Page 1


B B A B M CAM AM CAM AD A R C A C A A D A ADA RAD AMB ADA M R A C R A A C A B A B B A M D M CA RA AM AD AM C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA M A C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA M A C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA M A C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA MB A C R A A D B A A C


Cosa è Cambarada? Gianluca Umiliacchi - “Verba volant, fanzine manent” I partecipanti in ordine di pagina all’interno della fanzine sono:

Vincenzo Pattusi - Sailor 48 / Body Circus Toni Demuro - Piove al cielo Gianfranco Setzu - Guardare non è vedere Andrea Casciu - Wake Elena Cabitza - Time Traveller Letizia Loriga - Richiami / Flamenco Riccardo Cusimano - TakeWithYouTheEssential Anna Maria Ledda - Imma-gina Matteo Budroni - Tsukiji Andrea D’Ascanio - Il peso della giustizia Roberto Canu - Ladyspace Carlo Aresu - Skate and Tattoo Carlotta Scintu - Crobu cun Crobu Ringraziamenti Credits

26 27

6 7


C

ambarada in lingua sarda significa camerata, intesa come combriccola, allegra brigata. Immaginare una giovane e frenetica brigata che arriva dappertutto, piano piano, la senti arrivare da chilometri di distanza. Immaginare che ogni singolo segno sia un nome, una storia, una ricerca. Parte tutto dall'elemento in comune: l'esperienza presso l'Accademia di Belle Arti di Sassari. Dai corridoi e le aulee, la Cambarada si diffonde con irrazionalitĂ in un contesto che spesso viene reso troppo serioso. Raccontare Raffigurare Proporre

la realtĂ

artistica dal cuore di Sassari


Verba volant, fanzine manent

Parafrasando il proverbio antico latino “Verba volant, scripta manent”, le parole volano, ma gli scritti rimangono, intitolo questo testo pur consapevole che tale detto non nasce, come erroneamente oggi si crede, per sottolineare l’importanza delle testimonianze e dei documenti scritti. Quando fu pronunciata, più di duemila anni fa, si intendeva diversamente, trattandosi di un elogio alla voce umana, alla leggerezza ed alla mobilità di cui sono dotate le parole dialogate, in confronto alla pesantezza ed alla fissità delle parole scritte. Partiti dal termine scrivere arriviamo al termine grafica, vocabolo del greco antico, gràpho significa “incidere, disegnare” e anche “scrivere”, e dalla grafica alla grafia, il modo di scrivere le parole, il percorso è molto breve. La premessa è stata inserita per dare una forma ben definita al “concetto” di grafica, che si estende a 360 gradi, dalla presente pubblicazione, un'idea e un progetto per la realizzare una fanzine dedicata all'Accademia e a chi ne fa parte. Questo prodotto editoriale prende corpo dalla volontà di dare spazio a un prodotto che possa unire chiunque nella partecipazione collaborativa, studenti ed ex studenti, per dare voce a tutto ciò che riguarda le attività accademiche, grazie alla passione e all'importante apporto che l'insegnamento è in grado di stimolare in tanti giovani. È la prima auto-produzione specifica e dedicata gli studenti dell'Accademia, oltre all'accademia stessa, un mezzo comunicativo e di confronto libero, più idoneo all'impulso giovanile, per dare voce agli studenti che, al momento, non hanno la possibilità di esprimersi in modo adeguato per loro. La fanzine, in questo primo numero 0 Beta, è stata realizzata per colmare questa lacuna e dare l'occasione agli studenti di “pubblicare” i propri lavori, diffondendoli all'interno ed all'esterno dell'Accademia. Per questo primo tentativo la scelta dei collaboratori è stata attuata grazie alle conoscenze personali che il laureando ha potuto instaurare nel corso dei suoi studi Accademici. Quindi un prodotto di grafica in generale, intesa come impaginazione di testi e immagini, liberamente compilata per diffondere strategicamente nel pubblico, con concetti e figure, un qualsiasi messaggio nel modo più chiaro possibile, forti di una fase creativa da parte dei collaboratori in cui si cercano le soluzioni visive più efficaci per gli obiettivi prefissati. Il notevole ed immediato riscontro delle adesioni alla partecipare e collaborazione della testata fanzinara è, senza alcun dubbio, un concreto esempio dell'interesse che tale proposta è stata in grado di suscitare. Inoltre, è anche comprensibile come la “domanda”, da parte dei futuri fanzinari, metta in evidenza la mancanza di una “risposta” adeguata da parte della struttura, ovvero la mancanza di un prodotto, come questa fanzine, con le caratteristiche adeguate per adempiere ad una necessità collettiva. Sono questi alcuni punti, aspetti interessanti, che incuriosiscono e ci danno da pensare ad eventuali risvolti futuri legati all'arte grafica, una forma di espressione autonoma alla quale si riconoscono qualità espressive e creative indipendenti. Infine, mi permetto di portare alla conclusione questo testo, seguendo il solco tracciato del titolo, con un altro detto latino “Verba movent, exempla trahunt”, ovvero, le parole smuovono, ma gli esempi trascinano, e la storia ha dimostrato come i fanzinari di esempi son maestri.

GianLuca Umiliacchi (Direttore Fanzinoteca d’Italia)


VINCENZO PATTUSI


TONI DEMURO


MEMENTO HOMO, QUI A PULVIS ES ET IN PULVEREM REVERTERIS.


ANDREA CASCIU


Elena Cabitza nasce ad Iglesias (CA) nel 1991. Da giovanissima si interessa di arte e musica, e intraprende gli studi grafici all'Accademia di Belle Arti di Sassari. Attualmente vive a Milano, dove frequenta la scuola del Design al Politecnico e la CFP Bauer. Nei suoi lavori convergono il mondo delle fanzine musicali e le forme del pop surrealismo, la dinamicitĂ propria dell'universo rock'n'roll e le tenere stranezze delle sue creature freak.


ELENA CABITZA


LETIZIA LORIGA


RICCARDO CUSIMANO


Gina danza nel suo paese incantato, sprigionando degli omini che si disperdono nello spazio. Ha inizio la festa di "Immagina", in cui tutto muta e si anima.


ANNA MARIA LEDDA


MATTEO BUDRONI


ANDREA D'ASCANIO


ROBERTO CANU


CARLO ARESU


Carlotta Scintu nasce ad Aristanis nel 1986. Disegna da quando aveva 2 mesi, dipinge da quando ne aveva 6 e all'etĂ di 1 anno e mezzo ha espresso il desiderio di diventare come Leonardo da Vinci. Attualmente vive e produce c a p o l a v o r i s o p r a ffi n i p r e s s o l a Villa Real de Mar Rubio, fi r m a n d o s i c o m e X i n t i l l a (si legge "scintilla", con la sc di "scimpra")


CARLOTTA SCINTU


B B A B M CAM AM CAM AD A R C A C A A D A ADA RAD AMB ADA M R A C R A A C A B A B B A M D M CA RA AM AD AM C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA M A C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA M A C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA M A C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA MB A C R A A D B A A C Cambarada hdemiazine n. 0 Beta - Anno I Ringraziamenti: Ottobre 2015 - fanzine sarda Direttore Editoriale: Un caloroso grazieRiccardo a tutti iCusimano partecipanti riccardoccusimano@gmail.com che, con entusiasmo e curiosità, hanno Copertina di: Riccardo Cusimano contribuito alla realizzazione questo Grafica in tributo a Mario Sironi “IldiGenio è progetto. Riccardo Cusimano nell'anima”: Hanno collaborato a questo numero: Anna MariailLedda, Gianfranco Setzu, Elena Ringrazio fanzinotecario GianLuca UmiCabitza, Roberto Canu, Matteo Budroni,da liacchi per avermi fatto conoscere Andrea Tonimondo Demuro, Carlotta Scintu, vicino ilCasciu, bizzarro delle fanzine e Vincenzo Pattusi, Letizia Loriga, Carlo Aresu. delle auto-produzioni in generale, la Grafica e Impaginazione: Riccardo Cusimano Prof.ssa Alice Tambellini ed il Prof. RoberDistribuzione libera to Satta. Ogni collaborazione è ben accettata. Il materiale inviato, pubblicato ad insindacabile giudiUn della grazie anche anon tuttiverrà coloro che ho cozio Redazione, restituito. Allegato Tesi anni di Laurea “Fanzine: contenito nosciutoa:negli passati in Accademia, dell'”altra” chi mi ha grafica. accompagnato fino alla fine e Le al solo scopo documenchiimmagini ho persopubblicate nel tempo. taristico sono © Copyright degli aventi diritto, dove non specificato © degli autori.

Con la volontà ed il desiderio che il progetto possa proseguire negli anni futuri, per le generazioni di studenti passate e quelle che verranno.

Riccardo Cusimano


B B A B M M CA AM CAM AD AM R C A C A A D A ADA RAD AMB ADA M R A C R A A C A B A B B A M D M CA RA AM AD AM C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA M A C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA M A C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA MB A C R A A C A B A D A CAM RAD AMB ADA MB A C R A A D B A A C Cambarada hdemiazine n. 0 Beta - Anno I Settembre 2015 - fanzine sarda Direttore Editoriale: Riccardo Cusimano riccardoccusimano@gmail.com Copertina di: Riccardo Cusimano Grafica ed impaginazione: Riccardo Cusimano Grafica tributo a Mario Sironi: “Il Genio è nell'anima”: Riccardo Cusimano Hanno collaborato a questo numero: Anna Maria Ledda, Gianfranco Setzu, Elena Cabitza, Roberto Canu, Matteo Budroni, Andrea Casciu, Andrea D'Ascanio, Toni Demuro, Carlotta Scintu, Vincenzo Pattusi, Letizia Loriga, Carlo Aresu. Grafica e Impaginazione: Riccardo Cusimano Distribuzione libera Ogni collaborazione è ben accettata. Il materiale inviato, pubblicato ad insindacabile giudizio della Redazione, non verrà restituito. Allegato a: Tesi di Laurea “Fanzine: contenito dell'”altra” grafica, Accademia di Belle Arti “Mario Sironi”, Sassari. Corso di Nuove Tecnologie dell'arte, con Relatore Roberto Satta e la Correlatrice Alice Tambellini. Anno Accademico 2014/2015 Le immagini pubblicate al solo scopo documentaristico sono © Copyright degli aventi diritto, dove non specificato © degli autori.


C


CAM BAR ADA HDEMIAZINE

Profile for Fanzinoteca d'Italia

Cambarada hdemiazine n 0 beta 2015  

Cambarada hdemiazine n. 0 Beta Anno I Settembre 2015 - fanzine sarda Allegato a: Tesi di Laurea “Fanzine: contenitore dell' ”altra” grafica"...

Cambarada hdemiazine n 0 beta 2015  

Cambarada hdemiazine n. 0 Beta Anno I Settembre 2015 - fanzine sarda Allegato a: Tesi di Laurea “Fanzine: contenitore dell' ”altra” grafica"...

Advertisement