Page 1

126

€ 3,00

SUMMER EDITION DUEMILADICIOTTO

SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N°46) ART. 1 COMMA 1. DCB BRESCIA - LE COPIE DISTRIBUITE PRESSO I LOCALI PUBBLICI E AGLI SPONSOR SONO COPIE OMAGGIO.

BRESCIAUP

SUMMER EDITION 2018

www.bresciaup.it


Il primo passo è immaginare. Il secondo passo è crederci. Il terzo passo è iniziare a lavorarci sopra e renderlo reale. Jim Rohn

1

BRESCIAUP


Dipendenza da

SMARTPHONE di Manuela Prestini

C O R R E S P O N D

Una dichiarazione recente di Tim Cook, amministratore delegato di Apple, mi ha colpito in modo positivo: “Le persone passano troppo tempo sugli iPhone. Non avremmo mai voluto che esagerassero con l’uso dei nostri device, ora pensiamo come aiutarle “ La realtà è che tutti abbiamo sviluppato una forte dipendenza da smartphone e disintossicarsi è molto diffi-

cile. Si arriva al paradosso di chi non lo spegne nemmeno in aereo (veri e propri incoscienti) o al cinema, come se qualche ora di disconnessione stravolgesse l’esistenza. L’urgenza di controllare compulsivamente messaggi o social ci obbliga a guardare lo schermo migliaia di volte al giorno. Il telefono è la nostra droga, certo ci facilita la vita, ma siamo arrivati a un punto di non ritorno. E adesso che stiamo ritornando dalle vacanze l’ansia del “non c’èra campo” ci attanagliava. Che la vostra meta sia stata una piccola isola greca o una savana africana, l’idea che il cellulare non prendesse ci ha fatto precipitare nello sconforto totale e cercare disperatamente un hotel o un bar dove ci sia almeno il wi-fi.

E N

Un abbraccio, Manuela.

T

2

BRESCIAUP

Eppure, una volta si viveva benissimo senza telefono, dal viaggio si chiamava casa ogni tanto (per non spendere una fortuna), non si messaggiava nessuno, non si facevano foto né selfie, ma si raccontava la vacanza al ritorno, a cena con gli amici. Come in tutte le dipendenze sono convinta che, se almeno in vacanza siete riusciti a superare l’angoscia di essere offline, avete vissuto veramente meglio. Non saremmo stati costantemente reperibili ma ci siamo sentiti più liberi, e abbiamo avuto più tempo per apprezzare tutto quello che ci ha circondato, per leggere, per stare con i nostri cari per goderci un tramonto senza prendere in mano il telefono per fotografarlo e postarlo.


TEAM DI LAVORO Strada vincente? di Emanuele Zarcone

de da anche da una comunicazione aperta e chiara. E’ essenziale stabilire e mantenere una comunicazione formale e non formale all’interno del gruppo e all’esterno (ad esempio con il suo responsabile).

C O R R E S P

All’interno del contesto aziendale, il team building non è un concetto nuovo anche se, negli ultimi anni con un mercato in rapida evoluzione, gli si è prestata sempre maggiore attenzione.

O N D E N T

Vediamo ora quali sono le caratteristiche che rendono migliore un team di lavoro. Per collaborare insieme agli altri in modo efficace le persone hanno bisogno di obiettivi. Un obiettivo chiaro contribuisce a fornire ai membri del gruppo un senso di opportunità, di sfida e di identificazione con il traguardo. Gli obiettivi sono legati a particolari esigenze e vengono presentati come una situazione da raggiungere. Fanno, dunque, appello a quel senso dello scopo che stimola da sempre gli esseri umani. Avere un obiettivo comune favorisce una certa interdipendenza tra i membri del gruppo che imparano a collaborare per raggiungerli. La collaborazione all’interno del gruppo dipen-

Le comunicazioni serviranno anche per fare una sorta di marketing a sostegno delle azioni del gruppo di lavoro che cercherà, in questo modo, il supporto dei colleghi e dei responsabili esterni al team.Ricercare,ottenere e utilizzare tutte le informazioni utili è essenziale per un gruppo di lavoro. Vanno raccolti dati per studiare l’impatto del lavoro del gruppo e per poter far partire un’accurata analisi degli sforzi fatti. Il clima di un ambiente di lavoro ne influenza notevolmente i processi e tende a favorire o meno delle buone relazioni tra i colleghi. Per far lavorare bene un team occorre fare una buona analisi del clima aziendale, stabilire come incide sulle

4

BRESCIAUP

attività del nostro gruppo e agire in modo da favorire la collaborazione e una crescita delle persone. Le risorse, solitamente, fanno riferimento a tre tipologie ben precise: • risorse che derivano dall’ambiente di lavoro • risorse di tipo finanziario • risorse umane Un ambiente di lavoro in cui si comunica bene, si è abituati a lavorare insieme, c’è un buon clima e si favoriscono politiche che incoraggiano la collaborazione favorirà sicuramente il lavoro del team. Anche il contributo delle risorse umane è importantissimo e si può ritenere un investimento cruciale per la sostenibilità del lavoro del gruppo nel lungo termine. BUON LAVORO ...TEAM!

E.Z.


Tensostruttura Piazza Vittoria

‘18

‘18

29/09 > 7/10 2018

©

©

info e programma su www.comune.brescia.it facebook.com/librixia twitter.com/librixia


* BRESCIAUP, periodico mensile di informazione locale iscrizione presso il tribunale di Brescia nยบ37/2007 del 08/09/2007.

EDITORE DUESSE ADV di Manuela Prestini / info@duesseadv.it DIRETTORE RESPONSABILE Renata Sortino / info@bresciaup.it DIRETTORE EDITORIALE Emanuele Zarcone / info@bresciaup.it MARKETING SPECIALIST Mauro Bonometti / info@bresciaup.it GRAPHIC DESIGN & ILLUSTRATION Anita Veres / ufficiografico@bresciaup.it Giulia Masserdotti / ufficiografico@bresciaup.it WEB & SOCIAL Sidoine Assignon / bresciaupvideos@gmail.com REDAZIONE E UFFICIO STAMPA Antonio Russo / info@bresciaup.it

BRESCIA UP EVENTS

ART & CREATIVE DIRECTOR Federica Cocco / info@bresciaup.it STAMPA Staged SRL PHOTOGRAPHERS Selene Zarcone / Sidass / Attilio Feder / Riccardo Guerini / StudioUp / Patrick Merighi / Filippo Venezia / Federica Scaroni. COLLABORATORI Chicca Baroni / Paola Pecorari / Gloria Del Vecchio / Edward Battisti / Rossano Caffi / Roberto Cappiello / Emanuele Lumini / Simone Mor / Attilio Tantini / Maria Verderio / Laura Gorini / Caterina Musciarelli / Roberto Zarrillo / Lorenzo Tiezzi / Alessandro Arrighini / Domenico Ferrari. REDAZIONE Via Parma, 10 - Brescia / Cel. 339 683 6770 / Tel. 030 337 7880 ABBONAMENTI www.bresciaup.it / info@bresciaup.it

FEDERICA

ANTONIO

MAURO

GIULIA

ANITA

EMANUELE

MANUELA

RENATA

BRESCIA UP MAGAZINE

6

BRESCIAUP

SIDOINE


7

BRESCIAUP


SOM MA RI 30 O 26

REDAZIONALI GRAN TEATRO MORATO Novità e Lavori

26

LUCIANO DAL BEN prova la Wolf Thunder

30

IL NUOVO LOGO PER L’EUROCUP La Leonessa si rifà il look

40

SARTO E NAPOLETANO Emilio De Luca

42

RISTORANTE L’ETOILE Podere Castel Merlo

44

HANGOVER La rivoluzione del divertimento giovanile

58

COVER STORY PAMELA ROTA Il successo di LOOMLOOM Milano

18

49

EVENTI 49

RISTORANTE IL LABIRINTO presenta BOTTEGA Vignaioli e Mastri Distillatori

52

SESTINO BEACH Il salotto del divertimento

54

Agriturismo LE CAMPAGNOLE

18

52 54

8

BRESCIAUP


RUBRICHE 10

NEWS UP di Antonio Russo

11

CARICATURA DEL MESE di Alessandro Arrighini

14

IL CANTO DELLE SIRENE di Tuly Sigalini

16

DJ DEL MESE di Lorenzo Tiezzi

20

MISS DEL MESE Giada Salvi

22

L’ANTICO EGITTO di Edward Battisti

32

CONFARTIGIANATO di Eugenio Massetti

34

A TU PER TU... con Puccio Gallo

36

INTERVIEW UP di Laura Gorini

38

STUDIO CAPPIELLO di Roberto Cappiello

56

STUDIO LUMINI di Emanuele Lumini

61

VIGNETTA DEL MESE di Riky Modena

62

DUE CHIACCHIERE CON... di Maria Verderio

64

L’ESTATE Sotto le stelle...

100MIGLIA2018 67

CENTOMIGLIA 2018

68

LA STORIA | THE HISTORY

72

IL PERCORSO

82

ALBO D’ORO

Piazza Matteotti 21, 25015 Desenzano del Garda (BS) Tel. 392 061 9854


Tra desiderio e realta’

RELAZIONE DI COPPIA La fine di un matrimonio o di una relazione stabile ha ripercussioni non solo sulla nostra psiche ma anche sul nostro stato fisico. Per questo vale la pena di provare a salvare il rapporto a tutti i costi.

N E W S U P

dunque piuttosto che sognare un principe azzurro che non arriverà mai forse, è meglio scegliere una persona, chiedendosi se può andar bene per com’è fin dall’inizio.

Non promette l’amore eterno ma può essere utile per evitare errori banali. Fra i più comuni, c’è quello di illudersi che il partner soddisfi alcuni requisiti, attaccandoci a quella flebile speranza con cui ci autoconvinciamo che “nel tempo cambierà, migliorerà”.

Alla fine vale una regola bella e buona: è difficile che le persone cambino e quando questo avviene è perché decidono di farlo senza essere forzate dagli altri, non certo solo perché vorremmo che ciò accada. Crogiolarsi nel dolore di una delusione - magari perché la persona non è come sognavamo - è un dispendio di energie fine a se stesso.

Poi se per vari motivi il cambiamento non avviene, si rimane delusi, perché le proprie attese non vengono soddisfatte dall’altro. Per l’autore del libro, tutto sta nell’essere consapevoli, per quanto ci si riesce ovviamente che ognuno è fatto in un certo modo,

Se raccontiamo che qualche tempo fa un’orribile strega abbia trasformato il bellissimo principe in un disgutoso rospo. Soltanto il bacio di una principessa può romprere l’incantesimo: da qui l’abitudine di baciare indiscriminatamente i rospi che ci capita di

di Antonio Russo

10 10

BRESCIAUP

incontrare, nella speranza di incappare in quello giusto. Non ho notizia di trasformazioni felicemente avvenute: nella maggior parte dei casi, il rospo rimane tale nonostante tutto quello che io posso fare e può anche essere che vada riconosciuto il diritto di restare com’è, a prescindere dalle nostre buone intenzioni. Credo che in una coppia è importante la certezza che il partner sia dalla nostra parte, possa sostenerci e aiutarci quando ne abbiamo bisogno. Come ad esempio rinunciare a un importante congresso se l’altro si ammala, ma allo stesso tempo, ognuno dei due deve avere una propria autonomia, perché anche se in una relazione, i due partner non smettono di essere individui, ciascuno con i propri bisogni e desideri personali. Un gioco di equilibri spesso non facile da perseguire.


La

LA CARICA TL AU R A DV IEGLN E TETSAE M DEL MESE

di Alessandro Arrighini

di Riky Modena

C V I

R

G

I

N

C

E T T

GRANDI

IMPRESE

PULIZIE INDUSTRIALI PULIZIE CIVILI LOGISTICA PULIZIE INDUSTRIALI PULIZIE CIVILI LOGISTICA

GRANDI SOLUZIONI

GRANDI

IMPRESE GRANDI GRANDI SOLUZIONI GRANDI IMPRESE IMPRESE

GRANDI SOLUZIONI GRANDI SOLUZIONI

T U

del

R

M

A

E

E

PULIZIE INDUSTRIALI PULIZIE CIVILI LOGISTICA

A

A

S

PULIZIE INDUSTRIALI PULIZIE CIVILI LOGISTICA

A


BIO STYLING. NATURAL BEAUTY.

BLOWDRY CREAM

AIDRY SPRAY

TEXTURE SAP GEL

CURL DEFINING ELIXIR

SMOOTHING SHINE MILK

GELEE

Via della Musia, 50/52/54 - 25135 - S. Eufemia (BS) E-mail: info@biokalecosmesi.it | www.biokalecosmesi.it

Biokale Cosmesi


How to get the best...

PURE SEA FOREVER BEAUTY WAVES STYLE SMOOTH PRIMER

CONTROL FREAK

ROCK ME

gel model-

gel forte con caffè verde

HOT UP SHINE STRONG SHOT &DOWN BRIGHT BOND

BE MATT

mousse ecol ogica no-gas con amido di mais

spray texturizzante con cristalli di sale di Provenza

trattamento disciplinante anticrespo a lunga durata con semi di tamarindo

crema rivitalizzante con semi di limnanthes alba

cera effetto opaco con argilla brasiliana

Via della Musia, 50/52/54 - 25135 - S. Eufemia (BS) E-mail: info@biokalecosmesi.it | www.biokalecosmesi.it

lante con glicerina vegetale

Biokale Cosmesi

spray lacca tenuta ecologica medio- a fissagforte gio medio

lucidante spray secco

spray fissante a tenuta forte


Tul yS iga lini di

I

DE .CADE NTI STELLE

L

C A N T O

... a cercar stelle cadenti in questa bella notte d’estate, leggendo illusori ricami nel cielo, come a volerci regalare un sogno. Incantati, sotto un manto a rivestire il nostro sguardo, ci denudiamo il petto, rivelando per un solo attimo le nostre anime intatte.

D E L L E

S I

Chissà se qualcuno immagina che questo desiderio d’infinito ci congiunge alla natura, al suo ciclo ininterrotto, alla sua sorgente di vita, al suo tenerci per mano mentre la attraversiamo, convinti di esserne nocchieri, quando è lei che ci conduce, noi, eterni naviganti in questo cielo fiorito di stelle.

R E

Tuly Sigalini

N E

14 14

BRESCIAUP


ANCHE TAKE AWAY

Via Solferino, 55 - BRESCIA - Tel. 030 2400458 info@maisondor.it Mille 7 Miglia


D J

D E L

M E S E

Un sound da pelled’oca

LUCA DORIGO 16 16

BRESCIAUP


Abbiamo incontrato Luca Dorigo, uno dei celebrity dj più attivi in Italia. Anzi, visto che il tempo passa e la sua professionalità cresce costantemente, è semplicemente un dj, capace di far ballare i locali con dj set mai banali. Spesso si esibisce al Pelledoca Milano, durante il party del venerdì Scent of a Woman, un evento scatenato. All’inizio del weekend è un appuntamento da non perdere. Decisamente atletico, Luca è uno sportivo incallito. Per questo in console fa spettacolo prima ancora di mettere il suo primo disco. Ma la sostanza musicale resta. Eccome… Che stai facendo di bello in questo periodo? Dischi, serate, party (etc etc)? Ci sono tante feste e tanti locali aperti. D’estate a gente è più propensa a uscire e divertirsi. Nonostante i vari impegni in giro a mixare musica, sto lavorando anche in studio assieme al mio socio Matteo Sala. A settembre 2018 pubblicheremo insieme diverse produzioni targate SalaDorigo Che musica balleremo durante l’estate 2018? Durante l’estate tutti balliamo tutto ma io prediligo la house e per fortuna sta tornando di moda come un tempo. E nella tua playlist personale? Cosa non può mancare in questo periodo? Mi adatto al pubblico che ho davanti senza senza allontanarmi troppo

dal mio stile e i miei gusti musicali. Io e Sala però abbiamo creato diversi nuovi bootleg house con alcune parti musicali che tutti conosciamo e sono perfetti per ‘caricare la pista. Non possono mancare per animare la serata. Che tipo di party funzionano quest’estate? La gente, tranne poche sconsolate ragazze, si è un po’ stufata del reggaeton e del latino, non che sia brutto anzi ma 5 ore di questa musica sembrano ormai troppe... Secondo me funziona chi sa fare ballare anche senza essere scontato! Basta prendere in giro il pubblico con allestimenti e format colorati ma con poca sostanza o magari sempre la stessa “musica”. E quindi, non so cosa possa funzionare di più o di meno, ma so che ci vorrebbero più professionisti e in console e meno dj improvvisati con la Playlist di Spotify bella pronta con le hit del momento. I vorrei sempre stupire il pubblico, renderlo felice e soddisfatto con qualcosa che non ascolta per radio nel tragitto casa discoteca Il drink perfetto e un po’ di locali in cui berlo? Il mio drink è il vodka tonic e tra i tanti locali vi consiglio il Pelledoca, non perché ci suoni per spesso, ma perché la qualità dei drink è davvero eccellente. A Milano e non solo è il posto perfetto per divertirsi. Io sono originario di Jesolo e se siete dalle mie party vi consiglio sicuramente un bell’aperitivo al Terrazzamare seguito da una serata di grande musica al mitico Muretto.

di Lorenzo Tiezzi

17

BRESCIAUP


@loomloomilano 18

BRESCIAUP


@loomloomilano 19

BRESCIAUP


Giada Salvi UNA FRASE CHE TI RISPECCHIA? Meglio una brutta verità che una bella bugia!

M Ph. Paolo Prestini

I S

NOME:

S

Giada Salvi

D

ETÀ: 18 anni ALTEZZA: 1,65 cm PARLACI DI TE... Ciao a tutti, mi chiamo Giada Salvi, sono di Bergamo e frequento un Istituto tecnico con indirizzo Linguisitico

E L

M

Ho praticato ginnastica artistica per diversi anni, amo ascoltare musica, fare da modella per servizi fotografici ed uscire con gli amici.

E S E

Sono una ragazza solare, sincera e molto schietta, infatti dico sempre ciò che penso! Odio le persone false, che non dicono mai il proprio pensiero e non prendono mai una posizione per andare d'accordo con tutti. Ho tanti sogni nel cassetto che mi piacerebbe vedere realizzati, ma per scaramanzia non li dico mai così che si possano avverare!

Miss

20 VUOI ESSERE TU LA PROSSIMA DEL MESE? BRESCIAUP Invia 6 fotografie e i tuoi dati con una breve presentazione a ufficiografico@bresciaup.it


21

BRESCIAUP


Considerata tra le donne piu' belle di sempre

NEFERTITI

solo sua nutrice, con lo stesso nome della moglie del faraone Amenofi III, ma quasi sicuramente persona diversa per cui la si nomina Tiy II, aveva una sorella, Mutnedjmet, che diventerà moglie del faraone Horemheb. Alcuni ipotizzano una sua origine mitannica come possibile figlia del re Tushratta, ma i dati a favore sono scarsi. Fu a suo modo innovativa, inventandosi un look rapidamente copiato a corte, ma anche il suo ruolo politico, almeno all'inizio, fu davvero importante.

L' A N T I C O

E G I T T O

Una delle regine egizie più conosciute, considerata tra le donne più belle di sempre, pur tuttavia, definire correttamente il suo ruolo nella vita famigliare e politica di quei tempi, non è del tutto semplice. Moglie del faraone Amenofi IVAkhenaton, visse probabilmente tra il 1380 ed il 1340 a.c., ma sia la sua nascita che la sua morte sono velate da un alone di mistero. Figlia probabilmente di Ay, un militare di caratura importante che diventerà addirittura faraone e forse anche di una certa Tiy, considerata inizialmente

Siamo in piena epoca amarniana XVIII Dinastia Nuovo Regno. Il faraone Amenofi IV pone al di sopra di tutte le divinità, il disco solare Aton, creando un dio visibile a tutti a differenza del dio nascosto Amon. Non contento, fonda una nuova capitale, costruita probabilmente tra il quinto e sesto anno di regno, Akhetaton, orizzonte di Aton a circa trecento chilometri da Tebe. Città costruita in fretta e forse mai terminata. Nefertiti ebbe da lui sei figlie, ma nessun maschio e questo potrebbe avere creato qualche problema e malumori per la successione, che infatti fu piuttosto rocambolesca. Il ruolo di Nefertiti è controverso, ma sicuramente la sua importanza acquistò consistenza soprattutto nei primi anni di regno del marito Akhenaton. Grande Sposa Reale, con notevole influenza a corte, di lei però si perdo-

22

BRESCIAUP

no le tracce a partire dal dodicesimo anno di regno. Non è chiaro se venga sostituita da un’altra donna, Kiya (probabile madre di Tutankamon) o addirittura dalla figlia Meritaton, ma alcuni sostengono che possa anche essere morta nel quattordicesimo anno di regno, in circostanza non chiare. E’ probabile, ma è una tesi molto discussa, che possa per qualche anno essere diventata faraone col nome di Ankhtkheperura Neferneferuaton, succedendo quindi al marito e seguendo il regno di Smenkara, altro faraone misterioso, probabilmente figlio o fratellastro di Akhenaton. Qualche confusione sulla identità di Smenkara, che possiede lo stesso prenomen (primo cartiglio) di Neferneferuaton, tanto che taluni considerano tali nomi appartenenti ad un’unica persona, anche se è invece probabile che Smenkara e Nefenefruaton siano in realtà due figure differenti (la mummia attribuita a Smenkara è di un soggetto morto giovane), anche perché il prenomen di Neferneferuaton è caratterizzato dalla consonante t che definisce il sesso femminile. Ancora una volta però, nessuna certezza, stiamo in ogni caso parlando di regni brevissimi, senza nessuna importanza, con il culto del disco solare in rapida caduta. Sarà un faraone malaticcio, morto in età giovane a ripristinare le cose, riportando in auge il culto di Amon e cambiando anche il suo nome originario Tutankaton. Passerà alla Storia con il nome di Tutankamon. di Edward Battisti


ilBraciere

23

BRESCIAUP


Tra mare, natura e citta' T R

VACANZE IN CROAZIA

A V E L

U P

La Croazia si presenta in una forma particolare, tanto che sembra essere formata da tre entità: l’Istria, le regioni dell’entroterra e la Dalmazia, sicuramente la regina del turismo croato con la sua costa di oltre 1500 chilometri, i rilievi montuosi e le isole meravigliose. Qui potete trovare parchi nazionali, città antiche, spiagge e prodotti tipici della tradizione. Nella Dalmazia settentrionale sorge Zara, una città con storia secolare, che negli ultimi anni si è rifatta il look vincendo premi internazionali grazie a due ingegnose attrazioni:

L’Organo Marino e il Saluto al Sole. Il Parco di Plitvice è un tripudio di laghi e cascate, forse una delle attrazioni più famose della Croazia. Le Isole Croate della Dalmazia sono più di mille, anche se quelle abitate sono circa una cinquantina. Il mare è pulitissimo, di un color turchese e smeraldo, contornato da villaggi pittoreschi e borghi in collina dal paesaggio mozzafiato. Ogni isola ha una storia e una personalità spiccata che la rendono unica. Per una vacanza nel mare della Croazia, tante e spettacolari sono le Isole . KRK (VEGLIA): a sole due ore di viaggio da Trieste, questa è una delle

24

BRESCIAUP

località croate preferite dagli italiani, che possono trovare qui un’ampia offerta di hotel e case in affitto. Particolarmente adatta alle famiglie anche con bambini piccoli, offre spiagge molto affollate in estate, ma anche alcune più remote e selvagge, come la splendida Vela Luka, raggiungibile solo via mare o attraverso un ripido sentiero. PAG: se siete alla ricerca di divertimento e vita notturna questa è l’isola giusta. Sulla famosa spiaggia di Zrce si anima una “piccola Ibiza”, dove trascorrere delle notti selvagge a ritmo di musica. Pensate che qui si svolgono alcuni dei festival di musica elettronica più importanti, oltre che beach parties con dj internazionali.


HVAR: tra le mete migliori per una vacanza al mare in Croazia per l’estate 2018 sicuramente la soleggiata Hvar, conosciuta anche come la più chic. Quindi se volete farvi notare potete cenare in uno dei suoi ristoranti alla moda, frequentare i numerosi locali, i paesini e le spiagge trendy; ce ne sono anche di meno affollate per un soggiorno più tranquillo.

leggendari: l’Istria è questo e molto di più. Una zona molto amata dagli italiani che è facilmente raggiungibile grazie alla sua vicinanza a Trieste, e che offre un’ampia scelta di servizi turistici e strutture ricettive. Le spiagge di sabbia sono rare, perché si trovano più scogli, comunque comodi perché piatti e lisci, che formano delle vere e proprie terrazze sul mare.

BRAC: qui si trova quella che viene considerata la spiaggia più bella della Croazia, Zlani Rat, una magnifica lingua di ciottoli che si protende verso il mare dalle mille sfumature di colori.

POREC: una città millenaria con tanti hotel e resort per delle vacanze al mare in Croazia in una delle migliori mete dell’estate 2018. Vera star del turismo, a Porec è possibile trovare attrazioni come la Basilica Eufrasiana con i suoi mosaici dorati, ma anche tanto divertimento per i giovani, che frequentano di notte i locali notturni e di giorno le varie spiagge,

ISTRIA, città storiche e mare cristallino Un entroterra meraviglioso, spiagge da favola, città storiche e pub

25

BRESCIAUP

come quella di Maro, una delle poche sabbiose della zona. POLA: il capoluogo della penisola istriana è un importante porto commerciale, famoso per le sue rovine romane, come l’anfiteatro, le mura e il foro. La città è circondata da una lunga serie di formazioni rocciose che creano delle piccole spiagge; le più turistiche sono quelle di Punta Verudela con la famosa spiaggia Ambrela. Questo è uno spicchio di Paradiso a pochi chilometri da noi. In 4 ore di auto si incontra Umago, in croato Umag, è l’anticamera di un scenario da favola. di Attilio Tantini

T R A V E L

U P


costruito intorno all’emozione

26

BRESCIAUP


La storia dell'attuale

G R A N T E AT R O M O R AT O La storia di quello che ora è denominato “Gran Teatro Morato”, inizia nel 1981 a nord della città presso il campo fiera di via Oberdan dove fu posizionato un Teatro tenda. La struttura fu spostata poco dopo, nel 1983, a sud del quartiere di Brescia Due sul terreno di Villa Paradiso. Promotori di un'iniziativa tesa ad offrire alla città una struttura di dimensioni ragguardevoli per spettacoli, concerti ed iniziative aggregative, rivolte soprattutto a giovani e famiglie, furono la Diocesi di Bre-

scia ad alcune realtà del tessuto sociali cittadino vicine per finalità alla Diocesi stessa, aggregati nella società Matel, acronimo di Manifestazioni e Tempo Libero. Dalla sua nascita ad oggi il Teatro ha ospitato oltre trenta stagioni spettacolari e di concerti, nonché convegni, eventi, feste, meeting e manifestazioni religiose. Come tutte in lunghe storie si incontrano anche momenti di difficoltà che obbligano a ripensamenti e riorganizzazioni. Il mandato che ricevetti circa due anni fa dalla Diocesi di Brescia, presente in Matel attraverso il Centro Oratori Bresciani, fu quello risollevare le sorti del teatro individuando soluzioni che potessero garantire alla società ed al Teatro di continuare il proprio cammino nel mondo dello spettacolo e dell'aggregazione giovanile a favore del territorio bresciano. In questa direzione, fra i vari interventi, lo scorso anno Matel ha accolto nella propria compagine sociale una rappresentanza del Gruppo ZED di Padova, tra le maggiori, se non la

27

BRESCIAUP

maggiore, realtà italiane per esperienza nell'ambito degli spettacoli dal vivo in tendo-strutture, gestore in particolare del Gran Teatro Geox di Padova, oltre che palazzetti dello sport come il vicino Palageorge di Montichiari. E' stata una scelta che ha voluto guardare allo sviluppo di una sinergia importante per portare valore non solo alle attività del Gran Teatro Morato (artisti di rilievo nazionale ed internazionale), ma all'intero territorio bresciano in termini di conoscenza di Brescia anche per la qualità degli spettacoli dal vivo proposti ed in termini di indotto per aziende, esercizi commerciali, imprese in genere. L'obiettivo è stato quello di rimanere radicati nel solco dell'attenzione all'aggregazione giovanile e della famiglia nel suo complesso, con l'aggiunta di una forte professionalità e qualità dell'offerta di eventi. Professionalità e qualità che sono richieste innanzitutto dagli utenti, ma anche dalle norme severe che regolano l'organizzazione di eventi aperti ad un folto pubblico.


N O V I T A' E L A V O R I La nuova stagione aprirà all’insegna della beneficienza e di grandi lavori strutturali. Arrivano i grandi lampadari usati nel tour di Jovanotti Chi entrerà nel foyer del Gran Teatro Morato nel corso della stagione 2018-2019 troverà molte novità, tra cui i giganteschi lampadari usati da Jovanotti durante il suo tour, che illumineranno il foyer del teatro. I 13 lampadari, ideati da Lorenzo stesso e progettati da Claudio Santucci di Giò Forma, sono infatti stati venduti all’asta prima dell’ultima data: un’iniziativa di beneficenza a favore di associazioni e onlus che ha permesso di raccogliere una somma considerevole. ZED! è riuscita ad aggiudicarsi 4 lampadari: l’idea è nata, da un lato per il piacere di contribuire ad una buona causa, dall’altro per il legame ormai pluriennale con Lorenzo, artista con cui ZED, come suo storico promoter nel Nord-Est, è legata dal 2002, anno del primo concerto al Palaverde. Per questo i lampadari saranno accompagnati da una dedica di Lorenzo. L’annuncio dell’assegnazione dei lampadari è stato fatto sul palco del Forum di Assago, dove Lorenzo ha chiuso il suo tour, in diretta su Radio Italia. Sul palco, a rappresentare ZED!, Valeria Arzenton, felice di aprire la prossima stagione del teatro all’insegna della solidarietà.

28

BRESCIAUP


Info : www.zedlive.com

Il ricavato della vendita dei 4 lampadari acquistati da ZED! andrà a favore della Fondazione Laureus Italia Onlus, che opera all’interno delle 01 04 periferie delle grandi città italiane, 02 della Croce Viola, che nasce come Associazione di Pubblica Assistenza nel 1949 nella zona nord di Milano, dell’Ente Nazionale Protezione 03 Animali (Enpa) e dei Flying Angels Foundation una Onlus specializzata nel trasporto aereo di bambine e bambini gravemente malati. Ogni lampadario ha 370 cm di diametro e ospita 200 mt lineari di pendagli di solo una degli interventi che saranvero cristallo. L’idea è nata a Firen- no fatti nel Gran Teatro Morato duze dove Lorenzo registrava il nuovo rante l’estate, nell’ottica di offrire un album, Oh,vita! La luce che illumi- servizio ancora più attento alle esinerà il foyer del Gran Teatro Morato genze del pubblico e più comfort. In e del Gran Teatro Geox, a Brescia, particolare sarà fatto un importante sarà prima di tutto simbolo dell’im- intervento sul palco, finalizzato a miIl Morato Theatre Brescia è modulabile pegno di ZED!dinel contribuire alla gliorare la visibilità e l’acustica, e uno fino a solidarietà: 3.500 presenze con varie conformazioni possibili. della platea. Il foyer, ormai da anni la società sulla struttura è infatti impegnata in numerose a partire dall’illuminazione, sarà inraccolte fondi, fatte a favore di nu- fine completamente rinnovato. Per merosi associazioni e onlus operanti lo staff del teatro sarà una estate di nel territorio. I lampadari saranno lavoro. E a settembre …una ventata

Versatilità

29

BRESCIAUP

05

01 Teatro 02 Foyer 03 Palaghiaccio 04 Ristorante 05 Parco

di novità! ZED LIVE una ventata di entusiasmo e di freschezza, un team di professionisti che hanno avuto un vero e proprio colpo di fulmine per questa struttura di Brescia. Un amore a prima vista con l’ obiettivo di trasmettere la bellezza di questo progetto a tutti i bresciani della città e della provincia, con l’ obbiettivo di farli innamorare di questo teatro che dovrà risplendere nel territorio come un faro, vanto di un’eccellenza nazionale.


LUCIANO DAL BEN PROVA LA WOLF THUNDER Un mattino magnifico di luglio, eccomi, con emozione ed un grande piacere unito ad un senso di attrazione e curiosità molto forti. Già pronto per sedermi al volante del prototipo Wolf Thunderche che può essere considerato, le gare lo provano, quanto tecnologicamente tra le più avanzate sport car prodotte. Un passo indietro d’obbligo, e viene da sorridere compiaciuti ed orgogliosi nel conoscere la paternità del prototipo Wolf Thunder. La famiglia Bellarosa proprietaria di questa magnifica creatura da corsa, costruisce sportprototipi biposto da molti anni, con successi importanti in Italia, Europa, Asia e Stati Uniti ottenuti da clienti ed anche in gran parte da Ivan, affermato pilota con un palmares da campione vero, carico di capionati e vittorie, ma pur anche ottimo collaudatore dei prototipi da deliberare per la consegna. Alcuni anni orsono entrati con affermazioni di alto livello nel settore monoposto sport con un motore 8 cil.3.0/500 hp. le affermazioni dei clienti e di Ivan confermano la qualità e l’alto livello tecnico costruttivo raggiunto, al punto che l’aci sport csai, indice un bando pubblico per l’assegnazione e la costruzione di un prototipo che verrà utilizzato, per

la durata di 5 anni, nel campionato italiano sportprototipi, il tutto sotto l’egida dell’acd’italia. In sintesi, la wolf racing cars di Gardone vt. si aggiudica il bando. Costruite le prime 22 Wolf Thunder, 20 iniziano, come previsto il campionato. Un successo incredibile, in sei gare cinque vincitori! Ma con ordine ritorniamo in pista, questo prototipo ha un aspetto severo, linee e colore ricordano i caccia “stealth”, ma appare molto attraente ed il desiderio di guidarlo in pista... aumenta. La seduta è comoda, le cinture di sicurezza, l’hans ed il riparo laterale non permettono alcun movimento al casco indossato. La vista in avanti e laterale è magnifica. Avviamo il motore ed il rombo del 4 cilindri aprilia rsv4 da 230 hp a 12500 giri/m.6 marce, cambio elettroauto al volante simile quelli di f1, f2 ecc su un peso della sport di 370 kg ne promette prestazioni di altissimo livello. La scocca in carbonio pesa 6o kg lungh.mt.4.00,largh.mt.198,cerchi ant.9,5”, post.10,5”, ruote 13” pneumatici Yokohama. Prima, seconda e via... la sensazione iniziale mi da il motivo di credere di essere al volante di un progetto tecnico di alta qualità, dotato di un carico dinamico notevole al fine di impe-

30

BRESCIAUP


gnare con bassi valori il carico aerodinamico. Passando sul rettilineo del traguardo l’accelerazione è travolgente, i giri motore impongono cambi di marcia istantatanei, la frenata consente di andare ben oltre il pensiero...ora stacco...e nel dare fiducia, mi ritrovo a frenate impensabili con scalate delle marce  contemporanee che mi permettono di entrare nelle curve a velocità mai pensate. Le marce si inseriscono a salire in tempi di millisecondi ed  inoltre la grandissima guidabilità,su questo circuito, nei transitori dimostra un inserimento ed una tenuta laterale incredibile. Franciacorta è, da una mia valutazione, ottimo per capire il comportamento della vettura nella curva in appoggio ed anche nel misto. I giri di pista scorrono veloci e pilotare la Wolf è veramente un impegno

di concentrazione fisica, mentale e di elevata attenzione nella gestione, molto rapida delle sequenze meccaniche che esige il prototipo che marce si inseriscono e si scalano in tempi lampo, la precisione dello sterzo permette inserimenti precisi in ogni tipo di e raggio di curva e la guida vera di questa Wolf Thunder da corsa ne nobilita il grande piacere. Rientro ai box, i meccanici tolgono le protezioni e scendo dal prototipo, lo osservo, ora, passati al volante molti giri, mi prende un senso di compiacimento per le emozioni e sensazioni vissute, che andranno nel salotto buono dei ricordi, con un grazie infinito alla splendida famiglia Bellarosa. Poi riflettendo, mi rendo conto, ricordando la prova al castellet della F1 lola del pilota Damon Hill, delle gare con la osella sport 2.o BMW e

3.o, alcune gare con la f3000-8 cil. Cosworth, quanto quelle auto da corsa fossero molto fisiche, diverse ed impegnative nel loro utilizzo, basta pensare al cambio, ai freni, allo sterzo. Oggi mi trovo alla guida di una Wolf Thunder che rappresenta il futuro tangibile nel motorsport, rendendo atto  alla famiglia Bellarosa, con a capo Giovanni Titolari, progettisti e  costruttori della Wolf Racing Cars di Gardone vt. che con grande modestia, sacrifici e lavoro serio, oggi sono un’Azienda Leader e di alta tecnologia, i cui valori sono si riconosciuti in italia ma nel mondo rappresentano per  Gardone vt, Brescia e l’Italia l’eccellenza in un settore complesso, difficile e ben concorrenziato, in cui i processi produttivi sono pari, se non oltre, alle velocità delle competizioni.

MAZZOLENI 31

BRESCIAUP


Il leader di Confartigianato Brescia e Lombardia sul comparto

IL PRESIDENTE MASSETTI:

“Edilizia, mancano credito e investimenti pubblici”

C O N

Nella foto il presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti

F A R T I G I A N A T O

In dieci anni persi 8mila occupati e chiuse 2.360 Imprese. Qualche timido segnale, ma l’unico settore in calo dal 2014 e che potrebbe riprendere il trend interrotto prima della crisi solo a partire dalla fine dell’anno, è ancora una volta quello delle costruzioni. Un settore che più di tutti è rappresentato dalla maggior percentuale di imprese artigiane e che nell’ultimo anno ha perso altre 220 imprese e visto calare gli occupati di altre 3mila unità nella sola provincia di Brescia. «Recupero? Per ora solo una prospettiva» commenta il presidente di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Eugenio Massetti che prosegue l’analisi dei recenti dati diffusi dall’Osservatorio di Confartigianato: «Dati che confermano il ritardo della ripresa delle Costruzioni anche sul nostro territorio, nonostante alcuni indicatori anticipatori mettano in evidenza una qualche prospettiva di recupero. In particolare, dall’analisi della produzione del settore edilizio

evidenzia per l’Italia un più basso profilo rispetto al più robusto ritmo di crescita registrato nei 19 Paesi dell’Eurozona. Nel dettaglio si osserva che nel 2017 la produzione, al netto degli effetti di calendario, in Italia sale di un limitato 0,8% a fronte del +2,5% registrato nell’Eurozona.

settore economicamente di prioritaria importanza per il territorio della provincia di Brescia, sia per le eccellenze che esprime in termine di know how e organizzazione d’impresa, sia per il radicamento che ha nella società, in questi anni però è stato uno dei settori più colpiti dalla crisi».

Nei primi tre mesi del 2018 l’ Eurozona conferma il ritmo di crescita (+2,5%), mentre in Italia la produzione ristagna; lo spunto positivo nel dato provvisorio di aprile 2018 riporta l’Italia una leggera crescita (+0,6%) della produzione nei primi quattro mesi del 2018. Il perché della mancanza di ripresa è fondamentalmente legato al fattore credito, ancora in calo e alla mancanza di un rilancio degli investimenti pubblici. Il comparto delle costruzioni – prosegue il presidente Massetti – è da sempre un

In provincia di Brescia al I trimestre dell'anno in corso si contano 18.165 imprese del settore delle Costruzioni. Il 71,8%, pari a 13.037 unità, appartengono al comparto artigiano. Rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente le imprese totali del settore mostrano un calo registrando una variazione tendenziale pari al -1,2%, mentre quelle artigiane registrano un calo poco più elevato del -1,7% (>al -1,3% regionale) perdendo 220 imprese in un anno. Nel 2017 gli occupati bresciani nel settore sono 40 mila, 3 mila in meno di un anno fa, pari ad un calo

32

BRESCIAUP


del -16,9% (< al -22,5% regionale). I finanziamenti concessi alle imprese delle Costruzioni di Brescia, che ammontano a marzo 2018 a 3,6 miliardi di euro, rappresentano il 13,5% del credito erogato alle imprese del territorio e registrano rispetto allo stesso periodo dello scorso anno una riduzione del -5,4% (< al -10,9% regionale). Le sofferenze delle imprese del settore pesano sugli impieghi concessi a queste per il 26,8% (> al 25,7% regionale) e a marzo 2017 registrano un calo dell’1,3% (< al calo del -2,8% regionale). Dinamica delle compravendite di immobili residenziali e non a Brescia: se quelle residenziali nel 2013 erano 8.434, nel 2016 salite a 11.908 nel 2017 a 12.880 con una variazione positiva dell’8,2%. Mentre per le compravendite non residenziali, il numero delle transizioni cala leggermente: dalle 4.711 del 2016 (erano 3.601 nel 2013) alle 4.617 del 2017 (in variazione negativa del 2,1%). «Nonostante il cambio di rotta, la produzione delle Costruzioni in Italia è caduta del 28,6% rispetto al calo contenuto del 2,1% registrato nell’Eurozona. Pensare che, sempre secondo un calcolo di Confartigianato, con una maggiore percentuale di investimenti pubblici in Costruzioni pari alla media del quinquiennio precedente, nel 2017 avremmo registrato 120.000 occupati in più nel settore dell’edilizia e installazione impianti. Spetta dunque alle Istituzioni fornire risposte concrete e unitarie a diversi settori di intervento che finora sono stati trattati in maniera separata tra loro: il rischio sismico, il dissesto idrogeologico, la messa in sicurezza di edifici pubblici e il tema della rigenerazione urbana. In quest’ottica la messa in sicurezza del Paese può costituire un volano straordinario per l’economia nazionale e il rilancio della filiera delle costruzioni. Il sistema delle imprese artigiane, che costituiscono la parte più rilevante del settore dell'edilizia, può contribuirvi in maniera decisiva» conclude il presidente Massetti.

di Eugenio Massetti

33

BRESCIAUP


Feriae Augusti

A

T U

Il Ferragosto è una festività di origine antichissima nella Roma imperiale denominata Feriae Augusti modernamente celebrata il 15 agosto in Italia.

VA CAT I O di Puccio Gallo

P E R

T U

C O N

P U C C I O

G A L L O

Il giorno di Ferragosto è tradizionalmente dedicato alle gite fuori porta con lauti pranzi al sacco e, data la calura stagionale, a rinfrescanti bagni in acque marine, fluviali o lacustri. Molto diffuso anche l’esodo verso le località montane o collinari, in cerca di refrigerio. Era un periodo di riposo e di festeggiamenti che traeva origine dalla tradizione dei Consualia, feste che celebravano la fine dei lavori agricoli, dedicate a Conso che, nella religione romana, era il dio della terra e della fertilità. L’antico Ferragosto, oltre agli evidenti fini di auto-promozione politica, aveva lo scopo di collegare le principali festività agostane per fornire un adeguato periodo di riposo, anche detto Augustali, necessario dopo le grandi fatiche profuse durante le settimane precedenti. Nel corso dei festeggiamenti, in tutto l’impero si organizzavano corse di cavalli e gli animali da tiro, buoi, asini e muli, venivano dispensati dal lavoro e agghindati con fiori. Tali antiche tradizioni rivivono oggi, pressoché immutate nella forma e nella partecipazione, durante il “Palio dell’Assunta” che si svolge a Siena il 16 agosto. La stessa denominazione “Palio” deriva dal “pallium”, il drappo di stoffa pregiata che era il consueto premio per i vincitori delle corse di cavalli nell’Antica Roma. In occasione del Ferragosto i lavoratori porge-

vano auguri ai padroni, ottenendo in cambio una mancia: l’usanza si radicò fortemente, tanto che in età rinascimentale fu resa obbligatoria nello Stato Pontificio. La tradizione popolare della gita turistica di Ferragosto nasce durante il ventennio fascista. A partire dalla seconda metà degli anni venti, nel periodo ferragostano il regime organizzava, attraverso le associazioni dopolavoristiche delle varie corporazioni, centinaia di gite popolari, grazie all’istituzione dei “Treni popolari di Ferragosto”, con prezzi fortemente scontati. L’iniziativa offriva la possibilità anche alle classi sociali meno abbienti di visitare le città italiane o di raggiungere le località marine o montane. L’offerta era limitata ai giorni 13, 14 e 15 agosto e comprendeva le due formule della “Gita di un sol giorno”, nel raggio di circa 50-100 km, e della “Gita dei tre giorni” con raggio di circa 100–200 km. Durante queste gite popolari la maggior parte delle famiglie italiane ebbe per la prima volta la possibilità di vedere con i propri occhi il mare, la montagna e le città d’arte. Nondimeno, dato che le gite non prevedevano il vitto, nacque anche la collegata tradizione del pranzo al sacco. “Vacatio” letteralmente significa sospensione o cessazione di qualcosa, ed è proprio questo che fanno le vacanze svuotarci da tutte le preoccupazioni che

34

BRESCIAUP

durante l’anno ci hanno perseguitato, svuotarci da malumori e stanchezze. Occore capire oggi che significato ha la vacanza e soprattutto se veramente è necessario per l’uomo moderno concedersi questo limitato tempo di riposo, che spesso si traduce in un’ulteriore periodo di stress, sballottati fra voli intercontinentali verso luoghi esotici, turismo estremo e sport no-limits, in una continua e frenetica ricerca del divertimento ad ogni costo. Questa continua evasione è sinonimo di infelicità di cui spesso l’uomo moderno è affetto. Il mio consiglio è quello di rendere la propria vita una infinita vacanza cercando di rendere ogni giorno ricco di emozioni e novità, cercando di risolvere ogni questione della nostra vita per non permettere alle preoccupazioni di dominare il nostro quotidiano. Per noi lacustri poi è tutto più facile, basterebbe una passeggiata all’alba in riva al lago per sentirsi al mare. Amo viaggiare ma sono convinto che il viaggio non debba essere un evasione ma un arricchimento, in fondo la vacanza è…Nuovi sorrisi, nuovi luoghi da vedere e amare, nuove risposte da scoprire e da vivere. Viaggiate, viaggiate e vi arricchirete di esperienza, cultura e conoscenza. Buove vacanze per chi le ha già fatte e per chi si accinge a farle.


Via Fornaci, 56 - Brescia

35

BRESCIAUP


Va un nuovo e prestigioso riconoscimento all'artista

ESTER CAMPESE I

Il Premio “Palermo Capitale italiana della Cultura 2018”.

N T

di Laura Gorini

E R V I E W

U P

Ester Campese nota artista internazionale è stata premiata a Palermo lo scorso luglio, nella giornata dedicata all’Arte, nell'ambito dell’iniziatica “Palermo Capitale italiana della Cultura 2018” per la sua arte ed in particolare il suo dipinto "El Matador" un olio su tela esposto recentemente anche a New York. Campey, nome d'arte di Ester Campese, è tra gli interpreti internazionali del panorama artistico contemporaneo che la commissione tecnica/ artistica ha premiato “Per la personale ricerca stilistica frutto di impegno costante e spiccata creatività. Un’arte di estremo valore che rispecchia una rilevante coscienza artistica e maetria tecnica che non esclude l’attenzione alla sfera emotiva”.

Non nuova a scenari e premiazioni internazionali Campey raccoglie con emozione l’ulteriore riconoscimento in carriera per i suoi meriti artistici che, come dichiarato dalla commissione, portano in alto, anche attraverso di lei, il nostro Bel Paese. Nell’anno in cui Palermo viene eletta capitale italiana della cultura, il “Premio Internazionale Arte Palermo” rappresenta un riconoscimento unico nel suo genere, un autentico rave

36

BRESCIAUP

culturale di cui Ester Campese è stata riconosciuta come più che degna protagonista, insieme ad una limitata selezione di altri suoi colleghi artisti internazionali. Ester Campese raccoglie tra l’altro un’ulteriore critica del prof. Paolo Levi, che di lei già espresso in più occasioni commenti positivi, che sottolinea in tale circostanza, come la sua arte figurativa sia narrazione poetica valida ed intensa.


S T U D I

Diamanti Dpi: Banca Mps prende tempo ma rimborsera’

O C A P P I E L L O

TUTTI I CLIENTI CHE RECLAMANO Molti risparmiatori ci chiedono come mai Banca Mps, pur avendo inviato ancora ad aprile una lettera con cui rispondevano al loro reclamo e si impegnavano a riacquistare i diamanti, non abbiano ancora provveduto al rimborso. Il ritardo dipende da una questione meramente tecnica per cui la Questura di Siena ha sospeso temporaneamente il procedimento di autorizzazione ai sensi dell’art 127 del

Testo Unico sulla Pubblica Sicurezza che era stato avviato a seguito di specifica richiesta della banca. In effetti le attività del settore sono disciplinate dagli articoli 126, 127 e 128 del TUILPS in base ai quali “devono essere in possesso della licenza di Pubblica sicurezza coloro che commerciano, fabbricano o fanno intermediazione di oggetti preziosi”. La Questura di Siena, non essendo in grado di stabilire se poter rilasciare o invece negare l’autorizzazione perché non necessaria, ha a propria volta

di Roberto Cappiello

38

BRESCIAUP

domandato chiarimenti al Ministero dell’Interno. Banca Mps contatterà i clienti solo quando la questione sarà risolta e procederà quindi al ritiro dei diamanti ed al contestuale rimborso integrale di quanto pagato da ciascuno. È quindi semplicemente necessario armarsi di tanta pazienza evitando di inviare inutili solleciti e di ricorrere ad avvocati per fare causa. Una volta tanto la prospettiva è più rosea che attendere anni ed anni per gli iter in Tribunale.


MUSEO MILLE MIGLIA Museo Visitate il Museo Mille Miglia e farete un “viaggio nel tempo” alla scoperta della “corsa più bella del mondo”, attraverso l’esposizione di auto da collezione, oggetti, abbigliamento e filmati dell’epoca.

Ristorante & Bar Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare i gusti ed i sapori classici della buona cucina, in un’atmosfera tranquilla e familiare. L’ambiente riservato ed accogliente della Taverna Mille Miglia è ideale per pranzi e cene private o aziendali.

Sale Meeting Il Museo offre inoltre sale per meeting per CDA, incontri direzionali, convention, eventi e business room. Nella stupenda cornice di un monastero del 1.008.

MUSEO

TAVERNA

Tel. 030 3365631

Tel. 030 3365680

Viale della Bornata, 123 - S.Eufemia - Brescia 39 - www.museomillemiglia.it segreteria@museomillemiglia.it BRESCIAUP


40

BRESCIAUP


MILANO / FIRENZE / MANGANO.CO M

MANGANO

MILANO / FIRENZE / MANGANO.COM


SARTO E N A P O L E TA N O “Sarto e Napoletano”. Così si definisce Emilio De Luca, titolare dell’omonimo Atelier basato ai piedi del Vesuvio, orgoglioso di essere non un semplice sarto napoletano, ma un uomo di grande passione ed impegno che porta avanti la nobile tradizione di famiglia, quella di un antico mestiere (il sarto, appunto) diventato parte integrante della sua cultura e della sua storia napoletana. Un sarto, dunque, e pure napoletano. Una caratteristica che da un valore aggiunto ai suoi prodotti già di ottima qualità. Proprio la passione e l’impegno che Emilio De Luca ha sempre riversato, e tuttora riversa, nei suoi prodotti hanno permesso la crescita del “suo” brand. Un nome scritto sull’insegna

non è garanzia di successo, eccezion fatta per le multinazionali. Il grande successo registrato da Emilio De Luca, infatti, sta proprio nell’affidabilità, nello stile e nella cura di ogni singolo dettaglio che contraddistinguono gli abiti da lui creati, su misura, per soddisfare qualsivoglia esigenza del cliente. L’estro e la professionalità di Emilio De Luca, coronano la soddisfazione di un’assortita richiesta che, con il passaparola, ha contribuito a sviluppare e a far crescere il marchio De Luca, fino a portare lo stesso sarto in giro per il mondo. Dalla California a Shanghai, passando per l’Europa, sono molti ed autorevoli coloro che decidono di avere un abito su misura fatto con materiali di pregio italiani, interamente da esperte mani artigiane. E così si rivolgono ad Emilio De Luca.

Di ritorno in Italia, il sarto ci rende partecipi del recente viaggio negli Stati Uniti, dove, racconta, ha «preso le misure di due ottimi medici della Abbott Structural Heart, Santosh Prabhu, Direttore ricerca e sviluppo, e Michael Dale, Presidente della stessa Abbott», una delle migliori strutture sanitarie della California specializzata in cardiopatia strutturale. Ma nell’ultimo periodo sono stati molti altri autorevoli personaggi a chiedere ausilio al “Sarto e Napoletano” Emilio De Luca, tra i quali il CEO di Carmat, l’azienda francese che ha sviluppato un cuore artificiale usando dei tessuti di mucca per aumentarne la biocompatibilità Stéphane Piat, il chirurgo Francesco Maisano, operante presso il Dipartimento di chirurgia cardiovascolare all’Ospedale dell’Università di Zurigo, la prestigiosa struttura assurta alla cronaca recentemente perché ha avuto in cura Marchionne, e il grande scienziato Andrea Guidotti. «È per me motivo di orgoglio sapere che la stragrande maggioranza dei miei clienti mi contatta perché ha saputo dall’amico, già mio soddisfatto cliente, che la qualità e il sevizio offerti sono eccellenti – commenta De Luca – Questo significa che la sartoria italiana, ma soprattutto quella napoletana, che sa distinguersi, è ancora apprezzata e voluta in tutto il mondo».

Nella foto il Sarto Emilio De Luca sulla destra, con Santosh Prabhu (sulla sinistra) Direttore ricerca e sviluppo della Abbott Structural Heart.

di Stefano Bertazzoni

42

BRESCIAUP


Il SUV compatto come lo volevi. Nuova Hyundai Kona

B Y

H Y U N D A I

Nuova Kona Diesel con motori Euro 6.2 di nuova generazione. Scopri la nuova Kona Diesel. Un motore di nuova tecnologia che riduce i consumi, gli inquinanti e aumenta l’efficienza. In più, grazie a Hyundai i-Plus GOLD, hai la certezza del Valore Futuro Garantito. Solo ad agosto tua da 16.250 euro anziché 17.500 euro solo con permuta o rottamazione e finanziamento Hyundai i-Plus GOLD (TAN 5,99% - TAEG 7,74%).

Scopri tutte le novità di Kona su hyundai.it SALVO CONDIZIONI E LIMITAZIONI INDICATE DA CONTRATTO. Gamma nuova Kona: consumi l/100km (ciclo medio combinato) da 4,9 a 8,5. Emissioni CO2 g/km da 129 a 194. Prezzo listino €20.500 e prezzo promo €17.500 riferito a nuova Kona 1.6 CRDi 115 CV Classic, IPT e PFU esclusi. Offerta valida fino al 31/08/2018, con il contributo delle concessionarie aderenti. Offerta valida in caso di permuta o rottamazione di veicolo usato. Annuncio pubblicitario con finalità promozionale. Esempio rappresentativo di finanziamento con la formula “Hyundai i-Plus Gold”: prezzo di listino €20.500, prezzo promo con finanziamento Gold €16.250, anticipo €3.970; importo totale del credito €14.079,49, da restituire in 35 rate mensili ognuna di €199,00 ed una rata finale di €9.635, importo totale dovuto dal consumatore €16.747,97. TAN 5,99% (tasso fisso) - TAEG 7,74% (tasso fisso). Spese comprese nel costo totale del credito: interessi €2.170,40, istruttoria €350,00, incasso rata €3,00 cad. a mezzo SDD, produzione e invio lettera conferma contratto €1,00; comunicazione periodica annuale €1,00 cad.; imposta sostitutiva: €36,07. Offerta valida dal 01/08/2018 al 31/08/2018. Condizioni contrattuali ed economiche nelle “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” presso i concessionari e sul sito www.santanderconsumer.it. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank. Creditor Protection Insurance (Polizza Credit Life per dipendenti del settore privato - contratto di assicurazione vita inabilità totale permanente, perdita d’impiego; in alternativa, Polizza Credit Life per qualsiasi tipologia di lavoratore - contratto di assicurazione vita, inabilità totale temporanea e permanente) - durata della copertura pari a quella del finanziamento, premio €621,37 compagnie assicurative: Cnp Santander Insurance Life Dac e Cnp Santander Insurance Europe Dac (facoltativa e perciò non inclusa nel TAEG). Prima della sottoscrizione leggere il fascicolo informativo, disponibile sul sito internet www.santanderconsumer.it e consultabile presso le filiali Santander Consumer Bank e i concessionari. Assicurazione facoltativa (pertanto non inclusa nel TAEG) Zurich Insurance Company Ltd Incendio, Furto e garanzie Cristalli, Atti vandalici, Eventi naturali, Assistenza Furto e 24 mesi di Valore a Nuovo; durata 36 mesi; esempio €1.178,13 su prov. FI comprese imposte. Prima della sottoscrizione della suddetta copertura assicurativa leggere i fascicoli informativi consultabili presso le filiali Santander Consumer Bank e i concessionari e disponibili sul sito internet www.santanderconsumer.it. Messaggio finalizzato al collocamento di polizze auto. *Condizioni e limiti della garanzia Hyundai su www.hyundai.it/servizipostvendita/5anni.aspx. Tale Garanzia proposta non si estende a tutte le componenti delle autovetture. La Garanzia Hyundai di 5 Anni a Chilometri Illimitati si applica esclusivamente ai veicoli Hyundai venduti al cliente finale da un Rivenditore Autorizzato Hyundai, come specificato dalle condizioni contrattuali contenute nel libretto di garanzia.


Po d e r e C a s t e l M e r l o :

RISTORANTE L’ETOILE DUE REALTÀ CHE SI INCONTRANO Presso Podere Castel Merlo è nato un ristorante dal design moderno : L’ETOILE. Un’emozione per gli occhi e il palato che si completa nel silenzio e romanticismo del paesaggio circostante.

44

BRESCIAUP


Podere Castel Merlo & Ristorante L’Etoile Podere Castel Merlo è circondato da 18 ettari di vigneti di proprietà piantati con le varietà di Merlot, Cabernet Sauvignon, Pinot bianco, Pinot grigio e chardonnay. La proprietà parte dal confine con la Franciacorta per immettersi nel cuore della Valcalepio. La particolare posizione consente all’azienda di vivere due realtà: da una parte il terroir ideale per i vitigni da spumante: chardonnay e pinot e dall’altra il clima della Valcalepio: merlot e cabernet sauvignon per i tagli bordolesi dei vini rossi. La cucina dorata dell’Etoile propone nuove proposte che rimandano alla tradizione locale del Sebino. Infatti solo L’Etoile vanta in esclusiva piatti che hanno radici profonde nella nostra tradizione da diventare un conituum con questo magico luogo. Ogni piccolo miracolo ha il suo posto nel mondo. L’esperienza sensoriale è un climax in rapida espansione.

Ristorante L’Etoile Hotel AgriWineRelais di lusso Via Giuseppe Verdi 4, 24060 Villongo (BG) 035-0299069 info@poderecastelmerlo.com

45

BRESCIAUP


www.studiopiu.net

I deejay piĂš seguiti, la folle animazione dei nostri vocalist, la tua festa firmata

Ogni giorno in diretta trasmettiamo energia e divertimento! Ogni notte siamo connessi con i locali di tutto il mondo

Tel. 030 9991000


W #F OL LO

EVENTI

47

BRESCIAUP

49

RISTORANTE IL LABIRINTO presenta BOTTEGA Vignaioli e Mastri Distillatori

52

SESTINO BEACH Il salotto del divertimento

54

Agriturismo LE CAMPAGNOLE


RY LA GA LL E GL IA SF O

26 . 20 .07 18

Viaggio gastronomico

PAS DOSÈ

M I L L E S I M AT O

STEFANO BOTTEGA alla scoperta di inediti sapori ...nel piatto e nel bicchiere! Il 26 luglio, presso l’esclusivo ristorante Il Labirinto di Brescia, si è tenuto un pranzo di presentazione del nuovo spumante Pas Dosé Millesimato Stefano Bottega. Il talentuoso chef Raffaele Chiappi ha attinto alla sua consolidata esperienza per ideare un menù degustazione, che ha esaltato attraverso un percorso gastronomico le caratteristiche di un vino a basso contenuto di zuccheri. La sua creatività si è spinta oltre gli abbinamenti, in quanto tutti i piatti sono stati cucinati, impiegando lo stesso Pas Dosé Millesimato Stefano Bottega.

WHO WHO WHERE WHERE TEL. TEL. MAIL MAIL SITE SITE

IL IL LABIRINTO LABIRINTO Via Via Corsica, Corsica, 224 224 Brescia Brescia 030 030 3541607 3532387 info@ristoranteillabirinto.it info@ristoranteillabirinto.it www.ristoranteillabirinto.it www.ristoranteillabirinto.it

48

BRESCIAUP


RY LA GA LL E GL IA SF O

Come entrée è stata servita una “Scaloppa di fegato grasso di anatra di Moullard”, arricchita dalle note aromatiche del vino. Di grande suggestione l’abbinamento con il Pas Dosé che con la sua struttura essenziale e sapida deterge la bocca, attivando una gradevole salivazione. A seguire un inedito “Risotto con ristretto di Pas Dosé e ostriche”. Il vino si sposa egregiamente con il piatto, regalando all’insieme un grande equilibrio organolettico. Come piatto principale un “Boccone di merluzzo dell’Adriatico all’aglio nero” che l’abbinamento con il Pas Dosé contribuisce ad armonizzare. Infine il dessert: “Gelato artigianale alla crema con pesche sfumate al Pas Dosé”. Ottimo l’ensemble di sapori creato per questo gelato. In questo caso, come vino, si è però scelto un Petalo Moscato spumante Bottega, per privilegiare i sapori dolci. Gli abbinamenti “cibo-vino” sono il risultatro della collaborazione tra lo Chef e Michele Chiappi, esperto sommelier, ristoratore e grade protagonista nella gestione del servizio di sala. Il pranzo al Labirinto è stato inoltre per l’azienda Bottega l’occasione per festeggiare i 15 anni di collaborazione con l’agenzia Vintage 2000, che a Brescia e provincia annovera importanti risultati commerciali, in progressivo incremento.

49

BRESCIAUP

Pas Dosè Millesimato Stefano Bottega è un innovativo spumante, prodotto con metodo Charmat, che garantisce freschezza e facilità di consumo, ha la sua cifra identificativa nel basso contenuto di zuccheri e nella prolungata persistenza aromatica. Ha origine da un equilibrato uvaggio che assembla un 80% di uve Glera, le stesse del Prosecco, con un 20% di Chardonnay. Viene spumantizzato in autoclavi d’acciaio, dove in presenza di lieviti selezionati si compie naturalmente l’intero processo di fermentazione. La bottiglia trasparente crea un ensemble armonico con l’etichetta e la capsula dorata e risponde pienamente allo slogan “Vedo Vino Vero”, ideato per esaltare la genuinità del prodotto. Vedere il vino, attraverso il vetro della bottiglia, consente infatti di apprezzarne il colore già prima della degustazione. Si può quindi definire un vino nature, che accarezza il palato con una struttura essenziale, asciutta e al tempo stesso armonica. Si caratterizza per i sentori di frutta secca, dovuti alla prolungata permanenza sui lieviti. Sfumate note sapide lo rendono un protagonista principe del rito dell’aperitivo. Si abbina egregiamente con finger food, sushi e cicheti di tradizione veneziana.

50

BRESCIAUP


A tavola si accompagna con crostacei, pesce, carni bianche e verdure. Questo spumante, rispetto a un traA tavola siBrut accompagna consicrostacei, dizionale o Extra Dry, carattepesce,per carni verdure. più rizza un bianche residuo ezuccherino Questoinferiore spumante, rispetto a un trabasso, a 3 g/l. dizionale Brut o Extra Dry, si caratterizzaDosé per Millesimato un residuo zuccherino più Pas Stefano Bottebasso, inferiore a 3 g/l. alle bollicine ga s’ispira idealmente d’oltralpe, ma si caratterizza rispetto Pasesse Dosé Stefano Bottead perMillesimato la freschezza, l’armonia ga s’ispira idealmente alle bollicine e l’aromaticità tipica delle uve della d’oltralpe, ma si caratterizza rispetto Marca Trevigiana. ad esse per la freschezza, l’armonia l’aromaticità tipica delle di uve Èe quindi piena espressione undella terMarca Trevigiana. ritorio fortemente vocato alla coltivazione della vite, che deve al ProsecÈ quindi piena espressione un terco la sua notorietà, ma che di al tempo ritoriocustodisce fortementeun vocato alla coltistesso patrimonio di vazione della vite, che deve al Prosecvini e vitigni meno conosciuti. co la sua notorietà, ma che al tempo stesso custodisce patrimonio di Stefano Bottega, un ideatore del Pas vini e Millesimato, vitigni meno che conosciuti. Dosé porta il suo nome, dichiara: “Da tempo volevo reStefano uno Bottega, ideatore del zero Pas alizzare spumante dosaggio Dosé Millesimato, che porta il suo per offrire non solo ai puristi, ma a nome, dichiara: “Da reuna fascia sempre piùtempo ampiavolevo di conalizzare uno spumante dosaggio zero sumatori un vino del tutto naturale. perpura offrire non solo ai puristi, ma a La essenza dell’uva che si espriuna fascia sempre più ampia di conme attraverso una sfumata sapidità e sumatori un vino del tuttoalnaturale. una più lunga persistenza palato. La trentennale pura essenzaesperienza dell’uva che si espriLa nella prome attraverso una sfumata duzione di Prosecco e di vini sapidità spuman-e una piùcon lunga persistenza al palato. ti, tutti metodo Charmat, mi ha La trentennale esperienza proportato alla convinzione chenella la vinifiduzione di Prosecco e di vini spumancazione Pas Dosé possa incontrare il ti, tutti con metodo Charmat, mi ha gusto contemporaneo.” portato alla convinzione che la vinificazione Pas Dosé possa incontrare il gusto contemporaneo.”

51

BRESCIAUP

51 50

B R E S BC RI AEUSPC I A U P

www.bottegaspa.com info@bottegaspa.com


New style. New site.

Scopri il nuovo sito

www.duesseadv.it

51

BRESCIAUP


LO OL #F W

SESTINO BEACH Il salotto del divertimento Con un giardino incantevole in riva al lago frequentatissimo dalla movida gardesana, è la location ideale per un intrattenimento sano e di qualità.

culturali e mondani, dirette televisive e radiofoniche, per non parlare poi dei concerti dedicati ai grandi artisti che hanno fatto la storia della musica italiana.

Artefici di questo progetto sono Jerry Calà, Puccio Gallo e Yudi Bueno che, insieme, hanno saputo realizzare un sogno: quello di creare a Desenzano una location confortevole ed elegante dove la serata comincia sempre a cena: un Club esclusivo (sia estivo che invernale) per vivere delle notti indimenticabili in riva al Lago di Garda. La formula è perfetta, aperto dalle 21,00 alle 03,00 venerdì e sabato con cena + musica live / dj set in un ambiente formale ed elegante con tantissimi ospiti.

Ogni sera un intrattenimento variegato con: sfilate, presentazioni, spettacoli, cabaret, musica, vips e molto altro con sfilate vintage e d’avanguardia. Il Salotto del Lago è gestito da Yudi Bueno e Puccio Gallo – imprenditori della notte – insieme a Jerry Calà - stella del cinema e della musica. “Abbiamo sempre in serbo tante sorprese all’insegna del divertimento raffinato e coinvolgente”, precisa Jerry che di divertimento se ne intende.

Live si esibiscono puntualmente Alessandro Zaupa e De Magistris mentre in consolle girano i dischi di: Casari, Stoppa, Lavezzo, Silver.

Sapore di Lago, potremmo dire? “Sapore di belle serate, sicuramente - promette Puccio Gallo, ideatore delle feste più belle d’Italia - Il divertimento e la mondanità ci aspetta! Ci vediamo al Sestino Beach.”

Tra i vip affezionati che frequentano il locale ricordiamo: Fabio Testi / Pintus / Jerry Calà / Dik Dik / Umberto Smaila / Fiordaliso / Fausto Leali / Camaleonti / Katia Ricciarelli, Valerio Merola e molti altri.

Il Sestino Beach è aperto il week end (Venerdì e Sabato) dalle 21,00 con il suo ristorante, su prenotazione, improntato principalmente sulla buona cucina italiana, con musica live e deejay set sino alle 3.00. Per il pubblico più esigente, tavoli con bottiglie su prenotazione!

Il noto locale della movida gardesana si distingue per i suoi ospiti, la clientela raffinata e le tante iniziative: incontri

Sestino Beach Via Agello, 41/a Desenzano del Garda 329 247 2452 Sestino Beach sestinobeachclub www.sestinobeach.it

WHO WHERE TEL. FB IG WEB

52

BRESCIAUP


LO OL #F W

Agriturismo

LE CAMPAGNOLE Anche per la stagione estiva 2018 l’Agriturismo Le Campagnole ha dato vita ad una magica serie di eventi con spettacoli, animazione, musica e tante altre sorprese... La stagione si è conclusa martedì 28 agosto con il party di chiusura. Agriturismo Le Campagnole ringrazia tutti i suoi ospiti per aver partecipato!

Agriturismo Le Campagnole Via Cascina Campagnole n. 10, Milzano (BS) 030 954 7106 Agriturismo Le Campagnole le_campagnole info@lecampagnole.it www.lecampagnole.it

WHO WHERE TEL. FB IG MAIL WEB


IL BUSINESS PLAN di Emanuele Lumini

Creatività, entusiasmo e fantasia sono doti fondamentali in qualunque iniziativa imprenditoriale. Ma quando si avvia o si gestisce un'impresa il rischio è sempre in agguato.

S T U D I O

L U M I N I

Lo strumento fondamentale per non andare allo sbaraglio è il business plan, un documento che permette di definire e riepilogare il progetto imprenditoriale, le linee strategiche, gli obiettivi e la pianificazione patrimoniale, economica e finanziaria dell’impresa. Il business plan ha una funzione interna, svolge, cioè, il compito di informare e di guidare i processi decisionali all’interno dell’azienda; ma ha anche una funzione esterna, in quanto, ha lo scopo di presentare il progetto ai terzi. Non esiste un modello prestabilito per la redazione del business plan. Tuttavia, è possibile individuare dei requisiti minimi di forma e contenuto dai quali non si può prescindere. È buona norma includere nel business plan, nella parte iniziale, un Executive Summary, ossia un riassunto del documento che sintetizzi l’iniziativa, gli obiettivi, le strategie, i costi, i finanziamenti richiesti e l’uso che si intende fare degli stessi. Tale riassunto ha lo scopo di stimolare il proseguimento della lettura del business plan stesso evidenziando gli aspetti favorevoli del progetto e vendendone l’idea di impresa. In generale è possibile individuare due macro-aree nel business plan: la parte iniziale, descrittiva, e quella successiva, che

contiene i dati economico-finanziari. La parte descrittiva, oltre alla presentazione dell’impresa e del progetto, si compone di analisi e studi necessari per una corretta comprensione del mercato, della concorrenza, del prodotto/servizio offerto e del piano strategico e operativo. La parte economico-finanziaria, fornisce uno strumento che consente di interpretare i dati raccolti nella prima parte, disponendoli in una serie di prospetti che guidino il lettore nella valutazione del progetto e che siano al contempo gli strumenti per una presentazione professionale e accurata dello studio. Gli scettici ritengono che la pianificazione scritta sia una perdita di tempo ma gli esperti dimostrano che è meglio perdere, o meglio investire, tempo in essa piuttosto che chiudere l'azienda poco dopo averla avviata. Elaborare un piano scritto della propria idea d'impresa, oltre al tempo e a una piena dedizione, richiede uno sforzo intellettuale superiore alla semplice immaginazione. L'entusia-

56

BRESCIAUP

smo iniziale per la nuova idea spesso induce l'aspirante titolare d'azienda a minimizzare i dati non favorevoli al progetto, o addirittura a non considerarli. Le ricerche per compilare il business plan possono evidenziare dati prima sconosciuti all'imprenditore con i quali dovrà confrontarsi se non vuole rischiare di fallire. Il business plan non è utile soltanto in fase di avviamento, ma ha un grande rilievo come strumento di gestione perché consente di non perdere mai di vista gli obiettivi dell'impresa e di controllarne l'andamento. In termini di comunicazione il progetto di impresa è la carta di identità dell'imprenditore. Parla di lui, della sua serietà e del suo impegno. E' quindi uno strumento importante per farsi conoscere prima, ed eventualmente finanziare poi.

Studio Lumini

CONSULENZA SOCIETARIA, TRIBUTARIA ED AZIENDALE

Milano

Viale Premuda, 21 - 20129 Milano

Brescia

Via Aldo Moro, 13 - 25124 Brescia Tel. 030 2428356 - Fax 030 2428679


SOCCORSO STRADALE

CARROZZERIA

di Bortolotti Luciano

CONVENZIONI CON:

AUTO SOSTITUTIVA Via Triumplina, 72 • Brescia Tel. 030.397220 • Fax 030.3399276

www.rinnovacarrozzeria.com car.rinnova@tiscali.it


58

BRESCIAUP


59

BRESCIAUP


I nostri clienti sono sempre protagonisti indiscussi, noi ci impegnamo a farvi divertire, sognare e sopratutto emozionare.

LUCI SCENOGRAFICHE

AUDIO, CONSOLLE & DJ

ALLESTIMENTI EVENTI

BAR CATERING

VIDEO LED WALL

EVENTI AZIENDALI

Via Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.349119 / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@deejaychoice.it Seguici on line:

60 deejaychoice eventi

BRESCIAUP


Attilio

Tantini Attilio Attilio Tantini Tantini

Luana

Vollero Luana Luana Vollero Vollero

LA VIGN E TBruno TA Sandrini DBruno E L Bruno Sandrini MSandrini ESE di Riky Modena

Tantini GUIDA SICURA SAFETY DRIVER

GUIDA SICURA SAFETY DRIVER

GUIDA SICURA SAFETY DRIVER

Vollero 34 ANNI 34 ANNI DI SUCCESSI 34 ANNI DI SUCCESSI

DI SUCCESSI

ideato e condotto da Attilio Tantini

ideato e condotto da Attilio Tantini ideato e condotto daMiglia Attilio Tantini Mille 67

www.motori360gradi.tv www.motori360gradi.tv www.motori360gradi.tv Un grazie a tutti gli sponsor

LA LUNGA DIRETTA DEL RALLY SU Un grazie a tutti gli sponsor

G N E T T A del

M

S

LA LUNGA DIRETTA DEL RALLY SU LA LUNGA DIRETTA DEL RALLY SU VENERDÌ 27 APRILE dalle 18.00 alle 22.00 VENERDÌ 27 APRILE VENERDÌ dalle 18.0027 alleAPRILE 22.00 SABATO 28 APRILE dalle 18.00 alle 22.00 dalle 14.30 alle 16.30 SABATO 28 APRILE prova in diretta dalla P.S. San Michele SABATO APRILE dalle 14.3028 alle 16.30 14.30 prova indalle diretta dallaalle P.S.16.30 San Michele 28P.S. APRILE prova in SABATO diretta dalla San Michele dalle 21.00 24.00 SABATO 28alle APRILE SABATO APRILE dalle 21.0028 alle 24.00 dalle 21.00 alle 24.00

Luana

I

E

LA LUNGA DIRETTA DEL RALLY SU

Attilio

V

E

Bruno

Sandrini


Intervista a

M I R K O S P E LTA di Maria Verderio le cose quotidiane non si ricordano niente. Come dire... abbiamo l’hard disk piccolo e dobbiamo tenerci dentro l’essenziale.

D U E

C H I A C C H I

È consuetudine abbandonarsi ad agosto sotto il caldo sole estivo, magari davanti al mare, stesi su una sdraio e con una bibita fresca a portata di mano. Non può certo mancare un libro: magari scorrevole, magari interessante, magari in grado di darci una nuova visione dell’universo uomo.

E R E

C O N

Ecco allora che in nostro soccorso arriva Mirko Spelta col suo “Scusa se ti chiamo stronzo”, il libro che promette alle donne di guardare l’universo maschile dal giusto punto di vista. MARIA: Se parli non ascolta. Se ascolta, non capisce. Se capisce, si dimentica. Caro Mirko, non avrai il coraggio di affermare il contrario! MIRKO: No, non ho assolutamente il coraggio di farlo, anzi. Sono proprio io ad affermare che gli uomini hanno una memoria limitata, da un lato, e anche selettiva da un altro. Nel senso che se vedono un paio di gambe lunghe e belle se le ricordano per tutta la vita, mentre del 70% del-

MARIA: Scherzi a parte. Cosa ti ha spinto a scrivere questo libro? La tua esperienza personale o magari il desiderio di far coincidere perfettamente, come insegnava Platone, l’universo maschile con quello femminile? MIRKO: Da un po’ di anni osservo le coppie che ho attorno e mi sono reso conto che non ci capiamo ancora, abbiamo proprio un modo diverso di decodificare le informazioni. Una stessa frase può esser letta in un certo modo da un uomo e in un altro modo da una donna. Ma resta la necessità di capirsi perché, secondo me, soltanto attraverso la reciproca comprensione si può cercare di vivere serenamente insieme. E siccome in fondo in fondo io resto un romantico, sono convinto che non ci sia nulla di meglio che avere una relazione appagante, duratura e che ti renda veramente felice. La felicità è banalmente il senso della vita. E allora la felicità dal punto di vista sentimentale, che è uno degli ambiti più importanti, va vista, conquistata, lavorata, curata. E uno dei segreti per poter vivere felici insieme è proprio capirsi. Ora, gli uomini, essendo esseri infinitamente più semplici, tendono a capire molto meno le donne. Io, quindi, ho scelto un’altra strada e cioè spiegare gli uomini alle donne. A essere del tutto sincero, le donne ci comprendono molto bene,

62

BRESCIAUP

ma hanno una forma mentis complessa per cui, ogni volta che cercano di capire cosa ci passa per la testa, accanto al pensiero corretto hanno altre sette o otto possibili ipotesi che le portano a confondersi. Il mio intervento è stato proprio quello di spiegare, in maniera ironica ma vera, quello che usualmente può passare nella mente degli uomini, considerando sempre la loro semplicità. MARIA: Non hai avuto il timore che il tuo libro potesse essere frainteso? E le donne come hanno risposto, se lo hanno fatto, alle tue provocazioni? MIRKO: Sì, ho avuto fin dall’inizio il timore che potesse essere frainteso anche perché a volte dico cose che sono banali, cose che le donne conoscono bene, ma che non hanno troppa voglia di sentirsi dire: ad esempio tutta la prima parte che è legata al


D U E

C profilo estetico rientra in questa categoria. Però mi sono dovuto ricredere su questo mio timore perché praticamente quasi tutte coloro che hanno letto il mio libro hanno utilizzato la loro giusta dose di autoironia e la loro grande sensibilità e intelligenza per divertirsi e ridere da un lato, perché il libro è una lettura simpatica e scherzosa, ma dall’altro per capire i concetti che desideravo esprimere. E tutte lo hanno percepito come piccola guida per comprendere il partner. Devo dirti per onestà che c’è stata qualcuna che invece si è fermata al profilo estetico e che ci ha letto cose che in realtà non ci sono scritte. Ad esempio se un uomo apprezza maggiormente una donna curata rispetto a una che non lo è, non significa che debba sempre essere perfetta e impeccabile. l libro è ironico e stigmatizza alcuni comportamenti, vanno un po’ relativizzati. Quindi, al di là di qualche donna, tra cui anche una tua collega giornalista piuttosto famosa, che ha voluto vedere un maschilismo che non c’è, quasi tutte le lettrici hanno apprezzato e amato questo libro. Le donne sono veramente, veramente intelligenti.

MARIA: Com’è Mirko Spelta nella sfera sentimentale? MIRKO: Sulla mia sfera personale io sono molto riservato. Ho un istinto di protezione verso tutto ciò che riguarda il mio privato. Non volermene, so che mi capisci. MARIA: Il miglior complimento che hai ricevuto per questo libro? E la peggior critica? MIRKO: Il miglior complimento è stato il gesto di una ragazza che mi ha inviato la foto del mio libro con sopra scritto “La Bibbia delle donne”, che in effetti mi sembra un po’ eccessivo, ma l’ho apprezzato molto. Oppure un uomo che ne ha comprate dieci copie per tutte le donne della sua famiglia. Comunque in generale il miglior complimento si realizza quando una persona ti dedica del tempo e spende un po’ di denaro per leggerti. In fondo io sono grato a ogni lettore per averlo letto, quindi il miglior complimento è quello di avermi dedicato un po’ della loro attenzione e del loro tempo. La peggior critica, invece, è quando ci si ferma soltanto alla prima parte del libro per farne una valutazione volutamente distorta e superficiale, fermandosi a

una considerazione, quella estetica, che andrebbe invece inserita in un contesto ben più ampio, ossia quello della relazione di coppia. È vero che l’uomo apprezza molto l’estetica, ma non apprezza soltanto quella. MARIA: L’ultima domanda che ho fatto a Mirko era questa: tu sei chiaramente consapevole di aver tracciato, al di là dell’apparente tono scherzoso, un percorso di analisi quasi psicanalitica del sentimento dell’amore e del desiderio: credi anche tu alla lotta mortale tra i sessi come affermava Nietzsche? E MIRKO come ha risposto? Con un colpo di genio: una fotografia di due cocktail...

H I A C C H I E R E

C O N


up atsotto the stars... L’Look ESTATE le stelle ARIETE

BILANCIA

È arrivata l’ora di affrontare il mese più amato/odiato dell’anno. A settembre sarete fortunati, andrà bene un po’ tutto. Anche l’amore è ricco di di ottime ottime prospettive. prospettive. CapaCapici che che fatefate sul sul serio anche ranno serio anchesesevivifrequentate frequentate soltanto soltanto da qualche mese. Merito di Marte, che vi assiste e vi spinge. Occhio però a non giocare troppo con il fuoco, che potreste avere un calo di energie. Trovate il tempo per il riposo.

Siete pronti per il mese che porterà veri cambiamenti? In realtà ne avete avuti già tanti negli ultimi mesi, ma questo sembra proprio il mese fatidico. Nel campo lavorativo, se volete potete iniziare a dare vita a un nuovo progetto, senza aver paura di fallire; mentre in amore vi aspettano prospettive positive per il futuro. E per i Bilancia single, pare che la persona giusta sia lì vicino. Aprite gli occhi!

TORO

SCORPIONE

Voi, amici del Toro, nel mese di Settembre godrete ancora di una buona spinta dal mese precedente, sfruttatela al meglio. È infatti in base alle vostre decisioni che potranno vedere la luce vantaggi lavorativi. In amore, se avete superato momenti difficili, questo è il momento migliore per amare e buttarsi tutto alle spalle. Se invece vi siete salutati, non disperate, di persone personeinteressanti. interessanti. disperate,l’orizzonte l’orizzonte èè costellato di Poi oh, ricordatevi sempre quella storia del libero arbitrio.

GiugnoVenere benefico e di successo a livello lavorativo, con una Arriva ad illuminare il vostro mese di Settembre e vi maggiore carriera.cura Attenti però fa palpitareconcentrazione il cuoricino piùsull’aspetto del solito. Prestate al corpo, la vostra posizione. èalle dainvidie tempo di checolleghi non lo verso fate per il troppo impegnoInsulgenerale lavoro. lo scorpione un buonaumore trasferirà privato, Anche qui, diavrà posticipare domanicheneanche pernel sogno. Vi ma soprattutto i singleFate avranno particolare nel prendete tutto, subito. bene,una siamo stufi purefortuna noi di vetrovare l’anima gemella le conoscenze che faranno. Per chi dere sparsi post-it per latracasa. E quelle “to-do list” dovreste soffre difarle problemi non volta. li sottovaluti. saltarecronici una buona

GEMELLI

SAGITTARIO

Giugno preannuncia periodo poA dir la si verità in questi un ultimi mesi con l’umore voi non alto, ci siamo sitivo, florido. A inizio Luglio tocchi il cielo con un dito. andate per il sottile. Ma possiamo dire che il peggio sembra L’atmosfera è rilassata e ricca di complicità: di Vene-a passato anche se dovete ancora tenere duro,parola soprattutto re e Marte, che ti rendono felice sotto palma opatrimoallegro livello economico. Non dilapidate tuttouna il vostro durante un tour nelle cittàNon d’arte. La passione molto foconio, l’inverno sarà lungo. è periodo. Voièintanto ingesa: lo assicura l’astro in trigono, datti da fare. gnatevi con regali piùrosso economici e frasiquindi sdolcinate, vedrete che chi vi ama le apprezzerà di certo.

Pernostro raggiungere i propri Sagittario riuscire Il consiglio per ilobbiettivi prossimoil mese è di dovr non perdere ad organizzare propriosempre tempo.che Le le stelle stabili una percioò tempo! Ma poi ilsuccede cosesono prendano pievi sarà facile decidere. Cercate di evitare gliperscontri, evitando ga velocissima ed improvvisa. Settembre i Sagittario è il così didelriaccendere questioni cura al ecorpo, mese turbo. Anche le cosepassate. noiose, Prestate sempre lunghe comè da tempo che non faterisoluzione per il troppo impegno sul velolavoplicate potranno averelouna incredibilmente ro, al non trovando voi stessi dedicandovi a qualche ce, contrario datempo com’è per successo per tutto il resto dell’anno. o adpompa altro prima che diventi problema. Intanto,sport il cuore al massimo, fatelounsentire a qualcuno!

CANCRO

CAPRICORNO

Le stelle vi aiuteranno nonnello averescorso pauramese, dell’ignoto e adlì Qualsiasi scelta abbiate afatto non state affrontare le situazioni. tenacia e otterrete delle ad arrovellarvi se sia stataAbbiate più o meno giusta. Ve lo diciamo meritate Se potete organizzate un breve noi: avetesoddisfazioni. fatto bene. Quindi non vi resta che aspettare. viaggio anchenovità visitando città nuova; potrete Arriveranno ancheuna al lavoro, quindivinon fatevirilassascapre e comunque è sempre un qualcosa che potrà arricchire pare le opportunità. Lo stress ovviamente non mancherà, le vostre La salute nondurante va forzata, laddove vi anzi...conoscenze. vi accompagnerà anche i weekend. sentite stanchi ascoltotranquilli. al vostro corpo. Dovetedate rimanere

I Capricorno farsipotrete valere continuare nelle proprie Settembre saràseilvorranno mese in cui ad capacità aprofitlavorative, dovranno dimostrarlo un buon tarvi della vostra fortuna. Anche ilattraverso nuovo progetto che gioco avete di squadra. Questo però non vivele dovrà portare a trascurare iniziato sembra andare a gonfie e dovrete avere pazienza il partner. in Andrà questotutto periodo, che la cosa Isisingle assestiavranno in modofortuna concreto. bene,con anprospettive positive futuro. Lasciatevi mostrate che in amore, almenoper peril ora. Intanto ancheandare, vostra forma fiiniziativa sicurezza, fateviSoprattutto scappare leverso opportunità. sica migliorae di giorno innon giorno. fine mese.

LEONE

ACQUARIO

L’impegno principale saràsarete sul lavoro. Inizierà un periodo Nel mese di Settembre fortunati, perchè Marte, dove dovrete la massima concentrazione e recuGiove e Uranoprestare vi proteggeranno, quindi non potete che perare l’eventuale cantopiù daoquesto sorridere. In amorelavoro la cosaarretrato, si ripeted’altro in maniera meno duro lavoro esperienze informazioni simile: chi èacquisirete già in coppia riceve ed conferme e chi prezioinvece se che serviranno in futuro.fare Potrebbe esserci non lo èvideve semplicemente una cosa: esserequalche più fipiccolo problema in famiglia, probabilmente dovuto al ducioso. Se la smettete di guardare ai lati negativi di chi fatto di dover addio al pianificare vi circonda nondire si va da nessuna parte,lelovostre sapete.vacanze Poi nono verso qualcuno che vorrà da voicircondati una mano,dainpersone questo sbamostupitevi se vi sembra di essere mento. Segliate, si vuole ottenere ricordate spesso siete attenzioni voi a disegnarli così.che prima se ne devono anche dare.

Il lavoro vièpeserà in questo periodo se ilintempo a lui Settembre un mese che può esserecome accolto due modi dedicato non passasse per questo. Per completamente opposti:mai, ci non sonostressatevi i pessimisti, che hanno i singledeicicambiamenti, saranno opportunità di incontri importanti nelpaura e poi ci siete voi, positivi e ottimisti, la sfera farsiche sfuggire. questo mese che non sentimentale vedono l’ora da di non scoprire novità In li aspettano nei l’acquariomesi. avrà Approfittate ed emanerà energia conrecuperare le stelle a prossimi di questapositiva energiae per favore cose che offriranno loro il giusto equilibrio saranno favoalcune lasciate in sospeso nei mesi precedenti e risolverli riti.volo. Anche chi èche già andrà in coppia di armonia al Vedrete tuttovivrà bene.momenti Le situazioni migliorie serenità Giugno è il come mese questo giusto benessere per fare il che passo in amorereciproca. le erediterete, un po’ vi successivo, se siete pronti. Attenzione portate dentro. al modo di vestirvi per non imbattervi in mali di stagione .

VERGINE VERGINE Quest’anno per voi dev’essere stato certamente difficile

PESCI PESCI Fino a metà mese purtroppo sarete agitati e intolleranti, an-

per voi. in Almeno il momento di Venere questofinora. mese Ora sarà che dallaè arrivato vostra parte portando stare più tranquilliLamagari concentrarvi sul approraccoperò confusione. vogliapotrete di avventura nel voler gliere soddisfazione lavorativa, in amore: fondirequalche più conoscenze si scontrerà cone i pure sentimenti più chi è in coppia consoliderà chisuccessi, no, soprattutto a metà tranquilli. Vi aspetta un mesee di avrete voglia di mese, potrà osare con qualcuno su cui ha poggiato gli ocsorridere ridere e vivere nuove esperienze, ma risparmiate chi. Non sempre cose sono come senza sembrano. le energie e i nerviletrovando uncomplicate giusto equilibrio straVedrete le soddisfazioni arrivano per tutti.Curate volgervi facedocheattività che possono dannergiarvi. la vostra pelle, in futuro vi ringrazierà.

che per mese le persone cherallentare avrete intorno. se vinon conoscono Questo potrete un po’ Ma i ritmi, avendo avranno imparatodache per voi la Positività luna più che unsfera satellite è uno troppe scadenze affrontare. nella personastato pazienti, il sorriso tornerà quando le, ci mentale. potrannoSiate essere notizieche entusiasmanti che viedaranno succede sarànuova. una festa Altempo lavoro ha sappiamo gli ultimi una energia Pervera. chi da impegniche sentimentamesi non sono stati una passeggiata, ma adesso sembra li, si vedrà rafforzato il rapporto. Rilassatevi andando ad esun sere tutto ascoltando più tranquillo. Per quanto formatranquilla. fisica ed concerto, musica classica riguarda o comunque energie avrete questaegraduale ripresa, anche in amore. Attenzione ai malanni per il relax fisico mentale provate con lo yoga.

64

1

BRESCIAUP

BRESCIAUP


Epilazione Laser | Dimagrimento | Cellulite Anti-Age Viso Corpo | Benessere Corpo.

VIA DANTE, 4 - BRESCIA (ZONA PIAZZA VITTORIA) â&#x20AC;¢ 030 289 7339


TABACCHERIA DA BANANA

VOUCHER INPS E PAGAMENTO BOLLETTINI POSTALI 66

Via Lamarmora 93 - Brescia - Tel. 030 226248 BRESCIAUP


LA CENTO MIGLIA È una delle manifestazioni più importanti del lago di Garda e senza dubbio la regata di acqua dolce più famosa in tutta Europa. Questa regata si svolge la seconda domenica di settembre fin dal 1951, per iniziativa del Circolo Vela di Gargnano. Ormai da mezzo secolo, si riuniscono qui i migliori equipaggi europei per sfidarsi sulle acque del lago di Garda. La partenza, avviene di solito tra le otto e le nove di mattina, dal porto di Bogliaco. I migliori riescono a percorrere le cento miglia in poco più di 8 ore, ma molti equipaggi rientrano in porto solo a notte fonda. Il tempo massimo è stato di 24h. Ad aspettare le barche che rientrano, viene organizzata ogni anno una grande festa con un bar all’aperto dove gli equipaggi e gli spettatori possono brindare a regata terminata. Sono moltissime le imbarcazioni che partecipano ogni anno alla regata, negli anni scorsi si sono superati anche i 350 equipaggi che rappresentavano circa una ventina di nazioni. Possono partecipare alla regata nomi di fama internazionale come Giovanni Soldini ma anche tutti gli amanti della barca a vela che vogliono far parte della manifestazione. La gara prevede di oltrepassare varie boe, dislocate a Torbole, Acquafresca, Desenzano del Garda e Manerba del Garda. La gara più affascinante è la maxilibera, alla quale partecipano scafi di 12 metri di lunghezza con alberi anche di 20 metri. La zavorra è umana, in quanto rappresentata dal peso degli uomini al trapezio che si appendono fuori dalla barca per controbilanciare il vento.

67

BRESCIAUP


I T A

CENTOMIGLIA

Era il 1951 quando il 6 Metri Stazza Internazionale “Airone” di Umberto Peretti Colò vince la prima Centomiglia del Garda dopo 20 ore di navigazione. L’anno dopo arrivano i tedeschi: trionfa il “30 metri quadri” “Manjana” dello skipper bavarese Martin Adolf. Per la Centomiglia è la consacrazione in ambito internazionale. Negli anni successivi si presentano all’appuntamento del mese di settembre le più disparate e veloci imbarcazioni. Le gare vengono dominate da scafi olimpici come i “5.50 Stazza Internazionale”, le “Star”, il catamarano “Tornado”, veloci derive come le “Rennjollen” tedesche e scafi oceanici come il prima classe

La storia

IOR “Guia” di Giorgio Falck, una barca di 13 metri, che si impone nel 1971 e che, nei due anni successivi, partecipa alla prima edizione del Giro del mondo. Dalla metà degli anni ‘70 è il trionfo della Classe Libera, una categoria nuova nata attorno alla filosofia della Centomiglia. Franco Nocivelli si fa costruire “Cassiopea”, che sarà prima in ben quattro edizioni, mentre i tedeschi rispondono con il “Quartas” affidato al campione del mondo F.D. Sepp Hoess e gli svizzeri con il Toucan dell’olimpionico Noverraz. Negli anni ‘80 approda sul Garda la moda del super leggero che ha come maggiore interprete l’architetto neozelandese Bruce Farr, lo stesso

68

BRESCIAUP

I T A

che firmerà le più veloci imbarcazioni marine a cominciare dal vincitore dell’ultimo Giro del mondo a vela e dell’altrettanto celebre “New Zealand” della Coppa America, il monoscafo di 36 metri di lunghezza, ispirato alle linee delle barche della Centomiglia e che è posto all’ingresso della base delle regate neozelandesi nella città di Auckland. Negli anni arrivano le barche costruite per vincerla. E con queste anche i timonieri ingaggiati per farle rendere al massimo. Da allora il primo weekend di Settembre è ed è stato teatro di epiche regate per aggiudicarsi la più prestigiosa e spettacolare regata del mondo organizzata su acqua non marine.


CENTOMIGLIA The history of

It was 1951 when the 6 Meter International “Airone” by Umberto Peretti Colò won the first Centomiglia del Garda after 20 hours of navigation. The following year the Germans arrive: the “30 square meters” “Manjana” of the Bavarian skipper Martin Adolf triumphs. For the Centomiglia it is the consecration in the international sphere. In the following years, the most disparate and fast boats arrived at the September event. The races are dominated by Olympic hulls such as the “5.50 International Race”, the “Star”, the “Tornado” catamaran, fast drifts like the German “Rennjollen” and oceanic hulls as the first IOR class

“Guia” by Giorgio Falck, a a 13 meter boat, which was imposed in 1971 and which, in the following two years, took part in the first edition of the Giro del mondo. From the mid-70s is the triumph of the Free Class, a new category born around the philosophy of Centomiglia. Franco Nocivelli builds “Cassiopeia”, which will be first in four editions, while the Germans respond with the “Quartas” entrusted to the world champion F.D. Sepp Hoess and the Swiss with the Toucan of the Olympian Noverraz. In the ‘80s the super light fashion arrived on Lake Garda, with the New Zealand architect Bruce Farr as the main interpre-

69 69

BRESCIAUP

E N G

E N G

ter, the same one who will sign the fastest marine boats starting with the winner of the last round of the world sailing and the equally famous “New Zealand” of the America’s Cup, the 36 meter long monohull, inspired by the lines of the Centomiglia boats and placed at the entrance of the New Zealand regatta base in the city of Auckland. Over the years come boats built to win it. And with these also the helms hired to make them perform at their best. Since then the first weekend of September is and has been the scene of epic regattas to win the most prestigious and spectacular regatta in the world organized on non-marine water.


VINCITORI

Centomiglia 2017

70

BRESCIAUP


Studio Dentistico

Finanziamenti personalizzati, sale corsi per aggiornamento continuo dei medici e del personale, protocolli d’igiene e sterilizzazione molto rigidi, garanzie su impianti, manufatti protesici ed otturazioni. • Impiantologia tradizionale, computer - assistita e a carico immediato (quando possibile) • Chirurgia orale (compresi ottavi inclusi e chirurgia preimplantare) • Chirurgia parodontale • Protesi fissa e mobile, conservativa • Endodonzia • Gnatologia • Posturologia • Ortodonzia fissa, mobile ed invisibile • Odontoiatria infantile • Igiene e prevenzione • Sbiancamenti professionisti con lampada • Laserterapia • Trattamento estetico tessuti peri-orali • Sedazione cosciente • Laboratorio interno per le riparazioni STUDIO DENTISTICO DR, AMEDEO ZIRILLI Via Garibaldi, 50 -71 25086 Rezzato (BS) BRESCIAUP Tel. 030 / 2792590


CENTOMIGLIA EDIZIONE 2018 Il Percorso

BOGLIACO MALCESINE LIMONE REAMOL BRENZONE BOGLIACO DESENZANO BOGLIACO CLASSI: Open + 0 Gruppo 1 Gruppo 2 Pluriscafati (Multihulls)

72

BRESCIAUP


TUNDRA ICE INTERNATIONAL Via Industria,39 25030 Torbole Casaglia (BS) Italy mail: info@tundraice.com - www.tundraice.com

SANIFICHIAMO CONGELIAMO DEODORIZZIAMO


74

BRESCIAUP


76

BRESCIAUP


77

BRESCIAUP


80

BRESCIAUP


Professionisti del Relax


ALBO

82 BRESCIAUP

1951 1951 1952 1952 1953 1953

AIRONE AIRONE MANJANA MANJANA OTTER OTTER

m S.l. S.l. 66 m 30 mq mq Schärenk. Schärenk. 30 20 mq mq Rennjolle Rennjolle 20

Umberto Peretti Colò Umberto Peretti Colò Martin Adolff Martin Adolff Rudolf OttOtt Rudolf

1954 1954 1955 1955 1956 1956

VIOLETTA IIII VIOLETTA VIOLETTA IIII VIOLETTA VIOLETTA IIII VIOLETTA

m S.l. S.l. 66 m m S.l. S.l. 66 m m S.l. S.l. 66 m

Pino Canes sa sa Pino Canes Pino Canessa Pino Canessa Pino Canessa Pino Canessa

1957 1957 1958 1958 1959 1959

VIOLETTA IIII VIOLETTA ANNERL ANNERL ARLU IV IV ARLU

5.50 m m S.l. S.l. 5.50 20 mq mq Rennjolle Rennjolle 20 Star Star

1960 1960 1961 1961

AQUILA AQUILA GIOIA IIIIII GIOIA

5.50 m m S.l. S.l. 5.50 Star Star

1962 1962 1963 1963 1964 1964

KOMET KOMET ANNERL ANNERL MANUELA IV IV MANUELA

20 mq mq Rennjolle Rennjolle 20 20 mq mq Rennjolle Rennjolle 20 5.50 m m S.l. S.l. 5.50

1965 1965 1966 1966

BEX BEX LIZ LIZ

Exocet senior senior Exocet Star Star

1967 1967 1968 1968 1969 1969

VOLPINA IIII VOLPINA ANNERL ANNERL FINN-TEAM FINN-TEAM

1970 1970 1971 1971

D'ORO Compagnia Vela Venezia Compagnia Vela Venezia Bayerischer Y.C. Starnberg Bayerischer Y.C. Starnberg Chiemsee Chiemsee YachtYacht Club Club

Italia Italia Germania Germania Germania Germania

Club Italiano YachtYacht Club Italiano Club Italiano YachtYacht Club Italiano Club Italiano YachtYacht Club Italiano

Italia Italia Italia Italia Italia Italia

Pino Canessa Pino Canessa Sepp Hoess Sepp Hoess

Club Italiano YachtYacht Club Italiano ClubTegernsee am Tegernsee YachtYacht Club am

Italia Italia Germania Germania

Nanni Porro Nanni Porro Carlo Lapanje Carlo Lapanje Giorgio Flack Giorgio Flack

Circolo vela Como Italia Circolo vela Como Italia Sport velico Marina Militare Italia Italia Sport velico Marina Militare Club Italiano Italia YachtYacht Club Italiano Italia Chiemsee Yacht Club Germania Chiemsee Yacht Club Germania

KarlKarl Krieger Krieger Klaus Hoffmann Klaus Hoffmann

ClubTegernsee am Tegernsee YachtYacht Club am Club Italiano YachtYacht Club Italiano

Germania Germania Italia Italia

Club Piriac YachtYacht Club Piriac Circolo Nautico Brenzone Circolo Nautico Brenzone Circolo Vela Gargnano Circolo Vela Gargnano

Francia Francia Italia Italia

5.50 m m S.l. S.l. 5.50 20 mq mq Rennjolle Rennjolle 20 Tornado Tornado

Flavio Scala Flavio Scala Zeno Peretti Colò Zeno Peretti Colò Sepp Hoess Sepp Hoess Fabio Albarelli Fabio Albarelli

ClubTegernsee am Tegernsee YatchYatch Club am Yachting club Torri Yachting club Torri

CHAMPAGNE CHAMPAGNE GUIA GUIA

Ander Ander 1a IOR IOR 1a

Luciano LeviLevi Luciano Giorgio FalkFalk Giorgio

Circolo Vela Gargnano Circolo Vela Gargnano Club Italiano YachtYacht Club Italiano

Italia Italia Italia Italia Italia Italia

1972 1972 1973 1973

CASSIOPEA CASSIOPEA CASSIOPEA CASSIOPEA

Libera Libera Libera Libera

1974 1974 1975 1975

CASSIOPEA CASSIOPEA CASSIOPEA CASSIOPEA

Libera Libera Libera Libera

Oscar Tonoli Oscar Tonoli Franco Novicelli Franco Novicelli Oscar Tonoli Oscar Tonoli

Vela Desenzano FragliaFraglia Vela Desenzano Canottieri Canottieri GardaGarda Salò Salò Vela Desenzano FragliaFraglia Vela Desenzano

Italia Italia Italia Italia Italia Italia

1976 1976 1977 1977

SEPTEMBRE SEPTEMBRE XENOPHON XENOPHON

Libera Libera Libera Libera

Oscar Tonoli Oscar Tonoli Gino Filippini Gino Filippini KarlKarl Fricke Fricke

Vela Desenzano FragliaFraglia Vela Desenzano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Chiemsee Chiemsee YachtYacht Club Club

Italia Italia Italia Italia Germania Germania

1978 1978 1979 1979 1980 1980

JEML'O JEML'O GUSTAV GANS GANS GUSTAV ALBATROS ALBATROS

Libera Libera Libera Libera Libera Libera

Philippe Fehlmann Philippe Fehlmann Hans Hoess Hans Hoess Claude de de Marchi Claude Marchi

Club Nautique Club Nautique MorgeMorge ClubTegernsee am Tegernsee YachtYacht Club am

Svizzera Svizzera Germania Germania

1981 1981 1982 1982

GRIFO GRIFO GRIFO GRIFO

Libera AA Libera Libera AA Libera

Flavio Scala Flavio Scala Marco Holm Marco Holm

Club Nautique Club Nautique MorgeMorge Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano

Svizzera Svizzera Italia Italia

1983 1983 1984 1984

OPNI OPNI AVANT GARDE AVANT GARDE

Libera BB Libera Libera Libera AA

Alain Golaz Alain Golaz Luca Santella Luca Santella

Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Club Nautique Club Nautique VesoixVesoix

1985 1985 1986 1986

AVANT GARDE GARDE AVANT FERRNETICANTE FERRNETICANTE

Libera AA Libera Libera AA Libera

Luca Santella Luca Santella Andrea Damiani Andrea Damiani

Canottieri Canottieri GardaGarda Salò Salò Canottieri Canottieri GardaGarda Salò Salò Canottieri Canottieri GardaGarda Salò Salò

Italia Italia Svizzera Svizzera Italia Italia

1987 1987 1988 1988 1989 1989

LILLO LILLO LILLO LILLO GRIFO GRIFO

Libera AA Libera Libera AA Libera Libera AA Libera

Andrea Damiani Andrea Damiani Andrea Damiani Andrea Damiani G. G. Antonio TitaTita Antonio

Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano

1990 1990 1991 1991

PRINCIPESSA 55 PRINCIPESSA PLEASURE PLEASURE

Libera AA Libera Libera AA Libera

1992 1992 1993 1993

ITALIA&CO. 93 93 ITALIA&CO. DIMOREDEL DELGARDA GARDA DIMORE

Libera AA Libera Libera AA Libera

Joschi Entner Joschi Entner Andrea Damiani Andrea Damiani Dusan PuhPuh Dusan

Wassersportverein FraueninselAustria Austria Wassersportverein Fraueninsel Circolo vela Gargnano Italia Circolo vela Gargnano Italia Circolo vela Gargnano Italia Circolo vela Gargnano Italia

1994 1994 1995 1995

ITALIA&CO. 93 93 ITALIA&CO. DRAGONFLY DRAGONFLY

Libera AA Libera Libera AA Libera

Giorgio Zuccoli Giorgio Zuccoli Dusan PuhPuh Dusan Dusan PuhPuh Dusan

Circolo vela T.Maderno Circolo vela T.Maderno Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano

Italia Italia Italia Italia

1996 1996 1997 1997

SPITZ TECNOPLAST TECNOPLAST SPITZ RAFFI. CA CA RAFFI.

Asso 99 99 Asso Libera AA Libera

Daniele Larcher Daniele Larcher Roberto Benamati Roberto Benamati

Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano vela Malcesine FragliaFraglia vela Malcesine

Italia Italia Italia Italia Italia Italia

1998 1998 1999 1999 2000 2000

RAFFI. CA CA RAFFI. RAFFI. CA CA RAFFI. PRINCIPESSA PRINCIPESSA

Libera AA Libera Libera AA Libera Libera AA Libera

Luca Valerio Luca Valerio Luca Valerio Luca Valerio Joschi Entner Joschi Entner

vela Desenzano FragliaFraglia vela Desenzano vela Desenzano FragliaFraglia vela Desenzano - Chiemsee WVF - WVF Chiemsee

Italia Italia Italia Italia Austria Austria

2001 2001 2002 2002 2003 2003

PRINCIPESSA PRINCIPESSA PRINCIPESSA PRINCIPESSA CLANDESTEAM CLANDESTEAM

Libera AA Libera Libera AA Libera Libera AA Libera

Joschi Entner Joschi Entner Joschi Entner Joschi Entner Oscar Tonoli Oscar Tonoli

- Chiemsee WVF - WVF Chiemsee - Chiemsee WVF - WVF Chiemsee

Austria Austria Austria Austria

2004 2004 2005 2005

PRINCIPESSA PRINCIPESSA PRINCIPESSA PRINCIPESSA

Libera AA Libera Libera AA Libera

Joschi Entner Joschi Entner Joschi Entner Joschi Entner

Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano - Chiemsee WVF - WVF Chiemsee

Italia Italia Austria Austria Austria Austria

2006 2006 2007 2007

CLANDESTEAM CLANDESTEAM CLANDESTEAM CLANDESTEAM

Libera AA Libera Libera AA Libera

Carlo Fracassoli Carlo Fracassoli Carlo Fracassoli Carlo Fracassoli

2008 2008 2009 2009

CLANDESTEAM CLANDESTEAM FULL PELT FULL PELT

Libera AA Libera Libera Libera AA

Daniele Larcher Daniele Larcher Jo Jo Richards Richards

2010 2010 2011 2011 2012 2012

WILD LADY LADY WILD RAFFICA RAFFICA CLAN GROK GROK CLAN

Open AA Open Open Open Open Open

Dr. Dr. Wolfang Palm Wolfang Palm

Gurnard Gurnard club Langenargen YachtYacht club Langenargen

Kiraly Zsolt Kiraly Zsolt Oscar Tonoli Oscar Tonoli

Raffica Raffica Use Use Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano

2013 2013 2014 2014 2015 2015

CLAN GROK GROK CLAN CLAN GROK GROK CLAN COOL RUNNINGS RUNNINGS COOL

Open Open Open Open Mono Proto Proto "C" "C" Mono

Oscar Tonoli Oscar Tonoli Luca Valerio Luca Valerio Thorkild Juncker Thorkild Juncker

Circolo vela Gargnano Italia Circolo vela Gargnano Italia Dielleffe Italia Dielleffe Italia Ocean Racing Inghilterra Royal Royal Ocean Racing Club Club Inghilterra

2016 2016 2017

ITELLIGENCE ITELLIGENCE AC&E SICURPLANET

Cat M M 32 32 Cat Cat X 40

Helge e Cristian Sach Helge e Cristian Sach Sach Team FA S H I O N UePLuca Modena Andrea Farina

Beppe Croce Beppe Croce Andrè BexBex Andrè

82

- Chiemsee WVF - WVF Chiemsee Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano Circolo vela Gargnano

Italia Italia Germania Germania

Italia Italia Italia Italia Italia Italia Italia Italia Italia Italia

Italia Italia Italia Italia Italia Italia Inghilterra Inghilterra Germania Germania Ungheria Ungheria Italia Italia

Germania Germania Italia


WWW.OMARFORLINI.COM

VIALE SANTâ&#x20AC;&#x2122;EUFEMIA, 186/C - BRESCIA - ITALIA 83

FA S H I O N U P


La gastronomia offre servizi di

Catering!

Via Ducco, 15 - Brescia | T. 030 302634 | info@gastronomiagigola.it | www.gastronomiagigola.it


85

BF ARSEHS ICOI N A UUPP


86

BF ARSEHS ICOI N A UUPP


Dr

LA TERRA

Siamo in Corso Magenta 2 (4° PIANO Coin) - Brescia

Rooftop Drink &Bar Food in Br

LA TERRAZZA

i z a l o c

Rooftop Bar in Brescia

a ll a D Dalla azione col allâ&#x20AC;&#x2122;

all

o v i t i r e p a

! o v i t i r e p a

Aperto tutti i giorni...

(+39) 030 290 6566

030 290 6566

Aperto tutti i gio @laterrazzabrescia

laterrazzabrescia

(+39) 030 290 6566 88

FA S H I O N U P

laterrazzabrescia

laterrazzabrescia

@laterrazzabrescia


89

BRESCIAUP


90

FA S H I O N U P

Via Spalto San Marco 22, Brescia Tel 0303752955 - Cell 3383775100


91

BF ARSEHS ICOI N A UUPP


ARGIVIT AIUTA A CONTRASTARE L’AFFATICAMENTO FISICO E GLI STATI DI DEBOLEZZA: · in presenza di intensa sudorazione. · nelle situazioni di fabbisogno energetico. · nei cambi di stagione. LA FORMULAZIONE BILANCIATA DI ARGIVIT: · integra POTASSIO e MAGNESIO; · apporta principi energetici a rapido utilizzo quali ARGININA, CREATINA e ACIDO ASPARTICO; · contiene FERRO; · contiene antiossidanti come VITAMINA C, VITAMINA E e SELENIO.


93

BRESCIAUP


See you soon... in 2019!

94

BRESCIAUP


95 Mille 49 Miglia FA S H I O N U P


#bresciaup

#FOLLOWUS Siamo stati al vostro fianco sulle strade assolate della corsa più bella del mondo seguendo passo per passo la Mille Miglia 2018; ora carichi più che mai siamo pronti ad accogliere la Centomiglia 2018, ormai giunta alla sua 68° edizione, offrendovi un inserto del tutto particolare prima della partenza che avrà luogo il 9 Settembre, nella magnifica cornice del lago di Garda.

I T A

E N G

We have been by your side on the sunny roads of the most beautiful ride of the world, following step by step the amazing “Mille Miglia 2018”. Now loads more than ever we’re ready to receive the Centomiglia 2018, (which is) now (arrived) at its 68th edition, offering you a very special insert (even) before its departure which will be held on September 9th, in the magnificent setting of Lake Garda.

Anche quest’anno abbiamo voluto riprenderne la pubblicazione servendoci della collaborazione del mensile bresciano più famoso ed affermato nel territorio bresciano: BresciaUP.

Also this year we wanted to resume its publication of the Brescia monthly magazine collaboration, the most famous and affirmed in Brescia area: BresciaUP.

Il nostro scopo non sarà quello di raggiungere la notizia di tendenza ma rendervi partecipi a questa famosa manifestazione, con l’utilizzo di scatti fotografici e riprese streaming.

Our aim won’t be to reach the news trend news but to share with you this famous event, using photo shoots and filming streaming.

Nella speranza di fare cosa gradita sia per gli spettatori che per i regatisti auguriamo a tutti una buona Centomiglia.

Hoping to make pleasing to both the spectators and the racers we wish everyone a good Centomiglia.

96

BF ARSEHS ICOI N A UUPP


DISCOVERY SPORT

CON EASY LAND ROVER, TI BASTA LA METÀ DEL TEMPO PER DECIDERE.

DISCOVERY SPORT È SUBITO TUA CON € 18.400* E DOPO 2 ANNI SENZA RATE NÉ INTERESSI, DECIDI SE TENERLA, CAMBIARLA O RESTITUIRLA. Qualunque sia la tua avventura, vivila con Discovery Sport. Grazie alle sue capacità e alle sue tecnologie innovative sarai sempre pronto ad affrontare ogni cosa. All’interno, il comfort intelligente dei sedili 5+2 ti darà più spazio per i tuoi compagni di avventura e per le attrezzature. All’esterno, ti offrirà sempre il massimo del design e dello stile. Non c’è da meravigliarsi se Discovery Sport è uno dei SUV compatti più versatili su strada. E anche fuori.

DISCOVERY SPORT CON EASY LAND ROVER ANTICIPO € 18.400

NESSUNA RATA PER 25 MESI TAN FISSO 0% TAEG 0,99% VALORE GARANTITO FUTURO PARI A € 18.400

BRESCIA MOTORI

Via Padana Superiore 34, Castegnato 030 3229881 concierge.bresciamotori@landroverdealers.it bresciamotori.landrover.it Consumi Ciclo Combinato da 5,7 a 8,8 l/100km. Emissioni CO2 da 149 a 200 g/km. Scopri le soluzioni d’acquisto personalizzate di LAND ROVER FINANCIAL SERVICES. Land Rover consiglia Castrol Edge Professional. * Prezzo di vendita Discovery Sport 2.0 eD4 150 CV FWD Pure € 36.800,00 (IVA inclusa, esclusa IPT). Anticipo: € 18.400,00, 25 mesi, nessuna rata mensile; rata finale residua dopo 24 mesi con limite di 50.000 km pari al Valore Garantito Futuro € 18.400,00 (da pagare solo se il cliente tiene la vettura). Importo totale del Credito: € 18.400,00. Spese apertura pratica € 350 e bolli € 16 da pagare in contanti; spese invio estratto conto € 3,00 per anno. Importo totale dovuto: € 18.775,00. TAN fisso 0%, TAEG 0,99%. Salvo approvazione della Banca. Iniziativa valida fino al 31/07/2018. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Fogli informativi presso le Concessionarie Land Rover aderenti all’iniziativa. Il Dealer opera, non in esclusiva per FCA Bank, quale segnalatore di clienti interessati all’acquisto dei suoi prodotti con strumenti finanziari.

Profile for Emanuele Zarcone

BRESCIAUP | SUMMEREDITION 2018  

BRESCIAUP | SUMMEREDITION 2018  

Advertisement