Page 1

2017 FONDAZIONE ALDINI VALERIANI


Piattaforme tecnologiche. Nuovi processi e strumenti finanziari. CosĂŹ la fabbrica diventa smart. Con le persone sempre al centro.


LABTech

Cultura tecnica, passione tecnologica

LABTech è la nostra risposta di mixare proposte tecniche con le più avanzate tecnologie. Un laboratorio per progettare, creare e sviluppare. Un’officina per prototipare e collaudare. Un nuovo modo di fare formazione che si declina nel digitale e nell’automazione “intelligente” e che utilizza gli alfabeti dell’Internet delle cose e dei più avanzati linguaggi di programmazione relazionale. Una rete di esperienze e di eccellenze locali e abilità territoriali fanno di LABTech un polo di connessione tra i più importanti Istituti di ricerca e di certificazione e i laboratori dell’Istituto Aldini Valeriani Sirani, con i suoi 150 anni e più di storia tecnica e avanguardia contemporanea.

2


LABTech Le Aree

9 25 35 43 51 59

Information Technology Meccanica & Automazione Manutenzione Progettazione Controlli Non Distruttivi & Saldatura Grafica

3


Laboratori tecnologici LABTech rappresenta per Fondazione Aldini Valeriani la culla della formazione tecnica. Una formazione che promuove l’avanguardia e l’eccellenza in ambito meccanico, elettronico, elettrotecnico e grafico grazie a moderni laboratori tecnologici. Un hub strutturato per sviluppare esperienze e creare un network.

Macchine utensili a controllo numerico Centro di lavoro CNC modello Leadwell MCV-OP con controllo Fanuc 0M. Tornio CNC modello Graziano CTX 310 con controllo Siemens 840D. Rugosimetro portatile, stampante A4 laser. Applicativi utilizzati: CAD-CAM Missler Software Goelan 5.8 e Top Solid 6.12 e 7.6, CAD Solid Edge ST4. Oleodinamica e Pneumatica 1 pannello Festo per l’oleodinamica di base e proporzionale. 1 banco dimostrativo per il funzionamento dei componenti oleodinamici di base. 1 banco di prova per pompe. 20 personal computer per la progettazione di circuiti pneumatici, elettropneumatici ed oleodinamici. 5 pannelli pneumatici per simulazioni di sistemi pneumatici, elettropneumatici e programmabili con PLC S7-300. 12 banchi alimentati per prove di elettrotecnica.

4


Prototipazione Rapida Il laboratorio di Prototipazione Rapida è attrezzato con la macchina Dimension Elite. La precisione di un modello fisico è fondamentale per comunicare l’aspetto reale del prodotto finito; per assicurare ciò il sistema di stampa 3D deposita strati ultra sottili di 0,17 mm o 0,25 mm, garantendo superfici lisce e dettagli molto precisi. Laboratorio multimediale Il Laboratorio multimediale è tra i più completi e avanzati. 20 postazioni fornite di una Workstation Dell di ultima generazione e con installata la versione più avanzata del più noto e utilizzato software di editing cine-televisivo AVID Media Composer, software di grafica e animazione video: Suite Adobe Master Collection, Suite Office Professional 2013 e programmi per sviluppo applicazioni Android e Java. Automazione, PLC, Domotica 13 personal computer per la programmazione degli impianti civili automatizzati e per i controllori programmabili PLC. 15 pannelli di esercitazione con PLC Siemens serie S7-300. Saldatura 13 postazioni per la saldatura elettrica (elettrodo rivestito e TIG). 8 macchine per la saldatura a filo continuo (MAG). Pack-Lab Un laboratorio di ultima generazione a disposizione di studenti, aziende del distretto e del territorio. Le “stazioni operative” flessibili connesse a “sistemi di controllo intelligenti” renderanno operativi i dispositivi automatici che saranno predisposti per il funzionamento secondo le metodiche di controllo più diffuse sul mercato.

5


Qualifiche & certificazioni

A testimoniare l’importanza dello stretto collegamento fra formazione e mercato del lavoro, la Fondazione Aldini Valeriani offre percorsi istituzionalizzati collegati a standard condivisi, ovvero a qualifiche e certificazioni. Certificazione CETOP Grazie alla disponibilità di laboratori all’avanguardia e di personale docente specializzato, Fondazione Aldini Valeriani è centro di esame per il rilascio, in collaborazione con Assofluid, della Certificazione CETOP relativa al Livello 1 di Oleoidraulica Industriale e Mobile e al livello 3 di Pneumatica. Certificazione CND - Controlli Non Distruttivi Fondazione Aldini Valeriani, in collaborazione con Bureau Veritas Italia, è centro di esame per l’ottenimento della certificazione di 1° e 2° livello sui Controlli Non Distruttivi superficiali e volumetrici, in ottemperanza alla norma UNI EN ISO 9712. I metodi sono: VT Metodo Visivo; MT Metodo Magnetoscopico; PT Metodo Liquidi Penetranti; UT Metodo Ultrasuoni. Patente di saldatura Grazie alla disponibilità di laboratori attrezzati e di ispettori specializzati, Fondazione Aldini Valeriani rilascia ai partecipanti ai corsi il patentino di saldatura, qualifica valida in tutta la UE che certifica l’abilità nello svolgere l’attività di saldatura nel rispetto degli standard qualitativi raccomandati dalla norma UNI EN ISO 9606 in completa sicurezza. Crediti formativi professionali per ingegneri Fondazione Aldini Valeriani, partner, e Planning, provider organizzatore, offrono la possibilità di ottenere crediti formativi professionali, frequentando alcune attività formative approvate dal CNI.

6


Area

Information Technology JOBTech

11 MAD - Mobile App Developer 12 Programmatore JAVA/JAVAEE 13 Realtà virtuale: la navigazione fotografica a 360°

14 SMS - Social Media Specialist 15 Come diventare uno.. Youtuber di successo

16 Dalle ricerche di mercato al CRM

INTech

18 19 20 21 22 23

Il linguaggio SQL Internet of Things Excel Base Excel Avanzato Powerpoint Access


JOBTech & INTech LABTech si sdoppia pensando a chi vuole investire in una nuova professione ad alto contenuto tecnologico con la linea JOBTech e INTech per chi vuole specializzarsi ed innovare le proprie competenze. Formare per crescere. Per generare cambiamenti in linea con le richieste del mercato del lavoro e le necessitĂ delle aziende del territorio. Gli strumenti, le tecniche e i metodi innovativi di formazione adottati da Fondazione Aldini Valeriani consentono alle persone di valorizzare le proprie competenze e il proprio potenziale. Con JOBTech vogliamo aiutare a trasformare le passioni delle persone in competenze utili per il lavoro, attraverso percorsi costruiti tenendo conto dei nuovi orizzonti del sistema economico e ottimizzando i tempi a disposizione dei partecipanti. Con INTech vogliamo valorizzare la cultura tecnica, rendendola applicabile ai piĂš moderni contesti industriali e trasferire innovazione tecnologica e tensione alla sperimentazione.

JOBTech e INTech.Tempi e modalitĂ formative differenti con un denominatore comune: apprendere sperimentando.

10


JOBTech

MAD

Mobile App Developer Imparare a sviluppare applicazioni Mobile Cross Platform per i sistemi iOS, Android e Windows con la piattaforma Xamarin e il linguaggio C#. Il gruppo dei partecipanti sarà chiamato ad affrontare “prodotti” e “sfide reali” e a proporre soluzioni tecniche organizzative da discutere e verificare con il supporto dei docenti. Le testimonianze di esperti del settore aiuteranno i corsisti nella realizzazione di un progetto relativo alla creazione di applicazioni Cross Platform per le piattaforma iOS, Android e Windows. Contenuti User experience. Progettare e realizzare la propria App (secondo i diversi sistemi) perché conquisti il mercato, nozioni di UX, realizzare mockup e gli asset grafici. Test di usabilità dell’applicazione. Un ambiente Cross-Platform. Sviluppare l’App con un solo linguaggio di programmazione. Il linguaggio C# e all’ambiente di sviluppo, concetti base dell’approccio Cross-Platform di Xamarin e progettazione dell’interfaccia utente con Xamarin Forms, iOS e Android. Le App sugli store Apple, Google e Microsoft. WebApi e Cloud. Connettere l’App al cloud per leggere e memorizzare i dati. Creare servizi RESTful con Asp.net WebApi utilizzando Entity Framework per accedere al database remoto. Universal Windows Platform. Una sola App per: il mobile, la console, il desktop e l’Internet of Things. Progettare UI responsive con il linguaggio XAML e il .Net Core implementando le funzionalità e le esperienze rese possibili dalla piattaforma UWP. Transversal Area. Sicurezza sul luogo di lavoro, comportamento organizzativo.

Avvio IV Edizione marzo 2017 Durata 480 ore: 200 in aula e 280 di stage e/o project work. Svolgimento in orario serale Quota di iscrizione € 2.400,00 + iva Ai primi 15 iscritti € 1.600,00 + iva Info job.tech@fav.it

11


JOBTech

Programmatore

JAVA/JAVAEE

Una figura altamente specializzata in grado di sfruttare la ricchissima e solida suite di strumenti messa a disposizione della piattaforma JAVA 2 Standard Edition per la realizzazione di applicazioni Web basate su JAVA 2 Entreprise Edition.

Avvio febbraio 2017 Durata 400 ore: 160 in aula 240 stage e/o project work Svolgimento In orario serale Quota di iscrizione € 2.200,00 + iva Ai primi 15 iscritti € 1.500,00 + iva Info job.tech@fav.it

12

Partendo dall’introduzione alla programmazione orientata agli oggetti (OOP) si passerà allo studio dei fondamenti della programmazione JAVA. Tali conoscenze verranno utilizzate per affinare le tecniche di programmazione utili a realizzare soluzioni applicative distribuite proiettate in un contesto web oriented. Le diverse sintassi del linguaggio Java sono integrate con esercitazioni pratiche finalizzate a un apprendimento efficace e concreto. Il corso è rivolto principalmente a persone con una formazione di base di tipo tecnico-scientifica o informatica, ma è aperto anche a tutti gli appassionati di informatica che vogliono affinare la proprie competenze nello sviluppo software. Contenuti Interazione tra Software e Sistema operativo: l’utilità del crossplatform, la programmazione JAVA, struttura e gerarchia di classi, Java e i pacchetti. Ereditarietà e interfacce, classi interne e anonime, le collezioni, utilizzo di Stream e File. Programmazione concorrente tramite i Thread. Utilizzo di Netbeans IDE. Gestione automatizzata delle librerie e delle dipendenze con Maven. La piattaforma Enterprise: caratteristiche e patterns in ambiente J2EE, Glassfish, JSON, componenti di un’applicazione Web Java, HTTP e Servlet, le JSP, i RESTFul Web Services, Persistenza dei dati e JDBC in ambiente Web. Gli ORM ed utilizzo di Hibernate. Architettura e componenti principali, i POJO, Mapping ed Annotations, Performance Tuning. Integrare Hibernate nelle applicazioni Web. Sicurezza sul luogo di lavoro.


JOBTech

Realtà virtuale

La navigazione fotografica a 360° La realtà virtuale trova applicazione in diversi ambiti. Dai videogiochi al cinema, dall’archeologia alla medicina, dal turismo al settore industriale. Tutto diventa possibile, non ci sono limiti: pilotare un jet, nuotare con gli squali, visitare la Casa Bianca... Veniamo proiettati in uno scenario così realistico da sembrare vero. Conoscere le nuove tecnologie di comunicazione esperienziale e imparare a costruire una fotonavigazione a 360° di un luogo.

Avvio aprile 2017

Contenuti Comunicazione e tecnologia. Come la tecnologia influenza il modo di comunicare Mercato e comunicazione. Come i mezzi e gli strumenti di comunicazione cambiano in funzione dei cambiamenti e delle esigenze del mercato. Applicazioni. La realtà virtuale. Nuovo strumento di comunicazione: dal videogioco alle imprese. Riprese e animazioni a 360°. Le applicazioni per il mercato. Interazione tra fotografia e navigazione. Le attrezzature necessarie (software e hardware) per la fotoanimazione 360°. Pratica. Approccio al metodo di fotografia 360°, le attrezzature, i punti di vista, le inquadrature, luci e tempi, modellazione immagini acquisite e costruzione della navigazione, esercitazione in aula e in esterno.

Durata 120 ore: tra aula e project work. Svolgimento in orario serale Quota di iscrizione € 1.500,00 + iva Ai primi 15 iscritti € 1.000,00 + iva Info job.tech@fav.it

ProjectWork: costruzione di un videofotografico navigabile e pubblicabile su Google. Requisiti: conoscenze di base di fotografia e informatica e social network.

13


JOBTech

SMS

Social Media Specialist

La gestione del web e dei social network in modo intelligente ed appropriato, con i giusti strumenti e con una chiara visione delle potenzialità del mercato.

Avvio aprile 2017 Durata Modulo 1 - 40 ore Modulo 2 - 40 ore Svolgimento In orario serale Quota di iscrizione Modulo 1 € 900,00 + iva Ai primi 15 iscritti € 400,00 + iva Modulo 2 € 900,00 + iva Ai primi 15 iscritti € 400,00 + iva Info job.tech@fav.it

14

Un percorso pratico e concreto per chi intende investire in una figura professionale fortemente richiesta dalle aziende. Con questo corso si maturerà la conoscenza degli strumenti e delle strategie per specializzarsi in web marketing e gestione della reputation on-line. Contenuti Modulo 1. CONTENT IS THE KING. Un nuovo modo di creare contenuti di spessore. Le aziende hanno sempre creato e veicolato argomenti avvincenti per il proprio target, ciò che cambia è l’attenzione ed il modo di leggere queste informazioni da parte dei consumatori, connessi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 ed in qualsiasi luogo si trovino. Nuovo modo di comunicare creando contenuti di qualità. Cos’è il content Marketing. Cambia il modo di leggere, cambia il modo di scrivere. Creazione e gestione dei contenuti. Costruire il messaggio attraverso lo storytelling. Content Analysis. Visual Storytelling. Modulo 2. I SOCIAL NETWORK: Nell’era del web 4.0 la comunicazione passa attraverso i social network: non solo vetrina personale ma anche strumento fondamentale per fare crescere il proprio business online. E’ importante esserci, ma esserci in modo intelligente adottando tutte le giuste strategie del marketing e della comunicazione online, monitorando i risultati ottenuti ed incrementando la propria brand awareness e il proprio personal branding. Facebook, Twitter e Linkedin, nuove vetrine per farsi conoscere: strategie e strumenti. Come scrivere contenuti interessanti. Come analizzare i dati. Come creare campagne di successo.


JOBTech

Come diventare uno...

Youtuber di successo

Tutti oggi parlano dell’importanza di Facebook, Twitter, Instagram e Snapchat ma in pochi capiscono le potenzialità di YouTube.

Il gruppo dei partecipanti al corso sarà chiamato ad affrontare un ragionamento di grande importanza nel mondo dei social. YouTube non è solo un contenitore di video virtuale per condividere video sporadicamente, ma permette di affacciarsi al mondo dell’intrattenimento in maniera totale permettendo di lanciarsi anche e soprattutto nelle arti audiovisive. YouTube sta diventando sempre di più un trampolino di lancio, una vera e propria Academy, per chi desidera fare il passo successivo in radio o in tv; oppure avere successo sui social. Solo per citare qualche numero: ogni giorno su YouTube ci sono 4 miliardi di visualizzazioni e oltre 880 milioni di utenti al mese. Ciò significa che lì, in quel mondo apparentemente virtuale, c’è un mondo di persone che desidera appassionarsi a qualcosa ed essere coinvolto.

Avvio febbraio 2017

Contenuti Con questo corso ogni utente imparerà l’approccio tecnico e pratico dalla A alla Z unendo la teoria alla pratica. Verrà mostrato come aprire un canale YouTube in base ad una strategia definita, come gestirlo nel tempo, quali strumenti utilizzare per elaborare i video, le caratteristiche dei video e come catturare il target in base al tema del canale.

Info job.tech@fav.it

Durata 80 ore: 40 in aula e 40 in remoto e/o project work Svolgimento in orario serale Quota di iscrizione € 800,00 + iva Ai primi 15 iscritti € 450,00 + iva

15


JOBTech

Dalle ricerche di mercato al CRM

Numeri, dati, informazioni, azioni Avvio marzo 2017 Durata Modulo 1 - 60 ore Modulo 2 - 60 ore Svolgimento In orario serale Quota di iscrizione Modulo 1 € 750,00 + iva Ai primi 15 iscritti € 500,00 + iva Modulo 2 € 750,00 + iva Ai primi 15 iscritti € 500,00 + iva Info job.tech@fav.it

16

Un percorso pratico per conoscere e poter utilizzare le informazioni in azienda passando dai numeri, tramutandoli in dati e creando informazione, testarla attraverso il supporto delle ricerche di mercato ed alimentare un sistema di CRM per ottimizzare la gestione delle vendite e la soddisfazione del cliente. Contenuti Modulo 1. Obiettivi di una analisi, numeri/dati/informazioni. Definizione di una grammatica comune che permetta a tutti in azienda di capire i risultati e di condividerli. Quali e quante sono le banche dati in azienda. Come passare dal numero all’informazione: tecniche di analisi statistica descrittiva, modalità di presentazione dei dati (reportistica: periodicità, profondità, destinatari; grafici, tabelle, mappe, misti, infografiche). Analisi statistiche multivariate. Big data. Le banche dati esterne: finalità, modalità d’uso, aggiornamenti, come unire fonti diverse per arricchire i propri db. La qualità dei dati e la loro manutenzione. I data base: tipi e funzionalità. Modulo 2. I data base: tipi e funzionalità. Gli strumenti per interrogare i data base ed ottenere dati ed informazioni: software per le analisi e software per business intelligence, figure professionali, output per tutti oppure ad ognuno il suo, CRM Analitico ed Operativo. Come preparare un report efficace: analisi di mercato (dove opera l’azienda, nuovi mercati potenziali, le ricerche di mercato). Come presentare i risultati delle analisi svolte all’interno dell’azienda.


Tinxi/Shutterstock.com


INTech

Il linguaggio SQL

Come progettare la struttura di un database relazionale ed utilizzare il linguaggio SQL per creare e gestire l’accesso ai dati in lettura, modifica, inserimento e cancellazione.

Docente Nicola Bortolini Consulente informatico, si occupa di formazione, sviluppo applicazioni e siti web, analisi dei dati e business intelligence. Durata 16 ore Date 14, 16, 21, 23 febbraio 2017 14.00 - 18.00 12, 14, 19, 21 settembre 2017 14.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 430,00 + iva Info in.tech@fav.it

18

Il corso introduce gli elementi teorici e fornisce gli strumenti pratici necessari alla progettazione ed alla gestione di una base di dati strutturata secondo il modello relazionale, ed illustra la sintassi del linguaggio SQL per permettere un approccio diretto alla gestione delle informazioni di un qualsiasi database relazionale. Contenuti I database relazionali: concetti di base. Il modello E-R: cardinalità delle relazioni. Progettazione della struttura di un database relazionale. Le tabelle di un database: chiave primaria ed esterna, tipi di dato, proprietà dei campi. Il linguaggio SQL: generalità. Campi calcolati, funzioni di calcolo. Query di selezione. Query di aggiornamento, inserimento e cancellazione. Query di creazione tabella ed accodamento. Query di raggruppamento. Join tra tabelle, query di unione. Creazione e gestione delle query SQL con Microsoft Access. Sono previsti esempi ed esercitazioni pratiche che illustrano le principali casistiche di accesso ed elaborazione dei dati e che permettono di apprendere e consolidare l’uso del linguaggio SQL nelle sue caratteristiche e funzionalità più importanti.


INTech

Internet of Things

L’Internet of Things (IoT) sta riscuotendo un enorme successo. Fra pochi anni, miliardi di device comunicheranno attraverso la rete IP con piattaforme IoT nel cloud.

In questo nuovo scenario cambia il paradigma di progettazione e gestione delle applicazioni. Emergono nuove sfide quali la gestione di enormi quantità di dati eterogenei con requisiti di comunicazione differenti, nuovi paradigmi di qualità di servizio, sicurezza, disponibilità e affidabilità delle applicazioni. Come approcciare le tante sfumature dell’IoT ed orientarsi tra le tante soluzioni a mercato? Durante questo corso verranno introdotti tecniche, tecnologie, standard e use case per massimizzarne la corretta adozione e assicurare il ritorno degli investimenti. Contenuti Project management e gestione del budget in un progetto IoT. Cyber-Physical System, caratteristiche e vantaggi nell’uso di componentistica ICT. Gateway IoT, HW e SW per la comunicazione tra il cloud e il campo. Uso dei mezzi di comunicazione wireless a corto e lungo raggio. Protocolli IoT, tecnologie di comunicazione e gestione della rete. Piattaforme IoT a confronto, elementi per scegliere una piattaforma. Use case, benefici e problematiche dell’implementazione di progetti IoT. I moduli didattici, svolti con l’ausilio di strumenti informatici e prototipazione hands-on, consentono di sperimentare attivamente gli argomenti trattati, nonché di fissare i concetti attraverso l’esperienza ed essere quindi immediatamente operativi nelle tecniche apprese.

Docente Alessandro Pernafini Project Manager e Developer, si occupa di sistemi distribuiti e applicazioni Web e da due anni collabora con Stoorm5 srl per lo sviluppo di una piattaforma di Internet of Things. Durata 7 ore Date 23 maggio 2017 09.00 - 17.00 22 novembre 2017 09.00 - 17.00 Quota di iscrizione € 280,00 + iva Info in.tech@fav.it

19


INTech

Excel Base Docente Maurizio Zaccheroni Docente e consulente esperto nel pacchetto Microsoft Office, grafica creativa, Web e linguaggi ASP, HTML e XML. Durata 12 ore Date 23, 25, 30 gennaio 2017 14.00 - 18.00 19, 21, 26 settembre 2017 14.00 - 18.00 Quota di iscrizione â‚Ź 210,00 + iva Info in.tech@fav.it

20

Questo corso insegna ad utilizzare le funzionalitĂ di Microsoft Excel per creare e formattare correttamente un foglio di lavoro, conoscere le principali funzioni aritmetiche e logiche, produrre file utili alla gestione del lavoro, come bilanci, reportistica, business plan, modulistica aziendale o per utilizzo contabile, creare e personalizzare grafici per la presentazione efficace delle informazioni. Contenuti Cartella di lavoro, fogli di lavoro. Immissione e modifica dei dati nelle celle di un foglio di lavoro. La formattazione: carattere, celle, bordi, allineamenti, righe e colonne. Utilizzo di semplici formule aritmetiche in Excel. Creazione e personalizzazione di differenti tipologie di grafici. Inserimento e modifica di immagini ed oggetti grafici. Stampa: insieme di celle, un grafico selezionato, la cartella di lavoro, protezione dei dati.


INTech

Excel Avanzato Al termine del corso il partecipante avrà acquisito la capacità di utilizzare gli strumenti più importanti ed efficaci del programma, al fine di gestire in piena autonomia strutture dati complesse, utilizzare tutte le funzioni di calcolo sui dati, acquisire e presentare informazioni di riepilogo utilizzando tabelle pivot e subtotali, prevedere ed interpretare risultati possibili con gli scenari, automatizzare con le macro le attività più frequenti e definire ed utilizzare modelli di documento per avere strutture dati e fogli di calcolo riutilizzabili. Contenuti Costruzione di una barra degli strumenti personalizzata. Grafici: autocomposizione e modifica, linee di tendenza/ regressione. I modelli, filtri e funzioni avanzate e combinazione di funzioni. La funzione “subtotale” e sue applicazioni. Le tabelle pivot: definizione e gestione di una struttura dati. La gestione delle revisioni. Scenari e ricerca obiettivo. Macro: registrazione, esecuzione e modifica. Importazione dati esterni: da Access, pagine web, file di testo e altri documenti Excel.

Docente Maurizio Zaccheroni Docente e consulente esperto nel pacchetto Microsoft Office, grafica creativa, Web e linguaggi ASP, HTML e XML. Durata 16 ore Date 28, 30 marzo, 4, 6 aprile 2017 14.00 - 18.00 4, 6, 11, 13 dicembre 2017 14.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 280,00 + iva Info in.tech@fav.it

21


INTech

PowerPoint Come creare diapositive chiare ed efficaci per presentare dati, progetti e idee, relazioni o supporti per conferenze e fiere. Docente Maurizio Zaccheroni Docente e consulente esperto nel pacchetto Microsoft Office, grafica creativa, Web e linguaggi ASP, HTML e XML. Durata 16 ore Date 12, 17, 19, 24 gennaio 2017 14.00 - 18.00 8, 13, 15, 20 giugno 2017 14.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 280,00 + iva Info in.tech@fav.it

22

Contenuti Progettare una presentazione efficace Analizzare e valutare il tipo di pubblico e di ambiente in cui si terrà la presentazione per decidere il layout appropriato. Imparare a limitare i dettagli grafici e a creare sintesi del testo. Creazione di una presentazione Modelli e layout predefiniti. Aggiungere, duplicare, copiare e spostare diapositive. Salvare una presentazione nei diversi formati. Ambiente di lavoro Modificare le impostazioni di PowerPoint e personalizzarle. Uso del testo Inserimento e formattazione del testo e di word art. Uso di oggetti Inserimento di immagini, clipart, forme, smartart. Effetti di trasparenze, effetti tridimensionali, modifiche di colori. Inserimento di tabelle, grafici e di oggetti creati con altre applicazioni. Rifinire la presentazione Effetti di animazione e transizione. Gestire la multimedialità. Migliorare la produttività Gestire collegamenti ipertestuali e pulsanti d’azione. Organizzare e creare la presentazione. Gestione di temporizzazioni e animazioni. Stampa/Output della presentazione Gestione di impostazioni avanzate. Oltre Powerpoint: PREZI


INTech

Access Per creare database relazionali personalizzati per l’archiviazione e la gestione dei dati.

Contenuti Concetti di base Progettare e creare un database. Aprire un database. L’help in linea. Teoria dei database relazionali. Tabelle Creazione di una tabella. Chiave primaria e indici. Inserire, salvare e modificare i dati in una tabella. Tipi di dati previsti nelle tabelle di Access. La barra degli strumenti. L’interfaccia grafica. Proprietà dei campi. Importazioni/esportazioni di dati. Query Query di selezione. Eseguire una query. L’utilizzo della barra dei menu di una query. Criteri. Query su più tabelle. Query di comando. Filtri. Maschere Struttura maschera. Utilizzo della maschera per inserire e visualizzare dati. Report Creare report. Raggruppare i dati in un report. Opzioni di riepilogo dei dati. Personalizzare l’aspetto dei report. Macro Creazione di semplici macro mediante l’autocomposizione.

Docente Maurizio Zaccheroni Docente e consulente esperto nel pacchetto Microsoft Office, grafica creativa, Web e linguaggi ASP, HTML e XML. Durata 12 ore Date 11, 16, 18 maggio 2017 14.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 210,00 + iva Info in.tech@fav.it

23


FOTO


Indice area Areae meccanica Meccanica & Automazione automazione 26 Gestione PLC e sensoristica/Base 27 Gestione PLC e sensoristica /Avanzato 28 Progettazione impianto elettrico

di macchine automatiche Azionamenti elettrici Lettura del disegno meccanico CAD CAM CNC Fresa Programmazione a controllo numerico 33 CNC Tornio Programmazione a controllo numerico

29 30 31 32


INTech

Gestione PLC e sensoristica Base Docente Vincenzo Di Domenico Docente e consulente senior di Fondazione Aldini Valeriani, esperto nei settori elettrico, elettronico e automazione industriale. Durata 24 ore Date 13, 16, 20, 23, 27 febbraio, 2 marzo 2017 14.00 - 18.00 10, 12, 17, 19, 24, 26 luglio 2017 14.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 600,00 + iva Info in.tech@fav.it

26

Al termine del percorso i partecipanti saranno in grado di configurare il sistema di automazione secondo le specifiche richieste dall’applicazione, progettare l’hardware del PLC e connettervi i dispositivi di input/output, programmare il PLC Siemens SIMATIC S7-300, verificare la funzionalità del programma attraverso test di simulazione, redigere la distinta componenti HW e SW necessari per realizzare la soluzione identificata. Contenuti Logica cablata e logica programmabile, hardware del PLC, con riferimento a SIMATIC S7-300, panoramica e funzione dei moduli input/output, definizione I/O e rappresentazione schematica delle connessioni. Vari linguaggi di programmazione, ambiente SIMATIC Step 7, principali funzioni SIMATIC Manager, S7_SIM simulazione del programma, istruzioni logiche combinatorie e sequenziali, utilizzo della programmazione sequenziale, elementi del linguaggio, regole sintattiche, strutture di controllo. Temporizzatori e contatori. Esercitazioni di programmazione del PLC S7-300 in ambiente Step 7. Simulazione e messa in servizio.


INTech

Gestione PLC e sensoristica Avanzato Acquisire autonomia nel programmare, secondo caratteristiche tecniche e funzionali, soluzioni automatiche basate su PLC Siemens S7-300. Conoscere le tipologie di sensori maggiormente presenti nelle macchine automatiche. Al termine del percorso i partecipanti saranno in grado di configurare il sistema di automazione secondo le specifiche richieste dall’applicazione, progettare l’hardware del PLC e connettervi i dispositivi di input/output, programmare il PLC. Contenuti Sistemi sequenziali. Automi a stati finiti, sintesi di Moore. Diagrammi degli stati. HW. Logica cablata e logica programmabile. Hardware del PLC, con riferimento a SIMATIC S7-300. Panoramica e funzione dei moduli input/output. Definizione I/O e rappresentazione schematica delle connessioni. I/O Digitali. SW. Cenni su vari linguaggi di programmazione. Ambiente SIMATIC Step 7. Principali funzioni SIMATIC Manager. S7_SIM simulazione del programma. Istruzioni logiche combinatorie e sequenziali. Utilizzo della programmazione sequenziale. GRAFCET, elementi del linguaggio, regole sintattiche, strutture di controllo. Temporizzatori e contatori. Programmazione strutturata, utilizzo di FC. Assegnazione variabili, programmazione simbolica. Istruzioni di salto. Cenni sulle norme di sicurezza relative all’utilizzo del PLC nelle applicazioni industriali. Ambiente TIA_PORTAL 11. Esercitazioni di programmazione del PLC S7 300 in ambiente Step 7. Simulazione e messa in servizio. Tipologie di sensori per il controllo di presenza e posizione per macchine automatiche. Collegamento e taratura dei sensori di presenza e posizione.

Docente Vincenzo Di Domenico Docente e consulente senior di Fondazione Aldini Valeriani, esperto nei settori elettrico, elettronico e automazione industriale. Durata 28 ore Date 20, 23, 27, 30 marzo, 3, 6, 10 aprile 2017 14.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 700,00 + iva Info in.tech@fav.it

27


INTech

Progettazione impianto elettrico di macchine automatiche Docente Vincenzo Di Domenico Docente e consulente senior di Fondazione Aldini Valeriani, esperto nei settori elettrico, elettronico e automazione industriale. Durata 20 ore Date 10, 12, 17, 19, 24 luglio 2017 09.00 - 13.00 Quota di iscrizione € 650,00 + iva Info in.tech@fav.it

28

Consolidare le conoscenze dei partecipanti per la progettazione dell’impianto elettrico di macchine automatiche secondo i più alti standard di qualità e sicurezza. Contenuti Teoria degli impianti elettrici. Tecnologia della costruzione e componentistica elettrica. Legislazione e normativa nel settore elettrico – D.Lgs. N. 81 – Direttiva Macchine 2006/42/CE - CEI EN 60204. Disegno elettrico. Tecnologia della costruzione e delle apparecchiature a bordo macchina. Separazione e protezione dei circuiti. Configurazione circuiti di comando e di potenza. Protezione contro contatti diretti/indiretti. Soluzioni applicative ed esempi di schemi delle varie funzioni di sicurezza: protezioni mobili, arresto d’emergenza, moduli di sicurezza. Determinazione dei livelli richiesti di sicurezza secondo le normative europee (EN 13849-1 e IEC 62062) e come soddisfare la conformità ai requisiti.


INTech

Azionamenti elettrici

Principali tipologie e procedura di scelta Il corso dopo una descrizione dei componenti fondamentali di una azionamento elettrico (motore, sistema di controllo e convertitore di potenza), analizza le problematiche legate alla scelta della tipologia e della taglia di azionamento, in funzione del tipo e dei parametri di moto richiesti. Contenuti I componenti principali ed i principi di funzionamento degli azionamenti elettrici L’amplificatore (convertitore) di potenza. Il sistema di controllo negli azionamenti elettrici. Relazione qualitativa Coppia-Corrente e Velocità-Tensione. Il modello del motore DC come riferimento. Scelta dell’azionamento in funzione della tipologia di moto Moti ciclici e moti uniformi. Introduzione del componente riduttore e taglie di riferimento. Parametri caratteristici dei motori. Significato termico della coppia nominale e utilizzo in regimi non statici. Parametri caratteristici dei convertitori di potenza. Procedura di scelta della taglia del motore Impostazione per i moti ciclici e periodici. Necessità dell’inserimento dell’elemento riduttore. Utilizzo delle potenze convenzionali. Indicazioni sulla scelta del riduttore a motore fissato. Procedura di scelta del convertitore di potenza.

Docente Matteo Sartini Responsabile Tecnico del laboratorio LIAM, si occupa di architetture software per le macchine automatiche e benchmarking delle piattaforme di controllo. Durata 14 ore Date 16, 17 ottobre 2017 09.00 - 17.00 Quota di iscrizione € 650,00 + iva Info in.tech@fav.it

29


INTech

Lettura del disegno meccanico Docente Riccardo Luppi Docente e consulente esperto in lavorazioni meccaniche e tecniche di prototipazione innovative mediante macchine operatrici CNC e sistemi avanzati Tools for metal cutting. Durata 16 ore Date 20, 23, 27, 30 marzo 2017 14.00 – 18.00 11, 14, 18, 21 settembre 2017 14.00 – 18.00 Quota di iscrizione € 450,00 + iva Info in.tech@fav.it

30

Individuare la forma, le dimensioni e tutte le informazioni che consentono di costruire correttamente l’organo meccanico rappresentato sul disegno, comprendere e creare disegni meccanici corredati di tutte le informazioni che la documentazione tecnica deve contenere. Contenuti Norme tecniche e internazionali per la specificazione dimensionale. Proiezioni ortogonali secondo la convenzione europea e quella americana. Regole generali di rappresentazione (formati, tipi di linee, viste). Convenzioni particolari di rappresentazione. Le Sezioni (piane, piani paralleli e convergenti, parziali, ribaltate). Quotatura e sistemi di quotatura. Indicazione delle conicità. Tolleranze generali. Tolleranze dimensionali e geometriche. Indicazione della rugosità superficiale. Rappresentazione di organi filettati: filettatura metrica, gas e whitworth. Esercitazioni pratiche di lettura del disegno meccanico.


INTech

CAD CAM

Programmare un CNC mediante CAM partendo da un disegno cartaceo o da un modello CAD.

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di modellare componenti semplici ed importare modelli già creati su altri sistemi CAD. Saper impostare e realizzare le lavorazioni al fine di generare (postprocessare) i programmi da caricare poi su macchine utensili a Controllo Numerico. Requisito essenziale è una buona conoscenza della programmazione CNC ISO e delle lavorazioni meccaniche per asportazioni di truciolo. Contenuti Esecuzione di disegni bidimensionali. Importazione e trattamento ai fini della lavorazione di disegni 2D provenienti da altri sistemi CAD, in formati nativi e non (Autocad, Dxf, Dwg). Importazione e trattamento ai fini della lavorazione di disegni 3D provenienti da altri sistemi CAD e in formati di interscambio (Parasolid, Iges, Step, Solid Edge, SolidWorks, Top Solid). Centro di lavoro. Impostazione dei parametri di lavorazione (raggio dell’utensile, velocità di spostamento). Esecuzione di lavorazioni: spianatura in manuale ed automatica, contornatura, ripresa contornatura, tasche, centrature, forature, maschiature. Esecuzione di lavorazioni su forme 3D. Simulazioni a video, modifiche del ciclo di lavoro, ottimizzazione dei tempi. Generazione codice ISO. Tornio. Impostazione dei parametri di lavorazione (raggio dell’utensile, velocità di spostamento). Esecuzione di lavorazioni: sgrossature, finiture profilo, gole, smussatura, gole di vario tipo, filettatura. Esecuzione di lavorazioni con asse C ed utensili motorizzati. Simulazioni a video, modifiche del ciclo di lavoro.

Docente Riccardo Luppi Docente e consulente esperto in lavorazioni meccaniche e tecniche di prototipazione innovative mediante macchine operatrici CNC e sistemi avanzati Tools for metal cutting. Durata 40 ore Date 22, 26, 29 giugno, 3, 6 luglio 2017 09.00 - 18.00 24, 27, 31 ottobre, 3, 7, 10, 14, 17, 21, 24 novembre 2017 14.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 1.200,00 + iva Info in.tech@fav.it

31


INTech

CNC Fresa

Programmazione a Controllo Numerico Docente Riccardo Luppi Docente e consulente esperto in lavorazioni meccaniche e tecniche di prototipazione mediante macchine CNC e sistemi avanzati Tools for metal cutting. Durata 24 ore Date Serale: 13, 15, 20, 22, 27 febbraio, 1, 6, 8 marzo 2017 18.30 - 21.30 Diurno: 8, 11, 15,18, 22, 25 maggio 2017 14.00 - 18.00 Serale: 5, 9, 12, 16, 19, 23, 26, 30 ottobre 2017 18.30 - 21.30 Diurno: 16, 20, 23, 27, 30 novembre, 4 dicembre 2017 14.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 600,00 + iva Info in.tech@fav.it

32

Percorso propedeutico alla programmazione delle macchine a Controllo Numerico, in particolare della Fresa e del Centro di Lavoro con linguaggio di programmazione Iso e Fanuc. Al termine del percorso, il partecipante sarà autonomo dal punto di vista operativo nell’utilizzo e nella gestione del centro di lavoro e della fresa. Contenuti Parametri di lavorazione Materiali e geometria dell’utensile; classificazione degli utensili secondo la normativa ISO; fresatura: determinazione della velocità di taglio e dei parametri di avanzamento; foratura: determinazione della velocità di taglio e dei tempi di lavoro. Linguaggio di programmazione Generalità, denominazione assi; quotatura in parallelo, in serie; riferimento sul pezzo delle quote; quotatura in coordinate cartesiane per la programmazione in manuale; programmazione assoluta e incrementale; punto di riferimento macchina, zero pezzo; norme di programmazione in modo manuale: linguaggio ISO e Fanuc; funzioni preparatorie, ausiliarie; programmazione assi lineari X, Y, Z; programmazione lineare e interpolazione lineare; programmazione interpolazione circolare; compensazione traiettoria raggio utensile; cicli fissi di centratura, foratura, filettatura. Esercitazioni a bordo macchina Preparazione preliminare della macchina CNC; immissione e richiamo di un programma; modifica di un programma a bordo macchina. Movimento in manuale; movimento in automatico; settaggio utensili e zero pezzo; stesura dei programmi a bordo macchina.


INTech

CNC Tornio

Programmazione a Controllo Numerico Percorso propedeutico alla programmazione delle macchine a Controllo Numerico, in particolare al tornio con linguaggio di programmazione Iso e Siemens. Al termine del percorso, il partecipante sarà autonomo dal punto di vista operativo nell’utilizzo e nella gestione del tornio. Contenuti Parametri di lavorazione Materiali e geometria dell’utensile; classificazione degli utensili secondo la normativa ISO; tornitura: determinazione della velocità di taglio e calcolo della potenza e dei parametri di taglio per lo sfruttamento della macchina e per il controllo della rugosità superficiale. Linguaggio di programmazione Riferimento sul pezzo delle quote; quotatura in coordinate cartesiane per la programmazione in manuale; programmazione assoluta e incrementale; punto di riferimento macchina, zero pezzo; funzioni preparatorie, ausiliarie; programmazione assi lineari X, Z; programmazione lineare e interpolazione lineare; programmazione interpolazione circolare; cicli fissi di sgrossatura e finitura. Esercitazioni a bordo macchina Preparazione preliminare della macchina CNC; immissione e richiamo di un programma; modifica di un programma a bordo macchina. Movimento in manuale; movimento in automatico; settaggio utensili e zero pezzo; stesura dei programmi a bordo macchina.

Docente Riccardo Luppi Docente e consulente esperto in lavorazioni meccaniche e tecniche di prototipazione mediante macchine CNC e sistemi avanzati Tools for metal cutting. Durata 24 ore Date Serale: 18, 20, 25, 27 gennaio, 1, 3, 8, 10 febbraio 2017 18.30 - 21.30 Diurno: 14, 17, 21, 24, 28, 31 marzo 2017 14.00 - 18.00 Diurno: 11, 13, 18, 20, 25, 27 luglio 2017 14.00 - 18.00 Serale: 6, 8, 13, 15, 20, 22, 27, 29 settembre 2017 18.30 - 21.30 Quota di iscrizione € 600,00 + iva Info in.tech@fav.it

33


Area Manutenzione 36 37 38 40

Elettromeccanica: ricerca guasti Gestione impianti pneumatici Gestione impianti oleodinamici Diagnostica predittiva e monitoraggio di sistemi industriali 41 TPM - OEE


INTech

Elettromeccanica: ricerca guasti Docente Vincenzo Di Domenico Docente e consulente senior di Fondazione Aldini Valeriani, esperto nei settori elettrico, elettronico e automazione industriale. Durata 20 ore Date 16, 19, 23, 26, 30 gennaio 2017 14.00 - 18.00 15, 19, 22, 26, 29 giugno 2017 14.00 - 18.00 Quota di iscrizione â‚Ź 600,00 + iva Info in.tech@fav.it

36

Identificare e riconoscere la componentistica elettromeccanica. Individuare i componenti e le informazioni dello schema elettrico. Impostare una logica per l’individuazione delle problematiche presenti negli impianti elettrici di dispositivi elettromeccanici. Contenuti Richiami generali delle grandezze fisiche (A, V, W, ℌ). Corrente continua. Corrente alternata. Simbologia utilizzata nel disegno elettrico. Caratteristiche dei componenti elettrici: motori asincroni, motori brushless, trasformatori, alimentatori, magnetotermici e sezionatori, teleruttori e relè, finecorsa elettromeccanici, elettrovalvole, pressostati, termostati, driver per brushless, inverter per asincroni. Strumenti di misura per grandezze elettriche e loro utilizzo. Lettura di schemi elettrici di dispositivi elettromeccanici. Individuazione di problematiche relative ai componenti del circuito elettrico. Impostazione di un metodo logico/analitico di ricerca guasti. Impostazione di procedure di soluzione delle cause di guasto.


INTech

Gestione impianti pneumatici

Al termine del percorso i partecipanti potranno sostenere l’esame di Certificazione CETOP relativa al Livello 1 di Pneumatica. Illustrare le principali caratteristiche dei circuiti e dei sistemi pneumatici. Acquisire senso critico rispetto al funzionamento e all’interpretazione degli schemi pneumatici. Fornire gli strumenti per la comprensione e l’assemblaggio dei circuiti pneumatici per l’esecuzione della manutenzione ordinaria. Contenuti Principi scientifici fondamentali della trasmissione di potenza per mezzo della pneumatica Componenti di base e loro funzione: primi motori, compressori, refrigeratori, collettori d’aria, deumidificatori. Quantità e unità di misura di pressione, forza, superficie, consumo d’aria, portata, velocità, coppia e potenza. Relazione tra pressione, forza e superficie. Vantaggi/svantaggi dei sistemi pneumatici rispetto a quelli meccanici, elettrici, oleoidraulici. Applicazione dei principi fondamentali Relazione tra portata, calo di pressione, dimensione e lunghezza dei tubi. Controllo della pressione, della portata e del movimento. Impianti ad aria compressa Diagramma a blocchi e posizione delle componenti. Disposizioni di legge per i sistemi pressurizzati Funzioni dei componenti delle linee ad aria Componenti del circuito pneumatico Cilindri, motori e attuatori semi-rotativi. Caratteristiche di circuito e di controllo Conoscenza e utilizzo dei simboli grafici ISO 1219/1. Procedure di manutenzione, monitoraggio e diagnosi dei guasti Schema per la manutenzione, procedure da seguire.

Docente Claudio Roversi Responsabile sviluppo prodotto e progettista di macchine e automazioni per la produzione di valvole e di componentistica presso un’azienda metalmeccanica. Durata 14 ore Date 23 febbraio, 2 marzo 2017 09.00 - 17.00 22, 29 settembre 2017 09.00 - 17.00 Quota di iscrizione € 520,00 + iva Info in.tech@fav.it

37


INTech

Gestione impianti oleodinamici Al termine del percorso i partecipanti potranno sostenere l’esame di Certificazione CETOP relativa al Livello 1 di Oleodinamica.

Docente Carlo Maria Rozzi de Hieronymis Esperto in impianti oleodinamici. Ha competenze su linee per la produzione di tubi, impianti di laminazione di metalli, macchine automatiche per soffiaggio plastica con tecnologia blow moulding, macchine agricole semoventi, macchine utensili, azionamenti di giostre, rides ed amusements. Collabora con la casa editrice Tecniche Nuove in qualità di consulente scientifico della rivista Oleodinamica Pneumatica.

38

Illustrare le caratteristiche dei componenti del settore analizzandone il funzionamento. Fornire gli strumenti per l’interpretazione di uno schema oleodinamico e per la formulazione e il perfezionamento delle procedure per la sicurezza sul lavoro. Analizzare i problemi riscontrati nell’ambito della manutenzione di attrezzature a potenza oleoidraulica. Contenuti Principi fondamentali dell’oleoidraulica Conoscere i principi fondamentali che stanno alla base delle operazioni di tutti i sistemi oleoidraulici e di come essi influiscano sulle prestazioni. Unità di misura e terminologia relativa a portata, velocità, pressione, temperatura, potenza, coppia, dimensione di motore e pompa, concetto di rendimento. Costruzione di un sistema oleoidraulico e sua rappresentazione simbolica Riconoscere i componenti utilizzati per costruire un sistema oleoidraulico e la sua configurazione. Funzione dei componenti utilizzati, con riferimento a: motore primo, giunti e lanterne, pompe, serbatoio, filtri, tubi, valvole limitatrici, di riduzione della pressione, di controllo della


INTech

direzione, di controllo della portata, motori oleoidraulici, cilindri oleoidraulici, manometri, misuratore di portata, valvole di controllo, accumulatori. Simbologia oleoidraulica. Componenti – loro funzione e operatività Funzionamento dei principali componenti utilizzati per costruire un sistema oleoidraulico: pompa a ingranaggi; pompa a palette; pompa a pistone; valvola limitatrice; valvola di riduzione della pressione; valvole di controllo della direzione; valvola di ritegno pilotata; valvola a farfalla; valvola di controllo della portata a compensazione di pressione; filtro con by-pass e indicatore differenziale; motore oleoidraulico; cilindri; ammortizzamento dei cilindri; accumulatore e blocco di sicurezza. Fluidi oleoidraulici e loro caratteristiche Viscosità, gradi di viscosità e indice di viscosità. Funzioni del fluido oleoidraulico: trasmissione di potenza, lubrificazione, raffreddamento, trasporto degli agenti contaminanti. Effetti della temperatura sulla viscosità dell’olio e sul rendimento del sistema. Contaminazione, calore, umidità. Controllo della contaminazione Origine della contaminazione. Procedure per la riduzione dell’immissione di contaminazione. Effetti degli agenti contaminanti. Posizione dei filtri all’interno di un sistema. Rendimento di un filtro. Gestione dei sistemi oleoidraulici Punti di ispezione e osservazioni riguardo alle unità di potenza e motore primo, al sistema oleoidraulico. Procedure di mantenimento Requisiti per un programma di mantenimento pro-attivo.

Durata 24 ore Date 20, 27 aprile, 4, 11, 18, 25 maggio 2017 09.00 - 13.00 Quota di iscrizione € 800,00 + iva Info in.tech@fav.it

39


INTech

Diagnostica predittiva e monitoraggio di sistemi industriali Come rilevare malfunzionamenti sulle macchine automatiche moderne per garantire la costante produttività delle stesse.

Docente Andrea Semprini Ricercatore presso Università di Bologna, collabora con il LIAM nell’attività di diagnostica predittiva, esperto di sistemi di controllo, strumenti di misure ed acquisizione dati. Durata 14 ore Date 7, 9 novembre 2017 09.00 - 17.00 Quota di iscrizione € 600,00 + iva Info in.tech@fav.it

40

Nella prima parte del corso verranno presentate alcune delle principali metodologie basate sia sull’analisi dei segnali (tecniche signal-based) che sulla costruzione di modelli del sistema da diagnosticare (tecniche model-based). Mentre nella seconda parte verranno affrontati i problemi più tecnologici riferiti ai sistemi di acquisizione ed alle tipologie di sensori che si possono utilizzare. Verranno mostrati esempi di analisi dati ai fini diagnostici provenienti da reali applicazioni di macchine automatiche. Contenuti Diagnostica predittiva per applicazioni industriali Diagnostica/tolleranza ai guasti nei sistemi industriali: una panoramica. Principi di diagnostica predittiva signal-based. Principi di diagnostica predittiva model-based. Metodi di ridondanza analitica per la diagnostica industriale. Diagnostica predittiva mediante ricostruzione dello stato. Elaborazione dei segnali: sensori Principali tipologie e caratteristiche di sensori per la diagnostica. Tecniche di fissaggio dei sensori. Tecniche di individuazione di posizioni preferenziali. Elaborazione dei segnali: sistemi di acquisizione Principali piattaforme per l’acquisizione dei segnali. Scelta delle grandezze di interesse di un sistema di diagnostica. Esempi di elaborazione di segnali acquisiti.


INTech

TPM - OEE

Pianificazione e applicazione efficace delle manutenzioni Per un sistema completo di manutenzione predittiva, migliorando l’efficienza globale degli impianti attraverso il coinvolgimento di tutte le funzioni aziendali. Verranno spiegate le varie modalità di manutenzione associate alla tecnica del Total Productive Maintenance e Overall Equipment Effectiveness, sensibilizzando i partecipanti agli sprechi e perdite di processo tipicamente presenti nelle aziende. Si proporrà un approfondimento nell’ambito dei tipici indicatori prestazionali legati alla manutenzione, fornendo gli strumenti operativi per la completa padronanza teorica dello strumento TPM. Contenuti Tematiche e metodologie del TPM e modalità con cui implementarle nei reparti produttivi. Modalità con cui identificare, ridurre ed eliminare le principali perdite di efficienza degli impianti legate a un processo di manutenzione non strutturato e organizzato. Principali indicatori tipici del TPM, come l’OEE (Overall Equipment Effectiveness) per la misurazione della efficienza produttiva di una linea, il tempo medio intercorso tra guasti successivi, il tempo medio di riparazione. Approfondimento sulla gestione operativa dei cantieri TPM e di manutenzione nonché dell’approccio comportamentale per la creazione e motivazione del team di lavoro. La macro agenda operativa è la seguente: i vari tipi di manutenzione, perché applicare il TPM, le 6 grandi perdite, impiego efficace ed efficiente degli impianti, gli indicatori del TPM: OEE, MTBF, MTTR, condizioni per il successo del cantiere e per la gestione TPM.

Docente La docenza sarà tenuta da un formatore Senior di Toyota Academy. Durata 8 ore Date 21 febbraio 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 300,00 + iva Info in.tech@fav.it

41


Area Progettazione 44 45 46 47 48 49

Inventor ProEngineer - PTC Creo 3.0 Solid Edge SolidWorks Stampa 3D AutoCAD 2D


INTech

Inventor

Come creare, modificare e stampare modelli 3D parametrici sia di parte sia di assieme. Docente Stefano Fini Professore presso l’Università di Bologna in Costruzione di Macchine. Si occupa di ricerca nel campo dei collegamenti per attrito ed incollaggio. Ha lavorato come progettista presso aziende automotive e packaging, è consulente aziendale per la progettazione meccanica. Durata 24 ore Date 21, 23, 28 febbraio, 2, 7, 9, 14, 16 marzo 2017 18.30 - 21.30 4, 6, 11, 13, 18, 20, 25, 27 luglio 2017 18.30 - 21.30 Quota di iscrizione € 500,00 + iva Info in.tech@fav.it

44

Fornire le conoscenze e le competenze tecniche per acquisire i principi fondamentali della modellazione tridimensionale e realizzare un modello 3D parametrico variazionale sia di parte che di assieme con relativa messa in tavola 2D parametrica completa di quotatura e di simbologia tecnica. Contenuti Interfaccia Autodesk Inventor. Principi di modellazione solida. I sistemi CAD parametrico-variazionali. Ambienti di lavoro differenziati. Parte, lamiera, assieme, esploso, messa in tavola. Realizzazione disegni e profili di schizzo. Creazione e modifica di modelli solidi di parti. Operazioni fondamentali con i solidi: estrusione, rotazione, raccordo e smusso, svuotamento, sweep, loft. Costruzione di solidi complessi, sezione di solidi, baricentro, interferenza tra solidi. Lettura delle proprietà di massa volumetriche ed inerziali di un solido. Messa in tavola del progetto e gestione stampa. Quotatura dei modelli. Piani e superfici di lavoro. Modifiche e correzioni alle lavorazioni. Modellazioni di parti e insiemi.


ProEngineer PTC Creo 3.0

INTech

Creare assiemi complessi, utilizzando un flusso di progettazione top-down per ottimizzare i processi. Rappresenta lo standard nella progettazione di prodotto 3D. Consente una velocizzazione del processo di progettazione dettagliata, un miglioramento in caso di outsourcing della progettazione, un miglioramento della verifica e della convalida, un’ottimizzazione nella realizzazione di utensili di fabbricazione e apparecchiature. Contenuti Generalità. L’interfaccia utente: tipi di files, il browser, directory di lavoro, backup, salva copia, rinomina. L’ambiente di Pro/E: concetto di sessione, il searchpath, personalizzazione dell’interfaccia utente e files di configurazione. Ambiente Part. Schizzo, riferimenti, strumenti di sketch, vincoli geometrici, strumenti copia, scala, ruota. Funzioni di modellazione: base (datumfeatures, estrusione dritta, estrusione di rivoluzione, fori, gusci, raccordi e smussi), avanzate (sformo, nervatura dritta e su traiettoria, serie di features, blend, sweep, sweep a sezione variabile, blend con sweep). Funzioni base del modulo Sheetmetal. Attribuzione di proprietà al modello: materiale, accuratezza, tolleranze dimensionali e geometriche, viste di sezione e viste con nome. Misure: dimensioni, posizione del centro di massa, momenti del primo e secondo ordine di una sezione. Ambiente Assembly. Strumenti e logiche di assemblaggio, modellazione bottom-up vs top-down. Simplified Rapresentation, ristrutturazione dell’albero modello, funzione ripetizione. Skeleton e Motionskeleton. Ambiente Motion, verifiche cinematiche e di interferenza. Ambiente Drawing. Il cartiglio parametrico e le basi della messa in tavola. Distinta base e pallinatura. Gestione delle sezioni, delle viste di dettaglio, parziali, ribaltate.

Docente Massimiliano De Agostinis Consulente specializzato nell’area progettazione meccanica, è professore a contratto di Progettazione Meccanica e Costruzione di Macchine presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Bologna. Durata 33 ore Date 8, 10, 15, 17, 22, 24, 29, 31 maggio, 5, 7, 12 giugno 2017 18.30 - 21.30 2, 5, 9, 12, 16, 19, 23, 26, 30 ottobre, 2, 6 novembre 2017 18.30 - 21.30 Quota di iscrizione € 650,00 + iva Info in.tech@fav.it

45


INTech

Solid Edge

Le competenze per disegnare modelli solidi di particolari dell’industria meccanica.

Docente Stefano Fini Professore presso l’Università di Bologna in Costruzione di Macchine. Si occupa di ricerca nel campo dei collegamenti per attrito ed incollaggio. Ha lavorato come progettista presso aziende automotive e packaging, è consulente aziendale per la progettazione meccanica. Durata 24 ore Date 6, 8, 13, 15, 20, 22, 27, 29 marzo 2017 18.30 - 21.30 7, 9, 14, 16, 21, 23, 28, 30 novembre 2017 18.30 - 21.30 Quota di iscrizione € 500,00 + iva Info in.tech@fav.it

46

Fornisce le competenze per disegnare modelli solidi di particolari dell’industria meccanica, creare modelli facilmente modificabili ed utilizzare le variabili di parametrizzazione. Inoltre verranno curati tutti i passaggi per gestire la messa in tavola di componenti ed assiemi. Sarà trattata la realizzazione dell’assieme e di tutti gli altri aspetti ad esso collegati. Contenuti Interfaccia di Solid Edge ST2. Ambiente modellazione di parte. Schizzo. Lavorazioni di estrusione: protusione, protusione di rivoluzione, scorrimento, loft, elicoidale. Modifica di feature, modifiche in Edge bar. Lavorazioni: di scavo, di spigolo (smusso, raccordo) e particolari (spoglia, spessoramento, nervatura, nervatura multipla). Serie rettangolare e polare di feature, simmetria di parte o di feature. Modi di visualizzare il modello, impostazione dei colori e sfondi. Strumenti di misura, massa. Inserire copia parte. Salvare in altri formati esportabili. Gestione del foglio e dei formati. Messa in tavola del particolare. Quote, tolleranze, indicazioni e testi. Sezioni e viste in dettaglio. Distinte base. Stampa. Uso degli assiemi, inserimento e visualizzazione di parti negli assiemi.


INTech

SolidWorks

Tecniche per lo sviluppo di modelli solidi in 3D e competenze per una progettazione rapida ed efficace. Software di progettazione meccanica 3D che incorpora tre moduli: per la creazione di parti, per la creazione e per la “messa in tavola”, ovvero la realizzazione di un disegno con viste e quote necessarie per la realizzazione del pezzo. L’utente sarà in grado di sviluppare un progetto costruendolo in tempo reale in tre dimensioni, verificandone tramite montaggio elettronico la compatibilità dei vari componenti. Inoltre, sarà in grado di vedere eventuali interferenze e di gestire parti ed assiemi in un unico progetto/file. Contenuti Interfaccia SolidWorks. Sketching. Funzioni di modellazioni di base. Modellazione di parti complesse. Creazioni di assiemi. Modellazione di parti in ambiente lamiera. Messa in tavola con annotazioni e quote. Viste e sezioni. Gestione della stampa. Formati di disegno e distinta base. Esportazione in formati DWG/DXF. Esportazione in formati tridimensionali. Importazione formati standard. SolidWorks eDrawings.

Docente Stefano Fini Professore presso l’Università di Bologna in Costruzione di Macchine. Si occupa di ricerca nel campo dei collegamenti per attrito ed incollaggio. Ha lavorato come progettista presso aziende automotive e packaging, è consulente aziendale per la progettazione meccanica. Durata 24 ore Date 6, 8, 13, 15, 20, 22, 27, 29 giugno 2017 18.30 - 21.30 13, 15, 20, 22, 27, 29 novembre, 4, 6 dicembre 2017 18.30 - 21.30 Quota di iscrizione € 500,00 + iva Info in.tech@fav.it

47


INTech

Stampa 3D

Tecniche e tecnologie per la stampa 3D. Utilizzo della stampante Dimension e di una DIY. Gestione del processo di stampa 3D per la realizzazione di prototipi e preserie.

Docente Vincenzo Sartori Docente e consulente sulle tematiche dell’automazione, delle macchine utensili e di materiali polimerici. Svolge attività di progettazione meccanica, in tre dimensioni, analisi e sviluppo di nuovi prodotti con utilizzo di materiali innovativi e tecniche avanzate di produzione. Durata 14 ore Data 5, 12 aprile 2017 09.00 - 17.00 Quota di iscrizione € 560,00 + iva Info in.tech@fav.it

48

Contenuti Introduzione alla stampa 3D Tecnologie attualmente disponibili (estrusione, polveri, catalizzazione resine, ecc.). Principali produttori di macchine (Leapfrog, Sharebot, Makerbot, Stratasys, EOS, 3DSystem, ecc.), caratteristiche, prezzi e tecnologie più utilizzate nell’industria. Materiali per la stampa 3D e dettagli tecnici di ciascuno (pro e contro dei diversi materiali). Utilizzo del modello 3D per la stampa e sua eventuale correzione Predisposizione del modello 3D. Il concetto dello slicing. Modifica del modello 3D dell’oggetto finito ed eventuale adattamento alla stampa 3D. Conversione del modello 3D in un formato adatto alla elaborazione con una stampante 3D. Introduzione al formato STL e al formato G-Code. Parametri di precisione e semplificazione utilizzabili nella conversione. Preparazione del modello per la stampa 3D Utilizzo dell’applicazione (Catalyst e Repetier). Posizionamento, rotazione e scalatura del modello 3D sul piano di lavoro della stampante. Impostazione dei parametri macchina per la stampa 3D. Calibrazione della stampante. Simulazione del processo di slicing. Trasmissione dei dati alla stampante 3D. Stampa 3D Processo di stampa. Eventuale finitura del modello 3D stampato.


INTech

AutoCAD 2D

Strumento per il disegno tecnico bidimensionale, è il software maggiormente condiviso ed adattabile alle più svariate esigenze. Questo percorso fornisce un utile supporto metodologico alla realizzazione di disegni con AutoCAD 2D, allo scopo di velocizzare il processo e di aumentarne il livello qualitativo, chiarendo in maniera puntuale ed esaustiva come e quando utilizzare correttamente i principali comandi. Contenuti Introduzione: apertura e gestione dei file, organizzazione dei menu e delle barre strumenti, finestre di dialogo, impostazioni generali. Principi generali: immissione dei dati, sistema di riferimento globale, selezione di oggetti, struttura dei comandi, cancellazione entità, annullamento dei comandi. Disegno: linea, circonferenza, arco, linea di costruzione, polilinea, rettangolo, poligono regolare, ellisse, curva spline. Organizzazione del disegno: utilizzo dei layer, tipi e spessori di linea, standardizzazione. Impostazione del disegno: tecniche di disegno ed impaginazione, spazio modello e spazio carta, file modello personalizzati. Modifica: proprietà degli oggetti, taglia, estendi, allunga, spezza, sposta, ruota, allinea, stira, scala. Blocchi: utilità dei blocchi, definizione, esportazione, inserimento. Creazione e gestione di una libreria di simboli. Quotatura: lineare, in parallelo e in serie, angoli, diametri, raggi, per coordinate, centro, tolleranze geometriche, direttrici, modifiche. Stampa: impostazioni di pagina, dimensione e orientamento foglio, fattore di scala, impostazioni e stili di stampa per la gestione degli spessori di linea.

Docente Stefano Fini Professore presso l’Università di Bologna, ai occupa di ricerca nel campo dei collegamenti per attrito e incollaggio. Ha lavorato come progettista in aziende automotive e packaging, è consulente aziendale per la progettazione meccanica. Durata 24 ore Date 6, 8, 13, 15, 20, 22, 27 febbraio, 1 marzo 2017 18.30 - 21.30 11, 13, 18, 20, 25, 27 settembre, 2, 5 ottobre 2017 18.30 - 21.30 Quota di iscrizione € 500,00 + iva Info in.tech@fav.it

49


FOTO


Area

IndiceControlli area Non Distruttivi CND & Saldatura 52 53 54 55

CND CND CND CND

Metodo Metodo Metodo Metodo

Ultrasuoni Spessimetrico Liquidi Penetranti Magnetoscopico Visivo

56 Saldatura Metodo Elettrodo Rivestito 56 Saldatura Metodo Mig Mag 57 Saldatura Metodo Tig


INTech

CND Controlli Non Distruttivi

Quattro percorsi per prepararsi all’esame di Certificazione di Livello 2 secondo la norma UNI EN 473 ISO 9712.

Docenti Vincenzo Sartori Responsabile Centro Esame Bureau Veritas e Terzo livello PT, VT e MT secondo ISO 9712. Svolge attività di progettazione meccanica 3D, programmazione di macchine CNC, calcoli su strutture realizzate in materiali metallici, sviluppo di nuovi prodotti con utilizzo di materiali innovativi e tecniche avanzate di produzione. Alessandro Berto Consulente industriale per certificazioni aziendali di stampo tecnico come ISO 3834, DIN 18800 e UNI EN 1090. Coordinatore attività di saldatura per carpenterie medio pesanti.

52

CND - Metodo Ultrasuoni Spessimetrico UTS Il corso si propone di addestrare il personale addetto ai Controlli Non Distruttivi sul metodo spessimetrico con ultrasuoni per consentirne l’accesso, per chi lo desidera, all’esame per la certificazione di livello 2, secondo la norma UNI EN ISO 9712. Contenuti Principi del controllo ultrasonoro. Apparecchiature. Tecniche di controllo. Applicazioni. Normativa. Prerequisiti Si fa riferimento al prospetto della norma UNI EN ISO 9712. I partecipanti devono certificare un’esperienza maturata di almeno 9 mesi per il metodo UTS. Durata: 32 ore + esame - Quota di iscrizione: € 1.350,00 + iva Date 20, 21, 22, 23 febbraio 2017 09.00 - 18.00 26, 27, 28, 29 giugno 2017 09.00 - 18.00 11, 12, 13, 14 dicembre 2017 09.00 - 18.00

Esame 24 febbraio 2017 09.00 - 18.00 Esame 30 giugno 2017 09.00 - 18.00 Esame 15 dicembre 2017 09.00 - 18.00


INTech

CND - Metodo Liquidi Penetranti PT Il corso si propone di addestrare il personale addetto ai controlli non distruttivi sul metodo liquidi penetranti per consentirne l’accesso, per chi lo desidera, all’esame per la certificazione di livello 2, secondo la norma UNI EN ISO 9712. Contenuti Principi del controllo con liquidi penetranti. Base fisiche del metodo. Tecniche applicative e modalità operative. Apparecchiature ed accessori. Indicazioni evidenziabili all’esame con liquidi penetranti. Tecniche speciali. Interpretazione e rapporto d’esame. Normativa. Prerequisiti Si fa riferimento al prospetto della norma UNI EN ISO 9712. I partecipanti devono certificare un’esperienza maturata di almeno 3 mesi per il metodo PT. Durata: 24 ore + esame - Quota di iscrizione: € 1.250,00 + iva Date 21, 22, 23 febbraio 2017 09.00 - 18.00 10, 11, 12 aprile 2017 09.00 - 18.00 27, 28, 29 giugno 2017 09.00 - 18.00 25, 26, 27 settembre 2017 09.00 - 18.00 12, 13, 14 dicembre 2017 09.00 - 18.00

Esame 24 febbraio 2017 09.00 - 18.00 Esame 13 aprile 2017 09.00 - 18.00 Esame 30 giugno 2017 09.00 - 18.00 Esame 28 settembre 2017 09.00 - 18.00 Esame 15 dicembre 2017 09.00 - 18.00

Gianni Polidori Consulente e formatore per la qualifica del personale addetto alle Prove Non Distruttive. Terzo livello qualificato secondo la norma ISO 9712 ed SNT TC-1A nei metodi volumetrici UT ed RT e nei superficiali VT, PT ed MT. La certificazione di livello 2 I corsi proposti dalla Fondazione Aldini Valeriani preparano all’esame per la certificazione di livello 2 secondo la norma UNI EN 473 ISO 9712. L’esame è erogato da Bureau Veritas.

Info in.tech@fav.it

53


INTech

Docenti Vincenzo Sartori Responsabile Centro Esame Bureau Veritas e Terzo livello PT, VT e MT secondo ISO 9712. Svolge attività di progettazione meccanica 3D, programmazione di macchine CNC, calcoli su strutture realizzate in materiali metallici, sviluppo di nuovi prodotti con utilizzo di materiali innovativi e tecniche avanzate di produzione. Alessandro Berto Consulente industriale per certificazioni aziendali di stampo tecnico come ISO 3834, DIN 18800 e UNI EN 1090. Coordinatore attività di saldatura per carpenterie medio pesanti.

54

CND - Metodo Magnetoscopico MT Il corso si propone di addestrare il personale addetto ai Controlli Non Distruttivi sul metodo magnetoscopico per consentirne l’accesso, per chi lo desidera, all’esame per la certificazione di livello 2, secondo la norma UNI EN ISO 9712. Contenuti Principi del controllo magnetoscopico. Base fisiche del metodo. Tecniche applicative. Apparecchiature ed accessori. Rivelatori. Verifica efficacia mezzi di controllo. Interpretazione rapporto d’esame. Normativa Prerequisiti Si fa riferimento al prospetto della norma UNI EN ISO 9712. I partecipanti devono certificare un’esperienza maturata di almeno 3 mesi per il metodo MT. Durata: 24 ore + esame - Quota di iscrizione: € 1.250,00 + iva Date 21, 22, 23 febbraio 2017 09.00 - 18.00 10, 11, 12 aprile 2017 09.00 - 18.00 27, 28, 29 giugno 2017 09.00 - 18.00 25, 26, 27 settembre 2017 09.00 - 18.00 12, 13, 14 dicembre 2017 09.00 - 18.00

Esame 24 febbraio 2017 09.00 - 18.00 Esame 13 aprile 2017 09.00 - 18.00 Esame 30 giugno 2017 09.00 - 18.00 Esame 28 settembre 2017 09.00 - 18.00 Esame 15 dicembre 2017 09.00 - 18.00


INTech

CND - Metodo Visivo VT Il corso si propone di addestrare il personale addetto ai Controlli Non Distruttivi sul metodo magnetoscopico per consentirne l’accesso, per chi lo desidera, all’esame per la certificazione di livello 2, secondo la norma UNI EN ISO 9712. Contenuti Introduzione. Definizioni. Visione. Illuminazione. Caretteristiche dei materiali. Fattori ambientali e fisiologici. Percezione visiva. Attrezzatura. Applicazioni tipiche del datore di lavoro. Esame visivo con riferimento a particolari procedure. Criteri di accettabilità. Prerequisiti Si fa riferimento al prospetto della norma UNI EN ISO 9712. I partecipanti devono certificare un’esperienza maturata di almeno 3 mesi per il metodo VT. Durata: 24 ore + esame - Quota di iscrizione: € 1.250,00 + iva Date 21, 22, 23 febbraio 2017 09.00 - 18.00 10, 11, 12 aprile 2017 09.00 - 18.00 27, 28, 29 giugno 2017 09.00 - 18.00 25, 26, 27 settembre 2017 09.00 - 18.00 12, 13, 14 dicembre 2017 09.00 - 18.00

Esame 24 febbraio 2017 09.00 - 18.00 Esame 13 aprile 2017 09.00 - 18.00 Esame 30 giugno 2017 09.00 - 18.00 Esame 28 settembre 2017 09.00 - 18.00 Esame 15 dicembre 2017 09.00 - 18.00

Gianni Polidori Consulente e formatore per la qualifica del personale addetto alle Prove Non Distruttive. Terzo livello qualificato secondo la norma ISO 9712 ed SNT TC-1A nei metodi volumetrici UT ed RT e nei superficiali VT, PT ed MT. La certificazione di livello 2 I corsi proposti dalla Fondazione Aldini Valeriani preparano all’esame per la certificazione di livello 2 secondo la norma UNI EN 473 ISO 9712. L’esame è erogato da Bureau Veritas.

Info in.tech@fav.it

55


INTech

Saldatura

Fondazione Aldini Valeriani guida le aziende nel processo di formazione e certificazione con corsi specialistici riguardanti i temi oggetto della nuova Norma UNI EN ISO 1090.

Validità dei patentini: - UNI EN ISO 9606-1 su acciaio e acciaio inox, il patentino è valido 3 anni (punto norma 9.3) e firma ogni 6 mesi del datore di lavoro; - UNI EN ISO 9606-2 su alluminio, il patentino è valido 2 anni (punto norma 9.2) e firma ogni 6 mesi del datore di lavoro. Trascorso tale periodo occorre rinnovare la certificazione sostenendo ancora l’esame.

56

Al termine dei corsi è possibile sostenere l’esame per ottenere il Patentino del Saldatore. Dal 1° luglio 2014 tutte le imprese produttive di strutture di carpenteria e prodotti saldati devono certificarsi.

Saldatura Metodo Elettrodo Rivestito Il corso illustra la gestione dei parametri di saldatura con il processo ad elettrodo rivestito, andandone ad individuare la tipologia più congeniale al tipo di giunto saldato che occorre eseguire. Il corso si conclude con l’esame per la Patente di Saldatura per il processo ad elettrodo rivestito, che è compreso nella quota di partecipazione. Durata: 20 ore - Quota di iscrizione: € 1.000,00 + iva quota su acciaio

Saldatura Metodo MIG-MAG Questo processo può essere sia manuale che robotizzato. Il corso illustra la gestione dei parametri di saldatura sia per il processo MIG/MAG tradizionale, sia per quello ad arco pulsato. Il corso si conclude con l’esame per la Patente di Saldatura per il metodo MIG/MAG, che è compreso nella quota di partecipazione. Durata: 20 ore - Quota di iscrizione: € 1.100,00 + iva quota su acciaio


INTech Saldatura Metodo TIG Con il metodo TIG si possono eseguire saldature su ogni tipo di acciaio e soprattutto, a differenza di quanto avviene con i processi MIG/MAG, anche su piccoli spessori. Il corso si conclude con l’esame per la Patente di Saldatura con metodo TIG, che è compreso nella quota di partecipazione. Durata: 20 ore - Quota di iscrizione: € 1.000,00 + iva quota su acciaio Date Per ogni edizione, la formazione si svolgerà dalle 09.00 alle 18.00 per le prime due giornate. Nella terza giornata, dalle 09.00 alle 13.00, si svolgerà l’ultima parte di formazione. La giornata di esame avrà luogo nel pomeriggio, fascia oraria 14.00 - 16.00. Formazione 23, 24, 25 gennaio 2017 27, 28, 29 marzo 2017 9, 10, 11 maggio 2017 24, 25, 26 luglio 2017 18, 19, 20 settembre 2017 11, 12, 13 dicembre 2017

Esame 25 gennaio 2017 29 marzo 2017 11 maggio 2017 26 luglio 2017 20 settembre 2017 13 dicembre 2017

La quota di iscrizione all’esame varia a seconda del materiale utilizzato per la saldatura:

• ACCIAIO

€ 360 + iva

• ACCIAIO INOX € 420 + iva

• ALLUMINIO € 420 + iva

Info in.tech@fav.it

Seminario di approfondimento Inserito all’interno di ogni corso e acquistabile singolarmente “WPS - Specifica di procedura di saldatura”. Durante l’esecuzione di un saggio di prova tutti i parametri di saldatura sono riportati in un documento chiamato WPS (Welding Procedure Specification o Specifica di procedura di saldatura); gli stessi parametri saranno poi utilizzati dall’operatore durante la fase di realizzazione del giunto di produzione. La WPS deve fornire i dettagli di come deve essere eseguita una operazione di saldatura e deve contenere tutte le informazioni necessarie. Durata: 4 ore - Quota di iscrizione: € 130,00 + iva Date: 23 gennaio, 27 marzo, 9 maggio, 24 luglio, 18 settembre e 11 dicembre 2017.

57


FOTO

58


Area

Grafica 60 60 61 61 61 62 62

Adobe Adobe Adobe Adobe Adobe Adobe Adobe

Photoshop base Photoshop avanzato InDesign base InDesign avanzato InDesign Interactive documents Illustrator base Illustrator avanzato

59


INTech

Adobe Photoshop

La gestione e la rielaborazione di immagini digitali e fotografie per la carta stampata e il multimedia.

Docente Palmiro Pedrini Docente e consulente senior con più di trent’anni di esperienza nel settore delle arti grafiche, prestampa, desktop publishing, computer grafica, grafica editoriale e vettoriale e gestione immagini. Durata Base: 21 ore Avanzato: 21 ore Quota di iscrizione Base € 250,00 + iva Avanzato € 250,00 + iva Info in.tech@fav.it

Photoshop Base Strumenti e palette. Strumenti di colorazione, di selezione e impostazione opzioni. Livelli (aggiungi, rimuovi, collega, unisci, opacità, effetti, maschera). Tracciato di ritaglio e relative opzioni. Testo e sue impostazioni. Dimensione immagine, dimensione quadro, funzioni di distorsione. Metodi: RGB, CMYK, scala colore, bicromia. Funzioni di memorizzazione. Esempi semplici di fotomontaggio. Correzione immagine e fotoritocco, filtri. Acquisizione immagini da scanner piano. Date 24, 26, 31 gennaio, 2, 7, 9, 14 febbraio 2017 dalle 18.30 alle 21.30 26, 28 settembre, 3, 5, 10, 12, 17 ottobre 2017 dalle 18.30 alle 21.30

Photoshop Avanzato Acquisizione immagini da scanner. Tecnica di fotoritocco. Fotomontaggio con due o più immagini con l’inserimento di testo. Utilizzo avanzato dei livelli. Interazione con il mondo dell’illustrazione: formati di interscambio. Correzione cromatica delle immagini, filtri ed effetti grafici. Prove colore. Calibrazione del sistema: monitor, scanner, stampante. Funzioni avanzate: memorizzazione azioni e funzioni batch. Date 27 febbraio, 1, 6, 8, 13, 15, 20 marzo 2017 dalle 18.30 alle 21.30 24, 26, 31 ottobre, 2, 7, 9, 14 novembre 2017 dalle 18.30 alle 21.30

60


INTech

Adobe InDesign

Progettare e produrre documenti per la carta stampata e il Web a livello professionale. InDesign Base Impostazione di un documento editoriale. Le pagine: singola, affiancate, mastro e loro numerazione. Attributi testo, caratteristiche paragrafo. Fogli stile, importazione testi e immagini. Funzione circonda con testo, tracciati di ritaglio. I colori: tinta piatta e quadricromia. Creare e formattare una tabella. Esportare documenti. La stampa: funzione pacchetto e collegamenti. Date 21, 23, 28, 30 marzo, 4, 6, 11 aprile 2017 dalle 18.30 alle 21.30 9, 11, 16, 18, 23, 25, 30 ottobre 2017 dalle 18.30 alle 21.30

InDesign Avanzato Progetto grafico della rivista: pagina mastro base, duplicazione e modifica. Costruzione fogli stile. Impostazione s&g necessarie, gestione colori necessari. Simulazione di impaginazione di rivista. Pacchetto di stampa. Esportazione in PDF. Gestione dei file per il service. Stili di stampa. Creazione documenti interattivi. Date 27 aprile, 2, 4, 9, 11, 16, 18 maggio 2017 dalle 18.30 alle 21.30 6, 8, 13, 15, 20, 22, 27 novembre 2017 dalle 18.30 alle 21.30

InDesign Interactive Documents Collegamenti ipertestuali. Transizioni di pagina. Creare ed esportare animazioni personalizzate. Importare e gestire file multimediali. Esportare PDF interattivi, esportare in formato SWF e in formato Flash. Date 20, 22, 27, 29 giugno 2017 dalle 18.30 alle 21.30

Docente Palmiro Pedrini Docente e consulente senior con più di trent’anni di esperienza nel settore delle arti grafiche, prestampa, desktop publishing, computer grafica, grafica editoriale e vettoriale e gestione immagini. Durata Base: 21 ore Avanzato: 21 ore Interactive: 12 ore Quota di iscrizione Base € 250,00 + iva Avanzato € 250,00 + iva Interactive € 150,00 + iva Info in.tech@fav.it

61


INTech

Adobe Illustrator

Realizzare illustrazioni e loghi da inserire in pubblicazioni per la carta stampata o per pagine Web.

Docente Palmiro Pedrini Docente e consulente senior con più di trent’anni di esperienza nel settore delle arti grafiche, prestampa, desktop publishing, computer grafica, grafica editoriale e vettoriale e gestione immagini. Durata Base: 18 ore Avanzato: 15 ore Quota di iscrizione Base € 210,00 + iva Avanzato € 190,00 + iva Info in.tech@fav.it

Illustrator Base Area di lavoro, strumenti e palette. Pagina di lavoro, impostazione griglia, preparazione schema di guide. Importazione e gestione colori spot e CMYK e costruzione. Raccordi di elementi curvi e gestione dello strumento taglierina. Uso e modifica dei punti. Attributi strumento testo e modifica parametri. Conversione testo in tracciati. Inserimento di bitmap come template. Ricostruzione di marchi. Salvataggio file ed esportazioni. Date 17, 22, 24, 29, 31 maggio, 5 giugno 2017 dalle 18.30 alle 21.30 16, 21, 23, 28, 30 novembre, 4 dicembre 2017 dalle 18.30 alle 21.30

Illustrator Avanzato Pattern e pennelli. Lavorare con i simboli. Filtri ed effetti speciali. Lavorare con le immagini. Realizzare grafici e creare grafica per il web. Salvare, esportare e stampare. Date 21, 26, 28 giugno, 3 luglio 2017 dalle 18.30 alle 21.30 7, 12, 14, 19, 21 dicembre 2017 dalle 18.30 alle 21.30

62


63


INTech

Modalità d’iscrizione Sconto 10% alle aziende associate Per iscriversi, è necessario compilare la scheda di iscrizione ed inviarla o via fax al numero 051/4151920 oppure scansionata via mail a formazioneaziendale@fav.it. In alternativa, velocizza i passaggi, iscriviti al sito www.fav.it, crea il tuo account, l’iscrizione è in un click. Nella sezione Formazione per le imprese, seleziona l’area tematica e cerca il tuo corso. Troverai in ogni scheda il pulsante Iscriviti Quote di iscrizione La quota di iscrizione si intende al netto di iva ed è comprensiva di materiale didattico. Conferma del corso Fondazione Aldini Valeriani 5 giorni lavorativi prima dell’inizio del corso invierà agli iscritti una e-mail di conferma con tutte le informazioni relative alla partecipazione. Fondazione Aldini Valeriani si riserva la facoltà di annullare o rinviare la data d’inizio corso in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti. L’eventuale variazione sarà tempestivamente comunicata. Modalità di pagamento La quota di iscrizione deve essere versata al momento della conferma del corso e comunque entro e non oltre la data d’inizio corso. Annullamento dell’iscrizione È possibile annullare l’iscrizione ad un corso senza alcuna penale comunicando la rinuncia via e-mail al responsabile del corso entro 6 giorni lavorativi precedenti l’inizio del corso. In caso di rinuncia pervenuta dopo tale termine, di mancata presenza del partecipante a inizio corso o di ritiro durante lo stesso, sarà dovuto il pagamento integrale della quota.

64


FONDAZIONE ALDINI VALERIANI via Bassanelli 9/11, 40129 Bologna tel. 051/4151911, fax 051/4151920 in.tech@fav.it - job.tech@fav.it www.fav.it

LABTech 2017 - FAV Fondazione Aldini Valeriani  

Proposte tecniche mixate alle più avanzate tecnologie. Una rete di esperienze e di eccellenze e abilità territoriali fanno di LABTech 2017...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you