Issuu on Google+

001_Copertina_Milano_DESIGN

31-03-2010

15:08

Pagina 1

SPECIAL ISSUE DESIGN & MODERN

IL FOGLIO DEL MOBILE Anno IV/ Numero 2 - Aprile 2010 EDIZIONE SPECIALE SALONE DEL MOBILE DI MILANO PRIMO PIANO

FOCUS ON

FOCUS ON

MisuraEmme

Desalto

CIA International

Quando i valori fanno la rivoluzione

Alla ricerca di essenzialità e forte emozione

Il potere della fantasia

When values are revolutionary

Milan, home design lives here The Saloni arrive on time again this year to the event dedicated to the furniture industry. There are fourteen pavilions that testify to the level of excellence achieved by the Milan expo, which is considered to be the main event of the international furniture market he event is back. The Saloni are back again this April, after the success of last year with 313,385 visitors consisting of sector operators, public, and press. The event is dedicated to the diverse and complex sector of furniture. In the Fiera Milano di Rho, from the 14th to 19th of April, 2,500 exhibitors will occupy a net area of 211,500 square meters that is divided into 14 pavilions. They will present the industry operators with their new furniture which is the result of stylistic research and ever-challenging production. A particularly ample market offering characterizes the 49th edition of the Salone Internazionale del Mobile and the 23rd edition of the Salone Internazionale del Complemento d'Arredo, which together feature all types of furniture and accessories - from single pieces to coordinated set ups- and all styles - from classic to modern design. Eurocucina in its 18th edition, the Salone Internazionale del Bagno in its 3rd edition, and SaloneSatellite dedicated to the creativity of youth in its 13th edition all return to help complete the landscape of the home furnishing sector. The kitchen biennial along with FTK – Technology for the Kitchen, will occupy four pavilions, 9, 11, 13 and 15, while that of the bathroom will have two pavilions, 22 and 24. The functional choice was made to compact the Salone Internazionale del Mobile, which presents the whole modern furniture sector in pavilions 14-16 and 18-20, in one of the two storey buildings. It is in direct proximity to the other pavilions of the sector and thus creates a single route. The classic furniture section has four pavilions dedicated to it: 1, 2, 3, and 4. The SaloneSatellite – located in pavilions 22 and 24 – is renewed this year to create targeted contacts between young designers and the companies that are exhibiting.

32

Searching for essentiality and emotion

43

The power of fantasy

Le aziende del mobile si ritrovano per la design week

Milano, l’home design abita qui Anche quest’anno i Saloni arrivano puntuali all’appuntamento di primavera dedicato al settore dell’arredamento. Quattordici padiglioni che testimoniano il livello d’eccellenza raggiunto dalla manifestazione milanese, considerata l’evento faro degli orientamenti del mercato del mobile internazionale

photo by Alessandro Russotti

T

T

he event is back. Dopo il successo della scorsa edizione con 313.385 visitatori tra operatori, pubblico e stampa, ritornano anche questo aprile I Saloni, l'appuntamento dedicato al variegato e complesso comparto dell’arredamento. Nel quartiere Fiera Milano di Rho, dal 14 al 19 aprile, 2500 espositori occuperanno un’area netta di 211.500 metri quadrati suddivisi in 14 padiglioni, per presentare agli operatori del settore del mobile le loro novità, frutto di ricerche stilistiche e produttive sempre impegnative. Un'offerta merceologica particolarmente ampia caratterizza il Salone Internazionale del Mobile alla sua 49ª

edizione e la 23ª edizione del Salone Internazionale del Complemento d'Arredo che insieme presentano tutte le tipologie di arredo e complemento – dal pezzo unico al coordinato – e tutti gli stili – dal classico al moderno al design. A completare il panorama del settore arredo-casa, ritornano Eurocucina alla sua 18ª edizione, il Salone Internazionale del Bagno alla sua terza edizione e il SaloneSatellite, dedicato alla creatività giovanile, alla 13ª sua edizione. La biennale della Cucina occuperà con FTK – Technology for the Kitchen – quattro padiglioni, il 9, 11, 13 e 15; mentre quella del Bagno avrà due padiglioni dedicati, il 22 e 24.

Funzionale la scelta di compattare il Salone Internazionale del Mobile che presenta il settore Moderno nella sua globalità nei padiglioni 14-16 e 18-20, in uno dei due edifici biplanari, in diretta contiguità con gli altri padiglioni del settore creando un percorso unico. Al Classico sono dedicati quattro padiglioni, 1,2,3 e 4. Il SaloneSatellite – ai padiglioni 22 e 24 – si rinnova quest’anno per creare contatti mirati tra i giovani designer e le aziende espositrici. I Saloni 2010 dedicano inoltre un forum evento sul tema Ufficio che coinvolgerà i visitatori della manifestazione. L'evento, che si svolgerà nel quartiere espositivo e che è promozionale all'edizione di

SaloneUfficio 2011, svilupperà riflessioni, analisi di ricerca e proposte per una interpretazione innovativa dello spazio di lavoro. Importante anche la quantità di eventi collaterali che i Saloni affiancano alle manifestazioni fieristiche. Quattro mostre, incentrate sulla produzione di arredi e complementi, cucina, bagno e progetto allestite in importanti istituzioni milanesi: dalle storiche Villa Reale e Pinacoteca di Brera alle ottocentesche Case Museo Poldi Pezzoli e Bagatti Valsecchi, dal Planetario a Casa Boschi Di Stefano e Villa Necchi Campiglio, alla contemporanea Triennale Bovisa.

photo by Alessandro Russotti

22

www.ilfogliodelmobile.it


02_03_doppia Tre-P&Tre-Pi첫

31-03-2010

14:57

Pagina 2


02_03_doppia Tre-P&Tre-Pi첫

31-03-2010

14:57

Pagina 3


04_05_doppia Flexform

31-03-2010

14:59

Pagina 4


04_05_doppia Flexform

31-03-2010

14:59

Pagina 5


06_07_Sommario_Calligaris

1-04-2010

10:10

Pagina 6

6 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

SOMMARIO NELLE PROSSIME PAGINE IN THE NEXT PAGES

IL FOGLIO DEL MOBILE YEAR IV

02 APRIL 2010

E DITOR-IN-CHIEF Paolo Bleve bleve@marblestudio.it

MANAGING E DITOR Simona Marcora redazione@ilfogliodelmobile.it

ATTUALITÀ

8

A Villa Reale i riti della convivialità The rituals of conviviality at the Villa Reale

Colico

COLLABORATORS Giorgio Sereni Anna Maria Bertoletti Michiel van der Steld

ADVERTISING Marble Studio/ADV Tel. +39 0362 551455 pubblicita@ilfogliodelmobile.it

CLOSED BY THE EDITORIAL STAFF 31st March 2010 BROWSE THE JOURNAL ONLINE www.ilfogliodelmobile.it

32

Desalto

32

Airnova

Evento multimediale al Planetario Multimedia event at the Planetarium

Alla ricerca di essenzialità e forte emozione Searching for essentiality and emotion

ECONOMIA & MERCATI 12

Saba Italia

Nelle nuove tendenze la chiave della ripresa New trends are the recovery key

24 ORE IN FIERA

14

Un tour tra i padiglioni del design A tour in the design halls fair

16

18

A tu per tu con alcuni designer di fama internazionale Face to face with some international talented designers

PRIMO PIANO

22

MisuraEmme

22

Quando i valori fanno la rivoluzione When values are revolutionary

Marble Studio

Natuzzi

24

H EAD OFFICE AND ADMINISTRATION

La chiara visione del business The clear vision of business

Authorization of the Court of Milan n. 101 of March 02nd 2010 All rights reserved. No part of this publication may be reproduced, stored in a retrieval system or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, recording or otherwise, without the prior written permission of the copyright owner. A record and picture file is available at Marble Studio’s.

G ET OUR NEWSPAPER You can receive for free Il Foglio del Mobile and/or previous issues by sending a request to info@ilfogliodelmobile.it, sending us your address and references. Please, indicate your profession and activity.

0*

Gruppo Euromobil La forza per esprimere innovazione e valore The power to convey innovation and value

Sigraf Spa Treviglio (BG), Italy

IL FOGLIO DEL MOBILE

LIFESTYLE

This Newspaper is printed only on recycled paper in order to preserve our planet.

26 26

36

37

43

44

45

46

48

Total look per raffinati ambienti Art Deco Total look for refined Art Deco environments

Opera Contemporary

49

Un ponte tra classico e contemporaneo A bridge between classic and contemporary

Sulla strada del rinnovamento e dell’innovazione On the road to renewal and innovation

REPORTAGE

50

La Murrina

50

Porada

Non di solo vetro Non just glass

38

Geometrie pure fra tradizione e design Pure geometries between tradition and design

Martex Office

Tre-P&Tre-Più

39

40

La porta, primo elemento d’arredo The door is the primary element of furnishing

Nube

51

Il valore nello spazio di lavoro Value in the workspace

Stile, design e un’anima verde Style, design, and an eco-friendly spirit

EVENTI&APPUNTAMENTI 52 Gli eventi che accompagnano i successi delle aziende Events accompanying the companies’ success

FIERE NEL MONDO

41

Questione di modern feeling... Questions about modern feeling…

L’edizione dedicata/Special issue CLASSIC & LUXURY

L’habitat in movimento The habitat on the move

Florence Collections

Le diverse anime di un brand The different spirits of a brand

Bimax 24

34

SFOGLIA ANCHE:

Funzionalità ad alto comfort Space for high comfort functionality

Futura

Value for money e la bellezza accessibile Value for money and accessible beauty

MDF Italia

L’INTERVISTA

PRINTED BY

Europeo

Meridiani

FACE TO FACE

33

Un libero dialogo tra forma e spazio A free dialogue between form and space

42

Sotto il segno del cuoio Under the sign of leather

Bodema

OWNER AND PUBLISHER

C.so Roma, 11 20031 - Cesano Maderno (MB) Tel. +39 0362 551455 Fax +39 0362 650276 www.ilfogliodelmobile.it

CIA International

FOCUS ON

La parola ai manager The managers’ opinion

Sara Battistutta grafica@ilfogliodelmobile.it

30

Il fascino dell’Italian Style The charm of Italian Style

Nuovo concept e nuovo allestimento New concept and new set up

E NGLISH TRANSLATIONS

G RAPHIC DEPARTMENT

Brianform

Il potere della fantasia The power of fantasy

L’OPINIONE Garrett McKenna Gloria Fraternale

30

Novanta e non dimostrarli Ninety years old, but it does not show

E DITORIAL STAFF Maila Battistutta info@ilfogliodelmobile.it

SPOTLIGHT

Una panoramica delle fiere del mobile più importanti nel mondo A virtual tour among the most important world furnishing trade fairs

54

L’edizione dedicata/Special issue KITCHENS & BATHROOMS


06_07_Sommario_Calligaris

1-04-2010

10:10

Pagina 7


08_09_Attualita_Cinova

31-03-2010

15:02

Pagina 8

8 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

ATTUALITÀ IN&OUT FLASH&PILLS ESPRESSIVA E CARICA DI EMOZIONI Coccola di Parri é realizzata con una scocca in poliuretano rigido laccato lucido bianco o nero. È disponibile con un rivestimento interno in pelle o tessuto e imbottitura in gommapiuma oppure totalmente rivestita in tessuto che nasconde la scocca rigida. La base è in acciaio verniciato lucido o cromato.

EXPRESSIVE AND RICH IN EMOTIONS Coccola by Parri is made of a rigid polyurethane body, varnished in polished white or black. It can have an interior cover in leather or tissue and a foam rubber upholster or can be totally covered with tissue, concealing its rigid body. The base is made of glossy or chromiumplated varnished steel.

IN&OUT

Durante I SALONI, Milano si conferma capitale indiscussa del design con iniziative, mostre, allestimenti e installazioni in città incentrate sulla produzione di arredi a complementi per tutta la casa.

ENGLISH

Tutti a tavola!

In occasion of Eurocucina, the Saloni present “Tutti a Tavola", an event that tells the story of the Italian style of conviviality through a mosaic of emotional and sensory suggestions. The halls of Villa Belgiojoso Bonaparte, better known as Villa Reale, become the stage for celebrating that particular moment that links the kitchen to the table, from the preparation to the consumption of food. It is an original walk through the sumptuous manor which begins in the basement exceptionally accessible to the public – which was originally used as the kitchen and pantries. It then continues through the other floors of the Villa in search of the uniqueness and specificity of the Italian spirit of being at the table. It represents the feelings and values that are associated with the ritual of being at the table. While heading towards the noble floors of the Villa, the public moves through different rooms in which all the arts - theater, cinema, painting, video, music, design, literature, and architecture - witness the many forms of conviviality in Italian Culture. It features the lunch party, the banquet for grand occasions, the shared meal, a dinner among friends, the coffee break, the world of cultural traditions, and even the business breakfast. The event is overseen by Franco Laera, artistic director for Change Performing Arts.

A Villa Reale i riti della convivialità In occasione di Eurocucina, i Saloni presentano “Tutti a Tavola!”, un evento che vuole essere un racconto sullo stile italiano della convivialità attraverso un mosaico di suggestioni emotive e sensoriali. Le sale di Villa Belgiojoso Bonaparte, più nota come Villa Reale, diventano il palcoscenico per celebrare quel particolare momento che lega la cucina alla tavola, la preparazione del cibo alla sua degustazione. Un originale percorso nella suntuosa dimora nobiliare che inizia nei sotterranei - eccezionalmente accessibili al pubblico – in origine adibiti alle dispense e alle cucine, e prosegue attraverso gli altri piani della Villa alla ricerca dell’unicità e della specificità dello spirito italiano dello stare a tavola, dei sentimenti e dei valori che si muovono intorno al rito della tavola. Salendo verso i piani nobili della Villa, il pubblico ne attraversa le differenti sale in cui tutte le arti - teatro e cinema, pittura e video, musica e design, letteratura e architettura - testimoniano le numerose forme della convivialità nella cultura italiana: il pranzo della festa, il banchetto delle grandi occasioni, il pasto solidale, la cena tra amici, il caffè, il mondo delle sagre popolari e perfino la colazione di lavoro. L’evento - che si svolge in collaborazione con il Comune di Milano e la Galleria d’Arte Moderna di Villa Reale e la Pinacoteca di Brera è curato da Franco Laera, direttore artistico di Change Performing Arts.

Evento multimediale al Planetario

DISEGNO MINIMO E SEMPLICE Portano la firma di Aldo Cibic con Cristiano Urban Riviera Table e Riviera Chair, i due nuovi prodotti proposti da De Castelli. Sottili gli spessori del ferro, grande la capacità di trattare il materiale e saper esaltare le espressività raggiunte dalle tonalità del rame e dalla sensorialità delle superfici.

Paolo Caliari detto il Veronese - Cena in casa di Simone - Milano, Pinacoteca di Brera Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Soprintendenza BSAE (photo ©Luciano Romano/ Change Performing Arts)

SaloneSatellite

MINIMUM AND SIMPLE DESIGN The two new products proposed by De Castelli are designed by Aldo Cibic with Cristiano Urban Riviera Table and Riviera Chair. Thin thickness of the iron, great ability in working the material and enhancing the expressivity achieved by copper shade and surfaces sensibility.

COMPLETAMENTE SFODERABILI La proposta di Dall’Agnese per questa edizione del Salone è una nuova collezione di letti imbottiti, interamente sfoderabili, rivestiti in tessuto, pelle o ecopelle. Fra tutti Tria si distingue per un'importante testiera trapuntata e la possibilità di avere, nella versione in tessuto, il bordo testiera in contrasto di colore con il fronte.

COMPLETELY REMOVABLE For this edition of the Salone, Dall’Agnese presents a new collection of upholstered beds, completely removable, covered with fabric, leather or fauxleather. Among these, Tria stands out for its excellent quilted bedhead and the possibility to have the side of the bedhead in contrast of colour with the front, in the model made of fabric.

Un bagno di stelle

Nuovo concept e nuovo allestimento Sinonimo di creatività giovanile, il SaloneSatellite, organizzato da Cosmit, nel suo tredicesimo compleanno si rinnova definendo un nuovo regolamento e un nuovo sistema allestitivo. Ai partecipanti è stato chiesto di presentare, in aggiunta ai loro prototipi, uno o più progetti attinenti alle merceologie delle manifestazioni biennali che affiancano il Salone Internazionale del Mobile, nello specifico per l’edizione 2010, Eurocucina e il Salone Internazionale del Bagno. Questa scelta intende incanalare la creatività in maniera mirata, facendo sì che i prodotti rientrino tra le tipologie presenti nei cataloghi delle aziende espositrici dei Saloni. Si tratta, dunque, di un ulteriore passo per facilitare il contatto tra domanda e offerta, tra imprenditori e designer, tra creatività e produzione. I designer che presenteranno questi specifici progetti parteciperanno a un Concorso che vedrà impegnata una giuria composta da personalità di rilievo internazionale nel mondo del design, della progettazione e della produzione. Al concept espositivo rinnovato viene affiancato un nuovo allestimento: da questa edizione infatti 5 specifiche aree saranno affidate a 5 giovani architetti/designer, ex partecipanti del SaloneSatellite, che avranno il compito di interpretare i 5 continenti da cui provengono. Il progetto generale sarà sempre firmato dall’architetto Ricardo Bello Dias, curatore dell’allestimento di tutte le edizioni del Satellite fin dal suo inizio.

Il bagno, da sempre il luogo del benessere, fisico e spirituale, della rigenerazione, della cura di sé e del proprio corpo, è il luogo della casa che negli ultimi anni, fra tutti gli ambienti domestici, ha rinnovato più profondamente la propria identità d’origine. Da luogo esclusivamente di servizio, privato e nascosto, si è trasformato in vero e proprio centro del benessere psico-fisico attirando su di sé l’attenzione e sollecitando l’immaginario di progettisti e aziende. Alla sua terza edizione, il Salone Internazionale del Bagno affianca la propria offerta con la realizzazione di un evento culturale organizzato al Planetario di Milano. “Un bagno di stelle”, questo il titolo dell’evento multime-

Everybody at the table!

The rituals of conviviality at the Villa Reale

SaloneSatellite

New concept and new set up The SaloneSatellite, organized by Cosmit, celebrates thirteen editions and is synonymous with youthful creativity. It is renewed by defining new regulations and a new set up. The participants were asked to submit, in addition to their prototypes, one or more projects related to the product categories of the biennial events that accompany the Salone Internazionale del Mobile. Specifically for the 2010 edition, this means Eurocucina and the Salone Internazionale del Bagno. This choice was made with the intention of channelling creativity in a targeted manner thus ensuring that the products fall within the types present in the catalogs of the companies exhibiting at the Saloni. It is a further step to facilitate contact between supply and demand, entrepreneurs and designers, between creativity and production. Designers presenting these specific projects will participate in a contest that will involve a panel of internationally renowned personalities in the world of design, creation, and production. The renewed exhibition concept is supported by a new set up. In fact, this edition has five specific areas that will be run by five young architects/designers who are former participants at the SaloneSatellite. They will have the task of interpreting the five continents which they come from.

A bathroom of stars

Multimedia event at the Planetarium diale, a cura di Francesca Molteni, è una video-installazione celebrativa del mondo del bagno declinato attraverso la bellezza del corpo femminile. Le immagini del cinema e dell’arte, della grafica e della pubblicità, le citazioni di grandi poeti e scrittori ci guidano nel percorso video che parte dalle opere degli artisti rinascimentali per arrivare all’iconografia del XX secolo, l'era del trionfo del corpo attraverso la cosmesi di inizio Novecento, i primi concorsi di bellezza, il mito delle dive italiane e quello delle stelle di Hollywood.

The bathroom is the place of the house that in recent years, out of all of the all domestic environments, has most deeply renewed its identity of origin. In its third year, the Salone Internazionale del Bagno supports its offering with the creation of a cultural event held at the Planetarium of Milan. "Un bagno di stelle" is the title of the media event from Francesca Molteni. It is a videoinstallation that celebrates the world of the bathroom through the beauty of the female body. The images of cinema and art, graphics and advertising, and quotes from famous poets and writers serve to guide us in the video. It starts with the works of Renaissance artists and arrives at the iconography of the twentieth century - the era of the triumph of the body.


08_09_Attualita_Cinova

31-03-2010

15:02

Pagina 9


10_11_doppia Turri

31-03-2010

15:05

Pagina 10


10_11_doppia Turri

31-03-2010

15:05

Pagina 11


12_13_Economia_Creazioni_by_Silik

31-03-2010

15:10

Pagina 12

12 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

ECONOMIA & MERCATI I TREND DEL MERCATO DEL DESIGN FLASH&PILLS

THE FURNISHING INDUSTRY TREND

Produzione e prospettive

Nelle nuove tendenze la chiave della ripresa Così duramente colpito dalla crisi che fatica a intravedere spiragli di crescita, nonostante il fermento del design e le grandi competenze delle aziende che operano nel mercato mondiale. È questo il quadro disegnato dai dati sul settore arredamento a livello internazionale e italiano DECORATIVO E VERSATILE Ampliamento di gamma per Nathan Yong, che al tavolino Bolle presentato allo scorso Salone per Living Divani, aggiunge il pouf, capace da solo, di dare carattere allo spazio. Ha una base a 3 gambe in tubi di acciaio, saldate a un piano cilindrico sul quale poggia un sedile imbottito in poliuretano espanso rivestito in pelle o tessuto.

Selecta by Lema

COME UNA PIETRA LEVIGATA

LIKE A SMOOTH STONE Bonaldo presents Pebble, a side table with soft shapes, inspired by smooth stones you find on the shores. The openings in its body recall the waterlines and also have a practical aspect; it is in fact possible to put small objects away, such as books and magazines, in all the opening of the side table.

SOLUZIONI INTELLIGENTI La cameretta Station Wagon di Dielle è rivolta a chi vuole ottimizzare al massimo lo spazio a disposizione. La cabina armadio sfrutta pienamente il difficile spazio dell’angolo e ospita sul fianco esterno una pratica mensola. Il letto a castello riunisce più funzioni in un’unica soluzione grazie a pratici elementi scorrevoli.

INTELLIGENT SOLUTIONS The bedroom Station Wagon by Dielle is for people who want to optimize the available space to the utmost. The walking closet makes good use of the difficult space in the corner and houses on the outer side a useful shelf. The bank bed has many functions in a one and only solution, thanks to practical sliding elements.

ENGLISH New trends are the recovery key It has been so badly hit by the crisis that it struggles to see glimmers of growth, despite the excitement of design and the expertise of large companies that operate within the global market. ccording to surveys conducted by CSIL (Center for Industrial Studies) for 2008, the total value of furniture production in the world was 350 billion dollars. Today, a good slice of the market has grown in developing countries, reaching a market share of 39%, half of which is represented by China, the largest worldwide producer. In the Western countries, it is the United States that leads the group of furniture producing countries (19%), followed by Italy (8%), and Germany (7%). Our country is also at the top for exportation, along with China, Germany, Poland, and the USA. One of the main causes of the international crisis in the furniture industry is the recession that started in 2008 in the USA, where they reduced imports after a decade of growth. In 2008, U.S. imports fell from 26 billion to 24 billion dollars. This negative trend continued in 2009. The European and Italian contexts are no exception. The preliminary consolidated results for 2009 prepared by the Cosmit/FederlegnoArredo Research Center show a decline in furniture sales: the downstream sector of the industry has reduced its turnover by 17.3% compared with a fall in exports equal to 23%, accompanied by a decrease in imports of 16.7%. All this has resulted in a decline in commercial sales by 24.9%. "These numbers - states president of Federlegno, Rosario Messina - summarize the main issue of the economy: the sector is experiencing the first effects of the blocking of the expansion of world trade, which in recent years had driven growth." None of the top twenty countries which purchase Italian furniture have grown, either in quantity or in value during the period of January to August 2009. On the one hand, the most traditional client countries for Italian furniture have consistently blamed the impact of the crisis: France (12%), Germany (-10.1%), the United Kingdom (39.8%) and the United States (-34.9%) have all had particularly bad results. On the other hand, even countries that in recent years had supported the growth of the Italian export sector have abruptly reversed the trend: Russia (-33%) and the United Arab Emirates (-33.8%) represent a reversal trend that has been really costly to Italian companies. Even the stuffed furniture sector has suffered like the rest of Italian furniture but with even more difficulty. "Unfortunately we know quite well - Messina explains to Il Foglio del Mobile - the tough season that the businesses of this sector are facing, especially due to fierce competition coming from Asia. Tendencies, habits, and lifestyles, are still evolving both in the living and sleeping areas. The president of ADI (Association for Industrial Design) Luisa Bocchietto explains to Il Foglio del Mobile how crucial it now is for interior design to “respond even more to the increasingly diversified demands in relation to the functions of environments: work, leisure, rest”. While the living area is more often an experimental zone, "sleeping area furniture - continues Bocchietto - remains tied to traditional functions and the possibilities offered by the spaces found ‘around’ the bed have perhaps not been explored sufficiently enough”. Among the trends in the upholstered furniture market, the architect puts the emphasis on "more informal seating adapted to new needs related to TV and playful or relaxing moments.

A

DECORATIVE AND VERSATILE Increase in the range for Nathan Yong, who adds to the table Bolle, presented at the former Salone for Living Divani, the pouf, which is alone able to give character to the space. It has a three-leg base made of steel tubes, solder to a cylindrical top on which is placed a seat upholstered with expanded polyurethane, covered with leather or tissue.

Bonaldo presenta Pebble, un sidetable con forme morbide, ispirato dalle pietre levigate che si trovano sulle spiagge. Le aperture nel suo corpo ricordano le linee di galleggiamento e hanno anche un aspetto pratico; è possibile infatti riporre piccoli oggetti, come libri e riviste in tutto il vano del tavolino.

S

econdo le rilevazioni di Csil (Cente for industriale studies) per l’anno 2008, il valore complessivo della produzione di mobili nel mondo è di 350 miliardi di dollari. Oggi una buona fetta del mercato è sviluppato dai paesi emergenti, che raggiungono una quota del 39%, metà della quale rappresentata dalla Cina, primo produttore mondiale. In Occidente sono gli Stati Uniti a guidare il gruppo dei paesi produttori (19%), seguiti da Italia (8%) e Germania (7%). Il nostro paese è anche ai vertici della voce export, insieme a Cina, Germania, Polonia e Usa. Una delle cause principali della crisi internazionale del mobile è la recessione registrata a partire dal 2008 negli Stati Uniti, che hanno ridotto le importazioni dopo un decennio di crescita. Nel 2008 l’import statunitense è sceso da 26 a 24 miliardi di dollari, un trend negativo proseguito nel 2009. Il contesto europeo e italiano non fanno eccezione. I preconsuntivi 2009 elaborati dal Centro Studi Cosmit/Federlegno Arredo evidenziano un calo del fatturato dell’arredamento: il settore a valle della filiera ha ridotto il fatturato del 17,3% a fronte di una diminuzione delle esportazioni pari al 23%, accompagnato da una contrazione delle importazioni del 16,7%, che ha comportato un calo del saldo commerciale del 24,9%. “Questi numeri - dichiara il presidente di Federlegno Rosario Messina - sintetizzano il tema principale della congiuntura: il settore subisce innanzitutto gli effetti negativi del blocco dell’espansione del commercio mondiale, che negli ultimi anni aveva trainato la crescita”. Nessuno tra i primi venti paesi acquirenti di arredamento italiano è cresciuto, sia in valore sia in quantità, nel periodo gennaio-agosto 2009. Da un lato, infatti, i paesi clienti più tradizionali dell’arredamento italiano hanno accusato in modo consistente l’impatto della crisi: Francia (-12%),

Giorgio Sereni

Germania (-10,1%), Regno Unito (-39,8%) e Stati Uniti (-34,9%) hanno avuto risultati particolarmente negativi. Dall’altro lato, anche i paesi che negli scorsi anni avevano sostenuto la crescita dell’export settoriale italiano hanno invertito il trend in modo brusco: Russia (-33%) e Emirati Arabi Uniti

Twist by Tonon

campo le risorse per affiancare nella lotta alla crisi le imprese del celebre “triangolo del salotto” localizzato in Puglia fra Altamura, Santeramo e Matera”. Tendenze, abitudini e stili di vita, sia nell’area giorno che notte, sono comunque in evoluzione. Il presidente di ADI (Associazione per il Disegno Industriale) Luisa Bocchietto spiega a Il Foglio del Mobile quanto oggi sia cruciale, per il design d’interni, “rispondere sempre più a richieste diversificate in rapporto alle funzioni degli ambienti: lavoro, svago, riposo”. Mentre la zona giorno è più spesso teatro di sperimentazioni, “l’arredamento notte - continua Bocchietto - resta ancora legato a funzioni tradizionali e forse non ha ancora esplorato a sufficienza le possibilità offerte dagli spazi che si trovano nei ‘dintorni’ del letto”. Madison by Poliform

(-33,8%) rappresentano un’inversione di tendenza pagato in modo molto caro dalle imprese italiane. Anche il comparto degli imbottiti soffre come il resto dell’arredo italiano ma con qualche difficoltà in più. “Purtroppo conosciamo bene – spiega a Il Foglio del Mobile il presidente Messina - la stagione difficile che stanno affrontando le aziende del settore, soprattutto per l’agguerrita concorrenza asiatica. Come Federazione abbiamo messo in

Fra le tendenze nel mercato degli imbottiti, l’architetto mette l’accento sulle “sedute più informali adatte alle nuove esigenze legate alla tv e ai momenti del gioco e del riposo”. Un momento difficile, dunque, sia per i paesi legati al mobile da una grande tradizione sia per quelli che erano stati identificati come nuovi decisivi sbocchi. Tutto il comparto, quindi, è chiamato a rimettersi in discussione per trovare inedite e certo non facili soluzioni.


12_13_Economia_Creazioni_by_Silik

31-03-2010

15:10

Pagina 13


14_15_24OreInFiera

31-03-2010

18:04

Pagina 14

14 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

24 ORE IN FIERA UN TOUR TRA I PADIGLIONI DEL DESIGN A TOUR IN THE DESIGN HALLS FAIR

Al Salone del Mobile di Milano il design parla di trend e innovazione At Il Salone del Mobile di Milano, the design talks about trend and innovation GERVASONI

LEMA - HALL 7 STAND B09-C16

HALL 7 STAND D12

La sedia Hati, design Piero Lissoni, viene ripresentata nella sua veste definitiva. Sedili e schienali sono in multistrato sottilissimo, per rendere la sedia estremamente leggera e di proporzioni assolutamente non convenzionali. Si declina in differenti versioni, in legno, in cuoio, imbottita e in corda naturale intrecciata, con o senza braccioli.

POLIFORM

Naturalmente bella e familiare è la poltroncina intrecciata Sweet 27, disegnata da Paola Navone. Ispirata alla seduta tradizionale filippina “papasan”, ne mantiene l’essenza di seduta comoda e resistente, ma cambiano i materiali: ferro per la struttura di sostegno e grosso tubolare di gomma nera per la cesta intrecciata che fa da seduta.

The Hati chair, designed by Piero Lissoni, is resubmitted in its final shape. The seats and backrests are made of extremely thin plywood in order to make the chair lightweight and give it really unconventional proportions. It is available in different versions like wood, leather, upholstery, and natural braided rope, and is available with or without arms.

- HALL 5 STAND A09-B08

Onda è l’ultimo tra i letti nati dalla collaborazione con l’arch. Paolo Piva. È un elemento d’arredo moderno, caratterizzato da una forte personalizzazione. La struttura leggera fa da contrasto al capitonné in pelle della testata. Un vero protagonista dello spazio notte, per coloro che vogliono sentirsi unici in ogni ambiente della loro casa. Onda is the latest bed from the collaboration with the architect Paolo Piva. It is a piece of modern furniture, characterized by strong personalization. Its light structure is contrasted with the capitonné leather used in its headboard. It is a true protagonist in the sleeping area for those who want to feel unique in every room of their home.

FENDI CASA

- HALL 7 STAND C23-E28

Cameo è un letto classico ed elegante, la cui testiera imbottita e alta è realizzabile con trapuntatura capitonné in diverse versioni. Al centro un inserto ovale è personalizzabile come un cameo. Qui presentato con rivestimento in pelle avorio e bottoni coordinati, lavorazione capitonné, cameo con ricamo “Villa Borghese”.

The Sweet 27 woven armchair, designed by Paola Navone, is naturally beautiful and familiar. It is inspired by the traditional Filipino "papasan" seat and it retains the essence of comfortable and durable seating. The materials, however, get changed up. There is iron used for the support structure and thick black rubber tubing for the woven basket that serves as the seat.

Cameo is a classic and elegant bed whose high pholstered headboard is created with quilted capitonné in different versions. At its center it features an oval insert which can be customized like a cameo. Here, it is presented with ivory leather and matching buttons, capitonné work, and the embroidered "Villa Borghese" cameo.

Congress, design Lucci & Orlandini, è una sedia impilabile dalla linea essenziale ma dinamica, leggera e resistente. La struttura in metallo è realizzata nelle finiture acciaio satinato o cromato, mentre la scocca in polipropilene goffrata internamente e lucida esternamente è disponibile in cinque diversi colori. Congress, designed by Lucci & Orlandini, is a lightweight and durable stackable chair from the essential but dynamic product line. The metal frame is made with a brushed steel or chrome finish, while the polypropylene body, which is internally embossed and externally glossy, is available in five different colors.

CALLIGARIS - HALL 6 STAND C21-D24 PORRO HALL 7 STAND D12-E18

Alle svedesi Front si deve l’eleganza formale e la geometricità delle forme di Balancing Boxes, un tavolino comodino costituito da una serie di scatole in metatllo verniciato sovrapposte con irregolarità, in equilibrio nello spazio. The Swedish Front features formal elegance and the geometric forms of Balancing Boxes, a bedside table consists of a series of painted metal boxes that are randomly and irregularly stacked. It is balanced within space.

KRISTALIA - HALL 8 STAND E39 Joko è una sedia per la casa e per il contract la cui forma essenziale è caratterizzata dal rivestimento totale in tessuto, pelle o pelle sintetica. L'anima è realizzata in poliuretano di varie densità che viene schiumato sopra la struttura metallica. Joko is a chair for home and contract furnishing whose essential form is characterized by its complete covering in fabric, leather, or faux leather. Its essence is made of polyurethane foam of various densities that are placed above its metal structure.

PRESOTTO

- HALL 10 STAND B15-B21-C20-C24

Progettato nel 1978 e costantemente aggiornato secondo le esigenze del mercato, Pari&Dispari ha una struttura base definita da elementi verticali, mentre elementi di collegamento orizzontale uniscono le spalle. Un’alternanza di pieni e vuoti che crea prospettive sorprendenti, con la possibilità di avere un camino alimentato a bioetanolo perfettamente integrato. Pari&Dispari was designed in 1978 and has been constantly updated according to market needs. It has a basic structure that is defined by vertical elements, while horizontal connecting elements join its shoulders. It is an alteration between fills and voids which creates surprising perspectives. It also features the possibility of having a fully integrated ethanol-powered fireplace.


14_15_24OreInFiera

31-03-2010

18:04

Pagina 15

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 15

Il mobile moderno e di design da scoprire e ammirare

JESSE

Modern and design furnitures to be discovered and admired

- HALL 10 STAND E29-F30

FLASH&PILLS

Disegnata da Sergio Brioschi, la nuova poltrona CINDY è caratterizzata da una struttura a vista con finitura in essenza o laccata. L’imbottitura è in poliuretano espanso a varie densità mentre il rivestimento è disponibile in tessuto sfoderabile, ecopelle o pelle. Designed by Sergio Brioschi, the new CINDY armchair is characterized by its visible structure with a wood or painted finish. The padding has different densities of polyurethane foam and the covering is available in removable fabric, faux leather, or real leather.

BABÀ, design Orlandini e Radice, è una poltrona monolitica da esterno in polietilene stampato con tecnologia rotazionale. La forma sinuosa, ispirata alle antiche anfore greche, la rende perfettamente adatta a ogni tipologia d’ambiente e atmosfera, grazie anche alla vasta gamma di colori in cui è disponibile. BABÀ, designed by Orlandini and Radice, is a monolithic outdoor polyethylene armchair featuring a technological rotational system. Its sinuous shape, inspired by ancient Greek amphorae, makes it perfectly suited for every type of environment and atmosphere, thanks to the wide range of colors in which it is available.

DOMITALIA

LA TV SCORRE Con Blowind di Acerbis International il televisore è libero di scorrere indipendentemente dall'anta che lo nasconde in posizione di riposo, grazie a un sistema di doppio scorrimento che copre o scopre la scaffalatura retrostante. Le basi di contenimento sono caratterizzate da frontali in vetro retroverniciato.

MOLTENI & C. HALL 12 STAND A01-B02-C02 Modularità completa, personalizzazione dei sistemi di apertura sia in versione con anta scorrevole che battente, grazie a cinque diversi tipi di maniglia, vasta attrezzatura interna e un’ampia scelta di finiture esterne, come la nuova in rovere laccato a poro aperto fanno di Gliss Quick un prodotto all’avanguardia. Gliss Quick features complete modularity and customization of its opening systems both with sliding doors and swing doors, thanks to its five different types of handles. It has large internal fittings and a choice of external finishes, such as the new open pore lacquered oak which makes it a truly advanced product.

- HALL 16 STAND E45-F48

MERITALIA HALL 5 STAND C11-D08

SMANIA

Una seduta composta da una scocca contenitiva in materiale termoplastico rigido nelle finiture verniciate, con imbottitura in poliuretano flessibile e basamento in alluminio lucido, accostata a un tavolino in legno laccato lucido e a una lampada in inox sempre lucido con illuminazione a led: il tutto a rappresentare quella che, per Italo Rota, è l’Origin du Monde.

- HALL 16 STAND B43-C42

Panarea is a comfortable chaise lounge made of white politech with elegant navy blue cushions. It is ideal for creating emotional environments on the beach or poolside. It can be easily matched with the entire Costa Rey collection thanks to the Octagon, Capri and Zanzibar tables that are made of politech or teak.

COCCOLATI DAL COMFORT Sinuosità e armonia per l'arredamento della casa contemporanea. Bontempi Casa presenta Portofino, design Erresse Studio, un letto con struttura in legno imbottita rivestita in tessuto sfoderabile, ecopelle sfoderabile o pelle.

Italo Rota’s Origin du Monde is a seat consisting of a container body made of hard thermoplastic material with a painted finish. It has flexible polyurethane padding and a polished aluminum base. It is accompanied by a glossy lacquered wooden table and a polished steel lamp with LED lighting.

Panarea è una comoda chaise longue in politech bianco con cuscinatura in elegante color blue navy, ideale per creare ambienti emozionali in spiaggia e in piscina. Facilmente abbinabile all’intera collezione Costa Rey grazie ai tavolini Octagon, Capri, e Zanzibar in politech o in teak.

Fine quality material and a luxurious finish are the hallmarks of the Orizzonte bed with its hanging headboard. The solid ash is enhanced by a special heat working process. The wood darkens in the furnaces and takes on different tones, depending on the amount of time it is left in.

GRATTAROLA

FAST

- HALL 6 STAND E35

UN PROGRAMMA UNIVERSALE Gli elementi base del sistema Blog di Battistella possono arredare qualsiasi spazio. In particolare per la zona living Blog può avere spalle portanti sospese, e lunghe ante fresate con motivi grafici, laccate color rubino, che scorrono longitudinalmente a coprire parzialmente i vani a giorno. Pannelli disposti a ‘L’ fungono da pianale sospeso per televisione o altro.

- HALL 7 STAND L16

Folies Bergère is a seat where sophisticated stylistic refinement is combined with the enwrapment if its forms. The armchair is characterized by a structure with a wooden frame covered with polyurethane foam containing fiberfill and polyester. The seat is made of a plywood panel - HALL 10 STAND F10 with a painted metal swivel base.

S'ispira alle linee del famoso Arco de la Defenece a Parigi il tavolo allungabile in alluminio estruso Grand Arche. Un design dal segno sintetico e deciso, che abbina rigore a perfezione. Questo tavolo nasconde un meccanismo a scomparsa, che permette l'utilizzo di due prolunghe, in modo tale da poter raggiungere i 260 cm.

PAMPERED BY COMFORT Sinuosity and harmony for the furniture of contemporary houses. Bontempi Casa presents Portofino, designed by Erresse Studio, a bed with a wooden upholstered structure covered with removable fabric, removable faux-leather or leather.

Materiale nobile e finitura di pregio sono i tratti distintivi del letto con testata sospesa Orizzonte. Il massello di frassino è impreziosito da una speciale lavorazione a caldo. Il legno scurisce nei forni assumendo una tonalità diversa in base al tempo di permanenza.

Folies Bergère è la seduta in cui la sofisticata ricercatezza stilitica si combina con l’avvolgenza delle forme. La poltrona è caratterizzata da una struttura con fusto in legno rivestito con poliuretano espanso indeformabile a quote differenziate e fibra di poliestere. Il sedile è su pannello multistrato con base girevole in metallo verniciato.

LA CIVIDINA

SLIDING TV With Blowind by Acerbis International the TV is free to slide independently from the door that hides it when not in use, thanks to a double sliding system which covers or uncovers the shelving behind it. The bases of the piece feature painted glass fronts that allow.

The Grand Arche extendable aluminum table is inspired by the lines of the famous Arc de la Defenece in Paris. Its design is synthetic, decided, and combines rigor and perfection. This table hides a retractable mechanism that allows for the use of two extensions, so that it can reach a length of 260 cm.

A UNIVERSAL PROGRAMME The basic elements of Battistella’s Blog system can furnish any space. In particular for the living area Blog can have hanging load-bearing shoulders and long doors decorated with graphic motives, varnished in ruby red, sliding lengthwise to partially cover the open compartments. “L” shape panels act as hanging shelves for television or anything else.


16_17_L'Opinione

31-03-2010

15:22

Pagina 16

16 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

L’OPINIONE L’ATTUALE F UTU R E

SITUAZIONE ECONOMICA E LE PROSPETTIVE D E LL’AR R E D O

MANAG E R

DI

SPICCO

E

DEL

ALLA

D ES I G N G U I DA

DI

S EC O N D O AZ I E N D E

ITALIANE PROTAGONISTE NEI COMPARTI DI RIFERIMENTO

Negli ultimi anni il mercato internazionale ha attraversato una crisi che probabilmente cambierà gli assetti economici e sociali attuali. Con quale realtà le aziende del vostro comparto si dovranno confrontare domani? Quali saranno le sfide più impegnative? antoniolupi - Il mercato con questa crisi sta cambiato notevolmente, il prezzo fa da padrone e quindi anche noi dobbiamo confrontarci con una realtà diversa rispetto a qualche anno fa. Per il futuro le aziende che vorranno essere protagoniste avranno come obiettivo di riferimento il prezzo. Anche la nostra azienda sta lavorando con questo concept, se il prezzo fino ad oggi non era alla base della ricerca dei nuovi prodotti, adesso ci stiamo impegnando a studiare articoli dove il costo per il consumatore diventa un elemento distintivo. Viene così ribaltato il concetto: prima la ricerca del prezzo poi lo studio del design.

Martex Office - La crisi ha esasperato e reso evidenti alcuni segnali di disagio che da tempo serpeggiano nel mercato: la fine dell’illusione di una crescita continua ha coinciso con un ripensamento e un riemergere di valori fondanti e con un consumatore sempre più incline a privilegiare i contenuti, anziché le apparenze. Ci misureremo, quindi, con i temi dell’ecosostenibilità, del risparmio energetico attraverso le fonti rinnovabili e di uno stile di vita socialmente responsabile e più attento ai consumi. Qualche esempio: Martex, e quindi i brand Bimax e Martex Office, opera secondo gli standard ISO 9001 ISO 14001 e certifica il proprio processo industriale con la registrazione Emas. Utilizza pannelli certificati FSC in classe E0 e privilegia fornitori e materie prime non delocalizzati per un impatto a km 0 in tema di trasporti. Indesit Company - È vero. La crisi ha cambiato le abitudini dei consumatori e ha ridotto la domanda di mercato. Questo impone una ancora maggiore attenzione alle nuove esigenze e alla qualità percepita dei prodotti. La nostra sfida è quella di sempre: innovare e anticipare le esigenze del consumatore, oggi più di ieri attento a cosa acquista e con una nuova sensibilità verso nuove problematiche come quella del risparmio energetico.

Simona Marcora

Andrea Lupi - antoniolupi Ivan Petrovich - Martex Office Francesco Trovato - Indesit Company Luigi Cavalli - Gruppo IPE

Il Salone del Mobile di Milano si pone come l’evento faro degli orientamenti del mercato del mobile europeo. Quali sono le vostre aspettative per questa edizione? antoniolupi - Milano è la fiera principale con cui tutte le aziende si confrontano direttamente soprattutto le aziende dedite alla ricerca e al design. La visione del mercato deve essere data dalle aziende e non tanto da una fiera. Le tendenze e la ricerca possono essere solo stimolate da una manifestazione fieristica, ma indubbiamente sono le aziende con i loro progetti di forme e materiali che muovono il mercato. La prospettiva non la dà la fiera, ma te la dai da solo.

Martex Office - Abbiamo aspettative molto alte per varie ragioni. Il Salone è un evento capace di attrarre e condizionare gli scenari globali e cade in un periodo congiunturale davvero particolare. Tutti ci auguriamo che rappresenti lo spartiacque tra la fine della crisi e l’inizio di una decisa ripresa; ci attendiamo un’affluenza estera fortemente motivata nei confronti del Made in Italy e che premi un settore che ha fatto grandi sacrifici per resistere alla crisi. Indesit Company - Nell’ultimo anno e mezzo abbiamo lavorato molto per proporre a Eurocucina un menù di nuovi prodotti su tutti i nostri marchi, centrando l’esposizione sui modelli “primium” che sono già pronti per essere lanciati sui vari mercati nei prossimi mesi. Avremo i nostri prodotti del top di gamma della cottura built-in di Hotpoint-Ariston e Scholtès e proprio quest’ultimo sarà il protagonista assoluto di un fuori salone interamente dedicato alla nuova collezione da incasso S3, sintesi massima di professionalità ed eleganza.

Gruppo IPE - Milano è rimasta l'unica grande fiera internazionale e tutto sommato è logico che oggi le aziende concentrino i loro sforzi principalmente su una manifestazione di questo calibro, cercando di attirare il maggior numero possibile di compratori e potenziali tali. IPE Cavalli ha investito molto nel Salone del Mobile, partecipando addirittura con tre stand: uno nel padiglione del design, l'altro nell'area bagni e l'ultimo nell'area cucine. Siamo infatti gli unici attori nel segmento lusso ad avere un programma completo di "total look" che spazia in ogni ambito della casa, dalla cucina al bagno, dalla camera da letto al living. Da fine anno, inoltre, saremo presenti anche nell'arredo per esterni. Questo in una logica di arredo/progetto che si contrappone alla tradizionale logica arredo/prodotto.

Gruppo IPE - Sicuramente in futuro avranno diritto di esistere solo le aziende che esprimono sul mercato qualcosa di nuovo, di innovativo, frutto di ricerca e passione continua verso qualcosa di diverso e inedito. Tutto ciò che è ri-produzione del "vecchio" sarà di dominio esclusivo della Cina e degli altri Paesi produttori low cost.

Quali strategie attuate per la diffusione e il consolidamento del vostro brand in Italia e all’estero?

Quali sono i principali cambiamenti registrati dal vostro settore nella prima decade di questo nuovo millennio? Come li avete affrontati?

antoniolupi - Da due anni antoniolupi ha intrapreso la strada dei negozi monomarca in tutto il mondo. Riteniamo sia l'unica strada vincente per un brand curato in tutti i dettagli, dove utente e progettista possono apprezzare il concept proposto nella sua globalità. Questa non è una strategia facile, ma è l'unica strada che riteniamo possa stimolare il mercato. Con gli store monomarca è possibile controllare i prodotti e l'immagine con cui vengono esposti, cosa praticamente impossibile quando le composizioni sono inserite in multistore, nei quali è impossibile verificare come sono proposti alla clientela.

antoniolupi - Negli ultimi 20 anni il bagno è cambiato completamente. Da essere considerato una stanza con i servizi e un mobiletto è diventato una vera e propria mini SPA domestica. Il cambiamento delle abitudini e la maggiore cura del corpo ha conseguentemente trasformato anche la stanza da bagno e il suo utilizzo. Per rendere l'ambiente bagno ancora più accogliente abbiamo presentato “Il Canto del Fuoco”, un progetto, unico nel suo genere, di camini ecologici perfettamente integrati con l'ambiente bagno. Martex Office - Il mercato ha fatto emergere nuovi modelli di consumo e ampie fasce di utenti sono migrate verso nuovi posizionamenti favoriti, in questo processo, anche dal consolidarsi e dall’espandersi di format distributivi alternativi ai circuiti tradizionali. L’industria ha quindi intrapreso e attuato percorsi produttivi virtuosi che, a partire dal product design, hanno permesso di generare famiglie di prodotti pensati per offrire uno straordinario rapporto in termini di convenienza e un alto valore aggiunto in fatto di qualità, con un minore impatto possibile sull’ambiente.

Indesit Company - Negli anni l’azienda si è trovata a competere con grandi player mondiali. Nel 2009, nonostante la crisi globale e del settore del bianco, i dati di Indesit sono stati positivi: l’azienda ha reagito prontamente alle difficoltà dei mercati chiudendo l’anno con risultati buoni, sicuramente superiori alle attese. Questo è avvenuto grazie a una spinta sempre più crescente verso l’innovazione dei prodotti. Nel corso del 2009 abbiamo lanciato circa 250 nuovi modelli, che hanno abbracciato tutte le gamme prodotto e questo ci ha aiutato a gestire la crisi della domanda, dando delle risposte sempre diverse e tese a migliorare il valore dei nostri elettrodomestici. In tema di innovazione oggi siamo molto impegnati sul tema delle “smart technologies”, che assicurano il massimo delle prestazioni negli elettrodomestici di prossima generazione, senza sprechi e nel pieno rispetto dell’ambiente.

Martex Office - La nostra politica di branding si sviluppa attorno a un concetto di corporate identity che desidera rendere coerente ogni nostra attività. Bimax e Martex Office sono riconoscibili, innanzitutto, per un prodotto che divulga segni distintivi unici e originali. Diagonal o Glass su un fronte, Han, Zed o Ola sull’altro sono i testimoni di come il prodotto diventi esso stesso veicolo di identità. Il caso di Ola ne è la conferma: disegnato da Mario Mazzer, è stato recentemente insignito del Good Design Award, nella categoria Forniture. Guardiamo anche alla rete con grande attenzione e dedichiamo allo sviluppo della comunicazione attraverso internet una parte consistente del nostro budget. Indesit Company - Negli ultimi anni l’azienda ha focalizzato la sua attenzione sui suoi tre marchi principali. Per Hotpoint-Ariston è in corso un processo di consolidamento dell’awareness a livello europeo, puntando sugli aspetti d’immagine legati all’innovazione e alla tecnologia. Anche in quest’ottica si deve vedere la presentazione di tutta la nuova linea Aqualtis e del concetto di Ecotech (l’eccellenza assoluta in tema di consumi energetici e di prestazioni offerte). Scholtès diventerà la marca high-end dell’azienda uscendo dal solo territorio francese ed estendendosi a tutti gli altri principali mercati europei grazie al lancio della nuova linea S3. Su Indesit l’obiettivo è il rafforzamento della posizione di leader indiscusso nel free-standing sia nei mercati dell’Ovest che dell’Est. Gruppo IPE - La diffusione del brand passa attraverso la sua distribuzione, la sua visibilità e la sua comu-

Gruppo IPE - La distribuzione è fortemente cambiata. Con l'avvento di Ikea il mercato si è come "svegliato". Il binomio qualità/design ha assunto nuove interpretazioni. La gara è diventata molto più difficile per tutti gli attori del settore. Oltre a questo, e anche sua diretta conseguenza, il mercato si è spaccato: la grande distribuzione da una parte e l'elite, il lusso dall'altra. Tutto quello che sta nel mezzo è stato o sta progressivamente per essere spazzato via.

nicazione. Siamo impegnati in una grossa campagna stampa a livello mondiale e stiamo aprendo molti nuovi punti vendita per aumentare la capillarità del marchio. Tra i più importanti traguardi di quest'anno, c’è l'apertura del monobrand Visionnaire di Montecarlo dove saremo gli unici attori dell'arredo di lusso nel Principato. Apriremo inoltre uno splendido monomarca a Mosca, uno dei nostri mercati più interessanti.


16_17_L'Opinione

31-03-2010

15:22

Pagina 17

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 17

LA PAROLA AI MANAGER THE MANAGERS’ OPINION

Andrea Lupi Amministratore Delegato

Ivan Petrovich CEO

Francesco Trovato Chief Marketing Officer

Luigi Cavalli Presidente

antoniolupi

Martex Office

Indesit Company

Gruppo IPE

A FEW COMMENTS ABOUT THE CURRENT MARKET SITUATION AND THE OUTLOOK IN THE NEAR FUTURE ACCORDING TO SOME KEY MANAGERS RUNNING SOME RENOWNED FURNITURE-MANUFACTURING COMPANIES

ENGLISH In recent years, International market has been living a crisis which will probably change present economic and social order. What should the companies like yours have to confront with tomorrow? Which will be the most demanding challenge? antoniolupi - With this crisis, the market is changing notably, price lords it and therefore we have to face a different reality than that of some years ago. In the future, companies willing to be protagonists shall have price as a reference target. Our company as well is working with this concept in mind. If price was not at the basis of the research of new products till today, now we are devoting in conceiving items whose cost becomes a distinguish element for the customer. The concept is therefore turned over: first of all, the settling of the price, than the study of the design.

Martex Office - The crisis worsened and underlined signals of difficulty being rife in the market for a long time: the illusion of an endless growth faded leaving its place to reflection and to a manifestation of basic values. The consumer is more and more inclined to privilege contents better than appearances. Therefore, we will have to face arguments such as ecological sustainability, energy saving by means of renewable sources and a life-style which is socially more responsible and careful towards consumption. For example: Martex, and therefore the brands Bimax and Martex Office, is accredited with ISO 9001 and ISO 14001 quality certifications and certifies its industrial production with Emas regulations. It uses FSC certified panels class E0 and privileges local suppliers and raw materials to be zero impact with regards to transportation. Indesit Company - It is true. The crisis has changed consumers habits and reduced market demand. This entails an even major attention to new requirements and to the perceived quality of the products. Our challenge is always the same: make changes and anticipate the consumer needs, who today takes greater care than yesterday in what he buys and he is more sensitive towards new problems, such as energy saving. Gruppo IPE - In the future, the only companies having the right to survive will definitely be those on the market with something new and innovatory, fruit of constant research and passion towards something different and new. Anything being a reproduction of the “old” will be exclusive dominion of China and the other low cost producer Countries.

Milan Salone del Mobile is seen as the flagship event of the trends in the European furniture market. What do you expect from this edition? antoniolupi - Milan is the main fair in which all the companies directly confront each other, above all companies interested in research and design. Market vision should be given by the companies, not by a fair. Trends and research can be only stirred by an exhibition, but undoubtedly it's the companies with their projects of shapes and materials that move the market. It's not the fair giving you the perspective, you give it yourself. Martex Office - We have very high expectations, for different reasons. The Salone is an event that can attract and condition global sceneries and it takes place in a really particular economic period. We all wish it will represent the watershed between the end of the crisis and the beginning of a swift recovery; we expect a crowd from abroad really interested in the Made in Italy and willing to reward a sector that have made great sacrifices to hold out against the crisis. Indesit Company - In the last 18 months we have worked very hard to propose at Eurocucina a menu of new products for each of our brands, centring the ex position on the “primium” models, which are already ready to be launched on the markets in the next months. There will be our built-in cooking top range products of Hotpoint-Ariston and Scholtès and the latter will be the absolute protagonist of an off exhibition entirely dedicate to the new built-in collection S3 , the maximum synthesis of professionalism and elegance. Gruppo IPE - The exhibition in Milan is the only great International fair left and, all in all, it is obvious that today the companies concentrate their efforts especially on exhibitions of this kind, trying to attract the largest possible number of customers and potential ones. IPE Cavalli invested a lot on the Salone del Mobile, taking even part with three stands: one in the design pavilion, the second in the bathroom furniture area and the last in the kitchens area. We are in fact the only one in the luxury segment having a complete program of "total look" that ranges over all the premises in the house, from the kitchen to the bathroom, from the bedroom to the living-room. From the end of the year we will as well have a line of outdoor furniture. This, following a logic of furniture/project in confrontation to the traditional logic of furniture/product.

Which strategies do you carry out to spread and establish your brand in Italy and abroad? Which main changes did your sector undergo in the first decade of this new millennium? How did you face them? antoniolupi - In the last 20 years, the bathroom has completely changed. After being considered as a room with sanitary ware and a piece of furniture, it has become an out and out mini home-SPA. The change of habits and the greater body care has therefore transformed also the bathroom and its use. In order to make the bathroom even more comfortable we have proposed “Il Canto del Fuoco”, “The Song of Fire”, a unique project of ecologic fireplaces perfectly inserted in the room.

antoniolupi - Since two years ago antoniolupi has chosen the path of the single-brand stores all over the world. We think it to be the only winning path for a brand with the greatest care for detail, with customer and designer that can appreciate the proposed concept in its wholeness. This is not an easy strategy, but according to us it is the only possible way to stir the market. With the single-brand stores you can control the products and how they are exposed, a thing that is practically impossibile when compositions are installed in multistores, where you cannot verify how they are proposed to customers.

to the establishment and growth of distribution format alternative to traditional circuits. Industry has therefore undertaken and carried out efficacious production paths that, starting from product design, enable to give birth to product lines conceived to offer an extraordinary ratio as far as profit is concerned and a high value added as far as quality is concerned, with less possible impact on environment.

Martex Office - Our branding policy is based on the concept of corporate identity aiming to make any of our activities coherent. Bimax and Martex Office are, first of all, known as products spreading exclusive and original distinctive signs. Diagonal or Glass on one hand, Han, Zed or Ola on the other hand, witness how a product itself can become an identity vehicle. Ola is a confirmation of this: designed by Mario Mazzer, it has been recently awarded with the Good Design Award, in the Furniture category. We also look at the network with great attention and we spend a great part of our budget for the development of communication through the internet.

Indesit Company - With the passing of the years the company had to compete with great world player. In 2009, despite

Indesit Company - In the last years the company has focused its attention on its three main brands. As far as Hotpoint-

the general crisis and the one affecting the sector of white, Indesit data have been positive: company promptly reacted to the market difficulties, closing the year with good results, certainly above expectations. This, thanks to a more and more increasing boost towards products innovation. In 2009 we launched about 250 new models, covering all the product ranges and this helped us to face the demand crisis, giving always different responses, aiming to improve our electric appliances value. As far as innovation is concerned, at present we are engaged in the subject of “smart technologies”, which ensure the maximum of performances in the future generation electric appliances, with no waste and in total respect of the environment.

Ariston is concerned, there is a process of consolidation in act of the awareness on an European level, pointing at image aspects related to innovation and technology. The introduction of the new line Aqualtis and the concept of Ecotech (the absolute perfection in terms of Energy waste and granted performances) should be seen with this idea in mind. Scholtès will become the high-end brand of the company, no longer limiting to the French market, but spreading also to the other main European countries, thanks to the launch of the new line S3. As regards Indesit, we aim at strengthening its self-evident leading position in the free-standing both in the Western and in the Eastern markets.

Gruppo IPE - Distribution has strongly changed. With the coming of Ikea the market has somehow “awakened”. The dual

Gruppo IPE - The diffusion of a brand depends on its distribution, its visibility and its communication. We are engaged in a great

concept quality and design took on new interpretations. Competition has become more and more difficult for all involved in this sector. Above this, and also in consequence of this, the market split: mass distribution on one hand and elite and luxury on the other hand. Anything in the middle has been or is going to be swept away.

press campaign on a world level and we are opening new points of sale to increase the capillarity of the brand. One of the most important goals of this year is the opening of the single-brand Visionnaire in Monte Carlo where we will be the only key actors of luxury furniture in the Princedom. We will also open a magnificent single-brand in Moscow, one of our most interesting markets.

Martex Office - The market made new models of consumption come out and vast users groups shifted to new positions thanks also


18_21_Face to Face_Opera

31-03-2010

19:01

Pagina 18

18 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FACE TO FACE

Simona Marcora

A TU PER TU CON ALCUNI DESIGNER DI FAMA INTERNAZIONALE

LAUREATO ALLA ENSCI NEL 1990, FIN DALLE SUE PRIME INTUIZIONI JEAN-MARIE MASSAUD HA RICERCATO SINTESI, RIDUZIONE E LEGGEREZZA. CONTRARIO ALLE TENDENZE E ALLA MODA, PREFERISCE METTERE IN DUBBIO CIÒ CHE ESISTE, LAVORANDO SUL PROGRESSO E PROPONENDO RISPOSTE ALLE QUESTIONI CONTEMPORANEE. COLLABORA CON DIVERSI MARCHI QUALI MDF ITALIA, B&B ITALIA, AXOR HANSGROHE, DIOR, POLTRONA FRAU, LANCÔME E RENAULT.

ENGLISH JEAN-MARIE MASSAUD

Poltrona Flow disegnata per MDF

1.Su quali aspetti si concentra maggiormente la sua ricerca progettuale? Da cosa viene ispirato il suo lavoro?

nativa per l’industria del turismo e dello svago. Si ha la possibilità di scoprire il nostro pianeta, godersi il viaggio e i luoghi senza necessariamente distruggerli o modificarli.

La mia ricerca punta principalmente a trovare risposte alle questioni del nostro tempo. Credo che ogni designer contemporaneo dovrebbe cercare di offrire soluzioni per soddisfare la sfera individuale, migliorare l’armonia collettiva e aiutare a recuperare una vera simbiosi tra uomo e ambiente. Io non possiedo una ricetta o un procedimento specifico atti a questo scopo. Cerco di usare la mia comprensione globale delle situazioni e dei comportamenti a livello mondiale. Vedo l’economia di mercato come un ecosistema vivente e l’ecosistema è un meccanismo complesso e simbiotico. Ogni informazione, sia essa uno sguardo o una conversazione, mi consente di avere idee utili per il mio lavoro. Un bel design è una sintesi creativa che fornisce risposte alle questioni del mondo e del tempo. Se il design è un esercizio in corso, allora è indispensabile comprendere il contesto.

3.Cosa richiedono oggi le aziende committenti a un designer riconosciuto a livello internazionale?

2.Tra i progetti da lei realizzati in questi primi dieci anni del nuovo millennio, quale ne rappresenta meglio lo spirito e perché? Il Volcano Stadium, appena inaugurato, ne è un ottimo esempio, perché è stato progettato tenendo conto delle problematiche cruciali del nostro tempo. Un altro esempio potrebbe essere la collezione Axor Massaud. Non è una collezione di rubinetti di ultima tendenza, ma un progetto di servizio che tende a dare più valore al significato e all’utilizzo delle “protesi igieniche” che i rubinetti dovrebbero essere. La formalizzazione simbolica, una tavola senza tempo da cui scorre un rivolo d’acqua, offre un approccio sensibile, responsabile (riduzione del consumo d’acqua del 50%) e nuovo. Un tentativo di ottenere il meglio con meno. Ho progettato Manned Cloud con la stessa prospettiva. Questo hotel volante rappresenta un’alter-

Cercano essenzialmente la sintesi contemporanea della competenza di un servizio, della qualità della proposta e dell’eternità.

4.Per i dieci anni di Now!Design à vivre di Parigi, Philippe Starck ha chiesto ad alcuni designer di individuare “Cosa manca ancora al design e agli ambienti in cui viviamo”, secondo lei? In realtà non ci manca nulla, per lo meno a livello materiale. Abbiamo tutto. Forse ci mancano progetti per la vita ed empatia, uno spazio temporale.

5.Si parla sempre più spesso di sensibilità ambientale, a volte a sproposito. Cosa significa concretamente per un designer pensare a progetti ecosostenibili? Significa combinare desiderio e responsabilità proponendo alternative al consumo. Si tratta sempre di fare meglio con poco. L’innovazione si dovrà concentrare sui comportamenti e la cultura, piuttosto che sulla tecnologia e la materia.

6.Nel corso della sua carriera, in cosa non si è ancora cimentato? Quale nuova sfida vorrebbe poter affrontare? Vorrei lavorare di più su un progetto politico globale.

Graduated from the ENSCI in 1990, Jean-Marie Massaud has run a quest for synthesis, reduction and lightness since his first intuitions. Denying trend and fashion, Jean Marie prefers questioning the existing, working out on progress and eventually proposing answers to contemporary stakes. He collaborates with various brands such as MDF Italia, B&B Italia, Axor Hansgrohe, Dior, Poltrona Frau, Lancôme and Renault. 1.Which aspects is your design research mainly aimed on? What’s your great source of inspiration? My design research mainly aims at finding answers to the current stakes of our time. I guess any contemporary designer should work on proposing solutions to satisfy individual blooming, improve the collective harmony and help to recover a true symbiosis between mankind and environment. For that, I actually have no recipe and no specific process. I try to use my global understanding of situations, of world behaviours. I see the market economy as a living eco-system and the eco-system is a complex and symbiotic mechanics. Every information, be it a sight, a conversation, help me to have useful menta0l visions for my work. A good design is a creative synthesis that provides some answers to the stakes of the world and time. If design is an exercise on progress, then it is crucial to understand the global context and the stakes. Once the real stakes are identified, it is possible to ask one-self the relevant questions and to work on progressive answers.

2.Among the projects you have carried out in these first ten years of the new millennium, which one best represents the soul of this time and why? The Volcano Stadium which will open in the next week is a good example because it has been designed taking into account these crucial stakes of our time. Another example could be the Axor Massaud collection. It is not a stylish faucet collection but a service design bringing more value to the meaning and the use of these “hygienic prostheses” that faucets are. The symbolic formalization, a timeless table from which flows a water ribbon, offers a sensitive, responsible (50% reduction of water consumption) and new approach. An attempt to make better with less. I also designed the Manned Cloud project with this perspective. This flying hotel is an alternative for the industry of tourism and leisure. It is possible to discover our planet, enjoy the cruise and the sites without necessarily destroy or amend the places.

3.What do the purchasers ask a world-known designer today? They mostly look for a contemporary synthesis of the competence of a service, the quality of the proposal and the timelessness.

4.On the tenth anniversary of Now!Deisgn à vivre in Paris, Philippe Starck asked some designers to find out “What do we still miss?”. According to you, what do design and the settings in which we live still miss? We actually don’t miss anything, at least material. We have enough. We may be lacking of life projects and empathy, a time space.

5.We’re hearing more and more often about environment awareness, sometimes irrelevantly. What does it actually mean for a designer to think about projects which are ecology friendly? It means matching desire and responsibilities by proposing alternatives to consumption. It is all about doing better with less. Innovation will turn out to be on the behaviours and the culture rather than on technology and matter.

6.What have you still engaged not in, in your career? Which new challenge would you like to be able to face? Manned Cloud

I would like to work more on a global political project.


18_21_Face to Face_Opera

31-03-2010

19:02

Pagina 19

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 19

IDEE A CONFRONTO FACE TO FACE WITH SOME INTERNATIONAL TALENTED DESIGNERS

N EL 1990 SIMONE MICHELI FONDA L'OMONIMO STUDIO D'ARCHITETTURA E NEL 2003 LA SOCIETÀ DI PROGETTAZIONE "SIMONE M ICHELI ARCHITECTURAL H ERO”. È DOCENTE PRESSO IL POLIDESIGN DI M ILANO E PRESSO LA SCUOLA POLITECNICA DI DESIGN DI M ILANO. DEFINISCE LA SUA, UN’ARCHITETTURA SENSORIALE CHE AVVOLGE E COINVOLGE L’UOMO TRASPORTANDOLO IN UNA DIMENSIONE ONIRICA IN CUI EGLI HA UN RUOLO DI PROTAGONISTA.

ENGLISH

uomini dedicati alla trasformazione del sogno in realtà, che si devono confrontare su questi temi. Le aspettative sono sempre infinite e le risposte progettuali devono essere uniche, incredibili, straordinarie, emozionanti, funzionali, manifestazione dello spirito dei tempi moderni legati alla praticità e all'efficienza ma anche alla sfera emozionale, per assurgere a nuovo oggetto che lasci memoria di sé e che sia in grado di trasformarsi in manifesto di sostenibilità ambientale in nome e per conto delle future generazioni che verranno.

SIMONE MICHELI

In 1990 Simone Micheli founds the Studio of Architecture, having his name, and in 2003 the design company "Simone Micheli Architectural Hero”. He teaches at Milan Polidesign and Polytechnic School of Design. He defines his architecture as a sensorial one, which wraps and involves man, taking him to an oneiric dimension in which he is the protagonist.

5.Si parla sempre più spesso di sensibilità ambientale, a volte a sproposito. Cosa significa concretamente per un designer pensare a progetti ecosostenibili? 1.Su quali aspetti si concentra maggiormente la sua ricerca progettuale? Da cosa viene ispirato il suo lavoro? La mia parola d’ordine è ‘emozionarsi’. Sollecitare forti risposte emotive, narrare storie dall’energica carica comunicativa, far rivivere i luoghi dell’inconscio: sono questi gli obiettivi primari della mia opera. È qui che si inserisce la mia architettura, che è innanzi tutto un progettare antimimetico che vuole qualificare la vita dell’uomo, fargli superare le barriere del conosciuto per avvicinarsi a un futuro visivo e contenutistico “altro”. È un’architettura sensoriale che avvolge e coinvolge l’uomo trasportandolo in una dimensione onirica in cui egli, attraverso la sua presenza e azione, ha un ruolo di protagonista.

1.Which aspects is your design research mainly aimed on? What’s your great source of inspiration?

Gli elementi d’arredo verranno definiti attraverso l’uso di materiali eco compatibili come un vero e proprio ritratto iper realista legato alla dimensione del “lusso etico”. Significa costruire senza distruggere, significa creare, con forte senso etico, processi realmente sostenibili che possano, a loro volta, divenire generatori di sana bellezza. Una visione del lusso, non fatta di ridondanza e opulenza, ma di cose essenziali, di etici gesti contenutistici, di spazi vuoti costellati solo dagli elementi basilari.

My motto is “be moved”. Stirring strong emotional answers, telling stories having a strong catching charge, making the places of the unconscious alive again: these are the primary objectives of my work. My architecture is first of all an anti-mimetic projecting, aiming to qualify human life, making him go beyond the barriers of the “known” to come up to “another” visual future in which content prevails over form. It’s a sensorial architecture, wrapping and involving man, taking him into an oneiric dimension in which he is the protagonist, by means of his presence and action.

2.Among the projects you have carried out in these first ten years of the new millennium, which one best represents the soul of this time and why?

6.Nel corso della sua carriera, in cosa non si è ancora cimentato? Quale nuova sfida vorrebbe poter affrontare?

Each! Each accomplished project is like a son for me, whom I love intensely and I share wonderful experiences with. An intelligent and sensitive parent feels satisfaction for any whispered word, any movement, any reflexion, any kiss given him by his baby. Each project always gives me renewed, various and variable satisfactions.

“Progettare il Paradiso!”

2.Tra i progetti da lei realizzati in questi primi dieci anni del nuovo millennio, quale ne rappresenta meglio lo spirito e perché?

3.What do the purchasers ask a world-known designer today? They always ask me to tell a resounding story, belonging to me, belonging to him. The relationship with the customers has a great importance for me. I always establish a relationship of great complicity, strong synergy. From this point of view, I consider myself a very lucky man! The customer I chose, who chose me, enabled the definition of great spirituality sign-fields, fascinating works of great value; they enabled me, and still does, to live a wonderful designlife linked to the research of new possible space, linguistic and functional truths.

Tutti! Tutti i progetti realizzati sono per me come dei figli che amo intensamente e con i quali condivido esperienze meravigliose. Un intelligente e sensibile genitore trae soddisfazione da ogni parola sussurrata, da ogni movimento, da ogni riflessione, da ogni bacio datogli da ogni suo bambino. Ogni progetto mi porta sempre rinnovate, diverse e variabili soddisfazioni.

3.Cosa richiedono oggi le aziende committenti a un designer riconosciuto a livello internazionale? Mi chiedono sempre di raccontare una strepitosa storia che mi appartiene, che appartiene loro. Il rapporto con la committenza riveste per me un’importanza nodale. Instauro sempre una relazione di grande complicità, di forte sinergia. In questo senso mi ritengo un uomo super fortunato! I committenti che ho scelto, che mi hanno scelto, hanno permesso di definire dei campi segnici di grande spiritualità, affascinanti operazioni ‘archiche’ di straordinario valore; mi hanno consentito, e mi consentono, di vivere una meravigliosa vita progettuale legata alla ricerca di nuove verità spaziali, linguistiche e funzionali possibili.

Exedra Atomic Spa

The materials we work every day with are not thought up by industry to become “eternal”, it’s the men involved in transforming the dream into reality that have to confront on these themes. Expectations are always endless and the design-answers should be one and only, incredible, extraordinary, exciting, functional, they should be the expression of modern times spirit linked to practicality and efficiency, but also to the emotional sphere, in order to rise to a new object able to leave a memory of itself and to transform in a programme of environment sustainability in the name and on behalf of the generations to come.

5.We’re hearing more and more often about environment awareness, sometimes irrelevantly. What does it actually mean for a designer to think about projects which are ecology friendly? Furniture will be defined through the use of eco-compatible materials as an out and out over realistic portrait linked to the “ethical luxury” dimension. It means building without destroying, creating with a strong ethical sense really sustainable processes able, on their turn, to become creators of a honest beauty. A vision of luxury, not made of redundancy and opulence, but of essential things, of ethic gestures in which content prevails over form, of empty spaces covered only with basic elements.

4.Per i dieci anni di Now!Design à vivre di Parigi, Philippe Starck ha chiesto ad alcuni designer di individuare “Cosa manca ancora al design e agli ambienti in cui viviamo”, secondo lei? I materiali con cui quotidianamente lavoriamo non sono immaginati dall’industria per divenire “eterni”, ma sono gli

photo by Jürgen Eheim

4.On the tenth anniversary of Now!Design à vivre in Paris, Philippe Starck asked some designers to find out “What do we still miss?”. According to you, what do design and the settings in which we live still miss?

6.What have you still engaged not in, in your career? Which new challenge would you like to be able to face? Lampadario Cross+ disegnato per La Murrina

“Projecting Paradise!”


18_21_Face to Face_Opera

31-03-2010

19:02

Pagina 20

20 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FACE TO FACE / DESIGNIG THE FUTURE

PROGETTARE IL FUTURO

A QUATTRO GIOVANI DESIGNER PARTECIPANTI AL SALONE SATELLITE ABBIAMO CHIESTO COSA PENSANO DEI NUOVI ORIENTAMENTI DELL’HOME DESIGN E COME IL LORO LAVORO SI INSERISCE ALL’INTERNO DI QUESTE TENDENZE. HANNO LE IDEE CHIARE. I LORO PROGETTI PARLANO DI FUNZIONALITÀ, ECOSOSTENIBILITÀ, SEMPLICITÀ E IRONIA. E QUEST’ANNO IL SALONE SATELLITE NEL SUO TREDICESIMO ANNIVERSARIO CAMBIA FORMULA, DEFINENDO UN NUOVO REGOLAMENTO CHE CHIEDE AI PARTECIPANTI DI PRESENTARE, IN AGGIUNTA AI LORO PROTOTIPI, UNO

ENGLISH We asked four young designers who are participating at the Salone Satellite what they think of the new home design guidelines and how their work fits into these trends. Their projects speak of functionality, environmental sustainability, simplicity, and irony. This year, the Salone Satellite, which changes its formula for its thirteenth anniversary, defines a new regulation requiring the participants to present, in addition to their own prototypes, one or more projects related to the product categories of the biennial events that accompany the Salone Internazionale del Mobile.

O PIÙ PROGETTI ATTINENTI ALLE MERCEOLOGIE DELLE MANIFESTAZIONI BIENNALI CHE AFFIANCANO IL

SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE.

1.In your opinion, what will be the future of our homes and which role will have the design? 2.What better identify your work?

1.Quale sarà il futuro delle nostre case e che ruolo avrà il design? 2.Cosa identifica maggiormente il tuo lavoro? 3.Quali caratteristiche ha il progetto che presenti al Salone Satellite 2010? GIORGIO BISCARO 1.Il tempo che mediamente dedichiamo alla casa è sempre più esiguo, la nostra socialità si sta spostando dall’interno della casa al suo esterno, quindi è logico che le nostre necessità in termini di metri quadrati saranno sempre minori. Il design del futuro deve tenere conto di questo: mobili meno ingombranti, polifunzionali, ma che consentano un alto grado di personalizzazione e quindi di affezione.

2.Mi piace approfondire gli aspetti produttivi dei miei progetti, cercando l’ottimizzazione in termini di producibilità, convenienza o sostenibilità. Altre volte cerco di incorporare o trasformare processi artigianali in logiche industriali oppure, ancora, lavoro sull’ironia. Mi interessano anche i materiali innovativi, ma mi piacerebbe che il loro utilizzo fosse sempre motivato, e non pretestuoso.

3.Which are the characteristics of the project you present at the Salone Satellite 2010?

GIORGIO BISCARO 1.The time we dedicate to the house is on the average more and more scant, we are moving our social relations from the inside of the house to its outside, so it is obvious that our needs in terms of square meters will be lesser and lesser. Future design should take this into consideration: less bulky, multifunctional furniture, but ensuring a high degree of personalization and therefore of affection. 2.I like to examine closely the productive aspects of my projects, searching for the optimization in terms of productiveness, advantage or sustainability. Other times I try to incorporate or transform handicraft-processes into industrial logics or still I work on irony. I am also interested in innovatory materials, but I would like their use to be always justified and not used as a pretext.

3.OFFSET è uno sgabello composto da una serie di listelli in multistrato curvato accostati. La sua costruzione permette di ottimizzare al massimo la

3.OFFSET is a stool made of a series of curved adjacent multilayer laths. Its construction ensures the maximum optimization of the production and practically the elimination of waste. Since the fibres of wood work transversally, the structure is rather solid.

produzione ed eliminare praticamente gli scarti. Il fatto che le fibre del legno lavorino trasversalmente rende poi la struttura piuttosto solida.

OUTOFSTOCK

OUTOFSTOCK 1.Il futuro delle case sarà più semplice e più centrato sull’utente, perché il mondo del prodotto si sta focalizzando fortemente sulle interazioni. Allo stesso modo, l’arredamento dovrebbe riflettere questa tensione alla semplicità con linee più pulite e toni più caldi.

2.Siamo un gruppo di designer composto da quattro membri. Ognuno di noi lavora dalla propria città – Barcellona, Singapore e Buenos Aires - in contatto virtuale con gli altri membri del team. Il nostro è un approccio onesto nella scelta di materiali, artigianato e dettagli di design.

3.Biscuit è una lieve deviazione dalle consuete tipologie che incontriamo nella vita di tutti i giorni. È uno sgabello costruito in solido legno di quercia con un sentore del fascino colonico. Il bordo arrotondato della seduta risulta comodo sotto le cosce e piacevole al tocco, le robuste gambe in legno tornito sono rafforzate da pioli incrociati, il tutto in uno sgabello che non prevede viti nella sua struttura.

1.The future of the houses will be easier and more user-centred, since product world is strongly focused on interactions. Similarly, furniture should reflect this tendency towards simplicity with cleaner lines and warmer tones. 2.We are a group of 4 designers. Each of us works from his/her own city – Barcelona, Singapore and Buenos Aires – in virtual contact with the other members of the team. Ours is an honest approach in the choice of materials, craftsmanship and design details. 3.Biscuit is a slight deviation from the usual typologies we meet in everyday life. It is a stool, crafted in soalid oak, with a hint of farmhouse charm. The gently curved edge of the seat is easy on the thighs and pleasant to touch, the strong legs in turned wood are strengthened with criss-cross dowels, completing a stool which uses no screws in its construction.

JOVAN TOPALOVIC JOVAN TOPALOVIC 1.Ci sono un paio di questioni che influenzeranno in larga misura l’aspetto delle case in futuro. Al primo posto però c’è il fattore ecologico e la necessità di utilizzare le risorse naturali come fonte principale di energia. Anche il riciclo avrà un notevole impatto sul design degli arredi, sui materiali, sugli accessori per la casa, ecc.

1.There is a couple of facts which will have huge influence on the look of the houses in future. But at the first place there is the ecological factor and the need to use natural resources as the main energy source. Also recycling will have a huge impact in furniture design, materials, home accessories etc.

2.Metto sempre la funzionalità davanti alla forma. Il simbolismo e le storie che mi hanno ispirato sono presenti nel prodotto finale.

2.l always put function before form. Symbolic and the stories which inspired me are present in the final product.

3.Ho progettato un tappeto fatto con materiali di scarto, un tappeto da parete a parete. Le superfici quadrate e i colori ricordano i campi visti dall’alto e alludono simbolicamente all’importanza dell’esistenza delle aree verdi. Per questo prodotto ho utilizzato il software Google Earth da cui ho ricavato le immagini di riferimento.

3.l designed a carpet made out of waste material, wall to wall carpet. Square surfaces and colors resemble fields seen from above and symbolically allude to the importance of the existence of green surfaces.

ANTIPOD ANTIPOD 1. L’idea è di includere la coscienza umana, e le altre sfere della vita, come una delle idee principali nel processo di design. La coscienza pulita sta lentamente diventando il postulato di un nuovo stile di vita sfarzoso. Il punto di partenza saranno i principi dell’etica sull’estetica.

2.Ci piace pensare di aver appreso i principi dalle persone che rispettiamo o dalla nostra esperienza. Tra questi, l’onestà, l’appropriatezza, la semplicità, l’innovazione, l’eco-compatibilità, l’ironia, la discrezione… O almeno, alcuni di questi. 3.Presenteremo due progetti al Salone Satellite 2010: lo sgabello VIME ricorda il tipico sgabello a tre gambe, usato in campagna per la mungitura, e TROKUT, un sistema di tavolo modulare, fatto con una lamina di metallo, colorato con due tinte diverse all’esterno e all’interno. Il tavolo è una scatola smussata tagliata in diagonale che permette quindi diverse possibilità di utilizzo e di combinazione.

1.The idea is to include human conscious, as well as the other spheres of life, as one of the main ideas into the process of design. Clear conscious is slowly becoming the postulate of a new luxurious life style. Principles of ethics before the esthetics will be the starting point. 2.We like to believe that we learnt the principles from people we respect, or from our experience. Some of them are: honesty, appropriateness, simplicity, innovation, environmentally friendly, unobtrusiveness... 3.We are presenting two projects at Salone Satellite 2010: VIME stool is a reminiscence of a three-legged stool typical of countryside, used for milking. TROKUT is a modular table system, made of metal sheet, painted in two different colors outside and inside. The table is a diagonally cut chamfer box, so it gives you many possibilities of using and combining.


18_21_Face to Face_Opera

31-03-2010

19:03

Pagina 21


22_23_Primo Plano_Misuraemme

31-03-2010

15:34

Pagina 22

22 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

PRIMO PIANO

Innata predisposizione all’interpretazione di nuovi trend e una grande attenzione ai particolari che fanno sempre la differenza

MISURAEMME. INCONTRO CON DANIELA MASCHERONI

Quando i valori fanno la rivoluzione Ricerca continua, innovazione, cura del particolare, qualità assoluta dei materiali. Una storia aziendale che parla di valori forti e consolidati

U

na costante tensione allo sviluppo di progetti innovativi e spesso rivoluzionari, l’innata predisposizione all’interpretazione di nuovi trend abitativi, una grande attenzione alla qualità dei materiali utilizzati e ai particolari che fanno sempre la differenza. Dal 1939, tre generazioni di imprenditori hanno puntato su una produzione sempre all’avanguardia, dove l’ingegnerizzazione e la cura del particolare è da sempre seguita in ogni sua fase. Oggi MisuraEmme è il risultato di un patrimonio costruito nel tempo attraverso il consolidamento di competenze e di valori forti. “Esprimere e comunicare i valori legati alla nostra produzione è per noi un punto fondamentale – spiega Daniela Mascheroni, Marketing & Communication Manager di MisuraEmme. Parlare di valori aziendali significa parlare della nostra storia, delle competenze maturate in anni di lavoro sul campo, di ricerche approfondite e spesso complicate per proporre al mercato prodotti che sintetizzino il meglio del Made in Italy,

che offrano vera innovazione e siano in linea con le esigenze ambientali odierne”. A proposito si sostenibilità ambientale, dopo anni di ricerche, MisuraEmme è riuscita a mettere a punto un prodotto che consentisse la laccatura all’acqua adatta all’utilizzo nel settore dell’arredamento. “Non è stato semplice, c’è voluto tempo e importanti sforzi in termini di mezzi e risorse; abbiamo però trovato ciò che stavamo cercando, i primi nel nostro settore. Ora la nostra laccatura all’acqua senza solventi inquinanti permette di avere una produzione ecosostenibile, della quale siamo particolarmente orgogliosi”. MisuraEmme vanta una produzione che comprende quattro programmi di zona giorno e una serie vastissima di letti e armadi, core business aziendale. Con il marchio Atelier, sono proposti complementi di arredo di alta gamma, mentre il marchio Gab è una seconda linea con prodotti sempre di qualità ma a prezzi più accessibili. “La nostra è una produzione molto ampia, arricchita da pezzi che negli anni

hanno cambiato e rivoluzionato le percezioni e le esigenze abitative – racconta Daniela Mascheroni. A questo proposito voglio ricordare l’introduzione sul mercato di Tao Day di Mauro Lipparini, avvenuta nel 1998. Fino ad allora esistevano le librerie a spalla. Tao Day, con il suo sistema a bussolotti per l’organizzazione delle pareti, ha segnato un cambiamento epocale. È poi arrivato Crossing, sempre firmato Lipparini, l’unico sistema composto da pannelli con tripla anima di listellare di pioppo, dotati di massima stabilità e indiscutibile leggerezza, che consentono alle scaffalature di poter essere sospese. Nel comparto dei letti, Vittoria è stato il precursore dei letti in cuoio; mentre per gli armadi, Mastro – la cui collezione attuale è chiamata I-Box – con i suoi colori interni ha fatto storia”. Ricerca, innovazione e qualità dei materiali che necessariamente devono essere comunicati con competenza per far sì che il mercato riesca a cogliere appieno il valore di un prodotto MisuraEmme.

A questo proposito l’azienda offre da sempre ai suoi rivenditori in tutto il mondo dei corsi di aggiornamento dedicati, in modo da fare conoscere


22_23_Primo Plano_Misuraemme

31-03-2010

15:34

Pagina 23

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 23 Innate predisposition for the interpretation of new trends and great attention to details

HALL 7 STAND G11-H16

that always make the difference

WWW.MISURAEMME.IT

foto centrale_ CROSSING foto in alto a sinistra_ LETTO NUBA foto a sinistra _ CROSSING NIGHT foto in basso centrale_ TAO DAY

ENGLISH When values are revolutionary Continuous research, innovation, attention to detail, and uncompromising quality of materials. A corporate history that speaks of strong and consolidated values his company is constantly driven towards the development of innovative and often revolutionary projects, has an innate predisposition for the interpretation of new housing trends, and pays great attention to the quality of materials used and to details that always make the difference. Since 1939, three generations of entrepreneurs have focused on a cutting-edge production, where the engineering and attention to detail has always been followed at every stage. Today MisuraEmme is the result of a heritage built over time by consolidating expertise and strong values. "Expressing and communicating the values associated with our products is a fundamental point for us – explains Daniela Mascheroni, Marketing & Communication Manager for MisuraEmme. Talking about corporate values means speaking about our history, about our expertise gained through years of fieldwork, about detailed and often complex research done in order to offer the market products that synthesize the best of Made in Italy. These are products that offer real innovation and are in line with today's environmental needs”. Speaking about environmental sustainability, after years of research, MisuraEmme has managed to develop a product that allows for a water-based lacquering which is suitable for use in the furniture sector. "It was not easy, it took time and serious effort in terms of means and resources, but we found what we were seeking, and we were the first in our industry to do so. Now our pollutant-free waterbased lacquer can result in an environmentally friendly production. This is something that we are particularly proud of”. MisuraEmme boasts a production that includes four living area programs and a wide range of beds and closets as its core business. With the Atelier brand, they offer high-end furnishings, while the Gab brand is a second product line of excellent quality and more affordable prices. "Our production is very ample and it is enriched with pieces that have changed over the years and revolutionized perceptions and housing needs – says Daniela Mascheroni – To this point, I would like to recall the 1998 introduction of Tao Day from Mauro Lipparini onto the market. Until then there was only the backed bookcase. Tao Day, with its cubes system for the organization of the walls, marked an epic change. And then came Crossing, also from Lipparini. It is the only system that is

T

nel dettaglio la produzione e le sue potenzialità. “La formazione è un punto per noi imprescindibile. È di fondamentale importanza, infatti, che gli architetti e i rivenditori conoscano fin nei minimi dettagli ciò che dovranno utilizzare nei loro progetti di fornitura o vendere al pubblico. Con questa crisi mondiale, il mercato è pro-

fondamente cambiato. C’è maggiore sobrietà, tutti sono diventati più attenti a ciò che acquistano, pronti a eliminare il superfluo. Resiste, e anzi si amplifica, la ricerca della qualità assoluta per la quale si è disposti a investire. Diventa allora molto importate che i nostri rivenditori sappiano trasmettere il valore intrinseco della

nostra produzione, concepita sempre nel segno dell’alta qualità”. Al Salone del Mobile di Milano, MisuraEmme presenta in anteprima assoluta delle novità di grande appeal, come un tavolo e un divano di Mauro Lipparini e una poltroncina di Simone Micheli. Nello stand sono inoltre presentate delle composizioni Tao Day con soluzioni innovative che rinnovano completamente questa collezione. Per gli armadi sono proposte delle nuove soluzioni per un pubblico esigente ma che guarda anche all’aspetto economico. Con Crossing Night viene introdotto un nuovo concetto di cabine armadio all’insegna di una estrema libertà progettuale, con spessori di grande valore, laccati o in essenza. “Siamo presenti al Salone del Mobile di Milano dalla prima edizione – conclude Daniela Mascheroni. È una manifestazione importantissima nella quale personalmente credo molto. È il luogo deputato per presentare la forza del design italiano al mondo. Al Salone si percepisce lo sforzo di molte aziende impegnate a sostenere e alimentare la reputazione del Made in Italy, investendo in ricerca e sviluppo. Un’attitudine preziosa, da salvaguardare”.

composed of panels with triple wood boards made of solid poplar wood. Its maximum stability and undisputed lightweight enables the shelving to be suspended. In the field of beds, Vittoria was the forerunner of leather beds. While for closets, the leader is Mastro – whose current collection is called I-Box – with its interior colors that made history”. Research, innovation, and quality of materials need to be competently communicated in order to ensure that the market will be able to fully reap the value of a MisuraEmme product. In this regard the company has always offered its worldwide dealers with refresher courses dedicated to ensuring detailed knowledge of the production and its potential. "Training is a vital point for us. In fact, it is fundamentally important that architects and dealers know, down to the last detail, what they should use in their supply projects or when selling to the public. With this global crisis, the market has changed. There is greater temperance and everybody has become more careful about what they buy. They are ready to eliminate the unnecessary. Stick to and enhance the pursuit of absolute quality for which you are willing to invest in. It becomes very imported that our dealers know how to convey the intrinsic value of our production – a production that is more and more recognized as a sign of high quality”. At the Salone del Mobile in Milan, MisuraEmme presents a preview of greatly appealing developments, such as a table and a sofa by Mauro Lipparini and an armchair by Simone Micheli. In the stand there will also be Tao Day compositions presented with innovative solutions that completely renew this collection. New solutions are proposed for cabinets geared towards a demanding public that is attentive to the economic aspect of furniture. Crossing Night introduces a new notion for walk-in closets with a great freedom of design. It features thicknesses of great value and is available lacquered or in natural wood. "We are present at the Salone del Mobile in Milan since its very first edition – concludes Daniela Mascheroni. It is a very important event in which I personally believe a lot. It is the chosen place to present the strength of Italian design to the world. At the Salone, one perceives the effort of many companies committed to supporting and nurturing the reputation of Made in Italy by investing in research and development. This is a precious mind-set that must be protected”.


24_25_L'intervista_Natuzzi

31-03-2010

15:36

Pagina 24

24 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

L’INTERVISTA GRUPPO NATUZZI. INTERVISTA A PASQUALE NATUZZI, PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO

XXXXXXXXXXXXXXXXX

La chiara visione del business Tre brand che sanno unire in maniera unica qualità, design e comfort. La forza di un Gruppo che ha scelto di sostenere e salvaguardare il Made in Italy nel mondo con chiarezza e lungimiranza

The clear vision of business Three brands that know how to uniquely combine quality, design, and comfort. The strength of a company that has chosen to support and safeguard Made in Italy products around the world with clarity and vision

Mezzo secolo di storia scandito da una ascesa costante verso i primi posti nel settore dei divani, poltrone e complementi di arredo. Quali sono i punti di forza del Gruppo Natuzzi? Quale la mission che vi guida? La nostra leadership è stata costruita nel tempo, intorno al valore della qualità e attraverso la gestione diretta dell’intero ciclo di produzione: dalla progettazione alla consegna a casa del cliente. Così siamo riusciti a garantire qualità ed efficienza dei costi. Inoltre, abbiamo sempre avuto una visione molto chiara del business, riuscendo ad anticipare le tendenze e i bisogni dei consumatori. Il fattore principale è stato l’aver scelto di salvaguardare il Made in Italy e aver costruito, proprio su questo, la forza dei nostri prodotti che sanno unire in maniera unica qualità, design e comfort. In questo momento di congiuntura negativa dei mercati, quali sono stati i principali cambiamenti registrati dal vostro comparto, come li avete affrontati e quali saranno le strategie vincenti nel prossimo futuro? Negli ultimi anni abbiamo dovuto far fronte a un mix di elementi negativi. Il primo è stato lo sviluppo, inaspettato e veloce dei competitor cinesi. Il secondo è la forza dell’euro nei con-

fronti del dollaro; basti pensare che per noi l’area dollaro rappresentava circa il 50% del nostro mercato. Infine, non possiamo dimenticarci della crisi ancora in atto che ha provocato un forte calo dei consumi e una crisi immobiliare che, partendo dagli Stati Uniti, ha investito tutte le altre economie. Nonostante lo scenario non sia dei più favorevoli, il duro lavoro di ristrutturazione e di razionalizzazione interna ha portato i primi risultati positivi, creando le condizioni di competitività per la crescita futura del Gruppo Natuzzi. Abbiamo predisposto numerose iniziative indirizzate alla standardizzazione e innovazione di prodotto, al miglioramento del processo di acquisizione delle materie prime e alla riduzione dei tempi di consegna. Le linee guida per il 2010 continueranno a focalizzarsi sulla crescita delle vendite nette e la riduzione dei costi. Avete una presenza consolidata in oltre centoventi mercati internazionali. Attraverso quale politica sviluppate i vostri brand all’estero? Abbiamo tre brand, ognuno con un suo target di riferimento. Natuzzi è un Lifestyle Brand completamente Made in Italy, in grado di proporre soluzioni d’arredamento per la zona living complete o da personalizzare, grazie a

divani, poltrone, complementi d’arredo, accessori e mobili per la sala da pranzo. Nel 2001 abbiamo lanciato Italsofa, che offre divani e poltrone disegnate nel nostro Centro Stile in Italia e prodotte nei nostri stabilimenti esteri. Oggi stiamo facendo evolvere Italsofa in un marchio consumer che si rivolge a una clientela con uno stile di vita moderno, dinamico e disinvolto. Per quanto riguarda la distribuzione, Natuzzi ha un proprio network retail di oltre 740 punti vendita tra negozi monomarca e gallerie (shop-in-theshop) nei principali department store del mondo. La strategia distributiva di Italsofa si concentrerà sullo sviluppo di un proprio canale retail con negozi monomarca e gallerie. Attualmente abbiamo un network di venti punti vendita Italsofa nel mondo. L’ultimo nato è Editions: un marchio di fabbrica la cui offerta si contraddistingue per una vasta gamma di mobili imbottiti in diversi stili, dal classico al casual, con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Il progetto Editions è stato concepito per riguadagnare quote di mercato, attraverso lo sviluppo di una gamma di prodotti dal design innovativo ideati dal Centro Stile Natuzzi, per rispondere alle esigenze del mercato wholesale che ha sempre rappresentato una parte fondamentale del business di Gruppo.


24_25_L'intervista_Natuzzi

31-03-2010

15:36

Pagina 25

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 25

HALL 18 STAND C23-D22

HALL 18 STAND C21-D16

HALL 8 STAND E47-F58

WWW.NATUZZI.COM - WWW.ITALSOFA.COM

foto centrale_ AVANA / NATUZZI Divano dal design moderno e dalle proporzioni generose. Ricco di preziosi dettagli che lo rendono unico per eleganza. Originale la trapuntatura sulla seduta e la struttura in metallo che avvolge il bracciolo. Il modello è provvisto di poggiatesta regolabili manualmente. foto a sinistra_SEÑORITA / ITALSOFA

Poltroncina destrutturata dal design semplice. È dotata di una imbottitura in perle di polistirolo rigido che garantisce stabilità e comfort di seduta. L’imbottitura leggera permette facilità di spostamento e trasporto. foto sotto_CAMBRÉ / NATUZZI

Rendering del modello Cambré: una delle novità che Natuzzi presenta al Salone del Mobile 2010. Estremamente versatile, ha un design leggero ed è caratterizzato da forme morbide ed accoglienti che ne fanno un divano particolarmente adatto per un ambiente living caldo e rassicurante. L’imbottitura in piuma è garanzia di comfort estremo.

Vi presentate a questa edizione del Salone del Mobile di Milano con i vostri tre marchi: Natuzzi, Italsofa ed Editions. Quali saranno le novità che potremo vedere visitando i vostri stand? Come sempre al Salone del Mobile promuoveremo i valori e i punti di forza dei nostri brand: stile e design Made in Italy, artigianalità, cura dei dettagli e continua ricerca di soluzioni sempre nuove ed originali. Etoile, Cambré e Metaphora: queste le tre novità principali per il brand Natuzzi, in mostra nel padiglione 8. Tre divani che si contraddistinguono per un design caldo e rassicurante e per la loro versatilità, sia nella versione in pelle che in quella in tessuto. A questi nuovi modelli si aggiunge la collezione de I fondamentali interamente disegnata da Paola Navone, che anticipa la sua collaborazione con Natuzzi. La collezione di Paola Navone comprenderà non solo divani e poltrone, ma anche complementi d’arredo dalle linee basiche, gli intramontabili del design, quei pezzi di arredamento irrinunciabili, “I fondamentali”. La grande novità di Italsofa, nel padiglione 18, è l’introduzione di una collezione di complementi d’arredo. Lampade e tavoli si aggiungono ai divani e alle poltrone Italsofa per

creare ambienti living giovani e informali, all’insegna del colore e dell’eclettismo. Tra i prodotti più innovativi abbiamo le poltrone Felix e Señorita dotate di una imbottitura in perle di polistirolo rigido che garantiscono stabilità e comfort di seduta. Nella collezione di divani c’è Puzzle, dal design modulare per adattarsi anche in piccoli spazi abitativi. All’interno della vasta gamma di prodotti di Editions presenteremo, nel padiglione 18, una collezione Made in Italy disegnata e realizzata interamente in Italia e dedicata a tutti coloro che apprezzano l’artigianalità e lo stile tipicamente italiano. Come si è chiuso il 2009 e quali prospettive avete per il 2010? Abbiamo approvato i nostri obiettivi economico-finanziari per il 2010 tenendo conto sia del progressivo miglioramento delle vendite e del flusso degli ordini verificatosi negli ultimi mesi del 2009. Prevediamo di chiudere il 2010 con un aumento delle vendite del 17% rispetto all’anno precedente. Abbiamo le possibilità per migliorare sia i margini che le quote di mercato. La nostra notorietà di marca, il network retail, la qualità dei nostri prodotti e la solidità delle nostre operations ci permettono di guardare al futuro con pacato ottimismo.

ENGLISH Half a century of history marked by a steady rise towards the top position in the area of sofas, armchairs, and furnishing accessories. What are the strengths of Gruppo Natuzzi? Our leadership has been built, over time, around the value of quality and through the direct management of the entire production cycle: from the design to the delivery at the customer’s home. Moreover, we have always had a very clear business vision and have been able to anticipate trends and the needs of our customers. The main factor was our choice to safeguard Made in Italy products. We have built the strength of our products which are able to uniquely combine quality, design and comfort, upon this choice. During this time of economic downturn in the markets, what were the biggest changes felt by your industry? How have you addressed them? In recent years we have been faced with a mix of negative elements. The first was the unexpected and fast development of Chinese competitors. The second is the strength of the euro against the dollar. Just think that for us the U.S. dollars represented about 50% of our market. Finally, we can not forget about the still ongoing crisis that has caused a steep drop in consumption and a housing crisis that, starting from the United States, has hit all the other economies. Although the scenario is not the most favorable, our hard work of restructuring and internal streamlining has brought the first positive results and has created competitive conditions for future growth of Gruppo Natuzzi. We have prepared a number of initiatives aimed at the standardization and innovation of products, at improving the acquisition process of raw materials, and the reduction of delivery times. The guidelines for 2010 will continue to focus on the growth of net sales and reduced costs.

You have an established presence in over one hundred and twenty international markets. Which policy did you follow to develop your brand abroad? We have three brands, each with its own target audience. Natuzzi is a lifestyle brand that is completely Made in Italy. It is able to offer complete or customized design solutions for the living area, thanks to sofas, armchairs, furnishing accessories, and furniture and accessories for the dining room. In 2001 we launched Italsofa, offering sofas and armchairs designed in our Style Center in Italy and manufactured in our factories overseas. Today we are making Italsofa evolve into a consumer brand that is aimed at customers with a modern, dynamic, and casual lifestyle. In regards to distribution, Natuzzi has its own retail network of over 740 retail outlets including flagship stores and galleries (shop-in-theshop) in major department stores around the world. Italsofa’s distribution strategy will focus on developing its own retail channel with flagship stores and galleries. We currently have a network of twenty Italsofa stores around the globe. The latest brand is Editions: a trademark which is distinguished by offering a wide range of upholstered furniture in various styles, from classic to casual, with excellent value for the money. The Editions project was designed to regain market shares by developing a range of innovative design products created by the Natuzzi Style Center in order to meet the needs of the wholesale market which has always been a fundamental part of the businesses for Gruppo. You are present at this edition of the Salone del Mobile in Milan with your three brands: Natuzzi, Italsofa, and Editions. What will be the developments that we can see by visiting your stand? As usual at the Salone del Mobile, we will promote the values and strengths of our brand: style and design that is Made in Italy, craftsmanship, attention to detail, and the constant

search for new and original solutions. Etoile, Cambré and Metaphora: These are the three main new features for the Natuzzi brand, on display in pavilion 8. They are three sofas that are distinguished by a warm and reassuring design and by their versatility, both in the leather and fabric versions. The I fondamentali collection, entirely designed by Paola Navone who anticipates his cooperation with Natuzzi, is added to these new models. Paola Navone’s collection includes not only sofas and armchairs, but also basic furnishing lines that represent timeless design. These essential pieces of furniture are the "fundamentals”. The big news for Italsofa, at pavilion 18, is the introduction of a collection of home furnishing accessories. Lamps and tables are added to Italsofa sofas and armchairs to create young and informal living spaces that are bursting with color and eclecticism. Among the most innovative new products, we have the Felix and Señorita armchairs with padding in rigid polystyrene beads that provide stability and comfort while sitting. There is also Puzzle in the sofa collection. It has a modular design to fit even in small living spaces. Within the wide range of Editions products, presented in pavilion 18, we are showing a Made in Italy collection designed and built entirely in Italy. It is dedicated to all those who appreciate the craftsmanship and typical style of Italian products. How did you close out 2009 and prospective for 2010? We have approved our economic-financial targets for 2010, taking into account both the progressive improvement of sales and the order flow that occurred in the last months of 2009. We expect to close 2010 with a sales increase of 17% over the previous year. We have the opportunity to improve both our margins and our market shares. Our brand awareness, the retail network, the quality of our products, and the strength of our operations allows us to look to the future with silent optimism.


26_27_LifeStyle_Zalf_Desiree

31-03-2010

19:05

Pagina 26

26 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

LIFESTYLE La forza per esprimere innovazio

GRUPPO EUROMOBIL. TRE REALTÀ IN UNA

ENGLISH

The power to convey innovation and value

For Gruppo Euromobil, designing means making - by way of optimized industrial processes, systems, and products that have the ability to excite and express values

ruppo Euromobil was born in 1972, during a period of great cultural, social, and economic changes. It immediately showed the market that it has a unique way of understanding worldly scenarios and interpreting new home trends. With these characteristics, given the current international economic situation and the new market dynamics, Gruppo Euromobil has decided to offer a strong response to the new consumption scenarios by investing in innovative and exclusive projects of a higher quality and with better accessibility, in terms of cost. From here, a new kitchen collection for Euromobil Cucine, dynamic and colorful proposals for “young spaces” from Zalf, and couches with a young design that are also important and authoritive for Désirée, come to life.

G

One Group and its three realities For Zalf, the new design direction recognizes product quality, accessibility, and new modularity. It is mainly geared towards the world of young people and has a great newness that retraces the consolidated strategy of Euromobil. We are talking about new materials, new colors, and a design that is always personalized and accessible. There are original proposals for the living area and sleeping area as well, such as walls equipped with exclusive sliding doors and Combi System closets characterized by large aligned doors. The Désirée line stays true to the innovative force of its design. In fact, even this year in Milan two new products characterized by soft padding are presented: the first has a profundity of important chair seats; the second has a mechanism that allows one to rest one’s head and is characterized by a distinct and very personal design. Couches with a strong scenic presence, such as Lacoon and Agon, which tempt one with elegant and inviting relaxation. The coverings and the care put into the details are values which one can immediately see. Moreover, Désirée’s strong predisposition towards the global markets adds modularity, flavor, and an international aspect. For Euromobil Cucine, the kitchen is an articulated system developed starting with basic models which, once assembled, form numerous design solutions for consumers with different perceptions and needs. Each one of the Gruppo Euromobil companies retains its own features and specialized know-how, but a transfer of experiences, both at a technological level and at a management and product distribution level, has been developed between them. Above all, the companies have coordinated among themselves in order to offer coherent furnishing solutions of substantial quality which have an elegant and evolved taste that is still measured and essential.

Per il Gruppo Euromobil progettare significa realizzare, attraverso processi industriali ottimizzati, sistemi e prodotti che posseggono la capacità di emozionare ed esprimere valori

N

ato nel 1972, in un periodo di grandi cambiamenti culturali, sociali ed economici, il Gruppo Euromobil ha da subito dimostrato al mercato la sua spiccata attitudine a comprendere i nuovi scenari mondiali e a interpretare le tendenze del nuovo abitare. Con questa attitudine e vista l’attuale situazione economica internazionale e le nuove dinamiche di mercato, il Gruppo ha deciso di offrire una risposta forte ai nuovi scenari del consumo, investendo in progetti innovativi ed esclusivi con una qualità superiore e una migliore accessibilità in termini di costo. Da qui la nascita di una nuova collezione di cucine per Euromobil Cucine, proposte dinamiche e colorate per lo “Spazio ragazzi” di Zalf e divani dal design giovane ma importante e autorevole per Désirée.

Un Gruppo e le sue tre realtà Per Zalf, infatti, il nuovo percorso progettuale premia qualità di prodotto, accessibilità e nuove componibi-

lità, riferite soprattutto al mondo dei ragazzi con grandi novità che ripercorrono la strategia consolidata di Euromobil. Quindi nuovi materiali, nuovi colori e design sempre molto personalizzato e accessibile. Originali proposte anche per la zona giorno e la zona notte come, ad esempio, le pareti attrezzate con esclusive ante scorrevoli e gli armadi Combi System caratterizzati da grandi ante complanari. Il percorso di Désirée parte sempre dalla forza innovativa del suo design. Anche quest’anno, infatti, a Milano sono presentati due nuovi prodotti caratterizzati da morbide imbottiture: il primo ha una profondità di seduta importante; il secondo ha un meccanismo che permette l’appoggio della testa e si caratterizzano per un design distintivo e molto personale. Divani di forte presenza scenica, come Lacoon e Agon che invogliano ad un relax sempre elegante e accogliente. I rivestimenti e la cura del dettaglio

sono valori che emergono immediatamente. Inoltre, la forte predisposizione di Désirée verso i mercati mondiali concede al progetto componibilità e misure di gusto e respiro internazionale. Per Euromobil Cucine, la cucina è un sistema articolato, sviluppato a partire da moduli base che assemblati formano molteplici soluzioni progettuali per consumatori con sensibilità ed esigenze diverse. Ognuna delle tre aziende del Gruppo ha conservato la propria fisionomia e il proprio know-how specifico, ma tra esse si è sviluppato un trasferimento di esperienze sia sul terreno tecnologico sia su quello delle modalità di gestione e di distribuzione del prodotto. Soprattutto, le aziende si sono coordinate nell’offrire soluzioni d’arredo coerenti, rispondenti a una stessa filosofia produttiva, caratterizzata da componibilità, da qualità concreta, da un gusto elegante ed evoluto e insieme sobrio ed essenziale.


26_27_LifeStyle_Zalf_Desiree

31-03-2010

19:05

Pagina 27

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 27

HALL 10 STAND C09

WWW.GRUPPOEUROMOBIL.COM

azione e valore

Designing the present and the future foto a sinistra_AGON, Désirée foto in alto a destra_COMBI SYSTEM, Zalf foto sotto_LACOON, Désirée foto in basso a destra_cameretta Zalf

For Gruppo Euromobil, designing means making by means of industry, systems, and products that have the ability to excite and express values today, yesterday, and tomorrow. Each company has a product committee consisting of the owners – the Lucchetta brothers, an internal research and development structure composed of technicians, architects, and external designers, and a select group of collaborators and commercial partners. The contribution of each component in relations to his or her professional role, combined with a careful marketing strategy, helps to redraft the guide lines that need to be followed in order to design new products and allows them to monitor each phase of the design, without forgetting about the problems associated with communication and service. Now more then ever, it is essential to be part of a cohesive team with clear ideas that guarantee for informed choices that are useful for the market and necessary for the life of the company. A new product’s launch means important investments that must be safeguarded. This managerial approach has quickly consolidated a company image that is recognizable to the world and able to communicate the values enclosed within the company.

Environmental awareness Gruppo Euromobil’s worldly and environmental awareness is twofold. It is geared towards both production processes and materials used. In particular, the panels used to make the structures and doors of Euromobil and Zalf are in line with the strictest of material laws and are treated with the proper paints. An excellent example of an eco-friendly model are the aluminium and glass doors that are made with completely recyclable materials. Gruppo Euromobil’s products speak a contemporary language that is up to date with the era in which we live. Their products are made with innovative materials and technology and they are accessible on both formal and economic plans. Their products have been created to stand the test of time and contribute to the improvement of our quality of life.

Progettare il presente e il futuro Per il Gruppo Euromobil progettare significa realizzare attraverso l’industria, oggi come ieri e come sarà domani, sistemi e prodotti che posseggano la capacità di emozionare ed esprimere valori. In ogni azienda esiste un comitato di prodotto che comprende i fratelli Lucchetta, titolari, e una struttura interna di ricerca e sviluppo formata da tecnici e architetti e poi progettisti esterni, insieme a un gruppo selezionato di collaboratori e partner commerciali. Il contributo di ciascun componente in relazione al proprio ruolo professionale, sommato a un’attenta strategia di marketing, contribuisce a redigere le linee guida da seguire per la realizzazione dei prodotti nuovi e consente di monitorare tutte le fasi della progettazione, senza tralasciare le problematiche legate alla comunicazione e al servizio. Oggi più che mai è fondamentale essere parte di un team coeso e con idee chiare a garanzia di scelte sicure utili al mercato e necessarie per la vita dell’azienda, perché il lancio di un nuovo prodotto

implica investimenti importanti che vanno tutelati. Questa politica manageriale ha consolidato in poco tempo un’immagine riconoscibile nel mondo, in grado di comunicare i valori racchiusi nelle proposte aziendali.

L’attenzione all’ambiente Per il Gruppo, l’attenzione al mondo e all’ambiente è doppia, rivolta sia ai processi produttivi sia ai materiali impiegati. In particolare, per le strutture e per le ante di Euromobil e Zalf si utilizzano pannelli che rispettano le normative più restrittive in materia, trattati con vernici adeguate. Un ottimo esempio di modello ecosostenibile è una tipologia di anta realizzata in alluminio e vetro, materiali completamente riciclabili. I prodotti di questo Gruppo utilizzano linguaggi contemporanei coerenti con l’epoca in cui viviamo, realizzati con materiali e tecnologie innovative, accessibili sia sul piano formale sia sul piano economico, sono pensati per durare nel tempo e per contribuire a migliorare la nostra qualità della vita.


28_29_doppia Natuzzi

31-03-2010

15:39

Pagina 28


28_29_doppia Natuzzi

31-03-2010

15:39

Pagina 29


30_31_SPOTLIGHT_Colico

31-03-2010

15:40

Pagina 30

30 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

SPOTLIGHT

Due anniversari che Colico Design ha voluto celebrare con un progetto che riassume un percorso, una vocazione e una storia…

COLICO DESIGN. UNA GRANDE STORIA RACCONTATA DA WALTER COLICO

Asami

Novanta come gli anni di Colico Design, sempre più riconosciuta a livello internazionale per la sua vocazione design oriented. E nel quarantesimo anno di presenza al Salone del Mobile propone la rivisitazione di un’icona molto milanese…

Novanta e non dimostrarli U

n 2010 di grandi anniversari per Colico Design. L’azienda di Varedo compie infatti 90 anni. Novant’anni che parlano di ricerca sempre volta alla proposta di prodotti innovativi per forme e materiali utilizzati. Specializzata fin dalle origini in sedie, tavoli e complementi, Colico Design nel tempo ha seguito una costante e decisa evoluzione verso prodotti dalla connotazione sempre più design oriented. Questa vocazione è ormai riconosciuta e apprezzata a livello internazionale, tanto che il Salone del Mobile di Milano quest’anno non ha esitato a inserire lo stand di Colico nel padiglione riservato alle aziende affermate nel comparto Design. “Questa

assegnazione – spiega Walter Colico, titolare dell’azienda – conferma che gli sforzi di ricerca e sviluppo da noi affrontati con determinazione sono andati a segno, e inoltre arriva in un momento molto significativo. Infatti, oltre a compiere 90 anni di attività, con questa edizione celebriamo 40 anni di presenza al Salone. Un duplice traguardo per noi particolarmente importante, che abbiamo voluto comunicare con l’ideazione e lo sviluppo di qualcosa di speciale che riassume il nostro percorso, la nostra vocazione e la nostra storia”. Dopo un periodo di ricerca approfondita coadiuvata dallo Studio Bestetti Associati, in casa Colico nasce un prodotto dal grande impatto evocativo. “È con grande

90

funzionalità, Milano 2015 è realizzata in policarbonato e nylon proposti in vari colori, presenta caratteristiche di grande resistenza agli urti e agli agenti atmosferici ed è impilabile. Adatta ad ambienti contemporanei e glamour, si propone anche per location più classiche o retrò, offrendo un tocco di stile brioso e leggero. Sempre pensando alle icone che segnano il nostro tempo, Colico ha voluto inoltre ricordare il tradizionale rito dell’aperitivo milanese studiando uno sgabello e un tavolino che celebrano nelle forme l’ormai classico bicchiere Rocks. La linea si chiama, per l’appunto, Drink ed è una proposta particolarmente ironica e divertente per ambienti informali e di tendenza,

40

gli anni di Colico Design nata nel 1920 the years of Colico Design born in 1920

orgoglio e soddisfazione – continua Walter Colico – che presentiamo ‘Milano 2015’, una rivisitazione assolutamente inedita della vecchia sedia Milano, icona intramontabile legata al nostro territorio e alla nostra cultura. Il nome che abbiamo scelto richiama in maniera molto forte e incontrovertibile la sua origine, proiettandola però in un futuro tangibile, legandola a una tappa – l’Expo di Milano – che indubbiamente sarà considerata una pietra miliare per la nostra città. In questo progetto abbiamo voluto racchiudere e sintetizzare la nostra filosofia aziendale e la nostra lunga e consolidata esperienza produttiva”. Seguendo essenziali canoni di alta

anni di presenza al Salone del Mobile

Retrò

the years at Salone del Mobile

Diva


30_31_SPOTLIGHT_Colico

31-03-2010

15:40

Pagina 31

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 31 There are two different anniversaries that Colico Design wanted to celebrate via a project that summarizes a journey, a vocation, and a history…

Verner

HALL 10 - STAND D05 www.colicodesign.it

Maki

Drink

ENGLISH Ninety years old, but it does not show Colico Design is a ninety year old company which is internationally known for its design oriented vocation. At its fortieth participation at the Salone del Mobile, they propose a revisit of a very Milanese icon… 010 is a year full of big anniversaries for Colico Design. In fact, the Varedo company turns ninety this year. Ninety years of research geared towards the proposal of innovative products for useful forms and materials. Since the beginning, they have specialized in chairs, tables and stools and over the years Colico Design has followed a constant and precise evolution towards products which are more and more design oriented. By now, this vocation is acknowledged and appreciated on an international level. So much so that this year’s Salone del Mobile in Milan did not hesitate a second to insert the Colico stand in the pavilion reserved for confirmed design companies. “Us being assigned to the design pavilion – explains Walter Colico, owner of the company – confirms that our efforts and determination in research and development have reached their target, and have arrived at a very significant moment. As a matter of fact, besides just turning ninety this year, this year marks forty years of our company’s presence at the Salone. This is a double goal that is of particular importance to us and that we wanted to communicate with the creation and development of something special which summarizes our journey, our vocation, and our history”. After thorough research in cooperation with the Studio Bestetti Associati was done, Colico decided to celebrate these two anniversaries by launching a new product of great evocative impact. “It is with great pride and satisfaction – continues Walter Colico – that we present ‘Milano 2015’ a completely new makeover of the old Milan chair which is an icon that is timelessly connected to our land and culture. The name that we have chosen refers very strongly and without doubt to its origins, while projecting it into the tangible future by associating it with an important event – the Milan Expo – which will indubitably be considered as a milestone for our city. We wanted to enclose and synthesize our company philosophy and our long and consolidated productive experience within this project. Milano 2015 follows the essential standards of high function because it is designed with polycarbonate and nylon proposals of varying colors, has the characteristics of being resistant against bumps and corrosives in the

2 Ludwig+Dress

Hip/ss

inclini ad allestimenti inediti. La forte predisposizione alla ricerca di nuove soluzioni ha inoltre portato l’azienda a conquistare qualche mese fa una nuova frontiera, quella degli imbottiti. È stata infatti presentata al mercato internazionale Asami, una particolare linea di divani e poltrone. Originale nella semplicità delle forme, Asami è caratterizzata da una struttura in metacrilato trasparente contenente dei cuscini ad alto comfort.

La collezione – composta da divani componibili di varie dimensioni, poltrone, pouf e tavolini sempre in metacrilato – è proposta sia da interno che da esterno. Per l’outdoor vengono utilizzati tessuti idrorepellenti o completamente drenanti e nelle scocche sono presenti fori per permettere la fuoriuscita dell’acqua. Il metacrilato è proposto in due colori: trasparente e effetto vetro extra chiaro. I progettisti di Colico Design hanno studiato un sistema di illuminazione a led. La luce, attraversando la scocca trasparente, si diffonde soffusamente nell’ambiente e, grazie a un telecomando, è possibile scegliere tra vari colori e tonalità di luce. Nelle soluzioni dove la struttura in metacrilato è arricchita dalle caratteristiche incisioni laser che l’azienda propone, i led vanno a illuminare il decoro creando un particolare effetto di ombre riflesse. “Negli ultimi anni abbiamo impegnato energie e risorse per connotarci in maniera sempre più marcata in

Spoonny

un segmento di alto design – conclude Walter Colico. L’utilizzo inusuale di materiali, forme e tecnologie ci sta identificando sempre più come azienda che progetta innovazione. E il mercato ci premia”.

MILANO

2015

Innovativa interpretazione di un’icona intramontabile an innovative interpretation of a timeless icon

Milano 2015

atmosphere, and is also stackable. It is perfect for contemporary and glamorous environments, but also fits in within more classic or retro locations, offering a touch of vivacious light style. Staying with the theme of icons which represent our times, Colico wanted to commemorate the “sacred” rite of the Milanese aperitif, by designing a set of stools and small tables which celebrate the famous “rocks glass” form. This product line is aptly named Drink, and it is a particularly ironic and fun proposal for informal and trendy environments that appreciate one of a kind furniture. Their predisposition for research into new solutions has also led the company to acquire a new frontier, that of stuffed chairs, a few months back. In fact, Asami, a unique line of couches and armchairs has been presented to the international market. Asami is original in its simplicity and form and it is characterized by a transparent methacrylate structure containing extremely comfortable pillows. The collection – consisting of different sized couches, armchairs, poufs, and small tables, all in methacrylate – is intended for indoor and outdoor use. Water-repellent or completely drained fabrics are used for the outdoor collection along with perforations on the body to let out water. The methacrylate is offered in two colors: transparent and super clear glass effect. Speaking of things that are suggestive the Colico Design designers have created a plaque with led lights. The lights are found in a transparent body and they blend seamlessly into the environment. Thanks to a remote control, one can even choose between nine colors or decide to program changes in tonality, and in the spot where the methacrylate structure is enriched by the famous laser incisions that the company offers, the led lights illuminate the decorations creating a matchless reflected shadow effect. “Over the last few years we have dedicated energy and resources to define ourselves in a way which is more associated with the idea of high design – concludes Walter Colico. That which was an aspiration is now a tangible reality. The unusual use of materials, forms, and technology is helping to define us as a company that designs innovation. And the market acknowledges this.”


32_33_Desalto_Saba Italia

31-03-2010

15:43

Pagina 32

32 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 7 - STAND H11 www.desalto.it

DESALTO

ENGLISH Searching for essentiality and emotion Twenty years dedicated to contemporary design, by means of complex research supported by modern facilities and prestigious collaborations for essential and exciting products esalto celebrates twenty years of activity in 2010. It is an important anniversary that is the result of a linear and consistent path. Their expressions are the result of the furniture culture that is deeply rooted in the unique history of the production district of Brianza. It is a history that has seen the four Orsenigo brothers, Ettore, Fausto, Walter, and Ambrogio (who recently passed away and was the key to the development of Desalto) imagine and implement a corporate reality devoted to contemporary design. This was created through complex and meticulous research supported by the latest technological facilities that are in compliance with the latest standards of environmental sustainability. The company's strengths lie in very sophisticated technology that is never too apparent, in the quality of materials, and in the expertise for the processing of metals, which are entirely "home-made". To all this, a careful formal research that is entrusted to excellent collaborations, is added. The products made in these twenty years have consistently remained essential, rigorous, and functional, but closer inspection reveals a more emotional and expressive component, due to an increased use of color and shapes that are less schematic. Examples of this evolution are evident in the new Desalto proposals that are presented at this edition of the Salone del Mobile. Take, for example, the Soap seating system by Giorgio Cazzaniga with its textile covering and aluminum legs where comfort, elegance, and technology coexist. Or the new Pocci e Dondoli chair, which is added to the historic and established Sand line, with its diecasting aluminum frame and netting seat and back. It is a chair coming from innovative technical solutions. It is light and comfortable but also suitable for outdoor use. The Maxit table, designed by Arik Levy, is also new and features two planes of very functional and aesthetically unusual "organic" form. Many products that have now become internationally recognized best-sellers have sprung forth from the fertile relationship between the competencies of the company and the many famous or young emerging Italian and foreign designers. There are several awards that accentuate Desalto’s history and recognize its years of consistency in the continuing search for new creative ideas. The latest ones, in chronological order, are the 2009 Reddot Design Awards for the Kloe armchair by Marco Acerbis and the 2010 Interior Innovation Award in Cologne for the Sand seating system, the Helsinki system, and the 288 chair. Moreover, in occasion of the company turning 20, Desalto presents a new catalog, almost like a monograph that, in addition to accurately and pleasantly describtion of the products, focuses on projects that have made the brand famous and on certain aspects of its business. All this is included on high quality paper inserts characterized by attractive and forward thinking graphics.

D

Alla ricerca di essenzialità e forte emozione Vent’anni votati al design contemporaneo, attraverso una complessa ricerca supportata da impianti all’avanguardia e da collaborazioni prestigiose per prodotti essenziali ed emozionanti Sand Light

dovuta a un più ampio uso del colore e di forme meno schematiche. Esempio di questa evoluzione sono le nuovissime proposte che Desalto presenta a questa edizione del Salone del Mobile. Il sistema di sedute Soap di Giorgio Cazzaniga, con rivestimento tessile e gambe in alluminio, in cui convivono comfort, eleganza e tecnologia, oppure la nuova sedia di Pocci e Dondoli, che si aggiunge alla storica e affermata famiglia Sand, con struttura in pressofusione di alluminio e seduta e schienale in rete. Una sedia dalle soluzioni tecniche innovative, leggera comoda e adatta anche per uso esterno. Nuovo anche il tavolino Maxit, disegnato da Arik Levy, con due piani di forma “organica” molto funzionale ed esteticamente insolito. Tavolo Atlantide Libreria Helsinki

N

el 2010 Desalto festeggia i suoi vent’anni di attività. Un anniversario importante, frutto di un percorso lineare e coerente, espressione compiuta di quella cultura dell’arredamento che affonda le proprie radici nella storia unica del distretto produttivo della Brianza. Una storia che vede i quattro fratelli Orsenigo, Ettore, Fausto, Walter e Ambrogio (recentemente scomparso e figura determinante nello sviluppo di Desalto) immaginare e concretizzare una realtà aziendale votata al design contemporaneo, attraverso una ricerca complessa e meticolosa supportata da impianti all’avanguardia e sempre nel rispetto dei più aggiornati parametri di sostenibilità ambientale. I punti di forza dell’azienda risiedono in una tecnologia sofisticata e mai

Sedia Soap

troppo esibita, nella qualità dei materiali utilizzati e nella competenza per la lavorazione dei metalli, che viene affrontata interamente “home-made”. A tutto questo si aggiunge un’accurata ricerca formale affidata a

collaborazioni eccellenti. In questi vent’anni i prodotti realizzati sono coerentemente rimasti essenziali, rigorosi e funzionali, ma un’analisi più attenta evidenzia una maggiore componente emotiva ed espressiva,

Tavolo Atlantide

Dal fertile rapporto tra le competenze dell’azienda e i molti progettisti italiani e stranieri, prestigiosi designer o giovani emergenti, sono nati i tanti prodotti ormai diventati best-seller internazionalmente apprezzati. Diversi sono i premi che costellano la storia di Desalto e che ne riconoscono negli anni la costanza nella ricerca di sempre nuovi spunti creativi. Gli ultimi, in ordine di tempo, sono il Reddot Design Awards 2009 con la poltroncina Kloe di Marco Acerbis e l’Interior Innovation Award 2010 a Colonia con il sistema di sedute Sand, il sistema Helsinki e la sedia 288. Inoltre, in occasione del ventennale, Desalto presenta un nuovissimo catalogo, quasi una monografia che, oltre a descrivere i prodotti in modo accurato e piacevole, mette l’accento sui progetti che hanno fatto la storia del marchio e su alcuni aspetti aziendali; il tutto con inserti in carta usomano caratterizzati da una grafica accattivante e fuori dagli schemi.


32_33_Desalto_Saba Italia

31-03-2010

15:43

Pagina 33

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 33 HALL 5 - STAND E05 www.sabaitalia.it

SABA ITALIA

ENGLISH

Un libero dialogo tra forma e spazio

A free dialogue between form and space A continuous technical and stylistic search for models that move freely in space, changing form and function haracterized by its constant passion for playing with shapes and for unique aesthetics with color and fabrics, Saba Italia is now considered the rising star in the research and design of upholstered furniture. Conception, choice of materials, and construction processes follow an ideal path that is guided by the desire to experiment, without worrying about excesses and with a constant attention to the principles of quality and ergonomics. Saba Italia’s sofas move freely in space and allow you to change their configuration. This is thanks to sofa backs which are independent from the structure itself or free set cushions that can move to become chaise lounges or twin beds, at times. The models presented in the catalog can be transformed in form and function without the help of mechanisms, without effort, and without having to screw or unscrew anything. This design gives way to authentic systems of great formal purity which nonetheless inspire personal and changeable interpretation of the living space. The compositional freedom that distinguishes Livingston, for example, relies on the rotational possibility of its backrest which accomplishes several functions, when the need arises. This particular sofa plays off of the effect of surprise through the unexpected use of its headrest that, with a simple modification, becomes a comfortable lumbar support. The Les Femmes project, composed of only three units, allows for maximum freedom of composition. The ability to vary the position of its backrest and armrest makes it an extremely versatile system. The backrest and the armrest can be reclined outwards through a special "joint" device to that allows for smooth quick movement with just a simple hand gesture. But they do not offer only sofas. Among the latest Saba Italia proposals, we find the Primo Quarto bookcase which is extremely light and poetically features the curved line of a crescent moon. It is functional and at the same time has a strong decorative impact. Primo Quarto consists of shelves and internal angled partitions that follow the curve for a harmonious and evocative effect. Saba Italia presents sofas from two different designers at this year’s edition of the Salone del Mobile in Milan. Sergio Bicego, a famous designer who has been with the company since the beginning, presents a sofa that is intended to create lots of buzz around it, while Giuseppe Viganò, the current artistic director, once again proposes models that have made the company's success over the past three years, alongside Bustier, a new collection of armchairs. The ability to merge comfort and aesthetics is the company’s main mission. Each model has its own story, its own special compositional technique, and a series of solutions that make it extremely comfortable, thus enhancing its beauty and character. For Saba Italia, a product of design must not only have some excellent technical features, but it must also meet the real needs of end users by arousing aesthetic emotions which are convincing and passionate.

C Divano Les Femmes, libreria Primo Quarto e tavolino Foulard-ino

C

aratterizzata da una costante passione per il gioco delle forme e per una particolare estetica del colore e dei tessuti, Saba Italia è oggi considerata l’astro emergente nell’ambito della ricerca e del design nel comparto degli imbottiti. Ideazione, scelta dei materiali e processi costruttivi seguono un percorso ideale guidato dal desiderio di sperimentare senza inclinazione per gli eccessi e con una costante attenzione ai principi di qualità e di ergonomia. I divani Saba Itali si muovono nello spazio e consentono di cambiare configurazione grazie a schienali indipendenti dalla struttura o a libere sedute che si muovono diventando talora chaise longue o letti singoli. I modelli presentati a catalogo possono trasformarsi nella forma e nella funzione senza l’ausilio di meccanismi, senza sforzi, senza svitare o avvitare nulla. Da questa inclinazione progettuale nascono autentici sistemi di grande purezza formale che invitano a un’interpretazione comunque personale e mutevole dello spazio abitativo. La libertà compositiva che contrad-

Una continua ricerca tecnica e stilistica per modelli che si muovono liberamente nello spazio mutando forma e funzione

Poltroncina Bustier, dalla scocca avvolgente come il bavero dei cappelli a falde larghe

distingue Livingston, ad esempio, fa leva sulla possibilità di rotazione dello schienale che assolve all’occorrenza diverse funzioni. Questo particolare divano gioca sull’effetto sorpresa tramite un uso inaspettato del poggiatesta che, con un semplice gesto, diventa un comodo poggiareni. Il progetto Les Femmes, invece, consente con solo tre moduli la massima libertà compositiva. La possibilità di variare le posizioni dello schienale e del bracciolo lo

rendono infatti un sistema estremamente versatile. Lo schienale e il bracciolo possono essere reclinati verso l’esterno attraverso un particolare congegno a “snodo” che ne permette un movimento fluido e rapido tramite un semplice gesto della mano. Ma non solo divani. Tra le ultime proposte di Saba Italia, troviamo Primo Quarto, una libreria leggera e dalla spiccata vena poetica che ripropone la linea arcuata di una luna crescente. Funzionale e al tempo stesso dal

forte impatto decorativo, Primo Quarto è costituita da ripiani e divisori interni inclinati che ne seguono l’andamento curvilineo per un effetto armonioso e suggestivo. A questa edizione del Salone del Mobile di Milano, Saba Italia presenta i divani di due diversi designer. Sergio Bicego, matita storica dell’azienda fin dai suoi albori, presenta un divano destinato a far parlare molto di sé; mentre Giuseppe Viganò, attuale direttore artistico, ripropone i modelli che hanno fatto il successo dell’azienda negli ultimi tre anni, affiancandoli a Bustier, una nuova collezione di poltroncine. La capacità di coniugare comodità ed estetica è la principale mission aziendale. Ogni modello ha una storia a sé, una propria particolare composizione tecnica, una serie di accorgimenti per renderlo estremamente confortevole, esaltandone la bellezza e il carattere. Per Saba Italia un prodotto di design non solo deve avere delle caratteristiche eccellenti sotto il profilo tecnico, ma deve rispondere ai bisogni reali del fruitore finale suscitando emozioni estetiche che appassionano e convincono.

Divano e poltroncina Livingston - Tavolini Più


34_35_FocusOn_Europeo

31-03-2010

15:44

Pagina 34

34 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON EUROPEO

Value for money e la bellezza accessibile Contenuti razionali e di valore estetico e funzionale, coinvolgimento emozionale e grande qualità percepita. Questi i concetti attorno ai quali si sviluppa la strategia di Europeo

D

are ai clienti un corrispettivo fatto di contenuti razionali e grande qualità percepita, di coinvolgimento emozionale a un prezzo in linea con le loro aspettative. È attorno a questi concetti che si sviluppa la strategia di Europeo. Si raggiungono questi obiettivi grazie a un product design che, dal concept sino alla industrializzazione del prodotto, è costantemente alla ricerca del miglior equilibrio tra stile, forma e durabilità. La gamma degli armadi Europeo ne è un esempio: realizzati su linee ad alta efficienza tecnologica, cioè in grado di garantire un’elevata costanza qualitativa, utilizzano la migliore componentistica disponibile sul mercato e si presentano con una profondità di gamma davvero straordinaria. Battente, scorrevole o complanare che sia, un armadio di Europeo è realizzato per durare nel tempo.

Valore estetico ed ergonomicità Europeo dedica una particolare attenzione a prodotti che aggiungono al valore estetico anche un contenuto ergonomico e funzionale. Il caso più evidente è rappresentato dal letto Feeling. Nato

da una intuizione di Fausto Boscariol, Feeling ha nel movimento dei braccioli e del supporto lombare ad essi collegato, la sua originalità. Permette infatti di leggere o lavorare stando seduti a letto, assumendo una posizione di grande

relax e comfort. È la medesima performance che permette il letto Kalos, grazie a un cuscino interposto tra materasso e testiera al quale si aggiunge anche la funzione lettura grazie a due spot orientabili che generano un fascio di

luce diretta e non invasiva per chi dorme accanto. Un altro esempio è certamente rappresentato dal letto Atlante che dispone di una testata dotata di un meccanismo che anch’esso permette una postura ideale per leggere.


34_35_FocusOn_Europeo

31-03-2010

15:44

Pagina 35

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 35 HALL 16 - STAND C29-D32 www.europeo.it

EUROPEO IN ABRUZZO

“L

a nostra partecipazione alla ricostruzione in Abruzzo è stata certamente la sfida più impegnativa che abbiamo affrontato in questi anni – spiega Nicola Petrovich, CEO Europeo. Le ragioni sono diverse, ma su tutte prevale sicuramente l’aspetto emotivo, ovvero quel sentimento di partecipazione che abbiamo provato nel sapere di essere tra i protagonisti di un intervento straordinario”. E di straordinario vi sono certamente i numeri che Europeo ha messo in campo per onorare l’impegno preso: oltre 15.000 mq di arredi prodotti per completare i 1040 appartamenti del progetto C.A.S.E. e i 345 MAP, ovvero i moduli abitativi provvisori. Centocinquanta tra tecnici e montatori coordinati in loco da una struttura logistica di straordinaria efficienza. Trecento le casse mobili che hanno percorso più di 280mila chilometri per raggiungere, anche nei mesi invernali, le località più interne dove il lavoro non si è mai fermato. Per Europeo tutto questo ha significato un banco di prova che ha messo in evidenza le straordinarie potenzialità di una impresa capace di rispondere, in tempi brevissimi, a un impegno straordinario per quantità e qualità delle risorse in campo.

ENGLISH

Value for money and accessible beauty

Logical contents that have an aesthetic and functional value, emotional involvement, and a high level of perceived quality. These are the concepts around which Europeo develops its strategy iving customers something made of logical contents, a high level of perceived quality, and of emotional involvement at a price that is in line with their expectations. It is around these concepts that Europeo

G

develops its strategy. These goals are achieved thanks to a product design which, from the very first planning stage until the manufacturing of the product, is constantly on the search for the best balance between style, form, and durability.

Europeo’s range of wardrobes is one example: made with hi-tech efficient means that are capable of ensuring highly constant quality and using the best components available on the market. Thus, they are able to offer a product line with an extraordinary

depth of range. Whether swinging, sliding, or coplanar, a Europeo wardrobe is built to last.

Aesthetic value and ergonomics Europeo pays special attention to products that add an ergonomic and functional aspect to the aesthetic value. The most obvious example of this is the Feeling bed, which was envisioned by Fausto Boscariol. Feeling’s originality lies in its connection of the movement of the armrests and lumbar support. It allows you to read or work while sitting in bed in a really relaxing and comfortable position. It is this same quality that allows the Kalos bed, with a cushion placed between the mattress and headboard which makes reading possible thanks to two moveable spotlights that generate a beam of direct light which will not disturb the person sleeping next to you. Another example is certainly represented by the Atlante bed which has a headboard equipped with a mechanism that allows for an ideal reading position.

ur participation in the reconstruction of Abruzzo was certainly the biggest challenge we have faced in recent years - said Nicholas Petrovich, CEO of Europeo. The reasons are varying, but the emotional aspect certainly prevails over all others; that feeling of camaraderie that we felt by knowing that we were among the protagonists of that extraordinary intervention”. And there are certainly extraordinary numbers that Europeo has put together to support its efforts: more than 15,000 square meters of furniture made to go into the 1,040 apartments for the C.A.S.E. project, plus the 345 MAP, or temporary housing modules. One hundred and fifty technicians and builders coordinated locally by a logistic structure of extraordinary efficiency. Three hundred mobile houses that have travelled more than 280 thousand miles to reach the area where the reconstruction efforts went on ceaselessly, even during the winter months. For Europeo this has signified a test case which has highlighted the extraordinary potential of an enterprise that is able to quickly respond to an extraordinary commitment in regards to quality and quantity of resources in the field.

“O


36_37_Meridiani_MDFItalia

31-03-2010

15:48

Pagina 36

36 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 5 - STAND C06 www.meridiani.it

MERIDIANI

ENGLISH

Una decisa strategia per comunicare il valore, il carattere e la versatilità di una collezione che si è saputa conquistare una forte identità di marca nel mondo

The different spirits of a brand A decisive strategy to communicate the value, character, and versatility of a collection that has been able to achieve strong brand identity around the world fficially launched in the year 2000, the Collezione Casa from Meridiani has been marked from the very beginning by an idea of relaxed luxury that is able to combine, in an extremely natural way, the rigorous sign of contemporary design with an image of harmony and ease. It is a large and articulated collection: elements for the living room, dining room, study, bedroom, and outdoor areas that revisit the past with a strong personality. Thanks to its vast selection of fabrics and finishes, there is wide room for personal interpretations. The thirty years of furnishing experience accrued by Renato Crosti, owner of the company, together with the strong international image created by Andrea Parisio, designer and artistic director of Meridiani, and the right distribution policy and consolidation of the brand, have proved essential during the company’s first decade. "In these ten years explains Paolo Boffi, brand manager of Meridiani - the collection has recorded good results at the distribution level. The last eighteen months, in particular, were very good for us and some really fundamental things have been happening. In this period, we have in fact opened three flagship stores - in Paris, Antwerp, and Singapore - in addition to the two that were already in Milan. We also inaugurated a series of shop-in-shops which we call Meridian Point. These are located in Toronto, Beirut, Tel Aviv, Istanbul, Brussels, Taiwan, Hong Kong ...". The expansion policy that the management really pushed for is one that focuses with determination on the construction and consolidation of the brand both in Italy and abroad. In this regard, the opening of a flagship store here in Italy, in Rome, is scheduled for June. "Meridiani has always had a natural tendency to present itself as an interpreter for a new style of living. It is a vocation that has naturally led us to acquire, over time, a clear brand identity. We simply wanted to work in a more coordinated manner on this aspect by means of studying a marketing strategy that has succeeded in communicating the values, character, and potential of the collection”. It is a collection suitable to be offered with a new and purposeful mood. "We try to shy away from a static and binding corporate image - continues Paolo Boffi. We prefer to communicate the great flexibility of our Collezione Casa. It is a home collection that is suitable in different environments, whether they be more bourgeois or high design areas. In a market where the role of designers and interior designers is increasingly important, a flexible instrument becomes one more card to play. It is also very interesting to see how each of them, without distorting and betraying their own lifestyle brand, can give a personal touch through key readings that are always very plausible”. Meridiani is present at many international trade fairs. They communicate this inclination especially through the everchanging environments of their stands. The work of Andrea Parisio, designer and artistic director of Meridiani, is fundamentally important in all of this. Thanks to his ever-engaging presentations, he always manages to convey the idea of the contemporary home. A home that is emotional, moving, and continuously changing.

O

Lewis small sofa

Le diverse anime di un brand L

anciata ufficialmente nel duemila, la Collezione Casa di Meridiani si è da subito contraddistinta per un’idea di lusso rilassato, in grado di coniugare in modo estremamente naturale il segno rigoroso del design contemporaneo a un’immagine di grande armonia e naturalezza. Una collezione ampia e articolata: elementi per il living, la zona pranzo, lo studio, la zona notte e l’outdoor che rivisitano il passato con forte personalità e, grazie all’ampia scelta di tessuti e finiture, lasciano largo spazio all’interpretazione personale. L’esperienza trentennale nel campo dell’arredamento di Renato Crosti, proprietario dell’azienda, congiuntamente all’immagine dal respiro fortemente internazionale creata da Andrea Parisio - designer e direttore artistico di Meridiani - nonché a una corretta politica distributiva e di consolidamento del marchio, si è rivelata essenziale in questo primo decennio. “In questi dieci anni - spiega Paolo Boffi, brand manager di Meridiani - la collezione ha registrato ottimi risultati a livello distributivo.

Gli ultimi diciotto mesi, in particolare, sono stati per noi decisamente vivaci, scandendo dei passaggi fondamentali. In questo periodo abbiamo infatti aperto tre negozi monomarca – a Parigi, ad Anversa e a Singapore – che si aggiun-

gono ai due di Milano. Abbiamo inoltre inaugurato una serie di shop-in-shop, che chiamiamo Meridiani Point, a Toronto, Beirut, Tel Aviv, Istanbul, Bruxell, Taiwan, Hong Kong…”. Una politica di espansione fortemente

Gong table

Rogers bed

voluta dal management che ha deciso di puntare con determinazione sulla costruzione e il consolidamento del brand sia in Italia che all’estero. A tal proposito, proprio in Italia, a Roma, è prevista a giugno l’inaugurazione di uno store monomarca. “Meridiani ha sempre avuto una innata vocazione a presentarsi come interprete di un nuovo stile abitativo; vocazione che l’ha naturalmente portata ad acquisire nel tempo una precisa identità di marchio. Abbiamo semplicemente voluto lavorare in modo più coordinato su questo aspetto, attraverso una studiata strategia di marketing che riuscisse a comunicare i valori, il carattere e le potenzialità della collezione”. Collezione adatta a essere proposta con un mood sempre nuovo e propositivo. “Cerchiamo di rifuggire da un’immagine corporate statica e vincolante – continua Paolo Boffi. Preferiamo comunicare la grande flessibilità della nostra Collezione Casa, adatta a essere declinata in ambienti diversi, sia che abbiano un’anima più borghese piuttosto che di alto design. In un mercato in cui il ruolo dei progettisti e interior designer è sempre più importante, uno strumento flessibile diventa una carta in più. È inoltre molto interessante vedere come ognuno di loro, senza snaturare e tradire il lifestyle proprio del brand, riesca a dare un tocco personale attraverso delle chiavi di lettura sempre molto plausibili”. Presente a molte fiere internazionali di settore, Meridiani comunica questa inclinazione anche e soprattutto attraverso le ambientazioni sempre diverse dei suoi stand. In tutto questo è di fondamentale importanza il lavoro di Andrea Parisio che, grazie a presentazioni sempre molto coinvolgenti, riesce a trasmettere un’idea di casa contemporanea, emozionale, in movimento e continua evoluzione.


36_37_Meridiani_MDFItalia

31-03-2010

15:49

Pagina 37

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 37 HALL 8 - STAND B27-C28 www.mdfitalia.it

MDF ITALIA

Sulla strada del rinnovamento e dell’innovazione Una decisa politica di rinnovamento e ampliamento di gamma attraverso progetti innovativi e di alto design, capaci di emozionare e conquistare i mercati internazionali

G

rande tensione progettuale e forte inclinazione al rinnovamento e all’innovazione. Questa la strategia perseguita con determinazione da MDF Italia dall’acquisizione del marchio, avvenuta nell’ottobre del 2007 da parte di Isidoro Fratus e Umberto Cassina, rispettivamente presidente e vicepresidente della azienda. In questo lasso di tempo, il nuovo management ha infatti sostenuto importanti investimenti per l’ampliamento della produzione, con un’attenzione particolare verso progetti assolutamente innovativi. “Senza voler stravolgere le radici dell’azienda - spiega Umberto Cassina - è stato sempre un nostro preciso obiettivo quello di allargare l’offerta originaria, proponendo al mercato una gamma di prodotti completa rispetto alla proposta storica di MDF Italia, da sempre conosciuta per i mobili e i tavoli”. A rafforzare questa politica di rinnovamento è stato anche il coinvolgimento di importanti designer che hanno trasmesso al brand un carattere

S-Table e sedia Flow

Vita

deciso, attraverso lo studio di prodotti di alto design capaci di conquistare i mercati internazionali grazie alla forte carica emozionale. Tra questi spicca Vita, disegnato da Massimo Mariani in collaborazione con AedasR&D, il primo sistema modulare con programma di costruzione in rete che permette di progettare la parete attrezzata più adatta alla propria abitazione dal punto di vista formale, estetico e funzionale. Grazie alla sua grande capacità di adattamento e trasformabilità, Vita si propone come soluzione non solo per gli spazi domestici, ma anche per punti vendita, showroom e location particolari, riuscendo a soddisfare le più sofisticate esigenze

espositive. “Vita è un progetto che ci sta dando enormi soddisfazioni continua Umberto Cassina - Al Salone lo proponiamo nella nuova finitura lucida, in acrilico, confermando la nostra forte inclinazione alla sperimentazione e all’utilizzo di tecnologie e materiali inusuali”. Un’inclinazione ben sintetizzata anche in Flow Armchair Tessile, ultima nata della linea di poltroncine Flow di JeanMarie Massaud. La peculiarità che contraddistingue questa nuova versione è infatti l’utilizzo del tessuto Oxford con finissaggio NanoSphere®, un trattamento che, grazie alla nanotecnologia, rende i tessuti repellenti allo sporco e ai liquidi. Presenti a questa edizione del Salone del Mobile di Milano anche i divani Yale e Arch, disegnati da Jean-Marie Massaud, proposti que-

st’anno nella versione profonda. S-Table di Xavier Lust è invece presente nella nuova versione nera, con piano in cristallo fumé che cela, senza nascondere, la singolare forma del basamento offrendo una visione complessiva elegante e armoniosa. “Questa è per noi un’edizione del Salone molto importante - continua Umberto Cassina - Ci aspettiamo infatti un forte consolidamento delle collezioni presentate lo scorso anno, arricchite e ampliate però con interessanti e innovative varianti. Inoltre proponiamo delle novità assolute grazie alle quali - siamo sicuri - avremo ottimi riscontri di mercato”. Tra queste la libreria NES come Never Ending Story, a sottolineare la grande componibilità di un sistema modulare che offre la possibilità di creare soluzioni sempre nuove, senza fine.

LIM10 e poltroncina Flow tessile

ENGLISH On the road to renewal and innovation A firm renewal policy and an extension of the range through innovative projects of high design that are capable of exciting and conquering the international markets reat design drive and a strong inclination to renewal and innovation. This is the strategy that is vigorously pursued by MDF Italia whose brand was acquired, in October of 2007 by Isidoro Fratus and Umberto Cassina, respectively president and vice president of the company. During that time, the new management has in fact supported substantial investments to expand upon the production, with particular attention given to truly innovative projects. "Without disrupting the roots of the company says Umberto Cassina - it has always been our clear objective to broaden the original offering by providing the market with a complete range of products, in comparison to the historic MDF Italia proposals which have always been known for furniture and tables”. To reinforce this policy of renewal, there has been the involvement of major designers who have provided the brand with a strong personality through the study of high-design products that are capable of conquering international markets thanks to their powerful emotional charge. Among these there is Vita, designed by Massimo Mariani in collaboration with AedasR&D. It is the first modular system with an online building program that allows you to best design the wall equipped for your home from a formal, aesthetic, and functional point of view. Thanks to its great adaptability and transformability, Vita is proposed as a solution not only for domestic spaces, but also for stores, showrooms, and other particular locations. It manages to satisfy the most sophisticated display needs. "Vita is a project that is giving us enormous satisfaction - continues Umberto Cassina - At the Salone we will propose it in its new glossy acrylic finish, thus confirming our strong inclination to experimentation and the use of unusual materials and technology”. This inclination is also well embodied by Flow Armchair Tessile, the latest line of Flow armchairs by Jean-Marie Massaud. The distinguishing feature of this new version is, in fact, the use of Oxford fabric with a NanoSphere® treatment that, thanks to nanotechnology, makes the fabrics repellent to dirt and liquids. The Yale and Arch couches are also present at this year’s edition of the Salone del Mobile. They are designed by Jean-Marie Massaud and are proposed, this year, in their more profound versions. S-Table from Xavier Lust will be presented in its new black version, with a tinted glass top that smothers, without hiding, the singular form of the base offering an elegant and harmonious overall picture. "This will be a very important edition of the Salone for us - concludes Umberto Cassina - We expect a strong consolidation of the collections presented last year that are enriched and expanded upon with interesting and innovative variations. We are also showing some completely new developments which - we are sure - will have a good reaction within the market”. Among these, there is the NES bookcase, as in Never Ending Story, to emphasize the great modularity of a system that offers the possibility to create endless new solutions.

G


38_39_Porada_Bimax

31-03-2010

16:57

Pagina 38

38 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 5 - STAND A01-B04 www.porada.it

PORADA

ENGLISH Pure geometries between tradition and design A typically Italian production that interacts with the various contemporary design trends motions aroused by a design made of pure geometric forms for a "timeless" home living where there is the coexistence of current lines and materials shaped by a process that still has all the characteristics of traditional craftsmanship. This is one of Porada’s main objectives. The company, founded in 1968 by Luigi Allievi with the help of his children, wants to continue its production of chairs, begun in 1948, in order to extend it to other sectors. The outstanding quality and the experience in wood working have given the company, over a short period of time, a solid and well defined identity. Today, they find expression in elegant products that help define a domestic landscape that can interpret the needs of everyday living. The shift towards a more articulated production of complimentary furniture coincides with the collaboration with architects such as Alberio & Cerbaro and Martino Perego, which gave birth to Linea 91 and Hoppo. Faithful to the use of solid wood, the company started a production that sees this material combined with steel, glass, and plastic materials, giving way to new experiments. The collaboration with Tarcisio Colzani, designer of the Cuccagna system, the successful series of columns that are adaptable for every environment, is very significant in this sense. The Infinty table from Stefano Bigi is very interesting and of great impact. It is a project whose simple materials such as steel, glass, and wood, convey the nobility of works of art. Porada creates articles of great features and refined lines in order to give light to evolved collections and translate the choices of the company into expressions of style. All this is done through the help of designers such as Marconato & Zappa, Studio Opera, Studio 28, Giovanna Azzarello, Mandelli & Selva, and Giuseppe Viganò. The key thing that enabled the company to successfully affirm itself within the international markets is undoubtedly its great ability to find the right balance between form and function in each object, along with their elegant evolved taste which is at the same time simple and essential for pieces of furniture that are destined to last. These characteristics are highlighted in the proposals that Porada presents at this year's Salone del Mobile in Milan. These include the interesting Sensu mirror, designed by Tarcisio Colzani, which takes the form of a furniture accessory where the functional aspect is secondary to the high visual impact, which is the true protagonist.

E

Geometrie pure fra tradizione e design Una produzione tipicamente italiana che dialoga con le diverse tendenze del design contemporaneo

Infinity

Sensu

con Tarcisio Colzani, designer del sistema Cuccagna, la fortunata serie di colonne attrezzabili per ogni ambiente. Molto interessante e di grande impatto anche il tavolo e tavolino Infinty di Stefano Bigi: un progetto che alla semplicità di materiali come l’acciaio, il cristallo e il legno, conferisce la nobiltà delle forme di un’opera d’arte. Per dar luce a collezioni evolute e tradurre in espressioni di stile le scelte dell’azienda, Porada giunge alla realizzazione di articoli di grande funzionalità e linee raffinate anche attraverso il contributo di designer come Marconato & Zappa, Studio Opera, Studio 28, Giovanna Azzarello, Mandelli & Selva e Giuseppe Viganò.

La chiave che ha permesso all’azienda di affermarsi con successo nei mercati internazionali è indubbiamente la grande capacità di trovare in ogni oggetto il giusto equilibrio tra forma e funzione, insieme a un gusto elegante ed evoluto ma al tempo stesso sobrio ed essenziale per pezzi destinati a durare nel tempo. Queste caratteristiche sono esaltate nelle proposte che Porada presenta a questa edizione del Salone del Mobile di Milano. Tra queste troviamo il particolare specchio Sensu, disegnato da Tarcisio Colzani, che si configura come complemento di arredo dove l’aspetto funzionale appare secondario rispetto al forte impatto scenografico di cui si rende protagonista.

E

mozioni suscitate da un design fatto di forme geometriche pure per un abitare “senza tempo” dove convivono linee attuali e materiali plasmati da una lavorazione che ha ancora tutti i caratteri della tradizione artigianale. È questo uno dei principali obiettivi di Porada, l’azienda fondata nel 1968 da Luigi Allievi che, con l’aiuto dei figli, ha voluto continuare la produzione di sedie iniziata nel 1948 per estenderla ad altri settori. L’eccellenza qualitativa e l’esperienza nella lavorazione del legno le hanno conferito in breve un’identità solida e ben definita che trova oggi espressione in prodotti eleganti che contribuiscono a definire un paesaggio domestico in grado di interpretare al meglio le esigenze del vivere di ogni giorno. Il passaggio verso una più articolata produzione di complementi d’arredo coincide con la collaborazione con architetti quali Alberio e Cerbaro e con Martino Perego da cui nasce Linea 91 e Hoppo. Fedele all’utilizzo del legno massello, l’azienda inizia una produzione che vede questo materiale abbinato ad acciaio, vetro e materie plastiche, dando il via a nuove sperimentazioni. Significativa in questo senso la collaborazione

Sensu


38_39_Porada_Bimax

31-03-2010

16:57

Pagina 39

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 39 HALL 6 - STAND A21 www.bimax.biz

BIMAX

ENGLISH Style, design, and an eco-friendly spirit The result of a big stylistic coordination project, Bimax is previewing new proposals for beds, a new range of closets, and new textile collections, combining style and design with a respect for the environment imax presents a preview of three new sleeping area proposals at the Salone del Mobile. Springing forth from Marco Fumagalli’s pencil we have Y whose name alone evokes its very personal and recognizable shape. Life, designed by Fausto Boscariol, is a bed with a strong personality that is unique in its asymmetrical ring-shaped forms. Lastly, the Moon bed offsets the two previous proposals with soft rounded shapes in its headboard and bed frame. As for the cabinets and closets, Bimax presents a preview of its new range at Milan's Salone. Three new types of doors: Linea with its swing door design and 2010 and Magnum with their sliding door design. The interiors are completely renovated both for the finishes used as well as for its ability to be equipped, while more classic solutions such as the external cabinet or extractor model represent truly interesting ideas. Fashion, color, and ecology are present in the new Bimax textile collections which introduce four new proposals into their textile offerings. Proposals which are interesting for their harmony of nuances and the sophistication of the fabrics. It starts from 100% cotton and goes to naturals featuring earthy colors. From here is a short hop to ecological proposals: six proposals in shades of beige, yarndyed with completely eco-friendly dyes. The fourth proposal is dedicated to a very technical fabric that is capable of great elasticity and tension.

B Moon

Stile, design e un’anima verde Frutto di un grande lavoro di coordinamento stilistico, Bimax presenta in anteprima nuove proposte di letti, una nuova gamma di armadi e nuove collezioni tessili, coniugando stile e design al rispetto per l’ambiente

S

ono tre le nuove proposte notte che Bimax presenta in anteprima al Salone del Mobile di Milano. Nato dalla matita di Marco Fumagalli, Y già nel nome evoca la propria forma estremamente personale e riconoscibile. Disegnato da Fausto Boscariol, Life è

invece un letto con una forte caratterizzazione materica, che si fa notare per le forme asimmetriche del ring. Il letto Moon controbilancia le due precedenti proposte con forme morbide e arrotondate sia della testiera che del giroletto. Per quanto riguarda gli armadi e cabine, Bimax presenta sempre in anteprima al

LACCATI LUCIDI SPAZZOLATI - Questa lavorazione prevede la stesura della lacca lucida

e la successiva spazzolatura per rendere perfettamente uniformi le superfici. BUFFED GLOSSY LACQUERS - This process foresees a coating of high gloss lacquer

subsequently buffed thus rendering the surface perfectly smooth.

Design and environment

Salone di Milano la nuova gamma armadi. Tre le nuove tipologie di anta: Linea nell’armadio battente, 2010 e Magnum in quello scorrevole. Gli interni sono completamente rinnovati sia per le finiture che per l’attrezzabilità, mentre soluzioni originali come la cassettiera esterna o il modulo estrattore rappresentano veri motivi di interesse. Moda, colore ed ecologia nelle nuove collezioni tessili di Bimax, che introduce nelle proprie esclusive tessili quattro nuove proposte, interessanti per l’armonia delle nuances e per la ricercatezza dei tessuti. Si parte dai cotoni 100% per passare ai naturali che si vestono dei colori della terra. Da qui agli ecologici il passo è breve: sei proposte sui toni del beige, tinti in filo con coloranti assolutamente eco. La quarta proposta è invece dedicata a un tessuto davvero tecnico, capace di una grande elasticità e tensione.

Design e ambiente Trovare un equilibrio tra ambiente e industria si può. Martex, che controlla i brand Bimax e Martex Office, ha da tempo avviato un processo che l’ha portata a ottenere le certificazioni ambientali ISO 9001/ISO 14001 garantite da un Ente certificatore indipendente come Emas. Operare secondo questi standard significa elevare a livelli di eccellenza tutta la filiera industriale con l’obiettivo della tutela dell’ambiente. Vi sono passi concreti come il possibile utilizzo di pannelli a marchio FSC in classe E0, il ricorso a verniciature all’acqua che non prevedono l’uso di solventi, il reperimento di materie prime e componenti provenienti da produzioni non delocalizzate per minimizzare l’impatto negativo delle emissioni da trasporto, la totale riciclabilità degli imballi e un design che sappia coniugare lo stile con un’anima verde.

Finding the balance between environment and industry is possible. Martex, which controls the Bimax and Martex Office brands, initiated a process, some time ago, that has led it to receive the environmental ISO 9001/ISO 14,001 certification granted by an independent certifying body such as EMAS. Operating according to these standards means raising the entire production chain to a level of excellence with the objective of protecting the environment. There are some concrete steps such as the possible use of class E0 FSC panels, the use of water-based varnish which do not include the use of solvents, finding raw materials and components from the production that can not be outsourced in order to minimize the negative impact of emissions coming from transport, the total recyclability of packaging, and a design that combines style with an eco-friendly spirit.


40_41_Tre-P_Nube+P&C

31-03-2010

17:10

Pagina 40

40 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 5 - STAND A01 www.trep-trepiu.com

TRE-P&TRE-PIÙ

ENGLISH

Un obiettivo imprenditoriale che si nutre di continua ricerca, di grandi sinergie, di compresenza tra rigore ed estetica, creando elementi d’arredo di forte valore architettonico

Pavilion Minimal+Continuum

The door is the primary element of furnishing An entrepreneurial objective that is enriched by continual research, great synergy, and the concurrence between rigor and aesthetics thus creating furnishing elements with a strong architectural value e a main player in the interior architecture field. This is the mission of Tre-P&TrePiù, a company, born in 1962, that specializes in high-end traditional and sliding doors. With a headquarters of 40,000 square meters where over 150,000 doors are produced every year, 1,000 retailers spread all over Italy, and a strong presence abroad, the Giussano business is considered to be a true reference point for the sector. This is a position that they earned thanks, above all, to their constant research into productive excellence gained from the synergy of such fundamental factors as technology, competence, and culture of materials. Tre-P&Tre-Più loves exploring the trends that mark the times in which we live and define the future. They do this via an entrepreneurial objective that is enriched by continual research, great synergy, and the concurrence between rigor and aesthetics, between rationality and emotions. New materials are always taken into consideration for the usability and structure of doors which are perfectly balanced between engineering and creativity, between content and imagination, thus creating furnishing elements with a strong architectural value that highly respect form and function. One example of this constant research and great entrepreneurial initiative is represented by Evolve – the first environmentally-friendly door conceived by Tre-P Lab. The wood used to produce this door comes from forests controlled and certified by the FSC. Even the paints used are anti-toxic and environmentally compatible. Evolve is a door with significant signs of innovation thanks to the refined production processes which visually and tangibly highlight the raw material of the wood. The latest product from the Planus program, called Planus sette, was designed by Antonio Citterio and also has interesting project values. Planus is a door program in continual evolution which was created as a concrete response to the growing need for doors that are functional but at the same time also have an aesthetic impact. Planus sette is the exaltation of this project. This door offers maximum completeness and maximum aesthetic value. It is a solution that tends to make the door disappear into the wall it is attached to: the frame and the panel are, in fact, finished in the same way that the wall itself is. Another great product in continual evolution is Pavilion, an integrated system or doors and sliding panels which originated from the idea of absolute identity between form and function. It is an ambient planning system which was crafted to divide while still preserving unity and continuity between different rooms. The latest addition to this system, Pavilion Minimal, is enriched by something new: the possibility of inserting a cloth panel into the two crystal shutters in order to create a truly unique effect. From a technical point of view, Pavillion has a new closure system with two shock-absorbers which ease sliding and work in such a way that with just a little bit of pressure, the shutter closes perfectly yet extremely delicately. They are therefore structural elements which become hi-tech and decorative for an elegant and fully functional house. “The door is the primary element of furnishing – affirms Silvio Santambrogio, CEO of the company – and we have always worked with great passion and competency so that this primary element becomes distinctive and becomes the main protagonist within our homes”.

B

La porta, primo elemento d’arredo

Planus: Planus sette, disegnata da Antonio Citterio. Planus è un programma di porte in continua evoluzione che nasce come risposta concreta alla sempre maggiore richiesta di porte funzionali ma dal grande impatto estetico. Planus sette è l’esaltazione di questo progetto, che trova in questa versione la massima completezza e il massimo valore estetico. Una soluzione che tende a far scomparire la porta sulla parete in cui si trova: il telaio e il pannello sono infatti rifinibili come la parete stessa. Un altro prodotto d’eccellenza in continua evoluzione è Pavilion, un sistema

A

vere un ruolo da protagonista nell’architettura d’interni. Questa la mission di Tre-P&Tre-Più, un'azienda che, nata nel 1962, si è specializzata nel segmento alto di porte e pareti scorrevoli d’arredamento. Con un'area operativa di 40.000 mq dove ogni anno vengono prodotte oltre 150.000 porte, 1.000 rivenditori sparsi sull'intero territorio italiano e una forte politica di penetrazione all’estero, l’azienda di Giussano è considerata una realtà di rifermento del settore. Una posizione conquistata grazie soprattutto alla ricerca costante dell'eccellenza produttiva, ottenuta dalla sinergia di alcuni fattori fondamentali quali tecnologia, competenze e cultura dei materiali. Tre-P&Tre-Più ama esplorare le tendenze che segnano e anticipano il nostro tempo attraverso un obiettivo imprenditoriale che si nutre appunto di continua ricerca, di grandi sinergie, di compresenza tra rigore ed estetica, tra razionalità ed emozione. La fruibilità e la struttura delle porte sono sempre pensate alla luce di nuovi materiali, in equilibrio perfetto tra ingegnerizzazione e creatività, tra contenuto e immagine, creando elementi d’arredo di forte valore architettonico e dalle grandi qualità formali e funzionali. Un esempio di questa costante ricerca e di questo grande sforzo imprenditoriale è rappresentato da Evolve, la prima porta ecosostenibile ideata da Tre-P Lab. Il legno utilizzato per la produzione di questa porta viene da foreste controllate e certificate FSC, così come le vernici sono atossiche ed ecocompatibili. Evolve è una porta con significativi segni di innovazione grazie ai sempre più raffinati processi produttivi che consentono di evidenziare sia visivamente sia al tatto la materia prima del legno. Interessante per il suo valore progettuale è anche l’ultima nata del programma

Evolve

Planus sette

Pavilion Continuum

integrato di porte e pannelli scorrevoli che trovano la propria origine nel principio di identità assoluta tra forma e funzione. Un sistema di progettazione dell’ambiente nato per dividere, pur conservando unità e continuità tra i locali. L’ultima declinazione di questo sistema, Pavilion Minimal, si arricchisce di un nuovo particolare: la possibilità di inserire un pannello di tessuto nelle due ante di cristallo per un effetto davvero particolare. Da un punto di vista tecnico, Pavilion ha un nuovo sistema di chiusura con due ammortizzatori che facilitano lo scorrimento e fanno in modo che, con una leggera pressione, l’anta si chiuda perfettamente ma con estrema delicatezza. Elementi strutturali, dunque, che diventano hi-tech e decorativi per una casa elegante all’insegna della funzionalità. “La porta è il primo elemento d’arredo – afferma Silvio Santambrogio, amministratore delegato dell’azienda – e noi siamo da sempre impegnati con grande passione e competenza affinché questo primo elemento sia distintivo e diventi protagonista dei nostri ambienti”.


40_41_Tre-P_Nube+P&C

31-03-2010

17:10

Pagina 41

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 41 HALL 7 - STAND E26 www.nubeitalia.com

NUBE

Questione di modern feeling...

ENGLISH

S

Flexibility, cutting-edge technology, and master usage of new materials are some of the strengths of a company which is ready to accommodate different lifestyles by interpreting the modern housing feel

empre attenta al comfort e alla qualità, in oltre 50 anni di storia Nube ha saputo distinguersi per la sua produzione di design di alta gamma dalla chiara vocazione custom oriented. Internazionalmente conosciuta e apprezzata per le sue strutture in metallo e legno, che garantiscono una maggiore durata dei prodotti negli anni, per il fuori misura, che incontra le esigenze di una clientela soprattutto straniera, e per il meccanismo della seduta, che trasforma molti divani in comode dormeuse, Nube ribadisce i suoi punti di forza con le novità proposte a questa edizione del Salone del Mobile di Milano. Con la poltroncina e lo sgabello Sir, Carlo Colombo amplia il discorso già cominciato nel 2007 con l’omonima poltrona, disegnando una struttura in acciaio inox che si affianca al multistrati curvato in essenza palissandro e laccato opaco. Sempre firmato Carlo Colombo è il divano Book Nest, caratterizzato da una piccola libreria inserita nel retro dello schienale. Il suo punto di forza sta nella nuova tecnologia delle sedute che si allungano e nello schienale che si alza per una posi-

ube has always been attentive to comfort and quality. In over 50 years of history, the company has been able to distinguish itself for its high-end design production springing from a clear customer-oriented vocation. Nube is internationally known and appreciated for its metal and wood structures which guarantee a longer life for products which stand the test of time, for its oversized creations which meet the needs of its mainly foreign clientele, and for the mechanism of its seats - which have turned many sofas into comfortable chaise lounges. At this year’s Salone di Mobile in Milan, Nube reiterates its strong points with the presentation of its latest proposals. With the Sir small armchair and stool, Carlo Colombo builds upon the theme, which was begun in 2007 with the armchair of the same name, by designing a stainless steel structure which joins with curved plywood in rosewood and lacquered opaque. Carlo Colombo also designed the Book Nest couch which is characterized by a small bookcase inserted into the rear of the backrest. Its strength lies in the new technology of the elongated seating and the back of the couch that rises up to an extremely relaxing position. The sober elegance of this design recalls products created and designed by Marco Corti, who has helped to enhance the mix of the different materials used. The Softwood armchair’s solid wood structure blends with the leather armrests, the polyurethane foam padding, and the fabric or leather upholstery. In the Stream armchair, however, the bent and stove enamelled steel frame serves to support an internal structure made of bent plywood. Flatter, on the other hand, is a sofa designed by Antonio Nicoli which is characterized by its lightweight, curved, stove enamelled steel frame. We also have Ellen Bernhardt to thank for the solid wood Sweet table with its natural or painted finish and glass top.

N Book Nest e Softwood

Flessibilità, tecnologie all'avanguardia e sapiente utilizzo di nuovi materiali sono alcuni dei punti di forza di un’azienda pronta ad assecondare differenti stili di vita, interpretando il modern feeling abitativo zione di assoluto relax. Alla sobria eleganza del design si richiamano i prodotti pensati e disegnati da Marco Corti che ha saputo valorizzare il mix di materiali diversi. Nella poltrona Softwood, la struttura in legno massello si sposa con i braccioli in

cuoio, l'imbottitura in poliuretano espanso e i rivestimenti in tessuto o pelle. Nella poltrona Stream, invece, la struttura in acciaio curvato e verniciato a forno supporta una struttura interna in legno multistrato curvato. Flatter è invece il

Poltroncina Sir

Harbour e Fancy

Questions about modern feeling…

divano disegnato da Antonio Nicoli, caratterizzato dalla leggera struttura in acciaio curvato verniciato a fuoco. Alla felice matita di Ellen Bernhardt si deve, infine, il tavolo Sweet in legno massello nelle finiture naturale o laccato con piano in cristallo.


42_43_Brianform_CIA International

31-03-2010

17:13

Pagina 42

42 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 20 - STAND C21 www.brianform.it

BRIANFORM

ENGLISH The charm of Italian Style

Il fascino dell’Italian Style

The desire to conquer Italy arose from a strong and consolidated international presence. Smoother lines, natural colors, and attention to detail to win over and excite our local market ine tailoring in the manufacturing of carefully selected leather, cuttingedge technology, and constant commitment in the search for quality are the musts for a brand that has managed to become known and appreciated in many international markets for its leather upholstery. In addition to France, which is one of their biggest export countries, Brianform has had significant commercial success in Germany, Spain, Portugal, England, Russia, the United States, and the Middle East. “We have an export business that is really important and well established - says Ivan Galimberti, foreign sales manager of the company.” Encouraged by these results, we wanted to focus on developing a strategy that would enable us to more firmly penetrate into the Italian market. In this regard, the company has heavily invested in tools and resources to best approach the local Italian market and meet our pre-established objectives”. At the last Salone del Mobile in Milan, Brianform presented its Montenapoleone Collection - a very rich and luxurious line, particularly tailored to the tastes of foreign markets. Meanwhile at this year’s edition they will present Progetto Italia - a masterly review of the company’s top models which have been adapted to the Italian trend. "The company has really pushed for this change of direction, while still remaining attentive to its product line which is aimed at international markets. This becomes a reality with the development of a project aimed at making our production known to a somewhat difficult and very guarded market which is stimulating and full of potential for us” states Marco Burchielli, new sales manager for Italy. "By naturally maintaining our high quality standards that come from working leather with strong artisan undercurrents, we were able to develop cleaner product lines that were more linear and smoother. A wide range of natural colors was introduced, with some exceptions for key trend colors such as blueberry and powder blue. We worked hard on the optimization of some specific seams. We focused on the details, because it is the details that make the difference today, and it is characteristic of the more sophisticated and popular Made in Italy style". It is a corporate strategy that focuses not only on the product but also involves firm image communication solutions to help support sales. Such as, for example, the study of informal and "light" catalogs to present the collection with an appeal that is certainly more fresh and innovative, and the realization of transversal co-marketing – Cinque Vetrine – involving four companies in the furniture sector – Brianform, Fast, Pacini, and Cappellini e Weave. “Cinque Vetrine continues – Marco Burchielli – is the result of a careful and thorough study into the possibility of bringing together a number of proposals in the same showroom. Each showcase will represent an environment, suggesting the idea of one possible interpretation of domestic space. The real objective of this initiative is to help the stores propose some products within a complete context, thus giving greater visibility to these businesses via an operation that is new and beneficial for everyone”.

F

Manhattan

Da una forte e consolidata presenza internazionale nasce la volontà di conquistare l’Italia. Linee più morbide, colori naturali, attenzione al particolare per convincere ed emozionare il mercato di casa nostra

U

na cura sartoriale nella lavorazione di pellami selezionatissimi, tecnologie all’avanguardia e costante impegno nella ricerca della qualità sono i must di un marchio che è riuscito a farsi conoscere e apprezzare in molti mercati internazionali per i suoi imbottiti in pelle e cuoio. Oltre alla Francia, che è uno dei maggior bacini

Mood

focalizzata sui gusti dei mercati esteri, durante questa edizione verrà presentato Progetto Italia, una sapiente rivisitazione dei modelli di punta dell’azienda, adattati al trend italiano. “Senza tralasciare la produzione rivolta ai mercati internazionali, l’azienda ha fortemente voluto questa variazione di percorso, che si concretizza con lo sviluppo di un progetto volto a far conoscere la nostra produzione a un mercato certo difficile e molto presidiato, ma per noi davvero stimolante e pieno di potenzialità” racconta Marco Burchielli, nuovo responsabile commerciale Italia. “Mantenendo naturalmente invariati i canoni di alta qualità, dati da una lavorazione della pelle con una forte connotazione artigianale, siamo intervenuti sulla modellistica, studiando linee più pulite, più lineari e morbide. È stata introdotta una vasta gamma di colori naturali, con alcune eccezioni per tonalità di tendenza come il mirtillo e l’azzurro polvere. Abbiamo lavorato molto sulla valoriz-

Ksenia

di esportazione, Brianform ha importanti affermazioni commerciali in Germania, Spagna, Portogallo, Inghilterra, Russia, Stati Uniti e Medio Oriente. “Abbiamo un’attività export davvero molto importate e consolidata - spiega Ivan Galimberti, responsabile vendite estero dell’azienda. “Forti di questi risultati, abbiamo voluto concentrarci sullo sviluppo di una strategia che

ci permettesse di penetrare con più decisione nel mercato italiano. A questo proposito, l’azienda ha investito molto in mezzi e risorse per approcciare al meglio il mercato di casa nostra e raggiungere gli obiettivi prefissati”. E se allo scorso Salone del Mobile di Milano Brianform si è presentata con Montenapoleone Collection, una linea molto ricca e luxory, particolarmente

zazione di alcune specifiche cuciture. Ci siamo concentrati sul particolare, perché è il particolare che oggi fa la differenza ed è caratterizzante del più sofisticato e apprezzato Made in Italy”. Una strategia aziendale che non si concentra solo sul prodotto ma interviene con decise soluzioni di comunicazione d’immagine a supporto della vendita. Come, ad esempio, lo studio di cataloghi informali e “leggeri” per presentare la collezione con un appeal certamente più fresco e innovativo, e la realizzazione di un progetto trasversale di co-marketing - Cinque Vetrine che coinvolge quattro aziende del settore arredo - Brianform, Fast, Pacini e Cappellini e Weave. “Cinque Vetrine continua Marco Burchielli - è il frutto di uno studio attento e approfondito sulla possibilità di far convivere una serie di proposte in uno stesso spazio espositivo. Ogni vetrina rappresenterà un ambiente, suggerendo l’idea di una possibile interpretazione di uno spazio domestico. Il reale obiettivo dell’iniziativa è quello di aiutare i punti vendita a proporre alcuni prodotti contestualizzati in un ambiente completo, dando una maggiore visibilità a queste realtà aziendali attraverso un’operazione nuova e vantaggiosa per tutti”.


42_43_Brianform_CIA International

31-03-2010

17:13

Pagina 43

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 43 HALL 7 - STAND F20 www.ciainternational.it

CIA INTERNATIONAL

ENGLISH The power of fantasy Continuous product innovations, quality of materials used, attention to color and design, functionality and modularity of the pieces. Children’s bedrooms dress themselves in innovation and imagination stablished in the early 70’s in the heart of the Brianza furniture zone, CIA International immediately became one of the reference brands in the ample furniture sector for children. With more than 300 sales points in Italy and over 100 abroad - including Russia, Germany, Benelux, Switzerland, Spain, Bulgaria, the Czech Republic, Poland, and Japan the furniture brand from Sovico has conquered various markets thanks to its originality, innovation, quality, and modularity that are expressed by its products. The proposals that CIA International presents each year during the international Salone del Mobile are always perfect ways to solve the problems of furnishing in children’s rooms. This is thanks to their continuous search for new solutions and the great attention to the functionality and design of pieces of furniture that lead them to propose original and surprising solutions. Some examples of important licensing agreements are last year’s signing with Warner Bros Consumer Products for DC Comics (Superman and Batman) and, recently, with Sanrio Co.LTD for the use of the image of Hello Kitty. This allows the company to offer its customers the trendiest current characters to express their environment with color and fun, making cabinets, headboards for beds, chairs and armchairs, wheeled furniture, and dressing tables with mirror and stool that are truly original and unique. Another one of the most interesting developments presented is the Solidwood collection made of solid wood with a fresh contemporary design. It consists of beds and other pieces of furniture, made with artisan care, that are presented in a whole new way to enhance the beauty, strength, and uniqueness of solid wood with a full respect for the environment. All the wood used, in fact, comes from sustainable and renewable forest plantations: a choice made to defend the environment and the welfare of future generations. The LEM loft is very special and innovative with its light and durable structure that is made entirely of metal tubing which helps facilitate easy transport and assembly. This loft, which was inspired by the concept of the moon, is perfectly matched with the image of the astronaut placed on the doors of the Display wardrobe. Rally is a comfortable bed on wheels and a wall zone made of aluminum bars fixed to the wall, which really completes the room. The “children” area is also something new for the company. It consists of avant-garde furniture made of solid wood which is designed to grow with the children. The desk, which can be adjusted in height depending on the age of the child, is certainly an appealing aspect. The closing system of the Flag doors is also something new that was designed and patented by CIA International. It has a special hinge which is fixed on the sides of the bookcases and containers, that allows for the door to open at 180 ° so you can either close it on the right or left. The design’s idea is to create fun new ways to play with color through the ability to differently configure the two sides of the door. You can then choose several designs, symbols, letters, numbers, or other things to be printed on the surface of the door. It is an innovative way to use a traditional piece of furniture - the bookcase. The opportunity to have the facades painted in color on one side and white on the other makes for a much appreciated possibility to completely change the look of the furniture at the drop of a hat.

E

Il potere della fantasia Continue novità di prodotto, qualità dei materiali impiegati, attenzione al colore e al design, funzionalità e modularità dei pezzi. Le camerette dei ragazzi si vestono di innovazione e fantasia

N

ata nei primi anni ’70 nel cuore della Brianza mobiliera, CIA International è da subito divenuta uno dei marchi di riferimento nell’ampio settore dell’arredo dedicato ai ragazzi. Con più di 300 punti vendita in Italia e oltre 100 all’estero - tra Cina, Russia, Germania, Benelux, Svizzera, Spagna, Bulgaria, Cechia, Polonia e Emirati Arabi - il marchio di Sovico ha conquistato i diversi mercati per l’originalità, innovazione, qualità e componibilità della sua produzione. Grazie alla continua ricerca di nuove soluzioni e alla grande attenzione alla funzionalità dei prodotti e al design, le proposte che ogni anno Cia International presenta durante le giornate del Salone Internazionale del Mobile risultano sempre perfettamente adeguate per risolvere le problematiche d’arredo delle camere dei ragazzi in modo originale e sorprendente. Ne sono un esempio gli importanti accordi di licenza siglati l’anno scorso con Warner Bros Consumer Products per i DC Comics (Superman e Batman) e, recentemente, con Sanrio Co.LTD per l’uso dell’immagine di Hello Kitty, che consentono all’azienda di poter offrire all’utenza i personaggi più trendy del momento per caratterizzare gli ambienti con il colore e il divertimento, rendendo davvero originali e unici armadi, testate per letto, sedie e poltroncine, mobili su ruote, coiffeuse con specchio e sgabelli. Un’altra delle novità più interessanti presentate è la collezione Solidwood realizzata in legno massiccio ma dal design fresco e attuale. Letti e altri elementi d’arredo realizzati con cura artigianale proposti in modo assolutamente innovativo, per valorizzare la bellezza, la

forza e l’unicità del massello nel pieno rispetto ambientale. Tutti i legni impiegati provengono infatti da piantagioni forestali sostenibili e rinnovabili: una scelta a difesa dell’ambiente e del benessere delle generazioni future. Molto particolare e innovativo anche il soppalco LEM (visibile nella foto in

basso), che presenta una struttura leggera e resistente, interamente realizzata in tubolare metallico, grazie al quale risultano facilitate le operazioni di trasporto e montaggio. D’ispirazione “lunare”, questo pezzo si abbina perfettamente con l’immagine dell’astronauta posta sulle ante dell’armadio Display.

Completano la camera un comodo letto su ruote e una zona parete realizzata con barre in alluminio Rally fissate a muro. Novità per l’azienda è l’area “children”, anch’essa composta da mobili realizzati in legno massiccio: pezzi all’avanguardia, studiati per crescere insieme ai ragazzi. Di sicuro appeal è la scrivania, che può essere regolata in altezza in base all’età del bambino. Nuovo è anche il sistema di chiusura delle ante denominato Flag, ideato e brevettato da CIA International. Una particolare cerniera, fissata sui fianchi delle librerie e dei contenitori, consente un’apertura a 180° dello sportello in modo che si possa chiudere alternativamente il vano posto a destra o a sinistra del fianco stesso. L’idea progettuale che ne sta all’origine è di creare divertenti e sempre nuovi giochi cromatici grazie alla possibilità di configurare in modo diverso i due lati dell’anta. Si possono quindi scegliere numerosi decori, marchi, lettere, numeri o altri soggetti da stampare sulla superficie dello sportello, per utilizzare in modo innovativo un tradizionale elemento d’arredo quale è la libreria. Molto apprezzata l’opportunità di poter ordinare le facciate laccate in un colore da un lato e bianche dall’altro, consentendo così di modificare completamente l’aspetto dell’arredamento in un attimo.


44_45_Airnova_Bodema+P

31-03-2010

17:16

Pagina 44

44 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 20 - STAND E18 www.airnovadesign.it

AIRNOVA DESIGN

ENGLISH Under the sign of leather Joining industrial production to handicraft manufacture, we give birth to leather and metal seats, that stand out for the care in details, contemporaneity and functionality orn in the year 2000 after an over tenyear entrepreneurial experience in the furniture leather processing, Airnova is today a renown and dynamic NorthEast company specialized in creating leather and metal seats. Joining industrial production to unavoidable handicraft manufacture, the company of Udine proposes on International markets presenting collections that stand out for the care in details, contemporaneity and functionality. The precious skills of the artisan are for Airnova at the base of the added value characterizing the products, while the research and experimentation of new technologies applied to the productive processes – all strictly made in Italy – guarantee an excellent product, suitable for peculiar personalization to satisfy particular needs of the customers. Great importance is given to innovation to which the technical office inside the company dedicates with passion, always searching for the highest quality, through the experimentation of seams, finishing, peculiar cuts and colour suggestions. “Quality is for us a really unavoidable factor, which we dedicate our full attention and which we invest many resources on, both from a technical and a human point of view, with careful controls and traceability certifications” Denise Flebus, Airnova sales&marketing manager, states. In the last year the company followed a precise strategy of product and brand identity, studying the stylistic elements which best represent and identify the company itself. “While in the past we wanted to differentiate the product also using different materials, proposing both plastic and wooden seats, today we are concentrating on our basic productive peculiarities, linked to leather and metal, studying products strongly design oriented, destined to medium-high market sectors, able to understand the greatness of the Made in Italy” Denise Flebus goes on speaking. At this Milan Salone del Mobile, Airnova presents a new collection created by young and promising designers. Great importance will also be given to the chair Patchwork, characterized by a covering recalling the multicoloured quilts of the Anglo-Saxon tradition and, just like the quilts, made of small pieces of leather sewn with consummate skill. This year the seat is proposed in the collection Quatre Saisons - Eté, Automne, Hiver, Printemps - in the models chair, stool and lounge chair. Although 2009 has been an overall difficult year, Airnova has been able to react to the crisis with great determination. “We introduced new models in the collection, we launched a new catalogue and restyled our web site to make it more complete and usable. Moreover we made a great investment buying a new more up-to-date and functional factory, operating since September 2009, enabling us to optimize the productive lines. From a purely business point of view, we started working with new agents on some important markets, including the Italian one, achieving good results both in house and contract. It seems - Denise Flebus winds up - that there are encouraging signals of recovery this year and, for our part, we are doing our best to make the company in the condition to offer the market the maximum”.

B

Patchwork

Sotto il segno del cuoio Coniugando produzione industriale a lavorazione artigianale, nascono sedute in cuoio e metallo che si distinguono per cura dei dettagli, contemporaneità e funzionalità

Patchwork

N

ata nel duemila da una pluridecennale esperienza imprenditoriale nella lavorazione della pelle per l’arredo, Airnova è oggi una affermata e dinamica realtà del nord-est specializzata nella realizzazione di sedute in cuoio e metallo. Coniugando la produzione industriale alla irrinunciabile lavorazione artigianale, l’azienda di Udine si propone ai mercati internazionali presentando collezioni che si distinguono per cura dei dettagli, contemporaneità e funzionalità. Per Airnova, le preziose competenze dell’artigiano sono alla base del valore aggiunto che caratterizza i prodotti, mentre la ricerca e la sperimentazione di nuove tecnologie applicate ai processi produttivi - tutti rigorosamente generati in Italia garantiscono un prodotto eccellente, adatto a specifiche personalizzazioni per soddisfare particolari esigenze dei clienti. Grande spazio è dedicato all’innovazione, che passa attraverso la sperimentazio-

ne di cuciture, finiture, tagli particolari e proposte di colore, a cui lo studio tecnico interno all’azienda si applica con passione sempre alla ricerca della qualità totale. “La qualità - spiega Denise Flebus, sales&marketing manager di Airnova - è per noi un fattore davvero imprescindibile, al quale dedichiamo estrema attenzione e sul quale investiamo importanti risorse sia dal lato tecnico sia umano, con controlli accurati e certificazione della tracciabilità”. Negli ultimi anni l’azienda ha seguito una mirata strategia di identità di prodotto e di marchio, studiando gli elementi stilistici che maggiormente la rappresentano e la identificano. “Se prima cercavamo la differenziazione del prodotto anche nel materiale, proponendo sia sedute in plastica che in legno - continua Denise

Flebus - oggi ci stiamo concentrando sulle nostre peculiarità produttive di base, legate al cuoio e al metallo, studiando prodotti dalla forte connotazione design oriented destinati a fasce di mercato medioalto e capaci di interpretare l’eccellenza del Made in Italy”. A questa edizione del Salone del Mobile di Milano, Airnova presenta una nuova collezione realizzata da giovani e promettenti designer.

Jeanneret

Patchwork

Troverà, inoltre, ampio spazio in stand la sedia Patchwork, caratterizzata da un rivestimento che ricorda le variopinte trapunte della tradizione anglosassone e, proprio come i quilt, realizzata con i piccoli pezzi di pelle assemblati con grande maestria. Quest’anno la seduta viene proposta nella collezione Quatre Saisons - Eté, Automne, Hiver, Printemps - declinata nei modelli poltroncina, sgabello e lounge chair. Se il 2009 è stato un anno globalmente difficile, Airnova ha saputo reagire con grande

Electra

determinazione alla crisi. “Le difficoltà generali dovute a questa flessione globale dei mercati ci hanno stimolato a fare di più, a non fermarci. Abbiamo inserito nuovi modelli in collezione, abbiamo lanciato un nuovo catalogo e realizzato un restyling del nostro sito per renderlo più completo e fruibile. Inoltre è stato completato un forte investimento con l’acquisizione di un nuovo stabilimento in funzione da settembre 2009, più moderno e funzionale che ci ha portato all’ottimizzazione delle linee produttive. Dal lato prettamente commerciale, abbiamo iniziato a lavorare con nuovi agenti su alcuni importanti mercati, compreso quello italiano, che ci stanno portando dei buon risultati sia nel residenziale che nel contract. Quest’anno – conclude Denise Flebus - sembrano esserci incoraggianti segnali di ripresa, e da parte nostra c’è un enorme impegno a far sì che l’azienda possa offrire il massimo al mercato. Gli sforzi finanziari, produttivi e commerciali fatti e le risposte finora ricevute ci fanno guardare con fiducia al futuro”.


44_45_Airnova_Bodema+P

31-03-2010

17:16

Pagina 45

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 45 HALL 7 - STAND F22 www.bodema.it

BODEMA Forum

Meeting

ENGLISH Space for high comfort functionality

Design, research, and high quality standard of materials used. These are the strengths of a company that is appreciated worldwide for its high-end upholstery odema was founded in Meda in the late sixties. In just a short period of time, it became a reference point in the world of high-end upholstery with an offer ranging from sofas and sofabeds to upholstered armchairs and beds. Their convertible sofas, in particular, are much appreciated thanks to the high technological content used which allows these pieces to respond to specific demands for rationality and dimension. The company’s goal is indeed to create highly flexible and functional products with a high level of comfort that are aimed to meet the many demands of contemporary life. The design, research, and high quality of materials used, together with an excellent value for the money, allowed Bodema to land successfully in the international markets. The result has been an export quota which affects the turnover by 52%. This Brianza company is very well known throughout Europe – particularly among Germany, Switzerland, Austria, France, Spain, and Belgium - and for about twelve years now, it has been successfully growing its sales network, expanded it in the former Soviet Union, the United States, and the Middle East with stores in Japan and Hong Kong. "Our sales network abroad, for the most part, is left to the retail channel”, says Corrado De Mango - partner of the company. "In recent years however, we have captured a growing number of customers that operate exclusively in the contract furnishing sector. This is a sector with excellent potential for our production”. At this year’s edition of the Salone del Mobile in Milan, Bodem will present, in addition to articles already in the collection that deserve further showcasing, some interesting innovations, like the modular More&More sofa and the All In convertible sofa. Both models are designed by Design Division - Roberto Picello and Umberto Cifarelli. "Last year, the company received recognition for thirty years of uninterrupted presence at the Salone del Mobile in Milan – concludes Corrado De Mango – We think the event is the only real furniture fair that is internationally recognized and that it truly serves as a herald of new trends”.

B

Funzionalità ad alto comfort Design, ricerca, elevato standard qualitativo dei materiali utilizzati. I punti di forza di una realtà apprezzata nel mondo per i suoi imbottiti di fascia alta

N

ata a Meda alla fine degli anni sessanta, Bodema diventa in un breve lasso di tempo una realtà di riferimento nel mondo degli imbottiti di fascia alta, con una offerta che spazia dai divani ai divaniletto, dalle poltrone ai letti imbottiti. In particolare, sono molto apprezzati i divani trasformabili che, grazie agli alti contenuti tecnologici utilizzati, rispondono a precise richieste di razionalità e dimensioni. Obiettivo dell’azienda è infatti quello di creare prodotti altamente flessibili e funzionali ad alto comfort, mirati a soddisfare le molteplici esigenze del vivere contemporaneo. Il design, la ricerca, l’elevato standard qualitativo dei materiali utilizzati, congiuntamente a un ottimo rapporto qualità prezzo, hanno permesso a Bodema di sbarcare con successo nei mercati internazionali, arrivando a una quota d’esportazione che incide sul fattu-

rato per il 52%. L’azienda brianzola è infatti molto conosciuta in tutta Europa - in particolare in Germania, Svizzera, Austria, Francia, Spagna e Belgio - e da circa una decina di anni ha allargato con crescente successo

la propria rete vendita nei paesi dell’ex Unione Sovietica, Stati Uniti e Medio Oriente con negozi in Giappone e Hong Kong. “La nostra rete vendita all’estero in stragrande maggioranza è affidata al canale

Rock

retail” spiega Corrado De Mango socio dell’azienda. “Negli ultimi anni abbiamo però conquistato una crescente fetta di clientela che opera esclusivamente in ambiente contract, un settore con delle ottime potenzialità per la nostra produzione”. A questa edizione del Salone del Mobile di Milano, Bodema presenta, oltre agli articoli già in collezione che meritano un’ulteriore vetrina, anche alcune interessanti novità, come il divano componibile More&More e il divano trasformabile All In. Entrambi i modelli sono firmati Design Division - Roberto Picello e Umberto Cifarelli. “Lo scorso anno l’azienda ha ricevuto il riconoscimento per i trent’anni di presenza ininterrotta al Salone del Mobile di Milano conclude Corrado De Mango Pensiamo che la manifestazione sia l’unica vera fiera del mobile riconosciuta a livello internazionale come portatrice delle nuove tendenze”.


46_47_Futura_PLucchetta

31-03-2010

17:18

Pagina 46

46 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 5 - STAND L03 www.futura-italy.it

FUTURA

ENGLISH The habitat on the move The freedom to change the environment in which we live, reinventing it and sculpting it to our own needs by means of forms and home solutions that are always new ovement and transformability of the product. This is the core philosophy of Futura, a company that has always distinguished its production by the development of multifunctional models that are extremely versatile and innovative. An armchair that turns into a chaise lounge and then a bed, a sofa that splits, turns, and winds, a backrest that turns into a table, a footrest that disappears. The space changes to interpret the style of those people who live in it. They are solutions that never neglect elegance and functionality. All this is done through research and the constant development of new technology and new mechanics which, thanks to obtained patents, has led to the products of the Meda company being known and unmistakable around the globe. The company internally cares for the entire production cycle of its "furniture for living" down to the very last detail: from the study and design of mechanisms to the choice of strictly Italian fabrics of exclusive designs from great names. Internationally renowned designers dress and interpret the brand’s guideline of ideas in close collaboration with internal designers to give life to the furniture of the future. This leads to a new way of living. One of the strengths of the company is certainly its wide range of models in the catalog. It is a range of proposals that is divided into modern high-design proposals and more traditional classical furniture that is always enriched by technology geared towards the transformability that is so characteristic of the company. During this year's Salone del Mobile in Milan, Futura introduces new models and new patents, such as the new White Cocoon collection. Models that are real treasures are also present at their stand, such as Le Vele Video from Luigi Recalcati, Hops from Roberto Semprini, and Metamorfosi created by Gaspar Cairoli. After the burst of energy and the triumph of colors introduced last January in Paris, for the Milan event, Futura, under the artistic direction of Giorgio Pulici, continues to follow the path of positivity, sunshine, and relaxation with warm colors. These colors recall spotted and striped scratchings or coverings that include the use of soft candid white linens.

M

Metamorfosi

L’habitat in movimento La libertà di cambiare l’ambiente in cui si vive, reinventandolo e plasmandolo sulle proprie esigenze attraverso forme e soluzioni abitative sempre nuove

M

ovimentazione e trasformabilità del prodotto. Questa è la filosofia cardine di Futura, azienda che da sempre ha improntato la propria produzione allo sviluppo di modelli multifunzione, estremamente versatili e innovativi. Una poltrona che diventa chaise longue e poi letto, un divano che si divide, ruota, si snoda, uno schienale che si trasforma in un tavolino, un poggiapiedi che scompare. Lo spazio muta per interpretare lo stile di chi lo abita, in soluzioni che non trascurano mai eleganza e funzionalità. Tutto questo attraverso la ricerca e lo sviluppo costante di nuove tecnologie e di nuove meccaniche che, grazie ai brevetti ottenuti, hanno fatto conoscere e reso inconfondibile in tutto il mondo la produzione dell’azienda di Meda. Azienda che cura internamente e nei minimi dettagli tutto il ciclo produttivo dei suoi “arredi da vivere”:

Hops

Le Vele Video

dallo studio e progettazione dei meccanismi fino alla scelta dei tessuti, la cui provenienza è rigorosamente italiana e si pregia di disegni esclusivi firmati da grandi nomi. Designer di fama internazionale interpretano e vestono il pensiero guida del marchio in stretta sinergia con i progettisti interni per dare vita ad arredamenti proiettati nel futuro, testimoni di un nuovo modo di abitare. Uno dei punti di forza dell’azienda è sicuramente la vasta gamma di modelli in catalogo.

Una gamma che si declina in proposte modernissime di alto design come in proposte più tradizionali e classiche sempre arricchite da quella tecnologia volta alla trasformabilità così caratterizzante per l’azienda. Durante questa edizione del Salone del Mobile di Milano, Futura presenta nuovi modelli e nuovi brevetti, come la nuova collezione White Cocoon. Presenti in stand anche modelli considerati delle vere e proprie punte di diamante, come Le Vele

Video di Luigi Recalcati, Hops di Roberto Semprini e Metamorfosi disegnato da Gaspare Cairoli. Dopo la sferzata di energia e il trionfo di colori presentato lo scorso gennaio a Parigi, per la manifestazione milanese, sotto la direzione artistica di Giorgio Pulici, Futura continua a seguire la strada della positività, della solarità e del benessere con colori caldi dai richiami graffianti in maculato e zebrato o con rivestimenti che prevedono l’utilizzo di soffici e candidi lini bianchi.


46_47_Futura_PLucchetta

31-03-2010

17:18

Pagina 47


48_49_Florence Collections_Opera

31-03-2010

17:19

Pagina 48

48 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FOCUS ON

HALL 16 - STAND A39 www.florencecollections.it

FLORENCE COLLECTIONS

ENGLISH

Exclusive playing room - Proposal A42

Total look for refined Art Deco environments A new interpretation of the home universe, with complete high-class settings lorence Collections was born and developed in the province of Pistoia, in Tuscany, a land internationally recognized for its skilled artisan craftsmanship in the production of furniture. The original heart of the company from Quarrata was initially formed by the Stalk company, which today joins Florence Collections in the production of the prestigious Atlantique collection. The company, with its forty years of experience, draws up a new interpretation for the home universe, offering high-class furniture solutions that provide components ranging from tables to carpets, from cupboards to lamps, from beds to sofas; all this in a concept of total look, with the proposal of complete settings. The motif that links all the proposed articles is Art Deco style, from which the designers take their inspiration, reworking the luxurious atmospheres of this artistic movement in an absolutely personal and recognizable way. A valuable element of the Atlantique collection is the homogeneity of all the articles produced over the years, which can be integrated into a single furnishing setup. The product lines are constantly updated and enriched. They are, in fact, never distorted. This gives us the possibility to constantly create new combinations that are one hundred percent consistent over time. Present at Milan’s Salone del Mobile for over ten years now, this edition has several new proposals from Florence Collections consisting of a dining room, bedroom, chairs, and modular seating for the living area as well as new finishes. The new developments are therefore not only seen in the modelling, but also include the insertion of novel finishes and modular pieces which add greater flexibility to the already existing collection. The materials used consist of solid wood and multilayered wood, with surfaces veneered in the essence of ash wood. The natural bovine leathers are proposed in either combined variants or print. The products are embellished with decorations in gold or silver leaf and applications of metal floral frames. There is also a wide choice of fabrics and particular combinations of leather and fabric on the same model are possible. Playing with coated surfaces along with the combination of fine leather and fine wood becomes the distinctive and characteristic aspect of the company. Florence Collections is able to offer its customers a wide range of items for the day and night areas of the home. The company is always available to customize models that are already in the catalog or create new ones based upon customer requests. Its strength lies in internally managing the whole supply chain: from the building of furniture structures in wood to the application of leather or fabric finishing to the assembly and packaging of the product for safe transport.

F

F

lorence Collections nasce e si sviluppa in provincia di Pistoia, in Toscana, terra riconosciuta a livello internazionale per la sapiente manualità artigianale nella produzione del mobile. Il nucleo originario dell’azienda di Quarrata era inizialmente costituito dalla Stalk, che oggi affianca Florence Collections nella produzione della pregiata collezione Atlantique. L’azienda, con la sua esperienza quarantennale, traccia una nuova interpretazione dell’universo casa, offrendo soluzioni di arredo di alta classe che prevedono componenti che spaziano dai tavoli ai tappeti, dalle credenze alle lampade, dai letti ai divani. Tutto in un concetto di total look, con la proposta di ambientazioni complete. Il leit-motiv che lega tutti gli articoli proposti è lo stile Art Deco, da cui i designer prendono ispirazio-

Total look per raffinati ambienti Art Deco Una nuova interpretazione dell’universo casa, con ambientazioni complete di alta classe ne, rielaborando le lussuose atmosfere di questa corrente artistica in modo assolutamente personale e riconoscibile. Elemento di pregio della collezione Atlantique consiste nella omogeneità di tutti gli articoli prodotti negli anni, che possono integrarsi in un unico arredamento. Le linee, costantemente aggiornate e

Sophisticated atmospheres for living-room - Proposal A36

arricchite, infatti non sono mai stravolte, dando la possibilità di creare abbinamenti sempre nuovi e assolutamente coerenti nel tempo. Presente al Salone del Mobile di Milano da oltre dieci anni, per questa edizione Florence Collections presenta diverse nuove proposte composte da una sala da pranzo, una

camera da letto e componibilità di sedute per l'area giorno, oltre a nuove finiture. Le novità quindi non sono solo improntate sulla modellistica, ma comprendono anche l’inserimento di finiture e componibilità inedite per dare una maggiore flessibilità alla collezione già in essere. I materiali utilizzati sono il legno massello e il multistrato di legno, con superficie impiallacciata in essenza di frassino. Le pelli, naturali bovine, sono proposte nelle varianti unite o stampate. Le linee vengono impreziosite da decori in foglia oro o argento e da applicazioni di cornici floreali in metallo. Anche la scelta dei tessuti è ampia e sono possibili particolari abbinamenti di pelle e tessuto sullo stesso modello. Il gioco delle superfici rivestite, l’accostamento di preziosi pellami e il legno pregiato diventa la nota distintiva e caratterizzante dell’azienda. In grado di offrire ai suoi clienti una vasta gamma di articoli per la zona giorno e notte, Florence Collections è sempre disponibile a realizzare personalizzazioni di modelli già a catalogo o di crearne nuovi in base alle richieste. Il suo punto di forza consiste nel gestire internamente tutta la catena produttiva: dalla creazione delle strutture in legno dei mobili, all’applicazione delle rifiniture in pelle o tessuto, fino all’assemblaggio e all’imballaggio del prodotto per un trasporto sicuro.


48_49_Florence Collections_Opera

31-03-2010

17:20

Pagina 49

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 49 HALL 16 - STAND C40 www.operacontemporary.com

OPERA CONTEMPORARY

Un ponte tra classico e contemporaneo Apprezzata nel mondo per la sua produzione classica, Angelo Cappellini crea un nuovo marchio dal gusto più contemporaneo e dalla forte personalità

ENGLISH A bridge between classic and contemporary Appreciated worldwide for its classic production, Angelo Cappellini creates a new brand with a more contemporary taste and strong personality ngelo Cappellini has been an expert interpreter of the essential and timeless classic, since 1886. It has leveraged its extensive experience to create Opera Contemporary, the new brand with more contemporary inclinations that will complement and complete the offer, while remaining true to the style of the Cabiate company. Opera Contemporary draws its energy from the values of tradition and it is aimed at a sophisticated audience by offering a high quality product that is enriched by materials and craftsmanship that are typical of the most qualified Made in Italy products. The result is an elegant collection with refined details and forms that refer to the past. Its goal is that of satisfying the needs of high end interior decoration for public, representative, and private spaces. Opera Contemporary’s artistic direction is entrusted to Studio Castello Lagravinese which, with the support of a very competent business team, has been able to blend tradition and innovation by creating a collection with strong personality. The objective here is to “dress” the house with the skilful combination of elegant and timeless pieces that are perfectly balanced between the past and present. This is done by choosing from a wide variety of woods, finishes, and fabrics of the highest Italian textile quality. Elegance combines with functionality, customizing each environment with taste and refinement. The living room and bedroom are harmonized through the careful use of wood, textures, fabrics, colors, and materials that are in accordance with each other. It creates an atmosphere that is very smooth and comfortable. The environment is dressed in a palette of sophisticated neutral colors that are enlivened by touches of glamorous color like purple or electric green. Angelo Cappellini is present for the first time at the Salone del Mobile in Milan with its most significant pieces. The collection includes sofas and armchairs with soft lines, such as the Lucille or Rosalie models. The pieces are comfortable and inviting, covered in fabric or leather and enriched by artisan craftsmanship. Examples of this are the upholstered capitonnè Butterfly sofa with removable and nonremovable covers and the Antony model with its exposed wood. The sofas are accompanied by a large family of coffee tables made from precious materials such as solid wood, marble, and designer metals, as featured in the Ludmilla table. The environment is further enriched by the luxurious Edgar tables, Lullaby antiqued mirrors, and furniture from the two collections called Dimitri and Desirè. They feature essential lines that are well cared for in every detail. The handles and tips in brass, gold, or silver add shine and charm to the entirely solid wood structure that is crafted by the skilled artisans of Angelo Cappellini. The pieces in the Dimitri collection feature very unique detailing done in the shape of lines and pyramids on the doors and drawers which creates an original effect of the light that hits its surfaces. On the other hand, the Desirè collection is characterized by smoother lines that recall the classic tradition of Italian furniture. Contemporary materials such as mirrored glass shelves and LED lights have been added to the interiors. Opera Contemporary furnishes even the study and bedroom with the Manon desk and Iris beds.

A

Iris

D

al 1886 sapiente interprete di un classico essenziale e senza tempo, Angelo Cappellini ha messo a frutto la sua grande esperienza per creare Opera Contemporary, il nuovo marchio dall’inclinazione più contemporanea che andrà ad affiancare e completare l’offerta in stile dell’azienda di Cabiate. Traendo linfa dai valori della tradizione, Opera Contemporary si rivolge a un pubblico raffinato, offrendo un prodotto di alta qualità, arricchito da materiali e lavorazioni tipici del Made in Italy più qualificato. Il risultato è una collezione elegante, dai

Edgar

ambiente con gusto e ricercatezza. Il soggiorno, la sala, la zona notte: tutto è armonizzato attraverso l'uso attento di legni, trame, tessuti, cromie e materiali diversi in accordo tra loro, creando così un'atmosfera vellutata e confortevole, vestita con una palette di colori neutri e sofisticati, ravvivati da tocchi di colore glamour come il viola o il verde acido. Presentata per la prima volta al Salone del Mobile di Milano con i suoi pezzi più significativi, la collezione comprende divani e poltrone dalle linee morbide, come i modelli Lucille o Rosalie; comodi e avvolgenti, rivestiti in tessuto o pelle e arric-

chiti da lavorazione artigianale, come il divano capitonnè Butterfly; sfoderabili e non, interamente imbottiti o con legno a vista, come il modello Antony. Ai divani è abbinata un'ampia famiglia di tavolini realizzati in materiali pregiati quali legno massello, marmo, metallo dal design ricercato, come il tavolino Ludmilla. L'ambiente inoltre è arricchito dai lussuosissimi tavoli Edgar, dagli specchi anticati Lullaby e dai mobili delle due collezioni Dimitri e Desirè, dalle linee essenziali, ma curatissimi in ogni dettaglio: maniglie e puntali in ottone oro o argento danno lucentezza e fascino alle strut-

Butterfly

dettagli raffinati e dalle forme che guardano al passato, con l'intento di soddisfare le esigenze dell'interior decoration di alta gamma per spazi pubblici, di rappresentanza e privati. La direzione artistica di Opera Contemporary è affidata allo Studio Castello Lagravinese che, affiancato da un team aziendale molto competente, ha saputo miscelare tradizione e innovazione creando una collezione dalla forte personalità. L'obiettivo è quello di "vestire" la casa con il sapiente accostamento di pezzi eleganti e senza tempo, in perfetto equilibrio tra passato e presente, scegliendo tra un'ampia varietà di essenze, finiture e tessuti della più pregiata tessitura italiana. L'eleganza si coniuga alla funzionalità, personalizzando ogni

Lucille

Ludmilla

ture interamente in legno massello, lavorato dai sapienti artigiani di Angelo Cappellini. I pezzi della collezione Dimitri hanno una particolarissima lavorazione a righe e piramidi su ante e cassetti che crea originali giochi di luce sulle superfici. La collezione Desirè ha invece linee più morbide che richiamano i mobili classici della tradizione italiana, con l'aggiunta negli interni di materiali contemporanei come i vetri specchianti dei ripiani e le luci a led. Opera Contemporary arreda anche lo studio e la camera da letto, con la scrivania Manon e i letti Iris.


50_51_REPLaMurrina_Martex

31-03-2010

19:08

Pagina 50

50 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

REPORTAGE

LA M URRINA S PA PHONE +39 02 969751 EXPORT@LAMURRINA.COM

LA MURRINA / VIA ISONZO, 26 - 22078 TURATE (CO) - ITALY

ENGLISH Non just glass Pieces of high design are born thanks to strong and structured productivity. Pieces that are versatile and innovative ways to respond to a specific market trend. And glass finds its allies… n recent years there has been a strong return to the appreciation of contemporary design. It is an appreciation that has been slightly softened due to the rise of new markets that were initially more inclined to classical proposals, but are now increasingly interested in innovative products. La Murrina was able to energetically respond to this trend, looking into products, processes, and new materials that join together with the more classic Murano pieces. Pieces that are internationally known as a symbol of the finest examples of Made in Italy illumination. This new ambitious research took the form of prestigious collaborations with leading designers and planners who have contributed to the enrichment of the La Murrina collections with products of high design, while still managing to preserve the spirit of the exclusive trademark. "In recent years we have focused on the study of innovative products that are greatly versatile - explains Lorenza Radrizzani, marketing manager of La Murrina - We have paid special attention to the implementation of modular lamps that arise from one element, to then combine themselves with different colors, shapes, materials, and sizes. The modularity of the lamp allows us to create unique pieces that are distinctive of our production. Pieces that are also suitable for environments that require significant dimensions and complex scenes”. The latest creation that follows this theory is Seaflower, designed by Marcello Albini. This chandelier is shaped like a flower, thanks to the union of elaborated elements in transparent glass and Swarovski crystals. Cross+, a collection designed by Simone Micheli, also bears the sign of modularity and is formed by the union of colored or transparent Murano glass modules with steel modules. On the other hand, Shanghai, designed by Luca Scacchetti, is made from the overlap of a series of colored glass rods which intersect with one another and are placed in random directions. These are all products that are perfectly suited to the needs of contracts – a particularly stimulating sector for the company. "In addition to important international shipments in the restaurant and hospitality area - continues Lorenza Radrizzani - our company has developed exciting plans for the private yachting sector, and subsequently for well known shipping companies such as Costa Cruises, first for the Costa Luminosa ship and more recently for the Costa Deliziosa. La Murrina made over a thousand specially designed trim pieces to furnish much of the common spaces and even some of the suites for this most recently decorated elegant ship. "The first project for Costa Luminosa meant that the clients got to know the great versatility of our company and it is for this that they entrusted us with Costa Deliziosa, a more complex project, where the use of glass had given way to also include other materials. The strength of our production really emerged from there, consisting of two Murano furnaces and a plant for metal structures complete with finishing, plating, nickel plating, and painting”. So, if once upon a time their products were made almost exclusively in Murano glass, today the company is able to offer pieces where the glass is accompanied by other materials but not necessarily the dominant material. Thus, pieces are created that are made from metal, plexiglass, entirely new light sources, widespread use of LEDs for lighting effects, and unique and differing chromatics. “Glass will definitely remain our main material. Nevertheless, it has found it worthy allies. "

WWW.LAMURRINA.COM

Non di solo vetro Costa Deliziosa

I

mente per Costa Deliziosa”. Per quest’ultima elegante nave, La Murrina ha realizzato oltre mille pezzi speciali appositamente studiati per arredare gran parte degli spazi collettivi e alcune suite. “Il primo progetto per Costa Luminosa ha fatto sì che i committenti conoscessero la grande versatilità dell’azienda e ci affidassero, con Costa Deliziosa, un progetto più complesso, dove l’utilizzo del vetro fosse sfumato a favore di altri materiali. Da qui è emersa in modo molto deciso la forza della nostra realtà produttiva, costituita da due fornaci a Murano e un impianto per le strutture metalliche completo di finitura, doratura, nichelatura e verniciatura”. Quindi, se prima veniva lavorato quasi esclusivamente il vetro di Murano, oggi l’azienda è in grado di proporre pezzi dove il vetro si accompagna ad

N

egli ultimi anni si è registrato un forte ritorno all’apprezzamento del design contemporaneo. Apprezzamento che si era leggermente affievolito con l’ascesa dei nuovi mercati, inizialmente più inclini a proposte classiche e ora invece sempre più interessati a prodotti innovativi. La Murrina ha saputo rispondere con determinazione a questa tendenza, studiando prodotti, lavorazioni e materiali nuovi che si affiancassero alla proposta più classica muranese, conosciuta a livello internazionale come simbolo dell’illuminazione più raffinata del Made in Italy. Questa nuova e ambiziosa ricerca si è concretizzata attraverso prestigiose collaborazioni con importanti designer e progettisti che hanno contribuito ad arricchire le collezioni di La Murrina con prodotti di alto design, riuscendo a mantenere intatto lo spirito di un marchio esclusivo. “Negli ultimi anni abbiamo privilegiato lo studio di prodotti innovativi dalla grande versatilità - spiega Lorenza Radrizzani, marketing manager di La Murrina - Abbiamo dedicato particolare attenzione alla realizzazione di lampade componibili che nascono da un elemento per poi combinarsi con colori, forme, materiali e dimensioni sempre differenti. La componibilità di una lampada ci premette di creare pezzi unici, peculiari della nostra produzione, adatti anche ad ambientazioni che richiedono dimensioni importanti e scenografie complesse”. Ultimo nato seguendo questo orientamento è Seaflower, disegnato da Marcello Albini. Il lampadario si compone come un fiore, grazie all’unione di elaborati elementi in vetro trasparente e cristalli Swarovski. Realizzata sotto il segno della componibilità è anche Cross+, una collezione progettata da Simone Micheli e costituita

Grazie a una forte e strutturata realtà produttiva, nascono pezzi di alto design, versatili e innovativi per rispondere a un preciso trend di mercato. E il vetro trova alleati…

Cross+

Costa Deliziosa

dall’unione di moduli in vetro di Murano colorato o trasparente con moduli in acciaio. Shanghai, disegnata da Luca Scacchetti, è invece composta dalla sovrapposizione di una serie di canne in vetro colorato che s’intersecano e si orientano secondo una direzione casuale. Tutti prodotti che si adattano perfettamente alle esigenze del contract,

comparto particolarmente stimolante per l’azienda. “Oltre a importanti forniture internazionali nell’area della ristorazione e dell’ospitality - continua Lorenza Radrizzani - l’azienda ha sviluppato interessanti progetti per il settore nautico privato e, successivamente, per note compagnie di navigazione come Costa Crociere, prima per la nave Costa Luminosa e recente-

altri materiali ma non necessariamente è il materiale dominante. Nascono così pezzi realizzati con metallo, plexiglass, sorgenti luminose totalmente nuove, diffuso utilizzo di led per effetti luminosi e cromatici sempre diversi e assolutamente particolari. “Il vetro rimane sicuramente il nostro materiali principe. Ha trovato però degni alleati”.


50_51_REPLaMurrina_Martex

31-03-2010

19:08

Pagina 51

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 51 MARTEX OFFICE PHONE +39 0434 609211 EXPORT@MARTEX.IT

MARTEX OFFICE / VIA DEI SOLDI, 11 - 33070 BRUGNERA (PN) - ITALY

WWW.MARTEX.IT

ENGLISH

Ola

Value in the workspace Create specific products with a high added value for the professional environment. This is the mission of Martex Office, star of a unique Fuori Salone event t is an already well established fact that when companies invest in products and facilities dedicated to improving the psychological wellbeing of the office, the performance of those who work daily in these environments improves significantly. The Martex Office projects take shape from this theory. It is a theory which is dedicated to the central role of man and a new vision that interprets the workplace as a strategic resource. It is a holistic approach that involves a plurality of values, from the central role of design and the representative effectiveness of color to the sensorial experience and the durability of materials. Martex Office is in the city during the course of the Salone del Mobile in Milan, and they are the star of a Fuorisalone event organized by the Marco Fumagalli architectural studio. DeSignum is the name of the event that will be held in Zona Tortona at Studio Light. It will be enriched by a series of events that will feature successive moments of the relationship between the visitors in attendance and the presented products, thus creating the possibility for a more active and participatory experience. It is within this context that Martex Office presents the executive Zed desk, selected for the Idot design award, the new Extreme bookcase, the medium-sized Diagonal cupboards and the Cross tables. These last two products have been designed for BIMAX, another Martex brand that oversees the home furniture segment. Zed, by Marco Fumagalli, is an office furniture system which consists of individual desks and cabinets, dedicated to young managers who want to transmit values such as strength, force, unity, and creativity through unconventional forms. The hallmark of this desk is represented by its shaped steel leg that has been worked by laser in order to creatively play with volumes of great visual impact and particular communicative power. On the other hand, the Extreme bookcase takes shape through its modular joining of multiple bases. The project has its roots in the study of the basic module, consisting of two perforated surfaces which are connected by internal tubular elements that form the content items. The basic module can be freely interpreted and approached both vertically and horizontally, without any special requirements in regards to its orientation. Its primary measurements are 90Lx60Hx35P and they enable for more dimensions in any given direction, either free standing or on the wall. The exterior surfaces have a polished finish, while the inner tubes have a matte finish because of the material chosen. We are talking about high-density polystyrene foam, with high performing characteristics thanks to its lightweight compact surface and, above all, recyclability. This material then becomes the heart and entire body of the model whose strong point lies in its porosity.

I

Il valore nello spazio di lavoro Creare prodotti specifici ad alto valore aggiunto per l’ambiente professionale. Questa la mission di Martex Office, protagonista a un particolare evento Fuori Salone

È

ormai appurato che dove le aziende investono in prodotti e strutture dedicate a migliorare il benessere psicofisico dell’ufficio, le prestazioni di chi lavora quotidianamente in questi ambienti migliorano notevolmente. Da questo assunto, dedicato al ruolo centrale dell’uomo e a una mutata concezione che interpreta lo spazio di lavoro come risorsa strategica, prendono forma i progetti Martex Office. Un approccio olistico che coinvolge una pluralità di valori, dal ruolo centrale del design all’efficacia rappresentativa del colore, dalla sensorialità alla durabilità dei materiali. Nel corso delle giornata del Salone del Mobile di Milano, Martex Office è a Milano, protagonista di un evento Fuorisalone organizzato dallo studio dell’architetto Marco Fumagalli. DeSignum, questo il nome dell’evento, si terrà in Zona Tortona presso lo Studio Light e sarà animato da una serie di appuntamenti che vedranno susseguirsi momenti di relazione tra i

Ola

Scrivania Zed

visitatori e i prodotti presentati, creando così la possibilità di una fruizione attiva e partecipata. In questo contesto Martex Office presenta la scrivania direzionale Zed, selezionata per il premio Idot design, la nuova libreria Extreme, le madie medie Diagonal e i tavoli Cross. Questi ultimi due prodotti sono disegnati per Bimax, brand sempre di

Martex che presidia il segmento casa. Zed, firmata da Marco Fumagalli, è un sistema di mobili per ufficio composto da scrivanie singole e contenitori, dedicato ai giovani manager che vogliono trasmettere valori come solidità, forza, unite a creatività e a forme non convenzionali. Il segno distintivo della scrivania è rappresentato da una gamba in acciaio sagomata e

lavorata al laser che crea un gioco di volumi di grande impatto estetico e di particolare forza comunicativa. Il contenitore giorno Extreme, invece, prende forma attraverso l’accostamento modulare di multipli base. Il progetto parte perciò dallo studio del modulo base, costituito da due superfici forate e collegate da elementi tubolari interni che ne costituiscono gli elementi di contenimento. Il modulo base può essere liberamente interpretato e accostato sia in verticale che in orizzontale, senza obblighi particolari di orientamento, la sua misura base 90Lx60Hx35P consente infatti più dimensionamenti in ogni direzione, sia free standing che a parete. Le superfici esterne hanno finitura lucida, mentre i tubolari interni finitura opaca, dovuta al materiale scelto; si tratta infatti di polistirene espanso ad alta densità, con ottime caratteristiche prestazionali di leggerezza compattezza superficiale, e soprattutto riciclabilità. Questo materiale diventa quindi il cuore pulsante del modulo, il suo corpo interno e deve alla porosità caratteristica il suo elemento di forza.


52_53_EventI

31-03-2010

17:24

Pagina 52

52 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

EVENTI&APPUNTAMENTI GLI EVENTI CHE ACCOMPAGNANO I SUCCESSI DELLE AZIENDE

ENGLISH VALCUCINE: FLAGSHIP STORE IN MILAN

In the new flagship store Valcucine in Milan, beside the kitchen systems conceived under the philosophy of sustainability, a space dedicated to art and culture takes shape. You can admire the exposed structure, as well as consult the library wholly dedicated to books on bioarchitecture and ecology. The new version of Artematica Noce Tattile, is here proposed in combination with Valcucine Living, a sectional system of furniture and accessories for the living-room co-ordinated with the kitchen: an open space goes beyond the traditional concept of a place meant only for cooking. SNAIDERO OPENS “MILANO INTERNI”

Showroom/Fuorisalone

Valcucine - Habitat Naturale Milano el nuovo Flagship Store Valcucine a Milano, accanto ai sistemi cucina guidati dalla filosofia della sostenibilità, prende forma uno spazio dedicato all’arte e alla cultura. Si possono ammirare le installazioni in esposizione, così come consultare la biblioteca interamente dedicata a volumi di

N

bioarchitettura e di ecologia. Le nuova versione di Artematica Noce Tattile, viene qui proposta abbinata a Valcucine Living, un sistema componibile di mobili e complementi per il soggiorno coordinati con la cucina: un ambiente aperto che supera il tradizionale concetto di luogo destinato esclusivamente al cucinare.

14/18 Aprile ore 10.00/22.00 - C.so Garibaldi 99 - MM2 Moscova Opening cocktail: mercoledì 14 Aprile ore 18.30, ospite Sandro Chia

A great novelty of this year is the presence of Snaidero at Fuorisalone with the official opening of the new Milanese showroom “Milano Interni”, located in Milan’s Old Town in a very prestigious area of the city, Via Edmondo De Amicis, between the Colonne di San Lorenzo and the Basilica di Sant’Ambrogio. Thanks to the co-ordination of the Chamber of Commerce of Udine, the great names of the kitchen meet for this occasion. During the evening, on 15th of april, in fact the best chefs from Friuli propose in a modern vein the most superfine traditional dishes, putting to the test the efficiency of the very up-to-date house furnaces by Snaidero.

Showroom

Snaidero inaugura “Milano Interni” rande novità di quest’anno è la presenza di Snaidero al Fuorisalone con l’inaugurazione ufficiale del nuovo showroom milanese “Milano Interni”, situato nel centro storico di Milano in un’area della città di grande prestigio, Via Edmondo De Amicis, tra le Colonne di San Lorenzo e la Basilica di Sant’Ambrogio. Per

G

l'occasione, grazie al coordinamento della Camera di Commercio di Udine, le eccellenze della cucina s’incontrano. Nel corso della serata del 15 aprile infatti i migliori chef friulani rileggono in chiave moderna i piatti più sopraffini della tradizione, mettendo alla prova le potenzialità degli attualissimi focolari per la casa firmati Snaidero.

15 aprile 2010 ore 19.00/22.00 - Via Edmondo De Amicis 12, Milano “ROBUST COLLECTION LOUNGE & TEMPORAY D’O”

On the occasion of the launching of Robust Collection, the new generation of small kitchen electric household appliances, Philips gives hospitality inside a lounge area, specially created for Fuorisalone, to the Davide Oldani’s restaurant D’O, which will exceptionally open its gates in Milan throughout the event. In this design space specially set up in collaboration with MDF Italia and Bulthaup cucine, it will be possible to discover how easy it is to cook and always achieve excellent results with the proper instruments and some little, but precious suggestions. THE “CHAMBER OF WONDERS”

Barovier&Toso is opening a new showroom at number 5, via Durini in Milan on the occasion of the 2010 Salone del Mobile exhibition. It is a gem of an establishment with its compact size, designed by architect Ferruccio Laviani not so much as a place strictly dedicated solely to sales but rather as a small treasure chest which will host a limited number of products at one time, highlighting them in a transformable semi-circular setting in the large window with decor made up entirely of mirrors. NATUZZI ENTERS THE SOUTH COREAN MARKET

Natuzzi Group announced at the end of January the opening of the new Natuzzi Store in Seoul, first single brand shop in South Corea. The store is located in Nonhyun-Dongnel Street, also called Furniture Street, a place in which you can visit the most important furniture shops in Seoul. Elegant and welcoming, it covers a total area of 635 square meters, on three floors connected by an inner staircase with shining walls. “This market has great importance for us – Pasquale Natuzzi states. In 2010 we have scheduled new openings in Peking, Ningbo (China) and Singapore”. MINOTTI OPENS IN BRAZIL

Last November we added to the family of the mono brand shops also Sao Paulo, Brazil, which with a strong own identity is adding prestige to the Minotti brand. A rational and contemporary architecture under a direct sunlight and with a background of rich vegetation behind the windows. Instead of a typical shop, a kind of solar house, a rationalist box without excess architecture, linear, coherent and modern but in the meantime able to respect and to give the warmth typical of a home.

Fuorisalone

14-19 Aprile 2010 c/o Spazio Galvanotecnica Bugatti - Via Gaspare Bugatti 7, Milano

“Robust Collection Lounge & Temporay D’O” n occasione del lancio di Robust Collection, la nuova generazione di piccoli elettrodomestici da cucina, Philips ospita all’interno di un’area lounge, appositamente creata per il Fuorisalone, il ristorante D’O di Davide Oldani, che apre eccezionalmente le sue porte a Milano per tutta la durata dell’evento. In questo spazio di design appositamente allestito con la collaborazione di MDF Italia e Bulthaup cucine, sarà possibile scoprire

I

quanto sia facile cucinare e ottenere sempre eccellenti risultati

con gli strumenti giusti e qualche piccolo ma prezioso suggerimento.

Flagship Store

La “camera delle meraviglie” arovier&Toso apre un nuovo showroom in via Durini 5 a Milano in occasione del Salone del Mobile 2010. Uno spazio-gioiello, di dimensioni contenute, concepito dall’architetto Ferruccio Laviani non tanto come luogo canonico dedicato solo alla vendita ma come un piccolo scrigno destinato ad accogliere pochi prodotti alla volta, valorizzandoli con una quinta trasformista di forma semicircolare nell’ampia vetrina e un arredo di soli specchi.civique Light et un système d'installation réalisé ad hoc.

B Showroom

Natuzzi approda nel mercato sudcoreano l Gruppo Natuzzi ha annunciato a fine gennaio l'apertura del nuovo Natuzzi Store di Seul, primo negozio monomarca in Corea del Sud. Il punto vendita si trova in Nonhyun-Dongnel Street, detta anche Furniture Street, luogo nel quale si possono visitare i più importanti negozi di arredamento di Seul. Elegante e acco-

I

gliente, si sviluppa su una superficie totale di 635 mq, ripartiti in tre livelli collegati da una scala interna caratterizzata da pareti luminose. “Questo mercato - afferma Pasquale Natuzzi - è per noi di strategica importanza. Nel 2010 abbiamo programmato nuove aperture, a Pechino, Ningbo (Cina) e Singapore”.

Showroom

Minotti sbarca in Brasile i è aggiunto lo scorso novembre alla famiglia dei monobrand shops Minotti anche Sao Paulo, Brasile, che con una forte identità va ad aggiungere prestigio al brand Minotti. Un'architettura razionale, contemporary, invasa dal sole e

S

con sfondi di folta vegetazione oltre le ampie vetrate. Più che un negozio una casa solare, un contenitore razionalista, esente da eccessi architettonici, lineare, coerente e moderna ma capace di rispettare il calore che una casa deve necessariamente avere.


52_53_EventI

31-03-2010

17:25

Pagina 53

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 53

EVENTS ACCOMPANYING THE COMPANIES’ SUCCESS Fiere

Showroom/Fuorisalone

Sia Guest 2010: il mondo dell’ospitalità torna a Rimini Fiera Berloni compie 50 anni esign, hospitality, contract. Queste le tre parole d’ordine di SIA GUEST, il Salone Internazionale dell'Accoglienza, la cui 60esima edizione si terrà dal 20 al 23 novembre a Rimini Fiera con il patrocinio di Federalberghi e AIPI (Associazione

D

Italiana Progettisti d’Interni). Per celebrare un “compleanno” così importante, elevatissimo sarà il profilo internazionale, con buyers provenienti da tutto il mondo. In fiera marchi storici e numerose nuove adesioni di un Made in Italy, e non solo, che significa qualità e creatività uniche.

Questa edizione, come tutte quelle che si svolgono negli ‘anni pari’, propone anche la sezione dei grandi impianti per la ristorazione.

er festeggiare questo importante traguardo Berloni inaugura il suo nuovo showroom a Milano, in via Albricci 8, nel cuore della città; 600 mq articolati su due piani, in una delle zone maggiormente votate al design. Il nuovo show room accoglie l’edizione 2010 del Fuorisalone di Berloni, con la presentazione in anteprima assoluta della nuova Cucina “duemila60”. Il nome e il design di questa cucina richiamano i “mitici” Anni ‘60, quando venne fondata l’azienda e ripropone un elemento tipico di quell’epoca, la dispensa/cucina, dando vita a un prodotto contemporaneo ma dal sapore vagamente retrò.

P

Showroom

P

Los Angeles, situato sulla famosa Beverly Boulevard proprio nel centro del quartiere dell'Arte e del design. Al piano terreno, di grandi dimensioni, è possibile

14-19 Aprile 2010 9.00/21.00 - Via Morimondo 26, 20143 Milano

“Art falls in love with design” Showroom

B&B Italia Store a Parigi

A

lex Turco accoglie su appuntamento presso il proprio studio&showroom per presentare

i nuovi Mirror Panels e Waterproof Panels. Creazioni che rappresentano l'evoluzione che sta avvenendo nel lavoro

a aperto i battenti lo scorso 9 aprile il B&B Italia Store di Parigi. Frutto della storica collaborazione con il distributore Silvera, il nuovo spazio di 750 mq, progettato dall’architetto e designer Jean-Marie Massaud, si sviluppa su tre livelli. Situato al numero 35 di Rue du Bac, al centro del triangolo d’oro del design a Parigi e a due passi dallo Store Maxalto, presenta tutte le collezioni di B&B Italia per la casa, per l’esterno e la collettività.

H

Showroom

14-18 Aprile ore 10.00/21.00 - 19 Aprile ore 10.00/18.00 - Viale Piave 9, Milano

Nuovo Showroom per Effeti Cucine n concomitanza con la Design Week milanese, Effeti Cucine inaugura il nuovo showroom in Viale Piave, dove presenta Autentica, firmato da Giancarlo Vegni. Cuore del progetto è l’anta,

I

composta da una cornice in massello di pino giuntato rivestito in rovere, sulla quale poggia un pannello anteriore più piccolo. La scanalatura continua che si crea offre una presa salda e facile in ogni punto, eli-

Design, hospitality, contract. These are the three watchwords of SIA GUEST, the Salone Internazionale dell'Accoglienza (International Hospitality Fair), whose 60th edition will be held from the 20th to the 23rd of November at Rimini Fiera with the sponsorship of Federalberghi and AIPI (Associazione Italiana Progettisti d’Interni)(Italian Association of Interior Designers). To celebrate a so important “birthday”, International presence will be very high, with buyers from all other the world. At the fair well-known brands and many new supports of a Made in Italy, and not only, meaning one and only quality and creativity. This edition, as all those happening in the “even years”, proposes also the section of the great restaurant plants. BERLONI IS 50 YEARS OLD

To celebrate this important winning post, Berloni opens its new showroom in Milan, in via Albricci 8, in the heart of the city; 600 square metres on two floors, in one of the areas most dedicated to design. The new show room welcomes the Berloni 2010 Fuorisalone, with the première presentation of the new kitchen “duemila60”. The name and design of this kitchen recall the “mythical” ‘60s, when the company was founded and it reproposes a typical element of that time, the pantry/kitchen, giving birth to a contemporary product, but having a vaguely antique flavour.

Italian high quality and design furniture leader, Poliform USA opened last November its Los Angeles showroom, located on the famous Beverly Boulevard in the heart of The Avenues of Art and Design in Los Angeles. On the large ground floor some of Poliform’s design furniture can be admired: systems, bookcases, accessories, complements, wardrobes and some of Varenna kitchens by Poliform.

ammirare alcuni dei mobili di design di Poliform: sistemi, librerie, accessori, complementi, armadi, letti e alcune delle cucine Varenna di Poliform.

Fuorisalone

SIA GUEST 2010: THE WORLD OF HOSPITALITY COMES BACK TO RIMINI FIERA

POLIFORM USA TO UNVEIL NEW LOS ANGELES SHOWROOM

Poliform Usa inaugura lo showroom di Los Angeles oliform Usa, leader per gli arredi di design italiano e di alta qualità, ha inaugurato lo scorso novembre il suo showroom di

ENGLISH

minando le maniglie. Altro elemento di innovazione è la possibilità di utilizzare il retro dell’anta come zona di contenimento per riporre oggetti di limitato spessore come coperchi, taglieri, sacchetti, etc.

dell’artista: superato il claim "Penso all'arte come stile di vita!", queste opere garantiscono una nuova idea di utilità del prodotto artistico. Nei Mirror Panels l'arte compare installata su un leggero impianto girevole: da un lato, i soggetti più apprezzati dell’art designer; dall’altro, uno specchio. Un’originale struttura, dove la funzionalità rappresenta l’unione fra arte & design. I Waterproof Panels invece, sono resistenti all’acqua, qualità che permette loro di entrare in spazi come le SPA, le cabine doccia e in tutti quegli ambienti nei quali acqua e umidità impediscono di soddisfare le proprie ambizioni d’allestimento.

NEW B&B ITALIA STORE IN PARIS

It opened last 9th of April the B&B Italia Store in Paris. Fruit of the long-lasting collaboration with the dealer Silvera, the new area covers 750 square metres on three floors and it isprojected by the architect and designer Jean-Marie Massaud. Located at number 35 of Rue du Bac, at the centre of the golden triangle of design in Paris, a short way from the Store Maxalto, it presents all the collections of B&B Italia for the house, the outside and the community. "ART FALLS IN LOVE WITH DESIGN"

Alex Turco receive by appointment in his studio&showroom to present the new Mirror Panels and Waterproof Panels. Creations representing the evolution taking place in the work of the artist: exceeded the claim "I think about art as a lifestyle!", these works ensure a new idea of utility of the artistic product. In the Mirror Panels art is placed on a light turning base: on one side, the most appreciated subjects of the art designer, on the other side, a mirror. An original structure, where functionality represents the link between art & design. The Waterproof Panels instead, are waterproof, a quality enabling them to enter spaces such as SPA, showers and all the spaces in which water and humidity prevent from satisfying one’s desire of furnishing. NEW EFFETI CUCINE SHOWROOM

In concomitance with the Milanese Design Week, Effetti Cucine opens the new in Viale Piave, where it presents Autentica, by Giancarlo Vegni. The heart of the project is the door, made of a frame in solid joint pine covered with durmast, on which is placed a smaller front panel. The continuous slot created offers a firm and easy grip in any point, getting rid of the handles. Another innovative element is the possibility to use the back of the door as a container to put away objects having a limited thickness, such as lids, chopping boards, bags and so on.


54_55_Exhibitions

1-04-2010

15:23

Pagina 54

54 IL FOGLIO DEL MOBILE Aprile 2010 - DESIGN & MODERN

FIERE IN ITALIA E NEL MONDO UNA PANORAMICA DELLE FIERE DEL MOBILE PIÙ IMPORTANTI NEL MONDO I prossimi appuntamenti internazionali

The next international trade fairs

ICFF – INTERNATIONAL CONTEMPORARY FURNITURE FAIR 15 -18 May 2010 - New York (USA) Jacob K. Javits Convention Center - 655 West 34th Street New York NY 10001-1188 www.icff.com Exhibitors: 500 Visitors: 24.000

Il Foglio d è distribui negli hote

ABITARE IL TEMPO 16 - 20 September 2010 - Verona (Italy) Verona Fiere, Viale del Lavoro, 8 - 37100 Verona Tel. +39 045 8298111 Fax +39 045 8298288 info@veronafiere.it www.abitareiltempo.it

1 23 - 26 Se

Earls Court Exh Warwick Road – Lo

Exhibitors: 860 Visitors: 49.152

I NFO: Alex Cabat - ICFF Exhibit Sales Manager Tel. +1914-421-3372 alex_cabat@glmshows.com www.icff.com

Exhibito

INTERIEUR 15 - 24 October 2010 - Kortrijk (Belgium) Kortrijk Xpo Doorniksesteenweg, 216 - B-8500 Kortrijk Tel. +3256 24.11.11 Fax +3256 21.79.30 info@kortrijkxpo.be - www.kortrijkxpo.be Exhibitors: 315 Visitors: 95.000 I NFO: Interieur Foundation V.Z.W. Groeningestraat, 37 B-8500 Kortrijk Belgium Tel. +3256 229.522 Fax +3256 216.077 interieur@interieur.be www.interieur.be

MAISON&OBJET - MEUBLE PARIS 3 - 7 September 2010 Paris (France) Paris Nord – Villepinte – Roissy Cedex Tel. +331 48633030 Fax +331 48633370 info@maison-objet.com www.maison-objet.com Exhibitors: 2.900 Visitors: 75.755 I NFO: SAFI - Salons Français et Internationaux 4, Passage Roux F - 75850 Paris (Francia) Tel. (+331) 44.29.02.00 - Fax (+331) 44.29.02.01 info@safisalons.fr - www.safisalons.fr SIA GUEST 20-23 November 2010 - Rimini (Italy) Rimini Fiera Via emilia, 155 - 47921 Rimini Tel. +39 0541 744210 Fax +39 0541 744243 www.siarimini.com Exhibitors: 700 Visitors: 44.078

THE HOTEL SHOW 18-20 May 2010 - Dubai (EAU) DWTC - Dubai World Trade Centre Sheikh Zayed Road - Dubai Tel. +971 4 438 0355 Fax +971 4 438 0358 raytinston@dmgworldmedia.com - www.thehotelshow.com Exhibitors: 758 Visitors: 9.800


54_55_Exhibitions

1-04-2010

15:23

Pagina 55

DESIGN & MODERN - Aprile 2010 IL FOGLIO DEL MOBILE 55

EXHIBITIONS IN THE WORLD AN OVERVIEW OF THE MOST IMPORTANT WORLD FURNISHING TRADE FAIRS Il Foglio del Mobile è distribuito anche negli hotel di Milano:

100% DESIGN 100% DETAILS 23 - 26 September 2010 - London (England) Earls Court Exhibition Centre Earls Court 2 Warwick Road – London SW5 9TA – England Tel. +4420 73851200 info@eco.co.uk 100info@reedexpo.co.uk www.100percentdesign.co.uk Exhibitors: 450 Visitors: 35.000

lshow.com

I SALONI WORLDWIDE MOSCOW 6 - 9 October 2010 – Moscow (Russian Federation) Crocus Expo Exhibition Center Krasnogorsk, 4 - 143400 Moscow info@crocus-off.ru Tel. +7 095 727.25.93 info@isaloniworldwide.com www.isaloniworldwide.com

MEBEL 23 - 27 November 2010 - Moscow (Russian Federation) Manezh Int. Exhibition Centre Manezhnaya Square, 1 – Moscow www.meb-expo.ru Exhibitors: 1.224 Visitors: 65.000 HABITARE - Furniture, Interior Decoration and Design Fair 1 - 5 September 2010 - Helsinki (Finland) Helsinki Fair Centre Messuaukio 1 P.O.Box 21 - FIN-00521 Helsinki Tel. +358 9 150 91 Fax +358 9 142 358 info@finnexpo.fi - www.finnexpo.fi Exhibitors: 487 Visitors: 91.683

Exhibitors: 360 Visitors: 29.098 INFO: Cosmit Spa Foro Buonaparte, 65 20121 Milano (Italy) Tel. +39 02 725941 Fax +39 02 890.563 info@cosmit.it

FURNITURE CHINA - SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 7 - 10 September 2010 - Shanghai (China) SNIEC - Shanghai New International Expo Center No. 2345, Longyang Road Pudong New Area - Shanghai Tel. +8621 28.90.66.66 Fax +8621 28.90.67.77 info@sniec.net www.furniture-china.cn Exhibitors: 1.931 Visitors: 58.582 INTERIORLIFESTYLE 2 - 4 June 2010 - Tokyo (Japan) Tokyo Big Sight, 3-21-1, Ariake Koto-Ku - 135-0063 Tokyo Tel. +813 55301111 Fax +813 55301222 info@interior-lifestyle.com www.interior-lifestyle.com Exhibitors: 630 Visitors: 26.220

INDEX FAIRS MUMBAI 8 - 12 October 2010 - Mumbai (India) MMRDA Exhibition Center Bandra-Kurla Complex, Bandra (East), Mumbai - 400051 India Tel + 91 22 28302870/71 Fax + 91 22 28216140 marketing@ueindia.com www.indexfairs.com Exhibitors: 236 Visitors: 31.098

HIA SYDNEY HOME SHOW 13 - 16 May 2010 - Sydney (Australia) Sydney Convention & Exhibition Centre Darling Harbour Darling Drive - Darling Harbour Locked Bag, 14 Pyrmont NSW 2009 Tel. +612 92825000 Fax +612 92825041 info@scec.com.au www.hiahomeideasshow.com.au Exhibitions: 300 Visitors: 28.225

INDEX DUBAI 8 - 11 November 2010 - Dubai (EAU) DWTC - Dubai World Trade Centre Sheikh Zayed Road - Dubai Tel. +971 4 3321000 Fax +971 4 3064033-3312173 info@dwtc.com - www.indexexhibition.com

DESIGNEX 22 - 24 April 2010 - Sydney (Australia) Sydney Convention & Exhibition Centre Darling Drive - Darling Harbour Locked Bag 14 Pyrmont NSW 2009 Australia Tel. +61 2 9282 5000 Fax +61 2 9282 504 www.scec.com.au - info@scec.com.au

Exhibitors: 1.590 Visitors: 36.894

Exhibitors: 304 Visitors: 14.683


56_57_III di cop

31-03-2010

11:33

Pagina 56


56_57_III di cop

31-03-2010

10:58

Pagina 57


IV_di_Cop_Poliform

31-03-2010

11:00

Pagina 1


IFDM n. 2-2010 | Salone del Mobile Milano | Design&Modern issue