Issuu on Google+

Intervista al presidente Michele Iorio

Con 120 grammi di cocaina, due arresti

CAMPOBASSO – Elezioni europee, sanità, crisi economica, fondi europei, referendum: sono i temi sui quali si è soffermato il presidente della Regione Michele Iorio nell’intervista rilasciata alla nostra testata. Alle pagine 2 e 3

CAMPOBASSO – La droga che stavano trasportando dall’Abruzzo al napoletano era destinata al Molise. Per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti sono finiti in manette G.C. 30enne e G.M. 20enne entrambi provenienti da Portici (Napoli). A pag 9

ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Elezioni, stasera il primo verdetto Seggi aperti anche oggi fino alle 22 www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AGLI ATTACCHINI FUORI LEGGE Ma chi vota veramente per un candidato, solo perché trova sulla propria auto un manifesto elettorale? La risposta è molto semplice: quasi nessuno. Eppure non riusciamo a spiegarci come mai, ogni volta che c’è campagna elettorale, sostenitori e aspiranti consiglieri debbano riversare in strada tonnellate di carta straccia. Fino all’ultimo minuto utile. O come stavolta anche oltre il limite consentito dalla legge. Se i politici di domani non danno il buon esempio, potrebbero essere gli elettori a cominciare. Evitando magari di accartocciare e gettare a terra l’ennesima faccia sorridente attaccata al parabrezza. Oppure conservarle tutte, e incartarci il pesce da domani mattina, quando veramente non serviranno più a nulla.

L’OSCAR DEL GIORNO A GIANCARLO CARLONE Questa volta gli auguri te li scriviamo noi, papà. Ma facciamo anche di più: per te oggi riserviamo l’oscar. Finalmente è arrivato l’erede della dinastia Carlone, lui si chiama Nicolò Maria. Un bellissimo bambino (Stefania ci ha messo del suo) arrivato per allietare tutte le tue notti. Da oggi forse sarai un po’ meno stakanovista. Ma la causa merita questo calo perché lui è proprio dolcissimo, anche se assomiglia a te. Auguri da tutta la redazione.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO

Giunta a otto, il president trascurato il peso di CAMPOBASSO - Un’altra campagna elettorale va in soffitta. Il presidente della Regione Molise ogni volta ci ‘mette la faccia’. E’ andata di nuovo così. Attore protagonista in tutti i comizi e nelle kermesse elettorali. E stasera ci sarà il primo verdetto. Atteso dal governatore come del resto dagli elettori. Parliamo di Europee. Presidente Iorio, l'importanza di queste consultazioni per il Paese ma anche per il Molise. Forse questa campagna elettorale europea è stata troppo incentrata sui pettegolezzi, o meglio, come è più di moda dire, sul gossip italiano. I veri temi sono stati solo sfiorati. Debbo dire che l’unico a richiamare l’attenzione sull’importanza di questa sfida e su cosa essa può significare per gli interessi dell’Italia è stato il Presidente Berlusconi. Il quale, pur dovendo passare il tempo a difendersi da attacchi personali e di bassa portata sia politica che istituzionale, ha richiamato l’attenzione degli italiani, e quindi dei molisani, sulla necessità di avere una squadra di parlamentari europei coesi ed efficienti che finalmente diano all’Italia la possibilità di vedere difesi, con capacità e abnegazioni, i propri interessi e le proprie necessità. Sembra banale questo, ma purtroppo proprio ciò che è banale, come la tutela degli interessi nazionali in un quadro di una forte politica europea, in pas-

2 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009

sato è mancato. Spero che queste elezioni diano la giusta forza all’Italia per svolgere quel ruolo strategico che la sua storia e le sue tradizioni europeiste le impongono, nella costruzione di una unione forte, prestigiosa e capace di essere ascoltato interlocutore mondiale per la costruzione di un futuro globale di pace e di benessere. Dopo il voto si riparte con l'attività amministrativa. Prima scadenza l'elezione del Presidente del Consiglio regionale. Contestualmente ci sarà anche l'allargamento della Giunta? In questo contesto sicuramente i risultati elettorali avranno un peso. Crisi economica. I dati dell'Istat fotografano un'Italia che arranca, e gli esperti dicono che la situazione peggiorerà negli ultimi sei mesi. La Regione cosa ha fatto e cosa fa per aiutare chi non ce la fa? I dati Istat fotografano una situazione nazionale e regionale certamente molto particolare. Pur tuttavia gli stessi dati raccontano di un’Italia e di un Molise intenti a remare con forza per superare le secche della crisi. I primi segnali in tal senso si stanno già vedendo. Sia a livello nazionale che regionale si sono posti in essere vari interventi per il sostegno al credito e per gli ammortizzatori sociali. Si sta continuando a lavorare in questa direzione. Come Molise, in particolare, abbiamo dovuto affrontare pro-

Dobbiamo ridurre le spese sanitarie con o senza il commissario governativo, che poi sarei ugualmente io!

blemi che riguardavano grossa parte del nostro sistema produttivo. Penso allo Zuccherificio del Molise, all’Arena e all’Ittierre. Per ciascuno di queste aziende, che rappresentano una percentuale importantissima del Pil regionale, abbiamo messo in campo interventi diretti e confacenti alle singole esigenze. Interventi che pare stiano dando gli effetti voluti in termini di manteni-

mento delle produzioni e dei livelli occupazionali. Per le altre problematiche della crisi siamo intervenuti, e più ancora lo faremo in futuro, con la garanzia del credito (tramite Finmolise) per le aziende in difficoltà, e con mirati interventi per le famiglie che vivono particolari condizioni di sofferenza socioeconomica. Continueremo su questa strada attuando i vari interventi che di volta in volta, leggendo i reali bisogni del territorio, si presenteranno. Questo fino all’uscita, che speriamo rapida, dal tunnel della crisi. Facciamo il punto sul risanamento sanitario, soppressione dei reparti, taglio dei posti letto e rischio commissariamento. Abbiamo avviato da molto tempo una riforma generale dell’intero settore della sanità. Questo non solo per risparmiare risorse, cosa non certo secondaria, ma soprattutto per migliorare i servizi ai cittadini. Ridurre fortemente, se non eliminare del tutto, gli sprechi per convogliare le risorse risparmiate alla fornitura di migliori e più evoluti servizi per i molisani, è stato

l’obiettivo di un percorso legislativo e amministrativo iniziato con la eliminazione delle vecchie quattro Asl e la realizzazione di un’unica Azienda Sanitaria Regionale. Un percorso continuato con la creazione della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università del Molise, che dovrà integrarsi con il Sistema Sanitario Pubblico, in stretta collaborazione con la Cattolica e la Neuromed. Secondo punto del percorso è stato il progressivo spostamento delle prestazioni mediche e assistenziali dai nosocomi al territorio, realizzando, per questo, strutture il più possibile vicino alle abitazioni dei molisani. Ad una deospedalizzazione è però corrisposta anche una qualificazione sempre maggiore, anche scientifica, diagnostica e tecnologica, delle singole strutture di cura per acuti. Un’impostazione tesa a non chiudere alcun ospedale ma ad ampliarne le prestazioni nella logica della forni-

Barack Obama: stretta collaborazione con Sarkozy

Calano ancora bollette di gas e luce

PARIGI - Il presidente americano Barack Obama in Normandia per prendere parte alle cerimonie per il 65esimo anniversario dello sbarco alleato. Prima di recarsi al cimitero dove riposano 9.387 militari americani caduti nel 1944, ha avuto un colloquio con il presidente francese Nicolas Sarkozy a Caen col quale – ha detto Obama - lavorerà “in stretta collaborazione” su molte questioni, compresa la strategia antiterrorismo.

Calano ancora le bollette di luce e gas: dal 1° luglio le tariffe del metano dovrebbero diminuire del 9,5% (a 66,5 cent al metro cubo), mentre quelle elettriche del 2,1% (0,4 cent in meno a chilowattora, a 16,3 centesimi). È quanto prevede Nomisma energia che stima, per il trimestre luglio-settembre, un risparmio annuo per le famiglie italiane di circa 107 euro.


PRIMO PIANO

te Iorio frena: non va queste elezioni tura di nuovi servizi di cui il Molise, o alcune aree, erano sprovviste nel passato, tanto da obbligare i cittadini ad andare in altre realtà extraregionali. Un piano complesso che è a buon punto per la sua realizzazione. Un piano che debbo dire non è sempre stato capito, o non si è voluto capire. Mi riferisco a parte del personale sanitario che, in alcuni nosocomi, si è impegnato in battaglie non sempre per il bene dei malati, ma più orientate alla difesa di propri interessi particolari e personali. Sono fiducioso però che alla fine i cittadini sapranno capire la portata di questa riforma. Ovviamente dobbiamo ridurre le spese. Questo sia senza che con il Commissario governativo. Commissario che poi sarei egualmente io. Parallelamente dobbiamo aprire, come già stiamo facendo, un confronto con il Governo Nazionale sul federalismo fiscale e su quelle che sono le reali esigenze di questa regione

dal punto di vista delle risorse economiche da destinare alla sanità. Riceviamo fino ad oggi le stesse ri-

sorse finanziarie di un quartiere di Roma. Questo non è né tollerabile né giusto. Nella logica del federalismo fiscale dobbiamo condurre una battaglia che ci porti ad avere le giuste risorse necessarie alle nostre esigenze. Il commissario Hubner ha promosso la Regione per la spesa dei fondi europei riferiti della vecchia programmazione. Sulla nuova (2007-2013) qualche ritardo si sta accumulando nella pubblicazione dei bandi. Perché? Saremo sicuramente in regola con le scadenze previste. Qualche ritardo c’è stato perché abbiamo dovuto riadeguare i bandi a scelte di programmazione che hanno dovuto tenere conto delle particolari condizioni che stiamo vivendo in questo momento a causa della crisi internazionale. Non potevamo andare avanti e pubblicare bandi che non tenessero conto di ciò che è accaduto. Alcune linee di programmazione necessitano di opportune modifiche per superare il momento di crisi in atto ed essere sempre

Spero che il voto dia la giusta forza all’Italia per essere un interlocutore mondiale influente

quindi più vicini al tessuto economico regionale e ai singoli cittadini. Referendum: d'accordo o contrario? Il sistema elettorale deve essere certamente armonico con il modello istituzionale che si vuole per il Paese. Infrastrutture. I lavori della Termoli-San Vittore partiranno a gennaio? Lo ha confermato ultimamente il Ministro delle Infrastrutture Matteoli in visita ufficiale in Molise. lo stesso Ministro, non ha fatto altro che ribadire il protocollo firmato da me e il Presidente Berlusconi sulle infrastrutture del Molise, prime tra tutte l’Autostrada Termoli San Vittore. Le procedure tecniche sono in stato avanzatissimo. Ci sono le condizioni per mantenere la tabella di marcia che insieme al Governo Nazionale ci siamo dati. Gossip e politica: lei sta con Berlusconi o con Veronica? Sto dalla parte del buon gusto, del rispetto delle persone, delle famiglie e della privacy. Penso che la vita privata di una coppia vada sempre rispettata. Un rispetto che va garantito sia alla famiglia Berlusconi che a quella del signor Rossi. Forestali, SanStefar solo per citare le ultime vertenze di lavoro. La crisi sembra travolgere molte aziende locali. La politica cosa può fare? La politica sta agendo, nell’ambito delle proprie possibilità, relativamente alle responsabilità che ha. Con i Forestali stiamo seguendo un percorso a tappe che dovrà garantire l’occupazione e al tempo stesso assicurare al Molise una tutela e una continua manutenzione del proprio patrimonio boschivo. Per la SanStefar stiamo ponendo in essere ogni iniziativa possibile nell’ambito delle nostre responsabilità. Innanzitutto dovremo, in sede di rinnovo della convenzione, verifi-

Gli scatti di Villa Certosa in Colombia

Disastro aereo, 24 messaggi di anomalie

ROMA— Sono state commercializzate da una società colombiana, la Ecoprensa, le foto scattate a Villa Certosa e pubblicate dal quotidiano spagnolo El País. Transazione estera che mette il reporter sardo Antonello Zappadu, 51 anni, al riparo da qualsiasi azione giudiziaria, anche se l’agenzia è comunque a lui riconducibile. In Colombia vivono infatti la sua giovane moglie e i suoi due figli.

PARIGI - Ventiquattro messaggi automatici di anomalie: sono quelli inviati dall'Airbus di Air France in volo tra Rio e Parigi, scomparso lunedì scorso sull'Atlantico con 228 persone a bordo, durante l'ultima parte del suo viaggio. Lo ha detto il direttore dell'ufficio inchieste e analisi sull'incidente (BEA), Paul-Louis Arslanian. A quanto pare, al momento dell'incidente il pilota automatico risultava disattivato.

care come i servizi fino ad oggi forniti da questa azienda siano davvero confacenti alle nostre esigenze. In quella stessa sede chiederemo anche opportune garanzie per l’occupazione e per la non interruzione del flusso degli stipendi ai dipendenti. Alessandra Longano

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: lagazzettadelmolise@tin.it Sito internet: www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

3 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009


REGIONE L’Uniocamere Molise presenta una guida con tutte le regole per i prodotti alimentari

Etichettatura, ecco il vademecum Scuola, a dicembre le elezioni delle Rsu Cgil: una risorsa straordinaria CAMPOBASSO – Si terranno a dicembre 2009 le elezioni le elezioni delle Rsu – Rappresentanze Sindacali Unitarie – nel comparto scuola statale. La Flc Cgil ha inviato all’Aran, al ministero della Funzione pubblica e al Miur, la lettera con la quale comunica l’indizione delle consultazioni, nel rispetto dell’accordo collettivo quadro del 7 agosto 1998. La novità, rispetto alle altre tornate, è che in calce al documento è presente la sola firma della Flc Cgil. “Le scelte diverse operate dalle altre confederazioni sindacali sull’accordo separato e il sostanziale consenso dato al decreto Brunetta hanno influito sulle possibilità di operare unitariamente” – ha spiegato il segretario regionale, Sergio Sorella. Le Rsu sono una risorsa straordinaria e uno degli elementi fondamentali della scuola dell'autonomia – ha ricordato – insieme alle elezioni rappresentano una conquista democratica delle lavoratrici e dei lavoratori, la Flc sarà sempre al loro fianco non solo per difendere, anche per estendere diritti e tutele minacciati da provvedimenti che ci riportano ad un passato nel quale la pubblica amministrazione dipendeva totalmente dal potere politico”. La scuola in particolare – ha attaccato – ha subito gravemente le conseguenze di una gestione burocratica e sottomessa alle scelte e agli orientamenti del ministro di turno. La bozza del decreto Brunetta prevede, tra le altre cose, il rinvio delle elezioni delle Rsu con motivazioni inconsistenti sia rispetto al metodo che al merito che al metodo adottato. La scuola, in

Chemioterapia, alla “Cattolica” si discute di sicurezza Processo Meredith, testimoniano i genitori PERUGIA - I genitori e la sorella di Meredith Kercher hanno testimoniato nel processo in corso a Perugia. La deposizione, chiesta dagli avvocati di parte civile è durata poco più di un'ora. La madre, ha detto: “E' uno choc tremendo mandare tua figlia a studiare e poi lei non torna più. Io la cerco ancora”. L'udienza è stata rinviata a venerdì prossimo.

particolare, ha subito gravemente le conseguenze di una gestione burocratica e sottomessa alle scelte e agli orientamenti del ministro di turno. Rigettiamo – ha concluso Sorella – questo ulteriore tentativo di tagliare i diritti e di calpestare norme contrattuali già definite”.

CAMPOBASSO - Più sicurezza per pazienti e operatori coinvolti nella gestione dei chemioterapici antiblastici, farmaci utilizzati nella cura dei tumori. Questo il tema del convegno in programma martedì nell’”Aula Crucitti” dell’Università Cattolica di Campobasso. Si intitola “Gestione del Rischio nella manipolazione e somministrazione dei Chemioterapici” . La terapia con antiblastici purtroppo è in continua espansione e comporta dei rischi non solo per i pazienti ma anche per il personale professionalmente esposto a questi preparati. Il Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro pone particolare enfasi alla informazione e formazione del personale nei riguardi dei rischi occupazionali con precisi obblighi anche a carico delle istituzioni sanitarie. Condizione determinante per la manipolazione in sicurezza dei chemioterapici antibla-

CAMPOBASSO – Il sistema camerale molisano ha realizzato un Vademecum in materia di etichettatura e presentazione dei prodotti alimentari, dove sono riportati gli approfondimenti sulla normativa comunitaria e nazionale in materia di etichettatura, presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari. La guida, di semplice e facile consultazione, è stata realizzata dall’Unioncamere Molise, tramite il proprio Centro Innovazione e Qualità, in collaborazione con Dintec, società consortile del sistema camerale. L’idea di realizzare una guida pratica e facile da consultare nasce dalla necessità di soddisfare le numerose richieste di informazione e di supporto in materia di etichettatura da parte degli imprenditori locali. L'etichettatura di un prodotto alimentare ha un ruolo strategico, in quanto informa il consumatore

sulle caratteristiche del prodotto che sta acquistando, consentendogli di scegliere quello che maggiormente risponde alle proprie esigenze. Per etichettatura si intende “l’insieme delle menzioni, delle indicazioni, dei marchi di fabbrica o di commercio, delle immagini o dei simboli che si riferiscono ad un prodotto alimentare” e che possono essere applicate sulla confezione o, in mancanza di essa, sui documenti di accompagnamento della merce (D. Lgs. 109/1992, art. 1). L’etichetta rappresenta, quindi, una sorta di carta d’identità del prodotto, un ponte tra il produttore e il consumatore e per questa sua funzione deve essere redatta in modo chiaro ed esaustivo, oltre che veritiero. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere a Unioncamere Molise – Centro Innovazione e Qualità, Tel 0874 775128.

stici, come di tutte le sostanze a rischio, è la formazione di una coscienza responsabile, è opportuno pertanto che il personale esposto sia coinvolto in specifici momenti di informazioneformazione e aggiornamento nell’ambito di programmi globali e permanenti di prevenzione. Lo scopo del corso è quello di approfondire le tematiche per la gestione del rischio da esposizione a chemioterapici antiblastici; è rivolto a tutti gli operatori sanitari che sono a diretto contatto con i farmaci sopracitati: medici, infermieri e farmacisti. Verranno approfondite anche le problematiche giuridiche, con particolare attenzione alla responsabilità civile e penale degli operatori. Ci sarà ampio spazio per dibattiti, scambi di opinioni al fine di favorire un miglioramento delle procedure e delle conoscenze tra tutti i partecipanti.

Ferisce la rivale in amore, 33enne in manette CASERTA - Ha ferito con un coltello da cucina la presunta rivale in amore: arrestata a Castel Volturno una donna di 33 anni per tentato omicidio. E' accusata di aver gravemente ferito all'addome una ventinovenne perché era esasperata dai continui attacchi di gelosia della giovane per una sospetta relazione con il suo convivente.

5 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009


REGIONE Urne aperte anche oggi fino alle 22. Subito dopo lo scrutinio delle Europee

Elezioni, tutti in fila per votare Domani pomeriggio, a partire dalle ore 14, lo spoglio delle amministrative CAMPOBASSO – Domani mattina in prima pagina ci sarà una grande foto, oppure ce ne saranno due. Tutto dipenderà dalla volontà degli elettori e da quello che stanno decidendo in queste ore. Sotto la lente soprattutto le comunali nel capoluogo. Se uno dei sei candidati in corsa per Palazzo San Giorgio (Augusto Massa, Gino Di Bartolomeo, Massimo Romano, Gaetano Di Niro, Adriana Izzi e Giovanni Muccio) raccoglierà il 50%+1 delle preferenze, la partita si chiuderà con una delle loro facce a tutta pagina. Se invece la percentuale non sarà raggiunta, si va al ballottaggio. E allora da domani comincerà una nuova fase di campagna elettorale, questa volta solo tra due concorrenti. La maratona ai seggi è partita ieri pomeriggio alle 15. Fino alle 22 aveva votato a Campobasso circa il 25% degli aventi diritto. Alle scorse amministrative, sai ricorda, venne sfiorato l’83%. Oggi invece si vota dalle 7 del mattino e fino alle 22 di questa sera. Europee, Comunali a Campobasso e Provinciali a Isernia, queste i risultati più attesi; oltre che per le altre 37 amministrazioni in cui si rinnova primo cittadino e il consiglio comunale. Sono in totale 308mila i votanti, suddivisi per 392 sezioni, di cui 263 a Campobasso e 129 a Isernia. Una consultazione piuttosto tranquilla, almeno nella giornata di ieri. Il primo aspirante sindaco a recarsi al suo seggio è stato Augusto Massa, dopo di lui il rappresentante del Terzo polo Di Niro, seguito da Massimo Romano. Hanno scelto le ore serali Adriana Izzi e Gino Di Bartolomeo. Andrà invece

oggi alle urne Giovanni Muccio. Lo scrutinio dei voti per il Parlamento europeo inizierà questa sera, subito dopo la conclusione delle operazioni di voto e l’accertamento del numero dei votanti; lo scrutinio dei voti per le elezioni comunali comincerà domani alle 14. Per poter esercitare il diritto di voto nell’ufficio elettorale della sezione nelle cui liste sono iscritti gli elettori dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale personale. Chi l’avesse smarrita può rivolgersi agli uffici comunali che sono aperti da ieri per la richiesta di un duplicato. Potrebbe sembrare ovvio precisarlo ma, si ricorda, che è vietato introdurre nella cabina elettorale macchine fotografiche o telefoni cellulari. Severe le pene previste: fino a tre mesi di carcere e a 3mila euro di multa per chi contravviene. Per le elezioni europee l’elettore riceverà un’unica scheda, di colore arancione. Il voto di lista si esprime tracciando sulla scheda, con la matita copiativa, un segno sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta. I voti di preferenza, nel numero massimo di tre, si esprimono scrivendo nelle apposite righe, tracciate a fianco e nel rettangolo contenente il contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti, compresi nella lista medesima; in

caso di identità di cognome tra candidati, deve scriversi sempre il nome e cognome e, ove occorra, data e luogo di nascita. Non è ammessa l’espressione del voto di preferenza con indicazioni numeriche. Per le comunali la scheda è di colore azzurro. Essa reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, al cui fianco sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato. L’elettore può votare: per una delle liste, tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito anche al candidato sindaco collegato; per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata; il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di sindaco; per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista collegata, tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco, sia alla lista collegata; per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non collegata, tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco, sia alla lista non collegata (il cosiddetto voto disgiunto).

L’elettore potrà anche manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale, segnando, sull’apposita riga stampata sulla destra di ogni contrassegno di lista, il nominativo (solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e nome e, ove occorra, data e luogo di nascita) del candidato preferito appartenente alla lista prescelta. Non è ammessa l’espressione del voto di preferenza con indicazioni numeriche. Lievemente diversa l’elezione nei comuni al di sotto dei 15mila abitanti. L’elettore, con la matita copiativa, potrà esprimere il proprio voto: tracciando un solo segno di voto sul nominativo di un candidato alla carica di sindaco; tracciando un solo segno di voto sul contrassegno di una delle liste di candidati alla carica di consigliere; tracciando un segno di voto sia sul contrassegno prescelto che sul nominativo del candidato alla carica di sindaco collegato alla lista votata.

Consumatori: occhio ai mutui Promosso il tasso fisso

Cassazione: autovelox ok in città senza foto

Italia Paese del ‘caro-mutui’: quelli a tasso fisso non accennano a calare, mentre su quelli variabili rimane l'incognita 'spread'. E' quanto risulta dalle elaborazioni delle associazioni di consumatori: nel caso del fisso, i tassi applicati sono "perfino superiori al 6%", contro un tasso Bce all'1%"; quelli variabili, invece, sono più ‘pericolosi’ perché soggetti ad eventuali aumenti futuri della Bce.

L’utilizzo dell'autovelox è legittimo anche nelle strade cittadine, seppure l'apparecchio non scatti la fotografia della vettura che ha superato i limiti o la multa non sia contestata immediatamente: per ottenere l'annullamento della contravvenzione l'automobilista dovrà fornire la “idonea prova” di un difetto di omologazione, di costruzione, o di funzionamento dell'autovelox.

In tutti i casi predetti, il voto si intenderà attribuito sia in favore del candidato alla carica di sindaco, sia in favore della lista ad esso collegata. L’elettore potrà anche manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale, segnando, sull’apposita riga stampata sulla scheda, il nominativo (solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e nome e, ove occorra, data e luogo di nascita) del candidato preferito appartenente alla lista compresa nel medesimo riquadro, senza dover apporre alcun altro segno di voto sul relativo contrassegno. In tal modo, il voto si intenderà attribuito, oltre che al singolo candidato a consigliere comunale, anche alla lista cui il candidato medesimo appartiene, nonché al candidato alla carica di sindaco collegato con la lista stessa. Non è ammessa l’espressione del voto di preferenza con indicazioni numeriche. red

7 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009


CAMPOBASSO La droga era destinata al capoluogo molisano. L’arresto è avvenuto a Lanciano

Beccati con 120 grammi di cocaina In manette due giovani napoletani CAMPOBASSO – La droga che stavano trasportando dall’Abruzzo al napoletano era destinata al Molise. Per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti sono finiti in manette G.C. 30enne e G.M. 20enne entrambi provenienti da Portici (Napoli). L’arresto da parte dei carabinieri di Campobasso è avvenuto a Lanciano (Chieti). I due erano partiti nella mattinata di ieri dalla principale piazza di spaccio dell’area vesuviana. I due corrieri napoletani che trasportavano un ingente carico di cocaina. Pensando di eludere i controlli il sodalizio criminale a cui erano legati aveva scelto di utilizzare proprio i due giovani incensurati. Avevano fornito loro un’autovettura nuova di zecca, pensando di eludere i controlli. Ma non avevano fatto i conti con i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Campobasso. Li hanno tenuti sotto controllo fin dalle prime fasi della cessione. In seconda battuta li hanno seguiti lungo tutto il percorso riuscendo a bloccarli nel centro abitato di Lanciano. Era lì che avrebbero dovuto

Il 20enne ed il 30enne finiti nel carcere abruzzese erano incensurati Non hanno fatto in tempo a fuggire dai carabinieri tagliare e confezionare la roba per poi destinarla al mercato campobassano. Quando è scattato il blitz dei carabinieri i due giovani corrieri non hanno nemmeno avuto la possibilità di reagire o accennare a una fuga. Sono stati bloccati all’interno della autovettura sulla quale stavano viaggiando. Al suo interno è stato rinvenuto, ben occultato in un intercapedine dell’abitacolo, un involucro contenente ben 120 grammi di cocaina purissima. L’indagine condotta dai Carabinieri del Nor di Campobasso è scattato nel

Tangente da 500 euro Al via il Riesame CAMPOBASSO – Potrebbe avere le ore contate la carcerazione di Biagio Pifano, il dipendente dell’ufficio delle entrate arrestato per aver presumibilmente intascato una mazzetta da 500 euro da un calzolaio di via Crispi. Il Riesame ha fissato per martedì l’udienza di discussione per la richiesta di remissione in libertà. E’ stata presentata tre giorni dopo l’arresto dagli avvocati Fabio Albino e Stefania Paolozzi. I due, sin dalle prime ore dopo il fermo effettuato dalla Finanza hanno da subito sostenuto l’innocenza del loro assistito. Durante l’interrogatorio di garanzia parlarono immediatamente di un prestito che Pifano avrebbe fatto al calzolaio e che quest’ultimo stava per restituire. “Per il momento non mi sento di dire altro – ha dichiarato Albino – so solo che discuteremo il Riesame”.

febbraio 2008. Ha preso spunto dall’eccessivo consumo di cocaina spacciata davanti agli istituti scolastici superiori di Campobasso. In seconda battuta è sfociato negli ultimi 3 casi di overdose uno dei quali che ha fatto registrare la morte di un giovane tossicodipendente del capoluogo. L’indagine ha portato poi ad individuare prima i dettaglianti e poi i corrieri utilizzati da un noto clan camorristico operante nell’area vesuviana, conducendo prima all’arresto di I.A. e G.M. dello scorso mese di Gennaio. I primi due erano stati bloccati nel centro abitato di Venafro con ben 200 grammi di cocaina purissima. L ’operazione avvenuta nel primo pomeriggio di ieri non è quindi altro che la seconda tranche della delicatissima operazione. La droga sequestrata, una volta tagliata, avrebbe fatto guadagnare alle casse del sodalizio almeno 40.000 euro da destinare al finanziamento di ulteriori attività criminali. Le indagini proseguono a ritmo serrato. Non si escludono ulteriori sviluppi. Vivip

Rapina a Cercepiccola, interrogatorio per Lanzara Si svolgerà all’interno del penitenziario di Benevento per rogatoria

Nasce l’associazione Trediciarchi a Riccia RICCIA - Si è costituita da poco l’Associazione Trediciarchi, che ha per fondamento la promozione e lo sviluppo del Fortore. I suoi scopi principali sono lo svolgere attività di studio, di ricerca, di informazione e di documentazione per favorire la conoscenza dell’area del Fortore e contribuire al recupero del suo patrimonio storico, archeologico, naturalistico e ambientale.

BENEVENTO – Cesare Lanzara, il secondo rapinatore dell’ufficio postale di Cercepiccola, verrà interrogato domani mattina alle ore 8 all’interno del penitenziario di Capodimonte di Benevento. Lo ha deciso il gip Giovanni Falcione. Ma non sarà lui ad interrogarlo ma il giudice delegato per rogatoria del Tribunale sannita. Fino a quel momento l’ex latitante rimarrà ancora recluso nel carcere del capoluogo campano. Oltre al giudice sarà presente anche l’avvocato difensore del pregiudicato Carmine Verde. “Devo ancora capire bene di cosa si tratta – ha dichiarato – soltanto in quella sede sarò in grado di consigliare al mio assistito se rendere la testimonianza oppure se avvalersi della facoltà di non rispondere. Ci sono infatti alcuni

Molise security, domani la riunione CAMPOBASSO – E’prevista nella giornata di domani una riunione tra i sindacati, l’assessore al lavoro, proprietà ed i sindacati per avviare la cassaintegrazione nei confronti dei 52 lavoratori della Molise security. Aldo Tarricone, per salvare azienda e posto di lavoro, potrebbe chiedere l’estensione della licenza barese in Molise.

punti della vicenda che devo ancora chiarire con il mio cliente”. L’uomo, insieme al complice 61enne ancora in carcere, il 3 marzo 2006 ha assaltato l’ufficio postale di Cercepiccola. Rubarono circa tremila euro. Poi tentarono di fuggire verso il beneventano per ritornare a casa e sistemare la refurtiva. Ma l’impresa non fu però molto facile. Infatti i carabinieri nei pressi di Sepino avevano istituito dei posti di blocco. Per forzarli e fuggire indenni Lanzara ed il suo complice hanno pensato bene di forzarli esplodendo un colpo di fucile. Ora devono rispondere di rapina a mano armata, conflitto a fuoco e resistenza a pubblico ufficiale. ViP

9 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009


CAMPOBASSO Annalisa Cerio, un’artista molisana alla conquista della Costa d’Amalfi

Ad Amalfi, dal 22 al 30 giugno, durante il periodo dei festeggiamenti in onore di Sant’Andrea, sarà allestita una mostra di pittura interamente dedicata al patrono della città. L’evento è intitolato “La processione di Sant’Andrea. Immagini di una festa” e consiste in

quindici tavole che raffigurano momenti della festa che si è svolta l’anno scorso, in occasione delle “Celebrazioni dell’VIII Centenario della Traslazione del Corpo di Sant’Andrea Apostolo da Costantinopoli ad Amalfi”. Si tratta di un evento unico per Amalfi, una vera “prima assoluta”, poiché nessun artista si è mai cimentato in un’impresa simile. Ad assumerne il carico su di sé è stata l’artista molisana Annalisa Cerio, in possesso della tecnica e dell’esperienza giuste per la realizzazione del ciclo monotematico amalfitano. Annalisa Cerio è allieva del celebre artista campobassano Antonio D’Attellis ed è pittrice, decoratrice, ceramista e restauratrice di manufatti artigianali. Ha al suo attivo una buona produzione di paesaggi, ritratti e soggetti vari, talvolta realizzati su commissione ed ora presenti in collezioni private in Italia e all’estero. Ha, inoltre, realizzato i cicli “La Faglia”, dieci

opere dedicate al rito religioso popolare oratinese del tempo di Natale, e “Segni del tempo”, tredici ritratti di anziani di Oratino. Il ciclo dedicato alla festa di Sant’Andrea è caratterizzato da composizioni che solo un osservatore non amalfitano poteva strutturare, soffermandosi su scene e particolari che solitamente sfuggono a chi vive sul posto ed è condizionato dall’abitudine ai luoghi e alle usanze. Le quindici opere mettono a fuoco immagini ‘consuete’– l’uscita della statua, la corsa al rientro, la benedizione del mare e dei pescatori, i simboli delle Repubbliche Marinare e, in genere, il famoso scenario che fa da sfondo all’evento – e scene particolari come l’attesa nell’atrio della Cattedrale, i musicisti del Concerto Bandistico, i portatori dell’ombrello della Basilica Metropolitana e del campanello, i rappresentanti dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, il silenzio mistico della

Ad Oratino, dal 16 al 21 giugno, nella sala Open Space de Il Sorbetto

Cattedrale. La tecnica impiegata è assai elaborata e non ammette indecisioni esecutive: ossidi, terre, pigmenti e gesso amalgamati con colla su supporto rigido. L’effetto che ne risulta è materico, un insieme di luci, ombre e mezzi toni che restituiscono con efficacia la realtà visiva e psicologica dei soggetti rappresentati. La mostra, patrocinata dall’Associazione “Chiesa per l’Uomo”, dal Comitato Festeggiamenti S. Andrea Apostolo e dall’Associazione Portatori S. Andrea Apostolo, sarà allestita nella centralissima Sala Forum (Corso delle Repubbliche Marinare, adiacente alla Chiesa di San Benedetto) e sarà aperta al pubblico tutti i giorni, negli orari 10.00/13.00 e 18.00/21.00. All’inaugurazione, lunedì 22 giugno 2009 (ore 18.00), interverranno S.E. Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi - Cava de’Tirreni, e lo studioso e ricercatore amalfitano Andrea D’Antuono.

Pubblicata dalle Edizioni del Corriere del Foro con nota di Titta Mazzucca

“Prova d’innocenza” La memoria difensiva dell’avvocato Arturo Messere alla Corte d’Appello di Campobasso prima della sentenza La civiltà giuridica si nutre di prove e il dibattito sulla giustizia diventa un grande esercizio di democrazia quando è dato di entrare nel vivo delle vicende giudiziarie fino alla loro conclusione dinanzi alla Suprema Corte, con il supporto documentale. Non c’è vicenda giudiziaria più coinvolgete e interessante di quella che vede ancora in itinere il processo a carico degli imputati per il crollo della scuola elementare Iovine di San Giuliano di Puglia, seguito al terremoto del 31 ottobre 2002. Non

s’è ancora spento l’eco della sentenza di colpevolezza pronunciata dalla Corte d’Appello (giudice relatore Enzo Di Giacomo), con la quale è stata ribaltata la sentenza d’innocenza del giudice di primo grado (D’Arcangelo), ed è già di nuovo particolarmente motivato l’interesse giuridico e popolare intorno alla vicenda. L’occasione è data dalla pubblicazione della memoria “Prova di innocenza” redatta dall’avvocato Arturo Messere, con nota introduttiva di Titta Mazzuca, per le Edizioni del

Corriere del Foro, curata da Enzo Nocera Editor, memoria presentata alla Corte d’Appello di Campobasso prima del verdetto. Con questa pubblicazione l’opinione pubblica e il mondo giuridico hanno la possibilità di mettere sulla bilancia della conoscenza la voluminosa relazione del giudice estensore della sentenza e il contrappunto della difesa. Crediamo sia un momento essenziale della formula che vuole la giustizia si eserciti in nome del popolo italiano. Poter leggere le mo-

tivazioni della sentenza e la memoria difensiva di uno dei processi destinati a fare epoca, rappresenta un atto concreto di democrazia perché, come scrive Titta Mazzuca nella nota introduttiva alla memoria difensiva di Messere, “Al di là della vicenda processuale e delle sorti che la causa avrà nel futuro giudizio di legittimità, la memoria qui pubblicata supera gli aspetti cronachistici e attinge a problemi generali”. Un modo diretto, aggiungiamo noi, per capire quanto sia faticoso e impegnativo sul fronte dell’accusa e su quello della difesa cercare di arrivare alla verità processuale.

Benvenuto Nicolò Maria E’ arrivato ieri mattina per la gioia di mamma Stefania e papà Giancarlo, nostro infaticabile collega e amico. Nicolò Maria Carlone, 3 chili e trecento grammi di dolcezza, è già la nostra mascotte. Benvenuto piccolino.


Esclusione sociale, seminario al“Mattei”

Bimbo scomparso, subito ritrovato

ISERNIA - Martedì all'Istituto tecnico industriale statale "E. Mattei", si svolgerà il secondo dei quattro seminari tematici promossi dal Centro di servizio per il Volontariato “il M elograno”. A pagina 14

ISERNIA – E’ terminata nel giro di poche ore l’angoscia per due genitori in ansia per la scomparsa del figlio. Il bambino di 10 anni aveva insolitamente fatto tardi nel rientrare a casa. A pagina 15

ANNO II - N° 128 SABATO 6 GIUGNO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

ISERNIA

Seggi aperti fino alle 22

www.lagazzettadelmolise.it


ISERNIA Da ieri seggi aperti nei 52 comuni della provincia. In città le sezioni dove si vota sono 22

Elezioni, la parola ai cittadini ISERNIA - Sono iniziati i giochi elettorali nel primo pomeriggio di ieri nei 28 comuni dove gli elettori sono chiamati alle urne ad eleggere le amministrazioni comunali, i rappresentanti provinciali ed il relativo presidente oltre ai rappresentanti alle europee. Mentre nei restanti 24 comuni si vota solo per eleggere i rappresentanti alla provincia pentra e alle europee. 93.675 gli aventi diritto al voto in provincia di Isernia. 45.974 sono uomini; 47.701 donne. Le sezioni dislocate nei 52 comuni sono 129. Ad Isernia città le sezioni in cui si vota sono ventidue. 9351 gli uomini e 9978 le donne per un totale di 19.329 aventi diritto. Mentre per la seconda città della provincia Venafro, sono 4.839 gli uomini e 5.114 le donne per un totale di 9.953 aventi diritto al voto, le sezioni sono 12. E’ il tempo quindi dei numeri e della conta. Ancora clima teso nei comuni dove si eleggeranno i sin-

daci dei rispettivi paesi e le amministrazioni. Nonostante il silenzio elettorale, nella stragrande maggioranza delle comunità, ancora si cerca di convincere gli indecisi che spesso decretano la vittoria o la sconfitta di un determinato gruppo. Oggi sarà la volta anche degli accompagnamenti semiforzati degli anziani alle urne. In molti comuni i candidati per avere una chance in più hanno scomodato i parenti all’estero, ma residenti nei nostri comuni, accollandosi anche le spese di soggiorno. Domani saranno sciolte tutte le riserve. Questa sera dopo la chiusura alle ore 22 dei seggi vi sarà lo spoglio delle schede per le elezioni Europee. Per le provinciali e le comunali dovremo aspettare le ore 15.30 di domani. Saranno scrutinate prima le schede relative alle provinciali e poi i 28 comuni. Ancora 24 ore di sofferenza per un risultato che contrasta

Venafro, parte il trofeo San Nicandro VENAFRO - Si annuncia come l’evento podistico del mese di giugno in regione. La nona edizione del ‘trofeo S. Nicandro’, la rassegna su strada a carattere nazionale sulla distanza di nove chilometri in programma il prossimo 14 giugno a Venafro, allineerà al via, oltre al grande massa di amatori regionali da sempre in prima fila in questo tipo di eventi, anche un nutrito gruppo di top runners, perfetta testimonianza del perfetto lavoro organizzativo fatto dall’Atletica Venafro e, in particolare, dal suo presidente Massimiliano Terracciano. Letteralmente galvanizzato in vista della manifestazione inserita in ben tre circuiti: il ‘Corrimolise’, ultima novità targata settore master della Fidal Molise, ed i tradizionali apparentamenti col ‘Trofeo della provincia del tartufo’ e col Master delle regioni, eventi giunti entrambi alla terza edizione. Numero, quello perfetto, che è al centro anche della lunghezza in chilometri del tracciato da ripetere tre volte per un totale di nove con lo start previsto per le 18:30 ed il raduno degli atleti fissato alle diciassette. Intanto, in attesa della conferenza stampa che lancerà la rassegna, il team venafrano sta chiudendo tutti gli accordi e le intese di partnership con i partner tecnici quali la Syprem, azienda che fornirà il materiale sportivo per l’evento, o Polase Sport e Friliver Energy, quali bevande energetiche ufficiali. Contemporaneamente, lo stesso Terracciano è impegnato nella definizione del lotto delle guest star della corsa. Nelle ultime ore, il presidente dell’Atletica Venafro sta concludendo l’accordo con due mezzofondisti azzurri di rilievo, nomi molto noti agli appassionati molisani perché di casa, in diverse circostanze (soprattutto quelle di vertice), nel mondo delle corse su strada territoriali.

14 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009

I servizi di voto per gli invalidi ISERNIA - Per lo svolgimento delle elezioni europee e provinciali, l’ufficio elettorale del Comune rimarrà aperto, anche oggi dalle ore 7 fino alle 22. Per gli elettori affetti da grave infermità il medico incaricato rilascerà i certificati oggi presso il municipio, dalle ore 10 alle 12,30 e dalle ore 17,30 alle 19.

tutte le avventate affermazioni della lontananza dei cittadini dalla politica. Infatti, oltre ad un esercito di candidati alla provincia, si è re-

gistrato un altrettanto nutrito numero di liste contrapposte in tutti i comuni. In alcuni di essi sono in competizione anche 4 liste. La di-

mostrazione che la politica sta a cuore a tutti i cittadini e la sorte delle singole comunità dipende dai risultati. Anche l’affluenza ai comizi di chiusura campagna elettorale si è rivelata più cospicua del solito per le presenza in ogni comune. Vi è un segnale importante di inversione di rotta sulla politica quindi, che porterà nell’immediato futuro ad una maggiore consapevolezza delle proprie scelte. Questa potrebbe essere comunque l’ultima elezione con un così gran numero di candidati e di liste. Se venisse approvato il nuovo disegno di legge sulla riduzione del numero di consiglieri per province e comuni al di sotto dei 100.000 abitanti, previsto dal federalismo bossiano, avremmo la riduzione del 50% delle rappresentanze nei nostri singoli comuni e alla provincia. Saranno solo 6 i consiglieri eletti nei comuni, mentre alla provincia avremo solo 22 rappresentanti. Kefa

Psr, gli esperti in trasferta Secondo seminario del centro “Il Melograno” ISERNIA - Martedì alle 16.30 nell'Aula magna dell'Istituto tecnico industriale statale "E. Mattei", si svolgerà il secondo dei quattro seminari tematici promossi dal Centro di servizio per il Volontariato “il Melograno”. Verranno trattati i temi del nuovo Piano Sociale Regionale 2009-2011 e sulla nuova programmazione territoriale d'ambito. Un momento significativo della elaborazione regionale di strategie che produrranno effetti rilevanti sul tessuto sociale del Molise - il Piano Sociale Regionale 2009-2011, il Piano Sanitario, la nuova programmazione dei Fondi Comunitari 2007-2013 - incrocia l'attuale fase di difficoltà economica che sta producendo cambiamenti significativi su alcune categorie sociali: l'allargamento dei soggetti a rischio di esclusione sociale, la maggiore vulnerabilità sociale di famiglie fino a ieri relativamente 'tranquille' dal punto di vista delle risorse disponibili, l'aggra-

vamento delle problematiche relative al disagio adolescenziale e giovanile ed all'area della non-autosufficienza, una nuova dimensione critica dell'integrazione sociale degli immigrati, uno spessore maggiore dei fenomeni della povertà. Può essere allora utile avviare una riflessione che coinvolga da un lato i decisori delle politiche pubbliche, con particolare riferimento alle politiche sociali e, dall'altro, i responsabili del terzo settore: regione, enti locali e terzo settore rappresentano, accanto alle imprese, soggetti decisivi per il sistema di welfare di una comunità. In quest'ottica il CdS ‘‘il Melograno’’, d'intesa con l'Assessorato alle Politiche Sociali della Regione, ha voluto individuare dei momenti di riflessione comune, propedeutici al lavoro di elaborazione dei nuovi Piani di Zona. Proporli sull'intero territorio regionale – a Larino, Campobasso ed Isernia – vuol essere

un servizio che consenta ai diversi attori sociali di affrontare – guardando alle specifiche realtà locali – tematiche essenziali come nuovi Ambiti Territoriali e gestione associata dei servizi; cambiamenti in atto nel tessuto sociale molisano; quadro regionale e confronto con le strategie nazionali. La modalità di lavoro per gruppi (guidato da facilitatori) intende essere un ulteriore stimolo alla partecipazione attiva da parte di coloro che, in quanto amministratori, operatori o semplici cittadini, possono contribuire all’elaborazione di idee e proposte. Il secondo incontro si svolgerà sempre a Isernia il prossimo 9 giugno, alle ore 16.30, presso l'Aula Magna ITIS in V.le dei Pentri. La relazione del prof. Ugo Ascoli, docente di Sociologia Economica presso l'Università politecnica delle Marche, sarà su Il futuro del Molise: crisi economica, politiche sociali e coesione sociale.

Zona traffico limitato, ecco le videosorveglianze ISERNIA - Con ordinanza n. 115, il dirigente del V settore ha disposto l’attivazione degli impianti di rilevazione dei veicoli che accedono alla zona a traffico limitato. Gli impianti sono posti ai varchi di rampa Mazzini, corso Marcelli, piazza Andrea d’Isernia e piazza Celestino V.


ISERNIA E’ accaduto nella tarda serata di venerdì in corso Risorgimento

Bimbo scomparso, la polizia lo rintraccia in poche ore ISERNIA – E’ terminata nel giro di poche ore l’angoscia per due genitori in ansia per la scomparsa del figlio. Il bambino di 10 anni aveva insolitamente fatto tardi nel rientrare a casa. La segnalazione al 113 era avvenuta nella tarda serata di ieri. Gli operatori della Squadra volante dopo aver visto l’immensa preoccupazione dei genitori hanno organizzato celermente una capillare attività di ricerca per le vie della città. Il bambino è stato rintracciato in poco tempo in corso Risorgimento dove vagava da solo. In seconda battuta è stato accompagnato nella propria abitazione ed è stato

affidato al padre. Quest’ultimo, passato lo spavento, si è congratulato con gli operatori per la celerità e l’efficacia dell’intervento. Ma l’attività della polizia non è terminata qui. Gli agenti dell’ufficio immigrazione fermava un cittadino extracomunitario che dal controllo risultava destinatario di un decreto di espulsione. Attesa l’indisponibilità al trattenimento in un Centro di Identificazione ed espulsione, allo stesso veniva intimato un formale ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale entro i successivi 5 giorni. V.P.

Venafro, progetto scuole nuove VENAFRO - L’Amministrazione comunale sta elaborando e vagliando alcune proposte per risolvere in via definitiva la problematica legata all’edilizia scolastica. “Certamente non sono le idee che mancano - ha voluto sottolineare il consigliere delegato al centro storico Luigi Viscione - . Stiamo elaborando delle proposte di ampio respiro, forse molto ambiziose ma, che ci diano modo di ridisegnare l’aspetto di una parte della nostra Città, partendo dall’esigenza di creare un nuovo polo scolastico. Per realizzare un progetto del genere, pensato per arricchire la Città, con un diverso uso degli spazi e la realizzazione di strutture che consentano di integrare attività didattica e sportiva, occorrono evidentemente mezzi e tempi adeguati”.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta “‘U pappone” di Tornola Un kg di pesce 500 g di pomodori maturi un dl di olio di oliva extravergine un peperone verde leggermente piccante

un ciuffo di prezzemolo e di basilico uno spicchio di aglio q. b. di sale fette di pane casereccio raffermo

Pulite e lavate il pesce, che deve essere fresco ma non necessariamente pregiato (originariamente, il “Pappone” era preparato con i residui di pesce, rimasti impigliati nelle reti). Tagliate i pomodori, in precedenza lavati privati dei semi e sfilettati, a pezzi e metteteli in un tegame di terracotta basso e largo. Aggiungete un trito di prezzemolo e basilico, l’aglio e listarelle di peperone; irrorate di olio, insaporite di sale e fate cuocere per alcuni istanti, con l’aggiunta dell’acqua calda necessaria ad ottenere un sughetto lento. Trascorsi circa 10 minuti, cominciate ad aggiungere i pesci secondo il loro tempo di cottura. Coprite il fondo di un grosso recipiente di terracotta, con le fette di pane raffermo, possibilmente fatto in casa; a fine cottura, rovesciate il brodetto sul pane raffermo sì da renderlo morbido ed inzuppato di quel brodo. Portate in tavola e gustate questa preparazione ricca di sapori e di profumi. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacia di turno GRIMALDI Via Marconi Guglielmo, 3/5 Tel. 0874.311259 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno SAN LAZZARO Via Tedeschi G., 39 Tel. 0865.299310 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

TERMOLI Farmacia di turno CENTRALE - C.so Nazionale, 102 - Tel. 0875.702492 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI Partenza Arrivo Feriale 06:02 07:40 06:49 08:35 09:30 11:07 12:20 14:11 14:12 15:56 Festivo 15:44 17:27 Feriale 17:14 19:01 18:23 20:08 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 05:46 07:39 06:49 08:23 12:13 13:56 13:22 15:00 14:40 16:25 16:13 17:59 17:14 18:55 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza Arrivo Feriale 05:50 08:53 08:28 11:40 14:15 17:16 Festivo 16:28 19:28 Feriale 16:30 19:25 17:00 (cambio) 21:39 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 06:15 09:18 07:38 (cambio) 11:05 09:15 12:15 09:45 (cambio) 15:22 10:27 (cambio) 15:22 10:45 (cambio) 16:02 14:15 17:30 15:38 (cambio) 20:15 17:15 20:46 19:40 22:40

Ariete 21 mar - 20 apr

CAMPOBASSO-NAPOLI Partenza Arrivo Feriale 05:18 07:48 05:30 (cambio) 07:56 Festivo 05:50 (cambio) 09:26 Feriale 06:24 09:16 07:30 (cambio) 10:17 Festivo 08:28 (cambio) 12:18 Feriale 13:11 16:02 Festivo 14:15 (cambio) 19:01 Feriale 14:50 (cambio) 17:39 Festivo 16:28 (cambio) 19:54 Feriale 17:00 (cambio) 19:36 18:03 21:00 NAPOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 05:51 (cambio) 08:35 06:48 (cambio) 09:54 08:24 (cambio) 11:05 08:30 (cambio) 12:15 Feriale 12:14 15:22 12:40 (cambio) 16:02 14:15 17:09 Feriale 15:06 (cambio) 17:30 Festivo 15:27 (cambio) 20:46 Feriale 17:30 20:28 18:25 (cambio) 21:14 Festivo 19:41 22:33 Feriale 19:43 22:20 Feriale Festivo

Toro 21 apr - 20 mag

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 AUTOLINEE CERELLA Tel. 0874.61171 CAMPOBASSO-NAPOLI: 4,45-5,156,10-6,50-7,55-8,45-12,50-13,3014,00-15,30 NAPOLI-CAMPOBASSO: 5,40-6,006,20-7,30-8,30-12,25-14,20-15,0016,00-18,00

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)-11,2012,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 -20,0021,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata non avrete più bisogno di una guida, in quanto sarete capacissimi da soli di affrontare tutto quello che vi aspetta autonomamente! Siete abbastanza grandi e maturi da sapere che prima o poi bisogna staccare il cordone ombelicale da chi, seppur per il nostro bene, si ostina a volerci proteggere da un qualcosa di indefinito, solo per sentirsi ancora utili! Dovreste sapere ormai come vanno queste cose. Toro - In questa giornata non dovrete sentirvi obbligati a sorridere se proprio il vostro umore non ve lo permette. Anche se le persone intorno a voi stanno vivendo un momento magico, non è detto che per voi non possa essere altrettanto e che non possiate mostrarlo a vostra volta! Cercate di non confondere la felicità con la temporanea allegria di chi non ha ancora capito in realtà cosa verrà in futuro. Gemelli - Spesso i sentimenti più profondi non si manifestano così palesemente come potreste credere, ed è per questo che oggi potreste non riconoscerli quando vi attraverseranno! Dovete imparare ad ascoltarvi se volete poter godere di queste sensazioni quando esse si presentano, altrimenti vivrete una vita a metà! Qualsiasi nuova relazione comporta dei rischi, ma voi siete in grado di sopportarli. Cancro - Oggi qualcuno o qualcosa vi impedirà di progredire così come voi vorreste, per cui un progetto o un appuntamento potrebbe anche saltare per il momento! Non siete molto abituati a perdere, per cui questo vi costerà caro! Una persona tuttavia, riuscirà a farvi ragionare ed a farvi capire le ragioni del vostro insuccesso, in modo tale che, seppur in extremis, potreste riuscire a recuperare qualcosa di buono, almeno per salvare la faccia. Leone - In questa giornata i vostri sentimenti più positivi, potrebbero aiutarvi a lavorare sulle vostre incomprensioni con le persone che vi sono intorno e che solitamente credete non poter mai condividere! In realtà tutto si potrebbe ridurre ad una questione da affrontare in pochi minuti, sempre che riusciate a farvene una ragione del fatto che qualcuno possa non pensarla alla vostra stessa maniera. Vergine - In questa giornata potrete appurare da soli, che non sempre le regole valgono per tutti! Solo che questa volta, l'infrangerne qualcuna, potrebbe andare a vostro favore, quindi i beneficiati potreste essere voi a discapito degli altri! Tale questione non vi creerà così tanti rimorsi come avreste creduto e questo dovrebbe farvi riflettere sul fatto che scendere a compromessi a volte, è l'unico modo per raggiungere i propri e lodevoli obiettivi. Bilancia - Questa sarà la tipica giornata in cui avrete la sensazione fastidiosa di aver dimenticato qualcosa, ma fino a sera non riuscirete a scoprire di cosa si tratti davvero! Evidentemente avete la mente altrove in questo periodo e non avete neppure voglia di impegnarvi più di tanto per scoprire di che cosa si tratti in realtà! L'unica cosa di cui sarete sicuri, sarà quindi che avete scordato di fare qualche commissione o di fare gli auguri a qualcuno. Scorpione - In questa giornata vi concentrerete molto sul lavoro e questo vi potrebbe dare sicuramente molte soddisfazioni! Solo che potreste raggiungere i vostri obiettivi a discapito di quelli altrui e questo potrebbe crearvi qualche scrupolo, come è anche giusto che sia! Approfittarsi di chi ha sempre cercato di essere gentile con voi potrebbe essere il modo sbagliato di intraprendere una nuova strada. Sagittario - Se proprio in questa giornata avete deciso di dedicarvi allo shopping, almeno cercate di concentrare i vostri acquisti su qualcosa che possa davvero esservi utile e che soprattutto abbia un prezzo accettabile! Acquistare cose futili, solo per il gusto di accumulare è sicuramente un comportamento disturbato, quindi, iniziate a porvi delle domande se non riuscite a fermarvi! Fate una lista di ciò che vi occorre davvero. Capricorno - In questa giornata non avrete tanti pensieri e questo andrà a favore della vostra serata, quando finalmente potrete dedicarvi alla vostra cerchia di amicizie e potrete divertirvi come non facevate da tempo! Sapete meglio di chiunque altro che soltanto gli amici sinceri hanno questo potere su di voi, ossia di rilassarvi fino a tal punto da farvi dimenticare anche le cose più brutte che vi sono accadute nella giornata. Acquario - Qualche volta fate piani troppo in fretta e soprattutto pianificate anche per coloro che non si sono ancora fatti una idea e che non sono poi tanto sicure di volervi appoggiare! Forse sarà meglio dare loro un po' di tempo, se non volete che prima o poi vi rinfaccino le loro scelte e vi dicano che li avete costretti a fare qualcosa che non volevano fare! Niente sarebbe peggio per una relazione, sia privata, che di lavoro. Pesci - In questa giornata dovrete essere dei perfetti padroni di lavoro, sempre che voi lo siate davvero e dovrete fare in modo che le persone che lavorano per voi possano sviluppare il massimo e produrre il massimo! Ci potrebbero essere dei conflitti e questo potrebbe minare la serenità del gruppo. Sarete voi a dover dirimere tali questioni, perché la responsabilità è vostra e forse siete stati voi a spingerli a questo.

17 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009


TERMOLI I lavori eseguiti dalla passata amministrazione con finanziamenti regionali

L'assessore Pascarella risponde a Di Bello “Non ritengo giusto che si operi una sorta di appropriazione di opere che hanno avuto tutt’altra origine” LARINO - Nel dibattito politico spesso si fa ricorso ad affermazioni estreme, paradossali, per rendere più marcato il concetto che si intende esprimere. In una

risposta al consigliere Di Bello, che ci augurava di realizzare almeno la metà dell’operato dell’amministrazione Anacoreta, l’occasione era ghiotta per evidenziare la nullità di tale risultato, in quanto la metà di zero è appunto zero. Il consigliere Ruggiero Pizzi rilancia al ribasso, augurandoci di realizzare almeno il 25% di quel risultato, citando ad esempio della frenetica attività dell’esecutivo di cui era vice sindaco un elenco di opere che sarebbero state impiantate dalla vecchia amministrazione. Ebbene, nello scorrere tale elenco mi accorgo che quella che voleva essere una provocatoria battuta risponde alla verità. Per amor del vero mi vedo costretto a fare delle precisazioni, perché l’opinione pubblica sia

bene informata, solo per questo, e non certo per amor di polemica. Il rifacimento di via Leone è la conseguenza del progetto che l’ufficio tecnico (sevizi civili) ha approntato per usufruire del finanziamento previsto dal cosiddetto art. 15; La ristrutturazione del Seminario è frutto di un finanziamento concesso direttamente dalla Regione alla Curia Vescovile; Il parcheggio del Centro Storico vede come ente attuatore sempre la Curia Vescovile e l’importo relativo (circa 560.000,00 euro è stato distolto dai fondi per il Seminario; Per la scuola media i 2.200.000,00 euro sono stati concessi direttamente dal Presidente Iorio, incurante dell’aggressione verbale subita da parte del sindaco Anacoreta, che in una riunione indetta dal

Preside della scuola , non seppe far di meglio che offendere il Presidente della Giunta in presenza di docenti e genitori. Si era in piena campagna elettorale e l’ex sindaco era candidato nel listino maggioritario del centro sinistra. Iorio non revocò il finanziamento e i lavori sono in corso d’opera; La scuola Novelli è stata finanziata con la ripartizione delle risorse stanziate dal Governo in seguito al sisma del 31.10.2002; La ristrutturazione del Palazzo Ducale è avvenuta finora con il finanziamento concesso dalla CariVerona, e l’importo occorrente per il completamento (3.000.000,00 di euro) deriva sempre dai fondi stanziati per il terremoto; Si può riconoscere l’impegno per la realizzazione della pensilina della scuola

elementare, peccato che lo stesso Pizzi ha più volte raccontato di come i soldi siano stati concessi direttamente dal Presidente della Giunta regionale, da lui ringraziato per questo. Ho ritenuto di dover dare queste informazioni perché non ritengo giusto che si operi una sorta di appropriazione di opere che, come si vede, hanno avuto tutt’altra origine che l’impegno degli amministratori passati, come si vuol far credere. Per il resto rimane la disponibilità, già dichiarata, di accettare qualsiasi forma di stimolo e collaborazione da parte dell’opposizione, sol che si convinca a guardare avanti e a ragionare nei nostri confronti con meno pregiudizio. L’Assessore ai LL.PP. Clemente Pascarella

LARINascita sostiene le attività giovanili

LARINO - In merito alla nota di stampa pubblicata lo scorso mercoledì 3 giugno, in cui si esprimeva anonimamente un giudizio negativo nei confronti dell’evento “Gradazione Musicale” che si è svolto la vigilia della festa del santo patrono, il Movimento LARINascita, stupito da cotanta spietatezza, non può non intervenire su tali dichiarazioni quanto meno disfattiste e che colpiscono la dignità dei giovani larinesi quindi doverosamente intende chiarire alcune diversità di vedute. L’idea di organizzare un preludio

18 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009

alla festa patronale ha raccolto grande plauso nel Movimento LARINascita, riteniamo sia stato l’incipit per pensare alla festa di San Pardo come ad un’ottima risorsa da valorizzare e rilanciare al fine di rendere giusto lustro ad una meravigliosa storia di tradizioni e fede profonda, prima ancora che ad una festa unica. Riteniamo si debba stimolare e condividere nonché sostenere ogni tipo di attività che venga organizzata dai giovani larinesi e da tutte le associazioni larinesi dove spesso i giovani rappresentano la

In azione le guardie ecologiche TERMOLI – Entreranno in azione domani le Guardie Ecologiche AmbientaliVolontarie, chiamate dall'Assessorato all'Ambiente per coadiuvare il Comune nelle attività di controllo e monitoraggio del territorio dal punto di vista ambientale, con particolare riferimento alla corretta attuazione del servizio di igiene urbana e alla soluzione delle situazioni di criticità che dovessero emergere.

linfa vitale. Sono da stimare quanti si assumono un rilevante impegno solo in apparenza effimero, si espongono economicamente di tasca propria al solo fine di un guadagno che sicuramente non arricchisce nessuno, ma torna utile per qualunque altra attività programmata. Spesso, le associazioni che organizzano tali eventi, che si sottolinea non sono finanziate in alcun modo dalla amministrazione comunale o dalla Regione Molise men che meno da altro tipo di ente, né ha alcun patron, spesso si servono di sponsor e per rientrare delle spese forniscono bevande alcooliche in cambio di una offerta. E’ consuetudine che in Piazza Vittorio Emanuele, cuore della Larino storica, si realizzino eventi del genere, d’altra parte gli appuntamenti fissi che compongono da anni il tabellone delle estati larinesi tra cui la Festa dell’Unità, Artheria, Tatanka,

come tante altre feste di associazioni, hanno sempre visto tali usi. Il Movimento LARINascita esprime solidarietà per le sterili accuse indirizzate all’amministrazione comunale. Riteniamo sia giusto incentivare le attività associazionistiche di interesse pubblico e abbiamo condiviso la scelta della Presidenza del Consiglio Comunale di autorizzare la realizzazione di questo evento e ci auguriamo che insieme all’organizzazione di altri eventi, sia da stimolo per iniziare ad elaborare un serio progetto di rilancio dell’intera festa di San Pardo così come le amministrazioni comunali dei comuni limitrofi, San Martino in Pensilis in primis, stanno già facendo con le loro feste patronali. Esistono eventi culturali di diversa specie, convegni, concerti, come esistono anche attività ricreative e sociali, le quali possono soltanto giovare alla comunità larinese, sicu-

ramente non paga di sola musica da camera e che ha voglia di rafforzare i legami ed offre fermento sociale. I giovani hanno bisogno di esprimersi e di avere i loro spazi, i giovani residenti come anche i giovani che non vivono a Larino e che ripopolano Larino nelle festività e nel periodo vacanziero, che hanno abitudini di vita sicuramente diverse, i quali permettono alla maggior parte dei locali per divertimento ancora in attività di rimanere aperti. Infine il Movimento LARINascita respinge l’ironia tinta di bigottismo fatta sullo scopo di creare addirittura alcoolisti che avrebbe avuto l’evento “Gradazione Musicale”, oltretutto usando espressioni poco sensibili verso chi realmente soffre di un disagio psichico come gli alcoolisti. Le forze dell’ordine svolgono egregiamente il loro mestiere, se qualcuno volesse coadiuvarli non deve che tentare il concorso per accedervi.

Senso unico sul lungomare nord TERMOLI – Il consigliere comunale Ennio De Felice ritiene “Ennesima malsana idea” la proposta del senso unico sul lungomare a Nord di Termoli. In realtà – continua - la cosa non mi sorprende più di tanto perché in questi tre anni non è stata azzeccata, neanche per sbaglio, una mossa nel settore viabilità. Lo spazio per due corsie e parcheggi c’è e deve essere solo ottimizzato.


TERMOLI E precipitata dal primo piano di una palazzina in via Corsica

Bimba cade dalla finestra, salva per miracolo Trasportata in ospedale dopo gli accertamenti é stata giudicata guaribile in 20 giorni. Sull'accaduto indagano i carabinieri

TERMOLI – E' viva per miracolo una bambina di quattro anni precipita da una finestra di un appartamento al primo piano in una palazzina di Via Corsica, a pochi metri dalla caserma della Compagnia carabinieri. Trasportata immediatamente al Pronto Soccorso dell'ospedale San Timoteo, per fortuna i medici hanno escluso qualsiasi complicazione giudicandola guaribile in 20 giorni: nell'impatto con l'asfalto ha riportato ferite al mento e alla testa. La piccola é la nipote del gestore del ristorante cinese “Hai Ou” che si trova proprio al di sotto dell'appartamento da dove la bimba e precipitata e sono stati proprio i familiari a dare l'allarme dell'accaduto. Secondo una prima

Borgo antico chiuso al traffico per tutto il periodo estivo TERMOLI – Hanno preso il via e continueranno fino al prossimo 31 ottobre Il Borgo Antico fino al prossimo 31 ottobre sarà chiuso al traffico automobilistico e la zona resterà interamente pedonale per tutto il periodo estivo. Il provvedimento è sancito nell'apposita Ordinanza che ricalca in pieno le ordinanze emanate negli anni precedenti a riguardo. Pertanto, la circolazione veicolare e pedonale nel Borgo Antico (ZTL Settore A1) sarà regolata come segue. E' vietata la circolazione, la sosta ed il transito dalle ore 00 alle 24 a qualsiasi veicolo all'interno del Borgo Vecchio; Per i veicoli eventualmente autorizzati di volta in volta al momentaneo accesso, i percorsi consentiti saranno i seguenti: Via Federico II di Svevia: da Via Roma al civico n.77 con ingresso da Via Roma, a doppio senso di marcia; Via Federico II di Svevia: da Piazza Bisceglie al civico n.77 a senso unico di marcia; Via Montecastello: a doppio senso di marcia; Via Pustierla: a senso unico di marcia da via Federico II di Svevia a Via Duomo; Via Duomo: doppio senso di marcia da via Pustierla a via Belvedere alla Torretta, a senso unico di marcia da via Pustierla a Piazza Duomo; Piazza Duomo: a senso unico di

marcia da via Duomo a Vico IV Duomo per una fascia di 4 metri circa in adiacenza al Palazzo Vescovile, a doppio senso di marcia da Vico IV Duomo al civico 17 per una fascia di 6 metri in adiacenza ai fabbricati; Vico IV Duomo: a senso unico di marcia da Piazza Duomo a Via Federico II di Svevia; Via S. Pietro: a senso unico di marcia da via Duomo a Piazza Bisceglie. Le rimanenti vie ed aree del Borgo Vecchio sono pedonali. La sosta ai veicoli autorizzati del Borgo Vecchio è consentita limitatamente ai posti disponibili indivi-

L’Archeoclub organizza visite in Abruzzo TERMOLI – La locale sezione dell'Archeoclub organizza per domenica 28 giugno una escursione che prevede la visita al Castello dei D'Alessandro a Pescolanciano e poi ai Templi Italici di Schiavi d'Abruzzo. La quota di partecipazione è di 40 euro per i soci e di 45 per i non soci. Il versamento di 20 euro per la prenotazione va fatto il giorno 12 giugno presso la sede di via G.Pepe a Termoli dalle 18 alle ore 19,30.

duati in ambito portuale nel triangolo sotto la scala a chiocciola per un numero di 51 stalli e in Piazza S. Antonio per un numero di 29 stalli individuabili da apposita segnaletica verticale e strisce gialle. Nell'area sotto il Castello Svevo denominata “Piè di Castello” interessata da un cantiere per lavori di sistemazione della strada pedonale sotto le mura di cinta del Borgo Vecchio, la circolazione è la sosta dei veicoli sono vietate. In via provvisoria sarà realizzata un'area per le operazioni di carico e scarico merci per le attività commerciali e

ricostruzione la piccina sarebbe salita su una sedia sporgendosi dalla finestra per poi precipitare in basso. Nell'impatto con il selciato ha perso i sensi mentre dalla testa fuoriuscivano rivoli di sangue. Scattata la richiesta d soccorso sul posto si sono portate pattuglie dei carabinieri, medici del 118 e volontari della Misericordia, i quali hanno trasportato la paziente in ospedale. Dopo gli accertamenti la piccola é stata dichiarata fuori pericolo. I genitori non riescono a spiegarsi l'accaduto ed ora sono i carabinieri a condurre le indagini per chiarire tutti gli aspetti di una vicenda che poteva sfociare in tragedia.

Latte: stato di crisi e sospensione delle multe ROMA - Nel suo intervento al Tavolo del comparto, che si é tenuto alla presenza del Ministro Luca Zaia, il responsabile Nazionale AGCI AGRITAL per il lattiero-caseario, Antonio Martini, ha dichiarato di accogliere con favore la notizia che il MiPAAF abbia fatto proprio l’impegno per la definizione del prezzo del latte. Ha ritenuto tuttavia di evidenziare, partendo dall’analisi delle criticità del comparto, due priorità: “L’intervento che può ancora oggi salvare la situazione – ha detto Martini - è la dichiarazione dello stato di crisi del comparto lattiero-caseario unitamente alla sospensione dei pagamenti dovuti per l'anno 2009 sulla rateizzazione delle multe pregresse. Secondariamente sarà poi indispensabile dare priorità a coloro che hanno investito nelle quote latte nella assegnazione dei finanziamenti disponibili, che potrebbero ben coincidere con quelli dei PSR. Se fossimo stati tutti consapevoli della situazione - ha concluso - saremmo stati in grado di superare la crisi con la minor sofferenza possibile, anche in considerazione delle capacità dei nostri allevatori e delle nostre industrie di trasformazione di produrre latte e formaggi di alta qualità”.

di somministrazione di alimenti e bevande e n. 2 stalli per persone invalide. Per le persone diversamente abili, titolari di autoveicoli personali che guidano direttamente e che siano in grado di muoversi autonomamente con altri mezzi di supporto tecnologico, sarà consentito il transito nel Borgo Vecchio. La sosta è consentita solo ai veicoli autorizzati con stallo personalizzato, negli stalli individuati da apposita segnaletica. Comunque é consentito l'accesso al Borgo Vec-

Inaugurata la personale di Cecilia Falasca TERMOLI – E' stata inaugurata ieri sera nell' Archetyp’Art Gallery in Via Marconi, la personale di sculture di Cecilia Falasca: un allestimento organizzato da Nino Barone con la direzione artistica del critico d'arte Antonio Picariello. Nata a Chieti, Cecilia Falasca artisticamente si è formata a contatto e in scambio continuo con alcuni tra i maggiori maestri dell’arte che operano in Abruzzo, in particolare con Elio Di Blasio.

chio ai fornitori delle attività commerciali e di somministrazione di alimenti e bevande nonché per gli alberghi, con autofurgoni ed autocarri con portata max di 35 quintali dalle 7 alle 10 con sosta nelle apposite aree destinate alle operazioni di carico e scarico realizzate sotto il Castello Svevo e sotto il Faro. I rifornimenti dovranno essere trasportati a mezzo carrelli presso l'attività da rifornire. Infine, hanno libero accesso i mezzi di tutte le forze dell'ordine e di soccorso.

19 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009


S P O RT CALCIO SERIE D

I neroverdi sul neutro di Città Sant'Angelo ospitano la Sacilese per la poule scudetto

Pro Vasto e Fano a caccia di affermazioni In calendario oggi anche le fasi finali dei playoff e playout CAMPOBASSO - Serve un'impresa al Canistro per tenersi la serie D. La sconfitta interna (0-1) subìta domenica scorsa dall'Elpidiense nel match d'andata ha di fatto compromesso il raggiungimento del prestigioso traguardo. Sconfitta che ha il sapore di un'autentica beffa dopo una gara giocata sempre all'attacco ma vanificata dagli errori degli avanti rovetani (rigore fallito da Di Genova in primis) e dai prodigiosi interventi dell'estremo marchigiano, Armellini. Domani i biancorossi guidati dal giovane Fabio Iodice devono imporsi con almeno due gol di scarto, altrimenti si riapriranno le porte del ritorno nel torneo di Eccellenza dopo soli due anni. Non ci saranno condizioni ambientali particolarmente ostiche: pubblico abbastanza freddo e terreno di gioco nuovo e ampio che permette di privilegiare l'aspetto tecnico, di cui il Canistro è sicuramente più dotato. Nell'Elpidiense improbabile il recupero di Di Marco, sarà confermato l'undici sceso in campo a Canistro. Dirige Pasquale De Meo di Foggia, assistenti Fassina di Bassano e De Franco di Udine. Domani tocca anche alla Pro Vasto che, sul neutro di Città Sant'Angelo, ospita i friulani della Sacilese per l'andata delle semifinali del torneo che porta all'assegnazione dello scudetto dei dilettanti. Dirige Luca Albertini di Ascoli Piceno, assistenti Del Vecchio di Barletta e De Mitri di Bari. Triangolare playoff difficile ma stimolante per i granata, triangolare famigliare per Massimo Scoponi, che, pensate, ha abitato a Vico Equense e ha giocato un anno nello Spezia, collezionando 27 presenze e 2 reti

con gli aquilotti in C1, arrivando persino a vincere la Coppa Italia di C. E’ l’unico ex di questa prima sfida del triangolare playoff che il Fano domenica disputerà in quel di la Spezia in un 'caldo' e affascinante stadio com’è il Picco, sentiamo proprio Massimo Scoponi."Sì, strane coincidenze queste spiega l’esperto mediano - incontriamo lo Spezia in cui ho militato 4 anni fa, poi il Vico Equense, dove ho abitato l’anno dopo, poiché nella stagione 2005-06 giocavo da quelle parti sempre in C1 nello Juve Stabia". Dunque chi meglio di te conosce l’ambiente spezzino? "Ambiente caldo, anche troppo. Al Picco è sempre una bolgia, proprio come nei campi campani o calabresi. La Spezia è una città del nord, ma con un tifo tipicamente sudista, che da un lato stimola tutti, specie chi arriva da fuori, dall’altro è anche un impianto ostico, perchè la gente, tanta gente, ti soffia addosso, con le gradinate appiccicate al terreno di gioco". Farà caldo dunque al Picco, ma anche lo Spezia avrà il suo bel da fare: "Sicuramente, perchè il Fano ora è tornato a crescere, si è sbloccato dallo “choc” del beffardo finale di campionato e poi anche noi abbiamo le nostre buoni armi da sfruttare. E sono certo che le sfrutteremo". Partita difficile, dunque, ma stimolante: "Sappiamo della bravura di vari elementi dello Spezia, come bomber Lazzaro, Masi, Nieto, Imburgia, Herzan, ma sono anche sicuro che giocare al Picco ci stimolerà molto, come non ho dubbi che una grande spinta ci arriverà dal solito immenso supporto dei nostri tifosi". "Anche perchè sarebbe fondamentale tornare a casa almeno con un punto, per ovvi motivi di classifica e di calendario". Così Massimo Scoponi, l’ex di turno, in buona salute in questo finale di stagione, dopo gli acciacchi dei mesi scorsi, che tornerà utile anche domenica al Picco. Quanto agli altri, stanno riprendendosi gradualmente gli acciaccati Bartolini, Pentucci, Amaranti e Carbonari, quasi sicuramente disponibili per la Spezia. Indisponibili i soli Misin (infortunato) e Lepre (squalificato).

TENNIS

Si alza il sipario sul 25.000 $ Saranno le partite tra Giulia Pasini ed Anastasia Grymalska sul campo 1 e, sul campo 2, quella tra Stephanie Scimone e Alice Balducci ad aprire domenica 7 giugno alle 10 l’ottava edizione del torneo internazionale “Regione Molise”. Una volta scaduto il termine per il “sign-in” al torneo, il giudice arbitro del torneo Pasquale Pantaleo ha provveduto a compilare il tabellone delle qualificazioni e dell’ordine di gioco delle gare domeni-

cali. Che saranno dieci, le cui vincitrici approderanno al secondo turno (in programma lunedì) al quale sono già qualificate di diritto Alice Moroni, Valentina Sulpizio, Federica Di Sarra, Bianca Botto, Paola Cigui e Virginie Pichet. Tra le partite di oggi, da seguire il debutto di Marta Marrero, spagnola, ex numero 47 al mondo, che se la vedrà con l’italiana Costanza Mecchi. Gli addetti ai lavori hanno poi un occhio di riguardo nei confronti di

Nastassja Burnett (che a dispetto del nome è italiana), diciassettenne, già vista l’anno passato a Campobasso e reduce da un’ottima prestazione al 25.000 dollari di Galatina dove ha raggiunto i quarti di finale. Per lei, la prima avversaria è Indra Bigi. Tra le altre, in campo oggi anche Federica Quercia, alla quinta esperienza consecutiva nel 25.000 dollari molisano. La ravennate affronterà l’abruzzese Alessia Camplone.

ECCELLENZA

In vendita il titolo del Bojano CAMPOBASSO - Un’altra giornata senza novità. Altre 24 ore in meno nelle speranze di salvezza del Bojano. Ancora una volta il telefonino di Egidio Amatuzio è rimasto muto, in attesa di una risposta. Il massimo dirigente dei biancorossi deve ascoltare le proposte di chi l’ha contattato, nello specifico due persone non del posto. E poi vuole incontrare il sindaco, anche se ha già capito che quel summit non cambierà di molto la situazione. Amatuzio è quasi un uomo solo e può decidere da un momento all’altro in maniera del tutto autonoma. In cuor suo è ormai convinto che l’unica soluzione attuabile resta la cessione del titolo ma la rinvia. Spera in una svolta, forse si illude, ma per il momento non lascia. Potrebbe però farlo a breve. La strategia è infatti precisa.

20 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009

La dirigenza del Bojano aspetterà più o meno fino alla settimana prossima. Poi diramerà un comunicato e renderà pubblico che chi vuole fare la serie D, con particolare riferimento a chi intende disputarla al di fuori dei confini cittadini come magari Termoli o Venafro, può farsi avanti. A patto che a Bojano venga lasciato un titolo di Eccellenza, così da permettere alla società di dipartire dalla stessa categoria di quest’anno. Questo filone offre infatti qualche chance di salvezza ed è aperto anche a soluzioni clamorose. Per questioni di confini geografici, infatti, il titolo sportivo potrebbe essere addirittura portato in provincia di Caserta e in tale territorio si accenderebbe una vera e propria asta per accaparrarselo. Alcune società, anche molto importanti, avrebbero già ef-

fettuato un sondaggio in tal senso. Per il momento Amatuzio non molla. Ma l’impressione è che non possa resistere molto a lungo.

Atleti della Mediterraneo Nuoto in vasca a Pescara

Lippi: "Ferrara farà bene alla Juventus"

Otto atleti della Mediterraneo Nuoto scenderanno in vasca al sesto Meeting Abruzzo Master che si svolgerà a Pescara nella piscina "Le Neidi". Fra le donne Anna Maria Carrino nei 50 dorso e 50 rana, Antonella Lafratta nei 50 dorso e 50 rana, Annamaria Caraceni nei 50 stile libero e 50 dorso. Fra gli uomini invece: Nicola Langiano, Mauro Carrino e Cristian Quarta nei 50 dorso e 50 rana, Fortunato Casciotto nei 50 rana e 200 misti e Vincenzo Quarta nei 200 stile libero e 400 stile libero.

Marcello Lippi si complimenta con Ciro Ferrara, che allenerà la Juventus per le prossime due stagioni. "Non so se mi rivedo in Ciro, ma voglio fargli i complimenti: ha carisma, personalità, intelligenza, saggezza e simpatia per stabilire un rapporto con i professionisti di altissimo livello che ha alla Juve e insieme a loro costruire qualcosa di importante".


S P O RT PODISMO

La rassegna su strada a carattere nazionale è in programma il prossimo 14 giugno a Venafro

Pronto il “IX Trofeo San Nicandro” Numerosi i mezzofondisti che prenderanno parte alla manifestazione VENAFRO - Si annuncia come l’evento podistico del mese di giugno in regione. La nona edizione del ‘trofeo S. Nicandro’, la rassegna su strada a carattere nazionale sulla distanza di nove chilometri in programma il prossimo 14 giugno a Venafro, allineerà al via, oltre al grande massa di amatori regionali da sempre in prima fila in questo tipo di eventi, anche un nutrito gruppo di top runners, perfetta testimonianza del perfetto lavoro organizzativo fatto dall’Atletica Venafro e, in particolare, dal suo presidente Massimiliano Terracciano. Letteralmente galvanizzato in vista della manifestazione inserita in ben tre circuiti: il ‘Corrimolise’, ultima novità targata settore master della Fidal Molise, ed i tradizionali apparentamenti col ‘Trofeo della provincia del tartufo’ e col Master delle regioni, eventi giunti entrambi alla terza edizione. Numero, quello perfetto, che è al centro anche della lunghezza in chilometri del tracciato da ripetere tre volte per un totale di nove con lo start previsto per le 18:30 ed il raduno degli atleti fissato alle diciassette. Intanto, in attesa della conferenza stampa che lancerà la rassegna, il team venafrano sta chiudendo tutti gli accordi e le intese di partnership con i partner tecnici quali la Syprem, azienda che fornirà il materiale sportivo per l’evento, o Polase Sport e Friliver Energy, quali bevande energetiche ufficiali. Contemporaneamente, lo stesso Terracciano è impegnato nella definizione del lotto delle guest star della corsa. Nelle ultime ore, il presidente dell’Atletica Venafro sta concludendo l’accordo con due mezzofondisti azzurri di rilievo, nomi molto noti agli appassionati molisani perché di casa, in diverse circostanze (soprattutto quelle di vertice), nel mondo delle corse su strada territoriali. Ciliegine su una torta che ha, al suo interno, già tanti ingredienti per palati sopraffini. A cominciare dal tandem di atleti dell’Esercito formato da Cristian

Gaeta e Giovanni Auciello. In particolare, quest’ultimo è vicino al Molise perché allenato dal termolese Pasquale Venditti, che ne ha fatto una vera e propria locomotiva sulle lunghe distanze (personali di 1h04’57” sulla mezza e 2h20’22” sulla maratona), frutto anche del buon lavoro su pista (8’11” sui 3.000, 14’15” sui 5.000 e 29’47” sui 10.000). Del resto, in carriera, Auciello ha diversi piazzamenti d’eccezione tra maratone, cross e corse internazionali, tra cui notevole il ventitreesimo posto (terzo tra gli italiani) all’edizione 2006 della maratona di New York. Tra gli italiani inoltre un atleta i grande forma , questo è Ricci Gianluca della Montemiletto Team Runner vincitore di tante gare anche nel Molise (tappino altilia 08) e recentemente vincitore della Mezza di Agropoli con il tempo stratosferico di un’ora tre minuti e spiccioli. Non solo italiani, però, tra i primattori dell’evento venafrano. Notevole sarà anche la pattuglia straniera con un quartetto africano di tutto il rilievo equamente suddiviso tra kenyani e marocchini. Sul fronte degli altipiani, grande attenzione sarà riservata a Rotich Solomon in forza al Club Violetta, vincitore dell’edizione 2009 della maratona del Piceno, ed Edward Kiptanui Too dell’Atletica Gonnessa, mezzofondista con un personale d’eccezione sulla ‘mezza’ (1h01’). Sul versante maghrebino, invece, torneranno all’opera due nomi familiari in Molise. E cioè da un lato Abdelkebir Lamachi, elemento di grandi qualità tecniche come testimoniato da tempi quali 28’30” sui 10.000 e 2h13’ nella maratona ed impostosi a Venafro in ben due circostanze. Dall’altro, invece, Laalami Cherkaoui, giunto terzo col tempo di 2h14’51” all’ultima maratona d’Europa a Triesta. Per lui, personali di 3’46”88, 7’53” sui 3.000, 13’46”50 sui 5.000 e d 1h02’41” nella mezza maratona, nonché tutta una serie di piazzamenti di rilievo tra il 2007 ed il 2009, tra cui la partecipazione con ottavo posto finale al trofeo internazionale del ‘Matese’ della scorso anno. Più di un motivo, insomma, per rendere l’attesa carica. Anche perché – come ricorda lo stesso Terracciano – “il prossimo 14 giugno a Venafro ci sarà di che entusiasmarsi e noi vogliamo promuovere al meglio la nostra disciplina per avvicinare quanta più gente possibile al mondo della corsa”.

Lunedì giornata decisiva per Kakà Tutti dicono che sarà lunedì la giornata decisiva per Kakà al Real Madrid. In quel giorno le tre parti, giocatore, Milan e club blanco, si siederanno attorno ad un tavolo per trovare un accordo. Ma fino a quel giorno Kakà resta un giocatore del Milan, nonostante le voci insistenti che arrivano dalla Spagna e che darebbero già per chiuso il contratto con il club di Florentino Perez.

A Trivento il primo torneo di calcio saponato CAMPOBASSO - Il calcio saponato o calcio su sapone è una variante delgioco del calcioche si gioca su un materasso di gomma gonfiabile dalle dimensioni di 20 metri per 10. L'intera area di gioco è cosparsa di acqua e sapone, particolare che rende instabile la posizione dei giocatori. La difficoltà e la bellezza del gioco consistono proprio nel correre e mantenere l'equilibrio sul fondo scivoloso. Le regole assomigliano a quelle del normalecalcio a 5: i tempi di gioco sono due, da dieci minuti ciascuno. Data la struttura del campo da gioco, non è ammesso il gioco di sponda, e la rimessa laterale è prevista solo nel caso in cui la palla esca completamente dal

campo. Contrariamente al normale calcio a cinque, le rimesse laterali si battono con i piedi, mentre icalci d'angolocon le mani. I giocatori, cinque per squadra, devono indossare uncascodi protezione e non possono porre in essere comportamenti antisportivi o pericolosi, pena l'ammonizione o, nei casi più gravi, l'espulsione. Ogni squadra ha un numero indefinito di riserve. Costo d’iscrizione :Euro 60,00 per singola squadra femminile. Euro 80,00 per singola squadra maschile. La Squadra prima classificata sarà premiata con un Vaucher Vacanza per 7 giorni in località a scelta (mare o montagna) per 6 persone. La seconda classificata sarà premiata con un buono pasto (Pizza e bevande) per 8 persone. La terza classificata si aggiudicherà un agnello. La premiazione sarà effettuata il giorno 26 giugno, dopo lo svolgimento della finale, a cura della Pro Loco di Trivento. Per il regolare svolgimento del Torneo sarà necessaria l’iscrizione di almeno 20 Squadre. Nel caso in cui le Squadre iscritte al Torneo Maschile risultassero meno di 20, l’Organizzatore si riserva di annullare il Torneo o, in alternativa, di adeguare la quota d’iscrizione. Nel caso in cui le squadre iscritte al Torneo Femminile risultassero meno di 10 l’Organizzatore si riserva di annullare il Torneo o, in alternativa, di adeguare la quota d’iscrizione. Ciascun atleta partecipante al Torneo sarà coperto da specifica assicurazione contro eventuali infortuni. Per informazioni ed iscrizioni: 388177563.

FORMULA UNO

Gp Turchia:Vettel in pole, Raikkonen sesto CAMPOBASSO - E' di Sebastian Vettel la pole position del Gp di Turchia, mentre Raikkonen partirà dal 6° posto. Il pilota tedesco della Red Bull ha beffato all'ultimo secondo il leader del mondiale Jenson Button con un giro finale praticamente perfetto. Il pole man ha chiuso con il tempo di 1'28”316, precedendo di poco più di un decimo l'inglese della BrawnGP. La monoposto inglese, dopo essersi nascosta per tutto il weekend, torna sui livelli del resto della stagione e piazza anche Rubens Barrichello al terzo posto. Un po' deludente la prova della Ferrari, anche se molto dipende dal carico di benzina. Il migliore è il finlandese, che ha sognato la prima fila per qualche secondo, ma è poi retrocesso al sesto posto con il tempo di 1'28”815. Felipe Massa è subito alle sue spalle, con il settimo posto, dopo aver fatto il miglior tempo nelle libere di questa mattina. Le monoposto di Maranello, dunque, domani partiranno dalla terza e dalla quarta fila. La delusione di queste qualifiche si chiama McLaren. La scuderia di Woking, che sembrava essere rinata nelle libere di venerdì, non ha portato nessuna monoposto nel Q3. Il campione del mondo Lewis Hamilton è stato addi-

rittura eliminato dopo il Q1 con il 16° tempo ed è apparso rassegnato ad una stagione da comprimario: “Mi manca il passo, la macchina non andava bene”. Non molto meglio Heikki Kovalainen: il finlandese è andato fuori nel Q2 con il 14° tempo. Sarà dura vedere le “frecce d'argento” tra i migliori nella gara di domani. “Dipenderà molto dalle strategie degli altri”, Kimi Raikkonen è un po' perplesso dopo il 6° posto nelle qualifiche. Il finlandese si aspettava di partire un po' più avanti in griglia, dopo le libere di ieri e stamattina: “Direi che comunque noi siamo a

Napoli, Bucci dà l'addio al calcio Luca Bucci lascia il calcio giocato e comunica: "Ho deciso di appendere gli scarpini al chiodo". L'estremo difensore azzurro saluta Napoli dopo appena quattro mesi: era stato infatti chiamato dalla dirigenza del Napoli in seguito agli infortuni di Iezzo e Gianello. Si conclude dunque la carriera del portiere bolognese, che in Campania ha collezionato soltanto una presenza, dopo 24 anni da professionista.

posto - ha proseguito a Sky - stiamo lavorando nella direzione giusta”. Si parla anche delle gomme, il punto interrogativo del weekend: “Non so, vedremo domani, ma è una scelta difficile”.Felipe Massa arriva da tre successi di fila su questo circuito, ma sarà molto difficile fare poker con il via dalla settima posizione: “Non ho trovato un buon bilanciamento con il carico di benzina per il Q3 e non sono riuscito a fare un buon giro”. Il brasiliano non molla, comunque, e cerca di essere ottimista per la gara di domani: “Sarà difficile, ma noi siamo sempre qui a lottare”.

21 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009


S P O RT VOLLEY SERIE C

L'attività è stata davvero impegnativa con 8 campionati svolti tra settore maschile e femminile

Tempo di bilanci per la Nuova Pallavolo BEACH SOCCER

L’Italia si gioca l’accesso a Dubai 2009

CAMPOBASSO- La stagione agonistica 2008/2009 si è ufficialmente chiusa con l'ultima gara di recupero del campionato di serie C contro la fortissima formazione dell'Antoniana Pescara. La Nuova Pallavolo chiude al 7° posto con 44 punti vantandosi di aver condotto un campionato di ottimo livello con diversi colpi di scena soprattutto nel finale. Anche sugli altri fronti gli atleti e lo staff tecnico si stanno preparando per le vacanze con tanto di sorriso dopo aver conquistato diversi titoli regionali e molti buoni piazzamenti negli altri campionati. Anche l'ultimo incontro è stato degno dell'andamento della stagione con un inaspettato 32 che sarebbe stato un 3-0 con un pizzico di fortuna e determinazione in più, considerando che il primo set si chiuso con un parziale di 27-25! Ma più che della partita è nostra intenzione ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile per il 25esimo anno consecutivo il raggiungimento di questi importanti traguardi...primi fra tutti i due mitici ed inossidabili coach Lucia e Raffaele che, sempre sulla cresta dell'onda, hanno cavalcato un cavallo davvero vincente guidandolo come forse solo loro sanno fare! Le ragazze della prima squadra a cominciare dalle vere colonne portanti Aurora Astorri e Fabiana Aceto, che hanno meritato questo titolo non solo per i numerosi punti collezionati durante tutta la stagione confermandosi due centrali di spessore, ma anche perché con la loro esperienza e la loro irreprensibilità sono sempre da esempio per le giovani pallavoliste a dimostrazione che tra mille impegni lavorativi e non, la passione per la pallavolo si fa sempre strada! Valentina Monaco, anche lei nel gruppo delle fedelissime che ogni anno dice che deve smettere ma alla fine sta sempre in palestra con la grinta di sempre dando una valida mano alla squadra ogni qual volta i coach l'hanno chiamata in causa. Tocca ora al resto della famiglia volley...la prima coppia di sorelle, le eredi, Antonella e Paola di Cesare (capitano-palleggiatrice e opposta) che in campo si capiscono molto bene, non si sa che codice parlano ma si intendono alla grande...in fin dei conti è questione di DNA. La prima, in regia da ormai diversi anni ge-

22 ANNO II - N° 129 DOMENICA 7 GIUGNO 2009

stisce la squadra in maniera ottimale, ogni tanto litiga ma poi si calma e la seconda che non potendo contare su un grosso peso in attacco è diventata l'incubo delle squadre abruzzesi avendole bombardate per una stagione intera con una valanga di colpi presi dal suo repertorio! La seconda coppia di sorelle non è però da meno, le Santoro e ne sono ben 3! rivestono un ruolo di primo piano ormai da anni essendo le padrone indiscusse della seconda linea e riuscendo a scombussolare le squadre avversarie con i loro servizi micidiali e un'ottima capacità di gestione dell'attacco. L'altro bomber di casa Nuova Pallavolo, la ritrovata Simona Scoccola che dopo un anno di stop ha deciso di rimettersi in gioco mettendo in mostra il suo potenziale offensivo. Il secondo libero Lucia Di Spensa ha ancora una volta fatto la sua parte, anche se tra qualche crisi momentanea ha risolto non poche partite con i formidabili turni al servizio e in difesa. La più piccola del gruppo Giulia Passarella è stata più volte chiamata in causa soprattutto nelle ultime fasi del campionato reagendo molto bene ma evidenziando anche che nonostante l'ottimo potenziale deve ancora lavorare tanto per rivestire finalmente un ruolo da vera protagonista. In fine ma non per demerito Rossi e Mottola, che per un anno intero hanno fatto la spola TermoliCampobasso macinando tanti chilometri ma prendendosi anche tante soddisfazioni, essendo sempre disponibili e al servizio della squadra e giocando con esperienza ed efficacia. Grazie anche a quanti, dirigenti, tecnici del settore giovanile, accompagnatori e sostenitori, hanno collaborato in società per l'organizzazione dell'attività che è stata davvero impegnativa con ben 8 campionati tra settore maschile e femminile, il fiorente settore mini volley e le numerose manifestazioni organizzate durante tutto l'anno. L'attività continuerà ancora per tutto il mese di giugno per concludersi con il Trofeo delle Regioni in cui i tecnici della società e le atlete saranno impegnate rappresentando i colori del Molise in Italia e tentando di ben figurare a livello nazionale così come da anni fanno in regione!

Palermo: Zamparini "Vogliamo la Champions" Maurizio Zamparini punta in alto per la prossima stagione: "Vogliamo lottare per la Champions League". Il numero uno rosanero è anche entusiasta dell'arrivo di Walter Zenga in panchina. "Non litigheremo mai. Abbiamo due caratteri forti, ma siamo due persone intelligenti - ha affermato a Radio Radio - Lui mi ha detto che voleva allenare la mia squadra, io gli ho detto che tra 3-4 anni andrà a guidare l'Inter”.

CAMPOBASSO - Un secondo posto Mondiale da difendere: l’Italia di beach soccer scende in campo da domenica a Castellon, Spagna, per giocarsi la qualificazione alla Coppa del Mondo di specialità in programma a Dubai il prossimo novembre, con l’intenzione di difendere il titolo di vicecampione in carica conquistato a Marsiglia un anno fa. Gli azzurri del Ct Giancarlo Magrini sono atterrati ieri pomeriggio a Valencia, provenienti da Fiumicino, e in serata hanno provato la sabbia iberica: le prime risposte sono sembrate positive, anche se la lotta per i 5 posti in palio in questo torneo di qualificazione mondiale che mette di fronte le 28 formazioni europee entrerà nel vivo solo tra 24 ore. Domenica mattina, infatti, si apre il Fifa Qualifier ospitato per la seconda volta consecutiva in Spagna (dopo Benidorm 2008): si tratta di un torneo difficile, durissimo, lungo, che si svolgerà nell’arco di 10 giorni per determinare i nomi delle 5 rappresentanti europee alla prossima Coppa del Mondo, la prima in Asia dopo le esperienze di Rio de Janeiro e Marsiglia. Il torneo europeo è il secondo evento di qualificazione in vista dell’appuntamento di Dubai 2009, dopo quello svoltosi a marzo a Montevideo, in Uruguay: nonostante alcune sorprese nella fase eliminatoria, alla fine dal Sudamerica sono state promosse il Brasile campione del mondo in carica, l’Uruguay padrone di casa e, seppur a fatica, l’Argentina, che ha

superato solo al supplementare della finale per il 3°posto, vero e proprio spareggio mondiale, l’Ecuador, la vera sorpresa, con il Cile, di questo torneo. Dopo l’Europa, si passerà al Centro America, a Puerto Vallarta: il torneo, inizialmente previsto a fine marzo, è stato rimandato per il caso della febbre suina e si recupererà dal 17 al 21 giugno; in campo il Messico padrone di casa, Costarica, El Salvador, Usa, Canada e la new entry Bahamas. Il programma prevede un girone all'italiana, che porterà le prime 2 a Dubai. A Luglio due appuntamenti: dal 1 al 5 toccherà alla confederazione africana (a Durban), dal 27 al 31 invece all’Oceania (a Tahiti); da definire infine il torneo in Asia, previsto a Dubai, con i padroni di casa comunque già qualificati in quanto paese ospitante. Quest’anno l’Italia, inserita nel girone D con Ucraina, Estonia e Bulgaria, si presenta all’appuntamento reduce dalla delusione dell’Eurocup chiusa all’ultimo posto a Roma, davanti al pubblico di casa, che ha lasciato una certa amarezza nel gruppo, che comunque si è subito riscattato nell’amichevole disputata sempre a Roma, al Circo Massimo, contro il Brasile, nel replay della finale mondiale 2008, che ha celebrato l’arrivo della finale di Champions League a Roma. In quella gara, gli azzurri, dopo 3 sconfitte di fila nell’Eurocup, hanno dimostrato di essere cresciuti, tanto da impattare 5-5 e portare i maestri brasiliani

all’overtime (perso poi 7-5). Da quella gara, e dalla crescita individuale dei nostri calciatori, che nel frattempo hanno disputato con i rispettivi club la Coppa Italia Enel a fine maggio a Terracina, riparte la spedizione azzurra in questo Fifa Qualifier. Che rimetterà di fronte l’Italia all’Ucraina in quello che sulla carta è il confronto che dovrebbe assegnare il primo posto del girone, piazzamento che definirà gli accoppiamenti della fase ad eliminazione diretta. Arrivando primi, i ragazzi di Magrini avrebbero un ottavo più facile (una tra Polonia, Norvegia e Belgio) e un quarto molto probabilmente con la Svizzera; arrivando invece secondi, le cose si complicherebbero: agli ottavi ci aspetterebbe sulla carta la Francia e ai quarti la Russia, in due gare molto più complicate di quelle previste in caso di vittoria del girone eliminatorio. Convocati: Portieri: Stefano Spada (Terranova Terracina), Simone Del Mestre (Coil Lignano Sabbiadoro). Difensori: Michele Leghissa (Cavalieri del Mare Viareggio), Giuseppe Platania (Catania), Marco Sguazzin (Coil Lignano Sabbiadoro). Esterni: Diego Armando jr. Maradona(nella foto) (Napoli), Roberto Pasquali (Terranova Terracina), Andrea Forte (Riviera Spineta Eboli), Francesco Corosiniti (Panarea Ecosystem). Attaccanti: Paolo Palmacci (Terranova Terracina), Carlo Borbone (Club Catania), Pasquale Carotenuto (Cavalieri del Mare Viareggio).

BASKET FEMMINILE

La Nazionale prepara la sfida con la Francia CAMPOBASSO - Poche ore dividono la Nazione di Basket Femminile dalla sfida d’esordio europeo contro la Francia. Le Azzurre, infatti, affronteranno la formazione transalpina questa sera a Valmiera alle ore 19.30, nel primo incontro valido per l’Europeo lettone. Questa mattina invece coach Ticchi ha dovuto fare le

spese con il primo problema presentatosi sottoforma di infortunio alla schiena per Licia Corradini, costretta a tornare a casa e sostituita dalla compagna di squadra Roberta Meneghel che ha volato alla volta della Lettonia insieme al Presidente federale Dino Meneghin. L’Italia ha avuto poco tempo per lavorare in gruppo e certamente l’esordio contro la Francia non facilita il compito delle Azzurre che domani saranno opposte ad una squadra tosta come quella transalpina, che batté l’Italia due anni fa a Chieti nel primo girone: “Ma noi siamo cresciute – rassicura Chicca Macchi (nella foto) – e per questo Europeo abbiamo recuperato due giocatrici importantissime come Cirone e Ballardini. Sono più grosse e potenti ma noi abbiamo più talento tra le esterne e poi sento una convinzione diversa in questa squadra rispetto al passato”. Il pronostico della vigilia vedere però favorite le francesi, anche se Chicca Macchi sembra voler sovvertire quest’avverso destino: “Penso anche io, come Ticchi, che dobbiamo credere di più nelle nostre qualità e affrontare la Francia con la mente sgombra. Il pronostico è dalla loro parte, se riusciamo a scendere in campo senza pressione le possiamo mettere in difficoltà. Anche perché c’è tanta curiosità in noi, vogliamo capire quanto valiamo davvero a livello europeo dopo il nono posto di due anni fa”.

Roland Garros, la Kuznetsova trionfa, Safina ko Svetlana Kuznetsova ha vinto il Roland Garros femminile. La russa ha sconfitto in due set la connazionale Dinara Safina con il punteggio di 6-4, 6-2 in un'ora e 14 minuti di gioco. Per la ventitreenne è il primo successo al Roland Garros, mentre la n° 1 del mondo è al secondo ko di fila in finale (lo scorso anno era stata battuta dalla Ivanovic) e resta ancora senza vittorie nei tornei del Grande Slam. E' stata una finale praticamente senza storia, con la n° 7 del tabellone che domina il confronto sia dal punto di vista tecnico che mentale.



La Gazzetta del Molise - free press 7/06/2009