Page 1

LUGLIO 2019


WILDWORLDHAIR MILANO MADE IN ITALY www.wildworldhair.com


Luglio 2019 Anche un viaggio di mille miglia inizia con un primo passo. ( Laozi )

BRESCIAUP • 1


- CORRESPONDENT • Manuela Prestini -

Saldi di Luglio: Occasioni o fregature? Una spiegazione in termini molto semplici, sui cicli della moda e i suoi movimenti di mercato, viene data, a tutti coloro che lo hanno visto dal film “il diavolo veste prada”. I saldi estivi, che a noi donne piacciono tanto, al di là del loro significato di risparmio, sono una di queste grandi fasi finanziarie della diffusione della moda. Lo sconto diventa dal miraggio tanto atteso ad esca, data dalla magica cifra che va dal 50%, 75%, 80% e a volte oltre, suscitando il desiderio d’acquisto e lasciandoci la certezza di aver fatto un affare. A tutto questo occorre avvicinarsi con grande intelligenza e con una psicologia astuta. Per cominciare, attenzione a non lasciarsi ingannare da ciò che saldo non è ma è solo recupero di merce di magazzino rimasta invenduta da anni e da anni dimenticata in remoti angoli umidi di scantinati. Proseguiamo con l’intelligenza di saper analizzare ogni singolo capo al di là del suo stesso prezzo abbassato, per verificare se appartiene alla moda dell’anno o almeno dell’anno precedente e per questo non ci vuole poi molto se si tratta di boutique; un po’ di più se si parla di grandi magazzini low cost. Ancora più attenzione bisogna prestarne al prezzo tra originario e scontato. Ci sono venditori truffaldini che espongono due prezzi, uno cancellato ma maggiorato rispetto al prezzo originario e un altro con il prezzo di saldo e l’indicazione della percentuale di sconto, sostanzialmente uguale al prezzo d’origine. E allora, cari lettori e care lettrici, nella maggior parte dei casi, siamo noi donne a doverci trasformare

in detective astute e attente e a dover salvaguardare i nostri cari e i nostri figli da queste truffe. Può essere stressante, lo so, vivere il momento per noi più rilassante, quello dello shopping, portandoci appresso o andando insieme a loro per aguzzare e far aguzzare la vista e l’intelligenza, cercando il più possibile di non farci e di conseguenza farli trascinare nel fiume dei desideri e dell’occasione a tutti i costi facendo in modo di fare shopping solo dove ci sono le occasioni reali, ma per il bene comune del portafoglio magari si!!Lo sforzo lo si può fare. Buona cosa sarebbe l’andare sempre in negozi che conosciamo bene e nei quali ci serviamo abitualmente. Sarà un ottimo inizio per essere certi di non venire imbrogliati. E poi nonostante lo sconto cerchiamo sempre un minimo di qualità se un prodotto non è di qualità ma viene venduto già all’inizio con un prezzo bassissimo. Se a quel prezzo viene applicato uno sconto alto, che qualità troverò in quel prodotto? Certo così sembra tutto semplice anche perchè in molti casi vige il pensiero…” per quello che lo pago anche se mi dura una stagione”…salvo poi, ricordarsi cosa si aveva speso e chissà perché quando si tratta di pensare di avere fatto affari, è facile ricordarselo, notando però che: “cavolo!Non ne è valsa la pena! Di sostanza non ho nulla”….. Anche perchè pensiamoci, ormai viviamo in un’epoca in cui nessuno ha più realmente bisogno di “cose”. Il più diventa superfluo. Quindi guardiamo bene ciò che desideriamo e ricordiamoci che il più delle volte non ci serve, così facendo si evitano spese inutili e il tutto si trasforma magicamente in risparmio. Fino a qui si parla in ambito dei classici saldi andando per negozi…vogliamo parlare degli acquisti online?… Per ora anche no, ci rovineremmo l’estate … Comunque sia viva l’estate, viva i saldi e… un occhio d’attenzione. Sempre. Un abbraccio Manuela

BRESCIAUP • 2


Cucina Mediterranea tradizionale Pesce di mare e Carne alla griglia Cucina Vegana... e anche attenti alle intolleranze (senza glutine, senza lattosio)

Via Rizzini, 38 - Cazzago San Martino (Brescia - Italy) ... a 1 km dal casello autostradale di Rovato Tel. +39 030 7254778 / +39 030 771447 www.ristoranteilbraciere.net

Follow us on


- CORRESPONDENT • Emanuele Zarcone -

Non è un paese per vecchi Non è un Paese per vecchi? Con FaceApp capace di farti invecchiare e ringiovanire a tuo piacimento, ha scatenato una nuova” challenge diventata virale in un batter d'occhio: la FaceApp, ovvero avere il coraggio di pubblicare una foto di sé stessi in versione âgée. La corsa alla ruga più marcata ha fatto letteralmente impazzire gli utenti del web, che tra Facebook, Instagram e Twitter hanno postato una valanga di selfie, riempiendo le bacheche di immagini e commenti divertenti. La sfida all'ultima grinza ha solleticato la curiosità anche dei vip, che hanno ceduto alla tentazione di proiettarsi per un attimo nel futuro. Aboliti lifting, acido ialuronico, rinoplastica e filler, via libera a rughe, zampe di gallina, brizzolature e palpebre cadenti. Politici, cantanti, attori, calciatori. Da Matteo Renzi a Rocco Casalino, da Fedez a Ultimo, sono stati tantissimi i personaggi dello spettacolo che hanno raccolto la sfida. «Ciao sono Federico, ho 29 anni e quando mi alzo dal divano dico sempre Oplà!», ha scherzato Fedez postando una sua foto versione anziana. «Il ritiro fa bene.. dicono!!!», scrive il calciatore della Atalanta Alejandro Papu Gómez in un post che lo vede invecchiato di 30 anni. «Aspettavo qualcuno che mi battesse nel freestyle», si pavoneggia

il rapper Shade su Instagram commentando una foto che lo ritrae con i capelli bianchi e il viso cadente. Ma anche i politici si sono sbizzarriti sui social. Matteo Renzi, ex presidente del Consiglio, ha lanciato una frecciatina alla Lega e al M5S: «Quando arriverò a questa età la Lega avrà restituito i 49 milioni di euro e Toninelli inaugurato la Tav», scrive su Instagram. Rocco Casalino, portavoce del presidente del Consiglio Conte, ha cinguettato su Twitter: «Sarò simile a George W. Bush quando sarò Presidente della Repubblica Italiana!». Tra i giornalisti, il re delle maratone Enrico Mentana dice di aver esagerato con le dirette tv. «Questa era troppo lunga», scrive mostrandone gli effetti. È il caso del cantante Nek, che ha postato una foto di sé stesso su Instagram versione sbarbata e sbarazzina. «La musica mantiene giovani!», ha scritto. Così come ha fatto Leonardo DiCaprio che per un attimo sembrava essere tornato a bordo del Titanic.

BRESCIAUP • 4

Emanuele


BRESCIAUP • 5


SummerFashion - LUGLIO 2019 IN COPERTINA Model: Narcisa Zanca Photo: Cesare Palazzo

Eventi

Redazionali 18

Col suo incredibile “violino blu”,

20

Lo Swing

22

Rigsave Capital

25

ALBERTO FORTIS.....

26

BAGOLINO...

28

il maestro liutaio Stefano Trabucchi

Arthur Murray

a tutto certificate!

quarant’anni e non sentirli

tra bagos, buon cibo e turismo

Italfil, realtà in movimento

56

B17 by Martucci

58 61

The Crowsroads

tra positività e superstizione

Oltre mezzo secolo di scuola ed amicizia. Wiva la scuola Tito Speri di Rezzato.

42

Barber, Italian concept

44

Apique

46

Italia loves sicurezza

48

Rotary Club

50

Che spettacolo!

52

Grande successo firmato Caffè n°2

L’ape Boutique

Brescia Manerbio


Rubriche 10

Riflessioni su Luglio

12

Il Canto Delle Sirene

14

La caricatura del mese

30

Studio Lumini e Associati

32

Studio Cappiello

34

Eugenio Massetti. presidente di Conferatigianato Brescia e Lombardia

63

Art UP

64

Puzzle Markting

66

#Marini 4.0

69

Motori 360° di Attilio Tantini

70

Il Punto di Ciro Corradini

72

Due chiacchiere con...

74

Jesspa’s Runway

76

Speciale estate 2019

78

Eventique

80

Interview UP

83

Miss del mese

84

Cus Brescia

86

La frase del Mac

di Maria Verderio

42

Di Tuly Sigalini

di Alessandro Arrgihini

di Studio Lumini

di Roberto Cappiello

di Pietro Bazzoli

di Marco Belzani

di Federico Marini

di Maria Verderio

di Jessica Spagnuolo

di Lorenzo Tiezzi

di Chicca Baroni

di Laura Gorini

Sabrina Hammami

di Roberto Zarrillo

di Attilio Lamonti

87

La vignetta del mese

88

The pleasure of wellness

91

Tour del gusto:

92

Pre-dinner

94

Oroscopo

di Ricky Modena

di Chiara Armanti

Aroma

Powered by Coco Beach


... Perchè la tua pelle vale! SPF 6 PROTEZIONE BASSA Low Protection Water resistant

SPF 15

PROTEZIONE MEDIA Medium Protection Water reistant

SPF 30

PROTEZIONE ALTA High protection Water resistant

SPF 50+

PROTEZIONE MEDIO ALTA Very high protection water resistant

LATTE SOLARE

Le formulazioni solari sono water resistent e assicurano protezione anti UVA e UVB. Ottenute con materie prime di ultima generazione sono emulsioni submicroniche in cui le goccioline di acqua e olio hanno dimensioni inferiori a 1 micron a garanzia della grande stabilità al prodotto che le sue performance in qualsiasi condizione di temperatura. Le texture sono molto piacevoli e presentano un’ottima spalmabilità e scorrevolezza senza lasciare l’effetto bianco o appiccicosità anche se in presenza di concentrazione molto altre di filtri.

Via della Musia, 50 / 52 7 54 - 25135 - S.Eufemia (BS) E-mail: info@biokalecosmesi.it | www.biokalecosmesi.it


LATTE DOPOSOLE

La formulazione dopo sole ha una texture leggera e fresca, viene immediatamente assorbita senza lasciare traccia di untuositĂ . Assicura alla pelle idratazione e benessere.

BAGNO DOCCIA

Bagno doccia idratante, con aloe vera ed estratto di baobab, deterge la pelle con delicatezza lasciandola morbida, vellutata e piacevolmente profumata.

ACQUA TERMALE e OLIO DI BAOBAB

Tutte le formulazioni contengono acqua termale, ricca di sali minerali e oligoelementi in grado di restituire alla pelle idratazione e benessere e olio ed estratti di Baobab dalle note proprietà antiossidanti e antiradicaliche a supporto naturale della protezione della pelle dai danni causati dall’esposizione solare. Tutta la linea non contiene parabeni , MIT, nanomateriali. Tutte le materie prime non sono testate su animali per fini cosmetici.

Via della Musia, 50 / 52 7 54 - 25135 - S.Eufemia (BS) E-mail: info@biokalecosmesi.it | www.biokalecosmesi.it


RIFLESSIONI DI LUGLIO di Maria Verderio

“ Luglio col bene che ti voglio vedrai non finira’ Luglio m’ha fatto una promessa l’amore portera’ Anche tu in riva al mare Tempo fa amore amore Mi dicevi “luglio ci porteràa’ fortuna” poi non ti ho vista piu’ Vieni da me c’e’ tanto sole ma ho tanto freddo al cuore Se tu non sei con me“ (Luglio, Riccardo del Turco)

Dite la verità, l’avete canticchiata tutti mentre la leggevate! E sì, perché quando si dice “LUGLIO” in automatico parte la canzone di Riccardo del Turco, cantautore italiano che vinse “Un disco per l’estate” nel 1968. Luglio è il mese dell’anno più caldo e più avvolgente. È il mese in cui gli amori si vivono liberi e il sole

entra nel cuore insieme ai sentimenti e alle passioni. È il secondo mese dell’estate dell’emisfero boreale e deve il suo nome a Giulio Cesare, uno dei personaggi più importanti e influenti della storia. E importante è anche luglio, il mese a lui dedicato. È il mese in cui si svuotano le grandi città e si comincia a partire per le agognate vacanze. È il mese in cui chi ancora non può partire inizia a contare i giorni che lo separano dalla partenza. E Luglio è il mese, più di ogni altro, in cui le mogli e i figli piccoli partono per le ferie. È il mese dei mariti che restano a casa da soli. È il mese degli amanti segreti, dei desideri e delle passioni che si concretizzano. E Luglio è un mese ricco di detti e di proverbi, perché è il mese che prepara tutto e tutti all’autunno e all’inverno prossimi: se piove tra Luglio e Agosto, piove miele, olio e mosto. Se non fa caldo di luglio e di agosto, sarà triste il mosto. Per Santa Maddalena (22 luglio) la noce e la nocciola è piena. La pioggia di Sant’Anna (26 luglio) è una vera manna. Luglio: il mese dei sogni, delle attese, dei pensieri d’amore, delle passioni che finalmente possono essere vissute.

BRESCIAUP • 10


BRESCIAUP • 11


IL CANTO DELLE SIRENE di Tuly Sigalini

L ' eco del fuoco Non mi voglio spegnere. Sono fiammella, incendio, scintilla e poi ancora brace, pronta a riaccendersi. Nessuno sa quanto la vita bruci dentro il mio petto, tra le pieghe del mio cuore, della mia anima. Palpita come battito d'ali, sembra smuovere appena l'aria, poi come eco si propaga in me. Piove sui muri l'ombra della luce, scrive il riflesso di ogni lampo, di ogni accenno di rinascita, come fosse sempre mattino. Voglio un temporale dentro, la forza degli elementi in movimento, il tocco del fulmine che mi accenda. E infine voglio il calore del fuoco, quello che divampa senza scampo, quello che guizza come serpente sulla geometria dei miei pensieri, quello che mi fa ardere, quello che non consuma, quello che m'illumina. Tuly Sigalini BRESCIAUP • 12


GESTIONE ACCESSI BLE/QR

CYBER SECURITY INTERNET OF THINGS

MAPPATURA VIRTUALE

BUILDING INTEGRATOR SYSTEM

TVCC CON INTELLIGENZA ARTIFICIALE

CENTRALE OPERATIVA UNI50518

SUPERVISIONE PSIM/SCADA SVILUPPO APP CUSTOM

VIDEOSORVEGLIANZA CON DRONI RETI NEURALI

PORTIERATO ELETTRONICO

CONNETTIVITÀ SAT/5G

LE TECNOLOGIE PIÙ INNOVATIVE PER LA PROGETTAZIONE, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI SICUREZZA. Costanti investimenti in ricerca e sviluppo ci hanno permesso di raggiungere nel corso dei nostri 25 anni di attività un livello di eccellenza tecnologica rilevante nei principali mercati di riferimento: Industria, Infrastrutture critiche, Grande distribuzione, Istituti bancari, Pubblica amministrazione, Energie rinnovabili, Beni Culturali, Territorio e ambiente.

FILIALI IN ITALIA

MILANO

ROMA

BARI

LECCE

LUCCA

ENNA

Via Industriale traversa III, 15/17 - Cellatica (BS) Call center Italia +39 030 3534 080 info@securitytrust.it - securitytrust.it BRESCIAUP • 13

CAGLIARI


LA CARICATURA DEL MESE di Alessandro Arrighini

PULIZIE INDUSTRIALI PULIZIE CIVILI LOGISTICA

GRANDI

IMPRESE

GRANDI SOLUZIONI WWW.NITORPULIZIE.IT VIA VITTIME DEL !VORO, 43/A | TRAVAGLIATO BS TEL +39 030 37 31 136 | FAX +39 030 311834

ADERENTE A


Professionisti del Relax


Summer Fashion La nostra copertina di Luglio è dedicata all'estate e per il set abbiamo scelto una delle location più suggestive di Brescia, il Cella 404 -Centro Tennis Spalto San Marco, che ringraziamo per la disponibilità. La protagonista è Narcisa Zanca, modella bergamasca molto conosciuta per aver partecipato a numerosi concorsi di bellezza, ottenendo sempre grandi soddisfazioni . Colui che ha scattato le foto è Cesare Palazzo, ormai noto per essere il fotografo ufficiale delle bellissime modelle che ogni mese appaiono sulla pagina “MISS DEL MESE” di BresciaUP. Per questo shooting fotografico è stato deciso un outfit ispirato ai colori del Messico.

BRESCIAUP • 16


I costumi delle talentuose stiliste bresciane Valentina e Vittoria Pellegrini sono entrati in perfetta sintonia con la bellissima acconciatura creata dalla grande artista dei fiori di carta Luisa Peterlongo Lamborghini che, in questa occasione, si è avvalsa del prezioso tocco esperto dell'hair stylist Tony del rinomato salone GO Coppola Olga .

CREDITS Art Director Federica Cocco Photo: Cesare Palazzo Model: Narcisa Zanca Hair stylist: Tony di GocoppolaOlga Crea ione floreale The Paper Moon di Luisa Peterlongo Lamborghini Costumi: lavaleswimwear Ego shop Location: Cella 404

BRESCIAUP • 17


Col suo incredibile “violino blu”, il maestro liutaio Stefano Trabucchi da Cremona alla corte reale di Bangkok… Bello a vedersi ma anche a suonarsi… Una strumento assai speciale in un contesto specialissimo. La suggestiva storia del “violino blu” è in sintesi quella di una commissione assai speciale, per uno strumento specialissimo... Tutto nasce in un contesto dorato, a Oriente, Bangkok per l’esattezza, in seno alla “Princess Galyani Vadhana Institute of Music”, prestigiosa e rinomata scuola di perfezionamento per giovani strumentisti di talento, fondata dalla Principessa Galyani Vadhana, sorella dell’amato re Thailandese Bhumibol Adulyadej (Rama XI). Prima della sua scomparsa, la Principessa aveva tenuto ad avviare nella capitale thailandese una scuola di musica che potesse spiccare per qualità dell’organizzazione e dell’offerta culturale e formativa. E soprattutto per la “visione” e l’apertura decisamente rivolte al futuro. La Principessa Vadhana aveva un colore prediletto, il “blu cielo”, utilizzato sovente per i suoi vestiti regali e le decorazioni. Da qui, la curiosa e indubbiamente originale idea di chi ha proseguito ed ereditato la significativa e lusinghiera mission di mecenatismo della Principessa, di voler far costruire strumenti classici (un violino, un pianoforte ed un clavicembalo) con questo particolare e indubbiamente raffinato e spettacolare colore. Al maestro liutaio Stefano Trabucchi, uno dei più rinomati e affermati artigiani-artisti, espressione felice e moderna della formidabile e antica scuola di Cremona, è stato così ordinato e commissionato un violino blu. Facile a dirsi ma non a farsi, Trabucchi è riuscito a dare vita ad un esemplare unico al mondo. Un capolavoro che pur mantenendo la tradizionale metodologia costruttiva della liuteria classica cremonese, si è per così dire “vestito”, ammantato di una livrea inedita e speciale. “La verniciatura di questo esemplare - ci ha spiegato il maestro - è stata letteralmente una sfida, una partita ardita, a cominciare dal lato tecnico. Le nostre vernici, quelle che usiamo abitualmente, per

BRESCIAUP • 18


capirci, tendono al giallo. Per cominciare, ho perciò dovuto inventare un nuovo sistema per mantenerne intatta la trasparenza, mantenendo immutata la possibilità di percepire tutta la grande bellezza delle tinte naturali del legno, delle marezzature dell’acero e delle venature dell’abete della Val di Fiemme, e nel contempo, far risaltare il blu della Principessa Vadhana. Un risultato raggiunto con l’impiego di pigmenti estratti dai lapislazzuli, con sopra una vernice totalmente trasparente”. Il violino blu ha avuto un gran successo, inaspettato, con un impressionante risalto mediatico: migliaia di condivisioni sui social, servizi tv e video internet, articoli sulla stampa nazionale e internazionale. In Italia ne hanno scritto, tra gli altri, la Repubblica e Ulisse. Trabucchi, 49enne sondriese, dal 1992 con la sua superba bottega nel centro di Cremona messaggero liutaio globetrotter in perenne tour per il mondo a rappresentare e promuovere la sua arte e quella di cui è legittimo erede, e dopo due mesi di lavoro (uno solo per la verniciatura!) ha dunque creato un’altra meraviglia di strumento con la sua resa acustica che risulta assolutamente indenne, uguale agli altri, per nulla soffocata dall’esclusiva necessità cromatica.

E nulla, al solito, viene per caso… In un suo precedente viaggio thailandese del 2015, commosso ed entusiasmato dal grande affetto dei thailandesi per la loro famiglia reale, Stefano aveva realizzato un violino dedicato all’allora sovrano Rama IX, decorato con il suo stemma, che aveva spedito a Bangkok. Omaggio tanto apprezzato, da essere prontamente esposto nella superba mostra dedicata al re nella capitale thailandese. “Sono andato personalmente a consegnare il violino blu lo scorso novembre - racconta Trabucchi - e sono tornato in Thailandia quando è stato suonato alla cerimonia di consegna dei diplomi agli allievi dell’istituto, presente la principessa Sirindhorn. Sorpresa nella sorpresa, a fianco del mio strumento, un incredibile pianoforte blu realizzato dalla Steinway! Che dire? Emozione alle stelle e gioia per questo duo propriamente fantastico!”.

BRESCIAUP • 19

Roberto Messina


Lo Swing Lo swing è un ballo dallo stile rilassato e spensierato, con una tecnica facilmente acquisita dalla maggio parte delle persone. Le diverse velocità della musica sono ottime per l’allenamento del buon gioco di gambe e per apprendere le tecniche di guida e rispondenza, che serviranno anche per l’apprendimento di altri balli. Dopo aver imparato i modelli sia uomini che donne troveranno lo swing un divertente ed appassionante ballo da imparare e praticare.

BRESCIAUP • 20


Benefici: Forma fisica Divertimento Esercizio cardio vascolare Affina il senso del ritmo Allegria e buon umore

Un ballo contagioso dal movimento vivace e spensierato

LOCALITĂ€ BORGO WUHRER 13/15 Brescia

Si ricorda che proponiamo workshop gratuiti di diversi stili di ballo, per iscriversi consultate la nostra pagina Facebook scuola di ballo Arthur Murray Brescia.

Tel. 030336549 brescia@arthur-murray.it www.arthur-murray.it

BRESCIAUP • 21


RIGSAVE CAPITAL a tutto certificate!

Considerato il successo dei primi tre, emessi rispettivamente a marzo, aprile e maggio, Rigsave Capital ha deciso il lancio di un quarto certificate da lei stessa strutturato e listato sul mercato EUROTLX. Dal 26 Giugno, presso qualsiasi sportello bancario, intermediario finanziario abilitato o tramite internet banking in totale autonomia, è possibile l’acquisto con la semplice indicazione dell’apposito Codice Isin. Il Certificate, strutturato da Rigsave Capital ed emesso in partnership con la società svizzera Leonteq, è un prodotto finanziario avente come sottostante 4 titoli azionari, due dei quali quotati al Nasdaq, uno sul mercato Euronext di Amsterdam e infine l’ultimo quotato alla Borsa di Milano. Più nel dettaglio, i sottostanti del certificate sono rappresentati da Intesa Sanpaolo, Western Digital, Activision Blizzard ed Arcelormittal. Intesa Sanpaolo è una delle azioni a più alto dividendo del FTSE Mib, ed in questo momento sta beneficiando, al pari degli altri istituti bancari italiani, della riduzione dello spread BTP/BUND.

La sua solidità è testimoniata dall’aver passato a pieni voti gli stress test previsti dall’EBA (l’Autorità Bancaria Europea) a novembre 2018. Western Digital è il principale produttore mondiale di hard-disk e memorie fisiche, con un business quasi equamente suddiviso nei cinque continenti ed una capitalizzazione di mercato di oltre 14 miliardi di dollari. Arcelormittal è la più grande società al mondo operante nel settore dell’acciaio, con oltre 76 miliardi di Euro di ricavi nel 2018, la società si trova ora in una fase fortemente “bullish” con un target price intorno ai 24 euro. Activision Blizzard è il gigante americano del settore dei videogiochi, con ricavi netti quasi raddoppiati in cinque anni che si attestano oggi a circa 1,887 miliardi di dollari. Il prodotto è accessibile con un importo minimo di 1.000 euro e multipli di questo taglio. Il certificate, che ha una durata massima di 5 anni (in qualsiasi momento è comunque possibile venderlo sul mercato), dà diritto ad una cedola lorda

BRESCIAUP • 22


dell’1,40%, pagata mensilmente al sottoscrittore, a condizione che il peggiore dei 4 titoli non abbia perso più del 40 rispetto al “fixing date” data di prezzamento iniziale), avvenuto il 21 Giugno. Se, comunque, nel mese di osservazione, dovesse accadere tale evento e quindi se il peggiore dei 4 titoli dovesse perdere più del 40% rispetto al prezzamento iniziale, la cedola non sarà erogata e si passerà ad osservare il mese seguente, e così di seguito. Se poi il titolo peggiore dovesse recuperare la perdita ed attestarsi quindi sopra il 60 del “fixing price” iniziale, scatterà l’effetto memory che permetterà al sottoscrittore non solo di incassare la cedola del mese corrente, ma anche quella del mese o dei mesi precedenti nei quali il titolo peggiore ha sforato la barriera. A partire dal sesto mese, inoltre, si attiverà l’osservazione per l’eventuale autocall: condizione che prevede il rimborso del 100% del capitale da parte del sottoscrittore, a condizione che il peggiore dei 4 titoli sottostanti il prodotto finanziario abbia un prezzo superiore rispetto al livello iniziale fissato il 21Giugno. Non solo: ogni 6 mesi il livello per l’autocall si abbasserà di 5 punti, tanto che, prendendo ad esempio l’intervallo temporale che va dal 22 gennaio 2024 al 21 giugno 2024, sarà possibile ricevere il rimborso del capitale al 100%, a condizione che il peggior titolo dei 4 in esame sia sopra la barriera di prezzo del 60% rispetto al prezzamento iniziale. Alla scadenza del certificate, ovvero dopo 5 anni, basterà addirittura che il peggior titolo sia sopra la barriera del 50% rispetto al fixing date iniziale per avere diritto al rimborso del 100% del capitale sottoscritto. Questo perché Rigsave Capital, a prescindere dal rendimento molto appetibile del certificate, stiamo parlando di un 16,8% lordo su base annua e di questi tempi è veramente difficile trovare un prodotto così performante, ha a cuore la tutela dei suoi investitori e cerca sempre di offrire il meglio del panorama finanziario, contenendo i costi. Rigsave Capital!Da investitori per investitori

ITALY: Corso Zanardelli, 38 – 25121 – Brescia LUXEMBOURG: 30, bld Royal, L-2449 Luxembourg Tel. +39 030 3756520 www.rigsavecapital.com - info@rigsavecapital.com


s.r.l.

POZZI ACQUA

Via San Felice, 25 - 25012 Calvisano (BS) Tel. 030.9968650 - E-mail: info@savoldipozzi.it BRESCIAUP • 24


ALBERTO FORTIS..... quarant'anni e non sentirli al Castello Sforzesco di Milano è andato in scena il concerto che rende omaggio ai quarant'anni di carriera dell'artista domese, milanese d'adozione..... e un po' bresciano. Nell'ambito dell'Estate Sforzesca, prestigiosa manifestazione meneghina, nell'atmosfera unica della Piazza d'Armi del Castello Sforzesco, si e' svolto, con una notevole partecipazione di pubblico entusiasta, il concerto di Alberto Fortis, talentuoso artista, che a Milano è legato in modo indissolubile e che non ha mancato di omaggiare anche in alcuni dei suoi brani più significativi. La città, d'altro canto, gli ha sempre tributato grande interesse ed affettuosa vicinanza, insignendolo, tra l'altro, della prestigiosa onorificenza cittadina dell'Ambrogino d'Oro, considerando la sua attività artistica motivo d'orgoglio per la comunità milanese.

I legami con Brescia sono comunque significativi, vuoi per gli innumerevoli concerti ed eventi, anche a sfondo sociale, che nella nostra città l'hanno visto protagonista nel corso degli anni, vuoi per le solide amicizie bresciane che da anni generosamente coltiva. Accompagnato dalla sua Milandony Melody Band con Franco Fky Cristaldi bass, il bresciano Jo Damiani drums, Luca Fraula keiboards e Mary Montesano vocalist, ha eseguito i brani più significativi della sua quarantennale carriera artistica, brani che a tutt'oggi si manifestano attualissimi per la trama musicale, gli arrangiamenti originali e l'inconfondibile poetica. Ma Alberto, non si è di certo risparmiato; ha proposto anche i suoi lavori più recenti come il brano Mamablu, di nuovissima pubblicazione, attualissimo nelle tematiche, reso molto suggestivo dalla presenza sul palco del Coro dei Piccoli Cantori di Milano diretto da Laura Marcora. Parecchi gli artisti ospiti che si sono avvicendati sul palco a festeggiare con Alberto i suoi quarant'anni di carriera; da Rossana Casale, alla bresciana Betty Vittori, a Francesco Baccini, ai chitarristi Luca Rustici, Marco Barusso e Simone Bertolotti al pianoforte nel brano Mamablu. A fare da cornice anche una nutrita delegazione dei City Angels accompagnata dal loro presidente Marco Furlan, sodalizio di cui Alberto è testimonial. L'evento, di non facile realizzazione, si è sviluppato in un'atmosfera magica e questo è anche merito dell'organizzazione, del management di Gianfranco D'Amato, del prezioso contrito dei ragazzi del Fans Club e dello stoico presidente dello stesso, Maurizio Mau Parietti. Il concerto è stato registrato in audio/video e verrà pubblicato in un live audio/video accompagnato da un libro fotografico: un'occasione così eccezionale non poteva non essere documentata, a favore degli estimatori di ogni età di cui Alberto Fortis si può fregiare.

BRESCIAUP • 25

Leopard.


BAGOLINO... tra Bagos, buon cibo e turismo

Quali sono i pregi di essere il sindaco di un piccolo paese ? Il sindaco di un piccolo Comune ha sicuramente il vantaggio di avere un contatto diretto con le persone, permettendo di creare un rapporto umano nel vero senso della parola. Quali sono invece gli svantaggi ? Lo svantaggio è avere la stessa burocrazia e le stesse responsabilità dei “grandi paesi”, ma purtroppo con meno servizi ed ascolto alcune volte. Bagolino è un ottima meta turistica ? Direi di sì! È ritenuta la capitale del turismo Valsabbino, ha una lunga storia ed è un bellissimo borgo, con case addossate, palazzi antichi e strade tortuose, portici, piazze, fontane e le strette scalinate che salgono alla cattedrale di San Giorgio Martire, che gli fanno conservare l’aspetto medievale. Inoltre è al terzo posto come edificio sacro della provincia di Brescia, situata nel punto più alto della città e custodisce dipinti unici. Un tempo era una chiesa di culto per stupire i forestieri che raggiungevano Bagolino.

BRESCIAUP • 26


Oltre la bellezza del paese cosa attrae i turisti ? Senza dubbio il buon cibo e il Bagòss, il formaggio tipico della nostra città. Questo formaggio viene prodotto grazie ad una vecchia ed antica lavorazione che ne mantiene il gusto esclusivo ed invidiato da tanti. Vi consiglio un tour gastronomico che vi permetterà di gustare questo meraviglioso prodotto! Unn’altra attrazione senza dubbio rimane “il carnevale di Bagolino” per il suo folklore tipico, conservatosi tale in virtù della posizione isolata del paese e, nel tempo,ha acquisito notorietà crescente attirando anche l’attenzione di studiosi di etnologia. La festa si articola in due manifestazioni distinte, animate rispettivamente dalle eleganti figure dei Balarì ballerini e suonatori e dalle figure grottesche dei Maschér (maschere). I tuoi progetti per il futuro di Bagolino ? Vorremmo rilanciare il turismo, puntando sui giovani e dandogli più spazio con alla guida persone con più esperienza.

Il Sindaco con Giusy Pelizzari, neo presidente della Cooperativa Valle di Bagolino, che raggruppa tutti i produttori di Bagoss. l Sindaco di Bagolino visita la premiata cantina di stagionatura “Baita del Bagoss” di Bonera Enrico Zeno Marca in visita al negozio storico "Da Nello" di Andrea Pelizzari e la moglie Laura Carè Il primo cittadino è con Sara Scalvini, la vincitrice di Cuochi d’Italia, trasmissione televisiva condotta da Alessandro Borghese (Sara è la ragazza vestita di arancio nell altra foto è con la madre )


Uno staff di 40 persone e 30 anni di attività. 30 anni di ricerche, raccogliendo le esigenze del mercato per fornire risposte adeguate a tutte le necessità dei clienti. Stiamo parlando di ITALFIL, l’azienda fondata nel 1983, situata a Travagliato, terra bresciana. Grazie alla sua flessibilità, è diventata oggi una delle migliori aziende per quanto riguarda la produzione di contenitori in filo d’acciaio pieghevoli e impilabili per lo stoccaggio, il trasporto di merci industriali e la logistica, il settore enologico e l’esposizione di prodotti commerciali. Tutti i prodotti sono progettati, sviluppati e realizzati, garantendo un’adeguata finitura secondo gli standard e le linee guida più severi. Inoltre, per Italfil sono molto importanti anche la Sostenibilità ambientale, etico-sociale ed economica. Per questo, nel 2011 ha deciso di investire nel “solare”, installando un impianto fotovoltaico di 2000 mq per consentire all’azienda un’ottica di ecosostenibilità a zero emissioni sul territorio.

ISO 9001 Certificazione sulla qualità ISO 14001Certificazione ambientale ISO 18001 Certificazione sicurezza sul lavoro Certificazione Alperia 100 energia verde . La rete di vendita e distribuzione Italfil opera anche in diversi paesi europei, esportando il 60% della loro produzione in tutto il mondo. Mentre in Italia, hanno creato la Be4, filiale con lo scopo di offrire servizi e prodotti dedicati al mercato del Retail Organizzato. Una “realtà in movimento”, quindi, come dice il loro slogan. Ed infatti non si fermano mai: grazie alla loro gestione flessibile e alla capacità di produzione nel corso degli anni hanno costantemente aumentato il fatturato, sviluppando nuovi prodotti per molti clienti. Andate a visitare il loro sito www.italfil.it per qualsiasi informazione tecnica o commerciale di cui potreste aver bisogno.

Per assicurare che è un’azienda in grado di realizzare materiali capaci di soddisfare i requisiti specificati nel contratto con il cliente e, quindi, di garantire un prodotto o un servizio di qualità, Italfil ha acquisito varie certificazioni:

BRESCIAUP • 28


Italfil snc di Guerra D. & C Via dell’Artigianato, 45 - 25039 Travagliato (BS) ITALY PHONE +39 030 6864006 | FAX +39 030 6864764 | www.italfil.it | italfil@italfil.it

BRESCIAUP • 29


STUDIO LUMINI E ASSOCIATI di Emanuele Lumini

COSA ACCADE QUANDO L’ETICA ENTRA IN AZIENDA? Con l’avvento della teoria degli stakeholders di Edward Freeman, aziende di tutto il mondo hanno cambiato modo di rapportarsi con gli ambienti interni ed esterni all’azienda stessa. L’azienda tradizionale che aveva come unico obiettivo quello di creare un ritorno economico ai proprietari e shareholders, adesso inizia a preoccuparsi anche dei bisogni e problemi di diversi enti e gruppi sociali come dipendenti, fornitori, consumatori, clienti, concorrenti nell’industria e molti altri. Al fine di avere un impatto positivo su tutte le realtà con cui l’azienda ha delle relazioni, non solo il management deve fare le giuste scelte ma deve anche invitare i suoi dipendenti ad influenzare positivamente coloro che gli stanno attorno, per questo motivo viene stilato il Codice Etico Aziendale. Quest’ultimo è un documento che definisce i doveri morali e responsabilità etico-sociali dei dipendenti, i quali non sono obbligati ma invitati a seguire le norme definite dato che il Codice è uno strumento volontario e non vincolante ai sensi di legge. Alcuni tra i principi generali contenuti nel Codice sono: equità ed uguaglianza, trasparenza, onestà,

diligenza, imparzialità, riservatezza, tutela della persona e tutela aziendale. Il management vuole prevenire comportamenti illeciti o irresponsabili da parte di chi lavora per l’azienda verso i propri stakeholders, in modo da gestire equamente ed efficacemente le relazioni umane e per sostenere la reputazione d’impresa con il fine di creare un’immagine di fiducia verso l’esterno. Questo concetto fa parte della Responsabilità Sociale d’Impresa (Corporate Social Responsibility), uno dei pilastri della teoria degli stakeholders, che aiuta l’azienda a costruire la lealtà dei clienti, salvare i costi e migliorare efficienza operativa, assumere, motivare e conservare la qualità dei dipendenti, trovare e sfruttare nuove opportunità imprenditoriali. Il Codice Etico Aziendale serve a indirizzare i dipendenti verso ciò che è giusto, responsabile e etico secondo il management, prevenire incomprensioni e scandali interni, e alleviare la pressione degli stakeholders.

BRESCIAUP • 30


BRESCIAUP • 31


STUDIO CAPPIELLO di Roberto Cappiello

AZIONISTI BANCA VALSABBINA:

si confermano favorevoli agli azionisti gli ultimi pronunciamenti dell’ACF Sono passati ormai 4 anni dall’assemblea del 1 Aprile 2015 di approvazione del bilancio 2015 che ha visto fissare il prezzo delle azioni della banca a 14 euro. Un brutto colpo per i quasi 40.000 azionisti che si sono visti ridurre di oltre il 20% il valore delle proprie azioni. Purtroppo era solo l’inizio. Oggi le azioni della banca Valsabbina quotano sul mercato i-Mtf appena 4,75 euro, ben lontano dai 18 euro a cui ci si era abituati a vederle nonostante le quotazioni di tutti i principali istituti bancari avessero perso quasi il 90% del loro valore nei dieci anni precedenti. I risparmiatori le ritenevano “sicure” perché come tali gliele avevano proposte, e poi ……non calavano quasi mai, andavano sempre su, come se la Banca Valsabbina vivesse un contesto economico completamente diverso da quello delle altre banche, come se fosse immune dai problemi di crediti deteriorati che hanno colpito il settore. La realtà è quella tipica dei titoli illiquidi che non sono quotati su un mercato regolamentato ma negoziati in contropartita interna dalla banca. Vale a dire un sistema in cui era la banca a stabilire il prezzo delle azioni nel corso dell’assemblea dei soci. Nel caso della Valsabbina a partire dal 2 Maggio 2007 era stato introdotto un sistema di scambi organizzati in cui si cercava di agevolare lo scambio delle azioni anche se di fatto gli scambi erano sempre ridottissimi. Naturalmente nemmeno il passaggio nel 2015 alla negoziazione sull’ i-Mtf è bastato a dare una svolta. Era prevedibile visto che è un sistema multilaterale di negoziazione che fa capo all'Istituto Centrale

delle Banche Popolari Italiane, Iccrea, Aletti, Banco Popolare e Banca Sella, destinate a sparire poiché già da anni gli scambi sono rarefatti per la quasi totale assenza di acquirenti e soprattutto per lo scarso intervento del Fondo acquisto azioni proprie della banca. La buona notizia è che in tutti i pronunciamenti dell’ACF arbitro per le controversie finanziarie sul caso, ricorre il tema secondo cui l’intermediario non ha diligentemente assolto agli obblighi su di esso gravanti ai sensi dell’art. 21 del TUF e delle relative norme di attuazione, particolarmente per quanto attiene alle “informazioni, comunicazioni pubblicitarie e promozionali” artt. 27-28 Regolamento Intermediari) “sugli strumenti finanziari” art. 31, Regolamento Intermediari ; obblighi da intendersi specificamente rafforzati laddove si tratti, come nel caso di specie, di prodotti “illiquidi” ai sensi della Comunicazione Consob del 2 marzo 2009 n. 9019104. Cosa fare per vedere risarcito il danno? Per prima cosa presentare un reclamo alla banca per non essere stati adeguatamente informati sui rischi potenziali derivanti dalla sottoscrizione di azioni illiquide chiedendo appunto il rimborso dell’intero valore investito. Successivamente, se la risposta della banca è negativa o non dovesse rispondere

BRESCIAUP • 32


entro 60 gg, si procederà con il ricorso all’ACF. Al momento non abbiamo segnalazioni che la banca non si stia ottemperando ai pronunciamenti dell’ACF, ma non si può escludere che decida di non farlo se le richieste cominciano a diventare numerose come nel caso della Banca Popolare i Bari per esempio. In tal caso si dovrà mettere in conto un azione legale preceduta da un tentativo obbligatorio di conciliazione. A differenza del ricorso all'Acf, intentare causa -preceduta dalla mediazione obbligatoria- vuol dire intraprendere un percorso lungo e costoso. Il solo fatto che le azioni siano oggi difficilmente vendibili non attribuisce il diritto al risarcimento, ma occorre verificare caso per caso se la banca ha rispettato la normativa sia al momento del collocamento o della negoziazione, sia in seguito, con particolare riguardo alla disciplina degli strumenti finanziari illiquidi. Aduc mette quindi a disposizione il proprio team di avvocati esperti in diritto finanziario e di consulenti finanziari indipendenti per valutare le posizioni degli interessati.

s e v Lo PANE

SALAME L A S E M P L I C I TÀ È L’INGREDIENTE CHE PREFERIAMO

Il primo passo è compilare la form disponibile all'indirizzo https

investire aduc it iniziative firma id

0

Si verrà poi contattati per approfondire (valutazione che non prevede costi).

www.aliprandi.com Via Mandolossa, 25 25064 Gussago (BS) TEL. 030 2520077


EUGENIO MASSETTI

Presidente Confartigianato Brescia E Lombardia

OLIMPIADI INVERNALI 2026: sondaggio Confartigianato a imprese e artigiani

IL PRESIDENTE MASSETTI: " OPPORTUNITA’ DI CRESCITA PER PMI E TERRITORIO " Dopo la lunga l’attesa, l’esplosione di gioia. MilanoCortina, ma soprattutto l’Italia, si aggiudicano le Olimpiadi Invernali 2026. Quali saranno le occasioni di sviluppo per le imprese e il territorio, contanto che la Lombardia in primis, ne sarà direttamente coinvolta? Per l’occasione Confartigianato ha effettuato un sondaggio web proprio su questi temi e rivolto ai proprio associati. «Olimpiadi Invernali: un’opportunità per le MPI e le imprese artigiane?». Obiettivo comprendere come l’evento venga percepito dalle MPI e dalle imprese artigiane lombarde, in termini di ricadute economiche sul territorio e sul tessuto produttivo. Dall’analisi delle oltre 800 risposte raccolte è emerso che cun’impresa su tre (29,8%) ritiene che le Olimpiadi invernali MilanoCortina 2026 rappresenteranno un’opportunità per la propria impresa. Quota che si alza al 59,5% se restringiamo il focus d’osservazione alle sole micro-piccole imprese localizzate nei due territori direttamente coinvolti (Milano e Sondrio). « Il sondaggio, ma soprattutto i fatti, occasioni come questa non sono solo momenti per vivere il lato bello e spettacolare dello sport, tifando per i campioni preferiti, ma anche opportunità di crescita per l’intero territorio, con ricadute immediate in termini di turismo e indotto e altre di più lungo periodo, come

Nelle foto: il presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti

il miglioramento delle infrastrutture e l’apertura di nuovi contatti commerciali per le imprese» ha commentato il presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti. Dal sondaggio di Confartigianato si evince anche che le micro-piccole realtà produttive lombarde, vedono le Olimpiadi 2026 come un’opportunità per il loro business nel 37,7% dei casi e prevedono di poter essere coinvolte direttamente o indirettamente attraverso i propri committenti nella realizzazione di lavori di installazione/costruzione pre-evento, con una maggiore accentuazione per le imprese dell’Edilizia e delle Installazioni di impianti; nel 29,9% dei casi prevedono di essere coinvolte nell’offerta di prodotti servizi ai partecipanti e ai turisti durante lo svolgimento dei giochi, con una maggiore accentuazione per le imprese dei Servizi; e nel 27,7% dei casi prevedono di poter partecipare alla fornitura di prodotti/servizi nella fase di realizzazione dei giochi, con una maggiore accentuazione per le imprese del Manifatturiero. La quasi totalità (94,6%) delle MPI e delle imprese artigiane lombarde intervistate ritengono che l’evento possa comportare vantaggi non solo per la propria impresa ma anche, e soprattutto, per l’intera economia della regione. «Alla luce di questi dati – conclude il presidente Massetti – ci auguriamo che le Istituzioni sappiano lavorare per il bene del territorio, non facendosi sfuggire occasioni di crescita importanti da più punti di vista, con il coinvolgimento delle imprese locali. Il primo punto su cui lavorare e che può trarre grandi vantaggi da questa importante vittoria sono le infrastrutture, tasto su cui Confartigianato batte da sempre. Facciamoci trovare pronti per questo evento mondiale».

BRESCIAUP • 34


BRESCIAUP • 36


BRESCIAUP • 37


QUANDO L’AMORE DIVENTA UNA MALATTIA. .. E vissero felici per sempre.

si sentono a casa e condividono le loro esperienze senza interferenze, soli, in segreto appunto. SE UNO DEI DUE RINUNCIA A SE STESSO INIZIANO I GUAI Un amore malato inizia con l’insicurezza di uno dei due partner, si mente a se stessi e si costruisce una realtà parallela per paura di distaccarsi dall’altro, per sopravvivere, per non ammettere di essere in errore, per paura di restare soli creando quella che viene definita una dipendenza affettiva.

Chiudono così le favole più belle della Walt Disney, hanno fatto il giro del mondo e lo hanno detto in tutte le lingue. Nessuno ci ha spiegato che la realtà è lungi dall’essere così scontata, che la casetta del Mulino Bianco è come la favola di Cenerentola, ti fa innamorare di un sogno che non esiste, perché anche il rapporto più promettente non è privo di conflitti, crisi e cambiamenti repentini. L’amore è una gran fregatura che vale la pena di vivere oppure è una trappola dorata da cui è meglio stare lontani? Nessuno potrà rispondere con certezza a questa domanda, perché ogni relazione ha le sue regole, quello che possiamo fare è non mentire a noi stesse se non siamo felici. Prima di capire cos’è l’amore malato dobbiamo chiederci cosa significa vivere una relazione sana. Il rapporto sano è terapeutico, si dovrebbe stilare una sorta di contratto, quello che definisco il “giardino segreto” luogo in cui ognuno dei due vive l’altro nella massima condivisione, si è se stessi in tutto e per tutto. Fuori dal giardino segreto entrambi costruiscono relazioni, lavorano, intrecciano rapporti in piena libertà, nella fiducia assoluta. Quando si incontrano nel loro “giardino segreto”

Che cosa ci succede? Si rinuncia a se stessi. Essere narcotizzati dall’insoddisfazione crea dipendenza, si cade in una rete di sudditanza intrisa di trappole mentali inespugnabili. Più il rapporto si complica di regole sconosciute, più si rafforza la catena della dipendenza. Il gioco perverso del voler a tutti i costi risolvere, giustificare e capovolgere una situazione, per nulla chiara, mette in pericolo la stabilità della parte debole, colui o colei che crede di amare alla follia e non accetta di non essere ricambiato. Il 96% delle donne che hanno subito una violenza psicologica dichiarano di non aver compreso da subito di essere incappate in una relazione malata, ma di aver giustificato ogni atteggiamento scambiandolo per atto d’amore o di riconoscimento. L’argomento di Cuore in Trappola è proprio questo, la storia di Anna e Davide e la loro relazione malata durata 4 lunghi anni. Ecco che cosa trovi nel libro: • esperienza • analisi • riflessioni Ecco cosa non trovi: • suggerimenti • consigli • soluzioni Grazie alla mia professione di Counsellor ho avuto modo di incontrare centinaia di donne e ognuna di loro ha condiviso con me la sua esperienza.

BRESCIAUP • 38


NON CI SONO REGOLE – NON CI SONO RICETTE L’amore ha e avrà sempre un limite chiamato DIGNITA’ perché il rispetto per se stessi ha un prezzo molto alto, che non ammette sconti. Se non apri gli occhi in fretta ti ritrovi a convivere con la più atroce delle partite finché il sentimento diventa così doloroso che pensi sia insopportabile. Un amore malato ti toglie la vita piano piano, un pezzetto alla volta e diventa pericoloso. La vita ruota attorno alle stranezze del partner, alle sue assenze, ai suoi sbalzi d’umore, ti senti sopraffatto dalle emozioni spesso contrastanti di amore e odio, di abbandono e di lotta. Ci si priva del proprio intuito perché viene meno la capacità di fidarti di te stesso, l’incubo non finisce mai perché ogni gesto inaspettato positivo si trasforma in speranza, ogni piccola carineria in pegno d’amore. La trappola è l’illusione di essere innamorati, il sentirsi vivi solo perché si è in coppia, alimentando il mostro dell’amore fasullo, inesistente, malato. Quali sono le conseguenze? Sei costantemente depressa, frustrata, insicura, la tua autostima è a terra. Cosa fare per uscirne? Pensare che soli non si possa vivere Pensare di poter cambiare il partner Pensare di essere nel giusto É difficile ma puoi farcela, fatti aiutare da uno psicologo psico-terapeuta, da un counsellor professionista. Ricorda che l’amore ha le sue regole, ma tra queste non c’è la distruzione della personalità.

CUORE IN DI STEFAN

TRAPPOL A

IA DOIMO

ZILIO https://ww w.lafeltrine lli.it/libri/s imo-zilio/c tefania-do uore-trapp ola/97888 56798517


con il sostegno di:

con il patrocinio di:

in collaborazione con:

IL PIU' PRESTIGIOSO EVENTO INTERNAZIONALE CHE UNISCE MUSICA, CULTURA E BUSINESS NEL CUORE DELLA MUSIC VALLEY dal 27 al 29 settembre 2019 Fiera di Cremona

WWW.CREMONAMUSICA.COM Piazza Zelioli Lanzini, 1 - 26100 Cremona | Tel. +39 0372 598 011 | info@cremonamusica.com BRESCIAUP • 40


42

ITALIA CONCEPT

44

APIQUE L’APE BOUTIQUE

46

ITALIA LOVES SICUREZZA

48

ROTARY CLUB BRESCIA MANERBIO

50

CHE SPETTACOLO!

52

GRANDE SUCCESSO FIRMATO CAFFÈ N°2

SEGUICI SUL PROFILO INSTAGRAM E SUL PROFILO FACEBOOK

BRESCIAUP

BRESCIAUPEVENTS

BRESCIAUP • 41


BRESCIAUP EVENTS

Barber

italian concept Domenica 16 Giugno a Orzinuovi presso il centro Italmark , Gianni di Italian Concept ha inaugurato insieme al suo nuovo socio Claudio Bocchio il quinto negozio personale e L ottavo sul territorio dopo quelli di Via Solferino e Via San Rocchino a Bs, Castenedolo, Castiglione delle Stiviere,Ghedi e Bagnolo. Prossimamente si stanno gettando le basi per una nuova apertura a Salo’ sul Lago di Garda. Bella inaugurazione come sempre anche questa di Orzinuovi, con rinfresco e dj al seguito! Il motto di Gianni continua “ Abbiamo un sogno, un nuovo concetto di salone con i nostri collaboratori al centro del nostro progetto” Avanti così Italian Concept!!!! WHO WHERE

TEL. FACEBOOK

INSTAGRAM PHOTO

ITALIAN CONCEPT Viale Adua,35 Centro commerciale Italmark 0300984643 Italian Concept Orzinuovi ( Brescia) italianconcept orzinuovi Selene Zarcone

BRESCIAUP • 42


BRESCIAUP • 43


BRESCIAUP EVENTS

APIQUE L’APE BOUTIQUE 19 Giugno 2019 Apique abiti sartoriali in passerella Mercoledì 19 Giugno 2019, nel cuore della valtenesi, all’interno della Winery Conti Thun a Puegnago del Garda si è svolta la sfilata di moda di Apique L’Ape Boutique con l’inaugurazione della terza Apique. La bellissima serata ha visto protagonisti abiti sartoriali in puro lino e pizzi San Gallo indossati da splendide modelle acconciate dall’ Hair Studio Lory, che hanno sfilato su passerella di vero prato all’estestita dal Garden Hobby verde Alessi. Il marchio ormai consolidato, lo si può trovare in provincia di Brescia , Mantova, Verona e Trento e su tutto il territorio del lago di Garda. Apique si avvale di preziosi collaboratori e anche in questa serata hastupito il pubblico presente.

WHO WHERE

TEFACEBOOK INSTAGRAM

Apique, l’ape boutique Via Trevisago, Manerba del Garda Apique l’apeboutique #apiqueapeboutique

BRESCIAUP • 44


BRESCIAUP • 45


BRESCIAUP EVENTS

Italia Loves Sicurezza 12 Luglio 2019 Brescia Nella giornata del 12 Luglio, presso il museo Mille Miglia si è tenuto l’appuntamento con Italia Loves Sicurezza: valori più che parole! Italia Loves Sicurezza è un movimento di persone unite dalla stessa passione per salute e sicurezza, un network di uomini e donne che credono nella necessità di rivoluzionare il modo in cui questi temi sono comunicati e vissuti, adottando canali di comunicazione basati sulla partecipazione, sul coinvolgimento, sull’emozione. È lo spazio dove gli Ambasciatori della Sicurezza si riuniscono, si confrontano e si mettono a disposizione gli uni degli altri per far circolare idee, strumenti, progetti e informazioni utili al cambiamento culturale. È un luogo di cooperazione e condivisione, con il solo obiettivo di raggiungere il fine comune della sicurezza. A crederci è anche Nitor Società Cooperativa che si propone come società all’avanguardia capace di soddisfare qualsiasi esigenza legata sia alla pulizia che alla gestione tecnicofunzionale dei servizi di struttura immobiliare, civile ed industriale, intervenendo attraverso la gestione globale, unificata ed integrata. Si rivolge al privato e alla Pubblica Amministrazione, clientele unite dalla ricerca di un servizio efficace, qualitativo ed economicamente competitivo. Il dibattito è stato al centro dell’incontro, aperto da una visita collettiva al museo Mille Miglia e concluso con un’aperitivo relazionale. Per promuovere i giusti valori è intervento Andrea Trespidi Ambassaddor di Italia Loves sicurezza illustrando le necessità di un cambiamento, di un profondo rinnovamento culturale, da innescare innanzitutto con l’esempio proponendo di diventare noi stessi il cambiamento che vorremmo vedere realizzato.

Parole come coraggio, cultura, innovazione, fiducia e viralità sono costanti per Italia Loves Sicurezza è un progetto ideato e coordinato dalla Fondazione LHS di Saipem , una realtà no profit che nasce con la missione di diffondere una nuova cultura di salute e sicurezza in Italia, proponendo strumenti pratici per comunicare in maniera innovativa ed emozionale queste tematiche, dai luoghi di lavoro per arrivare ad ogni ambito sociale.

WHO WHERE

FACEBOOK

BRESCIAUP • 46

WEB

Nitor Via Vittime del Lavoro, 43/A Travagliato (BS) NITOR SOC. COOP. @nitorpulizie www.nitorpulizie.it


BRESCIAUP • 47


BRESCIAUP EVENTS

Rotary Club Brescia Manerbio Alla presenza del Governatore Renato Rizzini, del dr. Stefano Pavesi, prossimo Segretario Distrettuale, in rappresentanza del Governatore Entrate, di Adriano Lecci, Governatore Emerito e Assistente del Governatore all’epoca della costituzione del Club, di Cesare Proto, Presidente del RC Montichiari (patrocinatore della fondazione del nostro Club) all’epoca della costituzione del Club al quale donò la campana che segna l’inizio e la fine di ogni nostra riunione, degli assistenti del Governatore: Luigi Maione e Cristina Rodondi, di molti Presidenti e Soci di altri Club Rotary, si è dipanata una serata sapientemente pilotata dalla nostra ospite, giornalista e speaker di RTL 102.5 Giusy Legrenzi, che ha accompagnato (tra momenti leggeri ed altri di pià alto spessore istituzionale) verso il momento di maggiore impatto: il discorso del Governatore Rizzini che ha enumerato i meriti del Rotary International, senza dimenticare le iniziative finalizzate a livello locale. Tra queste è importante segnalare che il nostro Club è stato insignito di una targa a ringraziamento per il

supporto dato al Service Distrettuale, con il quale è stato donato un macchinario importante alla Oncologia Pediatrica degli Spedali Civili di Brescia. Immediatamente successivo è stato il passaggio del Rotaract Brescia Manerbio tra il Presidente Paolo Barbieri e l’entrante Alessandra Vazzoler. Poche ed emozionate parole da parte dei due giovani, che hanno avuto il nutrito supporto di tutti i rotaractiani presenti. Il Passaggio tra Sandro Vazzoler e Michele Minervini, suggellato da un caloroso abbraccio fraterno, ha invece dato la possibilità al dr. Vazzoler di stigmatizzare l’avventura di questo anno nel quale molte sono state le azioni intraprese grazie al prezioso apporto innanzi tutto della moglie Giuseppina e poi di tutti i Soci del Club. L’avv. Minervini ha invece dato una prima esposizione di quelli che saranno i principali obbiettivi del Club, senza dimenticare le altre iniziative pianificate su più anni in coordinamento con i presidenti e con il Consiglio.

WHO

Rotary Club Brescia Manerbio

FACEBOOK

Rotary Club Brescia-Manerbio

BRESCIAUP • 48


BRESCIAUP • 49


BRESCIAUP EVENTS

CHE SPETTACOLO! Compleanni riuniti per i due ex Gattoni (Gatti di Vicolo Miracoli). Parliamo di Umberto Smaila e Jerry Calà,un vero “Birthday Show” per la coppia che ha spento 137 candeline! Umberto Smaila ha compiuto 69 anni e Jerry Calà invece 68. È accaduto all’antico casale ”I Tre Camini” di Costermano, di cui Jerry è socio, location ideale per festeggiare fino all’alba con le rispettive famiglie e gli amici di sempre. Tra i molti vip presenti gli attori Massimo Boldi e Fabio Testi, lo sportivo Sergio Pellissier e la giornalista e volto Mediaset Claudia Peroni e tra i grandi amici non poteva mancare Beppe Sigurtà, dell’omonimo parco anche lui tra i festeggiati come anche Rossella la moglie del padrone di casa, i manager Alex Intermite e Alexander Tempestini. Cibo di altissima qualità garantito da Gianni Priante socio gestore dei Tre Camini. L’Aperitivo è stato offerto da un altro grande amico, Paolo Ziliani, patron delle cantine Berlucchi. La serata è stata condotta dal grande amico fraterno Puccio Gallo del Sestino Beach che con la maestria di sempre ha introdotto il grande show (quasi) improvvisato di Jerry, Umberto e due divertentissimi e scatenati Massimo Boldi alla batteria e Fabio Testi che ha sfoderato insieme a Jerry un divertente momento con le canzoni popolari venete con un pubblico in visibilio anche per la partecipazione dei figli dei festeggiati Johnny ,Rudy e Roy, il tutto accompagnato dalla band di Jerry Calà il turno notturno (Giovanni Pepe, Sabino Barone, Davide Zoccolo). L’attuale ristorante, ricavato all’interno del Casale, è nato nel 1985 dalla lungimiranza di Gianni Priante che, grazie alla collaborazione dell’amico Jerry Calà, ha dato vita ai “Tre Camini” con lo scopo di offrire una autentica riscoperta della cucina tradizionale e della tipicità; scelta attualmente avvalorata dai maggiori esponenti della ristorazione italiana. In questi ultimi anni, nel ristorante, opera, anche in qualità di sommelier, Michele Priante. WHO

I Tre Camini

WHERE

Località Murlongo, 82 Costermano sul Garda

.WEB

www.trecamini.it

FACEBOOK Tre PHOTO:

Camini

Feder BRESCIAUP • 50


BRESCIAUP • 51


BRESCIAUP EVENTS

grande successo firmato CAFFè N°2 Giovedì 11 Luglio 2019 L’aperitivo abruzzese ormai è un appuntamento fisso a cui gli affezionati clienti del Caffè n 2 non riescono proprio a rinunciare e così anche stavolta è stato un gran successo nonostante il silenzio musicale in rispetto del brutto incidente accaduto nei giorni precedenti a pochi metri da noi. Un Giovedì esplosivo dove i protagonisti di questa serata sono stati ancora una volta gli Arrosticini che sono arrivati direttamente dall’ Abruzzo, la birra e i sorrisi di tutti i partecipanti. In attesa del prossimo event lo staff del caffè n2 vi aspetta tutti i giorni con i suoi famosi aperitivi .

WHO WHERE FACEBOOK PHOTO

Caffè n°2 Piazzale Arnaldo, 1 Caffè N2 Cesare Palazzo

BRESCIAUP • 52


BRESCIAUP • 53


Cinque prestigiose Un’indimenticabile soggiorno nel

EsclusivA&MONuMENTAlE lOCATION IdeAle per eVeNTI sfArzOsi, CONIugA lO CHArMe dellO sTIle ClAssICO ANNI ’30 Al cOMfOrT del preseNTe.

hotelbrescia.com

AI pIedI del suGGEsTivO CAsTellO dI BresCIA OFFre uNA rAffiNATA AccOGliENzA; lOCATION IdeAle per MeeeTINg dI lAvOrO.


location in un solo gruppo HB HOTEl c uore de l l ’i nca nte vole cit tà di Bre s ci a e di ntorn i

PANOrAMicA lOCATION sul lAGO di GArdA IdeAle per uNA VIllegIATurA IMMersA IN uNA NATurA iNcONTAMiNATA All'INsegNA del cOMfOrT.

AccOGliENTE e disTiNTO, È IdeAle sIA per sOggIOrNI dI lAvOrO&svAGO grAzIe AllA pOsIzIONe cENTrAlE VICINO AllA sTAzIONe FerrOVIArIA.

cOMOdiTà e TrANquilliTà sONO I CArATTerI dIsTINTIVI dellA sTruTTurA, OlTre Ad uNA CAlOrOsA AccOGliENzA per luNgHI sOggIOrNI dI rElAx.


B17 by MARTUCCI tra positività e superstizione Sul prestigioso palco del Pitti Uomo di Firenze, nella splendida cornice di Villa Vittoria, viene inaugurato il nuovo brand B17. Ideatore e fondatore Giuseppe Martucci, bolzanino dal sangue pugliese. B17 deriva dall’iniziale del suo nome e dal numero 17, il numero che lo ha sempre identificato. “La nostra filosofia è la nostra forza”, questo lo slogan dell’azienda. Per niente scaramantici, affrontano positivamente la vita e le loro creazioni li identificano a pieno, in quanto catturano la loro serenità e la rendono a chi le indossa. Rigorosamente made in Italy, B17 è nato per soddisfare le richieste di clienti sempre più esigenti che vogliono indossare proposte originali e di alta qualità. Il giorno dell’inaugurazione erano presenti numerosi personaggi del mondo dello spettacolo tra attori, sportivi ed influencer. Insomma solo positività e nessun tipo di superstizione è la proposta di B17. Un grande in bocca al lupo!

BRESCIAUP • 56


Via L. Galvani, 4/A 25010 San Zeno Naviglio (BS) Tel. 030 3534168

Mille 139 Miglia


The Crowsroads sono un duo folk e blues formato da due fratelli, Matteo Corvaglia (24 anni, chitarra e voce) e Andrea Corvaglia (20 anni, armonica e voce). La loro storia musicale inizia nel 2009, quando si avvicinano da autodidatti ai rispettivi strumenti musicali. Nel 2012 pubblicano un EP, “Some sky inside my pocket”, con 4 brani scritti da loro. Il loro repertorio è costituito, oltre che da brani di loro composizione, anche da cover di cantautori folk e blues americani e inglesi. Il 14 aprile del 2013 vincono “Deskomusic”, concorso musicale tra gli istituti superiori bresciani ideato da Franco Zanetti (che trent’anni prima era stato la pedana di lancio dei Timoria). Ad aprile del 2015 pubblicano il singolo “Athens”, e qualche mese dopo il loro brano “Pirate flag” è inserito nella colonna sonora del film “Rosso mille miglia”. Nella compilation “65 Sanremo”, uscita nel 2016, è inclusa una loro personale versione di “Sentimento”, il brano degli Avion Travel che vinse il festival di Sanremo nel 2000. Nel maggio 2016 pubblicano il loro primo album, “Reels”, contenente 11 cover e tre inediti. Nel settembre 2016 vincono la 13ma edizione del concorso “L’artista che non c’era” e il premio speciale “Muovi la musica”. Nel 2016, e poi nel 2017 e nel 2018, sono invitati a prendere parte al “Buscadero Day”. Nel giugno 2017 il loro inedito “Golden City” è inserito nella compilation dei “Pistoia Blues” (e lo stesso accade nelle compilation dell’anno seguente per un altro inedito, “Busking out on a monday”). Nel febbraio 2018 sono ospiti delle rassegne collaterali del Club Tenco. Hanno aperto i concerti per Steve Forbert, Robben Ford, Treves Blues Band, Frankie Chavez, Stef Burns, Judith Owen, Jono Manson e John Popper, Larry Campbell e Teresa Williams.

S’intitola “On The Ropes” l’atteso nuovo album di inediti realizzato dai Fratelli Corvaglia in arte The Crowsroads. Il disco è pubblicato da Vrec Music Label (Audioglobe distribuzione) in versione Mp3, streaming digitale, CD ed in vinile in edizione limitata. Nella tracklist di 12 canzoni figurano diversi ospiti tra cui la cantautrice britannica Sarah Jane Morris che duetta nel brano “Seaweed”, il cantautore e polistrumentista portoghese Frankie Chavez in “Monologue”, il musicista e produttore americano Jono Manson in "The Gardener's Daughter”. Non mancano i musicisti di livello che hanno registrato il disco e talvolta accompagneranno il duo in alcuni importanti appuntamenti live: Phil Mer (batteria), Andrea Gipponi (basso), Michele ‘Poncio’ Belleri (chitarre), Michele Bonivento (tastiere), Stefania Martin (cori) e Antonio Giovanni Lancini (chitarra classica e mandolino). Il disco è stato prodotto da Antonio Giovanni Lancini, che ne ha curato anche gli arrangiamenti e da Paolo Salvarani, registrato da Paolo Costola al “MacWave studios” di Brescia e mixato e masterizzato da Lorenzo Cazzaniga, tecnico del suono di artisti italiani come Claudio Baglioni, Enrico Ruggeri, Negramaro ecc.. al “Alari Park studios” a Cernusco sul Naviglio (MI).

BRESCIAUP • 58


Scopri il nostro Aperitivo con Appetizers a bordo piscina

via spalto san marco, 22 | brescia info e prenotazioni | 030 3752955

cella404

335 5331339


La consolidata festa popolare di Fornaci si presenta con la XXVIII° edizione che si svolgerà all’interno dell’oratorio della Parrocchia San Rocco dal 30 Agosto all’8 Settembre 2019. Oltre alle famose serate culinarie, questa edizione offrirà un ricco carnet di avvenimenti sportivi e culturali, senza dimenticare la pesca di beneficenza. Saranno serate piene di serenità e amicizia grazie ai numerosi volontari che si adoperano per la buona riuscita della manifestazione. Un sentito e caloroso grazie a tutti coloro che parteciperanno.


Oltre mezzo secolo di scuola ed amicizia. Wiva la scuola Tito Speri di Rezzato.

Da allora sono passati oltre 50 anni e il gruppo degli ex alunni, che nel 68 frequentava la prima elementare, continua a tenersi in contatto ed organizza serate di incontri per mangiare insieme e raccontarsi i tanti ricordi. Ricordano gli anni passati e gli aneddoti della scuola della loro infanzia. É significativo continuare a ritrovarsi dopo dieci lustri - affermano in coro - ed è una grande emozione anche per le Maestre esordire facendo “ l'appello". Una serie di incontri che sono fortemente voluti sia dalle ex insegnanti sia dagli ex alunni. L’amicizia, quella vera ed autentica, è indissolubile, eterna. Le amicizie, quelle vere, sono quelle che nascono tra i banchi di scuola e te le porti dietro per tutta la vita come un punto di riferimento del quale non puoi fare a meno, come se fossero parte integrante della tua famiglia. E poi ci sono anche le amicizie che si costruiscono con il tempo, da grandi, sul posto di lavoro, in palestra o tramite i figli, sentimenti più maturi che, se coltivati, sanno dare grandi soddisfazioni. "Quando ci siamo visti la prima volta l'emozione è stata davvero forte e ci siamo stupiti di esserci riconosciuti tutti quasi immediatamente", spiegano molti di loro: "La cosa importante è che ci siamo accorti che abbiamo conservato lo stesso spirito di allora, siamo spontanei e gioiosi come un tempo".

Le maestre Bonzi Maria e Ogna Mariolina posano con il gruppo dei loro ‘scolari’ del 1968.

La mitica sezione D del 1968 Gli alunni che hanno iniziato le elementari nel 1968 a 50 anni di distanza hanno voluto riunirsi. Molti di loro non si erano più visti da allora, ma altri erano rimasti in stretto contatto. Diversi appuntamenti di incontri, per parlare dei tempi passati e del futuro.

Nella foto le maestre vicino alla vespa 50: immagine simbolica per rafforzare l’anniversario

BRESCIAUP • 61


BRESCIAUP • 62


DAL MAST DI BOLOGNA A MARIGNANA ARTE

ART UP

di Pietro Bazzoli

DUE MOSTRE DA NON PERDERE all’Art Gallery of Ontario di Toronto e alla National Gallery of Canada di Ottawa - organizzata in partnership con la Fondazione MAST - e arriva per la prima volta in Europa.

La Fondazione Mast presenta fino al 22 Settembre) la mostra multidisciplinare che indaga l’impatto dell’uomo sul pianeta con le immagini del fotografo Edward Burtynsky, i filmati dei registi ennifer Baichwal e Nicholas de Pencier, installazioni di realtà aumentata e un film sul progetto. La mostra è curata da Urs Stahel e Sophie Hackett. Il progetto ANTHROPOCENE è un’esplorazione multimediale che documenta l’indelebile impronta umana sulla terra: dalle barriere frangiflutti edificate sul 60 delle coste cinesi alle ciclopiche macchine costruite in Germania, dalle psichedeliche miniere di potassio nei monti Urali in Russia alla devastazione della Grande barriera corallina australiana, dalle surreali vasche di evaporazione del litio nel Deserto di Atacama alle cave di marmo di Carrara e ad una delle più grandi discariche del mondo a Dandora, in Kenya. Il progetto ha debuttato in Canada a settembre 2018 con il film “Anthropocene: The Human Epoch” proiettato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival e con la mostra allestita in contemporanea

Alla Torre delle Grazie di Bassano del Grappa, invece, Le Opere e i Giorni. Verónica Vázquez e Marco Maria Zanin, un progetto curato da Marignana Arte di Venezia. Il titolo dell’esposizione - che vede in dialogo un’artista visuale e plastica uruguayana, Verónica Vázquez (Trienta Y Tres, Uruguay, 1970), e un artista italiano, Marco Maria Zanin (Padova, 1983), che fa della sua ricerca un mezzo per rivolgersi alle culture materiali dei Paesi emergenti e all’antropologia applicata alle arti visive - è tratto dal poema di Esiodo e immediatamente rimanda alla stretta relazione che, pur provenendo da geografie culturali differenti, i due artisti hanno con il tema del lavoro quale matrice formativa del linguaggio dell’uomo e della sua identità, espressione di una collettività e di una società. Opere come "miti" che raccontano delle età dell'uomo, del suo vivere nel presente, complesso e certo difficile, ma al contempo pronto a riscattarsi nella possibilità che l'arte ci offre, di rileggere il passato, di forgiare la materia, di rappresentare i desideri e i bisogni odierni. Edward Burtynsky - Uralkali Potash Mine #4, Berezniki, Russia 2017 Photo: Edward Burtynsky, courtesy Admira Photography, Milan / Nicholas Metivier Gallery, Toronto Edward Burtynsky - Oil Bunkering #4, Niger Delta, Nigeria 2016 Photo: Edward Burtynsky, courtesy Admira Photography, Milan / Nicholas Metivier Gallery, Toronto Edward Burtynsky - Oil Bunkering #4, Niger Delta, Nigeria 2016 Photo: Edward Burtynsky, courtesy Admira Photography, Milan / Nicholas Metivier Gallery, Toronto


PUZZLE MARKETING di Marco Belzani

COME POSIZIONARE IL TUO BRAND IN MODO “OGGETTIVO”

Quando chiedo ad un imprenditore a bruciapelo: “Cosa ti differenzia dai tuoi concorrenti?” Difficilmente non ricevo una risposta… tutti rispondono. Il problema è che quello che esce dalle loro bocche il più delle volte non può essere usato ai fine del posizionamento di brand: • “ Siamo i più affidabili” • “ Abbiamo i prodotti migliori” • “ Abbiamo i dipendenti migliori” Queste frasi non hanno il minimo appeal sul consumatore, sostanzialmente per due ragioni: Primo perché sono le stesse cose che potrebbe dire qualsiasi altro concorrente. Se tu dici: “ Io sono disponibile”, è difficile che qualcuno dica il contrario, cioè: ‘Io non sono disponibile e al diavolo il cliente che rompe troppo!’. Se tu dici: “Io ho un prodotto di qualità”, voglio vedere quale concorrente dice il contrario … Ecco qui la prima lezione concreta di Brand Positioning di questo post: quando fai un’affermazione che TUTTI i tuoi concorrenti potrebbero fare, hai appena detto una cosa inutile al tuo posizionamento. Secondo perché non sono motivi “ OGGETTIVI”. Quando dichiari un ‘attributo differenziante’ devi sempre chiederti: “Come lo dimostro OGGETTIVAMENTE?' Se non hai una risposta a questa domanda, hai tra le

mani un’altra cosa inutile ai fini del posi ionamento. Giusto per non lasciare spazio a nessuna incomprensione, quando dico ‘oggettivo’ intendo dimostrabile, ovvero con delle prove che dimostrino la veridicità di quello che stai dicendo. Non sei più solo tu che parli di te stesso, ma ci sono NUMERI, DATI e PROVE che dimostrano il tuo posizionamento. Per capire come posizionare te, il tuo prodotto o la tua azienda in modo oggettivo, ti ho preparato 4 domande chiave a cui devi rispondere:

DOMANDA 1 Qual è il motivo per cui i clienti comprano da te e non da altri? Disponibilità, onestà e competenza … queste sono tutte cose ‘’soggettive’ che tutti i tuoi concorrenti potrebbero dire. Dire: ‘Io ti porto a creare un Sistema di Vendita completo in 60 giorni’ non è soggettivo, è oggettivo. Il fatto che non ci sia nessun altro che lo faccia in Italia e che io sia il primo in assoluto che ha ideato un programma del genere non è soggettivo, è oggettivo. Il fatto che ti porti la pizza a casa e se la pizza è fredda te la riconsegno gratis, non è soggettivo è oggettivo. Il fatto che se compri le scarpe sul mio sito io ti pago sia le spedizioni di consegna che di reso, non è soggettivo è oggettivo.

BRESCIAUP • 64


DOMANDA 2 uesto motivo (attri uto differen iante) è sosteni ile nel tempo Esistono attributi differenzianti insostenibili, che funzionano come pesanti massi di ferro su una piccola nave: la portano a fondo. Il primo esempio è “Il prezzo basso”, cioè vendere la stessa cosa che vendono gli altri ma ad un prezzo più basso. Non è sempre deleterio usare questo attributo differenziante, ma è STRETTAMENTE necessario avere un business model molto ben progettato per evitare di fallire. Solitamente si fa marketing per vendere a prezzi più alti, non più bassi, perché prezzi bassi implicano riduzione costante delle risorse e quindi impossibilità di sviluppo, a meno che non si lavori sulla quantità. Secondo esempio di A.D. insostenibile è la disponibilità: Io sono pi disponi ile degli altri e se mi c iami a me anotte, uegli scansa atic e dei miei concorrenti non ti rispondono, mentre io mi sveglio e corro da te Sa ato e domenica inclusi, 36 giorni l’anno Oppure, peggio ancora Io sono disponi ile per i clienti pi piccoli con pi pro lemi con meno soldi etc. Se il primo esempio portava alla carestia economica, questo attributo differenziante porta alla carestia di tempo: in pratica ti mette in una prigione. I primi colli di bottiglia riguardano l intasamento della tua giornata lavorativa o anche qui la diminuzione drastica della redditività e non c’è modo di uscirne: tu e i tuoi dipendenti sarete sempre più alla mercé dei capricci di clienti che non hai tolto ai tuoi concorrenti, ma che probabilmente loro stessi hanno cacciato! Ti ritrovi a lavorare con il peggio del peggio del mercato. E per questo di clienti sono sicuro che ne avrai sempre. Te r z o e s e mp i o d i a t t r i b u t o d i f fe r e n z i a n t e insostenibile sono le “ condizioni extra” che concedi ai clienti pur di acquisirli azzeramento delle Regole di Ingaggio . Altro modo tanto comodo e facile di trovare nuovi clienti quanto deleterio per il business: dare di più equivale ad aumentare i costi e diminuire i ricavi. Gli effetti deleteri sono gli stessi del primo esempio di Attributo Differenziante Insostenibile quello del prezzo basso . Insomma, la morale è questa: quando hai un Attributo Differenziante Insostenibile le tragedie sono dietro l’angolo.

ANCHE TAKE AWAY

Ti aspetto il prossimo mese per le altre 2 domande fondamentali che devi porti per posizionare il tuo Brand.

Marco Belzani .marco el ani.it

BRESCIA VIA SOLFERINO, 55 TEL. 030 2400458 • WWW.MAISONDOR.IT


GLOBAL MEDIA AGENCY

COMUNICAZIONE & MARKETING A 360° WEB MARKETING E-COMMERCE SITO WEB GRAFICA STAMPA

WWW.DUESSEADV.IT Indirizzo: Via Parma, 10, 25125, Brescia Tel: +39 030 238 2725 Cell: +39 339 683 6770 Mail: info@duesseadv.it


MARINI 4.0

di Federico Marini

CRONACHE D’ATTUALITA

Definitivamente sospesa dal governo berlusconi nel 2004, E’ stata per anni l’incubo di molti diciottenni; a cosa mi riferisco? Ma alla Naja, naturalmente! Cari lettori, in questo numero parleremo della reintroduzione del servizio militare di leva in italia. Avvisate figli e nipoti, la Patria chiama! Per il ciclo “a volte ritornano”... Signori e signore: la Mini Naja

Istituito nello stato unitario italiano con la nascita del Regno d'Italia e confermato con la nascita della Repubblica italiana, il servizio militare di leva è stato in regime operativo dal 1861 al 2004, per 144 anni. Popolarmente detto naja, ha segnato le vite di tutti i maschi nati fino al 1985 e chiamati appunto “sotto le armi” al compimento del diciottesimo anno di età. Abolita nel 2005, la naja è sempre rimasta al centro di forti dibattiti e nel corso del tempo si è tentato più volte di reintrodurla, nelle forme più disparate, senza però mai riuscirci fino ad oggi. Adesso, con il parere favorevole espresso dalla camera dei deputati, la naja potrebbe essere reintrodotta, sotto forma di mini-naja, su base volontaria e in maniera sperimentale nel 2020 e 2021. olta ad avvicinare i giovani alle forze armate e ai loro valori, il progetto sperimentale sarà volto a realizzare percorsi formativi in ambito militare di sei mesi per i giovani, senza differenza di genere, tra i 18 e i 22 anni. Il percorso verrà stabilito, nello specifico, con un decreto del ministero della Difesa. Si dovrebbe partire da un colloquio psicoattitudinale e motivazionale. Poi, si ipotizzano corsi di studio in modalità elearning, la permanenza presso le strutture formative, operative e addestrative delle Forze armate e dell’Arma dei carabinieri, comprese le scuole e le accademie militari; e ancora la partecipazione a seminari di studio con la partecipazione dei rappresentanti degli organismi che fanno parte del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica, al fine di far conoscere concretamente ai giovani le principali minacce alla

sicurezza interna e internazionale. Probabile anche lo studio dell’architettura istituzionale preposta alla cyber security, delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nell’ambito delle Forze armate. Al termine del progetto, l’amministrazione della difesa sarà tenuta a rilasciare un attestato che certifichi l’esito positivo del per-corso formativo svolto. L’attestato potrà essere utilizzato, all’atto della collocazione sul mercato del lavoro, quale titolo attestante le specifiche esperienze maturate e costituirà, inoltre, titolo valutabile ai fini della nomina a ufficiale di complemento. Lo svolgimento con esito positivo del progetto consentirà, inoltre, l’acquisizione di crediti formativi universitari. Che dire, la proposta sembra molto interessante! Ora, sperando che nessuno ci piazzi di traverso una bella analisi costi-benefici, staremo a vedere se la chiamata alle armi e il patriottismo riusciranno ad avere la meglio su Netflix e apericena. Buone vacanze!!!

BRESCIAUP • 67


BRESCIAUP • 68


COSA BISOGNA FARE PRIMA DI PARTIRE Con l’arrivo dell’estate gli italiani si preparano alle vacanze, e per molti il mezzo di trasporto prediletto è l’automobile: perfetta per le medie distanze, per le famiglie e per chi vuole portare con sé molti bagagli, l’automobile può però trasformarsi in uno strumento estremamente pericoloso nel caso in cui non venga sottoposta ad adeguata manutenzione. Sebbene infatti tutti siano a conoscenza dei pericoli che comporta guidare durante il freddo dell’inverno, la maggior parte delle persone non sa che anche il caldo dell’estate può causare problemi e danni alle varie componenti dell’automobile, e che quindi è necessario procedere a un check-up completo prima di mettersi in viaggio. Per prima cosa bisogna controllare le gomme: la prima cosa da controllare è sicuramente la pressione, che può essere controllata presso qualsiasi meccanico e nella maggior parte delle stazioni di servizio. In generale, la pressione ideale per le gomme varia da modello a modello, e può essere controllata sul libretto di istruzioni dell’automobile. Dal momento che la temperatura influenza la pressione nelle gomme, durante l’estate è necessario controllarla regolarmente e procedere al gonfiaggio dove necessario. Assicuratevi inoltre che le gomme non siano troppo consumate, e di avere una gomma di scorta ed il necessario per cambiarla in caso di necessità. Bisogna poi controllare la batteria: assicuratevi che sia saldamente fissata in posizione in modo da evitare le vibrazioni, correttamente carica e funzionante, e sostituitela se necessario. Le batterie tendono naturalmente ad essere sensibili al caldo, quindi nei mesi estivi sarà necessaria una manutenzione più attenta. Poiché il funzionamento di una batteria si basa sulla reazione di alcuni componenti chimici al suo interno, la temperatura gioca un ruolo importante nella prestazione e durata. Secondo uno studio, la temperatura di esercizio ideale per una batteria auto è 26,7 gradi. In tale circostanza la batteria funziona alla massima efficienza.

MOTORI A 360° di Attilio Tantini

Il calore accelera di solito l’attività chimica, per cui temperature più elevate possono anche accelerare la corrosione interna delle cellule e ridurre così la durata della batteria. Se la capacità vene danneggiata non resta altro che sostituirla. Ricordate inoltre di portare con voi un set di cavetti e o uno startere o una batteria di riserva, in modo da potere fare ripartire la macchina in caso di necessità. Fate attenzione perchè in alcuni paesi potreste spendere fino a tre volte il costo che normalmente si paga per una batteria in Italia. Non dimenticate poi di controllare l’olio: idealmente, l’olio dovrebbe essere controllato o cambiato con regolarità, facendo un cambio completo almeno una volta ogni anno e rabboccandolo dove necessario. Prima di partire per un lungo viaggio, dunque, assicuratevi che il vostro meccanico controlli l’olio e vi faccia un cambio completo. Alcune persone credono che sia necessario usare due tipi di olio diverso, uno per l’estate e uno per l’inverno, ma si tratta di una precauzione che non è più necessaria nelle automobili moderne. Anche il liquido di raffreddamento è molto importante, e in caso di perdite può portare a un surriscaldamento del motore con risultati disastrosi, specialmente se ciò avviene quando si è lontani da casa e dal proprio meccanico di fiducia. Assicuratevi dunque di tenere sotto controllo la temperatura del motore come indicata nel quadro comandi, e nel caso in cui essa cominci ad aumentare recatevi immediatamente da un meccanico. Infine, nel caso in cui la vostra assicurazione non la preveda, prima di partire per un viaggio è opportuno dotarsi anche di un’assicurazione addizionale che possa fornire soccorso stradale: nel caso in cui la vostra automobile dovesse fermarsi o avere un guasto in autostrada, riceverete soccorso con un carro attrezzi. Nel caso in cui doveste andare all’estero, assicuratevi di scegliere un piano che copra anche le nazioni in cui viaggerete. Attilio Tantini

BRESCIAUP • 69


IL PUNTO

di Ciro Corradini

MERCATO E STADIO: Sotto l'ombrellone della loggia beach, sul lungomare di fronte a corso palestro, nei rifugi d'alta quota che stanno in castello, nelle gite fuori-porta inseguendo il corso del mella, sono gli argomenti piu' gettonati tra i tifosi biancazzurri in questa estate calda come non mai. Confermato a furor di popolo Eugenio Corini dopo un tira e molla solo apparentemente incomprensibile, il presidente-padrone Massimo Cellino si è concentrato sulla costruzione della nuova squadra e sulla ristrutturazione del Rigamonti. Sulla rosa da affidare a Corini, l'uomo della terra del Gennargentu, è stato chiaro: conferma della rosa che ha conquistato la serie A con l'innesto di un paio di giocatori di esperienza e o caratura. Ovviamente il rischio di tornare in serie B è inversamente proporzionale al valore dei giocatori che arriveranno. I nomi che circolano sui giornali stuzzicano la fantasia dei tifosi ma in molti casi appaiono degni di un film di fantascienza. Pensare che Cellino possa investire 8 o 9 milioni di euro nell'ingaggio di un singolo giocatore sembra follia. Cellino sa benissimo che restare in serie A per una neopromossa è come vincere la Champions League. Basta osservare la classifica finale degli ultimi campionati per accorgersi che 2 squadre su 3 tra quelle neopromosse tornano in cadetteria immediatamente. La differenza tecnica tra il massimo campionato e la serie B è evidentissima, il salto di categoria una sorta di triplo carpiato con triplo avvitamento e chiusura nella piscina....senza acqua. Un vecchio adagio del calcio recitava che una squadra, per esser tale, deve avere una ossatura por tiere-difensore centrale-centrocampista e centravanti di prim'ordine.

Cellino lo sa. In porta arriva oronen, un finlandese che ha giocato in Danimarca. Dietro se n'è andato Romagnoli. Confermato Gastaldello, manca comunque un centrale affidabile. A metà campo c'è Tonali ed è una certezza anche se la serie A è un altro mondo. In attacco puntare sulla coppia Donnarumma-Torregrossa è una idea affascinante ma che presenta ovvi rischi visto che entrambi non si sono mai confrontati con la serie A. Là davanti Cellino qualcosa dovrà fare. Il sogno è Balotelli che però ha un ingaggio da...paura. Intanto procedono i lavori per la ristrutturazione del Rigamonti. La campagna abbonamenti procede e gli appassionati sembrano aver risposto con entusiasmo come non avveniva da diversi anni. Cellino ha un “bonus” importante presso la piazza che ha conquistato grazie alla promozione, ma dovrà stare attento a non giocarselo. Nel calcio, e l'ex presidente di Leeds e Cagliari lo sa, la riconoscenza non esiste.....

BRESCIAUP • 70

Ciro Corradini


Finanziamenti personalizzati, sale corsi per aggiornamento continuo dei medici e del personale, protocolli d’igiene e sterilizzazione molto rigidi, garanzie su impianti, manufatti protesici ed otturazioni.

STUDIO DENTISTICO DR. AMEDEO ZIRILLI Via Garibaldi, 50 - 25086 Rezzato (BS) Tel. 030 2792590


DUE CHIACCHIERE CON... di Maria Verderio

Mary Segneri

Lei è la Gieffina più simpatica e... più dimagrita di sempre. Sicuramente una personalità spiccata e un carattere solare. Ma, ciò che abbiamo voluto indagare è il percorso che Mary ha fatto grazie alla sua forza di volontà e al desiderio di tornare bella. Ritieni che talvolta il sovrappeso possa essere un rifugio, un nido in cui nascondersi per non mettersi in discussione? Il sovrappeso è una condizione in cui ci ritroviamo incastrati con la paura di non poter più uscire. Per me è stato così. Più che un nido o un rifugio era diventata la normalità e non riuscivo a immaginarmi diversa. Consideravo il cambiamento come qualcosa di impossibile da ottenere. Mi sono ritrovata così, in quel corpo e cercavo di giustificare tutto questo con un “tanto anche se mi metto a fare una dieta potrò perdere 15 kg e poi!? Sempre obesa sarò”. Tentavo il possibile per piacermi e creare un “tipo di donna”. Quando al mio fianco si sedeva una ragazza semplice in un corpo armonioso, nella mia mente sognavo di essere lei. Mi addormentavo pensandomi con una minigonna e temevo che sarebbe rimasto solo un sogno. Qual è stata la molla che ti ha fatto dire "ora basta" e dimagrire? Un giorno sono entrata nel solito negozio di taglie forti dove ahimè non avevo altra scelta mi vestivo. o ritrovato la commessa che si prendeva cura di me ed era diventata magra. Un miracolo. Le ho chiesto se avesse fatto qualche intervento e lei mi ha risposto che aveva imparato a mangiare grazie a un bravo nutrizionista. o sempre pensato che una donna obesa, nonostante i sacrifici, non sarebbe mai stata in grado di raggiungere la normalità corporea. Mi sono dovuta ricredere. Lei mi ha dato la motivazione e mi ha fatto pensare che anch'io ci sarei riusita. Mi sono fatta seguire da un nutrizionista:

ho imparato a mangiare! Mangio sano, ovunque, anche al ristorante, senza grandi sacrifici. Seguo la dieta mediterranea e sono felice di aver creduto in me. Oggi a tutte le donne che mi chiedono consigli rispondo che se l'ho fatto io, lo può fare chiunque. o capito che spesso manca la fiducia in noi stessi, non la forza di volontà. Che donna sei, qual è il tuo desiderio più grande per il futuro a livello personale e quale a livello professionale? Sono una ragazza con una personalità bella presente e lo devo alla mia obesità. ai mai fatto caso che le cicciotte anche se a me piace chiamarle magrelle sono più solari ed empatiche delle magre? Le magrelle hanno tanto da offrire di sé e sviluppano empatie. Costruisco il mio futuro giorno per giorno e sono felice di quello che ho in questo momento. Chi diventerò?! La mia esperienza mi ha insegnato che nella vita si può sempre migliorare quindi... chissà. Una frase per chi ti legge ed è in sovrappeso... Credete in voi stesse. Non fermatevi alla prima caduta in un frigo pieno di cose che non sono indicate per voi. Mangiate sano. Fatelo per il vostro corpo, ma anche per il vostro spirito perché la sensazione che proverete guardandovi allo specchio nella versione migliore di voi vi renderà davvero felici! Credeteci: se ce l’ho fatta io ce la può fare chiunque.

BRESCIAUP • 72


JESSPA’S RUNWAY di Jessica Spagnuolo

TRA ARTE E STORIA POWERED BY DOLCE E GABBANA Ormai è sempre più forte ed evidente il connu io tra moda e cultura. Dal dopoguerra in poi, la moda italiana si è collocata nel mondo come sinonimo di eleganza e qualità, entrando a pieno titolo in quel bagaglio di cultura e bellezza che l’Italia esporta all’estero. La moda è un’arte visiva che genera bellezza, creatività e capacità di interpretare i modelli culturali. A testimoniarlo non sono solo gli stilisti, ma anche tutti quegli scultori e pittori che nel corso dei secoli hanno guardato con occhio critico l’abbigliamento, lasciandosi ispirare a loro volta dalla moda e l’hanno usato come strumento necessario per dare un approccio realistico alle loro rappresentazioni. Per la moda italiana, sin dagli inizi del Novecento, si è sentito il bisogno di essere portatrice di un modo di vivere e di un linguaggio unici che le conferiscano un’identit na ionale e che contribuiscano a rafforzarla, come elemento di forte distinzione rispetto agli altri paesi. Negli ultimi dieci anni, l’arte è diventata sempre pi as ion. I due mondi collaborano sempre di più, prendendo ispirazione l’uno dall’altro in un’unione di gusti, stili e tendenze.

BRESCIAUP • 74


Diversi gli stilisti che celebrano questa sinergia tra il mondo dell’arte e quello della moda. E a questo proposito, non possiamo non parlare del grande successo, avvenuto recentemente. Mi riferisco alla sfilata di Dolce Gabbana. I due stilisti, per il loro evento di Alta Moda, prediligono ancora una volta la loro terra d’origine, la Sicilia. In occasione dei 2600 anni di onda ione di A ragas, hanno scelto come location la alle dei empli , più precisamente il empio della Concordia . I maestri della moda hanno presentato i loro abiti ispirandosi alla mitologia greca e, quindi, rievocando i miti della classicità. 1 6 modelle hanno sfilato su una lunga passerella che ha attraversato il tempio nella sua totalità. Abiti unici, incantevoli che sembrano raccontare la storia che ha alle spalle una civiltà millenaria. Da Atena ad Era per finire ad Afrodite ed Artemide: le modelle sembravano delle vere dee greche. Musa ispiratrice degli stilisti, invece, è ianca alti. Dolce Gabbana non hanno voluto semplicemente realizzare una sfilata, ma hanno voluto portare l’immagine della Sicilia in giro per il mondo. Un vero e proprio successo, dunque. Non mi resta che dire semplicemente... COMPLIMENTI! Alla prossima,

Jessica

BRESCIAUP • 75


SPECIALE ESTATE 2019 di Lorenzo Tiezzi

" ESTATISSIMEVOLMENTE"... LA AL - B . BAND FA CANTARE L'ESTATE 2019 Gruppo del mese: Al - B . Band Estatissimevolmente è il nuovo singolo della Al-B. Band, un brano perfetto per ballare e cantare sotto l'ombrellone o sotto il sole cocente. Sarà un'estate di fuoco? Per chi segue Alberto Salaorni, Davide Rossi, la Depa e tutti i musicisti della Al-B.Band, senz'altro. E se proprio non dovessero arrivare amore, soldi e successo, senz'altro un po' di buonumore e voglia di muoversi a tempo arriverà. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Alberto Salaorni, chitarrista e voce della band che per una volta cede il microfono a Irene de Pascalis, cantante 21enne che ha già diviso il palco come corista con superstar come Laura Pausini e Biagio Antonacci. Come suona "Estatissimevolmente"? Non ha sonorità reggaeton, il sound del momento anche in Italia, ma è una canzone decisamente internazionale. E' un brano con tre accordi che girano via semplici semplici, proprio come il nostro sound durante i concerti: suoniamo tutto, dalla A alla Z, con grande onestà. Il basso di Davide, la mia chitarra ritmica, una batteria, un po' di melodia e il gioco è fatto. L'energia di una ragazza giovane e di talento come Irene de Pascalis è giusto che si senta. E' umile, ma sul palco è una tigre e regala grande energia al pubblico. Com'è l'estate della Al-B.Band, il tuo gruppo? E' un'estate piena di concerti. Siamo tra i pochissimi gruppi italiani a non dover lanciare nuove canzoni per poter riempire il calendario di concerti. Anzi, Estatissimevolmente già la suoniamo da tempo dal vivo e piace! Stanno arrivando i primi feedback dalle radio. Sembra che il brano funzioni e la cosa non può darci gioia. 3.000 visualizzazioni per il nostro videoclip su evo in poche ore sono un bel risultato. Ma se non dovesse diventare il tormentone dell'estate va bene lo stesso. Basta che chi lo ascolti si diverta.

Che musica stai ascoltando in questo momento? Bisognerebbe proprio farlo, ovvero non smettere mai di ascoltare musica, anche quando, soprattutto d'estate, si suona ogni sera. Almeno durante la mattinata, faccio un po' di lavoro d'ufficio, riesco farlo. Mi fa piace notare che durante quest'estate tanti artisti italiani collaborano tra loro. Anche noi, nel nostro piccolo, abbiamo messo in piedi una collaborazione. Chi fa musica deve sempre farlo insieme, per regalare emozioni al pubblico. C'è una overdose di ritmi urban e reggaeton, anche nella musica italiana... oi invece puntate sul groove da sempre. La nostra idea di musica e intrattenimento è da sempre solare, divertente, piena di ritmo. Il guru è un certo Nile Rodgers, il creatore degli Chic. Io sono chitarrista, ma gli assoli da sempre mi interessano poco. Credo che il ritmo che chitarra, basso e batteria, insieme, sanno creare, sia la base della musica fin dai tempi della disco. Oggi, con i Daft Punk, tutto è diventato più essenziale. Ma alla fine un brano come Good Times resta un capolavoro immortale. Compie quarant'anni proprio in questi giorni. Tra Sugar ill Gang e altri gruppi è stato campionato e imitato centinaia e centinaia di volte... Come vedi il futuro di chi vorrebbe fare il musicista di mestiere? La musica sembra sempre in crisi... In realtà forse la crisi più dura è alle spalle. Spotify e gli altri media dimostrano che la voglia di musica è sempre alta. Per quel che riguarda un futuro da professionista nella musica, non è certo facile diventare il nuovo Lucio Battisti o imi endrix. Oggi come ieri la cosa più importante non è la tecnica ma la capacità di mettersi a nudo per colpire il pubblico.

BRESCIAUP • 76


www.studiopiu.net

I deejay piĂš seguiti, la folle animazione dei nostri vocalist, la tua festa firmata

Ogni giorno in diretta trasmettiamo energia e divertimento! Ogni notte siamo connessi con i locali di tutto il mondo

Tel. 030 9991000 BRESCIAUP • 77


EVENTIQUE di Chicca Baroni

CONSIGLI DA MATRIMONIO

La tavola perfetta Come apparecchiare la tavola per il matrimonio perfetto? Ci si affida al bon ton e alle regole dell'etichetta evergreen . Ovvero mai incrociare suoceri e tenere sempre al fianco degli sposi i testimoni. Questo e molto altro per realizzare il tableau matrimoniale ideale. Il tovagliato, quale strano mistero , è meglio che sia semplice e rigoroso nella posizione delle posate e nella successione dei bicchieri da vino. Ma i piccoli accorgimenti di cui fare tesoro prima di far apparecchiare la tavola del matrimonio sono diversi. Eccovi un vademecum tanto per i neo sposi quanto per gli invitati che non vogliono incappare in brutte figure con il coltello per il pesce… Cinque passaggi e how to per la tavola del matrimonio. Come assegnare i posti al tavolo degli sposi. Mai dividere i neo sposi: in un tavolo ovale la coppia è al centro con vista sulla sala, al fianco dello sposo e della sposa rispettivamente un testimone. Davanti allo sposo troveremo la madre dello sposo mentre davanti alla sposa eccovi il padre della sposa. Un'altra variante prevede che la coppia abbia al suo fianco rispettivamente: sposa e padre della sposa, sposo e madre dello sposo con davanti i due testimoni. Rimangono quattro posti liberi: da assegnare al padre madre degli sposi e a due ulteriori testimoni non ufficiali. Come assegnare i posti al tavolo degli invitati. Secondo l'etichetta bon ton un tavolo tondo prevede che gli ospiti siano seduti in un numero di otto e, a differenza del tavolo rettangolare non solo da cerimonia, non sono previste delle assegnazioni di anzianità e ruolo. Quindi l'agognato accostamento di ospiti sta alla scelta della coppia nel suddividere parenti, amici, colleghi, single o accompagnati .

Errori da non commettere nell'apparecchiare i tavoli degli invitati. Rigoroso: un solo centro tavola e per otto persone solo due candele e due burriere collocate a verticalmente e orizzontalmente lasciando libera la visuale - e il dialogo - tra i commensali. Come disporre i coperti. Si può optare per una tavola apparecchiata con 4 o 3 bicchieri. In entrambi i casi la disposizione dei calici è in linea orizzontale con il bicchiere dell'acqua a partire da sinistra eccetto se apparecchiato da 4 con il flute per primo da sinistra . Le forchette si pongono a sinistra in ordine delle portate quindi la forchetta da pesce, per esempio sarà la più interna . Il piattino per il pane rimane a sinistra, quello per l'insalata dalla forma differente sarà portato e collocato a destra. Che tovaglia scegliere per i tavoli. Per una cerimonia intima e di stampo estremamente raffinato porre sui tavoli tondi una tovaglia lunga che sfiori il pavimento sovrastata da una tovaglia più piccola con ricami che sfiorino le ginocchia dei commensali. Per un matrimonio con buffet optare per la tovaglia più cerimoniale ovvero una sovra tovaglia raccolta con drappeggi decorati con fiori. Per il tavolo degli sposi, dal taglio ovale-rettangolare, se si tratta di una cerimonia sontuosa è vivamente consigliato apporre un runner o sopratovaglia estremamente raffinato a corredo della più lunga e classica tovaglia bianca che sfiora il pavimento.

BRESCIAUP • 78

PER INFO E COMMENTI via Trieste, 17k Brescia - info@eventique.co


I nostri clienti sono I nostri sempre clienti protagonisti sono sempre indiscussi, protagonisti indiscussi, noi ci impegnamo noiacifarvi impegnamo divertire,asognare farvi divertire, e sopratutto sognare e sopratutto emozionare. emozionare.

SCENOGRAFICHE LUCI SCENOGRAFICHE

AR CATERING BAR CATERING

AUDIO, CONSOLLE AUDIO,& CONSOLLE DJ & DJ

ALLESTIMENTI ALLESTIMENTI EVENTI EVENTI

VIDEO LED WALL VIDEO LED WALL

EVENTI AZIENDALI EVENTI AZIENDALI

Via Torino, 8 - 25125 Via Torino, Brescia,8 Tel: - 25125 030.3491 Brescia, 19 / Tel: 333.8406100 030.349119- www.deejaychoice.it / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@deejaychoice.it - info@deejaychoice.it Seguici on line: Seguici ondeejaychoice line: eventi deejaychoice eventi


INTERVIEW UP di Laura Gorini

INTERVISTA A NANCY URZO UNA “PENNA” DA TENERE D’OCCHIO di Laura Gorini Con quale parola descriveresti il tuo stile poetico e quello narrativo? Il mio stile poetico lo descriverei crudo e dolce, senza peli sulla lingua; ciò che sento lo scrivo, anche di fronte ad argomenti difficili da affrontare. Lo stile narrativo invece lo descriverei creativo, intenso e imprevedibile dal momento che mentre scrivo, talora mi sorprendo di ciò che la mia ispirazione riesce a farmi creare.

È appena uscito Erasmus Di Sangue, il romanzo della giovane scrittrice e poetessa Nancy Urzo, che nonostante la sua giovanissima età ha messo in luce in esso una grande maturità stilistica, oltre che narrativa, stupendo anche i lettori più adulti con episodi davvero mozzafiato. Splendide sono poi le sue poesie, racchiuse nelle sue due sillogi “Anima Nel empo e La arezza n n Sogno .

Nancy, da poetessa a scrittrice... Che cosa ami in particolare dell'arte in versi? Amo la possibilità di poter esprimere in diversi modi le sensazioni che provo quando compongo una determinata poesia. Che sia una composizione dalle tematiche forti, romantiche o tristi, so di poter comunicare tranquillamente delle forti emozioni al lettore.

Ma come si può trovare un proprio stile e che cosa significa possederlo Personalmente il mio stile l'ho trovato semplicemente scrivendo ogni giorno, mi accorgevo di essere sulla strada giusta perché mi sentivo connessa con l'opera appena scritta, quindi la sentivo completamente mia. Possederlo ti fa sentire speciale sia per te stessa che per i lettori che si emozionano a leggere ciò che scrivi. Tu quando capisci che uno scrittore può catturare il cuore con una sua opera? Capisco che un autore mi può catturare il cuore con una sua opera quando non solo riesco a dimenticare il romanzo che ho letto, lo rileggerei infinite volte anche se conosco ogni dialogo scritto in esso. Sai, ti rivelo che a me capita anche di provare un senso di vuoto quando finisco di leggere un'opera che mi ha davvero conquistata.

uali sono le maggiori di colt che si riscontrano quando ci si accinge a scrivere una poesia e/o un romanzo? Quando si scrive una poesia si deve prestare attenzione alle emozioni e alle sensazioni che si devono trasmettere al lettore. Bisogna anche mantenere una tematica che rimane sempre attuale ai giorni nostri. Per quanto riguarda la scrittura di un romanzo, beh, è tutta un'altra cosa; infatti bisogna sempre riuscire a comunicare emozioni, ma non solo! In pratica bisogna anche riuscire a creare una storia interessante con dei personaggi che catturino l'attenzione, permettendo così al lettore di immedesimarsi nella narrazione.

BRESCIAUP • 80


MADE IN BRESCIA

VCB & Partners CONSULENZA D’IMPRESA CONSULENTI DEL DEBITO

• • •

• Consulenza Aziendale e contrattualistica, • Individuazione, Analisi e Valutazione dei Bandi su Agevolazioni e Incentivi, Pianificazione Finanziaria per il potenziamento e l’ammodernamento della struttura aziendale, la verifica degli investimenti a favore dell’azienda, l’agevolazione e lo sviluppo di progetti in termine di copertura e fabbisogno aziendale, • Consulenza Integrata e Specializzata, L’Affiancamento all’azienda durante tutte le fasi necessarie per l’ottenimento di Agevolazioni Comunitarie, Nazionali, Regionali e Provinciali, • Consulenza Completa e Globale per lo sviluppo d’impresa, • Raccolta delle informazioni e dei documenti, Elaborazione ed inoltro della Domanda al Soggetto Valutatore, gestione del rapporto con l’Ente preposto durante l’iter valutativo, predisposizione della documentazione necessaria all’erogazione dell’Incentivo, assistenza per eventuali visite ispettive da parte degli enti interessati, • Controllo e Assistenza, analisi aziendale, • Affiancamento, verifica fabbisogni d’esercizio e fonti di finanziamento in essere, • Business Plan, • Ristrutturazione del Debito “Saldo e Stralcio” – Acquistiamo Crediti NPL.

UFFICI BRESCIA (BS) – MILANO (MI) – VERONA (VR) – PONTE DI LEGNO (BS) IT T. +39 030 3760823 - +39 335 7615570 E. studiovcb@icloud.com - belottistefano@icloud.com


HERBARIUS DYES natural colour ritual

Un ero rituale colorante C e pro uma di erbe di natura

SCEGLI Il potere colorante della natura

O EN agisce utilizzando la tecnologia ed i benefici anti-aging dell ossigeno puro in combinazione con trattamenti specifici simply zen per una cute sana e capelli morbidi e luminosi.

simply zen natural approach

UNA NUOVA DIMENSIONE NEL TRATTAMENTO DEI CAPELLI E DEL CORPO

CORPO E CAPELLI 25050 PASSIRANO (BS) IT-Via Libertà n°63 E.mail: corpo.capelli@icloud.com Cell. Capelli +39 347 9114324 Sig.ra Maura Cell. Corpo +39 339 538 3477 Sig.ra Federica BRESCIAUP • 82


LA MODELLA DEL MESE Sabrina Hammami Sono nata a Cernusco sul Naviglio, in provincia di Milano, il 23/09/ 1993 da mamma brasiliana e papà tunisino e da anni faccio parte del mondo della moda e dei social come influencer. Ho iniziato da giovanissima a fare la modella, a soli 16 anni ho posato per i primi shooting fotografici, intraprendendo anche il corso di dizione e recitazione con Franco Battaglia. Il successo vero e proprio è arrivato dopo aver girato lo spot in cui apparivo con il body painting in cui era realizzata la maglia dell’Inter. Un servizio che ha fatto il giro del web facendomi conoscere ad un pubblico vastissimo. Ho partecipato a programmi TV come Le Iene, Scherzi a parte , Miss Italia, Le Veline ,videoclip musicali. Il mio sogno è condurre un programma televisivo come Sanremo!

ART DIRECTOR: Federica Cocco PHOTO: Cesare Palazzo DRESS: Egoshop HAIR STYLE: Sergio Galeri Ondaverde LOCATION: Il Santellone

BRESCIAUP • 83


CUS BRESCIA di Roberto Zarrillo

Innumerevoli le prestigiose firme del tiro a volo mondiale presenti per l’occasione a Lonato. Ma a scrivere a caratteri cubitali il suo nome sul prestigioso Trofeo e’ stato uno straordinario Niccolo Destro.

Sulle pedane vestite a festa del Concaverde di Lonato che di lì a breve ospiterà il Campionato del mondo, è stato scritto il capitolo numero 36 della Gold Cup Beretta. La gara stellare di fossa olimpica, tra le più amate di sempre, anche quest’anno ha visto chiudere le iscrizioni per “sold out” già diverse settimane prima dell’evento, con la partecipazione di 432 tiratori, a cui vanno aggiunti 56 Juniores, in rappresentanza di 20 diverse nazioni. Un grande risultato, specie considerando che, in concomitanza della manifestazione, si sono disputati altri importanti eventi internazionali. Tante le prestigiose firme del tiro a volo mondiale presenti per l’occasione, tra cui diversi vincitori di titoli iridati e Coppe del mondo, e tra loro anche i medagliati olimpici il tiro a volo - grandi classiche Massimo Fabbrizi e Natalie Rooney. Prima di passare al resoconto della gara, sveliamo subito il nome del vincitore della Gold Cup 2019, Niccolò Destro,

BRESCIAUP • 84


che, non ancora diciottenne, nella finalissima ha messo in riga atleti di grande esperienza nazionale e internazionale. Non poca la soddisfazione per il cavaliere Ugo Gussalli Beretta, padre di Pietro e Franco, i due figli attualmente al timone della storica azienda di Gardone al Trompia. “La manifestazione è riuscita molto bene, con tanti tiratori fieri e felici di avere partecipato - ha sottolineato il presidente onorario - Sono particolarmente contento che quest’anno il vincitore sia stato un giovanissimo, che spara in maniera formidabile. Mi auguro che, anche negli anni a venire, questa manifestazione continui a essere una fucina di novità in perfetta sintonia con la lunga tradizione che ne sta alla base”. E, tra le novità di quest’anno, va sicuramente segnalata la modalità con cui si sono disputate tutte le finali, in cui il punteggio è stato assegnato per mezzo di Shooting Data, l’App elaborata da Beretta per aiutare i tiratori a migliorare la performance, agevolare l’interazione con i coach e supportare la gestione dei campi di tiro. Sulla base di ciò sono stati conferiti 3 punti per ogni bersaglio andato a segno con la “prima canna”, 2 per quelli centrati con la “seconda canna” e 0 per quelli mancati. “Ringrazio tutti gli atleti che ogni anno ci onorano con la loro presenza - ha concluso Roberto Zarrillo, Competition Manager della Beretta - Oggi è stata fatta una rivoluzione, quello che non sembrava neppure immaginabile è avvenuto: abbiamo utilizzato tutti Shooting Data, riuscendo a convincere anche i più scettici sulla bontà di questo progetto. È un grandissimo risultato, perché questa piattaforma digitale ha la non trascurabile qualità d’incrementare la passione per il nostro bellissimo sport. Quindi grazie di cuore a tutti coloro che hanno permesso di raggiungere questo traguardo”.


LE FRASI DEL MAC di Attilio Lamonti

Volere dimenticare il passato e potere dimenticarlo, fa’ sempre litigare il cuore con la mente

SERVIZI PER L’EDILIZIA • PAVIMENTAZIONI INDUSTRIALI • LAVORI EDILI INDUSTRIALI E CIVILI • RESINE E RIPARAZIONI • CONSULENZE TECNICHE • ADEGUAMENTO SISMICO • LAVORI STRADALI Via Gabriele Camozzi 55 - 25126 Brescia- Tel. 030 9937988 - 328 1685646 - mail: gierregiremo@libero.it BRESCIAUP • 86


LA VIGNETTA DEL MESE

di Ricky Modena

CONSULENZE SIC U

REZ

ZA

SUL

I ON

LAV

OR

O

GEOMETRA

RUT

CER T

IFIC AZI O

E

PR

RIST

AZI TUR

ON AZI T T E OG

NI E

NER GE

BRESCIAUP • 87

TIC HE


THE PLEASURE OF WELLNESS di Chiara Armanti

COME L’AMBIENTE CHE CI CIRCONDA E L’INQUINAMENTO DAI METALLI TOSSICI POSSANO INFLUENZARE LA NOSTRA SALUTE La tossicità dei metalli pesanti è una delle principali minacce per la salute dell’uomo e, ancora, dell’ecosistema in generale. Tra questi elementi ve ne sono alcuni in grado di esercitare un effetto tossico diretto, altri invece lentamente si accumulano in animali e piante che fanno parte della nostra catena alimentare, depositandosi poi nei tessuti e negli organi umani. I metalli pesanti sono inquinanti ambientali e la loro tossicità è un problema di crescente importanza per ragioni ecologiche, evolutive, nutrizionali e ambientali. I metalli pesanti penetrano nel nostro corpo attraverso l'acqua, il cibo, la pelle e l'aria. Nell'ambiente tossico da cui siamo circondati oggi, è quasi impossibile evitarne l'esposizione. L’accumulo di un elemento chimico nell’organismo può avvenire per varie ragioni tra cui: • L’eccessivo e costante apporto giornaliero, dagli alimenti o dall’ambiente, spesso come contaminanti nei processi di coltivazione o produzione

• • •

La carenza nella dieta di sostanze di antiossidanti o di altri microelementi in grado di competere con quell’elemento chimico: ad esempio una carenza di zinco facilita l’accumulo di piombo La ridotta funzionalità degli organi emuntori, soprattutto dei reni La ridotta efficienza metabolica delle cellule, in seguito a squilibri funzionali della tiroide e delle ghiandole surrenali Deficit enzimatici individuali: sono note le malattie da sovraccarico di ferro (emocromatosi) o di rame Morbo di Wilson .

Per evitare di assimilare queste metalli è opportuno seguire alcune regole: • evitare le strade trafficate e gli ambienti pieni di fumo; • lavare bene i prodotti freschi, utilizzando bicarbonato o aceto; • limitare il consumo di pesce, in cui si possono riscontrare tracce di mercurio; • evitare di usare pentole di rame o alluminio e

BRESCIAUP • 88


non avvolgere i cibi nella pellicola di alluminio a contatto diretto; • ridurre il consumo di alcool, in quanto favorisce l'assimilazione di piombo e cadmio; • evitare di assumere gli antiacidi; • verificare che l'impianto idrico non abbia i vecchi tubi di piombo o rame; assumere cibi ricchi di minerali e vitamina C, come semi, frutta fresca e frutta secca. È utile sapere che ci sono molti alimenti che aiutano a disintossicare ed eliminare i metalli pesanti, scopri di quali sei intossicato e i principi attivi e gli alimenti adatti a te: 1. Frutta e verdura ricca di pectina Una fibra solubile presente in vari frutti e verdure, la pectina è un agente chelante estremamente efficace. Durante uno studio clinico, i cui risultati sono stati pubblicati nel 2008 sulla rivista "Terapie alternative in salute e medicina", ai bambini con alti livelli di piombo nel corpo sono stati somministrati supplementi di pectina. I ricercatori hanno notato che la pectina ha aumentato la quantità di piombo espulso attraverso l'urina fino al 132 . Gli alimenti che sono ricchi di pectina includono pere, mele verdi, agrumi, cavoli, uva, barbabietole e carote. 2. Aglio S ec on d o un o s tu dio , l'a g l io è un o tti mo disintossicante. In questo studio, gli animali con quantità estremamente elevate di cadmio e mercurio nel corpo sono stati trattati con aglio. L'efficacia dell'aglio nella rimozione dei metalli pesanti è risultata paragonabile ai farmaci da prescrizione standard. 3. Il coriandolo

Noto anche come prezzemolo cinese - è eccellente per rimuovere dal corpo metalli pesanti come piombo, alluminio e mercurio. Secondo un rapporto pubblicato nel ournal of Nutritional and Environmental Science, questo alimento può aiutare nella rimozione di mercurio dal sistema nervoso centrale. Le foglie fresche di coriandolo e l'olio di coriandolo sono le più efficaci per eliminare i metalli pesanti dal corpo. 4. Alimenti ricchi di aminoacidi Gli aminoacidi sono agenti chelanti naturali e, come tali, sono utili a chiunque abbia alti livelli di metalli pesanti nel corpo. Le fonti vegetariane di amminoacidi includono, tra l'altro, il mais, i cereali integrali, la farina d'avena, gli spinaci, le carote, le rape, la papaia, le prugne, l'uva e i melograni. 5. Alimenti ricchi di zolfo Per la rimozione di piombo e altri metalli pesanti, gli esperti di salute raccomandano alimenti ricchi di zolfo come cipolle, cavolfiori, cavoli, broccoli e cavoletti di Bruxelles. L'aglio, agente chelante molto efficace di cui sopra, è anch’esso un alimento ricco di zolfo. 6. Alimenti contenenti acido alfa-lipoico Prodotto naturalmente dal nostro corpo, l'acido alfalipoico si trova in piccole quantità in alimenti come piselli, cavoletti di Bruxelles, broccoli, spinaci e crusca di riso. L'acido alfa-lipoico, secondo gli esperti, può attraversare la barriera emato-encefalica e rimuovere i metalli pesanti presenti nel cervello. 7. Radice di bardana Conosciuta principalmente per le sue proprietà antifungine, anti-tumorali e antibatteriche, la bardana aiuta la disintossicazione dai metalli pesanti rimuovendo il mercurio e altri metalli pesanti dal corpo.

BRESCIAUP • 89


BRESCIAUP • 90


TOUR

del

La proposta culinaria più interesssnte del mese giudicata da noi .

Polipetti del Tirreno all’aroma di basilico Ingrdienti • Polipetto del tirreno • cous cous • Verdure distagione ( carote, zucchine, pomodorini, melanzane) • Bisque di gamberi • Olio E O aromatizzato • Basilico

Procedimento

SE NON L’AVETE ANCORA PROVATO, PASSATE DA:

1. I polipetti vengono cotti, dopo esser stati puliti, a bassa temperatura (62 gradi centigradi per 30 minuti), in una busta sotto vuoto con aromi, salsa di pomodoro e bisque di gamberi. 2. parte viene realizzato il cous cous cotto con acqua, sale e olio Evo, poi condito con verdure di stagione quali carote, zucchine, pomodorini ciliegino e melanzane (tutte le verdure sono a chilometro zero e vengono raccolte dalla nostra contadina Serafina dell’azienda agricola il Frutto in via Stretta . 3. Infine l’olio al basilico per infusione a 60 gradi per 1 ora, sotto vuoto e poi filtrazione. 4. Il piatto poi è assemblato formando una base di cous cous, aggiungendo i polipetti con la loro salsa di cottura ed infine l’olio al basilico

Via Trieste 56 / B Brescia, Tel. 0308772319 Chiusura: Domenica sera e Lunedì

Quale sarà il prossimo “ Piatto Star” ? Mandaci la tua proposta a: comunicazione duesseadv.it se vuoi vedere il tuo piatto nella rubrica del prossimo mese

ATTESA: 8 QUALITA: 10 PRESENTAZIONE: 10 CORDIALITA: 10 ACCOGLIENZA: 10 IL VOTO DEL NOSTRO

FOLLOW US ON

BRESCIAUP • 91

LETTOR E: 10


IL COCKTAIL DEL MESE

Pre Dinner Nome cockatil Sanset, il cocktail intramontabile

Ingredienti: •

10 cl Sanbitter

5 cl Vermouth bianco

1 Splash di Soda

Ghiaccio a cubett

Preparazione

Se non l’avete ancora provata, passate da:

In un calice baloon, con abbondante ghiaccio, versare 5 cl di Vermouth bianco, una bottiglietta di Sanbittèr e completare con uno splash di soda. Far fuoriuscire gli olii essenziali della scorza di limone sopra al drink, passare la scorza anche sul bordo del calice e usare la stessa come decorazione. Aggiungere la menta e servire.

Via Catullo, 5, 25017 Lonato del Garda BS

Quale sarà il Drink più “ UP ” ? Mandaci la tua proposta a: comunicazione duesseadv.it se vuoi vedere il tuo drnk nella rubrica del prossimo mese FOLLOW US ON BRESCIAUP • 92


Un Piacere Inimitabile www.pata.it BRESCIAUP • 93


Oroscopo

L’ impulsività con cui affrontate solitamente le discussioni favorisc occasioni per non penetrare a fondo e lasciare il problema irrisolto. Un cancro con l’efficacia dei suoi dialoghi vi ispirerà al cambiamento. Rilassatevi con lui in piscina o al mare ma non evitate la proposta di partire per nuove città dall’alto parte del mondo.

Saranno assicurate nottate d’avventura e brillerete in quanto padroni della movida. Infatuazioni all’ordine del giorno e voglia di spiaggia per tutto Agosto! Avrete energie inesauribili, perfette per chi deve portare a termine un progetto importante nel lavoro. Non temerete nulla e saretepropensi a cambiamenti di varia natura.

Un punto forte del vostro carattere è certamente che vi sapete adattare in qualsiasi situazione. Taglierete un traguardo fondamentale nella relazione: proposta di matrimonio o convivenza, sta di fatto che sarete felici come non mai. L’equilibrio potrebbe destabilizzassi se non prenderete decisioni nette riguardante una situazione lavorativa scomoda.

Se farete attenzione alla dieta evitando abbuffate e qualche cocktail di troppo la vostra condizione fisica sarà buona fino all’arrivo di settembre. Andando al mare starete in completo relax e ottima compagnia e coglierete l’occasione per riprendere una relazione che sembrava sfiorita.

Ad Agosto voi della Bilancia trascorrete la vacanza ideale. Buona compagnia e tanto divertimento sono assicurati grazie a Giove. Se vi preoccupate per un partner poco attento, rimanete a suo fianco…ha bisogno di voi si mostra sfuggente.

Venere in asse tira fuori il lato di voi più caloroso ed erotico. Se ritagliate tempo da dedicare all'intimità, sarete passibili di lodi inattese per l’intera estate. Luna vi aiuta ad essere padroni del desiderio. Ogni situazione procederà in maniera piacevole.

BRESCIAUP • 94


Summer 2019

Con un clima giocoso si apre il mese di Agosto che non terminerà allo stesso modo però a causa dei pianeti in contrasto. Forma fisica non perfetta quindi armatevi di voglia e correte in palestra. Per in nati nella seconda decade l’amore con la A maiuscola sta arrivando.

Sfruttate i weekend per ricaricarvi e recuperare le energie che perdete durante la settimana. In contrasto infatti ad Agosto vi è Mercurio che toglie vitalità e buonumore. Se l’estate per voi è sinonimo di amore passionale mettervi in gioco che Giove, in pieno asse, vi garantisce successi. Conquiste in vista ma….state lontani da un ariete irritante!

La Luna se ne va e il mese si apre in negativo. Rimangono poche le occasioni in cui sarete in sintonia totale con le relazioni e le persone che vi frequentano.Senza energia, fortuna e voglia di cambiare starete fino alla seconda settimana di Agosto. Nel campo del lavoro però, si concluderà qualche contratto importante.

Buona la situazione sociale con ottime amicizie e serate perfette. Lavoro per voi ottimo e un clima disteso nell’ambiente quotidiano renderà la vostra estate magnifica. Con Mercurio prima delle ferie avrete svolto tutto il dovere e potrete così godervi la vostra vacanza.

Terreno non favorevole per le relazioni con le persone vicine, se non volete complicazioni… rilassatevi.!Ad Agosto però sarete affiancati da Marte e Mercurio, che vi aiuteranno a non perdere l'entusiasmo e la produttività. Optate per brevi fughe al lago e al mare in solitudine e meditate!

I Cancro sono in una fase di maturità ed equilibrio totale della loro vita e nel mese di Agosto finalmente sarete al top e in tutto splendore.Sarete le persone che cercate di essere da molto tempo. Se siete single, in vacanza optate per spiagge affollate dove infatuazioni e avventure sono pronte ad aspettarvi.

BRESCIAUP • 95


Periodico mensile di informazione locale iscrizione presso il tribunale di Brescia nº37/2007 del 08/09/2007.

EDITORE DUESSE ADV Manuela Prestini info duesseadv.it DIRETTORE RESPONSABILE Renata Sortino DIRETTORE EDITORIALE Emanuele Zarcone info bresciaup.it MARKETING SPECIALIST Mauro Bonometti info bresciaup.it Paola Metelli marketing duesseadv.it UFFICIO STAMPA SOCIAL MEDIA MANAGER Jessica Spagnuolo comunicazione duesseadv.it IMPAGINAZIONE Mukanoheri Carla Cò ufficiografico bresciaup.it EVENTS Federica Cocco lafede1 hotmail.com

Staged SRL

COLLABORATORI Alessandro Arrighini - Sidoine Assignon Chicca Baroni - Edward Battisti - Pietro Bazzoli Rossano Caffi - Roberto Cappiello - Ciro Corradini Laura Gorini - Emanuele Lumini - Ricky Modena Simone Mor Caterina Musciarelli - Tuly Sigalini Attilio Tantini Lorenzo Tiezzi - Maria Verderio Roberto Zarrillo PHOTO Selene Zarcone - StudioUP - Attilio Feder Riccardo Guerini - Patrick Merighi Cesare Palazzo - Federica Scaroni Filippo Venezia REDAZIONE ia Parma 10 - Brescia Tel. 030 238 2725 Cel. 339 683 6770 ABBONAMENTI www.bresciaup.it info bresciaup.it STAMPA


Mandolini Auto Concessionaria per Brescia

Via Triumplina, 51 - Brescia 25123 - tel. 030 2019760 - fax 030 2092596 www.mandolini.it - e-mail: info@mandolini.it

Le quattroruote dei bresciani!

Seguici su:


JAGUAR E-PACE ULTIMATE ICON

ESCI DAL BRANCO.

Jaguar E-PACE Ultimate Icon è la sintesi perfetta di guida dinamica, design e versatilità che saprà sicuramente come farti emozionare. Oggi è tua con esclusivi optional inclusi come il Performance Pack, che darà ancora più grinta al suo DNA da sportiva, vetri oscurati, tetto panoramico e radio DAB. Per un look ancora più irresistibile. Solo ora tua con oltre € 2.500 di optional inclusi. Scoprila con Easy Jaguar. Paghi subito la metà: € 19.152* e dopo due anni, senza rate né interessi, puoi tenerla, cambiarla o restituirla.

BRESCIA MOTORI

E-PACE ULTIMATE ICON

CON EASY JAGUAR E € 2.500 DI VANTAGGIO CLIENTE Anticipo € 19.152 Nessuna rata per 24 mesi Tan fisso 0% TAEG 0,95% Valore garantito futuro € 19.152 Garanzia e manutenzione fino a 100.000 km con JAGUAR CARE

Via Orzinuovi 38/40, Brescia 030 3504811 concierge.bresciamotori@jaguardealers.it bresciamotori.jaguar.it

NATI PER DISTINGUERSI Prezzo promozionale riferito a Jaguar E-PACE Ultimate Icon MY19 2.0D 150CV FWD Manuale con cerchi in lega da 18” a € 38.304,00 (IVA inclusa, esclusa IPT), con il contributo delle Concessionarie Jaguar. Anticipo: € 19.152,00; 25 mesi, nessuna rata mensile; rata finale residua dopo 24 mesi con limite di 50.000 Km pari al Valore Garantito Futuro € 19.152,00 (da pagare solo se il cliente tiene la vettura). Importo totale del Credito: € 19.152,00. Spese istruttoria: € 350 e bollo contrattuale € 16 da pagare in contanti; spese invio rendiconto cartaceo annuale € 3,00 per anno. Importo totale dovuto: € 19.527,00. Tan fisso 0%, TAEG 0,95%. Salvo approvazione della Banca. Iniziativa valida fino al 30/06/2019. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Documentazione precontrattuale e assicurativa nelle Concessionarie Jaguar. La vettura raffigurata ha puro scopo illustrativo.

*

JAGUAR E-PACE Ultimate Icon 2.0 D 150 CV FWD Manuale: consumi ciclo combinato NEDC derivato 5,4 l/100 km. Emissioni CO2 143 g/km.

Profile for Emanuele Zarcone

BresciaUP Luglio