Issuu on Google+

Uxoricidio di Montenero, appello a rischio rinvio

Processo Crivellone, patteggiamento differito

CAMPOBASSO – Pasqualino Cianci, accusato dell’omicidio della moglie Giuliana D’Ascenzo avvenuto l’8 marzo 2002 a Montenero di Bisaccia, è ancora ricoverato al policlinico di Bari. I legali hanno chiesto il rinvio del processo d’appello. A pag 9

CAMPOBASSO – Rinvio al 9 luglio per il patteggiamento a carico di Pompeo Crivellone, l’ex dirigente Iacp accusato di concussione. La decisione del giudice è avvenuta in seguito alla presentazione di un certificato medico presentato prima del processo. A pag 9

ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

L’ingrato www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AL SIGNOR CAPONE Il signor Capone, presidente del Campobasso Calcio, non smette mai di stupire, in negativo, ovviamente. L’ultima ieri pomeriggio. La notizia circolava da alcuni giorni, ci riferiamo al conferimento dei relativi incarichi a Paolucci e Nucifora. Il signor Capone ha pensato di inviare una comunicazione alla stampa alle 18.21 per convocare una conferenza alle 18,30. Capone, forse, dimentica soprattutto che occorre innanzi tutto, tanta educazione e rispetto dei valori altrui. Capone deve sapere che una parte della stampa molisana non è un gregge di pecore che si richiama a fischi. Chi non vorrebbe assegnare a Ferruccio Capone un meritatissimo Tapiro con la speranza che capisca, prima o poi, che la bontà non può essere scambiata con qualche cosa d’altro…

L’OSCAR DEL GIORNO AL MINISTRO BRUNETTA Sarà anche il ministro più odiato del Governo Berlusconi, ma l’obiettivo che Renato Brunetta si era prefissato lo ha raggiunto. La guerra, senza esclusione di colpi, ai fannulloni della pubblica amministrazione sta raccogliendo i suoi frutti. Anche in Molise i dati fanno registrare, dopo un anno di controlli, assenze in netto calo. L’esercito dei malati immaginari, che pesava soprattutto sulle casse della Regione, magari dormirà sulle scrivanie ma almeno è negli uffici, tant’è che le assenze hanno fatto registrare un meno 72%. Anche nei Comuni non si scherza: in un anno le assenze ‘ingiustificate’ sono calate del 50%, alla Asrem del 33% e alle Province del 21%. Insomma Brunetta è meglio di un antibiotico, soprattutto per chi già stava bene in salute.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


REFERENDUM SCHEDA DI COLORE VIOLA

SCHEDA DI COLORE BEIGE

SCHEDA DI COLORE VERDE CHIARO

Referendum popolare n. 1

Referendum popolare n. 2

Referendum popolare n. 3

"Elezione della Camera dei deputati – Abrogazione della possibilità di collegamento tra liste e di attribuzione del premio di maggioranza ad una coalizione di liste"

"Elezione del Senato della Repubblica – Abrogazione della possibilità di collegamento tra liste e di attribuzione del premio di maggioranza ad una coalizione di liste”

“Elezione della Camera dei Deputati – Abrogazione della possibilità per uno stesso candidato di presentare la propria candidatura in più di una circoscrizione"

(ovvero: premio di maggioranza per la lista più votata alla Camera)

(ovvero: premio di maggioranza per la lista più votata al Senato)

(ovvero: cancellare la possibilità per il candidato eletto in più circoscrizioni di optare per uno dei seggi ottenuti consentendo ai primi dei non eletti di subentrargli)

I QUESITO

II QUESITO

III QUESITO

Se voto No

Se voto Sì

Se voto No

Se voto Sì

Se voto No

Se voto Sì

(Resta la versione attuale)

(Versione abrogata dal referendum)

(Resta la versione attuale)

(Versione abrogata dal referendum)

(Resta la versione attuale)

(Versione abrogata dal referendum)

Art. 83, comma 2 (…) Qualora la coalizione di liste o la singola lista che ha ottenuto il maggiore numero di voti validi espressi ai sensi del comma 1 non abbia già conseguito almeno 340 seggi, ad essa viene ulteriormente attribuito il numero di seggi necessario per raggiungere tale consistenza.

Art. 83, comma 2 (…) Qualora la coalizione di liste o la singola lista che ha ottenuto il maggiore numero di voti validi espressi ai sensi del comma 1 non abbia già conseguito almeno 340 seggi, ad essa viene ulteriormente attribuito il numero di seggi necessario per raggiungere tale consistenza.

Articolo 17, comma 4 – Nel caso in cui la verifica di cui al comma 2 abbia dato esito negativo, l'ufficio elettorale regionale assegna alla coalizione di liste o alla singola lista che abbia ottenuto il maggior numero di voti un numero di seggi ulteriore necessario per raggiungere il 55 per cento dei seggi assegnati alla regione, con arrotondamento all'unità superiore.

Articolo 17, comma 4 – Nel caso in cui la verifica di cui al comma 2 abbia dato esito negativo, l'ufficio elettorale regionale assegna alla coalizione di liste o alla singola lista che abbia ottenuto il maggior numero di voti un numero di seggi ulteriore necessario per raggiungere il 55 per cento dei seggi assegnati alla regione, con arrotondamento all'unità superiore.

Resterà la possibilità di candidarsi in più di un collegio sia per la Camera che per il Senato. In caso di elezione in più collegi, il candidato conserva la possibilità di scegliere quello in cui desidera rimanere eletto.

Sarà vietato candidarsi in più di un collegio (sia della Camera che del Senato) e scomparirà la pratica abusata di presentare ovunque candidati “acchiappavoti” (normalmente i leader di partito). In questo modo sarà colpita la nomina dei parlamentari da parte delle segreterie di partito, che decidono chi deve andare al Parlamento (sia sia prima delle elezioni, sia (mediante questa pratica abusata) all'indomani del voto.

Legge elettorale, domenica gli italiani di nuovo alle urne Berlusconi

Calderoli

CAMPOBASSO – Domenica prossima, 21 giugno, gli italiani voteranno per il referendum 2009. Gli aventi diritto al voto saranno chiamati nuovamente alle urne per decidere se abrogare o no alcune parti della legge elettorale. Questa consultazione non è solamente una questione di sì e di no, per modificare o meno la legge elettorale attualmente in vigore. È diventata una questione

Franceschini

politica che divide maggioranza e opposizione. Ma non solo: pareri distanti si respirano anche all’interno delle stesse coalizioni. La maggioranza di governo appare maggiormente spaccata. Da un lato c’è la Lega Nord, che chiede agli italiani di non andare a votare per abrogare alcune parti di quella legge elettorale che lo stesso Roberto Calderoli ha definito come una porcata: in questo

Di Pietro

modo non si raggiungerà il quorum necessario per il referendum 2009. Dall’altro lato Gianfranco Fini, presidente della Camera, che chiede agli aventi diritto al voto di andare alle urne, qualsiasi sia il loro voto. In mezzo Silvio Berlusconi, che non può appoggiare troppo il referendum per non perdere i voti della Lega ai ballottaggi amministrativi, ma non può nemmeno discostarsi

Vendola

molto: il referendum è uno strumento nelle mani di quello stesso popolo che lo ha votato. Ma anche il Partito Democratico guarda con apprensione a questa consultazione. Ma, in realtà, Dario Franceschini è più preoccupato per i ballottaggi, sperando di poter ottenere qualche consenso in più, anche se, come ha ricordato D’Alema, il partito è per la linea del ‘Sì’. E gli altri partiti di sinistra? Sinistra e Libertà chiede di disertare le urne, e anche l’Italia dei Valori, dopo un iniziale ‘Sì’, ora punta al non voto. Insomma, c’è in gioco molto. In primis, lo stesso referendum. Se si pensa che dal 1997 in poi ne sono stati indetti 21, tutti falliti perchè gli italiani non hanno votato, la domanda sorge spontanea: serve ancora? La risposta a domenica sera. Adimo


PRIMO PIANO La Giunta regionale ha già avviato le procedure di rimozione del super manager

Sergio Florio al capolinea Ma non se ne vuole andare

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso

CAMPOBASSO – Sergio Florio ci prova pure lui a rimanere in sella all’Azienda sanitaria almeno fino alla fine del 2011. L’idea di non intascare più 160mila euro l’anno (senza contare il premio di produttività che lui stesso si assegnava), spicciolo più spicciolo meno, deve averlo letteralmente mandato in tilt. Scartato quello che deve essergli apparso una specie di contentino da non prendere nemmeno in considerazione ovvero la direzione generale di Molise Acque che la Giunta regionale gli aveva proposto prima di affidarla a Giorgio Marone, ex dirigente della Provincia di Campobasso l’ingegnere campano ha pensato bene di rivolgersi alla magistratura per mantenere la prestigiosa e fruttuosa poltrona. Come se avesse vinto un concorso pubblico ad esami! Prima di lui hanno seguito più o meno la stessa trafila i suoi predecessori: Nino Stanziale e Michelangelo Bonomolo. Il primo fu rispedito a casa dal centrosinistra, al se-

Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: lagazzettadelmolise@tin.it Sito internet: www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

condo il benservito glielo diede il centrodestra. A colpi di carte bollate tutti e due cercarono di rimanere in sella. Ma invano. I giudici diederono torto a Stanziale prima, e a Bonomolo dopo. Quest’ultimo per la verità perse il ricorso in primo grado. Rinunciò all’appello perché intanto era stato eletto in Consiglio regionale con i Comunisti italiani, partito dal quale oggi ha preso le distanze. Ma torniamo a Florio. L’attuale supermanager dell’Asrem oggi segue le orme già tracciate da chi lo ha preceduto e a pochi giorni dalla scadenza della proroga s’appella al giudice del lavoro che proprio il 30 giugno, ultimo giorno di mandato, deciderà in via cautelativa sul ricorso. A Palazzo Santoro la notizia non preoccupa affatto. La Giunta regionale ha già avviato le procedure di rimozione: Florio se ne deve andare. E’ questo il pensiero diffuso, tanto più che non ha raggiunto gli obiettivi per i quali era stato chiamato e lautamente pagato: risanare i debiti della sanità molisana. Cosa succederà fra due settimane? Difficile dirlo, anche se la giurisprudenza italiana spesso e volentieri non ha premiato i rivoltosi. Tra i macigni che potrebbero pesare sulla causa di Florio vi è la mancata approvazione del bilancio peraltro bocciato dai Revisori dei conti. Il supermanager

Il sospetto: aspetta il commissarimento per beccarsi comunque lo stipendio?

L’ingegnere prima firma la proroga poi ricorre al giudice

Non ha ancora approvato il bilancio bocciato dai revisori

invece che rimboccarsi le maniche nel tentativo di recuperare agli occhi dell’organismo di controllo se n’è andato in ferie. E poi quella firma di sei mesi fa quando, alla scadenza di un contratto di tre anni, arrivò per lui una proroga di altri sei mesi. La stessa carta oggi viene impugnata dal manager davanti al giudice. In sostanza cerca conforto normativo nella 502 che stabilisce per la stipula dei contratti un minimo di tre anni e un massimo di cinque.

E’ evidente che il rapporto fiduciario tra la Giunta regionale e Florio si sia esaurito completamente. A questo punto è lecito chiedersi perché il manager voglia a tutti i costi restare al suo posto. Qualche maligno avanza la risposta: nelle regioni commissariate (e in Molise il rischio c’è) il direttore generale viene sospeso ma si becca comunque lo stipendio. Che in questo caso è uno stipendione. Antonella Cortese

Inflazione, ai minimi storici dal 1968

Raggi x ai parlamentari con Open Parlamento

ROMA - L'Istat ha rilevato l'incremento più basso dal 1968. Sul mese precedente il rialzo è stato dello 0,2%. Sempre su base annua, in aprile l'indice era salito dell'1,2%. Per quanto il rialzo dell'inflazione sia contenuto, l'Errore. Riferimento a collegamento ipertestuale non valido. nei primi tre mesi dell'anno in corso.

ROMA - Si chiama Open Parlamento il sito lanciato ieri che fa i raggi x ai nostri rappresentanti a Montecitorio. Un modo per rendere più trasparente l’attività legislativa di Camera e Senato e per scoprire alcune curiosità come questa. Da quando è iniziata la legislatura, dicono i numeri, ha votato il 16,5 per cento delle volte (circa un voto su sei) in contrasto con il suo gruppo, il Pd.

3 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009


PRIMO PIANO Palazzo Santoro ha recepito l’aut aut del premier Berlusconi

Sanità, tagli per 28 milioni contro il commissariamento Intanto il presidente Iorio ha incontrato i farmacisti sui nuovi software gestionali CAMPOBASSO – Sarà una seconda parte di anno solare molto impegnativa per la Giunta regionale. Palazzo Santoro si è impegnato, infatti, a mettere in pratica le richieste del presidente del Consiglio Berlusconi sul rientro dal debito sanitario. In caso di deficit permanente, scatterebbe, come noto, la misura del commissariamento. In questo caso, la figura del commissario sarebbe identificata nello stesso governatore Iorio. Per questi motivi la Giunta ha varato, nell’ultima seduta, un piano di riduzione di oltre 28 milioni di euro per i costi strutturali del sistema sanitario molisano. In pratica, diventerebbe realtà l’accorpamento di molti reparti ospedalieri, già più volte prospettato in passato. Intanto, il presidente Iorio, ha partecipato nella tarda serata di lunedì

scorso, ad un incontro con i farmacisti del Molise. “La Regione Molise – ha detto – attraverso la propria società strumentale Molise Dati S.p.A, ha avviato un importante progetto per la razionalizzazione del servizio per la farmaceutica territoriale convenzionata, con l’obiettivo di semplificare i processi a carico dei farmacisti e migliorare le prestazioni in favore dei cittadini molisani. Il progetto – ha continuato Iorio – si basa su tecnologie innovative e prevede di dotare le farmacie di connessione internet e di macchine dedicate, semplici e compatte, immediate ed essenziali, concepite anche per gli utenti meno esperti e in grado di svolgere tutte le funzioni le operazioni connesse alla farmaceutica convenzionata (spedizione, tariffazione, Distinta Riepilogativa Contabile, DCR

ecc.). Con questa iniziativa – ha sottolineato ancora il governatore – la Regione, sarà la prima in Italia ad avviarsi verso un processo di reale semplificazione del settore. Con la nuova tecnologia in dotazione saremo infatti in grado di ridurre in numero degli adempimenti amministrativi attualmente previste di ottenere una rendicontazione (Dcr) con dati certi e validi, riducendo fortemente il numero di eventuali contenziosi. A tale scopo, è stato istituito un tavolo tecnico dedicato alla semplificazione per eliminare alcuni adempimenti burocratici che potranno essere nel prossimo futuro rapidamente assolti dalla tecnologia.” Il presidente Iorio ha poi evidenziato l’attenzione verso le esigenze operative di ogni farmacia con l’avvio,

nel marzo scorso della fase di sperimentazione che ha consentito di comprendere le necessità di una farmacia sotto il profilo operativo e socio-sanitario.“La fase di sperimentazione terminata nel mese di maggio – ha concluso – ha permesso di modellare le macchine in dotazione sulla base delle singole esigenze riscontrate con l’obiettivo di velocizzare i tempi di spedizione di una ricetta, integrare le macchine in dotazione con i software gestionali attualmente in uso presso ogni farmacia. Questo al fine di unificare ad una sola operazionale spedizioni della ricetta, ridurre drasticamente i tempi di elaborazione della Dcr e supportare la preziosa funzione delle farmacie quali presidio sanitario sul territorio.”

Effetto Brunetta, calano i malati immaginari I fannulloni albergavano in Regione: in un anno -72% di assenze CAMPOBASSO – La ‘cura’ Brunetta conferma la sua efficacia mese per mese. A maggio la riduzione delle assenze per malattia, rispetto allo stesso mese del 2008, è stata del 34,6% (stima riferita al complesso delle amministrazioni pubbliche, ad esclusione dei comparti scuola, università e pubblica sicurezza). Lo rileva il Ministero della Funzione Pubblica precisando che “tale risultato è tanto più significativo se si considera che già lo scorso anno (maggio 2008) il primo monitoraggio pilota sulle assenze dei dipendenti pubblici evidenziava una riduzione di circa l’11% delle assenze per malattia, probabile conseguenza dell’effetto annuncio di una disciplina più rigida che il Governo stava predisponendo e che, nel suc-

Tv, digitale: arriva La prima causa Una causa al Giudice di pace “per avere indietro quanto pagato per il decoder, indispensabile per il passaggio al digitale terrestre”. L'ha annunciata il Codacons, al quale si e' rivolto un cittadino di Roma 'costretto' ad acquistare l'apparecchio per poter vedere tutti i canali televisivi ma, soprattutto, Raidue la cui visione, lamenta, e' invece compresa nel canone pagato all'inizio del 2009.

cessivo mese di agosto, si è concretizzata nelle disposizioni contenute nella legge n. 133/2008”. Il Molise presenta una variazione ancora più significativa. Per la Regione il calo è addirittura del 72,2%; Palazzo Sa Giorgio segna un 50%. più virtuose Asrem (-33,4%) e decisamente meno ‘fannulloni’ i dipendenti provinciali con un -21%. Gli interventi di Renato Brunetta hanno modificato decisamente i comportamenti dei pubblici dipendenti che sono, almeno stando al ‘freddo’ dato del monitoraggio, più responsabili e professionali. L’indagine mensile indica inoltre una tendenza alla contrazione degli eventi di assenza

Udc: Milano, Cesa rimuove segretario Luca Ruffino non e' piu' segretario milanese dell'Udc. Lo ha rimosso il segretario nazionale, Lorenzo Cesa. Cesa ha nominato il segretario regionale Luigi Baruffi commissario per il Comune di Milano. La notizia e' arrivata appena finita la conferenza stampa con cui Ruffino aveva annunciato il suo sostegno al candidato del centrodestra per le provinciali Guido Podestà.

superiori a 10 giorni, che rispetto a maggio 2008 si riducono del 29,2%. Nella stessa direzione vanno anche i dati sulle assenze per altri motivi che, sempre rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, si riducono del 13,5%. Nelle diverse macro-aree del Paese i tassi di riduzione delle assenze per malattia appaiono simili tra loro. Le variazioni sono comprese tra il -32,7% delle Regioni del Nordest e il -37,2% di quelle del Mezzogiorno. Per gli eventi di assenza per malattia superiori a 10 giorni si passa invece dal -33,4% del Nordovest al 24,9% del Mezzogiorno. Le assenze per altri motivi non mostrano invece scostamenti significativi rispetto alla media nazionale. red

5 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009


REGIONE Il senatore Idv chiede una proroga per la restituzione dei tributi e contributi

Post sisma, Astore scrive a Letta

Il senatore Idv Astore

CAMPOBASSO – Dopo la lettera inviata al sottosegretario Gianni Letta, il senatore molisano dell’Italia dei Valori, Giuseppe Astore, ha di nuovo impugnato la penna per scrivere, questa volta, a due sindaci della provincia di Foggia, oltre che a tutti i Comuni del cratere sismico. La missiva riguarda la delicata questione della restituzione dei tributi e dei contributi previdenziali delle aree colpite dal terremoto, che sta causando non pochi problemi sia ai cittadini, per i tempi legati alla scadenza del 16 giugno, ma soprattutto agli uffici finanziari e previdenziali della Regione che dovrebbero garantire la massima assistenza e informazione a tutti i contribuenti interessati per la predisposizione dei mo-

delli e per l’effettuazione dei relativi versamenti. Astore ha pertanto sollecitato tempi più lunghi per la definizione delle posizioni tributarie e contributive, d’intesa con le altre regioni, e ha insistito, ancora una volta, nella richiesta di interventi urgenti per la prosecuzione delle opere di ricostruzione, per le esigenze dei comuni colpiti dal sisma del 31 ottobre 2002 con particolare attenzione alla cosiddetta area del cratere e in solidarietà con i comuni dell’Abruzzo. Ieri infatti i primi cittadini aquilani erano a manifestare davanti alla Camera dei deputati che sta per approvare il decreto-legge Abruzzo. “Lo stesso – scrive l’onorevole di San Giuliano di Puglia - potrebbe trovare accoglimento delle suddette richieste da me già formalizzate con appositi emendamenti e ordini del giorno non approvati al Senato”. red

L’onorevole di San Giuliano di Puglia sollecita anche sul completamento della ricostruzione

Pit, Pisu e Pai, c’è tempo fino al 30 settembre per le idee-progetto CAMPOBASSO bile pervenire alla – Altri tre mesi di definizione di idee tempo concessi a condivise e risponComuni e rappredenti alle reali esisentanti dei pargenze del territ e n a r i a t i torio. Una importerritoriali per tante occasione, presentare propoper il superamento ste progettuali. delle difficoltà dei Nella seduta di diversi contesti reieri la Giunta regionali e la valorizgionale ha approzazione delle opvato, dietro riportunità territochiesta dell’assesriali, che necessasore alla Proriamente dovrà grammazione essere utilizzata Gianfranco Vitanel migliore dei gliano, la proroga modi”. L’assessore alla Programmazione Vitagliano dei termini che riLa nuova scaguardano i Prodenza è fissata al getti integrati di sviluppo urbano (Pisu), 30 settembre. L’Esecutivo ha inoltre dei Progetti integrati territoriali (Pit) e i finito la disponibilità delle unità di racProgrammi per le aree interne (Pai). cordo regionali, istituite con “Si tratta di uno strumento a disposiprovvedimento n°54/2009, a fornire zione del territorio regionale – come ha supporto in termini di indirizzo, stimolo, sottolineato più volte l’assessore Vitaverifica e coerenza delle iniziative progliano – attraverso il quale sarà possigettuali.

Gli auguri dell’Api e dell’Acem a tutti i nuovi eletti e le aspettative degli imprenditori Il voto del 6 e 7 giugno scorso, ha portato al rinnovo di numerose amministrazioni comunali e dell’Amministrazione Provinciale di Isernia. L’Associazione Piccole Industrie del Molise e l’Associazione dei Costruttori Edili Molisani salutano con vivo compiacimento le elezioni dei nuovi amministratori, sia quelli che si affacciano per la prima volta nella vita amministrativa, sia coloro che sono stati confermati nelle cariche già ricoperte, esprimendo, nel contempo, l’augurio sincero che il loro impegno possa essere d’ausilio alla categoria

6 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009

rappresentata ed alle istanze dell’intera cittadinanza. L’Api e l’Acem si auspicano che la solidarietà sociale e l’impegno civile prevalgano nell’operato di tutti gli amministratori e che gli stessi si impegnino prima a “comprendere” e poi a risolvere i problemi dell’imprenditoria locale che sta vivendo una fase assai difficile e tormentata, aggravata dalla crisi generale in atto a livello mondiale. Le imprese di costruzione, nello specifico, sono estremamente preoccupate per la situazione di crisi, per il forte calo dei bandi di gara delle opere pubbliche, per la mancanza

di lavoro, per il difficile rapporto con le banche, per i ritardi nelle riscossioni. I nuovi amministratori devono avere la forza di adottare misure incisive per il rilancio e lo snellimento della burocrazia che sta distruggendo il sistema, con azioni urgenti e ben determinate idonee ad invertire il trend negativo che rischia di destrutturare un tessuto produttivo costituito, in ampia prevalenza, da imprese di piccole e medie dimensioni. Se le nuove Amministrazioni intendono salvare le nostre Imprese devono sforzarsi

e profondere il massimo impegno per la riduzione dei tempi di procedura degli Appalti Pubblici, per la riduzione dei tempi di attesa dei pagamenti, per un’applicazione uniforme di prezzi aggiornati e consoni alla realtà di mercato. Diversamente, ancora una volta, dovremo prendere atto di aver assistito ad un rinnovamento nelle cariche, senza un cambiamento effettivo, idoneo a riportare al centro dell’attenzione e del processo amministrativo, con i fatti e non a parole, il cittadino e le imprese. Api Molise/Acem

Voli di Stato di Berlusconi Il pm chiede l’archiviazione

Mastella: dissi no ai Dico Mi chiamò il Papa

ROMA - La Procura di Roma ha inviato al Tribunale dei ministri gli atti riguardanti l’inchiesta sui voli di Stato, nell’ambito della quale è indagato per abuso d’ufficio il premier Silvio Berlusconi. La richiesta dei pm ai giudici di via Triboniano è quella di archiviare il procedimento.

ROMA - “Dissi no ai Dico, mi chiamo il Papa, pensai a uno scherzo”. E’ uno dei tanti episodi raccontati dall’eurodeputato Mastella nelle sue memorie ‘non sarò Clemente’. Stanco di essere additato come il simbolo di una politica deteriore, il neoeletto del Pdl dà alle scritture una galleria di ritratti: da Moro a D’Alema, da De Mita a Berlusconi. Compreso Ratzinger.


REGIONE Il deputato dell’Italia dei Valori: governo poco attento al Sud

Meridione e giovani, passa la mozione della Di Giuseppe CAMPOBASSO – Poco radicate e scarsamente produttive le imprese del Mezzogiorno. Disoccupazione che sfiora il 20% nella fascia 20-30 anni, a cui vanno aggiunte le storiche carenze di competitività territoriale, infrastrutturali, amministrative e reddituali del Sud Italia aggravate oggi dalla crisi economica. E un quadro preoccupante quello che ha spinto l’onorevole Anita Di Giuseppe a presentare una mozione, approvata qualche giorno fa, e che impegnerà il governo a realizzare un efficace rapporto tra i servizi provinciali per l’impiego, le Regioni e le strutture locali e private che operano sul mercato del lavoro. La deputata dell’Italia dei valori ha chie-

sto che siano i servizi pubblici a creare sinergie con la scuola, le strutture private e le organizzazioni di impresa e sindacali, e che si promuovano, con una forfetizzazione di imposte e contributi per i primi tre anni di attività, le iniziative di autoimprenditorialità dei giovani meridionali dando priorità a progetti innovativi basati sulle tecnologie informatiche e sul risparmio energetico. “La disattenzione nei confronti del Mezzogiorno da parte dei governi nazionali – prosegue l’ex sindaco di Campomarino - è diventata clamorosa con l’attuale governo Berlusconi anche per l’influenza antimeridionalista della Lega Nord: i fondi Fas stor-

nati o ridotti dall’inizio della legislatura sono stati pari a più di 16 miliardi di euro per il periodo 2008-2011: tali fondi sono stati utilizzati, tra l’altro, per la crisi dei rifiuti in Campania, il taglio dell’Ici per le abitazioni di lusso, per il contenimento della spesa pubblica nell’ambito della manovra di bilancio per il 2009, per il finanziamento del Servizio sanitario nazionale, per il Comune di Roma, per coprire il deficit del Comune di Catania, per le spese relative al G8, per finanziare le misure anticrisi dalla social card al taglio dell’acconto Ires e Irap, ecc. Complessivamente questo governo in meno di un anno ha sottratto circa 19 miliardi al Mezzogiorno”.

Tuttofood, in vetrina l’agroalimentare

Iran, associazioni molisane con i manifestanti CAMPOBASSO – Sono diverse le associazioni che hanno già aderito all’appello lanciato da Faezehhasheml, figlia di Rafsanjani, il più influente oppositore di Ahmadinejad. Mentre in Iran infiamma la polemica post elettorale, arriva una richiesta di aiuto all’Italia a cui Lega Autonomie Molise, L’Altritalia Ambiente, Associazione Socialisti Cattolici italiani, Movimento consumatori Campobasso, Azione Sociale Cristiani Europei hanno già risposto inviando un messaggio di solidarietà all’indirizzo info@iranembassy.it. Oggi a piazza Farnese c’è una manifestazione, chi vuole aderire indossi qualcosa di verde per far sentire ai tanti giovani iracheni che non sono soli contro il regime e per avallare la loro istanza di elezioni libere senza brogli.

Obama: Corea del Nord minaccia per il mondo La Corea del Nord rappresenta “una minaccia” non solo per la penisola coreana ma per il mondo: lo ha detto Barack Obama. Il presidente americano, dopo aver incontrato alla Casa Bianca il presidente della Corea del Sud, Lee Myung-bak, ha aggiunto che gli Stati Uniti sono “risoluti nella difesa della sicurezza” e “la comunità internazionale dovrebbe inasprire le sanzioni già in atto”.

Tra le proposte c’è l’Università del Mediterraneo, un vero e proprio ‘hub della conoscenza’, per una maggiore comprensione tra le culture, per la formazione delle classi dirigenti e dei quadri tecnici dei paesi rivieraschi, e per fornire un grande incubatore di imprese innovative. red

Unioncamere Molise ha esposto alla manifestazione milanese le produzioni locali del settore CAMPOBASSO – E’ una delle rassegne dell’agroalimentare più importanti in Italia. Tuttofood, la manifestazione internazionale che si è svolta la scorsa settimana a Milano ha visto la partecipazione di ben nove aziende e un consorzio molisano, rappresentati dall’Unioncamere Molise. Nella prestigiosa vetrina oltre 1500 espositori e più di 30mila visitatori di cui 7500 esteri. Unioncamere Molise ha allestito uno stand interamente dedicato alle

migliori produzioni agroalimentari del nostro territorio. Il suo presidente, Paolo Di Laura Frattura ha commentato, di ritorno dalla seconda edizione dell’evento, dicendo che “anche quest’anno ha fortemente voluto la presenza delle imprese molisane ad una delle più complete rassegne dell’agroalimentare al mondo perché convinta che fiere come questa di Milano rappresentino una importantissima occasione per le imprese molisane del settore; con la

Afghanistan, altri duecento carabinieri in partenza Ci sarà un aumento fino a 200 unità di Carabinieri con funzioni di addestratori in Afghanistan. Lo ha annunciato il ministro della Difesa La Russa, che ne ha parlato con Berlusconi. “Il premier -ha detto- mi ha confermato che non vi e' stato alcun impegno ulteriore sul numero dei soldati da inviare”.

stagnazione interna dei mercati, infatti, il nostro futuro è sempre più affidato al successo sui mercati internazionali. Diventa dunque vitale per i nostri prodotti di qualità trovare nuovi canali distributivi all’estero”. Queste le aziende che hanno esposto i prodotti: Ampo, consorzio Mangiamoli, Industrie alimentari Colavita, La Molisana, Moliseconserve, Oleifici Colavita, Orto d’autore, Sapori di Bosco e Valentino Dolciaria.

7 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009


CAMPOBASSO Nel marzo 2002 uccise la moglie a Montenero di Bisaccia. E’ ricoverato a Bari

Processo Cianci, nuovo rinvio alle porte Nella giornata di oggi dovrebbero parlare il giudice relatore e il procuratore generale CAMPOBASSO – Pasqualino Cianci, accusato dell’omicidio della moglie Giuliana D’Ascenzo avvenuto l’8 marzo 2002 a Montenero di Bisaccia, è ancora ricoverato al policlinico di Bari. Il certificato è stato consegnato nella giornata di ieri alle 15. Contestualmente è stata inviata anche una richiesta di rinvio dell’udienza in Corte d’appello che si dovrebbe svolgere nella giornata di oggi. Il documento è stato condiviso anche dal legale difensore Domenico Porfido. Motivato come lo è stato nelle innumerevoli volte che il procedimento ha subito uno slittamento: “l’imputato, nonostante

Voto di scambio a Bojano, riformulati i capi d’imputazione CAMPOBASSO – L’udienza preliminare sul voto di scambio a Bojano risalente alle elezioni 2006 è stata differita al 24 novembre. E’ avvenuto perché il pm Fabio Papa ha inteso riformulare i capi d’imputazione a carico degli amministratori comunali. Una situazione che ha portato i legali a chiedere i termini a difesa per studiare meglio gli incartamenti processuali. Il maggior reato di cui gli imputati devono rispondere resta sempre voto di scambio. La riformulazione è stata resa necessaria perché alcune posizioni di amministratori erano state stralciate. Pietra di scandalo fu l’assunzione al Comune del fratello di un componente dell’attuale giunta. V.P.

sia malato, ha il diritto di essere presente in udienza”. La richiesta dovrà essere valutata dal presidente della Corte d’appello Alfonso Bosco già chiamato a decidere sullo stesso rinvio anche due mesi fa. Anche allora la motivazione fornita dall’imputato e dai legali era la stessa: ���Pasqualino Cianci è ammalato e per questo motivo si trova ricoverato al policlinico di Roma”. Non si conosce nei dettagli la particolarità della patologia che ha afflitto questa volta l’ex professore di Montenero di Bisaccia. L’altra volta era collegata alla schiena ed all’impossibilità di mantenere la stessa postura per un periodo non superiore ai tre minuti. Se il giudice dovesse accogliere nuovamente l’istanza dei legali il procedimento d’appello sull’omicidio Cianci potrebbe definirsi il processo dei rinvii. La stessa piega aveva preso anche il giudizio di primo grado. In quel caso dall’apertura del dibattimento fino alla sentenza di condanna a diciotto mesi di reclusione sono passati più di due anni. In Corte d’appello questo potrebbe

Tangenti allo Iacp, patteggiamento differito

essere il terzo rinvio consecutivo. Intanto dall’8 marzo 2002 proprio a causa delle precarie condizioni di salute nelle quali ha sempre versato non ha ancora trascorso nemmeno un giorno in carcere. Se invece il rinvio non dovesse essere accettato è prevista la relazione del giudice Enzo Di Giacomo seguita poi dalla discussione del procuratore generale Claudio Di Ruzza. Il 23 giugno invece è prevista la difesa dei legali Domenico Bruno e Domenico Porfido. La decisione ora spetta soltanto ai giudici. Viviana Pizzi

Nas, sequestrate 358 paia di scarpe RIPALIMOSANI – Trecentociquantotto paia di scarpe sequestrate per oltre 10 mila euro di valore commerciale. E’ il bilancio di un’operazione dei carabinieri del Nas di Campobasso di un esercizio commerciale sito al numero civico 138 di contrada “Pesco Farese”. Il legale rappresentante è M.S., 26enne di Napoli e non ha alcun rapporto con l’esercizio “Mecapoce”. Le scarpe sequestrate contenevano “silica gel”, un prodotto antibatterico ed antimuffa a base di dimetilfumarato che, utilizzato in bustine, viene inserito normalmente all’interno di apparecchiature tecnologiche (fotocamere

Incendi, brucia il Bassomolise CAMPOBASSO - Sono in aumento gli incendi lungo la fascia costiera per il gran caldo che ha interessato la zona. Gli ultimi roghi hanno interessato la periferia di San Martino in Pensilis in contrada Bosco, San Giacomo degli Schiavoni e Termoli, via delle Acacie. I pompieri hanno lavorato per l'intera nottata fino all'alba per bonificare le aree interne.

digitali, cellulari, ecc) per assorbire l’umidità. Il dimetilfumarato può essere assorbito dal pellame delle scarpe e venire quindi a contatto con la pelle, provocando allergie e dermatiti. Del caso se ne è occupata anche la nota trasmissione televisiva “Mi Manda Raitre”. V.P.

CAMPOBASSO – Rinvio al 9 luglio per il patteggiamento a carico di Pompeo Crivellone, l’ex dirigente Iacp accusato di concussione. La decisione del giudice Teresina Pepe è avvenuta in seguito alla presentazione di un certificato medico avvenuta a pochi minuti dalla celebrazione del processo. L’imputato soffriva di una colica renale che non gli permetteva di essere presente in aula. Di conseguenza gli avvocati Demetrio Rivellino e Vittorio Rizzi hanno presentato un’istanza di rinvio. Il giudice Teresina Pepe ha quindi deciso per il rinvio dell’udienza. Nella giornata di ieri si sarebbe dovuto discutere il patteggiamento per l’ex direttore del personale dell’istituto autonomo di case po-

polari. La richiesta era partita dagli avvocati della difesa ed era stata accettata anche dal pm Rossana Venditti. Arrestato nell’aprile 2008 è stato beccato in flagrante mentre intascava una tangente all’esterno dell’istituto autonomo di case popolari. In precedenza gli agenti della Squadra Mobile avevano scoperto che Crivellone aveva chiesto il 10% dei loro guadagni provenienti dagli appalti che si aggiudicavano dall’istituto. Chi non aderiva all’invito di versare la tangente veniva punito con mobilità sul territorio impossibile. Ora gli esperti stanno tentando di quantificare il denaro che Crivellone ha intascato. Si tratta di centinaia di migliaia di euro. Vivip

Corpus Domini, ventuno le denunce CAMPOBASSO – Ventuno denunce e migliaia di prodotti pirata sequestrati. E’ il bilancio delle operazioni effettuate dalla Guardia di finanza in occasione della festa del Corpus domini. L’operazione ha avuto luogo nell’ultimo weekend. Sono state impiegate in coordinamento oltre 25 pattuglie. Hanno operato nel centro del capoluogo regionale e lungo le principali vie d’accesso. Nel corso dei servizi, le fiamme gialle hanno sequestrato 360 supporti informatici (DVD/CD), 203 capi d’abbigliamento e 2903 accessori di moda (borse, cinture, borselli, fibbie e beni similari). L’obiettivo principale del monitoraggio economico del territorio è stata la fiera del Corpus Domini. Numerosi i venditori ambulanti arrivati in città per la maggior parte provenienti dalle regioni limitrofe. Un cittadino extracomunitario è stato segnalato all’autorità giudiziaria per violazioni in materia di immigrazione. Nei suoi confronti sono state avviate le previste procedure di espulsione dal territorio nazionale. Ed ancora, decine di controlli sono stati effettuati nel comparto relativo

Resistenza, 30enne in manette CAMPOBASSO – I carabinieri hanno tratto in arresto D.N.A., 30enne, disoccupato del luogo. Il provvedimento è avvenuto in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura del capoluogo. Doveva espiare la pena di 4 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. I fatti sono stati commessi a Torino il 15 aprile 2000.

al regolare rilascio dello scontrino e della ricevuta fiscale (c.d. “controlli strumentali”). Al riguardo, i militari hanno individuato e verbalizzato 10 esercenti per violazioni connesse alla “mancata emissione” dello scontrino fiscale. P.V.

9 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009


CAMPOBASSO Al Pdl ‘pigliatutto’ vanno tre assessori e il presidente del Consiglio. Nell’esecutivo entrano anche Udeur Democrazia popolare e Progetto Molise

Esecutivo a sei

e nessun top manager Giunta a sei: tre del Popolo della Libertà (probabilmente Giuseppe Cimino, Nicola Cefaratti e Salvatore Colagiovanni), uno dell’Udeur, uno di Democrazia popolare e l’ultimo di Progetto Molise (Pasquale Colarusso, ex Margherita, è il più votato della lista). Al Pdl ‘pigliatutto’ anche la presidenza del Consiglio (la scelta tra Sabino Iafigliola o Elio Madonna). Questa l’ipotesi della nuova giunta di Palazzo San Giorgio a Campobasso. Nessuna ufficialità ma i giochi sembrano ormai fatti anche se c’è spazio per qualche aggiustatina. Quella necessaria per mettere d’accordo i partiti e gli eletti. Intanto, chi ha buona memoria ricorda che sulla prima pagina del programma elettorale di Gino Di Bartolomeo spicca a chiare

10 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009

Venerdì a Riccia il primo Consiglio RICCIA. Si terrà venerdì alle 17 il Consiglio comunale dell’era Micaela Fanelli nel corso del quale sarà definita la composizione della giunta. L’amministrazione sarà poi lieta di invitare tutta la cittadinanza in piazza Umberto I per festeggiare insieme, a partire dalle ore 20:30.

lettere una frase che non lascia spazio all’interpretazione “non vogliamo comandare ma governare”. Una premessa che vale oro se si considera che ancora non c’è stata la proclamazione degli eletti (forse oggi stesso anche se i riconteggi non sono ancora conclusi) e che il neosindaco deve comporre anche la giunta, la classica operazione da equilibrista. Che pesa come un macigno su chiunque si appresti ad iniziare un mandato. Perché bisogna fare delle scelte. Drastiche. Che qualche volta vanno prese puntando i piedi e facendosi anche dei nemici. Partiamo dal presupposto che Gino Di Bartolomeo non ha mai fatto mistero della sua intenzione di snellire l’apparato amministrativo e di ridurre i costi. E fin qui ci siamo. Il neosindaco ha sempre detto di volersi creare una squadra di sei persone. Giusto il necessario per mandare avanti la ‘baracca’. Meno contenti rispetto alle intenzioni del ‘fuciliere’ sono invece i rappresentanti dei partiti usciti vincitori dalle consultazioni elettorali che insistono per un allargamento della squadra. Al-

meno a 9 visto che di assessori se ne possono avere fino a 12. Non tanto per agevolare il lavoro quanto per saziare gli appetiti di chi avendo portato acqua al mulino ‘comune’ pretende un posto al sole. Chi la spunterà? Difficile da stabilire. Certo in politica vince sempre la mediazione e quindi prima di ufficializzare l’esecutivo servirà magari un altro giro di consultazioni, per trovare un punto di unione sul numero degli assessori ma anche sulla scelta dei nomi. E’ chiaro che riducendo l’esecutivo ogni assessore dovrà tenere d’occhio più settori specialmente se Di Bartolomeo eliminerà qualche ramo ritenuto secco. Almeno in questa prima fase di governo. Poi, stando alle voci di corridoio, l’esecutivo sarà allargato e portato ad otto. Operazione che dovrebbe avvenire nel 2010. A due anni e mezzo di mandato la giunta dovrebbe essere composta da dieci persone. Insomma un ampliamento graduale che consentirà al primo cittadino di sperimentare l’efficacia di una squadra ridotta e magari la necessità, per un Comune capoluogo di poter contare su una

giunta più corposa e magari di qualità. E forse è questa la chiave di lettura dell’era Di Bartolomeo. Qualità come requisito indispensabile per assicurare un buon governo. Un’altra questione su cui Di Bartolomeo proprio non vuole cedere è il taglio del top manager. Il vertice di Palazzo San Giorgio vorrebbe affidare qualche responsabilità in più al segretario generale e ai dirigenti lautamente ricompensati e a detta di chi frequenta il Palazzo con parecchia voce in capitolo tanto che in qualche occasione sono andati in contrasto anche con gli stessi assessori. Tanto per tornare al nocciolo del discorso ‘giunta a sei’ come reagiranno i partiti che hanno contribuito alla vittoria della coalizione e che ora si trovano fuori dall’esecutivo? L’augurio è che non succeda con Di Bartolomeo quello che è accaduto con Di Fabio e che in men che non si dica si crei l’esercito degli scontenti pronto a voltare le spalle al primo cittadino. L’esperienza insegna. CG

I Frates di Mirabello compiono 10 anni Fratres gruppo donatori di sangue “Mirabello Sannitico”, festeggia i suoi 10 anni di vita. Il 29 giugno nell’aula polifunzionale di Mirabello in via Firenze si svolgerà la cerimonia con l’illustre presenza dell’Arcivescovo Giancarlo Bregantini e la premiazione ai donatori della prima, decima e venticinquesima donazione.


CAMPOBASSO Dalla Provincia

Iniziativa che si ripete da anni alla Cattolica

Malati psichici e mondo del lavoro

Summer Student parte il primo turno

Sono tre i provvedimenti più importanti approvati ieri dalla giunta provinciale. L’esecutivo ha riconfermato gli impegni assunti dalla Provincia con la sottoscrizione dell’Accordo di Programma Quadro in materia di “egovernment”, finalizzato alla creazione di un Centro di servizi territoriali denominato “ALI – Alleanze Locali per l’Innovazione – in favore dei piccoli Comuni del territorio, e destinato ad offrire soluzioni telematiche ed amministrative funzionali alle loro esigenze. L’esecutivo di Palazzo Magno ha anche dato l’ok alla bozza di un Protocollo d’intesa con il Dipartimento di Salute mentale dell’Asrem, finalizzato a favorire iniziative progettuali di percorsi di avvicinamento al lavoro per pazienti psichiatrici. Il Protocollo stabilisce le forme di collaborazione tra il sistema di orientamento al lavoro, i Centri per l’Impiego, le varie cooperative sociali che operano nel campo della disabilità psichica e il sistema delle imprese. Si attesta sui 40mila euro lo stanziamento. La giunta ha provveduto ad approvare

anche per il prossimo anno scolastico 2009 – 2010 i due Progetti “Sporthando” e “Giocosport” che la Provincia di Campobasso organizza da tanti anni in collaborazione con il Coni provinciale e rivolti, il primo a dare la possibilità ai ragazzi con disabilità di poter partecipare ad attività ludico-motoriesportive in contesti partecipati, quali una piscina o una palestra, ai fini di una loro completa integrazione sociale, e l’altro, rivolto alla scuola primaria, teso alla divulgazione il più possibile estesa dello sport come forma di educazione al movimento e alla socialità.

Parte in questi giorni il progetto formativo dei Laboratori di Ricerca dell’Università Cattolica di Campo-basso. Per i giovani del Summer Students, niente spiagge e piscine ma camici bianchi, provette e microscopio. Un po’ come succede per tutti gli anni. Il progetto, che coinvolge studenti di vari istituti superiori della regione Molise, ospiterà anche eccezio-nalmente una studentessa proveniente da L’Aquila. Ogni studente sarà impegnato per due settimane a-vendo così l’occasione di lavorare al fianco dei ricercatori. Centoquaranta studenti hanno partecipato il mese scorso alla selezione che li ha messi alla prova con un test di cul-

tura generale, una prova di italiano ed una di inglese. I quindici ragazzi prescelti, divisi in tre gruppi da cinque, cominceranno fin da subito ad operare nei laboratori, seguendo gli stessi orari di lavoro dei ricercatori e per quanto nelle loro capacità parteciperanno alle attività quotidiane di laboratorio. Ma obiettivo primario del progetto rimane quello di far conoscere ai ragazzi la realtà della ricerca, che purtroppo nel nostro paese non è ancora nella giusta considerazione. Grazie a questa esperienza i ragazzi avranno la possibilità di strizzare l’occhio alla scienza e di osservarla e studiarla da un’altra angolatura. Sicuramente più pratica. L’esperienza di

questi ragazzi non si concluderà alla fine dei turni di lavoro delle due settimane. Il programma verrà portato avanti fino a settembre, quando gli studenti esporranno i pro-getti realizzati e le conoscenze apprese durante le giornate trascorse al fianco degli scienziati. Ecco l’elenco degli studenti partecipanti al primo turno (fino al 26 giugno): Daniele Di Primio – Liceo Scienti-fico “E. Majorana”, Isernia, Carmine Mattia – ITAS “S. Pertini”, Campobasso; Chiara Mignogna – Liceo Pedagogico “M.G. Galanti”, Campobasso; Andrea Palumbo – Liceo Scientifico “E. Majorana”, Isernia Francesca Stilla – Liceo Classico “M. Pagano”, Campobasso


Camera di commercio, conciliazione online

Colli al Volturno, arrestata borseggiatrice

ISERNIA - La Camere di commercio ha oggi un ruolo fondamentale nella diffusione di procedure di risoluzione delle controversie alternative al sistema della giustizia civile. A pagina 14

COLLI AL VOLTURNO - Ieri pomeriggio i carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato una 29enne di un paese confinante, per il reato di furto. La donna ha avvicinato un'anziana signora con lo scopo di derubarla. A pagina 15

ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

ISERNIA

L’Ittierre guarda ad Arcaro

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO GAETANO MARUCCI Come abbiamo qualche giorno fa regalato un oscar a Gaetano Marucci per la performance elettorale raggiunta con la sua elezione nell’Udc al Consiglio provinciale di Isernia, oggi siamo costretti a ritirare il prezioso premio per consegnargli, nostro malgrado un tapiro di consolazione. Ebbene, la sfortuna e le regole di un gioco perverso hanno tolto la possibilità a Marucci di salire su una poltrona provinciale nonostante l’impegno profuso. E’ proprio lui a rimetterci e a consegnare nelle mani dell’Idv all’opposizione un ruolo da Consigliere. La cosa strana è che ha concesso al collegio di Sesto Campano il quinto consigliere eletto in questa tornata elettorale. Alla faccia dell’equità della rappresentanza di tutti i collegi in consiglio! E Marucci dopo la notizia appresa in tribunale è rimasto sicuramente molto attapirato.

L’OSCAR DEL GIORNO AD ANTONIO ARCARO Un Oscar di platino lo concediamo al top manager di Venafro Antonio Arcaro, per meriti riconosciuti sul campo nel settore tessile, in quanto, nel ruolo di Amministratore delegato della Indutries Spa che fa capo ad importanti brand della moda internazionale (vedi articolo interno) è riuscito in soli tre anni rilevando un’azienda commissariata a condurla a imponenti livelli di crescita e di sviluppo. Siamo certi che se c’era lui a condurre la IT Holding non avrebbe fatto la fine che tutti sappiamo. Ora il nostro Arcaro è libero da impegni e chissà se possa essere allettato dal restare nel Molise a risanare qualche azienda sull’orlo del baratro?

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


ISERNIA Il top manager venafrano ha ricoperto la carica di amministratore delegato di Industries spa

L’Ittierre ora guarda ad Arcaro VENAFRO - Una notizia diffusa dall’Ansa che impone una riflessione sulle capacità dei molisani al vertice dei grandi gruppi industriali. Industries Spa, cui fanno capo i marchi moda Moncler, Henry Cotton’s, Marina Yachting e Coast Weber Ahaus informa che, con l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2008, il manager Antonio Arcaro ha concluso la propria collaborazione come previsto dalla scadenza naturale del contratto. Il top manager venafrano, ha ricoperto la carica di amministratore delegato di Industries spa con il compito di ristrutturare e riorganizzare il business. Il suo lavoro ha contribuito a realizzare un piano industriale che ha fatto conseguire all’azienda importanti progressi in termini di efficienza, di sviluppo e di utili. Nel comunicato, la Industries spa esprime la propria gratitudine ad Arcaro per il lavoro svolto e per il suo apporto professionale, nonché per il conseguimento degli obiettivi fissati.

Questo è solo un piccolo tassello delle capacità professionalità del nostro manager. In tre anni di lavoro ha risanato un’azienda che era commissariata, (paragonabile all’attuale situazione Ittierre) portandola a livelli di straordinaria efficienza. Stessa situazione realizzò al massimo vertice con Calvin Klein conseguendo degli obiettivi di grande rilevanza. Antonio Arcaro viene quindi interpellato quando le aziende sono in crisi, soprattutto quelle tessili in cui la sua profonda esperienza e i piani industriali che riesce a realizzare sono sempre finalizzati all’ottenimento di brillanti risultati che riesce sempre a conseguire. Ora che questo ennesimo successo è stato ottenuto viene da chiedersi quale sarà il futuro di Arcaro. Si appresterà a ritornare al nord, date le probabili insistenze delle molte holding che lo vorrebbero a guidare le sorti delle aziende in crisi, oppure ritornerà nel Molise, dove di aziende in

crisi ve ne sono fin troppe e la sua lunghissima esperienza indirizzata e veicolata in una direzione specifica… risulterebbe di fondamentale importanza per il risanamento industriale? Possiamo ben immaginare che tantissime sono le avance che anche dal Molise stanno giungendo nella direzione di una eventuale sua disponibilità, ma cosa abbia in mente uno delle massime menti dell’attività industriale molisana nel mondo non è dato sapere. Certamente si sta guardando intorno. L’unico manager nostrano che non ha mai prodotto fallimenti, anzi, ha sempre avuto quel tocco magico da Re Mida che lo ha sempre portato a risanare aziende sull’orlo del baratro, con un curriculum da invidia, sarebbe un peccato non attivarlo nella sua regione per dare un impulso, magari al settore tessile che dato il fallimento IT Holding meriterebbe certamente le sue attenzioni. Kefa

Venafrum, Pettorossi “Il servizio di conciliazione è anche online” replica a Pompeo Il presidente della Camera di commercio Brasiello

ISERNIA – “Prendiamo atto che la lealtà vale meno di una poltrona”. Con queste parole il coordinatore del circolo Venafrum Nicola Pettorossi risponde alle dichiarazioni del consigliere provinciale Fausto Pompeo. “Non con meraviglia ma con sbigottimento- ha aggiunto - apprendiamo dagli organi di informazione le dichiarazioni del consigliere provinciale Fausto Pompeo che ha annunciato la sua “autoesclusione” dal Circolo Cittadino “Venafrum”. Francamente, siamo frastornati perché la richiesta di aderire al nostro sodalizio ci è pervenuta direttamente dal consigliere Pompeo, all’indomani della sua elezione al Consiglio Provinciale di Isernia. Dal canto nostro ci siamo limitati semplicemente, com’è giusto che fosse, a ringraziarlo per la decisione assunta. Che poi il Consigliere Pompeo, il giorno dopo la sua adesione, sia libero di cambiare idea, questa è un’altra cosa ed è sua prerogativa. Tuttavia, non vogliamo minimamente entrare nel merito delle motivazioni che lo hanno spinto a compiere questo repentino cambio di rotta”.

14 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009

Unione commercio, le prime iniziative VENAFRO - Domenica scorsa, presso la Sala dei Conti Pandone del castello di Venafro, si è tenuta la presentazione dell’Unione Commercio Venafro che ha visto la partecipazione di un folto pubblico con la presenza di numerose autorità tra cui il vicesindaco Capobianco.

ISERNIA - I recenti provvedimenti a tutela dei consumatori confermano l’impostazione data dal legislatore con la legge di riforma tesa a favorire la trasparenza nelle transazioni commerciali, nonché migliori condizioni di equilibrio nel rapporto tra consumatori e imprese. Infatti attraverso questi provvedimenti viene attribuito alle Camere di commercio un ruolo fondamentale nella diffusione di procedure di risoluzione delle controversie alternative al sistema della giustizia civile, caratterizzate da rapidità, certezza e convenienza. Il sistema camerale ha istituito presso ogni provincia il servizio di conciliazione quale strumento intelligente di risoluzione delle controversie, consentendo alle parti coinvolte di gestire il problema e di trovare un accordo in grado di salvaguardare le relazioni commer-

ciali tra le imprese che agiscono nel medesimo settore o nella stessa area geografica, e d’altro canto, che consentano ai consumatori di ottenere la tutela necessaria anche rispetto alle controversie di valore più esiguo. “Tali esigenze – dichiara il presidente Brasiello – non trovano adeguata risposta nei tribunali, che hanno tempi e costi eccessivi, che non sempre si adattano ai bisogni delle moderne economie di mercato e a volte fanno desistere le parti nella ricerca di soluzioni. La procedura di conciliazione permette di risolvere i contrasti in modo diverso dal sistema ordinario, avvalendosi del conciliatore, una figura indipendente e imparziale che supporta le parti coinvolte nella gestione del procedimento, aiutandole a trovare una soluzione amichevole, soddisfacente e condivisa”.

Venafro, Festa europea della musica VENAFRO - Come per gli anni precedenti, anche per il 2009 il ministero per i Beni e le Attività culturali, così come tutti gli altri ministeri per la cultura d’Europa, organizza sul territorio nazionale la XV edizione della “Festa europea della musica”. La direzione regionale del Molise ha raccolto l’invito.


ISERNIA La ventinovenne ha rubato ad un anziana un portafogli contenente cento euro in contanti

Colli al Volturno, arrestata borseggiatrice COLLI AL VOLTURNO – Furto in flagranza di reato. Per questo illecito è finita in manette una 29enne. L’episodio si è verificato nel pomeriggio di ieri nel comune dell’Alta Valle del Volturno. La donna ha avvicinato una 66enne del posto in pieno centro urbano. L’ha intrattenuta instaurando un colloquio di circostanza. Le ha sfilato dalla borsa il portafogli allontanandosi repentinamente. La vittima ha subito diramato l’allarme. E’ stato tempestivamente raccolto da una pattuglia in servizio di controllo del territorio. Nel giro di qualche minuto ha bloccato la borseggiatrice nei paraggi. Aveva ancora con il portafogli con 100 Euro in varie banconote insieme ai documenti personali della vittima.

La 29enne pregiudicata è stata trattenuta presso le locali camere di sicurezza per la convalida ed il giudizio direttissimo che verrà celebrato

questa mattina dinanzi al Giudice Monocratico del Tribunale di Isernia nella mattinata di oggi. V.P.

Sicurezza sul lavoro, ecco le nuove regole ISERNIA - “Per un futuro migliore. La sicurezza sul lavoro: Regole e comportamenti”. E’ questo il tema del convegno organizzato dalla Camera di Commercio, in collaborazione con l’Ordine dei consulenti del lavoro della Provincia. Si svolgerà oggi alle ore 15:00 presso la sala convegni della sede camerale. I recenti e tragici accadimenti di infortuni sul lavoro hanno indotto l’Ente ad interessarsi alla problematica ritenendo utile un confronto con le imprese e i professionisti del settore per meglio interpretare le nuove norme a tutela della vita sui luoghi di lavoro. L’argomento trattato riveste, infatti, particolare importanza alla luce delle recenti riforme in materia di sicurezza del lavoro a cui tutte le imprese hanno l’obbligo di adeguamento. “L’effetto finale che ci si augura, sottolinea il Presidente della Camera di Commercio Luigi Brasiello, il quale aprirà i lavori - è la progressiva riduzione dell’incidentalità da lavoro, che oggi registra livelli insopportabili, anche se in Italia meno che negli altri Paesi partner dell’Europa”.

La cipolla pentra Manfredi vincitore del premio Caruso finisce sotto “processo” Soddisfatto il vicepresidente del Neuromed ISERNIA - Il prossimo 28 giugno, alle ore 10.30, nell’aula consiliare del Comune, in occasione dell’annuale fiera di San Pietro, si terrà un ironico “Processo alla cipolla”, organizzato dalla Camera di commercio e dall’Accademia italiana della cucina, col patrocinio della Regione, della Provincia, del Comune e della Proloco. Questi i personaggi e gli interpreti del ‘teatrale dibattimento’: presidente, Enrico Papa; giudici a latere, Gaia Di Nezza e Norberto Lombardi; pubblico ministero, Donatella Lippi; parte lesa, Franco Cercone; teste, Tommaso Lucchetti; perito, Oretta Zanini De Vita; avvocato difensore, Ulderico Bernardi; imputata, Emilia Vitullo. La manifestazione si aprirà con i saluti del sindaco di Isernia Gabriele Melogli, dell’assessore regionale Franco Giorgio Marinelli, del presidente della Camera di Commercio Luigi Brasiello e della delegata dell’Accademia Italiana della Cucina Giovanna Maria Maj. Le conclusioni saranno affidate al presidente della stessa Accademia, Giovanni Ballarini. A seguire si terrà la cerimonia di attribuzione dei Premi nazionali di cultura Enogastronomica “Allium Cepa”, che verranno assegnati al prof Ulderico Bernardi dell’università di Venezia, al prof Franco Cercone dell’università di Teramo e alla prof Donatella Lippi del-l’università di Firenze. Sarà, inoltre, assegnato allo Show-room “Piacere Molise” di San Paolo del Brasile il Premio biennale “Molisani all’estero”.

POZZILLI - “Al prof Mario Manfredi per il suo fondamentale contributo al progresso scientifico nel campo della neurofisiologia clinica”, con tale motivazione il vicepresidente del Neuromed è stato insignito del Premio Caruso in occasione del Congresso nazionale della Società italiana di neurofisiologia clinica. Il Premio, svolto nella cornice del teatro Verdi di Salerno, è intitolato a uno dei maggiori personaggi della neurofisiologia clinica italiana e internazionale. Giuseppe Caruso infatti è stato professore di neurofisiopatologia all’ Università Federico II di Napoli, ha frequentato a lungo i maggiori laboratori di Neurofisiologia europei ed ha portato in Italia idee e tecniche innovative. La Società Italiana di Neurofisiologia Clinica ha voluto onorarne la memoria istituendo questo premio,

che viene assegnato annualmente sulla base di una scelta del Consiglio Direttivo e del Presidente. At-

Macchia, al via i campus estivi per i bambini

Poste, raccomandate solo quando si è in casa

MACCHIA D’ISERNIA - Sono partiti ieri, e per tutta l’estate, i campus estivi per i bambini dai 5 anni ai 12 anni, organizzati, come ogni anno, dall’Asd Fbs port dell’ istruttore Francesco Barbabella. I campus si terranno presso il Centro sportivo La Taverna,il Centro sportivo Sacro Cuore nia e al kartodromo Paradiso a Santa Maria del Molise.

ISERNIA - Poste italiane amplia la gamma di servizi a disposizione dei cittadini e delle aziende. Con Dimmiquando è possibile scegliere in quale giorno della settimana ricevere raccomandate e assicurate. Dimmiquando prevede la consegna, nel giorno richiesto, di raccomandate e assicurate e può essere attivato per un periodo di 3, 6 o 12 mesi.

tualmente Presidente della Società è il Prof. Paolo Girlanda dell’Università di Messina. Il Premio è stato assegnato nell’ambito del Congresso annuale della società, in questa edizione molto corposo. Cinque sono state infatti le letture magistrali, di cui quella del Prof. Manfredi dal titolo “La trasmissione del dolore”; sei invece i simposi, una sessione di “focus on” e quindici lunch con l’esperto. Molto spazio dedicato anche ai giovani medici membri della Sinc che hanno presentato numerosi lavoro scientifici valutati da una commissione “ad hoc”. Il Prof Mario Manfredi ha ricordato, all’inizio della sua lettura, i grandi apporti alle scienze mediche da parte della Scuola Salernitana, che all’uscita dal Medio Evo ha rappresentato un faro di cultura per tutta l’Europa.

15 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009


SPETTACOLI Sono circa trecento gli iscritti al concorso gratuito, record assoluto in cinque anni

Prima della kermesse In attesa della quinta edizione del Matese Friend Festival, c’è il Contest 2009 di Charles N. Papa BOJANO - Si torna a parlare di Matese Friend Festival. Se ne torna per il quinto anno. Si terrà infatti dal 7 al 9 agosto presso lo Stadio di Bojano la quinta edizione della kermesse. Nei quatttro anni precedenti sono state stimate circa 60.000 presenze, prima a Colle d’Anchise e poi a Bojano. Tanti i n o m i passati sui palchi del Matese, c o m e S u d Sound System, Francesco De Gregori, Daniele Silves t r i , Cisko, Bandab a r d ò, Folkabbestia ma solo per citarne alcuni. Quest’anno sono partite per tempo le iscrizioni al Contest 2009 e chiuse da

poco. E’ un record assoluto dalla nascita del concorso, per questa edizione sono 273 le band che hanno chiesto di far parte del Matese Friend Contest 2009. Segno questo, di quanto importante sia, per i musicisti emergenti, questo festival. Uno spessore artistico che il Matese si è costruito nel corso degli anni e che ha consolidato q u e st’anno c o n tante domande di iscrizione. Oggettivamente s a r à d u r a d o v e r selezionare le 12 semifinaliste. Per ora siamo in attesa di c o n o scere le 12 band e in seguito, di capire chi saranno gli ospiti della quinta edizione del Matese Friend Festival 2009.

Festa di San Amanzio

JELSI - Saranno due giorni di musica e cucina. Per la festa di San Amanzio in programma a Jelsi il 26 e 27 giugno prossimi, è prevista la ‘8^ sagra pizza vontà ventresch e paparoglie’, la gara con carrozze con cuscinetti, la cucina di vitello intero allo spiedo e i live di Giò Vescovi blues band, la Municipale Balcanica (nella foto) e le Percussioni ketoniche.

Serata in onore di Sant’Antonio MIRABELLO SANNITICO - Oggi si festeggia Sant’Antonio a Mirabello. I festeggiamenti prevedono questa sera in piazza Vittorio Veneto alle 21:00 il concerto di Houtman Straat band. La festa è organizzata dal comitato “Sant’Antonio”.

BREVI CAMPOBASSO - Stasera al Mama’s in via Scardocchia, musica con Gianmarco Pascale. MIRABELLO - Scadono domani i termini per l’iscrizione al secondo concorso “Mirabello in musica”. ISERNIA - Sabato 20 giugno al discobar La Strada ‘Positivanight’ con il dj Charles Papa. VENAFRO - Il 20 e 21 giugno al chiostro Museo Santa Chiara in corso Garibaldi, omaggio a Fabrizio De Andrè con sei band che si esibiranno a partire dalle ore 21:00. CAMPOBASSO - Sino al 21 giugno “Futuro anteriore” la mostra presso la galleria Limiti Inchiusi all’ex Onmi in via Muricchio. GUARDIALFIERA - Sino al 23 giugno a Palazzo Loreto la mostra di Ninì Continelli.

ArtisticaMente al Castello Svevo TERMOLI - L’estate a Termoli vede sempre, in cartellone, mostre d’arte. Nello specifico “ArtisticaMente” è stata inaugurata il 15 scorso e termina sabato 20 giugno. Sono due gli artisti che espongono nella belle cornice del castello Svevo, Manuela Intilangelo e Vittorio Ripabella. La mostra d’arte contemporanea, rientra nelle manifestazioni volute dall’assessorato alla Cultura del comune di Termoli per la stagione estiva. La Intilangelo proporrà un proprio ciclo di opere pittoriche dal titolo “Anima in comune”, mentre Ripabella, fotografo, esporrà una notevole serie di foto monotematiche, il soggetto è il paesaggio. Gli orari sono quelli usuali e l’ingresso è gratuito.

25/27/06, FESTA DELLA MUSICA MONTERODUNI - Sarà la sesta edizione della “Grande festa della musica” con una tradizione che si tramanda da 150 anni quella che si terrà a Monteroduni e che sarà dedicata interamente alla Banda Musicale. L’evento si terrà i n piazza M a r coni e si alterneranno le più importanti bande musicali del sud Italia. La manifestazione si terrà dal 25 al 27 giugno e il programma è fitto di appuntamenti. Nelle prime due serate si esibirà, in doppio concerto, il Gran Complesso Bandistico

“Città di Conversano” con la direzione del maestro Gerado Garofalo. Nella giornata conclusiva invece, il 27, si esibirà il gran Complesso Bandistico “Città di Bracigliano” diretto dal maestro Mario Ciervo. Il calendario è diviso in tre parti: mattino, pomeriggio e sera, e sarà sempre in piazza Marconi, dalle 9:00 alle 23:00 con l’esecuzione di opere liriche e sinfoniche e con la sfilata per le vie del paese. Informazioni 3389875297.

Festeggiamenti dei Santi Patroni VENAFRO - Questa sera in piazza Mercato a Venafro dalle 21:30, show per i Santi Patroni Nicandro Marciano e Daria. Musica e cabaret si alternano sul palco della piazza. Si esibiranno Il corcolo vizioso della farfalla, band venafrana, e a seguire Simone Schettino, comico della scena partenopea.

FLASH La Sandomenico al Dopolavoro CAMPOBASSO - Questa sera al Dopolavoro Ferroviario per le serate “Caffè letterario” si chiude con l’ultimo appuntamento: Maria Pia Sandomenico.

Summer Party alle Terme SEPINO - Sabato 20 giugno alle Terme di Sepino in località Tre fontane, si terrà il Summer party. Ingresso euro 8,00.

Cena e musica al Vinalia CAMPOBASSO - Il giovedì all’enoteca Vinalia la proposta è cena con live jazz. Domani sera tocca ai Blue Time : Donato Cimaglia, Chiara Izzi, Nicola Corso e Marco Mancini. In degustazione vini della cantina Villa Medoro.

17 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009


TERMOLI Tributi, la restituzione post-sisma crea molte difficoltà LARINO - Gli eventi sismici che hanno colpito nel settembre 1997 i territori delle regioni Marche e Umbria e nell’ottobre 2002 i territori delle regioni Molise e Puglia hanno consentito ai contribuenti residenti in quei territori di beneficiare di un periodo di sospensione dei versamenti delle imposte dirette ed indirette, dei contributi previdenziali e delle somme iscritte a ruolo. Mentre, per i territori del primo sisma in ordine cronologico, la sospensione ha riguardato due esercizi fiscali (1997 e 1998) nel secondo ha interessato sette esercizi fiscali e cioè dall’anno 2002 sino al 30 giugno 2008. Dopo l’ultimo termine di sospensione ci si aspettava un provvedimento che regolasse la restituzione di quanto dovuto e sospeso negli anni precedenti, magari anche con un parziale abbattimento come richiesto da più parti. Con decreto legge 162/2008, accomunando i territori dei due eventi sismici, è stato stabilito che la restituzione dovrà avvenire in 120 rate mensili con una decurtazione del sessanta per cento e senza sanzioni o interessi, demandando ad un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate la determinazione delle modalità, dei dati e del termine per presentare un modello di comunicazione per la definizione dei versamenti e dei pagamenti. In data 10 aprile 2009, pubblicato sul sito dell’Agenzia il 14 aprile 2009, è stato approvato il modello di definizione dei versamenti e dei carichi iscritti a ruolo in seguito agli eventi sismici, che dispone il termine del 16 giugno 2009 per la presentazione del modello, di conseguenza entro la stessa data, anzi in anticipo a questa, devono eseguirsi tutti gli adempimenti fiscali sospesi, e sempre entro il 16 giugno si deve dare inizio alla restituzione liquidando la prima rata mensile del rateizzo. Ora mentre l’impaginazione e la grafica del modello creato dall’Agenzia delle Entrate è semplice e di facile compilazione, tutto il resto provoca grandi perplessità e disagi nell’eseguire quanto stabilito nel provvedimento dell’Agenzia. Proviamo ad esaminare alcune problematiche emerse: a) Se questo provvedimento avesse origine da uffici con competenza nel settore ambiente, energia, trasporti, ecc. si sarebbe potuto facilmente comprendere la mancata conoscenza dei carichi di lavoro che in questo periodo gravano sugli studi commerciali e sugli uffici delle associazioni di categorie, che sono i preposti ad assistere i contribuenti nella restituzione, ma che questo provvedimento esca proprio dall’Agenzia delle Entrate indica come da parte di questa si rispetti poco il lavoro altrui; infatti il periodo che si è scelto per preparare tutti gli adempimenti fiscali è infelice, considerando anche che lo

18 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009

stesso Governo, in virtù dei correttivi agli studi di settore, considerando il carico di lavoro del periodo di compilazione delle dichiarazioni annuali gravato da queste novità, ha predisposto lo spostamento della liquidazione dei versamenti dal 16 giugno al 06 luglio; b) la mancanza di codici specifici creati per questa evenienza che vadano ad accorpare tutti i tributi sospesi comporta così come stabilito nelle istruzioni diramate dall’Agenzia la compilazione di un F24 mensile nel quale si compila una riga per ogni tributo da versare, es. iva, irpef, irap, addizionale regionale e addizionale comunale ripetuta sette volte, per quanto sono gli anni di sospensione in Molise e Puglia, determinando rate mensili formate da 35 righi sugli F24 da pagare per ogni singolo contribuente e per ogni rata mensile, che si trasformano in sei o sette modelli F24 da consegnare presso gli sportelli bancari, con forti disagi per tutti gli operatori che partecipano a questa chermesse; c) di enorme rilevanza è il problema derivante dalla soppressione del codice 3817 Addizionale comunale sostituito dal 01 gennaio 2008 dal codice 3844, come si dovrà effettuare il versamento di questa imposta per gli anni 2002-2007 con un codice soppresso che non è più abbinabile o con il nuovo codice che non esisteva a quelle date? d) tra le imposte sospese figurano anche le imposte di registro, di successione, ipotecarie e catastali, che inizialmente era previsto venissero pagate sempre con F24, ma l’Agenzia dopo il confronto con i professionisti attraverso le Direzioni Regionali si è accorto che i codici

di versamento non esistevano, e ha diramato tramite un comunicato stampa della Direzione Regionale del Molise del 05 giugno 2009 un vademecum sul quale risulta che le imposte suddette devono versarsi con F23 e non più con F24, lasciando il dubbio su dove inserire l’anno di competenza di un imposta che si ripete su più anni, es: imposta di registro da versarsi annualmente su registrazione di un contratto di locazione, considerando che su l’F23 non esistono spazi destinati all’anno di competenza; mi chiedo le altre Direzioni Regionali hanno informato il proprio territorio di questa soluzione dell’agenzia? e) la compilazione di tutti questi modelli di pagamento dovrà essere fatta con inserimento manuale, senza nessun automatismo, poiché i tempi così brevi non hanno lasciato la possibilità alle software-house di poter approntare un software che collegasse il modello di denuncia e gli F24 con le dichiarazioni annuali predisposte, ciò comporta tempi di compilazione lunghi e complessi; f) nella definizione delle somme sospese esistono anche le somme di imposte iscritte a ruolo, per queste mancano nelle istruzioni del modello le modalità e i codici da usare per effettuare il versamento. Qualcuno ha detto che gli ordini professionali si sono mossi tardi per evidenziare le lacune delle istruzioni sulla restituzione, cosa falsa e che si può subito sconfessare considerando che il mio Ordine (Larino in Molise) ha subito chiesto ed ottenuto dal Direttore Regionale un incontro per dibattere sui problemi che esistevano nella restituzione. Ad onor del

Fai Cisl: contratto alimentaristi la fretta cattiva consigliera

“Al tavolo di Federalimentare ci siamo dovuti distinguere dando valore a prudenza e ponderazione difronte a reiterate esortazioni a fare in fretta che abbiamo

giudicato e continuiamo a ritenere inopportune e perfino autolesioniste per i lavoratori e per il Sindacato” - è questa la convinzione di Augusto Cianfoni, segretario generale della Fai - Cisl. Il quale poi continua con una riflssione ritenedo che: “E’ un negoziato complesso perché la Piattaforma non è banale e contiene in sé la sintesi tra diverse sensibilità, più accentuate dopo la mancata firma da parte della Cgil dell’Accordo quadro del 22 gennaio. La Fai non ha fretta – conclude Cianfoni - perché vuole onorare ogni punto della Piattaforma con una discussione pertinente a cui le parti datoriali e Federalimentare, per serietà, non possono rifiutarsi. La fretta è, come sempre, cattiva consigliera e causa di superficiali semplificazioni”.

vero devo evidenziare la massima disponibilità del Direttore Regionale del Molise nell’affrontare le problematiche e nel convenire con i professionisti del bisogno di una proroga non foss’altro per risolvere problemi tecnici che il pagamento rateale comporta. Mi risulta che anche la Direzione Regionale delle Marche abbia intrapreso la stessa posizione in un incontro con i colleghi marchigiani, mentre la Direzione dell’Umbria sollecitata dall’Ordine dei Dottori Commercialisti di Perugia per condividere la richiesta di rinvio del termine del 16 giugno, per tutta risposta questa Direzione ha prima vantato tutto il suo operato organizzativo ad esempio aprendo a Foligno 24 postazioni di lavoro, (voglio ricordare che alcuni giorni fa la stampa ha evidenziato che proprio in quella sede è intervenuta la Protezione Civile per soccorrere e proteggere con enormi coperture i cittadini che erano in fila sotto il sole) e successivamente ha concluso ritenendo estraneo al ruolo dell’Agenzia dibattere se ci sono i presupposti per chiedere alla sede centrale un rinvio della scadenza, essendo queste “questioni di …..opportunità politica”. Tutto ciò credo sia la negazione di quanto sbandierato quotidianamente sulla stampa sulla collaborazione tra gli Ordini dei Dottori Commercialisti e l’Agenzia delle Entrate. Concludo facendo un appello al Ministro competente e al mio Presidente del Consiglio esortandoli a considerare l’opportunità di concedere una proroga al termine di scadenza del 16 giugno prossimo, spero che questo mio scritto abbia eviden-

ziato che la richiesta proveniente dai Dottori Commercialisti non ha alcun fine di ulteriore proroga per questioni economico-territoriale, ma solo ed esclusivamente una proroga di natura tecnica che credo possa trovare conforto anche nelle decisioni dell’Agenzia delle Entrate. Vedete le scene che si sono viste in questi giorni in Umbria e quelle che nelle prossime ore vedremo in Molise, Marche e Puglia, di cittadini che in fila sotto il sole si recano presso gli uffici finanziari per depositare la modulistica cartacea della domanda di restituzione delle somme sospese, non facciano un gran bene all’immagine del nostro paese, anzi credo lo riportino indietro nel tempo, starei per dire al medioevo, quando il gabelliere seduto dietro un banco aspettava che i cittadini, in fila uno dietro l’altro, arrivassero al suo cospetto per versare la tassa dovuta. Ritengo che nel 2009 il Governo di una nazione che ospita il G 8 e si considera ai vertici mondiali per lo sviluppo economico non possa condividere che una grande quantità di cittadini si ponga in fila sotto il sole, per depositare un documento cartaceo all’amministrazione finanziaria a rischio di tafferugli o di interventi della protezione civile per soccorrerne alcuni. Ai colleghi dei territori interessati un buon lavoro e in bocca al lupo, credo che ne abbiamo proprio bisogno! Gianbattista Amoruso Presidente Ordine Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Larino

Ludoteca: presentazione delle attività estive

Nuovo bando servizio sicurezza spiaggia

TERMOLI – Questa mattina alle 12, presso la Ludoteca comunale di Via Asia, l'assessore alle Politiche Sociali Antonio Russo e le educatrici della Ludoteca presenteranno in conferenza stampa il programma dei laboratori e dei progetti estivi, concepiti per favorire l'instaurarsi di un nuovo rapporto con la natura, gli animali e il gioco. La programmazione, effettuata in vista della riapertura estiva della Ludoteca, prevede laboratori settimanali di teatro, di botanica e ludici, oltre a diverse “uscite” con finalità socio-educative.

TERMOLI – Tutto da rifare per il bando sul servizio per la sicurezza sulle spiagge libere. L'Amministrazione comunale aveva diramato l'avviso che é scaduto lo scorso 29 maggio al quale ha risposto con la propria offerta una sola società: la documentazione presentata non sarebbe stata ritenuta valida. Ora deve partire una nuova gara d'appalto con ritardi sull'avvio del servizio che doveva avere inizio lo scorso 14 giugno. Ora non resta che stringere i tempi sulle procedure e non ritardare ancora un servizio essenziale.


TERMOLI Da domani settimana delle pari opportunità TERMOLI – Prende il via domani la settimana delle pari opportunità con convegni, seminari, un Consiglio comunale a tema e spettacoli teatrali. Un appuntamento che vedrà come ospiti e relatori vari politici locali, provinciali e regionali, rappresentanti di associazioni e sindacali, provenienti anche da altre regioni. Si inizia domani alle 9 nella Sala consiliare con il Seminario: ”Gli organismi di parità: ruoli e funzioni” che vedrà quali relatori: Lucia Moccia, Presidente Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Cam-

pobasso; Elena Gentile, assessore alla Solidarietà Regione Puglia; Loretta Del Papa, Consigliera di Parità Regione Abruzzo; Bianca Micacchioni, Consigliera di Parità Provincia di Teramo. Seguiranno gli interventi di Manuela Villacroce, Presidente Commissione Pari Opportunità Regione Abruzzo; Rita Colaci, Presidente Commissione Pari Opportunità Regione Molise. Alle 21, nella Sala Colitto, a cura della FIDAPA di Termoli verrà proiettato il film ”Tutta la vita davanti”. Martedi 16 giugno, alle ore 17 nella Sala consiliare si

terrà il convegno: “Donne e lavoro: le nuove flessibilità nel tempo della crisi”. Relazioneranno sull'argomento: Filomena Matteo, Consigliera di Parità Provinciale; Lucia Merlo, rappresentante CGIL; Lina Viola, rappresentante CISL; Mariagiovanna Bramante, rappresentante UIL; Patrizia Galasso, rappresentante UGL; mentre sono previsti gli interventi di Concetta Iacovino, rappresentante Associazione Industriali; Franco Novelli, rappresentante Associazione “Libera” Molise; Rosa Balletta, rappresentante Direzione Provinciale del

Lavoro; Antonio Gasperi, rappresentante Comitato Pari Opportunità Università del Molise. Il 17 giugno alle 17 nella Sala consiliare del Municipio Convegno su: “Bilancio di genere: strumento delle Pubbliche Amministrazioni per una scelta equa, efficiente, trasparente e consapevole”. Gli interventi saranno a cura di Karen Visani, Assessore Pari Opportunità Comune di Rimini; Laura Massari, Funzionaria Comune di Rimini; Stefania Benatti, Assessore Pari Opportunità Regione Marche; moderatore Giuseppe Marino, Assessore Bilancio Comune di Termoli.

Raccolta differenziata dal 2010 per l’Unione dei Comuni BASSO MOLISE - La raccolta differenziata per alcuni centri dell’Unione Comuni del Basso Bi-

ferno quali Larino, Guglionesi, Petacciato, Portocannone, San Giacomo degli Schiavoni., Ururi e

Trecento nuovi cestini getta carte TERMOLI – In questi giorni la ditta Te.Am. SpA, che gestisce il servizio di igiene urbana per il Comune di Termoli, sta posizionando in città i nuovi cestini getta carte, a partire dalla zona del centro: Corso Nazionale, Corso Fratelli Brigida e Corso Vittorio Emanuele III. I trecento nuovi cestini getta carte verranno sistemati nei prossimi giorni in tutto il territorio comunale.

San Martino in Pensilis, non partirà prima del gennaio 2010. I sindaci dell’Unione si sono incontrati per discutere del servizio e sui tempi dell'entrata in funzione. “La ditta che si aggiudicherà il servizio – ha detto il sindaco di Guglionesi Antonacci, - indicherà gli impianti di stoccaggio e smaltimento ai quali rivolgersi per la riconversione”. Per quanto riguarda invece la raccolta del pattume indifferenziato, continuerà ad essere smaltito nella discarica di Guglionesi. Da sottolineare che in origine il progetto prevedeva la realizzazione di una piattaforma da realizzare nel Nucleo Industriale di Termoli ma, per il momento, l’Unione dei comuni pare debba rinunciare. Infatti la stessa realizzazione non è prevista nel bando.

Alle 21 nella Sala Colitto, a cura della FIDAPA di Termoli, ci sarà la proiezione del film: ”In questo mondo libero”. Il 18 giugno alle 17, nella Sala consiliare del Comune si svolgerà il Consiglio Comunale aperto su: “Bilancio di Genere” mentre alle 21, nel Cinema S. Antonio rappresentazione teatrale “Quello che le donne (non) dicono” con Francesca Reggiani. Il 19 giugno, sempre alle 17 e nella Sala consiliare, convegno sul tema ”Il sole amico o nemico per la pelle? Fotoinvecchiamento e fotocarcinogenesi, prevenzione e terapia”.

Sartorato lascia il comando della Capitaneria

TERMOLI – Il comandante della Capitaneria di Porto, capitano Antonio Sartorato, dopo due anni di permanenza in Molise, a settembre lascerà il comando della Guardia Costiera. Sartorato ha ricevuto la notiza dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto e dal prossimo 7 settembre a Napoli, dove é destinato, assumerà la responsabilità delle ispezioni navali. Comunque per tutto il periodo estivo imminente l'Ufficiale dirigerà tutte le operazioni di sicurezza e controllo nelle acque di mare molisane e delle Isole Tremiti. Il posto di Sartorato sarà preso dal capitano Raffaele Esposito, attuale vice comandante della capitaneria dell’isola della Maddalena in Sardegna.

Pesca recupero giorni persi per maltempo LITORALE – La Direzione generale della pesca marittima e dell'acquacoltura ha comunicato a tutte le marinerie la possibilità di recuperare, entro il prossimo 20 giugno, i giorni di pesca persi per le avverse condizioni meteo per un massimo di cinque giorni. Gli armatori che vogliono avvalersi della disposizione devono presentare una richiesta alla Direzione generale della pesca marittima.

19 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009


S P O RT CALCIO SERIE D

Giovedì l’atteso faccia a faccia fra l’allenatore granata e il management dell’Olimpia Agnonese

Silvio Paolucci, una minestrina riscaldata ed indigesta per i Lupi CAMPOBASSO –Certo il Campobasso Calcio non si smentisce proprio mai. Capone crede di avere a sua totale disposizione l’intera stampa molisana. Fatta eccezione per due o tre giornalisti che si sono consumati la lingua per leccare Capone gli altri, crediamo, proprio non ci stanno ad essere presi per quel posto dove non spunta mai il sole. I fatti. Alle ore 18.21 di ieri pomeriggio la società rossoblu ha fatto recapitare al nostro giornale, a mezzo fax, il seguente comunicato: “Il Nuovo Campobasso Calcio terrà una conferenza alle ore 18.30 presso la sala stampa del Nuovo Romagnoli per presentare il nuovo Direttore Sportivo e il nuovo allenatore. Presenzieranno il Presidente Ferruccio Capone e il Direttore Generale Bruno Iovino”. Capone, in buona sostanza, pretendeva che nel giro di diciannove minuti dovevamo metterci a sua disposizione per sentire le stesse cose che altri da giorni davano già per scontato. Signor Capone, questa è mancanza di educazione e disprezzo del lavoro altrui. Anche quest’anno, dunque, continueremo ad essere critici, molto critici verso la società rossoblu. Sappi, signor Capone, che i campobassani non dimenticano. Il ritorno di Paolucci alla guida della squadra rossoblu

20 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009

non mette tutti d’accordo. Per molti che non scordano la stagione passata dall’allenatore a Campobasso si tratta di una minestra riscaldata, scotta e indigesta. Troppi gli errori commessi durante la gestione Paolucci. Certo Capone non dovrà dimenticare anche il costo economico di quella panchina che aveva imposto, anche se non concordato all’inizio della stagione, un premio playoff che, poi, si è dimostrato inutile e troppo costoso. Ma resta anche il fatto che in quella stagione il Campobasso non raggiunse gli obiettivi fissati. Capone non deve, inoltre, dimenticare che la penalizzazione scontata quest’anno dal Campobasso è relativa proprio alla stagione in cui in panchina sedeva un certo signor Paolucci, AGNONE. Giovedì l’atteso faccia a faccia fra l’allenatore granata e il management dell’Olimpia Agnonese. E’ partito il conto alla rovescia che potrebbe rappresentare un’importante rampa di lancia per la grandeur granata. Agovino? Checchè ne dicano le voci degli ultimi giorni, che resti alla guida della macchina granata non c’è da metterci le mani sul fuoco. Beninteso, la volontà delle due parti di continuare l’avventura insieme esiste, e il feeling quello è indiscutibile, però che la domanda attorno

alla quale ruota il rebus-panchina è: che tipo di motore verrà consegnato nelle mani di Agovino? E se l’Agnonese decide di vendere i gioielli come la prende l’allenatore? L’ipotesi dunque che, a conti fatti, a Massimo Agovino non vadano a genio alcune scelte del club e decida di guardarsi intorno e soprattutto di valutare, con la testa libera e lucida, un paio di offerte che gli sono arrivate nelle ultime ore, non è da escludere affatto. Sì perché i granata alla fine potrebbero essere costretti a mollare la presa e cedere almeno un big non tanto per fare cassa, quanto per l’impossibilità di assecondare le richieste di aumenti d’ingaggio. TRIVENTO. Questa è una settimana decisiva per l’Atletico Trivento. Intendiamoci: dovranno essere disegnate le basi per la prossima stagione e in sostanza del futuro. Cioè allenatore, budget da investire sul mercato, gioielli da bloccare e convincere a restare, e faccende legate alla gestione da chiarire (aiuti dall’amministrazione comunale). Che il club voglia ancora puntare sull’allenatore campano non c’è ombra di dubbio. Checché ne dica la famosa uscita di Griguoli, il presidente stringi stringi è il primo sostenitore del tecnico e delle sue capacità tecniche e di gestione dello spogliatoio. Questo è il primo motivo che spinge il Trivento a cercare di strappare il sì di Carannnante, il quale in pratica aspetta di conoscere se e quanto il Trivento vorrà spendere sul mercato. Il secondo invece è che un eventuale addio di Carannante potrebbe provocare strascichi pesanti sull’organico gialloblu: dopo gli attestati di stima dei vari Corradino, Voria e Bernardi, un cambio di allenatore potrebbe portarsi appresso l’addio di alcuni elementi fondamentali del Trivento. Per quanto riguarda il lato finanziario il Trivento è pronto a sborsare per fare una squadra più forte, la sensazione è che la società aspetti qualche appoggio da altre fonti e soprattutto dalla locale amministrazione comunale.

Pro Vasto: è il Siracusa l’ultimo ostacolo per lo scudetto

VASTO - A distanza di dieci anni, quando a vincere il titolo di Campione d'Italia è stato il Lanciano, sabato, al Comunale di Aprilia (ore 20,30) la Pro Vasto affronterà il Siracusa nella finale che assegna lo scudetto. Una stagione, esaltante e l'entusiasmo in città è tangibile. Tanto che aumentano pure le adesioni al Comitato e già è stata sfiorata la cifra di 400mila euro che, all'insegna di "Insieme si può", servirà per aiutare la società come ribadito dal responsabile D'Amico in occasione della riunione di domenica, e a far sì che Crisci resti al suo posto. Giovedì sarà fatto il punto della situazione circa la sottoscrizione delle quote (5.000 euro ciascuna), mentre Crisci incontrerà Di Meo per garantire certezze a lui e ai giocatori prima del "rompete le righe". "Voglio tranquillizzare tutti - dice il presidente dimissionario -; intanto mi preme ringraziare tutti per gli attestati di stima. Se resto, costruirò una società solida e Argirò ha già dato la propria disponibilità per entrare a pieno titolo nel sodalizio". Di seguito, fatta eccezione per qualcuno che non vuole comparire, riportiamo l'elenco degli aderenti al Comitato: A.D. Sport, Agenzia Immobiliare Diamante, Agenzia Lemme, Aragonesi, Nicola Argirò, Marino Artese, Aux Fils du Chevalier, Andrea Bafunno, Massimo Baiocco, Bar Histoniense, Angelo Bocchino, Pietro Bontempo, Carlo Bucci, Michele Carmenini, Carrozzeria Giannone, Massimo Castagna, Antonello Cerella, Dorando Chiari, Francesco Colantonio, CRM Engeneering, Paolo D'Amico, Nicola Del Prete, Vincenzo Di Biase, Di Blasio Infissi, Di Ninni-Bianchi, Giovanni Di Stefano, Gaetano D'Onofrio, Gabriele D'Ugo, Ecoterm Srl, Filippo Marchesani, Antonio Finarelli, Fiorista Spadaccini, Silvio e Nicola Frasca, Gabetti Immobiliare, Guido Giangiacomo, Gioielleria Giorgetti, Global Service, Remo Grassi, Grotta del Saraceno, Gruppo Gino La Verghetta, Gruppo La Verghetta 2, Hotel Rio, Hotel Sabrina, Hotel San Marco, Flaviano Iacobucci, ICAM Commerciale, Il Delfino, Immobiliare Il Centro, Impresa Vennitti, Luca Iubatti, Luigi La Verghetta, Lido Acapulco, Lido Ciucculella, Manuele Marcovecchio, Giuseppe Marino, Antonella Marrollo, Mazzeo Trasporti, Media Edil, Menna Store, Piergiorgio Molino, Motor Impact, Paglione Costruzioni, Franco Peschetola, Rino Piccirilli, Angelo Pollutri, Felice Pomponio, Profumeria Del Borrello, Antonio Prospero, Puccioni, Ramando Illuminazioni, Rubino Costruzioni, Stefano Ruggieri, Enrico Russo, Luigi Salvatorelli, Franco Scarano, Giuseppe Tagliente, Tecnocasa, Paolo Tessitore, TMC Tumini, Paolo Tognoni, Trattoria Toscana, Vemit Punto Clima, Vetreria Reale e Nicola Vitelli.

Il Milan ci prova: pronto l'assalto per Eto'o

Napoli, Marino: "Lavezzi tornerà per il ritiro"

Il Milan vuole un attaccante di peso, come aveva promesso il presidente Berlusconi nelle scorse settimane. Gli sforzi dei rossoneri si erano concentrati, fino ad oggi, per portare in Italia Edin Dzeko del Wolfsburg, ma visto il continuo no del club tedesco, Galliani sembra intenzionato a percorrere una nuova pista. Quella che porta a Samuel Eto'o. Il 28enne camerunense del Barcellona era dato ad un passo dall'Inter, nello scambio che avrebbe portato Ibrahimovic in Spagna, ma ormai l'affare è sfumato.

Pierpaolo Marino ribadisce con fermezza: "Lavezzi è atteso il 10 luglio in ritiro, dovrà presentarsi e noi lo aspettiamo". Il talento sudamericano, dopo gli screzi con la dirigenza partenopea, dovrà raggiungere la squadra per il ritiro precampionato; il dg azzurro chiude la telenovela Lavezzi: "Il giocatore dovrà arrivare, i contenziosi iniziano quando qualcuno fa qualcosa che non dovrebbe. Non avrei mantenuto la parola data? Non c'è nulla di cui mi debba giustificare".


S P O RT ATLETICA

Il molisano delle Fiamme Gialle sabato e domenica sarà a Leira in Portogallo

Andrea Lalli in azzurro per i campionati Europei

CAMPOBASSO - Definita nei dettagli la formazione azzurra che prenderà parte, sabato e domenica a Leiria (Portogallo), alla prima edizione dei Campionati Europei a squadre, la manifestazione che di fatto - e con programma rivoluzionato sostiuisce la Coppa Europa Bruno Zauli. Compongono

l'elenco finale stilato dal DT Francesco Uguagliati 51 atleti (26 uomini e 25 donne), selezionati al termine di questo primo scorcio di stagione estiva. All'elenco precedentemente comunicato, si aggiungono i nomi di Andrea Lalli (Fiamme Gialle/Atl. Campochiaro, 5000 metri), Andrea Bettinelli (Fiamme Gialle, alto),

Giorgio Piantella (Carabinieri, asta), Maurizio Checcucci (Fiamme Oro, 4x100), Isalbet Juarez (4x400, Fiamme Oro/Atl. Bergamo 1959 Creberg), Mario Scapini (Pro Patria, riserva, 800/1500 metri), Federica Dal Rì (3000, Esercito), Eleonora Sirtoli (4x400, Italgest Athletic Club). Assegnati anche i posti nelle gare di sprint: Emanuele Di Gregorio (Aeronautica) e Simone Collio (Fiamme Gialle) si divideranno rispettivamente 100 e 200 metri, mentre la prova individuale sul giro di pista toccherà ad Andrea Barberi (Fiamme Gialle); tra le donne, gare di velocità a Maria Aurora Salvagno (Aeronautica, 100 metri) e Vincenza Calì (Fiamme Azzurre, 200), con Libania Grenot (Fiamme Gialle) schierata sui 400. In bilico una delle punte azzurre, Elena Romagnolo (Esercito, 3000 siepi), colpita purtroppo nelle ultime ore da un attacco febbrile. La nazionale raggiungerà Leiria nella serata di giovedì.

BASKET

Finale Milano-Siena, arbitra il termolese Sabetta CAMPOBASSO - E’ stata assegnata al termolese Enrico Sabetta(nella foto) la direzione di gara4 di finale del campionato nazionale di basket fra Olimpia Milano e Mens Sana Siena. Per il fischietto nostrano quindi, l’ennesimo riconoscimento a grande livello che fa seguito al Premio Reverberi vinto a febbraio, come miglior arbitro italiano nel 2008. Per Sabetta si tratta della sesta finale scudetto. Ma il 2009 è stato davvero speciale per tutto il Molise ed i suoi rappresentanti, basti pensare ad un altro fischietto, Luca Weidmann, anche lui impegnato in una finale, quella di Legadue, oppure al migliore coach dell’intero campionato di Serie A, Andrea Capobianco, che ha fatto miracoli con

la sua BancaTercas Teramo, arrivando terzo in campionato, ed uscendo ai playoff in maniera piuttosto rocambolesco. Ma Sabetta, Weidmann e Capobianco, sono solo

Basket, Europei F: grande Italia, è ai quarti di finale L'Italia è ai quarti di finale degli Europei femminili di basket. Un risultato stupendo, arrivato grazie al successo per 72-58 sulla Lituania, che le ragazze azzurre non conquistavano addirittura dal 1995. Una partita ben giocata, con l'unico passaggio a vuoto nel finale del primo tempo, subito recuperato ad inizio ripresa con una difesa impenetrabile. Grande prova da parte della Alexander (17 punti e 7 rimbalzi), ma tutte le italiane hanno dato un contributo fondamentale, a partire da Macchi (15) e Masciadri (12).

lo specchio di un movimento che continua a crescere anno dopo anno, sia dal punto di vista numerico (tesserati, giocatori, squadre, semplici tifosi o appassionati) che qualitativo. La testimonianza diretta è la realizzazione del secondo Molise Basket Camp, che si terrà da domenica 21 giugno per una settimana, un altro momento di crescita tecnica ed umana per tutti i ragazzi delle società molisane. Il Comitato Regionale Molise, nella persona del suo delegato, Marco Lombardi, esprime la propria soddisfazione per i risultati ottenuti in questa stagione, e si pone l’obiettivo, ambizioso ma non utopistico, di continuare la crescita e ottenere nuovi e più importanti risultati nel prossimo anno cestistico.

PODISMO

Alla Nuova Atletica Isernia il Trofeo San Nicandro La società prima anche nel Corrimolise CAMPOBASSO - Successo di pubblico e di partecipazione al 9° Trofeo S. Nicandro, gara su strada corsa a Venafro domenica scorsa. La buona organizzazione dell’Atletica Venafro, in primo luogo del suo presidente, Massimiliano Terracciano, ha richiamato la presenza di validissimi atleti sia in campo maschile che in campo femminile. La gara, in ambito maschile, ha visto il miglior tempo assoluto di Solomon Rotich (Violettaclub) con il tempo di 27’26”, seguito da Abdelkebir Lamachi (A.S.D. Atl. Capua, 27’31”) e Edvard Kiptanui Too (Atl. Gonnesa, 27’49”); tra le donne, migliore prestazione per Martina Rocco (Running Club Futura, 32’56”), seconda Ana Nanu (G.S. Gabbi, 34’25”) e terza Eleonora Buzzoni (Running Club Futura, 36’18”). Tra le società si è imposta la Nuova Atletica Isernia che è stata capace di piazzare ben 45 dei 47 atleti iscritti ed ha vinto così il primo premio con un rilevante margine sulle inseguitrici, la Poligolfo Formia (23 atleti) e l’Aprocis Cassino (22 atleti). Con questo successo, la Nuova Atletica Isernia conquista anche la testa della classifica della Corrimolise, di cui il Trofeo S. Nicandro ha costituito la seconda tappa.

POKER

L’Isernino Gaetano Iarussi nella Nazionale Italiana FIGP Il Comitato Regionale del Molise nella persona del delegato regionale Sig. Vincenzo Mastrovita ha il piacere di comunicare che il giorno 12 e 13 giugno si è svolta a Malta la fase finale del campionato Italiano di Texas Hold'em Poker Sportivo e il tesserato della società sportiva Poker One di Isernia, Gaetano Iarussi è entrato di diritto (con una grande prestazione fino ad arrivare al Tavolo Finale) nella Nazionale Italiana FIGP e che rapppresenterà l'italia unitamente al Campione Italiano ed altri 14 nazionali al Campionato del Mondo main Event WSOP di Las Vegas dal 3 al 16 luglio 2009 dove si confronterà con tutti i campioni professionisti del mondo (Phil Helmut,Daniel Negreau, Gus Hansen, Jonny Chan, Jonny Moss, Doyle Brunson, Erik Seidel, Phil Ivey, Men " The Master" Nguyen eccc.) ed i nostri professionisti italiani (Dario Minieri, Max Pescatori, Luca Pagano ecc..). Il Nazionale Iaurussi vi invita alla sua conferenza stampa che si terrà il giorno 18 giugno ore 18 nei locali del circolo sportivo della Poker One sito ad Isernia Corso Risorgimento Centro Commerciale Vacca dove potrete intervistarlo unitamente al presidente della Poker One

F1, Massa: "Ferrari competitiva a Silverstone" Felipe Massa è fiducioso in vista del GP Silverstone di domenica: "Competitivi, con tutte le modifiche fatte alla vettura" . C'è anche nostalgia nelle parole del brasiliano, visto che probabilmente sarà l'ultima volta che si correrà su quel tracciato. ''Apparentemente questa è l'ultima volta che correremo a Silverstone e devo ammettere che mi è sempre piaciuto gareggiare qui”.

sig. Mario Primiani ed al Delegato regionale sig. Vincenzo Mastrovita. Gaetano Iarussi è il primo Molisano nella storia a partecipare al più grande evento del Mondo seguito da tutti i più grandi network mondiali e che è previsto una vincita di circa 12 milioni di dollari al primo classificato e che verranno premiati il 10% dei partecipanti (12000)l'ultimo dei premiati il milleduecentesimo avrà diritto a circa 30000 dollari che comunque è una bella cifra per un giovane come Iarussi che sta dimostrando di possedere tutte le doti di un campione.

21 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009


S P O RT CONFEDERATIONS CUP

Il capitano Cannavaro è tornato ad allenarsi con il resto della squadra per giocare domani

La favola del bomber Giuseppe Rossi: “Ho sempre sognato di vincere un Mondiale” CAMPOBASSO- Il sogno di Giuseppe Rossi, americano di Teaneck nel New Jersey trapiantato in Italia, non era propriamente quello di giocare con gli States né di segnare una doppietta come ieri sera, quanto piuttosto di giocare in Italia e di vestire la maglia azzurra. Che, per la verità, ha indossato per la prima volta quando aveva circa 15 anni e da allora ha compiuto tutta la trafila nelle squadre giovanili azzurre, fino ad arrivare alla prima partita da titolare nella Nazionale maggiore, nell’amichevole di Atene contro la Grecia il 19 novembre 2008. Umile, ma determinato, il “piccolo campioncino” come lo chiama Lippi, racconta la sua storia tra passato e futuro, senza mai vantarsi. E spiega subito perché ha scelto l’Italia rispetto all’America: “La storia è questa: verso i 18 anni, Bruce Arena, l’allora c.t. degli States, mi avrebbe voluto con sè per varare la squadra Usa del Mondiale 2006, ma il mio sogno era l’Italia. La mia decisione era scontata. American Dream? Certo è la mentalità che ho. Voglio realizzare i miei sogni e fare sempre di più. Ho sempre sognato di diventare un calciatore professionista, in Italia riuscirci è più facile. Ci si può affermare anche negli Stati Uniti, ma in Europa è più facile”. Dal Parma al Manchester United, al Newcastle, poi di nuovo a Parma e oggi al Villarreal. Ma Rossi, nonostante la giovane età, non ha dubbi: “Cerco sempre di essere me stesso. Sono un ragazzo tranquillo, semplice. Ma poi è in campo che devi dimostrare di che pasta sei fatto. Adesso penso alla Confederations Cup, poi mi concentrerò su altre cose. Del calcio italiano mi piace tutto. E’ un calcio difficile, e la pressione mi stimola”.

22 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009

E’ in Italia la “sua” America. “L’America – continua l’azzurro - è casa, lì ho la mia famiglia e lì ho vissuto fino a 13 anni. Ma in Italia sono stato 5-6 anni, sono cresciuto come calciatore, e quindi l’Italia è una parte importante di me”. Nonostante i suoi 22 anni, Rossi ha una grande esperienza acquisita nel suo girovagare da una squadra all’altra, tanto che parla indifferentemente italiano, spagnolo e inglese: “Ho trascorso tre anni al Manchester, è stata una grande esperienza. La crescita del calcio inglese è un qualcosa che mi aspettavo. Sono cicli: negli anni ’90 imperversava il calcio italiano, c’è una continua evoluzione”. Sempre all’Italia si torna. E in questo momento l’Italia di Rossi è la maglia azzurra: “E’una grande squadra: ha vinto un Mondiale, io spero di rivincerlo il prossimo anno”. Mattinata di allenamento e pomeriggio libero per l'Italia, tornata al lavoro dopo l'esordio vincente di ieri sera contro gli Stati Uniti. La buona notizia per Lippi è arrivata da Cannavaro: il capitano, infatti, è tornato ad allenarsi con il resto della squadra, mostrando di avere superato i problemi al polpaccio destro che lo hanno costretto a saltare la prima gara. Domani contro l'Egitto, Cannavaro conta di esserci. I giocatori impegnati con gli Stati Uniti si sono limitati a un lavoro leggero: la maggior parte di loro tra massaggi e palestra, qualcuno facendo ancora pochi giri di corsa. Allenamento completo e più intenso invece per gli altri. Domani doppia seduta: in mattinata al Southdowns College, nel pomeriggio invece la rifinitura allo stadio Ellis Park di Johannesburg, teatro della seconda sfida della Confederations Cup (ore 20.30).

Sampdoria: cresce l'interesse per Marco Rossi La Samp sta pensando a Marco Rossi per la difesa. Sfumata la pista che porta a Thomas Manfredini dell’Atalanta, i blucerchiati si sono buttati sul 22enne centrale del Parma. Marotta avrebbe avanzato un’offerta di circa 2,5 milioni di euro per la comproprietà ai ducali e sembra che il club del presidente Ghirardi stia valutando la proposta. Un altro nome vicino alla Samp è quello di Massimo Donati.

BEACH SOCCER

l'Italia promossa alla Coppa del Mondo Dubai 2009 CAMPOBASSO - L’Italia difenderà il titolo di vicecampione del mondo alla prossima Fifa World Cup 2009: gli azzurri hanno conquistato con il cuore l’ultima vittoria, quella contro la Francia (4-2), che ha garantito il 5° posto nel torneo di qualificazione mondiale che si è chiuso oggi a Castellon, in Spagna, l’ultimo utile per accedere al Mondiale, dopo che Spagna, Russia, Svizzera e Portogallo ci avevano preceduto nei giorni scorsi. Al termine di 36’ intensi, nei quali si è consumata una sana battaglia agonistica tra due delle più grandi squadre del mondo, esplode in mezzo al campo la gioia degli italiani: un’esultanza impazzita, per un risultato fondamentale per l’Italia e per il beach soccer italiano, un movimento in continua crescita. Nonostante un doppio svantaggio nei primi due tempi (1-0 e 2-1 per i francesi), l’Italia ha sempre rincorso con ordine, piazzando nel finale del secondo parziale l’1/2 firmato da Carotenuto che è valso il sorpasso: l’attaccante azzurro, che nell’ul-

timo tempo siglerà anche il gol del 4-2 a 2’ dalla fine che ha di fatto chiuso il match, tocca così quota 24 reti in 7 gare, alla media di oltre 3 gol a partita e conquista anche il titolo individuale di capocannoniere del torneo. Un protagonista assoluto del beach soccer mondiale, rientrato in Nazionale dopo 3 anni e qualche attrito lasciato da parte nel momento in cui la Nazionale aveva bisogno di lui, ancor di più dopo l’infortunio di Massimiliano Esposito (oltre a quello di Simone Feudi, due pedine importanti mancate proprio alla vigilia della partenza). Carotenuto si è dimostrato un giocatore speciale, ma anche un uomo dalla personalità straordinaria: si è messo con umiltà a disposizione del gruppo, ha lavorato sodo per integrarsi nei meccanismi della squadra e, a suon di gol, ha trascinato l’Italia a Dubai, dove dal 16 al 22 novembre prossimo andrà in scena la Coppa del Mondo in uno scenario unico. Con lui, però, il merito di questo brillante risultato va diviso con tutta la squadra e lo staff: un gruppo unito, che ha affrontato con grande impegno questa spedizione, ancora di più dopo le amarezze dell’ultima Eurocup, giocata a Roma e finita male, per colpa di una scarsa preparazione dipesa dagli impegni di campionato dei calciatori. Con la Francia, per l’ennesima volta, è stata una battaglia: ma come a Marsiglia, quando eliminammo davanti al proprio pubblico i transalpini dal Mondiale, gli azzurri sono stati superiori, piazzando al momento opportuno le giocate vincenti: il 4-2 finale è giusto, la Francia per la prima volta nella storia resta fuori dal Mondiale, gli azzurri invece cominciano a preparare un appuntamento al quale l’Italia si presenta come una delle grandi protagoniste.

Un master per Manager dello Sport CAMPOBASSO - Ritorna l'8.a edizione del Master Universitario in Sport Management Marketing & Sociology alla Bicocca di Milano. Nuovi contenuti e costi ridotti per la nuova edizione del Master Universitario in Sport Management Marketing & Sociology, al via il prossimo dicembre all'Università Bicocca di Milano. Il master, diretto dal Prof. Franco B. Ascani, offre una specializzazione per creare nuove professionalità e diventare manager del “sistema sport” attraverso la conoscenza e l'analisi delle strategie per il business dello sport e i relativi aspetti socioeconomici e manageriali. Il settore sportivo ha visto aumentare le implicazioni economiche e manageriali, ogni evento e manifestazione ha o aspira ad avere un seguito planetario e i campioni di oggi sono l'esempio più lampante della commistione tra sport e marketing. Per affrontare i cambiamenti del mondo sportivo sono necessarie nuove figure che sappiano coniugare la passione per lo sport, il senso degli affari e la visione del markentig. Il Master della Bicocca si pone come obiettivo la formazione dei dirigenti, dei manager e dei quadri delle organizzazioni sportive in vista dell'aumentata complessità del “sistema sportivo” a livello nazionale e internazionale. L’intersezione di conoscenze e competenze organizzative, normative, gestionali e culturali che caratterizzano il master richiede ai partecipanti di agire, attraverso una profonda analisi, nel “sistema sport” in modo

strategico ed integrato in tutte le diverse articolazioni dello stesso mondo sportivo. Tra gli altri, opinionisti come Italo Cucci, Ruggero Palombo, Xavier Jacobelli, Giancarlo Padovan, Antonello Capone, testimonial dello sport quali Josefa Idem, Pietro Mennea, Gianni Rivera, Sandro Gamba, esperti di economia, diritto e management e dirigenti sportivi nazionali e internazionali accompagnano il percorso formativo. Il Master, aperto a 25 iscritti, con selezione il 2 ottobre, avrà inizio il 2 dicembre 2009, con durata annuale. Per tutte le informazioni http://www.unimib.it

Valdano: "Ibrahimovic non interessa al Real" Jorge Valdano chiude la porta del Real Madrid a Zlatan Ibrahimovic. Il direttore sportivo delle merengues, in un'intervista al quotidiano spagnolo Marca, rivela come alle merengues lo svedese non interessi, nonostante le voci di mercato degli scorsi giorni. "Hanno accostato a noi Forlan e Ibrahimovic, ma non arriverà né l'uno né l'altro - ha spiegato - Cerchiamo ancora un attaccante, abbiamo due o tre alternative, ma tra queste non ci sono né l'interista né l'attaccante dell'Atletico". Stesso discorso per Ribery: "Zidane dice meraviglie, ma costa troppo".


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta Castrato alla baraccata Un kg di carne di castrato un dl di olio d’oliva extravergine un bicchiere di vino bianco secco 200 g di pomodorini freschi

una cipolla due spicchi di aglio una costa di sedano due grossi peperoni gialli dolci un ciuffo di basilico q. b. di sale

Tagliate a pezzi la carne del castrato, preferibilmente, proveniente dai pascoli di Tavenna. In un tegame di creta molto ampio, fate appassire un soffritto di olio cipolla ed aglio, unite il castrato e lasciatelo rosolare a fuoco vivo. Bagnate, di tanto in tanto, la carne con il vino e fatela cuocere, a calore moderato ed a recipiente coperto. Intanto in un tegame a parte preparate un leggero sughetto con un soffritto di olio cipolla ed aglio, unite i pomodorini spellati e privati dei semi, i peperoni e il sedano tagliati a pezzi e, infine, un trito di prezzemolo e basilico. A rosolatura completa della carne, unite il sughetto, insaporite di sale e continuate la cottura a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto. Servite nello stesso tegame di cottura con fette di pane casereccio. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili

CAMPOBASSO Farmacia di turno MANZONI Via Manzoni Alessandro, 89 Tel. 0874.97070 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno SILVESTRI Via Lazio, 10 Tel. 0865.50789 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

TERMOLI Farmacia di turno SPAGNOLETTI - Via Molise, 78 - Tel. 0875.703846 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI Partenza Arrivo 06:02 07:52 06:49 08:39 09:35 11:25 12:30 14:11 14:12 16:02 17:14 19:04 17:40 19:30 18:23 20:13 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 05:46 07:36 06:25 08:15 12:08 13:58 13:22 15:12 14:30 16:20 16:00 17:50 17:14 18:55 18:40 20:30 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza Arrivo 05:45 08:53 08:25 11:40 14:10 17:16 14:15 18:00 16:25 19:25 19:35 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 06:15 09:25 08:20 12:05 09:15 12:25 14:00 17:30 14:15 17:30 16:00 20:15 17:15 20:50 19:40 23:00

Ariete 21 mar - 20 apr

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI Partenza Arrivo 5:00 07:48 06:24 09:16 06:54 10:47 13:00 16:03 14:15 18:13 16:25 20:02 18:00 21:00 NAPOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 05:03 08:35 05:51 08:55 12:14 15:25 12:40 16:02 14:15 17:10 17:30 20:30 19:43 22:35

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)-11,2012,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 -20,0021,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

A D N E AG

Ariete - In questa giornata fareste bene a prendere per buoni i consigli che i vostri amici vorranno a dispensarvi, in quanto lo faranno con assoluta ingenuità e buona fede! Non dovete per forza trovare il marcio laddove proprio non c'è! Se qualche affermazione potrebbe darvi fastidio, dovreste anche considerare che la vostra posizione in passato non è sempre stata chiara e limpida nei loro confronti. Toro - In questa giornata vi renderete conto di quanto siate fortunati ad avere accanto una persona che vi soddisfi a pieno e con la quale essere in perfetta sintonia. Che si tratti di un amico o del vostro partner poco importa. Ciò che è importante è che riconosciate loro un posto nella vostra esistenza e che da oggi in poi terrete in debita considerazione i loro dubbi, le loro incertezze e le loro opinioni. Gemelli - In questa giornata potreste trovarvi in disaccordo con una persona con la quale solitamente siete sempre in sintonia e questo potrebbe provocarvi non pochi dubbi sul suo conto, visto anche il recente sviluppo di alcune situazioni poco chiare intorno a voi e alla vostra famiglia! Prendete le giuste precauzioni, perché farsi trovare impreparati potrebbe dare ancora più forza a chi vi vuole fare del male. Cancro -In questa giornata dovrete essere molto cauti e molto prudenti perché qualche piccolo incidente di percorso potrebbe turbare una bellissima giornata come questa! Cercate di non essere drastici in qualsiasi cosa facciate, altrimenti le persone penseranno che con voi non ci potrebbe essere la minima apertura, il minimo dialogo! Evitate stupide incomprensioni perché non servono ai vostri rapporti. Leone - In questa giornata vi sentirete particolarmente romantici, come da un po' e questo potrebbe aiutarvi in un rapporto che stenta a decollare o che proprio non vuole saperne di riprendersi. Il perdono in questa giornata avrà più chance e voi sentirete in voi una rinnovata voglia di far parte di un progetto più grande, che comprenda non soltanto voi stessi! Accorgersi che c'è posto anche per qualcun altro è bellissimo. Vergine - In questa giornata riuscirete finalmente a trovare la quiete che tanto vi era mancata in questi giorni, in quanto realizzerete che fasciarsi la testa per paura di cadere è una delle azioni più stupide che si possano commettere! Quando qualcuno ha detto che il presente è adesso, aveva pienamente ragione, perché pensare ad un futuro nefasto soltanto perché è il presentimento che ve lo dice, vi farebbe vivere una vita a metà. Bilancia - In questa giornata dovreste considerare alcuni piccoli aspetti di una situazione che al più presto si svilupperanno per prendere autonoma forma e trasformarsi in qualcosa di molto più grande che potrebbe causarvi dei problemi! In questo periodo state procedendo davvero per il meglio, avete cambiato le vostre abitudini, ma non è ancora abbastanza. Un altro piccolo sforzo è dovuto per il vostro successo. Scorpione - In questa giornata potrebbe essere davvero semplice per voi uscire vittoriosi da qualunque situazione in cui vi troviate e questo vi metterà certamente di buon umore! Le vostre capacità di socializzazione vi faranno da apri strada e le persone che saranno a contatto con voi non potranno fare altro che essere rapiti dal vostro modo di fare e di ragionare! Continuate su questa strada. Sagittario - In questa giornata potrebbe cogliervi un po' di tristezza, ma questo è probabilmente dovuto a qualche ricordo del passato, che vi renderà malinconici e vi farà riflettere su alcuni aspetti della vostra vita, che ormai si stanno allontanando. Giungere ad una svolta non è mai semplice, ma questa volta tutto potrebbe andare per il meglio e quello che avete vissuto vi servirà da lezione. Capricorno - In questa giornata sarebbe meglio prendersi una pausa nel momento in cui si percepirà un aria pesante, dalla quale dovrete necessariamente allontanarvi, prima che vi provochi qualche effetto collaterale, che poi riverserete inevitabilmente su chi vi è vicino! Trovatevi qualcosa da fare per tenervi occupati e non pensare a cose negative, anche durante la pausa pranzo. Acquario - In questa giornata non dovrete lasciarvi condizionare dal pessimismo di un collega, che tenterà in tutti i modi di mettervi in guardia da qualcosa o da qualcuno, senza considerare però la vostra visione delle cose! Ciò che per loro potrebbe essere sconveniente o pesante, per voi potrebbe invece rappresentare una occasione, oppure un vantaggio. Per cui non date retta a voci infondate. Pesci - In questa giornata potrebbe esserci un piccolo evento che vi porterà alla mente un ricordo che forse avevate rimosso, ma di cui capirete immediatamente l'importanza. Questo infatti, eviterà che commettiate un nuovo o vecchio errore. La potenza dell'esperienza si rivelerà e voi sarete estremamente contenti del vostro percorso di vita e della vostra maturazione.

23 ANNO II - N° 137 MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009



La Gazzetta del Molise - free press 17/06/2009