Page 1

con il patrocinio di Regione Liguria

Comune di Arenzano Assessorato alla Cultura e al Turismo

Città Metropolitana di Genova

Con la collaborazione di

FlorArte

Arenzano Parco Negrotto Cambiaso OMAGGIO AI MAESTRI DI ARENZANO A

20 EDIZIONE MOSTRA DI OPERE D'ARTE E COMPOSIZIONI FLOREALI DAL 24 AL 28 APRILE 2019


La bellezza si muta in fiore nel mito di Narciso per non perdere sè stessa, il giglio si fa metafora di delicatezza nei poemi omerici e la rosa viene scelta nel mondo classico come tradizionale omaggio a Venere, dea di amore e incomparabile fascino.

con la bellezza del luogo e suggellano ancora una volta il legame tra floricultura e arti figurative. Un'occasione, dunque, per vivere e condividere l'amore per le arti e per una gemma del territorio ligure.

Nella realtà come in letteratura, i fiori sono fin dall'antichità sinonimo di grazia e bellezza, intimamente intrecciati al mondo delle arti. Che sia tra fiumi di inchiostro, note musicali o pennellate, i fiori hanno sempre trovato un suolo fertile in cui crescere e dar voce alla creatività degli uomini. Ne dà una chiara conferma lo stesso Claude Monet negli anni della maturità, quando confida di dover “forse ai fiori l'esser diventato pittore”. Proprio il connubio tra arte e floricultura è protagonista a Florarte, l'ormai consueto appuntamento annuale nel parco di Arenzano che quest'anno raggiunge il traguardo della ventesima edizione.

Florarte è molto più di un momento di costruttivo arricchimento culturale o di svago; è, in effetti, un'occasione per avvicinarsi alla grande anima di Arenzano, che si svela ai visitatori, offrendo l'opportunità generosa di accostarsi alle opere di artisti contemporanei di fiori e colori, di forbice e pennello. Opportunità perfettamente declinata in un intelligente approccio a modelli, anche semplici ma non per questo meno apprezzabili, di valorizzazione territoriale integrata.

Fiori, arte, musica, laboratori e molto altro. In un luogo incantato. Questi gli ingredienti di Florarte 2019. Tra distese di verde, alberi in fiori e pavoni variopinti, le opere d'arte in esposizione si fondono

Ilaria Cavo Assessore al la Cultura Giovanni Berrino Assessore al Turismo della Regione Liguria

Ph Orazio Lo Crasto


Vent'anni fa Giorgio Sguerso, allora Assessore con delega alla Cultura e al Turismo nel mio primo insediamento come Sindaco di Arenzano, mi propose FlorArte, una mostra particolare, che avrebbe unito arte e natura nella serra, un evento culturale raffinato in un momento di grandissima affluenza nel nostro bellissimo parco, cioè nel ponte del 25 aprile. Sono orgoglioso di avere accettato ed è una grande soddisfazione quella di ritrovarmi vent'anni dopo, con l'attuale assessore Matteo Rossi, a tagliare il nastro di questo traguardo. Un sentito ringraziamento va alle precedenti amministrazioni, agli assessori e agli uffici comunali che lo hanno apprezzato e sostenuto, nonché alle associazioni e agli operatori che hanno collaborato con entusiasmo e impegno, creando una manifestazione sempre meglio organizzata e sempre più conosciuta, un appuntamento ormai irrinunciabile nella tradizione della nostra città. Luigi Gambino Sindaco del Comune di Arenzano

Compie vent'anni FlorArte, la manifestazione primaverile più attesa ad Arenzano. La longevità, che ne testimonia il successo, merita che le si dedichi un'edizione speciale, dove l'Arte protagonista sarà quella degli artisti arenzanesi, mentre l'allestimento floreale giocherà con i colori e le forme degli ospiti più amati del parco, i pavoni. Un augurio è quindi doveroso: quello che FlorArte si mantenga così fresca e sincera ancora a lungo, il più bel fiore all'occhiello di Arenzano. Matteo Rossi Assessore al Turismo e Cultura del Comune di Arenzano

3


FLORARTE COMPIE VENT'ANNI

4

Florarte nasce nel 1999 da un incontro, favorito da un esperto di turismo e comunicazione, tra un fiorista e una critica d'arte. Giorgio Sguerso, giornalista già Presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Liguria, era diventato Assessore delegato al Turismo nella prima giunta di Luigi Gambino: conoscitore d'arte, dalla nativa Albissola, con la moglie Nalda Mura, critico d'arte, avevano frequentato i favolosi anni Cinquanta della Riviera, nel fiorente periodo artistico del dopoguerra che aveva caratterizzato la cittadina ligure della ceramica. Ma Giorgio Sguerso era soprattutto un grande esperto di comunicazione, dotato di un grande e raro dono: la capacità di ascoltare e di tradurre creativamente le proposte. Nella sua veste di assessore, Giorgio Sguerso incontra Chicco Pastorino ed Emilio Preziosi, maestri di Pianeta Fiore, che, affascinati dal parco e dalla serra di Arenzano, gli propongono di realizzare una mostra di composizioni floreali. Intanto era nato il Circolo Culturale Amici di Nastrè: il circolo sarà fino al 2011 ad Arenzano, un polo culturale di riferimento per gli amanti dell'arte e della cultura, con la nascita delle “cene” mensili, conferenze a tavola dove, accanto al piacere del buon cibo e della conversazione dot-

ta, si aveva la possibilità di seguire una conferenza di un rappresentante della cultura ligure. Nalda Mura, Presidente e anima del Circolo, dal carattere volitivo e sicuro, le caratterizzerà con il suono del gong, il momento che annunciava l'inizio della conferenza e interrompeva ogni altro argomento. Il circolo si proponeva anche di organizzare mostre di pittura di artisti liguri. Ed ecco l'incontro. Il Circolo si occuperà della direzione artistica della manifestazione, sceglierà gli artisti e le loro opere, parteciperà all'allestimento della mostra grazie ai numerosi soci. Saranno infatti due socie, le artiste Ida Fattori e Rosa Brocato, a realizzare il logo di FlorArte, una composizione particolare che perfettamente incarna lo spirito della manifestazione. I fioristi non realizzeranno delle semplici composizioni floreali, ma diverranno essi stessi artisti, con la differenza che, per creare le loro opere d'arte, non utilizzano pennelli e tele, ma i fiori. FlorArte sin dall'inizio nasce con un doppio intento: ricordare le esposizioni artistiche degli anni Sessanta, organizzate da Paolo Stamaty Rodocanachi, riportando l'Arte ad Arenzano ed anche per rinnovare l'antica tradizione locale nel campo della floricoltura. Fin dalla prima edizione, la mani-


festazione si presenta di alto livello, dai nomi degli artisti che vengono chiamati ad esporre sino all'allestimento scenografico. Il luogo scelto per l'allestimento della mostra FlorArte, che fa inizialmente parte del piÚ ampio evento Arenzano in fiore, è un unicum in Liguria: la serra dÊco di vetro e ferro, bianca sullo sfondo scuro dei tassi, sembra essere il luogo perfetto, incantevole, per realizzare questo evento che unisce arte e natura, ed accompagna la primavera ad Arenzano.

5

Ph Elisa_2018


IL CIRCOLO CULTURALE AMICI DI NASTRE'

6

In data 9 dicembre 1999 presso l'Ena Hotel il notaio certifica che, tra i Signori Nalda Mura (giornalista e critica d'arte), Maura Stella, Ida Fattori, Domenico Marvaso, Roberta Calcagno, Liviana Genovese, Andrea Francisci, Arianna Genco, è stata costituita l'Associazione denominata “Circolo culturale Amici di in a strè (Amici di Nastrè)”. Da quella sera i nostri amici hanno iniziato a lavorare unitamente alla Presidente Nalda Mura e al marito Giorgio Sguerso, allora Assessore alla cultura all'interno del Comune di Arenzano: vengono promosse attività culturali, mostre d'arte, conferenze, incontri, dibattiti, concerti. Perchè “Amici di Nastrè”? Nastrè è una delle Rettorie in cui storicamente si divide la cittadinanza e si trova nel cuore del centro storico. La scelta del nome è, dunque, casuale ma risponde all'intenzione del nuovo soggetto culturale di inserirsi al meglio nel tessuto urbano per svolgere la propria attività nel più ampio coinvolgimento con quanti hanno a cuore la cultura e l'arte. Momento vitale del Circolo è l'incontro conviviale nel corso del quale vengono ospitate personalità della cultura, dell'arte, della letteratura, della musica. Fra tanti personaggi ospiti, amici e conoscenti di Nalda e Giorgio, possiamo ricordarne

qualcuno come Arnaldo Bagnasco, Presidente di Palazzo Ducale, Claudio Bertieri, scrittore e operatore culturale col tema : “El siglos de los Genoveses”, Federico Marzinot, ceramologo, il quale ha esposto ”I rapporti tra la ceramica ligure e quella Giapponese”, Silvio Riolfo Marengo poeta e critico letterario col tema ”Le fonti letterarie della gastronomia ligure” , Germano Beringheli, critico d'arte sul tema ”In casa di Rodocanachi”, Nevio Zanardi, direttore d'orchestra docente al conservatorio “N. Paganini” e pittore col tema ” Musica e pittura, rapsodia di colori”, Mario Porcile, creatore del Festival dei Balletti di Nervi, con “Balletto che follia”. L' elenco dei personaggi sarebbe lunghissimo fino a coprire i dieci anni di vita dell'associazione, terminati per volere dei nostri amici Nalda e Giorgio che ci hanno sicuramente lasciato un ricordo indelebile.


7


6-11 giugno 2000 - 1 edizione

ARENZANO IN FIORE

8

Allestimento floreale di Pianeta Fiore con Andrea Fazio e Florliguria Mostra collettiva con le opere dei pittori Attilio Mangini, Raimondo Sirotti, Luiso Sturla, Cecilia Ravera Oneto, Luigi Caldanzano, Renata Minuto, Nino Bernocco, Gian Franco Fasce, e gli scultori Rainer Kriester, Enrica Bixio, Gian Paolo Parini, Adriano Leverone, Brunella Scarpellini, Paolo Chimeri, Susanna Lunini, Anna Maria Y Palacios. I Lions Club Arenzano Cogoleto partecipano con la posa delle targhe sugli alberi centenari del parco. 10 giugno “Colori in festa”, a cura del Circolo Culturale Amici di Nastrè nel centro storico, con 80 espositori

3 – 8 aprile 2001 - 2 edizione

Omaggio allo scultore Edoardo Alfieri (1913-1998) con la presentazione di Germano Beringheli Allestimento floreale di Pianeta Fiore e Florliguria. Collettiva con Giorgio Angelini, Roberto Bertagnin, Mario Chianese, Flavio Costantini, Emidio Galassi, Luigi Grande, Emanuele Luzzati, Silvana e Stefania Maisano, Toshihito Minamoto, Debora Minonne, Elio Randazzo, Mario Rocca, Nevio Zanardi. Eventi Presentazione di Euroflora 2001 con Giovanni Robiglio, Ettore Zauli e Francesco Bruzzo Dimostrazione di composizione floreale a cura di Paola Scoccimarro e Anna Pisano dell'EDFA Mostra “Paesaggio e memoria” a cura della Galleria Il Vicolo, nelle scuderie 2 - 8 aprile “Arenzano in Fiore”, nel centro storico a cura degli operatori economici.


24 -28 aprile 2002 - 3 edizione

24 - 29 aprile 2003 - 4 edizione

Omaggio allo scultore Lorenzo Garaventa

Omaggio allo scultore Rainer Kriester

(1913 – 1999) prefazione Elvira Landò, Società Economica di Chiavari Allestimento floreale di Pianeta Fiore con la collaborazione delle aziende agricole locali e Florliguria. Allestimento mostra collettiva a cura di Luisa Caprile, Piera Gaudenzi e Nino Bernocco con le opere di: Stefania Beraldo, Riccardo Biavati, Luisa Caprile, Giuseppe Cardillo, Luciano Caviglia, Luigi Diana, Maria Giulia Drago, Andrea Gianasso, Paola Ginepri, Grazie Giovannetti, Alfredo Gioventù, Vincent Maillard, Lucrezia Salerno, Vittorio Ugolini. Logo di Ida Fattori e Rosa Brocato su disegno della serra di Silvia Lamperti Musica nella serra “Il quartetto d'archi”, a cura dell'Accademia Musicale Teresiana

(1935 – 2002) con la presentazione di Germano Beringheli e Nalda Mura e con la collaborazione di Christiane Kriester. Allestimento floreale Chicco Pastorino, Emilio Preziosi, Ottavio Eustacchio Opere di Mirko Baricchi, Graziosa Bertagnin, Franco Bruzzone, Carlos Carlé, Natale De Luca, Maurizio Dusio, Luciano Fiannacca, Lucia Gutierrez, Jorge Hernandez, Laura Mascardi, Francesco Musante, Sergio Palladini, Anna Ramenghi, Carla Rossi, Franz Stahler.

9


23 - 28 aprile 2004 - ⠾ edizione Genova 2004 – Capitale Europea della Cultura

Omaggio a Paolo Stamaty Rodocanachi

10

con la collaborazione di Giorgio Pietro Calcagno. Presentazione di Germano Beringheli. Allestimento floreale Chicco Pastorino, Emilio Preziosi, Ottavio Eustacchio. Mostra collettiva con le opere di: Giorgio Bafico, Alberto Boschi, Bruno Cassaglia, Elena Cavallo, Stefano d'Amico, Mirko Gualerzi, Roberta Ferrarese, Guido Fiorato, Sandro Lorenzini, Franco Repetto, Renza Sciutto, Lanfranco Quadrio, Mario Schiaffino, Luca Tardito, Laura Vegas. Partecipazione dell'Accademia Musicale Teresiana.

23 - 28 aprile 2005 - 6 edizione

Omaggio a Roberto Bertagnin Presentazione Nalda Mura Allestimento floreale Chicco Pastorino, Emilio Preziosi, Ottavio Eustacchio. Mostra collettiva a cura di Piera Gaudenzi e Ivana Folle con le opere di Sergio Agosti, Franco Bagnasco, Guido Basso, Cristiano Baricelli, Valeria Bruno, Roberta Buccellati, Anselmo Carrea, Mario Ciucci, Giacinto Galbiati, Sergio Oddone, Emanuele Rambaldi, Vasile Rata, Libero Verzetti, Adelina Zandrino.


13 – 18 aprile 2006 - 7 edizione

21 - 26 aprile 2007 - 8 edizione

Omaggio ad Adriano Leverone

Omaggio a Raimondo Sirotti

Allestimento floreale Chicco Pastorino, Emilio Preziosi, Ottavio Eustacchio con la partecipazione degli allievi dell'Istituto Professionale di stato per l'agricoltura e l'Ambiente B. Marsano. Nell'anno di Euroflora, primo catalogo a colori con il contributo della Camera di Commercio di Genova. Mostra collettiva con le opere di Enrica Bixio, Alberto Boschi, Giuseppe Cardillo, Natale De Luca, Lucio del Pezzo, Arman Fernandez, Paola Ginepri, Mirko Gualerzi, Attilio Mangini, Concetto Pozzati, Luca Tardito, Alessandro Uboldi, Vittorio Ugolini, Nevio Zanardi. Partecipazione della Accademia Musicale Teresiana. Al termine della manifestazione Natale de Luca dona al Comune l'opera “Segni di Liguria”, esposta oggi nell'atrio di ingresso del Comune. Un'opera di Adriano Leverone viene acquistata dal Comune e posizionata sul Lungomare.

Allestimento floreale di Ottavio Eustacchio con i Fioristi Liguri Piemontesi e la partecipazione degli allievi dell'Istituto Professionale di stato per l'agricoltura e l'Ambiente B. Marsano Mostra collettiva con le opere di Franco Angeli, Pier Giulio Bonifacio, Aurelio Caminati, Eugenio Carmi, Luigi Provetto, Angioletta Firpo, Stefano Grondona, Silvio Intiso, Elton Kore, Elio Randazzo, Leonard Sherifi, Domenico Spinosa, Kleant Stasa, Cristiano Senno.

11


23 - 27 aprile 2008 - 9 edizione

12

22 - 26 aprile 2009 - 10 edizione

Omaggio a Attilio Mangini

Omaggio a Emanuele Luzzati

Con la partecipazione di Fulvia e Fiamma Mangini Allestimento floreale di Ottavio Eustacchio con i Fioristi Liguri Piemontesi. Mostra collettiva a cura della galleria Il Vicolo, Ivana Folle e Nino Bernocco degli artisti: Nino Bernocco, Alberto Boschi, Robert Carrol, Luciano Caviglia, Carlo Cuneo, Paola Ginepri, Gral, Nino Ludica, Roberto Martone, Amedeo Morello, Viktor Nikolaev, Gigi Petroli, Ginevra Berto Rando, Paolo Solari, Danielle Sulewic, Nevio Zanardi, Giuseppe Zigaina. 1° ed. Mostra Mercato florovivaistica Fiori e Fantasia. Partecipazione dell'Accademia Musicale Teresiana.

Con la partecipazione del Museo Luzzati di Genova. Presentazione di Tonino Conte. Allestimento floreale di Ottavio Eustacchio con i Fioristi Liguri Piemontesi. Mostra collettiva a cura della Galleria Il Vicolo e Ivana Folle con le opere degli artisti: Guido Basso, Alberto Boschi, Roberta Buccellati, Giuseppe Cardillo, Pietro Gaudenti, Morton Lichter, Marco Locci, Attilio Mangini, Maurizio Melis Roman, Cecilia Ravera Oneto, Cristiano Senno, Luca Tardito, Vittorio Ugolini, Nevio Zanardi. 1 ed. Percorso dell'arte con opere di Filippo Canesi, Davide Acati e Simone Canepa, Dino Gambetta, Bruno Galati, Roberto Giannotti, Adriano Leverone, Manfred Reinhart, Carlo Sipsz. 2 ed. Mostra mercato florovivaistica, a cura di Caterina Mandirola e Simonetta Chiarugi. Realizzazione del sito web di FlorArte www.florartearenzano.it.


22 – 26 aprile 2010 - 11 edizione

Omaggio a Cecilia Ravera Oneto

Caterina Mandirola e Simonetta Chiarugi Garden Day - Tavola rotonda sui giardini storici della Liguria con la collaborazione di Lauro Magnani e la partecipazione di Margherita Bozzano, Laura Sabrina Pellissetti, Francesca Mazzino, Domingo Tonini, Daniele Mongera, G.B.Gramatica, Riccardo Albericci, Matteo Frulio, Laura Stagno, Mauro Mariotti, Pier Giorgio Campodonico. 28 aprile – 2 maggio 2011 - 12 edizione

Omaggio a Rocco Borella

Con la partecipazione di Giuliano e Irene Ravera Allestimento floreale di Alessandro Maglio, con Sanremo Italian Style – Mercato dei fiori di Sanremo. Mostra collettiva a cura della Galleria Il Vicolo degli artisti Tito Capponi, Roberta Chioni, Isabel Consigliere, Armanda De Lucchi, Silvana Franco, Marco Locci, Attilio Mangini, Ornella Pittaluga, Paola Pitzianti, Tommaso Russo, Daniéle Sulewic, Carlo Toppi, Daniela Trabucco. 2 ed. Percorso dell'Arte in collaborazione con Kunst & Arte con le opere di Aviero, Filippo Canesi, Acati e Canepa, Paolo Chimeri, Claudio Costa, Gigi degli Abbati, Adriano Leverone, Manfred Reinhart, Massimo Sansavini, Mauro Vaccai. 3° ed. Mostra mercato florovivaistica a cura di

Con la partecipazione dell'Associazione Archivio Rocco Borella Presentazione di Germano Beringheli Allestimento floreale di Nicola Puricelli e Antonella Crocianelli, con Sanremo Italian Style e Ucflor Mercato dei fiori di Sanremo Nella collettiva vengono esposte, con la collaborazione di Pietro Giorgio Calcagno, opere donate al Comune dalla dismessa Azienda Autonoma di Soggiorno, restaurate da Gianni Casale dell'Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova. Sono in mostra le opere di Luigi Bassano, Guido Basso, Aldo Bosco, Guglielmo Bozzano, Luigi Caldanzano, Mario Ciucci, Raffaele Collina, Carlo Cuneo, G.B. De Salvo, Francesco Marchese “Franzitto”, Dino Gambetti, Oreste Piastra, Carlo Quaglia, Emanuele Rambaldi, Paolo Stamaty Rodocanachi, Carlo Terzolo. 3° ed. Percorso dell'Arte a cura di Kunst & Arte, con le opere di: Veronique Massenet, Manfred

13


Reinhart, Filippo Canesi, Margit Honenberger, Tobias Ott, Carla Rossi, Wieland Prechtl, Udo Roedel, Peter Schoffel, Vladas Urbanavicius, Ksenija Jarosevaite, Sebastian Wassmann; a cura di Artelier Genova con le opere di Claudio Costa, Paolo Chimeri, Lufer, Eva Pollio, Ruben Esposito; a cura di AMF Art Consulting con le opere di Mauro Vaccai ed inoltre le opere di Acati/Canepa, Aurelio Caminati, Natale De Luca, Valery Lednev, Adriano Leverone, Guido Zibordi Marchesi.

14

Eventi : 1 ed. Aspettando FlorArte 4 ed. Mostra mercato a cura dell'arch. Caterina Mandirola 1 ed. Flower Music Festival a cura della Banda Musicale A. Parodi Città di Arenzano “Per la Terra e per l'Uomo “ a cura di Maqroll “Luci a mare” a cura di Unitre con reading di Roberto Mussapi “Paesaggi – azione tra gli ulivi e il mare” a cura del Teatro delle Nuvole con Marco Romei e Franca Fioravanti Presentazione del libro “Lessico dell'alba” di GianPaolo Ivaldi “Orti insorti” spettacolo di Elena Guerrini “Lezione di giardinaggio planetario” con Lorenza Zambon Viene creato il profumo “FlorArte” di Nobile 1942, presentato a Euroflora.

16 Agosto 2011 Muore Giorgio Sguerso, promotore della manifestazione. Con lui termina anche il Circolo Culturale Amici di Nastrè.


20 - 25 aprile 2012 - 13 edizione

13° ed. FlorArte - Omaggio a Agenore Fabbri

Allestimento floreale di Claudio Montecampi con Sanremo Italian Style e Ucflor Mercato dei fiori di Sanremo 4° ed. Percorso dell'Arte a cura di Kunst & Arte con le opere di Enrica Bixio, Nicolò Calvi di Bergolo, Luigi Camarilla, Filippo Canesi, Marion Dorre, Gral, Franz Hitzler, Iukàri, Luca Lossani, Margit Rehner, Hermann Rongstock, Fabio Salvi, Angela Weigl, Volker Wunderlich. Eventi : 5° ed. Mostra mercato florovivaistica a cura di Associazione Ville Parchi Storici di Arenzano 2° ed. Flower Music Festival a cura della Banda Musicale A. Parodi “Città di Arenzano” Il Piccolo Teatro Sipario Strappato organizza letture sotto gli alberi monumentali nell'ambito dello spettacolo di Lorenza Zambon, “Il giardino segreto” Presentazione del libro “Il vento non viene mai p e r c a s o ” d i M a u r i z i o D e n t i Po m p i a n i Presentazione del libro “Ritratti d'autore” di Alessandra Lancellotti Presentazione del libro “ Terre di grandi alberi” di Tiziano Fratus a cura di Unitre Workshop fotografico di Nino e Fabio Idini Partecipazione della delegazione russa di Kirov

Con la partecipazione di Luca Fabbri, della VafStiftung e Ceramiche San Giorgio Presentazione di Daniela Ferrari - Mart di Rovereto

15


24 – 28 aprile 2013 - 14 edizione

Omaggio a Aurelio Caminati

16

Con la partecipazione di Maria Grazia Caminati, Armando Battelli, Pietro Giorgio Calcagno e la collaborazione dell'Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova Presentazione di Franco Sborgi, Pietro Millefiori, Luca Bochicchio. 5° ed. Percorso dell'Arte a cura di Kunst & Arte con le opere di Rosa Brocato, Marta Canonici, Ruben De Michellini, Ida Fattori, Arianna Genco, Hilke Kracke, Vanda Pianini, Fabio Tasso, Agnese Valle Allestimento floreale di Chicco Pastorino con Andrea Fazio di Verde Gioia Eventi 6° ed. Mostra mercato florovivaistica a cura dell'Associazione Ville e Parchi Storici di Arenzano con l'Ufficio Turistico di Arenzano

3° ed. Flower Music Festival a cura della Banda Musicale “A.Parodi” Città di Arenzano MusicArenzano Classica a cura dell'Accademia Musicale Teresiana “Giornata della Terra” con la presentazione del libro “Quando la terra trema” di Franco Gambale e Marilena Spertino a cura di Unitre Presentazione del libro “Manuale del perfetto cercatore di alberi” di Tiziano Fratus Workshop fotografico di Roberto Merlo Yarn bombing nel parco a cura di Auser Arenzano Tiro con l'arco giapponese a cura del gruppo Kyudo Cogoleto 16 e 17 marzo 2013 2 ed. Aspettando FlorArte Mostra Ligure della Camelia 21 marzo 2013 – Apertura al pubblico del Parco di Villa Figoli, entrato a far parte del patrimonio del Comune di Arenzano il 21 dicembre 2012 12 settembre 2013 Muore Nalda Mura, curatrice della manifestazione sino al 2011 con il Circolo Culturale Amici di Nastrè.


24 - 27 aprile 2014 - 15 edizione

Omaggio a Nino Bernocco e Nevio Zanardi

Al termine della manifestazione Nino Bernocco dona al Comune l'opera “La serra di Arenzano” e Nevio Zanardi dona l'opera “Edvard Grieg – Melodia per orchestra d'archi” Con la collaborazione di Pietro Giorgio Calcagno Allestimento floreale di Chicco Pastorino con Andrea Fazio di Verde Gioia e i fioristi italiani 6° ed. Percorso dell'Arte a cura di Kunst & Arte con le opere di Véronique Massenet, Enrica Bixio, Guido Garbarino, Agnese Valle, Roberto Scarpone, Peter Niznansky Allestimento floreale di FlorLiguria Eventi 7° ed. Mostra mercato florovivaistica a cura dell'Ufficio Turistico di Arenzano 4° ed. Flower Music Festival a cura della Banda

Musicale “A.Parodi” Città di Arenzano FlorArte per la Liberazione “Io danzo coi fiori” a cura di Arenzano in Danza con Green Attitude “Terza lezione di giardinaggio per giardinieri planetari”, spettacolo teatrale con Lorenza Zambon Conversazione sui frutti antichi della Liguria a cura degli Amici dell'Orto Botanico di Genova Workshop fotografico a cura di Cronache Ponentine “Pietre sotto gli alberi” a cura dell'Associazione Ville e Parchi Storici di Arenzano “Salse liguri al mortaio” con Giancarlo Marabotti Visite guidate nei Parchi di Arenzano a cura di Lions Club Arenzano Cogoleto 29 - 30 marzo 3° ed. Aspettando FlorArte - Mostra di bonsai e suiseki.

17


23 - 26 aprile 2015 - 16 edizione

Omaggio a Ernesto Massiglio

18

Con la collaborazione di Pietro Giorgio Calcagno e della Parrocchia SS. Nazario e Celso. Allestimento floreale di Chicco Pastorino con Andrea Fazio di Verde Gioia e i fioristi italiani. 7° ed. Percorso dell'Arte a cura di Kunst & Arte con le opere di Luciana Bertorelli, Ylli Plaka, Fabio Taramasco, Dolores De Giorgi Allestimento floreale di FlorLiguria Eventi 8° ed. Mostra mercato florovivaistica a cura dell'Ufficio Turistico di Arenzano 5° ed. Flower Music Festival a cura della Banda Musicale “A.Parodi” Città di Arenzano FlorArte per la Liberazione “Legno alberi e fantasia” a cura del Consorzio Liguria Formazione “Cercatori di alberi”, passeggiata nel parco con Tiziano Fratus

“Il mondo fiorito degli acquerelli”, laboratorio artistico di Serena Salino Workshop fotografico di Fernanda Bareggi Campionato del pesto per bambini a cura dell'Ass. Culturale dei Palatifini Presentazione del libro “Nobiltà e giardini” di Walter Giacomo Cavallo a cura di Unitre Progetto “Arte e natura” a cura del Teatro Il Sipario Strappato. Giornata mondiale del Tai-Ji 28 – 29 marzo 4° ed. Aspettando FlorArte - Mostra ligure della Camelia con esposizione dell'opera “La geisha alla finestra. Giorno” di Giovanni Berio in arte Ligustro. 30 aprile – 1 maggio 1 ed. Dopo FlorArte – Mostra fotografica FotoFlorArte a cura di Fotograficamente 30 aprile – 11 maggio Partecipazione a FloraFirenze.


21 - 25 aprile 2016 – 17 edizione

Omaggio a Elio Randazzo

Con la collaborazione di Clelia Randazzo, Rossella Soro ed Enrica Marcenaro Allestimento floreale di Chicco Pastorino con Andrea Fazio di Verde Gioia e i fioristi del Bouquet di Sanremo, con dimostrazione di composizione floreale. 1 ed. Vota FlorArte – 1° classificato Premio del Pubblico Federico Giglio - Roma. 8° ed. Percorso dell'Arte a cura di Kunst & Arte con le opere di Rosanna La Spesa, Roberto Giannotti, Marina Sasso, Giuliano Menegon. Allestimento floreale di FlorLiguria.

Eventi 9° ed. Mostra mercato florovivaistica a cura dell'Ufficio Turistico di Arenzano. 6° ed. Flower Music Festival a cura della Filarmonica di Arenzano. FlorArte per la Liberazione . “Legno alberi e fantasia” a cura del Consorzio Liguria Formazione. “Il giardinetto del Comandante” a cura di Porto di Arenzano. “Cercatori di alberi”, passeggiata nel parco con Tiziano Fratus. “Il mondo creativo del collage”, laboratorio artistico di Ida Fattori. “Avventure nell'orto” Teatro di marionette a cura de L'Opera delle Marionette con Mauro Pagan Presentazione del libro “All'ombra dei mirti” di Alessandro Conte a cura di Unitre. 28 aprile - 1 maggio 2 ed. Dopo FlorArte - Mostra fotografica FotoFlorArte a cura di Fotograficamente. 21 maggio - InCantaStorie a curadell'Associazione Culturale La bottega delle Favole. 28-29 maggio - Arenzano in fiore a cura dell'Associazione Primi Passi. 11 novembre – Inaugurazione del Parco di Villa Figoli Des Geneys.

19


22 - 25 aprile 2017 – 18 edizione

Omaggio a Plinio Mesciulam

20

Con la collaborazione di Rossella Soro e Armando Fazio. Presentazione di Luciano Caprile. Al termine della manifestazione Plinio Mesciulam dona al Comune le opere “Profumo di rose” e “Le firme dei maestri n. 192 (1974) 2006-2008” 9° ed. Percorso dell'Arte a cura di Kunst & Arte con le opere di Francisca bravo, Rosa Brocato, Ida Fattori, Arianna Genco, Rosanna La Spesa, Hilke Kracke, Vincenzo Rossi, Agnese Valle. Allestimento floreale di Chicco Pastorino con Andrea Fazio di Verde Gioia e i fioristi del Bouquet di Sanremo. 2 ed. Vota FlorArte – 1° classificato Premio del Pubblico Francesco Mangini – Spinetoli, AP.

Eventi 10° ed. Mostra mercato florovivaistica a cura dell'Ufficio Turistico di Arenzano. 7° ed. Flower Music Festival a cura della Filarmonica di Arenzano. FlorArte per la Liberazione . “Il chinotto di Savona: una storia tutta da gustare” a cura de Il chinotto nella rete. “Costruiamo un grande albero di carta”, laboratorio artistico di Ida Fattori. “Antiche salse liguri al mortaio”, dimostrazione a cura di Giancarlo Marabotti. Presentazione del libro “Di cristallo e di fiamma” di Marina Salucci. Presentazione del libro “Il dizionario degli artisti liguri” a cura di Edizione De Ferrari. “Fiori di pietra: l'arte del risseu”, laboratorio a cura di Gabriele Gelatti. 28 – 29 marzo 5° ed. Aspettando FlorArte – Mostra di Mauro Gavazzi a cura del Movimento Arte del XXI Secolo. 28 aprile – 1 maggio 3° ed. Dopo FlorArte – Mostra fotografica FotoFlorArte nella serra a cura di Fotograficamente. 29 luglio – muore Hilke Kracke, fondatrice di Kunst & Arte e organizzatrice del Percorso dell'Arte.


21 - 25 aprile 2018 – 19° edizione

Omaggio a Luiso Sturla

Con la collaborazione di Rossella Soro. Presentazione di Sandro Ricaldone. Al termine della manifestazione Luiso Sturla dona al Comune l'opera “Popolazione nel rosso” Allestimento floreale di Chicco Pastorino con Andrea Fazio di Verde Gioia e i fioristi del Bouquet di Sanremo. 3° ed. Vota FlorArte – 1° classificato Patrizio Bellanti – Petali & Petali, Roma 10° ed. Percorso dell'Arte a cura di Kunst & Arte e Focus Europa con le opere di Lina MorkunaiteVilkeliene, Jari Vassinger, Karin Babiel, Inesj Plauen, Henrike Franz, Christel Gollner, Lutz-Benno Kracke, Gabriele Mehlhorn-Decker, Udo Rӧdel, Susanne Schreyer, Monika Stock, Bernd Wagner, Angela Weigl, Konrad Zander. Allestimento floreale di FlorLiguria.

Eventi 11° ed. Mostra mercato florovivaistica a cura dell'Ufficio Turistico di Arenzano e Mercatino dell'Ingegno Crea Cuci Ricicla. 8° ed. Flower Music Festival a cura della Filarmonica di Arenzano. FlorArte per la Liberazione. Anno europeo del patrimonio culturale nel Parco del Beigua. “Dipingiamo un fiore dal vero ”, laboratorio artistico di Ida Fattori e Rosa Brocato. Workshop fotografico di Roberto Merlo Corso di acquerello botanico di Milena Vanoli. “Firma e pesta”, a cura di Regione Liguria con Giancarlo Marabotti. “L'arte in movimento”, conferenza di Giambattista Oneto. Presentazione del libro “Lo spazio per l'opera d'arte” di Enza Di Vinci. Presentazione del libro “La scuola degli asini di Marino Muratore. “Occhio ai tesori nel parco!”, caccia al tesoro a cura di Amici di Arenzano. 28 aprile – 6 maggio 4 ed. Dopo FlorArte – “Kunst & Hilke = Arte ed Europa ad Arenzano”, mostra delle opere di Hilke Kracke a cura di Kunst & Art.

21


parte prima

ARTE

23


OMAGGIO AL MAESTRO

GLI ARTISTI DI ARENZANO Cuore di FlorArte è la mostra di opere d'arte nella serra liberty a cui i fioristi si ispirano creando le loro composizioni floreali. La mostra è, ogni anno, dedicata alla personale di un Maestro dell'Arte: nelle edizioni precedenti l'Omaggio è stato dedicato a Edoardo Alfieri, Lorenzo Garaventa, Rainer Kriester, Paolo Stamaty Rodocanachi, Roberto Bertagnin, Adriano Leverone, Raimondo Sirotti, Attilio Mangini, Emanuele Luzzati, Cecilia Ravera Oneto, Rocco Borella, Agenore Fabbri, Aurelio Caminati, Nino Bernocco, Nevio Zanardi, Ernesto Massiglio, Elio Randazzo, Plinio Mesciulam, Luiso Sturla. Nei primi anni la personale è stata affiancata da una collettiva di artisti provenienti da collezioni private o da affermate gallerie genovesi, come in passato il Vicolo di Piera Gaudenzi, la Maddalena di Nino Bernocco, la San Bernardo di Ivana Folli. Negli anni, con Nalda Mura prima e con l'Assessorato alla Cultura poi, prendono parte attiva all'organizzazione gli stessi artisti e critici d'arte come Germano Beringheli, Lauro Magnani, Franco Sborgi, Luca Bochicchio, Pietro Millefiore, Daniela Ferrari, Luciano Caprile, Enrica Marcenaro e Rossella Soro, Tonino Conte, Armando Battelli, Sandro Ricaldone. Nel ventennale della manifestazione il tradizionale omaggio floreale viene dedicato agli artisti che hanno con Arenzano un legame profondo: Francisca Bravo, Rosa Brocato, Carla Carlini, Cesko, Ida Fattori, Luciano Fiannacca, Hilke Kracke, Mauro Gavazzi, Arianna Genco, Caterina Mandirola, Marco Paravidino, Mino Parodi, Gianfranco Pesce, Martina Rizzello, Vincenzo Rossi, Nicolas Stoppa, Alberto Trucco, Agnese Valle. Molti di loro sono soci dell'Associazione Culturale Kunst & Arte e affezionati amici di FlorArte, sin dai primi anni. Ogni artista si presenta con un breve profilo, da cui traspare la diversità dei loro percorsi: molti sono autodidatti, impegnati in diversi ed altri mestieri che non quello dell'Artista, mentre alcuni, più conosciuti e affermati nel mondo dell'Arte, hanno dedicato ad essa tutta la vita. Tutti hanno però un comune denominatore, che è Arenzano, e tutti hanno accolto con gioia la richiesta di partecipare a questa speciale edizione di FlorArte.

25


FRANCISCA BRAVO info@kunst-arte.org www.kunst-arte.org Nata a Melilla (Spagna), vive e lavora ad Arenzano. Ha frequentato scuole di disegno in Spagna e a Ferrara. A Genova ha seguito i corsi del professor Alfieri all'Accademia Ligustica di Belle Arti.

26

L'Impegno continuo e la passione che profonde nel suo lavoro le hanno consentito di ottenere il parere favorevole di pubblico e di critica. Ha partecipato a mostre collettive e personali, a Ferrara, Genova, Campoligure, Savona, Varazze, Cogoleto, Arenzano. Riconoscimenti: Premio Pittura Informale, mostra "Arte Viva", Campoligure 1999. Premio "Il Mare nell'Arte", mostra organizzata da Lega Navale Arenzano - 2003. "Nelle sue opere mette a nudo le sue radici mediterranee: il mare, il sole, il cielo e la terra. I suoi quadri fanno trasparire vitalità e gioia di vivere. Non vuole rappresentare un soggetto definito, ma evocare con la materia che le è propria - il colore - il movimento, l'energia e la luce che caratterizzano l'animo spagnolo" (Guia Giorgianni)

Cantares Acrilico su tela 2017 100x70 cm


27


ROSA BROCATO info@kunst-arte.org www.kunst-arte.org

28

Le opere di Rosa Brocato riprendono con esiti originali la simultaneità dinamica dei futuristi, in cui il momento percettivo e sensoriale si fonde con l'esperienza del ricordo e della memoria, mentre il colore si accende in toni corruschi e in bagliori di luce, creando un forte impatto visivo ed emozionale. Daniele Grosso Ferrando ...pittura caratterizzata da una sorta di cromatismo evanescente...mette in luce le proprie capacità espressive volte all'accoglimento sensibile della realtà, sia paesaggistica che oggettuale... Germano Beringheli ...La prevalenza data ai toni di blu e di violetto trattati con infinita variazione, rendono in maniera originale i soggetti che presentano elementi di primi piano più definiti, lasciando via via sfumature nell'indeterminatezza le lontananze.. Bartolomeo Delfino … l'intensificarsi degli oggetti formano con le velature un insieme gradevole di forme che sfiorano l'astrattismo.. Fausto Naso

Azzurre fantasie acrilico 2015 60 x 100 cm


29


CARLA CARLINI carlamariaseele@gmail.com www.kunst-arte.org

30

Allieva di Raimondo Sirotti e Gianfranco Bruno al liceo artistico Nicolò Barabino, dai quali ha appreso l'entusiasmo per la bellezza e per l'arte; ha conseguito l'abilitazione all'insegnamento del disegno. Dopo la laurea in architettura ha lavorato come architetto nel settore dell'urbanistica, della progettazione urbana e del paesaggio in vari enti locali liguri. Ha nel tempo incrementato la formazione con vari corsi di specializzazione, in particolare nella pianificazione e progettazione delle aree agricole e parchi urbani. Ora in pensione, ha ripreso l'antica passione del disegno e della pittura, tiene corsi di ritratto e insegna il Linguaggio del colore all'Unitre di Arenzano e Cogoleto.

La cittĂ metropolitana Olio 2019 90 x 80 cm


31


CESKO cescohelm@hotmail.com

Diplomato nel 2002 nel Liceo Artistico Arturo Martini di Savona e successivamente, ha conseguito la laurea triennale in Conservazione dei Beni Culturali alla facoltĂ di Lettere e Filosofia di Genova.

32

La mia arte principalmente è legata al mondo del surreale, dell'immaginario e all'interpretazione pseudo realistica di personaggi di film cult del genere fantasia e fantascienza. Prediligo la tecnica ad olio su tela ma non disdegno l'utilizzo di tavola grafica su computer. Il 7 settembre 2015 ho condiviso una mostra di alcune mie opere all'Oratorio di S.Bartolomeo di Varazze in collaborazione con l'artista spagnola di Salamanca, Mari Sol Garcia. Ho partecipato a numerosi concorsi di disegno e pittura per artisti e, nel 2016, mi sono classificato al concorso Disegno Genova, organizzato dalla manifestazione SMACK con l'opera intitolata " Non serve valore nella bellezza".

Gerusalemme sognata olio su cartoncino 2015 70 X 100 cm


33


IDA FATTORI Ida.fattori@email.it www.idafattori.it www.kunst-arte.org

34

Ida Fattori, nata a Roncà (Vr) il 16/02/52, ha frequentato il Liceo Artistico di Torino. Allieva di Gregorio Calvi di Bergolo e Sergio Saroni per l'ornato e Giovanni Campagnoli per la figura. Prosegue gli studi qualificandosi scenotecnico. Ha lavorato presso il Teatro Regio di Torino in qualità di aiuto scenografo. Ha collaborato come scenografa con alcune associazioni teatrali e musicali di Arenzano. Docente di disegno e pittura all'Università delle tre età di Arenzano. Tiene corsi di disegno, pittura e acquerello; laboratori didattici per bambini in collaborazione con l'associazione Kunst&Arte di cui fa parte. Ha partecipato a diverse mostre, sia di pittura che di ceramica a Torino, Arona, Novara, Sanremo, Arenzano, Varazze, Genova con Arte Fiera, Campomorone, Albissola, Savona, Acqui terme, Bogliasco , Tata in Ungheria, Germania, Francia e Budapest. Figura nel Dizionario degli artisti liguri, a cura del critico d'arte Germano Beringheli. Hanno scritto di lei i critici d' arte: Nalda Mura, Andrea Rossetti, Luciano Caprile e Daniele Grosso Ferrando il quale dice di lei: “Il colore e il gesto, entrambi di ricordo espressionista, assumono una potenza scenografica che sottolinea, in forme quasi epiche, il passaggio dall'oscurità cosmica ed esistenziale allo splendore della luce.” Mentre lei dice che l' intima unione dell'uomo con la natura, quasi in simbiosi, le infonde una pace particolare; come la ricerca di luce, conscia o inconscia, le consente di allontanare il “buio”, metafora della negatività.

Punto Arancio Olio su tela 2017 100 x 80 cm


35


HILKE KRACKE h.kracke@kunst-arte.org www.hilkekracke.it www.kunst-arte.org Hilke Kracke nasce nel 1950 in Germania. Ha studiato biologia prima a Heidelberg poi a Bologna, trasferendosi così in Italia. Di Arenzano si è subito innamorata e qui si è stabilita, nel 1980.

36

Al suo lavoro di Biologa, ha sempre affiancato l'interesse per il disegno e la pittura. Sul finire degli anni '90 intraprende un percorso di studi artistici in Italia e presso l'accademia di Bad Reichenhall in Germania. Nel 2009 ha fondato l'associazione artistico-culturale “Kunst&Arte”, dando vita e collegando numerose esperienze artistiche figurative e teatrali in ambito europeo. Ha partecipato a mostre in diversi paesi, tra i quali Italia, Germania, Francia, Spagna, Lituania e Ungheria. Ha rielaborato le esperienze dell'Astrattismo e dell'Informale Europei. Approccia i colori con immediatezza e impulsività. La sua ricerca va nella direzione dell'abbattimento dei filtri tra istinto e tela, sublimando il pensiero, materializzando le emozioni in un gesto spontaneo. Nei suoi dipinti la dissoluzione della forma, si accompagna alla predominanza della materia cromatica. Circondata dagli ultimi suoi quadri, ci ha lasciati nel 2017.

Senza titolo Acrilico su tela 2016 70 X 80 cm


37


LUCIANO FIANNACCA

38

www.lucianofiannacca.it Luciano Fiannacca nasce a Genova nel 1951, esordisce nel 1969 nella mostra ordinata da Germano Beringheli "Esperienze giovani nell'Arte contemporanea a Genova". Nel 1975 tiene la sua prima mostra personale, nel 1976 una sua opera entra a far parte della collezione Ghiringhelli, oggi al museo di Villa Croce di Genova. Nel 1978 gli viene assegnata la borsa di studio "Duchessa di Galliera" , che gli consente di soggiornare a Londra ed avvicinare le opere di Turner e di Rothko. Nel 1984 primo viaggio negli Stati Uniti, che gli consente di visitare i Musei di New York e Washington e approfondire la conoscenza dell'Espressionismo astratto americano. Nel 1986 realizza per la Galleria Le Pietre di Arenzano, il primo numero della collana "Spazio carta", presentato a Villa Croce da Germano Beringheli e dall'amico Achille Perilli. Nel 1990 l'editrice Bora di Bologna realizza una sua monografia, curata da Giorgio Di Genova. Negli anni seguenti, espone a Milano, Bologna, Roma, Firenze, Madrid, Barcellona, Amburgo, Gand, Stoccolma. Nel 1992, invitato dalla Wentworth Gallery di Miami, soggiorna in Florida dove realizza diverse opere che vengono esposte nelle maggiori capitali degli Stati Uniti d'America. Negli anni seguenti, realizza opere in ceramica, esposte a Faenza e Savona, opere grafiche per il Salone della Grafica di Parigi, opere in vetro che vengono esposte nella mostra "Trasparenze" al Palazzo Ducale di Genova. Dal 2000 ad oggi tiene numerose mostre personali in spazi pubblici e privati. Nel 2003 realizza le copertine di Smemoranda 2004. Nel 2006, viene realizzato su suo progetto, un dipinto di 800 metri quadrati circa sulla facciata del “Grand Hotel Spiaggia” di Alassio. Nel 2007 espone con altri al Museum of international Ceramic Art in Danimarca. Seguono le personali al Palazzo Terragni di Lissone, alla Galleria Silva di Seregno, alla Fortezza di Castelfranco di Finale Ligure, al Museo di Sant'Agostino di Genova, allo Spazio HUS e alla Galleria Amdy-Art di Milano. Hanno scritto tra gli altri : BERINGHELI – CONTI - RESCIO – VITONE – VESCOVO – BOCCI – CIRONE – BACIGALUPO – RICALDONE – MURA – CRISTALDI – FINIZIO – LONGARI – CAPRILE – CERRITELLI – DI GENOVA - CRISPOLTI – BANDINI – FERRARI – ZELATORE – POGGI – GUERRINI – MOLTENI. Ha partecipato alla collettiva di FlorArte 2003.

Da una riva antica Olio su tela 2010 120 x 140 cm


39


MAURO GAVAZZI

40

barone.ga@alice.it Il maestro, Gavazzi, da sempre ha coltivato la passione della pittura. Fin da adolescente, ha studiato all'Istituto Statale d'arte di Pistoia: successivamente al Magistero d'arte di Firenze, sezione Pittura. Dopo una carriera dirigenziale nel settore privato, il toscano Mauro Roberto Gavazzi è diventato Assessore alla Cultura di Arenzano, Genova, ed abita oggi ad Imperia. Come Assessore ha promosso per anni molte iniziative d'avanguardia ed ha ripreso sempre più intensamente a dipingere, seguendo una vocazione che lo porta ad illustrare un mondo di fantasie sollecitate da una vasta cultura, che dalle memorie classiche, spazia sino al mondo orientale e lo induce ad interessarsi dei simboli, di cui sono intrise tutte le tradizioni popolari. Ricca di colore e di novità, la sua opera è la realizzazione di tali fermenti spirituali. Molti dipinti sono eseguiti su tavole di legno, percorse da profonde incisioni casuali, che accompagnano, quasi, il colore ed i disegni, conferendo loro un'impronta ed un'originalità tutta particolare. Come la Piazza Rossa di Mosca e le grandi cinque tavole di legno di 150 X 250 cm "I Quattro Elementi della Natura. Oltre il bianco", molto apprezzati in Russia. A FlorArte espone lo sconvolto assetto urbano, di una straordinaria San Gimignano, una fantasia degna del miglior Metzinger, immerso in un caldo insieme di gialli ed arancioni, stupendo! La città medievale viene qui rappresentata con le sue molte torri. Gavazzi è il protagonista di una personale maniera d'intendere la pittura, che per lui rappresenta il modo di esprimersi senza alcun legame, ad uno stile preciso. Una ricca mano di bridge senza atout. Le Torri di San Gimignano Immaginate immagini vettori sfuggenti mostrate in ocra lampi d'idea in movimento dinamica scena sicché reale mostri di sè l'onirico a disvelar di psiche l'emotivo (Poesia di Adolfo Barisione)

San Gimignano - le torri olio su tavola in legno di betulla 2011 50 X 110 cm


41


ARIANNA GENCO Ariginko62@gmail.com www.kunst-arte.org

Arianna Genco nasce a Genova e dipinge da vent'anni.

42

I suoi paesaggi sono liguri, ma con colori forti e decisi, reinterpretati in maniera personale nella loro pienezza di saturazione. I suoi pastelli ad olio, realizzati con un tratto carico di energia, sono ricchi di osservazioni e spunti, ricavati dai vicoli caruggi della sua amata Genova antica. La rappresentazione del centro storico è una costante nel lavoro di Arianna Genco, le case storte e addossate l'una all'altra, le facciate che narrano storie antiche di commercianti e pescatori di questa meravigliosa Repubblica Marinara. La scelta dei pastelli è dettata dalla loro matericità , dal colore e dal calore che sprigiona dai tratti pieni di carboncino e tutta-mina. Vive ad Arenzano dove organizza regolarmente mostre di pittura e scultura nel centro storico.

Barche in piazzetta Pastello, olio, carboncino 2019 70 x 100 cm


43


CATERINA MANDIROLA caterinamandirola@gmail.com mandiscultura.webnode.it www.kunst-arte.org

44

La mia curiosità ed il mio interesse per le forme di espressione artistica risalgono agli anni dell'infanzia, successivamente gli studi al liceo artistico hanno consolidato la naturale predisposizione. In seguito il corso di laurea prima, per diventare architetto e la specializzazione successiva, mi hanno un po' allontanata dal coltivare gli aspetti più artistici. Infine, la professione di architetto e paesaggista, ha assorbito una parte consistente di energie che mi hanno condotta a focalizzare solo su quella la mia creatività. Dal 2015 le antiche passioni sopite si sono risvegliate ed ho iniziato a dedicarmi con grande passione alla scultura ceramica, che mi da la possibilità di plasmare forme apparentemente astratte, ma che derivano dalla mia formazione architettonica e paesaggistica, fuse tra loro.

Triblu Grès, smalto 2018 91 x 32 x 18 cm


45


MARCO PARAVIDINO marcoparavidino@yahoo.it

Diplomato al liceo artistico Arturo Martini di Savona nel 1987, oggi vive e lavora ad Arenzano.

46 Disegnatore, illustratore, fumettista, pittore, realizza statue di terracotta, alla continua ricerca di un linguaggio artistico che è sempre in evoluzione. Le forme e le luci della natura come il mare, i boschi, o gli animali sono principalmente le fonti delle sue ispirazioni.

Pavone Acrilico su tavola 2019 90 x 49 cm


47


MINO PARODI aguetadusciria@yahoo.it

Omaggio a Rodocanachi – Ulivi a terrarossa Acrilico e olio su tavola 2006 60 X 69 cm Dono dell'artista agli Arenzanesi – 2011

Ph Nadia_Elisa pera di Arianna Genco esposta nel 2017

48

Mino discende da un'antica famiglia di ristoratori Arenzanesi. Autodidatta nella pittura e nella scrittura. Nel 2015 ha pubblicato un libro straordinario su Arenzano, “Fatti nostri”, in cui i protagonisti sono gli Arenzanesi: ed ecco che Mino, non solo racconta e ricorda episodi, con uno stile personalissimo, ironico e commovente allo stesso tempo, ma quei personaggi li disegna proprio, creando una galleria di ritratti che è già storia. Nel 2010, ad Arenzano, aveva realizzato la sua prima personale proprio con quei ritratti. Da allora, partecipa anche a diverse mostre collettive, a Torino, Savona, Albisola Superiore, Treviso, Genova. E qui compaiono anche i primi falsi d'autore, da Caravaggio a Mantegna a Salvator Dalì. Nel 2011, in occasione dell'evento Confuoco, dona agli Arenzanesi, il suo personale Omaggio a Rodocanachi: quest'opera viene esposta per la prima volta.


49


GIANFRANCO PESCE

50

Non sono molti i quadri di Gian Pesce che si possono vedere in giro. Pescatore, autodidatta nella pittura, ha espresso nei suoi quadri il suo amore per Arenzano, e oggi le sue opere sono quasi tutte esposte in collezioni private. Scorci di vicoli, marine, ritratti di personaggi arenzanesi fermati nel tempo. Un capitolo a parte rappresentano i quadri storici, che ha realizzato sulla base delle ricerche di un altro illustre arenzanese, Pino Roggero: di questa serie, a FlorArte, si espone l'immagine di un luogo che non esiste piĂš, il forte di Arenzano, che sino a metĂ Ottocento incombeva sulla strada Aurelia.

Arenzano 1840 – Il forte Pennarello a china 1987 80 x 100 cm Sulle base delle ricerche storiche di Pino Roggero


51


MARTINA RIZZELLO martinagallery@gmail.com

52

Sono nata nel 1986 e cresciuta in una famiglia in cui l'arte era molto amata dai miei genitori: entrambi dipingevano e disegnavano con passione, quindi sin da bambina sono stata spronata ad esprimermi attraverso i colori, si può dire che dipingo e disegno da quando ho memoria. Il mio percorso artistico, nel senso di produzione di quadri, è iniziato durante gli anni delle superiori. Ho iniziato con delle cose astratte: su grosse tavole di compensato marino spatolavo dei colori acrilici e, una volta asciutti, delineavo a carboncino un volto o la sagoma di una figura umana. All'Università scelsi Psicologia, più studiavo e scoprivo la vastità della mente umana, più mi veniva l'ispirazione di rappresentare quegli stati d'animo, quelle difficoltà, quelle storie con cui venivo a contatto esaminando i casi clinici. Durante un viaggio in Abruzzo, nell'anno successivo al terribile terremoto, mi venne l'ispirazione per la nascita della mia prima serie intitolata “Paesi Sospesi” nel 2010/2011. La devastazione dei paesaggi e il modo in cui alcuni borghi che sembravano sul punto di crollare stavano invece miracolosamente e ostinatamente in piedi, mi ricordò subito una condizione umana che può accomunarci tutti in alcuni momenti della vita: la tenacia e la difficoltà di tenere tutto insieme quando sta per crollare. Ecco perchè ci sono spesso fili o altre strategie per “tenere insieme”, nei quadri che ho prodotto in quel periodo. L'opera che propongo, parte della serie “Paesi Sospesi” quindi del 2010, è intitolata “Rosa dipinge Milano” e parla di una donna e della sua straordinaria impresa di sopravvivere in un posto che odia (ripensando con nostalgia alla sua amata Liguria tra l'altro). Non penso sia una buona idea provare a spiegarla, in primo luogo perchè ho sempre trovato la parafrasi un atto di violenza nei confronti della poesia: frantuma la magia quando è proprio della magia che abbiamo bisogno quando cerchiamo l'arte. In secondo luogo perchè credo sia preziosa per ciascuno la libertà di guardare Rosa dipinge Milano un disegno, un quadro, una composizione e vedere in essa rispecchiato qualcosa di Olio e china su tela 2010 sé, del suo sentire, del suo essere umano. 100 X 50 cm


53


VINCENZO ROSSI studio@vincenzorossiarchitetto.eu www.atelierdiarchitettura.eu www.kunst-arte.org

54

Vincenzo Rossi, architetto, è nato a Genova nel 1957. Vive ad Arenzano (GE) e lavora a Genova. La mia curiosità ed il mio interesse per le forme espressive nelle arti risalgono agli anni dell'infanzia. La professione di architetto ha assorbito una parte consistente di energie in questo senso. In architettura la rappresentazione è strumento e linguaggio intrinseco della disciplina, è fase intermedia tra il momento ideativo e il prodotto finale. Strumento al quale è delegata o la funzione di comunicare la “forza” del contenuto o la funzione di trasmettere le informazioni per la realizzazione. L'opera dell'architetto trova sua compiuta conclusione, senza possibilità di ripensamenti, a lavoro ultimato. La progettazione architettonica ha vincoli che non rendono totalmente liberi. La pittura, la grafica e la plastica lasciano in partenza una libertà incondizionata e siamo noi a stabilirne il limite. L'esatta definizione di questo limite è spesso causa di conflitti e tormenti. Personalmente ho perso interesse per la ricerca di un linguaggio oggettivo ed ho concentrato la mia attenzione sul tentativo di dare forma alle emozioni, guidato dal desiderio di fissare qualche frammento dell'indefinito che caratterizza la nostra esistenza, il nostro passaggio. Su questi presupposti sviluppo la mia modesta ricerca, per piacere e conforto personale e per condividerla in primis con le persone più care.

Pomeriggio Olio su tela 1986 100 x 100 cm


55


NICOLAS STOPPA bussana.wixsite.com/nicolasstoppa nicolas@singlefilms.com

56

Creativo, designer di vite, regista, producer. Nasce in Belgio nel 1978 e, se alcuni tra i diritti fondamentali per la riuscita di un individuo sono stati istituiti proprio in quell'anno, non è un caso che sia nata gente con il suo piglio magistrale. Radici italo spagnole, desinenze in tutto il resto del mondo. Ma è nel mondo artistico che si concentra il fulcro delle sue attitudini. Non è difficile incontrarlo accompagnato da grandi musicisti, raffinati cantautori, poeti e scultori. Da Bussana Vecchia e Cadaquès, luoghi in cui è cresciuto, fino ad arrivare alle più geometriche e astratte coste liguri e perché no, ai vecchi carruggi di Genova, intorno a lui gravitano artisti di ogni parte del mondo, che si avvicinano tra loro in un crocevia, non molto casuale, d'intenti. A volte, chi crea si trova in periodi di stallo, di stasi creativa, Nicolas ha spesso rappresentato la spinta ad agire che a volte manca o che ha semplicemente bisogno di un convincimento, di rigore, di ritrovata fede. Se avete un cassetto pieno di sogni, Nicolas vi aiuterà a riportarli alla luce, dando loro corpo, disciplina e concretezza e istituendo con voi un progetto unico e autentico. Horizontal Lies acrilico su tela 2019 70 x 70 cm


57


ALBERTO TRUCCO www.albertotruccopittore.com atrucco52@gmail.com

58

Dopo gli studi all'Accademia di Belle Arti a Firenze (1977), l'Artista intraprende una ricerca espressiva che lo condurrĂ , negli anni, ad esplorare tematiche di impianto filosofico, legate alla condizione inespressa dell'individuo nella societĂ  contemporanea. Al suo attivo numerose esposizioni personali e di gruppo con importanti gallerie e istituzioni in Francia, Germania, Olanda, Svizzera, Italia, Corea, Malta, Stati Uniti. Nel 2019, il Museo d'Arte contemporanea Villa Croce di Genova, ha ospitato una sua mostra personale.

Serra (serie Architetture Estreme 2016/2019) Vetro e grafite su tavola telata 2018 150 x 139 cm


59


AGNESE VALLE info@kunst-arte.org www.kunst-arte.org

60

Agnese Valle è nata ad Arenzano (Genova) dove vive e lavora. Ha frequentato la scuola professionale del CIF a Sestri Ponente, la scuola di ceramica, diretta da Adriano Leverone, ad Albissola Superiore, l'atelier di ceramica S.Pietro di Albissola Capo, la fornace “Ceramichiamo” di Marco Tortarolo ad Albissola Capo. Attualmente opera presso lo “Studio A – Ceramica design” di Susanna Sala ad Albissola Capo. In pittura è autodidatta. E' inserita nel “Dizionario degli Artisti Liguri”, nel “Repertorio illustrato degli artisti liguri” e nel CD Rom “Gli artisti liguri” a cura di Germano Beringheli (De Ferrari Editore). Si sono occupati di lei: Germano Beringheli, Nalda Mura, Alida Gianti, Giorgio Sguerso, Angela Agostino.

Vaso Colombino biscotto rosso 2017 65 x 35 cm


61


IL PERCORSO DELL'ARTE In concomitanza con la 20ma edizione di Florarte l'associazione culturale Kunst & Arte festeggia quest'anno il suo decimo anniversario, essendo stata fondata in Arenzano nel 2009 da Hilke Kracke, artista tedesca di nascita ma arenzanese per elezione e che purtroppo ci ha lasciati nel 2017 e che vorremmo ricordare in questa occasione. Mission e impegno di Kunst & Arte sono e sono stati sin dall'inizio la creazione di una rete di contatti e di scambi, spaziando dalla cultura alle arti figurative, al teatro, a livello regionale, nazionale e internazionale. Lungo questo percorso la associazione ha dato vita ad una serie di manifestazioni ed eventi anzitutto sul territorio arenzanese e ligure e poi in altri paesi europei tra cui Germania, Francia, Lituania, Spagna ed extraeuropei dimostrando in concreto come il linguaggio dell'arte renda possibile alle persone un tipo di comunicazione che va ben oltre tutte le diversitĂ linguistiche, culturali e sociali. In ambito locale ogni anno Kunst & Arte, in stretta collaborazione colla Amministrazione Comunale, organizza eventi, mostre di scultura e di pittura, sia negli edifici all'interno del Parco Negrotto Cambiaso, Serra Monumentale e Serretta, che nelle strade del paese. A questi si aggiungono laboratori creativi per bambini, workshop a duplice valenza, artistica e sociale e visite di carattere culturale e storico. L'apertura e la voglia di fare in collaborazione con gli altri, che animavano la fondatrice, hanno caratterizzato la associazione giĂ  dai primi passi, dando vita ad un rapporto intenso e sinergico con altre associazioni locali e internazionali, tanto che oggi si trova inserita in un circuito di ben 14 paesi europei e di altri extraeuropei. A Kunst & Arte pensiamo possa essere riconosciuto il merito di avere portato un po' di Arenzano in giro per l'Europa e un po' di Europa in Arenzano. Questo rende orgogliosi i membri della associazione che su base puramente volontaria si sono e stanno dedicando a rendere sempre piĂš fervida la vita associativa mantenendone vivo lo spirito fondante. Espongono gli artisti: Valeria Bruno, Rosanna La Spesa, VĂŠronique Massenet, Roberto Scarpone, Giuseppe Scorza, Milena Vanoli.

www.kunst-arte.org info@kunst-arte.org

63


VALERIA BRUNO vale_bruno5@alice.it www.valeriabruno.it www.kunst-arte.org

64

Valeria Bruno, nata a Savona nel 1962, di origine tedesca da parte di madre, vive e lavora a Celle Ligure. Diplomata all'Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, dal 1987 insegna Disegno e storia dell'arte presso il liceo 'O.Grassi' di Savona. Le sue immagini pittoriche, pervase da segni, simboli, versi poetici, memorie scritte suggeriscono scenografie oniriche e sono il luogo di un continuo sperimentare attraverso la tecnica mista: la sensibile e raffinata ricerca cromatica alterna leggerezze estreme ad effetti materici che rievocano, talvolta, superfici vitree e ceramiche. E' lo stratificarsi di sensazioni ed emozioni. Numerose le esposizioni collettive – sia in Italia che all'estero – e personali. Acquaverdeluce Tecnica mista 2016 55 x 74 cm


65


ROSANNA LA SPESA laspesar@gmail.com www.rosannalaspesa.it www.kunst-arte.org

66

Rosanna La Spesa, Savona, Italia 1958, origini sicule e venete, inizia il suo percorso artistico nel 1974 e l'attività espositiva nel 1977. Vario il repertorio di ricerca: pittura, grafica, ceramica, metallo, vetrofusione, vetrate d'arredo e architettura, creazione di gioielli in vetro. La sua poetica si ispira all'acqua, al linguaggio delle pietre, alle memorie fossili della terra e all'umano essere....”molteplicità di codici linguistici, ricchezza delle variazioni formali, sagacia degli allestimenti, caratterizzano la sua espressione artistica, i materiali sono per lei un'estensione del proprio essere, le sue opere dirette ad insidiare la verità, le certezze dello spettatore”. (R.Zelatore) Di lei hanno scritto i poeti e scrittori Enrico Bonino, Pedro Fiori, Maria T. Castellana, Simona Morando; i critici d'arte Luciano Caprile, Viviana Siviero, Riccardo Zelatore, Silvio Riolfo, Claudia Sugliano; gli storici Cecilia Chilosi, Gildo Fossati, Silvia Bottaro, Sergio Giuliani, Flavia Folco, Giampiero Bof, Giovanni Lupino, M.Luisa Madini.

Memoria fossile Semire, incisione engobbio terra nera 2016 Diam. 35 cm


67


VERONIQUE MASSENET www.veroniquemassenet.com https://www.facebook.com/vero10massenet/ www.kunst-arte.org

68

Véronique Massenet è nata a Parigi nel 1945, dove compie studi classici e successivamente di “architettura d'interni” all'Ecole Camondo. Nello stesso tempo, s'interessa già alla scultura. Segue corsi serali di “modelage” in un atelier di Montmartre e sedute di disegno dal vivo all'Académie des Beaux Arts. Nel 1967 vince il concorso “Soffitti contemporanei in bassorilievo”, con il suo lavoro esposto al Grand Palais di Parigi. Trasferitasi in Italia nel 1967, apre il suo primo vero atelier di scultura. Fino al 1978, pur prediligendo già il legno, realizza anche sculture in pietra, marmo, granito, evolvendo poi verso strutture mobili ed articolate. Il legno, rivelatosi più idoneo, diventa l'unico materiale che lavora, insieme al bronzo, in cui vengono fusi i bozzetti preliminari all'opera lignea. “Nel nostro ambiente sempre più artificiale, di plastica, d'acciaio e di vetro, le mie sculture parlano di natura e di vita. Questi tronchi si dividono in elementi che si accordano per realizzare dei sogni che assomigliano sorprendentemente ai nostri: tessono legami per arricchire le loro relazioni, aumentare lo spazio vitale e riunirsi così in nuove armonie più ampie”. Questo processo di crescita, da uno stadio primitivo compatto fino allo sviluppo agognato, viene illustrato in immagini digitali che dimostrano il vivere insieme dei suddetti gruppi lignei. Tali immagini vengono stampate con inchiostri pigmentati su carta d'arte o tela. La sua attività espositiva prosegue dal 1977, accreditata dall'interesse di critici autorevoli all'occasione delle esposizioni in Francia, Italia, Svizzera e Germania.

Trinité abete 2002 70 x 70 x 35 cm


69


ROBERTO SCARPONE srscarpone@gmail.com www.robertoscarpone.it www.kunst-arte.org

70

Roberto Scarpone nato a Savona nel 1964, scultore autodidatta, frequenta botteghe e maestri ceramisti ad Albissola, collabora alla realizzazione di scenografie teatrali, frequenta corsi di design ceramica e vetro e modellazione digitale per stampanti 3D. La scultura del legno a impatto zero è la sua principale attività, prediligendo l'aspetto artistico, volto alla tutela del bosco e dell'ambiente nel suo complesso. Le sue sculture in legno secolare, residui di alberi antichi, sono scoperte e recuperate, scelte per la forma che la Natura e il tempo, sia fisico che atmosferico, determinano sulla materia ormai morta e in stato di deterioramento. L'intervento, sempre rispettoso della forma primigenia, modifica le superfici, le incide, esalta le fibre e le venature, evidenzia le “ferite del Tempo” e ne produce altre, leviga le superfici nobilitando il tutto con gommalacca o cera di api, prodotti che non incidono in alcun modo sull'ambiente. Impatto zero perché nel suo lavoro non utilizza materiali che siano stati manipolati industrialmente, né nella maggior parte dei casi maneggiati da nessun essere umano prima di lui. Dal 2009 ha esposto in numerose mostre collettive e personali in Italia e Francia, cercando sempre di sensibilizzare i visitatori sul rispetto della Natura in ogni sua forma. Nell'ultimo anno ha collaborato con Legambiente Liguria per la tutela del suolo e del mare con la mostra “NATURAFUTURA”. Hanno scritto di lui Rosaria Avagliano, Luciano Caprile, Viana Conti , Annamaria Faldini, Alida Gianti, Giorgio Siri, Guglielmo Spotorno, Anna Venturini, Barbara Vincenzi.

Mare Smarrito Castagno secolare trattato a cera con inserti di ceramica raku 2018 75 x 40 x 50 cm


71


GIUSEPPE SCORZA beppescorza@gmail.com

72

Beppe Scorza, nato ad Arenzano nel 1969, si diploma al Corso di Scenografia dell'Accademia di Belle Arti di Firenze nel '92 e collabora fino al 2000 con diversi gruppi teatrali della Liguria. Sin da giovanissimo, manifesta un particolare interesse per l'arte, che approccia attraverso le tecniche e i materiali piĂš svariati. Sensibile alle problematiche ambientali, che sempre di piĂš stanno modificando la vita dell'uomo sulla terra, sperimenta da diversi anni l'uso di materiali di riciclo che, nelle sue opere, ritrovano nuova vita.

Girasoli Gesso colorato 1998 41 X 132 x 10 cm


73


MILENA VANOLI milena.vanoli@virgilio.it www.behance.net/milenavanoli www.kunst-arte.org

74

Da poco sono diventata un' ”arenzanina” ma prima di farmi conquistare dalla flora e dai paesaggi liguri ho avuto la fortuna di nascere in mezzo alla natura bucolica della provincia di Como. Tutto questo ha propiziato e alimentato la mia passione e devozione per l'acquerello botanico, che è la tecnica che utilizzo per rappresentare la flora. La pittura botanica ha origini antichissime, utilizzata sin dai tempi remoti per distinguere le piante per la preparazione di medicinali, oggi ha un uso più decorativo, ma mantiene gli stessi canoni di precisione. Il contatto con la natura e l'osservazione dei più piccoli dettagli, mi crea grandi emozioni, l'eccitazione per quel che la natura in quel momento mi ha svelato, un dettaglio, una sfumatura che non avevo notato prima e l'urgenza di avere fogli e colori, per condividere con altri la stessa emozione, una storia da raccontare.

Impatiens glandulifera, L. Balsaminaceae Acquerello su carta 2018 67 x 52 cm


75


parte seconda

FIORI

77


Il miglior abbinamento votato dal pubblico nell'edizione 2018, con la composizione di Patrizio Bellanti ispirata all'opera “Risalita fluviale� di Luiso Sturla

giulio oliveri ph


Nelle varie edizioni di FlorArte il mondo dei fiori si è piegato alle sapienti mani di maestri come Emilio Preziosi, Chicco Pastorino, Ottavio Eustacchio, Nicola Puricelli, Claudio Montecampi , Antonella Crocianelli, Alessandro Maglio, Giusi Pastorino e molti altri fioristi da loro selezionati che, con i fiori, hanno creato le composizioni ispirate alle opere, cercando di trasmetterne l'emozione attraverso il colore, le forme, il titolo, le tecniche. La loro bravura è tale, da creare a loro volta Arte. Opere d'arte effimere, però, che durano pochi giorni: questa è un'altra delle caratteristiche di FlorArte, che negli anni è emersa sempre più chiaramente, cioè l'incanto della sakura, quando, oltre alla bellezza, a colpire è la sua caducità. Nei tre giorni prima dell'inaugurazione, la serra diventa un laboratorio magico, un mercato dei fiori in una galleria d'arte: gli artigiani dei fiori realizzano ora quelle creazioni che avevano sino ad allora solo immaginato vedendo le opere, le cui immagini erano state consegnate un mese prima. L'allestimento 2019 nella serra, prenderà ispirazione dai migliori amici del parco di Arenzano, i pavoni. I fioristi che interpretano le opere artistiche, sono alcuni dei componenti della squadra del “Bouquet di Sanremo”, coordinata da PianetaFiore, con il patrocinio di Piante e Fiori d'Italia, utilizzando prevalentemente fiori di produzione ligure. Le composizioni floreali abbinate alle opere de i Maestri di Arenzano sono realizzate da Monica Albanese, Patrizio Bellanti, Donatella Bruzzone, Dellepiane Chiarina, Angelo Costa, Alina Cretu, Flavio Gatto, Rosalba Genco, Emiliana De Cesare, Vincenzo Ingegneri, Luigi Iodice, Germano Liverotti, Marco Lucetti, Francesco Mancini, Giuseppina Pastorino, Justyna Ryba, Ciro Savino, Emanuela Valente. Per il pubblico sarà possibile votare l'abbinamento quadro – composizione preferito, vinto l'anno scorso da Patrizio Bellanti. La serretta che ospita il Percorso dell'arte sarà invece addobbata con i fiori di Florliguria, vivaio arenzanese. Anche quest'anno FlorArte riceve il supporto di Piante e Fiori d'Italia e il fondamentale aiuto organizzativo di Ar.A.L. Chicco Pastorino www.nuovopianetafiore.it www.pianetafiore.eu Andrea FazioLo Crasto www.verdegioia.it ph Orazio

79


I FIORISTI DI FLORARTE 2019 M'AMA NON M'AMA – Monica Albanese interpreta l'opera “Horizontales Lies” di Nicolas Stoppa M'ama non M'ama, Via Cornigliano 91R Genova Cornigliano Tel. 0106512970 mail mama.non.mama@alice.it

80

PETALI & PETALI – Patrizio Bellanti 1° classificato del Premio del Pubblico Vota FlorArte 2018 interpreta l'opera “Gerusalemme liberata” di Cesko PETALI & PETALI, Via Ermanno Wolf Ferrari 214, 00124 Infernetto – ROMA Tel 06 50931176 www.petaliepetali.com info@petaliepetali.com

DONATELLA BRUZZONE interpreta l'opera “Rosa dipinge Milano” di Martina Rizzello Donatella Bruzzone Via Ferriera 96/5 16010 Mele GE Tel. 3494525683 donatellabruzzone3@gmail.com


DELLE PIANE CHIARINA interpreta l'opera “San Gimignano - le torri” di Mauro Gavazzi

Dellepiane Chiarina di Rosanna Burzomato Via Gavino 69r Campomorone GE Tel.010780503 mail dellepianechiarina@libero.it

ANGELO COSTA interpreta l'opera “Pavone” di Marco Paravidino

Drago Fiori S.a.s. di Costa Angelo &C., Via Oberdan 111/R 16167 Genova Nervi Tel. 0103726410 Cell 3331341733 dragofiori@virgilio.it

ALINA CRETU interpreta l'opera “La città metropolitana” di Carla Carlini

Minigarden di Verrelli Angela, Via delle Mura n. 14, 00049 Velletri RM Tel. 3891129703 alina.velletri87@gmail.com

81


FLAVIO GATTO interpreta l'opera “Azzurre fantasie” di Rosa Brocato

F&B Fiori, Piazza Caprera 16038 Santa Margherita Ligure GE Tel. 3333938635 flaviogatto69@gmail.com

82

ROSALBA GENCO interpreta l'opera “Cantares” di Francisca Bravo L'angolo fiorito Sestri Ponente Tel. 3482215054

VINCENZO INGEGNERI interpreta l'opera “Barche in piazzetta” di Arianna Genco

Ingegneri Via Libertà 54 80079 Procida NA Tel. 0818967861 ingegnerivince@libero.it


EMILIANA DE CESARE interpreta l'opera “Punto arancio” di Ida Fattori

Ingegneri Via Libertà 54 80079 Procida NA Tel. 0818967861

LUIGI IODICE interpreta l'opera “Serra” di Alberto Trucco

83 LUIGI IODICE Viale Due Giugno 75, 80146 S. Giovanni NA Tel. 0815590729 – 3382876489

GERMANO LIVEROTTI interpreta l'opera “Senza titolo” di Hilke Kracke

Germano Liverotti Via Casilina 1835 - 00132 Roma Tel. 3939730416 germanol@icloud.com


MARCO LUCETTI interpreta l'opera “Da una riva antica” di Luciano Fiannacca Marco Lucetti Via Cantore 13 R Genova Sampierdarena Tel. 0106459853 www.marcolucetti.it marcolucetti@libero.it

84 FRANCESCO MANCINI interpreta l'opera “Pomeriggio” di Vincenzo Rossi FRANCESCO MANCINI, Via Ulpiani 20, 63078 Spinetoli AP Tel. 3397528709 mancinifrancescofiorista@gmail.com

GIUSEPPINA PASTORINO interpreta l'opera “Triblu” di Caterina Mandirola FIORIFOGLIE, Arenzano (Genova) Tel. 3465062435 giuse.pastorino.02@gmail.com


JUSTYNA EWA RYBA interpreta l'opera “Ulivi a Terrarossa” di Mino Parodi FIORI E PIANTE Via Mario Menghini 95 00179 Roma Tel. 3470588422 fiori. ewaryba@gmail.com

CIRO SAVINO interpreta l'opera “Vaso” di Agnese Valle LA ROSA ROSSA di Ciro Savino – Via Appia,544/546 – 04028 Scauri (LT) Tel. 0771682532 www.larosarossascauri.it – info@larosarossascauri.it

EMANUELA VALENTE interpreta l'opera “Arenzano 1840 – Il forte ” di Gianfranco Pesce Emanuela Valente, Via Montaldero 21/6, 15061 Arquata Scrivia AL Tel. 3477335888 verce67@gmail.com

85


ARAL IN HOUSE LA GESTIONE DEL VERDE PUBBLICO AD ARENZANO Aral In House svolge per conto del Comune di Arenzano i servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti prodotti nel territorio comunale ed è nata nel 2000, con l'obiettivo di migliorare il servizio e, soprattutto, di dare impulso alla raccolta differenziata. Inoltre, gestisce il verde pubblico su tutte le aree verdi del Comune di Arenzano.

86

La principale area verde è costituita dal Parco comunale (circa 100.000 metri quadrati), le restanti aree verdi sono rappresentate dal parco di villa Figoli, villa Mina e aiuole e piante di alto fusto situate lungo la passeggiata. Il servizio viene svolto giornalmente ad opera di 5 addetti dedicati che, nel periodo estivo, salgono a 7, più un coordinatore esterno. Il materiale di risulta delle operazioni di potatura viene conferito presso l'Isola ecologica. La gestione del verde presuppone le seguenti attività: salvaguardia fitopatologica, rasatura dell'erba, potatura delle piante, irrigazione, piantumazione di un nuovo albero ogni nuovo nato residente nel Comune, mantenimento della fauna del parco comunale. Tra le attività di tipo straordinario: potatura e abbattimento di alberi, ripristino manto erboso, gestione serre e vivai, monitoraggio del punteruolo rosso .

Purtroppo il punteruolo rosso è arrivato anche ad Arenzano, come in altri comuni vicini e in tutta la Liguria. Il punteruolo rosso è giunto nel Ponente ligure nel 2007 e, da allora, si è pian piano diffuso fino a La Spezia. Ad oggi sono più di 3000 le palme morte in Liguria. Il Comune ha previsto la sostituzione di alcune delle piante abbattute con specie di palme meno appetibili per il punteruolo rosso. Aral in House ha il compito di monitorare con attenzione lo sviluppo della diffusione del parassita, oltre a concordare puntualmente con il Comune tutti gli interventi sul territorio; collaborano anche i volontari della Protezione Civile per scovare le palme infestate su tutto il territorio, con attenzione anche ai giardini privati. Un impegno gravoso e una lotta altrettanto difficile, considerato che, ad oggi, non si dispone di soluzioni veramente risolutive in grado di eradicare l'insetto. In questo continuo confronto sarebbe di valido aiuto la collaborazione spontanea di cittadini volenterosi, che si rendessero disponibili a segnalare agli uffici ARAL la presenza di palme “sospette”, per consentire di localizzare i focolai delle infestazioni e debellarli il più rapidamente possibile.


«Il Comune ha messo a bilancio – spiega Giovanna Damonte, Assessore all'Ambiente – l'acquisto di nuove palme di diversi tipi, che dad oggi non sono soggette all'invasione del punteruolo rosso. Queste nuove piante saranno piantumate in primavera, quando il clima sarà più mite, al posto di quelle che abbiamo perso e che purtroppo perderemo nei mesi a venire. L'acquisto è a carico del Comune. L'isola ecologica di Aral in House si trova in via Pian Masino (Val Lerone) ad Arenzano, ed è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 13 e il sabato dalle 8 alle 12. I privati possono conferire gratuitamente.

Telefono 010 9130294 www.aralambiente.it

87


Ph By_Nadia_Elisa


parte terza

EVENTI

89


Il programma di FlorArte 2019

90

FlorArte è l'occasione per proporre molteplici attività che coinvolgono il territorio. I parchi storici Negrotto Cambiaso e Villa Mina sono i protagonisti di tante iniziative gratuite legate al mondo dell'arte, dell'artigianato e della floricoltura: eventi e concerti sotto i secolari alberi, tra i laghetti e i pavoni, la mostra mercato nei viali, le iniziative delle molte e attive associazioni ed enti locali, che consolidano l'importanza turistica ed economica, oltre che culturale, di questo appuntamento primaverile, che unisce popolarità e raffinatezza, come un pic-nic sull'erba a base di squisiti ingredienti. Nel corso degli anni, la manifestazione si è naturalmente ampliata, divenendo uno strumento di richiamo volto a promuovere e tutelare il giardino storico e quanto esso rappresenta, in tutti i suoi aspetti e, dalla serra monumentale, si è estesa al territorio. Con Aspettando FlorArte, dal 15 aprile al 6 maggio, si riserverà ampio spazio ai pavoni di Arenzano, che spesso, dai viali e dai giardini del Parco Negrotto Cambiaso, si inoltrano liberi nel vicolo e nei viali del paese, da tutti protetti e amati: la fotografa Caterina Lazzaro ha ideato il progetto #unavitadapavoneArenzano e, Ph By_Raoul Iacometti

oltre a tanti eventi a loro dedicati, esporrà le loro foto nelle vetrine dei negozi. Nella serretta, insieme al Percorso dell'Arte, verrà allestita anche una presentazione storica dei primi vent'anni di FlorArte che, nel corso degli anni, è cresciuta fino a raggiungere i 6.500 visitatori nell'arco di pochi giorni. Ritorna il Flower Music Festival, organizzato dalla Filarmonica di Arenzano e divenuto ormai la colonna sonora dell'evento. La natura, l'arte, la storia, l'ecologia e la tutela dell'ambiente, il vivere green: questi sono i temi basilari di FlorArte. FlorArte, promossa ed organizzata dall'Assessorato al Turismo e Cultura del Comune di Arenzano, riceve il patrocinio della Regione Liguria.


Dal 15 aprile al 6 maggio Aspettando FlorArte : #unavitadapavonearenzano Mostra delle foto dei pavoni di Caterina Lazzaro nelle vetrine dei negozi in collaborazione con Tore d'I Saraceni e Civ – Ascom Arenzano Mercoledì 24 aprile ore 16.30 – Serra monumentale Omaggio ai Maestri di Arenzano Espongono gli artisti: Francisca Bravo, Rosa Brocato, Carla Carlini, Cesko, Ida Fattori, Luciano Fiannacca, Hilke Kracke, Mauro Gavazzi, Arianna Genco, Caterina Mandirola, Marco Paravidino, Mino Parodi, Gianfranco Pesce, Martina Rizzello, Vincenzo Rossi, Nicolas Stoppa, Alberto Trucco, Agnese Valle. Allestimento e concorso floreale “Vota FlorArte” a cura di Pianeta Fiore con la partecipazione dei fioristi: Monica Albanese, Patrizio Bellanti, Donatella Bruzzone, Chiarina Delle Piane, Angelo Costa, Alina Cretu, Flavio Gatto, Rosalba Genco, Emiliana De Cesare, Vincenzo Ingegneri, Luigi Iodice, Germano Liverotti, Marco Lucetti, Francesco Mancini, Giuseppina Pastorino, Justyna Ryba, Ciro Savino, Emanuela Valente, coordinati da Chicco Pastorino.

A seguire – Serretta Il Percorso dell'Arte Espongono gli artisti: Valeria Bruno, Rosanna La Spesa, Véronique Massenet, Roberto Scarpone, Giuseppe Scorza, Milena Vanoli. Allestimento floreale a cura di FlorLiguria Buon compleanno, FlorArte! FlorArte compie vent'anni e ricorda con i suoi amici la sua storia Da giovedì 25 a domenica 28 aprile Parco Negrotto Cambiaso e centro storico dalle 10 alle 18.30 Mostra mercato florovivaistica con Flower Music Festival a cura della Filarmonica di Arenzano Laboratori, visite guidate, spettacoli ed eventi per vivere il parco Negrotto Cambiaso e i giardini storici di Arenzano. - Villa Mina – 10 - 12 e 15 - 18 Apertura di Villa Mina Graffigna, a cura degli Amici di Arenzano, con visite guidate ed esposizione dell'erbario di G.B. (Baccicin) Calcagno. - Nel parco presso lo stand Azienda Agricola Maxetti L'orto in casa: dal riuso di aree condominiali al tuo balcone, a cura dell'arch. Antonella Giovannoni Ph By Stefan Giffthaler

91


- Nel parco presso lo stand Michelin 2 Dimostrazioni e prove in campo di macchine agricole e da giardinaggio -

-

ore 9 - 18 - Via Bocca #unavitadapavonearenzano Gazebo illustrativo “La storia dei pavoni di Arenzano” a cura del Centro storico Tore d'I Saraceni

-

Ore 14.15 con partenza dal gazebo di Via Bocca #unavitadapavonearenzano “Pavone-watching” una passeggiata didattica alla ricerca dei pavoni del Parco con Gabriele Vallarino, biologo e giornalista ambientale

-

ore 10 - 12 – Pratone Giornata Mondiale del Tai-ji Dimostrazione e prova gratuita della nobile disciplina cinese per ristabilire e migliorare il proprio equilibrio energetico

-

ore 10 - 12 - serretta “Un albero vestito di nuovo” Laboratorio artistico per bambini a cura dell'associazione Kunst & Arte Letture per bambini a cura della Biblioteca G. Mazzini

-

ore 15 – praticello vicino alla serra Parliamo di rose da sciroppo con Maria

Nel parco vicino alla serretta Esposizione “Gli stemmi nel Castello di Arenzano”, a cura di Pino Roggero

Giovedì 25 aprile

92

Sabato 27 aprile

-

ore 11.30 – praticello vicino alla serra Dimostrazione composizione floreale “Il bouquet di FlorArte”

-

ore 15.30 – praticello vicino alla serra “Flower Music Festival” a cura di Filarmonica di Arenzano FlorArte per la Festa della Liberazione con la canzone d'autore di Paolo Gerbella in collaborazione con ANPI Arenzano

Venerdì 26 aprile -

ore 10.30 – con partenza dalla serra Visita guidata al Parco Negrotto Cambiaso a cura dell'arch. Caterina Mandirola

-

ore 16 – praticello vicino alla serra Percorso sensoriale con le rose, colori e profumi, a cura di Il Giardino delle Dalie

Ph Roberlo Merlo


Giulia Scolaro e presentazione del libro “Rosa rosae: declinare la rosa in cucina” -

ore 15 - 17 - da Via Bocca al parco Negrotto Cambiaso - pratone #unavitadapavonearenzano “Festa dei Pavoni” a cura di Civ - Ascom e ASD Idem con la partecipazione di Lazzaro Calcagno del Teatro Sipario Strappato

- ore 17 - nel praticello vicino alla serra “Flower Music Festival” a cura di Filarmonica di Arenzano “Petit Ensemble” con Arianna Musso, Umberto Musso, Lorenzo Tedone -

ore 21 – Oratorio di Santa Chiara “Flower Music Festival” a cura di Filarmonica di Arenzano “Quartetto per flauto e trio d'archi” musiche di W.A. Mozart, F. Margola, A.F.Hoffmeister Con Marina Firpo, flauto, Ysenia Vicentini, violino, Ruben Franceschi, viola, Delfina Parodi, violoncello

domenica 28 aprile -

ore 10 - 12 - con partenza dalla serra #unavitadapavonearenzano Workshop fotografico a cura di Caterina Lazzaro

-

10 - 12.30 - serretta Corso Acquerello botanico di Milena Vanoli (è richiesto un contributo di euro 7,00 per il materiale)

-

ore 15 - serra “Vota FlorArte” Proclamazione del fiorista che ha ricevuto il premio di gradimento del pubblico per il miglior abbinamento composizione floreale/opera artistica.

-

ore 15.30 – nel Parco Negrotto Cambiaso “Flower Music Festival” a cura di Filarmonica di Arenzano “Flower Music Festival” a cura di Filarmonica di Arenzano Jazz trio nel parco con Stefano Riggi, sax, Dino Cerruti, contrabbasso, Massimo Sarpero, batteria

Ingresso gratuito. In caso di pioggia, gli spettacoli e le conferenze si svolgeranno nella Sala Consiliare del Palazzo Negrotto Cambiaso, nella Sala Peppino Impastato di Villa Mina e nelle serre. I cani sono benvenuti, purché al guinzaglio. Il programma degli eventi collegati viene aggiornato sul sito www.florartearenzano.it Info : IAT Arenzano Tel. 010.9127581

93


94


Aspettando FlorArte #unavitadapavonearenzano Dal 15 aprile al 6 maggio Mostra delle foto dei pavoni di Caterina Lazzaro nelle vetrine dei negozi in collaborazione con Tore d'I Saraceni e Civ – Ascom Arenzano Sabato 27 aprile ore 9 - 18 - Via Bocca Gazebo illustrativo “La storia dei pavoni di Arenzano” a cura del Centro storico Tore d'I Saraceni ore 14.15 Pavone watching passeggiata alla ricerca dei pavoni con Gabriele Vallarino, biologo e giornalista ambientale ore 15.30 - 17.30 - centro storico e parco Negrotto Cambiaso Festa dei Pavoni a cura di Civ - Ascom e ASD Idem con la partecipazione di Lazzaro Calcagno del Teatro Il Sipario Strappato Domenica 28 aprile – ore 10 - 12 con partenza dalla serra Workshop fotografico a cura di Caterina Lazzaro

C'era una volta un paesello che sonnecchiava disteso lungo un arenile di ciottoli tondi, lucidi di schiuma trasparente di mare. Quasi per caso, un giorno, un'allegra famigliola di pavoni e qualche suo conoscente di lunga data, vi giunse da est, dal promontorio di Punta Pizzo. Lo scenario che si offrì ai vanitosi pennuti, fu sublime ed accattivante. Costeggiando, con piccoli voli il lungomare, tratto dopo tratto, arrivati in centro, tra aceri e palme, pompelmi maestosi e pini, decisero di fermarsi a soggiornare nel parco Negrotto Cambiaso, confortati da ogni genere di comodità e sicurezza. Il quotidiano, era scandito dal lento trascorrere del tempo. La comunità, mano a mano che passavano gli anni, crebbe in numero, oltre che in bellezza ed i pavoni, divennero i signori del parco, facendo loro il motto latino “Hic manebimus optime”, che si stagliava sullo stemma del Comune. Nei brevi spostamenti nella cittadina, i volatili, trovavano bello sentirsi parte della comunità, adornando del loro stupendo piumaggio gli angoli più suggestivi , rendendoli ancora più belli. E' così che, oggi, non è raro sentire il tipico verso, quasi le grida, echeggiare da un punto all'altro del p a e s e . Pe n n e va r i o p i nte , q u a s i re ga l i , occhieggiano tra le siepi di bosso, tra gli oleandri,

95


sui rami più alti dei pini, sui marmi maestosi dei palazzi. Si fanno ritrarre nelle pose dei giovani sposi nel parco, sgranchiscono le zampe fin sulla Torre dei Saraceni, salutano i bimbi nel cortile di scuola. Li troviamo al Santuario delle Olivete quando, certe sere, si soffermano a guardare il sole che scende dietro il profilo nero dei monti ed oltre. Che storia, quella dei pavoni e di Arenzano, un gemellaggio ambizioso di bellezza e fascino, di rispetto e complicità che dura da molti, molti anni e che, per sempre, così sarà.

96

Unna vòtta o gh'ea un paisòtto ch'o tombiggiava tutto desteiso in sciâ seu giæa, fæta de risseu riondi, lustri de scciumma de mâ. Comme pe caxo, un bello giorno, unn'allegra famiggia de paoin, con quarche atro che se conosceivan da tempi, a gh'é arrivâ da-o levante, de da-a ponta do Pisso. À quelli öxelli pin de sosta se gh'é averto un scenäio mäveggioso e da mette coæ de fermâse. An commensou à fiezzâ a-o xeuo a mæña, tocchetto pe tocchetto, e comme son arrivæ into paise, tra euggiai e parme, gren pompermi e pin, gh'é anæto a-o cheu d'affermâse e d'arrestâ into parco de Pävexin, che se ghe ne stavan à göghin e belli segui. E giornæ passavan co-o camminâ do tempo. Quella communitæ, co-o scorrî do tempo, a l'è cresciua de tanti e belli paoin, che son vegnui i

patroin do parco e s'an adeuttou o dito latin “hic manebimus optime” ch'an attrovou into stemma do Commun. Quande se n'anavan in gio pe-o paise, à quelli öxelli gh'ea cao sentî de fâ parte da communitæ, e con quelle belle ciumme impivan de cô tutti i recanti, che con lô ean ancon ciù bello vedde. L'È pe quello che ancheu in giornâ un o peu sentî quello verso che fan, quelli seu crii che reciòccan da un canto à l'atro do paise. Ciumme de tutti i coî, cöse da re, sciòrtan feua comme ninte in mezo a-i giardinetti de beussao, a-i oliandri, in scê ramme ciù erte di pin, in scî marmai di palaçi. Se lascian fâ o retræto quande into parco se maia quarche zoeno, s'arrampiñan fin da-a torretta, saluan i figgeu into veuo da scheua. Î trovemmo da-o Santuäio de Oivette, quande, çerte seie, se gh'afferman à ammiâ o sô ch'o chiña derê a-o profî neigro di bricchi, e ancon ciù in là. Che bella stöia, quella di paoin de Rensen, unna ligamme fòrte de bellessa e d'armonia, de stâ insemme da amixi ch'o dua za che l'è pe coscì di anni, e ch'o se mantegnià pe delongo.


Caterina Lazzaro è nata nel 1962 ad Arenzano e vive a Genova con il marito Gianni. Laureatasi in Scienze della Comunicazione Sociale ed Istituzionale presso l'Università degli studi di Genova, ha conseguito il Master di II Livello in Comunicazione Pubblica e politica presso l'Università degli Studi di Pisa. Ora, insegnante, durante il tempo libero, si dedica a due delle sue passioni: la fotografia e la scrittura. Grazie alla passione per la fotografia, nel 2013, partecipa alla prima mostra fotografica del gruppo “Quattro Passi nella Fotografia”, in collaborazione con l'Associazione Culturale Villanovese. Allestisce nella serra del Parco Negrotto Cambiaso la mostra fotografica #lamiaterra, in collaborazione con Unitre Arenzano e Cogoleto, e con il patrocinio del Comune di Arenzano


MOSTRA-MERCATO Da giovedì 25 a domenica 28 aprile dalle 10 alle 18.30 nel Parco Negrotto Cambiaso

98

FlorArte ospita ogni anno dal 2007 una Mostra mercato ad ingresso gratuito che unisce l'aspetto propriamente vivaistico di piante e fiori particolari, tipici del clima mediterraneo e ligure, a varie forme di espressione artistica, nella meravigliosa cornice degli alberi secolari del Parco di Arenzano. La mostra mercato offre al pubblico la possibilità di conoscere, apprezzare ed acquistare il meglio delle piante da frutto e da giardino di pregiate varietà, proposte da vivaisti liguri e nazionali, scelti secondo le diverse tipologie e secondo criteri di sostenibilità. Trovate le orchidee di Arenzano, la speciale Vanda, le coloratissime Phalenopsis e le Cattleya, trovate Camellie e acidofile,di particolar pregio ed ancora, non possono mancare erbe dell'orto e aromatiche, salvie, agrumi, iris, peonie, bulbi, piante mediterranee, geranei odorosi, annuali fiorite, piante grasse, piccoli frutti, sementi, le tillandsie e i bonsai,

concimi biologici, ma anche editoria a tema, abbigliamento artigianale, oggetti e vasi da giardino. Molti espositori effettuano presso il loro stand dimostrazioni, laboratori e degustazioni. Arenzano è città di orti con molte aziende agricole locali : propongono i loro prodotti nel Mercatino a Km Zero. I produttori locali sono particolarmente apprezzati per le molte varietà di insalate, per asparagi e per primizie nostrane come le fave, tradizionale alimento sulla tavola del 25 aprile. Non manca un punto per fare merenda con le specialità tipiche e attrezzato con i giochi e le attività per i bambini.

A cura di IAT Ufficio di Informazioni Turistiche di Arenzano Lungomare Kennedy – Arenzano Tel. Fax 0109127581 – iat@comune.arenzano.ge.it


Gerani, margherite, mesembriantemo Martinengo Fiori in Vaso 3474102514 (Monica) martinengofiori@libero.it Via Romana, 121 – 17023 Ceriale (SV) Piante Acquatiche Cortese Sergio 3485924002 info.scvivai@gmail.com Frazione Quarto inferiore, 116 – 14100 Asti (AT)

Piante Arbustive verdi e perenni I Frutti del Bosco 3283014239 – 3387572923 Ifruttidelbosco2010@libero.it Via Piemonte – 17030 Erli (SV)

Piante annuali da fiori Petriglieri Giorgio 3495428788 Via Regione Cerenda, 25 – Albenga (SV)

Piante grasse Azienda Agricola Quarnero Angelo di Marino Roberta 0184.292332 – 3497934753 https://azquarneroangelo.jimdo.com marinoroberta@live.it Facebook: Az.Quarnero Angelo di Marino Roberta Via G. Giusti, 35 – 18033 Camporosso al Mare (IM)

Rose, alstroemerie, dahlie Azienda Agricola Soria Federica 3478547073 – 3487401054 robinaked@gmail.com Strada dei Fiori, 8 10023 Chieri (TO)

Piante aeree del genere Tillandsia I Fiori dell'Aria 3382191798 fioridellaria@gmail.com Via Canale, 17C – 16035 Rapallo (GE) Piante e fiori di orchidee Fazio Andrea 3356196428 andreaorkidea@yahoo.it Via Costa Frati, 4 – 16011 Arenzano (GE) Giardino Biologico Azienda Agricola Maxetti 3472469628 carlarino61@gmail.com Salita Maxetti, 3 – 16016 Cogoleto (GE)

Erbe officinali e loro derivati Erboristeria medicinale 0384.84373 – 3467542386 – 3454261500 www.erboristeriamedicinale.com mail@erboristeriamedicinale.com via Sterciola, 26 – 27030 Torre Beretti (PV) Miele e confetture Gatta Michelet Felicita di Manino Omar 012553083 – 333434934 miele.gatta@libero.it Via Provinciale, 32 – 10010 Samone (TO) Olio extravergine e olive taggiasche Azienda Agricola Armato Cristina 3381475966 www.olioarmato.it info@olioarmato.it Facebook: Agriturismo Nonni Devia Instagram: Cristina_devia Via Roma, 17 – 18020 Lucinasco (IM)

99


Sciroppi – Confetture di rose, fiori e frutta Az. Agricola Bio Maria Giulia Scolaro 3498699372 www.sciropporose.it mariagiulia.scolaro@libero.it facebook: Mariagiulia Scolaro Via Ronchetto, 9 A – 16010 Savignone (GE) Prodotti a base di rose e mele Il Giardino delle Dalie 3395837572 www.ilgiardinodelledalie.com dalieforever@hotmail.com Piazza Ghelfi, 4 – 16010 Savignone (GE)

100

Spezie – The – Infusi – Tisane – Sali De Battisti Margherita “Natura e Dintorni” 3488111301 www.naturaedintoni.net

margherita1954@libero.it Facebook: Natura e dintorni Via Berlino, 14/2 44011 Argenta (FE) Tisane – Sali aromatizzati – Risotti – Preparati per la cucina Erbe di Montagna della dottoressa Baghino 0174585433 – 3392387240 www.erbedimontagna.it info@erbedimontagna.it Via Blangetti, 29 – 12080 Pianfei (CN) Liquirizia La Liquirizieria di Scognamillo Umberto 3661778528 www.laliquirizieria.com info@laliquirizieria.com Facebook: La Liquirizieria Via Cavour, 185 – 10091 Alpignano (TO)

Birre, dolci alla birra Birrificio El Issor di Luca Rossi 3463916024 www.birrificioelissor.com Via Rimembranza, 12/1 – 17046 Sassello (SV) Piante di chinotto Savona Il Chinotto nella Rete 0198387453 – 3473719212 – 3485439588 www.ilchinottonellarete.it italy@ilchinottonellarete.it Facebook: Il Chinotto nella rete Instagram: il_chinotto_di_savona Via Paleocapa, 111R- 17100 Savona Prodotti erboristici e fitoterapici alimenti biologici Mondo Natura di Maria Anselmo 3333751025 mondonaturaarenzano@gmail.com Via Carlin, 24 – 16011 Arenzano (GE) Gelato Dal Sasso srls 3703219469 f.benevelli@alice.it C.so Matteotti, 158 – 16011 Arenzano Macchine agricole e giardinaggio Michelin Due s.n.c 3466960905 – 0109131195 – 010859775 officina@michelindue.com Via Pian Masino, 8 – 16011 Arenzano Architetto paesaggista Antonella Giovannoni 3423804241 arch.agiovannoni@libero.it Via C. Battisti, 9/18 – 16011 Arenzano (GE)


www.decorazionisarpero.com massimosarpero@libero.it Via Carlin, 33/25 – 16011 Arenzano (GE) Filigrana d'argento Eredi di M.Bongera 3480301873 bongerafiligrana.etsi.com francabongera@yahoo.it Via Saracco, 1 – 16013 Campo Ligure (GE) Ortaggi km 0 Anselmo Emilia 010.9134513 – 3459705827 Via Romana di Levante, 55 – 16011 Arenzano (GE)

Gastronomia Focacceria Gambino focaccia con erbe aromatiche 3396462147 – 3475466487 carletta13@virgilio.it Via Sauli Pallavicino, 9 – 16011 Arenzano Composizioni di rose e fiori stabilizzate Casetta Lidia 3385010978 casettalidia@yahoo.it Vicolo Campagnola, 10 Moncrivello (VC) Pannelli artistici Massimo Sarpero 3397433297

Ortaggi km 0 Azienda Agricola La Piana di Nervo Alessio 3407328699 www.aziendaagricolalapiana.it info@aziendagricolalapiana.it Facebook: Azienda Agricola La Piana di Nervo Alessio Via Inipreti, 15/7 – 16011 Arenzano

Cogoleto Piante aromatiche, fiori Unitalsi Sottosezione Arenzano 3668734256 www.parrocchiadiarenzano.it arenzano@unitalsiligure.it Facebook: Unitalsi Arenzano Piazza Anselmo, 1 – 16011 Arenzano (Ge) Terme La via delle Terme /Terme di Genova 010638178 www.termedigenova.it sviluppo@termedigenova.it Via Acquasanta, 245 – 16158 Genova Abbigliamento L'Ape a pois 3387001774 www.lapeapois.com l.apeapois@gmail.com Via dei Marsano, 2A/2 – 16167 Genova

Ortaggi a km 0 Menini Annita 010.9110740 – 3394736839 Via Chechelli, 2 – 16011 Arenzano Ortaggi a km 0 Azienda Agricola Giusto Stefano Basilico Genovese 3479005396 rensen@libero.it Facebook: Azienda agricola Giusto Stefano Località Lomellina 7 – 16016

Ph By_Nadia_Elisa

101


FlorArte 2019

Florliguria

è organizzata dal Comune di Arenzano

Filarmonica di Arenzano Le Macchine Celibi soc. coop

con il patrocinio della Regione Liguria

Lions Club Arenzano e Cogoleto

e della Città Metropolitana di Genova

Mentelocale srl Michelin 2

Hanno collaborato all'evento 2019

Piante e Fiori d'Italia Centro culturale Teatro Il Sipario Strappato

Accademia Marina Mercantile ANPI Arenzano

Crediti fotografici:

Amici di Arenzano

Jose Conte

ARAL Arenzano Ambiente e Lavoro

Max Verrina

ASD Idem

Elisa & Nadia

Azienda agricola Maxetti

Roberto Merlo

Azienda agricola biologica Maria Giulia Scolaro

Giulio Oliveri

Centro storico Töre d'I Saraceni

Orazio Lo Crasto

Comitato del Carnevale

Enza Emira Pandolfini

CIV Centro Integrato di Via e ASCOM

Giulia Gorrieri

Cronache Ponentine

Vilmo Cartassegna

Ente Parco del Beigua

Fernanda Bareggi

Il giardino delle Dalie

Cristina Schembri

ITUR Società Cooperativa Solidarietà e Lavoro

Mario Mameli

S.C.S. - Onlus Kunst & Arte

103


Comune di Arenzano Palazzo Negrotto Cambiaso Via Sauli Pallavicino 39 16011 Arenzano (GE) Evento promosso dal Servizio Promozione della Città Assessore al Turismo e Cultura Matteo Rossi Coordinamento area Cristiana Guastavino Catalogo a cura di Antonella Frugone

www.arenzanoturismo.it www.florartearenzano.it info tel. 0109127581 Ufficio Informazioni Turistiche Arenzano

FINITO DI STAMPARE NELL’APRILE 2019 PRESSO LA COOP TIPOGRAF DI SAVONA

Profile for FlorArte Arenzano

Il catalogo di FlorArte 2019 ad Arenzano (Genova) - Italia  

L'arte interpretata con i fiori www.florartearenzano.it

Il catalogo di FlorArte 2019 ad Arenzano (Genova) - Italia  

L'arte interpretata con i fiori www.florartearenzano.it

Advertisement