Issuu on Google+

Disponibile su

;adgZciZgd#Xdb

Il simbiotico più avanzato per il trattamento delle dis oiche e disfunzioni intestinali diarroiche Contiiene 4 ceppii d dii probi biotiicii + 2 prebi biotiicii che ch e in insi siem eme e sv svol olgo gono no a att ttiv ivit ità à si simb mbio ioti tica ca Agi A gis isce iin n mo mod do rrap do apid ido id o ed de effi fficcac ffi ace e nell’’esclusione competitiva dei batteri patogeni Pote enziia lle risposte i iimmuniitariie È siicuro c ed d effi fficace neii canii e neii gatti, i, cosìì come neii coniigl gli (pasta (p oral or ale e sp spec ecifi ificcam amen ente te ffor ormu mula lata ta p per er ll’u uso n nei ei p pic icco colili a ani nima malili d da a co comp mpag agni nia) a))

ITA FLORENTERO.indd 2

16-04-2009 17:33:21


Innovazione ed efficacia – Il concetto di Simbiotico Florentero® è il primo simbiotico per animali da compagnia (cani, gatti, conigli e altri piccoli mammiferi) disponibile sul mercato. Il concetto di simbiosi deriva dalla somministrazione combinata di prebiotici e probiotici12,16,26. Sopravvivenza, colonizzazione ed effetti benefici dei probiotici esogeni possono essere potenziati e incrementati dalla contemporanea somministrazione di prebiotici, che sono utilizzati dai probiotici nell’ambiente intestinale26,27,28.

AZIONE PREBIOTICA

AZIONE PROBIOTICA

FOS (Frutto-oligosaccaridi) MOS (Manno-oligosaccaridi)

Enterococcus faecium SF 68 Lactobacillus sporogenes Bacillus coagulans Lactobacilus acidophilus DSM 13241 Bacillus cillus clausii

A B C

A B C

Aumenta crescita e capacità riproduttiva dei lactobacilli nell’intestino

Consente una rapida attivazione dei fattori probiotici (entro 2-4 ore dopo l’ingestione)

Rende l’ambiente intestinale non idoneo alla replicazione dei batteri patogeni, grazie al suo effetto di abbassamento del pH

Sviluppa una azione sinergica tra i differenti ceppi batterici

Fornisce la possibilità di replicazione in ambienti e condizioni patologiche differenti

Produce sostanze in grado di inibire lo sviluppo dei batteri patogeni (acido lattico, batteriocine)

AZIONE SIMBIOTICA Prebiotici + Probiotici

A B C

Come risultato della loro combinazione, favorisce il rafforzamento delle capacità vitali dei probiotici rendendo immediatamente disponibile il substrato fermentescibile necessario per una rapida colonizzazione intestinale Agisce sinergicamente nel controllo della proliferazione dei batteri patogeni26

Abbassa il pH intestinale grazie alla produzione di acidi grassi a corta catena propionico e butirrico), produzione di batteriocine inibisce ((lattico, p p ) mentre la p dei batteri patogeni la proliferazione p p g

UN SIMBIOTICO NON È UN PROBIOTICO!

La sua azione sinergica fornisce una risposta terapeutica più veloce e più completa, riducendo i tempi di inibizione dei sintomi e di risoluzione della disfunzione intestinale

ITA FLORENTERO.indd 3

16-04-2009 17:33:34


Studi sull’efficacia di Florentero® Florentero® incrementa la colonizzazione intestinale di Enterococcus spp. e Lactobacillus spp., sia nei cani sani sia in quelli malati. Florentero® riduce in modo significativo la popolazione di Clostridium spp. sia nei cani sani sia, soprattutto, nei cani malati. Florentero® mantiene la sua efficacia anche dopo la sospensione della somministrazione.

107

1

Enterococci T0 T7 T15

0,018x108

Lattobacilli b illi 801,2

171,6

8

19,6x10

8

8

7,10x10 8,44x10

0,1x10

Clostridi Cl l stridi t idi d

8

3,4 1

Enterococcii T0 T7 T15

Lattobacilli b ll

3,98x108 8

19,2x10

8

1,76x10

0,001x108

TT7 7

1

10

T15

TO TO

20

T7 T7

102

1

171,6

0,1x108

1

TTO O

3,4

103

19,6x108

801,2

7,10x108

0,018x108

10

TO

466

104

TO

0,15x108

104

8,44x108

105

102

T15

106

105

103

T7

T15

4,27x108

106

TTO O 108

0,001x108

TO

107

109

1,76x108

T15

108

T7 T7

1010

19,2x108

TT7 7

T15

109

3,98x108

T7 T7

log10 UFC/g of faeces

1010

Cani ani sani Valori medi med log10 UFC/g of faeces

Cani affetti da disfunzioni g gastrointestinali lori medi m Valori

T15

Clostridi lostridi id 466

4,27x10

8

20

0,15x10

8

1

La mia esperienza mostra l’efficacia e quindi l’opportunità di somministrare un prodotto simbiotico (FLORENTERO®) in animali affetti da sintomi diarroici; tale somministrazione risulta efficace ai dosaggi aggi indicati dal produt® tore. Inoltre, un trattamento di 7 giorni con Florentero , anche in soggetti sani, può essere di aiuto iuto nella colonizzazione intestinale di questi animali, e nell’eliminazione di batteri potenzialmente patogeni (clostridi). Inn questo caso può risultare rilevante per la salute pubblica che Florentero® sia in grado di diminuire la concentrazionee di Clostridi, riducendo la probabilità di contagio uomo-animale. Tale aspetto rappresenta una parte importante di ques questo studio, causa uesto to sstu tudi dioo, a ccau ausa sa dell’elevato livello di antropizzazione degli animali da compagnia, e del loro ruolo sociale. Inoltre oltre l’uso preventivo dei probiotici rappresenta una valida alternativa ai trattamenti farmacologici delle disfunzioni intestinali, oni iint ntes estitina nalili, sp spee cialmente per il fatto di apparire più naturale e pertanto meglio accettato dai proprietari, oltre re che perché essi sono ampiamente utilizzati nell’alimentazione ntazione umana. a.

Prof. Alessandro Gramenzi amenzii Professore Associato in Nutrizione Animale nimaale e Universita di Teramo Facoltà di Medicinaa veterinaria

* Gramenzi A. a, Di Leonardo M.a, De Acetis L.a, Fusaro I.a, Bigliati M.b, Formigoni Ac. Effect of symbyotic nutritional supplementation on intestinal microflora of healthy and diarrhoeic dogs. Submitted for publication on 2008-Sep to Veterinary Microbiology

ITA FLORENTERO.indd 4

16-04-2009 17:33:36


Florentero® induce un potenziamento del sistema immunitario locale Florentero® stimola maggiormente la risposta immunitaria locale rispetto ai probiotici o ai prebiotici da soli, migliorando così lo stato di salute generale del paziente e rinforzando le sue naturali difese contro i patogeni.

Concentrazione fecale IgA Cani affetti da disfunzioni gastrointestinali

Concentrazione fecale IgA Cani sani

0,80

0,80

C

0,70

0,70

A B

B

0,50

B

A B C

C

B

B

T7 0,52

0,60

0,46

0,48

0,47

0,38

0,59

0,76

0,65

0,48

0,55

0,58

0,00

T15

0,42

0,50

0,10

T0 A B C

T7

mg/g s.s

0,00

mg/g s.s

0,76

0,47

0,60

0,59

0,48

0,52

0,38

0,46

0,20

0,42

0,30

0,20

T0

B

A

0,40

C

0 30 0,30

0,10

A

C

A

0,53

0,40

A

C

0,60

0,51

0,50

A

0,53

C

0,49

0,60

T15

0,51

0,53

0,55

0,49

0,50

0,48

0,53

0,58

0,65

Effetto della somministrazione di Florentero® per 7 giorni (C) comparata con placebo (A: solo Enterococcus faecium e Lactobacillus acidophilus; B: solo prebiotici) sulla concentrazione fecale di IgA in cani sani e malati.

Utilizzo Florentero® in compresse e in pasta da più di 1 anno. Quasi tutti i pazienti affetti da diarrea non specifica che trattiamo nelle nostre cliniche mostrano un rapido recupero e ritornano ad una normale funzionalità intestinale entro 24-48 ore, in molti casi senza nessun altro trattamento che Florentero® e una dieta a basso residuo. Nei casi più gravi o complicati, Florentero® ha certamente contribuito ad una riduzione dei tempi di guarigione, una volta che è stata trattata l’eziologia primaria (es. parassitosi, pica, agenti infettivi, ecc). Sono convinto che ogni paziente affetto da diarrea possa beneficiare dell’uso di Florentero®, utilizzando una dieta appropriata ed eliminando le cause sottostanti. Un altro fattore positivo sta nel fatto che qualunque animale malato trova il prodotto estremamente appetibile, facilitandone così la somministrazione da parte del proprietario.

Douglas Kent Wyler, DVM Director The Animal Medical Hospital and Bird Clinic, an AAHA Accredited Hospital Hempstead, New York & Whitestone Veterinary Care Whitestone, New York

ITA FLORENTERO.indd 5

16-04-2009 17:33:42


Sicurezza Studi effettuati su cani1,2,3,17,30, uomini16,22 e ratti16, hanno evidenziato una totale mancanza di tossicità acuta o subacuta e di effetti collaterali a seguito della somministrazione dei ceppi probiotici presenti in FLORENTERO®, anche ad elevate dosi e per periodi di tempo prolungati. La somministrazione continuativa di FOS e MOS non altera il glucosio plasmatico, i livelli di fruttosio e di insulina16, ma riduce la produzione intestinale e la successiva eliminazione fecale di derivati putrefattivi quali fenoli, indoli, cresolo,, riducendo così la necessità di detossificazione epatica di tali sostanze16,26,28. p

LLivelli ivellli d dii prob probiotici biotticii vi vivi ivii garant garantiti titi La quantità di probiotici vivi in ogni compressa/2 ml di FLORENTERO®, è risultata essere un minimo di 1x109 CFU, anche 6 mesi dopo la data di scadenza, garantendo così la completa e duratura efficacia del prodotto.

TTecnologia ecnologia a avanzata vanzata I quattro ceppi di batteri probiotici sono microincapsulati con tecnologie brevettate o sono presenti sotto forma di spore naturalmente resistenti. Florentero® è in tal modo resistente a calore e umidità ambientali, agli acidi gastrici e alle secrezioni biliari.

miliardi di CFU per cpr/2 ml pasta

2 1,5 1 0,5 0

0

6m

12 m

18 m

24 m

30 m

Utilizziamo Florentero® in compresse e in pasta in cani, gatti e conigli, con ottimi risultati in caso di disfunzioni intestinali di varia origine, per il recupero dopo trattamenti antibiotici, e per ristabilire una regolare funzionalità intestinale in caso di intossicazioni alimentari.

Io ho utilizzato Florentero® nei passati 18 mesi con ottimi risultati. Le compresse appetibili sono molto facili da somministrare ai cani, e la pasta risulta di particolare utilità nel trattamento dei gatti. Florentero® fornisce eccellenti risultati come trattamento primario delle disfunzioni gastro-intestinali aspecifiche, e a seguito di terapie antibiotiche. Florentero® è diventata la mia prima scelta tra le terapie probiotiche.

Karel Galuszka, DVM Director

The Animal Clinic Krnov, Czech Republic

Dr Victor Vassallo DVM

Vet Care Animal Clinic, Misrah Lourdes - Malta

ITA FLORENTERO.indd 6

16-04-2009 17:33:48


Indicazioni Florentero® è raccomandato nelle seguenti situazioni cliniche Immunodepressione Terapie antibiotiche prolungate Intolleranza e ipersensibilità alimentare Stress e viaggi

Svezzamento Cambiamenti dietetici Dismicrobismi intestinali Disturbi cronici della motilità

Più in generale Più g gen ener eral ale e per per migliorare migl mi glio iora rare re le le condizioni cond co ndiz izio ioni ni generali g gen ener eral alii di salute ssal alut ute e del del soggetto sogg so gget etto to e potenziare le sue naturali difese verso gli agenti patogeni

Come somministrare Come somministrare Florentero Florentero® PRESENTAZIONE*

DOSAGGIO GIORNALIERO**

DURATA DI SOMMINISTRAZIONE***

1 cpr fino a 7 kg di p.v. 2 cpr tra 7 e 14 kg di p.v.

COMPRESSE

3 cpr tra 14 e 21 kg di p.v. 4 cpr tra 21 e 35 kg di p.v.

7-10 gg

5-6 cpr oltre i 35 kg di p.v.

PASTA ORALE

1 ml ogni 3.5 kg p.v.

* L’elevata appetibilità di FLORENTERO® ne consente una agevole somministrazione. È comunque possibile utilizzare un piccolo boccone di cibo nei soggetti più difficili. L’efficacia di FLORENTERO® non viene alterata dai processi digestivi, grazie all’elevata resistenza dei ceppi probiotici a succhi gastrici e secrezioni biliari. ** È consigliabile suddividere il dosaggio giornaliero in due somministrazioni, una al mattino e una alla sera. *** La durata di somministrazione può essere prolungata a giudizio del veterinario curante, in relazione alle condizioni cliniche del soggetto e alla natura (acuta o cronica) della patologia.

Dicono di Florentero®... “ Ho ricevuto alcuni campioni di Florentero® dal mio distributore. Pensavo si trattasse di uno dei tanti probiotici per cani e gatti. Ma dopo aver provato il prodotto nella mia clinica, l’ho trovato particolarmente efficace. Florentero® ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.” Dr. Walter Kail DMV

“ Ho utilizzato Florentero® in molte occasioni: funziona veramente molto bene. I proprietari me lo chiedono specificamente, e non vogliono nessun altro prodotto in alternativa.” Dr. Klaus-Dieter Timpe DMV

“ Florentero® ha una combinazione di prebiotici e probiotici unica nel suo genere. Questo mi ha convinto.” Dr. Anja Witte DMV Herforder Str.423 PLZ:32602 Vlotho. Germany

SpeckenwegHausnummer: 18- 48317 Drensteinfurt. Germany

Gallenkampstrasse. 15 - 59555 Lippstadt Germany

ITA FLORENTERO.indd 7

16-04-2009 17:33:54


Utilizzo di Florentero® in conigli, ffuretti uretti e rroditori oditori La formulazione in pasta orale di Florentero® è ideale per conigli, furetti e roditori È sicura poiché è priva di lattosio Agisce rapidamente ripristinando l’omeostasi intestinale È di facile somministrazione, grazie alla siringa graduata e alla elevata appetibilità nteroto ossiemiie, d opo terap pie È indicata in caso di dismicrobismi intestinali, e enterotossiemie, dopo terapie i l da d non corretta alimentazione li i antibiotiche, alterazioni della funzionalità intestinale

Scheda Tecnica Composizione Vitamina PP, Enterococcus faecium inattivato (10 miliardi/g), Lactobacillus acidophilus inattivato (50 miliardi/g), Bacillus clausii inattivato (3 miliardi/g), Lactobacillus sporogenes inattivato (15 miliardi/g), Vitamina B1, Vitamina B6, Vitamina B2. Eccipienti: Fruttoligosaccaridi, Lievito lattico, Maltodestrine, Cellulosa microcristallina, Mannanoligosaccaridi, Lattosio, Amido di mais, Grasso idrogenato spray, Lecitina di soia, Magnesio stearato. Ogni compressa/2 ml di pasta contengono 1,565 x 109 U.F.C. (Unità Formanti Colonie) di fattori probiotici. Indicazioni Prodotto dietetico per cani e gatti indicato per ripristinare una normale ed efficiente flora batterica intestinale in tutti i casi di dismicrobismo conseguenti a: sindromi diarroiche, disturbi cronici della motilità, stress dietetici e climatici, intensa attività fisica e agonistica, cambiamenti ambientali o dietetici, trattamenti farmacologici che alterino la normale composizione della flora batterica intestinale, intossicazioni alimentari e debilitazione organica conseguente a malattie infettive e parassitarie del tratto digerente. Il prodotto risulta particolarmente indicato in caso di affaticamento, opacità del pelo, lavoro intenso, preparazione a gare o esposizioni, accrescimento, convalescenza, riproduzione. Confezione 30 compresse in blister 120 compresse in blister Pasta appetibile 15 ml in siringa graduata Prescrizione Mangime complementare di libera vendita

ITA FLORENTERO.indd 8

16-04-2009 17:33:54


alicubi.it

Bibliografia

Istituto Farmaceutico Candioli S.p.A. Via Manzoni, 2 - Beinasco (To) Tel. +39.011.34.90.232 Fax +39.011.34.90.526 - info@candioli.it - www.candioli.it

ITA FLORENTERO.indd 1

PM 416

1. Opinion of the Scientific Panel on Additives and Products or Substances used in Animal Feed on the Safety of product Oralin for Dogs. The EFSA Journal (2004) 51, 1-6 2. Opinion of the Scientific Panel on Additives and Products or Substances used in Animal Feed on the Safety of product MLB Lactobacillus Acidophilus for Dogs. The EFSA Journal (2004) 52, 1-7 3. Baillon ML, Marshall-Jones ZV, Butteriwick RF. Effects of probiotic Lactobacillus acidophilus strain DSM 13241 in healthy adult dogs. Am J Vet Res 2004 Mar;65(3):338-43 4. Batt RM, Rutgers HC, Sancak AA. Enteric bacteria: friend or foe? Journal of Small Animal Practice (1996) 37:261-267 5. Benyacoub J, Cavadini , von der Weid T. Probiotics in health and disease: potential for pets. Nestlè Research Centre. Vers-chez-les-Blancs. Lausanne, Switzerland 6. Benyacoub J, Czarnecki-Maulden GL, Cavadini C, Sauthier T, Schiffrin EJ, von der Weid T. Supplementation of food with Enterococcus faecium (SF68) stimulates immune function in young dogs. J Nutr. 2003 Apr;133(4):1158-62 7. Biourge V, Vallet C, Levesque A, Sergheraert R, Chevalier S, Roberton JL. The use of probiotics in the diet of dogs. J Nutr. 128:2730S-2732S. 1998 8. Buddington RK. Postnatal changes in bacterial populations in the gastrointestinal tract of dogs. Am J Vet Res 2003;64:646-651 9. Davis CP, Cleven D, Balish E, Yale CE. Bacterial association in the gastrointestinal tract of Beagle dogs. Applied and Environmental Microbiology. Aug 1977:194-206 10. de Roos NM, Katan MB. Effects of probiotic bacteria on diarrhea, lipid metabolism, and carcinogenesis: a review of papers published between 1988 and 1998. Am J Clin Nutr 2000;71:405-11 11. Flickinger EA, Schreijen EMWC, Patil AR, Hussein HS, Grieshop CM, Merchen NR, Fahey Jr GC. Nutrient digestibilities, microbial populations, and protein catabolites as affected by fructan supplementation of dog diets. J Anim Sci 2003. 81:2008-2018 12. Gramenzi A, De Acetis L, Commisso C, Di Leonardo M, Giammarco M, Fusaro I, Formigoni A. Prospettive d’impiego dei probiotici nell’alimentazione degli animali da compagnia. Summa 2006 Mag (4):11-17 13. Greetham HL, Giffard C, Hutson RA, Collins MD, Gibson GR. Bacteriology of the Labrador dog gut: a cultural and genotypic approach. Journal of Applied Microbiology 2002, 93:640-646 14. Hamann L, El-Samalouti V, Ulmer AJ, Flad HD, Rietschel ET. Components of gut bacteria as immunomodulators. Int J Food Microbiol 41(1998):141-154 15. Lee DJ, Drongowski RA, Coran AG, Harmon CM. Evaluation of probiotic treatment in a neonatal animal model. Pediatr Surg Int (2000) 16:237-242 16. Losada MA, Olleros T. Towards a healthier diet for the colon: the influence of fructooligosaccharides and lactobacilli in intestinal health. Nutritional Research 22 (2002) 71-84 17. Pasupathy K, Sahoo A, Pathak NN. Effect of lactobacillus supplementation on growth and nutrient utilization in mongrel pups. Arch Tierernahr. 2001;55(3):243-53 18. Reddy BS. Possible mechanism by wich pro- and prebiotics influence colon carcinogenesis and tumor growth. J Nutr 129:1478S-1482S, 1999 19. Rinkinen M, Jalava K, Westermarck E, Salminen S, Ouwehand AC. Interaction between probiotic lactic acid bacteria and canine enteric pathogens: a risk factor for intestinal Enterococcus faecium colonization? Veterinary Microbiology 92 (2003) 111-119 20. Rinkinen M, Westermarck E, Salminen S, Ouwehand AC. Absence of host specificity for in vitro adhesion of probiotic lactic acid bacteria to intestinal mucus. Veterinary Microbiology 92 (2003) 55-61 21. Rinkinen M, Matto J, Salminen S, Westermarck E, Ouwehand AC. In vitro adhesion of lactic acid bacteria to canine small intestinal mucus. J Anim Physiol. Anim Nutr. 84 (2000):43-47 22. Sanders ME, Morelli L, Tompkins TA. Sporeformers as human probiotics: Bacillus, Sporobacillus and Brevibacillus. Comprehensive Reviews in food science and food safety 2003 vol. 2 101-110 23. Simpson JM, Martineau B, Jones WE, Ballam JM, Mackie RI. Characterization of fecal bacterial populations in canines: effects of age, breed and dietary fiber. Microb Ecol (2002) 44:186-197 24. Simpson JW. Diet and large intestinal disease in dogs and cats. J Nutr. 128:2717S-2722S. 1998 25. Strompfova V, Laukova A, Ouwehand AC. Selection of enterococci for potential canine probiotic additives. Veterinary Microbiology 100(2004):107-114 26. Swanson KS, Grieshop CM, Flickinger EA, Bauer LL, Chow J, Wolf BW, Garleb KA, Fahey GC. Fructooligosaccharides and Lactobacillus acidophilus modify gut microbial populations, total tract nutrient digestibilities and fecal protein catabolite concentrations in healthy adult dogs. J Nutr. 132:3721-3731, december 2002 27. Swanson KS, Grieshop CM, Flickinger EA, Bauer LL, Healy HP, Dawson KA, Merchen NR, Fahey GC. Supplemental fructooligosaccharides and mannanoligosaccharides influence immune function, heal and total tract nutrient digestibilities, microbial populations and concentrations of protein cataboites in the large bowel of dogs. J Nutr. 132:980-989,2002 28. Swanson KS, Grieshop CM, Flickinger EA, Merchen NR, Fahey GC. Effects of supplemental Fructooligosaccharides and Mannanoligosaccharides on colonic microbials populations, Immune function and fecal odor components in the canine. J Nutr. 132:1717S-1719S, June 2002 29. Tzortzis G, Baillon M-LA, Gibson GR, Rastall RA. Modulation of anti-pathogenic activity in canine-derived Lactobacillus species by carbohydrate growth substrate. Journal of Applied Microbiology 2004, 96:552-559 30. Weese JS, Andersen MEC, Preliminary evaluation of Lactobacillus Rhamnosus strain GG, a potential probiotic in dogs. Can Vet J. 2002;43:771-774 31. Weese JS, Weese HE, Yuricek L, Rousseau J. Oxalate degradation by intestinal lactic acid bacteria in dogs and cats. Veterinary Microbiology 101(2004):161-166 32. Zentek J. Nutrition and physiology of the young dog and cat. Proceedings from Pre-Congress Symposium at the 29th World Congress WSAVA. October 2004

16-04-2009 17:33:14


florentero21