cucina abitabile con accesso a terrazzo abitabile di 20 mq con affacci sulla campagna, 1 servizio, 1.p:3 camere, 1 servizio, 1 balcone, oltre taverna con camino e forno, altro servizio.garage di 25 mq, 2 posti auto,termosingolo, perfette condizioni, tranquilla posizione, richiesta  510.000 rif.r2/8 - il peruzzi immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 TALENTI (interni) in posizione tranquilla. Terratetto indipendente 250mq su due livelli, perfettamente divisibile. Ampio giardino circostante di 500mq. Ampio garage doppio. Buone condizioni. Rif.t102 055 686523 - 320 1557482

VALDISIEVE ROSANO, collinare splendido terratetto di recente costruzione su tre livelli , ingresso indipendente composto da cucina abitabile, salone con camino, 4 camere,4 bagni taverna,cantina, e giardino 500 mq.molto panoramico  650.000 335 7678437

VALDARNO LORO CIUFFENNA Frazione montana, caratteristico terra-tetto in pietra finemente ristrutturato semiarredato, mq. 65, cucina, soggiorno, camera, camerina, 2 bagni , salottino, giardino con annesso di mq. 40 a 20 m. Da casa, 135.000 interamente pagabili con rate da 782 055 940882 S.GIUSTINO V.NO Terra-tetto su tre livelli mq. 220, da ristrutturare, divisibile in 4 o 6 unità, 110.000 mutuabili 100% 055 940882

829337

FIRENZE SUD direzione Rosano, porzione di villa su tre livelli e libera su tre lati, composta da sala con camino, cucina abitabile, 3 camere, 3 servizi oltre taverna, garage, giardino e terreno.  740.000 trat335 7678437 tabili S.POLO (POGGIO ALLA CROCE) Posizione Panoramica Collinare nel verde villette libere su tre lati varie metrature nuova costruzione in base a nuove norme sul risparmio energetico soggiorno cucina due camere taverna oltre mansarda garage giardino e posti auto a partire da 120mq ri.155  310.000 333 647046 - 393 9958454

MUGELLO BORGO S.LORENZO, vicinanze,meravigliosa villa su tre livelli con parco e piscina, lussuosamente rifinita mq 260 composta da cucina abitabile, sala con camino, soggiorno, 4 camere, 3 servizi oltre taverna e garage. Perfette condizioni  698.000 trattabili 335 7678437

VALDARNO

A 500 MT. DAL CENTRO DI FIGLINE V.NO, in zona panoramica di pregio, porzioni di villette indipendenti con giardino e posto auto privato coperto. Con impianto solare termico e sanitario, costruiti secondo il ddr 311 sul risparmio energetico. Prezzi a partire da EURO 295.000 una casa che risparmia vale molto di più!!  055 5341081 - 335 300113

865681

VALDARNO collinare bella villa metà ’800 da ristrutturare. Buone condizioni strutturali. Abitativo mq. 360 oltre a mq. 215 di taverna, cantine e rimessa macchinari. Terreno mq. 5000 circa. Richiesta  480.000 tratt. Rif. F13. 055 5537135 - 055 5537142

COLONICHE

E

TERRENI FIRENZE

B.RIPOLI/S.DONATO , in meraviglioso borgo, porzione di colonica 147 mq salone con soffitti a volte, cucina,giardino d’inverno e 1 bagno al piano terra; sopra 2 camere e 2º bagno; giardino garage e piscina condominiale  450.000 335 7678437


ANNUNCI IMMOBILARI B:RIPOLI/S.DONATO , recupero di borgo storico, meravigliosa porzione di 220 mq composta da salone, cucina, 3 camere, 3 bagni,giardino, garage e piscina condominiale  700.000 335 7678437 BAGNO A RIPOLI ,osteria Nuova, porzione di colonica in pietra con giardino di 1.200 mq, composta da zona soggiorno con camino, 3 camere, 3 servizi, lavanderia, studiolo perfettamente ristrutturata richiesta  620.000 335 7678437 BIVIGLIANO/PRATOLINO meravigliosa colonica in pietra di 210 mq oltre giardino di 710 mq composta da cucina in muratura, cucinotto, sala pranzo, salone con camino, 4 camere, 3 bagni, studio oltre vari accessori. Ottime condizioni  850.000 trattabili 335 7678437

GRASSINA appartamento in castello, mq. 270, panoramico sulle colline, parco condominiale, 2 posti auto. Contratto transitorio.(R 110) 906713

 055 687553 IMPRUNETA a 800 mt dalla piazza principale vendiamo porzione colonica terratetto mq 65 finemente ristrutturata giardino mq 250 oltre 4 posti auto privati. Consegna estate 2008  320.000 Belmomte Immobiliare Belmonte Immobiliare 055 6820637 - 335 325037 S.MARTINO ALLA PALMA ,pressi, meravigliosa colonica in pietra , su due livelli composta da cucina, sala pranzo, salone, lavanderia, 3 camere, 3 bagni oltre magnifico loggiato e forno. Grande giardino e terreno con pozzo.trattativa riservata 335 7678437

VALDARNO

LIDO DI CAMAIORE Località Secco Villa bifamiliare di c.ca 140mq oltre garage/rip. e giardino di 800mq comp. al p. terra da: sala, cuc., antibagno, bagno e rip.; p. primo: cam. matr. con bagno, cam. media, cam. sing., bagno, balcone e terrazzo. Rif. V633 Rich.  750.000 0584 433154 LIDO DI CAMAIORE vista mare- bellissimo attico di 180 mq ca. con rifiniture di lusso + grande terrazza vista mare. Trattativa riservata. 05840584 31101 - 338 7705705 LIDO DI CAMAIORE zona tranquilla Appartamento posto al p. terra di c.ca 70mq (solo un’altra unità sopra) comp. da: 2 cam. matr., sogg., cuc.otto, bagno e giardino davanti; p. auto esterno. Rif. A1246 Rich.  350.000 0584 433154

TIRRENIA Appartamento mq120 vista mare, ingresso, cucina, ripostiglio, bagno, soggiorno con accesso al terrazzo di mq16, 2 camere matrimoniali, bagno, soffitta di 20mq praticabili a 100m dal mare, p.auto vicino al centro e mezzi pubblici. Da vedere! EURO 520.000 TRATT. RIF.N 45 884477

 050 37325 - 346 41 90500 - 339 1119401

928985

 055 688520 - 335 5876455 - 333 3144295 ROSANO collinare,fienile splendidamente ristrutturato, in posizione panoramica, cucina, sala da pranzo, sala, 3 camere, 2 servizi, lavanderia e garage.libero su 4 lati con giardino e terreno a ulivi.  580.000 trattabili 335 7678437

IMMOBILI VARIE FIRENZE

BECCARIA - GIOBERTI nuova realizzazione di 46 appartamenti di piccolo taglio oltre alcuni uffici ed un negozio, possibilità di posti auto. PROGETTO ED INFORMAZIONI IN AGENZIA.

890329

 055 689051 - 055 680608

VIAREGGIO 20 mt dalla passeggiata a mare 1º piano con asc. vista mare laterale 160 mq ca. con salone, cucina, 3 camere, 2 bagni, balconi. Abitabile.  820.000,00 05840584 31101 - 338 7705705 VIAREGGIO a due passi dal mare in splendida villa vendesi appartamento p. 2º senza ascensore con ingresso, soggiorno, cucinotto, due camere, bagno. Cantina di proprietà al p.t. Abitabile. (possibilità di fare la`scensore).  450.000,00 molto tratt. 05840584 31101 - 338 7705705 VIAREGGIO centro/pineta Appartamento di viareggina di 140 mq con doppio ingresso, posto al p. primo ed ultimo comp. da: ampio salone con camino, cuc. abit. con terrazzo di servizio, cam. matr., bagno/vasca, armadio/rip., cam. studio con terrazzina abit.; p. mansardato con: ampia cam. bagno/doccia e ampio rip. e terrazza a tetto abit. con barbeque. Al p. terra (con altra entrata) vano con ang.cott.. Ottime rifiniture. Rif. A1245 Rich.  600.000 0584 433154 VIAREGGIO da vedere!! a 2 passi dalla passeggiata a mare 2º piano con asc. bellissimo app.to con rip., ampia sala, cucina grande, 3 camere, 2 bagni, balconi.  730.000,00 05840584 31101 - 338 7705705 VIAREGGIO Zona città giardino -Fronte mare- affare!! app.to 1º piano composto da sala, cucina, 2 camere, bagno, terrazzina abitabile, garage di 20 mq di proprietà.  550.000,00 05840584 31101 - 338 7705705

AFFITTI OFFERTA FIRENZE

TIRRENIA App.to mq 120 con terrazzo mq 16 vista mare, ingresso, cucina, ripostiglio, bagno, soggiorno con accesso al terrazzo, 2 camere matrimoniali, bagno + soffitta di 20 mq praticabili. posto auto.a 100 mt dal mare, da vedere! EURO 475.000 RIF. N78 NO MEDIAZIONE 884476

 050 37325 - 346 41 90500 - 339 1119401

COSTRUTTORE VENDE DIRETTAMENTE fienile panoramico Libero su 4 lati a 3km dall'uscita casello a/1 incisa, immerso nel verde, mq 180 con loggia e 800 mq di giardino circostante. RICHIESTA EURO 565.000,00 TRATT. Finiture di pregio. No mediazione

TIRRENIA Occasione del mese di ottobre!da vedere! ideale per chi ama il mare, in residence con piscina. Soggiorno con angolo cottura, 2 bagni, ripostiglio, camera matrimoniale + possibilità altra camera.arredamento impeccabile! posto auto privato.  330.000. Rif. P60. 050 37325 - 346 4190500 TIRRENIA Occasione! In lussuoso residence sul mare con piscina ed impianti sportivi, appartamento di 4 ampi vani, arredato composto da ingresso, soggiorno con angolo cottura, ripostiglio doppi servizi, 3 camere da letto. Imperdibile! vero investimento! 350.000 tr. Rif.p39 050 37325 - 346 4190500 TIRRENIA Tirrenia Mare! Appartamenti di nuova ristrutturazione. Sruttura in stile rustico toscano a pochi passi dal mare ed immersi nel verde, disponibili varie metratute, con giardini e terrazzi, rifiniture e materiali nel rispetto delle nuove normative di legge. Visitateli! 050 37325 - 346 4190500 VG CENTRO incredibile!!!!! 600 mt dal mare app.to 1ºp. indipendente di casa viareggina, composto da salone, cucina, 6 camere, 2 bagni. Come nuovo.  495.000,00 tratt. 05840584 31101 - 338 7705705 VIAREGGIO CENTRO 50 mt dalla pineta app.to piano terra, in palazzina di prestigio: ingresso indipendente, sala, cucina, 3 cam., 2 bagni, corte di 50 mq ca., posto auto. Nuovo.  550.000,00 05840584 31101 - 338 7705705 VIAREGGIO CENTRO 500 mt dalla pineta, appartamento piano secondo con cucina abitabile, camera matr., cameretta, bagno, balcone. Ristrutturato. Ottimo investimento.  270.000,00 05840584 31101 - 338 7705705 VIAREGGIO CENTRO da vedere!!! 300 mt dalla pineta appartamento in angolo luminosissimo p. 1º senza asc. con salone, cucina, 3 camere, 2 bagni. Balconi.  400.000,00. Come nuovo. 05840584 31101 - 338 7705705

BADIA FIESOLANA piccolo fienile ottimamente ristrutturato e arredato: soggiorno con angolo cottura, bagno, in soppalco camera con bagno. Terrazze abitabili e giardino. Due posti auto scoperti.(r 124) 055 687553 - 055 6812507 BAGNO A RIPOLI ottima zona collinare panoramica e nel verde appartamento signorile in villetta. Ingresso indipendente, posto auto, giardinetto, 2 balconi, grande terrazzo mq. 90. 3 camere, soggiorno con caminetto, cucina, dispensa, bagno e ripostiglio. Completamente arredato. Riscaldamento autonomo.  1.400 compreso condominio. Affitto a referenziati non residenti. Rif. L 501. 055 5537135 - 055 5537142 BECCARIA Via Arnolfo luminoso appartamento 8 vani arredato. Due balconi, possibilità garage. Piano terzo con ascensore. Contratto libero. (r 141) 055 687553 - 055 6812507

CAMPO DI MARTE Ampio soggiorno con cucinotto, camera matrimoniale, bagno finestrato. 2 ampie terrazze con vista firenze monumentale. (R 127) EURO 1.150 906710

 055 687553 - 055 6812507

CAMPO DI MARTE appartamento 3 vani: soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, cameretta, bagno. Arredato, panoramico su firenze. Terrazza abitabile.(R 111)

906709

 055 687553 - 055 6812507

907912

ISOLOTTO ultimi 4 garages di 20 mq al piano interrato, ampi spazi di manovra, recente realizzazione, impianti a norma.  33.000 055 689051

MARE

E

MONTI TOSCANA

LIDO DI CAMAIORE affare!! 100 mt dal mare app.to piano 1º con ingresso soggiorno, cucina, 2 camere matr.li, bagno, rip. e balconi.  430.000,00 tratt. 05840584 31101 - 338 7705705

47

luglio 2008

VIAREGGIO MARCO POLO ZONA PRETURA Villetta a schiera ristrutturata, disposta su tre livelli, comp. al p. terra da: giardino davanti e dietro, sogg., cuc. e bagno; taverna con grande camino e forno; p. primo: cam. matr., cam. media e bagno; rip./sottotetto con scala retrattile. Facilità di parcheggio. RIF. V593 RICH. EURO 560.000  0584 433154 - 329 0537114

CAMPO DI MARTE attico monolocale con vista su firenze monumentale. Arredato. Contratto libero. (R 126) EURO 1.150

906714

 055 687553 - 055 6812507

CAMPO DI MARTE Ampio soggiorno con cucinotto, camera matrimoniale, bagno finestrato. 2 ampie terrazze con vista firenze monumentale. (r 127)  1.150 055 687553 - 055 6812507 CAMPO DI MARTE appartamento 3 vani: soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, cameretta, bagno. Arredato, panoramico su firenze. Terrazza abitabile.(r 111) 055 687553 - 055 6812507 CAMPO DI MARTE attico monolocale con vista su firenze monumentale. Arredato. Contratto libero. (r 126)  1.150 055 687553 - 055 6812507 947205

SANTO SPIRITO in piccola palazzina appartamento al primo piano composto da cucinotto, soggiorno, camera e bagno. Climatizzato. Completamente arredato (r 055 6530648 - 055 6532076 108) SESTO F.NO - COLONNATA in strada silenziosa, trilocale arredato al 1º piano con posto auto coperto. Ottime condizioni (r 116) 055 6532075 - 055 6532076 SETTIGNANO Montebeni, appartamento 3 vani in piccolo condominio: cucina, soggiorno, camera matrimoniale, bagno e ripostiglio. Arredato. Terrazza abitabile. (r 101) 055 687553 - 055 6812507 TAVARNUZZE appartamento in antica villa di circa 180 mq. Su due livelli, 2 posti auto, uso piscina. Arredato. (r 130) 055 687553 - 055 6812507

CENTRO STORICO (200 ml. Da via tornabuoni), in palazzo prestigioso, affittiamo appartamento esclusivo mq. 300. Con mobilia di pregio. Tranquillo e di rappresentanza assoluta. Clientela referenziata. RICHIESTA EURO 4.000 MENSILI. RIF. L 701.

VIA VERACINI affittiamo appartamento arredato mq. 65 cucina 2 camere bagno ripostiglio balcone termosingolo a studenti o transitorio no ascensore rif. 055 355752 Lau431  900 VIALE EUROPA piano alto con ascensore, appartamento 6 vani: ingresso, soggiorno doppio, cucina, 3 camere doppi servizi. Cantina. Cucina arredata. (r 117) 055 687553 - 055 6812507

 055 5537135 - 055 5537142 CENTRO STORICO (200 ml. Da via tornabuoni), in palazzo prestigioso, affittiamo appartamento esclusivo mq. 300. Con mobilia di pregio. Tranquillo e di rappresentanza assoluta. Clientela referenziata. Richiesta  4.000 mensili. Rif. L 701. 055 5537135 - 055 5537142 CENTRO TECNICO pressi, attico, circondato da terrazze abitabili panoramiche su Firenze, composto da Soggiorno con angolo cottura, camerina o studio, bagno con finestra, camera matrimoniale con cabina armadio e aria condizionata, arredato, referenziati contratto di legge. Rich  890 compreso spese di condominio A.R. Studio di Monica Romani 335 5418180 CURE vicinanza piazza in piccola palazzina d’epoca primo piano ottimo bilocale ristrutturato ed arredato ingresso indipendente disimpegno soggiorno angolo cottura camera e bagno affittasi 4+4 anni rif. Lau429  800 055 355752 EUROPA Via Svizzera, appartamento ultimo piano con ascensore. Ingresso, cucina, pranzo, soggiorno doppio, 2 camere matrimoniali, cameretta, doppi servizi. Garage cantina e posto auto. (r 128) 055 687553 - 055 6812507 FIRENZE NORD (parco san donato) in nuova costruzione, affittiamo prestigiosissimo appartamento piano alto vista parco. Ampio soggiorno, cucina, 4 camere, tripli servizi, loggia abitabile e panoramica. Riscaldamento e condizionamento autonomi. Materiali e rifiniture di prima qualità. Garage doppio e cantina. Rif. L601. 055 5537135 - 055 5537142 GAVINANA appartamento 3 vani al piano terreno con piccolo resede. Contratto transitorio. (r 138) 055 687553 - 055 6812507 GAVINANA in piccolo condominio, appartamento arredato: cucina, soggiorno, camera, bagno e ripostiglio. Balcone. (r 104) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA appartamento su due livelli composto da cucina, soggiorno doppio, 2 camere matrimoniali, ripostiglio. Balconi. Garage e 2 posti auto. (r 115) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA terratetto mq. 140 circa di 5 vani con doppi servizi, parzialmente arredato. Resede. (r 130) 055 687553 - 055 6812507 IMPRUNETA porzione di colonica mq. 130 circa su due livelli, non arredata. (r 135) 055 687553 - 055 6812507 P.ZZA DALMAZIA pressin in strada silenziosa, monolocale soppalcato completamente arredato. Posto auto. Contratto libero. (r 129) 055 687553 - 055 6812507 POGGIO IMPERIALE splendido terratetto indipendente di circa 140 mq.. In ristrutturazione, disponibile da giugno ’08. Arredato. (r 134) 055 687553 - 055 6812507 PORTA A PRATO Stazione Leopolda, monolocale nuovo completamente arredato con terrazza e garage. Contratto 4+4. (r 118) 055 687553 - 055 6812507 RIMAGGIO in colonica, bilocale arredato, piano terreno. Contratto 4+4. (r 143) 055 687553 - 055 6812507 S. SALVI Via Manara, monolocale completamente arredato, termosingolo e aria condizionata. Piano alto con ascensore.(r 114) 055 687553 - 055 6812507 S.MARGHERITA A MONTICI in splendido contesto, appartamento in piccolo borgo; soggiorno con cucinotto, 3 camere, doppi servizi, lavanderia. Terrazza abitabile panoramica su firenze. Arredata (r 119) 055 6530648 - 055 6532076 SAN MARCELLINO appartamento in colonica: cucina con caminetto, soggiorno, camera matrimoniale, cameretta, studio. Semiarredato. Contratto libero.(r 137) 055 687553 - 055 6812507

AFFITTI COMMERCIALI CAPANNONI VALLINA ottimo capannone al piano terra mq. 300 circa + mq. 50 di uffici al piano primo, alt. Mt. 6. Doppio carrabile oltre resede per posteggio; ampi accessi per carico e scarico.disponibili 2 unità accorpabili. (ac/68) 055 6532075 - 055 6532076

UFFICI

E

NEGOZI

FIRENZE SUD-EUROPA in palazzo direzionale uffici open-space da mq. 70 a 140 circa, climatizzati. Posti auto. Info in agenzia (ac/14) 055 6530648 - 055 6532076 FIRENZE SUD a 3 km. Dal raccordo a1, locale 250 mq. Al piano terra + 400 mq. Seminterrato con rampa carrabile per carico e scarico. Ottimo per uffici openspace + magazzino/show room (ac/90) 055 6532075 - 055 6532076 P.ZZA DONATELLO PRESSI ufficio piano alto in palazzo a destinazione direzionale, mq.400 circa, 18 vani, doppio ingresso. Impianti a norma, climatizzazione. Libero subito (ac/25) 055 6532075 - 055 6532076 906711

VIA DEGLI ARTISTI ottimo ufficio al 1°piano con doppio ingresso 260 mq. Circa; 11 vani + accessori, climatizzato. Impianti a norma (AC/4)

 055 6530648 - 055 6532076

PORTE NUOVE PRESSI locale al piano terra mq. 400 circa con 2 sporti su strada di cui uno carrabile, altezza max 5 mt. Adatto vari usi (ac/63)

906712

 055 6530648 - 055 6532076 VIA LA FARINA in contesto direzionale, prestigioso ufficio mq. 700 circa diviso in vani o open-space. Tutti gli impianti nuovi, posti auto. Trattativa riservata (ac/ 1) 055 6530648 - 055 6532076 VIALE EUROPA ottima posizione commerciale, negozio mq. 200 circa con ampi sporti su strada, no buonuscita. Trattativa riservata (ac/79) 055 6530323 VIALE EUROPA ufficio al piano primo con ingresso indipendente, mq. 190 circa, 6/7 vani; tutti gli impianti a norma, aria condizionata, 2 posti auto. Perfetto (ac/3) 055 6530648 - 055 6532076


CHIC... a prezzi

950096

SHOCK!!!

UNICO IN FIRENZE

600mq di esposizione di TUTTE

le piu’ GRANDI FIRME

ABBIGLIAMENTO

della MODA

U OMO - DONNA - BAMBINO

ACCESSORI - BORSE - CASHMERE - CALZATURE - INTIMO - MARE

CON SCONTI FINO AL Solo per i lettori de

70%sul prezzo outlet

sconto aggiuntivo del

10%

BIKINI DONNA

70+10=

80%

GRANDI FIRME

79 - 50 % = 39,50

- 10 % scont o BOXER MARE UOMO

- 10 % sconto

35 

65  - 40 % = 39,50

+ TELO MARE A SOLI 65 

40 

35 

ASPETTARE... NON CONVIENE... Ci trovi in Via di Colle Ramole, 9/11 - Loc. Certosa

Tel.

055 23722231 Visita il sito www.dedfirenze.com

ORARI: LUN. - SAB. 10.00-13.00/15.30-19.30 AGOSTO CHIUSI


Il Reporter - Quartiere 2 - Luglio 2008