Page 1

magazine

GLOSS IA COP TA T UI GRA

A TU PER TU CON CARLA BRACCIALINI MELA D’ORO PER LA CARRIERAI DONNE CORAGGIOSE 10 anni di accuse non mi restituiranno mia figlia

MASSIMO GILETTI

Staccare la spina? Vorrei, ma non riesco mai a farlo completamente.

Fall 2012 in anteprima le tendenze della prossima stagione

BELLEZZA step by step make-up TRATTAMENTI GREEN PER I TUOI CAPELLI A lezione di make-up

BENESSERE IMPLANTOLOGIA OBESITA’ INESTETISMI DELLA PELLE HOME FITNESS: PER UN ADDOME PIATTO

MODA Temporary shop Personal shopper Gloss Photography


LA REDAZIONE

Santina Barba Direttore Editoriale Laureata in legge e affascinata dal mondo della moda e della bellezza fin da piccola. Vanta numerose esperienze nellÊambito commerciale come „Responsabile agli acquisti‰ ma mai avrebbe pensato di dirigere una sua rivista ... fino al 2010, anno in cui nasce Gloss.

Piacere, noi siamo Gloss!

Alfonso Palumbo Direttore Responsabile Giornalista dal 1992, Alfonso Palumbo vanta numerose e varie esperienze nei campi della comunicazione e dellÊinformazione. Già impegnato nel ruolo di Ufficio stampa per Partiti politici e Associazioni, ha ricoperto lÊincarico di D. R. sia presso riviste cartacee che online.

Viviana Veglia - Beauty coach, 26 anni e tanta voglia di creare E' stata proprio questa voglia di dare vita alle mie idee che mi ha spinto a frequentare una scuola di make up e ad intraprendere la carriera di truccatrice. Adoro valorizzare la bellezza delle donne ma allo stesso tempo amo uscire dagli schemi e creare degli avant garde makeup sempre più innovativi."

Sono Antonio Elia Migliozzi ho da sempre la passione per il giornalismo. Da piccolo mi improvvisavo cronista oggi lo sono davvero, o quasi. Mi interesso di fotografia e design. Spero di non tediarvi con i miei articoli !. Buona lettura." Stefano Piccirillo - Musica e Spettacolo Stefano Piccirillo parla alla radio da 28 anni e scrive su quotidiani e periodici. Voce doppiante e presentatore di palco, ha realizzato il suo sogno: pubblicare romanzi. Ciliegina sulla torta, le sue interviste ai personaggi del mondo della musica e dello spettacolo su Gloss Magazine.

Roberto Roto fotogiornalista, specializzato in beauty e fashion, fiero collaboratore di Gloss Magazine per rubriche "Personal Shopper", "Bellezza‰ e „Fotografia‰. Vive a Prato, ma scatta in tutt'Italia e all'estero.


Sono Viviana - Moda: genovese classe 1983. Lavoro come impiegata e nel tempo libero gestisco il mio blog Fashionable Stuff. Il mio lavoro in rete rappresenta lÊespressione della mia passione per il mondo fashion in ogni sua sfaccettatura. Tendenze, outfits & shopping con un occhio di riguardo per gli accessori e senza dimenticare il mondo beauty.

Alessandro Cozzolino - Personal coach: Dopo aver conseguito la qualifica di Interprete e traduttore in inglese e spagnolo e dopo un master in Gestione del Turismo, anche io come molte altre persone, ho svolto diversi lavori, nessuno dei quali sentivo veramente „mio‰. Finché non ho scoperto il Coaching.

Paola Rapari - Viaggi: Salve a tutti, sono Paola, vivo nelle Marche e sono sposata con Massimiliano, titolare della Freemax Travel: un'agenzia di viaggi e turismo a Civitanova Marche. Gestisco un blog dedicato al mondo dei viaggi e, attraverso questo e Gloss Magazine, mi auguro di trasmettere a voi la mia passione.

Alessandra Di Leva - Bellezza, Moda. Ho studiato presso lÊuniversità di Roma „La Sapienza‰ e sono laureata in „Scienze della moda e del costume‰. Ho sempre avuto una passione per gli abiti e gli accessori, ma anche per il trucco, le acconciature, lÊarte e lÊestetica più in generale. Mi diletto a disegnare abiti e a cucirne, so truccare e acconciare.

Giuliano Gaglione - Psicologia: Il mio motto è: „La relazione: la cura‰, in quanto considero il contatto con la realtà un mezzo efficace per raggiungere uno stato di benessere interiore e in rapporto con lÊesterno.

Elisa Contessotto - Libri, Storie, Bellezza: Chi sono? Un vulcano di idee! Appassionata di fotografia e scrittura creativa, ballerina (senza futuro) di tango argentino e viaggiatrice low cost per eccellenza. Sono pronta a sorprendervi con notizie e curiosità di ogni genere!

Carmen Spiniello - Beauty e Arte, affascinata da Gloss magazine, è anche trainer e consulente nel settore profumeria. Amante della bellezza e dell'arte nonrinuncia mai alla buona cucina e agli amici." Paola Amati - Personal Shopper si è laureata in Relazioni Pubbliche e Pubblicità alla Iulm di Milano e ha successivamente conseguito una specializzazione in Personal Shopping. Giovane, dinamica e soprattutto appassionata di moda, lavora come personal shopper, suggerendo i trend di stagione e consigliando i migliori look per ogni occasione.

GLOSS MAGAZINE.IT

|5


12

GLOSSMAGAZINE.IT

IN Mo Foto COP del :: M ER :P oly anue TINA na la Kha Kal : rch ì en k o

2

A tu per tu con Carla Braccialini. Mela dÊoro per la carriera.

92

Massimo Giletti: staccare la spina? Vorrei, ma non riesco mai a farlo completamente

14

Dieci anni di accuse non mi restituiranno mia figlia

Fall 2012: in anteprima le tendenze della prossima stagione

111 60

52 54

in copertina

Benessere: implantologia, obesità, home fitness, inestetismi Gloss Photography: la moda vista dalÊobiettivo e scelta per voi

issue

agosto

LIFE il numero che sussurra alle donne come

vivere meglio

denze , arte, bellezza e ten Bimestrale di moda ro 5 me Nu II no An 2012 Agosto - Settembre ale un trib registrata presso il Testata giornalistica di Roma l 27/10/2011 N. 328/2011 de magazine.it http://www.gloss le Direttore Editoria rba Ba a Santin sabile Direttore Respon Alfonso Palumbo Fotografo Cover Manuela Kalì Redazione Marciani, a berto Roto, Vivian Santina Barba, Ro no Gaulia Gi a, Lev ndra Di Paola Amati, Alessa iana Viv , ri, Elisa Contessotto glione, Paola Rapa Car, illo cir lumbo, Stefano Pic Veglia, Alfonso Pa ro nd ssa Ale zi, oz gli io Elia Mi men Spiniello, Anton o Barba Ald , ini les Sa ia ler Cozzolino, Va a Graphic & Stamp Gloss Magazine l Via A. Meucci, 28 C.S.C. Grafica s.r. Guidonia (RM) Pubblicità e Marco Casciotti Resp. Commercial agazine.it commerciale@glossm 0 Tel. 392 / 540822 tenuti è espresle o parziale dei con La riproduzione tota ni responsabiog redazione declina samente vietata. La rchi citati sono ma I i. itar blic pub tenuti lità in merito ai con collaborazione ettive Case. Ogni di proprietà delle risp io. Le immatrar tuito salvo patto con si intende a titolo gra rispettivi autori dei tà prie pro di tano gini pubblicate res


Gloss è anche su facebook: @Gloss-Magazine

16

BELLEZZA

E TU, METTITELO IN TESTA I CAPELLLI TRATTALI GREEN

bellezza 10 Beauty news Autunno 2012 in casa Essence

78 Step by step Make-up Flower Make-up

14 Beauty trend - fall 2012 Come vi sentite: donna angelica o cyborg? Ditelo con il make-up...

82 Step by step Make-up Arabic Make-up

16 Beauty capelli I capelli trattali green 19 Beauty hit list Spring - summerÊs best sellers 66 Beauty coach A lezione di make-up: il correttore 68 Step by step Make-up Parola dÊordine: fluo make-up 72 Beauty s.o.s. S.o.s. make-up: how to do 74 Step by step Make-up Ombre lips 8 | GLOSS MAGAZINE.IT

86 Ultimo minuto Ad un concerto rock

benessere 60 Cura del corpo Obesità 61 Cura dei denti Implantologia 62 Inestetismi della pelle Rimedi e nuove tecnologie 64 Home fitness Addominali scolpiti

65 Riposo notturno Meglio dormirci sopra

60

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULL’OBESITÀ. TIPOLOGIE E CURE


personal shopper 21 Bags Le hit bags diventano low budget 24 Editoriale Total white 30 Editoriale One day a Bellagio 36 Best price Sotto i 35, i 50 e i 100 euro 38 Editoriale A la mariniere 46 Editoriale La mia Africa in giardino 104 Moda artigianato La moda in vetrina

special guest 28 Temporary shop la moda in vetrina

92

54 Fondazione Bellisario La speranza è donna 92 Massimo Giletti Staccare la spina? Vorrei, ma non riesco mai a farlo.

donne coraggiose 50 Real life Devo la mia liberà ad un tuareg 52 Real life UnÊaccusa durata 10 anni non mi restituirà Cinzia

viaggi 90Vademecum „Salva imprevisti‰

Massimo Giletti: staccare la spina? Vorrei, ma non riesco mai a farlo completamente

psico 93 E vissero felici e contenti... 94 La vostra posta LÊesperto risponde

musica 96 Intervista Mi lascio guidare solo dai sogni

libri 98 Simona Toma 100 Shamira Gatta

food 102 Cinque ricette for you

special 12 Style news Noritamy 56 Sondaggio What women want 106 Oroscopo 108 Giochi 88 Geek: Applicazioni

PHOTO 111 Roberta Pagano 120 Roberto Roto 128 Antonio Guzzardo 134 Walter Faustini 140 Manuela Kalì

GLOSS MAGAZINE.IT

|9


beauty news

2

autunno 2012 IN CASA essence

3 1

4

TREND EDITION COLOUR ARTS Parola dÊordine del prossimo autunno in casa essence è „pigmenti‰. Da miscelare e combinare per look illimitati e la creazione di nuance personalizzate. A completare la „colour arts‰ troviamo la base occhi trasparente: che dona ai pigmenti massima brillantezza e unÊapplicazione omogenea, per un make-up duraturo; base labbra e smalto base per la creazione di gloss e unghie coloratissime.

5

1. Undici differenti nuance e sfumature (€ 2,99); 2. Pennello applicatore con punta in silicone (€ 1,59); 3. Base labbra trasparente per l’applicazione dei pigmenti (€ 2,29); 4. La base trasparente per lo smalto unghie che si può combinare con una o più pigmenti (€ 1,99); 5. Base occhi trasparente e delicata per l’applicazione dei pigmenti (€ 2,29). * Essence “colour arts” sarà disponibile nei negozi nei mesi di settembre e ottobre 2012. 5 4

L ORIENTA

7

3

8 1 6

2

TREND EDITION CHERRY BLOSSOM GIRL Per un look asiatico, un incarnato shimmer, uno sguardo espressivo e labbra rosse intenso. La nuova trend edition „chetty blossom girl‰ ci trasporta nellÊEstremo Oriente combinando alle delicate nuance dei fiori, le tonalità del rosso, del giallo e del total black.

10 | GLOSS MAGAZINE.IT

MOOD

1. Palette composta da 4 tonalità: pesca, nude, marrone e rosso (€ 3,49); 2. Eyeliner 2in1 per realizzare un tratto sottile o marcato. Texture semipermanente per una lunga durata. Tonalità: #01 big in japan e #02 my little kimono (€ 3,49); 3. Rossetto labbra in penna rosso o albicocca dall’effetto matt (€ 2,29); 4. Penna illuminante viso effetto rosa shimmer (€ 2,99); 5. Smalto unghie in 4 tonalità: #01 fortune cookie, #02 my little kimono, #03 cherry cherry girl e #04 it’s peach not cherry. Colorazioni calde, ad alta coprenza e long-lasting (€ 2,29); 6. Polvere per il corpo leggermente profumata dall’effetto shimmer (€ 3,99); 7. Ciglia finte di carta dalle decorazioni a regola d’arte. Must-have di questa collezione (€ 2,79); 8. Il blush viso multicolor per un colorito fresco e rosato (€ 3,49). * Essence “cherry blossom girl” sarà disponibile nei negozi nei mesi di settembre e ottobre 2012.


zoom ci piace

di Santina Barba

Aqua cream M.U.F.E: Ombretto Cremoso iridescente waterproof (€ 22,10). Tonalità: 1. N°5 Pêche; 2. N°21 Turquoise; 3. N°20 Bleu Intense; 4. N°22 Vert Emeraude

3

2 4 1

con cra tage. y l in in ro le v inte ) - sti .it e a 9 i f stum € 5 on oo cra Co cco ( alzed rpr eye e t fio w.c wa ver e/ ww tite fore ) p.d Ma eva 4,50 a-sho Zo n (€ oev yo w.z ww

on tratelassè c Borsa ma aglia metallica colla in mta Oviesse (€ intreccia .oviesse.com 24) www

Bolerino in ecopelle (€ 39,99) cod. 771539 www.oviesse.com

s iana Havam con li o a d d San ello free labile e mod tta rego o. Collefasce n sinuos compodesige 2012 ri due zion da alt urban e sta elli: flash mod e Grac

Poltrone e tavolini firmati Glimpt. Realizzati con tecnica vietnamica, è possibile interscambiarli utilizzando la poltrona come tavolino e viceversa. Linea Superheroes www.cappellini.it

GLOSS MAGAZINE.IT

| 11


STYLE NEWS

Di Aldo Barba

clutch € 489

evening bag € 520

Flex 11 € 194

0

Approderà in Italia il 22-24 Settembre 2012 in occasione del „Touch-Cloudnine-Neozone‰ che si terrà a Milano. Il brand Noritamy, nelle persone di Elinor Avni & Tammar Edelman, jewelry designers, fa il suo ingresso con una limited edition dai pezzi shocking. Non gioielli intesi nellÊaccezione comune dellÊespressione, ma borse che rubano allÊarchitettura il design moderno e originale. Un design arricchito da un telaio in legno di rovere 100% e da pregiata pelle che conferiscono, insieme col

12 | GLOSS MAGAZINE.IT

36

primo, il titolo di „gioiello a portata di mano‰. Perché lÊestrosità non è mai eccessiva se rappresenta lo stile di una persona e serve a distinguerla dagli altri. I gioielli Noritamy, sono disponibili a New York, Los Angeles,Tel Aviv e dal 22 Settembre, anche in Italia. La distribuzione italiana è curata da Qalime Tel: 333/6701307 info.qalime@gmail.com


Noritamy 072 € 150

GLOSS MAGAZINE.IT

Per info sulla distribuzione in Italia : Qalime - Tel: 333/6701307 - info.qalime@gmail.com

€ 277

| 13


BEAUTYtrend Come vi sentite: donna angelica o cyborg? Ditelo con il make-up... Di Carmen Spiniello

FALL 2012

Estee Lauder

Immaginiamo il nostro look al rientro in città e lasciamoci ispirare dalle tendenze della nuova collezione Fall 2012, Violet Underground, di Estee Lauder : lusso chic e urban style. Un incontro di influenze culturali, una fusion di diverse origini danno vita alla tendenza cyborg-underground, con tonalità drammatiche, dalle tinte scure al rosso, dai colori cognac al bordeaux e infine il viola del mistero, della modernità. La Pure color 5 eyeshadow palette, Violet Underground, di Lauder, dichiara unÊinnovazione del colore con la „tribrid‰ technology. Con la True Vision technology, si ottiene una formula vellutata ad alta definizione amplificata da effetti metallizzati e pigmenti

{

tato pieno e a lunga tenuta. Il Transformer, Pure Color Shadow, dal nome decisamente cyborg, è un Âombretto con una sfumatura metallica e cromata che potrà essere applicato da solo o sopra colori già stesi, per suggellare e immortalare dÊargento i pigmenti. Labbra vellutate e matte, con i Pure Color Velvet Matt Lipstick, nella scelta del Black Cassis e del Violet Crush.

Tinte decisamente nude look per la scelta di Yves Saint Laurent che punta ad evidenziare solo le labbra rosse o dark, come per la maggior parte delle proposte nelle prossime collezioni di make-up, lasciando ad un sofisticato effetto naturale le altri parti del viso, che non devono rubare la scena alle labbra.

YSL 14 | GLOSS MAGAZINE.IT

intensi. Combina le trame di una polvere liquida e di un gel in unÊunica formula che, applicata asciutta dona una look sofisticato e metallico, con uno sguardo alla sontuosità del makeup anni Ê80, umida, consente un risul-


Chanel propone, in un siderale paesaggio glaciale, le sopracciglia intrise di ghiaccio cristallino, lasciando il viso quasi privo di colori (vedi foto in alto). Il nuovo smalto Le vernis Frenzy, austera e irresistibile sfumatura tra il grigio e il color lavanda, diventerà il nuovo must-have. Sarà disponibile, in edizione speciale, lÊadesivo per il viso in velluto raffigurante le due „C‰, celeberrimo logo della maison francese, utilizzato nella sfilata tenuta nei giardini di Versailles, in occasione della presentazione della Croisette 2013: la linea si chiamerà Collection Versailles de Chanel.

minimal-chic, adottando i colori prossimi al beige o trasgredire con le tonalità pop-cyborg dello stile urbano.

Chanel

Tempo di contraddizioni, tra il lusso e la crisi economica, tra il concedersi un dettaglio prezioso e la necessità di essenzialità: un momento, quello attuale, in cui i messaggi che arrivano dall’Europa e dal mondo gridano alla prudenza e alla virtù del risparmio. Allora anche la moda e le tendenze risentono di tali influssi e, nelle sfilate parigine, ad andare in passerella, non sono solo gli abiti e le nuove collezioni make-up autunno-inverno 2012-2013, ma anche le influenze sociali che condizionano da sempre questo settore. Contrastanti i suggerimenti per la prossima stagione: si potrà optare per una scelta

La scelta di ombretti rosso-arancioni è riservata a Laura Biagiotti ed Emporio Armani, mentre Dolce&Gabbana rende la donna angelica illuminandole lo sguardo con la matita oro e i toni soft degli ombretti light gold e bianco; le labbra sono valorizzate dal rossetto naturale e il blush finale sfiora le note delicate del rosa bonne minne.

Foto in alto: CHANEL Show Backstage, Makeup Peter Philips, photographer Vincent LAPPARTIENT.

GLOSS MAGAZINE.IT

| 15


beauty capelli

Di Elisa Contessotto

INGREDIENTI i sfibrati 1. Miele per i capell idire tutti 2. Uova per ammorb i tipi di capelli i stanchi 3. Birra per capell ma for za sen e i grassi 4. Limone per capell a for for la o e contr elli opachi 5. Yogurt per cap e/o spenti elli ricci e 6. Farina per i cap ribelli

enti (tinte o piastre) Miele: Sole e trattamenti frequ lli sfibrati. Ma non sono le cause principali dei cape in aiuto! Grazie corre vi re temete, il prezioso netta latrici il miele rego sebo e ti llien emo alle proprietà e. zion è una manna contro la disidrata una ciotola e meMettete due cucchiai di miele in e un cucchiaino qua d'ac io gocc un con scolatelo facile l'applicapiù di olio di oliva per rendere e lasciate in nati bag elli cap i zione. Tamponate edete con proc e ate acqu Risci ti. minu i vent posa per il vostro shampoo. Frequenza: due volte al mese.

Per i capelli stanchi Birra: Chi l'avrebbe mai detto. casalingo è prodio rime o ottim un a e senza form infatti una buona prio la birra. La bevanda contiene tono ai capelli. re rida a quantità di lievito che aiuta rizzatore (una vapo un di irsi mun bile E' consiglia ssimo) e di beni rà vecchia boccetta di profumo and utti. Una asci e ti lava lli cape spruzzare la birra sui e del luppolo o malt del one l'azi , orata volta evap capelli forti e grincontinuerà ad agire rendendo i tosi. ane. Frequenza: una volta ogni tre settim tradizione insegna. Limone: Ancora una volta la di mele, è un otIl limone, o in alternativa l'aceto elli brillanti e ricap i re timo rimedio per mantene essere un buon a oltre sso ecce in muovere il sebo ra. orfo antif ne e applicalo sui Spremete il succo di mezzo limo o capelluto e lacuoi il o iand sagg capelli umidi mas Risciacquate con sciate riposare per dieci minuti. acqua fredda. . Frequenza: una volta a settimana

ma un impacco Uova: L'odore non è dei migliori a per i capelli. asan tocc vero un a base di uova è l'utilizzo di un mo iglia cons ali norm elli Per i cap uovo intero. l'albume: grazie Per i capelli grassi utilizzate solo vostra chioma sarà alle proprietà antibatteriche la meno grassa e più forte. e secchi preferite il Se invece avete i capelli fragili si che miglioretuorlo: è ricco di proteine e gras lli. cape i ranno l'idratazione dei vostr uova a seconda Preparare la miscela con uno o più licate il tutto sui cadella lunghezza dei capelli. App 30 minuti avvolper e agir pelli umidi e lasciate Risciacquate ano. ugam asci un con gendo la testa garantita! zza con abbondante acqua. Morbide e. mes al Frequenza: una volta

16 | GLOSS MAGAZINE.IT

ti? C'è un rimedio Yogurt: Capelli opachi o spen tà e freschezza anche per voi! Per ridare luminosi i derivati del mo iglia cons alla vostra capigliatura il problema vere risol a re aiuta ono latte che poss grazie all'acido lattico. con il contenuto di Massaggiate i capelli bagnati tuzione si può utisosti (in rt yogu di tto mezzo vase ti e lasciate riminu lizzare la panna) per un paio di e procedete ate acqu Risci ti. posare per dieci minu . poo sham o con il vostr Frequenza: due volte al mese. o dimenticati di Farina: Capelli ricci? Non ci siam di farina renbase a voi! Un rimedio semplicissimo ibili. gest più e idi derà i vostri ricci morb a bianca, un cucIngredienti: tre cucchiai di farin yogurt intero, un di chiaio di miele, due cucchiai goccio d'acqua. gli ingredienti in Mescolate energicamente tutti i senza formare lgam modo che la farina si ama lli bagnati mascape sui ra mistu grumi. Stendete la imenti circolari. Lasaggiando la cute con dei mov poi risciacquate e e ti sciate riposare per 10 minu . poo lavate con lo sham Frequenza: due volte al mese.


“

lizzare proLa tendenza di uti spetto e il l'a r dotti naturali pe corpo rio op pr l de re benesse e proro ve un do sta diventan st. mu io pr ci occuIn questo numero i capelli de piamo della cura ioni natuluz so vi do en propon nza conse e ti ien rali, conven ni! zio ica ind tro e senza ore Bellezza low cost hiere. cc rru di attesa dal pa siano i e ch hi cc se o si Gras rdevi i pe n no , lli vostri cape nti: ci sono me eri gg su i str no rimedi per tutti!

TA S E T N I O L E T E TU, METTI ttali green tra i l l e p a c i

GLOSS MAGAZINE.IT

| 17

(c) Alberto Buzzanca

�


RelaxGrotta di saleSpa Halo SPA garantisce con la grande professionalitĂ degli operatori e la piĂš sofisticata tecnologia risultati efficaci e duraturi per qualsiasi inestetismo.

Per i lettori di Gloss check-up viso/corpo gratuito!

Via Labicana, 100/101 A - 00184 Roma - Tel. e fax 06/ 70 49 57 42 www.halosparoma.eu - info@halosparoma.eu


Di Carmen Spiniello

Best Sellers

Spring/Summer’s

beauty hit list

Viviamo in un tempo di crisi economica ormai dilagante, i costi dei carburanti ci costringono a stringere la cinta, scendono i consumi di generi alimentari e calano sensibilmente quelli di abbigliamento. Abbiamo imparato a dire di no ad accessori “supergriffati” e costosi: borse, cinture, scarpe; siamo state bravissime a trovare una valida alternativa al nostro oggetto del desiderio, cercandola in un outlet o in un mercatino vintage. Tuttavia, a qualcosa non riusciamo proprio a rinunciare...i prodotti di bellezza! Sono diventati ormai strumenti insostituibili e democratici di gratifica e soddisfazione personale. Così parlano chiaro i dati dell’Unipro, Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche, che ha messo giù un’analisi dettagliata dello scenario commerciale cosmetico italiano, dichiarando che il valore di consumo dei cosmetici in Italia non ha subito alcuna battuta di arresto, anzi si è incrementato, arrivando alla cifra impressionante di quasi dieci milioni di euro con una crescita di oltre il punto percentuale. Dall’inizio della crisi sui mercati internazionali, risalente ormai al 2007, il mercato della cosmetica ha registrato un atteggiamento anti-crisi, andando contro il ciclo di riduzione dei consumi. Ma analizziamo insieme la beauty hit list ...

1

Quali sono i prodotti dei quali, negli ultimi mesi, non ci siamo private?

Al vertice della classifica, con un picco di crescita del 12,2% e un fatturato di 112milioni di euro, cÊè lo smalto, indossato da tutte e a tutte le età e disponibile in diverse fasce di prezzo. Presenti ormai ovunque, non solo nelle profumerie, ma anche nei negozi di accessori, di intimo, nei supermercati, nei tabaccai, gli smalti si presentano sotto ogni forma e dimensione: colorati, fluo, ad effetto cracking, magnetic, tridimensionali, e semipermanenti. Sembra che anche la cura del corpo sia diventata irrinunciabile: ai primi posti della classifica i solari e gli autoabbronzanti che hanno incrementato (dati forniti per lÊanno 2011) quasi del 4% le vendite, con un valore complessivo di 386 milioni di euro; i rassodanti e gli anti-età per il corpo si difendono con lÊ1,7% per 60 milioni di euro. Infine compaiono le acque e gli olii con il 3,4 % di aumento, pari a 30 milioni di euro spesi; cala invece sensibilmente la scelta per gli anticellulite del -2,4%. I prodotti per il viso segnano lÊaltro grado di incremento, con un più 2,5%: in poche parole non vogliamo invecchiare e quindi, trattamento anti-età e antirughe in ascesa anche per gli uomini! Il contorno occhi, che segna lÊetà di una donna, rimane in costante richiesta. Condizionate dai ritmi frenetici e dai diversi impegni tra casa, lavoro e famiglia, cresce per le donne italiane, lÊabitudine delle salviettine struccanti, che sottrae 44 milioni di euro ai classici detergenti.

In ultimo cÊè un dato che colpisce particolarmente in un momento di ristrettezze economiche: ovvero la presenza dei profumi come costante di acquisto nella lista delle preferenze degli italiani: gli abitanti del Bel Paese adorano i classici, ÂHypnotic PoisonÊ e ÂJÊadoreÊ della maison Dior su tutti, ma hanno promosso profumo dellÊanno 2011 la nuova fragranza del gruppo Puig ÂValentinaÊ di Valentino. Grande richiesta anche per le trousse di make-up e i cofanetti che hanno raggiunto una posizione invidiabile con il più 21,4%. LÊasse trucco ha avuto un importante aumento dei volumi dettato anche dagli ormai famosi tutorial diffusissimi nella Rete e dai numerosi format televisivi ad esso dedicati. GLOSS MAGAZINE.IT

| 19


(C) Manuela Masciadri

20 | PERSONAL SHOPPER

Il mood, lo stile, i dettagli che piacciono a noi e DAVVERO low cost

personal shopper


IT BAGS

DIVENTANO LOW BUDGET birkin

kelly

ane ban ipei ta 0) (€ 13

o a l d 6) (€ 5

Di Viviana Marciani

CHIC & CHEAP: QUANDO LE

La borsa é uno degli accessori più cari a noi donne perché racchiude il nostro mondo, i nostri segreti, ci consente di avere sempre accanto ciò di cui abbiamo più bisogno, insomma racconta tutto di noi. E la possiamo scegliere maxi, mini, da portare a mano o a tracolla, senza la preoccupazione che possa donare o meno alla figura: semplicemente é utile e completa l'outfit senza evidenziare i difetti o nascondere i punti d i forza.

Più una borsa é inavvicinabile, più si trasforma in oggetto del desiderio, é scontato dirlo. Ne sono la prova vivente la Birkin e la Kelly, le due punte di diamante di casa Hermés con le relative liste d'attesa e le migliaia di euro da sborsare per averle. Tutte coloro che sognano il modello dedicato alla cantante Jane Birkin non hanno che l'imbarazzo della scelta fra le infinite riproduzioni ed ironiche reinterpretazioni low budget che la vedono protagonista (una fra tutte, l'adorabile borsa in canvas con stampa trompe l'oeil firmata Banane Taipei in vendita a 130,00 circa), mentre si fa ardua la ricerca per le estimatrici della più ricercata versione a cui Grace Kelly ha dato il nome: a loro ha pensato il brand Aldo con una borsa da portare a mano o tracolla arricchita da una deliziosa nappina, il cui prezzo si aggira intorno ai 56,00

.

louis vuitton Quando si tocca l'argomento, come non citare le maison d'oltralpe, e più di tutte Louis Vuitton? Con le sue Speedy, Neverfull, Palermo, Lock It... e Alma, capiente ed elegante maxibag a mano: il british brand Paul's Boutique firma una borsa che tanto la ricorda, ma dal prezzo al di sotto dei 100,00 .

paul’s boutique (€ 100) PERSONAL SHOPPER

| 21


Dando uno sguardo al pret-à-porter londinese, le it bags si sprecano, dalle creazioni Mulberry che hanno conquistato Kate Middleton alla Falabella di Stella McCartney passando per la Victoria ideata dalla signora Beckham.

R I VER I S L A N D - A S O S .CO M

Mulberry Travel Day Per le amanti dello shopping online desiderose di sfoggiare un accessorio le cui linee ricordano la celebre Alexa e la sorella minore Travel Day (nata in questo 2012 e differente dalla prima solo nei particolari ma non nella sostanza) by Mulberry la soluzione migliore é Asos.com, dove ammiccano le school bags River Island, tutte sotto i 60,00 € .

Accontenta le estimatrici di Stella McCartney, Zara con una morbida shopper borchiata che tanto ricorda la Falabella ma costa 119,00 , non uno stipendio. Così come Colours & Beauty che fra i suoi espositori coloratissimi ricchi di bijoux di tendenza e make up low cost, propone un modello davvero cheap che inevitabilmente colpisce per la sua somiglianza con la splendida quanto inaccessibile handbag Victoria di Victoria Beckham, un omaggio al "less is more" inneggiato da Coco Chanel che diventa alla portata di tutte e si può acquistare a 49,95 € . Za ra

€ 119

}

C o l o u rs & B e a u t y

€ 49,95

Victoria Beckham

Fa la bella

Mulberry Alexa

22 | PERSONAL SHOPPER


>> I “MUST HAVE” selezionati da Valeria Salesini e che fanno tendenza IL PROFUMO MUST DELLA STAGIONE

>>

SAL Y LIMON Uno dei must have di questo momento sono i bracciali. Basta indossarne più di uno, colorati o tinta unita per essere subito glam. I miei preferiti sono questi: Sal Y Limon. Sono tutti dipinti a mano e quindi pezzi unici (non ne troverete due uguali), declinati in vari colori e in varie dimensioni. Il motto è "Choose your color" quindi siamo noi a scegliere e mixare forme e colori per esprimere la nostra fantasia. Trovate i bracciali Sal Y Limon in tutte le gioiellerie "Stroili Oro" a partire da € 12.90 www.salylimon.com/page/

THE BODY BURBERRY EAU DE TOILETTE In estate no ai profumi troppo forti, sì alle eau de toilette più fresche. Burberry presenta la notissima fragranza The Body rivisitata e finalmente in versione eau de Toilette. Note di mela verde, Pesca, Tè, Ambra e muschio ci accompagnano in questi mesi rendendoci seducenti e femminili. Il flacone è un gioiello in vetro sfaccettato, un oggetto elegante e di design. Disponibile nelle versioni da 35 ml (€

>>

racIRT ofumata aH S r t ep RT solu OU olorata one (as i V A i a FL ez rt c t shi na conf e ricord onna! n u Una ch a n l l i ) e e il d sa 48.00), 60 ml ( 60) ed 85ml (€ 85.00). chiu adorab mellata hirt as i qu te ar men oli di m lavour T anzia d uF tt of ar bara uesto è iano, g t shirt pr gola, l q ra a e Tutto rchio it a quest olori (f la: t a c n go m e e e i inv Un ar ion che vers o). Unic nel ba il tà, n varie a c l c e t o i e c i d in , on mate a, mela ata rip e prima av or gi Sognate un mondo di scarpe a vostra sì il cilie averla l no 24 lo co mpae o o S m disposizione 24 ore su 24 e 365 giorni l p o . a c e t r do c n e a c vi lo p ame te a l'anno? Esiste! Basta collegarsi al sito LE MONDE DU REVE ratto rle nuov preferito ta. Pote n a a o s n s r m 0) o www.sarenza.it e troverete più di 525 o u Questi splendidi 0 i f do . g o r 9 ro p tutta la irt (€ 3 he le marche per un totale di oltre 30 mila moorecchini blu si chiamano vost r h io c nsuls e z p o T g o rà te delli. Spese di spedizione e reso sempre gne re ques are il ne mpre c Pauline Grand Goutte e v s ta o s r i i t o u e gratuite, una scelta immensa e sempre it v q r . (€ 70.00) e la bravissima u p a p o op cino ursh i e o v n i v tantissime offerte! l ù a designer che li ha realizzati .fl e pi www vend o t è Valentina Giorgi fondatrice i s o il tand del marchio "Le monde du giaviag ti di Reve". Ogni gioiello o capo i a en nità di abbigliamento viene creato ortu ppartam ssimo p p i o a a l' plic ed artigianalmente con materiali he d i case o è sem lloggi c A o RAM un sit period o. Il sit pregiati totalmente made in Italy. gli a oa MO vi zate it è nd datt Ogni creazione è una piccola ROO orama. per bre o il mo visualiz iù a p t o t , l e m uel Roo affittar lto in tu la meta opera d'arte che strizza l'occhio te q di glie io a gliete e d c tori e s alle creazioni retrò anni '50 e e ick lo m , sc n cl livel lizzare on u '60. www.lemondedureve.it i t c u e da ina cart sulla PERSONAL SHOPPER | 23


TOTAL WHITE

Il bianco appare ai nostri occhi come la cosa più semplice ed immediata, ma non è di certo un “colore” facile da indossare, è per le persone creative più di quello che sembra. Un vestito bianco riflette molta luce e attira lo sguardo dell'osservatore, bisogna quindi stare molto attenti al tipo di taglio che si sceglie e cercare di trovare la perfetta armonia con gli accessori. Tutto può cambiare con l'aggiunta di piccole borchie e un tranquillo completo da giorno può diventare un incredibile ed eccentrico outfit per la sera. Dipende tutto da quanto vi vogliate sbizzarrire con borsette, cinture e bracciali! Gli accessori con cui potete giocare sono infiniti ed assumono diversi ruoli a seconda di dove li posizioniate e di come li abbiniate. Una collana può diventare una cintura, un vestito molto semplice si presta bene per un aperitivo con l'aggiunta della pochette giusta. Il bianco è indubbiamente adattabile, perché con poco si trasforma completamente e le combinazioni che potete sperimentare vi permetteranno di utilizzare lo stesso capo più e più volte!

Foto Roberto Roto Modella Barbara Corso Make up – Hair Silvia Gerzeli Styling Camilla Bresci Testo Nina Sever Location Parco Mediceo Pratolino, Firenze


CANOTTA in cotone con motivi floreali tono su tono - www.onandonwear.com (55€) GONNA di seta bianca "Garbage'en bagsbelts" (74€) ACCESSORI "Black Beads", orecchini (20€), collane (25€), collana in vita (45€), bracciale in pelle e catene (40€)


NELLA FOTO ACCANTO COMPLETO in sangallo chiodino e pantalone slim, "Step Family Business" (170€ / 118€) OCCHIALI da sole "Zara" (25€) ORECCHINI E COLLANA "Black Beads", (20€ / 25€) BORSA in pelle bianca con zip "Michele Chiocciolini" (145€) NELLA FOTO IN BASSO MINIABITO in cotone sangallo"Michele Chiocciolini" (155€) COLLANA a corazza e bracciale borchiato "Bleck Beads" (45€ / 30€) BORSA in cavallino bianco e razza, "Garbage'n bagsbelts" (532€)

26 | TOTAL WHITE - PH ROBERTO ROTO - MODEL BARBARA CORSO


NELLA FOTO IN ALTO CAMICIA in cotone con motivi floreali tono su tono, "www.onandonwear.com" (85€) JEANS corto vintage con borchie applicate, "I chiodo vintage" - Firenze, (50€) ORECCHINI E BRACCIALE in pelle con catena applicata, "Black Beads" (20€/e 25€) SANDALI "Zara" (20 €) NELLA FOTO ACCANTO ABITO lungo in pizzo di cotone, "Michele Chiocciolini", (295€) COLLANA "Black Beads" (25€)

TOTAL WHITE - PH ROBERTO ROTO - MODEL BARBARA CORSO | 27


Antonietta Sabbatella: mi sono messa in gioco e ad oggi sono il primo ufficiale temporary shop del sud. Di Santina Barba Le misure anticrisi non sembrano mai sufficienti, ma una più di tutte sembra capovolgere le regole della tradizionale forma di commercio apportando una sostanziale modifica all’offerta del bene. Non il solito franchising, che sembrerebbe la scelta più vantaggiosa per avviare una propria attività imprenditoriale, ma un mercato dinamico dove gli stilisti possono esporre la propria merce beneficiando di innumerevoli vantaggi (oltremodo riconosciuti anche ai consumatori). Ma cosa sono esattamente i temporary shop? ...Ce ne parla Antonietta Sabbatella, titolare del primo temporary shop nato nel sud Italia. 1. Antonietta, sappiamo entrambe che questa nuova forma di commercio nasce prima al nord e, grazie a commercianti intraprendenti come te, ora anche al sud. Come ha risposto il consumatore del posto? Generalmente noi del sud siamo sempre più restii ad aprirci e, possiamo anche dire, a comprendere le nuove realtà che il mercato ci propone. Sinceramente è stato ed è tuttora molto difficile far capire questa nuova forma di vendita. Però mi ha sorpreso la curiosità che ha creato nelle persone e la voglia di voler capire come funziona questo nuovo modo di vendere e devo dire che il risultato è stato eccellente. 2. … una ventata d’aria fresca in un mercato oramai stanco e statico. Ma entriamo insieme nel dettaglio ed evidenziamo i punti di forza del “Temporary Shop”. Vantaggi per stilisti, per le piccole aziende produttrici e vantaggi anche per i consumatori che godranno di una vasta scelta in fatto di merce … Beh, i vantaggi sono tanti cominciando dagli stilisti che potranno esporre e vendere le loro creazioni senza doversi accollare le spese che conporta lÊapertura di un punto vendita e ti assicuro che sono tante. LÊaltra cosa positiva è che il cliente ogni due mesi trova merce nuova 28 | GLOSS MAGAZINE.IT

quindi se non ha trovato in precedenza qualcosa che poteva essere vicino al suo genere la volta successiva potrà trovare nuove cose e quindi qualcosa conforme al proprio stile. 3. Ma una curiosità: “chi determina il costo della merce?”. Uno stilista espone una collezione per due mesi nel tuo shop … sceglierà autonomamente il prezzo dei singoli capi? Si gli stilisti decidono il prezzo al pubblico concordato con me ovviamente. 4. E se fossi uno shoes stylist, come posso propormi a te? Sarei sottoposto ad una selezione della merce, devo essere necessariamente residente in zona, devo pagarti un fitto temporaneo … spiegami un po’ Bene, noi cerchiamo qualsiasi forma dÊarte che riguardi la moda. Sempre tramite mail può inviarmi le foto della collezione e noi sceglieremo gli stili più idonei alla zona e al periodo. Non bisogna essere residente in zona noi accettiamo tutta Italia. Per quanto riguarda il fitto inizialmente avevamo proposto una somma come fitto base per ogni stilista, poi per incentivare i ragazzi, abbiamo deciso di fare il conto vendita con una percentuale di ricarico da parte nostra. 5.Appuntamento da “I love shopping” LÊappuntamento è ogni due mesi dal primo giorno del mese.

>> Identikit Antonietta è stata stilista ufficiale di miss mondo Italia 2010 per la Lombardia; ha realizzato nello stesso anni gli abiti per il cast femminile del film „Native‰; nel 2011 è stata la stilista ufficiale del programma „Saturday Night Live From Milano‰. Di recente ha ricevuto il riconoscimento di Cool Hunter come temporary ufficiale del sud Italia.

PER ESPORRE Chi: Tutti gli stilisti e su tutto il territorio italiano Cosa: Abiti e accessori Quando: Sempre Come: inviando una mail a info@ascouture.it con foto della collezione che si vuole proporre e un curriculum correlato P.Iva: non necessaria Costi: nessun costo iniziale (pagamento in conto vendita).


ONE DAY IN BELLAGIO costume intero Vintage borsa limited edition Louis Vuitton (1.500 €) occhiali da sole sfumati Vintage Formentera (20 €) collana hand made, (30 €)


cappello di paglia nero, vintage - top di seta con collarino in perline, Fruscìo (39.90 €) shorts vita alta blu, Zara (29.90 €) - occhiali, Vip (15 €) PHOTO: MANUELA MASCIADRI - MODEL: FEDERICA LAFRATTA - MAKE UP & HAIR: BEATRICE PUGLIESE - STYLE: CLAUDIA MOLINARI - COURTESY LOCATION: HOTEL SUISSE, LIDO DI BELLAGIO, SWS WAKEBOARD SCHOOL BELLAGIO

PEREGO & BEATRICE DE


abitino fantasia Pinko (120 €) occhiali da sole, Vip (15€) bracciale New York sandali fluo Cinti (98 €)


cappello paglia traforato, vintage - costume bianco Yamamay ( 39.90 €) - occhiali da sole, Vip (15 €) bracciale vintage Porto Cervo ( 20 €) ONE DAY IN BELLAGIO - PH MANUELA MASCIADRI - MODEL FEDERICA LAFRATTA

| 33


cappello paglia, vintage costume a fascia con brasiliana Yamamay (39.90 €) collana Zucchelli (16.50 €) pochette Louis Vuitton ( 255 €) zeppe con plateu Cinti (98 €)


tubino nero Denny Rose ( 39 €) - borsa kelly anni ’50, Gucci (850 €) - anello con pietra rosa Io Sì (35€ ) sandali neri Celyn b. by Elisabetta Franchi ( 300 €) ONE DAY IN BELLAGIO - PH MANUELA MASCIADRI - MODEL FEDERICA LAFRATTA

| 35


personal shopper Di Paola Amati

sotto i 25 euro

Portafoglio in crisi? Nessun problema! Si può fare shopping e avere un look strepitoso anche spendendo poco: basta scegliere gli accessori e i capi giusti. Piccoli prezzi, qualità alta e capi che possono essere facilmente abbinati, ecco la formula perfetta per risparmiare e ottenere un look ricercato e glamour. E allora spazio alla moda… si, ma a prezzi accessibili!

36 | GLOSS MAGAZINE.IT

T BES E! PRIC

Ballerina con lavorazione a pizzo, 19,90 €, Deichmann Calzature (www.deichmann.com); Bracciale carioca in treccia scamosciata e catena, 14,00 € e bracciale Trybal con autentici cristalli Swarovski, 12,50 €, Sissi Hand (sissi.hand@libero.it); Orecchini in pizzo macramè con strass in cristalli Swarovski, 24,00 €, Il Tocco di Minerva (www.iltoccodiminerva.it); Anello da cocktail con montatura in metallo con charms in vetro, resine, Swarovski e bottoni, 25,00 €, Valentina Vismara (www.valentinavismara.it); Collana etnica decorata con maxi perle, 21,90 €, Tuwe Italia (www.tuweitalia.com), Cappello in paglia blu con fiocco in tono, 19,90 € e Camicia a maniche corte rosa antico, 19,90 €, Amy Gee (www.amygee.it).


sotto i 50 euro

Abito blu con fiocco sotto il seno, 88,00 €, Vittoria Romano (info@vittoriaromano.it); Kaftano in tulle elasticizzato, disponibile in vari colori, 70,00 € e bikini a fascia con inserti tricolor, disponibile in vari colori, 70,00 €, By Me Collection (www.bymecollection.com); Overall rosso in jersey, 100,00 € Pynkiss (www.pynkissworld.com); Shopping bag blu con manici bianchi, 75,00 €, Taglia42 (info@t42.it); Canotta svasata Viola con scollo in piccole margherite con al centro perle, 87,00 €, Pink Bow (www.pinkbow.it).

sotto i 100 euro

Completino reggiseno e slip in pizzo jacquard elastico accostato a morbido tessuto charmeuse, decorato con fiocchetti satin, 44,00 €, Luna Italia (www.luna.gr); Collana Torchon realizzata con fettucce in cotone lavorate all'uncinetto e catena applicata, 40,00 € e collana String con doppio nodo realizzata con fettuccia di lycra e inserti in pelle, 50,00 €, PiaHandMade (pccarfagno@gmail.com); T-shirt Pins 100% cotone con stampa a cuore con motivo di spille, 29,00 €; Porta guanti in pelle, 35,00 € Sermoneta (www.sermoneragloves.it), Pantaloni con cavallo basso, 39,90 €, Amy Gee (www.amygee.it).

GLOSS MAGAZINE.IT

| 37


Photographer: Michela Bacchione - Model: Fiorda V. - Make up: www.emakeup.it -Stylist: Monica Mai - Text editor: Alessia Simonazzi

Abito “Rinascimento” 99 €

À la marinière - la rivincita del pois

na cia e. U righ e rinun e e h a h c z i c z s , e s te rbid e cla van on l accatti e di mo ndo c le a t r Bas naretta in favo , esalta . L’indo nia del le l i e mar straight le form minilità compag ismo de l c allo dità de sua fem ioco in omanti cus n o r g roto modo la he nel con il iane. F con l c a oltre nte, an temper chanel mixato , a s e eleg iolo, si e caten marino l cucc es e del del blu e toni à ruch tonalit acceso o e sull o, ross ngles. c bian i dei ba tr neu


Outfit “Rinascimento” Camicia plissettata blu con fiocco 89 € Short bianco 55 €

À LA MARINIÈRE - PH MICHELA BACCHIONE- MODEL FIORDA V. | 39


Outfit “Rinascimento” Giacchina a mezze maniche bianche 89 € Capri a pois 49 € Borsa bianca 25 €


Outfit “Rinascimento” Coprispalle bianco 49 € Abito petali blu 99 €

À LA MARINIÈRE - PH MICHELA BACCHIONE- MODEL FIORDA V. | 41


Tuta blu “Rinascimento” 109 €


Outfit “Rinascimento” Camicia senza maniche con ruches blue 65 € Capri rosso 59 €

À LA MARINIÈRE - PH MICHELA BACCHIONE- MODEL FIORDA V.

| 43


OI DA N ONTI RSC SUPE 0 DAL 5 % O AL 70 OST G A O TUTT EMBRE T E SET


Sotto il sole di Agosto, cerchiamo nuove esperienze, nella località di mare che ci ospita da quando siamo bambini, alla fine di lunghe ore di aereo o nel parco dietro casa. Ci vogliamo sentire esploratrici, con giacche e pantaloni coloniali, ma ci lasciamo conquistare dall'esotismo di collane e bracciali grandi e vistosi, accumulati uno sull'altro. Donne forti e vulnerabili, a volte pragmatiche, sempre romantiche, con cappelli da uomo così femminili su un volto di ragazza e sandali dorati sotto i pantaloni militari. Adolescenti e adulte, abbiamo voglia di sedurre e di lasciarci sedurre. Amiamo con l'intensità dei colori dei foulard che ci annodiamo distrattamente intorno al collo o al capo. E poi l'estate finisce ed è già il momenti degli addii. E appoggiate al parapetto della nave, se piangiamo di nascosto qualche lacrima, non ce ne ver-

Foto Roberto Roto Modella Tatiana Tolmatcheva Mua & Stylist Marta Biagini Assistente allo styling Martina De Natale Assistenti luci e logistica Daniele Gualandi e Giulia Tolleretti

INDIRIZZI UTILI

gognamo.

I.H.D. Italy Hair Diffusion - San Miniato Luxyuu - www.Luxyuu.com Garbage'en Belt - www.garbageen.com Street Doing Vintage Couture www.streetdoingvintage.it Falsi Gioielli - www.falsigioielli.it Controvento – www.controvento.it

LA MIA AFRICA IN GIARDINO Alla scoperta di nuovi continenti


Giacca cotone giallo pastello Vintage 60 euro - Street Doing Vintage Couture Pantaloni verde militare Fay - Luxyuu.com Foulard Fendi Vintage a motivi paisley - Stree Doing Vintage Couture Shopping Bag in tessuto con profili blu Garbage'en 190 euro - Garbage'en Collana in corda e perle false Falsi Gioielli 40 euro - Falsi Gioielli Collana con anelli in legno scuro Falsi Gioielli 30 euro - Falsi Gioielli Collana con sfere marroni e perlacee Falsi Gioielli 25 euro - Falsi Gioielli Bombetta con nastro giallo 58,90 euro - Garbage'en


48 | LA MIA AFRICA IN GIARDINO - PH ROBERTO ROTO - MODEL TATIANA TOLMATCHEVA Camicia Calvin Klen Collection - Luxyuu.com Pantaloncini CĂŠline Vintage - Street Doing Vintage Couture Foulard Valentino Vintage - Street Doing Vintage Couture Occhiali Louis Vuitton Vintage - Street Doing Vintage Couture Borsa pelle e tessuto Garbage'en 200 euro - Garbage'en Collana con sfera in pietra dura 18 euro - Ihd Hair Diffusion Collana con cuore in pietra dura rosa 14 euro - Ihd Hair Diffusion Collana multitubo con perle false Flasi Gioielli 30 euro - Falsi Gioielli

NELLA FOTO IN BASSO

Vestito Garbage'en 55,90 euro - Garbage'en Cintura dorata Vintage - Street Doing Vintage Couture Collana in paglia Falsi Gioielli 60 euro - Falsi Gioielli Pareo Pucci Vintage 400 euro - Street Doing vintage couture Borsalino in paglia celeste 48 euro - Garbage'en

NELLA FOTO ACCANTO


NELLA FOTO IN ALTO Camicia rosa Calvin Klein Collection - Luxyuu.com Pantaloncini giallo pastello Ermanno Scervino - Luxyuu.com Foulard ChloĂŠ Vintage - Street Doing Vintage Couture Borsalino in paglia blu con nastro arancio 36,90 euro - Garbage'en Collana verde e rossa in pelle Triciclo 72,60 euro - Garbage'en Trench blu con profili beige Fay - Luxyuu.com Bracciale con bottoni marrone Falsi Gioielli 25 euro - Falsi Gioielli Bracciali a nodi grigio e marrone Falsi Gioielli 25 euro cadauno - Falsi Gioielli Bracciali a sezioni metalliche bicolori Osnob 25 euro cadauno - Garbage'en Borsa da uomo a tracolla in pelle marrone Garbage'en 290 euro - Garbage'en

NELLA FOTO SOPRA Pantaloni rosa pastello Fay - Luxyuu.com Giacca sabbia Fay - Luxyuu.com Orecchini paglia Falsi Gioielli 25 euro - Falsi Gioielli Occhiali Dior Vintage - Street Doing Vintage Couture Foulard Pucci per Maggio Musicale Fiorentino - Street Doing Vintage Couture Canottiera Garbage'en 55,90 euro - Garbage'en Borsa in camoscio con borchie Garbage'en 370 euro - Garbage'en Bracciale in corda con perle false Falsi Gioielli 12 euro - Falsi Gioielli

LA MIA AFRICA IN GIARDINO - PH ROBERTO ROTO - MODEL TATIANA TOLMATCHEVA | 49


life//donne coraggiose Di Elisa Contessotto

Devo la mia libertà ad un tuareg In Africa ho vissuto, edificato, diretto i lavori e trovato l’amore! ... ora (costretta) ho portato tutto con me in Italia.

Incontro Silvia in una sera d'estate tra i colli bolognesi. L'appuntamento è all'Orto dei Giusti, uno spazio all'aperto che Silvia ha preso in gestione con uno scopo del tutto particolare: far rivivere la sua storia straordinaria. Il locale è costituito da una tenda di pelli africane con il pavimento ricoperto di tappeti. Per accedere ai tavoli è necessario togliersi le scarpe. Mi siedo su uno dei grandi cuscini posti in sostituzione delle sedie tradizionali. Scorrendo sul listino noto che vengono serviti dolcetti tipici africani e bevande che spaziano dal caffè turco al tè verde. Dopo aver ordinato una rosa di dolci inizio a farmi raccontare da Silvia la sua storia. “Vivo in una cittadina in provincia di Bologna. Ma...non è sempre stato così”. 50 | GLOSS MAGAZINE.IT

A diciannove anni viene contattata da un'agenzia di viaggi. Le offrivano un posto di lavoro nel ruolo di accompagnatrice e guida turistica data la sua ottima conoscenza della lingua inglese. “Non ci ho pensato due volte e ho preso al balzo l'opportunità che mi permetteva di pagarmi gli studi”. Dopo un paio di mesi Silvia decide che quello è il lavoro adatto a lei. Inizia così a occuparsi di marketing, del rapporto con il cliente e di programmazione dei tour finché, per caso, ha l'occasione di fare un viaggio nel deserto libico. L'esperienza è fulminante. Silvia si illumina raccontandomi che dopo una settimana dal ritorno dal primo viaggio in Libia si è licenziata. “Senza nessuna prospettiva di lavoro ho contattato un'agenzia italo-libica e mi sono trasferita in Africa, territorio allora in forte crescita”. Mettendo in gioco tutta se stessa, Silvia ha poi lavorato per dieci anni nel deserto. Inizialmente come guida, successivamente come organizzatrice delle attività, degli spostamenti e delle escursioni. Poco dopo questa svolta, però, accade qualcosa al campo tendato dove alloggiano i viaggiatori. Il titolare le chiede di provare a costruirne uno nuovo. E così ha fatto.


“Intrapresi l'operazione con le mie stesse mani apprendendo le tecniche e i materiali di costruzione e per dieci anni mi sono occupata di dirigere, edificare e successivamente di ristrutturare tutto il complesso di abitazioni in un cantiere al 100% maschile”. Dopo aver ascoltato i ricordi riguardo la fase di progettazione, chiedo cosa è scattato in lei nel momento in cui ha deciso di licenziarsi e partire: “Durante il viaggio nel deserto dell'Akakus, davanti a un fuoco, un tuareg mi chiese se fossi sicura di sentirmi libera. La frase pronunciata dal nomade mi scosse molto e fu lo spunto principale che mi portò a prendere atto che era giunto il momento di dare una svolta alla mia vita.” Nel 2001 lascia così tutti i beni e gli affetti e parte per l'Africa vincendo con se stessa, con le difficoltà, con il clima ostile e le intemperie. Silvia mi spiega di come sia stato difficile guadagnarsi la stima e la fiducia della popolazione nomade. “I Tuareg sono diffidenti. Hanno paura di chi gli sta di fronte perché un amico può essere per loro fonte di aiuto quanto un nemico può significare morte”. Sorride e scopro che il suo compagno, conosciuto al suo arrivo in Libia, è proprio un uomo della popolazione tuareg originario del Mali che lavorava come cuoco nel campo tendato: “Prendeva sempre le difese del personale e in quanto donna mi sfidava in tutti i modi possibili finché un giorno ho detto...perché no?”. Da due anni Silvia è dovuta rientrare in Italia a causa della guerra in Libia: “Il desiderio di tornare in quei territori è forte e non ti nascondo che stiamo valutando la possibilità di tra-

sferirci in autunno in Algeria dove la situazione politica ed economica è più stabile”. Mi sorge spontaneo chiedere se l'idea di aprire il bar dai toni africani sia un modo per custodire in Italia un pezzo della sua vita nel deserto. “Certo. Quando sono stata costretta ad andarmene ho deciso di portare un pezzo del mio cuore qui con l'obiettivo di trasmettere pace e tranquillità”. Proprio per questo sopra ogni menù compare la scritta: “La rapidità che è una virtù genera un vizio: la fretta. Noi vizieremo la vostra anima ma senza fretta. Siete nel Sahara dove il tempo è convivialità e serenità”. Infine Silvia racconta un aneddoto riguardante l'importanza del rito del tè: „Nelle popolazioni nomadi è il modo principale per venire a conoscenza dei fatti delle zone limitrofe. Il rito del tè ha una durata di un paio d'ore e non è buona educazione interromperlo. Il tè (importato dalla Cina) viene fatto bollire per ottenere un decotto. Dopo un'ora di bollitura viene filtrato, fatto areare e zuccherato. Dopodiché viene rimesso sul fuoco perché è scortesia offrire un tè freddo. Con le foglie filtrate viene preparata una seconda bollitura e il rito viene ripetuto. Così anche per la terza e ultima volta. Si dice che il primo tè sia amaro come la morte, il secondo duro come la vita e il terzo dolce come l'amore”. Con queste parole ringrazio e mi congedo da Silvia ma prima di mettermi alla guida mi fermo cinque minuti in silenzio a osservare la quiete che vige sovrana e forse per la prima volta capisco veramente quanto la serenità aiuti il benessere della vita quotidiana. GLOSS MAGAZINE.IT

| 51


life//donne coraggiose Di Santina Barba

UN’ ACCUSA DURATA DIECI ANNI E UN EPILOGO FAVOREVOLE NON MI RESTITUIRANNO CINZIA. “... ma sorrido ogni giorno per la mia famiglia” Approfondimento di una storia che ha colpito duramente la famiglia Anastasio e ha raccolto intorno a sè tutta la città.

Quando una donna si presenta ad unÊaltra e la illumina con il suo sorriso, questa non penserebbe mai quanto amaro possa celare quellÊapparenza così serena e pacata. Questo è quello che è accaduto a me quando seduta di fronte a Rosa, ho ripercorso con lei gli ultimi dieci anni della sua vita. Anni intensi, sofferenti, scanditi da momenti bui e momenti di coraggio ... il coraggio di una donna che non ha mai mollato. Tutto comincia nel Novembre del 2002 quando una disgrazia colpisce la famiglia Anastasio. Cinzia, secondogenita, allÊuscita della scuola ripercorre con il motorino la solita strada verso casa. Dai racconti della mamma Rosa e dalla ricostruzione dei fatti emersi delle testimonianze degli amici di scuola della ragazza, pare che unÊamica, Veronica Scinia, si sia avvicinata a Cinzia ormai sopraggiunta al passaggio a livello con barriere, domandandole di accompagnarla a casa. A questa richiesta, fece seguire quella di mettersi alla guida. Fu in quel momento che le barriere cominciarono a calarsi e tutti gli amici delle ragazze, alla guida dei loro motorini, si apprestarono di corsa ad attraversare i binari.

stata ad entrambe la vita.

“Dato il colpo di accellerazione era fatta, avevano impegnato il passaggio. Il primo treno non aveva fatto neanche in tempo ad allontanarsi che ne sopraggiungeva un altro ad elevatissima velocità. Fu questo a spezzare la vita delle due ragazze”. Una tragedia questa che non divora solo la vita della vittima, ma anche quella dei genitori e dei familiari più stretti e che si apprestava ad essere, solo la prima, delle conseguenze di quellÊincauto gesto.

“Gli amici di Cinzia e Veronica hanno attraversato velocemente i binari. Una volta fermi alla barriera di fronte, si sono voltati facendo cenno alle ragazze di sbrigarsi, ma tardarono e un primo treno sopraggiunse velocemente. Forse pensarono che tra un treno e l’altro, sarebbe passato un po’ di tempo, così “accellerarono” (perchè a quel punto era impossibile sapere chi fosse alla guida).” A volte capita agli adulti di non soffermarmi a riflettere sulle conseguenze di un loro gesto, quindi è inutile chiedersi il perchè di quellÊazione ... unÊazione che è co52 | GLOSS MAGAZINE.IT

Cinzia Anastasio


Nei giorni a seguire le due famiglie si unirono nella celebrazione del funerale delle ragazze.

“La scomparsa delle nostre figlie sembrava aver avvicinato le due famiglie - dice Rosa - ma dopo accadde qualcosa che per me rimase, ed è ancora, inspiegabile.” Una notifica giunta dal tribunale lÊavvertiva che i genitori di Veronica si erano costuiti parte civile in processo e avanzavano nei suoi confronti, una richiesta di risarcimento pari ad un miliardo e mezzo delle vecchie lire. In qualità di proprietaria ed assicurata del motorino che trasportava la loro figlia, Rosa doveva assumersi le sue responsabilità e pagare per quanto era accaduto.

“Quello che era successo aveva già messo in crisi la mia famiglia. Mio marito aveva tentato il suicidio diverse volte per raggiungere la figlia. Una crisi di nervi l’ha portato anche ad accusarmi per averle regalato il motorino. Immagina allora, con quella notifica tra le mani, come potevo sentirmi. Non erano solo i soldi il mio problema, mi feriva di più il fatto di non riuscire a ritagliarmi un attimo delle mie giornate per versare qualche lacrima in pace.”

Io non avrei mai pensato ai soldi. No, non l’avrei fatto.” Ma veniamo ad oggi. Finalmente si conclude la battaglia legale e in mancanza di prove di chi fosse alla guida quel giorno, il giudice fa cadere la richiesta dei Scinia. Cosa pensi ora che tutto questo male, ripetutamente inflitto, è cessato? “Sicuramente l’idea di non dover pagare 750 mila € mi risolleva, anche se quello che possedevo è bello che speso a questo punto. Mi chiedo se era necessario tutto questo o se era meglio stringersi nel dolore. Siamo due mamme colpite dalla stessa tragedia. Un epilogo favorevole però, non mi restituisce Cinzia. Una cosa è sicura. In questi ultimi 10 anni il pensiero del giudizio e le acrobazie fatte per tenere testa, hanno tenuto in vita la mia ragazza ogni giorno. Ora sembra averla persa di nuovo.” Una storia commevente dalle vicissitudini strazianti, ma che doveva essere raccontata nella sua interezza e ascoltata da tutti. Dopo 10 anni, si chiude un capitolo bruttissimo per Rosa ma ci auguriamo, le auguriamo un futuro più roseo insieme alle sue figlie, la ragione per cui ancora sorride.

Volente o nolente, disperata o meno, questo desiderio di Rosa non è mai stato ascoltato, esaudito. Dal quel momento, una battaglia legale ha assorbito tutte le sue forze per giorni, mesi, anni ... ben 10 anni.

“Mi sono ridotta sul lastrico. Il quinto del mio stipendio è bloccato ancora fino al 2017. I pochi risparmi li ho impiegati per difendermi dall’accusa della famiglia Scinia. Avrei preferito combattere quel dolore con loro ...

La richiesta di risarcimento non è stata accolta per mancanza di prove su chi fosse realmente alla guida del motorino. Dallo stato dei corpi e lo zaino che indossava quel giorno Cinzia, tutto farebbe pensare che non fosse lei alla guida. Infatti, anche dopo l’incidente, questo era attaccato al suo busto, con l’immediata deduzione che se fosse stata davvero alla guida, l’avrebbe messo tra le gambe per permettere alla persona dietro di stare comoda. Rosa, è tenuta comunque al risarcimento alle Ferrovie dello Stato per averli trascinati in giudizio con l’accusa di sostenere un’elevata velocità, nei pressi di una scuola. Fatti come questi, erano già accaduti. Oggi finalmente, c’è un sottopassaggio sicuro.

GLOSS MAGAZINE.IT

| 53


life//

Di Alfonso Palumbo

LA SPERANZA È DONNA. LA SFIDA ITALIANA DELLA ‘FONDAZIONE BELLISARIO’ “L’Italia che vogliamo”. Questo il claim scelto dalla Fondazione Marisa Bellisario in occasione dell’edizione 2012 della cerimonia di consegna delle <Mele d’Oro>. Fra le insignite ecco ad esempio Maria Chiara Carrozza, Rettore Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa; Catia Bastioni, Amministratore Delegato Novamont; Giorgina Gallo presidente e Amministratore Delegato L’Oreal Italia, Anna Maria Tarantola non ancora in quota-Rai ma già vicedirettore generale Bankitalia. E se il Premio Internazionale è stato assegnato alla francese Ségo-

lène Royal, per la categoria ‘Istituzioni’ il riconoscimento è andato al ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri. A Roma, in quel cotè dedicato all’impresa, alla politica, alle Istituzioni, alla finanza, alla cultura più rappresentative del Paese, ci siamo stati anche noi di GLOSS Magazine. Abbiamo voluto esserci per offrivi uno spaccato dell’Italia migliore, quella cioè che merita attenzione per il senso di speranza che dona a piene mani. Un’Italia donna, un’Italia femminile: il che non è certo casuale! MELA D’ORO PER LA SEZIONE ‘IMPRENDITRICI’ E PREMIO SPECIALE PER LA CARRIERA

Un fatturato cresciuto di otto volte dal 2000 al 2010, con una media del 40% annuo. Parliamo del MARCHIO BRACCIALINI e dellÊeffervescente Carla, anima creativa e straordinaria fondatrice di una scommessa iniziata nel 1954. Quando - insieme con il marito Roberto - inizia a cucire la prima borsa: nata con addosso una tale carica di colore, divertimento, fantasia e sorpresa da renderla azienda icona del glamour.

54 | GLOSS MAGAZINE.IT

braccialini.it

Mod. Azalea B 6651

B 6670

Mod. Clio Jeans

Mod. Kenzia

Ma come si fa a diventare Braccialini? „Dico la verità, tutto accadde per caso. Io e mio marito eravamo giovani e non sapevamo cosa inventarci per darci una opportunità di lavoro. Quel che avevamo dentro era però un fortissimo senso di innovazione: ed ecco che ci inventammo borse in paglia di Firenze con rifiniture in pelle! Ma dovevamo fare di più, ancora di più: aggiungere un tocco di eleganza alla fantasia legata alle forme e ai colori. Nessuno, allÊepoca, aveva operato in tal senso. Siamo stati dei precursori‰. Tuttavia il segreto non me l’ha rivelato. E Braccialini rimane quel festival di ironia amato dappertutto… „Bè, io ho molta fantasia: sarà la curiosità, il viaggiare⁄ forse è innata, chissà, ma sono comunque felice di averla trasmessa a uno dei miei figli, Massimo, artefice dei nuovi modelli‰. Non credo di sbagliare se sintetizzo l’appeal del marchio in termini di estro, sorpresa, stupore. E vi aggiungo pure alcuni verbi: osare, sperimentare, inventare. „Sì, mi riconosco nella sua descrizione. Ciò che io e Roberto avevano ben chiaro fin dallÊinizio era che le nostre non dovevano essere come tutte le altre borse: dovevano avere un qualcosa in più che fosse emozione, che fosse anticonformismo, che fosse capace di coniugare una visione briosa e insieme spontanea della vita. Il tutto senza mai rinnegare eleganza, buon gusto e - naturalmente! femminilità‰. Nei suoi occhi leggo la coerenza con cui mi parla delle sue creazioni. Vorrei trarne messaggio di ottimismo per l’Italia. „Forza, coraggio, visione rosea del futuro... Un pizzico di sana incoscienza. Siamo noi gli artefici di noi stessi‰.


MELA D’ORO PER LA CATEGORIA ‘ISTITUZIONI’

Chi la speranza per la propria gente ha iniziato a costruirla da poco è ELISABETTA TRIPODI, sindaco di Rosarno (Rc). „Essere qui credo sia importante soprattutto per la città che amministro. Inutile star qui a rammentare la pesante eredità che Rosarno si tira dietro, fatta di criminalità organizzata e lavoro extracomunitario. Essere qui vuol dire proporre unÊimmagine differente dal solito clichè: e io voglio essere sindaco per il semplice motivo che una cosa simile è Ânormaleʉ. Quindi lei insegue quella normalità che altrove non fa notizia. „Guardi, io stessa purtroppo faccio notizia visto che dalla mia terra sono andata via e ritornata per ben due volte⁄ Lasciai la Calabria per ragioni di studio e di lavoro, giungendo prima a Pavia e dopo a Varese. Dal 1998 in poi è stato un prendersi e lasciarsi ma ora sono qui⁄ Mi duole solo che le mie due sorelle siano state costrette ad andar via e siano ancora lontane. La diaspora di noi Calabresi è un fenomeno triste, che connota tante famiglie. Troppe‰. La sua presenza qui è rilevantissima. Perché sull’immagine si può costruire parecchio. „EÊvero, la comunicazione è parte centrale della nostra modernità. Rosarno ha lÊonere di far dimenticare vecchi fatti, vecchie contrapposizioni: io voglio fare il sindaco non per altro ma solo perchè essere sindaco ed essere donna è un fatto ÂnormaleÊ. Se potessi regalarmi un sogno, vorrei che Rosarno fosse una cittadina normale⁄ Ecco perché, come donna, mi impegno anche sulla parità di genere: in primis puntando sulla creazione di una Consulta delle donne in Consiglio Comunale nella quale saranno chiamate diverse categorie professionali. Questo ci serve non solo per dare spazio alle necessità di segno femminile ma - più in generale - per migliorare il lavoro collettivo e produrre investimenti sul territorio‰. Se le dicessi che per sognare la normalità occorrerebbe inseguire la Bellezza? „Recuperare decenni di oblio è difficile ma ci stiamo provando. Ma il vero dramma è la mancanza di lavoro: mi si stringe il cuore nel non poter aiutare la gente che fa la fila in Comune per chiedere aiuto nel pagamento delle bollette. Non poter dare risposte è umiliante, mi creda‰. LELLA GOLFO: PRESIDENTE FONDAZIONE

Lella Golfo lÊavevamo intervistata non molto tempo addietro, quando dialogammo sullÊorigine e sui motivi della nascita della Fondazione - che non è solo il Premio bensì anche seminari, convegni, laboratorio di pensiero. In quella circostanza ci disse che „Le donne fanno il bene dellÊeconomia⁄ Pensi che ricerche autorevoli confermano come le aziende con 3 o più direttori donne registrano un aumento di rendimento del capitale investito pari al 112%!‰. Presidente, ricorda il seminario del 2008 “Donne Economia Potere”, organizzato dalla Fondazione a Palermo? Il Presidente del Senato Renato Schifani parlò di <soffitto di cristallo> per indicare la soglia oltre la quale le donne non riescono ad andare… „Ricordo bene, eccome! Era stato redatto il Rapporto Generale classe dirigente da parte dellÊUniversità Luiss, nel quale si dava conto del trend

in crescita per le donne italiane del management e delle posizioni di responsabilità. QuellÊanno si parlava di „Donne protagoniste nel Mediterraneo‰⁄ Perché, per noi, il senso dei Seminari è stato sempre di dimostrare quanto il ruolo delle donne sia determinante per vincere le sfide del cambiamento e quanto la loro voce acquisti sempre più peso e rilevanza per la risoluzione delle questioni vitali per la crescita. E ciò vale a maggior ragione nella nostra epoca nella quale la comunicazione ha valenza pressoché totalizzante. Le donne devono essere conosciute e conoscersi: devono prendere consapevolezza di sé e poter dare lÊesempio alle giovani generazioni. Per me, da giovane, Marisa Bellisario ha rappresentato una figura determinante che, nel tempo, ha convinto tante donne come me che con il lavoro duro, la determinazione e lÊimpegno anche la meta più ambiziosa può essere raggiunta⁄ niente è impossibile!".

Testimonial del tema 2012 del Premio - ÂLÊItalia che vogliamoÊ - soprattutto loro: le ragazze della scuola Morvillo-Falcone di Brindisi. Giulia, Rossella e le loro compagne sono nella Capitale su invito della Fondazione. Dopo quel fatto terribile, c’è per caso desiderio di andar via? Di trovare una chance lontano dalla vostra terra? „EÊ la domanda che ci hanno posta gli psicologi di supporto, subito dopo la strage. La risposta è stata no: non andremo via, non emigreremo. Sarebbe da vigliacchi e noi non lo siamo. Da quel giorno siamo più unite e più forti: noi siamo quelle che sono andate a scuola a poche ore dalla morte di Melissa‰. GLOSS MAGAZINE.IT

| 55


life//sondaggio LOGO

NE E UNO PSICO

WHAT WOMEN WANT

0 DON IL PARERE DI 10

ogi e no di capirlo sociol tte dei tempi. Cerca i! no vo lla di da to fin cen a ni o mi uo deciso di chiederl pirati. Se lo chiedono gli registi. Noi abbiamo la classifica dei 10 desideri più sos e ri itto scr i, log o lat antropo to sti sta mo è t bia lis ab i sh vostra wi confession Grazie alle vostre lmi ogni punto della tt.ssa Manuela Sa Con l'aiuto della Do alisi. un'an accompagnato da

IL CAMPIONE E' stato chiesto a 100 donne tra i 18 e i 40 anni di stilare una wish list in ordine decrescente chiedendo di accompagnare ogni punto da un commento.

LA PSICOLOGA Dott.ssa Manuela Salmi: psicologa, psicoterapeuta, sessuologa, specialista nelle dipendenze e del training autogeno.

la wish list

* L'AMORE

1

CARRIERA

2

Come accade in tutte le favole ancora una volta il sentimento amoroso ha la meglio fra tutti i vostri sogni. Dai dati raccolti risulta che l'84% delle donne metta al primo posto il benessere della vita di coppia o l'arrivo del principe azzurro. Roberta, 36 „ Di traguardi ne ho raggiunti molti, ora vorrei come non mai trovare un compagno che mi ami e rispetti‰. Marzia, 25 scrive „Al primo posto? Il mio sogno di sempre, creare una mia famiglia.‰ Alessia, 28 „Un uomo al mio fianco che capisca al volo quello di cui ho bisogno è chiedere troppo?‰ Francesca, 25 „Spero in una relazione sentimentale sana e normale‰

Luisa, 32 „Vorrei poter svolgere una professione che mi gratifichi‰. Cecilia, 26 „Spero col tempo di fare una bella carriera‰. Francesca, 25 „ Trovare un lavoro che si adegui a me, preferibilmente in linea con quello che ho studiato.‰ Sonia 40 „Mi auguro di continuare la professione che svolgo nonostante il periodo difficile che la società sta affrontando‰

Dott.ssa Salmi in che modo è importante l'amore nel raggiungimento della felicità femminile? E' lo stesso per gli uomini? Tra i primi obbiettivi del mondo femminile, di pari passo all'autonomia economica e all'affermazione del proprio ruolo sociale, c'è il raggiungimento di una relazione di coppia stabile finalizzata a un amore sano e che dia soddisfazione e fiducia. Diversamente, per l'uomo della società contemporanea, prevale la necessità di focalizzarsi sulla ricerca di se stesso. Questo anche a causa del ruolo precario che occupa in questo periodo storico.

VIAGGIARE

56 | GLOSS MAGAZINE.IT

Dott.ssa Salmi in cosa si distingue una donna realizzata a livello professionale? Prima di tutto in autostima e fiducia in sé. La gratificazione a livello professione permette di acquisire competenze e risorse per poter vivere al meglio la quotidianità e la rete di relazioni interpersonali.

3

Daniela, 31 „Vorrei visitare tutti i luoghi del mondo dove ancora non sono stata. „ Amelia, 39 „Un viaggio in Thailandia. Purtroppo per ora è decisamente out‰. Paola, 20 „Continuare a potermi permettere una settimana al mare ogni anno.‰ Dott.ssa Salmi da dove nasce il bisogno di viaggiare? Viaggiare è un bisogno ancestrale che l'essere umano ha sempre avuto. Partire e spostars dal i


dal luogo in cui viviamo abitualmente è un forte mezzo di accrescimento personale e un metodo per allargare i propri orizzonti. Interrompere la routine quotidiana è anche un aiuto per rilassarsi dalle situazioni ansiogene ma solitamente in secondo piano rispetto al percorso di accrescimento.

* IL RICONOSCIMENTO E IL RISPETTO SOCIALE 4

Irene, 25 „Vorrei sempre essere una persona meritevole di rispetto‰ Barbara, 24 „Avere degli amici che mi apprezzino per quello che sono‰ Giulia, 33 „Mi piacerebbe essere stimata di più dai miei colleghi‰ Lidia, 39 „Spesso mi sembra di non essere considerata abbastanza dagli altri‰

Dott.ssa Salmi cosa può aiutare una donna a raggiungere il riconoscimento sociale? Anche in relazione all'affermazione lavorativa la donna ha bisogno di ottenere ruoli riconosciuti e di leadership definite. Questo non implica necessariamente il desiderio di alte cariche ma di un ruolo definito e rispettato che realizzi la propria autonomia.

SALUTE

5

Roberta, 29 „ Essere in salute, così come i miei cari‰ Laura 31 „Un po' di pressioni psicologiche in meno sarebbero l'ideale.‰ Monia 19 „Mia sorella è malata e vorrei più di ogni cosa che guarisse‰ Renza 40 „Un mondo senza depressione. A volte mi sembra di impazzire‰ Dott.ssa Salmi perché spesso le donne trascurano la propria salute? Più che trascurare spesso le donne minimizzano. Emerge dai dati una vera e propria psicosi nei confronti della depressione. E' la malattia del secolo e c'è paura rispetto alle forme d'ansia che si realizzano sotto attacchi di panico e che a volte sono segnale di gravi malattie depressive. Sono fondamentali la consapevolezza e la prevenzione. Anima, corpo e mente sono tre cose inseparabili. Non bisogna mai trascurare nessuno dei tre e anzi, cercare di renderli armoniosi tra loro.

*B

ELLEZZA

Elisir miracolosi, la corsa al pesofoma e potersi permettere qualche ritocchino. Elisa, 21 „Riuscire a mantenermi in forma senza ammazzarmi di fatica come ho fatto fino ad adesso.‰ Diana, 32 „Dimagrire e mantenere un peso forma invidiabile.‰ Elena, 23 „Potermi permettere di curare la mia estetica con trattamenti specifici quando ne ho necessità.‰

6

7

CASA Alcune di voi la mettono al primo posto, altre ne sentono meno la priorità ma il dato è chiaro: una casa su misura rispetto alle proprie esigenze e con qualche sfizio è una volontà comune. Marika, 33 „ vorrei una casa tutta mia con un bel giardino‰ Francesca, 25 „ Riuscire a permettermi una casa (al momento senza pretese, anche un garage) purché sia solo mia, e mi lasci lo spazio vitale che da brava solitaria necessito per sopravvivere senza sentirmi stretta‰

8

COLTIVARE LE PASSIONI Lavoro, figli, esami. Gli impegni sembrano non finire mai. Le donne intervistate sperano che non venga mai meno il tempo per lo svago, per il relax, e per coronare le loro passioni. Dal ballo, al giardinaggio, alla pittura: c'è davvero

l'imbarazzo della scelta. Paola, 18 „Spero di poter continuare a ballare e permettermi un corso‰. Enrica, 28 „Diventare brava con il decoupage‰ Sonia, 40 „Mi piace andare a correre la domenica mattina. Speriamo non manchi mai il tempo‰.

9

ANIMALI Se è vero che l'amore ha primeggiato nella classifica, non manca l'affetto per gli animali domestici. Cani, gatti, coniglietti e in alcuni casi anche galline e pesci rossi, sono per molte donne un bene di prima necessità. Annarita, 35 „A volte sento il bisogno di un contatto con la natura. Avere un cane da accudire mi gioverebbe‰. Lucia, 40 „ Voglio invecchiare insieme ai miei gattini‰ Francesca, 27 „Mi sono proibita di passare la mia vita senza animali al mio fianco, varrebbe la metà.‰

10

VOLONTARIATO Dopo tanti desideri è stata una piacevole scoperta vedere che tra gli obbiettivi non manca quello di aiutare gli altri. Chiara, 37 „Fare più beneficenza. Con il carovita che abbiamo non è facile aiutare economicamente gli altri‰. Manuela, 23 „ Spero che in futuro io possa avere ancora del tempo da dedicare al volontariato‰. Rosa, 39 „Mi piace confezionare delle torte e dare il ricavato in beneficenza. Sarebbe bello riuscire a coinvolgere sempre più persone‰ SONDAGGIO ALLE DONNE

| 57


benessere//A cura della Dott.ssa Chiechi

OBESITÀ Per obesità si intende generalmente un eccessivo accumulo di grasso corporeo che si verifica quando l’introito calorico eccede il dispendio energetico. TIPOLOGIE: E’ definita “essenziale” se la causa non è accertabile, “secondaria” se la causa è nota. La maggior parte dei soggetti obesi rientra nel quadro della cosiddetta obesità essenziale caratterizzata da un’alterazione della regolazione energetica. Le ragioni non sono ancora completamente chiare ma sicuramente è mediata dalla produzione di segnali ormonali circolanti che, in proporzione alle scorte adipose, controllano l’apporto calorico e la spesa energetica. L’obesità è riconosciuta come malattia cronica la cui causa può essere ricercata tra i fattori genetici, ambientali e di regolazione. CAUSE: Farmaci ad azione centrale (antidepressivi, sedativi) e farmaci steroidei favoriscono l’obesità, creando spesso un problema di scelta terapeutica. Alcune malattie endocrine inducono all’obesità, come malattie della tiroide e delle ovaie. In questo caso l’obesità regredisce curando la causa (obesità secondaria). La sindrome metabolica è caratterizzata da uno stretto rapporto (per cause ancora non del tutto chiare) tra obesità essenziale, alterato metabolismo degli zuccheri e dei grassi, insulinoresistenza e ipertensione. Importante è anche la distribuzione dell’adipe (viscerale, glutei, cosce) definita dalla misurazione delle circonferenze di vita, fianchi e addome. Tali misurazioni consentono di distinguere l’obesità androide o viscerale (aumentato grasso addominale) dall’obesità ginoide o periferica (aumentato grasso fianchi e cosce). La presenza di patologie associate o complicanze dell’obesità (diabete, ipertensione, insulinoresistenza) e il diverso grado di obesità rendono il quadro clinico variabile da soggetto a soggetto. E’ fondamentale che tra medico e paziente si stabilisca un rapporto di empatia oltre che di stima e collaborazione. Il medico guida il paziente all’analisi dei suoi comportamenti (alimentari e non) aiutandolo ad identificare eventuali errori, per modificarli, e supportandolo nell’identificazione delle strategie migliori per raggiungere l’obiettivo finale del dimagrimento. Alcune volte i pazienti ritornano ai precedenti comportamenti e recuperano peso. Pertanto un programma di mantenimento strutturato con periodici contatti è necessario per aiutare a mantenere il peso raggiunto. Dott.ssa Antonella Chiechi E’ evidente che a seconda del paziente varia la frequenza dei Specialista in Endocrinologia controlli, che mediamente si svolgono ogni 2 settimane, con e Andrologia la rivalutazione dei caratteri antropometrici (peso e circonDiabetologa - Dietologa ferenze) ed eventualmente della B.I.A (Bioimpedenziomewww.antonellachiechi.it tria). dott.chiechi@tiscali.it 60 | GLOSS MAGAZINE.IT


benessere//A cura del Dott. Federico IMPLANTOLOGIA UNA SOLUZIONE ESTETICA E UN RISPARMIO BIOLOGICO

L’IMPIANTO L’impianto è una vite che si inserisce all’interno dell’osso, è costituita da materiale inerte e pienamente biocompatibile. Per questo motivo non è in grado di suscitare reazioni immunitarie, quindi è esente da fenomeni di “rigetto”. Spesso i miei pazienti temono il fenomeno del rigetto o mi raccontano di essere stati vittime di questa patologia. In realtà l’espulsione di un impianto è semplicemente dovuta a fenomeni infettivi dovuti principalmente a procedure chirurgiche approssimative o a carichi protesici incongrui in fase precoce. L’implantologia è la soluzione ideale nei casi di edentulismo ( mancanza di molti o tutti gli elementi dentali ) consentendo a questi pazienti di poter portare una protesi fissa pienamente estetica e totalmente funzionale al posto della vecchia dentiera. L’implantologia è anche indicata nei casi di mancanza di un singolo dente sia per estrazione che per agenesia (assenza congenita ) . Infatti il posizionamento di un impianto restituisce in pieno estetica e funzione senza dovere incapsulare e quindi danneggiare gli elementi adiacenti . In tal modo ogni elemento supporta il proprio carico masticatorio senza assumersi funzioni vicarianti .

Vi auguro un’ estate piena di sorrisi!

I VANTAGGI Il vantaggio estetico di un impianto consiste nel fenomeno di una crescita gengivale che si osserva sul bordo della ricostruzione protesica ( capsula ) al contrario di quanto avviene nelle protesi comuni.

LA PROCEDURA CHIRURGICA La procedura chirurgica si esegue in poltrona e in anestesia locale. Si tratta di un intervento semplice e veloce se eseguito da mani esperte. Tutta via è richiesta una grande precisione, per questo motivo nella maggior parte dei casi il chirurgo necessita di una documentazione radiografica tridimensionale ( dentascan ).

PREVENTIVO E PRIMA VISITA GRATUITA

DOTT. LUIGI FEDERICO VIA FEDERICO CESI, 21 (ROMA) TEL. 06. 36000074 www.studioluigifederico.com


benessere//

A cura di Alessandra Di Leva

INESTETISMI DELLA PELLE: RIMEDI E NUOVE TECNOLOGIE Sono tante le tecniche che abbiamo scoperto nel tempo per rimediare agli inestetismi della pelle, dalle rughe, alla cellulite, allÊacne, ma la ricerca non si ferma mai e vogliamo elencarvi di seguito i migliori metodi anti-inestetismi e le novità tecnologhe per rimediare a questi problemi. • Lipoaspirazione: è un intervento durante il quale il medico chirurgo inserisce delle sottilissime cannule tra la pelle e lo strato muscolare così da risucchiare il grasso. EÊ un metodo consigliato alle persone che hanno una pelle molto elastica ed è funzionale per chi ha gravi inestetismi cutanei dovuti allÊadipe, anche in questo caso si dovranno indossare delle guaine per alcuni giorni. LÊintervento si effettua solitamente con un day-hospital ed ha un costo di circa 3.500 euro. • Laserlipolisi: è una tecnica in cui il laser emettendo calore attraverso la luce distrugge le cellule adipose lasciando intatti i tessuti circostanti. Non è sufficiente solo lÊintervento, nel periodo successivo infatti bisognerà indossare per diversi giorni delle guaine contenitive. Questo metodo è ottimo per chi non ha gravi problemi legati alla cellulite ma solo delle imperfezioni. LÊintervento dura una o due ore e può costare dai 1200 ai 3000 euro. • Ossigenoterapia ed Ozonoterapia: metodo molto consigliato poiché naturale, lÊutilizzo di questi due gas ha un effetto drenante per la pelle e combatte le celluliti lievi. Non è consigliato nessun tipo di post intervento ed ha un costo contenuto: circa 200 euro. • Elettrolipolisi: durante lÊintervento si applicano una serie di piccolissimi aghi sottocutanei che emanano scariche di corrente elettrica a bassissime frequenze, queste consentono di muovere i depositi di grasso e renderne più facile lÊeliminazione. Questo metodo richiede diverse sedute da circa 50 euro una che devono essere svolte in contemporanea a dieta e attività fisica. • Ultrasuoni: si tratta di onde sonore ad alta frequenza che con il calore che emettono muovono i liquidi sottocutanei permettendone il riassorbimento. Bisogna effettuare diverse sedute prima di far scomparire la cellulite ed il costo può variare tra i 50 e gli 80 euro a seduta. In seguito bisognerà restare alcuni giorni a riposo ed utilizzare creme contro eventuali infiammazioni. • Mesoterapia: è un intervento utilizzato contro la cellu62 | GLOSS MAGAZINE.IT

lite in cui si iniettano nelle zone interessate alcune sostanze (spesso omeopatiche) drenanti. Dopo le sedute è bene non esporsi al sole, il costo della mesoterapia varia tra i 50 e gli 80 euro a seduta. Se subito dopo si manifestano gonfiori o piccoli lividi sulla pelle non cÊè da preoccuparsi, svaniranno in fretta. • Carbossiterapia: consiste nellÊiniettamento sottocutaneo di anidride carbonica medica, questa permette lo sgonfiamento delle zone trattate e la riattivazione del microcircolo. Il costo è un poÊ più alto visti i netti miglioramenti che produce il trattamento, 150 euro circa a seduta per circa 10 sedute. • Idroelettroforesi: utilizzata per combattere lÊacne, la cellulite e persino le rughe; attraverso un generatore di corrente che fa penetrare in profondità un gel con i farmaci necessari, che variano da paziente a paziente. A volte possono essere sufficienti cinque sedute in tutto altre volte lunghi cicli di sedute quindi il costo è molto variabile. • Laser frazionale: ottimo contro lÊinvecchiamento, lÊacne o le cicatrici lievi, uno dei vantaggi è che stimola la produzione di collagene oltre a eliminare le imperfezioni. Dopo lÊintervento è bene utilizzare creme contro il rossore. Il costo va dai 500 ai 1200 euro dipende dal tipo di problema. • Resurfacing al plasma: Il medico utilizzerà gas allÊazoto per generare energia al plasma che andrà ad eliminare le imperfezioni cutanee in pochi giorni. Occorrono poche sedute abbastanza distanti tra loro per un costo di 300 o 400 euro. Anche in questo caso bisogna applicare le creme consigliate dal medico nei giorni successivi. • Laser YAG: uno dei metodi più comuni, riduce o elimina gli inestetismi cutanei ma è abbastanza invasivo infatti richiede tempi di guarigione più lunghi, il costo è di circa 200 euro ed il numero di sedute varia da soggetto a soggetto. Rimedi più classici sono la pressoterapia, i massaggi drenanti, lÊutilizzo di creme e gel dalle proprietà benefiche per la pelle. Ricordate però che per alcune tipologie di inestetismi, come la buccia dÊarancia, non bisogna per forza ricorrere a metodi estremi e costosi, basta mettersi dÊimpegno, fare ginnastica e mangiare sano!


fitness//A cura di Roberto Stirpe

in

Avere un addome scolpito e piatto ” è sicuramente il sogno di molte, soprattutto nel periodo estivo. Un addome forte e ben sviluppato oltre ad avere un valore estetico apprezzabile svolge una funzione importante nel proteggere la schiena. Infatti il carico sulla colonna vertebrale si riduce di circa il 40%. La muscolatura addominale inoltre, se ben allenata si traduce in un ventre piatto proprio perché la parete addominale “contiene” e spinge gli organi dell’addome verso l’interno.

3. Esegui in sequenza questi 3 esercizi con pause di 30 secondi tra una serie e lÊaltra e tra un esercizio e lÊaltro. Nella prima settimana esegui una sola serie per esercizio poi nella seconda settimana aumenta le serie a 2 e così via fino alla quarta settimana arrivando a fare 4 serie per esercizio. 64 | GLOSS MAGAZINE.IT

Mountain Climber 1 x 20

2. Prima di iniziare un qualsiasi programma dÊallenamento è importante tenere presente una regola fondamentale: Rispettare la nostra unicità. Non tutti gli esercizi sono adatti a ciascuno di noi. Quindi se durante lÊesecuzione senti dolore o fastidio, probabilmente stai sbagliando qualcosa o semplicemente quel determinato movimento non è adatto alle tue caratteristiche. In questo caso conviene fermarsi e sostituire lÊesercizio. In alternativa puoi rivolgerti ad un esperto del settore per pianificare insieme un programma personalizzato che tenga conto delle tue caratteristiche fisiche e dei tuoi obiettivi.

Personal Trainer Roberto Stirpe Allenamenti Personalizzati Visita il sito: www.rs-personaltrainer.it Contattami a info@rs-personaltrainer.it FB: @roberto-stirpe-personal-trainer-roma TW: @robertostirpe Esercizio che coinvolge tutti i muscoli dellÊaddome compresi i muscoli profondi e i stabilizzatori. Il corpo è proteso dietro con le mani in appoggio a terra. Solleva una gamba portando il ginocchio verso il gomito opposto, effettuando una piccola rotazione del busto, quindi espira (butta fuori lÊaria) e mantieni per un attimo la contrazione addominale per poi tornare nella posizione di partenza. Esegui in maniera alternata facendo attenzione ad non inarcare la schiena.

Crunch isometrico 1 X 15

1. Arrivare ad avere risultati concreti, significa allenarsi duro e con costanza, seguendo un programma dÊallenamento ad hoc che tenga conto di tre fattori: 1) Stile di vita sano con un regime alimentare controllato 2) attività cardiovascolare 3) Allenamenti muscolari mirati.

EÊ una variante molto efficace del crunch classico. Supina (con la schiena in appoggio sul tappetino) mani incrociate dietro la nuca e gambe flesse in appoggio a terra. Esegui una salita con la parte alta della schiena staccando una vertebra alla volta dal tappetino fino allÊaltezza delle scapole quindi espira (butta fuori lÊaria) e riscendi lentamente. Alla fine di ogni 5 movimenti mantieni la contrazione isometrica nella posizione più alta (rimani ferma in posizione statica ) per 5 secondi.

Side Plank 1 x 15 secondi

3 COSE CHE DEVI SAPERE

step

3

ADDOMINALI SCOLPITI

Esercizio isometrico per allenare i muscoli laterali dellÊaddome. Posizionati In decubito laterale (disposto su un fianco). Mantieni il il corpo sollevato da terra in posizione statica appoggiando sia la parte laterale del piede che lÊavambraccio. LÊaltro braccio è disteso verso lÊalto. Mantieni questa posizione per circa 15-20 secondi contraendo tutti i muscoli centrali dellÊaddome. Esegui lÊesercizio da entrambi i lati.


benessere//

A cura di Antonio Elia Migliozzi

RIPOSO NOTTURNO? Dormire bene è importante. I disturbi del riposo sono una minaccia per la nostra salute. L'ansia per un appuntamento, la paura in vista di un evento, possono ingenerare, oppure aggravare, le difficoltà nel prendere sonno. "Chi dorme non piglia pesci" recita il detto. Eppure non sembra che le cose vadano proprio così. Sono ormai numerosi gli studi che evidenziano quanto, anche la pennichella pomeridiana, sia importante e vincente al fine di raggiungere, o preservare, una ottima qualità della vita.Trascorrere la notte davanti allo schermo del pc oppure guardando la tv è quanto di più sbagliato si possa fare. Gli esperti spiegano che è importante dormire otto ore a notte. Niente da dire se capita di far tardi dopo una serata tra amici; la positività della socialità sullo psicosoma è arcinota del resto l'uomo è un "animale sociale". Attenzione però, come spesso accade è bene evitare eccessi. Come il poco sonno è nocivo per la nostra salute cellulare e non, anche il troppo dormire fa male. Recenti studi hanno certificato il fatto che, coloro i quali sono soliti svegliarsi dopo le undici del mattino, risultano essere nervosi e scontrosi nonchè inclini ad una visione pessimistica delle cose. Il problema non è solo la quantità ma anche la qualità del riposo che ci concediamo. La qualità è data dalle fasce

“meglio dormirci sopra” orarie in cui andiamo a letto a dormire. Le canoniche otto ore di sonno sono utili se interessano il tempo che va, ad esempio, dalle undici di sera alle sette del mattino invece che dalle ventiquattro alle otto del mattino. Nel primo caso l'organismo riposa meglio e ne traggono giovamento tutti i processi biologici. Per riuscire a migliorare la qualità del riposo notturno bisogna cenare tre ore prima di andare a letto in modo che la digestione possa svolgersi finchè siamo ancora in movimento e non nella fase di vero e proprio sonno. ˚ certamente necessario facilitare la digestione evitando di consumare cibi "pesanti" o bibite alcoliche, gasate o contenenti caffeina. Non mancano coloro che sostengono il ruolo focale del sonno nel processo di dimagrimento. Secondo questa linea di pensiero la mancanza di sonno regolare si traduce in un rallentamento del metabolismo che consegue ad un consumo eccessivo di energie corporee. Studi clinici, infatti, dimostrano che le persone con un sonno di qualità perdono più grassi rispetto a chi ha un sonno leggero. In conclusione, a mio giudizio, è importante dormire bene e per farlo al meglio la regola migliore è, e resta, lasciarsi guidare dal proprio buon senso.

GLOSS MAGAZINE.IT

| 65


beauty coach // A cura di Viviana Veglia

A lezione di make up

il correttore

La SCELTA DEL COLORE del correttore è fondamentale. Per riuscire ad ottenere un risultato ottimale si cerca infatti di utilizzare colori complementari fra loro per andare ad annullare lÊimperfezione. Pertanto non credete a chi vi dice che il correttore che fa per voi è quello di colore più simile alla vostra pelle, perché non per tutte le problematiche è così. Infatti non scegliendo quello giusto potremmo addirittura andare ad evidenziare ancor di più il problema. Importante è anche la coprenza del prodotto che varia a seconda della „gravità‰ dellÊinestetismo. Più evidente è il problema, più coprente deve essere il correttore. Come già scritto nello scorso numero, in caso di problemi abbastanza evidenti (occhiaie profonde, macchie scure, couperose) è consigliabile utilizzare il correttore prima della stesura del fondotinta per rendere il nostro viso quanto più pulito possibile. Nel caso non ci siano particolari problemi ma qualche brufoletto e unÊocchiaia poco evidente possiamo utilizzarlo subito dopo il fondotinta; le nuove formulazioni di fondotinta sono abbastanza coprenti pur mantenendo un effetto naturale sul viso e permettono di utilizzare il correttore solo lì dove è necessario. 66 | GLOSS MAGAZINE.IT

ian a

V

viv

Svegliarsi la mattina con delle occhiaie evidentissime e pentirsi di aver fatto le ore piccole? Guardarsi allo specchio e notare che proprio oggi che abbiamo un appuntamento importante sul nostro viso è comparso un fastidiosissimo brufolo? Alle volte per noi donne questi sembrano essere problemi insormontabili ma FERME TUTTE … la soluzione esiste! Il prodotto magico in questione è il CORRETTORE. Grazie ad un adeguato utilizzo di questo prodotto (imparando a scegliere la giusta tonalità) possiamo infatti riuscire a nascondere la maggior parte delle imperfezioni del nostro viso fra cui le più frequenti :occhiaie, brufoli, macchie scure e couperose.

TO LIA G I NS CO

COME NASCONDERE LE OCCHIAIE COL CORRETTORE? Tante donne tendono a nascondere le MAKE UP occhiaie in maniera sbagliata. Come diFOR EVER cevo in precedenza bisogna andare ad 5 CAMOUFAGE PALETTE CREAM € 32 utilizzare una tonalità di correttore complementare al colore predominante dellÊocchiaia. Se l’occhiaia: 1. è tendente al blu andremo ad utilizzare un correttore tendente allÊarancio; 2. risulta essere più violacea utilizzeremo un correttore sulle tonalità del giallo; 3. tende al marrone applicheremo un correttore sui toni del beige. CAMOUFLAGE CREA Per nascondere questa imperfezione anMAKE UP FOR EVER CORRETTORE CREMOS date a picchiettare il correttore con VERSIONE SINGOLA 18,59 € lÊanulare partendo dallÊangolo interno dellÊocchio sino allÊesterno dello stesso sfumandolo il più possibile. Cerchiamo anche di utilizzare spesso delle creme specifiche per il contorno occhi, arricchite con agenti antiossidanti, idratanti e lenitivi e di dormire almeno otto ore al giorno. Anche queste KIKO COSMETICS PALETTE CORRETTORI 5 TONALITÀ piccole accortezze aiutano ad alleviare COLOURCORRECTIONCONquesto anti estetico problema. CEALER WHEEL - €12,90


COME NASCONDERE I BRUFOLI? Se invece dobbiamo nascondere dei piccoli brufoletti andremo a scegliere una tonalità di correttore quanto più vicina al nostro incarnato. Lo applicheremo con un pennello cercando di sfumarlo ai bordi dellÊimperfezione. Non usarlo sulla pelle circostante perché evidenzierebbe il brufolo anziché nasconderlo COME NASCONDERE LE MACCHIE ROSSE DELLA COUPEROSE? La couperose è un disturbo che si manifesta con arrossamenti cutanei localizzati principalmente sulla zona delle guance ed è causato da una cattiva circolazione superficiale. Anche in questo caso utilizzeremo nelle zone colpite dallÊinestetismo un colore di correttore complementare alla tonalità rossastra delle macchie della couperose. Sceglieremo quindi un correttore verde da andare a picchiettare sulle zone in questione per poi procedere con lÊapplicazione del fondotinta. COME NASCONDERE LE MACCHIE SCURE? Per quanto concerne le macchie scure presenti sulla pelle del viso potrete utilizzare nuovamente un correttore di un colore beige tendente al giallo. Prendete il correttore e stendetelo con il dito direttamente sulla macchia finché non si sarà coperta del tutto. A questo punto provvedete a stendere il fondotinta uniformemente su tutto il viso. MA CHE TIPO DI CORRETTORE ACQUISTARE? In commercio si trovano 2 tipologie diverse di correttore: COMPATTI e CREMOSI. I primi sono ottimi per gli inestetismi su guance, naso e fronte. I secondi sono più adatti alla zona perioculare dove è bene usarne uno leggero e non troppo pastoso in modo tale da evitare lÊaccumulo di prodotto che andrebbe a depositarsi nelle pieghe della pelle. EÊ sempre bene, a mio parere, avere a portata di mano nel nostro beauty case sia uno che lÊaltro per qualsiasi evenienza. Mai esserne sprovviste!

Questa era la nostra seconda lezione di make up e ti rinnovo l’appuntamento ad Ottobre per non perdere la prossima. Nel prossimo numero parleremo di .... Alla prossima ;-)

VivianaVeglia


Parola d’ordine: Foto: Roberto Roto Modella: Vanessa Favilla Make up: Sara Romagnoli PP: Roberto Roto e Vanessa Favilla

Ogni anno le tendenze del make up sono regolate da contrasti. L’anno scorso andavano di moda i colori neutri in contrasto ai colori pop. Quest’anno è la volta dei colori fluo opposti a quelli pastello. In questo step by step spicca una parte del viso che risalta in maniera evidente: le sopracciglia. Che non solo devono (o dovrebbero!) essere sempre perfettamente curate e, se necessario, ridisegnate; ma

STEP BY STEP

fluo makeup

possono esaltare ancora di più la forma o il colore dei vostri occhi. In questo caso si associano al colore fuxia del rossetto interrotto da un altro colore elettrico, il blu. Così, il make up proposto è comunque caratterizzato da un equilibrio anche se dipinto con note forti. Ricordatevi di questo step by step quando vorrete essere al centro dell'attenzione.


I STEP Stendete il fondotinta (in questo caso compatto) su tutto il viso con una spugnetta.

I I STEP Con un pennellino piatto in setole sintetiche stendete il correttore.

I I I STEP Dopo aver steso un primer occhi su tutta la palpebra, completate la base trucco stendendo un velo di cipria su tutto il viso. Usate un pennello grande.

IV STEP Coprite le sopracciglia con il correttore usando il pennellino con il quale avete corretto la zona occhi.

V STEP Con una matita blu disegnate una riga abbastanza spessa vicino allÊattaccatura delle ciglia e create una piccola codina allÊinsù. Poi tamponatela con un ombretto blu elettrico usando un pennellino piccolo.

VI STEP Completate il make up occhi con unÊabbondante passata di mascara.

VII STEP Usate una matita rosa fuxia per contornare e riempire lÊinterno delle labbra. In questo modo non solo il colore del rossetto risulterà più intenso ma permetterà di fissarlo maggiormente.

70 | GLOSS MAGAZINE.IT


VIII STEP

X STEP

Applicate ora il rossetto. Potete usare un pennellino in setole sintetiche o passarlo direttamente sulle labbra.

Usate un pennello angolato per colorare le vostre sopracciglia di rosa fuxia! Potete bagnarlo leggermente con un vaporizzatore e prelevare una piccola quantitĂ di ombretto: otterrete una texture piĂš cremosa che si fisserĂ  perfettamente alle sopracciglia.

IX STEP Applicate un velo di terra per accentuare gli zigomi.

GLOSS MAGAZINE.IT

| 71


beauty s.o.s. // A cura di Viviana Veglia

S.O.S. MAKE-UP HOWTO DO TI SENTI CONFUSA E CERCHI DELLE RISPOSTE ALLE TUE DOMANDE SUL MAKE-UP? scrivimi a viviana.veglia@glossmagazine.it Ogni bimestre selezionerò le domande più ricorrenti e risponderò sul numero successivo. Fugherò i tuoi dubbi e sarà uno spunto per tutte le lettrici.

Rilastil - Hydrotenseur Nutriente Antirughe

Ciao Viviana, spero che la mia domanda venga selezionata. Mi chiamo Ela, sono indiana e ho 39 anni. Volevo chiederti come risolvere il problema rughe. Puoi consigliarmi sia che trucchi usare e anche una crema specifica per la pelle mista? La cura e la prevenzione è sempre la miglior soluzione. Alla soglia dei 40 anni bisogna agire su diversi fronti : IDRATARE,NUTRIRE E CONTRASTARE LÊACCENTUARSI DELLE RUGHE. Per cui applica mattina e sera una crema anti rughe ( ti consiglio quella di Rilastil - Hydrotenseur Nutriente Antirughe che puoi trovare in farmacia) abbinando un siero per contorno occhi (RILASTIL Hydrotenseur Contorno Occhi ) Per il make up sicuramente devi privilegiare dei prodotti anti-age e idratanti. Cerca di utilizzare dei fondotinta fluidi effetto lifting che oltre ad essere dei prodotti leggeri hanno anche un effetto tensore sul viso. 72 | GLOSS MAGAZINE.IT

Ciao Viviana ho da chiederti un consiglio in merito alle mie labbra. Sono molto sottili e vorrei volumizzarle. Ho già provato molti gloss con questa caratteristica ma senza successo! Grazie (Suede78) Alle volte i soli gloss non bastano. Stendi del fondotinta su tutte le labbra e con una matita dello stesso colore del rossetto devi cercare di ridisegnarne il contorno di circa 1 millimetro sopra il loro bordo naturale (mi raccomando, senza esagerare). Procedi a stendere il rossetto e privilegia delle tonalità chiare. I rossetti scuri tenderebbero ad assottigliarle. Se poi come me sei un amante delle tonalità „nude‰ il risultato sarà ottimale. Anche il gloss, applicato subito dopo il rossetto, svolge un ruolo importante perché riflettendo la luce tende ad aumentarne il volume.


Sono Annapaola e ho 27 anni. Il mio problema è una cicatrice. E’ chiara ma per errore medico si presenta come un piccolo dosso proprio sulla sopracciglia destra. Come posso mimetizzarla con il makeup? Non è importante nasconderla ma solo coprirla un po’. Grazie Ciao AnnaPaola, per darti una rispota il più dettagliata possibile avrei bisogno di vedere una foto (se vuoi inviala a viviana.veglia@glossmagazine.it). Indicativamente , se la cicatrice si trova nel mezzo del sopracciglio, puoi provare a coprila ricreando con la matita la linea dell'arcata sopraccigliare. Se si trova al di sopra del sopracciglio dovresti andare a scurire con un correttore più scuro la parte chiara della cicatrice utilizzando la teoria del chiaro/scuro per minimizzare il problema. Carissima, mi hanno detto che esiste un modo preciso per delineare la propria sopracciglia. Basta usare una bacchetta e prendere le misure partendo dal naso e fino all’occhio, ma non ho capito bene. Mi puoi spiegare come fare per stabilire la lunghezza e la curva? Siete grandi. Grazie ( Alba, 19 anni) Sì, è vero esiste un modo molto semplice per capire quale deve essere la forma ideale delle nostre sopracciglia. Come punto di riferimento prendiamo l'immagine qui accanto. Prendi una matita e mettetila dritta tra il naso e l'angolo interno dell'occhio, guarda dove finisce la matita sul sopracciglio (punto A). Questo è il punto da cui partirà il sopracciglio. Per stabilire quale sarà il punto più alto prendi di nuovo la matita e posizionala dalla punta del naso, facendola passare per il centro dell'occhio (punto B). Infine per stabilire la fine del sopracciglio riposiziona la matita dalla punta del naso all'angolo esterno dell'occhio (punto C). Se hai il viso tondo o il naso grosso cerca di non renderle troppo sottili.

Ciao Viviana. Il mio problema è la pelle del mio viso. Dopo l’acne ho tanti piccoli “affossamenti” che purtroppo si evidenziano con il fondotinta. Come potrei correggerli con il trucco? (Martina, 36 anni) Ciao cara. Il primo consiglio che ti do è quello di provare ad applicare un primer trucco opacizzante (prima del fondotinta) che oltre a migliorare lÊaspetto generale del viso va a minimizzare anche i pori dilatati. Gli‰affossamenti‰ di cui mi parli, essendo delle cicatrici, sono costituite da una zona dÊombra che va corretta in modo tale che il viso sia il più omogeneo possibile. Cerca di „riempire‰ le cicatrici più grandi con un correttore di un tono più chiaro rispetto al colore della tua pelle, dopodiché stendi un fondotinta oil free di tipo liquido e picchiettalo più volte con una spugnetta inumidita nelle zone in cui presenti il problema. Completa lÊopera applicando un velo di cipria in polvere trasparente per fissare il tutto ed aumentare lÊeffetto coprente. Help matita nera. Ciao Viviana, il mio enorme problema e che non ho tempo per fare un bel trucco. La mattina di corsa stendo una matita nera nell’occhio ma puntualmente va via dopo 5 minuti e me la ritrovo tutta sciolta sotto all’occhio. Puoi consigliarmi una matita che tenga? (Samanta, 33 anni) Domanda abbastanza frequente. Per un risultato perfetto anche la materia prima deve essere di ottima qualità. EÊ uno dei prodotti per cui, personalmente, tendo a spendere un poÊ di più ( ottima è la matita AquaEyes - Contorno Occhi Waterproof di Make Up For Ever – costo circa 18€). In ogni caso dopo aver messo un buon primer occhi su tutta la palpebra mobile, stendi e sfuma la matita e subito dopo passa un leggero velo di ombretto della stessa tonalità di colore sul righino che hai appena creato. Vedrai che durerà molto di più.

Carissimi Gloss e Viviana, sono alle prime armi e seguo la vostra nuova rubrica di lezioni make-up, idea formidabile. La mia domanda riguarda i punti neri sul mio naso. Provo con le maschere ma vorrei consigli specifici sia di creme che di trucco, puoi? La pelle del naso è ruvida e il fondotinta dopo un po’ sembra fare condensarsi in alcuni punti. Grazie mille. (Silvia, 20 anni) Iniziamo anche in questo caso a prenderci cura del problema dalla base. Fai benissimo ad utilizzare delle maschere purificanti per il viso e ti consiglio anche di fare periodicamente uno scrub e una pulizia del viso profonda. Anche lÊuso di oli essenziali o olio di oliva e ricino sono molto efficaci nel combattere i punti neri, infatti lÊolio di oliva, grazie alla sua parte acida, scioglie il sebo solidificato e pulisce il poro dallÊinterno. Strofina un batuffolo di ovatta imbevuto di olio nella zona interessata. Per quanto riguarda il make up ti consiglio di applicare sempre un buon primer viso prima della stesura del fondotinta. Migliorerà la grana della pelle e la durata del make up.

AquaEyes - Contorno Occhi Waterproof di Make Up For Ever – costo circa 18€

GLOSS MAGAZINE.IT

| 73


Ombre lips

LE LABBRA E T IS N O G A T PRO

STEP BY STEP

erto Roto. Foto: Rob De Pretto ssica Modella: JeSara Romagnoli : a u M

Quest’estate le labbra giocano un ruolo fondamentale. L’effetto ombre lips vi aiuterà a stravolgere le regole con le quali normalmente coloriamo le nostre labbra. La bocca bicolor (o ridefinita con più colori se siete più audaci) arriva dalle passerelle. A prima vista è un look abbastanza complesso ma con questo step by step vi aiuteremo a realizzarlo. Normalmente quando le labbra sono in primo piano (colori molto scuri e labbra importanti) si tende a realizzare un trucco occhi più naturale. In questo caso i colori usati per gli occhi di Jessica sono sui toni del beige e del marrone ma arricchiti da un tocco di glitter. In questo step by step vi presentiamo due variante della tecnica dell’Ombre Lips.


1 Stendete il fondotinta su tutto il viso con lÊaiuto di un pennello di setole sintetiche abbastanza grosso. Poi mettete il correttore con un pennellino piatto. Se volete, potete stenderlo anche sulla palpebra superiore in modo che crei una base prima della stesura dellÊombretto.

2

3

Fissate il tutto con la cipria usando un Mettete in evidenza gli zigomi creando pennello grande per il viso e uno più dei chiari scuri e applicate un velo di piccolo per gli occhi. In alternativa po- blush. tete anche usare un piumino per tamponare la cipria.

6 5 4 Stendete sulla palpebra fissa un ombretto abbastanza neutro ma shimmer, andando appena oltre la linea che divide la palpebra fissa da quella mobile.

Per dare profondità allo sguardo create unÊombra su questa linea applicando con un pennello a penna un ombretto marrone leggermente perlato e sfumatelo con un pennello da sfumatura.

8 7 Create un contorno labbra spesso con una matita viola scuro. Applicate un rossetto rosa nellÊinterno delle labbra in modo da amalgamare bene ma non troppo i due colori. 76 | GLOSS MAGAZINE.IT

E per finire stendete una piccola quantità di gloss al centro delle labbra per creare un punto luce (usate lo stesso pennellino con il quale avete steso il rossetto).

Prendete un pennello piatto abbastanza grande e inumiditelo. Dopo di che prendete con un lato del pennello dei glitter color oro e tamponateli sopra lÊombretto più chiaro in modo da renderlo ancora più luminoso. Contornate lÊocchio con una matita waterproof marrone e mettetela sulla rima inferiore e su quella superiore. Poi ridefinite la forma delle sopracciglia usando una matita di un colore simile al vostro. Tanto mascara!


YÄÉãxÜ

makeup

MAKE UP ARTIST: Viviana Veglia FOTOGRAFO: Spiro Sanarica MODEL: Antonella Maraglino HAIR STYLIST: Laura Dellisanti


IV STEP

Andiamo a sfumare nella piega palpebrale un ombretto opaco marrone chiaro.

I II STEP

Dopo aver preparato la base del nostro make up (primer, fondotinta,correttore e cipria) picchiettiamo sulla palpebra mobile un primer occhi e andiamo a stendere un ombretto opaco color avorio.

V I STEP

Applichiamo un mascara volumizzante sulle ciglia superiori

V STEP

Con una matita nera creiamo un sottile righino sulla rima palpebrale superiore e lo andiamo a sfumare con lĂ&#x160;apposito pennello

Andiamo ad evidenziare gli zigomi con un fard rosato

MAKEUP DA GIORNO

I STEP

II STEP

Dal make up fresco e leggero della mattina a quello intenso e luminoso della sera. Ecco a voi poche e semplici mosse per cambiare il vostro look durante la giornata . Uno step by step facile e veloce per essere sempre fantastiche.

Applichiamo un rossetto nude sulle labbra

GLOSS MAGAZINE.IT

| 79


Andiamo ad intensificare il fard ed Applichiamo sopra lÊosso zigomale dellÊilluminante in polvere.

80 | GLOSS MAGAZINE.IT

VIII STEP X STEP

Per rendere il nostro sguardo ancora più magnetico applichiamo lÊ ombretto nero nellÊangolo della palpebra sfumandolo dallÊesterno verso lÊinterno.

Applichiamo la matita nera sulla rima palpebrale inferiore sia internamente che esternamente.

XII STEP

VII STEP Andiamo ad inspessire il bordino della rima palpebrale creato in precedenza con la matita nera e cerchiamo di sfumarlo verso lÊesterno.

XI STEP

MAKEUP DA SERA

I X STEP

Sulla piega palpebrale andiamo ad intensificare lo sguardo andando a sfumare un ombretto marrone scuro.

Stendiamo sopra il rossetto nude applicato in precedenza un gloss brillantinato per enfatizzare le labbra.


Prodotti Utilizzati: - Ombretti Sleek Make Up - Fard Lady Blush Mac Cosmetics - Mascara Zoom Lashes Mac Cosmetics - Matita occhi Mac Cosmetics - Rossetto Kryolan - Lucidalabbra glitterato Kiko

GLOSS MAGAZINE.IT

| 81


makeup

ARABIC step by step

Make up: Teresa Baggieri Foto: Francesco Tanferna Model: Federica Giudici


84 | GLOSS MAGAZINE.IT

I STEP Con il viso completamente struccato, preparo la pelle stendendo della base pre-trucco in modo da creare una pellicola sottile che permetterĂ al make up di resistere un'intera giornata ed eviterĂ  un effetto lucido.

II STEP Stendo il fondotinta partendo dalle gote verso l'esterno, in modo da ottenere uno strato leggero di prodotto.

III STEP Dopo aver steso il fondotinta, lo fisso con della cipria compatta (per ottenere un effetto opaco e luminescente) facendo particolare attenzione alle zone che tendono a diventare lucide (fronte-naso-mento).

IV STEP Creo una zona d'ombra colorata sulla palpebra superiore ed inferiore dell'occhio sfumandola verso l'alto.

V STEP

Dopo aver sfumato bene l'ombretto, applico dei punti luce con dell'ombretto bianco iridescente nella zona interna dell'occhio, e per dare una maggiore brillantezza applico dei glitter colorati.

V I STEP

Dopo aver intensificato le ciglia con del mascara, non c'è di meglio che aumentare volume e lunghezza utilizzando delle ciglia finte.


GLOSS MAGAZINE.IT

| 85

Federica avendo una bocca già ben disegnata e carnosa, decido di truccare solo leggermente dandole luminosità e maggior volume con del gloss trasparente. Il make up è finito.

V III STEP

Applico del fard sugli zigomi per dare continuità e colore al viso.

V II STEP


make-up veloce //

1

ULTIMO

Make Up e Hair: Veronica Lisi (veronicalisi.com) Foto: Stefano Lisi Modella: Elisa Contessotto

„Dove andiamo stasera?‰ „C'è il concerto dei Crashed Minds!‰ „COSAAAAAA??!!‰ „Te l'avevo detto lunedì!‰ „Lo sai che sono una smemorata. Oddio ci sarà il cantante nuovo!‰ „Bando alle ciance. Fatti bella, alle 21 passo a prenderti‰.

AD UN CONCERTO ROCK

MINUTO

Se anche voi siete appassionate di musica e concerti c'è solo una soluzione: prendete la trousse e accendete lo stereo. Liberate la fantasia seguendo i nostri suggerimenti. Non c'è cantante o chitarrista che potrà resistervi.

BASE Idratate con un velo di crema la pelle del viso e del collo. Lasciatela assorbire un minuto mentre prendete il fondotinta. Applicatelo su viso, collo e decolté con una spugnetta in lattice facendo dapprima dei movimenti ampi per poi concentrarvi sul contorno delle labbra e degli occhi prestando attenzione a distribuire il prodotto in modo uniforme. Successivamente con un pennello di media dimensione applicate il correttore picchiettando delicatamente le zone interessate: imperfezioni, contorno occhi e palpebre. Infine utilizzando una cipria in polvere trasparente, opacizzate e fissate il fondotinta ricordandovi di non tralasciare il collo.

86 | GLOSS MAGAZINE.IT


OCCHI In questo make up gli occhi hanno un valore fondamentale per dare un tocco selvaggio e sensuale al vostro look quindi è importante che prestiate attenzione. Le sbavature dell'ombretto possono rovinare l'efficacia del trucco. Iniziate tracciando una linea con il pennellino dell'eyeliner nero lungo tutta la rima ciliare superiore. Sfumate con un ombretto nero disegnando unÊombra in corrispondenza della piega palpebrale. Consiglio sempre di evitare di colorare la parte interna dell'occhio per poter creare un punto luce. E' importante per dare espressività al trucco. Con un ombretto blu cobalto sfumate il nero che avete applicato sulla mezzaluna. Successivamente con un ombretto viola (ricordatevi di cambiare o pulire il pennello onde evitare che i colori si mescolino) sfumate la parte sottostante l'inizio delle sopracciglia fino alla parte superiore della piega palpebrale. Stendete un velo di ombretto blu cobalto con un pennello piatto sulla rima ciliare inferiore e tracciate con la matita nera una linea nella parte inferiore dell'occhio.

LABBRA Stendete con precisione un rossetto fucsia scuro al quale potete soprapporre un gloss trasparete. Questo renderà le vostre labbra morbide e lucide.

Applicate il mascara nero con l'applicatore ricordando di stendere le ciglia verso l'esterno. Concludete con una spolverata di blush sulle gote seguendo la linea naturale del sorriso.

GLOSS MAGAZINE.IT

| 87


4

geek è cool

APPLICAZIONI

che NON possono mancare sul tuo

iphone

Di Elisa Contessotto

iPeriod Ultimate Basta fogli volanti e crocette! Ci pensa il tuo smartphone a tenere nota del ciclo mestruale. L'applicazione consente di gestire il calendario fino a 12 mesi. Pochi giorni prima dell'inizio del ciclo iPeriod Ultimate ti invia una mail per avvisarti. Niente più sorprese!

le per me m ma

le per me m ma Babyphone

Honk Smemorate croniche? Honk è la soluzione. Parcheggiate con serenità la vostra auto. L'applicazione vi consente di impostare un allarme con il timer del ticket e di memorizzare la posizione esatta dell'auto tramite GPS. Addio camminate a vuoto! Costo: 79 centesimi.

88 | GLOSS MAGAZINE.IT

Il pupo finalmente dorme e in tv è appena iniziato il tuo film preferito. Grazie a Babyphone puoi rilassarti in tutta sicurezza. Appoggia il tuo iPhone accanto al bambino e seleziona un numero di telefono dalla rubrica. Non appena il bambino si sveglia il cellulare ti avviserà facendo partire la chiamata.

Contacalorie Un'ottima applicazione per tenere sotto controllo le calorie assunte giornalmente. Ricco di ricette è il compagno ideale per tutte le donne che si vogliono mantenere in forma. Ricordate: un corpo sano è un corpo bello!


viaggi //freemaxtravel.com Di Paola Rapari

Il vademecum “salva imprevisti” Finalmente è arrivata l’estate, il sole scalda la nostra pelle e l’afa ci fa sognare di: navigare tra i freschi mari del Nord Europa, passeggiare tra le cime delle montagne oppure rinfrescarsi tra le acque cristalline di mari lontani. Se state leggendo questo articolo, la meta delle vacanze sarà stata già scelta (sempre che non decidiate di affidarvi alle offerte last minute) quindi l’unica cosa che posso fornirvi, è qualche consiglio sul come affrontare gli imprevisti che potrebbero verificarsi durante il vostro viaggio (anche se mi auguro per voi di no). Ecco allora il mio vademecum ‘salva imprevisti’ per chi fa da se e per chi viaggia con un pacchetto turistico.

IL SALVA IMPREVISTI PER CHI FA DA SE: 1) Variazione orario volo: può capitare sia nel fai da te che con unÊagenzia, che una compagnia aerea sposti lÊorario di un volo (ciò può accadere fino a 24 ore dalla partenza). Ora, di per se può non essere un problema se si effettua un volo senza scali, ma le cose cambiano per quelli non diretti, dove il ritardo di un volo può causare la perdita del volo successivo. In questi casi il mio consiglio se fate da soli, è quello di fare in modo che ci sia il tempo sufficiente tra un volo e lÊaltro, per evitare che, in caso di ritardi non si riesca a prendere quello successivo. Però come molti di voi già sapranno, il più delle volte, le combinazioni più convenienti possono avere un lasso di tempo ridotto tra un volo e lÊaltro. In linea di massima mi sento di consigliare che, dovreste stare tranquilli se fate intercorrere almeno 3 tre ore di differenza tra un volo e lÊaltro, sempre che vi troviate nel medesimo aeroporto. Inoltre considerate anche che, se le due compagnie viaggiano in Âcode shareÊ, il ritardo di un volo comporta che la compagnia che effettua il volo successivo vi debba ri-proteggere sul primo volo successivo disponibile. Ma se le compagnie sono differenti, potreste trovarvi nella condizione di dover riacquistare il volo perso, fatta salva la possibilità di farselo rimborsare una volta tornati a casa. 2) Cancellazione un volo: in linea di massima, se la cancellazione di un volo avviene da parte della compagnia prima della partenza, potreste ricevere lÊintero rimborso del biglietto. Tuttavia, se la cancellazione del volo avviene quando siete ancora in aeroporto, sono obbligati a reinserivi sul primo volo successivo. Ora, può però accadere che, il primo volo disponibile ci sia magari il giorno successivo, di conseguenza lÊunica cosa da fare o è riacquistare un altro volo magari di qualche altra compagnia, oppure decidere di godersi la città dellÊaeroporto e tornare il giorno successivo per prendere il volo riprenotato. Tutto sommato una variazione alla vacanza può essere anche una cosa piacevole e non solo una scocciatura. Ricordate però che, se avevate acquistato anche un posto in hotel, dovrete comunicare il vostro arrivo in ritardo, altrimenti potreste ritrovarvi senza camera una volta arrivati a destinazione. 3) Perdita del volo: lÊeventuale perdita di un volo comporta, a meno che non sia stata stipulata unÊapposita assicurazione in grado di garantirvi il rimborso del volo perso, il riacquisto di un nuovo volo. Ora se ciò avviene nelle 24 ore, questo vi consentirà di non perdere il biglietto even90 | GLOSS MAGAZINE.IT

tualmente stipulato per il ritorno. 4) Perdita bagaglio: EÊ buona regola viaggiare sia con un bagaglio a mano (che proprio per la sua ubicazione, cioè con voi, vi consente di avere un maggior controllo e di evitare così di perderlo) che con la classica valigia. Tuttavia in caso di perdita, non temete, i più moderni sistemi elettronici il più delle volte vi consento (ma un pizzico di fortuna ci vuole sempre) di farvi pervenire la valigia direttamente alla vostra destinazione indicata nella denuncia di smarrimento fatta in aeroporto. 5) Verifica di tutti i documenti necessari per il viaggio prima di partire: Mi raccomando, prima di partire, a maggior ragione se si viaggia senza agenzia, verificate sempre se siete in possesso dei documenti necessari per poter visitare la destinazione prescelta, altrimenti potreste trovarvi nella condizione di non riuscire più a partire perdendo così i soldi spesi. Sembra una cosa stupida da dire ma capita spesso che chi fa da solo non sia poi così bravo ad informarsi correttamente su questo aspetto. 6) Incidente o malattia in viaggio: Anche qui se si è stati previdenti e avete stipulato la relativa assicurazione viaggio (cosa alla quale il più delle volte chi viaggia fai da te non pensa mai ), il problema è molto limitato (ne parlerò nella sezione dedicata a coloro che viaggiano tramite agenzia di viaggio). Ricordate che ci sono paesi dove i costi per unÂantitetanica, come negli Usa, possono essere elevati e, se non si prendono le dovute precauzioni, poi è difficile riuscire a pagare il conto. 7) Perdita documenti: se i documenti sono quelli di viaggi, o forse è buona norma farne una copia da mettere in un'altra parte del bagaglio. Purtroppo per voi se non si possiedono i documenti di viaggio quanto prenotato potrebbe andar perso, con conseguente riacquisto di tutti i servizi. Se i documenti persi sono invece la carta dÊidentità o il passaporto la regola è fare denuncia in ambasciata per potersi poi far rilasciare dei documenti dÊidentità in grado di consentirvi di tornare a casa. 8) Problemi con la giustizia: La prima regola è proprio quella di verificare le regole legislative vigenti nel paese che si è deciso di visitare (in molti paesi stranieri non sono poi così tolleranti come in Italia) e di rispettarle il più possibile perché, allÊestero le multe possono essere molto salate e la loro applicazione può essere molto rigida e poco tollerante alle infrazioni.


9) L’extra bagaglio: questa è la nota dolente di molti turisti che partono con bagagli leggeri e poi tornano (tra regali e ricordi) con bagagli che superano il peso consentito . Il consiglio è quello di munirsi di una bilancia da viaggio per poter ottenere un maggior controllo del peso, anche perché, il costo dellÊextra bagaglio a volte può essere veramente molto salato⁄ magari se non volete rinunciare ai vostri acquisti potete pensare di spedire la merce magari con un corriere ma anche qui fate attenzione, perché al momento del ritiro in Italia potreste dover sostenere i costi dello sdoganamento della merce.

10) Partire organizzati per evitare brutte sorprese: Concludendo, lÊunico consiglio che mi sento di darvi è di analizzare bene ogni aspetto del vostro viaggio prima di partire per evitare brutte sorprese. Che poi diciamola tutta, è anche la parte più bella della preparazione, studiare mete, percorsi, usi e costumi è anche un modo per arrivare preparati a quello che vorrete vedere sulla base dei vostri gusti. In questo modo poi, potrete anche visitare più cose, lÊorganizzazione è sempre un buon metodo per poter trarre il maggior vantaggio dal vostro viaggio.

IL SALVA IMPREVISTI PER CHI VA CON UN’AGENZIA DI VIAGGIO E ACQUISTA UN PACCHETTO TURISTICO: 1) Variazione, Cancellazione orario di un volo: In presenza di un pacchetto turistico, questo tipo di inconvenienti sono sicuramente più attenuati dalla presenza dellÊorganizzazione del Tour Operator prescelto, che sarà in grado di fornirvi ogni assistenza direttamente sul posto. 2) Perdita bagaglio: Le regole sono le medesime per chi effettua un viaggio fai da te, se il bagaglio non si trova bisogna recarsi allÊufficio bagagli smarriti, fare la denuncia, aspettare e sperare di ritrovarlo quanto prima. 3) Incidente o malattia in viaggio: In genere se si viaggia con un pacchetto turistico questo tipo di assicurazione potrebbe essere ricompresa già nel viaggio prescelto, in caso contrario un bravo agente di viaggio, dovrebbe sempre consigliarvi di farla. Anche se a dire il vero i clienti poi, non sempre lo apprezzano, perché erroneamente pensano che lo si propone solo per guadagnare qualcosa in più. Ora mi auguro che non vi serva mai ma vi assicuro che si apprezza lÊutilità dellÊassicurazione solo quando la si è fatta e se capita qualcosa (sapete come si dice  meglio prevenire che curare). Inoltre vi assicuriamo che il più delle volte non è un costo così elevato per la sicurezza che dà, anche perché è brutto poi spendere un patrimonio per avere le cure del caso. 4) Perdita documenti di viaggio: Ogni bravo agente (noi ad esempio facciamo spesso anche una copia dei documenti personali), ne possiede una copia proprio per evitare questo inconveniente. Per cui, contattatelo prima di disperarvi, anche perché forse riesce a farsi rimandare una copia dal T. O. prescelto. 5) Perdita trasferimento: In un viaggio organizzato i clienti si aspettano che il tutto vada a pennello, tuttavia possono capitare inconvenienti anche a coloro che sono atti a servirvi per cui, se ad esempio il trasferimento dallÊhotel allÊaeroporto non arriva, voi non rischiate di perdere il volo ma prendete magari un taxi poi quando tornate il vostro agente cercherà di farvi ottenere il rimborso. La praticità quando si viaggia è fondamentale. 6) Problemi vari durante il viaggio: Quanto si acquista un pacchetto turistico, ogni viaggiatore ha nei suoi documenti un numero di riferimento da chiamare in caso di problemi particolari. Quindi contattatelo e sicuramente vi aiuterà a risolvere il problema. Poi potete anche telefonare allÊagenzia che vi ha venduto il viaggio ma è molto più probabile che, chi è sul posto, possa aiutarvi meglio dellÊagente che magari in quel momento non è in grado di risolvi il problema a causa di diversi fusi orari. 7) Struttura non corrispondente alle indicazioni del catalogo: Ora bisogna distinguere due aspetti. Se il discostamento è elevato (la struttura è proprio invivibile) allora forse è il caso di ricontattare lÊagenzia per vedere se si riesce a spostare lÊubicazione della vacanza senza ulteriori spese. Ovviamente, reperire la massima documentazione possibile atta a dimostrare il discostamento mediante foto, video ecc. (ora da quando possediamo lÊagenzia, e sono ormai 10 anni, da noi non si è mai verificato) al fine di poter poi ottenere un congruo rimborso. Se invece la stanza della struttura vi sembra poco accogliente, potete sempre chiedere alla struttura stessa che vi venga sostituita con un'altra. 8) Verifica di tutti i documenti necessari per il viaggio prima di partire: Ora anche se non sarebbe competenza dellÊagenzia, tuttavia noi e la maggior parte delle agenzie serie, verificano sempre il possesso dei documenti necessari per poter visitare il luogo prescelto per le proprie vacanze. Per cui andate sul sicuro e se la vostra agenzia non ve lo chiede, domandatelo voi quali sono i documenti che servono.

ECCO QUALCHE CONSIGLIO DELL’ULTIMO MINUTO SUL DOVE ANDARE E DOVE CERCARE LE OFFERTE PIÙ CONVENIENTI Spagna – Grecia - Rodi – Egitto: magari con una delle offerte del Tour Operator I Viaggi del Turchese che, ad una settimana dalla partenza propongo delle buone offerte 2x1 (parti in due e paga uno ) per queste destinazioni; Zanzibar – Madagascar - Kenya – Capo Verde, anche per queste destinazioni si possono trovare valide offerte 2x 1 proposte dai Viaggi di Atlantide; Cuba – Messico – Palma di Maiorca possono essere alcune delle offerte 2x1 che potreste trovare con il Tour Operator Condor; Calabria e Sicilia possono essere invece solo alcune delle destinazioni proposte con la formula 2x1 a circa una settimana dalla partenza tramite il Tour Operator Flyaway.

lapassioneperiviaggi.com

GLOSS MAGAZINE.IT

| 91


spettacolo //special guest Di Stefano Piccirillo

Staccare la spina? Vorrei, ma non riesco mai a farlo completamente. “Amo trarre spunti dalla vita di tutti i giorni”

Massimo Giletti, un'estate senza pause lavorative. Dopo l' avventura appena terminata e gli ascolti da record per L' Arena su Rai 1 viviamo un mese rovente rovente per lui. Giletti e l'estate, eterno dilemma: vacanza o lavoro? "Ho appena realizzato due prime serate su Rai 1, la prima sulla vita di Padre Pio ed il 18 Luglio sulla Madonna di Pompei. Sono molto contento degli ascolti , in estate c' è un pubblico che segue un certo tipo di televisione. Non è vero che funzionano solo le repliche o i grandi eventi sportivi. Cosa ami fare in vacanza ? Solo relax o attività fisica ? "Non riesco mai a staccare completamente, sopratutto sotto lÊaspetto mentale. Dalle persone che incontro traggo spunti. Sono un giornalista dentro ed un conduttore e mi viene naturale non mollare mai sotto l'aspetto creativo. Amo il calcio ed il tennis. Nel corso dell'estate poi non mancano le occasioni per sposare lÊ attività lavorativa dal vivo in località di vacanza‰. Cosa fa un uomo di successo some te per tenersi in forma ed essere sempre così bello per le donne italiane? "Non sta a me giudicare quanto possa piacere. L' importante è rendersi presentabili alla persona giusta .Ho il dono di abbronzarmi naturalmente, sono un mediterraneo e ringrazio il cielo di questo. Piacere agli altri è la conseguenza del volersi bene, ma ripeto, siete troppo buoni voi nel giudicarmi. Il lato estetico per me è solo un dettaglio. Bisogna lavorare e crescere, sempre. Qual è la vacanza ideale per Massimo Giletti? "Un bagno refrigerante, un buon disco e la compagnia di chi ti vuole bene. La musica deve essere italiana, le nostre canzoni attraverso i testi raccontano delle storie, quelle che amo. Sono la cronaca artistica del nostro tempo". La stagione televisiva autunnale porterà novità importanti. Come la "vedi" ? "Ho giò ribadito la mia curiosità per lo show di Vasco Rossi. Inoltre la presenza di Fabio Fazio a Sanremo ci impone grande attenzione perchè da lui mi aspetto qualcosa di importante, in particolare per i contenuti‰. E poi arriverà “L’ Arena 2012/2013” su Rai 1... "Già è importante non cambiare nome alla trasmisisone. Non capisco perchè alcuni cambiano nome ai loro programmi . A parte questo credo che sia importante il pubblico della tasmisisone e gli ospiti che sono da sempre la parte centrale del progetto."


psico //amore Di Alessandro Cozzolino

“... e vissero felici e contenti” Niente di più falso!

Quando il Coaching incontra l’Amore Cosa sappiamo veramente sull’Amore? E, soprattutto, cosa ci hanno indotto a credere che sia? Il Coaching è un “allenamento” che può interessare qualunque sfera della vita di un individuo, da quella professionale a quella personale, inclusa la sfera sentimentale. Attraverso tecniche precise ed efficaci si rivalutano, si ridimensionano e si “allenano” quei pensieri, quelle convinzioni e quegli atteggiamenti tanto mentali quanto comportamentali che spesso risultano oltremodo controproducenti, fuorvianti e limitanti. Non fa eccezione quel sentimento tanto ambito, discusso e ricercato che chiamiamo Amore. Ma cosa sappiamo veramente sull’Amore? E, soprattutto, cosa ci hanno indotto a credere che sia?

Siamo tutti costantemente bombardati - oggi come ieri - da favole infantili, cartoni animati, film hollywoodiani, libri, poesie, romanzi, articoli, canzoni, soap opera e pubblicità che ci hanno inculcato - e continuano a farlo - quellÊidea di amore romantico che inizia con il principe azzurro e finisce con il consueto „...e vissero felici e contenti‰. Mi dispiace tanto deludervi, ma sappiate che non esiste niente di più falso. Ecco perché - tanto per gli uomini quanto per le donne - risulta molto spesso così difficile e frustrante trovare quellÊamore che (cor)risponda a caratteristiche dettate dalla fiction e, una volta trovato (per quei pochi che ci riescono), mantenerlo. La diffusa convinzione dellÊesistenza di una nostra eventuale „altra metà‰ (in una qualche misteriosa dimensione spazio-temporale non ben definita), il concetto del vero amore che dura „per sempre‰ (oltremodo ingenuo e assolutamente incompatibile con numerosi imperativi psicologici e biologici dellÊessere umano), la teoria secondo cui quando si ama davvero, si è „fedeli per tutta la vita‰ (sebbene il concetto di fedeltà cambi da persona a persona), o che lÊamore „vince su tutto‰ (andatelo a dire a chi ha perso il lavoro, non sa come pagare il mutuo e ha una famiglia da mantenere...), sono nientÊaltro che costruzioni artificiose di un sentimento passionale mutevole, passeggero, impermanente e volubile. A dimostrarlo sono i fatti e le statistiche: solo in Europa, la metà delle coppie si separa entro i cinque anni di unione, mentre lÊ80% dei matrimoni non supera i dieci anni di convivenza. Probabilmente i dati sarebbero di gran lunga superiori se separarsi non fosse così costoso e complicato: pagare gli avvocati, gli alimenti, unÊaltra casa dove andare ad abitare, o vivere con lÊidea di arrecare dolore ai figli e/o con la paura di restare soli, etc. Questi e tanti altri possono rappresentare motivi estremamente significativi ed incidere pesantemente sulla scelta di restare con chi non si ama o non si sopporta più. Forse tali “fallimenti” sono dovuti al fatto che l’amore non si sceglie con raziocinio come accade per le altre scelte che si effettuano usando la testa: scegliamo il nostro lavoro analizzando attentamente e scrupolosamente la paga, le ore lavorative, il tipo di incarico, la vicinanza al nostro domicilio, etc. Scegliamo i nostri amici sulla base di passioni comuni, interessi e valori

condivisi. Eppure molto spesso scegliamo la nostra „altra metà‰ sulla base di impulsi del tutto irrazionali. Ci innamoriamo di unÊimmagine che proiettiamo sullÊaltro, di una nostra idea che noi e solo noi vediamo riflessa nellÊaltra persona. Come se si trattasse di un miraggio, o di una sorta di allucinazione. A tal proposito, non stupisce il fatto che studi scientifici dimostrano che il cervello di una persona innamorata presenta attività estremamente simili a quelle del cervello di un tossicodipendente: euforia prima, dipendenza e ansia poi. Non solo. In una persona innamorata, non sono rari gli sbalzi di umore e il repentino nonché ingiustificato passaggio da stati di esaltazione e pura felicità a stati di cupa tristezza e profonda depressione, come avviene negli psicopatici. L’INTERVENTO DEL COACHING Quando il Coaching incontra lÊAmore, si lavora insieme sulle convinzioni e sovrastrutture mentali e, quindi, su quei modelli comportamentali che ostacolano e alterano gravosamente - in maniera più o meno inconscia - il benessere psicofisico di un individuo nella sua sfera sentimentale. „Si impara ad apprendere‰ che niente e nessuno va mai dato per scontato né ci appartiene. Che le relazioni che durano a lungo si costruiscono giorno per giorno. Che - in natura i matrimoni e le relazioni stabili, monogame ed eterne, non esistono. Che lÊAmore vero richiede impegno, uno sforzo da parte di entrambi nella coppia. E tale sforzo è molto meno romantico e semplicistico delle favole in cui - con la bacchetta magica - appare il principe azzurro e, come per magia, tutto fila liscio come lÊolio.

Alessandro Cozzolino Personal Coach Cell: 338-8496929 Skype: alessandro.co Email: alessandro.co@me.com www.alcoach.it GLOSS MAGAZINE.IT

| 93


psico //la vostra posta

A cura del Dott. Giugliano Gaglione psicologo,psicoterapeuta di Napoli

6 domande / 6 risposte selezionate tra le tantissime mail e lettere che riceviamo. Confessioni e dubbi che ogni giorno ci raccontate. Fatti di vita reale che accomunano tantissime donne. Un appuntamento bimestrale che ci riunisce nella lettura di questa rubrica pensata per offrire un supporto, uno spunto, una consulenza a tutte le nostre lettrici.

1. SESSO: CALO DI DESIDERIO 2. TRADIMENTO Cerco di esser sempre presente per il mio compagno e sono una compagna modello, ma ogni mia storia termina con un tradimento … “In questa frase vi sono due parole chiave (“sempre” e “modello”) che hanno un comune denominatore, ovvero DIMOSTRARE OSTINATMENTE DI ESSERE PERFETTI. Tale condotta è tipica di chi vive con insicurezza non solo un rapporto di coppia, ma anche la propria individualità; sarebbe opportuno un viaggio alla scoperta delle proprie emozioni più intime, cosicchè in futuro si possa vivere all’insegna di una libera autenticità; non dimentichiamo che il tradimento rappresenta una via di fuga da una realtà spesso scomoda ed opprimente.”

5. REAL LIFE: CRISI 1100 € e soli 550 di fitto: il mio compagno arrotonda con lavoretti extra ma dice spesso che “sarebbe meglio farla finita” … come posso aiutarlo? “Dunque, per prima cosa è necessario assorbire a fondo la sofferenza dell’altro, capirlo, stargli accanto: il solo ascolto rappresenta un importante toccasana. Dal confronto e dal fatto di sentirsi capito e accettato, il soggetto potrebbe trovare un minimo sollievo. In questo caso sarebbe utile “cogliere la palla al balzo” e valorizzare ogni successo che egli ha raggiunto nel corso della vita.”

94 | GLOSS MAGAZINE.IT

HELP: E se sono sempre io a voler fare sesso? “Ciò che conta in questa situazione è il dialogo, il confronto: pertanto sarebbe utile che entrambe le parti “svelassero i propri scheletri nell’armadio ” cosicchè si possa decidere insieme come intervenire; non a caso “le relazioni sono le cure prìncipi!.”

3. LAVORO Aiuto, la mia collega ripete tutto quello che faccio … “Una delle mie massime è “se ci si vuole liberare da una situazione, è necessario VIVERLA”, pertanto se si vive tale condizione con disagio, a volte sarebbe opportuno prenderla “di petto” e discuterne apertamente; in tal modo è possibile per entrambe le parti scoprire e scoprirsi, mettendo in atto un confronto favorevolmente produttivo.”

4. REAL LIFE: FIGLI Mio figlio adolescente fa uso di droghe, è stato bocciato ed è diventato aggressivo … “Ogni comportamento deviante rappresenta uno stato di forte disagio: attraverso l’utilizzo di sostanze stupefacenti e comportamenti aggressivi il giovane inconsapevolmente colma un vuoto interiore che gli desta sofferenza. Talvolta ci si focalizza solo sulla sua situazione attuale , tuttavia in famiglia avviene il cosiddetto “effetto serpente” per cui essa vive in funzione dell’umore del ragazzo. In questo caso sarebbe utile un trattamento che coinvolga l’intero nucleo affinchè se da un lato si cerca di intuire quale significato assume la sostanza, dall’altro si analizzano le dinamiche familiari che hanno comportato la messa in atto di peculiari condotte.”

Per le tue domande giuliano.gaglione@glossmagazine.it


InEvidenza

lettera

REAL LIFE: MALATTIE Ho scoperto di esser malata ma non voglio lasciarmi andare … (Clara, 34 anni Parma, ha scoperto di avere un tumore al seno. Il medico l’ha rassicurata che dopo l’esportazione della mammella sinistra, non avrà altri problemi ma lei teme di subire una ricaduta. Scrive: “So come vanno queste cose. Pur curando il male, prima o poi ritorna e ti consuma. Ho una bimba di soli 3 anni e mio marito è demoralizzato … lo perderò se non riprendo in mano la mia vita. Vorrei lottare per loro ma ho paura di non farcela.” “Una patologia talvolta cronica destabilizza indiscutibilmente l’assetto psicofisico del sofferente; il dolore diviene padrone di una mente che soffre e patisce pene indescrivibili. Questo senso di vuoto, di inutilità diviene preludio di un profondo sconforto che comporta la perdita di piacere per ogni attività mista ad un forte stato tensivo, quasi si vivesse immersi in un vortice di terrore. La paura, mista alla sofferenza e alla rabbia di chi dice: “Perché proprio a me?!” destabilizzano completamente l’esistenza dell’individuo, che viene sopraffatto dagli eventi; in tal caso ella sente venir meno non solo la propria individualità e la propria femminilità, ma anche il SENSO stesso DELLA VITA. Una lacrima e un attacco di panico in tal senso si traducono in chiavi che aprono le porte di un immenso disagio, nel quale non si possiede più il comando della propria vita, ma si diviene suddito, schiavo. “Ogni farfalla nasce bruco!”: in taluni casi è necessario toccare il fondo della sofferenza per poter rialzarsi, ricadere, rialzarsi e volare in alto, consapevoli dei propri limiti e delle proprie risorse. Un consiglio pratico? Provare ad alzarsi dal letto, uscire e camminare, inspirando quanta più aria possibile, consapevoli che ogni individuo che incrocia il proprio sguardo è figlio di una storia nella quale ha imparato a cadere e rialzarsi per divenire ciò che è, qui ed ora: è questa la grande opportunità che la vita ci offre! Il proprio organismo, come la psiche, hanno bisogno dei propri tempi per raggiungere un soddisfacente equilibrio: bisogna accogliere il proprio dolore e svolgere tutto ciò che si sente in un determinato momento, senza eccessivi sforzi e, se nel profondo dell’anima iniziano a serpeggiare i primi desideri e la prima voglia di riafferrare le redini della propria esistenza, proviamo a cogliere questa spinta, nella speranza che lentamente ogni situazione si aggiusterà, d’altronde “ogni individuo deve possedere un giardino in cui coltiva speranze!”

GLOSS MAGAZINE.IT

| 95


musica // di Stefano Piccirillo

Mi lascio guidare solo dai mie sogni. Tamara, come amo chiamarla, non presenta solo la sua storia professionale ma un esempio da seguire per tante donne e tutti quelli che per affrontare le prove importanti della quotidianità, devono avere superato altri esami di vita vissuta senza potere contare sull’ appoggio di nessuno. Una persona che è un esempio di forza e bravura. La ascoltate tutti i giorni dalle 19 alle 21 su R101 e anche sabato pomeriggio dalle 15 alle 17. Una voce fresca e rassicurante, piena di energia positiva. Suscita curiosità anche oltre il microfono e per questo motivo ho deciso di incontrarla per capire la sua vita, mai banale.

Tammy T. , sei una della donne più interessanti della scena radiofonica nazionale. Come sei arrivata in Italia? Sono cresciuta in giro per il mondo, ma i miei genitori mi hanno sempre portata in Italia, almeno una volta all'anno. Nonostante la loro voglia di farmi avere anche una cultura Italiana, mi ostinavo ad avere una mentalità molto anglosassone e mi rifiutavo di parlare in Italiano. Crescendo ho capito che avere la conoscenza di più culture era un dono e mi sono trasferita a Senigallia per 3 mesi, per una serie di coincidenze di cose belle e di cose brutte, sono ancora qui.

96 | GLOSS MAGAZINE.IT

Quando hai scoperto la radio nel nostro paese, quale è stata la prima impressione che hai avuto del panorama radiofonico italiano? Il primo approccio è stato con una radio di un piccolo centro (Radio Mania Senigallia), i ragazzi mi hanno insegnato tutto da capo, facevo regia e sceglievo la mia scaletta. Quando sono entrata ad Rds ho capito la potenza di un Network e per i primi due anni tremavo ogni volta davanti al microfono. Sembra assurdo, ma sono molto timida e riservata.


Hai lavorato 10 anni a Rds , quali i ricordi più belli di una decade 100% grandi successi? Sono piena di ricordi stupendi, dalle grande serate di premi musicali come i Brit ed i Grammy Awards , i viaggi fatti insieme agli ascoltatori per vedere i concerti più belli in giro per il mondo. C'è stata anche una diretta della durata di 24ore nel '99 da Colfiorito, paese sconvolto dal terremoto. Stare insieme alle persone del posto e fare la radio dai container è un ricordo che mi rimane nel cuore. Hai notato delle differenze importanti nel modo di lavorare tra i dj's italiani e quelli australiani o di altre parti del mondo? In Australia si tende a fare auto- regia quando la radio è di flusso e non esiste il concetto di network per via delle distanze enormi. C'è la radio di Sydney e quella di Melbourne ma non una radio commerciale che copre tutto il territorio. Sei una persona molto profonda e sensibile. Dopo tanti anni di successo in Italia sei ritornata per un breve periodo in Australia, ci spieghi il perché di quella scelta? Ora che é passato un po' di tempo, posso capire meglio anch'io le mie scelte. Sono sempre stata una persona che ascolta la sua voce interna. Penso che avevo bisogno di dimostrare a me stessa che potevo mollare tutte le sicurezze ed iniziare una nuova vita professionale. Ero convinta di non avere più niente da dire in Radio ed ero pronta per qualcosa di diverso. Sono partita con la mente aperta, magari sarei tornata in Africa ad insegnare ai bambini (il mio primo lavoro è stato in un asilo Montessori a Kinshasa in Zaire) oppure mi sarei sistemata a Byron Bay a fare la vita da hippy. Chi ti è stato vicino umanamente, tra quelli conosciuti in Italia , quando hai deciso di tornare in Australia? Poche persone hanno capito la mia scelta, molti colleghi erano in imbarazzo perché Rds non ha reagito bene alla mia decisione e le persone ancora dentro l'azienda non sapevano come comportarsi. Ci sono state 3 donne, una a Milano e le altre due a Roma che mi sono state vicino e che hanno capito che il mio benessere come persona era più importante di qualsiasi lavoro e ci tenevano a mantenere la nostra amicizia... anche se finivo a fare tutt'altro da un'altra parte del mondo. Mi hanno fatto capire che ci tenevano a Tammy, non a Tamara di Rds e sono state l'aria sotto le mie ali. Qual è stata la "molla" che è scattata per tornare in Italia? Devo ringraziare Guido Monti se sono tornata a fare radio in Italia. Lui mi è stato vicino dal primo momento, quando ha chiamato che ero in lacrime e mi ha chiesto di fargli una promessa, "appena hai finito di piangere, chiamami e ne parliamo". Ho mantenuto la promessa, ci siamo sentiti, lui era convinto che avevo ancora molto da dare alla radiofonia in Italia, ha passato ore attraverso Skype a mantenere le comunicazione aperte anche quando ero a Sydney in ricerca della mia nuova vita.

La molla é scattata a Sydney ero con la mia migliore amica da quando ho 8 anni, Simone. Era il 30 Dicembre, l'anniversario della morte di mia sorella piccola e ho capito che dopo ogni morte c'è una rinascita. Lei ci ha lasciato mentre pilotava un aereo in Sud Africa a 18 anni, stava inseguendo un sogno e ha pagato il prezzo più caro. Mi sono sentita in dovere di vivere la vita senza rinunciare ai miei sogni, la radio mi mancava e sono tornata. Il tuo concetto di famiglia è allargato al lavoro, vivi da sola e per una donna che è nata a migliaia di chilometri di distanza non deve essere stato facile. Cosa consigli alle ragazze che desiderano seguire la loro passione lavorativa che sono spaventate dalle grandi distanze geografiche e impaurite dalla difficoltà di raggiungere un' indipendenza a 360 gradi? Io amo la rete, rende tutto molto semplice. Le distanze non esistono più e non c'é bisogno di accedere ad un mutuo per rimanere in contatto con i propri cari. Mio padre vive a Johannesburg, la mia migliore amica a Sydney e li sento tutti i giorni. L'indipendenza invece l'ho acquistata anche attraverso dolori e difficoltà e molti anni di terapia. Il consiglio che mi sento di dare è „segui le tue passioni e di circondati di persone che ti vogliano vedere volare‰. E' difficile trovare l' amore per una dj di successo, qual è il tuo concetto di amore? Sicuramente faccio la radio con il cuore, trovare qualcuno che capisce l'impegno costante non è sempre facile. Amo molto anche la solitudine e questo può spaventare perché ci sono molte persone che cercano un rapporto proprio per scappare dalla solitudine. Sono convinta che bisogna sapersi amare prima di poter condividere un rapporto sano e forse io sto ancora imparando ad amarmi. Le tue cinque canzoni dell' estate , di sempre e di oggi. Beach Boys - Surfin'USA; The Knack - My Sharona; Bananarama - Cruel Summer; Nirvana - Smells Like Teen Spirit Drake/Rihanna - Take Care


libri // di Elisa Contessotto

{

Il cinema porta sullo schermo le più grandi passioni della storia. Ma se questa volta l'amore fosse dietro le quinte? Ci ha pensato Simona Toma nel suo libro d'esordio “Da questo libro presto un film”, edito da Mondadori, che dato il successo sarà presto disponibile anche in Germania e in Brasile. Un mix perfetto di ironia, disavventure e colpi di scena adatto ai giovani e non solo.

Simona Toma, classe 1976, vive e lavora a Milano. Potete seguire le sue iniziative su: http://simonatoma.wordpress.com/ 98 | GLOSS MAGAZINE.IT

(c) Mara Haregù Pagani

Quando l'amore nasce sul set! L'esordio di Simona Toma


Ciao Simona, qual è stato il percorso dalla laurea in Giurisprudenza all'esordio come scrittrice? Ciao a tutti e grazie per lÊospitalità! Il mio percorso è molto banale, nella sua semplicità. Io sono sempre stata una lettrice forte e una scrittrice timida. Ho prodotto tonnellate di fogli senza mai pensare di poter pubblicare alcunché. Poi, ho cominciato a lavorare nelle produzioni cinematografiche ma, soprattutto, ho cominciato una serie di piccole collaborazioni con Mondadori, fino a quando ho saputo che cercavano nuovi autori italiani e ho provato a mandare i primi cinque capitoli di quello che sarebbe poi diventato il mio primo romanzo. Io sono un esempio, romantico, da favola, di una cui si è avverato un sogno: mi sono trovata al posto giusto, nel momento giusto, con la persona giusta e con la cosa giusta. Sono quasi fastidiosa, lo ammetto! “Da questo libro presto un film” ha compiuto il primo compleanno dalla pubblicazione, come era nato il personaggio della protagonista Toni? Toni è nata di getto, nel giugno del 2009. Non avevo una storia allÊinizio, avevo solo questi tre personaggi: Toni, Matilde e Clementina. Mi sono messa a scrivere una mattina e, alla fine, sono apparse loro. E hanno cominciato a divertirmi immensamente. ˚, in genere, il mio „non metodo‰ di scrittura, non so mai cosa capiterà, non pianifico, non ho scalette, non so mai quale sarà la parola successiva quando scrivo!

TITOLO: DA QUESTO LIBRO PRESTO UN FILM EDITO DA MONDADORI COLLANA: CHRYSALIDE PREZZO: 16,00 EURO

La figura dei nonni ritorna più volte nel romanzo, qual è la loro funzione nella storia? I nonni sono la pancia e il cuore. Sono i binari ma anche i coriandoli di Toni. Sono gli unici personaggi realmente autobiografici perché ho davvero pensato a mio nonno e a mia nonna mentre gli davo vita. E, va da sé, sono i personaggi che più amo e, in genere,

quelli più amati da chi ha letto il libro! Posso dire, in questo caso con orgoglio che non posso celare, che ce lÊho fatta a riempire i miei personaggi di unÊumanità vera, calda, reale perché è proprio lÊumanità di Nonno Gege e nonna Nana (i miei nonni, appunto). Da questo libro presto un film è un romanzo spensierato e frizzante che propone una nuova prospettiva alle disavventure di ogni giorno. Come mai la scelta di un tono leggero in un momento in cui tutti preferiscono prendersi molto sul serio? Perché io ho una vena cazzara insopprimibile. Lo posso dire? Il tono di Toni è anche il tono di Toma. Anche affrontando progetti più carichi e „seri‰, per convenzionale definizione, non riesco a smettere di giocare con le parole e con le risate. ˚ anche il tono proprio degli autori che amo leggere: Benni e Pennac in primis. Fammi ridere e fammi anche emozionare. E io se non mi emoziono, non funziono! Hai nuovi progetti in vista? Mille progetti, davvero. Ho la scrivania e la testa piene di appunti, fogli colorati e volanti perché io sono una „allÊantica‰: Solo dopo aver scritto a mano tutto, mi dedico alla battitura sul computer. Anche per questa intervista ho fatto così! Infine non mi resta che chiedere: ma da questo libro, ci sarà presto un film? Ci sto provando con tutte le mie forze e ci sono stati, in verità, alcuni contatti ma il momento non è propizio, dicono ci sia la crisi⁄ Ma, soprattutto, sono curiosa, io per prima, di sapere cosa Toni, Matilde e Clementina stiano facendo in questo momento. Dopo lÊultima pagina del libro non ci siamo più molto frequentate!

TRAMA Come conquistare un aiuto-regista? La neodiciottenne Toni non ha dubbi: basta intrufolarsi nel film che sta girando! Per farlo, costringe le sue amiche a seguirla fin nel Salento sulle tracce dell'amato Filippo. Lì, nel delirio di un set cinematografico che sembra più un circo che un luogo di lavoro, scoprirà che l'amore e il cinema sono due affari molto faticosi. Soprattutto se arrivano insieme!

GLOSS MAGAZINE.IT

| 99


libri

news //

di Aldo Barba

TO LIA G I ” NS NA CO CUCI “

“Alchimie in cucina” di Shamira Gatta Diretta da Allan Bay Pag. 160, € 14,00 www.lovelycake-gatta.blogspot.it potereaigatti@msn.com

100 | GLOSS MAGAZINE.IT

Shamira Gatta è nata nel 1987 e vive a Livorno. Talento in erba, cura un blog di cucina, dove espone i suoi piccoli capolavori. Nel 2009 riceve l’attestato «Chef del Piacere», conferito dalla Voiello. Nel marzo 2011 vince il concorso «100% Original» promosso dalla Federazione Nazionale Personal Chef per la creazione di un nuovo piatto definito «un’icona della piccola ristorazione».

//

hanno provato, che necessita di pochissimi ingredienti, mescolati direttamente in tazza con una forchetta e di, pensate unÊpoÊ, 3 minuti di cottura, la vedrete lievitare come un soufflè! 4. Dall’indice: “ Le cotture alternative: i piatti migliori da cucinare in lavastoviglie”. Questa me la devi proprio spiegare. Ho dedicato un capitolo intero alle „Cotture Curiose‰, sicuramente la più facile da provare è quella in lavastoviglie, alla fine è semplicissimo, basta munirsi di barattoli a chiusura ermetica, possiamo cuocere dal pesce alla frutta, il risultato è strepitoso, gli aromi durante il lavaggio vengono sprigionati, ma restano chiusi dentro il barattolo, il mio consiglio? Stupire gli ospiti servendo dei gamberoni confit al sapor di sole, aprendo i barattoli direttamente in tavola, sentirete che profumo, quasi una magia! 5. 3 buoni motivi per acquistare il tuo libro. Sicuramente perché il mio libro vi spiega tutto ciò che avete voluto sempre sapere, poi perché è pieno di trucchi per ottenere piatti da ristorante a casa vostra, e vi assicuro che basta veramente un piccolo trucco per far diventare chiunque un grande chef, e, a parte tutte le ricette light o che non contengono lattosio, glutine ecc, direi che il terzo motivo, non certo meno importante, è che leggendo il mio libro imparerete a fare ricette portentose con gli strumenti che avete in casa, è già, niente strumenti particolari per affumicare, denaturare o far lievitare senza lievito.

bio

1. “Alchimie in cucina” non il solito ricettario. 160 pagine per imparare a fare vere e proprie magie in cucina … Trucchi e consigli per ottenere la consistenza della torta di pasticceria, per affumicare in casa, per fare in pochi minuti ottime tagliatelle senza glutine o maionese senza uova, unÊattenzione particolare per chi ha intolleranze alimentari (glutine, lattosio, uova⁄) o per chi ha scelto di non consumare prodotti di origine animale, ricette che vi stupiranno, con pochi grassi ma senza rinunciare al gusto! 2. Ma cos’è la “destrutturazione”? Più facile farlo che dirlo. La destrutturazione è come un gioco, divertentissimo! Si prende una ricetta classica, la si scompone e la si ricompone cercando di ottenere diverse consistenze. Ad esempio: nel libro troverete il castagnaccio destrutturato, composto da una croccante di pinoli caramellati, uno strato di castagnaccio soffice, una mousse fondente al rosmarino ed una glassa fondente al profumo dÊolio dÊoliva, e molte altre idee, poi dovrete solo liberare la fantasia e divertirvi! 3. … Shamira, nel capitolo dedicato alla cottura a microonde elenchi una serie di trucchi. Direi che possiamo svelarne uno alle nostre lettrici … che ne pensi? Certamente! Sicuramente posso dirvi che, se saputo usare, il microonde ci consente di ottenere piatti pronti in pochi secondi, qualche minuto al massimo. A parte il cuocerci di tutto di più il trucco che vorrei svelare è che si possono creare delle torte in tazza, ricetta Americana, che diverse mie lettrici

lÊautrice

5 curiosità sul libro


food // di Alessandro Battisti CINQUE RICETTE PER DELIZIARE I VOSTRI PALATI

1. MILLE FOGLIE DI ZUCCHINE CON CUBI DI POLLO AL CURRY E ASPARAGI

INGREDIENTI: 2 zucchine,1 petto di pollo, 200 g panna, una mela golden, 1 scalogno, vino bianco, olio, sale, pepe, curry in polvere, farina, asparagi PREPARAZIONE (per la salsa al curry): Far tostare il curry in una padella con olio (tutte le polveri si mettono all'inizio per ravvivare il sapore della spezia ed evitare che si sentano in bocca quando si mastica se aggiunte in seguito). Aggiungere lo scalogno tritato e la mela golden tagliata a brunoise, far rosolare bene e sfumare con vino bianco.Bagnare con brodo di pollo o vegetale e aggiungere la panna.far ridurre fino a densitĂ desiderata e salare. In un'altra padella scottare i cubi di pollo con olio passati precedentemente in un composto di sale pepe e farina per permettere di formare una crosticina in cottura. Nel frattempo grigliare le zucchine in padella e sbollentare gli asparagi per 30 secondi massimo (per mantenere la verdura croccante) e raffreddarlo in acqua e ghiaccio. Porre le zucchine e i cubi di pollo a strati e passarli per 5 minuti in formo a 180 gradi. Dopo aver impiattato mettere la salsa al curry on top. 102 | GLOSS MAGAZINE.IT

2. FAGOTTINI DI VERZA CON COUS COUS ALLE VERDURE E SALSA ALLO YOGURT

INGREDIENTI: Cous cous, 1 melanzana, 100 g piselli, 1 peperone rosso, 1 zucchina, 3 foglie di verza, yogurt bianco magro PREPARAZIONE: Mondare la verza e sbollentarla per pochi secondi in acqua e sale. Tagliare le verdure a brunoise e saltarle in padella con olio e sale e nel frattempo cuocere il cous cous. Unire le verdure saltate con il cous cous aggiustare di sale e pepe e aggiungere due gocce di aceto di vino bianco. Porre la verza sbollentata negli stampini monodose di alluminio e riempirli con il cous cous condito. Passare i fagottini in forno per 3 minuti in forno a 180 gradi C e capovolgerli sul piatto alla fine aggiungere lo yogurt condito con prezzemolo ed erba cipollina.


3. PETTO DI QUAGLIA CON PUREA DI RADICE DI PREZZEMOLO,ARANCE A VIVO E MELE CARAMELLATE CON RIDUZIONE AL PORTO ROSSO INGREDIENTI: 1 petto di quaglia, radice di prezzemolo, latte, pepe, arance, mele rosse, 100g zucchero, 200g ruby porto PREPARAZIONE: (per la purea di prezzemolo) Cuocere la radice di prezzemolo nel latte con sale e pepe, una volta cotto frullare con il mixer (per avere una purea più liscia passarlo al setaccio o con un passino fine). Tagliare i filetti di arance a vivo e cuocere le mele con lo zucchero e il porto rosso fino a riduzione del liquido ottenuta. Scottare il petto di quaglia in padella con olio sempre dalla parte della pelle quando quest'ultima si colora girare il petto e continuare a cuocere a fuoco medio (solitamente si serve con cottura sangue o medio sangue,naturalmenteil gusto è personale). Creare sul piatto il vostro quadro di quaglia con la purea, le mele caramellate e le arance.

4. FILETTO DI SPIGOLA IN COPERTA DI ZUCCHINE CON ESCABESCE DI VERDURE

INGREDIENTI:1 filetto di spigola, 1 zucchina, 1 carota, 1patata per la salsa, 1cipollotto fresco, 1 finocchio PREPARAZIONE: (per la salsa) Cuocere la patata in acqua salata. Una volta cotta frullarla con il minipimer e aggiungere brodo vegetale fino alla densità che si desidera, condire con succo di limone, sale e pepe. Prendere il filetto di spigola e tagliarlo a metà e avvolgerlo con le zucchine, precedentemente tagliate fine per la loro lunghezza. Scottare il filetto in padella con olio da entrambe i lati e passarlo in forno a 180 gradi per 7/8 min, a seconda della grandezza del filetto. Nel frattempo saltare in padella la carota, il cipollotto fresco e il finocchio tagliati a julienne sfumare con aceto e aggiungere a piacere prezzemolo tritato. Quando il pesce è pronto metterlo nel piatto sopra la salsa e le verdure usati come base.

5. CESTINO DI FRAGOLE CON CREMA CHANTILLY E VALERIANA

INGREDIENTI: (per la frolla) 125 g di burro, 250 g di farina 00, 2 tuorli, 100 g di zucchero; (per la crema) 500 g latte, 150 g zucchero, 4 uova, 45 g farina, scorza di limone, 100 g panna fresca, 30 g zucchero a velo PREPARAZIONE: Porre la frolla lavorata in uno stampo di alluminio imburrato o meglio se si ha la possibilità usare un silpat. Cuocere la base di frolla per 10 min a 170 gradi e nel frattempo per la crema scaldare il latte con le scorze di limone fino a bollore e versarlo lentamente nel recipiente, dove precedentemente si sono mischiati le uova, lo zucchero e la farina, per evitare che si formino grumi e che le uova coagulino. Rimettere il composto sul fornello a fuoco basso e girare continuamente fino a che la farina sia cotta. Far raffreddare la crema. Montare la panna fresca con lo zucchero a velo ed incorporarla dal basso verso l'alto. Mettere la Chantilly nello stampo di frolla, tagliare le fragole e aggiungere la valeriana. Per il manico di cioccolato sciogliere del cioccolato fondente a bagnomaria e stenderlo su un foglio di cartaforno e quando comincia ad indurirsi dare la forma di un arco. GLOSS MAGAZINE.IT

| 103


special // moda artigianato LA MODA IN VETRINA. IL MADE IN ITALY PROMOSSO DA GLOSS MAGAZINE

BORSA GIOIA una borsa realizzata tutta a mano, il cui manico con perle italiane è infilato e annodato con fettuccia e con applicazioni anche sulla patella (80 €)

BORSA GIOIA SHOPPER Per le più modaiole è pratica ed elegante sempre con manico infilato a mano con perle italiane e fiocco con pietre e cuori applicati (80 €)

BORSA CHANTAL Fettuccia e particolari preziosi per questa borsa comoda, elegante e ricercata nel colore e negli accessori catene oro a decorare e colori che ricordano versus (75 €)

BRACCIALE CHANTAL Abbinato alla borsa modello Chantal, bracciale stile marinaro. (15 €)

104 | GLOSS MAGAZINE.IT


BORSA IRIS Con fibbia centrale a richiamare i modelli anni 70 e fettuccia che ricorda i colori di hermes manici doppi a catena lavorati all uncinetto all interno con fettuccia (80 €)

BORSA LOVE ˚ una kelly rivista con manici in pelle e lavorata con velluto rosso preziosa e romantica (85 €)

BORSA PENELOPE In organza di tulle con base pelle e grande fiocco con ciondoli, la borsa per tutte le vostre occasioni speciali (80 €)

BORSA GIULIETTA I manici damascati color platino e modello molto lavorato con impunture in colore argento su fettuccia color burro, danno a questa borsa elegante un tocco di classe (75 €)

BORSA DAFNE Novita assoluta 2012 con frontali e manici pelle e fettuccia fantasia modello esclusivo (85 €)

BORSA ALICE In fettuccia lycra beige, con fiori applicati in organza tono su tono ,manici simil osso a mano la borsa elegante e un po retrò..per tutte le occasioni (70 €)

L’EMPORIO DELLE BORSE DI LUCIA È SU FACEBOOK: FACEBOOK.COM/PAGES/LEMPORIO-DELLE-BORSE-DILUCIA/219880771356032 MAIL: LUCIACASTELLA@LIBERO.IT

GLOSS MAGAZINE.IT

| 105


ORO SCOPO Ariete: Le coppie saranno favorite da una complicità meravigliosa. ˚ necessario però che mettiate i vostri desideri in equilibrio con quelli dei vostri cari, altrimenti rischiate di perdere la stima di coloro che amate. In amore, invece, ci sono novità positive solo per la terza decade. Il fascino non manca mai, ma con Venere in quadratura per la prima decade sarà più difficile mietere conquiste. Toro:Torna Venere a sorridere ai Toro in sestile dal segno Cancro. Momento d'oro per l'amore. L'atmosfera del mese di luglio 2012 si prospetta allegra e spensierata con momenti di puro piacere e relax assieme al vostro partner. Ma occorre però tenere sotto controllo la vostra natura possessiva. Gemelli: Giove si addentra nel segno Gemelli in congiunzione anche con qualcuno della terza decade. E' il momento in cui tutto va per il verso giusto. Un mese di Agosto 2012 all'insegna dell'entusiasmo e della vivacità, sempre pronti a nuovi incontri e amicizie, sopratutto nei primi giorni, quando Venere nel vostro segno e Mercurio nel Leone si trovano in congiunzione con Plutone nel Capricorno. Cancro: Marte in Bilancia in quadratura non vi dà energia. Fa eccezione la prima decade che vede Marte alla fine della Bilancia in trigono. Dopo il 15 agosto, inoltre, il Sole vicino al segno Vergine sarà in sestile. La Posizione di Venere promette momenti felici in amore nel mese di Agosto 2012. Il rapporto con il vostro partner verrà tonificato da una notevole complicità e per molti di voi ci sarà un risveglio alla sensualità. Voi del Cancro però dovete prestare attenzione a non mettere a rischio il vostro matrimonio e prendere in considerazione il prezzo che potreste pagare nel cedere allÊ infedeltà.

106 | GLOSS MAGAZINE.IT

Leone: Il Sole in congiunzione nel segno del Leone dona grande energia per un'estate che vede Venere particolarmente propensa e positiva per l'amore. La vostra vita affettiva sarà fonte di intense soddisfazioni nel corso del mese di agosto 2012. Le coppie saranno favorite da una complicità meravigliosa. Le congiunzioni di Mercurio nel segno, prima con Nettuno, poi con Plutone, vi aiuteranno a creare nuovi legami e rafforzare quelli già esistenti.

Vergine: La nota positiva del mese è che Venere ad agosto uscirà dai Gemelli per andare in Cancro in sestile con i Vergine di agosto ed i nati nella prima parte della seconda decade. Agosto 2012 si preannuncia essere un mese ricco di eventi per voi della Vergine. In realtà tutto accadrà molto velocemente davanti i vostri occhi. Il pianeta dell'amore è al servizio della Vergine e la necessità di sedurre sarà molto forte per voi. Venere vi farà il pieno di fascino e sensualità, mentre Mercurio, che si avvicina rapidamente alla vostra costellazione, vi aiuterà a rendere efficaci i vostri tentativi di seduzione. Le coppie in disaccordo potranno riconciliarsi e potrete vivere questo periodo pieno di sensuale complicità ed armonia. Bilancia: Per fortuna arriva Marte in Bilancia, in congiunzione con i nati nella seconda parte del segno che potranno godere anche del sestile con il Sole di agosto in Leone. Il clima di agosto 2012 sarà carico di felicità e tenerezza in amore. Per i nati nel segno della Bilancia ci saranno molte soddisfazioni nella vita di coppia. Un'atmosfera piena di fascino e seduzioni e una buona intensità amorosa sarà presente anche se avete una storia transitoria, ma sarà avvertita maggiormente se state vivendo un rapporto coniugale stabile e duraturo.


Sagittario: Dopo un inizio estate non facile, il Sole nel centro del Leone dà l'energia e la spinta giusta per un agosto al massimo, insieme a Marte in Bilancia in sestile con i Sagittario di dicembre. Meno bene i Sagittario di novembre che, dopo ferragosto avvertono la quadratura con il Sole in Vergine. Urano si affaccia nel vostro settore dell'amore provocando intriganti colpi di scena nella trama della vostra vita romantica con intrecci a dir poco conturbanti. Certamente voi del Sagittario ad agosto 2012 non sarete angosciati di dover vivere in questo periodo una vita monotona e prevedibile. La tenerezza e la sensualità emergeranno come una molla. Il pianeta dei desideri e del piacere carnale influenzerà il vostro temperamento. Capricorno:Consigliamo un'estate all'insegna della natura e del relax. Dopo un inverno di impegni ve la siete meritata. Obiettivo: staccare la spina. Seguendo la posizione delle stelle nello zodiaco del segno del Capricorno, è molto probabile che l'inizio di agosto 2012 possa rivelarsi un periodo abbastanza frenetico. L'opposizione di Venere a Plutone nel segno, potrebbe rendere difficili le prime giornate del mese influenzando il vostro egoismo. Non è possibile evitare alcuni sviluppi che porteranno nervosismo nella coppia e farete bene a non aggirare gli ostacoli. Acquario: Giove in Gemelli porta fortuna, anche se Mercurio in Leone potrebbe celare qualcosa di buono che si trova sotto i vostri occhi, ma che non riuscite a vedere. Con la Luna Piena nel segno il 2 agosto 2012, finalmente la vita sentimentale dell'Acquario comincia a prendere una direzione più favorevole già nel corso dei primi giorni del mese. Per voi sarà più facile capire e cogliere al volo le opportunità che le Stelle vi mettono a disposizione. Vedrete l'amore con più filosofia. Pesci: Dopo ferragosto, il Sole vicino al segno della Vergine, non rovinerà le vacanze ai Pesci di febbraio, grazie a Marte molto vicino al segno Scorpione. Le combinazioni astrologiche del mese di agosto cambieranno gradualmente la vostra percezione di vedere la vita. Le congiunzioni di Mercurio con Nettuno del 4 agosto 2012 e poi con Chirone il 18 successivo, vi rendono più aperti alle emozioni. Sentimenti nuovi vi avvolgono fino in profondità. Un vero e proprio sconvolgimento dei vostri desideri e le aspirazioni.

OROSCOPO AGOSTO 2012

Scorpione: La vera buona notizia è che Giove si è definitivamente allontanato dal segno Toro (e dall'opposizione con lo Scorpione) penetrando nel segno dei Gemelli. Felicità e gioia per il segno zodiacale dello Scorpione assieme al vostro partner se vivete in coppia. Ad agosto 2012 il rapporto intimo vi porterà molte soddisfazioni e benessere. Seguite pure senza esitazione i vostri desideri, non avete nulla da temere da essi. Nemmeno gli Scorpioni soli devono disperarsi, perché l'alleanza tra Giove e Mercurio vi consentirà di fare un incontro interessante che riuscirà a influenzare la parte più profonda di voi, sia emotivamente che sessualmente parlando.

GLOSS MAGAZINE.IT

| 107


svago giochi

SOLUZIONE

__-____-_____, __-_____-_____

CITAZIONE DI UN AFORISMA DI COCO CHANEL

ACQUA AZIONI BIRO BORSA CELLULARE CICALA CUCCIOLO DISCO FANATICO FERMATA

FRUTTA GLOSS IPHONE MACCHINA MALATTIA MONITOR MUSICA RIVISTA SPRAY STAZIONE

LO DISSE ARMANI (RICOSTRUISCI LA FRASE)

108 | GLOSS MAGAZINE.IT

TAPPETO TASSE TASTIERA TAXI VENERE VUOTO ZANZARA ZERO ZOCCOLO


A U

E

R

I

I

I

E

E T

Across 2. poco folto 3. poco malleabili 5. notorietĂ 8. pure e semplici 10. un ritorno sonoro 13. articolo indeterminativo 14. combustibili 15. annuire 17. il piano piĂš arioso 18. la madre dei paperi 19. alt

22. fare il verso 26. aiuta il chirurgo 27. dopo 29. progresso 31. i penultimi su dieci 32. negazione Down 1. classifica 4. la rete dei siti 6. cominciare una frase ipotetica 7. la moda vigente 9. lividi

11. 12. 16. 20. 21. 23. 24. 25. 27. 28. 30.

iniziali di baudo dentro avviarsi verso casa dopo due velo per bende capito in anticipo la terza nota fissa i capelli ha cinque dita membrana oculare belva notturna GLOSS MAGAZINE.IT

| 109


INTERVIEW ROBERA PAGANO 1. Roberta, se ti dico 2008 cosa mi rispondi? Il 2008 è senza dubbio l'anno della svolta, l'anno in cui ho deciso di voler seguire le mie vere passioni. Ho acquistato la mia prima reflex e da lì in poi è stato un susseguirsi di gioie e crescita personale. 2. Reflex alla mano e soli 25 anni, che emozioni hai provato nel realizzare il tuo primo lavoro da fotografo? In realtà nemmeno realizzavo dentro me che con quel mio primo lavoro da fotografo potessi poi un giorno voltarmi indietro e pensare: "da lì è iniziato tutto ed oggi la fotografia per me non è solo più una passione ma anche, e soprattutto, professione e gratificazione"! Le emozioni che provo ogni volta che scatto un'immagine sono sempre diverse, forti ed intense. Mi soffermo a contemplare quel mio mondo attraverso un piccolo mirino che mi dà la giusta prospettiva di ciò che mi circonda. E' il modo più affascinante che conosca per poter utilizzare allo stesso tempo intelligenza, logica, esperienza, passione, fantasia e sensibilità perché in fondo già esiste ogni cosa, non bisogna dipingere un quadro, non bisogna comporre una melodia o emettere un bel suono, tutto è lì davanti a te, devi solo vederlo, sentirlo ed infine immortalarlo. 3. Ma ora, qual è la macchina fotografica che in assoluto non manca mai nel tuo bagaglio fotografico? La mia compagna di viaggio è la Canon 5d mark II. Con lei ho iniziato la mia carriera professionale e tornare indietro sarebbe praticamente impossibile. Tuttavia se poi ciò comportasse la possibilità di non poter più impressionare quegli attimi irripetibili che ti si presentano davanti o gli attimi più preziosi della tua vita allora ben vengano fotocamere compatte e cellulari che si spacciano da macchine fotografiche. 4.Roberta, stai sperimentando la fotografia di moda da soli 7 mesi e presto ti trasferirai a Roma per inten-

Di Santina Barba

sificare la tua esperienza e il tuo studio in merito. Il sud, credi non offra questa possibilità? Non è una questione di sud o nord intesa come differenza sociale ed economica come nei più comuni stereotipi dÊoggigiorno. Piuttosto direi che è una questione di come viene concepita la fotografia nelle diverse città dÊItalia. Per un napoletano, ad esempio, è molto importante la famiglia che si riunisce per ogni celebrazione religiosa come la nascita, il battesimo, la comunione o il matrimonio di un figlio. Ogni evento viene celebrato in eguale maniera, nessuno è meno importante di un altro e la figura del fotografo è fondamentale per immortalare ciò che è più importante per un uomo: la vita ed i suoi cari. In altre città italiane il fotografo è visto invece come colui che dà vita a qualcosa di nuovo e creativo, un vero e proprio artista che, immerso in un contesto come può essere Milano, riesce a spaziare a 360° nel mondo della moda. A Napoli cÊè anche da dire poi che i mestieri artogianali come il calzolaio, il pizzaiolo, il maestro dei presepi, giusto per nominarne alcuni, fino a qualche anno fa molto richiesti, sono parte integrante della nostra cultura e proprio grazie alla mia città che ho imparato ad apprezzare ciò che si tramanda di padre in figlio e lÊarte del sapersi arrangiare. In particolare ho conosciuto il mestiere della sarta e tutto ciò che ha a che fare con la moda. Le due professioni dunque, fotografo e sarta, negli anni si sono talmente radicate in me da non poter scindere lÊuna dallÊaltra. Il risultato venuto fuori è la consapevolezza di voler essere una „fashion photographer‰ a tutti gli effetti. Il mio viaggio inizierà a Roma, dove sono certa avrò modo di conoscere persone qualificate e competenti e dove imparerò tantissimo. Tuttavia non si fermerà lì, le mie ambizioni ed il mio amore per la moda mi porteranno, mi auguro, in altre città come appunto Milano o magari Parigi e New York dove sfilate, tessuti, abiti, artisti, stilisti sono considerati un vero e proprio patrimonio. GLOSS MAGAZINE.IT

| 111


5. Ma tra scatti di moda, vedo anche quelli dedicati al food. Che cosa mi racconti in proposito? Il cibo in Italia è unÊaltra forma culturale di spessore. Io ho imparato a cucinare per il semplice piacere di scoprire nuovi sapori e, grazie ancora una volta alla fotografia, ho imparato ad immaginare al „piatto‰ come ad unÊopera dÊarte. I miei primi servizi fotografici di „food‰ sono il frutto delle mie doti culinarie miste alla mia creatività. Esse mi hanno dato la possibilità di essere scelta come „food photographer‰ da unÊimportante società straniera che si occupa delle recensioni dei ristoranti dÊItalia e di quelli esteri. Il fotografo è la figura principale e che spicca maggiormente in quanto ha il compito di raccontare la storia del locale iniziando la sua esperienza in cucina dove lo chef gli mostra gli ingredienti freschi che mano mano andrà ad utilizzare per poter preparare la deliziosa pietanza, fino allÊattimo in cui viene impiattato il suo capolavoro che poi viene servito allÊesigente cliente in sala. La fotografia „food‰ per me è unÊinsieme di sapori, odori, visioni e degustazioni del tutto immaginate, uniche ed irripetibili, che rendono il fotografo il vero artista della scena, dopo lo chef ovviamente, perché solo lui sa come poter mostrare al meglio quel così semplice quanto complicato frutto culinario che non tutti hanno poi avranno la fortuna di poter gustare. 6. Roberta, prima di salutarti desideravo conoscere i tuoi propositi per il futuro. A parte il trasferimento, cosa hai in programma per il futuro più prossimo? Non so cosa in serbo per me il futuro. Mi auguro piuttosto di continuare a mantenere sempre una fervida immaginazione che mi consenta di essere me stessa in ogni dove. Un giorno scatterò una fotografia, un giorno cucirò un abito, un altro creerò un gioiello, poi cucinerò una nuova pietanza, magari scriverò un racconto e così facendo continuerò a sentirmi viva, fantasiosa e solare. Voglio poi continuare a viaggiare, imparare e studiare sia perché sono curiosa per natura, sia perché amo poter essere il più professionale possibile in ambito lavorativo. Poi spero di non deludere mai la mia famiglia ed il mio compagno che mi hanno sempre incoraggiata ed amata ed infine desidero riuscire ad insegnare ai miei futuri figli i veri valori della vita, che oggi troppo facilmente si dimenticano, dando loro tutto lÊaffetto, lÊamore ed il sostegno che una madre può offrirgli. 7. Roberta, con l’augurio di rileggerti nelle nostre pagine, ti auguriamo un forte in bocca al lupo per la tua carriera. Ci lasci un link al tuo portfolio o una mail per contatti? Vorrei innanzitutto ringraziare tutto lo staff e la redazione di „Gloss‰ per avermi concesso questa intervista dove potermi raccontare e dover poter mostrare il frutto del mio lavoro. E poi vorrei aggiungere un forte: „crepi il lupo‰! Per i lettori interessati invece a visionare e a seguire i miei lavori futuri lascio il link del mio sito www.robertapagano.it Con la speranza che abbiate gradito il servizio fotografico „Terra mia‰ vi auguro una buona e serena giornata!

112 | GLOSS MAGAZINE.IT


GLOSS MAGAZINE.IT

| 113


GLOSS MAGAZINE.IT

| 115


118 | GLOSS MAGAZINE.IT


Ph, mua, stylist: Roberta Pagano www.robertapagano.it Model: Serena Ferone Location:Villa Imperiale (Marechiaro, Napoli) www.villaimperiale.eu

GLOSS MAGAZINE.IT

| 119


THREE OF A PERFECT PAIR Schizophrenic tendencies

Ph Roberto Roto Models Sabrina Cereseto, Olga Shapova,l Nina Sever Ph assistant Federico Rumori Stylist Camilla Bresci Stylist assistant Alessandro Tit Mua Angela Teani Hair Stylist Valentina Zanerini Text Nina Sever Architectures by www.spacerobots.eu

La disperazione dettata dal litigio di mondi tra loro ostili e la totale incapacitĂ di sceglierne uno solo, fanno prendere il sopravvento alle infinite personalitĂ  femminili e tra i ringhi, le occhiatacce, tra accessori e i vestiti sparsi per la stanza nasce un'unione folle, improbabile, schizofrenica. Sul letto piccole piume si fanno strada tra trine di pizzo, crinoline e retine per capelli, a tratti sorridono minuscoli fiocchi cuciti sulle spalline di un corsetto, mentre una gonna nera a pieghe

120 | GLOSS MAGAZINE.IT

aspetta elegantemente il suo turno. Rompono il silenzio dei forti riflessi neri e rossi di una superficie lucida e liscia. Calze e guanti di latex si intrecciano tra loro prepotentemente e dal pavimento minacciano la scelta rapida ed indolore di un outfit anonimo delle zeppe messe al guinzaglio da infinite piccole cinghie. Si presentano scelte azzardate, impensabili, quasi istintive, ma assolutamente meravigliose


GLOSS MAGAZINE.IT

| 123


126 | GLOSS MAGAZINE.IT


BEAUTIFUL CREATURES photo: Antonio Guzzardo models: Glorya Occhipinti e Katerina Pishchala mua: Alessandra De Vito stylist e abiti: Mimmo Lodedo (Milo) photographer's assistant: Giovanni Merone thanks to "Saponeria" Club location ex-manicomio della Marcigliana (RM)


GLOSS MAGAZINE.IT

| 129


photo: Antonio Guzzardo


photo: Antonio Guzzardo


elegance Photographer: Walter Faustini Model: Olga Drozdova Make-up artist: Alessia Luci Stylist: Emiliano Conte Dog: Hollywood


GLOSS MAGAZINE.IT

| 135


Photo: Walter Faustini - Model: Olga Drozdova


138 | GLOSS MAGAZINE.IT


GLOSS MAGAZINE.IT

| 139


LAMPADA : IL MONDO base in marmo e legni di mare corpo sferico in metallo diametro 40 rifinito con corde in acciaio

GLOSS SHOOTING Photo: Manuela KalĂŹ Modelle: Polyna Kharchenko e Francesca Melilli Make-up: Katia Dragani Stylist: Danizza Della Vecchia Lampade: "Art mare" di franco e ileana giacintucci - artmare@hotmail.com Borse: Carlo Cecchiniâ&#x20AC;&#x2C6;(RM)


LAMPADA : TORCIA base in legno color oro rifinita con cordone in juta corpo in legno su pietra bianca stelo rivestito con corda di juta paralume in cotone bianco diametro 40 cm


LAMPADA : ARPA ANTICA base in legno e pietra corpo in legno piegato a mano stelo rivestito in corda con pietre di mare paralume in cotone beige

GLOSS MAGAZINE.IT

| 143


144 | GLOSS MAGAZINE.IT


GLOSS MAGAZINE.IT

| 145


COMPRO ORO NUOVA APERTURA

VIA F. SIACCI, 8A Nel cuore del quartieri Parioli

il valore del VOSTRO ORO sta nella serietà di chi lo acquista

ACQUISTIAMO oro argento (anche vecchio e rotto), diamanti, orologi e preziosi in generale

TRATTATIVE RISERVATE

E VALUTAZIONE DI ESPERTO PERITO

DEL TRIBUNALE

pagamento in CONTANTI, bonifici o assegnI

ESTREMA PRIVACY possibilità di concordare un luogo Valutazione gratuita e senza alcun impegno.

di incontro a garanzia della

VOSTRA riservatezza

presenta questa pagina e riceverai 0,50 cent in più per ogni grammo dÊoro, ed € 30 in più, per ogni kg di argento.

PROMOZIONE

Magma s.r.l 06.80.73.732 Via SIACCI 8A (Parioli)

comprooro.magmasrl@gmail.com cell. 393 /56 32 602


Gloss Magazine N. 5 - Agosto_Settembre 2012  

Il primo free press di Roma al femminile. Per info: www.glossmagazine.it - Bimestrale di moda, arte, bellezza, musica, fotografia, benessere...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you