Page 1

129

€ 3,00

BRESCIAUP NOVEMBRE DUEMILADICIOTTO

SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N°46) ART. 1 COMMA 1. DCB BRESCIA - LE COPIE DISTRIBUITE PRESSO I LOCALI PUBBLICI E AGLI SPONSOR SONO COPIE OMAGGIO.

NOVEMBRE 2018

www.bresciaup.it


Manerbio Strada Per Leno 3

Brescia Viale Venezia 1

Cremona Via Dante 133


Novembre 2018

TUTTI SANNO CHE UNA COSA È

IMPOSSIBILE DA REALIZZARE... FINCHÉ ARRIVA UNO SPROVVEDUTO CHE NON LO SA E

LA INVENTA. A L B E R T

E I N S T E I N

27 06 2007 www.bresciaup.it 1

BRESCIAUP


CORRESPONDENT Manuela Prestini

DDue O N O E R E G A L O significati diversi

Insomma, si bada solo all’apparenza, ci aspettiamo che venga ricambiato, si offre qualcosa a qualcuno nell’attesa di una risposta, diventa un pensiero un gesto materiale dove possiamo arrivare a recapitarlo anche per posta, tramite un freddo bonifico.

Il dono è un concetto di ampio pensiero è un atto gentile e generoso che appartiene alla sfera dei sentimenti, un modo per rafforzare i legami con amici e parenti ed un gesto non egoistico.

Regalo e dono quindi assumono due significati diversi, per il dono non è sufficiente, se non è presente anche il donatore! La differenza sta tutta nell’azione disinteressata del donare senza aspettarsi nulla in cambio, solo per il gusto di farlo, non va confuso con il dare che rappresenta lo scambio effimero di qualcosa di materiale.

ggi il donare è un pò visto come un gesto fuori moda poiché la nostra società è votata al consumo, perciò si bada più ai regali, che vengono fatti sempre nelle solite occasioni comandate: feste, compleanni, matrimoni, fidanzamenti e così via, arrivando ad essere più un impegno dovuto che un piacere!

Il vero significato del dono è perciò metaforico e spirituale, anche se, come nel regalare pensiamo sempre se sarà gradito, con il donare possiamo immaginarci l’espressione di gioia di chi scarta un vostro regalo nel constatare che avete pensato a lui insieme al tempo che avrete trascorso alla ricerca di un qualcosa che possa piacere dando così più importanza all’atto stesso che all’oggetto materiale.

Infatti ci si sofferma spesso al pensare cosa compro, il regalo gli piacerà?

A mio avviso dovremmo ritrovare il piacere del donare senza per questo

O

2

BRESCIAUP

ricevere. Per farlo ci si deve armare di generosità, un gesto ormai perso, tra quelli che contano davvero, dove troppo spesso viene sottovalutato e sminuito. Cercare di trovare in noi il piacere di fare un qualcosa per gli altri che sia un dono o un gesto, senza dover avere un tornaconto personale, aggiungendolo per noi stessi tra le cose che ci fanno stare bene… sarà di certo un qualcosa, tra quelle piacevoli che ci riempirà la vita.

Un abbraccio,

Manuela.


CORRESPONDENT Emanuele Zarcone

Aumento di efficienza e produttivita’ grazie al

TEAM WORKING

Nelle aziende il lavoro in team, o team working, sta acquisendo un’importanza sempre crescente all’interno di flussi e processi in termini di aumento di efficienza e produttività.

D

i pari passo, non stupisce che la capacità di lavorare in squadra e fare gruppo stia diventando una delle soft skills più richieste ai candidati da parte delle stesse aziende. La parola d’ordine per stare bene con i colleghi e raggiungere tutti gli obiettivi prefissati, dunque, deve essere “collaborazione”. Solo condividendo con gli altri le informazioni si porteranno a casa importanti risultati per l’azienda, soprattutto in termini di risparmio.

Come migliorare la situazione nel vostro ufficio? La tecnologia – assieme alla capacità di ascoltare gli altri - può ancora una volta venirci in “soccorso”. Prendere esempio dallo sport per creare un team di successo. Come in una vera squadra sportiva che, grazie all’unione di più anime, conquista vittorie importanti, così dovrebbe accadere anche tra colleghi. La squadra è infatti sempre pronta ad accogliere i nuovi arrivati e condividere con questi la propria esperienza, perché dà valore al bene del gruppo senza invidia ed atteggiamenti egoistici. Passando ad esempio molto tempo insieme ai colleghi, in pausa pranzo ma anche fuori dall’orario lavorativo, si avrà l’occasione di conoscersi meglio senza pregiudizi e cementare il gruppo, per favorire così il lavoro in team. Questo è, innanzitutto, un’occasione di confronto ed arricchimento: al suo interno le specifiche capacità e attitudini dei singoli agiscono in sinergia per raggiungere un obiettivo comune e, così facendo, sono valorizzate e potenziate. L’ascolto e la condivisione di opinioni e punti di vista diversi, all’interno

4

BRESCIAUP

del gruppo, contribuisce dunque ad arricchirsi e migliorarsi non solo dal punto di vista professionale, ma anche e soprattutto da quello personale. Nel caso in cui all’interno dell’ufficio ci sia una figura che vuole primeggiare sulle altre è bene non darle troppo peso e continuare nel proprio lavoro con la massima professionalità. In ufficio – come nelle squadre olimpiche – ci si deve sentire tutti allo stesso livello ed anche i dipendenti più giovani possono infatti dare molto al gruppo se impariamo ad ascoltarli e farli sentire a proprio agio. Il motto “l’unione fa la forza” non è nato per caso: la condivisione fa crescere il gruppo e permette che ogni membro si arricchisca, mentre isolarsi è nocivo e oltre che spesso controproducente. Quando ci sono problemi tra due colleghi sarebbe infatti il caso di chiarire subito la questione proprio per non far pesare questa situazione sul team di lavoro. Come in una famiglia le questioni vanno risolte presto con sincerità per non creare inutili rancori e lavorare in un ambiente più sereno e stimolante.

E. Z.


SOM MA RI O

EVENTI

RUBRICHE

36 40 42 44 46 50 52 54

08 10 18 20 22 25 26 27 28 30 60 62 64 66 67 68 72 78 80 82 84 86 92 94 96

DOR DORATEX Fashion Show

LOBSTERIA BRESCIA Inaugurazione DAYLOP SHOP Inaugurazione SHOWROOM T&APES Inaugurazione IL BONTÀ - 15 °Salone delle Eccellenze Enogastronomiche dei territori MAIOLICA 1° compleanno COMPLEANNO DI BOTTI VINCENZO proprietario di Fuori Orario 1 / 2 / 3 MARA Happy Birthday!

IN COPERTINA ROTA Fashion & Design Outlet

REDAZIONALI 14 57 70 74 88 90

BEATLESIANI IN INDIA nell’ashram dei Beatles a Rishikesh I PERFORMANCE CLUB I soci si raccontano ATLANTIDE PALLAVOLO Centrale Sferc McDonald’s inarrestabile SINERGIE DI VALORI per creare un nuovo modello di business SPECCHIO 41 Quando il Carmine è il centro del mondo OROLOGI DA SOGNO Per Lui & Per Lei

6

BRESCIAUP

NEWS UP di Antonio Russo RIFLESSIONI di Maria Verderio NEWS FROM ROME di Domenico Ferrari MOTORI UP di Attilio Tantini ECCELLENZE ITALIANE di Stefano Bertazzoni MISS DEL MESE Le Twins INTERVIEW UP di Laura Gorini LA CARICATURA DEL MESE di Alessandro Arrighini ART UP di Pietro Bazzoli IL CANTO DELLE SIRENE di Tuly Sigalini STUDIO LUMINI di Emanuele Lumini GALLERY UP di Emanuele Dall’Asta DUE CHIACCHIERE CON... di Maria Verderio MOTORI UP di Attilio Tantini VIGNETTA DEL MESE di Ricky Modena SPORT LINE di Ciro Corradini MOTORI UP di Attilio Tantini CONFARTIGIANATO di Eugenio Massetti TALENT UP Antonella Braccia

N OV EM

CONSIGLI DA MATRIMONIO di Chicca Baroni STUDIO CAPPIELLO di Roberto Cappiello DJ DEL MESE di Lorenzo Tiezzi TOUR DEL GUSTO Peperoncino L’ORA DEL COCKTAIL Maison d’Or OROSCOPO Dicembre 2018


*BRESCIAUP, periodico mensile di informazione locale iscrizione presso il tribunale di Brescia nยบ37/2007 del 08/09/2007.

MAGAZINE EDITORE DUESSE ADV Manuela Prestini | info@duesseadv.it DIRETTORE RESPONSABILE Renata Sortino | info@bresciaup.it DIRETTORE EDITORIALE Emanuele Zarcone | info@bresciaup.it MARKETING SPECIALIST Mauro Bonometti | info@bresciaup.it GRAFICA E IMPAGINAZIONE Anita Veres | ufficiografico@bresciaup.it Giulia Masserdotti | ufficiografico@bresciaup.it WEB & SOCIAL Paola Metelli | comunicazione@duesseadv.it Sidoine Assignon | comunicazione@duesseadv.it REDAZIONE E UFFICIO STAMPA Antonio Russo | info@bresciaup.it

EVENTS ART & CREATIVE DIRECTOR Federica Cocco | info@bresciaup.it

COLLABORATORI Maria Verderio | Attilio Tantini | Chicca Baroni | Edward Battisti | Rossano Caffi | Roberto Cappiello | Emanuele Lumini | Simone Mor | Laura Gorini | Caterina Musciarelli Roberto Zarrillo | Lorenzo Tiezzi | Alessandro Arrighini Domenico Ferrari | Gloria Del Vecchio STAMPA Staged SRL PHOTOGRAPHERS Selene Zarcone | Cesare Palazzo | |Sidass Attilio Feder | Riccardo Guerini | StudioUp Patrick Merighi | Filippo Venezia | Federica Scaroni.

REDAZIONE Via Parma, 10 - Brescia Cel. 339 683 6770 | Tel. 030 337 7880

ABBONAMENTI www.bresciaup.it | info@bresciaup.it Scarica il modulo dal sito!


NEWS UP Antonio Russo antoniorusso.brescia@gmail.com

Ma dove andremo

A FINIRE ? Il Governo pensa a fondere Alitalia con Ferrovie dello Stato. Vuole scaricare le perdite e l’inefficienza dell’Alitalia su Trenitalia. Esattamente come ha fatto Renzi. Ha fuso Anas con Ferrovie dello Stato senza considerare le difficoltà delle nostre ferrovie, dei ritardi, della qualità del trasporto per i pendolari. Forse Di Maio prende solo il Frecciarossa tra Napoli e Roma. Provi a prendere un treno per pendolari! Di Maio lo sa che c’è concorrenza tra il trasporto aereo ed il trasporto ferroviario? Spero che ci sia un’Antitrust in Italia che blocchi questa vergogna e difenda i consumatori, altrimenti ci penserà Bruxelles. Di Maio come Renzi che ha vergognosamente spianato la strada a queste scelte stataliste di politica economica. Ora il Governo vuole scaricare le perdite e le gigantesche inefficienze di Alitalia sulle nostre tasche, mascherando il rifinanziamento del vettore aereo fatto in #deficit dallo Stato. Certo Di Maio e il suo collega nel governo del popolo Toninelli stanno

dalla parte dei cittadini o dalla parte dei grandi interessi di banche e imprese? Non è vero che mandando prima le persone in pensione si liberano posti per i giovani. È un errore dire che al costo di un 60enne si possono assumere due giovani. Un 60enne è un valore per un’azienda che vuole crescere e vuole assumere. Un 60enne è esperienza e cultura del lavoro che deve essere trasferita ai giovani. Abbassare l’età pensionabile vuol dire scaricare sullo Stato il taglio dei costi delle aziende che non crescono e che vogliono solo ridurre il personale per adeguare i costi al fatturato che cala. Vuol dire scaricare sui giovani un costo insopportabile. Oggi i pensionati vengono pagati dai lavoratori attivi. Per questo abbiamo

8

BRESCIAUP

aliquote previdenziali così alte che gravano sul costo del lavoro e lasciano pochi soldi netti in busta paga. Per questo non si assumono i giovani che costano troppo. Per far lavorare i giovani serve lavorare di più, non di meno. Perchè se lavoriamo facciamo crescere l’economia, gli investimenti, i consumi. Per creare lavoro bisogna lavorare. Per eliminare la povertà bisogna lavorare. Per fare più figli bisogna lavorare. Con il nostro lavoro costruiamo il futuro e il benessere per le nostre famiglie.


40 anni di esperienza

ACQUISTO - VENDITA - PERMUTA OROLOGI MODERNI E DA COLLEZIONE RIPARAZIONE - LUCIDATURA


RIFLESSIONI Maria Verderio

Riflessioni su...

NO VE MBRE “Ed è Novembre. I pomeriggi sono più laconici e i tramonti più austeri. Novembre mi è sempre sembrato la Norvegia dell’anno” (Emily Dickinson)

Ed è Novembre. E sembra che una coltre di malinconia e di morte copra lentamente e inesorabilmente la terra. Ed è Novembre e ricordiamo i nostri morti nel freddo gelido del suolo. Novembre sembra, dell’anno, l’unico mese immobile, effimero, illusorio. È il mese dello Scorpione, animale bellicoso capace di uccidere chi osa sfidarlo. Animale adorato e temuto fin dall’antichità, animale di mezzo,

che non è né rettile né insetto. Così è Novembre, un mese ancora autunnale, ma che somiglia al mese più invernale dell’anno. Novembre è un ponte verso qualcosa di sconosciuto.

allora che intervenne Dio. Il cielo divenne all’improvviso chiaro e il clima mite consentendo al Santo di concludere il suo cammino senza patire il gelo novembrino.

È il mese dell’ultima illusione, chiamata l’Estate di San Martino. La leggenda narra che il Santo, in cammino sotto un cielo cupo e un vento gelido, restò sbigottito vedendo un viandante nudo che soffriva il freddo.

È il tempo in cui la nebbia scende fitta ad accompagnare il buio della sera e della notte.

Fu allora che il Santo prese il suo mantello e lo divise a metà. Regalò una parte al viandante e si rimise in cammino. Più avanti, sulla strada, incontrò un altro viandante, anch’egli senza manto. E il Santo gli donò l’ultima metà del suo mantello restando nudo. Fu

10

BRESCIAUP

Gli alberi sono ormai completamente spogli. La terra si ferma e il ciclo di vita sembra essere giunto a compimento. È la fine? Ma i Celti insegnano: hanno scelto Novembre come inizio del loro nuovo anno. Nulla è perduto. Sotto il freddo e il gelo, la vita si sta preparando a rinascere.


RAIN DANCE GREEN CONCERN

6

INGREDIENTI CERTIFICATI ORGANICI

+12

ATTIVI NATURALI PREZIOSI

0%

SLS/SLES PARABENI PARAFFINE PETROLCHIMICI COCAMIDE DEA TIAZOLINONI

100%

UTILIZZO DI SOLA ENERGIA VERDE PROVENIENTE DA PRODUZIONE DI IMPIANTI DA FONTI RINNOVABILI

CARTA

CARTA FSC PROVENIENTE DA FORESTE GESTITE RESPONSABILMENTE

ACCESSORI E ARREDI

ACCESSORI-ARREDI SMART DI DESIGN, UTILI,

DUREVOLI E

RIUTILIZZABILI

SOLO DAL TUO PARRUCCHIERE PROFESSIONALE Via della Musia, 50/52/54 - 25135 - S. Eufemia (BS) E-mail: info@biokalecosmesi.it | www.biokalecosmesi.it

Biokale Cosmesi


SOLO DAL TUO PARRUCCHIERE PROFESSIONALE Via della Musia, 50/52/54 - 25135 - S. Eufemia (BS) E-mail: info@biokalecosmesi.it | www.biokalecosmesi.it

Biokale Cosmesi


BEATLESIANI IN INDIA nell’ashram dei Beatles a Rishikesh Siamo stati due settimane in India sulle orme dei Beatles... con 19 Beatlesiani D.O.C.

A

bbiamo creato, con la nostra associazione Beatlesiani d’Italia Associati in collaborazione con l’organizzazione di Maldindia, questa incredibile esperienza di viaggio davvero unica, con un gruppo composto da diciannove amici fantastici e con una grande passione per i Beatles, per celebrare il 50° anniversario del viaggio dei Fab Four a Rishikesh, in India, alle sorgenti del Gange, che i Beatles fecero nel febbraio/marzo 1968. Fu, il loro, un viaggio memorabile che, per la prima volta, apriva alla cultura beat e all’Occidente le porte dell’India, delle filosofie indiane, dei grandi pensatori e Guru che insegnavano la via dell’illuminazione e della pace interiore. I Beatles, grazie a George Harrison, incontrarono l’India e le tecniche di meditazione del Maharishi, ma soprattutto, folgorati dalla musica indiana, proprio a Rishikesh, composero quello che è considerato il loro massimo capolavoro, ricco di sperimentazioni e contaminazioni: il White Album. Noi, dopo essere atterrati a New Delhi, ed aver visitato la capitale dell’India con oltre venti milioni di abitanti, abbiamo scoperto nella “città vecchia” i luoghi in cui con i Beatles, George Harrison comprò un sitar ed altri strumenti musicali, quelli stessi che utilizzarono poi a Londra per registrare le canzoni del White Album. Siamo stati nel celebre Rikhiram Shop (ancor oggi gestito dai discendenti del proprietario che si intrattenne con i Beatles nel febbraio del 1968). A gradita sorpresa, Pierpaolo Di Nardo di Maldindia ha comperato per noi una chitarra nell’altro Lahore Shop dove già nel Luglio 1966, di passaggio per Delhii, i Beatles avevano acquistato altri strumenti...

Siamo partiti quasi subito, quindi, con grande voglia di arrivarci, per l’Ashram dei Beatles a Rishikesh, dove abbiamo navigato sulle acque sacre del Gange, il fiume mito tra tutti i fiumi del mondo. Ad Haridwar la magica città posta sulle sue rive, a pochi chilometri da Rishikesh, abbiamo assistito alla suggestiva incredibile festa indù delle luci sull’acqua. Abbiamo fatto anche delle jam-session con musicisti indiani, ma l’esperienza più emozionante è stata per tutti noi quella di cantare e suonare tutti insieme nell mitico Ashram a Rishikesh, la musica dei Beatles, seduti proprio sugli stessi gradini dove John e Paul, con George e Ringo, suonarono 50 anni fa, immortalati dal fotografo canadese e nostro amico, Paul Saltzman, le cui celebri foto sono tuttora li esposte! In seguito, con Vinod, l’esperta guida indiana che ci ha raccontato storia, vita e

miracoli dell’India, siamo partiti alla volta di Agra, con il suo grandioso Taj Mahal, mitico simbolo dell’India; poi siamo andati nella città fantasma Fatehpur Sikri; abbiamo visitato la splendida città rosa Jaipur, capitale del Rajasthan, per raggiungere infine Jodhpur... Tanto... tanto ancora da vedere! Eh si...in India, ci dovremo ritornare molto presto! Data la grande quantità di cose belle e interessanti viste in India durante questo “primo viaggio”, anche se effettuato in poche ma intense giornate indimenticabili, per descrivere tutto ciò in modo adeguato, ci vorrebbe molto più spazio e tempo; abbiamo cosi pensato di pubblicare a “puntate” su Facebook dei “Beatlesiani” le immagini più significative del nostro viaggio, partendo proprio dai nostri Beatles a Rishikesh... Annunciamo, infine con grande piacere, che una selezione di tutte le foto scattate da ogni componente del nostro gruppo: Ale, Alessandra, Alessandro, Alice, Antonella, Cinzia, Elena, Enrica, Franca, Luca, Maurizio., Mimma, Nuccio, Riccardo, Roberto, Rolando, Stefania, Umberto e Valeria, che abbiamo voluto denominare “BeatlesINdia” sarà esposta in una mostra fotografica con 50 foto scelte, allestita nel foyer del Teatro Guanella di Milano, dove giovedì 22 Novembre prossimo alle ore 21.15, celebreremo il 50° del White Album con il concerto dei Rangzen che riproporranno tutti i brani di quel disco favoloso! Rolando e Alice Giambelli - B.D.I.A.

I Beatlesiani nell’Ashram dei Beatles a Rishikesh in india. VISITA IL SITO WWW.BEATLESIANI.COM E SCOPRI DI PIÙ!

14

BRESCIAUP


LA FRASE DEL MEC Attilio Lamonti

CENTRO DENTALE DR. AMEDEO ZIRILLI Via Giuseppe Garibaldi, 50 - 25086 Rezzato (BS) Tel. 030 2792590 Centro Dentale Zirilli ORARI: dal Lunedì al Venerdì 09:00 - 19:00 www.centrodentalezirilli.it studiodentistico.zirilli@yahoo.it


ROTA

Fashion & Design Outlet Finalmente è arrivata la tanto attesa apertura del Rota Fashion & Design Outlet.

P

amela Rota già la conosciamo per il famoso marchio Loomloom Milano e la sua passione per la moda e ora ha aperto uno store a Desenzano dove potete fare la migliore esperienza di shopping che abbiate mai provato. Trovi più di 4000 capi di abbigliamento delle migliori firme, tantissimi accessori per tutta la famiglia o per la casa. Cashmere puro al 100% abbigliamento Uomo, Donna di Ralph Lauren e Ballantyne, tanti altri marchi a prezzi imbattibili e il massimo della qualità. Scegli di riempire il tuo guardaroba al Rota Store e non scordarti di passare nel Rota Garden Bar dove ci si può rilassare sorseggiando un Bianco Rota, acquistare bellissimi oggetti o vestire tutta la famiglia. Perchè al Rota Store sai sempre come vestirti!

Vi aspettiamo! WHO ROTA Fashion & Design Outlet WHERE Via dei Colli Storici, 179 San Martino della Battaglia FB Pamela Rota IG pamela-rota

16

BRESCIAUP


VIA DANTE, 4 - BRESCIA (ZONA PIAZZA VITTORIA) • 030 289 7339


NEWS FROM ROME Domenico Ferrari

Sezioni Unite Cassazione

ASSEGNO DI MANTENIMENTO Dopo circa un anno della sentenza numero 11504 del 11 maggio 2017 con la quale la Cassazione aveva archiviato il criterio della tenore di vita nella determinazione dell’assegno divorzile si è avuta la pronuncia delle Sezioni unite della Cassazione con la sentenza n. 18287 del 11 luglio 2018. L'anno prima la Cassazione aveva abbandonato il criterio del tenore di vita nella determinazione dell’assegno divorzile dopo una lunga giurisprudenza a favore stavolta del criterio dell’indipendenza economica del ex-coniuge richiedente l’assegno. La giurisprudenza antecedente prevedeva dapprima che il tribunale avrebbe dovuto verificare che il soggetto richiedente l’assegno non aves-

se mezzi adeguati o che il soggetto richiedente si trovasse nell’impossibilità di procurarseli con riferimento all’indipendenza economica. Nondimeno, se il soggetto è in possesso di mezzi adeguati o è in grado di procurarseli non avrà diritto ad alcun assegno di mantenimento. La prima pronuncia del maggio 2017 ha creato molto dibattito tra gli addetti ai lavori oltre a qualche contrasto giurisprudenziale e da ciò è scaturita la pronuncia delle Sezioni Unite. L’ultima pronuncia ha adottato invece per la determinazione un criterio composito per la quantificazione del quantum dell’assegno di mantenimento. Tuttavia il giudice nella determinazione dell’assegno dovrà tener conto di molteplici aspetti, come la durata del matrimonio, l’età dell’ex coniuge, nonché il contributo dato

18

BRESCIAUP

da ciascun coniuge nella formazione del patrimonio comune. Il criterio del tenore di vita goduto durante il matrimonio è stato definitivamente abbandonato, ma comunque l’assegno assolve pur sempre ad una funzione riequilibratrice delle condizioni economiche degli ex-coniugi. Quanto anzidetto vale comunque propriamente per l’assegno divorzile conseguente allo scioglimento o alla cessazione del matrimonio e non per l’assegno di mantenimento valevole in caso di separazione. Difatti, nel primo caso il vincolo coniugale viene defininitivamente reciso invece nel secondo caso il vincolo coniugale ancora persiste tra cui il dovere di solidarietà e di assistenza materiale tra i coniugi.


FOOD GOURMET

23-26 febbraio 2019

CENTRO FIERA DEL GARDA

MONTICHIARI BRESCIA

BEVERAGE TECHNOLOGY

Gambarini&Muti

8a EDIZIONE

olos talia

FOODSERVICE

CON IL PATROCINIO DI

www.golositalia.it

GOURMET

A BRAND OF


MOTORI UP Attilio Tantini

Castrezzato. L’undicesima edizione del

R ALLY DI FR ANCIA C OR TA L' 11°Rally di Franciacorta gara di apertura della stagione che si è corso nell’ultimo fine settimana all’Autodromo “Daniel Bonara”, ha un podio tutto bresciano. Il Rally di Franciacorta è il primo dei quattro appuntamenti (Rally Franciacorta 9/10/11 febbraio, Rally Adria Show 24/25 febbraio Adria, Motors Rally Show 10/11 Marzo a Pavia e 11° Rally di Franciacorta coeff 1.5 il 03/04/ novembre) del Trofeo Michelin. Sul gradino più alto l’esperto Luca Pedersoli navigato da Anna Tomasi su CitrÖen C4wrc (Dmax Racing) vettura che risponde alle passate

normative wrc che permettevano i potenti motori 2000 cc turbo. Al secondo posto la sorpresa della gara il veloce Ilario Bondioni navigato da Cola Sabina, moglie dell’indimenticato Tommaso Rocco, su Skoda Fabia della “DP Autosport” di Alessandro Pedrocchi, (19”55) e terzo la speranza bresciana (30”77) Andrea Mabellini (ha imparato a correre sul simulatore) e Lenzi Virginia al debutto con la Huyndai i 20 della Mirabella Mille Miglia. Trentasei anni in due, la Huyndai i20 R5 ha le stesse configurazioni che ha corso Sarrazin all’ultimo Rally di Montecarlo. Quindi un podio bresciano coniugato al passato (Pedersoli) presente (Bondioni) futuro

20

BRESCIAUP

(Mabellini). Luca Pedersoli iscrive per la prima volta il suo nome nell’albo d’oro della gara franciacortina, è in buona compagnia con Piero Longhi, ultimo vincitore, Felice Re, Luca Rossetti, Alex Perico e Alfonso Di Benedetto. La gara, ottimamente organizzata da patron Ettore Bonara coadiuvato dal direttore di gara Gianluca Marotta, si è conclusa con la disputa del “Franciacorta Event Daniel Bonara” Tribute dove hanno partecipato tutti gli equipaggi nel classico uno contro uno. La prova si è svolta lungo il rettifilo principale per un totale di km 2,8 (sfida a coppie con eliminazione,


MOTORI UP Attilio Tantini

quindi ottavi, quarti semifinali e finali) i migliori sedici equipaggi partecipano alle fasi finali.

nare la gara nonostante le insistenze del team manager Alessandro Perico che lo ha incitato a rientrare. Nulla

A vincere è stato ancora Luca Pedersoli e Anna Tomasi che ha battuto in finale Mirko Puricelli e Matteo Magni. La cronaca del “11° Franciacorta Rally Show” vede al via ben 56 equipaggi, assenti giustificati pur iscritti ma colpiti da una forma influenzale Mirko Zanardini, Pierfranco Uzzeni, Sergio Terni e Gian Maria Gabbiani. Dopo la prima prova di venerdi sera, arriva l’abbandono di Luca Tosini che ha stallonato una ruota si è trovato in ritardo di un minuto e ha preferito abbando-

da fare, cosi è venuto a mancare un sicuro protagonista della gara. Al via con il numero 1 il siciliano

Andrea Nucita che “fresco” del Monte ha corso con Sara Cotone, con la 124 Abarth che gli ha dato qualche piccolo problema. Ben cinque prove che hanno visto tre “padroni” la prima ps a vantaggio del siciliano Alfonso Di Benedetto sotto i riflettori, le tre ps principali della seconda giornata sono in mano al “Pede” e l’ultima della giornata della promessa dei rally il portacolori della scuderia “Mirabella Mille Miglia” Andrea Mabellini. Sfortuna per Alessandro Re che quando era in proiezione podio si è dovuto ritirare, ma pronto riscatto in semifinale del “Tribute Daniel Bonara”.

ANCHE TAKE AWAY BRESCIA VIA SOLFERINO, 55 • TEL. 030 2400458 • WWW.MAISONDOR.IT


ECCELLENZE ITALIANE Stefano Bertazzoni

Quando la vita

CI METTE ALLA PR O VA Non è facile a vent’anni, ancora studente, dover accollare di colpo sulle proprie spalle le responsabilità che, generalmente, ricadono su di un padre di famiglia. Abbandonare gli studi per iniziare la propria carriera lavorativa è stata una delle scelte più difficili che abbia potuto fare, tuttavia una scelta obbligata, dettata da una sfida che la vita gli ha imposto. È la storia di Matteo, iniziata quando ancora era una matricola all’Università. Terminate le scuole superiori Matteo decise di prendere l’estate come un momento di riflessione personale. Il futuro, oramai, era imminente e doveva scegliere la strada che avrebbe intrapreso lungo tutta la propria vita. Le idee erano molte, e altrettanto confuse, ma il tempo è riuscito a sciogliere i molti dubbi che lo tormentavano. Merito (anche) del solleone?

Matteo Rizzini immortalato in Piazzale Arnaldo, by N. Maffina®

Gli studi giuridici non sono semplici, soprattutto se alle spalle non si ha una formazione classica. Qual è stata la scintilla che ha fatto scattare il tuo amore per la giurisprudenza? «L’estate da persona “matura” è un’estate da persona “libera”; o meglio… dovrebbe essere. Si pensa che i neo-maturi si godano il periodo estivo spensierati, prima di intraprendere la carriera Universitaria. Ma per me non fu così. Quell’estate fu più che altro un sovraccarico di stress, così la impiegai per rifugiarmi da tutto ciò che mi circondava, entrando in un profondo stato di meditazione su

22

BRESCIAUP

quanto di buono e di giusto avevo fatto fin lì, nelle mia giovane vita, e su quante cose, invece, avevo intrapreso la strada sbagliata. Da quella riflessione ne ricavai la persona che sono oggi, ma in particolare vidi le attitudini per poter intraprendere la carriera forense. In primis la buona dialettica che mi ha aiutato in molte situazioni complicate, ma anche quella resilienza che pure tanti mi riconoscono. Infine la voglia di aiutare l’altro, concedendogli la possibilità di vivere una seconda vita riparando agli errori commessi». Tutte qualità molto buone e umane. Ma vuoi farci credere che non hai portato avanti il tradizionale viaggio post-maturità? «[ride] Assolutamente no. Il mio viaggio lo feci e ne risultai anche contento. Tuttavia nonostante ero continuamente circondato da molta gente, il mio stato mentale era di profonda meditazione. Ma non intaccò le relazioni con gli amici, semplicemente riuscivo a trovare il tempo da dedicare alla mia persona, per progettare il mio futuro. E posso assicurare che il sole aiuta a riflettere e fare capolino su decisioni che mai avresti pensato di prendere». La tua carriera Universitaria, tuttavia, non è stata regolare, e l’ardua sfida che la vita ha posizionato sul tuo percorso alla fine ti ha obbligato a fare scelte dolorose. Te la sentiresti di raccontarle? «Premetto che la decisione di abbandonare gli studi non la presi con l’ausilio del sole, ma fu dettata da un complesso di situazioni non del tutto


ECCELLENZE ITALIANE Stefano Bertazzoni

felice. L’aggravarsi della malattia di mio padre, dunque la sua improvvisa perdita quando ero solo al secondo anno accademico, e la lontananza dei miei fratelli maggiori a causa della loro vita già avviata, mi costrinsero a sacrificare gli studi per lasciare spazio ad un lavoro che mi permettesse di provvedere, assieme a mia madre, al sostentamento famigliare. Iniziai, dunque, la ricerca di un lavoro. Ero disposto ad intraprendere qualsiasi attività professionale, tuttavia mi imposi un vincolo: la ricerca dell’appagamento personale in ciò che sarei andato a fare».

gnato i trucchi del mestiere e mi sta portando a raggiungere una piena autonomia nel settore. La sua è una mentalità, se così si può dire, ancora “vecchia”, nel senso che non ha il timore di vedersi rubato il lavoro, ma ha la voglia e l’entusiasmo di insegnare l’arte del mestiere a chi è disposto ad impararlo. Il tutto è iniziato più per gioco che per altro, ma col tempo mi sono innamorato della tipologia di lavoro così decisi di portarlo avanti, forte del fatto che sono in un ambiente che mi garantisce possibilità di crescita, e che mi ha già dato molte piccole soddisfazioni».

Nella tua testa da “maturo” erano riposte le aspettative e le speranze di un diciottenne. Avendo dovuto rinunciare all’Università, la tua prospettiva di vita è venuta meno? «Fortunatamente la strada lavorativa intrapresa mi fornisce ampie prospettive di carriera. Dopo aver provato molti lavoretti adatti più ad uno studente universitario, mi sono affidato ad un’abile consulente assicurativo e finanziario che mi ha inse-

Nonostante dedichi molto tempo al lavoro ci auguriamo che la tua voglia di aiutare l’altro non sia cessata. «Al contrario, quella è rimasta e la sto portando avanti in modo gratuito con la politica, “la più alta forma di carità”, come l’ha definita il nostro Papa bresciano Paolo VI. Ho capito che se vogliamo migliorare le cose è necessario rimboccarsi le maniche e darsi da fare in prima persona. E così ho fatto. Nell’odierna società,

23

BRESCIAUP

purtroppo, si stanno perdendo molti dei valori con i quali siamo stati cresciuti dai nostri genitori e nonni, e io mi sono posto come missione sociale quella di recuperare tali valori, riportandoli in voga. Prima di tutto il concetto di Famiglia, che troppo spesso si è perduto il suo vero valore; reputo, infatti, che non tutto è famiglia, altrimenti niente lo è più. Ma anche il valore di giustizia sociale, il rispetto dell’altro, chiunque esso sia, la dignità della persona umana, la libertà, l’educazione e la nobiltà d’animo. Sono tutti concetti e valori perduti, che mi stanno a cuore, e mi prodigo affinché siano compresi ed accettati anche dagli altri. Il mezzo intrapreso è la Politica, quella con la P maiuscola, quella vera, al servizio del cittadino, non il contrario, perché il politico non deve pensare al proprio interesse personale, ma a tutta la comunità di cui fa parte, dalla quale, dunque, ne avrà un ritorno. Per questo ho deciso di candidarmi nel mio quartiere come consigliere, in modo gratuito, affinché possa portare avanti questo recupero valoriale».


MISS DEL MESE

s n i w T e

Ylenia e Nicole Burato

L

Nome in codice: Letwins. Ylenia e Nicole Burato, ovvero due gemelle come fashion bloggers. Sarà che non è facile trovare due ragazze “uguali” come lo siamo noi nel carattere e nell’aspetto fisico, sarà che l’energia e la voglia di fare di certo non ci manca. Così, sfruttando tutte le nostre particolarità, ci stiamo ritagliando spazio nel mondo della moda. I brand ci stanno scoprendo ed i social hanno iniziato a decollare. Dalla nostra Mantova, città in cui viviamo abbiamo saputo guardare al mondo scoprendo il bello della fotografia e della moda. Detto, fatto. Siamo ragazze dalla grande determinazione e voglia di realizzarsi, ci riteniamo creative e per questo vogliamo creare qualcosa di nostro che permetta di esprimere quello che siamo. D’altronde, quando di mezzo c’è l’armadio, incontentabili lo siamo per davvero. Instagram: @letwins__ 21Buttons: @letwins Tik Tok: @letwins YouTube: @letwins Blog: lefashiontwins.com

Miss

25 VUOI ESSERE TU LA PROSSIMA DEL MESE? BRESCIAUP Invia 6 fotografie e i tuoi dati con una breve presentazione a ufficiografico@bresciaup.it


INTERVIEW UP Laura Gorini

Intervista a

GIO VANNI DE R O S A La scrittura è per lui amore e gli permette di uscire dalla routine. Giovanni De Rosa, di professione personal trainer, ha fino ad oggi pubblicato “Ecco perché frequento le vostre donne” e “Cancellati”. Due libri molto differenti che però mettono entrambi in luce il suo talento letterario.

Ph. Damiano Conchieri

Giovanni, che cosa significa essere uno scrittore oggi? Oggi credo che sia una delle forme più potenti di espressione dell’anima, della fantasia e della creatività. È un modo di entrare in contatto con gli altri, di farli entrare sulle frequenze della tua immaginazione, di fargli percorrere la tua strada. Di sentirti ascoltato. Di riconoscere così il valore della tua identità. Di creare una modalità per fare evadere il lettore dalla propria quotidianità, dalla sua, a volte, difficile realtà, di permettergli di immedesimarsi con i protagonisti dei libri, di essere coinvolti e trasportati in un altro sogno e in un’altra dimensione. E così sentirsi, sia io, sia loro, meno soli. Tu quando hai capito di esserlo? Il mio lavoro di personal trainer se da un verso mi permetteva di avere tanti spunti, dall’altro, nella ripetitività di certe modalità operative, annullava e castrava la mia immaginazione. La parte artistica che scalpitava per trovare espressione. Dopo aver operato per anni come capo villaggio e aver prodotto e messo in atto commedie di mia produzione, dopo aver terminato la mia fase di attore in una compagnia teatrale, avevo la necessità di rimanere ancorato ad una parte espressiva che fa parte di me.

26

BRESCIAUP

Mi sono ritrovato a lavorare in Grecia, ed una mattina, in un bar con una terrazza stupenda a strapiombo sul mare, seduto ad un tavolino, ho preso una penna. Nello zaino un notebook e così è cominciato tutto... Il mio primo libro “Ecco perchè frequento le vostre donne”, e subito dopo, a distanza di qualche mese “Cancellati”, ambientato proprio a Zante. La scrittura necessita di vera devozione? Non direi proprio devozione. Semplicemente di passione. Lei ti aiuterà. È terapeutica. Ti permetterà di uscire dalla tua routine, dagli schemi che non riesci ad abbandonare. Lei è libertà, facendoti sentire spontaneo ed autentico, come solo poche forme artistiche riescono. E di cos’ altro necessita? Necessita solo di amore. E di fiducia. Quella che si deve a se stessi quando si è sinceri, schietti e veri. Scrivere è davvero un’urgenza, come molti affermano? Per me è come l’aria. Non potrei più farne a meno. Mi piacerebbe che gli altri potessero condividerla con me. Leggere i miei lavori. Sapere di non viaggiare da solo, dà più senso a quello che fai. Ma riesco anche a goderne della sua sola essenza. Come un respiro a pieni polmoni, rigenerante e illuminante, su una spiaggia, solo io e l’infinito mare. Se dovessi descrivere in poche parole, il tuo rapporto con la scrittura, quali useresti e perchè? Il perchè è racchiuso nelle mie contraddizioni, con le quali sto imparando a convivere. È un rapporto di tristezza e gioia, solitudine e condivisione, realtà e fantasia, passato, futuro e soprattutto presente nella sua totalità.


LA CARICATURA DEL MESE Alessandro Arrighini


ART UP Pietro Bazzoli

PICA S S O Metamorfosi

Dal 18 ottobre 2018 al 17 febbraio 2019 Palazzo Reale di Milano ospita le opere di Pablo Picasso. “PICASSO METAMORFOSI”, a cura di Pascale Picard - già direttrice dei Musei Civici di Avignone presenta circa 200 capolavori di Picasso e opere d’arte antica. Un grandissimo Pablo Picasso arriva a Palazzo Reale di Milano e lo fa portandosi appresso uno degli aspetti più interessanti della sua poetica: la mitologia. Minotauri, fauni, baccanali e muse fanno da corollario a un linguaggio infinito, che dipana - proprio come la famosa Arianna del mito - un fil rouge dalle sfumature intricate e magnifiche. La mostra più attesa dell’anno conferma ancora una volta quanto il genio possa stupire, lasciando a bocca aperta il pubblico, che scattano da opere del maestro di Malaga a reperti della tradizione greca, in un dialogo che supera i secoli per arrivare fino ai giorni nostri. Miti e leggende prendono vita, così, all’interno delle sezioni che dividono le sale di Palazzo Reale, partendo da una tematica archetipica come il bacio: interlocutori di Picasso sono, stavolta, Rodin e Ingres, ma lo spagnolo interpreta a suo modo il gesto d’amore più comune, caricandolo a

28

BRESCIAUP

volte di dolcezza altre di una spregiudicata passionalità. Si passa poi a “Arianna tra Minotauro e Fauno”, che celebra la donna che meglio di ogni altra rappresenta l’ambivalente legame che esiste tra amore e abbandono. Con lei sfilano satiri e centauri, creature mitologiche che vivono sulle ali del sogno. È il minotauro, però, il personaggio che più di altri si coniuga perfettamente alla personalità di Picasso: quest’ultimo ama rappresentarlo in svariate posizioni, spesso travalicando i confini dell’immaginario. Non poteva certo mancare un elogio al Louvre, e la rassegna meneghina dedica due sezioni al Picasso di inizio Novecento, quello che sarebbe ben presto stato consacrato come uno degli artisti più grandi di sempre, ripercorrendone i passi tra Francia, Italia e Spagna. Si continua con “Antropologia dell’antico”, testimonianza del profondo legame che Picasso sentiva con la ceramica, medium che sfruttò appieno e in cui riconosceva una forte relazione con l’antichità. La figura femminile, però, è l’elemento che attraversa ininterrottamente la mostra: l’amore di Picasso per le donne non è segreto e l’artista disegna di decennio in decennio i tratti femminili provenienti dal suo presente, dal passato o dal mito, frutti di un sogno nel quale - forse - è sempre stato immerso.


ilBraciere ilBraciere


IL CANTO DELLE SIRENE Tuly Sigalini

V RRE I P O TER TI DIR E ... Ti vorrei dire che sei bellissima, che amarti è un regalo che mi faccio, ma le parole restano impigliate tra il pensiero e la mia voce.

Piazza Matteotti 21, 25015 Desenzano del Garda (BS) Tel. 392 061 9854

Io le cerco strenuamente per donartele, arrivando da te ogni volta a mani vuote, perchĂŠ questo pudore si manifesta proprio quando potrebbe farmi da messaggero del bene che ti voglio, come se volesse sminuirne il peso, quello che mi fa paura per l'intensitĂ che mi coglie in petto quando ti guardo. Io lo so che tu sai del mio timore e che quando mi sorridi con dolcezza riconosci in me tutte le parole trattenute, che restano nell'aria, sospese, poi le leggi e te le imprimi nell'animo, intensamente, tu che sai dare casa ad ogni mio dubbio...

Tuly Sigalini


WWW.OMARFORLINI.COM

VIALE SANT’EUFEMIA, 186/C - BRESCIA - ITALIA 31

BRESCIAUP


ANCHE TAKE AWAY BRESCIA VIA SOLFERINO, 55 • TEL. 030 2400458 • WWW.MAISONDOR.IT MaisondorNovembre_mezza.indd 1

19/11/18 09:35

I deejay più seguiti, la folle animazione dei nostri vocalist, la tua festa firmata.

Ogni giorno in diretta trasmettiamo energia e divertimento!

Tel. 030 9991000 / www.studiopiu.net


EVENTI 36 40 42

DOR DORATEX Fashion Show LOBSTERIA BRESCIA Inaugurazione DAYLOP SHOP Inaugurazione

44 46 50 52 54

SHOWROOM T&APES Inaugurazione IL BONTÀ - 15 °Salone delle Eccellenze Enogastronomiche dei territori MAIOLICA 1° compleanno COMPLEANNO DI BOTTI VINCENZO proprietario di Fuori Orario 1 / 2 / 3 MARA Happy Birthday!

#F LO

OL W


Cinque prestigiose Un’indimenticabile soggiorno nel

EsclusivA&MONuMENTAlE lOCATION IdeAle per eVeNTI sfArzOsi, CONIugA lO CHArMe dellO sTIle ClAssICO ANNI ’30 Al cOMfOrT del preseNTe.

hotelbrescia.com

AI pIedI del suGGEsTivO CAsTellO dI BresCIA OFFre uNA rAffiNATA AccOGliENzA; lOCATION IdeAle per MeeeTINg dI lAvOrO.


location in un solo gruppo HB HOTEl c uore de l l ’ i nc a nte vole c it tà di B re s c i a e di ntorn i

PANOrAMicA lOCATION sul lAGO di GArdA IdeAle per uNA VIllegIATurA IMMersA IN uNA NATurA iNcONTAMiNATA All'INsegNA del cOMfOrT.

AccOGliENTE e disTiNTO, È IdeAle sIA per sOggIOrNI dI lAvOrO&svAGO grAzIe AllA pOsIzIONe cENTrAlE VICINO AllA sTAzIONe FerrOVIArIA.

cOMOdiTà e TrANquilliTà sONO I CArATTerI dIsTINTIVI dellA sTruTTurA, OlTre Ad uNA CAlOrOsA AccOGliENzA per luNgHI sOggIOrNI dI rElAx.


LO OL #F W

Fashion Show

DOR DORATEX Presso il Company Store D Dor Doratex a Visano domenica 21 ottobre si è tenuta una grande Sfilata Evento. Modelli e modelle professioniste di età diverse, alternati a ragazzi e ragazze della porta accanto, hanno interpretato, con spontaneità e a ritmo di musica launge la maglieria in tutte le sfumature. Il contesto era la sede storica della produzione Made in Brescia Doratex, che sin dal 1962 pensa, stilizza, produce e distribuisce dal territorio bresciano in tutto il mondo ben 3 brands di maglieria declinata in total look. Sul tappeto rosso si sono alternate: la linea sportiva e chic Gioferrari, la linea preziosa e con filati naturali Andrea Fenzi e la linea dandy bohemien, con impronta british Mc Lauren. Ogni linea ha una propria identità e distribuzioni worldwide differenziate. Le 3 linee sono state presentate ad un pubblico numeroso e molto coinvolto nel clima di festa. Dalla sfilata si è potuto prima vedere e successivamente toccare con mano, come, la maglieria di Andrea Fenzi, MC Lauren e Gioferrarari sia facile da indossare e adatta ad ogni occasione d’uso. Maglieria confortevole, esteticamente piacevole e trasversale ad ogni età. A corollario dell’allegra e spiritosa giornata musica jazz dal vivo e un aperitivo con le migliori bollicine del territorio. Tutto rigorosamente dal territorio, local, ma in un’ottica global.

WHO WHERE TEL. MAIL FB IG WEB

DOR DORATEX Via Ungaretti 3 - Visano 030 9529164 infodora@doratex.it D Dor Doratex doratex_official www.dordoratex.it

36

BRESCIAUP


LO OL #F

W


Mille 49 Miglia

PRODUZIONE E VENDITA DIRETTA ABBIGLIAMENTO

Mille 49 Miglia


LO OL #F W

Inaugurazione

LOBSTERIA BRESCIA Martedì 23 Ottobre alle porte di Brescia ha inaugurato Lobsteria Fish Burger&Lobster. Per tutti gli ospiti è stato offerto l’aperitivo con frittura di calamari e gamberi in omaggio. La LOBSTERIA è una moderna osteria alla portata di tutti con sapori come pochi. Un locale conviviale per le cene a base di pesce pregiato dagli abbinamenti inediti. Padrone di casa è sicuramente l’astice fresco ma puoi trovare anche burger di polpo, branzino ed altre specialità con salse gourmet e misticanze profumate. Tartare e carpacci di mare con gnocco fritto e pesce crudo o cotto su pizza alla pala. Ringraziamo tutti colori che hanno partecipato e hanno condiviso la serata con noi. Lobsteria.

WHO LOBSTERIA WHERE Via A. Diaz, 60, 25010 San Zeno Naviglio BS TEL. 030 337 7141 FB Lobsteria Brescia IG lobsteria_brescia WEB www.lobsteria.it

40

BRESCIAUP

40

BRESCIAUP


LO OL #F W

Inaugurazione

DAYLOP SHOP Ringrazio tutti gli amici, famigliari e conoscenti, per aver partecipato all’inaugurazione del negozio Daylop, per avermi accompagnata e supportata in questa fantastica avventura. Ho creduto in me stessa, nel mio istinto, e spero che questo traguardo tanto atteso sia solo l’inizio per il mio lavoro come imprenditrice. Questo è il posto in cui ho sempre voluto lavorare e facendo tesoro di tutte le esperienze passate, cercherò di affrontare questo lavoro senza paura, con la stessa tenacia e la stessa intelligenza che mi ha portato a raggiungere questo grande sogno. Negozio Abbigliamento DAYLOP Daymelis Lopez Elejarde.

PH. Leo Dell’Aglio

WHO WHERE TEL. FB IG ORARIO

DAYLOP SHOP Via IV Novembre 142 - Gussago 345 75 23 136 Day Lop / DayLop SHOP day_lop_shop 9.30 - 12.30 / 15.30 - 19.30 (All Days)

42

BRESCIAUP


LO OL #F W

Inaugurazione

SHOWROOM T&APES Lo Showroom T&APES di Brescia è rivolto ai giovani, si trova in una zona frequentata, dalla splendida vetrina si può apprezzare lo stile Glamour e di tendenza dei Brand di riferimento. Qui l’esperienza di shopping è fresca, in un ambiente curato ed elegante, di tendenza rivolto a coloro che non rinunciano allo stile e amano l’alta qualità del prodotto. Moda uomo e donna, capi unici con cui creare l’outfit che preferisci. I titolari ringraziano tutti per aver partecipato all’inaugurazione e vi aspettiamo nel negozio.

WHO WHERE IG TEL

T&APES Via Triumplina, 80 - Brescia t_apes.social 030 7282149

44

BRESCIAUP


Dr

L A T ERRAZ Drink & Food

LA TERRAZZA

z a l o c

, o n or i g n o u b e c l o d Un e c o l e v a s una pau n momento u o e t n a e rigener sorseggiare dopo a d x a l e r di li lavoro.

v i t i r e ap APERTO TUTTI I GIORNI

Corso Magenta 2, Brescia

4° PIANO COIN

030 290 6566

Aperto tutti i gio

laterrazzabrescia

(+39) 030 290 6566

laterrazzabrescia

@laterrazzabrescia


LO OL #F W

IL BONTÀ DI CREMONA Zanchi (CremonaFiere): “Il settore nel 2018 ha trainato la ripresa italiana”. Particolarmente apprezzato il ciclo di incontri “BonTà tra le righe”, novità della manifestazione, con tanti ospiti illustri e interessanti appuntamenti tra cui il Premio “Meraviglia Italiana del Gusto”.

chiaro: l’export nel settore agroalimentare nel 2018 è aumentato del 2,8% rispetto all’anno precedente producendo un fatturato di oltre 23 milioni di euro (dati aggiornati a luglio 2018). In controtendenza rispetto al periodo precedente alla grande crisi finanziaria che ha colpito l’occidente, oggi il settore si è riorganizzato puntando sulla valorizzazione dell’unicità dei prodotti delle piccole aziende.

“Il settore agroalimentare in Italia costituisce l’essenza dell’economia che fa leva sul brand made in Italy, tra i più temuti competitor del mercato mondiale perché portatore di primati legati alla qualità dei prodotti, all’innovazione tecnologica all’avanguardia, al rispetto della tradizione, alla sicurezza alimentare e alla sostenibilità”. Roberto Zanchi, presidente di CremonaFiere, commenta così i dati diffusi dal Centro di Ricerca per lo Sviluppo imprenditoriale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (CERSI) che dimostrano che la punta di produzione più alta dell’agroalimentare italiano in questo momento si trova a Cremona, cittadina lombarda che detiene una quota dell’11,3% dell’export alimentare regionale e del 2,21% italiano.

I fattori vincenti dell’agroalimentare italiano sono, tra gli altri, soprattutto l’ampia offerta di prodotti di qualità, certificazioni riconosciute dai mercati internazionali, ma soprattutto la capacità di mantenere saldo il rapporto del prodotto con il territorio d’origine riconoscendolo come patrimonio nazionale. La domanda estera è stata fondamentale per la crescita della produzione agroalimentare italiana. I dati ISMEA riportano che l’industria alimentare italiana è la seconda del Paese dopo quella meccanica. Il peso totale del fatturato agroalimentare (132 miliardi di Euro per l’industria alimentare + 55 miliardi di Euro stimati per il primario agro-zootecnico) rappresenta l’11,3% sui 1.672 miliardi del PIL nazionale 2016. Restringendo il fuoco della lente alla più consistente produzione nel settore il Cersi attesta Cremona come l’undicesima provincia in Italia in valore assoluto dell’export alimentare, quinta per propensione totale all’export alimentare (Export su V.A.) e terza per la filiera lattiero-casearia, mostrando una performance in forte crescita sui mercati esteri. A Cremona, secondo il CERSI, in questo momento si sarebbe creata una congiuntura favorevole di diversi fattori che hanno portato alla nascita di un “eco-sistema” locale a sostegno dell’impresa agroalimentare, con CremonaFiere che oggi rappresenta un grande

Questi dati sono stati oggetto di analisi durante gli eventi organizzati per il “BonTà”, il Salone delle Eccellenze Enogastronomiche dei Territori, a CremonaFiere da sabato 10 a martedì 13 novembre u.s., occasione in cui la produzione italiana ha fatto sfoggio delle proprie eccellenze per proiettarsi sui mercati esteri e puntare all’export. Il tutto in una sede che a distanza di pochi giorni dalla chiusura delle Fiere Zootecniche Internazionali, con il Bontà ha chiuso di fatto il cerchio dell’intera filiera della produzione agroalimentare di qualità: dal produttore di materia prima, fino al consumatore. I numeri del centro studi di Federalimentare parlano

46

BRESCIAUP


Eccellenze enogastronomiche italiane a confronto polo di attrazione e straordinario motore di sviluppo per l’economia del settore in cui è attiva e del proprio territorio, con un valore aggiunto che supera la tradizionale percezione del “fare fiera” per diventare parte essenziale di una moderna ed efficace concezione dell’organizzazione fieristica.

Stefano Bottega, titolare dell’omonima e storica azienda di distillati e vini di Godega di Sant’Urbano, Treviso; Otello Fabris, storico e saggista; Alfonso Rombolà, titolare dell’omonima Cantina a Tropea; Gianfranco Santero, grande viticultore di Santo Stefano Belbo, Cuneo. Il “BonTà tra le righe” ha riservato vere sorprese come Eat Parade, venti anni di eccellenze in tv, conversazione con Bruno Gambacorta, ideatore di Eat Parade, celebre e tra i più autorevoli programmi televisivi dedicati al cibo, in onda sul Tg2. Poi presentazioni di libri per tutti i tre giorni di salone, con Francesco Lochiatto e il suo ’Ndujario. 100 ricette piccanti con la ‘nduja (Pontari editore); Domenico Monteforte e Alberto Sacchetti con L’arte in cucina. Gli artisti incontrano gli chef (Mondadori); Roberto Messina con Enzo Pettè. Una cucina dell’anima (Rubbettino), Otello Fabris con “Introduzione all’arte dello spiedo” (Zel). Quindi la tavola rotonda su La via italiana dello stoccafisso. Viaggio tra accademie, confraternite, associazioni dello stoccafisso e baccalà, con un cooking show dello chef Enzo Cannatà, affiancato da Otello Fabris, Gilberto Graziosi e Nino Cannatà. E per finire: Mangiare con gli occhi. Cibo e fumetti, incontro con Luigi Bona, direttore di “Wow, Spazio Fumetto” a Milano.

Il “BonTà” ha richiamato oltre 100 produttori alimentari e 2000 prodotti da tutto lo Stivale, oltre ad un pubblico numeroso e interessato proveniente anche dall’estero. Una manifestazione ricchissima di appuntamenti all’insegna del gusto, tra cui, vera novità, “BonTà tra le righe”, il ciclo di presentazioni di libri e incontri culturali sul tema della buona cucina, ideato, coordinato e diretto dal giornalista Roberto Messina, assieme al’editore di Brescia Up, Emanuele Zarcone, che ha animato la fiera con stimolanti incontri. Momento clou, di particolare significato, la prima consegna del Premio Meraviglia italiana del gusto, a cura dell’Associazione “Meraviglia Italiana”(www.meravigliaitaliana.it con 500 “Meraviglie” già selezionate dal web a partire dal 2011) con Carmelo Lentino e Roberto Messina titolari del progetto che da Cremona si sposterà in giro per l’Italia e il Mondo per omaggiare, far conoscere e raccontare i protagonisti dell’enogastronomia italiana. I riconoscimenti (una preziosa opera scultorea di M’horò, originale e geniale artista contemporaneo promosso dalla Minotauro Fine Art Gallery di Palazzolo sull’Oglio, che con le sue creazioni su materiali di scarto industriale, radiatori di auto soprattutto, sta conoscendo gran successo e forte apprezzamento di mercato e critica: Vittorio Sgarbi in primis, che ha firmato il catalogo della sua opera) sono stati consegnati a

WHO IL BONTÀ Cremonafiere S.P.A. WHERE P.zza Z. Lanzini, 1 - Cremona TEL. 0372.598011 MAIL info@ilbonta.it FB Il BonTà IG ilbontacremona WEB www.ilbonta.it

47

BRESCIAUP


Brescia, Concesio, Passirano, Gussago, Gavardo, Castel Mella, Cavaion, S. Pietro in Cariano, Arbizzano, Parona, Peschiera dG, Sona, Pontevico, Alfianello, Bareggio, Trezzano sul Naviglio, Bergamo, Dalmine, Treviglio, Caravaggio, Sarnico, Iseo, Monticelli Brusati, Gardone VT, Lumezzane, Agnosine, Vestone, Vobarno, Salò, Urgnano, Calcinate, Telgate, Erbusco, Passirano, Quartu S. Elena, San Marino, Novafeltrina, Castello D’Argile, Poirino, Alba, Momo, Novara, Cerano, Varese, Brunate, Cassina Rizzardi, Cantù, Gallarate, Busto Arsizio, Castellanza, Uboldo, Cesate, Paderno Dugnano, Cinisello Balsamo, Rho, Baranzate, Calvisano, Flero, Buffalora, Montichiari, Azzano Mella, Legnago, Piacenza, San Colombano, Cremona, Gazoldo degli Ippoliti, San Giovanni Lupatoto, Montichiari, Leno, Grumolo delle Abbadesse, Schio, Thiene, Monteviale, Vicenza, Montecchio Maggiore, Soave, Verona, Affi, Sona, San Pietro in Cariano, Peschiera del Garda, Cologne, Castel Mella, Borgosatollo, Ghedi, Calvisano, Flero, Buffalora, Montichiari, Azzano Mella...


LO OL #F W

Buon Compleanno

MAIOLICA Mercoledì 14 Novembre 2018 si è festeggiato il 1° compleanno del ristorante Maiolica in via Fornaci n°2 a Brescia! Bellissima serata esclusivamente su invito dove si è potuto gustare un ottimo apericena a base di pesce, bollicine Bellavista e musica dal vivo. In questa bella location alle porte della città si può cenare dal martedì al giovedì con un menù a scelta tra due proposti a 25€ e tutti i giorni potete trovare pesce fresco da portare via o farvi cucinare al ristorante con un piccolo supplemento. Cristina e il suo fantastico staff vi aspettano per deliziarvi con i loro piatti, aperto anche a pranzo con menù di lavoro. Buon compleanno e 100 di questi giorni Ristorante Maiolica! PH. Luca Romeo

WHO WHERE TEL. FB IG MAIL

RISTORANTE MAIOLICA Via Fornaci, 2 - Brescia 030 358 0686 Ristorante Maiolica - Mercato & Cucina ristorante.maiolica ristorante.maiolica@gmail.com ristorantemaiolica.wixsite.com/ristorantemaiolica

50

BRESCIAUP


51

BRESCIAUP


LO OL #F W

Compleanno di

BOTTI VINCENZO Mercoledì 14 Novembre, giorno di festeggiamenti per Botti Vincenzo proprietario di Fuori Orario 1 / 2 / 3 e a breve Fuori Orario 4... in quel di Vestone. Che dire di questo eccentrico 38enne, festa di compleanno con tanto di carrozza con cavalli, banda musicale e violinista D.O.C Daniele Richiedei. Splendida serata nel suo Ristorante Pizzeria Fuori Orario2 a Monticelli Brusati, con amici e parenti. Gestisce i suoi locali con la preziosa collaborazione di sua moglie Angela e la silenziosa supervisione del papà Ernesto. La sua specialità è la pizza, ma da un anno a questa parte con l’apertura di Fuori Orario2 con la collaborazione dello Chef Pasquale è riuscito ad impreziosire anche la cucina con dei piatti veramente qualitativi sia nel gusto che nella presentazione, a dimostrazione e conferma della sua clientela sempre più numerosa anche nella pausa pranzo. Un augurio è un in bocca al lupo per la prossima apertura a Vestone... e chissà, detto da lui, per i prossimi Fuori Orario 5... 6... WHO WHERE TEL. MAIL WEB FB

PIZZERIA FUORI ORARIO 1 / 2 / 3 Via Europa, 3 - Monticelli Brusati 030 653614 info@pizzeriafuoriorario.com www.pizzeriafuoriorario.com Fuori Orario

52

BRESCIAUP


53

BRESCIAUP


LO OL #F W

Happy Birthday

MARA

Sabato 17 Novembre, come ogni anno, l’eclettica imprenditrice Mara Traversi, che oggi, dopo ventun anni di intensa attività, gestisce ben quattro saloni, tutti uniti sotto la firma conosciuta ed apprezzata di “Immagine Capelli”, ha festeggiato il suo compleanno presso il noto locale “Vita” di Piazzale Arnaldo, a Brescia. Una serata speciale passata in compagnia delle sue splendide amiche e collaboratrici, presenti per dimostrare la stima e l’amicizia a Mara. Immagine Capelli vi augura Buone Feste e vi aspetta con le porte spalancate ad un nuovo modo di vivere e di preparare la bellezza!

WHO IMMAGINECAPELLI di Mara Traversi WHERE GHEDI: Via X Giornate, 26 PONCARALE: Via Fiume, 18 LENO: Via Ermengarda, 90 MONTICHIARI: Via S. Pietro, 60

54

BRESCIAUP

54

BRESCIAUP


SCONTI FINO AL

% V E N D I TA P R O M O Z I O N A L E D A L 8 / 9 A L 2 4 / 1 1 / 2 0 1 8

C O M P R E N S I V I D I P E R M U TA D E L L ’ U S AT O

BRESCIA - via S. Martino della Battaglia, 5C tel. 030 45125 · 030 47000 www.compelbrescia.it 56 BRESCIAUP


Benvenuti nel mondo di I Performance Club, ditemi come si fa a non emozionarsi di fronte alla nostra prima guida, che spalanca le porte di IPC. Come si fa a non essere soddi-

sfatti e fieri dell’entusiasmo di tutto lo staff, di tutti i soci e partners, che hanno collaborato a vario titolo alla realizzazione di tutto ciò. Oggi vogliamo presentarvi 4 dei nostri soci.

I Performance Club Via Parma, 10 - Brescia I performance Club info@iperformanceclub.it www.iperformanceclub.it

WHO WHERE FB. MAIL SITE

I soci si raccontano GALLINARI GIOIELLI Corso Farti Della Libertà, 25 www.gallinari.it L’azienda rappresenta un riferimento costante nella orologeria e oreficeria a Brescia fin dal lontano 1934, quando Ottorino Gallinari apre una piccola bottega di orologeria. Motivi di salute lo costringeranno a lasciare prematuramente il negozio nelle mani del giovanissimo Adolfo. Appassionato di orologi fin da bambino, Adolfo inizia a coltivare la passione anche per i minerali e le

gemme fino a diventare uno dei primi gemmologi in Italia. La ditta comincia così a trattare anche l’oreficeria per specializzarsi in seguito nella gioielleria. Oggi la tradizione di famiglia continua e l’attività prosegue con i figli Fabio e Marco, entrambi gemmologi, La sede storica è rimasta sempre la stessa ma si è evoluta nel tempo espandendo i propri spazi espositivi ed operativi. Punto vendita qualificato della borsa dei diamanti d’Italia, Gallinari gioielli propone un vasto assortimento di diamanti, pietre di colore e collezioni di marchi di orologeria e gioielleria.

ILLY SHOP BRESCIA Via Crocifissa di Rosa 78, Brescia www.illyteca-brescia.it Maurizio Valenti è titolare con Massimo Cirimbelli di Illyshop Brescia,il format del Gruppo illy caffè. Illyshop è il punto di riferimento per gli amanti del caffè a Brescia. Da noi puoi trovare tutti i prodotti del mondo illy. Inoltre, nella nostra boutique,

potrai degustare tutte le eccellenze del Gruppo tra cui le confetture Agrimontana, il cioccolato Domori e il tè Damman Freres.

57

BRESCIAUP

Ti aspettiamo per guidarti in un percorso sensoriale unico. Illyshop offre proposte eclusive per i tuoi regali di Natale!


IMPRESA SOCIALE ITA.CA www.itacaonlus.it L’Impresa Sociale ITA. CA, nasce sul territorio mantovano alla fine dell’anno 2014, per rispondere ai bisogni del territorio mantovano e bresciano nell’ambito dell’inserimento lavorativo di persone inoccupate, e non solo, ma anche per dare risposte di ordine sociale. ITA.CA, trova il suo inquadramento nella legge 381/91, e successive modifiche. Con la riforma del III° Settore, viene identificata come impresa sociale. Come tale, continua e prosegue il suo scopo mutualistico, finalizzato all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, non per-

Z.ET.A. RENT Noleggio auto breve e lungo termine

Via Giorgio Gaber, 2/B - Mantova (MN) www.zetarent.net

È specializzata nel noleggio a lungo termine di auto, cabriolets, vetture automatiche, minivans, berline, furgoni merci e auto aziendali. L’azienda offre soluzioni personalizzate su profili di spesa per ogni singolo veicolo e tutti i servizi necessari a seconda delle specifiche esigenze. Zetarent mette a disposizione dei propri clienti soluzioni adatte a soddisfare qualunque esigenza di mobilità attraverso la varietà e la qualità dei veicoli della propria flotta. L’azienda Zetarent è nata dall’esperienza e dalla professionalità del gruppo dirigente Zetarent, oggi si

seguendo scopo di lucro, ma bensì porgere attenzione al benessere della persona. I servizi L’ impresa sociale ITA.CA opera nel settore dei servizi delle pulizie da quando si è costituita. Alcuni soci, provengono da altre società del Consorzio “ETHICA”, al quale ITA.CA, aderisce, e pertanto il personale, offre un servizio in continuo migliora-

mento grazie ad un costante aggiornamento delle tecniche innovative per lo svolgimento dei servizi.- Si è in grado di rispondere a pulizie domestiche, industriali, di scuole e pavimentazioni di vario tipo, con attrezzatura idonee alla richiesta. Servizi di facchinaggio Montaggio e smontaggio di mobile, traslochi, svuotamento soffitti e cantine ecc.

distingue in sicurezza, affidabilità, cortesia e qualità che permette di assumere in breve tempo una significativa quota del mercato noleggio, grazie anche alla costante attenzione prestata alle richieste e alle variazioni del settore. Scegliere Zetarent significa scegliere prodotti mirati, alta professionalità del personale nonché assistenza e consulenza su misura. La nostra mission grazie alla puntuale ed attenta qualità del servizio e ad un parco veicoli con le ultime novità sul mercato,Zetarent è in grado di soddisfare ogni vostra diversa esigenza di noleggio. Vacanze? Affari? Semplice voglia di provare un’auto diversa? Ognuna di queste domande ha una sola risposta: Zetarent: L’auto per tutte le esigenze e varietà di gamma, sicurezza e pia-

59

BRESCIAUP

cevolezza di guida, per tutte le esigenze di mobilità. Nel nostro parco auto troverete modelli sempre nuovi ed affidabili scelti tra tutti i principali marchi per una gamma completa di vetture, che va dalla “city” alla “executive car”.


STUDIO LUMINI Emanuele Lumini

Tax Planning e

C ON C ORDAT O Il fatto che i diversi istituti previsti dalla legge fallimentare per il superamento della crisi d’impresa abbiano una differente disciplina fiscale fa sì che l’individuazione della procedura più appropriata dipenda anche dal regime applicabile. Il regime delle perdite è un fattore da considerare in tutti i casi in cui l’impresa debitrice abbia conseguito risultati negativi di rilevante entità, poiché essa può continuare a utilizzarle (per la sola parte eccedente le sopravvenienze da esdebitazione) soltanto se non viene cessata l’attività e può essere prodotto nuovo reddito imponibile. Di conseguenza, riguardo a questo aspetto, un concordato in continuità diretta, un accordo di ristrutturazione del debito o un piano attestato di risanamento sono da preferire a un concordato che preveda la cessazione dell’attività. Per questo motivo, nel caso di affitto di azienda attuato dal debitore concordatario, il concedente non perde il diritto di utilizzare le perdite per compensare i redditi prodotti dai

canoni, mentre l’affittuario può dedurre tali canoni, traendone un beneficio cui non corrisponde un onere fiscale in capo all’affittante. Ai fini della ottimizzazione fiscale, ancor più significativa è la disciplina delle plusvalenze. Infatti l’articolo 86, comma 5, Tuir stabilisce che le plusvalenze realizzate con la vendita dei cespiti aziendali nell’ambito di un concordato preventivo con cessione dei beni non concorrono alla formazione del reddito d’impresa imponibile. Anche se non manca chi sostiene che tale esclusione dovrebbe applicarsi alle plusvalenze realizzate in qualsiasi tipo di concordato, è al contrario da ritenersi che essa vada limitata al solo concordato con cessione dei beni. Sotto il profilo letterale, infatti, il citato articolo 86 contiene un esplicito riferimento a tale tipo di concordato e, inoltre, sotto il profilo logico, occorre considerare che il presupposto dell’esclusione di cui trattasi deriva dalla necessità di evitare l’insorgere di un’obbligazione tributaria in capo a un soggetto che ha subito un integrale spossessamento del proprio patrimonio e non ha quel possesso del reddito prodotto che costituisce

60

BRESCIAUP

il presupposto delle imposte sul reddito previsto dagli articoli 1 e 72 del Tuir. Se il piano di risanamento o di ristrutturazione dei debiti prevede una vendita di beni da cui derivino rilevanti plusvalenze, il concordato con cessione dei beni si rivela, a parità di altre condizioni, fiscalmente più vantaggioso di un concordato in continuità diretta. Diversamente, un concordato in continuità diretta può essere preferito a un concordato con cessione dei beni, se, ad esempio, l’azienda viene ceduta a una società controllata che ne prosegue l’attività assumendone i debiti, considerato che tale società può in tal modo trarre un legittimo risparmio d’imposta dalla presa in carico di valori fiscali dei beni maggiori di quelli rilevanti in capo alla cedente, senza corrispondente imposizione in capo a quest’ultima.

Studio Lumini Milano

Viale Premuda, 21 - 20129 Milano

Brescia

Via Aldo Moro, 13 - 25124 Brescia Tel. 030 2428356 - Fax 030 2428679


HAIR STYLIST

L OO K P E R S O N A L I Z Z AT I

CUT & COLOR

i r e l a G o Sergi COIFFEURS CON IDEE GIOVANI P E R L A T E S TA

WE LOVE HAIR

EXTENSION PIAZZA VITTORIA BRESCIA 0303755271 www.allungamentocapelli.it


GALLERY UP Emanuele Dall’Asta

Andy Warhol

E LA P OP AR T Andy Warhol, pseudonimo di Andrew Warhola Jr, nasce a Pittsburg il 6 agosto 1928, è stato pittore, scultore, sceneggiatore, produttore, regista, direttore di fotografia, montatore e attore, figura centrale della Pop Art del xx secolo. Warhol era l’ultimogenito di quattro figli di Ondrej Warhola (1889-1942), anglicizzò il suo nome in Andrew Warhol, poco dopo il suo arrivo negli Stati Uniti e di Julia Justina Zavacka (1892–1972), ambedue immigrati lemchi, originari di Mikova (un paese situato nell’odierna Slovacchia nord – orientale). Warhol mostrò subito il suo talento artistico, studiò arte pubblicitaria al Carnegie Institute of Tecnology, l’attuale Carnegie Mellon University di Pittsburg. Nel 1949 ottiene la laurea e si trasferisce a New York dove incominciò ad affermarsi come pubblicitario lavorando per Vogue e Glamour. Il 3 giugno 1968 Valerie Solanas femminista radicale, nonché frequentatrice della Factory sparò ad Andy Warhol e al suo compagno d’allora Mario Amaya, i due sopravvissero ma da allora le sue apparizioni si fecero più rare. La sua attività artistica conta numerose opere prodotte grazie utilizzando l’impianto seregrafico.

62

BRESCIAUP

Le sue opere più importanti sono diventate icone: Marilyn Monroe, Mao Zedong, Che Guevara e le bottiglie di Coca Cola, la ripetizione dell’immagine svuotava di significato l’opera. Nell’ambito della scultura riprodusse i barattoli di zuppa Campbell. Nel 1963 iniziò ad interessarsi al cinema producendo film minimali: Sleep, Kiss, Eat, Blow Job, Empire che mostrano azioni ripetute dilatate nel tempo e riprese con la camera fissa. Il 23 luglio 1985, fa da testimonial al lancio del nuovo computer Commodore “Amiga 1000”. Warhol ha sostenuto il gruppo musicale Velvet Underground disegnando in copertina la celebre banana per l’album d’esordio The Velvet Underground and Nico. Per Loredana Bertè ha prodotto il videoclip di Movie dell’album Made in Italy con il gruppo punk Platinum Hook. Era profondamente religioso, frequentava la parrocchia San Vincenzo Ferrer e la sua arte era influenzata dalla tradizione cristiano - orientale. Morì a New York il 22 febbraio 1987, in seguito ad intervento chirurgico alla cistifellea dopo aver realizzato la famosa opera Last Supper ispirata all’Ultima Cena di Leonardo da Vinci. I funerali si svolsero a Pittsburg sua città natale e a New York fu celebrata una messa commemorativa.


MUSEO MILLE MIGLIA Museo Visitate il Museo Mille Miglia e farete un “viaggio nel tempo” alla scoperta della “corsa più bella del mondo”, attraverso l’esposizione di auto da collezione, oggetti, abbigliamento e filmati dell’epoca.

Ristorante & Bar Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare i gusti ed i sapori classici della buona cucina, in un’atmosfera tranquilla e familiare. L’ambiente riservato ed accogliente della Taverna Mille Miglia è ideale per pranzi e cene private o aziendali.

Sale Meeting Il Museo offre inoltre sale per meeting per CDA, incontri direzionali, convention, eventi e business room. Nella stupenda cornice di un monastero del 1.008.

MUSEO

Tel. 030 3365631

TAVERNA

Tel. 030 3365680

Viale della Bornata, 123 - S.Eufemia - Brescia segreteria@museomillemiglia.it - www.museomillemiglia.it


DUE CHIACCHIERE CON... Maria Verderio

Due chiacchiere con...

NIC OLA P ORR O Innamorato di economia e finanza da sempre, Nicola Porro si è laureato alla Sapienza di Roma in Economia. Queste stesse passioni lo hanno condotto a intraprendere la strada del giornalismo e, successivamente, della Tv. Vicedirettore de Il Giornale, Porro è una figura influente e carismatica. Simpatia, chiarezza e caparbietà nel difendere certe posizioni sono soltanto una efficace strategia comunicativa o anche un modello personale di vita? Ma non so se sono le mie caratteristiche, ciò che so è che provo ad essere sui media quello che sono nella vita. Solo con qualche parolaccia di meno. (Ma noi sappiamo bene, è scientificamente provato, che chi dice parolacce ha un’intelligenza superiore! Ma è una cosa che non si può dire). Liberale, liberista e libertario, così si definisce: quali “libertà da”, “libertà di”, “libertà per” suggerirebbe a ogni persona? Libertà dallo stato, libertà per fare ciò in cui si crede, libertà di opinione, anche la più brutta. Nel 2013 il suo volto diventa noto grazie alla trasmissione “Virus, il contagio delle idee”. L’intento era dare una nuova visione del mondo. Crede di esserci almeno in parte riuscito? No Nel 2016 scrive “La disuguaglianza fa bene. Manuale di sopravvivenza

per un liberista”, pubblicato da La nave di Teseo. È consapevole che il grande messaggio del suo libro è forse l’unica vera rivoluzione di oggi? Troppa grazia, ma si tratta nel titolo e nel testo di una delle cose in cui maggiormente credo: e, forse, una rottura verso un conformismo dilagante, che non ha colori. Ad Andria, in Puglia, ha una azienda agricola che conduce con suo fratello. Producete olio e vino. Che valore simbolico assume oggi un’attività agroalimentare? Capire dal di dentro cosa sia davvero un’impresa, capire gli ostacoli che burocrazia e fisco pongono, ragionare sul fatto che il merito è fondamentale e che il mercato non si inganna. Dichiara di aver lavorato per chiunque la pagasse. Crede che un giovane, idealista e caparbio, oltre che preparato, abbia qualche possibilità di realizzarsi nell’Italia di oggi? Sì certo, oggi non è molto diverso da ieri, solo un po’ peggio. Ma con la possibilità molto più semplice di volare altrove. Quest’ultima domanda, mi perdoneranno i lettori e so che non si fa, ma è del tutto personale… Quindi, posso darle del tu? Certo. Di certo un uomo che si allontana dallo stereotipo: un uomo che è stato capace di arrivare in cima e di restarci, che ha saputo cogliere le sfide e le ha vinte. Un giornalista che con coraggio ha costruito la sua professione e la sua professionalità e che ha fatto della libertà la sua filosofia di vita.

64

BRESCIAUP


una tradizione di famiglia gani a P o i v Fla

www.valdigrano.com seguici sui social

una tradizione di famiglia Pagani o i v a l F

www.valdigrano.com seguici sui social


MOTORI UP Attilio Tantini

C OPPA MA Z Z O TTI 2 018 La decima edizione

Dopo il successo per tre edizioni consecutive della gara, l’equipaggio bresciano più vincente degli ultimi anni vince anche il Trofeo Diavoli Rossi all’Aerobase militare di Ghedi. La decima edizione della Coppa Mazzotti va in archivio all’insegna dei grandi numeri, che l’hanno ormai consacrata come prova di livello nazionale diventando a tutti gli effetti la terza manifestazione in Italia per numeri di scritti. Basta ricordare che alla manifestazione, curata dal Club 1000 Miglia, hanno partecipato 170 vetture rendendo la corsa bresciana terza in Italia dopo Mille Miglia e Gran Premio Nuvolari.

Non c’è due senza tre e la legge del più forte in griglia di partenza è stata senza dubbio rispettata. Andrea Vesco, in coppia con Andrea Guerini, a bordo di una BMW 328 del 1939, trionfa anche quest’anno alla Coppa Franco Mazzotti. Il podio è stato completato dall’equipaggio bergamasco formato da Guido Barcella - Ombretta Ghidotti (Fiat 508 C), davanti ai giovani bresciani Edoardo Bellini - Roberto Tiberti (Fiat 508 C), sempre più vicini a raggiungere il massimo livello della regolarità italiana.

66

BRESCIAUP

Se, dunque, nel 2017 avevano partecipato più di 150 iscritti, quest’anno c’è stato un altro record. Una dimostrazione che questo appuntamento è in costante crescita. Una conferma dell’ottimo stato di salute che caratterizza la gara di autovetture storiche è messa in risalto dalla provenienza dei piloti: non solo dalle regioni italiane, anche da Olanda, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Belgio, Regno Unito, Lussemburgo, Grecia e Svizzera. Alcuni, addirittura, dagli Stati Uniti e dal Giappone. Tra i protagonisti anche Piero Pelù (con la moglie Gianna Fratta su Giulietta Sprint), che ha chiuso la sua prova al 92° posto.


LA VIGNETTA DEL MESE Riky Modena

V I

LA VIGN E T TA DEL MESE di Riky Modena

G N E T T A del

M E S E

PULIZIE INDUSTRIALI PULIZIE CIVILI LOGISTICA

PULIZIE INDUSTRIALI PULIZIE CIVILI LOGISTICA

GRANDI

IMPRESE

PULIZIE INDUSTRIALI PULIZIE CIVILI LOGISTICA PULIZIE INDUSTRIALI PULIZIE CIVILI LOGISTICA

GRANDI SOLUZIONI

GRANDI

IMPRESE GRANDI GRANDI SOLUZIONI GRANDI IMPRESE IMPRESE

GRANDI SOLUZIONI GRANDI SOLUZIONI


SPORT LINE

Ciro Corradini

T ON ALI E IL BRE S CIA Quarantacinquemila abitanti e pianura piatta come un biliardo. L’alito di Milano che soffia sul collo, quella voglia di esser provincia per affrancarsi da secoli di vassallaggio. Lodi tra presente e passato, è nebbia e tabarro, balere e campanili, campi di frumento e allevamenti di vacche. Lodi è, calcisticamente parlando, soprattutto “Pinna d’oro” Gianpietro Marini, “Campione del Mondo” nel 1982 con Enzo Bearzot e gli eroi di Spagna, quelli che infilarono nello spiedo Argentina, Brasile, Polonia e Germania. Vuoi metter quel Mondiale rispetto a quello del 2006? Quando Zoff alzava al cielo la Coppa più importante del calcio del pianeta, lui non era ancora nato. Forse papà e mamma, il signor e la signora Tonali, manco si conoscevano. E nel 2006 quando Lippi salvò la Patria calcistica e se stesso, tutti in bilico sull’orlo dell’abisso di “Calciopoli”, Sandro stava in prima elementare a scrivere P come palla, B come barca e C come casa. Adesso scorrazza per il campo e, se socchiudi gli occhi, più che Pirlo ricorda certi Lanzichenecchi che dalle sue parti facevano razzia cercando galline, donne ed argento non necessariamente in quest’ordine. Andrea

68

BRESCIAUP

Tonali è la faccia - e il piede - del Brescia che piace alla gente che piace. E’ l’ultimo regalo che Roberto Clerici ha fatto al Brescia prima di andarsene a vedere se tra gli angeli c’è qualcuno che può diventare campione avendo sul petto la “V” bianca. Tonali ha 18 anni e quando ci parli non ci credi e ti vien voglia di chiedergli la carta d’identità. Poi, dopo la conferma che effettivamente è nato a Lodi nel 2000, se guardi bene e sai leggere anche quello che non c’è, alla voce “professione” ci sta scritto: “campione”. Campione come il suo concittadino Eugenio Castellotti, il pilota, quello che vinceva la Mille Miglia e poi correva da Delia Scala facendo incazzare quel senza cuore di Enzo Ferrari. Castellotti che si schiantò per fare il record del condominio sulla pista di casa, un record che non valeva uno sputo dentro ad una tabacchiera in legno, solo perché il Drake Enzo lo sfotteva e pretendeva cieca obbedienza. Quella stessa che Andrea Tonali ha nei confronti del destino. La sua strada è segnata, tracciata in maniera indelebile. La maglia che lo attende è a strisce. I colori non ancora ben definiti. Quelli bravi, ma bravi veramente, li vede anche Bocelli. Quelli come lui quando cantano li sente anche un sordo. Uno come lui anche un indigeno della Papua Gui-


SPORT LINE

Ciro Corradini

nea che non ha mai visto una partita di calcio si inchinerebbe come davanti al dio serpente.

HAMBURGER DI SCOTTONA TAGLIATA DI SCOTTONA COSTATA DI SCOTTONA TOMAHAWK, costata con osso

Quelli come Tonali non fai fatica a convocarli in Nazionale. Lo avrebbe chiamato perfino lo sbadato Ventura, lo stesso che contro la Svezia s’era dimenticato che aveva in panchina un certo Insigne, figurarsi Roberto Mancini, uno che di talento se ne intende. Tonali è bandiera di un Brescia che stupisce forse perfino il Presidente Cellino, ma non chi conosce Eugenio Corini, il “genio” che sfregando la lampada biancazzurra, dopo averla pulita dalle scorie lasciate dal pur simpatico Suazo, ha saputo ottenere punti, risultati utili uno in fila all’altro, e gioco divertente. Il Brescia che ha schiantato il Verona di Grosso, sopravvalutato come lo spread, e sta regalando un sogno al popolo biancazzurro che finalmente rialza la testa dopo anni di vacche magre che quelle che stanno in riva al Gange, al confronto, sono obese. Un Brescia che ha in Tonali il suo profeta e in Donnarumma il suo killer implacabile. L’Alfredo che lo scorso anno fece le fortune dell’Empoli, riesce a nascondersi in area dietro ad un filo d’erba e poi fa tana, mette in rete, non appena hai finito la conta. Donnarumma è l’uomo che tocca un pallone e fa due gol. Donnarumma è quello che ha evitato che l’affetto nei confronti dell’Airone Caracciolo si trasformasse in rimpianto. E dietro ci sta un certo Cistana, uno che viene da via Cremona come Walter Frisoni e Gigi Maifredi, dal quale attendersi la definitiva esplosione è un po’ come attendersi la lettera di richiamo da Bruxelles quando si fa una manovra economica: inevitabile. Del resto gioca sempre a testa alta ed ha piedi educati come una collegiale svizzera. Occhio al ragazzino perché si sussurra che sia perfino più bravo di Bonucci...

www.aliprandi.com 69

BRESCIAUP

Via Mandolossa, 25 25064 Gussago (BS) TEL. 030 2520077


Centrale Sferc McDonald’s inarrestabile:

È in vetta alla classifica! Avvio di stagione folgorante per la Centrale del Latte Sferc McDonald’s Brescia che viaggia a punteggio pieno dopo sei giornate e domina il girone bianco del campionato di volley di serie A2 maschile.

L

a prima parte dell’andata ha visto gli atleti di coach Zambonardi trionfare su ogni campo affrontato, con quattro vittorie esterne e tre interne, con tre soli set lasciati agli avversari e con un margine di sette punti sulla quinta squadra in classifica.

un bilancio di medio termine si potrà già fare a Natale. Le prossime gare – il 25 novembre a Spoleto e sabato 1 dicembre alle 20.30 in casa contro Santa Croce- saranno determinanti perché contro due avversarie dirette nella corsa alle prime quattro posizioni. Bisogna capitalizzare i punti messi in cassaforte sinora, ma soprattutto non abbassare la guardia perché il livello del campionato è davvero alto e basta un calo di tensione per allontanarsi dalla zona di sicurezza in cui per ora naviga la Centrale Sferc McDonald’s.

Il campionato prevede una Regular Season che terminerà a fine marzo e solo le prime quattro formazioni dei due gironi - bianco e blu – saranno certe di restare in serie A2 e potranno giocarsi l’accesso ai Play off per salire in Superlega. Prima di allora, però,

70

BRESCIAUP


La squadra sta lavorando con serenità e con grande impegno in palestra: se è vero che questo bruciante avvio è un’iniezione di consapevolezza e fiducia, è anche vero che il gruppo ha ancora ampi margini di crescita tecnica e tattica e vuole costruire meccanismi in campo sempre più oliati, oltre che equilibri sempre più solidi. La rosa bresciana si è allargata con l’arrivo a metà ottobre di un nuovo centrale, lo sloveno Dane Mijatovic, 26 anni e 202 cm, che ha contribuito a fare della formazione di coach Zambonardi “la squadra da battere”. Oltre al mix di giovani di talento e giocatori più esperti (come capitan Tiberti e Alberto Cisolla) che sta funzionando alla grande, Brescia può appoggiarsi ad una panchina di

assoluto valore che dà una grande mano nei momenti di cedimento fisico o mentale. Un momento d’oro per il volley maschile bresciano che conta sul crescente sostegno del pubblico nelle domeniche al San Filippo. Atlantide propone a tal fine iniziative mirate a giovani, studenti, sportivi e prezzi di ingresso al Palazzetto davvero alla portata di tutti (6 euro per la gradinata e 8 per la tribuna con ingresso gratis per under 12 e riduzioni per over 65 e under 16). Info sul sito www.atlantidepallavolobrescia.it, sui social media e via mail a ufficiostampa@atlantidepallavolobrescia.it

Audi Accessori Originali

L’estate è finita. Finalmente. Ruote Complete Invernali Audi. Pneumatici che hanno superato oltre cinquanta test per garantire alte prestazioni su ogni modello. Cerchi all’altezza degli standard qualitativi della vostra Audi per offrirvi il massimo controllo in ogni condizione. Grazie alle Ruote Complete Invernali Audi, l’inverno è la stagione più attesa. www.audi.it Gamma Q5. Valori massimi: consumo di carburante (l/100 km): ciclo urbano 6,4 - ciclo extraurbano 5,3 - ciclo combinato 5,7; emissioni CO2 (g/km): ciclo combinato 149.

I valori indicativi relativi al consumo di carburante ed alle emissioni di CO 2 dei modelli di veicoli sono stati rilevati dal Costruttore in base alla normativa vigente. Eventuali equipaggiamenti aggiuntivi possono modificare i predetti valori. Oltre al rendimento del motore, anche lo stile di guida ed altri fattori non tecnici incidono sul consumo di carburante e sulle emissioni di CO 2 (biossido di carbonio è il gas ad effetto serra principalmente responsabile del riscaldamento terrestre) di un veicolo. Per ulteriori informazioni sui predetti dati, vi invitiamo a rivolgervi alle Concessionarie Audi presso le quali è disponibile gratuitamente la guida relativa al risparmio di carburante e alle emissioni di CO2 , che riporta i dati inerenti a tutti i nuovi modelli di veicoli. I dati sui valori sono periodicamente aggiornati in conformità all’Allegato 3 del DPR 84/2003.

F.LLI TONINELLI SRL Via per Travagliato, 24b - 25030 Torbole Casaglia - BS Tel. 030.2158469- Fax 030.2650638 www.toninelliauto.it - email: info@toninelliauto.it


MOTORI UP Attilio Tantini

La nuova

HON DA CR-V Superato felicemente il traguardo dei vent’anni e dopo alcuni recenti restyling – 2015, con un sostanziale aggiornamento ad estetica, dotazioni e motori; e fine 2016, ulteriormente affinata nelle linee e negli equipaggiamenti, per Honda CR-V in edizione “Model Year 2018” si avvicina la fase di “lancio” commerciale: Le prime consegne del SUV di riferimento Honda sono previste, in Europa, per il prossimo autunno, nelle varianti VTEC turbo compresso da 1,5 litri a benzina; successivamente (primi mesi del 2019) sarà la volta delle declinazioni ad alimentazione ibrida e configurazione abitacolo a cinque posti. La conferma viene anticipata, dai vertici Honda, insieme ad un primo dettaglio degli atout sui quali “gioca” l’immagine del nuovo CR-V 2018, uno dei modelli di punta per il comparto “Sport Utility” a livello mondiale (nel 2017, il SUV di Honda ha totalizzato un monte-vendite nell’ordine di 700.000 unità in tutto il mondo). Anticipato lo scorso marzo in occasione del Salone di Ginevra 2018 (con, in precedenza, l’interessante

anteprima della declinazione ibrida CR-V Hybrid Prototype, svelata al Salone di Francoforte 2017 quale ulteriore proposta del progetto “Electric Vision”, finalizzato allo sviluppo di nuovi modelli eco friendly rivolti ai mercati europei), Honda CR-V 2018 viene allestito sul pianale modulare Compact Global Platform, piattaforma “ereditata” da Honda Civic di altrettanto recente aggiornamento. Su questa “base di partenza”, la conformazione del telaio ha ricevuto alcune importanti modifiche, ferma restando la lunghezza complessiva del corpo vettura: ruote ulteriormente posizionate verso gli angoli del veicolo – soluzione che permette un maggiore interasse ed una più elevata altezza minima da terra: 40 mm in più, a tutto vantaggio della versatilità di impiego di CR-V – e larghezza del corpo vettura aumentata di 35 mm: in questo modo, ne guadagna lo spazio a disposizione degli occupanti. Riguardo all’estetica, Honda CR-V propone una serie di soluzioni improntate ad una maggiore diffusa sportività: passaruota di maggiori dimensioni (anche in ossequio alla superiore larghezza complessiva

72

BRESCIAUP

del veicolo), paraurti anch’essi più “generosi” e un nuovo design, più “dinamico” per il cofano motore. All’interno, l’abitacolo di Honda CR-V 2018 offre, dati alla mano, 50 mm in più di spazio in lunghezza a disposizione dei passeggeri, un aumento di 50 mm di spazio per le gambe degli occupanti i sedili posteriori (in virtù dell’utilizzo di un serbatoio carburante più sottile e collocato prima delle ruote posteriori), 16 mm in più laterali all’altezza dei fianchi, e 5 mm in più sopra la testa. Da segnalare, comunica Honda, un maggiore angolo di apertura (6 gradi in più) delle porte posteriori, a tutto vantaggio delle operazioni di ingresso a bordo e di uscita, nonché di una più agevole sistemazione dei seggiolini per bambini; ed una inedita soglia inferiore “avvolgente” che minimizza le probabilità di sporcare gli indumenti indossati durante l’uscita dalla vettura. In configurazione a sette posti (che sarà disponibile per le varianti a benzina), il layout abitacolo di Honda CR-V 2018 offre tre file di sedili tutti provvisti di schien ali reclinabili, seconda fila scorrevole fino a 150 mm nei due sensi e terza fila a


CON L A DIETA MOTORI UP Attilio Tantini

schienali ribaltabili in avanti, per offrire una capacità di carico maggiore quando non vengono utilizzati. A questo proposito, la capacità del bagagliaio (una delle “voci” che gli acquirenti di veicoli del segmento SUV tengono da sempre in primo piano), conformemente alle novità di engineering impostate sulla nuova declinazione 2018 di CR-V, contrassegna il piano di carico più grande nella ultraventennale storia dello “Sport Utility” Honda: lo schema di frazionamento 60:40 dei nuovi sedili ribaltabili con un unico movimento, insieme alla pratica soluzione del “pavimento” di carico regolabile su due livelli, sono finalizzati all’ottenimento di uno spazio di carico fino a 1.830 mm di lunghezza massima (versioni a cinque posti) e fino a 1.800 mm (modelli a sette posti): come dire, 250 mm in più rispetto al precedente modello CR-V, e abbastanza grande per alloggiare una Mountain Bike con telaio da 19,5’’. A disposizione dei clienti, Honda segnala la possibilità di regolazione del pavimento di carico nella posizione più bassa, per offrire un vano ancora più capiente in profondità. Sempre in ossequio alla versatilità di impiego “familiare”, Honda CR-V 2018 porta in dote un upgrade alle dotazioni utili a migliorare il comfort di bordo per conducente e passeggeri: fra queste, da segnalare le più ampie tasche alle porte (ottenute posizionando gli altoparlanti dell’impianto audio più in alto lungo i pannelli porta), grandi a sufficienza per consentirne il contenimento di tablet a dimensioni standard; un nuovo ripiano per smartphone e device portatili e un vano di maggiori dimensioni, per riporvi piccole borse, collocati nella nuova console centrale a tripla modalità.

R I S U LTAT I FA N TA S T I C I !

È il momento giusto per iniziare la tua dieta “TISANOREICA”. Passa a trovarci e avrai

il 20% di sconto!

Se volete vedere il “prima” e il “dopo” delle nostre clienti, iscrivetevi al gruppo Facebook TISANOREICA PRIMA E DOPO 2

Fra gli equipaggiamenti di bordo, la declinazione “Elegance” offre due prese USB supplementari posteriori, per la ricarica di telefoni, tablet e altri dispositivi mobili personali; e il portellone a comando vocale con controllo di impostazione dell’altezza di apertura per l’impiego in spazi ristretti, che sarà specifico dell’allestimento “Executive”. Come accennato, le prime consegne di Honda CR-V in configurazione “Model Year 2018” (che, come annunciato nei mesi scorsi, sarà disponibile anche con trazione integrale Real Time AWD dotata di Control System) avverranno, in Europa, il prossimo autunno, in una prima fase attraverso l’unità benzina VTEC turbo 1.5 con trazione anteriore e cambio manuale o automatico CVT. I modelli ad alimentazione ibrida (come reso noto alla vigilia del Salone di Ginevra 2018, si tratta del nuovo modulo ibrido Honda Intelligent Multi Mode Drive i-MMD con unità 2.0 benzina i-VTEC e due motori elettrici) e abitacolo a cinque posti arriveranno sul mercato all’inizio del prossimo anno.

La puoi provare presso: EFFEGI Automobili S.r.l. - Via Dalmazia, 7 - Brescia 73

BRESCIAUP

Vi aspettiamo in Corso Martiri della Libertà, 54/A (BS) Tel. 030 5310562 / intisanoreicabrescia@libero.it Tisanoreica Brescia


CUS BRESCIA Roberto Zarrillo

SINERGIE DI VALORI per creare un nuovo modello di business Il noto locale 21 Grammi®, la Palestra Glutei UP ed il Centro Estetico Armonic definiscono le linee guida per una nuova offerta di prodotti e servizi in città. In occasione dell’Open Day di Glutei UP – la proposta di Fitness con un format innovativo – che opera a Brescia presso la Palestra Dynatec di Viale Italia, tre realtà economiche del panorama bresciano si sono date appuntamento per definire le linee guida di una collaborazione strategica. La cornice scelta – per il battesimo della nuova collaborazione - è stata proprio il noto locale bresciano 21 Grammi® di Viale Italia, partner del progetto. Ad introdurre la collaborazione è Roberta Colico, Socia Fondatrice di Glutei UP, e conosciutissima nel panorama sportivo del basket Bresciano, sia per una fulgida carriera da giocatrice in A/1 nel Basket Montichiari prima e nel Brixia Basket ora, che come volto di commentatrice dell’emittente televisiva E’-Live. “Il progetto Glutei Up – commenta Roberta Colico – unisce la mia passione per lo sport con la conoscenza specializzata nel mondo del fitness. Ho desiderio di avere mamme, donne, atlete più sicure di loro e per loro immagino una rete di servizi che possa fornire soluzioni concrete per l’aggregazione, anche prima e dopo la palestra. Il primo partner che ha aderito è stato proprio 21 Grammi®, dove – come al terzo tempo - ci ritroveremo sempre al termine di ogni allenamento per consumare – non serve dirlo – solo healthy food”. Per Cristian Bonetti – Direttore di 21 Grammi® – la sinergia è un opportunità per

allargare il segmento dei clienti: “Da subito ho trovato interessante la proposta di Glutei UP, sia perché ritengo importante creare sinergia tra attività lavorative limitrofe, sia perché desidero allargare l’offerta di prodotti proposti dal locale che dirigo.” 21 Grammi® infatti studierà pranzi adatti a sportivi che permettono di reintegrare le energie in maniera sana: “Il mio impegno – continua Cristian Bonetti - è quello di offrire pranzi sempre diversi e specifici per le atlete che dopo l’allenamento, intendano scegliere 21 Grammi® per continuare a prendersi cura di se stessi.” Sulla stessa linea d’onda è Fabrizia Margherito – Proprietaria del Centro Armonic: “Armonic è un centro estetico che fa della diversificazione dell’offerta il suo valore differenziale. Da tempo abbiamo aggiunto una specializzazione in servizi specifici per il recupero muscolare di atleti di tutti i livelli. Unirci a Glutei UP ed a 21 Grammi è stato estremamente naturale, perché condividiamo con loro, non solo la vicinanza logistica, ma soprattutto aspetti valoriali tra cui l’obiettivo di migliorare la qualità della vita di donne, mamme ed atlete.” Conclude Roberta Colico: “Siamo all’inizio di un percorso che spero possa essere un nuovo modello di business. Se nella mia offerta mi fossi concentrata solo ad offrire la miglior palestra al prezzo migliore avrei di certo perso con i giganti del settore. Sono certa che applicare concetti che ho mutuato dal Basket - come lo spirito di squadra - permette a Glutei UP, 21 Grammi® e Centro Armonic di differenziarci come sistema e costruire per le nostre clienti una struttura in cui possono stare bene, trovare soluzioni e sentirsene al centro.”

74

BRESCIAUP


o d n a u q u t E a t a n e l l a i ti se a volta? m i t l u ’ l #GETYOURGLUTEIUP   

ABBONAMENTI A PARTIRE DA EURO 19,99

MARTEDI CARDIO TRAINING 12.45 – 13.35

Æ

MERCOLEDI GLUTEI TONIC 12.45 – 13.35

GIOVEDI TOTAL TRAINING 12.45 – 13.35

AY D N E P O TTOBRE 2018 16 O

P ERSON AL TR AI N E R • P R O GR A M M I P ERSO NA LIZZATI • PE RC O RSI PE R ATLE TI AGONIS TI

PALESTRA DYNATEC VIALE ITALIA 13E 338 4410804


UNEXPECTED DESIGN

con il Patrocinio della Provincia di Brescia

76

BRESCIAUP


LA FIERA DEDICATA A

ARREDI, COMPLEMENTI E PRODOTTI PER LA CASA E L’OUTDOOR

FesteGGIAMO INSIEME i 20 anni di dentrocasa:

L'INGRESSO GRATUITO è IL NOSTRO REGALO PER VOI! 77

BRESCIAUP


CONFARTIGIANATO Eugenio Massetti

Confartigianato sempre a fianco dell’Impresa

PER IL PRESIDENTE MASSETTI: «Imprese a valore artigiano protagoniste del futuro» È l’impresa a valore artigiano la protagonista dell’ultimo Rapporto dell’Osservatorio di Confartigianato:

ogni giorno grazie ai suoi 15 uffici coordinati dalla sede centrale di via Orzinuovi a Brescia offre servizi per soddisfare tutte le esigenze degli imprenditori associati.

“Un’impresa che ha saputo trovare uno spazio riconosciuto nei mercati globali, protagonista del made in Italy e del made in Brescia e in Lombardia in particolare.

Un’innovazione capace di portare cambiamenti concreti non solo nell’economia ma anche nella società, non solo sul mercato ma anche sul territorio, non solo nella gestione del business ma anche nel welfare.

Flessibile, creativa, capace di rispondere in tempi rapidi e in modo personalizzato alle esigenze dei clienti e di dare loro prodotti e servizi di alta qualità. Capace di rendersi protagonista dell’altra innovazione, un modo di innovare a forte componente umana e sociale ancora prima che tecnologica” ha spiegato Eugenio Massetti, presidente di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale l’organizzazione imprenditoriale più rappresentativa di Brescia e che

“Le piccole imprese e le imprese artigiane sono l’ossatura del nostro sistema produttivo, quelle il cui impegno ha aiutato la Lombardia ad uscire prima e meglio degli altri dalla crisi, capaci più di altre di dare una forte accellerazione al tasso di creazione di posti di lavoro, alla diffusione della bilateralità, dalla formazione e apprendistato.

Ciò significa essere presenti nei tavoli dove si elaborano le strategie che coinvolgono le imprese e sollecitare tutte le amministrazioni ad ogni livello, perché ascoltino le nostre esigenze di imprenditori e ne tengano conto nelle loro decisioni. Che poi sono sempre le stesse: semplificare la burocrazia, diminuendo il numero delle pratiche, delle scartoffie e degli adempimenti inutili. Abbassare le tasse sul lavoro, con incentivi che possano diventare strutturali per i nuovi ingressi, in particolare dei giovani.

L’impegno di Confartigianato è quello di spenderci quotidianamente e con energia nella rappresentanza e tutela degli interessi collettivi dell’artigianato e delle piccole imprese.

Facendo di più sul fronte dell’educazione duale, formazione e lavoro, e dell’apprendistato per offrire alle nuove generazioni un futuro di buona occupazione” conclude il presidente Massetti.

nica

ome o la d

chius

dal 1975

Via Trieste 66 - Brescia Tel. 030.40306 - Fax 030.3752749 78

CIAUP Trattoria MezzeriaB R E Swww.trattoriamezzeria.it


CONFARTIGIANATO

L’iniziativa Confartigianato e Rangoni & Affini lanciano le borse di studio “Grifone d’Acciaio”

pra e del dir. Gen di Rangoni & Affini Fabio Zoli. Un premio in denaro riservato ai migliori studenti ritenuti meritevoli, identificati a seguito della partecipazione del concorso e alla valutazione di una apposita commissione giudicatrice. Il premio in denaro sarà interamente finanziato da Rangoni & Affini, per un montepremi del valore complessivo di 6mila euro e che sarà assegnato alle miglio-

ri dieci matricole del prossimo anno accademico 2019/2020 (maturandi del prossimo giugno) e con premiazione finale il primo ottobre 2019. Il regolamento del progetto “Grifone d’acciaio” è consultabile sul sito di Rangoni & Affini S.p.a. all’indirizzo www.rangonieaffini.it e attraverso il portale di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale al sito www.confartigianato.bs.it

Frutto della collaborazione tra Confartigianato Brescia e Rangoni & Affini Volkswagen veicoli commerciali e industriali Scania Brescia l’iniziativa “Grifone d’Acciaio” è dedicata a giovani maturandi meritevoli ed è stata presentata in occasione della fiera del Libro Librixia 2018 alla presenza dell’ingegnere Natalino Affini Ad Rangoni & Affini, del presidente Gruppo Giovani di Confartigianato Brescia Davide Peli, del vicepresidente di Confartigianato Brescia Bruno Bettinsoli, dell’assessore all’istruzione del Comune di Brescia Fabio Ca-

17 =F

=C

= 71 dB


TALENT UP

Antonella Braccia nasce il 31 maggio 1984 a Foggia. Nel 2010 si diploma in canto lirico al conservatorio ''Luca Marenzio'' di Brescia e poco dopo inizia ad ottenere i primi ingaggi come soprano in teatro e per eventi, ma di li a poco arriverà la svolta e il cambio di rotta: nel 2012 ottiene la borsa di studio per entrare nella scuola di alta formazione musicale CET del M° Giulio Rapetti Mogol, dove frequenta il corso per autori di testi.

del suo primo album ''L'amore che ho dentro'', durante la rassegna indetta dal FUIS di Roma '' Va in scena lo Scrittore ''.

Inizia la sua crescita musicale nell'ambito della musica pop fino ad arrivare a vincere, nel 2015, il premio come miglior testo dedicato alle tematiche giovanili e premio della critica ''Mariele Ventre'' durante la 33° edizione del concorso Verdi Note Festival di Battipaglia. Recentemente si classifica 5° con il testo di una canzone facente parte

Artista poliedrica, polistrumentista ad oggi si dedica all'insegnamento del canto e al consolidamento della sua carriera come cantautrice.

Entra in contatto con molti colleghi autori, compositori ed editori, e nel 2018, dopo alcune collaborazioni andate male, inizia il suo percorso come produttrice musicale ottenendo buoni risultati fin da subito.

Il suo primo album è disponibile sul suo canale you tube e su tutti gli store on line.

Facebook: www.facebook.com/antonellabracciacantante Instagram: www.instagram.com/antonellabracciacantante You tube: Antonella Braccia cantante

80

BRESCIAUP


Professionisti del Relax

81

BRESCIAUP


82

BRESCIAUP


La Sosta srl Via S. Martino della Battaglia 20 +39 335209008 +39 030292589 www.lasosta.it | info@lasosta.it


STUDIO CAPPIELLO Roberto Cappiello

L O SPREAD

Il dott. Roberto Cappiello è il delegato Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Consumatori) per Brescia e la Lombardia

in parole semplici

Quando le scelte o le dichiarazioni dei nostri politici vanno contro la logica dell’austerità imposta dai trattati europei ecco che torna a salire lo spread e la paura che gli eventi precipitino e che si materializzino all’orizzonte nubi oscure e minacciose. In realtà lo spread misura proprio il prezzo a cui gli investitori sono disposti ad acquistare i titoli di stato del nostro Paese ed è quindi naturale che più aumenta meno soldi abbiamo da gestire con la finanziaria perché aumentano gli interessi che andiamo a pagare. È anche vero però che per avere un aggravio sensibile dei costi per interessi del nostro debito pubblico lo spread deve rimanere alto per qualche anno. Ad esempio nel 2019 scadono 400 miliardi di titoli di stato e per rifinanziarli tutti dovremo spendere 4 miliardi in più per ogni punto di spread. E per noi cittadini cosa implica? Lo spread altro non è che la semplice differenza tra il rendimento di un BTP (Buon Poliennale del Tesoro) a 10 anni e quello del Bund tedesco (titolo di stato tedesco) sempre a 10 anni.

Dire che lo spread è a 200 equivale a dire che la differenza di rendimento fra i due titoli è il 2%. In altre parole mentre un bund rende lo 0,35% il Btp rende il 2,35%. Dire che lo spread aumenta di 100 punti equivale a dire che il rendimento del btp passa dal 2,35% al 3,35%. Per noi cittadini cosa significa? Per esempio significa che se hai in portafoglio dei BTP con scadenza a 10 anni il loro prezzo scenderà più dell’8%, oppure che se hai obbligazioni o azioni bancarie italiane il loro prezzo scenderà perché le banche hanno in carico molti btp che hanno perso valore. Anche il costo del debito pubblico aumenta perché le nuove emissioni di BTP dovranno essere emesse a tassi più alti che peseranno ulteriormente sul bilancio dello Stato. Significa anche che se hai mutui in essere il loro costo non varia. Infatti i tassi dei mutui vengono fissati sulla base

84

BRESCIAUP

di tassi di riferimento europei, non sul tasso del BTP. I tassi di riferimento, al momento della stipula del contratto, vengono maggiorati dalle banche di un certo margine che viene anch’esso detto spread ma non ha niente a che vedere con lo spread BTP-BUND. Lo spread sui mutui è fissato contrattualmente non varia se si muove lo spread BTP-BUND. Se devi stipulare un nuovo mutuo è probabile che cominceranno ad applicare margini più alti se la tensione sullo spread btp-bund si protrae nel tempo, ma questo effetto non è immediato.


VIA CASSALA 98/100 - BRESCIA VIA CROSETTE 1 - CONCESIO


DJ DEL MESE Lorenzo Tiezzi

House & melodia in console

SAMUELE SARTINI Samuele Sartini, dj producer marchigiano, sta vivendo un periodo decisamente interessante. Spesso lo troviamo in console al Sesto Senso di Desenzano e pure al Circus di Brescia, locali che fa scatenare con il suo sound che sa sempre mixare house, ritmo, melodia. In console ha una tecnica perfetta, ma non fa ‘numeri da circo’. Punta su un sound personale, internazionale e ‘’pulito’. Il risultato è che i suoi set esaltano. Samuele è presente come ogni dj che si rispetti su tutti i social, ma chi lo segue su Instagram spesso davvero capisce come gira la sua vita. Ecco cosa ha scritto commentando una foto scattata in una bella piazza. “E’ passato un anno esatto dal mio apparecchio interno, è il primo week end libero dopo un’estate bellissima ed un settembre ricco di appuntamenti come mai in precedenza nella mia carriera. E’ l’ultimo weekend prima dell’inizio del mio tour invernale, che partirà venerdì prossimo ed è già ricco di date in tutta Italia. Inoltre inizia oggi la fusione della mia favolosa agenzia di booking Fujiko Tutto questo darà sicuramente ancora più qualità e stimoli al mio lavoro!” Quanti sono i dj che parlano del loro team senza concentrarsi su se stessi? Samuele Sartini lo fa. Dopo un’estate di dj set in tutta Europa, nei club che contano, l’artista marchigiano si sta concentrando sul lavoro in studio di registrazione, dove passa lunghe ore ogni settimana. “In particolare sto preparando un nuovo singolo con la voce del grande MC Americano Mr.V”, racconta Samuele. “Sarà un brano pieno di energia, prodotto in collaborazione con Jonk & Spook”.

86

BRESCIAUP

Tutto qui? Assolutamente no. Sto preparando un nuovo brano per Nervous Records, dopo gli ottimi risultati do “Do What You Like (feat. Smashing Beat)”. E’ praticamente finito, il brano verrà pubblicato dalla leggendaria label New York tra poche settimane. Oltre ai dj set a Brescia, dove possiamo ascoltarti? Tra i tanti party segnalo molto volentieri quelli del fortunato progetto Roomore al KYI Club di Modena. Anche quest’anno sono molti gli ospiti Internazionali con cui dividerà il mixer come regular guest. Il 2 novembre qui ho diviso la console con Michael Feiner, il 21 dicembre invece mi esibirò con un super ospite Internazionale che verrà annunciato molto presto... Poi suono spesso al Pineta di Milano Marittima, dove sarò guest per Capodanno. Per natale invece sarò allo Yuppies di Foggia, prima al Sali e Tabacchi di Reggio Emilia. Samuele Sartini sui social samuelesartini.com facebook.com/djsamuelesartini twitter.com/samuelesartini instagram.com/djsamuelesartini


CANALE 16

LUANA VOLLERO - DILETTANTI IN DIRETTA collegamenti in diretta e risultati in tempo reale da tutti i campi del calcio dilettanti. Tutte le domeniche prima delle partite. ALBERTO BANZOLA E NICOLA FERRI DIRETTA BASKET collegamenti in diretta e interviste in occasione delle partite della Germani Basket Brescia Leonessa.

FABIO PETTENÒ NICOLA FERRI E ALBERTO BANZOLA DIRETTA BASKET - SPECIALE EURO CUP collegamenti in diretta e interviste in occasione delle partite della Germani Basket Brescia impegnata nel campionato europeo. FABIO PETTENÒ - DIRETTA STADIO collegamenti e interviste dallo stadio in occasione delle partite del Brescia.

PAOLO BOLLANI - SETTE E MEZZO quotidiano di approfondimento con ospiti in studio in diretta. Tutte le sere alle 19.30 e in replica alle 23.00. ÈLIVETG - 16 MINUTI SUL 16 l’informazione di ÈliveBresciaTv tutti i giorni alle 12.30 13.30 - 19.00 - 20.00 - 22.30 - 24.00. ÈLIVE SPORT tutto lo sport bresciano, ogni sera, in 8 minuti: alle 19.00 - 20.00 - 22.30 - 24.00.

www.elivebrescia.tv - TEL. 030 7778689 - VIA MALTA 8/S BRESCIA


SPECCHIO 41

Marta Bernasconi

Quando il Carmine è il centro del mondo

M

anuel Gardina (1990) e Mirko Zenocchini (1994) condividono lo stesso amore per l’arte e sono entrambi immersi in una profonda ricerca espressiva, che muta e si trasforma all’infinito, con il supporto curatoriale di Pietro Bazzoli (1991). Con l’inaugurazione alle porte, prevista per il prossimo 6 dicembre, Brescia Up ha intervistato i due giovani, per saperne di più riguardo al loro progetto.

residenza artistica unica nel suo genere; Carme, una chiesa sconsacrata che propone mostre e interessanti riflessioni sull’arte contemporanea. Ci sembrava il momento giusto per puntare su Brescia.

Qual è la vostra ricerca? PB: Sia Manuel che Mirko hanno intrapreso una strada di profonda ricerca, che unisce consapevolezza stilistica a un grande studio. Per entrambi è fondamentale comprendere quali possano È un “cantiere” aperto, a tutti. Nasce così Specchio essere le declinazioni della loro visione, riuscendo a modificare in modo consape41, studio di giovani vole ciò che vedono. Per Manuel la ricerca artisti bresciani che hanno verte sul colore puro: tratti, segni e sfutrovato nel quartiere del mature sono i vocaboli di un linguaggio Carmine, in Via Elia profondo, che si sta facendo ogni giorno Capriolo 41A, il centro del più ricco; Mirko, invece, studia gli elementi grezzi, declinandoli attraverso un loro mondo creativo. gesto pittorico che apre un dialogo serrato tra pittura e materia.

Com’è nata l’idea di aprire uno spazio? MG: Per entrambi è stata un’esigenza personale molto forte. Dopo un biennio passato a Milano in uno studio collettivo, sentivo la necessità di continuare la mia ricerca nella mia città. L’idea ha preso corpo quando ho conosciuto Mirko Zenecchini, visual artist con cui mi sono confrontato nell’ambito della Street Art trovando subito una comunione d’intenti, e poi Pietro Bazzoli, giornalista d’arte e scrittore. Con un trio affiatato alle spalle, lo studio ha il supporto necessario per creare programmi studiati e complessi, mirando a coinvolgere la città e il suo quartiere artisticamente più in fermento.

Perché avete scelto proprio Brescia? MZ: Brescia è una città che è riuscita a crescere molto negli ultimi anni e acquisire un’identità definita. Abbiamo tutti e tre visto la città cambiare, dando spazio a progetti artistici importanti come la nascita di Palazzo Martinengo, che ogni anno regala grandi mostre; Palazzo Monti,

Quali sono i prossimi passi dello studio? MG e MZ: Sin da subito il nostro intento è stato coinvolgere la gente. Per questo il nostro studio si affaccia sulla strada, con ampie vetrate che permettono a chiunque di osservare cosa ci sia all’interno. La risposta dei bresciani è stata calorosa: sono molti i curiosi che si fermano a guardarci o chiedono informazioni. Adesso siamo concentrati sull’inaugurazione, programmata per il 6 dicembre, ma per le prossime esposizioni speriamo di ospitare opere di altri artisti o eventi collaterali, perché ci possa essere un confronto costruttivo sia per noi che per la città.

88

BRESCIAUP


6-7-8 APRILE 2019

F IERA DI BRE S C I A

LA NOVITÀ FIERISTICA DEL MONDO GARDEN PER APPASSIONATI E PROFESSIONISTI

# Co s m o ga r d en E xp o

www.cosmogarden.it Con il patrocinio di:

Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Brescia

Sede Provinciale di Brescia


da sogno

OROLOGI

Il mondo degli orologi per uomo è incredibilmente vasto e comprende modelli e soluzioni adatte realmente a tutti gli stili. Dai più venduti fino alle edizioni limitate che si prestano perfettamente sia ad un utilizzo sporadico o comunque legato alla quotidianità che modelli leggermente più costosi destinati a occasioni speciali. Qui ve ne mostriamo alcuni tra i piu belli e lussuosi.

Glashütte Original PanoMatic Luna

Chanel Code Coco

Parmigiani Fleurier Kalparisma Agenda

Royal Oak RD#2 di Audemars Piguet

Krayon Everywhere

Aiguille d’Or – Bovet 1822 Récital 22 Grand Récital

Più di un orologio, un gioiello. Più di un gioiello, un orologio. CODE COCO firma lo stile dell’ultima creazione orologiera di CHANEL. Sembra ieri invece sono trent’anni che Chanel calca la scena dell’orologiera di lusso. Naturalmente, come qualsiasi avventura, il marchio parigino la affronta in un modo tutto suo, ironico e a tratti irriverente, proprio nei confronti della vecchia immagine dell’orologio da polso. Infatti, dopo aver mosso i primi passi basandosi più sull’universo maschile fino a toccare l’apice due anni fa con il suo Monsieur animato dal primo Calibro interamente di manifattura, nel 2017 Chanel ha presentato il Calibre 2 montato sul già dal nome intuibile femminile Première Camélia Skeleton. Sempre due anni fa con il Boy.Friend la Maison ha sciolto ogni indugio circa il riscatto del segnatempo femminile – quello pensato dal pianeta donna – e in questi giorni ha lanciato CODE COCO. Chanel ha voluto che esso rappresentasse molto più che un semplice orologio.

90

BRESCIAUP


VIA TURATI, 72 BS|030.3368522|info@masalabysistema.com|masalabysistema.com


IL TOUR DEL GUSTO

Piatti tipici Bresciani, novità, classici rivisitati, piatti dello chef, verranno a rotazione ogni mese messi sotto giudizio da noi, per assicurarvi che quando si mangia non si scherza.

TOUR

del

Tartare di tonno battuta al coltello.

DESCRIZIONE:

TARTARE DI TONNO CON SFERA DI BUFALA PUGLIESE

INGREDIENTI:

- TONNO - BURRATA PUGLIESE - OLIO EVO - SALE MALDON - PEPE - PANE TOSTATO

... Se non l’avete ancora provata, passate da:

Peperoncino

Via Fura, 50 - Brescia

SE HAI PRESO NOTA DEI NOSTRI VOTI O TI È VENUTA FAME PUOI CONSIDERARTI GIÀ PARTE DI QUESTE VISITE A SORPRESA! QUALE SARÀ IL PROSSIMO PIATTO VITTIMA DEL NOSTRO TOUR? SEGUICI SUL PROFILO INSTAGRAM @BRESCIAUP, TIENI CONTROLLATE LE NOSTRE STORIES, SE SAREMO IN UN RISTORANTE CHE GIÀ CONOSCI AVRAI LA POSSIBILITÀ DI DARE IL TUO GIUDIZIO, VOTANDO!

attesa: 9 qualità: 9 presentazione: 10 cordialità: 8 accoglienza: 8

il voto del nostro let tore: 9

A PRESTO!

Peperoncino Brescia

VIA FURA, 50 (BS) 92

BRESCIAUP

peperoncino_brescia


L’ORA DELL’APERITIVO

BLACK FOREST NEGRONI Una rivisitazione di un grande classico.Dopo un viaggio nelle foreste della Repubblica Dominicana ho raccolto delle fave di cacao fresche e ho cercato di usarle in mixologia. Usando le fave invece dei chicchi di caffè, ho fatto un “caffè” Campari usando fagioli di cacao per fare un negroni. Utilizzando gli stessi ingredienti del classico: London dry gin insieme al mio campari di “fave di cacao” in parti uguali, invece di vermouth (che è un distillato a base di vino) ho provato una combinazione di sherry secco (distillato di vino spagnolo) liquore di cacao e un tocco di liquore alla ciliegia. Tutto questo servito con del cioccolato bianco per quanto riguarda la parte solida e delle bacche fresche per la parte morbosa. Cheers! Ci troviamo a Maison d’Or in via Solferino, 55N a Brescia. La proposta culinaria di questo ristorante è moderna e rivoluzionaria, aperta alle contaminazioni e alla ricerca di nuove espressioni. Così nel cibo come nei Cocktail.

attesa: 9 qualità: 10 presentazione: 10 cordialità: 9 accoglienza: 10

by Adrian SEGUICI SUL PROFILO INSTAGRAM @BRESCIAUP, TIENI CONTROLLATE LE NOSTRE STORIES, SE SAREMO IN UN RISTORANTE CHE GIÀ CONOSCI AVRAI LA POSSIBILITÀ DI DARE IL TUO GIUDIZIO, VOTANDO!

il voto del nostro let tore: 10 94

BRESCIAUP


grande esperienza e passione

L’ORA DELL’APERITIVO

Adrian Cristian Consultancy MOTIVATO DA GRANDE ESPERIENZA E PASSIONE Adrian è nato in Transilvania e fin da giovane è cullato nella filosofia del turismo e dell’ospitalità tipica di quella regione, un po’ eccentrica e riservata, ma allo stesso tempo molto accogliente così come i suoi abitanti. Tuttavia le origini dicono poco, l’importante è non fermarsi mai e non smettere mai di interrogare. La curiosità nella propria professione rende migliori e aiuta a crescere.

I nostri clienti sono sempre protagonisti indiscussi, I nostri clienti sono indiscussi, ind nostri clienti sonosempre sempre protagonisti noi ci impegnamo a farviI noi divertire, sognare e protagonisti sopratutto ci impegnamo a farvi divertire, sognare e sopratutto noi ci impegnamo a farvi divertire, sognare e emozionare. emozionare. emozionare.

Si è laureato in ingegneria meccanica, nostri clienti sono sempre protagonisti indiscussi, ma presto si è reso conto I che questo noi ci impegnamo sognare e sopratutto non era il lavoro che intendeva fare. Si a farvi divertire, I nostri clienti sono sempre protagonisti indiscussi, emozionare. noi ci impegnamo a farvi divertire, sognare e sopratutto è trasferito nel Regno Unito e ha sviemozionare. luppato la sua carriera nell’ospitalità e ristorazione. Ha lavorato duramente sulla scena dei bar britannici per otPUBBLICITA’ LUCI SCENOGRAFICHE AUDIO, CONSOLLE & DJ tenere la sua profonda esperienza, ha I nostri clienti sono sempre protagonisti indiscussi, noi ci impegnamo a farvi divertire, sognare e sopratutto fatto diversi corsi di formazione tra emozionare. cui: Bols Academy, Campari Academy, LUCI SCENOGRAFICHE AUDIO, The Rum Expert Trainning, Illy Coffee LUCI SCENOGRAFICHE AUDIO, CONSOLLE & DJ CONSOLLE & DJ A Academy, e questi sono solo per citarLUCI SCENOGRAFICHE ALLESTIMENTI EVENTI ne alcuni. Inoltre ha viaggiato in quasiAUDIO, CONSOLLE & DJ LUCI SCENOGRAFICHE AUDIO, CONSOLLE & DJ ALL tutto il mondo per apprendere meglio la mixology e il “bar culture”. Ha poi BAR CATERING VIDEO LED WALL SCENOGRAFICHE AUDIO, CONSOLLE & DJ ALLESTIMENTI EVENTI I nostri clienti LUCI sono deciso dinoidiplomarsi alla sempre Wineprotagonisti Spirit indiscussi, ci impegnamo a farvi divertire, sognare e sopratutto and Education Trust di emozionare. Londra e nel frattempo si è laureato all’Università di Business and Accounting, per avere una migliore comprensione di ciò che accade dietro le quinte. Si è poi finalBAR CATERING VIDEO LED WALL mente trasferito in Italia e qui ha iniBAR CATERING VIDEO LED WALL a fare cucina liquida con Filippo BARziato CATERING VIDEO LEDALLESTIMENTI WALL EVENTI AZIENDALI LUCI SCENOGRAFICHE AUDIO,BAR CONSOLLE EVENTI CATERING VIDEOViaLED WALL AZIENDALI Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.3491EVENTI 19 / 333.8406100 - www.deejaychoice.i Sisti, ispirandosi da Carlo Cracco &eDJ BAR CATERING VIDEO LED WALL EV Seguici on line: deejaychoice eventi Rene Redzepi.

La conoscenza a 360 gradi del bar, con tutte le implicazioni che ha comportato, ha portato Adrian ad avere una formazione complessa e a conoscere molti personaggi importanti nel mondo del BAR CATERING VIDEO LED WALL EVENTI AZIENDALI Via Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.349119 / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@deejaychoice.it settore, prima nel Regno Unito e poi Via 8 - 25125 Brescia, Seguici on Torino, line: deejaychoice eventiTel: 030.349119 / 333.8406100 - www.de nelle principali città del mondo e graSeguici on line: deejaychoice e zie a ciò, gli ha permesso di applicare e Via Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.349119 / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@deejaychoice.it affinare le proprie conoscenze. Via Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.349119 / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@ Via Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.3491 19 / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@de Seguici on line: deejaychoice eventi Seguici on line: deejaychoice eventi Seguici on line: deejaychoice eventi www.adriancristian.com

abc_consultancy Via Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.349119 / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@deejaychoice.it Seguici on line:

deejaychoice eventi


Stars can’t shine without darkness. ARIETE

BILANCIA

Il mese di Dicembre, grazie al sostegno di Urano e di Giove favoriranno cambi di carriera. A partire da metà mese potreste avvertire un po’ di stanchezza e di insofferenza dovute alle pressioni di una persona in particolare. Buona l’intesa di coppia nel corso del mese, ma dovrete prestare molta attenzione ai bisogni del vostro partner.

Nella vita di coppia l’attrazione si farà molto forte e migliorerà giorno dopo giorno. Da metà mese potreste avvertire una leggera diminuzione delle vostre energie, ma le feste natalizie vi aiuteranno a recuperarle: vivrete momenti indimenticabili. Anche nel lavoro si presenterà quell’opportunità che state aspettando da molto tempo.

TORO

SCORPIONE

Dicembre potrebbe portare un po’ di tensione nella vostra vita di coppia, facendovi fare alcuni sbagli imbarazzanti per cui faticherete a farvi perdonare. Dal 22 invece vi sorprenderanno alcune proposte lavorative, che vi aiuteranno a concretizzare alcuni progetti importanti.

Grazie a Venere e di Mercurio l’amore sarà in netta ripresa, la salute al top e ottimo anche il profilo professionale. Infatti sul lavoro potrete raccogliere i frutti di quanto avete seminato durante l’anno, a patto che non pecchiate di arroganza nel dimostrare il vostro valore. Mese favoloso insomma, sotto tutti i profili.

o sopra

GEMELLI

SAGITTARIO

Nel campo lavorativo vi ritroverete scontrosi e polemici soprattutto con il vostro capo, dove rischiate di prendervela per ogni sciocchezza. Da metà mese in poi la Luna vi infonderà buonumore e voglia di trascorrere il tempo con chi amate, così da farvi trascorrere un piacevole periodo durante le feste natalizie.

Un’esplosione di impegni e successi nel mese di Dicembre, dopo una lunga discesa sulla strada professionale. Dal 22 in poi avrete bisogno di momenti di puro relax, da dedicare a voi stessi, in compagnia delle persone che amate. In coppia avrete proprio un buon equilibrio, fatto di scambi, condivisione e intesa.

CANCRO

CAPRICORNO

Grazie al ritorno di Venere e di Mercurio e grazie alla vostra innata dolcezza, che rende speciale il rapporto con chi amate, questo mese per voi sarà molto positivo. Lavoro impegnativo e noioso ma, con un po’ di pazienza, ne uscirete indenni. Ricordate di condividere sia le gioie che i piccoli turbamenti con chi avete intorno.

Finalmente è il mese giusto per la concretizzazione di tutte le idee e progetti lavorativi che da tempo stavate coltivando. Le relazioni iniziate da poco vivono un bel momento. Per i single invece è un periodo di calma apparente, tutto e niente succede, finchè un bel giorno riscoprirete l’amore.

LEONE

ACQUARIO

Voi Leoni appartenete a uno dei segni più passionali dello zodiaco e anche nel mese di Dicembre passione e romanticismo vi faranno vivere una meravigliosa intimità con il vostro partner. Ricordatevi che rimane importante che riversiate gran parte delle vostre energie nella vostra attività lavorativa e professionale.

Il ritorno di Venere in Scorpione vi farà entrare in tensione con il partner. Meglio la situazione lavorativa grazie al transito di Giove in Sagittario e di Urano in Ariete che favorirà la situazione; feste all’insegna del cibo e degli impegni familiari.

VERGINE

PESCI

Venere porterà un po’ di tensione nella vostra vita di coppia, rendendovi insofferenti ed un po’ troppo orgogliosi. Se sarete pazienti la situazione, anche lavorativa, migliorerà. Natale, con la Luna nel vostro segno, vi spronerà ad essere generosi e a prendervi cura dei vostri cari.

Sia in amore che nel lavoro i sentimenti saranno intensi e profondi, grazie al ritorno di Venere in Scorpione verso metà mese; sul lavoro Marte in quadratura a Giove sarete stimolati ad essere più creativi e determinati che mai.

96 96

BBRREESSCCI IAAUUPP


DISCOVERY SPORT BLACK & WHITE

BIANCO, NERO E POLVERE.

Discovery Sport Black & White: vernice Fuji White con tetto a contrasto nero, Privacy glass, Black Exterior Pack con cerchi in lega da 18” in Gloss Black, Navigatore InControl Touch, Fari allo Xeno a regolazione elettrica con grafica LED e fendinebbia anteriori. Oggi lo stile ha i colori dell’avventura. TUA CON EASY LAND ROVER A € 18.875*, E DOPO DUE ANNI, SENZA RATE NÉ INTERESSI, DECIDI SE TENERLA, CAMBIARLA O RESTITUIRLA.

DISCOVERY SPORT BLACK & WHITE CON EASY LAND ROVER ANTICIPO € 18.875 NESSUNA RATA PER 24 MESI TAN FISSO 0% TAEG 0,97% VALORE GARANTITO FUTURO PARI A € 18.875

BRESCIA MOTORI

Via Padana Superiore 34, Castegnato - 030 3229881 concierge.bresciamotori@landroverdealers.it bresciamotori.landrover.it

Consumi ciclo combinato 5,7 l/100 km. Emissioni CO2 149 g/km. Land Rover consiglia Castrol Edge Professional. Prezzo di vendita riferito a Discovery Sport 2.0 ed4 manuale 150cv 2wd pure 19MY a € 37.750,00 (iva inclusa, esclusa ipt). Anticipo: € 18.875,00, 25 mesi, nessuna rata mensile; rata finale residua dopo 24 mesi con limite di 50.000 km. Pari al valore garantito futuro € 18.875,00 (da pagare solo se il cliente tiene la vettura). Importo totale del credito: € 18.875,00. Spese apertura pratica € 350 e bolli € 16 da pagare in contanti; spese invio estratto conto € 3,00 per anno. Importo totale dovuto: € 19.250,00. TAN fisso 0%, TAEG 0,97%. Salvo approvazione della banca. Iniziativa valida fino al 30/11/2018. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Fogli informativi presso le Concessionarie Land Rover aderenti all’iniziativa. Fino ad esaurimento scorte.

*

BRESCIAUP | NOVEMBRE 2018  
BRESCIAUP | NOVEMBRE 2018  
Advertisement