Bolle di sapone di Magopaolo

Page 1

Funny Books

Bolle di sapone per animare una festa

Nuovo layout bolle.indd 1

14/04/17 11:30


Nuovo layout bolle.indd 2

14/04/17 11:30


Magopaolo

di per animare una festa

Nuovo layout bolle.indd 3

14/04/17 11:30


Paolo Abozzi, in arte Magopaolo è un prestigiatore e un performer di bolle di sapone. Autore televisivo e di numerosi libri de L’Airone Editrice, ai suoi impegni teatrali e televisivi affianca l’attività di formatore aziendale e life coach creando spettacoli di formazione per il rafforzamento del team building attraverso il simbolismo delle bolle di sapone e dei giochi di prestigio. Porta le sue conoscenze e la sua esperienza anche nelle scuole e nei licei dove tiene corsi extracurriculari. È apparso in molti programmi televisivi italiani: Italia’s Got Talent, Avanti un altro, I fatti vostri, Amici di Maria De Filippi e ha avuto l’immenso piacere di partecipare, insieme alle fidate bolle di sapone, all’ultimo film di Ettore Scola sulla vita di Federico Fellini. Contatti www.magopaolo.it Email: magopaolo@libero.it Facebook: Paolo Magopaolo Abozzi Instagram: Magopaolo YouTube: Magopaolo

Per accedere ai video richiamati nel testo, scaricate sullo smartphone o sul tablet una qualsiasi app gratuita per la lettura dei codici QR, aprite l’app e inquadrate il codice: visualizzerete direttamente sul vostro dispositivo la videolezione di Magopaolo.

Foto di Magopaolo in copertina e a pagina 8: Maria Novella De Luca Disegni e impaginazione: Roberta Procacci Stampa: Peruzzo Arti Grafiche – Mestrino (PD) 2017 © Gremese International s.r.l.s. – Roma Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo libro può essere registrata, riprodotta o trasmessa, in alcun modo e con qualsiasi mezzo, senza il preventivo consenso formale dell’Editore. ISBN 978-88-6442-297-8

Nuovo layout bolle.indd 4

14/04/17 11:30


Indice INTRODUZIONE, 7 Cosa sono le bolle di sapone?, 9

Preparazione 1 (miscela base), 13 Preparazione 2 (miscela intermedia), 14 Preparazione 3 (miscela professionale), 15 I nemici delle bolle di sapone, 18 Gli amici delle bolle di sapone, 19 COSTRUIAMO I NOSTRI ATTREZZI, 21

Indice

LA PREPARAZIONE DEL LIQUIDO, 12

Anello base, 21 Filo di lana, 23 Tubo e cannuccia, 23 Stampella, 24 Cerchio base, 25 Filo e cannucce, 27 Bastoni per bolle giganti, 28 Multibolle giganti, 28 BOLLE PER TUTTI I GUSTI, 30 Bolle di sapone con le mani, 30 – Il controllo della bolla, 32 Utilizziamo il cerchio!, 33 – Una bolla nell’altra, 38 – Bolla che rimbalza, 39 Figure, 40

Nuovo layout bolle.indd 5

14/04/17 11:30


– Il bruco, 40 – La trottola, 42 “Fioriture” con le mani, 43 – Passaggi tra le mani, 45 – Bolle nelle bolle con le mani, 46 – Bolle che si uniscono, 47 – Ok Finger Shot, 49 – Stacco di bolle, 50 – Cogli la bolla, 51 Fumo nelle bolle, 52 – Vulcano semplice, 54 – Vulcano con le mani, 55 – Il bruco affumicato, 55 – Pioggia di bolle di fumo, 56 – Trottola con fumo, 56 ALTRI GIOCHI CON LE BOLLE, 58 Bolle sul tavolo, 58 Cupole di bolle, 58 Spettatore... nella bolla, 59 1000 bolle: la schiuma, 60 IMPARIAMO CON LE BOLLE, 61 Il rimbalzo sui guanti di lana, 61 Le bolle che si baciano, 62 Bolle infuocate, 62 La mano attraverso la bolla, 62

6

Nuovo layout bolle.indd 6

14/04/17 11:30


Introduzione

S

i può dire che sono mago sin da quando ero bambino! Essere maghi, più precisamente prestigiatori, non è solo una passione, un hobby, ma un vero stile di vita. Il primo pensiero quando ci si sveglia è: “Come faccio a far volare una penna? Oggi voglio riuscire a cambiare colore al mazzo di carte sfiorandolo con la mano. Nel pomeriggio viene la mia valletta per provare il numero della donna tagliata a metà!”. Ecco, in pratica questi sono i pensieri che frullano nella mente di un mago. Il mio nome d’arte è Paolo “Magopaolo” Abozzi. Per gli amici Magopaolo. Animo feste per bambini, intrattengo gli

adulti con spettacoli di magia e bolle di sapone girando l’Italia, dove vivo, e il mondo. Dirigo una scuola dove insegno a giovani e adulti a praticare la meravigliosa e stupefacente arte della prestigiazione e delle bolle di sapone. Attraverso questo manuale vorrei farvi

7

Nuovo layout bolle.indd 7

14/04/17 11:30


entrare nel mondo incantato delle bolle di sapone. Proverò a regalarvi qualche segreto per riuscire a eseguire alla perfezione i divertentissimi giochi qui proposti e per stupire non solo voi stessi ma anche amici e parenti. Le bolle di sapone sono una piacevolissima fonte d’intrattenimento e hanno anche un effetto distensivo. Esse infatti

aiutano il pensiero creativo perché permettono di osservare la realtà da una diversa prospettiva. Non a caso moltissime aziende, di cui spesso sono consulente, utilizzano la tecnica delle bolle all’interno dei loro programmi di formazione e team building per incrementare le capacità di problem solving dei propri dipendenti.

Figura 1: Eccomi, Paolo “Magopaolo” Abozzi.

8

Nuovo layout bolle.indd 8

14/04/17 11:30


Cosa sono le bolle di sapone? Molti pensano che sia facile fare una bolla di sapone. Effettivamente a prima vista è così, ma in realtà all’interno di questa semplice azione agiscono molte complesse leggi della fisica dei fluidi, la cui consapevolezza rende queste leggerissime sfere trasparenti, frutto di precisi equilibri chimici e meccanici, ancora più affascinanti. La loro perfetta forma sferica conferisce loro

un’eleganza unica. Pensate che la sfera è l’unica figura tridimensionale il cui rapporto superficie/ volume è minimo. Nel caso specifico delle bolle di sapone, dunque, le gocce di liquido saponato si distribuiscono sulla superficie espandendosi al massimo del loro volume ma occupando il minino spazio possibile: quando si dice la magia della Natura! L’eleganza e l’equilibrio caratteristici della sfera

sono stati spesso usati nel campo delle arti figurative e plastiche da grandi artisti: tra di essi possiamo citare Leonardo da Vinci, per l’uso fattone in passato (fig. 2), e Arnaldo Pomodoro, per quello dei nostri giorni (fig. 3).

Introduzione

Figura 2: Leonardo da Vinci, “L’uomo di Vitruvio”.

Se riflettiamo un secondo comprendiamo che, in qualche modo, la figura geometrica della sfera fa parte del nostro bagaglio di conoscenze

9

Nuovo layout bolle.indd 9

14/04/17 11:30


ed esperienze sin dall’infanzia. Sono giunto a questa conclusione quando nel corso dei miei spettacoli, ogni tanto mi sono soffermato a osservare il volto dei bambini che, alla vista delle bolle, smettevano improvvisamente di piangere oppure lasciavano altri costosi giocattoli per gettarsi all’inseguimento delle piccole sfere fluttuanti e… tentare di farle scoppiare! Potrebbero giocarci per ore senza stancarsi.

Sugli adulti esercitano invece un altro tipo di fascino: la loro espressione si trasforma, diventa sognante e subito riaffiorano alla memoria le immagini di quando erano piccoli e giocavano spensierati con acqua e sapone. A tale proposito, una delle scene più toccanti a cui ho assistito durante i miei spettacoli è quella in cui nonne e nonni incantati dalle bolle provavano a farne a loro volta, finendo poi col raccontare ai nipoti

sempre la stessa storia: «Devi sapere che nonna da ragazza faceva le bolle con il sapone del bucato e invece della cannuccia di plastica, usava lo stelo della spiga di grano!». Il loro volto s’illuminava e allora tornavano bambini come per magia. Le bolle di sapone sono una vera e propria macchina del tempo! Ma questo è pur sempre un manuale. Dunque, bando alle chiacchiere… Si comincia! Figura 3: Arnaldo Pomodoro, “La grande sfera”.

10

Nuovo layout bolle.indd 10

14/04/17 11:30


Prepariamo il liquido per le bolle!

Munitevi di tutto l’occorrente!

11

Nuovo layout bolle.indd 11

14/04/17 11:30


Figura 4: Charles Chaplin, “The Soap Bubbles”.

La preparazione del liquido Di certo, a voi genitori, sarà capitato di comprare, in qualche negozio di giocattoli o per strada, dei flaconcini di liquido per bolle di sapone già pronto. Funzionano perfettamente (anche se si riescono solo a fare bolle di piccole dimensioni), tuttavia molto spesso non si utilizza tutto il liquido perché il contenitore si rovescia. Effettivamente, non ha una grande stabilità. E così, per non sentir piangere i vostri figli, avete usato il solito “trucco” e riempito il flaconcino con acqua e sapone, magari

quello per i piatti o per le mani. Risultato: le bolle scoppiano. Eppure basta veramente

Figura 5: anche le miscele “casalinghe” funzionano bene!

poco per ricreare in casa, con semplici ingredienti, un liquido che permetta di fare bolle abbastanza resistenti. Ovviamente, vi è una notevole differenza tra la formula

di un liquido che verrà usato semplicemente per divertirsi e uno professionale, come magari quello che preparo io per i miei spettacoli. Pensate che nella mia “ricetta” ci sono circa 15 ingredienti, al contrario di quelli che vi propongo in questo manuale che ne presentano all’incirca 3 o 4. Vi garantisco però che il risultato sarà notevole, sia che vogliate sperimentare la miscela in casa, sia che – da artisti o animatori – vogliate utilizzarla nel vostro lavoro. Per prima cosa avrete bisogno d’acqua!

12

Nuovo layout bolle.indd 12

14/04/17 11:30


Ricetta d’emergenza

Preparazione 1 (miscela base) Ingredienti:

Step 1

Innanzitutto, se intendete utilizzare lo zucchero, granulare o a velo, prima

scioglietelo in acqua: prendete il misurino che avete scelto (tazzina o tazza), riempitelo per metà d’acqua e per metà di zucchero e mescolate fino a farlo sciogliere. In questo modo avrete ottenuto il misurino indicato negli ingredienti.

Step 2

Unite delicatamente il misurino di zucchero a quello di sapone concentrato continuando a mescolare molto lentamente.

Step 3

Ora unite 5 misurini d’acqua al composto e girate con un cucchiaio fino a quando il tutto non si sarà sciolto per bene, a questo punto potete versare i rimanenti

5 misurini di acqua e continuare a mescolare. Attenzione. La schiuma è nemica delle bolle di sapone, quindi ogni operazione che richieda di unire più miscele deve sempre essere eseguita lentamente avendo cura di non fare schiuma! Il liquido ottenuto può essere usato appena pronto anche se l’ideale sarebbe lasciarlo “riposare” per 24 ore. Questo tempo di pausa permette agli elementi di mescolarsi meglio ed entrare in perfetta soluzione. Ricordate: ogni volta che utilizzate il composto dovete prima mescolarlo.

La preparazione del liquido

Per le dosi, vi consiglio di utilizzare una tazzina da caffè o una tazza da latte a seconda di quanto liquido intendete realizzare. Attenzione! Questa è una “ricetta d’emergenza”, per quando avete la necessità di preparare una miscela veloce o perché vostro figlio non la smette di frignare, o perché dovete improvvisare una piccola performance a casa di amici. Le bolle che si otterranno da questa preparazione non saranno molto resistenti ma sicuramente più forti di quelle che otterreste con la sola acqua e sapone.

zucchero

– 1 misurino di detersivo concentrato per piatti – 10 misurini d’acqua – 1 misurino di zucchero sciolto in acqua

13

Nuovo layout bolle.indd 13

14/04/17 11:31


Preparazione 2 (miscela intermedia) Ingredienti: – 1,25 litri d’acqua distillata (quella usata per i ferri da stiro andrà benissimo) – 120 grammi di detersivo concentrato per piatti – 1 bicchiere di sciroppo d’acero.

sciroppo d’acero, molto utilizzato nelle vecchie preparazioni dei bubble performer americani. Lo trovate facilmente nei supermercati.

Step 1

Fate sciogliere lo sciroppo nell’acqua avendo sempre cura di non fare schiuma.

Step 2

Una volta ottenuto un In questo caso è particolarmente utile far riposare la miscela in un luogo fresco conservandola in un contenitore chiuso.

Questa ricetta può essere utilizzata anche per la realizzazione di bolle di sapone giganti poiché la miscela rende la superficie saponata più elastica. Lo zucchero è stato sostituito dallo

composto omogeneo potete aggiungere il sapone. Lo sciroppo è utilizzato come stabilizzatore della superficie saponata delle bolle: le rende molto più elastiche e resistenti perché rallenta l’evaporazione dell’acqua.

14

Nuovo layout bolle.indd 14

14/04/17 11:31


Preparazione 3 (miscela professionale)

– 750 millilitri d’acqua

tiepida (distillata o di rubinetto) – 25 grammi di colla da parati – 1 litro di detersivo per piatti – ½ litro di glicerina Infine, ecco una ricetta decisamente più professionale che vi permetterà di creare non solo le cosiddette “figure composte” (bruco, trottola ecc.), ma anche bolle giganti con gli appositi strumenti o a mani nude. Questa ricetta è leggermente più costosa delle altre a causa della presenza della glicerina. Tuttavia se l’acquistate presso un buon ferramenta o una coloreria, vi costerà molto meno che in farmacia. Per le bolle di sapone utilizzerete la cosiddetta glicerina vegetale.

potrete diluirlo sul posto con dell’acqua distillata o direttamente con acqua tiepida di rubinetto.

Visto che questo preparato è rivolto a un pubblico già “smaliziato” nel campo delle bolle, voglio suggerire una diversa modalità di preparazione con la quale riuscirete a ottenere piccole quantità di liquido concentrato da portare con voi durante le esibizioni. All’evenienza

Step 1

Togliete dalla quantità totale di glicerina indicata mezzo bicchiere. Mescolate la parte rimanente con il sapone concentrato.

La preparazione del liquido

Ingredienti:

la ce nale s i m sio es f o r

p

15

Nuovo layout bolle.indd 15

14/04/17 11:31


Ricordatevi di procedere sempre molto lentamente fino a ottenere una soluzione omogenea.

Step 2

Fate sciogliere la colla per carta da parati nel mezzo bicchiere di glicerina che avete messo da parte prima. Anche in questo caso cercate di ottenere una soluzione il più omogenea possibile.

Step 3

Unite con molta calma i due preparati mescolando lentamente finché non avrete sciolto tutti i grumi. Per mescolare potete usare una frusta da cucina ma attenzione a non inglobare aria mentre amalgamate il composto! Quello che avete appena ottenuto è un concentrato per bolle di sapone. Nel caso in cui dobbiate esibirvi, come abbiamo detto, basterà che portiate con voi una bottiglia di plastica contenente il preparato a base di

glicerina. Unendovi dell’acqua, potrete utilizzarlo direttamente sul luogo della vostra performance per produrre altro liquido. Attenzione! Dopo aver riempito la bottiglia spremetela letteralmente in modo da far uscire tutta l’aria, poi tappatela. In questo modo non solo l’aria residua nella bottiglia non farà degradare il sapone, ma quando la dovrete scuotere, girare, agitare per

il liquido per circa un minuto. – Prendete un recipiente che vi servirà da unità di misura (tazzina, tazza, bicchiere…) e versatene 9 o 10 unità dentro un secchio o un altro contenitore apposito. – Aggiungete un’unità del concentrato e mescolate il

mescolare il liquido prima della diluizione, non creerà la tanto famigerata e deleteria schiuma! Infine, al momento della preparazione finale, procedete così: – Agitate la bottiglia con

tutto lentamente sempre facendo attenzione a non fare schiuma. La soluzione è pronta!

16

Nuovo layout bolle.indd 16

14/04/17 11:32


Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.