Page 1

con il patrocinio di Comune di Arenzano

Regione Liguria

Assessorato alla Cultura e al Turismo

Città Metropolitana di Genova

Con la collaborazione di

FlorArte

Arenzano Parco Negrotto Cambiaso OMAGGIO AL MAESTRO LUISO STURLA A

19 EDIZIONE MOSTRA DI OPERE D'ARTE E COMPOSIZIONI FLOREALI DAL 21 AL 25 APRILE 2018


Ph Orazio Lo Crasto


I fiori spesso hanno avuto un ruolo rilevante nella rappresentazione artistica, da quelli stilizzati nelle incisioni rupestri, alle nature morte fiamminghe, fino a papaveri e ninfee di Monet e girasoli di Van Gogh. Anche a livelli ben più modesti, il semplice vaso di fiori rientra a buon diritto fra i soggetti che ogni diligente alunno ha riportato, almeno una volta, su un immacolato foglio d'album, magari per sondare nuove abilità stimolate dall'irresistibile confezione di colori appena ricevuta in regalo. Con FlorArte, invece, sono i fiori – o meglio chi li compone elegantemente – ad ispirarsi alle opere. Non un omaggio dell'arte alla natura, quindi, ma una inconsueta inversione di spunti creativi il cui medium è comunque l'uomo. Ed è sempre l'uomo che, con la propria sensibilità e consapevolezza, riesce a sintetizzare - in un coinvolgente mosaico di approcci - la forte e preziosa identità di un territorio, un'anima resa tangibile grazie a un encomiabile apporto associazionistico che ha immaginato la manifestazione e l'ha fatta crescere nel tempo, realizzando così una intelligente occasione per rendere protagoniste non solo arte

e natura ma anche floricoltura, architettura, tradizione. Tanti temi, altrettante buone ragioni per avvicinarsi a Florarte, tra cui anche la bellezza del contesto in cui la celebre mostra è inserita: Arenzano, infatti, rappresenta una delle perle turistiche in Liguria, regione ricca di sole e di energia che negli ultimi anni è tornata ad essere una delle regine del turismo non solo italiano ma anche internazionale.

Giovanni Berrino Assessore al Turismo Ilaria Cavo Assessore alla Cultura della Regione Liguria


Ph Jose Conti


Nell'anno di Euroflora, anche l'appuntamento primaverile di Arenzano torna per stupire ed incantare. Il nome di FlorArte è fortemente legato a quello di Giorgio Sguerso e Nalda Mura, che proposero nell'anno 2000 questa manifestazione, per richiamare l'attenzione sulla bellezza del nostro parco e per valorizzare la serra liberty, creando un legame tra le opere d'arte della natura, come i fiori e le piante, con quelle degli artisti. Un'idea vincente che tutte le Amministrazioni in questi anni, hanno sempre perseguito e che è divenuta non solo atteso incontro dei turisti e dei residenti, per vivere il parco con tante iniziative, ma anche un volano economico per il nostro settore floricolo e turistico, con l'utilizzo delle splendide orchidee del Vivaio Verde Gioia di Andrea Fazio e la partecipazione dei commercianti di CIV e Ascom. In un momento sempre più difficile per il finanziamento della cultura, è possibile continuare a realizzare FlorArte grazie anche a tutte le associazioni che partecipano con entusiasmo, curandone eventi e iniziative, ognuno nel proprio campo: a loro, come agli uffici comunali che tenacemente collaborano per la migliore riuscita dell'evento, va il nostro più sentito ringraziamento.

5

Luigi Gambino Sindaco del Comune di Arenzano Matteo Rossi Assessore al Turismo e Cultura del Comune di Arenzano


Ph Enza Emira Pandolfini


parte prima

ARTE


OMAGGIO AL MAESTRO LUISO STURLA

Cuore di FlorArte è la mostra nella serra liberty di opere d'arte a cui i fioristi si ispirano creando le loro composizioni floreali. La mostra è, ogni anno, dedicata alla personale di un Maestro dell'Arte: nelle edizioni precedenti l'Omaggio è stato dedicato a Edoardo Alfieri, Lorenzo Garaventa, Rainer Kriester, Paolo Stamaty Rodocanachi, Roberto Bertagnin, Adriano Leverone, Raimondo Sirotti, Attilio Mangini, Emanuele Luzzati, Cecilia Ravera Oneto, Rocco Borella, Agenore Fabbri, Aurelio Caminati, Nino Bernocco, Nevio Zanardi, Ernesto Massiglio, Elio Randazzo, Plinio Mesciulam. Quest'anno l'Omaggio al maestro è dedicato a Luiso Sturla, maestro dell'informale ligure. Stimato da Nalda Mura, la critica d'arte fondatrice di FlorArte, era stato da lei invitato a partecipare alla prima edizione di FlorArte, nel giugno 2000. Anche in questa occasione, ci affianca nella scelta delle opere Rossella Soro, autentica conoscitrice del mondo dell'arte ligure. Presenta l'artista il critico d'arte Sandro Ricaldone. Luiso Sturla ci ha ricevuto con amicizia nel suo affascinante studio di Chiavari, nella sua casa e nel suo giardino d'infanzia. L'arte per lui è un'espressione naturale, come il respiro, e qui davvero si respira arte. Chiavarese di origine, nel dopoguerra è entrato a far parte del celebre MAC, il Movimento d'Arte Concreta di Milano, dove ha avuto l'opportunità di conoscere i grandi artisti italiani del mondo dell'astrattismo. Ha vissuto a New York, dove ha visto l'arte statunitense prendere forma con la nascita della Pop Art, divenendo amico di Gregory Corso, Michael Goldberg, Larry Rivers e altri tra poeti e artisti. Ma tornato in Italia, il suo informale si è arricchito con i colori e le luci della sua terra, la Liguria, che semplicemente facevano parte di lui. Quei colori e quelle luci che vedremo arricchiti e sottolineati dalla bellezza dei fiori e delle fronde liguri

9


INTERROGARE LO SGUARDO La natura viva di Luiso Sturla di Sandro Ricaldone Di quali occhi avremo bisogno e di quale pazienza o di quale cecità improvvisa per vedere il giorno? Philippe Jaccottet

10

La finestra che Leon Battista Alberti fissava come un quadrangolo, la «finestra aperta per donde io miri quello che quivi sarà dipinto»1, ha smarrito, nel tempo, i suoi margini. Non solo sono mutate, attraverso i secoli, «le modalità del guardare dalla “finestra” nel cui perimetro il gesto pittorico si svolge»2, ma sembra che l'ampiezza della finestra sia venuta estendendosi sino a confondersi con il mondo, sino a dissolversi nello sguardo che sul mondo si posa. Non si tratta più di incorniciare un ritratto con un paesaggio distante, come nella celebre Dama dei gelsomini3 di Lorenzo di Credi, o di farne una fonte di luce obliqua alla maniera del dipinto di Vermeer della National Gallery of Ireland che raffigura una donna che scrive una lettera4, quanto piuttosto di far entrare la finestra nell'occhio, come ha fatto - non però metaforicamente ma ancora mimeticamente – Dürer nel suo Ritratto di Filippo Melantone5. Questa attitudine conduce alla scomparsa del dualismo interno/esterno, fondendoli in una visione

che a sua volta incorpora una coloritura personale, intima, degli elementi percepiti. È, questo, un tratto sotteso in generale alla “situazione non improbabile”6 o della temperie dell'Ultimo Naturalismo (a ben vedere né ultimo né naturalista in senso proprio) che, senza troppo condizionarla con il suo spettro padano, ha lambito la pittura ligure del secondo Novecento. Ma è, nella specie e con miglior chiarezza, l'apporto originale distillato nel suo lavoro da Luiso Sturla, per come si è progressivamente evoluto muovendo dalle maglie strette dell'arte concreta (retroterra dal quale riaffiora talvolta un seppur dissimulato esprit de géométrie) al materismo pregnante e drammatico delle opere a cavallo tra i tardi anni '50 e i primi '60 per approdare alla dimensione sorgiva, d'aria e vegetazione, vibrante ma nel contempo sospesa, che ne contraddistingue gli esiti attuali. «Dal più visibile bisogna andare verso il sempre meno visibile, che è più rivelatore e più vero”, annota ancora Jaccottet. In questa direzione appunto si è volta la


ricerca di Sturla, nell'esercizio di uno sguardo che si sofferma a interrogare la propria visione per trarre le cose e il mondo «dal fondo del loro silenzio»7 e introdurli ad un nuovo colloquio. Viene così ad articolarsi, per frammenti, una trama che dà voce ai fenomeni elementari del ciclo naturale. Che ne coglie il manifestarsi allo stato nascente, facendone memoria attraverso il mimetismo del segno e la forza evocativa della materia. Se In un giardino antico (1990) il gesto è ancora sferzato sulla carta in andamenti intrecciati, seppure sommersi al centro del dipinto da un assorbimento di luce, nei lavori del nuovo millennio si ricompone in molteplicità di emblemi minimali, talvolta distesi su riquadri simmetricamente disposti su sfondi luminescenti (come in Omnia, 2003), altrove dispersi ai margini in impronte o vaghe parvenze calligrafiche (Fiori e palmipedon, 2011). Lo sguardo del pittore, nel riflettere lo scenario vegetale, popolato da glicini e ulivi, di felci e melograni, si modella assimilando le qualità della natura: la luce in primis, animato silenzio e potenza creatrice, e - per converso - l'oscurità generata dall'intreccio serrato dei rami (Sul fiume, 2014); il tempo che trasforma la vita e le forme nella sequenza delle stagioni, dal seme levato dal vento al rigoglio delle fronde; il calore che pervade i toni di Popolazione nel rosso (2004); la liquidità increspata che attraversa Popolazione fluviale (2004). Raccoglie nell'immagine, nei suoi cromatismi e nei tracciati che l'innervano, il pulsare di una natura viva. E in certo modo ne estende il compimento, intuendone le radici e gli sviluppi in un moto che procede di tela in tela, di carta in carta, disegnando quell'orizzonte «universale e solitario», che nel leonardesco Avvertimento al pittore9, è indicato come proprio dell'arte e dell'artista.

Luiso Sturla espone alla prima edizione di FlorArte, nel 2000

11 Note 1) Leon Battista Alberti, Della pittura (1435), libro I, 19. 2) Federico Ferrari, Della finestra, in F. de Marco, Stella, Maretti, San Marino 2014. 3) Lorenzo di Credi, Ritratto di giovane donna o Dama dei gelsomini (1485-1490), Pinacoteca Civica, Musei di San Domenico, Forlì. 4) Jan Vermeer, Donna che scrive una lettera alla presenza della domestica, 1670-71, National Gallery of Ireland. 5) Albrecht Dürer, Porträtt von Philipp Melanchton, incisione su rame, 1526. 6) È il titolo di uno scritto di Francesco Arcangeli sull'Ultimo Naturalismo, comparso su “Paragone”, A. 8, n. 85 (gen. 1957), pp. 3-45. 7) Philippe Jaccottet, Paysages avec figures absentes, nouvelle édition, Gallimard, Paris, 1976, p. 27. La citazione in esergo costituisce il finale di Lever du Jour, in Airs. Poèmes 1961-1964, Gallimard, Paris, 1967, p. 76. 8) Maurice Merleau-Ponty, Le visible et l'invisible, Gallimard, Paris, 1964, p. 18. 9) Leonardo, Trattato della Pittura, cap. VIII.


NOTA BIOGRAFICA Nasce a Chiavari il 28 marzo del 1930. Dopo il Liceo artistico si iscrive alla FacoltĂ di Architettura di Torino che abbandona dopo due anni per dedicarsi alla pittura. Tiene la sua prima personale nel 1950 a Chiavari, dove nello stesso anno apre il suo primo studio. Presto abbraccia l'esperienza astrattista, successivamente aderisce al MAC (Movimento Arte Concreta), di cui Sturla sarĂ  coordinatore per la Liguria dal 1955 fino allo scioglimento nel 1958. Nel 1956 apre a Milano uno studio con Pierluigi Lavagnino e nel 1958, dopo aver compiuto un viaggio di aggiornamento di tre mesi in Spagna, si accosta alla ricerca Informale. Nel 1959 incontra Renato Birolli verso il quale fin dall'inizio nutre un profondo interesse. Contestualmente all'attivitĂ  pittorica Sturla si dedica con molta passione anche alla progettazione di interni e nel 1959 progetta e realizza la decorazione del Night Club Antares a Lavagna, ancora oggi conservato, con l'intento di creare un unico insieme artistico tra elemento architettonico, arredo e pittura. Si tratta di oltre 200 metri quadrati di superficie dipinta in cui le forme circolari tracciate sulle pareti sembrano innestarsi nella consistenza materica del muro a intonaco e i motivi modellati in gesso sul soffitto fanno da contraltare alla decorazione

12

Luiso Sturla con Nalda Mura


del pavimento, generando un'unica percezione tridimensionale. Su invito di Paolo Lionni (figlio del grande grafico Leo) nel 1960 si reca a New York dove resta più di un anno e dove entra in rapporto con la ricerca dell'Abstract Expressionism, da William De Kooning a Mark Rothko a Franz Kline. Partecipa a due collettive e realizza una sessantina di tempere e disegni su carta che esporrà solo dal 1995 in varie mostre sotto il titolo di Carte Americane. Al rientro in Italia si stabilisce inizialmente a Firenze, dove frequenta gli esponenti del gruppo Astrattismo Classico fiorentino, e successivamente a Milano. Da questo momento inizia una produzione artistica sempre più intensa che, possiamo affermare, non ha soluzione di continuità fino ai giorni nostri, presentata in numerosissime personali e in prestigiose collettive in Italia e all'estero. Tra l'altro nel 1972 espone e soggiorna a lungo a Buenos Aires, incontrando i principali esponenti dell'arte argentina del tempo. Con gli anni ottanta emergono importanti riconoscimenti all'opera del Maestro: vanno ricordate almeno le partecipazioni alla Biennale Nazionale d'Arte di Milano (1984, 1987 e 1994), alla mostra storica organizzata a Palazzo Reale a Genova dedicata all'Informale in Liguria, curata da Franco Sborgi (1981), nonché la nomina di Luiso Sturla ad “artista grafico dell'anno” sul Bolaffi Mondadori (1981). L'opera di Sturla diventa oggetto di analisi e recensioni prestigiose. Il Comune di Chiavari organizza la sua prima antologica nel 1985 presentata da Roberto Sanesi e nel 2000 gli dedica per il suo 70° compleanno

un importante antologica curata da Gianfranco Bruno. Dagli anni novanta diventa conclamato il riconoscimento del suo ruolo nell'evoluzione dell'arte contemporanea, Sturla è invitato a partecipare con opere storiche e inediti a numerosi eventi espositivi d'arte contemporanea. Nel frattempo si tengono due preziose e complete antologiche della sua opera: nel 2011 al Museo di Palazzo Reale di Genova negli spazi del Teatro del Falcone, con la mostra Alfabeti del paesaggio curata da Claudio Cerritelli e Rossella Soro e l'anno successivo nel Salone delle Scuderie del Palazzo della Pilotta di Parma, con una mostra curata da Ivo Jori e Marina Travagliati. Anche il prestigioso Museo Sivori di Buenos Aires gli dedica nel 2014 la rassegna retrospettiva Poesia di Vita a Colori curata da Serena Mormino, che verrà poi replicata l'anno successivo all'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires. Nel 2017 un'altra importante antologica curata da Arturo Carlo Quintavalle e Marina Travagliati è stata ospitata nella Madonna della Vittoria di Mantova. Luiso Sturla, dopo aver abitato e lavorato nei suoi atelier a Milano per oltre cinquant'anni, vive a Chiavari e continua a dipingere intensamente: la sua produzione recente è stata presentata in numerose importanti personali nel corso degli ultimi anni.

13


14

Aborigeni, impronte 2013, olio su carta intelata, cm 100 x 70


15

Glicine e popolazione 2012, olio su tela, cm 100 x 80


16

Omnia 2003, olio su tela, cm 80 x 100


17

Sul fiume 2014, tecnica mista su carta intelata, cm 70 x 50


18

In un antico giardino 1990, tecnica mista su carta intelata, cm 80 x 80


19

Muro, felce e melograno 2015, olio su tela, cm 100 x 100


20

Le jardin de ma tante c'est très joli 2014, olio su cartone, cm 80 x 100


21

Non oltre 2004, Olio su tela, cm 100 x 80


22

Inseguimenti 2013, olio su tela, cm 100 x 80


23

Risalita fluviale 2016, olio su tela, cm 100 x 80


24

Popolazione 2012, olio su tela, cm 100 x 100


25

Fiori e palmipedon 2011, olio su tela, cm 200 x 130


26

Popolazione nel rosso 2014, tecnica mista su carta intelata, cm 100 x 70


27

Ossido scrittura 2017, tecnica mista su tela, cm 100 x 70


28

Popolazione fluviale 2014, olio su tela, cm 70 x 100


29

Pensiero per l'ulivo nel tempo 2014, olio su tela, cm 100 x 80


30

Alfabeto 2013, tecnica mista su carta intelata, cm 100 x 70


31

Paravento 2008, tecnica mista su legno, cm 140 x 120


Ph Nadia_Elisa pera di Arianna Genco esposta nel 2017


IL PERCORSO DELL'ARTE Il Percorso dell'Arte si affianca, ormai da 11 anni, alla mostra “FlorArte” nella Serra Monumentale e viene realizzato dall'associazione culturale Kunst & Arte di Arenzano, impegnata in campo internazionale, e fondata nel 2009 da Hilke Kracke, prematuramente scomparsa nel 2017. In suo nome, l'associazione ha invitato ad esporre nel Percorso dell'Arte gli artisti dell'associazione internazionale Focus-europa: partecipano con le loro opere all'edizione 2018 Lina MorkunaiteVilkeliene, Jari Vassinger, Karin Babiel, Inesj.plauen, Henrike Franz, Christel Gollner, Lutz-Benno Kracke, Gabriele Mehlhorn-Decker, Udo Rӧdel, Susanne Schreyer, Monika Stock, Bernd Wagner, Angela Weigl, Konrad Zander. Focus-europa è stata fondata a Neudrossenfeld in Franconia, Germania, nell'anno 2005 come associazione per la promozione di scambi regionali, transnazionali di cultura e arte in occasione della giornata europea che viene organizzata ogni due anni in questa località. La giornata europea viene promossa dalla società per la comunicazione Europea e.V. (FEK), che conta come membri persone qualificate ad alto livello per la unificazione europea. In questa giornata viene conferita la medaglia europea di Carlo Magno IV ad una persona che si è particolarmente distinta per il suo impegno a favore dell'Europa. Focus-europa è una associazione di artisti, sostenuta da persone che hanno incarichi e responsabilità in ambito culturale, politico e economico, che ha lo scopo di promuovere l'Unione Europea con l'aiuto dello scambio culturale. Attraverso e con l'arte si prefigge di creare in Europa una rete che possa migliorare la comunicazione sia degli artisti tra di loro sia delle persone appartenenti al mondo dell'economia quali partner naturali degli artisti. In primo piano viene posto il superamento dei confini nazionali e delle barriere linguistiche e culturali. Focus-europa punta sull'impegno volontario di tutti i suoi membri e vuole sviluppare, attraverso la creatività e il collegamento in rete di essi, visioni e idee che possano servire a tutti. L'associazione culturale Kunst & Arte sin dall'inizio è impegnata nella creazione di una rete di contatti e scambi nell'ambito delle arti figurative e del teatro sia a livello regionale che nazionale ed internazionale. Questo si è concretizzato in una serie di manifestazioni che nel corso degli anni si sono

33


34

svolte sul nostro territorio e in quello di altri paesi europei tra cui Germania, Francia, Spagna, Lituania ed altri, confermando che il linguaggio dell'arte permette alle persone una comunicazione che supera tutte le differenze di lingua, sociali e culturali. Un concreto, suggestivo e stimolante sinergismo per la cui continuazione ed ampliamento la associazione Kunst & Arte è fermamente impegnata e disponibile. Il Percorso dell'Arte viene ospitato nella serretta adiacente la Serra Monumentale sita nel Parco Negrotto Cambiaso, che è divenuta la sede operativa dell'associazione e rappresenta uno spazio e laboratorio artistico nel cuore del Paese. Nel corso dell'anno l'associazione realizza svariati eventi, istituzionali e concordati con l'Amministrazione Comunale, quali mostre di scultura e di pittura, laboratori creativi per bambini, visite a mostre e ad atelier di artisti, workshop e conferenze su tematiche che dalle arti figurative possono spaziare sino a toccarne i riflessi etico e sociali. A FlorArte Kunst & Arte terrà un laboratorio dedicato ai bambini. Il Percorso dell'Arte coinvolge anche il centro storico, dove i commercianti ospiteranno gli acquarelli botanici di Milena Vanoli e le opere di altri artisti dell'Associazione Kunst&Arte.

www.kunst-arte.org info@kunst-arte.org


Karin Babiel Piccolo paesaggio autunnale 2016, acrilico su tela, 40 x 40 cm

Henrike Franz Porcospino 3 2016, collage/disegno, 21 x 29,7 cm

35


36

Christel Gollner Giardini del Castello di Wilhelmine- Bayreuth 2017, acrilico su tela, 40 x 40 cm

Lutz-Benno Kracke Ispirazioni Wabi II 2017, acrilico su tela, 70 x 50 cm


Gabriele Mehlhorn-Decker Perduto II 2017, olio su tela, 80 x 80 cm

Lina Morkunaite-Vilkeliene Teiera e fiori selvatici 2015, olio su tessuto, 60 x 81 cm

37


Inesj.plauen In tre 2017, collage tridimensionale, 30 x 60 x 18 cm

38

Susanne Schreyer Vite III 2017, incisione all'acquaforte, 50 x 70 cm


Monika Stock Peonie 2017, acrilico su cotone crudo, 60 x 80 cm

39

Konrad Zander Incrocio 2017, gommalacca e acrilico su tela, 100 x 80 cm


40

Jari Vassinger Uovo nascosto 2016, scultura in vetro, 42 x 32 cm

Bernd Wagner Senza titolo 2017, bronzo su piedistallo di legno, 30 x 8 x 9 cm


Angela Weigl Pensatore 2016, ceramica Raku , 34 x 14 x 21 cm

Udo Rรถdel Acciottolato 2 2016, scultura in acciaio e granito di Reinersreuther , 60 x 25 x 20 cm

41


ph Orazio Lo Crasto Ph Nadia_Elisa


parte seconda

FIORI

43


giulio oliveri ph


L'allestimento floreale di FlorArte 2018 verrà realizzato, come di consueto, utilizzando prevalentemente fiori di produzione ligure: saranno ancora le orchidee, oltre duemila dal vivaio di Arenzano di Verde Gioia, i fiori protagonisti insieme a garofani, strelitzie, ranuncoli, rose, fronde e erbe aromatiche, che diverranno la tavolozza utilizzata dall'artista dei fiori per ricreare l'opera d'arte pittorica riproponendone colore, forma, significato. Arte viva, dunque, a confronto con la materia plasmata dagli artisti. Il maestro fiorista designato è Chicco Pastorino che, insieme a Giuseppina Pastorino e a diversi fioristi inseriti nella Guida ai Fioristi Italiani, farà emergere la grande tradizione italiana di arte, gusto e bellezza: sono la squadra dei fioristi del Bouquet di Sanremo, che abbiamo conosciuto attraverso i bouquet consegnati agli artisti del celebre Festival della Canzone e che al pubblico di FlorArte mostreranno come si realizza un bouquet d'autore. Le composizioni floreali abbinate alle opere del Maestro Luiso Sturla sono realizzate da Giuseppina Pastorino, Donatella Bruzzone, Rosanna Burzomato, Francesco Andronaco, Vincenzo Ingegneri, Pino Spurio Riposati, Monica Albanese, Angelo Costa, Marco Lucetti, Marco Alessandroni, Patrizio Bellanti, David Giovani, Francesco Mancini, Federico Giglio, Luigi Iodice, Ciro Savino, Antonio Russello, Emanuela Valente, Francesco Poggiali. Per il pubblico sarà possibile votare l'abbinamento quadro – composizione preferito, vinto l'anno scorso da Francesco Mancini. La serretta che ospita il Percorso dell'arte sarà invece addobbata con i fiori di Florliguria, vivaio arenzanese. Anche quest'anno FlorArte riceve il supporto di Piante e Fiori d'Italia e il fondamentale aiuto organizzativo di Ar.A.L. Chicco Pastorino www.nuovopianetafiore.it www.pianetafiore.eu Andrea Fazio www.verdegioia.it ph Orazio Lo Crasto

45


I FIORISTI DI FLORARTE 2018

DONATELLA BRUZZONE interpreta l'opera Aborigeni, impronte La mia esperienza è iniziata una quindicina di anni fa nel negozio “Fiori e foglie” di Giuseppina Pastorino ed è proseguita frequentando i corsi di Chicco Pastorino. Quest'anno partecipo nuovamente all'edizione di FlorArte come sempre con grande gioia.

46

Donatella Bruzzone Via Ferriera 96/5 16010 Mele GE Tel. 3494525683 donatellabruzzone3@gmail.com ph By Elisa_Nadia

DELLE PIANE CHIARINA interpreta l'opera Glicine e popolazione Veterana di Florarte, ritorna ad interpretare FlorArte continuando nel suo incarico di coordinatrice degli allestimenti floreali nella serra insieme a Giuse Pastorino. Dellepiane Chiarina di Rosanna Burzomato Via Gavino 69r Campomorone GE Tel.010780503 mail dellepianechiarina@libero.it Ph Mario Mameli


LA COROLLA – Francesco Andronaco interpreta l'opera Omnia Dal 1991 l'attività inizia la splendida avventura del mondo dei fiori. Ho frequentato i corsi base della Federfiori poi nel 2003 ho conosciuto due persone magnifiche da cui non mi sono più staccato, Chicco Pastorino e Emilio Preziosi, con loro ho iniziato a frequentare i laboratori di PianetaFiore, cambiando radicalmente il modo di lavorare e vedendo i risultati. Nel 2006 ho partecipato ad un concorso dell'Euroflora, vincendo la medaglia d'Argento. La Corolla – Piazza Indipendenza 3/r Borghetto Santo Spirito SV Tel. 0182970223 Cell. 3284140237 mail lacorolla@hotmail.it Ph Mario Mameli

VINCENZO INGEGNERI interpreta l'opera Sul fiume Ho un negozio aperto nel 1994 sull'isola di Procida, specializzato nella progettazione di eventi in piccoli e grandi ambienti con composizioni di fiori, foglie, piante e tutti i materiali che la natura ci offre. Faccio parte della scuola d'arte floreale Pianeta Fiore e ho fatto parte della squadra dei fioristi Bouquets di Sanremo nel 2016, 2017 e 2018. Ingegneri Vincenzo, Via Libertà 54 80079 Procida NA Tel. 0818967861 ingegnerivince@libero.it

47


ARTE DEL FIORE MARIA – Pino Spurio Riposati interpreta l'opera In un antico giardino Negozio storico di piante, fiori e oggettistica aperto dal 1963 e da sempre proprietà di famiglia. Attività principale del negozio sono gli allestimenti per matrimoni ed eventi di ogni genere. Per la seconda volta partecipiamo a FlorArte ma abbiamo nel nostro curriculum diverse edizioni in Euroflora, Coppa Lazio, Coppa Italia, Trofeo Nazionale Interflora e molti altri premi. ARTE DEL FIORE MARIA SNC - Via Maremmana Inferiore 104/106 – 00012 Guidonia Montecelio RM Tel. 0774325357 www.artedelfioremaria.it mail artedelfioremaria@loitech.it

48

Ph Jose Conti M'AMA NON M'AMA – Monica Albanese interpreta l'opera Muro, felce e melograno Da ormai 10 anni M'ama non M'ama si impegna quotidianamente per offrire il miglior servizio ai propri clienti, con passione e amore per l'arte floreale. Il negozio si distingue per la sua professionalità nell'interpretare ed esaudire i desideri di ogni singola richiesta. Sempre attenti alle nuove tendenze, la cura per i dettagli e la qualità dei fiori utilizzati si rispecchiano nelle composizione floreale eseguite per ogni tipo di occasione. M'ama non M'ama, Via Cornigliano 91R Genova Cornigliano Tel. 0106512970 mail mama.non.mama@alice.it ph Mario Mameli


DRAGO FIORI – Angelo Costa interpreta l'opera Le jardin de ma tante c'est très joli Esercito la professione di fiorista da quasi quarant'anni nel negozio di famiglia che proprio quest'anno festeggia il 50° anno di attività. Ho partecipato a diversi corsi di formazione professionale sia in Italia che all'estero nei quali ho avuto il privilegio di lavorare con Insegnanti e Maestri di prestigio quali Peter Hess, Chicco Pastorino, Carlo Pirollo ed Emilio Preziosi solo per citarne alcuni. Ho partecipato a molte manifestazioni floreali le più importanti sono Coppa Liguria, Coppa Italia, 9 edizioni di Euroflora ed altre esibizioni e concorsi in giro per l'Italia. Drago Fiori S.a.s. di Costa Angelo &C., Via Oberdan 111/R 16167 Genova Nervi Tel. 0103726410 Cell 3331341733 dragofiori@virgilio.it ph By Elisa_Nadia

MARCO LUCETTI interpreta l'opera Non oltre Oltre trenta anni di passione e perseveranza. Una ricerca di professionalità volta a far emergere il valore della composizione floreale per assecondare le esigenze di una clientela sempre più stimolata da proposte e soluzioni decorative che implicano molteplici aspetti creativi oltre che al semplice confezionamento del fiore o la vendita di piante. Un servizio floreale alla ricerca di qualità, dall'arte di disporre i fiori in combinazioni cromatiche attraenti all'inserimento in modo armonico nella location di destinazione. Marco Lucetti Via Cantore 13 R Genova Sampierdarena Tel. 0106459853 www.marcolucetti.it ph By Elisa_Nadia

49


MARCO FIORI D'AUTORE – Marco Alessandroni interpreta l'opera Inseguimenti La mia attività professionale ha inizio nel 1996 presso il negozio dei miei genitori e lo stesso anno inizio a frequentare dei corsi professionali. Da allora ho partecipato a grandi eventi come Euroflora. Con la scuola Pianeta Fiore collaboro alla realizzazione dei Bouquet di Sanremo nelle edizioni 2017 e 2018. MARCO FIORI D'AUTORE, Via Mons. Donzelli 35, 60021 Camerano AN - Tel. 0717304212 mail fiorialessandroni@hotmail.it Ph Mario Mameli

50

PETALI & PETALI – Patrizio Bellanti interpreta l'opera Risalita fluviale Negozio di fiori e piante specializzato nelle realizzazioni di piccoli e grandi eventi. Nasce nel 2007 dalla voglia di realizzare un sogno da parte del fiorista Patrizio Bellanti, appartenente alla scuola d'arte floreale Pianeta Fiore con la quale partecipa a tutti i corsi di base e specializzazione e grazie alla quale vince la medaglia d'oro a Euroflora 2011. Partecipa come fiorista alla squadra Fioristi di Sanremo nel 2016, nel 2017 e nel 2018. PETALI & PETALI, Via Ermanno Wolf Ferrari 214, 00124 Infernetto – ROMA – Tel.0650931176 www.petaliepetali.com info@petaliepetali.com ph Giulio Oliveri


LABORATORIO DEL FIORE – David Giovani interpreta l'opera Popolazione David Giovani classe 1972, inizia la sua attività di fiorista nel 1999, frequentando i primi corsi di base con la scuola Pianeta Fiore, in seguito frequentando corsi di specializzazione e meeting con fioristi di tutta Italia. Nel 2006 e nel 2011 partecipa ad Euroflora con il gruppo I Fioristi Italiani conseguendo la medaglia d'oro ed argento. Nel 2016 partecipazione con il gruppo I Fioristi Italiani e la scuola Pianeta Fiore alla realizzazione dei bouquet per il festival della canzone italiana di Sanremo. LABORATORIO DEL FIORE, Via Mario Chirici, 58022 Follonica GR Tel.3336872424 www.laboratoriodelfiore.com Ph Mario Mameli FRANCESCO MANCINI interpreta l'opera Fiori e Palmipedon Francesco Mancini, maestro fiorista, classe 1947, vive e lavora ad Ascoli Piceno. Nel suo laboratorio progetta, crea e realizza opere con fiori, piante, foglie, sassi, materiali naturali, ma anche stoffe, vetri, carta, ferro. La sua passione per l'arte, la storia, la musica e l'agiografia, lo portano a realizzare opere strutturate, connesse con il periodo storico e gli stili architettonici dei luoghi che vengono da lui allestiti. Svolge attività didattica per giovani apprendisti fioristi nel suo laboratorio e, per la Scuola Pianeta Fiore, in seminari nazionali ed internazionali. Ha progettato e realizzato opere anche in collaborazione con Pianeta Fiore per le ultime quattro edizioni di Euroflora a Genova. Vincitore del 1° Premio del Pubblico FlorArte 2017. FRANCESCO MANCINI, Via Ulpiani 20, 63078 Spinetoli AP Tel. 3397528709 mancinifrancescofiorista@gmail.com PH Mario Mameli

51


FEDERICO GIGLIO interpreta l'opera Popolazione nel rosso

52

Nasce a Roma e cresce nel negozio di piante e fiori dei genitori. Inizia il suo percorso formativo seguendo i corsi del maestro Emilio Preziosi che incrementa la sua passione per questo mondo. Lavora nell'attività di famiglia per poi continuare, collaborando con varie attività, spaziando dal mondo floreale a quello della progettazione verde. Recentemente, con il maestro Chicco Pastorino e la scuola Pianeta Fiore partecipa a meeting ed eventi come Flora Firenze 2015, Sanremo 2016, 2017 e 2018. Vincitore del 1° Premio del Pubblico FlorArte 2016. FEDERICO GIGLIO – ROMA Tel. 333 1915747 info@federicogiglio.it www.federicogiglio.com e su pagina FB ph By Elisa_Nadia

LUIGI “GIGINO” IODICE interpreta l'opera Ossido scrittura Sono decoratore floreale. Ho partecipato a diverse Euroflora ed altre floralies nazionali ed europee. Da anni seguo corsi ed eventi di Pianeta Fiore. Vincitore del 3° Premio del Pubblico FlorArte 2017. LUIGI IODICE – Viale Due Giugno 75, 80146 S. Giovanni Napoli NA Tel. 0815590729 – 3382876489 ph By Elisa_Nadia


MANUELA VALENTE interpreta l'opera Popolazione fluviale Mi chiamo Emanuela Valente, vivo ad Arquata, ho iniziato a far parte del mondo dei fiori da un anno, rilevando una storica attività in Serravalle Scrivia. Ho acquisito le mie prime competenze grazie al vecchio titolare. Inoltre ho partecipato a diversi corsi in cui ho avuto il privilegio di avere come insegnante Chicco Pastorino. Emanuela Valente, Via Montaldero 21/6, 15061 Arquata Scrivia AL Tel. 3477335888 verce67@gmail.com ph By Elisa_Nadia

53 LA ROSA ROSSA – Ciro Savino interpreta l'opera Pensiero per l'ulivo nel tempo La Rosa Rossa Scauri di Ciro Savino, uno stile unico, che oggi trova la sua massima espressione nelle “ Scenografie Floreali”. Con le qualificate ed attente persone del nostro team offriamo dunque una continua ricerca di idee e soluzioni che ci consentono di confezionare ed offrire ogni volta un prodotto mai identico a nessun altro, unico e magnifico. Vincitore del 2° Premio del Pubblico FlorArte 2017. LA ROSA ROSSA di Ciro Savino – Via Appia,544/546 – 04028 Scauri (LT) Tel. 0771682532 www.larosarossascauri.it

ph By Elisa_Nadia


CREAZIONI LUCANTONIO – Antonio Russello interpreta l'opera Alfabeto Azienda a conduzione familiare che opera nel settore da cinquant'anni. Un punto di riferimento per chi vuole affidarsi ad un'esperienza consolidata per creazioni floreali ma anche da arredamento. Una minuziosa cura del dettaglio, un gusto sopraffino, una professionalità ed una cordialità incredibili sono i punti di forza dell'attività. CREAZIONI LUCANTONIO di Russello Antonio Via Cuneo 31 – 10042 Nichelino (TO) Tel. 0116066523 www.creazionilucantonio.it – info@creazionilucantonio.it Ph Mario Mameli

54

CASA DEL FIORE – Francesco Poggiali interpreta l'opera Paravento Francesco Poggiali gestisce dal 2006 la Casa del fiore, fioreria di famiglia dal 1967 a Brisighella. Frequenta corsi base, superiori e monografici con diverse scuole di arte floreale. Partecipa a numerosi concorsi, vincendo nel 2018 il “Bouquet Festival di Sanremo”. Entra a far parte della squadra dei fioristi del 68° Festival della Canzone Italiana. CASA DEL FIORE di Poggiali Francesco Piazza Carducci 1 – 48013 Brisighella RA Tel. 054681328 Cell. 3333110253 www.francescopoggiali.it – mail francescopoggiali@libero.it


Ph By_Nadia_Elisa

Il miglior abbinamento votato dal pubblico nell'edizione 2017, con la composizione di Francesco Mancini ispirata all'opera “Le firme dei maestri n. 268, (1974) – 2006-2008” di Plinio Mesciulam


56


Torna a Genova la magia di Euroflora, dal 21 aprile al 6 maggio 2018. Ma la novità è che la più famosa floralie italiana si svolgerà nell'irripetibile scenario dei Parchi di Nervi: 86mila metri quadrati e 5 chilometri di percorsi tra giardini e ville storiche affacciati sul mare per un'esperienza unica e immersiva.

Il progetto di Euroflora 2018 esalta la bellezza dei parchi storici arricchendoli con nuove fioriture e con scenografie vegetali che giocano con le forme ed i colori dei fiori e del fogliame.

Il progetto è firmato dall'architetto Egizia Gasparini, paesaggista, e dall'architetto Valentina Dallaturca, e si inserisce nei parchi, soggetti a vincolo monumentale e paesaggistico, in perfetta assonanza con il genius loci e con la necessità della loro tutela.

L'acqua, la terra, l'aria e il fuoco sono gli elementi rappresentati nei quattro quadri da scoprire uno dopo l'altro lungo il percorso principale di visita.

I fiori coloratissimi formeranno grandi composizioni a contrasto con il verde dei prati e degli alberi secolari dei parchi. Grandi scenografie daranno vita ad uno spettacolare paesaggio fiorito con un fondale d'eccezione: il mare.

57 Un appuntamento che fa onore non solo a Genova ma a tutta la Regione Liguria.

www.euroflora2018.it


Ph By_Nadia_Elisa


parte terza

EVENTI

59


ARENZANO CITTÀ DI GIARDINI SERRA MONUMENTALE NEL PARCO NEGROTTO CAMBIASO

60

Ph By_Nadia_Elisa

Ph By_Raoul Iacometti

Il successo di FlorArte è dovuto sicuramente al particolare fascino del luogo speciale che la ospita: la serra monumentale nel Parco Negrotto Cambiaso è infatti un unicum nel panorama nazionale. Rarissimi gli esempi in Italia di serre in vetro e ferro di epoca déco così ben conservati. Dopo il restauro del parco, all'inizio del Novecento, l'allora proprietaria Matilde Negrotto Cambiaso volle che fosse arricchito con una nuova serra, e diede l'incarico della progettazione all'architetto Lamberto Cusani, che si ispirò da esempi ottocen-


teschi francesi e inglesi. Lamberto Cusani “ripropose quindi una tipologia che, essendo trascorsi circa cento anni dalla sua invenzione e sperimentazione, non rappresentava più una novità tecnologica, ma nonostante ciò manteneva in sé la capacità di suscitare emozioni percettive dovute all'originale spazialità architettonica che la caratterizzava aperta al dialogo con l'ambiente arboreo circostante con il quale tendeva a fondersi attraverso la materialità inconsistente di parte degli elementi costitutivi. La retrostante quinta arborea formata da cipressi e tassi contribuiva attraverso il verde cupo del fogliame a farne risaltare, allora come oggi, la morbidezza del profilo che dall'alta cupola centrale discende nelle due simmetriche ali laterali. L'interno fortemente caratterizzato dalla regolare scansione degli elementi strutturali in ferro e dalla trasparenza del materiale di tamponamento fu arricchita da una ricca decorazione in forme più naturali, fatta di tralci e cornucopie, utile a creare una sorta di trina sulle pareti vetrate poste tra il vano centrale e le ali laterali. Anche all'esterno le partiture strutturali erano artefici di geometrici motivi decorativi, accanto ai quali risultavano gli andamenti più liberi e sinuosi delle ringhiere, degli elementi di coronamento e il ricco gioco di tralci, artistico sostegno degli stemmi di famiglia, posto sulle specchiature del cupolato vano centrale.” * La serra fu inaugurata nel 1931.

Divenuta proprietà del Comune nel 1980, perse la destinazione d'uso per cui era nata. E' stata ristrutturata nel 1996 grazie ai fondi stanziati dal Fondo Europeo di sviluppo regionale e dal Fondo di Rotazione ex L. 183/87. Viene oggi gestita dal Comune e utilizzata come spazio espositivo o affittata per eventi privati e servizi fotografici. Per informazioni sulle modalità di utilizzo contattare l'Ufficio Promozione della Città del Comune di Arenzano Tel.0109138201-301 cultura@comune.arenzano.ge.it *Caterina Mandirola, Parco Negrotto Cambiaso, 2010, ed. Sagep

61

Ph By Stefan Giffthaler


Ph Roberlo Merlo


64


Si inaugura proprio con FlorArte l'Anno europeo del patrimonio culturale, dichiarato per il 2018 dal Parlamento Europeo e dal Consiglio dell'Unione Europea e articolato nel Parco del Beigua in un calendario di appuntamenti che ci accompagneranno alla scoperta del nostro territorio attraverso la storia, la cultura e le tradizioni che rivivono in musei, monumenti e manifestazioni. Un'occasione unica per mettere in campo il patrimonio di cultura materiale e immateriale dei dieci Comuni del Geoparco UNESCO e promuovere lo sviluppo e il turismo sostenibile anche attraverso i settori culturali e creativi. Tante saranno dunque le iniziative che verranno proposte dai Comuni nel corso dell'anno; eventi, manifestazioni e visite guidate che prenderanno il via ad aprile con due importanti appuntamenti che vedono protagoniste le Ville storiche della Liguria: ad Arenzano, la mostra FlorArte sarà ospitata nei giardini e nella bella serra liberty di Villa Negrotto Cambiaso, mentre a Genova Voltri si terranno visite guidate a tema storico-architettonico e geologico nella Villa Duchessa di Galliera, in concomitanza con l'inaugurazione dello scalone

monumentale del giardino all'Italiana. Le iniziative proseguiranno poi a ritmo serrato con la visita guidata alla abbazia cistercense di Tiglieto a maggio, la Festa marinara di Cogoleto a giugno, legata alla storia di Cristoforo Colombo, l'evento musicale Campofestival ad agosto a Campo Ligure, nella suggestiva cornice del Castello medievale. Settembre sarà il mese più denso di appuntamenti, con gli incontri e i laboratori dedicati alla storia delle ferriere organizzati al Museo del Ferro di Masone, la Festa dell'Amaretto a Sassello con visite al ricco patrimonio museale del borgo, il weekend Pertiniano promosso da Stella per celebrare la nascita del Presidente delle Repubblica più amato e il Lanzarottus Day di Varazze, dedicato al navigatore varazzino precursore di Colombo, che raggiunse le Isole Canarie. A chiudere l'Anno Europeo del Patrimonio Culturale del Beigua sarà la tradizionale esibizione dei “valoi” che con i loro costumi storici rinnoveranno l'antica arte della cottura delle “rustie” nelle caratteristiche padelle giganti in occasione della castagnata di Rossiglione a inizio ottobre. www.parcobeigua.it

65


IL PROGRAMMA DI FLORARTE 2018

66

FlorArte presenta ogni anno un nutrito programma di eventi gratuiti sulle tematiche ambientali e artistiche al fine di promuovere la corretta fruizione dei giardini storici: vivere il parco è uno stile di vita sostenibile, lento, attento all'arte e alla cultura, all'ambiente. Chi entra in un parco storico, entra in un museo vivo, all'aria aperta. Gli eventi si svolgono nello splendido contesto del Parco Negrotto Cambiaso, a Villa Mina, a Villa Figoli, nel centro storico, e sono realizzati con la collaborazione delle molte associazioni presenti sul territorio. Accanto al cuore artistico dell'evento, c'è attesa, come sempre, per la Mostra mercato florovivaistica che ha lo scopo di unire l'aspetto propriamente vivaistico di piante e fiori particolari, tipici del clima mediterraneo, a varie forme di espressione artistica, nella meravigliosa cornice del Parco. Un particolare spazio è dedicato al Mercatino dell'Ingegno Crea Cuci Ricicla, che si svolge tutte le quarte domeniche del mese in Piazza Mazzini. Gli espositori propongono molte attività e laboratori per grandi e piccoli dedicate al vivere green.

Anche i commercianti del Centro storico di CIV e Ascom sono coinvolti con l'allestimento di una parte di Mercatino dell'Ingegno in Piazza Mazzini e l'addobbo delle vetrine e del centro storico in stile FlorArte. Il giorno dell'inaugurazione, nel pomeriggio fioristi e artisti ci raccontano i segreti del mestiere e del backstage, tra i fiori e grandi opere d'arte. Potrete vedere i fioristi all'opera realizzare i loro splendidi bouquet. G.B.Oneto, il più noto trasportatore di opere d'arte a Genova e affezionato collaboratore di FlorArte, ci svelerà invece i retroscena degli allestimenti delle grandi mostre insieme ad Enza Di Vinci. Il laboratorio più “gustoso” sarà quello dedicato al re della cucina ligure, il pesto genovese al mortaio, in occasione della raccolta di firme da parte della Regione Liguria per la candidatura Unesco a bene immateriale dell'umanità. Ma altrettanto “prelibati” saranno anche gli incontri dedicati ad altre eccellenze del nostro territorio, come il Chinotto di Savona e lo sciroppo di rose della Valle Scrivia.


Musica e spettacoli si alternano nel Flower Music Festival della Filarmonica di Arenzano, colonna sonora di FlorArte. FlorArte viene da sempre realizzata nel ponte del 25 aprile e anche quest'anno avrà l'onore di ospitare le celebrazioni per la Festa della Liberazione, organizzate dall'Associazione ANPI Arenzano. Molti sono gli appuntamenti dedicati principalmente ai bambini a partire dai laboratori creativi e alle letture ad alta voce e tanto divertimento nel parco. Da non perdere l'incontro dedicato ai ciuchini di tutti i tipi, con la presentazione del libro La scuola degli asini di Marino Muratore, fiabe per diventare grandi restando sempre bambini, con la partecipazione di Unicef e del Santuario del Gesù Bambino di Praga.

I Lions di Arenzano e Cogoleto organizzeranno una visita guidata ai parchi di Arenzano. Gli amanti dell'obiettivo potranno seguire un grande fotografo ligure, Roberto Merlo, che li accompagnerà in un workshop gratuito istruendoli all'arte della fotografia nei nostri parchi. Imperdibile

quest'anno la caccia ai tesori nel parco Negrotto Cambiaso, divertimento assicurato per grandi e piccoli. Ma la festa nei parchi non termina con FlorArte. Dopo FlorArte la serra ospiterà le opere di Hilke Kracke, in una mostra organizzata da Kunst&Arte per omaggiare la fondatrice dell'associazione da poco scomparsa. Nel parco, l'ultimo sabato di aprile, si festeggia la Giornata Mondiale del Tai-ji e si susseguiranno eventi e iniziative culturali e sportive. Nel parco di Villa Figoli potremo ascoltare musica e concerti nei mesi della bella stagione, mentre Villa Mina continuerà ad essere un punto di riferimento per l'associazionismo arenzanese. E non dimenticate che i parchi di Arenzano sono aperti tutto l'anno.

67


Sabato 21 aprile dalle 10 alle 18.30

Ore 16 – Sala consigliare

Mostra Mercato Florovivaistica e Mercatino dell'Ingegno nel Parco Negrotto Cambiaso

incontro con G.B. Oneto della ditta Sciutto, e con l'arch. Enza Di Vinci, in collaborazione con Kunst&Arte. Presentazione del libro ”Lo spazio per l'opera d'arte. Allestimento, custodia, imballo e movimentazione di opere d'arte. Esposizioni e Architettura” di Enza Di Vinci – Ed. Erga

ore 11.00 – Serra monumentale Inaugurazione 19°edizione FlorArte

Omaggio al Maestro LUISO STURLA Interventi delle autorità con la partecipazione di Sandro Ricaldone e Rossella Soro. Allestimento floreale a cura di Verde Gioia e Pianeta Fiore presentato da Chicco Pastorino con i fioristi del Bouquet di Sanremo A seguire nella Serretta

Il Percorso dell'Arte

68

a cura di Kunst&Arte. La mostra sarà visitabile sino al 13 maggio. Nella serretta adiacente esporranno anche gli artisti di Focus-europa scelti dell'associazione internazionale Kunst & Arte nel Percorso dell'Arte: partecipano con le loro opere Lina Morkunaite-Vilkeliene, Jari Vassinger, Karin Babiel, Inesj.plauen, Henrike Franz, Christel Gollner, LutzBenno Kracke, Gabriele Mehlhorn-Decker, Udo Rӧdel, Susanne Schreyer, Monika Stock, Bernd Wagner, Angela Weigl, Konrad Zander. L'addobbo floreale nella serretta è curato da Florliguria. Ore 15 - Praticello vicino alla serra

Il bouquet di Sanremo

L'Arte in movimento

Tutto il giorno – presso lo stand Az. Agr. Maxetti e Mondo Natura

L'orto in casa Dal riuso di aree condominiali al tuo balcone: attività didattica per bambini a cura dell'arch. paesaggista Antonella Giovannoni Tutto il giorno – presso lo stand di Carlotta Frascara

Impariamo a tessere al telaio Carlotta mostrerà come nasce una tela e darà la possibilità a tutti di provare. Ore 20.30 - Villa Mina

Flower Music Festival a cura di Filarmonica di Arenzano Concerto degli allievi del corso di perfezionamento di flauto del M. Francesco Loi, primo flauto del Teatro Carlo Felice di Genova Domenica 22 aprile Dalle 10 alle 18.30

Dimostrazione di composizione floreale a cura della squadra I Fioristi di Sanremo.

Mostra Mercato Florovivaistica e Mercatino dell'Ingegno nel Parco Negrotto Cambiaso

Ore 15.30 – presso lo stand della Biblioteca Civica G. Mazzini

Dipingiamo un fiore dal vero

Ci vuole un fiore: Letture per bambini da 4 a 10 anni

Laboratorio per bambini da 6 a 12 anni a cura di Ida Fattori e Rosa Brocato di Kunst&Arte

con laboratorio manuale, a cura della Biblioteca civica G. Mazzini

Dalle ore 10 alle 12 – spazio creativo della serretta


Ore 10 – presso lo stand di bonsai di Olmi Andrea

Evviva i bonsai! Presentazione delle principali metodologie per il mantenimento delle piante bonsai. Ore 11 - Praticello vicino alla serra

Parliamo del chinotto di Savona a cura dell' Ass. Il chinotto nella rete Ore14.30 - Praticello vicino alla serra

Parliamo di rose con Maria Giulia Scolaro Presentazione del libro Rosa, rosae: declinare la rosa in cucina di Maria Giulia Scolaro e Ilaria Fioravanti. Storia, coltura, ricette, poesia: tutto sulle rose Ore 15 - nel parco

Flower Music Festival a cura di Filarmonica di Arenzano Ritmiciclando: i Super-eroi della Differenziata. Spettacolo con strumenti musicali realizzati con materiali di recupero Ore 15.30 – presso lo stand della Biblioteca Civica G. Mazzini

Laboratorio creativo Fabbricazione della carta a mano (contributo 1 Euro) Tutto il giorno – presso lo stand Az. Agr. Maxetti e Mondo Natura

L'orto in casa Dal riuso di aree condominiali al tuo balcone. Attività didattica per bambini a cura dell'arch. paesaggista Antonella Giovannoni Tutto il giorno – presso lo stand di Carlotta Frascara

Impariamo a tessere al telaio Carlotta mostrerà come nasce una tela e darà la possibilità a tutti di provare. Lunedì 23 aprile Ore 9.30 - partenza dalla serra

Workshop di fotografia con Roberto Merlo Ore 14 – Spazio creativo della serretta

Corso Acquerello botanico di Milena Vanoli a cura di Kunst&Arte (contributo per materiale 7 Euro)

Ci vuole un fiore

Martedì 24 aprile Ore 10.30 – con partenza dalla serra

Letture per bambini da 4 a 10 anni, con laboratorio manuale, a cura della Biblioteca civica G. Mazzini

a cura di Lions Arenzano e Cogoleto

Ore 16 – Praticello vicino alla serra

Presentazione del libro La scuola degli asini di Marino Muratore, ed. De Ferrari, con la collaborazione di Unicef Liguria, del Santuario del Gesù Bambino di Praga e la partecipazione della maestra Sara Samolo e dell'illustratrice Anna Luraschi. Laboratorio gratuito grafico e narrativo sulla fiaba per bimbi dai 5 agli 11 anni. Ore 17.30 – Stand del Museo della Carta di Mele

Visita guidata nei parchi di Arenzano

69


Ore 15 - con partenza dal pratone vicino all'area giochi

Occhio ai tesori nel parco caccia al tesoro a squadre per bambini da 6 a 10 anni nel parco Negrotto Cambiaso con la partecipazione straordinaria di Capitan Romeo e Ressagin con il patrocinio del CIV – ASCOM in collaborazione con Amici di Arenzano, Arenzano Duck, Kunst &Arte, Filarmonica di Arenzano, CRI Arenzano, Gruppo Alpini Arenzano, Gruppo Fotografico Unitre Controluce, Comitato del Carnevale, U Gruppu. Ritrovo degli iscritti alle ore 14. Iscrizione obbligatoria entro il 19 aprile presso IAT - Tel. 0109127581 Mercoledì 25 aprile Ore 12.30 - Praticello vicino alla serra

Firma e pesta!

70

In collaborazione con Regione Liguria Facciamo il pesto genovese al mortaio con Giancarlo Marabotti e raccogliamo firme per la candidatura Unesco della salsa più famosa al mondo. Ore 15 - Serra monumentale

Vota Florarte! Proclamazione del fiorista che ha ricevuto il premio di gradimento del pubblico per il miglior abbinamento composizione floreale/opera artistica. Ore 15.30 - Praticello vicino alla serra

Flower Music Festival Concerto in collaborazione con ANPI Arenzano – Sezione 16 giugno 1944 e Filarmonica di Arenzano FlorArte per la Liberazione: Strambanda ! Musica folk con la partecipazione di ballerini specializzati in danze occitane

EVENTI COLLEGATI Dal 18 aprile al 6 maggio

Arte in vetrina a cura di Kunst & Arte in collaborazione con CIV – ASCOM Dal 18 al 28 aprile – Biblioteca G. Mazzini orario di biblioteca

Il giardino in biblioteca Mostra bibliografica a tema per bambini durante il periodo di esposizione della mostra Dal 28 aprile al 6 maggio - Serra monumentale

DOPO FLORARTE Kunst & Hilke = Arte e Europa ad Arenzano Mostra delle opere di Hilke Kracke, a cura dell'associazione Kunst&Arte sabato 28 aprile, ore 16 – Inaugurazione ore 17 – Concerto Art&Jazz a cura della Filarmonica di Arenzano apertura ogni giorno dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17 Il 1 maggio orario continuato dalle 10 alle 17 Sabato 28 aprile – dalle 10 alle 12 nel Pratone nel Parco Negrotto Cambiaso

Giornata Mondiale del Tai-ji Martedì 1 maggio – Parco Negrotto Cambiaso – ore 16

Concerto delle Festa del Lavoro a cura di ANPI Arenzano e Filarmonica di Arenzano


69

Ph By_Nadia_Elisa ph Zannini


MOSTRA-MERCATO Sabato 21 e domenica 22 aprile Mostra mercato florovivaistica e Mercatino dell'Ingegno Crea Cuci Ricicla dalle 9.30 alle 18.30 nel Parco Negrotto Cambiaso

72

Appuntamento nel Parco di Arenzano, come sempre, per la Mostra mercato florovivaistica che ha il precipuo scopo di unire l'aspetto propriamente vivaistico di piante e fiori particolari, tipici del clima mediterraneo, a varie forme di espressione artistica, nella meravigliosa cornice degli alberi secolari. Una accurata selezione di vivaisti anima la mostra mercato offrendo al pubblico la possibilità di conoscere, apprezzare ed acquistare il meglio delle piante, da frutto e da giardino di pregiate varietà proposte dai migliori vivaisti liguri e nazionali, scelti secondo le diverse tipologie e secondo criteri di sostenibilità. Sono state individuate circa una trentina di tipologie di materiale espositivo: erbe dell'orto e aromatiche, salvie, agrumi, alberi da frutto,

ortensie, iris, peonie, bulbi, piante mediterranee, acidofile, bossi, geranei odorosi, annuali fiorite, piante grasse, graminacee, piccoli frutti, sementi, piante acquatiche, vasi, attrezzi da giardino, concimi, arredi moderni, antiquariato da giardino, editoria, abbigliamento artigianale, artigianato e oggetti da giardino. Molti espositori effettuano dimostrazioni e laboratori creativi. Un particolare spazio è anche quest'anno dedicato al Mercatino dell'Ingegno dei Creativi organizzato da Carlotta Frascara. IAT Ufficio di Informazioni Turistiche di Arenzano Lungomare Kennedy – Arenzano Tel. Fax 0109127581 iat@comune.arenzano.ge.it


Bonsai in vendita Bonsai d'Autore di Andrea Olmi 3398581310 andrea77.mariagrazia@gmail.com Via G. Poirè 189/2 - 16010 S.Olcese (GE)

Piante grasse Azienda Agricola Quarnero Angelo di Marino Roberta 0184.292332 - 3497934753 marinoroberta@live.it Via G. Giusti, 35 - 18033 Camporosso al Mare (IM)

Gerani, margherite, mesembriantemo Martinengo Fiori in Vaso 3474102514 (Monica) martinengofiori@libero.it Via Romana, 121 - Ceriale (SV)

Piante aeree del genere Tillandsia I Fiori dell'Aria di Bruna Ilde Menozzi 3382191798 fioridellaria@gmail.com Via Canale, 17C - 16035 Rapallo (GE)

Piante Acquatiche Cortese Sergio 3485924002 info.scvivai@gmail.com Frazione Quarto inferiore, 116 – 14100 Asti (AT)

Piante e fiori di orchidee Fazio Andrea 3356196428 - 346562435 andreaorkidea@yahoo.it Via Costa Frati, 4 – 16011 Arenzano (GE)

Piante Arbustive verdi e perenni I Frutti del Bosco 3387572923 Ifruttidelbosco2010@libero.it Via Piemonte – 17030 Erli (SV)

Giardino Biologico Azienda Agricola Maxetti 3472469628 carlavino61@gmail.com Salita Maxetti, 3 – 16016 Cogoleto (GE

Piante annuali da fiori Petriglieri Giorgio 3495428788 Via Regione Cerenda, 25 - Albenga (SV) Erbe officinali e loro derivati Erboristeria medicinale 0384.84373 - 3467542386 www.erboristeriamedicinale.com mail@erboristeriamedicinale.com via Sterciola, 26 - 27030 Torre Beretti (PV) Miele e confetture Gatta Michelet Felicita di Manino Omar 012553083 – 333434934 miele.gatta@libero.it Via Provinciale, 32 – 10010 Samone (TO) Olio extravergine e olive taggiasche Azienda Agricola Armato Cristina 3381475966 www.olioarmato.it info@olioarmato.it Via Roma, 17 – 182 Lucinasco (IM)

73


Sciroppi - Confetture di rose Az. Agricola Bio Maria Giulia Scolaro 3498699372 www.sciropporose.it mariagiulia.scolaro@libero.it Via Ronchetto, 9 A - 16010 Savignone (GE)

74

Spezie – The – Infusi De Battisti Margherita “Natura e Dintorni” 532852438 – 3488111301 www.naturaedintoni.net margherita1954@libero.it Via Berlino, 14/12 4411 Argenta (FE) Tisane – Sali aromatizzati - Risotti Preparati per la cucina Erbe di Montagna della dottoressa Baghino 0174585433 – 3392387240 www.erbedimontagna.it info@erbedimontagna.it Via Blangetti, 29 – 12080 Pianfei (CN) Saponi ed Ecodeterisivi Viellebenessere di Rupo Luca 3881654857 www.viellebenessere.com info@viellebenessere.com Via Rusca, 50 – 10042 Nichelino (TO)

Liquirizia La Liquirizieria di Scognamillo Umberto 3661778528 www.laliquirizieria.com info@laliquirizieria.com Via Nicola Fabrizi, 103 – 10145 Torino (TO) Birre, dolci alla birra Birrificio El Issor di Luca Rossi 3463916024 www.birrificioelissor.com info@birrificioelissor.com Via Rimembranza, 12/1 - 17046 Sassello (SV) Piante di chinotto Savona Il Chinotto nella Rete 3473719212 - 199387453 www.ilchinottonellarete.it italy@ilchinottonellarete.it Via Paleocapa, 111R- 17100 Savona Prodotti erboristici e biologici alimentari Mondo Natura di Maria Anselmo 3333751025 mondonaturaarenzano@gmail.com Via Carlin, 24 – 16011 Arenzano (GE)

Gelato Dal Sasso srls 3703219469 f.benevelli@alice.it C.so Matteotti, 158 - 16011 Arenzano Macchine agricole e giardinaggio Michelin Due s.n.c 3466960905 officina@michelindue.com Via Pian Masino, 8 – 16011 Arenzano Gastronomia Focacceria Gambino focaccia con erbe aromatiche 3396462147 - 3475466487 carletta13@virgilio.it Via Sauli Pallavicino 9 - 16011 Arenzano Composizioni di rose e fiori stabilizzate Casetta Lidia 3385010978 casettalidia@yahoo.it Via Sostegno, 65/9 - 10146 Torino


Pannelli artistici Sarpero Massimo 010.9123375 - 3397433297 www.decorazionisarpero.com massimosarpero@libero.it Via Carlin, 33/25 - 16011 Arenzano (GE) Filigrana d'argento Eredi di M.Bongera 3480301873 www.bongerafiligrana.it francabongera@yahoo.it Via Saracco, 1 - 16013 Campo Ligure (GE) Architetto paesaggista Antonella Giovannoni 3423804241 arch.agiovannoni@libero.it Via C. Battisti, 9/18 - 16011 Arenzano (GE) Letture con laboratorio manuale Biblioteca Civica Arenzano 0109138278 biblioteca@comune.arenzano.ge.it Piazza S. Bolivar – 16011 Arenzano

Tessiture in tema floreale Tessitura Fiore di Scoscini Francesco 3388179072 www.tessiturafiore.it texifiore@gmail.com Via Pratese, 668 – 51100 Pistoia (PT) Ortaggi km 0 Anselmo Emilia 010.9134515 - 3459705827 Via Romana di Levante, 28 - 16011 Arenzano (GE) Ortaggi km 0 Azienda Agricola La Piana di Nervo Alessio 3407328699 www.aziendaagricolalapiana.it info@aziendagricola.lapiana.it Via Inipreti, 15/7 – 16011 Arenzano Ortaggi a km 0 Menini Annita 010.9110740 - 3394736839 Via Chechelli, 2 - 16011 Arenzano

Ortaggi a km 0 Azienda Agricola Giusto Andrea Basilico Genovese 3479005396 rensen@libero.it Località Lomellina 7 - 16016 Cogoleto Carta Museo della Carta 3351623161 www.museocartamele.it museocartamele@comune.mele.ge.it Via Acquasanta, 251 - 16158 Genova

75 Fiori Unitalsi Sottosezione Arenzano 010.9127470 - 3668734256 www.parrocchiadiarenzano.it zulianicri@gmail.com Piazza Anselmo, 1 - 16011 Arenzano (Ge) Lotteria Lions Club Arenzano Cogoleto 3493693448 Lionsarenzanocogoleto@gmail.com Corso Matteotti, 12 – 16011 Arenzano


Terme 3245995342 www.termedigenova.it sviluppo@termedigenova.it Via Acquasanta, 245 - 16158 Genova Crea cuci ricicla Mercatino dell'ingegno

76

Oggettistica e bigiotteria modellata a mano con paste sintetiche 338405390 alifantastiche@gmail.com www.alifantastiche.it Via S. Martino, 1/14 - Genova Cucito e riciclo creativo Monica Valle 3334129228 monica.valle@hotmail.it Via Terralba, 20 H3 - 16011 Arenzano (GE) Gioielli in rame The Pink Cockatiel di Francesca Zoccali 3451248438 fraetnes@yahoo.it Via Mazzini, 248/3 - Bogliasco (GE)

Bijoux realizzati a mano con fiori veri Linda Creazioni di Linda Sciopero 3496017383 cookie2008@hotmail.it Via delle Viole, 8/11 - Genova

Lavorazioni in legno e creta Antonio Podda 3491624235 fiorella.ottonello@libero.it Via P.N. Cambiaso, 18/3 - 16159 Genova Rivarolo

Artigianato – Dipinti su pietra e legno Angela Fanara 3402201547 engifans@gmail.com Via della Colletta, 60/10 – 16011 Arenzano (GE)

Lavorazione uncinetto, pietre e fil di ferro Franca Bianchi 3474573099 Via Marconi, 124/16 - 16011 Arenzano

Eco print orecchini con piume, orecchini in legno, lampade in legno, quadri e appendini Indossa la Natura di Carla Frascara 3479011905 ziva308@gmail.com Via Val Lerone, 20/1 - 16011 Arenzano (GE) Sciarpe, borse, copricostumi beauty Carla Gambino 3394865070 Carla.gambino@hotmail.it Via Spinè, 12 - 16011 Arenzano (GE)

Ambientazioni in miniatura Patrizia Genovese 3381758838 cirimillabo@gmail.com Borgo Casamorta 14 - 15070 Cassinelle Creazioni con paste modellabili Valentina Siri 3409122253 mei@fastwebnet.it Via Corso Martinetti, 87/11 - 16149 Genova


Foto quadri Vincenzo Imperiale Via Giorgio Mignone, 4/1 – 16151 Genova Tel. 3285431178 enzoclick@libero.it

T-shirt – felpe – bags dipinte e decorate a mano Lucy Love 3464991518 pekol@libero.it

Quadri in legno di recupero Francesca Franconeri Franceskart75@hotmail.it Via Giulio Pastorino, 156/6 - 16158 Genova Voltri

Abiti ed accessori in tessuti naturali Parpaja Di Elisa Morel 347445715 parpaja@fastwebnet.it Via Don Luigi Perrone, 33/8 - 16152 Genova

Cornici e bigiotteria con carte di riciclo Patrizia Oliveri ziofrancy@alice.it Via Malinverni, 4/10 - 16149 Genova

Monili in caucciù, carta, tinture naturali spaghi, ceramiche, Raku, resina Sartù Bijoux di Monica Carta 3911774226 maredentro2018@gmail.com

Creazioni in legno – Pirografie – Articoli da regalo Rosy Palumbo 3485736986 rositaravera@gmail.com

Prati in scatola Michela Pasquale 3475015602 follignom@gmail.com

Lavorazione artistica in argento Guido Costa 3393653265 info@castelliargento.it Via Molassana, 32/20 - 16138 Genova

77


EVENTI COLLEGATI

78

VIII edizione FLOWER MUSIC FESTIVAL La colonna sonora di Florarte è a cura della Filarmonica di Arenzano con il Festival di musica classica, pop e jazz per un evento che, in modo unico ed esclusivo, combina fiori e arte. La sede sociale è sita nella casetta vicina alla serra monumentale, all'interno del Parco comunale. Sono attivi all'interno dell'associazione i corsi di musica individuali e

le attività didattiche collettive, dove gli allievi possono avvicinarsi allo studio della musica e soprattutto familiarizzare con lo strumento prescelto, messo gratuitamente a disposizione attraverso una forma di comodato d'uso. Nel 2011 l'associazione è stata riconosciuta "Gruppo di musica popolare e amatoriale di interesse nazionale". www.bandadiarenzano.it


Sabato 21 aprile Villa Mina ore 20.30

Concerto degli allievi del corso di perfezionamento di flauto tenuto dal M. Francesco Loi, primo flauto del Teatro Carlo Felice di Genova Domenica 22 aprile Parco Negrotto Cambiaso ore 15

Progetto musicale sperimentale nato come laboratorio per costruzione e utilizzo di strumenti musicali con materiali di recupero, RITMICICLANDO diventa uno spettacolo: C'è preoccupazione nel comando spaziale interstellare perchè la salute della nostra galassia, non è da sottovalutare troppe cartacce di caramelle vagano tra le stelle, è stata trovata una buccia di banana perfino appesa alla luna, saturno e i suoi anelli non son più così puliti e belli, marte si è riempito di carte, plutone è sommerso dal cartone, e venere è ricoperta di cenere… Mercoledì 25 aprile Parco Negrotto Cambiaso ore 16

STRAMBANDA ! Festeggiamo la Liberazione con musica folk basata su un repertorio popolare tradizionale. La partecipazione di ballerini specializzati in danze occitane e balli tradizionali popolari promette un pomeriggio all'insegna del divertimento e dell'allegria Sabato 28 aprile – Serra monumentale ore 17

ART&JAZZ Marco Di Giuseppe e Stefan Gandolfo in concerto in memoria dell'artista Hilke Kracke in occasione della Mostra personale organizzata da Kunst&Arte

79


sabato 21 aprile

Il bouquet di Sanremo: dimostrazione di composizione floreale a cura della squadra I Fioristi di Sanremo.

80

Mercoledì 25 aprile nella serra monumentale sarà proclamato il vincitore del gradimento del pubblico a seguito nell'iniziativa Vota la tua composizione preferita: durante FlorArte i visitatori avranno la possibilità di votare l'abbinamento composizione floreale/opera artistica preferita. Ogni fiorista espone una composizione floreale ispirata ad un'opera d'arte del Maestro Luiso Sturla, a cui è dedicata la XIX ed. di FlorArte Arenzano. Il concorso non prevede una giuria, è il pubblico che vota nei giorni della mostra l'abbinamento p re fe r i to : t u tt i c o l o ro c h e v i s i te ra n n o l'esposizione potranno infatti collocare la loro pre-

ferenza anonima da inserire nell'urna collocata presso la serra. Il conteggio delle preferenze viene effettuato durante la dimostrazione di composizione floreale alla presenza di un rappresentante comunale che proclamerà le tre composizioni che hanno ricevuto il maggior numero di voti, oltre al posizionamento accanto alle stesse della Medaglia del pubblico. Le composizioni saranno giudicate dai visitatori secondo i seguenti criteri: 1. Combinazione dei colori dei fiori e interpretazione dell'opera d'arte 2. Originalità delle decorazioni floreali e dei fiori utilizzati 3. Creatività e qualità artistica della composizione


Sabato 21 aprile

Conferenza L'ARTE IN MOVIMENTO Aneddoti e curiositĂ sulla movimentazione di opere d'arte. con Giambattista Oneto e Enza Di Vinci in collaborazione con Kunst & Arte

Presentazione del volume di Enza Di Vinci LO SPAZIO PER L'OPERA D'ARTE Allestimento, custodia, imballo e movimentazione di opere d'arte. Esposizioni e Architettura. (Erga Edizioni) Saggio rivolto ai professionisti del settore Belle Arti e Beni Culturali: architetti, artisti, curatori, conservatori, funzionari, galleristi, collezionisti, tecnici, insegnanti. All'interno del volume: contributi di artisti internazionali, fra i quali Bill Viola, Christo e Jeffrey Shaw; molte interviste a professionisti e una lettura tecnica di opere d'arte contemporanea, realizzate da: Fabio Bianco, Cristian Biasci, Davide Francesca, Manuel Frara, Virginia Monteverde, Andrea Morucchio, Mimmo Padovano, Francesca PedullĂ , Massimiliano Pelletti, Davide Ragazzi, Beatrice Roncallo, Giulio Vesprini, Christian Zanotto.

Enza Di Vinci è architetto, progettista di allestimenti espositivi, manager culturale, curatore, critico d'arte, fotografa e web editor. Progetta allestimenti di mostre d'arte dal 2000. Ha collaborato alla stesura di diverse pubblicazioni come esperta di architettura moderna, arte moderna e contemporanea, fotografia e comunicazione. Studia museologia e allestimento espositivo da 20 anni

81


Domenica 22 aprile

La scuola degli asini

82

Presentazione del libro La scuola degli asini di Marino Muratore, ed. De Ferrari, con la collaborazione di Unicef Liguria, del Santuario del Gesù Bambino di Praga e la partecipazione della maestra Sara Samolo e dell'illustratrice Anna Luraschi. Laboratorio gratuito grafico e narrativo sulla fiaba per bimbi dai 5 agli 11 anni. In una baia nascosta della Corsica è stata creata la prima Scuola degli Asini, dove somari provenienti da tutto il mondo si incontrano per ascoltare le incredibili lezioni di Lucio, Virgilio, Minou, Ui e dei simpatici Alfa e Beto. Le materie insegnate sono particolari: storie e leggende del mondo che hanno asini protagonisti, relazioni tra animali domestici e bambini “Speciali”, il rispetto della diversità e l'amore per la natura, tecniche per superare le difficoltà della vita. Una fiaba che aiuta a riflettere sulla bellezza di essere asini. Marino Muratore cammina di notte per le vie della città vestito da asino. Mangia carrube, fieno e ghiande. Nel 2006 ha vinto la gara “Somaro dell'anno”. Nella vita di tutti i giorni, Marino è nato a Diano Marina nel 1957, ha cambiato molte case e svolto lavori diversi. Ogni esperienza è stata occasione di crescita e d'incontro con persone che hanno arricchito il suo cammino. Ha vissuto un anno in una comunità gandhiana in Francia e per dieci anni ha svolto le funzioni dirigenziali dei Servizi Sociali, Sanitari ed Educativi presso il

Comune di Arenzano. Ha frequentato un corso triennale di scrittura creativa presso l'Università di Genova, corsi di sceneggiatura e di teatro. Ha pubblicato le fiabe illustrate: Il Fisarmonicista Stonato (2004), Il Cavallo di Cioccolato (2005), Il gatto Peo e i cani verdi (2008) e i libri: Racconti diver(t)genti (2003), Due storie vicine (2009), Scrittori immaginari (2010). Inoltre è stato “voce” di molte donne e uomini, ultranovantenni e ospiti di strutture residenziali, nella raccolta di storie autobiografiche “La memoria, la mia storia” (2008), finanziato dalla Fondazione Carige. E'stato premiato in molti concorsi letterari. Da anni organizza eventi, conduce laboratori di scrittura e attività didattiche in musei e scuole di ogni ordine e grado. Attualmente lavora come funzionario presso la Biblioteca Internazionale per Ragazzi “E. de Amicis” di Genova.


83 Dal 18 aprile al 28 aprile

Domenica 22 aprile

Il giardino in biblioteca

Dipingiamo un fiore dal vero

La fornitissima Biblioteca Civica "G. Mazzini" organizza ogni anno in occasione di FlorArte negli orari di apertura una Mostra bibliografica a tema della durata di una settimana. Molti libri esposti provengono da altre biblioteche grazie al circuito Interprovinciale. A FlorArte gli operatori della Biblioteca interverranno con letture per i più piccoli presso il loro stand nei giorni della Mostra Mercato.

Laboratorio per bambini da 6 a 12 anni a cura di Ida Fattori e Rosa Brocato di Kunst & Arte. I bambini potranno esprimersi in piena libertà attraverso varie tecniche pittoriche (tempera, pastello o pennarello) cimentandosi nella copia dal vero di un soggetto floreale. Il laboratorio indurrà il bambino ad un'attenta osservazione della realtà per poi trasportarla sul foglio , senza nessun intervento esterno quindi con creatività e personalità.

La Biblioteca G.Mazzini si trova in Palazzo Sant'Antonio – Piazza Simon Bolivar Tel. 0109138278

Per ulteriori informazioni contattare Ida Fattori: 338-1515101


Domenica 22 aprile

84

Parliamo di chinotto di Savona Da un piccolo agrume nasce una grande eccellenza! Una lunga storia, una grande tradizione, un'esperienza polisensoriale unica da scoprire: stiamo parlando del chinotto, uno dei simboli della città di Savona. Un indiscusso emblema di gusto e raffinatezza, che si contraddistingue anche per il suo aspetto culturale ed attrattivo. Il Chinotto nella Rete, rappresenta un pool di aziende accomunate dall'amore per questo straordinario agrume presidio Slow Food. Aderiscono alla rete delle imprese del Chinotto di Savona diversi produttori: dai vivaisti al trasformatori, sia di prodotti food, di prodotti cosmetici e di originali oggetti di design strettamente correlati alla sto

ria di questo prezioso agrume, oltre ad un'agenzia viaggi e un editore con cui sono nati i “Tour del Chinotto”, escursioni tra le vie del gusto, arte e cultura. La pianta, sempreverde, è alta poco più di un metro e mezzo, ma sviluppa sui pochi rami un'incredibile quantità di frutti e di fiori che la rendono ideale anche dal punto di vista decorativo. Nel periodo del raccolto, tra settembre e novembre, è possibile scorgere tra le foglie grappoli di chinotti di piccole dimensioni e dal colore verde brillante che, col tempo, vira al giallo ed all'arancione. Il profumo che sprigionano è intenso e caratteristico, segno di una eccezionale serbevolezza che ne consente la conservazione per periodi molto lunghi. I frutti del chinotto al naturale sono troppo amarognoli per essere consumati ma diventano prelibatezze se sapientemente lavorati. Provare per credere! www.ilchinottonellarete.it


Domenica 22 aprile

Parliamo di rose: storia della rose, botanica, curiosità, le rose in cucina Nella sua Azienda “giardino” Maria Giulia Scolaro, coltiva personalmente rose da sciroppo (centifolia muscosa e rugosa), frutta, di cui alcune varietà sono di antiche cultivar, frutti di bosco e ortaggi senza concimi né trattamenti chimici, insieme a piante ornamentali le cui fioriture attraggono numerosi esemplari di uccelli, farfalle e insetti, la sintonia che ne nasce permette di combattere naturalmente i parassiti e le malattie delle piante. Dai frutti e i fiori che raccoglie, derivano le sue confetture particolari da colazione e abbinamento a formaggi, preparate senza conservanti, coloranti né addensanti come quella di rose, di viole o di glicine, gli sciroppi di frutta e fiori, tra cui lo sciroppo di viole e il rinomato sciroppo di rose Presidio Slow Food. Verrà presentato il libro di Maria Giulia Scolaro e Ilaria Fioravanti Rosa rosae: declinare la rosa in cucina (Ed. Sagep) Azienda Agricola Biologica Maria Giulia Scolaro Via Ronchetto 9A Savignone GE Tel. 3498699372

85


Lunedì 23 aprile

Workshop di fotografia di Roberto Merlo

86

Roberto Merlo guiderà i fotoamatori visitatori di FlorArte, in un emozionante tour fotografico attraverso le meraviglie della mostra e del Parco. Possono partecipare tutti coloro che dotati di una macchina fotografica di qualsiasi tipo, provino interesse per migliorare la propria cultura fotografica. La partecipazione, come tutte le iniziative all'interno del Parco, è gratuita. Scopo finale è quello di apportare piccole perle di conoscenza ed istruzione fotografica gratuita ai fotoamatori visitatori di Florarte, condividendo piacevolmente attraverso la fotografia, il connubio tra diversi tipi di esperienze e differenti culture fotografiche.

della lunga carriera dedicata alla scoperta delle bellezze nascoste nel nostro territorio. Una frase che ama ricordare Roberto Merlo: “Robin Williams interpretando un professore nel film “L'attimo fuggente”, invitava i suoi alunni a salire in piedi sui banchi per “vedere le cose da un diverso punto di vista”. E' quello che cerco di fare.” www.merlofotografia.com

Roberto Merlo Professionista fotografo dal 1975. Dal 1981 specialista in fotografia aerea, e naturalistica. Su questo argomento ha pubblicato 7 libri fotografici. Negli anni 80 si avvicina anche alla subacquea sviluppando una maggiore attenzione all'ambiente ed alla natura non solo vista dal cielo. Nel 2015 il Comune di Genova gli dedica una mostra a Palazzo Ducale dal titolo "Liguria, un ritratto dal cielo" con gli scatti più curiosi e salienti Le fotoamatrici Nadia e Elisa.


Lunedì 23 aprile

Corso di acquerello botanico di Milena Vanoli Milena Vanoli nasce ad Erba, ma da poco si è trasferita ad Arenzano dove sta contagiando tutti con la sua passione per l'acquerello. Entrata a far parte dell'associazione Kunst & Arte, presenterà le sue capacità in questo laboratorio artistico. Negli anni ha esplorato vari ambiti artistici ma si è infine dedicata unicamente all'acquerello botanico, tanto da farne una professione. Nel 2009 infatti ha frequentato e studiato con alcune tra le più illustri e note a livello internazionale pittrici botaniche, Lisa Tommasi, Roberta Mattioli, Silvana Rava e Silvia Molinari. Ha partecipato a molte collettive e ha al suo attivo numerose personali. Dice lei stessa: "L'acquerello botanico offre la possibilità di avvicinarsi e conoscere meglio le piante, poiché è richiesta un'attenta osservazione dei più piccoli dettagli che ci aiutano nella distinzione dei generi vegetali". Durante i suoi corsi ci si avvicina a quest'arte imparando a contemplare il mondo vegetale e a sviluppare la capacità di ritrarre forme e colori di una natura semplice e meravigliosa. L'attenta osservazione e il coinvolgimento emotivo che caratterizzano le lezioni si trasformano in una vera e propria passione, favorendo la capacità di ascolto e la riscoperta dell'essenzialità. Informazioni 348 7260216

79


80

Martedì 24 aprile

Visitando i parchi di Arenzano Uno degli scopi del Lionismo è “Prendere attivo interesse al bene civico , culturale, sociale e morale della comunità. A questo fine, il Lions Club Arenzano e Cogoleto partecipa nuovamente a FlorArte accompagnandone i visitatori lungo gli itinerari cittadini di particolare interesse storico e botanico, insieme agli esperti delle associazioni Amici di Arenzano. Sarà possibile visitare con loro

il Parco Negrotto Cambiaso e arrivare sino a Villa Figoli Des Geneys oltre che passeggiare nel caruggio del borgo di Arenzano, ascoltando le spiegazioni storiche e aneddoti sulla vita del paese.


89 Martedì 24 aprile

Occhio ai tesori nel parco! Caccia al tesoro a squadre per bambini da 6 a 10 anni nel parco Negrotto Cambiaso, con la partecipazione straordinaria di Capitan Romeo e Ressagin, il patrocinio del CIV – ASCOM in collaborazione con Amici di Arenzano, Arenzano Duck, Comitato del Carnevale, CRI Arenzano, Filarmonica di Arenzano, GruppoAlpini Arenzano, Gruppo Fotografico Unitrè Controluce, Kunst &Arte, U Gruppu, Cooperativa Diesis. Ore 14 – ritrovo dei partecipanti e partenza alle ore 15 dal “pratone” vicino all'area giochi del Parco. Iscrizione obbligatoria entro il 19 aprile presso IAT – Tel. 0109127581

Per grandi e piccini a FlorArte il divertimento è assicurato. Ma anche le associazioni di Arenzano hanno voglia di divertirsi e faranno conoscere ai visitatori di FlorArte i tesori di Arenzano: nei nostri parchi storici i tesori da scoprire sono tantissimi! Tra indovinelli, filastrocche, disegni, con la mappa in mano, a naso insù, vi accorgerete che molto spesso il tesoro più grande è quello che abbiamo davanti tutti i giorni e che ci dimentichiamo di guardare! Non serve correre, la gara non è di velocità, ma di abilità. Buona caccia allora e … occhio ai tesori!


Mercoledì 25 aprile

Firma e pesta!

90

A FlorArte rinnoveremo l'appuntamento con la salsa più famosa del mondo: sua maestà il pesto! Ma non un pesto qualunque, bensì il pesto genovese al mortaio, per cui la Regione Liguria sta raccogliendo le firme a sostegno della candidatura del pesto all'Unesco come patrimonio immateriale dell'umanità: da qui il motto “Firma e pesta”. Anche a FlorArte si potrà imparare a fare il vero pesto genovese al mortaio, guidati da Giancarlo Marabotti, esperto di salse liguri al mortaio. Giancarlo Marabotti è appassionato di mare e di cucina. Due volte finalista al campionato mondiale di pesto genovese al mortaio, continua a dilettarsi con i fornelli e con la produzione di antiche salse liguri . ph. Enza Emira Pandolfini

Pesto Mortaio di marmo di Colonnata diametro esterno 20 cm. Pestello in legno di olmo, bosso, faggio, ulivo con un diametro un pochino inferiore a metà del diametro interno del mortaio 3 spicchi di aglio di Vessalico o di Nubia 50 g. di pinoli di Pisa (si raccomanda di origine mediterranea) 40 g. di parmigiano reggiano di almeno 30 mesi 10 g. di fiore sardo di almeno 15 mesi Foglie di un centinaio di piantine di basilico (2 mazzi) non più alte di 15 cm e possibilmente liguri, devono riempire il mortaio senza schiacciarle 5-6 grani di sale grosso di salina 80 cl. di olio extravergine ligure non troppo fruttato Pestare l'aglio nel mortaio e ridurlo in crema, toglierlo con un cucchiaio raschiando bene le pareti e metterlo in un angolo di un piatto piano, pestare i pinoli riducendoli ad una pasta senza grumi , toglierli con un cucchiaio e porli accanto all'aglio, spezzettare il parmigiano e pestarlo nel mortaio, se è ben stagionato si sgranerà , toglierlo e riporlo nel piatto accanto agli altri due ingredienti, così pure per il pecorino. Riempire il mortaio di foglioline di basilico senza il picciolo con il sale, pestare e roteare finché non rimangono fibre, aggiungere 2/3 di ogni ingrediente posto precedentemente nel piatto, cioè aglio, pinoli, parmigiano, pecorino, mescolare, assaggiare: si deve sentire un sapore omogeneo senza che nulla prevalga, ben rotondo. Eventualmente correggere con gli ingredienti rimasti, aggiungere delicatamente l'olio finché si formi una crema giusta né liquida né densa.


92


LABORATORI E DIMOSTRAZIONI si svolgono presso gli stand della Mostra Mercato, dove non diversamente indicato

Domenica 22 aprile

Carta e fiori Laboratorio di fabbricazione di carta fatta a mano decorata e colorata con elementi floreali a cura del Museo della carta di Mele Attraverso tecniche portate avanti ormai solo da 5 artigiani in Italia, danno vita a fogli pregiatissimi perchĂŠ fatti a mano singolarmente e perchĂŠ costituiti al 100% di cotone e arricchiti con coloratissimi petali di fiori. Si richiede un contributo di 1 euro a persona. Museo della carta di Mele - via Acquasanta 251 16158 Genova cell. 3351623161 www.museocartamele.it

93


Domenica 22 aprile

Stand di bonsai di Andrea Olmi Laboratorio e dimostrazione di potatura e manutenzione dei bonsai

94

Andrea Olmi terrà una lezione gratuita di circa un ora in cui verranno trattati gli argomenti riguardanti questa affascinante Arte nata in Oriente. Chi interessato potrà chiedere informazioni o indirizzare l'autore sui temi di maggior interesse. Argomenti come l' innaffiatura, l' ubicazione la concimazione seppur apparentemente semplici rivestono, se eseguiti nel modo corretto l' essenziale per garantire una vita lunga e sana delle nostre piccole piante. Avviciniamoci a conoscere le tecniche che permettono la creazione dei Bonsai. Riproduzione, potatura, rinvaso, sono solo alcune delle pratiche normalmente effettuate da chi pratica Bonsai. Conosciamo l' universo che si racchiude in un piccolo albero in vaso, le tecniche tramandate per generazioni e migliorate fino ai giorni nostri. Una valida via di fuga dallo stress quotidiano, ritagliamo un piccolo spazio nelle nostre giornate, un momento di pace di silenzio in cui siamo noi e il nostro piccolo amico. L'uomo si dedica con dedizione e cure amorevoli al Bonsai. Il Bonsai ripaga l' uomo regalandogli splendide fioriture, i frutti, i colori autunnali, la sua meravigliosa eleganza quando è spoglio in inverno in attesa del nuovo anno, un anno ancora insieme. Bonsai d'autore Via G. Poirè 189/2 Sant'Olcese GE


Sabato 21 e domenica 22 aprile

Stand Azienda Agricola Maxetti e Mondo Natura L'orto in casa: dal riuso di aree condominiali al tuo balcone. I bambini potranno realizzare un piccolo orto con piante aromatiche e ortaggi. Ogni bambino preprarerà un vasetto con il seme di ortaggio che porterà a casa insieme alle istruzioni per averne cura. Il laboratorio è a cura dell'Azienda Agricola Maxetti, di Mondo Natura e dell'Architetto Antonella Giovannoni.

95


Sabato 21 e Domenica 22 aprile

Stand Indossa la Natura Impariamo a tessere al telaio

96

Nel suo stand di meravigliosi abiti ed oggetti realizzati con la tecnica di eco-printing, Carlotta mostrerĂ come nasce una tela e darĂ  a tutti la possibilitĂ  di provare a tessere al telaio. Ma anche a conoscere e ad amare la tecnica che permette di stampare direttamente sulla tela o di tingere con una procedimento assolutamente naturale, usando foglie, fiori, cortecce. L'ispirazione e la creativitĂ  nascono dall'amore per la natura e per le piante, che ripagano direttamente con la bellezza e i colori.


ARTE IN VETRINA Dal 18 aprile al 13 maggio

97

I commercianti del Centro Integrato di Via e di Ascom partecipano a FlorArte da diversi anni con l'abbellimento nel centro storico di angoli fioriti e con diverse iniziative: in particolare quest'anno aderiscono alla proposta dell'associazione Kunst & Arte di addobbare le vetrine con i delicati acquerelli botanici dell'artista Milena Vanoli.


DOPO FLORARTE Dal 28 aprile al 6 maggio – serra monumentale

Kunst & Hilke = Arte e Europa ad Arenzano Mostra delle opere di Hilke Kracke, a cura dell'associazione Kunst&Arte Concerto Art&Jazz a cura della Filarmonica di Arenzano

occupa Kunst & Arte, dove ha espresso la sua vena artistica. Hilke se ne è andata nel luglio dello scorso anno, ma ci ha lasciato ancor viva la passione che ci riunisce nella cultura, nell'arte, nella voglia di fare insieme. La mostra delle sue opere viene organizzata dai soci dell'associazione.

98 Hilke Sophie Dorothea Kracke è nata nel 1950 a Wolfenbuttel, nella Germania Settentrionale. Persi i genitori ancora bambina, si è trasferita col fratello e la sorella a Berlino, dove ha trascorso l'adolescenza. Ha studiato Biologia all'Università di Heidelbergerg e poi a Bologna. Trasferitasi in Liguria per lavoro, si è stabilita ad Arenzano dove vivrà con il marito Alessio e i due figli Alessandro e Fabio. Chiuso il periodo lavorativo da biologa, si è dedicata con tanta energia al suo percorso personale, dando vita a numerose iniziative sociali legate al territorio. Dalla psicologia alla genitorialità all'arte, Hilke si è impegnata su tanti fronti con molti gruppi e associazioni portandovi la sua spontanea determinazione e la sua sincera voglia di condivisione. Tra le molte associazioni a cui ha partecipato come fondatrice, un posto particolare

Verso l'inizio 2016, Acrilico su tela, 80 x 60


Sabato 28 Aprile

Giornata Mondiale del Tai Chi

100

L'ultimo sabato di aprile si festeggia la giornata mondiale del Tai Chi Quan: è una disciplina cinese che nasce nella sua forma originaria come arte marziale – quello che ora è conosciuto come stile Chen – e che si evolve poi in varie altre forme, che mettono maggiormente in evidenza gli aspetti riguardanti la salute, come per esempio la forma Yang semplificata (Jian Hua), che viene codificata intorno agli anni 60 e introdotta in Cina come materia di studio nelle scuole. Lo scopo comune è quello di mantenere in salute il praticante o di ristabilirne l'equilibrio energetico laddove sia venuto a mancare. Per raggiungere tali obbiettivi si utilizzano degli esercizi di concentrazione e di movimento, volti al raggiungimento della calma mentale e all'aumento del potenziale fisico. Il Chi Gong invece è una disciplina che fa parte della Medicina Tradizionale Cinese, le cui origini si possono far risalire a più di 4000 anni nell'antichità. Alla base di essa sta il concetto che la natura e l'essere umano formano un'unica entità e che l'esercizio fisico, combinato con quello mentale, può portarci ad un miglioramento delle nostre condizioni fisiche e psichiche. Il termine “Chi gong” si rifà alla teoria cinese secondo cui esiste un flusso inarrestabile, quello del “Chi” appunto, che porta salute e benessere. Il “Chi” fluisce nel nostro corpo (ma anche nell'universo) e lo mantiene in armonia e in salute; se si creano dei “blocchi” al suo scorrere, compaiono problemi e malattie; praticando gli esercizi di Chi gong è possibile ripristinarne il corretto fluire e riportare l'armonia.


FLORARTE 2018 RINGRAZIA AR.A.L. InHouse S.r.l.

102

I servizi di gestione del verde pubblico sono svolti su tutte le aree verdi pubbliche del Comune di Arenzano. La principale area verde è costituita dal Parco comunale (circa 100.000 metri quadrati), le restanti aree verdi sono rappresentate principalmente da aiuole e piante di alto fusto situate lungo la passeggiata. La gestione del verde presuppone le seguenti attività: salvaguardia fitopatologica, rasatura dell'erba, potatura delle piante, irrigazione, piantumazione di un nuovo albero ogni nuovo nato residente nel Comune, mantenimento della fauna del parco comunale. Tra le attività di tipo straordinario: potatura di alberi particolari, abbattimento di alberi (su richiesta), ripristino manto erboso, gestione serre e vivai, monitoraggio del punteruolo rosso in collaborazione con Regione Liguria. Il servizio viene svolto giornalmente ad opera di 6 addetti dedicati, che nel periodo estivo salgono a 7. Il materiale di risulta delle operazioni di potatura viene conferito presso l'Isola ecologica. Contatti: tel. 010 9130294 mail: info@aralambiente.it

FLORLIGURIA Il vivaio FlorLiguria, in omaggio a FlorArte, cura tutti gli anni una parte degli allestimenti nel Parco, ripristinando, pulendo e attrezzando alcune aree. L'anno scorso, ripulendo il laghetto delle tartarughe, sulla terrazza a nord nell'antico giardino, hanno recuperato e riposizionato la coda del tritone, che ormai da anni era spezzata. Inoltre, addobbano la terrazza a sud, dove si svolge il Percorso dell'Arte, con fiori e decorazioni di vario tipo. Il vivaio si trova all'uscita del Casello autostradale di Arenzano ed è aperto tutti i giorni tranne il martedì. Vi troverete piante ornamentali di ogni tipo, vasi e vasellame, concimi e terricci, articoli per giardinaggio, impianti di irrigazione, oltre che la progettazione, costruzione e manutenzione di giardini.

Contatti: Via Francia 16011 Arenzano Tel. 0109133836


FlorArte 2018

Piante e Fiori d'Italia

è organizzata dal Comune di Arenzano

Euroflora 2018 Edizioni De Ferrari

con il patrocinio della Regione Liguria

Edizioni Erga

e della Città Metropolitana di Genova

Ass. Chinotto nella rete Cronache Ponentine

E' tra gli eventi del Parco Beigua

ITUR Società Cooperativa

nell'Anno Europeo del Patrimonio Culturale

Kunst & Arte Merlo Fotografia SRL

Hanno collaborato all'evento 2018

U Gruppu Santuario Gesù Bambino di Praga

ANPI Arenzano Amici di Arenzano ARAL Comitato del Carnevale CIV Centro Integrato di Via e ASCOM Ente Parco del Beigua Florliguria Filarmonica di Arenzano Focus-europa Gruppo Alpini Arenzano Gruppo Fotografico Unitre Controluce Le Macchine Celibi soc. coop Lions Club Arenzano e Cogoleto

Sciutto SrL

103


Comune di Arenzano Palazzo Negrotto Cambiaso Via Sauli Pallavicino 39 16011 Arenzano (GE) Evento promosso dal Servizio Promozione della Città Assessore al Turismo e Cultura Matteo Rossi Coordinamento area Rosina Cerra Catalogo a cura di Antonella Frugone

www.arenzanoturismo.it www.florartearenzano.it info tel. 0109127581 Ufficio Informazioni Turistiche Arenzano

FINITO DI STAMPARE NELL’APRILE 2018 PRESSO LA COOP TIPOGRAF DI SAVONA

Profile for FlorArte Arenzano

Catalogo florarte 2018  

FlorArte dal 21 a 25 aprile 2018 nel Parco di Arenzano (GE). L'arte interpretata con i fiori. Omaggio al Maestro LUISO STURLA. www.florartea...

Catalogo florarte 2018  

FlorArte dal 21 a 25 aprile 2018 nel Parco di Arenzano (GE). L'arte interpretata con i fiori. Omaggio al Maestro LUISO STURLA. www.florartea...

Advertisement