Issuu on Google+

Anno VI/ Numero 3 - Aprile 2012 EDIZIONE SPECIALE SALONE DEL MOBILE DI MILANO

24 ORE IN FIERA Un tour tra i padiglioni del Design

12

A tour of the fair’s Design halls

Signs of the future in Milan The fifty-first edition of iSaloni presents us with innovative projects that demonstrate a business mindset geared towards identifying new housing trends ith the presence of about 2,500 exhibitors, iSaloni – in its 51st year – is confirmed as the most influential international event for the furniture world. The extremely varied proposals, coming from the most qualified international furniture and furnishing accessories companies, continue to evoke emotions. The fair halls offer visitors with proposals that that demonstrate a business mindset geared towards the research and development of projects that are often revolutionary. Looking at the new collections, one can easily notice the commitment of companies that continually invest in the latest technology, studying new materials and sustainable production processes. They take advantage of future indicators in order to present the market with a new way of living that favors and often anticipates new trends – a sign of a society that is constantly evolving. Covering an area of more than 200,000 square meters of exhibition at the Rho fairgrounds, this year iSaloni includes the Salone Internazionale del Mobile, EuroCucina / Salone Internazionale dei Mobili per Cucina, Salone Internazionale del Bagno, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, and Salone Satellite. EuroCucina has an interesting new development this year. In fact, the biennial opens itself to all the objects that contribute to enriching the ritual of food and conviviality, from tableware to kitchen utensils. The creation of a large wellness area that is open to all visitors of the Milan Show is sure to be appreciated. Both biennial halls will be set up to include some areas reserved for exhibitors and their customers to enjoy a moment of relaxation or business. The design and concept development come from the mind of architect Piero Russi. This year, Salone Satellite, in its 15th year, is dedicated to the theme of “Design >–<Technology”. It continues its vocation of discovering promising young international designers to give them visibility and networking opportunities. As in previous years, this edition will see designers presenting, in addition to their own prototypes, one or more projects focused on the markets for the biennial EuroCucina and Salone Internazionale del Bagno. Besides the usual exhibitions at the Milan design week, Cosmit continues the journey started a few years ago to involve the city of Milan by providing a space for reflecting on design, the industry that makes it possible, creativity, and culture. The Teatro dell’Arte at the Triennale di Milano will stage "Design Dance" - a project from Michela Marelli and Francesca Molteni. It lets design objects speak, act, and dance. The six days of the Saloni will also see Biblioteca Pinacoteca Accademia Ambrosiana - a historic location holding treasures of the classical world – host the “librocielo” installation, designed by Attilio Stocchi. It is a multimedia tribute to the Roman heart of the city and a reflection on life and on living spaces through the voices of some ancient books.

W

C

26

www.ilfogliodelmobile.it

PRIMO PIANO

FOCUS ON

FOCUS ON

MisuraEmme

Europeo

La Murrina

Suggestioni abitative per i luoghi dell’anima

I nuovi multipli di 3.2

La luce tra poesia e tecnologia

Home ambiances for places that reach the soul

on la presenza di circa 2500 espositori, iSaloni quest’anno alla loro 51esima edizione - si confermano come l’evento internazionale di riferimento per il mondo dell’arredo. Esercita sempre un forte richiamo la proposta estremamente variegata che arriva dalle più qualificate aziende internazionali del mobile e del complemento. Percorrendo i padiglioni della fiera si possono trovare proposte che raccontano di una tensione imprenditoriale costante verso la ricerca e lo sviluppo di progetti innovativi e spesso rivoluzionari. Osservando le nuove collezioni ci si riesce a rendere facilmente conto dell’impegno di aziende che investono continuamente in tecnologie all’avanguardia, studiando materiali nuovi e processi produttivi ecosostenibili, cogliendo i segnali arrivano dal futuro per proporre al mercato un nuovo modo di abitare che asseconda e spesso anticipa i nuovi trend, espressioni di una società in continuo cambiamento. Su una superficie di oltre 200.000 metri quadrati espositivi del quartiere fieristico di Rho, iSaloni quest’anno comprendono il Salone Internazionale del Mobile, EuroCucina

34

The new multiple combinations of 3.2

48

Lighting made of poetry and technology

Ricerca e innovazione in primo piano

Segnali di futuro a Milano Alla cinquantunesima edizione de iSaloni, progetti innovativi che raccontano di una tensione imprenditoriale volta all’interpretazione dei nuovi trend abitativi

photo by Saverio Lombardi Vallauri

DESIGN & MODERN

SPECIAL ISSUE

IL FOGLIO DEL MOBILE

/Salone Internazionale dei Mobili per Cucina, il Salone Internazionale del Bagno, il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e il Salone Satellite. EuroCucina si presenta quest’anno con una importante novità, la biennale apre infatti a tutti gli oggetti che contribuiscono a rendere più ricco il rito del cibo e della convivialità, dagli accessori per la tavola agli utensili da cucina. Iniziativa che sarà sicuramente apprezzata è la realizzazione di un’ampia area wellness aperta a tutti i visitatori della kermesse milanese. Nei padiglioni di entrambe le biennali verranno infatti allestite alcune aree riservate agli espositori e ai loro clienti per un momento di relax o di lavoro.

Alla sua 15esima edizione il Salone Satellite, quest’anno dedicato a “Design>–<Technology”, continua la sua vocazione alla scoperta di giovani e promettenti designer internazionali per offrire loro visibilità e possibilità di contatti con le aziende. Come già avvenuto in passato, quest’edizione vedrà impegnati i designer nel presentare, in aggiunta ai loro prototipi, uno o più progetti attinenti alle merceologie delle manifestazioni biennali EuroCucina e il Salone Internazionale del Bagno. In quella che ormai viene definita la design week milanese, oltre alle consuete manifestazioni fieristiche, Cosmit continua il percorso iniziato già da alcuni anni di coinvolgere la

città di Milano per offrire uno spazio di riflessione sul design, sul mondo dell’industria che lo ha reso possibile, sulla creatività e sulla cultura. Al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano andrà in scena Design Dance – un progetto di Michela Marelli e Francesca Molteni - che fa parlare e agire, fino a danzare, gli oggetti dei protagonisti del design. La Biblioteca Pinacoteca Accademia Ambrosiana, luogo storico e custode del mondo classico, durante la sei giorni dei Saloni, ospiterà l’installazione librocielo, ideata da Attilio Stocchi, un omaggio multimediale al cuore romano della città e una riflessione sul vivere e sull’abitare lo spazio attraverso le voci di alcuni libri antichi.


6

IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

SOMMARIO NELLE PROSSIME PAGINE

IL FOGLIO DEL MOBILE

03 YEAR VI

APRIL 2012

E DITOR-IN-CHIEF Paolo Bleve bleve@ilfogliodelmobile.it

TREND

IN THE NEXT PAGES 8

Simona Marcora redazione@ilfogliodelmobile.it

E DITORIAL STAFF Elisa Colombo info@ilfogliodelmobile.it

32

Letti&Co

32

La danza degli oggetti del design

The dance of design objects Il dialogo dei libri

The dialogue of books Una nuova strategia di sviluppo per la città nuova

A new development strategy for the new city

ECONOMIA E MERCATI

10

La cultura del sonno si rinnova

The culture of sleep is renewed

Luci e ombre del mobile Made in Italy

Peaks and valleys of Italian furniture

L’OPINIONE

12

La parola ai manager

FACE TO FACE

Europeo

34

I nuovi multipli di 3.2

Colico Design

14

Dall’idea al progetto. Parlano Luca Nichetto e Ferruccio Laviani

36

Design aims high

From idea to project. A few words with Luca Nichetto and Ferruccio Laviani

24 ORE IN FIERA

18

KITCHENS&BATHROOMS

A Milano si raccontano le nuove storie di creatività e innovazione del design italiano

Milan gives us the latest in terms of the creativity and innovation of Italian design E NGLISH TRANSLATIONS Garrett McKenna

SPOTLIGHT

G RAPHIC DEPARTMENT Sara Battistutta, Silvia Perenzoni grafica@ilfogliodelmobile.it

ADVERTISING Marble Studio/ADV Tel. +39 0362 551455 pubblicita@ilfogliodelmobile.it

24

Visionnaire Luxury aviation speaks a new language

Bimax

26

A new eco-friendly design

Suggestioni abitative per i luoghi dell’anima

Clei

Home ambiances for places that reach the soul

Praticità ed eleganza per passione

L’INTERVISTA

28

42

A passion for practicality and elegance

Opera

44

La classe contemporanea di un brand

The contemporary class of a brand

OWNER AND PUBLISHER

Briaform

Marble Studio

46

Il valore del comfort assoluto

The value of absolute comfort

H EAD OFFICE AND ADMINISTRATION C.so Roma, 11 20811 - Cesano Maderno (MB) Tel. +39 0362 551455 Fax +39 0362 650276 www.ilfogliodelmobile.it

La Murrina Lighting made of poetry and technology

Natuzzi The harmonious synthesis of an all-italian lifestyle

Sigraf Spa Treviglio (BG), Italy

LIFESTYLE

Authorization of the Court of Milan n. 101 of March 02nd 2010 All rights reserved. No part of this publication may be reproduced, stored in a retrieval system or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, recording or otherwise, without the prior written permission of the copyright owner. A record and picture file is available at Marble Studio’s.

G ET OUR NEWSPAPER You can receive Il Foglio del Mobile for free by simply providing for the postage. Send a request to info@ilfogliodelmobile.it, supplying your name and address. Please, also indicate your profession and industry. This newspaper is printed exclusively on recycled paper in order to preserve our planet.

48

La luce tra poesia e tecnologia

L’armoniosa sintesi di un lifestyle tutto italiano PRINTED BY

0*

40

Un nuovo design eco-sostenibile

MisuraEmme

BROWSE THE JOURNAL ONLINE www.ilfogliodelmobile.it

IL FOGLIO DEL MOBILE

38

New solutions, maximum functionality

La luxury aviation parla un nuovo linguaggio

PRIMO PIANO

CIA International Nuove soluzioni, massima funzionalità

CLOSED BY THE EDITORIAL STAFF 10nd April 2012

CLASSIC&LUXURY

Il design punta in alto

COLLABORATORS Giorgio Sereni Maria Chiara Antonini

Sfoglia anche le edizioni dedicate a:

The new multiple combinations of 3.2

The managers’ opinion MANAGING E DITOR

FOCUS ON

Alpi

50

Dal legno all’interior design

30

From wood to interior design

Gruppo Euromobil. Zalf e Desirée

EVENTI&APPUNTAMENTI

Il percorso di un brand tra arte e innovazione

Gli eventi che accompagnano i successi delle aziende

The path of a brand that lies somewhere between art and innovation FOCUS

Events accompanying the companies’ success

52


8

IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

TREND IN&OUT

IN&OUT Installazioni

FLASH&PILLS

Spettacoli

EFFETTO A SCACCHIERA

La danza degli oggetti del design Il dialogo dei libri

La texture di 3D Scacco, disegnato da Alessio Bassan per Capo d’Opera, ha effetto tridimensionale grazie al gioco tra la disposizione a scacchiera a due profondità delle ante del mobile e la decorazione, sempre a scacchiera, di ciascuno dei singoli pannelli laccati nei toni del giallo.

CHECKERBOARD EFFECT The texture of 3D Scacco, designed by Alessio Bassan for Capo d’Opera, has a three-dimensional effect thanks to the play between the checkerboard arrangement of two depths found on the doors and decoration of the furniture. The individual panels, lacquered in tones of yellow, carry on the checkerboard theme.

INFINITE FORME Un sistema di aggancio in acciaio con calamite fa sì che Sedutalonga di Mussi possa assumere infinite forme con un semplice gesto rotatorio. La struttura è in legno, schienale e seduta sono imbottiti.

INFINITE FORMS A steel locking system with magnets means that Sedutalonga from Mussi can take a myriad of forms by simply being rotated. The structure is in wood with the seat and backrest upholstered.

Un’installazione multimediale che scopre il secondo cuore di Milano e dà voce e luce al suo straordinario tesoro opo l’evento dedicato a cuore bosco, il primo cuore di Milano, iSaloni 2012 rendono omaggio con immagini luci e voci al secondo cuore della città di Milano e, nello specifico, a quel patrimonio letterario che proviene dal mondo classico. Librocielo è un eventopercorso ideato da Attilio Stocchi dedicato alle origini di Milano all’interno della Pinacoteca Ambrosiana. Un originale cammino sonoro e di luce che avrà come fulcri la Sala Federiciana e il Cortile degli Spiriti Magni. In questo tragitto i visitatori potranno vedere e udire dialogare i libri fra loro. E fasci di luce - quasi rimbalzi di voce aiuteranno a comprendere le relazioni e i rapporti che si verranno a instaurare fra gli antichi volumi. Il cortile d’ingresso in piazza San Sepolcro sarà l’inizio del percorso, con la statua del cardinal Federico Borromeo che ideò questa biblioteca, riuscendo a radunarvi circa trentamila volumi stampati e quattordicimila manoscritti, in tal modo Alessandro Manzoni ricorda ne I Promessi Sposi, la gloriosa impresa.

D

iSaloni proseguono il loro progetto di cultura con un evento-spettacolo dove le opere dei protagonisti del design, gli oggetti, raccontano le emozioni che li hanno fatti nascere opo la rappresentazione teatrale Mani grandi, senza fine realizzata con il Piccolo Teatro e la quarta edizione del Triennale Design Museum Le fabbriche dei sogni, progetti di cui i Saloni sono stati promotori nel 2011, quest’anno il racconto della nascita e ascesa del design italiano continua attraverso Design Dance dedicato ancora una volta agli uomini, alle aziende e ai prodotti che hanno contribuito a creare il sistema del design italiano. Promosso da Cosmit, Design Dance è un progetto di Michela Marelli e Francesca Molteni che fa parlare e agire, fino a danzare, le opere dei protagonisti del design. Gli oggetti si fanno attori e narratori perché, come ogni opera dell’ingegno

D

umano, raccontano le emozioni che li hanno fatti nascere. Partire dunque dagli oggetti, lasciare che siano loro – utili, belli, inutili, discutibili – a raccontare il grande potere emotivo che in essi si condensa. Oggetti di oggi e di ieri, classici e moderni, ma anche progetti del SaloneSatellite diventati prodotti. Un’immersione in un mondo di prodotti e un percorso di conoscenza, seguendo il viaggio con cui l’uomo ha raccontato se stesso, i suoi bisogni e i suoi sogni.

Biblioteca Pinacoteca Accademia Ambrosiana Ingresso da Piazza San Sepolcro, Milano 17-22 aprile

Teatro dell’Arte, Triennale di Milano Viale Alemagna 6, Milano 17- 22 aprile

Il caratterisitco motivo Barocco diventa tridimensionale e si materializza nelle linee mosse e avvolgenti della dormeuse Wave di Versace Home. Stampe e motivi, tipici delle collezioni fashion, lasciano le passerelle per dare vita ad un pezzo di arredamento davvero unico.

MOVING AND ENVELOPING LINES The Baroque characteristic becomes three-dimensional and materializes in the moving and enveloping lines of the Wave daybed from Versace Home. Prints and patterns, typical of the fashion collections, take leave of the catwalk to create a truly unique piece of furniture.

Una nuova strategia di sviluppo per la città nuova Il 20 e 21 aprile all’Auditorium Stella Polare della fiera di Milano Rho si parla delle strategie per realizzare nuove politiche urbane er la prima volta Ance, Legambiente e Consiglio Nazionale degli Architetti si troveranno insieme per individuare strumenti e strategie che conducano alla realizzazione di nuove politiche urbane, basate su una pro-

P

fonda innovazione culturale e capaci di superare tutte le ormai obsolete separazioni tra architettura e urbanistica, tra quartiere e megalopoli, tra governanti e governati. Il 20 e 21 aprile presso l’Auditorium Stella Polare della Fiera Milano, Rho, si terrà il

The dance of design objects I Saloni continue their culture project with an event-show where design objects describe the emotions behind them that brought them to life After the “Mani grandi, senza fine” theater show put on by Piccolo Teatro and the fourth edition of the Triennale Design Museum’s “Le fabbriche dei sogni”, projects which i Saloni promoted last year, this year the story of the birth and rise of Italian design continues with “Design Dance”. This event is once again dedicated to the people, companies, and products that helped create the system of Italian design. Promoted by Cosmit, Design Dance is a project from Michela Marelli and Francesca Molteni that allows the creations of the stars of design to speak, act, and even dance. It lets the objects tell of the great emotional power that they embody. Objects of today and yesterday, classic and modern, but also SaloneSatellite projects become products. It is an immersion into a world of products and a path of knowledge, following the journey by which man has spoken of himself, his needs, and his dreams.

The dialogue of books A multimedia installation that discovers Milan’s second heart, giving voice and light to its extraordinary treasure After the event dedicated to cuore bosco, the first heart of Milan, iSaloni 2012 pay homage to the second heart of the city with lights and voices. This heart is about the literary heritage that comes from the classical world. Librocielo is an event-journey at the Pinacoteca Ambrosiana, designed by Attilio Stocchi, dedicated to the origins of Milan. It is an original journey of light and sound that will have Sala Federiciana and the courtyard of Spiriti Magni as hubs. Visitors can see and hear books talking to each other. The beams of light - almost acting like sound vibrations - help understand the relationships that the old books have established. The courtyard entrance of San Sepolcro is the beginning of the journey, with the statue of Cardinal Federico Borromeo, who conceived this library, managing to gather up about thirty thousand printed volumes and fourteen thousand printed manuscripts.

A new development strategy for the new city

Forum LINEE MOSSE E AVVOLGENTI

ENGLISH

Forum “RI.U.SO 01 - CITTÀ E RIGENERAZIONE URBANA. Architettura e industria delle costruzioni per una nuova strategia di sviluppo”. Nel corso dell’evento sarà presentato un rapporto del Cresme sullo Stato del Patrimonio Edilizio e delle Città che analizza le condizioni di sicurezza, consumo energetico, compatibilità ambientale e qualità dell’habitat urbano nazionale. “Il programma – sottolineano i presidenti dei tre enti coinvolti - può rappresentare non solo il motore di sviluppo dell’economia, ma anche l’occasione per mettere a sistema le politiche europee, nazionali e regionali di rigenerazione urbana includendovi anche le città medie e piccole - dove si produce l’80% del PIL che rischiano altrimenti di essere escluse dallo sviluppo”.

April 20th and 21st, the Auditorium Stella Polare of the Milan Rho fair will be dedicated to strategies for creating new urban policies Ance, Legambiente, and Consiglio Nazionale degli Architetti will come together for the first time to identify tools and strategies that will lead to the creation of new urban policies, based on a profound cultural innovation and ability to overcome all the now outdated separations between architecture and urbanism. April 20th and 21st, the Auditorium Stella Polare of the Milan Rho fair will hold the “RI.U.SO 01 – CITTÀ E RIGENERAZIONE URBANA. Architettura e industria delle costruzioni per una nuova strategia di sviluppo” forum. The event will present the Cresme report on the State of the Building Heritage and City which analyzes the conditions of safety, energy consumption, environmental quality, and national urban habitat. "The program represents not only the economy’s engine of growth, but also the opportunity to put European, national, and regional politics on urban regeneration into action - say the presidents of the three involved entities. It also includes small and medium-sized cities - where 80% of GDP is produced - which may otherwise be excluded from development”.


10 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

ECONOMIA E MERCATI

di Giorgio Sereni

I TREND DEL MERCATO DELL’ARREDAMENTO

THE FURNISHING INDUSTRY TREND

FLASH&PILLS

Scenario incerto

IL MORBIDO ABBRACCIO

Luci e ombre del mobile Made in Italy

Una testata romantica che interpreta l’intreccio delle due metà che si completano e una base leggera nello svolazzare del tessuto. Evoca un abbraccio di morbidezza il letto Mila disegnato da Ilaria Marelli per Orizzonti.

ENGLISH

Bene i mercati esteri, meno quello nazionale che paga un clima di scarsa fiducia nel futuro e il sostanziale blocco dei consumi. È questo, secondo i dati preconsuntivi 2011 di Federlegno/Arredo, l’attuale scenario della filiera del legno-arredamento italiano

Peaks and valleys of Italian furniture The foreign markets are doing well, while the Italian market is suffering a bit due to low confidence in the future and the substantial block of consumption

T DESIGN ESSENZIALE Domina, brand di Silvelox, propone una gamma completa di porte per interni connotate da una forte personalità. Dal design essenziale, la linea Aedilia, disegnata da Oscar e Gabriele Buratti, si differenzia per la struttura listellare.

MOVING END ENVELOPING LINES The Silvelox brand Domina offers a complete range of interior doors recognizable for their strong personality. The Aedilia line, designed by Oscar and Gabriele Buratti, is essential and features a blockboard structure.

IL FASCINO DI UNA POLTRONA A DONDOLO

Yuit di Plinio il Giovane è una poltrona a dondolo elegante nella sua sobrietà. E’ un prodotto ecologico, realizzato a mano, rivestito in tessuto Kvadrat.

THE CHARM OF A ROCKING ARMCHAIR Yuit from Plinio il Giovane is a rocking armchair that is elegant in its simplicity. It is an environmentally friendly product, made by hand and covered in Kvadrat fabric.

photo by Saverio Lombardi Vallauri

THE SOFT EMBRACE A romantic headboard that interprets the weaving of the two completed halves and a light base due to the folding of the fabric. The Mila bed, designed by Ilaria Marelli for Orizzonti, is evocative of a soft embrace.

confortare la maggior parte dei produttori italiani sono i buoni risultati oltreconfine, che confermano il prodotto made in Italy come un’eccellenza richiesta e apprezzata in ogni parte del mondo. Ma la sfida sul mercato domestico è centrale, dato che il nostro paese resta la piazza più importante per il settore. Ecco perché l’Italia del mobile guarda con trepidazione alle mosse del governo Monti. Roberto Snaidero, presidente di Federlegno/Arredo, ha sottolineato l’importanza della manovra di riassesto delle finanze pubbliche, ma ha richiamato anche l’esecutivo a non “distruggere la nostra possibilità futura di crescere: occorre non farsi accecare dalla necessità di dare risposte urgenti e saper guardare a un orizzonte temporale di medio periodo”. È proprio sul medio periodo, indicato da Snaidero come il respiro minimo di una qualsiasi strategia che abbia a cuore il ritorno alla crescita, che si concentrano preoccupazioni e speranze degli operatori. Se il futuro è incerto, il presente mostra luci e ombre. Fra queste ultime va annoverato il calo del 3% del fatturato complessivo, che nel 2011 è ammontato a 32,4 miliardi di euro. La scivolata dei consumi interni del 5% è stata in parte compensata dall’exploit delle vendite all’estero, tanto più significativo per l’instabilità che appartiene anche al contesto internazionale. L’aumento dell’export del 5,1% ha fatto lievitare il volume d’affari oltreconfine a 12,1 miliardi di euro. Anche guardando ai risultati della sola parte finale della filiera, ovvero il macrosistema arredamento, emerge un andamento negativo rispetto al 2010 (-4,9%), con un drastico ridimensionamento dei consumi domestici (-9,8%), che il confortante dato sulle esportazioni (+5%) ha parzialmente mitigato. Dietro i numeri, non proprio favorevoli, si muove un comparto ricco, in realtà, di piccole e medie imprese del mobile vivaci e capaci di proporre contenuti fortemente innovativi. Lo ha ricono-

A

sciuto la Csil (Centro studi industria leggera) nel suo Rapporto di previsione sul settore dell'arredamento in Italia nel 2012/2013. E lo hanno ribadito i successi riscontrati in mercati lontani dall’Europa, dove le economie crescono: i soliti Bric, ma anche Messico e Sudafrica. Tutto questo in un contesto mondiale complessivamente in diffi-

cresciuto solo dello 0,7% rispetto al pessimo 2009, totalizzando 2,6 miliardi di euro. A differenza del settore arredamento in genere, ha tenuto meglio il mercato domestico (+1%) rispetto a quello estero (+0,2%). La ricerca nell’ambito del design e dei nuovi stili non smette di muoversi, nonostante la fiacca dei mercati. La cucina, spazio vitale della casa, ne è un esempio. Somma di aromi e colori, di superfici e accessori, ogni elemento è funzionale e non può quindi essere lasciato al caso o a una scelta superficiale. Dalla freschezza del country moderno alle isole con sedili da bar, la cucina si rivela anche luogo di sperimentazione e proposte di forte personalità. Il ritorno, in certi lavori di alto artigianato, al legno vero è sentinella di un bisogno di solidità e bellez-

12,1 Miliardi di euro Volume d’affari oltre confine nel 2011 Billions of euros Foreign turnover in 2011 coltà per l’industria del mobile che, se da un lato nel 2010 ha recuperato bene la débâcle del 2009, producendo un volume d’affari totale di 107 miliardi di dollari, dall’altro resta lontano dal fatturato di 118 miliardi del 2008. In una fase di transizione è anche il settore degli arredi per il bagno, secondo i dati sul mercato italiano del 2010 e 2011 contenuti nel Rapporto Outlook dell’associazione Arredobagno. Il comparto, che è rappresentato da mobili per il bagno, accessori, chiusure doccia, cabine, termoarredi, rubinetteria, sanitari per wc e altro ancora, ha accusato la crisi internazionale: nel 2010 il fatturato è

-9,8% Consumi domestici nel 2011 rispetto al 2010 Domestic consumption in 2011 compared to 2010

za durature. Tecnologie, ridefinizione degli ambienti e del tempo vissuto nella casa hanno rimesso la cucina al centro della giornata, sempre più luogo di quotidianità e relazioni.

his is the current scenario of the Italian wood-furniture industry, according to the 2011 preliminary figures from Federlegno/Arredo. Good results in other countries are a comfort to most manufacturers and confirm the fact that Italian-made products and synonymous with excellence and are sought after and appreciated throughout the world. But the challenge of the domestic market remains central, given that Italy remains the most important player in the sector. That is why Italian furniture manufacturers are looking with trepidation at what the Monti Government is doing. Roberto Snaidero, president of Federlegno/Arredo, stresses the importance of the initiative to redevelop public finances, but also asks the government not to "ruin our ability for future growth. We must not be blinded by the need to give immediate answers and instead need to look at the medium term”. This medium term, indicated by Snaidero as being the minimum time that any strategy focused on having a return to growth must respect, is at the heart of furniture companies’ concerns and hopes. While the future is uncertain, the present is full of ups and downs. The current situation has seen a 3% decline of the total revenue, which, in 2011, totaled 32.4 billion euros. The 5% downfall of domestic consumption was partly offset by the exploit of sales abroad, however it is to be noted that this market instability is having its effects at an international level. The 5.1% growth in exports increased the volume of foreign business to 12.1 billion euros. Even looking only at the results at the end of the chain, namely the macro system of furniture, we see a negative trend when compared to 2010 (-4.9%), with a drastic fall in domestic consumption (-9.8%), which rendered the comforting export results (+5%) a bit diminished. Behind these less-than-favorable numbers moves a sector that is teeming with small and medium sized furniture enterprises that are lively and able to offer highly innovative content. Csil (Centro studi industria leggera) recognized this trend in its Forecast Report on the furniture sector in Italy in 2012/2013. It also reiterated the successes in markets outside of Europe, where economies are growing. This includes the usual BRIC, but also Mexico and South Africa. All this is happening in a global context that is seeing difficulty for the furniture industry that, while in 2010 recovered well from the debacle of 2009 by producing a total turnover of 107 billion dollars, is still far from its turnover of 118 billion in 2008. The bathroom furniture sector is also undergoing a transition, according to data on the Italian market in 2010 and 2011 contained in the Outlook Report from Arredobagno. This sector, which is represented by bathroom furniture, accessories, shower enclosures, cabinets, radiators, taps, plumbing for toilets, and much more, has felt the effects of the international crisis. In 2010, sales grew by only 0.7% compared to a negative 2009, totaling 2.6 billion euros. Unlike the furniture industry in general, this sector has held up better on the domestic market (+1%) rather than the foreign one (+0.2%). Research in the fields of design and new styles has never stopped moving, despite the sluggish market. The kitchen, a vital part of the house, is one example. It is a mix of flavors, colors, surfaces, and accessories. Each element is functional and thus cannot be left to chance or to a superficial choice. From the freshness of modern country to islands with bar seating, the kitchen also reveals itself as being a place of exploration and proposals with strong personalities. The return to using real wood, in some artisanal works, is the sign of a need for strength and lasting beauty. Technology and a redefinition of environments and the time spent living in the house have put the kitchen in the spotlight. It is increasingly a place for everyday life and interactions.


12 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

L’OPINIONE L’ATTUALE FUTURE

di Simona Marcora

SITUAZIONE ECONOMICA E LE PROSPETTIVE

DELL’ARREDO

E

DEL

DESIGN

SECONDO

MANAGER DI SPICCO ALLA GUIDA DI AZIENDE ITALIANE PROTAGONISTE NEI COMPARTI DI RIFERIMENTO

Il comparto internazionale del mobile in questi ultimi anni ha dovuto affrontare momenti non facili che spesso hanno portato le aziende a un ripensamento delle proprie politiche produttive. Per affrontare questa congiuntura quali strategie avete messo in campo? Zucchetti.Kos - Il nostro Gruppo è sempre rimasto coerente e fermo sul proprio progetto strategico. Abbiamo ritenuto però opportuno attivare alcuni interventi organizzativi e gestionali nelle strutture produttive. Ad esempio, la riduzione generale dei volumi e la necessità di ottimizzare i tempi di consegna senza influire sulle scorte, ci hanno spinti ad adottare un sistema di Lean Production per ottenere massime performance dalla nostra produzione. Oak Industria Arredamenti - Abbiamo dedicato sempre maggiore attenzione alla qualità e a un’accurata analisi delle esigenze dei nostri clienti per poter fornire un prodotto sempre più tailor made. Tutto ciò per cercare di rendere unico il prodotto, il servizio e il rapporto dei clienti con la nostra azienda. Lema - La nostra politica produttiva non si è rivoluzionata per la crisi, piuttosto abbiamo potenziato una strategia che Lema segue da anni: abbiamo sempre creduto nella flessibilità delle nostre professionalità interne, fin dagli inizi delle nostra storia infatti abbiamo puntato su figure “jolly” che riescono a lavorare in diversi reparti dell’azienda. In questo modo siamo riusciti a resistere alle fluttuazioni degli ordini salvaguardando la nostra integrità produttiva, cosa che di questi tempi non è scontata.

Elmar - Abbiamo innanzitutto attuato una razionalizzazione nella gamma dei prodotti, ricorrendo sempre più al ‘just in time’, strategia semplice e al contempo efficace. Ragionando sul medio periodo, sono convinto sia fondamentale costruire una forte rete d’impresa, sia per abbattere i costi d’acquisto, di logistica etc, sia per aumentare la capacità di penetrare i mercati esteri. La condivisione delle conoscenze tra aziende complementari, e il conseguente aumento di specializzazione, è una scelta imprescindibile, soprattutto per le piccole e medie imprese.

Secondo lei, quali sono gli interventi più urgenti sui quali la politica italiana dovrebbe concentrarsi per sostenere il mobile Made in Italy? Zucchetti.Kos - La politica italiana oggi deve iniziare a sostenere l’impresa, indipendentemente dai singoli settori. Ad esempio riducendo il cuneo tra costo/azienda e stipendio netto del lavoratore, creando maggior flessibilità nel sistema. Servono a mio avviso politiche trasversali, che non riguardano solo il nostro ambito, ma l’intera industria Made in Italy. Oak Industria Arredamenti - Dovrebbero rappresentare a livello internazionale le realtà aziendali che producono in Italia, sviluppando rapporti e sinergie professionali che entrano in contatto diretto con le aziende e i progettisti per meglio rispondere alle necessità di maggior visibilità sui mercati importanti come quelli dei paesi in via di sviluppo.

Lema - Più che a un intervento attivo della politica penso a una serie di modalità di supporto. Le aziende possono e devono essere il motore dello sviluppo: la politica ha il dovere di supportare questi sforzi con degli aiuti su progetti concreti. Mi vengono in mente, per esempio, le fiere all’estero che per le aziende del nostro settore sono sempre più onerose e in questo la politica potrebbe fare la differenza.

Elmar - Sono tre gli interventi a mio avviso fondamentali. Innanzitutto urge capacità politica per definire una normativa europea sul ‘Made In’, ancora oggi bloccata in Commissione Europea, a causa delle potenti lobby dei Paesi del Nord Europa. La politica italiana ha perso credibilità, e in Europa non riesce a essere incisiva. In secondo luogo, dobbiamo pretendere controlli più severi e puntuali alle dogane, per garantire il rispetto delle normative CE in merito alla circolazione delle merci. Infine, non va dimenticata la lotta alla contraffazione. Paradossalmente, la politica italiana ha recentemente approvato una deroga di ulteriori cinque anni sull’applicazione della direttiva comunitaria contro i contraffattori, creando non solo un grande danno al design italiano, ma anche mettendo l’Italia in contravvenzione rispetto a una tendenza della Corte Europea (multa che impatterà sul nostro debito pubblico).

iSaloni di Milano sono sicuramente il palcoscenico eletto dalle aziende dei vari settori dell’arredamento per presentare al mondo le proprie novità. Può parlarci delle peculiarità di un nuovo prodotto che potremo vedere da voi in stand? Zucchetti.Kos - Quest’anno presenteremo importanti novità, in fiera e fuorisalone. Zucchetti.Kos lancerà la propria linea outdoor: un’inedita collezione di minipiscine e docce per esterni sarà protagonista di quest’ultima frontiera del wellness. Dopo aver presentato infatti il bagno completo, ci stiamo spingendo verso nuove sfide e nuovi settori, per soddisfare al meglio ogni tipo di esigenza. Oggi forte

Carlo Zucchetti - Zucchetti.Kos Alberto Pologna - Oak Industria Arredamenti Angelo Meroni - Lema Stefano De Colle - Elmar

è la richiesta outdoor: le separazioni tra interno ed esterno in un’abitazione si fanno sempre più labili. Un giardino d’inverno nel soggiorno, una lounge in terrazza, uno spazio outdoor/relax adiacente alla stanza da letto,… si vive la casa in maniera fluida, senza separazioni. Con le nostre proposte abbiamo voluto portare segno ed eleganza anche in questi nuovi spazi di vita. Presenteremo inoltre una nuova collezione di rubinetti: Jingle, disegnata da Ludovica+Roberto Palomba. Un prodotto essenziale e friendly, che volevamo adatto a ogni tipo di spazio: private, contract e nautico.

Oak Industria Arredamenti - Non potrà passare inosservata la collezione che Oak Industria Arredamenti presenterà al prossimo Salone. Abbiamo fortemente voluto creare una collezione di pezzi classici con l’input d’essere aperti a contributi progettuali che vengono da storie e mondi culturali diversi. Abbiamo fatto una selezione di mobili storici e, con pazienza, dedizione, amore e grande attenzione per il dettaglio, Oak li ha accolti e fatti propri, imprimendovi la propria personalità e il proprio "marchio di fabbrica". E’ nata così una collezione forte, dove riproduzioni storiche hanno linearità e coerenza, un progetto dove singolarità importanti vanno a formare un coro omogeneo. Prodotti anzi pezzi unici certamente non indispensabili nella quotidianità ma di grande beneficio per la quality of life dei nostri clienti.

Lema - Lema presenta al Salone 2012 quindici prodotti nuovi, avrei solo l’imbarazzo della scelta! Un pezzo a cui tengo molto è un bellissimo tavolo in legno massello di Toan Nguyen: la base è una linea continua in legno curvato, un lavoro veramente di cesello. Negli ultimi anni avevamo tralasciato pezzi così importanti per la zona pranzo ma siamo convinti che il mercato sia tornato a interessarsi a pezzi di questo genere. Allo stesso tempo abbiamo anche seguito una linea un po’ più ironica, per esempio con il tavolino Combo di Francesco Rota che è formato da una serie di trapezi componibili in varie forme. Ovviamente ci sarà spazio anche per il sistema Selecta e gli armadi al centimetro che sono i fiori all’occhiello di Lema.

Elmar - In Fiera presenteremo Slim, un inedito sistema cucina progettato da Ludovica+Roberto Palomba, che indaga nuove proporzioni e volumetrie per uno spazio cucina contemporaneo, anche di dimensioni ridotte; Isola Cross, una nuova isola design-oriented integrabile a tutte le nostre collezioni; e infine due evergreen, Playground e EL_01, in nuove finiture ed essenze. Abbiamo deciso di investire in concretezza, con proposte che accontentino ogni tipo di esigenza: dall’entry level, all’urbano, al decostruito e al delux. La cucina Elmar è qualità, design, dettaglio e, ovviamente, produzione sostenibile.

Come interagisce il mondo imprenditoriale con il mondo della progettazione? Come nasce un buon progetto? Zucchetti.Kos - Zucchetti è stato tra i primi marchi ad avvalersi delle firme internazionali più prestigiose del design. Già negli anni settanta mio padre Mario ha iniziato questo importante percorso: era convinto dell’importanza del segno in ogni progetto. Oggi la vision dell’azienda è la stessa: continuiamo questo percorso collaborando con alcuni degli architetti più importanti a livello internazionale. Ludovica+Roberto Palomba, Matteo Thun con Antonio Rodriguez, William Sawaya, Barbara Sordina sviluppano da anni con noi best e long seller. Innovazione, design e qualità sono da sempre i pilastri fondanti del nostro Gruppo. Imprescindibili per noi, nei nostri 80 anni di storia. Oak Industria Arredamenti - È uno dei momenti più delicati durante il quale si confrontano la creatività dei designer con la concretezza e il diffuso conservatorismo degli addetti alla produzione. Inevitabile che si possano creare dei momenti di divergenza, ma dalla buona riuscita di tale interazione dipende in gran parte la buona riuscita del proprio prodotto e il successo nella comparazione con i competitors. Un buon progetto nasce da una costante attenzione all’innovazione sia per quanto concerne i materiali che i processi produttivi, mai disgiunta, tuttavia, dalla tradizione produttiva aziendale. E per un’azienda come la nostra, che ha il suo punto di forza nelle sue linee di arredo classiche, quest’ultimo elemento è particolarmente importante. Lema - Un buon progetto è sempre frutto di una collaborazione: non basta il disegno da solo e sicuramente non basta l’azienda da sola. Ci deve essere una buona idea alla base, questo sì, ed è cruciale che il designer e la produzione dialoghino per far nascere un prodotto che non sia scontato sia dal punto di vista della forma che da quello del contenuto. Elmar - Sono convinto che un buon progetto nasca sempre da un’approfondita analisi dei cambiamenti della società. Il prodotto finale, quindi, non può che essere l’espressione concreta dei desideri del consumer. Aziende e designer devono compiere un percorso progettuale e industriale di reciproca condivisione: armonioso, continuo. Per Elmar, la linea guida è una: ‘scegliere il gusto’, senza perdere di vista il rapporto qualità/prezzo.


DESIGN & MODERN - Aprile 2012 IL FOGLIO DEL MOBILE 13

LA PAROLA AI MANAGER THE MANAGERS’ OPINION

Carlo Zucchetti Presidente

Alberto Pologna Presidente

Angelo Meroni Presidente

Stefano De Colle Presidente

Zucchetti.Kos

Oak Industria Arredamenti

Lema

Elmar

THE

CURRENT ECONOMIC SITUATION AND THE FUTURE PROSPECTS FOR FURNITURE AND DESIGN ACCORDING TO INFLUENTIAL MANAGERS OF ITALIAN COMPANIES THAT ARE LEADERS IN THEIR FIELDS OF REFERENCE

ENGLISH In recent years the international furniture industry has had to face difficult situations that have often led companies to rethink their production policies. What strategies have you put into action to affront these difficulties? Zucchetti.Kos - Our Group has always remained consistent and unyielding in its strategic plan. However, we felt it opportune to activate some organizational and managerial interventions within our own production structures. For example, the overall reduction in volumes and the need to optimize delivery times without affecting supply, led us to adopt a Lean Production system for getting the maximum performance out of our manufacturing process. Oak Industria Arredamenti - We have devoted increasing attention to quality and a careful analysis of our customers’ needs to provide a more tailor-made product. All this is geared towards having a unique product, service, and relationship between out customers and our company.

Lema - Our production policy has not changed in the face of the crisis. Instead, we have strengthened the strategy that Lema has been following for years. We have always believed in the flexibility of our internal expertise. Since the beginning, we have focused on "wild card" people that can work in different departments. Thanks to this we were able to withstand fluctuations in order to safeguard the integrity of our production, which is something that cannot be taken for granted these days. Elmar - We first implemented a rationalization in the range of products, increasingly resorting to a simple yet effective 'just in time' strategy. Thinking in the medium term, I believe it is essential to build a strong business network, both for reducing the costs of purchasing, logistics, etc., and for increasing the ability to penetrate foreign markets. The sharing of knowledge between complementary companies, and the consequent rise of specialization, is an essential choice, especially for small and medium enterprises.

In your opinion, what are the most pressing matters that the Italian government needs to address in order to support Italian furniture? Zucchetti.Kos - Today’s Italian government must begin to support companies in general, regardless of their individual sector. One example would be to reduce the wedge between the cost/company and the salary of workers, thus creating more flexibility in the system. In my opinion, we need a transversal policy which is not only applicable to the furniture industry, but to all Italian industries.

lness frontier. After having presented the bathroom, we are tackling new challenges and new horizons in order to best meet everyone’s needs. The demand for outdoor furniture is large and the separation between the indoor and outdoor areas of the house are becoming increasingly blurred. A winter garden in the living room, a terrace lounge, an outdoor relaxation space adjacent to the bedroom – one can pass uninterrupted from one area of the house to the next. We want our products to bring recognizable elegance even in these new living spaces. We will also present a new collection of Jingle faucets, designed by Ludovica+Roberto Palomba. It is an essential and friendly product that we wanted to see fit in any environment: private, contract, and nautical markets.

Oak Industria Arredamenti - The collection that Oak Industria Arredamenti is presenting at this edition of the Salone, is sure to be noticed. We really wanted to create a collection of classical pieces with the idea of being open to design aspects from varying cultures and histories. We made a selection of historic furniture and with patience, dedication, love, and great attention to detail, we welcomed them and made them our own, endowing them with our personality and "trademark”. This gave rise to a strong collection where historical reproductions are linear and consistent. It is a project where individual important aspects meld to create a uniform choir. They are products, or rather unique pieces, that are not necessarily indispensable for everyday life, but of great benefit for our customers’ quality of life. Lema - Lema is presenting fifteen new products at Salone 2012. There are lots of options! One piece that I hold dear is the beautiful solid wood table from Toan Nguyen. The base is a continuous line of curved wood that really highlights talented chisel work. Recently, we had ignored such important pieces for the dining area, but we are convinced that the market is once again showing interest in this kind of product. At the same time, we also started down a more ironic path with, for example, the Combo table from Francesco Rota which is formed by a series of modular trapezoids in various forms. Obviously we are also showing the Selecta system and the highly customizable cabinets that are the pride of Lema. Elmar - At the fair, we are presenting Slim, an unusual kitchen system designed by Ludovica+Roberto Palomba which looks into new proportions and volumes for the contemporary kitchen space, even for smaller ones; Isola Cross, a new design-oriented island that can be integrated into all our collections, and finally, two established systems, Playground and EL_0101 with new finishes and woods. We decided to invest in something concrete, with proposals that meet every need, whether entry level, urban, deconstructed, or deluxe. An Elmar kitchen means quality, design, detail, and of course, sustainable production.

How do the worlds of business and design relate? How is a solid project born? Oak Industria Arredamenti - It should internationally represent the businesses that produce in Italy, developing professional relationships and synergies that are in direct contact with companies and designers. This would help to better meet the need for greater visibility in important markets such as those of developing countries.

Lema - I think a series of support initiatives would be more useful than an active intervention policy. Companies can and should be engines of growth. The government has the duty of supporting these efforts with the aid of concrete projects. I can think of, for example, trade fairs abroad that are increasingly costly for the companies in our field. The government could certainly make a difference here. Elmar - There are three basic actions to take, in my opinion. First, we need to urge the government to define a European standard regarding where products are made. This is still on hold in the European Commission, due to the powerful lobby of the northern European countries. Italian politics have lost credibility, and can not seem to make a mark in Europe. Secondly, we must demand tighter and timelier customs controls to ensure compliance with the CE regulations on the movement of goods. Finally, we should not give up on the fight against counterfeiting. Paradoxically, the Italian government has recently approved an exemption for another five years on the implementation of the EU directive against counterfeiters, creating not only a great loss to Italian design, but also putting Italy in contravention with respect to the tendency of the European Court (fines that will impact on our national debt).

iSaloni di Milano is certainly the preferred event for the various furniture sector companies to show off their new products. Can you give us some details on a new product that we will be able to see at your stand? Zucchetti.Kos - This year we will be unveiling new developments, both in the fair and at the fuorisalone. Zucchetti.Kos will launch its own outdoor line: an unprecedented collection of hot tubs and outdoor showers to address this new wel-

Zucchetti.Kos - Zucchetti was among the first brands to take advantage of collaborating with the most prestigious international design companies. Back in the 70s my father Mario started this important process. He was convinced of the importance of making every project something special. Today the company's vision is the same as we continue this process by collaborating with some of the most important architects in the world. Ludovica+Roberto Palomba, Matteo Thun with Antonio Rodriguez, William Sawaya, and Barbara Sordina work with us and have developed some key pieces of our collection. Innovation, design, and quality have always been the fundamental pillars of our Group and have proved essential for us during our 80 years of history. Oak Industria Arredamenti - The moment when the creativity of the designer meets with the concrete conservatism of production workers is a really delicate one. It is inevitable that there will be some disagreements, but the success of this interaction depends largely on the success of the product itself and on its success in comparison with competitors. A good project comes from constant focus on innovation, both in materials and production processes. These must be in harmony with the company’s manufacturing traditions. For a company like ours, whose strength lies in classic lines of furniture, this latter element is particularly important. Lema - Good design is always the result of collaboration. Design by itself is not enough, and the company can certainly not get it done by itself. Of course, there needs to be a good idea at the base, and it is crucial that the designers and the company communicate with each other in order to give life to a product that stands out for both the form and the content. Elmar - I believe that good design always arises from a thorough analysis of changes in society. The final product, therefore, can only be a concrete expression of the desires of the consumer. Businesses and designers need to follow a path of mutual sharing and industrial design: smooth and continuous. For Elmar, the guideline is to 'choose the style' without losing sight of the quality to price ratio.


14 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FACE TO FACE

di Simona Marcora

DALL’IDEA AL PROGETTO

DOPO LA LAUREA IN DISEGNO INDUSTRIALE PRESSO LO IUAV DI VENEZIA, LUCA NICHETTO NEL 1999 COMINCIA L’ATTIVITÀ PROFESSIONALE DISEGNANDO I SUOI PRIMI PRODOTTI IN VETRO DI MURANO PER SALVIATI E INIZIANDO IL SODALIZIO CON FOSCARINI. NEL 2006 FONDA A PORTO MARGHERA LO STUDIO N ICHETTO&PARTNERS, CHE SI OCCUPA DI I NDUSTRIAL DESIGN E DESIGN CONSULTANT E NEL 2011 DECIDE DI AVVIARE UNA NUOVA ATTIVITÀ PROFESSIONALE A STOCCOLMA IN SVEZIA. MOLTI I RICONOSCIMENTI INTERNAZIONALI RICEVUTI NEL CORSO DELLA SUA CARRIERA. ATTUALMENTE COLLABORA CON NUMEROSE AZIENDE SIA A LIVELLO NAZIONALE CHE INTERNAZIONALE, TRA LE QUALI, BOSA, CASAMANIA, EMMEGI, FORNASARIG, GALLOTTI & RADICE, GLOBO, ITALESSE, ENGLISH LUCA NICHETTO KRISTALIA, MOROSO, SALVIATI, SKITSCH, TACCHINI, VENINI. ti che dovrà dirigere. Tempo fa, prima di cominciare a progettare un prodotto, i designer parlavano con gli imprenditori per ore, per giorni magari scontrandosi. Andavano in fabbrica per capire come una loro idea poteva essere realizzata, spiegavano la loro visione. Per creare valore strategico, dovrebbe essere recuperato questo atteggiamento.

3. In un mercato fortemente globalizzato come quello attuale, ha ancora senso parlare di Italian Style? Sinceramente non credo. Nel nostro paese, vista la presenza di molte piccole e medie aziende, l’Italian Style è ancora un concetto presente e concreto, ma con l’affermarsi dei mercati emergenti, penso che subirà un contraccolpo. Inoltre, il Made in Italy è fatto da professionalità artigiane che si stanno perdendo. Non c’è un sufficiente ricambio generazionale. Bisognerebbe investire maggiormente in scuole professionali per assicurare che nobili lavori non scompaiano.

4. Dall’idea alla realizzazione, può parlarci delle tappe che hanno segnato la nascita di un suo progetto presente a questa edizione del Salone del Mobile di Milano?

1. Da sempre elemento anticipatore dei mutamenti e delle evoluzioni della società, su quali temi dovrà concentrarsi maggiormente il design nel prossimo futuro? Penso sia importante tornare a studiare prodotti che abbiano senso di esistere, che siano realizzati per durare nel tempo. Non si dovrebbe più disegnare un prodotto solo per fare clamore, ma pensandolo con le caratteristiche idonee al target al quale si riferisce. In Italia il design è un’icona per i più ricchi, a differenza di quello che succede in Svezia, dove è percepito come qualcosa di accessibile a tutti.

2. In un’epoca di grande discontinuità economica e saturazione dell’offerta produttiva, come può il design essere elemento strategico per l’industria? Il designer dovrebbe interfacciarsi maggiormente con le aziende, conoscendone a fondo i processi produttivi, come un direttore d’orchestra conoscere tutti gli strumen-

Tra Salone e Fuorisalone saranno presenti circa venti prodotti firmati da me. Sono tutte collaborazioni importanti, alcune con aziende che conosco già da tempo e altre con aziende con le quali non avevo mai lavorato prima. Senza togliere niente a nessuno, ultimamente il progetto che mi ha davvero gratificato molto è quello sviluppato per Cassina. L’azienda mi ha chiamato alcuni mesi fa dandomi un breafing davvero molto specifico. Dovevo disegnare una linea di divani con un assetto classico e contemporaneo allo stesso tempo. Mi sono concentrato sul rivestimento, pensando a una cuscinatura particolare che può essere ribaltata cambiando completamente l’estetica dell’imbottito. E’ nata così La Mise. E’ stata un’esperienza molto stimolante, dove ha predominato l’ascolto reciproco e la collaborazione stretta tra designer e azienda.

5. A livello professionale, quale nuova sfida vorrebbe poter affrontare? Ne ho due. Una per quanto riguarda il prodotto. Mi piacerebbe affrontare tipologie più tecniche legate all’accessorio: il cellulare o l’orologio. Un altro settore nel quale vorrei cimentarmi è quello del contract, del progetto di interior per i luoghi collettivi, come hotel, ristoranti, banche. La Mise per Cassina

He began his business career in 1999, after graduating in Industrial Design at IUAV of Venice, designing his first products in Murano glass for Salviati and starting the cooperation with Foscarini. In 2006, he founded the Nichetto&Partners studio in Porto Marghera. The studio deals with Industrial Design and Design Consultant and in 2011 he decided to start a new career in Stockholm, Sweden. He has received many international awards throughout his career and currently works with several companies both nationally and internationally, including, Bosa, Casamania, Emmegi, Fornasarig, Gallotti & Radice, Globo, Italesse, Kristalia, Moroso, Salviati, Skitsch, Tacchini, and Venini. 1. Design has always been a foreshadowing of the changes and developments in society. What topics should it focus on more in the near future? I think it's important to go back and study products that make sense and are made to last. You should no longer design a product just for the sake of it, but think of it with all the features that are appropriate to the target to which it relates. In Italy, design is an icon for the rich, unlike what happens in Sweden, where design is perceived as something that everyone can enjoy.

2. How can design be a strategic element for the industry during this era of great economic instability and market saturation? The designer should interface more with companies in order to profoundly understand the production processes, just like an orchestra conductor needs to know all the instruments that he will need to manage. In the past, before they start designing they talked with the company for hours, days, maybe even butting heads. They went to the factory to see how their idea could be realized, they explained their vision. This attitude should be recovered if we want to create strategic value.

3. In a highly globalized market like today, does it still make sense to speak of Italian Style? I honestly do not think so. In our country, given the presence of many small and medium-sized companies, Italian Style is a concept that is still present and concrete, but with the rise of emerging markets, I think it will recoil. Moreover, Italian products are made by professional craftsmanship, which we are losing. There is not a sufficient generational turnover. We should invest more in vocational schools to ensure that these noble professions do not disappear.

4. Can you talk about the milestones that have marked the birth of one of your projects present at this year's Salone del Mobile di Milano, from concept to completion? Between Salone and Fuorisalone we are presenting twenty products, designed by me. All of them come from important collaborations, some with companies that I have known for some time and with other companies with whom I had never worked before. Without playing favorites, I must say that the last project that really gratified me was the one I developed for Cassina. The company called me several months ago and gave me a very specific briefing. I had to design a line of sofas that were classic and contemporary at the same time. I concentrated on the covering, thinking up a cushion that can be flipped to completely change the look of the upholstery. This gave life to La Mise. It was a very stimulating experience, with reciprocal listening and the close collaboration between designer and manufacturer.

5. At the professional level, which new challenges would you like to affront? I have two. One regards a project. I would like to affront a more technological type of project that is associated with the world of accessories, like a cell phone or watch. Another sector I would like to try is the contract one with something for interior projects or collective spaces like a hotel, restaurant, or bank.


DESIGN & MODERN - Aprile 2012 IL FOGLIO DEL MOBILE 15

FROM IDEA TO PROJECT

FERRUCCIO LAVIANI ARCHITETTO E DESIGNER, DOPO LA LAUREA NEL 1986 INIZIA IL SUO PERCORSO PROFESSIONALE COLLABORANDO CON LO STUDIO DE LUCCHI, DI CUI DIVENTA SOCIO. I N PROPRIO DAL 1992, È ATTIVO IN DIVERSI SETTORI CREATIVI. DISEGNA PER PRESTIGIOSI MARCHI ITALIANI ED INTERNAZIONALI COME KARTELL, FOSCARINI, E MMEMOBILI, FONTANAARTE, DE PADOVA, FLOS, MOLTENI&C, M ISURAEMME, MOROSO. PER MOLTI HA STUDIATO IL CONCEPT DEI FLAGSHIPSTORE. SI OCCUPA DI INTERIOR DESIGN PER FASHION BRAND COME DOLCE & GABBANA. 3. In un mercato fortemente globalizzato come quello attuale, ha ancora senso parlare di Italian Style? Assolutamente sì. Nonostante ci siano mercati che non possono essere sottovalutati e che probabilmente arriveranno a produrre quello che produciamo noi, le aziende italiane hanno nel loro dna fattori importanti e insostituibili come una cultura imprenditoriale forte e una inclinazione all’alta qualità. Bisogna difendere la nostra creatività e tradizione cercando di trasmetterle sia nei progetti futuri sia nel modo di gestire le imprese.

1. Da sempre elemento anticipatore dei mutamenti e delle evoluzioni della società, su quali temi dovrà concentrarsi maggiormente il design nel prossimo futuro? Vista l’attuale situazione economica e i mutamenti sociali ai quali stiamo assistendo non si possono più considerare secondari temi che stanno sempre più imponendosi all’attenzione della produzione. Questi temi vanno oltre il valore estetico e riguardano sempre più la sostenibilità ambientale, i costi di produzione e il ciclo di vita di un prodotto.

2. In un’epoca di grande discontinuità economica e saturazione dell’offerta produttiva, come può il design essere elemento strategico per l’industria? Essendo positivo e propositivo, creando stimoli, curiosità e interesse nei confronti di qualcosa di nuovo. In un momento difficile come quello attuale, se non si ha una propensione verso l’innovazione ci si ferma. Parlo naturalmente di un atteggiamento che deve coinvolgere progettisti e mondo imprenditoriale allo stesso modo. I designer hanno il compito di proporre idee innovative che tengano conto dei costi e dei processi industriali e l’industria deve riuscire a studiare soluzioni tecnologiche nuove.

4. Dall’idea alla realizzazione, può parlarci delle tappe che hanno segnato la nascita di un suo progetto presente a questa edizione del Salone del Mobile di Milano? Quest’anno al Salone presento molti prodotti e molto diversi tra loro. Si parla di aziende per le quali seguo l’art direction, come Kartell, e aziende che sono dei riferimenti per un nuovo modo di fare design, come Emmemobili. Sono realtà molto diverse tra loro che amo approcciare in modo sempre differente. Questo rende il mio lavoro stimolante per me e interessante per gli altri. Ultimamente ho seguito un progetto per un cliente nuovo, Ego, che si è rivolto a me per dare un taglio nuovo alla sua produzione. Ho fatto un’approfondita ricerca su quelli che sono i suoi punti di forza e ho cercato di metterli in risalto. L’azienda ha avuto nei mie confronti un atteggiamento di grande ascolto e mi ha seguito in modo propositivo. Per me è stata una prova interessante che mi ha dato davvero molte soddisfazioni.

5. A livello professionale, quale nuova sfida vorrebbe poter affrontare? Non ho il famoso sogno nel cassetto. Tutto quello che arriva di nuovo e stimolante è per me una nuova sfida.

Tavolo Fratino e sedie Sestri per Ego

ENGLISH FERRUCCIO LAVIANI

Architect and designer, after graduating in 1986 he started his professional career working with the studio De Lucchi, becoming partner. Independently working since 1992, he is active in various creative fields. He designs for prestigious Italian and international brands such as Kartell, Foscarini, Emmemobili, FontanaArte, De Padova, Flos, Molteni&C, Misuraemme, and Moroso. He studies the concept of the flagship stores for many of these and also does interior designer for fashion brands like Dolce & Gabbana. 1. Design has always been a foreshadowing of the changes and developments in society. What topics should it focus on more in the near future? Given the current economic situation and the social changes that we are witnessing, we can no longer treat the issues, which are increasingly central to the production, as secondary. These issues go beyond the aesthetic value and increasingly relate to environmental sustainability, production costs, and the life cycle of a product.

2. How can design be a strategic element for the industry during this era of great economic instability and market saturation? By being positive and proactive, creating stimuli, curiosity, and interest in something new. In difficult times like these, unless you have a propensity towards innovation, you are destined to be left behind. I speak, of course, of an attitude that must involve designers and companies alike. The designers have the task of proposing innovative ideas that take into account the costs and industrial processes and the company must be able to explore new technological solutions.

3. In a highly globalized market like today, does it still make sense to speak of Italian Style? Absolutely. Although there are markets that can not be underestimated and that probably will come to produce what we produce, Italian companies have a DNA rich with significant and irreplaceable aspects like an entrepreneurial culture and a strong inclination to high quality. We must defend our creativity and tradition by projecting these qualities in future projects and in the way we manage companies.

4. Can you talk about the milestones that have marked the birth of one of your projects present at this year's Salone del Mobile di Milano, from concept to completion? The Salone will see many products that are very different from one other. We are talking about companies for which I follow the art direction, such as Kartell, and companies that I follow very closely which are references for a new way of designing, like Misuraemme. They are two brands that are very different from one another and I like taking different approaches to each of them. This makes my work challenging for me and interesting to others. Recently, I worked on a design for a new customer, Ego, who turned to me to give a makeover to its production. I did extensive research into what the strengths of this brand are and I tried to put them into action. The company really listened to what I had to say and was proactive about following my advice. It was an interesting experience that I really found to be quite satisfying.

5. At the professional level, which new challenges would you like to affront? I don’t have that proverbial “dream”. Any and all new stimulants are always a challenge for me to tackle.


16 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FACE TO FACE / PROGETTARE IL FUTURO

IL SALONESATELLITE

DESIGNING THE FUTURE

FESTEGGIA QUEST’ANNO I SUOI

15

ANNI E SI CONFERMA

COME LUOGO DI INCONTRO TRA IMPRENDITORI E GIOVANI PROGETTISTI.

DESIGN >-< TECHNOLOGY

AL

TEMA

VENGONO DEDICATI L’ALLESTIMENTO E LE

15

INTERPRETAZIONI DI ALTRETTANTI DESIGNER, EX E ATTUALI PARTECIPANTI DEL

SALONE SATELLITE. A QUATTRO GIOVANI COPPIE DI PROGETTISTI ABBIAMO CHIESTO QUALI PENSANO SARANNO GLI ORIENTAMENTI DELL’INTERIOR DESIGN NEI PROSSIMI ANNI E COME IL LORO LAVORO INTERPRETA QUESTE TENDENZE. HANNO LE IDEE CHIARE. BISOGNERÀ GUARDARE AI TEMI DELLA SOSTENIBILITÀ E DEGLI SPAZI ABITATIVI RIDOTTI SEMPRE CON UN OCCHIO RIVOLTO A CIÒ CHE È UTILE E BELLO. 1 Secondo voi, nel prossimo futuro su quali aspetti si dovrà concentrare ma giormente il design? 2 Nella realizzazione di un progetto di design quali sono gli elementi per te fondamentali? 3 Quale vostro progetto avete deciso di presentare al SaloneSatellite e perché? AKIMERA 1. In futuro, cosi come da sempre, il designer deve essere in grado di riuscire a capire, esplicitare e infine

risol-

vere problemi che altri non riescono a focalizzare.

2. L' ambizione di voler coscienziosamente creare ogni volta una poesia funzionale per l'utente ma che abbia alle spalle una perfetta sostenibilità economica e di business. 3. In Italia come in buona parte dell'Europa l’82% dell’offerta immobiliare prevede una zona giorno di 18mq circa in cui cucinare, pranzare e soggiornare. Layout è la risposta a questa esigenza: una nuova tipologia di arredo dove il divano, fondendosi con la seduta e affiancato da un tavolo da otto posti, permette di eliminare spazi inutili e di massimizzare quelli utilizzati.

ENGLISH SaloneSatellite turns 15 this year and confirms itself as a meeting place for young entrepreneurs and designers. The 15 interpretations of as many designers, both former and current participants in the Salone Satellite, are dedicated to the Design >-< Technology theme. We asked four pairs of young designers to tell us what they think will be the interior design guidelines in the coming years and how their work will interpret these trends. They have clear ideas. We must look at the issues of sustainability and reduced living spaces while keeping an eye on what is useful and beautiful. 1.In your opinion, which aspects will design need to focus on in the near future? 2.What are the fundamental elements for you when you work on a design project? 3.Which project have you decided to present at SaloneSatellite and why?

AKIMERA 1. In the future, just like always, the designer must be able to understand, explain, and ultimately solve problems that others are unable to focus on. 2. The ambition to painstakingly create, each and every time, a functional poem for the user that has perfect business and economic sustainability behind it. 3. In Italy, as in much of Europe, 82% of the real estate offer includes a living area of approximately 18 square feet in which to cook, eat, and live. Layout0 is the answer to this need: a new type of furniture where the sofa, merging with the seat and flanked by a table with 8 seats, eliminates unnecessary spaces and maximizes the ones in use.

SNOOK/WAY SNOOK/WAY 1. Per la prima volta

nella storia dell’uomo oltre la metà della popolazione mondiale abita in ambienti urbani. Questa è una realtà particolarmente intrigante da esplorare. Come designer abbiamo l’opportunità di comprendere e agevolare questa tendenza in un modo produttivo ed elegante.

2. L’elemento fondamentale per il design è avere abbastanza tempo per la sperimentazione, la ricerca e l’esplorazione. Senza un tempo adeguato da dedicare a un’idea, non si possono trovare soluzioni complete.

3. Uno dei pezzi che presenteremo si chiama Lotus Lamp. Una lampada che è il culmine di una lunga ricerca e sperimentazione sia per quel che riguarda il processo produttivo sia riguardo il materiale utilizzato. CROMATINA 1. Il design dovrà continuare a valorizzare l'estetica, la funzionalità e la versatilità. Una maggiore attenzione dovrà essere rivolta alla diffusione dei piccoli spazi ed esaltare l'ecosostenibilità sia dal punto di vista delle materie prime impiegate che della collocazione delle opere stesse.

2. Nobilitare la materia intesa come arte di chi estrapola i sogni per farne realtà. Lo scopo è quello di far nascere forme cariche di energia attrattiva, che evocano sensazioni di oggettiva bellezza e rarità, che rapiscono e spogliano il tempo del suo potere razionale. Perfettamente in sintonia con il tema Design Technology, presenteremo la nostra nuova creazione: la seduta Black Diamond, una chaise longue interamente realizzata in cristallo fumè e ispirata alla struttura del diamante, un vero e proprio gioiello carico di energia attrattiva.

3.

ACQUACALDA 1. Il design è una disciplina concreta che dovrebbe riconciliare i suoi presupposti con l'effettività delle “cose”, allontanandosi da quelle dinamiche artistico-comunicative che lo complicano.

1. For the first time in human history, more than half the world's population lives in urban environments. This trend is particularly intriguing to explore. As designers we have the opportunity to understand and facilitate this trend in a productive and elegant way. 2. The key element to design is having enough time for experimentation, research, and exploration. Without adequate time to devote to an idea, you can not find complete solutions. 3. One of the pieces that we will present is called Lotus Lamp. It is a lamp that is the culmination of extensive research and experimentation, both for the production process as well as for its material.

CROMATINA 1. Design needs to continue to enhance the aesthetics, functionality, and versatility. More attention should be paid to the diffusion of small spaces and enhancing environmental sustainability both in terms of the raw materials as well as where they are placed. 2. Ennoble the material as the art of those who extrapolate dreams to make them reality. The aim is to give birth to forms that are charged with appealing energy, that evoke feelings of objective beauty and rarity, and that kidnap and strip time of it rational power. 3. We will introduce our latest creation, in perfect harmony with the "Design Technology" theme. It is the Black Diamond seat, a chaise longue made entirely of smoked crystal and inspired by the structure of a diamond. It is a real gem full of attractive energy.

ACQUACALDA 1. Design is a concrete discipline that should reconcile its assumptions with the reality of "things", pulling itself a bit away from the artistic-communicative dynamics that complicate it. 2. The authenticity of the idea and its immediacy.

2.

L'autenticità dell'idea e la sua immediatezza.

3. La collezione Progetti di Ispirazione Geometrica, un insieme di progetti sviluppati attraverso un percorso di schematizzazione formale che ripropone e rappresenta la realtà di oggetti semplici. Lo spunto geometrico rielabora una sintesi chiara ed esplicita tra forma e funzione.

3. The Progetti di Ispirazione Geometrica collection, a set of projects developed through a process of formal schematization which will represents the reality of simple objects. The geometric idea elaborates upon a clear and explicit synthesis between form and function.


18 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

24 ORE IN FIERA /

A Milano si raccontano le nuove storie di creatività e innovazione del design italiano

UN TOUR TRA I PADIGLIONI DEL DESIGN

A TOUR OF THE FAIR’S DESIGN HALLS

Milan gives us the latest in terms of the creativity and innovation of Italian design PIANCA - PAD 10 STAND A01-B02 Minisoffio è una consolle che si evolve e si espande con lo spazio che la circonda. Piccola e grande allo stesso tempo, in pochissimi istanti si trasforma in un comodissimo tavolo. Adatta agli spazi ristretti e raccolti, la consolle può essere spostata facilmente e grazie alle sue cinque allunghe a scomparsa raggiunge i 270 cm di lunghezza. Minisoffio is a console that evolves and expands with the space that surrounds it. Small and large at the same time, it is easily transformed into a convenient table. Suitable for small and cozy spaces, the console can be effortlessly moved and thanks to its five retractable extensions, reaches 270 cm in length.

CASAMANIA - PAD 16 STAND D39 CINOVA - PAD 10 STAND B07 Il letto Hydepark viene proposto in una versione rivisitata. Massimo rigore e pulizia di disegno nascondono all’interno del letto la propria versatilità. Un’isola notturna che coniuga design ed estrema funzionalità. The Hydepark bed is proposed in a renewed version. Maximum rigor and a clean design hide the bed’s versatility inside itself. A nighttime island that combines design and extreme functionality.

NUBE - PAD 7 STAND M32 Loom è una poltrona living con reminescenze novecentesche riproposta in chiave contemporanea. La particolarità sono i braccioli che, costruiti attraverso un gioco di pieni e vuoti, donano volume alla poltrona.

Luca Nicchetto ha preso spunto dalle forme del cucchiaio per la nuova collezione di sedute Lepel, riprendendo il concetto di raccogliere e accogliere contenuti soffici in una struttura rigida. Luca Nicchetto was inspired by the forms of the spoon for the new collection of Lepel chairs which pick up on the concept of collecting and receiving soft content in a rigid structure.

FAST - PAD 6 STAND C27 Aikana è un divano dalle linee essenziali ma dai tratti decisi e unici. Corredato di grossi cuscini imbottiti, è realizzato interamente in alluminio.

Loom is an armchair for the living room that is reminiscent of the twentieth century yet with a contemporary reinterpretation. The unique armrests, a play on fills and voids, give volume to the chair.

Aikana is a sofa with clean lines but determined and unique traits. It is made entirely of aluminum and is equipped with big upholstered cushions.

PRESOTTO - PAD 10 STAND B15-B21-C20-C26 La collezione Shape prevede l’utilizzo di materiali inediti e innovazioni significative, attraverso i quali viene rivoluzionato il concetto dell’arredo per la notte. Tutte le proposte si adattano perfettamente a ogni stile di vita, mantenendo la loro originalità. The Shape collection involves the use of unusual materials and significant innovation, through which the concept of bedroom furniture is revolutionized. All proposals are perfectly suited to every lifestyle and retain their originality.

SWAN - PAD 7 STAND C23 La cifra progettuale di Miami, la poltroncina firmata da Francesco Lucchese, si fonda su intrecci grafici, sull’unione di pieni e di vuoti, sul gioco di proporzioni fra comfort e sostegno.

POLIFORM - PAD 5 STAND A11-B10 Minerva è un letto sobrio nella sua eleganza e originale nella lavorazione. La testata non è sfoderabile e presenta una particolare lavorazione sulla facciata, creata con drappeggio a nido d’ape.

CREAZIONI - PAD 5 STAND M06 Dal gusto decisamente retrò, la poltroncina Lola ha dimensioni compatte e una struttura armoniosa ed equilibrata. Il rivestimento proposto è in tessuto con un disegno geometrico vagamente optical in verde acido e marrone. With its decidedly retro mood, the Lola armchair has compact dimensions and a harmonious and balanced structure. The proposed fabric covering has a vaguely optical geometry in bright green and brown.

Minerva is a bed that is sober in its elegance and original craftsmanship. The non-changeable headboard has a special processing on the front, created by a draping honeycomb.

The design of Miami, the armchair designed by Francesco Lucchese, is based on intertwining graphics, the union of fills and voids, and the play of proportions between comfort and support. It has a swivel base.

DE CASTELLI PAD 6 STAND C29

Dal design di Marco Zito nasce Ginko, una famiglia di foglie luminose pensate per l’illuminazione dei giardini. Queste piccole sculture metalliche vivono di luce riflessa di giorno e di notte. Ginko, designed by Marco Zito is a family of bright leaves for illuminating the garden. These small metal sculptures live by reflecting light, day or night.


20 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

24 ORE IN FIERA / UN TOUR TRA I PADIGLIONI DEL DESIGN

A TOUR OF THE FAIR’S DESIGN HALLS

EGO - PAD 5 STAND G02

BATTISTELLA

Ferruccio Laviani firma Sillaba, l’originale sedia neoclassica il cui schienale rappresenta una vera e propria lettera dell’alfabeto, con la possibilità di comporre una o più parole. La scocca è in legno finitura ebano, sedile e schienale sono imbottiti.

Gian Vittorio Plazzogna firma Blog, il programma living che vede la combinazione sempre più completa e creativa del sistema a spalla con i vari contenitori disponibili. Si moltiplicano le possibilità compositive, questo sistema d’arredo risponde così alle più svariate esigenze di spazio e di gusto.

Ferruccio Laviani designed Sillaba, the original neoclassical chair whose backrest represents a real letter of the alphabet, with the possibility to create one or more words. The shell is in ebony-finished wood with upholstered seat and back

DESALTO - PAD 7 STAND H15 Helsinki è un tavolo dal design semplice e moderno, con una struttura smontabile in acciaio e un piano in cristallo temperato o laminato bianco. Helsinki is a table with a simple and modern design. It has a demountable structure in steel and top in tempered crystal or white laminate. .

- PAD 12 STAND C05-D10

Gian Vittorio Plazzogna brings us Blog, the living area program featuring an increasingly creative and comprehensive combination of modular systems with various containers available. The compositional possibilities multiply as this furniture system responds well to the different needs of space and taste.

INFINITI - PAD 10 STAND F26 Arigatò è l’innovativo progetto di libreria modulare disegnato da Marcello Ziliani. La particolare conformazione delle mensole, leggermente curvate, ricorda gli antichi ideogrammi giapponesi e permette loro di essere funzionali in qualsiasi posizione e di fornire sempre spallamento per libri e riviste. Arigatò, is an innovative modular bookcase project designed by Marcello Ziliani. The particular shape of the slightly curved shelves are similar to ancient Japanese characters and allows them to be functional in any position and to provide more room for books and magazines.

SOVET - PAD 8 STAND E38 Delphi è la libreria modulare in vetro che, grazie a ripiani di forma trapezoidale di misure diverse, crea un sinuoso effetto “onda”. Gli elementi possono essere accostati senza che sia visibile alcuna giunzione, consentendo di creare composizioni omogenee.

LA CIVIDINA - PAD 20 STAND E04 La linea Turi Turi è composta da tavolini di diverse altezze e circonferenze che, con la loro rotondità e il sobrio piano d’appoggio, richiamano l’immagine degli uomini siciliani con cappello dai quali ereditano il nome. The Turi Turi line is composed of tables with varying heights and circumferences, depending on the number of iron wire elements used to make them. Their attractive curves and simple top bring to mind the image of Sicilian men with the hats from which it inherits its name.

FORNASARIG - PAD 20 STAND E14

Delphi is the modular bookcase in glass that, with trapezoidal shelves of different sizes, creates a sinuous "wave" effect. Items can be combined without any visible joints, allowing you to create homogeneous compositions.

Continua la collaborazione con il designer Luca Nichetto per proporre al pubblico nuovi elementi che ampliano e completano la collezione Wolfgang. Una lounge chair imbottita, coffee table, side table in due dimensioni e un tavolo bar, tutti concepiti con la stessa filosofia e finiture ispirate al design scandinavo The collaboration with designer Luca Nichetto continues to offer the public new elements that expand and complement the Wolfgang collection. A padded lounge chair, coffee table, side table in two sizes, and bar table have all been designed with the same philosophy and finishes, inspired by Scandinavian design..

FLEXFORM - PAD 5 STAND A09-C04 Il design di Antonio Citterio caratterizza la testiera del letto Cestone con un prezioso intreccio di cuoio, donandogli quella peculiarità che lo rende esclusivo. Antonio Citterio's design characterizes the headboard of the Cestone bed with an intricate weaving of leather, thus giving it the feature that makes it unique.

LEMA - PAD 7 STAND B15-C24

DOIMO SOFAS - PAD 8 STAND C19

Combo è il set di tavolini ideato da Francesco Rota. Quattro elementi trapezoidali formano un gioco grafico divertente ed elegante allo stesso tempo che si compone di due tipologie di elementi: una con piano concavo e una con piano convesso.

Cocò è caratterizzato da linee essenziali e da un’originale struttura rivestita in pelle intrecciata. Il divano è particolarmente adatto per il living dei nostri giorni dove, funzionalità e stile, si fondono in un'atmosfera unica ed esclusiva. Cocò is characterized by essential lines and an original structure covered in interwoven leather. The sofa is particularly suitable for modern day living rooms where functionality and style come together in a unique and exclusive atmosphere.

Combo is the set of tables designed by Francesco Rota. Four trapezoidal elements form a graphic game that is fun and elegant at the same time. It is composed of two types of elements: one with a concave plane and one with a convex one.

SABA ITALIA - PAD 5 STAND E07 New York è una poltroncina eclettica che porta con fierezza il nome della Grande Mela. Due anime, uptown e downtown, racchiuse in un unico oggetto di design il cui rivestimento è interamente intercambiabile New York is an eclectic chair that carries the name of the Big Apple with pride. Both an uptown attitude and a downtown spirit are embodied in a single design object with completely interchangeable coverings


22 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

24 ORE IN FIERA / UN TOUR TRA I PADIGLIONI DEL DESIGN

A TOUR OF THE FAIR’S DESIGN HALLS KENZO - PAD 7 STAND C25-E28 Nikko è una poltrona rivestibile caratterizzata per la presenza del filetto in tessuto sul profilo esterno del bracciolo. Il basamento è in legno tinto grigio spazzolato o laccato lucido nei colori chocolat, cobalto, glacè, grigio o rosso. Nikko is a coverable armchair characterized by the presence of a fabric thread on the outer profile of the armrest. The base is in gray-stained wood that is brushed or glossy lacquered in chocolate, cobalt, glacè, gray, or red.

FLOU - PAD 7

STAND A15-B12

A esaltare la raffinatezza di Ermes è il largo bordo in massello di noce Canaletto che incornicia la testata e la base. Il letto, offerto solo in versione matrimoniale, è disponibile con due diversi tipi di testata: alta e larga quanto la base o bassa e allungata ai lati del letto.

VALSECCHI1918 - PAD 20 STAND F04 Partendo da due moduli base uniti insieme con poche viti nasce Tago, un pezzo con una forte connotazione iconica quasi scultorea. Questo appendiabiti vive sia per la funzione che assolve sia come puro elemento decorativo.

The large solid walnut frame that runs from the headboard to the base exalts the sophistication of Ermes. The bed, offered only in a double version, is available with two different types of headboards: high and as wide as the base or low and elongated at the sides of the bed, like the one presented at the Salone.

Tago starts with two basic modules joined together with just a few screws. The piece has a strong iconic connotation that is almost sculptural. This coat rack is all about function and pure decoration.

RIMADESIO - PAD 5 STAND D11-E16 Si arricchisce la collezione di madie che interpreta il contenitore giorno riducendone il design alle linee più primarie. Eileen Square si sviluppa a quattro ante complanari, gli interni sono attrezzati con un’ampia serie di accessori. The collection of sideboards that interprets the container by reducing the design to primary lines is enriched. Eileen Square has four coplanar doors and the interior is equipped with a wide range of accessories.

ARPER - PAD 16 STAND A29-B22 Progettata dallo studio Lievore Altherr Molina, Saya è una seduta iconica in legno, dalla silhouette distintiva. Destinata sia all’utilizzo domestico sia contract, prevede una versione con base a quattro gambe in legno e una con quattro gambe in acciaio cromato. Designed by the Lievore Altherr Molina studio, Saya is an iconic wooden seat with a distinctive silhouette. Intended for both domestic and contract use, it has a version with four wooden legs and one with four legs in chromed steel.

ROBERTI - PAD 10 STAND E06 Hamptons Graphics è una collezione di arredi outdoor che propone strutture leggere dall’estetica semplice e rarefatta. La linea si può definire completa: comprende tavoli, sedie, lettini e imbottiti per realizzare angoli di relax all’insegna di una elegante e accogliente semplicità. Hamptons Graphics is a collection of outdoor furniture that offers lightweight structures which are simple and rarified. This complete line includes tables, chairs, mini beds, and upholstery to create a little relaxing space that is elegantly and warmly simple.

TONON - PAD 05 STAND D03 MDF ITALIA - PAD 16 STAND B19-C22 Inmotion rappresenta un’innovazione tridimensionale: viene sfruttata anche la parte laterale dei contenitori e non solo quella frontale. I vani sono caratterizzati da ampie dimensioni e suddivisi in modo funzionale per ospitare e organizzare oggetti di uso quotidiano.

Up-chair è un prodotto giovane, fresco e innovativo. La seduta ha la forma di una spirale che va dall’interno all’esterno e viceversa raggiungendo in questo modo artistico il comfort desiderato. Up-Chair is a young, fresh, and innovative product. The spiral-shaped seat goes from inside to outside and vice versa, thereby artistically reaching the desired comfort.

EMPORIUM - PAD 20 STAND E01 Girino è il portariviste dalle raffinate linee arrotondate. Un elemento circolare in legno laccato e colorato fa da base alla curvilinea struttura reggilibro in metacrilato trasparente conferendole un aspetto etereo. Girino, is the magazine rack with smart rounded lines. A circular element in lacquered colored wood forms the basis of the curved bookend structure in transparent methacrylate, giving it an ethereal appearance.

CALLIGARIS PAD 12 STAND C11-D18

Inmotion represents three-dimensional innovation. It exploits even the sides of the containers and not just the front. The insides are large and functionally divided to host and organize everyday items.

Bloom è una sedia moderna e innovativa. È caratterizzata da un’elegante seduta a pozzetto e da una raffinata lavorazione del bordo a rilievo colorato. Le gambe si uniscono alla struttura avvolgendo la scocca quasi fosse parte integrante. Bloom is a modern and innovative chair. It is characterized by an elegant deep seat and fine work on the colored raised border. The legs are joined to the frame by wrapping around the body as if it were an integral part.

OPINION CIATTI - PAD 16 STAND D37

HORM - PAD 16 STAND A35

Libri ma anche piante e oggetti danno forma a Belvedere, la cornice di una grande specchiera. Da appoggiare a pavimento o da sospendere a parete, anche in orizzontale, Belvedere è un complemento d’arredo unico nel suo genere.

Infinity è un sistema contenitivo di moduli. Ogni lato dell'anta è idealmente diviso in due e i punti individuati vengono uniti con due archi. Ogni linea che termina alla fine dall'anta corrisponde a una nuova linea nell’anta adiacente, continuando il disegno all'infinito

Books, plants, and objects give form to Belvedere, the frame of a large mirror. With the ability to be placed on the floor or suspended on the wall, even horizontally, Belvedere is a unique piece of furniture.

Infinity is a modular container system. Each side of the door is ideally divided in two and the identified points are united by two arches. Each line at the end of the door corresponds to a new line in the next one, indefinitely continuing the pattern.

DELTA SALOTTI - PAD 14 STAND B33-C36 Martin è un divano componibile, tecnologico dalle linee pulite e squadrate, perfetto per qualsiasi living. I braccioli così come gli schienali e i poggiapiedi a scomparsa, sono di considerevole ampiezza. Martin is the true "modern sofa." Modular and technological with clean square lines, it is perfect in any living room. The considerably ample arms, as well as the backrest and retractable footrest, give life to a sofa that is perfect for relaxing.


24 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

SPOTLIGHT VISIONNAIRE

ENGLISH Luxury aviation speaks a new language Visionnaire is engaged in implementing complex custom-made projects united by a style that is recognizable all over the world. This year the company crosses a new frontier and begins to design truly unique private jets. At iSaloni they have two stands where Dehor and the Wellness zone take center stage

La luxury aviation parla un nuovo li

Impegnata nella realizzazione di complessi progetti custom made accomunati da un codice stilistico quest’anno Visionnaire varca una nuova frontiera e inizia la progettazione di Jet privati as E a iSaloni si presenta con due stand dove in primo piano sono il Dehor e la zona Welln

J

ust six years after its debut, Visionnaire - the flagship brand of Gruppo IPE Cavalli – has reached an international level for its proposal of luxurious ambiances of a powerful visual impact. It is a brand that has managed to invent an absolutely recognizable style code, diffused in every room of the house through a strong idea of luxury total look. The company avails of strong creative and technical expertise to coordinate all the construction phases for the realization of complex projects. "We are currently one of the only companies in the luxury segment that designs the house in its entirety using its own brand, with not only interior projects, but also structural and architectural ones - says Leopold Cavalli, CEO of IPE Cavalli. Our customers do not come to us for the supply of furniture, but rather for a solution for any and all environments. Each customer has their own way of living the space and we try to adapt this space to their way of being, without ever giving up our strong and very recognizable style”. Thanks to this strong and structured custommade inclination, specifically for the luxury segment, Visionnaire has recently struck an agreement with 328 Dornier, the famous German aviation brand, for an unprecedented project for the refitting of private jets. "When 328 Dornier proposed us with this partnership, we immediately realized that the project was very much in line with our brand and would give us the opportunity to express our capabilities in a new and extremely stimulating area - explains Leopold Cavalli. We therefore eagerly accepted this challenge”. Together with the London designer Robin Dunlop, who is specialized in aviation design, Visionnaire began fleshing out what would become the Visionnaire Jet Project. Due to purely technical issues, especially related to certification problems, the majority of private jets are very similar in structure and furnishing. With Dunlop, the company jointly decided to go beyond this limiting default, creating the design for jets that are completely new and customized in every detail, from chairs, doors, and bathrooms, to the lights and fuselage. "Our typical customer loves to have exclusive pieces and wants something that is unique in the world. That is why our jets are different from one another, respecting the same criteria that we use for large housing projects and reflecting our own grand style”. The evening of April 19th, during the Milan design week, will see the Visionnaire Design Gallery in piazza Cavour host a special preview of VisionnAIRe Jet Project. This event incorporates an exciting videos and an impressive mock-up of the fuselage on a 1:1 scale. Then, in May, at the Salone di Ginevra dedicated to luxury aviation, 328 Dornier and Visionnaire will officially launch the project. "I am convinced that this formula will be greatly appreciated and will give us great satisfaction and great visibility. VisionnAIRe Jet Project serves to further affirm our brand’s value

n appena sei anni dal suo debutto, Visionnaire - il marchio di punta del Gruppo IPE Cavalli - si è imposto sulla scena internazionale per la sua proposta di ambienti di lusso dal potente impatto scenografico. Un brand che ha saputo inventare un codice stilistico riconoscibile declinandolo in ogni ambiente della casa attraverso una forte idea di luxury total look. Impegnata nella realizzazione di progetti complessi, l’azienda mette in campo un forte know how creativo e tecnico, coordinando tutte le fasi della realizzazione. “Attualmente, nel segmento lusso -

I

racconta Leopold Cavalli, CEO di IPE Cavalli - siamo una delle poche aziende che progetta la casa nella sua globalità con un marchio proprietario, realizzando progetti non solo di interior ma anche strutturali e di architettura. I nostri clienti non ci chiedono la fornitura di arredi ma una soluzione rispetto a un ambiente. Ogni cliente ha una sua modalità di vivere lo spazio e noi cerchiamo di adattare questo spazio al suo modo di essere, senza però rinunciare mai ai nostri codici, forti e assolutamente riconoscibili”. Grazie a questa decisa e strutturata inclinazione custom made, specifica nel segmento luxury, poco più di un anno fa Visonnaire ha siglato un accordo con la 328 Dornier, marchio storico dell’aviation tedesca per un inedito progetto di refitting di jet privati. “Quando 328 Dornier ci ha proposto questa collaborazione - spiega Leopold Cavalli -

abbiamo capito immediatamente che il progetto era in linea con il nostro percorso e ci dava la possibilità di esprimere le nostre capacità in un settore nuovo ed estremamente stimolante. Abbiamo così accettato

Dehor Collection

con entusiasmo questa sfida”. Affiancati dal designer londinese Robin Dunlop, specializzato nella progettazione aviation, Visionnaire ha tracciato le linee di quello che sarebbe diventato il VisionnAIRe Jet

Project. Per questioni prettamente tecniche, legate soprattutto a problemi di certificazione, la maggior parte dei jet privati risultano molto simili tra loro per struttura e arredi. Insieme a Dunlop, l’azienda ha deci-


DESIGN & MODERN - Aprile 2012 IL FOGLIO DEL MOBILE 25 HALL 5 STAND H02-H06

HALL 24 STAND G14

www.ipe-cavalli.it - www.visionnaire-home.it

inguaggio

o riconoscibile nel mondo, ssolutamente unici. ness

possedere pezzi esclusivi, desidera qualcosa di unico al mondo. Ecco perché i nostri jet saranno uno diverso dall’altro, rispettando gli stessi criteri che adottiamo per i grandi progetti abitativi e utilizzando sempre il nostro linguaggio”. Durante la design week milanese, all’interno della Visionnaire Design Gallery di piazza Cavour nel corso di una serata inaugurale, il 19 aprile sarà presentata un’anteprima del VisionnAIRe Jet Project attraverso un entusiasmante video e un suggestivo mock up della fusoliera in scala 1:1. A maggio, poi, in occasione del Salone di Ginevra dedicato alla luxury aviation, 328 Dornier e Visionnaire faranno il lancio ufficiale del progetto. “Sono convinto che questa formula sarà molto apprezzata e ci darà grandi soddisfazioni e grande visibilità. Attraverso il VisionnAIRe Jet Project affermeremo ulteriormente a livello internazionale il valore e il

Alessandro La Spada, Samuele Mazza, Roberto Lazzeroni, Roberto Serio e Giuseppe Viganò - la collezione esprime una grande inclinazione al gioco e alla sperimentazione attraverso proposte molto differenti tra loro ma unite da un linguaggio comune e caratterizzate lo stile di un brand destinato alla upper class. E così si passa da regali e inedite poltrone con silhouette cromate oro a bambù e midollini, dai velluti e lini alle pelli per esterno. Scenografie visionarie e architetture verticali caratterizzano invece la Wellness Room Visionnaire all’interno del Salone Internazionale del Bagno (Hall 24, stand G14). Come in una navicella spaziale, il bagno Phuket, disegnato da Stefano Pirovano, ci proietta nel futuro attraverso una parete multifunzionale che riprende il classico motivo ovale del marchio. Completa questa proposta l’evocativa vasca da bagno Six Sense.

Disegnata da Alessandro la Spada, conquista la nuova consolle bagno Grimilde per l’ambiente immaginario e magico da castello incantato che riesce a evocare. Mentre è più concettuale la proposta firmata da Simone Micheli. Dopo il successo delle librerie, oggi Forma Mentis, con il suo carattere maschile e la caratteristica testa che diventa lavabo, si declina anche nella versione bagno. “A questo Salone del Mobile presentiamo molte collezioni nuove, segno di una realtà produttiva in continuo fermento. Tutti i nostri pezzi concorrono a creare un mood specifico estremamente caratterizzante, ma sono solo uno spunto, un punto di partenza per arrivare a

Phuket

so di spingersi oltre questo confine predefinito, studiando una progettazione di jet inediti e personalizzati in ogni minimo dettaglio, dalle sedute, alle porte, dai bagni alle luci, fino alla fusoliera. “Il nostro cliente tipo ama

codice espressivo del nostro brand”. In continuo movimento anche nella proposta di collezioni straordinarie e dal forte impatto, Visionnaire presiederà questa edizione de iSaloni con due stand; il primo all’interno del Salone del Mobile (Hall 5, stand H02-H06) sarà suddiviso in dodici ambienti extra luxury che non mancheranno di coinvolgere e sedurre i visitatori della kermesse milanese. In particolare, dopo l’anteprima a Maison&Objet di gennaio, anche a Milano sarà presentata la nuova collezione Dehor. Firmata da cinque protagonisti del design italiano -

Grimilde

Sedie Bismarck e consolle Borgia

quella che è la nostra mission aziendale, la progettazione completa di residenze private, club, hotel e palazzi sempre esclusivi e tagliati sulla pelle dei nostri clienti. Certamente poniamo una cura altissima verso il prodotto, ma quello che è davvero fondamentale per noi è il risultato, l’effetto. Questo ci ha portati a dedicare grande attenzione a qualsiasi aspetto degli arredi che proponiamo, dall’illuminazione alle specchiere, dagli accessori ai rivestimenti, dalle stoffe ai tappeti. Tutto deve concorrere a creare quell’impatto scenografico che ha fatto di Visionnaire un brand riconoscibile nel mondo”.

and expressive code, at an international level”. The proposal of extraordinary and impressive furniture collections has not slowed down either. This year, Visionnaire is present at iSaloni with two stands. The first one, found inside the Salone del Mobile (Hall 5, stand H02-H06), will be divided into twelve extra luxurious rooms that are sure to engage and entice visitors at the Milan Show. After its unveiling at Maison&Objet in January, the Dehor collection will also be in Milan. Coming from the creativity of five top Italian designers - Alessandro La Spada, Samuele Mazza, Roberto Lazzeroni, Roberto Serio, and Giuseppe Viganò - the collection expresses a great inclination to play around and experiment with proposals that are different yet united by a common language and completely characterized by the style of the upper class brand. This collection features regal and unusual armchairs with gold chromed silhouette in bamboo and wicker with velvets, linens, and leather for outdoor furniture. Visionary atmospheres and vertical architecture characterize the Wellness Room Visionnaire within the Salone Internazionale del Bagno (Hall 24, stand G14). The Phuket bathroom, designed by Stefano Pirovano is like a spaceship in that it propels us into the future through a multi-functional wall that picks up on the classic oval pattern of the brand. Completing this proposal is the evocative Six Sense bathtub. Designed by Alessandro la Spada, the new Grimilde bathroom console captivates with the imaginary sense of an enchanted castle that is manages to evoke. The proposal from Simone Micheli, on the other hand, is more conceptual. After the success of the bookcases, today Forma Mentis, with its masculine character and distinguishing head, becomes a sink with a bathroom version too. "We are presenting many new collections at this year’s Salone del Mobile. This is testament to our continuous production activity. All our pieces combine to create a specific mood that is very characteristic. However, it is only a jumping off point to achieving our mission: the complete design of exclusive private residences, clubs, hotels, and palaces that are specially made for our customers. We certainly place a lot of attention on the product, but what is really important for us is the result, the effect. This has led us to give careful attention to any aspect of the furniture that we offer: from lighting, mirrors, and accessories to finishes, fabrics, and carpets. Every facet must contribute to creating that spectacular ambiance that has made Visionnaire a brand recognized all over the world”.


26 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

PRIMO PIANO MISURAEMME. INCONTRO CON DANIELA MASCHERONI

Suggestioni abitative per i luoghi dell’anima Firmati da prestigiosi nomi del design italiano, in un particolarissimo percorso espositivo sono presentati innovativi prodotti per la zona giorno e notte che sintetizzano il meglio del Made in Italy e interpretano i nuovi trend abitativi

F

rutto di un patrimonio costruito nel tempo attraverso il consolidamento di competenze e di valori forti, dal 1939 la produzione di MisuraEmme racconta una costante tensione allo sviluppo di progetti innovativi e spesso rivoluzionari, attraverso una innata predisposizione all’interpretazione di nuovi trend abitativi.

ENGLISH Home ambiances for places that reach the soul Innovative products for the living and sleeping areas of the house that embody the best of Italian-made furniture and interpret new living trends. They are presented in a very unique exhibit, together with prestigious names in Italian design

Le soluzioni MisuraEmme per la zona giorno e per la zona notte sono rinomate nel mondo per le qualità estetiche, per l’altissima qualità dei materiali impiegati e per la capacità di individuare soluzioni strategiche di gusto in grado di rispondere a differenti stili. Grazie alla stretta collaborazione con designer di primissimo piano, negli anni sono nate collezioni che espri-

mono una logica progettuale condivisa e una rigorosa coerenza di intenti. L'intera produzione infatti è caratterizzata da uno spirito comune, pazientemente ricercato ed espressione, nello stesso tempo, delle singole personalità e dell’approccio culturale differente dei vari architetti. Obiettivo aziendale è quello di fare convivere nel tempo collezioni diverse dimostrando come

un prodotto MisuraEmme riesca a presidiare il mercato per lunghi periodi, continuando ad esprimere armonia stilistica e innovazione. “Questa caratteristica della nostra produzione - spiega Daniela Mascheroni, Marketing&Communication Manager di MisuraEmme - fa parte dei valori sui quali è fondata la nostra azienda. Parlare di valori aziendali significa parlare della nostra storia, delle competenze maturate in anni di lavoro sul campo, di ricerche approfondite e spesso complicate per proporre al mercato prodotti che sintetizzino il meglio del Made in Italy, che offrano

M

express a shared design logic and rigorous coherence of purpose. A collective spirit that is carefully researched, yet at the same time expresses the individual personality and different cultural approaches of the various architects, characterizes the entire production. The business goal is to create different collections that stand the test of time and demonstrate how a MisuraEmme product is able to reign over the market for long periods, while continuing to express stylistic harmony and innovation. "This feature of our production is one of the values on which our company was founded - says Daniela Mascheroni, Marketing & Communication Manager at MisuraEmme. Referring to our

corporate values means referring to our history, the skills gained through years of field work, and the profound and often complicated research aimed at offering the market with products that synthesize the best of Italian-made products by offering true innovation that meets today's housing needs”. The 900 square meter stand at this year’s Salone del Mobile sees the company present a very unique exhibition divided into five stages called “5 Sensations for a Good Life”, focused on emotions that give us comfort. It starts with Alchemies of Earth and Woods which surrounds us with warmth, passing then to The Call of North with blue hues that are typical of Scandinavian countries. The

isuraEmme’s production, started in 1939, is the result of a heritage built over time through the consolidation of skills and strong values. It is unwaveringly attentive to the development of innovative and often revolutionary projects, through an innate predisposition to the interpretation of new housing trends. The solutions that MisuraEmme offers for the living and sleeping areas are world-renowned for their aesthetic qualities, materials of the highest quality, and ability to identify stylish strategic solutions that can satisfy varying tastes. Close collaborations with top designer have over the years given life to collections that

vera innovazione e siano in linea con le esigenze abitative odierne”. In uno stand di 900 mq, durante questa edizione del Salone del Mobile, l’azienda presenta un particolarissimo percorso espositivo suddiviso in cinque tappe chiamato “5 Sensations for a Good Life”, focalizzato su emozioni che ci danno benessere. E così si entra nell’Alchemies of Earth and Woods che ci avvolge con calore, per poi passare nel The Call of North con atmosfere tinte di blu tipiche dei paesi scandinavi, e poi nella zona Colours Experience con un coinvolgente bipolarismo tra maschile e femminile, per

next stop is Colours Experience showing an exciting bipolarity between male and female. The path continues with Details make the Differences and ends with Good Vibrations that enrich our lives. Each of these five concepts interpret a mood and turns it into a place to live, first in your mind and then with your body. Through these ambiences, MisuraEmme presents a preview of captivating products like sofas, beds, tables, chairs, armchairs, and sideboards designed by Ferruccio Laviani, Mauro Lipparini, Luca Scacchetti, C. Marelli & M. Molteni, Allievi+Viganò, Iriam Bettera, Marco Piva, and Alessandra Comi. The stand is also showing a series of implementations from


DESIGN & MODERN - Aprile 2012 IL FOGLIO DEL MOBILE 27 HALL 7 STAND G09-H18

www.misuraemme.it poi passare nella zona Details make the Differences, terminando con Good Virations che arricchiscono la nostra vita. Ognuno dei cinque concept interpreta uno stato dell’anima e lo trasforma in un luogo da abitare con la mente prima ancora che con il corpo. Attraverso queste suggestioni, MisuraEmme presenta in anteprima assoluta prodotti di grande appeal tra divani, letti, tavoli, sedie, poltroncine e madie, firmate da Ferruccio Laviani, Mauro Lipparini, Luca Scacchetti, C.Marelli&M.Molteni, Allievi+Viganò, Iriam Bettera, Marco Piva e Alessandra Comi. Saranno inoltre proposti una serie di implementazione dell’ormai rinomato sistema libreria Crossing, sul quale verranno inserite per la prima volta delle vetrine. Da sempre molto forte nella produzione di sistemi per armadi e cabine armadio, a questa edizione della ker-

messe milanese, MisuraEmme presenta un nuovo armadio complanare scorrevole, oltre alla proposta di una nuova maniglia che accoglie nella placca allungata una particolare punzonatura del metallo a creare un elegante effetto Swarovski. Sarà inoltre presentata una nuova anta rivestita di tessuto. Grazie a una tecnologia assolutamente innovativa, questo tessuto, che non si macchia e non trattiene la polvere, viene applicato in modo da conservare una particolare pieghettatura che conferisce all’anta stessa un effetto tridimensionale davvero esclusivo. La costante tensione allo sviluppo di progetti innovativi è alla base di una produzione sempre all’avanguardia, dove l’ingegnerizzazione e la cura del particolare è da sempre seguita in ogni sua fase. In questo senso non viene certo dimenticato l’aspetto della sostenibilità ambientale. MisuraEmme

anni fa ha intrapreso con determinazione un percorso di sviluppo che portasse l'azienda ad abbinare produttività e rispetto dell'ambiente, in nome di un forte impegno nell'etica d'impresa. L'investimento di risorse, di tempo, di uomini ha consentito di studiare nuove soluzioni, di sperimentare nuovi materiali, di mettere a punto, in particolare, un prodotto che consente la laccatura all’acqua adatta all’utilizzo nel settore dell’arredamento. “Non è stato semplice - racconta Daniela Mascheroni - c’è voluto tempo e importanti sforzi in termini di mezzi e risorse; abbiamo però perseguito con determinazione il nostro obiettivo fino a che abbiamo trovato ciò che stavamo cercano, i primi nel nostro settore. Ora la nostra laccatura all’acqua senza solventi inquinanti permette di avere una produzione ecosostenibile, della quale siamo particolarmente orgogliosi”. Ricerca, innovazione e qua-

lità dei materiali che necessariamente devono essere comunicati con competenza per far sì che il mercato riesca a cogliere appieno il valore di un prodotto MisuraEmme. A questo proposito l’azienda offre da sempre ai suoi rivenditori in tutto il mondo dei corsi di aggiornamento dedicati, in modo da fare conoscere nel dettaglio la produzione e le sue potenzialità. “La formazione è un punto per noi imprescindibile. E’ di fondamentale importanza, infatti, che gli architetti e i rivenditori conoscano fin nei minimi dettagli ciò che dovranno utilizzare nei loro progetti di fornitura o vendere al pubblico. Con questa crisi mondiale, il mercato è profondamente cambiato. C’è maggiore sobrietà, tutti sono diventati più attenti a ciò che acquistano, pronti a eliminare il superfluo. Resiste, e anzi si amplifica, la ricerca della qualità assoluta per la quale si è disposti a investire.

Diventa allora molto importate che i nostri rivenditori nazionali e internazionali sappiano trasmettere il valore intrinseco della nostra produzione, concepita sempre nel segno dell’alta qualità”. In un momento di congiuntura economica non facile, si parla sempre più spesso di housing sociale, cioè della realizzazione di abitazioni e arredi dal costo contenuto e dall’alta qualità espressa per frange sociali più deboli e di primo ingresso. Lo scorso ottobre, Made Expo, la fiera dell’edilizia e architettura, ha dedicato un focus particolare a questo tema e MisuraEmme, dimostrando la sua forte attenzione alle evoluzioni socioeconomiche in atto, ha partecipato con i propri arredi nella mostra Social Home Design “Abitare il futuro” nell’ installazione espositiva dal nome “La casa degli sguardi” progettata dallo Studio Scacchetti.

nella pagina di sinistra

Comoposizione TAO10 foto in alto a sinistra

Tavolo ALA e poltroncine CLOÈ foto in alto a destra

Letto PARK e comodini KESSLER foto in basso

Divano ANTIBES

the now renowned Crossing bookcase system, where glass has now been inserted for the very first time. MisuraEmme has always been superior in the production of systems for cabinets and closets. At this year’s edition of the Milan event, they are presenting a new coplanar sliding closet, in addition to proposing a new handle made of an elongated metal plate that has been repeatedly indented with a diamond-like pattern that plays off of the light. A new fabric-lined door is also presented. Thanks to highly innovative technology, this fabric is stain resistant and does not trap dust. It is applied in a way that maintains the particular pleating which gives the door itself a truly

unique three-dimensional effect. The constant awareness towards the development of innovative projects is at the forefront of production, where the engineering and attention to detail are rigorously followed during every step. This ensures that environmental sustainability is not forgotten about. Years ago, MisuraEmme embarked down a determined path that would lead the company to combine productivity and respect for the environment, in the name of a strong commitment to business ethics. The investment of resources, time, and staff has made it possible to study new solutions, to experiment with new materials, and to develop, in particular, a product that allows for a

water-based lacquer that is suitable for use in the furniture industry. "It was not easy says Daniela Mascheroni. It took significant time and effort in terms of methods and resources, however, we vigorously pursued our goal until we found what we were seeking. We are the first in our industry to do so. Now, our water-based lacquer, which does not have polluting solvents, ensures for an environmentally sustainable production, which we are particularly proud of”. Research, innovation, and the quality of materials need to be well communicated to ensure that the market is able to fully grasp the value of a MisuraEmme product. This is why the company has always offered its

worldwide dealers with training courses dedicated to achieving an in-depth knowledge of the products and their potential. "Training is an essential thing for us. It is fundamentally important that the architects and dealers know what they need to do in order to design or sell for the public, down to the very last detail. The global crisis has profoundly changed the market. There is greater sobriety, everybody has become more careful about what they buy and they are ready to eliminate the superfluous. The pursuit of absolute quality which you must invest in remains, and in fact grows. It becomes very important that our national and international retailers are able to pass

on the intrinsic value of our products that always express truly high quality”. During these difficult economic times, people are talking more about social housing - the construction of high quality yet affordable homes and furniture for weaker and new social fringes. Last October, Made Expo, the building and architecture fair, specially focused on this theme and MisuraEmme, demonstrating its strong emphasis on the socio-economic changes taking place, attended with its furniture. The company was part of the “Abitare il futuro” Social Design Home exhibition within the “La casa degli sguardi” installment, designed by Studio Scacchetti.


28 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

L’INTERVISTA

S

GRUPPO NATUZZI. INTERVISTA A PASQUALE NATUZZI PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO

Pasquale Natuzzi, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Natuzzi

L’armoniosa sintesi di un lifestyle tutto italiano Grazie agli investimenti sostenuti nell’ultimo decennio, all’attenzione da sempre riservata alla qualità del prodotto, alla ricerca di proposte innovative e al costante miglioramento del servizio al cliente, tre brand che esprimono con forza i valori e la filosofia di un Gruppo sempre più conosciuto e riconosciuto nel mondo Il settore dell’arredamento sta vivendo un periodo di grandi trasformazioni. Quali sono gli obiettivi della sua azienda in questo particolare momento? Negli ultimi anni, il nostro comparto ha subìto notevoli cambiamenti a tutti i livelli. I consumatori sono molto più attenti quando fanno i loro acquisti e vanno alla ricerca di brand affidabili, in grado di offrire prodotti innovativi, funzionali e di design. Inoltre, i punti vendita devono coinvolgere il consumatore in una esperienza di acquisto piacevole ed emozionante. Il nostro obiettivo è offrire ai clienti diverse soluzioni di business per competere in tutti i segmenti del mercato con proposte di valore davvero efficaci. Natuzzi è il nostro brand premium, con un’offerta di arredo ‘‘total living in total harmony” esclusivamente made in Italy. Leather Editions è un marchio posizionato nel segmento medio del mercato, dedicato ai dealers indipendenti che cercano divani in pelle realizzati con eccellente artigianalità. Italsofa è invece il nostro progetto più recente ma già

ben riconoscibile grazie a soluzioni d’arredo accessibili e dall’alto contenuto di design.

A quale target di consumatori è rivolto il brand Natuzzi? Secondo una ricerca indipendente realizzata da un gruppo editoriale francese, in collaborazione con l’istituto di ricerca IPSOS, Natuzzi è risultata la marca più conosciuta nel settore interior design tra tutti i consumatori di beni di lusso che hanno acquistato un prodotto di design durante il 2011. Questo importante risultato è il frutto degli investimenti sostenuti nell’ultimo decennio e del-

l’attenzione che abbiamo riservato alla qualità del prodotto, alla comunicazione e al miglioramento del servizio al cliente. Prevediamo nuove opportunità di sviluppo, quindi, soprattutto in quei mercati che negli ultimi anni hanno avuto una crescita esponenziale - Cina, Brasilie, Russia e India - e che ricercano l’alto livello di qualità del Made in Italy.

Come cambia la vostra offerta di prodotto? Quali sono le novità che presentate per Natuzzi durante il Salone del Mobile? Natuzzi è un brand lifestyle, sintesi armoniosa di raffinatezza, eleganza

e bellezza tutta italiana. I nostri prodotti sono realizzati con lavorazioni artigianali, in stabilimenti di nostra proprietà, utilizzando materie prime certificate e di eccezionale qualità. Al Salone del Mobile presenteremo in anteprima assoluta i nuovi modelli della Collezione 2013: divani, poltrone e complementi d’arredo creati per dare emozione ai consumatori che scelgono l’inconfondibile stile Natuzzi. Oltre ai nuovi concept, il pubblico de I Saloni potrà scoprire gli innovativi divani Soft-Motion, in grado di trasformare qualsiasi ambiente in un vero e proprio luogo di benessere. Tra questi spicca il

modello Brio: basta sfiorare il sensore nascosto sul lato del divano per attivare in pochi secondi un sistema elettronico silenzioso che distende simultaneamente lo schienale e allunga la seduta. Il corpo può così assumere le posture di massimo relax a seconda che si voglia leggere un libro, vedere un film, conversare o, semplicemente, abbandonarsi al riposo. Sempre durante la design week, nel nostro showroom di Via Durini 24, dove sarà in mostra la collezione retail, organizziamo un evento Fuori Salone che ha come tema l’acqua e le sue forme, con le opere del fotografo Gianni Basso.

Parliamo di Leather Editions. Quali sono i valori distintivi di questo brand e quali le novità che presenterete in fiera?

Armonia - Natuzzi

Leather Editions è un brand specializzato in due storici punti di forza dei prodotti del Gruppo Natuzzi: la pelle e l’artigianalità. Offriamo una vasta scelta di divani in pelle nei diversi stili, dal transitional al casual contemporary, caratterizzati dalla


DESIGN & MODERN - Aprile 2012 IL FOGLIO DEL MOBILE 29

HALL 16 STAND E41-F40

HALL 18 STAND C21-D22

HALL 12 STAND D01-E06

WWW.NATUZZI.COM - WWW.EDITIONSOFA.COM - WWW.ITALSOFA.COM

foto centrale_BRIO / NATUZZI ITALIA

Il divano Brio ha un design “di rottura” rispetto al tipico stile dei divani relax presenti sul mercato perché riesce ad integrare perfettamente il cuore tecnologico del prodotto senza sacrificare la componente estetica che non subisce alterazioni neanche quando il meccanismo è completamente aperto. foto in alto_B766 / LEATHER EDITIONS Prodotto dal design casual-contemporaneo disponibile con dock station e altoparlanti inclusi nella sezione d'angolo. Il B766 è dotato inoltre di poggiatesta e braccioli regolabili che assicurano una grande ergonomia. foto in basso a destra_APP / ITALSOFA App è un divano dal design moderno, ricco di interessanti dettagli estetici, come il bordino a contrasto e la base sottile in metallo, che unisce stile e tecnologia grazie alla docking station per i-Pod/i-Phone ed al kit audio integrati nella struttura del divano. foto in basso a sinistra_ARMONIA / NATUZZI ITALIA

Armonia rappresenta la massima espressione dell’eccellenza artigianale italiana, i diversi elementi da cui è composto, dalla struttura in legno alla base in metallo, dai cuscini di spalliera e di seduta ai braccioli, sembrano fondersi insieme per creare una completa “armonia” delle forme.

massima cura dei dettagli e con un ottimo rapporto qualità prezzo. A Milano presentiamo una collezione rinnovata nel design, nelle funzioni e negli accostamenti cromatici grazie allo sviluppo di un “protocollo colore” che rappresenta e interpreta al meglio il DNA della marca.

Quali sono le ragioni del successo di Leather Editions? Durante l’ultima fiera di Colonia, i nostri clienti hanno gradito l’affidabilità e la qualità del nostro servizio, soprattutto la puntualità delle consegne. La collezione è stata considerata la migliore per stile e rivestimenti, con un appropriato price point. I divani motion e i divani letto sono stati notevolmente apprezzati. Inoltre, la nuova campagna pubblicitaria e il concept della Leather Editions Gallery – un sistema semplice ed efficace per aumentare le vendite e far crescere i profitti – completano il perfetto marketing mix.

Italsofa è l’altro brand del Gruppo Natuzzi. Quali sono le sue principali caratteristiche e a quale target si rivolge? Quali novità presenterete a Milano? Italsofa è un brand dinamico, risponde alle esigenze dei consumatori moderni alla ricerca di soluzioni d’arredo compatte e trasformabili, adatte agli ambienti urbani e con un ottimo rapporto qualità-prezzo. La collezione è principalmente composta da divani e poltrone con rivestimenti in tessuto, dai colori brillanti e di tendenza, a cui si affiancano complementi d’arredo per dare vita a proposte innovative e originali. Tra le novità di prodotto - in mostra nel padiglione 12 stand D01 - l’innovativo divano App, dotato di un sistema audio che permette di collegare un i-pod/i-phone ad una dock-station integrata nel divano, per unire design ad un nuovo comfort multisensoriale.

Quali sono le vostre aspettative per questa edizione del Salone del Mobile? Affrontiamo questo importante appuntamento fieristico fiduciosi di aver fatto un buon lavoro. Grazie alla nostra strategia multibrand, alla differenziazione dei prodotti e dei canali distributivi siamo in grado di soddisfare le diverse esigenze di tutti i rivenditori e consumatori. Il filo conduttore delle nostre collezioni è rappresentato dal valore, dall'innovazione e dalla shop experience. In tempi di crisi il valore assume un’importanza preminente, l'innovazione consente di esprimere tutta l'unicità del brand e di offrire al consumatore una "shop experience" altrettanto unica. Continuiamo a credere e investire nella ricerca, nell'innovazione e nel futuro della nostra azienda. Continuiamo a farlo nel rispetto dell'etica e del consumatore.

App - Italsofa

ENGLISH The harmonious synthesis of an all-italian lifestyle Three brands that strongly express the values and philosophy of a growing Group that is known and recognized around the world thanks to investments made in the last decade, the unwavering attention paid to the quality of the product, the search for innovative ideas, and the constant improvement of customer service What are the goals of your company at this time? Consumers are much more careful when they shop and are looking for reliable brands that offer innovative, functional, and design-oriented products. In addition, retailers must involve the consumer in a pleasant

during Design Week, our showroom in Via Durini 24, where our retail collection is on display, will host a Fuori Salone event whose theme is water and its forms, with the works of photographer Gianni Basso.

and exciting shopping experience. Our goal is to offer customers various business solutions to compete in all segments of the market with valuable proposals that are really efficient. Natuzzi is our premium brand, with a ‘‘total living in total harmony” furniture offer that is exclusively made in Italy. Leather Editions is a brand

What are the distinctive values of Leather Editions and what developments will be presented? Leather Editions is a brand specialized in two historical strengths of Gruppo Natuzzi products: leather and craftsmanship. We offer a wide selection of leather sofas in different styles. In Milan, we are presenting a collection

positioned in the middle segment of the market, dedicated to independent dealers who are looking for leather sofas made with excellent craftsmanship. Meanwhile, Italsofa is our most recent project that is already well-recognized thanks to furnishing solutions that are affordable and have a high design content.

with renewed design, functions, and color combinations thanks to the development of a "color protocol " that best represents and interprets the DNA of the brand.

What consumer target is the Natuzzi brand aimed at? According to independent research carried out by a French editorial group, in collaboration with the IPSOS research institute, Natuzzi resulted as the best-known brand in interior design among all consumers of luxury goods that purchased a design product in 2011. This important achievement is the result of investments made in the last decade and

Why has Leather Editions been so successful? During the last Cologne fair, our customers appreciated the reliability and quality of our service, especially our on-time deliveries. The collection was considered to be the best in terms of style and finishes, with an honest price. The motion sofas and sofa beds were greatly applauded. In addition, the new advertising campaign and the concept of the Leather Editions Gallery complete this perfect marketing mix. Italsofa is the other Gruppo Natuzzi brand.

our devoted attention to product quality, communi-

What are its main features and who is it aimed at?

cation, and improved customer service. We anticipate new opportunities for development, especially in those markets that have had exponential growth in

The dynamic Italsofa brand meets the needs of modern consumers looking for compact solutions that

recent years, like China, Brazil, Russia, and India.

quality at the right price. The collection is mainly composed of sofas and armchairs with bright and trendy colors, which are flanked by versatile furnishing acces-

What are the new developments that you are presenting for Natuzzi during the Salone del Mobile? Natuzzi is a lifestyle brand that is all about a harmonious blend of Italian sophistication, elegance, and beauty. We will be presenting the world premier of the new models in the 2013 Collection at the Salone del Mobile: sofas, armchairs, and furnishing accessories created to give emotions to the consumers who choose the unmistakable style of Natuzzi. In addition to the new ideas, the I Saloni public will discover the Soft-Motion sofas that can turn any room into a place of wellness. Among these we have the Brio model: just tap the hidden switch on the side of the couch to silently lay the backrest down and elongate the seat, in only a few seconds. Your body can thus assume the posture of utmost relaxation, whether you want to read a book, watch a movie, talk, or simply give in to relaxation. Also

are at home in an urban setting and offer excellent

sories. Among the new products, we have the innovative App sofa - in Hall 12, Stand D01 - equipped with an audio system that allows you to connect an i-pod/iphone to a docking station that is built into the sofa, combining design with new multi-sensory comfort. What are you looking to get out of this year’s Salone del Mobile? We are coming to this important exhibition confident that we have done a good job. Thanks to our multibrand strategy, product differentiation, and distribution channels, we are able to meet the diverse needs of all retailers and consumers. We continue to believe and invest in research, innovation, and the future of our company and we continue to do so while respecting ethics and the consumer.


30 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

LIFESTYLE GRUPPO EUROMOBIL: ZALF MOBILI, DÉSIRÉE DIVANI.

Il percorso di un brand tra arte e innovazi Attraverso una politica produttiva da sempre legata a valori etici e di cultura d’impresa, quest’anno il gruppo Euromobil traguardi. Quarant’anni di design e innovazione, trent’anni di arte e cultura, trent’anni di sport on quarant’anni di storia alle spalle e più di 800 punti vendita nel mondo tra Europa, Cina, India, Stati Uniti, Giappone, Russia, Corea, il Gruppo Euromobil è da sempre orientato a una politica produttiva e distributiva dove i valori e la qualità del brand vengono trasmessi attraverso un confronto diretto e costante con i propri clienti. “La politica del gruppo è sempre stata coerente con la sua storia - spiega Gaspare Lucchetta - Noi vogliamo continuare a rivestire il ruolo d’imprenditori per i quali valori etici e cultura d’impresa devono fondersi e convivere quotidianamente”. Le origini dell'attività di Euromobil risalgono al 1972 con la nascita di Euromobil cucine seguita da Zalf mobili nel 1974 e da Désirée divani nel 1995, formando così il Gruppo Euromobil che rappresenta un felice connubio tra tecnologia e arte, una miscela vincente che ha reso il design del prodotto un tratto distintivo. L'intuizione che sta alla base di questa scelta di accorpamento aziendale ha consentito al gruppo di competere sul mercato internazionale. Le tre aziende, pur mantenendo ognuna la propria fisionomia e il proprio know-how specifico, hanno sviluppato una sinergia di esperienze sia nell’ambito tecnologico sia nella distribuzione del prodotto, offrendo in modo coordinato soluzioni d’arredo coerenti che fanno parte di una stessa concezione produttiva, caratterizzata da componibilità, da qualità concreta, da un gusto elegante ed evoluto e insieme sobrio ed essenziale. Nello specifico il Gruppo propone una vasta gamma di prodotti high quality/low cost, con alte prestazioni funzionali dal forte impatto estetico e dalla grande emozionalità. Questa nuova filosofia per la casa contemporanea, si è tradotta nella nascita del innovativo format chiamato Total Home Design, un progetto esclusivo di casa totale di alto design e dal costo accessibile che comprende sistemi e complementi integrati e trasversali rispondenti alle medesime aree di gusto. Presentato allo scorso Salone del Mobile di

C

ENGLISH The path of a brand that lies somewhere between art and innovation Gruppo Euromobil, with its production policy that has always been linked to ethical values and corporate culture, is celebrating two important milestones this year. Forty years of design and innovation and thirty years of art, culture, and sports

TOTAL HOME DESIGN - Armadio C

Divano Glow-in di Désirée

Milano, in questo progetto sono coinvolti i prodotti delle tre aziende del Gruppo Euromobil attraverso un percorso itinerante che racchiude tutte le esperienze in campo produttivo nel settore del mobile, caratterizzato da un alto valore aggiunto coinvolgente e fortemente distintivo. A questa edizione del Salone del Mobile di Milano, Zalf propone librerie creative e colorate per una zona living giovane e soluzioni per bambini e ragazzi multifunzionali dal design elegante, dinamico e personalizzato. Visto l’ampio consenso suscitato dal divano Glow In, progettato da Marc Sadler, Désirée propone quest’anno nuovi elementi compositivi dalle grandi dimensioni, da personalizzare con cuscini e braccioli sempre più creativi. Il brand arricchisce la sua collezione di imbottiti con Zerocento e ZerocentoZip, un divano giovane e moderno con possibilità di grandi profondità. Tra le novità sono proposte anche due poltrone, la prima firmata da Luca Scacchetti, caratterizzata da un design elegante e rigoroso, l’altra, OneFlo di Edoardo Gherardi presenta

linee sinuose che richiamano il mondo floreale. Infine, per la zona notte sono presentati due nuovi letti imbotti firmati Simone Micheli e Edoardo Gherardi. Particolarmente importante per il Gruppo Euromobil e i fratelli Lucchetta è lo studio e l’utilizzo di design sostenibile. Da anni infatti viene adottata una politica di rispetto della natura e dell’uomo.

W

Group represents the successful blend of technology and art - a winning mix that has made product design its distinguishing feature. The intuition behind this choice of corporate consolidation has enabled the Group to compete on the international market. The three companies, while each retaining its own personality and know-how, have developed a synergy of experience both in terms of technology and product distribution. They are coordinated to offer design solutions that are part of the same production design, characterized by modularity, resolute quality, and a style that is elegant and evolved yet moderate and essential. Specifically, the group offers a wide range of high quality/low cost products that are exceedingly functional, strikingly beautiful, and full of emotion. The result is a new philosophy for the contemporary

ith forty years of history behind it and more than 800 stores worldwide including Europe, China, India, the USA, Japan, Russia, and Korea, Gruppo Euromobil has always aimed at production and distribution policies where the values and quality of the brand are transmitted through a direct and ongoing relationship with their customers. "Our policy has always been consistent with our own history - explains Gaspare Lucchetta. We want to continue to be entrepreneurs who believe that ethical values and corporate culture must merge together and be involved in the day-to-day". Euromobil dates back to 1972 with the birth of Euromobil cucine followed by Zalf mobili in 1974 and Désirée divani in 1995, thus forming Gruppo Euromobil. The

Zalf mobili utilizza per i suoi prodotti l’ecopannello, conforme al regolamento “CARB Fase 2”, composto di particelle di legno a bassissima emissione di formaldeide, ricavato dal riutilizzo di materiale legnoso. Per le economie domestiche, Zalf propone una varia gamma di sistemi illuminotecnici con fonte luminosa a led che, rispetto alle comuni lampade a fluorescenza, garantiscono un risparmio energetico superiore dell’80% e hanno una durata almeno 10 volte superiore, non producono raggi ultravioletti e generano pochissimo calore. Désirée propone anch’essa una nuova e responsabile concezione del design corretto e virtuoso. L’azienda infatti utilizza solo materie prime naturali completamente riciclabili ed eco-compatibili come il legno, il metallo e la pelle. I materiali di rivestimento come i tessuti, sono spesso forniti in esclusiva dalle più qualificate aziende e comprendono prodotti innovativi e aggiornatissimi. La selezione delle pelli privilegia quelle bovine provenienti dai migliori pascoli, garantendo qualità estetica, morbidezza al tatto ed inalterabilità delle caratte-

ristiche naturali. Indipendentemente e in aggiunta a quanto previsto dalla legge in termini di garanzia sui prodotti, l’azienda garantisce per cinque anni dalla data di fabbricazione le strutture dei propri imbottiti. L’affidabilità è assicurata da prove certificate, eseguite da enti riconosciuti come il CATAS. I due brand hanno inoltre rivoluzionato il

home called Total Home Design. It is a unique project of high design and affordable prices that covers the entire home and includes systems and accessories that are integrated and transversal. Presented at the last edition of the Salone del Mobile in Milan, this project sees the involvement of products hailing from the three Gruppo Euromobil companies. It incorporates all their experience in the field of furniture production, characterized by a highly engaging and distinctive added value. At this year’s edition of the Salone del Mobile di Milano, Zalf presents creative and colorful book cases for a youthful living room and multi-functional solutions for children and teens that are elegantly designed, dynamic, and personalized. Given the broad consensus generated from the Glow In sofa, designed by Marc Sadler, Désirée is

offering new large compositional elements this year. They can be personalized with creative cushions and armrests. The brand is extending its collection of upholstery with Zerocento and Zerocento-Zip, a young and modern sofa with the possibility of being quite deep. Among the new proposals we also have two armchairs. The first is from Luca Scacchetti, characterized by an elegant and rigorous design while the other called OneFlo, from Edoardo Gherardi has sinuous lines that bring the floral world to mind. Finally, the bedroom offers two new upholstered beds designed by Simone Micheli and Edoardo Gherardi. Gruppo Euromobil and the Lucchetta brothers are firm believers in the study and implementation of eco-friendly design. Zalf mobili uses ecopanels for its furniture that are in compliance with "CARB Phase 2". They are

I traguardi del

Gruppo Euromobil 1972-2012

40 30

anni di Design

1982-2012

anni di Arte e Cultura

“L’arte apre la mente e fa crescere culturalmente” oltre 400 mostre sponsorizzate e organizzate nelle sedi museali più prestigiose del mondo

1982-2012

30

anni di Sport

“Il ciclismo: passione senza confini” 8 titoli mondiali, 2 titoli europei, 22 titoli nazionali, 73 atleti passati al professionismo


DESIGN & MODERN - Aprile 2012 IL FOGLIO DEL MOBILE 31 HALL 10 STAND C15-D18

www.gruppoeuromobil.com

one festeggia tre importanti

Combi System con ante complanari in vetro laccato e letto

TOTAL HOME DESIGN - Librerie sospese Link System di Zalf, cucina Laclip di Euromobil, divano Freemood e poltrone It-is di Désirée

TRENT’ANNI DI IMPEGNO NELL’ARTE E NELLO SPORT La storia del Gruppo Euromobil e dei fratelli Lucchetta non sarebbe completa senza un accenno all'arte e allo sport. Proprio quest’anno il Gruppo, oltre i 40 anni di design, festeggia anche 30 anni di arte, cultura e sport. Un’attività che si è concretizzata con la sponsorizzazione di grandi eventi in Italia e all’estero in prestigiose sedi come Il Museo Correr di Venezia, le Scuderie del Quirinale a Roma, Il Museo di Santa Giulia a Brescia, il Louvre a Parigi, l’Ermitage di San Pietroburgo, il Guggenheim di Bilbao e il Museo d’arte moderna di Mosca. Negli ultimi trent’anni anni, il Gruppo Euromobil ha legato il suo marchio a

oltre 400 mostre in Italia e nel mondo, non solo per le sponsorizzazioni: “L'elemento artistico è parte integrante del nostro modo di fare e di essere imprenditori. Integrare l’arte con l’industria rende diverso il modo di esse-

re azienda e fa crescere tutte le persone che vi sono collegate – raccontano Gaspare, Antonio, Giancarlo e Fiorenzo Lucchetta - E’ nostra convinzione infatti che il design e l’arte siano uniti dalla medesima esigenza

di arricchire l’anima e la vita dell’uomo portandolo lontano: ove si possa trovare intuizione, fantasia e nuove energie”. Anche in questo periodo il Gruppo Euromobil è main sponsor di alcune importanti mostre d’arte: a

Palazzo Ducale di Genova con “Van Gogh e il viaggio di Gauguin” e a Castel Sismondo di Rimini con le due splendide mostre “Da Vermeer a Kandisky. Capolavori dai musei del mondo a Rimini” e “Zotti, Opere scelte”. Assolutamente di rilievo anche l’attività di sponsorizzazioni in ambito sportivo, come quelle delle Universiadi invernali a Belluno – Nevegal, la Euromobil Pievigina calcio, il Perugia calcio, il basket Euromobil Caorle, la pallavolo Noventa. Tra queste il fiore all’occhiello è sicuramente la squadra ciclistica - Zalf, Euromobil, Désirée, Fior - con otto titoli mondiali, due titoli europei, ventidue titoli nazionali, 73 atleti passati al professionismo e oltre mille corse vinte. “Per il futuro – continuano i fratelli Lucchetta - il nostro sogno è quello di creare una fondazione in cui design, arte e sport, il trinomio che caratterizza la nostra mission da parecchi anni, possano trovare una piena realizzazione. Siamo già in possesso di un importante sito di archeologia industriale, che si presta al raggiungimento di questo obiettivo”.

made of wood particles with very low formaldehyde emissions, derived from the reuse of wood material. Moreover, Zalf is also very attentive to household spending, offering a varied range of lighting systems with LED light source, which compared to conventional fluorescent lamps offer energy savings exceeding 80%, have a duration of at least 10 times more than conventional bulbs, do not produce ultraviolet rays, and generate very little heat. Even Désirée proposes a new responsible design concept that is upright and honorable. In fact, the company uses only completely recyclable eco-friendly natural raw materials like wood, metal, and leather. The materials used to cover the products, for example fabrics, are often exclusively provided by the most qualified companies and include the most advanced and innovative pro-

ducts. The selection of leather favors animals coming from only the best pastures, thus ensuring for aesthetic quality, softness, and the longevity of its natural properties. Independently and in addition to the minimum law requirements in terms of product warranty, the company guarantees the structure of its upholstery for five years from the manufacturing date. The reliability is ensured for by certified tests that are performed by recognized associations such as CATAS. The two brands have also revolutionized the heating system of their own structures, replacing traditional boilers with the most up-to-date biomass combustors. These eliminate all the fumes due to impurities. To better protect the environment, even all the packaging - polystyrene, cardboard, and shrink wrap - is 100% recyclable.

THIRTY YEARS OF COMMITMENT TO ART AND SPORTS Gruppo Euromobil and the Lucchetta brothers’ story would not be complete without mentioning art and sports. This year the Group celebrates not only 40 years of design, but also 30 years of art, culture, and sports. This activity has seen the sponsorship of major events in Italy and abroad in prestigious locations such as the Museo Correr in Venice, the Scuderie del Quirinale in Rome, the Museo di Santa Giulia in Brescia, the Louvre in Paris, the Ermitage in St. Petersburg, the Guggenheim in Bilbao, and the Modern Art Museum in Moscow. In the last thirty years, Gruppo Euromobil has associated its brand with more than 400 exhibitions in Italy and around the world, and not only in terms of sponsorship. "The

artistic element is an integral part of our way of doing business and the way in which we fulfill our roles as entrepreneurs. Combining art and business makes us a different type of company and allows all the people who are connected to us to grow in some way – say Gaspare, Antonio, Giancarlo, and Fiorenzo Lucchetta. Our belief is that design and art are united by the same desire to enrich the lives and souls of people. It takes them places where they can find insight, creativity, and new energy". Currently, Gruppo Euromobil is the main sponsor of several major art exhibitions such as “Van Gogh e il viaggio di Gauguin” at Palazzo Ducale in Genoa and “Da Vermeer a Kandisky. Capolavori dai musei del mondo a Rimini” and “Zotti, Opere scelte”, two splendid exhibits at Castel Sismondo in Rimini.

There are also some truly important activities in sports sponsorships, such as those of Universiadi invernali in Belluno – Nevegal, Euromobil Pievigina soccer, Perugia soccer, Euromobil Caorle basketball, and Noventa volleyball. Among these, the cycling team is surely the pride and joy - Zalf, Euromobil, Désirée, Fior - with eight world titles, two European titles, twenty-two national titles, 73 athletes gone on to the professional level, and over a thousand races won. The Lucchetta brothers close by saying: “Our dream for the future is to create a foundation where design, art, and sports, three concepts that have characterized our mission for many years, can find fulfillment. We are already in possession of an important industrial archaeological site, which lends itself to achieving this precise goal”.

sistema di riscaldamento delle proprie strutture, sostituendo le tradizionali caldaie con i più aggiornati combustori a biomasse che eliminano tutte le esalazioni dovute alle impurità presenti. Per una miglior salvaguardia dell’ambiente anche tutti gli imballi delle aziende polistirolo, cartone, termoretraibile sono riciclabili al 100%.

TOTAL HOME DESIGN - Monopoli, sistema di contenimento a ponte con ante complanari e letto Flexy Box


32 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 7 STAND G19

LETTI&CO.

www.lettiandco.com

ENGLISH The culture of sleep is renewed The Gervasoni group presents the market with Letti&Co., a new brand that is completely dedicated to the culture of sleep with technical and highly qualified products that are vivacious and elegant

A

fter its world premiere at Maison&Objet in January, Letti&Co. is present at the Salone del Mobile di Milano. This new brand from Gervasoni demonstrates, once again, the entrepreneurial fervor of the company from Friuli, Italy. Dedicated entirely to the culture of sleep, this new brand is present with a collection of ten models of beds. Every single model is offered in different sizes, from single beds to French beds to king sized beds, with or without storage options. The brand does not stop at the simple presentation of beds, rather it is something much more comprehensive and varied. It embraces everything that revolves around the world of sleeping from slat bed frames and mattresses to pillows and sheets. All aspects involved in this project are cared for in detail by a team led by the creative and versatile Paola Navone, designer and art director of the brand. This ensures for a highly qualified and very appealing product that has been designed for different types of homes and styles. All models are offered with a wide range of technical and design solutions that can be combined to best suit your needs. The structure of the beds can come in wooden boards, fixed slats, or a frame that mechanically or electrically moves. The mattresses offer springs, latex, or allergy-free polymers. The bedspreads are available stuffed with goose feathers or, for those who prefer, synthetic material that comes in two different densities, one for winter and one summer. Even the pillows are available with different ergonomic padding. Finally, coordinated sheets and bedspread covers complete the collection. Particular attention has been paid to the sartorial details, in order to give the models a sense of lightness and elegance. This includes grosgrain piping done in either contrasting or tone on tone colors. This detail distinguishes the various models. Finally, the fabrics in cotton, linen, and velvet that have been carefully chosen for the upholstery are really something special and are recognizable for their refined selection of designs and colors. But what drove the Gervasoni Group to undertake this new challenge? "For years, this topic seemed like a particularly interesting one to face - says Giovanni Gervasoni. The market is full of companies that have developed a bed program, but we believe that, with the exception of a few, they still lack a real proposal that covers it all. Our product is complete, new, and charming, plus it offers strong emotions at an attractive price”. At the distribution level, Letti&Co. is focusing on the idea of extreme exclusivity. Both in Italy and abroad, the brand is available only in carefully selected stores, which are not necessarily the same ones that house the Gervasoni collections. In fact, the distribution project aims to maintain brand images and business paths that are very different for the two production realities. Letti&Co., which was Launched in Paris during Maison&Objet, has reaped immediate success. "We certainly expected that the brand would be welcomed with open arms in Paris - states Michele Gervasoni - but I must say that the accolade exceeded our expectations. We have had positive feedback from foreign markets such as Germany, France, Switzerland, Lebanon, Israel, and Brazil”. Now it is time for the Milan to appreciate this brand with its three models from the collection in stand. At the same time, the Gervasoni showroom on Via Durini is displaying four more beds. "We are certain that our new project will be very well received in Milan too – conclude the Gervasoni brothers. It is a complete, lively, and elegant proposal which is well adapted to meet different tastes, at an international level".

Tondo

La cultura del sonno si rinnova Il gruppo Gervasoni presenta al mercato Letti&Co., un nuovo brand completamente dedicato alla cultura del sonno con prodotti tecnici e altamente qualificati, dallo stile brioso ed elegante opo la presentazione in anteprima mondiale a Maison&Objet in gennaio, arriva al Salone del Mobile di Milano Letti&Co., il nuovo brand di Gervasoni che testimonia ancora una volta la vivacità imprenditoriale dell’azienda friulana. Dedicato completamente alla cultura del sonno, questo nuovo marchio è presentato con una collezione composta da dieci modelli di letti. Ogni singolo modello è proposto in dimensioni diverse, dal singolo alla piazza francese, matrimoniale, con o senza contenitore. Il brand non si ferma alla semplice presentazione di letti, è qualcosa di molto più completo e variegato, che va ad abbracciare tutto quello che ruota attorno alla sfera del riposo: dalle doghe ai materassi, dai cuscini alla biancheria. Tutti gli aspetti che interessano questo progetto sono curati nel minimo dettaglio da un team capitanato dall’estro creativo e poliedrico di Paola Navone, designer e art director del brand, per poter così garantire un prodotto altamente qualificato, dal grande appeal e studiato per diverse tipologie di case e di stili. Tutti i modelli sono proposti con un’ampia gamma di soluzioni tecniche ed estetiche da coniugare a seconda delle proprie esigenze. La struttura dei vari letti può presentare il piano in legno, doghe fisse e un telaio con movimenti meccanici o elettrici. I materassi sono proposti a molle, in lattice oppure in polimeri anallergici. I piumini sono disponibili con imbottitura in piuma d’oca o, per chi li preferisce, in materiale sintetico a due diverse densità, per l’inverno e per l’estate. Anche i cuscini sono a disposizione con differenti imbottiture ergonomiche. Infine, completano la collezione lenzuola e copripiumone coordinati.

D

Per conferire ai modelli un sapore leggero ed elegante, è stata posta particolare attenzione ai dettagli sartoriali, come il piping in grosgrain, a contrasto o tono su tono, che contraddistinguono le linee dei vari modelli. Infine, bellissimi e davvero particolari i tessuti

colarmente interessante da affrontare. Sul mercato, infatti, molte aziende sviluppano un programma letti, riteniamo però che, se ne escludiamo alcune, manchi ancora una vera proposta a 360 gradi. Il nostro vuole essere un prodotto completo, nuovo, di charme,

te Gervasoni. Il progetto distributivo infatti mira a mantenere immagine e percorsi molto diversi tra le due realtà produttive. Lanciato a Parigi nel corso di Maison Object, Letti&Co. ha registrato immediatamente ottimi risultati. “Sicuramente ci aspettavamo che a Parigi il brand venisse accolto con favore – interviene Michele Gervasoni – ma devo dire che l’apprezzamento è stato davvero superiore alle aspettative. Abbiamo infatti avuto dei riscontri molto positivi sui mercati esteri come Germania, Francia, Svizzera, Libano, Israele e Brasile”. Ora è la volta del Salone del Mobile, dove in stand saranno proposti tre modelli della collezione. In contemporanea, nello showroom Gervasoni di via Durini, saran-

con una spiccata personalità e a un prezzo appetibile”. A livello distributivo, Letti&Co. punta molto sulla carta dell’estrema esclusività. Il brand in Italia e all’estero si troverà solo in determinati e selezionati punti vendita, che non saranno necessariamente gli stessi che ospitano le collezioni firma-

no in esposizione altri quattro letti . “Siamo certi - concludono i fratelli Gervasoni - che anche a Milano questo nostro nuovo progetto sarà accolto molto bene. E’ una proposta completa, briosa e raffinata, che ben si adatta a soddisfare differenti aree di gusto a livello internazionale”.

Molton

Bergère

in cotone, lino e velluto, contraddistinti da una ricercata selezione per disegni e colori, sono stati accuratamente scelti per i rivestimenti. Ma cosa ha spinto il Gruppo Gervasoni a intraprendere questa nuova sfida? “Da anni – racconta Giovanni Gervasoni questo argomento ci sembrava parti-


34 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 12 STAND B07-B19-C14

EUROPEO

www.europeo.it

ENGLISH The new multiple combinations of 3.2 Europeo presents a new system of interlocking modules that allow you to create and customize new design-oriented furniture that is extremely sophisticated, versatile, advanced, and in line with new living needs

T

he Europeo company, led by the Petrovich family, presents new revolutionary projects at the Salone del Mobile 2012. These projects aim at accommodating the trends of contemporary living with an ever-greater attention to product quality and versatility. In fact, today’s interior furnishing prerogatives have changed in order to keep up with the increasingly fast and dynamic pace of life itself. Furniture should therefore not only be extremely adaptable to the different aesthetic sensibilities of the consumer, but also to the different contexts in which they are then placed, with volumes tailored to accommodate the available space. In light of this new living reality, Europeo presents the 3.2 systems for the living and sleeping parts of the home. They are composed of modules created with different sizes and thicknesses, which assemble together according to your needs. They allow you to create bookcases, shelves, and multifunctional furniture that are perfectly in tune with the square footage and mood of the environment for which they are created. The finish is available in a wide range of possibilities spanning from elm to lacquered ash to fired oak. You can then choose from different shades of color, including glossy and matte. The multiple combinations that you can achieve are due to an interlocking game where heights, widths, modules, and individual elements find their natural place within a concept of custom furniture. The Gordon bed comes with a headboard that can be done in upholstered fabric cushions or leather and faux leather in different colors. We have the Dandy bedside tables with a tobacco colored finish too. Europeo also offers a wide range of wardrobes. One possibility is the wardrobe with a smooth sliding door and an opaque white handle. It can be customized with different handles and glossy or matte colors. Simple and linear, this furniture has a very formal attitude and is refined, elegant, versatile, and multifunctional. The creative possibilities are numerous and the quality is that of an Italian-made product that is certified by the decades of experience that the Europeo group has earned. The company has always been at the forefront for its production stages while remaining true to its traditions as it follows its pursuit of excellence.

Living Area System 3.2

’azienda Europeo, guidata dalla famiglia Petrovich, si presenta al Salone del Mobile 2012 con nuovi progetti rivoluzionari, che mirano ad assecondare i trend del vivere contemporaneo con una sempre maggiore attenzione alla qualità del prodotto e alla sua versatilità. Sono cambiate infatti le prerogative che oggi si hanno nell’arredare gli interni, in sintonia con il ritmo sempre più in movimento e dinamico della vita stessa. Gli arredi di conseguenza devono essere estremamente adattabili non solo alle diverse sensibilità estetiche del consumatore finale, ma anche ai differenti contesti nei quali vengono poi collocati, con volumi personalizzabili in base agli spazi a disposizione. Proprio su questa nuova realtà abitativa Europeo propone un sistema zona giorno e un sistema zona notte 3.2. Sono composti da moduli creati con diverse misure e spessori, che assemblati tra di loro a seconda delle proprie esigenze consentono di creare librerie, mensole, ripiani e mobili polifunzionali, perfettamente in sintonia con la metratura e il mood dell’ambiente per il quale vengono creati. La finitura è presentata con un’ampia gamma di possibilità, dall’olmo al frassino laccato, fino all’essenza del rovere cotto, così come si possono poi scegliere diverse nuance di colore, tra i colori laccati lucidi e opachi. Le molteplici combinazioni che si possono così ottenere diventa-

L

I nuovi multipli di 3.2 Un nuovo sistema di moduli a incastro proposti da Europeo consente di creare e personalizzare nuovi arredi dal design estremamente raffinato, versatili e all’avanguardia in sintonia con le nuove esigenze abitative contemporanee

Living Area Systema 3.2

no un gioco ad incastri, dove altezze, larghezze, moduli e singoli elementi trovano una loro naturale collocazione all’interno di una proprio concetto di arredamento personalizzato. Accanto al letto Gordon, che si può avere con la testiera formata da cuscini imbottiti in tessuto oppure in pelle ed ecopelle in diversi colori a

Letto Gordon e comodini Dandy

Armadi battenti anta liscia

campionario vediamo i comodini Dandy in finitura tabacco e frontali lucidi.Europeo propone un’ampia gamma di armadi. Una possibilità è rappresentata dall’armadio con l’anta liscia scorrevole e maniglia bianco opaco, armadio che si può anche personalizzare con diverso maniglie e colori laccati lucidi e opachi.Semplice e lineare nella sua forma, questo

mobile si presenta con un rigore formale molto raffinato ed elegante, versatile e multifunzionale. Le possibilità creative sono molteplici, la qualità del prodotto è quella Made in Italy certificata dall’esperienza decennale del gruppo Europeo, da sempre all’avanguardia nelle sue fasi produttive e tradizionale nella sua costante ricerca dell’eccellenza.


36 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON COLICO DESIGN

Il design punta in alto Prodotti innovativi e dalle grandi suggestioni ben sintetizzano la forte inclinazione dell’azienda per un design all’avanguardia adatto ad una fascia alta del mercato orte di una consolidata esperienza produttiva di oltre 90 anni, Colico Design negli ultimi tempi ha impegnato grandi risorse ed energie per connotarsi in maniera sempre più marcata in un segmento di alto design. L’utilizzo particolare di materiali, forme e tecnologie sta infatti identificando sempre più l’azienda di Varedo come una realtà che progetta innovazione. “In un momento storico sicuramente non facile per le

F

aziende del settore – racconta Walter Colico, general manager dell’azienda - noi abbiamo deciso di non fermarci nello studio di nuovi prodotti, ma anzi abbiamo investito molto in progetti complessi che ci hanno resi riconoscibili e ci hanno connotato come realtà all’avanguardia nella realizzazione di prodotti di design adatti ad una fascia alta del mercato. I nostri sforzi non sono andati dispersi e stiamo raccogliendo un apprezzamento davvero incoraggiante che ci sprona a proseguire in questa direzione, certamente impegnativa ma sicuramente vincente”. A questa edizione del Salone del Mobile, Colico Design si presenta con uno stand dal forte impatto sce-

nografico dove, assieme a prodotti must della sua produzione, sono esposte importanti novità. Tra queste, il tavolo Pure sicuramente cattura l’attenzione per il livello tecnologico che sa esprimere. Pure infatti è costituito da un piano di soli 3 cm di spessore per una lunghezza di 2,90 metri e di un metro di larghezza, realizzato in lamiera con un’anima in resina, che lo rende particolarmente resistente. Le sottili gambe sono in alluminio pressofuso caratterizzate da un’originale sezione a effetto goccia. Altra novità sulla quale l’azienda crede molto è la nuova sedia GO!, caratterizzata da una linea essenziale ed estremamente pulita. Questo modello è nato sull’onda del grande

successo ottenuto da Milano 2015 prima e Italia 150 dopo, due sedie firmate da Walter Colico Design in collaborazione con lo studio Bestetti Associati - che, attraverso codici assolutamente contemporanei e carichi di innovazione, hanno riproposto due pezzi icona che fanno parte integrante della nostra cultura. Seguendo essenziali canoni di alta funzionalità, GO! è realizzata con tecnologia air moulding in policarbonato trasparente satinato o in polipropilene con effetto soft touch e può essere rivestita in pelle, ecopelle, cuoio e tessuto. Tra le novità anche il tavolo V6 in Cristalplant e un particolare appendiabiti composto da sette bastoni in

Pur

ENGLISH Design aims high Innovative and highly suggestive products support the company’s strong inclination towards a cutting-edge design that is aimed at the high-end market

C

olico Design, with its consolidated manufacturing experience of over 90 years, recently committed a lot of resources and energy to further establishing itself in the market of highend design. The unique use of materials, shapes, and technology is helping the Varedo-based company to be increasingly identified as a source of design innovation. "During this time of great difficulty for the industry’s players - says Walter Colico, general manager of the company - we have decided to

strive on with the study into new products and have invested heavily in complex projects. These efforts have allowed us to be seen as a company that creates products of cutting-edge design that are suitable for the highend market. Our efforts have certainly not gone unnoticed and we are receiving positive feedback that encourages us to continue in this direction. It is a challenging yet very rewarding choice”. At this edition of the Salone del Mobile, Colico Design is present with a visually captivating stand where time-tested

products share the space with exciting new ones. Among these we have the Pure table which is sure to please with the level of technology that it expresses. Pure has a tabletop that is only 3 cm thick, 2.9 meters long, and 1 meter wide. It is made of sheet metal with a resin core, rendering it exceptionally resistant. The thin legs are made from cast aluminum featuring an original drop-effect section. Another new product which the company really believes in is the new GO! chair, characterized by an essential and extremely clean

line. This model was created in the wake of the great success of Milano 2015 and Italia 150, two chairs - designed by Walter Colico Design in collaboration with the Bestetti Associati studio - which, through absolutely contemporary codes and loads of innovation, have become two iconic pieces that are an integral part of Italian culture. Following the basic canons of high functionality, GO! is made with air molding technology in satin transparent polycarbonate or soft touch effect polypropylene. It can be covered in leather, faux


DESIGN & MODERN - Aprile 2012 IL FOGLIO DEL MOBILE 37 HALL 6 STAND C40

www.colicodesign.com metacrilato colorato o trasparente assemblati tra loro in un singolare gioco a incastri. Molto interessante anche la lampada TuTu, proposta nella versione da terra e a sospensione, composta da due coni in metacrilato opalino e da un ampio cappello in tessuto. In stand sono inoltre presentati alcuni pezzi della produzione Colico

Design che nel giro di pochi mesi dal lancio si sono imposti all’attenzione del mercato internazionale. Tra questi Tupolev, proposto in versione tavolo o tavolino, ha una particolarissima base caratterizzata dall’incastro di tre o quattro eliche in frassino laccato. Il piano in cristallo mette in risalto la sua composizione scultorea. Reeds è invece un tavolo dise-

Italia 150

gnato da Naghi Habib, caratterizzato da un top in MDF dalle forme irregolari, sorretto da numerosi bastoncini da sci. Reeds, con il suo particolare sistema di appoggio non convenzionale e assolutamente innovativo, rompe gli schemi e rappresenta un nuovo modo di concepire il tavolo e lo spazio che lo contiene. A continuare il percorso iniziato due anni fa nel comparto degli imbottiti, quest’anno Colico Design presenta un nuovo divano caratterizzato da una base in MDF laccata e abbinata a un’intelaiatura a vista composta da tubi in acciaio verniciato che accoglie cuscini comodi e avvolgenti. Continua il successo delle collezioni di divani e poltrone Asami e Maki. Originali e sorprendenti nella semplicità delle forme, le due linee sono

GO!

caratterizzate da una struttura in metacrilato trasparente contenente dei cuscini ad alto comfort. La scocca di Asami è proposta senza piedini, mentre alla scocca di Maki sono aggiunti piedini in metallo. Composte da divani di varie dimensioni, poltrone, pouf e tavolini sempre in metacrilato, le due collezioni sono proposte sia da interno che da esterno. Per l’outdoor vengono utilizzati tessuti idrorepellenti o completamente drenanti e nelle scocche sono presenti dei fori per permettere la fuoriuscita dell’acqua. Inoltre i vari modelli possono essere dotati dell’innovativo sistema “multi light system”, una placca dotata di led luminosi. La luce, attraversando la scocca trasparente, si diffonde soffusamente nell’ambiente creando suggestivi

giochi di luci e ombre. Grazie ad un telecomando è inoltre possibile scegliere tra diversi colori o decidere di programmare il cambiamento in sequenza delle tonalità. Attraverso un esaustivo percorso fotografico, tutti i prodotti proposti in stand sono dettagliatamente descritti nel nuovissimo catalogo zerododici. “Anche quest’anno in occasione del Salone del Mobile - conclude Walter Colico abbiamo voluto lanciare prodotti che ben sintetizzassero la grande inclinazione dell’azienda verso un design di alto livello che crei ambienti suggestivi e riesca ad emozionare”.

re

V6

leather, and fabric. Among the new products we also have the Cristalplant V6 table and an inimitable coat rack made of seven methacrylate arms, colored or transparent, assembled together in a unique unifying game. The TuTu lamp is noteworthy in its own right. It is proposed in its floor and hanging versions, composed of two methacrylate cones with a light satin finish and a large fabric lampshade. The stand also presents some Colico Design pieces that captured the attention of the international markets only a

few months after their launch. Among these you will find Tupolev, available in table and coffee table versions. It has a very special base made of three or four interlocking propellers in lacquered ash. The crystal top highlights its sculptural composition. Reeds, a table designed by Naghi Habib, is characterized by an irregularly shaped MDF top supported by a number of ski poles. Its particular support system is both unconventional and groundbreaking. It thinks outside the box and represents a new way of conceiving the table and

the space which contains it. Continuing on the journey started two years ago in the sector of upholstery, this year Colico Design presents a new sofa featuring a lacquered MDF base with an in-view frame made of painted steel pipes that house the comfortable and welcoming cushions. The Asami and Maki sofa collections continue to reap success. Original and surprising in its simplicity of form, the two lines are characterized by a transparent methacrylate structure that holds the highly comfortable cushions. Asami comes

Milano 2015

without feet, while Maki has metal feet. Composed by sofas of various sizes, armchairs, ottomans, and methacrylate tables, the two collections are proposed both for indoor and outdoor use. The outdoor version has a water-repellent and completely draining fabric that allows the water to drain out. Furthermore, the various models can be equipped with the innovative "multilight system" LED plaque. Passing through the transparent body, the light spreads softly into the environment, creating a play of light and shadows.

Using a remote control, you can also choose between different colors or decide to program sequences of tone changes. All the products offered in the stand are described in detail in the new zerododici catalog that is rich with captivating photos. "This year at the Salone del Mobile - concludes Walter Colico - we wanted to launch products that go hand in hand with our company’s great inclination towards high-level design. It is a design that creates attractive environments which induce a real emotional reaction”.


38 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 7 STAND F28

CIA INTERNATIONAL

www.ciainternational.it

ENGLISH New solutions, maximum functionality Designed to furnish children’s rooms, the new programs that plays off of the pairing of innovation and contemporary versatility

T

his year marks the thirty-ninth participation of CIA International at the Salone del Mobile. The company, specialized in the children’s furniture industry, has been active on the market since the early seventies, and over the years has succeeded in becoming a well-established brand in this specific segment. It can now boast more than 300 stores in Italy and more than a hundred overseas, including important markets such as China, the United Arab Emirates, Russia, Spain, Germany and many other Eastern European countries. The company guarantees an excellent product design that can be easily assembled and is rendered unique and interesting thanks to a careful study into the quality of finishes that are in line with the trends of the countries for which they are produced. In addition to the makeover of established products listed in the catalog and the presentation of completely renovated finish samples, the company will also be unveiling new projects at the Salone del Mobile di Milano. Allwood is a new furniture program designed by Giuseppe Viganò that has its structural components made entirely of solid beech wood. It is based on the contrast between vertical and oblique elements and is characterized by the lightness of the components that seem almost suspended. This new program is extremely versatile and functional, with an original and minimal look that blends well with the great sense of strength that each single element gives off. A careful rationalization of production costs has allowed the company to obtain a surprising selling price for a product of such high quality and design. The other new product is called Free Code and is based on an ingenious idea developed by Robby Cantarutti. It features an inclined support provided with through-slots where you can insert shelves and tops, thus allowing you to assemble and create bookcases, desks, and other pieces of furniture. This project takes advantage of the opposing forces between the horizontal and vertical elements, without the aid of any iron pieces. It is a very economic design product, ready in minutes, and can be arranged in a myriad of ways that the client can customize at will. The message that CIA International is communicating with these products is summarized in the slogan "CIA is back". It is all about a strong desire to reemphasize the fundamental principles on which the company has always been based: innovation and quality. The secret of the success earned over the years is based on the ever-continuing search for new solutions, combined with a constant focus on product functionality and design. The top creation from CIA’s range of products is the patented Display wardrobe. Changing its look whenever you want can customize this piece. The important agreement signed with Sanrio Co. LTD permitting the use of the image of Hello Kitty is also of great importance. In fact, this agreement allows the company to offer its customers with wardrobes, chairs, armchairs, and many other types of furniture that feature the character that children and teen-agers love so.

Collezione Allwood

Nuove soluzioni, massima funzionalità Per arredare gli ambienti dedicati ai ragazzi, nuovi programmi che giocano sul binomio innovazione progettuale e versatilità contemporanea, unito a design, componibilià e praticità rentanovesima partecipazione al Salone del Mobile per CIA International, l’azienda con sede a Sovico, nel cuore della Brianza, specializzata nel settore dell’arredo dedicato ai ragazzi. L’azienda, attiva sul mercato dai primi anni Settanta, è riuscita a diventare negli anni uno dei marchi di riferimento per questo settore specifico e può vantare oggi più di 300 punti vendita in Italia e più di un centinaio all’estero, con importanti mercati quali Cina, Emirati, Arabi, Russia, Spagna, Germania e in molti paesi dell’est Europa. Originalità, innovazione e componibilità sono le caratteristiche di tutti i mobili firmati Cia International, che garantisce un ottimo prodotto progettuale facilmente componibile, reso ogni volta diverso e interessante grazie a un’attenta ricerca della qualità delle finiture in sintonia con i gusti dei Paesi per i quali sono prodotti. Oltre al restyling dei prodotti storici presenti nel catalogo e la presentazione del completamente rinnovato campionario delle finiture, al Salone del Mobile di Milano l’azienda espone in anteprima dei nuovi progetti. Allwood è un nuovo programma d’arredo progettato da Giuseppe Viganò e realizzato interamente, nei suoi componenti strutturali, in legno massello di faggio. Basato sul contrasto tra elementi verticali e obliqui e caratterizzato dalla levità dei componenti che sembrano sospesi, questo nuovo programma è coniugato al servizio della funzionalità essendo estremamente versatile e funzionale, con un’estetica originale e minimale che si sposa con la grande solidità di ogni singolo ele-

T

mento. Un’attenta razionalizzazione dei costi di produzione ha consentito inoltre di ottenere un prezzo di vendita

tando unicamente il gioco di forze contrapposte tra gli elementi orizzontali e verticali, senza l’ausilio di alcun ele-

Libreria Free Code

principi cardini sui quali l’azienda ha sempre lavorato: innovazione e qualità. Il segreto del successo ottenuto negli anni si basa sulla sempre continua ricerca di nuove soluzioni, unita a una costante attenzione alla funzionalità dei prodotti e al loro design. I progetti così realizzati risultano perfettamente adeguati a risolvere qualsiasi problematica d’arredo per le camere dei ragazzi, con un imprinting originale e sorprendente. Il prodotto di punta della gamma dei prodotti Cia è l’armadio brevettato Display, un guardaroba che si può personalizzare modificandone in qualsiasi momento l’aspetto. Fondamentale poi è l’importante accordo siglato con Sanrio Co. LTD per l’uso dell’immagine di Hello Kitty. Questo accordo infatti permette all’azienda di poter offrire alla propria clientela armadi, sedie, poltroncine e tanti altri tipi di arredi con il personaggio più amato dai bambini e dai teenager. E in anni di crisi come questi, CIA International affronta la sfavorevole congiuntura economica mondiale con una programmazione incentrata su ricerca, sperimentazione e innovazione. Analogamente il gruppo in questi anni sta investendo molto in iniziative commerciali volte a promuovere in

Collezione Allwood

sorprendente per un prodotto di tale qualità e design. L’altra novità si chiama Free Code e si basa su un’idea geniale sviluppata da Robby Cantarutti. Si tratta di un supporto inclinato, dotato di asole passanti in cui infilare le mensole e i piani, che permette quindi di poter assemblare e creare librerie, scrivanie e mobili, sfrut-

mento di ferro. È un prodotto di design e anche molto economico, pronto in pochi minuti e componibile in tutte le sfumature che poi il cliente può personalizzare a piacere. Il messaggio che CIA International vuole comunicare con questi prodotti si riassume nello slogan “CIA è tornata”, con il forte desiderio di sottolineare nuovamente i

modo adeguato i propri prodotti sui nuovi mercati esteri, rafforzando la sua posizione mediante un ampliamento della rete di vendita. Quando il mercato globale riprenderà a correre, CIA International potrà così dimostrare che tutti questi investimenti e queste continue innovazioni sono stati una scelta coraggiosa e vincente.


40 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 6 STAND A23

BIMAX

ENGLISH A new design that is eco-friendly Projects born to furnish dynamic and contemporary home settings with essential lines and subdued colors. All is geared towards respecting the environment and protecting the delicate ecological system

www.bimax.biz

Un nuovo design eco-sostenibile I progetti nati per arredare realtà abitative dinamiche e contemporanee con linee essenziali e tinte sobrie. Il tutto creato all’insegna del rispetto ambientale e della tutela del delicato sistema ecologico con tecnologie sviluppate dall’azienda in pieno risparmio energetico

T

he 2012 edition of the Salone del Mobile di Milano sees the participation once again of Bimax, the Treviso-based company that is famous for its proposals which never fail to give a new interpretation of the concept of home design, with stylish and innovative models. The projects presented in Milan were designed for furnishing versatile housing contexts and are aimed at satisfying the ever-changing needs of demanding international customers. These clients are aware of and follow the current trends but are also conscious and extremely sensitive to the idea of eco-friendliness. Bimax presents the Niki composition which is intended for the living area, but could also fit well in a studio or office. It is composed of extra deep alternating wall containers with matte creamcolored lacquer and has an etched glass front of the same light color. Practical and functional, with a dynamic and contemporary appeal, this composition has open wall units in Biorovere. You can play around with the volume and size thanks to the independent elements that are proposed in two different lengths and then connected by white matte lacquered shelves. The same metropolitan and essential mood is found by passing from the living room to the dining area, with the new Cross table. With its linear geometric design, it can easily be adapted to private or hotel contract projects. This table has an interlocking black metal base while the top is lacquered black with a matte bottom. The matching Giada chairs reproduce the geometric line of the table with their simple and decisive backrests upholstered in natural fabrics. Turning finally to the bedroom, we have the new Malik bed, designed with a straightforward structure in natural walnut wood with tall faux leather headboard presented in a coffee-colored hue. Completing the room are a pair of Barcode bedside tables, designed by Monica Graffeo, in olive green Strechy 3D with a clear glass top, and a small wardrobe hailing from the same line, that is both practical and elegant. The company carries forward the historical tradition that over the years has given rise to an industrial and manufacturing sector that is particularly active and valued for its technical expertise and entrepreneurial initiative. Today, Bimax’s real challenge aims not only at designing and manufacturing products, but also takes into account a new company philosophy. This new philosophy was recently developed and is in line with the latest ecological and environmental issues. The products avail of natural and recycled material coming from controlled and certified sources. In addition, the designers are asked to come up with new ideas that are well thought out and result in durable products with a long life cycle. Another important choice is a water-based lacquer system used for its production, which drastically reduces the use of chemical solvents, while maintaining the performance quality of the product. The Hydroline technology ensures results of the highest level of quality for both glossy and matte lacquers, significantly reducing the environmental impact. Bimax’s dedication to our planet is not only emphasized by the ISO and EMAS certifications, but also by an extensive production organizational network that is environmentally advanced. For example, the company uses 100% recyclable packaging, has an energy savings and reduced consumption of resources between 15% and 30%, an energy recovery to generate thermal energy, and a Km Zero policy for the use of non-outsourced raw material suppliers that, in turn, cuts down on emissions coming from transport.

Composizione Niki

uovo appuntamento al Salone del Mobile di Milano edizione 2012 per Bimax, l’azienda di Treviso famosa per le sue proposte che riescono sempre a dare una nuova interpretazione del concetto di design per la casa, con modelli eleganti e innovativi. I progetti presentati a Milano sono pensati per arredare contesti abitativi poliedrici, volti a soddisfare le sempre diverse richieste di una clientela internazionale ed esigente, che conosce e segue il trend del momento, ma che è anche attenta ed estremamente sensibile all’orientamento eco-sostenibile. Per l’area living, ma potrebbero andare bene anche in uno studio e in una zona office, Bimax propone la composizione Niki. Composta da un’alternanza di contenitori pensili con doppia profondità, laccati opaco color crema, ha i frontali in vetro acidato della stessa tinta chiara. Pratica e funzionale, con un appeal dinamico e contemporaneo, questa composizione ha i pensili a giorno in Biorovere. Stesso mood metropolitano ed essenziale lo si ritrova passando dalla zona living all’aria del lunch, con il nuovo tavolo Cross. Progettato con una linea geometrica e lineare, che ben si può adattare a una realtà di contract privata ma anche alberghiera, ha un basamento in metallo nero a incastro, mentre il piano è laccato nero con fondo mat opaco. Le sedie Giada abbinate ripropongono la linea geometrica del tavolo con schienali semplici dal tratto netto, e sono rivestite in tessuto Naturali. Passando infine alla zona notte, la novità proposta è il letto Malik, progettato con una sobria struttura in noce naturale e alti cuscini rivesiti in ecopelle, scelta in una tinta color caffè. Completano la stanza una coppia di comodini Barcode, disegnati da Monica Graffeo, in Strechy 3D verde oliva con piano in vetro trasparente, e un piccolo armadio

legiando l’utilizzo di materiali naturali, riciclabili e provenienti da colture controllate e certificate. Inoltre ai creativi vengono chieste nuove idee che siano ben ponderate ed efficaci per prodotti durevoli, con un lungo ciclo di vita, oltre a packaging compatti e leggeri per limitare l’impatto del trasporto. Un’altra scelta importante è quella di usare un sistema di laccatura a base acquosa impiegato per le sue produzioni, sistema che abbatte drasticamente l’uso di solventi chimici, mantenendo inalterate le prestazioni qualitative del prodotto. La tecnologia Hydroline infatti garantisce risultati di altissimo livello sulla qualità della laccatura sia lucida che opaca, riducendo in modo notevole l’impatto ambientale. Sottolineano infine la vocazione green di Bimax non solo le certificazioni ISO e EMAS, ma anche una capillare organiz-

N

Tavolo Cross e sedie Giada

della stessa linea, pratico ed elegante. L’azienda Bimax, che con i suoi nuovi modelli si propone ancora una volta come polo progettuale e produttivo attento all’estrema qualità del proprio prodotto e al suo impatto visivo in un’ottica di design avvolgente e ben strutturato, si dimostra anche molto attenta ad attuare una sempre più ampia valorizzazione dei risultati della propria ricerca. Legata ad un territorio che nel mondo dell’arredamento è riconosciuto come uno dei distretti industriali del mobile più significativi e importanti in Italia, l’azienda porta avanti la tradizione storica che negli anni ha dato vita a una filiera industriale e produttiva particolarmente attiva e apprezzata per competenza tecnica e intraprendenza imprenditoriale, unite a una professionalità all’avanguardia e a una rete di subfornitura di grande livello qualitativo. Oggi la vera sfida di Bimax è volta non solo alla progettazione e realizzazione di una produzione sempre più competitiva e vincente per i mercati italiani e internazionali, ma è volta anche al

Letto Malik e armadio Barcoode

rispetto di una nuova filosofia aziendale. Sviluppata negli ultimi anni in sintonia con le nuove problematiche ecologiche e ambientali, questa nuova filosofia ha portato Bimax a riconsiderare molti dei suoi processi produttivi con una nuova sensibilità ecologica. Il rispetto per la natura e l’ambiente hanno fatto sì che a partire dal product design vengono studiate le soluzioni a minore impatto, privi-

zazione produttiva all’avanguardia nel pieno rispetto dell’ambiente, come l’utilizzo di imballaggi riciclabili al 100%, un risparmio energetico e riduzione del consumo delle risorse tra il 15 e il 30%, un recupero energetico per generare energia termica e una vocazione km zero, utilizzando materie prime e fornitori non delocalizzati, per abbattere così le emissioni da trasporto.


42 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 5 STAND F08

CLEI

www.clei.it

Open Space

Open Space

Open Space

ENGLISH A passion for practicality and elegance Versatile and functional furniture, designed to meet the growing demand for multifunctional solutions that are all about a greater rationality for new living spaces

N

ew conceptions of space and its volumes, based on the new demands of the contemporary market. This is the focus of Clei, the Brianza-based company that in just a few years time has become a leader in the modular furniture field. The group, founded in 1962, is specialized in the design of extremely practical and versatile modular furniture. Bookcases, shelves, sofas, and even tables and desks are designed and created not only as normal furniture for living areas, but are transformed into comfortable ready-to-sleep beds available in various sizes and styles, thus transforming the space into a bedroom. The projects proposed by Clei present themselves as multi-functional furniture that is not only practical and easy to use, but also elegant and refined. They can be used to furnish different living areas for homes, tourist residences, and for the entire spectrum of the hotel contract market. Among the innovations presented at the Salone del Mobile, we have Open Space and Open Space Jr, two projects with single or double beds, designed by Pierluigi Colombo, Oscar Grimoldi, and R&S Clei. They have a wooden frame with fabric headboard, are foldable and self-supporting, and are available in various finishes. They are matched with bedside tables and the sprung bed base has even been patented, ensuring high technological content in addition to its good looks. Home Office system is also new. It is a column equipped with a workstation for a computer or laptop and can be integrated with Clei’s Living System and Young System. This new project, designed by Pierluigi Colombo, has a central door that tilts open to support the doors underneath, turning it into a writing surface illuminated by the LED lamp placed inside the compartment. This is yet another mul-

tifunctional model, perfect for increasing the value of a room’s space. All the collections designed by Clei boast highly innovative technology, in addition to a thoroughly decorative and aesthetic appearance. The Living system is a fine example of this. It is created with patented convertible systems for furnishing the living and sleeping areas. The Swing project, consisting of a sofa with a sliding chaise longue and reclining backrest is elegant and versatile. This sofa, integrated with modular open-shelved walls, converts into a double bed. Altea Book is another project that represents the practicality and functionality of Clei products. It is composed of a vertical single bed with a folding opening, available in different widths with containers. When unfolded is presents a pillow container and shelves behind the headboard. Today the space in homes is getting tighter and tighter and Clei products perfectly meet the needs of the market with products that multiply environments thanks to new interchangeable features, technology, and contemporary design.

Praticità ed eleganza per passione Arredi versatili e funzionali, pensati per soddisfare la crescente richiesta di mobili polifunzionali all’insegna di una maggior razionalità dei nuovi spazi abitativi uova concezione dello spazio e dei suoi volumi, in base alle nuove esigenze del mercato contemporaneo: è questo il focus di Clei, l’azienda brianzola diventata in pochi anni leader del settore dell’arredamento modulare. Il Gruppo, fondato nel 1962, si è infatti specializzato nella progettazione di arredi modulari, estremamente pratici e versatili. Librerie, contenitori, divani, insieme a tavoli e scrittoi sono progettati e creati non solo come normali elementi d’arredo per le zone giorno, ma si trasformano nella versione notte in comodi letti sempre pronti, disponibili in varie dimensioni e con stili diversi. I progetti proposti da Clei quindi si presentano come mobili polifunzionali, non solo facili e pratici da usare, ma anche eleganti e raffinati per arredare le diverse zone abitative di ambienti domestici, residence turistici e per tutta la sfera del contract alberghiero. Tra le novità presentate al Salone del Mobile, Open Space e

N

Open Space Jr sono due progetti con letti singoli o matrimoniali, disegnati da Pierluigi Colombo, Oscar Grimoldi e R&S Clei. Hanno la struttura in legno con testiera in tessuto, sono richiudibili all’occorrenza e autoportanti, disponibili con diverse finiture. Sono correlati da comodini e anche la rete dei letti è brevettata, così da assicurare un elevato contenuto tecnologico, oltre che estetico. Altra novità il sistema Home Office, una colonna attrezzata da postazione lavoro per PC, laptop ed è integrabile con i programmi Living System e

elevato contenuto innovativo e tecnologico, senza dimenticare l’aspetto prettamente decorativo ed estetico. Lo dimostra il programma integrato Living system, creato con sistemi trasformabili brevettati per l’arredamento dello spazio giorno e notte. Elegante e poliedrico è anche il progetto Swing, composto da un divano con penisola scorrevole e schienale reclinabile. Integrato con un sistema componibile parete giorno, questo divano si trasforma in letto matrimoniale. Altro progetto che rappresenta la praticità e funzionalità dei prodotti

Living System

Living System

Young System sempre di Clei. Questo nuovo progetto, disegnato da Pierluigi Colombo, ha un’anta centrale che aprendosi a ribalta si va ad appoggiare alle ante sottostanti, diventando così un piano scrittoio illuminato da una lampada a led inserita all’interno del vano. Si tratta dunque di un altro modulo multifunzionale, perfetto per moltiplicare il valore dello spazio di un ambiente. Tutte le collezioni progettate da Clei vantano un

Clei è il sistema Altea Book, composto da un letto singolo verticale con apertura abbattibile, disponibile in larghezze diverse con contenitore, e nella versione notte con porta cuscino e mensole retro testata. Oggi lo spazio non basta mai, e i prodotti Clei rispondono perfettamente alle nuove esigenze di mercato con prodotti che moltiplicano gli ambienti all’insegna di una nuova funzionalità intercambiabile, tecnologica e dall’appeal contemporaneo.


44 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 6 STAND C43

OPERA CONTEMPORARY

www.operacontemporary.com

ENGLISH The contemporary class of a brand Opera Contemporary, the refined, modern, and internationally appreciated brand from Angelo Cappellini, is back again at the Salone del Mobile di Milano for the third consecutive year

W

ith is world premiere at the 2010 edition of the Salone del Mobile di Milano, Opera Contemporary returns to the Milan event with new design solutions that, drawing nourishment from the values of tradition, appeal to a sophisticated public. The brand offers high quality products that are enriched with materials and workmanship typical of the most qualified Italian artisans. The art direction of Opera Contemporary is entrusted to Studio Castello Lagravinese which, together with the company’s own competent team, has managed to blend tradition and innovation by creating a collection with a strong personality. A stand of 100 square meters shows three elegant rooms where everything is harmonized through the careful use of woods, textures, fabrics, colors, and materials that are in accordance with each other, creating smooth and comfortable atmospheres. The undisputed star of the bedroom is the majestic Tosca bed with its tall button-tufted headboard. The trim of the base and the feet are presented in oak with a grey finish. Completing the sleeping area are the wavy lines of the romantic Elettra collection featuring two nightstands, a dresser, and a desk in grey oak with chrome handles and tips. The discreet elegance of the Tigrana Classic table is found in the dining room. Presented in its rectangular version with smooth legs, this piece is extendable, made of solid wood, hand polished, and features a wenge finish and polished brass tips. Versatility is the strength of this line as it is perfect for both classical and modern interior decoration. This refined table is accompanied by the comfortable Georges chairs with their button-tufted upholstered seat and back. Two Marta Classic armchairs and the elegant and functional Desiré cupboard round out the offer while the charming Maddalena mirror and two separate Teseo consoles endow the room with high class. The living room that hosts the sectional Mavra sofa underlines the great personality of the Opera Contemporary brand. Presented in its four-seater version, this sofa is also available with a peninsula. The tubular pillows at both ends give added softness to the area. Completing this environment we have the Lucille couch and two swivel armchairs, unique with their elongated seat and slightly tilted backrest. The sofa and chairs of the Butterfly collection make the other living room on display shine with comfort thanks to their inviting and enveloping backrests. The armchairs may also be combined to form an original mini sofa. Accompanying these proposals is the Genevieve collection of tables with a silver leaf golden finish. They have an antique mirror top supported by a finely crafted stand that is reminiscent of a candleholder. "We are very pleased to be participating once again at the Salone del Mobile with the Opera Contemporary brand explains Luca Mapelli, managing director of Angelo Cappellini. Over these three years, the brand has really been appreciated at an international level and we managed to attract a new type of clientele, that is more interested in modern style but still firmly believes in the high quality and elegance of the most qualified Italian products. Our strength lies in our ability to bring an aspect of modern living even to the most ancient of traditions”.

Sofà Mavra e tavolini Olga

La classe contemporenea di un brand Forte di un importante apprezzamento internazionale, torna al Salone del Mobile di Milano per il terzo anno consecutivo Opera Contemporary, il marchio raffinatissimo e dall’inclinazione contemporanea di Angelo Cappellini resentato in anteprima mondiale nel 2010 in occasione del Salone del Mobile di Milano, Opera Contemporary torna a presidiare la kermesse milanese con nuove soluzioni di arredo che, traendo linfa dai valori della tradizione, si rivolgono a un pubblico raffinato, offrendo un prodotto di alta qualità, arricchito da materiali e lavorazioni tipici del Made in Italy più qualificato. Il risultato è una collezione elegante, dai dettagli raffinati e dalle forme che guardano al passato con l'intento di soddisfare le esigenze dell'interior decoration di alta gamma per spazi pubblici, di rappresentanza e privati. La direzione artistica di Opera Contemporary è affidata allo Studio Castello Lagravinese che, affiancato da un competente team aziendale, ha saputo miscelare tradizione e innovazione creando una collezione dalla forte personalità. In uno stand di circa 100 mq, sono esposti tre eleganti ambienti dove tutto è armonizzato attraverso l'uso attento di legni, trame, tessuti, cromie e materiali diversi in accordo tra loro, creando così un'atmosfera vellutata e confortevole.

P

Consolle Teseo e specchio Maddalena

Per la zona notte, protagonista indiscusso è il maestoso letto Tosca con la sua alta testata in capitonné. La finitura proposta per il basamento e i piedini è in rovere grigio. Accompagnano il letto due comodini, un comò e una scrivania della collezione Elettra, caratterizzata da una sofisticata lavorazione a onda del legno. Questi pezzi sono presentati con finitura in rovere grigio, con maniglie e puntali cromati. Nella sala da pranzo colpisce la discreta eleganza del tavolo Tigrana Classic. Presentato nella sua versione rettangolare con gambe lisce, il tavolo allungabile è in legno massello, lucidato a mano con finitura wengé e puntali in ottone lucido. La versatilità è il punto di forza di questa linea, perfetta per l’interior decoration sia di ambienti classici che moderni. Accompagnano questo tavolo le raffinate sedie della collezione Georges con seduta imbottita e schienale in capitonné. Completano l’ambiente due poltroncine Marta Classic e la funzionale ed elegante credenza Desiré. L’incantevole specchiera Maddalena e le due distinte consolle Teseo donano allo spazio un tocco di alta classe.

Tavolo Tigrana Classic

Poltrone Butterfly e tavolino Genevieve

La zona living che ospita il divano componibile Mavra testimonia la grande personalità del marchio Opera Contemporary. Presentato nella sua versione a quattro sedute, il divano è anche disponibile con penisola. I soffici cuscini tubolari alle due estremità conferiscono ulteriore morbidezza al soggiorno. Completano questo ambiente il divano e due poltroncine girevoli della linea Lucille, uniche nel loro genere per la seduta allungata e lo schienale leggermente inclinato. Il divano e le poltroncine della collezione Butterfly rendono l’altra zona giorno particolarmente confortevole grazie agli schienali ondulati e avvolgenti. Le poltroncine possono anche essere combinate fra loro in modo da formare un originale divanetto. Ad accompagnare

queste proposte sono i tavolini della collezione Genevieve, con finitura in foglia argento patinata oro, piano in specchio antico sorretto da una gamba finemente tornita a ricordare un candelabro. “Siamo molto contenti di partecipare nuovamente al Salone del Mobile con il marchio Opera Contemporary - spiega Luca Mapelli, managing director di Angelo Cappellini. In questi tre anni le nostre collezioni hanno riscontrato importanti consensi a livello internazionale e siamo riusciti ad avvicinare un nuovo tipo di clientela, più interessata allo stile moderno ma sempre legata all’alta qualità ed eleganza del Made in Italy più qualificato. Il nostro punto di forza è la capacità di donare un tocco di attualità anche alla più antica tradizione”.


46 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 12 STAND E18

BRIANFORM

ENGLISH The value of absolute comfort The excellence of exclusive 100% Italian leathers for a collection that combines an incredibly appealing design with the concept of total comfort

www.brianform.it

Il valore del comfort assoluto L’eccellenza di pellami esclusivi di provenienza tutta italiana, per una collezione che vuole unire a linee di design dal forte appeal un concetto di comodità totale

F

ine tailoring for the processing of selected leathers, cutting edge technology, unwavering commitment to excellence, and an unparalleled value for money. These are the characteristics of a brand that is internationally known and respected for its leather upholstery. For this edition of the Salone del Mobile di Milano, Brianform is showing some brand new proposals accompanied by established models from its production. For the new collection, the company has chosen to focus on selecting the very best quality leather with some exclusive products that are entirely Italian. The comfort of the products has really been taken into consideration and is added to the high quality of the covers, for which the company has always been known. "Comfort is most definitely a must for upholstered furniture - says Ivan Galimberti, export general manager. The people who buy a sofa require it to be extremely welcoming, now more than ever. So we decided to move in this direction, studying models with relaxation functions that are nonetheless combined with trendy lines that are extremely appealing”. Among the innovations presented at the fair we have the intriguing Pacha. It is a designer sofa with headrests and footrests controlled by a hidden remote. Thanks to this proposal, the recliner sofa, which is usually characterized by more classic lines, earns a decidedly more modern feeling. The other new models include Ground, Spark , Babylon , Daytona, and Genova. Covering an area of 150 square meters, the Brianform stand has a distinctly urban flavor and is set up like a real workshop, with a wide use of industrial-derived materials."The chosen layout - explains Marco Burchielli, general manager of Italy - follows the mood of last year. But this year we wanted to reinforce the urban impact with an environment consisting of an essential structure. This puts a greater emphasis on the warmth, softness, comfort, and quality of our sofas and above all of the fine leathers that adorn them”. This Workshop of Dreams will also be furnished with rugs, lamps and other accessories made by companies that are present as Brianform’s commercial partners. These partnerships have roots that go far beyond the days of the event. In fact, the participating companies are part of a comprehensive strategy that focuses not only on the product, but involves several forms of visual communication through the proposal of complete environments for retailers. With important export activity in France, Germany, Spain, Portugal, England, and Russia, Brianform has recently decided to invest heavily in equipment and resources to better develop a policy that will allow it to more solidly penetrate the Italian market. "Maintaining the canons of high-quality that comes from a strongly artisan working of the leather - continues Marco Burchielli - we intervened on the modeling, studying cleaner and softer lines with ample seats. We worked hard on creating some special types of stitching”. This is a business choice that has achieved excellent results, quickly bringing about 180 retail points, distributed in all regions. "This strategy of approach to the Italian market has had very positive consequences even on the international markets - concludes Ivan Galimberti. These markets have been captivated by our business strategy and have demonstrated their appreciation and recognition of products that can best express all the value of Italian-made products".

Spark

na cura sartoriale nella lavorazione di pellami selezionati, tecnologie all’avanguardia, costante impegno nella ricerca dell’eccellenza e un rapporto qualità prezzo senza paragoni. Queste sono le caratteristiche di un brand conosciuto e apprezzato a livello internazionale per i suoi imbottiti in pelle e cuoio. Per questa edizione del Salone del Mobile di Milano, Brianform si presenta con alcune nuovissime proposte accompagnate da modelli di punta della sua produzione. Per la nuova collezione, la scelta dell’azienda si è focalizzata sulla selezione di pellami di assoluto pregio, alcuni prodotti in esclusiva e tutti di provenienza italiana. Oltre all’altissima qualità dei rivestimenti, che ha da sempre connotato l’azienda, un altro aspetto sul quale è stata dedicata particolare attenzione è il comfort dei prodotti “Sicuramente il comfort è una caratteristica irrinunciabile per un imbottito spiega Ivan Galimberti, export general manager - Mai come in questo momento, infatti, chi acquista un divano richiede un prodotto estremamente accogliente. Abbiamo così deciso di muoverci in questo ambito, studiando modelli con funzioni relax, abbinati però a linee di tendenza dal forte appeal”. Traduce molto bene questo obiettivo l’utilizzo di poliuretani espansi ad alta resilienza con

U

abbinata la piuma d’oca per le sedute. Tra le novità presentate in fiera di grande interesse è Pacha, un divano di design con poggiatesta e poggiapiedi comandati da una pulsantiera mimetizzata. Generalmente caratterizzato da linee piuttosto classiche, grazie a questa proposta anche il divano recliner assume una connotazione sicuramente più attuale. Tre le altre novità i modelli Ground, Spark, Babylon, Daytona e Genova. Su una superficie di 150 mq, lo stand Brianform, dal sapore decisamente metropolitano, riprodurrà una vera e propria officina con un ampio utilizzo di materiali di derivazione industriale come, ad esempio, i tubi di areazione a vista o una pavimentazione grezza. “L’allestimento scelto – spiega Marco Burchielli, general manager Italia - segue il mood dello scorso anno, dove avevamo proposto un loft nei toni del bianco. Quest’anno abbiamo però voluto rafforzare l’impatto urbano con un ambiente dalla struttura essenziale e forse addirittura cruda per mettere in maggior risalto l’accoglienza, la morbidezza, il comfort e la qualità dei nostri divani e soprattutto dei pregiati pellami che li vestono”. Questa Officina del Sogni sarà inoltre arredata con tappeti, lampade e altri complementi realizzati da aziende che sono presenti come partner commerciali di Brianform. Queste partnership

hanno un respiro che va ben al di là dei giorni della manifestazione. Le aziende coinvolte infatti fanno parte di un’articolata strategia che non si concentra dunque solo sul prodotto, ma interviene con diverse soluzioni di comunicazione d’immagine attraverso la proposta di

Con un’attività di export molto importante in Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Inghilterra e Russia, negli ultimi anni Brianform ha deciso di investire molto in mezzi e risorse per sviluppare al meglio una politica che le permettesse di penetrare con più decisione

Amelie

ambienti completi ai rivenditori. Il progetto è frutto di uno studio approfondito sulla possibilità di far convivere una serie di proposte in uno stesso spazio espositivo, suggerendo possibili composizioni di un ambiente domestico. L’obiettivo dell’iniziativa è di aiutare i punti vendita a proporre il marchio Brianform e alcuni prodotti contestualizzati in un insieme armonioso attraverso un’operazione vantaggiosa per tutti.

Ground

il mercato italiano. “Mantenendo naturalmente invariati i canoni di alta qualità, dati da una lavorazione della pelle con una forte connotazione artigianale continua Marco Burchielli - siamo intervenuti sulla modellistica, studiando linee più pulite, morbide, dalle sedute ampie. Abbiamo lavorato molto sulla valorizzazione di alcune specifiche cuciture e abbiamo introdotto una vasta gamma di colori che esaltano le linee contemporanee del prodotto. Ci siamo concentrati sul particolare, perché è il particolare che oggi fa la differenza”. Una scelta Amelie aziendale che ha ottenuto degli ottimi risultati, portando in un breve lasso di tempo a circa 180 i punti di vendita dislocati in tutte le regioni. “Questa strategia di avvicinamento al mercato italiano - conclude Ivan Galimberti - ha avuto delle conseguenze davvero molto positive anche sui mercati internazionali che sono stati sedotti dal nuovo corso aziendale e hanno dimostrato di apprezzare e riconoscere prodotti che sanno esprimere al meglio tutto il valore del made in Italy”.


48 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN LA M URRINA S PA PHONE +39 02 969751 EXPORT@LAMURRINA.COM

FOCUS ON LA MURRINA

ENGLISH Lighting made of poetry and technology A firm policy of conquering international markets through collections that seduce with refined glasswork that is combined with continuous technical research directed at finding alternative light sources

T

he passion for glasswork, the unmistakable craftsmanship, the exclusiveness of the products, and the constant research aimed at satisfying the technological transformation taking place in the field of lighting. These are the themes through which la murrina, with its fifty years of history, has succeeded in seducing the international crowds. In addition to its headquarters in Italy - in Turate, right outside Milan - over the years the brand has opened its own offices in Spain, Germany, Switzerland, and the United States. It has also developed a sales network that has many franchise flagship stores in the most prestigious cities of the world. With its determination to extend its presence in new markets, la murrina will be opening shortly in China too. "For several years now we have been looking into China with special interest - says Lorenza Radrizzani, marketing manager of the company. We wanted to find the right way and time to address a market as particular as this one is, and the last few months have presented us with situations that have finally put us in the ideal position to take this important step. We have a formula that is half way between acting as an agency and acting directly. We share an office in Singapore along with four other high level Italian companies. This office takes care of all of Asia and works primarily with international architecture firms. Meanwhile, Shanghai saw the opening of a second office that is mainly responsible for development in China”. Thanks to its solid competency, la murrina has entered into the contract sector with a specific division that offers, in addition to the range of catalog products, custom-designed objects. The company has been developing interesting projects for the marine industry, particularly during these last few years. They have been chosen by companies such as Carnival, Oceania, Princess Cruises, Costa, and MSC Crociere. Moreover, the company used to work exclusively with Murano glass, but now offer pieces where the glass is accompanied by other materials and where the light sources used are comprised of both traditional ones as well as ones that avail of new technology. The collection created by three big names in Italian design that la murrina presented at Euroluce 2011 is a good example of this concept. Among the models we have the Organica suspension lamp, designed by Giugiaro Architettura. It is characterized by a very technical form that takes its inspiration from the stylization of a flower petal. With its soft and sinuous shapes, Solaris, the table lamp designed by Matteo Nunziati, is characterized by two elements - base and diffuser – done in hand-shaped glass that overlaps with lightness and elegance. Matteo Thun has designed two products. Rialto is a contemporary take on the Venetian style chandelier. It is composed of six cone-shaped, tapered arms, obliquely cut and ground on the ends. The glass is frosted and layered in contrasting colors. On the other hand, Victoria is a versatile modular system with almost indefinite possibilities. "This collection has seen us tackle this epochal transformation in lighting head on - concludes Lorenza Radrizzani. It embodies all the ideals that we hold so dear: the uniqueness of the parts and craftsmanship, combined with determined research in the field of technology”.

www.lamurrina.com

La luce tra poesia e tecnologia Una decisa politica di conquista dei mercati internazionali attraverso collezioni che seducono per la raffinatezza della lavorazione del vetro unita a una costante ricerca tecnologica rivolta alle sorgenti luminose alternative

Solaris

a passione per la lavorazione del vetro, l’inconfondibile perizia artigianale, l’esclusività dei pezzi e la costante ricerca tesa ad assecondare la trasformazione tecnologica in atto nel settore del lighting sono i temi grazie ai quali la murrina è riuscita in cinquant’anni di storia a sedurre il pubblico internazionale diventando un simbolo dell’illuminazione più sofisticata del Made in Italy. Oltre all’headquarter in Italia - a Turate alle porte di Milano - il brand negli anni ha

L

Victoria

Rialto

aperto sedi di proprietà in Spagna, Germania, Svizzera e Stati Uniti, oltre ad aver sviluppato una rete commerciale che conta numerosi flagshipstore in franchising nelle più prestigiose città del mondo. Decisa a estendere la sua presenza su nuovi mercati, prossimamente la murrina sbarcherà in Cina. “Già da diversi anni stiamo guardando alla Cina con particolare interesse spiega Lorenza Radrizzani, marketing manager dell’azienda - Prima di affrontare un mercato così particolare, volevamo però trovare le modalità e il momento più appropriati, e da qualche mese si sono delineate delle situazione che ci hanno finalmente messo nella condizione ideale per poter fare questo importante passo. Con una formula che si pone a metà strada tra un rapporto di agenzia e

un insediamento diretto, insieme ad altre quattro aziende italiane di grande livello condividiamo un ufficio a Singapore che si occupa di tutta l’Asia e lavora principalmente con gli studi di architettura internazionali, mentre a Shanghai è stato aperto un secondo ufficio che si occupa nello specifico dello sviluppo dell’area cinese”. Grazie alle competenze consolidate, la murrina da ormai diversi anni si è inserita nel comparto del contract con una divisione specifica che offre, oltre alla gamma di prodotti a catalogo, oggetti realizzati su disegno e su misura, curati dal progetto agli aspetti illuminotecnici e ingegneristici. In questi ultimi anni, in particolare, l’azienda sta sviluppando interessanti realizzazioni per il settore nautico, scelta da compagnie del calibro di Carnival, Oceania, Princess

Cruises, Costa e MSC Crociere. La globalità dei progetti seguiti nel mondo ha permesso a la murrina di fare conoscere la sua grande versatilità e la forza della realtà produttiva. Inoltre, se prima veniva lavorato quasi esclusivamente il vetro di Murano, l’azienda è ora in grado di proporre pezzi dove il vetro si accompagna ad altri materiali e dove le sorgenti luminose utilizzate sono sia quelle tradizionali sia le nuove tecnologie. La creatività di un progetto illuminotecnico infatti oggi non può prescindere dallo studio delle sorgenti luminose alternative. A ben rappresentare questo corso è la collezione, firmata da tre grandi nomi del design italiano, che la murrina ha presentato a Euroluce 2011. Tra i modelli, la lampada a sospensione Organica, disegnata da

Organica

Giugiaro Architettura, è caratterizzata da una forma molto tecnica che prende spunto dalla stilizzazione di un petalo. I corpi illuminanti, in particolare Led, sono nascosti al suo interno e rispondono a differenti funzioni: di illuminazione diretta verso il basso, di illuminazione indiretta verso il soffitto e di illuminazione emozionale. Dalle forme morbide e sinuose, Solaris, la lampada da tavolo firmata da Matteo Nunziati, è caratterizzata da due elementi – base e diffusore - in vetro modellato a mano che si sovrappongono con leggerezza ed eleganza e sono dotati di due fonti d’illuminazione diverse con accensioni separate. Matteo Thun ha invece disegnato due prodotti, il primo con un utilizzo prevalentemente domestico e l’altro destinato al mercato del contract. Rialto nasce dalla lettura in chiave contemporanea del lampadario in stile veneziano. È composto da sei bracci a forma di cono affusolato, obliquamente tagliato e molato all’estremità. Il vetro è opalino e incamiciato all’interno in colore a contrasto. Victoria è invece un sistema modulare versatile e componibile praticamente all’infinito. Il modulo base è una canna di vetro, a sua volta personalizzabile sia come dimensioni sia come finitura e decoro. “Attraverso questi modelli – conclude Lorenza Radrizzani - abbiamo voluto farci interpreti di una trasformazione epocale nel campo dell’illuminazione. Questa collezione ha infatti in se i temi a noi sempre molto cari, come l’unicità dei pezzi e l’abilità artigiana, uniti a una determinata ricerca tecnologica”.


50 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

FUORI SALONE

C.SO GARIBALDI 59, - MILANO 17- 22 APRILE - ORE 11.00 - 21.00

ALPI

www.alpi.it

ENGLISH From wood to interior design With three events, the company presents its multi-laminate wood decorative surfaces, created and used through environmentally friendly technology that eliminates waste. The result is a high performance product with an aesthetic and contemporary impact, perfect for interior design projects.

C

an you produce a wood that does not exist in nature, with extraordinary aesthetic and functional performance, without waste, and in any color you want? Alpi has already been doing this for over 50 years with excellent results. The company produces multi-laminate wood decorative surfaces taken from veneers. The product is for the fields of interior design and furnishing. The wood is made using environmentally friendly technology that eliminates the defects and limitations of the unprocessed raw material. It can then be worked with all the possible range of shades of color, richly carved, and enriched with decorations and patterns. For those who want to have a product which looks as natural as possible, it can even be reproduced to look just like the rarest and most precious of wood. As Matteo Mattioli, general sales manager of the Modigliana-based group, affirms, the company manages to combine environmental sustainability, technological innovation, and research and development with high quality materials and customer service. All this is due to the group’s strong propensity to anticipate trends and to a company management that controls the entire production chain. Alpi is participating at the Salone del Mobile 2012 with three events, cared for by Matteo Ragni. "The spaces we have chosen to communicate the excellence of Alpi woods are three crucial zones that are significant for Milan: Brera, Fiera, and Porta Venezia" - says the curator. The Temporary Showroom in Corso Garibaldi recreates a tailor's workshop, where the Alpi brand is celebrated by connecting it to the tactile and visual language of tailoring fabrics. It is a kind of excellence that is all about elegance, innovation, and tradition. The Material ConneXion stand in Fiera sees an animated space with suspended panels, which ideally represent doors that are open to the future. The idea stems from a play of contrasts between the past and the future, reason and passion, and market and research. This partnership was established with the intent of not only getting to know Alpi’s constant research into natural material, but also to present its production, its quality, and its numerous applications in a prestigious and important setting. The third location in which you can see Alpi proposals is at Jannelli&Volpi, for which the company has provided the tables and the counter of this temporary restaurant. It shows different colors, textures, and natural finishes, that work well with the mood of the event which celebrates the decor and vitality of home decorative accessories. The leitmotif of the three events is the research and sublimation of the naturalness of Alpi wood, which is produced and used without waste. Design Week is an opportunity for the company to showcase its products in unexpected ways. With the production of a wood whose color and texture are designed and reproducible without quantity limits, the company has now set the goal of becoming an international brand specializing in decorative wooden surfaces. It is establishing and cultivating partnerships with the main players in the world of interior design, from furniture manufacturers in the marine sector, to the segment of hotel contract.

Dal legno all’interior design Con tre eventi l’azienda di Modigliana presenta le sue superfici decorative in legno multilaminare, creato e usato senza sprechi con una tecnologia rispettosa dell’ambiente. Il risultato è un prodotto altamente performante dal forte impatto estetico e contemporaneo, ideale per diverse tipologie progettuali nell’interior design i può produrre un legno che in natura non esiste, con performance estetiche e funzionali fuori dal comune, senza scarto e in tutti i colori che si desidera? Alpi lo fa già da oltre 50 anni con risultati eccellenti. L’azienda produce superfici decorative in legno multi laminare ricavato da sfogliati, prodotto destinato poi a essere impiegato sia nel settore dell’interior design sia nell’arredamento più in generale. Il legno è creato utilizzando una tecnologia rispettosa dell’ambiente, capace di eliminare i difetti e i limiti della materia prima non lavorata, e può essere poi lavorato in tutta la gamma possibile di nuance e sfumature, preziosamente intarsiato e arricchito da decori e pattern. Può anche, per chi invece desidera avere un prodotto dall’aspetto più naturale possibile, riproporre con grande fedeltà le essenze più rare e pregiate. Come afferma Matteo Mattioli, general sales

S

manager del gruppo di Modigliana, l’azienda riesce a coniugare sostenibilità ambientale, innovazione tecnologica, ricerca e sviluppo, insieme alla qualità dei materiali e servizio al cliente, tutto questo grazie a una spiccata propensione del gruppo ad anticipare le tendenze e a una gestione aziendale che controlla tutta la filiera produttiva, dalla foresta al prodotto finito. A questo nuovo appuntamento con il Salone del Mobile 2012 Alpi partecipa con tre eventi, curati da Matteo Ragni. “Gli spazi che abbiamo scelto per comunicare l’eccellenza del legno Alpi - racconta il curatore - sono in tre luoghi nevralgici e significativi di Milano: Brera, Fiera e Porta Venezia”. Nel Temporary Showroom in Corso Garibaldi è stato ricreato l’atelier di un sarto, dove viene celebrato il marchio Alpi accostandolo al linguaggio tattile e visivo del tessuto da sartoria, una sorta di eccellenza che parla di eleganza, innovazione e tradizione. Nello stand di

Material ConneXion in Fiera invece è stato allestito uno spazio animato da pannelli sospesi, che idealmente rappresentano delle porte aperte verso il futuro. L’idea nasce da un voluto gioco di contrapposizioni tra passato e futuro, ragione e passione, mercato e ricerca. Al centro dello spazio inoltre è stata collocata una scultura di legno curvato, che vuole rievocare la poetica caduta delle foglie d’acero. Questa partnership è nata con l’intento non solo di far conoscere il lavoro costante di ricerca da parte di Alpi sul materiale naturale, ma anche di presentare la propria produzione, le sue qualità e innumerevoli applicazioni in una cornice prestigiosa e importante. Terza location nella quale si possono vedere le proposte di Alpi è allo spazio Jannelli&Volpi, per il quale l’azienda ha fornito i tavoli e il bancone del temporary restaurant con colori, texture e finiture naturali, in sintonia con il mood dell’evento che celebra il decoro e la vitalità degli elementi e dei comple-

menti ornamentali per il living. Fil rouge dei tre eventi è la ricerca e sublimazione della naturalità del legno Alpi, che viene prodotto e usato senza sprechi, capace di eliminare difetti e limiti della materia prima non lavorata con un risultato perfetto per quanto riguarda la resa e la durata. La settimana del design rappresenta per l’azienda l’opportunità di mostrare i suoi prodotti in forme insolite e inaspettate, per uscire da un mondo a due sole dimensioni esplorando nuovi orizzonti di applicazioni del legno stesso. Dalla produzione di un legno il cui colore e venatura sono interamente progettati, e sono riproducibili nel tempo senza limiti di quantità, il Gruppo ha come prossimo obiettivo quello di diventare un brand internazionale specializzato nelle superfici decorative in legno, instaurando e coltivando rapporti di partnership con i principali attori nel mondo dell’interior design, dai produttori di mobili al settore navale, fino alla sfera del contract alberghiero.


52 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

EVENTI E APPUNTAMENTI GLI EVENTI CHE ACCOMPAGNANO I SUCCESSI DELLE AZIENDE

ENGLISH THE PROGRESSIVE UNION BETWEEN KITCHEN AND LIVING ROOM

Via Solferino 11 is host to C_Day, the new Cesar system for the living room. C_Day is a project that is perfectly in line with modern housing types, which see the living area increasingly unified with the kitchen. Versatile and creative design solutions that blend well with the adjacent kitchen. Moreover, the unmistakable style of illustrator Lorenzo Mattotti makes the atmosphere even more striking. The showroom on Via Larga 23 will be displaying the Klea kitchen with doors in a new frosted ash glass finish. THE ANIMAL IS FURNITURE

animalimmobili is the title of Antonio Pellicano’s exhibition which will open Friday, April 13th in Lucera. Twelve works inspired by animals, each of which is furniture that performs one or more functions. Made with a blend of materials often recovered from the scraps of the workshops of master craftsmen, Pellicano’s proposal is the synthesis between art and design.

Fuori Salone

Mostre

La progressiva unione tra cucine e living

L’animale è mobile

l numero 11 di via Solferino sarà presentato C_Day, il nuovo sistema Cesar per la zona giorno. C_Day è un progetto perfettamente in linea con le moderne tipologie abitative, che vedono la progressiva unione della zona giorno alla cucina. Soluzioni d'arredo creative e versatili che ben si sposano con l’ambiente cucina adiacente. Inoltre, l’inconfondibile tratto dell’illustratore Lorenzo Mattotti renderà l’atmosfera ancor più suggestiva. Presso lo showroom in via Larga 23 invece, sarà in esposizione la cucina Klea, con ante nella nuova finitura in vetro acidato cenere.

animalimmobili è il titolo della mostra di Antonio Pellicano che sarà inaugurata venerdì 13 aprile a Lucera. Dodici opere ispirate al mondo animale, ognuna delle quali è un mobile che assolve una o più funzioni. Realizzate con un blend di materiali spesso recuperati dagli scarti delle botteghe dei maestri artigiani, le proposte di Pellicano sono la sintesi tra arte e design.

A

Libri

Vent’anni di progetti dal futuro al passato imone Micheli from the future to the past, edizioni L’Archivolto, è una monografia che raccoglie vent’anni di progetti: delle vere e proprie icone di architettura, design e interior design che hanno caratterizzato il fare progettuale di Simone Micheli, creando un’armonica quanto anticanonica fusione tra espressione, contenuto e reale sostenibilità. Narrare una storia

S

TWENTY YEARS OF PROJECTS FROM THE FUTURE TO THE PAST

Simone Micheli from the future to the past is a monograph which contains twenty years of projects. They are true icons of the architecture, design, and interior design that have characterized Simone Micheli’s work, creating a harmonious and unconventional fusion of expression, content, and real sustainability. It tells a story with each of his works, making "architectural communication", and avoiding defining dogmas and stereotypes. This is the path that Simone Micheli has set for himself. Title: Simone Simone Micheli from the future to the past. Publisher: Edizioni L’Archivolto Pages: 672 Price: 89 euros A TRIBUTE TO GUSTAV KLIMT

To celebrate the 150 years since the birth of the Viennese painter Gustav Klimt, the Friul Mosaic company is paying tribute to the artist with an interpretation of the famous “La Vergine” painting (1912). The mosaic is made entirely by hand with the skill and talent of mosaic masters and it perfectly reproduces the supple female figures. The texture of the tiles follows the brushstrokes of the original painting while the marble and enamel best interpret the color of Klimt’s masterpiece. Oranges, blues, pinks, greens, and yellows shine in their singularity, but merge into one harmonious palette full of light. AESTHETIC AND EMOTIONAL PLEASURE

Architecture, innovation, and precision are just some of the values inherent in bulthaup, through which the kitchens offer aesthetic and emotional pleasure. A charming display in the two Milan showrooms is the synthesis of these values and represents how bulthaup interprets the kitchen space. bulthaup b3 is being unveiled in Milan. It is the "long-life" system par excellence, able to constantly innovate itself to meet the needs of each individual. TURRI OPENS IN INDIA

New Delhi is host to the first Turri mono-brand showroom in India. The space occupies an area of 250 square meters and offers a wide range of modern products for the bedroom, kitchen, living room, study, bar, and dining room. Even doors and wood paneling are on display, highlighting the company's huge manufacturing flexibility.

A

con ognuna delle sue opere, facendo “comunicazione dell’architettura” e non definendo dogmi o stereotipi, questa è la rotta che Simone Micheli traccia per sé. È quindi l’architettura della comunicazione, o più propriamente “la comunicazione dell’architettura” ciò che conta davvero e ciò che resterà dei manufatti di questo tempo in cui tutto cambia molto velocemente.

Fuori Salone

Piacere estetico ed emozionale rchitettura, innovazione e precisione sono solo alcuni dei valori insiti in bulthaup e grazie ai quali le cucine regalano piacere estetico ed emozionale. Un suggestivo allestimento nei due showroom milanesi sarà la sintesi di questi valori e la rappresentazione di come l’azienda interpreta lo spazio cucina. Presentata in anteprima a Milano, bulthaup b3 è il sistema “long-life” per eccellenza, capace di innovarsi costantemente per soddisfare le esigenze di ogni singolo individuo.

A

Showroom

Turri apre in India a città indiana di New Delhi ospita il primo showroom monobrand del marchio Turri. Lo spazio occupa una superficie di 250 mq e offre una vasta gamma di prodotti in chiave moderna: dalla camera da letto

L

Arte

Omaggio a Gustav Klimt er festeggiare i 150 anni trascorsi dalla nascita del pittore viennese Gustav Klimt, l’azienda Friul Mosaic rende omaggio all’artista con un’interpretazione del celebre dipinto “La Vergine” (1912). Il mosaico è interamente realizzato a mano dalle sapienti e abili mani dei maestri mosaicisti e riproduce perfettamente le flessuose figure femminili. La texture delle tessere segue l’andamento delle pennellate del dipinto originale, i marmi e gli smalti interpretano al meglio il colore dell’opera di Klimt. Gli aranci, i blu, i rosa, i verdi e i gialli brillano nella loro singolarità, ma si fondono armoniosamente in un’unica tavolozza piena di luce.

P

alla cucina, dalla zona living allo studio, passando per un angolo bar e un ambiente dining. Non mancano porte e boiserie, a sostegno della enorme flessibilità produttiva dell’azienda. Turri propone una sapiente selezione di proposte provenienti delle sue linee bestseller come Burt, Pegaso, Genesis Leather, Miller ed Evolution.

Lancio

Automotive per uso domestico

ebutta in anteprima mondiale la nuova linea di complementi di arredo a marchio Mercedes-Benz Style. La collezione, prodotta e distribuita a livello mondiale da Formitalia Luxury Group, vuole trasferire nell’uso domestico le percezioni di ricerca e qualità proprie dei prodotti sviluppati nell’ambito dell’automotive. SofàClass è un divano tre posti sospeso su struttura metallica, il tavolo è pensato per la sala da pranzo con un piano sagomato disponibile nelle versioni cristallo trasparente e fumé.

D


EVENTS ACCOMPANYING THE COMPANIES’ SUCCESS

ENGLISH

Fiere

Al Sia Guest debutta Sia Green già in moto la macchina organizzativa di Rimini Fiera in vista di Sia Guest, 62° Salone Internazionale dell’Accoglienza, che si svolgerà dal 24 al 27 novembre 2012. Quest’anno farà il suo debutto ‘Sia Green’, un nuovo progetto realizzato in collaborazione con l’Agenzia CasaClima, con lo scopo di informare le strutture ricettive sulle opportunità offerte dalla sensibilità ambientale.

E

Durante la fiera si svolgerà anche la fase finale degli International Interior Design Award 2012, sezione Contract.

A CAR FOR DOMESTIC USE

The new line of Mercedes-Benz Style brand furniture makes its world premier. The collection, produced and distributed worldwide by Formitalia Luxury Group, transfers the research and quality of their products developed within the automotive industry into the domestic area. SofàClass is a three-seater sofa suspended on a metal structure while the dining room table is designed with a shaped top available in transparent and tinted crystal.

Fuori Salone

In precario equilibrio tra causa ed effetto er la 51 esima edizione del Salone del Mobile, presso lo spazio Wait and See in via

P

Turri offers a perfect selection of proposals from its best-selling lines such as Burt, Pegaso, Genesis Leather, Miller, and Evolution.

Santa Marta, i designer viennesi mischer’traxler presentano Balanced. Il fil rouge del progetto è la stabilità. Balanced prevede infatti l’utilizzo di bilance attentamente sistemate in precario equilibrio. Esse narrano la continua ricerca e la scommessa sul concetto di causa ed effetto, attraverso la disposizione del materiale creativo e tecnico sullo stesso piano del prodotto finito, diventando un collage tridimensionale.

SIA GREEN DEBUTS AT SIA GUEST

The organization of the Rimini Fiera is already underway in occasion of Sia Guest, the 62nd International Hospitality Exhibition, to be held November 24-27, 2012. This year 'Sia Green' will be making its debut. It is a new project, in collaboration with Agenzia CasaClima, with the aim of informing the hospitality businesses on opportunities involving environmental sensitivity. During the fair will also host the finals of the International Interior Design Award 2012, contract section. PRECARIOUSLY BALANCED BETWEEN CAUSE AND EFFECT

The Viennese designers mischer’traxler are presenting Balanced at Wait and See on Via Santa Marta, in occasion of the 51st edition of the Salone del Mobile. Stability is the common denominator of the project. Balanced features carefully placed and precariously balanced scales. They represent the ongoing research and wagers on the concept of cause and effect, through the provision of creative and technical material that is on the same level of the finished product, thus becoming a threedimensional collage. ART PANEL IN THE HEART OF MILAN

Showroom

Art panel nel cuore di Milano lexTurco ha inaugurato di recente un ampio corner presso lo store identity in Viale Regina Margherita 12 a Milano. All’interno dello spazio sono presenti gli uffici e alcune ambientazioni realizzate con i Waterproof Art Panels, oltre ad un’ampia scelta di On Canvas Art Panels, con i soggetti delle collezioni più famose.

A

AlexTurco has recently opened a large corner within the identity store on Viale Regina Margherita, 12 in Milan. This space presents offices and some rooms made with Waterproof Art Panels, in addition to the wide range of On Canvas Art Panels featuring some of the most famous subjects of the collections. THE HOTEL FOR LAND CONSERVATION

The Hotel Milano Scala officially enters into the Ecoluxury collection, in the "Urban Oasis" category. This classification is due to the hotel being a model of responsible and successful business. The primary objective of Hotel Milano Scala is land conservation and reducing waste and pollution without affecting the high level of hospitality that they offer their guests. The hotel represents an even better way of life and a concept for respecting nature in every economic sector.

Premi

In hotel la salvaguardia del territorio ’Hotel Milano Scala entra ufficialmente nella collezione Ecoluxury, categoria “Urban Oasis”, in quanto modello di business alberghiero responsabile e di successo. L’obiettivo primario dell’hotel Milano Scala è la salvaguardia del territorio, riducendo sprechi e inquinamento prodotto, senza intaccare il livello dell’ospitalità turistica offerta, suggerendo anzi un modo di vivere migliore e un concetto di rispetto della natura in ogni settore economico.

L

A FUNCTIONING KITCHEN IN SHOWROOM

Elegance, innovation, and a warm contemporary look take life in the new Rossana showroom on Via Turati in Milan. The space has three important windows overlooking the street and spreads over 300 square meters. The project was cared for by architect Massimo Castagna, art director of the company and creator of the kitchen system concept that Rossana has adopted over the last few years. In store presents the latest systems: HD23, ETNA, HT50, TU23, and DC10. These are solid products with which Rossana has earned a growing consensus among architects, professionals, and retailers. The concept of this Rossana showroom, and the others to come, entails an on-site working kitchen.


54 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

EVENTI E APPUNTAMENTI GLI EVENTI CHE ACCOMPAGNANO I SUCCESSI DELLE AZIENDE

ENGLISH WELLNESS IN BRERA

Newform inaugurates its first showroom in the heart of Brera. The space has an area of 250 square meters on two floors, and is designed to elegantly house the Bath, Kitchen, Wellness, and Life collections while giving importance to their contract proposals. The showroom will also be displaying the new Newater brand – an extension of Newform dedicated to the bathroom and wellness. It is an environment of grand impact, which is distinguished for the use of quality materials and advanced technological solutions. SINKS TURN INTO SCULPTURES

The Milan design week sees Globo come to town to inaugurate its showroom in the prestigious Palazzo Rasini, located on Corso Monforte. Globo is concretely expressing its Italian project with the help of decorations from Giulio Iacchetti. Globo Downtown, on the ground floor, gives the title to the overall event and displays the most important Globo products as the stars of the space. Sinks and fixtures are placed on austere pedestals as if they were sculptures. The lower level has a gorgeous and complex sculptural composition which is a metaphor for the modern metropolis. THE EPHEMERAL ARCHITECTURE OF MO AND SOL

Molteni&C and Salvatore Ferragamo renew their partnership and present “Eclaté (Exploded)”, an installation by Constance Guisset. The Salvatore Ferragamo boutique on Via Montenapoleone will host the Mo lamp and Sol rocking armchair. These pieces create ephemeral architecture and a strong visual motif. FROM CAPSULE TO DESIGN

In a post-industrial space found in the heart of Zona Tortona, Piero Lissoni and Nespresso are launching Taste Code. The star of the project is the Nespresso capsule: a design product that has been replicated thousands of times to form a sensible pattern that wraps the surfaces of the large empty space like a second skin. After experiencing this exhibit, guests are invited to the tasting area upstairs. THE COLOR PALETTE ON DISPLAY

During the Milan design week, the Fiorentini space at 35 Via Savona will color itself with shimmering tones. The DuPont™ Corian® color palette will be the subject of an international exhibition entitled "Corian® Colour Evolution". The color range has been completely updated and will include new attractive colors designed specifically for the unique needs of a wide variety of applications in architecture and design, both interior and exterior.

EVENTS ACCOMPANYING THE COMPANIES’ SUCCESS

Showroom

Showroom

Una cucina funzionante in showroom

Wellness a Brera

leganza, innovazione, un look caldo e contemporaneo si respirano nel nuovo showroom Rossana in Via Turati a Milano. Lo spazio affaccia con tre importanti vetrine su strada e si sviluppa su 300 mq. Il progetto è stato curato dall’arch. Massimo Castagna, art director dell’azienda e artefice dell’evoluzione del concetto di sistema-cucina sviluppato da Rossana negli ultimi anni. In negozio sono esposti i più recenti sistemi: HD23, ETNA, HT50, TU23 e DC10 cavalli di battaglia con cui Rossana si è guadagnata un crescente consenso tra architetti, pro-

ewform inaugura il suo primo showroom nel cuore di Brera. Sviluppato su due piani, lo spazio occupa una superficie di 250 mq ed è concepito per ospitare in maniera elegante le collezioni Bath, Kitchen, Wellness e Life e per dare importanza anche alle proposte contract. All’interno dello showroom ci sarà spazio anche per presentare la nuovissima linea Newater, brand extension di Newform dedicata all’ambiente bagno e al wellness. Si tratta di un ambiente di grande impatto che si distingue per l’utilizzo di materiali pregiati e soluzioni tecnologiche all’avanguardia.

E

N

fessionisti e rivenditori. Il concept di questo come dei prossimi showroom

Rossana, prevede che ci sia una cucina funzionante in loco.

Installazioni

L’achitettura effimera di Mo e Sol Showroom

I lavabi diventano sculture urante la design week milanese Globo arriva a Milano e inaugura lo showroom all’interno del prestigioso Palazzo Rasini, situato sul centralissimo Corso Monforte. Globo vuole esprimere il meglio del suo progetto italiano e lo fa con un allestimento firmato Giulio Iacchetti. Al piano terra, Globo Downtown, che dà il titolo all’evento generale, i più importanti prodotti Globo come protagonisti assoluti dello spazio, lavabi e sanitari sono sistemati su austeri basamenti, come fossero sculture. Al piano sottostante, una fantastica e complessa composizione scultorea, metafora della moderna metropoli.

D

olteni&C e Salvatore Ferragamo rinnovano il loro sodalizio e presentano “Eclaté (Exploded)”, un’installazione di Constance Guisset. All’interno della boutique Salvatore Ferragamo di Via Montenapoleone, saranno presentate la lampada Mo e la poltroncina a dondolo Sol, che creeranno un’architettura effimera e un motivo visivo forte.

M

Fuori Salone

Dalla capsula al design

Fuori Salone

La palette colori in mostra

urante design week milanese, lo spazio Fiorentini in via Savona 35 si tingerà di sfavillanti tonalità. La palette di colori di DuPont™Corian® sarà infatti il soggetto di una mostra internazionale dal titolo "Corian® Colour Evolution ". La

D

el cuore di Zona Tortona, all’interno di uno spazio post industriale, Piero Lissoni e Nespresso lanciano Taste Code. Protagonista del progetto la capsula Nespresso: cellula di design replicata in migliaia di unità a formare un pattern sensibile che avvolge come una pelle le superfici dell’ampio spazio vuoto di ingresso. Percorsa la galleria esperienziale, si accede all’area degustazione al piano superiore.

N

gamma di colori è stata completamente aggiornata e comprenderà nuove affascinanti tonalità pensate appositamente per le specifiche esigenze di una grande varietà di applicazioni in architettura e design, per interni ed esterni. moderna metropoli.

MERCURY IN THE PARIS AIRPORT

An exciting suspended cloud, made of silvery light and reflections, will animate the large space dedicated to the finest shopping in Charles de Gaulle Airport in Paris starting on March 27th. It is a unique project designed using a large number of Mercury lamps from Artemide, designed by Ross Lovegrove. THREE SWAN SPACES IN CHINA

Forty years after the opening of the first showroom abroad, Swan’s cosmopolitan soul is still expanding with the opening of three new corners in China. Beijing was the chosen location to host the opening of the first mono-brand showroom. A second showroom was opened in the JSWB Hongqiao Furniture Mall in Shanghai where Swan shows off their latest products in a space of 400 square meters. The showroom in Chengdu will be officially inaugurated after the celebration of Chinese New Year.

Showroom Installazioni

Mercury in aeroporto a Parigi n’emozionante nuvola sospesa, fatta di luce e di riflessi argentati, anima dal 27 marzo il grande spazio dedicato ai negozi più prestigiosi all’interno dell’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi: si tratta di uno straordinario progetto realizzato utilizzando un gran numero di Mercury, la lampada di Artemide disegnata da Ross Lovegrove.

U

Tre corner Swan in Cina distanza di quarant’anni dall’apertura del primo showroom estero, l’anima cosmopolita di Swan è ancora in espansione e con l’inaugurazione di tre nuovi corner conquista la Cina. Pechino è stata il teatro dell’apertura del primo showroom monobrand. Un secondo showroom è stato inaugurato a Shanghai all’interno del JSWB Hongqiao Furniture Mall: in uno spazio di oltre 400 mq Swan esi-

A

bisce la sua più recente produzione. Lo showroom di Chengdu sarà inau-

gurato ufficialmente dopo i festeggiamenti del Capodanno cinese.


56 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2012 - DESIGN & MODERN

FIERE IN ITALIA E NEL MONDO UNA PANORAMICA DELLE FIERE DEL MOBILE PIร™ IMPORTANTI NEL MONDO

Le prossime fiere internazionali

The next international trade fairs

BDNY - BOUTIQUE DESIGN NEW YORK November 11-12, 2012 - New York (USA) Javits Center North Hall New York NY 10001-1188 www.boutiquedesignnewyork.com

ORGATEC October 22-27, 2012 - Cologne (Germany) Koelnmesse GmbH Messeplatz, 1 - 50679 Kรถln Ph +49.221 821-0 Fax +49.221 821.25.74 info@koelnmesse.it - www.orgatec.com

SALONE IN EUROCUC April 17-22 Fieramilano SS. 33 del fieramilano@

Exhibitors: 604 Visitors: 61,183

Exhibitors:

Exhibitors: 230 Visitors: 6,300

ICFF - INTERNATIONAL CONTEMPORARY FURNITURE FAIR May 19-22, 2012 - New York (USA) Jacob K. Javits Convention Center - 655 West 34th Street New York NY 10001-1188 moreinfo@javitscenter.com

I NFO: Cosmit SpA Foro Buona Ph +39.02 info@cosm

Exhibitors: 510 Visitors: 28,311

MAISON&OBJET NOW! DESIGN A VIVRE September 7-11, 2012 - Paris (France) Paris Nord - Villepinte Ph +331 48633030 Fax +331 48633370 info@maison-objet.com - www.maison-objet.com Exhibitors: 3,130 Visitors: 98,000 I NFO: SAFI - Salons Franรงais et Internationaux 4, Passage Roux F - 75850 Paris (Francia) Ph (+331) 44.29.02.00 Fax (+331) 44.29.02.01 info@safisalons.fr www.safisalons.fr 100% DESIGN 100% DETAILS September 19-22, 2012 - London (UK) Earls Court Exhibition Centre Earls Court 2 Warwick Road - London SW5 9TA - England Ph +4420 73851200 info@eco.co.uk - 100info@reedexpo.co.uk www.100percentdesign.co.uk Exhibitors: 410 Visitors: 29,000

FERIA HABITAT September 18-22, 2012 Valencia (Spain) Av. de las Ferias s/n 46035 Valencia Fax: 963 86 11 30 / 963 86 12 77 E-mail: habitat@feriavalencia.com Exhibitors: 800 Visitors: 60,000

FURNITURE CHINA September 11-15, 2012 - Shanghai (China) Shanghai New International Expo Centre 2345 Longyang Road, Pudong New Area Shanghai Tel: 86-21-64371178 Fax: 86-21-64370982 www.furniture-china.cn


DESIGN & MODERN - Aprile 2012 IL FOGLIO DEL MOBILE 57

FIERE NEL MONDO AN OVERVIEW OF THE MOST IMPORTANT WORLD FURNISHING TRADE FAIRS

Le prossime edizioni de Il Foglio del Mobile vi aspettano a...

NTERNAZIONALE DEL MOBILE CINA / SALONE DEL BAGNO 2, 2012 - Milano (Italy) o, Rho Sempione, 28 - 20017 Rho (MI) @fieramilano.it

: 2.720 Visitors: 321,000

A aparte, 65 - 20121 Milano (MI) 72.59.41 Fax +39.02 89.011.563 mit.it - www.cosmit.it

The next issues of Il Foglio del Mobile are waiting for you at...

I SALONI WORLDWIDE MOSCOW October 10-13 2012 - Moscow (Russian Federation) Crocus Expo Exhibition Center Krasnogorsk, 4 - 143400 Moscow info@crocus-off.ru Ph +7 095 727.25.93 info@isaloniworldwide.com www.isaloniworldwide.com

EQUIP'HOTEL 2012 November 11-15, 2012 - Paris (France) Paris Expo Porte de Versailles Place de la Porte de Versailles 75015 Paris France Ph +33 (0)1 43 95 37 00 Fax +33 (0)1 43 95 30 31 info@equiphotel.fr www.equiphotel.com

Espositori: 400 Visitatori: 36.785

Exhibitors: 1,472 Visitors: 106,000

INFO: Cosmit Spa Foro Buonaparte, 65 20121 Milano (Italy) Ph +39 02 725941 Fax +39 02 890.563 info@cosmit.it

INFO: Reed Expositions France 52-54, quai de Dion-Bouton - CS 80001 92806 Puteaux Cedex - France Ph +33 (0)1 47 56 50 00 Fax +33 (0)1 47 56 14 40 info@reedexpo.fr - www.reedexpo.fr INDEX MUMBAI October 18-21, 2012 - Mumbai (India) MMRDA Exhibition Center Bandra Kurla Complex Bandra (East) Mumbai - 400051 Ph +91 22 28302870 / 28302871 www.ubmindexfairs.com Exhibitors: 450 Visitors: 37,000

INTERIEUR 2012 October 19-28, 2012 - Kortrijk (Belgium) 23rd International Design Biennale Kortrijk Xpo Doorniksesteenweg 216 8500 Kortrijk Belgium www.kortrijkxpo.com

INDEX DUBAI September 24-27 2012 - Dubai (EAU) DWTC - Dubai World Trade Centre Sheikh Zayed Road - Dubai Ph +9 714 3321000 Fax +9 714 3064033 - 3312173 info@dwtc.com www.indexexhibition.com

HD EXPO - HOSPITALITYDESIGN May 15-17, 2012 - Las Vegas, NV (USA) Sands Expo & Convention Center 201 Sands Avenue Las Vegas, NV 89169 www.hdexpo.com

Espositori: 1,160 Visitatori: 20,230 HIA SYDNEY HOME SHOW May 31-June 3, 2012 Sydney (Australia) Sydney Convention & Exhibition Centre Darling Harbour Locked Bag, 14 Pyrmont NSW 2009 Ph +612 92825000 Fax +612 92825041 info@scec.com.au www.hiahomeideasshow.com.au

DESIGNEX April 18-20, 2012 - Sydney (Australia) Sydney Convention & Exhibition Centre - Darling Harbour Locked Bag 14 - Pyrrmont NSW 2009 - Australia, 3205 Ph +61 (02) 9282 5000 Fax +61 (02) 9282 5041 www.scec.com.au - info@scec.com.au Exhibitors: 260 Visitors: 14,500

from 7 to 11 September Paris FRANCE

from 24 to 27 September Dubai UAE

from 10 to 13 October Moscow RUSSIA



Salone del Mobile Milano - April 2012 Design&Modern