Page 1

NELLA

alento urale

Sede operativa G.A.L. Terra dei Messapi Via Albricci, 3 -723023 Mesagne - Telefono 0831 734929 fax 0831 735323

Giugno 2012 N. 16

PSL TERRA DEI MESSAPI.

ECCO I NUOVI BANDI DEL GAL Cresce l’attesa per i nuovi bandi del PSL del GAL Terra dei Messapi i quali dovrebbero partire entro la fine del mese prossimo. L’iter amministrativo regionale per l’approvazione delle bozze è allo step conclusivo. Recupero dei vecchi mestieri, sostegno al commercio delle produzioni artigianali tipiche del terrtiorio e sviluppo dei servizi alla popolazione rurale. Inoltre i bandi che saranno pubblicati prossimamente dal GAL consentiranno di recuperare strutture adibibili a musei, sale espositive e di manutenere le piante di olivo classificate con criteri di monumentalità. Informazioni più dettagliate all’interno del nostro periodico insieme a tante curiosità sul mondo rurale della nostra Regione. Buona Lettura

LE NUOVE SFIDE DEL GAL I NUOVI BANDI E IL PROGRAMMA ESTIVO

Chiusa una   prima   indagine   del   territorio   e   di   ciò   che   potrebbero  essere   i  suoi  punti  di  forza  e  di  debolezza,  ora   si   passa   nuovamente   all’attività   informativa   sui   nuovi   bandi   destinati   ai   territori   LEADER.   Il   programma   pluriennale   è   vasto   e   ambizioso   per   il   territorio   rurale   che  il  GAL  rappresenta.  11  Agriturismi,  25  AfDittacamere,   2  Masserie   Didattiche  e  1  Fattoria  sociale  sono   le  aziende   che  hanno   presentato   domanda  di  aiuto  al  GAL  Terra   dei   Messapi   per   partecipare   ai   Dinanziamenti   del   PSL.   Numeri   considerevoli   e   ottimistici   per   quella   che   è   la   mission  del   GAL,  recuperare   e   valorizzare  le   tradizioni  e   la   cultura   rurale   locale.   Fin’ora   il   territorio  ha   utilizzato   circa   il   30  per  cento  del   totale  delle   risorse  disponibili  e   fruibili   dal   nostro   territorio.     Tante   ancora   sono   le   potenzialità   da   sfruttare   e   lungo   è   il   camino   da   percorrere   per   avere   un   territorio  attrezzato  a   proporre   il   suo   prodotto   turistico   completo   di   tutti   i   servizi   necessari   per   far   vivere   un’esperienza   unica   al   turista   moderno.  I  nostri  ufDici  si  muovono  sempre  nell’interesse   degli  operatori  locali  e  del  territorio  nella  sua  concezione   rurale   di  prodotto  e   servizio   alla   popolazione.    Il   nostro   impegno   è   profuso   costantemente   ad   accorciare   le   distanze   tra   gli  aiuti   che   a   più  livelli   sono   promossi   dai   diversi  enti  pubblici  e  i  potenziali  beneDiciari.  Nel  periodo   di   crisi   sistemica   che   stiamo   vivendo,   una   corretta   informazione   aiuta   il   cittadino   a   capire   come   orientarsi   n e l   m a r a s m a   d e l l ’ i n f o r m a z i o n e   quotidiana;   il   Gruppo   di   Azione   Locale   si   preDigge   d i   f a r e   d e l   p r o p r i o   territorio   e   dei   suoi   a b i t a n t i   u n a   l o c a l i t à   informata   sulle   diverse   forme  di  aiuto  destinate  ai   vari   target.   Aiutateci   ad   affrontare  questo  compito   venendo   a   esporci   le   vostre   idee   e   parlandone   Il Presidente con  i  nostri  collaboratori. Coltiviamo  il  territorio!

Prof. Damiano Franco

I BANDI DEL PSR PUGLIA 2007/2013

Una tabella  riassuntiva  traccia   un  breve  riassunto   di  quelli  che  sono  gli  aiuti   economici   attuati   dall’assessorato   alle   Politiche   Agricole   grazie   al   Programma   di  Sviluppo  Rurale  della  Regione  Puglia.   In   attuazione  misure   che   favoriscono   l’ammodernamento   delle   aziende   agricole,   la   tutela   della   biodiversità  agricolturale,  l’imboschimento  dei  terreni  agricoli  e  non  agricoli. continua a pagina 3 ANIMATRICI FAMILY FRIENDLY

“Siamo un gruppo di 19 donne davvero molto coraggiose...” così inizia la descrizione delle corsiste che hanno collaborato alla realizzazione del progetto “family friendly”; cosa significa Family Friendly? continua a pagina 3 STRUMENTI A FAVORE DEL TURISMO PUGLIESE

I dati  sui  passeggeri   incoming  giunti   negli  aeroporti  pugliesi  nel  periodo  pasquale   mostrano   nel   2012   un   incremento   del   3%   rispetto   al   2011,   con   oltre  26  mila   passeggeri   transitati   nel   periodo   di   riferimento.  E   la   Puglia   resta,  secondo   un   sondaggio  Confesercenti  SWG,  la  regione  più  desiderata  dagli  italiani. Continua a pagina 4 e 5 IL NUOVO BANDO PRINCIPI ATTIVI 2012

il meccanismo di funzionamento resta sostanzialmente uguale alle precedenti due edizioni: una buona idea, minimo due persone, un contributo fino a 25.000 Euro e un anno di tempo per realizzare le attività proposte. Continua a pagina 4 UN PÒ DI STORIA - SAN MISIRINO (SAN DONACI) A   circa   un   chilometro   dal   centro   urbano,   lungo   il   percorso   che   collega   Torchiarolo   BR   alla   strada   litorale   Salen9na,   in   direzione   Lendinusa,   immersa   nel   verde   dei  sugges9vi   olive9  secolari,  si   erge   Torre   lo  Muccio,  nella  sua  mirabile  impotenza. S c a r i c a g r at u i t a m e n t e “ Q R

READER” sul tuo smartphone,

Continua a pagina 6 fotografa il codice quì sopra e visita il nostro sito.

GAL Terra dei Messapi, Via Albricci, 3, Mesagne, 72023, BR | 0831 734929 | www. terradeimessapi .it


I NUOVI BANDI DEL GAL TERRA DEI MESSAPI MISURA 312 AZIONE 1   -­‐   Ar+gianato   +pico   locale   basato   su   processi   di   Modalità  di  par tec ipaz ione: lavorazione  tradizionali  del  mondo  rurale. I  soggeN  che  intendono  partecipare   al   Bando,  preliminarmente   AZIONE   2   -­‐   Commercio   esclusivamente   rela+vo   ai   prodo@   alla  presentazione  della  domanda  di  aiuto,  devono  provvedere:   tradizionali  e  +pici  del  territorio  di  riferimento. 1. alla   cosLtuzione   e/o   aggiornamento   e   validazione   del   AZIONE   2   -­‐   Commercio   esclusivamente   rela+vo   ai   prodo@   fascicolo   aziendale   sul   portale   SIAN   (www.sian.it)   per   il   tradizionali  e  +pici  del  territorio  di  riferimento tramite   dei   Centri   di   Assistenza  Agricola   (CAA)   autorizzaL   AZIONE  4  -­‐    Servizi  a@nen+  il  “tempo  libero” dall’AGEA; Beneficiari 2. alla  richiesta  di  accesso  al  portale  SIAN Microimprese   non   agricole,   definite   ai   sensi   dell’art.   2   co.   3   3. alla   richiesta   di   accesso   al   portale   regionale,   redaJa   su   dell’Allegato  alla  Raccomandazione  2003/361/CE,   come  imprese   m o d e l l o   d i s p o n i b i l e   a l l ’ i n d i r i z z o   i n t e r n e t :   che   occupano   meno   di   10   persone   e   realizzano   un   faJurato   www.pma.regione.puglia.it annuo,  o  un  totale  di  bilancio  annuo,  non  superiori  a  2  milioni   di   4. alla   compilazione   di   un   elaborato   tecnico-­‐informaLco   euro. (Piano  di  Sviluppo  Aziendale)  su  applicaLvo  reso  disponibile   Spese  Ammissibili s u l   p o r t a l e   r e g i o n a l e   a l l ’ i n d i r i z z o   i n t e r n e t :   www.pma.regione.puglia.it.   Il   soggeJo   interessato   a   1. ristruJurazione,  adeguamento  e  ampliamento  dei   locali   da   partecipare  ad  entrambe  le  azioni   del   presente  bando   deve   desLnare   allo   svolgimento   dell’aNvità   produNva,   presentare  un’unica  domanda  di  aiuto. commerciale,  e/o  di  servizio; 2. acquisto  di  soQware,  tecnologie  e  servizi; 5. La   copia   cartacea   della   domanda   di   aiuto   rilasciata   sul   3. acquisto  di   nuovi  macchinari,   impianL  e   aJrezzature  per  la   portale   SIAN   dovrà   essere   corredata   di   tuJa   la   creazione,   l’ammodernamento,   il   potenziamento   e   documentazione   riportata   all’arLcolo   6   del   bando,   ed   l’ampliamento  dell’aNvità; inviata   entro   la   chiusura   del   bimestre   -­‐   esclusivamente   tramite   servizio   postale,   a   mezzo   Raccomandata   A.R,   o   Intensità  dell’aiuto  (comune  per  tuJe  e  quaJro  le  azioni) corriere  autorizzato  -­‐  in  plico  chiuso  indirizzato  al  GAL 40.000   €   d i   cu i   20. 000   €   d i   co n t ri b u t o   p ri va t o   e   40. 000  €  d i  co n tri b u ti  p u b b l i co .

MISURA 323 Azione 1  

Spese Ammissibili

1. ristruJurazione, adeguamento  e  ampliamento  dei   locali   da   desLnare   allo   svolgimento   dell’aNvità   produNva,   commerciale,  e/o  di  servizio; 2. acquisto  di  soQware,  tecnologie  e  servizi; 3. acquisto  di   nuovi  macchinari,   impianL  e   aJrezzature  per  la   creazione,   l’ammodernamento,   il   potenziamento   e   l’ampliamento  dell’aNvità; Intensità   dell’aiuto.   L’aiuto consiste in un contributo in conto capitale nella percentuale massima del 50% della spesa ammissibile.

Azione 323.1.1   -­‐   Restauro   e   risanamento   conserva/vo   di   stru1ure,   immobili   e   fabbrica/,   anche   isola/   adibi/   o   adibibili   a   piccoli   musei,   archivi,   mostre   e   esposizioni,   teatri,   centri   documentari   e   spazi   e   centri   esposi/vi   per   la   produzione  di  inizia/ve  culturali; Azione   323.1.2   -­‐   Realizzazione   di   interven/   di   manutenzione  straordinaria,  restauro  e  risanamento   conserva/vo   degli   elemen/   /pici  e  cara1eris/ci   del   paesaggio   agrario   e   degli   spazi   comuni,   anche   a   valenza   storica   e   religiosa,   /pici   dell‟ambiente   rurale; Azione  323.1.3   -­‐   Alles/mento   di   musei   della   civiltà   contadina;  

A z . 3 2 3 .1 .1  -­‐  2 0 0 .0 0 0  €  (100.000  €  C.  Priv.  100.000  €  Contr.  Pub.) A z .  3 2 3 .1 .2  -­‐  2 0 0 .0 0 0  €  (100.000  €  C.  Priv.  100.000  €  Contr.  Pub.) A z .  3 2 3 .1 .3  -­‐  9 0 .0 0 0  €     (100.000  €  C.  Priv.  100.000  €  Contr.  Pub.) A z .  3 2 3 .2 .1  -­‐  5 0  €  a  pianta   (25    €  C.  Priv.  25  €  Contr.  Pub.)

Modalità di  par tec ipaz ione

Con la procedura del bando pubblico, verranno concessi contributi in conto capitale ai beneficiari degli interventi. I Azione  323.2  -­‐   Opere  di  manutenzione  straordinaria   beneficiari dell’azione saranno individuati sulla base di una degli  olive/  monumentali. serie di criteri che verranno puntualmente indicati nel bando pubblico, tra essi sarà valutata la cantierabilità del progetto Beneficiari Anche nel caso di soggetti pubblici, i beneficiari dell’azione saranno individuati sulla base di una serie di criteri che Sogge&  priva,  e  sogge&  pubblici. verranno puntualmente indicati nel bando pubblico.

Azione 2    

GAL Terra dei Messapi, Via Albricci, 3, Mesagne, 72023, BR | 0831 734929 | www. terradeimessapi .it

2


TITOLO MISURA

121 Ammodernamento aziende agricole Scad. 11/7/2012

BENEFICIARI

INTERVENTI AMMISSIBILI

Imprenditori agricoli singoli o associati - titolari di impresa iscritta nel registro delle imprese agricole della CCIAA - con priorità ai soggetti IAP. Sono esclusi gli Imprenditori titolare di pensione di vecchiaia e, comunque di età non superiore ai 65 anni, alla data di presentazione della domanda e le aziende in difficoltà finanziarie.

Costruzione, ampliamento e/o ammodernamento di strutture con relativi impianti tecnologici nel settore olivicolo e vitivinicolo di filiera corta; ammodernamento di serre esistenti e costruzione di nuove ad elevata performance ambientale in ambito orticolo, floricolo e vivaistico; realizzazione ampliamento e ammodernamento di strutture produttive funzionali al miglioramento delle tecniche di allevamento e delle qualità di produzioni zootecniche; realizzazione di investimenti in sistemi di allarme e di vigilanza.

214

Beneficiari degli aiuti sono soggetti pubblici o privati, che devono costituirsi in Associazioni Progetti integrati per Temporanee di Scopo (ATS) al fine di individuare ed osservare reciproci impegni. la biodiversità

L’azione è finalizzata a garantire un sostegno per la raccolta e la conservazione di materiale vegetale a rischio di estinzione e si applica su tutto il territorio regionale.

Scad. 2/8/2012

221

Agricoltori, persone fisiche ed entità di diritto privato e Comuni, tutti in forma sia singola che associata. Sono esclusi dall'aiuto soggetti beneficiari del prepensionamento ed impianti di alberi di Natale

AZIONE 1 - Boschi permanenti: realizzazione e manutenzione quinquennale di boschi naturaliformi AZIONE 2 - Fustaie a ciclo medio-lungo: realizzazione e manutenzione di impianti arborei AZIONE 3 - Impianti a rapido accrescimento: creazione di primi imboschimenti da legno a ciclo breve AZIONE 4 - Fasce protettive e corridoi ecologici, realizzazione di fasce protettive e/o popolamenti costituiti da specie autoctone di latifoglie (salici, pioppi, querce ed altre) con funzione di filtro antinquinamento, in prossimità di canali o corsi d'acqua.

223

possessori di superfici in base a legittimo titolo e loro associazioni, in forma singola o associata; Comuni e loro associazioni (Comunità Montane) ed altri Enti Pubblici

L'area di intervento minima ammessa al sostegno è di 1 ettaro; sono ammessi interventi nell'intera area regionale. Il vincolo forestale è permanente. I beneficiari sono i legittimi detentori di titolo di possesso, con personalità giuridica, singoli o associati, pubblici o privati. Il sostegno si sostanzia in un Aiuto all'impianto, variabile dall'80% al 100% del costo di imboschimento riconosciuto sulla base delle spese effettivamente sostenute e documentate.

Primo imboschimento terreni agricoli Scad. 29/6/2012

Primo imboschimento di superfici non agricole Scad. 29/6/2012

Si è concluso il ciclo didattico del progetto finanziato dalla Provincia di Brindisi, destinato a donne disoccupate, volto a “creare una figura che funga da cerniera tra la vita domestica e la vita lavorativa dei membri di un nucleo familiare”. Il primo obiettivo che le ragazze hanno ottenuto è stato quello di realizzare, con le proprie forze, un sito web (www.animafamily.it) attraverso il quale il lavoro di studio e ricerca, finalizzato a favorire l’incontro tra mondo del lavoro e vita familiare, potrà essere diffuso esponenzialmente grazie alla veloce fruibilità della rete. “Siamo un gruppo di 19 donne davvero molto coraggiose...” così inizia la descrizione delle corsiste che hanno collaborato alla realizzazione del progetto “family friendly”; cosa significa Family Friendly? La risposta è più semplice di quanto si possa pensare. Molto spesso all’interno della vita familiare si incontrano difficoltà di tipo pratico, quali ad esempio l’impossibilità di accompagnare i propri figli a scuola, di non lasciarli da soli nel pomeriggio se entrambi i genitori sono a lavoro, o ancora, l’incapacità di prendersi cura dei propri genitori anziani. Così si sono progettati una serie di servizi che la figura potrebbe, una volta formatasi, offrire alle famiglie e alle aziende attente alle suddette problematiche, attuando delle azioni di sensibilizzazione e promozione delle pari opportunità in tutte le attività che svolgono le persone. Per maggiori informazioni visitate il sito www.animafamily.it

GAL Terra dei Messapi, Via Albricci, 3, Mesagne, 72023, BR | 0831 734929 | www. terradeimessapi .it

3


Il marketing territoriale della Regione Puglia Una vacanza in Puglia a misura di turisti 2.0 ll Touring Club debutta su App Store con le sue Guide Verdi. La Regione Puglia è una delle prime regioni italiane a poter beneficiare dei servizi e dei vantaggi derivanti dalle applicazioni per smartphone progettate dal TCI. Presentata all’edizione 2012 della BIT di Milano, l’applicazione permette di visualizzare itinerari, geolocalizzare eventi e operatori locali, annotare i luoghi e punti di interesse personali e altre funzioni interessanti. L’applicazione è scaricabile gratuitamente dai programmi di APPS DOWNLOAD delle varie piattaforme mobili. L’applicazione, derivante da una joint venture tra le istituzioni regionali e il Touring Club Italiano è al suo primo vero test pratico. L’estate 2012 sarà la prima prova di banco della nuova applicazione a sostegno del turismo pugliese.

Siamo lieti di presentarvi la nuova edizione del bando Principi Attivi - Giovani Idee per una Puglia migliore, l'iniziativa della Regione Puglia nell'ambito del programma Bollenti Spiriti che finanzia progetti ideati e realizzati da giovani pugliesi. Come preannunciato al Bollenti Spiriti Camp di Lecce, il meccanismo di funzionamento resta sostanzialmente uguale alle precedenti due edizioni: una buona idea, minimo due persone, un contributo fino a 25.000 Euro e un anno di tempo per realizzare le attività proposte. Solo due sostanziali novità: - una rimodulazione dei criteri di valutazione che assegna un peso maggiore al follow up, ovvero alle prospettive di prosecuzione delle attività dopo la conclusione del progetto (40 punti su 200); - la modalità di presentazione delle domande, che è stata interamente informatizzata. Lo scopo della procedura telematica è ridurre al massimo i costi e i tempi delle attività di valutazione, oltre che fare un passo avanti nel processo di digitalizzazione della Pubblica amministrazione in linea con le disposizioni di legge. Come descritto in maniera più dettagliata all'interno del bando, il referente del gruppo informale candidato dovrà munirsi di indirizzo PEC (Posta Elettronica Certificata) per accedere alla procedura telematica. La procedura di compilazione è guidata e prevede l'inserimento diretto di alcuni dati sintetici e il caricamento tramite upload di documenti. La procedura sarà disponibile su questo sito a partire dalle ore 12:00 di lunedì 25 giugno e fino alle ore 12:00 del 19 ottobre 2012.

START 25 gIUGNO 2012

Usufruire degli   strumenL   2.0   per   promuovere   il   territorio  pugliese,  facendo  senLre  il   viaggiatore  il   protagonista   assoluto   della   propria   esperienza.   Q u e s t a   l ' e s i g e n z a   m a n i f e s t a t a   dall'amministrazione   pugliese   che   ha   abbracciato   in   pieno  la   rivoluzione   2.0   nel  comparto  turisLco,   commissionando   la   realizzazione   di   piaJaforme   turisLche  e  culturali.  

Cos’è Puglia  Xp?

Puglia XP   è   uno   strumento   di   promozione   territoriale,   nato   da   un   progeJo   promosso   dall'Assessorato   al   Mediterraneo-­‐   Cultura   –   Turismo  e  realizzato  da  Links  in  collaborazione  con   Innovapuglia  S.p.A. Il   portale   è   integrato   con   il   Sistema   InformaLvo   TurisLco   e   Culturale   e   consente   agli   utenL   registraL   di   raccontare   il   proprio   viaggio,   realizzando   di   faJo   un   sistema   collaboraLvo   e   partecipaLvo   con   il   quale   condividere   le   propria   esperienza.   La   community   è   il   luogo   di   incontro   per   chi,   affascinato   dalla   Puglia,   terra  misteriosa,   condividerà   sul   web   l'esperienza   del   viaggio,   tenendo  vivo   il   ricordo  di  ricche  tradizioni  e  natura   incontaminata.

Puglia XP   offre   la   possibilità   di   raccontare  il  proprio  viaggio  a:raverso: • •

• •

Diari di  viaggio:  una  raccolta  di  emozioni   chiuse  in  un  libro  mulLmediale,  con  una   coperLna  da  personalizzare; Consigli  di  viaggio:  suggerimenL  su  "cosa   vedere",  "cosa  mangiare",  "cosa  fare"  a   disposizione  di  chiunque  volesse  fare  un   viaggio  in  Puglia; Album  di  foto:  gli  scaN  dei  turisL  raccolL   in  un  album  mulLmediale; Video:  i  filmaL  registraL  dai  turisL   raccolL  e  catalogabili  in  un  album   mulLmediale

I Vantaggi

Puglia XP   offre,   agli   utenL   registraL,   non   solo   strumenL   per   la   condivisione   di   contenuL   m u l L m e d i a l i ,   m a   a n c h e   s t r u m e n L   p e r   l'integrazione   con   i   social   network  e   gli  strumenL   di   cooperazione  (comments,   tagging,  voLng).  Con   Puglia  XP   la  cultura  e  la  promozione   turisLca  sono   in  primo  piano.

GAL Terra dei Messapi, Via Albricci, 3, Mesagne, 72023, BR | 0831 734929 | www. terradeimessapi .it

4


TURISMO, PUGLIAPROMOZIONE: DA INDAGINE ISNART PREVISIONI INCORAGGIANTI.

Godelli e Piccirillo: la Puglia tiene, nonostante la crisi congiunturale, grazie alle politiche di sistema. Lunedì presentazione delle iniziative di supporto per l'estate 2012. La Puglia   turisLca   ha   tuJe   le   carte   in   regola  per  poter   confermare  nel   2012  le   quote   di   mercato   dell’anno   scorso,   nonostante   la   congiuntura   economica   internazionale   di   segno   negaLvo.   Gli   indicatori   posiLvi   sono   molteplici.   In   primo   luogo,   l’andamento   delle   prenotazioni   alberghiere   nei   mesi   esLvi   si  rivela  stabile  rispeJo   alle  performance   degli   ulLmi   due   anni,   e   in   cerL   casi,   come   quello   del   Salento,   è   addiriJura   superiore.  La  media  delle   prenotazioni  si   aJesta   sin   da  ora  intorno  al  37,5%  delle   camere   disponibili,  con  un   picco  che   per   il   mese   di   agosto   supera   il   40%,   e   ci   autorizza   a   parlare   con   il   linguaggio   del   cauto   oNmismo,   considerato   che   le   prenotazioni   non   avvengono   mai   con   largo   anLcipo,   ma   vengono   per   lo   più   effeJuate   solo   poche   seNmane   prima   della   vacanza.   Non   solo.   I   daL   sui   passeggeri   incoming   giunL   negli   aeroporL   pugliesi   nel   periodo   pasquale   mostrano   nel   2012   un   incremento   del   3%   rispeJo   al   2011,   con   oltre   26   mila   passeggeri   transitaL   nel   periodo   di   riferimento.  E  la  Puglia  resta,  secondo  un   sondaggio   ConfesercenL   SWG,   la   regione   più   desiderata   dagli   italiani.   Il   q u a d r o   p r e v i s i o n a l e ,   s e n z ’ a l t r o   incoraggiante,   emerge   da   una   indagine   conosciLva   realizzata   nelle   ulLme   seNmane   dall’Osservatorio   turisLco   della   Regione   Puglia,   in   collaborazione   con   ISNART   e   Unioncamere   Puglia   su   input   di   Pugliapromozione:   circa   500   operatori   del   nostro   sistema   riceNvo   coinvolL   al   fine   di   poter   rilevare   l’andamento   delle   prenotazioni   e   le   aspeJaLve   per   l’estate   2012,   insieme   all’individuazione  dei   principali  aJraJori   turisLci.   Per   quest’ulLmo   aspeJo   gli   evenL,   le   manifestazioni   culturali   e   le   iniziaLve   enogastronomiche   vengono   indicaL   dagli   albergatori   quali   faJori   di   maggiore   impaJo.   L’iniziaLva   di   Pugliapromozione   rientra   in   una   più   ampia   strategia   di   condivisione   con   gli   operatori   turisLci   delle   aNvità   messe   in   5 p o   p e r   o N m i z z a r e   l ’ o ff e r t a ,   cam !

promuovere la   desLnazione   Puglia    con   un   unico   brand   che   valorizzi   le   peculiarità   territoriali,   ampliare   e   agevolare   la   fruizione   sostenibile   degli   aJraJori   turisLci,   elevare   la   qualità   dell’accoglienza.   “E’   proprio   grazie   all’aJuazione  di   una   poliLca   concreta   di   interazione   con   i   territori,   le   isLtuzioni   locali   e   gli   operatori   turisLci”,   osserva   l’assessore   regionale   al   Turismo,   Silvia   Godelli,   “che   oggi   possiamo   contare   su   una   forza   compeLLva   di   tuJo   rispeJo   c h e   p u ò   f r o n t e g g i a r e   u n a   c r i s i   internazionale   forse  senza  precedenL.  La   Puglia,   insomma,  finalmente   fa  sistema.   Questo   modo   di   operare,   che   vede   in   primo   piano   gli   strumenL   della   programmazione   condivisa,   della   concertazione   e   del   coordinamento   tra   pubblico   e   privato   per   raggiungere   obieNvi  comuni,  si   legge  concretamente   nei   risultaL   sinora   oJenuL   e   nella   percezione   esterna   dell’immagine   della   nostra   regione.   Non   a   caso   la   recente   indagine   nazionale   ConfesercenL   SWG   rileva   che   la   Puglia   è   in   testa   alle   intenzioni   di   viaggio   degli   italiani.”   “Al   lavoro   di  squadra",  osserva  a  sua  volta  il   direJore   generale   di   Pugliapromozione,   Giancarlo   Piccirillo   "si   aggiunge   l’impegno   parLcolare   dell’isLtuzione   regionale   in   questa   fase   di   incertezza   generale,   di   diffusa   sfiducia   e   di   parLcolare   difficoltà.  La   Regione   sceglie   di   invesLre   e   di   essere   al   fianco   degli   operatori   turisLci   con   una   importante   rete  di   azioni   di  supporto”.     E’  in   questa   oNca   che   lunedì   25   giugno,   a   Bari,   in   C a m e r a   d i   C o m m e r c i o ,   P u g l i a p r o m o z i o n e   p r e s e n t e r à   l e   iniziaLve   per   i   mesi   esLvi,   intese   a   consenLre   alla   Puglia   di   far   fronte   in   m a n i e r a   a d e g u a t a ,   s u l   p i a n o   dell’accoglienza   turisLca   e   della   promozione,    alle  difficoltà  di  questa  fase   congiunturale  negaLva.  Una  prima   tappa   cui   seguiranno   incontri   temaLci   per   provincia  con  l’obieNvo  di  consolidare  e   rafforzare   le   poliLche   integrate   sui   territori.

GAL Terra dei Messapi, Via Albricci, 3, Mesagne, 72023, BR | 0831 734929 | www. terradeimessapi .it

5


SIAMO A...

UN PO’ DI STORIA...

Torchiarolo

Brindisi Provincia di Brindisi Torre Lo Muccio

Particolari di Torre Lo Muccio

Area GAL Terra dei Messapi

Torchiarolo

TORRE LO MUCCIO IL LUOGO

visione di   chiaro-­‐scuri,   insieme   alle     quaJro   caditoie   presenL  su   tuN  e   quaJro   i  laL  e  dal   piombatoio   ricavato   nello  spessore  del  muro  a  difesa  della  porta  d’ingresso  del   piano   terra.   Intorno   alla   torre   dovevano   esserci   delle   struJure   edilizie   consistenL   in   “curL”,   case,   capanne,   “mulinu”,  “puzzi”,  “piluni”  ed  altro.  Oggi   l’unica   struJura,   oggeJo   di   restauro,   è   la   torre     poiché     tuJo   il   resto   monumentale   è   inesistente.   Il   primo   intervento   risale   nell’anno  2000  quando  la  Torre   Lo  muccio  è   stato  oggeJo   di   intervenL   miraL   al   consolidamento   staLco   della   struJura,   in   quanto   considerato   un   bene   da   tutelare   e   conservare   non   solo   per   il   suo   valore   architeJonico,   quanto,   piuJosto,   per   l’intrinseco   bagaglio   culturale   che   racchiudeva.   Tali   intervenL  sono   proseguiL  fino   al   2004   garantendo   il   rafforzamento   della   struJura   e   alla   eliminazione   dai   parametri   murari   esterni   della   vegetazione  e  di  altri  elemenL  pericolanL.

A circa  un  chilometro   dal  centro  urbano,  lungo  il  percorso   che  collega  Torchiarolo  BR  alla  strada  litorale  SalenLna,  in   direzione   Lendinusa,   immersa   nel   verde   dei   suggesLvi   oliveL   secolari,  si  erge  Torre  lo  Muccio,  nella  sua   mirabile   impotenza. L’ARCHITETTURA

Si  traJa  di  una  masseria  forLficata  il  cui  nucleo  originario   è   stato   edificato   intorno   al   XV  secolo   per   far   fronte   alle   conLnue   incursioni   dei   Turchi.   La   straLficazione   architeJonica  che  ha  avuto   nel  corso  dei  secoli,  culminata   con  la   massima   espansione   dell’edificio,   ha   contribuito  a   creare  un   paesaggio   irrepeLbili.    La  Torre   è  cosLtuita  da   una  torre   quadrilatera  alta   circa  dieci  metri,  dalle  grosse  e   robuste   pareL   che   oltrepassano   il   metro   di   spessore,   realizzata  in  pietrame  e  terra. La  forLficazione  si   sviluppa  su  due   ordini  sovrapposL  con   volte   a  boJe.  Il  piano   superiore  è  completamente  isolato   dal   piano   terra   in   quanto   serviva   come   rifugio   per   le   incursioni,  l’unico   collegamento   col   piano   terra   era   una   scala   a   pioli   che   portava   ad   una   botola   ricavata   nella   volta.  La   torre   poggia   su   un   basamento   di   conci   calcarei   irregolari;   gli   angoli,   invece,   sono   rafforzaL   da   contrafforL,  cioè  da  conci  di  tufo  squadraL  e  ben   regolari   per  dare  più  stabilità  e  bellezza  alla  torre.  I  due  piani  sono   ornaL   da   grossi   cornicioni.   Il   piano   terra,   di   Lpo   a   scarpata  o  a  tronco   di  piramide   che   conferisce  robustezza   al   complesso   e   facilitava   l’opera  di   giJata   del   materiale   bellico   dalle  caditoie,  è   segnato   da  un  cornicione  lineare   di   Lpo   cuscineJo;   mentre   il   piano   superiore,   di   Lpo   parallelepipedo,   è   ornato   da   un   cornicione   merlato   che   corre   lungo   tuJo   il  perimetro,  creando,  così,  una  leggera  

LA STORIA

Il Salento   è   stato   da   sempre   terra   di   conquista   dai   predatori   che  venivano  dal   mare.  Questo  fu   la  principale   moLvazione  per   la  quale   si   costruirono  una   serie  di   Torri   CosLere   lungo   tuJo   il   Salento   e   anche   nell’entroterra   furono   costruiL  masserie   forLficate.     Intorno  ai  secoli  XV   e   XVI,   infaN,   per   far   fronte   alle   conLnue   invasioni   e   incursioni   dei   Turchi,   le   masserie,  da   semplici   luoghi   di   servizio   divennero   complessi   forLficaL   o  masserie  con  le   torri.   Erano   apparaL   difensivi   che   avrebbero   dovuto   garanLre   libertà  e   sicurezza   al   massaro   e   ai   fiJavoli.   Le   torri  delle  masserie  con  le  loro  caditoie,  con  i  ponL  levatoi   e   con   l’apparente   asseJo   di   guerra   servivano   a   proteggere   da   eventuali   aJacchi,  ma   anche   ad   incutere   rispeJo   e  terrore  ai  coloni  fiJavoli;  più  le  masserie  erano   forL,  più  cresceva  la  potenza  del  padrone.

GAL Terra dei Messapi, Via Albricci, 3, Mesagne, 72023, BR | 0831 734929 | www. terradeimessapi .it 6

6


UN ponte lungo un oceano

FONDI UE  A   SOSTEGNO  DELLA   SOLIDARIETA’

Il Gemellaggio Puglia - Miami M a r e e   N a t u r a ,   T u r i s m o   R u r a l e   e d   Enogastronomico,  Storia,  Arte  e  Cultura,  Sport  e   Vacanza  Attiva,  Religione  e  Tradizioni.  Tutto   ciò   si   può   tradurre   in   una   sola   parola:   Puglia.   Il   brand   che   da   quest'anno   l'assessorato   al   turismo  della  Regione  Puglia   ha  adottato  (Live   your  Puglia   Experience)  racchiude  l'essenza   di   tutte  queste  tipologie  di  turismo. La  Puglia,  lunga  quanto   varia  e  bella,  può  offrire   al  turista  una  permanenza  unica  nel  suo  genere.   Rimanere  nella   mente  del  consumatore   anche   dopo   il  ritorno   dalle  vacanze  ed  aumentare  la   brand   awareness   (incisività   e   potere   di   mercato   del   marchio   territoriale)  per   le   scelte   future  dei   consumatori   è   compito   delle   politiche   locali   di   marketing   territoriale.   Proseguendo   su  queste   linee  direttive,  oggi  18    giugno,  la  Provincia  di  Brindisi  ha  ospitato  il   sindaco  di  Margherita  di  Savoia,  on.  Gabriella  Carlucci,  in  occasione   della  presentazione  del  progetto  del  gemellaggio  Puglia-­‐Miami. La   conferenza   stampa   presso   il   Salone   di   Rappresentanza   della   Provincia   di  Brindisi,  ha    visto  coinvolti  l'on.  Carlucci,   il  Presidente   della   Provincia,   Massimo   ferrarese,   l'assessore   al   Marketing   Territoriale   della   Provincia   di   Brindisi,   Pietro   Mita   e   diversi   operatori   locali,   tra   i   quali   il   GAL   Terra   dei   Messapi   in   rappresentanza   della   zona   sud-­‐ovest   della   provincia   brindisina.   L'onorevole   Carlucci,   promotrice   del   gemellaggio   "Miami   meets   Margherita"  che  è  stato  siglato  il  25  agosto  scorso  tra  Margherita  di   Savoia,  la   cittadina  di   cui  è  sindaco,  e   Miami,  ha  illustrato  le  azioni   finora  intraprese  e  le  attività  in  programma  per  i  prossimi  mesi. per  maggiori  informazioni  vai  sul  sito  www.terradeimessapi.it

La Cucina di

E' stato  approvato  il  6  giugno   2011  con   Atto   Dirigenziale   n.   190   l'Avviso   pubblico   per   la   selezione   di   nuovi   progetti   di   investimento   per   la   realizzazione   di   strutture   e   servizi   sociali,   socioeducativi   e   sociosanitari   in   Puglia.   L'Avviso   è   finanziato   con   una   dotazione   iniziale   di   Euro   25.000.000,00   a   valere   sulle   risorse   assegnazione  alla  Linea  3.2  -­‐  Azione  3.2.1  dell'Asse   III   del  PO  FESR   2007-­‐2013. Tra  le  principali  novità  segnaliamo  che  si  tratta  di  una  procedura  "a   sportello",  per  la  quale  cioè  viene  fissato  un  termine  iniziale  per  la   presentazione   delle  istanze,  che   è   l'11  luglio  2011,   e  che   prevede   l'esame   e   la   valutazione   delle   domande   e   dei   relativi   progetti   seguendo   il   rigoroso   ordine  temporale   di   presentazione   da   parte   dei   soggetti   beneficiari,   con   un   punteggio   minimo   di   70   p.   da   conseguire  per  ottenere  l'ammissibilità  al  finanziamento,  nei  limiti   delle   risorse   disponibili.   Inoltre   la   procedura   di   selezione   sarà   gestita  nella  fase  di  presentazione  della  domanda   con   il  supporto   della  piattaforma  telematica,  che  sarà  resa   disponibile  entro  la  data   di  avvio  dei  termini  per  la  presentazione  delle  domande. Per   le   informazioni   e   per   i   chiarimenti   rispetto   alle   questioni   specifiche   relative   all'Avviso   pubblico,   dopo   la   pubblicazione   ufficiale  dell'Avviso   sul  BURP   -­‐   di  cui  sarà  data  opportuna  notizia  -­‐   sarà  possibile  inviare  quesiti  in  forma  scritta  ai  seguenti  recapiti:  e-­‐ mail   pugliasociale@regione.puglia.it   e   fax   080-­‐5404262,   a   cui   sarà  fornita  risposta  esclusivamente  in  forma  scritta. Sarà  inoltre  attivato   a  breve  un  servizio   di   risposta  alle   FAQ  sulle   pagine   PugliaSociale   del   sito   istituzionale   oltre   che   sulla   piattaforma   telematica   per   la   gestione   della   presentazione   delle   domande.

Nonna Nina

L’appuntamento di questo mese con la cucina di nonna nina ci ricorda le usanze che i nostri nonni avevano quando ancora non si rischiava di essere investiti per strada da una macchina a causa di una distrazione con lettori mp3 o smartphone. Le antiche usanze culinarie, che col tempo, grazie sopratutto alla globalizzazione e al cambiamento dei gusti della gente sono stati dimenticati ma ciò non significa che non potrebbero essere ancora attuali e utili anche ad affrontare questo periodo di crisi dilagante. Grazie al contributo dell’associazione culturale di San Donaci - FONTE RIVALIS - che da tempo studia le erbe spontanee delle nostre campagne e il loro utilizzo nella cucina locale. Oggi incontriamo il primo esemplare di erba spontanea, la bietola selvatica, detta in dialetto locale SEUCA, che ci aiuterà a preparare il nostro piatto del mese e a donargli un tocco in più.

Ravioli alle bietole selvatiche

Tempo di preparazione:1 ora circa

Ravioli alla seuca

PREPARAZIONE: Lessate le bietole, scolatele bene e strizzatele per farne uscire tutta l’acqua. A parte ponete in un tegame la carne macinata con un pò di burro, un pizzico di sale, del pepe e della noce moscata e fate cuocere per pochi minuti a fiamma vivace. Versate la carne in una terrina con le bietole sminuzzate, la ricotta e del parmigiano, amalgamando il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo che, a tocchettini, userete per preparare dei ravioli con la pasta sfoglia. Cuocete i ravioli in abbondante acqua salata e condite con burro e parmigiano.

INGREDIENTI •Sfoglia di pasta all’uovo; •500 g. di bietole; • • • • • • •

200 g. di ricotta di pecora; 200 g. di macinato di vitello; 30 g. di parmigiano; noce moscata; pepe; sale; burro.

GAL Terra dei Messapi, Via Albricci, 3, Mesagne, 72023, BR | 0831 734929 | www. terradeimessapi .it

7


Nel nostro territorio Mesagne

San Pietro Vernotico - Torchiarolo WORKSHOP: Regia/Drammatugia   dell’attore,   con   il   Regista  Eugenio  Cappuccio

Il Comune di Mesagne, in collaborazione con il GAL Terra dei Messapi, propone un nuovo momento di incontro e di ascolto con gli operatori locali e con i giovani in particolare. La questione giovanile nel nostro territorio è molto varia, competenze valide nascono grazie al lavoro intellettuale, alla vicinanza di ottimi maestri artigiani e al desiderio di impegnarsi nel lavoro. Le difficoltà nell’inserimento nel mondo del lavoro sono altrettanto molteplici o addirittura assurde; la nostra Costituzione dichiara che “ La Repubblica Italiana è fondata sul lavoro” ma in realtà ogni governo muove questo “ambito” come se fosse una pedina su una scacchiera da gioco non preoccupandosi della vera “ Essenza” del lavoro cioè “ l’Uomo-Lavoratore”. In questa riflessione personale e politica si vuole cercare di analizzare concretamente le varie realtà su indicate, per poi giungere come Assessorato e come Città ad una parziale risoluzione di tali problematiche. Tutte le nostre idee, forze intellettive e capacità manuali, società e politica, riunendosi, potranno rendere più fluido il cammino di realizzazione di una società sviluppata e capace di dare risposte. Si avvisa pertanto, tutti i giovani, che gli uffici del GAL Terra dei Messapi e dell'Assessorato alle politiche giovanili sono aperti ad ascoltare chi vorrà esprimere le proprie idee. A riguardo vi comunichiamo che il 18 giugno, alle ore 18:30 presso la biblioteca comunale di Mesagne si terrà un incontro per illustrare le linee guida del nuovo bando “STAGES FORMATIVI”; misure di finanziamento per l autoimpiego (D.lgs 185/2000 tit II ) i nuovi bandi di PRINCIPI ATTIVI, i bandi del GAL sulla microimprenditoria rurale. Durante l’ incontro saranno presentati i risultati delle misure gia finanziate e quelle prossime alla pubblicazioneda parte del gruppo di azione locale Terra dei Messapi. Si fa appello anche a tutti i circoli politici, realtà associative giovanili e gruppi ecclesiastici, qualora volessero procedere con incontri nelle sedi proprie come centri d’ascolto. Non lasciamoci imprigionare dall’inerzia e dal silenzio ma muovendoci e ascoltandoci insieme, possiamo costruire una nuova Città con un volto rinnovato e sviluppato.

Il Laboratorio   è   dedicato   a   chi   vuole   intraprendere   una   carriera   n e l   c a m p o   t e a t r a l e   e   cinematografico  e   ha   lo  scopo  di   formare,   nelle   sue   linee   generali   ed   orienta9ve,   una   figura   in   grado   di   inserirsi   nell’ambito   delle   professione   della   regia.   Il   presente   workshop   si   pone   quindi   come   obbiePvo   primario   quello   di   dare   una   prima   significa9va   conoscenza   di   base   rela9va   al   ruolo   e   direzione   dell'aRore,   dell'analisi   del   copione,   della   produzione,   della   macchina   da   presa,   della   rappresentazione   peculiare   per   questo   mezzo  ma   non  solo.   TuRa   la   prima   giornata   del   workshop  si   ar9colerà  aRraverso  una   serie   di  excursus   approfondi9   degli   aspeP   più   conosciu9,   permeRendo   la   conoscenza   reciproca   dei   partecipan9   con   il   docente,   aspeP   lavora9vi   che   vanno   conosciu9,   ma   sopraRuRo  "dei   segre9"  del   mes9ere,   per   cominciare   ad  aiutare   i   partecipan9   nella   individuazione   delle   le   "vene"  da   seguire   ,   s9molando   e   provocando   una   riflessione   meno   vaga   sulla   professione   stessa,   per   affrontare   un  ambito   tanto   complesso,   in   cui   si   sposano   conoscenze   tecniche,   psicologiche,   storiche   e   sopraRuRo   esperienziali,   che   si   acquisiscono   fondamentalmente   con   la   esperienza  sul  campo.  

Per maggiori  info  visita  il  sito  www.orizzontefilmfesLval.it

Brindisi

Secondo Workshop del progetto B-Free 25 Giugno 2012 ore 9.30 - Salone di rappresentanza Prov. di Brindisi Lo sviluppo sostenibile dell’economia locale e lo sviluppo umano della comunità locale presuppongono la conciliazione tra bisogno occupazionale, soprattutto delle donne, e realizzazione della sfera affettiva, che vuol dire: appagamento e soddisfazione professionale, personale e familiare. Da qui la proposta di un lavoro sinergico e di rete per trovare soluzioni flessibili e condivise per conciliare gli impegni professionali di ciascuno con l’esigenza collettiva del rispetto e della tutela dei diritti parentali. Migliorare la produttività del lavoro è possibile anche attraverso un’ampia responsabilizzazione territoriale verso le responsabilità familiari. Questa, in sintesi, la visione progettuale di “B – FREE”: un progetto che mira a diffondere sul territorio le istanze della Responsabilità Sociale d'Impresa e a sensibilizzare enti, imprese e lavoratori rispetto ad una cultura sociale contaminata da aspetti etici legati allo sviluppo della persona, che possano integrarsi con la visione strategica d’impresa e la sfera professionale dei singoli individui.

GAL Terra dei Messapi, Via Albricci, 3, Mesagne, 72023, BR | 0831 734929 | www. terradeimessapi .it

8

Nella Terra dei Messapi _ Giugno  

Cresce l’attesa per i nuovi bandi del PSL del GAL Terra dei Messapi i quali dovrebbero partire entro la fine del mese prossimo. L’iter ammin...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you