Page 1


NATALE ED E’ MAGIA ... Merry Christmas | Feliz Navidad | Joyeux Noël | Fröhliche Weihnachten | Gelukkig Kerstmis | Bom Natal | God Jul | Craciun fericit | Christmas omedetou gozaimasu | S Rozhdestvom Khristovym | \/ Mi piace pensare che il natale è il momento dove dopo tanto correre tutto si ferma e ogni cosa sembra avvolta da una magia, quella magia che ci fa cancellare le incomprensioni, l’indifferenza, l’egoismo, con quella generosità che porta a metterci in fondo ad un quadro, con nel centro i nostri doveri e in primo piano il cercare di fare un po’ piu’ per gli altri senza lamentarsi per come vanno le giornate. Domani torneranno le spine dei giorni complicati, ma oggi, mi fermo a pensare che probabilmente una delle ragioni importanti della nostra esistenza, non è ciò che avremo dalla vita, ma ciò che daremo ad essa.

2007

2017 www.bresciaup.it

1

BRESCIAUP


2

BRESCIAUP


3

BRESCIAUP


correspondent

CALDO

Manuela Prestini

il nostro essere,Natale ma poi.. Manuela Prestini

UN FASCINO INTRAMONTABILE

Il caldo cambia il nostro essere... E anchea quest’anno al termine. Come ogni 31 Un inverno costruire volge rapporti solidi, dicembre, sembra che lo scorso fine anno poi arriva il caldo e tutto e’ diverso. sia stato ieri.

era più sentita per i più piccoli la leggenda di babbo natale.

A quanto pare, più cresci più l’anno passa in fretta. Per me era un idolo, il personaggio che arriva puntuale Se da piccoli sembrava che un anno non finisse mai, a fare felici me le mie sorelle e fratello, amavo questo crescendo, il tempo vola inesorabilmente scandito dai periodo pieno di aspettative e se anche non sempre allentatomille i tempi, quindi ripensiamo alle nostre abitudini invernali, impegni che non ci danno il modo di soffermarci avevo quello che chiedevo, mi consolava il fatto che are oziosi e viziati,arrivando alla routine, alla frenesia con quella a pensare, ad accorgerci chema prima del 31consapevolezza quello non ricevuto, veniva dato ad altri bambini per ostra mente verso che anche partenatale della nostra vita, rendendola e quindi tra pochi giorniquesto ormaifa sarà sembra così accontentare tutti. Quando ho scoperto che siano quella della piena, altalenante e mai uguale, tracciarepoter i binari che dall’estate ad oggi siano passati appenaserve pochi in realtà era solo una leggenda ci sono rimasta un po’ ri sognigiorni, o quella sui quali correre incominciando a pensare alle così ma le mille luci che già adornano le strade e male, ma sono stata ugualmente felice perché grazie anni ci ièmille diventata tante piccole tappe dainraggiungere in ciquesto inverno. suoni che ci accompagnano questi giorni, all’averci creduto, avevo passato tanti momenti felici. conoscere solo noi. accompagnano verso momenti di festa che non hanno rdere uguali. di vista ci porteremo spiritoCrescendo estivo, ho tramandato alle mie figlie questa storia Perché’ Iil primi fascinomesi del natale è grandedentro magicoloed mando chilometri e complici le belle giornate, ma con l’arrivo dele freddo intramontabile. fino a quando lo hanno scoperto ho rivissuto quelle esto vagare in spazi va via via scemando, ognuno di noi avrà emozioni una sua condividendole con loro, ora che sono Il caratteristico colore del natale è per me il bianco lo attendiamo per “classifica” e noi, per il bene di chi ci sta cresciute accanto, non mi resta che cercare di mantenere intatto come la neve che si associa a questa festività ma non n auto osolo, sui vagoni faremo in modo di la giusta tutto,del momento dove ritrovarsi, dopo un altro ilasenso questa festa è caratterizzata da dare tanti colori, traimportanza luci, bus dove è l’unico siper affrontare il ritorno, sono le cose, anno ma passato, a tracciare le somme di quanto è stato, e decorazioni, pensa subito meglio alle luminarie chetante danno oppure trascinando ecco alcune basi di quotidianità da tenere presente per capire cosa abbiamo fatto bene, cosa potevamo alle città un aspetto festoso colorato e natalizio, con i sotto preparativi di noi per in cercando di farne uso: fare meglio e cosa invece, decisamente è da non rifare, ogni casa perché è usanza addobbare ngolo all’altro uniti come una famiglia deve essere, pur in una realtà questo della luogo con luci, presepi e alberi di natale decorati n alzarci. 1) Limita di mangiare quegli alimenti che ti dicono con palline o addobbi pendenti. dove il natale è diventato dell’opulenza e dei regali l’anno il nostro fanno male e magari lo hai verificato, come frumento inutili. Questo periodo diventa così il più luminoso dell’anno

quello in cui tutto e latte, ad esempio, è inutile continuare a ripetersi che dal punto di vista visivo ma è dentro di noi che Anche quest’anno i più sono a pensare a cosa regalare, difichiamo, con le è la cosa giusta, fallo.

dobbiamo trovare queste luci perché in realtà, per luci si andando in giro per i negozi e come al solito si stiamo intendono quelle che risplendono dentro ogni persona perdendo il meglio di questa festa, scordando così che ma ma efinisce, e 2) felici Fai lain tua dose di movimento quotidiana. Vivi che le rendono questo magico periodo il natale non è fatto solo di doni.

er i più ricomincia nel verde fin quando il tempo te lo permette, non hai Tuttavia in questo periodo una cosa buona c’è sempre, periodo Trasmettendo estivo ci molta scuse. serenità. è forse l’occasione più sentita che riesce a riunire tutta nciare eCome così a un nontempo quando si festeggiava il natale in la famiglia, are anche per 3)e prevaleva Risparmia qualcosa e emettilo come dovremmo vivere questi momenti al meglio modosesemplice la festa religiosa la messada parte con quel fascino che ha solo il natale, lasciando che i di mezzanotte il cuore. re, le situazioni da riscaldava fondo “desideri”. doni siano semplicemente un qualcosa in più ma non i quelle Era giornaliere il momento dell’anno dove ci si trovava in armonia, il necessario. r riuscireun’occasione a farcene per 4) ritrovare Mantienii la camera ordine. I vestiti propri cariinaddobbando un vanno messi lo abbiamo acquistato apposta onvinciamo chemolto se nell’armadio, Auguri Manuela presepe semplice comeindafondo tradizione, e quando perenne “siesta”, e non è un ornamento, in generale, tieni liberi i scaffali e inconcludente, e da cose inutili farai pure meglio a riordinare.

44

BRESCIAUP BRESCIAUP


5

BRESCIAUP


correspondent

Emanuele Zarcone

Natale & Famiglia CONNUBIO PERFETTO

Il Natale dovrebbe essere, per i cristiani e per tutti

vicine che dovrebbero rappresentare solo una piccola

gli uomini di buona volontà, la festa in cui si celebra

manifestazione di affetto, talvolta diventano un vero

la nascita di Gesù e quindi un momento di grande

incubo che ci opprime. La gente si aggira per negozi

gioia e di unità. Dovrebbe rappresentare una pausa

e supermercati in modo frenetico e così, quello che

di riflessione, un periodo in cui ciascuno possa

dovrebbe essere un momento di autentico ripensamento

accantonare il quotidiano con tutto lo stress che lo

della propria vita e di come ci rapportiamo con gli altri,

accompagna e dedicarsi allo spirito: solo tralasciando le

diventa uno dei momenti più brutti dell’anno. Con la

preoccupazioni materiali si riesce ad avvertire la felicità

crisi che ci attanaglia, tutti saranno anche più incattiviti,

per la venuta di Cristo sulla terra, a comprendere il vero

perché non possono soddisfare le proprie aspettative e

significato e quindi a capire come questo avvenimento

così, la giornata diventa ancora più deprimente.

dovrebbe condizionare il nostro agire. Questa festa è stata poi adottata in senso generale anche da chi non è cristiano, ma vive in un paese di tradizione cristiana ed ha assunto il significato di giornata di fraternità e unità tra i popoli. Ecco perché a Natale ci si scambiano auguri e ci si dovrebbe trovare con parenti, amici, con chi è solo per sentirci più uniti e comunicarci quell’affetto, che c’è anche durante l’anno, ma non si ha tempo di esprimere. Purtroppo il materialismo del mondo in cui viviamo ha trasformato questa festa in un rito pagano dedicato alla falsa bontà! (si dice che a Natale siamo tutti più buoni), all’ipocrisia, all’acquisto insensato e frenetico, e anche i regali che decidiamo di fare alle persone che ci sono

66

BRESCIAUP BRESCIAUP

E se invece pensiamo al contrario? Magari la gente non potendo spendere potrebbe riscoprire il vero valore del Natale e ritrovarsi più vicino agli altri, a chi ha bisogno, a chi vive accanto e di cui neppure ce ne accorgiamo, a chi vive realtà più tremende come le guerre, le carestie, la fame e forse potremmo per una volta non essere carichi di nervosismo e di insofferenza verso noi stessi e gli altri. A Natale il regalo più bello è famiglia, è poter trovare ogni giorno al proprio i nostri cari e l’amore dei loro cuori. Auguri a tutti! Emanuele Zarcone


7

BRESCIAUP


Cover

RUBRICHE

30

SOMMARIO dicembre 2017

14 DUE CHIACCHIERE CON... Maria Verderio 20 CONFARTIGIANATO - Eugenio Massetti 22 ELEZIONE 2018 - Antonio Russo 28 POESIA - Tuly Sigalini 30 MOTO AVVENTURE - Simone Mor 34 STUDIO CAPPIELLO - Roberto Cappiello 38 ANTICO EGITTO - Edward Battisti 60 STUDIO LUMINI - Emanuele Lumini 62 NATUROPATIA & BENESSERE - Barbara Bet 64 ESSERE BENESSERE - Diego Baiano 66 MOTORI UP - Attilio Tantini 68 CINEMA UP - Clelia Comunian

18

70 CARICATURA - Alessandro Arrighini 74 ARTE UP - Pietro Bazzoli 82 IL MIO PUNTO G - Gloria Del Vecchio 85 MODELLA DEL MESE 88 TECNOLOGIE & MARKETING - Sidoine Assignon 94 CONSIGLI DA MATRIMONIO - Chicca Baroni 96 OROSCOPO - Pillole di stelle ... 2018

REDAZIONALI 72 76 80 86 92

Intervista allo stilista Dimitar Dradi Miss Up Quattro chiacchiere con Silvia Brindisi L’energia incontenibile Maurizio Miri

40

in copertina studio associato lazzaroni

Consulenti del lavoro dal 1947

EVENTS 46 Presentazione JAGUAR X-PACE 48 SESTINO BEACH -Compleanno Mirko e Anselmo 50 MARIUCIA - Compleanno Mara 52 ITALIAN CONCEPT - Miss & Mister model 2017 54 MAISON Cò - Costruisci l’evento 56 Bosco Corsica Christmas party 58 MAIN presenta Camila

74

72


38 92

STUDIO DENTISTICO

Dott. Cavagnini Mauro 37

76

86

66

VI AUGURA BUONE FESTE Da 15 anni a Prevalle (BS), in Via Bonsignori, 84 Tel. 030 603113 Aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00


BRESCIAUP BRESCIA UP BRESCIA UP, PERIODICO MENSILE DI INFORMAZIONE LOCALE ISCRIZIONE PRESSO IL TRIBUNALE DI BRESCIA\ N° 37/2007 DELL’8 SETTEMBRE 2007

DIRETTORE RESPONSABILE

Renata Sortino (info@bresciaup.it)

CAPOREDATTORE

Manuela Prestini (info@duesseadv.it)

REDAZIONE E UFFICIO STAMPA

Antonio Russo

(info@bresciaup.it) DIRETTORE EDITORIALE & MARKETING

Emanuele Zarcone (info@bresciaup.it)

GRAFICA E IMPAGINAZIONE

Anita Veres

(ufficiografico@bresciaup.it) SOCIAL

Sidoine Assignon

(bresciaupvideos@gmail.com) MARKETING

DESTINATO A RIEQUILIBRARE LE CARENZE O

INTEGRATORE PROENERGETICO DI CREATINA, L-ARGININA, VITAMINE E SALI MINERALI

GLI AUMENTATI FABBISOGNI CHE SI VERIFICANO IN CONSEGUENZA DI UNA DIETA SQUILIBRATA.

Mauro Bonometti (info@bresciaup.it) STAMPA

Staged SRL PHOTO

Selene Zarcone Sidass Attilio Feder Riccardo Guerini StudioUp Patrick Merighi Filippo Venezia COLLABORATORI Chicca Baroni, Gloria Del Vecchio, Edward Battisti, Rossano Caffi, Roberto Cappiello, Anthony Le, Emanuele Lumini, Simone Mor, Attilio Tantini REDAZIONE

Via Orzinuovi 10 - Brescia Tel. 339/ 6836770 ABBONAMENTI

www.bresciaup.it E-mail: info@bresciaup.it


11 BRESCIAUP


Domenico Fe rrari

WHISTLEBLOWING

Un segno di civiltà…

Il whistleblowing (colui che fischia in italiano) è un termine mutuato dagli Usa è legge anche in Italia che era già stato introdotto nel 2012 ma riguardava solo il settore privato e non tutelava l’identità del segnalatore. La nuova misura si propone di approntare nuove tutele a chi, nell’ambito della propria posizione si trovi a denunciare degli illeciti. Questa norma è stata definita da più parti come storica e di civiltà, in particolare la misura prevede che, chi denunci una condotta illecita non potrà essere licenziato, de mansionato, mobbizzato e subire qualsiasi angheria. La misura oltre che valere nel settore pubblico si applicherà anche nell’ambito privato pur se con alcuni limiti. Si prevede l’inserimento sul posto in caso di licenziamento oltre al risarcimento del danno subito in conseguenza dello stesso. Per tutelare il soggetto che segnale un illecito è previsto

12 BRESCIAUP

che esso rimanga anonimo, anche se non sono ammesse denunce anonime. In caso di fondatezza della stessa se per la tutela dell’incolpato è necessaria la conoscenza dell’identità del segnalante, la segnalazione potrà essere usata solo nel caso quest’ultimo accetti di rilevare la propria generalità. L’Anac (Autorità nazionale anticorruzione) Potrà irrogare le dovute sanzioni nel caso in cui viene accertato che colui il quale ha effettuato al segnalazioni abbia subito discriminazioni oltre ai soggetti che non hanno preso provvedimenti dopo aver appreso dell’illecito. Le tutele approntate al soggetto vengono a cessare nel caso in cui si dimostri che la segnalazione è priva di fondamento. Il provvedimento ci permetterà di risalire le classifiche sull’anticorruzione dove nel 2017 l’Italia si è trovata dietro la Romania poiché nel frattempo si era dotata di una norma in materia.


®

PERMANENT MAKE UP

TRATTAMENTI TRUCCO PERMANENTE • Infoltimento sopraccigliare • Eye-liner • Eye-liner sfumato (effetto ombretto) • Infracigliare occhio (effetto mascara) • Contorno labbra con sfumatura (effetto naturale) • Riempimento labbra full lips (effetto rossetto) • Restyling forme e colore lavori di altri operatori • Supporto di laseristi esperti per la rimozione del lavoro errato • Trattamenti di dermopigmentazione • Trattamenti di dermopigmentazione paramedicale (Areola, cicatrici, macchie, ecc...)

Via Marconi, 110 Padenghe - Tel. 380 2650767 - lauraognissanti.it

15-16 December 2017

Monte-Carlo, Principato di Monaco Permanent makeup consultancy, advanced permanent makeup treatments Conseil permanent en matière de maquillage, traitements de maquillage permanent avancés

ACADEMY

13 BRESCIAUP


è senz’altro quella che mi ha dato maggior popolarità, ma da sempre ho lavorato contemporaneamente “dietro le quinte” ed è un lavoro straordinario. Mi sono occupato di direzione creativa, di regia, di scrittura sia per sceneggiature sia per programmi Tv. Mi piacciono entrambe le cose, non ne ho una preferita. Anzi, devo ammettere che entrambe soddisfano diversi aspetti del mio carattere. D. Hai interpretato svariati personaggi. A quale sei rimasto maggiormente affezionato? Perché? In effetti i personaggi che mi sono stati affidati sono molti e molto diversi. Ma non ce n’è uno preferito. Devo ammettere che sono affezionato ad ognuno di essi perché ogni sceneggiatura, ogni set, ogni collega mi ha permesso di crescere. D. Qual è il valore in cui credi fermamente?

DUE CHIACCHIERE CON... FRANCESCO

STELLA

Una carriera che si divide tra recitazione e lavoro dietro le quinte: Francesco Stella ha iniziato in teatro. La notorietà arriva intepretando l’agente Gallo nella prima stagione de “Il commissario Montalbano”. Da quel momento un susseguirsi di successi, ruoli televisivi e teatrali, spot pubblicitari. Tra le serie più note “Un posto al sole”, “Cento vetrine”, “La squadra”. Ed è stato anche finalista ai David di Donatello del 2003. Ma ciò che colpisce in Francesco è la sua umiltà, una velata timidezza unita alla consapevolezza della sua professionalità. Ne esce il ritratto di un uomo disponibile e profondo, capace sì di riconoscere la sua fortuna, ma senza dimenticare che i frutti e il successo professionale arrivano attraverso la dedizione, lo studio e l’impegno quotidiano. D. Un artista completo che lavora sia come attore, sia dietro le quinte. Ma qual è la tua vera passione, la più autentica?

L’onestà. Se sei onesto nella vita lo si vede anche nel lavoro. D. Bellezza e bravura: l’aspetto estetico ti ha aiutato o ritieni che in qualche modo abbia potuto ostacolarti e oscurare le tue capacità? Intanto grazie per il complimento! A dire il vero non me ne sono mai preoccupato. Non ho mai puntato sull’aspetto fisico... quello cambia e la bellezza svanisce col tempo. Ho sempre preferito crescere professionalmente e mettere dei pilastri stabili al mio lavoro. D. Una giornata tipo di Francesco e il momento che in assoluto preferisci... Al momento, per fortuna, sto lavorando tutti i giorni, quindi la mia giornata è abbastanza cadenzata: direi colazione e poi di corsa al lavoro fino a sera. I momenti più belli cerco di vivermeli la sera, con le persone che amo! E quando Francesco Stella parla del suo lavoro, i suoi occhi si illuminano. Ma ancor di più quando fa cenno ai suoi amori. E, prendendo in prestito le parole di del grande Pino Daniele nel brano “Cosa penserai di me” (del 1999, in cui Francesco Stella è stato protagonista del videoclip): “...Tutte le persone / Hanno un batticuore / Se segui il ritmo amore / Arriverai da me / (...) Forse è proprio amore / La terra intorno al sole / La gioia ed il dolore / In questa vita qua / Parlami un po’ anche di te”...

In realtà da sempre coltivo entrambe le passioni. Il lavoro da attore è forse la parte di me che più si conosce,

2 chiacchiere con...

14 BRESCIAUP

A cura di

Maria Verderio


15 BRESCIAUP


16 BRESCIAUP


17 BRESCIAUP


STUDIO ASSOCIATO LAZZARONI

TRE GENERAZIONI DI CONSULENTI DEL LAVORO Siamo qui oggi con la seconda e terza generazione di questa famiglia di Consulenti del Lavoro, il Rag. Edoardo Lazzaroni e la Dott.ssa Clara Lazzaroni. Il fondatore e artefice di questa “tradizione” è Anselmo Lazzaroni, papà e nonno degli attuali soci, che iniziò a svolgere questa professione nell’aprile del 1947 all’età di 29 anni, aprendo un piccolo studio a Ospitaletto, paese in cui si era trasferito da Timoline di Corte Franca per seguire la moglie Lina, che era diventata ostetrica del paese. Alcuni anni dopo decide di ingrandirsi e apre uno studio anche a Brescia in via Antiche Mura, trasferendosi poi in contrada Cavalletto con il collega Cortellino con cui inizia una proficua collaborazione. La mole di lavoro e l’impegno che però gli richiede lo studio di Ospitaletto lo costringono qualche anno dopo a lasciare Brescia e a proseguire nello studio principale. EDOARDO QUANDO HA DECISO CHE AVREBBE FATTO LO STESSO LAVORO DI SUO PADRE? Fin da piccolo, quando lo accompagnavo nello studio di Brescia o dai clienti e aiutandolo in ufficio durante le vacanze scolastiche. Mi sono diplomato Ragioniere nel 1967, ho svolto il servizio militare, richiedendo permessi per aiutare mio papà nel lavoro d’ufficio durante i periodi di picco lavorativo. Nel 1971 ho superato l’Esame di Stato e mi sono iscritto all’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Brescia. Nel 1972 mio padre si è ammalato e ci ha lasciati nel febbraio del 1975 e da quel momento ho iniziato ad essere il Consulente

18 BRESCIAUP

di riferimento dello Studio, alternando periodi di lavoro intenso a momenti di svago, coltivando la mia più grande passione, che mi accompagna ancora oggi, quella per le corse automobilistiche, che tra l’altro mi ha anche fatto conoscere mia moglie Annalisa, sposata nel 1981. Nel 1982 nasce mia figlia Clara a cui ho sempre consigliato di fare qualsiasi lavoro fuorché il mio, poiché volevo che si sentisse libera di scegliere cosa fare da grande, senza alcun condizionamento. E INVECE CLARA… E invece ho sempre saputo che avrei fatto questo nella vita! Il motivo principale e costante per cui ho scelto questa professione è stato l’orgoglio di proseguire una tradizione che non volevo si interrompesse. Sono molto legata alla mia famiglia e per me portare avanti il nostro cognome in questa professione era, ed è, molto importante. Per questo ho frequentato la facoltà di Giurisprudenza, indirizzo “Consulenti del Lavoro e delle relazioni industriali” qui nella nostra Città e, conclusi gli studi e il praticantato necessario per poter accedere alla professione, nel 2008 ho superato l’Esame di Stato e mi sono iscritta all’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Brescia e da lì è iniziata l’avventura, che non si è interrotta nemmeno nel 2012 quando è nato Giulio, mio figlio, che ha varcato la soglia dello Studio quando aveva 5 giorni e ha trascorso i primi mesi della sua vita sulla mia scrivania, perché essere una libera professionista vuol dire anche saper conciliare vita professionale e famiglia e quale miglior modo se non


fargli respirare subito l’aria di uno Studio professionale. La nostra è un’attività ricca di stimoli ogni giorno, non mancano le preoccupazioni, ma sono sicuramente maggiori le soddisfazioni…infatti dico sempre che, per mia fortuna, il mio lavoro è una delle mie più grandi passioni; l’ho scelto con la razionalità e col cuore, con l’incoscienza di un’adolescente, ma ogni giorno me ne innamoro un po’di più. DI COSA VI OCCUPATE PRINCIPALMENTE? Il nostro Studio si occupa di consulenza alle Aziende in ambito giuridico-economico, esplicando le funzioni principali nella gestione del personale dal punto di vista amministrativo, quali elaborazione buste paga e relativi adempimenti e gestione di tutti gli aspetti contabili, economici, giuridici, assicurativi, previdenziali e sociali correlati ai rapporti di lavoro. Ci occupiamo della consulenza in materia di diritto del lavoro, diritto sindacale, legislazione sociale e previdenziale. Offriamo inoltre assistenza nelle controversie in materia di lavoro e di

contenzioso con gli istituti previdenziali, assicurativi e ispettivi del lavoro. La nostra è una professione piena di variabili e in continua evoluzione e per rispondere al meglio alle esigenze dei nostri clienti, alcuni dei quali veramente storici, ci avvaliamo della collaborazione del nostro Staff di cui fanno parte Rosa, Anna, Daniela, Filippo e Daniela. TRE GENERAZIONI DI CONSULENTI DEL LAVORO, DAL 1947…QUINDI QUEST’ ANNO SONO 70 ANNI Esatto, i primi 70 anni, e festeggeremo questo traguardo il 14 dicembre a Borgo Santa Giulia con clienti e collaboratori, perché se siamo arrivati fin qui, è di sicuro grazie alla nostra passione e al nostro impegno costante, ma soprattutto dobbiamo ringraziare coloro che hanno deciso di affidarsi a noi come Consulenti per le loro attività ed, inoltre, tutti quei professionisti che collaborano con noi, supportandoci e affiancandoci nel nostro lavoro.

19 BRESCIAUP


CONFARTIGIANATO: PRESENTATO IL NUOVO SERVIZIO DI WELFARE

Per il presidente Massetti: «Welfare aziendale, sfida e risorsa per imprese e lavoratori» Oggi si sente molto parlare di welfare. Ma ne conosciamo davvero il significato? Letteralmente si tratta di “un sistema sociale volto a garantire a tutti i cittadini la fruizione dei servizi sociali ritenuti indispensabili”. Ma questo sistema, oggi, è veramente efficiente? LA PROPOSTA Confartigianato Brescia ha lanciato il suo progetto di welfare aziendale e una piattaforma digitale per l’assistenza sanitaria personalizzata rivolto a imprese, dipendenti e i loro famigliari, in un convegno pubblico nell’Auditorium di via Orzinuovi alla presenza del presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti e del segretario generale di Confartigianato Brescia Carlo Piccinato, del responsabile Area Lavoro Michele Turrini e di Davide Moccia di MBS Consulting. LE FORMULE Le formule sono diverse: erogazione di servizi o benefit di natura sociale, per il tempo libero e per vari acquisti. Un sostegno concreto che passa dall’ambito dell’assistenza sanitaria per la famiglia, per gli anziani e i non autosufficienti, ma anche per l’istruzione, la previdenza integrativa, la cultura e il benessere in generale della persona. Per il presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti: «Il welfare è una sfida essenziale per l’Italia. È una condizione

Via Orzinuovi, n. 28 - Brescia www.confartigianato.bs.it

20 BRESCIAUP

per far ritrovare le ragioni della cooperazione e delle responsabilità personali colletive di una comunità. Confartigianato è impegnata attivamente in questo percorso e Brescia in primis, con soluzioni concrete come il nuovo servizio di welfare aziendale. Un’opportunità per le imprese che migliorerà e stimolerà il clima aziendale e della produttività e un vantaggio per dipendenti e loro famigliari. Introdurre l’welfare aziendale non si traduce solo in vantaggi fiscali, ma nella possiblità di includere moltissime categorie di spesa che si aggiungono, oltre alla salute, al benessere e alla prevenzione della persona: dalla mensa, ai testi scolastici, passando per le attività culturali e ricreative» conclude Massetti. L’APP Ecco, per esempio il senso della realizzazione della app “Visitami” (www.visitamiapp.com), piattaforma digitale di servizi sanitari come la prenotazione di visite in tempo reale, un sistema gratuito e innovativo, a disposizione 24 ore su 24, supportato dall’esperienza dei professionisti di Confartigianato Brescia che, da oggi, sono impegnati attivamente per progettare innovativi piani di welfare aziendale su misura delle imprese.

Eugenio Massetti

Presidente Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia


21 BRESCIAUP


correspondent

Antonio Russo

Elezioni 2018:

che futuro c’è… Le elezioni politiche sono vicinissime ed i partiti, in perenne campagna elettorale, iniziano a sparare le loro cartucce più forti in vista del traguardo più importante. Inutile ricordare che oggi, la rete e i social network ospitano e veicolano una parte cospicua del messaggio politico-istituzionale nonché della propaganda elettorale, e che le piattaforme digitali hanno spinto le varie forze in gioco a regolare di conseguenza il loro approccio all’elettorato. Alcuni, come il M5s, padroneggiando il campo di battaglia, altri meno vittoriosi e convincenti. Ma quali sono i partiti che vincono la sfida della comunicazione 2.0 e quelli che invece arrancano? M5sPer primi hanno intuito il potere immenso della Rete e per primi hanno saputo sfruttarla per crescere in fatto di consensi e di capillarizzazione, coinvolgendo simpatizzanti e attivisti di tutta Italia. Il Partito Democratico, dominato dalla personalità prorompente di quello che fino a poco tempo fa era ritenuto un grandissimo comunicatore, ovvero Matteo Renzi, si trova oggi a un’impasse per quanto riguarda la comunicazione politica e la propaganda, complice anche la sconfitta referendaria, autentico spartiacque storico. Lega-Forza Italia-Fratelli d’Italia, le tre anime che compongono il Centrodestra, impegnato in prove tecniche per la riunificazione in vista della vittoria alle elezioni del 2018, sono caratterizzate da una comunicazione semplice ed essenziale, piuttosto simile a quella grillina, che sfrutta perlopiù la leva dell’indignazione e della protesta tout court contro il Governo e contro il Partito Democratico in primis. La comunicazione del partito di Massimo D’Alema, Pierluigi Bersani e Roberto Speranza, forza politica ancor

22 BRESCIAUP

più antipiddina dello stesso m5s, si fonda essenzialmente sulla distruzione e denigrazione di Renzi e del Pd senza esprimere niente di costruttivo. Irrilevante sui social network, MdP fa invece il bello e il cattivo tempo in Tv alternandosi con il M5s per attaccare governo e partito democratico di cui prima faceva parte integrante e di cui ha condiviso le stesse scelte che adesso insulta. Mentre Bersani dimostra di non aver imparato nulla dal flop clamoroso dell’imbarazzante retorica del giaguaro e forse per burla, forse per velleità di showman inespresse, non è dato sapere continua a inventarsi strampalate metafore animalier che scatenano l’ilarità della rete senza però rosicchiare un solo voto in più. Comunicativamente e iconograficamente vecchi, vecchissimi, in sostanza mummie viventi malgrado Speranza abbia solo 38 anni, al confronto delle quali il pur l’ottantenne Berlusconi appare un roseo neonato.


23 BRESCIAUP


Tanti Auguri di buone feste dal tuo parrucchiere. ...Think Green!

24 BRESCIAUP


BIOKALE’ COSMESI srl - VIA DELLA MUSIA 50-54 - 25135 S. EUFEMIA BRESCIA - TEL. 030.3760222-2350026 Mail. info@biokalecosmesi.it

SITO. www.biokalecosmesi.it

FB: biokale cosmesi – biokale comunityBRESCIAUP

25


VIGNETTA

di Riky Modena

Buon Natale e felice Anno Nuovo 26 BRESCIAUP


27 BRESCIAUP


Sirene Tracce leggere, come orme di gabbiani,

ho lasciato sulla sabbia e sei passato senza vederle. Allora ho dipinto il cielo con i colori dei miei sogni e mi è parso di coglierne il riflesso nei tuoi occhi.

Ho suonato poi le melodie che portavo dentro da sempre e ti sei fermato un attimo, assorto, ad ascoltarle. Ho scritto parole sui muri al tuo passaggio e ti ho visto, incantato, a leggerle di nascosto. Ho danzato per te, quando i tuoi pensieri volavano lontani e ti ho spiato, mentre ti si addolciva lo sguardo. Ho scavato gallerie intorno al mio cuore per facilitarti la strada sperando di trovarle anche verso il tuo ed è stato allora che mi sono persa, mentre canti di sirena vibravano nell’aria e il loro eco ti portava verso il mare ...

Poesia di

Tuly Sigalini 28 BRESCIAUP


Vi augura buone feste

www.gabrieleacconciature.it

Su appuntamento:

Via Mantova, 78 - 25123 Brescia - Italy Tel. 030 42090 29 BRESCIAUP


Capitolo dieci: “Montalbano sono!” ( uno )

Quando in Primavera 2016, io e il mio collega di viaggio decidemmo dove e cosa vedere durante il viaggio estivo con le nostre due ruote, la scelta fu abbastanza semplice, perché in quel periodo, erano appena finiti gli episodi in TV del Commissario Montalbano. Entrambi appassionati di questa serie televisiva, e dei magnifici posti utilizzati durante le riprese, scegliemmo quindi di vedere dal vivo cioè che in Tv ci pareva meraviglioso. La giornata di oggi è dedicata quindi ad una “ full immersion “ nelle location della serie già citata sopra. Raggiungiamo di buon mattina la cittadina di Scicli, che dal nostro punto base, Caltagirone, dista circa un’ora e mezza di strada. Parcheggiamo le moto nella vastissima Piazza Italia e ci addentriamo a piedi in questa splendida cittadina Patrimonio dell’Unesco dove il barocco è presente in quasi tutti i palazzi. Vicinissimi alla piazza chiediamo informazioni a delle persone del posto su come arrivare al “ commissariato “, e ricevute le perfette indicazioni ci consigliano prima di visitare una delle cose che rende unica Scicli in tutto il mondo. L’eccellenza scultorea si trova all’interno della Chiesa Madre, ora diventata Chiesa di San Matteo, e trattasi di una rappresentazione unica di una “ Madonna guerriera “ chiamata appunto la “ Madonna delle Milizie “, nonché patrona e protettrice della città di Scicli.

Il palazzo del “ Commissariato di Vigata “ è in effetti il Palazzo Municipale di Scicli, ed all’interno la “ Stanza del Questore “ è nella realtà l’ufficio del Sindaco. Ci sediamo al bar di fronte e chiudendo gli occhi cerco di immaginarmi all’interno di una scena vista più volte seduto comodamente a casa sul divano. Vengo svegliato bruscamente dal cameriere che ci chiede cosa vogliamo ordinare, e ne approfittiamo per chiedere aneddoti sulle riprese televisive che lui ha vissuto direttamente. Il cameriere ci riferisce che grazie anche agli sceneggiati del “ Commissario “ Scicli ha avuto un incremento di turisti affezionati a Montalbano, e tali riflessi si sono ampliati a tutte le città che hanno ospitato le riprese televisive. Seduti comodi con le nostre birre osserviamo i numerosi turisti che si fermano sui gradini del palazzo per le foto ricordo, e tutto sembra fermarsi, come ad aspettare qualcosa o qualcuno. Aspettare che dalla lunga via laterale spunti ad un tratto una vissuta Fiat Tipo scura, che scenda il Commissario e che venendoci incontro si presenti: “ Buongiorno, Montalbano sono ! “ Montalbano chiede informazioni sulla via Togliatti. Il contadino risponde: “A secondo. Se la prendere a scendere è via De Gasperi, se la prende a salire è via Togliatti”. Montalbano: ” Conosce Tarantino?” Il contadino: “A secondo chi me lo chiede. Se me lo chiede lei no, perché ce l’ha scritto in fronte che è sbirro!” Tratto dal libro di Andrea Camilleri Il Senso del Tatto

Scambiamo due parole con una signora all’interno della chiesa che ci racconta gli aneddoti sulla venerazione e sui particolari festeggiamenti che si ripetono ogni fine Maggio e poi proseguiamo il nostro tour più terreno.

motoavventure A cura di

30 BRESCIAUP

Simone Mor


31 BRESCIAUP


BAGNOLO MELLA BRESCIA

CHIARI DESENZANO MANERBIO ORZINUOVI RONCADELLE

VIA GRAMSHI 2/D VIA VALLE CAMONICA 16/C VIA SANT’EUFEMIA 210 VIA ZARA 66/A VIA VITT. VENETO 25-27 VIA MELLINI 11 VIA MELLA 6/A VIA S.MARTINO DEL CARSO 6 VIA LUIGI EINAUDI 3 VIA VITT. EMANUELE II 10

09:00-04:00 10:00-03:00 10:00-02:00 10:00-02:00 10:00-02:00 09:00-04:00 H 24 H 24 H 24 10:00-05:00

ADMIRALCLUB.IT


NUOVE APERTURE

B R E S C I A - V i a S a n t ‘ Eu f e m i a , 2 1 0

DESENZANO - Via Mella, 6


DIAMANTI E BANCHE: pesanti i profili di scorrettezza sanzionati dall’Authority. Intesa San Paolo corre ai ripari

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha comunicato la conclusione delle due istruttorie avviate sul tema proprio a seguito della prima trasmissione tv Rai andata in onda ad ottobre 2016 e che hanno portato a ritenere gravemente ingannevoli e omissive le modalità di offerta dei diamanti da investimento da parte di Intermarket Diamond Business (Idb) e Diamond Private Investment (Dpi), anche attraverso gli istituti di credito con i quali rispettivamente operavano: Unicredit e Banco BPM, Intesa Sanpaolo e Banca Monte dei Paschi di Siena. Le sanzioni pecuniarie irrogate ammontano a: 2 milioni per Idb; 4 milioni per Unicredit; 3,35 milioni per Banco Bpm. 1 milione per Dpi; 3 milioni per Banca Intesa Sanpaolo; 2 milioni per Banca Mps. I profili di scorrettezza riscontrati per entrambe le società hanno riguardato le informazioni ingannevoli e omissive diffuse attraverso il sito e il materiale promozionale dalle stesse predisposto in merito: a) al prezzo di vendita dei diamanti, presentato come quotazione di mercato, frutto di una rilevazione oggettiva pubblicata sui principali giornali economici; b) all’andamento del mercato dei diamanti, rappresentato in stabile e costante crescita; c) all’agevole liquidabilità e rivendibilità dei diamanti alle quotazioni indicate e con una tempistica certa; e d) alla qualifica dei professionisti come leader di mercato. Ad impressionare è l’accertamento, da parte dell’Antitrust, dell’esistenza di una vendita di natura piramidale. Si legge infatti che “alla luce delle risultanze istruttorie è emerso che le quotazioni di mercato erano i prezzi di vendita liberamente determinati dai professionisti in misura ampiamente superiore al costo di acquisto della pietra e ai benchmark internazionali di riferimento (Rapaport e IDEX); l’andamento delle quotazioni era l’andamento del prezzo di vendita delle imprese annualmente e progressivamente aumentato dai venditori; e le prospettive di liquidabilità e rivendibilità erano unicamente legate alla possibilità che il professionista trovasse altri consumatori all’interno del proprio circuito”.

Venendo alle banche complici, si apprende che “gli istituti di credito, principale canale di vendita dei diamanti per entrambe le imprese, utilizzando il materiale informativo predisposto da Idb e Dpi, proponevano l’investimento a una specifica fascia della propria clientela interessata all’acquisto dei diamanti come un bene rifugio e a diversificare i propri investimenti. (...) Il fatto che l’investimento fosse proposto da parte del personale bancario e la presenza del personale bancario agli incontri tra i due professionisti e i clienti, forniva ampia credibilità alle informazioni contenute nel materiale promozionale delle due società, determinando molti consumatori all’acquisto senza effettuare ulteriori accertamenti”. Tutto ciò conferma la nostra iniziale definizione riguardante le banche che nella vicenda sono state complici consapevoli di una vendita piramidale di diamanti. Cosa fare adesso? Come detto all’indomani del primo servizio della trasmissione Report della Rai, il 20 ottobre del 2016, il discorso è assai semplice: le banche devono risarcire tutti i clienti. Ora che le sanzioni sono pervenute, sebbene ricordiamo che sono appellabili da parte di tutti i soggetti, si ha un’arma consistente in più per reclamare verso le banche complici consapevoli della vendita piramidale di diamanti. Ed è ciò che ora Aduc inizierà a fare per conto dei sempre più numerosi clienti che da un anno si rivolgono a noi. Un’ulteriore conferma che siamo sulla strada giusta, semmai ve ne fosse bisogno, deriva anche dalla scelta di Intesa San Paolo, che abbiamo appreso da un comunicato di qualche giorno fa a cura dell’Agenzia Reuters, di impegnarsi a riacquistare i diamanti collocati ai propri clienti allo stesso prezzo pagato inizialmente. In particolare si parla di “impegno irrevocabile” al riacquisto delle pietre preziose (di qualsiasi qualità e dimensione) allo stesso prezzo pagato inizialmente, nel caso in cui un precedente tentativo di usufruire dei servizi di rivendita della DPI sia rimasto inevaso. Infine ricordiamo ai lettori e clienti che un’arma molto forte che non devono mai dimenticarsi di poter utilizzare è quella della concorrenza: una (presunta) grande banca non può affermare che non era a conoscenza del reale valore dei diamanti e di come lavorasse un suo partner commerciale. Se davvero fosse, vorrebbe dire che per i clienti è assai meglio non avere mai più a che fare con la (presunta) grande banca per alcun motivo. Ribadiamo, infine, il consiglio di non lasciare i diamanti in custodia presso la Idb e la Dpi.

per Info & COMMENTI Via Fratelli Lechi 13, Brescia

34

BRESCIAUP

Tel/Fax: 030 5030934 www.studiocappiello.it

A cura del Dottor

Roberto Cappiello

34


Renault Business Booster Tour.

Nuova Renault CAPTUR e Renault KADJAR

L’allestimento più adatteoSporter al tuo Live CrossoverMEGANE Renault Berlina

lavoro fa tappa vicino a casa tua.

Technology for success

Gamma Euro 6 da

Gamma CROSSOVER * o rottamazione In caso di permuta oppure

9.100 € * ** da 13.950 € 149 € al mese ** TASSO 0% ** E tagli 1.000 € dal prezzo

Nuova Gamma Renault MEGANE In caso di permuta o rottamazione

15.450 €*

da commerciali Renault. Veicoli

Il motore del tuo successo. 3 anni di KASKO a soli 300 €** ** Con Super finanziamento RENAULT SUPERCUT . Oltre oneri finanziari. 5,99% - TAEG 7,86% RENAULT Con Leasing Renault 36 mesi - TAEG 4%** TAN SUPER con finanziamento KASKO *** Usufruisci anche del super ammortamento del 140%TAN 5,99% • TAEG 8,13% Anche domenica Scopri i vantaggi della pronta consegna. Gamma veicoli commerciali Renault. Emissioni di CO2: da 112 a 249 g/km. Consumi (ciclo misto): da 4,3 a 9,5 l/100 km. Emissioni e consumi omologati. Foto non rappresentativa del prodotto. *Prezzo riferito a Renault KANGOO Compact 75km. Euro 6, IVA, messa su strada, IPT eg/km. contributo PFUed esclusi. Offerta valida nella concessionaria e nel periodo indicati di seguito. Gamma CROSSOVER. Consumi (ciclo misto): da 3,6 5,8 dCi l/100 Emissioni CO : da 95 a 130 Consumi emissioni omologati. Foto non rappresentativa del prodott o. Info Gamma MEGANE. Consumi (cicloExpress misto): da 3,5 aEnergy 6al/100 km. Emissioni didiCO 2:2 da 90 a 134 g/km. Consumi ed emissioni omologati. Foto non rappresentativa del prodotto. su www.promozioni.renault.it www.promozioni.renault.it **Esempio SUPER LEASING RENAULT su KANGOO Express Compact Energy dCi 75 Euro 6: totale imponibile vettura € 9.621,64, macrocanone € 3.491,36 (comprese spese gestione Info su *Prezzo riferito a Renault CAPTUR LIFE Energy TCe 90, scontato chiavi in mano, IVA inclusa, IPT e contributo PFU esclusi, valido in caso di ritiro di un usato o vett ura da rott amare e pratica € 300 e imposta di bollo in misura di legge), n. 35 canoni da € 149,03 comprensivi di: Estensione di Garanzia 5 anni o 100.000 km a € 393,44, in caso di adesione; riscatt *Prezzo riferito a Nuova MEGANE BERLINA LIFE Energy TCe 100, scontato chiavi in mano, IVA inclusa, IPT e contributo PFU esclusi, valido in caso di ritiro di un usato o vettdiura da o proprietà del cliente da presso la Rete Renault aderisce all’iniziativa. È una nostrasu offstrada erta valida fino off al 31/03/2017. € 1.996,99, 0% (tasso fisso)6da emesi, TAEG 4,00%; IPTpresso (calcolata su Provincia di aderisce Roma) eall’iniziativa. messa incluse, IVA esclusa. periodiche per via telematica. Salvo rott amare e diTAN proprietà delalmeno cliente almeno 6 SUPERCUT mesi, la che Rete Renault che È una nostra erta validaoInvio firott no amazione) alcomunicazioni 31/12/2016. **ESEMPIOFINRENAULT. DI FINANZIAMENTO RENAULT precontratt su Renault CAPTUR disponibile LIFE Energypresso TCe 90i apunti € 12.950 (in caso di permuta prezzonren.it; scontato chiavi in mano, IVA approvazione Documentazione uale ed assicurativa vendita della Rete RENAULT e sul sito www.fi messaggio pubblicitario con **ESEMPIO DI eFINANZIAMENTO SUPER KASKO RENAULT su Nuova MEGANE BERLINA LIFE Energy 100: anticipo € di 5.260, importo totale del credito 36 rate da inclusa, IPT contributo PFUvalida esclusi: anticipo € 2.400; importo totale delindicati credito € 10.550, 84 rate da € 188,87TCe comprensive, in caso adesione, di Finanziamento Protett€o 10.190, e Pack Service nalità promozionale. Offcaso erta nella concessionaria e nel periodo di seguito. € fi198,82 comprensive, in di adesione, di Finanziamento Protett oanni e Pack Service a € Kasko, 1.199 comprendente: 3 anni di assicurazione Furto e Incendio, 3 anni di assicurazione Kasko, 1 a € 1.199 comprendente: 3 anni di assicurazione Furto e Incendio, 3 di assicurazione 1 anno di Driver Insurance e estensione di garanzia fi no a 5 anni o 100.000 km. Interessi ***Previsto dalla Legge di Stabilità 2017. anno Driverimporto Insurance, Estensione Garanzia 3 anni o 80.000 e Manutenzione ordinaria 3 anni o 50.000 km.pratica Importo totale dovutodidal consumatore 13.583; TAN €di2.932, totale dovuto daldiconsumatore € 15.865; TAN km 5,99% (tasso fisso); TAEG 7,86%; spese istruttoria € 300 + imposta bollo in misura di€legge, spese di 5,99% incasso(tasso fisso);mensili TAEG€8,13%; Futuro Garantito 6.426 (rata finale); spese istruttoria FINRENAULT. pratica € 300Documentazione + imposta di bollo in misura di legge, spese di incasso mensili 3. Invio comunicazioni 3, invioValore comunicazioni periodiche€per via telematica. Salvo approvazione precontratt uale e assicurativa disponibile presso i€punti vendita della periodiche per via telematica. Salvo approvazione FINRENAULT. Documentazione precontratt uale ed assicurativa disponibile presso i punti vendita della Rete Renault convenzionati Rete Renault convenzionati FINRENAULT e sul sito www.finren.it. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. È una nostra offerta valida fino al 31/03/2017. FINRENAULT e sul sito www.finren.it. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. È una nostra offerta valida fino al 31/12/2016.

Ti aspettiamo dal xx al xx mese per presentarti le nostre offerte. CONCESSIONARIA RENAULT AUTOSPAZIO Via Armando Diaz, 10 - S.Zeno N. (BS) - Tel. 030 35 39 320 www.autospazio.it

E17_091_RL_XOVER_MARZO_210x297.indd 1

E16_383_RL_MEGANE ST_OPO DICEMBRE_210x297.indd 1

CONCESSIONARIA RENAULT AUTOSPAZIO S.P.A. a Socio Unico Via Armando Diaz, 10 - San Zeno N. (BS) - Tel. 030 35 39 320 www.autospazio.it

08/03/17 16:44

35 BRESCIAUP

30/11/16 11:16


A4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina 1

Vi augura buone feste

A4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 1Pagina 1 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina

4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina 1

Museo1000miglia 28/06/13 A4 Museo1000miglia 17:04 Pagina 128/06/13 17:04 Pagina 1

o1000miglia 28/06/13 A4 Museo1000miglia 17:04 Pagina 128/06/13 17:04 Pagina 1

A4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina 1

A4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina 1

MUSEO MILLE MIGLIA MUSEO MILLE MIGLIA MUSEO MIGLIA MUSEOMILLE MILLE MIGLIA MUSEO MUSEO MILLE MILLE MIGLIA MIGLIA MUSEO MUSEO MILLE MILLE MIGLIA MIGLIA M UU SSM EO OS E O U M ME U SEO

Visitate il Museo Mille Miglia eMiglia farete un “viaggio nel tem- nel VisitateVisitate Museo MilleMiglia Miglia fareteun “viaggio nel ililMille Museo Mille eun farete un “viaggio Visitate Museo Mille Miglia efarete farete unnel “viaggio neltem Visitate ililMuseo e eMiglia farete “viaggio Visitate il Museo Mille e un “viaggio nel tempo” alla scoperta della “corsa più bella del mondo”, po” alla scoperta della “corsa più bella del mondo”, attravertempo”po” allaalla scoperta delladella “corsa più“corsa bella del tempo” allascoperta scoperta della piùmondo”, bella delmondo”, mondo”, scoperta “corsa più più bella del mondo”, attraver tempo” alla della “corsa bella del attraverso l’esposizione di auto da collezione, oggetti, so l’esposizione di auto da collezione, oggetti, abbigliamento attraverso l’esposizione di auto da collezione, oggetti, attraverso l’esposizione di auto da collezione, oggetti, auto dadicollezione, oggetti, abbigliamento attraverso l’esposizione auto da collezione, oggetti, M U S Eabbigliamento O so Ml’esposizione U S eEefilmati O didell’epoca. dell’epoca. Meabbigliamento Ufilmati S Eabbigliamento O M filmati U S eEefilmati O abbigliamento filmati dell’epoca. dell’epoca. dell’epoca.

MUSEO MILLE MIGLIA MUSEO MILLE MIGLIA

Visitate il Museo eMille Visitate Miglia ildell’epoca. Museo e farete Mille un Miglia “viaggio e farete nel un “viaggio nel filmati

Visitate il Museo Mille Visitate Miglia il Museo e farete Mille un Miglia “viaggio e farete nel un “viaggio Mtempo” USEO alla alla “corsa della R scoperta I S Ttempo” Odella RA Nscoperta TpiùE bella & del“corsa Bmondo”, A Rpiù bella del mondo”,

nel

IE SOalla TRattraverso Oscoperta R A N TRdaEA &scoperta B bella Aoggetti, Rdadelcollezione, URl’esposizione SMille tempo” della alla “corsa della “corsa del mondo”, Visitate il M Museo Miglia farete un “viaggio nelN Ie S Ttempo” O Tpiù & Bmondo”, A Rpiù bella attraverso di auto l’esposizione collezione, diEauto oggetti,

RISTORANTE & BAR

Nella Taverna Mille potrete assaporare i gusti ed i sapori oggetti, Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare icollezione, gusti Visitate il Museo Millepiù Miglia e Miglia farete unl’esposizione “viaggio nel tempo” alla scoperta della “corsa bella del mondo”, attraverso l’esposizione attraverso di auto da collezione, di auto oggetti, da Nella Mille Miglia potrete assaporare i gusti abbigliamento eTaverna filmati abbigliamento dell’epoca. ebella filmati dell’epoca. Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare i gusti attraversotempo” l’esposizione diNella autodella da Taverna collezione, oggetti, alla scoperta “corsa più del mondo”, Mille potrete assaporare i gusti classici dellaclassici buona cucina, inMiglia un’atmosfera tranquilla e famied sapori classici della buona cucina, inun’atmosfera un’atmosfera abbigliamento edifilmati abbigliamento dell’epoca. ecucina, filmati ed iil’esposizione sapori buona indell’epoca. abbigliamento e filmati dell’epoca. attraverso autodella da collezione, oggetti,

Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare i gusti ed i sapor classici della buona cucina, inriservato un’atmosfera tranquilla e fami ed i esapori classici della buona cucina, inun’atmosfera un’atmosfera ed classici della buona cucina, inaccotranquilla familiare. L’ambiente ed accoeRfilmati liare. della Taverna Mille tranquilla riservato R I S abbigliamento TO R AL’ambiente N TiI eBsapori SEAfamiliare. Tdell’epoca. O &riservato ReBA AL’ambiente N Red T Eaccogliente & BA R ed tranquilla familiare. L’ambiente riservato ed accoR I S T O R Agliente N T E liare. & R della Taverna Mille ideale per ed della Taverna eSEfamiliare. L’ambiente riservato ed acco- Mille gliente della Taverna Miglia èTièideale per RI SMiglia I TSOTMiglia O RMiglia AL’ambiente N R& potrete TIpranzi TMille O & RMiglia BMiglia AA NRpotrete Eaccogliente & Bpranzi Apranzi Ri gusti èAtranquilla ideale per eriservato cene private o aziendali. Nella Mille Nella assaporare gusti assaporare Nella Taverna Mille potrete assaporare iRgusti RTaverna R N T E Taverna B AMille gliente della Taverna Mille Miglia è ideale per pranzi e cene private o aziendali. gliente della Taverna Mille Miglia è ideale per pranzi eTaverna cene private aziendali. Miglia èoNella ideale per pranzi eassaporare cene private o aziendali. eded i sapori classici della buona inpotrete un’atmosfera Nella Taverna Mille Miglia Taverna potrete Mille Miglia potrete assaporare i gusti i sapori classici ed della icucina, sapori buona classici cucina, della in un’atmosfera buona cucina, ini gusti un’atmosfera Nella Mille Miglia assaporare i gusti e cene private o aziendali. tranquillaede ifamiliare. L’ambiente riservato ed accoetranquilla cene private oinriservato aziendali. classici dellaL’ambiente buona un’atmosfera tranquilla familiare. eicucina, familiare. L’ambiente edinaccoriservato ed in accoedsapori i esapori classici ed della sapori buona classici cucina, della un’atmosfera buona cucina, un’atmosfera

A LL EE M M EE EETTI INNGG SS A

gliente della Taverna Mille Miglia è ideale per pranzi tranquilla e familiare. L’ambiente riservato ed accogliente della Taverna gliente Mille della Miglia Taverna è ideale Mille per Miglia pranzi è ideale per pranzi e cene private o aziendali. tranquilla e familiare. tranquilla L’ambiente e familiare. riservato L’ambiente ed accoriservato

A LL EE M M EE EETTI INNGG SS A

ed accopranzi

gliente della Taverna Mille Miglia è ideale per pranzi e cene cene private o aziendali. eoffre cene private odella aziendali. Museo offre inoltre sale per meeting, convention IlIlMuseo inoltre sale meeting CDA, incontri gliente della Taverna gliente Mille Miglia Taverna èper ideale Mille per Miglia pranzièdirezionaideale Museo offre inoltre sale per meeting, convention eded per S A L E eM E Eprivate T I N oGaziendali.

Il Museo offre inoltre sale meeting per CDA, incontri direziona S A L E M E ESTAI N L EG M E E T I N G li, convention, eventi e business room. Nella stupenda cornice S A L E M E ESTAI N L EG M E E T I N G di un monastero del 1.008. attrezzata, con un programma stueventi.appositamente Per le scuole eventi. sarà disponibile Per le scuole una sarà sala disponibile didattica unameeting, sala Il Museo offre inoltre Il Museo sale per offre meeting, inoltre convention sale per eddidattica convention ed diato per più piccoli per imparare divertendosi. diato per iipiù piccoli per imparare divertendosi. diato per i più piccoli per imparare divertendosi. appositamente attrezzata, appositamente con un attrezzata, programma con stuun programma stu-

eventi. Per scuole sarà disponibile una sala didattica e cene private aziendali. e offre cene private osale aziendali. eventi. Per leleoscuole sarà disponibile una sala didattica Il Museo offre inoltre per meeting, convention Il Museo sale per meeting, convention Il Museo offre sale ed li, einoltre business room. Nella stupenda cornice eded S A inoltre L Econvention, M Eper E Tmeeting, I Neventi Gconvention eventi. Per le scuole sarà disponibile una sala didattica appositamente attrezzata, con un programma stuappositamente attrezzata, con un programma stueventi. Per le scuole sarà disponibile una sala didattica eventi. Per le scuole sarà disponibile una sala didattica Il Museo offre inoltre per meeting, convention ed diattrezzata, un monastero del 1.008. appositamente con sale un programma stuIl Museo offre inoltre Il Museo sale per offre meeting, inoltre convention sale per meeting, ed convention ed diato per i più piccoli per imparare divertendosi. diato per i più piccoli per imparare divertendosi. eventi. Per le scuole sarà disponibile una sala didattica appositamente attrezzata,con conun unprogramma programmastustudiato per i più piccoli perappositamente imparare divertendosi. attrezzata,

eventi. Per le scuole eventi. sarà disponibile Per le scuoleuna saràsala disponibile didattica una sala didattica appositamente attrezzata, appositamente con un attrezzata, programma con stuun programma stuTAVERNA MILLE MIGLIA diato per i più piccoli diato per per imparare i più piccoli divertendosi. per imparare divertendosi. TEL 030 3365680 TAVERNA MILLE TAVERNA MILLEMIGLIA MIGLIA TAVERNA MILLE MIGLIA TEL 030 TEL 3365680 3365680 TEL 030 030 3365680 TAVERNA MILLE TAVERNA MILLEMIGLIA MIGLIA

diato per i più piccoli diatoper perimparare i più piccoli divertendosi. per imparare divertendosi. MUSEO MILLE MIGLIA TEL 030 3365631

MUSEO MILLE MUSEO MILLE MIGLIA MUSEO MILLE MIGLIA TEL 030 3365631 TEL 030 3365631 TEL 030 MUSEO MILLE MIGLIA

MUSEO MILLE MIGLIA

MUSEO MILLE MIGLIA MUSEO MILLE MIGLIA TEL 030 Viale Bornata, 123 - S. Eufemia - Brescia TEL 030 3365631 TEL 030 3365631 TEL- www.museomillemiglia.it 030 3365631 segreteria@museomillemiglia.it

MUSEO MILLE MIGLIA MUSEO MILLE MIGLIA

TAVERNA MILLE TAVERNA MIGLIA MILLE MIGLIA TEL TEL 030 030 3365680 3365680 TEL 030 3365680 TEL 030 3365680

Viale Bornata, 123 - S. Eufemia - Brescia TEL 030 3365631 TEL- www.museomillemiglia.it 030 3365631 segreteria@museomillemiglia.it

TAVERNA MILLE TAVERNA MIGLIA MILLE MIGLIA TEL 030 3365680 TEL 030 3365680

VialeBornata, Bornata, 123 -- S. S. Eufemia Eufemia -- Brescia Brescia Viale BRESCIAUP123 36 segreteria@museomillemiglia.it -- www.museomillemiglia.it www.museomillemiglia.it segreteria@museomillemiglia.it


grazie a livelli di performance dei tiratori che sono analoghi a quelli degli atleti normodotati, il Tiro a volo paralimpico è un esempio di inclusione che racconta di pari opportunità e dignità. Senza dimenticare che ogni giorno, riceviamo dagli atleti paralimpici un esempio di professionalità, dedizione e passione migliore di quanto ognuno di noi possa essere per loro». «Quello del Tiro a Volo Paralimpico – sottolinea Luciano Rossi, Presidente della Federazione Italiana Tiro a Volo – è un sogno tutto italiano che, grazie al duro lavoro portato avanti dalla Federazione negli ultimi 10 anni in nome e per conto della Federazione Internazionale degli Sport di Tiro e con il benestare del Comitato Paralimpico Internazionale e Nazionale, si è trasformato in una splendida realtà».

grazie a livelli di performance dei tiratori che sono analoghi a quelli degli atleti normodotati, il Tiro a volo paralimpico è un esempio di inclusione che racconta di pari opportunità e dignità. Senza dimenticare che ogni giorno, riceviamo dagli atleti paralimpici un esempio di professionalità, dedizione e passione migliore di quanto ognuno di noi possa essere per loro». «Quello del Tiro a Volo Paralimpico – sottolinea Luciano Rossi, Presidente della Federazione Italiana Tiro a Volo – è un sogno tutto italiano che, grazie al duro lavoro portato avanti dalla Federazione negli ultimi 10 anni in nome e per conto della Federazione Internazionale degli Sport di Tiro e con il benestare del Comitato Paralimpico Internazionale e Nazionale, si è trasformato in una splendida realtà».

Per qualcuno è un gentlemen club, per qualcuno è stare con gli amici, per qualcuno è una grande famiglia, per qualcuno è un gruppo ristretto, per qualcuno è il dopo lavoro, per qualcuno è una tribù, per qualcuno è un curcolo chiuso, per qualcuno è un incontro tra esperti. Ma tutte insieme queste persone rappresentano la grande famiglia del CUS Brescia.

Piazza Matteotti 21, 25015 Desenzano del Garda (BS) Tel. 392 061 9854

Piazza Matteotti 21, 25015 Desenzano del Garda (BS) Tel. 392 061 9854

A tutte loro ed ai partner che la sostengono, gli auguri di un Natale riccco di gioia e di un 2018 pieno di obiettivi e piatteli centrati.”

Info & credits CUS Brescia Shooting Team tiroavolo.cusbrescia.it

A cura di

Roberto Zarrillo

Piazza Matteotti 21, 25015 Desenzano del Garda (BS) Tel. 392 061 9854

Via Malta 16/A - Brescia Zona Cavalcavia Kennedy

cus brescia shooting team 37 BRESCIAUP


LA FESTA SED

Una festa di rinnovo e rigenerazione dedicata al faraone, generalmente al raggiungimento del trentesimo anno di governo. E’ facile intendere che non tutti sovrani arrivassero a questo prestigioso traguardo, tuttavia le iscrizioni rinvenute, riferite a tale festa, non sono poche, il che conduce ad ipotesi abbastanza ovvie: o si accorciarono i tempi per festeggiare tale ricorrenza, il che giustifica lo svolgersi di questi rituali ben prima del raggiungimento dei fatidici trent’anni o molte iscrizioni anticiparono di fatto la scadenza vera e propria che si sarebbe in realtà verificata anni dopo. I particolari di tale festa, non sono del tutto noti, anche se si sa che era un grandioso evento pubblico che comprendeva anche una sorta di prova dell’efficienza fisica del sovrano, che doveva prodursi in una corsa

antico egitto 38 BRESCIAUP

in una specie di quadrato che riproduceva i 4 punti cardinali. La Festa Sed, intesa come una vera e propria purificazione, rappresentava in sostanza la spiritualizzazione dell’umano e quindi del mortale, nel divino. Il termine “sed”, deriva da un’antica divinità canina che portava lo stesso nome, che in certo qual modo augurava al faraone un governo felice e duraturo. La festa si caratterizzava per l’offerta di tributi al sovrano, ed al suo diritto a governare sulle terre del regno. Indossava pertanto le due corone simbolo dell’unità dell’Egitto. Sed è strettamente collegato con un’altra divinità canina, Wepwawet, che nei Testi delle Piramidi partecipava alla cerimonia funebre dell’apertura della bocca, favorendo l’accesso del faraone nella Duat od Oltretomba. Le prime iscrizioni rinvenute, riferite a tale festa, sono molto antiche e già nella piramide di Saqqara dedicata a Djoser, la elaborata doppia fila di santuari, molto probabilmente era il teatro di tale rappresentazione. La festa Sed, era in sostanza una prova per confermare il dominio del sovrano sull’Alto e Basso Egitto e quindi sulle Due Terre.

A cura di

Edward Battisti


39 BRESCIAUP


E’ LA TRASMISSIONE DELLA DOMENICA SERA. ZANZARO va in onda tutte le domeniche alle 19:35 su Rtb canale 72 del digitale terrestre. Quest’anno la trasmissione è presentata da Fabio Taor mina e Laura Esposito. Nel cast troviamo Luca Gatta, la vulcanica Grace, il comico Diego e gli zanzarini Martina e Marco. Car melo Monteleone ideatore e storico conduttore della trasmissione quest’anno ha deciso di seguire la trasmissione da dietro le telecamere per migliorare la qualità della trasmissione. Una trasmissione frizzante che con un cast di professionisti è uno dei prog rammi piu’ seguiti di Rtb. Si inizia alle 19:35 con lo spazio “Aspettando Zanzaro” dove Luca Gatta intervista un’ospite della puntata. Subito dopo parte Zanzaro, uno spettacolo di un’ora e mezza con tanti ospiti e rubriche varie come “”A SPASSO COL VIP”, “IL TG DI ZANZARO”, “LA CUCINA” e “L’ANGOLO DI MARCO”.

40 BRESCIAUP


41 BRESCIAUP


Un’oasi di pace e serenità ideate nel 2008 dal titolare STAMERA ANTONIO. Un progetto di bioarchitettura nel totale rispetto dell’ambiente e della persona. Sempre attenti alla ricerca di spazi dove poter permettere alla propria clientela di rigenerare le proprie energie all'insegna del sano relax e del benessere. Un luogo concepito e dedicato al totale benessere del corpo e della mente all'insegna del naturale, dove ogni azione e ogni prodotto escludono a priori tutto ciò che può nuocere come i prodotti derivati dal petrolio, quelli con componenti chimici e quelli testati su animali. Relax and Beauty, un insieme di soluzioni per la prosperità e per l'energia della mente e per il corpo; Benessere – Estetica – Solarium e Acconciature, tanti servizi per un unico scopo: il tuo benessere Molte le innovazioni presenti nel Centro benessere, quali LASER DIODO 808 per l’epilazione permanente e il LIPOLASER con PRESSOTERAPIA AD INFRAROSSI, per la perdita immediata da 1 a 4 cm di cellulite e grasso in eccesso, OSSIGENOTERAPIA per viso, corpo e capelli. Ma non è solo la tecnologia che fa la differenza Ogni mimimo dettaglio è studiato per il tuo benessere Dal giardino sempre curato ed accogliente, al parcheggio interno per la clientela, al personale specializzato sempre pronto a consigliarti al meglio su qualsiasi percorso scegliere con chek up gratuiti. Tanti trattamenti innovativi con brand altamente qualificati per ridarti una pelle del viso rigenerata e più giovane, un corpo modellato, più tonico e più snello, La SPA del capello si prenderà cura della tua cute con colorazioni senza ammoniaca e trattamenti curativi specifici per ogni tipo di problematica (ricostruzione, anticaduta, extension, trattamenti alla pappa reale ricostituenti) La Zona Benessere è un luogo unico e indimenticabile. Caratterizzata dall’ingresso esclusivo ed all’interno della quale vengono realizzati i famosi “percorsi benessere” nati da ricerche specifiche per indicare come utilizzare al meglio le molteplici proposte di un Centro benessere con l'obiettivo di soddisfare le esigenze di relax e di cura del corpo. Un cammino fisico e mentale che può essere programmato per una giornata, per un pomeriggio, per una mattinata ma anche solo per poche ore o per una pausa pranzo.. e la Relax and Beauty ne propone tantissimi La zona benessere può essere prenotata da 1 ad un massimo di 4 persone , per un percorso o anche solo per la necessità di passare del tempo in un luogo di assoluta tranquillità, con vasca idromassaggio, bagno turco, doccia emozionale ed un accogliente angolo relax con focolare e tisaneria a disposizione.


Ice Cube ®

SANIFICHIAMO CONGELIAMO DEODORIZZIAMO

china per trattamento bicchieri Alimentazione :12 volt ( alimentatore incluso) in acciaio inox AISI 304 Batteria: ricaricabile ( inclusa) ma di trattamento: Flash Ice System ® Gas utilizzato: C02 Alimentare TUNDRA ICE INTERNATIONAL ce azione: congelante -sanificante -deodorizzante Temperatura bicchiere a fine trattamento: -47° Via Industria, 39 - 25030 Torbole Casaglia (BS) Italy www.tundraice.com re in cm: 20,2 X 21,2 X 43 mail: info@tundraice.com - Autonomia : 180 bicchieri con una bombola da 5 litri cità : 1 bicchiere Brevetto internazionale BRESCIAUP 44led ultra luminus inazione inazione: Costruito ed assemblato inte interamente in Italia


EVENTS

FOLLOW US

46 Presentazione JAGUAR X-PACE

48 SESTINO BEACH -Compleanno Mirko e Anselmo

!

50 MARIUCIA - Compleanno Mara 52 ITALIAN CONCEPT - Miss & Mister model 2017 54 MAISON Cò - Costruisci l’evento 56 Bosco Corsica Christmas party 58 MAIN presenta Camila

Miss & Mister model 2017 Italian Concept

52

HAPPY BIRTHDAY MARA

50

BRESCIA MOTORI PRESENTA JAGUAR E-PACE

46

MAISON CÒ

54

Happy Birthday Mara Tr

Quiderib usciti ape elentibus, odis mo et que a nimenit fugiam, occus.

Bus eritatet lit et quo officta tusciatust dolupitata non poritas aspidis rem et et ut vit occum,Dunt est, sum eum nit et alitaqui quiae venis eat poreprestius peritium dolupta soluptionet molore sitae renectempor sum sitatius, omnis dunt fugiam re, offic temporro q imollat et et autae sunti rerfero quo di aut ea

Pidemposaes et magnim apidi voluptate inven Uptatem idebis mi, core et, omnitiam, es arumHendis eum doluptam qui ium ex exerat

45 BRESCIAUP


46 BRESCIAUP


BRESCIA MOTORI

presenta

NUOVA JAGUAR E-PACE Giovedi 23 Novembre presso la prestigiosa location di Villa Fenaroli, è stato presentato il primo SUV compatta e sportiva di JAGUAR E-PACE. I numero ospiti hanno potuto ammirare la nuova nata del Jaguaro che offre oltre 200 configurazioni possibili tra inter ni ed ester ni. Sotto il suo cofano, c’è un anima da vera sportiva, come nel suo abitacolo.

BRESCIA MOTORI Srl Via Padana Superiore, 38, 25045 Castegnato BS www.bresciamotori.com

47 BRESCIAUP


Compleanno Anselmo & Mirko Sabato 18 Novembre presso Sestino Beach, si è tenuto il party di due eterni Peter Pan con la presenza di numerosi ospiti giunti per festeggiare nel noto locale di Desenzano d/G. Dopo l’aperitivo di benvenuto e la cena, la serata è proseguita con il tradizionale taglio della torta.

Sestino Beach Via Agello, 41/a Desenzano del Garda www.sestinobeach.it

48 BRESCIAUP


49 BRESCIAUP


50 BRESCIAUP


Happy Birthday Mara Anche quest’anno, l’ecletica imprenditrice Mara Traversi ha festeggiato il suo compleanno presso il noto locale franciacortino “Mariuccia” in compagnia delle sue splendide amiche e collaboratrici, vestite elegantamente di rosso passione per dimostrare la stima e l’amicizia a “Mara”. IMMAGINE CAPELLI vi augura “BUONE FESTE”. IMMAGINE CAPELLI PONCARALE - GHEDI - LENO

51 BRESCIAUP


Miss & Mister Model 2017 Domenica 19 Novembre, le ragazze e i ragazzi che gareggiavano per la finale di “Miss and Mister Model 2017” tenutasi nella serata di lunedì 20 al teatro Morato, si sono fatti coccolare con trucco e acconciature dallo staff del salone Italian Concept in una gior nata all’insegna dell’alleg ria e dell’emozione per la finale imminente. Via Solferino, 29/a - 25121 Brescia Tel. 030 5036257

52 BRESCIAUP


53 BRESCIAUP


In tantissimi hanno accettato l’invito di Maison Cò per la grande festa natalizia “Costruisci la tua esperienza per l’evento”, tra le tante proposte che si potevano trovare durante la serata suggerimenti per esclusivi regali di natale guidati dall’esperienza dello Staff di Maison Cò, la consulenza di Emanuela per costruire il proprio Energy Code, l’inaugurazione del nuovo Food store “Questione di Gusto”, degustazione dei vini della Cantina Podestà di Capriano del Colle, i ragazzi di Pescheria Farm con squisite marmellate e mieli, la presentazione del nuovo Volkswagen TRoc con Saottini Auto, la prova estetica con i prodotti di Elizabeth Arden, il gruppo Ski Emotion di Ponte di legno Tonale le creazioni sartoriali di Sartoria The Lab e Dè Pio Calze e accessori, Bijoux, Elfi, Babbo Natale, Olaf e ottimi aperitivi con Vin brulè, Polente e tante leccornie, una splendida serata natalizia, che ha incantato tutti in puro stile Maison Cò.

Maison Co’ Via Rodolfo Vantini, 44, 25126 Brescia BS www.maisonco.it

54 BRESCIAUP


Il futuro appartiene

a co l o ro che credono nella bellezza dei propri sogni.

Buon Natale da

55 BRESCIAUP


Aria di festa alla Pasticceria Bosco Corsica Domenica 3 Dicembre la Pasticceria Bosco Corsica si è vestita a festa con il “Christmas Party”, anticipando cosi il Natale. I titolari e lo staff hanno accolto gli invitati con un sottofondo di live music e offrendo loro un ricco buffet dolce e salato. I panettoni di vari gusti della pasticceria imbevuti da creme squisite e la collaborazione dell’Azienda Agricola la Montina con i suoi ottimi vini molto apprezzati e dell’Agenzia di Viaggi “Oltre I Miraggi“ mettendo in palio un premio con l’estrazione del biglietto vincente hanno reso la serata un vero successo. Un ringraziamento a Azienda Agricola La Montina Agenzia di viaggi Oltre i Miraggi Pasticceria Bosco Corsica Via Corsica, 307, 25100 BS pasticceriaboscocorsicabs.it

56 BRESCIAUP


57 BRESCIAUP


58 BRESCIAUP


59 BRESCIAUP


IL FISCO RISPOLVERA IL LEASE BACK Il lease back è una fattispecie nata dalla prassi commerciale, che si sostanzia in un’operazione attraverso cui un’impresa vende un bene (mobile o immobile) di sua proprietà ad una società di leasing, la quale a sua volta retrocede in locazione finanziaria il bene al venditore. Il vantaggio che un’impresa trae da un’operazione di lease back è che può realizzare fino al 100% del valore di mercato di un bene e determinare così un’iniezione di capitale circolante nelle casse dell’azienda. Il capitale circolante così generato può essere reinvestito nel corebusiness per eliminare una tensione finanziaria, oppure, per finanziare una diversificazione o un nuovo progetto di business o per ridurre il capitale di debito e ristrutturare l’azienda. Ma è sempre conveniente effettuare un’operazione di lease back? Per poter mettere in evidenza gli spazi di convenienza del lease back è necessario tenere conto almeno delle seguenti variabili. Innanzitutto la cessione del bene dal cliente alla società di leasing fa emergere una plusvalenza imponibile o una minusvalenza deducibile dal reddito. Ciò accade in ragione della diversità del valore a bilancio del bene in capo al cliente in conseguenza del processo di ammortamento e il prezzo di cessione alla società di leasing. In secondo luogo la cessione del bene alla società di leasing può far venir meno la possibilità di portare a termine l’originario piano di ammortamento. Da un lato, dunque, con il lease back emergono costi deducibili derivanti dai canoni di leasing, d’altra parte però può fare sorgere plusvalenze tassabili e far venire meno ammortamenti in corso di deduzione. Se il bene è stato acquistato recentemente si ha una forte convenienza ad effettuare un’operazione di lease back. In questa situazione infatti il bene risulta ancora poco ammortizzato mantenendo un elevato valore a bilancio. Al momento della cessione del bene quindi non emerge un’elevata plusvalenza da tassare e i canoni di leasing

determinati assicurano un alto livello di costi deducibili. Diverso è il discorso nel caso in cui il bene risulta consistentemente ammortizzato. Da questa situazione deriva un peggioramento della convenienza in ragione della plusvalenza tassabile che si genera in sede di vendita del bene. Solo quando il prezzo originario del bene risulta più elevato del prezzo di cessione alla società di leasing, ipotesi da non escludere anche se comporta una riduzione del finanziamento ottenuto, ne deriva una generalizzata convenienza del lease back, in quanto la minusvalenza viene portata a costo. Pertanto la situazione di maggiore convenienza si ha quando il bene ha un valore storico originario più elevato del prezzo di cessione alla società di leasing e risulta poco ammortizzato. Nel corso del 2016 l’Amministrazione Finanziaria, con l’introduzione del principio di derivazione rafforzata, ha contribuito al rilancio nell’utilizzo di tale strumento. In base a tale principio infatti, la plusvalenza derivante dalla cessione del bene alla società di leasing, anziché concorrere alla formazione del reddito integralmente nel periodo in cui è realizzata, deve essere ripartita in funzione della durata del contratto di locazione finanziaria. Questo aspetto risulta essere di fondamentale importanza limitate consente di limitare potenziali situazioni di tensione finanziaria causate dall’impatto fiscale di tale operazione. Situazioni che precedentemente ostacolavano non solo il buon esito di un’operazione di lease back, ma anche lo sviluppo dell’impresa stessa.

Studio Lumini

CONSULENZA SOCIETARIA, TRIBUTARIA ED AZIENDALE

Milano Viale Premuda, 21 - 20129

60 BRESCIAUP

Brescia

Via Aldo Moro, 13 - 25124 Brescia Tel. 030 2428356 - Fax 030 2428679

A cura di

Emanuele Lumini


61 BRESCIAUP


AROMATERAPIA

10 oli

essenziali da avere sempre

in casa

- Parte 2

Nel primo articolo dedicato all’aromaterapia abbiamo parlato delle essenze di lavanda, limone, eucalipto, timo e tea tree oil. Oggi vediamo le proprietà principali di altri 5 oli essenziali che è utile avere in casa. 
MENTA: la menta è un essenza molto potente. A livello di diffusione nell’ambiente può essere utilizzata ogni volta che si ha bisogno di essere stimolati, motivati, attivati soprattutto a livello psicologico e intellettuale. L’odore forte della menta è in grado infatti di allontanare i pensieri negativi e di predisporre l’animo all’ottimismo. Io la uso spesso quando devo scrivere o studiare perché è davvero stimolante e aiuta la lucidità del pensiero. Grazie al suo potere antinevralgico, poi, l’olio essenziale di menta si può utilizzare in caso di mal di testa sia attraverso la diffusione nell’ambiente sia massaggiando poche gocce di olio (meglio se diluite) sulle tempie o annusando la fragranza direttamente dalla boccetta. Fate attenzione però a non usare la menta, sotto nessuna forma, se state assumendo rimedi omeopatici, questa pianta infatti può interagire diminuendone la resa. La menta è anche un potente digestivo ed è consigliata per diversi disturbi gastrointestinali: nausea e vomito, meteorismo, coliche, spasmi e altro. POMPELMO: l’olio di pompelmo è il tonico per eccellenza, in grado di rigenerare in caso di scarsa energia sia a livello fisico che mentale. Ha un forte potere stimolante ma è conosciuto in particolare per la sua azione antisettica. Contiene infatti molta vitamina C e può essere impiegato per combattere

naturopatia&BENESSERE

infezioni, raffreddori e influenza oltre che per stimolare il sistema immunitario. Buoni risultati si ottengono con quest’olio anche in caso di acne e pelle grassa, o se si vuole tonificare la cute. Personalmente utilizzo spesso il pompelmo diluito in acqua e sale himalajano per fare il bagno: mi piace il profumo e ha su di me una potente azione energizzante e antistress. Se invece vi sentite un po’ giù di umore basta diffondere nell’ambiente alcune gocce di quest’olio essenziale, vedrete che dopo poco tempo proverete già un po’ di sollievo. Attenzione però a non utilizzare l’olio di pompelmo sulla pelle se dovete poi esporvi al sole, dato che è fotosensibilizzante. E’ necessario evitare questa essenza anche se si assumono medicinali dato che può interferire con l’assorbimento.
 CANNELLA: forse la cannella non è proprio tra gli oli essenziali da avere sempre in casa ma adoro il suo profumo caldo e speziato e ve lo consiglio lo stesso! ;-Questa essenza si può utilizzare soprattutto nella stagione fredda per riequilibrare e riattivare il metabolismo, stimola infatti un po’ tutte le funzioni primarie del nostro corpo: circolazione, respirazione e digestione. Per avere questo effetto stimolante si può aggiungere qualche goccia di olio nell’acqua del bagno oppurefare un bel massaggio diluendo la cannella in un po’ di olio di mandorle dolci e massaggiando

www.naturcea.it info@naturcea.it

Fb: Erboristeria Naturcea

A cura di

Barbara Bet Naturopata

62 BRESCIAUP


con particolare attenzione sulla zona del plesso solare (ovvero la zona compresa tra ombelico e stomaco). L’olio essenziale di cannella è perfetto poi quando si vuole creare un atmosfera accogliente o leggermente afrodisiaca, diffondendone un po’ nell’ambiente contribuirete a far sentire le persone che si trovano a casa vostra protette e al sicuro. Quest’olio è molto potente! Fate attenzione ad utilizzarlo sulla pelle, va prima sempre diluito (ovvero veicolato con altri oli come quello di mandorle o di jojoba) In alcuni casi può causare anche reazioni allergiche.

 ROSMARINO: questo olio essenziale diffuso nell’ambiente ha proprietà simili a quelle della menta. Il suo profumo migliora la concentrazione e la memoria ed è perfetto per chi deve studiare dato che allevia nervosismo e ansia. In più questa pianta consente di purificare l’aria e aiuta il buonumore! A livello fisico il rosmarino ha forti poteri depurativi, aiuta ad eliminare tossine e acqua in eccesso. Massaggiato sul corpo, ad esempio, (sempre veicolato con altri oli vegetali) è utilissimo per sfiammare dolori muscolari, articolari o per alleviare problemi di microcircolazione. Ottimo infine per ridurre ristagni di liquidi in caso di cellulite e nell’alleviare i dolori mestruali. C’è anche chi lo utilizza per fare impacchi sulla cute per evitare la caduta di capelli o chi aggiunge 2 gocce di questo olio allo shampoo per aiutare il cuoio capelluto a rigenerarsi.



CITRONELLA: tra gli oli essenziali quello di citronella è il più indicato per allontanare le zanzare ed è ottimo anche come antitarme, a questo scopo si può spargere qualche goccia in quei sacchettini profuma biancheria che si mettono nei cassetti. Con questa essenza si può anche produrre al momento del bisogno una crema antizanzare, basta diluire qualche goccia di olio di citronella in una crema neutra (si compra in erboristeria!) e spargerla poi nelle zone più esposte ai pizzichi. A parte questo utilizzo la citronella serve anche a stimolare il sistema nervoso, aiuta a infatti a riacquistare calma e relax, allontanando i pensieri tristi. A me personalmente l’odore non piace e, contro le zanzare, preferisco diffondere nell’ambiente l’olio essenziale di geranio, dal aroma più piacevole e ugualmente funzionale (in più ha il potere di stimolare intuito e immaginazione che fanno sempre 

Ed è proprio così: datevi l’opportunità di sperimentate su di voi i benefici dell’aromaterapia! Per info e se avete domande al riguardo scrivetemi a info@naturcea.it

Anche Babbo Natale e’ passato da noi...

Buone Feste!

Via Fornaci, 56 - Brescia

63 BRESCIAUP


SIX-PACK Six - Pack

ALLENAMENTO SOTTO L’ALBERO! Vi siete allenati con costanza tutto l’anno? Continuate a farlo anche durante le feste di Natale! Le feste natalizie portano con sè, oltre ai regali, anche pranzi e cenoni. Questi “strappi alla regola” sono assolutamente concessi. Partiamo inoltre dall’assunto che non si ingrassa a causa di uno o due pasti più abbondanti del necessario. L’aumento ponderale è spesso dovuto a uno squilibrio di tutte le abitudini alimentari, consolidate durante l’anno, che si verifica durante le feste di Natale e Capodanno. Ecco quindi alcuni consigli per evitare di arrivare eccessivamente affaticati dopo l’epifania.

Dieta per le feste natalizie Ci sono delle regole d’oro da seguire per l’alimentazione durante le feste natalizie, per evitare di affaticare eccessivamente il nostro apparato digerente durante le feste: •

Evitate di eccedere. Nessuna limitazione particolare per i pranzi o le cene dei giorni di festa ma bisogna fare attenzione alle quantità

Controllate il bilancio energetico. Raggiungete il pareggio calorico del periodo prevedendo, per ogni giornata di festa, una giornata alimentare ipocalorica ricca di alimenti disintossicanti e antiossidanti ((rucola, radicchio, pomodori, carote o broccoletti e alimenti ricchi di potassio come spinaci e kiwi per la ritenzione idrica) che avrà la funzione di ridurre le entrate caloriche

essere benessere 64 BRESCIAUP

e di aiutare fegato e reni a smaltire le tossine date dall’eccesso di grassi, zuccheri, alcol e proteine animali. •

Evitate gli spuntini fuori pasto. Ok mangiare durante i pranzi e le cene, ma aperitivi e snack tra i pasti sono da evitare!

Allenarsi durante le feste di Natale L’allenamento durante le feste è fondamentale per mantenere sempre attivo il metabolismo e poter comunque introdurre maggiori Kcal come di norma accade in questo periodo di festività. L’allenamento per non ingrassare durante le feste prevede pochi esercizi e brevi sessioni. L’importante è essere costanti e coinvolgere tutte le zone del corpo. Dopo una prima fase di riscaldamente (sempre necessario!) si può procedere con qualche esercizio per tonificare spalle e braccia attraverso l’utilizzo di pesetti. Si passa poi agli addominali per tonificare la fascia addominale e infine gli esercizi per gambe e glutei come squat e affondi. L’allenamento deve sempre concludersi con lo stretching. Grazie a questi semplici esercizi quotidiani è possibile stare in forma durante le feste di Natale, prima di tornare ad allenarsi in palestra.

A cura di

Diego Baiano


PUB Omar Folini

Vi Augura Buone Feste

VIALE SANT’EUFEMIA, 186/C 25135 BRESCIA - ITALIA WWW.OMARFORLINI.COM

65 BRESCIAUP


NUOVA JAGUAR E-PACE La nuova Jaguar E-Pace arriva in un momento particolare e di svolta nel mondo Jaguar, dopo esser stata sotto i riflettori del Salone di Francoforte, la nuova Jaguar E-Pace ha attraversato le passerella della moda milanese e la prima presentazione nazionale in concessionaria è arrivata a Brescia a “ Brescia Motori” località Castegnato. La E-Space è l’ultima arrivata nella famiglia dei Suv di Casa Jaguar, ma è una vettura che racchiude il design e le prestazioni del mondo sportivo Jaguar, un Suv compatto, a trazione integrale, spazioso, elegante, pratica e sempre connessa con il mondo esterno. La E-Space si unisce alla rivoluzionaria I-Pace Concept, interamente elettrica, e alla F-Pace, eletta qualche mese fa World Car of the Year 2017. La E-Pace è una vettura molto strategica per il mondo Jaguar, ha un ruolo fondamentale in quanto deve avvicinare il marchio ad un pubblico più ampio, sempre attento ed esigente, sofisticato ma deciso a farsi conquistare da un prodotto che risponde al 100% alle sue attese. Gli inglesi affermano che è una vettura che dovrà “ DISTURB THE PEACE ” e che deve apparire

66 BRESCIAUP

al suo nuovo pubblico come un ENTERTAINING MACHINE. Quindi la E rappresenta un’esaltazione dell’entertainment in tutte le caratteristiche della vettura, e racchiude: La PERFORMANCE deve essere entertainment Il DESIGN deve essere entertainment. La TECNOLOGIA deve coinvolgere come entertainment. Per ammirarla la nuova E-Pace bisogna guardarla da una certa distanza, come si guarda un quadro, si possono apprezzare maggiormente il suo profilo e le proporzioni, è stato bilanciato lo sbalzo anteriore più lungo con quello posteriore più corto, conferendo cosi alla vettura una sensazione di movimento, anche quando è ferma. Tutto questo è una caratteristica inconfondibile di Jaguar. Ora parliamo di caratteristiche, è un Suv compatto, lungo 4.395 mm e largo 1.984mm, con ridotti sbalzi anteriori e posteriori, rispettivamente di 882mm e 832mm. L’interasse da 2.681 mm ospita cinque posti nel massimo confort, con un ampio spazio per le gambe di 892mm nei sedili posteriori e un capiente bagagliaio da 577 litri. Il nuovo telaio


sviluppato per la E-Pace massimizza lo spazio interno e garantisce una solida base per le sue eccezionali capacità dinamiche che la vettura è in grado di offrire su ogni superfice. La disposizione delle sospensioni posteriori Integral Link ha consentito agli ingegneri Jaguar di conferire alla vettura la necessaria reattività e agilità,senza compromettere il confort. CONFIGURABILE DYNAMICS offre al guidatore un maggior controllo dandogli la possibilità di personalizzare le impostazioni dell’acceleratore, della trasmissione automatica dello sterzo e, laddove presente, del sistema di sospensioni ADAPTIVE DYNAMICS. La E-PACE è dotata anche dell’ALL SURFACE PROGRESS CONTROLL ( ASPC) un cruise controll a bassa velocità che aiuta il conducente nel mantenere il pieno controllo dell’auto in condizioni di scarsa aderenza. Questo sistema riconosce le diverse superfici in modo da sfruttare l’aderenza disponibile, regolando automaticamente le impostazioni del motore e dei freni. L’ASPC è disponibile solo per i modelli con cambio automatico e si attiva fra gli 1,8

e i 30 km/h per consentire alla vettura di procedere senza difficoltà e in totale sicurezza anche in caso di superfici scivolose come strade ghiacciate, erba bagnata e percorsi fangosi. Tutti i motori, sia diesel che benzina, appartengono alla Famiglia Ingenium( motori costruiti in-house nella fabbrica britannica di Jaguar)abbinati ad una intelligente trasmissione automatica a nove rapporti o manuale a sei marce dagli innesti molto rapidi. Sistema d’infotainment di nuova generazione consnete agli utenti di connettersi alle app preferite( come ad esempio Spotify) tramite l’InControll apps. Hotspot Wi-Fi 4 G che consente di connettere fino a otto dispositivi contemporaneamente. La F-Pace è l’unica del suo segmento ad essere equipaggiata con Active Key. Il prezzo…..tutto da scoprire presso la Concessionaria “ Brescia Motori” di Castegnato, Unica Concessionaria per Brescia e Provincia del Mondo Jaguar e Land Rover.

A cura di

Attilio Tantini

67 BRESCIAUP


NATALE DA LUPI, COME SEMPRE

Tempo libero, tempo di film

C

ome ogni anno, anche questo Natale Rai e Mediaset, tra gli altri film, propongono rispettivamente “Balla coi lupi” (1990) e “Balto” (1995). Due immancabili drammi sentimentali anni Novanta, accomunati da temi necessari quali il conflitto interiore e la ricerca dell’Identità. Il lupo è l’animale che evoca gli istinti. Come totem simboleggia l’inconscio ma in particolare l’introspezione, la capacità di riconoscere la propria “oscurità”, dunque di conoscere sé stessi alla ricerca dell’equilibrio. Il lupo è territoriale e legato alla sua famiglia, il branco è regolato da dinamiche di rispetto e da una gerarchia sociale nella quale ogni membro ha compiti particolari, il lupo è tra i pochi mammiferi monogami, ma è anche libero, per questo evoca la complessità dell’animo umano e la ricerca dell’identità, tra riconoscimento sociale e istinti. “Balto” La regia del film d’animazione “Balto” è di Simon Wells, regista Hollywoodiano, già consulente e assistente di produzione per film come “Ritorno al futuro Parte II” e successivamente anche coanimatore di altri film che abbiamo amato come “Madagascar” e “Shrek 2”. Balto è appunto il nome del protagonista, mezzo cane e mezzo lupo, tormentato per questo dal conflitto interiore che gli impedisce di “appartenere”. Nella città in cui vive c’è uno scoppio di difterite e tutte le vie aeree e navali sono bloccate dal mal tempo, viene perciò organizzata una spedizione per raggiungere la stazione ferroviaria più vicina, collegata alla città che spedirà loro l’antitossina. Balto diverrà un eroe risolvendo anche il suo dramma esistenziale. Prima partecipa alla gara per selezionare i cani da slitta per la spedizione, vince ma viene escluso dal suo antagonista, quando giunge la notizia che l’antagonista e gli altri cani da slitta si sono persi, Balto decide di partire e nel corso dell’avventura, messo di fronte a grandi difficoltà, accetta la natura della sua parte da lupo (quella che era motivo di disprezzo da parte dei cani) grazie alla quale trova la forza per continuare il viaggio e superare grandi prove di forza. Fa pace con il lato oscuro, con gli istinti e trova sé stesso, salvando la situazione. “Balla coi lupi” “Balla coi lupi” segna l’esordio alla regia di Kevin Kostner, attore Hollywoodiano, protagonista di grandi film come “Gli intoccabili” di Brian De Palma e “Robin Hood - Principe dei ladri” di Kevin Reynolds. Lo stesso Kostner è protagonista di “Balla coi lupi” nei panni del tenente John Dunbar, ufficiale dell'Esercito Unionista di stanza in Tennessee.

68 BRESCIAUP

1863, guerra di secessione. Gravemente ferito, senza ragioni per cui vivere, vittima anche di un tepore esistenziale insopportabile, tenta il suicidio lanciandosi contro le linee nemiche ma non trova la morte, infatti la sua cavalcata mette fine allo stallo fra i due eserciti e risolve la situazione a favore dell'Esercito Unionista. Il suo gesto viene scambiato per valoroso, viene curato e gli è concesso di scegliere il suo prossimo incarico, così raggiunge il luogo che darà nome ai suoi grandi conflitti interiori: Le praterie del Nebraska, Fort Sedgewick, l'avamposto più remoto, che simboleggia il luogo che è dentro ogni uomo, in cui alberga la sua vera natura. A fargli compagnia solo il cavallo Cisco e il lupo Due Calzini. Dunbar inizia così il suo viaggio emotivo, guidato dai totem del cavallo e del lupo. Del lupo abbiamo già parlato, il cavallo è uno tra i primi totem degli indiani, evoca la forza della saggezza, della consapevolezza di ciò che si fa, simboleggia la capacità di prendersi le proprie responsabilità, anche morali, e il potere di usare la forza sapientemente, con amore, compassione, condividendo la consapevolezza con gli altri senza farsi appesantire dal proprio ego. Quando Dunbar incontra gli indiani Sioux Lakota, spoglio della sua vita passata, sente subito di appartenere, riconosce la cultura indiana come sua e più onesta di quella “bianca” che lo aveva portato a cercare la morte. Incontra ancora i nordisti che occupano l’avamposto e lo condannano a morte per alto tradimento. Due Calzini e Cisco, vengono uccisi dai nordisti conquistatori per divertimento. La cosiddetta “civiltà” bianca che aveva portato all’inizio del film il protagonista a scegliere la morte, ancora una volta prova a “uccidere” Dunbar, uccide i suoi totem, il lupo e il cavallo, così disperato e messo in catene, questa volta letteralmente, viene salvato dai pellerossa e risolve definitivamente il suo conflitto interiore, sciogliendo tutti i nodi che lo legavano alla sua vita di soldato. Come ogni anno, buona visione e buon Natale. Che il lupo sia con voi.

A cura di

cleliacomunianschiesari@gmail.com Cinema, Televisione e Produzione Multimediale


NO

EXTENSION CIGLIA

w w w . b v mi t a l i a . i t /

B o ra n a v a n e / t el. (+ 3 9 ) 3 6 6 . 6 6 0 2 9 5 1

69 BRESCIAUP


CARICATURA 70 BRESCIAUP

di

Alessandro Arrighini

di Alessandro

Arrighini


71 BRESCIAUP


Intervista allo stilista Dimitar Dradi Ama definirsi una persona determinata, curiosa e creativa lo stilista Dimitar Dradi. Giovanissimo, sta già partecipando con le sue innovative collezioni a numerosi eventi e sfilate. Ecco che cosa ci ha raccontato di sè e della sua arte. Dimitar, con quali parole definiresti il Fashion e la Moda?

il grande pubblico è alla ricerca di emozioni. Credi che esso sia ancora troppo influenzato da ciò che dicono e scrivono i Media? Sì, penso che i Media abbiano una grossa influenza e responsabilità in questo. E i Social Network?

Io come stilista considero il Fashion e la Moda come forma d’arte ed incessante ricerca di stupore costante. Ma la Moda dev’ essere sempre accompagnata da due sentimenti fondamentali, quali la passione e l’ avidità di voler innovare e di voler conoscere nuovi materiali.

I Social Network fanno ormai indubbiamente parte delle nostre quotidianità e soprattutto per tutto ciò che è immagine diventano indispensabili. Ergo, anche per la Moda lo sono.

Credi che sia cambiato nel corso del tempo in modo in cui gli addetti ai lavori si approccino ad essa?

Un proprio stile si ottiene con la libertà di pensiero ed espressione nell’abbigliamento senza condizionamenti.

Il genio di Yves Saint Laurent, di Gianfranco Ferrè, di Valentino Garavani, di Coco Chanel, di Christian Dior o dei nuovi architetti come Tom Ford, questa è la Moda. Ma qui non parliamo solo di mode, ma di stile e di veri e propri personaggi che nelle loro epoche sono stati loro stessi Moda.

E che cosa significa possederlo e averlo?

Oggi le loro creazioni sono evergreen. Credo di aver fatto chiaramente intendere il mio pensiero. E il grande pubblico come la vede, secondo te? La Moda è Arte con la “A” maiuscola e non si discute. E

72 BRESCIAUP

Ma come si ottiene un proprio stile?

Sentirsi liberi.


–vincitore “Premio Nazionale Musa D’Argento” sezione Moda . Autunno 2016 Collezione personale su Yute magazine, “Hello Spacegirls!”. Gennaio 2017 Vogue Upload Your Talent. Partecipazione MODARTE presso Museo Nazionale Archeologico Napoli Febbraio 2017. Partecipazione PolimodaPeople presso Polimoda Firenze FashionExibition (miglior studente) Marzo 2017. Premiato Camera Nazionale Giovane Fashion Design Maggio 2017. MODARTE presso Base NATO Napoli Maggio 2017. Opinionista sul new format di SKY TV Maggio2017. Partecipazione Premio Moda Città dei Sassi 2017 a Matera Giugno 2017. FASHION PUGLIA DESIGN Kermesse di moda emergente per i giovani stilisti vincitore 1°premio e Critica Agosto 2017. Partecipazione premio HERACLEA (Policoro ) Agosto 2017. Partecipazione TOP FASHION MODEL e premiato con Fashion Award 2017 Agosto 2017-

DIMITAR DRADI

“Interpreta il fashion come forma d’arte ed incessante ricerca di stupore costante.” Dimitar Dradi nato in Bulgaria il 10.01.1991 ed adottato all’età di 8 anni vive a Morciano di Romagna in provincia di Rimini . Ha frequentato il Liceo Artistico Federico Fellini di Riccione conseguendo poi la laurea in Fashion Design & Marketing – Polimoda, Firenze. Fin da bambino ha dimostrato un profondo interesse per la bellezza estetica ed attrazione per tutto ciò che fosse bizzarro e particolare. Il suo concetto di arte riflette il suo carattere determinato, curioso e pieno di inventiva ed estrosità. Le sue collezioni lo rappresentano perché nascono dalla sua anima e mente. Lo stilista considera il Fashion come forma d’arte ed incessante ricerca di stupore costante. Questi approcci si traducono negli abiti scultura della collezione THE CROWN OF LOVE realizzati in carta ed ecopelle con l’arte degli origami. I grossi volumi traggono ispirazione dal fetish africano. La stessa è stata già pubblicata nel dicembre 2015 su Yute Magazine. Maggio 2016 vincitore del talent show “Accademia della Moda” di Gianni Molaro in onda su Rai 2 nella trasmissione “Detto Fatto”. Luglio 2016 primo classificato al concorso “Moda Città della Cascata”, Isola del Liri. Ottobre 2016 ha partecipato alla serata finale del “Premio Mia Martini” a Bagnara Calabra.

intervista

A cura di

Laura Gorini

73 BRESCIAUP


PALAZZO REALE COME MONTMARTRE: A MILANO ARRIVA TOULOUSELAUTREC Le donne, la poesia, i balli sfrenati e un sentimento d’amore, la ricerca spasmodica della bellezza che si consuma nella miseria della Parigi di fine Ottocento. Il volto nascosto della Ville Lumiere vissuto all’ombra di Montmartre diventa il vero e proprio centro di un mondo parallelo, rivoluzionario, delineato dai grandi ideali della Vie de Bohème - interrotti tragicamente con lo scoppio della Prima Guerra Modiale. Sono anni in cui la Joie de Vivre si respira a ogni angolo di strada e gli occhi di poeti, pittori e giovani di grandi promesse si stagliano verso la cupola del Sacre Coer, simbolo brillante di un futuro che pare essere più lucente che mai. Non è certo un caso che, più in basso, si trovi il Moulin Rouge, luogo incantato che ai giorni nostri assume connotazioni quasi mistiche e mitologiche sulle note di un can-can la cui eco non è ancora scomparsa. E’ una Parigi che vede sorgere astri destinati a calcare per sempre le pagine dei libri di storia dell’arte, tra i quali non si può non ricordare con ammirazione Henri de Toulouse-Lautrec. E allora, a cogliere le spoglie di antichi splendori per portarle alla ribalta, Palazzo Reale di Milano diventa un grande palcoscenico che occupa, in una mostra aperta al pubblico fino al 18 febbraio 2018, le opere del poliforme genio di Albi. Intitolata “Il mondo fuggevole di ToulouseLautrec”, la rassegna a cura di Danièle Devynck (direttrice del Museo Toulouse-Lautrec di Albi) e Claudia Beltramo Ceppi Zevi, è promossa e prodotta da Comune di Milano-Cultura, da Palazzo Reale, da Giunti Arte Mostre e da Electa, in collaborazione con il Musée Toulouse-Lautrec di Albi e con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia in Italia.

74 BRESCIAUP

74


In mostra sono esposte oltre duecento opere di Toulouse-Lautrec, con ben 35 dipinti, oltre a litografie, acqueforti e affiches, e la serie completa di tutti i ventidue manifesti realizzati dal pittore albigese. Sono accompagnati da bozzetti preparatori, che conducono lo sguardo del pubblico attraverso l’evoluzione realizzativa dell’artista. I ritratti dei personaggi di un mondo fatto di luci e nuvole di vapore si perdono nelle sale di locali notturni come il Moulin de La Galette e il Divan Japonais, testimoni di una realtà dei bassi fondi che Toulouse-Lautrec sceglie consapevolmente. Perché l’artista di Albi si fa pioniere di un nuovo modo d’intendere la realtà, riproducendola nei suoi lavori tramite giochi di luci e ombre, che danno sostanza alle forme intrappolate nei suoi tratti sinuosi e seducenti, dinamici e incredibilmente espressivi. Abbandona i modi ingessati delle accademie per abbracciare a più riprese la frizzante armonia di nuovi stili (che sarebbe riduttivo connotare solo come Art Nouveau o post-impressionismo), diventandone a tutti gli effetti un simbolo. La sua rivoluzione pittorica, anti-istituzionale per posizione, si fa largo all’interno dei circoli indipendentisti, del Salon des Independents, andando contro tutto ciò che era la tradizione parigina. Già artisti del calibro di Manet e Coubert avevano intrapreso una via solitaria, distaccata dai precetti, dando vita a un’avanguardia artistica in grado di influenzare tutta la scuola pittorica successiva. Il Naturalismo emerge per mezzo della fotografia, di cui Henty Toulouse-Lautrec era un esperto sin dalla tenera età; nei suoi lavori predilige un approccio più personale, trasgredendo le norme in nome della singolarità creativa e della singolarità plastica. Toulouse-Lautrec però, non può che essere figlio del proprio tempo: accetta l’inesattezza del mondo, la sua parte più vera e reale, perché solo in questa maniera può esaltarne i contorni. Un tratto ormai lontano dalla convenzione è la sua firma e, nel medesimo tempo, ispirazione per la futura generazione d’artisti, che a Montmatre sentono ancora la musica suonare.

A cura di

Pietro Bazzoli BRESCIAUP 75 75BRESCIAUP


Miss Up Nome mode

lla: Ivana Ve selinov Altezza: 1.72

Professione:

Parrucchiera nar mi per m igliorar mi Sogno nel ca ssetto di lavo rare nel mon moda. do della Hobby: Alle

Possiamo fa re a meno di mettere fidanzata ? single o Vuoi essere T u

la prossima M

iss Up del m ese? Invia 6 fotog rafie e i tuoi dati con una presentazion breve e a bresciaup videos@gma il.com

76 BRESCIAUP

76


∙ RISTORAZIONE ∙

24 27 FE BBR AIO 7° EDIZIONE

CENTRO FIERA MONTICHIARI

700

espositori

Con il patrocinio di:

#golositalia

77 BRESCIAUP


DENTROCASA EXPO 2018 OSPITERĂ€ TRE GRANDI AREE TEMATICHE:

Arte e Antiquariato ritornano protagonisti a Brescia

EcosostenibilitĂ ed efficienza energetica per il comfort abitativo

Il salotto del settore immobiliare

realizzato in collaborazione con

con il Patrocinio di con il Patrocinio della Provincia di Brescia

con il Patrocinio della Camera di Commercio di Brescia


LA FIERA DEDICATA A

ARREDI, COMPLEMENTI E PRODOTTI PER LA CASA E L’OUTDOOR

BRIXIA FORUM

FIERA DI BRESCIA . VIA CAPRERA 5


Quattro chiacchiere con Silvia Brindisi

Solare, alla mano e dotata di una spiccata sensibilitù e di un’ innata gioia di vivere. Lei, Silvia Brindisi, ama scrivere e nutre la passione per la scrittura fin da piccina. Ma che cosa ne pensa dei giovani e dei giovanissimi di oggi che lei conosce bene visto che di professione primaria- come lei stessa ci rivela- esercita quella di educatrice professionale di comunità? E soprattutto come ha mosso i suoi primi passi nel difficile mondo dell’ editoria? Silvia, come sei diventata scrittrice? Ho sempre avuto la passione per la scrittura fin da piccina. Poi all’ Università ho avuto la possibilità, grazie ad una mia professoressa, di scrivere per la prima volta un saggio sul mio lavoro. Di che cosa ti occupi? Sono educatrice professionale di comunità e il mio scrittodel quale ho accennato poco fa- faceva parte insieme ad altri di un libro legato alle diverse esperienze lavorative di vari operatori sociali. Tale testo si intitola “ Prevenzione e qualità della vita. Il ruolo degli educatori nel lavoro con i minori” ed è uscito nel 2009 . Da quel momento ho sentito sempre di più la voglia di continuare a scrivere qualcosa di importante, ma soprattutto che potesse essere letto da tutti. Poi nel 2015 ho pubblicato il mio primo libro di favole per bambini chiamato “Amicizie magiche”. Nel 2016 -inveceho pubblicato un altro libro intitolato “Chi parla poco ha gli occhi che fanno rumore ”.

intervista 80 BRESCIAUP

Non è stato facile, ma sono felice di ciò che ho fatto fino ad adesso. Credi che la scrittura sia ancora oggi un ottimo mezzo per arrivare al cuore della gente? Sì, penso che la scrittura sia uno dei buoni mezzi per arrivare al cuore della gente, suscitando diverse emozioni, sensazioni e riflessioni ai lettori. Molto ovviamente dipende oltre che dal libro anche dal lettore e da ciò che vive o prova quando lo legge. Scrivere per me è coinvolgere gli altri e farmi guidare dalle mie emozioni senza pensieri. Tu lavori a stretto contatto con i giovani, anche adolescenti: credi che siano Internet e Social dipendenti? Perché - secondo te- amano talora di più la vita virtuale rispetto a quella reale? La nostra società attuale è molto frenetica e non sempre è un bene in più per gli adolescenti che spesso sono fragili. Penso che non sia molto costruttivo permettergli di usare troppo sia Internet che i Social perchè poi si rischia che si isolano e che non comunicano più né tra loro né con la famiglia o con gli insegnanti perdendo di vista loro stessi, la loro vita, i loro sogni e desideri. Secondo me un ruolo molto importante in tutto ciò ce l’ hanno i genitori.

A cura di

Laura Gorini


In che senso? Vuoi essere più precisa al riguardo? Non dico che i giovani devono essere sempre controllati, ma seguiti: con loro bisogna parlarci e fargli capire che nella vita esistono anche le vie di mezzo. Non è sempre o tutto bianco o tutto nero. A volte alcuni di loro penso preferiscano la vita virtuale perché forse non si sentono capiti, accettati o sono timidi e hanno paura di essere giudicati , oppure perché vivono situazioni anche familiari non facili. Ma non è una buona soluzione questa perché bisogna sempre parlare e vivere la vita reale che offre tante cose belle e semplici da condividere con le persone alle quali si vuole bene anche se non sempre è facile.

BRESCIAUP 81 81BRESCIAUP


Le colorate eco pelliccie sono preferite a quelle Vere Eh sì care amiche... Negli ultimi anni la pelliccia ecologica vince alla stragrande su quella vera.

Ecologia 1 - animale 0. Il capospalla preferito 2017 dalle donne è proprio “l’ECO FUR”. Prodotto con fibre naturali (cotone), artificiali (viscosa) e sintetiche (acrilico), che viene stampato a somiglianza dei manti degli animali o colorato con nuance seguendo i dettami della moda.

Cappotti peluche super fashion, amici inseparabili nei freddi inverni e rispettosi dell’ambiente. Lo stilista Giorgio Armani nel 2016 ha abolito totalmente l’uso di pelliccie animali nelle sue collezioni. Tanti altri designers però, già prima del boom animalista, hanno sposato la politica “cruelty free”... Come: Stella McCartney e Elisabetta Franchi che da sempre sono ambasciatrici della moda “Pet Friendly”. Anche il brand Gucci ha aderito creando tutta la collezione 2018 in ecologia. Spesso acquistiamo capi senza informarci su come vengono prodotti, ma se si vuole essere sicuri di scegliere marchi che non fanno l’uso di pelliccie

82 BRESCIAUP


animali basta cliccare sul sito LAV.IT per vedere quali case di moda aderiscono al “fur free program”. Tante pellicce colorate si vedono nelle vetrine e migliaia di post sui social; foto condivise dalle star, blogger e influencer. Insomma vanno proprio tantissimo!! Molte aziende del fast fashion le propone: Zara in giallo, animalier leopardato e simil visone; Missguided in rosa confetto, lilla e colori show/fluo; Dollskill in fantasia scacchiera, arancione e zebrata fucsia. Ce n’è per tutti i gusti, per poter giocare coi colori e accantonare per un po’ il nero e colori scuri tipicamente invernali. Colorate le giornate con una pelliccia che protegge te dal freddo e gli animali dalla crudeltà.  Baci vostra Gloria 

il mio punto g

A cura di

Gloria Del Vecchio

Buone Feste

BRESCIAUP 83 83BRESCIAUP


84 BRESCIAUP


PHOTOGRAPHY

85 BRESCIAUP


L’ENERGIA incontenibile di

Ben Abbiamo incontrato Ben Dj, protagonista musicale di molti dei più esclusivi vip party internazionali. Siccome è anche o soprattutto italiano (è nato in Tunisia ma vive anche a Milano da una vita), ovviamente, i media italiani un po’ lo snobbano. Se fosse stato francese come Stephane Pompougnac, Claude Challe o Bob Sinclar anche dalle nostre parti sarebbe una star. Invece se ne parla troppo poco. Ma chi c’era a New York sul palco insieme al mitico Louie Vega e a Jack Savoretti sul palco del party di presentazione dell’edizione 2018 del mitico The Cal, il calendario Pirelli? C’era proprio lui, Ben. Uno che ha iniziato da basso ma è cresciuto mica male. Il suo recente singolo “Hold Tight”, pubblicato dalla label italiana Ego, ha totalizzato milioni e milioni di ascolti su Spotify, la bibbia della musica nel 2017. Oltre a mille altri, spesso suonano la musica di

dj del mese 86 BRESCIAUP

Dj

Ben Dj nei loro set pure star come Steve Aoki, Tiesto, Blasterjaxx, Bob Sinclar, Oliver Heldens e Fat Boy Slim. Super energico e sempre sorridente, ha capito che il divertimento delle persone oggi va guidato, aiutato. Il suo sorriso, ad esempio, è davvero contagioso. Come hai iniziato? Ho iniziato grazie a mio fratello che faceva il dj. Lo seguivo alle serate e da lì è iniziato tutto. Pian piano da passione che era, fare il dj è diventato il mio lavoro. La mia vita è cambiata quando ho iniziato a lavorare nei villaggi turistici. Ero molto giovane. Avevo più o meno 15 anni. Quindi sono cresciuto in fretta e riuscire a viaggiare mi ha aperto la mente. Mi ha abituato a vedere oltre. Dai villaggi alla notte il passo, in fondo, è stato breve. Non c’è poi così tanta differenza, perché sia nei villaggi sia nei ristoranti sia nelle disco ci si

diverte e noi la gente dobbiamo farla divertire. Hai qualche rimpianto o sei sempre felice di aver scelto di fare il dj? Assolutamente no. Rifarei tutto quello che ho fatto sinora. Qualche sera fa a New York ho fatto ballare ancora il party di presentazione del Calendario Pirelli 2018 insieme a Louie Vega e Jack Savoretti. Che posso chiedere di più? Gli anni passano, e ovviamente la mia vita, come quella di tutti cambia, ma ho sempre bisogno del mio spazio. Chi vive di energia, quella che regala agli altri, spesso ha bisogno di ricaricare anche le proprie batterie. Non siamo robot.

A cura di

Lorenzo Tiezzi


Come vedi il futuro della nightlife? Il format giusto è il lounge bar pieno di musica, come il Lio di Ibiza, un locale che porto sempre nel cuore. Un luogo in cui si può fare aperitivo, poi mangiare, poi cantare, poi ballare. E magari ti godi pure un grande show. Tutte queste cose in spazi così si devono poter fare molto, molto bene. Perché oggi il pubblico ha voglia di eccellenza. Il Canteen Milano, dove suono spesso, ha un format più o meno di questo tipo e lo ‘esporta’ a fine anno ed inizio 2018 pure allo Shatush di Courmayeur. In console ci sono ovviamente io. Come vedi il tuo futuro? Il sogno, per un futuro molto lontano è quello di aprire un bar sulla spiaggia e vivere in flip flop. Nel frattempo continuo a lavorare tanto, tantissimo. Ogni brano che pubblico

nasce da un grande lavoro di gruppo con un team sparso per il mondo. Ad esempio, spesso lavoro con un gruppo francese che però vive a Londra. Ogni mese mi mandano diverse bozze ogni mese. Io ascolto i loro demo e do loro tante e diverse indicazioni su quel che mi convince e quel che invece cambierei. Dopo aver completato almeno in parte la base musicale, mando il tutto al cantante, che dà vita alla melodia, sempre partendo ancora una volta dalle mie indicazioni. Per sperimentare spesso mi capita di realizzare bootleg, ovvero remix non autorizzati di pezzi famosi... ma faccio tutto con un’idea precisa, personale.

www.bendj.it Fb: Ben dj btsound

87 BRESCIAUP


IL MONDO DI OGGI L’evoluzione delle tecnologie e della scienza ha modificando radicalmente il modo di comunicare e conseguentemente l’utilizzo delle notizie.

Per sfruttare al meglio queste infinite opportunità è cruciale avere una strategia di marketing evolutiva a 360°.

O

ggi le aziende che generano una grande mole di contatti ed aumenti di profitto sono quelle che sfruttano adeguatamente le infinite opportunità che internet e le più avanzate tecnologie offrono.

P

er iniziare ed affrontare questi cambiamenti, un aggiornamento dell’immagine aziendale in maniera coordinata online e offline è di sicuro uno degli passi fondamentali che bisogna fare.

Sono un esperto informatico e studioso. Accompagno per Info & consulenza aziende nello sviluppo degli loro progetti di comunicazione Via Orzinuovi 10, Brescia e marketing semplificandole la gestione dei progetti. info@sidasscompany.com

Tecnologie&Marketing 88 BRESCIAUP

A cura di

Sidoine Assignon


89 BRESCIAUP


19 dicembre 2017

21 dicembre 2017

90 BRESCIAUP


91 BRESCIAUP


LA GIACCA DI MAURIZIO MIRI INNOVA LO STILE MASCHILE PIÙ CLASSICO PORTANDO UNA VENTATA D’ARIA FRESCA NELLA MODA UOMO ED ESALTANDO L’ECCELLENZA SARTORIALE ITALIANA, AMBASCIATRICE DEL MADE IN ITALY NEL MONDO. Abbiamo incontrato a Brescia, la sua città, nel suo particolarissimo atelier, un designer che sta iniziando a fare parlare di sé a livello internazionale. Maurizio Miri oggi, a dieci anni dalla fondazione del suo brand, può dire di avere raggiunto una sorta di “laurea” nel settore moda ed è infatti previsto il prossimo 14 gennaio il debutto nel calendario ufficiale Eventi della Camera Nazionale della Moda a Milano. COSA RAPPRESENTANO PER TE QUESTI PRIMI DIECI ANNI DI CARRIERA? Sono stati anni intensi dove ho lavorato duramente per riuscire a costruire, step by step, una nuova idea di giacca e di abito maschile. Sono partito dalla mia esperienza, maturata fin da quando avevo 14 anni nel negozio della mia famiglia (ndr: Mangano) per poi crescere in modo indipendente e scommettere sulla riuscita di un progetto molto impegnativo, ad alto posizionamento. Arrivato al decimo anno di attività, dopo tanti sacrifici, ma anche dopo tante soddisfazioni personali, mi sento finalmente maturo per aggiungere alla mia proposta la giacca “intelata”, ovvero il più alto livello sartoriale che una giacca per uomo possa raggiungere. COME SEI RIUSCITO A RAGGIUNGERE QUESTO OBIETTIVO? Ho sempre puntato sulla qualità più estrema, a partire dai tessuti. I fornitori più prestigiosi del biellese, come Ferla e

92 BRESCIAUP

Botto Giuseppe, hanno creduto in me e mi hanno dato la possibilità di nobilitare il mio prodotto con le loro migliori qualità. Così vale per gli accessori. Non mi sono mai accontentato di trovare il bottone ideale, l’ho disegnato esclusivamente per i miei abiti, aggiungendo così una connotazione inconfondibile che potesse distinguere la mia proposta sul mercato. Quindi, in un certo senso, la mia giacca è cresciuta stilisticamente nel tempo grazie ad un capillare lavoro di squadra, dove la confezione e la qualità proposta dai singoli fornitori è cresciuta nel tempo, adattandosi via via a quell’asticella sempre più alta che mi imponevo di superare, pur tra mille difficoltà. Così vale per il nuovo progetto che a breve, a partire dalla collezione Autunno Inverno 2018-19, diventerà realtà e che ho voluto denominare con il suo nome tecnico: “Intelato”. La giacca possiede una struttura e torna la protagonista più nobile del guardaroba maschile. E tutto questo è possibile grazie ad un nuovo partner che, dislocato nel centro Italia, mi può garantire lo sviluppo del prodotto e la possibilità di produrlo in quantità tali da raggiungere nuovi mercati. IN ITALIA MAURIZIO MIRI DISPONE GIÀ DI DECINE DI SELEZIONATISSIMI PUNTI VENDITA, POSSIAMO AGGIUNGERE SENZ’ALTRO I MIGLIORI DELL’ABBIGLIAMENTO MASCHILE. A DOVE GUARDA ADESSO LA MAISON?


Il mercato estero il mio “made incon Italy”, che si esprime anche a livello di dove design, è percepito più entusiasmo è anche a livello di design, Ma è percepito conparte più entusiasmo attualmente il Giappone. anche gran dell'Europaè attualmente Giappone. Ma anche gran parte dell’Europa "che conta", ilcorne Germania e Francia, si sono rivelati “che conta”, come Germania e Francia, si sono rivelati sensibili al mio gusto. Il mio studio di rappresentanze, sensibili al uno mio degli gusto. Il mio studio di rappresentanze, Breramode, showroom che si rivolgono ai buyers Breramode, uno degli showroom che sianche rivolge ai buyers internazionali più quotati a Milano crede molto nelle mie potenzialitàtra verso gli Stati aUniti. Mi ècrede comunque internazionali più quotati Milano, inoltrechiaro molto che prodotto cosi complicato ha bisogno di essere capito nelleunmie potenzialità verso gli Stati Uniti. Mi è comunque razionalmente prima che amato e quindi, anche per chiaro che un prodotto così complicato ha bisogno di essere garantire la massima qualità, preferisco la politica dei piccoli capito razionalmente prima che amato e quindi, anche passi, garantendo quindi consegne puntuali e laprodotti per garantire la massima qualità, preferisco politica eccellenti. I miei clienti, da sempre, acquistano con dei piccoli passi, garantendo sempre consegne puntuali oculatezza, ma vendono tutto e spesso devono riassortire e prodotti eccellenti. I miei clienti, da sempre, acquistano in corso di stagione. Questa per è una più egrandi con oculatezza, ma vendono poime tutto condelle facilità spesso soddisfazioni. devono riassortire in corso di stagione. Questa per me è una delle più grandi soddisfazioni. PARLIAMO ADESSO DEL TUO STILE: CHE TIPO DI PARLIAMO ADESSO DEL TUO UOMO VESTE MAURIZIO MIRI?STILE: CHE TIPO DI UOMO VESTE MAURIZIO MIRI? La trazione che propos ta è inè grado di La miglior migliordimos dimostrazione chela lamia mia proposta in grado sedurre uomini diversi, con stili è ilè ilfatto di sedurre uomini diversi, con stilidiversi diversi, fattoche chedue due personaggi, traloro loro molto distanti, di personaggi, tra molto distanti, hannohanno scelto discelto indossare indossare i miei abiti:Fazio Fabioe Fazio e Francesco il i miei abiti: Fabio Francesco Renga.Renga. Per il Per primo primo ho realizzato su misura abiti Rischiatutto, ho realizzato su misura tuttitutti gli gli abiti deldel“Rischiatutto”, un un lavoro lavoro che che mi miha haarricchito arricchitoprofondamente, profondamente,soprattutto soprattutto aa livello culturale. Con l'aiuto della livello culturale. Con l’aiuto dellasua suacostumista, costumista,Ester Ester Marcovecchio, Marcovecchio, tra tra lele più più quotate quotate inin Rai, Rai,ho holavorato lavoratoaaun un doppiopetto partendoche, dall'analisi della stile di Mike modello di che, doppiopetto partendo dall’analisi dello Buongiorno, a cui si rifaceva programma, doveva stile di Mike Buongiorno, a cui siil rifaceva il programma, garantire richiami al passato, ma senza cedimenti alla doveva garantire richiami al passato, ma senza troppi In alto, dettagli di stile dalle nostalgia. Il look del presentatore è risultato quindi cedimenti alla nostalgia. Il look del presentatore è risultato ln collezioni alto,dettagli di stile dalle di abiti e giacche fortemente contemporaneo e, al e,tempo stesso, collezioni di diabiti e giacche quindi fortemente contemporaneo al tempo stesso,molto molto Maurizio Miri. evocativo. di Maurizio Miri evocativo. Fabio Fabio Fazio Fazio èè rimasto rimasto cosi così conquistato conquistato dalla dallamia mia A seguire, insieme alla sua PR, propos ta che A seguire, insieme alla sua PR, proposta che ogni ogni domenica domenicaaaChe CheTempo Tempoche cheFa, Fa,ininprima prima Laura Magni, durante il Gran Galà serata su Rai Uno, indossa sempre i miei abiti. Laura Magni, durante il Gran Galà serata su Rai Uno, indossa sempre i miei abiti. della FondazioneMazzoleni, Mazzoleni, della Fondazione Con Francesco Renga ho fatto un lavoro completamente dove ha ricevuto Premio Con Francesco Renga fatto unfeeling, lavoro probabilmente completamente dove ha ricevuto ilil Premio diverso. Con lui c'è statoho immediato Impresa (nella foto Miri conilil lmpresa (nella foto Miri èècon diverso.siamo Con lui c’è statodoc immediato probabilmente perché brasciani entrambi,feeling, e quindi è scattata Presidente Mario Mazzoleni). Presidente Mario Mazzoleni) perchél'empatia siamo brasciani doc entrambi, quindi è scattata anche sul piano stilistico. La miaeidea per lui è stata Fabio FabioFazio Fazioindossa indossaun un abito abito anche l’empatia sul piano stilistico. La mia idea per lui quella di contribuire a una svolta nell'eleganza, ma è di Maurizio Miri a Che Tempo di Maurizio Miri a “Che Tempo stata quella la difreschezza contribuiretipica a una nell’eleganza, ma preservando del svolta cantante. Cosi anche lo che ininprima cheFa, Fa”, primaserata seratasu suRai Rai Uno Uno. preservando la freschezza tipica del cantante. Così anche smoking, o meglio, un "mio" smoking, cioè un abito che Francesco Renga Francesco Renganel nellive livetour tour lo smoking, o meglio, “mio” smoking, un abito traduce il formale in un leggerezza, diventa cioè perfetto per "Scrivero il tuo nome" in smoking Miri “Scriverò il tuo nome” in smoking Miri. che traduce in agilità leggerezza, diventa perfetto muoversi conil laformale massima sul palco, gratifi cando per al muoversii fan. con Moltissimi la massima agilità scritto sul palco, gratificando massimo mi hanno per ringraziarmi MAURIZIO MIRI al massimo i fan.valorizzato Moltissimi l'immagine di loro mi hanno scritto per VIA L. GUSSALLI 5/A - MAURIZIO di corne avessi del loro artista 25131 BRESCIA MIRI preferito. Per di me, oltreavessi all'amicizia di Francesco, è questa ringraziarmi come valorizzato l’immagine del loro VIA L GUSSALLITEL. 5/A +39 25131 BRESCIA 030 5032663 più belle che potessidiottenere nel è una delle artista preferito. Pergratificazioni me, oltre all’amicizia Francesco, TEL + 39 030 5032663 INFO@MAISONMEA.COM INFO@MAISONMEA.COM mio lavoro. questa una delle più belle gratificazioni che potessi ottenere nel mio lavoro. 18BRESClc\.UP

93 BRESCIAUP


UN

MATRIMONIO AL CIOCCOLATO Se la vostra data di nozze cadrà nei mesi d’autunno o d’inverno, un tema che potrebbe essere davvero molto adeguato è il cioccolato, il gustoso prodotto al cacao che fa impazzire grandi e piccini. Il delizioso fil rouge potrà essere esteso a ogni dettaglio di nozze dalle partecipazioni matrimonio alla wedding cake, dalle portate principali del menù di nozze ai piccoli segnaposto matrimonio. Vediamo insieme nello specifico come organizzare un matrimonio a tema cioccolato, coinvolgendo ogni piccolo particolare!

1. Inviti con grafiche originali o profumati Il cioccolato può dare vita a tantissime idee durante l’organizzazione di un evento così importante come le nozze. Se state pensando di rendere il cacao il protagonista di ogni dettaglio non potrete non realizzare delle fantastiche partecipazioni matrimonio originali a forma di tavoletta di cioccolato. Ma se volete essere ancora più incisivi, potreste consegnare ai vostri invitati delle vere e proprie tavolette di gustoso cioccolato con etichette personalizzate su cui scrivere tutte le informazioni sulle vostre nozze, quindi la data, i vostri nomi, luogo della cerimonia e ricevimento. In questo modo sicuramente i vostri inviti di matrimonio passeranno senz’altro alla storia!

2. Dettagli di nozze Immancabili saranno senz’altro il tableau de mariage che potreste far realizzare con tanti quadretti di cioccolato su cui far scrivere il nome dei tavoli. Potreste inoltre, inserire il cioccolato anche tra le idee segnaposto matrimonio, realizzando dei piccoli sacchetti personalizzati contenenti cioccolatini di vari gusti. Se invece sentite di essere delle esperte in fatto di manualità, potreste anche cimentarvi in segnaposto matrimonio fai da te utilizzando del cacao con cui i vostri invitati potranno prepararsi una buonissima cioccolata calda, comodamente a casa.

3. Scelta del menù Tanto buon cioccolato anche sulle varie portate principali del vostro menù di nozze: melanzane al cioccolato, tipiche di alcuni paesi del sud Italia, o gustosi primi piatti come pappardelle o tagliatelle al cacao, magari con aggiunta di noci... un abbinamento

consiglidamatrimonio 94 BRESCIAUP BRESCIAUP 94

sublime! Avrete una vasta scelta anche per dei secondi piatti davvero originali come la pescatrice al cioccolato con aggiunta di rum, una vera delizia da intenditori. Ovviamente questi sono soltanto spunti, il vostro catering o chef di fiducia sapranno senz’altro consigliarvi tantissime pietanze possibili a base di cioccolato.

4. Buffet di dolci Ma parliamo invece del momento delle nozze più adatto a questo tipo di tema: il buffet di dolci! Qui potrete esagerare offrendo ai vostri invitati un’infinita scelta di squisitezze elaborate con il dolce alimento. Per rendere il tutto ancora più accogliente potreste far installare delle fontane (o cascate) di fonduta di cioccolato, scenicamente di forte impatto! Tra i vari dolci non potranno mancare mix di frutta come fragole, kiwi, banane e tutti altre tipologie che si sposano benissimo con il buon cioccolato.

5. Corner tematici Per rendere il vostro tema ancora più presente potreste allestire degli angoli particolari come un Cigar Corner per i vostri invitati amanti del sigaro, da accompagnare quindi con del buon rum e cioccolato fondente ovviamente. Ma potreste far preparare anche uno Sweet Table fatto interamente di cioccolatini di ogni gusto possibile, da quelli aromatizzati a quelli farciti con nocciole. Il vostro matrimonio diventerà una lunga e incredibile tentazione!

6. Wedding cake Terminiamo con quella che dovrà essere la regina dei dolci, ossia la vostra speciale wedding cake, anch’essa rigorosamente realizzata con cioccolato. Potreste optare per una naked cake, molto di moda negli ultimi tempi, ma al gusto cacao; come abbiamo già detto la frutta si abbina davvero benissimo con qualsiasi tipo di cioccolato che sia fondente o bianco. Le idee da abbinare a un matrimonio a tema cioccolato sono davvero tantissime e tutte molto originali. Se infine, volete che ai vostri ospiti rimanga un dolce ricordo delle vostre nozze perché non adattarlo anche alle bomboniere matrimonio? Vi consigliamo però questa opzione nel caso in cui le celebrazioni avverranno nel periodo autunnale o invernale perché si possano mantenere nello stato ottimale. Avete poi diverse opzioni a cui attingere: tra le varie idee di bomboniere matrimonio a base di cioccolato rientrano una selezione di cioccolatini di prima scelta, liquori aromatizzati, impasti per torte oppure farine gourmet composte per la pasta fatta in casa. Un’infinita scelta che sarà sicuramente un successo!

per Info & COMMENTI via Trieste, 17k Brescia info@eventique.co

A cura di

Chicca Baroni


95 BRESCIAUP


PILLOLE DI STELLE ... ARIETE

BILANCIA

L’ariete avrà due pianeti contrari saturno e plutone i quali chiederanno ai nati di questo segno di accrescere la cautela e la riflessione così da evitare situazioni di conflitto con la consapevolezza che saranno inutili, facendo in modo di evitare che si trovino nei guai. Un aiuto lo riceveranno da Urano in ariete e negli ultimi mesi dell’anno dal generoso Giove così da fare in modo di concludere il 2018 nella maniera migliore.

La bilancia avrà un anno non facile, tra plutone e saturno in capricorno e Urano in ariete porteranno i nati in questo segno a continui cambiamenti e decisioni non facili. La vita stessa che si sono creati fino ad ora sarà in discussione, avranno bisogno di riflettere sul futuro facendo scelte fondamentali lasciando andare situazioni che non hanno più senso. Ma non tutto l’anno sarà negativo, dovranno attendere però novembre, quando Giove in sagittario renderà le cose meno difficili dando loro una ritrovata forza.

TORO

SCORPIONE

Il toro avrà i riflettori puntati su di sé con pianeti favorevoli, quali nettuno plutone e saturno, Giove li motiverà a delle trasformazioni continue a volte lente a volte veloci sarà Urano che da maggio darà maggior visibilità a questi cambiamenti. è una prima fase, più approfitterete di questa condizione sfruttando questi ottimi passaggi planetari ora, tanto più questa fase sarà vantaggiosa per gli anni a seguire.

Lo scorpione, con saturno e plutone in capricorno insieme alla complicita’ di nettuno in pesci e giove in scorpione, avra’ ad attenderlo un anno di successi e cambiamenti. Anche se con urano in toro tra maggio e novembre non si devono far trovare impreparati ma pronti e attenti a coglierli facendo in modo che si concretizzino negli anni sucessivi, rendendo i traguardi raggiunti ancora piu’ solidi.

GEMELLI

SAGittARIO

I gemelli non avranno più contro saturno che toglierà la propria presenza nel segno. Mentre urano dal canto suo, nei primi mesi dell’anno li aiuterà ad affrontare le novità. nell’ultima fase dell’anno ‘nettuno sarà ostile ai nati in questo segno rendendoli confusi e insicuri, e li potrà portare a fare passi falsi in ambito economico.

Il sagittario ha vissuto anni difficili,con saturno nel segno, ma con il favore di urano ne uscira’ bene, ancor di piu’ quando sara’ in ariete e trasmettera’ coraggio verso le novita’ che i nati in questo segno affronteranno con consapevolezza .non tutti i pianeti saranno a loro favore solo nettuno in pesci li rendera’ piu’ insicuri togliendo loro delle certezze soprattutto in ambito affettivo. Dovranno saper colmare il vuoto che sentiranno .a novembre giove sarà in sagittario: chiusura dell’anno da top ten!

CANCRO

CAPRICORNO

Il cancro avrà un anno tra alti e bassi tra complicazioni e successi .nel 2018 acquisiranno piu’ sicurezza in se stessi e questo li aiutera’ ad affrontare i cambiamenti e le contraddizioni che negli ultimi anni sono state per loro una costante.con l’aiuto di giove e nettuno sapranno reagire nella maniera giusta alle difficolta’ create da saturno in opposizione che pretendera’ da loro piu’ responsabilita’ ed impegno. Tra maggio e novembre in aiuto avranno anche urano in toro che portera’ positivita’ creando situazioni favorevoli anche per gli anni successivi.

Il capricorno vivra’ un anno in ascesa in base agli obbiettivi o ai sogni che si erano prefissati vuoi nella professione, sociali o personali, ritroveranno delle soddisfazioni e rivincite che da tempo attendevano.ovviamente per avere bisogna saper dare e nulla viene regalato,ma con l’aiuto dei pianeti tra i quali saturno e plutone in capricorno, avranno energia e forza per affrontare le occasioni che si creeranno complice giove in scorpione. periodo al top con urano in toro tra maggio e novembre dove avranno dei primi riscontri di novita’ che si porteranno avanti negli anni successivi.

LEONE

ACQUARIO

I leone non dovranno farsi tentare da giove in scorpione nel fare il passo piu’ lungo della gamba . Urano in ariete,dara’ ai nati di questo segno energie e voglia di fare per ottenere cambiamenti che si riveleranno positivi.attenzione pero’ tra maggio e novembre quando urano entrera’ in toro e dara’ impulsivita’ con il rischio di rovinare i risultati ottenuti negli ultimi periodi .i mesi della fine del 2018 saranno quelli piu’ favorevoli e la fortuna sara’ dalla loro parte.

Ai nati in acquario, le stelle negli ultimi anni hanno portato soddisfazioni sia lavorative che personali dando una certa stabilita’.anche nell’anno in arrivo faranno la loro parte,ma dovranno stare allenti a non perdere di vista e mantenere la costanza verso quanto raggiunto, perche’ nel 2018 giove in scorpione li mettera’ alla prova .avranno pero’ un aiuto da urano in ariete ,fino a che tra maggio e novembre sarà in toro e potrebbero cambiare le cose nel momento meno opportuno, giove in saggitario, da novembre sara’ dalla vostra parte e dara’ una mano a riprendere la situazione.

VERGINE La vergine , complici i ritrovati buoni umore ed energia, riacquisirà fiducia in se stessa, troverà’ finalmente il modo di creare e sfruttare le opportunità per rendere migliore la propria vita, si sentirà più matura soprattutto da maggio e novembre dove avranno la fortuna dalla loro parte dovuta da saturno e plutone in capricorno da Giove in scorpione e da Urano in toro alla faccia di nettuno che dai pesci farà in modo in momenti di incertezza, di farli sentire insicuri .alla fine dell’anno sarà Giove in sagittario che porterà scompiglio occhio ai passi falsi.

96 BRESCIAUP

2018

PESCI

I pesci negli ultimi anni non hanno avuto vita facile.per questo non vedranno l’ora che con il 2017 si concludano per lasciarli alle spalle . Nel 2018 andra’meglio, complici saturno, plutone, nettuno, giove, e urano che tra maggio e novembre porteranno situazioni a loro positive dove ne saranno i protagonisti, avranno la possiblita’non solo di accontentarsi della serenita’, ma potranno ottenere di piu’avendo dalla loro parte la fortuna, da ripagare facendo le azioni e le scelte giuste. Le tensioni sara’ possibile averle in agguato tra novembre e dicembre, quando giove sara’ in saggitario ,state in allerta .


Profile for Emanuele Zarcone

Brescia up Dicembre 2017  

Brescia up Dicembre 2017  

Advertisement