Page 1


Poi l’estate svanisce e passa, e arriva Ottobre. Si fiuta l’umidità , si sente una chiarezza insospettabile, un brivido nervoso, una veloce esaltazione, un senso di tristezza e di partenza. (Thomas Wolfe)

27 2007

giugno

BRESCIA

www.bresciaup.it


Arriva l’autunno…

MANUELA PRESTINI

I

colori del paesaggio cambiano e con essi la vegetazione, i frutti, l’intensità dei profumi, che la terra ci rimanda; la luminosità delle giornate acquista gradazioni diverse. E dopo tutta questa “poesia” si sa che in noi può capitare di avere sbalzi umorali strani.

E’ vero, l’autunno si preannuncia come il periodo delle piogge frequenti, dell’aumento dell’umidità e della diminuzione repentina delle ore di luce, ma il sole non manca e quindi non lasciamoci impigrire e soffocare da ire con sbalzi umorali strani, che si accompagnano al ritorno delle normali attività lavorative e agli impegni abitudinari, i cambiamenti temporali apportano novità al nostro organismo, dove si verificano dei mutamenti importanti, e per affrontarli al meglio accorgiamoci cercando di trarne beneficio, che l’aria ha una vibrazione nuova, le giornate, sono più lente, più pacate hanno colori nuovi di un sole appena accennato o di grigio quando non c’è. E’ la stagione, di frutti nuovi, è il periodo dei funghi, delle foglie che cadono, delle noci, delle castagne, di certi tipi di fiori, che colorano a macchia i bordi dei fossi e dei campi, cerchiamo di adattarci ad essa senza arrivare a vivere giornate estenuanti ,con consapevolezza partecipando con attenzione ad ogni trasformazione, prendendo coscienza della vita che si muove intorno a noi, i colori della natura in autunno sono stupendi e il diretto contatto aiuta la mente a distendersi e l’intero organismo, come ho già detto, può trarne grande beneficio, con la giusta modalità e disponibilità mantenendo la vitalità dell’estate. La parola d’ordine è come sempre, tempo per noi, con piccoli accorgimenti e favorendo momenti di raccoglimento, durante i quali la mente può trascendere l’attività ordinaria e ritrovare un’armonia nuova, trasmettendo benessere a tutto il corpo. Ogni stagione è una risorsa inestimabile per noi…e l’autunno ne fa parte.

Un abbraccio

Manuela


ABSOLUTE DRIVE, Renault MEGANE Berlina Sporter cambio automatico EDC sue tutta Technology for success la gamma. Nuova Con Renault

Nuova Gamma Renault MEGANE da

15.450 €*

Solo con finanziamento, oltre oneri finanziari** TAN 5,99% • TAEG 7,99%**

E con SUPER KASKO RENAULT, 3 anni di KASKO a soli 300 €**

Anche domenica

SUPER KASKO RENAULT *Prezzo riferito a Nuova Mégane Berlina LIFE Energy TCe 100 scontato chiavi in mano, IVA inclusa, IPT e contributo PFU esclusi, valido in caso di ritiro di un usato o vettura da rottamare e di proprietà del cliente da almeno 6 mesi, con “Ecoincentivi Renault”, solo in caso di apertura da parte del cliente di un finanziamento SUPER KASKO RENAULT grazie all’extra-sconto offerto da FINRENAULT, presso la Rete Renault che aderisce all’iniziativa. È una nostra offerta valida fino al 31/10/2016. **Esempio di finanziamento SUPER KASKO RENAULT su Nuova Mégane Berlina LIFE Energy TCe 100: anticipo € 5.260; importo totale del credito € 10.190; 36 rate da € 198,82 comprensive, in caso di adesione, di Finanziamento Protetto e Pack Service a € 1.199 comprendente: 3 anni di assicurazione Furto e Incendio, 3 anni di assicurazione Kasko, 1 anno di Driver Insurance, Estensione di Garanzia fino a 3 anni o 80.000 km e Manutenzione ordinaria 3 anni o 50.000 km. Importo totale dovuto dal consumatore € 13.583; TAN 5,99% (tasso fisso); TAEG 7,99%; Valore Futuro Garantito € 6.426 (rata finale); spese istruttoria pratica € 300 + imposta di bollo in misura di legge, spese di incasso mensili € 3. Salvo approvazione FINRENAULT. Informazioni europee di base sul credito ai consumatori disponibili presso i punti vendita della Rete Renault convenzionati FINRENAULT e sul sito www.finren.it. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Foto non rappresentativa del prodotto. È una nostra offerta valida fino al 31/10/2016. Emissioni di CO2: 120 g/km. Consumi (ciclo misto): 5,4 l/100 km. Emissioni e consumi omologati.

Vieni a provare la Gamma Renault 100% EDC, venerdì 29 luglio presso Extivò - Travagliato (BS) e scopri l’offerta che ti abbiamo riservato. Veicoli riportati. Emissioni di CO2: da 95 a 140 g/km. Consumi (ciclo misto): da 3,6 a 6,2 l/100 km. Emissioni e consumi omologati

CONCESSIONARIA RENAULT

VIA ARMANDO DIAZ, 10 - S. ZENO N. (BS) - TEL. 030 35 39 320 WWW.AUTOSPAZIO.IT


l’umiltà

L’UOMO VERAMENTE GRANDE È COLUI CHE FA SENTIRE GRANDE OGNI ALTRO UOMO Gilbert Keith Chesterton

Il dizionario definisce in questo modo l’Umiltà: coscienza della propria debolezza e insufficienza che induce l’uomo ad abbassarsi volontariamente, reprimendo nel suo intimo ogni moto d’orgoglio. Il mondo borghese contemporaneo è fatto di scale irregolari, a tratti ripide e ad altri quasi piatte o addirittura in discesa. Il desiderio di arrivare, di tagliare i traguardi più disparati, ci conduce a navigare in un oceano immenso, fatto di persone. Il timone che sceglie la rotta è l’orgoglio. L’orgoglio non nasce con l’uomo. Si insegna all’uomo. Spingendolo alla superbia. La superbia è dappertutto. Regna in ogni angolo dell’universo umano. Nello sport, fin da bambino, l’individuo è spinto a prevalere sui suoi simili cercando la vittoria per sentirsi il più forte. Ad un perdente appare frivola e derisoria la frase: ”l’importante non è vincere ma partecipare”. La sconfitta smorza l’orgoglio ma accresce la rabbia e la voglia di prevalere. La superbia è caratterizzata dall’affermazione di sé stessi, dall’egoismo.


antonio russo

ci toccano LE PENSIONI...

é

proprio così... sempre addosso ai pensionati, non ai pensionati d'oro, ma a quelli che per cercare una dignità che l'Italia non dà loro, decidono di abbandonare figli, parenti, amici con i quali hanno diviso gioie e dolori lungo il percorso della loro vita. Abbandonare gli affetti più cari per trascorrere gli anni che rimangono lontani da una nazione alla quale hanno dato gli anni migliori.

Una nazione che, mentre te ne allontani, ti fa salire un groppo alla gola per l'amore che le porti, per le bellezze che lasci, nonostante sia diventata terra insicura per la gente onesta, terra di conquista per ladri, truffatori, clandestini, cooperative, corruttori, terra di potentati mafiosi e politici al soldo dei potenti. E nonostante l'angoscia per questo esilio forzato, come il cacio sui maccheroni arriva anche un manager che dovrebbe difenderli per il ruolo che ricopre, e invece cosa fa? Li bastona di santa ragione. Senza un briciolo di vergogna. Non credo che quello che ha detto il presidente dell'Inps sia farina del suo sacco, penso piuttosto che sia stato mandato a tirare il sasso per sentire la reazione. Potremmo supporre che sia stato imbeccato dal bambino prodigio con uno dei soliti cinguettii, perché un manager non dovrebbe addentrarsi in argomenti che, seppure pensionistici, riguardano però la sfera politica e legislativa che è prerogativa solo del Parlamento. Sono convinto che non possa esservi buona fede nelle parole di Boeri, perché se vi fosse stata avrebbe dovuto parlare anzitutto del marciume, degli sprechi, delle ruberie, della corruzione che regna nella pubblica amministrazione, dell'evasione fiscale, degli stipendi d'oro a cominciare dall'onorevole fino all'ultimo commesso del Parlamento, della lotta che bisogna fare per abolire veramente le province, gli enti inutili e anche le regioni diventate Stato nello Stato e oneri finanziari da Stato. Poi avrebbe dovuto fare un esame di coscienza e dirsi se è giusto lo stipendio che prende per dire le idiozie nelle quali si è avventurato, e poi finalmente arrivare ai pensionati, ma tagliando in modo progressivo le pensioni mensili da 5.000 euro in poi. E invece si attacca alle poche molliche nostre, pensando che non abbiamo neanche la forza di reagire. Reagiremo, e come! a costo di fare anche la macumba a chi propone questi tagli. Signor Presidente del Consiglio, a scuola, quando volevamo dire cazzate raccontavamo che Fabio Massimo il Temporeggiatore soleva dire “Chi ha tempo non aspetti tempo”. Lei si è conquistata la fama di Rottamatore, ma sotto il suo governo non si è rottamata neanche un'auto blu incidentata. Male stavamo e peggio stiamo, nonostante i proclami giornalieri…


emanuele zarcone

la tradizione bresciana

L

a cucina in una città si lega a filo doppio ai suoi abitanti, anche Brescia così vive dei suoi piatti, delle abitudini contadine, trasformato nel tempo i prodotti umili e semplici della terra in raffinate specialità: cosa c’è di meglio allora che ritrovare gli odori di una volta. La Pianura Bresciana è sicuramente una delle aree con la gastronomia più vasta dell’intera provincia di Brescia, che vanta una varietà di formaggi, di cereali, di vini e birre, di pane, di salumi ed insaccati, di patate, di pesce, di carni, di confetture e simili, nonché di miele. Una semplice gita nella Pianura Bresciana si può trasformare in una interessante avventura gastronomica. Connubio ideale, a soddisfare anche i palati più esigenti, si ha se si scelgono, nelle adeguate combinazioni, i vini della zona, molti dei quali certificati a Denominazione di Origine Controllata. I nostri piatti forti sono sicuramente i casoncelli, tipicissimi fagottini di pasta sottile fatta in casa con ripieni a base d’uovo e formaggio stagionato, carne o spinaci e verdure che si servono conditi con burro fuso, parmigiano e salvia. I ravioli di carne tipicamente accompagnati dal corposo brodo dei lessi, oppure i tortelli di zucca e amaretti conditi a loro volta con burro fuso alla salvia. La polenta è regina della tavola, contesa è quella Taragna da tarài nome del lungo bastone che serviva a mescolarla nei grossi paioli di rame. Di farina gialla e grano saraceno a fine cottura si mescola al burro fuso ed a formaggi freschi tipo stracchini, robiola o gorgonzola. Un tempo la si consumava da sola, cibo quotidiano della gente più semplice. Alla polenta bene si accompagnano cotiche in umido, cotechino lo stufato, l’umido di varie carni in generale, la trippa, la lepre in salmì, il coniglio o il capretto, od ancora la famosa portata chiamata polenta e uccellini o cacciagione. Anche lo spiedo non disdegna la polenta.
 Ad essa si accompagnano bene le cotiche in umido, il cotechino, lo stufato, l’umido di varie carni. I Secondi tipici sono vari tagli di carne bollita, tra cui trova esaltazione la gallina nostrana, ma soprattutto il famoso cotechino come gran piatto forte che spesso anch’esso è ben abbinato alla polenta e alle lenticchie o alle spinaci, ed ancora un secondo tipico sono le lumache in umido. Il pranzo sarebbe incompleto se non si assaggiassero i formaggi ed i salumi tipici dalla caciotta, alla cremina, crescenza ,formagella etc. Tra gli insaccati ed i salumi invece i cotechini, le salsicce e le soppresse per citarne alcuni. In autunno vale la pena di gustare, funghi e selvaggina. L’allevamento bovino e suino e la conseguente attività casearia e di trasformazione hanno costituito da sempre una delle ricchezze più significative della Bassa Bresciana e di Brescia in generale. Chi voglia approfondire questa tradizione, anche a tavola, non ha che l’imbarazzo della scelta.

Emanuele


#ESPLOSIONE di BENESSERE

RIGENERA CORPO & MENTE VIVI SENSAZIONI UNICHE

OTIUM CENTRO BENESSERE Via Leonardo da Vinci 2, San Zeno Naviglio (BS) - Tel. 0302106931 www.otiumcentrobenessere.it


domenico ferrari (Roma)

B

Addio all’assegno di mantenimento se si convive

asta una nuova convivenza per far perdere per sempre il diritto a ricevere l’assegno di mantenimento dall’ex moglie o nella stragrande maggioranza dei casi in Italia dall’ex marito.

Lo stabilisce La Cassazione con l'ordinanza n. 19345/2016 confermando quanto precedentemente statuito con le sentenze n. 6855/2015; 23411/2015, ha emesso la sua massima affermando che “l’instaurazione di una nuova famiglia, ancorché di fatto, rescindendo ogni connessione con il tenore e il modello di vita caratterizzanti la pregressa fase di convivenza matrimoniale, fa venire meno il presupposto per la riconoscibilità dell’assegno divorzile a carico dell’altro coniuge, cosicché il relativo diritto non entra in stato di quiescenza, ma resta definitivamente escluso.” La Corte mantenendosi nel solco di una sempre più consolidata giurisprudenza, ha sentenziato il venir meno dell’assegno di mantenimento, quando uno degli ex coniugi intrattiene una relazione stabile ancorchè di fatto con un’altra persona. La Cassazione libera quindi, l’ex marito dalla indigeribile incombenza. La Corte in merito alla famiglia di fatto, conferma che essa “è espressione di una scelta esistenziale, libera e consapevole, che si caratterizza per l’assunzione piena del rischio di una cessazione del rapporto e quindi esclude ogni residua solidarietà post-matrimoniale con l’altro coniuge, il quale deve considerarsi ormai definitivamente esonerato dall’obbligo di corrispondere l’assegno divorzile” Convivenza, che deve comunque avere i requisiti della stabilità, nonché della durata nel tempo, come la famiglia di fatto che ormai è entrata a pieno titolo all’interno della realtà sociale. Avendo ricevuto tutela anche dal recente intervento legislativo, tanto da apparire ormai non corretta la definizioni di fatto essendo oramai pienamente realtà di diritto. Famiglia che riceve tutela e riconoscimento nel solco dell’art. 2 della Costituzione come formazione sociale ove si svolge la personalità umana. Il messaggio profondo è che si stanno sdoganando le unioni di fatto.


ORDINA I COFANETTI LA VIE EN BLÙ DIRETTAMENTE DA CASA TUA.

Cofanetto

Quattro Cofanetti, tutti i sapori di Ostriche, Terra, Mare e Formaggi. Per ciascun Cofanetto, tante tipologie di prodotto sempre fresche tra cui scegliere e comporre la tua selezione.

Cofanetto

Selezione Ostriche

Selezione Terra

Cofanetto

Cofanetto

Selezione Mare

Selezione Formaggi

Tutti i cofanetti La Vie en Blù sono frutto di accurata ricerca, per proporti sempre qualità del prodotto e piacere esclusivo. IL SERVIZIO A DOMICILIO È DISPONIBILE TUTTI I GIORNI ESCLUSO DOMENICA A PRANZO E LUNEDÌ A CENA.

La Vie en Blù Via Castellini 14, Brescia www.lavieenblu.it

T 030 3752271


a cura di Ricky Modena

DIRETTORE RESPONSABILE Renata Sortino (Info@bresciaup.it)

CAPOREDATTORE Manuela Prestini (info@duesseadv.it)

REDAZIONE E UFFICIO STAMPA Antonio Russo (Info@bresciaup.it)

DIRETTORE EDITORIALE Emanuele Zarcone (direttore@bresciaup.it)

GRAPHIC DESIGNERS MCC (ufficiografico@bresciaup.it)

F.A. (bresciaupivdeos@gmail.com)

MARKETING

Emanuele Zarcone (info@bresciaup.it)

STAMPA Staged Srl

PHOTOGRAPHERS Selene Z. Studio Up Sidass Patrick Merighi Franco Lucini Filippo Venezia

COLLABORATORI

Chicca Baroni, Marcello Zampedri Edward Battisti, Alberto Bonera, Mauro Bonometti, Roberto Cappiello, Rossano Caffi, Anthony Le, Emanuele Lumini, Elisa Lubrani Simone Mor, Melly Attilio Tantini

REDAZIONE

Tel. 339.6836770

Vi aspettiamo ogni Vemerd’ sera

ABBONAMENTI

E-mail: info@bresciaup.it www.bresciaup.it * BresciaUp è un periodico di informazione locale. iscrizione presso il tribunale di brescia n°37/2007 dell’8 settembre 2007

Dinner & Music Party

Il futuro è diventato... vecchio stile! - cit. Baz Luz Luhrmann

iL venerdì INGRESSO LIBERO via triumplina, 223 - BRESCIA ( ex boomerang ) RIMMEL DANCE TEL. 366 1524078 - seguici su facebook | old fashion brescia


MANGANO

MILANO / FIRENZE / DESENZANO / FORTE DEI MARMI / MILANO MARITTIMA / MANGANO.COM


• In copertina pag.18

DR AMALFI CLINIC

• Redazionali pag.20

LUXURY EXPERIENCE - YUGEN

pag.28

LA CASETTA RISTORANTE - PIZZERIA

pag.72

UN SELFIE CON 23 MEDAGLIE OLIMPICHE

pag.66

BARBERA NOLEGGI

• Eventi pag.32

CIRCUITO ARTE&GOLF

pag.35

MILLENNIUM - PARTY DELLA SOLIDARIETÁ

pag.36

DISTIGUISHED GENTLEMAN’S RIDE

pag.39

SHOW DI SMAILA AL SESTINO BEACH

pag.40

GIGOLA BOTTEGA DI SAPORI E I SUOI 10 ANNI

pag.42

BELLE EPOQUE/DIVINO CAFÈ - cena in strada

pag.44

I VENT’ANNI DI “UNA DOMENICA DIVERSA”

pag.46

2° CONGRESSO ITALO-EUROPEO INRL

pag.48

TANTI AUGURI ALEX AL SESTINO BEACH

pag.50

AMORE INTENSO ALL’ART CLUB DISCO

pag.52

ARNOLD’S CAFÈ - I NOSTRI 3 ANNI CON VOI

pag.54

NIRVANA CAFÈ PER “LA ZEBRA ONLUS”

pag.56

FISIOMED, GIORNATA DEDICATA ALLA “POSTUROLOGIA”

pag.58

CENA BRESCIA UP / ALTALUNA AL FORCHETTONE

pag.60

AUTOSPAZIO E RENTCAR ALLO SPORT SHOW

PAG.62

OLD FASHION BRESCIA SERATE


Ottobre 2016 •Rubriche

Q

uesto mese abbiamo voluto approfondire la conoscenza di Sara, una ragazza che oltre alla sua dolcezza e simpatia rivela progetti ambiziosi e grandi passioni. Parlaci un po’ di te: dove sei nata, dove vivi e quanti anni hai? S.- Sono nata a Brescia ben 21 anni fa, vivo con la mia famiglia a Carpenedolo un piccolo paese della bassa bresciana. Cosa fai nella vita e nel tempo libero? Cosa vorresti fare da grande? S.- Frequento il secondo anno di “Economia e commercio”; nel tempo libero oltre che a studiare, mi piace fare sport pratico Karate da quando avevo 8 anni e per me è una vera passione. Da grande mi piacerebbe diventare una broker finanziaria. Cosa ti affascina del mondo dello spettacolo? S.- Del mondo dello spettacolo mi piace in particolare la capacità che ha di far emergere il talento che ognuno di noi ha dentro di se.

* Le modelle del mese vengono presentate da AnthonyLe Models, agenzia di Brescia; Ph: Alex Giovita.

Modella del mese Ottobre.indd 1

pag.10

ADDIO ALL'ASSEGNO DI MANTENIMENTO SE SI CONVIVE DOMENICO FERRARI

pag.22

I BENI IN USO AI SOCI SONO SORVEGLIATI SPECIALI studio lumini

pag.24

I GIOCHI NELL'antico egitto EDWARD BATTISTI

pag.26

MILANO FASHION WEEK MUKANOHERI CARLA CO'

pag.76

MARCO BODINI DJ DEL MESE

pag.79

COME RENDERE FELICI I TESTIMONI CONSIGLI DA MATRIMONIO

pag.80

BENEDETTA ROSSI FUORIMODA

pag.83

IL MONDO DEI CALZINI SMART DIAMOND

pag.84

SARA TONONI MODELLA DEL MESE

pag.86

naturopatia e benessere erboristeria naturcea

17/10/16 10:03

pag.88

3 ESERCIZI PER AVERE GLUTEI TONICI essere e benessere

pag.92

INTERVISTA AD ANTONIO LAMBERTI MARINO a proposito di celiachia

www.bresciaup.it


Dr. amalfi riccardo david NUOVE FRONTIERE ESTETICHE SENZA BISTURI DAL DR AMALFI, VENTENNALE ESPERIENZA E CHIRURGIA DEL FUTURO Sempre alla ricerca d’innovative tecniche, il “Dr. Amalfi Clinic” è un qualificato centro di ventennale esperienza, in cui operano rinomati specialisti in: - Medicina e Chirurgia -Odontoiatria -Dermatologia - Nutrizione - Ginecologia/andrologia - Procreazione Medicalmente Assistita. Dr Riccardo Amalfi, due parole per presentarsi... “Beh, partirei anzitutto dalla mia qualifica, rispondente al titolo di “Specialista in Chirurgia Plastica, perfezionato in Medicina Estetica”. Alla mia formazione, vanno poi aggiunti altri studi e attestati, incluso un master internazionale; non ultima, la proficua esperienza maturata sul campo, dall’Italia agli USA, passando per

-

18 -


DR AMALFI CLINIC - MEDICINA ESTETICA A BRESCIA

Francia, Belgio e Regno Unito. Un curriculum lodevole, ma, entrando nel merito della sua professione? “Purtroppo, se dovessi elencare tutte le tecniche di cui mi avvalgo per perfezionare gli innumerevoli distretti corporei, non basterebbe l’intero giornale. Tra i principali interventi: -Blefaroplastica - Rinoplastica e Rinofiller - Contorno e riempimento delle labbra - Mastoplastica e Mastoplessi - Botox® - Lifting chirurgico e non (Fili Bio-Lift) -Eliminazione di acne, cicatrici post acneiche, macchie cutanee, rughe, strie, cedimenti tissutali e segni del tempo (Flaxel e Plexr) -Liposuzione e Lipolaser -Aqualix ® e Trapianto capelli”. Praticamente azzera qualsiasi inestetismo del settore e spesso senza bisturi: è corretto? “Sì è esatto! In medicina rincorrere la novità è a dir poco fondamentale e quest’ottica è tre i nostri punti di forza. Il futuro sta proprio nella chirurgia non ablativa, perchè consente interventi meno invasivi, abbattendo i tempi di recupero e l’utilizzo dell’anestesia. Ormai abbiamo tagliato traguardi straordinari, uno tra tutti, il rifacimento del naso senza bisturi”. Due battute su un trattamento innovativo per lui e per lei? “L’Endopeel ® ad esempio! Questa innovativa tecnica alvetica la si vede al prof. Alain Tenenbaum; in pratica, attraverso l’iniezione sottocutanea di un acido, si ridona tonicità ai muscoli. La pelli si distende e le rughe spariscono, ottenendo un lifting immediato e progressivo al viso, collo, decolletè, mani, glutei, interno cosce ed altre aree. I risultati conseguiti durano circa un anno e data l’assenza di bisturi, la tecnica gode di vantaggi sia economici che in termini di invasività”.

Dr. Amalfi Clinic è a Manerbio (Bs) in P.zza Monsignor Bianchi, 5 (Tel. 030/9381907) e a Rovato (Bs) in Via Rivetti, 13 (Tel. 030/723149), con distaccamento a Calcinato (Bs), doc’è ubicato il centro operatorio autorizzato in cui si eseguono tutti gli interventi di Chirurgia Estetica. Info su Facebook “Dr Amalfi Clinic” e da ottobre, sul nuovo sito www.dramalficlinic.it -

19 -


FUSION EXPERIENCE FUSION EXPERIENCE a Palazzolo a Palazzolo

I

I suo nome è quello di uno stato d’animo giapponese, Misterioso, Imperscrutabile (Yugen). Un luogo da circumnavigare per scoprire sapori, profumi e aromi pieni di carattere, tali da sorprendere il palato con sofisticati accostamenti. E soprattutto con cocktail d’autore che sposano alla perfezione le gourmandise della tradizione culinaria nata in Estremo Oriente, che qui viene anche mixata ad arte con la cucina mediterranea, dando vita a dei piatti davvero incredibili. Tutto questo è YUGEN LOUNGE RESTAURANT, ristorante giapponese e fusion a Palazzolo sull’Oglio in provincia di Brescia. Il segreto del suo successo è nel food pairing, tendenza che vede abbinare drink molto originali, qui creati magistralmente dal barman Andrea Sabatelli, a piatti fusion o alla cucina tradizionale giapponese presenti in menù, proponendo tour esperienziali davvero inaspettati. A fare il resto, in modo perfetto, tutto il team Yugen: dal personale in sala, competente e davvero professionale, passando dal già citato barman, allo chef Giapponese e naturalmente ai soci Matteo Cancelli, Matteo Colla, Federico Bellicini (l' abilissimo chef italiano) e Roberto Rota. Quattro giovani imprenditori che hanno deciso di puntare sull’Oriente e sulle sue prelibatezze culinarie dando vita a Yugen. Molto di più che un ristorante, per loro è diventato quasi uno stile di vita, una missione, si legge infatti dal menù: “..immagina di poter fermare un tramonto per goderne il più possibile, immagina di poter sospendere l’attimo di un respiro, immagina di poter provare la stessa emozione di quel bacio. Ora assaporatelo con noi”. Premessa che trova conferma fin dal momento in cui si varca la soglia del lounge restaurant: ci si trova avvolti in una sorta di oasi per veri foodies , intuendo immediatamente che questa è la cornice perfetta per passare una serata davvero unica in un ambiente di design, (da menzionare la sala principale con la stupenda vista che si affaccia sul -

18 20 -


-

21 -


I BENI IN USO AI SOCI SONO SORVEGLIATI SPECIALI Il fisco raccoglie informazioni sull’uso personale di beni aziendali

E

ntro il 31 ottobre le imprese concedenti , ovvero i soci utilizzatori sono tenuti ad inviare una comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi ai beni dell’impresa concessi in godimento a soci o familiari, nonché dei dati relativi ai soci o familiari dell’imprenditore che effettuano finanziamenti o capitalizzazioni nei confronti dell’impresa per un importo complessivo, per ciascuna tipologia di apporto, pari o superiore a euro 3.600. La ratio finale è quella di consentire all’Agenzia delle Entrate di disporre di un set di informazioni completo sui beni che l’impresa concede in uso ai soci. In questo modo si vuole evitare l’evasione/elusione fiscale determinata dal comportamento dell’imprenditore che deduce i costi di un mezzo di proprietà dell’impresa solo formalmente, utilizzato di fatto per fini privati. E’ importante esaminare i soggetti esclusi dalla comunicazione beni ai soci e cioè : i beni concessi in godimento agli amministratori; i beni concessi in godimento al socio dipendente o lavoratore autonomo, che costituiscono fringe benefit; i beni concessi in godimento all’imprenditore individuale; Sono esclusi invece dall’obbligo di comunicazione finanziamenti e capitalizzazioni di impresa i dati relativi a qualsiasi apporto di cui l’Amministrazione finanziaria è già in possesso (ad esempio, un finanziamento effettuato per atto pubblico o scrittura privata autenticata). In buona sostanza le imprese devono comunicare due distinte fattispecie di informazione: i beni d’impresa concessi in godimento da una società/ditta individuale ad un socio/familiare, senza corrispettivo o ad un corrispettivo inferiore a quello di mercato; i finanziamenti/capitalizzazioni concessi nell’anno dai soci/familiari a favore della società/ditta individuale per un importo complessivo, per ciascuna tipologia di apporto, pari o superiore a 3.600 euro. E’ bene ricordare che la differenza tra il valore di mercato del diritto di godimento e il corrispettivo annuo eventualmente corrisposto dall'utilizzatore costituisce per quest'ultimo reddito diverso e pertanto soggetto a tassazione. Da ultimo si segnala che non è previsto l’obbligo della comunicazione per i beni concessi in godimento se hanno un valore non superiore ad Euro 3.000 al netto dell’Iva [ad esclusione delle autovetture] . Sono quindi esclusi da comunicazione i beni di scarsa importanza come ad esempio i tablet.

-

22 -


I GIOCHI NELL'ANTICO EGITTO

G

iocolieri, funamboli, acrobati danzatori, erano spesso presenti nelle più disparate occasioni mondane e costituivano una attrazione di indubbio richiamo, spesso accompagnata da musiche a volte assordanti. Per quanto riguarda invece i giochi più tradizionali, bambole di legno e stoffa con braccia e gambe mobili, rudimentali giocattoli, come un coccodrillo con ruote che poteva essere trainato, oppure piccoli burattini in legno mossi da fili, costituivano i passatempi più frequentemente usati dai bambini, ma abbiamo anche giochi più complessi, destinati agli adulti. Il gioco più in voga all'epoca, era il senet, che potrebbe grossolanamente essere paragonato all'attuale dama. Vero gioco di società, lo si poteva praticare attraverso una complicata tavola, a volte finemente lavorata con intarsi di ebano ed avorio, oppure disegnato su una comune roccia. Veniva giocato da due persone, con l'utilizzo di una serie di pezzi, generalmente sette, distinti per colore e forma, che venivano mossi su una sorta di griglia a trenta quadrati, disposti per dieci, in tre file parallele. I movimenti erano stabiliti da parenti degli attuali dadi, ed in sostanza il procedere comprendeva un percorso a zig zag al fine di evitare caselle trabocchetto, un qualcosa che lo fa rassomigliare all'attuale Monopoli, anche se le regole precise non sono note e si è andati a deduzione osservando uno splendido modello di senet, rinvenuto nel corredo funebre di Tut Ank Amon. Il senet costituiva sicuramente un passatempo giornaliero molto praticato e non sono rare le raffigurazioni tombali dove si vede il defunto giocare con un avversario. Pare fosse divenuto un vero gioco d’azzardo, anche se poi venne inglobato in una componente più mistica, con il defunto che si giocava con un rivale sconosciuto nientemeno che l’accesso nell’Oltretomba, un avversario naturalmente da poter battere solo se in vita il defunto era stato retto e probo. Un altro passatempo praticato, sebbene meno popolare, comprendeva 20 quadrati, un gioco importato dalla Asia Occidentale, anche questo giocato da due persone, usando cinque pezzi, ma non ci sono giunti dettagli sul regolamento, ed in sostanza anche per questo gioco mancano dettagli. Praticato anche il gioco del serpente, simile a quello dell’oca, con un serpente raffigurato arrotolato su se stesso, con le caselle costituite dalle scaglie della pelle. Anche qui si usavano i dadi e le caselle diventavano sempre più piccole man mano che ci si avvicinava alla testa del serpente al centro e questo probabilmente costituiva una prova di abilità da superare. Edward Battisti -

24 -


Conosci le NUOVE date 2017?

®

SCOPRILE SU

www.golositalia.it


Gli scatti di street style dalla

Q

uando si parla di Fashion Week, spesso si pensa alle passerelle ed ai backstage dei Fashion Show; ma da qualche anno a questa parte lo style fuoriesce dalle passrelle e si orienta nelle strade; è proprio questo ciò che è accaduto in questa Milano Fashion Week appena trascorsa. Fuori dalle location vanno in scena le sfilate di tanti fashionisti che si sfidano a colpi di colori scintillanti, accessori eccentrici e dettagli unici e ricercati. Certo, c’è chi osa decisamente troppo, risultando too much a tutti i costi, e chi invece riesce nell’intento, proponendo outfit che difficilmente potremmo indossare quotidianamente ma che possono fornire ottimi spunti per momenti speciali. Dunque, non perdiamo altro tempo e vediamo insieme quali sono i look street style della Milano Fashion week di settembre 2016 che ci hanno particolarmente colpito. Foto: Marissa Oliva Testo: Mukanoheri Carla Cò

-

26 -


Laristorante casetta - pizzeria

C

ompletamente ristrutturato, con arredi essenziali e travi a vista il ristorante-pizzeria La Casetta è un locale sobrio con le sue salette finemente curate in ogni dettaglio insieme al giusto compromesso tra eleganza e sportività trasmette una piacevole sensazione di ambiente familiare, amichevole e caldo dove oggi più di ieri, ci si sente sempre a proprio agio in ogni momento, dalla cena con gli amici ad una cena un po’ più speciale. agio in ogni momento, dalla cena con gli amici ad una cena un po’ più speciale.

-

28 -


Avvalendosi di uno staff pronto ed efficiente riesce ad offrire un servizio impeccabile per soddisfare ogni singola richiesta a carattere culinario. Da molti anni il ristorante pizzeria La Casetta risulta essere tra i più affermati della città. Sono tanti gli ingredienti che ne sono la componente, tra i manicaretti a base di pesce e di carne variando con le freschissime insalatone e i gustosi dolci preparati in casa ed ancora per le sue super pizze al metro e SCHIACCIATE… e quando diciamo Schiacciate non intendiamo le solite pizze leggermente più sottili e larghe, ma delle vere e proprie pizze di dimensioni incredibili. Inoltre se volete più riservatezza potete trascorrere una serata con tutti i vostri amici prenotando lunghe tavolate in salette che terremo a vostra disposizione. Oppure per vedere gli anticipi ed i posticipi e le partite di Champions League proiettate su schermo gigante essendo il locale con autorizzazione SKY . Se aggiungiamo a tutto questo la cortesia e la velocità nel servizio ci rendiamo veramente conto del motivo per cui La Casetta è una delle pizzerie più ricercate e frequentate.

La casetta- Ristorante pizzeria Via Nicolò Tartaglia, 35 25126 - Brescia Per info & Prenotazioni info@lacasetta.net www.lacasetta.net

-

29 -


PAG.32 ... FINALE CIRCUITO ARTE E GOLF PAG.35 ... millenium - party della solidarietà PAG.36 ... DISTINGUISHED GENTLEMAN’S RIDE PAG.39 ... SHOW DI smaila AL SESTINO BEACH PAG.40 ... GIGOLA - BOTTEGA DEI SAPORI E I SUOI 10 ANNI PAG.42 ... CENA IN STRADA BELLE EPOQUE PAG.44 ... I VENT'ANNI DI "UNA DOMENICA DIVERSA" PAG.46 ... 2° CONGRESSO ITALO-EUROPEO INRL PAG.48 ... TANTI AUGURI ALEX AL SESTINO BEACH PAG.50 ... AMORE INTENSO ALL'ART CLUB DISCO PAG.52 ... ARNOLD'S CAFÈ I NOSTRI 3 ANNI CON VOI PAG.54 ... NIRVANA CAFÈ PER "LA ZEBRA ONLUS" PAG.56 ... FISIOMED, GIORNATA DEDICATA ALLA "POSTUROLOGIA" PAG.58 ... CENA BRESCIAUP/ALTALUNA AL FORCHETTONE PAG.60 ... AUTOSPAZIO ALLO SPORT SHOW PAG.62 ... OLD FASHION SERATE BRESCIA


FINALE CIRCUITO ARTE&GOLF Il Circuito “Arte&Golf”- Road to Portugal, dopo 23 tappe in Italia e 5 all'estero (Marrakech, Golf le National – Paris, El Prat Barcelona, Porto Carras Grecia, Punta del Estè ) si è concluso con la finale nella splendida location dell ‘Arzaga Golf Club, venerdì 9 settembre. Arte&Golf, come ogni anno, ha riservato qualche strepitosa sorpresa: ogni tee di partenza sono stati “trasformati” in green unici, grazie alle installazioni degli sponsor. Dalla Rossignol con la pista da sci, alla degustazione del whisky The Glenlivet, con Natfood in versione street food, come vivere un’esperienza indimenticabile con Abu Dhabi Tourism & Culture e Etihad Airways in buca 18 e fare un salto sensoriale sull’Oceano con Club Med. Un vero e proprio evento fierestico lungo il percorso di gara. A questa finale nazionale hanno partecipato tutti i vicnitori delle tappe estere, dove “Arte&Golf“ ha riscosso un grande successo. Insieme a questi gli ex campioni di calcio come Beppe Dossena, Christian Panucci, Giovanni Bia, Paramatti, Marronaro, Lombardo e altri del mondo dello sport e del giornalismo come Massimo De luca. Questa giornata ha visto eleggere i vincitori che parteciperanno alla Finale Internazionale in Portogallo nel Resort 4 Tridenti “DA BALAIA” di Club Med. Durante il giorno gli ospiti non golfisti di “Arte&Golf” si sono ritrovati nei giardini Paghera, a 6 km dal Golf, dove hanno potuto vivere il “Savoir – Faire” che questa famiglia ha trasmesso al proprio lavoro. Con elicotteri hanno poi raggiunto il Castello di Arzaga per provare le super car Aston Martin messe a disposizione dalla Casa Madre grazie allo sponsor Benati Come ogni anno la Finale è stata preceduta dalla collettiva di tutti gli artisti che hanno partecipato al circuito e che quest'anno hanno riscosso attento interesse. Gli artisti sono stati il maestro Franco Brescianini da Rovato, padrino del circuito fin dall'inizio, Sabrina Fontana artista pittrice metafisica e onirica; la fotografa Paola Macchi, il fotografo Martin Vega, la performer Silvia Bravo, i pittori Enrico Magnani, Del Zoppo, Antonella Falcioni, Michele Marcobelli, Marco Solzi, Paolo Bongianino. A chiudere il testimonial dell’ultimo Open d’ Italia, MARIO RICCI..

-

32 -


La giornata si è poi conclusa ai Giardini Paghera con la serata “L’Arte del Gusto”, dove produttori italiani d’eccellenza, orchestrati dallo Chef Fausto Zanardell, hanno creato l’apericena all’insegna del Made in Italy. La premiazione è stata presentata invece da Marco Bucarelli, proprietario con il fratello Maurizio di Golf Television, che proprio in coincidenza del 9 settembre hanno lanciato il proprio canale tematico a livello nazionale. Ad affiancare Marco per la consegna dei premi c’era Melissa Arici, Miss Rocchetta 2014, giunta sesta all’ultima Miss Italia. Assente giustificato Costantino Rocca, testimonial del Circuito per il secondo anno consecutivo. Infatti per lui un weekend importante per il Senior Tour al Golf National de Paris. Insomma non solo sport, ma sempre di più performance artistiche e alta tecnologia per fare di questo circuito un evento unico e speciale. Un circuito fuori dagli schemi tradizionali che da forza all'innovazione, alla creatività e alla comunicazione, oltre che allo sport.

-

33 -


/

#SCEGLILABELLEZZA Giovedì 13 ottobre presso il Teatro San Barnaba ha avuto luogo la seconda edizione della conferenza TIME MIND offerta gratuitamente alla città di Brescia dall’Universal Beauty Academy di NG GROUP UNIVERSAL del pioniere della bellezza 1 Giannantonio Negretti. 10.00 L’evento è stato un successo, un regalo alla città, una divulgazione culturale patrocinata dal comune e pensata per i ragazzi delle scuole professionali per operatori della bellezza, estetiste e parrucchieri. 6 relatori d’eccezione che1 rappresentano l’eccellenza nel mondo della bellezza hanno tenuto 6 mini conferenze da 20 minuti ciascuna, 10.00 hanno raccontato, enunciato una tesi, una ricerca che ha #GiannantonioNegretti avuto come oggetto la bellezza e come scopo il risveglio di un #INumeridellaBellezza “desiderio di bellezza”. 3 3 C’è stata una partecipazione entusiasta e ancora una volta il forIl mercato cosmetico globale è in continua crescita. Solo a Brescia 10.40 mat di eTIME MIND è rivelato provincia sonosioltre 6000 gli vincente. imprenditori Professionisti della

#GiannantonioNegretti #INumeridellaBellezza

10 # #

Il mercato cosmetico globale è in continua crescita. Solo a Brescia in Chimica e Tecnologie e provincia sono oltrelaureato 6000 gli imprenditori Professionisti della FarmaBellezza e del Benessere. La Bellezza scelta di successo. ceutiche conè una specializzazione nel settore

Il ma all

il dottor Antonio Avolio,

cosmetico, è un ricercatore e formulatore di 3 prodotti cosmetici, ha trattato l’argomento dell’assuefazione cosmetica;

10.40 Stevn Thomas, #Dott.AntonioAvolio fotografo, Creative #L'AssuefazioneCosmetica 5

Artistic Director, grafico, regista, Visual Marketing & Com5 Il rivoluzionario brevetto cosmetico in grado diesperto eliminarediil estetica e munication Specialist, 11.20 mancato assorbimento2dei principi attivi di una crema dovuto bellezza, ha raccontato una visione: “la belall’assuefazione cosmetica. 11.20 #MaddalenaGarzoni lezza autentica”.

11 # #

Co i p co

Bellezza e del Benessere. La Bellezza è una scelta di successo. 10.40 #Dott.AntonioAvolio I relatori e rispettivamente l’oggetto dei loro interventi sono stati: #MaddalenaGarzoni #Dott.AntonioAvolio #L'AssuefazioneCosmetica #LaPsicologiadellaBellezza 10.20 11 Giannantonio Negretti, – #L'AssuefazioneCosmetica la dottoressa Maddalena Garzoni, – #LaPsicologiadellaBellezza #StevnThomasYankowski # Il rivoluzionario brevetto cosmetico in grado di eliminare il Comprendere la bellezza, l’armonia, il benessere approfondendo Presidente di attivi NGdi GROUP, carismatico laureata presso facoltà degli mancato assorbimento dei principi una crema dovuto i#LaBellezzaAutentica processi mentali che si riferiscono allala percezione della studi di # Il rivoluzionario brevetto cosmetico in grado di eliminare il Comprendere la bellezza, l’armonia, il benessere approfondendo all’assuefazione cosmetica. comunicazione emozionale del bello.

imprenditore di disuccesso settore della mancato assorbimento dei principi attivi una cremanel dovuto all’assuefazione cosmetica. bellezza, ha parlato dei “numeri della bel-

1 3 grazie ai quali i ragazzi hanno avuto lezza”, un assaggio del vero mercato che riguarda le 10.40 10.00 professioni che li interessano; 2

docente della i processi mentali che siPadova riferisconoin alla Psicologia, percezione della Saper ascoltare la cliente per riuscire interpretare le sue comunicazione emozionale del bello. scuola Educo,ad insegna comunicazione e richieste sottintese3è la5più importante chiave di successo di un orientamento al lavoro, il suo intervento ha operatore di bellezza. Ascoltare, interpretare e donare.

Il l’im

riguardato “la psicologia della bellezza”;

#Dott.AntonioAvolio #GiannantonioNegretti Alessandra Barlaam, #L'AssuefazioneCosmetica #INumeridellaBellezza 10.20 la truccatrice delle star, consulente di #StevnThomasYankowski Il rivoluzionario brevetto in grado di eliminaredel il look Il mercato cosmetico globale è in cosmetico continua Solocuratrice a Brescia bellezza in NGcrescita. GROUP, mancatosono assorbimento attiviProfessionisti di una cremadella dovuto e provincia oltre 60004dei gli principi imprenditori #LaBellezzaAutentica di numerosi personaggi dello spettacolo naall’assuefazione cosmetica. Bellezza e del Benessere. La Bellezza è una scelta di successo.

11.20 10.40 11.2 4 Angela Kingzly, – #MaddalenaGarzoni #Dott.AntonioAvolio #Ma diplomata in chitarra classica presso il #LaPsicologiadellaBellezza #L'AssuefazioneCosmetica #LaP 11.00 11 conservatorio cittadino, dopo aver colla#AlessandraBarlaam # Comprenderebrevetto la bellezza, l’armonia, il benessere Il rivoluzionario cosmetico in grado di approfondendo eliminare il borato con formazioni cameristiche classicheCompr i processi mentali dei cheprincipi si riferiscono alla percezione della mancato assorbimento attivi di una crema dovuto i proc #IlPoteredelTrucco # e6 marching comunicazione emozionale del bello.band è diventata un originalecomun all’assuefazione cosmetica.

11.00 #AlessandraBarlaam il11.00 suo intervento ha avuto come oggetto “il potere del trucco”; #AlessandraBarlaam #IlPoteredelTrucco #IlPoteredelTrucco Il trucco rivela il rapporto complesso tra il viso nudo e

11.40 11.40 #AngelaKinczly tutti possono suonare a diversi livelli. #AngelaKinczly #Beauty&Melody #Beauty&Melody Il bello della musica è abbandonarsi al suono

4 zionali

ed

internazionali,

Art

Director

Saper ascoltare la cliente per riuscire ad interpretare le sue richieste sottintese è la più importante chiaveFACTORY di successo di dell’Accademia MUA byunEduco, operatore di bellezza. Ascoltare, interpretare e donare.

l’immagine che ciascuna donna vuole dare di sé stessa. Il trucco rivela il rapporto complesso tra il viso nudo e

20

-

6 cantautrice, la sua è stata una performance

Il trucco rivela il rapporto complesso tra il viso nudo e l’immagine che ciascuna donna vuole darestrumento di sé stessa.democratico ispirata all’idea della chitarra come

e nelle sue 34 profondità trovare la leggerezza, la semplice complessità dei Il bello della musica è abbandonarsi al suono e nelle sue

che

Il pr so


TIME MILLENNIUM - party della solidarietà MUOVIAMOCI, come ogni anno, la raccolta fondi per sostenere la ricerca sulla malattia dell’alzheimer, della società sportiva Millennium. L’iniziativa, partita il 10 Settembre, si è conclusa Mercoledì 21 con il Party della Solidarietà presso Areadocks. I testimonial: Francesco Renga, Daniela Merighetti, Andrea Cassarà, Metalleghe Sanitars Montichiari e Rugby Calvisano. Photo: Pierpaolo Romano

-

35 -


DISTINGUISHEDTIME GENTLEMAN’S RIDE BRESCIA IN SELLA PER SOLIDARIETÀ. Esplosione di consensi a Brescia per l’evento benefico internazionale dedicato alle due ruote classiche e all’eleganza. Oltre 230 partecipanti, quasi 3.500 euro raccolti, molto divertimento, un premio ad un gentleman di altri tempi che ha sbaragliato la concorrenza nel concorso di eleganza. Questo il bilancio dell’edizione bresciana della Distinguished Gentleman’s Ride, il più grande evento motociclistico di beneficenza al mondo che, quest’anno, ha consentito di raccogliere complessivamente 3,4 milioni di dollari grazie alle donazioni degli oltre 56 mila riders vestiti di tutto punto in sella a motociclette ‘special, modern classic e d’epoca’, che il 25 settembre hanno sfilato in più di 500 città di 90 Paesi, per sensibilizzare la collettività e raccogliere fondi in favore dei programmi di andrologia della Movember Foundation contro il tumore alla prostata. Da destra: Flavio Signoroni di Contadi Castaldi; Francesco Savoldi

“I bresciani hanno risposto con grande entusiasmo di Triumph Brescia; Sig. Saverio, vincitore edizione 2016 concorso a questa edizione della Distinguished Gentleman’s Gentleman; Cesare Sasso, organizzazione, Marco Barabanti, Presidente Brixia Special Moto Club; Marco, figlio del vincitore. Ride – commenta Cesare Sasso, uno dei volontari che hanno organizzato la tappa bresciana dell’evento globale. Se pensiamo alle 9 moto iscritte quattro anni fa per la prima edizione della ride sul nostro territorio, direi che abbiamo fatto passi da gigante in brevissimo tempo con i 230 partecipanti di domenica. Il nostro auspicio è che, grazie al passaparola, l’evento diventi l’appuntamento fisso di settembre per un numero sempre maggiore di generosi amici, pronti a mettersi in gioco per sostenere una causa nobile come la ricerca contro il cancro e, contemporaneamente, a divertirsi in buona compagnia. Importante ricordare che è possibile donare fino al 31 ottobre sul sito ufficiale www.gentlemansride.com”.

-

36 -


“Un’esperienza straordinaria. L’atmosfera di amicizia e complicità che si respirava tra tutti i partecipanti è stata un collante superlativo che ha consentito la perfetta riuscita dell’evento – spiega Marco Barabanti, presidente Brixia Special Moto Club, volontario organizzazione. Abbiamo studiato una ‘moto passeggiata’ in totale sicurezza per divertire ogni motociclista e per valorizzare le bellezze del nostro territorio, con il fine ultimo di fare solidarietà concreta. Obiettivo centrato, in perfetta sintonia con la mission Brixia Special”. Il corteo ha sfilato da Brescia fino in Franciacorta, dove ha fatto tappa per visitare la cantina Contadi Castaldi di Adro e premiare il miglior binomio moto – motociclista. Il giro è proseguito poi verso Brescia per il pranzo presso il ristorante Seconda Classe. “Non possiamo che essere soddisfatti del successo riscosso dall’evento – conclude Francesco Savoldi, titolare Triumph Brescia, da alcuni anni partner e anche lui volontario dell’organizzazione. Una risposta che ci fa ben sperare anche per la prossima edizione, alla quale stiamo già pensando. Brescia ha saputo cogliere un’occasione unica di far parte a pieno titolo di un progetto di solidarietà internazionale ad ampio respiro, che sdogana in modo netto il motociclista rispetto ad alcuni preconcetti errati. Un’emozione particolare, poi, premiare Saverio, un vero gentleman con i capelli grigi e lo spirito frizzante, che si è presentato in sella ad una splendida motocicletta Ariel degli anni ’30. Un binomio spettacolare, che la giuria ha scelto all’unanimità come testimonial ideale dell’edizione 2016”. Facebook: DGR 2016 – Brescia, Italy www.gentlemansride.com Photos: KGL Photo

-

37 -


-

38 -


SHOW DI SMAILATIME al sestino BEACH Sul Garda un altro re della notte: Brescia Up in prima fila per filmare e fotografare lo show di Umberto Smaila. Dove? Al Sestino Beach!!!! Un nuovo grande appuntamento al Sestino Beach di Desenzano, il Salotto del Lago. Venerdì 14 ottobre è stata la volta di Umberto Smaila, e del suo ritorno in grande spolvero sul Garda, insieme agli amici di sempre! Umberto protagonista nel locale di Yudi, Puccio e del grande Jerry Calà, che Smaila definisce “un amico fraterno” e con cui ha appena concluso le riprese di “Odissea nell'ospizio”, il film che sancisce la reunion ufficiale dei Gatti di Vicolo Miracoli. Ed è Puccio Gallo, storico patron della movida gardesana che con Jerry e Umberto ha passato (e organizzato) tantissime serate, a volere il suo salotto pieno di amici. Presenti al concerto anche Valerio Merola e Giuseppe Sigurtà. Abbiamo cenato cantato e ballato con questi big. Sestino Beach Desenzano del Garda, Via Agello 41. Photos: Feder

-

39 -


GIGOLA-BOTTEGA DI SAPORI E I SUOI 10 ANNI 10 anni fa Gastronomia Gigola era una piccola bottega con prodotti selezionati ed una buona cucina, con una modesta varieta’ di pietanze pronte. Da allora ad oggi di passi in avanti ne sono stati fatti, a partire dall’organico: ha aperto le danze Mara (responsabile della cucina) subentrando nella vecchia gestione e, in seguito, sono arrivati Alberto (responsabile del reparto salumi e macelleria nonche’ esperto di risotti), Alessandro (specializzato nel settore dolci e lievitati-pizze e focacce) e Nataly (valido braccio destro di Mara). Grazie a questo team affiatato e’ stato possibile ampliare notevolmente la gamma di pietanze, soddisfando le svariate richieste della clientela, sempre piu’ esigente. La vera svolta nell’attivita’ Gigola e’ avvenuta 3 anni fa con l’ampliamento del locale e il conseguente aumento dei servizi resi al cliente: servizio catering, chef a domicilio, consegna a domicilio delle spese. L’attivita’ della Gastronomia Gigola si fonda sulla costante ricerca ed utilizzo di materie prime e prodotti di altissima qualità; selezione di sola carne italiana (fassona piemontese), una vasta varieta’ di formaggi e salumi del territorio e non, farine macinate a pietra e utilizzo di lievito madre e una cantina di vini adatta ad ogni esigenza. La forza di Gastronomia Gigola e’ la cucina, aperta dalla mattina fino all’orario di chiusura del negozio, cosi’ da poter soddisfare qualsiasi richiesta, anche dell’ultimo minuto, del cliente più esigente. E grazie a questo successo che Giovedi 20 ottobre la Gastronomia Gigola ha festeggiato il suo decimo compleanno omaggiando gli oltre 100 invitati di un aperitivo in musica by Dj Dario Raineri, facendo cosi’ degustare le proprie specialità! Ma le sorprese non finiscono qui, seguite la loro pagina fb e ne vedrete delle belle! Tanti auguri Gigola e 1000 di questi giorni!!!

-

40 -


-

41 -


cena in strada BELLE EPOQUE Venerdi 30 settembre si e’ tenuta la cena di fine estate in via Trieste in citta’. I locali partecipanti tra cui Divino Cafe’, Trattoria la Mezzeria e Belle Epoque hanno deliziato i clienti con un favoloso spiedo e varie attrazioni, tra cui la sfilata di intimo uomo e donna by Capogirodue, sopra le note del DJ Enrico Prevosti e le percussioni live di Rigo! La serata è stata la chiusura di varie serate estive che i locali di via Trieste hanno dedicato ai loro ospiti e clienti durante tutti i mesi estivi! Ora arrivederci all estate 2017 ma ricordando a tutti che anche nei mesi invernali i commercianti della via saranno sempre presenti con sorprese e serate a tema!!! BELLE EPOQUE Via Trieste, 65 Photos: Selene Zarcone

-

42 -


-

43 -


I VENT'ANNI DI "UNA DOMENICA DIVERSA " Con tanto impegno e non poca fatica anche quest'anno gli amici di "Una Domenica Diversa" hanno festeggiato al Lago Mella in località Borgo Poncarale il loro ventesimo anniversario dalla fondazione. Il 4 Settembre scorso, infatti, alla presenza di tanti amici e sostenitori ma soprattutto dei volontari che per primi hanno ideato l'iniziativa, Giovanni Cavagnini con la moglie Anna che sono stati i promotori iniziali di una attività così generosa e volontaristica, il laghetto Mella è stato meta di un continuo andirivieni. La festa è iniziata alle 11 con la S. Messa e gli ospiti hanno trascorso molte ore della giornata all'insegna del gioco, dell'incontro, della musica e della buona tavola, grazie anche ad una atmosfera primaverile ancora intensa. Grazie alle donazioni e agli sponsor, che anche quest'anno hanno deciso di supportarci, è stato possibile preparare doni e pranzo per tutti e ai ragazzi che sono stati accompagnati dalle loro famiglie e dagli accompagnatori è stato possibile offrire anche un ricordo di quello che sino ad oggi si è fatto con tanta disponibilità . UNA DOMENICA DIVERSA Unadomenicadiversa.wordpress.com E-mail. Unadomenicadiversa@gmail.com

-

44 -


-

45 -


2° Congresso Italo-Europeo INRL DAI REVISORI LEGALI UN CONTRIBUTO DECISIVO PER IL RIASSETTO ECONOMICO DEL PAESE. Venerdì 14 ottobre a Brescia si e tenuto il 2° Congresso Italo-europeo sulla nuova revisione legale, presso la Camera di Commercio di Brescia, promosso dall’INRLIstituto Nazionale Revisori Legali e dedicato alla nuova legge in materia che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2017 presenti il Presidente S&D presso il Parlamento Europeo, Gianni Pittella e dal Consigliere del ministro del Mef, Francesco Alfonso, . Una revisione legale al servizio del cittadino-contribuente, ma soprattutto una professione decisiva per il risanamento e rilancio economico del Paese. Questi i riconoscimenti espressi nei confronti dei Revisori Legali da Gianni Pittella, Presidente S&D presso il Parlamento Europeo e dal Consigliere del ministro del Mef, Francesco Alfonso. “Una libera professione – ha detto aprendo i lavori il Presidente dell’INRL, Virgilio Baresi – ispirato ai principi della terzietà e della equità per un monitoraggio contabile sia in ambito pubblico che privato che garantisca la massima trasparenza nella spesa pubblica e nella corretta gestione delle imprese private. Un ruolo che ci viene assegnato dall’Europa e che ora trova piena applicazione in Italia, con obblighi di formazione e di accesso alla professione attraverso un apposito esame di Stato”. Sulla centralità del ruolo dei Revisori si è soffermato Gianni Pittella, Presidente S&D che ha sottolineato come “La normativa europea, ed ora anche quella italiana, rafforzano il ruolo dei Revisori Legali: se opererete al meglio potete essere l’argine di questa crisi, al contrario potrebbe acuirsi la negativa congiuntura economica che ancora affligge l’Europa ed anche il nostro Paese”. Gli ha fatto eco il Consigliere del Mef Francesco Alfonso che ha ricordato come “la vigilanza del Mef sull’operato dei Revisori Legali, prevista dalla nuova normativa, è garanzia di una corretta applicazione della legge A rafforzare l’importanza del nuovo ruolo dei Revisori Legali è poi intervenuta Caterina Garufi, Consigliere dell’Ufficio legislativo del Ministro di Giustizia. Interessante, infine, la proposta lanciata dal Presidente del Microcredito, Mario Baccini, di “affidare ai Revisori Legali l’incarico retribuito di ‘tutor’ nell’iniziativa che prevede lo stanziamento di 200 milioni di euro per le start-up presentate da soggetti ‘non bancabili”. Nella serata della vigilia tutti gli intervenuti hanno potuto deliziarsi con prelibatezze culinarie al ristorante “La Sosta” in un clima di convivialità, in attesa del Congresso del giorno successivo.

Photo: Selene Zarcone - Mukanoheri Carla Cò - Andrea Rocca -

46 -


-

47 -


TANTI AUGURI ALEX AL SESTINO BEACH Festa nella festa al Sestino Beach per il compleanno di Alex in un clima di divertimento attorniato dai familiari e amici degustando un ricco buffet, ballando e scherzano fino a serata inoltrata. Rigoroso taglio della torta annaffiata da bollicine sulle note della musica live dei Cenomani. Sestino Beach Desenzano del Garda, Via Agello 41. Photos: Attilio Feder

-

48 -


Corso Garibaldi, 20 - Brescia Tel. 030/3774125


AMORE INTENSO all'Art Club Disco Madame Sisì presenta "AMORE INTENSO" con la sua creatrice Claudia Santoro. Nel famoso locale Art Club Disco a Desenzano del Garda, Sabato 1 Ottobre si é svolta la Serata-evento dedicata ad "AMORE INTENSO", il sensuale olio per massaggio-intimo creato dall'esuberante stilista milanese Claudia Santoro, che continua a far parlare, ora più che mai. La divina Drag Queen Madame Sisì ha catalizzato l'attenzione di una platea di più di mille persone presenti alla serata, presentando al meglio "AMORE INTENSO" e la sua creatrice Claudia Santoro accompagnata dal socio e compagno Fabio Bongiorno. Sul palco dell'Art Club é stato mostrato l'uso del sensuale olio AMORE INTENSO, evidenziandone le qualità erotizzanti, lubrificanti e l'esclusiva profumazione ed anche l'aspetto igienico sanitario e di prevenzione nell'ambito sessuale di questo prodotto, il tutto con un esilarante show delle Drag Queen dell'Art Club. "Uno spettacolo unico che ha reso protagonista speciale la mia creazione" commenta Claudia "Ringrazio la divina Madame Sisì e la meravigliosa Famiglia dell'Art Club, come meraviglioso è stato il pubblico. Credo molto in Amore Intenso e nella sua nuova versione in bustine monodose sempre acquistabili sul sito del mio brand www.bonclaudetreschic.com"

-

50 -


C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

INTEGRATORE PROENERGETICO DI CREATINA, L-ARGININA, VITAMINE E SALI MINERALI, DESTINATO A RIEQUILIBRARE LE CARENZE O GLI AUMENTATI FABBISOGNI CHE SI VERIFICANO IN CONSEGUENZA DI UNA DIETA SQUILIBRATA.


... ARNOLD'S CAFÈ..i nostri 3 anni con voi Martedì 4 Ottobre un grande evento ha movimentato Piazza Arnaldo, il compleanno dell’Arnold’s Cafè, una riuscitissima festa iniziata alle 21 fino a serata inoltrata, il locale ha coronato i suoi 3 anni di grande successi consolidandosi il luogo più ricercato dalla movida Bresciana, I tanti amici e clienti si sono intrattenuti tra drink e un ricco buffett sulle note del DJ set del Circus Beat Club con la loro rinnovata collaborazione e Johnny Rockets il brand Original Americano, tutti e due realta’ partnership dell’Arnold’s Cafè. Come da rituale il taglio della torta di compleanno non poteva mancare con fiumi di bollicine della cantina La Montina. I soci Ferruccio, Giambattista, Simone, Alessandro e Cristian sono soddisfatti dei risultati ottenuti in questi tre anni i primi di una lunga serie e ringraziano i clienti importanti artefici di un così grande successo.

ARNOLD’S CAFE’ Piazza Arnaldo, 2 Brescia Photo: Selene Zarcone

-

52 -


-

53 -


NIRVANA CAFĂˆ PER "LA ZEBRA ONLUS" Domenica 2 Ottobre al Nirvana Caffe' in via Quinta 47/49 al Villaggio Sereno si è tenuto un aperitivo in musica a scopo benefico pro La Zebra Onlus a favore del reparto di radiologia pediatrica dell Ospedale Civile di Brescia! Per l'occasione i titolari del bar hanno donato in beneficenza 1euro all associazione per ogni consumazione venduta. La serata molto bella e' stata accompagnata da un concerto acustico del gruppo Kissin' Time con pezzi Rock anni 70/80/90/2000, ma soprattutto e' stata molto apprezzata la performance di Katiuscia Katu Bassani del gruppo GiannAnima Nannini Tribute che ha scatenato i molti clienti presenti con qualche hit della Nannini nazionale! Tutto molto bello al Nirvana Caffe' , che invita i suoi clienti alle prossime domeniche di ottobre in musica, segnalate alla loro pagina Facebook! NIRVANA Via Quinta 47/49 Viillaggio Sereno (Brescia) Photo: Selene Zarcone

-

54 -


-

55 -


fisiomed, giornata dedicata alla "Posturologia" Il Centro Fisiomed nasce nel 1999 a Brescia, con la voglia di crescere nelle nuove meteodologie e strumenti nella fisiokinesiterapia, per dare il meglio per la persona nell'assistenza e nel mantenimento della stessa. Con grande piacere abbiamo fatto l'evento con presentazione della nuova macchina Isoshift che offre la possibilitĂ in tempo reale di correggere l'esecuzione dell'esercizio e con l'assistenza del fisioterapista correggere la postura. Un ringraziamento speciale ai nostri sponsor i quali ci hanno permesso con il devoluto di sostenere i bambini con malattie neuromuscolari Photo: Selene Zarcone

-

56 -


-

57 -


cena BresciaUp/Altaluna al Forchettone Ritorna al Forchettone di S.Zeno Naviglio la serata Altaluna & Brescia Up. Venerdi 7 ottobre bella serata in musica nel noto ristorante cittadino dove i 140 ospiti presenti hanno potuto gustare i prelibati piatti dell ormai mitica coppia Mirko e Mauro. Sopra le note musicali del live di Roberto Guolo prima, e dei dance mix del dj Riki Yuma poi, gli invitati presenti ad un certo punto della serata hanno trasformato la location in una super disco anni 80! Ottima l idea di abbinare una degustazione fumo lento offerta dalla tabaccheria Regy & Alex di Fornaci e un estrazione premi offerti alle sole donne dallo sponsor NG Group ! Complimenti vivissimi a tutti e un arrivederci al prossimo evento targato Ristorante Il Forchettone!!!!

IL FORCHETTONE Via Giacomo Puccini, 10 San Zeno Naviglio (Brescia) Photo: Selene Zarcone

-

58 -


-

59 -


AUTOSPAZIO allo Sport Show 2016 Concessionaria Autospazio e Rentcar hanno presentato allo sport show nelle giornate del 15 e 16 Ottobre al centro fiera di Montichiari la nuova gamma Megane Sporter. Entrando al padiglione, oltre ad ammirare e scoprire le nuove tecnologie, gli intervenuti hanno potuto provarla con il Test Drive gratuito, e sorseggiando un aperitivo lo staff Autospazio presente ha soddisfatto qualsiasi domanda sulle funzionalitĂ di questo nuovo gioiello della gamma Renault; dal sistema R-Link 2 per essere sempre connessi, allo stile di guida per il tuo umore con le cinque modalitĂ  della tecnologia Multi-Sense. Lo staff di Autospazio ringrazia gli intervenuti a queste due giornate di successo tra belle auto e sport per essere stati il valore aggiunto. AUTOSPAZIO Via Armando Diaz, 10 San Zeno Naviglio (Brescia) www.autospazio.it

Photo: Sidass | Sara

- -

6060 - -


-

61 -


Old Fashion BRESCIA SERATE Dal 14 Ottobre, ogni Venerdì la Brescia che si diverte ha un nuovo punto di riferimento, ovvero Old Fashion. Saranno serate nelle quali l'obiettivo sarà quello di far divertire un vario e vasto pubblico, soprattutto quello che spesso oggi trova poche possibilità di far tardi. Dalle 20 prenderà vita l’aperitivo con buffet, dalle 21 si cenerà (su prenotazione) con dinner show musicale, quindi la serata prenderà il via con musica, intrattenimento ed eventuale special guest, senza aspettare le ore piccole come ormai quasi tutti i locali sono soliti fare. L’ingresso è libero. Seguiteci sui nostri social per altre informazione e per prenotare la vostra serata. Ecco a voi alcuni scatti delle prime due serate dove buon cibo, buona musica e divertimento hanno reso le serate un successo. Grazie a tutti, vi aspettiamo alle prossime serate sempre con qualcosa di diverso! OLD FASHION Brescia (ex Boomerang) Via Triumplina 223, Brescia INFO: 366/1524078 - 334/ 5461621 Photo: Selene Zarcone Old Fashion Brescia Serate goo.gl/CpEfVG

-

62 -


-

63 -


-

64 -


BARBERA NOLEGGI

L

a Barbera Noleggi è un’azienda bresciana giovane e dinamica specializzata nella fornitura di attrezzature per catering e banqueting a noleggio, nelle province di Brescia, Bergamo, Cremona, Piacenza, Verona, Mantova e Milano. L’esperienza maturata ci permette di essere partners di professionisti della Ristorazione e dell’organizzazione di eventi per l’allestimento più adeguato, dal piccolo pranzo informale, alla cena di gala. Offriamo un servizio di altissimo livello con prodotti ricercati e in linea con le tendenze del momento, dalla mise en place più elegante agli arredi da interno e da esterno.


Il nostro personale qualificato sarà a disposizione per consigliarvi i prodotti migliori per l’ottima riuscita del vostro evento aziendale, meeting, convention, inaugurazioni, nonchè matrimoni e feste in genere. I nostri prezzi particolarmente competitivi e le nostre scontistiche rappresentano un’opportunità per creare con i professionisti della ristorazione e dell’ospitalità una collaborazione continuativa. Abbiamo eliminato le spese superflue per il cliente, fornendo e conteggiando solo il numero richiesto di articoli senza l’obbligo di quantitativi minimi. Vi invitiamo a consultare il catalogo illustrato sul nostro sito, e a contattarci per qualsiasi richiesta. Saremo inoltre lieti di ricevervi presso il nostro show room, (previo appuntamento) affinché possiate prendere visione della vasta gamma di articoli disponibili. Barbera Noleggi è partner della Federazione Italiana Cuochi

Sede legale: via Roncadelle 1, Castel Mella (BS) Show room: via G. di Vittorio 34, Castel mella (BS) Tel 3317989170 3392554779 email: info@barberanoleggi.com www.barberanoleggi.com


Tuly Sigalini

G

iuliana Sigalini è nata a Longhera, dove vive tutt’ora, il 2 ottobre del 1958. Si firma Tuly, diminutivo di tulipano, che scaturisce in lei uno sdoppiamento di personalità. Si aggiunge così alla seria, rigida e affidabile Giuliana la sognatrice, leggera, maliconica e incoerente Tuly. E dall’unione di queste due persone contrastanti nasce una poesia senza nessuna velleità o regola, che serve come valvola di sfogo, un impulso liberatorio, per superare i momenti più difficili ed aiuta a reagire.

A noi sempre in cammino manca sempre qualcosa, ci denudiamo il petto per offrirlo al vento, disegnandoci bersagli alla ricerca di una freccia. Mentre i nostri passi si mescolano ai rumori, troviamo l’unico suono che per noi è musica e lo scriviamo sui muri per non dimenticarlo. Qualcuno vede un quadro, qualcuno una poesia, qualcuno una canzone, ma per chi lo sa leggere il suono è sempre uguale: si chiama nostalgia...


Gianluca

giovane promessa

G

ianluca Di Napoli giovane promessa allenata dal maestro Mauro Pezzi all’accademia Vavassori, ha rappresentato la città di Brescia nella categoria Under 9 alla Coppa delle Provincie, capitanata dal maestro Alberto Paris. Ha vinto due tornei del Circuito Nazionale Kinder che gli hanno permesso di partecipare, ad Agosto, al Master Nazionale che si è svolto al Foro Italico di Roma.

orati

tica

Inoltre è stato invitato agli International Tennis Tournament For Worldwide Highly Talented Boys & Girls che si terranno al Rafa Nadal Academy by Movistar dal 5 all’11 dicembre 2016. Grande soddisfazione per questo ambito invito in una delle più prestigiose accademie del mondo.

Centro

IN

PARRUCCHIERI CENTRO ESTETICO ABBRONZATURA INTISANOREICA Via Matteotti, 21 c/o (fronte arrivo battelli) - Galleria Imbarcadero, Desenzano del Garda - Tel. 329 0619854


Via Crocefissa di rosa 40/42 Tel. 030 380496 www.elitecafe.it info@elitecafe.it Elitecafè Brescia


In collaborazione con:

La formaggeria Ariasi e Reggia


UN SELFIE CON 23 MEDAGLIE OLIMPICHE PER I PICCOLI PAZIENTI DEL CIVILE DI BRESCIA

F

are Tiro a Volo non ha mai fatto così bene. All’interno della 4 giorni di celebrazione dei 10 medagliati Beretta di Rio 2016 anche una mattinata che l’azienda di Gardone e la Fondazione Beretta, insieme all’ASST - Spedali Civili Brescia, hanno voluto dedicare ai pazienti più giovani della struttura.

Lo scorso giugno, la Fondazione Beretta per la Ricerca Contro il Cancro e gli atleti del Team Beretta erano già scesi insieme “in pedana” con #sparandoconlestelle, l’evento charity in cui Valerio Staffelli ha guidato 13 glorie dello sport e i tiratori del Beretta Team in una sfida inedita di tiro a volo per sbriciolare, come fosse un piattello, il più grande male del nostro millennio. Gli atleti più medagliati del team Beretta, freschi di olimpiade, tornano in azione: accompagnati dal Direttore Generale, Dottor Ezio Belleri, hanno incontrato i piccoli pazienti dei reparti di Oncoematologia Pediatrica, di Pediatria e di Chirurgia Pediatrica, questa volta per portare sulla vetta dell’olimpo i bimbi meno fortunati e, affidando alle loro manine le medaglie più luminose dello sport, regalargli l’immagine di essere loro, un giorno, i protagonisti sul podio. I bimbi hanno letteralmente toccare con mano 20 anni di olimpiadi in un colpo solo. Oltre ai 4 ori, 4 argenti e 2 bronzi di Rio2016, saranno infatti presenti altre 13 medaglie olimpiche di Londra 2012, Pechino 2008, Atene 2004, Sydney 2000 e Atlanta 1996. Della delegazione fanno parte anche vere e proprie leggende del tiro a volo: tra tutti l’italiano Giovanni Pellielo, che ha partecipato a sette Olimpiadi, vincendo quattro medaglie, che ha stabilito per primo il record del mondo nel 1996 rompendo 125 piattelli su 125 e che ha poi vinto 4 volte il Campionato del Mondo e 4 volte il Campionato Europeo. Accanto a lui, tra gli altri Gabriele Rossetti, Diana Bacosi, Chiara Cainero, Marco Innocenti e Jessica Rossi protagonisti assoluti delle ultime due edizioni di Olimpiadi. Franco Gussalli Beretta, Presidente di Fabbrica d’Armi Pietro Beretta, commenta: “Sono felicissimo di dare continuità al progetto di sensibilizzazione verso chi ha un credito con la fortuna. Dopo #sparandoconlestelle ci è sembrato doveroso rivolgere l’attenzione ai bambini, dargli un messaggio di speranza, aiutarli nel loro cammino verso la guarigione e farli sentire per un momento Campioni Olimpici. Come per questi bambini, anche il cammino degli Olimpionici è pieno di difficoltà e farli incontrare è il nostro incoraggiamento a loro ed alle loro famiglie. Ancora una volta ringrazio i nostri atleti che con sensibilità hanno voluto partecipare a questo momento di grandi emozioni, la Fondazione Beretta, tramite del progetto, e gli Spedali Civili di Brescia. Spero di cuore di aver regalato un sorriso e un sogno in più ai bambini ricoverati.”


MINIMOTO ROCCA

Ristorante Pizzeria

C

ASTREZZATO: ALL’autodromo “ Daniel Bonara” di Castrezzato c’è chi va per divertirsi, guidando le due o quattro ruote, c’è chi va per imparare l’ABC della guida sicura e c’è chi va pensando di correre e diventare il futuro Valentino Rossi. Ma i primi giri per costruirsi un futuro da campione sono i più difficili, si parte dalle minimoto e giro su giro si matura e ci si allena a prepararsi per il grande salto. E’ il percorso sportivo che ha scelto Manuel Rocca, residente a Rovato, fresco campione italiano delle minimoto categoria junior B, la sua caparbietà, la sua determinazione e l’immensa passione lo hanno portato a vincere questo titolo tricolore con due gare d’anticipo. Non poteva festeggiare la conquista del titolo se non sul tracciato di Castrezzato, proprietà della famiglia Bonara, è quasi un segno del destino e il giusto premio per chi dopo la scuola passa( Manuel freguenta la 3° media a Cazzago San Martino,ndr) interi pomeriggi e giornate a “studiare” nuove traiettorie e creando di giro in giro il giusto feeling fra pilota e la moto, connubio vincente per puntare in alto. Moto progettata e costruita dalla “ GiRacing” di Verolanuova, storica azienda, che ha creduto nel giovane campione Manuel Rocca e che lo sebs_up_staged.joboptions 1 anni futuri. Ma per creare le giuste condizioni guirà negli ambientali prima e dopo le gare ruolo fondamentale è la famiglia, papà Marco e mamma Francesca. I genitori sono i primi tifosi di Manuel, che pur di fare felice il proprio figlio non lesinano investimenti nella attrezzatura meccanica, seguono il figlio con furgone, che fa da officina, dove finito le prove, aspettando la gara dormono tutti insieme anche perché la stagione è impegnativa sotto l’aspetto economico( 20.000 euro all’anno) e il papà Marco nella vita fa l’operaio. Ma questo non è un problema affrontare sacrifici sapendo di avere in casa un futuro campione, la prossima stagione si salutano le minimoto e gli scenari diventano quelli del campionato MiniGp.

Attilio Tantini

Dal Martedì al Venerdì una piacevole PAUSA PRANZO Pizzeria “ La Pastorella” Via Lunga, 24 - Brescia Tel. 030/310815 25/05/16 18:05


#COPPA MAZZOTTI 2016 C

HIARI: L’equipaggio bresciano Andrea Vesco e Andrea Guerini con la Fiat Balilla 508S vincono l’ottava edizione della Coppa Franco Mazzotti di autostoriche. E’ la ciliegina finale di una stagione irripetibile quest’anno i forti bresciani hanno vinto a tutte le gare che hanno partecipato, su tutte la 1000 Miglia storica, l’anno venturo i vari organizzatori hanno pensato di dare un handicap alla partenza, come si fa nel golf, visto lo strapotere dei simpatici e umili bresciani. Vesco e Guerini hanno già ipotecato la vittoria nella prima giornata, quest’anno la manifestazione si è svolta in due giornate e a Villa Mazzotti di Chiari, sede di arrivo della gara, residenza che del conte Mazzotti, anche le ultime difficili prove che si sono corse nel bellissimo parco comunale( la Villa venne acquistata dalla amministrazione locale nel 1981,ndr)hanno messo il timbro alla vittoria finale. Al secondo posto l’equipaggio varesino Ezio Salviato e la moglie Caterina Moglia su Lancia Aprilia, terzo gradino del podio il siciliano Giovanni Moceri navigato da Gianfranco Gentile su Lancia Fulvia. A fine gara tanti i complimenti all’organizzatore Paolo Mazzetti, per il bellissimo tracciato e per le 90 prove tecniche che hanno messo alla frusta i 105 equipaggi al via, un terzo dei partecipanti era straniero, gli e equipaggi e le vetture storiche. La gara ha preso il via sabato mattina dal Museo Mille Miglia, a fare gli onori di casa il direttore Fabio Fedi, per proseguire sulle nuove prove di Montenetto e per arrivare all’aereobase di Ghedi sede del 6° stormo dell’Aeronautica dove le vetture si sono cimentate sulle piste che normalmente ospitano i nostri Tornado, eccellenza Made in Italy. Una esperienza veramente emozionante e indimenticabile. Dopo la pausa pranzo ripartenza in direzione delle Colline Moreniche, toccando paesaggi sconosciuti ai tanti equipaggi stranieri come Castello Lagusello, la Torre di Solferino e bellissimi scenari come Valeggio sul Mincio e a conclusione della prima tappa la lunga carovana è arrivata a Sirmione accolta da un folto pubblico. A Sirmione, dopo la cena di gala c’è stato il pernottamento. Domenica ripartenza direzione Brescia, prove all’interno del Museo Mille Miglia per poi andare in Franciacorta e arrivo a Villa Mazzotti di Chiari. Al termine delle premiazioni un lungo applauso ha salutato Paolo Mazzetti è il giusto riconoscimento per una edizione che verrà ricordata, come ci ha detto Mazzetti: “ Una formula che è piaciuta, due giorni di gara, è la prima volta, abbiamo voluto far conoscere il nostro bellissimo territorio, sia sotto l’aspetto paesaggistico, culturale e gastronomico, un mix vincente”. A tutti i partecipanti gli organizzatori hanno regalato un volume sulla Mille Miglia a firma di Paolo Mazzetti.

Attilio Tantini


A4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina 1

A4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina 1

Museo1000miglia 28/06/13 A4 Museo1000miglia 17:04 Pagina 128/06/13 17:04 Pagina 1

A4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina 1

MUSEO MILLE MIGLIA MIGLIA MUSEO MILLE MUSEO MUSEO MILLE MILLE MIGLIA MIGLIA M UU SS EE O O M

Visitate Museo Mille Miglia farete un “viaggio nel VisitateilililMuseo MuseoMille MilleMiglia Migliaeeefarete fareteun un“viaggio “viaggionel neltemVisitate tempo” allascoperta scoperta della “corsa piùbella bella delmondo”, mondo”, po” alla alla scoperta delladella “corsa più più bella del del mondo”, attravertempo” “corsa attraverso l’esposizione di auto da collezione, oggetti, so l’esposizione di auto dadicollezione, oggetti, abbigliamento attraverso l’esposizione auto da collezione, oggetti, M U S Eabbigliamento O M U S eEefilmati O abbigliamento filmati dell’epoca. dell’epoca. e filmati dell’epoca.

MUSEO MILLE MIGLIA

Visitate il Museo Mille Visitate Miglia il Museo e farete Mille un Miglia “viaggio e farete nel un “viaggio nel Mtempo” U S E Oalla scoperta tempo” alla “corsa scoperta bella della del“corsa mondo”, Odella Tpiù ARRpiù bella del mondo”, RRMille II SSMiglia TTattraverso O RRdiAAauto NN Tda EEcollezione, && diBBauto Aoggetti, Visitate il Museol’esposizione e farete unl’esposizione “viaggio nel attraverso da collezione, oggetti, Nella Taverna Miglia potrete assaporare i gustiied i sapori Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare gusti tempo” alla scoperta della “corsa piùMille bella del mondo”, Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare i gusti abbigliamento e filmati abbigliamento dell’epoca. e filmati dell’epoca. attraverso l’esposizione di auto da collezione, oggetti,

classici dellaclassici buona della cucina, in un’atmosfera tranquilla e famied i sapori buona cucina, in un’atmosfera tranquilla e familiare. L’ambiente riservato edaccoacco-Mille liare. Taverna tranquilla RISTO R AL’ambiente N R TI eBSEAfamiliare. TR O &riservato RBAAL’ambiente NRedT Eaccogliente & riservato B Adella R ed R I S T O R Agliente NTE & della Taverna Mille Miglia ideale perpranzi pranzi gliente Taverna Mille Miglia èièideale per Miglia èdella ideale per pranzi eassaporare cene private o aziendali. Nella Taverna Mille Nella Miglia Taverna potrete Mille Miglia potrete gusti assaporare i gusti Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare i gusti e cene private o aziendali. e cene private o aziendali. eded i sapori classici della buona cucina, in un’atmosfera i sapori classici ed della i sapori buona classici cucina, della in un’atmosfera buona cucina, in un’atmosfera i sapori classici della buona cucina, in un’atmosfera abbigliamentoed e filmati dell’epoca.

tranquilla e familiare. L’ambiente riservato ed accotranquilla e familiare. tranquilla L’ambiente e familiare. riservato L’ambiente ed acco-riservato ed accogliente della Taverna Mille Miglia è ideale per pranzi gliente della Taverna gliente Mille della Miglia Taverna è ideale Mille perMiglia pranziè ideale per pranzi e cene private o aziendali.

A LL EE M M EE EETTI INNGG SS A

e cene private o aziendali. eoffre cene private osale aziendali. Museo offre inoltre permeeting, meeting, convention IlIlMuseo inoltre sale meeting per CDA, incontri direzionaMuseo offre inoltre sale per convention eded

SALE MEETING

eventi. Per scuole sarà disponibile unasala sala didattica eventi. lelescuole sarà disponibile didattica Il Museo offre inoltre salePer per meeting, convention ed li, convention, eventi e business room.una Nella stupenda cornice eventi. Per le scuole sarà disponibile una sala didattica con appositamente attrezzata, conun unprogramma programmastustuappositamente attrezzata, un monastero del 1.008. appositamentediattrezzata, con un programma stuIl Museo offre Il Museo sale per offre meeting, inoltre convention sale per meeting, ed convention ed diatoinoltre per piùdivertendosi. piccoli perimparare imparare divertendosi. per iipiù piccoli per divertendosi. diato per i più diato piccoli per imparare

S A L E M E ESTAI N L EG M E E T I N G

eventi. Per le scuole eventi. sarà disponibile Per le scuoleuna saràsala disponibile didattica una sala didattica appositamente attrezzata, appositamente con un attrezzata, programma con stuun programma studiato per i più piccoli diatoper perimparare i più piccoli divertendosi. per imparare divertendosi.

MUSEO MILLE MIGLIA TEL 030 3365631

MUSEO MILLE MILLE MIGLIA MUSEO TEL 030 TEL 030 3365631 MUSEO MILLE MIGLIA MUSEO MILLE MIGLIA

Viale Bornata, 123 - S. Eufemia - Brescia TEL 030 3365631 TEL- www.museomillemiglia.it 030 3365631 segreteria@museomillemiglia.it

TAVERNA MILLE MIGLIA TEL 030 3365680

TAVERNA TAVERNAMILLE MILLEMIGLIA MIGLIA TEL 030 3365680 TEL 030 3365680

TAVERNA MILLE TAVERNA MIGLIA MILLE MIGLIA TEL 030 3365680 TEL 030 3365680

VialeBornata, Bornata, 123 123 -- S. S. Eufemia Eufemia -- Brescia Brescia Viale segreteria@museomillemiglia.it www.museomillemiglia.it segreteria@museomillemiglia.it - www.museomillemiglia.it


a cura di Lorenzo Tiezzi

MARCO BODINI

M

arco Bodini ogni weekend o quasi fa ballare Brescia, soprattutto dalla console del Circus Beatclub. Trent’anni quest’anno, lavoro nel mondo della notte da ben 14 anni, da 5 stagioni è resident al Circus. Ha lavorato in molti locali, anche all’estero (Dubai, Formentera). A chi gli chiede del suo sound risponde che propone un mix tra “house e nu-disco, con influenze deep house, soulful e funky”. “Ritengo che un buon dj, però, debba essere duttile, e saper interpretare al meglio le situazioni che si trova di fronte”, racconta. “Cerco sempre di rendere unici i miei set con dischi inediti che produco personalmente: a volte si tratta di pezzi completamente miei, altre volte realizzo dei remix ‘a uso personale’ di canzoni famose rivisitate in chiave house”. Che sta succedendo nel tuo mondo musicale in questo periodo? Cosa bolle in pentola?  Per molti anni mi sono dedicato quasi esclusivamente al dj set e a tutto ciò che riguarda la selezione musicale. Da qualche anno, però, ho iniziato a produrre pezzi miei: ora studio pianoforte e dedico molto tempo alle produzioni e allo studio di registrazione… Sono un amante dei sound raffinati ed eleganti. Mi piacerebbe un giorno riuscire a fare il salto di qualità ed entrare a far parte del giro di label internazionali come Defected o Time Records.  Che sound ti sembra stia funzionando in discoteca e nei festival?  Questo è un momento molto strano per la musica e per il mondo della notte in generale. C’è stata una democratizzazione degli strumenti per la produzione musicale: ora acquistare pc potenti o programmi per comporre musica, è diventato accessibile a chiunque. Questo non è necessariamente un male, anzi: molti dei dischi che poi vengono suonati in tutto il mondo nascono nelle camere di giovani talenti (vedi Martin Garrix o i VINAI e diventano hit mondiali. Soltanto una decina di anni fa questi ragazzi avrebbero dovuto sostenere delle spese importanti per poter fare musica. Il rovescio della medaglia, però, è che ora il mondo della notte si è anche riempito di pezzi molto scadenti, fatti in poche ore, senza tener conto delle regole “base” della musica e utilizzando suoni scopiazzati qua e la. In un futuro abbastanza vicino secondo me si aprirà una “forbice”, un divario tra chi investe nella musica e chi invece punta alle soluzioni più economiche. Questa cosa non sempre è la scelta migliore.  E le discoteche? Come le vedi?  Le discoteche sono prima di tutto aziende, e chi riuscirà a trovare il giusto compromesso tra i budget (sempre più


Finanziamenti personal aggiornamento continu personale, protocolli d’ig molto rigidi, garanzie s protesici ed otturazioni.

ridotti) e la qualità musicale dei professionisti (in Italia ne abbiamo parecchi) avrà la meglio sugli altri. I festival invece, a mio avviso, hanno tolto l’attenzione da ciò che è il lavoro che svolgono il 99% dei ragazzi che fanno i dj: piccoli club, a volte addirittura bar o feste di piccole dimensioni, in cui la gente vuole musica diversa da quella che il dj vorrebbe suonare. La figura delle cosiddette rockstar della consolle ha provocato una distorsione della realtà: fare il dj è un lavoro a tutti gli effetti e molti giovani che si avvicinano alla consolle lo fanno con superficialità • Implantologia tradizionale, computer-assistita e a carico immediato (quando o con delle aspettative molto diverse da quelle che sono Finanziamenti personalizzati, sale corsi per • Chirurgia orale (compresi ottavi inclusi e continuo chirurgiadeipreimplantare) • Chirurgia aggiornamento medici e del le richieste del mercato. personale, protocolli d’igiene e sterilizzazione

• Protesi fissa e mobile, conservativa • Endodonzia Gnatologia • Posturologia • O molto rigidi, garanzie su•impianti, manufatti • Implantologia tradizionale, computer-assistita ea Che consigli daresti ad un giovane dj? mobile ed invisibile • Igieneed e otturazioni. prevenzione • Sbiancamenti p Dovrebbe provare a fare il dj solo chi è veramente pronto • Odontoiatria infantile protesici • Chirurgia orale (compresi ottavi inclusi e chirurgia p ad accettare tutti i sacrifici che questo lavoro comporta. I lampada • Laserterapia • Trattamento estetico tessuti peri-orali • Sedazione c più giovani spesso si “documentano” guardando i video • Protesi fissa e mobile, conservativa • Endodonzia • Gn • Laboratorio interno per le riparazioni su YouTube, dove le super star come Calvin Harris, Martin mobile ed invisibile • Odontoiatria infantile • Igiene e preven Garrix o Hardwell si esibiscono per 50 minuti in festival da centinaia di migliaia di persone, con impianti audio lampada • Laserterapia • Trattamento estetico tess devastanti, effetti speciali, in contesti veramente unici. • Laboratorio interno per le Fare il dj significa invece avere una valigetta piena di cavi, delle buone casse, una consolle dignitosa e recarsi in posti ben diversi da quelli dove si esibisce David Guetta. Le soddisfazioni arriveranno, forse, ma servono impegno e sacrificio.  Bisogna godersi il percorso, insomma… Non dimentichiamoci che Guetta, prima di diventare una super star, ha fatto tantissimi anni (a livelli enormi) nei club. Il cammino è lungo, e la cosa che non deve mai mancare è la passione. Bisogna sempre mettere la musica davanti a tutto. Vero anche che conosco gente molto valida, che come primo lavoro svolge una professione, ma si dedica con passione e impegno al mondo della notte e riesce a coniugare i vari impegni. Ho un amico che fa l’avvocato e a volte gli chiedo come faccia a trovare il tempo per fare entrambe le cose! 

STUDIO DENTISTICO DR. AMEDEO ZIRILLI - Via Garibaldi, 50 - 25086 Rezzato • ImplantologiaTel. tradizionale, computer-assistita e 030.2792590 a carico immediato (quando possibile) • Chirurgia orale (compresi ottavi inclusi e chirurgia preimplantare) • Chirurgia parodontale STUDIO DENTISTICO DR. AMEDEO ZIRILLI - Via G • Protesi fissa e mobile, conservativa • Endodonzia Tel. 030.2792590 • Gnatologia • Posturologia • Ortodonzia fissa, mobile ed invisibile • Odontoiatria infantile • Igiene e prevenzione • Sbiancamenti professionali con lampada • Laserterapia • Trattamento estetico tessuti peri-orali • Sedazione cosciente • Laboratorio interno per le riparazioni

STUDIO DENTISTICO DR. AMEDEO ZIRILLI Via Garibaldi, 50 - 25086 Rezzato (BS) Tel. 030.2792590


Consigli da matrimonio

I

Come rendere felici i testimoni.

vostri testimoni di nozze saranno le persone che vi staranno accanto sia durante il matrimonio che durante i preparativi di nozze, poiché è molto probabile che se li avete scelti è perché sono i vostri migliori amici o magari vostra sorella o fratello. Quindi, data l'importanza del ruolo che ricoprono, sia nella vita di tutti i giorni che nelle vostre nozze, bisognerà che vi occupiate di loro in maniera particolare, coccolandoli con delle piccole attenzioni. Ecco alcuni suggerimenti! Una cena per farli conoscere Potrebbe sembrare il titolo di un film ma è solo il primo dei nostri consigli! Potrebbe capitare che i testimoni dello sposo e della sposa non si conoscano, è bene quindi dare loro la possibilità di rompere il ghiaccio, magari qualche giorno prima invitandoli a una cena prematrimoniale! Fargli fare la lettura del Vangelo durante la cerimonia o un discorso durante il rito civile Per fargli capire quanto siano importanti per voi potreste chiedergli di leggere il Vangelo, in caso di cerimonia religiosa, o di pronunciare alcune parole per voi, in caso di rito civile in comune, ne saranno di sicuro contenti e commossi. Indicare il dress code Di questo consiglio ve ne saranno grate sicuramente le testimoni donne. È sempre difficile scegliere un abito per occasioni importanti, soprattutto se si deve ricoprire un ruolo come quello del testimone di nozze! Alcune indicazioni da parte vostra potrebbero essere davvero utili e facilitare il compito! Fare un discorso in loro onore E perché non ricambiare il loro affetto e amicizia con un bel discorso da pronunciare verso la fine del ricevimento di nozze? Potreste ricordare come vi siete conosciuti e quanto siano stati importanti per voi. Regalare il bouquet alla testimone della sposa Un gesto molto gentile e che dimostra tutto l'affetto che provate, quello di regalare il vostro amato bouquet alla testimone di nozze. E se non volete rinunciare al lancio, potreste sempre farne realizzare uno in più apposta per lei. Fargli un regalo importante Infine, per fare contenti i vostri testimoni, potreste pensare a un bel regalo significativo per entrambi. Di sicuro, loro avranno pensato alle fedi nuziali, quindi è giusto ricambiarli con un dono altrettanto speciale.

-

79 -


a cura di Mukanoheri Carla Cò

Benedetta Rossi “ Sii te stesso, il mondo adora l’originale” (Ingrid Bergman) Chi é Benedetta? Sono una mamma, sono stata una modella ed ora una blogger. Queste sono le tre cose che piu' mi caratterizzano. E ti rappresenti di più in ….? Innanzitutto nel ruolo di mamma, il mio bimbo è la mia vita, poi nella figura di blogger. La carriera di modella e' un bellissimo ricordo. Complimenti per il successo che continui ad ottenere ogni giorno, come nasce questa tua esigenza di voler divenire una blogger? Grazie! Il mio percorso nel mondo della moda inizia all’età di 14 anni come modella, quando due anni fa fu il momento di cambiare, la moda era parte di me, per cui mi sono detta: “Ora che faccio?" Il mio obiettivo era rimanere nel settore con un lavoro che si basasse sulla creatività, che mi piacesse e rappresentasse. Ed eccomi qua, a vivere ogni giorno quel sogno che mi riempie di adrenalina e soddisfazioni… Essere blogger mi permette di unire la moda alla creatività, di viaggiare e conoscere posti nuovi. Visto i tuoi inizi carriera come modella, prima di divenire indossatrice eri gia un’amante della moda? Ho sempre adorato la moda, ricordo con tenerezza quando da bambina passando davanti ad un showroom che stava cambiando i propri manichini e con timidezza domandai alla proprietaria se fosse possibile averne uno, lei me lo regalò e lo misi in camera. Le mie amiche avevano la stanza colma di barbie, io invece possedevo un manichino di dimensioni naturali, su cui ideavo i capi, perchè il mio sogno era quello di divenire una stilista ma il destino ha voluto altro per me.


Un giorno mentre passeggiavo nella mia Bologna incontrai il talent di un’agenzia di moda che mi chiese se volevo diventare modella. Ero perplessa perche' ti assicuro non avrei mai pensato di diventare una modella; mi vedevo altissima e magrissima mentre le mie coetanee avevano già le forme ed i ragazzi guardavano solo loro! Dai un voto da 1 a 10 a questa Milan Fashion Week appena trascorsa. A me è piaciuta molto, do un 9 pieno. Le sfilate che ho visto sono state belle, con protagonisti capi di ricerca mixati a capi più semplici e portabili.

NON SONO A DIETA, SONO TISANOREICA! Primo negozio a Brescia, via Lamarmora 122

Vuoi vedere i risultati? Seguici su Tisanoreicaprimaedopo2

Via Lamarmora, 122 BS - Tel. 030 5310562 Cell. 392 5642973

intisanoreica.brescia@virgilio.it - Tisanoreica Brescia

Fashion show preferito? Alberta Ferretti! Adoro il suo stile femminile e chic. Da vera blogger quale sei, quali sono i must have di questo inverno? La scarpa con il pelo in primis. So che molti la considerano antiestetica, ma quest’anno la moda ce la propone (guardate la collezione Autmun/Winter di Gucci). Per quanto riguarda gli accessori: una collana (che deve essere grande) e qualcosa di etnico. Poi puntate sulle applicazioni, sui ricami e su bomber, giacche e borse personalizzate. Io vi ho citato alcune tendenze, ognuno deciderà di seguire quelle che meglio referisce in base alla propria personalità!

Un bacio, Benedetta COLAZIONI - PRANZI - APERITIVI APERTI DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 07.00 ALLE 18.00 SABATO DALLE 08.00 ALLE 12.00 PIAZZA M. ALMICI 12, 25124 BRESCIA (COMPLESSO FORUM BRESCIA DUE) WWW.BUONIDENTRO.COM

buoni dentro 10x10.indd 1

21/06


35


IL MONDO DEI CALZINI

C

on l’arrivo della stagione fredda siamo costretti a mettere in stand-by i modelli di scarpa più estivi. Questo però non vuol dire che dobbiamo rinunciare anche ai risvoltini, un elemento della moda che negli ultimi anni ha diviso in due il mondo degli esperti tra sostenitori e detrattori. Personalmente a me piace e lo uso tranquillamente sia durante la bella stagione che in quella brutta. Naturalmente con il freddo bisogna ricorrere all’utilizzo di calze lunghe e questo molto spesso può mettere in difficolta e rovinane molti look. Non bisogna infatti sottovalutare il potere delle calze, sono quel dettaglio che può davvero rivoluzione i nostri outfi o distruggerli. Per quanto riguarda il mondo dei calzini ci sono delle regole di base, ad esempio: le calze devono rispettare il grado di formalità del nostra outfit, più sono scure, lisce e sottili, più sono formali. Questa è una delle regole principali che è importante rispettare nelle occasioni dove è richiesta una maggiore attenzione all’etichetta nell’abbigliamento. Le calze però non solo sinonimo di eleganza e sobrietà, possono infatti regalare ai nostri look quel tocco in più di ricercatezza e pazzia che qualche volta manca. Possiamo scegliere di giocare infatti con i colori, con le fantasie per ottenere quel piccolo dettaglio di impatto, in grado di catturare l’attenzione. Inoltre, sono molto utili per dare colore e gioia ai nostri outfit invernali che per la maggioranza dei casi sono caratterizzati da colori cupi. Naturalmente chi ama i look eccentrici può azzardare calze fantasiose anche per occasioni più serie, il segreto è indossarle e sfoggiarle sempre con grande disinvoltura. L’idea di indossare calze cosi “forti” può non convincere tutti, ma fidatevi, se rompete l’imbarazzo di indossare il primo paio, poi non riuscirete più a farne a meno!

Gabriele Giuzzi - Fashion & Lifestyle, blogger www.smartdiamondstyle.com info@smartdiamondstyle.com

-

83 -


Q

uesto mese abbiamo voluto approfondire la conoscenza di Sara, una ragazza che oltre alla sua dolcezza e simpatia rivela progetti ambiziosi e grandi passioni. Parlaci un po’ di te: dove sei nata, dove vivi e quanti anni hai? S.- Sono nata a Brescia ben 21 anni fa, vivo con la mia famiglia a Carpenedolo un piccolo paese della bassa bresciana. Cosa fai nella vita e nel tempo libero? Cosa vorresti fare da grande? S.- Frequento il secondo anno di “Economia e commercio”; nel tempo libero oltre che a studiare, mi piace fare sport pratico Karate da quando avevo 8 anni e per me è una vera passione. Da grande mi piacerebbe diventare una broker finanziaria. Cosa ti affascina del mondo dello spettacolo? S.- Del mondo dello spettacolo mi piace in particolare la capacità che ha di far emergere il talento che ognuno di noi ha dentro di se.

* Le modelle del mese vengono presentate da AnthonyLe Models, agenzia di Brescia; Ph: Alex Giovita. -

84 -


A cura di Barbara Bet, Naturopata www.naturcea.it

Tutto quello che dobbiamo fare è conservare la nostra personalità, vivere la nostra vera vita. Essere capitano della vera nave. E tutto andrà bene. (Edward Bach )

O

ggi iniziamo la nostra rubrica con questa frase di Bach, per introdurre l’argomento che mi viene tanto richiesto: I Fiori di Bach. I fiori di Bach - o rimedi floreali di Bach - sono una medicina alternativa ideata dal medico britannico Edward Bach. Al riguardo, Bach sosteneva la necessità che tale forma di terapia dovesse essere semplice e accessibile a tutti, in quanto a suo dire chiunque avrebbe le potenzialità e le sensibilità necessarie per effettuare autodiagnosi e autopratica. Sosteneva inoltre che la terapia dovesse avere carattere preventivo e scevra di effetti collaterali. Alla base della floriterapia di Bach è il principio secondo il quale, nella cura di una persona, devono essere prese in considerazione soltanto le sue emozioni e la sua personalità, le quali determinerebbero il sintomo manifesto nel fisico: il singolo fiore sarebbe in grado di dare il via al processo di trasformazione dell’emozione negativa nel suo tratto positivo, con una conseguente scomparsa del sintomo fisico, essendo quest’ultimo ritenuto il disturbo finale di un disagio originatosi a un altro livello, molto più profondo. Lavorano su entrambi i fronti e ciascuno di essi è indicato per personalità diverse, produce effetti e lavora sull’emotività in modo diverso. Secondo la scienza e alcune ricerche,

i Fiori di Bach hanno solo un effetto placebo, ma d’ altronde anche alcuni farmaci hanno un effetto placebo, quindi l’ importanza è stare bene e credere in ciò che si fa e si assume per il proprio benessere. I fiori di Bach non curano la malattia, ma sono volti a sbloccare la forza reattiva di un individuo e a mobilitare le forze interiori per innescare un cambiamento positivo. L’essenza indicata lavora sul riequilibrio degli atteggiamenti emozionali negativi che favoriscono l’insorgere dei disturbi più vari. Curarsi attraverso i fiori di Bach dunque ci spinge anche a conoscere meglio chi siamo nel profondo, attraverso quella fase delicata che è la scelta del rimedio che fa per noi. Sono particolarmente indicati i fiori di Bach per i bambini, perché non danno effetti collaterali, non creano dipendenza, non si può andare in iperdosaggio. Non vi sono particolari controindicazioni, eccezion fatta per quella che viene chiamata crisi di consapevolezza, consistente in un acutizzarsi dei sintomi poco prima della guarigione. I fiori di Bach sono per tutti. Bach divise i 38 fiori da lui scoperti per le loro virtù guaritrici in sette gruppi distinti. Avremo quindi, con le parole di Bach, fiori per la paura, per coloro che soffrono l’incertezza, per l’insufficiente interesse per il presente, per la solitudine, per l’ipersensibilità alle influenze e alle idee, per lo scoraggiamento o la disperazione e infine per la preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri.

Per qualsiasi altra informazione scrivetemi all indirizzo mail: info@naturcea.it o Facebook Erboristeria Naturcea. Un Saluto a tutti i miei lettori.. vi aspetto da Naturcea in Corso Porta Borsari a Verona oppure su www.naturcea.it

-

86 -


ilBraciere

SpecialitĂ Mediterranee Pesce di mare e Carne alla griglia Cucina Vegana e Senza Glutine

Via Rizzini 38, Cazzago S. M. (BS)

...a 1km dal casello autostradale di Rovato

Tel. 030 7254778 - 030 7751447

www.ristoranteilbraciere.net Chiuso di giovedĂŹ CUCINA

Seguici su:


Essere e Benessere

C

3 esercizi PER AVERE GLUTEI TONICI

osa sognano le donne? Inutile nasconderlo,Il 90% delle donne non ama le proprie gambe. C'è chi le vede cicciotelle e senza forme, chi si vede i fianchi troppo larghi, chi con il sedere troppo grosso, chi con tanta cellulite, chi con le gambe troppo secche, chi con il sedere piatto e chi più ne ha più ne metta. Veramente in poche si piacciono!... Non è forse così? E’ vero le donne partono svantaggiate, ma non per questo non possono rimediare e migliorare. I pesi ingrossano!? Lasciamo stare l'assurda paura che "i pesi ingrossano e vi fanno assumere sembianze mascoline"... Non è così, e non voglio neanche perder tempo a cercar di convincervi del contrario! L'unica cosa che vi dico è che i pesi non possono altro che rendervi più toniche e creare quelle forme che tanto desiderate. Glutei da sogno! Il gluteo non è un singolo muscolo ma è formato da un insieme di tre muscoli, rispettivamente il piccolo, medio e grande gluteo. Questi originano dall'anca e si inseriscono nella parte prossimale del femore (trocantere). La loro azione principale è l'estensione dell'anca ma intervengono anche in rotazione esterna, rotazione interna, nell'adduzione, abduzione e nella flessione della stessa. Il grande gluteo è il muscolo più potente del corpo. E' costituito prevalentemente (50%) da fibre di tipo I (a contrazione lenta), per il 20% da fibre di tipo IIa (a velocità di contrazione intermedia) e per il 30% da fibre di tipo IIb (a contrazione veloce). Se il nostro obbiettivo è migliorare DAVVERO l'unico segreto è allenarlo con carichi pesanti, movimenti esplosivi ma controllati. Meglio lasciare perdere centinaia di serie e ripetizioni a corpo libero e concentrarsi su esercizi fondamentali.

Quali sono gli esercizi migliori per un sedere sodo? 1) IP THRUST con Bilancere Un esercizio ottimo per il rinforzo e la tonificazione di glutei, femorali e quadricipiti. È adatto anche al rinforzo della muscolatura del pavimento pelvico. È relativamente semplice da svolgere e può essere adatto anche a chi vi si approccia per la prima volta. Sdraiarsi supini (a pancia in su) su un tappetino o una superficie rigida. Tenere la schiena ben appoggiata al tappetino e le braccia distese lungo i fianchi. Piegare le ginocchia con i piedi appoggiati a terra, le gambe divaricate a larghezza dei fianchi. -

88 -


Contrarre i glutei e alzare il bacino mantenendo la parte alta della schiena, le spalle, le braccia e la testa appoggiati al tappetino. Con i piedi e le mani esercitare pressione verso il basso. Mantenere la posizione alcuni secondi. Abbassare lentamente il bacino e tornare alla posizione iniziale. 2) STEP UP CON MANUBRI Uno degli esercizi più indicati per avere dei glutei perfetti è lo step up. La sua comodità è poterlo eseguire ovunque: A casa, al parco, salendo le scale per andare in ufficio. Lo step Up ci aiuta a snellire, rimodellare e rassodare glutei e cosce, migliorando oltretutto la resistenza cardiovascolare e la coordinazione. Come eseguirlo? Tenete la schiena dritta e posizionate tutta la pianta del piede sullo step (o su una panca). Iniziate con altezze ridotte per poi aumentarle durante le sedute successive. In questo modo eviterete traumi alle ginocchia. Nell' esercizio che vedete nel video sto eseguendo uno Step Up al Multi power, esercizio davvero tosto ma estremamente efficace.

3) SLANCI IN QUADRUPEDIA Inspira e stendi una gamba all'indietro, buttando fuori l'aria durante la spinta. Tieni la contrazione 1-2" poi torna nella posizione di partenza e ripeti . Per aumentare la difficoltá puoi usare un elastico, la leg curl oppure la multipower. Ovviamente ogni allenamento é vano se non abbinato ad una giusta dieta e ad uno stile di vita equilibrato.

FRESCO LOCANDA PESCE E PIZZA Via Malta 16/A - Brescia (zona Cavalcavia Kennedy)

-

89 -


sposiamo Luci e Musica nel migliore dei modi

Via Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.349119 / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@deejaychoice.it Seguici on line:

deejaychoice eventi

nicopaco studio

DA OLTRE 25 ANNI, LUCI SCENOGRAFICHE, AUDIO, CONSOLLE & DJ PER IL vostro matrimonio


I

n un'occasione per me particolare come il mio Compleanno, per festeggiare in modo consono, siamo andati a trovare Irene, Alberto e Andrea al Ristorante Qbduepuntozero di Salò (Via Pietro da Salò 23, vicino al “Porto Sirena”– Tel. 0365/520421) ed oltre alla splendida location sul lago che vi consiglio vivamente di visitare, lo Chef Alberto Bertani mi ha fatto assaggiare tra le altre buonissime cose, un piatto che ho particolarmente gustato e di cui vi voglio lasciare la sua Ricetta…

Il Polpo arrosto, patata viola, polvere di capperi di Gargnano e datterini Confit. Ingredienti

1 polpo da 500 Gr 200 gr. Patate Vitelotte (viola) 70 ml. di Panna fresca 24 Pomodorini datterino Capperi essiccati in polvere Olio Evo Cuocere il Polpo in abbondante acqua 1h. Una volta cotto pulirlo separando i tentacoli e pulendo la testa, tenere da parte coperto con pellicola. Nel frattempo cuocere le patate viola, passarle allo schiaccia patate, creare una purea con la panna e aggiustare il tutto con sale e pepe. Incidere leggermente i pomodorini sulla pelle, sbollentarli, raffreddarli in acqua e ghiaccio e pelarli. Condirli con Olio Evo, sale, pepe e un pizzico di zucchero, aggiungere uno spicchio d’aglio e qualche rametto di timo. Cuocere in forno a 100 gradi per un ora e mezza. Rosolare in padella il polpo a fuoco vivo, aggiungere i pomodorini, aggiustare di sale e pepe, servire adagiato sulla purea di patata viola e cospargere di capperi.

Chef Alberto Bertani

Ristorante "Qb Duepuntozero"


L

o studio dei grani antichi, la voglia di riscoprire il profumo del vero pane di una volta. Questo è Antonio Lamberto Martino, classe 1979, siciliano di Capo D’Orlando. È mastro panificatore e agronomo abilitato, laureato in Scienze e Tecnologie dell’Alimentazione e della Gastronomia e specializzato in tecnica della degustazione mediterranea. Pasticciere, docente di arte panaria alla Cescot di Siena, consulente e autore di menù è anche appassionato di vini e possiede un attestato di sommelier. In questo periodo lo vediamo impegnato come giudice del programma Bake Off Italia, in onda ogni venerdì alle 21.10 su Real Time (canale 31). Gli abbiamo chiesto come vede il mondo del senza glutine. Ha lavorato in tante pasticcerie in Italia ed in Europa: riuscirebbe a darci una panoramica del senza glutine in Europa? Ahimè è molo difficile trovare il senza glutine in giro per l’Europa. In Italia possiamo definirci una penisola felice sotto questo punto di vista se ci confrontiamo anche solo con Francia e Inghilterra. La cosa che ho notato è la differenza di prezzo, ad oggi ormai ingiustificata. Ma purtroppo c’è un errore di fondo molto comune: noi cerchiamo di trovare qualcosa simile a quello con glutine. Dall’ultimo rapporto Coop: la dieta non è più cerealo-centrica. I regimi alimentari più seguiti nel 2016 sono: dieta Dash, Dieta della mente, Dieta Lemme, Dieta del Gruppo Sanguigno, Dieta Mayo Clinic, Dieta Flexitaria, Dieta Volumetrica, Dieta Jenny Craig, dieta TLC, Dieta di Okinawa. Lei però promuove ancora la dieta Mediterranea. Che ne pensa? Penso che ci dimentichiamo che noi abbiamo delle biodiversità dovute alla nostra fascia climatica. Il fatto di standardizzare, di trovare un qualcosa uguale per tutti non va mai bene. E’ il contrario del caos, vogliamo a tutti i costi vincolare per trovare il nostro bilanciamento ma non è così. Se solo dovessimo seguire la stagionalità dei frutti della terra, riusciremmo a trovare un equilibrio dentro e fuori. L’abbiamo vista come giudice di Bake Off Italia. Durante le selezioni c’è stato qualche concorrente che ha presentato dolci o panificati senza glutine? Non ho seguito le selezioni ma Le posso dire che non c’è stato nessuno che ha presentato dolci o panificati senza glutine. Ho letto che convive da anni con il Morbo di Chron. Può dirci il suo piatto preferito che si è dovuto reinventare? Non ho un piatto preferito, altrimenti mi sarei concentrato solo su quello, che noia! Io mi nutro quotidianamente di piaceri. Parliamo di celiachia, intolleranza al glutine: consigli utili per il pane perfetto. Una cosa che molti sottovalutano: la fermentazione. La fermentazione è la linea guida. Abbandoniamo il lievito di birra e facciamo fermentare, per esempio, la farina di grano saraceno. Il segreto poi è evidenziare il gusto personale: non ti piace il grano saraceno, cambia! Non bisogna aver paura di sapersi destreggiare nel gusto, aggiungere spezie all’impasto può essere un’ottima idea. Un’altra cosa: siamo differenti ed è una grandissima fortuna. Non mi piacciono le classificazioni “celiachia” Mariapia Gandossi www.glutenfreeexpo.eu info@glutenfreeexpo.it

-

92 -


o “intolleranti”, siamo differenti. “E’ la differenza che porta zucchero alla bevanda”. Stiamo litigando sul gusto di provare piacere, io voglio mangiare di gusto e voglio solamente che sia un piacere. Da tecnico quali sono gli errori comuni che le persone fanno con gli impasti senza glutine e che invece bisogna assolutamente evitare sia nella una cucina di casa che in un ristorante? L’errore comune è l’IMITAZIONE. Manca il glutine? Cerchiamo un altro modo per appagare il nostro gusto. Attenzione, parlo di gusto, non di vista. Vediamo sempre nelle pubblicità anche delle aziende dei pani alveolati, perfetti nella forma ma dimentichiamo la sostanza. Dobbiamo aprire noi stessi al nostro passato e reinterpretarlo con gli strumenti attuali. Negli ultimi anni c’è stata una diffusione dei ristoranti etnici. Un bene o un male per la cucina mediterranea? Non ci stiamo forse scordando le nostre origini? No, non dobbiamo viverlo come una minaccia, bensì come un’opportunità. Ci scordiamo troppo facilmente che la cucina mediterranea è frutto di più culture dai barbari ai Borboni. Siamo noi stessi un mix di arte, cultura, un bacino di “diversità”. Se ci ostiniamo a tenere stretta la nostra identità ecco che la perdiamo. Dobbiamo accogliere, comprendere e valorizzare. E’ appassionato di cavalli e barca a vela, due sport che danno l’idea di libertà assoluta. Come esprime il Suo senso di libertà in cucina? La libertà è quella che si prova a occhi chiusi che non vuol dire non vedere ma sognare. Prendere il gusto e valorizzarlo, ecco la mia libertà. Il voler “assomigliare” è l’errore più grande, dobbiamo essere noi stessi anche con i nostri gusti. Qual è l’ingrediente che non manca mai nella Sua cucina e che non dovrebbe mai mancare nella cucina di tutti i ristoratori italiani? La convivialità. Non manca mai nella mia cucina e penso che non dovrebbe mancare nemmeno nei migliori ristoranti. Il cibo è convivialità, per essere partecipe del mio gusto devo far partecipare. Un consiglio ai ristoratori che vogliono avvicinarsi alla panificazione senza glutine per offrire un servizio buono per tutti non solo per gli intolleranti. Ristoratori, professionisti, parlate con il gusto. L’immagine va bene, ma siamo troppo concentrati sul far fotografare i piatti. Invece i nostri commensali li devono vivere, devono imparare a distinguere ogni sapore che gli si presenta sulle papille gustative. Fate parlare di voi per il gusto dei vostri piatti. Non ha la tv in casa, ascolta musica? Quale musica accompagna le Sue giornate? Ascolto molta musica ma dipende tutto dal mio stato d’animo. In cucina esprimiamo noi stessi: a volte ho bisogno di sentire il mio silenzio, altre volte invece ho la musica a tutto volume. Posso passare dai Led Zeppelin al “Chiaro di Luna” di Chopin.

Vu o i e s s e re s e mpr e a g g io rn a to s u i nostr i Vu o i e sesveerneti? sempre

a g g i o r n a t o s u i n o s tr i even t i ?Code, Inquadra il QR compilando il form sottostante

rimarrai sempre aggiornato Inquadra il QR Code, su

tutte le nostre compilando il forminiziative! sottostante

rimarrai sempre aggiornato su tutte le nostre iniziative!

Seguici anche su:

www.bresciaup.it

Seguici anche su:

www.bresciaup.it


Da oltre 25 anni ci occupiamo di musica, djs e divertimento. Oggi siamo in grado di ideare, organizzare e creare importanti eventi personalizzati.

LUCI SCENOGRAFICHE

AUDIO, CONSOLLE & DJ

PARTY PRIVATI

MEETING

VIDEO LED WALL

EVENTI AZIENDALI

Via Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.349119 / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@deejaychoice.it Seguici on line:

deejaychoice eventi


La caricatura di Alessandro Arrighini

-

95 -


Ariete Delusioni in arrivo per l’ariete, Non tutto andrà come vorrete ma questo non vuol dire che non ci sia nulla da fare per far cambiare al meglio la situazione. Raccogliendo le forze riposando, affronterete meglio la stanchezza e depressione che vi coglie ogni tanto. Riguardatevi con movimento e alcune rinunce quale l’alcol per perdere qualche chilo.

di successo, così come nelle relazioni dove tornerete ad avere momenti romantici in coppia. Per i single vita di società è la parola d’ordine, e sapendo di non essere perfetti, non abbiate troppe pretese con gli altri evitando discussioni inutili in situazioni insignificanti, cercando di essere positivi. In certi momenti non siate remissivi e non lasciate che le persone vi trattino in malo modo. Difendete i vostri diritti. Tutto sommato il mese porta bene.

Toro I pianeti e le stelle cambiano la loro posizione in questo mese. Fate attenzione agli acciacchi e infortuni in casa, per esempio durante i lavori domestici e praticando sport. Parola d’ordine attenzione, con la calma sul lavoro e nel privato che vi accompagna in questo mese.. Un'altra attenzione la otterrete da una persona da voi da tempo inseguita. Con questo avrete l’umore a 100 e programmerete uscite con amici, o soli, per nuovi incontri. .

Scorpione Novembre sarà inquieto, anche se voi state dando il meglio pur non sentendovi così bene. Non tenetevi dentro le cose dite apertamente cosa vi infastidisce, apritevi magari in famiglia o con le persone più strette, le uniche dalle quali nei momenti difficili riuscirete ad avere conforto per ritornare alla normalità, dimenticando i momenti passati causa di stress, senza però perdere la concentrazione al lavoro causando altri problemi Un incontro interessante vi farà perdere la testa non abbiate fretta quest’ultima potrebbe essere causa di scompiglio. In definitiva avete avuto momenti migliori ma non arrabbiatevi e siate creativi nel pensare che passeranno.

Gemelli Positività sarà il vostro stato d’animo, tra la carriera e il lavoro, ne gioverà anche la vita privata, grazie ai successi ottenuti. Incontri per chi è da solo con nuove persone in modo semplice con divertimento e tranquillità .In questo mese vi divertirete, vi godrete avventure e i benefici della vita da single; il divertimento vale anche per gli innamorati. In generale, risparmiate, per usarle al meglio, le vostre energie fisiche e mentali, imponendovi un ritmo più stabile e ragionevole mantenetelo durante tutto il giorno, dedicandovi agli amici anche solo per un caffè. Cancro Nel mese di novembre, il Cancro potrà mantenere fortunatamente quella tranquillità ottenuta grazie agli sforzi precedenti. Avrete più tempo per voi stessi, concedetevelo al meglio, con qualche regalo e benessere facendo sport, e se non avete la passione delle palestra, un po’ d’aria fresca per una passeggiata farà comunque bene alla vostra forma fisica ed interiore, così facendo cercherete di evitare malanni autunnali dei quali siete soggetti. Piccoli problemi in famiglia , con aiuti e non indifferenza un domani potreste essere ricompensati. Inoltre concedetevi qualche ora in più di sonno, per avere più energia durante la giornata. Leone Depressione autunnale per il segno del leone pensando all’anno quasi concluso con pensieri su cosa poteva essere fatto in più o diversamente. Il non pensarci e guardare avanti è il modo migliore di affrontare questo momento per non perdersi ancor di più d’animo. Le cose passate non si cambiano e il presente va comunque vissuto con serenità. Avrete desiderio di restare da soli senza coinvolgimenti per riordinare la mente dai pensieri dopo momenti negativi con il mondo femminile, che complici i mille impegni potreste dimenticarne qualcuno, un buon modo che non accada è annotare tutto su una agenda. Rilassatevi e non fate cose nuove ma viceversa restate nella vostra abitudine, non è un buon periodo per fare nuove esperienze. Vergine La Vergine nel mese di novembre dovrebbe passare più tempo con la famiglia, cercate di soprassedere sui problemi del lavoro per ritrovare un po’ di armonia con essa. Non siate egoisti e se ce né bisogno ricambiate i favori in modo da non far pensare che siete degli ingrati nonostante non lo siate. Cercate di dare attenzioni e di sostenere con gesti e parole gentili. Sul lavoro evitate contrasti in modo di portare a termine le cose in fretta. Tenete sotto controllo la salute che ora è buona, ma che in seguito potrebbe darvi problemi. Bilancia Novembre sarà un mese buono per la Bilancia .Il lavoro sarà positivo e

Sagittario Il Sagittario avrà un mese di novembre molto impegnativo dal punto di vista lavorativo, per cercare di risolvere delle questioni. Siate concentrati e non pensate, oltre al momento, neanche ad esempio al periodo natalizio ,alle attività extra del dopo lavoro alle uscite e al relax, ne varrà la pena. In questi giorni le vostre emozioni saranno molto intense e diventerete molto sensibili. Tenetevi lontano dai litigi con il vostro partner o in famiglia. Riservate un po’ di tempo per l’intimità con il vostro amore e godetevi la compagnia reciproca. Se i vostri colleghi sono gelosi di voi, pensate se c’è qualcosa di sbagliato in quello che state facendo e cercate di essere più accomodanti. Capricorno Nelle relazioni ci sarà turbolenza con contrasti e litigi, nonostante le stelle siano favorevoli al Capricorno, in questi ultimi tre mesi dell'anno, potrebbe non funzionare correttamente in famiglia. Ma avrete la capacità di capire in tempo e risolvere le questioni senza arrivare a rovinare la vostra armonia per queste piccolezze . Prendetevi degli spazi con gite in famiglia, patner, amici o da soli, tenete a bada lo stress e gli sforzi, la vostra salute ne potrebbe risentire. Rilassatevi più spesso. Acquario Nel mese di novembre, la situazione si calmerà di nuovo, con le stelle a favore, eventuali problemi con gli altri saranno risolti. Avrete tempo da dedicare alla famiglia o ai propri interessi quali lo sport. Fate un uso positivo di questo periodo per rafforzare i rapporti che avete con gli altri. Dare una mano a chi non lo merita non ne vale la pena. Potete impiegare le vostre energie in modi molto migliori. Come cucinarvi un piatto delizioso per chi ne è capace senza fretta Concedetevi ore in più di sonno tirando tardi al mattino e ne gioverete in energia nella giornata. Pesci Avrete, nel mese di novembre, energia positiva per quanto riguarda le relazioni. I problemi li metterete al secondo posto e ritroverete vecchi amici . Una nuova conoscenza nella vostra vita vi darà energia. Il segno dei Pesci diventerà più maturo e riuscirà ad organizzare le priorità che sono tanto importanti quanto le sue aspettative. Non ci sono stati troppi contatti con i parenti ultimamente e quindi poca attenzione forse per sentito dire di pettegolezzi. Mettete le cose apposto e ne trarrete beneficio. Cercate di lasciare da parte le vostre preoccupazioni almeno per un attimo, quando ci saranno giornate stressanti.


Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)


Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)

Profile for Emanuele Zarcone

BresciaUp, Ottobre 2016  

BresciaUp Magazine

BresciaUp, Ottobre 2016  

BresciaUp Magazine

Advertisement